Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


news internazionali : NWO: voglia di Ebola?
Inviato da Redazione il 8/10/2014 16:10:00 (9299 letture)

In vista di un aggravarsi dell'epidemia di Ebola, che minaccia ora di estendersi anche in Europa, ripubblichiamo questo articolo del 2010, nel quale la "voglia di epidemia" traspare chiaramente dal documento della Rockefeller Foundation.

Il Nuovo Ordine Mondiale scopre le carte

La Rockefeller Foundation ha pubblicato un interessante documento, intitolato “Scenari per il futuro della tecnologia e dello sviluppo internazionale”, nel quale ipotizza quattro possibili situazioni in cui potrebbe venire a trovarsi il mondo intorno al 2025.

Naturalmente, in questo gioco “ad indovinare il futuro”, la linea fra quello che potrebbe accadere e quello che si vorrebbe veder accadere è sempre molto sottile, ed è questo che rende il documento particolarmente interessante.

L’elemento su cui si focalizza la ricerca è il progresso tecnologico, e la domanda centrale che si pone è la seguente: “Che effetto potrà avere la tecnologia nel superare gli ostacoli verso la stabilità e la giusta crescita nel mondo dei prossimi 15-20 anni?”

Per rispondere alla domanda gli autori hanno identificato due elementi variabili, che ritengono di fondamentale importanza nel determinare il futuro assetto del mondo. Queste variabili sono l’”allineamento politico-economico” delle varie nazioni, che potrà risultare “debole” o “forte”, e la “capacità adattiva” dei popoli che ne fanno parte, che potrà risultare “alta” o “bassa”.



Per capire bene cosa intendano gli autori con questi due termini, …


… traduciamo direttamente dal loro documento:

ALLINEAMENTO POLITICO-ECONOMICO: Questa variabile si riferisce sia al livello di integrazione economica – flusso dei beni, dei capitali, di persone e di idee – sia alla capacità di solide ed efficienti strutture politiche di permettere al mondo di affrontare molte delle attuali sfide globali. Su un estremo dell’asse vedremmo una economia globale più integrata, con intensi scambi commerciali, che permettano l’accesso ad una gamma più ampia di beni e di servizi, grazie all’import-export, con la crescente specializzazione delle esportazioni. Vedremmo anche maggiore cooperazione a livello sovra-nazionale, con un rafforzamento delle istituzioni globali, e la formazione di efficaci strutture internazionali in grado di risolvere i vari problemi. Sull’altro estremo dell’asse il potenziale di crescita economica dei paesi in via di sviluppo verrebbe limitato dalla fragilità dell’economia globale – unita al protezionismo e alla frammentazione degli scambi – insieme ad un indebolimento dei regimi di governo, che pone ostacoli alla cooperazione, e danneggia gli accordi sull’implementazione di soluzioni interconnesse, a larga scala, rispetto alle sfide globali.

CAPACITA’ ADATTIVA: Questa variabile si riferisce alla capacità dei diversi livelli della società di adeguarsi ai cambiamenti e di adattarvisi in modo efficace. Capacità di adattamento può significare il mantenimento pro-attivo di sistemi e strutture esistenti, in modo da assicurarsi la loro durabilità contro le forze esterne, come può significare la capacità di trasformare quei sistemi e strutture, quando un cambiamento del contesto li rendesse obsoleti. La capacità adattiva, in una società, è generalmente associata ai livelli più alti di educazione, come alla disponibilità di sbocchi, per coloro che hanno questa educazione, di migliorare il proprio benessere personale e sociale. Alti livelli di capacità adattiva vengono raggiunti di solito grazie alla fiducia nella società, alla presenza e alla tolleranza di novità e di diversità, alla forza e varietà delle istituzioni umane, e al libero scambio di comunicazioni e di idee, specialmente attraverso livelli diversi (ad esempio dal basso verso l’alto, oppure dall’alto verso il basso). In assenza di queste caratteristiche emergono invece livelli inferiori di capacità adattiva, che rendono le popolazioni particolarmente vulnerabili agli effetti devastanti di schock imprevisti.


Veniamo ora ai 4 possibili scenari futuri, che sono chiamati “Lock Step”, “Clever Together”, “Hack Attack” e “Smart Scramble”, e che deriverebbero dalle diverse possibilità che scaturiscono incrociando i due assi di variabili:



Lo studio definisce in questo modo i 4 scenari:

LOCK STEP (“MOVIMENTO BLOCCATO”): Un mondo controllato strettamente dall’alto, con una leadership fortemente autoritaria, con limitate innovazioni e crescente malcontento popolare.

CLEVER TOGETHER (“INTELLIGENTI E UNITI”) – Un mondo in cui emergano strategie di successo, altamente coordinate, in grado di rispondere sia ai problemi globali più immediati che a quelli a lungo termine.

HACK ATTACK (“ATTACCO CIBERNETICO”) – Un mondo economicamente instabile, facilmente traumatizzabile, nel quale i governi si indeboliscono, i criminali prosperano, ed emergono innovazioni pericolose.

SMART SCRAMBLE (“SAPERSI ARRANGIARE“): Un mondo economicamente depresso, nel quale sia gli individui che le società sviluppano soluzioni di emergenza per far fronte ad un crescente numero di problemi.


La descrizione dettagliata degli scenari 2, 3 e 4, sotto forma di “narrativa”, è relativamente banale e prevedibile. In “Clever Together” vediamo realizzarsi la totale cooperazione di tutti gli esseri umani verso un futuro migliore, più armonico, tollerante e onnicomprensivo, con abbondanza di scambi in tutte le direzioni, e un benessere distribuito sempre più equamente su tutto il pianeta. Le nazioni competono fra loro in modo corretto e trasparente, ed il problema maggiore sembra essere, per chi governa, di impedire che alcuni crescano troppo velocemente rispetto ad altri. Sembra, insomma, uno spot elettorale di Obama tradotto in termini globali, tanto bello da raccontare quanto impossibile da realizzare.

Nella narrativa dello scenario “Hack Attack” emergono invece i fantasmi più ricorrenti di chi teme di vedersi spogliato di ogni privilegio, e immagina che in assenza di un governo autoritario si ritroverebbe prima o poi alla mercè dei “fuorilegge”. Grandi catastrofi naturali, come lo tsunami che “ha quasi cancellato dalla mappa il Nicaragua“, si mescolano ad attentati di portata globale come quello delle Olimpiadi del 2012, che “ha causato 13.000 morti”. Le alleanze internazionali vanno a farsi benedire, i paesi più arretrati vengono abbandonati al loro destino, le nazioni si isolano fra di loro e mettono in atto un protezionismo sempre più forte. Naturalmente, in assenza di una forte autorità – sia centralizzata che nazionale - crimine e corruzione dilagano ovunque. “Falsi” vaccini finiscono in mani criminali, portando morte e devastazione soprattutto nei paesi africani, mentre gli hackers si impadroniscono della rete, mettono sottosopra la contabilità finanziaria mondiale, e cercano addirittura di abbattere interi governi con inganni cibernetici sempre più sofisticati.

Lo scenario "Smart Scramble" è sostanzialmente una versione aggiornata del precendente, nel quale però la “alta capacità adattiva” delle popolazioni ha portato nazioni ed individui a mettere a punto i più ingegnosi sistemi di sopravvivenza, senza però poterli finalizzare ad un progresso collettivo.

Insomma, mentre lo scenario n.2 è altamente improbabile – ci dice fra le righe la ricerca - il 3 e il 4 sono accuratamente da evitare.

Veniamo ora alla “narrativa” del primo scenario, perchè è qui che il gioco si fa interessante. E’ chiaramente questo, infatti, il “sogno proibito” del Nuovo Ordine Mondiale, il quale ce ne offre gentilmente una descrizione dettagliata.

Come detto in precedenza, con un forte allineamento politico-economico e con una bassa capacità adattiva della popolazione, si avrebbe lo scenario “Lock Step”:

Nel 2012, la pandemia che il mondo aspettava da anni è finalmente arrivata. Diversamente dal H1N1 del 2009, questo nuovo ceppo di influenza, portato dalle anatre selvagge, è stato estremamente violento e letale. Persino le nazioni meglio preparate alla pandemia sono state rapidamente travolte, quando il virus ha invaso il mondo, contagiando circa il 20% della popolazione globale, e uccidendo 8 milioni di persone in soli sette mesi, in maggioranza giovani adulti sani. La pandemia ha avuto anche un effetto letale sulle economie: il movimento internazionale, sia di persone che di beni, si è improvvisamente bloccato, indebolendo industrie come quella del turismo, ed interrompendo le catene globali di rifornimento. Persino a livello locale, negozi ed uffici normalmente pieni di attività sono rimasti improvvisamente vuoti. La pandemia ha colpito tutto il mondo, ma ha fatto vittime in maniera sproporzionata soprattutto in Africa, nel Sud Est Asiatico e in America Centrale, dove il virus si è sparso con la rapidità del fuoco in assenza di protocolli ufficiali per contenerlo. Ma persino nei paesi più sviluppati, il contenimento è stato un grosso problema. La politica iniziale degli Stati Uniti di “scoraggiare vivamente“ i cittadini dal viaggiare in aereo si è dimostrata letale per la sua troppa indulgenza, ed ha accelerato la diffusione del virus, non solo negli Stati Uniti ma anche oltre frontiera. Nonostante tutto, alcuni paesi se la sono cavata meglio, in particolare la Cina: la rapida imposizione da parte del governo cinese di una quarantena obbligatoria per tutti i suoi cittadini, accompagnata dalla chiusura ermetica istantanea di tutte le sue frontiere ha salvato milioni di vite, fermando la diffusione del virus molto prima che in altri paesi, e permettendo in seguito un più rapido recupero.

Il governo cinese non è stato l’unico a prendere misure estreme per proteggere i propri cittadini dal rischio del contagio. Durante la pandemia, diversi leader nazionali hanno fatto pesare la propria autorità e hanno imposto regole e restrizioni severissime, dall’obbligo di portare mascherine al controllo della temperatura corporea all’ingresso di spazi comuni come le stazioni o i supermercati. Anche dopo la fine della pandemia, questo controllo autoritario sui cittadini e sulle loro attività è continuato, e si è addirittura intensificato. Al fine di proteggersi dalla diffusione dei crescenti problemi globali - dalle pandemie al terrorismo transnazionale, dalle crisi ambientali all’aumento della povertà - diversi leader nel mondo hanno stretto ancora più fortemente il pugno del potere.

Inizialmente il concetto di un mondo più controllato aveva ricevuto grande accettazione ed approvazione. I cittadini erano disposti a cedere parte della propria indipendenza e della propria privacy a governi più paternalistici, in cambio di maggiore sicurezza e stabilità. I cittadini erano più tolleranti e perfino desiderosi di ricevere direzione e controllo dall’alto, e i leader nazionali ebbero così mano libera nell’imporre l’ordine nel modo in cui preferivano. Nei paesi più sviluppati questa accresciuta forma di controllo si concretizzò in vari modi: documentazione biometrica personalizzata per tutti i cittadini, ad esempio, unita a regole più severe per le industrie ritenute vitali per l’interesse nazionale. In molti paesi sviluppati questa cooperazione forzata, insieme a nuove regolamentazioni ed accordi, ha portato lentamente a restaurare l’ordine, e – cosa molto importante - la crescita economica. Nel mondo in via di sviluppo invece le cose sono andate molto diversamente. L’autorità dall’alto ha assunto diverse forme in paesi diversi, a seconda del calibro, delle capacità e delle intenzioni dei loro leader. Nei paesi con forti leader “illuminati”, il livello economico e la qualità della vita dei cittadini sono generalmente cresciuti. In India, ad esempio, la qualità dell’aria è migliorata drasticamente dopo il 2016, quando il governo ha messo fuorilegge i veicoli inquinanti. Nel Ghana, l’introduzione di ambiziosi programmi governativi per migliorare le infrastrutture di base ed assicurare la disponibilità di acqua pulita per tutta la popolazione, ha portato ad un rapido declino delle malattie dovute all’acqua infettata. Questo tipo di leadership autoritaria però ha funzionato meno bene - ed in certi casi in modo tragico - in paesi comandati da elites irresponsabili, che hanno usato il loro maggiore potere per perseguire i propri interessi sulle spalle dei cittadini.


La narrativa "Lock Step" prosegue spiegando come la forbice del progresso tecnologico si è allargata, fra i paesi avanzati e quelli in via di sviluppo, lasciando però che le grandi corporations arrivassero al totale controllo di tale progresso, che avrebbero finalizzato solamente a scopi di lucro, trascurando la ricerca e le innovazioni dirette a risolvere i problemi globali su larga scala. (Sempre cattivissime, queste corporations).

Intorno al 2025 - conclude la narrativa - la gente cominciava a mal tollerare questo pesante controllo dall’alto, nel quale erano sempre il leaders a fare le scelte per tutti. Dovunque gli interessi nazionali si scontrassero con quelli individuali nascevano conflitti. Sporadiche reazioni di rifiuto iniziarono a comparire e diventare sempre più organizzate e coordinate, man mano che la gioventù, scoraggiata nell’aver visto le proprie possibilità svanire nel nulla - soprattutto nei paesi in via di sviluppo – scatenava sollevazioni popolari. Nel 2026 una protesta popolare in Nigeria abbattè il governo, accusato di nepotismo e di corruzione. Persino coloro che favorivano l’accresciuta stabilità e la prevedibilità di questo mondo iniziarono a sentirsi a disagio, imbrigliati dall’enorme quantità di regole e limitati dai confini nazionali. Si sentiva nell’aria che prima o poi qualcosa avrebbe inevitabilmente travolto il nitido ordine che i governi del mondo avevano lavorato così duramente per stabilire.

Basterebbe l’ultima frase per commentare l’intero articolo.

Massimo Mazzucco








Voto: 7.00 (3 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
W.Snake8
Inviato: 8/10/2014 17:10  Aggiornato: 8/10/2014 17:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/7/2014
Da: Napoli
Inviati: 107
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Abbiamo già visto palesarsi questo:

"La legge di gravità è una sciocchezza. Non esiste questa legge.
Se io penso di volare e tu pensi che volo; io volo davvero." (Orwell, 1984)

Figuriamoci quando parlano i Rockefeller. Brividi.

Mrexani
Inviato: 8/10/2014 17:25  Aggiornato: 8/10/2014 17:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/6/2014
Da:
Inviati: 432
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Sembra il grafico sulla stupidità umana di Mastro Cipolla

JProctor_911
Inviato: 8/10/2014 18:16  Aggiornato: 8/10/2014 18:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/10/2014
Da:
Inviati: 42
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Ma quanto si divertono a fare i Nostradamus, invece che col pendolino da chiromante, con l'agenda dei programmi della settimana ( /secolo: sono molto più lungimiranti e ambiziosi della gente comune che al massimo prevede un mutuo di 10 anni).
è come puntare una scommessa con dadi truccati.

ma vediamo se ho capito bene:

esito 1 = BIG BROTHER IS WATCHING YOU!

esito 2 = tutti per mano a fare "giro giro tondo casca il mondo..."

esito 3 = Fire Sales alla "Die Hard vivere o morire"

esito 4 = ci siamo già

La libertà non è avere il poter di fare ciò che si ritiene giusto. Ma sapere cosa è giusto fare.
lysmata
Inviato: 8/10/2014 21:05  Aggiornato: 8/10/2014 21:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/3/2011
Da:
Inviati: 286
 Re: NWO: voglia di Ebola?
L'arrivo del virus Ebola in Spagna é deliberato e fortemente voluto dal governo spagnolo del PP (partito popolare... mai nome piú inopportuno). Era questione di tempo ma tutti qui sapevamo che sarebbe andata a finir male.

andiamo per ordine.

Si decide rimpatriare un missionario spagnolo di una 70ina d'anni in fase avanzata della malattia. Il missionario rientra in condizioni di blocco renale. Insomma, le speranze per un uomo di 70 anni di riprendersi e di riuscire a far fronte con suo sistema immunitario sono nulle.

Si genera un'ondata di protesta, SPECIALMENTE da parte dei medici. Tutti affermano che si sta facendo una follia. Lo stesso presidente dell'associazione dei Medici (mi sfugge il nome, chiedo venia) afferma che la decisione di rimpatriare il missionario é una decisione POLITICA e non sanitaria.

La procedura che permette il rimpatrio é una pagliacciata. Si veda foto: http://www.abc.es/fotonoticias/fotos-sociedad/20140813/miguel-pajares-llego-espana-1613203289600.html

Gli infermieri, malgrado sappiano che si tratta di un livello 4 di sicurezza, appaiono in questa foto addirittura con la tuta ermetica scollacciata, mentre sono dentro l'aereo che ha appena fatto scendere il missionario.

Il missionario viene messo in un ospedale, carente di sistemi di sicurezza massimi di fronte a un rischio batteriologico cosí grave. Di fatto, le attrezzature disponibili sono sufficienti a garantire solo un livello 2 di protezione, ben lontane dal livello 4 che impone il protocollo.

E qui casca l'asino. Il protocollo di supervisione della quarantena viene modificato, sotto la supervisione del Ministro Ana Mato, anch'essa del partito "popolare" ( a voi il piacere di fare due indagini rapide rapide tra gli intrecci dei membri del partito popolare con multinazionali dell'energia come Endesa o Gas Natural... insomma... non proprio dei comunistoni eeeh?.

Il primo missionario muore 4 giorni dopo, confermando le aspettative e ahimé facendo tirare un sospiro di sollievo a spagnoli e a me. Il pericolo sembrava scampato se non fosse che.......

VIENE RIMPATRIATO UN SECONDO MISSIONARIO. Anche lui quasi settantenne, anche lui in condizioni di vita giá sufficientemente critiche da lasciar predire la prognosi.

--------------------------Continuo domani, devo scappare.

Lavorare deve essere veramente uno schifo, se per convincerti a farlo ti devono pagare.
kyo
Inviato: 8/10/2014 23:12  Aggiornato: 8/10/2014 23:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/9/2014
Da:
Inviati: 65
 Re: NWO: voglia di Ebola?
se puo interessare sulla stessa linea il libro di Jacques Attali "Breve storia del futuro" che prevede 3 scenari possibili
1) Iperimpero dominato dalle multinazionali
2) iperconflitto conflitti senza fine tra nazioni
3) iperdemocrazia una vera e propria democrazia partecipata da tutti
http://it.wikipedia.org/wiki/Breve_storia_del_futuro

Piramis
Inviato: 8/10/2014 23:46  Aggiornato: 8/10/2014 23:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/3/2013
Da: abito questo involucro
Inviati: 223
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Il battage pubblicitario di quest'infezione serve solo per rendere operativi sistemi di controllo biometrico alle frontiere.
Vuoi viaggiare? dacci il tuo DNA.

Poi, una volta sedimentata la cosa beleranno: "visto che ha funzionato così bene, perché non estenderlo anche nelle altre istituzioni? È per la vostra sicurezza, pecore!"

Hakuna Matata
mirco
Inviato: 9/10/2014 6:13  Aggiornato: 9/10/2014 6:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/1/2010
Da:
Inviati: 387
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Citazione:


Autore: lysmata Inviato: 8/10/2014 21:05:12

L'arrivo del virus Ebola in Spagna é deliberato e fortemente voluto dal governo spagnolo del PP (partito popolare... mai nome piú inopportuno). Era questione di tempo ma tutti qui sapevamo che sarebbe andata a finir male.


Quello che affermi è ridicolo. Non servono spiegazioni.
Anzi ne suggerisco una: i virus non chiedono la carta d'identità prima di infettare.

Inverno
Inviato: 9/10/2014 8:48  Aggiornato: 9/10/2014 8:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/2/2007
Da:
Inviati: 103
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Anzi ne suggerisco una: i virus non chiedono la carta d'identità prima di infettare.
-------------------------

vero ma il possessore dell'eventuale vaccino poterebbe chiedertela

o accontentarsi di tutto cio che è dentro il tuo portafoglio


Se il Dito Punta il Cielo l'Imbecille Osserva il Dito
Jurij
Inviato: 9/10/2014 8:50  Aggiornato: 9/10/2014 8:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: NWO: voglia di Ebola?
lysmata racconto molto interessante.

Mi sa che Massimo dovrebbe prendere in mano anche questa storia.

Aggiungo che, secondo le fonti ufficiali, la donna che ha assistito il malato e che poi ha contratto il virus, aveva seguito scrupolosamente i protocolli di sicurezza .......

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Jurij
Inviato: 9/10/2014 9:02  Aggiornato: 9/10/2014 9:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Per la cronaca l'infezione sembra essere partita dal fatto che molte persone si cibano di "volpi volanti".

Volpi volanti..... t'immagini delle specie di volpi che volano da un albero all'altro ....... invece sono dei pipistrelli.

Penso che se mi cibassi di pipistrelli che volano di notte dalle mie parti, forse non mi ammalerei di ebola, ma di qualche .... di virus probabilmente si.

Adesso però va capito anche perché da anni esiste l'ebola (con i suoi morti) e solo questo anno la malattia ha preso così tanta forza d'espansione.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
incredulo
Inviato: 9/10/2014 9:21  Aggiornato: 9/10/2014 9:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: NWO: voglia di Ebola?
@Inverno

Citazione:
vero ma il possessore dell'eventuale vaccino poterebbe chiedertela o accontentarsi di tutto cio che è dentro il tuo portafoglio


Bingo!

Tutti vaccinati contro il terribile mostro, allarmi in tutto il mondo, notizie televisive di uomini in scafandro bianco che trattano i malati.

Mi ricordano molto l'aviaria del 2003.

Anche allora i TG partivano con le immagini di uomini protetti con guanti e maschere che raccoglievano volatili dentro sacchi neri.






Il virus veniva trovato ovunque, con notizie spassose come:"Trovato il virus dell'aviaria in un pappagallo a Londra, massima allerta delle autorità".

Da notare che l'aviaria era una malattia nota che colpisce gli uccelli e che non si trasmette all'uomo.

Infatti l'allarme derivava dal fatto che il virus dell'aviaria è un virus mutante che poteva essere trasmesso ai maiali e da loro agli uomini.

Quindi l'allarme era su un avvenimento ipotetico, ma nonostante questo furono venduti milioni di vaccini, acquistati dai vari Ministri della Sanità occidentali con i soldi dei contribuenti e furono stipulati contratti miliardari con le industrie farmaceutiche.

Oggi siamo all'Ebola, un virus "terribile" un cui ceppo è stato brevettato dall Centro per il Controllo delle Malattie [Centers for Disease Control] degli Stati Uniti, che possiede un brevetto su un particolare ceppo di Ebola noto come "EboBun." Si tratta del brevetto No. CA2741523A1 che è stato concesso nel 2010.

Qui l'articolo che contiene anche il link che lo conferma.

La propaganda insiste, ora si è trovato il vaccino e proprio grazie ai "ricercatori italiani", evviva!!

E' italiano il vaccino anti Ebola. Lo ha stabilito l'Organizzazione mondiale della Sanità, alla quale verranno consegnate 10.000 dosi entro dicembre e che per il 2015 sta trattando una fornitura di un milione di provette con la GlaxoSmithKline, che quest'anno ha acquistato per 250 milioni di euro l'italiana Okairos, sviluppatrice del brevetto del vaccino.


Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Inverno
Inviato: 9/10/2014 9:44  Aggiornato: 9/10/2014 9:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/2/2007
Da:
Inviati: 103
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Da notare che l'aviaria era una malattia nota che colpisce gli uccelli e che non si trasmette all'uomo.
------------------------

è lievemente improprio

l'aviaria è una forma di influenza come quella che colpisce stagionalmente gli umani

in sostanza i ceppi H e N nelle loro varianti si possono ricombinare e colpire sia uccelli che umani

passando per i maiali che sono il veicolo trans specie (o meglio la specie di mammiferi in cui puo generarsi il ceppo che aggredisce anche gli umani)

è il normale giro che l'influenza fa da tempo immemore

la pericolosita reale è che la combinazione di una variante di H ed N puo essere potenzilamente mortale per gli umani

anche se le condizioni igieniche e nutrizionali difficilmente potrebbero riportare un numero di vittime alto come quello che fece la spagnola a suo tempo

percio è fuori di dubbio che l'allarmismo creato dalle case farmaceutivhe a suo tempo fu un operazione commerciale di altissimo livello

ma anche dire che è una m,alattia che non esiste è un po grossa come affermazione

n.b: la spiegazione ceppi h ed n è notevolmente semplificata ma solo per far capire meglio il meccanismo dietro

Se il Dito Punta il Cielo l'Imbecille Osserva il Dito
incredulo
Inviato: 9/10/2014 9:56  Aggiornato: 9/10/2014 10:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: NWO: voglia di Ebola?
@Inverno

Citazione:
è lievemente improprio l'aviaria è una forma di influenza come quella che colpisce stagionalmente gli umani in sostanza i ceppi H e N nelle loro varianti si possono ricombinare e colpire sia uccelli che umani passando per i maiali che sono il veicolo trans specie (o meglio la specie di mammiferi in cui puo generarsi il ceppo che aggredisce anche gli umani) è il normale giro che l'influenza fa da tempo immemore la pericolosita reale è che la combinazione di una variante di H ed N puo essere potenzilamente mortale per gli umani anche se le condizioni igieniche e nutrizionali difficilmente potrebbero riportare un numero di vittime alto come quello che fece la spagnola a suo tempo percio è fuori di dubbio che l'allarmismo creato dalle case farmaceutivhe a suo tempo fu un operazione commerciale di altissimo livello ma anche dire che è una m,alattia che non esiste è un po grossa come affermazione n.b: la spiegazione ceppi h ed n è notevolmente semplificata ma solo per far capire meglio il meccanismo dietro


Non ho detto che la malattia non esista, ho detto altro.

Ho detto che la sua pericolosità era solo ipotetica.

Non lo dico io, ma Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica.

Dall’inizio della presente epidemia nelle zone del Sud-est asiatico, che ha preso il via nel corso del 2003, l’Oms ha lanciato un allarme a tutte le istituzioni internazionali a cooperare per attuare piani e azioni preventive per ridurre il rischio di passaggio all’uomo del virus aviario.
Condizione essenziale perché virus che normalmente sono ospitati da animali diventino patogenici per l’uomo è che nel processo di riassortimento acquisiscano geni provenienti da virus umani, che li rendano quindi facilmente trasmissibili da persona a persona.
I casi di influenza aviaria su uomo registrati nel corso del 2003 e 2004 sono invece casi di trasferimento diretto da pollame infetto a persone.
Dei 15 sottotipi di virus aviari, H5N1 circolante dal 1997, è stato identificato come il più preoccupante proprio per la sua capacità di mutare rapidamente e di acquisire geni da virus che infettano altre specie animali.
Gli uccelli che sopravvivono a H5N1 lo rilasciano per un periodo di almeno 10 giorni.
Dall’inizio del 2003, H5N1 ha effettuato una serie di salti di specie, acquisendo la capacità di contagiare anche gatti e topi, trasformandosi quindi in un problema di salute pubblica ben più preoccupante.
La capacità del virus di infettare i maiali è nota da tempo, e quindi la promiscuità di esseri umani, maiali e pollame è notoriamente considerata un fattore di rischio elevato.


Dire che l'allarme era tutto basato su di una ipotesi, non significa che la malattia non esista.

Non esite nel modo apocalittico che ci è stata veicolato dalla propaganda, questo sì, ed è quello che ho evidenziato.

Dire che non si trasmette all'uomo, di norma, non è una affermazione così azzardata, anche se non totalmente corretta in assoluto, visto che la trasmissione tra pollame e uomo avviene principalmente in cattive condizioni igienico-sanitarie e in forme lievi che possiamo assimilare alle normali influenze stagionali, quindi non così letali come ci è stato volutamente dato ad intendere.

Hai fatto bene ad evidenziarlo comunque, grazie.

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Redazione
Inviato: 9/10/2014 10:24  Aggiornato: 9/10/2014 10:24
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Io sono rimasto colpito dalla frase del documento che dice: "la pandemia che il mondo aspettava da anni è finalmente arrivata."

CHI, la aspettava? Loro forse, non certo noi.

Questo è più di un lapsus freudiano, è l'archetipo di tutti i lapsus: mettere in bocca agli altri quello che si pensa dentro di sè.

Unforgiven
Inviato: 9/10/2014 10:39  Aggiornato: 9/10/2014 10:39
So tutto
Iscritto: 8/9/2007
Da: Italia
Inviati: 17
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Io la butto lì, non è che abbiamo finalmente scoperto a cosa servivano tutte quelle bare di plastica della F.E.M.A. ???

Da un grande Potere, grandi Responsabilità.
Redazione
Inviato: 9/10/2014 11:00  Aggiornato: 9/10/2014 11:00
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: NWO: voglia di Ebola?
UNFORGIVEN: "Io la butto lì, non è che abbiamo finalmente scoperto a cosa servivano tutte quelle bare di plastica della F.E.M.A. ???"

Di certo non le hanno preparate per giocare a nascondino. (Specialmente quelle che possono contenere 6-7 cadaveri ciascuna).

alsecret7
Inviato: 9/10/2014 11:13  Aggiornato: 9/10/2014 11:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: NWO: voglia di Ebola?
comunque massimo possiamo dire e scrivere quello che vogliamo! ma tanto nel sedere celo mettono sempre! tanto la gente contro questa gentaccia non fara mai niente! subiremo sempre tutto! anche se abbiamo ragione!la corruzione mentale e monetaria nel essere umano e troppo forte! e a quei pochi che si ribellano le forze vengono a mancare sempre piu! se tu apri un spiraglio! di saggezza e di verita! loro preparano subito la contro mossa!che noi forse qui abbiamo gia capito! ma che il mondo invece non ci arriva subito e quindi troppo tardi!

Slobbysta
Inviato: 9/10/2014 11:14  Aggiornato: 9/10/2014 11:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: NWO: voglia di Ebola?
...non lo so non mi convince...sembra molto basso di livello...con le sue variabili cazzute...sembra piuttosto un compito scolastico...

...io, per certi "calcoli" mi vedo qualcosa di decisamente più sofisticato che il risultato di un brain storming partorito in mattinata...

qualcosa di non leggibile su cartaceo...ma una serie di "software"...


...quando CREI un'epidemia immagino ci sia uno studio approfondito su tutte le variabili di eventual mutazione, QUINDI MEDICHE...altrimenti non avrebbe senso...E GLI SCENARI SULLA POPOLAZIONE? CALCOLANDO NON SOLO GLI STRATI, SOCIALI MA LE ZONE....[UN NAPOLETANO HA UNA REAZIONE DIVERSA DA UN SARDO PIUTTOSTO CHE UN MILANESE...essi reagiranno in estate diversamente da un inverno...in pianura piuttosto che montagna] ECCETERA...ma molto ECCETERA...

(anni fa ho collaborato allo studio generalizzato sulla radio e il suo impatto in internet...non vi immaginate neanche quanto questo studio era sofisticato e approfondito...)

Sicuro che non sia la fondazione Rockerduck? Slobbando..


Poi LA "VERA" EPIDEMIA SCOPPIERÀ IN ASIA(è logico NON C'È UNO STUDIO?)...non dove è già debole e svuotato come l'Africa...scommettiamo?

matteog
Inviato: 9/10/2014 11:22  Aggiornato: 9/10/2014 11:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Noi siamo decisamente nel 4° ma la tendenza voluta è il 1°.

Non si può arrivare nel primo scenario senza passare dal 4°.

Riguardo l'ebola qualcuno potrebbe confermarmi che il contagio avviene solo per contatto?
Lo avevo letto da qualche parte ma non ricordo.

Un virus del genere è molto meno pericoloso e pandemico di un'influenza.

Ma si sa, per far passare sempre più restrizioni bisogna pompare la paura.

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
Calvero
Inviato: 9/10/2014 11:23  Aggiornato: 9/10/2014 17:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Citazione:
Io sono rimasto colpito dalla frase del documento che dice: "la pandemia che il mondo aspettava da anni è finalmente arrivata."

CHI, la aspettava? Loro forse, non certo noi.

Questo è più di un lapsus freudiano, è l'archetipo di tutti i lapsus: mettere in bocca agli altri quello che si pensa dentro di sè.


Non è così

1) Che tu ne sia rimasto colpito è dovuto al fatto che sei umano.

Ma adesso ti spiego come stanno le cose, se hai voglia di stare a sentire.

Userò dei toni lapidari e in apparenza saccenti - come se avessi la verità in tasca, solo perché la verità ce l'abbiamo nel culo. Per questo non la riconosciamo. Ma non sono saccente, solo non ho voglia di essere gentile anzi, ho smesso di esserlo. Anzi - ancora meglio, non me ne fregata assolutamente un cazzo.

La riflessione che hai fatto ha un suo senso, ma non riguarda l'originale significato che, in bocca a certi personaggi, dà (può dare) sconcerto.

Al mio punto UNO, se tu levi il senso romantico e di empatia che vi è nei termini e lo lasci spoglio per quello che è, già lì potresti capire molto. Ma non tutto.

La frase che tu hai citato non è un LAPSUS - neanche di striscio. Né una boutade, né un momento dove il Potere dà alla testa. Non è una forzatura, non è un'azzardo; non è un errore psicologico. Quella frase è assolutamente onesta. Profondamente sincera. Magnificamente reale. Perfettamente lucida.

Se mi segui, potresti trarne beneficio per le tue considerazioni e sguardi sul mondo a venire. Se ci saremo.

Quello che né Tu (né molti altri) comprendi del NWO - è che ll NWO agisce secondo ALTI propositi. Tali sono poiché l'uomo moderno non vive ---> esiste; indi è posto alla rovescia rispetto la Vita, perciò è corretto che l'uomo osservi e AMI le bassezze come ALTEZZE ...

... quello che non si è capito è che la CONOSCENZA non è la Cultura. LA conoscenza è possibile per TUTTI - la Cultura no, è un fenomeno sociale in realtà ... è un giocattolo del Potere; è il pastone, il cibo dato ai maiali che lo chiedono. I Maiali, non sono imprigionati, contrariamente a ciò che si crede: - sono liberi di essere uomini della conoscenza ma hanno deciso di essere MAIALI ... e amare il trogolo in cui si sbrodolano e, pensa, si incensano da soli - I MAIALI; hanno anche inventato degli errori psicologi par excellence come i NOBEL; c'è il Nobel per questo, il Nobel per quello ... tutte cose che rispetto la CONOSCENZA, sono soprammobili per Nonna Papera.

Il tipo che ha detto quella frase SA che siamo liberi e che dal trogolo non vogliamo PER SCELTA alzare la testa.

Il tipo che ha detto quella frase, la testa l'ha alzata, e non c'entra se per dedicarsi all'amore o al potere. L'ha alzata, questo conta. Lui e non solo lui.

Potremmo anche noi farlo e avere l'onore di divenire guerrieri, invece continuiamo nel trogolo della politica e dell'educazione. Potremmo muovere guerra invece che muovere posizioni (intellettuali) affinché il Grande Cetriolo d'oriente faccia meno male mentre sale su per il culo.

Il NWO non è così saccente come si crede ... è rispettoso delle Leggi Universali, le rispetta e sa che non può NULLA contro di esse. Sa che il Karma è individuale - così come collettivo - così a livello di umanità ...

... siamo noi che CHIEDIAMO di essere maiali e come maiali è giusto si muoia. Non c'è nessun Lapsus.



Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Davide71
Inviato: 9/10/2014 11:29  Aggiornato: 9/10/2014 11:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Ciao a tutti:

considerare "l'integrazione politico-economica" indipendente dalla "capacità adattiva della popolazione" è una forzatura. Mi pare abbastanza ovvio che la seconda dipenda dall'entità dei sacrifici richiesti dalla prima; visto che essa è impossibile, i sacrifici saranno eccessivi e la soluzione sarà che si verificheranno tutti e 4 gli scenari, anche all'interno dello stesso Stato, come peraltro già succede adesso!

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Inverno
Inviato: 9/10/2014 12:09  Aggiornato: 9/10/2014 12:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/2/2007
Da:
Inviati: 103
 Re: NWO: voglia di Ebola?
in realta gli epidemiologi aspettano da decenni che arrivi una pandemia globale
come in modo piu o meno ciclico sono gia avvenute

un po come dei sismologi californiani ti parlassero del Big 1

questo se la frase provenisse da un epidemiologo oda qualcuno nell'ambiente...

Se il Dito Punta il Cielo l'Imbecille Osserva il Dito
Slobbysta
Inviato: 9/10/2014 12:13  Aggiornato: 9/10/2014 12:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: NWO: voglia di Ebola?
...COSÌ A NASO...QUESTI CAPI DI STATO CHE PARLANO SUBDOLAMENTE DI NWO...i siti internet...boh a me sembra una farsa..INNANZITUTTO PERCHÈ ci vogliono sempre almeno due contendenti PER FAR CASSA...la massa parla di nuovo ordine mondiale e intanto viene inculata da un'altra parte...

Ma che senso avrebbe un barcollante Napolitano che parla di NWO...non è meglio stare zitti? Son davvero così stupidi da mettere la pulce nell'orecchio così palesemente...È QUESTO IL TRUCCO GENIALE?..dirlo per farlo passare inosservato? Qui qualcosa non torna...

Slobbysta

Redazione
Inviato: 9/10/2014 12:14  Aggiornato: 9/10/2014 12:17
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: NWO: voglia di Ebola?
CALVERO: Va bene, diciamo che è un lapsus visto dal basso, mentre dall'alto è semplice onestà.

Per quel che riguarda poi la visione generale (karma individuale, destino collettivo) sono perfettamente d'accordo con te.

Come insegnava Kurosawa, è solo questione di punti di vista.

Slobbysta
Inviato: 9/10/2014 12:33  Aggiornato: 9/10/2014 12:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Kurosawa ha detto ciò da sano...ma quando mente e corpo son debilitati da aria tossica, cibi all'olio di palma, elettromagnetismo...ed un'enorme rassegnazione...su un cielo striato da bugie...quando l'identità è programmabile...e la squola ti tiene obbligatoriamente seduto 8anni, rimproverandoti se guardi fuori dalla finestra...quando c'è una divisa...notare la parola: DIVISA...

Si nasconde l'evidenza del l'11/9...e si "ammette" il NWO? Dai...io non ci credo...cosa ci sta "dietro"? Kurosawa cosa avrebbe detto di questa attualità?
Slobbysta

Calvero
Inviato: 9/10/2014 12:46  Aggiornato: 9/10/2014 12:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Citazione:
Come insegnava Kurosawa, è solo questione di punti di vista.




Kurosawa sapeva che la differenza la fa il guerriero. Poi di fronte l'ineluttabilità degli eventi, che i punti di vista diano a ognuno le proprie ragioni è semplicemente una conseguenza. Capirai, Massimo.

La domanda è se sei capace di essere pronto quando toccherà a te e non ti metterai a frignare che non vuoi morire. Perché lì, allora, vedi che davanti tutti i punti di vista che vuoi, dovrai scegliere solo quello che stavi aspettando.

Cosa aspetti lo dice il tuo modo di vivere, non le tue opinioni.

Cosa ci piace adesso, è il punto.
Dove risiede l'entusiasmo adesso, è il punto.
Dove dirigi le tue energie, è il punto.
Cosa gratifichi, è il punto.
Cosa offri, è il punto.
Cosa concedi, è il punto.

Il resto consegue da ciò.

Dersu Uzala venne portato fuori dalla Vita e messo al sicuro in un'esistenza controllata. Tanto al sicuro che dovette morire come un cane randagio e non come la Tigre che era.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Redazione
Inviato: 9/10/2014 12:51  Aggiornato: 9/10/2014 12:52
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Io veramente mi riferivo a Rashomon, il film-capolavoro che dimostra come la stessa vicenda possa essere completamente diversa - pur restando "vera" - a seconda di chi la racconta.

In quel senso intendevo "dipende dal punto di vista".

Calvero
Inviato: 9/10/2014 12:52  Aggiornato: 9/10/2014 12:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Citazione:
Dai...io non ci credo...cosa ci sta "dietro"? Kurosawa cosa avrebbe detto di questa attualità?


Mi stupisco di Te ... slobbysta


L'attualità è una moda. L'essere è di là del tempo. Sei tu che devi capire come interagire tra principi universali e quella cazzata chiamata "tempo"

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
lysmata
Inviato: 9/10/2014 12:52  Aggiornato: 9/10/2014 12:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/3/2011
Da:
Inviati: 286
 Re: NWO: voglia di Ebola?
L'arrivo del virus Ebola in Spagna é deliberato e fortemente voluto dal governo spagnolo del PP (partito popolare... mai nome piú inopportuno). Era questione di tempo ma tutti qui sapevamo che sarebbe andata a finir male.

andiamo per ordine.

Si decide rimpatriare un missionario spagnolo di una 70ina d'anni in fase avanzata della malattia. Il missionario rientra in condizioni di blocco renale. Insomma, le speranze per un uomo di 70 anni di riprendersi e di riuscire a far fronte con suo sistema immunitario sono nulle.

Si genera un'ondata di protesta, SPECIALMENTE da parte dei medici. Tutti affermano che si sta facendo una follia. Lo stesso presidente dell'associazione dei Medici (mi sfugge il nome, chiedo venia) afferma che la decisione di rimpatriare il missionario é una decisione POLITICA e non sanitaria.

La procedura che permette il rimpatrio é una pagliacciata. Si veda foto: http://www.abc.es/fotonoticias/fotos-sociedad/20140813/miguel-pajares-llego-espana-1613203289600.html

Gli infermieri, malgrado sappiano che si tratta di un livello 4 di sicurezza, appaiono in questa foto addirittura con la tuta ermetica scollacciata, mentre sono dentro l'aereo che ha appena fatto scendere il missionario.

Il missionario viene messo in un ospedale, carente di sistemi di sicurezza massimi di fronte a un rischio batteriologico cosí grave. Di fatto, le attrezzature disponibili sono sufficienti a garantire solo un livello 2 di protezione, ben lontane dal livello 4 che impone il protocollo.

E qui casca l'asino. Il protocollo di supervisione della quarantena viene modificato, sotto la supervisione del Ministro Ana Mato, anch'essa del partito "popolare" ( a voi il piacere di fare due indagini rapide rapide tra gli intrecci dei membri del partito popolare con multinazionali dell'energia come Endesa o Gas Natural... insomma... non proprio dei comunistoni eeeh?.

Il primo missionario muore 4 giorni dopo, confermando le aspettative e ahimé facendo tirare un sospiro di sollievo a spagnoli e a me. Il pericolo sembrava scampato se non fosse che.......

VIENE RIMPATRIATO UN SECONDO MISSIONARIO. Anche lui quasi settantenne, anche lui in condizioni di vita giá sufficientemente critiche da lasciar predire la prognosi.

--------------------------Continuo da qui-----------------------------


Anche il secondo missionario muore, ma questa volta si lascia appresso un bel regalino. Un'infermiera, malgrado il "rigidissimo" protocollo, accidentalmente si struscia un guanto sulla faccia. Nessun controllo visivo crociato, nessun check sembra evidenziare questo incidente. Oltretutto l'infermiera, sebbene nei giorni successivi abbia qualche linea di febbre, non viene mandata in quarantena perché non corrisponde al protocollo. Insomma, la donna ha trattato un malato terminale di ebola, nei gg successivi mostra febbre, e tu non la quaranteni solo perché ha 38,1 e non 38,6 come indicato dall'OMS? Ma finiamola.

Ovviamente la donna, nella fase asintomatica ha continuato a fare la sua vita. Pensate ai vicini che hanno preso con lei l'ascensore, la gente del bus casa lavoro ecc ecc. Panico.

Soluzione: ammazziamo il cane. Il marito, anch'egli oramai in quarantena, prova a dare via whatsap la custodia temporale a un veterinario di una serie televisiva che si offre volontario, sperando che la visibilitá di quest'ultimo serva a sospendere l'esecuzione di un animale che é virtualmente immune all'ebola e che al massimo puó produrre anticorpi (insomma, a volerla dir tutta, quasi quasi lo si poteva usare per sperimentare).

Peró questo cane bisognerá pur portarlo fuori dall'appartamento dell'infermiera contagiata, no?? Ebbene, di questo si incaricano i pompieri, che inizialmente non vogliono entrare, perché dichiarano che, pur avendo le tute di protezione batteriologica di livello 4, sono statyi dotati per quest'intervento, solo delle tute a protezione due (non conosco nel dettaglio la differenza dal punto di vista tecnico tra i due tipi di tuta, ma immagino che avessero i loro bei motivi per richiederle). Dopo un pó di ore di parapiglia, 4 volenterosi sfondano la porta, mentre sotto si é fatto un capannello di animalisti che vogliono salvare il cane, e tutto questo mentre i vicini terrorizzati si incazzano come belve perché stanno sfondando una casa infetta senza aver dato loro la benché minima rassicurazione..... Finale dell'epìsodio, 4 interviste ai vicini, le immagini dei facinorosi che tirano sanpietrini alla polizia e buuu che vergogna trattare le forze dell'ordine in questa maniera sui vari tiggí.

Fatto sta che qualcuno inizia a chiedersi di chi sia la colpa. Risultato. La colpa é tutta dell'infermiera che non ha fatto bene il suo lavoro. "Entre todos la mataron, ella sola se murió, dice il detto spagnolo".

Peeeeeeeeccato peró che escano dichiarazioni come questa da parte degli altri infermieri:

http://www.elmundo.es/espana/2014/10/08/54347682268e3ef2498b4570.html

http://amenfermerianoticias.wordpress.com/2014/08/10/carta-de-un-enfermero-existe-un-riesgo-mayor-que-el-ebola-y-esta-tras-el-cristal/


Insomma... l'eccellenza nel trattamento dell'ebola in Spagna é una farsa. Si é portato in Europa un virus per il quale non esiste attualmente una cura certa, che ha un ratio di mortalitá altissimo e che ha una alta capacitá di mutazione genetica ( la paura é che tra tante infezioni possa svilupparsi qualche ceppo con sistemi di contagio simili a una comune influenza, ossia diventare contagioso anche nella fase asintomatica).

Mi riallaccio all'affermazione che ho fatto nella prima frase di questo scritto (lungo e me ne scuso ma in un mese ne stanno succedendo di tutti i colori): il governo spagnolo ha portato volontariamente l'ebola in Spagna sapendo che sarebbe sfuggito di mano. Non ha creato un controllo stretto per evitare ogni possibile contagio (cazzo, se giá coi primi due contagiati se ne sono contagiati altri due e un'altra 90ina sono sotto osservazione... direi che non lo hanno fatto benone), e malgrado questo dichiara che continuerá a rimpatriare gli infetti, quando la logica sarebbe quella di preparare ospedali da campo o foss'anche aerei appositamente preparati per dare cure IN LOCO. Ditemi voi, io che vivo a Barcellona so che qui é questione di tempo. Arriverá il primo infetto in poco tempo. E io voglia di vomitare sangue per colpa di questi bastardi non ne ho.

Lavorare deve essere veramente uno schifo, se per convincerti a farlo ti devono pagare.
Redazione
Inviato: 9/10/2014 12:53  Aggiornato: 9/10/2014 12:53
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Grazie Lysmata per le info, qui della Spagna arriva molto poco.

lysmata
Inviato: 9/10/2014 12:54  Aggiornato: 9/10/2014 12:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/3/2011
Da:
Inviati: 286
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Una chiosa per Mirco.
Citazione:
Quello che affermi è ridicolo. Non servono spiegazioni.
Anzi ne suggerisco una: i virus non chiedono la carta d'identità prima di infettare.


Sei semplicemente un coglione.

Lavorare deve essere veramente uno schifo, se per convincerti a farlo ti devono pagare.
Antdbnkrs
Inviato: 9/10/2014 12:56  Aggiornato: 9/10/2014 12:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: NWO: voglia di Ebola?

polaris
Inviato: 9/10/2014 12:58  Aggiornato: 9/10/2014 12:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: NWO: voglia di Ebola?
AIDS, SARS, Aviaria, Suina e ora Ebola.

Gli attori cambiano ma il copione è sempre lo stesso...

Se poi aggiungiamo che il test volto a quantificare il virus nell'organismo non è affidabile a detta del suo stesso inventore il quadro è completo.

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
Calvero
Inviato: 9/10/2014 12:59  Aggiornato: 9/10/2014 12:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Citazione:

Io veramente mi riferivo a Rashomon, il film-capolavoro che dimostra come la stessa vicenda possa essere completamente diversa - pur restando "vera" - a seconda di chi la racconta.

In quel senso intendevo "dipende dal punto di vista".


Sta bene. Rashomon non l'ho visto. Quindi torniamo al punto. Il concetto che esprimi attraverso Kurosawa lo puoi applicare ma non indiscriminatamente.

Ribadisco

Cosa aspetti lo dice il tuo modo di vivere, non le tue opinioni.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Slobbysta
Inviato: 9/10/2014 13:00  Aggiornato: 9/10/2014 13:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: NWO: voglia di Ebola?
CALVERO ...più che giusto...ma a volte ti senti fiacco altre no...consideravo questa variabile...uno con i legamenti fottuti rinuncerà a far una DECISA rivoluzione...uno che ha bevuto una red bull mette le ali...ah ah

yarebon
Inviato: 9/10/2014 13:09  Aggiornato: 9/10/2014 13:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Citazione:
Potremmo anche noi farlo e avere l'onore di divenire guerrieri, invece continuiamo nel trogolo della politica e dell'educazione. Potremmo muovere guerra invece che muovere posizioni (intellettuali) affinché il Grande Cetriolo d'oriente faccia meno male mentre sale su per il culo.

Il NWO non è così saccente come si crede ... è rispettoso delle Leggi Universali, le rispetta e sa che non può NULLA contro di esse. Sa che il Karma è individuale - così come collettivo - così a livello di umanità ...

... siamo noi che CHIEDIAMO di essere maiali e come maiali è giusto si muoia. Non c'è nessun Lapsus.


Complimenti Calvero per la lucidità, purtroppo è la triste verità e sarebbe il passo necessario da fare, perchè la fase pionieristica (conoscenza, acquisizione delle informazioni, divulgazione ecc.) è stata fatta da tanti qui dentro è molti l'hanno già acquisita (direi il periodo 2001-2010), in questo senso l'11 settembre ed anni seguenti per molti sono stati davvero uno stargate verso una nuova consapevolezza, purtroppo se non si trasforma questa consapevolezza in azione, in posizionamento attivo nella realtà, come agente e non più spettatore, queste informazioni come dici giustamente, ce le possiamo sbattere nel culo, anzi saranno stesso loro che si ritorceranno contro.

Calvero
Inviato: 9/10/2014 13:22  Aggiornato: 9/10/2014 13:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Citazione:
CALVERO ...più che giusto...ma a volte ti senti fiacco altre no...consideravo questa variabile...uno con i legamenti fottuti rinuncerà a far una DECISA rivoluzione...uno che ha bevuto una red bull mette le ali...ah ah


Lo so ... è difficile ... per tutti ... ma non credere troppo a certe cose; anche i legamenti fottuti, li aspettavamo e, credimi, non voglio relativizzare

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Polipol
Inviato: 9/10/2014 13:40  Aggiornato: 9/10/2014 13:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2011
Da:
Inviati: 158
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Io non credo che esistano malattie contagiose, come fa la scuola di igiene naturale.
Esistono gli avvelenamenti, ma non so se possibile farne così su larga scala. O se semplicemente vogliono solo terrorizzarci e allora continuo ad ignorare la vicenda.
Mi chiedo cos’abbiano in serbo i simpaticoni lassù...

Sandman
Inviato: 9/10/2014 14:45  Aggiornato: 9/10/2014 14:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 29/5/2006
Da:
Inviati: 666
 Re: NWO: voglia di Ebola?

fandargo
Inviato: 9/10/2014 14:54  Aggiornato: 9/10/2014 14:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/9/2007
Da: saluzzo
Inviati: 45
 Re: NWO: voglia di Ebola?
in relazione a quanto detto da incredulo, circa il brevetto No. CA2741523A1, alla pagina
Google Patent leggo (e rabbrividisco):

[0024] In another aspect, the invention provides a method for propagating the hEbola virus in host cells comprising infecting the host cells with the inventive isolated hEbola virus described above, culturing the host cells to allow the virus to multiply, and harvesting the resulting virions.
Also provided by the present invention are host cells infected with the inventive hEbola virus 5 described above.

[0033] The invention further provides methods of preparing recombinant or chimeric forms of hEbola.

agghiacciante..

"..mais je suis d'abord citoyen du monde et frère de tous.."
toussaint
Inviato: 9/10/2014 17:22  Aggiornato: 9/10/2014 17:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Attenzione.
La pantomima ridicola che abbiamo osservato nei casi SARS e aviaria di per sè non ci rassicura di nulla.
Ce la ricordiamo tutti la storiella Al lupo! Al lupo!...
Tra l'altro Ebola potrebbe essere una straodinaria fava per prendere due piccioni.
Instaurazione di un regime dittatoriale mondiale e riduzione della popolazione "inutile".
Teniamo sempre a mente le raccomandazioni del Club di Roma e altri mondialisti.
L'umanità non deve superare i 500 milioni di persone.
I precedenti allarmi-farsa potrebbero essere serviti proprio per abbassare le difese psicologiche.
E inoltre molte notizie che stanno dando sul virus sono palesemente false.
Ci hanno detto che i sintomi insorgono in un range massimo di 2-21 giorni e in un range nedio di 5-10.
Fatto sta che il paziente 0 negli USA si è presentanto in ospedale già ammalato (ed è stato rimandato tranquillamente a casa nonostante che al triage avesse segnalato di essere appena tornato dalla LIberia) solo 4 giorni dopo aver portato in macchina in Liberia una bimba contagiata.
E presumo che i sintomi non insorgano immediatamente in modo grave da farti andare in ospedale il primo giorno.
Non solo, l'infermiera contagiata in Spagna, invece probabilmente è stata individuata subito visto il lavoro che fa.
Ebbene, il giorno dopo che è stata posta in isolamento si è ammalato il marito.
E non è finita, ci dicono che si trasmette per contatto di sangue, feci, sperma e saliva.
Bene anzi male, si è infettato anche un agente di polizia che è andato a casa dei familiari del paziente 0 USA per notifiare un'ingiunzione a non uscire di casa (tra parentesi, sono queste le eccezionali misure di sicurezza?????).
Ora, è possibile che i familiari infuriati gli abbiano sputato in faccia ma se così non è allora qualcosa non quadra.
Non credo che il poliziotto abbia accettato un drink o un caffè eventualmente offerto dai quei poveri sventurati.
Insomma, tutto questo unito al disastro riscontrato in Africa nei tentativi di contenimento nonostante l'invio di 3.000 marines e nonostante (o devo dire a causa, vista anche la rabbia delle popolazioni locali contro questi medici che ha portato allo sgozzamento di 8 di loro?) i molti team medici internazionali in azione, mi rende leggermente terrorizzato.
Anche perchè in Africa ormai la situazione potrebbe essere fuori controllo.
L'altro giorno, a meno che non raccontino fesserie unendo i morti di più giorni cosa che comunque non mi preoccuperebbe meno, in Sierra Leone si sono contati 121 decessi.
Un'ecatombe...


P.S.: poi ci sarebbe la questione Georgia Guidestones di cui ho amabilmente discusso, in un altro thread, con l'utente krom2012 che ringrazio per gli approfondimenti molto interessanti e inquietanti...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
toussaint
Inviato: 9/10/2014 17:35  Aggiornato: 9/10/2014 17:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Concordo su un concetto molto importante con Calvero.
Anch'io spesso parlo di Impero del Male, di assassini e via dicendo.
In realtà, come dice Calvero, l'elite non è MALVAGIA nel senso che si intende comunemente.
Se non tutti, credo che una buona parte, forse la maggioranza di loro, pensa di operare per il bene.
PER IL BENE DEL PIANETA!
Non a caso, molti di loro sono ecologisti, amano gli animali (del resto, un bel punto in comune con Hitler), hanno qualche caduta quando foraggiano la Monsanto o spingono per lo shale gas ecc., ma si sa la pagliuzza che vedi nell'occhio del vicino è spesso più grande della trave nel tuo.
Intendiamoci, molti in realtà vogliono continuare a riempirsi le tasche senza avere tra i coglioni il 90% dell'umanità che non gli serve più per produrre e che dovrebbe mantenere assistenzialmente.
Ma altri, appunto, pensano che alla fine sia un bene per tutti che il 90% della popolazione mondiale smetta di vivere.
Un bene per il pianeta, un bene per gli sterminati che non dovranno più trascinarsi in una vita di stenti e soprattutto un bene per sè stessi che si autoselezioneranno per la sopravvivenza non per bieco egoismo ma perchè rappresentano, secondo i loro malati convincimenti, la parte utile dell'umanità...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
Redazione
Inviato: 9/10/2014 17:48  Aggiornato: 9/10/2014 17:48
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Era da tempo che volevo proporre Rashomon in homepage. Ora se n'è presentata l'occasione.

toussaint
Inviato: 9/10/2014 17:54  Aggiornato: 9/10/2014 17:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Riporto da wikipedia:

"La prima epidemia è avvenuta il 26 agosto, 1976, a Yambuku, una città a nord dello Zaire."
A questo link uno studio su quel contagio:

Ebola, l'epidemia 0

Nello studio si dicono cose molto interessanti, innanzitutto che alla fine della fiera quel virus, pur con una mortalità elevatissima, contagiò appena 8 persone su 1.000 residenti nei villaggi toccati dal virus.
E teniamo conto che era la prima manifestazione di Ebola, quindi non fu presa nessuna misura di sicurezza, altro che tute NBC!
Quindi i virus odierni sembrano molto più contagiosi, addirittura un poliziotto si infetta perchè va a consegnare una notifica!!!
Mi sembra palese che siano stati modificati, alla mutazione spontanea credo molto poco, sono passati 38 anni dalla prima manifestazione, perché ora?

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
Polidoro
Inviato: 9/10/2014 19:55  Aggiornato: 9/10/2014 20:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/4/2005
Da:
Inviati: 488
 Re: NWO: voglia di Ebola?
lysmata,

Grazie per l'accurata storia. Poiché, qualche tempo fa avevo trovato, su questo sito che non so se affidabile o no [http://nodisinfo.com], QUESTE FOTO, ti chiedo un parere.
Sembrano parlare della stessa cosa di cui parli tu ma c'è una differenza tra i furgoncini gialli: i numeri in basso, nello sportello, non sono uguali.
Sono ritornato ora sul sito e ho trovato QUI diverse storie riguardanti ebola [sempre hoax].
Tra queste Absolute Proof of the Use of Crisis Actors in Ebola Hoax
Un tuo parere ?

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuovi orizzonti ma nell'avere nuovi occhi." Marcel Proust
kyo
Inviato: 9/10/2014 19:57  Aggiornato: 9/10/2014 19:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/9/2014
Da:
Inviati: 65
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Mi sono letto tutto il documento cercando di essere "meno complottista possibile" quello che emerge tra le righe è
1) Queste persone hanno una fede cieca nel progresso tecnologico visto in contrapposizione a povertà, superstizione ma la storia (dalla bomba atomica) ha dimostrato che il progresso tecnologico deve essere accompagnato da un progresso coscienziale/etico, la scienza da sola non potrà mai risolvere i problemi
2) un certo razzismo di fondo
3)diffidenza per tutto quello che non è "ufficiale" e inventato tramite iniziativa individuale o di piccoli gruppi magari con mezzi scarsi o nulli
4)Leggendo tra le righe emerge come lo scenario 1 non sia poi tanto male, perfino lo scenario 2 (quello "buono") alla fine viene vagamente rimesso in discussione
5) Queste persone sanno bene come la maggior parte di crimini, malattie, ingiustizie ecc. sia provocata da una sbilanciata distribuzione del reddito, e da come il benessere dipenda dall'ampiezza della classe media

Molto interessante, grazie!

krom2012
Inviato: 9/10/2014 20:04  Aggiornato: 9/10/2014 20:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 31/3/2010
Da: ll'oltretomba
Inviati: 576
 Re: NWO: voglia di Ebola?
A proposito di voglie è da poco uscito un prototipo della renault e appena ho letto il nome l'ho associato all'ebola. Si chiama Eolab forse da Eolo + Laboratorio? Questa nuova auto sarebbe in grado di percorrere 100 Km con un solo litro. Un taglio netto quindi ai consumi e consumatori, proprio come il virus da laboratorio Ebola...
http://www.motorionline.com/2014/10/02/salone-di-parigi-2014-renault-eolab-concept-nuovo-prototipo-ibrido-foto-live/

...il cielo è sempre più bianco...
Gisar
Inviato: 9/10/2014 21:02  Aggiornato: 9/10/2014 21:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/1/2010
Da: Umania
Inviati: 270
 Re: NWO: voglia di Ebola?

Instauratio ab imis fundamentis
Andrea_1940
Inviato: 9/10/2014 23:19  Aggiornato: 9/10/2014 23:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/6/2004
Da:
Inviati: 237
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Documento interessante.

Altro elemento rivelatore: a pagina 51 e 52 si listano le incertezze che potrebbero guidare verso uno scenario od un'altro. Sembrerebbe che nelle sezioni "SOCIAL & ENVIRONMENTAL UNCERTAINTIES" ed "ECONOMIC & POLITICAL UNCERTAINTIES" a sinistra abbiamo le direzioni meno desiderabili mentre a destra quelle piu' desiderabili e "virtuose" con due sole eccezioni: "occurrence of “shocks” like disease, famine, and natural disasters" dove alla sua destra abbiamo come direzione "occurrence of “shocks” like disease, famine, and natural disasters"; "conflict in the developing world" con alla sua destra la direzione "pervasive and widespread"; e' questo un CASO o sono queste le direzioni piu' desiderabili, che guarda caso si stanno manifestando in maniera sempre piu' intensa?

Antdbnkrs
Inviato: 10/10/2014 11:55  Aggiornato: 10/10/2014 11:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Esattamente 2 anni fa c'e' chi prevedeva "ebola" ....

https://www.youtube.com/watch?v=Rk94qp34RR8

lysmata
Inviato: 10/10/2014 12:03  Aggiornato: 10/10/2014 12:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/3/2011
Da:
Inviati: 286
 Re: NWO: voglia di Ebola?
Citazione:
lysmata,

Grazie per l'accurata storia. Poiché, qualche tempo fa avevo trovato, su questo sito che non so se affidabile o no [http://nodisinfo.com], QUESTE FOTO, ti chiedo un parere.
Sembrano parlare della stessa cosa di cui parli tu ma c'è una differenza tra i furgoncini gialli: i numeri in basso, nello sportello, non sono uguali.
Sono ritornato ora sul sito e ho trovato QUI diverse storie riguardanti ebola [sempre hoax].
Tra queste Absolute Proof of the Use of Crisis Actors in Ebola Hoax
Un tuo parere ?



Polidoro, qui giá arriviamo a estremi che io non mi sento di condividere. I missionari sono stati in ospedale. Tutti gli infermieri (e tra questi, anche le infermiere giá ricoverate) hanno assistito i due missionari. O vogliamo arrivare a pensare che anche la moribonda sia parte della messa in scena? Naaaaa... fumo negli occhi.


Comunque un piccolo aggiornamento che aggrava ancora la cosa. Autista e infermieri dell'ambulanza avvisarono, al loro arrivo in ospedale, che la malata aveva dichiarato di avere sintomi dell'Ebola. Ebbene, l'ambulanza é stata rimandata in circolazione caricando altri 7 pazienti prima di essere sterilizzata. Nulla di importante, se non fosse che inizialmente si disse che l'infermiera contagiata non aveva fatto presente al personalme dell'ambulanza il suo stato di salute. Altre infamie sulla povera donna che intanto peggiora costantemente. Bel ringraziamento, non c'é che dire.

Lavorare deve essere veramente uno schifo, se per convincerti a farlo ti devono pagare.
Antdbnkrs
Inviato: 10/10/2014 19:52  Aggiornato: 10/10/2014 19:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: NWO: voglia di Ebola?

Antdbnkrs
Inviato: 13/10/2014 13:45  Aggiornato: 13/10/2014 16:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: NWO: voglia di Ebola?


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA