Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


storia & cultura : Argentina: "Diario del saccheggio"
Inviato da Redazione il 6/3/2015 19:00:00 (6798 letture)

Questo documentario mostra chiaramente come il liberismo globalista sia in grado di spolpare un'intera nazione dei propri averi nell'arco di pochi decenni. Altro che Grecia. E chi non riesce ad intravvedere cosa potrebbe succedere anche a noi è proprio perchè non vuole vederlo.

Vi consiglio vivamente di ritagliarvi due ore durante il week-end, e di guardare questo documentario da cima a fondo. Ne vale veramente la pena. (Non a caso Solanas è il migliore regista argentino mai esistito).



Parte 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8.

Voto: 9.00 (1 voto) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
robcoppola
Inviato: 6/3/2015 19:45  Aggiornato: 6/3/2015 19:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/6/2011
Da:
Inviati: 198
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Ottimo documentario da trasmettere obbligatoriamente in tutti i circoli PD, anche se dubito possa svegliare i morti e sepolti

L'ottimista proclama che viviamo nel migliore dei mondi possibili; il pessimista teme che possa essere vero.
(James Branch Cabell)
Giustur
Inviato: 6/3/2015 19:48  Aggiornato: 6/3/2015 19:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/4/2012
Da: Clacton, Essex, UK
Inviati: 80
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Da quando in qua si aspetta il week-end per vedere un video consigliato da Mazzucco? Vai col primo video ...

DarthLagan
Inviato: 6/3/2015 20:29  Aggiornato: 6/3/2015 20:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/7/2012
Da: Torino
Inviati: 190
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Confermo la qualità del documentario, veramente ben fatto, l'ho visto due volte e tutte e due le volte su Rai 5. Mi stupii molto nel vedere un lavoro del genere sulla TV pubblica.

oniram
Inviato: 6/3/2015 20:46  Aggiornato: 6/3/2015 20:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/9/2009
Da: Roma
Inviati: 93
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Lo vidi quando uscì, poi ho anche comprato il DVD. Ben fatto, consigliatissimo e agghiacciante.

giusavvo
Inviato: 7/3/2015 8:40  Aggiornato: 7/3/2015 8:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/2/2011
Da:
Inviati: 449
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Assolutamente ottimo documentario.
Da far vedere ai seguaci di Milton Friedman.
E' strano che l'abbiano anche trasmesso su Raistoria proprio lo scorso 1 marzo.

"L'uomo è misura di tutte le cose"
(Protagora)
JohnTitor
Inviato: 7/3/2015 10:10  Aggiornato: 7/3/2015 10:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Renzi sta facendo le stesse cose in Italia ma siccome è di sinistra nessuno può dire niente.

snoopy
Inviato: 7/3/2015 10:18  Aggiornato: 7/3/2015 10:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/6/2006
Da: phuket - thailandia
Inviati: 106
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Su con il morale , il prossimo anno Jeb Bush vincera' le elezioni e nel mondo tutto cambiera' ....

Io so tutti questi nomi e so tutti i fatti ...
Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.

P.P. Pasolini

http://www.corriere.it/speciali/pasolini/ioso.html
Redazione
Inviato: 7/3/2015 10:20  Aggiornato: 7/3/2015 10:21
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Una delle cose che mi hanno colpito di più è il concetto che il debito può essere considerato "pubblico" solo se il pubblico ne ha veramente tratto beneficio. Altrimenti è da considerarsi un debito privato. E la "teoria del debito odioso". (Seconda parte, intorno al minuto 7.00).

Parsifal79
Inviato: 7/3/2015 10:56  Aggiornato: 7/3/2015 10:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
sempre in tema di denaro:

Sardex, la moneta complementare che spopola in Sardegna

In Sardegna più di 2500 imprenditori pagano stipendi e acquistano beni col Sardex: una moneta parallela all'euro

http://www.ilgiornale.it/news/economia/sardex-moneta-complementare-che-spopola-sardegna-1101959.html

Calvero
Inviato: 7/3/2015 11:11  Aggiornato: 7/3/2015 11:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Citazione:
Vi consiglio vivamente di ritagliarvi due ore durante il week-end, e di guardare questo documentario da cima a fondo. Ne vale veramente la pena.



Magari fosse questione di tempo, mi mangerebbe il traffico della chiavetta in un sol boccone


Vorrei (si legga 'voglio') far notare come la gravità che denuncia il malaffare e i soprusi in questi documentari - che rivelano lo scenario "politico" internazionale (e non solo quello), sia inversamente proporzionale all'influenza della sovranità popolare.

Vorrei (si legga 'voglio') far notare sempre più e anche qui, come anche per il discorso delle vaccinazioni, come ci si dimentica che il problema è a monte...

... quindi, mi spiace deludere coloro che hanno fatto [giustamente] notare il discorso sui passaggi televisivi, che il fatto che questi documenti sono passati sui canali RAI, significa un beato cazzo per due motivi:

1) quello che fa tendenza nei più, quei più che vengono calcolati nel teatrino della [finta] politica, sono quelli che vengono bombardati dai mantra dei telegiornali di pranzo e cena e di tutti gli "Uno mattina" e allegra compagnia (non cosa propongono su RAI storia);

2) se la sovranità popolare non è tale, e il cerchio [come è evidente] si sta stringendo sempre più, ai controllori fregherà sempre di meno di censurare certi passaggi televisivi ... sveglia.

Sarebbe come a dire che in una colonna di camion di bestiame di un milione di capi, ecco che da una curva e da una breve prospettiva, una decina di mucche si accorgono che lì, a duecento metri, la strada conduce a un macello.

Sveglia

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
AlexPayne
Inviato: 7/3/2015 11:21  Aggiornato: 7/3/2015 11:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/8/2012
Da:
Inviati: 88
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Bellissimo e commovente documentario, Massimo ne devi fare uno simile sulla "crisi dell'Euro", nel sud america il popolo è più unito, forse l'unico esempio di sommossa autenticamente dal basso, ma non ho "prove" per sostenerlo, l'Argentina si è riappropriata della sua sovranità economica, c'è stato una boom economico anche se chiaramente tutte le élite finanziarie gli sono contro.

Nomit
Inviato: 7/3/2015 14:13  Aggiornato: 7/3/2015 14:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/1/2011
Da:
Inviati: 1549
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
E l'Argentina non è né uno stato piccolo, né povero di terreni arabili, né soggetto a continui disastri naturali, né isolato, colpito da embarghi e accerchiato dai nemici. Così come il Brasile.

Maksi
Inviato: 7/3/2015 15:15  Aggiornato: 7/3/2015 15:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/10/2011
Da:
Inviati: 1219
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Avete mai sentito parlare di "turismo israeliano" riguardo alla Patagonia / Nuova Palestina: http://www.labottegadelbarbieri.org/?p=20236

Che ci stanno facendo la'?

Questo problema e' particolarmente sentito tra la popolazione della regione (compreso Cile: gia' Serrano ne parlo' diversi anni fa), che ricordiamolo dispone di particolari enclavi completamente tedesche, rimaste immutate praticamente dalla prima meta' del secolo scorso. E' qui che si rifugiarono diversi membri del Terzo Reich... e qualcuno dice anche lo stesso Fuhrer. Anche Kirchner e' un nome di chiare origini...

http://www.osservatorioantisemitismo.it/articoli/ondata-di-antisemitismo-in-argentina/

Non penso che gli attacchi finanziari sull'Argentina siano stati casuali (non e' la storia del "liberismo che saccheggia"), ma avevano/hanno lo scopo di far crackare il sistema monetario, eliminando la copertura dello Stato o di un'autorita' qualsiasi, cosi' da constentire l'invasione (sia fisica che finanziaria) senza difesa. Sono tattiche di guerra.

Riguardo al motivo c'e' da chiedersi se non sia una exit strategy... non solo dalla Palestina, ma anche da altre parti (USA, Europa...). Anche Rothschild che ritiene il periodo piu' pericoloso dalla Seconda guerra mondiale: http://www.wallstreetitalia.com/article/1805133/rothschild-situazione-piu-pericolosa-dalla-seconda-guerra-mondiale.aspx

lysmata
Inviato: 8/3/2015 0:56  Aggiornato: 8/3/2015 0:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/3/2011
Da:
Inviati: 286
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Questo sistema di privatizzazioni selvagge, lo si é applicato anche in italia, producendo le stesse conseguenze. Forse quel che solo ci manca é una quantificazione cosí agghiacciante del denaro sottratto agli italiani.

Il documentario si conclude con una doverosa ventata (folata? sospriro?) di ottimismo. 2004. Nel frattempo é arrivata l'era Kirchner. Come é andata a finire?
Lo scandalo Nisman, le nuove ultime caceroladas e un modello economico, quello argentino, che malgrado tutte le sue potenzialitá (sono rimasto sorpreso dalla ricchezza del paese) non riesce a decollare.
E ancora: chi é veramente la Kirchner? Avvelenata come Chavez e Arafat? Lottatrice o ennesima sanguisuga?

Lavorare deve essere veramente uno schifo, se per convincerti a farlo ti devono pagare.
picard
Inviato: 8/3/2015 1:59  Aggiornato: 8/3/2015 1:59
So tutto
Iscritto: 19/8/2007
Da:
Inviati: 1
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Non sono il solo a vederci tratti in comune con la situazione italiana, vero?
"Hanno insegnato al popolo a rubare" (parte 4, min 5:05) è una frase che mi ha impressionato.

redribbon
Inviato: 8/3/2015 2:20  Aggiornato: 8/3/2015 2:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/1/2006
Da: Firenze
Inviati: 614
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Visto diversi anni indietro, assieme all'altro documentario di Solanas, seguito di questo:
La dignità degli ultimi

che si può trovare a parti su youtube

qui la parte uno

Il primo pensiero che mi è venuto guardando questi eccellenti documentari è:
benvenuti nella globalizzazione e nella deregulation.

Il secondo è che l'umanità deve arrivare ad abolire il profitto.

“datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importa di chi farà le sue leggi”

Mayer Amschel Rothschild
oniram
Inviato: 8/3/2015 4:26  Aggiornato: 8/3/2015 4:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/9/2009
Da: Roma
Inviati: 93
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Grazie del link all'altro film di Solanas, era un po' che lo volevo vedere

Aironeblu
Inviato: 8/3/2015 6:06  Aggiornato: 8/3/2015 6:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Citazione:
Una delle cose che mi hanno colpito di più è il concetto che il debito può essere considerato "pubblico" solo se il pubblico ne ha veramente tratto beneficio. Altrimenti è da considerarsi un debito privato. E la "teoria del debito odioso". (Seconda parte, intorno al minuto 7.00).


È la chiave di lettura del documentario e della di tutta la situazione geofinanziaria in cui dei rettili come questo qui sotto compiono le loro depredazioni usuraie nel nome dell'autorità sovranazionale:




Per fortuna non tutte le Cristine sono uguali, e l'Argentina dopo essersi tirata su le maniche ha potuto permettersi di buttargli in faccia i loro soldi sporchi con il celebra "lancio" dell'assegno fatto dalla Kirchner.





Il concetto di DEBITO ODIOSO, applicabile solo quando fa comodo agli USA, e solo a discrezionalità degli USA, purtroppo ci ricorda una volta di più chi decide quali sono le leggi e come applicarle.


Molto significativa anche l'idea esposta dai due medici, per cui la soluzione contro la denutrizione non è quella di fornire cibo e aiuti, ma di favorire la piena occupazione della popolazione.

ELFLACO
Inviato: 8/3/2015 11:45  Aggiornato: 8/3/2015 11:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Citazione:
Molto significativa anche l'idea esposta dai due medici, per cui la soluzione contro la denutrizione non è quella di fornire cibo e aiuti, ma di favorire la piena occupazione della popolazione.


Quale popolazione??

Per poter realizzare quello che si augurano quei due medici bisognerebbe cambiare pianeta . Cio' è ,rompere tutto e cambiare sistema . E non si può fare .Non subito . Ci vorrebbero decine di anni per arrivare ad un mondo abbastanza simile a quello per poter iniziare ad intravedere qualche possibilità per poter realizzare qualche cambiamento come quello che si augurano quei medici .

Quindi cosa fare?? Cosa vogliamo fare NOI?

Da un punto di vista cinico a noi ,dico noi quelli occidentali che stanno bene ,ci conviene che continuino a morire di fame .Che continuino a sopravvivere come fanno adesso . Perchè cosi continuano a CONSUMARE meno risorse naturali lasciandone più per noi . Inoltre sono più facilmente depredabili e noi possiamo avere le loro risorse a minor prezzo .

Perchè è cosi che funziona ragazzi . Loro si trovano in quella situazione perchè a noi ci conviene ,in questo sistema che abbiamo oggi .

Quindi la domanda è : a NOI quanto ce ne frega se loro fanno la fame e subiscono quelle ingiustizie ?

Ci frega così tanto da rinunciare ad un pò di benessere ? A quanto ?

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
Calvero
Inviato: 8/3/2015 13:17  Aggiornato: 8/3/2015 13:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
________
____

Oggi è una bella giornata; una qualche sbuffata di vento sorniona mi avvince; un cielo che rimembra ed evoca il desiderio di primavera, si misura negli occhi dei bambini e nel loro vociare festaiolo; le cellule del mio corpo che si caricano ai raggi della nostra stella, si rifocillano di vitamina "D" e di leggiadri sogni che vanno dall'oggi all'infinito; la mente si suole, di questi segni, rasserenare agli effluvi dei boschi che, piano, insieme al torrente che al mio fianco sciaborda di mille luccichii, anche loro indicano il presagire di emozioni leggere e di tanto in tanto soavi, magiche, armoniose. Non fosse che la Vita è una presa per il culo, quasi quasi crederei pure io alle stronzate che ho scritto.

____
________

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 8/3/2015 13:18  Aggiornato: 8/3/2015 13:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
poveraccio
Inviato: 8/3/2015 13:53  Aggiornato: 8/3/2015 13:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2010
Da: Terra
Inviati: 82
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
@ Calvero

La vita non è una presa per il culo. E' un'opportunità, una sfida, una scuola.
Purtroppo questo viene ignorato dalla stragrande maggioranza della gente. L'unica spiegazione che riesco a darmi è che la gente viene guidata dalla paura:
paura di morire
paura di non essere amato
paura di soffrire la povertà
paura di soffrire fisicamente
paura di essere meno degli altri
paura paura paura...

La verità è sempre lì, davanti a noi e aspetta solo che solleviamo dagli occhi la nostra paura di conoscerla perché per la gente è meglio la sicurezza di una catena che ti trattiene lì, fermo, piuttosto che l'ebbrezza di un volo verso la libertà.

p. s. oggi è l'8 Marzo perciò mando un abbraccio a tutte le donne... e a tutti gli uomini e un gran vaff.....o a chi indìce queste "feste".

ohmygod
Inviato: 8/3/2015 14:23  Aggiornato: 8/3/2015 14:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
'OT'
chissà poi perchè uno deve aspettare Marzo per avere le donne in fiore, forse perchè a Gennaio non vi sono mimose o non vi sono donne.

umax
Inviato: 8/3/2015 14:44  Aggiornato: 8/3/2015 15:01
So tutto
Iscritto: 3/4/2012
Da:
Inviati: 18
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Pasolini ha detto "io simpatizzavo coi poliziotti!, perché i poliziotti sono figli di poveri"

Poliziotti, perchè avete venduto l`anima a questo tipo di potere ? Da che parte state ? Che razza di conflitto interiore dovete vivere a difendere chi tradisce i vostri genitori ?

Manifestanti, non prendetevela con la polizia, non sono loro i nemici.

DaemonZC
Inviato: 8/3/2015 15:25  Aggiornato: 8/3/2015 15:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/5/2012
Da:
Inviati: 428
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Bellissimo documentario. Inutile sottolineare i parallelismi con la situazione italiana:
privatizzazioni, governi fantoccio, liberalizzazioni, concessioni a privati, cambio fisso con una valuta molto più forte, Corruzione della classe dirigente Argentina da parte del FMI e dei grandi interessi corporativi

E' stato un latrocinio immane, l'Argentina era anche più ricca dell'Italia se consideriamo le risorse naturali...un crimine contro il popolo...

E' interessante notare che all'epoca veniva data la colpa dei guai allo stesso modo di oggi in Italia, alle mancate "riforme strutturali" (che poi sono riforme a favore delle corporazioni), alle aziende pubbliche che gravano sui conti dello stato (bugia), e contemporaneamente veniva propossa una cultura disfattista (e noi italiani ne sappiamo qualcosa, grazie al PD ed a una politica debole e traditrice)

Quello che mi interesserebbe conoscere meglio è la situazione attuale dell'Argentina. C'è crisi? sono in default? qual'è la storia dell'Argentina dal 2001 in poi? hanno realmente cacciato a calci il FMI e i governi fantoccio?

puntino
Inviato: 8/3/2015 15:43  Aggiornato: 8/3/2015 15:43
So tutto
Iscritto: 11/10/2005
Da:
Inviati: 29
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Documentario interessante ed istruttivo, da meditare..

Davide71
Inviato: 8/3/2015 16:58  Aggiornato: 8/3/2015 16:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Ciao a tutti:

Buon compleanno a LC!

Ho trovato interessante la storia della "bicicletta finanziaria": le filiali argentine delle banche americane si facevano prestare pesos dalla loro casa madre, con cui compravano dollari in Argentina (che valevano di più che a New York...), che trasferivano in conti USA. Con tali soldi a garanzia si facevano prestare altri soldi e così via! E tutto questo diventava "debito estero".
Peccato che non abbia spiegato il trucco per scaricare sulla gente il debito così contratto.

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
ohmygod
Inviato: 8/3/2015 17:13  Aggiornato: 8/3/2015 17:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
sorry, da riportare altrove.

stecos
Inviato: 8/3/2015 18:51  Aggiornato: 8/3/2015 18:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/10/2009
Da: Madrid
Inviati: 111
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Non sono riuscito a vederlo tutto, mi ha vinto la sensazione di schifo. Anche perché in Argentina ci ho visuuto per un anno e mezzo e l'ho conosciuta molto da vicino.
Il concetto di debito in Argentina é molto "speciale". Da circa 5 anni l'inflazione é mostruosa. Per darvi un'idea, nel 2006 una colazione al bar costava 4-5 pesos. Oggi costa circa 40-70 pesos.
Nel 2006 lo stipendio di un operaio era di 1500-2000 pesos, oggi é di 3000-3500 pesos, fate un pó voi... francamente mi chiedo come possano arrivare a fine mese. Ogni cittadino si indebita costantemente, nelle vetrine non trovate il prezzo del prodotto, trovate il prezzo delle rate mensili per pagarlo (per esempio un paio di scarpe da tennis: 600 pesos. Il prezzo che compare é 100$ e, in piccolo, X6). É un dato di fatto che il cliente dovrá indebitarsi per comprarle.
Nessuno risparmia perché nella migliore delle ipotesi a fine anno i tuoi risparmi non valgono nulla, nella peggiore la banca fallisce e si mangia i tuoi risparmi. Se poi i risparmi li lasci a casa, la stessa gente che nel filmato fa la parte del "popolo" ti compare di notte con una pistola!

Tutto ció che é debito in Argentina si accetta con normalitá, cosí come si accetta con rassegnazione che son tutti dei ladri bastardi e che non si puó fare nulla.
Conoscere l'Argentina significa conoscere come sará l'Italia tra 20 anni se non cambiamo rotta. Da qui i miei sentimenti contrastanti verso l'€...

La differenza tra avere un' idea e ideare é che il primo sta fantasticando e il secondo sta creando
stecos
Inviato: 8/3/2015 19:16  Aggiornato: 8/3/2015 19:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/10/2009
Da: Madrid
Inviati: 111
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
@ DaemonZC

Quello che mi interesserebbe conoscere meglio è la situazione attuale dell'Argentina. C'è crisi? sono in default? qual'è la storia dell'Argentina dal 2001 in poi? hanno realmente cacciato a calci il FMI e i governi fantoccio?

C'é una crisi alucinante. Per l'incubo di ricadere in un corralito hanno proibito le importazioni, cosí la valuta non lascia il Paese ( I concessionari di moto e macchine hanno dovuto chiudere dall'oggi al domani visto che per la maggior parte importavano da Europa, e Giappone), é praticamente impossibile fare uscire valuta (se devi fare un viaggio all' estero devi chiedere permesso per cambiare i pesos e la banca decide quanti pesos puoi cambiare, normalmente ti cambia cifre ridicole e ti obbligano a comprare nel mercato nero).
Tutta l' economía é falsata, ufficialmente l'inflazione é del 5%, nella realtá la gente ha smesso di usare il portafoglio perché i le banconote non ci entrano, solo se vai al supermercato a fare la spesa spendi 1000-2000 pesos.

Ti dico un dato interesante: alcuni anni fa, col cambio dall'analogico al digitale, molte persone anziane delle campagne si erano rassegnate a vivere senza TV perché comprare una nuova era troppo cara (avevano tutti le vecchie televisioni "cubiche").
Beh, il governo per paura di perdere il contatto con questa fetta della popolazione ha fatto un accordo con delle finanziarie. Queste persone hanno potuto comprare un televisore nuovo in circa 5 anni, pagando rate da 50 pesos al mese (vi ricordo che oggigiorno é il prezzo di una colazione...).
É cosí va avanti Argentina, in parte sotto gli attacchi degli usurai esteri, in parte sotto la corruzione di una clase política che farebbe impallidire anche a Razzi

La differenza tra avere un' idea e ideare é che il primo sta fantasticando e il secondo sta creando
Calvero
Inviato: 8/3/2015 19:53  Aggiornato: 8/3/2015 19:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Citazione:
La vita non è una presa per il culo. E' un'opportunità, una sfida, una scuola.


Veniamoci incontro, la Vita è meravigliosa. Una meravigliosa presa per il culo. In medium stat virtus.

Citazione:
L'unica spiegazione che riesco a darmi è che la gente viene guidata dalla paura:
paura di morire
paura di non essere amato
paura di soffrire la povertà
paura di soffrire fisicamente
paura di essere meno degli altri
paura paura paura...


Su questo puoi giocarti le gonadi.

Che la paura ci ha fregati e sia la benzina del potere, non cambia che sempre presa per il culo rimane. Così la penso.

Citazione:
La verità è sempre lì, davanti a noi e aspetta solo che solleviamo dagli occhi la nostra paura di conoscerla perché per la gente è meglio la sicurezza di una catena che ti trattiene lì, fermo, piuttosto che l'ebbrezza di un volo verso la libertà.


Certo che Sì. Ma non è quello che cambia la presa per il culo, solo ce la farebbe vivere con dignità

Citazione:
p. s. oggi è l'8 Marzo perciò mando un abbraccio a tutte le donne... e a tutti gli uomini e un gran vaff.....o a chi indìce queste "feste".


Un grandissimo - andate a fanculo - a tutte le donne, e un abbraccio di cuore a tutte le femmine.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
horselover
Inviato: 8/3/2015 20:30  Aggiornato: 8/3/2015 20:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
il fmi si comporta così da decenni, ora se ne accorgono tutti perchè ha messo le sue grinfie su di noi dato che il resto del mondo ormai li conosce e rifiuta di essere aiutato

mirco
Inviato: 9/3/2015 6:54  Aggiornato: 9/3/2015 7:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/1/2010
Da:
Inviati: 387
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Spero solo che i paesi produttori di petrolio insieme a Cina India Russia e Brasile decidano di non usare più il "$" come moneta per quotare il petrolio.
Credo che ci sia già il nome della moneta - C C I - .
Dollaro ed Euro sono monete FINTE.. manovrate dai finanzieri che guardano solamente alla speculazione senza altri fini. Per alcuni speculare rientra nell'ordine naturale delle regole economiche..ma per molti alti speculare è semplicemente un crimine. La BCE è una vergogna mostruosa, gli ultimi test stress bancari hanno premiato le banche che in pancia si trovano miliardi di miliardi di derivati finanziari CONSIDERATI MENO RISCHIOSI rispetto al semplice credito alla clientela... il fido... lo sconto.. l'anticipo fatture.. insomma le operazioni che ci si aspetta dovrebbe fare una banca.
Con la BCE che comanda a bacchetta l'Italia ( e relative banche... che devono per FORZA UNIRSI ) il credito alle piccole imprese ai negozi alle ditte artigiane è sempre più un miraggio.
Vogliono FAR MORIRE IL TESSUTO ECONOMICO DELL'ITALIA...sognano le grosse aziende quotate in borsa dove si nominano amministratori facilmente manovrabili..
I nostri politici EBETI che fanno? Ubbidiscono.

anakyn
Inviato: 9/3/2015 11:28  Aggiornato: 9/3/2015 11:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/1/2010
Da:
Inviati: 1428
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Ottima, ottima, OTTIMA segnalazione, Massimo.

Della storia recente Argentina, dall'aggancio monetario al dollaro sino allo sganciamento e conseguente ripresa, ne sapevo abbastanza, ma questo documentario servirà ad approfondire anche gli aspetti non strettamente economici.


Assolutamente centrato il parallelismo con la situazione italiana, ed europea in generale.

Proprio su questo vorrei enfatizzare un aspetto: ciò che è accaduto in Argentina nei decenni scorsi, ciò che sta accadendo in Europa oggi, ha dei comuni denominatori che vanno al di là del ruolo odioso esercitato dalle elìte USA, ma trovano una radice nella globalizzazione del commercio e della finanza, un processo che accomuna gli interessi le elìte di gran parte del pianeta, non solo degli USA.

Lo dico per evitare che nasca un malinteso, e cioè che questo genere di processi anti-popolari, anti-democratici e anti-economici dipenda semplicemente dal fatto che tutto ciò che toccano le odierne elìte USA si trasformi in letame. Diviene letame anche ciò che viene sfiorato dalle odierne elìte europee. Diviene letame tutto ciò che viene sfiorato dall'Euro, non solo dal Dollaro.
Per motivi che non hanno a che fare con la "cattiveria" di chi governa gli USA o l'UE, ma con la struttura stessa dei regimi economico-finanziari attualmente in vigore. In altri termini: se domani venisse cacciato Renzi ed arrivasse [inserite un nome a vostra scelta fra le persone che ritenete degne di stima e fiducia], a parità di struttura economico-finanziaria continuerebbe anche lui a spargere letame, perchè non è possibile il contrario con l'attuale struttura.

Riassumendo ciò che voglio dire: l'Italia, così come il resto dell'Europa, in particolare quella Mediterranea, è nella stessa barca dell'Argentina; le elìte di riferimento sono diverse, ma la struttura in cui è invischiata è sostanzialmente la stessa, così come pressochè identici sono sia i rischi che corre, sia le soluzioni a portata di mano.

gnaffetto
Inviato: 9/3/2015 11:39  Aggiornato: 9/3/2015 11:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/1/2008
Da:
Inviati: 336
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Vorrei sottolineare un aspetto per me rilevante: il sistematico disattendere le promesse fatte da parte dei politici.
Mi domando come puo' funzionare la democrazia rappresentativa se i rappresentanti eletti fanno tutt'altro rispetto a quello che dichiarano.

Una mia idea è quella di pensare ad un sistema di voto che lega i rappresentanti alla loro base reale di elettori (voto palese non segreto) che ha la possibilita' di sfiduciare in ogni momento l'eletto, sostituendolo con quello successivo in lista.

Ero gia' rimasto sconcertato sul tema in questo documentario di oliver stone, sulla spudoratezza di bush https://vimeo.com/84845902

Sempre sul tema elezioni, mi preoccupa (come ho sempre fatto notare) l'iniziativa del m5s (in questo caso in lombardia) che sponsorizza il voto elettronico segreto aprendo le porte aldefinitivo imbroglio e catene alla maggioranza del popolo

http://www.beppegrillo.it/2015/02/le_chiavi_della_lombardia_ai_cittadini.html
http://www.lombardia5stelle.it/2015/02/17/il-voto-elettronico-in-pillole/

bastera' usare i sondaggi, i servizi tv per legittimare risultati elettorali concordati a tavolino (vedi salvini ad esempio, ma anche lo stesso grillo ...)

Un voto NON segreto puo' quindi servire a 2 cose: impedire brogli (non a impedire pressioni...) e impedire cambi di posizione dei rappresentanti.
Andrebbe anche abolita la soglia di sbarramento.


segnalo anche il film " the corporation" che spiega cosa c'e' dietro al saccheggio dell'argentina e altri stati.
https://www.youtube.com/watch?v=i37IFasRCBY

emblematico l'accostamento corporation - psicopatico

Aironeblu
Inviato: 9/3/2015 15:35  Aggiornato: 9/3/2015 15:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
@Elflaco


Citazione:
Aironeblu: Molto significativa anche l'idea esposta dai due medici, per cui la soluzione contro la denutrizione non è quella di fornire cibo e aiuti, ma di favorire la piena occupazione della popolazione.

elFlaco: Quale popolazione?? Per poter realizzare quello che si augurano quei due medici bisognerebbe cambiare pianeta . Cio' è ,rompere tutto e cambiare sistema . E non si può fare .Non subito . Ci vorrebbero decine di anni per arrivare ad un mondo abbastanza simile a quello per poter iniziare ad intravedere qualche possibilità per poter realizzare qualche cambiamento come quello che si augurano quei medici . Quindi cosa fare??


Ad esempio quello che ha fatto il governo Kirchner: mandare a fare in culo il FMI, sganciare il peso dal dollaro, mandare a fare in culo la Repsol e ristatalizzare l'industria del gas e del petrolio, decuplicare spesa sociale e servizi, finanziare scuola e sanità, rilanciare l'industria statale, investire nell'agricoltura.
Risultato: tredici anni di crescita all'8% annuo (come la Cina), abbattimento della forbice di diseguaglianza sociale, abbattimento della disoccupazione, abbattimento di povertà e indigenza, eliminazione della denutrizione.
E ODIO, tanto odio da parte dell'Elite finanziaria, che sta continuando la sua guerra all'Argentina con tutti i potenti mezzi a disposizione (vicenda del giudice Greisa)


Citazione:
Cosa vogliamo fare NOI? Da un punto di vista cinico a noi ,dico noi quelli occidentali che stanno bene ,ci conviene che continuino a morire di fame .Che continuino a sopravvivere come fanno adesso . Perchè cosi continuano a CONSUMARE meno risorse naturali lasciandone più per noi . Inoltre sono più facilmente depredabili e noi possiamo avere le loro risorse a minor prezzo . Perchè è cosi che funziona ragazzi . Loro si trovano in quella situazione perchè a noi ci conviene ,in questo sistema che abbiamo oggi . Quindi la domanda è : a NOI quanto ce ne frega se loro fanno la fame e subiscono quelle ingiustizie ? Ci frega così tanto da rinunciare ad un pò di benessere ? A quanto ?


Ti sei lasciato influenzare non poco dalla propaganda che scarica su noi cattivi occidentali tutte le colpe e responsabilità che appartengono invece ad una ristrettissima cricca di criminali globali, che decidono consapevolmente le sorti di miliardi di persone in base al proprio tornaconto.
Oddio, è vero che il benessere dell'Occidente deve molto al malessere del sud del mondo, ma è solo una conseguenza delle politiche messe in atto da queste bande di criminali in giacca e cravatta che siedono sulle poltrone di organismi come FMI, banca mondiale, BCE, FED, e che muovono i fili di tutti i governi o quasi sul pianeta.
L'attacco che questi avvoltoi hanno organizzato contro l'Argentina non ha nulla a che vedere con il benessere occidentale, visto e considerato che tutta la ricchezza saccheggiata al paese con truffe, corruzioni e ingerenze varie, non è finita nelle nostre tasche, ma nei conti di questi rapaci schifosi.
Salvo poi colpevolizzare chi a differenza loro ha una coscienza, per poter depredare anche lui al momento opportuno (tra molto poco).

Aironeblu
Inviato: 9/3/2015 15:48  Aggiornato: 9/3/2015 15:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
@Stecos

Citazione:
C'é una crisi alucinante. Per l'incubo di ricadere in un corralito hanno proibito le importazioni, cosí la valuta non lascia il Paese ( I concessionari di moto e macchine hanno dovuto chiudere dall'oggi al domani visto che per la maggior parte importavano da Europa, e Giappone), é praticamente impossibile fare uscire valuta (se devi fare un viaggio all' estero devi chiedere permesso per cambiare i pesos e la banca decide quanti pesos puoi cambiare, normalmente ti cambia cifre ridicole e ti obbligano a comprare nel mercato nero).


Si chiama protezionismo.
Non ti viene in mente che queste misure siano state rese necessarie dai continui attacchi con cui FMI sta cercando di schiacciare l'Argentina da quando la Kirchner ha sbattuto in faccia a quella troia della Lagarde l'assegno con il pagamento del debito, tirandosi fuori dagli artigli della finanza usuraia?
Il FMI glie l'ha giurata per questo, non può permettere che un paese esca dal suo controllo e soprattutto che dia l'esempio ad altri paesi, con una crescita a ritmi cinesi dell'8% annuo (dati dello stesso FMI alla mano). E sta facendo di tutto per boicottare l'Argentina, così come fa con il Venezuela.

Ma diamo la colpa ai politici, che sono tutti uguali e tutti corrotti.
Come ci hanno insegnato a pensare.



Slobbysta
Inviato: 9/3/2015 17:10  Aggiornato: 9/3/2015 17:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Bel documentario, incompleto a mio avviso sui mandanti e beneficiari, facile far nomi sul corrotto, un po' meno sul corruttore...si preferisce parlar di multinazionali...ma ciò vuol dire poco...o nulla!

Il problema è li da vedere, siamo in troppi, cosi da esser ricattabili, e quando non c'è manodopera, la si importa...perché anche da un'altra parte abbonda chi ha fame...

Se fossimo in pochi tutto questo non potrebbe realizzarsi...e magari il concetto che si deve lavorare per vivere, diventerebbe più filosofico in un aiutarsi reciprocamente...

Vedere il popolo in piazza mi divide nel piacere e nello sconforto...battere una padella è ben lungi da battere il sistema...

Andare in piazza? A far che? A mostrarsi davanti a delle telecamere? A mostrare l'unità del popolo?
Bisogna occupare acquedotti, strutture strategiche e li insistere davvero...forse ci saranno tanti morti, ma non vedo altro sistema...

Poi oggi che son capaci di crear siccità o alluvioni, terremoti, basta un pirla che porta uno strano bacillo, e metti a sedere un'intera nazione....

...il lato della corruzione qui in questo documentario è abbastanza chiara, ma non si affronta cosa può significare ignorare il più forte...

La Siria ha ancora il suo presidente...si, ma a che prezzo? Abbiamo una Russia con la coda tra le zampe, sopratutto a livello mediatico... Ma anche a livello pratico...poteva occuparsi Lei delle armi chimiche, si fa fare un embargo lasciandosi incastrare dall'Ucraina...

Chávez sappiamo la fine che ha fatto...La bella presidentessa argentina lotta con il cancro e contro strani articoli giornalistici...

permettere di piazzare una bomba, in cambio di petrolio iraniano?

...io non credo che gli equilibri, siano quelli che conosciamo, l'uomo lo puoi far fuori, mentre il clan è già, più difficile..

L'era dei condottieri può considerarsi estinta quasi come La giraffa di Rothschild, Giraffa camelopardalis rothschildi, chiamata così in onore del fondatore del museo zoologico di Tring, Lord Walter Rothschild[2], nota anche come giraffa di Baringo, dal nome dell'area del lago Baringo, in Kenya[3], o come giraffa ugandese, è la seconda sottospecie di giraffa più minacciata, dal momento che ne rimangono solo poche centinaia di esemplari[4]. Tutti questi esemplari vivono in natura in aree protette del Kenya e dell'Uganda[4]. (Recentemente è stato proposto che la giraffa di Rothschild sia una specie separata dalle altre giraffe e non una semplice sottospecie[4].) Mentre in genere le giraffe vengono classificate come a basso rischio, dipendente dalla conservazione, la giraffa di Rothschild è sottoposta ad un particolare rischio di ibridizzazione ed è per questo motivo che la sua popolazione è così limitata.


Son rimaste 450 tigri siberiane...questo a me, spiace di più!

Slobbysta

wendellgee
Inviato: 9/3/2015 21:38  Aggiornato: 9/3/2015 21:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/1/2013
Da:
Inviati: 700
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Con me sfondi una porta aperta perche adoro questo documentario.

Il mio blog:
lumiebarlumi.blogspot.com
MrStewie
Inviato: 10/3/2015 7:45  Aggiornato: 10/3/2015 7:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2014
Da:
Inviati: 65
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Berlusconi non e' stato originale neanche nell'aspetto: ha copiato Menem in tutto. E poi diciamo sempre che l'Italia e' un laboratorio: un gran cavolo, stanno copia-incollando lo stesso modello in continuazione, non sono nemmeno originali. Comunque, noi italiani di oggi non avremo mai le palle degli argentini. dovremo davvero perdere tutto prima di scendere in piazza con movimenti orizzontali come questi. Noi "Franza o Spagna purche' se magna".

giusavvo
Inviato: 10/3/2015 9:35  Aggiornato: 10/3/2015 9:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/2/2011
Da:
Inviati: 449
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Citazione:
Berlusconi non e' stato originale neanche nell'aspetto: ha copiato Menem in tutto.


Beh, più che Berlusconi chi ha scopiazzato è stato Prodi e "compagni".
Berlusconi (che non stimo e apprezzo) almeno formalmente un tentativo di privatizzare la Banca d'Italia l'ha fatto (cfr. L. n. 262/2005 art. 19 comma 10°, poi abrogato nel 2013). E, si noti, con legge del Parlamento.
Chi ha scopiazzato il modello liberista è proprio la sinistra.

Per il resto concordo col commento.

"L'uomo è misura di tutte le cose"
(Protagora)
anakyn
Inviato: 10/3/2015 12:33  Aggiornato: 10/3/2015 12:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/1/2010
Da:
Inviati: 1428
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Citazione:
Chi ha scopiazzato il modello liberista è proprio la sinistra.



Tristissima realtà, se non altro in Italia.

Col senno di poi, Berlusconi appare più statalista di qualsiasi "protagonista della sinistra" venuto alla ribalta nell'ultimo trentennio. Il che è tutto dire, venendo da un "protagonista del capitalismo" come Berlusconi.

Come abbiamo potuto ridurci così? Come abbiamo potuto affidarci a certi personaggi, senza capire, senza nemmeno intuire cosa stava accadendo?

A chi predica il solito auto-razzismo affermando con convinzione che gli italiani sarebbero troppo pavidi e "senza palle" per promuovere una rivolta popolare come quella argentina d'inizio millennio, ricordo che gli argentini sono scesi in piazza dopo un decennio e oltre di sonore legnate a lavoratori, economia e stato sociale; mica dopo la prima bastonata, e nemmeno dopo la seconda o la terza.
Nella Storia non esistono nè eroi nè conigli: esistono manovre delle elìte, esistono movimenti popolari, ed esistono tappi che alla fine saltano.

Aironeblu
Inviato: 10/3/2015 15:05  Aggiornato: 10/3/2015 15:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Citazione:
Berlusconi non e' stato originale neanche nell'aspetto: ha copiato Menem in tutto.


Non sono il solo ad avere avuto l'impressione...

Stessa faccia, stessi slogan, stessa cafoneria... Un sosia italico.

Trovo che invece la sinistra PD non assomigli nulla a Menem, è una fase oltre, molto più avanti.

Tizio.8020
Inviato: 10/3/2015 22:53  Aggiornato: 10/3/2015 22:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/2/2014
Da: Ravenna
Inviati: 173
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Tremendo.
L'avevo già visto, ma l'ho rivisto tutto , ricordare cosa hanno fatto non guasta mai.
I prossimi sono i greci, poi tocca a noi.
E' veramente una lotta di classe.
Incredibile come basti cooptare (corrompere non basta) sindacati, partiti ein genere i leader, e puoi fare qualunque cosa.
Ma dico: votano per una cosa "enorme" come la privatizzazione delle industrie di Stato.
130 partecipanti al Congresso, 114 votanti a favore!
Non esisteva opposizione.
Ma i poveri per chi votano?
Dovrebbero avere la maggioranza!

Va beh, qui gli unici che hanno votato contro al MES ed al Fiscal Compact sono stati quattro gatti!

edo
Inviato: 11/3/2015 4:09  Aggiornato: 11/3/2015 4:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Visto, anzi già visto: tutto ciò che hanno fatto li lo stanno facendo qui. Da ciampi a renzi (maledetti toscani! ) e maledetta "sinistra"... loro hanno ingannato più di tutti i silvi messi insieme... che fosse un nano malefico, di lui si è sempre saputo... ma QUI c'erano altri. (notate come wikipedia mette le mani avanti).

Tizio.8020
Inviato: 12/3/2015 22:29  Aggiornato: 12/3/2015 22:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/2/2014
Da: Ravenna
Inviati: 173
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
https://www.youtube.com/watch?v=jwt90m7WFvo

Crisi argentina la soluzione (per Italia e Grecia)

Davide71
Inviato: 14/3/2015 1:31  Aggiornato: 14/3/2015 1:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Argentina: "Diario del saccheggio"
Ciao a tutti:

Stasera l'abbiamo visto tutto!

Incredibile come sembra di vedere la storia di tanti altri Paesi, incluso la Grecia e il nostro!
Prima una dittatura militare, poi una democrazia che (va al potere al grido "Processeremo i militari" e poi) assolve i militari e indebita il Paese, poi una seconda democrazia che fa pagare il conto alla gente! E dietro chi c'é? Gli USA, l'Europa, le Banche, il FMI, le Corporations...

Un dato sconcertante è la "bicicletta finanziaria": la filiale di una banca americana in Argentina si fa prestare pesos argentini dalla SUA CASA MADRE, con i quali compra dollari in Argentina (pagandoli meno), e li versa in un conto in USA. Con tali dollari a garanzia si fa prestare altri pesos, compra altri dollari, e così via. E il bello che tutto questo risulta "debito estero"! Che lo Stato finisce per accollarsi, cioé far pagare ai contribuenti (peggi ancora, ai risparmiatori negandogli l'accesso ai loro conti correnti!)

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA