Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


news internazionali : La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi di una guerra mondiale
Inviato da Redazione il 15/9/2014 16:09:40 (7342 letture)

Video di propaganda russo che accusa l'America di volere la terza guerra mondiale.

Voto: 9.00 (10 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Merio
Inviato: 15/9/2014 17:08  Aggiornato: 15/9/2014 17:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/4/2011
Da:
Inviati: 3677
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
E se i soldati Novorussi riuscissero a spuntarla ?

La libertà di parola senza la libertà di diffusione è come un pesce rosso in una vasca sferica...
Ezra Pound
Aironeblu
Inviato: 15/9/2014 17:26  Aggiornato: 15/9/2014 17:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
In questo messaggio vedo molta piu' verita' che propaganda. Quando a maggio Medvevev avvertiva che il mondo unipolare era finito, evidentemente non scherzava.

toussaint
Inviato: 15/9/2014 17:45  Aggiornato: 15/9/2014 17:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Nessuna propaganda, è la semplice esposizione degli scenari futuri.
Putin sta conducendo la partita a scacchi più difficile e importante della storia recente, e forse non solo recente, dell'umanità.
Sta già camminando sul filo perchè i Maghi Neri che tirano le fila a Washington hanno già portato la realtà oltre il baratro e Mosca deve riuscire ad uscire da questo baratro.
Il baratro è stato edificato sul sangue, i novorussi non potranno mai accettare di far parte della stessa entità statuale gestita da coloro che hanno massacrato migliaia di loro fratelli senza alcuna colpa, se non quella di essere russi, parlanti russo in territorio storicamente russo (ricordo che la storia della Russia nasce con la Rus' di Kiev).
Quindi la linea è già stata valicata, serve un colpo di prestigio, o meglio, di magia.
Bianca, naturalmente.


edit: dunque, se asseconda i novorussi nel desiderio di una loro patria indipendente (ormai i novorussi non vogliono più entrare nella Federazione Russa, se non come partnership economica, si sentono già traditi da Putin, basta ascoltare i video di Strelkov, Bulatov, Mozvogoi), sarà guerra fino all'ultimo ucraino e poi oltre, la WWIII.
Se piega i novorussi, dispiegando l'FSB negli oblast dell'Est, eliminando i capi della milizia, costringendo i novorussi a una federalizzazione con Kiev che sarà solo nominale, visti anche gli appetiti di Exxon-Mobil e Shell sullo shale-gas dell'Est Ucraina, allora ne verrà eroso il potere e la leadership di Putin all'interno della Federazione Russa, aprendo più facilmente la strada, grazie al disincanto della popolazione, a rivoluzioni arancioni maidaniste anche in Russia.
E sembra che già il terminale sorosiano in Russia, ossia il partito Jabloko, si stia muovendo...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
toussaint
Inviato: 15/9/2014 17:56  Aggiornato: 15/9/2014 17:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Credo che oltre dei propri poteri magici ( ), Putin abbia bisogno in questo frangente dell'intervento fattivo della Cina, ossia che i dirigenti cinesi capiscano che in questo gioco entrano anche loro e che il destino del paese con gli occhi a mandorla verrà deciso anche sul teatro ucraino.
E la Cina ha un'arma potente per ricondurre Washington a più miti consigli, l'economia e la finanza USA sono sotto il giogo dei cinesi, ma non so se la Cina avrà il coraggio delle decisioni irrevocabili...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
crunch
Inviato: 15/9/2014 18:00  Aggiornato: 15/9/2014 18:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Spero solo di vivere abbastanza per vedere PRIMA bruciare washington, boston, NY, LA, ecc....

fefochip
Inviato: 15/9/2014 18:36  Aggiornato: 15/9/2014 18:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Antdbnkrs
Inviato: 15/9/2014 18:53  Aggiornato: 15/9/2014 18:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Con questo video i russi hanno confermato quello che qualche giorno fa ha detto Giulietto!
Bisognerebbe farlo vedere nelle tv nazionali di tutta europa... ma purtroppo non credo succedera'... meglio far vedere i tagliatori di teste della "C.I.A." perche' per il mainstream il problema è quello!

perspicace
Inviato: 15/9/2014 19:02  Aggiornato: 15/9/2014 19:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Un video verità.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
toussaint
Inviato: 15/9/2014 19:11  Aggiornato: 15/9/2014 19:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Intanto un deputato russo chiede all'autorità per le telecomunicazioni di intervenire sul canale Euronews che, nelle sue trasmissioni in Russia, ha diffuso servizi in cui si vedono le forze di sicurezza di Kiev esercitarsi al tiro sulle foto di Putin.
L'autorità ha risposto che verificherà la verità di quanto affermato dal deputato.
Alla faccia del ferreo controllo sulle telecomunicazioni, un servizio del genere in qualsiasi paese d'Europa non sarebbe mai andato in onda...


edit: e aggiungo GIUSTAMENTE, dato che configura, ad esempio in Italia, due precisi reati: vilipendio di un capo di Stato estero e minaccia allo stesso...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
taveriem
Inviato: 15/9/2014 19:27  Aggiornato: 15/9/2014 19:27
So tutto
Iscritto: 15/9/2014
Da: Hong Kong
Inviati: 1
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Penso che l'effetto del filmato sia allarmante , maggiormente perche' veritiero . I Focolai di guerra sono molteplici nel mondo e penso tutti finalizzati al potere economico e finanziario .
L'effetto di questo attacco alla Russia vedendo i loro obiettivi e' tradivo e puo' solo produrre una accelerazione della collaborazione politico militare con la Cina e poi saranno dolori.
L'unico morto che cammina in questo momento si chiama EUROPA , prima vittima presto distrutta e spartita se non vi sara' un motto di buonsenso ..cosa molto difficile .

l1171
Inviato: 15/9/2014 19:37  Aggiornato: 15/9/2014 19:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/8/2011
Da:
Inviati: 31
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
purtroppo non si puo' fare nulla; di solito la reale maggioranza delle popolazioni pur pompata dalla propaganda non gradisce la guerra(soprattutto in casa sua) ma sono ormai maggioranze silenziosissime e non organizzabili in alcun modo (mi sbagliero')

"vorrei essere un tuffatore per rinascere ogni giorno dall'acqua all'aria" ascoltate Flavio Giurato grande cantautore romano
baalbek
Inviato: 15/9/2014 19:49  Aggiornato: 15/9/2014 19:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/6/2006
Da:
Inviati: 103
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Spero solo che russia e cina brucino l'america e tutta l'europa perche questo ci meritiamo ....

ho paura di non farcela..
clausneghe
Inviato: 15/9/2014 19:51  Aggiornato: 15/9/2014 19:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Ciao Massimo, hai visto Putin cavalcare l'enorme Orso?
Sarà mica che qui hanno fatto fuori l'Orsa Daniela, tipo come usavano fare gli antichi cacciatori-sciamani che prima di andare a caccia di un determinato animale ne disegnavano la sagoma sulla cenere e poi la colpivano con le frecce, come buon auspicio per l'evento vero che forse si sarebbe svolto di li a poco... Ecco, i maghi Neri di cui parla anche Tuissant, potrebbero aver influenzato gli eventi che hanno portato alla non chiara morte dell'Orsa Trentina Daniza. Sapete, una manina intrusa che aumenta il dosaggio o robe del genere. Fantasia malata, dite? Può darsi, non sarei l'unico..

Antdbnkrs
Inviato: 15/9/2014 19:55  Aggiornato: 15/9/2014 19:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
La russia dovrebbe allearsi con il messico (cuba è troppo piccola...) e mettere migliaia di carri armati al confine che gli states. Cosi' gli americani capirebbero meglio cosa significa avere il nemico a pochi metri da casa

Pyter
Inviato: 15/9/2014 20:07  Aggiornato: 15/9/2014 20:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Gli USA sanno benissimo cosa vuol dire avere il nemico vicino e essere invasi.
Sono 120 anni che ci fanno i film. E i film non è che li puoi fare se non hai esperienza.
Rischi di essere dilettantistico e quindi poco credibile.
Pare che di tutte le specie umane, animali, vegetali, minerali e immateriali che hanno invaso il suolo americano solo una non ci sia riuscita, una farfalla che vive in Etiopia e che pare si sia estinta proprio quando gli sceneggiatori stavano buttando giù l'idea.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Pyter
Inviato: 15/9/2014 20:18  Aggiornato: 15/9/2014 20:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Visto che questo attentato di stampo ultra-estremista terrorista gidaista masulmano in Europa o in Italia s'ha da fare, nel mio piccolo mi sentirei di esprimere un altrettanto piccolo desiderio, cercando di sfruttare al meglio la filosofia del meno peggio.
Non me ne vogliano i milanesi, ma io opterei per Expo 2015.
In questo modo si limiterebbero i danni oltre che l'ovvia e istituzionale incazzatura per l'osceno orrendo gesto.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
OverThink
Inviato: 15/9/2014 20:25  Aggiornato: 15/9/2014 20:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/2/2012
Da:
Inviati: 156
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...

JohnTitor
Inviato: 15/9/2014 20:32  Aggiornato: 15/9/2014 20:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Dal tono dello speaker ho già capito che i russi ci fanno un culo come una capanna.

Merio
Inviato: 15/9/2014 20:48  Aggiornato: 15/9/2014 20:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/4/2011
Da:
Inviati: 3677
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Citazione:
Non me ne vogliano i milanesi, ma io opterei per Expo 2015.
In questo modo si limiterebbero i danni oltre che l'ovvia e istituzionale incazzatura per l'osceno orrendo gesto.


Cazzo non ci avevo pensato.

Vorrà dire che lo visiterò quando l'attenzione sull'evento sarà scemata.

La libertà di parola senza la libertà di diffusione è come un pesce rosso in una vasca sferica...
Ezra Pound
Redazione
Inviato: 15/9/2014 21:39  Aggiornato: 15/9/2014 21:39
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
CLAUSNEGHE: Riguardo all'orso, leggi questo interessante articolo. L'ha scritto un mio amico.

Nichiren
Inviato: 15/9/2014 21:56  Aggiornato: 15/9/2014 21:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Eh insomma ... il futuro è sempre più luminoso.

La verità è nel silenzio
Merio
Inviato: 15/9/2014 22:03  Aggiornato: 15/9/2014 22:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/4/2011
Da:
Inviati: 3677
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Illuminato sì...

Spero non dai funghi nucleari però...

La libertà di parola senza la libertà di diffusione è come un pesce rosso in una vasca sferica...
Ezra Pound
JohnTitor
Inviato: 15/9/2014 22:10  Aggiornato: 15/9/2014 22:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Video allucinanti con Paolo Franceschetti e Paolo Ferraro:

https://www.youtube.com/watch?v=dV9R-vMzp0U

https://www.youtube.com/watch?v=15QdfMRMZKY

Ste_79
Inviato: 15/9/2014 22:16  Aggiornato: 15/9/2014 22:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Citazione:
CLAUSNEGHE: Riguardo all'orso, leggi questo interessante articolo. L'ha scritto un mio amico.


Interessante lettura. Complimenti all'autore...

W.Snake8
Inviato: 15/9/2014 22:28  Aggiornato: 15/9/2014 22:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/7/2014
Da: Napoli
Inviati: 107
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Video molto ma molto chiaro.
Giorni fa ho avuto una piccola discussione su fb con un tizio riguardo questo video. Vi dico solo che c'è gente che non riesce proprio a concepire una posizione differente da quelle dei media occidentali.

A proposito, sto seguendo "Piazza pulita" su la 7... parlano di ISIS.
Questa trasmissione decapita più gente dell'ISIS. Anzi li decerebra.

clausneghe
Inviato: 15/9/2014 23:00  Aggiornato: 15/9/2014 23:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Mi chiedevo il motivo dello strano affollamento sul mio Blog...
Una spintarella del Redazzucco vale come una spallata dell'Orso
Grazie Max (E agli amici lettori di L.C.)

Tizio.8020
Inviato: 16/9/2014 0:09  Aggiornato: 16/9/2014 0:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/2/2014
Da: Ravenna
Inviati: 173
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
http://www.lettera43.it/fatti/ucraina-russia-guida-al-conflitto_43675139776.htm

Bah!
Finora avevo considerato "Lettera43" come una testata "abbastanza neutra", ma da ora in poi cambio il mio giudizio!
Difficile trovare un simile coacervo di minchiate in un solo articolo.
...ma attivucolo, lavora lì???
Anche il tipo che ha commentato, dove vive, sulla luna???

Red_Max
Inviato: 16/9/2014 0:54  Aggiornato: 16/9/2014 0:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Bisogna mobilitarsi
dove c***o sono gli studenti e i cosiddetti centri sociali???
Aspettano che Putin chiuda il gas?
Dopo altro che ice bucket... che belle docce gelate che ci toccano...

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
moscard
Inviato: 16/9/2014 6:02  Aggiornato: 16/9/2014 6:02
So tutto
Iscritto: 18/8/2014
Da: Svizzera
Inviati: 19
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
“La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...”
Se e il caso, e troppo veloce troppe idee in troppo poco tempo. Il messaggio fatto cosi non passera in Europa o nel popolo statunitense. Qui in occidente siamo abituati ad avere meno cose molto più sviluppate, come i video di Massimo.

Antdbnkrs
Inviato: 16/9/2014 7:38  Aggiornato: 16/9/2014 7:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Se dovesse scoppiare una guerra nucleare rimarra' solo a parole perché i nostri "amici" la impediranno

https://www.youtube.com/watch?v=yYuIeJD_AcE

https://www.youtube.com/watch?v=aTrGF6tSwZM

https://www.youtube.com/watch?v=LiUMC-vnhHI

solitamente si dice tre indizi fanno una prova....

fefochip
Inviato: 16/9/2014 9:42  Aggiornato: 16/9/2014 9:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
@ clausneghe
Citazione:
Fantasia malata, dite? Può darsi, non sarei l'unico..

certamente no.
mi ricorda come parallelismo le idee di franceschetti che avvicinavano la tragedia della concordia alla massoneria perche ad affondarla era stata un "massone" che si chiamava "giglio" .

mi sembra però un modo di leggere la realtà un pò ....

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Marauder
Inviato: 16/9/2014 10:04  Aggiornato: 16/9/2014 10:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2013
Da:
Inviati: 866
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Video notevole, ma troppo veloce come ha fatto notare l'utente Moscard.

Gradevoli le chicche tipo "In God we trust - But serve devil"

Qualcuno e' in grado di distinguere l'immagine relative ai leader europei, raffigurati tramite pupazzi?
Distinguo solo un Kermit ma non riesco nemmeno ad assegnargli una controparte.

Ci sono risposte USA a questo video? Reazioni su giornali, tv, blog ... ?

Sulla sua origine si sa qualcosa? Autore, data ...?

You'll not see this coming.
moscard
Inviato: 16/9/2014 10:29  Aggiornato: 16/9/2014 10:29
So tutto
Iscritto: 18/8/2014
Da: Svizzera
Inviati: 19
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
@Antdbnkrs
E va bene, forze, ma l’11 settembre non hanno fatto niente per evitare il genocidio.

Dunque, non ci conterei molto. Al limite, non hanno niente a che fare con la razza umana, ma solo con la salvezza del pianeta, per diversi motivi.

Sertes
Inviato: 16/9/2014 10:48  Aggiornato: 16/9/2014 10:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Questo video è una cagata: nel caso di una guerra nucleare nessun luogo sulla terra sarà al sicuro, nessuno.

L'idea di fare guerra sul territorio altrui per salvare le proprie finanze può funzionare solo contro nemici che non sono dotati di armi nucleari. Figuriamoci con la Russia che può distruggere l'intero pianeta più volte.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Antdbnkrs
Inviato: 16/9/2014 10:56  Aggiornato: 16/9/2014 10:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Autore: moscard Inviato: 16/9/2014 10:29:20

@Antdbnkrs
E va bene, forze, ma l’11 settembre non hanno fatto niente per evitare il genocidio.

Dunque, non ci conterei molto. Al limite, non hanno niente a che fare con la razza umana, ma solo con la salvezza del pianeta, per diversi motivi.

L'11 settembre non veniva compromessa la terra ma solo una parte di essa... un po come se l'Italia intervenisse se qualcuno bombardasse san marino. Fino a che il conflitto resta chiuso dentro san marino, rimane una guerra locale, se invece qualcuno cominciasse a bombardare pure rimini...

Antdbnkrs
Inviato: 16/9/2014 10:59  Aggiornato: 16/9/2014 10:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Autore: Sertes Inviato: 16/9/2014 10:48:16

Questo video è una cagata: nel caso di una guerra nucleare nessun luogo sulla terra sarà al sicuro, nessuno.

L'idea di fare guerra sul territorio altrui per salvare le proprie finanze può funzionare solo contro nemici che non sono dotati di armi nucleari. Figuriamoci con la Russia che può distruggere l'intero pianeta più volte.


Verissimo... ma tieni conto che non è detto che la guerra sia per forza nucleare.
Potrebbe essere "tradizionale" e uccidere gran parte della popolazione lo stesso senza rischiare di estinguere la razza umana...

Sertes
Inviato: 16/9/2014 11:11  Aggiornato: 16/9/2014 11:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Citazione:
Antdbnkrs ha scritto:
Verissimo... ma tieni conto che non è detto che la guerra sia per forza nucleare.
Potrebbe essere "tradizionale" e uccidere gran parte della popolazione lo stesso senza rischiare di estinguere la razza umana...


Non funziona così. Le forze terresti russe sono così soverchianti che l'unica strategia Nato in caso di invasione dell'Europa è di lanciare 20 testate nucleari tattiche per distruggere tutte le forze di terra russe. Pure se in questo atto dovesse scomparire la germania intera.

Questo è noto da tempo, le regole di risposta ad un invasione russa della germania erano volutamente pubbliche proprio per scongiurare l'evento.

Le armi nucleari hanno posto fine allle guerre mondiali perchè nessuno può più vincere, ma questo non è un problema perchè con le guerre indirette le superpotenze hanno sempre comunque fatto affari d'oro. E noi italiani con loro, sia ben chiaro. Ma la Russia non è un paese di santarellini aggrediti, e men che meno è inerme, quindi l'idea non è di fare la guerra alla Russia ma di costringerla a chiudere i rubinetti dell'energia all'Europa, che diventerà ancora più dipendente dalle forniture americane e medioorientali.

Questo è il classico digital divide di secondo livello: quelli che vedono un video di 3 minuti su internet e ci credono davvero.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Marauder
Inviato: 16/9/2014 11:34  Aggiornato: 16/9/2014 11:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2013
Da:
Inviati: 866
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Come recita l'articolo:"Video di propaganda russo che accusa l'America di volere la terza guerra mondiale."
Citazione:
Questo video è una cagata

Propagandisticamente, no.

Sarebbe interessante scoprirne l'autore, se governativo (piu o meno esposto) o se di simpatizzante sue eventuali connessioni con i "buoni" del video e via discorrendo. O magari potrebbe essere uno strawman degli avversari, per quello vorrei leggere, se esistono repliche dagli USA.

You'll not see this coming.
toussaint
Inviato: 16/9/2014 11:37  Aggiornato: 16/9/2014 11:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Da Aurora, ripreso dal forum Italia-Russia, ecco a voi il PD nazi-ucraino:

I ‘banderisti’ del PD, ovvero come il PD finanzia i neonazisti ucraini

Fabio Prevedello, Mauro Voerzio e Matteo Cazzulani sono attivisti e propagandisti del golpe naziatlantista a Kiev, e sotto la protezione dell’intelligence della NATO (Gladio), i tre soggetti tramite l’organizzazione “Associazione Nazionale Italia Ucraina Maidan”, organizzano in Italia la raccolta di fondi destinati alle bande paramilitari della Guardia nazionale ucraina. Tali figuri, in sostanza, chiedono agli italiani di finanziare le stragi commesse dai neonazisti galiziani contro le popolazioni russofone ucraine (Odessa, Donetsk, Slavjansk), e responsabili dell’assassinio e della scomparsa di centinaia di dissidenti anti-golpisti.
Va ricordato che la guardia nazionale, che tali banderisti piddini vogliono finanziare, è responsabile della scomparsa di almeno 200 persone che ha sequestrato:
“Il 13 settembre, fonti di Novorossija hanno annunciato che: ‘Lo scambio di prigionieri è in stallo a causa del fatto che nel corso della registrazione nelle celle del servizio segreto ucraino (SBU) e nelle gabbie dei battaglioni neonazisti (guardia nazioonale), non sono state trovate numerose persone indicate sulle liste ufficiali (dei prigionieri) presentate dal regime di Kiev alle autorità di Novorossija. L’SBU ha riferito che ‘queste persone non sono più nelle sue mani’. Ciò significa che dopo essere state sequestrate, queste persone sono morte per le torture o sono state giustiziate. I battaglioni (comandati da Arsen Avakov, “ministro degli Interni” di Kiev) si sono particolarmente distinti negli omicidi dei prigionieri. I battaglioni della guardia nazionale praticano la tortura ed esecuzioni extragiudiziali dei prigionieri sospetti sostenitori delle milizie di Novorosssija. Ora a Kiev si cerca di trovare un modo rapido per uscirsene da tale situazione. Un”opzione’ sarebbe dichiarare che i prigionieri di guerra scomparsi sono ‘fuggiti'; un’altra sarebbe annunciare che i prigionieri “scomparsi” si sono pentiti e si rifiutarono di tornare” (un linguaggio menzognero assai consonante con quello della spia neonazista Voerzio quando esalta Majdan e accusa Putin d’infangare la nobile rivolta ‘spontanea’ di Majdan). Si parla di almeno duecento persone”. 24 ore prima della diffusione di tale notizia, Arsen Avakov che guida i suddetti battaglioni della guardia nazionale (era con il battaglione neonazista Azov a Marjupol) dichiarava sulla sua pagina personale di Facebook: ‘Abbiamo preso due volte e imprigionato ‘Topaz‘. La prima volta la Corte di Kharkov l’ha messo agli arresti domiciliari, da cui è fuggito e dopo aver occupato la sede dell’SBU di Lugansk, combatté nella banda di Girkin (Strelkov). Poi l’abbiamo ripreso di nuovo e fu rilasciato dal carcere su richiesta della Procura della Repubblica (!!!) … Questa è follia, abbaglio… Quello che vedo è violare il buon senso a Kharkov, che aiuta i traditori, e il tradimento di Kharkov verso Euromaidan. Da ministro degli Interni del governo ucraino, non capisco e non accetto tali decisioni a Kharkov. Non capisco come tali decisioni possono essere prese. Penso che sia criminale, inaccettabile per l’Ucraina!’ Quindi, 200 prigionieri, la cui esistenza è stata ufficialmente confermata da Kiev sono scomparsi improvvisamente, e poco prima di ciò, Avakov sfogava la sua rabbia secondo cui i prigionieri che avevano non dovevano essere rilasciati. Confessione pubblica di un crimine contro l’umanità commesso dal ministro degli Interni ucraino Arsen Avakov. Sarebbe opportuno per la Russia e la Novorossija avviare immediatamente un’indagine. A tal proposito, in un’intervista Avakov disse che se sapeva come gli eventi si sarebbero svolti nel sud-est dell’Ucraina, avrebbe fatto saltare l’edificio dell’amministrazione di Donetsk con i sostenitori della federalizzazione all’interno.”

Mercenario della Guardia nazionale
Mauro Voerzio, che si presenta come tour operator*, partecipa fin dall’inizio ai tumulti banderisti di Majdan, probabilmente è l’ennesimo ‘gladiatore’ che, grazie alla protezione dei servizi segreti italiani (“l’unico italiano accreditato all’ambasciata italiana di Kiev”), viene sempre contattato dai mass media italiani per dettare la propaganda e la disinformazione da diffondere in Italia riguardo il golpe neonazista in Ucraina. Conclude i suoi interventi con lo slogan neonazista “Slava Ukraina!”
Matteo Cazzulani, “responsabile per i rapporti del Partito Democratico metropolitano milanese” è il delegato del PD per “i rapporti con il dissenso ucraino” (oggi dovrebbe aggiornarsi, “per i rapporti con i golpisti al potere a Kiev”), ha “fatto parte della missione a Kiev del vicepresidente del parlamento europeo Gianni Pittella”. Quindi, il braccio destro dell’eurodeputato filo-golpista piddino Pittella organizza il finanziamento di bande armate e squadroni della morte in Ucraina responsabili dell’assassinio di centinaia di veri dissidenti anti-golpisti. “L’inglobamento dell’Ucraina nell’Unione Doganale Eurasiatica mette a serio repentaglio la sicurezza energetica ed economica dell’UE, che vedrebbe naufragare la possibilità di rafforzare la propria economia tramite l’integrazione di un Paese dalle enormi potenzialità umane, agricole, industriali come l’Ucraina”, si legge sul blog cazzulesco, dall’inecquivocabile nome “La voce arancione”. In sostanza, lo scopo del golpe majdanista viene qui dichiarato apertamente e nettamente: saccheggiare e devastare l’Ucraina a vantaggio delle potenze occidentali.
Pittella e Cazzulati
Pittella e Cazzulani in viaggio di piacere a Kiev, alla vigilia del golpe di Gladio
Fabio Prevedello, “esperto dell’Ucraina”, altro probabile ‘gladitore’, partecipa da subito, assieme a Voerzio, al golpe di Kiev “euromaidan”, fondando a Milano “Euromaidan Lombardia” e l’associazione “culturale” Europea Italia-Ucraina Maidan. Quindi un sodale di Voerzio.
Ricordo, ancora, che tutti costoro, spie, esponenti del PD, ‘docenti’ universitari, assieme alla russofoba e squallida giornalista Anna Zafesova, hanno partecipato ad un evento, la ‘Festa dell’Unità Ucraina‘, il cui scopo ‘umanitario’ reale era raccogliere fondi per l’organizzazione paramilitare neonazista ‘Guardia Nazionale dell’Ucraina’, a cui aderisce il famigerato battaglione, del pedofilo Ljashko e del mafioso Kolomojskij ,’Azov‘; tutti colpevoli di omicidi, stragi, torture a civili e prigionieri, ed altri crimini contro l’umanità.
Piittella non è stato l’unico esponente del PD a partecipare ai preparativi del golpe naziatlantista a Kiev: il 10 febbraio 2014, Federica Mogherini, non ancora ministra degli Esteri, si recava a Kiev con una delegazione “dell’Assemblea parlamentare della NATO, per incontrare rappresentanti di tutte le forze politiche (tutte?) … e poi Ong, società civile variamente organizzata, giornalisti.” In sostanza stava partecipando attivamente alla costruzione del golpe di Gladio in Ucraina, contro il presidente eletto Janukovich. “Poco più in là, al di là della piazza, altre barricate proteggono i palazzi del potere, il Parlamento ed il palazzo presidenziale, con blindati e forze di polizia. É qui che passiamo la giornata, in un Parlamento che sembra essere stato aperto solo per noi – e probabilmente é proprio così“. “Ma c’é anche il racconto di un giovane deputato di uno dei partiti di opposizione che, dopo aver richiamato la necessità della non violenza e del dialogo nel corso dell’incontro, nella pausa per il pranzo ci spiega con disinvoltura inconsapevole che stanno mettendo su un esercito parallelo, strutturato non solo a Kiev e non solo per difendere la piazza“. Mogherini e gli altri gerarchi della NATO si erano recati a Kiev ad organizzare le forze naziatlantiste, ovvero Gladio, in vista del golpe che venne attuato il 22 febbraio. E non solo, ma a preprare le forze per reprimere l’opposizione al piano nazi-atlantista e, soprattutto, per distruggere le regioni orientali russofone e filorusse. Ciliegina sulla torta, “E sì, certamente la Russia di Putin ha rivitalizzato un atteggiamento di egemonia regionale che accentua la competizione con “l’Occidente”, senza dubbio alcuno“. Non è un caso che Mogherini, da ministra degli Esteri dell’UE sia all’avanguardia nella nuova crociata contro la Russia, definendola ‘non più un partner strategico dell’Europa’. No, per Mogherini Mosca non è mai stata un partner strategico dell’Europa, perché non è mai stata un partner strategico della NATO, vero referente e creatore di Federica Mogherini, commissaria agli Esteri dell’Unione Europea.


P.S.: ricordo che Pittella invitò in un convegno a Montecitorio l'oligarca criminale e ladra Yulia Timoshenko...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
toussaint
Inviato: 16/9/2014 11:44  Aggiornato: 16/9/2014 11:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Sertes, guarda che la WWIII non sarà nucleare, la bomba atomica è l'arma più innocua del mondo perchè nessuno la userà mai.
Lo stesso Putin, qualora si trovasse con le spalle al muro e vicino alla sconfitta, non deciderebbe mai di distruggere il mondo, proprio perchè non è per nulla folle come lo dipingono.
Ci sono altre armi ben più terribili dell'atomica e che farebbero conseguire alle elites due piccioni con una fava, NWO e decimazione della popolazione mondiale "inutile".


edit: e sertes, l'obiettivo perseguito dalla cabala non è solo la separazione della Russia dall'Europa, ma anche un "regime change" in Russia.
Il 25 settembre è programmata una manifestazione a Mosca, prendendo a pretesto le elezioni amministrative in Russia, per gridare ai soliti brogli e dare il via a un Maidan russo.
Dietro ci sono il partito liberale Jabloko e varie organizzazioni sorosiane della cosiddetta società civile, c'è anche una tariffa prevista per ogni partecipante...
Sembra però che le contromisure siano state prese per tempo. perchè Putin non è Yanukovich...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
Red_Max
Inviato: 16/9/2014 12:36  Aggiornato: 16/9/2014 12:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Segnalo questo per chi non lo avesse visto (attenzione immagini molto forti)
link

Ho sentito anche dire che in Ucraina c'è una taglia sui filorussi, qualcuno può confermare il fatto che ci siano addirittura i cartelli per le strade?

La risposta dei centri sociali sulla crisi in Ucraina non si fece attendere:
"Mojto a 5 euro"

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
toussaint
Inviato: 16/9/2014 12:55  Aggiornato: 16/9/2014 12:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
confermo.
L'ha messa l'11 giugno 2014 l'oligarca ebreo Igor Kolomoiskj, finanziatore e organizzatore del partito nazista ucraino Pravy Sektor, che è praticamente il suo esercito personale.
La taglia è di 10.000 dollari per ogni separatista del Donbass ammazzato...


edit: ma credo che venga pagata anche nel caso in cui ad essere ammazzati siano donne, vecchi e bambini, purchè novorussi...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
fefochip
Inviato: 16/9/2014 16:04  Aggiornato: 16/9/2014 16:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Citazione:
Ho sentito anche dire che in Ucraina c'è una taglia sui filorussi, qualcuno può confermare il fatto che ci siano addirittura i cartelli per le strade?
Citazione:
confermo


sarebbe il caso di farci una foto denuncia.

per tutti quelli che ogni volta gli si parla di "pulizia etnica" diniegano scandalizzati

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
FedeV
Inviato: 16/9/2014 18:30  Aggiornato: 16/9/2014 18:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 18/10/2006
Da:
Inviati: 445
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Scusate gente,

ma non è che ci stiamo ricascando di nuovo come polli su sta cosa della guerra nucleare come nel dopoguerra? Non è che, ancora una volta, USA e Russia si stanno dividendo il mondo a piacimento come ai vecchi tempi del muro di Berlino cosi che una parte del mondo sta con gli USA e gli altri coi russi? In questo caso l'Ucraina.

Io continuo a vedere che il trattamento riservato al nostro paese invece è di natura strettamente economica e solo da quel lato siamo attaccati in continuazione da un pezzo ormai. Mi sembra in atto un ridimensionamento della nostra potenza economica esattamente come decisero di svilupparla ora la stanno bloccando, turismo compreso.

Scopo finale? Non pervenuto, forse stati uniti d'Europa e mercato comune col nord america. Insomma non riesco proprio ad immaginarli, ancora, i carri armati e i caccia che ci bombardano.

Red_Max
Inviato: 16/9/2014 19:09  Aggiornato: 16/9/2014 19:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
A me sembra che sia solo la NAT0 a volere lo scontro...
Continuano a accusare i russi di essere troppo filorussi...
Mi sembra il solito giochetto:
QUELLO-CHE-E'-MIO-E'-MIO-QUELLO-CHE-E'-TUO-E'-NEGOZIABILE-ALTRIMENTI-NON-SEI-DEMOCRATICO-ALLORA-TI-BOMBARDO-E-DOPO-BOMBARDO-I-TUOI-FIGLI-CON-TELEFILM-DEL-C***O-COSì-CAPISCI-CHE-NOI-SIAMO-I-BUONI-MENTRE-I-TERRORISTI-SONO-SEMPRE-GLI-ALTRI...

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
toussaint
Inviato: 16/9/2014 19:17  Aggiornato: 16/9/2014 19:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Da colonel cassad, i possibili sviluppi futuri con scontri all'interno della leadership della Novorossia, con molti scontenti per il cessate il fuoco, e con un possibile allargamento alla Russia di questa contestazione "da sinistra" (Antyufeyev è l'ex capo di Stato maggiore della Transnistria, putiniano di ferro, catapultato a Donetsk per gestire la fase della trattativa, il post scriptum è di colonel cassad):

Dmitry Dzygvobrodsky writes:

DPR: Briefly
There is a lot of first-hand information from the participants of yesterday's events.
Antyufeyev worked for the "party of peace", a.k.a. "party of dump". That is, it is quite probable that the fur animal [translator note: a transparent hint at Mr. Surkov] stood behind him, who initiated Minsk and who visited Kiev, and the forces behind him. Apparently, the evaluation of Antyufeyev as Putin's person was exaggerated. It came from his old achievements and reputation. People change. They change especially fast under the influence of very big money.
According to the latest data, the overwhelmingly large milita forces told the DPR government that they consider them traitors based on the Minsk agreements. Thus, there are quite reliable testimonies of Antyufeyev suddenly rushing to Moscow – because the Militia had a lot of unpleasant questions to him on his activities.
The forces in Moscow and Kiev that thought that they could continue playing people like they did over the last 23 years don't understand that historical processes are now in action, like it was in 1917 or in 1798. And no "fur animals" and no "cocks" [note from translator: a transparent hint at Petr Poroshenko, whose first name Petr has another form of Petya, which happens to be very close to the Russian word "петух" that means "rooster" or "cock", there is some invective connotation in the Russian word, which is why the word "cock" was chosen rather than "rooster", although it doesn't really convey the precise nature of the invective connotation but at least it does convey its presence] can control these forces. Never.
Novorossia shall be!

https://vk.com/feed?w=wall206013411_73454 (in Russian) – link (Dmitry's page on vk.com, he is long since banned in LJ)

PS. Actually, as I wrote in my comments for the attempt of a coup in Donetsk, which was disavowed somewhat later by the DPR officials, the positions of Antyufeyev and the "transnistrians" in Donetsk became weaker, so an attempt to sweep the "first wave revolutionaries" failed. The matter of fact is that even following Surkov's main line towards a separate peace agreement doesn't cancel the main problem of the "trucians": the principal mass of the soldiers and commanders of the NAF stand against this truce and against negotiating with the junta. And they must take this into account, because the real power in Novorossia does not belong to civilian administrations. Instead, it belongs to armed people. Of course, they depend on humanitarian shipments and those who are especially stubborn can be suffocated by cutting these shipments, which is what they tried to do with Strelkov for a long time.
However, there are certain limits beyond which people may go nuts. The Minsk truce got very close to this limit, which was followed by public threats to put this traitorous DPR government against the wall, public distancing of the DPR government from the signed document (in part due to elementary self-preservation instinct), and by the weaking of the positions of those who more or less followed the course towards separate peace agreements. The inability of Antyufeyev to fully sweep those people who impede this course speaks about the weakness of the positions of the supporters of separate peace in the DPR itslef. Even Antyufeyev, who is a knowledgeable professional, couldn't overwhelm this trend.

The chair is currently shaking under him. It cannot be excluded that he will abandon it in the nearest future, by leaving it to somebody else from the "transnistrian group" or to representatives of other groups. As the separate peace negotiations develop, the political crisis in the DPR itself will become increasingly aggravated. Meanwhile, this crisis will escalate in Russia itself as well.

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
Nichiren
Inviato: 16/9/2014 22:49  Aggiornato: 16/9/2014 22:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Io non capisco perchè vengano continuamente citate le atomiche.
Armi obsolete come poche altre.
Basta un mal di denti per metterci in ginocchio,figuriamoci un virus.

La verità è nel silenzio
Red_Max
Inviato: 17/9/2014 0:23  Aggiornato: 17/9/2014 0:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
E il M5S che dice?
Comunque è vero bisognerebbe fare una versione rallentata di questo filmato...

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
toussaint
Inviato: 17/9/2014 13:46  Aggiornato: 17/9/2014 13:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Arrestato in Russia l'oligarca Vladimir Yevtushenkov, uno degli uomini più ricchi di Russia, al 175° posto al mondo, nel 2013, secondo Forbes.
Patrimonio stimato: 6.7 miliardi di dollari.
L'accusa è di riciclaggio di proventi derivanti da attività criminali, nell'ambito dell'acquisizione di azioni del gruppo Bashneft.

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
toussaint
Inviato: 17/9/2014 14:31  Aggiornato: 17/9/2014 14:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Strelkov dichiara guerra alla quinta colonna russa
Giovedi’ 11 settembre Igor’ Ivanovich Strelkov, ex comandante delle milizie della Repubblica Popolare di Donec’k, ha tenuto un briefing in Russia, durante il quale ha rilasciato delle dichiarazioni che non lasciano adito a dubbi sui suoi prossimi obiettivi politici e militari. Strelkov ha affermato senza mezzi termini di voler distruggere la quinta colonna presente nelle alte sfere della politica russa. Difficilmente si tratta di una sua decisione personale. Alcuni avanzano l’ipotesi che Igor’ Ivanovich si sia fatto carico di un compito gravoso che Putin non puo’ svolgere in prima persona. Altri riconoscono in lui il prossimo presidente della Federazione Russa. Staremo a vedere. Nel frattempo e’ interessante notare come i principali mass media russi (molti dei quali si trovano in mano a esponenti della quinta colonna) abbiano preferito ignorare completamente queste dichiarazioni...



“E’ passato un mese preciso da quando ho dovuto abbandonare gli incarichi di ministro della Difesa della Repubblica Popolare di Donec’k e di comandante delle milizie. Non posso dire che sia stato facile. Le circostanze nelle quali ho preso questa decisione erano complicate. La citta’ di Donec’k e parte dell’esercito della repubblica popolare erano circondati e l’incessante offensiva multilaterale dei soldati ucraini veniva respinta a fatica. Pochissime persone al vertice della nostra repubblica erano a conoscenza del repentino cambiamento della situazione che sarebbe avvenuto di li’ a pochi giorni. Pochi sapevano che presto il nemico avrebbe subito una sconfitta seria e crudele.

Io ero uno dei pochi. Ma non potevo nemmeno accennare ai miei sottoposti che presto avremmo iniziato ad attaccare e a riprenderci le posizioni conquistate dal nemico. Ancora piu’ difficile e’ stato rendersi conto che qualcun altro avrebbe preso il mio posto alla guida della liberazione delle citta’ e dei paesi del Donbass che erano stati abbandonati in seguito a un mio ordine personale. E’ stato moralmente pesante lasciare i propri compagni “prima dell’alba”, nel momento in cui le tenebre sono piu’ fitte. Quando in molti pensavano che non avremmo potuto farcela.

Non mi soffermero’ a parlare delle circostanze che mi hanno costretto a dimettermi. Diro’ soltanto che la decisione presa si e’ rivelata giusta, poiche’ ha permesso alla vigilia dell’attacco di accentrare il comando delle forze armate della Repubblica Popolare di Donec’k e di evitare numerosi conflitti, simili a una lebbra che stava corrodendo la repubblica. E di garantire il rifornimento delle nostre unita’ e raggruppamenti militari con tutto cio’ di cui avevano bisogno.

Nelle ultime settimane la situazione lungo il fronte della Novorossija e’ cambiata radicalmente. Nella maggior parte delle direzioni i soldati ucraini sono stati costretti a ritirarsi, hanno subito enormi perdite e sono passati alla difesa. Si tratta dei prerequisiti necessari per la completa liberazione del territorio del Donbass dalle truppe punitive e dai plotoni delle autorita’ di Kiev. Sotto i colpi della Repubblica Popolare di Donec’k, il nemico e’ indietreggiato verso Ovest, le sue truppe e la loro leadership sono stati presi dal panico. E poi cos’e’ successo?

Davanti ai nostri occhi si sono nuovamente immischiate quelle forze che erano quasi riuscite ad annientare la Primavera russa e che da allora hanno fatto il possibile per distruggere il movimento popolare di liberazione del popolo russo della Novorossija. Non c’e’ bassezza che queste forze non siano pronte a commettere, esse si sono manifestate piu’ volte nel peggiore dei modi nel corso della storia contemporanea della nostra patria. Proprio loro, pilotate dall’estero, hanno giocato un ruolo decisivo nel crollo dell’Unione Sovietica nel 1991. E poi si sono sfacciatamente prese gioco dei popoli della Russia per tutti gli anni ’90, organizzando il saccheggio selvaggio dell’enorme eredita’ economica e culturale dell’URSS.

Hanno messo in atto esperimenti liberali dalle conseguenze mostruose su cio’ che restava della nostra patria, fregandosene di cio’ che sarebbe accaduto al paese che chiamavano e continuano a chiamare con lo sprezzante appellativo “questo paese” (eta strana, espressione utilizzata dai liberali, traduzione letterale dell’inglese this country; da un punto di vista linguistico in russo sarebbe piu’ corretto dire nasha strana, cioe’ il nostro paese, NdT). L’orgia distruttrice era accompagnata da guerre sanguinarie da essi provocate, dalla selvaggia criminalita’ dilagante, dall’immoralita’, dal declino morale, dalla propaganda dei vizi piu’ vili che si possano immaginare. Era accompagnata dalla distruzione dell’indipendenza economica del paese e della sua sovranita’ nell’ambito della politica estera.

Pur avendo subito una sconfitta nel tentativo di dare il colpo di grazia alla Russia all’inizio del nuovo secolo, queste forze non sono scomparse, ma hanno continuato segretamente il proprio lavoro di distruzione nell’attesa dell’occasione giusta per terminare cio’ che avevano iniziato. Tuttavia, quando all’orizzonte e’ apparsa l’alba della Primavera russa, quando il nostro paese ha iniziato realmente, e non solo a parole, a rimettersi in piedi, a riconsiderare i risultati della capitolazione di Gorbachev, a riprendersi i diritti e i territori che le appartenevano da tempo e a costruire una vera indipendenza, in quel momento la quinta colonna ha immediatamente iniziato a mobilitare tutte le forze a propria disposizione.

L’annessione della Crimea e’ stata uno shock, l’insurrezione della Novorossija l’ha gettata nel panico, inoltre questi due eventi hanno costretto la quinta colonna a mostrare nuovamente il suo vero volto. Essa ha allertato e spedito a combattere tutti i suoi numerosi agenti, che per lunghi anni avevano indossato le vesti dei patrioti e degli statisti, e che cosi’ mascherati erano riusciti a infiltrarsi nelle alte sfere del potere e persino nell’entourage del presidente della Federazione Russa.

Agendo contro gli interessi del paese e del popolo, questi traditori hanno la faccia tosta di proclamarsi amici del presidente e di definire le proprie azioni apertamente sovversive e di sabotaggio gli unici metodi possibili per rinforzare lo statalismo della Russia.

Da dove vengono una tale arroganza e fiducia nella propria invulnerabilita’? La spiegazione e’ estremamente semplice. Tutto cio’ che per gli esponenti della quinta colonna ha un valore, sarebbe a dire il denaro e altre risorse materiali, e’ gia’ stato trasferito all’estero da tempo, al pari delle loro famiglie e dei loro figli, e la loro salvaguardia dipende esclusivamente dalla bonta’ dei padroni stranieri.

In cinque mesi di lotta i russi della Novorossija hanno raccolto i frutti amari di queste azioni sovversive. Quando il supporto militare da parte della Russia era di vitale importanza per i miliziani praticamente disarmati, quando esso avrebbe potuto portare alla liberazione, quasi senza spargimenti di sangue, di tutte le regioni russofone, gli agenti d’influenza dichiaravano all’unisono l’impossibilita’ e l’inammissibilita’ di dare un aiuto militare vero e proprio agli insorti.

I punitori hanno dato fuoco agli abitanti di Odessa, hanno bombardato con artiglieria pesante Slavjansk e organizzato in fretta e furia un esercito efficiente, mentre i loro complici, infiltratisi nelle alte sfere della politica estera russa, non solo hanno sabotato qualsiasi aiuto politico e militare agli insorti, ma interagendo con Poroshenko, Turchinov, Akhmetov, Taruta e altri esponenti dell’oligarchia ucraina hanno causato delle fratture all’interno delle milizie, impedendo la creazione di un comando unico, e insieme hanno cercato di indirizzare il presidente della Federazione Russa verso le trappole da essi disseminate.

La perseveranza e l’impegno dei miliziani non hanno permesso ai punitori di soffocare l’insurrezione finche’ non e’ arrivato un aiuto reale da parte della Russia. La milizia e’ passata all’attacco. Ma anche qui i traditori si sono mostrati per quello che sono realmente. Quando l’esercito ucraino si trovava a un passo dalla disfatta, essi hanno immediatamente offerto il proprio aiuto, organizzando il cessate il fuoco e tentando nel corso delle trattative di consegnare tutti i territori conquistati dagli insorti alla giunta di Kiev.

E’ impossibile inventarsi degli accordi piu’ vergognosi di quelli che vengono ora discussi a Minsk. Nel frattempo, Kiev si affretta a rimpolpare e a riarmare il proprio esercito, con l’intenzione di portare avanti il genocidio dei russi della Novorossija. Alla fine ci troveremo nella stessa identica situazione in cui ci trovavamo quando abbiamo iniziato a muoverci, ma con posizioni di partenza decisamente peggiori.

Se in aprile e in maggio Kiev non aveva ne’ un esercito in grado di combattere, ne’ l’appoggio della popolazione, adesso i punitori si sono mobilitati e armati fino ai denti. La popolazione ucraina, sopraffatta dalla propaganda di massa, la quale utilizza su vasta scala gli strumenti della programmazione neuro linguistica, e’ ottenebrata e ha smesso di distinguere la verita’ dalle bugie, il nero dal bianco.

In questi stessi mesi contro la Russia sono stati emessi alcuni pacchetti di sanzioni economiche. Dalla bocca di militari di alto rango dei paesi occidentali sono uscite rivendicazioni gia’ quasi dimenticate riguardanti l’Abkhazia e l’Ossezia del Sud. Aperte minacce arrivano anche dai guerriglieri islamici controllati dall’America. Si stanno preparando a combattere a lungo e seriamente contro la Russia. L’Occidente e la sua quinta colonna non fanno praticamente niente per nascondere i propri piani per il rovesciamento del presidente Putin e il successivo smantellamento della Russia. Intanto i loro agenti d’influenza fanno il possibile per convincere la leadership del paese che la pace non solo e’ possibile, ma e’ addirittura necessaria.

I nemici della Russia nascondono accuratamente alla societa’ il fatto che non si accontenteranno di niente di meno che della capitolazione completa del paese. E li lasciano persino avvicinarsi al presidente. Tutte le buone occasioni che la Russia ha avuto in primavera sono rimaste irrealizzate. E adesso ci troviamo di fronte a una minaccia militare sempre piu’ grande. Il merito della quinta colonna nel raggiungimento di questo risultato è indiscutibile.

Perche’ i nostri liberali sono intervenuti contro il presidente e la sua politica in un modo cosi’ intransigente e persino suicida? Come mai hanno osato sfidarlo? Secondo me ci sono due fattori principali. Il primo e’ che anche la quinta colonna non ha altra via se non quella dell’ammutinamento. Per ora lavora in segreto, ma e’ solo questione di tempo. La rivoluzione dall’alto, iniziata da Vladimir Vladimirovich Putin, non le lascia alcuna chance di sopravvivenza politica. E i padroni stranieri non le permettono di lasciare il paese conservando le proprieta’ all’estero guadagnate con enorme fatica.

Il secondo fattore e’ ancora piu’ evidente. Occupando posizioni importanti al potere e possedendo notevoli risorse finanziarie, i traditori credono davvero di poter conquistare essi stessi il potere. Per poi continuare con entusiasmo il processo di erosione di un paese un tempo grande e l’eliminazione dei suoi popoli. Ma per realizzare questa loro idea hanno bisogno di mettere in atto ancora numerose azioni preliminari. In primis privare il presidente Putin del vastissimo consenso popolare che si e’ meritatamente guadagnato grazie alle sue decisioni di politica estera e interna degli ultimi anni.

Qual e’ l’arma migliore per raggiungere questo scopo, se non tradire i russi della Novorossija e riversare tutta la responsabilita’ sul presidente? Gli esponenti della quinta colonna sono come delle iene che vivono all’ombra di Putin, scansando la visibilita’.

Il cammino che il nemico intende percorrere e’ perfettamente chiaro. Prolungare il piu’ possibile questa guerra, provocare il maggior numero di vittime ed esporre a privazioni la popolazione russa da una parte e dall’altra del confine. Ecco il loro compito. Non dare nemmeno una possibilita’ di vittoria alle milizie. Creare ai confini con la Russia un’ulcera sempre piu’ sanguinolenta, nella quale il nostro paese continuera’ a versare risorse senza raggiungere alcun risultato decisivo a causa della politica di un passo avanti, due passi indietro.

Contemporaneamente la Federazione Russa si pieghera’ sempre di piu’ sotto il peso di centinaia di migliaia e poi di milioni di profughi. E le sanzioni dell’Occidente comprometteranno gradualmente la salute economica e finanziaria del paese, e gli oligarchi nostrani tenteranno di rifarsi sul popolo per le perdite subite.

I traditori sperano di stringere l’accordo di pace piu’ vergognoso e umiliante di sempre, voltando le spalle alla popolazione russa dell’Ucraina, per suscitare una nuova ondata di indignazione all’interno della Russia. Quindi, conformemente alle tecnologie elaborate all’inizio del XX secolo, organizzare un Maidan a Mosca, che veda la partecipazione di cittadini di destra e di sinistra, di patrioti e di liberali, all’apparenza giustamente indignati. E’ lo stesso scenario collaudato negli anni 1905-1917, secondo lo schema “vergognosa sconfitta - crisi economica - screditamento dell’autorita’ - agitazioni popolari - colpo di stato - di nuovo in azione”.

A tale riguardo, il sostegno alla Novorossija e la difesa della sua popolazione hanno un’importanza cruciale per la salvaguardia della grande Russia e il rovesciamento dei piani della quinta colonna. Se riusciremo a vincere in questo contesto, la Russia continuera’ a esistere. Se perderemo, di conseguenza perderemo anche cio’ che resta della patria. In questa lotta non si puo’ piu’ scendere a patti. E coloro che tentano di convincervi del contrario stanno piu’ o meno consapevolmente tirando acqua al mulino del nemico. Tertium non datur. O la Russia ripristina la propria sovranita’ in modo completo, oppure sara’ distrutta da una coalizione di clan oligarchici interni ed esterni al paese.

Per quanto riguarda la mia posizione nella lotta contro i piani delle forze sovversive, affermo di aver preso una decisione. Adesso il fronte principale della battaglia per la Russia passa di qua. Spero di riuscire a dare l’apporto maggiore proprio dalla Russia. Tuttavia sottolineo nuovamente: coloro che speravano o sperano di usare me o il mio nome con fini distruttori resteranno fortemente delusi.

Per quanto abbia valutato negativamente numerose decisioni di politica interna prese in passato dal nostro presidente, di fronte alla guerra che viene combattuta contro di noi ritengo indispensabile sostenerlo: egli e’ l’unico comandante in capo legittimo, il principale garante della liberta’ e dell’indipendenza del paese.

Penso che per difendere la Novorossija colpita dal genocidio nazista sia necessario per prima cosa smascherare e allontanare i suoi “benefattori”, i quali ci hanno portato sull’orlo della sconfitta militare. A coloro che hanno diligentemente modellato l’immagine del colonnello Strelkov “leader della protesta popolare” nei mass media, comunico che non riusciranno a comprarmi con false lusinghe e promesse. Il dovere di un ufficiale e’ quello di servire il proprio paese e il proprio popolo.

Scambiare il mio fedele, pur se spesso ingrato servizio con la falsa gloria e la fugace popolarita’ negli interessi del nemico della patria sarebbe per me il disonore piu’ grande. Che capiscano una volta per tutte che in Russia ci sono ancora persone, e non sto parlando solo del sottoscritto, che antepongono il proprio dovere e il decoro al tornaconto personale e alla vanita’. E di persone come queste ce ne sono ancora molte, come ci hanno dimostrato gli eventi in Novorossija. E non permetteremo che la Russia venga nuovamente lacerata e ridotta in miseria come hanno fatto con l’Impero russo nel 1917 e con l’Unione Sovietica nel 1991.”

edit: il pezzo seguente, ovviamente, non è di Strelkov, ma è un commento del sito italiano La Tana dell'Orso, precisione doverosa altrimenti sembra che Strelkov attacchi Putin che prima invece ha elogiato:

--La quinta colonna nostrana, presidente compreso, e’ uscita allo scoperto da tempo. Chissa’, forse anche nell’Esercito Italiano ci sono colonnelli coraggiosi ormai stufi di assistere al lento (ma neanche tanto) declino della nostra patria...--


edit2: qui il link al video sottotitolato in italiano

Conferenza stampa di Strelkov a Mosca

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
toussaint
Inviato: 17/9/2014 14:52  Aggiornato: 17/9/2014 14:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Un altro interessantissimo articolo, per capire meglio la Russia non inquadrabile nei nostri (di noi che viviamo a occidente e che qui abbiamo introitato questi modelli trasmessici dalle agenzie educative) classici modelli di interpretazione della realtà (anche il comunismo, per dirla chiaramente, visto dai comunisti dei paesi occidentali non è quello che intendono i comunisti russi):


Per che cosa stiamo lottando?


edit: folgorante l'immagine del capitalismo come cellula oncologica dell'organismo economico...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
massimo73
Inviato: 17/9/2014 17:29  Aggiornato: 17/9/2014 17:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Non lo trovo affatto un video propagandistico, ma reale e veritiero anche se un po' volutamente sopra le righe.
Ormai dovrebbe essere sufficientemente chiara la volontà degli americani e purtroppo della nostra Europa al seguito, di provocare in tutti i modi la Russia per farle la guerra apertamente......cosa devono fare di più per farlo vedere a tutti?
All'alba del crollo dell'Urss la Nato assicurò Gorbaciov che con la fine della Guerra fredda e dell'Urss stessa, l'Organizzazione non si sarebbe estesa ad Est nei paesi ex comunisti ed invece lo ha fatto....oggi hanno attuato un colpo di stato vero e proprio in Ucraina travestito da rivolta popolare e, sorpresi in qualche modo dalla ribellione delle popolazioni russofone dell'Est e Sud del paese non hanno esitato a bombardare le città dell'Est Ucraina con gli abitanti come vittime principali anche se civili.
Putin additato da subito e da anni come cattivo e dittatore dai mainstream occidentali, primi agenti di propaganda e disinformazione, finora è stato perfetto e non è caduto nelle provocazioni.........i criminali di Kiev ovviamente sotto guida americana, non hanno esitato ad abbattere anche un aereo civile per farlo cadere nella trappola.......
Auguriamoci che il presidente russo mantenga questa freddezza e lucidità anche nel futuro e che si prepari bene, perché è probabile che nei prossimi mesi assisteremo a qualche tentativo ulteriore di farlocca rivoluzione colorata anche a Mosca.

Vitriolum
Inviato: 18/9/2014 15:04  Aggiornato: 18/9/2014 15:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 202
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Citazione:
Non lo trovo affatto un video propagandistico, ma reale e veritiero anche se un po' volutamente sopra le righe.


il termine "propaganda" non è sinonimo di "falso" ...è da intendersi in senso MusicBandistico ;)

REMEMBER YOURSELF, ALWAYS AND EVERYWHERE
Slobbysta
Inviato: 20/9/2014 12:21  Aggiornato: 20/9/2014 12:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi ...
Ho letto i commenti...mah...il video l'ho salvato..puzza di antiquato, ma a me piace...non come dice qualcuno, paragonandolo ad escrementi e parlando di atomiche...sulla base delle radiazioni consequenziali...>...ma nessuno esclude..che possa esistere una tecnologia "nascosta" che provochi l'accelerazione del dimezzamento dell'isotopo malefico..e quindi chissà...

Se questo filmato è credibile nulla è escludibile...
http://www.youtube.com/watch?v=Ks-6DEFmEfo&feature=youtube_gdata_player


Poi, così a casaccio si trovano cose così...

http://www.youtube.com/watch?v=Fownrg7_eN8&feature=youtube_gdata_player

http://www.youtube.com/watch?v=KIh4vfz3p2s&feature=youtube_gdata_player

http://www.youtube.com/watch?v=KOiQEdHV4Zc&feature=youtube_gdata_player

Intanto l'Ucraina elemosina armi....cattivo segno...non certo un fiocco rosa....

Slobbysta


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA