Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


media : IL CUORE DEL PROBLEMA
Inviato da Redazione il 30/7/2005 21:43:26 (3132 letture)



In perfetta sintonia con la sua linea editoriale, l'Unità prende sdegnatamente le parti di Claudio Dionesalvi, l'attivista di Cosenza a cui è stato negato l'imbarco KLM verso il Messico, poichè la sua presenza a bordo risultava indesiderata agli americani, i cui cieli l'aereo avrebbe sorvolato per un breve tratto.

Pare che Dionesalvi, avendo un processo in corso (ma non essendo mai stato condannato per nulla), sia stato ritenuto abbastanza "pericoloso" dalla autorità americane, per impedirne addirittura ...

... il transito nei loro cieli (non bastava perquisirlo più a fondo degli altri, fino ad accertarsi che non avesse nemmeno una stringa delle scarpe esplosiva, volendo?)

Giusto quindi lo sdegno, e giustissimo il fatto che l'Unità si domandi "Dove inizia e finisce lo strapotere Usa di poter bloccare addirittura nel proprio paese un cittadino a piede libero che decide di prendere un aereo per una qualsiasi destinazione del mondo?".

Ebbene, noi una umile risposta l'avremmo. Lo strapotere USA, di fare quello che vogliono ormai ovunque nel mondo, inizia il 12 di Settembre del 2001, nel momento in cui nessun giornalista occidentale pone minimamente in dubbio la versione ufficiale dei fatti, che ci viene fornita dall'amministrazione Bush senza uno straccio di prova.

Inizia nell'accettare a scatola chiusa quella versione, nonostante le implicazioni vastissime che essa comporta, e continua ogni volta che ciascun giornalista abbia avallato quella bugia, nei suoi articoli, anche senza mai nominarla. Dando cioè per scontato, fra le righe, un "terrorismo islamico" che resta invece ancora tutto da dimostrare.

Chiunque abbia voluto verificare di persona la veridicità di quella versione, infatti, sa benissimo che vi sono elementi sufficienti per doverne almeno dubitare fortemente. E se ha preferito fingere di non vederli, per quieto vivere, per amor della pagnotta, o per un qualunque altro motivo, ha scelto automaticamente di farsi complice di quella bugia.

Ecco quindi che il complice del "reato" iniziale, ora si dichiara sdegnato al mondo di fronte per uno dei mille reati secondari, che da quello principale sono stati, vengono, e purtroppo verranno legittimati.

Ecco dove inizia "lo strapotere USA": inizia dall'acquiescenza di chi sa - perchè semplicemente non può non sapere - ma finge di ignorare. Dove possa finire, a questo punto, quello stesso strapotere, sta ovviamente solo nelle mani di chi gli ha permesso di nascere.

Massimo Mazzucco


Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Redazione
Inviato: 30/7/2005 22:04  Aggiornato: 30/7/2005 22:04
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: IL CUORE DEL PROBLEMA
Ho cercato di faxare il testo all'Unita, ma i numeri sono cambiati. Qualcuno può gentilmente procurarmeli? Grazie

dot
Inviato: 30/7/2005 22:38  Aggiornato: 30/7/2005 22:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/7/2005
Da:
Inviati: 110
 Re: IL CUORE DEL PROBLEMA
Una volta ho letto su sul quotidiano Europa un articolo di fondo del condirettore Federico Orlando che rispondeva alla lettera di un lettore in cui si citava il fatto che nei manuali antiterrorismo della CIA stà scritto di infiltrarsi nelle organizzazioni terroristiche al fine di spostarne l'azione verso obiettivi che attirino loro l'odio della loro stessa base, ecc. La cosa interessante è che il giornalista (e stiamo parlando di un giornalista non certo di sinistra radicale) non negava affatto che sui manuali della CIA ci fossero istruzioni del genere, tuttavia però affermava che in generale, dato che nella democrazia ci si deve basare su ciò che è ufficialmente riconosciuto, non si può indugiare nelle teorie del complotto. Mi dispiace non avere sottomano le esatte parole, ma erano veramente un ottimo esempio di come i mass media spesso rigirino le frittate dandoti il contentino e poi mettendotela a bottega. Mi piacerebbe che esistesse un quotidiano che si chiamasse 'Lo Scomodo' in cui anzichè dare notizie facessero gran interviste, e facessero sempre e solo le domande scomode a tutti quelli che hanno potere. Non servirebbero le risposte secondo me, basterebbero le domande giuste.

manolete
Inviato: 30/7/2005 22:39  Aggiornato: 30/7/2005 22:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/2/2005
Da:
Inviati: 470
 Re: IL CUORE DEL PROBLEMA
Massimo, prova a mandarla a lettere@unita.it è la rubrica che dovrebbe curare Furio Colombo. Suerte, manolete

maurozio
Inviato: 30/7/2005 22:51  Aggiornato: 30/7/2005 22:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/7/2005
Da: Torino
Inviati: 100
 Re: IL CUORE DEL PROBLEMA
Citazione:
Mi piacerebbe che esistesse un quotidiano che si chiamasse 'Lo Scomodo' in cui anzichè dare notizie facessero gran interviste, e facessero sempre e solo le domande scomode a tutti quelli che hanno potere. Non servirebbero le risposte secondo me, basterebbero le domande giuste.
Lo voglio anche io un giornale cosi! , anche se fondamentalmente penso che quella del porre le domande scomode dovrebbe essere una delle basi di qualsiasi buon giornalista... il problema è che diventano sempre più rari i buoni giornalisti...

padrealdo
Inviato: 30/7/2005 22:59  Aggiornato: 30/7/2005 22:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/1/2005
Da: Reggio Emilia
Inviati: 130
 Re: IL CUORE DEL PROBLEMA
Dahr Jamail, Amy Worthington, Michel Chossudovsky, Webster Tarpley, Joe Vialls, Dave MacGowan, Chris Floyd, Mark Morford, Christopher Bollyn, Xymphora, John Pilger, Henry Makow, Kurt Nimmo, Maureen Farrell, Mike Whitney, Bev Harris, William Blum, Sherman Skolnick, Bob Feldman, Stan Goff, Michael Collins Piper, Paul Levy, Leuren Moret, Dr. Ron Paul, Kevin MacDonald. Secondo quanto “distillato” da John Kaminski nel maggio scorso sul suo – IMHO, ottimo - www.johnkaminski.com, questi sono i venticinque migliori web reporter a livello internazionale. A parte il bias etnolinguistico, che gli fa escludere autori che si esprimono in lingue non anglofone (ce ne sarebbero alcune...), mi pare che una veloce scorribanda nei siti riportati dai motori di ricerca, immettendo i singoli nominativi, non lasci dubbi sulle “scelte d’eccellenza” del nostro. Fine "Head". Inizio "Body" Qualcuno mi riesce a spiegare come possa essere che un sistema di regole etiche su cui da sempre l’umano consorzio si regge, sia potuto giungere ad un così avanzato stadio di decomposizione senza che nulla e nessuno sia intervenuto per recuperare una condizione di convivenza minimamente accettabile? E’ dunque stato raggiunto e superato il punto di non-ritorno? Che io sappia, nessuna teoria di sociopsicologia (o psicosociologia, a piacer vostro) prevede si possa instaurare un condizionamento tanto massiccio, autoreplicante e autorigenerante. Milioni e milioni di persone, quelle “che contano”, e che dunque hanno potere decisionale, sono in stato di trance apparentemente irreversibile e non vedono, non sentono, non esercitano più attività pensante. E’ allucinante. Internet: o è un grande-piccolo contenitore a tenuta stagna, ovattato, al cui interno è tutto un piroettare di luci e suoni dei pochi uomini rimasti liberi e immuni dal virus del plagio mediatico, oppure è – come sovente si legge – uno “spaccato della società” di cui riporta pregi e limiti. Se la seconda ipotesi è più plausibile, come fanno a succedere le mostruosità che stanno succedendo? Riabilitato Crociato (ma la domanda è rivolta a tutti): queste porte degli inferi, prevarranno oppure no? [ Modificato da padrealdo Attivo 30/7/2005 22:03 ]

Coraggio, il meglio è passato. (E. Flaiano)
Redazione
Inviato: 30/7/2005 23:14  Aggiornato: 30/7/2005 23:14
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: IL CUORE DEL PROBLEMA
A giudicare dai numeri riportati in homepage, verrebbe da dire di no. In realtà queste proiezioni sono difficilissime, poichè si tratta di un sistema complesso, e le variabili in gioco sono troppe per fare una qualunque previsione affidabile. L'unica cosa, secondo me, è fare con serenità tutto quello che ci si sente di dover fare, giorno per giorno, senza appunto aspettarsi niente entro giovedì pomeriggio. Se poi arriva qualcosa subito, tanto meglio. Se no, arriverà per i nostri figli. Dove stia andando l'umanità, guardando ai "grandi cicli", sembra abbastanza chiaro. Quanto ci metterà, e quanti passi indietro dovrà fare per ciascun passo in avanti, non possiamo pretendere di saperlo. Ma anche i "passi indietro" (almeno per l'ottimista), servono comunque ad andare avanti, perchè se non ci si rende conto di certe cose, picchiandoci il naso fino alla radice, non si può poi crescere in quel senso.

miradio
Inviato: 30/7/2005 23:49  Aggiornato: 30/7/2005 23:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2004
Da:
Inviati: 513
 Re: IL CUORE DEL PROBLEMA
Io sono ottimista e penso che l'umanità, trovandosi con l'acqua alla gola, farà, se non passi indietro, cambi di rotta improvvisi e repentini. Cioè quando ci si renderà conto che sono rimasti 2 barili di petrolio, 4 cisterne di acqua, un kilometro quadrato di ozono e così via, allora ci si fermerà a pensare e a puntare il dito verso qualcuno. La cosa grave è che quel giorno (potrebbe essere anche un giovedì pomeriggio, Massimo ) i responsabili o saranno già defunti, o saranno senatori a vita e spacciati per grandi statisti, o saranno in qualche atollo tra amiconi a raccontarsi dei bei tempi, o ancora saranno anonimi tra la gente comune, come nulla fosse, impuniti. Secondo me bisognerebbe istituire la "tracciabilità" dei danni all'umanità, come per le carni o certi prodotti alimentari, ri(stabilire) storicamente la genesi e i passaggi di responsabilità negli anni (quando non nei secoli...), come ha tentato di fare Massimo egregiamente (e altri) in molte schede. Un lavorio di ricerca a ritroso o nel presente per stabilire chi è complice direttamente in schifezze e mancanze verso l'interesse comune del genere umano, dai politici corrotti, magnoni e mafiosi, agli industriali incapaci e rovinosi passando , appunto, dai giornalisti complici e avallatori delle grandi menzogne. Sogno un bel database dei mariuoli, con tanto di foto e indirizzo, fedina penale e curriculum, cosicchè se un domani gli venisse voglia di fare 4 passi tra la gente comune, magari qualcuno li può avvicinare e fargli..i complimenti

"...che il gregge si trasformi in branco... È questo l’incubo dei potenti"
(Ernst Junger)
autoexilio
Inviato: 31/7/2005 1:16  Aggiornato: 31/7/2005 1:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/7/2005
Da:
Inviati: 58
 Re: IL CUORE DEL PROBLEMA: I SOLDI!!!!
Ciao Massimo, e perché invece non provi a postare il tuo articolo nel forum dell'Unità http://www.unita.it/newforum/ Sembra che i forum siano ormai gli ultimi spazi gratuiti di relativa libertà (moderatore permettendo) e magari così qualche lettore dell'Unità lo riuscirai a raggiungere perchè (fax o non fax) ho forti dubbi che ti pubblichino un'articolo come questo. Ma se vogliamo ACCELLERARE IL PROCESSO credo che realisticamente dovremmo mettere mano al portafoglio e COMPRARCI SPAZI PUBBLICITARI. Se paghi può dire quello che vuoi (o quasi), credo sia questa in sintesi la famosa libertà d'espressione nella democrazia borghese. o TROVARE FINANZIATORI sullo stile di Jimmy Walter http://reopen911.org che paga tour e conferenze a Thierry Meyssan (ma poi bisogna vedere cosa ti chiedono in cambio...). La mia tanto squallida quanto pragmatica idea: APRIRE UN CONTOCORRENTE PER VOLONTARI COSPIRAZIONISTI PER L'ACQUISIZIONE DI SPAZI PUBBLICITARI in giornali, riviste, manifesti, ecc. Se ripeti una grande menzogna centinaia di volte..... dovrebbe funzionare anche per una verità. Che ne pensate? Ciao.

ALZHEIMER MACHT FREI
miradio
Inviato: 31/7/2005 2:12  Aggiornato: 31/7/2005 2:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2004
Da:
Inviati: 513
 Re: IL CUORE DEL PROBLEMA: I SOLDI!!!!
Citazione:
Sembra che i forum siano ormai gli ultimi spazi gratuiti di relativa libertà (moderatore permettendo)
Se vuoi la certezza matematica di non essere pubblicato prova a postare più di una volta qualcosa leggermente in controtendenza sul forum di silvioberlusconi fansclub. Per la cronaca oggi ci ha scritto anche una certa Ercolina Milanesi (per la verità in polemica, pare, con Pisanu) Citazione:
La mia tanto squallida quanto pragmatica idea: APRIRE UN CONTOCORRENTE PER VOLONTARI COSPIRAZIONISTI PER L'ACQUISIZIONE DI SPAZI PUBBLICITARI in giornali, riviste, manifesti, ecc.
Idea valida sicuramente, unico punto da chiarire chi ci lascia i dati personali su sto conto? Io sinceramente temo un po' i cani da guardia che ti potrebbero scagliare contro. Se cerchi un potenziale finanziatore comunque eccolo qua. [ Modificato da miradio Attivo 31/7/2005 1:16 ]

"...che il gregge si trasformi in branco... È questo l’incubo dei potenti"
(Ernst Junger)
autoexilio
Inviato: 31/7/2005 5:57  Aggiornato: 31/7/2005 5:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/7/2005
Da:
Inviati: 58
 Re: IL CUORE DEL PROBLEMA: I SOLDI!!!!
Citazione:
Idea valida sicuramente, unico punto da chiarire chi ci lascia i dati personali su sto conto? Io sinceramente temo un po' i cani da guardia che ti potrebbero scagliare contro. Se cerchi un potenziale finanziatore comunque eccolo qua.
Ma naturalmente armiamoci e partite: MM che ormai è già più che sputtanato potrebbe assumere il ruolo di presidente della: NON CI CREDO A.C. o della piú possibilistica FORSE NON E' VERO A.C. con tanto di statuto e bolli vari... O in Italia hanno già proibito anche le associazioni culturali? La fondiamo in Francia? che é più sicura... Per i potenziali finanziatori, se sono grossi e potenti non avranno grossi problemi (siamo in democrazia, no?) e se sono poveri sfigati come me, per poche decine di euro, non credo che per il momento corrano eccessivi rischi. E comunque finchè per decreto bi-partisan non dichareranno reato anche il "dubbio", ("dubiti quindi terrorizzi") abbiamo ancora qualche margine di azione per la anti-propaganda e questa é una strada potenzialmente percorribile per uscire dal web. Mi immagino l'effetto di un grande cartello pubblicitario in una città con le torri che bruciano e un: "se non fosse vero?" (o é reato?) Sicuramente ci accuseranno di essere finanziati per lo meno dallo stesso Bin, che logicamente vuole negare la sua stessa esistenza per autodistruggere la propria credibilità verso i suoi sostenitori (logico, no?)... ma nel caso, almeno, da Guantanamo raggiungeremo la popolarità.

ALZHEIMER MACHT FREI
ivan
Inviato: 31/7/2005 8:10  Aggiornato: 31/7/2005 8:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: IL CUORE DEL PROBLEMA
Secondo me questo forum è collegato a quello sul caso Kennedy. Intendo dire che nel caso Kennedy nessuna cosa è sufficente a far scattare una inchiesta ufficiale seria sui fatti di Dallas e sulla relazione Warren. Non c'è logica, prova testimoniale, evidenza dei fatti che tenga: il tipo agì da solo. Punto. Non c'è più bisogno di indagare. Fine delle trasmissioni. Nel caso del tipo che si è visto negare l'imbarco, esso non era colpevole di nulla, ma nonosotante tutto, non c'è stato modo di far cambiare idea alle autorità. Insomma, come al solito due pesi, due misure: per la cerchia del potere, impunità garantita sempre e comunque; per noi poveri mortali, basta anche un semplice sospetto e si rischia di finir male. Non è questione di morale, è questione di potere; ultimamente, sempre sulle tv satellitari, hanno fatto una serie di servizi sulla città di Chicago, dalle sue origini (terreni presi ai nativi con la truffa e l'inganno), al frenetico sviluppo industriale, allo sviluppo del crimine (comprese le coperture che i gangster avevano), e così via. Insomma un tipo di sviluppo dove le parole morale, giustizia, eguaglianza, democrazia, erano semplici utopie. Spero e mi auguro che la città oggi sia diversa di come era all'inizio del suo sviluppo, ma la sua storia ci fa capire molto del mondo in cui viviamo. A proposito, non sapevo che il termine "braccio destro" fosse nato lì: i politici in quei tempi spesso avavano bisogno di qualcuno con un buon "destro" (nel senso della boxe) per farsi strada.

fiammifero
Inviato: 31/7/2005 9:54  Aggiornato: 31/7/2005 9:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: IL CUORE DEL PROBLEMA
Più banalmente è il semplice e collaudato metodo di dare un colpo alla botte ed uno al cerchio e rimanere a galla! I ns.giornalisti sono bravi in questa tecnica che gli para sempre le chiappe in caso di cambiamento di Padroni delle Testate Giornalistiche!

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
miradio
Inviato: 31/7/2005 10:38  Aggiornato: 31/7/2005 10:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2004
Da:
Inviati: 513
 Re: IL CUORE DEL PROBLEMA
Citazione:
I ns.giornalisti sono bravi in questa tecnica che gli para sempre le chiappe in caso di cambiamento di Padroni delle Testate Giornalistiche!
Oserei dire bravissimi

"...che il gregge si trasformi in branco... È questo l’incubo dei potenti"
(Ernst Junger)
Andrea_1940
Inviato: 31/7/2005 13:09  Aggiornato: 31/7/2005 13:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/6/2004
Da:
Inviati: 237
 Re: IL CUORE DEL PROBLEMA: I SOLDI!!!!
Bravissimo Autoexilio, la tua idea di base e' eccellente. Finalmente qualcosa di pragmatico su come iniettare un virus a questo sistema. Sara' comunque difficile acquisire gli spazi, se si dovesse riuscire ad acquisirli bisognera' garantirne la continuita' di fronte agli inevitabili attacchi dell'informazione mainstream e non dimentichiamo che vi sono dei probabili ma seri rischi (carceri egiziane passando per Ramstad, Mazzucco in colonia direttamente alla baia di Guantanamo). Riflettiamo a fondo sui vantaggi / svantaggi dell'operazione e sulle sue modalita' di attuazione. Ciao, Andrea [ Modificato da Andrea_1940 Attivo 31/7/2005 12:10 ]

crociato
Inviato: 31/7/2005 17:08  Aggiornato: 31/7/2005 17:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/4/2005
Da: Costantinopoli
Inviati: 1026
 Re: IL CUORE DEL PROBLEMA: I SOLDI!!!!
L'Iran aspettera' fino alle 17 di oggi le proposte degli europei per cercare di risolvere il contenzioso in materia nucleare. Ma ha gia' annunciato che riprendera' parte delle attivita' di arricchimento dell'uranio nell'impianto di Isfahan se cio' non avverra'. Ieri Francia, Germania e GB avevano chiesto di poter rinviare dal primo al 7 agosto la presentazione dell'ultimo pacchetto di incentivi politici, economici e tecnologici per scongiurare l'attivita' nucleare in Iran. CROCIATO: Gentilmente, ri-posta questo commento nei "commenti liberi". Provvederò poi io a cancellarlo da qui. Grazie. [ Modificato da Redazione Attivo 31/7/2005 16:24 ]

Christus vincit, Christus regnat, Christus imperat

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA