Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


news internazionali : Spiegatemi i Marò perfavore
Inviato da Redazione il 18/2/2014 20:48:17 (10918 letture)

Non ho mai seguito da vicino la vicenda dei Marò italiani, e mi trovo ad affrontare una situazione sempre più confusa, man mano che passano i giorni.

Come è avvenuto che costoro, da probabili assassini (intenzionali o meno) stiano passando lentamente al rango di eroi nazionali?

Sono o non sono colpevoli della morte dei due pescatori? Se sì, perchè si dichiarano innocenti? Che cosa sappiamo di sicuro sui fatti accaduti? Quali sono i retroscema internazionali che sembrano condizionare ai massimi livelli il rapporto fra India e Italia?

Chi è informato voglia gentilmente aiutarmi a capire questa situazione, partendo ovviamente dai fatti accertati. Grazie.

M.M.

Voto: 9.00 (2 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
horselover
Inviato: 18/2/2014 20:54  Aggiornato: 18/2/2014 20:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
che si dichiarino innocenti è una novità, sono diventati eroi perchè il nazionalismo paga in termini di consenso

Redazione
Inviato: 18/2/2014 21:02  Aggiornato: 18/2/2014 21:04
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
HORSELOVER: "che si dichiarino innocenti è una novità"

L'ho sentito ad un TG, circa una settimana fa.

Comunque, a parte quello, mi piacerebbe sapere quali sono i fatti accertati, per poterli separare dal mare di fuffa che ormai li circonda.

Rickard
Inviato: 18/2/2014 21:20  Aggiornato: 18/2/2014 23:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Tanto per avere una voce mainstream, metto la relative voce wikipediana, utile se non altro a livello di date e cifre varie.

In estrema sintesi, questi due coglioni hanno seccato due pescatori scambiandoli per pirati, in una vicenda che ha tutta l’aria di uno scazzo tira l’altro che ha culminato nel tragico errore.

Le autorità del Kerala hanno attirato la nave Enrica lexie in un porto con un pretesto (più probabilmente una minaccia sottobanco all’armatore), fattostà che i due coglioni sono stati scaricati e dunque tratti in arresto.

Non mi soffermo neanche sul lato “giuridico” della vicenda perché si tratta di un mero pretesto.

La vicenda in sé è un braccio di ferro con cui le elite italiane (poche, sparute e confuse) e quelle indiane (ben più forti e lucide) cercano di impressionare i rispettivi gruppi di riferimento.

Va detto che, come al solito, noi siamo riusciti a fare una figura particolarmente di merda, quando fu annunciato che i marò non tornavano in India, salvo poi calarsi le braghe dopo pochi giorni, facendo la (solita) figura degli italianen traditoren, italianen disertoren. Calata di braghe che probabilmente è succeduta ad alcune telefonate “ai piani alti”, in cui si metteva in chiaro che le commesse industraili/commerciali indiane verso l’Italia sono più preziose per noi che per loro, senza contare che le banche indiane hanno comprato quantità non trascurabili del nostro debito.

In generale, è un immane pasticcio, prodotto dalla estrema insipienza e nullità della nostra classe “politica”, composta perlopiù da manutengoli, cialtroni e autentici incapaci.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
pippovinci
Inviato: 18/2/2014 21:25  Aggiornato: 18/2/2014 21:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/9/2006
Da: palermo
Inviati: 102
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
qui la migliore e più oggettiva ricostruzione dei fatti come la racconta il giornalista Matteo Miavaldi, che vive in Bengala ed è caporedattore per l’India del sito “China Files”,

http://www.libreidee.org/2013/01/la-vera-storia-dei-due-maro-colpevoli-e-mai-incarcerati/

Decalagon
Inviato: 18/2/2014 21:29  Aggiornato: 18/2/2014 21:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Se questi due sono eroi, allora Chico Forti è il nuovo Messia...?

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
krom2012
Inviato: 18/2/2014 21:40  Aggiornato: 18/2/2014 21:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 31/3/2010
Da: ll'oltretomba
Inviati: 576
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Se fossero stati due americani che succedeva?

...il cielo è sempre più bianco...
clausneghe
Inviato: 18/2/2014 21:48  Aggiornato: 18/2/2014 21:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Ciao Massimo. Cominciamo col dire che già nella parola Marò è insito un diabolico trucco semantico, evidentemente pensato dai dottor spin del Regime. Infatti, e lasciatevelo dire da uno ,io, che si è fatto 18 mesi in marina nel lontano 1976-78 del secolo scorso passato millennio, Marò significa marinaio comune, la ciurma di una volta insomma. I proletari di Marina, insomma, idonei a strappare lacrimucce e gridolini indignati dei buonisti italioti.
Mentre questi due sono sottufficiali. Capi si chiamano in Marina , sono equiparabili ai sergenti e marescialli ,sono rigorosamente volontari. L'amico Lupo potrà confermare ciò che dico. Quindi non marinai sprovveduti ma professionisti del crimine militare armati e ben coscienti di quello che succede a sparare alla gente.
Poi se mi dite che forse non meritano la galera avendo ubbidito agli ordini, posso darvi ragione, anzi proporrei uno scambio giusto et equo: Fuori i Marò o Capocazzi e dentro Berlusconi e Larussa, veri responsabili e mandanti morali dell'omicidio di due poveri,quelli sì davvero,pescatori che ,non dimentichiamocelo, non faranno mai più ritorno a casa. Ciao.

Nuit
Inviato: 18/2/2014 22:02  Aggiornato: 18/2/2014 22:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/9/2010
Da: Messina
Inviati: 346
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Una mia carissima amica giornalista freelance mi aveva parlato di una nave greca piana di armi che avrebbe causato il tutto.......

Il giornalista Toni Capuozzo ha ricostruito fedelmente l'incidente ....

I fatti

Tra le 16 e le 16.30 – ora indiana – la Enrica Lexie è avvicinata da un’imbarcazione sospetta. Non ricevendo risposta a segnalazioni luminose e acustiche, il team dei fucilieri di marina a bordo spara dei colpi in acqua, mentre l’equipaggio viene fatto riparare nei locali blindati della cosiddetta “cittadella”. L’imbarcazione sospetta cambia rotta e si allontana. Nella circostanza il comandante Vitelli lancia l’allarme SSAS Alert, che avvisa in tempo reale, tra gli altri, anche la Guardia Costiera indiana.

Alle 19.16 il comandante Vitelli invia una mail riferendo l’accaduto allo MSCHOA del Corno d’Africa e all’UKMTO (UK Maritime Trade Operations). La Guardia Costiera indiana riceve copia della mail. Alle 23.20 il peschereccio St Anthony rientra nel porto di Neendankara. A bordo di sono due pescatori uccisi da colpi d’arma da fuoco. Il capitano e armatore Freddy Bosco dichiara alle televisioni che l’incidente di cui sono state vittime è avvenuto intorno alle 21.30. E conferma di aver allertato immediatamente, via radiotelefono la Guardia Costiera indiana.

Alle 21.36 la Guardia Costiera indiana si è messa per la prima volta in contatto con la Enrica Lexie, invitandola a rientrare a Kochi . Con tutta evidenza ha avuto notizia da pochi minuti dei due morti, e ha collegato il fatto con la notizia dell’incidente della Lexie.

Alle 22.20 la nave greca Olympic Flair comunica all’IMO (Organizzazione Marittima Internazionale) di aver subito un attacco da due imbarcazioni pirata, che desistono davanti all’allerta dell’equipaggio. Che non ha subito danni, specifica il messaggio. La Guardia Costiera indiana a questo punto ha sul tavolo tre fatti: un incidente avvenuto alle 16.30 – la Lexie – due pescatori uccisi alle 21.30, un altro incidente avvenuto prima delle 22.20. Ma ha anche a disposizione la Lexie che sta rientrando a Kochi, mentre la nave greca è ben lontana. E si getta sulla prima pista, nonostante una differenza di cinque ore tra i due primi incidenti, e la sovrapposizione degli ultimi due (Attacco alle 21.30 secondo Bosco, allarme Olympic Flair 50 minuti dopo).

Se si sia trattato di errore in buona fede, di accanimento su un teorema investigativo, di presunti colpevoli offerti sul piatto d’argento, di speculazione politica alla vigilia di una campagna elettorale, non sta a noi dirlo qui. Quello che è certo è che l’inchiesta indiana ha peccato da subito di un’omissione di indagini. Ed è altrettanto certo che poi gli orari sono stati piegati a confermare il teorema. Non conosciamo gli atti delle prime indagini, né l’andamento delle indagini in corso da parte della NIA. Ma è probabile che entrambe contengano una ricostruzione dei fatti simile a quella apparsa sulla rivista ufficiale della Guardia Costiera indiana. Che sposta nel tempo (alle 18.25) l’attenzione sulla Lexie (che in realtà come abbiamo visto comunica l’avvenuto alle 19.16). Che dichiara l’avvistamento della Lexie da parte di un aereo della Guardia Costiera alle 19.50, e l’intercettazione del mercantile italiano da parte di una motovedetta alle 20.45. In realtà – lo confermano i documenti in nostro possesso – tale mobilitazione avviene solo dopo le 21.36, dopo aver avuto notizia della morte dei due pescatori. Una tale manipolazione dei dati getta una luce obliqua su molti altri punti dell’inchiesta, dalla perizie balistiche all’analisi dei tracciati radar.

Un’ipotesi che possiamo avanzare è che intorno alle 21.30, in condizioni di oscurità, il mercantile greco venga attaccato da un’imbarcazione pirata. Nei pressi, sfortunatamente, c’è il St Anthony. I greci scambiano le due imbarcazione come parti di un unico attacco pirata. Il St Anthony viene preso nel mezzo (ciò che spiegherebbe la singolar inclinazione dei colpi finiti sul peschereccio, conficcatisi con traiettoria non inclinata, come i colpi che si sparano da una grande petroliera verso un barchino, ma quasi orizzontali). Chi potrebbe aver sparato dall’Olympic Flair ? A fatica i greci hanno ammesso che a bordo c’era un team di una security ellenica, la Diaplous. Secondo fonti greche, un team senza armi. Improbabile, e se fossero stati armati, avrebbero avuto armi con calibro Nato.

Ma è un’inchiesta che non tocca a noi. Quel che ci interessa è quel buco di cinque ore tra i due incidenti. La stessa distanza che passa tra la colpa e l’innocenza.

Toni Capuozzo

notomb
Inviato: 18/2/2014 22:02  Aggiornato: 18/2/2014 22:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2012
Da:
Inviati: 127
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Sono i nuovi Cocciolone e Bellini.
Di accertato c'è che hanno effettivamente ucciso 2 persone.
Infatti i primi giorni e forse mesi la difesa si basava sul fatto che erano in acque internazionali e non dovevano essere arrestati. MAI hanno smentito di aver ucciso i pescatori. Questo a me basta.
Poi il resto è folklore che serve a dividere i santi bevitori nelle 2 fazioni pro e contro. Mi spiace solo che La Russa non fosse nella funivia che fu abbattuta da degli eroi Americani

EnricoP
Inviato: 18/2/2014 22:06  Aggiornato: 18/2/2014 22:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/7/2013
Da: Milano
Inviati: 52
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
Sono o non sono colpevoli della morte dei due pescatori? Se sì, perché si dichiarano innocenti? Che cosa sappiamo di sicuro sui fatti accaduti?


Di sicuro non sappiamo niente, anche perché quando si parla di questa vicenda sembra che nessuno si ponga queste tre semplici domande. Personalmente ritengo inverosimile che abbiano sparato addosso a due pescatori, né di proposito (non ha senso) né perché scambiati per pirati (ha ancora meno senso). Per smentire questa mia opinione, che al momento rimane tale, bisognerebbe confutare la ricostruzione dei fatti del vice-comandante dell'Enrica Lexie, Carlo Noviello, e quella del giornalista Toni Capuozzo.

Nuit
Inviato: 18/2/2014 22:11  Aggiornato: 18/2/2014 22:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/9/2010
Da: Messina
Inviati: 346
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
I due marò vittime di un complotto, di un governo debole e prono alla BCE come quello di Monti e non esperto assolutamente di politica internazionale

9000aleap
Inviato: 18/2/2014 22:18  Aggiornato: 18/2/2014 22:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/2/2013
Da: Marche
Inviati: 47
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Le prove che siano colpevoli NON esitono.



Vi ricordo che non è MAI stato fatto un processo; solo una serie infinita di "Sentenza rimandata a data da destinarsi" che dura ormai da più di 2 anni.




La PERIZIA che scagiona i marò c'è già, peraltro:

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-03-25/lesperto-maro-india-hanno-143435.shtml?uuid=AbTHGvDF

"Fidarci di voi? Mai. Non gradite ne pace ne guerra. La guerra vi terrorizza, la pace vi rende insolenti. Chi si fida di voi invece di trovarvi leoni vi trova lepri. Invece di volpi, oche. Chi merita onore, ha il vostro odio." [Caio Marzio Coriolano]
krom2012
Inviato: 18/2/2014 22:52  Aggiornato: 18/2/2014 22:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 31/3/2010
Da: ll'oltretomba
Inviati: 576
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
E sempre la stessa storia, ci scappano i morti e sono tutti innocenti. Io un idea sui colpevoli ce l'avrei, sono stati due capelloni a sparare che si trovano in alto mare: sir Grillo e il corsaro Casaleggio!

...il cielo è sempre più bianco...
fefochip
Inviato: 18/2/2014 23:06  Aggiornato: 18/2/2014 23:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
da quello che so

il fatto è avvenuto in acque internazionali o almeno la nave italiana stava in acqua internazionali

in zona c'erano 3 navi tutte nere e rosse come avrebbe dichiarato il pescatore

con un pretesto la nave italiana è stata attirata in porto indiano (cojone il capitano della nave)

sono state fatte analisi balistiche a cazzo di cane perche non è stato possibile risalire con certezza ai proiettili in dotazione ai marò.
l'imbarcazione vittima del fuoco è stata affondata e in pratica non è piu possibile avere delle indagini trasparenti.
in particolare non si possono rifare nessuna indagine perche le prove non ci sono piu.

il punto però è che non esistono prove a loro carico.

ora c'è tutta la pippa del legge antipirateria o legge normale.

il problema è che quella legge prevede solo la pena di morte e sappiamo bene come il solo parlare di pena di morte in italia scatena polemiche infinite.

ma il vero palo nel culo della vicenda è rappresentato dalla strumentalizzazione di questo evento perche Sonia Gandhi di origine italiana è avversaria di un partito nazionalista che sta sfruttando la vinceda dei marò per gettare discredito sulle origini ialiane della leader dell'altro partito.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 18/2/2014 23:21  Aggiornato: 18/2/2014 23:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
Di accertato c'è che hanno effettivamente ucciso 2 persone.


visto che sei cosi informato spiegaci per favore questo accertamento da dove verrebbe

Citazione:
Infatti i primi giorni e forse mesi la difesa si basava sul fatto che erano in acque internazionali e non dovevano essere arrestati.


e che cavolo di ragionamento è ?

prima di tutto si invoca il diritto internazionale ben consci del fatto che i tribunali indiani sono scandalosi

Citazione:
MAI hanno smentito di aver ucciso i pescatori.


sei forte ragioni al contrario.

dove è che hanno confessato tutto?

Citazione:
Questo a me basta.


a te basta forse perche sei particolarmente superficiale nell'analizzare la vicenda

guardati qualche filmato anche in questo tread linkato che forse qualche dubbietto ti viene

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 18/2/2014 23:24  Aggiornato: 18/2/2014 23:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
In estrema sintesi, questi due coglioni hanno seccato due pescatori scambiandoli per pirati, in una vicenda che ha tutta l’aria di uno scazzo tira l’altro che ha culminato nel tragico errore.


in estrema sintesi bisognerebbe tacere se non si sanno i fatti e non si vuole fare figure di merda al pari di quella che denunci (giustamente) sui politici italiani che hanno "gestito la vicenda"

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 18/2/2014 23:25  Aggiornato: 18/2/2014 23:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
Comunque, a parte quello, mi piacerebbe sapere quali sono i fatti accertati, per poterli separare dal mare di fuffa che ormai li circonda.


il "bello" della vicenda è proprio questo : di fatti accertati non ce ne sono

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Ste_79
Inviato: 18/2/2014 23:38  Aggiornato: 18/2/2014 23:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Purtroppo ne so poco anche io, più o meno quello che ha scritto Fefochip, ma mi pare una situazione molto strana. Lungi da me difendere dei militari, in questo caso però propendo per la innocenza.
Ho collezionato qualche puntino ma non riesco a farmi il quadro generale.
Una delle cose più strane è che sono stati accusati anche di terrorismo. Ora cosa c'entra in tutto questo il terrorismo?
Un fatto curioso è successo poco dopo. Finmeccanica perde una commessa di elicotteri da guerra a favore della Francia (500 milioni di euro) perchè alcuni dirigenti italiani vengono accusati di corruzione. Può non c'entrare nulla ma ha preso la mia attenzione.
Poi c'è la condotta strana dell'onu che scarica completamente il barile, ritenendo il fatto una questione bilaterale.
Insomma, la situazione per me non è molto limpida ed è una di quelle questioni che agiscono a più livelli, non solo quello del semplice assasinio di due pescatori, che se mai mi pare un pretesto.
Anche il resoconto di capuozzo è interessante, perchè le altre navi non sono state fermate?

Ah, se fossero stati americani L'india sarebbe già stata rasa al suolo....

Giano
Inviato: 18/2/2014 23:59  Aggiornato: 18/2/2014 23:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Redazione Citazione:
Comunque, a parte quello, mi piacerebbe sapere quali sono i fatti accertati, per poterli separare dal mare di fuffa che ormai li circonda.


Parlando ad un canale televisivo indiano il 18 maggio 2012, il sottosegretario del Ministero degli affari esteri italiano, Staffan de Mistura, ha affermato: "Loro (soldati della marina italiana) hanno cercato di inviare dei segnali. Hanno sparato in acqua e sparato dei colpi di avvertimento ed alcuni sono andati nella direzione sbagliata". Ha descritto la morte dei due pescatori nella sparatoria come un'"uccisione accidentale" e "un incidente sfortunato di cui tutti si rammaricano. I nostri soldati non volevano che questo accadesse, ma sfortunatamente è successo".
(Dal link di Rickard)


Staffan de Mistura Il 27 marzo 2013, in conseguenza delle dimissioni del ministro Giulio Terzi per il caso dei marò, è stato promosso dal presidente del Consiglio Mario Monti alla carica di viceministro degli Affari Esteri insieme alla collega Marta Dassù.
(Sempre da wikipedia)

Questi sono due dati certi.

La responsabilità dei due fucilieri è stata ammessa.
Le istituzioni che avrebbero dovuto tutelare i due soldati (che rispondevano agli ordini del capitano di una nave civile) hanno inanellato una serie di ripetuti errori.

penta
Inviato: 19/2/2014 0:55  Aggiornato: 19/2/2014 0:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/12/2009
Da:
Inviati: 49
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore

black
Inviato: 19/2/2014 1:30  Aggiornato: 19/2/2014 2:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2009
Da:
Inviati: 844
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
un casino lo ha fatto il solito la russa.
è andato a mettere(hanno fatto una legge nella legislatura berlusconi immagino) su navi PRIVATE militari italiani,tutto questo con una "regolamentazione" che non è ben chiara.


cosi' almeno avevo capito

edit:
Citazione:
The Italian Government opined that the VPD "team Latorre" is protected by functional immunity for their actions and that they can only be tried in the flag-State country (Italy) since the shooting incident occurred in International Waters albeit within India's Contiguous Zone. India refused to accept Italy's claim that the VPD team were discharging sovereign functions for the Republic of Italy at the time of the incident because the armed guards were privately contracted for the protection of commercial interests of Naples-based Dolphin Tankers whose parent company is Fratelli D'Amato.

black
Inviato: 19/2/2014 1:49  Aggiornato: 19/2/2014 1:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2009
Da:
Inviati: 844
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
Le acque si dividono in due tipologie. Possono essere acque territoriali, cioè dove vige la giurisdizione del paese più vicino, in questo caso l’India; ma nessuno ha dichiarato che l’avvenimento abbia preso luogo in acque territoriali. Altrimenti, le acque possono essere “internazionali”, propriamente dette, oppure “zone contigue”. Le zone contigue risultano sempre essere acque internazionali, cioè acque neutre dove nessuno Stato può essere giudicato più competente di un altro. Ciò nonostante, le acque della zona contigua sono affidate al paese più vicino, concedendogli di pescare e di svolgere altre attività, senza però renderle di sua giurisdizione. Il governo italiano ha sostenuto che l’Enrica Lexie si trovasse in acque internazionali, riportando quanto dichiarato dai militari italiani. Secondo le immagini satellitari raccolte dal Maritime Rescue Center di Mumbai, l’Enrica Lexie si trovava a meno di 21 miglia nautiche dalla costa, in zona contigua (ma sempre in acque internazionali quindi). Questo dato sembrerebbe verificato dai dati GPS della imbarcazione italiana. Non essendo avvenuto il fatto in acque territoriali, il paese più vicino, ossia l’India, non ha automaticamente diritto di far valere la propria legge.

Questo per quanto riguarda le acque: non sono né sotto la giurisdizione indiana né sotto quella di qualsiasi altro Stato ma sotto la giurisdizione internazionale. Quest’ultima prevede che il reato sia valutato a seconda della imbarcazione. Infatti, se il reato è commesso su una imbarcazione battente bandiera italiana, deve essere perseguito secondo la giurisdizione italiana. Altresì, se il reato è commesso su un’imbarcazione indiana, secondo quella indiana. Le due vittime sono morte a bordo del peschereccio indiano. Questo è stato visto come un particolare rilevante dacché è stato considerato dalle autorità indiane che il reato non si può definire commesso sulla imbarcazione italiana. La legge indiana, inoltre, ritiene che qualsiasi crimine commesso contro un cittadino indiano su una nave indiana deve essere giudicato in territorio indiano anche qualora gli accusati si fossero trovati in acque internazionali.


lo aggiungo che mi sembra interessante per quel che riguarda la giurisdizione
qui dove è stato preso:
http://www.geopolitica-rivista.org/20861/il-caso-della-enrica-lexie-ipotesi-e-riflessioni/

Slobbysta
Inviato: 19/2/2014 4:45  Aggiornato: 19/2/2014 4:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Beh questi marò son difficili da estirpare come stupido orgoglio nazionale, è raro trovare uno inclinato a destra, che li chiami assassini, pure se si cerca di sensibilizzarli sul fatto che i pescatori potevano esser propri parenti...

IL FATTO QUOTIDIANO ATTACCA...
http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/01/05/maro-italiani-spunta-perizia-del-finto-ingegnere-targato-casapound/461924/
LUIGI DI STEFANO RISPONDE...
http://alfredodecclesia.blogspot.ch/2014/01/caso-enrica-lexie-maro-operazioni-di.html

Non sto facendo il tifo per le inclinazioni politiche, anzi, sono quelle che traviano il buonsenso, ma in questo caso...si gioca tra destra e sinistra"estrema"...anche perché il ruolo della Bonino, fa a cazzotti con il suo partito, che ieri distribuiva panetti di hascish litigando con Almirante...oggi vuole scarcerare mafios/delinquenti....e coi marò ci VA A NOZZE!

Quello che non ho capito TUTTI QUEI LUSTRINI E "madaglie" piccicate sulle loro uniformi...MA ALLORA È VERO, SONO..EROI!

Slobbysta

Nuit
Inviato: 19/2/2014 7:54  Aggiornato: 19/2/2014 8:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/9/2010
Da: Messina
Inviati: 346
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Vedo che nessuno ha letto il mio post, é molto vicino alla realtà .....fidatevi!

giusavvo
Inviato: 19/2/2014 8:49  Aggiornato: 19/2/2014 8:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/2/2011
Da:
Inviati: 449
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Nuit
"vedo che nessuno ha letto il mio post, é molto vicino alla realtà .....fidatevi!"


L'ho letto io.
Effettivamente il suo post confrontato con le dichiarazioni ci Carlo Noviello segnalate da Enricop, sembra il più verosimile.
Vorrei dire una cosa: i due marinai italioti saranno pure due coglioni, l'Italia starà pure facendo una figura di merda, etc, etc.
Tutto questo, però, non toglie che gli indiani possano essere non meno pezzi di merda dei "nostri" e che i i due malcapitati uccisi, potevano anche non essere placidi pescatori.
Bisogna attendere i fatti se mai verranno fuori, quando si parla di questioni internazionali, purtroppo e tradizionalmente, la verità è immischiata tra mille altre cose che con la vicenda in questione non c'entrano nulla.

"L'uomo è misura di tutte le cose"
(Protagora)
wendellgee
Inviato: 19/2/2014 8:56  Aggiornato: 19/2/2014 8:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/1/2013
Da:
Inviati: 700
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Ieri titoloni sull'ennesimo rinvio della corte suprema di Nuova Delhi sul casò dei nostri marò.
La cosa che mi fa più ridere è che siamo proprio noi italiani a lamentarci della lentezza della giustizia indiana

A parte tutto, grazie per aver sollevato il problema, darò una letta ai vostri commenti.
Mi ricordo che in primavera c'era stata un'interrogazione del M5S in proposito, qualcuno sa se il governo ha mai risposto?

Il mio blog:
lumiebarlumi.blogspot.com
Sandro101
Inviato: 19/2/2014 8:59  Aggiornato: 19/2/2014 8:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/6/2013
Da: Trento
Inviati: 31
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Qua Di Battista parla dei Marò

http://youtu.be/42H_41LDXIg?t=43m36s

poi piccolo OT subito dopo

Massimo Artini spiega il procedimento Armi chimiche a Gioia Tauro
e proseguendo parla anche dei F35 entrambi va sul tecnico

http://youtu.be/42H_41LDXIg?t=50m40s

trotzkij
Inviato: 19/2/2014 9:42  Aggiornato: 19/2/2014 9:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Quando si parla di questi due analfabeti raccomandati, spunta sempre qualche nazifascistello a ribadire la superiorità del bianco romano-ariano italidiota, che se lecca gli stivali degli USA ogni giorno, cionondimeno pensa che questi negracci indiani debbano riverirci come padroni, (e ancora qualche miserabile pensa che l'Unione Indiana protegga dei pirati, i nazifascistelli a chiacchiere odiano i loro padroni SS (sion-statunitensi) salvo poi adottarne le pose. Com'è ovvio nelle cose).
Il cretino di turno non poteva fare a meno di citare il buffone Distefano, padre del candidato a premier (a premier!) di Casapound (quelli che hanno proposto di invadere l'India per riprendersi i loro eroi alla quattrocchi e stefio). Nonché 'fine' tecnico (che si firma ingegnere a scrocco) che ha sempre lavorato per industrie militari e che nei suoi orridi libracci ha sempre confessato di voler fare lo spione dei servizi segreti.
A proposito dei suoi libracci, l''esperto ingegnere' in uno accusa Gheddafi di aver abbattuto l'aereo di Ustica, in un altro dice che l'11 settembre 2001 è roba di 19 dirottatori armati di taglierini.
Questi fantocci nazifascistelli sono sempre e tutti a libro paga della NATO, e il fatto che facciano tanta flatulenza riguardo ai due baluba di Taranto, è perché pensano di avere i padroni d'oltreatlantico e di Bruxelles dalla loro. Con tanto di marchio delle squallidissime teorie dell''ingegnere' Distefano.
Miavaldi ha liquidato questa spazzatura, che il solito confidente di questura cerca di spacciare anche qui: http://www.sinistrainrete.info/politica-italiana/3421-matteo-miavaldi-.html
Per il resto, anche gli Indiani scrivono e motivano le loro ragioni (con buona pace dei nazi-pecoroni di turno): http://aurorasito.wordpress.com/2012/02/19/sparatoria-nei-pressi-di-cochin-da-parte-dei-marinai-italiani-alcune-osservazioni/
-
Riguardo ai politici italiani, tra cui anche i 5stelle, brillano per la loro immensa idiozia:
http://www.statopotenza.eu/6388/terzi-fa-il-gradasso-con-lindia-due-pesi-due-misure
http://www.statopotenza.eu/10199/foto-di-gruppo-con-tafazzi
http://www.statopotenza.eu/10038/lultima-buffonata
-
Con le ovvie conseguenze (ma ovviamente 5stelle e nazistelli ritengono che bisogni fare affari solo con il loro padrone di Washington):
http://www.statopotenza.eu/10112/elicotteri-russi-sostituiranno-quelli-italiani-nella-flotta-aerea-indiana

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
liberta11
Inviato: 19/2/2014 10:03  Aggiornato: 19/2/2014 10:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2011
Da:
Inviati: 388
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Io so soltanto che lo Stato Italiano ha già risarcito le famiglie delle vittime con centinaia di migliaia di euro, mentre in Italia abbiamo le famiglie tassate a morte con un livello di povertà impressionante e sconvolgente (parliamo di milioni e milioni di poveri REALI).
Perciò i nostri soldi, come al solito, sono stati BUTTATI a favore di stranieri.

Di tutta questa vicenda noto:

1- Una nazione senza dignità e alla fame (l'Italia).

2- Una nazione che ha sfruttato il buonismo di un capitano idiota per farla pagare a due marò italiani (senza prove certe che siano degli assassini, ma vabbè, la giustizia in India è anche peggio di quella Italiana... ma di tanto eh).

3- Finmeccanica aveva in ballo un affare con l'India, poi a Gennaio è saltato tutto e ora vedrete che l'Italia tirerà fuori l'orgoglio (ma solo vendicativo, perchè non hanno comprato i nostri mezzi militari, mica perchè c'abbiamo ancora una dignità o ci interessano i marò...).

Salva81
Inviato: 19/2/2014 10:04  Aggiornato: 19/2/2014 10:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/9/2011
Da: Torino
Inviati: 344
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Wow trotzkij è raro vederti commentare qualcosa, di solito posti solo dei link (interessantissimi tra le altre cose) :D

Aldilà degli accertamenti sulla vicenda mi sembra che si stia facendo tanto casotto per coprire altro. Senza contare che non sono i due militari ad aver sbagliato ma i politici che con le loro azioni hanno deciso di metterli su una nave "privata".

Se poi questo venisse in ogni caso giudicato come "corretto" in base a non so quale decreto o emendamento, la sostanza non cambierebbe, la colpa è sempre di chi prende le decisioni. (ora mi attirerò le ire di molti, ma mi viene in mente il caso Placanica)

I militari sono le armi dei politici e come tali non hanno potere decisionale (che è diverso dal libero arbitrio di come affrontare una specifica situazione sia chiaro) pertanto le loro azioni dovrebbero riflettersi e ricadere su chi ha deciso di mandarli su quella nave.

Oggi quindi sotto processo non dovrebbero esserci loro ma i politici.
Diverso è il caso del Cernis, non credo che i superiori dei due avieri abbiano dato ordine di eseguire acrobazie o prove di abilità in prossimità delle funivie.

Quindi aldilà della visione politica dettata dal più fervente antimilitarismo il problema è sempre il solito, si antepone il culo di chi scalda le poltrone a quello della povera gente e chi per danaro decide di uccidere (assumendosi di fatto il rischio per il poltronaro) è a sua volta un pupo consapevole, quindi fa parte del sistema, (quindi parte del problema non il problema).

Il resto come qualcuno ha già detto, è la solita sabbia negli occhi per i giochini politici e di fazione. Sia mai che qualcuno si accorge che l'anomalia è la gestione ai piani alti.

mangog
Inviato: 19/2/2014 10:18  Aggiornato: 19/2/2014 10:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Di quei due ebeti in divisa non me ne frega proprio nulla, però i pirati che infestano i mari esistono. Che bisogna fare ? Comunque mi sono sempre chiesto come possano assaltare ( si dice assaltare ? ) una petroliera alta come un palazzo di 8 piani dal livello del mare..... useranno i trampoli o le molle per saltarci sopra ?
OK.. gli assalti alle petroliere sono complicati.. ma non esistono solo le petroliere.. esistono navi mercantili di tutte le stazze...
In poche parole... chi ha ragione spara e chi ha "torto" spara... vince chi ha la mira più buona.

Marsi
Inviato: 19/2/2014 10:32  Aggiornato: 19/2/2014 10:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 190
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Uno sport praticato da certi italiani è offendere e prendersela sempre con i propri militari. Hanno demonizzato una parte della società e nessuno riesce a fargli capire qualche cosa.
Che sono innocenti e sicuro come che domani all'alba spunta il sole.
L'India solo 5 ore dopo si accorge che i marò sono i colpevoli. Talmente colpevoli che in 2 anni i magistrati indiani non sono stati in grado di elaborare un'accusa credibile. Dall'omicidio si è arrivati ora al terrorismo. L'Italia un Paese terrorista. Certo e Arafat è morto di freddo.
Ditemi perchè mai se colpevoli non hanno insabbiato tutto anzichè comunicare l'attacco subìto dai pirati. E l'India li arresta con una mossa da imbonitore televisivo. Bonino che fa ? Accende l'unità di crisi per quel coglione di luxuria fermato per le sue pagliacciate al servizio dell'ideologia gender.
Semmai li condannassero vi ricordo che abbiamo diritto alla rappresaglia.

blackbart
Inviato: 19/2/2014 10:40  Aggiornato: 19/2/2014 10:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Nuit:
Citazione:
Vedo che nessuno ha letto il mio post, é molto vicino alla realtà...


E' probabile.

In effetti non credo che i due fucilieri siano dei coglioni che sparano alla cazzo dalle murate delle navi: penso siano vittime, come in primis i due pescatori uccisi, di un complotto internazionale.
Del resto sarebbero stati ancora più coglioni se, dopo aver freddato due pescatori, avessero deciso insieme al comandante di presentarsi volontariamente in un porto indiano per fare denuncia formale con il rischio, fatto che poi si è avverato, di vedersi sequestrare la nave e accusare di omicidio!

La cosa che mi sconcerta è che nè da parte indiana nè da quella italiana sia emersa una versione ufficiale. Manca qualsiasi forma di ricostruzione, anche qualitativa, di ciò che è successo.
La mia idea è che la Enrica Lexie sia stata davvero avvicinata da una imbarcazione pirata e i due fucilieri abbiano sparato dei colpi di avvertimento. L'orario delle 16 - 16.30 dovrebbe essere documentato dall'allarme lanciato dallo stesso comandante della nave. Fra l'altro in pieno pomeriggio la visibilità doveva essere ottima.
Uno dei tanti tentativi di attacco pirata a cui nessuno darebbe importanza.

Totale mistero sul perchè le autorità indiane si ostinino a collegare l'incidente della Lexie delle 16.30 alla morte di due pescatori avvenuta addirittura cinque ore più tardi. Sarebbe stato più probabile collegare quest'ultimo al terzo incidente, quello della Olympic Flair, che è stato comunicato dalla stessa alle 22.20. Ma l'incidente della nave greca potrebbe essere avvenuto prima rispetto all'ora alla quale è stato comunicato!

Vergognoso come nè la NATO, nè l'ONU nè la UE esprimano una critica nei confronti dell'India che lancia accuse così gravi senza supportarle da fatti oggettivi. Tanto più che per diverse settimane le autorità indiane si sono divertite a valutare la possibilità di impiccare due sottufficiali della marina militare italiana come terroristi.

Probabile che si tratti di un complotto ai danni dell'Italia. Organizzato male e in un secondo tempo perchè, in caso contrario, avrebbero inscenato un finto attacco pirata per far coincidere, almeno, l'orario e la posizione!

Il perchè è difficile dirlo.
Forse da parte indiana ci sono motivazioni politiche (ad esempio screditare il partito della Gandhi) o forse quelle economiche (vedi affare Finmeccanica) o, più probabilmente, entrambe.

Da parte italiana totale disorganizzazione politica e militare (per non parlare del tempismo giuridico con l'affaire Finmecanica): dall'incapacità di farsi valere in ambito internazionale (NATO, ONU, UE) a quella di non avere la più pallida idea di quali siano gli orari e le posizioni degli incidenti che riguardano i propri militari impegnati in missioni all'estero (come se al giorno d'oggi dispositivi GPS e videocamere non siano disponibili anche sul più economico dei telefonini)!

Rickard
Inviato: 19/2/2014 10:46  Aggiornato: 19/2/2014 10:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Marsi
Citazione:
Uno sport praticato da certi italiani è offendere e prendersela sempre con i propri militari. Hanno demonizzato una parte della società e nessuno riesce a fargli capire qualche cosa.
Che sono innocenti e sicuro come che domani all'alba spunta il sole.
L'India solo 5 ore dopo si accorge che i marò sono i colpevoli. Talmente colpevoli che in 2 anni i magistrati indiani non sono stati in grado di elaborare un'accusa credibile. Dall'omicidio si è arrivati ora al terrorismo. L'Italia un Paese terrorista. Certo e Arafat è morto di freddo.
Ditemi perchè mai se colpevoli non hanno insabbiato tutto anzichè comunicare l'attacco subìto dai pirati. E l'India li arresta con una mossa da imbonitore televisivo. Bonino che fa ? Accende l'unità di crisi per quel coglione di luxuria fermato per le sue pagliacciate al servizio dell'ideologia gender.
Semmai li condannassero vi ricordo che abbiamo diritto alla rappresaglia.



Sì certo, lo "sport" di insultare i nostri "valenti militi", che ci proteggono dalle piratesche invasioni fuori dai patri confini.

Dai ragazzi, non cadete nel trucchetto di inerpicarvi in infinite disquisizioni giuridiche/sociologiche su questo fatto.

Lo ripeto, il trattamento riservato ai marò (2 anni senza accuse formalizzate ecc.) e il fatto in sé è solo un pretesto che le elite nazionalistiche indiane hanno usato a piene mani per dare addosso a Sonia Gandhi (di origine italiana), sfruttando la vicenda a proprio vantaggio. Per questo e per nessun'altra ragione è stato montato tutto questo circo, in cui, detto per inciso, chi ci ha fatto la figura più di merda è stata senza dubbio l'Italia, non certo l'India.

La vicenda può essere interessante e istruttiva se la si analizza da questo punto di vista politico, perché il "merito" qui non esiste e in ogni caso non interessa a nessuno degli attori in gioco. Non all'India che utilizza la faccenda per i suoi scopi interni e nemmeno all'Italia, che ha tentato malamente di cucirci sopra un pò di propaganda spicciola sui "valenti militari".

Per fare un parallelo storico, sarebbe come arrovellarsi e sviscerarsi sulla morte a Sarajevo di Francesco Ferdinando, come se fosse stata davvero la sua morte la causa prima della Grande Guerra, piuttosto che un pretesto qualsiasi per una situazione che era derivata da ben altre cause.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
Pyter
Inviato: 19/2/2014 10:47  Aggiornato: 19/2/2014 10:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
fefochip
in zona c'erano 3 navi tutte nere e rosse come avrebbe dichiarato il pescatore

Ah, ecco perchè danno la colpa a Berlusconi.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Pyter
Inviato: 19/2/2014 10:58  Aggiornato: 19/2/2014 10:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Ste_79
Ah, se fossero stati americani L'india sarebbe già stata rasa al suolo....

Sfortunatamente sono italiani.
Il segretario dell'Onu ha detto che sono problemi da risolvere tra stato e stato.
Improvvisamente la pirateria non è più un problema globale.
Ovvio che poi Napolitano e la Emma si siano incazzati.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Pyter
Inviato: 19/2/2014 11:06  Aggiornato: 19/2/2014 11:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Rickard
Per fare un parallelo storico, sarebbe come arrovellarsi e sviscerarsi sulla morte a Sarajevo di Francesco Ferdinando,

Mi sembra un parallelo alquanto esagerato.
E' come discutere se Clinton quel giorno lì fosse sul tavolo o sulla sedia.

Quando nessuna notizia è certa, l'unica cosa certa è la strumentalizzazione al 100%. Non puoi farti nessuna idea precisa, e quindi averla non avrebbe senso.

Io mi sono chiesto subito: sappiamo in ogni momento dove si trova il Curiosity su Marte e non sappiamo dov'era la nave italiana poco lontana dalle coste dell'India? E lì ho lasciato perdere.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Ghilgamesh
Inviato: 19/2/2014 11:17  Aggiornato: 19/2/2014 11:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
Autore: blackbart Inviato: 19/2/2014 10:40:44

Vergognoso come nè la NATO, nè l'ONU nè la UE esprimano una critica nei confronti dell'India che lancia accuse così gravi senza supportarle da fatti oggettivi. Tanto più che per diverse settimane le autorità indiane si sono divertite a valutare la possibilità di impiccare due sottufficiali della marina militare italiana come terroristi.


Alcuni fatti oggettivi, sembra ci siano ... du pescatori so morti.

Poi mi fa "ridere" l'indignazione di quelli che, se danno dei terroristi a du italiani fanno le verginelle, contando che noi stiamo ancora bombardando l'Afghanistan per dei presunti crimini commessi da un cazzo di saudita morto!

Cioè, noi abbiamo fatto migliaia (milioni?) di morti ad minchiam e caghiamo il cazzo per due tizi che si mettono a sparare alla gente?

Ricordo ancora il Cermis, tutti gli Italiani incazzati neri perchè i militari americani dovevano essere processati in Italia ... succede lo stesso a parti invertite ... e mo invece i militari italiani dovemo processalli noi?

Che poi un qualsiasi paese (civile o incivile) penserebbe di avere giustizia da noi?
Abbiamo un cazzo di pedomafioso condannato da quasi un anno ancora a piede libero e che ci sta facendo la legge elettorale (dopo averne fatta una incostituzionale!)!
Si si, ce sarebbe proprio da fidasse della giustizia italiana!

Red_Max
Inviato: 19/2/2014 11:30  Aggiornato: 19/2/2014 11:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
A me sembra che prevalga l'approccio tipo:
CHISSENEFREGA-DELLA-DINAMICA-ABBIAMO-RAGIONE-NOI!

Solo per curiosità, a che distanza "si è avvicinato..." il peschereccio?

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
fefochip
Inviato: 19/2/2014 11:41  Aggiornato: 19/2/2014 11:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
a Ghilgamè ...ne avessi azzeccata una

Citazione:
Alcuni fatti oggettivi, sembra ci siano ... du pescatori so morti.


e questo che c'entra con i due marò?

chi e soprattuto come si collegano ad esempio le pallottole dei fucili in dotazione ai marò con quelli rinvenuti sul peschereccio?

un cazzo di niente ecco la verità

vatti a sentire le dichiarazioni del comandante del peschereccio indiano in particolare le tempistiche e poi dimmi di che cazzo ancora stiamo a parlare.(senza ovviamente dare credito alle dichiarazioni del secondo della erica lexie)

Citazione:
Poi mi fa "ridere" l'indignazione di quelli che, se danno dei terroristi a du italiani fanno le verginelle, contando che noi stiamo ancora bombardando l'Afghanistan per dei presunti crimini commessi da un cazzo di saudita morto!


non c'è niente di peggio che fare accostamenti a cazzo di cane tra argomenti che non c'entrano nulla.

Citazione:
Ricordo ancora il Cermis, tutti gli Italiani incazzati neri perchè i militari americani dovevano essere processati in Italia ... succede lo stesso a parti invertite ... e mo invece i militari italiani dovemo processalli noi?


altro esempio che non c'entra un cazzo di niente.

la nave italiana viaggiava in acque internazionali per i cazzi suoi per cercare un dolo molto grave come quello del cernis bisognerebbe sostenere che i marò si sono divertiti a fare il tiro al bersaglio e si sono sbagliati, i piloti testa di cazzo americani hanno fatto i gradassi sul territorio italiano facendo gli stronzi top gun passando sotto ai cavi della funivia.

l'analogia la vedi solo tu

Citazione:
Che poi un qualsiasi paese (civile o incivile) penserebbe di avere giustizia da noi?

paese civile?
l'india è un paese civile? dai sei in vena di battute vero?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Giano
Inviato: 19/2/2014 11:45  Aggiornato: 19/2/2014 11:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Qualche altro dato e curiosità:

-I dati del VDR della Lexie non sono stati salvati.
Il VDR è una sorta di scatola nera in cui vengono registrati i dati di 12 ore di navigazione. Se non salvati i dati vengono sovrascritti. I dati naturalmente devono essere salvati in caso di incidenti di questo tipo. Non sono stati salvati.

-Il peschereccio che aveva a bordo i due morti (St.Antony), una volta rientrato in porto, ha scaricato 1300kg di pesce.
(Questo ci dice, oltre al fatto che il S.Antony fosse un vero e proprio peschereccio, che l'assalto pirata sarebbe risultato difficilissimo. La Lexie infatti viaggiava semivuota e quindi con buona parte dello scafo emersa, mentre il S.Antony viaggiava carico e quindi molto basso. Un dislivello ragguardevole per un arrembaggio.)

-Dalla Lexie sono state scattate delle foto del peschereccio mentre questo si allontana dopo il fatto. Il confronto con le immagini del peschereccio ormai in porto ha fatto si che venisse dichiarata compatibilità tra i mezzi immortalati, per tipologia, dimensione e colore.

-L'italia ha in un primo momento fornito una ricostruzione della posizione della nave che in seguito si è rivelata errata:
"Secondo i dati recuperati dal GPS della petroliera italiana e le immagini satellitari raccolte dal Maritime Rescue Center di Mumbai, l’Enrica Lexie si trovava a 20,5 miglia nautiche dalla costa del Kerala, nella cosiddetta «zona contigua». Il diritto marittimo internazionale considera «zona contigua» il tratto di mare che si estende fino alle 24 miglia nautiche dalla costa, entro le quali è diritto di uno Stato far valere la propria giurisdizione.(...)tale ricostruzione sia della competenza, che del punto nave, che della giurisdizione, non sono messe in discussione dal Ministero degli Esteri, dall’avvocatura della Marina Militare, e quindi dal Governo Italiano."
(il governo italiano in un primo momento sosteneva che "l'incidente" fosse avvenuto a 33 miglia nautiche dalla costa.)"

-Non é la Lexie che denuncia l'accaduto ma il peschereccio:
"La St. Antony riporta l’incidente alla guardia costiera del distretto di Kollam che subito contatta via radio l’Enrica Lexie, chiedendo se fosse stata coinvolta in un attacco pirata. Il fatto e la circostanza viene confermato dall’Enrica Lexie e viene chiesto loro di attraccare al porto di Kochi, in India. La Marina Italiana ordina ad Umberto Vitelli, capitano della Enrica Lexie, di non dirigersi verso il porto e di non far scendere a terra i militari italiani. Il capitano – che è un civile e risponde agli ordini dell’armatore, non dell’Esercito – asseconda invece le richieste delle autorità indiane."

I due virgolettati sono presi da qui:
http://micheledisalvo.com/2013/03/23/l-verita-sul-caso-dei-maro/

fefochip
Inviato: 19/2/2014 11:45  Aggiornato: 19/2/2014 11:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
Del resto sarebbero stati ancora più coglioni se, dopo aver freddato due pescatori, avessero deciso insieme al comandante di presentarsi volontariamente in un porto indiano per fare denuncia formale con il rischio, fatto che poi si è avverato, di vedersi sequestrare la nave e accusare di omicidio!



vedete che se uno fa funzionare il cervello arrivano le domande giuste?

Citazione:
Totale mistero sul perchè le autorità indiane si ostinino a collegare l'incidente della Lexie delle 16.30 alla morte di due pescatori avvenuta addirittura cinque ore più tardi.


e mistero ancora piu fitto perche le autorità italiane non gridino questa cosa ai 4 venti

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
gnaffetto
Inviato: 19/2/2014 11:46  Aggiornato: 19/2/2014 11:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/1/2008
Da:
Inviati: 336
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
perchè si dichiarano innocenti?


anche io ho sentito le loro ultime dichiarazioni al telegiornale (che stranamente non ritrovo su youtube) e ricordo chiaramente (perche' mi ha colpito) che loro non si sono dichiarati innocenti ma "NON RESPONSABILI".
Il che mi sembra un modo di dire: "il fatto materiale lo abbiamo compiuto noi ma le colpe sono di qualcun altro". Mai li ho sentiti dire "non li abbiamo uccisi noi".

Se un soldato vuole la copertura dello stato , mia opinione, deve farlo come militare, non come mercenario. E se proprio dobbiamo trovare una colpa è della legge che ha permesso a dei militari di essere usati come mercenari, una legge fatta e voluta da chi ora soffia sul fuoco.

Una seconda cosa che è sempre piu' spesso fonte di tensioni è il "Cameratismo" cioe' difendere a priori i compagni del proprio gruppo anche quando violano le regole (vale per i preti, per i poliziotti, per i politici, per i medici, per i professori universitari, per i funzionari pubblici, ).

Questo senso di appartenenza acceca le persone e le rende insensibili e refrattarie a tutti i ragionamenti logici e di buon senso, le toglie dalle proprie responsabilita' come conseguenze delle azioni, fa nascere le discriminazioni e le violenze, come infatti molti gruppi sul caso maro' auspicano addirittura l'intervento armato per salvare i 2 militari.

blackbart
Inviato: 19/2/2014 11:47  Aggiornato: 19/2/2014 11:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Ghilgamesh:
Citazione:
Alcuni fatti oggettivi, sembra ci siano ... du pescatori so morti.


Per non oggettivo mi riferisco al collegamento con i militari italiani.

Citazione:
Cioè, noi abbiamo fatto migliaia (milioni?) di morti ad minchiam e caghiamo il cazzo per due tizi che si mettono a sparare alla gente?


Militari o no, una nave che viene attaccata da pirati ha tutto il diritto di difendersi.
In questo caso sono morti due pescatori ma è da capire chi ha davvero sparato a chi.

Citazione:
Poi mi fa "ridere" l'indignazione di quelli che, se danno dei terroristi a du italiani fanno le verginelle, contando che noi stiamo ancora bombardando l'Afghanistan per dei presunti crimini commessi da un cazzo di saudita morto!


Non c'è da ridere ma da riflettere sul ruolo che l'Italia deve avere nel resto del mondo.
Ho sempre sostenuto che l'Italia avrebbe dovuto uscire da tempo dal circo volante della NATO e che non avrebbe mai dovuto intraprendere missioni di guerra all'estero (a cominciare dalla prima guerra del Golfo del 1990). Figurati che se dipendesse da me eliminerei addirittura l'esercito trasformandolo, al massimo, in un servizio di protezione civile: le calamità naturali causano in Italia più morti e danni di tutti i pirati e talebani messi insieme e sempre più spesso l'esercito italiano è già chiamato a ricoprire tale ruolo!

Ma anche chi è più interventista di me (o di te) dovrebbe chiedersi se ha senso partecipare a *decine* di complesse missioni militari all'estero quando anche un semplice servizio di scorta ad un mercantile viene gestito in modo così disastroso causando enormi danni sia politici che economici.

fefochip
Inviato: 19/2/2014 11:49  Aggiornato: 19/2/2014 11:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
@ giano
Citazione:
Un dislivello ragguardevole per un arrembaggio

scusa ma questo tuo ragionamento (a parte che tra le due imbarcazioni a pieno o vuote c'è un dislivello non paragonabile nemmeno) a che serve?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Giano
Inviato: 19/2/2014 12:01  Aggiornato: 19/2/2014 12:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Fefochip Citazione:
scusa ma questo tuo ragionamento (a parte che tra le due imbarcazioni a pieno o vuote c'è un dislivello non paragonabile nemmeno) a che serve?


A capire che il pericolo non fosse così imminente da dover sparare raffiche di avvertimento.
Una petroliera a pieno carico è molto più bassa di come si presenta nella foto.
Scarica è più veloce e più sicura.


Rickard
Inviato: 19/2/2014 12:09  Aggiornato: 19/2/2014 12:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Pyter

Citazione:
Mi sembra un parallelo alquanto esagerato.
E' come discutere se Clinton quel giorno lì fosse sul tavolo o sulla sedia.

Per niente, il paragone è calzante, in quanto è, seppure in scala più piccola, una situazione del tutto assimilabile: credere che le interazioni tra stati (volevo scrivere "potenze" ma poi mi sono ricordato che uno dei due è l'Italia) scaturiscano davvero da piccoli eventi circostanziati che non hanno altra funzione se non quella di fungere da pretesti per obbiettivi politici e strategici che necessitano di un qualche leit-motiv per narrarsi.

E l'importante del pretesto è indubbia. In fondo cosa è stato il 9/11, se non un pretesto di gargantuesche proporzioni per perseguire molti obbiettivi?

Ho citato il 9/11 non ha caso, dato che è l'esempio perfetto di come l'importanza dei "pretesti" sia tali da spingere le elite a fabbricarli, affinché siano pià confacenti ai propri scopi.

Citazione:
Quando nessuna notizia è certa, l'unica cosa certa è la strumentalizzazione al 100%. Non puoi farti nessuna idea precisa, e quindi averla non avrebbe senso.

E qui le notizie vengono solo dalle due parti in causa, che hano visioni propagandistiche opposte fra loro (marò eroi da una parte, terroristi dall'altra), quindi non vi sono "notizie" di alcun tipo, ma solo "versioni".

Citazione:
Io mi sono chiesto subito: sappiamo in ogni momento dove si trova il Curiosity su Marte e non sappiamo dov'era la nave italiana poco lontana dalle coste dell'India? E lì ho lasciato perdere.

Questo perché tu, come ogni gombloddista, non hai le competenze specifiche e ignori la tecnilogia fantascientifica di Curiosity

Comunque io non ho alcun dubbio che molte prove siano state inquinate, distrutte o travisate, resta il fatto che nel braccio di ferro l'Italia si produce nei soliti ruggiti del coniglio, mentre anche nel famoso merito della vicenda, è da parecchio che i vari media italiani la raccontano che i marò abbiano effettivamente ucciso per errore i due pescatori e nessuno batte più il piede sulla versione della assoluta innocenza, questo per dire che probabilmente sono stati davvero loro a uccidere i pescatori e può benissimo essere stato il culmine di una serie di errori di più parti e circostanze sfavorevoli. Il resto è dietrologia e opportunismo propagandistico.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
fefochip
Inviato: 19/2/2014 12:25  Aggiornato: 19/2/2014 12:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
A capire che il pericolo non fosse così imminente da dover sparare raffiche di avvertimento.


ammesso che fossero quelle due imbarcazioni a fronteggiarsi....

comunque i pirati mica vanno con dei cacciatorpedinieri a fare i pirati.
vanno con delle barchette munite di scale o comunque scale a corde con rampini e soprattutto armati di mitra.
sono straccioni mica gente con i mezzi della spectre

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
blackbart
Inviato: 19/2/2014 12:26  Aggiornato: 19/2/2014 12:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Per dovere di cronaca qui un articolo "colpevolista" pubblicato su L'Espresso-Repubblica.
Però lo trovo pieno di contraddizioni.

Viene ribadito che il comandante della St.Anthony, dopo essere entrato in porto verso le 23, data l'ora dell'incidente alle 21.30.
La comunicazione più tardiva da parte della Enrica Lexie è una mail delle 19.15 scambiata con la guardia costiera indiana.
Come collegare un incidente avvenuto, nella peggiore delle ipotesi, almeno due ore più tardi l'ultima comunicazione con le autorità indiane, dall'articolo, non l'ho capito.

L'unica spiegazione è che l'invito ad entrare in porto per presentare denuncia fosse relativo ad un incidente diverso (e antecendente!) da quello che ha causato la morte dei due pescatori!

Perchè scartare l'ipotesi che l'incidente (quello famigerato delle 21.30) sia stato causato dalla nave greca da cui è partito un allarme poco dopo le 22? Oltretutto, a giudicare dalle foto, le due navi sono piuttosto somiglianti. I contractors greci, della cui professionalità mi fido meno di militari italiani di carriera, fanno una cazzata e alla fine, dopo una mezz'oretta (tempo necessario per rendersi conto di cosa è successo), decidono insieme al comandante di lanciare un allarme e allontanarsi alla svelta.

Fa sorridere che i giornalisti prendano sul serio dichiarazioni secondo cui "i greci hanno già chiarito di non aver mai sparato un colpo: pare che i contractor a bordo fossero disarmati". A parte che i greci si sono ben guardati dall'entrare in un porto indiano ma mi sfugge l'utilità di ospitare (e pagare!) contractors privati disarmati! Cosa facevano sulla nave? Prendevano il sole???

Red_Max
Inviato: 19/2/2014 12:35  Aggiornato: 19/2/2014 12:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Sacco e Vanzetti è già stato detto?

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
Giano
Inviato: 19/2/2014 12:42  Aggiornato: 19/2/2014 12:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Fefo Citazione:
sono straccioni mica gente con i mezzi della spectre


Esatto! E' proprio questo che non capisco.
Vista la sproporzione di forze non riesco a concepire quello che è successo.
A maggior ragione se consideriamo il fatto che quella non è una zona a rischio pirateria dove ti puoi sentire in diritto di difenderti sparando "a tutto quello che si muove".

"È necessario fissare una volta per tutte un punto centrale: al largo del Kerala i pirati non ci sono.
Lo dicono da anni gli indiani, abbastanza risentiti del fatto che le proprie coste occidentali rientrino nella cosiddetta zona ad alto rischio pirateria individuata dagli assicuratori del trasporto cargo internazionale, aumentando esponenzialmente il premio assicurativo per chi naviga in quelle acque. Ma lo dicono soprattutto i dati oggettivi dell’International Chamber of Commerce, sezione Crime services, che ogni anno raccoglie tutte le denunce di pirateria mondiali in un rapporto globale.
In tutto il 2013 lungo le coste occidentali indiane si è registrato un solo episodio di pirateria. O meglio, seguendo la dicitura ufficiale adottata a livello internazionale, di “piracy and robbery”. Il caso specifico, verificatosi il 14 febbraio, ha interessato un cargo ancorato nei pressi di Kochi, che è stato abbordato da tre ladri intorno all’una di notte. Svegliato dal rumore in coperta, un membro dell’equipaggio ha dato l’allarme e i tre sono scappati, dopo aver arraffato quel che potevano dalla cambusa.
Nel 2012, l’anno dell’incidente, nella stessa zona si sono verificati solo due episodi: un tentativo di rapina sventato il 15 febbraio – ed è il caso della petroliera greca Olympic Flair – e una rapina riuscita il 30 novembre, quando tre ladri incappucciati sono saliti su una petroliera rubando i beni contenuti nella cabina di comando e scappando non appena l’equipaggio, che stava dormendo, si è svegliato lanciando l’allarme."

Link, ancora a Matteo Miavaldi
http://www.infoaut.org/index.php/blog/segnalazioni/item/10676-la-gonfia-tumefatta-vicenda-dei-

Pyter
Inviato: 19/2/2014 12:59  Aggiornato: 19/2/2014 12:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Azz... hanno già pure scritto dei libri...

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Ghilgamesh
Inviato: 19/2/2014 13:18  Aggiornato: 19/2/2014 13:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
fefochip
e questo che c'entra con i due marò?


Forse nulla, deve esserci un processo ... solo che qualcuno parlava di assenza di fatti oggettivi, mentre oggettivamente, quelli so morti e dalle famiglie non ci torneranno.

Citazione:
non c'è niente di peggio che fare accostamenti a cazzo di cane tra argomenti che non c'entrano nulla.


Mi riferivo sempre a un commento precedente in cui scrivevano che "addirittura" è stato dato a due Italiani dei terroristi ... mbe? Aemo fatto di MOLTO peggio!
E allora non c'erano vergini urlanti.

Citazione:

altro esempio che non c'entra un cazzo di niente.

la nave italiana viaggiava in acque internazionali per i cazzi suoi per cercare un dolo molto grave come quello del cernis bisognerebbe sostenere che i marò si sono divertiti a fare il tiro al bersaglio e si sono sbagliati, i piloti testa di cazzo americani hanno fatto i gradassi sul territorio italiano facendo gli stronzi top gun passando sotto ai cavi della funivia.



Prima di tutto, secondo gli Indiani i fatti son avvenuti da loro ... e contando che la nostra nave subito dopo è attraccata in un porto indiano, potrebbero aver ragione (ma in caso, ci sarà un processo ... nel dubbio, sono comunque dei geni! n.d.a.)

Seconda cosa, noto che tu, senza un processo o una prova (anzi, gli americani il processo l'hanno avuto e quello che dici, purtroppo non è venuto fuori n.d.a.), sai che i due americani stavano a fa i coglioni, mentre i due italiani no.
E questo conferma quello che dicevo io ... cioè è na questione campanilistica, se tu fossi indiano ora vorresti al loro testa.
Io, che non conosco i fatti, posso dirti che se quelli non erano pirati e se i nostri li hanno ammazzati (cosa mai negata, mi sembra), allora è altamente probabile che abbiano fatto i coglioni ... o non si spiega coma cazzo fai ad ammazzar due pescatori scambiandoli per pirati!

Dai un fucile in mano a un pirla e ti ritrovi un assassino.

Citazione:

paese civile?
l'india è un paese civile? dai sei in vena di battute vero?


Mmm, me sa che il campanilismo ti annebbia la vista, ti riquoto la mia frase:Che poi un qualsiasi paese (civile o incivile) penserebbe di avere giustizia da noi?

La parola INCIVILE l'hai letta o l'hai saltata a piè pari?
E "QUALSIASI PAESE"?

Fang
Inviato: 19/2/2014 13:45  Aggiornato: 19/2/2014 13:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/11/2007
Da:
Inviati: 80
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Due cose non mi sono chiare (se qualcuno mi può dare maggiori delucidazioni in merito) :

1) se il fatto non è avvenuto entro le 12 miglia marine dalla costa (acque territoriali) , ma bensì nella zona contigua (mi pare sia tra le 12 e 24 miglia) in questa zona comunque lo stato indiano dovrebbe avere alcune giurisdizioni (per esempio nel controllo di traffico di armi) e la domanda è quali sono queste competenze in questa zona ? Infatti a suo tempo Israele quando attaccò la Flotilla era assolutamente indifendibile in quanto l'assalto mi pare avvenne ben oltre le 24 miglia, quindi al di fuori anche della zona contigua.

2) ammesso e non concesso che un fatto del genere fosse successo in acque pienamente internazionali perchè il processo deve avvenire nel paese dell'aggressore e non in quello della vittima ? Forse perchè la nave dei due marò era più grande ? O più potente ? O era una nave occidentale e quindi privilegiata rispetto ad una nave del "terzo mondo" ? Non ho capito come si regoli il diritto internazionale in questi casi.

P.S. ; del resto non ho mai capito perchè i soldati statunitensi che causarono la tragedia del Cermis dovettero essere processato negli USA.

Inverno
Inviato: 19/2/2014 14:00  Aggiornato: 19/2/2014 14:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/2/2007
Da:
Inviati: 103
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
1) se il fatto non è avvenuto entro le 12 miglia marine dalla costa (acque territoriali) , ma bensì nella zona contigua (mi pare sia tra le 12 e 24 miglia) in questa zona comunque lo stato indiano dovrebbe avere alcune giurisdizioni (per esempio nel controllo di traffico di armi) e la domanda è quali sono queste competenze in questa zona ?
-----------------------

la fascia contigua indiana è 200 miglia è da intendersi piu in senso commerciale che altro

piccolo particolare: dato che il fatto è successo nella fascia contigua fa si che la giurisdizione sia del govenro indiano e non del Kerala

da quello che so l'india non ha ratificato alcuni articoli del codice marittimo tra cui quello delle acque internazionali

percio non ha senso trattare il termine acque internazionali come si sta facendo in questo caso



2) ammesso e non concesso che un fatto del genere fosse successo in acque pienamente internazionali perchè il processo deve avvenire nel paese dell'aggressore e non in quello della vittima ?
----------------------

la giurisdizione indiana asserisce "se un passeggero indiano su una nave battente bandiera indiana subisce un crimine sara la legislatura indiana a punire i colpevoli" ovviamente in soldoni ma il senso è questo


P.S. ; del resto non ho mai capito perchè i soldati statunitensi che causarono la tragedia del Cermis dovettero essere processato negli USA.
------------------------

perche i trattati bilaterali italia usa prevedono questo

ovviamente il trattato ci deve essere

tra italia ed india non ci sono trattati in tale senso

si è applicata la legge indiana in senso stretto


non riesco a ritrovare l'articolo ma è davvero illuminante; circa 4 mesi fa girava il rapporto dell'unico militare italiano (graduato) ammesso alle indagini da subito

in buona sostanza asseriva che le pallottole erano SICURAMENTE dei fucili in dotazione ai maro

la discrepanza è che i fucili che avrebbero sparato sono di altri due maro presenti sulla enrica lexie (erano in tutto sei)

da qui ci sta anche la dichiarazione di innocenza dei due...

Se il Dito Punta il Cielo l'Imbecille Osserva il Dito
Inverno
Inviato: 19/2/2014 14:16  Aggiornato: 19/2/2014 14:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/2/2007
Da:
Inviati: 103
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
http://www.seeninside.net/piracy/it-piro.htm


ecco alcuni riferimenti

che piu o meno sbugiarda le ricostruzioni fatte

Se il Dito Punta il Cielo l'Imbecille Osserva il Dito
Nuit
Inviato: 19/2/2014 14:38  Aggiornato: 19/2/2014 14:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/9/2010
Da: Messina
Inviati: 346
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione

blackbart

Vergognoso come nè la NATO, nè l'ONU nè la UE esprimano una critica nei confronti dell'India

Il punto é:
perché si vuole coprire la nave greca?
forse perché trasportava un carico di armi?
forse perché quelle armi erano dirette a foraggiare gli esportatori di democrazia?

Inverno
Inviato: 19/2/2014 14:45  Aggiornato: 19/2/2014 14:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/2/2007
Da:
Inviati: 103
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
perché si vuole coprire la nave greca?
--------------------

perche la nave greca NON ha sparato verso il vascello indiano...

Se il Dito Punta il Cielo l'Imbecille Osserva il Dito
Pyter
Inviato: 19/2/2014 14:57  Aggiornato: 19/2/2014 14:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
fang
del resto non ho mai capito perchè i soldati statunitensi che causarono la tragedia del Cermis dovettero essere processato negli USA.

Se ne era già data una risposta al tempo dell'accaduto qui su LC: perché l'incidente è avvenuto in territorio americano.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Pyter
Inviato: 19/2/2014 15:08  Aggiornato: 19/2/2014 15:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Ghilgamesh
o non si spiega coma cazzo fai ad ammazzar due pescatori scambiandoli per pirati!

Non si sono sbagliati, erano proprio pirati.
Stavano tirando su il cadavere di Bin Laden.
Ora mica puoi rendere pubblica una notizia del genere.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Ghilgamesh
Inviato: 19/2/2014 15:14  Aggiornato: 19/2/2014 15:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:

Autore: Pyter Inviato: 19/2/2014 15:08:40

Ghilgamesh
o non si spiega coma cazzo fai ad ammazzar due pescatori scambiandoli per pirati!

Non si sono sbagliati, erano proprio pirati.
Stavano tirando su il cadavere di Bin Laden.
Ora mica puoi rendere pubblica una notizia del genere.


Ecco, sta difesa è migliore di quella proposta dai nostri avvocati ... e questo dovrebbe far capire molte cose.

Pyter
Inviato: 19/2/2014 15:16  Aggiornato: 19/2/2014 15:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Le responsabilità del governo indiano sono comunque evidenti: non si possono concedere nello stesso periodo i permessi sia per la caccia che per la pesca.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
blackbart
Inviato: 19/2/2014 15:49  Aggiornato: 19/2/2014 15:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:

Nuit:

Il punto é:
perché si vuole coprire la nave greca?
forse perché trasportava un carico di armi?
forse perché quelle armi erano dirette a foraggiare gli esportatori di democrazia?


A questo punto si potrebbe pensare di tutto. Visto che la nave greca era la principale sospettata è strano come tutti abbiano fatto finta di niente.
Sul sito dell' Asssociazione Nazionale Ufficiali Tecnici dell'Esercito Italiano ho trovato questo documento.

peonia
Inviato: 19/2/2014 16:01  Aggiornato: 19/2/2014 16:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
SCUSATE L'OT, DEVE ESSERCI STATO UN ATTACCO INFORMATICO, PERCHE' NON FUNZIONA FACEBOOK E VEDO CHE ANCHE IL VIDEO DI DI BATTISTA NON SI VEDE PIU'...... CHE SIA RIVOLTO AL MOVIMENTO? DOPO LA FICTION DI SANREMO?

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
fefochip
Inviato: 19/2/2014 16:10  Aggiornato: 19/2/2014 16:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
a Ghilgamè oggi proprio lavori a 3 cilindri?
Citazione:
Forse nulla, deve esserci un processo ... solo che qualcuno parlava di assenza di fatti oggettivi, mentre oggettivamente, quelli so morti e dalle famiglie non ci torneranno.

e oggettivamente questo non significa nulla di nulla e non si capisce perche lo dici.
l'unica cosa importante è collegare quelle morti ai marò il resto sono chiacchiere di giornaletti scandalistici.

Citazione:
Mi riferivo sempre a un commento precedente in cui scrivevano che "addirittura" è stato dato a due Italiani dei terroristi ... mbe? Aemo fatto di MOLTO peggio!

è una considerazione che non serve a niente e a nessuno.
c'è sempre di peggio.
con questo ragionamento, ovvero attribuire la responsabilità diretta di singole cose a un intero popolo, sono tutti colpevoli.

Citazione:
Prima di tutto, secondo gli Indiani i fatti son avvenuti da loro ... e contando che la nostra nave subito dopo è attraccata in un porto indiano, potrebbero aver ragione


non ce la faccio psicologicamente a doverti spiegare quanto sciocco sia questo ragionamento.

Citazione:
Seconda cosa, noto che tu, senza un processo o una prova (anzi, gli americani il processo l'hanno avuto e quello che dici, purtroppo non è venuto fuori n.d.a.), sai che i due americani stavano a fa i coglioni, mentre i due italiani no.


non capisci proprio una sega oggi eh?
sei TU che hai paragonato i due eventi



io ti ho fatto notare quanto sia differente la questione in particolare sul discorso dove si debba tenere il processo e da chi.

mentre nella strage della funivia erano con certezza matematica al 101% su suolo italiano lo stesso non si può affatto dire della situazione indiana visto che la posizione della nave italiana era se non altro dubbia.

Citazione:
E questo conferma quello che dicevo io ... cioè è na questione campanilistica, se tu fossi indiano ora vorresti al loro testa.

niente di piu lontano dalla realtà



il caso della funivia è lampante: la giurisdizione è italiana perche è successo su suolo (spazio aereo) italiano punto e basta.
ogni altra considerazione fa solo capire quanto del nostro culo è dei mericani.

Citazione:
Io, che non conosco i fatti, posso dirti che se quelli non erano pirati e se i nostri li hanno ammazzati (cosa mai negata, mi sembra), allora è altamente probabile che abbiano fatto i coglioni ... o non si spiega coma cazzo fai ad ammazzar due pescatori scambiandoli per pirati!


il problema sono i troppi "se".

comunque anche giocando al tuo gioco e paragonando i due eventi (uno sicuro e certo l'altro non si sa un cazzo e non ci sono prove) rimane il fatto che cercare di passare sotto una funivia per allenarsi o è da top gun stronzi oppure è ancora peggio ovvero regole di "allenamento" criminali che riguardano "alte sfere" come si suol dire.
nella IPOTESI dei marò invece non si può escludere la possibilità che stessero facendo il loro dovere e hanno fatto un tragico sbaglio.certo per quello che ne so potevano pure essersi divertiti a fare il tiro al bersaglio .

quello che dici che è impossibile scambiare un peschereccio con una nave pirata ricordo che solo nei film di un certo periodo i pirati giravano su galeoni di legno con issata una bandiera nera con teschio e tibbie incrociate.
normalmente i pirati tendono a camuffarsi per non farsi identificare fino all'ultimo non credi?

Citazione:
La parola INCIVILE l'hai letta o l'hai saltata a piè pari?

qui ti devo dare atto che mi sono sbagliato io e non avevo capito la critica che muovevi e che in definitiva ci può stare.
sorry, non ne potevo piu di tutte le minchiate che hai detto .

senza rancore ghilga ma ne hai sparate veramente tante se ti fermi a riflettere per un attimo

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 19/2/2014 16:12  Aggiornato: 19/2/2014 16:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
perche la nave greca NON ha sparato verso il vascello indiano...


vascello addirittura?

nà barchetta è stata definita.

comunque come fai a essere cosi sicuro che non sia stata un altra nave per esempio quella greca a sparare sul peschereccio?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Giano
Inviato: 19/2/2014 16:13  Aggiornato: 19/2/2014 16:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Pyter Citazione:
Azz... hanno già pure scritto dei libri...

Capirai! Se ne fanno di cose in due anni...

blackbart
Inviato: 19/2/2014 16:23  Aggiornato: 19/2/2014 16:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:

inverno:

http://www.seeninside.net/piracy/it-piro.htm

ecco alcuni riferimenti

che piu o meno sbugiarda le ricostruzioni fatte


Sbugiarda le ricostruzioni "colpevoliste" fatte dagli indiani e, incredibilmente, propinate da TG e quotidiani italiani!

Inverno
Inviato: 19/2/2014 16:58  Aggiornato: 19/2/2014 16:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/2/2007
Da:
Inviati: 103
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Sbugiarda le ricostruzioni "colpevoliste" fatte dagli indiani e, incredibilmente, propinate da TG e quotidiani italiani!
-------------------------

improprio

le sbugiardate sono delle ipotesi fatte dall'autore

peraltro mettendo anche le altre ipotesi e parlando con un amico che davvero dentro queste cose "militari" in quanto ex militare sposa in toto l'ipotesi confusione tra le armi

quello che va preso per "buono" è il rapporto di piroli che qui viene commentato ma non ripreso del tutto

quello che non si dice da nessuna parte è che la balistica dice che i proiettili sono partiti da fucili italiani ma che non corrispondono a quelle dei fucilieri arrestati

Se il Dito Punta il Cielo l'Imbecille Osserva il Dito
Ghilgamesh
Inviato: 19/2/2014 17:33  Aggiornato: 19/2/2014 17:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
Fefochip

non capisci proprio una sega oggi eh?
sei TU che hai paragonato i due eventi
io ti ho fatto notare quanto sia differente la questione in particolare sul discorso dove si debba tenere il processo e da chi.

mentre nella strage della funivia erano con certezza matematica al 101% su suolo italiano lo stesso non si può affatto dire della situazione indiana visto che la posizione della nave italiana era se non altro dubbia.


Io? Mai!

Il paragone l'ho fatto perchè trovo siano simili ... infatti non sono l'unico che ha notato delle analogie qui dentro.

Semmai la differenza è che italia e america hanno trattati che regolano simili dispute (in cui noi siamo proni), l'india e l'Italia NO, quindi se mi attracca una nave e vengo a sapere che su quella nave della gente STRANIERA ha ammazzato della mia gente, mi sembra ovvio che il processo lo vogliano fare le vittime.

Nel caso contrario, che so, un barcone di Somali che uccide dei pescatori Italiani e poi sbarca a Lampedusa ... SE anche dicessero di averli uccisi per errore e in acque internazionali, secondo te, dovremmo processarli qui o farli tornare a casa? E nel caso volessi (inspiegabilmente) farli tornare a casa, alle famiglie dei pescatori, je lo dici tu?

Citazione:
comunque anche giocando al tuo gioco e paragonando i due eventi (uno sicuro e certo l'altro non si sa un cazzo e non ci sono prove) rimane il fatto che cercare di passare sotto una funivia per allenarsi o è da top gun stronzi oppure è ancora peggio ovvero regole di "allenamento" criminali che riguardano "alte sfere" come si suol dire.


Posto che io li avrei processati qui (gli americani ... e per coerenza li, i marò), al processo dissero che c'erano problemi con l'altimetro che non funzionava ... che fosse na cazzata posso anche essere d'accordo con te, ma TU hai assodato (senza un cazzo di prova) che son passati sotto per divertirsi ... poi se gli Indiani dicono che i marò si divertivano a fare il tiro al bersaglio, non lamentarti!

horselover
Inviato: 19/2/2014 17:48  Aggiornato: 19/2/2014 17:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
l'india è un paese civile e una potenza nucleare quindi gli usa non spianerebbero niente, le perizie balistiche sono state fatte, se i due italiani fossero innocenti sarebbero delle vittime non degli eroi e infine non si trovano in carcere, ma in lussuosi domiciliari. invece di prendersela con l' india bisognerebbe prendersela con chi li ha mandatii

EnricoP
Inviato: 19/2/2014 18:02  Aggiornato: 19/2/2014 18:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/7/2013
Da: Milano
Inviati: 52
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Stimolato dal dibattito, sono andato a cercare le foto del peschereccio St. Antony.



Davvero si può scambiare questa bagnarola per una barca di pirati?
NO

I pescatori erano armati?
Forse mi è sfuggito, ma non ho trovato risposta a questa domanda. Se a bordo c'erano solo pescatori, intuitivamente la risposta dovrebbe essere no, o quanto meno non dovrebbero aver cercato l'arrembaggio (per quale motivo lo avrebbero fatto?). Altrimenti, detto con il massimo rispetto, se la sarebbero "andata a cercare".

A questo punto, al di là della faccenda "acque internazionali: sì o no" e tutti gli altri dettagli, spesso inutili, che fanno solo confusione sulla vicenda (forse volutamente), rimane il quesito per me più importante:

Come si può pensare che i fucilieri abbiano sparato su questa bagnarola per un tragico equivoco (come ha dichiarato De Mistura, citato da Giano)? E ammesso che di tragico equivoco si tratti, perché si sono consegnati così ingenuamente alle autorità indiane?

Ma anche: perché il proprietario parla genericamente di un attacco da parte di un "mercantile rosso e nero" e non specificamente dell'Enrica Lexie, che è scritto a caratteri cubitali sullo scafo? Forse era buio, ma non si spiegherebbe la segnalazione fatta dalla stessa Enrica Lexie sull'accaduto, inviata nel pomeriggio.

Redazione
Inviato: 19/2/2014 18:51  Aggiornato: 19/2/2014 19:13
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Li mè cojoni! Ora ho capito perchè la cosa è così confusa: perchè i giornalisti non fanno più il loro mestiere.

(Grazie a tutti per gli interventi).

EnricoP
Inviato: 19/2/2014 20:19  Aggiornato: 19/2/2014 20:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/7/2013
Da: Milano
Inviati: 52
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Io volevo solo condividere una mia sensazione. Trovo un po' sinistro che i 2 marò, quando interpellati dalle tv (io ho trovato solo due interviste, nonostante della vicenda si sia parlato parecchio!), dichiarino "di non sentirsi responsabili" invece di gridare la propria innocenza spiegando la loro versione. O forse l'hanno fatto, ma è finito nei tagli del montaggio.

fefochip
Inviato: 19/2/2014 21:14  Aggiornato: 19/2/2014 21:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
Davvero si può scambiare questa bagnarola per una barca di pirati?
NO


aridanghete

ma secondo te come deve essere una barca di pirati? con il vessillo nero che sventola?

dei pirati armati possono usare qualunque imbarcazione pure un canotto, basta essere armati e equipaggiati per una scalata di uno scafo molto alto.

Citazione:
I pescatori erano armati?
Forse mi è sfuggito, ma non ho trovato risposta a questa domanda. Se a bordo c'erano solo pescatori, intuitivamente la risposta dovrebbe essere no, o quanto meno non dovrebbero aver cercato l'arrembaggio (per quale motivo lo avrebbero fatto?). Altrimenti, detto con il massimo rispetto, se la sarebbero "andata a cercare".

quei pescatori sembra che non erano armati .

per quello che ne posso sapere io potevano essere sia pescatori che pirati ...che c'è una legge divina che lo esclude?

il punto che mi pare non hai afferrato è che l'ipotesi che si fa avanti è che i marò abbiano incontrato una imbarcazione che puntava nella loro direzione e a scanso di equivoci vista la zona a rischio pirateria hanno sparato dei colpi di avvertimento in acqua per far allontanare l'imbarcazione.

il punto è che dalle dichiarazioni del capitano del peschereccio non tornano gli orari e quindi è possibile che i marò hanno sparato tenendo lontano una imprecisata imbarcazione, forse di pirati, mentre il peschereccio da un altra parte e in orari differenti è stato scambiato per una barca di pirati o si è trovato in mezzo a una sparatoria con altra nave (forse quella greca?) probabilmente con il calar della sera non si capiva chi erano i pirati e chi i pescatori e ne hanno fatto la spesa dei poveracci che pescavano pesce.

Citazione:
Come si può pensare che i fucilieri abbiano sparato su questa bagnarola per un tragico equivoco

si può pensare che per tenere lontano un imbarcazione abbiano tirato dei colpi di avvertimento che invece sono andati a segno, ma questa ipotesi è alquanto strana perche hanno rivenuto due colpi nella imbarcazione e due nei corpi dei pescatori.
è altamente improbabile che due fucilieri di mestiere sbaglino in maniera identica bersaglio ...sarebbe veramente cosa strana.
cosa diversa se si fossero divertiti a un tiro al bersaglio
la cosa veramente incredibile è la domanda che ti sei posto anche tu :
Citazione:
E ammesso che di tragico equivoco si tratti, perché si sono consegnati così ingenuamente alle autorità indiane?

mai si sarebbero consegnati se avessero avuto la coscienza sporca (anche se avessero avuto il sospetto di aver causato dei morti)


Citazione:
Ma anche: perché il proprietario parla genericamente di un attacco da parte di un "mercantile rosso e nero" e non specificamente dell'Enrica Lexie, che è scritto a caratteri cubitali sullo scafo? Forse era buio, ma non si spiegherebbe la segnalazione fatta dalla stessa Enrica Lexie sull'accaduto, inviata nel pomeriggio.

esatto l'orario è una delle prime cose che non tornano

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 19/2/2014 21:19  Aggiornato: 19/2/2014 21:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
Trovo un po' sinistro che i 2 marò, quando interpellati dalle tv (io ho trovato solo due interviste, nonostante della vicenda si sia parlato parecchio!), dichiarino "di non sentirsi responsabili" invece di gridare la propria innocenza spiegando la loro versione.


potrebbe anche essere andata cosi (da quello che ho sentito dalle varie dichiarazioni):

il peschereccio procedeva per caso su una rotta di intercettazione con l'erica lexie.
tutti sul peschereccio dormivano o comunque chi era alla guida non ha notato i fucilieri che si sbracciavano e gridavano (nel mare succedono queste cose) .
i fucilieri hanno sparato diversi colpi di avvertimento ma la barchetta non ha cambiato rotta non notando i colpi magari per un motore particolarmente rumoroso nell'orecchio del pilota .
i fucilieri a quel punto hanno sparato per colpire.

boh

altrimenti non c'entrano proprio un cazzo con quell'imbarcazione come ho prima suggerito

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
EnricoP
Inviato: 19/2/2014 23:26  Aggiornato: 19/2/2014 23:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/7/2013
Da: Milano
Inviati: 52
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Autore: fefochip
Citazione:
ma secondo te come deve essere una barca di pirati? con il vessillo nero che sventola?

dei pirati armati possono usare qualunque imbarcazione


Non ne sono convinto, credo proprio che una ciurma di pirati moderna debba essere dotata di imbarcazioni di un'altra stazza, se prende di mira navi mercantili.

Citazione:
potevano essere sia pescatori che pirati ...che c'è una legge divina che lo esclude?


No, assolutamente. Ma difficilmente dei dilettanti assaltano una petroliera. Che fanno? Oggi calamari, domani idrocarburi?

Citazione:
il punto che mi pare non hai afferrato è che l'ipotesi che si fa avanti è che i marò abbiano incontrato una imbarcazione che puntava nella loro direzione e a scanso di equivoci vista la zona a rischio pirateria hanno sparato dei colpi di avvertimento in acqua per far allontanare l'imbarcazione.


Il punto l'avevo afferrato. E anche il fatto che potrebbe non trattarsi della stessa imbarcazione con a bordo i pescatori.

Quello che trovo sinistro, poi, lo dico meglio: sembra che non vogliano dare una loro versione dei fatti. Anche le loro mogli non dicono "è un'ingiustizia perché sono innocenti"; dicono invece "questi ripetuti rinvii del tribunale indiano sono un'ingiustizia".

Prenderei in considerazione l'ipotesi che sono costretti a tacere. Oppure tutti i giornalisti non riportano i passaggi centrali della loro dichiarazione di innocenza, se mai si può definire tale.

Altrimenti sono colpevoli. O forse solo infinitamente ignoranti. In questi ultimi due casi suggerirei di non considerarli Eroi Nazionali.

socratiko
Inviato: 20/2/2014 0:00  Aggiornato: 20/2/2014 0:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/4/2010
Da:
Inviati: 105
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
i Wu Ming e Matteo Miavaldi hanno seguito la questione attentamente ed hanno pubblicato un paio di post, molto letti, che riassumono lucidamente la questione con abbondanza di link alle fonti originali, giornalistiche e ufficiali.

Inoltre entrano dettagliatamente nel merito, in maniera molto Mazzucchiana!, delle incongruenze di orari, spostamenti e perizie, che nella versione data dai media italiani sono abbastanza confusionari (per incompetenza o malafede).


il primo a gennaio 2013:
http://www.wumingfoundation.com/giap/?p=10639

e l'aggiornamento a febbraio 2014:
http://www.wumingfoundation.com/giap/?p=16021&utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed%3A+giap+%28giap%29


il loro lavoro è lodevole soprattutto per la minuziosa attenzione nello smontare le ipocrisie e i paralogismi incrostatisi sulla questione grazie alla fanfara mediatica che ha circondato la questione.

lettura essenziale e rigorosa, che taglia di colpo la maggior parte dei (legittimi) dubbi che anche qui i commentatori mostrano.

EnricoP
Inviato: 20/2/2014 0:35  Aggiornato: 20/2/2014 0:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/7/2013
Da: Milano
Inviati: 52
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
@socratiko
Veramente le poche righe sui "fatti" sono attinte dichiaratamente da un articolo di China Files (a firma dello stesso autore del Post!). Un po' pochino per "tagliare di colpo la maggior parte dei (legittimi) dubbi che anche qui i commentatori mostrano". Soprattutto perché l'articolo deriva, sempre dichiaratamente, dal confronto di "resoconti giornalistici italiani e indiani". Allora siamo a posto.

Tra i fatti "nudi e crudi" l'orario dell'ingaggio: 16:30. Peccato che il proprietario del peschereccio dichiari che il fatto è avvenuto 5 ore più tardi. Ma è un dettaglio, è molto meglio chiarire se le miglia nautiche dalla costa erano 20,5 oppure 33.

m4x
Inviato: 20/2/2014 1:12  Aggiornato: 20/2/2014 1:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2007
Da:
Inviati: 746
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Secondo fonti attendibili i Marò hanno aperto il fuoco sulla barchetta dei due malcapitati pescatorii perchè era comparsa la sagoma del famigerato pirata sparacazzate a mitraglia Attivissimo. Legittima difesa.

clausneghe
Inviato: 20/2/2014 9:13  Aggiornato: 20/2/2014 9:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Solo una precisazione riguardo ai mezzi usati dai Pirati moderni, tipo quelli che operano alla foce del Niger o vicino alla Somalia.
Essi usano "lance" (motoscafi) molto veloci, con un numero ridotto di 6-8 combattenti a bordo, forniti però di RPG caricati a tungsteno, oltre ai normali Kalasnikov. Lanciano avvisi radio da lontano e se la nave non si ferma cominciano a bucarla sulla linea di galleggiamento, con i razzi -granata a propulsione. I Pirati mica sono fessi, di solito contro navi non militari la vincono loro e senza farsi accoppare. Normalmente basta la minaccia e l'ostentazione dei famosi RPG. Un saluto.
Ah, per inciso , sono convinto della colpevolezza dei due Tarantini firmaioli, quelli della loro razza li ho conosciuti bene a Taranto, quando svolsi servizio militare, e posso garantirvi che sono insuperabili in quanto a dabbenaggine et ignoranza.

gnaffetto
Inviato: 20/2/2014 9:49  Aggiornato: 20/2/2014 9:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/1/2008
Da:
Inviati: 336
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
una ipotesi fantasiosa: Puo' essere che i pescatori siano stati uccisi volontariamente perche' avevano visto qualcosa che non dovevano? (si parla di traffico di armi).
Perche' se è vera l'ipotesi che ad esempio il Moby prince è stato dato alle fiamme (con i passeggeri) VOLONTARIAMENTE ( e non da pirati ma da soldati) perche' incappata in un traffico di armi americano, non escluderei la freddezza nel liquidare persone innocenti, quella freddezza che solitamente i militari si autogiustificano con il credere di essere in guerra, naturalmente dalla parte dei buoni e del giusto (vedi algeria, argentina, cile, ecc)

clausneghe
Inviato: 20/2/2014 10:38  Aggiornato: 20/2/2014 10:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Gnaffetto, la tua ipotesi non regge. Sulla barca erano in parecchi,i pescatori e per fortuna tutti sono sopravvissuti ,meno i due sfortunati. Quindi parlerebbero, eccome! Ciao. (mentre invece è plausibile riguardo il dc9 di Ustica)

Lollo954
Inviato: 20/2/2014 12:04  Aggiornato: 21/2/2014 18:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/4/2012
Da: Carboland
Inviati: 136
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
La faccenda è davvero confusa... Per quanto ne so se qualcosa ( fatto grave omicidio pirateria ecc) succede in acque internazionali L'ultima cosa che deve fare un comandandante è entrare nelle acque territoriali... l'ideale sarebbe arrivare in un porto "amico" o addirittura nazionale. Credo sia la terza lezione alla scuola dell'istituto nautico quando al triennio scegli navigazione... quindi quel pirla di comandante non soi capisce che cazzo avesse in testa... (certo che dopo Schettino uno non si stupisce piu di nulla...ovvio....)

Stimolato dal dibattito, sono andato a cercare le foto del peschereccio St. Antony. Davvero si può scambiare questa bagnarola per una barca di pirati?


Si Ovvio certo che si puo... mi pare anche abbastanza grande per portarci a bordo 5 o 6 fucili e un paio di scale... o vuoi farmi credere che le "navi" dei pirati hanno tutte queste forma






oppure questa ?




Le "navi pirati sono piu spesso barche piccole veloci e armate fino ai denti

Bagnarola con RPG

Questa Bagnarola mi pare un tantinello minacciosa anche per una nave di 300 metri...

L'italia è un paese di merda che conta come la carta da culo porcile...

quando gli imputati sono italiani fanno quel cazzo che vogliono ovunque e quando qualche straniero fa le sue porcate in italia lo lasciamo tornare via libero come l'aria vedi cermis, amanda knox, chico Forti, ecc..

Edit: corretti errori di battitura

"I piccoli segreti sono i più difficili da mantenere. Per quelli grandi basterà sempre l'incredulità della gente".(McLuhan)
clausneghe
Inviato: 20/2/2014 12:08  Aggiornato: 20/2/2014 12:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Bravo LOLLO54 che hai postato una foto a supporto di quanto detto da me medesimo poco sopra. Ma cerca di correggerla, perchè mi sembra allarghi troppo la pagina. Ciao..

Lollo954
Inviato: 20/2/2014 12:09  Aggiornato: 20/2/2014 12:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/4/2012
Da: Carboland
Inviati: 136
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
hemmm mi piacerebbe ma non so come si fa....se qualcuno puo operi in tal senso... :P

"I piccoli segreti sono i più difficili da mantenere. Per quelli grandi basterà sempre l'incredulità della gente".(McLuhan)
Lollo954
Inviato: 20/2/2014 12:17  Aggiornato: 20/2/2014 12:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/4/2012
Da: Carboland
Inviati: 136
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione :una ipotesi fantasiosa: Puo' essere che i pescatori siano stati uccisi volontariamente perche' avevano visto qualcosa che non dovevano?

beh... la prima cosa che mi viene da dire è... e anche se fosse ? voglio dire... fosse stata una nave di giornalisti della bbc o della cnn.. magari ci si potrebbe pensare... ma se un paio di pescatori dell'india a bordo di una bagnarola vanno a raccontare ( non si sa bene a chi...) di un traffico internazionale di armi avvenuto una notte nelle acque internazionali.. beh il minimo che gli direbbero è.. bevete di meno.... chi gli crederebbe??? non avrebbe senso sparargli.. nessuna testata giornalistica con un minimo di credito gli darebbe voce... non credi ?

"I piccoli segreti sono i più difficili da mantenere. Per quelli grandi basterà sempre l'incredulità della gente".(McLuhan)
Ghilgamesh
Inviato: 20/2/2014 14:39  Aggiornato: 20/2/2014 14:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
@Fefo

Pò anche essè che n c'ho capito una sega... però noto che alle domande che t'ho fatto, nun m'hai risposto ...

sartandrea
Inviato: 20/2/2014 15:58  Aggiornato: 20/2/2014 15:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
......In estrema sintesi, questi due coglioni.......

......non marinai sprovveduti ma professionisti del crimine militare armati....

......Sono i nuovi Cocciolone e Bellini......

.....Quando si parla di questi due analfabeti raccomandati.....

.....chi per danaro decide di uccidere (assumendosi di fatto il rischio per il poltronaro)......

......Di quei due ebeti in divisa......




per me bisogna avere tanta malafede per affermare che dei militari italiani, imbarcati su una nave civile mentre navigano in acque internazionali dall'altra parte del mondo, siano per definizione dei coglioni che non sanno trattenere il dito dal grilletto.....


ma se nelle missioni internazionali tutti ci riconoscono il merito di essere fra i militari più "equilibrati"......


io l'ho seguita abbastanza sta storia della Lexie, quindi passo subito ad una mia conclusione

se gli indiani avessero prove degne di questo nome da esibire a quest'ora erano già stati processati e condannati

invece,
hanno distrutto i reperti, affondata la bagnarola e collezionato 26 rinvii nonostante stiamo parlando di due italiani che come tali in ambito internazionale non contano una fava....


l'India ha torto, lo sanno bene, e la ridicola accusa di Terrorismo è la prova

non sanno più che pesci pigliare.....



p.s.
non è un caso che la UE s'è mossa dopo l'ipotesi di Terrorismo,
è consapevole di tutte le future implicazioni se un simile "principio" passasse come fondato.....

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
blackbart
Inviato: 20/2/2014 16:25  Aggiornato: 20/2/2014 16:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Con accuse così traballanti, in Italia ci si è appigliati al chi spetterebbe la giurisdizione.
Che poi mi sembra una gran cretinata perchè non stiamo parlando di vendita di alcolici sottobanco ma di un duplice omicidio ai danni di cittadini dello stato costiero (l'India)!

EnricoP
Inviato: 20/2/2014 17:16  Aggiornato: 20/2/2014 17:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/7/2013
Da: Milano
Inviati: 52
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
@fefochip, @clausneghe, @Lollo954
ok, l'abito non fa il monaco e la nave non fa la ciurma di pirati. Ma non mi venite a dire che guardando semplicemente quel peschereccio lì vicino hanno dedotto che fossero pirati.... e via gragnuola di piombo! Si dovrebbe almeno presumere che la St. Antony abbia avuto un atteggiamento minaccioso per giustificare un contrattacco. In questo caso i due pescatori morti non dovrebbero essere considerati delle vittime inconsapevoli.

L'ipotesi che i marò abbiano sparato in buona fede su dei poveri pescatori, senza una minaccia tangibile, la scarterei proprio. Gira e rigira le ipotesi principali secondo me sono:
1) I 2 marò hanno voluto uccidere, così, per sfizio. Allora perché ne stiamo facendo dei martiri? E perché si sono consegnati alla capitaneria indiana?
2) I 2 marò hanno ucciso per sbaglio (versione ufficiale di De Mistura). Come sopra, ma non è credibile: 2 sbagli andati a segno?
3) I 2 marò hanno eseguito ordini superiori. Allora perché tacciono? Sono costretti a farlo? Che disegno c'è dietro tali ordini?
4) I pescatori erano in realtà pirati e hanno attaccato l'Enrica Lexie. Allora non vedo perché la vicenda si è trasformata in un caso, se sei un pirata e ti ammazzano di che ti lamenti? E perché i fucilieri non lo dicono chiaramente? E soprattutto, perché l'Italia ha pagato i danni al proprietario del St. Antony?
5) La nave che ha infastidito l'Enrica Lexie non era la St Antony, e i due marò non hanno ucciso nessuno. Per me l'ipotesi più credibile. Ma chi e perchè ha fatto ricadere le colpe su di loro? E chi sono i veri responsabili della morte dei due pescatori?

Sicuramente ci sono altre possibili interpretazioni. Di una cosa sono fermamente convinto: la totale mancanza di chiarezza sui fatti non è casuale, e dovrebbe far riflettere molto - come osservava Massimo - sulla capacità (o volontà) dei giornalisti di avvicinarsi alla verità.


edit: l'ipotesi di gnaffetto (i pescatori hanno visto qualcosa che non dovevamo) mi sembra da considerare.

blackbart
Inviato: 20/2/2014 17:38  Aggiornato: 20/2/2014 17:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
La domanda è: perchè i media italiani - e quindi il governo che gli passa le veline - vuole fottere i due marò?

clausneghe
Inviato: 20/2/2014 17:40  Aggiornato: 20/2/2014 17:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Guarda Enrico, ti voglio rispondere solo sul fatto delle responsabilità.
A mio avviso la responsabilità morale ma anche penale ricade tutta intera sul cazzaro LARUSSA E SUL SUO DEGNO COMPAGNO DI MERENEDE sILVIO. cIAO

Giano
Inviato: 20/2/2014 18:24  Aggiornato: 20/2/2014 18:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
EnricoP Citazione:
E perché si sono consegnati alla capitaneria indiana?



Innanzitutto direi di vedere il come.
In un pezzo di Repubblica scritto pochi giorni dopo l'incidente viene raccontato l'evento che rasenta il comico:

"Il traffico merci davanti al porto di Kochi, nel tardo pomeriggio di mercoledì scorso, a quanto pare era vivace. Lo testimonia il modo stesso in cui in cui la nave italiana è stata "convinta" a rientrare in acque territoriali indiane e a ficcarsi davvero nei guai, entrando in un difficile conflitto di competenze su chi debba giudicare i crimini di cui sono accusati i due giovani militari pugliesi. Lo racconta il sistema di tracciamento elettronico "Ais": alle 18.20 ora locale, ricevuto l'allarme dei pescatori rientrati precipitosamente in porto con i corpi dei due colleghi uccisi, la guardia costiera indiana rileva nell'area la presenza di 4 imbarcazioni in movimento compatibili con il racconto dei superstiti. Oltre alla Enrica Lexie ci sono la petroliera gemella "Kamome Victoria", la nave cisterna italiana "Giovanni" e la "Ocean Breeze".

Se i pescatori indiani avessero segnato il nome della nave che ha crivellato il loro peschereccio, il gioco per la guardia costiera sarebbe fatto. Invece gli indiani sono costretti a tendere un tranello. Li chiamano uno per uno alla radio, e li tranquillizzano: "Abbiamo trovato un peschereccio con armi a bordo, avete per caso subito un attacco?". Rispondono tutti di non saperne nulla, tranne la Enrica Lexie che conferma; e non ha alcuna difficoltà ad assecondare la guardia costiera quando le autorità indiane chiedono loro "per favore" di rientrare in porto per sporgere denuncia, aiutandoli a riconoscere il peschereccio e i pirati."

Link a Repubblica

Mi sono fatto anche una idea sul perchè si siano consegnati.
Se la Lexie avesse seguito il consiglio della Marina, cioè di non rientrare in porto, è ovvio, staremo parlando d'altro. Si, perchè la nave e il comando militare hanno comunicato tra loro prima di decidere il rientro in porto e l'indicazione era di non tornare indietro e soprattutto di non far sbarcare i fucilieri.
Però il capitano non risponde ai comandi della marina militare bensì all'armatore, il quale ha ordinato l'immediato rientro in porto.
La mia idea è che l'armatore pensasse che la responsabilità dell'accaduto potesse essere fatta ricadere sullo stato italiano e lui, la sua nave e i suoi marinai potessero evitare di rispondere alle accuse e soprattutto potessero addossare all'Italia eventuali rimborsi da sganciare alle vittime. Ma le cose non sono andate così.
Errori da tutte le parti.
(Sempre che si possa chiamare errore quello di affrontare un'accusa di omicidio con quella dignità e responsabilità che dovrebbe avere chi ci "rappresenta" nel mondo. Infatti, il vero errore sarebbe stato quello di svignarsela come dei ladruncoli.)

Giano
Inviato: 20/2/2014 18:27  Aggiornato: 20/2/2014 18:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
@Lollo954

Lollo, per ripristinare la leggibilità della pagina dovresti ridimensionare l'ultima immagine o mettere un link all'immagine. Oppure toglierla.
Ciao e grazie.

Giano
Inviato: 20/2/2014 18:42  Aggiornato: 20/2/2014 18:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Linko un recente ed interessante PDF di 6 pagine dove vengono affrontate le questioni legali della vicenda. (Diritto internazionale – Prof. Carlo Focarelli
C. Focarelli, Diritto internazionale – II. Prassi (2008-2012), Padova, Cedam, 2012 (integrazione).)
Link: http://scienzepolitiche.unipg.it/tutor/uploads/aggiornamento_incidente_della_enrica_lexie_001.pdf

Tra le altre cose si legge che:
" L’Italia e l’India hanno peraltro concluso un accordo sul trasferimento delle persone condannate il 10 agosto 2012 in base al quale la
pena eventualmente inflitta in India potrà, a certe condizioni, essere scontata in Italia."
Link al documento in inglese: http://www.sidi-isil.org/wp-content/uploads/2013/03/Accordo-Italia-India-3.pdf

E poi:
"L’Italia ha più volte sostenuto che i due marò erano impegnati in una missione internazionale anti-pira-
teria sulla base anche di risoluzioni del Consiglio di sicurezza ONU e che certamente questa attività rientra
nell’esercizio della sovranità dello Stato coperta da immunità. Nella sentenza del 29 maggio 2012 l’Alta Cor-
te del Kerala ha invece escluso l’immunità dello Stato italiano in quanto:
(i) la Enrica Lexie era una nave privata impegnata in attività di natura commerciale non connesse in al-
cun modo ad attività sovrane della Repubblica italiana; in particolare l’arruolamento dei marò è avvenuto
sulla base di un accordo tra il Ministero della difesa e Confitarma (Confederazione Italiana Armatori, asso-
ciazione privata), dell’11 ottobre 2011, dal quale si evince che i marò lavoravano sulla base di un contratto
per la protezione degli interessi privati della nave (§ 47).
(ii) il riconoscimento dell’immunità alle forze militari dipende dalle circostanze in base alle quali esse
sono state ammesse dallo Stato territoriale ma non vi è stato, nel caso di specie, alcun accordo tra l’India e
l’Italia (§ 48).
(iii) i marò hanno agito di propria iniziativa, non risultando che ricevessero ordini dalla Marina italiana
né che avessero agito su ordine del comandante della Enrica Lexie, per cui hanno agito a titolo privato e non
hanno diritto all’immunità (§ 48). "

maxi75vr
Inviato: 20/2/2014 19:09  Aggiornato: 20/2/2014 19:09
So tutto
Iscritto: 4/8/2008
Da: Santa Lussia
Inviati: 20
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Allego link che probabilmente è già menzionato nel forum.
Analisi tecnica e considerazioni sulla vicenda della petroliera Enrica Lexie e dei due militari italiani Massimiliano Latorre e Salvatore Girone trattenuti in India con l'accusa dell'omicidio di due persone.

https://www.google.com/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&ved=0CCoQFjAA&url=http%3A%2F%2Fwww.seeninside.net%2Fpiracy%2Fpdf%2Fesposto_enricalexie_120313_ITA.pdf&ei=dkQGU_a9K6n-ygPCsYCgCw&usg=AFQjCNG15wkCQx1Hpx8Fk8vbrtFS6PSt8g&sig2=hHB5Ubz63SxgbGiUlgUJYA&bvm=bv.61725948,d.bGQ

massi
notomb
Inviato: 20/2/2014 22:27  Aggiornato: 20/2/2014 22:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2012
Da:
Inviati: 127
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
La foto del peschereccio in secco sono false oppure qualcuno si è divertito a sverniciare l'esterno dello scafo non l'interno o la cabina ma neanche quella convince. In tutto quel papiro si parla esclusivamente della nave Greca e dell'attacco ad essa dei pirati che comunque non c'entrano nulla con quel trabiccolo che è tutto tranne che veloce e stabile. Comunque sia vi invito a non denigrare più di tanto gli Indiani. A confronto con le "indagini" della Moby Prince loro sembano Jessica Fleccer

Lollo954
Inviato: 21/2/2014 10:31  Aggiornato: 21/2/2014 10:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/4/2012
Da: Carboland
Inviati: 136
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
@giano lo so lo avrei gia fatto se ne fossi capace ma non so come si fa a ridimensionare l'immagine se qualcuno lo puo fare lo faccia o almeno e lo spieghi che provvedo :)

"I piccoli segreti sono i più difficili da mantenere. Per quelli grandi basterà sempre l'incredulità della gente".(McLuhan)
Giano
Inviato: 21/2/2014 15:16  Aggiornato: 21/2/2014 15:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
@Lollo
Dopo aver effettuato l'accesso al sito, il log in, vai al commento che vuoi modificare e in basso trovi il tasto EDIT. Lo clicchi e ti riporta alla finestra dove hai inserito il messaggio originale. Da li puoi modificarlo. Se non vuoi rimpicciolire la foto puoi metterne una più piccola o lasciare solo il link eliminando ciò che lo contiene, cioè la "scritta" img tra parentesi quadre che precede e segue il link.

Oppure sostituisci la foto del barchino con quella di un barchino più piccolo, pare che la pericolosità dei pirati sia inversamente proporzionale alle dimensioni del natante usato!

Pirati pericolosissimi.



Pirati mediamente pericolosi.



Lollo954
Inviato: 21/2/2014 18:34  Aggiornato: 21/2/2014 18:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/4/2012
Da: Carboland
Inviati: 136
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
grazie delle istruzioni :) le foto che hai postato direi che sono entrambi pericolosissimi io se sto su una petroliera (o dovunqua mi trovi) se davanti vedo uno anche a piedi e nudo che mi punta un rpg addosso... se permetti e moooooolto pericoloso... parere mio eh.. ci mancherebbe

"I piccoli segreti sono i più difficili da mantenere. Per quelli grandi basterà sempre l'incredulità della gente".(McLuhan)
redribbon
Inviato: 22/2/2014 7:42  Aggiornato: 22/2/2014 7:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/1/2006
Da: Firenze
Inviati: 614
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
Chi è informato voglia gentilmente aiutarmi a capire questa situazione, partendo ovviamente dai fatti accertati.


La vicenda non è affatto chiara.

L'unica cosa certa è che la nave italiana si trovava in acque internazionali,
di conseguenza i due sottoufficiali devono essere giudicati in Italia,
l'India non ha nessuna giurisdizione sul fatto,
gli indiani hanno commesso ripetutamente degli abusi di potere, fin da quando la loro Guardia Costiera è salita a bordo della nave italiana.
Si tratta di far comprendere gentilmente agli indiani che reati commessi in acque internazionali, compresa la "fascia contigua", sono di giurisdizione del paese la cui bandiera è issata sulla nave ove sono ovvenuti i presunti reati.
Che non c'è da parte italiana nessuna passione politica nella videnda, ma solo la volontà di rispettare le leggi ed i regolamenti internazionali.

O gli indiani non ci capiscono un cazzo di diritto, sono dei semi-analfabeti?
O più probabilmente stanno strumentalizzando da anni questo presunto incidente per fini politici interni.
Il tutto sulla pelle dei due sottufficiali,
ma non solo sulla loro pelle, anche su quella dei pescatori morti e dei loro familiari,
poichè non è certo che siano stati i due sottufficiali italiani ad ucciderli, e le autorità indiane non sembrano avere fatto tutto il possibile per accertare i fatti, anzi, sembra proprio che abbiano cercato in tutti i modi di occultare la verità.

“datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importa di chi farà le sue leggi”

Mayer Amschel Rothschild
blackbart
Inviato: 22/2/2014 10:15  Aggiornato: 22/2/2014 10:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:

redribbon:
L'unica cosa certa è che la nave italiana si trovava in acque internazionali,
di conseguenza i due sottoufficiali devono essere giudicati in Italia,
l'India non ha nessuna giurisdizione sul fatto,
gli indiani hanno commesso ripetutamente degli abusi di potere, fin da quando la loro Guardia Costiera è salita a bordo della nave italiana.


Assolutamente no.

Citazione:
Si tratta di far comprendere gentilmente agli indiani che reati commessi in acque internazionali, compresa la "fascia contigua", sono di giurisdizione del paese la cui bandiera è issata sulla nave ove sono ovvenuti i presunti reati.


Falsissimo.

E' da vedere se la Lexie fosse oltre le 12 miglia ma, se anche fosse, oltre tale limite esiste una fascia contigua molto estesa (altre 12 miglia) in cui lo stato costiero può far valere le proprie leggi specialmente se riguardano reati gravi quali sparare a un paio di pescatori inermi: atto che, come spiegherò, può essere equiparato a terrorismo anche se compiuto da militari italiani.
Attenzione: non sto dicendo che i marò siano al 100% colpevoli (di misteri e omissioni ne abbiamo già parlato) ma che gli indiani avrebbero fatto benissimo a trarre in arresto gli italiani dal momento che avevano dei sospetti su di loro! E i sospetti, da un punto di vista della versione ufficiale, erano fondati perchè le stesse autorità italiane hanno poi ammesso la colpevolezza dei propri militari!

Tutto ciò in base ad una applicazione "liscia" dei trattati delle stesse Nazioni Unite sul diritto del mare a cui ci si appella.

Quindi chiunque si limiti ad affermare che l'india non poteva intervenire al di fuori delle acque nazionali (12 miglia) sta dicendo una colossale fregnaccia!
Agire al di fuori delle acque nazionali per contrastare contrabbando, traffico di droga e l'immigrazione clandestina - reati anche meno gravi che uccidere arbitrariamente dei civili - non è una eccezione ma prassi in tutto il mondo.

Ho virgolettato "liscia" perchè la faccenda è in effetti più complessa.

Da una genialata dell'allora Ministro La Russa, l'11 ottobre 2011 è stato siglato un accordo tra il Ministero della Difesa e Confitarma (Confederazione Italiana Armatori) in base al quale fucilieri militari potevano essere imbarcati su navi private allo scopo di difesa.
Difesa di che?
Qui è il pasticcio: difesa di interessi privati di navi private, non dello stato italiano. Cosa, quest'ultima, che avrebbe certamente garantito ai fucilieri la stessa immunità di cui godono i loro "colleghi" impegnati in altre aree del mondo ma imbarcati su navi militari!

Infatti nella sentenza del 29 maggio 2012 l’Alta Corte del Kerala ha escluso l’immunità dello Stato italiano non per una ma per tre ragioni:

(i) la Enrica Lexie era una nave privata impegnata in attività di natura commerciale non connesse in alcun modo ad attività sovrane della Repubblica italiana...
(ii) il riconoscimento dell’immunità alle forze militari dipende dalle circostanze in base alle quali esse sono state ammesse dallo Stato territoriale ma non vi è stato, nel caso di specie, alcun accordo tra l’India e l’Italia
(iii) i marò hanno agito di propria iniziativa, non risultando che ricevessero ordini dalla Marina italiana né che avessero agito su ordine del comandante della Enrica Lexie, per cui hanno agito a titolo privato e non hanno diritto all’immunità.

A corredo vige la Convention for the Suppression of Unlawful Acts Against the Safety of Maritime Navigation (SUA Convention), adottata dall’International Maritime Organization (Imo) nel 1988, che potrebbe dare ragione sia all'Italia che all'India (ma non negando a quest'ultima il diritto di intervenire in casi come questo!)

Un pasticcio che ha spinto, come sappiamo, l'ONU stessa a lavarsene le mani, definendolo come un problema da risolversi bilateralmente tra i due stati.
Ma è un pasticcio creato dal Ministro La Russa, durante il governo Berlusconi, e poi passato a Monti (salito al governo pochi giorni dopo).

Riassumendo:

- lo stato costiero ha piena giurisdizione al di fuori delle acque nazionali in presenza di reati gravi a meno che, a compierli, non siano agenti o militari stranieri protetti da immunità
- l'india non riconosce l'immunità ai militari italiani perchè questi hanno agito di loro spontanea volontà, non c'erano accordi tra italia e india e difendevano interessi privati e non dello stato di appartenenza

Sarebbe bene che qualcuno ricordasse ai militari italiani in giro per il mondo imbarcati a difesa dei mercantili che potrebbero non essere protetti da alcuna immunità!
Crimini come quello di sparare contro cittadini dello stato costiero, a meno che non si tratti di legittima difesa, è quindi equiparabile ad un atto di terrorismo nei confronti dello stato costiero stesso.

Il governo italiano avrebbe potuto trarre d'impiccio i marò assumendosi la piena responsabilità dell'errore cioè di aver impartito l'ordine di sparare contro una presunta imbarcazione pirata. Ciò avrebbe garantito a gli italiani l'immunità!

redribbon
Inviato: 22/2/2014 17:45  Aggiornato: 22/2/2014 17:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/1/2006
Da: Firenze
Inviati: 614
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
Assolutamente no.
E' da vedere se la Lexie fosse oltre le 12 miglia ma, se anche fosse, oltre tale limite esiste una fascia contigua molto estesa (altre 12 miglia) in cui lo stato costiero può far valere le proprie leggi specialmente se riguardano reati gravi quali sparare a un paio di pescatori inermi: atto che, come spiegherò, può essere equiparato a terrorismo anche se compiuto da militari italiani.



Assolutamente si, invece!

Il mare o è di proprietà di uno Stato o è internazionale.
La proprietà del mare di uno Stato è compresa nelle acque territoriali. Punto.
La fascia contigua è una concessione, un opzione che viene concessa ad uno Stato per questioni doganali, ma non comporta in nessun modo l'attribuzione della proprietà di tale fascia allo Stato che ne faccia uso.
Quindi la fascia contigua è una fascia di acque internazionali,
di conseguenza un natante che vi si trovi continua ad essere sotto la legge del paese di cui issa bandiera.

La questione è semplice: presunto reato su nave italiana in acque internazionali ------> deve occuparsene la giustizia italiana, punto e basta.

L'India viola apertamente il diritto internazionale da due anni,
a questo punto io farei presente all'India che se loro si sentono in diritto di violare la legge non rispettando le acque internazionali, altri natanti di altri paesi potrebbero fare altrettanto nei confronti delle loro acque territoriali...


Tra l'altro la Corte Suprema indiana mi dà ragione su questo punto affermando egli stessa che successe tutto in acque internazionali,
http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/01/18/maro-corte-suprema-indiana-incidente-in-acque-internazionali/473112/
ciò che non è accettabile e questo "allungare le mani" su presunti rei che dovrebbero essere giudicati da altro paese.
Ed il fatto stesso che la Corte Suprema indiana abbia concluso che debba occuparsene un tribunale speciale (assolutamente RIDICOLO!) sembra darmi ragione anche su questo punto:
ti pare che per un caso come questo, che non ha niente di eccezionale, si debba istituire un tribunale speciale?
Possibile che il diritto preesistente non contemplasse incidenti come questi?
NO, infatti non è possibile.
La decisone errata della Corte Suprema indiana è sicuramente viziata da forti pressioni politiche, evidentemente i politici indiani avevano paura di perdere la faccia rendendo alla giustizia italiana i due presunti colpevoli,
perchè sarebbe stato come dire che si erano trattenuti illegittimamente per 2 anni i sottufficiali e, quindi,
per non ammettere il primo errore, nè commettono un'altro istituendo un tribunale speciale,
evidentemente lo vedono come una scappatoia,
ma per me si rendono solo ridicoli.

“datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importa di chi farà le sue leggi”

Mayer Amschel Rothschild
Aironeblu
Inviato: 22/2/2014 18:06  Aggiornato: 22/2/2014 18:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
@Fefochip
A volte sembra che le energie che impieghi per formulare un giudizio siano molto minori di quelle con cui ti prodighi dopo a difendere la tua presa di posizione, non sempre infallibile. E questo ti porta a rispondere in maniera superficiale ad argomentazioni concrete come quelle riportate ad esempio da @Giano.

paese civile?
l'india è un paese civile? dai sei in vena di battute vero?


Eccone un esempio, probabilmente molto vicino alla leggerezza con cui i due criminali in questione hanno scaricato i loro fucili (dalla perizia risultano 16 fori di proiettili sullo scafo, da aggiungere a quelli andati a segno sui pescatori, e quelli dispersi in mare) su civili disarmati mentre svolgevano il proprio lavoro in CASA PROPRIA, contando sull'impunità garantita dal fatto che nessuno si sarebbe disturbato ad accusare due facce bianche (per quanto di cazzo) solo per avere ucciso due miserabili straccioni da quarto mondo da pochi dollari al giorno.
Ma invece, guarda un po' i casi della vita, tocca impattare con la dura realtà e scoprire che....

NON SIAMO MIIIIICA GLI AMERICANI!!!
CHE LORO POSSONO SPARARE AGLI INDIANI,
FUOCO AGLI INDIANI!


(Vasco Rossi, Non siamo mica gli Americani, 1979)

Giano
Inviato: 22/2/2014 18:20  Aggiornato: 22/2/2014 18:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Redribbon Citazione:
La questione è semplice: presunto reato su nave italiana in acque internazionali ------> deve occuparsene la giustizia italiana, punto e basta.


Gli effetti del presunto reato però si sono avuti su suolo indiano (peschereccio St.Antony).

Copio una parte del pdf (visto che parli di diritto internazionale) linkato nel commento Inviato: 20/2/2014 18:42 

"A prescindere dal criterio “degli interessi legittimi” invocato dal giudice, la cui corrispondenza al dirit-
to internazionale consuetudinario è dubbia, è da rilevare che ai sensi del diritto internazionale generale l’In-
dia ha giurisdizione (concorrente) sulla vicenda, in virtù tanto del principio della territorialità oggettiva
(l’evento dannoso si è prodotto su territorio indiano, al quale lo spazio a bordo di una nave indiana è equi-
parato), quanto del principio della nazionalità passiva (la vittima è un cittadino dello Stato). È da notare che
il principio della nazionalità passiva è contestato da alcuni Stati, specie per reati meno gravi, ma accolto da
molti altri e anche gli Stati che lo contestano finiscono comunque per ammetterlo in circostanze specifiche
(come la repressione del terrorismo, rivendicando il potere di processare i presunti rei quando le vittime
sono loro cittadini colpiti all’estero). L’equiparazione della nave al territorio dello Stato della bandiera è
conforme alla giurisprudenza internazionale ed è operata anche dall’art. 4 cod. nav. italiano in relazione
alle navi italiane."


@Lollo

Scusa se ti ho perseguitato, eri innocente!

Aironeblu
Inviato: 22/2/2014 18:21  Aggiornato: 22/2/2014 18:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Per i gironisti e latorristi


Se fosse capitato l'esatto contrario, e dei militari indiani avessero aperto il fuoco sul nostro territorio contro civili italiani uccidendoli, usereste le stesse argomemtazioni a loro discolpa?


E poi, cosa avrebbe dovuto fare il capitano della nave quando le autorità indiane gli hanno ordinato di entrare in porto, mentre la marina italiana gli ordinava di non farlo? È stato ingenuo, o semplicemente ONESTO ad affrontare le autorità indiane per la cazzata commessa dai due imbecilli che aveva pagato per essere protetto, e non per uccidere pescatori a portata di tiro? Se c'è un eroe a cui i nostri ministri dovrebbero baciare le chiappe, è lui.



Ghilgamesh
Inviato: 22/2/2014 19:01  Aggiornato: 22/2/2014 19:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
Autore: redribbon Inviato: 22/2/2014 7:42:49
L'unica cosa certa è che la nave italiana si trovava in acque internazionali,


E tu lo sai perchè c'eri?
Che sta certezza penso sia solo nella tua testa ...

Citazione:
Si tratta di far comprendere gentilmente agli indiani che reati commessi in acque internazionali, compresa la "fascia contigua", sono di giurisdizione del paese la cui bandiera è issata sulla nave ove sono ovvenuti i presunti reati.


A onor del vero, i "presunti" reati, NON sono avvenuti sulla nave italiana, MA su quella indiana ... i morti, erano indiani, su nave indiana.

Semmai in Italia potrebbero essere accusati del reato di aver sparato ad minchiam, ma l'omicidio, è avvenuto sulla nave indiana.

Ghilgamesh
Inviato: 22/2/2014 19:02  Aggiornato: 22/2/2014 19:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
Autore: Aironeblu Inviato: 22/2/2014 18:21:52

Per i gironisti e latorristi


Se fosse capitato l'esatto contrario, e dei militari indiani avessero aperto il fuoco sul nostro territorio contro civili italiani uccidendoli, usereste le stesse argomemtazioni a loro discolpa?


Ho fatto la stessa domanda tempo fa a Fefo, ma NESSUNO ha provato a rispondere ... spero tu sia più fortunato.

sartandrea
Inviato: 24/2/2014 10:46  Aggiornato: 24/2/2014 10:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
e siamo al 27° rinvio,

niente accusa di terrorismo, guarda caso......d'altronde era una minchiata talmente grossa

però Nuova Delhi sostiene che i capi d'accusa deve formularli la stessa Unità Antiterrorismo della polizia indiana

per contraddirsi fino a questi livelli vuol dire che non sanno più cosa fare.....




ridicoli.

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
blackbart
Inviato: 24/2/2014 12:25  Aggiornato: 24/2/2014 12:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
redribbon

Citazione:
Il mare o è di proprietà di uno Stato o è internazionale.
La proprietà del mare di uno Stato è compresa nelle acque territoriali. Punto.
La fascia contigua è una concessione, un opzione che viene concessa ad uno Stato per questioni doganali, ma non comporta in nessun modo l'attribuzione della proprietà di tale fascia allo Stato che ne faccia uso.
Quindi la fascia contigua è una fascia di acque internazionali,
di conseguenza un natante che vi si trovi continua ad essere sotto la legge del paese di cui issa bandiera.


Perchè prosegui con 'ste fesserie?

Direttamente sul sito delle Nazioni Unite troviamo il doc United Nations Convention on the Law of the Sea (UNCLS).
In particolare alla sezione 4, articolo 33 leggiamo:

In a zone contiguous to its territorial sea, described as the contiguous zone, the coastal State may exercise the control necessary to:
(a) prevent infringement of its customs, fiscal, immigration or sanitary laws and regulations within its territory or territorial sea;
(b) punish infringement of the above laws and regulations committed within its territory or territorial sea.
The contiguous zone may not extend beyond 24 nautical miles from the baselines from which the breadth of the territorial sea is measured.


Tradotto:
nella zona contigua (24 miglia) lo stato costiero può esercitare il controllo necessario per prevenire infrazioni alle proprie leggi.

E infatti nessuno grida allo scandalo se imbarcazioni di narcotrafficanti (battenti qualsivoglia bandiera) vengono sequestrate anche in pieno oceano dalle guardie costiere di tutto il mondo.

Citazione:
Possibile che il diritto preesistente non contemplasse incidenti come questi?


Certo che lo contempla: si chiama pirateria.

Leggiamo insieme l'articolo 100.

All States shall cooperate to the fullest possible extent in the repression of piracy on the high seas or in any other place outside the jurisdiction of any State.

e per pirateria si intende in particolare:

(a) any illegal acts of violence or detention, or any act of depredation, committed for private ends by the crew or the passengers of a private ship or a private aircraft, and directed:
(i) on the high seas, against another ship or aircraft, or against persons or property on board such ship or aircraft;
(ii) against a ship, aircraft, persons or property in a place outside the jurisdiction of any State


Dal momento che i fucilieri (crew or passengers) hanno agito di propria inziativa (commettendo un illegal act of violence) per interessi privati (private ends) ed erano a bordo di una nave mercantile privata (private ship) rientrano perfettamente nella definizione di pirati.
I marò avrebbero potuto evitare l'accusa di pirateria se almeno una delle seguenti condizioni fosse stata vera:

a) se i pescatori fossero stati pirati
b) se la Enrica Lexie fosse una nave militare
c) se i fucilieri avessero ricevuto ordini espliciti dal comando militare o dal comandante della nave (in tal caso il pirata diventava lui)
d) se la Enrica Lexie avesse trasportato risorse o informazioni di interesse strategico per l'Italia
e) se l'Italia e l'India avessero preso accordi preventivi ed eccezionali al fine di garantire l'immunità al personale militare imbarcato su navi private

Sarebbe stato facile rendere vera una delle sopracitate condizioni e salvare i marò perlomeno dall'accusa di pirateria.
Però ancora più facile è stato essersela presa con i ministri degli esteri (Terzi prima, Bonino poi): il pasticcio (o la patata bollente) è stato cucinato da La Russa (incompetente senza vergogna) quando siglò il famoso accordo nell'ottobre 2011 con Confitarma, pochi giorni prima delle dimissioni di Berlusconi.
Ma stando così le cose, a voler essere pignoli, l'India avrebbe avuto il diritto di intervenire anche in pieno oceano!

Citazione:
ti pare che per un caso come questo, che non ha niente di eccezionale, si debba istituire un tribunale speciale?


Certo che mi sembra il caso perchè dopo che il governo italiano (vedi dichiarazioni di Demistura) ha riconosciuto la colpevolezza dei marò li ha condannati a morte che, in base alla legge indiana, è la sorte che spetta ai pirati (perlomeno l'india ha la decenza di organizzare uno straccio di processo prima di ammazzare qualcuno).
Quindi si stanno facendo i salti mortali a livello diplomatico, al di fuori di quello che sarebbe l'iter corretto, per evitare di impiccare due fucilieri della marina militare italiana.

sartandrea
Inviato: 24/2/2014 13:05  Aggiornato: 24/2/2014 13:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
@blackbart
Citazione:
.....rientrano perfettamente nella definizione di pirati.....


scusa,
ma tu vivi su Marte oppure ogni tanto leggi le ultime notizie


L'India rinuncia alla Sua Act, la legge antipirateria......dici che lo fanno per farci un favore

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
blackbart
Inviato: 24/2/2014 14:17  Aggiornato: 24/2/2014 14:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:

sartandrea
scusa,
ma tu vivi su Marte oppure ogni tanto leggi le ultime notizie


scusa, ma tu l'accendi il cervello prima di sparar cazzate?

1) Secondo te l'India non ha motivazioni se decide di processare i due marò (nemmeno dopo l'ammissione di colpevolezza) ma invece le ha (ah si? e dove?) se afferma di non voler utilizzare la Convention for the Suppression of Unlawful Acts per mandarli a morte.
Straordinario bi-polarismo mentale.
2) La UNCLOS, che ho riportato fedelmente, è più recente della SUA: la definizione di pirateria è chiara come pure il diritto di intervento in zone non solo contigue ma anche internazionali.

E poi commenti i post senza leggerli!
Ho scritto infatti:

si stanno facendo i salti mortali a livello diplomatico, al di fuori di quello che sarebbe l'iter corretto, per evitare di impiccare due fucilieri della marina militare italiana.

La UNCLOS parla chiaro a proposito di atti di pirateria e giurisdizione ma è ovvio che stanno facendo di tutto (e di più) per salvare il culo a 'sti due poveri coglioni.
Si parla sempre e solo di giurisdizione MAI delle responsabilità politiche e militari, a cominciare dall'impreparazione di chi viene mandato in giro per il mondo a fare il cowboy sulla diligenza.

Citazione:
L'India rinuncia alla Sua Act, la legge antipirateria......dici che lo fanno per farci un favore


Ci arrivi anche tu a capire (forse) che mandare a morte due militari italiani, in nome de "la legge è uguale per tutti", non gioverebbe a nessuno!

sartandrea
Inviato: 24/2/2014 15:25  Aggiornato: 24/2/2014 15:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
@blackbart
Citazione:
scusa, ma tu l'accendi il cervello prima di sparar cazzate?


l'ipotesi del terrorismo e/o pirateria è una cazzata più grande di quelle che spariamo io e te messi insieme

solo che tu non l'hai ancora capito....

come non hai ancora capito che per l'India il problema non è salvare il culo di due italiani (capirai )
il problema di Nuova Delhi è uscire dalla merda in cui s'è ficcata per colpa dello Stato di Kerala

e si,
perché dopo la madre di tutte le cazzate fatta dal comandante della Lexie, Kerala è andata a ruota nel collezionare minchiate, e quando ha capito di aver creato un casino più grande di lei ha passato la palla a Nuova Delhi

non ti bastano 27 rinvii per capirlo,
vuoi scommettere che ci sarà anche il 28°...... a dimostrazione che tutta la tua pappardella sulla Sua Act è solo fuffa


per te che hai il cervello acceso è un caso che rinunciano al Terrorismo dopo che la UE ha fatto capire chiaro e tondo un paio di cose su futuri scenari


l'India se ne frega dei due Marò,
è solo preoccupata del pericoloso precedente che sta costruendo nel contesto internazionale, visto che non ha prove oggettive da esibire a sostegno del suo comportamento


adesso torna alla Sua Act, prima o poi ci arriverai a capire che il problema non è lì...





p.s.
secondo te è meglio spare cazzate con il cervello spento piuttosto che averlo acceso e togliere ogni dubbio

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
blackbart
Inviato: 24/2/2014 17:39  Aggiornato: 24/2/2014 17:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:

sartandrea
l'ipotesi del terrorismo e/o pirateria è una cazzata più grande di quelle che spariamo io e te messi insieme


Non so che cosa vorresti sostenere.
Che non ci sono le basi per un'accusa di questo tipo? E se sì perchè?
Oppure che secondo te non verrano mai processati e condannati per terrorismo nè per pirateria?
Nel secondo caso è ovvio che prevarranno gli interessi internazionali e troveranno un'accordo. Sporco ma lo troveranno. Bisogna essere ingenui per sostenere il contrario.

Ma nel primo caso abbiamo già ampiamente dimostrato come le norme UNCLOS (articolo 100 e seguenti) descrivano l'azione compiuta dai marò come un atto di pirateria: hanno ucciso civili inermi curando interessi privati e senza alcun ordine esplicito da parte delle autorità militari italiane. Per tali motivi, oltre alla mancanza di accordi bilaterali, la corte di Kerala ha escluso (e non poteva fare altro!) l'immunità per i due marò.
La maggiore responsabilità è ovviamente dell'Italia perchè c'erano molte semplici opzioni che avrebbero permesso una risoluzione dignitosa per ambo le parti evitando 'sto casino internazionale. Abbiamo anche visto quali.
Se la pensi diversamente devi dimostrarlo oggettivamente con documenti, fonti e motivazioni.

Citazione:
solo che tu non l'hai ancora capito....


Non c'è nulla da capire: da un lato c'è la dura lex sed lex, dall'altra gli interessi militari ed economici internazionali. Ovvio che prevalgono sempre i secondi: in Italia è la norma.

Citazione:
come non hai ancora capito che per l'India il problema non è salvare il culo di due italiani


Non siamo ingenui.
Impiccare due militari di un paese NATO? Non mi sembra una gran pubblicità e potrebbe rappresentare un pericoloso precedente per tutti.
Ovvio che vogliono evitarlo.
Ma con i casini commessi dall'italia è molto difficile trovare una soluzione indolore al 100% quindi una condanna la vedo inevitabile.

Citazione:
il problema di Nuova Delhi è uscire dalla merda in cui s'è ficcata per colpa dello Stato di Kerala


No. Il problema è uscire dalla merda in cui si è ficcata per colpa dello stato italiano che non ha curato alcun aspetto politico, militare e legislativo della missione. Nè prima nè dopo l'incidente.

Citazione:
è solo preoccupata del pericoloso precedente che sta costruendo nel contesto internazionale,


E' evidente. Solo l'Italia non si è resa conto di aver fatto lo stesso e di che razza di idioti manda al governo. Abbiamo trattato la faccenda come se gli indiani cattivoni avessero rapito ingiustamente i nostri braaaavi raaagaaazzi e non abbiamo capito la gravità di quello che è stato commesso. Politicamente ma sopratutto umanamente: non oso nemmeno pensare all'ipotesi che abbiano sparato a quei poveracci senza essere certi al 110% che fossero pirati!

Citazione:
visto che non ha prove oggettive da esibire a sostegno del suo comportamento


Ha già l'ammissione di colpevolezza da parte delle autorità italiane con riconoscimento delle prove balistiche effettuate e testimonianze di civili imbarcati su entrambe le navi. Quindi l'India ha già prove oggettive.
Ha fatto male l'Italia a tenere questa linea?
Errore o meno (e ho già scritto che secondo me è un ennesimo errore), questo è il dato di fatto.
Il resto segue di conseguenza.

Citazione:
adesso torna alla Sua Act, prima o poi ci arriverai a capire che il problema non è lì...


Ed è la terza volta che scrivo che si tratta del UNCLS.
Invece il problema è proprio lì perchè dimostra la dabbenaggine e superficilità con cui è stata organizzata la missione ovvero, principalmente, non aver coperto da immunità i militari impegnati. E sarebbe bastato poco.

sartandrea
Inviato: 24/2/2014 18:18  Aggiornato: 24/2/2014 18:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
@blackbard
Citazione:
....Ma nel primo caso abbiamo già ampiamente dimostrato come le norme UNCLOS (articolo 100 e seguenti)....


abbiamo chi???
ma chi??

è solo una teoria, legittima per carità, ma solo teoria....


domandina facile facile,
secondo te perché avevano teorizzato il Terrorismo invece della Pirateria (lo sai vero che non sono la stessa cosa )


lo sai o no??

rileggiti con più attenzione l'art 101 del UNCLOS che definisce lo SCOPO della pirateria e di conseguenza come riconoscerla




una delucidazione su cosa può fare uno Stato costiero nella famosa fascia contigua, dove nessun Stato è SOVRANO

- Prevenire (P R E V E N I R E) la violazione delle proprie leggi, quindi a fatto compiuto la prevenzione non c'è più
- Reprimere la violazione delle proprie leggi qualora siano state compiute nel proprio territorio o nelle acque territoriali (le prime 12 miglia)


mi fermo qua,
ha già da studiare.....

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
sartandrea
Inviato: 24/2/2014 18:24  Aggiornato: 24/2/2014 18:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
ah dimenticavo,

a te chi la detto che i due Marò hanno ucciso i pescatori


un santone indiano???

una sentenza??





siamo all'abc......

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
blackbart
Inviato: 24/2/2014 18:28  Aggiornato: 24/2/2014 18:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:

sartandrea:
abbiamo chi???
ma chi??


Tutti quelli che prima di blaterare leggono i post.

Citazione:
è solo una teoria, legittima per carità, ma solo teoria....


Dai addosso ma non riesci a dimostrare. Provaci.

Citazione:
domandina facile facile,
secondo te perché avevano teorizzato il Terrorismo invece della Pirateria (lo sai vero che non sono la stessa cosa )


Non lo so infatti. Credo nemmeno tu.

Citazione:
rileggiti con più attenzione l'art 101 del UNCLOS che definisce lo SCOPO della pirateria e di conseguenza come riconoscerla


Definition of piracy
Piracy consists of any of the following acts:
any illegal acts of violence or detention, or any act of
depredation, committed for private ends by the crew or the
passengers of a private ship or a private aircraft, and directed:
(i) on the high seas, against another ship or aircraft, or
against persons or property on board such ship or aircraft;
(ii) against a ship, aircraft, persons or property in a place
outside the jurisdiction of any State;


Quindi come vedi la definizione di pirateria è perfetta.

Citazione:
una delucidazione su cosa può fare uno Stato costiero nella famosa fascia contigua, dove nessun Stato è SOVRANO

- Prevenire (P R E V E N I R E) la violazione delle proprie leggi, quindi a fatto compiuto la prevenzione non c'è più


No perchè potrebbe ripetersi.

blackbart
Inviato: 24/2/2014 19:04  Aggiornato: 24/2/2014 19:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
ah dimenticavo,

a te chi la detto che i due Marò hanno ucciso i pescatori


un santone indiano???

una sentenza??


No. Lo stesso Demistura già il 18 maggio del 2012.
«La morte dei due pescatori è stato un incidente fortuito, un omicidio colposo.
I nostri marò non hanno mai voluto che ciò accadesse, ma purtroppo è successo».

link

Caso marò, maxi-risarcimento ai familiari dei pescatori uccisi

Anche il risarcimento anticipato non è proprio la scelta migliore per dimostrare la propria innocenza. Ovviamente in Italia, i media, sono riusciti a venderla come gesto di solidarietà.

Peccato che in Italia non ci sia nessuno che avanzi dubbi, a livello ufficiale si intende, circa la colpevolezza dei due fucilieri.

Citazione:
siamo all'abc......


Appunto.

horselover
Inviato: 24/2/2014 19:30  Aggiornato: 24/2/2014 19:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
qualcuno pensa che in italia avrebbero un processo equo?

sartandrea
Inviato: 24/2/2014 21:26  Aggiornato: 24/2/2014 21:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
@blackbart
Citazione:
Anche il risarcimento anticipato non è proprio la scelta migliore per dimostrare la propria innocenza


dal tuo link (hai beccato proprio quello giusto )

....«E' un atto di donazione, di generosità, ex gratia, al di fuori di ogni contesto giuridico»...

....La «questione marò» si sta lentamente spostando dallo Stato del Kerala a New Delhi. Ieri c' è stata un' udienza importante nella Corte suprema della capitale, dove si sta discutendo il ricorso presentato dall' armatore della petroliera Enrica Lexie, ancora bloccata alla fonda davanti al porto di Kochi. Ebbene: il rappresentante del governo centrale, a sorpresa, ha sconfessato la condotta della polizia del Kerala, sostenendo «che non aveva l' autorità per fermare la nave italiana Enrica Lexie, né per indagare sul caso perché l' incidente è avvenuto in acque internazionali»....



premesso che la diplomazia Italiana non è certo un riferimento in questi ultimi decenni

però tu che appartieni al gruppo che non blatera hai capito tutto sul perché del risarcimento (oltre su cos'è la pirateria) ..... e pensare che basta fare 2+2

adesso non ho più dubbi, nonostante tutto hai il cervello acceso




p.s.
smettila di studiare, non perdere tempo....

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
Calvero
Inviato: 24/2/2014 22:05  Aggiornato: 24/2/2014 22:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
_________________
__________

Marò che palle. Ecco cosa.

Uomini che sparano ad altri uomini, e li ammazzano, in nome di cosa? Quali turbamenti dovrebbero cogliermi? ... così, per capirsi. Gente pagata per spegnere il fuoco con la benzina.

Le indagini politiche per chi ha assassinato a sangue freddo Arrigoni [uomo che tentava di spegnere il fuoco con l'acqua] a che punto sono? .. cosa dicono dalla regia?

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Inverno
Inviato: 25/2/2014 12:24  Aggiornato: 25/2/2014 12:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/2/2007
Da:
Inviati: 103
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
perché dopo la madre di tutte le cazzate fatta dal comandante della Lexie, Kerala è andata a ruota nel collezionare minchiate, e quando ha capito di aver creato un casino più grande di lei ha passato la palla a Nuova Delhi
------------------------------

molto improprio

essendo il reato avvenuto nella fascia contigua è sempre stato giurisdizione del governo indiano

Se il Dito Punta il Cielo l'Imbecille Osserva il Dito
blackbart
Inviato: 25/2/2014 17:08  Aggiornato: 25/2/2014 17:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
dal tuo link (hai beccato proprio quello giusto )


L'ho scritto proprio io che i media italiani l'hanno spacciato come "gesto di solidarietà".

Citazione:

....«E' un atto di donazione, di generosità, ex gratia, al di fuori di ogni contesto giuridico»...


Certo certo e le marmotte incartano la cioccolata.

A proposito di link...
Trovamene uno in cui un esponente del governo o delle forze armate sostenga di credere alla non colpevolezza dei due marò.
Non sforzarti: non ne troverai.
Si va dal mettere in dubbio l'autorità indiana (ma non la colpevolezza dei due!) fino a giri di parole, come quelle della Bonino, del tipo "la loro innocenza non è accertata".
Insomma l'ambiguità regna sovrana.
Sui media italiani.
Su quelli indiani Demistura è, invece, molto meno ambiguo: «La morte dei due pescatori è stato un incidente fortuito, un omicidio colposo. I nostri marò non hanno mai voluto che ciò accadesse, ma purtroppo è successo».

E' difficile pensare che, se i due marò non sono considerati colpevoli, la Marina non sia in grado di fornire non dico la prova definitiva - per quella ci sarà un processo! - ma un minimo di rassicurazione in merito.
Che non sia possibile o che non si voglia fare, non possiamo dirlo.
Ma questa è la realtà.

Quindi è logico pensare che i due marò siano colpevoli.
Oppure - peggio ancora! - che i vertici della difesa non siano neppure in grado di stabilire cosa sia accaduto!
Una dozzina di team inviati in giro per il mondo come cani sciolti senza nessun contatto con un superiore, informato in tempo reale della posizione e delle minacce alla nave scortata?
Navi senza VDR?
Nessuna videocamera di sorveglianza?
Tutto si basa su testimonianze "mnemoniche" e contradditorie?

Citazione:
però tu che appartieni al gruppo che non blatera hai capito tutto sul perché del risarcimento (oltre su cos'è la pirateria)


Non saprei: non mi stupirebbe che si trattasse del solito maldestro tentativo di corruzione all'italiana per mettere a tacere i testimoni o per oliare gli ingranaggi di un'altra "grande democrazia".
Certo che, insieme alle dichiarazioni di Demistura alla stampa indiana, non promette bene per i due marò.

Credo però di appartenere a quel gruppo di persone che argomenta quello che sostiene e lo fa senza partire da "bias".
Ad esempio non sostengo che si è trattato di un atto di pirateria perchè mi piace pensarlo ma semplicemente perchè sono le norme a definirlo come tale.
Capisco che questo possa urtare la sensibilità dei più nazionalisti...

Tuttavia credo che la colpa non sia al 100% dei marò ma di una missione organizzata in modo disastroso fin dall'inizio: hanno fatto operare personale militare su navi civili senza preoccuparsi delle conseguenze penali in caso di incidente.

Citazione:
smettila di studiare, non perdere tempo....


Perdere tempo è rispondere ai troll, questo è sicuro.

Giano
Inviato: 25/2/2014 18:06  Aggiornato: 25/2/2014 18:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Blackbart Citazione:
Tuttavia credo che la colpa non sia al 100% dei marò ma di una missione organizzata in modo disastroso fin dall'inizio: hanno fatto operare personale militare su navi civili senza preoccuparsi delle conseguenze penali in caso di incidente.


Su questo penso che in pochi possano essere in disaccordo (forse Ignazio e LaRussa).
Anche l'ex ministro Bonino annuirebbe:

"Sulla vicenda marò «il problema è anche la legge La Russa, che prevede la presenza di militari a bordo senza definire linee di comando». È un attacco diretto all’ex ministro delle Difesa, Ignazio La Russa, quello lanciato il 27 gennaio scorso dalla ministra degli Esteri, Emma Bonino. «Mi riferisco alla legge La Russa, al decreto missioni. Fu proprio quel decreto che prevedeva inopinatamente militari su navi civili senza stabilire per bene le linee di comando. Alcuni tra coloro che oggi si agitano tanto sono all’origine del “caso marò”. Tutto questo sarà utile rivederlo a conclusione positiva della vicenda», dice la ministra intervistata da Mattino 24. Regole d’ingaggio che equiparano i militari italiani a semplici guardie giurate, a «contractor»; e catena decisionale, prevista dalla convenzione tra Difesa e associazione degli armatori, per la quale i militari italiani a bordo sono di fatto «ufficiali di polizia giudiziaria limitatamente alla repressione di un attacco di pirata, ferme restando per il resto le attribuzioni del Comandante della nave»."

Link all' Unità.

sartandrea
Inviato: 25/2/2014 18:29  Aggiornato: 25/2/2014 18:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
x @blackbart

iniziamo da qui,
Troll lo dici a qualcun altro.

è la frase tipica quando inizia a salire la consapevolezza che le proprie convinzioni traballano


De Mistura?
questa è la sua dichiarazione di poche ore fa:

....Salvatore Girone e Massimiliano Latorre sono "militari italiani, militari europei e, se dovessero essere mai un giorno giudicati vanno giudicati in Italia.....

tutti convinti della colpevolezza dei Marò, a quanto pare....

Rai News




Citazione:
....Ad esempio non sostengo che si è trattato di un atto di pirateria perchè mi piace pensarlo.....


ti piace pensarlo, eccome
sei l'unico che si ostina con sta pirateria che non c'entra una fava

nemmeno l'India ha ipotizzato l'accusa di pirateria, ha ipotizzato il TERRORISMO

mò te lo chiedo di nuovo,
la sai la differenza fra Pirata e Terrorista??????




cos'è la pirateria....

Treccani:
L’azione brigantesca di percorrere il mare con proprie navi per impadronirsi di beni altrui in vista di fini personali

il Sabatini Coletti:
Brigantaggio marittimo, esercitato dai pirati per lucro privato, senza l'appoggio di alcun sovrano

e adesso l'art.101 UNCLOS

[i]....atto illecito di pirateria ogni azione di violenza o sequestro, ovvero ogni atto di rapina commesso a fini privati dall’equipaggio o dai passeggeri di una nave privata...[/b]

Ratio Iuris




adesso l'hai capito perché l'India parlava di TERRORISMO,
o devo linkare mezzo mondo per farti capire la differenza.....





mo riscrivo anche questa,

siamo all'abc

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
horselover
Inviato: 25/2/2014 20:01  Aggiornato: 25/2/2014 20:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
se fossero innocenti accetterebbero un processo in india, lo vogliono in italia per essere sicuri di farla franca

blackbart
Inviato: 25/2/2014 22:06  Aggiornato: 25/2/2014 22:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
sartandrea:
Citazione:
iniziamo da qui,
Troll lo dici a qualcun altro.


Parto sempre dalle ipotesi più ottimiste.

Citazione:
è la frase tipica quando inizia a salire la consapevolezza che le proprie convinzioni traballano


O di quando si ha la consapevolezza che l'interlocutore non risponde a tono.
E a girare sono le balle.

Citazione:
De Mistura?
questa è la sua dichiarazione di poche ore fa:

....Salvatore Girone e Massimiliano Latorre sono "militari italiani, militari europei e, se dovessero essere mai un giorno giudicati vanno giudicati in Italia.....


Ma anche no.
"Per l'amor di Dio! Perchè mai giudicarli, signori miei? A cosa mai servirebbe un processo?"
Peccato che in India, il poliedrico sottosegretario, esibisca un più ricco e diverso repertorio.
Ma come vedi sono solo frasi fumose che non affermano nulla di concreto.

Che ne so....
Non possono essere stati loro perchè gli orari non coincidono
oppure...
I proiettili sparati dai fucilieri sono meno di quelli ritrovati sulla barca
oppure...
Un uccellino mi ha detto che sono stati i contractors greci
Oppure...
Fai te...

La gente vorrebbe una versione ufficiale, farlocca quanto vuoi, che almeno dicesse se sono stati i marò oppure no a sparare a due poveracci!
Non certo vedere il ministro degli esteri (Terzi e Bonino... ora Mogherini?) ogni giorno con il metro in mano a misurare la distanza dalla costa indiana!
Eccerto tanto il VDR non ha registrato una cippa, signorimiei.
In Italia persino le registrazioni, e non cito Ustica, non ricordano mai un cazzo.

Citazione:
tutti convinti della colpevolezza dei Marò, a quanto pare....


E nessuno convinto dell'innocenza, a quanto risulta.
Peggio ancora!
Nessuno che voglia sembrare convincente.
A oltre due anni di distanza.
Credibilità de mecojoni.

Citazione:
cos'è la pirateria....

Treccani:
L’azione brigantesca di percorrere il mare con proprie navi per impadronirsi di beni altrui in vista di fini personali

il Sabatini Coletti:
Brigantaggio marittimo, esercitato dai pirati per lucro privato, senza l'appoggio di alcun sovrano


Certo.
E sul manuale delle Giovani Marmotte si legge che il pirata deve avere una benda sull'occhio e un pappagallo sulla spalla. Suvvia...

Citazione:
e adesso l'art.101 UNCLOS

....atto illecito di pirateria ogni azione di violenza o sequestro, ovvero ogni atto di rapina commesso a fini privati dall’equipaggio o dai passeggeri di una nave privata...

Ratio Iuris


Ah ah ah

E che palle!

Ma proprio il documento originale, reperibile sul sito ONU, e che ho linkato 27 volte, recita che la pirateria è definita come:

(a) any illegal acts of violence or detention, or any act of depredation, committed for private ends by the crew or the passengers of a private ship or a private aircraft, and directed:
(i) on the high seas, against another ship or aircraft, or against persons or property on board such ship or aircraft;
(ii) against a ship, aircraft, persons or property in a place outside the jurisdiction of any State


Qualsiasi atto illecito di violenza oppure di saccheggio, commesso per fini privati dal personale o dai passeggeri di una nave privata, verso un'altra nave e contro oggetti o persone presenti su quest'ultima. (notare le keywords: on the high seas, outside the jurisdiction of any State)

E qual'è il fine privato?
La difesa degli interessi privati (private ends) della Enrica Lexie, ovvio.
D'altro canto il testo originale non mostra ambiguità:
la rapina come finalità dell'aggressione è condizione sufficiente ma non necessaria per definire l'atto come piratesco.

Citazione:
adesso l'hai capito perché l'India parlava di TERRORISMO,


Sai che differenza.
Un atto di pirateria, in base alla definizione adottata dall'ONU, che non sia finalizzato al saccheggio è semanticamente equivalente ad un atto di terrorismo.
E viceversa.

Poi è chiaro - a meno di essere degli ingenui - che inventeranno ogni cagata oltre i limiti dell'inverosimile per salvar dal cappio i due guappi della marina.
Precedente spiacevole per tutti (ma proprio tutti) ovviamente.
Ma casino causato dall'Italia.
A completare un turn over di ministri degli esteri più veloce di quello dei centralinisti in un call center subappaltato in Albania. E' comprensibile che quando vedono in TV il pluricondannato Berlusca fare un nuovo governo (con la viva e vibrante soddisfazione di Re George), al rientro degli "italian marines" ti rispondono sukkia.

blackbart
Inviato: 25/2/2014 22:07  Aggiornato: 25/2/2014 22:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:

horselover:
se fossero innocenti accetterebbero un processo in india, lo vogliono in italia per essere sicuri di farla franca


ah ah ah
vox populi!

Finirebbe come l'ennesimo mistero misterioso all'italiana.

Ste_79
Inviato: 25/2/2014 23:10  Aggiornato: 25/2/2014 23:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
Santandrea mò te lo chiedo di nuovo,
la sai la differenza fra Pirata e Terrorista??????


Per fortuna qualcuno ha notato la stessa stranezza, pensavo di essermela sognata di notte come mi ero sognato degli elicotteri francesi che in realtà erano russi.


Citazione:
Un atto di pirateria, in base alla definizione adottata dall'ONU, che non sia finalizzato al saccheggio è semanticamente equivalente ad un atto di terrorismo.
E viceversa.


Scusami ma lo dici tu o hai un altro documento ufficiale onu che dimostra l'equivalenza semantica?
Perchè io non li trovo assolutamente uguali. Non è che l'11 settembre è stato chiamato atto piratesco, ma atto terroristico. E terrorismo ha una valenza un po' diversa dal furto in mare. Se lo dice la legge nautica allora alzo le mani, ma se non lo dice la legge nautica, mi pare una stranezza.



Citazione:
Per i gironisti e latorristi


Se fosse capitato l'esatto contrario, e dei militari indiani avessero aperto il fuoco sul nostro territorio contro civili italiani uccidendoli, usereste le stesse argomemtazioni a loro discolpa?



Per rispondere ad Airone blu, non sono ne gironista ne latorrista. Per quanto mi riguarda ho rilveato delle stranezze, a mio modo di vedere, e la versione ufficiale non mi convince. Per questa ragione sono molto propenso a non dare sentenza in quetso caso.
Se fosse accaduto il contrario, ma ci fossero state incongruenze come sembra in questo, avrei avuto lo stesso identico giudizio.

blackbart
Inviato: 26/2/2014 0:08  Aggiornato: 26/2/2014 0:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
Ste_79:
Scusami ma lo dici tu o hai un altro documento ufficiale onu che dimostra l'equivalenza semantica?


Scusa ma usi google earth
anche per andare al cesso?

In giro per il mondo, vedi tutti i principali giornali degli ultimi giorni, si parla sia di "piracy" che di "terrorism" in modo interscambiabile.
Per tutti pare equivalente.

Del resto non è stata postata alcuna motivazione o definizione ufficiale quindi è lecito pensare sia la stessa cosa.
Cmq nel UNCLOS si parla di pirateria e basta, includendovi anche il terrorismo (aria-aria, aria-mare, mare-mare).

Citazione:
Perchè io non li trovo assolutamente uguali. Non è che l'11 settembre è stato chiamato atto piratesco, ma atto terroristico. E terrorismo ha una valenza un po' diversa dal furto in mare. Se lo dice la legge nautica allora alzo le mani, ma se non lo dice la legge nautica, mi pare una stranezza.


La legge nautica ah ah
No scusa... le norme sul diritto del mare dell'ONU stranamente si applicano solo al mare e cmq hai pirateria anche in assenza di "furto".

Nel caso ti fossi perso qualche puntata:

Applicando le norme UNCLOS alla lettera, quello dei due marò è stato un evidente atto di pirateria (se preferisci terrorismo) e in India, purtroppo, conduce alla morte.
Ovviamente niente immunità perchè La Russa non aveva comunicato all'India di avvertire i pescatori indiani di tenersi a 1 miglio di distanza da qualsiasi nave italiana di passaggio.

Il problema è che nella rete indiana non è finito il solito estremista indù nè un parente di Sandokan ma nientepopodimeno che due marò pugliesi della marina reale di Re George.

L'idea di una festosa impiccagione all'inizio era divertente per tutti (tranne che per Latorre e Girone) ma poi ci si è resi conto delle spiacevoli conseguenze tra cui la possibilità di vedersi smaterializzare uno dei seggi all'ONU, in modo permanente.

Quindi da un lato gli indiani non vogliono fare quelli che la prendono in culo acconsentendo al rimpatrio in Italia, dall'altro non possono nemmeno permettersi di non condannare in modo esemplare gli "italian cowboys" (evitando però il finale sull'albero).
Quindi si è deciso di processarli accusandoli di qualunque cosa fuorchè di pirateria (in questi casi le motivazioni sono un optional) poichè quest'ultima avrebbe portato, vista anche la traballante difesa, dritti al palo.

sartandrea
Inviato: 26/2/2014 0:31  Aggiornato: 26/2/2014 0:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
niente da fare, ci sono arrivati tutti
ma proprio tutti a non ipotizzare la pirateria, India compresa riconoscendo l'inapplicabilità della Sua Act che prevede anche la pena di morte..... tranne Blackbart


eh va bè..... domani il sole sorgerà ad ovest



fine.

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
blackbart
Inviato: 26/2/2014 8:52  Aggiornato: 26/2/2014 8:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:

sartandrea:
niente da fare, ci sono arrivati tutti


Tutti chi?

Citazione:
a non ipotizzare la pirateria, India compresa riconoscendo l'inapplicabilità della Sua Act


Vedi... quello che non vuoi ammettere è che è applicabile alla grande ma non viene usata proprio per la conseguenza politica che avrebbe sul piano inernazionale.
Quindi si arriva all'assurdo di processare due marinai - che siano militari italiani non ha valore legale perchè non erano protetti da immunità quindi sono assimilabili a civili e/o contractors - per aggressione armata a una imbarcazione di pescatori nella zona contigua ma senza utilizzare le norme anti-pirateria.
Mentre la motivazioni per applicarle sono evidenti, quelle per cui alla fine si è deciso di non applicarle non sono state rese pubbliche.
Secondo te perchè?

Citazione:
che prevede anche la pena di morte.


Giurin giurella non li facciamo penzolare.
Ma anche volendo crederci, una condanna per pirateria sarebbe non meno pesante e indigesta.

Citazione:
eh va bè..... domani il sole sorgerà ad ovest


E Abu Omar è volato in Egitto su una cicogna.

Giano
Inviato: 26/2/2014 16:41  Aggiornato: 26/2/2014 16:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Da un articolo di Repubblica estraggo un virgolettato -con miei giudizi tra parentesi- del primo "responsabile" italiano nel caso marò, Staffan DeMistura:
"Riguardo all'ipotesi di arbitrato internazionale, De Mistura spiega che "l'iniziativa del governo precedente e di quello attuale è chiara: siamo arrivati a un punto in cui la comunità internazionale è giustamente mobilitata e le soluzioni sono di tipo internazionale (FALSO). L'incidente è avvenuto in acque internazionali (FALSO), i due fucilieri facevano il loro dovere su comando della nostra Marina (FALSO) in acque internazionali (FALSO 2), quindi la soluzione è internazionale"(CERTO CERTO...)."

Link a Repubblica.it

Ecco perchè i due fucilieri fanno la muffa in India. Questi sono i diplomatici italiani (vabbè, DeMistura è svedese) che li dovrebbero tutelare.
All'estero trucchetti all'italiana che una volta dimostratisi inutili e controproducenti avrebbero dovuto essere messi da parte per affrontare "la grana" con un pizzico di onestà cercando un accordo con un paese che non ci era ostile: l'India.
In Italia bugie su bugie su bugie.
Alla fine sembra che tengano più alla loro facciata che alla pellaccia dei due fucilieri. Niente di nuovo -si dirà- però che pena ragazzi!

blackbart
Inviato: 26/2/2014 17:28  Aggiornato: 26/2/2014 17:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
In Italia bugie su bugie su bugie.


Infatti. La vicenda dei due marò, al di là, delle dotte disquisizioni di giurisprudenza marinara che si possono fare fa capire il livello di informazione ridicolo che c'è in Italia, l'ambiguità e la sfrontatezza di personaggi come Demistura!

Citazione:
i due fucilieri facevano il loro dovere su comando della nostra Marina


Bene. Se fosse vero allora tirino fuori l'ufficiale che ha dato l'ordine di sparare, traendo d'impiccio una volta per tutte i due brindisini.
Ma la verità è che nessuno aveva la più pallida idea di dove i vari team di fucilieri si trovassero nel mondo.

Citazione:
Ma c'e ancora la Nia, questa polizia antiterrorismo, che non può essere lì, e c'è ancora la minaccia di un processo


La "minaccia" di un processo... non la tragica realtà di un duplice omicidio e una quasi strage compiuta in un paese "amico"!

toussaint
Inviato: 26/2/2014 19:31  Aggiornato: 26/2/2014 19:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
ha ovviamente ragione blackbart.
per il codice marittimo atto di pirateria è ogni atto di aggressione contro un natante civile, dunque assodato che quella dei due indiani morti era una barca da pesca ne consegue che i marinai italiani hanno agito da pirati.
tra l'altro l'hanno fatto per difendere interessi privati, quindi io ci vedrei anche un tradimento delle funzioni previste dalla nostra Costituzione per le nostre Forze Armate.
Tradimento che coinvolge, ovviamente, tutti i vertici militari responsabili della vicenda.

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
Sertes
Inviato: 26/2/2014 19:44  Aggiornato: 26/2/2014 19:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Non ho seguito la discussione ma mi pare che non siate approdati a molto se ancora si legge:

Citazione:
per il codice marittimo atto di pirateria è ogni atto di aggressione contro un natante civile, dunque assodato che quella dei due indiani morti era una barca da pesca ne consegue che i marinai italiani hanno agito da pirati.


Avvicinarsi ad una petroliera è un atto di aggressione alla petroliera, e se chi spara lo fa in virtù di opportune regole di ingaggio è legittima difesa.

Questa è proprio la base di questo argomento.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Ste_79
Inviato: 26/2/2014 20:25  Aggiornato: 26/2/2014 20:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
Scusa ma usi google earth anche per andare al cesso? In giro per il mondo, vedi tutti i principali giornali degli ultimi giorni, si parla sia di "piracy" che di "terrorism" in modo interscambiabile. Per tutti pare equivalente.


No non leggo giornali. ci tengo alla mia salute psichica.
Per altro la mia domanda era una domanda onesta a chiedere ciò che non sapevo, supoponendo che tu sapessi.
Per me terrorismo, soprattutto dopo l'uso falsificatorio che ne fanno i mass media, ha un significato che va oltre quello di pirateria. La mia domanda era se il reato di pirateria, per la legge in vigore nel mare (siccome è differente da quella di terra), era identico al reato di terrorismo. Tutto qui.

toussaint
Inviato: 26/2/2014 23:09  Aggiornato: 26/2/2014 23:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
sertes, ma manco per niente.
l'italiano è una lingua molto semplice.
atto d'aggressione significa atto d'aggressione.
avvicinarsi non è un atto di aggressione, anche perchè qualcuno dovrebbe stabilire chi si avvicina a chi.
se io sono un pescatore e sto seguendo un banco di pesci e sulla mia strada incontro una petroliera mi ci avvicino eccome e non è un atto di aggressione.
sto solo facendo il mio cazzo di lavoro e un coglione che viene dall'Italia non ha alcun diritto (soprattutto marittimo) di spararmi.


p.s.: e basta cò' 'ste cazzo di "regole di ingaggio", un termine ridicolo e da bambini che giocano a fare i militari.
mica tutti stanno lì a giocare alla guerra come quei coglioni del softair, qualcuno deve lavorare e portare i soldi a casa, alla propria famiglia, come quei due pescatori ammazzati fra uno sbadiglio e l'altro.

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
AlbaKan
Inviato: 27/2/2014 11:45  Aggiornato: 27/2/2014 11:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/3/2009
Da:
Inviati: 117
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
In riferimento a questo commento che giustamente dice che "la responsabilità dei due fucilieri è stata ammessa".... (tanto è vero che le istituzioni italiane hanno già versato un indennizzo ai parenti delle vittime in un accordo extra-giudiziario di cui si parla poco...),
Volevo sottolineare l'altra citazione del commento:
Citazione:
"Loro (soldati della marina italiana) (...)


I due marò sono "contractors"...cioè privati utilizzati temporaneamente dalla marina...
Allora caro Massimo, anche se tu cerchi risposte, e io ti faccio un'altra domanda:
I contractors sono soldati della marina italiana?

Credo che questo articolo non risponderà a tutte le tue domande, ma può dare un'idea della vicenda accaduta e della vicenda "mediatico-propagandistica" successiva...
Ovviamente invito tutti a leggerlo...
LETTERA AI MIEI STUDENTI INDIANI SUGLI EFFETTI LINGUISTICI DEI COLPI D'ARMA DA FUOCO PARTITI DAL PONTE DI UNA PETROLIERA ITALIANA

"Ai liberali che non sono tutti usurai, chiedo: come mai gli usurai sono tutti liberali"? Ezra Pound
blackbart
Inviato: 27/2/2014 12:23  Aggiornato: 27/2/2014 12:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:

AlbaKan:
I due marò sono "contractors"...cioè privati utilizzati temporaneamente dalla marina...


E' vero il viceversa. Che è peggio!
Militari "affittati" dagli armatori per la difesa del proprio petrolio.
Ma il risultato non cambia: a parte le suggestioni mediatico-nazionalistiche, legalmente sono equiparabili a contractors privati.
La maggiore immunità di cui gode un militare rispetto ad un contractor, deriva anche dalla catena di comando alla quale deve essere collegato durante l'esecuzione della missione.

Nel famoso contratto stipulato tra Ministero della Difesa e Confitarma si legge:

La protezione delle Navi viene effettuata negli spazi marittimi internazionali e per tutta la durata della permanenza a bordo dei Nuclei Militari di Protezione, anche nei casi in cui, per ragioni di natura tecnica o operativa, gli NMP dovessero imbarcare o sbarcare in zone di traffico esterne alle aree individuate dal Ministero della Difesa con apposito Decreto.

Ma il nucleo militare di protezione è intervenuto nella zona contigua (< 24 NM) che, pur non essendo nazionale, permette allo stato costiero di estendere la propria giurisdizione!
Già su questo punto, al di là di eventuali errori da parte del NMP, si coglie la superficialità nel non aver definito esattamente cosa si intenda per "spazio internazionale".

bongio80
Inviato: 28/2/2014 17:52  Aggiornato: 28/2/2014 17:52
So tutto
Iscritto: 6/6/2013
Da:
Inviati: 1
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Solo per aggiungere un piccolo elemento alla discussione, segnalo che lunedì 3 marzo alle 23.55, nella puntata di Terra Toni Capuozzo tornerà ad occuparsi della vicenda dei Marò. Nella presentazione della puntata si fa riferimento a "nuovi elementi che potrebbero scagionare Latorre e Girone"

redribbon
Inviato: 6/3/2014 5:22  Aggiornato: 6/3/2014 5:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/1/2006
Da: Firenze
Inviati: 614
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
Autore: Ghilgamesh Inviato: 22/2/2014 19:01:26
E tu lo sai perchè c'eri?
Che sta certezza penso sia solo nella tua testa ...


Per ammissione degli indiani stessi:

(da wikipedia)
Citazione:
Secondo fonti indiane, l'incidente è avvenuto a circa 20,5 miglia nautiche dalla costa del Kerala, come da sentenza della Corte Suprema Indiana in data 18 gennaio 2013, circa alle 16:30 del 15 febbraio.





Citazione:
A onor del vero, i "presunti" reati, NON sono avvenuti sulla nave italiana, MA su quella indiana ... i morti, erano indiani, su nave indiana.


Si può parlare di (eventuale) reato solo guardando alla (eventuale) violazione della legge da parte di un soggetto,
in questo caso la violazione della legge (se c'è stata) sarebbe avvenuta su suolo italiano (poichè la nave ha bandiera italiana, in acque internazionali è da considerarsi suolo italiano a tutti gli effetti) ,
quindi la legge di riferimento da osservare in questo caso è quella italiana, e devono giudicare giudici italiani.

Poi, il fatto che gli effetti della presunta violazione siano avvenuti su suolo straniero, dà allo Stato straniero diritto di rappresentanza nel processo penale da svolgersi in Italia.


Ora però non so cosa succederà, anche se l'India stabilisse la giurisdizione italiana, come dovrebbe essere, non si può disconoscere che i due sottufficiali sono già stati privati per oltre due anni della libertà,
hanno avuto una sorta di libertà vigilata,
inoltre più tempo passa più tutto si complica, per esempio c'è rischio che le prove siano inquinate,
anche naturalmente, penso alle perizie da effettuare sul peschereccio, e non solo.

“datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importa di chi farà le sue leggi”

Mayer Amschel Rothschild
redribbon
Inviato: 6/3/2014 6:24  Aggiornato: 6/3/2014 6:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/1/2006
Da: Firenze
Inviati: 614
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Citazione:
Già su questo punto, al di là di eventuali errori da parte del NMP, si coglie la superficialità nel non aver definito esattamente cosa si intenda per "spazio internazionale".



Basta che guardi alla proprietà del mare, e questa finisce nelle 12 miglia dalla costa.


http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/01/18/maro-corte-suprema-indiana-incidente-in-acque-internazionali/473112/

Diverso sarebbe stato se l'India avesse avuto poteri legislativi nel tratto di mare interessato, ma non li ha, assolutamente, e quindi non si può parlare di violazione della legge indiana
(a meno che gli autori del reato fossero stati su nave indiana).



Debbo dire che, leggendo wikipedia e le note relative, resto stupito dalle numerose manifestazioni di solidarietà a favore dei due sottufficiali,
e non certo perchè io sia pregiudizialmente contro i due sottufficiali,
nel merito della questione sono neutrale poichè non conosco i fatti (ci sono due versioni notevolmente diverse) ,
anzi, constatando che i due sono trattenuti illegittimamente in India da anni, sarei portato, su questo punto, ad esprimere solidarietà.

Mi riferisco ad un altra questione (provate a leggere le note su http://it.wikipedia.org/wiki/Crisi_diplomatica_fra_India_e_Italia_del_2012-2014 ):

Citazione:
fiaccolata...
manifestazione...
fiaccolata...
manifestazione...
Letta telefona....
Renzi telefona....
A Sanremo si chiede la liberazione...
manifestazione di solidarietà...


leggendo queste note comincio a pensare che anche i politici italiani
(oltre che i media, come è loro solito aspettare infausti eventi di cronaca)
stiano sfruttando questo "banale" (lo virgoletto per rispetto per i deceduti prima ed i presunti rei dopo) incidente per dare un falso senso di unione agli italiani,
insomma,
si ok, solidarietà ai due sottufficiali,
ma a Pino De Crescenzo nessuno (a parte quei pochi) esprime solidarietà
http://www.pclavoratori.it/files/index.php?obj=NEWS&oid=3671
?
Per Pino non ci sono manifestazioni nelle città italiane?
Pino è un esempio, non voglio politicizzare,
per cui continuo:
per tutti i suicidi a causa della crisi (poco tempo fa l'imprenditore Zanardi) e per quelli oberati da debiti non ci sono manifestazioni nelle varie città?

La gente è veramente curiosa:
manifesta per due persone coinvolte (o forse responsabili) in un incidente,
e magari hanno il vicino che s'è suicidato per debiti,
o la vicina che fa la prostituta per sopravvivere,
il tutto mentre l'Italia intera è sotto strozzinaggio dall'UE.
Ora, se ci fosse una manifestazione da fare, anche in senso nazionalista, sarebbe quella per uscire immediatamente dall'UE e recuperare la piena sovranità nazionale
(che poi sarebbe lo stesso una chimera, ma non importa, la direzione dovrebbe essere questa) , e invece?
E invece no, stiamo nella merda e manifestiamo a favore di due presunti colpevoli di un incidente che è meglio...
mi sa tanto di controllo della mente...

“datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importa di chi farà le sue leggi”

Mayer Amschel Rothschild
perspicace
Inviato: 6/3/2014 9:24  Aggiornato: 6/3/2014 9:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
pirata
Chi percorre il mare per assalire e depredare a proprio esclusivo beneficio navi di qualunque nazionalità, il loro carico, le persone imbarcate, o anche le popolazioni costiere, contro ogni norma di diritto nazionale e internazionale (diverso perciò, sotto l’aspetto giuridico, dal corsaro, operante su autorizzazione e a beneficio di uno stato, anche se di fatto, e non a torto, i due termini sono stati usati spesso come sinon.)

Ora se c'è qualche furbone che pensa che la petroliera se ne andava in giro ad assaltare battelli depredarli alzi la mano per !?!

Era presumibile per l' Enrica Lexie pensare che gli altri fossero pirati.

La pirateria è una cosa l'omicidio colposo un'altra.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Giano
Inviato: 6/3/2014 11:04  Aggiornato: 6/3/2014 11:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Copio qualche riga da un PDF dalla pagina Marina.difesa.it

http://www.marina.difesa.it/documentazione/traffico_mercantile/Documents/La_pirateria.pdf

"La pirateria è il più classico dei delicta juris gentium commesso per mare.
Costituiscono pirateria quegli atti di violenza illegale, di detenzione o di
depredazione compiuti in alto mare o in zone non soggette alla giurisdizione di
nessuno Stato, per fini privati dell’equipaggio di una nave o di un aereo privato ai
danni di altra nave (c.d. criterio delle due navi).
In aderenza a quanto delineato dal diritto consuetudinario, ogni Stato è
autorizzato, in conformità alle proprie leggi, alla cattura di una nave intenta a
svolgere azioni di pirateria in alto mare qualunque sia la nazionalità dell’unità e la
cittadinanza dei pirati; ciò per proteggere i traffici marittimi da un’attività ritenuta da
tutti criminosa che mette in serio pericolo la libertà di navigazione nell’alto mare.
(...)
Dall’esame dell’art. 101 emergono i seguenti elementi qualificanti l’atto illecito
come atto di pirateria:
- l’elemento spaziale: l’atto deve essere
compiuto nell’alto mare o nelle zone
non soggette alla giurisdizione di
alcuno stato. Queste ultime si
identificavano, con le cosiddette terre
nullius o terre non appropriate da
alcuno. Secondo una recente rilettura
della Convenzione di Montego Bay, costituiscono “zone non soggette alla
giurisdizione di alcuno Stato” le ZEE in cui gli Stati esercitano una
giurisdizione funzionale e non territoriale."

Quindi, se prendiamo per buono quanto scritto dalla marina militare, ogni atto di violenza illegale (ed è quanto si contesta ai fucilieri) compiuto in alto mare è da considerarsi atto di pirateria.

perspicace
Inviato: 6/3/2014 11:44  Aggiornato: 6/3/2014 11:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Qual'è la pena per un atto di pirateria in India?

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Giano
Inviato: 6/3/2014 12:00  Aggiornato: 6/3/2014 12:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
Un po' vaga come domanda Perspicace.
Come chiedere quale è la pena per un atto criminale in Italia. Dipende.
Nel caso dei fucilieri pare che:

"LEGGE SULLA REPRESSIONE DELLA PIRATERIA. Al riguardo, il The Times of India aveva già confermato che il ministero dell'Interno avrebbe mantenuto l'uso della legge per la repressione della pirateria (Sua Act del 2002) revocando però l'indicazione precedentemente fornita di utilizzo dell'art. 3 comma 'g-1' del secondo capitolo sui reati, a favore del meno categorico art.3 comma 'a'. Il 3 comma 'g-1' sosteneva perentoriamente che chiunque, commettendo un atto di violenza contro una nave indiana, «provoca la morte di una qualsiasi persona, sarà punito con la pena di morte».
Invece, la disposizione dell'art. 3 comma 'g-1', a cui pare debba attenersi ora la Nia, sostiene che «chi commette un atto di violenza contro una persona a bordo di una piattaforma fissa o una nave che mette in pericolo la navigazione sicura di essa sarà punito con la prigione per un periodo che può giungere fino a 10 anni ed è sottoponibile a multa»."
Link

Giano
Inviato: 26/3/2014 10:19  Aggiornato: 26/3/2014 10:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Spiegatemi i Marò perfavore
"Dunque, fino a che punto possono arrivare le nostre navi impegnate nell'operazione Mare Nostrum per fermare gli scafisti?"

E' la domanda che viene posta in un articolo di Repubblica.it che prende spunto dall'inchiesta aperta dal procuratore militare di Napoli (ancora senza ipotesi di reato), che cercherà di ricostruire l'arresto di sedici scafisti da parte della nave militare Aliseo nel Novembre scorso, in cui i militari italiani hanno aperto il fuoco verso l'imbarcazione sospetta che cercava la fuga.
L'articolo comprende un video (9min. circa) girato a bordo della nave italiana nei minuti della cattura dell' imbarcazione degli scafisti.
La situazione è completamente differente da quella che ha visto coinvolti i due fucilieri "detenuti" in India, ma forse può aiutare ad immaginare lo scenario in cui si sono svolti i fatti della Enrica Lexie.

Link a Repubblica.it articolo e video


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA