Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


politica italiana : Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli italiani
Inviato da Redazione il 18/11/2014 18:30:00 (12847 letture)

Tracollo Italia: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli italiani e non si faranno sconti a nessuno.

di Attilio Folliero

Da tempo, l’informazione alternativa avverte sui pericoli di una manovra tendente a colpire i risparmi, ossia un prelievo forzoso. Oggi a parlarne è perfino “Il Giornale”, che in un suo articolo intitolato “Il prelievo forzoso in banca non farà sconti a nessuno” (1) parla della possibilità di un prelievo forzoso del 10%. La novità di oggi è che questo prelievo non riguarderebbe solo i conti correnti superiori a 100.000 euro, come per esempio attuato a Cipro, ma riguardi tutti i risparmi. Insomma è probabile che a pagare non siano solo i più ricchi ma tutti, anche un povero disgraziato che abbia magari solo 10.000 euro faticosamente risparmiati.

Se malaguratamente una persona si ritrovasse a vendere un appartamento ed incassa (sul conto corrente) i soldi proprio il giorno in cui dovesse attuarsi il prelievo forzoso, si ritroverebbe con una doppia fregatura: oltre ad aver venduto un bene di per se già svalutato, a causa della crisi nel settore immobiliare, si rtitroverebbe anche a pagare un ulteriore 10%. Ammesso che riesca a vendere un apartamento a 100.000 euro, su questi soldi si ritroverebbe a pagare 10.000 Euro di prelievo forzoso.

In realtà non si tratta di una novità assoluta. In Italia, il governo Amato nella notte tra il 9 ed il 10 di luglio [1992] attuò un prelievo forzoso del 6 per mille. A quell’epoca i risparmi degli italiani ammontavano a circa 500 miliardi di euro, ...

... per cui un prelievo del 6 per mille fruttò allo stato 3 miliardi di euro. Una cifra tutto sommato irrisoria. Oggi, pero’ si parla di un prelievo forzoso che potrebbe essere del 10%, ossia per una persona con 100.000 euro di risparmi il prelievo ammonetrebbe a 10.000 euro; per una persona con 10.000 euro il prelievo sarebbe di 1.000 euro.

Ovviamente questa proposta non arriva all’improvviso, come un fulmine a ciel sereno: nel 2013 il Fondo Monetario Internazionale aveva parlato della necessità di un prelievo forzoso del 10% sui conti correnti degli europei; a febbraio di quest’anno l’Unione Europea ha proposto la “confisca” dei rispami di 500 milioni di cittadini europei per realizzare investimenti a lungo termine. In un nostro articolo si precisava che la Commisione Europea avrebbe richiesto agli organi competenti l'emanazione di un disegno di legge per "mobilitare" i risparmi dei cittadini europei, al fine di effettuare investimenti a lungo termine. Dicevamo che il documento della Commissione Europea utilizzava il termine "mobilitare" che significava "sollecitare la collaborazione", ossia un termine elegante per nascondere la confisca!

Oggi, senza nascondersi dietro termini eleganti che comunque potrebbero trarre in ignanno solamente uno sprovveduto, si inizia a delineare la vera manovra del prelievo forzoso che riguarderà tutti i risparmi, anche quelli inferiori a 100.000.

Un cittadino italiano o europeo come può tutelarsi? La prima idea che verrebbe alla mente è quella di ritirare tutti i risparmi o la maggior parte e tenere i soldi sotto il classico materasso; è indubbiamente una soluzione e molti l’hanno già adottata. I governi, per aggirare questa soluzione possono adottare almeno due contromosse: 1) sostituire i soldi in circolazione con nuove banconote; le vecchie banconote cesserebbero di avere corso legale e quindi coloro che hanno i soldi sotto il materasso si vedrebbero costretti a tirarli fuori e portarli in banca per il cambio; 2) vietare la compravendita con il contante; tutte le operazioni avverrebbero tramite transazione bancaria; anche in questo caso la persona che avesse ritirato i soldi sarebbe fregata. Inoltre esiste sempre il problema, per grosse cifre, del momento in cui bisogna rimettere in circolo questo contante. Se trattasi di grosse cifre, appunto, quando si torna a depositare scatta l’accertamento fiscale ed il cittadino è costretto a giustificare la sua provenienza.

Quale altra possibile soluzione? Rifugiarsi nell’oro e nell’argento, ossia in beni pregiati. Questa appare una buona soluzione e tra l’altro in questo momento il prezzo dell’oro e dell’argento è basso, per cui è veramente conveniente investire in oro e soprattutto in argento. Entrambi questi beni rifugio e soprattutto l’argento sono destinati a rivalutarsi enormemente nei prossimi anni.

L’argento non solo è un materiale prezioso, come l’oro, ma a differenza dell’oro, che dall’inizio della storia umana si conserva praticamente per intero, l’argento si utilizza e spesso si butta nella spazzatura! Ovvero l’argento è utilizzato nei contatti dei prodotti elettronici: nei cellulari ed in tutti gli apparati elettronici si utilizzano microgrammi di argento e quando buttiamo nella spazzatura l’apparato, per esempio il cellulare, stiamo buttando anche l’argento; si tratta di piccole quantità, che però moltiplicate per miliardi di pezzi, finiscono per trasformarsi in tonnellate di argento che vanno perse; ovviamente non si procede al riciclaggio o al recupero di questi pochi microgrammi per pezzo considerato l’alto costo necesario rispetto al suo valore attuale. In conclusione, parte dell’argento estratto dalle viscere della terra alla fine è buttato via. Considerando che, secondo le stime del Servizio Geologico degli Stati Uniti (U.S. Geological Survey) sul pianeta terra ci sono circa 520.000 tonnellate di argento da estrarre; considerato che annualmente vengono estratte circa 25.000 tonnellate (3) è facile pensare che da qui a qualche decenio i giacimenti terresti si saranno esauriti. L’argento è destinato ad aumentare di prezzo, man mano che si reduce la quantità da estrarre. Lo stesso discorso vale per l’oro, che con la crescente crisi della valuta fiduciaria (i soldi di carta senza valore alcuno, come il Dollaro e l’Euro) potrebbe tornare ad avere un ruolo anche come vera e propia valuta (valuta in oro). Anche il prezzo dell’oro è destinato a crescere nel tempo ed anche enormemente.

Indubbiamente avere risparmi in oro o argento ha la sua convenienza, ma ricordiamo che anche in questo caso potrebbero esserci dei rischi e non solo al momento della vendita, i cui guadagni vanno dichiarati e sottoposti ad imposte, ma anche per la possibile confisca da parte degli stati.

Ricordiamo che la storia è piena di esempi di confisca dell’oro; l’esempio più conosciuto, negli USA l’Ordine esecutivo n. 6102 del 5 aprile 1933. Con tale decreto emanato dal Presidente degli Stati Uniti, Franklin Delano Roosevelt, si proibisce il possesso dell’oro da parte dei cittadini statunitensi; erano esclusi da tale decreto solamente gioiellieri, artisti, professionisti e persone che utilizzavano l’oro nel loro lavoro. Il decreto stabiliva l’obbligo di consegnare tutto l’oro posseduto allo stato entro il primo maggio 1933 ad un prezzo prefissato. In caso di mancata consegna si era soggetti ad una multa di 10.000 euro e 10 anni di carcere. La proibizione del possesso dell’oro per i cittadini statunitensi fu revocata solamente il 14 agosto del 1974 dal Presidente Gerald Ford.

Quindi? C’è un’unica vera soluzione. La situazione nei paesi europei ed in particolare in Italia è destinata a peggiorare sempre più; il debito pubblico è altissimo e continuerà a crescere. Per cui non solo ci sarà il prelievo forzoso, ma andremo incontro ad un aumento esponenziale delle tasse, soprattutto quelle sulla casa (vedasi la riforma del catasto in atto); ci sarà la privatizzazione di tutti i servizi municipali (acqua, luce, gas, spazzatura) che passeranno nelle mani di poche multinazionali ed ovviamente ci saranno i relativi aumenti delle tariffe; presto si tornerà a parlare della necessità di una riforma delle pensioni, con l’innalzamento ulteriore dell'età, il calcolo sempre più orientato al sistema contributivo e comunque ci saranno i tagli all'assegno di pensione (ma non a quelle più alte), così come sta avvenendo in Grecia; ci saranno i tagli alla sanità: alla sanità pubblica subenterà quella privata, mediante il sistema assicurativo; ci saranno tagli all’educazione e quindi sempre meno ragazzi potranno andare a scuola ed ancora meno potranno accedere agli studi superiori, ovvero all’università. Aumento della disoccupazione e della precarietà, in sostanza un processo di schiavizzazione vero e proprio degli operai, destinati a lavorare sempre di più e pagati sempre meno. Inevitabile la caduta nei consumi e per conseguenza una inevitabile diminuzione della domanda e della produzione industriale ed il fallimento di centinaia di migliaia di imprese; la delocalizzazione (emigrazione) delle imprese sarà sempre più all’ordine del giorno. Il popolo europeo ed in particolare il popolo italiano sarà affamato, malato e malcurato perchè non potrà accedere alla sanità privatizzata e costosissima, ignorante perchè non potrà andare a scuola ed all’università.

L’unica vera soluzione è andarsene; andarsene prima possibile, con i pochi risparmi disponibili e cercare di ricostruirsi una vita altrove, soprattutto per il bene dei propri figli, delle generazioni future. Non è facile ricostruirsi una vita altrove, magari nei paesi in via di sviluppo, ma sempre meglio che stare ad aspettare la fine.

L’unica vera alternativa a questa soluzione estrema è la sollevazione popolare. Ma in un paese come l’Italia, dove la libertà di espressione è fortemente repressa, di questo non si può parlare, pena l’applicazione dell’art. 272 e seguenti del Codice Penale.

In ogni caso non si tratta di una visione pessimista della realtà, ma realista. Poi ognuno è libero di pensare ed agire come meglio crede.

Attilio Folliero

Fonte

(1) Il prelievo forzoso in banca non farà sconti a nessuno:
http://www.ilgiornale.it/news/politica/prelievo-forzoso-banca-non-far-sconti-nessuno-1068008.html
(2) Unione Europea: verso la confisca dei risparmi di 500 milioni di cittadini europei:
http://umbvrei.blogspot.com/2014/02/unione-europea-verso-la-confisca-dei.html
(3) Statistiche ed informazioni sull’argento, Anno 2014, in inglese:
http://minerals.usgs.gov/minerals/pubs/commodity/silver/mcs-2014-silve.pdf

Voto: 8.00 (8 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Bloodhound
Inviato: 18/11/2014 19:13  Aggiornato: 18/11/2014 19:13
So tutto
Iscritto: 18/5/2011
Da:
Inviati: 8
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Ciao a tutti,

non ho mai scritto molto su questo forum, ma seguo luogocomune da anni, solo cerco di farmi una mia opinione e trovo che i vostri commenti mi permettano di avere sempre entrambi (e anche qualcosa di più) i risvolti della medaglia.

Questo articolo mi ha toccato precchio, un po' perchè quest'idea dei prelievi forzati mi ronza in testa da qualche giorno (e voilà l'articolo), un po' perchè ho una minima somma da parte e farmi fregare il 10% proprio non mi andrebbe giù ... certo l'articolo ha toni a dir poco nefasti, ma fa paura quanto realista sia in fin dei conti la sua visione del futuro prossimo venturo.

Non concordo con il fatto di fuggire all'estero. Semplicemente all'estero (dell'Europa) le persone già vivono nelle condiziooni sopracitate. Credo che paesi con sistemi sociali migliori di quello francese italiano tedesco ce ne siano pochi (se ce ne sono, forse in America latina?) e in ogni caso dicesi globalizzazione, quindi ho il serio dubbio che si riesca a scappare! In effetti penso che non ci sia nulla da cui scappare, il detto "tutto mondo è paese" mi pare sempre più appropriato!

In ogni caso mi macina in testa da un po' di tempo l'idea di installarmi off-grid, un terreno, una roulotte o una capanna costruita da me. Sarebbe un sogno. Il fatto che sia cosi difficile attuarlo (leggi, gabelli, norme, tasse etc...) rinforza in me l'idea che a loro proprio non farebbe comodo!

E comunque, ci credo in un buon futuro.

Pace a tutti

polaris
Inviato: 18/11/2014 19:23  Aggiornato: 18/11/2014 19:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Citazione:
In Italia, il governo Amato nella notte tra il 9 ed il 10 di luglio [1992] attuò un prelievo forzoso del 6 per mille.
Ovviamente. Il crimine ha bisogno della notte ma anela la luce del giorno.

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
Redazione
Inviato: 18/11/2014 19:32  Aggiornato: 18/11/2014 19:32
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
BLOODHOUND: Anch'io non concordo con l'idea di fuggire all'estero (ma poi, all'estero dove?).

Per tutto il resto, mi è sembrato un ottimo articolo.

david
Inviato: 18/11/2014 19:37  Aggiornato: 18/11/2014 19:37
So tutto
Iscritto: 30/9/2007
Da:
Inviati: 26
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Secondo me è improbabile.
Se attuassero una simile RAPINA, l'elettorato, per quanto sia lobotomizzato,
spazzerebbe via i responsabili.

hi-speed
Inviato: 18/11/2014 19:38  Aggiornato: 18/11/2014 19:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Ed io allo stato gli rirubo quello che lui ha fregato a me.

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
Pyter
Inviato: 18/11/2014 19:54  Aggiornato: 18/11/2014 19:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Si sta come d'autunno sugli alberi le foglie.
Sono preoccupato.
Prima di leggere l'articolo non lo ero.
Quindi sto vivendo in un altro stato.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
edo
Inviato: 18/11/2014 20:14  Aggiornato: 18/11/2014 20:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Si parla anche di sostituire il cazzaro di ponte vecchio, con una personalità più competente e credibile: Vanna Marchi.

Sertes
Inviato: 18/11/2014 20:30  Aggiornato: 18/11/2014 20:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
10%? Non credo proprio: nessuno uccide la gallina dalle uova d'oro.

Questi incassano 750 miliardi di euro tutti gli anni dalle tasse, e dovrebbero rovinare il sistema per soli 150 miliardi?

Non succederà nulla di tutto questo, la strategia vincente è quella della rana sul fornello, se ci sarà il prelievo dal c/c sarà modesto come l'altra volta, cioè meno dell 1%, e come l'altra volta il popolo bue starà zitto e buono per paura di perdere l'altro 99%.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
notomb
Inviato: 18/11/2014 20:52  Aggiornato: 18/11/2014 20:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2012
Da:
Inviati: 127
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Per un attimo ho temuto. pensavo all'aumento del prelievo forzoso del 22%
Classico articolo scuola Vacanze di Natale e Co. Come evitare di pagare xxx, cosa fare in caso di xxx. Chi riesce è un grande e gli altri "in te cul"

numeronove
Inviato: 18/11/2014 22:48  Aggiornato: 18/11/2014 22:48
So tutto
Iscritto: 17/2/2010
Da:
Inviati: 14
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Quale sarebbe la condizione a cui rispondere con una (mega) patrimoniale del 10%? Una scelta politica di questo tipo potrebbe essere figlia solo di uno stato di emergenza totale, poichè il governo e il parlamento che la prendono difficilmente avrebbero un futuro politico: altro che "oro alla Patria", questa è una rapina. Quindi mi chiedo, a che punto sarebbe arrivato lo spread? Quante aste di titoli di Stato buche? Quale tracollo del PIL per avere un tracollo del gettito fiscale? Quante banche sono fallite? Si nomina Cipro, ma a Cipro il prelievo forzoso ha riguardato i depositanti e gli obbligazionisti di banche insolventi, qui si parla di una patrimoniale: altra cosa! Si nomina una raccomandazione del FMI che si sa da un pezzo che non c'è mai stata! Si cita Amato, ma nel 1992 dopo che la nostra tesoreria si era svenata per cercare di frenare una svalutazione che era arrivata al 30% col marco e il franco svizzero e con i tassi di interesse alle stelle ha prelevato il 6 per mille (per mille) dai depositi bancari (quindi niente azioni, obbligazioni, certificates, fondi ecc.). Per prelevare il 10% da tutti i risparmi degli italiani che cosa mai deve accadere? Questo andrebbe specificato prima di fare previsioni apocalittiche, altrimenti sono previsioni buttate li' per poi dare delle mezze soluzioni sconclusionate tipo comperare oro e argento, fisico naturalmente (i certificates sarebbero tassati), come se fosse facile e sicuro tenersi in cassetta migliaia di euro in commodities soggetti a fluttuazioni di quotazione e assolutamente illiquide (almeno in Italia), e quindi concludere che, visto che qui pensioni, sanità, scuola pubblica, sussidi di disoccupazione, servizi pubblici rischiamo di perderli è meglio andare altrove, magari in un paese in via di sviluppo dove pensioni, sanità, scuola pubblica, sussidi di disoccupazione, servizi pubblici non ci sono e non ci sono mai stati...Mah...

krom2012
Inviato: 18/11/2014 23:44  Aggiornato: 18/11/2014 23:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 31/3/2010
Da: ll'oltretomba
Inviati: 576
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Citazione:
Non succederà nulla di tutto questo, la strategia vincente è quella della rana sul fornello, se ci sarà il prelievo dal c/c sarà modesto come l'altra volta, cioè meno dell 1%, e come l'altra volta il popolo bue starà zitto e buono per paura di perdere l'altro 99%.


Può darsi, di solito hanno seguito quella strada, però mi guarderei bene dall’essere così scettico. Quelli sono (in)capaci di tutto.

Esperimento sociale: domani andate a prelevare tutti i soldi che avete in banca, sempre se ci riuscite, se ve li danno o se ne avete ancora, poi dopodomani li contiamo e vediamo le nostre tasche quanto sono piene.

...il cielo è sempre più bianco...
alinos
Inviato: 19/11/2014 8:36  Aggiornato: 19/11/2014 8:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/3/2006
Da: Livorno
Inviati: 118
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Mah....Mi sa un pò di sparata alta..Poi chissà, ma ultimamente sono un pò scettico su tutto e un pò stanco pure. Si parla si parla ma non succede mai niente, poi quando si va a votare, sempre i solti...
Delle due l'una, o siamo un popolo veramente bue e ne sono quasi certo, o ci prendono per il culo da sempre.

Siudal
Inviato: 19/11/2014 8:40  Aggiornato: 19/11/2014 8:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/5/2007
Da:
Inviati: 70
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Ciò che forse non tutti sanno è che il "prelievo Amato" (fra l'altro si fa il suo nome anche come possibile successore di Re Giorgio...) fu pagato solo dai piccoli risparmiatori.
I grossi correntisti ebbero come contropartita dalle banche un aumento dei tassi sui depositi e/o una diminuzione dei tassi sui fidi (personali e/o aziendali) che compensarono il prelievo forzoso.
Credetimi. Io all'epoca lavoravo in banca e lo so per conoscenza diretta.
Non vedo motivi per cui questa volta le cose debbano andare diversamente.

“Uno degli effetti veramente negativi della religione è che si insegna a considerare una virtù il pascersi della propria ignoranza.” Richard Dawkins, The God Delusion.
JohnTitor
Inviato: 19/11/2014 9:06  Aggiornato: 19/11/2014 9:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Un mio amico bancario mi ha detto che c'è molta liquidità in giro. Potrebbe trattarsi di una notizia diffusa ad arte per vedere se la popolazione spende invece di tenere i soldi in banca.

bernuga
Inviato: 19/11/2014 9:16  Aggiornato: 19/11/2014 9:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Il Guardian ipotizza un ritorno alla lira per l'Italia:

http://www.theguardian.com/world/2014/nov/16/lira-looks-set-for-comeback

Da notare la descrizione per Grillo, definito "comedian-turned-politician"

Sertes
Inviato: 19/11/2014 9:21  Aggiornato: 19/11/2014 9:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Citazione:
JohnTitor ha scritto:
Un mio amico bancario mi ha detto che c'è molta liquidità in giro. Potrebbe trattarsi di una notizia diffusa ad arte per vedere se la popolazione spende invece di tenere i soldi in banca.


BINGO!

Aggiungo anche un'altra considerazione: a Cipro hanno imposto quel prelievo a percentuali draconiane unicamente come atto geopolitico di guerra fredda contro la Russia, dato che Cipro era un paradiso fiscale in cui avevano trovato rifugio molti capitali di oligarchi russi.

Qui da noi possono passare 10 norme/ruberie da 15 miliardi, ma una singola ruberia da 150 così diretta nelle tasche dei cittadini sarebbe controproducente pure per loro.

Ecco alcuni dati:

Cipro nel 2013 aveva un PIL da 17,5 miliardi di euro e 70 miliardi di euro di depositi bancari, quattro volte tanto.
Di questi 70 miliardi, 22 miliardi di euro erano posseduti da imprese, banche ed individui russi.


Non a caso all'epoca Putin si adirò per la manovra cipriota (decisa dalla UE) e Medvedev parlò di una "semplice confisca di soldi altrui"

http://money.cnn.com/2013/03/19/news/economy/cyprus-russia/

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Sertes
Inviato: 19/11/2014 9:35  Aggiornato: 19/11/2014 9:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Citazione:
bernuga ha scritto:
Da notare la descrizione per Grillo, definito "comedian-turned-politician"


Oddio, questa è la definizione più corretta e più neutra che gli si possa dare.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Vitriolum
Inviato: 19/11/2014 10:16  Aggiornato: 19/11/2014 10:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 202
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
su comedonchisciotte si leggono articoli di questo calibro tutti i giorni, tutto l'anno...dal 2007

prelievo del 10% ..siamo seri, l'ipotesi di Sertes è molto più plausibile

..e tutto sommato mi trova d'accordo. Abbiamo deciso di giocare al gioco capitalistico-fiat-money? giochiamoci!

edit: CVD http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14217

REMEMBER YOURSELF, ALWAYS AND EVERYWHERE
il_ras
Inviato: 19/11/2014 10:37  Aggiornato: 19/11/2014 10:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2006
Da:
Inviati: 875
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
concordo con Sertes.
aggiungo un'altra veloce considerazione: un provvedimento del genere lo vedrei (comunque molto poco) possibile solo se dovesse cadere il governo Renzi ed a palazzo Chigi andasse un tecnico alla Monti.
Ve lo vedete mr. Bean prendere il 10% dai conti e poi presentarsi al voto?

un messaggio nascosto?

baalbek
Inviato: 19/11/2014 10:42  Aggiornato: 19/11/2014 10:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/6/2006
Da:
Inviati: 103
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
hi-speed Cit. : Ed io allo stato gli rirubo quello che lui ha fregato a me.

Finalmente uno che sa come muoversi, hai tutta la mia stima e ti auguro di farla franca, se sei furbo hai buone probabilità, è risaputo che gli italiani sono un popolo di coglioni.

ho paura di non farcela..
f_z
Inviato: 19/11/2014 10:47  Aggiornato: 19/11/2014 10:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Indipendentemente dal fatto che ci sara' o no un furto sui C/C e l'entita' dello stesso, l'articolo e' interessante per le riflessioni su cosa fare per proteggersi.

Sicuramente anche l'oro potrebbe essere nel mirino dei criminali al potere, l'argento forse un po' meno.

Trasferire i risparmi all'estero potrebbe essere piu' costoso (in commissioni delle banche ecc) del tenerli dove sono nel caso di un furto entro l'1%.

La possibilita' di scappare all'estero e' una buona idea secondo me (l'ho fatto oltre 10 anni fa e credo sia la migliore decisione che abbia mai preso in vita mia! ) ma anche per questo i tempi sono lunghi.
Chi volesse fare questo passo sia avvertito che, anche se in generale in paesi come Francia e UK le cose funzionano molto meglio per i cittadini (ad esempio se devi pagare tasse su qualcosa il governo ti manda una richieste scritta che ti dice come e quanto e non devi "sapere" tu che devi versare qualcosa) ma le ruberie e la corruzione e' sostanzialmente la stessa, con la differenza che in questi posti se realizzano ad esempio una autostrada, naturalmente ci sono i prezzi gonfiati e tangenti che vanno dappertutto, ma alla fine l'autostrada funziona, mentre in Italia l'autostrada spesso cade a pezzi pochi mesi dopo l'inaugurazione.

Io comunque starei lontano dalla zona euro per ovvi motivi.

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
Pispax
Inviato: 19/11/2014 10:48  Aggiornato: 19/11/2014 12:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Ecco che appare il classico articolo-puttanata.

Ricetta: Come cucinare un articolo-puttanata in poco tempo e con poca fatica.

Si prenda una base del tutto inesistente, per esempio una notizia che riguarda un'altra cosa modificata per lo scopo che serve a noi.
La si rafforzi tramite altri supporti ugualmente inconsistenti. Oppure con supporti realmente avvenuti ma che non c'entrano un cazzo.
Si cerchi di distrarre il lettore, rafforzandone la suggestione, parlando dei Grandi Eventi nella storia che dicono quello che noi vogliamo che dicano.
Si renda il "pericolo" inevitabile, o quasi.
Si mantenga volutamente un linguaggio ambiguo.
Si mettano dei link come fonte a supporto. Fanno autorevolezza e tanto il 99% della gente non li andrà a guardare.

Si cucini il tutto facendo attenzione che l'impressione che resta nel cervello della gente sia quella che vogliamo noi.
Sale q.b.

------------------------------

Per dire, leggendo questo articolo io sono uscito con la certezza che il Perfido Governo del Malvagio Renzie stia preparando un prelievo forzoso del 10% sui conti correnti degli italiani come elemento aggiuntivo alle tasse.
Leggendo i vari commenti vedo che questa certezza, dopo aver letto l'articolo, ce l'hanno anche altri.
Direi completamente a ragione: questo articolo è scritto in modo da INCULCARE la certezza di questo.

Vediamo.




Citazione:
Da tempo, l’informazione alternativa avverte sui pericoli di una manovra tendente a colpire i risparmi, ossia un prelievo forzoso. Oggi a parlarne è perfino “Il Giornale”, che in un suo articolo intitolato “Il prelievo forzoso in banca non farà sconti a nessuno” (1) parla della possibilità di un prelievo forzoso del 10%. La novità di oggi è che questo prelievo non riguarderebbe solo i conti correnti superiori a 100.000 euro, come per esempio attuato a Cipro, ma riguardi tutti i risparmi. Insomma è probabile che a pagare non siano solo i più ricchi ma tutti, anche un povero disgraziato che abbia magari solo 10.000 euro faticosamente risparmiati.

Bene, allora andiamo a vedere cose dice l'articolo pubblicato da Il Giornale:

"Nessuno è al sicuro. Il documento «segreto» della Commissione europea e della Bce (svelato ieri dal Giornale ), che prevede l'intervento diretto di azionisti, detentori di obbligazioni e correntisti in eventuali salvataggi bancari, ha in sé una minaccia per tutti i risparmiatori.
Secondo i rumor di Bruxelles, il testo conterrebbe una disposizione che elimina, in questi casi gravi, il paracadute che tutela i correntisti con disponibilità inferiori a 100mila euro.
"

La fonte dell'indiscrezione, peraltro, è l'europarlamentare LEGHISTA Gianluca Buonanno. (Leggere il testo della sua interpellanza al P.E., e soprattutto le sue dichiarazioni successive, fa schiantare dal ridere)


Ohibò.
Nessuna "possibilità di un prelievo forzoso del 10%." e BASTA.
La "notiziona" alla base dell'articolo sta nel fatto che IN CASO DI FALLIMENTO DI UNA BANCA, e solo in quel caso, invece di ripagare il costo del fallimento con i soldi pubblici la banca è tenuta a ripagarlo DA SOLA.
(Questa cosa si chiama Single resolution mechanism (Srm). Secondo questo atto i primi a rispondere del fallimento sono i padroni della banca, cioè gli azionisti, tramite un aumento di capitale. Se questa operazione non basta allora in secondo luogo sono quelli che hanno comprato le obbligazioni di quella banca con una rinegoziazione delle cedole. Se ancora i soldi sono troppo pochi allora in terzo luogo c'è un prelievo del 10% fra quelli che hanno conti correnti sopra ai 100.000 euro. Stop. Secondo il super-euroscettico Buonanno si sta parlando di eliminare questo limite dei 100.000 euro.
La mia fiducia nelle sue dichiarazioni è tale che io continuo tranquillamente a tenere il mio conto al Monte dei Paschi, tanto per capirci. Esatto, con dentro i miei risparmi. E non sto scherzando)

Buffo no?
Si prende una BUONA notizia, cioè una notizia che dice che non verranno più usati soldi pubblici per salvare le banche, e la si usa per fissare nella testa della gente una PESSIMA notizia, cioè che ci sarà un prelievo forzoso nei conti correnti di tutti i risparmiatori IN OGNI CASO.




Citazione:
In realtà non si tratta di una novità assoluta. In Italia, il governo Amato nella notte tra il 9 ed il 10 di luglio [1992] attuò un prelievo forzoso del 6 per mille. A quell’epoca i risparmi degli italiani ammontavano a circa 500 miliardi di euro, ...

... per cui un prelievo del 6 per mille fruttò allo stato 3 miliardi di euro. Una cifra tutto sommato irrisoria. Oggi, pero’ si parla di un prelievo forzoso che potrebbe essere del 10%, ossia per una persona con 100.000 euro di risparmi il prelievo ammonetrebbe a 10.000 euro; per una persona con 10.000 euro il prelievo sarebbe di 1.000 euro.

Esatto.
Se TUTTE le banche italiane fallissero contemporaneamente, e SOLO IN QUEL CASO, questo sarebbe l'ordine di grandezza che riguarderebbe i risparmiatori; e SOLO NEL CASO CHE quello che dice il super-euroscettico eurodeputato Buonanno fosse vero.

Nessun problema in questo, eh. Si può tranquillamente tornare al vecchio sistema, dove il costo di quei fallimenti viene pagato da tutti quanti tramite l'utilizzo dei soldi pubblici regalati alle banche.
Abbastanza curiosamente, l'Europa delle Banche e dei Banchieri ha stabilito che fossero proprio banche e banchieri a dover pagare, in prima istanza di tasca loro, i propri debiti.
A volte, il caso.




Citazione:
nel 2013 il Fondo Monetario Internazionale aveva parlato della necessità di un prelievo forzoso del 10% sui conti correnti degli europei; a febbraio di quest’anno l’Unione Europea ha proposto la “confisca” dei rispami di 500 milioni di cittadini europei per realizzare investimenti a lungo termine.

Altra grande pagliacciata.
La nota rimanda a una pagina del blog di Attilio Folliero che dice esattamente le stesse cose.
Anche lì la parola "confisca" è fra virgolette.
Strano.
Se uno mette due volte di fila quella parola fra virgolette magari ti viene il dubbio che le cose stiano diversamente.

Allora si segue anche il secondo link, quello del blog, che ti riporta alla pagina della Reuters che ha ispirato quell'articolo del blog suo.
Eccolo qui:
http://www.reuters.com/article/2014/02/12/us-eu-banks-savings-idUSBREA1B1ZI20140212

Anche in questo caso la fonte dice cose del tutto differenti.
In primo luogo non si parla proprio di "prelievo forzoso", tantomeno di "confisca".

Si dice semplicemente che la Commissione U.E. sta cercando di superare la forte dipendenza dei 28 Paesi del blocco, tutti quanti, dal credito bancario ("heavy reliance on bank financing").
Ovvero di come togliere il monopolio del credito alle banche.
Ops.

Per far questo suggerisce di eliminare l'intermediazione bancaria del credito nei fondi pensione individuali. O meglio, di voler chiedere consiglio su come ciò potrebbe essere reso possibile. Di rivedere e rendere più trasparente il mercato secondario delle obbligazioni. Di migliorare il meccanismo delle cartolarizzazioni. Studiare norme efficaci per il crowfunding.
Dice anche della possibilità di aprire una sorta di "conto di risparmio europeo" aperto ai risparmiatori che volessero investire nelle piccole imprese ("The EU executive will also complete a study by the end of this year on the feasibility of introducing an EU savings account, open to individuals whose funds could be pooled and invested in small companies.")

Da nessunissima parte si parla di "confisca": e questo è il motivo per cui persino Folliero, in questi articoli acchiappacitrulli, è costretto a mettere la parola fra virgolette.

------------------------------------------


Insomma, la ricetta è stata cucinata con successo, e l'articolo-puttanata cotto a puntino.
Si prende una roba che non c'entra un cazzo e la si usa come punto di partenza. Poi la si rafforza con altre robe che non c'entrano un cazzo nemmeno loro, si distrae il lettore con puttanate varie, un pizzo pizzico di senso di oppressione, e OPLA'!
Pronti a impiattare.



---------------------------------------


Oggi bisogna che vada a pescare anch'io.
Vedo che è giornata che abboccano bene.

Plinio
Inviato: 19/11/2014 10:52  Aggiornato: 19/11/2014 10:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/5/2004
Da:
Inviati: 259
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Citazione:
anche un povero disgraziato che abbia magari solo 10.000 euro faticosamente risparmiati


10.000?

Averceli!!!

f_z
Inviato: 19/11/2014 11:17  Aggiornato: 19/11/2014 11:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Solo un appunto sull'articolo. La frase "...ci saranno tagli all’educazione e quindi..." in italiano dovrebbe essere scritta "...ci saranno tagli all’ISTRUZIONE e quindi...".

La versione originale e' un inglesismo di quelli che mi fanno girare le palle e denota una colonizzazione culturale anglo-sassone che ha ormai raggiunto livelli preoccupanti.

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
Piero68
Inviato: 19/11/2014 11:27  Aggiornato: 19/11/2014 11:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/9/2012
Da:
Inviati: 134
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Citazione:
Insomma, la ricetta è stata cucinata con successo, e l'articolo-puttanata cotto a puntino.
Si prende una roba che non c'entra un cazzo e la si usa come punto di partenza. Poi la si rafforza con altre robe che non c'entrano un cazzo nemmeno loro, si distrae il lettore con puttanate varie, un pizzo di senso di oppressione, e OPLA'!


Grande Pispax, non avrei saputo usare parole migliori per rendere l'idea.

Ma mettiamo per un attimo che sia vero! A me che sono in rosso cosa fanno?! Me lo rimborsano il 10%!?

Pispax
Inviato: 19/11/2014 11:48  Aggiornato: 19/11/2014 12:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Piero68, prego.
E' stato un piacere.
[EDIT: anzi, grazie a te per avermi fatto notare un errore d'ortografia. Ora "pizzo" è tornato a essere "pizzico"]


Citazione:
Ma mettiamo per un attimo che sia vero! A me che sono in rosso cosa fanno?! Me lo rimborsano il 10%!?

Al di là della battuta, la cosa da sottolineare è che nel caso di fallimento di una banca i soldi del "prelievo forzoso" NON li prende lo Stato.
Li prendono i creditori.

Siccome la maggior parte dei soldi che la banca presta sono soldi letteralmente creati dal nulla (la leva finanziaria, sai), e di conseguenza ha prestato molto più denaro di quanto ne abbia in cassa, questo fa si che i principali creditori della banca siano proprio i correntisti.
Una banca fallisce, tu vai a riprendere i tuoi soldi e non ce li trovi.
(Poi tocca A TE di andare a implorare lo Stato di intervenire lui per ripianare i debiti della banca. Sperando che lo faccia, anche solo in parte, altrimenti hai perso TUTTO)


Questo è il motivo per cui la notizia del prelievo forzoso del 10% in caso di fallimento della banca (e solo in quel caso) non mi sconvolgerebbe più di tanto persino se si applicasse ai piccoli correntisti come me.
Chiaro che gli euroscettici usano la cosa per dire di come sia "cattiva" l'Europa, che nella sua intrinseca perfidia "minaccia il risparmio".
A me questa notizia direbbe solo che anche nel caso peggiore il 90% dei miei risparmi è comunque in salvo.
Nel senso che quella quota di credito non è più ulteriormente negoziabile, a differenza di quanto succede con i crediti non pagati ai fornitori e alle altre banche.

Di questi tempi, scusa se è poco.

Pispax
Inviato: 19/11/2014 12:21  Aggiornato: 19/11/2014 12:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Sertes

Citazione:
ggiungo anche un'altra considerazione: a Cipro hanno imposto quel prelievo a percentuali draconiane unicamente come atto geopolitico di guerra fredda contro la Russia, dato che Cipro era un paradiso fiscale in cui avevano trovato rifugio molti capitali di oligarchi russi.

Qui da noi possono passare 10 norme/ruberie da 15 miliardi, ma una singola ruberia da 150 così diretta nelle tasche dei cittadini sarebbe controproducente pure per loro.

Ecco alcuni dati:

Cipro nel 2013 aveva un PIL da 17,5 miliardi di euro e 70 miliardi di euro di depositi bancari, quattro volte tanto.
Di questi 70 miliardi, 22 miliardi di euro erano posseduti da imprese, banche ed individui russi.

Non a caso all'epoca Putin si adirò per la manovra cipriota (decisa dalla UE) e Medvedev parlò di una "semplice confisca di soldi altrui"

http://money.cnn.com/2013/03/19/news/economy/cyprus-russia/

Chiaramente la cosa che la Russia si augurava era che l'Europa utilizzasse i soldi dei contribuenti europei per restituire fino all'ultimo rublo a imprese, banche e individui russi. Che, chissà perché, avevano deciso tutti quanti di portare i loro soldi proprio a Cipro.

In ogni caso adesso questa norma è diventata la pratica ufficiale in caso di fallimento di qualunque banca europea.

Denebula
Inviato: 19/11/2014 12:36  Aggiornato: 19/11/2014 12:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/5/2014
Da: Gorgonzola
Inviati: 31
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Al di là di questo articolo che è approssimativo e catastrofista sarebbe interessante discutere su cosa fare per proteggersi da un eventuale prelievo e/o collasso del sistema economico.
Io ho spostato un po' di soldi su un conto broker americano ma non so se è una vera difesa. Sto valutando se comprare un po' di oro ma ci sono costi e poi continua a scendere...
Che ne pensate ?

Vitriolum
Inviato: 19/11/2014 12:45  Aggiornato: 19/11/2014 12:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 202
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
l'oro è sceso un pochino, non credo che vado sotto i 30 €/gr

Nonostante le Banche Centrali di tutto il mondo, in maniera concertata, stiano continuando a stampare trilioni di carta con un vertiginoso aumento dei loro bilanci, il prezzo del metallo giallo non sale come logicamente e razionalmente dovrebbe fare.

Molti contratti short sono stati aperti al comex portando il metallo giallo a livelli (in dollari) verso i minimi dell'anno. Tutto sale, bond, azioni, indici di ogni tipo...mentre il metallo scende. Strano...

l'argento caspita è dimezzato..siamo a poco più di 400 €/kg

REMEMBER YOURSELF, ALWAYS AND EVERYWHERE
Pispax
Inviato: 19/11/2014 12:52  Aggiornato: 19/11/2014 12:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Denebula

Citazione:
Al di là di questo articolo che è approssimativo e catastrofista sarebbe interessante discutere su cosa fare per proteggersi da un eventuale prelievo e/o collasso del sistema economico.

Giusto per sottolineare il concetto: non è vero che questo articolo è "approssimativo e catastrofista".
Questo articolo è una totale cazzata.


Questo significa la garanzia assoluta che non ci sarà mai un prelievo forzoso dai conti correnti?
Chiaro che no. Prima o poi potrà esserci, o potrà continuare a non esserci ancora per secoli.
(N.B.: in caso di bisogno io preferirei che che ci fosse, tanto per essere chiari. Anche se i miei risparmi sono troppo pochi per uscire dal conto corrente. Meglio una forma di tassazione patrimoniale piuttosto, che so, di una nuova riforma delle pensioni o dell'aumento dell'IVA sul latte. Questa chiaramente è solo una mia opinione.)

Ma a mio avviso non ha proprio senso discutere di un tema generale basandosi sull'impressione emotiva nata da una cazzata così clamorosa.

Magari anche prima o poi il mondo finirà, eh.
Una megacatastrofe devastante colpirà la Terra, chissà.
Però allo stesso modo non ha davvero senso parlare delle precauzioni da adottare per tutelarsi dalle megacatastrofi a ruota di un articolo di un Testimone di Geova che dice che, secondo la sua interpretazione dei numeri della Bibbia, il Mondo finirà lunedì, quindi pentitevi.

f_z
Inviato: 19/11/2014 12:53  Aggiornato: 19/11/2014 12:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
Slobbysta
Inviato: 19/11/2014 12:56  Aggiornato: 19/11/2014 13:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
...Caro Sertes scusami..eviterei..ti sfrutto..
..ho fatto un'infruttuosa ricerca in internet per capire DOVE E QUANTE TONNELLATE D'ORO SONO FISICAMENTE COLLOCATE..leggo ad esempio che FMI ha molto oro ma dove? ECCO SE MI AIUTI A CAPIRE LA GEOGRAFIA DEI DEPOSITI IN ORO DEL MONDO GIÀ CI SAREBBE UNA CHIAVE DI LETTURA SUL SUO DESTINO...e le multinazionali hanno depositi in oro? ..e (sempre) dove?

Slobbysta


La Svizzera ad esempio ha depositato parte del suo oro in Inghilterra e Canada..perché Sertes..non capisco...mi fai la cortesia di spiegarmelo?..ho troppa fiducia in te? Ma davvero non so dove sbattere la testa per un fatto concreto..poi magari capirò un po' di più GRAZIE Slob..Slob..

wendellgee
Inviato: 19/11/2014 13:10  Aggiornato: 19/11/2014 13:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/1/2013
Da:
Inviati: 700
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Sinceramente, non so esattamente per quale motivo la UE dovrebbe ricorrere ai prelievi forzosi per finanziare gli investimenti in Europa. Tra l'altro, il problema degli investimenti si pone maggiormente in proprio quei paesi che sono considerati virtuosi (perché hanno esportato parecchio e sono nostri creditori) ma che proprio per questo hanno la percentuale di investimenti sul PIL più bassa.

http://lumiebarlumi.blogspot.it/2014/11/quelli-che-leconomia-tedesca-cresce.html

Rifugiarsi nei beni rifugio? Quella è un'idea a prescindere dai prelievi forzosi (protegge anche in caso di default). Se poi sia effettivamente conveniente non lo so. E se lo sapessi non lo direi a nessuno (a meno che non prevedessi un futuro ribasso e non avessi pertanto la reale intenzione di venderli).

Lo scenario greco invece rimane purtroppo una possibilità reale per l'Italia. Fin tanto che si rimane nell'euro.

Il mio blog:
lumiebarlumi.blogspot.com
Zingaro
Inviato: 19/11/2014 13:18  Aggiornato: 19/11/2014 13:18
So tutto
Iscritto: 14/5/2011
Da:
Inviati: 24
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
.....Scappare all'estero....
C'è un "estero" dove si possa scappare?. Magari un altro pianeta. Bisognerebbe arrivare là ed avvisarli che stanno arrivando i banchieri (anche perché prima o poi arriverrebbero anche in quella nazione, ammesso che ce ne sia una libera ) e vincere la diffidenza della popolazione (solo chi lo ha provato può capire l'insidia delle loro armi; propaganda, infiltrazioni in posizioni strategiche,ricatti, coercizioni eccetera.
O forse bisognerebbe scappare in Israele e diventare Ebrei, ma non vi dico il perché altrimenti vengo tacciato di antisemitismo (oggi è reato dire la verità).

Per quanto riguarda investimenti alternativi eviterei l'oro fisico, piuttosto investirei in conoscenza (libri tecnico-scientifici, non di narrativa), organizzazione post bellica (sopravvivenza), rafforzamento dei rapporti umani, sementi, attrezzatura da costruzione, da coltivazione eccetera. La fine della prossima guerra (se non si esaurirà per mancanza di "persone" che la combattono) dovrà obbligatoriamente vedere un salto di paradigma sulle cose utili e meno utili (l'oro non ha molti utilizzi tecnici e quei pochi sono alquanto specifici e appartenenti a teconologie evolute) e la cosa più utile è sopravvivere, difendersi dal freddo e dal caldo, curarsi da malattie o ferite, non raccogliere inutili cose da accantonare per vanto o bellezza (l'oro appunto).

giusavvo
Inviato: 19/11/2014 15:40  Aggiornato: 19/11/2014 15:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/2/2011
Da:
Inviati: 449
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Denebula

Citazione:
Che ne pensate ?


Premesso che chi detiene le leve del potere può fare e sfare quello che vuole, dal momento che le regole le può cambiare a secondo del suo interesse; considerato che il nostro angolo visuale dei fenomeni economici è assai ristretto e chi è al potere, di certo, non persegue gli interessi dei più ma della plutocrazia; è assai difficile sapere quale è il “nascondiglio” più sicuro per chi, come la maggioranza di noi, è oggetto di tiro al bersaglio ed ignaro della postazione del tiratore.
Alla luce di queste considerazioni, fermo restando di evitare il più possibile di indebitarsi, uno dei rimedi potrebbe essere quello classico di mettere i soldi “sotto il mattone”.
E’ vero che la contromossa dei plutocrati di sostituire i soldi con altri di nuovo conio potrebbe vanificarla, ma dal momento che ciò richiederebbe pur sempre un certo tempo, ciò consentirebbe un margine per rimediare o limitare i danni. E' noto, infatti, che tali misure per essere efficaci debbono essere attuabili nell'immediato, da qui il nome di "decreti catenaccio".
Altro rimedio è quello dei beni rifugio: diamanti; oro; argento. Poco importa la loro attuale valutazione, nel lungo periodo dovrebbero pur sempre garantire un margine di guadagno.
Sicuramente eviterei di investire i miei risparmi in titoli, di qualsiasi natura e nazionalità essi siano.

"L'uomo è misura di tutte le cose"
(Protagora)
OverThink
Inviato: 19/11/2014 16:27  Aggiornato: 19/11/2014 16:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/2/2012
Da:
Inviati: 156
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Ci vorrebbe una moneta complementare

perspicace
Inviato: 19/11/2014 16:43  Aggiornato: 19/11/2014 16:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Sei sicuro che l'oro sia sceso? quanto petrolio ci compro ora invece quanto petrolio ci compravi prima?

L'oro è sceso perché è sceso anche il petrolio e di molto, quindi l'oro è sceso? Si ma in base a cosa, sul petrolio è salito.

Poi ora in mercato è pieno di futur sull'oro americani che non sono coperti, l'oro fisico perché è sceso? Perché quando c'è una guerra in arrivo diventa più difficile trasportarlo e quindi la sua efficienza cala?

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
lanzo
Inviato: 19/11/2014 18:46  Aggiornato: 19/11/2014 18:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/10/2005
Da:
Inviati: 518
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Intanto il prelievo forzoso non sara' mai una cifra tipo 10 - ma piu' probabilmente un 9. Amato si prese il 6 che e' poi un nove rovesciato. Il numero piu' usato negli USA, qualsiasi cosa non viene venduta a 5, 10, 100 dollari ma a 4.99, 9.99 e via dicendo. Massimo puo' confermare.
Sara' un 9 per mille. Gia' damo l'8 per mille al Vaticano e compagnia bella ma tutti zitti e mosca.
A rega', rendetevi conto che se avete solo 100mila cucuzze in banca, non vi potete considerare ne' ricchi ne' benestanti.
Truth makes you free (dice il motto della CIA, credo) in realta' solo i soldoni ti rendono libero. Con 100K ndo' vai ? Nun ce compri manco un box a Roma. Veltroni en passant,compro' un loft per la figlia a Nuova Yorke, me sa che l'ha pagato un po' piu' de 100 mila euri... E poi i soldini per mantenere la fanciulla ? Che lavora o ha mai lavorato Veltroni ?
Se parlamo invece dai 2 - 3 milioni di eurini in su, allora si che puoi manna' affanculo tutti. Se investi un milioncino, l'Australia o la NZ ti danno la residenza... per dire, il resto te lo puoi depositare in banche (Australiane) super solide, che sui depositi te danno fino all'8 percento a interesse composto. Si nun te piace l'Australia, difficile pero', lamozzarella di bufala la fanno anche li' le pizze sonon ottime, lo spaghetto impeccabile, l'olio extravergine d'oliva australiano e'superiore al nostro, te tieni li sordi li' (e la residenza) - ce paghi un 25% di tasse - e te ne vai alle Canarie o Mallorca o Costarica, Brasile et cetera. Se hai figli, li lasci in Australia a studiare, se non li hai, meglio.
Aho ! Un salutone a tutti.

lanzo
Inviato: 19/11/2014 19:04  Aggiornato: 19/11/2014 19:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/10/2005
Da:
Inviati: 518
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
@ Giusavvo
L'idea di mettere i soldi sotto il mattone, mi ha fatto ricordare il film "Toto' e la Malafemmina" da vedere, non elaboro.
Sicuramente qualche zingarello ti entrera' dentro casa e te li fotte. Mi sono entrati in casa 3 volte. Un mio parenteche aveva un villino vicino ad un campo Rom, dopo che gli avevano rubato tutto, mise fuori dei cartelli, NON MI SCASSINATE LE PORTE, NON C'E' RIMASTO PIU' NIENTE.
Ma non e'servito a niente, alla fine ha venduto il villino a prezzi stracciati, magari comprato dagli stessi ROM.
Ricordo anche il caso di un anziana italo argentina che teneva i soldi nel materasso, poi ci fu il passaggio al dollaro e si ritrovo' con un materasso pieno di carta straccia.
Io investirei - ma come bene rifugio - in orologi da Rolex in su, immacolati, nella scatola originale e bottiglie di cognac XXX. Purtroppo armi non ne possiamo detenere, ma pensi veramente che l'americano che ha 50 pistole e 40 fucili di pregio lo fa solo per sfizio o perche' lo ritiene un investimento sulla lunga distanza ?

bernuga
Inviato: 19/11/2014 19:18  Aggiornato: 19/11/2014 20:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Pur riconoscendo l'indiscutibile schifo per una cosa come il prelievo forzoso, sotto sotto sarei quasi tentato di augurarmi un'eventualita' del genere, ma il 10% sia chiaro, non di meno, meglio se il 20%, forse sarebbe la volta buona che si fa la rivoluzione.

PS. anche un povero disgraziato che abbia magari solo 10.000 euro

JohnTitor
Inviato: 19/11/2014 20:50  Aggiornato: 19/11/2014 20:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Puntata n. 138 di Border Nights con Paolo Franceschetti.

https://www.youtube.com/watch?v=65d9RyXJxk0

krom2012
Inviato: 19/11/2014 23:20  Aggiornato: 19/11/2014 23:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 31/3/2010
Da: ll'oltretomba
Inviati: 576
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Citazione:
io continuo tranquillamente a tenere il mio conto al Monte dei Paschi, tanto per capirci. Esatto, con dentro i miei risparmi. E non sto scherzando


A parte che quei risparmi non sono soldi tuoi, e ciò vale per tutti, e se credi che lo siano è solo una tua illusione. Comunque buona fortuna.

Citazione:
Sicuramente qualche zingarello ti entrera' dentro casa e te li fotte.


Se li metti in banca la sostanza non cambia, è solo questione di tempo.

Citazione:
Ve lo vedete mr. Bean prendere il 10% dai conti e poi presentarsi al voto?


Di mr. Bean ne abbiamo avuti a palate ed è ancora così. In ogni caso il voto è manipolato, se servisse davvero farvi votare non ve lo avrebbero mai permesso. Tra l’altro non mi risulta che gli ultimi 3 fantocci siano stati votati dal gregge.

Citazione:
Un mio amico bancario mi ha detto che c'è molta liquidità in giro. Potrebbe trattarsi di una notizia diffusa ad arte per vedere se la popolazione spende invece di tenere i soldi in banca.


Che strategia, ma davvero credete che serva diffondere una tot notizia per vedere se la gente spende? Esistono mezzi più veloci ed efficaci se è per quello.

Citazione:
ma una singola ruberia da 150 così diretta nelle tasche dei cittadini sarebbe controproducente pure per loro.


Stai parlando di una singola rapina di 150 miliardi e non di noccioline, come se non ne esistessero altre più grosse o più piccole. Cosa ne sappiamo se è controproducente per loro? Sappiate che rubare solo 150 miliardi ora diventa controproducente.

Citazione:
sotto sotto sarei quasi tentato di augurarmi un'eventualita' del genere, ma il 10% sia chiaro, non di meno, meglio se il 20%, forse sarebbe la volta buona che si fa la rivoluzione.


Visti i precedenti e vari commenti non so se basta, forse col 100% aprono gli occhi!

...il cielo è sempre più bianco...
mirco
Inviato: 20/11/2014 6:36  Aggiornato: 20/11/2014 6:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/1/2010
Da:
Inviati: 387
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Ora sembra che più nessuna banca possa o potrà ricevere aiuti statali.

Andate a vedere gli aiuti di stato che hanno ricevuto le banche per il "fallimento" della Grecia.

Se questo fosse stato lo scenario del 2010, anche se l'Italia non era pesantemente coinvolta con i titoli di stato della Grecia, i nostri soldi nei c/c sarebbero stati pesantemente alleggeriti.

Inoltre non è vero che devono fallire quasi in contemporanea tutte o quasi tutte le banche per mettere in gravissimo pericolo i correntisti.. NE BASTEREBBE UNA DI MEDIO CALIBRO e si porterebbe dietro tutto il resto.

Non ha senso ridimensionare una notizia terrificante come quella dell' articolo di testa.

Altrimenti non avrebbero avuto motivo di prodigarsi per modificare una parvenza di protezione dei correntisti.

L'Italia nonostante il chiacchiericcio di Renzi non ha fatto ancora nessun riforma e quelle sulla carta sono poca cosa.

PS.. Il dato più terrificante è l'enorme calo del consumo elettrico che ha colpito il centro nord e poco o niente il sud ( dove notoriamente non ci sono tante fabbriche che consumano elettricità) e che indica veramente il pessimo stato di salute del nostro paese... altro che un calo dello 0,4 % del PIL.. il dato vero entro fine anno ( non ci sono ancora di dati sul PIL dopo una stagione estiva DISASTROSA ) sarà TERRIFICANTE e faranno di tutto per camuffarlo.

Credo che l'Italia sia il prossimo paese a finire sotto la tutela del Fondo Monetario. E così addio alla nostra sovranità, salvo un radicale cambiamento dei patti sull'euro. Ma anche se si allentassero i vincoli "monetari" l'Italia non avrebbe più speranza, SIAMO DESTINATI AL DECLINO...negli anni scorsi troppi hanno allegramente beneficiato di uno stato che dilapidava vergognosamente la ricchezza prodotta da una parte della popolazione a favore di un altra parte che semplicemente fungeva da parassita.

La FIAT è sempre stato il termometro dell'Italia.. ora la FIAT ha lasciato l'Italia perché sta semplicemente affondando.

Sertes
Inviato: 20/11/2014 9:19  Aggiornato: 20/11/2014 9:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Citazione:
krom2012 ha scritto:
Citazione:

ma una singola ruberia da 150 così diretta nelle tasche dei cittadini sarebbe controproducente pure per loro.


Stai parlando di una singola rapina di 150 miliardi e non di noccioline, come se non ne esistessero altre più grosse o più piccole. Cosa ne sappiamo se è controproducente per loro? Sappiate che rubare solo 150 miliardi ora diventa controproducente.


Veramente io ti ho anche motivato il perchè: perchè questi rubano già 750 miliardi di euro tutti gli anni, e non rischiano questo malloppo per svelare l'inganno e rubare solo altri 150 miliardi.

Prova a fare dei quote completi, prima di mettere le faccine su quello che hanno scritto gli altri.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Sertes
Inviato: 20/11/2014 10:33  Aggiornato: 20/11/2014 10:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Citazione:
lanzo ha scritto:
il resto te lo puoi depositare in banche (Australiane) super solide, che sui depositi te danno fino all'8 percento a interesse composto


Solidissime.

Ad esempio, ti sei mai chiesto come mai se al 1° gennaio 2014 depositi 100.000 euro in una banca, questi qui li custodiscono tutto l'anno, pagano l'affitto della banca, gli impiegati, luce acqua e gas, poi alla fine dell'anno ti dicono che tu in banca hai 108.000 euro... non ti viene un piccolissimo dubbio che ci sia qualcosa che non torna?

Giusto per dire, eh.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
P.K.89
Inviato: 20/11/2014 11:30  Aggiornato: 20/11/2014 11:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Citazione:
Ad esempio, ti sei mai chiesto come mai se al 1° gennaio 2014 depositi 100.000 euro in una banca, questi qui li custodiscono tutto l'anno, pagano l'affitto della banca, gli impiegati, luce acqua e gas, poi alla fine dell'anno ti dicono che tu in banca hai 108.000 euro... non ti viene un piccolissimo dubbio che ci sia qualcosa che non torna?


E cosa non dovrebbe tornare?
Certo il tasso di interesse che ti riconoscono, non centra un tubo rispetto alla solidità. Anzi generalmente più alti sono i tassi e più è il rischio. Ma la custodia, l'affitto ecc non centrano un fico secco. Perchè quelle spese, le dovrebbero pagare, coloro i quali vanno in banca a chiedere capitali, e questi per il "servizio" chiedono un interesse, che dovrebbe consistere, nell'interesse da dare a chi ha prestato i capitali più, nel mantenere la struttura (quindi luce, impiegati, immobili ecc...) più l'utile della banca.
Questo sarebbe teoricamente quello che una banca etica dovrebbe fare, svolgere la sua funzione di reperimento di capitali per finanziare il lavoro.

Ma visto che le banche prestano più del loro capitale, questo stà a significare che prestano denaro anche dei correntisti a loro insaputa e poichè la somma del denaro prestato supera anche il valore del denaro depositato dai correntisti, questo significa che lo stesso denaro lo prestano più volte contemporaneamente. E come fanno? Ecco la magia di cui parlava Silvano Borruso sul video della news precedente.

Sertes
Inviato: 20/11/2014 11:40  Aggiornato: 20/11/2014 11:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Sì ma il punto è che la banca presta il 98% dei TUOI SOLDI e qualcuno afferma che la banca come istituzione è solidissima.

Facciamo pace con la logica, per cortesia.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
P.K.89
Inviato: 20/11/2014 12:17  Aggiornato: 20/11/2014 12:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Citazione:
Sì ma il punto è che la banca presta il 98% dei TUOI SOLDI e qualcuno afferma che la banca come istituzione è solidissima.


Bha bisognerebbe capire anche cosa per lui è solido. Se è solido aver prestato più del proprio capitale, bhe allora...

bernuga
Inviato: 20/11/2014 12:38  Aggiornato: 20/11/2014 12:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Una domanda tecnica Sertes, ho un dubbio sulla riserva frazionaria.
Verso 100€ in banca:
1)loro possono prestare 98€ tenendosi il 2%
2)loro possono prestare 5000€ tenendo i miei 100€ come 2%
???

Pispax
Inviato: 20/11/2014 13:31  Aggiornato: 20/11/2014 14:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
mirco, leggo che parli del mio intervento.

Citazione:
Ora sembra che più nessuna banca possa o potrà ricevere aiuti statali.

Andate a vedere gli aiuti di stato che hanno ricevuto le banche per il "fallimento" della Grecia.

Se questo fosse stato lo scenario del 2010, anche se l'Italia non era pesantemente coinvolta con i titoli di stato della Grecia, i nostri soldi nei c/c sarebbero stati pesantemente alleggeriti.

Dove l'hai letta questa cosa?
Io non l'ho detta di sicuro.
Intanto mi sembra che tu ci abbia capito molto poco nel problema, visto che gli aiuti di Stato per il "fallimento" della Grecia sono stati davvero pochissima roba. Il grossissimo degli aiuti di Stato è arrivato per via della crisi dei mutui subprime (2008 - 2014 e oltre)
Prova a darti una letta qui:
http://www.wallstreetitalia.com/article/1710957/sistema-finanziario/banche-per-aiuti-pubblici-europa-batte-usa.aspx

Oppure qui, che forse è meno tecnico e più divertente da leggere:
http://www.formiche.net/2014/10/27/stress-test-bce-banche-mps-carige/

Così vedi per conto tuo le cifre nel periodo. E vedi anche cose "imbarazzanti", tipo il fatto che i Paesi che più parlano di "totale rispetto della Legge di Mercato" o di "rigore", cioè Londra e Berlino, poi sono stati quelli che le proprie banche private le hanno "aiutate" DI PIU'.
(Invece in Italia, quella che ha i "governi massoni delle Banche e dei Banchieri", l'UNICO "aiuto pubblico" alle banche è stato quello al MPS, cioè un PRESTITO di 4 miliardi. Nessun denaro a fondo perduto. In compenso le banche italiane hanno dovuto rifinanziarsi da sole per una cifra circa 11 volte superiore, che è il rapporto più alto in Europa.)

La cosa che ho detto IO invece è che con l'SRM una banca che fallisce deve pagarsi di debiti DA SE'. Questo non ha alcuna conseguenza sugli "aiuti" che le banche in attività possono o non possono ricevere.
Si limita e eliminare TOTALMENTE quella roba del "too big too fail", dove in definitiva se una banca era abbastanza grossa poteva ritenersi libera di fare tutte le cazzate che voleva, visto che un suo eventuale fallimento avrebbe scosso l'economia in modo tale che per forza di cose lo Stato avrebbe ritenuto più conveniente addossarsi il debito privato della banca piuttosto che subire le perdite - economiche e sociali - innescate dalla crisi.

Scusa se è poco, eh. Soprattuto visto che più o meno tutti quanti ci incazziamo per il fatto che le grandi banche finora sono state libere di fare quel che cazzo gli pareva, che tanto i guadagni li prendevano loro e le perdite le pagavamo noi.


Perché IO parlo proprio di questa cosa qui?
Vai avanti e lo scopri.




Citazione:
Non ha senso ridimensionare una notizia terrificante come quella dell' articolo di testa.

Altrimenti non avrebbero avuto motivo di prodigarsi per modificare una parvenza di protezione dei correntisti.

La notizia terrificante?


La CAZZATA terrificante, semmai.

L'articolo di testa ha preso un articolo che parla della procedura da seguire in caso di FALLIMENTO di una banca e l'ha trasformata in un articolo FASULLO che dice che in ogni caso, fra pochissimo tempo, ci sarà un prelievo generalizzato del 10% su tutti i conti correnti che servirà a finanziare lo Stato.


La cosa incredibile è che il DISPREZZO dell'autore nei tuoi confronti, e in genere nei confronti di tutti quelli che leggevano quel testo, è talmente grande che non è che occorressero grandi ricerche per vedere come quell'articolo fosse una completa CAZZATA.
Bastava leggersi le note e seguire i link


E sai che c'è?
Tutto sommato ha ragione lui: tanto le note non se le legge nessuno.

Avete abboccato come boccaloni affamati.
Per dire, lui ti prende per il culo, e te sei ancora qui a dire che ha ragione lui.

Pispax
Inviato: 20/11/2014 13:48  Aggiornato: 20/11/2014 14:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
P.K.89

Citazione:
Ma visto che le banche prestano più del loro capitale, questo stà a significare che prestano denaro anche dei correntisti a loro insaputa

E chi sei: Scajola?


Per quanto riguarda ME, io lo so benissimo come vengono utilizzati i soldi che lascio depositati nel conto corrente.
Così come lo sa benissimo chiunque sappia che cos'è una banca, che proprio per definizione è un'istituzione che serve a trasformare il debito a breve termine in credito a lungo termine.
Questo è proprio il suo lavoro.
Il fornaio non è che utilizza la farina "a tua insaputa", eh. E quindi c'è il fornaio malvagio. Come viene fatto il pane toccherebbe saperlo prima di parlarne. Toccherebbe sapere anche da dove escono i soldi che le banche prestano con così tanta solerzia. Sono informazioni pubbliche, e sono anche informazioni elementari.

Se non lo sai TU, difficile che la colpa sia di qualcun altro. Forse è meglio se queste cose le impari.



bernuga

Citazione:
Una domanda tecnica Sertes, ho un dubbio sulla riserva frazionaria.
Verso 100€ in banca:
1)loro possono prestare 98€ tenendosi il 2%
2)loro possono prestare 5000€ tenendo i miei 100€ come 2%
???


Poi Sertes risponderà come crede.
Ma nel frattempo, se può essere d'aiuto:
http://it.wikipedia.org/wiki/Riserva_frazionaria#L.27espansione_del_credito:_la_riserva_frazionaria_come_moltiplicatore_monetario

Ci sono un sacco di motori di ricerca, sai. Possibile che ANCORA ci sia gente che non li usa? Almeno le domande "tecniche" dovremmo essere in grado di smazzarcele da soli.

Non ce l'ho solo con te, sia chiaro.
E' proprio l'idea di "thruthseeking" fatta pensando che è meglio appaltare il proprio cervello a qualcun altro per ottenere le informazioni di base - chiunque egli sia - che mi sta sul cazzo.
Proprio questo articolo, dove in definitiva bastava solo leggersi le note per capire quanto grande fosse la cazzata, sta evidenziando in modo piuttosto imbarazzante la grande debolezza dell'idea di "thruthseeking" che sta circolando di questi tempi.

Sertes
Inviato: 20/11/2014 14:23  Aggiornato: 20/11/2014 14:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Citazione:
bernuga ha scritto:
Una domanda tecnica Sertes, ho un dubbio sulla riserva frazionaria.
Verso 100€ in banca:
1)loro possono prestare 98€ tenendosi il 2%
2)loro possono prestare 5000€ tenendo i miei 100€ come 2%


Paradossalmente son vere entrambe!!

La singola banca può prestare 98, poi questi 98 vengono versati in una banca che poi ne presta 96,04 e poi questi vengono versati e così via, quindi a fronte di 100 euro di prestito iniziale il sistema bancario nel suo insieme con la riserva frazionaria al 2% crea fino 50 volte il prestito iniziale cioè 5000 euro di moneta.

E 100 euro non possono garantirne 5000

Oppure diciamo che io non parlerei di "stabilità"

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
bernuga
Inviato: 20/11/2014 14:50  Aggiornato: 20/11/2014 14:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Grazie Sertes, e grazie anche a Pispax con dedica:

Pispax
Inviato: 20/11/2014 15:28  Aggiornato: 20/11/2014 15:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...

krom2012
Inviato: 20/11/2014 20:25  Aggiornato: 20/11/2014 20:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 31/3/2010
Da: ll'oltretomba
Inviati: 576
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Citazione:
Veramente io ti ho anche motivato il perchè: perchè questi rubano già 750 miliardi di euro tutti gli anni, e non rischiano questo malloppo per svelare l'inganno e rubare solo altri 150 miliardi.


Sorry forse mi sono spiegato male, guarda che l’avevo capito il tuo ragionamento, loro se ne sbattono altamente di quei calcoli, hanno un’altra mentalità e troverebbero qualsiasi scusa per poter rubare di più, coprirebbero l’inganno come hanno sempre fatto, dicendoci ad es.: ci dispiace ma ce lo chiede l’Europa, è un sacrificio indispensabile per risanare il debito, dopo questa manovra potremo uscire dalla crisi una volta per tutte e la massa ingoierà un altro rospo (e poi qualcuno dice che non esistono i rettiliani )

...il cielo è sempre più bianco...
BaBaJaN
Inviato: 21/11/2014 0:20  Aggiornato: 21/11/2014 0:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/8/2008
Da: Terra?
Inviati: 179
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Sta di fatto che i conti dell'italia non tornano, interessi sul debito e fiscal compact apriranno 150mlld di buco l'anno prossimo... e dove li prenderemo?

sicuramente come spesso accade vista la tassazione già altissima, la prenderemo nel culo.

Questo mondo é rovesciato e nessuno ha voglia di capovolgerlo

Andando avanti in questa schema economico andremo oltre il 10% di prelievo

Abbiamo perso nel giro di pochissimi anni molto potenziale di acquisto, generazione 1000 euro (ex duemilioni!!!!), grazie euro, chi ha comprato casa in euro indebitandosi ha perso almeno il 20% sul valore della casa..... i prelievi li hanno già fatti svegliamoci...

Questo schema non regge piú, continuare a viverlo é pura follia diabolica.

redribbon
Inviato: 21/11/2014 4:28  Aggiornato: 21/11/2014 4:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/1/2006
Da: Firenze
Inviati: 614
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Citazione:
Tracollo Italia: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli italiani


Quali risparmi?
Si perchè si dà il caso che c'è una quantità di imprenditori fallita, ed indebitata con banche coi fidi avuti per l'attività, nonchè gente comune costreta a ricorrere a piccoli finanziamenti per andare avanti, a causa della "crisi".

Non credo che accadrà quanto detto nell'articolo, per lo meno non del 10%, ma istintivamente mi verrebbe da commentare:
"Vi sta bene minchioni di italiani!
Così imparate a votare i partiti borghesi e ad aver abbandonato la http://www.pmli.it/20141022_39i_vivalottadiclasse.html

“datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importa di chi farà le sue leggi”

Mayer Amschel Rothschild
P.K.89
Inviato: 21/11/2014 10:14  Aggiornato: 21/11/2014 10:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Pispax

Citazione:
E chi sei: Scajola?


O non hai "capito" il caso Scajola o non hai capito quello che ho scritto. Delle due una. Scegli tu.

Scajola aveva avuto in "dono" un appartamento in sua insaputa.

Io ho scritto invece che prestano i nostri soldi a nostra insaputa. Che è esattamente l'opposto.

E come se nella casa di Scajola il portinaio mette affittuari a sua insaputa.

Citazione:
Per quanto riguarda ME, io lo so benissimo come vengono utilizzati i soldi che lascio depositati nel conto corrente.


Ah bene, quindi tu riesci a tracciare il flusso dei tuoi soldi? Grande e come fai? No perchè altrimenti ti do le coordinate del mio e mi dai un occhiata, nel caso ci fai anche un versamento.
Perchè sai com'è vorrei capire tanto dove stanno i miei soldi ora Riserva frazionaria



Citazione:
Così come lo sa benissimo chiunque sappia che cos'è una banca, che proprio per definizione è un'istituzione che serve a trasformare il debito a breve termine in credito a lungo termine.

ecco a voi la definizione secondo Pispax.

da wiki:La banca è un'impresa privata che distribuisce beni e servizi e fornisce alla clientela mezzi di pagamento e di intermediazione finanziaria tra offerta e domanda di capitali, i primi provenienti per lo più dalle famiglie o privati (clienti correntisti) sotto forma di depositi ovvero crediti (es. risparmi), i secondi richiesti soprattutto dal settore impresario sotto forma di prestiti per far fronte ai propri investimenti e in parte anche dalle famiglie o privati stessi (es. mutui).
a principale entrata delle banche sono i guadagni sui servizi offerti quali ad esempio gli interessi attivi sui prestiti nei confronti dei debitori, che sono garantiti da una percentuale di riserva obbligatoria dei depositi forniti invece dalla clientela ovvero i creditori cui spettano interesse passivi inferiori.


Forse e dico forse una banca per definizione, si occupa di reperire capitali, e un depositario magari sa che i suoi soldi vengano prestati, ma non immagina che con la riserva frazionaria entrino in una specie di catena di sant'antonio del tipo...

Mi sa che fa bene mia nonna a ritirarla tutta la sua piccola pensione non appena arriva

Citazione:
Se non lo sai TU, difficile che la colpa sia di qualcun altro. Forse è meglio se queste cose le impari.


Facciamo che lo diciamo a tutti e vediamo se sono contenti di sapere che senza gli interventi pubblici per salvare alcune banche, si rischiano un bel po di soldini?

P.S. fai bene a non preoccuparti di Monte dei Paschi, tanto finchè sono protetti dalla fondazione composta dal PD hai voglia a ripianare con interventi pubblici.

Pispax
Inviato: 21/11/2014 13:25  Aggiornato: 21/11/2014 13:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
P.K.89

Citazione:
Io ho scritto invece che prestano i nostri soldi a nostra insaputa. Che è esattamente l'opposto.


Ed è comunque una cazzata. Se TU non lo sai, questo è un problema tuo. Ripeto, queste sono conoscenze elementari. Parlare di banche senza sapere queste cose è come parlare di panificazione senza sapere che il pane si fa con la farina.




Citazione:
Ah bene, quindi tu riesci a tracciare il flusso dei tuoi soldi? Grande e come fai? No perchè altrimenti ti do le coordinate del mio e mi dai un occhiata, nel caso ci fai anche un versamento.
Perchè sai com'è vorrei capire tanto dove stanno i miei soldi ora Riserva frazionaria

1) "tracciare" i soldi non è un argomento che mi interessa. E non è ciò di cui stiamo parlando. Non ha la minima importanza, in questo contesto, CHI li ha presi in prestito. Il fatto è che CHIUNQUE abbia davvero il minimo sindacale di conoscenza dell'argomento sa benissimo che il denaro che deposita in banca serve a finanziare dei prestiti.
Stop.
Sa anche, peraltro, che il business della banca è proprio quello di farsi pagare interessi alti per i prestiti che fa e pagare interessi bassissimi a chi i soldi li deposita.


2) I tuoi soldi stanno in banca.
Stop.
Se vai a ritirarli TUTTI, ce li trovi. Se in banca hai 10.000 euro ti vengono pagati sull'unghia. Se ce ne hai 1.000.000 possono volerci un paio di giorni, perché difficilmente qualunque filiale tiene in cassa così tanto denaro. Ma poi li prendi lo stesso.
Al momento che vai a prenderli e questi soldi non ci sono più, ecco che la banca è fallita.
End of the story.
Non ti spiego il meccanismo, e nemmeno il motivo per cui è un meccanismo che regge, visto che è spiegato piuttosto bene dal link che hai messo. Che a quanto pare o non hai letto o non l'hai capito.





Citazione:
Citazione:
Così come lo sa benissimo chiunque sappia che cos'è una banca, che proprio per definizione è un'istituzione che serve a trasformare il debito a breve termine in credito a lungo termine.

ecco a voi la definizione secondo Pispax.

da wiki:La banca è un'impresa privata che distribuisce beni e servizi e fornisce alla clientela mezzi di pagamento e di intermediazione finanziaria tra offerta e domanda di capitali, i primi provenienti per lo più dalle famiglie o privati (clienti correntisti) sotto forma di depositi ovvero crediti (es. risparmi), i secondi richiesti soprattutto dal settore impresario sotto forma di prestiti per far fronte ai propri investimenti e in parte anche dalle famiglie o privati stessi (es. mutui).
a principale entrata delle banche sono i guadagni sui servizi offerti quali ad esempio gli interessi attivi sui prestiti nei confronti dei debitori, che sono garantiti da una percentuale di riserva obbligatoria dei depositi forniti invece dalla clientela ovvero i creditori cui spettano interesse passivi inferiori.


Meno male che tu sei quello che dubita di tutto, eh.
A quanto pare dubiti anche della lingua italiana. Oppure dubiti della tua capacità di comprenderla.
Lo dico perché se hai correttamente letto e capito la definizione di wiki, è piuttosto difficile che tu non abbia capito anche che dice ESATTAMENTE la stessa cosa che ho detto io.

Quello smile che ride farebbe supporre invece che ci sia stato qualcosa che è andato storto nel processo.




Citazione:
Forse e dico forse una banca per definizione, si occupa di reperire capitali, e un depositario magari sa che i suoi soldi vengano prestati, ma non immagina che con la riserva frazionaria entrino in una specie di catena di sant'antonio del tipo...

"Forse"...


In ogni caso per quanto riguarda TE non c'è nessun meccanismo "piramidale". Non c'è neppure se affrontiamo la questione a livello di sistema, peraltro, visto che un meccanismo piramidale è una cosa piuttosto diversa da un meccanismo moltiplicatore. Ma questo è un altro discorso.
Per quanto riguarda TE c'è il fatto che tu depositi 100 euro in banca, e la banca, dei soldi tuoi, ne presta una grandissima parte. Ma non un centesimo in più di quanto tu ne abbia versati meno le varie riserve in valuta.




Citazione:
Mi sa che fa bene mia nonna a ritirarla tutta la sua piccola pensione non appena arriva

Se la pensione è davvero piccola, credo che tua nonna la ritiri tutta perché già non gli basta così per arrivare in fondo al mese. Non credo lo faccia per "boicottare" la banca.
Prova a parlarne con lei, così magari scappa fuori che a lei in realtà le farebbe parecchio piacere di avere un po' di soldi in più e poter accumulare anche qualche risparmio da potercelo lasciare.




Citazione:
Facciamo che lo diciamo a tutti e vediamo se sono contenti di sapere che senza gli interventi pubblici per salvare alcune banche, si rischiano un bel po di soldini?

Buffo. Stiamo commentando un articolo-puttanata che per poter arrivare alle sue tesi distorte prende spunto, appunto distorcendola, da una notizia che dice che di soldi pubblici per salvare le banche dai fallimenti non ne saranno sprecati più.

Ora tu in coda alla discussione vieni a dire che servono gli interventi pubblici per salvare le banche che falliscono altrimenti ci rimettiamo i soldini.
Meno male che te sei quello che "dubita di tutto", eh.
Scusa se te lo dico, ma l'impressione che ho io è che te più che altro "dubiti" solo delle cose che non leggi. Tanto neppure le leggi, quindi è cosa che ti costa pochissima fatica.

Ripeto: se il debito della banca che sta fallendo se lo accolla lo Stato, come succedeva finora, questo significa che lo paghiamo TUTTI; in questo caso invece il debito lo pagano prima di tutto gli azionisti (cioè i padroni), in secondo luogo gli obbligazionisti e infine i GRANDI correntisti della banca fallita.
Com'è che ora invochi l'intervento dei soldi pubblici?
Mica sarai un troll pakato... da Mediobanca, eh?



BTW, questa cosa è MEGLIO se la sanno in tanti.
Uno dei risultati attesi dal SRM è che il timore di perdere il 10% del proprio conto corrente in caso di fallimento della PROPRIA banca (chiaramente la cosa riguarda solo, in terza battuta, i grandi correntisti della banca che è fallita) possa far entrare la trasparenza dei bilanci bancari fra gli elementi di concorrenza commerciale.
Mentre ora la situazione di bilancio di qualunque banca è molto opaca, e comunque quel poco che si riesce a distinguere è riservato a quei pochi che possono realmente capirlo.
E questo sarebbe un bel vantaggio per tutti noi.




EDIT:
Citazione:
P.S. fai bene a non preoccuparti di Monte dei Paschi, tanto finchè sono protetti dalla fondazione composta dal PD hai voglia a ripianare con interventi pubblici.

Il PRESTITO che all'epoca "salvò" il MPS, peraltro a tassi abbastanza arditi, fu dato da un governo a maggioranza PdL.
Giusto per la cronaca. E se non sbaglio fra le condizioni c'era un consistente aumento di capitale.

Sempre per la cronaca, credo che sia stata la prima volta nella storia italiana che per salvare una banca dal fallimento si sia usata la formula del prestito. Di solito veniva usata la formula del regalo.

Sertes
Inviato: 21/11/2014 13:32  Aggiornato: 21/11/2014 13:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Citazione:
P.K.89 ha scritto:
Ah bene, quindi tu riesci a tracciare il flusso dei tuoi soldi? Grande e come fai? No perchè altrimenti ti do le coordinate del mio e mi dai un occhiata, nel caso ci fai anche un versamento.
Perchè sai com'è vorrei capire tanto dove stanno i miei soldi ora Riserva frazionaria


Guarda, nei casi in cui poi lo scopri è pure peggio:

TRAFFICO D'ARMI

Citazione:
Quattro gruppi bancari detengono quasi il 93% del business delle armi. Cosa significa? Significa la quasi totalità degli importi che attraverso poche banche sono accreditati sui conti correnti dei propri clienti. Soldi che queste aziende hanno guadagnato vendendo armi all’estero.

...

Stacca tutti il gruppo Bnl Paribas con oltre un miliardo di euro. Al secondo posto si conferma il colosso tedesco Deutsche Bank, che passa dai 664,4 milioni del 2011 ai 743 milioni dell’anno scorso. Al terzo posto, il gruppo Unicredit (19,59%). Al quarto posto la Barclays bank Plc con 232,6 milioni pari al 7,75% del valore complessivo delle autorizzazioni rilasciate per lo svolgimento di transazioni bancarie.


http://www.lanotiziagiornale.it/le-quattro-banche-armate-del-ministero-del-tesoro/

---

Oppure: FINANZIAMENTO DELL'ESERCITO ISRAELIANO

Citazione:
The first M-346 Master trainers should begin arriving in Israel around mid-2014, where they will be operated by the IAI/Elbit “TOR” joint venture as a public-private partnership service to the IAF.

Italy’s M-346 eventually beat KAI’s supersonic T-50, thanks to a combination of air force evaluations, geo-political considerations, and countervailing industrial offers

...

Italy was a much smaller customer, but relations between Silvio Berlusconi and the Jewish state had been good for a long time.

...

The deal will be financed by a consortium that includes Italy’s largest bank, UniCredit, and the Italian Casa pension fund, along with the Israeli Defense Ministry and Bank Hapoalim


Qundi vendiamo gli aerei da guerra e l'addestramento, grazie alle amicizie di Silvio con lo stato israeliano, il tutto finanziato da UniCredit e dal FONDO PENSIONE CASA ITALIA.

http://www.defenseindustrydaily.com/Italy-Israel-A-Billion-Dollar-Offer-They-Didnt-Refuse-07476/

La prossima volta che bombardano Gaza se avete i soldi in Unicredit sentitevi fieri perchè è anche "merito" vostro

---

Infine, FINANZIAMENTO DELLA COSTRUZIONE DI ARMI NUCLEARI

Ecco un link che parla di Unicredit ed Intesa San Paolo:

Citazione:
Intesa Sanpaola currently has an estimated USD$ 819.30 million invested or available for the nuclear weapons producers identified in this report.


http://www.dontbankonthebomb.com/italy/

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Pispax
Inviato: 21/11/2014 13:49  Aggiornato: 21/11/2014 13:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Sertes

Citazione:
Guarda, nei casi in cui poi lo scopri è pure peggio:

Se per te questa cosa, legittimamente, è un problema, ci sono in giro molte banche "etiche".
Cioè banche fanno valutazioni di tipo etico sui propri investimenti. Se hai il conto in una delle banche che citi non ti resta che chiuderlo e trasferirlo in una banca etica.

L'argomento è interessante, ma in questo discorso è marginale.
Anche le banche etiche sono comunque banche a tutti gli effetti, e seguono esattamente gli stessi meccanismi di riserva frazionaria seguiti dalle banche meno etiche.

L'unica differenza reale, in piano di principio, è che fanno un vaglio più stretto dei loro clienti.

P.K.89
Inviato: 21/11/2014 13:53  Aggiornato: 21/11/2014 13:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Pispax

1. Mi fa piacere che hai implicitamente ammesso che il tuo paragone con Scajola non c'entra un cazzo. Quindi hai detto una puttanata di partenza e non occorre parlare sulle puttanate.

2. Il fatto che non venga detto chiaramente che fine facciano i soldi in deposito ed è inutile che la giri il 90% dei correntisti non sa che se tutti andassero a ritirare i propri soldi contemporaneamente ci sarebbe un problema.

3. Dal punto due se ne deduce che che io abbia 100 o 1.000.000 non cambia un cazzo perché non sto parlando di me e di te. Parliamo del complesso dei correntisti. Sei bravo con la dialettica ma le chiacchiere non cambiano la sostanza delle cose.

4. Non ho mai detto che mia nonna lo fa per boicottare. Lo fa perché vuole gestire i suoi soldi e quando li accumula li accumula sotto il mattone o lo farebbe in mattoni. Ma qua non c'entra mia nonna. L ho detto per dire che forse fa bene a gestirseli lei, visto che il custode dei suoi risparmi li mette in un circuito non proprio sicuro.

5. Si l articolo è una puttanata. Al pari delle tue risposte a me.

6.la storia di mps è un po più complessa.

Pispax
Inviato: 21/11/2014 14:01  Aggiornato: 21/11/2014 14:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
P.K.89

Citazione:
2. Il fatto che non venga detto chiaramente che fine facciano i soldi in deposito ed è inutile che la giri il 90% dei correntisti non sa che se tutti andassero a ritirare i propri soldi contemporaneamente ci sarebbe un problema.

Allo stesso modo in cui il 90% dell'Umanità non sa che se tutti quanti CONTEMPORANEAMENTE marciassero allo stesso passo su un ponte, questo crollerebbe.
Dunque?



Citazione:
5. Si l articolo è una puttanata. Al pari delle tue risposte a me.

Già, te sei quello che dubita di tutto.

P.K.89
Inviato: 21/11/2014 14:15  Aggiornato: 21/11/2014 14:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Pispax

Mi fa piacere che rispondi solo ai punti dove credi di poter continuate a giocare con il linguaggio.

1. cmq si è vero a un esagerazione hai risposto con un ulteriore esagerazione. Stando a quello detto nel video della news precedente almeno in U.K. Se i dati sono corretti basta che si provi a ritirare 1 quarantesimo di quanto depositato per far crollare tutto.

Poi sul ponte sai com è se io non ci salgo sara un problema dei cretini che vanno a farlo cadere. Mente quando mi obblighi a mettere i miei risparmi in banca. Perché il contante ormai è un mostro da combattere. Sai com è la cosa mi preoccupa un po di più.

2. Si non ho capito che c'entra ora ma si piacere sono io. Sai com è viviamo in uno spazio in cui una delle dimensioni è relativa. Ergo...

Pispax
Inviato: 21/11/2014 15:09  Aggiornato: 21/11/2014 15:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
P.K.89, premetto che in questa discussione ti lascerò l'ultima parola, così ti rassicuri subito.


Ma questa cosa a me ha fatto molto ridere quindi ci tenevo a sottolinearla.

Citazione:
Mi fa piacere che rispondi solo ai punti dove credi di poter continuate a giocare con il linguaggio.

Il problema non è "giocare" con il linguaggio.
Il problema è SAPER PARLARE un linguaggio. E anche SAPER CAPIRE le cose che in quel linguaggio vengono dette.


Vuoi un esempio?
Citazione:
Citazione:
Così come lo sa benissimo chiunque sappia che cos'è una banca, che proprio per definizione è un'istituzione che serve a trasformare il debito a breve termine in credito a lungo termine.

ecco a voi la definizione secondo Pispax.

da wiki:La banca è un'impresa privata che distribuisce beni e servizi e fornisce alla clientela mezzi di pagamento e di intermediazione finanziaria tra offerta e domanda di capitali, i primi provenienti per lo più dalle famiglie o privati (clienti correntisti) sotto forma di depositi ovvero crediti (es. risparmi), i secondi richiesti soprattutto dal settore impresario sotto forma di prestiti per far fronte ai propri investimenti e in parte anche dalle famiglie o privati stessi (es. mutui).
a principale entrata delle banche sono i guadagni sui servizi offerti quali ad esempio gli interessi attivi sui prestiti nei confronti dei debitori, che sono garantiti da una percentuale di riserva obbligatoria dei depositi forniti invece dalla clientela ovvero i creditori cui spettano interesse passivi inferiori.

Ti traduco la definizione di wikipedia:

1) "fornisce alla clientela mezzi di pagamento e di intermediazione finanziaria tra offerta e domanda di capitali" = TRASFORMA (che è il significato di "intermediazione finanziaria fra offerta e domanda di capitali")

2) "i primi provenienti per lo più dalle famiglie o privati (clienti correntisti) sotto forma di depositi ovvero crediti (es. risparmi)" = IL DEBITO A BREVE TERMINE (tu puoi andare a ritirare i tuoi risparmi in qualunque momento, e estinguere sia il libretto che/o il conto)

3) "i secondi richiesti soprattutto dal settore impresario sotto forma di prestiti per far fronte ai propri investimenti e in parte anche dalle famiglie o privati stessi (es. mutui)." = IN CREDITO A LUNGO TERMINE (visto che sia i mutui che i prestiti per investimenti vengono erogati a fronte di un piano di ammortamento distribuito nel tempo e restituito a rate. Anche le rate del frigorifero, peraltro, funzionano così)

Vedi, il problema non è che io "gioco con le parole".
Il problema è che tu le parole non sei proprio in grado di comprenderle.
E infatti ha ricopiato tutto fiero la definizione di wiki pensando che dicesse una cosa differente.



Citazione:
Si non ho capito che c'entra ora ma si piacere sono io. Sai com è viviamo in uno spazio in cui una delle dimensioni è relativa. Ergo...

Certo, tutto quanto è relativo.
L'unica cosa assoluta, di questi tempi, pare essere la convinzione di essere nel giusto qualunque cazzata si dica. E meno se ne sa di qualcosa, più si è fortissimamente convinti di non sbagliare mai.
Soprattutto se si dichiara prima che siamo quelli che "dubitano di tutto", eh.

Pyter
Inviato: 21/11/2014 15:53  Aggiornato: 21/11/2014 15:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Una banca etica è come un ebreo di sinistra e un coglione di centro. Impossibili per definizione.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
P.K.89
Inviato: 21/11/2014 16:01  Aggiornato: 21/11/2014 16:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Pispax

Oh grazie per la concessione. Ma non è la prima volta. Finché si tratta di saper parlare e girare frittate con le parole vai alla grande. Poi preso in castagna te la fili come al solito.

E si constato ancora una volta che i contenuti, li eviti.
Ma non preoccuparti desisterai anche su sta cazzata della definizione. E sai perché? Perché io non saprò girare le frittate ma di certo dire che è un istituzione è inanzitutto diverso dal dire che è un impresa privata ( che quindi è soggetta a logiche di profitto), così come non è vero dire che serve a trasformare debito a breve in debito a lungo, perché il suo scopo è quello di GUADAGNIARE, l interesse da operazioni non solo di trasformazione del debito, ma guadagna anche per mantenere al "sicuro" i denari, quindi la banca é un impresa che vuole massimizzare i suoi profitti offrendo servizi e come li massimizza i profitti?

Sai vedendo la banca come un impresa, ne esce tutta un altra impressione rispetto a quella che ne esce quando con il tuo saper ciarlare la fai passare come un ISTITUZIONE, che ci offre un bel servizio grazie all allungamento del debito. (Omettendo di dire tra le altre cose che sono tra i maggiori responsabili di creazione di debiti).

Ancora una volta poi io non sono nel giusto, come nello sbagliato. Io vedo le cose dalla mia prospettiva. Solo che a differenza tua io dico qual è la mia prospettiva. Mentre la tua tu non la dici e anzi la nascondi. Perché non hai i testicoli di dire che il tuo punto di vista è quello di un una società in cui è legittimo calpestare gli altri per goderne maggiori privilegi, e le mezze verità tenendo nell ignoranza sono l arma primaria che permette questo tuo modello. Questo è quello che ci distingue. Io posso discutere e accorgermi che per il mio punto di vista è meglio agire in un modo piuttosto che in un altro. E non ho problemi a mettermi in discussione, e ad arricchirmi. Posso ringraziare ad esempio Massimo, Calvero, Fefo, Sertes, Invisibile,Incredulo ecc... Perché si discute in buona fede facendo presente il proprio punto di vista anche se questo comporta scontrarsi e quindi non esser sempre d'accordo. Invece tu sei molto dotato intellettualmente e nella proprietà di linguaggio ma nascondi il tuo punto di vista. Sei in malafede.

Pispax
Inviato: 21/11/2014 16:56  Aggiornato: 21/11/2014 17:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Non mi rimangio la parola e non obietto sul resto. Anche se, piuttosto evidentemente, ci sono cose su cui non sono d'accordo.
In realtà non obietto neppure su questo.
Mi limito a precisare una cosa.

Citazione:
ma di certo dire che è un istituzione è inanzitutto diverso dal dire che è un impresa privata
...
Sai vedendo la banca come un impresa, ne esce tutta un altra impressione rispetto a quella che ne esce quando con il tuo saper ciarlare la fai passare come un ISTITUZIONE, che ci offre un bel servizio grazie all allungamento del debito.


La definizione di "istituzione" è una cosa che mette in difficoltà molta gente. All'esame di sociologia ci ho sbattuto il capo a lungo (per ovvi motivi non frequentavo).

Fra le molte possibili, più o meno analoghe, prendo quella di wikipedia:

"L'istituzione è una configurazione organizzata di relazioni sociali giuridicamente e storicamente orientata, il cui fine è di garantire la conservazione e l'attuazione di norme o attività sociali e giuridiche -stabilite tra l'individuo e la società o tra l'individuo e lo Stato- sottratte all'arbitrio individuale e all'arbitrio del potere in generale."

La famiglia è un'istituzione. Così come il matrimonio. La magistratura è un'istituzione. Persino la Mafia, stiracchiando i termini, si può definire un'istituzione (o almeno era quasi tale subito dopo l'unità d'Italia, visto che in certo senso operava all'interno di un proprio sistema "giuridico").
In altri tempi era un'istituzione la schiavitù. Così come erano istituzioni i mercati degli schiavi, che pure anche loro lo facevano per guadagnare.

Anche il denaro è un'istituzione. Così come è un'istituzione chi di denaro si occupa.
Tra le istituzioni più importanti vi è la "proprietà", che può essere pubblica o privata. Queste, considerate in astratto, possiedono sia aspetti oggettivi che soggettivi: esempi comprendono il denaro e il matrimonio. L'istituzione del denaro abbraccia molte organizzazioni formali, comprese le banche, i dipartimenti governativi del tesoro e le borse, che possono essere denominate "istituzioni", così come esperienze soggettive, che guidano la gente nella propria ricerca del benessere economico personale

Se vai avanti a leggere trovi esempi che dicono che la banca non solo è un'istituzione, ma è anche un'istituzione molto forte.

Non so che idea tu possa avere del termine "istituzione".
Ma sappi che è sbagliata anche quella.


Chiedo scusa per l'intervento e mi ritiro in buon ordine da questo scampolo di dibattito.
Non so come funzioni per voi ragazzi, ma la mia cucina non si pulirà da sola.
^^

Pyter
Inviato: 21/11/2014 17:26  Aggiornato: 21/11/2014 17:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
L'istituzione del denaro abbraccia molte organizzazioni formali, comprese le banche, i dipartimenti governativi del tesoro e le borse, che possono essere denominate "istituzioni", così come esperienze soggettive, che guidano la gente nella propria ricerca del benessere economico personale



"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Pispax
Inviato: 21/11/2014 18:14  Aggiornato: 21/11/2014 18:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Anzi, no.
Col cazzo.
M'è ribollita un'altra cosa.


P.K.89

Citazione:
Mentre la tua tu non la dici e anzi la nascondi. Perché non hai i testicoli di dire che il tuo punto di vista è quello di un una società in cui è legittimo calpestare gli altri per goderne maggiori privilegi

In primo luogo, VAFFANCULO.
Come ti permetti?
Tu non sai un cazzo di me. Ripeti con calma: tu non sai un cazzo di me.
Tu non sai un cazzo in genere, e lo dimostrano le cose che scrivi. Ma in particolare non sai un cazzo di ME.


In secondo luogo, se sei TU a dire che "la tua tu non la dici e anzi la nascondi", e poi ripeti di nuovo che "nascondi il tuo punto di vista", allora come fai TU a saperlo?
Provo a lasciarti tre possibilità fra cui scegliere che possono descrivere al meglio la tua posizione:

[ ] Non ne so un cazzo di come la pensa Pispax ma davvero non so più che cazzo dire, quindi cerco di cavarmela attaccando Pispax come persona

[ ] Non ne so un cazzo di come la pensa Pispax ma davvero non so più che cazzo dire, quindi cerco di cavarmela attaccando Pispax come persona

[ ] Non ne so un cazzo di come la pensa Pispax ma davvero non so più che cazzo dire, quindi cerco di cavarmela attaccando Pispax come persona

Barra l'opzione che ti riguarda.




Citazione:
e le mezze verità tenendo nell ignoranza sono l arma primaria che permette questo tuo modello

Fantastico no?
Questo thread è dedicato a un articolo-puttanata. Cioè un articolo che dice cose palesemente FALSE. Di queste cose palesemente false non se n'era accorto nessuno, tantomeno TU.

La discussione sulle minchiate deliberatamente diffuse da questo articolo-puttanata è andata avanti un bel pezzo, poi è arrivato Pispax a far notare che era una discussione basata sulle puttanate.
Bravo Pispax?
Certo che no. Ma di sicuro BOCCALONI tutti quelli che non lo hanno fatto notare fino a quel momento. Te compreso. Ed è già la seconda volta che succede in una settimana (video vegano docet)

Poi questa cosa nel tuo cervello deve aver avuto chissà quale elaborazione alchemica, e all'improvviso, commentando un articolo-puttanata scritto da FOLLIERO allo scopo di diffondere puttanate e ignoranza, ecco che il problema PER TE è che invece è Pispax quello che vuole "le mezze verità e l'ignoranza".

A' P.K.89, ma kittesencula.





Citazione:
Poi preso in castagna te la fili come al solito.
...
Questo è quello che ci distingue. Io posso discutere e accorgermi che per il mio punto di vista è meglio agire in un modo piuttosto che in un altro. E non ho problemi a mettermi in discussione, e ad arricchirmi. Posso ringraziare ad esempio Massimo, Calvero, Fefo, Sertes, Invisibile,Incredulo ecc... Perché si discute in buona fede facendo presente il proprio punto di vista anche se questo comporta scontrarsi e quindi non esser sempre d'accordo.

Appunto.
Questo è il motivo che mi fa frequentare MOLTO di meno questo sito.

Prima era un luogo dove, bene o male, si cercava di fare dei passi avanti nello scoprire le verità.
Anche se il concetto di "verità" è opinabile, l'idea era di restare quanto più possibile su temi oggettivi.
Ora è diventato il posto dello scontro delle opinioni, ognuno che ha GIA' la Verità in tasca (anche se ufficialmente dubita di tutto, eh) e che si battibecca con gli altri quando le varie Verità sono differenti e invece lingua in bocca quando le Verità sono compatibili.

Ultimamente questo modo di fare lo hanno troppi utenti.
Te, che delle discussioni hai la visione da bar, non sapendo che altro dire sostieni che io "me la filo".

Ovvio che non è così.
Il fatto è che se devo perdere tempo a fare una discussione da bar, cioè devo fare discussioni di questo genere, allora me le faccio al bar dello sport.
Almeno là il caffè lo servono caldo.

P.K.89
Inviato: 21/11/2014 20:20  Aggiornato: 21/11/2014 20:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Pispax

ho fatto perder le staffe a Pispax, e vediamo se in questo perder le staffe è riuscito a dire qualcosa di non contraddittorio.

Citazione:
Come ti permetti?


Mi permetto, c'è libertà di parola finchè si dimostra quello che si dice. E sulla tua palese malafede mi pare ci siano stati ampiiiiiiii dibattiti e citazioni. Se vuoi riprendo quelle di prima anche. E se non è vero che ti nascondi, perchè non ci dici chiaro e tondo cosa ne pensi dei risultati che porta il tuo amato sistema bancario? O sistema politico? I risultati del loro operato sono sotto gli occhi di tutti, e vanno tutti a favore di un allargamento della forbice. Che ne pensi tu sulla ridistribuzione? Ah perchè sostanzialmente è di questo che si discuteva, di come chi gestisce il denaro (leggi le banche) ne impediscono una equa distribuzione. Forza dicci cosa ne pensi sulla distribuzione e quindi poi da questo ci dici quali potrebbero esser i passi da compiere per la tua idea. Dai su. Perchè io Citazione:
Non ne so un cazzo di come la pensa Pispax
e quindi vorrei sapere come la pensa una mente tanto illuminata

Se non sapevo che cazzo dire non scrivevo nulla (anche perchè non mi pagano a riga scritta, tu puoi dire lo stesso?)

E Pispax come persona non la conosco affatto, io attacco i concetti che sono scritti dall'utente Pispax, e chi, cosa, coloro i quali, (non mi è dato saperlo dubito di tutto ) scrive o scrivono con quello pseudonimo. Perchè sono palesemente in malafede. Ed è inutile che ti attacchi alla singola frase ogni volta, perchè la tua malafede la si legge nel contesto complessivo non nella frase. Ne abbiamo già discusso mi pare, quindi se vuoi avere un esempio in questo tread, dicci cosa ne pensi sul denaro e sulla redistribuzione e vediamo un po se il tuo lodare l'operato delle banche è coerente con il tuo pensiero a tal proposito.


Citazione:
Questo thread è dedicato a un articolo-puttanata. Cioè un articolo che dice cose palesemente FALSE. Di queste cose palesemente false non se n'era accorto nessuno, tantomeno TU.


Come nell'altro grazie thread grazie Pispax, menomale che ci sei tu che ci "illumini" con la tua mente "illuminata"

Io ho fatto un intervento su un affermazione di Sertes, e prima di allora non avevo mai dato il mio parere sul pezzo del thread, poi quando ad un certo punto te ne sei uscito con sta roba:Citazione:
Buffo. Stiamo commentando un articolo-puttanata che per poter arrivare alle sue tesi distorte prende spunto, appunto distorcendola, da una notizia che dice che di soldi pubblici per salvare le banche dai fallimenti non ne saranno sprecati più.

Ora tu in coda alla discussione vieni a dire che servono gli interventi pubblici per salvare le banche che falliscono altrimenti ci rimettiamo i soldini.
Meno male che te sei quello che "dubita di tutto", eh.
Scusa se te lo dico, ma l'impressione che ho io è che te più che altro "dubiti" solo delle cose che non leggi. Tanto neppure le leggi, quindi è cosa che ti costa pochissima fatica.

Ripeto: se il debito della banca che sta fallendo se lo accolla lo Stato, come succedeva finora, questo significa che lo paghiamo TUTTI; in questo caso invece il debito lo pagano prima di tutto gli azionisti (cioè i padroni), in secondo luogo gli obbligazionisti e infine i GRANDI correntisti della banca fallita.
Com'è che ora invochi l'intervento dei soldi pubblici?
Mica sarai un troll pakato... da Mediobanca, eh?


E non ho capito dove avevi dedotto che io ero a favore di questo pezzaccio, non dovevo mica esser coerente con questo pezzo, in quello che stavo a dire, perchè il pezzo non lo condivido mica. Semplicemente non ne avevo mai parlato, ero intervenuto su un commento di Sertes.

Citazione:
Certo che no. Ma di sicuro BOCCALONI tutti quelli che non lo hanno fatto notare fino a quel momento. Te compreso. Ed è già la seconda volta che succede in una settimana (video vegano docet)


Ripeto grazie Pispax ci illumini Vui l'applauso per aver espresso un opinione su un articolo?


Citazione:
Poi questa cosa nel tuo cervello deve aver avuto chissà quale elaborazione alchemica, e all'improvviso, commentando un articolo-puttanata scritto da FOLLIERO allo scopo di diffondere puttanate e ignoranza, ecco che il problema PER TE è che invece è Pispax quello che vuole "le mezze verità e l'ignoranza".


Ora ci stà A' Pispax , ma .kittesencula

Non ti ho mica tirato in ballo io. Non ho mai detto hai ragione o torto sul pezzo, dovevo per forza dire si anche io penso faccia schifo stò pezzo?
Tu mi hai citato per cazzata su Scajola e ti ho dimostrato quanto fosse non pertinente il paragone e invece di ritirare hai detto è comunque una cazzata, e alla mia ulteriore spiegazione, via te la sei filata. Se vuoi hai il diritto di replica, oppure posso io dire che sei un cazzaro.

Citazione:
Te, che delle discussioni hai la visione da bar, non sapendo che altro dire sostieni che io "me la filo".

No io so cos altro dirti infatti te l'ho detto, sei tu che non hai continuato. Quindi se mai sarebbe corretto dire che io, sostengo che te la fili non avendo TU cosa altro dire, e la tua giustificazione sarebbe questa Citazione:
Il fatto è che se devo perdere tempo a fare una discussione da bar, cioè devo fare discussioni di questo genere, allora me le faccio al bar dello sport.
Almeno là il caffè lo servono caldo.


Legittima per carità. Ma come vedi non sono io quello che non sa cos'altro dire, sei tu che non hai voluto replicare.

Ah sinceramente che la tua cucina non si pulisca da sola, e che quindi tu pulisca la cucina, da bravo adulto, a differenza di noi ragazzini che non puliamo la cucina, non dice un beneamato ca....o sulla discussione intrapresa nel thread.

Pispax
Inviato: 22/11/2014 1:45  Aggiornato: 22/11/2014 2:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
P.K.89

Citazione:
E se non è vero che ti nascondi, perchè non ci dici chiaro e tondo cosa ne pensi dei risultati che porta il tuo amato sistema bancario?

Ecchellà.
E' più forte di lui. Proprio non ce la fa a capire un cazzo, neppure a dirgli le cose in modo semplice e chiaro. Io non mi sto unendo ai piagnistei contro "LE BBBANCHE", quindi, siccome non pratico il rituale, questo secondo lui significa che per forza di cose il sistema bancario io "lo amo".
Che puoi farci. Le menti piccole ragionano così.
E non ho certo tempo da perdere per mettermi a fare i disegnini.

Ora poi la "discussione" secondo lui è diventata un vero e proprio ragionamento di bullismo. Almeno spero sia così. Questa è l'ipotesi sana.
Figuriamoci le altre.
Quando uno inizia a parlare di sé al plurale in effetti ha poco senso andare avanti.
O uno è preso da un delirio schizoide di onnipotenza oppure si è autoinsignito del ruolo di rappresentante di non si sa bene quale gruppo. E neppure perché.

Meno male che queste cose erano già alla seconda riga, che almeno mi sono reso conto subito di quanto fosse stupido leggere il resto.

Ciao ciccio, stammi bene.




P.S.: il motivo per cui non VI dico quello che volete sentirVI dire, è che fondamentalmente io dico quello che cazzo pare a me.
Non mi pareva una cosa così difficile da capire.
Ma già, dimenticavo.

Nichiren
Inviato: 22/11/2014 3:29  Aggiornato: 22/11/2014 3:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Pispax

Citazione:
Ora è diventato il posto dello scontro delle opinioni, ognuno che ha GIA' la Verità in tasca (anche se ufficialmente dubita di tutto, eh) e che si battibecca con gli altri quando le varie Verità sono differenti e invece lingua in bocca quando le Verità sono compatibili.

Questa pesa,quoto appieno

La verità è nel silenzio
invisibile
Inviato: 22/11/2014 8:42  Aggiornato: 22/11/2014 8:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Citazione:
Nichiren :

Pispax

Citazione:
Ora è diventato il posto dello scontro delle opinioni, ognuno che ha GIA' la Verità in tasca (anche se ufficialmente dubita di tutto, eh) e che si battibecca con gli altri quando le varie Verità sono differenti e invece lingua in bocca quando le Verità sono compatibili.

Questa pesa,quoto appieno


Proprio vero. Pensa che c'è qualcuno che ha la faccia tosta di riportare roba così come se avesse la verità in tasca:

Citazione:
L'istituzione del denaro abbraccia molte organizzazioni formali,
comprese le banche, i dipartimenti governativi del tesoro e le borse,
che possono essere denominate "istituzioni", così come esperienze soggettive,
che guidano la gente nella propria ricerca
del benessere economico personale.


Ma allora ditelo che Babbo Natale esiste per davvero... e che non vive in Groenlandia con gli gnomi e le renne volanti, ma nella City

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Pispax
Inviato: 22/11/2014 16:51  Aggiornato: 22/11/2014 17:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Pyter
invisibile


Citazione:
L'istituzione del denaro abbraccia molte organizzazioni formali,
comprese le banche, i dipartimenti governativi del tesoro e le borse,
che possono essere denominate "istituzioni", così come esperienze soggettive,
che guidano la gente nella propria ricerca
del benessere economico personale.


Vedo che questa frase vi scandalizza.
Mi chiedo perché.
Vedo che devo perderci del tempo.




1) Com'è abbastanza facile notare, quella frase è il testo di un link. Come avevo detto in precedenza è il testo esatto della pagina di wikipedia che spiega il concetto di "istituzione".
Preso e riportato pari pari (il link porta alla sezione "economia"). Se avete obiezioni da fare sarà divertente leggerle nel forum di wiki.



2) Il motivo per cui sarà divertente leggere le vostre obiezioni nel forum della pagina è che quella definizione è esatta. Che poi è anche il motivo per cui l'ho condivisa. Non solo è molto buona come definizione, perché riesce a dare bene la spiegazione del concetto nel numero minimo di parole, ma è anche ben comprensibile in italiano.
Davvero.
Altrimenti quali sono, a vostro avviso, le istituzioni che guidano le persone alla propria ricerca del benessere economico personale se non banche e borse?

(Anche i vari dipartimenti del Tesoro, peraltro, ma qui il ragionamento si fa più complesso. Perché il Tesoro guida sia la ricerca del benessere personale che la ricerca di quello collettivo, in misura variabile a seconda degli esempi)



3) Perché VOI allora non l'avete proprio capita?
Bella domanda.
L'impressione che ne ho io è che vi siate lasciati così tanto condizionare dal linguaggio retorico e roboante della "controinformazione", dove lo stile è sempre esagerato e sopra le righe, che abbiate perso la capacità di leggere e comprendere il linguaggio NORMALE.
Siete così assuefatti a parole che pestano forte sull'aspetto EMOTIVO che secondo me avete scordato del tutto che le parole, soprattutto, hanno un significato.

Avete letto banche e borse ed è partito immediatamente il pensiero automatico.
Nella vostra testa avete talmente tanto inculcata l'associazione mentale "banche e borse" -> "ladri delinquenti schiavisti arricchimento arricchimento indebito approfittatori l'orrore (cit.) dominatori del mondo bibbembergh massoneria ecc.", che quando invece avete trovato la parola "benessere"... c'è stato il cortocircuito immediato del pensiero automatico.
Da lì è nato lo scandalo.

Il fatto è che la parola è assolutamente corretta.
Per quanto mi riguarda io non ho mai incontrato qualcuno che prendesse un prestito o investisse in borsa ricercando il proprio MALESSERE personale.
Non so voi, eh.
Se uno prende un prestito lo fa per guadagnarci. Per guadagnarci LUI.
Non è che guadagna sulla banca, chiaro. Ma sa quanto spende e sa quanto conta di ricavare investendo i soldi che prende: se il saldo è positivo allora prende i soldi in prestito; altrimenti no.
Più facile l'esempio della borsa. A me non è mai capitato di sentir parlare di qualcuno che dica "presto: devo investire in queste azioni che penso domani avranno un RIBASSO. Se mi affretto posso ancora riuscire a perderci qualche milioncino prima di sera!". Di solito io sento parlare di gente che fa il ragionamento opposto. Invece di cercare i ribassi per rimetterci, cerca i rialzi per guadagnarci. Per guadagnarci LUI.

Ritenete, a torto o a ragione (non oso mai scavare troppo nelle profondità dei pensieri automatici) che "banche e borse" -> "ladri delinquenti schiavisti arricchimento arricchimento indebito approfittatori l'orrore (cit.) dominatori del mondo bibbembergh massoneria ecc."?
Chi se ne frega.
Ognuno è libero di pensarla come vuole. Sono opinioni legittimissime. Il fatto è che questa roba è un'opinione su Banche & Borse: ma non spiega per un cazzo il motivo per cui sia il denaro che le banche e le borse sono da considerarsi "istituzioni".

Bene: c'è uno scenario che parla CHIARAMENTE del termine "istituzione".
Cercando di spiegarlo e di definirlo.
In questo contesto spiega anche il motivo per cui Banche & Borse sono non solo "istituzioni", ma anche istituzioni discretamente forti. Lo fa in italiano comprensibile.
Voi però incappate nella parola "benessere" e vi parte l'embolo.
Leggerò con grande curiosità i modi con cui cercherete di spiegare i motivi per cui ritenete che il pensiero automatico non sia un problema vostro.




4) Ora racconto un paio di cazzi miei ("atess.. dic.. un proesia" - cit.)
Quando ho scritto il post la prima volta avevo riportato solo META' della frase dello scandalo ( ). Cioè la parte che diceva "L'istituzione del denaro abbraccia molte organizzazioni formali, comprese le banche, i dipartimenti governativi del tesoro e le borse, che possono essere denominate "istituzioni", così come esperienze soggettive"
Poi l'ho riletto e mi sono accorto che quel pezzo e basta si limitava solo a dire che anche le banche erano comprese in un elenco, e avevo l'impressione che potesse generare più confusione che chiarezza (per via del termine "esperienza soggettive", principalmente).

Allora ho editato e ci ho aggiunto anche il pezzo iniziale, che risolveva in parte il problema. Quello che ho ottenuto era una frase che diceva qualcosa senza però spiegare niente. Non mi sembrava fosse utile.
Allora, per ultima cosa, ci ho messo anche la spiegazione.
Se c'era qualcuno che leggeva la pagina quando ho pubblicato il post la prima volta credo possa confermarlo.

Ammetto che qualche perplessità ce l'avevo. Non tanto sulla definizione, che è del tutto corretta, quanto nel fatto che probabilmente ci sarebbe stato qualche FESSO pensatore automatico che avrebbe tralasciato tutto il resto per andare a concentrarsi proprio lì, visto che "banca" accanto a "benessere", qualunque sia il contesto, è una roba per cui gli sciocchi tendono a imbizzarrirsi.
E' proprio trovare queste due parole insieme che fa da muleta.

Ero abbastanza convinto che sarebbe successo. Poi invece ci ho ripensato e mi sono detto che ero troppo pessimista, e che una cosa del genere magari non sarebbe capitata, dai. (Ammetto anche che l'ho fatto non senza un sogghigno).




Ops.










(E pensare che c'è chi è convinto che Pispax sia uno che pensa che lui non sbaglia mai... )

invisibile
Inviato: 22/11/2014 19:05  Aggiornato: 22/11/2014 19:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Pispax

Ma che ancora mi leggi?

Lo so che leggi... e che rispondi solo quando il pizzicore al culetto diventa insopportabile

Citazione:
L'istituzione del denaro abbraccia molte organizzazioni formali,
comprese le banche, i dipartimenti governativi del tesoro e le borse,
che possono essere denominate "istituzioni", così come esperienze soggettive,
che guidano la gente nella propria ricerca
del benessere economico personale.


Vedo che questa frase vi scandalizza.
Mi chiedo perché.
Vedo che devo perderci del tempo.

E perché mai dovrei scandalizzarmi perché Babbo Natale esiste per davvero davvero?
Io gioisco!

Poi Pyter non so... magari è scandalizzato... ma ormai un po' lo so che tipo è... direi che più che scandalizzato potrebbe avere problemi di mal di pancia... no, non per la rabbia.

Citazione:
Com'è abbastanza facile notare, quella frase è il testo di un link. Come avevo detto in precedenza è il testo esatto della pagina di wikipedia che spiega il concetto di "istituzione".
Preso e riportato pari pari (il link porta alla sezione "economia"). Se avete obiezioni da fare sarà divertente leggerle nel forum di wiki.

Io no ho nessuna obiezione. Ripeto, sapere che Babbo Natale esiste è una notizia bellissima.

Citazione:
Il motivo per cui sarà divertente leggere le vostre obiezioni nel forum della pagina è che quella definizione è esatta.

Col piffero ciccetto. Quella definizione è... PROPAGANDA

Tu, da pollo rinomato, te la bevi (ammettendo che sei in buona fede per una volta...), io no.
Io no perché SO che le banche non esistono per "guidare" le persone verso il proprio benessere, se non nell'esclusivo caso in cui questo coincida con il "benessere" della banca stessa (dei suoi proprietari ovviamente), e non perché le banche sono cattive cattive, come scrivi del pensiero altrui cercando SEMPRE di mettere in cattiva luce chi ti contesta perché vieni sputtanato una volta si e l'altra pure, ma perché le banche esistono solo per guadagnare. E come si guadagna?
Dai che questa è facile.

Citazione:
Altrimenti quali sono, a vostro avviso, le istituzioni che guidano le persone alla propria ricerca del benessere economico personale se non banche e borse?

Ma che bel presupposto ad cazzum!
E chi lo dice che codeste istituzioni esitano? Tu? Allora siamo apposto.

Non ci sperare che mi inoltri ulteriormente nella tua trappolina infantile.

Citazione:
(Anche i vari dipartimenti del Tesoro, peraltro, ma qui il ragionamento si fa più complesso. Perché il Tesoro guida sia la ricerca del benessere personale che la ricerca di quello collettivo, in misura variabile a seconda degli esempi)

Questo lo dici TU.
A proposito di chi ha le verità in tasca.
Io dico che non è vero, che è un sistema marcio fino al midollo, un sistema schiavista e crudele oltre l'immaginazione del più cattivone dei banchieri, e che prima crolla meglio è, sperando che le vittime siano il meno possibile.

Citazione:
Perché VOI allora non l'avete proprio capita?
Bella domanda.

Io l'ho capita eccome. Il problema non è capire o non capire quel concetto, il problema è che è, per usare una parola a te cara, una puttanata.
Quindi il tuo "bella domanda" dovresti rivolgerla a te stesso: "perché Pispax non capisce nemmeno che non si tratta di non capire?".

Ma stai sereno, lo so che è tutto finto, che tu capisci benissimo ma che DEVI evitare di rispondere nel merito delle obiezioni per portare avanti le tue favole su Babbo Natale.

Citazione:
L'impressione che ne ho io è che vi siate lasciati così tanto condizionare dal linguaggio retorico e roboante della "controinformazione", dove lo stile è sempre esagerato e sopra le righe, che abbiate perso la capacità di leggere e comprendere il linguaggio NORMALE.
Siete così assuefatti a parole che pestano forte sull'aspetto EMOTIVO che secondo me avete scordato del tutto che le parole, soprattutto, hanno un significato.

Avete letto banche e borse ed è partito immediatamente il pensiero automatico.
Nella vostra testa avete talmente tanto inculcata l'associazione mentale "banche e borse" -> "ladri delinquenti schiavisti arricchimento arricchimento indebito approfittatori l'orrore (cit.) dominatori del mondo bibbembergh massoneria ecc.", che quando invece avete trovato la parola "benessere"... c'è stato il cortocircuito immediato del pensiero automatico.
Da lì è nato lo scandalo.

Ma vai a cagare con i tuoi pensieri automatici e con le tue descrizione degli altri fatte su misura per denigrare chi ti contesta, sempre evitando i punti sollevati.

Citazione:
Per quanto mi riguarda io non ho mai incontrato qualcuno che prendesse un prestito o investisse in borsa ricercando il proprio MALESSERE personale.
Non so voi, eh.
Se uno prende un prestito lo fa per guadagnarci. Per guadagnarci LUI.
Non è che guadagna sulla banca, chiaro. Ma sa quanto spende e sa quanto conta di ricavare investendo i soldi che prende: se il saldo è positivo allora prende i soldi in prestito; altrimenti no.
Più facile l'esempio della borsa. A me non è mai capitato di sentir parlare di qualcuno che dica "presto: devo investire in queste azioni che penso domani avranno un RIBASSO. Se mi affretto posso ancora riuscire a perderci qualche milioncino prima di sera!". Di solito io sento parlare di gente che fa il ragionamento opposto. Invece di cercare i ribassi per rimetterci, cerca i rialzi per guadagnarci. Per guadagnarci LUI.

Sapevo che Babbo Natale era molto buono, ma sinceramente non sapevo che era superbuonissimissimo!
Le notizie migliorano ad ogni post.
Stasera mi guardo pure il tiggìuno che magari lo dicono pure loro.

Citazione:
Ognuno è libero di pensarla come vuole. Sono opinioni legittimissime.

Come è buono lei ´(cit.)

Ma prima non hai affermato che "Il motivo per cui sarà divertente leggere le vostre obiezioni nel forum della pagina è che quella definizione è esatta." ?

Deciditi, è esatta o è una opinione?

Non sarà che è "a seconda di come ti conviene?"

Oppure siamo in presenza di quella confusione terribile cha fai tra oggettivo e soggettivo...

Citazione:
Il fatto è che questa roba è un'opinione su Banche & Borse: ma non spiega per un cazzo il motivo per cui sia il denaro che le banche e le borse sono da considerarsi "istituzioni".

Ma sticazzi.
Ma davvero eh.

Citazione:
Bene: c'è uno scenario che parla CHIARAMENTE del termine "istituzione".
Cercando di spiegarlo e di definirlo.
In questo contesto spiega anche il motivo per cui Banche & Borse sono non solo "istituzioni", ma anche istituzioni discretamente forti. Lo fa in italiano comprensibile.
Voi però incappate nella parola "benessere" e vi parte l'embolo.
Leggerò con grande curiosità i modi con cui cercherete di spiegare i motivi per cui ritenete che il pensiero automatico non sia un problema vostro.

Ma chittisincula Pispax.

Citazione:
Ora racconto un paio di cazzi miei

No guarda, questa la passo. Grazie infinite della premura ma dopo quanto sopra e quanto abbiamo visto di te nel passato, dopo questa frase mi sono fermato.

Se qualcuno ha lo stomaco si faccia avanti nella melma maleodorante... io vado ad accendere la stufa che anche se non fa così freddo oggi, vivo in collina, in una casa vecchia, di pietra, e se lascio raffreddare troppo le pietre dei muri poi devo bruciare molta legna per riportare la casa ad una temperatura accettabile, diciamo tra i 20 e i 23 gradi, nel salone non in tutta la casa perché la stufa è nel salone e per cui nelle camerette fa sempre un po' più freddo, ma non troppo sapete e poi forse più tradi viene una bella fanciulla e non vorreste che gli faccia trovare la casa fredda... la figa è importante... .... ....

...scusate, è il transfert

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Pispax
Inviato: 22/11/2014 19:28  Aggiornato: 22/11/2014 19:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
invisibile

Citazione:
Ma che ancora mi leggi?


No, certo che no.
Prima mi era cascata quella frase sotto agli occhi solo perché, per farti notare, l'avevi scritta molto grande e violetta.
E allora ho deciso di coinvolgerti nella risposta a Pyter.
La mia opinione è che l'eccessivo bisogno di protagonismo non vada assecondato in nessuno che abbia più di 8 anni.
Dopo gli otto anni è solo molto diseducativo; dopo l'adolescenza l'eccesso di protagonismo diventa, nei casi estremi, una vera e propria malattia.
Quindi evito con cura.

Per dire, anche la lettura di questo post è terminata alla prima frase.
Mi è cascata sotto gli occhi mentre chiudevo la scheda del browser e ho pensato fosse il momento di chiarire questa cosa.


Tutto qui.

invisibile
Inviato: 22/11/2014 19:42  Aggiornato: 22/11/2014 19:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Citazione:
Pispax

invisibile

Citazione:
Ma che ancora mi leggi?


No, certo che no.

Guarda che oltre Babbo Natale esiste anche Pinocchio

(me l'ha detto Pyter)

Citazione:

Prima mi era cascata quella frase sotto agli occhi solo perché, per farti notare, l'avevi scritta molto grande e violetta.
E allora ho deciso di coinvolgerti nella risposta a Pyter.
La mia opinione è che l'eccessivo bisogno di protagonismo non vada assecondato in nessuno che abbia più di 8 anni.
Dopo gli otto anni è solo molto diseducativo; dopo l'adolescenza l'eccesso di protagonismo diventa, nei casi estremi, una vera e propria malattia.
Quindi evito con cura.

Per dire, anche la lettura di questo post è terminata alla prima frase.
Mi è cascata sotto gli occhi mentre chiudevo la scheda del browser e ho pensato fosse il momento di chiarire questa cosa.


Tutto qui.

Già... proprio vero, tutto qui.

Così tutti possono vedere che, oltre a scappare ogni santa volta che vieni sputtanato, cioè praticamente sempre, sei solo in grado di denigrare.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
lanzo
Inviato: 22/11/2014 22:52  Aggiornato: 22/11/2014 22:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/10/2005
Da:
Inviati: 518
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
@ Sertes
Sia pure con ritardo...
Preciso che le grosse banche Australiane tipo ANZ o Westpac, l'8% cento te lo danno a partire dal milione in su. Con 3-400 mila dollari - deposito vincolato - il 6% non te lo nega nessuno. In Ammeriga non ti danno niente, anche quando avevo una certa disponibilita', sul conto money market, se prendevo l'1% era grasso che colava.
Pero'... non c'erano la miriade di balzelli che le banche italiane ti appioppano, in pratica un C/C USA di 10mila dollari, fra 10 anni sara' sempre di 10 mila dollari. Lo stesso ammontare in una banca italiana, dopo 10 anni sarebbe dimezzato,anche se non lo usi e non stacchi assegni.
Sembra tanto il 6 o 8% ma in realta' sono noccioline. Queste banche fra le altre cose campano sui mutui per acquisto di case, auto, carte di credito che se non le paghi puntualmente devi sganciare un 25% quindi lucrano molto di piu' dell'8% che danno al cliente, tipo 3 volte (3x8 = 24) non male come profitto. Ma in fondo e' giusto ed e' applicabile per la maggior parte dei prodotti dalle Adidas, ai telefonini agli "stracci" firmati - made in Italy ma prodotti in Bangladesh o tipo i "piumini" non faccio nomi, non vorrei che LC si beccasse una querela per colpa mia e simili, che hanno ricarichi del 90/100, anzi le banche sembrano essere meno avide.
Certo non e' che prestano cifre da paurai a gente farlocca come fanno le banche italiane, solo perche' quello e' un amico degli amici.

BaBaJaN
Inviato: 22/11/2014 23:09  Aggiornato: 22/11/2014 23:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/8/2008
Da: Terra?
Inviati: 179
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Pis, raccontaci la tua storia, questo volerci raccontare la bontà della vita in cui siamo calati, please illumiminaci ancora dall'alto della tua povera matrice ormai piegata e in consapevole accettazione della bassa frequenza che vivi tutti i giorni. Chi sei?

Basta con le tue reti da pesca selvaggia, cala la maschera\ina

Pispax
Inviato: 23/11/2014 2:54  Aggiornato: 23/11/2014 2:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
BaBaJaN

Citazione:
Pis, raccontaci la tua storia, questo volerci raccontare la bontà della vita in cui siamo calati

Quella roba che sta fumando sembra buona.
Posso averne un tiro anch'io?



Citazione:
Basta con le tue reti da pesca selvaggia, cala la maschera\ina

Guarda che qui le reti da "pesca selvaggia" le ha gettate Folliero, non io.
E infatti un gran numero di boccaloni hanno abboccato all'articolo puttanata.

Che c'è, ti dà forse noia se qualcuno mostra che la roba di Folliero è una puttanata?
Anche te sei fra quelli che hanno vantaggi - o pensano di averne - quando puttanate così grandi vengono diffuse e spacciate per vere?

Bah.
Direi che è un problema tutto tuo.


(mi dispiace che non ci sia lo smile con lo sbadiglio di noia. Qui ci stava bene)

P.K.89
Inviato: 23/11/2014 16:10  Aggiornato: 23/11/2014 16:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Pispax

Gira frittate. Non provare a spostare dove ti fa comodo il discorso. Non fuggire come sempre. Tu ti sei buttato a gamba tesa su un intervento che nulla aveva a che vedere con il "giudizio" sul pezzo. E lo hai fatto perché l intervento conversava il modus operandi delle banche. E tu sei scatenato con le solite cazzate e provando a togliere credibilità a chi ha espresso un pensiero. Senza entrare nel merito del concetto.
Ora dopo lo scambio a cui ti sei ancora una volta sottratto BaBaJaN ti chiede di togliere la maschera. E tu vuoi rispostate la discussione ancora una volta scappando e andando ad appoggiarti su un piano comodo. Lo capisci o no che non ti è stato contestato nulla sul tuo parere a proposito del pezzo? Rispondi al resto. Ovvero sull argomento ove tu sei entrato in gamba tesa per difendere il tuo campo. Non riscappare sul pezzo.

Pispax
Inviato: 23/11/2014 17:18  Aggiornato: 23/11/2014 18:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
P.K.89

Citazione:
Gira frittate. Non provare a spostare dove ti fa comodo il discorso. Non fuggire come sempre. Tu ti sei buttato a gamba tesa su un intervento che nulla aveva a che vedere con il "giudizio" sul pezzo. E lo hai fatto perché l intervento conversava il modus operandi delle banche. E tu sei scatenato con le solite cazzate e provando a togliere credibilità a chi ha espresso un pensiero. Senza entrare nel merito del concetto (2).
Ora dopo lo scambio a cui ti sei ancora una volta sottratto BaBaJaN ti chiede di togliere la maschera. E tu vuoi rispostate la discussione ancora una volta scappando e andando ad appoggiarti su un piano comodo. Lo capisci o no che non ti è stato contestato nulla sul tuo parere a proposito del pezzo? Rispondi al resto. Ovvero sull argomento ove tu sei entrato in gamba tesa per difendere il tuo campo (1). Non riscappare sul pezzo.


(1) Lo vedi che non capisci proprio un cazzo? Io starei "difendendo" QUALE "mio" campo?

(2) E dimmi, piccino, quale sarebbe la cosa sulla quale non sono entrato in merito?
Che non ho detto che le Banche sono cattive?


Guarda, lo dico ora: le Banche sono CATTIVE.
Sono CATTIVISSIME!
Sei più felice adesso?
Mangerai meglio stasera?


-----------------------------------------------------------------------------------


Ragionando più seriamente, il problema non è che le banche siano cattive. Anche se voi intelligentoni vi fermate qui.
Perché le banche SONO "cattive", e su questo non c'è dubbio.
Il problema è che se te vuoi oltrepassare la cattiveria delle banche, prima devi assicurarti di fare una proposta che non introduca un sistema PEGGIORE.
Perché il motivo che sta facendo sopravvivere ALLA GRANDE le banche da sei secoli a questa parte è che il credito fornito dalle banche è molto, molto meno costoso, e molto, molto più facilmente accessibile, del credito che prima potevano fornire i ricchi "capitalisti" privati.
Altrimenti le banche sarebbero già state schiacciate da uno qualunque dei vari poteri politici che si sono succeduti nel corso del tempo.

Poi leggo le svariate minchiate che vengono proposte in allegria. Ognuna delle quali si propone di superare il sistema bancario dei "cattivi", senza neppure accorgersi che se DAVVERO si seguissero quelle proposte ci sarebbe un sistema dei CATTIVISSIMI.
A me non piace l'idea di tagliarmi i coglioni giusto per far dispetto alla moglie, sai. Magari a voi si. Ma chi se ne frega.


Per quanto riguarda me la "cattiveria" delle banche si può facilmente contenere imponendo norme più rigorose sui loro comportamenti. Che NON significa abolizione della leva finanziaria, perché se si riduce la quantità di denaro chi ci guadagna, guarda un po', sono proprio i ricconi. Cioè quelli che il denaro ce l'hanno.
Ovviamente banche comprese.
Semmai significa trasparenza sui bilanci, rigore di gestione, responsabilità precise per le speculazioni che producono disastri.

Per quanto riguarda me oggi la CE sta andando nella direzione giusta. Cose come l'SRM sono MUSICA per le mie orecchie.

(Ma anche il Basilea3 o la commissione di sorveglianza o gli stress test, per quanto discutibili nei modi.
Per inciso l'"Europa delle Banche e dei Banchieri" a oggi è stata l'UNICA entità politica a muoversi attivamente per RIDURRE il potere delle banche. Anche se dopo la crisi (scatenata da Wall Street) tutti quanti promettevano norme severissime. L'Inghilterra, quella che DA SOLA finanzia con i soldi pubblici le proprie banche private più di tutti i Paesi di area euro messi insieme, proprio ultimamente si è opposta con grande forza alla norma che limitava il compenso dei manager bancari riducendo la parte variabile legata ai profitti a breve termine, per dire. Spero che Bruxelles rigetti la protesta, visto che è già stata bocciata dalla sua avvocatura.)



Il fatto è che questa cosa la sto dicendo ESPLICITAMENTE fin dal primo intervento.
Così come l'ho detta, anche più dettagliatamente, negli interventi passati.
Solo che te e gli altri, che non capite un cazzo, siccome questa cosa vi avrebbe costretto a rivedere TROPPE delle vostre credenze - perlopiù fasulle - avete iniziato a blaterare di "maschere da gettare" e di "argomenti a cui si scappa".
E siccome nel vostro cervellino piccolo piccolo non entra l'idea che ogni decisione che viene presa si porta dietro una marea di conseguenze, avete continuato a blaterare anche sulla "cattiveria" delle banche, e di come eliminarla, senza UNA SOLA VOLTA riflettere sulle conseguenze delle vostre "convinzioni".

Ma questo è il Gioco degli Stupidi.
Per quanto mi è possibile io cerco di non partecipare.
Ovvio che per te, e per gli altri, è più facile sostenere che io sto "difendendo" le "mie" banche piuttosto che riflettere su questo.


Con questo, per quanto mi riguarda, io ho detto la parola "fine" a questo gigantesco OT. Che peraltro non ho introdotto io.
Anche perché non avrei molto più da aggiungere.
Se qualcuno vuol entrare ancora nel merito dell'articolo di Folliero, e ha interesse a discutere della cosa con me, nella misura in cui me ne accorgo replicherò volentieri.


----------------------------------------


EDIT: una domanda.
L'SRM è una misura che impone alle banche di pagare DA SOLE i propri fallimenti, senza più ricorrere al denaro pubblico.
Folliero prende un articolo sull'SRM e sostanzialmente dice che grazie all'SRM verrà fatto un prelievo FISCALE su TUTTI i conti correnti per finanziare IL GOVERNO.

Vi siete ALMENO accorti che lo scopo del terrorismo psicologico dell'articolo-puttanata di Folliero è di scatenare una protesta contro l'SRM? Che lo scopo di questa protesta dovrebbe essere l'abolizione di questo meccanismo?
E che con l'abolizione di questo meccanismo, che è lo scopo di Folliero, quello che succede è che ANCHE DOPO i fallimenti delle banche si continuerà a ripianarli coi soldi pubblici, invece di farli pagare come primissima cosa alle banche che sono fallite e ai loro padroni?
Che è sempre lo stesso Folliero che quando la Commissione europea ha iniziato a parlare delle strade che potevano togliere il monopolio del credito alle banche, si è messo a strillare come un matto, e senza nessunissimo motivo plausibile, che i risparmi degli europei sarebbero stati confiscati?

Almeno imparate a sceglierveli con un minimo di coerenza, i vostri nemici.

invisibile
Inviato: 23/11/2014 17:44  Aggiornato: 23/11/2014 17:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Insomma Babbo Natale esiste.

Che gli vuoi dire ad uno che pare crederci veramente?

Si, va bene, esiste ed è tanto buonino.

Di più la vedo dura...

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
P.K.89
Inviato: 23/11/2014 19:07  Aggiornato: 23/11/2014 19:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Pispax

1. Il tuo campo è racchiuso tutto nella sintesi del tuo ultimo intervento: le banche sono cattive si ma cè di peggio. Molto peggio dei vecchi capitalisti (perché oggi chi possiede le banche io?) le banche sono necessarie, migliorabili ma ci proteggono. Ave banche. Ora rilassatevi, chiudete gli occhi e fatevi abbracciare dal potere.

2. Piccino vorrebbe essere un insulto? Va be tralasciando il piccino, chi se ne frega del tuo concetto di buono e cattivo. Concetto del tutto relativo tra l altro. Non c è un buono e un cattivo. Le banche assolvono soltanto il loro compito. Tu puoi dire quel che ti pare, ma non cambia la sostanza delle cos'è. Le banche non aiutano la collettivitá. Le banche sono un impresa, finalizzata a creare profitto ai suoi impresari. Stop. E come tutte le imprese capitalistiche si cerca la massimizzazione dei profitti e cosa significa questo per una banca? Forza sentiamo dillo tu. Questo voglio sentire non le cazzate buone e cattive, malvagie e altre cazzate del genere.
Toglierti la maschera significa ammettere che difendi e approvi un sistema che è fondato sul controllo, sulla schiavitù (a diversi livelli chiaramente ma sempre schiavi trattasi), strutturato piramidalmente ove la migliore condizione di quelli al gradino superiore è frutto di un asservimento e sfruttamento di quello al piano di sotto.
Non c'è un buono e un cattivo in tutto questo.


PS. Adesso come qualche secolo fa, il denaro o l'oro per realizzare dei progetti altro non sono in buona sostanza che la legittimazione o l avvallo del potere.

perspicace
Inviato: 23/11/2014 20:17  Aggiornato: 23/11/2014 20:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
IL SEGRETO DEL SUCCESSO DELLA SVIZZERA


La Svizzera ci mostra quindi le virtù di un sistema basato sullo stato leggero, la decentralizzazione nelle decisioni di spesa per evitare gli sperperi, il federalismo concorrenziale, la sorveglianza degli eletti, i referendum su questioni fiscali, e il diritto d’iniziativa, che permette alla popolazione di intromettersi in ogni momento in ciò che la riguarda, canalizzando i malcontenti e dando responsabilità ai cittadini

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Pispax
Inviato: 24/11/2014 0:41  Aggiornato: 24/11/2014 0:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...





"L'ORRORE... L'ORRORE..."


(ciao belli. La curva per i tifosi è laggiù in fondo. io invece vado al bar)

Antdbnkrs
Inviato: 24/11/2014 9:31  Aggiornato: 24/11/2014 9:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli it...
Se quello che dice l' autore del film THRIVE è vero.... il prelievo forzoso è l'ultimo dei mali!
(parla anche di 11 settembre!)

"Le domande più frequenti che ci vengono poste dalla nostra rete di contatti, ancor più di Ebola, dell'Ucraina, e dell'Isis (di cui ci occuperemo in futuro) sono: "Che cosa sta realmente accadendo all'economia? Siamo davvero in ripresa? Ci troviamo davvero sull'orlo di qualche catastrofe maggiore? Oppure siamo in presenza di qualcosa di completamente diverso?" Con il lancio della nostra nuova opzione d'abbonamento a "Thrive Together", abbiamo deciso di condividere quanto segue come un esempio del tipo di pensiero in evoluzione che d'ora in poi condivideremo con i nostri abbonati. Inizierò io per poi passare la parola a Kimberly (sua moglie; ndr). Per quanto riguarda l'economia globale, ciò che stiamo vedendo in realtà appare come un insieme di dinamiche senza precedenti che portano verso una possibile completa trasformazione economico-planetaria. Assistiamo, molto probabilmente, ad un protagonismo diverso, più umile e più pacifico per gli Stati Uniti, un nuovo ruolo per il dollaro, e, probabilmente, anche per voi e per me. Vi illustro alcuni fatti su vari sviluppi recenti che possono fornire un panorama critico: In primo luogo, i paesi BRICS (Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa) hanno fondato quella che chiamano la New Development Bank con una copertura aurea di 100 miliardi di dollari e altri 100, analoghi, di riserva. I cinesi, che detengono 1.300 miliardi di dollari di debito degli Stati Uniti (Fonte: Barrons online financial journal), secondi solo alla stessa Federal Reserve, hanno iniziato a vendere piuttosto che ad acquistare titoli americani. Così ha fatto la Russia. Quindi, l'America è sprovvista di finanziatori a cui chiedere prestiti. Per la prima volta in 70 anni, i cinesi e i russi hanno creato più di 40 transazioni (Fonte: Wall Street Journal), tra cui anche acquisti di petrolio per un totale di circa 1.000 miliardi di dollari e lo stanno facendo nelle loro valute e in oro, rifiutando la supremazia del dollaro USA. (Vi invito a leggere l'ottimo articolo al riguardo QUI; ndr). Putin con il presidente della Cina Xi Jinping. Per chi non lo sapesse, nel 1944 (alla fine della seconda guerra mondiale) si è tenuta la conferenza di Bretton Woods in cui sono stati creati il Fondo Monetario Internazionale e la Banca Mondiale ed è da allora che il dollaro è stato dichiarato l'unica valuta di scambio internazionale.
In pratica, un sistema economico planetario sostanzialmente sotto il controllo degli Stati Uniti.
Questi nuovi accordi in tutto il mondo ed altri simili sono una mossa molto significativa. I cinesi hanno anche istituito la Shanghai Gold Exchange (Fonte: Wall Street Journal) per cercare di portare stabilitità al prezzo internazionale dell'oro dopo le recenti notizie sulle manipolazioni del mercato in Occidente. I paesi BRICS hanno inoltre creato una nuova agenzia di rating, la UCRG (Universal Credit Rating Group), che farà la concorrenza ai servizi della Cabala (Fitch, Moody's, S&P), le cui valutazioni corrotte AAA su investimenti "spazzatura" sono emerse nel crollo del 2009.
L'alleanza BRICS sta lavorando pure (comprensibilmente) ad un Internet alternativo http://www.infowars.com/brics-countries-build-new-internet-to-avoid-nsa-spying/ onde evitare le predazioni spionistiche della NSA. I paesi BRICS hanno atteso pazientemente l'opportunità di dare scacco matto alla Cabala corrotta che ha continuato a distruggere l'economia mondiale e l'ambiente, ed ora questo nuovo gruppo sta creando (per quanto ne sappiamo) un'alternativa più trasparente, onesta, inclusiva e sostenibile. Voglio raccontarvi una storia vera che potrebbe sembrare un thriller di fantascienza, e la sto esponendo pubblicamente, ora, perché credo che in questo momento l'evidenza sia abbastanza forte tanto da sostenere la sua validità. In aggiunta a questi processi BRICS, vi è un'alleanza di Anziani Spirituali (spesso definita come Dragon Families o Famiglie del Drago), rappresentate da esponenti della Cina, Giappone, Filippine, Indonesia e Vietnam ed altri paesi asiatici, che sono gli amministratori dei più grandi quantitativi d'oro del mondo (non inclusi nell'economia mondiale). Quest'oro rappresenta la maggiore ricchezza del Pianeta ed è talvolta chiamato "Oro Yamashita". Tutto ciò è ampiamente documentato in un libro del 2005 intitolato "Gold Warriors" ossia "Paladini dell'Oro", che consigliamo vivamente di leggere. Nel corso della storia, il prezioso metallo è stato il più grande mezzo di scambio e di acquisizione di ricchezza e ci è stato riferito che queste Famiglie vogliono utilizzare questa grande risorsa, raccolta nel corso dei secoli, per sostenere la riduzione del debito, progetti umanitari, innovazioni trasformative ed invenzioni inedite. A quanto pare sarebbero disposte a fornire l'oro per sostenere il dollaro e mantenere "a galla" l'America ma, in cambio, la Cabala bancaria occidentale dovrebbe porre fine alla propria truffa di creazione del denaro dal nulla, che manda in bancarotta gli altri paesi, per passare ad un sistema economico onesto, garantito da attività reali. Ci è anche stato rivelato che esistono molte persone, nelle Forze Armate e nei Servizi Segreti, allibite per il piano ingannevole quanto distruttivo del Washington Consensus e del complesso militare industriale.
Esse non sono più disposte, non soltanto ad appoggiare i piani imperialisti degli Stati Uniti, ma stanno anche lavorando duramente e con gravi rischi per correggere la situazione. Oltre agli Oathkeepers e ai Veterani contrari alla guerra, c'è un organismo impegnato che viene chiamato "White Hats" (Cappelli Bianchi) che sembra funga da tramite per una soluzione pacifica ancora non raggiunta – un accordo tra gli Anziani Asiatici e la Cabala bancaria. Ci sono parecchie informazioni secondo cui questi nuovi negoziati sarebbero attualmente in fase di completamento, anche se il successo, ovviamente, non è garantito. Ci si potrebbe domandare, come ho fatto io, "Perché la Cabala bancaria dovrebbe andare avanti con tutto questo?". Per rispondere a tale domanda, diamo un'occhiata a ritroso nella storia, in quanto il rapporto tra gli Anziani e la Cabala si perde nella notte dei tempi, ma un indizio riguardo a questa dinamica è rivelato da alcuni avvenimenti poco noti.
Innanzitutto, la truffa monetaria delle Banche Centrali basata sul debito, risale a diversi secoli fa: all'antica fondazione della Banca d'Inghilterra e all'espansione in Europa della famiglia Rothschild.
Sir William Paterson - (1658 - 1719), fondatore della Banca d'Inghilterra nel 1694, ha detto:
"LA BANCA TRAE BENEFICIO DALL'INTERESSE SU TUTTA LA MONETA
CHE CREA DAL NULLA" Il Presidente degli Stati Uniti Andrew Jackson ha subìto vari tentativi di omicidio per aver cercato di impedire l'emissione di soldi fiat da parte della Banca Centrale degli Stati Uniti. Abramo Lincoln è stato assassinato poco dopo aver cercato di eliminare questo tipo di denaro senza copertura. Nel 1913, la Federal Reserve e l'IRS (Agenzia delle Entrate americana; ndr) sono state create nello stesso anno e un secolo più tardi, il potere d'acquisto del dollaro è crollato di oltre il 97%. Nel 1933, il presidente Roosevelt ha confiscato l'oro di tutti gli americani per ripagare i debiti segreti contratti con le banche centrali europee.
Ci è stato rivelato che il sistema di Bretton Woods è stato sostenuto prendendo a prestito dai cinesi vaste riserve auree e il rimborso di questi prestiti è notevolmente in ritardo. Nel 1963, il presidente Kennedy ha emesso l'ordine esecutivo N° 11.110 per emettere dollari al di fuori del sistema della Federal Reserve e, contemporaneamente, ha stipulato un accordo con il presidente indonesiano Sukarno per utilizzare le grandi quantità d'oro asiatico allo scopo di stabilizzare l'economia degli Stati Uniti e lo sviluppo dell'Asia e dell'Africa. Dopodiché, come sapete, è stato assassinato. Nel 1971, il presidente Nixon ha sospeso la convertibilità del dollaro in oro e adesso il denaro può essere stampato senza nulla di concreto a supporto per cui, attualmente, il debito degli Stati Uniti ha raggiunto quasi 18.000 miliardi dollari. Dopo il crollo finanziario del 2008, nella prima verifica parziale della FED si è scoperto che di nascosto essa ha fornito almeno 16.000 miliardi di dollari a banche nazionali ed estere. Per fare un confronto, si tenga presente che tutto il prodotto interno lordo degli Stati Uniti, nello scorso anno, è stato di 16.200 miliardi dollari.
Attualmente, le banche troppo grandi per fallire a livello globale hanno oltre 700.000 miliardi di dollari di debito in derivati e la Federal Reserve ha stampato decine di miliardi di dollari al mese in denaro falso, ponendo l'onere del rimborso su di noi e sulle generazioni future e chiamandolo con il bel nome di "Quantitative Easing". Questo è esattamente il genere di cose che, in tutto il mondo, gli Anziani Spirituali intendono evitare. La Cina sta comprando grandi quantità d'oro, in aggiunta ai forzieri che ho menzionato in precedenza. Gli Stati Uniti sono in debito con il Giappone e con la Cina che con le sue armi nucleari e i suoi milioni di soldati, non può essere presa in giro come tanti altri paesi che gli Stati Uniti hanno reso vittime della loro spacconeria.
I paesi di tutto il mondo stanno cominciando a rifiutare l'uso del dollaro statunitense, non supportato da nient'altro che dalla promessa di una nazione imperialista fortemente indebitata e in passivo.
E, cosa abbastanza interessante, la restituzione di centinaia di tonnellate d'oro, che la Cina aveva trasferito in custodia negli Stati Uniti, ha un ritardo di 15 anni, mentre il primo pagamento sarebbe stato previsto per il 12 settembre 2001. Sì, proprio il giorno successivo all'11 settembre, quando gli uffici incaricati della gestione del pagamento che si trovavano nelle Torri Gemelle e al Pentagono sono stati distrutti. Conclusione: le verifiche a Fort Knox e alla FED di New York (le depositarie d'oro negli Stati Uniti) non sono state consentite. Quando di recente la Germania ha chiesto la restituzione del suo oro prestato agli Stati Uniti, questi hanno rifiutato.
L'America, a quanto pare, non ha abbastanza oro per unirsi al mondo nel sostenere la propria valuta. Di conseguenza, gli Anziani stanno offrendo una via d'uscita da una simile realtà da giorno del Giudizio. Tenuto conto di questi fatti e delle nostre ipotesi basate sulle informazioni che abbiamo raccolto, diamo ora un'occhiata ai possibili scenari. Nel caso peggiore (chiamiamolo Piano B) in cui gli Stati Uniti e la Cabala bancaria dovessero rigettare l'offerta degli Anziani di fornire l'oro per sostenere la loro valuta, ricusando anche di entrare nel nuovo sistema economico del resto del mondo garantito da attività reali, rifiuterebbero anche gli aiuti umanitari legati a tale proposta.
L'America rimarrebbe isolata, i falchi a favore della guerra cercherebbero di rimanere imperialisti, insistendo a creare eventi "false flag" che condurrebbero alla Terza Guerra Mondiale, e proseguendo ad imporre il loro stato di polizia fino all'ultimo respiro. Le grandi banche e il Governo degli Stati Uniti sono in passivo, quindi tutto ciò significherebbe il crollo del dollaro, e il completo collasso sociale americano non sarebbe un bello spettacolo. Oppure, cosa secondo me più probabile ma certamente non garantita, si opterebbe per il Piano A. La Cabala occidentale potrebbe accettare con una certa riluttanza e questo andrebbe di pari passo con il rilascio di ampi fondi di portata storica, per fare in modo che vi sia denaro onesto, garantito da attività reali, un reset valutario, la riduzione del debito come sopra detto e grandi progetti umanitari. Il dollaro potrebbe comunque svalutarsi e molto probabilmente non ci sarebbero grandi problemi di transizione, ma alla lunga, si avrebbe un'economia molto più stabile senza denaro falso e soprattutto il famigerato programma per il Dominio Mondiale sarebbe finalmente eliminato e gettato nella pattumiera della storia.
Negli Stati Uniti, si avrebbe un passaggio dalle Federal Reserve Notes (le banconote attuali emesse dalla FED; ndt), che sono valuta di debito, alle Treasury Reserve Notes, garantite invece da attività reali che, a quanto ci è stato riferito, sarebbero già in fase di stampa in modo che la prosperità basata su denaro vero possa cominciare ad essere ripristinata. Naturalmente, in questo scenario dovremmo vegliare affinché affiori un mondo veramente libero con pari diritti per tutti e non un nuovo regime planetario o qualche tipo di gerarchia reale, né tantomeno una tirannia comunista.
Gli Anziani dovrebbero attenersi al patto di cui hanno parlato e utilizzare queste grandi ricchezze auree per far ripartire il mondo a beneficio dell'Umanità. Inoltre, ben presto il sistema bancario della riserva frazionaria dovrà scomparire insieme con il denaro fiat, perché sono entrambi responsabili del grande crimine. Ho saputo, da chi li ha conosciuti personalmente, che gli Anziani Spirituali sono Esseri davvero profondi, abbastanza illuminati da saper bene che il maggior quantitativo di quest'oro non è per nulla di loro appartenenza e che in verità è in gran parte costituito dal saccheggio di secoli di guerra. Essi lo stanno solo amministrando con cura affinché venga restituito ai popoli del mondo. Mi è stato anche detto che il loro impegno principale, lungi dall'essere segnato da avidità e sete di controllo, è il mantenimento dell'eredità spirituale delle loro famiglie, della loro gente e dei popoli del mondo e io mi auguro che questo sia vero. Non stiamo parlando della Repubblica popolare cinese. Questa è un'Entità separata. Cosa sta realmente per accadere? Questo dipende da ciò che attuerà la Cabala, da quello che decideranno gli Anziani e, a lungo termine, dal comportamento delle persone come voi e me. In ogni caso, tutto ciò che sta per succedere si presenta estremamente insidioso: vi domanderete il perché io supponga che il Piano A sia il più probabile. Poiché vi sono "insider" molto ben informati che lavorano su questo e con i quali siamo in contatto. Secondo noi, queste non sono soltanto voci che circolano su Internet. Quegli stessi informatori ci hanno avvertito in anticipo della nascita della Banca BRICS, delle rivelazioni sui tassi di interesse Libor e degli scandali sul fixing del prezzo dell'oro, come delle nuove banconote del Tesoro e di molto altro ancora. La tempistica dinamica dell'evento è comprensibilmente incerta, ma le conferme dei relatori-chiave continuano ad arrivare. L'alleanza BRICS dimostra d'essere una mossa estremamente significativa e i forzieri d'oro asiatici, che la CIA ha cercato di individuare e depredare da decenni, sono reali. So che può sembrare strano aprirsi alla possibilità di una trasformazione planetaria così vasta e benefica, ma esistono numerose prove che il mondo si sta riorganizzando intorno ad un modello fondamentale di ripristino dell'integrità dei suoi sistemi naturali. Negli ultimi tre anni abbiamo studiato intensamente questi cambiamenti globali ed economici che stanno emergendo ed ora sembra finalmente giunto il momento di portare questa conversazione alla ribalta, perché molte delle previsioni verificabili stanno ora effettivamente accadendo. Quando stavamo realizzando THRIVE, mi capitava di pensare: se un genio mi desse la possibilità di esaudire tre desideri, quali sarebbero? Il primo era che riuscissimo a portare a termine il film. Abbiamo usato comunicazioni cifrate e siamo stati sotto i radar; il video è ovviamente stato portato a termine ed è uscito a livello globale in dieci lingue nello stesso giorno. Il mio secondo desiderio consisteva nell'auspicio che esistesse ancora una rete (Internet) aperta a tutti per poter diffondere il messaggio di THRIVE in tutto il mondo. Anche questo è successo, soprattutto con l'aiuto dei "maghi" anonimi del computer e degli attivisti di tutto il pianeta. Il mio terzo desiderio, che sembrava veramente scandaloso all'epoca, era che ci fosse sulla Terra una forza abbastanza potente da dare scacco matto alla Cabala e sconfiggere così l'Agenda di Dominazione Globale bancaria occidentale che abbiamo esposto nella nostra pellicola. Sono sorpreso e incoraggiato, perché sembra che pure questo si stia avverando. Prende la parola Kimberly:
Penso che uno dei motivi per cui Foster ed io siamo così ottimisti è dovuto al fatto di essere molto esposti. THRIVE è disponibile ormai in così tante lingue, che siamo conosciuti da persone e gruppi di tutti i continenti. Di conseguenza, mi sembra di poter vedere un nuovo contesto, un modello emergente adeguato ad episodi specifici, ed è un quadro che ci permette di notare che un inedito paradigma sta davvero affiorando. Ne vediamo i segni in continuazione. Dal momento in cui THRIVE è uscito, siamo stati contattati da oltre 400 differenti inventori di tecnologie innovative che riguardano la produzione di energia, la depurazione e la decontaminazione delle acque, l'efficienza nell'agricoltura e le varie tecniche di guarigione. Essi sanno che quando il vecchio sistema si sgretolerà, non dovranno partire da zero per le soluzioni. Tali cose, nel momento in cui sarà possibile attuarle, emergeranno in tutto il mondo e stiamo sicuramente procedendo verso la loro realizzazione. Questo scenario vale per molti aspetti che intravvediamo. E quali sono gli altri segni in linea con lo schema che crea in noi la speranza e che ci suggeriscono pure le strategie risolutive? Nel giro di pochi anni, più di 55 paesi hanno vietato o fortemente limitato gli OGM. Questo è quasi interamente dovuto ad organizzazioni di attivisti di base. Molti tentativi di sopprimere Internet da parte di governi e aziende sono stati vanificati con successo (ma la gente deve rimanere in guardia a questo proposito). Sono più di una dozzina i paesi che hanno reso pubblici i propri archivi sugli UFO. La gente si è organizzata per resistere efficacemente all'obbligo dei microchip di tracciamento RFID obbligatori. Oltre un milione di persone in tutto il mondo ha detto ufficialmente "NO" ai contatori intelligenti ed ha informato le società dei servizi che non intende accettarli. Tutta la questione dell'irrorazione aerea di elementi tossici e la geo-ingegneria climatica stanno davvero attirando l'attenzione dei popoli, che si stanno mobilitando per capire cosa stia realmente accadendo ed ottenere la verità per riuscire a porvi fine.
Le cure per il cancro non controllate farmacologicamente stanno diventando sempre più disponibili per tutti. In primo luogo la cannabis medica, ma anche altri tipi di cura. C'è un'organizzazione con cui ho lavorato di recente che si chiama GcMAF. (Potete visitare il sito (www.gcmaf.eu.), io sono super entusiasta di quello che fanno). Le grandi banche sono state multate per la questione dei pubblici appalti e delle frodi. Senza dubbio l'importo delle sanzioni è insufficiente e le persone coinvolte non sono state ritenute responsabili, ma comunque penso sia importante perché tutti questi inganni finalmente emergano e diventi chiaro che non si tratta di "complottismo".
Suppongo, del resto, che molto di più verrà alla luce. L'altro fattore che rafforza il mio ottimismo è che i movimenti di consapevolezza e tutti i promotori stanno cominciando ad unirsi e a condividere le loro esperienze. Un'ulteriore cosa che mi piace è che i giovani, in particolare, cercano le notizie da fonti diverse e non sono più completamente impantanati nella "distrazione" dei media corporativi. Ciò è correlato a qualcosa che osservo con persone dell'intero mondo, ossia che stiamo sempre più mettendo in discussione l'impronta del cliché che abbiamo accettato nella nostra stessa vita. Ci stiamo davvero ritrovando uniti a tutti coloro che riconoscono tutto questo e che sono certi di stare collaborando alla manifestazione di qualcosa di nuovo.
Moltissima gente se ne rende conto, soprattutto coloro che sono impegnati nel contribuire ad accelerare le cose, ed è il motivo per cui sono così emozionata per ThriveTogether, perché la nostra rete di contatti è formata da persone così intelligenti. Ogni paese si trova ad un stadio diverso nel processo evolutivo e quindi possiamo veramente imparare gli uni dagli altri.
Affronteremo gli argomenti che voi desiderate di più, considerando le vostre esperienze ed intuizioni, impegnandoci in quello che abbiamo studiato e che stiamo facendo ora, in modo da aprire il nostro percorso di ricerca in tempo reale con voi. Oltre agli argomenti che voi suggerirete, ci occuperemo pure di tutto quello che Foster ha menzionato oggi e dello svolgimento del ruolo statunitense negli affari mondiali. Inoltre, visto che senza dubbio ci saranno persone dissenzienti con prospettive diverse a livello planetario, avremo un forum dove tutti potranno intervenire con rispetto e intelligenza reciproca su temi come il cambiamento climatico, ad esempio, per poter veramente capire cosa stia avvenendo ed essere pronti per qualsiasi cosa.
Faremo il punto sul fatto che gli Stati Uniti sono in realtà un'azienda e a quali conseguenze porti questo. Parleremo della nuova scienza, dell'energia libera e delle altre novità con cui siamo in contatto. Avremo persone che sono realmente informate sulle rivelazioni ufologiche in tutto il mondo e gli sviluppi in questo campo, così come sull'intera storia e i motivi che sono alla base di un regime autoritario. Vedremo il modo in cui il Governo e la Cabala sono riusciti ad ottenere il potere che hanno, e come la prospettiva di libertà venga a plasmare in noi questa visione nuova. Poi, offriremo le nostre soluzioni. Sono davvero elettrizzata al pensiero di valutare ogni cosa con voi. Sono convinta che ciò per cui necessita fare una verifica sia anche quello che sta alla base di tutti questi argomenti e sono impaziente di cominciare a farlo insieme.
L'idea è che potremo ottenere un'interazione in tempo reale in modo che, uniti, diventi possibile sviluppare una tabella di marcia per la trasformazione ed individuare le fasi operative unitamente ai relativi principi specifici ed attuabili, al fine di poterci spostare dal punto in cui siamo a dove potremmo e desideriamo essere. Foster, concludendo: Oltre a questo tipo di condivisione, siamo entusiasti ed impazienti di iniziare i nostri incontri diretti di libero scambio affrontando le vostre domande ed ascoltando le vostre intuizioni. Quindi, vi invitiamo ad unirvi a noi nella conversazione, per collegare i puntini riguardo agli attuali eventi e co-creare con noi la Transizione verso la libertà vera e la prosperità.


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA