Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


news internazionali : Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Inviato da Redazione il 29/1/2014 10:50:00 (6341 letture)

Un SMS di massa per spaventare i manifestanti. È solo il primo passo del nuovo modo di intendere il tecnocontrollo: ora la tecnologia è ostaggio dei regimi?

di Massimo Mantellini

I più ottimisti fra noi sostengono da tempo che la tecnologia sarà utile a difenderci da aspirazioni di controllo e prevaricazioni. Siano esse delle aziende che desiderano venderci i loro prodotti o dei governi, più o meno democratici, che pensano di poter indirizzare le nostre convinzioni più profonde. Secondo questa interpretazione la tecnologia, Internet in particolare, sarà comunque in grado, con qualche raffinato ed inedito stratagemma immaginato da un hacker sedicenne, di toglierci da qualsiasi impiccio. Secondo altri, solitamente dotati di un realismo tanto solido quanto immaginativamente povero, la tecnologia è solo uno dei tanti strumenti a disposizione del potere, Internet, addirittura, non sarebbe una rete cresciuta in maniera inattesa e libera fra computer di tutto il mondo, ma un progetto del potere organizzato preventivamente e a tavolino.

Qualcuno avrà notato che il discorso in sé non risulta molto appassionante: da una parte apre il fianco ad un eccesso di libertà che spaventa i più, dall'altro disegna un futuro orwelliano ...

... al quale preferiamo non pensare, una replica planetaria dei tentativi educativi del grande firewall cinese, a cui nessuno vuole dare troppo credito perché facendolo metterebbe in discussione il proprio superficiale paradigma di personale libertà.

Così non ha avuto molta eco la notizia, citata dal New York Times qualche giorno fa, secondo la quale durante i violenti scontri in corso in questi giorni in Ucraina a un certo punto a tutti i manifestanti, ed i giornalisti che si trovavano nei pressi delle piazze in cui erano in corso gli scontri con la polizia, è arrivato un SMS. A tutti, contemporaneamente. Il testo tradotto in inglese era questo:

"Dear subscriber, you are registered as a participant in a mass disturbance."

A tutti i terminali mobili presenti nella zona degli scontri qualcuno aveva mandato un avvertimento chiaro: "Gentile cliente, sei stato registrato fra i disturbatori".

Dice Wikipedia che John Stuart Mill, per primo nel 1868 coniò il termine "distopia". Distopia è un luogo, un mondo in cui accadono solo cose spiacevoli ed indesiderabili. È il contrario di Utopia dove ogni nostra aspirazione può andare a compimento: distopia è il mondo nel quale noi non vogliamo vivere.

Tornando al breve SMS inviato ai cittadini ucraini, chi sono intanto gli autori del messaggio? "Dear subscriber" farebbe pensare ad un normale avviso dell'operatore telefonico, qualcosa del tipo "Gentile cliente il suo credito sta per esaurirsi". Ma gli operatori telefonici ucraini negano di aver inviato quel messaggio ai loro clienti: quindi è evidente che qui si starà parlando di una differente categoria di clienti. Dato il tenore del messaggio non è complicato immaginare che i destinatari siano i sudditi e che il mittente sia lo stato, il potere, il regime. Cito sempre da Wikipedia: nelle società del futuro immaginate dai romanzi distopici novecenteschi, il più noto dei quali è 1984 di George Orwell, la società è gerarchica e rigida, la propaganda ed i sistemi educativi impongono il culto dello Stato, il dissenso è un valore negativo contrapposto al conformismo dominante.

Solo uno stato di questo tipo può immaginare di inviare un SMS a tutti i cittadini riuniti in un luogo per avvisarli della loro avvenuta compromissione, solo un potere che controlla la tecnologia può decidere di utilizzarla per fini di evidente intimidazione e controllo.

Rispetto alle scelte tecnologiche che abbiamo più volte visto in azione durante le proteste di piazza in Egitto ed in altri paesi nel recente passato, scelte governative che riguardavano la chiusura dei social network o anche lo spegnimento intenzionale della intera rete Internet e quindi la negazione di uno strumento di organizzazione della protesta, l'SMS ucraino rappresenta, nel suo piccolo, il passo successivo. L'utilizzo esplicito della tecnologia per intimidire e minacciare, il passaggio dal monitoraggio silenzioso al palese disvelamento di un potere. La rappresentazione esplicita di un mondo nuovo nel quale noi non vogliamo vivere.

Massimo Mantellini

Fonte: Il Punto Informatico, Manteblog

Voto: 9.00 (2 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
PCornelio
Inviato: 29/1/2014 11:00  Aggiornato: 29/1/2014 11:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/11/2013
Da:
Inviati: 285
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Basta lasciare a casa il cellulare....

clausneghe
Inviato: 29/1/2014 11:26  Aggiornato: 29/1/2014 11:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Ecco,appunto..Loro si sono palesati, i nostri invece (poteri) stanno nella penombra, ma state sicuri che ci controllano, non meno che nello spartano Est.
L'Autore dice che nella realtà distopica non vuole viverci non accorgendosi che ne è ,come tutti, già permeato. Orwel è tra noi ,da tempo.

ELFLACO
Inviato: 29/1/2014 11:28  Aggiornato: 29/1/2014 11:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Citazione:
Basta lasciare a casa il cellulare.


Eheh ,ecco perché siamo nella merda .

E' come quelli che dicono . "A me non importa se mi spiano,tanto non ho niente da nascondere ""

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
manuel
Inviato: 29/1/2014 11:57  Aggiornato: 29/1/2014 11:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/5/2006
Da:
Inviati: 103
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Ma non vi puzza di azione di propaganda?

I manifestanti che vogliono entrare nella UE? O sono folli o sono pilotati.

E l'SMS? Sembra buttato lì apposta per far vedere quanto è cattivo il regime di Kiev.

Prima o poi mi aspetto di leggere di una rivolta in Italia da parte della "popolazione intera", che vuole farsi impiantare un microchip sottopelle contro il "terribile regime" che invece lo vuole vietare.

Bah... per dire... mi sembra una presa in giro.

ELFLACO
Inviato: 29/1/2014 12:12  Aggiornato: 29/1/2014 12:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Citazione:
Bah... per dire... mi sembra una presa in giro


A me invece sa di prova generale . Del tipo...

"Facciamolo prima da Loro e vediamo come va..."

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
f_z
Inviato: 29/1/2014 12:37  Aggiornato: 29/1/2014 12:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Veramente inquietante!

Riguardo grande fratello e C, ho fatto una esperienza sulle autostrade francesi, che sono piene di telecamere e di autovelox dappertutto.
Mi e' capitato 2 volte di viaggiare per lunghe distanze su quelle strade con la mia macchina targata GB e sono stato individuato entrambe le volte senza peraltro essere multato.

Mi ha fatto uno strano effetto leggere sul monitor dell'autostrada la mia targa con scritto a fianco "rallenta" la prima volta in inglese "slow down" e la seconda in francese "troppe vite".

E pensare che avevo solo temporaneamente superato il limite un paio di volte.

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
toussaint
Inviato: 29/1/2014 12:43  Aggiornato: 29/1/2014 12:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
troppo buono, 'sto regime ucraino (ammesso che sia vero, conoscendo le farse dei pro-occidentali ne ho seri dubbi).
addirittura "dear subscriber"...
'sti manifestanti amazzano poliziotti, occupano da settimane tantissimi uffici pubblici, hanno incendiato centinaia di mezzi delle forze dell'ordine.
non oso immaginare cosa sarebbe successo qui in Italia, se addirittura ci sono stati la Diaz e Bolzaneto dopo che i poliziotti avevano ucciso un manifestante (Carlo Giuliani) e non il viceversa.


edit: proprio ieri è morto un poliziotto accoltellato da un agitatore pro UE.
poi, vabbè, io i pro UE li vedo come il fumo negli occhi anche qui in Italia, figurarsi se posso dare la minima solidarietà a questi prezzolati...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
infosauro
Inviato: 29/1/2014 13:12  Aggiornato: 29/1/2014 13:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/5/2008
Da: questo mondo (credo)
Inviati: 2376
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Piccola domanda: come è possibile mandare un SMS ad un gruppo di persone senza conoscerne il numero, ma solo la posizione geografica? Esiste un paper, anche virtuale, che lo spiega?

"It's just a ride"
William Melvin "Bill" Hicks, l'ultimo degli hippy, il primo dei complottisti (a comparire in TV).
Pyter
Inviato: 29/1/2014 13:13  Aggiornato: 29/1/2014 13:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Ma il messaggio era in inglese o in russo?

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
funky1
Inviato: 29/1/2014 13:16  Aggiornato: 29/1/2014 13:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2008
Da:
Inviati: 708
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
@infosauro:
Citazione:
Piccola domanda: come è possibile mandare un SMS ad un gruppo di persone senza conoscerne il numero, ma solo la posizione geografica? Esiste un paper, anche virtuale, che lo spiega?


Tutt'altro che complicato: è sufficiente vedere quali numeri sono agganciati a determinate celle telefoniche. Il fatto è che queste informazioni dovrebbero essere le compagnie telefoniche a fornirle alle autorità, ma negano di averlo fatto.

It's better to regret something you did than something you didn't do.
f_z
Inviato: 29/1/2014 13:22  Aggiornato: 29/1/2014 13:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Citazione:
Autore: infosauro Inviato: 29/1/2014 13:12:43

Piccola domanda: come è possibile mandare un SMS ad un gruppo di persone senza conoscerne il numero, ma solo la posizione geografica? Esiste un paper, anche virtuale, che lo spiega?


Scusa come credi che funzioni il roaming?
Mai fatto un viaggio in aereo all'estero e appena riaccendi il telefonino in terra straniera ti arrivano 2-3 messaggi tipo "benvenuto in NOMENAZIONE. Le chiamate costano xx al minuto ecc."

La compagnia telefonica sa SEMPRE dove sta la tua scheda SIM tramite GPS, e puo' agire di conseguenza.

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
f_z
Inviato: 29/1/2014 13:35  Aggiornato: 29/1/2014 13:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Citazione:
Autore: funky1 Inviato: 29/1/2014 13:16:39

Il fatto è che queste informazioni dovrebbero essere le compagnie telefoniche a fornirle alle autorità, ma negano di averlo fatto.


Secondo me i casi sono due:
1) le compagnie telefoniche hanno mentito
2) lo stato ha un apparato supervisore sulle reti telefoniche e se ne fotte di chiedere alle compagnie telefoniche dati ecc: se li prendono e basta!

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
Sertes
Inviato: 29/1/2014 13:37  Aggiornato: 29/1/2014 13:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Citazione:
infosauro ha scritto:
Piccola domanda: come è possibile mandare un SMS ad un gruppo di persone senza conoscerne il numero, ma solo la posizione geografica? Esiste un paper, anche virtuale, che lo spiega?


Ecco qua, in una comoda paginetta A4:

Progetto Sintesi 41: Telefoni cellulari - come funzionano

(se sopporti i typo e la "sgrammaticatura", che correggerò nella stesura finale dell'e-book)

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Calvero
Inviato: 29/1/2014 13:38  Aggiornato: 29/1/2014 14:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
________________
____________

Intanto, grazie Massimo di avere messo in Home un articolo che tratta di argomenti sottovalutati proprio in ragione di essere malamente sulla bocca di tutti.

POI

Citazione:
È il contrario di Utopia dove ogni nostra aspirazione può andare a compimento: distopia è il mondo nel quale noi non vogliamo vivere.


Distopia è il mondo nel quale noi non vogliamo vivere, ah sì certo ... quando la guardiamo esasperata in un film o la leggiamo in un racconto, ma siccome siamo già dentro ORWELL ecco che quest'altra affermazione:

Citazione:
da una parte apre il fianco ad un eccesso di libertà che spaventa i più, dall'altro disegna un futuro orwelliano ...


.. "disegna" un futuro??? quale futuro??? ... e soprattutto quale "da una parte"?? e quale "dall'altro"?? .. siamo già dentro QUESTO futuro.

Quindi tornando al discorso: - il problema è che il BISPENSIERO è già attivo nel villaggio globale: attivo, vivo, vegeto, imperante e vivificato attraverso l'entusiasmo dei giovani, quelli già piegati alla loro DIGITALIZZAZIONE - che è compresa nel programma di Casaleggio, tanto per capirsi

Cercare un colpevole significherebbe che non abbiamo capito il problema, non lo si troverà, e se lo si troverà ci saranno decine di osservazioni che asseriranno tutto e il loro contrario e il circo continuerebbe, questa vicenda semplicemente:

- è un TEST; le reazioni le stanno sondando, ora, in tempo reale, adesso. Attraverso i Social, i messaggi, gli smart-phone, i Siti di contro-informazione, il grande Orecchio e i salotti televisivi...

... se ve ne saranno [di salotti televisivi] e se ve ne saranno, saranno mistificatori, stile i soliti noti qui e oltre confine con i maestri degli IMBUTI come gli Angela, i Kadmon, i Misteri, tutti gli UFO di stocazzo e la New Age della casalinga di Voghera

... noi siamo nello Stomaco del mostro che abbiamo creato.

Smettiamola di credere a questo mondo se ne vogliamo un altro.

Oppure parliamo seriamente di Pizza e Fichi che ha la stessa valenza.

ERGO chiudo il cerchio:

Citazione:
distopia è il mondo nel quale noi non vogliamo vivere.


Non vorremmo, cortesemente usare i verbi corretti. Noi la stiamo già amando la distopia.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Sertes
Inviato: 29/1/2014 13:49  Aggiornato: 29/1/2014 13:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Infatti, come dice Calvero distopia è il mondo che amiamo.

Uno dei trucchi meglio riusciti è far credere che ciò che si debba temere è il mondo distopico di Orwell.

La reatà è 50% Orwell e 50% Huxley - il maestro di Orwell, quello che teorizzava un mondo in cui i libri non vengono bruciati, ma semplicemente la gente è così subissata di altri divertimenti frivoli e di altri intrattenimenti da abbandonare volontariamente la voglia di leggere ed informarsi.

Quindi occhio:

Se ci avessero obbligato a tenere in tasca un emettitore di micro-onde vicino ai maroni, che è anche un microfono aperto 24/7 che può ascoltare tutto quello che succede nei nostri pressi, e che per come è costruito permette all'infrastruttura di tracciare automaticamente la tua posizione, se ci avessero obbligato dicevo avremmo fatto la rivoluzione.

Invece ce l'hanno venduto (ce l'hanno fatto pure pagare!) e siamo tutti contenti di averlo!!

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
vuotorosso
Inviato: 29/1/2014 13:56  Aggiornato: 29/1/2014 13:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Citazione:
Tutt'altro che complicato: è sufficiente vedere quali numeri sono agganciati a determinate celle telefoniche. Il fatto è che queste informazioni dovrebbero essere le compagnie telefoniche a fornirle alle autorità, ma negano di averlo fatto.


Funky1, permettimi una precisazione: la negazione é sull'aver inviato l'sms, non si parla di quale tipo di accesso all'infrastruttura venga fornito a terzi e in che tempi.

Lando
Inviato: 29/1/2014 14:15  Aggiornato: 29/1/2014 14:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/1/2014
Da:
Inviati: 132
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
I numeri di cellulari vengono dati a cani e porci, almeno in Italia.

Io ho ricevuto telefonate da giornalisti e scassapalle vari che proprio non avevano motivo di avere il mio numero.
Se gli chiedi rispondono "eee.. eh eh... abbiamo i nostri metodi".

f_z
Inviato: 29/1/2014 14:23  Aggiornato: 29/1/2014 14:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Citazione:
Autore: Lando Inviato: 29/1/2014 14:15:46

I numeri di cellulari vengono dati a cani e porci, almeno in Italia.


Fosse solo in Italia!
Qui in Inghilterra ricevo spesso telefonate e SMS per vendermi qualcosa da organizzazioni di cui non ho mai saputo l'esistenza...

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
vuotorosso
Inviato: 29/1/2014 14:25  Aggiornato: 29/1/2014 14:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Citazione:
I numeri di cellulari vengono dati a cani e porci, almeno in Italia.


Non é questo il punto discusso Lando.

La questione é : quali dispositivi sono presenti in una determinata area e chi ha accesso a quell'informazione, indipendentemente da chi ha quel telefono.

Il tuo commento invece riguarda il rivelare l'intestatario di un numero (a mo' di elenco telefonico), cosa a mio avviso piú grave (e se utilizzatore, ulteriormente piú grave) ma a mio avviso estranea al discorso: quando i tizi ti telefonano cercano te attraverso quel numero specifico, e non un qualunque utilizzatore (EDIT ->) in una determinata zona, giusto?

Lando
Inviato: 29/1/2014 14:41  Aggiornato: 29/1/2014 14:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/1/2014
Da:
Inviati: 132
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
OVVIAMENTE si presume che il telefono sia in mano dell'intestatario del numero, altrimenti viene a cadere tutto il discorso di controllo del governo.
Al governo ucraino interessa controllare le persone, mica pezzi di plastica e silicio.

Magari essere un po' elastici e non prendere tutto alla lettera?

f_z
Inviato: 29/1/2014 14:45  Aggiornato: 29/1/2014 14:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Citazione:
Autore: Lando Inviato: 29/1/2014 14:41:17

OVVIAMENTE si presume che il telefono sia in mano dell'intestatario del numero


No, non hai capito la questione: nel caso ucraino non importa chi e' l'intestatario.

Il messaggio pare sia stato ricevuto sui telefoni localizzati nella zona dei disordini: non importa che chi lo avesse con se fosse il legittimo intestatario o no.

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
Sertes
Inviato: 29/1/2014 14:49  Aggiornato: 29/1/2014 14:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Il punto è che ogni volta che vai a manifestare il governo lo sà, e il dato viene registrato.

Lì sono un po' alle strette e hanno voluto farlo sapere alla gente, per intimidirla: sappiamo chi sei, dove sei, cosa stai facendo adesso.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Sertes
Inviato: 29/1/2014 15:16  Aggiornato: 29/1/2014 15:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
.
.
.
Vorrei ricordare che dal Settembre 2004 la NSA può rintracciare la posizione di un telefono anche se questo è spento. La tecnologia si chiama "The Find"

Citazione:
By September 2004, a new NSA technique enabled the agency to find cellphones even when they were turned off. JSOC troops called this “The Find,” and it gave them thousands of new targets, including members of a burgeoning al-Qaeda-sponsored insurgency in Iraq, according to members of the unit.


Lo dice il noto sito complottista Washington Post

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
vuotorosso
Inviato: 29/1/2014 15:22  Aggiornato: 29/1/2014 15:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Citazione:
OVVIAMENTE si presume che il telefono sia in mano dell'intestatario del numero, altrimenti viene a cadere tutto il discorso di controllo del governo.
Al governo ucraino interessa controllare le persone, mica pezzi di plastica e silicio.


OVVIAMENTE non hai capito nulla.

É altamente probabile e quasi certo che l'intestatario di un telefono ne sia anche l'utilizzatore. Tuttavia in molti casi, ad esempio con i minorenni, gli intestatari di solito sono i genitori, dunque persone diverse. Invece che evocarla per gli altri l'elasticitá mentale, usala un po' tu, via che male non fa.

Ad ogni modo: la differenziazione l'avevo comunque posta per farti capire, obiettivo mancato, che quando TI telefonano (dal tuo esempio) lo fanno perché sanno che ci sei TU a rispondere a quel numero, non perché sei nella cella che ti posiziona in piazza del Duomo.

Il caso in oggetto invece indirizzava l'sms non in base a quale persona aveva il telefono in quel momento, ma in base a dove si trovava quel telefono.

Non era difficile, ma forse é colpa mia: a volte penso di avere a che fare con dei normodotati.

Lando
Inviato: 29/1/2014 15:28  Aggiornato: 29/1/2014 15:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/1/2014
Da:
Inviati: 132
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Ma state bene? :D

L'articolo dice:


Citazione:
a un certo punto a tutti i manifestanti, ed i giornalisti che si trovavano nei pressi delle piazze in cui erano in corso gli scontri con la polizia, è arrivato un SMS. A tutti, contemporaneamente. Il testo tradotto in inglese era questo:

"Dear subscriber, you are registered as a participant in a mass disturbance."

A tutti i terminali mobili presenti nella zona degli scontri qualcuno aveva mandato un avvertimento chiaro: "Gentile cliente, sei stato registrato fra i disturbatori".


Dal punto di vista tecnologico non è niente di che.
Dal punto di vista politico è gravissimo. E fino qui siamo d'accordo.

La tua precisazione, vuotorosso, è talmente scontata che la davo per assodata fin dall'inizio della discussione. Non ho capito che vuoi da me.

Chi cazzo se ne frega del caso particolare dei minorenni? Ci può anche essere la nonnina che l'ha prestato al nipote, e allora?

vuotorosso
Inviato: 29/1/2014 15:35  Aggiornato: 29/1/2014 15:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Citazione:
Non ho capito che vuoi da me.


Ah io niente, figurati

Solo che tu hai fatto un intervento legato all'identitá di chi riceve una comunicazione ("Io ho ricevuto telefonate da giornalisti e scassapalle vari che proprio non avevano motivo di avere il mio numero.") mentre qui la questione identitá non c'entra nulla, non in prima battuta di sicuro, visto che i destinatari sono stati selezionati non in base alla loro identitá ma in base alla loro posizione.

Era questa la precisazione fatta.

Disegnini non te ne faccio, se l'hai capita bene, se non l'hai capita pazienza, sai quanto mi possa interessare

Pyter
Inviato: 29/1/2014 15:36  Aggiornato: 29/1/2014 15:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Tutt'altro che complicato: è sufficiente vedere quali numeri sono agganciati a determinate celle telefoniche.

Invece io continuo a non capire.
Se controllano a "zona" allora l'avvertimento è arrivato pure a persone che non c'entrano niente con la protesta.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Lando
Inviato: 29/1/2014 15:38  Aggiornato: 29/1/2014 15:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/1/2014
Da:
Inviati: 132
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Non credi che il passo successivo (se non contemporaneo) per il governo Ucraino sia andare a vedere a chi corrispondono i cellulari a cui ha fatto inviare l' SMS?

EDIT: era per vuotorosso.

vuotorosso
Inviato: 29/1/2014 15:48  Aggiornato: 29/1/2014 15:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Concordo, per quello ho scritto "non in prima battuta di sicuro" sottintendendo che, presumibilmente, a quest'azione ne seguiranno altre, magari meno palesi; o magari nessuna.

Ad ogni modo ci tenevo a evidenziare le due diverse modalitá di selezione dei destinatari: su base geografica nel caso dell'articolo, su identitá nel caso da te raccontato.

horselover
Inviato: 29/1/2014 16:21  Aggiornato: 29/1/2014 16:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
i manifestanti ucraini non mi sembrano dei tipi facilmente impressionabili

toussaint
Inviato: 29/1/2014 16:26  Aggiornato: 29/1/2014 16:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
io invece non capisco la gravità della cosa nel fatto di specie.
che il controllo occulto sia una cosa gravissima, ok, ma lo fanno gli usa, la gb, l'italia, tutti.
quindi non capisco la particolare gravità del fatto accaduto in Ucraina, ammesso che sia vero.
ossia, non capisco perchè sia più grave della usuale pratica adottata dalla polizia italiana, dopo che sono avvenuti disordini, di rastrellare chiunque sia nelle vicinanze del luogo dei disordini, accusandolo poi, senza alcun'altra prova che non sia la parola stessa dei celerini, come minmo di aggressione nei confronti dei poliziotti stessi.
la solita propaganda mediatica occidentale che, a quanto vedo, alligna facilmente...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
toussaint
Inviato: 29/1/2014 16:27  Aggiornato: 29/1/2014 16:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Citazione:
i manifestanti ucraini non mi sembrano dei tipi facilmente impressionabili


no infatti, guadagnano troppo bene per esserlo...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
Pyter
Inviato: 29/1/2014 16:35  Aggiornato: 29/1/2014 16:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
I manifestanti generalmente vengono scelti con criterio , e non scelgono certo il primo che trovano per strada, che se fosse così significherebbe che sia facilmente impressionabile e suggestionabile, sarebbe un paradosso, visto che non lo deve essere.

Le lotte che stanno avvenendo negli stati europei sono un pò come le lotte dell'ottocento e novecento per la formazione degli stati nazionali e indipendenti, al contrario.
Oggi paladini della libertà lottano per essere comandati da poteri esterni allo stato sovrano.

Anvedi tu come cambiano gli ideali dell'"intellighenzia democratica" quando occorre.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Calvero
Inviato: 29/1/2014 18:12  Aggiornato: 29/1/2014 18:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Citazione:
i manifestanti ucraini non mi sembrano dei tipi facilmente impressionabili


... anche se fosse, perché (?), secondo Te il messaggio è rivolto solo a quella piazza, in quella città, per quello Stato?

Cristoforo Colombo ragazzi, stiamo ancora qui, con quella di quando eravamo alle elementari?

Allora bambini, l'Italia confina a nord, con ....?

La Polonia confina con .... ?



Levatevele dalla testa queste cazzo di linee sul mappamondo, per Dio. Non esistono confini sopra il popolo Boe. Cristo santo, siamo ancora all'ABC

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
cavillo
Inviato: 29/1/2014 18:30  Aggiornato: 29/1/2014 19:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/11/2010
Da:
Inviati: 158
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
@ Autore: Calvero Inviato: 29/1/2014 13:38:58
Non vorremmo, cortesemente usare i verbi corretti.

EH NO..!!! Siamo seri, se proprio dobbiamo, bisogna essere corretti in tutto:

1) non "i maestri degli IMBUTI" ma "i maestri degli M'BUTI" che sono precisamente coloro che operano suL "RIEDUCATIONAL CHANNEL" GLOBALE, altrimenti potrebbero essere confusi con i comuni IMBUTI che invece hanno funzioni molto più prosaiche. E' IMPORTANTE.... Cortesemente usare gli archetipi corretti.
2) L'affermazione : " noi siamo nello Stomaco del mostro che abbiamo creato" è del tutto supposta

Credo che ci sia una grave imprecisione relativa alla parte anatomica sulla quale si esplica l'azione del "supposto mostro" indipendentemente dalla posizione nella quale ci troviamo attualmente che, direi, è molto più facilmente rintracciabile con la SQUADRA (piuttosto che con il malefico telefonino orecchione).
Piccolo aiutino: l'arcano sta nell'angolo maggiore della SQUADRA che ovviamente è di ...... gradi. Ecco quella è la nostra reale posizione (non fidatevi del gps spione) se vogliamo vedere il mostro basta che ci giriamo
Ecco adesso si che il cerchio è chiuso (momentaneamente).

Calvero
Inviato: 29/1/2014 18:40  Aggiornato: 29/1/2014 18:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
__________
_______


Cavillo, l'ultima immagine non si vede (almeno, io non la vedo).

Poi se volevi parafrasarmi, dovevi rendermi onore con un bel cetriolo

(a meno che sia nell'immagine che non vedo )

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
trotzkij
Inviato: 29/1/2014 19:15  Aggiornato: 29/1/2014 19:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
cavillo
Inviato: 29/1/2014 19:28  Aggiornato: 29/1/2014 19:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/11/2010
Da:
Inviati: 158
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
@ Calvero:
Hai ragione non la carica, la tolgo, comunque no era un imbuto vittoriano (carino peccato che non si vede).
Hai ragione anche per il cetriolo globale, ma visto il giochino di parole "suppongo" che ci sarà una prossima occasione, non disperare.

Lando
Inviato: 29/1/2014 19:36  Aggiornato: 29/1/2014 19:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/1/2014
Da:
Inviati: 132
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Citazione:
Citazione:
i manifestanti ucraini non mi sembrano dei tipi facilmente impressionabili


... anche se fosse, perché (?), secondo Te il messaggio è rivolto solo a quella piazza, in quella città, per quello Stato?

Cristoforo Colombo ragazzi, stiamo ancora qui, con quella di quando eravamo alle elementari?

Allora bambini, l'Italia confina a nord, con ....?

La Polonia confina con .... ?



Levatevele dalla testa queste cazzo di linee sul mappamondo, per Dio. Non esistono confini sopra il popolo Boe. Cristo santo, siamo ancora all'ABC


Prendo spunto da questo post di Calvero, ma vorrei chiedere anche a Toussaint cosa intendete dire?

Sulla geopolitica sono davvero all' ABC, è una materia che mi interessa relativamente e quindi sono all'oscuro di tante cose. Ora, non che pretenda una lezione intera, volevo solo capire qual è la vostra tesi. Pensate siano proteste finte, o pilotate ?

Personalmente non so come mai abbiano 'sta smania di entrare nell'UE, ma magari secondo loro è meglio che sotto l'influenza di Putin.

9000aleap
Inviato: 29/1/2014 19:38  Aggiornato: 29/1/2014 19:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/2/2013
Da: Marche
Inviati: 47
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Ok, non fà piacere a nessuno vedersi sul telefono: "Gentile cliente, sei stato registrato fra i disturbatori".

Ma io risponderei ad una eventuale accusa "passavo di lì per caso" o "andavo a comprare il pane".
A meno che non si vede la faccia dell' agitatore che bastona un poliziotto, questo messaggio, nasce e muore nel telefono insieme alle "ACCUSE" di disturbatore.

Poi vabbè riguardo al discorso che il governo avrebbe la possibilità di mandare messaggini non vedo deve sia lo scandalo. Tanto se le autorità hanno bisogno di sapere dove ha agganciato il telefono di una persona, se in piazza quel giorno a quell'ora, le compagnie telefoniche ci mettono 5 minuti a dirlo.
E' solo tanta burocrazia in meno!


EDIT:

Perché le proteste?

Indipendentemente dalla funzione oggettiva delle manifestazioni all’interno del quadro politico globale, è assolutamente certo che nella percezione soggettiva dei manifestanti l’Ue o gli Usa non c’entrano nulla con le proteste. Le piazze non si sono riempite dopo la mancata firma dell’accordo con l’Ue, le proteste erano cominciate in sordina già prima. Le bandiere europee ci sono state solo i primi giorni e più che altro per ottenere attenzione dall’occidente. In realtà, la protesta è fondamentalmente anti-Yanukovych. Il presidente ucraino ha portato alle stelle il livello di corruzione nel Paese, contornandosi di nuovi oligarchi e arricchendosi personalmente in modo smodato, in netta controtendenza con il resto della popolazione. A ciò si aggiunga anche il mai sopito sentimento anti-russo di parte della popolazione dell’Ucraina occidentale.

"Fidarci di voi? Mai. Non gradite ne pace ne guerra. La guerra vi terrorizza, la pace vi rende insolenti. Chi si fida di voi invece di trovarvi leoni vi trova lepri. Invece di volpi, oche. Chi merita onore, ha il vostro odio." [Caio Marzio Coriolano]
Lando
Inviato: 29/1/2014 19:48  Aggiornato: 29/1/2014 19:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/1/2014
Da:
Inviati: 132
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Il problema è venire schedati.
Perché se sei schedato poi vengono a romperti le palle sempre, anche quando non centri niente.

Lo fanno qui, figurarsi in Ucraina.

horselover
Inviato: 29/1/2014 20:02  Aggiornato: 29/1/2014 20:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
il messaggio è la notizia ed è rivolto ai tiepidi fra cui noi

vuotorosso
Inviato: 29/1/2014 20:10  Aggiornato: 29/1/2014 20:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Citazione:
Ma io risponderei ad una eventuale accusa "passavo di lì per caso" o "andavo a comprare il pane".
A meno che non si vede la faccia dell' agitatore che bastona un poliziotto, questo messaggio, nasce e muore nel telefono insieme alle "ACCUSE" di disturbatore.


Francamente penso che un'azione del genere sia fatta principalmente per intimidire le persone.

Sono piuttosto certo che probabilisticamente tra la folla almeno una parte di manifestanti possa essere sfoltita con la minaccia "sappiamo chi sei" che puó essere interpretato come il prologo di "ci saranno conseguenze" (o simili, meglio non definire e lasciare all'immaginazione della persona) e quindi provocare la riduzione deil numero di partecipanti alla manifestazione successiva.

Passavi per caso? sei un black block? Non importa, una cannonata nel mucchio quasi sicuramente ne ridurrá il numero. E questo solo con un SMS.

Poi immagino ci possano essere step successivi: una visita a casa di personale in divisa quando non si é in manifestazione, per esempio, e un'estensione, anzi un approfondimento, di azioni volte a smorzare la "voglia di partecipare".

Oltre l'intimidazione sopra, a livello di singolo, una cosa del genere puó provocare fratture all'interno della parte avversaria (sono tutte solo ipotesi ovviamente) e quindi portare anche ad una destabilizzazione di un eventuale fronte comune (non so come sia la faccenda nello specifico, speculo in generale) attraverso scontri interni, tra gli "intimiditi" e lo zoccolo duro. Come minimo si guadagna tempo.

Secondo me, tatticamente, l'azione é stata ben pensata.
Minima spesa, massimo risultato: in un colpo solo hanno levato tutti i passamontagna, sciarpe, maschere che i manifestanti potevano indossare.

Non é affatto male come strategia, credo che la rivedremo ancora.

EDIT
che dire, a differenza mia, horselover, disponi di una invidiabile capacitá di sintesi

InFlames
Inviato: 29/1/2014 20:29  Aggiornato: 29/1/2014 20:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/3/2008
Da:
Inviati: 300
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Che paura un sms.... tremo tutto

Tutto sarà rivelato
peonia
Inviato: 29/1/2014 20:53  Aggiornato: 29/1/2014 20:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
trotzkij
Inviato: 29/1/2014 21:12  Aggiornato: 29/1/2014 21:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
paolodd
Inviato: 29/1/2014 21:50  Aggiornato: 29/1/2014 21:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/8/2011
Da:
Inviati: 45
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
@ Sertes
Leggo tutti i giorni LC perchè oltre ai post di Massimo trovo sempre notizie e link interessanti da parte di chi commenta. Non scrivo quasi mai ma oggi faccio un'eccezione perché voglio ringraziare in particolare Sertes per il link alla scheda sui cellulari e sul loro funzionamento dichiarato e "reale". E soprattutto per aver scoperto lì su scribd le schede Progetto Sintesi che hai scritto e che sono tutte molto interessanti.
È nell'insieme un ottimo e appassionante libro.
Ora mi ci dedico. Ho appena letto quella su Irene sendler e penso anch'io che il potere si regga sul lavaggio di cervello continuo per convincerci che siamo mediocri.
Grazie! A te e a tutti.


Red_Knight
Inviato: 30/1/2014 1:36  Aggiornato: 30/1/2014 1:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Citazione:
dal Settembre 2004 la NSA può rintracciare la posizione di un telefono anche se questo è spento. La tecnologia si chiama "The Find"


In un certo senso è perfino più machiavellico.
Un telefono spento non può in effetti essere rintracciato - se è spento allora è equivalente a un inerte sasso senz'anima, completamente isolato dalla rete - ma l'NSA può alterare il firmware (stanto a Snowden c'è un reparto appositamente dedicato al cracking di tutti i modelli di dispositivi elettronici in commercio) di un cellulare per non farlo spegnere veramente quando l'utente lo comanda.
In altre parole il cellulare colpito al comandi di spegnimento disattiva il display e tutto il resto, apparendo all'ignaro possessore tale e quale a un cellulare completamente spento ma rimanendo in realtà "dormiente", in grado di trasmettere e ricevere segnali agganciato alle celle, e dunque di essere rilevato. L'unico rimedio in tal caso è rimuovere la batteria.

Sertes
Inviato: 30/1/2014 8:31  Aggiornato: 30/1/2014 8:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Citazione:
RedKnight ha scritto:
Un telefono spento non può in effetti essere rintracciato - se è spento allora è equivalente a un inerte sasso senz'anima, completamente isolato dalla rete... L'unico rimedio in tal caso è rimuovere la batteria.


Tutto il resto che hai scritto è pienamente condivisibile, anzi io consiglio se uno va in manifestazione di dotarsi di un cellulare vecchio stampo e tenere il cell in una tasca e la batteria nell'altra, così se uno ne ha necessità può ricollegare il telefono, altrimenti esso è come inesistente. Se lo fate con i moderni smartphone questi perdono tutte le impostazioni (bella fregatura eh)

---

Poi però mi sono fermato a riflettere sui trasponder rfid passivi, che non hanno una batteria propria ma funzionano quando sono "illuminati" da una fonte energetica esterna. Avete presente quelli messi nei vestiti o nelle confezioni esterne degli oggetti tecnologici, nei supermercati? Quelli non hanno una batteria, ma funzionano con l'energia dell'onda del trasmettitore, e se passate tra le colonnine dell'uscita del supermercato reagiscono e rimandano un segnale alle colonnine, che fanno scattare l'allarme.
Ora, se ogni cellulare ha un rfid passivo internamente e se hanno un emettitore abbastanza potente, si può anche ipotizzare qualcosa di nuovo senza fare forzatamente della fantascienza.

http://it.wikipedia.org/wiki/Radio_Frequency_IDentification#Tipi_di_tag_RFID



La butto lì come spunto di riflessione.

--

Paolodd, grazie a te, la produzione di schede ha subito una pausa ma a brevissimo riprendo.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
clausneghe
Inviato: 30/1/2014 8:37  Aggiornato: 30/1/2014 8:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
I nostri Italioti al comando, invece vanno ancora all'antica, con metodi più lenti ma non meno efficaci, per intimidire e reprimere le persone.
Infatti è di oggi la notizia che il giudice pinco pallino procuratore dello Stato, ha spiccato ordine di arresto ai domiciliari per una quindicina di FORCONI coinvolti nei mini disordini passati recenti. Questi sono talmente ipocriti da gridare come maiali scannati se a maltrattare la Libertà sono gli altri, ma non fanno una piega sulle storture e i soprusi che usano metodologicamente per umiliare sottomettere minacciare incarcerare chi si oppone se pur timidamente allo "Status quo"vigente. Ho l'impressione che i delinquenti al governo di questa sciagurata Nazione(la nostra) facciano di tutto per spingere il Popolo alla violenza. Per poi decimarlo,e umiliarlo nè più nè meno di quello che sta succedendo un po dappertutto.
Strillano per una parola (BOIA) estrapolata da un legittimo contesto nel discorso di un Parlamentare 5 stelle, rivolta al capo dello Stato, (che si merita questo e altri epiteti ihmo) e hanno il coraggio di sostenere con parole di lode democratica,chi in Ucraina brucia e rapisce i poliziotti.
Forse è tempo, visto che non capiscono altro, che tocchi anche a loro, ai nostri abusivi governanti, con tutti gli orplli al seguito, di essere presi di mira, non solo con le parole.

Salva81
Inviato: 30/1/2014 10:15  Aggiornato: 30/1/2014 10:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/9/2011
Da: Torino
Inviati: 344
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Citazione:

Ora, se ogni cellulare ha un rfid passivo internamente e se hanno un emettitore abbastanza potente, si può anche ipotizzare qualcosa di nuovo senza fare forzatamente della fantascienza.


C'è anche di peggio...
guarda qui:

Tag in abs a forma di vite


Tag a forma di adesivo liberamente personalizzabile


Tag in abs rondelle di varie dimensioni...


Cover cellulari, come vedi non c'è il bisogno di nasconderli :D





notare la dimensione una volta inserita nel tessuto. Resiste da -20° a 90° gradi, quindi può subire il lavaggio in lavatrice sotto i 90°...e difficilmente si individua. Mi viene in mente l'operaio cinese che va al bagno e dopo 5 minuti che non ripassa la porta scatta la decurtazione dall'ora lavorativa di ogni minuto di ritardo.



E se tappezzassero l'interno della carrozzeria delle vetture? :D

Insomma ce ne sono una infinità di possibilità per infilarti pure su per le chiappe un tag passivo, con il quale è possibile tracciare già oggi se si oltrepassa un varco un un determinato luogo.

Poi ci portiamo in macchina un bel tag rfid attivo ad alta frequenza chiamato Telepass. :D

Stiamo già vivendo in quel mondo distopico.

trotzkij
Inviato: 30/1/2014 11:55  Aggiornato: 30/1/2014 11:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
toussaint
Inviato: 30/1/2014 13:05  Aggiornato: 30/1/2014 13:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
lando, bello di papà...
ti dice niente la Georgia?

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
baalbek
Inviato: 30/1/2014 13:28  Aggiornato: 30/1/2014 13:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/6/2006
Da:
Inviati: 103
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
soluzione a costo zero al problema della tracciabilita dei telefonini ?

Scambiamoceli tutti quanti, in modo che ognuno non abbia il suo........

ho paura di non farcela..
toussaint
Inviato: 30/1/2014 15:59  Aggiornato: 30/1/2014 16:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
sempre da aurora, gli arancioni ucraini (dietro cui c'è sempre l'ebreo Soros) stranamente a braccetto con i nazionalisti ucraini filonazisti di Svoboda.
ricordo che l'Ucraina fu il paese che fornì più uomini alle SS naziste, anzi praticamente tutti gli immani massacri compiuti in Russia dalle SS naziste furono eseguiti da SS ucraine, i cui discendenti sono proprio quelli del partito Svoboda.
come al solito, l'antisemitismo è un'arma che si gioca solo quando fa comodo...
ma sì, pure i nazi vanno bene

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
massimo73
Inviato: 30/1/2014 18:53  Aggiornato: 30/1/2014 18:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Io ci andrei cauto con questa notizia e la sua reale autenticità.
Ragazzi qua veniamo dallo scandalo NSA e adesso viene fuori che, guarda caso, in Ucraina scossa da settimane di ribellioni reali e sincere come un uovo tenuto in frigo una settimana, il governo del cattivone Yanukovich filorusso e perciò brutto, sporco e cattivo manda sms vagamente minacciosi ai pacifici (?) dimostranti.
Postilla, se forse vi fate un giro su canali d'informazione un po' fuori dal mainstream occidentale, tipo Russia Today ad esempio, mica telesoviet.....vi renderete conto di quanto siano pacifici questi dimostranti che incendiano poliziotti come passatempo...non sarà che sono usciti di casa con la prima molotov che trovavano ?
Io mi domando: come mai scelgono la situazione ucraina per scrivere un articolo del genere per denunciare la distopia o l'inizio della distopia orwelliana quando abbiamo avuto casi anche qui nel "democratico" Occidente?
La scelta dell'obiettivo non può essere casuale.
Ci indicano l'Ucraina come archetipo dell'Orso russo brutto e cattivo, residuo della Guerra Fredda finita da troppo poco tempo per non aver lasciato nel solco culturale occidentale una traccia di rappresentazione dell'Impero del Male, per citare l'attore americano divenuto presidente e con tanta brillantina sui capelli.
Come dire ci indicano un paese che secondo loro, è brutto, sporco e cattivo per farci compiacere con refusi del tipo, ma questo succede in Ucraina, mica da noi che siamo democratici......
La possibilità di essere tracciati e controllati ormai con la tecnologia attuale sono molteplici, lo stesso cellulare che ci hanno venduto prima come status symbol e poi come indispensabile strumento comunicativo, abbiamo ormai imparato è un perfetto rilevatore della nostra posizione in qualsiasi momento e può, all'occorrenza, anche trasformarsi in microfono vero e proprio, quindi di cosa parliamo???
Ci hanno anche venduto Facebook in cui volontariamente, senza nessun obbligo, ci mettiamo in piazza, scriviamo le nostre informazioni e mettiamo le nostre foto.......non so se rendo l'idea e voi vi preoccupate, anche se fosse vero, che il governo ucraino o chi per esso, ha mandato degli SMS ai dimostranti ucraini???? Suvvia, vi facevo più smaliziati, almeno qua su Luogocomune.....

massimo73
Inviato: 30/1/2014 19:00  Aggiornato: 30/1/2014 19:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Ovviamente le ONG americane con la rivolta ucraina o ad esempio, con quelle suore, caste e democratiche delle Pussy Riot russe non c'entrano niente........sono tutti sommovimenti democratici reali di un popolo (?), stanco di vivere sotto dittatura, proprio come le cosiddette "primavere arabe" che hanno portato al potere quei santarellini della Fratellanza Musulmana, faccia musulmana della Massoneria nostrana.

toussaint
Inviato: 30/1/2014 19:09  Aggiornato: 30/1/2014 19:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
a proposito di nazi, guardate cosa scriveva il membro della Gioventù fascista Giorgio Napolitano nel 1941 circa l'Operazione Barbarossa (dal blog di Grillo):

'L'Operazione Barbarossa civilizza i popoli slavi: dato che il nostro sicuro Alleato e' lanciato alla conquista della Russia, vi e' la necessita' assoluta di un corpo di spedizione italiano per affiancare il titanico sforzo bellico tedesco, allo scopo di far prevalere i valori della Civilta' e dei popoli d'Occidente sulla barbarie dei territori orientali'.

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
Calvero
Inviato: 30/1/2014 20:09  Aggiornato: 30/1/2014 20:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
_________________
____________

OT

_______________

URGE ANALISI PER I FATTI AVVENUTI IN PARLAMENTO ... per ora ho guardato solo il TG5 ... e la propaganda messa in moto per sminuire l'evento e allo stesso tempo amplificare colpe dove non ci sono, è allucinante

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
toussaint
Inviato: 30/1/2014 20:22  Aggiornato: 30/1/2014 20:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
calvero, è molto semplice.
la fascista Boldrini ieri ha decapitato i diritti delle opposizioni e ha fatto votare in un minuto un indegno decreto legge che metteva insieme IMU e la regalia ale banche che si sono ciucciate il patrimonio della Banca d'Italia, 7,5 miliardi di euro che da ieri è patrimonio disponibile di Mediobanca, Generali, Unicredit, Intesa San Paolo, Unipol ecc.
gli M5S hanno occupato giustamente i banchi del governo e lo squadrista di Scelta Civica, l'ex magistrato D'Ambruoso ha picchiato la deputata Lupo di M5S.
oggi quell'indegno giornalaio di Pigi Battista del Corriere della Sera ha pure scritto che ha fatto beme.
questo è il regime fascista in cui viviamo.

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
Pyter
Inviato: 30/1/2014 21:00  Aggiornato: 30/1/2014 21:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
questo è il regime fascista in cui viviamo.

Si ma vacci piano con il termine fascista.
I fascisti non erano dei venduti.

Anche io ero curioso di vedere come trattavano i fatti, ho visto il tg ma ancora non sono riuscito a trovare il termine adatto con cui definirli.
I giornalisti soprattutto.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
toussaint
Inviato: 30/1/2014 21:16  Aggiornato: 30/1/2014 21:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Citazione:
I fascisti non erano dei venduti.


nooo?
il giorno dopo il 25 luglio sò passati tutti dall'altra parte, il nostro primo cittadino in primis...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
Zeland
Inviato: 31/1/2014 0:05  Aggiornato: 31/1/2014 0:05
So tutto
Iscritto: 9/10/2011
Da: Ucraina
Inviati: 11
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
In Ucraina non c'è intestatario della sim telefonica, sono in libera vendita, anche se molto di recente è entrata in vigore una legge che impone la registrazione

Red_Knight
Inviato: 31/1/2014 0:53  Aggiornato: 31/1/2014 0:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
@Sertes

Citazione:
Tutto il resto che hai scritto è pienamente condivisibile, anzi io consiglio se uno va in manifestazione di dotarsi di un cellulare vecchio stampo e tenere il cell in una tasca e la batteria nell'altra, così se uno ne ha necessità può ricollegare il telefono, altrimenti esso è come inesistente. Se lo fate con i moderni smartphone questi perdono tutte le impostazioni (bella fregatura eh)


Sono digiuno di altri smartphone ma se ti interessa posso testimoniare che i Nokia Lumia non soffrono di questo problema (bug a parte). Anche se rimuovere la scocca posteriore, che è a incastro e liscissima, è un'operazione un po' farraginosa che ruba un po' di tempo, la batteria si può togliere e reinserire normalmente senza il minimo problema né ai dati né alle app.
Per contro, tutti gli sms e la cronologia vengono salvati quasi in tempo reale sui server Microsoft in maniera non visibile dall'utente: anche se l'opzione è disattivabile dalle impostazioni, è attiva di default ed è l'unico modo consentito dal sistema di salvare tali dati...

Riguardo gli RFID, credo che non sia un sistema adeguato per la sorveglianza di massa. Non sono molto potenti e per un'adeguata localizzazione occorrerebbe un'infrastruttura di rete dedicata con rilevatori in ogni dove. E anche così non sarebbe difficile fregare il Grande Fratello schermandoli con un po' di carta stagnola.
In ogni caso, se li inserissero di nascosto nei cellulari la comunità di smanettoni elettronici se ne accorgerebbe, visto quanto ossessivamente vengono studiati questi maledetti aggeggi.
La cosa comunque non si profila all'orizzonte, anche se in compenso vanno di moda come gadget le etichette RFID-munite per rintracciare gli oggetti smarriti in casa.
Per il momento dovremmo poter stare tranquilli, almeno su questo.

Sertes
Inviato: 31/1/2014 8:41  Aggiornato: 31/1/2014 8:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Citazione:
Red Knight ha scritto:
Riguardo gli RFID, credo che non sia un sistema adeguato per la sorveglianza di massa. Non sono molto potenti e per un'adeguata localizzazione occorrerebbe un'infrastruttura di rete dedicata con rilevatori in ogni dove.


Pensavo più ad una cosa tipo "alla bisogna passa l'elicottero nell'area in cui si sospetta la presenza di mr x, l'elicottero illumina l'area sottostante con una trasmissione elettromagnetica, se il rfid del cellulare di mr x risponde allora c'è."

Ad esempio wiki dice che:

Citazione:
nel caso di tag UHF passivi (860-960 MHz), usati per la logistica, la distanza tipica prevista dalla normativa è di 1÷10 metri.

Va rilevato che trattandosi di campi elettromagnetici, vale per l'RFID quanto avviene per il Wi-Fi: sebbene in casi eccezionali e limite si possano fare sistemi Wi-Fi che in condizioni controllate effettuano collegamenti di chilometri, le condizioni ambientali tipiche limitano le distanze a poche decine di metri.


Questo è nella sezione "privacy e security", quindi un ente che deve stare alle regole può vedere gli rfid a decine di metri, chi non deve stare alle regole potrebbe avere un trasmettitore così potente da arrivare appunto alle centinaia di metri o più.

Comunque è solo un idea per dire che con le moderne tecnologie non serve necessariamente che un oggetto sia acceso, poi se abbiano usato questo stratagemma o qualcos'altro, resta il fatto che "the find" pare essere una realtà, almeno secondo il washington post.

Anzi vi posto una notizia a proposito proprio di Washington

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Sertes
Inviato: 31/1/2014 8:48  Aggiornato: 31/1/2014 9:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
A Washington pianificano di mettere in volo in modo permanente dei piccoli dirigibili di sorveglianza... per proteggere dal lancio di missili cruise dalle navi, contro la capitale.

Già la notizia ha dell'incredibile, ma anche il modo in cui procede è esilarante:

La Russia ha una notevole flotta di missili cruise e altre nazioni - come l'Iran - li stanno progettando

La ACLU si è detta preoccupata che questi dirigibili poi vengano utilizzati anche per altri tipi di sorveglianza (ma dai!!) dato che nessuna legge lo proibisce.

Infatti l'ACLU teme che il dirigibile possa essere equipaggiato con telecamere che dall'alto possano spiare i movimenti dei cittadini (LOL! La ACLU non ha aperto un giornale nell'ultimo anno, nè ha mai visto una telecamera di sorveglianza a terra...)

Ed eccoli qui i mini-dirigibili in tutto il loro splendore:



(mi stai spiando mentre guido, o sei solo felice di vedermi?)

---

Comunque ogni scusa è buona per aumentare la sorveglianza, se il problema fossero i missili cruise avrebbero messo in volo questi affari il 12 settembre 2001, dato che non erano in grado di intercettare nemmeno un aereo di linea seguito sia sui radar civili che militari.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
anakyn
Inviato: 31/1/2014 11:19  Aggiornato: 31/1/2014 11:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/1/2010
Da:
Inviati: 1428
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
[OT]


@ Calvero

Citazione:
URGE ANALISI PER I FATTI AVVENUTI IN PARLAMENTO ... per ora ho guardato solo il TG5 ... e la propaganda messa in moto per sminuire l'evento e allo stesso tempo amplificare colpe dove non ci sono, è allucinante



Per quanto riguarda l'aspetto relativo alla ricapitalizzazione di Bankitalia, cioè la vera posta in palio, ne stiamo parlando in questo thread e sinora abbiamo trovato analisi degli economisti Galloni e Borghi, centrate su problemi diversi ma entrambi molto preoccupanti.



[/OT]

Pensoso
Inviato: 31/1/2014 21:01  Aggiornato: 31/1/2014 21:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/8/2009
Da:
Inviati: 436
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Perchè chi (chiunque sia) non ha scrupoli a malmenare, o peggio, dei manifestanti dovrebbe farsi scrupoli ad usare anche la tecnologia delle comunicazioni per dissuadere dalle proteste e disordini? Per preoccupazioni di violare la privacy? Direi proprio di no...
Lo ha fatto in passato quando la tecnologia era meno diffusa tra le masse, lo fa a maggior ragione adesso che lo è... avendovi quindi più effetto.
Lo fa lo stato "buono" USA... non dovrebbe farlo lo stato "cattivo" Ukraina? Certo, si auto-limita perchè conscio di essere cattivo...

Concordo, andare senza cellulare.

(uso non improprio di firma)
redribbon
Inviato: 2/2/2014 0:21  Aggiornato: 2/2/2014 0:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/1/2006
Da: Firenze
Inviati: 614
 Re: Contrappunti: La distopia dell'Ucraina
Citazione:
"Dear subscriber, you are registered as a participant in a mass disturbance."



Io avrei inviato un altro sms ai manifestanti, dal contenuto:

Sapete cosa succede in Grecia?
Volete farvi spolpare e spremere come limoni entrando nell'UE?
Non vi sentite ridicole marionette degli USA?
Avete mai pensato di farsi visitare il cervello?



Qua ci vorrebbe una bella lettera aperta degli intellettuali ai manifestanti ucraini che spieghi loro lo sbaglio in cui cadono se intendono avvicinarsi all'occidente,
attualmente ordinato secondo un modello fallimentare,
dove il fallimento non è solo economico,
ma anche e prima di tutto umano.

Chi può stia lontano dall'occidente, dai suoi usi e costumi, è peggio della peste, è un cancro.
E chi ci deve restare cerchi di coltivare il più possibile la propria indole anarchica.



Se c'è una cosa che dimostrano le proteste in Ucraina è che aveva ragione Lenin: la democrazia è sbagliata, serve un avanguardia rivoluzionaria di comunisti per guidare le masse OTTUSE verso un futuro che non immaginano neanche.

“datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importa di chi farà le sue leggi”

Mayer Amschel Rothschild

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA