Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


news internazionali : La nuova dottrina nucleare
Inviato da Redazione il 23/1/2006 7:53:29 (7927 letture)

Nel silenzio più scandaloso (complice? criminale?) dei media occidentali, ha visto la luce poco tempo fa un documento ufficiale del Pentagono, in cui si enunciano principi e procedure da seguire in un'eventuale guerra - unilaterale, si suppone - basata sulle cosiddette armi mini-atomiche.

Questo ha provocato l'allarmata reazione di un gruppo di scienziati americani, che hanno scritto una lettera aperta a Bush, mettendolo in guardia dal rischio di un aumento della radioattività nell'atmosfera, come inevitabile conseguenza dell'utilizzo di quel tipo di armi. Bush, ovviamente, non si è nemmeno degnato di rispondere.

A loro volta, un gruppo di scienziati francesi ha scritto una lettera simile al Presidente Chirac, chiedendogli di prendere una chiara posizione in merito.

Per tutta risposta Chirac ha fatto un discorso, qualche giorno fa, ...

... nel quale ha detto apertamente che la Francia non esiterebbe ad usare armi atomiche, in caso di un attacco da parte di "stati che fomentano il terrorismo". Senza fare nomi, l'allusione all'Iran è stata più che trasparente.

La nuova partita che si va a giocare attorno all'Iran è complessa e difficile da interpretare, e non è improbabile che si tratti solo di "dichiarazioni-spauracchio", intese a mostrare il muscolo prima di sedersi ad un tavolo di trattativa. Il problema è che toccherà all'America di Bush decidere fino a che punto "tutte le altre opzioni saranno state esplorate", prima di prendere in considerazione l'uso delle mini-atomiche.

E come sappiamo, l'uomo non offre certo grosse garanzie nel saper resistere alle pesanti pressioni, che di certo staranno arrivando, da parte del famoso "industrial and military complex", per "sperimentare" almeno una di quelle preziose noccioline.

Nè sicuramente faranno da freno in questo i sionisti di Tel Aviv e Washington, che sono ampiamente sospettati di essere alla radice stessa dell'escalation internazionale contro l'Iran.


Massimo Mazzucco

Quella che segue è la lettera degli scienziati francesi a Chirac, nella traduzione di Stefano Serafini, che ringraziamo anche per la segnalazione.



Lettera aperta al Presidente della Repubblica Francese

Gli autori della petizione riportata qui sotto sono degli scienziati francesi. Essa rappresenta le loro vedute personali, e non quelle di una istituzione o di una organizzazione particolare. Si ispira a un testo di Kim Griest e Jorge Hirsch (vedasi la petizione aperta alla firma di tutti).

E’ nostra intenzione indirizzare questa lettera al Presidente della Repubblica, Sig. Jacques Chirac, e di inviarne copia alla Sig.ra Alliot-Marie, ministro della Difesa, ai parlamentari e ai senatori, ai media, alle organizzazioni professionali rappresentative del mondo scientifico, all’Accademia delle Scienze e a quella delle Teconologie.

Se approvate la nostra iniziativa, e se siete uno scienziato francese, vi saremo grati della vostra firma in calce a questo messaggio; grazie inoltre a tutti coloro che lo diffonderanno il più largamente possibile.

Daniel Iagolnitzer, André Landesman, Christophe Soulé

3 novembre 2005

Signor Presidente della Repubblica,

Ci rivolgiamo a Lei a seguito delle notizie relative alla nuova dottrina nucleare in preparazione negli Stati Uniti. Il documento ufficiale “Doctrine for Joint Nuclear Operations”, Dottrina delle operazioni nucleari interforze, del marzo 2005, prevede che gli Stati Uniti potranno d’ora innanzi ricorrere ad attacchi nucleari preventivi (“pre-emptive strikes”) per diversi motivi, fra i quali i seguenti (op.cit., III-1-d):

* Per ottenere la rapida conclusione favorevole di una guerra;

* Per permettere il successo di operazioni americani o multinazionali;

* Per dimostrare la capacità e la determinazione degli USA ad utilizzare le armi nucleari, col fine di dissuadere gli avversari dal fare ricorso ad armi di distruzione di massa (nucleari, chimiche, o biologiche);

* Contro tutti gli avversari che abbiano intenzione di utilizzare armi di distruzione di massa contro gli USA, truppe multinazionali, o forze alleate degli Stati Uniti.

In quanto scienziati ci sentiamo chiamati in causa dalla questione delle armi nucleari. E proviamo una grande inquietudine per questa nuova dottrina che, se vedrà la luce, aumenterà considerevolmente le situazioni nelle quali gli USA si sentiranno autorizzati all’uso di armi nucleari.
Noi le domandiamo di:

- Convincere, attraverso tutti i mezzi diplomatici a sua disposizione, le autorità degli Stati Uniti a rinunciare a questa nuova dottrina;

- Confermare pubblicamente che la Francia non utilizzerà le sue armi atomiche contro un avversario non nucleare, e che essa intende conformarsi a tutti gli impegni presi con la firma del trattato di non proliferazione;

Questa nuova dottrina nucleare americana pare ignorare il fatto che le armi nucleari si situano su di una scala radicalmente differente da quella delle altre armi di distruzione di massa (chimiche e biologiche) e delle armi convenzionali. Inoltre, prevedere il loro utilizzo preventivo contro avversari non nucleari, siano essi Stati o gruppi organizzati, rappresenta l’imbocco di una strada pericolosa.

Cancellare la distinzione netta che ad oggi esiste fra armi nucleari e non nucleari, vuol dire aumentare i rischi di una proliferazione delle armi nucleari. Un principio fondamentale del trattato di non proliferazione nucleare è che in cambio della rinuncia a questo tipo di armi da parte degli altri stati, le potenze nucleari, fra le quali la Francia, si impegnano “a perseguire in buona fede negoziati su misure efficaci relative alla cessazione della corsa agli armamenti nucleari entro una data prossima e al disarmo nucleare, e su un trattato di disarmo generale e completo, sotto un controllo internazionale stretto ed efficace” (Articolo VI).

Noi temiamo che il fallimento dell’ultima conferenza esaminatrice di tale trattato nel maggio 2005, ed i progetti attuali degli USA, conducano, al contrario, ad accelerare la proliferazione, e al disastro planetario.

Certi che lei vorrà reagire rapidamente e favorevolmente alla nostra richiesta, e adoperarsi in modo da evitare una tale evoluzione, la preghiamo di accettare, Signor Presidente della Repubblica, l’espressione dei nostri sentimenti rispettosi,

[seguono fime].

(traduzione dal francese di Stefano Serafini)

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Supernova
Inviato: 23/1/2006 9:31  Aggiornato: 23/1/2006 9:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/1/2006
Da:
Inviati: 156
 Re: La nuova dottrina nucleare
Scusa scusa ho capito bene?

Gli USA e isuoi alleati si auto-autorizzano ad usare armi nucleari per:

"Per ottenere la rapida conclusione favorevole di una guerra;"

Quindi in qualunque guerra loro possono usare armi atomiche per finirla in fretta?

"Per dimostrare la capacità e la determinazione degli USA ad utilizzare le armi nucleari, col fine di dissuadere gli avversari dal fare ricorso ad armi di distruzione di massa (nucleari, chimiche, o biologiche);"

Quindi, loro possono usare armi di distruzione di massa per "dissuadere" gli altri ad usarle prima? Quindi basta il sospetto che il nemico abbia armi di distruzione di massa per usarle? un po' come il fosforo in Iraq...

Tanto valeva che facevano un unico articolo: Gli USA e le forze Multinazionali possono usare armi nucleari in qualunque momento e situazione gli garba.

Ormai mi sembra chiaro che L'Iran passerà dal nucleare attivo a quello passivo.

E se crepano civili basta dire che i terroristi si erano fatti scudo di loro e che non si potevano distinguere. Magari avevano anche Osama ospite a cena.

Non vi è differenza fra illusione e realtà per chi la sta vivendo.
cocis
Inviato: 23/1/2006 10:18  Aggiornato: 23/1/2006 11:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: La nuova dottrina nucleare
...................

fiammifero
Inviato: 23/1/2006 10:29  Aggiornato: 23/1/2006 10:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: La nuova dottrina nucleare
ma ci siamo scordati di Hiroscima,Nagasaki,esperimenti vari che hanno distrutto e provocato maremoti,tzunami,radiazioni?
D'overano questi scienziati?
Io intanto me ne preparo una

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
lamefarmer
Inviato: 23/1/2006 10:41  Aggiornato: 23/1/2006 10:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/9/2005
Da: vacu°u(m)
Inviati: 334
 Re: La nuova dottrina nucleare
Che avvilimento...
No, non spariamo contro gli scenziati,
loro fanno un mestiere che non ha niente a che vedere
con la "morale".
Hanno inventato cose che noi usiamo,
ma il gusto era per la ricerca non per il risultato.

Se poi gli stessi si adoperano per metterci in guardia
ben venga la loro voce, invece ciò che mi preoccupa
é il continuo raccogliere voci di sostengno a persone come Bush,
come Berlusconi e via dicendo.
Persone che non comprendono neppure come sono
quotidianamente manipolate e (peggio) non vogliono nemmeno
sentire ragioni.

Stiamo rapidamente raggiungendo la soglia della terza
guerra, quella cioé in cui si apre un divario tra chi si rende conto
e chi (la maggiornaza) rimane imbrigliato nel "miraggio"
del giusto e semplice.
Le posizioni, man mano che le la storia procede, si induriscono
perché si accumulano gli errori, e poi....

Vebbé, volevo dirlo e l'ho detto....

Ognuno parla di se stesso, sempre e comunque
Max_Piano
Inviato: 23/1/2006 10:41  Aggiornato: 23/1/2006 10:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: La nuova dottrina nucleare
Citazione:

ma ci siamo scordati di Hiroscima,Nagasaki,esperimenti vari che hanno distrutto e provocato maremoti,tzunami,radiazioni?


Su Maremoti e Tsunami ho i miei dubbi
Terribili invece le radiazioni sparse in tutto il mondo a causa dei test

Citazione:

D'overano questi scienziati?



Famosa la lettera di Einstein a Roosvelt.
Meno trasparente il comportamento del nostrano Fermi...

gurilla
Inviato: 23/1/2006 10:44  Aggiornato: 23/1/2006 10:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/12/2005
Da: milano
Inviati: 61
 Re: La nuova dottrina nucleare
è davvero uno scandalo..dobbiamo assolutamente attuare una raccolta di firme od un massiccio numero di mail per sensibilizzare i nostri politici ed istituzioni a dare una risposta forte di contrarietà ad un evolversi della politica estera americana verso il riappropriamento dell uso indiscriminato (lo dicono loro, elencando e autorizzando a quanto pare ogni scusa possibile) di mini ordigni atomici e simili..
massimo, pensi che potremmo organizzare una petizione del genere attraverso una finestra ed un link su LC?
perchè non raccogliamo adesioni di altri siti di contro-informazione, italiani e non?
io penso che potrebbe essere un nuovo modo per allargare e far sentire la presenza di tutti noi insoddisfatti dell assoluta mancanza di informazioni e prese di posizione sacrosante da parte, almeno, del ns. governo (qualunque esso sia o sarà).
cià e buona giornata
simone

Paxtibi
Inviato: 23/1/2006 10:56  Aggiornato: 23/1/2006 10:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: La nuova dottrina nucleare
Su Maremoti e Tsunami ho i miei dubbi

Anch'io:

A) Asia Tsunami Proved Biggest War Crime in History

B) Shocked scientists find tsunami legacy: a dead sea
________________________

Collega i puntini...

freemind
Inviato: 23/1/2006 11:02  Aggiornato: 23/1/2006 11:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/6/2004
Da:
Inviati: 380
 Re: La nuova dottrina nucleare
Scusate se sembrerò leggermente fuori tema e provocatorio.

Ma seguendo la ormai famosa dottrina del tanto sono tutti uguali (vedi discussione su sistema marcio) combinata al famoso adagio tutti i poteri e le autorità sono cattivi, si dovrebbe concludere che occorre astenersi dal prendere posizione in quanto nessuno dei contendenti merita il nostro appoggio.

Io, come potete immaginare, la penso ben diversamente.

Noi non ci realizziamo mai. Siamo due abissi: un pozzo che fissa il cielo - FERNANDO PESSOA
ViCi0uS
Inviato: 23/1/2006 11:20  Aggiornato: 23/1/2006 11:20
So tutto
Iscritto: 22/1/2006
Da: In quel del tavoliere
Inviati: 2
 Re: La nuova dottrina nucleare
Buongiorno a tutti gli abitanti del sito...
sara' egoistico, ma mi viene da pensare...in caso che questi decidessero pasare all'azione (fregandosene degli effetti as usual), saremmo al sicuro dagli effetti di una atomica? siamo sufficientemente distanti?...e il nostro "governo" (ha ha) che posizioni avrebbe nella questione?..soccorrera' i vincitori come sempre o capiranno che il pericolo non e' il nemico, il diverso da se?..sono preoccupato...

Paxtibi
Inviato: 23/1/2006 11:20  Aggiornato: 23/1/2006 11:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: La nuova dottrina nucleare
Io, come potete immaginare, la penso ben diversamente.

Certo, tu voterai per chi ci considera tutti dei pericolosi complottisti...

Mnz86
Inviato: 23/1/2006 11:21  Aggiornato: 23/1/2006 11:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/7/2005
Da: BS
Inviati: 246
 Re: La nuova dottrina nucleare
Ecco da dove erano uscite quelle dichiarazioni "strane" di Chirac... non ce l'avevano mica fatto capire che, a dare il buon esempio, ci fosse qualcun altro...

ViCi0uS
Inviato: 23/1/2006 11:26  Aggiornato: 23/1/2006 11:29
So tutto
Iscritto: 22/1/2006
Da: In quel del tavoliere
Inviati: 2
 Re: La nuova dottrina nucleare
scusate l'off topic, ma ho appena sentito a rainews24 che il governo usa qualora hamas vincesse le elezioni non riconoscerebbe il nuovo governo...mi sembra meriti approfondimento...io la vedo una provocazione bella e buona...
eccovi un link per chi interessa..agli altri chiedo scusa per l'uso scorretto
http://www.haaretz.com/hasen/spages/673474.html

fiammifero
Inviato: 23/1/2006 11:38  Aggiornato: 23/1/2006 11:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: La nuova dottrina nucleare
Citazione:
No, non spariamo contro gli scenziati ...ma il gusto era per la ricerca non per il suo risultato

Forse all'inizio ma poi come la mettiamo per i perfezionamenti?
Credo che lo scenziato scelga gli strumenti per fare delle cose che ha IN MENTE o gli vengono suggerite da chi lo paga.
Non me la bevo in questo caso la storiella sulla scienza neutra.

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Stefano
Inviato: 23/1/2006 13:23  Aggiornato: 23/1/2006 13:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/8/2004
Da:
Inviati: 344
 Re: La nuova dottrina nucleare
Che tempismo, questo articolo. Guardate cosa pubblica La Repubblica di oggi:

http://www.repubblica.it/online/esteri/iraqsei/strategia/strategia.html

Un breve, significativo estratto:

----"Le nostre forze armate avranno la capacità di dissuadere potenziali avversari dal riprendere la corsa agli armamenti nella speranza di agganciare o superare la potenza militare degli Stati Uniti", è scritto nelle trentatré pagine intitolate "La strategia degli Stati Uniti in materia di sicurezza nazionale".

E' una svolta a 360 gradi della politica estera americana nel campo della sicurezza. Vengono superati tutti gli accordi di non proliferazione degli armamenti, di cui gli Stati Uniti, non terranno più conto nel futuro. "Non c'è altro modo - è scritto - per fermare chi odia gli Stati Uniti". E ancora: "Siamo abbastanza potenti per dissuadere qualsiasi potenziale avversario dal sorpassare o eguagliare la potenza militare degli Stati Uniti". E a parte la questione Iraq, la nuova strategia, sembra indirizzata alla Cina che sta aumentando la sua forza militare, sia convenzionale che nucleare.----

Come si vede il terrorismo c'entra poco. E io, più che la Cina, vedo un chiaro riferimento all'altra potenza militare in crescita che potrebbe "sorpassare o eguagliare la potenza militare degli Stati Uniti": la Russia, che sta investendo in questa vecchia forma di polizza assicurativa buona parte dei grossi proventi del petrolio (condividendo con altri paesi meno vogliosi di noi di farsi calpestare dallo scarpone americano: Cina, India, Brasile e altri intimi).

Qualcuno ha sentito niente dei DUE attentati al gasdotto E all'elettrodotto che dalla Russia portano energia nel Transcaucaso? Credevate che le rivoluzioni arancioni e a colori sarebbero finite in una bella festa rock?

Invece il colore dell'orizzonte è marrone.

Ciao,

Stefano

EdGreen
Inviato: 23/1/2006 13:28  Aggiornato: 23/1/2006 13:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/1/2006
Da:
Inviati: 131
 Re: La nuova dottrina nucleare
" Non me la bevo in questo caso la storiella sulla scienza neutra. "

Bè in effetti ci sono scienziati il cui obiettivo è la conoscenza o la soddifazione di alcuni interessi, anche a discapito della vita umana.Basta pensare a Mengel o all'unità giapponese 731.Cmq sinceramente non capisco dove vogliono arrivare.Credo che fondamentalmente vogliono solo spaventare i paesi attorno.Un utilizzo, anche uno solo , di quelle mini-nuke, porterebbe ad un proliferazione mostruosa e ad una tensione enorme.O si sono bevuti il cervello e vogliono scatenare un effetto domino, oppure cè qualcos'altro sotto, qualcosa di molto più sottile.Inoltre cè sempre la solita questione: Come giustificare l'uso di fronte alle masse Occidentali?? La risposta la sò già, ma non ci voglio nemmeno pensare..

Citazione:
Ciò che non ti uccide, ti rende più forte ( Nietzsche )
Ashoka
Inviato: 23/1/2006 13:45  Aggiornato: 23/1/2006 13:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: La nuova dottrina nucleare
Scusate se sembrerò leggermente fuori tema e provocatorio.

Ma seguendo la ormai famosa dottrina del tanto sono tutti uguali (vedi discussione su sistema marcio) combinata al famoso adagio tutti i poteri e le autorità sono cattivi, si dovrebbe concludere che occorre astenersi dal prendere posizione in quanto nessuno dei contendenti merita il nostro appoggio.

Sai a cosa assomiglia il tuo ragionamento? Al sillogismo Socrate – gatto ed in questo caso non ci azzecca per niente. Qui abbiamo dei governi che hanno stabilito una dottrina strategica pericolosa e degli scienziati che hanno inviato una lettera di protesta. Credo che basti la propria morale per comprendere cosa é giusto e cosa no, o serve una comunicazione di partito per seguire la linea ufficiale?

Io, come potete immaginare, la penso ben diversamente.

A volte pare di vivere in una vera democrazia bipolarista. Da una parte quelli che la pensano come te, dall’altra quelli che sbagliano.
Forse sarebbe il caso di osservare la realtà da ogni punto di vista no?

Ashoka

fiammifero
Inviato: 23/1/2006 13:49  Aggiornato: 23/1/2006 13:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: La nuova dottrina nucleare
Citazione:
.Cmq sinceramente non capisco dove vogliono arrivare


io si

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Stefano
Inviato: 23/1/2006 13:54  Aggiornato: 23/1/2006 13:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/8/2004
Da:
Inviati: 344
 Re: La nuova dottrina nucleare
Mi permetto di rigirarvi un altro estratto. Per gli amici che non leggono l'inglese riassumo il concetto: USA (e Israele) hanno sdoganato il nucleare facendone una questione di "taglia" (1,5 kiltoni è "meno" atomico delle vecchie testate montate sui Titan), e siccome queste "bombette" esploderanno sotto terra, esse non devono più essere considerate pericolose per i civili (siamo arrivati al "nucleare intelligente"). Passo successivo: per "paura" del nucleare iraniano, a marzo USA, Israele e NATO scateneranno la prima guerra nucleare sull'Iran. E nessuno obietta.

Saluti e salute (se vi resta il fegato tenetevelo buono per quando respirerete un po' di radiazioni mescolate ai pezzetti dei civili e dei soldati iraniani).

Scusate, ma questa volta ho veramente le antenne surriscaldate.

Stefano


http://rense.com/general69/nuke.htm
--------------------------------------------------------
Interview with Michel Chossudovsky - Jan. 2, 2006 - Monday
Brownbagger

Programme, Co-op radio, CFRO 102.7 FM, Vancouver, B.C., Canada

Interviewer: Don Nordin
Guest: Michel Chossudovsky

I should mention that these tactical nuclear weapons, which are often
referred to as 'mini-nukes,' are now in a sense re-classified - in fact
they are considered as conventional weapons and the distinction between
conventional and nuclear weapons has been blurred following a decision
in the U.S. Senate, December 2003, which essentially allows for these
so-called mini nukes to be used in conventional war theatres and in
fact, the senate decision was reached after a propaganda campaign waged
by the Pentagon which enlisted nuclear scientists to the fact these
nuclear bombs were harmless to civilians, quote, unquote. That's
exactly the term they used, that these nuclear weapons are "harmless to
civilians" because the explosion is underground, and the system of
delivery would be very similar to the conventional bunker buster bombs.


But what is now very disturbing is that actually the timeline for this
operation has already been announced - March of 2006. In other words,
in the next three months. This (timeline) has been confirmed by the
Israelis. Prime Minister Sharon has made the statement. His political
opponents, in particular Benjamin Netanyahu, have confirmed that they
are also in agreement with this posture - that they will wage surgical
strikes against Iran. But if you look at it in a broader context, you
will realize that this is not strictly an Israeli operation. It's an
operation, which involved the United States, Turkey, and (the
counterfeit-Jewish State in, but not of) Israel as the main military
actors but which is firmly agreed by America's coalition partners in
NATO. In other words, NATO has given its approval to this military
operation. There are no dissenting voices within the Atlantic military
alliance as occurred prior to the war in Iraq and in effect, I think
that there won't be many dissenting voices in the United Nations
Security Council, and eventually a pretext will be built that Iran is a
threat to global security in view of its nuclear programme, and that
is of course a very controversial issue. But as to whether this is up
for civilian use or for military use, but there is no evidence that
Iran at this stage is developing nuclear weapons.

manox66
Inviato: 23/1/2006 14:12  Aggiornato: 23/1/2006 14:12
So tutto
Iscritto: 4/12/2005
Da:
Inviati: 12
 Re: La nuova dottrina nucleare
ma ci pensate che bello domani bush decidera' che l'iran non dovra piu' esistere e booom una serie di bombe e instaurano un nuovo governo democratico. mi sembra gia' visto . e se tutto il monsdo votasse contro gli americani cosa pensate facciano? O CON NOI O CONTRO DI NOI???????

reaven
Inviato: 23/1/2006 14:45  Aggiornato: 23/1/2006 14:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/11/2005
Da:
Inviati: 341
 Re: La nuova dottrina nucleare
Citazione:
Terribili invece le radiazioni sparse in tutto il mondo a causa dei test

vero, soprattutto è assurdo come abbiano sacrificato i loro uomini (o meglio pedine), proprio per studiare gli effetti delle radiazioni durante i test nucleari...



la foto è stata scattata il 1 maggio 1951 presso il Nevada Test Site, e ritrare l esplosione dell'ordigno DOG 2 di 19 kt di potenza.
niente tute o protezioni anti radiazioni, i malcapitati cosi credevano forse di assistere ad un bello spettacolo pirotecnico stile 4 luglio,essendo autorizzati dallo stesso governo.
Secondo voi che fine hanno fatto?
non lo so, pero' tempo fa, su sky mi pare, fecero vedere un documentario a riguardo, che raccoglieva le testimonianze di vari superstiti ai siti dei test, tutti colpiti da terribili mutazioni,il racconto di 1 mi colpi', raccontava di un militare a cui gli si gonfiarono mostruosamente tutti e 4 gli arti e poi uno ad uno esplosero... mhh meglio fermarmi qui!

yarebon
Inviato: 23/1/2006 15:01  Aggiornato: 23/1/2006 15:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: La nuova dottrina nucleare
la prossima guerra potrebbe riscrivere completamente gli equilibri geopolitici mondiali e portare ad un'escalation nell'uso di armi nucleari, nel senso che l'uso di ordigni atomici americani e israeliani in Iran di cui è sicuro ci sarà l'utilizzo (se scoppierà la guerra) non farà rimanere passive altre potenze nucleari mondiali tipo India, Cina, Pakistan ecc. che proprio per non mostrarsi spaventate dalla prova di forza americana, potrebbero riprendere molti test nucleari e magari utilizzare degli obiettivi, giusto per far vedere che non si lasciano intimorire da nessuno!
Bisogna far sentire la nostra voce prima che si crei un circolo vizioso da cui sarà difficile uscire!!!

ingfiglia
Inviato: 23/1/2006 18:09  Aggiornato: 23/1/2006 18:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/10/2005
Da: Ballarò
Inviati: 96
 Re: La nuova dottrina nucleare
"Qualcuno ha sentito niente dei DUE attentati al gasdotto E all'elettrodotto che dalla Russia portano energia nel Transcaucaso? Credevate che le rivoluzioni arancioni e a colori sarebbero finite in una bella festa rock?"

Secondo me i mandanti o gli esecutori degli attentati non sono sicuramente Russi. E' l'ennesimo colpo mediatico per mantenere la posizione da parte degli USA in Georgia in prossimità delle prossime elezioni spacciando l'attentato al gasdotto per una manovra Russa contro la Georgia, politicamente orientata verso gli USA.

Io credo nella strategia politica espansionista degli USA contro "l'amico Russo" Putin che ha statalizzato Gasprom ai fini della propria sopravvivenza economica e per lo sviluppo industriale del proprio paese.

Max_Piano
Inviato: 23/1/2006 19:57  Aggiornato: 23/1/2006 19:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: La nuova dottrina nucleare
Citazione:

vero, soprattutto è assurdo come abbiano sacrificato i loro uomini (o meglio pedine), proprio per studiare gli effetti delle radiazioni durante i test nucleari...


Almeno gli Stati Uniti fecero quei test a casa loro e sui loro soldati.

La Francia invece fece i primi test in Africa Settentrionale ben conoscendo sia gli effetti radioattivi che il vento : chiedete in giro e troverete un sacco di persone che hanno sofferto di problemi alla tiroide durante i test.
Inutile ricordare gli esperimenti in Polinesia ... pazzesco !

Circa i collegamenti tra test nucleari e tsunami ci andrei cauto : l'energia liberata dalla più potente bomba atomica è ridicola se paragonata all'energia liberata da un terremoto.
Lo tsunami di un anno fa divenne famoso solo perchè colpì una zona turistica altrimenti non ne avremmo saputo nulla. La verità è che gli tsunami ci sono sempre stati : non a caso gli indigeni non vivono sulle spiagge.

Con questo dico solo : andiamo cauti ...

fritz
Inviato: 23/1/2006 20:00  Aggiornato: 23/1/2006 20:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/11/2005
Da:
Inviati: 64
 Re: La nuova dottrina nucleare
Scusate ma da quanto capisco (non ho letto il discorso di Chirac) non potrebbe essere che il presidente francese volesse dire: attenti se qualcuno vuol farci uno scherzo tipo Madrid o Londra noi siamo pronti a rispondere anche con l'atomica , se ci va.
Io penso di poterla leggere anche così.

AG
Inviato: 23/1/2006 20:36  Aggiornato: 23/1/2006 20:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/7/2005
Da: Torino
Inviati: 194
 Re: La nuova dottrina nucleare
Visto che per gli attentati di Londra appaiono abbastanza evidenti le collusioni con i servizi segreti, se mai Chirac avesse inteso dire una cosa del genere significherebbe soltanto che l'atomica se la vuole tirare addosso da solo...

Ulisse86
Inviato: 23/1/2006 20:44  Aggiornato: 23/1/2006 21:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 180
 Re: La nuova dottrina nucleare
La Francia si è stancata di stare a guardare e ha deciso di mettere le mani avanti per conquistarsi un importante fetta geopolitica del pianeta (prima Iran e poi Siria). Evidentemente i ricchi finanzieri e le major bancarie premono anche li per una guerra che apporterebbe innumerevoli vantaggi economici a quest'ultimi.
A questo punto non mi sorprenderei per niente se in Francia vi fosse qualche attentato o meglio qualche autoattentato (11 sett. docet) che permetta di attaccare a tutto spiano con la scusa di aiutare gli "alleati americani" nella "lotta al terrorismo internazionale". D'altro canto l'America per fronteggiare nuove guerre ha bisogno di molti soldati che al momento gli USA hanno impegnati in altre parti del mondo, quindi, in questo momento, l'apporto militare di una superpotenza come la Francia potrebbe essere decisivo.
Comunque sia, prima dell'attacco all'Iran vi sarà un'attentato (pardon, autoattentato) in grande stile da qualche parte (America o Israele presumibilmente) tanto per spaventare un po' la popolazione occidentale e avere l'appoggio della gente all'enessima guerra del cazzo!

F.Capretta
Inviato: 23/1/2006 21:16  Aggiornato: 23/1/2006 21:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/1/2005
Da: Le Felici Fattorie
Inviati: 855
 Re: La nuova dottrina nucleare
Citazione:
DUE attentati al gasdotto E all'elettrodotto che dalla Russia portano energia nel Transcaucaso? Credevate che le rivoluzioni arancioni e a colori sarebbero finite in una bella festa rock?"


Secondo me i mandanti o gli esecutori degli attentati non sono sicuramente Russi.


premessa la solidarietà umana a coloro che sono rimasti al freddo,
il fatto è interessante e si presta ad analisi dal punto di vista geopolitico.

due, a mio parere, gli scenari possibili.

* gli attentati sono un'operazione coperta russa.
Ritorsione per i tentativi di fuga verso l'occidente delle regioni interessate.

* gli attentati sono un'operazione coperta israeloamericana.
Spingono i regimi all'indipendenza energetica dalla Russia, in favore della
dipendenza energetica dai paesi arabi. IL tutto puntando a completare
l'obiettivo strategico dell'accerchiamento della Russia.

un terzo scenario, meno probabile ma comunque possibile, è un ricatto della
mafia locale per tenere per il collo il governo.

[semiserio]
sappiamo però una cosa: che di questi tempi gli accusati non sono mai i veri colpevoli.
i russi sono stati subito accusati..... di conseguenza la seconda ipotesi prende corpo...
[/semiserio]

saluti felici

Felice Capretta

fiammifero
Inviato: 23/1/2006 21:19  Aggiornato: 23/1/2006 21:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: La nuova dottrina nucleare
Citazione:
Almeno gli Stati Uniti fecero quei test a casa loro e sui loro soldati.


qualcuno ricorda la relazione Mandelli? nulla di fatto ed i soldati italiani,come i civili in Bosnia,in Iraq ,Afghanistan continuano a morire di cancro.
Non scordate anche il batteriologico,sono tante mini bombe atomiche

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Zret
Inviato: 23/1/2006 22:16  Aggiornato: 23/1/2006 22:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2005
Da: Inferno
Inviati: 184
 Re: La nuova dottrina nucleare
La folle posizione di chirac identica a quella di belzebush e della sua cricca di criminali, tra cui includo senza esitazione "benedetto" 16, dimostra ancora una volta che la sinarchia è diffusa in tutto il mondo.
SINARCHIA=TERRORISMO

Ermes
Inviato: 23/1/2006 22:23  Aggiornato: 23/1/2006 22:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2005
Da:
Inviati: 44
 Re: La nuova dottrina nucleare
aiuto... voglio cambiare "mondo" !! dove posso andare?

Max_Piano
Inviato: 23/1/2006 22:32  Aggiornato: 23/1/2006 22:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: La nuova dottrina nucleare
Citazione:

qualcuno ricorda la relazione Mandelli? nulla di fatto ed i soldati italiani,come i civili in Bosnia,in Iraq ,Afghanistan continuano a morire di cancro.
Non scordate anche il batteriologico,sono tante mini bombe atomiche


Il sospetto è che le malattie siano causate da frammenti di uranio usato nei proiettili : l'uranio è sfruttato più per le sue proprietà meccaniche che chimico/radioattive.
Ciò non toglie che molti soldati, alcuni italiani, sono morti (anche a causa della faciloneria dei generali nostrani perchè in Yugoslavia gli americani le tute le avevano!)

Ghilgamesh
Inviato: 23/1/2006 22:39  Aggiornato: 23/1/2006 22:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: La nuova dottrina nucleare
"Per tutta risposta Chirac ha fatto un discorso, qualche giorno fa, nel quale ha detto apertamente che la Francia non esiterebbe ad usare armi atomiche, in caso di un attacco da parte di "stati che fomentano il terrorismo". Senza fare nomi, l'allusione all'Iran è stata più che trasparente."

Io rimango dell'idea che la frase sia rivolta agli americani.

Chirac sa che a Bush serve un attentato entro sei mesi (per rinnovare il patrioct act) e mette le mani avanti per avvisare che se "per caso" lo volessero organizzare in Francia, non gradirebbe affatto.

Oramai hanno dato la paternità degli attentati terroristici a Bin Laden che ufficialmente sta in Afghanistan ...sarebbe dura da giustificare una bomba in Iran.

Potrebbero dire che Bin e il Mullah Omar si sono fatti in sidecar da Kabul a Tehran ...ma sarebbe molto poco credibile ^__^

Statemi bene

Pendolo
Inviato: 23/1/2006 22:43  Aggiornato: 23/1/2006 22:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/11/2005
Da: Giu' al nord
Inviati: 100
 Re: La nuova dottrina nucleare
Suicidio, puro e solo suicidio.A questi Hitler gli faceva na pippa.

Fesso si , ma con Nesquik
fiammifero
Inviato: 23/1/2006 23:26  Aggiornato: 23/1/2006 23:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: La nuova dottrina nucleare
Citazione:
gli americani le tute le avevano!)


forse erano bucate,visto che hanno inventato la Sindrome dei Balcani e la Sindrome del Golfo

I criminali non fanno preferenze con la carne da macello

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
GAROUN
Inviato: 23/1/2006 23:33  Aggiornato: 24/1/2006 1:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 43
 Re: La nuova dottrina nucleare
Io personalmente mi fido della stupidità e nella malvagità di questa gente , basta vedere come hanno reciclato i vecchi armi Nucleare , in bombe i Proiettili all'uranio Impoverito che di impoverito non hanno niente, solo il raggio d'azione e d'impatto rispetto alle vere Bombe Nucleare , ricordiamo quanti di questi armi ha usato la NATO in Jugoslavia e in Iraq nella prima agressione Internazionale sono stati usati + di 4000 Tonnellate di Uranio Impoverito . quanti Bombe Atomiche ?

I Principali sistemi d'arma USA e UK che possono utilizzare proiettili contenenti UI sono gli aerei A-10, (30 mm, 0.3 kg di UI) e i carri M1-USA, Challenger-GB (120 mm, tra 2 e 5 kg di UI). E' stata ipotizzata la presenza di UI nei missili Tomahawk-USA , ma misure di contaminazione eseguite in RFY nei crateri prodotti dall'impatto di questi hanno dato risultati positivi solo in due casi (su 14 considerati), peraltro in una località certamente colpita anche con attacchi aerei . Recentemente è apparsa una lettera del Dipartimento della Difesa USA in cui si dichiara che i missili Tomahawk usati in combattimento non contengono UI
e questa la lista di dove sono stati usati gli Armi Nucleari :

Repubblica Federale Jugoslava nel 1999
Kosovo (2001)
Serbia e Montenegro (2002)
Bosnia Erzegovina (2003)

come dicevo prima le hanno usati in passato , continuano ad usarli nel presente e se sarà possibile le useranno anche in Futuro .

George Bush Padre disse una Volta : What We Say Goes .
e questo era un ordine a tutti Quanti

Jean Jaurès: «È coraggio cercare la verità e dirla».
Gianlvca
Inviato: 24/1/2006 0:11  Aggiornato: 24/1/2006 0:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/9/2005
Da: ROMA
Inviati: 347
 Re: La nuova dottrina nucleare
FANNO SCHIFO NN CE TANTO ALTRO DA AGGIUNGE.
VISTO POI CHE I PIU BUONI MUOIONO PRIMA E PIU SCHIFOSI SONO QUELLI CHE VIVONO PIU A LUNGO SPERO CHE SOFFRANO TANTISSIMO.MERITANO DI SOFFRIRE QUANTO HANNO FATTO E FANNO SOFFRIRE MOLTI POPOLI DI QUESTO MONDO.
FANNO SCHIFO LORO E GLI SCHIAVI GIORNALISTI

GIORNALISTA TERRORISTA
hi-speed
Inviato: 24/1/2006 1:48  Aggiornato: 24/1/2006 1:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: La nuova dottrina nucleare
Più o meno



hi-speed

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
ivan
Inviato: 24/1/2006 2:54  Aggiornato: 24/1/2006 2:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: La nuova dottrina nucleare
Citazione:

La nuova dottrina nucleare


... c'è pure quella "biodegradabile": http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=1753

Fermate il mondo, voglio scendere!

Santro
Inviato: 24/1/2006 8:13  Aggiornato: 24/1/2006 8:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/11/2005
Da:
Inviati: 748
 Re: La nuova dottrina nucleare
C'è chi afferma che l'intera umanità (e la stessa terra) è prossima ad una trasformazione; spirituale e fisica, con
mutazioni "vibratorie" ed a livello di DNA. Ora si intravvede anche il mezzo col quale ciò si realizzerà!
Però, secondo loro, questo dovrebbe portarci in un "luogo" migliore............... Non sarà che:
Radiazioni atomiche = Amore?

Chi (soprav)vivrà vedrà!

ETERNAL SALVATION
(or triple your money back)
Paxtibi
Inviato: 24/1/2006 11:34  Aggiornato: 24/1/2006 11:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: La nuova dottrina nucleare
L'attentato all'ambasciata australiana a Giakarta...


Liocorno
Inviato: 24/1/2006 13:54  Aggiornato: 24/1/2006 13:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/1/2006
Da: Puglia
Inviati: 49
 Re: La nuova dottrina nucleare
E' davvero evidente che questa notizia, passata sottobanco nei media tradizionali, può passare soio dai circuiti alternativi di Internet.

Singolare (dimenticanza?) che www.beppegrillo.it non ne abbia parlato (se non vado errato, altrimenti faccio pubblica ammenda...)

http://liocorno.googlepages.com

<<Una persona stupida e’ una persona che causa un danno ad un'altra persona o ad un gruppo di persone senza nel contempo realizzare alcun vantaggio per se’ od addirittura subendo una perdita.>>
<<Partire verso una m...
Parsifal
Inviato: 24/1/2006 14:37  Aggiornato: 24/1/2006 14:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2005
Da: Monsalvat
Inviati: 359
 Re: La nuova dottrina nucleare
Citazione:
Io rimango dell'idea che la frase sia rivolta agli americani


Penso anche io la stessa cosa.

Spagna ed Inghilterra se lo sono lasciato fare, magari a Chirac vedere un po' di morti civili nella sua terra gli rode un po' il mazzo. Probabile che tema una rivolta interna.

Nonostante sia un ottimo alleato di Bush, forse si sente abbastanza forte da poter contrastare gli usa. o semplicemente è un messaggio in codice, come dire 'ho anche io le armi nucleari e le userei altrove'


Nehmet hin meinen Leib,
nehmet hin mein Blut,
um unser Liebe willen!
Icewolf
Inviato: 24/1/2006 15:04  Aggiornato: 24/1/2006 15:04
So tutto
Iscritto: 11/11/2005
Da:
Inviati: 16
 Re: La nuova dottrina nucleare
Ecco, porcaccia miseria..... se volevate spaventarmi ci siete riusciti benissimo....
ma possibile che queste notizie, tranquillamente riscontrabili sulla rete non siano controllate? E se non lo sono, perchè diavolo nessuno dice nulla..nemmeno il pià piccolo, cretino giornalistucolo a caccia di fama? Possibile che stiano tutti zitti? Soprattutto su una cosa madornale come questa nuova schifezza statunitense?

Aiuto.. aiuto... e dirò di più.. aiuto...

goldstein
Inviato: 24/1/2006 15:17  Aggiornato: 24/1/2006 15:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: La nuova dottrina nucleare

Parsifal
Inviato: 24/1/2006 15:44  Aggiornato: 24/1/2006 15:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2005
Da: Monsalvat
Inviati: 359
 Re: La nuova dottrina nucleare
Da un intervento di MM nell'articolo 'i punti fermi':

Citazione:
In generale, sugli attentati, io credo questo: quando li fanno non lo dicono, quando lo dicono non li fanno. E' una tenaglia che funziona nei due sensi, e ciascun braccio ha bisogno dell'altro per poter funzionare: l'attentato inatteso ti sconvolge, il "richiamo" ne mantiene gli effetti. Distanziandoli appropriatamente, in teoria vai avanti all'infinito. C'è però quella faccenda delle pentole e dei coperchi.


Il richiamo ne mantiene gli effetti: strategia della tensione. Chirac sta sul chi va là. La bomba atomica fa male a tutti, pure a quei coglioni degli americani. La mia interpretazione 'alla napoletana' della dichiarazione chirac suona così "Nun facite niente sennò faccio succedere montevergine!"


Nehmet hin meinen Leib,
nehmet hin mein Blut,
um unser Liebe willen!
fiammifero
Inviato: 24/1/2006 23:07  Aggiornato: 24/1/2006 23:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: La nuova dottrina nucleare
Tanto per ribadire che siamo tutti carne da macello,senza distinzioni di bandiere:

Iraq - 2006-01-24 19:00:00
Halliburton fornì acqua contaminata nella base di Ramadi

L'impresa texana Halliburton è stata accusata di aver distribuito alle truppe Usa e ai civili iracheni impiegati nella base militare di Ramadi, in Iraq, riserve di acqua contaminata. Secondo alcuni ex dipendenti della compagnia, che ieri hanno denunciato il fatto ai senatori democratici, il tasso di tossicità dell'acqua fornita ai militari sarebbe stato molto più alto di quello delle acque "non trattate" del fiume Eufrate. Lo rivela il quotidiano britannico 'Guardian'.

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
rumenta
Inviato: 25/1/2006 13:21  Aggiornato: 25/1/2006 13:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: La nuova dottrina nucleare
Citazione:
Circa i collegamenti tra test nucleari e tsunami ci andrei cauto : l'energia liberata dalla più potente bomba atomica è ridicola se paragonata all'energia liberata da un terremoto.


vero.

tieni però ben presente che la zona di una faglia sismica è in perenne equilibrio, e può bastare ben poco per romperlo.... anche una "ridicola" esplosione atomica....

in più una recente ricerca ha mostrato, proprio nella zona dell'epicentro, la TOTALE assenza di forme di vita.
gli studiosi la attribuiscono alla frana sottomarina generata dalla scossa sismica, ma che questa impedisca a TUTTE le forme di vita di ritornare sul posto proprio non me la bevo.....



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
pincopallo
Inviato: 26/1/2006 15:31  Aggiornato: 26/1/2006 15:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/10/2005
Da:
Inviati: 44
 Re: La nuova dottrina nucleare
Ma guarda te ed io che pensavo di leggere un interessante articolo di come la Cina sostenga l'iran nell'ascesa nucleare che sta rilanciando il fondamentalismo di tutta l'area mediorientale.
E per fortuna che Chirac non ha mai fatto pressioni per togliere l'embargo europeo di vendita armi alla Cina o che non ha fortemente voluto il Kyoto delirante che lasciando libertà di inquinamento alla cina delocalizzava lì buona parte delle industrie di un occidente moribondo e con la puzza sotto il naso (perchè al mondo c'è chi lavora per un cazzo visto che non ha un cazzo e chi ha vicino tutto e per questo vuole lavorare per tutto guadagnando di +).

A senno avrei rivalutato il sostegno seminascosto e di semiempasse-attenuazione dei toni che la Francia sta avendo nella questione Nucleare con teheran.
Insomma a dir useremo le bombe (ricordate la prova di forza mururoa 1995?!) la francia di Chirac ha dato un forte appoggio all'amico arabo.

Ma va da se...meglio sviare con altre tesi...

EDIT: Chirac e Bush amicici....hahahahaha me la segno questa è bella.

Orwell
Inviato: 27/1/2006 0:34  Aggiornato: 27/1/2006 0:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/12/2005
Da: Someone Somewhere (In Summertime)
Inviati: 135
 Re: La nuova dottrina nucleare
Alla trasmissione radio "ZAPPING", radio rai 2 ore 19:30 tutte le sere, viene letto in questi giorni, ogni volta da un diverso personaggio dello "spettacolo" di regime un appello sconcertante, che preparara alla guerra all'IRAN.

"... si sospetta che l'IRAN stia costruendo armi nucleari...."

Peccato che chi "sospetta" siano gli stessi che sospettavano, anzi avevano la certezza, che l'IRAQ avesse le armi di distruzione di massa.

E che il paese che "sospetta" di più e che alimenta i sospetti è quello che con certezza le armi nucleari le ha, le ha usate, le USA, le userà.

Lo pseudo-giornalista che guida la pantomima si chiama Aldo Forbice.
Provate a chiamarlo in diretta e fatevi quattro risate quando vi toglierà la parola...


"La cosa peggiore non è la violenza degli uomini malvagi, ma il silenzio degli uomini onesti”. Martin Luther King
hi-speed
Inviato: 27/1/2006 0:47  Aggiornato: 27/1/2006 0:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: La nuova dottrina nucleare
aldo forcipe

hi-speed

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
Orwell
Inviato: 27/1/2006 0:56  Aggiornato: 27/1/2006 0:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/12/2005
Da: Someone Somewhere (In Summertime)
Inviati: 135
 Re: La nuova dottrina nucleare
" aldo forcipe.."

è radio rai 1, non 2

"La cosa peggiore non è la violenza degli uomini malvagi, ma il silenzio degli uomini onesti”. Martin Luther King
hombre
Inviato: 1/3/2006 22:59  Aggiornato: 1/3/2006 22:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/12/2005
Da: sud
Inviati: 100
 Re: La nuova dottrina nucleare
Con il nucleare è stato toccato un argomento che mi sta a cuore, e non riuscirò a parlarne svagatamente. Perdonatemi se sembrerò saccente, non è mia intenzione.

Il documento del Pentagono non è nuovo, ma è stato preceduto dalla Nuclear Posture Review del 2001 e dal National Security Strategy del 2002, nei quali Bush dice che gli Stati Uniti intendono agire contro le nuove minacce che stanno emergendo prima ancora che queste siano completamente formate e che è prevista la possibilità di first strike nucleare anche contro paesi che non dispongono di armi atomiche. All’inizio ci furono reazioni indignate, ma dopo l’11 settembre tutti accettarono queste mostruosità. Quindi la dottrina è stata espressa prima a livello politico, si è visto quali reazioni provocava a livello mondale, quali alleanze si sono create con la guerra in Iraq, e poi perfezionata dal Pentagono. Il complesso militare era, però, già in moto da tempo, da quando, caduta l’Unione Sovietica, cercava un altro nuovo nemico.

Ecco, infatti, solo alcuni esempi degli ultimi stanziamenti economici americani in campo militare :
-Progetto per effettuare la simulazione di test nucleari mediante super computers, del costo di 67 mld di $ in 15 anni. Il super computer si chiama Ashi White, è stato realizzato dall’IBM nel 2003 ed esegue operazioni in 1 secondo, quando ad un normale computer occorrerebbero 10 milioni di anni. Chiaramente questo computer non ha nessuna utilità civile, ma serve solo a simulare i calcoli delle esplosioni.
-National Ignition Facility,inizialmente previsto per il 2003, per provocare la fusione pura, sempre a fini militari.
-Il bilancio fiscale 2004-2005 ha previsto lo stanziamento di 50 milioni di $ per rendere il poligono dei test sotterranei in Nevada pronto per effettuare nuove prove laddove si rendesse necessario.
-Una nuova fabbrica è in discussione (Modern Pit Facility), che dovrebbe avere una capacità di 250/400 pits all’anno (le testate USA contengono un pit fissile di plutonio). La costruzione è prevista per il 2011.
-Un bombardiere spaziale lanciato da un aereo, capace di colpire ad un’altezza di 60 miglia un bersaglio posto all’altro lato del pianeta, in circa 30 minuti.
Poi c’è l’HAARP, che conoscete bene. Simili progetti hanno visto la luce negli anni 90.
Le mini bombe, poi, sono una cosa che esiste da sempre. Bisogna vedere, però, cosa si intende per mini nukes. Se si tratta di testate classiche di potenza ridotta l’America le ha; per es., negli anni 50 fu creata una testata detta Davy Crockett, adattata a proiettile di cannone.Oggi è la B61-11. Se per mini nukes si intende invece un nuovo tipo di bomba, sempre ad effetto limitato, sull’argomento non si sa molto. E’ questo tipo di bomba che interessa il settore militare, perché eliminerebbe la differenza tra armi convenzionali e non. Totalmente top secret.

Il linguaggio usato nel 2001 e 2002 per configurare la nuova potenza americana è lo stesso usato per la Nato, le cui funzioni sono state radicalmente modificate. Un documento addirittura precedente (del 2000) prevede la possibilità dell’uso di armi nucleari anche contro stati dotati di armi chimiche o batteriologice, anche se aderenti al Trattato di Non Proliferazione.
Come fanno allora gli scienziati francesi a chiedere a Chirac di impegnarsi a non intervenire contro avversari non nucleari solo perchè la Francia ha firmato il TNT? Lo stesso TNT ha visto la sua revisione quinquennale nel maggio 2005 nella più totale indifferenza, senza un nulla di fatto, ormai uno strumento di facciata.

Anche la situazione in Europa non è molto pacifica.
-Il caso più ambiguo è dato dalla Germania che non ha armi nucleari, ma tutta la tecnologia per realizzarle.
Una interpretazione tedesca dell’art.10 del TNT (interpretazione accettata dagli USA) prevede l’abbandono dei vincoli derivanti dal TNT, qualora la Germania decidesse di entrare in guerra. Ciò vuol dire che io oggi decido di entrare in guerra tra 2 anni e, nel frattempo, sono libera di sviluppare tecnologie nucleari. Anche questo è nucleare preventivo, forse più sottile e meno baldanzoso di quello americano.
Non si sa se questa riserva sia stata posta solo dalla Germania o anche da altri stati europei. L’Italia comunque ha firmato il TNT rinunciando solo alla bomba atomica italiana, ma non a quella europea.
-La Francia rinnoverà il proprio arsenale nucleare entro 15 anni, con vari progetti, oltre ad una bomba a pura fusione che dovrebbe essere pronta tra 40 anni. I progetti francesi sono speculari a quelli Usa. Se infatti gli USA hanno il National Ignition Facility, la Francia ha il Megajoule.
La Francia, però, intende essere elemento trainante per la militarizzazione europea in contrapposizione a quella americana. Ma ha aderito anch’essa al nucleare preventivo, stando alle ultime dichiarazioni di Chirac.
-Fino ad oggi, l’unione europea ha parlato solo di ricerca nucleare civile ma, dal 2007, sarà varato un programma di ricerca militare.
La ricerca spaziale europea, fino ad oggi per scopi civili, riguarderà anche il settore militare.
Anche l’ESA –agenzia spaziale europea- sta rivedendo il suo ruolo, a cominciare dal sistema satellitare Galileo operativo dal 2008, in aperta concorrenza con l’americano GPS. Sono previste collaborazioni con Cina e India. Inoltre la Costituzione Europea non ha previsto il ripudio della guerra come sistema per risolvere le controversie.

Altrove la situazione non appare certamente più chiara.
India e Pakistan, solo per accennare a 2 casi, hanno svolto i loro test nucleari nel 1998 ma, secondo l’opinione di Dominique Lorentz, i test pachistani sono stati condotti anche per conto di Teheran. In un suo recente saggio, Lorentz documenta la decisione ed i costanti tentativi della Casa Bianca (diretti, o attraverso paesi terzi, come la Francia, la Germania, ecc.) nell'ultimo mezzo secolo per dotare dell'arma nucleare una serie di paesi: Israele, la Germania Federale, il Sud Africa, l'Argentina, la Cina, l'Egitto, l'Iran, l'Iraq. Molti di questi paesi hanno comunque acquisito il know how ed hanno di fatto testato armi nucleari in test eseguiti in altri paesi.
D’altro canto, i test francesi del 1995 furono effettuati anche per conto degli Usa, per condividere i dati.

Tutte queste ricerche sono portate avanti anche dalle università. Figuriamoci allora la buona fede dei fisici che lavorano, per es., nel Sandia. O nel nostro Cisam.
Bell’ipocrisia l’articolo di Repubblica riportato da Stefano. Oggi si accorgono di quanto è in atto da più di 10 anni? E, per quanto ne sappia io, il vero obiettivo è la Cina, che dovrebbe sorpassare gli USA entro il 2017. La Russia pare, invece, in pessime acque o, comunque, acque che non impensieriscono l’America.
Qualcuno ha avuto il fegato di leggere fin qui?


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA