Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE

ATTENZIONE: Chiunque voglia scrivere su Luogocomune è pregato di leggere prima QUESTO AVVISO (aggiornato 01.11.07)



Indice del forum Luogocomune
   Scienza e Tecnologia
  la forza di gravità...

Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi

 

 Vai alla fine   Discussione precedente   Discussione successiva
<1...202203204205206207208...223>
  •  Vota discussione
      Vota questa discussione
      Eccellente
      Buona
      Discreta
      Scadente
      Terribile
Autore Discussione Votata:  13 Voti
  •  metas
      metas
Re: la forza di gravità...
#6121
Ho qualche dubbio
Iscritto il: 14/2/2009
Da
Messaggi: 97
Offline
Per ivan:
Le ipotesi sono come le favole, puoi raccontarle solo ai bambini ingenui, con una differenza sostanziale, che almeno nelle favole, in fondo c’è sempre una morale, nelle ipotetiche formulazione della presunta scienza, manche anche la moralità e se ne professa l’ardire di chiamarla scienza, senza vergognarsene. Infatti, la scienza ha, da tempo, scoperto i “neutrini” ma purtroppo ancora non sa a cosa servono e quali funzioni hanno, scientificamente inteso.
Ad Hollywood, capitale mondiale del cinema, certamente nei film di “fantascienza” si può vedere anche qualcosa artificiosamente ed impropriamente chiamato spazio e simularne l’ipotetica incurvatura, come già maldestramente circolano sulle varie enciclopedie mediatiche, una specie di rete sulla quale rotola una sfera che la incurva, ma quella rete, ha una struttura fisica, come la sfera che vi rotola sopra, ma lo spazio, quello universale, che la tua scienza non ha mai spiegato cos’è si è solo limitata ad ipotizzare se lo spazio fosse chiuso o aperto. Se poi tu hai un’idea, ovviamente scientifica e non ipotetica, di cosa è lo spazio e puoi dimostrare come esso funziona e come possa incurvarsi senza ricorrere alle artificiosità, ti invito a fornirne le prove, ma non venirtene con le citazioni vacue. Quando io parlo di funzioni dinamiche della materia, non parlo di cose astratte, i misteri delle materia, sono racchiuse proprio nella sua dinamicità, che è la fonte di tutto ciò che avviene nell’universo.

Per dino:
Quella forza che tu chiami “gravità” ti rammento che è stato proprio Newton ad inventare il termine, “gravità” ragion per cui se non accetti la teoria di Newton non capisco come possa esistere una forza di gravità diversa da quella pazzoide inventata da Newton. Quella forza che tu percepisce e che chiami gravità, ha certamente un suo meccanismo, insito nella natura della materia e nel suo dinamismo, è non può avere una natura attrattiva, né direttamente né inversamente proporzionale ad un elemento chiamato “massa” la cui identificazione tramite il bosone di Higgs è ancora di la da venire, visti anche gli esiti dei fallimentari tentativi eseguiti dagli emeriti scienziati. Insomma, c’è già la politica che fa solo chiacchiere fallimentari, sarebbe sperabile che chi pretende di parlare di scienza lo faccia più seriamente. Ciao metas.
Inviato il: 6/7/2011 1:43
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  RedPill
      RedPill
Re: la forza di gravità...
#6122
Mi sento vacillare
Iscritto il: 23/5/2011
Da
Messaggi: 729
Offline
Citazione:

metas ha scritto:
Quella forza che tu percepisce e che chiami gravità, ha certamente un suo meccanismo, insito nella natura della materia e nel suo dinamismo, è non può avere una natura attrattiva, né direttamente né inversamente proporzionale ad un elemento chiamato “massa”...



Quindi appoggi anche tu la teoria dei vortici?

Peace
RedPill
_________________
People are bloody ignorant apes.
Inviato il: 6/7/2011 8:57
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  metas
      metas
Re: la forza di gravità...
#6123
Ho qualche dubbio
Iscritto il: 14/2/2009
Da
Messaggi: 97
Offline
Citazione:

RedPill ha scritto:
Citazione:

metas ha scritto:
Quella forza che tu percepisce e che chiami gravità, ha certamente un suo meccanismo, insito nella natura della materia e nel suo dinamismo, è non può avere una natura attrattiva, né direttamente né inversamente proporzionale ad un elemento chiamato “massa”...



Quindi appoggi anche tu la teoria dei vortici?

Peace
RedPill


Per RedPill:
Io spero che almeno tu, oltre al sapere il significato del vocabolo> teoria< abbia letto tutto quello che io ho scritto e di averne capito il significato, ma ho molti dubbi, diversamente non avresti scritto quello che hai scritto, comunque al fine di chiarirti le idee, io per teorie intenso solo un concetto presuntivo di qualcosa che potrebbe essere convertito in scienza. Ragion per cui, la teoria di Newton, come quelle sulla relatività di Einstein, sono solo immaginazioni distorte di un immaginario modo inesistente, mai suffragate da eventi confacenti e dimostrativi della realtà.
I vortici, come i terremoti, le alte maree e tutti gli eventi che si generano per effetto di una forza, non sono episodi teorici di concetti astratti. Una forza, come la cosiddetta “forza di gravità” non si genera dal nulla, ma soltanto mediante l’opportuna trasformazione della materia, per chiarire il concetto, se nella tua auto non ci metta la benzina, o un combustibile alternativo, non andrai da nessuna parte, almeno che tu, come tutti gli altri seguaci di Newton non riusciate a dimostrare come si genera la “forza di gravità” ovvero la fonte dell’energia che genera una forza, considerato che una qualunque cosa si può muovere solo mediante l’intervento di un meccanismo applicativo capace di generare una forza. metas.
Inviato il: 6/7/2011 23:08
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  RedPill
      RedPill
Re: la forza di gravità...
#6124
Mi sento vacillare
Iscritto il: 23/5/2011
Da
Messaggi: 729
Offline
Metas,
non è sempre necessaria una fonte di energia per generare una forza.
La forza può essere una caratteristica intrinseca di un corpo, che deriva dalla sua composizione atomica.
Non a caso esistono i magneti permanenti, il cui magnetismo (che è una forza) non dipende da alcuna fonte di energia ma deriva solamente dalla particolare conformazione atomica e subatomica.

Ora, non voglio dire che la forza di gravità è paragonabile al magnetismo, ma comunque ho confutato la tua tesi.
Tu dici che per generare una forza è necessario trasformare la materia.
E questa affermazione si è dimostrata sbagliata.
Come è sbagliata per il magnetismo potrebbe essere sbagliata per la gravità.

A te l'onere di un'altra tesi che sia però universalmente riscontrabile.

Per quanto riguarda l'applicabilità delle teorie di Einstein, leggiti i processi di calibrazione delle traettorie dei satelliti che viaggiano in orbite geostazionarie a differenti distanze dalla superficie terrestre.
Queste calibrazioni sono basate sulla curvatura spazio-temporale causata dalla gravità terrestre. Com'è, come non è, i satelliti non cadono e non perdono la sincronizzazione al suolo.
Quindi o i calcoli sono giusti ed Einstein ha ragione, oppure i calcoli sono sbagliati perchè la formula è una panzana, però per puro culo corrispondono ad una fantomatica nuova formula che porta però agli stessi identici risultati.

Peace
RedPill
_________________
People are bloody ignorant apes.
Inviato il: 7/7/2011 9:48
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  dino
      dino
Re: la forza di gravità...
#6125
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 2/11/2007
Da
Messaggi: 2315
Offline
Citazione:

metas ha scritto:

Per dino:
Quella forza che tu chiami “gravità” ti rammento che è stato proprio Newton ad inventare il termine, “gravità” ragion per cui se non accetti la teoria di Newton non capisco come possa esistere una forza di gravità diversa da quella pazzoide inventata da Newton. Quella forza che tu percepisce e che chiami gravità, ha certamente un suo meccanismo, insito nella natura della materia e nel suo dinamismo, è non può avere una natura attrattiva, né direttamente né inversamente proporzionale ad un elemento chiamato “massa” la cui identificazione tramite il bosone di Higgs è ancora di la da venire, visti anche gli esiti dei fallimentari tentativi eseguiti dagli emeriti scienziati. Insomma, c’è già la politica che fa solo chiacchiere fallimentari, sarebbe sperabile che chi pretende di parlare di scienza lo faccia più seriamente. Ciao metas.



... io la chiamo 'forza di gravità' perchè la chiamano tutti così, perchè l'effetto è condiviso da tutti ed ha un nome radicato che ormai prescinde dal significato originale della parola... io predico quelle che sono le 'Cause' di questa forza che tutti chiamano di gravità...!!! la quale è governata esclusivamente dallo SPIN del corpo rotante.... invece sulle mie capacità di esprimermi ti dò ragione, devo migliorare, io ce la metto tutta, però anche tu devi spiegarti meglio... nel senso che se dici che 'la forza di gravità non esiste'... io rispondo al tuo quesito... ma se poi dici che 'la forza di gravità' non dovrebbe chiamarsi così... il quesito è diverso, nel secondo sono pienamente d'accordo con te... ma se tu l'avessi specificato all'inizio, di certo non sarebbe nato alcun malinteso...

ps. mi hanno invitato come relatore alla "Mostra Convegno Free-Energy"
il 16 luglio 2011... (L'ENERGIA del VORTICE ed Applicazioni)... questo è l'argomento che tratterò... ci sono diversi altri relatori molto interessanti
ed un esposizione di apparati free-energy... posterò la locandina appena me la mandano... forse verrà anche l'inventore della 'Lucia Stove'... ciaodino
Inviato il: 7/7/2011 16:34
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: la forza di gravità...
#6126
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 22/8/2009
Da
Messaggi: 6643
Offline
Citazione:
ps. mi hanno invitato come relatore alla "Mostra Convegno Free-Energy" il 16 luglio 2011...


Sarà possibile vedere una videoregistrazione dell'evento? E cosa porterai per supportare le tue argomentazioni?
Ciao.
_________________
«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Inviato il: 7/7/2011 16:45
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  dino
      dino
Re: la forza di gravità...
#6127
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 2/11/2007
Da
Messaggi: 2315
Offline
Citazione:

RedPill ha scritto:

non è sempre necessaria una fonte di energia per generare una forza.
La forza può essere una caratteristica intrinseca di un corpo, che deriva dalla sua composizione atomica.
Non a caso esistono i magneti permanenti, il cui magnetismo (che è una forza) non dipende da alcuna fonte di energia ma deriva solamente dalla particolare conformazione atomica e subatomica.



...è qui che toppi mio caro Red.... il magnetismo sono semplici RADIAZIONI più o meno innocue all'uomo... ma non mi azzarderei a dire che i magneti permanenti (come li chiami tu) non dipendono da alcuna fonte di energia... tutti i metalli Radioattivi hanno subito più fissione nucleare dalle stelle... nel senso che il Vortice (buco nero) prima di incendiarsi attira tutto ciò che gli ronza intorno... in genere sono meteoriti che in base al numero di fissioni subite assumono caratteristiche radioattive di diversa intensità... l'uranio, il plutonio... e la comunissima calamita hanno subito questi processi... e non posso accettare che tu dica che non hanno una fonte di energia... in realtà i metalli riescono a conservare l'energia di fissione proprio con le radiazioni...

ciaodino
Inviato il: 7/7/2011 17:05
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  RedPill
      RedPill
Re: la forza di gravità...
#6128
Mi sento vacillare
Iscritto il: 23/5/2011
Da
Messaggi: 729
Offline
Dino.. cosa c'entrano le radiazioni?
è chiaro che tutto ha origine dal BigBeng e allora tutto ha origine dalle radiazioni.
Ma per lo stesso motivo, anche la forza che imprimo nei tasti della tastiera ha origine dalle radiazioni del BigBeng...


Almeno la magnetite...
Formule is Fe3O4, the A metal is Fe +2 and the B metal is Fe +3; two different metal ions in two specific sites. This arrangement causes a transfer of electrons between the different irons in a structured path or vector. This electric vector generates the magnetic field.

Se non sai l'inglese... metti la frase su google translator.

Peace
RedPill
_________________
People are bloody ignorant apes.
Inviato il: 7/7/2011 17:34
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  metas
      metas
Re: la forza di gravità...
#6129
Ho qualche dubbio
Iscritto il: 14/2/2009
Da
Messaggi: 97
Offline
Citazione:

RedPill ha scritto:
Metas,
non è sempre necessaria una fonte di energia per generare una forza.
La forza può essere una caratteristica intrinseca di un corpo, che deriva dalla sua composizione atomica.
Non a caso esistono i magneti permanenti, il cui magnetismo (che è una forza) non dipende da alcuna fonte di energia ma deriva solamente dalla particolare conformazione atomica e subatomica.

Ora, non voglio dire che la forza di gravità è paragonabile al magnetismo, ma comunque ho confutato la tua tesi.
Tu dici che per generare una forza è necessario trasformare la materia.
E questa affermazione si è dimostrata sbagliata.
Come è sbagliata per il magnetismo potrebbe essere sbagliata per la gravità.

A te l'onere di un'altra tesi che sia però universalmente riscontrabile.

Per quanto riguarda l'applicabilità delle teorie di Einstein, leggiti i processi di calibrazione delle traettorie dei satelliti che viaggiano in orbite geostazionarie a differenti distanze dalla superficie terrestre.
Queste calibrazioni sono basate sulla curvatura spazio-temporale causata dalla gravità terrestre. Com'è, come non è, i satelliti non cadono e non perdono la sincronizzazione al suolo.
Quindi o i calcoli sono giusti ed Einstein ha ragione, oppure i calcoli sono sbagliati perchè la formula è una panzana, però per puro culo corrispondono ad una fantomatica nuova formula che porta però agli stessi identici risultati.

Peace
RedPill



Il “CULO” termine da te usato inappropriatamente, come tanti altri nella tua dissertazione desunta dai vari testi, pseudoscientifici che ti limiti, purtroppo, solo a leggere, senza minimamente domandarti se corrispondono alle specifiche affermazioni che, sfortunatamente accetti in forma passiva e, suggerisci anche a me di andare a leggere, ma io non mi limito a leggere, analizzo, deduco, confronto, esamino ed accetto solo ciò che è dimostrabile, con i fatti, non con le teorie, di cui sono imbottiti la maggior parti di quei libri che leggi e consigli di leggere, ma, per tornale al “CULO” , questo importantissimo organo del nostro corpo, serve per espellere tutte le scorie di quella materia che tu hai mangiato e che trasformandosi, mediante la digestione ti ha fornito l’energia che ti fa continuare a vivere, purtroppo senza trarne molto profitto, visto che osi affermare che: “non è sempre necessaria una fonte di energia per generare una forza, prova a non mangiare per vedere se continuerai ad avere le energie per continuare a vivere! Tu ed i tuoi testi vivete in mondo di apparenze, la scienza non è fatta di terminologie fittizie, non basta dire che:
“i satelliti artificiali che ruotano intorno alla Terra sono basate sulla curvatura spazio-temporale, causate dalla gravità terrestre. Ma non ti rendi conto di quanto siano incoerente queste affermazioni? A parte l’idiozia della “curvatura spazio-temporale” che dovresti spiegarmi come si fa a vedere lo spazio e il tempo incurvarsi, se non con gli artefici della simulazione, ma le simulazioni sono solo illusioni e giochetti per ingenui, non per argomentazioni scientifiche, io, come ho già detto in altra parte di questo sito, posso simulare anche che la nostra Terra ha dieci Lune, ma finito il giochetto, di lune che girano intorno alla Terra ce ne sarà solo una, almeno fino al prossimo Big Bang. Inoltre, sulla presunta esistenza di una forza di attrazione gravitazionale… la contraddizione degli ingenui si esprime così: “com’è, come non è, i satelliti (ovviamente quelli artificiali messi in orbita intorno alla Terra) non cadono e non perdono la sincronizzazione al suolo”. Già…come fanno a non cadere? E’ molto semplice… non cadono proprio perché non esiste una “FORZA DI ATTRAZIONE GRAVITAZIONALE”, altrimenti verrebbero attratti dalla Terra, d’altra parte, anche gli stessi scienziati che mettono in orbita i satelliti con gli uomini a bordo, sono nella stessa contraddizione, affermano e dimostrano, facendo vedere gli astronauti galleggiare nella navicella, che nelle navicelli spaziali c’è l’assenza della forza di gravità e tu mi vieni a dire che non cadono per effetto della gravità terrestre. Affermazioni prive di logica e di razionalità. Devo ridere o piangere? In quanto ai “magneti permanenti” ti invito solo a farci una riflessione primo di poterne parlare scientificamente, mentre di dimostro che proprio i magneti permanenti dimostrano che non può esistere una “FORZA DI ATTRAZIONE” proprio perché una “calamita” attrae a se, (ovviamente solo i materiali ferrosi) e non li molla più, come farebbe la presunta forza di attrazione universale, partorita dalla demenza di Newton, accadrebbe che tutta la materia, appena dopo il Big Bang, non si sarebbe sparsa nell’universo ma sarebbe da tempo immemore già solo un gran groviglio e, questo non avrebbe permesso nemmeno la formazione del nostro sistema solare e quindi noi non saremmo nemmeno qui a discutere della validità di una pazza teoria. Il meccanismo di tutto ciò che accade nell’universo è condizionato a due specifiche e particolari funzioni della dinamicità della materia, spiegabile semplicemente con due semplici parole di uso molto comune, ma che certamente non posso scrivere qui, altrimenti, la scienza “UFFICIALE” che finge di non seguire questi nostri dibattiti, se ne approprierebbe subito e ne avrebbe tutti gli onori, alla faccia di metas che ne ha intuito il meccanismo, in ogni modo, quando la scienza “UFFICIALE” vorrà venirne a conoscenza, ha solo da invitarmi a farlo, gratuitamente, in una opportuna sede. Ciao. metas
Inviato il: 8/7/2011 1:03
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  mimik
      mimik
Re: la forza di gravità...
#6130
Ho qualche dubbio
Iscritto il: 18/9/2009
Da
Messaggi: 298
Offline
il mondo è costellato di idioti e corrotti. gente che studia mattina e sera, sperimenta, prove e confuta... peccato che siano tutti imbecilli patentati (che non si accorgono di studiare fuffa) o corrotti (che se ne accorgono ma non lo dicono). Meno male che abbiamo gente come metas e dino che, con il loro cervello superiore, riescono a ridurre tutto ai livelli di una barzelletta volgare, ricca di insulti e mistificazioni, capace di far sorridere chiunque abbia studiato la materia al di fuori del liceo e di internet.
vi invito a continuare la vostra battaglia conscio del fatto che, grazie a dio/allah/caso/culo, non siete voi gli scienziati incaricati di portare avanti lo sviluppo tecnologico.
Inviato il: 8/7/2011 10:48
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  RedPill
      RedPill
Re: la forza di gravità...
#6131
Mi sento vacillare
Iscritto il: 23/5/2011
Da
Messaggi: 729
Offline
Metas,
a parte i tuoi deliri sulle scoregge, vorrei precisarti una cosa:
i muscoli sono mossi da energia elettrica. L'energia elettrica è sprigionata dal cervello (senza dilungarci) e il cervello per vivere ha bisogno di nutrimento.
Che cazzo c'entra con la capacità attrattiva della magnetite? Non è che ogni volta che attacchi una calmamita devi "rifornirla di energia". La magnetite attrae in quento tale.

La tua ignoranza, ripeto a parte il delirio sulle scoregge, raggiunge il suo apice con il concetto di attrazione:
La calamita attrae e basta e invece l'uomo riesce a staccarsi da terra.
Secondo te, infatti, se la forza di gravità attraesse, tutto dovrebbe essere sempre attratto dal centro della terra.
Allora, mio caro genio, ti propongo un esperimento altamente rivoluzionario.

1: Prendere una calamita ed un pezzo di ferro
2: Unire la calamita al pezzo di ferro.
Osservazione: la calamita attrae il pezzo di ferro= confermata l'attrazione
3: tirare con due mani la calamita ed il pezzo di ferro in 2 direzioni opposte.
Osservazione: i due materiali si staccano uno dall'altro= attrazione confutata.

Metas, non ti chiedo di leggere libri di fisica seri, basta il sussidiario.
Se ad una forza F con un certo vettore, applichi una forza FF con vettore contrario e maggiore di F, la forza FF vince sulla forza F e quindi il vettore risultante sarà quello di FF-F che avrà la stessa direzione di FF.
Mi perdonino i fisici se ho spiegato la cosa così, ma volevo renderla più comprensibile possibile a Metas.
Questo vale anche per il big Beng.
Il quadro è semplice: un uomo grosso grosso tira una calamita grossa grossa con attaccati tanti pezzettini di ferro piccoli piccoli e sparpaglia tutti i pezzettini di ferro piccoli piccoli sul pavimento della cucina.

Quindi se i satelliti si muovono intorno alla terra con una parabola appositamente calcolata per bilanciare l'attrazione gravitazionale non cadono. Se stessero fermi cadrebbero. Se vuoi ti propongo un'altro eperimento:
1: Noleggiare una mongolfiera
2: iniziare la salita veriticale
3: proseguire fino ad un altezza di 50.000 mt (attenzione! dotarsi di bombole di ossigeno)
4: sgnaciare dal pallone il cesto nel quale ci si trova
5: reggersi saldamente ed osservare il comportamento del cesto

Peace
RedPill
_________________
People are bloody ignorant apes.
Inviato il: 8/7/2011 11:38
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  dino
      dino
Re: la forza di gravità...
#6132
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 2/11/2007
Da
Messaggi: 2315
Offline
Citazione:

RedPill ha scritto:
Metas,
a parte i tuoi deliri sulle scoregge, vorrei precisarti una cosa:
i muscoli sono mossi da energia elettrica. L'energia elettrica è sprigionata dal cervello (senza dilungarci) e il cervello per vivere ha bisogno di nutrimento.



...questa è la versione ufficiale o è la tua idea personale...???

... oltre a mostrare una insolente arroganza arricchita da fantasiose stronzate che sciorini con ammirevole generosità...ti sei mai domandato il perchè un medico ti misura la pressione e non il voltaggio...???

...tornando alle calamite, visto che le hai tirate in ballo te... ti informo che la capacità attrattiva di materiale ferroso non è altro che una forma di 'radiazione' non è altamente dannosa all'uomo come l'uranio ed il plutonio, ma è pur sempre una forma di radiazione che rilascia la magnetite...

... e lascia perdere i satelliti...tu non sei all'altezza di affrontare certe tematiche... hai la mente inbevuta da troppe stronzate, non ci arrivi a capire che fuori dall'atmosfera terrestre non ci sono forze in opposizione... il problema è vincere la velocità di fuga dalla terra... una volta in orbita basta una scoreggia (ti rubo il termine) per mantenere la rotta e velocità prestabilita... una volta in orbita è più facile gestire un satellite che un automobile sulla terra ferma... ma che te lo dico a fà... uno che pensa che i muscoli si azionano elettricamente... diventa cosa ardua pretendere che sappia far funzionare il cervello.... ciaodino
Inviato il: 8/7/2011 14:12
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  RedPill
      RedPill
Re: la forza di gravità...
#6133
Mi sento vacillare
Iscritto il: 23/5/2011
Da
Messaggi: 729
Offline
Dino, stai tranquillo.

Il muscolo si contrae in base all’interazione tra actina e miosina. Però l'impulso iniziale per questa "reazione" arriva dal cervello grazie ad impulsi elettrici.
Ma se secondo te non è vero neppure questo... e che cazzo dino, come si dovrebbero muovere i muscoli dimmelo tu!

Il dottore ti misura la pressione quando è interessato a conoscere la pressione!!! E non c'entrano nulla i muscoli. Misura la pressione DEL SANGUE non dei muscoli!!!
Il voltaggio (se così vogliamo chiamarlo) lo misura quando ti fa l'encefalogramma.
Quindi? Ci sono obiezioni anche su questo?

Per le radiazioni della magnetite non ho nulla da dire. Le radiazioni sono emesse da (più o meno) qualsiasi minerale, quindi non fa una piega quello che dici.

Per i satelliti, sono d'accordissimo che il problema è la velocità di fuga e che nello spazio, non essendoci attrito, le dinamiche sono circa come le hai descritte.
Il problema è che metas diceva che i satelliti (artificiali) non cadono perché non esiste una “FORZA DI ATTRAZIONE GRAVITAZIONALE”, altrimenti verrebbero attratti dalla Terra.Cioè, secondo lui, se la legge di gravitazione fosse corretta, i satelliti cadrebbero inesorabilmente verso la Terra.

Per cortesia dino, spiega a metas che un satellite in orbita ha una traettoria che gli consente di contrastare la forza di gravità.

Peace
RedPill
_________________
People are bloody ignorant apes.
Inviato il: 8/7/2011 14:36
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  ivan
      ivan
Re: la forza di gravità...
#6134
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 22/7/2004
Da Bronx
Messaggi: 11520
Offline
Citazione:


Per cortesia dino, spiega a metas che un satellite in orbita ha una traettoria che gli consente di contrastare la forza di gravità.



In genere non si dettagli molto su come fanno in pratica ad imprimere quella velocità tale che la traiettoria e via discorrendo .

Su certi argomenti in genere sono un pò parchi.

Sulle frenate spaziali poi ci sono ancora meno dettagli.

Ovviamente tutto questo sarà per non rivelare al grande pubblico cose di tecnologia aliena.
_________________
The undeserving maintain power by promoting hysteria F. Herbert

You don't need to take drugs to hallucinate: improper language can fill your world with phantoms and spooks of many kinds R. A. Wilson

La verità raramente è pura e non è mai semplice
Inviato il: 8/7/2011 14:48
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: la forza di gravità...
#6135
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 22/8/2009
Da
Messaggi: 6643
Offline
Citazione:

Decalagon ha scritto:
Citazione:
ps. mi hanno invitato come relatore alla "Mostra Convegno Free-Energy" il 16 luglio 2011...


Sarà possibile vedere una videoregistrazione dell'evento? E cosa porterai per supportare le tue argomentazioni?
Ciao.


Ti dispiace rispondere alle mie domande, dino?
Grazie.
_________________
«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Inviato il: 8/7/2011 15:18
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  RedPill
      RedPill
Re: la forza di gravità...
#6136
Mi sento vacillare
Iscritto il: 23/5/2011
Da
Messaggi: 729
Offline
Ivan, ma che segreti credi ci siano?
E' un segreto solo per te e metas!
Per cortesia imparate a non fidarvi solo delle vostre idee e studiate qualcosina.
Quelle cose grosse con tanti fogli si chiamano LIBRI.
La cosa bianca è la CARTA ed i segni neri sono le PAROLE.
Solo dopo aver letto questi strani cosi con le cose scritte potete parlare delle vostre idee.


Il satellite in orbita intorno alla Terra è sottoposto ad una forza centrifuga che aumenta con l'aumentare della sua velocità. Quindi il satellite rimane in orbita quando si trova a girare ad una certa altezza con una velocità tale che la forza centrifuga venga bilanciata dalla forza di attrazione terrestre.Per avere orbite diverse basta aumentare o diminuire la velocità: più è elevata e più l'orbita sarà lontana dal centro della terra.
In ogni caso, in realtà, la forza centrifuga è la risultante dell'attrazione gravitazionale che attira il satellite verso il centro della Terra e la forza d'inerzia che tende a farlo proseguire in una direzione tangente all'orbita.

L'esempio concreto è illancio di un sasso. Se lanci un sasso parallelo alla terra, questo cadrà con una parabola. Se aumenti la potenza (=velocità del sasso) cadrà sempre più lontano.
Se aumenti la velocità fino alla velocità giusta per farlo cadere "fuori dalla terra" il sasso avrà la stessa traettoria parabolica della curvatura terrestre e quindi cadrà per sempre senza mai toccare la terra, cioè avrà una traettoria uguale all'orbita terrestre.

Peace
RedPill
_________________
People are bloody ignorant apes.
Inviato il: 8/7/2011 15:44
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  ivan
      ivan
Re: la forza di gravità...
#6137
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 22/7/2004
Da Bronx
Messaggi: 11520
Offline
Citazione:


.... contrastare la forza di gravità.



A quanto pare è una battaglia impari, visto che ci si è arresi :

da qui - link -


Citazione:


L’ultimo viaggio dello Shuttle...




da qui -link

Citazione:


ESTERI
L’addio allo Shuttle e il declino Usa

TOMMASO CALDARELLI


8 luglio 2011
L’abbandono del programma spaziale da parte di Barack Obama porterà vantaggi a tutti i competitori nella corsa alle stelle
...



O della regoletta del marketing : "quando devi coprire uno scandalo parla di vantaggi"
_________________
The undeserving maintain power by promoting hysteria F. Herbert

You don't need to take drugs to hallucinate: improper language can fill your world with phantoms and spooks of many kinds R. A. Wilson

La verità raramente è pura e non è mai semplice
Inviato il: 8/7/2011 21:23
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  metas
      metas
Re: la forza di gravità...
#6138
Ho qualche dubbio
Iscritto il: 14/2/2009
Da
Messaggi: 97
Offline
Citazione:

RedPill ha scritto:
Dino, stai tranquillo.

Il muscolo si contrae in base all’interazione tra actina e miosina. Però l'impulso iniziale per questa "reazione" arriva dal cervello grazie ad impulsi elettrici.
Ma se secondo te non è vero neppure questo... e che cazzo dino, come si dovrebbero muovere i muscoli dimmelo tu!

Il dottore ti misura la pressione quando è interessato a conoscere la pressione!!! E non c'entrano nulla i muscoli. Misura la pressione DEL SANGUE non dei muscoli!!!
Il voltaggio (se così vogliamo chiamarlo) lo misura quando ti fa l'encefalogramma.
Quindi? Ci sono obiezioni anche su questo?

Per le radiazioni della magnetite non ho nulla da dire. Le radiazioni sono emesse da (più o meno) qualsiasi minerale, quindi non fa una piega quello che dici.

Per i satelliti, sono d'accordissimo che il problema è la velocità di fuga e che nello spazio, non essendoci attrito, le dinamiche sono circa come le hai descritte.
Il problema è che metas diceva che i satelliti (artificiali) non cadono perché non esiste una “FORZA DI ATTRAZIONE GRAVITAZIONALE”, altrimenti verrebbero attratti dalla Terra.Cioè, secondo lui, se la legge di gravitazione fosse corretta, i satelliti cadrebbero inesorabilmente verso la Terra.

Per cortesia dino, spiega a metas che un satellite in orbita ha una traettoria che gli consente di contrastare la forza di gravità.

Peace
RedPill


Un centro idoneo per le tue cure
Articoli
EMORRAGIE CEREBRALI: AL VIA LA RETE ONLINE
Grazie alla collaborazione tra Telethon e il Dipartimento di Scienze cliniche e biologiche dell’Università di Torino nasce il primo sito web italiano dedicato alle malformazioni cavernose cerebrali, malattia genetica poco nota, ma più diffusa di quanto si pensi.

Fare rete contro le emorragie cerebrali da oggi è possibile. E', infatti, on line CCM Italia, il primo sito web italiano dedicato alle malformazioni cavernose cerebrali (CCM), anomalie ereditarie dei capillari sanguigni del cervello che mettono chi ne soffre a rischio di mal di testa ricorrenti, attacchi epilettici, deficit neurologici e, nei casi più gravi, emorragie intracerebrali.
Coordinatore del progetto è Francesco Retta del Dipartimento di Scienze cliniche e biologiche all’Università di Torino, che grazie a fondi Telethon sta studiando i meccanismi molecolari alla base della patologia, ancora poco noti.
Come spiegato dal ricercatore, questa malattia genetica è molto meno rara di quanto si pensi, ma purtroppo è poco conosciuta. Può succedere quindi che i medici curino i sintomi clinici, ad esempio con farmaci antiepilettici, ignorandone però la causa primaria con il rischio potenziale di andare incontro a episodi ben più gravi come le emorragie cerebrali, che possono addirittura risultare fatali. Al momento non c’è una cura specifica, a parte la rimozione per via chirurgica delle malformazioni accessibili nei pazienti a rischio di emorragia cerebrale o con epilessia resistente alle comuni terapie mediche.
La diagnosi di CCM viene effettuata mediante risonanza magnetica, per quanto siano già disponibili test genetici che consentono di sapere preventivamente chi è portatore del difetto genetico in questione, che secondo le stime attuali riguarda lo 0,1-0,5% della popolazione e si traduce nei sintomi nel 20-30% dei casi. Tra i casi celebri di questa malattia il campione di ciclismo Alberto Contador, vittima nel 2004 di un attacco epilettico durante una gara ciclistica e operato per l’asportazione di un angioma cavernoso cerebrale, e la campionessa olimpica di atletica Florence Griffith, morta a soli 39 anni proprio a causa di un’emorragia cerebrale.
Non sapere di avere una certa malattia significa che non si può curarla, né prevenirne gli effetti più dannosi. Per questo motivo il gruppo di ricerca, oltre a studiarne i meccanismi biologici, si è chiesto come promuoverne la conoscenza fra il pubblico e favorire così una diagnosi precoce. E internet è sembrato poter essere l'alleato ideale in questo caso.
Grazie al fondamentale contributo del Centro interstrutture di servizi informatici e telematici per le facoltà Umanistiche dell’Università di Torino, è nato così CCM Italia – http://www.ccmitalia.unito.it/ – che,avrà come obiettivo quello di promuovere la conoscenza di questa malattia nel nostro Paese innanzitutto fra i pazienti, ma anche in ambito scientifico: grazie a forum di discussione e una banca dati unificata contiamo di facilitare l’interazione e lo scambio di informazioni fra clinici e ricercatori di base e di creare così un vero e proprio network di ricerca multidisciplinare, aperto a tutti i centri clinici e di ricerca italiani interessati a questa problematica.
L’elenco completo dei centri partecipanti, in costante aggiornamento, è disponibile nella sezione “chi siamo” del neonato sito web.
In laboratorio, intanto, Retta e il suo team continueranno con gli studi di ricerca di base: lo scorso anno, proprio nell’ambito del progetto Telethon, i ricercatori dell’Università di Torino hanno scoperto che un particolare gene associato alla malattia, chiamato KRIT1, gioca un ruolo importante nel proteggere le cellule dai danni ossidativi, suggerendo un potenziale meccanismo patogenetico e aprendo nuove prospettive terapeutiche. Lo studio è stato anche premiato dall’associazione di pazienti americana Angioma Alliance (http://www.angiomaalliance.org/), attualmente la più attiva e importante a livello mondiale. In Italia non esiste ancora alcuna organizzazione di riferimento per chi è affetto da CCM: l’invito, naturalmente, è aperto.
A cura di Redazione Torinoscienza, del 21/06/2011
Suggerimenti
• Approfittatene… ne riparleremo dopo la cura- metas
Inviato il: 9/7/2011 0:39
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  metas
      metas
Re: la forza di gravità...
#6139
Ho qualche dubbio
Iscritto il: 14/2/2009
Da
Messaggi: 97
Offline
Citazione:

dino ha scritto:
Citazione:

metas ha scritto:

Per dino:
Quella forza che tu chiami “gravità” ti rammento che è stato proprio Newton ad inventare il termine, “gravità” ragion per cui se non accetti la teoria di Newton non capisco come possa esistere una forza di gravità diversa da quella pazzoide inventata da Newton. Quella forza che tu percepisce e che chiami gravità, ha certamente un suo meccanismo, insito nella natura della materia e nel suo dinamismo, è non può avere una natura attrattiva, né direttamente né inversamente proporzionale ad un elemento chiamato “massa” la cui identificazione tramite il bosone di Higgs è ancora di la da venire, visti anche gli esiti dei fallimentari tentativi eseguiti dagli emeriti scienziati. Insomma, c’è già la politica che fa solo chiacchiere fallimentari, sarebbe sperabile che chi pretende di parlare di scienza lo faccia più seriamente. Ciao metas.



... io la chiamo 'forza di gravità' perchè la chiamano tutti così, perchè l'effetto è condiviso da tutti ed ha un nome radicato che ormai prescinde dal significato originale della parola... io predico quelle che sono le 'Cause' di questa forza che tutti chiamano di gravità...!!! la quale è governata esclusivamente dallo SPIN del corpo rotante.... invece sulle mie capacità di esprimermi ti dò ragione, devo migliorare, io ce la metto tutta, però anche tu devi spiegarti meglio... nel senso che se dici che 'la forza di gravità non esiste'... io rispondo al tuo quesito... ma se poi dici che 'la forza di gravità' non dovrebbe chiamarsi così... il quesito è diverso, nel secondo sono pienamente d'accordo con te... ma se tu l'avessi specificato all'inizio, di certo non sarebbe nato alcun malinteso...

ps. mi hanno invitato come relatore alla "Mostra Convegno Free-Energy"
il 16 luglio 2011... (L'ENERGIA del VORTICE ed Applicazioni)... questo è l'argomento che tratterò... ci sono diversi altri relatori molto interessanti
ed un esposizione di apparati free-energy... posterò la locandina appena me la mandano... forse verrà anche l'inventore della 'Lucia Stove'... ciaodino


Ciao dino, la scienza, non ha certamente esaurite le sue ricerche è non ha, ancora più certamente, spiegato o scoperto tutti i fenomeni che si verificano, non solo nel lontano universo, ma anche sulla minuscola nostra Terra e, tutti questi interlocutori e maldestri pivelli, malamente ancorati alla presunta scienza delle teorie, incapaci come sono di analizzare, non si rendo conto di quante mere stupidaggini mettono in essere per cercare di giustificare la loro presunta dottrina, carente di ogni attributo scientifico, ma soprattutto con l’uso di una terminologia impropria e contrastante
con le loro stesse argomentazioni, prive di coerenza e della semplice logica. Tu dice che io dovrei spiegarmi meglio, vorrei poterlo fare e come! Ma come già altre volte ti ho detto, non è su questo sito che si possono spiegare le vere cause e le funzioni della materia nella sua evoluzione dinamica. Mi dici che ti hanno invitato come relatore alla “Mostra Convegno Free-Energy” per il 16 luglio prossimo. Mi fa piacere saperlo ma soprattutto sapere poi gli esiti che ne trarrai. Quando inviteranno anche me in qualche convegno, sarò ben lieto di poter spiegare tutti i quesiti che da tempo contesto alla scienza ufficiale, al fine di rendere dimostrabile come effettivamente funziona l’universo e smentire con l’evidenza dei fatti di quanto siano fasulle, la teoria di Newton e tutti gli annessi e connessi alla “MISTERIOSA FORZA DI GRAVITA’ “ comprese tutte le teorie di Einstein, tranne una che. come ho già detto su questo sito, è solo parzialmente valida ed è questa: “La massa di un corpo varia col variare della sua velocità” Questo è l’unico elemento valido concepito da Einstein, ma solo parzialmente perchè la massa di un corpo non varia solo col variare della sua velocità (prossima a quella della luce) (concetto errato perchè varia anche per velocità molto inferiori) ma anche per altre cause. Tutto il resto è pura deformazione mentale che, ahimè coinvolge una larga schiera di ingenui seguaci arroganti , miopi e volgari!
Ciao dino. Metas.
Inviato il: 9/7/2011 23:21
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  RedPill
      RedPill
Re: la forza di gravità...
#6140
Mi sento vacillare
Iscritto il: 23/5/2011
Da
Messaggi: 729
Offline
@ metas,

a parte il riferimento alla CCM che non so in che modo possa riguardarmi (e spero tu non me la auguri, visto che è molto pericolosa), colgo l'occasione per salutare gli amici di Telethon con cui collaboro da circa 7 anni e con i quali sto per concludere un progetto abbastanza importante.

Per quanto concerne il tuo post, invece, non ho letto nulla di concreto.
Mi dici che problema c'era nelle mie osservazioni?

Ti prego di rispondermi.
1: Secondo te, i muscoli si muovono per qualcosa di diverso che non siano impulsi elettrici?

2: Secondo te, perchè i dottori misurano la pressione?

3: Secondo te, i satelli girano intorno alla terra secondo leggi diverse da quella che ho descritto?

Attendo un tuo post di risposta senza auguri di malattie strane.

Peace
RedPill
_________________
People are bloody ignorant apes.
Inviato il: 11/7/2011 9:13
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  metas
      metas
Re: la forza di gravità...
#6141
Ho qualche dubbio
Iscritto il: 14/2/2009
Da
Messaggi: 97
Offline
Citazione:

RedPill ha scritto:
@ metas,

a parte il riferimento alla CCM che non so in che modo possa riguardarmi (e spero tu non me la auguri, visto che è molto pericolosa), colgo l'occasione per salutare gli amici di Telethon con cui collaboro da circa 7 anni e con i quali sto per concludere un progetto abbastanza importante.

Per quanto concerne il tuo post, invece, non ho letto nulla di concreto.
Mi dici che problema c'era nelle mie osservazioni?

Ti prego di rispondermi.
1: Secondo te, i muscoli si muovono per qualcosa di diverso che non siano impulsi elettrici?

2: Secondo te, perchè i dottori misurano la pressione?

3: Secondo te, i satelli girano intorno alla terra secondo leggi diverse da quella che ho descritto?

Attendo un tuo post di risposta senza auguri di malattie strane.

Peace
RedPill


Se non capisci quello che io scrivo e fai domande stupide, i tuo “impulsi elettrici” non generati da energia metabolizzata, non stimolano le mie risposte!!! metas
Inviato il: 12/7/2011 2:01
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  RedPill
      RedPill
Re: la forza di gravità...
#6142
Mi sento vacillare
Iscritto il: 23/5/2011
Da
Messaggi: 729
Offline
Citazione:

metas ha scritto:

Se non capisci quello che io scrivo e fai domande stupide, i tuo “impulsi elettrici” non generati da energia metabolizzata, non stimolano le mie risposte!!! metas


è chiaro che per generare gli impulsi c'è bisogno di energia metabolizzata e lo avevo anche detto, ma purtroppo evidentemente tu non leggi a meno che non ci siano le figure o i disegnini da colorare.
Nel post numero 6131, infatti scrivevo:
"i muscoli sono mossi da energia elettrica. L'energia elettrica è sprigionata dal cervello (senza dilungarci) e il cervello per vivere ha bisogno di nutrimento."

Posto che adesso i miei impulsi sono generati come i tuoi da energia metabolizzata, rispondi alle mie domande?

1: Secondo te, i muscoli si muovono per qualcosa di diverso che non siano impulsi elettrici?

2: Secondo te, perchè i dottori misurano la pressione?

3: Secondo te, i satelliti girano intorno alla terra secondo leggi diverse da quella che ho descritto?

Peace
RedPill
_________________
People are bloody ignorant apes.
Inviato il: 12/7/2011 9:56
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  metas
      metas
Re: la forza di gravità...
#6143
Ho qualche dubbio
Iscritto il: 14/2/2009
Da
Messaggi: 97
Offline
Citazione:

RedPill ha scritto:
Citazione:

metas ha scritto:

Se non capisci quello che io scrivo e fai domande stupide, i tuo “impulsi elettrici” non generati da energia metabolizzata, non stimolano le mie risposte!!! metas


è chiaro che per generare gli impulsi c'è bisogno di energia metabolizzata e lo avevo anche detto, ma purtroppo evidentemente tu non leggi a meno che non ci siano le figure o i disegnini da colorare.
Nel post numero 6131, infatti scrivevo:
"i muscoli sono mossi da energia elettrica. L'energia elettrica è sprigionata dal cervello (senza dilungarci) e il cervello per vivere ha bisogno di nutrimento."

Posto che adesso i miei impulsi sono generati come i tuoi da energia metabolizzata, rispondi alle mie domande?

1: Secondo te, i muscoli si muovono per qualcosa di diverso che non siano impulsi elettrici?

2: Secondo te, perchè i dottori misurano la pressione?

3: Secondo te, i satelliti girano intorno alla terra secondo leggi diverse da quella che ho descritto?

Peace
RedPill


Le domande sono sempre le stesse, “stupide”, squallide ed associate ad una insipide banalità sconcertante, alle quali si può rispondere solo UMORISTICAMENTE: i dottori misurano la pressione perché la tecnologia gli ha fornito gli “SFIGMANOMETRI” se adoperati bene! metas.
Inviato il: 12/7/2011 17:02
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  RedPill
      RedPill
Re: la forza di gravità...
#6144
Mi sento vacillare
Iscritto il: 23/5/2011
Da
Messaggi: 729
Offline
Citazione:

metas ha scritto:

Le domande sono sempre le stesse, “stupide”, squallide ed associate ad una insipide banalità sconcertante, alle quali si può rispondere solo UMORISTICAMENTE: i dottori misurano la pressione perché la tecnologia gli ha fornito gli “SFIGMANOMETRI” se adoperati bene! metas.



Ottima come supercazzola!
Inutile ai fini del tread.
Incomprensibile sintatticamente.

Peace
RedPill
_________________
People are bloody ignorant apes.
Inviato il: 12/7/2011 17:18
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: la forza di gravità...
#6145
Mi sento vacillare
Iscritto il: 23/10/2008
Da
Messaggi: 708
Offline
Questo topic attira i troll come il miele attira le api.

Notevole la pazienza di chi ci sta dietro; anch'io ho perseverato per un periodo, prima di smettere.

In un forum moderato questo topic sarebbe stato chiuso millemila post fa e metà degli utenti partecipanti bannati.
_________________
It's better to regret something you did than something you didn't do.
Inviato il: 12/7/2011 18:05
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  metas
      metas
Re: la forza di gravità...
#6146
Ho qualche dubbio
Iscritto il: 14/2/2009
Da
Messaggi: 97
Offline
Citazione:

funky1 ha scritto:
Questo topic attira i troll come il miele attira le api.

Notevole la pazienza di chi ci sta dietro; anch'io ho perseverato per un periodo, prima di smettere.

In un forum moderato questo topic sarebbe stato chiuso millemila post fa e metà degli utenti partecipanti bannati.



Infatti, “un troll come metas o come dino, che rispettivamente hanno dato vita ai forum: “LA LUCE ABBAGLIA LA SCIENZA” e con il presente “LA FORZA DI GRAVITA’ “ certamente non avrebbero mai scritto che “Questo Topic attira i troll come il miele attira le api” ma avrebbero, più correttamente scritto: QUESTO TOPIC ATTIRA I TROLL, COME IL MIELE ATTIRA LE “MOSCHE”, insetti noiosi e dannosi come te, in quanto le api, sono quei laboriosi insetti che producono il miele e, questo lo sanno anche i bambini dell’asilo, tranne che la tua esuberante idiozia di natura autoidentificativa.
Sono queste le tue credenziali da sbruffone? Non te ne vergogni? Ovviamente no, se i matti sapessero di essere matti, non sarebbero matti. Non ci vuole molto per dedurre il tuo grado di cultura, autogestita esemplaremente! metas
Inviato il: 12/7/2011 23:28
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  metas
      metas
Re: la forza di gravità...
#6147
Ho qualche dubbio
Iscritto il: 14/2/2009
Da
Messaggi: 97
Offline
Notizia tratta dal sito:

http://www.media2000.it/37-4.asp

L'Antigravità: un sogno che potrebbe diventare una realtà
Dalla "cavorite" di Wells alle ricerche della Boeing, agli studi della Nasa. Gli esperimenti del ricercatore russo, Yevgeny Podkletnov

L'antigravità è un argomento di grande richiamo e fascino per la fantascienza e i fumetti che ad essa si ispirano. Dalla "cavorite" di Herbert G. Wells al "motiplicatore" di Sydney Jordan nei fumetti di Jeff Hawke, non mancano le idee e gli esempi "antigravitazionali", ma queste applicazioni fantastiche potrebbero oggi diventare reali se la ricerca produrrà gli effetti desiderati. Attualmente, la strada più battuta è quella tracciata, o immaginata, i pareri sono discordi, da un ricercatore russo, Yevgeny Podkletnov, che afferma di avere sviluppato uno strumento che può ridurre la forza d'attrazione esercitata dalla Terra sugli oggetti e, in prospettiva, 'schermarli' da essa. Il lavoro e le affermazioni di Podkletnov sono certo guardati con sospetto da numerosi scienziati tradizionali, che non sono stati finora capaci di riprodurne i risultati.

Ma l'industria aeronautica più grande al mondo, la Boeing, ha comunque deciso che vale la pena di spenderci dei soldi: i suoi ricercatori stanno cercando di capire se c'è del buono, nel lavoro del controverso scienziato russo, per riuscire a vincere la forza di gravità. Gli esperimenti della Boeing vengono fatti dalla Phantom Works di Seattle, una struttura 'super-segreta', la sezione dell'azienda che gestisce i programmi più delicati e le ricerche più avanzate. La notizia che la Boeing lavora sull'anti-gravità, pubblicata prima da una rivista autorevole e specializzata, Jane's Defence Weekly, ha fatto il giro del mondo dei media e degli specialisti: la Bbc, il Financial Times e molti altri organi d'informazione se ne sono impossessati e l'hanno sviluppata, attratti dal fascino misterioso della parola magica che ha stimolato generazioni di scrittori di fantascienza.

La Boeing non è la prima istituzione scientifico-militare-industriale a provare a usare l'effetto Podkletnov: il comparto militare del gruppo britannico di alta tecnologia BAE Systems sta lavorano a un programma anti- gravità chiamato Progetto Greenglow; e anche la Nasa, l'ente spaziale degli Stati Uniti, non ha rinunciato a riprodurre i risultati dell'esperimento di Tampere del russo, anche se i primi risultati sembrano indicare, come abbiamo visto, che l'effetto non esiste.

Ma gli stessi ricercatori della Nasa che hanno finora mostrato pollice verso ai risultati di Podkletnov non si arrendono, perché la posta in gioco è enorme, dal punto di vista scientifico, ma anche per le implicazioni fisiche, economiche, militari. Scrivono Robertson e Lichford nel loro rapporto: "Gli ingegneri che lavorano nei vari settori della ricerca aerospaziale e che hanno a che fare con la tecnologia dei motori dei razzi imparano in fretta che l'esplorazione dello spazio è resa difficile proprio dalla necessità di sollevare dalla Terra" e poi di muovere vincendo le forze di gravità combinate dei corpi celesti grosse masse: "Usando la tecnologia attualmente disponibile, un viaggio fino alla stella più vicina oltre il sole consumerebbe facilmente una massa d'energia equivalente a quella d'un pianeta per arrivare a destinazione in un tempo ragionevole, comparato alla vita d'un uomo, e con una quantità di materiale adeguata a un viaggio del genere".
I troll evidentemente sono all'avanguardia nelle ricerche, i presunti savi, attratti dalla gravità si atrofizzano al suolo. metas.
Inviato il: 13/7/2011 1:41
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  RedPill
      RedPill
Re: la forza di gravità...
#6148
Mi sento vacillare
Iscritto il: 23/5/2011
Da
Messaggi: 729
Offline
lo strumento utilizzato da Podkletnov sembra basarsi su un'applicazione dell'effetto Meisner, quindi su superconduttori fluttuanti.
Il principio sembra essere quello di applicare una forza che contrasti la gravità. Secondo Podkletnov, l'anello superconduttore produce una perdita di peso schermando il campo gravitazionale.
Questo è abbastanza diverso dal dire "eliminare la forza di gravità".
In altre parole è come vincere la spinta di Archimede riempiendo un barile di acqua. Si vince la spinta di Archimede, giocando su pesi e volumi, non si elimina.
E comunque l'annuncio di Podkletnov è del 1992 ma ancora non si è visto nulla di concreto.

Per le risposte alle mie domande? Devo mettermela via?

Peace
RedPill
_________________
People are bloody ignorant apes.
Inviato il: 13/7/2011 10:48
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  metas
      metas
Re: la forza di gravità...
#6149
Ho qualche dubbio
Iscritto il: 14/2/2009
Da
Messaggi: 97
Offline
Citazione:

RedPill ha scritto:
lo strumento utilizzato da Podkletnov sembra basarsi su un'applicazione dell'effetto Meisner, quindi su superconduttori fluttuanti.
Il principio sembra essere quello di applicare una forza che contrasti la gravità. Secondo Podkletnov, l'anello superconduttore produce una perdita di peso schermando il campo gravitazionale.
Questo è abbastanza diverso dal dire "eliminare la forza di gravità".
In altre parole è come vincere la spinta di Archimede riempiendo un barile di acqua. Si vince la spinta di Archimede, giocando su pesi e volumi, non si elimina.
E comunque l'annuncio di Podkletnov è del 1992 ma ancora non si è visto nulla di concreto.

Per le risposte alle mie domande? Devo mettermela via?

Peace
RedPill


...e questa? ... nel caso non ti bastasse ti invierò altre molteplici versioni di altri "TROLL" che molto più iontelligentemente cercano e la pensano come me, per fare scienza e non domande stupide.

Scienze


Repubblica


LA DISPUTA

"Newton si è sbagliato
la gravità non esiste"

Negli Usa si è riaperto il dibattito sui principi formulati dal celebre scienziato grazie ai lavori di un fisico olandese: "La sua teoria è un'illusione". Si tratta di Erik Verlinde che lega le sue critiche all'ipotesi delle stringhe e a quella dell'universo olografico dal nostro corrispondente FEDERICO RAMPINI

NEW YORK - La teoria degli universi paralleli funziona anche come una metafora letteraria e ci sono tre modi per raccontare questa storia. Nella prima versione un ladro nel Sud della Francia fa sparire computer, passaporto e carta di credito di un celebre scienziato. La seconda versione racconta la vita di due gemelli monozigoti la cui vita procede perfettamente identica, fino a un divorzio che spezza l'armonia. La terza storia ci rivela che la teoria della gravità di Isaac Newton è un'illusione. Quest'ultima ci porta alla scoperta dell'universo "olografico", della "teoria delle stringhe" e altri termini esoterici, misteriosi e affascinanti. Nonostante le apparenze è più facile partire dalla fine.

La teoria della gravità è forse la più formidabile legge della fisica, il principio più evidente e universale perché corrisponde a un'esperienza empirica irresistibile. Il bambino ancora non sa parlare e uno dei primi giochi in cui si trastulla dal seggiolone, consiste nel far cadere il cucchiaio della pappa. Lo spettacolo è affascinante nella sua ripetitività. Afferra il cucchiaio, lo solleva, lo lascia cadere, e ogni volta il miracolo si ripete: quell'oggetto viene attratto irresistibilmente a terra, costringendo il paziente genitore a raccoglierlo. Ognuno di noi all'età di 18 mesi è stato Newton senza saperlo. Ebbene, ricrediamoci: la forza di gravità è un'illusione, una beffa cosmica, o un "effetto collaterale" di qualcos'altro che avviene a un livello molto più profondo della realtà.

L'abbandono di Newton era già stato anticipato dalla relatività di Albert Einstein ma ora avviene una rottura ancora più radicale. Un celebre fisico matematico olandese-americano, il 48enne Erik Verlinde che ha già legato il suo nome alla "teoria delle stringhe" (la supersimmetria negli universi paralleli), sta agitando il mondo accademico degli Stati Uniti con una serie di conferenze in cui fa a pezzi la teoria della gravità. Da Harvard a Berkeley, i colleghi scienziati lo stanno prendendo molto sul serio. La sua nuova visione infatti può gettare una diversa luce su alcuni dei grandi temi della fisica contemporanea: la cosiddetta dark energy (energia oscura), una sorta di anti-gravità che sembra accelerare l'espansione dell'universo, o la "materia oscura" che ipoteticamente tiene unite le galassie.

Andrew Strominger, fisico-matematico di Harvard, è uno dei colleghi di Verlinde che non nasconde la sua ammirazione: "Queste idee stanno ispirando discussioni molto interessanti, vanno dritte al cuore di tutto ciò che non comprendiamo del nostro universo". Verlinde è l'ultimo di una serie di scienziati che da trent'anni a questa parte stanno smantellando pezzo dopo pezzo la teoria della gravità. Negli anni Settanta Jacob Bekenstein e Stephen Hawking hanno esplorato i legami tra i buchi neri e la termodinamica. Negli anni Novanta Ted Jacobson ha illustrato i buchi neri come degli ologrammi, le immagini tridimensionali usate per la sicurezza delle nostre carte di credito: tutto ciò che è stato "inghiottito" ed è sparito dentro i buchi neri dell'universo, è presente come un'informazione stampata nell'ologramma, sulla superficie esterna. Juan Maldacena dell'"Institute for Advanced Study" ha costruito un modello matematico dell'universo espresso come un barattolo di minestra in conserva. Tutto ciò che accade dentro il barattolo, inclusa quella che chiamiamo la gravità, è sintetizzato nell'etichetta incollata all'esterno: fuori invece la gravità non esiste.

È a questo punto che entrano in gioco i gemelli e il ladro, che sembrano presi da sceneggiature di film surrealisti. Lo scienziato Erik Verlinde, autore di una formula algebrica che porta il suo nome, ha un fratello monovulare: Herman. Le loro due vite sono state identiche per molto tempo. I gemelli sono due matematici molto rispettati. Si sono laureati insieme all'università olandese di Utrecht nel 1988, insieme andarono in America per proseguire gli studi a Princeton, dove tutti e due ottennero la cattedra. Sposarono due sorelle. Divorziarono. E solo a questo punto una leggera discrepanza si è introdotta nel meccanismo delle loro vite speculari. Herman è rimasto a Princeton, Erik ha deciso di vivere ad Amsterdam per essere più vicino ai figli.

L'estate scorsa, mentre era in vacanza nel sud della Francia, un ladro gli portò via il laptop, le chiavi di casa, il passaporto. "Fui costretto a fermarmi una settimana in più", racconta Erik. Una settimana di cogitazioni che è stata fatale per l'eredità di Newton. Pensate all'universo come una scatola dello scrabble (lo scarabeo, ndr), il gioco in cui si compongono parole con le lettere dell'alfabeto. Se agitate la scatola e sparpagliate le lettere a caso, c'è una sola possibile combinazione che può darvi una poesia del Leopardi. Una quantità pressoché infinita di combinazioni non hanno alcun significato. Più scuotete la scatola delle lettere più è probabile che il disordine aumenti via via che le lettere si combinano per ordine di probabilità. Questo è il nuovo modo di vedere la forza di gravità, come una forma di entropia. O un "effetto collaterale della propensione naturale verso il disordine". Se non è chiaro che cosa la sostituirà, e ancora siamo ben lontani dall'immaginare le possibili applicazioni pratiche, su un punto Verlinde è categorico: "Il re è nudo. Da tempo si era capito che la gravità non esiste. Ora è giunto il momento di gridarlo".

(15 luglio 2010) © Riproduzione riservata

in qgni modo, visto che tu sei così "altolocato" in TV, organizza un incontro, io verrò a dimostrarti con i fatti, non solo l'inesistenza di unu forza astratta, come la forza di gravità, ma come funziona tutto l'universo, come si formano i buchi neri e perchè si formano e, se i dati forniti dalla scienza sono esatti, quando afferma che circa 900 milioni di anni fa la terra girava in torno a se stessa in 20 ore, ti posso anche calcolare per quanto tempo è ancora possibile la vita sulla terra alle stesse condizioni di oggi, salvo eventuali e poco probabili adattamenti alle future condizioni. Altro che rispondere alle tue domandine, sempre stupide. metas.
Inviato il: 13/7/2011 17:46
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  dino
      dino
Re: la forza di gravità...
#6150
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 2/11/2007
Da
Messaggi: 2315
Offline
...sto provando a mandare la locandina del convegno... ciaodino



Allega
File allegato:DimensioneLetture
pdf convegno free energy 20011.pdf 807.32 KB 1106
Inviato il: 14/7/2011 0:00
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
 Vai all'inizio   Discussione precedente   Discussione successiva
<1...202203204205206207208...223>

 


 Non puoi inviare messaggi.
 Non puoi vedere le discussioni.
 Non puoi rispondere.
 Non puoi modificare.
 Non puoi cancellare.
 Non puoi aggiungere sondaggi.
 Non puoi votare.
 Non puoi allegare files.
 Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA