Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


palestina : CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Inviato da Redazione il 26/7/2005 19:19:17 (3781 letture)

Di Enrico Galoppini

Cari amici, dopo quello di Lehner, sempre per la serie "il meglio del peggio", vi segnalo questo articolo del ben più noto Battista. Interessante perché:

1 - evidenzia come coloro che si ergono a paladini delle "radici giudaico-cristiane" dell'Europa per stabilire una differenza radicale con l'Islam, se alla fine c'è da scegliere tra Israele e la Chiesa cattolica non ci pensano su due volte a mettere alla berlina anche il Papa. Tutto il loro almanaccare sul "giudeo-cristianesimo" è, se solo lo si volesse vedere, un lavoro pro-sionista o, più precisamente, da "Crociati dello Zio Sam".

2 - stabilendo un nesso tra gli attentati di questi giorni e quelli in Israele, mira ad obliare il fatto che i palestinesi ...

... vivono un'occupazione pluridecennale della loro terra che Dio solo sa le sofferenze che ha loro prodotto.

Inoltre, tutto questo prodigarsi da parte di "autorevoli" editorialisti per le vittime del "terrorismo palestinese" proprio adesso, chissa perché, è come se suonasse a conferma degli articoli di Blondet sulla reale identità dei mandanti degli ultimi attentati. E quel che ha detto Galloni, subito 'dimenticato', lo avete sentito anche voi...

Infine, anche il Vaticano non è che brilli per chiarezza: inserendo l'Iraq nei Paesi vittime dello (stesso: è implicito) terrorismo, nega di fatto che l'Iraq sia un paese occupato e che vi sia una resistenza all'invasore ed ai suoi collaboratori.

Enrico Galoppini
(E.G. è collaboratore di aljazira.it)

***
La polemica tra Israele e Vaticano
Le vittime cancellate
di Pierluigi Battista

Certamente non è stata un'omissione voluta, una negligenza deliberata e carica di significati negativi. Se nel suo Angelus di domenica scorsa Benedetto XVI non ha incluso Israele nell'elenco dei Paesi (Egitto e Turchia, Iraq e Gran Bretagna) esplicitamente menzionati come vittime degli attacchi terroristici degli ultimi giorni, si sarà sicuramente trattato di una banale dimenticanza, di un veniale errore diplomatico. Però è comprensibile che il governo di Gerusalemme abbia convocato il Nunzio apostolico in segno di protesta per la cancellazione dello Stato di Israele dall'elenco di chi patisce, tra lutti infiniti, le aggressioni terroristiche di un nemico che fa della strage degli innocenti la propria arma, seminando il panico non su obiettivi militari, ma tra la gente normale intenta nelle occupazioni della vita ordinaria.
Israele protesta ancora una volta contro un doppio standard morale e interpretativo. Quello che impedisce a molti, a troppi, di riconoscere nel terrore in grado di colpire la metropolitana di Londra come le stazioni di Madrid, le spiagge di Sharm el Sheikh come le strade di Istanbul lo stesso identico terrore che da anni affligge gli inermi cittadini israeliani: non i soldati impegnati in attività di guerra ma i civili che ogni giorno a Gerusalemme e a Tel Aviv salgono sull'autobus per andare a scuola, vanno al ristorante con gli amici, frequentano discoteche e luoghi di ritrovo come in una qualunque città minacciata dalla guerra del fondamentalismo islamista. Per i cittadini di Israele, però, la pietà dell'opinione pubblica mondiale sbiadisce e addirittura si dimezza. Forse, si mormora, i civili israeliani che saltano in aria quando i kamikaze si fanno esplodere «se la sono andata a cercare» (del resto, non è stata detta la stessa cosa per gli americani dopo l'11 settembre?). Come se per Israele non valesse l'orrore generato dalla guerra asimmetrica scatenata dai terroristi.
A Israele l'opinione pubblica internazionale stenta a riconoscere il risultato della riduzione di quasi l'ottanta per cento degli attentati terroristici da quando è cominciata la costruzione della barriera difensiva. Anzi, non si è affievolita la polemica contro la costruzione di quello che viene impropriamente definito un «muro» per evocare grotteschi paragoni con il muro di Berlino, eretto, è bene ricordarlo per chi si dimostra prigioniero del pregiudizio, per impedire l'uscita dei tedeschi dell'Est, non già per far da filtro all'ingresso di kamikaze intenzionati a uccidere il maggior numero di cittadini innocenti. Non viene adeguatamente riconosciuto nemmeno lo sforzo del governo di Sharon di procedere alla demolizione degli insediamenti dei coloni in terra palestinese.
Nell'oblio collettivo, allo Stato di Israele si fa fatica addirittura a riconoscere lo status di vittima di un terrorismo che, proprio come quello che compie i suoi massacri nei simboli della quotidianità occidentale, non si prefigge uno specifico e circoscritto e negoziabile obiettivo politico ma la distruzione esistenziale della stessa presenza ebraica organizzata in uno Stato. Una dimenticanza collettiva che è l'ultimo schiaffo morale alle vittime del terrorismo. L'omissione di Papa Ratzinger non ha certo il senso di un gesto aggressivo, come del resto ha chiarito il portavoce vaticano Joaquín Navarro Valls. Ma davvero lo Stato di Israele non può essere accusato di un eccesso di suscettibilità.
CDS 26 luglio 2005



Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Santaruina
Inviato: 26/7/2005 20:27  Aggiornato: 26/7/2005 20:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Enrico Galoppini ha colto un punto molto interessante : ” coloro che si ergono a paladini delle "radici giudaico-cristiane" dell'Europa per stabilire una differenza radicale con l'Islam, se alla fine c'è da scegliere tra Israele e la Chiesa cattolica non ci pensano su due volte a mettere alla berlina anche il Papa.” Anche noi ne abbiamo discusso spesso, una volta che si supera l’infame ricatto avanzato ogno volta dagli strenui difensori del Sionismo (“antisemiti!”), quello che succede in terra di Israele appare chiaro. Un popolo intero, quello Palestinese, sta subendo il più atroce terrorismo di Stato che la modernità ricordi, e gli stessi cittadini ebrei di Israele vengono usati come vittime sacrificali affinché i superiori disegni dei fondamentalisti religiosi (blasfemi, tra l’altro) sionisti vengano compiuti. Fa molto pensare quindi questa alleanza tra fondamentalismi, dove alcuni “cristiani” , rinati o “neocatecumenali” che siano, arrivano a rinnegare la loro stessa fede pur di rispettare il “politicamente corretto” del “nessuno tocchi Israele”. Sulle origini poi degli ultimi attentati in Egitto ho trovato estremamente interessante l’opinione del famoso scrittore e musicista israeliano Gilad Atzmon Blessed be

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
lucadude
Inviato: 26/7/2005 21:57  Aggiornato: 26/7/2005 21:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/5/2005
Da: Toronto
Inviati: 73
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Israele al giorno d'oggi è la maledizione più grande al mondo per gli ebrei e per "gli altri" Tutto questo per uno supido austriaco che gli ha sfrattati una sessantina di anni fa! E ora sono passati dai perseguitati ai persecutori.

Live Fast, Skate Faster
fiammifero
Inviato: 26/7/2005 22:06  Aggiornato: 26/7/2005 22:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Di solito i muri di confine si costruiscono sul proprio territorio,non si ruba il terreno del vicino! E questo già la dice lunga! Non viene adeguatamente riconosciuto nemmeno lo sforzo del governo di Sharon di procedere alla demolizione degli insediamenti dei coloni in terra palestinese. Tanto valeva sforzarsi un pochino di più e lasciargli le case intatte,dato che hanno fatto tabula rasa in territorio Palestinese! Aridaje con queste radici iudaico-cristiane in Europa! Un po' più indietro del medio evo non ci sanno andare questi statisti? Si cerca sempre la sacralità per giustificare i fini!

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Redazione
Inviato: 26/7/2005 22:10  Aggiornato: 26/7/2005 22:10
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
LUCADUDE: Magari, fosse stato solo "uno stupido austriaco"! Ma nella storia non è mai capitato che uno stupido, di qualunque nazionalità, riuscisse a coinvolgere intere nazioni in genocidi di quelle dimensioni. Il terreno deve essere preparato già in precedenza, e 1700 anni di persecuzioni antisemite lo avevano fatto in abbondanza. Dopodichè hai più che altro bisogno di uno "stupido detonatore". Calcola che il giovanotto venne al mondo in una Vienna in cui il sindaco aveva appena vinto le elezioni su una piattaforma dichiaratamente antisemitica. Se poi vogliamo cominciare ad analizzare le vere origini, e le possibili motivazioni recondite, che stanno dietro alle persecuzioni, allora è tutta un'altra storia. Ma per quel che riguarda Hitler, ormai gli storici ci hanno rivelato che fu messo al potere dalla Chiesa di Roma e dai gruppi industriali/bancari tedeschi e americani (fra cui il nonno dell'attuale presidente). E quando dici banche dici ebrei, fra l'altro. Lo hanno fatto soprattutto per scagliarlo contro Stalin, nemico acclarato di ambedue le entità (la Chiesa, perchè "ateo", gli americani, perchè "comunista"). Dopo, ovviamente, il Frankestein che avevano creato gli è scappato di mano, e hanno dovuto schiacciarlo, a Norimberga. Sempre a proposito del male e la cura, fra l'altro. [ Modificato da Redazione Attivo 26/7/2005 21:19 ]

lucadude
Inviato: 26/7/2005 22:51  Aggiornato: 26/7/2005 22:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/5/2005
Da: Toronto
Inviati: 73
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
La storia della seconda guerra mondiale e specialmente della persecuzione degli ebrei durante essa la so fin troppo bene (grazie a una prof che mi ha fatto leggere quasi sicuramente ogni singolo libro sul argomento e probabilmente tutti i film ) Comunque quello che volevo dire è come un problema di oltre mezzo secolo fa abbia avuto delle ripercussioni cosi gravi sul mondo di oggi (probabilmente volute)

Live Fast, Skate Faster
Polidoro
Inviato: 26/7/2005 23:32  Aggiornato: 26/7/2005 23:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/4/2005
Da:
Inviati: 488
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Lo ridico: Secondo me i musulmani, tutti, ora, urgentemente, devono inziare a lamentarsi del clima che da alcuni anni si sta creando ai loro danni da parte di forze e personaggi oscuri, imprendibili e probabilmente inesistenti. Un clima IDENTICO a quello a suo tempo creato da Hitler nei confronti degli Ebrei e che finì come sappiamo. Come allora oscure manovre e delitti vengono addebitati costantemente, senza alcuna base materiale concreta e verificabile, ai musulmani nel loro insieme. Da tempo nei siti americani, più o meno ispirati da entità governative, si va parlando di una "American Hiroshima" che la famigerata "Al Qaeda" starebbe preparando nei confronti di almeno due città americane allo scopo di "punire gli Americani" (sic) Hiroshima e Nagasaki (6 e 9 Agosto). Il tutto condito da abbondanza di particolari che, per chi legge ed è dotato di ragione, non può che indurre a domandarsi "ma se sanno così tanto perché non li hanno ancora presi?". Sembra la cronaca di una catastrofe annunciata, quasi (?) voluta, sembra che chi scrive sia un distaccato spettatore di ciò accade o accadrà. Un Congressista americano del Colorado, Tom Tancredo, ha detto che se gli Usa saranno attaccati con armi atomiche gli Usa dovranno distruggere, sempre con armi atomiche i luoghi santi musulmani "the United States should nuke Mecca and Medina, the holiest of holy Muslim cities" Ora se si fa dire a qualcuno cose come queste non c'è solo un matto che parla ma.......

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuovi orizzonti ma nell'avere nuovi occhi." Marcel Proust
hi-speed
Inviato: 26/7/2005 23:33  Aggiornato: 26/7/2005 23:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Ci sono ebrei come Gilad Atzmon e tantissimi altri che purtroppo devono subire le farneticazioni e le prepotenze sioniste del governo israeliano. Le colpe di quest'ultimo non ricadranno su di loro. Conosco ebrei profondamente contrari alla linea politica di Sharon e si scusano della sua politica, ogni volta che ne parlano. Quindi eviterei di generalizzare. Si deve piuttosto cercare di affossare la politica sionistica e pazzoide di Sharon (che di ebraico non ha nulla) e dei suoi tirapiedi!

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
Santaruina
Inviato: 26/7/2005 23:58  Aggiornato: 26/7/2005 23:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Un Congressista americano del Colorado, Tom Tancredo, ha detto che se gli Usa saranno attaccati con armi atomiche gli Usa dovranno distruggere, sempre con armi atomiche i luoghi santi musulmani "the United States should nuke Mecca and Medina, the holiest of holy Muslim cities" Queste parole di Tancredo che Polidoro riporta e che da noi sono passate inosservate non sono invece sfuggite al mondo arabo, dove sono state riprese nelle prime pagine dei principali quotidiani. Si sta volutamente creando un clima da “scontro di civiltà”, ed appare ogni giorno più chiaro che il celebre libro di Huntington del CFR su questo scontro, più che un analisi geopolitica, era espressamente un piano d’azione. Come è stato detto ciò che in passato è stato “l’ebreo” oggi è “il mussulmano”, e come in passato l’elites che guidano le varie “entità” “religiose” sono pappa e ciccia tra di loro mentre spingono i loro seguaci allo sterminio. Per quanto riguarda le precisazioni tra “ebrei” e governo Sharon, che ricorda anche giustamente Hi speed, non si ripeterà mai abbastanza di come il governo israeliano stia in verità agendo a scapito dello stesso popolo ebraico, nonché di come la stessa politica sionista sia in realtà “blasfema” per un ebreo osservante. Per la religione ebraica infatti la diaspora rappresenta la punizione che Dio ha inflitto al suo popolo per aver disobbedito al patto, e sarà Dio stesso a ristabilire l’antica alleanza con i figli di Israele. Lo stato Israeliano “laico” e secolare ottenuto con l’uso della forza è quindi blasfemo in primo luogo per i veri osservanti ebrei, e lo dimostra anche il fato che esistano numerose organizzazione ebraiche anti sioniste (ebrei antisemiti?) e numerosi rabbini ortodossi che protestano giornalmente contro l’atto di sfida nei confronti di Dio che l’ Israele moderno rappresenta. Ovviamente i media “indipendenti” non si occupano mai di loro… Blessed be

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
goldstein
Inviato: 27/7/2005 0:37  Aggiornato: 27/7/2005 0:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Ma per quel che riguarda Hitler, ormai gli storici ci hanno rivelato che fu messo al potere dalla Chiesa di Roma e dai gruppi industriali/bancari tedeschi e americani (fra cui il nonno dell'attuale presidente). E quando dici banche dici ebrei, fra l'altro. Lo hanno fatto soprattutto per scagliarlo contro Stalin, nemico acclarato di ambedue le entità (la Chiesa, perchè "ateo", gli americani, perchè "comunista"). Dopo, ovviamente, il Frankestein che avevano creato gli è scappato di mano, e hanno dovuto schiacciarlo, a Norimberga. Un riassunto perfetto: vi passo un link dove potete scaricare uno dei libri migliori su questo tema, visto che ho trovato un sito di hosting gratuito, magari ci tornera' utile.. provatelo (Sutton non se la prendera', anzi ci benedira' da lassu'!) Anthony Sutton - Wall Street and the rise of Hitler Ovviamente, per gli interessati, ho l'intera trilogia.

Arthes_ge
Inviato: 27/7/2005 1:55  Aggiornato: 27/7/2005 1:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/5/2005
Da: New World
Inviati: 36
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Ciao a tutti, Penso che questo possa essere utile per fare chiarezza su alcune cose... A me sembra molto interessante...

La mia libertà termina là dove limita quella di un altro individuo (e viceversa)
Paxtibi
Inviato: 27/7/2005 3:18  Aggiornato: 27/7/2005 3:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Grazie mille Goldstein. Purtroppo però a me il download non funziona: sarà colpa di Safari? Boh!?!

Paxtibi
Inviato: 27/7/2005 3:23  Aggiornato: 27/7/2005 3:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
non si ripeterà mai abbastanza di come il governo israeliano stia in verità agendo a scapito dello stesso popolo ebraico Parole "sante"... Ma è quello che fanno tutti i governi, in fondo. Quello israeliano è solo un poco più feroce, ma ci stiamo mettendo al passo anche in Europa. Anche da noi si è cominciato a sparare a vista...

goldstein
Inviato: 27/7/2005 10:07  Aggiornato: 27/7/2005 10:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Purtroppo però a me il download non funziona: sarà colpa di Safari? Bho, puo' essere.... non usi Firefox? C'e' anche per mac.

titano75
Inviato: 27/7/2005 10:39  Aggiornato: 27/7/2005 10:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Continuo a pensare che la sola soluzione sia un RESET totale.......una ripartenza da 0. Non capisco più nulla di quello che accade ogni giorno......si protesta perchè non si è menzionati tra le vittime del terrorismo????? .....Grande, la situazione del globo è assolutamente paradossale e ridicola.... Vi faccio un esempio : l'altra settimana , c'era su Repubblica ( quotidiano ) , un mega articolo sull'identità dell'attentatore di Londra........ Sotto mini trafiletto che diceva : " Il mondo sull'orlo del precipizio! I ghiacci della Groenlandia si sono ritirati di 5 Km in 20 anni.In dubbio la durata della corrente del Golfo! ". Io dico ...:" ma cosa c....o mi frega di chi ha messo la bomba, ma non vi sembra il caso di pensare che se la terra dovesse collassare tutti i nostri futili interessi si vanno a far FOTTERE?????!!!!!!" Titano ( sempre più deluso )

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
lucadude
Inviato: 27/7/2005 13:08  Aggiornato: 27/7/2005 13:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/5/2005
Da: Toronto
Inviati: 73
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Ogni giorno che passa sono sempre più infuriato con la famiglia Bush quello stramaledettissimo clan di cazzoni!! Ma con tutti quei psicopatici,deviati,serial killer oppure come nel dixie "gun tootin' vermins", nessun estremista islamico si fa avanti per bloccare la sorgente dei problemi!?! solo noi poveri innocenti dobbiamo essere le vittime di questi giochi di potere? Una domanda che mi viene sempre in mente: Ma come fanno ad essere cosi maligni? non hanno pure loro una coscienza? e quella che viene in mente subito dopo: Quando questi diavoli finiranno all'inferno, chi prenderà il loro posto prenderà anche i loro modi violenti?

Live Fast, Skate Faster
Annuit_Coeptis
Inviato: 27/7/2005 13:10  Aggiornato: 27/7/2005 13:10
So tutto
Iscritto: 26/7/2005
Da: Lamuria
Inviati: 30
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Reputo si corretto inserire Israele e gli U.S.A. come paesi terroristici! E poi inserirei una lista di stati caproni, con a capo l'Italia. Ma scusate una domanda ma la differenza fra terrorista e non sta nel nome di chi ha prodotto le bombe? Intendo dire se un "islamico" riempie di tritolo la sua macchina e si va a schiantare contro un albergo e' un terrorista. Se un soldato americano(ovviamente in una guerra non dichiarata e non riconosciuta dall'ONU) carica un bazooka e spara contro una casa civile, non e' un terrorista. Non capisco.... se qualcuno la pensa come me me lo dica grazie. Non vorrei essere io nel torto

Prima o poi le verita' vengono sempre a galla!
goldstein
Inviato: 27/7/2005 16:01  Aggiornato: 27/7/2005 16:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
nessun estremista islamico si fa avanti per bloccare la sorgente dei problemi!?! Se fossero davvero loro ad elaborare i piani, nuclearizzerebbero il Bohemian Grove od il Bilderberg. Sai quanti obiettivi sensibili...

Paxtibi
Inviato: 27/7/2005 16:14  Aggiornato: 27/7/2005 16:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
se un "islamico" riempie di tritolo la sua macchina e si va a schiantare contro un albergo Ma una macchina "tritolata" può fare un buco in terra di diversi metri? O è più facile che succeda se la bomba sta già sottoterra?

maurozio
Inviato: 27/7/2005 17:24  Aggiornato: 27/7/2005 17:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/7/2005
Da: Torino
Inviati: 100
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Non so il tritolo, ma è presumibile che una grossa quantità di C4 un bel buco in terra lo possa anche fare. Però non sono un esperto....

miradio
Inviato: 27/7/2005 18:41  Aggiornato: 27/7/2005 18:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2004
Da:
Inviati: 513
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Non so se sia "sportivo" ma perchè non rendere pubblici ad uso degli attentatori gli obiettivi sensibili direttamente responsabili dell'offensiva angloamericana (e relativi alleati) per scongiurare il rischio di vittime civili incolpevoli? Nome cognome indirizzo di tutti i veri responsabili del delirio "antiislam" affinchè non possano dire gli attentatori che non sapessero dove prendere la mira. In linea di principio una amministrazione responsabile dovrebbe mettersi a scudo dei propri cittadini e non il contrario. Se decidi di fare il gioco sporco perchè la devi fare pagare a donne, bambini e civili in genere? Quando verranno presi di mira obiettivi "precisi" allora forse mi convincerò che la teoria del complotto è solo farneticazione. Non posso pensare che i terroristi islamici (come ci vengono venduti) siano così stupidi da perdere tempo in carneficine dal dubbio risultato. Fin che continueranno questi attentati dal sapore fasullo sarò un cospirazionista incallito, e visto che i veri terroristi islamici vengono "disabilitati" dai servizi segreti (orami è il segreto di pulcinella...)credo resterò cospirazionista ancora per molto tempo a venire [ Modificato da miradio Attivo 27/7/2005 17:48 ]

"...che il gregge si trasformi in branco... È questo l’incubo dei potenti"
(Ernst Junger)
shevek
Inviato: 27/7/2005 19:02  Aggiornato: 27/7/2005 19:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Salut y Libertad, Miradio! Il non avere né capi né code, a quanto pare, rende molto saggi! Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
fiammifero
Inviato: 27/7/2005 19:04  Aggiornato: 27/7/2005 19:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
A quel che mi risulta,le agende degli impegni politici sono già note a tutti,quindi è confermata anche da parte mia il teorema "occidentali terroristi" per non far nomi! A riprova c'è che a loro non succede mai niente,anzi ad onor del vero c'è stato un pseudo tiro del cavalletto che mi ha fatto scompisciare!

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
shevek
Inviato: 27/7/2005 19:16  Aggiornato: 27/7/2005 19:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Salud y Libertad! Complottisti in Iraq? Guardate che ho trovato.. (Scusare se lo posto qui, ma non so dove infilarlo nelle discussioni recenti). Intervista ad un partigiano iracheno di Andrea Martini Intervista di Andrea Martini (GC Ancona) – 18 luglio 2005 Sami Allaà, è un giovane rappresentante dell’Alleanza Patriottica Irachena. Gira l’Europa ed il mondo a raccontare cosa sta succedendo nel suo paese e a spiegare qual è il punto di vista del suo partito, l’Alleanza Patriottica Irachena, che fa parte della Resistenza, riguardo alla situazione di guerra ed occupazione in Mesopotamia. E’ stato in Repubblica Ceca, ospite del forte Partito Comunista, in Ungheria, in Brasile al Forum sociale di Porto Alegre, in India, in Francia e, mentre ora state leggendo la Poderosa (giornale dei GC di Ancona, ndr) sotto l’ombrellone, si trova in Danimarca. Anche in Italia, paese direttamente coinvolto nell’occupazione dell’Iraq, Sami ha trovato grande interesse e simpatia per la lotta di liberazione del suo popolo. L’abbiamo incontrato, insieme a due redattrici dell’ “Urlo”, a metà giugno, grazie all’invito dei compagni del L.U.P.O. di Osimo, per una intervista doppia (in inglese, ovviamente). Che rapporto c’è tra resistenza e terrorismo? I media italiani, seguendo la linea del loro governo impegnato nell’occupazione, non hanno interesse a spiegare che cos’è la nostra resistenza. Il Diritto internazionale e la convenzione di Ginevra garantiscono ai popoli dei paesi invasi il diritto di resistenza all’occupante; ecco perché, in Iraq, non è importante capire chi è definibile terrorista e chi non lo è. Certamente ci sono differenze anche pratiche tra i partiti ed i movimenti che oggi resistono all’occupazione del nostro paese: dai pan-arabisti ai comunisti patriottici, dal movimento del leader religioso sciita Al Sadr ai militanti del partito socialista arabo Baath, oggi proibito. Quanto a noi dell’Alleanza Patriottica Irachena cerchiamo di riunire le forze patriottiche comuniste, oggi divise in tre formazioni: ossia la nostra, il Partito Comunista Iracheno(Quadri) che ha ripudiato la propria ex direzione centrale, passata alla collaborazione con gli americani ed un piccolo partito marxista-leninista. Certo questa frammentazione per noi è un problema politico da risolvere. Dal rapimento delle due Simone, amiche storiche del popolo iracheno dal 1993, la situazione è diventata caotica. Non si sa più chi rapisce chi. Le due ragazze non sono state rapite da veri resistenti, ma probabilmente da nemici della resistenza, per delegittimarla. Certamente neppure le decapitazioni sono un metodo della resistenza, anzi la condannano ad essere demonizzata. Dobbiamo chiederci sempre “a chi giovano”azioni come queste: certamente giovano più agli americani che a noi iracheni. Chi è il terrorista Al Zarkawi? Al Zarkawi sembra un personaggio uscito fuori da un film di Hollywood:proprio come in un film, è lui, una persona sola, il responsabile unico di tutto ciò che succede in Iraq, dei 70 attacchi al giorno contro gli occupanti e delle 20 città del paese in mano alla Resistenza. E’ un personaggio ambiguo ed inafferrabile che però nessuno in Iraq ha mai visto. Sembra un prodotto di marketing elaborato dal Pentagono per costruire un collegamento, che in realtà non c’è, tra la lotta degli iracheni per l’indipendenza e Osama Bin Laden in Afghanistan. Così è diventata diffusa nell’opinione pubblica specie americana, che in Iraq non c’è una vera resistenza popolare, che gli iracheni non stanno resistendo all’occupazione, ma che la resistenza arriva da fuori, è importata. Ci sono state le elezioni a gennaio, gli iracheni non hanno forse votato per eleggere un governo nazionale? In Iraq sono gli occupanti che controllano il cosiddetto processo politico e le elezioni. Alle votazioni di gennaio l’affluenza è stata bassa, intorno al 30%. Di sicuro non il 72% o il 60% o ancora il 50% che avevano sbandierato gli americani. Che prove puoi portare a sostegno di questa tesi? Innanzitutto non esistono filmati o foto delle elezioni, poi abbiamo i resoconti informativi dei gruppi politici nel paese che ci hanno confermato che la gente non è andata alle urne. Non da ultimo c’è da dire che una delegazione ufficiale a Mosca presso Putin, del Consiglio dei Clan Tribali ha riferito al governo russo di un ampio boicottaggio:almeno 4 milioni di iracheni non sono andati alle elezioni-farsa. Qual è il motivo di questa “farsa”? Gli occupanti cercano legittimità per una situazione di occupazione che viola il diritto internazionale. Le ragioni ufficiali per giustificare l’attacco all’Iraq all’inizio erano le armi di distruzione di massa possedute dal paese. Una volta appurato che queste non esistevano, gli americani hanno detto che l’Iraq, paese da sempre laico, aveva legami con i fanatici wahabiti di “Al Qaida” e con Bin Laden. Appurato ancora una volta che neanche queste relazioni esistevano c’è stato un ulteriore cambio di linea: gli americani e i loro alleati sono ufficialmente venuti a portare la democrazia, la stabilità, la libertà. Se questi sono i loro veri scopi perché sono venuti con i cacciabombardieri F16 e gli elicotteri da combattimento “Apache”? La storia insegna che sotto un’occupazione straniera non c’è mai libertà. Il sistema politico che ci hanno imposto in realtà non è democratico: il paese è stato diviso etnicamente in tre parti, fomentando una possibile guerra civile in un paese multietnico. C’è una contraddizione tra il potere e la popolazione, un potere che non ha un vero programma politico e che esiste solo grazie alla protezione straniera. Qual è la situazione economica del paese? Come procede la ricostruzione? La situazione in cui versa il paese è pessima:prima lo stato iracheno controllava tutta l’economia. L’80% della popolazione era dipendente dello stato. Oggi invece abbiamo il 75% di disoccupati, le fabbriche sono tutte chiuse o distrutte dai bombardamenti americani. La giornalista canadese Naomi Klein ha documentato ampiamente il progetto di svendere e privatizzare alle multinazionali l’intero Iraq. Di fronte alla distruzione dell’economia e al tasso di disoccupazione alle stelle, alcuni iracheni disperati si arruolano nell’esercito o nella polizia al servizio degli occupanti, allettati dallo stipendio di 300 dollari al mese. Una cifra stratosferica considerato che un professore universitario ne guadagna solo 100. I servizi idrici ed elettrici sono stati bombardati e mai più riparati. Invece nel 1991, al termine della prima guerra del Golfo, dopo soli sei mesi vennero ripristinati. Da gennaio a giugno il governo non ha fatto niente per i servizi vitali alla popolazione, ha solo costruito oleodotti difesi poi da mercenari fantoccio pagati profumatamente. Perché dal 2003 gli occupanti ed il nuovo governo non hanno riparato le infrastrutture civili? Che cos’è questa se non una scelta politica deliberata di punizione collettiva per un popolo ribelle come il nostro? Che giudizio date di Saddam Hussein? Per noi Saddam era un dittatore. Aveva instaurato in Iraq una oppressione politica e noi dell’Alleanza Patriottica eravamo illegali e siamo stati all’opposizione per ben 27 anni. Certamente però non sono gli occupanti ad avere il diritto di giudicare colpevole o innocente il presidente di uno stato sovrano. Solo gli Iracheni possono cambiare il proprio governo, non gli stranieri. Il processo che stanno intentando a Saddam Hussein è una farsa, in cui l’imputato non può incontrare neppure gli avvocati. Va detto che la pagina Hussein è però ormai chiusa per il futuro del paese:la storia non si ripete mai e lui non tornerà al potere nemmeno se vinceremo e cacceremo gli occupanti. Saddam ora è solo il leader del partito Baath,non è più il capo dello stato né tantomeno è il leader della Resistenza. La Resistenza irachena è antisemita? Antisemita?!? Gli arabi sono semiti come gli ebrei, come possiamo noi essere antisemiti? In Iraq convivono insieme da sempre arabi,musulmani, cristiani ed ebrei. Fu solo il re iracheno, posto sul trono dagli inglesi, a scacciare gli ebrei. Noi facciamo differenza tra l’ebraismo religioso e culturale, che rispettiamo, e l’ideologia sionista. Si parla sempre dei sequestri, veri o presunti, operati dalla resistenza. Ma è vero che in Iraq operano, su modello latinoamericano importato dalla CIA, squadroni della morte che rapiscono i leader della resistenza? E’ vero. Il nostro segretario generale, Al Kubaysi, è stato portato via nel settembre 2004 e da allora non abbiamo più sue notizie. Desaparecido. Sappiamo solo che si trova da qualche parte in mano agli americani ed abbiamo ricevuto solo una sua lettera tramite la Croce Rossa Internazionale. In Iraq ci sono squadroni della morte legati ai servizi segreti degli occupanti che fanno operazioni sporche ai danni di giornalisti scomodi come Enzo Baldoni o Giuliana Sgrena che stavano indagando sul massacro perpetrato a Falluja con armi illegali, contro leaders religiosi sciiti e sunniti che si oppongono all’occupazione e contro dirigenti politici patriottici. Secondo me Giuliani Sgrena ha grandi prove contro l’occupazione per condannare il governo, ma è spaventata per ciò che ha visto e per ciò che le è accaduto. Qual è il vostro progetto politico per il futuro?Parteciperete al governo? La Resistenza non parteciperà mai a questo governo illegittimo sotto occupazione. Continueremo la nostra lotta popolare per riprenderci la nostra libertà e fino alla liberazione definitiva del paese. Questo è il nostro programma per il futuro. http://www.lernesto.it/index.aspx?m=77&f=2&IDArticolo=4638 Shevek ho solo messo il neretto alle domande, per una migliore leggibilità (Refosco) [ Modificato da Refosco Attivo 27/7/2005 18:58 ]

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
fiammifero
Inviato: 27/7/2005 19:56  Aggiornato: 27/7/2005 19:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Come volevasi dimostrare! Queste testimonianze le puoi trovare solo su circuiti alternativi,su internet non certo da Vespa,o sui ns.Media! Non so perchè,ma ho pensato ai ns.partigiani nella II° GM ! Loro sapevano che per rappresaglia venivano presi civili,con rapporto 1 a 10,però non si sono fermati. Anche loro erano terroristi? Da quando si è abbandonato il campo di battaglia con i due schieramenti contrapposti,sono iniziate le barbarie sui civili,quindi che senso ha distinguere una bomba"intelligente" da una terroristica o da "effetti collaterali derivanti da esportazione di democrazia? Sempre morti civili ci sono!

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
miradio
Inviato: 27/7/2005 21:05  Aggiornato: 27/7/2005 21:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2004
Da:
Inviati: 513
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Oh Shevek salute a te! Queste rivelazioni che hai postato sono molto più credibili della verità impacchettata da Vespa e colleghi. Per quanto il resistente intervistato sia un illustre signor nessuno per me e, come credo, per tanti. Non ci vuole molto per rendersi conto che gli americani stanno giocando sporco. E con loro gli italiani. Cioè noi. Io e te, che fino a che non cerchiamo con tutte le nostre forze di fare qualcosa per fermare questo scempio siamo complici. Ma cosa possiamo fare di grazia io e te (per dire due formichine qualunque)per opporci? Per poter dire a pieno titolo che non siamo complici? Forse Vespa in fondo fa un piacere anche a noi, Fiammifero, nel non ricordarci quanto siamo stronzi. Chi più chi meno, ma un po' ipocriti lo siamo tutti dai. Perchè non si fanno più manifestazioni di piazza adesso, forse che non si muore più nella sporca guerra? Bisognerebbe dare un segno corale del disappunto crescente, ma quelli che sono pagati per orchestrare il malcontento fanno i fighetti ai salotti e si profumano per le primarie. Quanto bisognerà aspettare per una classe politica che si muova concordemente con le aspettative di chi li ha votati? Domande, domande ancora domande... [ Modificato da miradio Attivo 27/7/2005 20:05 ]

"...che il gregge si trasformi in branco... È questo l’incubo dei potenti"
(Ernst Junger)
fiammifero
Inviato: 27/7/2005 21:31  Aggiornato: 27/7/2005 21:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Forse perchè conta più il campionato di calcio,retrocessioni e & ! Con me sfondi una porta aperta,sono già segnalata,scrivo a destra ed a manca,ed il risultato è che non mi si caca nessuno,anzi,a dir il vero mi mandano delle @ per le riunioni di partito,così mi prendono anche le impronte digitali e dna!

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
soleluna
Inviato: 27/7/2005 21:44  Aggiornato: 27/7/2005 21:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2005
Da: orbita di Anarres
Inviati: 1309
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Fiammifero quando ho osato affermare qualcosa che suonava più o meno come quello che hai espresso tu ho scatenato l'inferno !!! (fosse stato il vino almeno ) complice, assassina, anti-papa- cattolica- europeista, comunista, anarchica, difensore dei suini (per essere elegante.... e via di questo andazzo. Coda tra le gambe e in mezzo a questa serie di improperi sono rimasta a pensare. Allora parlare no, ma tacere neppure non mi appartiene Posto una frase di un mio amico: vedere capire e stare zitti, che in un mondo di ciechi l'orbo non diventa re, viene accoppato. E io penso mmm non mi garba però è saggio. Perchè in fondo di eroi morti non abbiamo bisogno, ma di persone vive si. la soluzione per me è qui: altri luoghi altre menti. Ma cavolo quanto mi rode che in infinitesima parte le mie tasse ammazzino civili di qualsivoglia colore

"perche' ballate e vi fate l'acconciatura, visto che qua e' impossibile anche comprare da mangiare?"
"perche' magari oggi e' l'ultimo giorno che viviamo, e vogliamo amarlo quanto piu' possibile"
Grozny
fiammifero
Inviato: 27/7/2005 21:56  Aggiornato: 27/7/2005 21:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Posto una frase di un mio amico: vedere capire e stare zitti, che in un mondo di ciechi l'orbo non diventa re, viene accoppato Le tre scimmiette ! Ma questa è la mafia! Io non ci stò ! Parlo,parlo,parlo,parlo,parlo finchè ho fiato in corpo,peggio per loro!

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
soleluna
Inviato: 27/7/2005 22:18  Aggiornato: 27/7/2005 22:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2005
Da: orbita di Anarres
Inviati: 1309
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
dillo a me Fiammifero che sono sicula Allora il pensiero compiuto era che: se parli e ti accoppano, sei un eroe morto, inutilmente. Se pensi, ti confronti, dipani e stai zitto, ma cerchi altre menti ed altri luoghi sei più utile, in fondo quello che fa LC a dosi omeopatiche, altrimenti chiunque parla, tanto nessuno ascolta.

"perche' ballate e vi fate l'acconciatura, visto che qua e' impossibile anche comprare da mangiare?"
"perche' magari oggi e' l'ultimo giorno che viviamo, e vogliamo amarlo quanto piu' possibile"
Grozny
fiammifero
Inviato: 27/7/2005 22:27  Aggiornato: 27/7/2005 22:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Eroe morto inutilmente? Già il fatto di romper i c******ni agli uomini del potere per dover assistere al tuo funerale,anzichè andarsi a fare una bella cenetta,è una soddisfazione da niente! E poi le persone muoiono,le idee no!

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
shevek
Inviato: 27/7/2005 23:57  Aggiornato: 27/7/2005 23:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Salut y Libertad, grande Miradio. Dici: "Perchè non si fanno più manifestazioni di piazza adesso, forse che non si muore più nella sporca guerra? Bisognerebbe dare un segno corale del disappunto crescente, ma quelli che sono pagati per orchestrare il malcontento fanno i fighetti ai salotti e si profumano per le primarie." Beh, io continuo ad organizzarle, alla faccia di chi voleva solo ottenere qualche voto in più per la sua destra - con notevole faccia tosta sedicente "sinistra" - contro l'altra attualmente al governo ed ora è stato richiamato all'ordine. Dici poi: "Quanto bisognerà aspettare per una classe politica che si muova concordemente con le aspettative di chi li ha votati?" In eterno, se vuoi la mia opinione. Per quale strano motivo chi detiene il potere dovrebbe fare gli interessi collettivi, quando può pressochè impunemente farsi i propri? Un altro mondo è certamente possibile, ma appunto un "altro" mondo, dove essere padroni di niente e servi di nessuno. Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
fiammifero
Inviato: 29/7/2005 10:21  Aggiornato: 29/7/2005 10:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Ecco quello che si chiama strategia a lungo raggio! Israele - Palestina - 2005-07-29 10:08:00 Sharon: un milione di ebrei in più in Israele entro 15 anni Il Primo ministro israeliano Ariel Sharon ha dichiarato ieri a Parigi che il suo obiettivo è ospitare in Israele un milione di ebrei. Sharon ha affermato che "il modo principale di assicurare l'avvenire del popolo ebraico è venire a vivere in Israele". Con 600mila persone, la comunità ebraica francese è la seconda al mondo fuori da Israele: viene dopo gli Usa (5 milioni), prima della Gran Bretagna e della Russia (entrambe circa 350mila). Dove li metteranno se si ritirano da Gaza?

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
mc
Inviato: 29/7/2005 13:33  Aggiornato: 29/7/2005 13:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
>>>>>>Perchè non si fanno più manifestazioni di piazza adesso Questo e' falso! Gli italiani, ed in particolare i genovesi (non tutti a dire il vero) sanno quando e' arrivato il momento di protestare contro il governo. Quando le questioni sono serie la mobilitazione e' d'obbligo. (E che diamine! Quando e' giusto e' giusto!) E cosi' che in uno dei quartieri illuminati del capoluogo ligure qualcuno disse: "Il Genoa sta per andare in C1 ... Blocchiamo tutto... ad oltranza!" firmato "M'andateveneaffanculo" Genoa Club... ...robbbba da chiodiiiiii..... p.s.: sorry, per lo sfogo. mc [ Modificato da mc Attivo 29/7/2005 12:44 ]

fiammifero
Inviato: 29/7/2005 13:54  Aggiornato: 29/7/2005 13:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Ci vogliamo aggiungere qualche altra squadra? Soleluna,hai visto che qui a LC nessuno ci manda a quel paese! L'ho detto anche in un'altro post: gli italiani si ricordano di essere un popolo solo nelo sport! Se fosse vivo un certo personaggio includerebbe anche lo sport come oppio del popolo!

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
kristoboz
Inviato: 30/7/2005 1:39  Aggiornato: 30/7/2005 1:39
So tutto
Iscritto: 25/6/2005
Da: sud tirolo (dove facevano saltare i tralicci dell'enel)
Inviati: 18
 Re: CONTRADDIZIONI "GIUDEO-CRISTIANE"?
Beh l'eterno menefreghismo che ci affligge in quanto italiani è storia da molto tempo...il problema è che almeno una volta l'estate era vacanza anche da questo...adesso ci sono le amichevoli e il calciomercato... ma si può? Tornando alla palestina, per quanto sia assurdo (o eticamente zoppicante), se il muro da dai risultati (come sembra), allora è un mezzo che serve allo scopo. Il punto, come diceva fiammifero(credo) qualche decina di post più in su, é che il muro puoi anche farlo ma fallo sulla tua terra o al massimo al confine.... non su quella martoriata di chi da perdere ha solo che la propria pellaccia.

"Bisogna avere ancora del caos dentro di se per partorire una stella danzante; io vi dico: voi avete del caos dentro di voi." F. Nietsche

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA