Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


news internazionali : L’Islam rifiuta la democrazia
Inviato da Marco M il 15/12/2007 11:00:00 (4725 letture)

di Marco M.

Ennesima svolta repressiva, stavolta nei costumi dei più giovani, da parte dello stato islamico di turno. Stavolta si tratta del Kyrgykistan.

Se un sedicenne arabo comprerà un kebab a una coetanea, e con questo gesto entrerà in complicità con lei fino a tentare magari di baciarla, rischierà di commettere un reato penale. Non tanto per via dell'alimento, mangiato il quale ci si ritrova con un alito tale che un bacio potrebbe essere considerato tentato omicidio, ma per il fatto che una legge in discussione interviene pesantemente non solo sui comportamenti sessuali, ma anche sulle semplici effusioni, dei teenager.

Tutto nasce da una direttiva-cornice della Lega Araba, che impone ai Paesi membri di adeguare le legislazioni alla lotta contro la prostituzione giovanile e la pornografia infantile. Già attualmente, se un maggiorenne corteggia una minorenne usando denaro o un regalo è perseguibile penalmente. Se la legge passasse, l'età in cui si è punibili penalmente scenderebbe a 16 anni e quindi la legge interverrebbe ...


... anche nei rapporti tra minori. Un ulteriore pericolo per una coppia di fidanzatini potrebbe venire dalla segnalazione alle autorità di un genitore contrario al rapporto.

Una stretta che criminalizza il corteggiamento dei teenager, che finora è stato libero. La legge non chiarisce se un giovane si rende colpevole di un reato quando invita a cena o al cinema una ragazza nella speranza di un "avvicinamento sessuale", lasciando quindi ampia discrezionalità e possibilità di repressione.

Ogni gesto di cavalleria, un invito a cena, un anellino tra ragazzini, diventerebbe tabù. L'ennesimo. Il progetto sta suscitando critiche e opposizioni fortissime e si spera che questo possa fermare in qualche modo l'escalation di erosione delle libertà individuali.

Nel Paese, il provvedimento è stato presentato come legittimo e democratico, inteso a proteggere i giovani dalla deriva dei costumi.

Ci siamo ridotti a prendere lezioni di democrazia dai fascisti e dai nazisti di stampo islamico, ci stiamo impiccando con le nostre stesse mani accettando ciecamente di salire sulla forca del politicamente corretto, dando legittimità a governi che sono i nostri aspiranti e prossimi carnefici.

E' ora di dire basta alla continua minaccia ed erosione delle libertà. Se non si persevera nell'obiettivo di esportare la vera libertà in questi Paesi dominati da un integralismo terrorista, correremo il rischio di essere contaminati da tali ideologie che predicano odio verso le nostre libertà e controllo sul corpo e sulla mente delle persone, specialmente donne, e come fine ultimo hanno quello di estendere il loro dominio ed assoggettarci ad un unico grande Califfato Islamico.

E' ora che ognuno si assuma le proprie responsabilità, a cominciare dal sistema dell'informazione che dovrebbe lanciare massicce campagne mediatiche ed invece tace ed acconsente.

Non ci si può più nascondere dietro il paravento della cosiddetta "democrazia" e del fatto che governi come questi, e come fu per Hitler e Mussolini, siano andati al potere col "voto popolare". È giunto il momento di prenderne atto e di dare una mano ai popoli che ambiscono a riscattare la propria libertà troppo a lungo negata.

Marco M.

Nota: l'articolo è vero solo in parte. Per renderlo vero del tutto, eliminare il termine "islamico", e sostituire "Kyrgykistan" con "Germania", “kebab” con “wurstel”, "Lega Araba" con "Unione Europea", e "arabo" con "tedesco".

la notizia

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Rickard
Inviato: 15/12/2007 11:02  Aggiornato: 15/12/2007 11:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia

Sarebbe successo il finimondo.
Bhe, ma d'altra parte NOI lo facciamo per proteggere i nostri poveri sprovveduti ragazzini dagli abusi, adescamenti e crimini di ogni tipo mentre LORO lo fanno perché sono catto-fasci-nazi-comunisti islamici.
Roba da matti... Leggi criminose che, essendo ampie e poco precise sono applicabili ad un'infinità di situazioni così da rendere illecito qualsiasi comportamento spontaneo di un teenager verso un altro.
Qui in Italia probabilmente una proposta simile avrà (presso le caste politico-religiose e l'infinita schiera dei bempensanti) un successo immediato.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
bandit
Inviato: 15/12/2007 11:55  Aggiornato: 15/12/2007 13:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
Dopodichè proviamo a immaginare che cosa sarebbe successo sulla stampa europea se davvero questa notizia fosse giunta da un paese islamico.
++++++++++++++++
Premesso che il progetto è una chiara idiozia:

Se vogliamo fare un confronto delle libertà sessuali tra "i due mondi", allora facciamolo completo. Tra le tante cose da considerare e spiegare potremmo includere anche lo sviluppo dell'industria pornografica. [edit] e magari valutiamo pure la libertà di vestire, visto che siamo in zona.

Se vogliamo fare un confronto a livello di reazione della stampa locale, ok, l'articolo che hai linkato è un esempio di reazione da queste parti (quantomeno ha un taglio critico e sottolinea le opposizioni fortissime), immaginiamo pure la reazione che si avrebbe dall'altra parte nella stessa situazione.

Se l'esercizio è immaginare la reazione della stampa "dell'altra parte", probabilmente dici bene che qui mediamente vi avrebbero fatto leva sopra; per sapere come reagisce la stampa Araba quando l'evento accade qui non dobbiamo nemmeno immaginare, volendo si potrebbe fare qualche ricerca. Probabilmente (immagino soltanto) non se ne curano e se è cosi potremmo poi discutere delle ragioni.

Comunque tornando al tuo quesito iniziale e senza limitare l'orizzonte alla stampa ufficiale, detto con simpatia, Io immagino che "da queste parti" si sarebbe o ignorato il fatto, o cercato in qualche modo di giustificarlo. Mi sbaglio ?

karmelo
Inviato: 15/12/2007 12:05  Aggiornato: 15/12/2007 12:05
So tutto
Iscritto: 2/10/2006
Da: Messina
Inviati: 25
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
questo articolo mi ha fatto tornare alla mente il vecchio Joe's Garage, anno di uscita 1979, che a questo punto si potrebbe definire profetico, eccone un estratto:

Shrewdly our legislators calculated
That most people were
Too lazy to perform a
REAL CRIME
So new laws were manufactured
Making it possible for anyone
To violate them any time of the day or night,
And
Once we had all broken some kind of law
We'd all be in the same big happy club
Right up there with the President,
The most exalted industrialists,
And the clerical big shots
Of all your favorite religions
TOTAL CRIMINALIZATION
Was the greatest idea of its time
And was vastly popular
Except with those people
Who didn't want to be crooks or outlaws,
So, of course, they had to be TRICKED INTO IT...
Which is one of the reasons why
Music
Was eventually made
Illegal

Marco M
Inviato: 15/12/2007 13:46  Aggiornato: 15/12/2007 13:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/8/2006
Da:
Inviati: 826
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
Rick
Citazione:
Qui in Italia probabilmente

non dare idee!

--
@bandit

No, non era mia intenzione paragonare le "libertà sessuali" tra quelli che definisci "i due mondi".
Leggendo la notizia mi sono chiesto se qualcuno che crede alle verità ufficiali e al pericolo islamico riuscisse almeno a notare dal suo ingenuo punto di vista il paradosso di come la nostra "missione" di esportare la libertà "da loro" abbia contemporaneamente significato l'erosione graduale delle libertà "da noi", come se la libertà fosse a somma zero ed in un surreale import/export le portiamo lì togliendole da qui.

Probabilmente no, per via della propaganda mediatica. Quindi mi sono appunto chiesto come sarebbe stata gestita la notizia se fosse provenuta da un paese islamico; non per la religione Islam in sè ovviamente, ma per quanto il termine "islamico" sia stato portato a designare il pericolo per l'umanità da sconfiggere a suon di bombe. Ho pensato che la notizia sarebbe stata riportata con enfasi e con tanto di invettive terrorizzanti e propagande di guerra degli Allam e Teodori di turno. Ho quindi cercato di riprodurla secondo quegli schemi, facendo in modo che chi legge magari pensi "ma si è bevuto il cervello?" (o, se è qualcuno che crede a quella propaganda, "sì, giusto, basta con questi islamici!") prima di rendersi conto che, sorpresa!, bisogna fare qualche piccola sostituzione nel testo...

--

@karmelo

davvero profetico...

clausneghe
Inviato: 15/12/2007 14:43  Aggiornato: 15/12/2007 15:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
Ciao Marco M... ça va bien? oui?

Ottimo articolo "rovesciato"

Vado in depressione quando sento di queste regole assurde che ci vorrebbe imporre la U.E.

che di unito ha ben poco e stà assieme solo per la fetida e vischiosa colla che fuoriesce dagli orifizi delle larve burocratiche, armate o meno, che la infestano..


Se questi parassiti nocivi riusciranno ad imporci le loro leggi aliene senza colpo ferire... per poi dettare a tutti il giusto "modo vivendi",lo scenario
cupo di un mondo dominato dall' unico Ordine si farà sempre più concreto e minaccioso

Se i Popoli perderanno la lotta con i parassiti saranno ammanettati, non con le vecchie catene, ma con i moderni microcip.

Linucs
Inviato: 15/12/2007 15:21  Aggiornato: 15/12/2007 15:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
Non capisco il problema. Si tratta di una norma legittimata dal voto democratico, ed è chiaro che il cittadino medio deve rinunciare a qualche libertà in cambio di scuola e sanità. Oltretutto, se è compito del governo amministrare la riproduzione, mi pare chiaro che debba amministrare anche questi dettagli apparentemente insignificanti. A mio modesto avviso tutte le forme di corteggiamento tra "adolescenti" vanno punite e sanzionate, tranne nei casi in cui la sanzione va contro qualche norma contro la tutela di particolari minoranze. Il corteggiamento dovrebbe essere amministrato da apposite commissioni, a garanzia di pari opportunità per tutte/i.

Poi però non lamentatevi quando trovate qualche "rappresentante democratico" appeso ad un lampione, o qualche "special interest" attaccato ad un albero.

Pyter
Inviato: 15/12/2007 15:57  Aggiornato: 15/12/2007 15:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
Sono d'accordo con questa legge araba.
Se passasse anche qui in Italia il più presto possibile sarei contento.
E' indecoroso che le persone, attraverso regali vari, cerchino di ingraziarsi
giovanetti e giovanette minorenni...
Finalmente ho una scusa per non fare i regali a Natale ai miei nipoti...
...fossi scemo...rischierei l'arresto.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Santaruina
Inviato: 15/12/2007 16:58  Aggiornato: 15/12/2007 16:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
Per quanto riguarda l' Islam, mi permetto di segnalare il blog di Roberto Minichini.

Per chi vuole farsi un'idea di cosa sia l'Islam Tradizionale, di cui il fondamentalismo a noi noto resta una pallida contraffazione.

... l'autentica civiltà classica musulmana al suo apogeo era ben lontana dalle fissazioni sessuofobiche e moraliste fondamentaliste e questo quando in tutto il mondo islamico l'unica legge era la Sharia.
L'attuale versione populista , totalitaria , egualitaria e puritana della Sharia è un prodotto ideologico moderno del fondamentalismo islamico.
Ho ripetutamente scritto che il fondamentalismo islamico è una parodia antitradizionale dell'Islam classico e tradizionale


Blessed be

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
theMatrix
Inviato: 15/12/2007 17:41  Aggiornato: 15/12/2007 17:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/4/2007
Da:
Inviati: 86
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
Oh mio dio. Pensavo che l'articolo fosse ironico, uno scherzo, e invece...

edo
Inviato: 15/12/2007 17:51  Aggiornato: 15/12/2007 17:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
mentre lo leggevo mi dicevo:"ma qualcosa del genere l'ho sentita dire a proposito della germania"... completare la lettura dell'articolo mi ha rassicurato; forbicezucconiallam ed i loro compagni di merende non parleranno mai male del civilissimo occidente...ma non escluderei che potrebbero cascare nella trappola (vista la loro propensione professionale), del tuo articolo, proposto così com'è, ma senza le ultime righe rivelatrici!!!
Se ne fossi capace ci proverei, non subito ma lascerei passare un mesetto, giusto il tempo di cui l'ignavia ha bisogno per oscurare le loro menti, e poi...ben confezionato e infiocchettato proporrei l'articolo alla redazione di lorsignori.
Con tutta la voglia che hanno di parlar male del nemico della civiltà, mi viene facile immaginare che lo scherzetto possa riuscire

davlak
Inviato: 15/12/2007 18:07  Aggiornato: 15/12/2007 18:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/6/2006
Da:
Inviati: 678
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
uh, leggendo l'ottimo post di Marco M. e poi la notizia vera mi è tornata in mente una storiella che riportai tempo fà su un forum:

La dottoressa Laura Schlessinger è una famosa giornalista della radio americana; nella sua trasmissione dispensa consigli alle persone che telefonano.
Qualche tempo fa, Laura ha affermato che l'Omosessualità, secondo la Bibbia (Lev.18:22) è un abominio, e non può essere tollerata in alcun caso.
La seguente è una lettera spedita alla dott.ssa Laura Schlessinger.


Cara Dottoressa Schlessinger,
Ho imparato davvero molto dal suo programma, ed ho cercato di dividere tale conoscenza con più persone possibile.
Adesso, quando qualcuno tenta di difendere lo stile di vita omosessuale, gli ricordo semplicemente che nel Levitico 18:22 si afferma che ciò è un abominio. Fine della discussione.
Però, avrei bisogno di alcun consigli da lei, a riguardo di altre leggi specifiche e come applicarle.

Vorrei vendere mia figlia come schiava, come sancisce (Esodo 21:7).
Quale pensa sarebbe un buon prezzo di vendita?

Quando sull'altare sacrificale accendo un fuoco e vi ardo un toro, so dalle scritture che ciò produce un piacevole profumo per il Signore (Lev.1.9).
Il problema è con i miei vicini: loro, i blasfemi, sostengono che l'odore non è piacevole.
Devo forse percuoterli?

So che posso avere contatti con una donna quando non ha le mestruazioni (Lev.15: 19-24.).
Il problema è come faccio a chiederle questa cosa? Molte donne s'offendono.

Il Levitico ai versi 25:44 afferma che potrei possedere degli schiavi, sia maschi che femmine, a patto che essi siano acquistati in nazioni straniere.
Un mio amico afferma che questo si può fare con i filippini, ma non con i francesi.
Può farmi capire meglio? Perché non posso possedere schiavi francesi?

Un mio vicino insiste per lavorare di Sabato. Esodo 35:2 dice chiaramente che dovrebbe essere messo a morte.
Sono moralmente obbligato ad ucciderlo personalmente?

Un mio amico ha la sensazione che anche se mangiare crostacei è considerato un abominio (Lev. 11:10), lo sia meno dell'omosessualità. Non sono affatto d'accordo.
Può illuminarci sulla questione?

Sempre il Levitico ai versi 21:20 afferma che non posso avvicinarmi all'altare di Dio se ho difetti di vista.
Devo effettivamente ammettere che uso gli occhiali per leggere...
La mia vista deve per forza essere 10 decimi o c'è qualche scappatoia alla questione?

Molti dei miei amici maschi usano rasarsi i capelli, compresi quelli vicino alle tempie, anche se questo è espressamente vietato dalla Bibbia (Lev 19:27).
In che modo devono esser messi a morte?

Ancora nel Levitico (11:6-8) viene detto che toccare la pelle di maiale morto rende impuri.
Per giocare a pallone debbo quindi indossare dei guanti?

Mio zio possiede una fattoria. E' andato contro Lev. 19:19, poiché ha piantato due diversi tipi di ortaggi nello stesso campo; anche sua moglie ha violato lo stesso passo, perchè usa indossare vesti di due tipi diversi di tessuto (cotone/acrilico).
Non solo: mio zio bestemmia a tutto andare.
E' proprio necessario che mi prenda la briga di radunare tutti gli abitanti della città per lapidarli come prescrivono le scritture?
Non potrei, più semplicemente, dargli fuoco mentre dormono, come simpaticamente consiglia Lev 20:14 per le persone che giacciono con consanguinei?

So che Lei ha studiato approfonditamente questi argomenti, per cui sono sicuro che potrà rispondere a queste semplici domande.

Un ammiratore devoto.

«Proclamare il diritto all'uguaglianza in una società che ha bisogno di una massa di schiavi salariati vuol dire aver perso la testa» (F. Nietzsche)
Wintermute
Inviato: 15/12/2007 18:31  Aggiornato: 15/12/2007 18:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: aree riservate e protette
Inviati: 1096
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
bell'articolo!



sagmmati anche stavolta

Salvo il mondo...
ma con quale estensione?
blackhawk
Inviato: 15/12/2007 19:33  Aggiornato: 15/12/2007 19:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/8/2007
Da:
Inviati: 305
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
"Non ci si può più nascondere dietro il paravento della cosiddetta "democrazia" e del fatto che governi come questi, e come fu per Hitler e Mussolini, siano andati al potere col "voto popolare". È giunto il momento di prenderne atto e di dare una mano ai popoli che ambiscono a riscattare la propria libertà troppo a lungo negata."

Non si puo proprio evitare di nominare il Dux e il Fuhrer?

cherubino
Inviato: 15/12/2007 20:51  Aggiornato: 15/12/2007 20:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
Come già detto, Islam non significa fondamentalismo. La vera religione islamica rispetta tanto le donne, e il ruolo che queste hanno all'interno della famiglia musulmana, da imporre loro il velo. E' una misura sicuramente esagerata, rispetto ai "nostri" standard, sicuramente lesiva della libertà della donna di mostrarsi in pubblico (ma vogliamo parlarne, della libertà?), ma tra un velo portato con dignità e serenità da una donna afghana, che lascia trapelare degli occhi scuri bellissimi, ed un balconcino prorompente di una VIP televisiva, che lascia trapelare solo silicone, permettetemi di dire che preferisco il primo 1000 volte da un punto di vista socio-morale-etico-religioso-politico, e 10mila volte da un punto di vista prettamente maschio.

Ricordo che i miei nonni rimpiangevano con convinzione i bei tempi in cui per vedere una gonnella dovevi posizionarti dietro le finestre la domenica mattina. E forse, trattare le donne come nella maggior parte dei casi si fa oggi da noi, significa anche fare del "consumismo" nel senso più ampio: quello "usa e getta".

Immedesimandomi nei panni della Merkel, trovo questa forma di repressione non lesiva della libertà delle donne, ma protettiva nei confronti delle donne. Se siete stati in Germania avrete potuto notare ciò che circola per strada: in Italia siamo molto più morigerati.

Ora, da qui a impedire al maschietto di offrire il cinema, c'è quello spazio che un governo intelligente deve capire e garantire.

saluti
cheru

blackbart
Inviato: 15/12/2007 21:04  Aggiornato: 15/12/2007 21:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
Citazione:
Dopodichè proviamo a immaginare che cosa sarebbe successo sulla stampa europea se davvero questa notizia fosse giunta da un paese islamico.


O se una tale legge fosse stata suggerita dalla Chiesa..

bandit
Inviato: 15/12/2007 21:34  Aggiornato: 15/12/2007 21:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
La vera religione islamica <<<rispetta>>> tanto le donne, e il ruolo che queste hanno all'interno della famiglia musulmana, da <<<imporre loro>>> il velo. [uh?] E' una misura sicuramente esagerata, rispetto ai "nostri" standard, sicuramente lesiva della libertà della donna [e meno male] di mostrarsi in pubblico [soprattutto, di fare quello che le pare] (ma vogliamo parlarne, della libertà?) [lo stiamo facendo], ma tra un velo portato con dignità [cioè ?] e serenità [intendi rassegnazione ?] da una donna afghana, che lascia trapelare degli occhi scuri bellissimi [forse quello dipenderà dalla donna ?], ed un balconcino prorompente di una VIP televisiva, che lascia trapelare solo silicone, [e gli occhi qui niente ?] permettetemi di dire che preferisco il primo 1000 volte da un punto di vista socio-morale-etico-religioso-politico, e 10mila volte da un punto di vista prettamente maschio.
++++++++++++++++++++
Ora scusa, ma quello che preferisci tu sono ben fatti tuoi. Una donna (come un uomo) ha diritto di fare quello che le pare del suo corpo senza rendere conto a te e a nessun altro. Negale quel diritto e le fotti la SUA libertà, qui sta il problema. Altro che rispetto. Roba da matti. Ci sono punizioni da paura per donne che non rispettano le regole loro IMPOSTE, e tu vieni a presentarci i tuoi gusti di maschio, e tirare in ballo il punto di vista socio morale etico religioso politico ? Suvvia.

cherubino
Inviato: 16/12/2007 14:10  Aggiornato: 16/12/2007 14:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
BANDIT

Una donna (come un uomo) ha diritto di fare quello che le pare del suo corpo senza rendere conto a te e a nessun altro
Questo è palesemente falso, anche dalle nostre parti, e soprattutto per i minorenni. Dovresti informarti meglio! Non puoi prostituirti, non puoi venderti un rene, non puoi automutilarti, non puoi sedurre il capo per farti avere un aumento, non puoi pretendere che la studentessa si abbassi sotto il tavolo per farle passare l'esame.

Negale quel diritto e le fotti la SUA libertà
Non so se la libertà di una persona può essere identificata con "poter fare tutto ciò che vuole del suo corpo". Se tutta questa grande libertà è quella di zoc**leggiare ovunque, magari nei grandi fratelli e/o nelle isole (televisione cattiva maestra!), io (non come persona ma come Società Civile), ebbene gliela nego. D'altra parte ci sono tanti diritti che lo Stato concede, e altrettanti diritti che lo Stato nega. Solo in due città si faceva tutto ciò che si voleva: Sodoma e Gomorra. Ma per fortuna dalle nostre parti c'è ancora gente che non blocca il traffico per guardare i cartelloni pubblicitari solo perchè c'è un bel culo nudo stampato sopra. Forse da noi esiste ancora gente seria. E do assolutamente ragione ai musulmani, quando se la prendono con la corruzione del mondo occidentale: non sono più arretrati di noi, sono "avanti" a noi, in quanto a cultura e civiltà. Da persona intelligente quale sei, dovresti essere più attento all'evoluzione dei costumi: avrai studiato la storia dei nostri padri, la storia romana, e avrai notato che il progressivo declino dei costumi si è accoppiato al declino dello Stato, del potere civile, economico, militare. Ogni tanto si alzava uno che diceva "O tempora, o mores!", ma gli ridevano in faccia e continuavano a fare i porci comodi propri.

Con questo non ho mai esaltato e non esalto le "punizioni da paura" di cui parli tu: ho semplicemente detto che fra i due mali preferisco il primo, e mi piacciono più le donne in chador che le pupette televisive plastificate.

Pyter
Inviato: 16/12/2007 14:28  Aggiornato: 16/12/2007 14:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
Bandit e Cherubino,

avete ragione tutti e due.
Il fatto è che Cherubino compra a scatola chiusa
mentre Bandit vuole vedere prima la merce.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
rumenta
Inviato: 16/12/2007 15:09  Aggiornato: 16/12/2007 15:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
cherubino:

BANDIT

Una donna (come un uomo) ha diritto di fare quello che le pare del suo corpo senza rendere conto a te e a nessun altro
Questo è palesemente falso, anche dalle nostre parti, e soprattutto per i minorenni. Dovresti informarti meglio! Non puoi prostituirti, non puoi venderti un rene, non puoi automutilarti, non puoi sedurre il capo per farti avere un aumento, non puoi pretendere che la studentessa si abbassi sotto il tavolo per farle passare l'esame.


almeno in due dei casi che presenti nessuna legge ti vieta di compiere tali azioni.
perché puoi prostituirti, la legge NON proibisce la prostituzione, ma il suo sfruttamento.
e perché puoi tranquillamente sedurre il capo per farti dare l'aumento, anche qui non mi risulta ci siano leggi che lo proibiscono, a patto che sia una libera scelta.

Negale quel diritto e le fotti la SUA libertà
Non so se la libertà di una persona può essere identificata con "poter fare tutto ciò che vuole del suo corpo". Se tutta questa grande libertà è quella di zoc**leggiare ovunque, magari nei grandi fratelli e/o nelle isole (televisione cattiva maestra!), io (non come persona ma come Società Civile), ebbene gliela nego.


e con quale diritto??
perché è contro la "morale"????
e di quale "morale" stai parlando??
negarmi di disporre persino del MIO corpo a che titolo rientra nella "morale"???

D'altra parte ci sono tanti diritti che lo Stato concede, e altrettanti diritti che lo Stato nega.

eh, se non ci fosse lo stato a dirigere ogni aspetto della nostra vita, che irresponsabili saremmo

Solo in due città si faceva tutto ciò che si voleva: Sodoma e Gomorra. Ma per fortuna dalle nostre parti c'è ancora gente che non blocca il traffico per guardare i cartelloni pubblicitari solo perchè c'è un bel culo nudo stampato sopra. Forse da noi esiste ancora gente seria.

hemmm..... credo che sia ormai per abitudine.
quando uscirono i primi cartelloni della Jesus Jeans o della Roberta di incidenti ce ne furono parecchi

E do assolutamente ragione ai musulmani, quando se la prendono con la corruzione del mondo occidentale: non sono più arretrati di noi, sono "avanti" a noi, in quanto a cultura e civiltà.

sì, in effetti la lapidazione dell'adultera o l'infibulazione delle donne, dove praticate, sono un gran bel passo avanti.....

Da persona intelligente quale sei, dovresti essere più attento all'evoluzione dei costumi: avrai studiato la storia dei nostri padri, la storia romana, e avrai notato che il progressivo declino dei costumi si è accoppiato al declino dello Stato, del potere civile, economico, militare. Ogni tanto si alzava uno che diceva "O tempora, o mores!", ma gli ridevano in faccia e continuavano a fare i porci comodi propri.

e tu, avendo studiato la storia, avrai sentito parlare della santa inquisizione.... che facciamo, torniamo a bruciare streghe ed eretici??
d'altronde a quel tempo rientrava perfettamente nella "morale" corrente, e nessuno si sognava di alzarsi e dire "O tempora, o mores!".....

Con questo non ho mai esaltato e non esalto le "punizioni da paura" di cui parli tu: ho semplicemente detto che fra i due mali preferisco il primo, e mi piacciono più le donne in chador che le pupette televisive plastificate.

ed io preferisco avere la LIBERTÀ DI DECIDERE quella, tra le due, che mi piace di più, senza che nessuno, stato o religione o altro, me lo imponga.....



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
cherubino
Inviato: 16/12/2007 15:31  Aggiornato: 16/12/2007 15:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
ed io preferisco avere la LIBERTÀ DI DECIDERE quella, tra le due, che mi piace di più, senza che nessuno, stato o religione o altro, me lo imponga.....

Tu puoi decidere tutto ciò che vuoi, così come d'altra parte ho fatto io. La libertà di pensiero non è negata a nessuno. Ma non puoi negare che vivendo in una società bisogna sottostare a delle regole di civile convivenza, che negano il "poter fare tutto ciò che si vuole". E mi dispiace che persino fra i frequentatori di questo sito, che è gente attenta, si confonda la democrazia con l'anarchia, e la regolamentazione con la dittatura.

Con questo non sto prendendo la posizione di nessuno, nè in Germania nè in Marocco nè in Italia: anzi sto dicendo che tutti sono colpevoli di eccessivo controllo o di eccessivo lassismo.

PS - Pyter: molte volte non è necessario aprire la scatola per capire cosa c'è dentro.

rumenta
Inviato: 16/12/2007 18:12  Aggiornato: 16/12/2007 18:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
cherubino:

Tu puoi decidere tutto ciò che vuoi, così come d'altra parte ho fatto io. La libertà di pensiero non è negata a nessuno.

di fatto, invece, la stai chiedendo, questa negazione.

Ma non puoi negare che vivendo in una società bisogna sottostare a delle regole di civile convivenza, che negano il "poter fare tutto ciò che si vuole".

sulla base di COSA mi si nega la totale disponibilità del MIO corpo??
fintanto che non danneggio altri se non me stesso, non vedo ostacoli alle mie azioni.....

E mi dispiace che persino fra i frequentatori di questo sito, che è gente attenta, si confonda la democrazia con l'anarchia, e la regolamentazione con la dittatura.

sta pur sicuro che NON corro il rischio di confondere la democrazia con l'Anarchia
tu piuttosto non confondere il significato VERO di Anarchia con quello falso che ti hanno insegnato a sQuola

Con questo non sto prendendo la posizione di nessuno, nè in Germania nè in Marocco nè in Italia: anzi sto dicendo che tutti sono colpevoli di eccessivo controllo o di eccessivo lassismo.

francamente, da quel che hai scritto, si direbbe proprio che pretendi maggior controllo..... ma per carità, magari mi sbaglio



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
cherubino
Inviato: 16/12/2007 22:03  Aggiornato: 16/12/2007 22:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
di fatto, invece, la stai chiedendo, questa negazione.
invece no.

fintanto che non danneggio altri se non me stesso, non vedo ostacoli alle mie azioni.....
neanche io. il problema è che l'unica cosa che puoi fare da solo con il tuo corpo, tranne l'aerobica a corpo libero, è quello che faceva Onan (che non è il barbaro).

Tu piuttosto non confondere il significato VERO di Anarchia con quello falso che ti hanno insegnato a sQuola
E quale sarebbe, di grazia, sto significato "vero"?

francamente, da quel che hai scritto, si direbbe proprio che pretendi maggior controllo..... ma per carità, magari mi sbaglio
Ma no, io non pretendo nessun controllo! io credo fermamente "nella capacità naturale dell'uomo di autoregolarsi in società"

Linucs
Inviato: 16/12/2007 23:18  Aggiornato: 16/12/2007 23:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
D'altra parte ci sono tanti diritti che lo Stato concede, e altrettanti diritti che lo Stato nega.

E direi che possiamo tirare la catena.

blackbart
Inviato: 17/12/2007 0:01  Aggiornato: 17/12/2007 0:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
Cherubino:
Citazione:
E do assolutamente ragione ai musulmani, quando se la prendono con la corruzione del mondo occidentale: non sono più arretrati di noi, sono "avanti" a noi, in quanto a cultura e civiltà.


Ma di quale paese islamicheggiante parli esattamente?

Citazione:
io credo fermamente "nella capacità naturale dell'uomo di autoregolarsi in società"


Io invece non credo che tutti sappiano regolarsi in società ma ancora meno credo che la legge possa educare un popolo: piuttosto penso che la repressione spinga alla trasgressione.

rumenta
Inviato: 17/12/2007 0:51  Aggiornato: 17/12/2007 0:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
cherubino:

di fatto, invece, la stai chiedendo, questa negazione.
invece no.


rileggiti, potresti avere delle grosse sorprese

fintanto che non danneggio altri se non me stesso, non vedo ostacoli alle mie azioni.....
neanche io. il problema è che l'unica cosa che puoi fare da solo con il tuo corpo, tranne l'aerobica a corpo libero, è quello che faceva Onan (che non è il barbaro).


da solo??
ma non si parlava di prostituzione??
e la prostituzione cos'è se non la "mercificazione" del proprio corpo??
quindi se la donna si prostituisce dispone del proprio corpo, insomma, come più le pare.

Tu piuttosto non confondere il significato VERO di Anarchia con quello falso che ti hanno insegnato a sQuola
E quale sarebbe, di grazia, sto significato "vero"?


qui su LC c'è un bel forum sull'anarchia. leggilo.
e se non ti basta qui trovi altro materiale per capire che Anarchia non è uguale ad assenza di regole.

francamente, da quel che hai scritto, si direbbe proprio che pretendi maggior controllo..... ma per carità, magari mi sbaglio
Ma no, io non pretendo nessun controllo! io credo fermamente "nella capacità naturale dell'uomo di autoregolarsi in società"


ti cito e concludo: Se tutta questa grande libertà è quella di zoc**leggiare ovunque, magari nei grandi fratelli e/o nelle isole (televisione cattiva maestra!), io (non come persona ma come Società Civile), ebbene gliela nego.

notte notte



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
BlSabbatH
Inviato: 17/12/2007 7:58  Aggiornato: 17/12/2007 7:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/9/2005
Da: Bergamo
Inviati: 837
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
Citazione:
Come già detto, Islam non significa fondamentalismo. La vera religione islamica rispetta tanto le donne, e il ruolo che queste hanno all'interno della famiglia musulmana, da imporre loro il velo. E' una misura sicuramente esagerata, rispetto ai "nostri" standard, sicuramente lesiva della libertà della donna di mostrarsi in pubblico (ma vogliamo parlarne, della libertà?), ma tra un velo portato con dignità e serenità da una donna afghana, che lascia trapelare degli occhi scuri bellissimi, ed un balconcino prorompente di una VIP televisiva, che lascia trapelare solo silicone, permettetemi di dire che preferisco il primo 1000 volte da un punto di vista socio-morale-etico-religioso-politico, e 10mila volte da un punto di vista prettamente maschio.

La religione vera non esiste, esistono solo interpretazioni di testi (scritti da mille mani diverse) discussi nei secoli dalla casta e imposti ogni volta ed in maniera differente alla massa. Detto questo, poi ogni paese presenta la propria lista di tabù e "valori morali" modellati dalla storia..
Nei paesi islamici alle donne è imposto il burqa di stoffa, da noi invece si usa imporre burqa di materiale differente: nudità, favori sessuali, troiaggine gratuita.. ma attenzione: qui la donna è libbbbera eh!
Citazione:
Io invece non credo che tutti sappiano regolarsi in società ma ancora meno credo che la legge possa educare un popolo: piuttosto penso che la repressione spinga alla trasgressione.

non sempre legge è sinonimo di repressione e comunque.. quando un popolo oppresso trasgredisce, meglio una bella iniezione di consumismo.. pizzi e merletti al posto di rivoluzioni

-- Under capitalism, man exploits man. Under communism, it's just the opposite. -- J.K. Galbraith
fiammifero
Inviato: 17/12/2007 8:57  Aggiornato: 17/12/2007 8:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
solo questioni di lana caprina per chi sostiene che il "suo mondo" è migliore dell'altro
In realtà le religioni ( un insieme di azioni, credenze, comportamenti, istituzioni, con cui un gruppo umano tenta di collocarsi all'interno di un mondo non-umano, investendo di valori ciò che sembra loro fondamentale) tutte nascono per controllare,per gerarchizzare,per affabulare,per precettare,per dividere,per ghettizzare a far mangiare i soliti noti e gregari

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
cherubino
Inviato: 17/12/2007 14:27  Aggiornato: 17/12/2007 14:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
BlSabbath: non sempre legge è sinonimo di repressione e comunque.. quando un popolo oppresso trasgredisce, meglio una bella iniezione di consumismo.. pizzi e merletti al posto di rivoluzioni
Ecco, è esattamente quello che voglio dire.

cherubino
Inviato: 17/12/2007 14:34  Aggiornato: 17/12/2007 14:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
Allora sinceramente non capisco se mi controbattete perchè volete dimostrare qualcosa o per puro spirito di controbattimento.

A questo punto vorrei sapere secondo voi come si fa per regolare la vita civile, dato che
1) evidentemente l'uomo non è capace di autoregolarsi in società (ovvero l'anarchia è irrealizzabile, ed ero ovviamente ironico quando dicevo di crederci fermamente)
2) la legge è sinonimo di repressione
3) la religione è fatta per far magnare i preti.

Sono curioso.

EDIT: ancora non ho capito il titolo di questo articolo "l'Islam rifiuta la democrazia". Considerato il giochetto che c'è dietro, dovrebbe essere tradotto "la Germania rifiuta la democrazia": ma io questo grande rifiuto non ce lo vedo proprio. Al massimo si potrebbe intitolare "la Germania diminuisce la libertà personale di gente che adesca le minorenni pagandole il cinema per finirci a letto" (considerando anche che non sempre democrazia è sinonimo di libertà).

Paxtibi
Inviato: 17/12/2007 15:42  Aggiornato: 17/12/2007 15:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
evidentemente l'uomo non è capace di autoregolarsi in società

Se fosse vero, come potrebbe mai essere possibile che degli uomini riescano a regolare l'intera società? Non sono in grado nemmeno di controllare se stessi!

Non ci resta che attendere il messia, o gli alieni.

Linucs
Inviato: 17/12/2007 18:38  Aggiornato: 17/12/2007 18:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
Allora sinceramente non capisco se mi controbattete perchè volete dimostrare qualcosa o per puro spirito di controbattimento.

Ma guarda, sicuramente occorre una legge più o meno repressiva per reprimere le cattive azioni degli uomini, che in fondo sono bestie e in qualche modo vanno governati, poverelli.

Ora invece spiegaci tu quante e quali leggi occorrono esattamente per evitare che si ammazzino uno con l'altro: qualunque sia la tua risposta sarà sempre un miglioramento, poiché non potrà che escludere leggi per "finanziare" la "televisione pubblica" o foraggiare tutto ciò che non serve strettamente a perseguire ladri ed assassini.

A meno che per "regolare la società" tu non intenda "ingegneria sociale permanente", al che possiamo cominciare direttamente a ridere...

Pausania
Inviato: 17/12/2007 21:47  Aggiornato: 17/12/2007 21:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
Cherubino Citazione:
Se siete stati in Germania avrete potuto notare ciò che circola per strada: in Italia siamo molto più morigerati.

Al che ho guardato fuori dalla finestra e ho visto, oltre la caratteristica schiera di chador, qualche ragazza imbacuccata per il freddo. Perché mi fai nascere queste vane speranze?


Citazione:
Non puoi prostituirti

Certo che si può, ci mancherebbe! Un cannone no, ma farsi pagare per far sesso sì.

Citazione:
non puoi venderti un rene

Però lo Stato può darti dei soldi se "doni" un rene (ma quello non è "vendere", è donare in cambio di denaro).

Citazione:
non puoi automutilarti

Certo che posso... c'è la galera anche quello?


Citazione:
non puoi sedurre il capo per farti avere un aumento

Fuori campo: risate soffocate e colpi di gomito

Citazione:
non puoi pretendere che la studentessa si abbassi sotto il tavolo per farle passare l'esame

Non puoi pretendere nemmeno che salti la corta a piedi nudi su cocci di vetro per farle passare l'esame: si chiama ricatto (ma se chiedi gentilmente...).


Citazione:
Se tutta questa grande libertà è quella di zoc**leggiare ovunque, magari nei grandi fratelli e/o nelle isole (televisione cattiva maestra!), io (non come persona ma come Società Civile), ebbene gliela nego.

Mi sa che ti stai montando la testa


Citazione:
D'altra parte ci sono tanti diritti che lo Stato concede, e altrettanti diritti che lo Stato nega.

Infatti, si facesse i cazzi propri una volta tanto.


Citazione:
Da persona intelligente quale sei, dovresti essere più attento all'evoluzione dei costumi: avrai studiato la storia dei nostri padri, la storia romana, e avrai notato che il progressivo declino dei costumi si è accoppiato al declino dello Stato, del potere civile, economico, militare.

Da persona studiata quale sei, dovresti sapere che avevano cominciato a lamentarsi della corruzione dei costumi due secoli prima di avere neanche un impero: gli piaceva di lamentarsi, ai senatori tromboni (lamentarsi in pubblico, sia chiaro, che poi in privato era tutta un'altra storia). Un po' come Catone, che si lamentava della corruzione dell'economia romana, che non si dedicava più all'agricoltura, mentre lui faceva i miliardi commerciando e usando un liberto come prestanome.


Citazione:
Ogni tanto si alzava uno che diceva "O tempora, o mores!", ma gli ridevano in faccia e continuavano a fare i porci comodi propri.

Sì, perché siccome anche il vecchio trombone che gridava "O tempora o mores!" viveva esattamente come tutti gli altri, nessuno lo stava ad ascoltare.

Citazione:
E mi dispiace che persino fra i frequentatori di questo sito, che è gente attenta, si confonda la democrazia con l'anarchia, e la regolamentazione con la dittatura.

Ti posso assicurare che qui dentro nessuno si sogna minimamente di insozzare l'anarchia con la democrazia: teniamo ben separate le cose.


Citazione:
il problema è che l'unica cosa che puoi fare da solo con il tuo corpo, tranne l'aerobica a corpo libero, è quello che faceva Onan

Cioè fare sesso con la moglie di tuo fratello praticando metodi contraccettivi tradizionali ed esponendoti al rischio di MST?


Citazione:
1) evidentemente l'uomo non è capace di autoregolarsi in società

Di dove trai cotanta sicumera? Ma soprattutto: che gente frequenti?

Citazione:
2) la legge è sinonimo di repressione

La legge scritta da gente che vive prendendo con la forza il denaro dei cittadini per distribuirlo poi alle varie mafie è peggio della repressione: è omicidio colposo.


Citazione:
3) la religione è fatta per far magnare i preti

No, l'8 permille serve a far magnare i preti, che senza l'aiuto di quelli al punto 2), dovrebbero trovarsi un lavoro vero o riuscire a infinocchiare abbastanza babbei che volontariamente li mantengano a proprie spese.

Citazione:
Al massimo si potrebbe intitolare "la Germania diminuisce la libertà personale di gente che adesca le minorenni pagandole il cinema per finirci a letto"

Pensa che a me da adolescente non mi riusciva di trovare né qualcuno che mi pagasse il cinema né qualcuno che mi portasse a letto

fiammifero
Inviato: 17/12/2007 23:02  Aggiornato: 17/12/2007 23:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia


Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
cherubino
Inviato: 18/12/2007 0:36  Aggiornato: 18/12/2007 0:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
Traendo il succo della questione, ne sorge il monolitico appello a mandare i preti a costruire scuole ed i legislatori a costruire ospedali: di loro non si ha bisogno perchè "ci si sa autoregolare", e chi afferma il contrario lo fa per "sicumera". Lo so che Luogocomune è frequentato da gente perbene, magari un po' sarcastica e maliziosa, ma comunque di gente perbene, di quel sarcasmo costruttivo e di quella malizia simpatica e onesta: in Luogocomune ciò che dite è perfetto. Ma scendendo in mezzo alla strada, nella mia città, qualcosa mi dice che state prendendo una grossa cantonata.

Paxtibi
Inviato: 18/12/2007 1:55  Aggiornato: 18/12/2007 1:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: L’Islam rifiuta la democrazia
in Luogocomune ciò che dite è perfetto. Ma scendendo in mezzo alla strada, nella mia città, qualcosa mi dice che state prendendo una grossa cantonata.

No, no, la cantonata la stai prendendo tu!

Se mi auguro la scomparsa dei legislatori è proprio perché non mi faccio alcuna illusione sull'onestà degli esseri umani (per esser sincero, non metterei la mano sul fuoco nemmeno sulla mia, figuriamoci su quella delle facce da schiaffi che vedo in giro!).

È proprio la constatazione della fallibilità degli uomini che suggerisce di evitare ad ogni costo l'eventualità che uno o più di questi esseri immondi possa avere la minima autorità su di me o su chiunque altro.

E non credo all'esistenza di superuomini privi dei classici difetti degli uomini normali.

Di conseguenza, visto che siamo tutti imperfetti e capaci di malvagità e disonestà alla prima occasione, la soluzione più sicura per tutti è l'abolizione dell'autorità: mai consegnare le chiavi di un Abrahms in mano a un bambino!

Nieuport
Inviato: 18/12/2007 14:21  Aggiornato: 18/12/2007 14:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/12/2007
Da: Firenze
Inviati: 189
 Re: L?Islam rifiuta la democrazia
Gentili signori,
parlando del supposto Kirghizistan e della possibile Germania, vi è forse sfuggita la cosa più preoccupante, la norma esiste già da anni in Italia. Chiunque commetta atti sessuali con una ragazza in un rapporto nel quale c'è stato qualche scambio di utilità economica, per esempio un regalino o un biglietto di cinema, può finire in galera. Per avere un'idea di cosa la legge definisca atto sessuale, si consideri che un marocchino ubriaco che a Firenze ha toccato il seno di una donna per strada è stato condannato a otto anni di reclusione.
Nel dettaglio, si parte dalla legge 269 del 1998 "Norme contro lo sfruttamento della prostituzione, della pornografia, del turismo sessuale in danno di minori, quali nuove forme di riduzione in schiavitù."
Questa legge all'art. 2 comma 1 specifica "Salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque compie atti sessuali con un minore di età compresa fra i quattordici e i sedici anni in cambio di denaro o di altra utilità economica, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni o con la multa non inferiore a lire dieci milioni."
Questa legge però vietava anche ogni partecipazione di minori alla pubblicità. All'obiezione di come si potessero fare spot televisivi senza bambini, una grande statista, l'on. Alessandra Mussolini, difendeva la norma sostenendo che i pedofili a vedere i neonati nella pubblicità si eccitano.
Il Parlamento ha quindi modificato la legge e ora abbiamo la legge 6 febbraio 2006 n. 38 che inserisce il divieto di pedopornografia virtuale (ossia fatta con simulazioni grafiche) e modifica anche l'articolo, che ora è così: "Salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque compie atti sessuali con un minore di età compresa fra i quattordici e i diciotto anni in cambio di denaro o di altra utilità economica, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni o con la multa non inferiore a euro 5.164. Nel caso in cui il fatto sia commesso nei confronti di persona che non abbia compiuto gli anni sedici, si applica la pena della reclusione da due a cinque anni. Se l'autore del fatto di cui al secondo comma è persona minore di anni diciotto si applica la pena della reclusione o della multa, ridotta da un terzo a due terzi"
La cosa bella è che i nostri legislatori non sanno scrivere, e quindi non hanno detto "minore di 18 anni" ma "fra i quattordici e i diciotto anni" e quindi se lei non ha compiuto i diciannove, se la invitate al cinema e fate del petting, vi potete beccare tre anni di galera. Ma, direte, la norma c'è ma certo non sarà mai applicata. Ma allora perchè farla? Oppure direte, l'intenzione del legislatore è chiara, si vuole reprimere solo la prostituzione minorile, non certi i comportamenti adolescenziali. Forse, (e mica tanto, visto che è previsto il reato commesso fra un/una ragazza di 17 anni e uno/una prima del sedicesimo compleanno) ma potrà sempre capitare il giudice che, magari su denuncia dei parenti del/della minore, o di qualcuno che per qualche motivo disapprova un flirt, procede, con i soliti discorsi dell'obbligatorietà della legge penale e dell'interpretazione letterale della legge. Quindi, non vi preoccupate, il Kirghizistan integralista esiste già, e ci viviamo noi. Un ultimo dettaglio che permette di apprezzare la finezza mentale dei nostri legislatori: la multa era 10 milioni, hanno fatto euro 5.164, mica euro 5.000 o 6.000. Visto quindi che non è vero che l'euro ha fatto lievitare i prezzi?
Nieuport

Marco M
Inviato: 18/12/2007 22:30  Aggiornato: 19/12/2007 2:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/8/2006
Da:
Inviati: 826
 Re: L'Islam rifiuta la democrazia
ciao Nieuport,
per quanto riguarda l'Italia basti pensare che nel ddl sicurezza era inserita una norma che rendeva reato il semplice chattare, poi in seguito alla denuncia di PuntoInformatico la norma fu corretta (più o meno).

In ogni caso, nulla di tutto ciò entrerà in vigore (per ora), perchè, come hai ricordato,
Citazione:
La cosa bella è che i nostri legislatori non sanno scrivere

e hanno sbagliato a scrivere il ddl sicurezza che verrà quindi fatto decadere...


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA