Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Economia : "The Great Euro crash"
Inviato da Redazione il 30/10/2013 15:40:00 (5476 letture)



Fonte KappaKappa

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
ohmygod
Inviato: 30/10/2013 16:50  Aggiornato: 30/10/2013 16:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: "The Great Euro crash"
Chi è causa del suo mal pianga sè stesso.
Strano proverbio.

Mi dissi: "? & !" entrando su quella bizzarra giostra: un occhio panoramico.
"Giocosamente" vi entrai. Vi fu chi lo mise in moto: wOw.
Punti di vista assecondando la planimetria sottostante in rapporto al grado della circolare elevazione.
Chiaramente non ero solo in tanti avevano un loro: "blue book" e volendo dare al tutto una dimensione temporale:13 anni fa.
Allora ricavammo l'impressione del video.
Niente TV ne siamo aliene.

Marzo
Inviato: 30/10/2013 20:44  Aggiornato: 30/10/2013 20:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/4/2008
Da:
Inviati: 242
 Re: "The Great Euro crash"
Grazie Kappa, seguo il tuo blog e goofy!

In un mondo in cui le guerre sono chiamate missioni di pace, i mercenari sono diventati contractors, i partigiani diventano terroristi, gli onnivori mangiatori di carogne, io sono fiera di essere una"complottista".

Fiammifero
Paulo
Inviato: 30/10/2013 21:11  Aggiornato: 30/10/2013 21:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Re: "The Great Euro crash"
Ma gli irlandesi, cui è stata data la possibilità di rifiutare, con referendum, il trattato di Lisbona, cosa hanno votato?

Merio
Inviato: 30/10/2013 22:58  Aggiornato: 30/10/2013 22:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/4/2011
Da:
Inviati: 3677
 Re: "The Great Euro crash"
Citazione:
Ma gli irlandesi, cui è stata data la possibilità di rifiutare, con referendum, il trattato di Lisbona, cosa hanno votato?


All'inizio aveva votato no, ma poi hanno cambiato idea...

BBC...

La libertà di parola senza la libertà di diffusione è come un pesce rosso in una vasca sferica...
Ezra Pound
franco8
Inviato: 30/10/2013 23:10  Aggiornato: 30/10/2013 23:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/12/2005
Da:
Inviati: 1561
 Re: "The Great Euro crash"
Così pare...
Leggo che nel 2008 hanno votato no,
in seguito hanno fatto un nuovo referendum l'anno dopo, e questa volta è passato il sì.
Chissà! Forse l'avrebbero ripetuto ad oltranza fino a che non passava il sì...
Uno strano concetto della democrazia...

http://www.youtube.com/watch?v=M6QmH-7fu68


http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Mondo/2009/10/irlanda-voto-trattato%20lisbona.shtml
----------

http://www.youtube.com/watch?v=i-RjCB57SwQ&list=PLqJb4V4HDBSGASf9q_x6NFxBYK1XQ65co

.... ....io non mi definisco affatto volentieri ateo, non più di quanto io sia a-MickeyMouse.
..
(detto, fatto)
peonia
Inviato: 31/10/2013 0:31  Aggiornato: 31/10/2013 0:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: "The Great Euro crash"
Io ricordo bene che quando in Irlanda ripetuto il voto uscì il Sì,fecero vedere vari video che dimostravano come avrebbe potuto essere manipolato il voto, per esempio anche con videoriprese di gente che usciva indisturbata con le urne in mano, senza alcun controllo...purtroppo non ho più i video.
Non credo proprio che volessero aderire al Trattato....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
peonia
Inviato: 31/10/2013 0:51  Aggiornato: 31/10/2013 0:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: "The Great Euro crash"
scusate l'O.T. ma è successa una cosa gravissima da dittatura....

Irruzione in casa di Rosario Marcianò....Hanno sequestrato tutto...computer e dati....
http://www.youtube.com/watch?v=Cpsdmc7KIm4

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Paulo
Inviato: 31/10/2013 7:40  Aggiornato: 31/10/2013 7:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Re: "The Great Euro crash"
Citazione:
All'inizio aveva votato no, ma poi hanno cambiato idea...


Ed addesso, che si sono rifatti furbi, hanno cambiato idea di nuovo?

perspicace
Inviato: 31/10/2013 9:14  Aggiornato: 31/10/2013 9:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: "The Great Euro crash"
Pura propaganda angloamericana per chi piace il genere Made in USA.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
f_z
Inviato: 31/10/2013 10:53  Aggiornato: 31/10/2013 10:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: "The Great Euro crash"
Citazione:
Autore: peonia Inviato: 31/10/2013 0:51:52

scusate l'O.T. ma è successa una cosa gravissima da dittatura....


Mi sa che non e' la prima volta, e comunque il regime oggi lo chiamerebbero "diversamente democratico".

Citazione:
Irruzione in casa di Rosario Marcianò....Hanno sequestrato tutto...computer e dati....


Saro' io che non l'ho trovato ma non vedo nessun dettaglio di cui sopra in quel video: c'e' solo una immagine fissa e un titolo generico.
L'hanno cambiato o mi sono perso qualcosa?

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
f_z
Inviato: 31/10/2013 11:28  Aggiornato: 31/10/2013 11:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: "The Great Euro crash"
Citazione:
Autore: Merio Inviato: 30/10/2013 22:58:09

All'inizio aveva votato no, ma poi hanno cambiato idea...


Piu' precisamente gliel'hanno fatta cambiare!

Hanno ripetuto il referendum dopo un paio d'anni senza modifiche sostanziali al trattato (da "costituzione europea" a "trattato di Lisbona") e hanno fatto una campagna martellante di terrorismo mediatico facendogli credere che se votavano NO sarebbe successo il finimondo.
Questo in sintesi.

Un altro regime "diversamente democratico".

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
kidrock
Inviato: 31/10/2013 12:22  Aggiornato: 31/10/2013 12:22
So tutto
Iscritto: 15/6/2010
Da:
Inviati: 3
 Re: "The Great Euro crash"
Se siete interessati all' argomento Euro vi segnalo un blog piuttosto ben fatto.... http://www.italiasedesta.com/, buona lettura...

Merio
Inviato: 31/10/2013 12:44  Aggiornato: 31/10/2013 12:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/4/2011
Da:
Inviati: 3677
 Re: "The Great Euro crash"
Citazione:
Ed addesso, che si sono rifatti furbi, hanno cambiato idea di nuovo?


bella domanda... si sa che il voto è una cosa emotiva... non si ragiona mica quando si va a votare...

Citazione:
Piu' precisamente gliel'hanno fatta cambiare!

Hanno ripetuto il referendum dopo un paio d'anni senza modifiche sostanziali al trattato (da "costituzione europea" a "trattato di Lisbona") e hanno fatto una campagna martellante di terrorismo mediatico facendogli credere che se votavano NO sarebbe successo il finimondo.
Questo in sintesi.

Un altro regime "diversamente democratico".


Beh certamente... figurati che avevano già pronto il terzo referendum... però ci mettevano le macchinette stampa schede pre-firmate e le persone le mandavano a culo...

Cazzo sembrano le comiche, se non fosse che hanno messo in ginocchio le economie europee... e il cetriolo...

La libertà di parola senza la libertà di diffusione è come un pesce rosso in una vasca sferica...
Ezra Pound
franco8
Inviato: 31/10/2013 13:33  Aggiornato: 31/10/2013 13:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/12/2005
Da:
Inviati: 1561
 Re: "The Great Euro crash"
Beh, non ho ben capito come la vedete voi ( intendo Paulo e e peonia, perchè per Marzio mi associo e riporto i link che cita http://kappadipicche.com/ e http://goofynomics.blogspot.com ; e consiglierei a tutti di leggersi tutti i post che si può specie del 2012 di Bagnai/goofy che ho trovato molto e chiari e anche piacevoli a leggersi.... e soprattutto utili - ),
ma, per l'Irlanda, il fatto che abbiano ripetuto il referendum dopo dicotto mesi è una delle cose che fa vedere come il progetto "europeo" sia un disegno imposto dall'alto , che della "volontà popoalre" non ... gliene importa molto, ma è vista solo cime un ostacolo per il grande Ideale.

I referendum "negativi" hanno prodotto solo, per lo più, dei ritardi (o dei minimi "aggiustamenti") nell'applicazione del "progetto", ma mai viene messo in dubbio il progetto stesso
(Ed è interessante, illuminante, a questo proposito il video che vi ho linkato sopra sulla seduta del parlamento europeo)
E in generale i referendum si sono evitati il più possibile ( a conferma appunto di quanto sopra) Vedi ad esempio quanto riportava la Repubblica del 13/06/08:

d
Citazione:

il governo laburista capeggiato da Gordon Brown ha scelto la strada del Parlamento, consapevole che un eventuale referendum sarebbe vinto in modo netto dal "No", mentre ai Comuni dispone di una comoda maggioranza disposta ad approvare il trattato.

Se avete visto il documetario, avete visto che l'introduzione dell'euro si fa risalire alla volontà di accelerare il processo di unificazioe europea per volere soprattutto di Mitterand e Kohl e legata alla riunificazione di tedesca.
Mitterand e Kohl di economia ne capivano forse poco più di xxrxxxxxce.
Ma gli economisti che di macroeconomia ne capivano sapevano già che l'unione monetaria avrebbe portato probabil disastri
(sostanzialmente perchè mette insieme paesi con politiche fiscali, del lavoro ecc diverse - diversissime, e questo il documentario ce lo mostra e mi pare che tale diversità sia un fatto innegabile), ma forse (almeno gli europeisti convinti) pensavano/speravano che l'unione politica sarebbe arrivata da li' a poco ( o forse magari si aspettavano che gli articoli dei trattati che parlano di coordinamento e di attenzione all'occupazione non sarebbero stati ignorati come invece adesso avviene).

I disastri sono arrivati e scopriamo (deduciamo ascoltando buona parte dei politici) che questi servono a "convincerci" dell'ineluttabilità del destino degli Stati Uniti d'Europa..
Che assurdità!....


Carissimo Perspicace: Non so cosa centri il "Made in Usa", ma francamente non mi interessa saperlo, mi interesserebbe di più un commento sui fatti.
(perchè il documentario non è "pura propoganda", c'è anche un racconto di fatti concreti... capisco che fa comodo ignorare i racconti e le visioni che cozzano contro le nostre idee...)

Forse saprai che per me la propaganda (inconsciamente o meno), la fa chi, (spesso accecato dalla propria ideologia e confrontarsi coi dati di fatto) vuol far credere che alla base della crisi economica ci sia solo il debito pubblico e quindi lo stato.
Il punto essenziale invece è che la crisi è intrinsecamente legata alla facilità dei movimenti di capitali PRIVATI delle banche ( e del loro "credito facile" e mancanza di investimenti solidi e "realmente produttivi") e questo il documentario lo mostra ed è un fatto, non è propaganda. Lo stato Brutto e cattivo non ha niente a che fare con l'origine della crisi economica attuale tranne per il fatto che è intervenuto a salvare le banche PRIVATE.
Esempio: E fa propaganda chi continua a parlare di sprechi e di spesa pubblica alle stelle ma si guarda bene non fa i confronti della spesa pubblica con i paesi come la Germania e Francia o UK...
Che dire?... si guardano solo i dati che fanno comodo, mica quelli che NON fanno comodo come quelli riportati qui
http://keynesblog.com/2012/11/29/litalia-spende-troppo-per-la-sanita-neppure-per-sogno-ecco-i-dati/


Quindi... stiamo attenti, ognuno la può pensare come vuole, avere propri ideali, credere e anche lottare per quanto possibile per un mondo veramente libero, ma dobbiamo cercare di guardare la realtà che è quasi sempre più complessa delle idee che ci facciamo... bisogna conservare un certo equilibrio non sempre facile.

Resta poi una altro fatto importante: con tutti i difetti che ha pure questo documentario, nulla di paragonabile abbiamo visto nelle tv italiane!

peonia:

Citazione:
Irruzione in casa di Rosario Marcianò....Hanno sequestrato tutto...computer e dati....

In effetti non è poi tanto OT... rientra nel tema allargato del "diversamente democratico"

Merio
Citazione:
bella domanda... si sa che il voto è una cosa emotiva... non si ragiona mica quando si va a votare...

Un po' come in Unione sovietica: i dissidenti erano matti da curare e venivano mandati negli ospedali psichiatrici, analogamente se hai risposto "SI" sei sano e hai capito, sei voti "NO" allora vuol dire che non hai ragionato e hai agito "emotivamente"... ( Questa in succo è l'idea e i discorsi nel parlamento europeo degli "europeisti" sono di questa natura )

Tristezza.

PS.
@ohmygod:

No, io non credo i disoccupati siano causa del loro male.
E' un po come dire i poveri sono poveri solo per colpa propria . Ciò è vero solo in qualche caso nella realtà. E' vero sempre solo nel mondo utopico e irreale nel mondo anarcocapitalista di xxxxxxxe. La realtà, come dicevamo è sempre più complessa di qualsiasi utopia,,

.... ....io non mi definisco affatto volentieri ateo, non più di quanto io sia a-MickeyMouse.
..
(detto, fatto)
Merio
Inviato: 31/10/2013 13:54  Aggiornato: 31/10/2013 13:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/4/2011
Da:
Inviati: 3677
 Re: "The Great Euro crash"
Citazione:
Un po' come in Unione sovietica: i dissidenti erano matti da curare e venivano mandati negli ospedali psichiatrici, analogamente se hai risposto "SI" sei sano e hai capito, sei voti "NO" allora vuol dire che non hai ragionato e hai agito "emotivamente"... ( Questa in succo è l'idea e i discorsi nel parlamento europeo degli "europeisti" sono di questa natura )

Tristezza.


Non farmi ricordare cosa facevano ai dissidenti in Russia... cose terribili... la psichiatria usata come arma (forse lo è sempre stata) su chi non la pensava come il regime...

Nel caso europeo temo che tu abbia ragione... è sempre stato un progetto politico a carattere sovranazionale... e pertanto i singoli cittadini sono un elemento fastidioso... da qui tutta l'opera di propaganda che ci ha condotto alla situazione attuale... e gli anti europei sempre tacciati di populismo e quindi privi di argomenti a prescindere quando persino ad un profano appare una cavolata creare una moneta unica prima di una nazione unica... crei una moneta unica per un tot di nazioni tutte diverse tra loro, con lingue differenti e culture ancora più differenti... ci sarebbe da ridere, e invece...

Tristezza...

La libertà di parola senza la libertà di diffusione è come un pesce rosso in una vasca sferica...
Ezra Pound
f_z
Inviato: 31/10/2013 14:48  Aggiornato: 31/10/2013 14:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: "The Great Euro crash"
Citazione:
Autore: franco8 Inviato: 31/10/2013 13:33:46

il fatto che abbiano ripetuto il referendum dopo dicotto mesi è una delle cose che fa vedere come il progetto "europeo" sia un disegno imposto dall'alto , che della "volontà popoalre" non ... gliene importa molto


Sarebbe bello trovare un qualunque "grande progetto" che non sia stato imposto dall'alto e sia venuto fuori dalla "volontà popolare".
Forse la TAV?

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
ohmygod
Inviato: 31/10/2013 16:19  Aggiornato: 31/10/2013 16:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: "The Great Euro crash"
Franco8
PS.
@ohmygod:

No, io non credo i disoccupati siano causa del loro male.E' un po come dire i poveri sono poveri solo per colpa propria . Ciò è vero solo in qualche caso nella realtà. E' vero sempre solo nel mondo utopico e irreale nel mondo anarcocapitalista di xxxxxxxe. La realtà, come dicevamo è sempre più complessa di qualsiasi utopia,,

Tanto vale ripeterlo...lo ripeterò dopo...

Un pò come voler evidenziare alcuni "idilliaci" scomportamenti tratti dalla irrefrenabile vacuità (volendo in questo modo definire l'ignoranza, sia conscia che inconscia di una propria vacua fonte interna) in merito all'agire di una persona capace, dovendone supporre l'intrinseca capacità, che ha ricavato dal pensiero di cui sopra questa risposta edificata su fondamenta che sono le sue e non le mie.
Potrei accettarle come mie se la vacua ignoranza di Franco8 fosse in grado di esporcele come tali.
la mia certezza dubita che ci possa riuscire.


Insomma disegnare sparte del genere umano prima che il germe umano tentasse di manomettere la mia tavolozza...sono incorregggibile è vero.
Vario è il livello "mentale" (termine generico, superiore sarebbe ben più adatto purtroppo in molti la superbia sconfina in quella permalosità presa in affitto raccattando un rispetto pagato a rate nei mercati d'accatto).

franco8
Inviato: 31/10/2013 17:11  Aggiornato: 31/10/2013 17:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/12/2005
Da:
Inviati: 1561
 Re: "The Great Euro crash"
supercazzola prematurata con doppio scappellamento
come se fosse antani...
grazie per il complimento. (per la vacuità, ritorna evidentemente al mittente)
non volevo attribuirti idee che non hai espresso o pensato, (ho solo detto che il proverbio non era adatto al caso), ma tu non attribuire a me cose che non ho detto, e
quindi, ohmygod. ce ne dobbiamo fregare delle condizioni materiali del nostro prosimo?
lo guardiamo quello che succede intorno a noi o no?

se un dittatore qualsiasi vuole sterminare un popolo (prendiamo uno dei tanti esempi storici non importa quale)i, che possiamo dire? d'altra parte che dobbiamo aspettarci da un dittatore? ma in fondo cosa possiamo aspettarci dallo stato? quindi che dire?indi va bene così? chi è causa del suo mal...

.... ....io non mi definisco affatto volentieri ateo, non più di quanto io sia a-MickeyMouse.
..
(detto, fatto)
franco8
Inviato: 31/10/2013 17:30  Aggiornato: 31/10/2013 17:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/12/2005
Da:
Inviati: 1561
 Re: "The Great Euro crash"
è vero: i grandi progetti non vengono mai dalla volontà popolare... io personalmente starei attento a distinguere quelli che almeno ne tengono conto almeno in certa misura...

.... ....io non mi definisco affatto volentieri ateo, non più di quanto io sia a-MickeyMouse.
..
(detto, fatto)
Mande
Inviato: 31/10/2013 18:29  Aggiornato: 31/10/2013 18:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/1/2008
Da: Cologna veneta
Inviati: 1301
 Re: "The Great Euro crash"
Paulo
Citazione:

Ma gli irlandesi, cui è stata data la possibilità di rifiutare, con referendum, il trattato di Lisbona, cosa hanno votato?

Domanda interessante...

E' storia recente per cui la ricordiamo più o meno tutti.
Oggi si parla tanto di "paesi mediterranei tutti dediti alla dolce vita" come si lascia intendere anche nel video del post. Ma non sempre è stato così.

Prima si parlava di Pigs (con una "i" sola) e non erano tutti mediterranei. Si parlava di Portogallo, Irlanda, Grecia e Spagna. Solo poi si aggiunse una seconda i e l'acronimo divenne Piigs per includere l'Italia. Ma torniamo all'Irlanda.

Il caso volle che per la costituzione Irlandese ogni trattato internazionale dovesse essere ratificato dal popolo tramite referendum. Il risultato quale fu?

Come per la Francia e l'Olanda fecero prima con la "costituzione europea" anche l'Irlanda bocciò quel trattato. Il superstato europeo sembrava dunque arenarsi definitivamente poiché era necessaria la ratifica da parte di tutti. Poi accadde una fatalità casuale. La crisi colpì l'Irlanda e fu la prima tra i piigs. Prima ancora del caso Lehman e della Grecia. Che gran fortuna per gli europeisti che fecero rifare il referendum minacciando direttamente gli Irlandesi di rispedirli al medioevo dal punto di vista economico. L'esito fu quantomeno scontato.

GgCc
Inviato: 31/10/2013 18:54  Aggiornato: 31/10/2013 18:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/7/2005
Da:
Inviati: 170
 Re: "The Great Euro crash"
Intanto siamo nel bel mezzo di una recessione con tanto di deflazione ( http://www.ilgrandebluff.info/2013/10/signore-e-signori-siamo-in-deflazione.html ). Come vedo il futuro? Prima di tutto abbiamo la BCE che seguendo i dettami neo-liberisti sta attuando una politica recessiva anti-inflattiva che provoca un continuo aumento della disoccupazione eccetto il finanziamento alle banche, tutte fallite, che è oramai è in modalità iper-inflattiva. Abbiamo lo stato Italiano che è stato incapacitato nella gestione monetaria ed economica con tutto ciò che ne consegue. Con gli occhi disincantati di una laurea in storia c'è una sola conclusione: BANG!!! Basterà che una piccola banca fallisca o che si spacchi l'eurozona e ci son tutti i segni che l'unica via d'uscita per tutta la moneta riversata per le banche affluisca nel mondo reale che assisteremo ad una spirale iper-inflattiva... Dalla padella alla brace...

ohmygod
Inviato: 1/11/2013 17:55  Aggiornato: 1/11/2013 20:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: "The Great Euro crash"
Franco8
ma tu non attribuire a me cose che non ho detto

Cos'ì anche per te
Candide
La gente quando sparla non sa di cosa parla e quando parla non sa di cosa sparla.

Cos'ì anche per te
Hai rotto il cazzo credevi di non esserne all'altezza?

Cos'ì anche per te
a volte la sciocchezza consiste perfino nel rispondere allo sciocco, in qualche maniera bisogna pur farli sentire vivi ogni tanto.


Cos'ì anche per me
la risposta che ti vorrai dare

ED.it
Più della prospettiva con scappellamento a vanvera potresti trovare istruttiva la prospettiva sistemica relazionale.
anche quella rivoluzionerei in quanto asistematica in realtà.

Mande
Inviato: 2/11/2013 15:06  Aggiornato: 2/11/2013 15:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/1/2008
Da: Cologna veneta
Inviati: 1301
 Re: "The Great Euro crash"
Il cerchio piano piano si chiude e la realtà viene sempre più a galla.

Per molto tempo ci siamo chiesti se Monti fosse ignorante e si muovesse per il male dell'Italia inconsapevolmente accecato da una propaganda neoliberista alla quale acriticamente aderiva.

Nulla di tutto questo.

http://www.byoblu.com/post/2013/11/02/monti-confessa-stiamo-distruggendo-la-vostra-domanda-interna.aspx#more-31108

La "confessione" di Monti alla stampa estera, mai ripresa in Italia se non ultimamente, risale al suo periodo di governo.

Cosa confessava Monti?

Che stava scientificamente distruggendo la domanda interna per riequilibrare la bilancia commerciale dell'Italia. Detto in parole povere il debitopubblicocastacriccacorruzionebrutto era solo un paravento per non dire che il problema era il debito privato di imprese e famiglie.

Alla luce di queste rivelazioni appaiono normali e giustificati i tagli alle pensioni piuttosto che la riforma dell'articolo 18.

Cosa altro di meglio che spaventare gli italiani alzando la disoccupazione per ridurne i salari? Reagire al mercantilismo tedesco con altro mercantilismo in patria. I tedeschi hanno slealmente abbassato i salari dei loro lavoratori per condurre una guerra commerciale di conquista ai nostri danni? Allora noi risponderemo riducendo i salari dei nostri operai per dargli pariglia.

Per fortuna che quella europea era una unione e non una aperta dichiarazione di guerra commerciale tra i suoi membri in concorrenza tra loro.

P.S.
Dedicato a tutti quelli che...
La competizione nel libero mercato è collaborazione tra gli imprenditori. Una evidente contraddizione che però giuro mi è stata detta da persone che oramai si sono sottratte al confronto dalla vergogna.

Silver
Inviato: 2/11/2013 17:13  Aggiornato: 2/11/2013 17:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2005
Da: Torino
Inviati: 615
 Re: "The Great Euro crash"
Questo filmato è decisamente di parte PRO euro.
Tutto spiegato, tutto giustificato, tutto raccontato, tutto chiaro...

Proprio solo due cosine non sono mai state dette ma solo date per dati di fatto scontati ed ineluttabili:
- come e perché esiste questo debito pubblico;
- come e perché i governi che adottano l'euro non sono proprietari dell'euro;

Sono stati fatti passare messaggi come:
- la politica in fondo è buona e i politici lottano per il bene del proprio paese
- dobbiamo sperare di unificare i popoli europei
- dobbiamo sperare che le economie deboli (come quella Italiana) decidano di svalutare se stesse in modo da essere competitive rispetto il resto del mondo (cioè dobbiamo tornare a mangiare pasta e ceci se non vogliamo che le nostre banche chiudano e, male dei mali, la BCE possa averne a male)
- dobbiamo pensare di essere tutti divisi, per cui un tedesco non vorrà mai il bene di un francese, che non vorrà mai il bene di un Italiano, etc. La Fratellanza dei popoli è qualcosa che non esiste. Come il calcio: ognuno tifa la propria squadra e gli altri sono cornuti.

Ridicolo (e cinico) il fatto che l'analisi finale del documentario sia: "è meglio che l'euro si salvi per il bene di noi inglesi".

Inoltre, ma stupido io a pensarci, non è stata presa nemmeno superficialmente l'ipotesi che vi sia un'agenda massonica dietro tutto questo...

Questo filmato è propaganda pura. Mi spiace averci dedicato un'ora del mio tempo

Fabio20_11
Inviato: 2/11/2013 19:32  Aggiornato: 2/11/2013 19:32
So tutto
Iscritto: 13/9/2012
Da:
Inviati: 1
 Re: "The Great Euro crash"
Prepariamoci a diventare tutti delle casalinghe tedesche risparmiose ed efficenti perchè è colpa nostra se il progetto euro è andato in malora.......
Decisamente un ora persa per sentirmi dire che è colpa del nostro stile di vita.

horselover
Inviato: 2/11/2013 19:45  Aggiornato: 2/11/2013 19:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: "The Great Euro crash"
anche se il governo fosse proprietario dell'euro il mio conto resterebbe in rosso

sonsokh
Inviato: 3/11/2013 12:55  Aggiornato: 3/11/2013 13:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/11/2010
Da: Lecco
Inviati: 238
 Re: "The Great Euro crash"
La Germania si gioca la riunificazione, a spese della sopravvivenza dell’Italia come potenza industriale: ricattati dai francesi, per riconquistare l’Est i tedeschi accettano di rinunciare al marco e aderire all’euro, a patto che il nuovo assetto europeo elimini dalla scena il loro concorrente più pericoloso: noi.

intervista a Nino Galloni

http://www.youtube.com/watch?v=5lPGzvfnI9M&feature=youtu.be


ps.

concordo con SILVER sull'analisi del documantario.

franco8
Inviato: 3/11/2013 23:28  Aggiornato: 3/11/2013 23:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/12/2005
Da:
Inviati: 1561
 Re: "The Great Euro crash"
ohmygod, ti chiedo solo una cortesia, se non ti costa troppo abbassarti a parlare per essere compreso piuttosto che crogiolarti nella tua...(fai tu)
potresti dirmi/dirci qual'è la tua idea... è davvero il " chi è causa del suo mal pianga se stesso".?
rispondi sí o no, per favore, almeno mi regoleró di conseguenza in futuro. grazie mille..

Mande. il tuo richiamo ai liberisti deparecidos è più che azzecato.
direi poi, che la cosa triste è che il governo letta è in perfetta continutá con monti.
Che ne pensi?
Ne usciremo vivi?


Silver Questo filmato è decisamente di parte PRO euro..
dici?!o magari non è nè pro ne contro.
o magari ci dobbiamo sforzare di ascoltare le notizie e i discorsi prendendo criticamente quello che diconoo, senza troppe dietrologie del tipo " mi preoccupo del perche tizio dice una cosa x, e non mi preoccumo se la cosa x è vera o no"
(alcuni sottointesi nel filmato, anch io li reputo sbagliati, ma non sono nemmeno d'accordo con le tue conclusione, o almeno con buona parte di esse)

ps.
cominciamo a chiederci se l'uscita dall'euro sarebbe una cosa drammatica come vgliono farci creder.

.... ....io non mi definisco affatto volentieri ateo, non più di quanto io sia a-MickeyMouse.
..
(detto, fatto)
sonsokh
Inviato: 4/11/2013 18:58  Aggiornato: 4/11/2013 19:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/11/2010
Da: Lecco
Inviati: 238
 Re: "The Great Euro crash"
cominciamo a chiederci se l'uscita dall'euro sarebbe una cosa drammatica come vgliono farci creder.

e anche se fosse vero, si potrebbe comunque introdurre una seconda valuta
nazionale


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA