Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Economia : Servizio Pubblico alle Banche Private
Inviato da Redazione il 16/1/2013 6:30:00 (11280 letture)

di Riccardo Pizzirani

La Propaganda lavora su due leve: Emozione ed Omissione. Emozione per confondere e per complicare tutti quei ragionamenti che in realtà sarebbero molto semplici. Omissione perchè se di un argomento non si parla, allora non c'è nemmeno bisogno di mentire al riguardo; un argomento scomodo semplicemente scompare.

Ma cosa accade quando c'è un ospite indipendente, che parla in modo calmo, è preparato, e affronta una sequela di argomenti taboo? E' quello che è successo l'altra sera nel bel mezzo di Servizio Pubblico, durante lo scontro-farsa Berlusconi-Santoro: come ospite è stata portata Francesca Salvador, di Vittorio Veneto, professione imprenditrice.



Una persona seria e preparata che s'è messa a criticare l'operato del governo che aiuta le banche e non le persone, parla di come si veda una chiara volontà politica dell'1% che detiene il potere si arroga il diritto di vita e di morte sul restante 99% del popolo. Silenzio in sala. Arriva anche la critica a Berlusconi, di come ci abbia lasciato in mano di un gruppo di personaggi su libro paga Goldman Sachs. Perchè lasciarci a Mario Monti, chiede la Salvador, ...

... quando si sapeva benissimo che Monti è uomo Trilaterale, uomo Aspen, uomo Goldman Sachs? Ci mancava solo che la Salvador facesse presente il ruolo di Monti nel Comitato Direttivo del Gruppo Bilderbergs e avremmo fatto tombola! Meglio non rischiare che passi anche questa informazione, così Sant'Oro pensa bene di cambiar discorso per arginare i danni. Male, molto male, perchè la Salvador spiega che la soluzione è facilissima, a patto di avere la volontà politica di attuarla: Riprenderci la sovranità monetaria. La moneta come bene comune deve appartenere a noi cittadini, e il fatto che nel tempo ce l'abbiano scippata e che questi governi ce l'abbiano venduta, è per questo che il governo italiano deve andare all'estero a comprare moneta estera e pagarla a banchieri privati per poter fare welfare in italia è assurdo. Tutto questo in prima serata, e proprio nella trasmissione in cui lo share è al 33%!

Berlusconi ovviamente coglie l'occasione per tirare l'acqua al suo mulino, nonostante siano 30 anni che abbiamo perso la sovranità monetaria lui risfodera la vecchia arma di dar la colpa all'Europa e all'Euro. Anzi, lui che è così europeista e che incensa la grandezza del progetto europeo è dispiaciuto che si sia arrivati a questo, e che se si facesse un referendum oggi la gente voterebbe per uscire dall'europa... con risultati catastrofici.

Interviene ancora l'imprenditrice, interrompendo: lei sta dicendo una cosa non vera! Ci stanno mantenendo nell'euro perchè hanno paura, disperatamente paura, perchè sanno che se esce l'italia potrebbe crollare tutto il resto, ma per l'italia sarebbe una salvezza. Perchè l'europa che lei dice non esiste, e non esisterà mai su queste premesse, questa non è un europa dei popoli... e ora arriva la mazzata finale: la BCE non potrà mai fare quello che dice lei perchè la BCE è privata, ma quale banchiere si fa portar via di mano i 40, 50, o 60 miliardi che ogni anno noi dobbiamo pagare alla finanza internazionale per il nostro debito pubblico? Perchè non viene detto che il debito pubblico come viene raccontato è una truffa?

Interviene Sant'oro: "fermi, fermi qua, lei mi sta conducendo la trasmissione su..." sugli argomenti veri, Sant'oro.

Allora perchè non ricordare anche quell'altra bella scena, nel febbraio 2012, quando Sant'oro tolse la parola anche a Tremonti?

"C’è una tregua finanziaria perché la BCE stampa moneta, la presta alle banche all’1% e le banche la prestano agli Stati al 5-4-6% e alle famiglie all’11%. Le sembra il sistema giusto?" Sant'oro interviene, ma il ministro va avanti: "E poi ripeto, stampa moneta. Siccome nessun pasto è gratis, tranne forse per le banche. Chi paga? I cittadini". Ops, la frittata è fatta. "Fermiamoci, approfondiamo dopo". Come no, non solo non si è approfondito per niente, ma addirittura la frase sulla stampa di moneta, cibo gratis per le banche pagato dai cittadini è stato tagliato quando il video della trasmissione è stato caricato sul canale Youtube di "Servizio Pubblico". (http://youtu.be/ovmCxx_sVww)

Sarà un caso ma quando si va a parlare di guadagno sulla stampa di moneta, o sulla truffa del debito pubblico, il discorso viene interrotto. Ma di certo con i tempi concessi non si poteva fare di meglio.

A questo punto, visti gli spazi che si lasceranno agli invitati per i loro interventi, mi permetto di suggerire di quale argomento si potrebbe parlare con quei 10-15 secondi a disposizione prima di essere interrotti: l'Italia è in avanzo primario, questo significa che le entrate delle tasse sono maggiori delle uscite. A meno dell'interesse sul debito. E siccome nell'ultimo anno il debito è cresciuto di altri 80 miliardi, stiamo contraendo altri debiti per pagare l'interesse sui debiti precedenti! Così, come ne usciamo?

Riccardo Pizzirani (Sertes)

Un ringraziamento a:
http://www.barbadillo.it/francesca-salvador-limprenditrice-sovranista-che-spiazza-santoro-e-il-cavaliere
http://maxsomagazine.blogspot.it/2012/02/tremonti-parla-del-signoraggio-bancario.html

Voto: 8.00 (10 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
crunch
Inviato: 16/1/2013 7:32  Aggiornato: 16/1/2013 7:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Caro Sertes come darti torto? I tempi stanno cambiando indubbiamente, la consapevolezza si diffonde, e naturalmente i servi lavorano per contenerla ed eventualmente sfruttarla ad uso e consumo dei padroni.
Due giorni fa a voyager si parlava in prima serata di massoneria amercana e relatvi simbolismi inclusa la banconota da un dollaro.

Nel caso specifico la sensazione e' che si tenti di banalizzare la questione in un contesto che si credeva comunque piu circoscritto (nessuno pensava al 33% di share) iniziando parallelamente a lasciar passare qualcosa per ridurre il distacco tra contenuto televisivo e contenuto web.

Infatti se i due mezzi di informazione ed approfondimento viaggiano su due binari completamente diversi il controllo esercitato attraverso i media mainstream potrebbe rivelarsi inefficace, perlomeno su quella parte sempre maggiore di italiani che per naturali fattori di tendenza prefersice affidarsi all' informazione sul web.

Comunque se ho ragione l'uscita dall'euro e' gia programmata, appena ci saremo ricomprati il debito che attualmente hanno francia e germania potremo andare affanculo come dice anche giustamente grillo.

NonSonoIo
Inviato: 16/1/2013 7:43  Aggiornato: 16/1/2013 7:43
So tutto
Iscritto: 14/2/2011
Da:
Inviati: 29
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Volevo solo citare l'intervento fatto da Bernard in proposito, non lo condivido, ma penso che sia interessante per capire meglio la situazione della serata.



Ieri sera da Santoro.



Santoro è come Casaleggio. Voglio dire, inutile scrivere e fornire le prove di tutte le istanze di indecenza e/o scandalosità di sta gente, tanto i loro fans sono ciechi, sordi, morti.

Piuttosto è più utile descrivere cosa è successo ieri sera 10 gennaio a Servizio Pubblico.

Ci sono stati due ospiti che inaspettatamente hanno parlato di Mosler Economics MMT (MEMMT). Ma dai? Sì. Uno grosso grosso, cioè Berlusconi, l’altro a sorpresa.

Berlusconi, so da fonte certa, ha letto la MEMMT, almeno la parte che lo riguarda, cioè il golpe finanziario del 11 novembre 2011, ma anche altri dettagli, e come tutti sapete ormai sono giorni che sbuca su ogni media per dire le cose che noi avevamo detto un anno fa. Poi, se un giorno il signor B si decidesse ad almeno citare chi lo ha illuminato sulla via di Arcore non sarebbe male. Ma Mr B è Mr B. Nulla più ci sorprende.

E’ invece il secondo ospite di Santoro che ci ha scioccati. Eh sì, qui sotto il perché.

A un certo punto della trasmissione Santoro – quello che ha filmato il Summit MMT di Rimini a febbraio 2012 con 2.200 persone in platea ma poi gli hanno “rubato le cassette, che peccato” (sic) – introduce un’imprenditrice in gran fanfara. Sentiamo la sua esperienza di vissuto vero, dice Michele.

L’imprenditrice, veneta, parte per un discorso di una forza eccezionale, Capperi!, è MEMMT allo stato puro. Snocciola una bomba MEMMT dopo l’altra con una precisione ed efficacia da far paura. Berlusconi viene inquadrato mentre annuisce diverse volte, addirittura la loda al termine. Jesus! Ma che succede? Chi è? Come è possibile?

I miei lettori m’intasano il cellulare e la mail di esultanza. Barnard! Stanno parlando di MEMMT da Santoro!!!! L’imprenditrice è stata eccezionale! Due milioni di spettatori l’hanno sentita… immenso!

Io non guardo mai Santoro, stavo ascoltando i Led Zeppeling. Mi arriva un sms di Gianluigi Paragone de l’Ultima Parola. Mi dice che ha twittato “Ma è #serviziopubblico o #ultimaparola? Moneta sovrana? Sbaglio o@paolobarnard all'@LUltimaParola lo dice da tempo?” Qui mi stoppo e m’insospettisco. Ok, vado in rete a riguardarmi la puntata e sta imprenditrice fantastica.

Hollà, ma chi si rivede? L’imprenditrice eroina è quella tizia che è venuta da noi della MEMMT a formarsi sulla nostra economia, sul nostro Programma di Salvezza Economica Nazionale. Noi le abbiamo insegnato tutto, gratis. E' quella che mi ha chiamato a fare conferenze per il suo pubblico. E, udite udite, quella che ieri pomeriggio alle 18,35, cioè due ore prima di apparire da Santoro, mi mandava sms per convincermi a fare un’altra conferenza dalle sue parti. Tò chi si rivede.

L’ascolto nella sua performance a Servizio Pubblico, sì, dice tutto vero e giusto, splendido primo piano, una potenza, certo. Ma… iniziano i ma.

Ma perché non dice a 2 milioni di italiani che ciò che predica non sono idee sue, ma l’autorevole scuola economica MEMMT che in Italia ha un movimento che ha fatto tanto per aiutare il Paese? – Io e i miei collaboratori sono 3 anni che lavoriamo come schiavi per farci conoscere, sempre gratis. Ci siamo spaccati a mezzo per bucare i media di campagna, solo Paragone ci ha ospitati. Ora questa nostra attivista è da Santoro, con davanti mezzo mondo… e non ci cita neppure. Nessuno saprà della MEMMT. Fantastico.

Ma perché alla domanda di Santoro su cosa dovrebbe fare il governo, la veneta risponde con la ‘sua’ ricetta e non dice che è la ricetta che i nostri macroeconomisti internazionali e noi abbiamo stilato e poi pubblicato sul Corriere dopo la seconda più grande conferenza di economia della storia d’Italia con il contributo di migliaia di cittadini paganti? – Warren Mosler, Alain Parguez, Mathew Forstater sono nomi mondiali, che avrebbero dato un’autorevolezza alla ricetta per il governo centomila volte superiore a quella di un’imprenditrice. Vite accademiche spese per un’economia di livello internazionale, ma no, al pubblico arriva che la ricetta è quella della veneta, che l’ha bellamente scopiazzata. Ok.

Ma perché appena due ore prima, questa donna che noi abbiamo educato alla MEMMT, non mi ha detto al cellulare che andava da Santoro? Lei che si definisce un'attivista MEMMT accanita? Un po’ strano no? – Non è che, azzardo, lei sapeva che se me l’avesse detto io le avrei ovviamente ricordato di citare la MEMMT, e così lei non poteva più fare la grande ideologa della ricetta per la salvezza economica italiana? Conseguenza era che non sarebbe stata quello che è ora per tutt'Italia, cioè l’imprenditrice eroina che ora tutti vorranno in Tv o ai meeting che contano. Eh, signora veneta? Condividere il pane mai?



Siamo stanchi. Prima di me e dei miei collaboratori la MEMMT in Italia non esisteva, e nessuno aveva spiegato al pubblico della gente con autorevolezza macroeconomica l’immenso e tragico inganno dell’Eurozona. Nessuno, ok? Adesso tanti ci copiano, ci rubano persino i pezzi di lavori pubblicati senza citarci (eh Bertani? eh Messora?). Ci insultano per farsi notare dal web (Bagnai). Si fanno belli con la MEMMT su libri importanti, ma di nuovo non ci citano (Rampini). Ci clonano, e poi fanno il partito, ovviamente (eh imprenditori? che ci avete solo usati e avete messo molto meno di ciò che hanno messo gli studenti per il movimento MEMMT). Ci scopiazzano solo nelle parti funzionali alla loro strategia, sempre spacciando il tutto come loro intuito (eh Grillo?).

Siamo stanchi di lottare in sto mare di puttane, approfittatori, pavidi, e pagliacci. L’Italia è popolata da troppa di sta feccia. Qui è impossibile tutto.

sexjam
Inviato: 16/1/2013 7:45  Aggiornato: 16/1/2013 7:45
So tutto
Iscritto: 6/2/2006
Da:
Inviati: 13
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
io mi ritengo uno spettatore medio con un livello medio di intelligenza e, pertanto, continuo a fare parte di quella parte di persone che ancora non hanno compreso se uscire dall'euro sia un bene o un male. il 'terrorismo' mediatico punta molto sul fatto che possa iniziare una escalation di inflazione che ci porterebbe in poco tempo al disastro economico.

brancolo nel buio...

gelu
Inviato: 16/1/2013 8:04  Aggiornato: 16/1/2013 8:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/10/2008
Da:
Inviati: 191
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private

Sertes
Inviato: 16/1/2013 8:27  Aggiornato: 16/1/2013 9:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Ciao NonSonoIo, qui viene spiegato perchè la Salvador non parla di ME/MMT: Barnard parla di moneta sovrana, la Salvador invece parla di sovranità monetaria, che sono due cose ben diverse.

---

@sexjam: come dicevo all'inizio dell'articolo, la propaganda lavora su emozione ed omissione. Tu sei probabilmente un elettore come me, e presto saremo chiamati a votare, quindi sarebbe del tutto logico che i media ci avessero presentato la situazione riguardo ad una tematica così importante come la nostra presenza nell'euro, invece proprio come hai detto tu ci hanno fatto 'terrorismo mediatico' (per riempire le discussioni di emozione), ed evitano sistematicamente di presentare le diverse proposte a riguardo. Ma dopotutto in Italia non c'è stato nemmeno un referendum per entrare nell'euro, figuriamoci se si può parlare liberamente dell'opzione di rinegoziare la nostra presenza in europa o dell'opzione di congelare il pagamento dell'interesse sul debito.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
superanima
Inviato: 16/1/2013 8:45  Aggiornato: 16/1/2013 8:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/8/2007
Da:
Inviati: 300
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Autore: sexjam Inviato: 16/1/2013 7:45:26

io mi ritengo uno spettatore medio con un livello medio di intelligenza e, pertanto, continuo a fare parte di quella parte di persone che ancora non hanno compreso se uscire dall'euro sia un bene o un male. il 'terrorismo' mediatico punta molto sul fatto che possa iniziare una escalation di inflazione che ci porterebbe in poco tempo al disastro economico.

brancolo nel buio...


sovranità monetaria a parte, uscendo dall'euro la moneta italiana si svaluterebbe di un 20% (dato non mio ma valutato da istituzioni di cui adesso non ricordo il nome).
di conseguenza in tempi brevissimi ripartirebbero le esportazioni e la produzione industriale.
l'inflazione? non c'entra nulla con la svalutazione.
nel 92 uscimmo dall'ecu la moneta si svalutò del 25%, l'iunflazione scese dal 5% al 4%.
ecco un buon ottimo punto di partenza:
goofynomics - istruzioni per l'uso - alberto bagnai

fefochip
Inviato: 16/1/2013 10:02  Aggiornato: 16/1/2013 10:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@ NonSonoIo

barnard con il suo articolo su comedonchisciotte mi ha nauseato in questa occasione.
in pratica la critica era semplicemente una vomitata di astio e risentimento perchè l'imprenditrice non lo ha citato in tv. come se qualcuno di noi riesce ad andare in tv ha 3 minuti per dire qualcosa sull'11 settembre e poi massimo si incazzasse perche non lo hanno citato. roba triste .

@ sexjam

qui trovi la risposta non tanto al tuo quesito quanto PERCHE' non è chiara una risposta al tuo quesito quando dovrebbe essere spiegato a tutti i cittadini ..... te lo consiglio

@ sertes
Citazione:
qui viene spiegato perchè la Salvador non parla di ME/MMT: Barnard parla di moneta sovrana, la Salvador invece parla di sovranità monetaria, che sono due cose ben diverse.


io sono andato al link ma mica ho capito questa differenza .....

@ superanima

Citazione:
l'inflazione? non c'entra nulla con la svalutazione.
nel 92 uscimmo dall'ecu la moneta si svalutò del 25%, l'iunflazione scese dal 5% al 4%.

ma scusa mica è chiara questa affermazione.
a prescindere i momenti storici e le situazioni differenti che io comunque disconosco comunque mi pare chiaro che se si esce dall'euro la moneta italiana si svaluterebbe solo rispetto a determintate risorse in particolare quelle importate.
quelle interne si avrebbe poca svalutazione.
dopo un eventuale assestamento o comunque riferendosi a periodi in cui regnava la lira se lo stato immetteva liquidità è ovvio che il potere di acquisto della moneta calava tanto che c'era la famosa scala mobile (poi abolita grazie alla propaganda e alla gente imbecille) che adeguava gli stipendi al costo della vita.
in pratica si stava meglio quando si stava peggio .
lo stato inflazionava la moneta svalutandola ma gli stipendi rimanevano adeguati al costo della vita (di generi comunque essenziali) grazie alla scala mobile con il risultato che le cose importate o comunque fuori dalla valutazione dell''indice per il calcolo della scalamobile si alzavano di prezzo (la roba tecnologica comunque calava fisiologicamente).

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
ohmygod
Inviato: 16/1/2013 10:44  Aggiornato: 16/1/2013 10:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Che brava imprenditrice.Qualche volta presente anche ai summit di Barnard.Questo non ha nessuna importanza.Lei ha detto le stesse cose
di Barnard ma con calma e signorilità.

Barnard quando appare in televisione sembra un irrefrenabile psicopatico.Questo suo modo di porsi è controproducente ed è strano che lui non se ne avvede.
Eppure lo ricordo ai tempi di Report ,calmo-telecamera in spalla,nel riportare le malefatte delle persone intervistate.Praticamente l'immagine della signora al maschile.
Barnard fra l'altro ,in televisione, ha urlato che Monti è un criminale.

Che brava imprenditrice,
Dietro le quinte:credo che la signora da qualcuno deve essere stata invitata in trasmissione.
Questo qualcuno ,mi piace supporre, era al corrente di cosa la signora
avrebbe detto ma soprattutto del come lo avrebbe detto.

Parte del come:"E' successo che Berlusconi ci ha lasciato nelle mani del governo Monti.
Voglio dire a Berlusconi lei sapeva che Monti è uomo trilaterale, uomo Aspen,uomo Goldmn Sachs e ha votato pure la fiducia di questo governo.Cioè è una cosa assurda".

La brava imprenditrice lascerebbe supporre agli italiani che Berlusconi se ne sia andato di sua spontanea volontà per lasciare spazio a Monti e
immagino che la signora sappia che non è andata proprio così.

Poi la signora imperterrita continua lasciando supporre agli italiani che solo Berlusconi era al corrente che Monti fosse un trlaterale Sachs.
NApolitano,Bersani,Casini e altri...loro no non ne erano al corrente.

La signora lascia supporre agli italiani che sia stato Berlusconi e non l'intero Parlamento a votare la fiducia di questo governo.
Che brava imprenditrice.

Non è che i politici sono tutti uguali, è che sono dentro ad un sistema che non può renderli differenti

funky1
Inviato: 16/1/2013 10:53  Aggiornato: 16/1/2013 10:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2008
Da:
Inviati: 708
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
superanima:
Citazione:
nel 92 uscimmo dall'ecu la moneta si svalutò del 25%, l'iunflazione scese dal 5% al 4%.

Come conseguenza della svalutazione il debito pubblico sul PIL è passato dal 92% del 1991 al 108% del 1993. Non mi sembra un dettaglio trascurabile.

It's better to regret something you did than something you didn't do.
Sertes
Inviato: 16/1/2013 10:59  Aggiornato: 16/1/2013 11:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
fefochip ha scritto:
io sono andato al link ma mica ho capito questa differenza .....


1) Ora lo stato compra moneta euro dalla banca privata BCE
2) Tornare alla moneta sovrana significa tornare alla situazione del 2000, con lo stato che compra moneta lira dalla banca privata Banca d'Italia
3)Tornare alla sovranità monetaria significa quantomeno tornare alla situazione del 1980, con lo stato che emette moneta lira dalla Banca d'Italia che è parte integrante dello stato.

Quindi la grossa, enorme discriminante è chi comanda. Niente di meno.

Il punto 2 pone la sovranità dell'emissione di moneta sotto controllo politico (Bersani, Berlusconi, Casini) e permetterebbe in positivo di non fallire mai: se ci sono pochi soldi si stampa altra moneta (inflazione alle stelle, siamo tutti più poveri) ma almeno lavoriamo tutti. In questo modo in nome del lavoro si potrebbe finanziare ad cazzum qualsiasi nefandezza gli passasse per la testa, dalla Tav al ponte sullo stretto

Il punto 3 è simile al 2 ma è una piattaforma per lanciare politiche più eque, come arrivare ad una moneta-merce cioè che abbia valore intrinseco (come sarebbero le monete d'oro tanto per intenderci, invece che pezzi di carta con valore nominale su cui viene caricato pure un interesse), oppure addirittura ad avere più monete in competizione tra di loro, nel senso che istituti di credito potrebbero emettere liberamente la loro moneta e questa avrebbe corso legale sul territorio e ci sarebbero vari cambi tra le varie monete, a seconda della credibilità del tal istituto rispetto agli altri.

Per come è ora esiste un solo istituto, privato ed estero, cui paghiamo interessi, e la trasparenza è zero così come il controllo è zero.

Tutto rigorosamente "per come l'ho capita io" ma sono fiducioso che se mi sono sbagliato qualcuno mi correggerà

---

In ogni caso, pure se la Salvador avesse detto le cose dell'MMT (e non l'ha fatto), sarebbe stato un colpo veramente grosso far passare quei concetti in prima serata a dispetto del muro di omertà su certe tematiche.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
complo
Inviato: 16/1/2013 11:16  Aggiornato: 16/1/2013 11:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Come conseguenza della svalutazione il debito pubblico sul PIL è passato dal 92% del 1991 al 108% del 1993. Non mi sembra un dettaglio trascurabile.


Oltre a questo i salari reali CALARONO circa del 5% nei 3 anni successivi e la disoccupazione AUMENTO'.
Cose già dette nel 3d dedicato allo stesso Bagnai citato qui.
Se esistono immaginifici cattivi* che vogliono il male degli italiani stanno tifando alla grande perchè usciamo dall' euro.......

complo
Inviato: 16/1/2013 11:34  Aggiornato: 16/1/2013 11:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Ora lo stato compra moneta euro dalla banca privata BCE


No.
L' aggio dell' emissione di moneta è ridato interamente alle banche centrali degli stati membri e la nostra banca centrale lo mette a riserva o lo restituisce al tesoro.
Tutto rigorosamente "per come l'ho capita io" ma sono fiducioso che se mi sono sbagliato qualcuno mi correggerà

Citazione:
Per come è ora esiste un solo istituto, privato ed estero, cui paghiamo interessi, e la trasparenza è zero così come il controllo è zero.


E' una istituzione europea con RIGIDISSIMO regolamento che RIGIDISSIMAMENTE verifica anche il centesimo che esce ed entra.
Ho scritto VERIFICA e non GESTISCE. Grazie a Dio altrimenti i MILLE MILIARDI che Draghi* ha dato la Germania o l' Olanda NON LI AVREBBERO MAI DATI e noi saremmo già cadaveri pronti al pasto per i vermi da Novembre 2011.
Tutto rigorosamente "per come l'ho capita io" ma sono fiducioso che se mi sono sbagliato qualcuno mi correggerà


*come al solito non si capisce perchè se la BCE è la "causa" come mai questa causa sia rimasta latente per DIECI ANNI e come mai abbia lei stessa deciso di salvarci con l'intervento di Draghi.

peonia
Inviato: 16/1/2013 11:39  Aggiornato: 16/1/2013 11:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Mi spiace ma io capisco la rabbia di Barnard, condivido quello che ha detto...non capisco molto differenza fra moneta sovrana e sovranità monetaria, ma se è vero quel che dice Barnard - ovvero che la tipa lo conosce bene, ha presenziato varie volte ai loro incontri MMT e l'aveva anche chiamato poco prima della trasmissione - ha TUTTE le sacrosante ragioni per incazzarsi! chissà come mai lui lo schifano in parecchi mentre la Gabanelli viene osannata, quest'altra diventerà un idolo e lui - come leggo - è sempre uno stronzo....
Odio le partigianerie....e poi mi chiedo non è un po' strano che la Sig.ra veneta abbia potuto tranquillamente parlare in quel modo?! siete davvero così tanto stupiti?

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
vuotorosso
Inviato: 16/1/2013 11:43  Aggiornato: 16/1/2013 11:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
@ NonSonoIo barnard con il suo articolo su comedonchisciotte mi ha nauseato in questa occasione. in pratica la critica era semplicemente una vomitata di astio e risentimento perchè l'imprenditrice non lo ha citato in tv. come se qualcuno di noi riesce ad andare in tv ha 3 minuti per dire qualcosa sull'11 settembre e poi massimo si incazzasse perche non lo hanno citato. roba triste .


Leggendo il pezzo anch'io ho avuto la tua stessa identica sensazione; ispirandomi in generale al modello open source, in cui la cosa fondamentale è la libera e gratuita distribuzione con la garanzia del riportare la paternità dell'idea (ovviamente non ristretto al mondo software) ho avuto gli stessi pensieri.
Tuttavia, proseguendo con la lettura, mi sono accorto che la critica va letta diversamente: Barnard non sta reclamando la paternità per motivi di "lustro", sta sottolineando che la mancata citazione di un sistema che include personaggi autorevoli e studi approfonditi avrebbe sul pubblico (e di pubblico ce n'era) una presa maggiore di quella che in fondo appare come il pensiero di un singolo.

Diciamo che se avesse citato le persone da cui ha imparato (Assumendo che sia andata così, ma non ho motivo di dubitarne) avrebbe portato un piccolo sostegno contro il divide et impera e avrebbe fatto vedere che tanto divisi non si é, non ci sono solo tanti singoli che la pensano uguale, ma si riesce, volendo, a fare gruppo e portare avanti con più forza le proprie idee e a realizzarle, anziché continuare a parlarne solo al bar.

Doveva passare l'idea dell'uscita dall'euro zona, motivata, invece é passata l'idea che sta tizia é una tosta, vedi il cambio dell'immagine dell'avatar di Sertes; secondo me sarebbe stata più opportuna, per motivi di contenuti, un'immagine tipo questa:



Sertes
Inviato: 16/1/2013 11:45  Aggiornato: 16/1/2013 11:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
complo, giusto per chiarezza: per controllo si intende il controllo decisionale, non il fatto che "controllano i conti per vedere se sono giusti o no".
Ci mancherebbe che un'istituzione che decide le politiche monetarie per l'unione non fa i conti al centesimo.
La BCE è un sovrastato che decide al posto nostro. Io come cittadino ho la sovranità politica, ma la sovranità monetaria è stata ceduta, prima alla banca d'italia nel 1981, e poi alla BCE nel 2001.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
massimo73
Inviato: 16/1/2013 12:06  Aggiornato: 16/1/2013 12:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Insomma vedo che il prode Barnard riesce a lamentarsi anche quando una persona come l'imprenditrice in questione interviene in una platea così seguita come quella di Servizio Pubblico per di più nella puntata con Berlusconi ospite, e dice nel poco spazio a sua disposizione le cose che lui sta cercando di diffondere da tempo.......insomma invece di apprezzare la cosa, trova il modo di lamentarsi che la signora non lo ha citato......
Veramente da far cadere le braccia.
Dite a Barnard che l'egocentrismo uccide i contenuti!

illupodeicieli
Inviato: 16/1/2013 12:10  Aggiornato: 16/1/2013 12:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/1/2005
Da:
Inviati: 323
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
La signora Salvador poteva ,se avesse voluto, menzionare l'apporto dato da Barnard alla diffiusione delle idee della MMT, o far sapere che ci sono stati degli incontri in merito a Rimini e altrove. In effetti bastavano pochi secondi. Se lo ritenesse giusto ,nel caso dovesse capitare ospite altrove o anche sempre da Santoro, come incipit ,tanto bastano pochi secondi, infila dieci parole come fa il prete quando ricorda "i defunti" duante la messa. Se poi per scelta o perchè pur avendo partecipato ai summit ne ha preso le distanze, e ritiene di seguire una sua strada e percorsi diversi, ok. Per me , pur condividendo le idee che ha espresso l'imprenditrice, ritengo che quasi nessuno, se non i movimenti con slogan forti e chiari, incontra le necessità dei cittadini , almeno dei cittadini vessati e con il sedere per terra: chi scrive no a Equitalia, e lo fa pure Magdi Allam, incontra la mia simpatia, meno o per niente chi come Fini che vuole lasciare il redditometro su cui poi si vedrà se migliorarlo o modificarlo (detto da lui ieri a Ballarò). Giustamente c'è chi non promette niente, come Ingroia, o chi come Berlusconi fa,alla fine , altrettanto. I pochi punti chiari di partenza mi pare li illustri il M5S, ma se poi non c'è un seguito alle parole, se come han detto i suoi detrattori "loro non hanno idea di come funziona lo stato", è certo che verrebbero manipolati da chi non invia o specifica i decreti attuativi, chi non fa pervenie le linee guida e i protocolli da seguire. Quindi per ripartire e non tenere la gente alla fame e portarla alla disperazione, penso che il "non toccare certi temi ,che è già sbagliato, sia il male minore", perchè quello maggiore è non pensare a chi è senza lavoro e senza prospettive. Si pensa sempre ai giovani, ma quelli a cui si doveva pensare dieci anni fa, oggi hanno anche loro 10 anni in più e non sono più giovani, e non rientrano nei piani di chi vuole pensare agli under 35 e lascia fuori gli over 40, 50 e 60. E mi dispiace che queste cose sono state scritte e dette,oltre che dal sottoscritto innumerevoli volte, da oltre 10 anni e dal 2004 sul mio blog in particolare: non solo,ma non per essere polemico, acido o puntiglioso, mentre altri, e giustamente, erano occupati a parlare di Saddam, di Bin Laden e dei delinquenti Bush & C. E' giusto ed era giusto , ma come dice il vangelo, lasciate che i morti seppelliscano i loro morti: ma forse si pensa,sopratutto chi sarà eletto, che alcune cose si sistemeranno da sole, o che i soldi elargiti alla chiesa ritornino in circolo in Italia invece che altrove. Non sempre funziona e poi trattasi di mera elemosina che non raddrizza la schiena e tiene,soltanto, le persone in tensione,impedendo ogni programmazione. il piano espresso da Berlusconi così come lo ripete ogni giorno,è impedire al Pd e a Monti di riuscire a vincere singolarmente o,nel peggiore dei casi, che si possano poi alleare per andare al governo.Lo stesso vale per gli altri nei suoi confronti.Solo i partiti così detti minori hanno idee specifiche,magari anche sbagliate, e che poche volte arrivano agli elettori.

massimo73
Inviato: 16/1/2013 12:13  Aggiornato: 16/1/2013 12:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Certo citare la MMT e che esiste tutta una teoria economica che si basa su questi concetti di ripresa della sovranità monetaria da un po' di tempo, avrebbe dato più forza all'esposizione ma va considerato che dire tutto in pochi minuti non era facile; insomma io sarei soddisfatto parzialmente che sia pur per poco tempo, argomentazioni del genere hanno avuto quella platea, invece che nessuna.
Bisogna essere realisti.

incredulo
Inviato: 16/1/2013 12:26  Aggiornato: 16/1/2013 12:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Diciamo che se avesse citato le persone da cui ha imparato (Assumendo che sia andata così, ma non ho motivo di dubitarne) avrebbe portato un piccolo sostegno contro il divide et impera e avrebbe fatto vedere che tanto divisi non si é, non ci sono solo tanti singoli che la pensano uguale, ma si riesce, volendo, a fare gruppo e portare avanti con più forza le proprie idee e a realizzarle, anziché continuare a parlarne solo al bar.


Quello che NON si capisce, che non vogliamo capire, è che dall'EURO non possiamo uscire.

Stiamo dando fiato alle trombe ideali ma, in REALTA', nessuna forza politica VUOLE uscire dall'EURO.

E i cittadini, DA SOLI, ci fanno un beneamato piffero.

Non possiamo tornare INDIETRO, ormai siamo DENTRO, esattamente come quando entri in una organizzazione mafiosa, esci solo da morto.

Ma ancora stiamo a raccontarci storie e storielle.

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
vuotorosso
Inviato: 16/1/2013 12:29  Aggiornato: 16/1/2013 12:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
ma va considerato che dire tutto in pochi minuti non era facile

Ho opinione diversa in merito, il tempo c'era.
Se quando Santoro le chiede "lei cosa farebbe?" invece di rispondere "io chiedo una cosa molto semplice, riprenderci la sovranitá monitaria" avesse detto "io, che sono anche attivamente coinvolta in gruppi di cui fanno parte economisti esperti a livello mondiale, giornalisti e persone ben note al grande pubblico, che invito ad approfondire la conoscenza di tali tematiche cercando su internet MEMMT, ...."e poi proseguire il discorso. Non ci voleva molto e avrrbbe fatto passare due informazioni importanti:
- che la sua idea é diffusa, seguita e studiata anche da altre persone;
- che informarsi via internet aiuta ad approfndire gli argomenti, altro che servizio pubblico

Sertes
Inviato: 16/1/2013 12:31  Aggiornato: 16/1/2013 12:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
vuotorosso ha scritto:
Barnard non sta reclamando la paternità per motivi di "lustro", sta sottolineando che la mancata citazione di un sistema che include personaggi autorevoli e studi approfonditi avrebbe sul pubblico (e di pubblico ce n'era) una presa maggiore di quella che in fondo appare come il pensiero di un singolo.


Io sono tra i più feroci detrattori di Barnard per via del suo negazionismo sul 9/11, quindi se c'è da bastonarlo sono sempre io il primo.

Però ho anche cercato di evitare di parlarne riguardo questo evento, perchè inizialmente avevo consigliato a Mazzucco di pubblicare l'articolo di Rapportoaureo, ma poi mi sono detto: che senso ha parlare di questo piccolo personaggio rispetto alle gigantesche tematiche economiche e monetarie che ci strozzano tutti quanti? Quindi ho preferito parlare di censura, anche con la connessione con le parole di Tremonti.

Ma se di Barnard proprio vogliamo parlare, mi dispiace, ma Barnard è un disoccupato che cerca di rivendersi come esperto di una teoria economica e che cerca una collocazione in televisione, e te lo dice lui stesso quando scrive:

Citazione:
’imprenditrice eroina che ora tutti vorranno in Tv o ai meeting che contano. Eh, signora veneta? Condividere il pane mai?


Per lui andare in televisione a dire queste cose non è un servizio, è la fonte del pane, per questo è così incazzato. Di certo una persona lucida avrebbe capito la figuraccia nello scrivere certe cose, la Salvador un lavoro ce l'ha già, non è di certo andata in tv a dire quelle cose per essere invitata la volta dopo e guadagnarci sopra! (Anzi!! E' già tanto se non le faranno rappresaglie contro la sua azienda!)

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
fefochip
Inviato: 16/1/2013 12:41  Aggiornato: 16/1/2013 12:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@ sertes
Citazione:

2) Tornare alla moneta sovrana significa tornare alla situazione del 2000, con lo stato che compra moneta lira dalla banca privata Banca d'Italia
3)Tornare alla sovranità monetaria significa quantomeno tornare alla situazione del 1980, con lo stato che emette moneta lira dalla Banca d'Italia che è parte integrante dello stato.


ok grazie

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
FedeV
Inviato: 16/1/2013 12:44  Aggiornato: 16/1/2013 12:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 18/10/2006
Da:
Inviati: 445
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
A me tutta la questione dentro o fuori dall' euro fa sorridere. Mettiamo anche che si esca domani.

La moneta che venga amministrata da privati o dallo stato, i cui uomini sono figli degli stessi poteri (divertente quando la signora ha ricordato a Berlusconi chi sia Monti come se lui già non lo sapesse), rimane strumento di controllo moderno: chi ci dice che l'UE con tutti i debiti che abbiamo non ci faccia una ritorsione economica visto che comunque dobbiamo comprare euro e dollari per le importazioni di petrolio eccetera?

Avete notato come la signora col suo inetrvento abbia messo zizzania nel movimento di Barnard? Il video postato da fefochip è capitato al momento giusto. Dividi et impera moderno?

fefochip
Inviato: 16/1/2013 12:45  Aggiornato: 16/1/2013 12:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@ vuotorosso
Citazione:
Tuttavia, proseguendo con la lettura, mi sono accorto che la critica va letta diversamente: Barnard non sta reclamando la paternità per motivi di "lustro", sta sottolineando che la mancata citazione di un sistema che include personaggi autorevoli e studi approfonditi avrebbe sul pubblico (e di pubblico ce n'era) una presa maggiore di quella che in fondo appare come il pensiero di un singolo.


"autorevoli" ? certo barnard stesso

dai vuoto, barnard ha fatto proprio la figura del barbone che si accapiglia con l'altro barbone per un tozzo di pane, non è che non lo capisco è che fa veramente tristezza vedere qualcuno scendere cosi in basso

edit.
Citazione:
Ho opinione diversa in merito, il tempo c'era. Se quando Santoro le chiede "lei cosa farebbe?" invece di rispondere "io chiedo una cosa molto semplice, riprenderci la sovranitá monitaria" avesse detto "io, che sono anche attivamente coinvolta in gruppi di cui fanno parte economisti esperti a livello mondiale, giornalisti e persone ben note al grande pubblico, che invito ad approfondire la conoscenza di tali tematiche cercando su internet MEMMT, ...."e poi proseguire il discorso. Non ci voleva molto e avrrbbe fatto passare due informazioni importanti: - che la sua idea é diffusa, seguita e studiata anche da altre persone; - che informarsi via internet aiuta ad approfndire gli argomenti, altro che servizio pubblico

condivido in toto

tuttavia il pezzo di barnard rimane da barbone inacidito con il suo vicino di cartone perchè NON dice quello che hai espresso tu ma ne fa proprio una questione personale

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
complo
Inviato: 16/1/2013 13:13  Aggiornato: 16/1/2013 13:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
complo, giusto per chiarezza: per controllo si intende il controllo decisionale, non il fatto che "controllano i conti per vedere se sono giusti o no". Ci mancherebbe che un'istituzione che decide le politiche monetarie per l'unione non fa i conti al centesimo. La BCE è un sovrastato che decide al posto nostro. Io come cittadino ho la sovranità politica, ma la sovranità monetaria è stata ceduta, prima alla banca d'italia nel 1981, e poi alla BCE nel 2001.


Grazie della precisazione di qualcosa che però mi era chiarissimo (rileggi quanto avevo scritto), avevo precisato io stesso dicendo "GRAZIE A DIO".
Purtroppo viene omesso (è stato fatto anche proprio adesso) che se il CONTROLLO fosse stato degli stati frau Merkel NON avrebbe concesso i mille miliardi e noi saremmo cadaveri buoni per i vermi.
Poi va benissimo Barnard e la puerile idea che ci saremmo salvati comunque stampando, del resto a monopoli ci abbiamo giocato tutti* e tutti abbiamo sognato che quelli fossero soldi reali.......

*da bambini però, per questo ho scritto "puerile". Non voglio ridicolizzare nessuno.


EDIT: l' altra omissione riguarda il (deliberato?) mischione su banche centrali, BCe e banche commerciali.
L'ingenuo ascoltatore finisce per pensare veramente che la BCe si intaschi il signoraggio o che intaschi gli interessi dei titoli di stato che invece NON PUO' detenere e che gli stati stessi PREGANO detenga chiedendole di fare da prestatore di ultima istanza (ossia AUMENTANDONE IL POTERE).
Bisognerebbe levare il diritto di voto a chi non capisce questi passaggi, altro che referendum....

Witt83
Inviato: 16/1/2013 13:17  Aggiornato: 16/1/2013 13:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/1/2010
Da:
Inviati: 419
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Complimenti Sertes sia per l'articolo che per le precisazioni che hai fatto.

Per quanto riguarda l'Euro credo che si debba chiedere al popolo se vuole mantenere l'attuale moneta o cambiarla tramite referendum.

Per quanto riguarda Barnard non me la sento neanche di commentare, dovrebbe capire da solo che il suo astio verso tutto e tutti e la sua mancanza di umiltà (ed educazione) nel porsi verso gli altri non è certo una cosa di cui andare fiero e non lo aiuterà di certo a farsi ascoltare.

La terra possiede risorse sufficienti per provvedere ai bisogni di tutti, ma non all'avidità di alcuni. Gandhi
Red_Max
Inviato: 16/1/2013 13:25  Aggiornato: 16/1/2013 13:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Nella mia immensa ignoranza, le teorie di Barnard mi risultano incomprensibili,cioè devo ancora capire perchè bisogna continuamente stampare moneta o chiederla in prestito... vuol dire che alla base c'è qualcosa che non quadra, nel vero senso della parola...
Non si puo' stabilizzare il sistema e lavorare con la moneta che c'è già?
Anche secondo me la signora non era là per caso...

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
appleseed
Inviato: 16/1/2013 13:30  Aggiornato: 16/1/2013 13:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/6/2009
Da:
Inviati: 41
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Il problema non è EURO o LIRA il problema è il debito e gli interessi che ne derivano! Se torniamo alla lira e cominciamo a stampare come pazzi per far ripartire l'economia e creare lavoro e tutta questa massa monetaria finisce nel debito pubblico non abbiamo risolto un bel niente.

L'unica soluzione per l'Italia (e pure per il resto del mondo occidentale) è la cancellazione totale del debito e ripartire con il pareggio di bilancio, ma solo dopo aver sgravato il bilancio nazionale dal pagamento degli interessi.

Il pareggio di bilancio è tanto odiato da Barnard e co. ma è l'unica politica economica che abbia un minimo di collegamento con la realtà delle cose, cioè che le risorse del pianeta si stanno esaurendo e la crescita infinta non può essere la risposta a tutti i nostri problemi. Non è possibile che se il popolo è affamato ci mettiamo a costruire astronavi per dargli da lavorare se non c'è bisogno di astronavi, anche un bambino di 5 anni capisce che è una follia.

Il problema è che cancellare il debito vuol dire far fallire l'intero sistema bancario internazionale e non ci verrà mai permesso finchè a comandare saranno le elite bancarie.

a_mensa
Inviato: 16/1/2013 13:40  Aggiornato: 16/1/2013 13:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
mi rifiuto di far qualsiasi commento su quanto dice o scrive Barnard, in quanto da me giudicato incompetente e arrogante avendo sempre rifiutato un confronto pubblico dalla pubblicazione del suo primo pamphlet a oggi.
ed ora passiamo a commentare il video, ma occorre una premessa.

Nel sistema monetario attualmente adottato almeno dal mondo occidentale, il denaro viene creato dal sistema bancario a due livelli, quello centrale e quello commerciale. Ho già spiegato come, ma qui ha poca importanza, perchè la cosa importante è che una volta creato, esso viene IMPRESTATO a più o meno lunga scadenza, ma imprestato.
Questo significa che chi lo riceve lo usa per acquistare beni, e così tale denaro entra in circolazione, passa di mano in mano come mezzo di scambio, ma, chi lo ha ricevuto, deve entro la data di scadenza del debito, CREARE dei beni, venderli ad attuali possessori di denaro, ed avere così il denaro per onorare il debito.
Questo è il ciclo virtuoso del denaro "fiat".
quindi il sistema bancario emette e ritira in continuazione denaro, controllandone così la quantità in circolazione mediante l'uso della determinazione dei tassi o della velocità o meno nella concessione di nuovi prestiti.
Questo perchè è parte dei compiti istituzionali del sistema bancario, quello di fornire al "mercato" una quantità di denaro sufficiente ma mai eccessiva allo scambio dei beni reali.
Se definiamo l'inflazione come quantità di denaro disponibile in un dato periodo ad acquistare beni e servizi SUPERIORE al valore di tali beni e servizi, allora diventerà immediata conseguenza un innalzamento dei prezzi, fino a che tali valori non si bilancino nuovamente.
Scarsità di denaro , invece ha effetto deflazionistico in quanto impone ad un eventuale acquirente di rimandare, fino ad avere denaro sufficente, gli acquisti desiderati e possibili.
Vediamo ora le distorsioni.
la banca centrale acquista titoli del debito pubblico e distrudgge tali titoli, regalando in tal modo denaro alllo stato.
Quando si verifica tale azione ( come proposto in Inghilterra la cui banca centrale è posseduta dal tesoro) accade che una quantità di denaro NON VERRà MAI PIU RITIRATA, e quindi, e l'effetto sarà tanto maggiore quanto maggiore sarà tale quantità di denaro non più da restituire, il compito del sistema bancario di dosare il circolante sulle necessità legate alla produzione e consumo di beni reali da scambiare, sempre più difficile, in quanto il denaro che non sarà più da restituire, circolerà indipendentemente da ogni controllo.
Sovranità monetaria.
potrebbe appartenere a chiunque si assuma tale compito istituzionale, oltre a combattere la falsificazione ( per lo stesso motivo) e quindi a mettere DI TASCA PROPRIA quanto sfugga ai controlli, oltre a rimpiazzare DI TASCA PROPRIA, quei crediti che non vengano più onorati.
A queste condizioni , che sia lo stato o il sistema bancario o pico pallino, non ha alcuna importanza chi assolverà tale compito, come non ha alcuna importanza per l'utente, a chi appartiene il taxi che usa.
Ma in tutto questo c'è un dilemma.
Uno stato, come il nostro, che da decenni non sappia incassare tramite le tasse quanto spende, pertanto deve farsi continuamente prestare denaro e quindi pagare interessi su tale prestito, che credibilità avrebbe gli fosse data la facoltà, anzichè farselo imprestare, di creare lui stesso quanto gli occorre?
E tale creazione non fatta in funzione della creazione, al suo interno, di beni reali, ma solo perchè incapace di raccogliere quanto spende, chi lo fermerebbe più ?
E che valore assumerebbe quindi tale denaro e soprattutto i risparmi di chi lo ha accantonato anche a prezzo di sacrifici ?
Quando si vive in un sistema nel quale la classe politica deve farsi eleggere da un popolo ignorante, che capisce solo l'immediato ma mai il futuro, allora diventa gioco forza promettere poche tasse e molti benefici ( ma a spese di chi ?) ed una volta eletto, avere le mani legate proprio da coloro che maggiormente approfittano di tale divaricazione.
Poi , tanto il debito sarà a carico delle generazioni e governanti futuri.
Affidare la sovranità monetaria a incoscienti del genere, siamo davvero sicuri che ci porterà vantaggi ?
La soluzione è prima di tutto culturale, poi politica, infine, forse monetaria.

ps. creare denaro è una soluzione a problemi estemporanei, quando il bilancio consolidato da anni è positivo e quindi si hanno STRUTTURALMENTE risorse per pagare il debito. Allora una creazione di moneta può servire a far ripartire l'economia.
Ma come in una famiglia che con le sue entrate non riuscisse a far fronte alle spese correnti, pensate che contrarre un debito sarebbe utile?
La domanda corretta sarebbe quindi :
"questo popolo, con questi governanti, e queste istituzioni gestirebbero meglio o peggio la sovranità monetaria?"
Vi ricordo che in termini monetari la svalutazione danneggia sempre il creditore, mai il debitore, pertanto il sistema bancario, essendo massimo creditore, è il più interessato a combattere l'inflazione, a meno gli sia concesso di applicare, con tale scusa, interessi esorbitanti, ben superiori all'inflazione stessa.

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
vuotorosso
Inviato: 16/1/2013 13:49  Aggiornato: 16/1/2013 13:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Sertes, Fefo,
sinceramente non conosco benissimo Barnard, la mia considerazione era ed è limitata al pezzo in questione, alle motivazioni, e ai vantaggi che si sarebbero avuti se la comunicazione fosse stata diversa ed avesse dato visibilità ad un movimento piuttosto che ad un privato cittadino.

La frase che hai quotato, e il pezzo in grassetto in particolare, parla chiaro; é sicuramente incazzato e da quelle parole si capisce che vuole la sua parte, incontestabile.

Il mio intervento resta comunque incentrato sul fatto che il messaggero non dovrebbe mai superare il messaggio, qualunque sia l'argomento.

Sertes
Inviato: 16/1/2013 14:01  Aggiornato: 16/1/2013 14:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Red_Max ha scritto:
devo ancora capire perchè bisogna continuamente stampare moneta o chiederla in prestito... vuol dire che alla base c'è qualcosa che non quadra, nel vero senso della parola...
Non si puo' stabilizzare il sistema e lavorare con la moneta che c'è già?


Certo che si potrebbe, l'idea che ci siamo fatti in tanti è proprio che non si vuole. E questo era più vero nel passato che adesso, adesso ormai siamo soffocati e il margine di manovra è più stretto.

Però in linea teorica lo stato ha entrate (tasse) e uscite (spese). Esattamente come una famiglia, se e quando c'è una spesa grossa da fare e non ci sono i fondi e non si può o non si vuole aspettare di averli accumulati, allora ci si appoggia ad una banca per avere un finanziamento ad interesse.
Nel caso dello stato esso stampa titoli di stato e li da alla banca centrale, la quale glieli acquista con denaro vero.
E sempre nel caso dello stato, anche i cittadini possono comprare i titoli di stato, comprano il debito pubblico della nazione perchè sanno che da li a X anni avranno indietro quantomeno la spesa, e spessissimo anche un buon interesse in più. I titoli di stato erano sempre stati un ottimo investimento, perchè tipicamente uno stato non fallisce e paga i suoi debiti.
Ora... se questi soldi lo stato li spendesse in una mega fabbrica che crea lavoro utile e vero, che crea guadagno, allora dopo un annetto avrebbe i fondi per ripagare sia il debito che gli interessi.
Oppure se c'è un emergenza, lì è ovvio che devi spendere anche in rimessa, ma per fortuna non c'è stata un emergenza grossa ogni anno per 30 anni.
Anzi, li spendiamo in: stipendi di baroni della medicina, auto blu, pensioni per ferrovieri baby pensionati (lo scrivo per placare mangog!), e altre minchiate assortite la cui lista la sappiamo tutti ed è kilometrica, allora i soldi per ripagare i creditori banca d'italia e cittadini, non ci sono.
Allora occorre rollare il debito anno su anno, cioè contrarre altro debito per pagare gli interessi del precedente!!
Ma la cosa è così platealmente sbilanciata che è palese che questo scialaquare è fatto anche apposta per strozzarci sempre di più col debito.
Infatti caso strano il debito pubblico è esploso da 30 anni a questa parte, e NON CALA MAI. Al limite cala il ritmo con cui cresce, e quando accade gli economisti di regime ne fanno grandi proclami e si applaudono a vicenda! Applausi in faccia, bisognerebbe fargli.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
superava
Inviato: 16/1/2013 14:03  Aggiornato: 16/1/2013 14:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
"Affidare la sovranità monetaria a incoscienti del genere, siamo davvero sicuri che ci porterà vantaggi ?
La soluzione è prima di tutto culturale, poi politica, infine, forse monetaria."

Hai ragione che la soluzioen è prima di tutto culturale Indubbiamente no ma neanche dei svantaggi peggiori credo ma sono convinto che questi personaggi che abbiamo al governo neanche la vogliono.
Pero' di sicuro questo sistema è basato sulla competizione del produrre di piu' a tutti costi, a non soccombere per primo e comunue sia a rimanere schiavi di qualcuno (chi stampa la moneta)

appleseed
Inviato: 16/1/2013 14:06  Aggiornato: 16/1/2013 14:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/6/2009
Da:
Inviati: 41
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Superquoto a_mensa e gli faccio una domanda :

ma anche la Federal reserve sta facendo ciò che ha fatto la banca centrale inglese, stampa denaro con i vari QE e poi straccia i titoli di prestito?

In realtà so che il giro è più complicato, li presta alle banche e le obbliga a comprare T-bond, ma alla fine tutti ste migliaia di miliardi verranno contabilizzati?

a_mensa
Inviato: 16/1/2013 14:07  Aggiornato: 16/1/2013 14:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
sbagli Sertes

Citazione:
Nel caso dello stato esso stampa titoli di stato e li da alla banca centrale


mai sentito parlare delle ASTE del tesoro ? sono aste al ribasso con offerte in busta chiusa, e se non sai come si svolgono te lo posso pure spiegare.
Sono queste falsità che distorcono continuamente il discorso ..... prego, aggiornati !

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
a_mensa
Inviato: 16/1/2013 14:22  Aggiornato: 16/1/2013 14:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@ appleseed
ciao seme di mela, due risposte.
la FED ha acquistato, mediante i vari QE titoli a lunga scadenza dal mercato secondario ( che significa NON direttamente dal tesoro ma da chi, avendoli acquistati precedentemente, li vuole rivendere).
il senso di tale operazione è quello di aumentare la liquidità spicciola ( dato che non comperi il pane con un Tbond, ma immobili o altri titoli si) ritirando titoli cherischiavano di venir deprezzati troppo per effetto della crisi, inficiando così anche le nuove emissioni.
Come lo stato americano farà a rimborsare tali titoli alla scadenza non ci è ancora dato sapere ...... rixcordo però che la FED è PRIVATA pertanto non è posseduta dal tesoro e quindi poco incline a REGALARE il valore di tali titoli al tesoro.

il secondo punto è sicuramente più complesso.
la creazione del denaro da parte del sistema bancario, avviene a due livelli:
il primo è la banca centrale che crea denaro e lo impresta alle banche commerciali, il secondo sono le banche commerciali che col sistema delle riserve frazionate, lo moltiplicano.
Dato che questa seconda "creazione" richiede due parametri essenziali e vincolanti e cioè l'ammontare totale dei depositi della clientela ed il capitale di garanzia ( risorse proprie della banca), che si combinano in un algoritmo che li vuole, per dare il massimo risultato, bilanciati per determinare il "tetto" della quantità di denaro creabile e imprestabile, ecco che, quando uno dei due parametri cala a causa di eventi "straordinari" interviene la banca centrale per evitare che la banca commerciale sia costretta a cancellare e chiedere immediati rientri ai prestiti fatti e in corso (credit crunch).
l'intervento è sempre un "prestito straordinario" fatto proprio per superare l'evento causante ....... ovvio che se da straordinario diventa "normale" si pongono le basi per un collasso.
ricordache il "capitale di garanzia" può essere denaro oppure titoli ad elevata garanzia e liquidità, ovvero facilmente vendibili ad un prezzo certo. Quindi per una banca tenere denaro ( che non gli rende nulla) o titoli di stato che qualcosa rendono, la scelta mi pare ovvia.

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
Sertes
Inviato: 16/1/2013 14:30  Aggiornato: 16/1/2013 14:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
a_mensa ha scritto:
Sono queste falsità che distorcono continuamente il discorso ..... prego, aggiornati !


Non sono falsità ma semplificazioni (altrimenti ogni intervento su questo argomento diventa un trattato, tanto è vasto)
Inoltre credo che non distorcano affatto il senso generale o l'accusa verso il problema grosso.
Però è vero che ad ogni sintesi qualcosa lo si perde.
Finchè perdo pezzi piccoli in favore di un buon discorso sul bersaglio grosso, mi va ancora bene.
Se invece a tuo parere -davvero- sto stravolgendo il discorso, fammi capire bene con un intervento mirato a spiegare solo quello, grazie!

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
InFlames
Inviato: 16/1/2013 14:34  Aggiornato: 16/1/2013 14:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/3/2008
Da:
Inviati: 300
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
E quindi? pensate che questo porti a una rivoluzione? non gliene frega niente a nessuno, anche se questi andassero in tv a dire che loro dominano il mondo e noi non siamo un cazzo

Tutto sarà rivelato
a_mensa
Inviato: 16/1/2013 14:39  Aggiornato: 16/1/2013 14:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@ Sertes
scusa se sono stato un pò ruvido, ma certe affermazioni stanno alla base delle bufale che poi circolano sul web.
ti spiego come avviene l'assegnazione dei titoli, come viene calcolato sia l'interesse che il quantitativo per ogni "investitore istituzionale"
perchè "investitori istituzionali"? perchè, come nelle aste pubbliche chi partecipa deve garantire di onorare successivamente le offerte fatte, altrimenti l'asta potrebbe essere pesantemente falsata da partecipanti che facciano offerte, ma poi non abbiano i soldi per acquistare quanto si son fatti assegnare.
quindi, all'annuncio di un'asta metti per indicativi 2 miliardi l'investitore a pone una richiesta di 100 milioni a 99,9/100, l'investitoere B una di 200 mil. a 99,7/100 l'investitore c 150ml a 99,5/100 una seconda richiesta di a per 500mil a 99,4/100, e via dicendo e queste offerte possono arrivare anche a 2 o 3 volte il quantitativo offerto.
a quel punto il tesoro apre le buste, mette in sequenza decrescente le offerte ( partendo quindi dalla più vantaggiosa giù giù verso le meno vantaggiose), fermandosi quando ritenga conveniente il rapporto quantità/prezzo.
a quel punto di tutte le offerte accettate si fa la media ponderata, ed a quel valore vengono assegnati tutti i quantitativi "accettati".
Così si ricaverà l'interesse di quella specifica emissione, ed i quantitativi assegnati a ciascun investitore.
nota bene che, ogni investitore partecipa sia in proprio che per conto clienti, ma sempre e solo CON DENARO DI SUA ( O DEL CLIENTE) PROPRIETA', mai con denaro creato ( vedi riserve frazionate) ma solo con i SUOI mezzi o mezzi avuti in prestito su cui paga interessi e di cui è responsabile in proprio per la sua restituzione.

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
a_mensa
Inviato: 16/1/2013 14:43  Aggiornato: 16/1/2013 14:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@ Sertes
gia fatto mentre rispondevi

Citazione:
Se invece a tuo parere -davvero- sto stravolgendo il discorso, fammi capire bene con un intervento mirato a spiegare solo quello, grazie!


ed in tutto questo discorso non confondere mai il denaro di proprietà della banca ( quelli che sono i SUOI mezzi propri , vedi ad esempio nella intestazione dei suoi documenti quello che risulta "capitale intreramente versato"), dal denaro CREATO e imprestato alla clientela.
E' questa distinzione, che la maggior parte della gente non conosce, che genera una enorme confusione ..... anche perchè l'uso di tali tipi di denaro è completamente diverso.
quello "creato" viene solo ed unicamente imprestato SENZA TITOLI DI CREDITO ESEGUIBILI, e quindi non moltiplica il circolante, quello di proprietà serve a pagare stipendi, locali , bollette, dividendi, ecc.... e ne è proprietaria la banca, come società, e come ogni possessore di denaro proprio può farne ciò che vuole.

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
invisibile
Inviato: 16/1/2013 15:15  Aggiornato: 16/1/2013 15:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Io da ignorante in materia, leggendo commenti come quelli qui postati, vedo chiaramente un fatto: il sistema economico vigente é estremamente complicato e per iniziare a capirci solo qualcosa bisogna dedicarci molto tempo e studio.
Ma come qualcuno ha detto in passato a pensar male si fa peccato ma....

Dall'alto della mia ignoranza so per certo che più una cosa é complicata é più é probabile che abbia punti deboli e problemi che possono addirittura portarla alla rottura definitiva.
Un'altra cosa che so per certo é che se una cosa é molto complicata é probabile che sia stata creata molto complicata apposta.
Se una cosa che potrebbe benissimo funzionare in modo semplice viene intenzionalmente complicata, gatta ci cova.
Se di questa cosa complicata intenzionalmente si cerca di risolvere i problemi che ha, ciò mi ricorda la storia di un nobile cavaliere, che solo accompagnato da un mulo e dal fedele Sancho Panza combatte senza speranza contro mostri immaginari (senza offesa per nessuno, anzi...), oppure c'è un'altra gatta che si aggira furtiva.

Ai voglia a girarci intorno, ai voglia a costruire altre sovrastrutture o a cercare di mettere le toppe ad uno scolapasta.
I problemi veri, come al solito, sono molto semplici così come lo sono le loro soluzioni.
Non é possibile costruire un sistema economico basato sulla crescita infinita in un sistema che infinito non é.
Non é possibile costruire un sistema economico basato sulla concorrenza e pretendere che funzioni per sempre.
Ad un certo punto smettono di funzionare. Ci sono dei limiti naturali in ogni cosa, anche nelle straordinarie idee dell'uomo.

Anticipo la critica che quello che é implicito sia utopico.
Non é utopia.
Si chiama realtà.

Utopia é cercare di far funzionare qualcosa che non può funzionare.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Pispax
Inviato: 16/1/2013 15:15  Aggiornato: 16/1/2013 15:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Sertes

Citazione:
La BCE è un sovrastato che decide al posto nostro. Io come cittadino ho la sovranità politica, ma la sovranità monetaria è stata ceduta, prima alla banca d'italia nel 1981, e poi alla BCE nel 2001.


Su questo tema ci sono due idee che entrano in conflitto.

Da una parte si dice che cedere la sovranità monetaria a un organismo indipendente sia stata davvero una pessima idea.
Che la BCE è "privata", che è un "sovrastato", che tutto questo deriva da una specie di "complotto dei banchieri" eccetera.
Quando si aprono i forum su questo argomento i ragionamenti di questo tipo cadono come le goccie di pioggia durante un temporale.

Poi magari appare un articolo che parla di politica, e più o meno le stesse persone fanno altrettanti, se non di più, ragionamenti su quanto sono ladri i politici, su quanto è marcia la politica, su quanto è sprecona la politica, su come sia incompetente la politica, su come la politica intervenga in modo dissennato sui problemi.
In questo secondo caso vengono spesso portati esempi concreti, tutti quanti estremamente brutti. E giustissimi.
L'aumento costante e immotivato del debito pubblico ne è solo un esempio.


E dunque, CHI E' che dovrebbe averla, questa benedetta "sovranità monetaria"?
I banchieri "complottanti" o i politici "ladri e interessati solo alla poltrona"?





Perché da qui non si scappa. O sono gli uni o sono gli altri
Questo problema è stato aggirato finora con frasi tipo "lla sovranità monetaria appartiene al Popolo".
Che però è una frase assolutamente inutile. Una banale scappatoia dialettica.
Basta riflettere sul fatto che il potere è ESERCIZIO del potere.
E di sicuro è parecchio complicato immaginare che nella stanza dei bottoni, quella dove si decidono le cose, ci possa stare "il popolo".
Non fosse altro che per il fatto che tutto quanto non c'entra.
Dire che "la sovranità monetaria appartiene al popolo" è solo un modo ingannevole per dire che appartiene alla politica, ma senza dirlo davvero.

matteog
Inviato: 16/1/2013 15:31  Aggiornato: 16/1/2013 15:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Quindi secondo te Riccardo più o meno è così:

Santoro invita un'imprenditrice e la fa parlare nella puntata di Berlusconi di banche debito ecc., siccome nella trasmissione poi non si prende più quell'argomento allora Santoro ha dato una mano alle banche, no?

Semplicemente ridicolo, senza offesa, perché semplicemente la puntata era su Berlusconi PUNTO. In particolare era centrata sulle sue bugie.

Inoltre non è la prima volta che Santoro fa uscire l'argomento banche e debito facendo vedere i video di Grillo, facendo parlare il blogger, ed anche Tremonti, se avesse voluto OMETTERE l'argomento stai sicuro che non avrebbe fatto parlare ne questa signora ne altri.

Ancora la posizione dell'imprenditrice era autorevole quindi se voleva denigrare l'argomento avrebbe fatto parlare qualcun'altro.

Citazione:
Sarà un caso ma quando si va a parlare di guadagno sulla stampa di moneta, o sulla truffa del debito pubblico, il discorso viene interrotto. Ma di certo con i tempi concessi non si poteva fare di meglio.


Il discorso viene interrotto perché semplicemente non è televisivo a Santoro piace parlare di altro, una colpa? per me è una scelta fra parlare dei ladri interni come i politici e i ladri esterni come le banche preferisce i primi. Scelta che appoggio anche perché per me non ha senso parlare di ladri esterni quando li abbiamo in casa.

Per concludere Giulia Innocenzi, per una puntata che non ricordo, andò ad intervistare al Campidoglio i tizi che entravano ad una cena misteriosa e chiedeva con tono serio se aveva a che fare con il gruppo Bildeberg, questo come lo spiegate? voleva ancora denigrare l'argomento?

Ma tanto mi sa che su Santoro avete grossi pregiudizi.

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
a_mensa
Inviato: 16/1/2013 15:32  Aggiornato: 16/1/2013 15:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@ invisibile
tutto il tuo scritto trasuda di saggezza e potrei condividerlo in toto se solo aggiungessi una considerazione.

una teoria puo essere anche abbastanza semplice, salvo poi, che la sua realizzazione può apparire anche molto complessa, perchè deve fare i conti con il disponibile e non solo con l'auspicabile.

l'economia/finanza non fà eccezione a questa regola.

purtroppo, nell'attuazione pratica di una teoria confluiscono tutti gli interessi relativi con relativo peso, e questo rende poi il tutto estremamente complesso.

Studiare la realizzazione pratica, senza prima aver compreso il funzionamento teorico è come cercar di apprendere il funzionamento di un macchiario analizzandone solo dei campioni guasti. Si saprà tutto su come NON funzionano, ma difficilmente si capirà come DOVREBBE funzionare.

ecco perchè suggerisco sempre di partire a studiare il COME teoricamente dovrebbe funzionare, analizzando successivamente le distorsioni che lo fanno apparire mostruoso.

Una cosa comunque per me è assodata ..... quando un sistema bene o male funziona, almeno la sua teoria di funzionamento è logica e corretta.

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
a_mensa
Inviato: 16/1/2013 15:38  Aggiornato: 16/1/2013 15:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
bravo Pispax

dici bene, e condivido le tue osservazioni.

parlare di "potere del popolo" quando questi non può nemmeno scegliersi i rappresentanti, quando non ha alcun potere, una volta eletti, di condizionarli o impedirgli di fare danni, è veramente solo fumo, ed anche di un sapore particolarmente amaro.

ma di qui cadiamo poi nella domanda "madre" e cioè :
"è questa popolazione adatta per cultura, educazione, conoscenze, ad esercitare una qualsiasi sovranità" ?

perchè altrimenti che fai ? togli le chiavi di casa al cane per darle al gatto ?

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
Sertes
Inviato: 16/1/2013 16:08  Aggiornato: 16/1/2013 16:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Pispax ha scritto:
E dunque, CHI E' che dovrebbe averla, questa benedetta "sovranità monetaria"?
I banchieri "complottanti" o i politici "ladri e interessati solo alla poltrona"?
Perché da qui non si scappa. O sono gli uni o sono gli altri


Beh, c'è anche una terza via che avevo scritto sopra e che mi è stata spiegata proprio qui su LC dagli Austriaci: si annulla il monopolio sull'emissione di moneta, e si lascia che le banche private, o anche solo le libere associazioni di cittadini, possano emettere moneta, e il valore di ciascuna di queste monete andrà in competizione con le altre. Così si che avresti sovranità monetaria. Utopia? Forse, ma la soluzione ci sarebbe.
E siccome il debito totale del pianeta, derivati inclusi, è pari a 11 volte il valore del pianeta, bisognerà che qualcuno presto o tardi inizi a dire "questo debito è illegale e immorale e non lo onoreremo".

Invece il complottone cui accenni è il famoso complotto del NWO, che vuole creare un problema così grosso che possa essere risolto solo da una struttura sovranazionale globale. Un unica banca centrale globale che regoli tutto per tutti, di nuovo fuori dal controllo dei singoli stati.

Cazzate? Forse. Infatti il Vaticano lo ha già proposto esplicitamente!
Il sole 24 ore

Non dimentichiamoci che i Rothschild sono sia i "Custodi del Tesoro Pontificio" che coloro che istituirono il sistema bancario europeo.

Poi ovviamente ognuno la pensa come vuole, c'è chi sceglie di unire questi fatti con una linea comune, e chi non se la sente.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Sertes
Inviato: 16/1/2013 16:15  Aggiornato: 16/1/2013 16:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
matteog ha scritto:
Ma tanto mi sa che su Santoro avete grossi pregiudizi.


Giudizi, non pregiudizi.

Santoro si voleva giocare la carta dell'imprenditrice che pure lei attacca Berlusconi, invece questa ha attaccato le banche. Ed è stata azzittita.

Ma anche quando Tremonti ha parlato della truffa degli aiuti europei è stato azzittito, e quella era proprio una puntata incentrata sull'economia

E quando quel video viene pubblicato sul canale youtube di Servizio Pubblico viene tagliata proprio quella parte.

Guarda il video nell'articolo, c'è spiegato e c'è anche il link per controllare.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
funky1
Inviato: 16/1/2013 16:28  Aggiornato: 16/1/2013 16:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2008
Da:
Inviati: 708
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
matteog:
Citazione:
Semplicemente ridicolo, senza offesa, perché semplicemente la puntata era su Berlusconi PUNTO. In particolare era centrata sulle sue bugie.

Citazione:
Ma tanto mi sa che su Santoro avete grossi pregiudizi.


piccolo OT:
Berlusconi è uscito dallo studio di Santoro con il 2,6% di voti in più. Davvero bravo a smascherare le sue bugie, il buon Santoro.

It's better to regret something you did than something you didn't do.
Pispax
Inviato: 16/1/2013 16:38  Aggiornato: 16/1/2013 16:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Sertes


Citazione:
Beh, c'è anche una terza via che avevo scritto sopra e che mi è stata spiegata proprio qui su LC dagli Austriaci: si annulla il monopolio sull'emissione di moneta, e si lascia che le banche private, o anche solo le libere associazioni di cittadini, possano emettere moneta, e il valore di ciascuna di queste monete andrà in competizione con le altre. Così si che avresti sovranità monetaria. Utopia? Forse, ma la soluzione ci sarebbe.

Questo si limita a spostare il problema in avanti, ma non risponde alla domanda.
Premesso che io non condivido quella soluzione (che rispetto al problema mi sembra peggiori la situazione) facciamo pure che lo prendiamo come obiettivo di lunga scadenza. Anche solo per motivi di impossibilità pratica di realizzarlo a breve: se dal piano teorico questa cosa la si volesse davvero realizzare in pratica, toccherebbe iniziare a convincere tantissima gente. Un po' di tempo ci vuole. Diciamo pure un bel po'.

Nel frattempo, DOMANI: è meglio lottare per il complotto dei banchieri o è meglio lottare per i politici ladri e interessati solo alla poltrona?
A CHI dei due andrebbe affidata la sovranità monetaria?




Citazione:
Invece il complottone cui accenni è il famoso complotto del NWO, che vuole creare un problema così grosso che possa essere risolto solo da una struttura sovranazionale globale. Un unica banca centrale globale che regoli tutto per tutti, di nuovo fuori dal controllo dei singoli stati.

Cazzate? Forse. Infatti il Vaticano lo ha già proposto esplicitamente!
Il sole 24 ore

Non dimentichiamoci che i Rothschild sono sia i "Custodi del Tesoro Pontificio" che coloro che istituirono il sistema bancario europeo.

Solo che questo non c'entra un cazzo.
Io mi sono ben guardato dall'esprimere un giudizio di merito sulle due tesi.
Non ho neppure usato il termine "complottone": questa è una cosa che hai introdotto tu.

Invece continuo a sottolineare che LE STESSE PERSONE sono, a seconda degli articoli, sia contro i banchieri che CONTEMPORANEAMENTE contro i politici.
Eppure a uno dei due la sovranità monetaria va affidata.
Fosse anche solo un problema di "nel frattempo che", che è un frattempo che può richiedere anche alcuni decenni, considerato il numero delle forze ostili.

Dunque?
Politici corrotti e ladri o banchieri truffaldini?




P.S.
Citazione:
Poi ovviamente ognuno la pensa come vuole, c'è chi sceglie di unire questi fatti con una linea comune, e chi non se la sente.

Contando che ti definisci esperto di comunicazione, non ho alcun dubbio sul fatto che tu sia perfettamente consapevole che la frase "Poi ovviamente ognuno la pensa come vuole, c'è chi sceglie di unire questi fatti con una linea comune, e chi non se la sente" è né più né meno proprio una suggestione propagandistica.
Una di quelle che di solito denunciamo.

La sua traduzione in termini logici dice che il "complotto" esiste a prescindere in entrambi i corni del dilemma. Che quindi è un falso dilemma.
Non credo sia necessario spiegare proprio a te come funziona la faccenda dei falsi dilemmi.

matteog
Inviato: 16/1/2013 16:39  Aggiornato: 16/1/2013 16:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@Sertes

Citazione:
E quando quel video viene pubblicato sul canale youtube di Servizio Pubblico viene tagliata proprio quella parte. Guarda il video nell'articolo, c'è spiegato e c'è anche il link per controllare.


Su youtube c'è tutta la puntata quindi dove sta il complotto?

Sei stato sconfessato, semplicemente hanno voluto mettere una clip di 10 minuti e chi ha tagliato ha tagliato sul "Fermiamoci". Ha sbagliato? forse sì, ma il discorso si capiva anche senza quel pezzettino a mio parere.

Quindi millantare tagli apposta quando poi c'è la versione integrale sullo stesso canale è da manie del complotto.

I tuoi sono di fatto pregiudizi finché non porterai prove più consistenti.

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
matteog
Inviato: 16/1/2013 16:42  Aggiornato: 16/1/2013 16:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@funky1

Berlsuconi era già in crescita, se vuoi ti linko la spiegazione di Travaglio all'aumento nel dettaglio.

Quindi tu valuti la verità in base alle percentuali di voto?

Le bugie in trasmissione sono state più che sconfessate se poi a gli italiani piace un bugiardo che ci deve fare Santoro?

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
Sertes
Inviato: 16/1/2013 16:47  Aggiornato: 16/1/2013 16:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Pispax ha scritto:
Contando che ti definisci esperto di comunicazione, non ho alcun dubbio sul fatto che tu sia perfettamente consapevole che la frase "Poi ovviamente ognuno la pensa come vuole, c'è chi sceglie di unire questi fatti con una linea comune, e chi non se la sente" è né più né meno proprio una suggestione propagandistica. Una di quelle che di solito denunciamo.


Sì, hai ragione. Ma lo sai che io rispondo con le stesse tecniche che mi vengono usate contro, perchè anche "Politici corrotti e ladri o banchieri truffaldini" è un falso dilemma.

E ora che abbiamo rimarcato questo fatto, magari possiamo dire che esistono anche politici non corrotti. Non ancora corrotti, per dirla alla Calvero.

Tuttavia Francesca Salvador è candidata con la lista Siamo Italia, ed è una scelta possibile

E anche il M5S propone un congelamento del pagamento dell'interesse sul debito per 5 anni, e in 5 anni puoi spiegare alla gente dove sta la truffa.


Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
crunch
Inviato: 16/1/2013 16:50  Aggiornato: 16/1/2013 16:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Ma tanto mi sa che su Santoro avete grossi pregiudizi.


santoro e' solo una parte della farsa che il sistema ci propina, nessuno ha dubbi che santoro e i suoi collaboratori sapessero esattamente cosa la signora stesse per dire ma questa in fondo cosa ha detto? nulla di piu di quanto universalmente e pacificamente conosciuto e accettato da chiunque dotato di un pc e una connessione internet, in fin dei conti la denigrazione sta proprio nel fare accuse denunciando in modo del tutto banale un argomento cosi' importante senza poi dare seguito ad un dibattito e approfondimento serio sul COME PROPORRE SOLUZIONI

pur nutrendo in generale forti riserve su barnard gli do ragione in questo caso, perche se la signora avesse fatto riferimenti precisi alla MEMMT l'ascoltatore avrebbe potuto farsi un idea dettagliata della questione e delle possibili soluzioni facendo una ricerca e leggendo fonti ben piu autorevoli della signora stessa

cosi invece e' sembrata una semplice comparsata a effetto con lo scopo appunto di emozionare e omettere (e banalizzare)

matteog
Inviato: 16/1/2013 16:57  Aggiornato: 16/1/2013 16:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@crunch

Citazione:
nulla di piu di quanto universalmente e pacificamente conosciuto e accettato da chiunque dotato di un pc e una connessione internet,


magari! ti posso assicurare che non è così. Molte persone che hanno la possibilità di collegamento Internet lo sfruttano per Facebook e roba varia

Citazione:
cosi invece e' sembrata una semplice comparsata a effetto con lo scopo appunto di emozionare e omettere (e banalizzare)


dove vedete l'emozione? ha parlato si e no per 2 minuti di ciò che la riguarda da vicino (ciò che potrebbe emozionare come suicidi ecc.) e poi si è lanciata in un discorso asettico, vero (a mio parere in parte) ma asettico.

Lei è stata messa lì per stimolare Berlusconi sull'uscita dall'euro ma non ha funzionato.

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
Sertes
Inviato: 16/1/2013 17:01  Aggiornato: 16/1/2013 17:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
matteog ha scritto:
Su youtube c'è tutta la puntata quindi dove sta il complotto?


1) "approfondiamo, subito dopo"... non è vero, non è accaduto.

2) L'intera puntata è di ben 2h 42m (il pezzo che cerchiamo è al minuto 29) quindi è come cercare un ago nel pagliaio. Quando hanno fatto la sintesi nel video di 10 minuti hanno tagliato proprio sulla frase più grossa

Comunque per me va bene, è meglio se tu dubiti di tutti, me compreso.
Ma lasciati un angolino per dubitare anche di lui.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
crunch
Inviato: 16/1/2013 17:04  Aggiornato: 16/1/2013 17:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Lei è stata messa lì per stimolare Berlusconi sull'uscita dall'euro ma non ha funzionato.


B. e santoro hanno concordato tutta la trasmissione, tutto secondo per secondo inclusa la pulizia del seggiolino alla fine

Pispax
Inviato: 16/1/2013 17:11  Aggiornato: 16/1/2013 17:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Sertes

Citazione:
Sì, hai ragione. Ma lo sai che io rispondo con le stesse tecniche che mi vengono usate contro, perchè anche "Politici corrotti e ladri o banchieri truffaldini" è un falso dilemma.


Be', in realtà non lo è.
Fino all'introduzione delle Banche Centrali come entità autonome dalla politica, a battere il conio erano gli Stati. Magari nella storia ci sono state sporadiche eccezioni a questo fatto, ma sono, per l'appunto, eccezioni. Nessuna delle quali si può comunque far risalire agli ultimi due secoli.

Quindi il dilemma è concreto: a battere moneta o è lo Stato (i "politici ladri e corrotti") oppure, più recentemente, sono le Banche Centrali come entità autonome (i "banchieri truffaldini e complottanti")

Ogni possibile "terza via" magari può risolvere il problema in prospettiva, ma di sicuro, realisticamente parlando, non lo risolve in tempi brevii.





Citazione:
Tuttavia Francesca Salvador è candidata con la lista Siamo Italia, ed è una scelta possibile

E anche il M5S propone un congelamento del pagamento dell'interesse sul debito per 5 anni, e in 5 anni puoi spiegare alla gente dove sta la truffa.


Quindi la TUA risposta è che fra le due definizioni (che io ho riportato rigorosamente fra virgolette, se ci hai fatto caso) quella un po' più falsa è quella che dice "i politici sono ladri e corrotti ecc. ecc.".

Grazie per aver risposto.




Siccome la domanda era generale, cioè posta in termini plurali, magari sarebbe interessante vedere se qualcun altro ha voglia di risolvere questo cortocircuito logico fra politici e banchieri.

complo
Inviato: 16/1/2013 17:14  Aggiornato: 16/1/2013 17:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Tuttavia Francesca Salvador è candidata con la lista Siamo Italia, ed è una scelta possibile E anche il M5S propone un congelamento del pagamento dell'interesse sul debito per 5 anni, e in 5 anni puoi spiegare alla gente dove sta la truffa.



Se le spiegazioni sono "cristalline" come queste è meglio che torni Andreotti

la BCE non potrà mai fare quello che dice lei perchè la BCE è privata, ma quale banchiere si fa portar via di mano i 40, 50, o 60 miliardi che ogni anno noi dobbiamo pagare alla finanza internazionale per il nostro debito pubblico?

Mischione acchiappacitrulli in cui la BCE sarebbe "complice" di chi possiede titoli di debito pubblico.
Peccato che la BCE non metta alcuna pistola in fronte agli STATI per fargli emettere titoli e che addirittura NON POSSA COMPRARLI se non nel secondario e se non PREGATA IN GINOCCHIO DAGLI STESSI STATI DOVE MASSE DI PECORACCE RIDOTTE ALLA FAME DA CHI QUEL DEBITO HA FATTO, SPARANO LE CAXXATE CHE CI TOCCA SENTIRE SULLA BCE.
E che cazzo......

f_z
Inviato: 16/1/2013 17:15  Aggiornato: 16/1/2013 17:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Autore: crunch Inviato: 16/1/2013 17:04:15
B. e santoro hanno concordato tutta la trasmissione, tutto secondo per secondo inclusa la pulizia del seggiolino alla fine


Anch'io la vedo cosi' dato che sono entrambi "fratelli".

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
matteog
Inviato: 16/1/2013 17:17  Aggiornato: 16/1/2013 17:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@Sertes

Citazione:
1) "approfondiamo, subito dopo"... non è vero, non è accaduto.


E' vero, ma la mia spiegazione è semplicemente che a Santoro interessava altro. Se Santoro sceglie di parlare d'altro è una scelta, giusta e sbagliata, non per forza c'è da pensare ad una regia oscura.

Citazione:
Comunque per me va bene, è meglio se tu dubiti di tutti, me compreso.


Io dubito di tutti, su di te non dubito solamente penso che tu faccia un'analisi sbagliata.

Citazione:
Ma lasciati un angolino per dubitare anche di lui.


lo seguo ormai da anni e penso un po' di conoscere il soggetto, di certo non è il mio idolo o vate, ma penso che abbia una certa onestà intellettuale anche quando sbaglia a non approfondire alcuni argomenti.

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
matteog
Inviato: 16/1/2013 17:21  Aggiornato: 16/1/2013 17:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@crunch

Ma secondo te Santoro è così cretino da concordare una puntata con un bugiardo dichiarato.

Travaglio lo ha spiegato: non c'era nessun accordo e la volontà di non parlare dei processi era di Santoro perché altrimenti non se ne usciva più.

Era così concordata che B. ha fatto la figura del bugiardo che tenta invano di difendersi.

Ripeto agli italiani piace più uno che ha la bugia pronta che qualcuno che da una risposta vera.

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
Stefo
Inviato: 16/1/2013 17:36  Aggiornato: 16/1/2013 18:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2009
Da: Roma
Inviati: 324
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Se uscissimo dall'euro la benzina dopo tre giorni salirebbe minimo a tre euro al litro (ovviamente tradotto in futurlire). Se sono buoni, a due euro e mezzo. Vogliamo scommettere? E se non è inflazione questa, e a due cifre, che cos'è? Ai petrolieri non pare vero di trovare una qualsiasi scusa per sparare verso l'alto i prezzi. E' un cartello di furbacchioni

crunch
Inviato: 16/1/2013 17:37  Aggiornato: 16/1/2013 17:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@matteog

B. sapeva benissimo che doveva farsi dare un po di mazzate, ma la sua indole lo ha portato a difendersi e candidamente lo ha fatto, come sempre.... si e' capita la falsita' del tutto dalle facce di santoro dopo la lettura dei 'peccati di travaglio' ad opera di B.

inoltre tornando sulla signora salvador credo che il primo ad aver interrotto l'indisturbato monologo della signora sarebbe stato proprio B. se tutto non fosse gia stato programmato.....

insomma, da un lato si doveva legittimare questa farsa elettorale, dall'altro creare confusione nel cosidetto elettorato moderato con un possibile rafforzamento del cav, poi quest'ultimo si allea con la lega e diventa troppo intraprendente? pronta subito una bella perquisizione in via bellerio......

invisibile
Inviato: 16/1/2013 18:02  Aggiornato: 16/1/2013 18:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
a_mensa
...una teoria puo essere anche abbastanza semplice, salvo poi, che la sua realizzazione può apparire anche molto complessa, perchè deve fare i conti con il disponibile e non solo con l'auspicabile.

l'economia/finanza non fà eccezione a questa regola.

purtroppo, nell'attuazione pratica di una teoria confluiscono tutti gli interessi relativi con relativo peso, e questo rende poi il tutto estremamente complesso.

Innegabile, ma ciò non toglie che se la teoria é giusta e funziona (come dici dopo) é giusta.
Per usare le tue parole é "il disponibile" che evidentemente va cambiato.
E qui suona come una utopia. Ma come dicevo ai voglia a girarci intorno. Da li si deve passare, piaccia o no.
Anche una teoria"meno giusta" o "parzialmente giusta" applicata allo stesso "disponibile" deve farci i conti, ed é proprio il casino a cui stiamo assistendo. Teorie "non giuste" non funzionanti applicate ad un "disponibile" abbastanza disastroso...
Ciao

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Mande
Inviato: 16/1/2013 18:40  Aggiornato: 16/1/2013 18:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/1/2008
Da: Cologna veneta
Inviati: 1301
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Dopo tutti questi commenti, intervenire su tutto è praticamente impossibile.

Al limite approfondiamo qualche passaggio:
Citazione:

Autore: funky1 Inviato: 16/1/2013 10:53:20

superanima:
Citazione:
nel 92 uscimmo dall'ecu la moneta si svalutò del 25%, l'iunflazione scese dal 5% al 4%.

Come conseguenza della svalutazione il debito pubblico sul PIL è passato dal 92% del 1991 al 108% del 1993. Non mi sembra un dettaglio trascurabile.

Io capisco che la disinformazione regna sovrana e molte persone sono realmente interessate a mistificare.
Allora facciamo così:

Guardati i grafici del debito/pil e dimmi se credi ancora che:
"La svalutazione ha aumentato il rapporto debito/pil".

Lo vedi da te che stava aumentando già da prima e non è certo cambiata la pendenza.
Vorresti affermare che stavamo svalutando dal 1981?

No, ovvio che non volevi dire quello.

Ma allora perché il debito/pil esplose dall'81?
Il grafico ti da una mano indicandoti il divorzio bankitalia-tesoro.

Quale è la ricostruzione accettata da tutti gli economisti seri dei fatti?

Prima del divorzio gli interessi sul debito erano concordati col tesoro ed erano sempre inferiori all'inflazione. Questo voleva semplicemente dire che i creditori ricevevano indietro sempre meno, in termini reali, di quello che investivano. Passato quel punto la scelta del tasso d'interesse è stata affidata ai "tecnici superpartes" che la storia insegna una parte invece l'hanno presa.

Quale parte?
Ma quella dei creditori ovviamente. Hanno sempre tenuto il tasso di interesse al di sopra di quello dell'inflazione facendo letteralmente esplodere il debito.

Poi, per rispondere anche a Pispax come a tutti quelli della spesa pubblica fuori controllo...

Eccola la vostra spesa pubblica.
Anche questa ha smesso di crescere, in rapporto al pil, poco dopo il divorzio. E' cresciuta invece fortemente la componente di spesa per interessi. Ecco che dunque spesa pubblica per gli italiani addirittura in calo e spesa per i banchieri in aumento.

*Se il secondo grafico si vede male si può guardare qui.
http://italia2013.files.wordpress.com/2012/02/spesa-pubblica-italia-storico.png
Nel blog avrebbe inutilmente allargato la pagina.

Mande
Inviato: 16/1/2013 18:57  Aggiornato: 16/1/2013 18:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/1/2008
Da: Cologna veneta
Inviati: 1301
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Sfefo
Citazione:

Se uscissimo dall'euro la benzina dopo tre giorni salirebbe minimo a tre euro al litro (ovviamente tradotto in futurlire). Se sono buoni, a due euro e mezzo. Vogliamo scommettere? E se non è inflazione questa, e a due cifre, che cos'è? Ai petrolieri non pare vero di trovare una qualsiasi scusa per sparare verso l'alto i prezzi. E' un cartello di furbacchioni

E' un'altra invenzione degna di qualche furbone e che ripeti senza sapere ciò che dici.

Ma insomma, ragioniamo insieme.

Quante volte ci siamo lamentati che il costo della benzina sono solo tasse?
http://finanza.leoblog.it/come-si-calcola-il-prezzo-della-benzina-24012012.html
Citazione:

Se consideriamo tutte queste voci, potremmo scomporre il costo finale di un litro di benzina nel seguente modo:

Quotazione PLATTS (Materia Prima): €/lit 0,5826
Margine Lordo: €/lit. 0,1254
Accisa nazionale: €/lit. 0,7042
Accise regionali: variano da regione a regione, ma sono stimate intorno a€/lit. 0,0258
IVA 21%: €/lit. 0,3020

Totale: €/lit. 1,74

Anche se mai svalutassimo del 20%, cosa teoricamente possibile...
Al massimo aumenta del 20% il 30% del prezzo ovvero la quotazione platts.

Passeresti da 1,74 ad 1,88 ricalcolando anche l'iva.

Se tieni conto che senza svalutazione eravamo arrivati a due euro al litro.

Ma veramente secondo te dobbiamo spaventarci per un 7% di inflazione sulla benzina dopo un 20% di svalutazione che storicamente ha sempre fatto riprendere l'economia?

Non starai scherzando vero. I numeri sono numeri. Basta saper fare i conti senza farsi fregare da quattro terroristi che scibacchiano qua e la.

Mande
Inviato: 16/1/2013 19:04  Aggiornato: 16/1/2013 19:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/1/2008
Da: Cologna veneta
Inviati: 1301
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Matteog
Citazione:

E' vero, ma la mia spiegazione è semplicemente che a Santoro interessava altro. Se Santoro sceglie di parlare d'altro è una scelta, giusta e sbagliata, non per forza c'è da pensare ad una regia oscura.

Oltre alle tue considerazioni ti è sfuggito un altro particolare.

Santoro non ha solo fermato l'imprenditrice dal dire troppo.
Ha fermato anche Berlusconi che voleva rispondere alla signora.

Se ti guardi la puntata troverai bene anche la battuta di Berlusconi.

A memoria:
Santoro:
"Ma insomma, basta con questa signora" (Nel contesto significava basta parlare dell'imprenditrice)

Berlusconi:
"Ma perché, vuol forse dire che non è una signora?"

A Santoro dava così fastidio che quella imprenditrice avesse toccato l'argomento sovranità monetaria che ha addirittura impedito a Berlusconi di replicare nel merito.

R_Deckard
Inviato: 16/1/2013 19:19  Aggiornato: 16/1/2013 19:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/7/2011
Da:
Inviati: 54
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Ohi Pizzirani, ma cosa sei dietro a cuntèr...

Non sai nulla del lavoro di Paolo Barnard, non sai nulla di MMT, non sai nulla dei summit MMT, non sai nulla di come funziona uno show televisivo.

E qualcuno ti dà pure lo spazio per scrivire le tue fesserie.

Ora secondo te la Salvador va in prima serata da Santoro sulla rai così a sorpresa, e Santoro non sa di cosa parlerà. Sì! Vabè...

Paolo Barnard siccome ci sta sui coglioni perché nega (non è vero, dice di essere più rigorosi nel fare certe affermazioni) il complotto 9/11, allora tutto il resto che fa è una minchiata. Eppure MM qui ha sempre spiegato che "fallacia ad hominem" è una roba da vigliacchi.

La Salvador è in una lista di nuovi politicantelli in cerca d'autore signoraggisti. E a Barnard ha dato fastidio questo.
Io ti porto degli economisti come Warren Mosler, Matthew Forstater, Alain Parguez e compagnia a farti capire com'è che gira il fumo, e invece di parlarne in TE VE, che hai appreso tutto questo "grazie a"... No! Ha voluto fare la fenomena. Ha tirato acqua alla sua lista elettorale, ed ha anche propabilmente screditato questa sua presunta geniale deduzione chiamata riappropriazione della sovranità monetaria, perché è stata condivisa per larga parte da Berlusconi. E la gente avrà pensato: ecco, la sovranità monetaria sarà la solita menata da complottardi di luogocomune. E sì, se quel cazzaro di Berlusconi la approva deve essere proprio una balla da circo equestre.

E poi è inutile che dici lei parla di moneta sovrana mentre Barnard parla di sovranità monetaria. Ma che fai, il sofista?! Non trarre conclusioni su cose su cui non sei competente. E' stato odioso Danilo Coppe quanto ti ha detto non parlare di esplosioni se non sai cos'è un'esplosione, è vero. Ma era vero pure che il competente in esplosioni era lui, non tu, né attivissimo.
Confrontati con Mosler in persona, sta su twitter, skype, facebook. Risponde a tutti, basta che gli parli nella sua lingua. E' un economista, è competente, confrontati con lui e se lo fai posta il confronto.

Non fare il Paolo Attivissimo di luogocomune.

matteog
Inviato: 16/1/2013 19:23  Aggiornato: 16/1/2013 19:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@Mande

Citazione:
A Santoro dava così fastidio che quella imprenditrice avesse toccato l'argomento sovranità monetaria che ha addirittura impedito a Berlusconi di replicare nel merito.


No, non c'è prova di quello che tu dici.

le due deduzioni possibili sono:
A) dato che la puntata era smontare le bugie di Berlusconi, è che voleva che la signora stimolasse Berlusconi a dare addosso all'Euro per far si da far vedere i repentini cambi di posizione di B.
B) la signora ha parlato di altro rispetto alla situazione di merda del Nord

Lo volete capire che a Santoro non gliene frega niente del discorso sulla sovranità monetaria!

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
Mande
Inviato: 16/1/2013 19:33  Aggiornato: 16/1/2013 19:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/1/2008
Da: Cologna veneta
Inviati: 1301
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Complo
Citazione:

Citazione:
Ora lo stato compra moneta euro dalla banca privata BCE


No.
L' aggio dell' emissione di moneta è ridato interamente alle banche centrali degli stati membri e la nostra banca centrale lo mette a riserva o lo restituisce al tesoro.
Tutto rigorosamente "per come l'ho capita io" ma sono fiducioso che se mi sono sbagliato qualcuno mi correggerà

Se vuoi una correzzione ti accontento.

In teoria hai ragione ma in pratica torto.
Ahh, questa teoria che differisce dalla pratica è un grosso problema.
http://www.ecb.int/press/pr/date/2012/html/pr120308_2.it.html
Citazione:

Nel 2011 la BCE ha registrato un risultato lordo di 1.894 milioni di euro (1.334 milioni nel 2010). Il Consiglio direttivo ha deciso di trasferire, al 31 dicembre 2011, un importo di 1.166 milioni di euro al fondo di accantonamento, che con i 13 milioni di euro corrisposti dalla Eesti Pank ai sensi dell’articolo 48.2 dello Statuto del SEBC ha così raggiunto il limite massimo consentito, pari attualmente a 6.363 milioni di euro. Il fondo è destinato alla copertura dei rischi di cambio, di tasso di interesse, di credito e di prezzo dell’oro, che sono monitorati su base continuativa. La sua entità e l’esigenza stessa di continuare a disporne sono riesaminate con cadenza annuale.

Spiegato in maniera facile fino al 2011 la BCE ha trattenuto tutto il suo signoraggio e lo ha accantonato. Non ne avevo alcun dubbio anche perché nel passato avevo spulciato più volte i loro bilanci per vedere se veramente restituivano qualcosa alle banche centrali nazionali.

Ma anche se ha comnciato da poco non cambia molto. Tanto poi le banche centrali nazionali restituiscono allo stato l'utile che non è da confondersi col risultato lordo.

Lo stesso discorso affrontato anni orsono quando qualcuno voleva far credere che la banca centrale italiana restituiva gli interessi che incassava.

Certo, la BI incassava al tempo, dal solo stato Italiano per compensi dovuti all'emissione monetaria 4,5 miliardi o 4500 milioni di euro.
Ma su un utile di circa 100 milioni ne restituiva 80 allo stato.

Ora io capisco che la BI restituiva la maggior parte dell'utile allo stato. Addirittura l'80%.
Ma non incassava l'utile bensì gli interessi.

Incassava 4500 (mil.) e restituiva 80.

Eppure per qualche buontempone la banca d'italia retrocedeva tutto allo stato.
Sono cose già dette più volte ma forse ricordarle a qualche utente più giovane non farà male. Spero tu ne convenga.

Stefo
Inviato: 16/1/2013 19:34  Aggiornato: 16/1/2013 19:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2009
Da: Roma
Inviati: 324
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Non è affatto vero, caro mio. Guarda che l'economia non è fatta solo dai numeri, ma è mossa da comportamenti irrazionali e tanta gente che li conosce ci stramangia sopra. Quindi:
1) So benissimo da cosa è composto il prezzo della benzina
2) io non ripeto quello che dicono gli altri, ma grazie al cielo ho una testa mia
3) quante volte l'andamento del prezzo della benzina non ha seguito logiche lineari
4) sono pronto a scommettere che se usciamo dall'euro il prezzo della benzina s'impenna. Se usciamo dall'euro faccio il banco per le scommesse

Mande
Inviato: 16/1/2013 19:47  Aggiornato: 16/1/2013 19:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/1/2008
Da: Cologna veneta
Inviati: 1301
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
R_deckard
Citazione:

Ohi Pizzirani, ma cosa sei dietro a cuntèr...

Non sai nulla del lavoro di Paolo Barnard, non sai nulla di MMT, non sai nulla dei summit MMT, non sai nulla di come funziona uno show televisivo.

E qualcuno ti dà pure lo spazio per scrivire le tue fesserie.

Piano con le parole.

Quello che ha detto Sertes piuttosto che altri utenti lo condivido anch'io.

L'imprenditrice ha parlato di "sovranità monetaria". Questione che in Italia si dibatte da trentanni. Barnard è l'ultimo arrivato a parlare di questi temi e si arroga di averli inventati lui e la MMT?

Ci vorrebbe un po di calma e di rispetto verso migliaia di altre persone che le stesse cose le dicono da più tempo.

Che poi chi rimprovera Barnard lo faccia su aspetti indignificanti e marginali tanto da rendere quelle critiche ridicole siamo anche d'accordo. Ma ci vorrebbe un po di rispetto tra tutti quelli che cercano di migliorare le cose.

Matteog
Citazione:

No, non c'è prova di quello che tu dici.

Non ho detto che sia una prova. Ho voluto aggiungere un tassello interpretativo che tu valuti in maniera difforme. Liberissimo di farlo.

sfefo
Citazione:

Non è affatto vero, caro mio. Guarda che l'economia non è fatta solo dai numeri, ma è mossa da comportamenti irrazionali e tanta gente che li conosce ci stramangia sopra.

Attento a quello che dici.
Tutta la scuola austriaca si basa su dei principi ed il più importante è che il comportamento umano è sempre razionale.
Se la tua affermazione fosse vera avresti estirpato tutta la scuola austriaca fin dalle radici. Attento agli strali che ti arriveranno dietro bestemmiatore di religioni altrui.
Citazione:

4) sono pronto a scommettere che se usciamo dall'euro il prezzo della benzina s'impenna. Se usciamo dall'euro faccio il banco per le scommesse

S'impenna al massimo del 7% come è lecito attendersi o arriva a tre euro come hai detto prima. Se apri una scommessa col secondo proposito dimmelo che i soldi in mano ad un pollo non vanno mai lasciati.

R_Deckard
Inviato: 16/1/2013 20:10  Aggiornato: 16/1/2013 20:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/7/2011
Da:
Inviati: 54
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Sì vabè, piano con le parole...

La MMT era talmente conosciuta prima che quando ci hanno detto che saremmo entrati in un sistema monetario non sovrano ci siamo stracciati le vesti, abbiamo assaltato la bastiglia, fucilato lo Czar...

Ma per piacere. Ve l'ho detto, confrontatevi con Warren Mosler su queste tematiche, invece di sparare pareri di qua e di là.

Fra l'altro Paolo Barnard, che ha letto questo articoletto, ha risposto tramite twitter, riguardo alla parte del "ma lui vuole apparire in TV" testuali parole:

"Ho rifiutato Paragone x oltre un mese. Rifiutai offerta Minoli,offerta Sgarbi. Si documentano questi..."

Paolo Barnard non è Bryoblu.
Buone panzane a tutti.

costa66
Inviato: 16/1/2013 20:47  Aggiornato: 16/1/2013 20:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/3/2010
Da:
Inviati: 125
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@complo

L' aggio dell' emissione di moneta è ridato interamente alle banche centrali degli stati membri e la nostra banca centrale lo mette a riserva o lo restituisce al tesoro.
Tutto rigorosamente "per come l'ho capita io" ma sono fiducioso che se mi sono sbagliato qualcuno mi correggerà

Art. 39 della banca d'Italia:

Il Consiglio superiore determina gli accantonamenti al fondo di
riserva ordinaria, fino a concorrenza del 20% degli utili netti conseguiti nell’esercizio. Ai partecipanti sono distribuiti dividendi per un
importo fino al 6% del capitale.
Col residuo, su proposta del Consiglio superiore, possono essere
costituiti eventuali fondi speciali e riserve straordinarie mediante utilizzo di un importo non superiore al 20% degli utili netti complessivi
e può essere distribuito ai partecipanti, ad integrazione del dividendo,
un ulteriore importo non eccedente il 4% del capitale. La restante somma è devoluta allo Stato.
La riserva ordinaria, se diminuita per ammortizzare le perdite o
per qualsiasi altra ragione, deve, salvo il disposto del successivo art.
40, essere al più presto interamente reintegrata

"A prescindere che questi cani fanno delle norme l'uso che vogliono, questa norma non prevede obblighi ma facoltà, e fissa inoltre i massimi, ma non i minimi.. È come se uno ti dicesse: «Puoi pagarmi da 1.000 a 10.000 euro». Tu quanto gliene daresti: 1.000 o 10.000?"

Rickard
Inviato: 16/1/2013 20:56  Aggiornato: 16/1/2013 20:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Che Sant’Oro sia un prestigiatore televisivo da quattro soldi siamo d’accordo.

Che Sant’Oro sia andato ospite in una trasmissione di Berlusconi (e non il contrario, come ha giustamente detto anche Beppe Grillo) per fare il “botto” ma senza danneggiare nessuno (anzi), d’accordissimo.

Però, mi pare che a fronte di una spietata condanna di tutte le propagande, vi siano alcuni “erroretti” secondo me causati dall’affrontare “di pancia” cose come le questioni economiche, che andrebbero invece trattate con l’assoluta freddezza del chirurgo, e non certo con l’urlata blaterazione tipica del Barnard, che ormai incarna appieno il suo ruolo di Savonarola internettiano, scagliandosi con bavosa rabbia contro chiunque non sia lui stesso, spingendosi in analisi economiche con assoluto sprezzo del ridicolo.

Per quanto riguarda l’articolo e i commenti successivi:

L’affermazione che la BCE è privata è frutto dell’“enfasi” e non è esatta perché, anche se è vero che le quote della BCE sono in mano a banche private, la BCE non agisce come un “semplice” ente privato che persegue il suo utile finanziario e basta. La BCE risponde a precise direttive politiche (soprattutto Statunitensi ma non solo), poiché è essa stessa una potente arma di controllo sui paesi-colonia europei (cioè tutti tranne un po’ la Germania e un pochino la Francia). In questo senso anche la Banca d’Italia è tecnicamente privata, però è a statuto di diritto pubblico e quindi alla fine non è così privata come potrebbe sembrare, esattamente come la BCE.

Sertes

Citazione:
1) Ora lo stato compra moneta euro dalla banca privata BCE

Apparte il “privata” per le considerazione di cui sopra, esatto. Il denaro viene emesso dalla BCE e da essa venduto alle banche dei vari paesi, che poi lo imprestato agli stati, con vari possibili magheggi nel mezzo (come quando la BCE ha prestato denaro alle banche all’1% che l’hanno prestato agli stati al 6% incamerandosi la differenza).

Citazione:
2) Tornare alla moneta sovrana significa tornare alla situazione del 2000, con lo stato che compra moneta lira dalla banca privata Banca d'Italia
3)Tornare alla sovranità monetaria significa quantomeno tornare alla situazione del 1980, con lo stato che emette moneta lira dalla Banca d'Italia che è parte integrante dello stato.

Ma per favore. Che sovranità avevamo nel 2000, che eravamo già pienamente entrati nel meccanismo dell’euro?

In realtà qualunque residuo di libertà monetaria che potessimo avere finì con Bretton Woods, quando venne abolita la convertibilità del dollaro in oro, e siccome il dollaro è la moneta traino del mondo e gli Stati Uniti il padrone della giostra, gli altri seguirono a breve. Già molto prima dell’euro le lire non te le convertivano più in oro, e se andavi alla Banca d’Italia con le banconote chiedendo la “conversione” ti ridevano in faccia (anche se effettivamente “Pagabili a Vista al Portatore” c’era scritto sulle lire, non come con gli euro).

Per il resto, l’unica vera soluzione al problema sarebbe fare in modo che il denaro torni a significare qualcosa, rimettendo un Gold Standard di corsa in modo da emettere una moneta che valga effettivamente qualcosa, a parte la carta su cui è stampata.

Anche perché fintanto che la moneta resterà virtuale com’è adesso, con meccanismi come la riserva frazionaria e la creazione di moneta dal nulla, qualunque tipo di nazionalizzazione o rifiuto del debito in quanto immorale sarà una finta soluzione, che al massimo sposterà di un poco il problema senza risolverlo.

Nella realtà dei fatti ora come ora l’Italia non ha assolutamente le spalle coperte per poter “sfanculizzare” tutti i detentori del nostro debito con la questione dell’“immoralità”. Per farlo dovremmo sobbarcarci un default controllato, con però le spalle coperte abbastanza da evitare che i prossimi capi di stato e di governi italiani si chiamino Steiner e Staufer.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
funky1
Inviato: 16/1/2013 21:15  Aggiornato: 16/1/2013 23:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2008
Da:
Inviati: 708
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@Mande:
Citazione:
Guardati i grafici del debito/pil e dimmi se credi ancora che: "La svalutazione ha aumentato il rapporto debito/pil". [...] Vorresti affermare che stavamo svalutando dal 1981?

All'inizio del 1981 un Marco valeva 474 Lire. Alla fine del 1991 ne valeva 757. Mi sento proprio di affermare che stavamo svalutando dal 1981. Del 37% in 10 anni. Ops.

Citazione:
No, ovvio che non volevi dire quello.

Hmm... Sicuro?

Citazione:
Lo vedi da te che stava aumentando già da prima e non è certo cambiata la pendenza.

Dall'88 al 91 aumentava di circa il 3% all'anno. Dal 91 al 94 del 6%. Sti cazzi che la pendenza non è aumentata, è semplicemente raddoppiata.

Citazione:
Ma allora perché il debito/pil esplose dall'81? Il grafico ti da una mano indicandoti il divorzio bankitalia-tesoro.

E forse le cause possono essere più di una, senza bisogno di dare del disinformatore agli altri dato che a quanto pare, usando lo stesso criterio, si potrebbe dire lo stesso di te.

It's better to regret something you did than something you didn't do.
a_mensa
Inviato: 16/1/2013 21:29  Aggiornato: 16/1/2013 21:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@ invisibile
credo che hai travisato il senso delle mie parole, oppure non mi sono espresso chiaramente.
ti faccio un esempio per cercare di chiarirlo.
una banca dovrebbe prestare dei soldi ma NON a fronte di un certificato eseguibile.
per la cronaca, un certificato eseguibile, ( cambiale, obbligazione, titolo di stato, ecc....) è un titolo che non richiede passaggi giudiziari per essere incassato, quindi è , a tutti gli effetti commerciabile.
se caio mi chiede 1000€ e mi firma una cambiale per quei 1000€ se prima c'era in circolazione come mezzo di pagamento 1000€ dopo ci sono i 1000€ + la cambiale e quindi si è raddoppiata la quantità di denaro circolante, almeno fino alla scadenza della cambiale.
Questo fatto costringeva le banche ad essere pienamente responsabili dei prestiti concessi dalla erogazione all'incasso, correndo in proprio il rischio dell'insolvenza che comunque avrebbero dovuto ripianare con i loro mezzi.
Poi, è stato concesso alle banche di "cartolarizzare" i loro crediti, abbassando così il monte attivi e permettendo a loro di erogare ulteriori prestiti.
Ecco allora che una "teoria" giusta, sensata, motivata è stata aggirata, deresponsabilizzando il concedente credito, con tutti gli inconvenienti riscontrati dal 2007 nal 2008. Di queste discrepanze tra teoria e pratica parlo io.

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
a_mensa
Inviato: 16/1/2013 22:10  Aggiornato: 16/1/2013 22:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@ sertes
ho cercato di rispondere alle tue osservazioni ma non ho visto tuoi ulteriori commenti .... o se daccordo o non li hai letti .... ma va bene così.
dato che con "gli austriaci" nel caso Carbone e Bollettino, ho discusso anch'io
riguardo a

Citazione:
si annulla il monopolio sull'emissione di moneta, e si lascia che le banche private, o anche solo le libere associazioni di cittadini, possano emettere moneta, e il valore di ciascuna di queste monete andrà in competizione con le altre. Così si che avresti sovranità monetaria.


ti voglio solo far presente cosa risposi a chi decantava Auriti e il suo Simec.
dato che il simec era coniato in argento, con un valore in argento di 1/10 del valore facciale, avrei benissimo potuto coniare una tonnellata di simec, andare a guardialele e spenderli, decuplicando la mia spesa in argento. Chi dimentica il problema della falsificazione possibile, dimentica uno dei grossi problemi legati al denaro circolante, che comunque va risolto.

per chi è vecchio a sufficenza basterebbe ricordare il periodo in cui circolarono i miniassegni ...... lo sai che ne circolavano anche di banche inesistenti ? e in tal caso non si poteva nemmeno parlare di contraffazione .....

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
invisibile
Inviato: 16/1/2013 22:45  Aggiornato: 16/1/2013 22:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@a_mensa
Ti ricordo che sono ignorante per cui abbi pietà se dico scemenze...
A me sembra che quello che hai descritto, la cartolarizzazione, non sia una discrepanza ma un'altra "teoria", un complicare o creare una sovrastruttura alla teoria di base. Se su una cosa così importante come la regolamentazione del credito, si cambiano i limiti, le possibilità o le regole, in un sistema che in pratica si basa sul credito, mi sembra riduttivo considerarle discrepanze. A me sembra come truccare le carte...
O detto una stupidaggine?
Personalmente ho sempre pensato che poter vendere un credito sia un crimine ma questa é una mia opinione.

Riguardo a quello che ho scritto prima credo che sia tu a non aver capito, ma la colpa é mia. Non mi sono spiegato.
Immaginiamo una teoria perfetta. Ora per quanto perfetta questa teoria deve essere applicata alla realtà, che sappiamo essere tutt'altro che perfetta, e li iniziano i problemi. Da li si cercano rimedi temporanei, si creano toppe per arginare disastri imminenti, si modifica la teoria perché nella realtà certe cose non funzionano come dovrebbero (e non per colpa della teoria ma dell'avidità per esempio) e così via. Quello che vorrei esprimere é che non importa quanto si possa progettare bene una cosa se nella realtà non può funzionare. Rimarrà inutile o nel migliore dei casi zoppa. Per cui penso che sia più utile da una parte lavorare per trovare rimedi temporanei per evitare troppi disastri e nello stesso tempo fare il lavoro veramente importante, che é quello di creare una consapevolezza più grande possibile della realtà: in sistema finito non si può creare un modello che prevede la crescita infinita e che sia basato sulla concorrenza. E' illogico. E' una teoria sbagliata, non in se ma perché non si può applicare alla realtà. E le teorie hanno valore se sono applicabili, altrimenti dovrebbero rimanere solo esercizi mentali.
Fino a quando questa verità non sarà accettata da tutti la situazione non può che peggiorare, teorie perfette o meno, perché é la base su cui deve poggiare qualsiasi teoria economica, che poi é la semplice realtà.
Per quello credo che gatta ci cova: possibile che chi ha progettato il sistema attuale non lo sapesse? Ho difficoltà a crederlo.
Ciao

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
TAD
Inviato: 16/1/2013 23:05  Aggiornato: 16/1/2013 23:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/5/2011
Da: 7th planet
Inviati: 1069
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
- "Solo i morti hanno visto la fine della guerra."

[Platone]

...perchè il distruggerci vicendevolmente... è nella nostra natura.


P.S.: Perdonami Sertes... ma ogni tanto mi prende così...

~WÃSÐ Lifestyle~
a_mensa
Inviato: 16/1/2013 23:12  Aggiornato: 16/1/2013 23:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@ invisibile
quando parlo di "teoria" alludo a tutto quel complesso di regole, motivatamente logiche e razionali, che costituiscono la base sulla quale si appoggia una costruzione reale.
Quando affronto un "sistema" cerco di comprenderne, prima di tutto tale teoria, rimandando a "dopo" l'analisi di tutte le eccezioni, variazioni, modifiche attuative o anche di principio che poi generano l'immagine del sistema applicato.
Questo sistema per capire se vi sono errori di "progettazione" o se invece si tratta di deviazioni nella realizzazione.
Importante, quando si vuole analizzare un meccanismo guasto, è prima di tutto sapere come DOVREBBE ESSERE, FUNZIONARE, e pertanto risalire all'origine sulla quale si appoggia.
Citazione:
mi sembra riduttivo considerarle discrepanze. A me sembra come truccare le carte

quando dico "discrepanze" non voglio minimizzare la portata della deviazione, ma sottolineare che, quanto si osserva attualmente NON è cosa dovrebbe essere.
Questo perchè se si osserva solo l'attuazione attuale, verrebbe voglia di abolire, cancellare semplicemente tutto ..... ma poi, cosa ci si mette al posto ?
Ecco quindi la necessità di capire, approfondendo la conoscenza, se è sbagliata una applicazione errata, oppure se è sbagliata la "teoria" o progetto, che dir si voglia.
per cosa riguarda i modelli, siamo daccapo.
o pensi di fermare il progresso, di bloccare il tutto sulla situazione attuale, oppure analizzi la cosa e scoprirai che non è la crescita infinita, il problema, ma la sua velocità di svolgimento, che non lascia il tempo di riciclare l'obsoleto, di recuperare e riciclare l'esistente.
Diceva un mio saggio professore che, quando non si trova una risposta, probabilmente è sbagliata la domanda.

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
Kenshiro
Inviato: 16/1/2013 23:18  Aggiornato: 16/1/2013 23:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 21/5/2010
Da: Croce del Sud
Inviati: 318
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
CRAXI aveva capito tutto,prima di molti altri:

http://www.youtube.com/watch?v=0p078rg_K1I


Mondo marcio!!!
m4x
Inviato: 16/1/2013 23:36  Aggiornato: 16/1/2013 23:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2007
Da:
Inviati: 746
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
E io l'ho pure dato 10 euro a sto stronzo...


JohnTitor
Inviato: 17/1/2013 0:07  Aggiornato: 17/1/2013 0:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
ROBERTO MARONI: "FALSO CHE IO E BOSSI ABBIAMO CHIESTO IMMUNITA'. INCHIESTA NON RIGUARDA LEGA"

"La notizia riportata oggi da alcune agenzie di stampa e da alcuni siti web, ovvero che io e Bossi avremmo chiesto l’immunità per contrastare l’azione investigativa della Guardia Di Finanza avvenuta ieri presso la sede della Lega di via Bellerio, è totalmente falsa e priva di ogni fondamento.
La Lega non c’entra nulla con questa indagine che riguarda una società cooperativa privata che non ha alcun rapporto con il movimento.
La Guardia di Finanza voleva solo acquisire documenti che riguardano un dipendente della Lega e si è recata quindi sul luogo di lavoro del suddetto dipendente, cioè la sede di via Bellerio.

Invito pertanto i tutti mezzi di informazione di dare conto di questa mia categorica smentita.
Ho inoltre dato mandato al mio avvocato di perseguire legalmente chi ha diffuso questa notizia falsa e tutti coloro che non dovessero dare conto della falsità della notizia stessa.”

Chiaro che la lega farà la stessa fine dei nemici della globalizzazione come Milosevic, Haider, Chavez, Saddam e Gheddafi. Pure Hassad in Siria.

hvsky
Inviato: 17/1/2013 0:44  Aggiornato: 17/1/2013 0:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/6/2011
Da:
Inviati: 161
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
sertes ha scritto
Per lui andare in televisione a dire queste cose non è un servizio, è la fonte del pane, per questo è così incazzato. Di certo una persona lucida avrebbe capito la figuraccia nello scrivere certe cose, la Salvador un lavoro ce l'ha già, non è di certo andata in tv a dire quelle cose per essere invitata la volta dopo e guadagnarci sopra! (Anzi!! E' già tanto se non le faranno rappresaglie contro la sua azienda!)...




pienamente d'accordo........
tutta questa faccenda mi ricorda il comportamento dei partiti in italia durante l'ascesa di Mussolini....
si scannavano tra loro per una fetta della "torta" e intanto permettevano la formazione di una dittatura fascista nel nostro paese!

per me la dote + grande di un grande uomo è l'umiltà!!

Questa è la danza del pensiero... puoi anche non crederci ma è tutto vero!
peonia
Inviato: 17/1/2013 1:40  Aggiornato: 17/1/2013 1:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
com'è facile sparare sentenze, dal di fuori.....
l'umiltà.....magari fosse una dote comune....
voi qui vi incazzate per niente, litigate fra di voi rasentando (manco tanto) le offese personali, magari solo per un'idea e Barnard invece, dopo anni di cose "storte", deve mantenere la calma, essere umile....abbassare i toni!

MAH!!!!!!!!!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
manneron
Inviato: 17/1/2013 1:51  Aggiornato: 17/1/2013 2:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Questo sistema per capire se vi sono errori di "progettazione" o se invece si tratta di deviazioni nella realizzazione


trovo che sia un bel discorso e anche corretto...
quando si crea un sistema che coinvolge una notevole quantità di variabili è pressochè impossibile prevedere tutto a priori, a meno che il legislatore non sia uno spinoza. nella costruzione dei sistemi basati sulla realtà, sono fondamentali i meccanismi di correzione dell'errore. Lo sanno perfettamente i gentisti. il dna si basa tutto su 3 cose: capacità di replicarsi, correzione dell'errore(a livello di degradazione, non di selezione del più adatto), correzione dell'errore ( a livello di selezione del dna più adatto, cioè morte dell'inadatto) . Non c'entra niente col discorso, ma l'ho messo per fare figura e far capire che che nell'ultimo biennio sono anche riuscito a leggere un altro libro.
Premetto che tutto il discorso non porta a niente e che sono perfettamente d'accordo con a_mensa, anche se è sbagliato completamente ciò che dice. Voi direte, come fai ad essere d'accordo se poi dici che è sbagliato? Semplice: sono d'accordo in linea di principio. Sono d'accordo perchè anche io cerco di pensare a quel modo. E' sbagliato perchè non funziona. E' chiaro che ammettere di pensare in un modo che poi non funziona, anche se teoricamente corretto, equivale ad affermare di essere disadattato. Bene, non ci manca neppure questo.
Ora prendiamo la costituzione un articolo "a caso":

Citazione:
Art. 59.
È senatore di diritto e a vita, salvo rinunzia, chi è stato Presidente della Repubblica.
Il Presidente della Repubblica può nominare senatori a vita cinque cittadini che hanno illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario.


Da qui possiamo vedere quanto erano ingenui i nostri padri costituenti. Sarebbero stati dei pessimi costruttori di software perchè il software da loro costruito sarebbe stato pieno di bug o sarebbe andato in crash immediatamente. Mentre è specificato che il presidente della repubblica può rinunziare, non è specificato che un altro cittadino nominato possa rinunziare. é che i poveracci, pensavano che se uno era nominato era perchè aveva accettato. Ma quanto erano ingenui.
in realtà, questo bug, non è mai stato sfruttato, perchè era contro gli interessi del nominato. Ciò non toglie che c'è (ma non è sfruttabile, e si comincia a capire ...)
Altro bug : "può nominare senatori a vita cinque cittadini". questo invece si che è stato sfruttato. Azzo se lo è. L'ingenuo legislatore, pensava al presidente della repubblica come carica. mica che se muore un presidente della repubblica all'anno, ogni anno quello che viene eletto nomina 5 senatori dopo 10 anni abbiamo 50 senatori a vita. Ma il bug dei 5 va contro il bug che ti devi dimettere da presidente o morire, che non è favorevole a chi lo applica. quindi bastano 5 senatori per "ogni" presidente. ( qualcuno comincia a capire? va beh, con calma)
Altro bug: "per altissimi meriti" ecc. ecc. Ora come potevano pensare che uno che ha fatto togliere il controllo internet explorer dal desktop (che era anche comodo, facevi tasto dx e andavi in proprietà, poi scaricavi mozilla) e sostituire con "scegli il tuo browser" avesse dei grandi meriti? Sto parlando di Monti, perchè questo è il risultato più concreto della sua attività antitrust, se qualcuno non lo avesse capito.
In cosa è sbagliata la costituzione anche se a livello di principio è bellissima? E' sbagliata perchè non mette in atto alcun meccanismo di autotutela di sè. E' un bellisimo scatolone vuoto e ogn'uno lo riempie come gli pare.
Cosa avrebbero dovuto scrivere i cari padri costituenti? Una cosa molto semplice: il presidente della repubblica può nominare un senatore a vita (notare come non ho specificato se 1 in tutto o 1 ogni presidente) previa rinuncia alla propria prerogativa di divenire senatore a vita a fine mandato e a tutti i privilegi connessi. (poi avrei aggiunto qualche codicillo tanto per precisare altre cosette, altrimenti i costituzionalisti avrebbero discusso decenni)
Quanti monti pensate che avremmo a oggi? Oddio: non nego che anche questo sarebbe exploitable e qui arriviamo al punto.
Se chiedi a qualsiasi politico se è contro la mafia, questo ti risponde con assoluta certezza di si. ma, ma, bisogna vedere cosa intende lui per mafia.
Se chiedi a draghi se la bce può stampare danaro, lui ti risponde: certamente no. ma, ma bisogna vedere cosa si intende per stampare danaro.
In conclusione ciò che voglio dire e che io e a_mensa non capiamo, intrinsecamente non capiamo, perchè non siamo cerebralmente dotati per far questo (almeno io non lo sono), è che non conta un cazzo il principio per cui le cose debbano funzionare, o almeno non va bene nè in politica, nè in economia. Quello che conta è solo ed esclusivamente quello che è "exploitable". non uso il termine italiano di "sfruttamento" perchè non rende affatto l'idea. Exploitable è il termine perfetto per spiegare se una legge o una regola è buona o no: il principio per cui è stata fatta non conta un cazzo.

ps: Se chiedete a bersani quanti sono i nominati nel pd, lui ti dice (non ricordo la percentuale precisa) ,ma sono pochi sul totale. si, ma sul totale di circa 1000 non sul totale degli eletti del suo pd in questo momento. Arrivano persino ad exploitare se stessi... e se continuo a pensare me ne vengono a bizzeffe.
La lega vuole raggiungere il 75% delle tasse che restino in lombardia e il pdl è d'accordo. ma la maroni parte dal 66%, e berliusconi dal 72%, eppure sono d'accordo.
bersani è per i giovani e pure berlusconi, ma loro due sono le eccezioni. vendola è contro i ricchi veri, ma lui da presidente della regione non è un ricco vero. i ricchi veri sono altri.
sono tutti per la famiglia, infatti candidano i propri parenti che guarda caso, come dice casini, sono lì perchè hanno più voti: non si capisce se sono lì perchè hanno più voti o hanno più voti perchè sono lì.
monti era all'antitrust, per la concorrenza. ma ha accettato un posto senza concorrere a niente.
siamo in democrazia, ma i candidati vengono nominati. ma restiamo in democrazia. exploitata pure questa.
abbiamo expluatato tutto. è tutto un expluah! l'ha già fatta grillo sta battuta? è cripto non mi ricordo cosa, copia senza rendersene conto?

Ten_B
Inviato: 17/1/2013 2:56  Aggiornato: 17/1/2013 2:56
So tutto
Iscritto: 14/1/2013
Da:
Inviati: 2
 7 minuti per capire che..
7 minuti per capire la soluzione ai problemi dell' umanità..7 minuti per capire la realtà economica (o meglio la grande FARSA ECONOMICA)..7 minuti per capire che Berlusconi, Santoro e Tremonti non sono il problema dell' Italia, bensì servi di un padrone più grosso...7 minuti per capire che non serve votare a destra o sinistra per cambiare le cose..7 minuti per capire che l'unico modo per iniziare a vivere liberi da schiavitù economiche e in uno stato dove le cose funzionano e quello di avere sta benedetta SOVRANITA' MONETARIA----> SOLUZIONE: BANK RUN..tutti in banca a ritirare il credito; facciamo collassare sto sistema, facciamo fallire le banche e arroghiamoci il diritto di avere un nostro diritto..

Gran lavoro ragazzi!! Continuate così!

Redazione
Inviato: 17/1/2013 6:38  Aggiornato: 17/1/2013 6:38
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: 7 minuti per capire che..
Ho sentito Francesca Salvador, mi ha detto che sta preparando una risposta per Barnard, perchè - dice - le cose non sono affatto andate come dice lui.

invisibile
Inviato: 17/1/2013 9:26  Aggiornato: 17/1/2013 9:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@a_mensa
Quello che dici riguardo alla teoria-realizzazione é chiaro, l'avevo capito. E in fondo diciamo la stessa cosa. Ma se una teoria non si può applicare cosa si fa, un altra teoria non applicabile? Sto dicendo che bisogna partire dalla realtà non dalla teoria. Metodo empirico insomma.

Citazione:
...e scoprirai che non è la crescita infinita, il problema, ma la sua velocità di svolgimento, che non lascia il tempo di riciclare l'obsoleto, di recuperare e riciclare l'esistente.

Su questo non sono d'accordo (sempre dall'alto della mia ignoranza ).
La velocità comporta l'aggravarsi dello squilibrio in minor tempo e fa sembrare le vere soluzioni ancora più utopiche. Ma se dici che il modello di crescita infinita e concorrenziale é attuabile ho bisogno che mi spieghi come potrebbe in un sistema finito --> pianeta Terra. Il modo in cui si é tenuto in vita artificialmente il malato é stato quello di inventare bisogni (società dei consumi) ma anche quello ha un limite (oltre a creare altri gravissimi problemi, l'ambiente per esempio). Ma dopo che tutti avremmo 10 suv, 10 telefonini, 10 case che si fa? Non possiamo mangiare 10 bistecche al giorno. E si torna da capo ma il problema adesso é ancora più grave.
La soluzione del riciclo che suggerisci é molto saggia ma non é una invenzione di qualche teoria economica moderna. E' semplicemente quello che hanno fatto da sempre gli uomini prima dell'era industriale. Ottimizzare i consumi e riciclare il riciclabile. Ma se lo si fa per salvare l malato (teoria della crescita e concorrenza) il problema non si risolve, si rimanda. E' impossibile fare del riciclo il fattore equilibrante in un sistema che ha alla base proprio lo squilibrio. Quello é il vero errore. Una teoria che possa funzionare deve tenere conto della realtà e la realtà é che ci deve essere equilibrio alla base del sistema. Se guardiamo un qualsiasi sistema economico in natura si capisce che funziona, pure bene, e funziona perché alla base c'è l'equilibrio e il riciclo é parte integrante e serve anche per riequilibrare. Da li dovremmo imparare.

manneron l'ha detto meglio di me ed é riuscito pure a farmi ridere.
Citazione:
Premetto che tutto il discorso non porta a niente e che sono perfettamente d'accordo con a_mensa, anche se è sbagliato completamente ciò che dice. Voi direte, come fai ad essere d'accordo se poi dici che è sbagliato? Semplice: sono d'accordo in linea di principio. Sono d'accordo perchè anche io cerco di pensare a quel modo. E' sbagliato perchè non funziona. E' chiaro che ammettere di pensare in un modo che poi non funziona, anche se teoricamente corretto, equivale ad affermare di essere disadattato. Bene, non ci manca neppure questo.


E quello che segue.

@manneron
expluah!

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
wendellgee
Inviato: 17/1/2013 11:08  Aggiornato: 17/1/2013 11:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/1/2013
Da:
Inviati: 700
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
L'imprenditrice che ha parlato a Servizio Pubblico settimana scorsa ha messo in luce delle questioni di cui si dovrebbe parlare di più.
Io non sono in grado di sintetizzare tutte le mie opinioni riguardo al NWO o al potere delle banche, e non avrei comunque l'autorevolezza per dare dei giudizi inappellabili. Vi propongo comunque una riflessione sul signoraggio, presentato da molti come il "peccato originale" del sistema monetario internazionale.
Tutti sappiamo che il signoraggio è quel valore che nasce dalla differenza fra il valore intrinseco della moneta (quanto costa produrla) e il suo valore nominale (quello che riporta su di essa, ad es. 10 euro). Oggi, il signoraggio sull'euro ce l'ha la BCE (solo sulle banconote). Prima che l'avesse la BCE tale privilegio era affidato alla Banca d'Italia. Alcuni propongono di affidare ai parlamenti nazionali la facoltà di stampare moneta allo scopo di distribuirne abbastanza per soddisfare tutte le necessità del paese. Pur essendo questa una richiesta ragionevole, non sarebbe comunque la panacea di tutti i mali. Il rischio che oggi chiamiamo "debito" diventerebbe "inflazione" perché i partiti potrebbero servirsi di tale potere a scopo politico (es. distribuisco risorse per aumentare il consenso). Ma a quel punto, con una moneta svalutata, dovremmo comunque ricorrere al debito per ottenere la moneta pregiata che servirebbe a finanziare le importazioni. Lungi da me l'idea di difendere i banchieri, voglio solo riflettere insieme a voi sul fatto che non esiste un sistema sicuramente giusto, ma solo dei cittadini, informati, che agiscono per il bene del proprio paese, e dell'umanità.

Il mio blog:
lumiebarlumi.blogspot.com
complo
Inviato: 17/1/2013 11:27  Aggiornato: 17/1/2013 11:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Prima del divorzio gli interessi sul debito erano concordati col tesoro ed erano sempre inferiori all'inflazione. Questo voleva semplicemente dire che i creditori ricevevano indietro sempre meno, in termini reali, di quello che investivano. Passato quel punto la scelta del tasso d'interesse è stata affidata ai "tecnici superpartes" che la storia insegna una parte invece l'hanno presa. Quale parte? Ma quella dei creditori ovviamente. Hanno sempre tenuto il tasso di interesse al di sopra di quello dell'inflazione facendo letteralmente esplodere il debito.


E' perchè non hai messo il grafico della spesa per interessi sul debito rispetto al PIL? Ma che strano
Se permetti lo posto io.

Tabella 2 pagina 7

Nel 1980, prima del "divorzio" che per te è dirimente, la spesa per interessi era il 10,7% della spesa totale. Nel 2010 era meno del 9%.
Quindi il "divorzio" NON C' ENTRA UN CAZZO se per anni e anni la spesa per interesse è stata tenuta sotto controllo anche DOPO.
Sarà invece il CAF che l'ha fatta esplodere fino al 22% (PIU' DEL DOPPIO!!!!!!)?
Eh si deve proprio essere stato quello se poi AD ESILIO E MANETTE AVVENUTE, i successivi governi la hanno riportata, come detto, sotto il 10%.

Citazione:
Ecco che dunque spesa pubblica per gli italiani addirittura in calo e spesa per i banchieri in aumento.


Mi indichi quale sia la legge italiana che stabilisce che i titoli del debito siano detenuti solo dalle banche?
E' veramente curiosa questa "lotta alla disinformazione" che costantemente fa un mischione facendo credere agli allocchi che le banche campino con gli interessi dei titoli di debito pubblico che detengono.
Nella realtà i titoli che lo stato SENZA ALCUN OBBLIGO DI NESSUNO emette li può comprare la banca come li può comprare la vecchietta pensionata.
Poi, quando come nel novembre 2011, i titoli diventano carta straccia è ovvio che l' effetto tra la banca e la vecchietta è diverso.
La vecchietta diventa solo una statistica di un nuovo povero, se salta una grande banca invece salta lo stato appresso a lei*.
La soluzione sarebbe impedire allo stato di emettere titoli di debito pubblico.
Il che sarebbe come andare dal classicissimo padre di famiglia qualunque e dirgli "problemi di soldi? Ora ti dò io la soluzione: non fare debiti".
Magari quel padre ti famiglia ti risponderebbe "GRAZIE AL CAZZO".....

P.S. grazie per la correzione. OVVIAMENTE anche la BCE, come faceva la BDI, il suo utile o lo ridà alle banche centrali o LO METTE A RISERVA.
Mica vorrai che i MILLE MILIARDI che ha dato li stampasse tutti! Vero? VERO???????? VERO?????????????????
Insomma COSA CAZZO VOLETE dalla BCE?

ohmygod
Inviato: 17/1/2013 11:29  Aggiornato: 17/1/2013 12:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Ma chi se ne frega della tua ricetta economica... Sono solo stronzate adatte a ragionierucoli e colletti bianchi. Mettici il brevetto con il timbro alla tua teoria bislacca,che così non ti copiano più. Il cambiamento può venire solo dal M5* o in alternativa con la canna del fucile. Noi operai ce ne fottiamo di te e dei tuoi ragionieri,sempre pronti per natura a leccare il didietro dei padroni. Votiamo in massa cinque stelle. Parli di lavoro ma mi sa che tu con le mani, oltre che a farti quello che sappiamo, non sai fare,non hai mai fatto null'altro.

Fra campane e campanilismo.
Quello in verde è stato il commento di un luogocomunense all'articolo di Barnard.
Dato che la Brava Imprenditrice ,a quanto mi è parso di capire ha fondato un nuovo partito o è inserita in in nuovo partito, ha detto le stesse cose di Barnard riformulo l'indirizzo del post.

Il destinatario non è più Barnard ma la Brava Imprenditrice.
Le campanilistiche campane hanno altro da aggiungere?

Non è che i politici sono tutti uguali, è che sono dentro ad un sistema che non può renderli differenti

kirby77
Inviato: 17/1/2013 11:45  Aggiornato: 17/1/2013 11:45
So tutto
Iscritto: 15/6/2010
Da:
Inviati: 17
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Per tutti gli amanti di cifre e tecnicismi come Mensa e Complo, vorrei ricondurre il tutto ad un ragionamento più semplice; il sistema attuale è basato su un assunto che non solo giuridicamente fa acqua ma che è eticamente e moralmente incompatibile con le nostre repubbliche democratiche: il fatto che la proprietà e l'emissione della moneta sia affidato a dei privati. Quando le fondamenta sono sbagliate poi tutto quello che viene dopo è una distorsione.
Questo senza voler affermare che la sovranità monetaria sia la panacea o la gallina dalle uova d'oro.

Witt83
Inviato: 17/1/2013 12:02  Aggiornato: 17/1/2013 12:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/1/2010
Da:
Inviati: 419
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Insomma COSA CAZZO VOLETE dalla BCE?


Bhè visto che ci sono provo a risponderti io.

Vorrei:
1.che evitasse di circondarsi, e di circondarci, di persone provenienti dalla Goldman Sachs e similari
2.vorrei che tenga conto, nel fare i suoi interventi, delle quote di responsabilità che si hanno nella crisi (che non nasce nè nei campi di grano, nè nelle fabbriche, nè nei negozi)
3.vorrei che nel momento in cui va a fare le stime degli effetti dei suoi salvataggi stia giusto un filino più attenta (vedi Grecia)
4.vorrei che dia il giusto peso a fenomeni quale la povertà, la disoccupazione giovanile e similari

Saranno mica richeieste campate per aria queste qui sopra?

La terra possiede risorse sufficienti per provvedere ai bisogni di tutti, ma non all'avidità di alcuni. Gandhi
invisibile
Inviato: 17/1/2013 12:13  Aggiornato: 17/1/2013 12:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Witt83
Nella tua firma ci sono molte delle soluzioni ai più astrusi problemoni economici

Citazione:
La terra possiede risorse sufficienti per provvedere ai bisogni di tutti, ma non all'avidità di alcuni. Gandhi

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
complo
Inviato: 17/1/2013 12:19  Aggiornato: 17/1/2013 12:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
il fatto che la proprietà e l'emissione della moneta sia affidato a dei privati.


E infatti NON è così.
Sono fantastronzate da internet sulle quali dei suicidi vorrebbero prendere decisioni MORTALI per il paese........

complo
Inviato: 17/1/2013 12:20  Aggiornato: 17/1/2013 12:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Vorrei: 1.che evitasse di circondarsi, e di circondarci, di persone provenienti dalla Goldman Sachs e similari 2.vorrei che tenga conto, nel fare i suoi interventi, delle quote di responsabilità che si hanno nella crisi (che non nasce nè nei campi di grano, nè nelle fabbriche, nè nei negozi) 3.vorrei che nel momento in cui va a fare le stime degli effetti dei suoi salvataggi stia giusto un filino più attenta (vedi Grecia) 4.vorrei che dia il giusto peso a fenomeni quale la povertà, la disoccupazione giovanile e similari


Quoto tutto fino alle virgole.
E' evidente che mi riferivo ad altre cose e soprattutto ad altri utenti....

Witt83
Inviato: 17/1/2013 12:25  Aggiornato: 17/1/2013 12:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/1/2010
Da:
Inviati: 419
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Nella tua firma ci sono molte delle soluzioni ai più astrusi problemoni economici


Lo so però oggi il valore delle risorse lo si calcola in base alle quotazioni di borsa....

Anche questa andrebbe bene:

"Quando avranno inquinato l'ultimo fiume, abbattuto l'ultimo albero, preso l'ultimo bisonte, pescato l'ultimo pesce, solo allora si accorgeranno di non poter mangiare il denaro accumulato nelle loro banche".

(Toro Seduto)

@complo

Ok, siamo d'accordo sulle fondamenta (che sono comunque molto importanti).
Sui discorsi tecnici lascio parlare chi ne sa più di me.

Alla tua

La terra possiede risorse sufficienti per provvedere ai bisogni di tutti, ma non all'avidità di alcuni. Gandhi
ohmygod
Inviato: 17/1/2013 12:28  Aggiornato: 17/1/2013 12:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Per coloro che vivono l'altra realtà

A CHI APPARTIENE LA BANCA CENTRALE EUROPEA?

Le Banche Centrali Nazionali (BCN) sono le uniche autorizzate alla sottoscrizione ed alla detenzione del capitale sociale della BCE.

La sottoscrizione di tale capitale sociale è stata effettuata secondo un criterio di ripartizione proporzionale alla percentuale di ciascuno Stato membro dell'Unione Europea al PIL comunitario ed alla popolazione dell'Unione.

L'ammontare sottoscritto, ed interamente versato, dalle Banche Centrali Nazionali dei Paesi dell'"area dell'euro" è pari a 4.004.183.399,81 di euro, ovvero circa il 70% dei 5.760.652.402,58 costituenti il totale del capitale sociale della BCE.

Le Banche Centrali Nazionali dei quattordici paesi non aderenti all'area dell'euro, le quali non hanno titolo a partecipare alla ripartizione degli utili, né sono tenute al ripianamento delle perdite della BCE, versano una piccola percentuale delle quote di capitale rispettivamente sottoscritte, pari al 7%, come contributo ai costi operativi della BCE connessi alla partecipazione al Sistema europeo di Banche Centrali (SEBC).

Tale capitale sociale è così ripartito:

Banca Centrale Nazionale % Capitale sottoscritto Capitale versato (€)
Belgio - Nationale Bank van België 2,4708 142.334.199,56
Germania - Deutsche Bundesbank 20,5211 1.182.149.240,19
Grecia - ΤρÜπεζα της ΕλλÜδος 1,8168 104.659.532,85
Spagna - Banco de España 7,5498 434.917.735,09
Francia - Banque de France 14,3875 828.813.864,42
Irlanda - Central Bank & Financial Services 0,8885 51.183.396,60
Italia - Banca d'Italia 12,5297 721.792.464,09
Cipro - Banca centrale di Cipro 0,1249 7.195.054,85
Lussemburgo - Banque centrale du Luxembourg 0,1575 9.073.027,53
Malta - Bank Ċentrali ta’ Malta 0,0622 3.583.125,79
Paesi Bassi - De Nederlandsche Bank 3,8937 224.302.522,60
Austria - Österreichische Nationalbank 2,0159 116.128.991,78
Portogallo - Banco de Portugal 1,7137 98.720.300,22
Slovenia - Banka Slovenije 0,3194 18.399.523,77
Finlandia - Suomen Pankki 1,2448 71.708.601,11
Totale 69,6963 4.014.961.580,45


Fonte dei dati è il sito ufficiale della BCE. Come si evince dalla tabella la maggioranza relativa delle quote è detenuta dalla Bundesbank, seguita da Banca di Francia, Banca d'Inghilterra (13,9337%) e da Banca d'Italia; le altre Banche Centrali detengono invece, rispetto ai tre principali sottoscrittori, percentuali inferiori delle quote della BCE. Inoltre le BCN degli Stati partecipanti all'area dell'euro hanno dotato la BCE di riserve di cambio per un valore equivalente a circa 40 miliardi di euro. Il contributo di ciascuna BCN è stato fissato proporzionalmente alla partecipazione nel capitale BCE ed è stato versato in oro per il 15%, in dollari statunitensi e yen per il restante 85%.

La Banca Centrale Europea è ufficialmente di proprietà delle Banche Centrali degli Stati che ne fanno parte, quindi dato che le Banche Centrali sono controllate da società private, la stessa BCE è una società privata.

non ho messo il link...che importanza ha.

kirby77
Inviato: 17/1/2013 12:32  Aggiornato: 17/1/2013 12:37
So tutto
Iscritto: 15/6/2010
Da:
Inviati: 17
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
il fatto che la proprietà e l'emissione della moneta sia affidato a dei privati

Complo: "E infatti NON è così."

Trovo assurdo che neghi ciò che è scritto su carta (intendo le banconote stesse).

complo
Inviato: 17/1/2013 12:42  Aggiornato: 17/1/2013 12:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
...quindi dato che le Banche Centrali sono controllate da società private...


Certo come no!
Adesso l'Ad di unicredit entra a Via Nazionale e si prende un lingotto d'oro per comprarsi una ferrari. Mi domando perchè non lo abbiano GIA'* fatto!
Dormi preoccupato e attento ai coccodrilli nelle fogne...


*ricordo a tutti che la questione "privati" è nata con le privatizzazioni delle banche che allora detenevano quote della BDI, ossia ANNI FA.
Naturalmente le quote della BDI SONO CARTA DA CESSO essendo la BDI, come TUTTE le banche centrali euro, un istituto di diritto PUBBLICO.
Hanno solo diritto di rappresentanza e si possono dividere proquota poco più di 100.000 euri l'anno.

invisibile
Inviato: 17/1/2013 12:47  Aggiornato: 17/1/2013 12:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Witt83
Lo so però oggi il valore delle risorse lo si calcola in base alle quotazioni di borsa....

Altrimenti come farebbero a metterlo in quel posto al mondo?
Si sono inventati proprio un bel sistema non non si può negare...

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
incredulo
Inviato: 17/1/2013 13:16  Aggiornato: 17/1/2013 13:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@Kenshiro

Citazione:
CRAXI aveva capito tutto,prima di molti altri

http://www.youtube.com/watch?v=0p078rg_K1I


Ora risulta più chiaro il perchè sia stato mandato in esilio.

Dopo il caso politico della crisi di Sigonella, Craxi è stato fatto fuori e, con lui, tutta la prima repubblica.

Una bella operazione concertata tra vari poteri per "ammorbidire" l'Italia, decapitandone la classe dirigente con l'operazione "tangentopoli", un piano perfezionato a bordo del Britannia, il panfilo della Corona d'Inghilterra.

Da lì ben 20 anni di Berlusconi intervallati con Prodi, tutti insieme appassionatamente, insieme a braccetto sulle questioni fondamentali: Nato, Unione europea, EURO, Israele, Guerra al "Terrore", sono PUNTI FISSI INAMOVIBILI, sono la resa a qualsiasi OPPOSIZIONE.

Tutto il resto è teatro.

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
complo
Inviato: 17/1/2013 13:33  Aggiornato: 17/1/2013 14:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Dopo il caso politico della crisi di Sigonella, Craxi è stato fatto fuori e, con lui, tutta la prima repubblica. Una bella operazione concertata tra vari poteri per "ammorbidire" l'Italia, decapitandone la classe dirigente con l'operazione "tangentopoli", un piano perfezionato a bordo del Britannia, il panfilo della Corona d'Inghilterra. Da lì ben 20 anni di Berlusconi intervallati con Prodi, tutti insieme appassionatamente, insieme a braccetto sulle questioni fondamentali: Nato, Unione europea, EURO, Israele, Guerra al "Terrore", sono PUNTI FISSI INAMOVIBILI, sono la resa a qualsiasi OPPOSIZIONE.


Basterebbe dire che ALLE PROSSIME ELEZIONI POTRAI VOTARE LA FIGLIA DI CRAXI (in lista con LUCIANO MOGGI) per rispondere.
Se invece uno vuole scavare un pochino basta leggere la tabella che ho postato per vedere come si "stava meglio con Craxi e il CAF".
In terza ipotesi si potrebbe tacere, forse la cosa migliore....


P.S. vedere come la propaganda, principalmente TELEVISIVA, riesca a convincere i suoi utenti che Craxi , Berlusconi (il prossimo chi sarà?) sono stati tutti vittime di complotti di "poteri forti", è DEPRIMENTE.

Sertes
Inviato: 17/1/2013 13:36  Aggiornato: 17/1/2013 13:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
ohmygod ha scritto:
Tale capitale sociale è così ripartito:

Banca Centrale Nazionale % Capitale sottoscritto Capitale versato (€)
Italia - Banca d'Italia 12,5297 721.792.464,09


Chiudiamo il circolo:

A CHI APPARTIENE LA BANCA D'ITALIA?

Le quote di partecipazione al capitale della Banca d'Italia sono per il 94,33% di proprietà di banche e assicurazioni private, per il 5,67% di enti pubblici (INPS e INAIL)

Partecipante Quote Voti
Intesa Sanpaolo S.p.A. 30,3% 50
UniCredito Italiano S.p.A. 22,1% 50
Assicurazioni Generali S.p.A. 6,3% 42
Cassa di Risparmio in Bologna S.p.A. 6,2% 41
INPS 5,0% 34
Banca Carige S.p.A. 4,0% 27
Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. 2,8% 21
Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. 2,5% 19
Cassa di Risparmio di Biella e Vercelli S.p.A. 2,1% 16
Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza S.p.A. 2,0% 16

Però attenzione: la Banca d'Italia "non è una società per azioni di diritto privato, bensì un istituto di diritto pubblico", la proprietà può quindi essere di soggetti privati, ma la gestione ha un ruolo pubblicistico, come compiti e poteri. (risate in sala!)

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
kirby77
Inviato: 17/1/2013 13:42  Aggiornato: 17/1/2013 13:42
So tutto
Iscritto: 15/6/2010
Da:
Inviati: 17
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Complo:Hanno solo diritto di rappresentanza e si possono dividere proquota poco più di 100.000 euri l'anno.

Appunto, allora dato che questa attività rende così poco non faranno problemi a far tornare queste attività nell'ambito dello stato, anzi ci ringrazieranno per averli sollevati dall'onere di una attività così poco remunerativa.

complo
Inviato: 17/1/2013 13:46  Aggiornato: 17/1/2013 13:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Però attenzione: la Banca d'Italia "non è una società per azioni di diritto privato, bensì un istituto di diritto pubblico", la proprietà può quindi essere di soggetti privati, ma la gestione ha un ruolo pubblicistico, come compiti e poteri. (risate in sala!)


Le risate se le fa chiunque conosca un pò di diritto pubblico.....


P.S. Certo che tutti gli AD di uncredit, intesa e tutti gli altri "soci" devono avere un'onestà mille volte superiore allo scrivente e a tutti noi "mortali".
Possono entrare a Via Nazionale e prendersi il tesoro di paperone e non lo fanno. Sarà perchè sono morti dal ridere!

Sertes
Inviato: 17/1/2013 13:50  Aggiornato: 17/1/2013 13:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Witt83 ha scritto:
3.vorrei che nel momento in cui va a fare le stime degli effetti dei suoi salvataggi stia giusto un filino più attenta (vedi Grecia)


E bisogna sempre tenere a mente che E' UFFICIALE E RISAPUTO CHE LA GOLDMAN SACHS HA FALSIFICATO I LIBRI CONTABILI DELLA GRECIA PER FARLA ENTRARE NELL'UNIONE EUROPEA.

E poi Lucas Papadémos, membro trilaterale, era a capo della banca centrale greca proprio mentre erano in atto quelle falsificazioni, e ha guidato il governo di unità nazionale 2011-2012 creatosi dopo la crisi del debito, accettando le politiche di austerità della BCE.



Immagine da vedere

Fonte: The Independent (What price the new democracy? Goldman Sachs conquers Europe)

Ma forse l'independent è autorevole solo quando attacca Berlusconi. Può essere.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Stefo
Inviato: 17/1/2013 13:51  Aggiornato: 17/1/2013 13:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2009
Da: Roma
Inviati: 324
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@ Mande

Non so se arriva a tre euro, ma a più di due e mezzo ci arriva sicuro. Ci risentiamo appena usciamo dall'euro, per la tua scommessa, che aspetto con ansia. Del resto, come dici tu, i soldi in mano a un pollo non vanno mai lasciati

complo
Inviato: 17/1/2013 13:51  Aggiornato: 17/1/2013 13:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Appunto, allora dato che questa attività rende così poco non faranno problemi a far tornare queste attività nell'ambito dello stato, anzi ci ringrazieranno per averli sollevati dall'onere di una attività così poco remunerativa.


Solo per mettere UN PIEDE dentro BDI ci sono aziende che venderebbero la madre.
Trai tu se sarebbero contenti i "soci" di essere messi fuori dalla porta.
Ma ovviamente i motivi NON SONO le fantastronzate su internet.
Fai una prova, scrivi un curriculum e mettici che sei stato dipendente della BDI. Vedi se lo cestinano subito come accade SEMPRE o se accade qualcos'altro.
FAI LA PROVA CAZZO!

FedeV
Inviato: 17/1/2013 14:08  Aggiornato: 17/1/2013 14:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 18/10/2006
Da:
Inviati: 445
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Autore: complo Inviato: 17/1/2013 13:33:11

Citazione:

Dopo il caso politico della crisi di Sigonella, Craxi è stato fatto fuori e, con lui, tutta la prima repubblica. Una bella operazione concertata tra vari poteri per "ammorbidire" l'Italia, decapitandone la classe dirigente con l'operazione "tangentopoli", un piano perfezionato a bordo del Britannia, il panfilo della Corona d'Inghilterra. Da lì ben 20 anni di Berlusconi intervallati con Prodi, tutti insieme appassionatamente, insieme a braccetto sulle questioni fondamentali: Nato, Unione europea, EURO, Israele, Guerra al "Terrore", sono PUNTI FISSI INAMOVIBILI, sono la resa a qualsiasi OPPOSIZIONE.



Basterebbe dire che ALLE PROSSIME ELEZIONI POTRAI VOTARE LA FIGLIA DI CRAXI (in lista con LUCIANO MOGGI) per rispondere.
Se invece uno vuole scavare un pochino basta leggere la tabella che ho postato per vedere come si "stava meglio con Craxi e il CAF".
In tersa ipotesi si potrebbe tacere, forse la cosa migliore....


P.S. vedere come la propaganda, principalmente TELEVISIVA, riesca a convincere i suoi utenti che Craxi , Berlusconi (il prossimo chi sarà?) sono stati tutti vittime di complotti di "poteri forti", è DEPRIMENTE.


Ma LoL. Davvero pensi che Incredulo con quel post intendesse dire che gli manca Bettino?

complo
Inviato: 17/1/2013 14:22  Aggiornato: 17/1/2013 14:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Ma LoL. Davvero pensi che Incredulo con quel post intendesse dire che gli manca Bettino?


Certo che no!

Incredulo stava solo ripetendo a pappagallo la propaganda televisiva.
Propaganda per cui Bettino e Silvio sono vittime di complotti.
Ma mica gli mancano! No di certo!
Mancano però di sicuro altre "vittime".
Ad esempio PRODI*, lui si VITTIMA di DUE imboscate con parlamentari COMPRATI che gli hanno fatto cadere i governi.
Ma guarda tu tante volte il caso, quello la propaganda tivvì non l'ha mai detto e i pappagalli su internet CASUALMENTE non lo ripetono!



*Sia chiaro che stò PRENDENDO IN GIRO. Neanche prodi è stato vittima di oscuri poteri forti. E' stato vittima di Silvio che avendo i soldi si è comprato i suoi parlamentari, la storia più antica del mondo.

crunch
Inviato: 17/1/2013 14:27  Aggiornato: 17/1/2013 14:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Sia chiaro che stò PRENDENDO IN GIRO. Neanche prodi è stato vittima di oscuri poteri fort


infatti.....essendone stato servo

invisibile
Inviato: 17/1/2013 14:28  Aggiornato: 17/1/2013 14:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@complo
Non entro nel merito di quello di cui stai discutendo. Per ora.
Solo una curiosità.
Ma tu credi che non esistano i cosiddetti poteri forti?
A parte le interfantacazzate ovviamente.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
complo
Inviato: 17/1/2013 14:31  Aggiornato: 17/1/2013 14:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
infatti.....essendone stato servo


eccone un altro.
Silvio SI DIMETTE, lo fa LUI, ma siccome la tivvì dice che è vittima di un complotto allora è vittima di un complotto.
Prodi è "SERVO" di questi onnipotenti, nonostante ciò il suo governo CADE perchè dei suoi parlamentari VOLTANO GABBANA A PAGAMENTO, ma lui non è vittima. Anzi è SERVO degli onnipotenti.
Ma vi divertite ad apparire CRETINI?

crunch
Inviato: 17/1/2013 14:37  Aggiornato: 17/1/2013 14:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Ma vi divertite ad apparire CRETINI


tu no ,non ti diverti perche' non ti limiti ad apparirlo....vai oltre

complo
Inviato: 17/1/2013 14:41  Aggiornato: 17/1/2013 14:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
tu no ,non ti diverti perche' non ti limiti ad apparirlo....vai oltre


Hai ragionissima. Io oltre ad apparire cretino ho spiegato perchè apparissero tali altri.
Tu no. Corri a vederti il tuo programma preferito in tivvì....

crunch
Inviato: 17/1/2013 14:44  Aggiornato: 17/1/2013 14:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Hai ragionissima. Io oltre ad apparire cretino ho spiegato perchè apparissero tali altri.


se le cazzate che hai scritto ti danno questa sicurezza....allora avevo proprio ragione io

wendellgee
Inviato: 17/1/2013 14:45  Aggiornato: 17/1/2013 14:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/1/2013
Da:
Inviati: 700
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Sertes ha postato un'immagine in cui mostra delle importanti personalità europee che occupano dei ruoli di primo piano nelle istituzioni finanziarie ed economiche dell'Unione che hanno lavorato per la Goldman Sachs.
Non potrebbe essere normale che a quei livelli ci arrivino solo persone che hanno fatto un certo tipo di carriera nelle più importanti banche d'affari? Sarebbe come sorprendersi che in nazionale ci siano tanti giocatori della Juve o del Milan.
Se c'è dietro un complotto l'immagine postata da sola non basta a spiegarlo. Non voglio assolvere quelle persone e le società per cui hanno lavorato (e forse lavorano) dico solo che la cosa messa giù semplicisticamente è solo una chiacchiera da bar.

Il mio blog:
lumiebarlumi.blogspot.com
complo
Inviato: 17/1/2013 14:55  Aggiornato: 17/1/2013 14:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
@complo Non entro nel merito di quello di cui stai discutendo. Per ora. Solo una curiosità. Ma tu credi che non esistano i cosiddetti poteri forti? A parte le interfantacazzate ovviamente.


Certo che esistono. Anche la collega pompinaia del capo è un "potere forte". Però un conto è dire che ci siano un conto è dire di ogni donna che ha una promozione: "è la pompinaia del capo".

wendellgee
Inviato: 17/1/2013 14:57  Aggiornato: 17/1/2013 14:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/1/2013
Da:
Inviati: 700
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Il ciclo lo chiudi solo se scrivi chi sono i principali azionisti (persone fisiche) delle banche private che hai elencato

Il mio blog:
lumiebarlumi.blogspot.com
complo
Inviato: 17/1/2013 15:00  Aggiornato: 17/1/2013 15:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
se le cazzate che hai scritto ti danno questa sicurezza....allora avevo proprio ragione io


Sei sempre in tempo per spiegarci perchè Silvio è vittima di un complotto e Prodi invece un "servo".
Dai facci vedere quanto sei intelligente e quanto ci metti a smontare le mie cazzate, dai....

Ti aiuto un pochino, ti va?

CHI ha nominato MONTI come commissario europeo?
CHI ha proposto Draghi come governatore della BDI?
La vittima? Il servo?
Dai...

P.S. X Sertes - visto che la foto di entrambi è nell' immagine che hai postato vorresti aiutare anche tu?
Informa BENE le persone a cui ti rivolgi...

invisibile
Inviato: 17/1/2013 15:18  Aggiornato: 17/1/2013 15:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
complo

Certo che esistono. Anche la collega pompinaia del capo è un "potere forte". Però un conto è dire che ci siano un conto è dire di ogni donna che ha una promozione: "è la pompinaia del capo".

Certo, ma per ora rimango ancora fuori del discorso pompini se permetti. Magari dopo...
Visto che credi che esistano, quali sono i più forti dei forti secondo te. A livello mondiale intendo.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
peonia
Inviato: 17/1/2013 15:47  Aggiornato: 17/1/2013 15:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: 7 minuti per capire che..
Ho sentito Francesca Salvador, mi ha detto che sta preparando una risposta per Barnard, perchè - dice - le cose non sono affatto andate come dice lui.


Grazie Massimo per aver approfondito, attendiamo riscontro...

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
matteog
Inviato: 17/1/2013 15:48  Aggiornato: 17/1/2013 17:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Complo: Certo che esistono. Anche la collega pompinaia del capo è un "potere forte". Però un conto è dire che ci siano un conto è dire di ogni donna che ha una promozione: "è la pompinaia del capo"


QUOTONE

Perché ricercare sempre i poteri forti quando per fottere un Paese basta avere il controllo delle TV

I poteri forti esistono VERO
La storia è piiena di complotti ASSOLUTAMENTE VERO
I poteri forti influiscono su tutto NON SERVE

Soprattutto in Italia l'italiano si fotte da solo

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
complo
Inviato: 17/1/2013 16:18  Aggiornato: 17/1/2013 16:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Visto che credi che esistano, quali sono i più forti dei forti secondo te. A livello mondiale intendo


A livello mondiale i costruttori di armi.
A livello italiano le banche.

invisibile
Inviato: 17/1/2013 17:04  Aggiornato: 17/1/2013 17:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
complo

A livello mondiale i costruttori di armi.
A livello italiano le banche.

Armi 1.630 miliardi di dollari dicono, ma chiaramente sarà di più. Probabilmente MOLTO di più.
Banche non ho trovato la cifra ufficiale. Se qualcuno lo sa sarebbe utile postarla, quella mondiale perché quella italiana non conta una cippa. Immagino che sia qualcosa di gigante.
Comunque hai nominato sicuramente due dei più forti (ma le banche veramente forti non quelle italiane). Ma ce ne sono altri come le materie prime, sia alimentari che non, petrolio e gas senza dubbio. Roba gigante pure quella.
Ora, visto che i poteri forti risultano praticamente onnipotenti rapportati all'italietta, ti pare che delle formiche come prodi o bunga possano avere anche solo la minima libertà sulle scelte cruciali di un paese occupato culturalmente, militarmente ed economicamente (siamo roba loro praticamente)?
Mattei ti dice niente?
Credi veramente che se a questi mostri giganti il fatto che berlusconi abbia fatto cadere prodi gli avesse solo fatto venire un pruritino lo avrebbero permesso? Credi veramente che se un presidente del consiglio qualsiasi non facesse i loro interessi IN PRIMIS durerebbe più di un millisecondo? Ma sai gli sganassoni!?
SVEGLIA!
I nostri attori da sagrestia non contano niente. Meno di zero. Sono pupazzi. Solo la scelta di chi gli fa i pompini gli lasciano. E loro ringraziano e si credono potenti. Pietoso, anche credere che possa essere altrimenti.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
MauroC
Inviato: 17/1/2013 17:06  Aggiornato: 17/1/2013 17:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/12/2012
Da:
Inviati: 78
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Grazie Riccardo per l'ottimo articolo e per tutti gli approfondimenti dei commenti, precisi e consapevoli.

Inoltre non so se avete sentito bene ... gli ultimi secondi di quello che dice Sant'oro (senza controvalore nella verità di approfondimento giornalistico) nel video intero (di una decina di minuti su youtube) dell'intervento della Signora Salvador... Ebbene rivolgendosi a Berlusconi dice :" Lo so lei vorrebbe tanto capitanare quella roba li (riferendosi alla truffa del debito pubblico ecc...) però ci vuol coraggio"... [Ascoltate dal minuto 10:37... http://www.youtube.com/watch?v=RXZ4abER5tA]

Che bell'esempio di giornalismo di approfondimento non avere il coraggio di parlare in maniera cristallina di quella roba li !!!

Grazie a Bernard per il suo lavoro dirompente sul panorama nazionale inerente il signoraggio bancario e le possibili attuabili soluzioni, copia e incollato alcune volte da altri e non pienamente riconosciuto... (anche se a mio avviso resta ancora più importante la diffusione del messaggio più che i meriti dei messaggeri).

Grazie Massimo per il prossimo approfondimento con la Signora Salvador... che a mio avviso resta una pioniera davanti a quasi 10 milioni di persone di tale fondamentale problematica e resta inoltre degna di ammirazione e rispetto per il coraggio insieme ad altre persone per la presentazione della Lista Nazionale che si erge come unico baluardo credibile rispetto ai consunti partiti stagnanti di sempre...

P.S. E finiamola di offenderci tra di noi, come se ognuno fosse il depositario unico della verità... L'esproprio privato della sovranità monetaria pubblica è il problema... KUZZUUU IUU !!!

complo
Inviato: 17/1/2013 17:42  Aggiornato: 17/1/2013 17:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Ora, visto che i poteri forti risultano praticamente onnipotenti rapportati all'italietta, ti pare che delle formiche come prodi o bunga possano avere anche solo la minima libertà sulle scelte cruciali di un paese occupato culturalmente, militarmente ed economicamente (siamo roba loro praticamente)? Mattei ti dice niente?


Torniamo ai pompini di prima.
Un conto è dire che questi poteri forti abbiano influenza (mica c'è bisogno di andare fino a Mattei. Quanti F35 ha comprato Monti? Passera che faceva prima di fare il ministro per Monti?), un conto è dire che OGNI decisione italiana è sottomessa a questi poteri forti.
Se fosse così ad esempio Prodi sarebbe caduto il millisecondo dopo aver ritirato le truppe dall' Iraq, ma NON è stato così. E' caduto dopo che un altro ITALIANISSIMO signore gli ha comprato i senatori.
Se fosse così Profumo sarebbe stato ministro di un governo di csx ben prima di Passera con Monti.
I politici e i governi NON sono tutti uguali seppur tutti sottoposti a certe "pressioni atmosferiche".

P.S. sbagli a credere che le banche "veramente forti" non sono italiane. Unicredit e Intesa sono più piccole ma nello stesso ordine di grandezza della citatissima Goldman e comunque sono entrambe nei primi 20 gruppi bancari mondiali.

Sertes
Inviato: 17/1/2013 18:15  Aggiornato: 17/1/2013 18:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
wendellgee ha scritto:
Sertes ha postato un'immagine in cui mostra delle importanti personalità europee che occupano dei ruoli di primo piano nelle istituzioni finanziarie ed economiche dell'Unione che hanno lavorato per la Goldman Sachs.
Non potrebbe essere normale che a quei livelli ci arrivino solo persone che hanno fatto un certo tipo di carriera nelle più importanti banche d'affari?


Bella domanda.

Il problema è leggeremente articolato, ti dico la mia opinione, così ci confrontiamo.

Il buon Pispax in commenti a thread precedenti ricordava che queste persone he hanno assunto ruoli di primaria importanza non sono arrivate al potere tramite sistemi eversivi, sono arrivati al potere seguendo comunque regole della democrazia. Romano Prodi, ex presidente della commissione europea, advisor Goldman Sachs, Bilderberg, non era espressione di alcun partito, eppure era chiaro a tutti che era il candidato leader della coalizione di centro sinistra, e chi ha votato partiti di quella coalizione doveva aver ben chiaro che quella persona avrebbe perseguito obiettivi europeisti. Allo stesso modo Mario Monti, membro del board of advisors della Goldman Sachs, presidente della Trilaterale, consulente Aspen Institute, membro del Comitato Direttivo del Gruppo Bilderberg è arrivato a ricoprire il ruolo di presidente del consiglio su voto di fiducia del parlamento PD+PDL+UDC.
E colpa/merito degli elettori di quei partiti se è accaduto quel che è accaduto. Le informazioni sono ed erano disponibili a tutti, se poi uno sceglie di esercitare il suo massimo potere (il voto) senza voler approfondire, colpa sua (che paghiamo tutti).
Che queste persone perseguissero obiettivi europeisti era chiaro esattamente com'era chiaro che Berlusconi fosse entrato in politica unicamente per perseguire obiettivi personali. Ne aveva legalmente diritto e lo ha fatto, ma con i voti democratici non con la marcia su Roma, quindi niente lamentele.
L'unica figura politica su cui la bocciatura è completa è quella del presidente della repubblica, che sarebbe tenuto a preservare la costituzione ma che invece è il più europeista di tutti, per lui è normale scegliere come candidato presidente del consiglio Mario Monti, il quale aveva apertamente detto durante la crisi greca disse che quella era il vero successo dell'europa, perchè la crisi costringe i singoli stati a rinunciare parti della propria sovranità all'istituzione europea. (ci sono i video, anche se molti li hanno rimossi)
Chi ha il compito istituzionale di tutelare la costituzione, l'articolo 1 in cui la sovranità appartiene al popolo, non può approvare o tantomeno facilitare queste derive europeiste. E se è un paradosso, che si cambi la costituzione, ma finchè c'è questa, ci toccherebbe seguirla.
Ma stiamo parlando di una persona che se parla al telefono di trattative tra stato e mafia, fa distruggere le intercettazioni. Diciamo che quest'uomo politico non rimarrà celebre nè per la sua serietà nè per la sua coerenza.

Ma per tornare alla tua domanda, avresti ragione a dire che un tecnico che è andato alla Goldman Sachs è un buon tecnico, ma se è stato anche nella Trilaterale, se è stato nei Bilderbergs, o se è stato AD di una grande banca, a chi va la sua fedeltà? Alla massoneria europeista o alla nazione che lo ha eletto ministro? Vediamo un paio di azioni di governo effettuate subito all'insediamento e che non sono state molto... pubblicizzate.

Con tutte le società che vantano crediti con lo stato e che stanno fallendo, invece cheripagare in proporzione tutti, si salda SUBITO l'intero debito dello stato con Monte dei Paschi di Siena da 3,9 miliardi di euro. E poi si istituisce l'IMU, la nuova tassa che purtroppo è necessaria. E sai quanto entrerà con l'IMU sulla prima casa? 3,9 miliardi di euro!

Citazione:
Il ciclo lo chiudi solo se scrivi chi sono i principali azionisti (persone fisiche) delle banche private che hai elencato


Heh, immagino che tu ti riferisca a quest'altra perla: novembre 2011, l'Agenzia delle Entrate contesta a Banca Intesa un EVASIONE per 1,6 miliardi di euro.
Poi arriva il governo tecnico con:
1) il ministro Corrado Passera, amministratore delegato di Intesa San Paolo nel periodo dell'evasione, consigliere fino a novembre 2011,
2) il ministro Elsa Fornero, ex vicepresidente del Consiglio di sorveglianza Intesa,
3) il viceministro Mario Ciaccia, ex Ad e Dg di Biis, del gruppo Intesa.
E a dicembre 2011 si chiude un accordo tra l'Agenzia delle Entrate e Banca Intesa per pagare solo 270 milioni di euro, cioè con lo sconto dell'83%.

Però il conflitto di interesse esiste solo quando c'è Berlusconi!

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
complo
Inviato: 17/1/2013 18:35  Aggiornato: 17/1/2013 18:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Però il conflitto di interesse esiste solo quando c'è Berlusconi!



Di Passera l' ho scritto prima di te.
Quando vedrai Profumo ministro di un governo di csx allora ne riparliamo del "tutti uguali".....

P.S. e se qualcuno pensa che aver lavorato per GS prima sia la stessa cosa che esser stato AD di una banca italiana per un politico ITALIANO, allora è ora che si dia una buona dose di realismo.
Parlo di conflitti di interesse nazionali.

invisibile
Inviato: 17/1/2013 18:49  Aggiornato: 17/1/2013 19:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@complo
Io non ho mai detto che tutte le decisioni vengono prese dai poteri forti. Ho detto che le decisioni importanti vengono prese in quelle sfere. Le altre le lasciano volentieri ai nostri impavidi eroi. Così c'hanno pure meno rogne tanto quello che gli lasciano é decidere se tale aliquota debba essere 0,004 in più o in meno o se al tolksciou ci va gasparri o cicchitto. Stupidaggini.
Quello che non riesci a comprendere, e che ho già scritto, e che QUALSIASI cosa che riguardi il vero potere non é in mano dei politici, in quelli nostrani ancora di meno. Il problema non é se i politici sono tutti uguali o meno, il problema é che non contano un cazzo. ZERO. Se un italianissimo signore compra i senatori di un altro, e di conseguenza cade un governo, é come se un protone cambi di un micron la sua posizione nella galassia. No é successo niente. A te ti sembra di si ma é solo la proiezione di qualcosa che non esiste e che ti riempie la testa e le emozioni e tu credi che sia qualcosa, che sia importante. NON ESISTE, é un'illusione e serve proprio a non far vedere quello che c'è dietro veramente, questa é la realtà, questa é la sua unica funzione.
La vicenda di monti dovrebbe avere insegnato qualcosa no? Bunga che si leva di torno senza nemmeno un belato, proprio lui che strilla su tutto e lascia e appoggia sto tizio sbucato dal nulla, messo li per fare il lavoro sporco, se no i poveri partiti rischiano di perdere consenso. E' chiaro che il bunga ha ricevuto LA telefonata che dovrebbe essere iniziata tipo così:
"senti ciccio bello, ora stattene buono eh? non rompere che abbiamo da fare su, vai a giocare con casini e con quelli del pd in cortile che ti diciamo noi quando la ricreazione é finita..."
Ancora a menarsela con le differenze tra i politici...
SVEGLIA!

PS
Quella delle banche italiane non la sapevo. Interessante. Vuol dire che nei piani alti c'è anche qualche italiano probabilmente. Ma questo non cambia niente.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
crunch
Inviato: 17/1/2013 18:54  Aggiornato: 17/1/2013 18:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
CHI ha nominato MONTI come commissario europeo? CHI ha proposto Draghi come governatore della BDI?


B. sa benissimo chi sono i veri poteri forti a cui neanche lui puo' piu tener testa ormai, e' logico che cercasse di mediare per rimanere in sella, e poi io non ho mai difeso B., posso pero' dire che e' cert meno servo di quanto lo sia stato prodi

B. e' un massone perche' gli serve per i suoi affari, monti e gli altri perche' ambiscono a incarichi di potere, in una determinata gerarchia di cui sono AL SERVIZIO, lo stesso dicasi per mortadella PUNTO

e poi....che discorso....basterebbe risponderti:

chi ci ha portato nell'euro col preciso ruolo suicida di stato perfiferico col cambio verso il dollaro a 1700 lire e verso l'euro di 1936 ?

forse il cialtrone mortadellone?

il cialtrone e' SERVITO a legittimare la sinistra al governo, cosa che GLI AMERICANI non volevano fare finche' non avessero avuto completamente sotto controllo il territorio italiano, vertici militari e magistratura, a questo sono servite le BR, l'omicidio di Moro di Dalla Chiesa, di Falcone, Borsellino tanto per citarne qualcuno. Tutta gente che si e' rifiutata di vendersi al PADRONE.

Non come i politicanti falliti da strapazzo che sono stati istruiti fin da subito a fare i presidenti del consiglio burattino (rutelli, veltroni, d'alema, bersani) e non sono mai riusciti a farsi eleggere. Da occhetto in avanti gli USA hanno capito che la sinistra non avrebbe mai governato legittimamente in italia e allora? vai con mani pulite, fuori tutti i rompicoglioni, iniziano i 'governi tecnici', pero' nel frattempo arriva B. e i tecnocrati europei e d'oltre oceano sono costretti ad accordarsi con LA MAFIA, un po' per uno dai..... ma ecco la genialata IL PROFESSORE mortadella e riescono a infinocchiarci con l'euro. Ma B. non molla e allora ridaje con la magistratura e i processi....

scommetto che tu e ituoi compagnucci sareste andati volentieri a tirare le monetine al ritz, e sicuramente siete scesi in piazza a stappare la bottiglia quando e' arrivato il salvatore monti....ma ricorda che senza I SUOI PADRONI prodi a craxi poteva solo pulirgli le scarpe....

FedeV
Inviato: 17/1/2013 19:31  Aggiornato: 17/1/2013 19:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 18/10/2006
Da:
Inviati: 445
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Autore: complo Inviato: 17/1/2013 14:22:22

Certo che no!

Incredulo stava solo ripetendo a pappagallo la propaganda televisiva.
Propaganda per cui Bettino e Silvio sono vittime di complotti.
Ma mica gli mancano! No di certo!
Mancano però di sicuro altre "vittime".
Ad esempio PRODI*, lui si VITTIMA di DUE imboscate con parlamentari COMPRATI che gli hanno fatto cadere i governi.
Ma guarda tu tante volte il caso, quello la propaganda tivvì non l'ha mai detto e i pappagalli su internet CASUALMENTE non lo ripetono!


Incredulo ripeteva propaganda televisiva? Ma perpiacere allora doppio LoL va là.

Quindi Bettino e Silvio non sono vittime di complotti, coi favori della propaganda, ma Romano si perchè qualcuno ha complottato per comprargli i parlamentari e non lo hanno mai detto in TV. Mamma mia.

Singolare il tuo punto di vista.

Pispax
Inviato: 17/1/2013 20:33  Aggiornato: 17/1/2013 20:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Sertes

Citazione:
Chiudiamo il circolo:

A CHI APPARTIENE LA BANCA D'ITALIA?

Le quote di partecipazione al capitale della Banca d'Italia sono per il 94,33% di proprietà di banche e assicurazioni private, per il 5,67% di enti pubblici (INPS e INAIL)

Partecipante Quote Voti
Intesa Sanpaolo S.p.A. 30,3% 50
UniCredito Italiano S.p.A. 22,1% 50
Assicurazioni Generali S.p.A. 6,3% 42
Cassa di Risparmio in Bologna S.p.A. 6,2% 41
INPS 5,0% 34
Banca Carige S.p.A. 4,0% 27
Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. 2,8% 21
Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. 2,5% 19
Cassa di Risparmio di Biella e Vercelli S.p.A. 2,1% 16
Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza S.p.A. 2,0% 16

Però attenzione: la Banca d'Italia "non è una società per azioni di diritto privato, bensì un istituto di diritto pubblico", la proprietà può quindi essere di soggetti privati, ma la gestione ha un ruolo pubblicistico, come compiti e poteri. (risate in sala!)


In realtà la Banca d'Italia E' una società di diritto pubblico.
Non è neppure troppo complicato informarsi.
Partiamo da Wikipedia.
La definizione di istituto di diritto pubblico è questa;
« qualsiasi organismo istituito per soddisfare specificatamente bisogni di interesse generale aventi carattere non industriale o commerciale »

I requisiti fondamentali invece sono questi:

* il possesso della personalità giuridica
* il fine statutario: soddisfare bisogni di interesse generale aventi carattere non industriale o commerciale (perché, in tal caso, si ravvisa l'esistenza di un ente societario).
* la sottoposizione ad una influenza pubblica.


Non è previsto, anche se è abituale, il criterio di proprietà pubblica. Quello che conta, esattamente come per tutti gl altri, è che sia sottoposta a INFLUENZA pubblica (oltre chiaramente a soddisfare bisogni generali)
Questa cosa è difficile da negare.
L'assemblea dei soci infatti ha la caratteristihe classiche di tutte le assemblee dei soci delle società private, ma a differenza del solito non può in alcun modo esprimere i vertici dell'azienda.

(http://it.wikipedia.org/wiki/Banca_d%27Italia#Compiti_e_poteri_dei_diversi_stakeholder)





Sempre da wiki, lo status giuridico:

"La Banca è un istituto di diritto pubblico, secondo quanto previsto dalla legge bancaria del 1936, tuttora in vigore limitatamente ad alcuni articoli. La cassazione lo ha ribadito il 21 luglio 2006, con la sentenza 16751 a sezioni riunite, dove ha affermato che la Banca d'Italia "non è una società per azioni di diritto privato, bensì un istituto di diritto pubblico secondo l'espressa indicazione dell'articolo 20 del R.D. del 12 marzo 1936 n.375". la proprietà può quindi essere di soggetti privati, la gestione ha un ruolo pubblicistico, come compiti e poteri."


(La sentenza 16751, a proposito, è parecchio ganza da leggere, perché la Cassazione con quella sentenza ha respinto la richiesta di risarcimento di un privato cittadino che voleva indietro i "proventi del signoraggio".
Interessanti i motivi con cui era stato richiesto tale risarcimento:
"Chiese al giudice di accertare che la proprietà della moneta messa in circolazione dall'istituto dì emissione è della collettività dei cittadini europei, i quali nell'attuale sistema ne sono invece illecitamente espropriati,- e che quindi non esiste il cosiddetto debito pubblico, trattandosi invece di credito pubblico."
Insomma, "la Moneta è del Popolo!"
Se vi cimentate nell'impresa però leggetela TUTTA.
Il testo completo e commentato è qui: http://www.altalex.com/index.php?idnot=34581

Se invece non credete a quei discorsi sui requisiti, può essere interessante dare un'occhiatina qui: http://www.altalex.com/index.php?idnot=43560)




In ogni caso le società a diritto pubblico sono normalmente a capitale pubblico. Ma questa non è una caratteristica obbligatoria.
Tanto per capirci su cosa stiamo parlando,

ecco un piccolo elenco per caratteristiche


Quindi non è che c'è tanto da ridere. L'affermazione è corretta.
L'informazione vediamo di farla per benino, su.

panagio
Inviato: 17/1/2013 21:54  Aggiornato: 17/1/2013 22:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/6/2011
Da:
Inviati: 232
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Ciao Riccardo, immagino ti riferisci a

Mario monti: ''L'euro è un successo, soprattutto per la GRECIA''
Di settembre 2011


Ma il meglio è questo, sarà stata la lode per essere poi scelto a novembre?..di febbraio 2011:

mm:‘'Abbiamo bisogno della crisi''




Edit bis: mentre tentavo di inserire anche il terzo, l'ho postato prima sull'articolo successivo!!! ma qui lo copio ugualmente...
la triade è completa, a memoria presente e futura prossima.


G. Monti fatto con il ricatto della BCE

Pubblicato in data 23/set/2012

"Ma voi sosterrete il governo Monti?" Mi g'ha disi [tr. io gli ho detto]: "ma, vedremo. C'è un governo in carica, se cade vedremo chi verrà nominato e decideremo." "No, no, no. Verrà fatto il governo Monti. Voi lo sosterrete?" Al che ti girano un po' i santissimi. Gli dico: "no, non funziona così. Noi siamo stati eletti in una maggioranza, se la maggioranza non sta più in piedi si va e si vota e il popolo decide chi governa." "No, no, no. Non ci siam capiti. Se voi non sostenete il governo Monti, noi non compriamo i vostri titoli per due mesi, e voi andate in fallimento."

Mande
Inviato: 17/1/2013 21:54  Aggiornato: 17/1/2013 21:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/1/2008
Da: Cologna veneta
Inviati: 1301
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Pispax
Citazione:

Non è previsto, anche se è abituale, il criterio di proprietà pubblica. Quello che conta, esattamente come per tutti gl altri, è che sia sottoposta a INFLUENZA pubblica (oltre chiaramente a soddisfare bisogni generali)
Questa cosa è difficile da negare.
L'assemblea dei soci infatti ha la caratteristihe classiche di tutte le assemblee dei soci delle società private, ma a differenza del solito non può in alcun modo esprimere i vertici dell'azienda.

(http://it.wikipedia.org/wiki/Banca_d%27Italia#Compiti_e_poteri_dei_diversi_stakeholder)


Ma cosa fai dai ragione a Sertes?
E come non potresti?

L'assemblea dei soci ovvero gli azionisti privati esprimono i membri del consiglio superiore.
I membri del consiglio superiore esprimono il direttorio ed il governatore.

Ergo l'assemblea dei soci influenza, tramite loro eletti, tutta bankitalia.

P.S.
Tecnicamente sarebbe il presidente del consiglio, sentito il parere del consiglio (eletto dai privati) a designare il solo governatore.

Ma tutti ci ricordiamo come va la realtà:
http://www.iljournal.it/2011/misterioso-governatore-banca-italia/271062
Citazione:

Qualche cosa di chiaro c’è a dire la verità: la posizione di Lorenzo Bini Smaghi nel board della Banca Centrale Europea non piace affatto ai francesi, quindi bisognerà rimuoverlo e magari ricompensarlo con un incarico tanto prestigioso? Il premier Silvio Berlusconi sembra intenzionato a supportare l’economista toscano,

Se il presidente del consiglio in carica vuole Bini Smaghi come governatore...
Perché è stato nominato Visco? Non era il presidente del consiglio a scegliere?

Pispax
Inviato: 17/1/2013 23:48  Aggiornato: 18/1/2013 0:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Mande


Citazione:
Ma cosa fai dai ragione a Sertes?
E come non potresti?

L'assemblea dei soci ovvero gli azionisti privati esprimono i membri del consiglio superiore.
I membri del consiglio superiore esprimono il direttorio ed il governatore.

Ergo l'assemblea dei soci influenza, tramite loro eletti, tutta bankitalia.

P.S.
Tecnicamente sarebbe il presidente del consiglio, sentito il parere del consiglio (eletto dai privati) a designare il solo governatore.


Mande, te lo chiedo solo per curiosità.
Quali parti della frase "non interviene in alcun modo nella nomina del Governatore e dei membri del Direttorio", o anche della frase, per quanto riguarda il Consiglio Superiore, "esprime un parere, per quanto concerne il Governatore, sul rinnovo del suo mandato e la revoca nei casi previsti dall’articolo 14.2 dello statuto del SEBC;"
...sono disgraziatamente sfuggite alla tua attenzione?

La cd. "controinformazione" passa gran parte del suo tempo a lamentarsi del fatto che l'"informazione mainstream" troppo spesso NASCONDA le notizie.
Ritieni possa essere legittimo sognare che possa esistere una "controinformazione" che non si comporti PEGGIO della cd. "informazione mainstream"?




EDIT:
Citazione:
Se il presidente del consiglio in carica vuole Bini Smaghi come governatore...
Perché è stato nominato Visco? Non era il presidente del consiglio a scegliere?

Fino a quando, e speriamo che duri, il Presidente del Consiglio non sarà "costituzionalmente" dittatore d'Italia, si suppone che le decisioni che prende le debba orendere in accordo con la maggioranza parlamentare CHE LO HA ELETTO.
Nonché in accordo (o quantomeno non in disaccordo) con gli altri organi istituzionali.

Cito dal TUO articolo:
ma il fronte del no è rappresentato da altri rappresentati di governo. Come convincere quindi Giulio Tremonti e Umberto Bossi, da tempo propensi ad optare per Vittorio Grilli? E come far defilare, soprattutto, Fabrizio Saccomanni, la scelta più ragionevole in quanto da decenni all’interno della stessa Banca d’Italia? La preferenza del premier verrà inviata proprio oggi al Consiglio Superiore di Via Nazionale, ma si rischia di ottenere una situazione molto pericolosa e inedita. In effetti, Lorenzo Bini Smaghi non sarebbe certo accolto a braccia aperte nel suo nuovo “regno”, tanto che si parla di un voto contrario da parte dello stesso Consiglio Superiore: certo, il parere non sarebbe vincolante, ma il gelo istituzionale sarebbe più che mai intenso.

Ma leggersele anche, le cose che si pubblicano, no eh?

Sertes
Inviato: 17/1/2013 23:52  Aggiornato: 17/1/2013 23:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
GRAZIE PANAGIO!! I primi due sono proprio quelli di cui parlavo io, e il terzo non lo conoscevo e anche quello è LE-TA-LE! Grazie.

---

Se volete anche voi scaricarvi in locale i video di youtube il miglior tool disponibile si chiama JDownloader. E' gratuito. A buon intenditor...

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
NameNick
Inviato: 18/1/2013 0:18  Aggiornato: 18/1/2013 0:21
So tutto
Iscritto: 19/3/2008
Da:
Inviati: 24
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
L'unica soluzione per l'Italia (e pure per il resto del mondo occidentale) è la cancellazione totale del debito e ripartire con il pareggio di bilancio, ma solo dopo aver sgravato il bilancio nazionale dal pagamento degli interessi.

Il pareggio di bilancio è tanto odiato da Barnard e co. ma è l'unica politica economica che abbia un minimo di collegamento con la realtà delle cose, cioè che le risorse del pianeta si stanno esaurendo e la crescita infinta non può essere la risposta a tutti i nostri problemi



In uno stato sovrano il debito NON E' un problema e si può e si deve spendere a deficit.

Il pareggio di bilancio E' una FOLLIA economica.

Dai 100 e chiedi 100 ? il risultato è 0

quello di cui parli tu è una cosa diversa e stai fraintendendo il concetto di pareggio di bilancio.

ohmygod
Inviato: 18/1/2013 0:40  Aggiornato: 18/1/2013 1:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@Sertes
Con tutte le società che vantano crediti con lo stato e che stanno fallendo, invece cheripagare in proporzione tutti, si salda SUBITO l'intero debito dello stato con Monte dei Paschi di Siena da 3,9 miliardi di euro. E poi si istituisce l'IMU, la nuova tassa che purtroppo è necessaria. E sai quanto entrerà con l'IMU sulla prima casa? 3,9 miliardi di euro!

Per coloro che vivono l'altra realtà.

Da gennaio a novembre il Tesoro ha incassato 380 miliardi di euro. Il dato ufficiale è stato reso pubblico ieri. Le entrate sono cresciute, rispetto all’anno precedente. Grazie all’introduzione di una nuova imposta (l’Imu) e all’incremento di alcune gabelle già esistenti. Ma la consistenza dell’entrata principe (l’Iva, l’imposta che grava su tutti i consumi di beni e servizi) è diminuita.
Si badi bene: sono scesi gli incassi, nonostante essa sia stata percentualmente aumentata dal 20 al 21 per cento. Lo Stato incassa di più, il contribuente spende di meno.

no link-no recht.
Non è che i politici sono tutti uguali, è che sono dentro ad un sistema che non può renderli differenti

Ps temo che per rimettere in attivo le entrate dell'IVA si vedranno costretti a un aumento dell'IVA dal 21 al 23-per cento.

complo
Inviato: 18/1/2013 13:32  Aggiornato: 18/1/2013 13:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Quello che non riesci a comprendere, e che ho già scritto, e che QUALSIASI cosa che riguardi il vero potere non é in mano dei politici, in quelli nostrani ancora di meno


Quelle che non riesci a capire è che io TI HO FATTO DUE ESEMPI CONCRETI che smentiscono tale modo di ragionare.

Citazione:
Bunga che si leva di torno senza nemmeno un belato, proprio lui che strilla su tutto e lascia e appoggia sto tizio sbucato dal nulla...


Sbucato dal nulla?
ERA STATO FATTO COMMISSARIO EUROPEO DA BERLUSCONI STESSO.
SVEGLIA!

complo
Inviato: 18/1/2013 13:40  Aggiornato: 18/1/2013 13:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Non come i politicanti falliti da strapazzo che sono stati istruiti fin da subito a fare i presidenti del consiglio burattino (rutelli, veltroni, d'alema, bersani) e non sono mai riusciti a farsi eleggere. Da occhetto in avanti gli USA hanno capito che la sinistra non avrebbe mai governato legittimamente in italia e allora? vai con mani pulite, fuori tutti i rompicoglioni, iniziano i 'governi tecnici', pero' nel frattempo arriva B. e i tecnocrati europei e d'oltre oceano sono costretti ad accordarsi con LA MAFIA, un po' per uno dai..... ma ecco la genialata IL PROFESSORE mortadella e riescono a infinocchiarci con l'euro. Ma B. non molla e allora ridaje con la magistratura e i processi....




Gaurda meno tivvì che poi diventi cieco....

complo
Inviato: 18/1/2013 13:49  Aggiornato: 18/1/2013 13:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Quindi Bettino e Silvio non sono vittime di complotti, coi favori della propaganda, ma Romano si perchè qualcuno ha complottato per comprargli i parlamentari e non lo hanno mai detto in TV. Mamma mia.


Fai come Incredulo lascia perdere...


P.S. almeno Incredulo non distorce le cose dette dalla persona con cui dialoga per farle apparire strampalate. Sarà imbottito di propaganda (COME TE), ma è corretto.

complo
Inviato: 18/1/2013 13:54  Aggiornato: 18/1/2013 13:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
La cd. "controinformazione" passa gran parte del suo tempo a lamentarsi del fatto che l'"informazione mainstream" troppo spesso NASCONDA le notizie. Ritieni possa essere legittimo sognare che possa esistere una "controinformazione" che non si comporti PEGGIO della cd. "informazione mainstream"?


Le risposte in questo 3d andrebbero cancellate interamente.
La (voluta?) confusione fatta è IGNOBILE.

FedeV
Inviato: 18/1/2013 14:00  Aggiornato: 18/1/2013 14:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 18/10/2006
Da:
Inviati: 445
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Autore: complo Inviato: 18/1/2013 13:49:09

Fai come Incredulo lascia perdere...


P.S. almeno Incredulo non distorce le cose dette dalla persona con cui dialoga per farle apparire strampalate. Sarà imbottito di propaganda (COME TE), ma è corretto.


Può darsi che io abbia capito male perchè non chiarisci cosa volevi dire con quel post?

complo
Inviato: 18/1/2013 14:23  Aggiornato: 18/1/2013 15:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Può darsi che io abbia capito male perchè non chiarisci cosa volevi dire con quel post?


Quello che dico da anni.
Uno crede in buona fede ad un NWO che decide TUTTO?
Benissimo, NON ENTRO NEL MERITO.
Allora però o Craxi, Silvio, Prodi sono TUTTI burattini del NWO, o sono TUTTI vittime del complotto del NWO.
Invece CASUALMENTE sono sempre Craxi e Silvio ad essere indicati come "vittime". Prodi viene indicato come SERVO del NWO.
Bestemmiano Monti, gli dici: "LO HA FATTO BERLUSCA COMMISSARIO EUROPEO". NULLA.
Silvio resta una VITTIMA.
Perchè? PERCHE' SONO IMBOTTITI DI PROPAGANDA TELEVISIVA.

P.S. leva pure il nome di Silvio, mettici Luciano Moggi. IL DISCORSO RESTA UGUALE (e il motivo è lo STESSO). Moggi è una vittima ma Della Valle è un ladrone.

invisibile
Inviato: 18/1/2013 14:49  Aggiornato: 18/1/2013 15:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
complo
Quelle che non riesci a capire è che io TI HO FATTO DUE ESEMPI CONCRETI che smentiscono tale modo di ragionare.

Quali di grazia?

Citazione:

Sbucato dal nulla?
ERA STATO FATTO COMMISSARIO EUROPEO DA BERLUSCONI STESSO.
SVEGLIA!

Si, sbucato dal nulla. Forse non per te ma per il 99,999999 degli italiani era un perfetto sconosciuto.
Il problema é che credi che tutti siano informati come te. Non é così.
Continui a dare per scontato che bunga o chi per lui abbia un qualsiasi vero potere. Ti ostini a non voler fare 1+1.
I poteri forti li abbiamo già dimenticati? Credi che si chiamino "forti" perché hanno un buon aroma o perché sulle cose importanti decidono loro?
I politici sono pupazzi. Non contano un cazzo. Fino a quando non accetterai questa realtà continuerai a farti prendere per il culo.
SVEGLIAAAAAAAAA!

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
complo
Inviato: 18/1/2013 15:45  Aggiornato: 18/1/2013 15:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Quali di grazia?


ritiro delle truppe dall' Iraq e nessun ex Ad di banca come ministro.


Citazione:
Si, sbucato dal nulla. Forse non per te ma per il 99,999999 degli italiani era un perfetto sconosciuto. Il problema é che credi che tutti siano informati come te. Non é così. Continui a dare per scontato che bunga o chi per lui abbia un qualsiasi vero potere. Ti ostini a non voler fare 1+1. I poteri forti li abbiamo già dimenticati? Credi che si chiamino "forti" perché hanno un buon aroma o perché sulle cose importanti decidono loro? I politici sono pupazzi. Non contano un cazzo. Fino a quando non accetterai questa realtà continuerai a farti prendere per il culo


Continui a passare da un discorso ad un altro.
Monti NON è sbucato dal nulla. PUNTO.
CAMBIANDO DISCORSO e tornando a quanto avevo detto sopra, se Monti è dei "loro", Berlusca è un pupazzo in mano "loro".
Ma NON TUTTI i politici lo sono, VEDI ESEMPI SOPRA.

Sertes
Inviato: 18/1/2013 16:09  Aggiornato: 18/1/2013 16:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Certo Pispax, quando gli AD delle principali banche italiane si riuniscono è per fare il bene pubblico e non il loro... e fanno così perchè c'è scritto così in un regolamento!

Critichi la controinformazione e poi vorresti far passare ste cagate qui... mah...
non si capisce allora perchè abbiano evaso le tasse, dopotutto c'è scritto nella legge che le tasse vanno pagate... mah...

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
complo
Inviato: 18/1/2013 16:47  Aggiornato: 18/1/2013 17:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Sertes, Quali parti della frase "non interviene in alcun modo nella nomina del Governatore e dei membri del Direttorio", o anche della frase, per quanto riguarda il Consiglio Superiore, "esprime un parere, per quanto concerne il Governatore, sul rinnovo del suo mandato e la revoca nei casi previsti dall’articolo 14.2 dello statuto del SEBC;" ...sono disgraziatamente sfuggite alla tua attenzione?


Ossia: i "soci privati" si riuniranno pure a fin di male, MA NON POSSONO FARE UN CAZZO IN BDI.


EDIT: Le istituzioni italiane sono considerate "barzellette" dalla gente. Questo è purtroppo grandemente giustificato da esempi penosi, ma anche qui...non TUTTE le istituzioni sono "barzellette".
Facciamo degli esempi. Le autority, quasi tutte, sono TOTALMENTE SOTTOMESSE alla politica e totalmente prive di reali poteri.
Altre NO.
BDI e magistratura sono due istituzioni, ad esempio, TOTALMENTE impermeabili alla politica e con poteri che SORPASSANO la politica stessa.
COL CAZZO un ad di una banca comanderà mai in BDI, te lo posso garantire col sangue. Prime deve venire un golpe in Italia.

FedeV
Inviato: 18/1/2013 16:59  Aggiornato: 18/1/2013 16:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 18/10/2006
Da:
Inviati: 445
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@complo

Mi sembra che nei media la figura di vittima o servo venga accentuata a seconda della comodità e della simpatia che chi scrive ha nei confronti del soggetto politico di turno. Non riesco a vedere che Berlusconi sia sempre dipinto come vittima e Prodi come servo. Anzi mi sembra che a seconda del canale TV o del giornale gli aggettivi siano abbastanza variabili da un estremo all'altro a seconda di parametri che sono molto lontani dall'oggettivita e anche dall'onestà.

Non può essere che tutti questi signori siano sia vittime, sia carnefici,sia servi di un meccanismo che prevede un certo tipo di lotta, a volte solo apparente, a volte spietata, a volte violenta, fra diversi centri di potere? Ho bestemmiato?

complo
Inviato: 18/1/2013 17:07  Aggiornato: 18/1/2013 17:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Non può essere che tutti questi signori siano sia vittime, sia carnefici,sia servi di un meccanismo che prevede un certo tipo di lotta, a volte solo apparente, a volte spietata, a volte violenta, fra diversi centri di potere? Ho bestemmiato?


Non che non hai bestemmiato. Hai detto quello che stò dicendo io.
Ci sono "pressioni atmosferiche" per TUTTI e TUTTI a volte devono "cedergli".
Un esempio della "mia" parte? Il raddoppio della base di Vicenza.
Ma non a TUTTO si cede e non tutti i politici sono uguali....

invisibile
Inviato: 18/1/2013 18:22  Aggiornato: 18/1/2013 18:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
complo
ritiro delle truppe dall' Iraq e nessun ex Ad di banca come ministro.

........................................

Continui a passare da un discorso ad un altro.
Monti NON è sbucato dal nulla. PUNTO.
CAMBIANDO DISCORSO e tornando a quanto avevo detto sopra, se Monti è dei "loro", Berlusca è un pupazzo in mano "loro".
Ma NON TUTTI i politici lo sono, VEDI ESEMPI SOPRA.

Io non passo nemmeno per sogno da un discorso ad una altro.
Con delle mie domande siamo giunti a condividere che esistono dei poteri forti e anche quali presumibilmente siano. Ora io ti faccio notare, a fronte di esempi ridicoli che mi porti come "prova" che i politici non siano tutti uguali, che se forti quei poteri si chiamano una ragione ci deve pur essere. Tu questa cosa non la vuoi vedere. Giri la testa dall'altra parte e fai finta di niente. Ritiro delle truppe in iraq? Pagliacciate. Solo un contentino per gli elettori addormentati.
Rifiuto di partecipare a QUALSIASI guerra ed in QUALSIASI MODO al di fuori dei confini nazionali, ecco cosa mi aspetto da chi dovrebbe difendere i cittadini da chi vuole attentare alla costituzione. Altrimenti bisogna cambiare la costituzione. Altrimenti, il tuo tanto caro politico "diverso" é solo UN PUPAZZO CAGASOTTO.
La storia dei ministri banchieri? E con quale maggioranza ha governato monti scusa?

Ma a parte queste evidenze la cosa assurda é che tu continui a difendere una cosa che io non ho mai affermato: che i politici siano tutti uguali. Non ha nessuna importanza se sono uguali o meno lo vuoi capire? Non contano un cazzo e se non contano un cazzo possono essere anche di Alpha Centauri o di Orione, ma non cambia niente. Non hanno nessun potere reale. Le cose importanti si decidono altrove. Montecitorio é solo un ufficio di periferia.
Non si muove foglia che potere forte non voglia
Siamo un paese culturalmente, economicamente e militarmente occupato, fattene una ragione e riparti da li.

SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!

Vediamo se aggiungendo delle A lo capisci finalmente.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
complo
Inviato: 18/1/2013 18:28  Aggiornato: 18/1/2013 18:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Siamo un paese culturalmente, economicamente e militarmente occupato, fattene una ragione e riparti da li.


Non tutto, non tutto. Ho fatto DUE ESEMPI sopra.
Quelli non li comanda nessuno, sono gli altri che fanno anticamera per ore per essere ricevuti nei loro uffici. Te lo garantisco.....
Per la cozza tutto l'universo è lo scoglio a cui è attaccata. Ma non c'è solo quello scoglio, prova a pensarci e riparti da lì.....

invisibile
Inviato: 18/1/2013 19:13  Aggiornato: 18/1/2013 19:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
complo
Non tutto, non tutto. Ho fatto DUE ESEMPI sopra.
Quelli non li comanda nessuno, sono gli altri che fanno anticamera per ore per essere ricevuti nei loro uffici. Te lo garantisco.....
Per la cozza tutto l'universo è lo scoglio a cui è attaccata. Ma non c'è solo quello scoglio, prova a pensarci e riparti da lì.....

E io ti ho fatto vedere che i tuoi esempi non contano un cazzo. Ma sembra che tu proprio non voglia affrontare le vere questioni: i poteri forti. Dopo che avevamo concordato che esistessero li hai fatti sparire dalle tue parole mentre sono al centro di quello che ti sto cercando di dire. Che fai giri la testa dall'altra parte ancora un po? Attento che ti si rompe il collo...

Suppongo che non avendo contestato (non ne hai nemmeno accennato a dire il vero) la mia affermazione che siamo un paese colonizzato concordi sul fatto.
Per cui siamo arrivati a:
1) esistono poteri forti a livello mondiale
2) l'Italia é un paese colonizzato culturalmente, economicamente e militarmente.
Al dunque orsù: chi é che non si fa comandare da nessuno? Sono proprio curioso di conoscere i nostri eroi.
Poi vediamo di farci una bella impepata...

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
crunch
Inviato: 18/1/2013 21:51  Aggiornato: 19/1/2013 4:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Gaurda meno tivvì che poi diventi cieco....


Bravo, questo cos'e'? il seguito di

Citazione:
Corri a vederti il tuo programma preferito in tivvì....


??

per la serie quando ci si sente toccati nel vivo e non si sa che rispondere si aggredisce/offende il nemico?

tipico da lobotomizzato dalla propaganda catto/ebreo/progressista, anzi direi che corrispondi appieno al modello di pezzente tanto ben descritto da cedolin e meglio noto come 'tifoso di partito'

ma del resto che aspettarsi da uno che si straccia le vesti per prodi....poraccio, ti senti tanto esperto per via delle dritte del tuo amico che sta in banca e per i due soldi che c'hai investiti....dai sta tranquillo che lo spread e' sceso....l'italia e' salva adesso...tranquillo

EDIT

leggiti qua e fatti una cultura

http://www.stampalibera.com/?p=58699

Pispax
Inviato: 18/1/2013 22:49  Aggiornato: 18/1/2013 22:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Sertes


Citazione:
Certo Pispax, quando gli AD delle principali banche italiane si riuniscono è per fare il bene pubblico e non il loro... e fanno così perchè c'è scritto così in un regolamento!

Critichi la controinformazione e poi vorresti far passare ste cagate qui... mah...

Non mi fa troppa voglia di farmi insultare.
Soprattutto se chi lo fa è costretto a inclinare il piano per farlo.



Resta comunque un fatto, articolato in tre punti:

1) Le politiche dalla Banca d'Italia vengono decise dal Governatore e rese operative dal Direttorio.

2) Il Consiglio Superiore, quello eletto dai rappresentanti delle banche private (oltre a INPS e INAIL), non ha alcun potere rispetto alla nomina, se non un potere consultivo.
Ogni eventuale stallo istituzionale che potrebbe verificarsi se il Consiglio applicasse reiteratamente il potere di veto rispetto alla nomina dei direttori, si può risolvere, quando necessario, tramite incarichi ad interim assunti dal Governatore stesso, e successivamente delegati.
Che è il modo in cui si risolvono abitualmente gli stalli istituzionali.

3) Il Consiglio Superiore non ha nessun potere neppure di sfiducia.
Può sfiduciare i vertici della Banca Centrale solo nei casi previsti dallo statuto (p.es. inadempienza amministrative) e MAI per disaccordo sulle politiche.


Questo non significa per un cazzo che le banche "azioniste" siano completamente impotenti di fronte al potere del Governatore(*).
Ma di sicuro significa che non possono controllarlo.


Con buona pace di chi sostiene un presupposto di colpevolezza (piuttosto stupido) sulla base di discorsi da bar tipo "risate in sala" o "cosa ci vanno a fare gli AD secondo te".






(*) Ti dò un consiglio.
Trova un amico che studi sociologia e fatti spiegare innanzi tutto il concetto di "istituzione".
Che è un concetto, non banale da capire, che NON riguarda solo le cose statali.
Dopo che l'avete fatto verificate insieme come nell'economia di mercato, in particolar modo in quella successiva alla rivoluzione industriale, il sistema bancario sia "istituzione" a tutti gli effetti pratici.

incredulo
Inviato: 19/1/2013 7:01  Aggiornato: 19/1/2013 7:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@complo

Ma LoL. Davvero pensi che Incredulo con quel post intendesse dire che gli manca Bettino?

Citazione:
Incredulo stava solo ripetendo a pappagallo la propaganda televisiva.




Propaganda televisiva?

Su Craxi la propaganda televisiva lo dipinge come una vittima?

Complo sei assurdo, penso che tu sia solo un troll che ha la missione di fare confusione perchè, se così non fosse, saresti solo un imbecille.

Ti ricordi la discussione di febbraio scorso, quella in cui tu sostenevi:"Preghiamo per Monti"?

Quella in cui sostenevo che le misure montiane ci avrebbero depresso e impoverito mentre tu sostenevi il contrario?

Allora Monti dichiarava che "il Pil crescerà dell' 11%, di cui la metà nei primi 3 anni".

E tu sostenevi:

Citazione:
Il primo febbraio 2012 complo scrive:

Altro delirio. Pensi che non la paghi anche io l'IVA?
Pensi che io viva su Marte e che se agonizza l'economia non ci vada di mezzo? Finiamo di sparar cazzate cortesemente?
Vogliamo parlare di economia?
QUANTO CAZZO E' STATO IL TASSO DI CRESCITA DAL 2001 AD OGGI? QUALE ERA LA PREVISIONE PER IL 2012?
Ci risentiamo a Dicembre, vediamo come siamo messi. Io, nel caso, sarò il primo a dire "mi sono sbagliato" vedremo se gli sparacazzate a nastro faranno altrettanto.............


Allora io ti rispondevo così:

Tranquillo, non c'è bisogno di aspettare dicembre, basta guardare il dicembre appena finito per accorgersene.
Ma Monti dice che il Pil crescerà dell' 11%, di cui la metà nei primi 3 anni.
Un vero mago, PREGHIAMO che nessuno gli "impedisca di lavorare" per essere sicuri che non sia solo un buffone.

E' tipico delle religioni e della politica, rimandare nel futuro i risultati dei provvedimenti presi, tipico modo per continuare a mettercelo nel culo ma a qualcuno piace quindi si ribella all'idea di toglierselo.
Poi dice anche con orgoglio che prenderlo nel culo da contenti era l'unico modo per non soffrire.
Forse hanno ragione.
Ciao


In effetti il risultato ottenuto dal "mago" della finanza Mario Monti, il "salvatore" della baracca italiota si avvicina sensibilmente alle sue previsioni di febbraio 2012, quasi uguale

Tempi ancora bui per l'economia italiana.
L'Istat ha previsto una riduzione del prodotto interno lordo italiano pari al 2,3% per il 2012, mentre per il 2013, «nonostante l'attenuazione degli impulsi sfavorevoli ed un moderato recupero dell'attività economica nel secondo semestre», la variazione media annua resterebbe leggermente negativa (-0,5%).


Poi quello che ripete a pappagallo la propaganda televisiva sarei io...

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
invisibile
Inviato: 19/1/2013 10:51  Aggiornato: 19/1/2013 10:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@complo:
Per te che sembri essere esperto sulle differenze dei tipi di stoffe di cui nostri impavidi pupazzi-eroi sono fatti e a proposito dei poteri forti di cui non vuoi parlare:
Articolo completo. Molto istruttivo.


I MERCATI, NOSTRI VERI PADRONI, HANNO NOMI E COGNOMI. ECCOLI

Cit.

Prendendo come misura di riferimento il valore (fallace ma comunemente accettato) del Prodotto Interno Lordo, quello del mondo intero nel 2010 è stato di 74 mila miliardi di dollari, mentre il Pil della finanza è stato di 611 mila miliardi: otto volte superiore. .........


.................... Uno studio dell’Istituto Svizzero di Tecnologia pubblicato sulla rivista scientifica New Scientist ha scoperto che mettendo ai raggi X il groviglio di partecipazioni incrociate nella proprietà di tutte le 43.060 multinazionali presenti al mondo (su un database di 37 milioni di società, l’Orbis, risalente al 2007), è possibile enucleare un gruppo privilegiato di 1.318 investitori che detiene il 60% dell’economia reale mondiale, mobiliare e manifatturiera. Districandosi nei meandri degli assetti proprietari, i ricercatori hanno individuato un gruppo ancora più ristretto di nomi ancora più legati fra loro. In breve, il risultato finale vede 147 soggetti controllare il 40% della ricchezza industriale del pianeta. Meno dell’1% è a capo dell’intero intreccio. È composto per la maggior parte, guarda caso, da banche e fondi d’investimento. Gli stessi di sempre: Barclays, JP Morgan Chase, Ubs, Merryl Lynch, Deutsche Bank, Credit Suisse, Goldman Sachs, Bank of America, Unicredit, Bnp Paribas. I nodi che tengono avvinte questa super-entità in una specie di consiglio supremo della finanza non deve far pensare a un vertice che decide e procede all’unisono. Gli autori della ricerca ipotizzano con ogni verosimiglianza che un tale numero, 147, è ancora troppo elevato per concludere che sia operante una collusione scientifica. Non è dimostrabile, insomma, che agiscano di concerto, ingegnando complotti in sistematica concordia. E’ certamente più probabile che si considerino portatori di interessi comuni e facciano cartello quando risulti utile per aumentare i profitti o ci si debba difendere da tentativi di attaccarne la posizione di dominio (eventuali colpi di coda della politica o di qualche popolazione recalcitrante a farsi colonizzare), ma per il resto è realistico immaginare che si sfidino sul mercato. «La realtà è talmente complessa che dobbiamo rifuggire i dogmi, sia che si tratti di teorie cospirazioniste o di libero mercato», ha affermato uno degli scienziati, James Glattfelder. «La nostra analisi è basata sulla realtà». .....................................

Hai letto le cifre complo? Pensi davvero che un producolo, un bersanicchio o un pirluschino qualunque possa fare qualcosa che conti veramente?
Se la tua risposta é si, questo tipo di processo mentale viene chiamato negazione della realtà. E' una malattia sai?

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
valetudo
Inviato: 19/1/2013 16:53  Aggiornato: 19/1/2013 16:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@ mensa

Affidare la sovranità monetaria a incoscienti del genere, siamo davvero sicuri che ci porterà vantaggi ?

mi puoi dire invece quali vantaggi ha portato e a chi la situazione attuale?

grazie

valetudo
Inviato: 19/1/2013 17:01  Aggiornato: 19/1/2013 17:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
ho letto una intervista della signora del video in questione nel quale diceva che l'Italia ha pagato 1800 miliardi di euro di interessi (non dice in quanti anni,ma presumo almeno da dopo la seconda guerra mondiale)

a qualcuno risulta?è giusto questo dato?

l'italia adesso ha 2000 miliardi di debito

a chi sono andati questi 1800 miliardi?

è morale sta roba?

quando ci svegliamo?

Maksi
Inviato: 19/1/2013 18:02  Aggiornato: 19/1/2013 18:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/10/2011
Da:
Inviati: 1219
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Non ho letto tutti i commenti e non saprei se la questione sia gia' stata chiarita.

La sovranita' monetaria non dipende dai soci (privati o pubblici) della banca centrale, ma dal possesso del debito, che e' privato. La BCE stampa moneta, prestandola - come dice lo stesso Tremonti - con un tasso di sconto dell'1% alle banche private, immettendo nel mercato finanziario i titoli di debito statali (stampati dallo stato). Cosi' i banchieri prendono il controllo dell'economia di una nazione, attraverso la gestione del il credito finanziario. Il controllo dell'economia non frutta (soltanto) dei guadagni, ma asopratutto il riapropriarsi delle risorse del territorio.

La moneta stampata ha un valore nullo (tranne i costi della stampa, ovviamente), che "acquisisce" valore prestandola... cioe' quando diventa la misura del valore dei nostri servizi e prodotti. Ai banchieri tutto cio' non costa nulla, vivono del nostro lavoro, strozzandoci con gli interessi.

L'ultimo esempio di sovranita' monetaria vera e' avvenuta nel Terzo Reich.

Pispax
Inviato: 19/1/2013 18:05  Aggiornato: 19/1/2013 18:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
invisibile


Citazione:
Pensi davvero che un producolo, un bersanicchio o un pirluschino qualunque possa fare qualcosa che conti veramente?

Questo è un pensiero incompleto.
Lo chiedo per curiosità più che per spunto polemico: puoi dare la definizione di COS'E' che "conta veramente"?
Altrimenti sul serio non riesco a capire in che modo "un producolo, un bersanicchio o un pirluschino qualunque" ne siano impediti.


Dopo che hai dato la TUA definizione delle "cose che contano veramente", se puoi prova anche a dare qualche accenno preciso a un qualunque modo pratico (va bene anche se per il momento ancora teorico, purché non sia utopistico) con cui sarebbe possibile realizzarle.




Esempi di modi "pratici" utopistici: "rendere l'Umanità più buona", "abolire totalmente il Denaro", "cancellare l'avidità dal Cuore degli Uomini", eccetera.
Che sono tutte cose magari molto belle, ma che non rientrano nel novero delle opzioni disponibili. Tu puoi rendere il TUO cuore più buono, per fare un esempio, ma non hai proprio alcun modo a tua disposizione per rendere il MIO cuore più buono.
(Cosa peraltro impossibile: non si può superare la perfezione. Io sono GIA' moltissimo buonissimo).
Allo stesso modo non puoi impedire A ME di usare il denaro(*), e di conseguenza trovarti di fronte a un serio problema di sopravvivenza se non lo fai anche tu.



(*) Credo sia inutile spiegare i motivi per cui, proprio a fronte della situazione che descrivi, la soluzione "austriaca" proposta anche da Sertes (eliminazione del corso legale) sia proprio la strada maestra per peggiorare i problemi che si intenderebbe risolvere.
Fra il "Dollaro di J.P.Morgan", che porta a garanzia un capitale sociale enormissimo, e il "Dollaro della cooperativa sociale di Velletri", che porta a garanzia solo tre fattorie e un silos, quale "dollaro" credi che il tuo fornaio accetterebbe più volentieri?







Te lo chiedo (sia la definizione che la possibile soluzione pratica) perché apparentemente il tuo intervento è una sorta di peana di lode alla Comunità Europea e addirittura alle "politiche della BCE".
Nel senso che se persino la normale dimensione nazionale non basta a fronteggiare questo "pericolo finanziario" che illustravi, la risposta più elementare sarebbe quella di formare una dimensione "nazionale" molto più grossa.

Che in qualche modo è una chiave di lettura per la nascita dell'Europa e anche per il sostegno alle "politiche della BCE" (l'Europa è nata INTORNO alla BCE e all'euro, non il contrario), "politiche" che però di solito vengono affrontate con un certo disprezzo.
(A fronte di una crisi economica mondiale che è nata per colpa della spregiudicatezza dei finanzieri, bene o male tocca ricordare che l'Europa è il solo "Stato" che abbia adottato politiche precise per reprimerle. Nessuno degli Stati che la compongono invece sarebbe stato in grado di metterle in atto per conto suo.
Così, tanto per fare un esempio.)

Siccome mi pareva che questo disprezzo tu lo condividessi, a giudicare dagli interventi precedenti, mi fa davvero curiosità conoscere questa famosa "terza via"

invisibile
Inviato: 19/1/2013 20:20  Aggiornato: 19/1/2013 21:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Pensi davvero che un producolo, un bersanicchio o un pirluschino qualunque possa fare qualcosa che conti veramente?

Questo è un pensiero incompleto.
Lo chiedo per curiosità più che per spunto polemico: puoi dare la definizione di COS'E' che "conta veramente"?
Altrimenti sul serio non riesco a capire in che modo "un producolo, un bersanicchio o un pirluschino qualunque" ne siano impediti.

Ti sembra incompleto perché tu hai aggiunto una tua esigenza che va oltre quello di cui si parlava con complo, che sarebbe il suo urgente bisogno di affermare che non tutti i politici sono uguali, cosa che io tra l'altro non ho mai detto, ma bensì che non contano un cazzo, il che come tu credo comprenderai é diverso.
Ed il fatto che tu "non riesca a capire in che modo" lascia pensare che "i poteri forti" di cui complo proprio non ne vuole parlare, siano anche da te considerati ininfluenti. Spero di sbagliarmi.

Ma perché no, dai.
Conta veramente significa avere il potere di cambiare le cose che sono importanti per il bene comune e di poter prendere liberi da influenze esterne le decisioni che riguardano l'Italia. Non stupidaggini come se l'imu sarà cambiata nelle detrazioni di uno 0,qualcosa per qualcuno, per esempio, o se si decide la cruciale questione di quante auto blu possano avere a disposizione i nostri pupazzi-eroi. Ma, sempre per esempio, rispettare la costituzione, dove dice che l'Italia ripudia la guerra e di conseguenza rifiutarsi di essere complici di crimini come quello della distruzione di interi paesi o come quelli di partecipare a finte ed ipocrite "missioni di pace". Oppure poter decidere se finalmente rimandiamo a casa i militari stranieri che occupano militarmente parti del nostro paese da quasi 70 anni. Poter decidere, visto che come ci ripetono fino alla nausea "c'è la crisi" di non spendere stupidamente soldi per cacciabombardieri di ultima generazione, sottomarini o per opere stupide come la TAV che solo un paese economicamente in salute potrebbe permettersi. Oppure poter scegliere un presidente del consiglio che in un momento difficile faccia l'interesse degli italiani invece che quello di altri paesi [EDIT > e che magari sia deciso democraticamente e non da qualche potere forte straniero]. Robetta così insomma. La lista é lunga...

Citazione:

Dopo che hai dato la TUA definizione delle "cose che contano veramente", se puoi prova anche a dare qualche accenno preciso a un qualunque modo pratico (va bene anche se per il momento ancora teorico, purché non sia utopistico) con cui sarebbe possibile realizzarle.
Esempi di modi "pratici" utopistici: "rendere l'Umanità più buona", "abolire totalmente il Denaro", "cancellare l'avidità dal Cuore degli Uomini", eccetera.
Che sono tutte cose magari molto belle, ma che non rientrano nel novero delle opzioni disponibili. Tu puoi rendere il TUO cuore più buono, per fare un esempio, ma non hai proprio alcun modo a tua disposizione per rendere il MIO cuore più buono.
(Cosa peraltro impossibile: non si può superare la perfezione. Io sono GIA' moltissimo buonissimo).

Hai dimenticato purissimo e levissimo Oppure non sei ancora perfettissimo come credi.

Sono d'accordo sulla tua lista delle opzioni non disponibili.
Ma ora sorge un problema: l'unica soluzione é radicale e prevede l'abbandono dell'attuale modello economico, che é basato sulla assurda ipotesi della crescita infinita e sulla concorrenza.
Questo probabilmente tu lo consideri una utopia e capisco il perché, ma io altre vie, terze o quarte che siano non ne vedo. Vedo, dall'alto della mia grande ignoranza in materia economica, solo rimedi temporanei che non so nemmeno quanto possano servire se non a rimandare il disastro inevitabile che abbiamo davanti se non si abbandona l'attuale modello economico.
Nella pratica si chiama girare le spalle al potere in qualsiasi forma tu lo voglia intendere. Utopia? No, perché é l'unica opzione disponibile, tutte le altre porteranno al disastro e secondo me non manca nemmeno tanto.

A questo punto capirai che il risponderti a quello che hai scritto dopo é inutile, visto che per me il problema é alla radice e non in una delle numerose ramificazioni. Puoi potare, innestare, spruzzare quanto vuoi ma se la malattia é alla radice é li che bisogna intervenire e che lo si consideri utopico o meno non conta niente.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Pispax
Inviato: 20/1/2013 3:31  Aggiornato: 20/1/2013 5:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
invisibile


Citazione:
Ti sembra incompleto perché tu hai aggiunto una tua esigenza che va oltre quello di cui si parlava con complo, che sarebbe il suo urgente bisogno di affermare che non tutti i politici sono uguali, cosa che io tra l'altro non ho mai detto, ma bensì che non contano un cazzo, il che come tu credo comprenderai é diverso.
Ed il fatto che tu "non riesca a capire in che modo" lascia pensare che "i poteri forti" di cui complo proprio non ne vuole parlare, siano anche da te considerati ininfluenti. Spero di sbagliarmi.


Al contrario.
Li considero molto influenti. Il senso della mia domanda era proprio basato su questo, se ci fai caso.




Citazione:
Ma perché no, dai.
Conta veramente significa avere il potere di cambiare le cose che sono importanti per il bene comune e di poter prendere liberi da influenze esterne le decisioni che riguardano l'Italia. Non stupidaggini come se l'imu sarà cambiata nelle detrazioni di uno 0,qualcosa per qualcuno, per esempio, o se si decide la cruciale questione di quante auto blu possano avere a disposizione i nostri pupazzi-eroi. Ma, sempre per esempio, rispettare la costituzione, dove dice che l'Italia ripudia la guerra e di conseguenza rifiutarsi di essere complici di crimini come quello della distruzione di interi paesi o come quelli di partecipare a finte ed ipocrite "missioni di pace". Oppure poter decidere se finalmente rimandiamo a casa i militari stranieri che occupano militarmente parti del nostro paese da quasi 70 anni. Poter decidere, visto che come ci ripetono fino alla nausea "c'è la crisi" di non spendere stupidamente soldi per cacciabombardieri di ultima generazione, sottomarini o per opere stupide come la TAV che solo un paese economicamente in salute potrebbe permettersi. Oppure poter scegliere un presidente del consiglio che in un momento difficile faccia l'interesse degli italiani invece che quello di altri paesi [EDIT > e che magari sia deciso democraticamente e non da qualche potere forte straniero]. Robetta così insomma. La lista é lunga...

Tralascio di affrontare i singoli elementi.
Mi limito a due note.

- trova un denominatore comune.
Questa non è una definizione per "le cose che contano veramente": è solo un elenco di cose che non ti soddisfano.
Il sospetto altrimenti è che anche quando ognuna di queste cose sarà risolta, e l'Italia non farà più guerre, non comprerà più armi eccetera, ti guarderai intorno e magari ti accorgi che ci sono ancora ALTRE cose che "contano veramente" ancora di più delle cose che "contano veramente" qui e ora.
Esaurire una lista della spesa non è garanzia di soluzione.

- esiste un criterio di falsificazione per affermazioni come "un presidente del consiglio che in un momento difficile faccia l'interesse degli italiani invece che quello di altri paesi" e anche "che magari sia deciso democraticamente e non da qualche potere forte straniero"?
Se c'è ti invito a mostrarlo.
Altrimenti quelle sono frasi indifferentemente o sempre vere o sempre false, completamente scollegate da qualunque realtà. Tesi come quelle potrebbero essere sostenute persino in regime d'autarchia assoluta.

Di conseguenza non servono a niente.





Citazione:
Ma ora sorge un problema: l'unica soluzione é radicale e prevede l'abbandono dell'attuale modello economico, che é basato sulla assurda ipotesi della crescita infinita e sulla concorrenza.

...

Nella pratica si chiama girare le spalle al potere in qualsiasi forma tu lo voglia intendere. Utopia? No, perché é l'unica opzione disponibile, tutte le altre porteranno al disastro e secondo me non manca nemmeno tanto.

Oh.
"Girare le spalle al potere in QUALSIASI FORMA tu lo voglia intendere"?

Chiarisco subito che non ho intenzione di riaprire il dibattito fasullo sull'Anarchia.
Men che meno uno sul Mercato, tanto per capirci.

La seconda questione si risolve alla svelta: se si esce fuori da un regime di mercato (la "concorrenza"), non esistono alternative possibili a un'economia pianificata.
Sia chiaro che il problema non è stabilire se un'economia pianificata (al limite anche marxista) sia meglio o peggio di una di mercato.
Il guaio è che in quel caso la frase "girare le spalle al potere" perde di significato: in un'economia pianificata di potere a cui sottostare ce n'è DI PIU', non di meno.
Fine del discorso.
A meno che tu non voglia far dono all'Umanità di una teoria economica funzionante che riesca a prescindere contemporaneamente sia dalla concorrenza che dalla pianificazione, personalmente non vedo la necessità di riaprirlo.


Il dibattito sull'Anarchia invece lo definisco fasullo perché fino a questo momento ogni volta (tante. Troppe) che è stato affrontato è miseramente naufragato di fronte a due semplici domande. Domande alle quali gli "anarchici" non hanno saputo fornire risposte plausibili.

Te le cito solo per la cronaca:

- In che modo l'Anarchia riesce a garantire lo sviluppo, la messa in opera e il mantenimento di un centro di dialisi per i poveri?

- In che modo l'Anarchia risolve il problema del conflitto individuale? Detto in termini più semplici: in che modo l'Anarchia risolve il problema degli stronzi?


Fino a questo momento gli "anarchici" hanno espresso la loro pochezza limitandosi a utilizzare queste due frasi per fare ULTERIORE ironia sul fatto che "il sistema statuale democratico" fosse strapieno di difetti. E stop.
Per inciso io non ho nessunissimo problema a concordare su quell'affermazione: "il sistema statuale democratico" E' effettivamente strapieno (anche) di difetti. Però affermare questo e basta non risponde per niente alle domande su come l'Anarchia intenderebbe superarli.


Anche questa, come quella sul mercato, è una parte del discorso su cui se rispondi avrai l'ultima parola.
A meno che tu non mi stupisca con affermazioni sorprendenti, direi che è piuttosto difficile che replichi ANCORA a tesi che non affrontino compiutamente e realisticamente quelle due domande.

(Che fra l'altro erano nate solo come riscaldamento prima di affrontare il problema sul serio. In effetti a volte basta poco)




-----------------------------------------------------




EDIT.
(Visto che non riesco a dormire, ripensandoci mi sono accorto che avevo saltato un pezzo. L'avevo in mente ma non l'avevo scritto.
Il discorso sul "denominatore comune" probabilmente si capisce lo stesso. Ma tanto, per quello che ho da fare in questo momento, va bene aggiungere un po' di chiarezza in più.)


Citazione:
Ti sembra incompleto perché tu hai aggiunto una tua esigenza che va oltre quello di cui si parlava con complo
...
Conta veramente significa avere il potere di cambiare le cose che sono importanti per il bene comune e di poter prendere liberi da influenze esterne le decisioni che riguardano l'Italia.

Non è una "mia" esigenza.
Il pensiero è effettivamente incompleto.
Anche ora non vai oltre a una definizione circolare, per cui le cose che "contano veramente"... sono le cose che "contano veramente" (cioè quelle "importanti per il bene comune").
Definisci una mela.
"Una mela è una cosa fatta come una mela e che quando la mangi ha il sapore di mela".
Minchia, un aiutone.

Prendere "liberi da influenze esterne le decisioni che riguardano l'Italia" non spiega proprio niente di più a questo proposito.
Per restare nei tuoi esempi, i nostri "pupazzi-eroi" possono prendere assolutamente "liberi da influenze esterne" la decisione di eliminare le auto blu.
Però sei tu stesso a dire che quella non è una cosa di quelle che "contano veramente".
Dunque?
In che modo l'essere "liberi da influenze esterne" (che, per carità, nessuno contesta che sia una cosa importante*) aiuta a definire meglio che cosa sia questa benedetta mela?






* sottolineo IMPORTANTE, non "essenziale".
Mi viene in mente che se arrivasse una "direttiva della BCE" che imponesse all'Italia di ridurre il numero dei parlamentari a 300, gli dimezzasse lo stipendio e soprattutto imponesse una legge anti-corruzione realmente efficace, tutti quanti brinderemmo con gioia alla salute di questa famigerata "influenza esterna".
Come per tutte le cose politiche, anche questa valutazione di merito dipende dal contesto.

invisibile
Inviato: 20/1/2013 10:58  Aggiornato: 20/1/2013 14:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:

Pispax
Tralascio di affrontare i singoli elementi.
Mi limito a due note.

- trova un denominatore comune.
Questa non è una definizione per "le cose che contano veramente": è solo un elenco di cose che non ti soddisfano.

Sbagliato. Sono esempi (pochi ma ce ne sono...) di cose che in certi casi vanno contro la legge (che non ho scritto io) e in altri contro il buonsenso.
Trovare una definizione universale, che é quello che mi stai chiedendo, é impossibile. Troppe variabili, troppi interessi particolari, per quello si fanno le leggi, affinché si sostituiscano al buonsenso e all'onestà.
O forse l'ho trovata... Sta alla fine.

Citazione:

Il sospetto altrimenti è che anche quando ognuna di queste cose sarà risolta, e l'Italia non farà più guerre, non comprerà più armi eccetera, ti guarderai intorno e magari ti accorgi che ci sono ancora ALTRE cose che "contano veramente" ancora di più delle cose che "contano veramente" qui e ora.
Esaurire una lista della spesa non è garanzia di soluzione.

Infatti alla fine di quel periodo ho scritto che la lista é lunga. Inoltre non ho scritto che esaurire la lista é garanzia di soluzione. La soluzione é girare le spalle al potere in qualsiasi forma tu lo intenda. Le radici sono malate, anche i rami lo sono ma é una conseguenza.

Citazione:
- esiste un criterio di falsificazione per affermazioni come "un presidente del consiglio che in un momento difficile faccia l'interesse degli italiani invece che quello di altri paesi" e anche "che magari sia deciso democraticamente e non da qualche potere forte straniero"?
Se c'è ti invito a mostrarlo.
Altrimenti quelle sono frasi indifferentemente o sempre vere o sempre false, completamente scollegate da qualunque realtà. Tesi come quelle potrebbero essere sostenute persino in regime d'autarchia assoluta.
Di conseguenza non servono a niente.

Non capisco il tuo modo di ragionare. Se una cosa é vera..............é vera. Come fai a dire che la mia é una frase scollegata da qualsiasi realtà quando é evidente che é vera? Perché non soddisfa il criterio di falsificazione? Ma se é vera, come la metti?
Che c'entra se un discorso può essere fatto in regime d'autarchia? Le cose vere sono semplicemente vere. In qualsiasi regime.
Se una realtà non soddisfa una teoria forse quella teoria non é così infallibile come qualcuno ha supposto. Non so, bisognerebbe ragionarci. Ma a me non interessa minimamente. A me interessa la verità. Non fare coincidere la verità a tutti i costi con una teoria o un principio.
Io non considero una cosa vera in base a principi di pensiero. Considero una cosa vera se é............vera.
Ipotesi, verifica personale, conclusione.

Nel caso specifico monti viene nominato "alla chetichella" = sospetto.
E' praticamente sconosciuto dalla maggioranza degli italiani = sospettone.
Si crea una coalizione tra quelli che fino al giorno prima si dichiaravano nemici giurati = sospettonissimissmo.
Tutti gli ex nemici giurati improvvisamente sono d'accordo su praticamente tutto = supersospettonissimo
Attua una politica per salvare le banche e gli interessi europei in primis = prima conferma.
Non tocca in nessun modo i poteri forti sia nazionali che esteri nel suo "salviamo l'Italia" = altra conferma.
Viene fuori una testimonianza di un tizio della lega che mostra chiaramente come l'Europa abbia imposto monti con il ricatto = conferma definitiva.
Conclusione = monti é un presidente del consiglio che, in un momento difficile, non fa l'interesse degli italiani ma quello di altri paesi e dei poteri forti, e non é stato scelto democraticamente, ma bensì da qualche potere forte.

Se questa verifica della realtà non soddisfa una qualche teoria non so proprio come aiutarti. Se continui a mettere qualche teoria prima della realtà significa voler falsificare la realtà.

Citazione:
Oh.
"Girare le spalle al potere in QUALSIASI FORMA tu lo voglia intendere"?

Chiarisco subito che non ho intenzione di riaprire il dibattito fasullo sull'Anarchia.
Men che meno uno sul Mercato, tanto per capirci.

La seconda questione si risolve alla svelta: se si esce fuori da un regime di mercato (la "concorrenza"), non esistono alternative possibili a un'economia pianificata.


Io non ho detto "uscire fuori dal mercato". Tu l'hai inteso così. Io ho detto girare le spalle al potere in qualsiasi forma tu lo intenda. E' molto diverso.
Tanto per giocare, dove sta scritto che ci debba essere una economia pianificata?

Citazione:
Sia chiaro che il problema non è stabilire se un'economia pianificata (al limite anche marxista) sia meglio o peggio di una di mercato.
Il guaio è che in quel caso la frase "girare le spalle al potere" perde di significato: in un'economia pianificata di potere a cui sottostare ce n'è DI PIU', non di meno.
Fine del discorso.
A meno che tu non voglia far dono all'Umanità di una teoria economica funzionante che riesca a prescindere contemporaneamente sia dalla concorrenza che dalla pianificazione, personalmente non vedo la necessità di riaprirlo.

Stai ancora guardando i rami e le foglie malate. La malattia é alla radice. Fino a quando non curiamo le radici ogni intervento é destinato a fallire. Io non parlo dei rami, non mi ci metto proprio. E' completamente inutile, una perdita di tempo. E' stupido.
Io sono un grande ignorante in economia. Ma anche se fossi il più geniale degli economisti non mi sognerei mai di cercare il "dono all'Umanità". Perché é evidente che qualsiasi modello economico basato sulla assurda teoria della crescita infinita e sulla concorrenza non può funzionare. Non ci vuole un genio per capirlo, ci sono arrivato pure io! Il problema é che non lo si vuole capire. E sembra che neanche tu voglia accettare questa verità. Spero di sbagliarmi.

Citazione:

Il dibattito sull'Anarchia invece lo definisco fasullo perché fino a questo momento ogni volta (tante. Troppe) che è stato affrontato è miseramente naufragato di fronte a due semplici domande. Domande alle quali gli "anarchici" non hanno saputo fornire risposte plausibili.

Io non sono anarchico. A me non interessano le teorie che non ho verificato di persona tranne che per puro gioco mentale. Ma giochiamo, perché no. In fondo é domenica.

Citazione:
- In che modo l'Anarchia riesce a garantire lo sviluppo, la messa in opera e il mantenimento di un centro di dialisi per i poveri?


E dove sta scritto che "i poveri" (io ci metto anche "i ricchi") debbano essere curati, se per farlo é necessario sterminare interi popoli per rubare le materie prime per poter costruire le macchine per la dialisi, i controsoffitti degli ospedali, la benzina per le ambulanze, il chip che sta nel telefonino dell'autista dell'ambulanza che riceve la chiamata? Guarda che é proprio quello che succede tutti i santi giorni. Perché per curare TE devono morire milioni di persone? E tu ti chiedi in che modo una ideologia politica possa riuscire a garantire qualcosa a noi?

Citazione:
- In che modo l'Anarchia risolve il problema del conflitto individuale? Detto in termini più semplici: in che modo l'Anarchia risolve il problema degli stronzi?

I conflitti individuali si risolvono individualmente. Agli stronzi, se non usano violenza li si ignora, altrimenti gli si da un calcio in culo. Senza scomodare l'anarchia.


Citazione:

Definisci una mela.
"Una mela è una cosa fatta come una mela e che quando la mangi ha il sapore di mela".
Minchia, un aiutone.

Prendere "liberi da influenze esterne le decisioni che riguardano l'Italia" non spiega proprio niente di più a questo proposito.
Per restare nei tuoi esempi, i nostri "pupazzi-eroi" possono prendere assolutamente "liberi da influenze esterne" la decisione di eliminare le auto blu.
Però sei tu stesso a dire che quella non è una cosa di quelle che "contano veramente".
Dunque?
In che modo l'essere "liberi da influenze esterne" (che, per carità, nessuno contesta che sia una cosa importante*) aiuta a definire meglio che cosa sia questa benedetta mela?

La mela in questione é avere un enorme cazzo su per il culo. Talmente grande che non ti lascia la minima libertà di movimento. E' un cazzo che sembra un enorme cazzo, che sa di cazzo e che fa un cazzo di male. E' un aiutone?
Siamo schiavi caro mio, questa é un'altra realtà che ho ipotizzato e verificato di persona, quindi é una verità. Ho avuto una conferma definitiva quando ho verificato che i vari bersanicchi, produncloi e berluschini sono schiavi anche loro.

Se ci ostiniamo a guardare i rami la malattia farà il suo corso. E' nella natura delle cose.

Le radici Pispax, le radici.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
complo
Inviato: 20/1/2013 11:27  Aggiornato: 20/1/2013 11:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
poraccio, ti senti tanto esperto per via delle dritte del tuo amico che sta in banca e per i due soldi che c'hai investiti....dai sta tranquillo che lo spread e' sceso....l'italia e' salva adesso...tranquillo


Quanti anni hai? 20?
Adesso ti spiego perchè la base di partenza* dei complottisti che vedono cattivacci in ogni dove pronti a tramare....... E' VERISSIMA.
Intanto, se tutti gli italiani avessero dato "retta alle dritte dell' amico in banca" non ce ne sarebbe uno solo incazzato. SAREBBERO TUTTI A COMPRARE IL NUOVO IPAD.
Dove è il "problemino"? Che in banca COL CAZZO ti danno la "dritta". Quello che tu pensi essere una cosetta da nulla (la dritta) è il lavoro quotidiano di gente che ha STUDIATO PER ANNI. Il consulente di banca NEANCHE TI FA ENTRARE NEL SUO UFFICIO SE NON HAI UN CONTO A SEI CIFRE.
Il VERO consulente, quello che ha una laurea in scienza bancarie, che è andato un anno a Londra o a New York e ha lavorato come broker per almeno 5 anni. Quelli che invece hanno fatto il corso di promotore con livello di difficoltà da casalinga di Voghera sono disponibilissimi per tutti.
Ecco, questa seconda categoria consigliava investimenti in DOLLARI durante la crisi prima di Monti. "Venda un pò di titoli di stato e compri asset in dollari".
Chi lo ha fatto oggi è in piazza incazzato come una bestia contro Monti.
Questa era solo la premessa, adesso arriva il "brutto".
“Io ho paura quando gli altri sono avidi ma divento avido quando gli altri hanno paura.” - Warren Buffett.
Questa frase è un mantra dell' ambiente borsistico ma solo pochi ne capiscono le implicazioni.
In buona sostanza significa che chi ha le spalle "coperte", competenze di mercato (e palle di acciaio) HA TUTTO L'INTERESSE CHE CI SIA UNA GROSSA CRISI.
Perchè? Perchè quando c'è una grossa crisi chi ha 50.000 EURO IN bot, frutto del risparmio di una vita, CORRE A SEGUIRE IL CONSIGLIO DEL CONSULENTE DI CUI SOPRA: VENDE.
E il valore del titolo scende, scende, scende......diventa panico e tocca livelli che significano PERDITE MONSTRE per chi sta vendendo.
E' lì che i "Warren Buffet" entrano. Con 100.000 euro di titoli comprati a Novembre 2011 adesso ne avevi tranquillamente 130/150 mila a seconda di quello che avevi comprato con rischio.....PRATICAMENTE ZERO (fino a quando l' Italia è nell' euro il default è FUORI DISCUSSIONE).
Tu dirai "discorsi da borsisti allucinati, chemmefrega della borza".
NO, secondo errore della massa.
Prendiamo le case. Arriva la crisi tante famiglie si trovano a dover monetizzare e vendono la casa. Il prezzo delle case scende, scende, scende.........diventa panico.
E' lì che i "Warren Buffet" comprano.
Cosa è successo a fine crisi? Un bellissimo trasferimento di ricchezza dalla massa bovina ai Warren Buffet.
Quella che tu hai fatto come battuta E' LA BASE DI SOPRAVVIVENZA PER NON ESSERE UNO DEI BOVINI.


*ho detto la BASE DI PARTENZA, non le conclusioni a cui arrivano.

complo
Inviato: 20/1/2013 11:32  Aggiornato: 20/1/2013 11:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Tempi ancora bui per l'economia italiana. L'Istat ha previsto una riduzione del prodotto interno lordo italiano pari al 2,3% per il 2012, mentre per il 2013, «nonostante l'attenuazione degli impulsi sfavorevoli ed un moderato recupero dell'attività economica nel secondo semestre», la variazione media annua resterebbe leggermente negativa (-0,5%).


Incredulo, nessun problema. Sul discorso crescita 2012 AVEVI RAGIONE TU E TORTO IO.
Però ce ne erano parecchie di cosette che avevo detto oltre quello.....

Pensoso
Inviato: 20/1/2013 11:38  Aggiornato: 20/1/2013 11:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/8/2009
Da:
Inviati: 436
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Ho visto anch'io la puntata, e con l'intervento dell'imprenditrice ho immaginato subito sia che si sarebbe spravvolato sui gruppi di potere internazionali influenti, sia le reazioni in internet, dove invece si parla quotidianamente di questi temi.

Purtroppo anche l'intervento di questa ospite rientra nelle rappresentazioni meramente simboliche di quello che avviene in televisione. Santoro ha dato il contentino anche ai forumisti di internet con la sua presenza, e finita lì.

Andando sul merito (ma anche quanto sopra è già nel merito in realtà...), fare domande del genere a Berlusconi sembra sempre presupporre che lui sia altro, che non abbia nulla a che fare con le massonerie, i poteri non limpidissimi (per usare un eufemismo purtroppo) che stanno dietro le quinte, che sia davvero un uomo qualsiasi nato dal nulla e arrivato come "parvenu" tra l'alta società. Certo non è nato nell'altissima società, ma non era nemmeno un poveraccio di una classe popolare o medio-bassa (quanti poveracci si laureavano negli anni in cui si laureava lui, e non veniva invece molto prima costretto (o volontariamente) dai genitori ad andare a lavorare in fabbrica o nei campi a 15 anni o prima? ossia senza arrivare nemmeno alle medie).
Certo, ha colto le sue occasioni nella vita, ma occasioni che non tutti hanno, e soprattutto non le ha colte in solitudine ma ha avuto guide e facilitazioni familiari, amicali, occulte, politiche e comunitare-distorte... condizioni di cui non tutti, nemmeno della sua classe media di partenza, si possono giovare nei vari passi della propria vita-carriera. Ovviamente la mia è solo invida sociale (il chè non esclude che sia la verità... anche l'invidia può essere obiettiva).
Poi certo, ha dato lavoro a migliaia di italiani; chissà se senza i lavoratori sarebbe riuscito lo stesso ad arricchirsi? (poteva occuparsi lui di tutto quello di cui si occpavano migliaia di lavoratori?). E poi chissà se avere costruito, da decenni oramai, un impero basato sulla pubblicità (con i costi impennati di questa che si riversano sui prezzi dei beni di consumo), ha costituito un costo per gli Italiani che hanno dovuto affrontare l'inflazione conseguente (anche se quando è al governo non ha mai messo le mani nelle tasche degli italiani, dice lui... almeno direttamente). Chissà se il suo impero commerciale di beni tutti ovviamente essenziali per l'essere umano (villette per medici in pensione, televisioni commerciali, squadre di calcio, società pubblicitarie, banche e assicurazioni)... non ha distorto un po' i consumi e gli indebitamenti degli italiani....

Ora, ad un personaggio del genere si crede che una domandina isolata che prevederebbe una risposta control'Euro, contro l'UE, contro Goldman Sachs, contro i gruppi dei poteri forti mondiali, contro la massoneria, ecc... possa far rispondere dicendo la verità, in campagna elettorale... se lo facesse, lo farebbe solo per prendere più voti da chi crede che l'ammetterlo in tv cambi qualcosa ed escluderebbe che lui facesse parte dello stesso mondo (anche se schifato da alcuni dello stesso, che non è un monolite ma ha varie correnti interne).

(uso non improprio di firma)
complo
Inviato: 20/1/2013 11:47  Aggiornato: 20/1/2013 11:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Hai letto le cifre complo? Pensi davvero che un producolo, un bersanicchio o un pirluschino qualunque possa fare qualcosa che conti veramente? Se la tua risposta é si, questo tipo di processo mentale viene chiamato negazione della realtà. E' una malattia sai?


Le cifre le conosco- Il fatto che le BANCHE controllino il 40% delle industrie ci ha risparmiato le terza, quarta, quinta e sesta guerra mondiale.
L' industria pesante che in EUROPA aveva lo stresso ruolo padrone delle banche oggi, HA PRODOTTO DUE MOSTRUOSE GUERRE IN MENO DI TRENTA ANNI IN CASA NOSTRA.
Leggersi qualche libro che su internet queste cose non te le dicono.....

invisibile
Inviato: 20/1/2013 11:55  Aggiornato: 20/1/2013 11:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:

Hai letto le cifre complo? Pensi davvero che un producolo, un bersanicchio o un pirluschino qualunque possa fare qualcosa che conti veramente? Se la tua risposta é si, questo tipo di processo mentale viene chiamato negazione della realtà. E' una malattia sai?


Le cifre le conosco- Il fatto che le BANCHE controllino il 40% delle industrie ci ha risparmiato le terza, quarta, quinta e sesta guerra mondiale.
L' industria pesante che in EUROPA aveva lo stresso ruolo padrone delle banche oggi, HA PRODOTTO DUE MOSTRUOSE GUERRE IN MENO DI TRENTA ANNI IN CASA NOSTRA.
Leggersi qualche libro che su internet queste cose non te le dicono.....

E in che modo questo risponderebbe alla mia domanda di grazia?
In che modo questo dimostrerebbe che un producolo, un bersanicchio o un pirluschino qualunque possa fare qualcosa che conti veramente?
Ti ricordo che la mia affermazione che contestavi é che i nostri pupazzi-eroi non contino un cazzo.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
crunch
Inviato: 20/1/2013 12:06  Aggiornato: 20/1/2013 12:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
In buona sostanza significa che chi ha le spalle "coperte", competenze di mercato (e palle di acciaio) HA TUTTO L'INTERESSE CHE CI SIA UNA GROSSA CRISI. Perchè? Perchè quando c'è una grossa crisi chi ha 50.000 EURO IN bot, frutto del risparmio di una vita, CORRE A SEGUIRE IL CONSIGLIO DEL CONSULENTE DI CUI SOPRA: VENDE. E il valore del titolo scende, scende, scende......diventa panico e tocca livelli che significano PERDITE MONSTRE per chi sta vendendo.


Ah si? Cazzo sei proprio un genio.....non ci aveva mai pensato nessuno!


Witt83
Inviato: 20/1/2013 12:45  Aggiornato: 20/1/2013 12:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/1/2010
Da:
Inviati: 419
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@complo

Citazione:
Intanto, se tutti gli italiani avessero dato "retta alle dritte dell' amico in banca" non ce ne sarebbe uno solo incazzato.


Se permetti, questa è una tua opinione.
La mia felicità non dipende da quento sono riuscito ad infilare il mio cetriolo nel culo degli altri, non è la mia filosofia di vita.
C'è una legge economica non scritta per cui, in questo sistema, se ti si ingrossa il cetriolo a qualcun altro si allargano le chiappe

E finchè sarà così, se permetti, avrò ben pochi motivi per non essere incazzato.

Citazione:
Quella che tu hai fatto come battuta E' LA BASE DI SOPRAVVIVENZA PER NON ESSERE UNO DEI BOVINI.


Può darsi che tu abbia ragione ma dovresti anche pensare che il ragionamento di fondo potrebbe essere la base per la nostra stessa estinzione nel lungo periodo (specie se uno si ritrovasse ad essere contento solo per aver ricevuto le informazione dal Warrent Buffett di turno senza aver notato che un individuo ha cominciato sul marciapiede davanti al portone di casa).

Alla fine è meglio bovini o macellai?

La terra possiede risorse sufficienti per provvedere ai bisogni di tutti, ma non all'avidità di alcuni. Gandhi
Pispax
Inviato: 20/1/2013 17:05  Aggiornato: 20/1/2013 17:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Siccome ho compensato l'andare a letto molto tardi con l'alzarmi molto presto, prima di mettermi a far pranzo e a stirare ho tempo per una risposta veloce.



invisibile

Citazione:
Sbagliato. Sono esempi (pochi ma ce ne sono...) di cose che in certi casi vanno contro la legge (che non ho scritto io) e in altri contro il buonsenso.
Trovare una definizione universale, che é quello che mi stai chiedendo, é impossibile. Troppe variabili, troppi interessi particolari, per quello si fanno le leggi, affinché si sostituiscano al buonsenso e all'onestà.
O forse l'ho trovata... Sta alla fine.
...
Infatti alla fine di quel periodo ho scritto che la lista é lunga. Inoltre non ho scritto che esaurire la lista é garanzia di soluzione. La soluzione é girare le spalle al potere in qualsiasi forma tu lo intenda. Le radici sono malate, anche i rami lo sono ma é una conseguenza.

Non ci siamo capiti.
Tu hai fatto un'affermazione precisa: che i politichini italiani non possono intervenire sulle cose che "contano veramente".
POI hai proposto una soluzione che ritieni buona. Magari la soluzione è buona, non dico di no. Però è il problema che deve risolvere a restare incomprensibile.

Io ti ho chiesto di spiegare cosa intendi tu per "cose che contano veramente".
Se non lo spieghi per bene il tuo discorso resta zoppo. E questo è un problema tuo. Però allo stesso tempo stai chiedendo A ME di interloquire su una cosa che proprio non ho capito, e questo è un problema mio.
Non è cattiva volontà: è che proprio non so di cosa si sta parlando.

Se la domenica è tempo di giochi, allora ti propongo una risposta ipotetica tanto per ribaltare la frittata.
Facciamo che dico "Stai dicendo minchiate. La VERA soluzione al problema è quella di adottare una politica QK3P, altrimenti non se ne esce"
Ops.
A quel punto se vuoi andare avanti nella discussione sei costretto a chiedermi che cazzo sia quella "politica QK3P". Almeno uno straccio di definizione.
Risposta: "E' come la politica QK2P, ma di più. Guarda che queste sono cose evidenti. Se non capisci è perché ti ostini a guardare i rami e le foglie e non le radici. L'orrore.. L'orrore.. (cit.)".

Ecco. Ora che (sempre ipoteticamente) sei TU nella posizione di dover parlare di cose che non capisci cosa siano, forse sei in grado di comprendere meglio la mia difficoltà.

E dunque: cosa sono esattamente le cose che "contano veramente"?

Pispax
Inviato: 20/1/2013 17:07  Aggiornato: 20/1/2013 17:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
invisibile


Citazione:
Non capisco il tuo modo di ragionare. Se una cosa é vera..............é vera. Come fai a dire che la mia é una frase scollegata da qualsiasi realtà quando é evidente che é vera? Perché non soddisfa il criterio di falsificazione? Ma se é vera, come la metti?
Che c'entra se un discorso può essere fatto in regime d'autarchia? Le cose vere sono semplicemente vere. In qualsiasi regime.
Se una realtà non soddisfa una teoria forse quella teoria non é così infallibile come qualcuno ha supposto. Non so, bisognerebbe ragionarci. Ma a me non interessa minimamente. A me interessa la verità. Non fare coincidere la verità a tutti i costi con una teoria o un principio.
Io non considero una cosa vera in base a principi di pensiero. Considero una cosa vera se é............vera.
Ipotesi, verifica personale, conclusione.

Nel caso specifico monti viene nominato "alla chetichella" = sospetto.
E' praticamente sconosciuto dalla maggioranza degli italiani = sospettone.
Si crea una coalizione tra quelli che fino al giorno prima si dichiaravano nemici giurati = sospettonissimissmo.
Tutti gli ex nemici giurati improvvisamente sono d'accordo su praticamente tutto = supersospettonissimo
Attua una politica per salvare le banche e gli interessi europei in primis = prima conferma.
Non tocca in nessun modo i poteri forti sia nazionali che esteri nel suo "salviamo l'Italia" = altra conferma.
Viene fuori una testimonianza di un tizio della lega che mostra chiaramente come l'Europa abbia imposto monti con il ricatto = conferma definitiva.
Conclusione = monti é un presidente del consiglio che, in un momento difficile, non fa l'interesse degli italiani ma quello di altri paesi e dei poteri forti, e non é stato scelto democraticamente, ma bensì da qualche potere forte.

Oh. Monti,
Ora capisco.
Credevo sul serio che fossero frasi generalistiche.
Invece sono specifiche.

Ripartiamo allora.
Premetto che per quanto mi riguarda io ai "tizi della lega" non credo neppure quando parlano della Lega, figuriamoci poi quando parlano dei loro avversari politici. In parte perché sono cronicamente in malafede, in parte perché sono dei fessi scelti opportunamente proprio per la loro fessaggine.
Non sono i soli fessi a essere presenti in Parlamento, sia chiaro: è solo che nella Lega la densità di fessi è maggiore.

Una volta premesso questo, cosa che ritenevo doverosa, sia chiaro che non ho intenzione di "attaccarmi" alla veridicità di quel video. Nel senso che non ha alcuna importanza stabilire se sia vero o falso: rispetto alla tesi dei "poteri forti" è inutile in entrambi i casi.
Perché anche qui toccherebbe capire chi siano, questi "poteri forti". Prima denunci come "poteri forti" tutta una serie di finanzieri o entità finanziarie (147); poi ora sembra che di "poteri forti" ce ne sia rimasto solamente uno, la Germania.

Andiamo con ordine.
Chiedo scusa se non riesco a trovare la fonte opportuna proprio per ogni affermazione: qualcuna non ho davvero tempo di cercarla, perché il campo diventa troppo vasto e toccherebbe fare una selezione più accurata. In alcuni casi, per le fonti riportate, la selezione c'è stata; in altri casi invece mi accontento di meno di così. Se qualche cosa non ti torna scegli se fidarti della mia memoria (ciò è male) oppure se approfondire per conto tuo.

FASE UNO: IL GOVERNO

- L'ultimo governo Berlusconi (il quarto)) si era insediato nel 2008 con una maggioranza molto ampia sia alla Camera che al Senato.

- Già nel dicembre del 2010 la maggioranza è in crisi. Di fatto non esiste più. Non c'è voluto molto tempo. Per arrivare alla fatidica soglia dei (mi sembra) 316 riparte la compravendita dei deputati. Calearo, Scilipuoti e un'altra dozzina cambiano giubba e fanno da stampella al Governo.

- Il 2011 è contraddistinto dalle forti liti fra Berlusconi e Tremonti, il suo "superministro" dell'Economia. Arriva la lettera delle "richieste" da parte della BCE. La versione di Tremonti è che, visti i temi e i toni della lettera, quel messaggio è stato scritto a Roma DAI SUOI e inviato a Draghi per farselo rispedire indietro in forma ufficiale, in modo da "far fuori" proprio lo stesso Tremonti, e "ricondurlo all'ordine" [senza fonte].
Fatto sta che in poco tempo lo spread sale da 150 a circa 500.
Più o meno nello stesso periodo si inizia a parlare di possibile "governo tecnico" con vari nomi possibili alla guida, fra cui il primo citato è proprio Monti. Però nessuno ci ga troppo caso perché a dirlo è Bersani, cioè uno che DEVE dire cose di questo genere stando all'opposizione.

- A agosto 2011 c'è una raffazzonata (e pesante) manovra da una cinquantina di miliardi; a settembre 2011 c'è il ridicolo show degli "impegni ufficiali dell'Italia". Che sono una cosa così farlocca che il commissario europeo Olli Rehn poco dopo manda una lettera dove richiede ben TRENTANOVE chiarimenti rispetto a quale fosse, nel concreto, la volontà italiana rispetto alle cose che Berlusconi si è impegnato a fare. ATTENZIONE: chiede chiarimenti, non sta imponendo "direttive". La "direttiva" è solo una: il pareggio di bilancio.

- A novembre del 2011 Berlusconi va sotto sulla votazione del Rendiconto Finanziario. 308 voti invece che 316.
Il processo di erosione della maggioranza è continuato.
Partono le foto del famoso "biglietto": <<“308 (-8 traditori)” e ancora, allineati in colonna, un rigo sotto l’altro: “prendo atto”, “ribaltone”, “trovare soluzione”, “dimissioni”, “Pres. Repubblica”.>>
http://www.giornalettismo.com/archives/166133/berlusconi-il-biglietto-che-annuncia-laddio/?replytocom=312995
Alcuni sostengono che la mancanza di una maggioranza fosse già stata verificata in precedenza dal PdL, e che Berlusconi abbia fatto apposta a scrivere quelle note proprio per farsele fotografare, in modo da permettersi un'uscita di scena SENZA un voto palese di sfiducia.
Il famoso "me ne vado per il Bene dell'Italia".
(A distanza di un anno ora la versione è "torno per il Bene dell'Italia". Tutto si può dire di Berlusconi, ma non che non sia una persona affettuosa)

- Fatto sta che le cose accelerano improvvisamente: il giorno dopo Monti viene nominato senatore a vita (9 novembre) e la settimana successiva (17 novembre) Mario Monti è già in grado di presentare una formazione di governo alla fiducia del Senato.
http://it.wikipedia.org/wiki/Governo_Monti
Tutto questo CON L'APPOGGIO ESPLICITO DEL PDL, che fa parte della maggioranza di governo.
(Testimonianze successive, non si sa quanto veritiere, hanno dichiarato che era da luglio che Napolitano, vista la mala parata e la probabilissima caduta della maggioranza, avesse già preallertato Monti in vista di un possibile incarico. Di sicuro Monti non è caduto dal pero: una sola settimana per formare un governo d'emergenza, incaricando tutte persone di notevole spessore, è DAVVERO un tempo troppo ridotto).


Fin qui la storia è banalmente semplice. Viene eletta una maggioranza politica molto forte. Dopo un po' la maggioranza collassa per ragioni che potrei enumerare, ma non lo faccio per non esere accusato (oltretutto giustamente) di partigianeria. Nel frattempo arriva la necessità di fare manovre brutali per rimettere i conto in ordine. Tanto per dire, la sola PROMESSA (elettorale) di effettuare il ponte sullo stretto di Messina a oggi è già costata circa un miliardo di euro, gentilmente devoluti perlopiù nelle tasche degli amichetti.
Il partito di governo non vuole infilare le mani in quel secchio di merda. Il partito d'opposizione quando gli propongono il ribaltone fa "marameo": Berlusconi ha fatto i danni, Berlusconi li ripari.
Nasce la soluzione classica: trovare un fesso che si prenda i pesci in faccia. Con dietro una coalizione d'unità nazionale, in modo tale da presentarsi alle elezioni successive con responsabilità ugualmente ripartite.

Ed ecco che arriva Monti.
Al quale, è bene ricordare, al momento dell'insediamento la classe politica ha negato persino i sottosegretari.
(Poi in fondo alla fiera il Mario Monti ha dimostrato di non essere proprio quel fesso che tutti quanti si aspettavano. E' "salito in politica" e ha sparigliato tutte quante le carte. Ha tutta la mia stima)

Pispax
Inviato: 20/1/2013 17:08  Aggiornato: 20/1/2013 17:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
invisibile

Fin qui non si è sciolto il nodo.
Almeno non completamente.
Resta un punto irrisolto: quella "necessità" (che ho anche sottolineato), è una necessità VERA o è una necessità FALSA, imposta dai "poteri forti" a loro uso e consumo?

Ma soprattutto: CHI CAZZO SONO QUESTI "POTERI FORTI"?
La BCE?
La Germania?
E dove diavolo è finito quel "mondo finanziario ristretto" che proprio tu indicavi fino a poco tempo fa?

Per provare a scioglierlo, questo nodo, bisogna muoversi in una direzione diversa.


FASE DUE: I "POTERI FORTI"

- Iniziamo con lo smentire una teoria bislacca, cioè che è convenienza della Germania avere uno spread basso.
Se lo spread rimane alto LA GERMANIA CI GUADAGNA. Almeno nel breve e nel medio periodo.
Ci guadagna perché la SUA industria è più concorrenziale, visto che può finanziarsi dalle banche a un tasso d'interese notevolmente più basso. Mentre l'indiustria italiana per ottenere lo stesso prestito (ammesso che lo ottenga, ma quello non dipende dallo spread) deve pagare sensibilmente di più.
Inoltre il fatto di essere più o meno l'unica potenza "affidabile" rimasta le permette di vendere i PROPRI titoli di stato a tassi di interesse bassissimo.
E' riuscita a vernderli addirittura a tasso d'interesse NEGATIVO (anche, e forse meglio, qui). Questo significa che ci sono persone disponibili a PAGARE per poter avere il piacere di prestare dei soldi alla Germania. E sono tante).

- Un'altra leggenda popolare è che la "volontà tedesca" sia quella di mantenere l'euro a tutti i costi.
In realtà al massimo quella è la volontà della Merkel-
C'è stato un lunghissimo, forte e feroce dibattito in quel paese per stabilire se fosse nel maggior interesse tedesco portare avanti l'euro o permettergli di cadere e chiamarsene fuori.
Questa polemica è durata oltre un anno, e per NOSTRA fortuna ha vinto la prima tesi.
Appena tre mesi fa Mario Draghi ha fatto persino un'audizione nel Parlamento tedesco per illustrare la situazione e difendere il piano salva-bond.
Era un'audizione a porte chiuse, quindi non si sa cosa gli abbia detto. Però pare aver avuto successo nel suo tentativo perché quelle polemiche sono terminate.
http://www.tmnews.it/web/sezioni/top10/20121024_081243.shtml

- Dopo l'innalzamento dello spread proprio la BCE ha tentato di contenere la vertiginosa salita degli interessi sui titoli italiani comprandone quantità ENORMI.
Le fonti sono parecchie, ma quella che preferisco è proprio il famoso video "LE-TA-LE". Quello "che mostra chiaramente che".
Quando il "tizio della lega" dice testualmente "Se voi non sostenete il governo Monti, noi non compriamo i vostri titoli per due mesi, e voi andate in fallimento" sta sostenendo proprio questo.

- Questo è un "ricatto"?
Discutibile.
E' bene ricordare che la BCE all'epoca, e almeno in teoria, non avrebbe proprio potuto comprarli. Per acquistarli la BCE è andata OLTRE ai sui limiti, e la cosa ha scatenato non poche polemiche politiche (perlopiù in Francia e soprattutto, come accennavo, in Germania).
Se la BCE avesse smesso di comprarli non avrebbe fatto altro che il proprio dovere.
Il "video-rivelazione" in realtà non "rivelaziona" un bel niente.
Lo scambio ESPLICITO e UFFICIALE c'era già stato con la famosa lettera. Non è stato un accordo successivo, ma preventivo.
Se (e solo se) l'Italia si impegnava a rimettere a posto i suoi conti, allora la BCE l'avrebbe sostenuta nella transizione acquistandone i titoli.
Tu se vuoi puoi chiamarlo "ricatto"; ma se la definizione di ricatto è questa allora puoi anche definire "ricatto" il fatto che il tuo datore di lavoro, quello stronzo, se non vai a lavorare non ti paga.

Per illustrare la situazione dell'epoca uso un articolo di un economista che mi sta parecchio antipatico, Luigi Zingales:
http://www.presseurop.eu/it/content/article/919311-l-italia-ha-inguaiato-la-bce

- Ultimo ma non meno importante, la BCE da sola non era in grado di salvare l'Italia. (E di conseguenza l'euro, ma questo per noi è meno importante: quando te devi subire finanziarie sull'ordine dei 150 miliardi solo per pagare gli interessi su titoli, quello che ti succede intorno diventa all'improvviso poco rilevante).
Per salvare l'euro (e di conseguenza l'Italia, ma queto per loro era meno importante) non è bastato neppure "l'intervento delle BC di mezzo mondo": nonostante i massicci interventi sulla liquidità del 30 novembre 2011 lo spread riuscì appena a toccare quota 474 (fonte)
Per avere un reale miglioramento della situazione è dovuto intervenire pesantemente il Parlamento europeo, introducendo leggi che ostacolassero le SPECULAZIONI finanziarie, tipo il fondo salva-stati o il divieto di vendita allo scoperto.
Tutto questo nonostante l'Italia nel frattempo stesse facendo, dolorosamente bene, i "compiti a casa".

- Visto che stiamo parlando di "poteri forti", quelli che avrebbero causato la caduta di Berlusconi "tramite lo spread", è bene ricordare che durante i primi periodi del Governo Monti lo spread è continuato a salire, toccando quota 530. E continuerà a oscillare fra i 400 e i 500 punti ancora per circa tre mesi.
A quanto pare per i "Poteri Forti" Mario Monti non era la risposta giusta.




O com'è questo fatto?
O non abbiamo appena finito di dire che lui era voluto proprio dai "poteri forti"?
E perché allora lo spread non è sceso di botto?
Una risposta è possibile: forse non ci "abbiamo" (nel senso che TU non ci hai) capito troppo su quali "poteri forti" sono stati interessati.

Pispax
Inviato: 20/1/2013 17:10  Aggiornato: 20/1/2013 17:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
invisibile


Tutto questo può suggerire possibilità "alternative" e complottiste?
Forse si.
C'è un concetto che va ripreso un po': i CDS.
I CDS sono un "derivato finanziario". In quanto tale sfuggono ai regolamenti previsti per la normale azione di Borsa.
Fondamentalmente sono un'assicurazione: se lo stato di cui hai i titoli poi succede che fallisce, l'"assicuratore" te li rimborsa lui.
Però sono una polizza d'assicurazione piuttosto strana: per stipularla non è per niente necessario che tu possegga i titoli.
Tu puoi "assicurare" un miliardo di titoli greci anche senza possederli. Se succede che la Grecia fallisce, l'"assicuratore" deve COMUNQUE pagarti un miliardo, anche se tu non ci hai rimesso un bel niente.
In questo senso funzionano sia da assicurazione vera e propria (se hai i titoli) oppure anche da ufficio-scommesse (se non li hai).
Chiaro che se te compri i CDS greci senza avere i titoli greci, poi diventa tuo interesse far sì che la Grecia fallisca. Altrimenti hai perso la tua scommessa e il banco vince.

Qui tiro un po' via perché il mio tempo è scaduto, ma in breve:

FASE TRE: IPOTESI "COMPLOTTISTA"

- Iniziamo a dire che la Finanza è il mondo delle profezie che si autoavverano: se in tanti CREDONO che una cosa succederà, poi quella cosa succede davvero.
Se in tanti credono che le azioni Canistracci Oil perderanno di valore allora si affretteranno a venderle: e quello che succede è che REALMENTE quelle azioni perdono di valore. Questo è un prcesso assolutamente indipendente da come sta andando la Canistracci Oil, che magari nel frattempo ha scoperto un giacimento nuovo ma ha tardato un po' a dirlo.

- Quello che si è visto nel 2011 (e che sta continuando ancora nel 2012) è che i CDS dei titoli EUROPEI venivano venduti a un prezzo ampiamente superiore alla loro stima. In particolare quelli dei PIIGS, ma anche Belgio e Francia.
obbligatorio adesso leggere questo articolo del 2011, le cui previsioni finali si sono - purtroppo - rivelate corrette
Il fatto che i CDS venissero venduti a un prezzo MOLTO superiore al previsto significa che la richesta era molto alta rispetto all'offerta. Ovvero "un sacco di persone" avevano improvvisamente "perso fiducia" nella capcità di sopravvvienza dell'euro. Oppure stavano scommettendo a tutti gli effetti sul fatto che l'euro non sarebbe durato.

- Se "un sacco di persone" credono che l'euro cadrà, inizieranno a vendere gli euro o gli assets in euro. L'euro perderà di valore, e questo indurrà ancora molte altre persone a vendere gli euro anche loro. L'euro perderà ulteriormente di valore.
Lo stesso vale per i titoli di stato. Se un sacco di persone vendono i titoli italiani saranno seguite da molte altre, e i titoli italiani perderanno di valore.
Questo significa che per rimpiazzarlo l'Italia deve offrire interessi sempre più alti. E poi LI DEVE PAGARE.

- Facendo così si stressa il sistema Italia fino a quando non si rompe. Perché le scommesse SI POSSONO ANCHE TRUCCARE. Era - ed è - opinione di tutti che l'Italia sia "un paese troppo grosso per essere salvato". Il fallimento dell'Italia avrebbe portato alla dissoluzione dell'euro.
Scommessa vinta, baby.

- La sostituzione di Berlusconi con Monti per i truccatori di scommesse è stato un evento importante. Poteva ostacolare l'"effetto valanga" di cui avevano potuto godere fino a quel momento. E quindi hanno reagito a quell'avvicendamento incrementando i loro sforzi.
Con un premier più credibile, con una serie di riforme sul tavolo e soprattutto con una serie di normative che limitavano le speculazioni in attesa di essere approvate dalla C.E., il tempo iniziava a diventare poco.


Chiaro che per ottenere questo risultato occorrono i "Poteri Forti". Cioè entità finanziarie colossali che per un po' si mettono d'accordo per manipolare acquisti e vendite.
Magari gente che aveva ancora da riprendersi il lucro della crisi precedente.
A proposito, che fine hanno fatto quei famosi 147 che dicevi prima?

Loro non sono più "Poteri Forti"?



In raltà ci sono molti più fatti che appoggiano questa ipotesi "complottista" rispetto a quella che sostieni tu.
L'Europa è stata sotto attacco finanziario per circa un anno. I "Poteri Forti" hanno cercato di sfondare su più parti del fronte: Irlanda, Portogallo, Spagna, Grecia. Se hai seguito la questione hai visto anche che gli attacchi erano mirati e concentrati.
In alcuni casi hanno rotto in fronte (Grecia) ma senza riportare una vittoria decisiva.
Allora si sono concentrati su un pesce più grosso: l'Italia. Se falliva l'Italia il gioco era fatto.

Ed eccoci qui.
Le manovre della BCE sono state fatte per OSTACOLARE i "Poteri Forti". Quelli che citavi proprio tu, quelli "forti" davvero: i poteri finanziari.
Salvo poi dimenticartene subito dopo.

In queste manovre di ostacolo ai "Poteri Forti" c'è anche la sostituzione di Berlusconi con Monti.
In realtà questa sostituzione, qualunque sia l'opinione di Zingales, non era per niente necessaria: bastava che il premier avesse voluto svolgere il suo compito in questa battaglia.

Ma Povero Silvio un po' non ha potuto, per via della sua maggioranza disastrata, e un po' non se l'è sentita. In definitiva per LUI il "mettere le mani nelle tasche degli italiani" avrebbe costituito una GARANZIA di non rielezione, e c'erano ancora un sacco di processi da affrontare senza alcun "legittimo impedimento" a proteggerlo.
E allora ha deciso - LUI - di tirare la cinghia per qualche mese e rigiocarsela al giro successivo, visto che nel frattempo il lavoro sporco lo faceva fare, e ben volentieri, a giudicare dai voti del PdL in quest'anno di legislatura, a Mario Monti.



Buffo notare come la tesi "complottista" dell'attacco da parte dei Poteri Forti economici fosse sostenuta persino DAI TELEGIORNALI MAINSTREAM.
Invece noto come tutta questa "sete di complotto" stia portando molte persone, nell'universo complottista, a indicare i falsi bersagli.

Mi chiedo come tutto ciò possa aumentare la consapevolezza, ma tant'è.

invisibile
Inviato: 20/1/2013 19:12  Aggiornato: 20/1/2013 21:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Mentre scrivevo hai partorito un'altra lenzuolata.
Ma in quello che segue é tutto compreso. Non nel dettaglio ma in generale si.
Rientra perfettamente in quello che ti ho scritto.
-------------------------------------------------------------

Vedo che hai ingoiato verme, amo e lenza ben bene.
Tu credi che quello che ci fanno vedere sia vero. Se é così, se non sei disposto a supporre che quello che ci fanno vedere sia tutto falso o almeno fortemente manipolato, qualsiasi cosa io potrei dire tu non la capiresti. Gli credi. Io no, per niente.
Ho capito che sono esseri indegni dell'apppellativo umano. Sono spietati e hanno le mani lorde del sangue degli innocenti. Non credo a niente di quello che ci dicono e non mi sforzo più di tanto per indagare in profondità. Arrivo fino a quando capisco cosa stanno facendo in generale e mi fermo. Mi basta per confermare che la mia visione sia corretta.
E tu sei scorretto. Ti ho detto che sono ignorante in economia e tu che fai? Una lenzuolata di roba che solo per capirla e verificarla mi ci vogliono due giorni. Non te li do due giorni. Se questo ti fa sentire vincitore mi dispiace per te.
Io ho capito chi sono. Tu, purtroppo per te, no e questo fa di te un'altra delle innumerevoli loro vittime.

Solo qualche precisazione.

Tu non credi che gli indici delle borse possano essere alzati o abbassati a seconda delle convenienze di gruppi e persone molto potenti e ricche?
Io si. Io credo addirittura che tutta la crisi sia stata creata ad arte figurati. Ma di questo non ne ho le prove chiaramente.

Quello che conta veramente é la felicità. La felicità non é uno stato assoluto ma é una direzione. E per gli esseri umani, essendo esseri molto complessi e con bisogni peculiari, é ottenuta da molti fattori diversi ma, come per tutti gli esseri, di base serve l'equilibro. Serve l'equilibrio individuale, collettivo, e con l'ambiente che permette di vivere. Da questa premessa risulta chiaro che tutto quello che va in quella direzione é veramente importante. Tutto il resto é ininfluente o dannoso. Se vuoi discutere di questo forse é il caso di farlo altrove visto che quì sarebbe OT.

Tutta la parte che hai scritto con dovizia di particolari sulla nostra pietosa storia politica, e in cui io non ci penso proprio di entrare nel merito per le ragioni che ti ho detto, io la chiamo "recita". E' tutto finto. Sono persone disoneste. Come fai a fare un'analisi corretta quando gli elementi sono corrotti in partenza? E' impossibile. Oppure ci vuole un lavoro titanico che non me ne frega niente di fare. Lo trovo inutile visto che so chi sono. Sono la peggiore parte di noi. Non hanno niente che si possa definire umano. Io nella merda le mani non ce le metto perché non serve a niente. Se servisse lo farei. In passato l'ho fatto ma più rimestavo e più puzzava. Non c'era niente da fare. Alla fine ho capito che era meglio lavarsele le mani e fare il mio dovere in altro modo.

Per l'ultima parte, che riguarda l'economia, continua ad apparire evidente che "tu gli credi". Che Draghi sia un bravo ragazzo per esempio. Che quello che a detto "a porte chiuse" non possa essere per esempio una minaccia che arrivasse da più in alto... (solo una ipotesi eh?)
Ancora verme, amo e lenza. Tu gli credi. Tu credi a quello che ti raccontano. Io no.
Ci sono anche delle analisi veramente superficiali. Per esempio quando dici "Se lo spread rimane alto LA GERMANIA CI GUADAGNA. Almeno nel breve e nel medio periodo." non consideri che se succhi il sangue tutto in una volta poi finisce. E stato sempre così il rapporto schiavi-padroni, i padroni devono stare attenti a non uccidere per stenti i loro schiavi sfruttandoli oltre un certo limite, altrimenti muoiono.
Oppure quando dici "A quanto pare per i "Poteri Forti" Mario Monti non era la risposta giusta." e vuoi provare questo con il fatto che lo spread é addirittura salito (che paura!) nei primi tre mesi ma non dici che alla fine era ben più basso. Te lo sei dimenticato?
Oppure quando dici "E perché allora lo spread non è sceso di botto?" ti scordi di un elemento fondamentale della finzione: deve essere credibile, lo spettatore (tu) deve immedesimarsi e credere che quello che che vede sia vero. Che sia genuino.
Inoltre lo spread, come tutto quello che riguarda l'economia moderna, non esiste. E' una abile illusione, é solo uno degli strumenti moderni per mantenere lo stato padroni-schiavi. Tutta la finanza speculativa (che oggi é il giro d'affari più grande al mondo) non esiste. E' tutto virtuale e puoi capire facilmente che, se é tutto virtuale, manipolarla a piacimento, per chi ha accesso a quei livelli, é una cosa molto facile.
Quando dici "Una risposta è possibile: forse non ci "abbiamo" (nel senso che TU non ci hai) capito troppo su quali "poteri forti" sono stati interessati." e molto possibile che sia vero non essendo io un esperto di economia e di politica. Ma siccome so che in quel mondo nulla accade per ragioni onorevoli, nulla, é sicuro che se succede un terremoto come quello degli ultimi anni ci sono dei poteri forti in azione. Quali che siano non ha molta importanza, un padrone vale l'altro per gli schiavi come me e te.

Quando chiedi chi sono i poteri forti sembra che tu non voglia fare 1+1. Chi può avere un potere forte nel mondo oggi? lascio a te l'ardua risposta confidando nel tuo acume.
Chiaramente chi comanda nel mondo, di fronte ad un eventuale recalcitrante pupazzo qualsiasi di periferia, ha tutti i mezzi per rimettere le cose come più gli aggrada.
Se non perdono il sonno nello sterminare milioni di persone, ti pare che il dare uno scappelloto a qualche politucolo o economista europeo possa essere per loro un fastidio? Ma forse tu credi anche a questo.
Verme, amo e lenza.

Ricorda una cosa molto importante: non sono come me e te; sono persone che non perdono il sonno nello sterminare milioni di esseri umani.
Di conseguenza per capire cosa succede veramente bisogna mettersi nella loro testa, e per quanto orribile possa essere farlo. é necessario.

Mi dispiace per te, ma quello che vedi non é la realtà. Io non posso provartelo scientificamente, ma se provi per un periodo a guardare cosa succede, dando per buona la mia visione, forse qualche dubbio ti può venire. Prova, che ti costa? Al massimo tra qualche mese mi dirai che sparo una marea di cazzate. Poco male.
Giuro che non mi offenderò.

EDIT
Nelle varie lenzuolate non mi hai dato nessun riscontro sulle mie riposte sull'anarchia. Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
complo
Inviato: 20/1/2013 19:26  Aggiornato: 20/1/2013 19:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
E in che modo questo risponderebbe alla mia domanda di grazia? In che modo questo dimostrerebbe che un producolo, un bersanicchio o un pirluschino qualunque possa fare qualcosa che conti veramente?


Io ti ho fatto esempi che dimostrano come i politici prendano decisioni proprie. Sei TU che hai svicolato da quello.
Puoi postare tutti i numeri che vuoi ma se poi Berlusca entra in una guerra assurda e Prodi invece ritira le truppe, se Monti fa ministro un banchiere e Prodi no, resta che si sono comportati differentemente sugli argomenti di cui stiamo discutendo.
Fine della storia.

complo
Inviato: 20/1/2013 19:37  Aggiornato: 20/1/2013 19:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Ci sono anche delle analisi veramente superficiali. Per esempio quando dici "Se lo spread rimane alto LA GERMANIA CI GUADAGNA. Almeno nel breve e nel medio periodo." non consideri che se succhi il sangue tutto in una volta poi finisce. E stato sempre così il rapporto schiavi-padroni, i padroni devono stare attenti a non uccidere per stenti i loro schiavi sfruttandoli oltre un certo limite, altrimenti muoiono.


Ma ciccini cari questo lo dite ORA.
Fino a qualche mese fa Bernard, Bagnai e Grillo* avevano buon gioco nel dire "la Germania segherà il tronco dove è seduta (l'euro) e noi falliremo.
Era il tempo in cui si SVENDEVA i titoli italiani perdendoci anche le mutande, ALLORA DOVEVI DIRLO.
Anzi allora dovevi comprarli, stai sicuro che adesso non eri incazzato...


*qualche onesto intellettuale può linkare il blog di Grillo dove ESPLICITAMENTE DICEVA "non appena le banche francesi e tedesche si sono liberate dai nostri bond l'EURO FINISCE E NOI FALLIAMO"?
Dai siate un pochettino uomini, cominciate a non dare la colpa SEMPRE ALL' UOMO NERO ma a voi stessi che avete creduto a pifferai magici che sparavano cazzate inenarrabili (e irriso chi vi tentava di spiegare le cose).

invisibile
Inviato: 20/1/2013 20:14  Aggiornato: 20/1/2013 20:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@complo
Citazione:
Io ti ho fatto esempi che dimostrano come i politici prendano decisioni proprie. Sei TU che hai svicolato da quello.
Puoi postare tutti i numeri che vuoi ma se poi Berlusca entra in una guerra assurda e Prodi invece ritira le truppe, se Monti fa ministro un banchiere e Prodi no, resta che si sono comportati differentemente sugli argomenti di cui stiamo discutendo.
Fine della storia.

Fine manco per niente.
Gli esempi che porti non contano un cazzo.
Berlusca non poteva non entrare in guerra contro la Libia.
Prodi che ritira le truppe sarebbe una cosa importante a parte fare bella figura con i boccaloni come te?
Monti che fa un banchiere ministro mi pare normale, é lui stesso un banchiere. Non vedo dove sta la dimostrazione di libertà, a parte che monti essendo banchiere probabilmente é il più "libero" visto che fa parte della banda.

In ogni caso quello che porti non dimostra in nessun modo che sono liberi.
Io ti ho portato degli esempi per dimostrare il contrario. Tanto per ricordartene un paio: come é possibile che siamo occupati militarmente dopo 70 anni dall'ultima guerra? Come é possibile che l'Italia partecipi a guerre visto che la costituzione lo impedisce in modo chiaro? La risposta é perché sono cose a cui nessun politico si può opporre. Devono obbedire. Sono schiavi. Tutti. Quello che sembrano fare serve solo alla recita. A renderla credibile. A far credere A TE che hanno un potere, che contano qualcosa.
Ma sembra che tu non riesca proprio a vedere questa realtà Sembra che tu voglia credere a tutti i costi che i nostri pupazzi siano eroi. Di cosa hai paura?

Citazione:

Ma ciccini cari questo lo dite ORA.
Fino a qualche mese fa Bernard, Bagnai e Grillo* avevano buon gioco nel dire "la Germania segherà il tronco dove è seduta (l'euro) e noi falliremo.
Era il tempo in cui si SVENDEVA i titoli italiani perdendoci anche le mutande, ALLORA DOVEVI DIRLO.
Anzi allora dovevi comprarli, stai sicuro che adesso non eri incazzato...

Sei fortissimo complo. Fai tutto da solo. "lo dite" é riferito a chi? Io sono uno solo. Inoltre io lo dicevo ma non qui. Non ero nemmeno iscritto a LC a quel tempo... Sembra che vivi in una realtà parallela tutta tua...
E poi da cosa supponi che sono incazzato? Non ho una lira adesso e non ne avevo allora per cui tutto ciò a me non ha cambiato niente. Inoltre trovo che fare decidere ai soldi il proprio stato d'animo sia una cosa tristissima. Se il tuo stato d'animo dipende da quello che possiedi vuol dire che non hai capito niente della vita.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
crunch
Inviato: 20/1/2013 23:54  Aggiornato: 20/1/2013 23:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Pispax

Citazione:
Buffo notare come la tesi "complottista" dell'attacco da parte dei Poteri Forti economici fosse sostenuta persino DAI TELEGIORNALI MAINSTREAM. Invece noto come tutta questa "sete di complotto" stia portando molte persone, nell'universo complottista, a indicare i falsi bersagli. Mi chiedo come tutto ciò possa aumentare la consapevolezza, ma tant'è.


hai fatto una dettagliata cronistoria di fatti di politica ITALIANA, lo sappiamo che i poteri forti che speculavano sullo spread erano prevalentemente americani, quelli a cui ci si vorrebbe riferire parlando di monti sono quelli che ci vogliono sottomettere ad una cessione di sovranita' creando le basi per una svendita del paese, il pareggio di bilancio, l' indebitamento a giro continuo, il MES, l'impoverimento delle famiglie e la chiusura delle imprese e quindi lo smantellamento della capacita' competitiva del paese per i prossimi 20/30 anni.....il lavoro iniziato da prodi a vantaggio proprio della germania, che guarda caso e' stata la prima a vendere i titoli italiani ai cinesi che hanno il preciso compito di riciclare le porcherie europee.. ovvio che le finanziarie USA abbiano spostato il tiro verso l'italia....tutti ci hanno guadagnato, anzi USA/cina ci guadagnerebbero ancora di piu se l'euro crollasse oggi

oggi anche a noi converrebbe ancora l'uscita dall'euro ma non possiamo perche' seppur scesa la quota di debito pubblico ancora in mano a francia e germania e' circa il 35%, monti e' stato imposto proprio perche' i tecnocrati non volevano piu rischiare ne aspettare (non hanno nemmeno voluto aspettare che fosse sfiduciato), e quando molleranno la presa sara' troppo tardi ormai

quanto poi alla stima per monti e al fatto che abbia sparigliato, mah....appena si e visto in difficolta' ha detto che vuole rivedere l'imu, adesso che ha capito bene che aria tira e'addirittura arrivato a voler rivedere la riforma fornero....giudica tu...

Pispax
Inviato: 21/1/2013 0:51  Aggiornato: 21/1/2013 0:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
invisibile

Citazione:
Ti ho detto che sono ignorante in economia e tu che fai? Una lenzuolata di roba che solo per capirla e verificarla mi ci vogliono due giorni. Non te li do due giorni.

Non sei il solo a leggere questi interventi.
O forse si, chi se ne frega.





Citazione:
Quando chiedi chi sono i poteri forti sembra che tu non voglia fare 1+1. Chi può avere un potere forte nel mondo oggi? lascio a te l'ardua risposta confidando nel tuo acume.

La butto là: i Klingon?





Citazione:
Nelle varie lenzuolate non mi hai dato nessun riscontro sulle mie riposte sull'anarchia. Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi.

L'Anarchia è tutto finto. Sono persone disoneste. Ti scordi di un elemento fondamentale della finzione: deve essere credibile, lo spettatore (tu) deve immedesimarsi e credere che quello che che vede sia vero. Che sia genuino.

Non guardare foglie e rami.
Le radici.
Mi raccomando le radici.

Pispax
Inviato: 21/1/2013 1:09  Aggiornato: 21/1/2013 1:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
crunch

Citazione:
quelli a cui ci si vorrebbe riferire parlando di monti sono quelli che ci vogliono sottomettere ad una cessione di sovranita' creando le basi per una svendita del paese, il pareggio di bilancio, l' indebitamento a giro continuo, il MES, l'impoverimento delle famiglie e la chiusura delle imprese e quindi lo smantellamento della capacita' competitiva del paese per i prossimi 20/30 anni.....il lavoro iniziato da prodi a vantaggio proprio della germania, che guarda caso e' stata la prima a vendere i titoli italiani ai cinesi che hanno il preciso compito di riciclare le porcherie europee..
...
oggi anche a noi converrebbe ancora l'uscita dall'euro ma non possiamo perche' seppur scesa la quota di debito pubblico ancora in mano a francia e germania e' circa il 35%, monti e' stato imposto proprio perche' i tecnocrati non volevano piu rischiare ne aspettare (non hanno nemmeno voluto aspettare che fosse sfiduciato), e quando molleranno la presa sara' troppo tardi ormai

Quanta inutile fatica.
Bastava che la BCE non acquistasse i titoli di stato italiani che noi eravamo già ABBONDANTEMENTE falliti.
Figuriamoci poi fare cose perfidissime come "imporre direttive".
In brevissimo tempo la famigerata Germania poteva avere tutto questo e anche di più, pagandolo un tozzo di pane.

Oh, scusa. Dimenticavo i Poteri Forti.

In ogni caso non ho dubbi che troverai qualche arzigogolata teoria per dire che la Germania vuole SICURAMENTE il nostro fallimento, la nostra svendita, l'impoverimento delle nostre famiglie ecc. ecc.
Ma per motivi del tutto imperscrutabili, se non tramite appunto l'arzigogolata teoria che sospetto già si tratterà di qualcosa che riguarda le apparenze o complesse motivazioni geopolitiche, ha deciso di ottenere tutto questo tramite la strada più lunga e costosa invece che prenderselo subito spendendo un cazzo e con i ringraziamenti della casa.

Invece hanno scelto di salvarci anche per quel 35% che ANCORA non sono riusciti a vendere ai cinesi, quelli che riciclano le porcherie europee e quindi non hanno potuto aspettare ma hanno imposto Prodi, no scusa, Monti mentre il letto era ancora caldo per paura di rimetterci e non hanno neppure aspettato che fosse sfiduciato, quei bastardi, e infatti è stato bravo Silvio a DIMETTERSI prima del voto di sfiducia che i tredeschi sennò lo sfiduciavano di sicuro ma vedrai che non appena si saranno disfatti anche di quei pochi spiccioli saranno loro a cacciarci fuori e buonanotte ai suonatori per noi a quel punto sarà troppo tardi.

Ganzo.

Guarda che ancora ti manca la storiellina berlusconiana della Deutsche Bank, no aspetta, rettifico la mia precisazione alla puntualizzazione della correzione all'affermazione precedente che è stata distorta a arte dalla stampa comunista, a dire la verità era la Bundesbank, o forse la Deutsche, insomma una banca TEDESCA che ha venduto alcuni bot italiani e questa è la PROVA PROVATA del complotto di Berlino per scalzare Berlusconi e mettere Monti al suo posto!


Ragazzi, quando vi piantate un'idea in testa proprio non c'è verso.
E meno male che si frequenta LC per allargare i propri orizzonti.

O almeno, questo è quanto si diceva una volta.

Red_Knight
Inviato: 21/1/2013 4:07  Aggiornato: 21/1/2013 4:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Cagate. Ti piace colpire l'uomo di paglia vero Pispax? E del complotto americano che i nostri esperti di geopolitica avevano fiutato qualche tempo non dici niente, vero?

Del fatto che Berlusconi pur essendo la gallina dalle uova d'oro per tutti è stato fatto fuori, tramite i violenti attacchi basati sugli scandali sessuali a orologeria, per il suo avvicinamento alla Russia (lui che, coi suoi difetti, da statista pensava alla nostra politica energetica, lui) e che solo perché è stato abbastanza furbo da fiutare il pericolo si è defilato prima che lo facessero fuori fisicamente, lasciando mano libera a Monti che come da copione ha confermato e forse esteso tutti gli accordi presi precedentemente con la Russia, di quello però con la patetica scusa che Berlusconi sta tornando più forte di prima non ne parli, eh? Comodo così!

ivan
Inviato: 21/1/2013 7:50  Aggiornato: 21/1/2013 8:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Small OT

Citazione:

Ti piace colpire l'uomo di paglia vero ...


"The Straw Man fallacy" è una tecnica molto usata, la si trova sparsa qua e là tra nei vari forum.

Osservandola si possono identificare due varianti, la classica e quella segnalata in un'angolo di LC.


End OT

----------

Citazione:
... è stato fatto fuori, tramite i violenti attacchi basati sugli scandali sessuali a orologeria, per il suo ...



Ma pensa te .

Complotto fu.

-----------

Citazione:

Dimenticavo i Poteri Forti.



I poteri forti.

Lo spauracchio universale buono per ogni circostanza.

E funziona.

invisibile
Inviato: 21/1/2013 9:59  Aggiornato: 21/1/2013 11:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Pispax

Citazione:
Non sei il solo a leggere questi interventi.
O forse si, chi se ne frega.

Ma avendo risposto a me si suppone che tu debba avere l'accortezza di cercare di fare capire a me, anche. E soprattutto non obbligarmi a regalarti due giorni del mio tempo per poterti rispondere. Si chiama cortesia.

Citazione:
i Klingon?


No i Borg, mi sembrano i candidati più promettenti.

***************************************
Nel mondo umano i rapporti di potere, cioè la distribuzione dei ruoli di chi é a comandare e chi ad obbedire, si basano sul possesso dei soldi. Non é esattamente così ma diciamo che a grandi linee lo é.
Ora, per facilitarti l'apprendimento, immagina che i soldi siano mele. Se io ho 10 mele e tu solo una, io comando te. Se io ho 100 mele, e tu sempre una, io ti comando molto di più. Se io ho 1000 mele, e tu sempre una, io ti comando tantissimo. Continuando ad aumentare la differenza di quante mele io ho con la tua mela si arriva ad un punto in cui posso decidere addirittura se mi va di farti vivere ancora o no. Per quanto ti possa sembrare assurdo io ho acquisito il potere di vita e di morte su di te perché ho tantissime mele più di te.
Ora devi capire che nel mondo ci sono delle persone cattive cattive, non cattive come il tuo compagno di scuola che ti ruba la merenda o che ti tira le freccette nelle orecchie, ma molto molto di più. Lo so che é difficile da capire ma purtroppo é così. Qualcuna di queste persone cattive é riuscita ad avere tantissimissime mele più degli altri e per cui ha il potere di vita e di morte su tantissime altre persone. E' molto brutto, lo so, ma é necessario per il tuo bene che tu lo sappia.
Queste persone non sono come me e te, che vogliamo bene alla mamma, allo zio Michele o a tua sorella Patrizia ma odiano tutti, proprio tutti. Io credo che in fondo odino se stessi. Lo so che é difficile da capire ma non devi capire tutto adesso, c'è tempo.
Queste persone cattive hanno altre persone cattive che fanno tutto quello gli dicono di fare, perché anche loro sperano di arrivare da avere un giorno tantissime mele. Se per esempo gli dicono di andare ad ammazzare Fabio, quelli non ci pensano due volte, vanno e ammazzano Fabio e in cambio ricevono delle mele.
In più queste persone cattive non sono sole. Si sono radunate in gruppi con altri cattivi e tutti insieme hanno veramente taaaaaaaaaaante mele, diventando così ancora più potenti rispetto a chi a poche mele o proprio non ne ha.
Per oggi basta, continuiamo un altro giorno.

**************************************

Citazione:

Nelle varie lenzuolate non mi hai dato nessun riscontro sulle mie riposte sull'anarchia. Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi.

L'Anarchia è tutto finto. Sono persone disoneste. Ti scordi di un elemento fondamentale della finzione: deve essere credibile, lo spettatore (tu) deve immedesimarsi e credere che quello che che vede sia vero. Che sia genuino.

Tu mi hai fatto delle domande. Io ti ho risposto dicendoti inoltre che non sono anarchico. Non hai dato nessun tipo di riscontro sulle mie risposte e io ti chiesto di darmelo.
A questo punto tu mi dai la tua visione sull'anarchia e sugli anarchici cosa che io non ti ho chiesto.
Per cui: potresti gentilmente darmi un riscontro sulle mie risposte a te?

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Spiderman
Inviato: 21/1/2013 10:20  Aggiornato: 21/1/2013 10:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
perspicace
Inviato: 21/1/2013 11:11  Aggiornato: 21/1/2013 11:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Pispax mi trovi completamente d'accordo su tutta la linea.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
complo
Inviato: 21/1/2013 16:16  Aggiornato: 21/1/2013 16:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@invisivile

ok, io ho paura e tu non dai ai soldi alcun peso.
Io cattivo, tu buono.
Contento te....


@Witt

Fortunatamente non c'è la sola scelta tra l'essere un "bovino" o essere un "macellaio", ci sono ennemila vie di mezzo.
Ora però te la faccio io la domanda: se veramente la scelta fosse tra l'essere o bovino o macellaio SENZA ALTERNATIVE, TU COSA SCEGLIERESTI?

Calvero
Inviato: 21/1/2013 16:28  Aggiornato: 21/1/2013 16:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
_______________
___________


Il Buon* Pispax: -

*( ..titolo concesso dal Duca Conte Ivan di Cavour)


Citazione:
Altrimenti quelle sono frasi indifferentemente o sempre vere o sempre false, completamente scollegate da qualunque realtà.


.... è un eufemismo INQUIETANTE ... visto che hanno ammazzato migliaia di innocenti, inventato il terrorismo, inventato un terrorista, inventato che è stato buttato a mare; pianificato una macchinazione per distruggere due grattaceli in pieno giorno riuscendo ad assassinare 3000 innocenti, inventarsi armi di distruzione di massa che non esistono, facendo precipitare un aereo che non esiste sul pentagono, e facendone sparire un altro in una buca fatta con la paletta e il secchiello.... il tutto col beneplacito e il consenso dell'ONU della politica internazionale e della propaganda di ogni cazzo di Media Ufficiale, di ogni cazzo di politica che ha fatto le orecchie da mercante più VERGOGNOSE della "civiltà" occidentale... tuttora, questo, ancora cruciale per gli assassinii di innocenti, con un Sionismo che viene a dettare Leggi a casa degli altri e sempre col beneplacito della politica tutta ... che mai ha osato mettersi in linea con quell'integrità che millanta e di cui da gran PUTTANA chiede la crocetta dei loro FIGLI ....



Citazione:
Chiarisco subito che non ho intenzione di riaprire il dibattito fasullo sull'Anarchia


Detto dal pulpito della fasulla democrazia, è una dannata benedizione



Citazione:
La seconda questione si risolve alla svelta: se si esce fuori da un regime di mercato (la "concorrenza"), non esistono alternative possibili a un'economia pianificata.


Infatti il cancro è la concorrenza e il modello insostenibile della modernità. Ora sei tu che devi comprovare che questo nostro sarebbe un modello rispettoso della natura umana. Nel frattempo che cerchi i tuoi soliti criteri di falsificabilità, ricordati che il Sistema ha fallito, sotto ogni aspetto e che tu sei in una posizione oggettivamente ipocrita.

Si ricordano anche ai Signori tutti, per chi non conoscesse Pispax, che il suo concetto di Anarchia è univocamente deputato a grottesche ipotesi che vanno dal barocco al futuristico, passando per il surreale e finendo in un polpettone New Age dove l'agnello pasce col leone e la gente mette i fiori nei cannoni. E che quando qualcuno non tratta la questione Anarchia secondo i Canoni di santa madre puttana Stato, lui non riesce a concepirne altre accezioni. E che quando qualcuno (come un certo Calvero) gli fa notare che può essere solo una stella polare ma non un Fine, allora si sgancia e non considera in realtà la questione ... perché non è inserita nel suo Bignami.

Detto questo, neanche io sono anarchico, sono molto peggio, però mi divertirò a rispondere alle stronzate che sono figlie di quella grande Puttana che è lo Stato.

Citazione:
In che modo l'Anarchia riesce a garantire lo sviluppo, la messa in opera e il mantenimento di un centro di dialisi per i poveri?


In poche parole si ripete il vecchio giochetto: "sul perché non è giusto mangiare carne" (per chi non lo sapesse questo è il metodo per uscirsene dialetticamente da qualsiasi confronto) comunque:

I poveri sono figli dello Stato; del Potere. già dovrebbe bastarti questo. L'anarchia è responsabilità, poiché non permette sovrastrutture e non sovverte la psicologia. Poi, dai per scontato che l'anarchia sarebbe mai quella cosa che un giorno qualcuno domani tiri una leva, o schiacci un bottone, o si faccia una sega ... ed ecco che OPLA' OPLA' è arrivata l'anarchia; si è rovesciato tutto!! di colpo!!! e tutti scappano come quando Godzilla fa la sua prima comparsa in Giappone per portare Caos e Distruzione, per la madonna!

Un processo anarchico è quello che vede una lenta e naturale reintroduzione dei valori umani che riprendo possesso dell'influenza pandemica chiamata Stato. Un percorso lungo che non deve vedere abbattere lo Stato (se non nelle intenzioni) ma esautorarne la forza in un cammino che viaggia in proporzione ad un modello esistenziale dove il concetto profitto torna piano piano al suo posto. Cioè nel cesso. Ci sono voluti secoli a portarci nella merda, e ora che le sovrastrutture hanno dimostrato in tutti i contesi il loro FASCISMO ... e ci vorranno secoli per riprendere possesso della nostra forza. Soltanto che la guerra tra i figli di una grande Puttana e gli Schiavi è a favore dei primi, essendo loro galvanizzati in questo gioco dell'oca che di volta in volta li rende Kapò .. e li fa giocherellare con la politica. Tanto quanto un Padre meschino educa il figlio con la PLAISTASSSCIOOOON

.. per Dio non levategli il Joypad a certa gente


Citazione:
In che modo l'Anarchia risolve il problema del conflitto individuale? Detto in termini più semplici: in che modo l'Anarchia risolve il problema degli stronzi?


A parte che l'anarchia è l'ultimo stadio di un processo che dovrà innestarsi, detto questo .. ti faccio io una bella domandina:

In che modo il popolo può risolvere il problema degli Stronzi al Potere? ... parliamo solo di qualcosa (prendo un periodo a caso) come 50 MILIONI morti ammazzati per i fascismi di Stato e delle loro intrinseche ambizioni e le loro merdose ambizioni contro-natura; dei loro confini e delle loro patrie. Dobbiamo fare la lista?

.. come ci si tutela da questi ciclici MILIONI di morti ammazzati di un mondo che di volta in volta trova una giustificazione per rendere "partecipi" gli altri di una struttura Piramidale deputata incontrovertibilmente all'accentramento?

Come ti difendi da ciò?

Gli stronzi ci saranno sempre, ma in un modello anarchico sono a portata di calci in culo. Detto questo ti ricordo, che tu stai pontificando da un pulpito fascista e accentratore e che condanni ciò che ogni Potere (tra cui quello che stai difendendo adesso) non ha permesso si instaurasse .. guarda un po



Non solo: Parliamo anche di Dialisi. C'è un mondo, quello dove il Potere accentratore è permesso, che snatura la Vita a tal punto che le malattie sono una benedizione. Ma mi fermo qui.

Non per niente un Oriente più SANO è stato occidentalizzato.

Mi spiace - senza nessun tono personale - ma dai FASCISTI non si accettano lezioni

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
invisibile
Inviato: 21/1/2013 17:19  Aggiornato: 21/1/2013 17:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Complo
Citazione:
ok, io ho paura e tu non dai ai soldi alcun peso.
Io cattivo, tu buono.
Contento te...

No, no, non é così semplice.... magari...
Tu no cattivo, tu non capire vita. Essere diverso.
Io buono (o almeno provare).

E si, hai paura. O almeno é quello che viene fuori dalle tue risposte e dalle tue ripetute fughe ("Fine della storia"). Spero vivamente di essere in errore.

Ai soldi cerco di dargli il peso che meritano: disprezzo.
Ma qui si sono organizzati in modo tale, che se non ne hai almeno un po, ci lasci le penne, ma pensa che strani tipi che ci sono in giro. Quindi mi trovo anche io, aimè, obbligato a fare lo schiavo saltuariamente (il più saltuariamente possibile) per procurarmi quella strana roba li.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
invisibile
Inviato: 21/1/2013 17:26  Aggiornato: 21/1/2013 17:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
neanche io sono anarchico, sono molto peggio



Citazione:
Gli stronzi ci saranno sempre, ma in un modello anarchico sono a portata di calci in culo.

Copione.

Era una giornata storta. Ora un poco meno.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
complo
Inviato: 21/1/2013 17:36  Aggiornato: 21/1/2013 17:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Quindi mi trovo anche io, aimè, obbligato a fare lo schiavo saltuariamente (il più saltuariamente possibile) per procurarmi quella strana roba li.


Non farti sentire da un disoccupato vero che poi ti fa tornare nella realtà a passo di carica.
Se dovessi credere a tutto quello che leggo su internet ci sarebbero milioni di persone disinteressate dal danaro che saltuariamente però se ne procurano quanto basta per star bene e magari pensano anche al barbone sotto casa.
Nella realtà però ci sono: lavoratori onesti, PARASSITI, disoccupati incazzati (INCAZZATISSIMI, vedi sopra). Le altre tipologie sono talmente rare da non far statistica.

invisibile
Inviato: 21/1/2013 17:46  Aggiornato: 21/1/2013 17:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Io sono un disoccupato vero...

Citazione:
Se dovessi credere a tutto quello che leggo su internet ci sarebbero milioni di persone disinteressate dal danaro che saltuariamente però se ne procurano quanto basta per star bene e magari pensano anche al barbone sotto casa.
Nella realtà però ci sono: lavoratori onesti, PARASSITI, disoccupati incazzati (INCAZZATISSIMI, vedi sopra). Le altre tipologie sono talmente rare da non far statistica.

Credi a quel che ti pare. Io il denaro continuo a disprezzarlo perché, al contrario di te, ho capito quale ruolo ha nel nostro mondo.

E io non sono un disoccupato incazzato ma un disoccupato felice
Ma anche preoccupato per la mia sopravvivenza. Meno male che non sono sposato, sarebbe un'altra preoccupazione e forse la cosa si farebbe drammatica.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
complo
Inviato: 21/1/2013 17:56  Aggiornato: 21/1/2013 17:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Ma anche preoccupato per la mia sopravvivenza. Meno male che non sono sposato, sarebbe un'altra preoccupazione e forse la cosa si farebbe drammatica.


Meno male va.....
Adesso rileggi quello che avevi scritto sopra e fai uno più uno.

invisibile
Inviato: 21/1/2013 17:59  Aggiornato: 21/1/2013 17:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Adesso rileggi quello che avevi scritto sopra e fai uno più uno.


?

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Pispax
Inviato: 21/1/2013 18:06  Aggiornato: 21/1/2013 18:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Red_Knight

Citazione:
Cagate. Ti piace colpire l'uomo di paglia vero Pispax? E del complotto americano che i nostri esperti di geopolitica avevano fiutato qualche tempo non dici niente, vero?


Se mi dici a quale fra i 116 complotti americani "scoperti" questa settimana ti stai riferendo, ne parlerò di sicuro.
Giuro!

Pispax
Inviato: 21/1/2013 18:49  Aggiornato: 21/1/2013 19:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
invisibile

Citazione:
Per cui: potresti gentilmente darmi un riscontro sulle mie risposte a te?


Credo che la cosa più onesta da fare sia dare una risposta sincera.
Prima avevo intenzionalmente evitato da dartela e avevo lasciato perdere.

Per farlo ho bisogno di un altro quote riassuntivo.

Iniziamo da qui:
Citazione:
Viene fuori una testimonianza di un tizio della lega che mostra chiaramente come l'Europa abbia imposto monti con il ricatto = conferma definitiva.



Nell'intervento successivo di questo scambio:
Citazione:
Vedo che hai ingoiato verme, amo e lenza ben bene.
Tu credi che quello che ci fanno vedere sia vero. Se é così, se non sei disposto a supporre che quello che ci fanno vedere sia tutto falso o almeno fortemente manipolato
...
Non credo a niente di quello che ci dicono e non mi sforzo più di tanto per indagare in profondità. Arrivo fino a quando capisco cosa stanno facendo in generale e mi fermo. Mi basta per confermare che la mia visione sia corretta.
...
Tu non credi che gli indici delle borse possano essere alzati o abbassati a seconda delle convenienze di gruppi e persone molto potenti e ricche?
Io si. Io credo addirittura che tutta la crisi sia stata creata ad arte figurati. Ma di questo non ne ho le prove chiaramente.
...
e in cui io non ci penso proprio di entrare nel merito per le ragioni che ti ho detto, io la chiamo "recita". E' tutto finto. Sono persone disoneste. Come fai a fare un'analisi corretta quando gli elementi sono corrotti in partenza?
...
Oppure quando dici "E perché allora lo spread non è sceso di botto?" ti scordi di un elemento fondamentale della finzione: deve essere credibile, lo spettatore (tu) deve immedesimarsi e credere che quello che che vede sia vero. Che sia genuino.
Inoltre lo spread, come tutto quello che riguarda l'economia moderna, non esiste.


Sulla base di queste considerazioni si capiscono alcune cose.
Per esempio si capisce che IN OGNI CASO fra le tue convinzioni e la realtà, tu scegli sempre le tue convinzioni.

Quando la realtà le contraddice allora "tutto quanto è falso e/o manipolato". Se uno porta come "prova" un indicatore di borsa, che so, c he è sceso invece che salire tutto ciò, sempre se va contro le tue convinzioni, è un fenomeno provocato ad arte da "persone molto ricche".
Se c'è qualcosa che non può ragionevolmente entrare nello schema delle "persone Molto Cattive che manipolano la realtà per un loro interesse diretto", allora la questione viene risolta sostenendo che questo è dovuto al fatto che la "recita" deve essere "realistica".

Al contrario, ogni volta che c'è una qualunque parte della realtà che CONFERMA le tue convinzioni, quella non può assolutamente essere messa in discussione.
Il video del "tizo della lega" per te è vero SENZA OMBRA DI DUBBIO. La manipolazione della realtà in questi casi si ferma all'improvviso. Per quale motivo? E come si fa a distinguere fra la realtà "vera" e quella "falsa"?
La soluzione appare semplice. E' realtà "vera" quella che conferma le tue convinzioni, mentre è realtà "falsa" quella che le contraddice.


Riassumendo, tu hai una serie di convinzioni completamente scollegate dalla realtà. Le misuri molto spesso con quello che succede, ma sei disposto ad accettare il risultato solo se dà ragione a te.
Se invece ti dà torto, amen, quella non è realtà ma è "manipolazione".


Al punto che persino Draghi e la BCE, che fino a un certo punto PER TE sono stati un "Potere Forte", all'improvviso si sono trasformati in "potere debole", un "potere" che FORSE agisce o minaccia per nome e per conto di qualcun altro.(*) Solo un'ipotesi, eh.
Ma chissà perché, fra tutte le ipotesi possibili hai scelto proprio un'ipotesi che sostenesse le tue convinzioni.


Ci sarebbero considerazioni da fare su questi sintomi, ma preferisco evitarle.
Restando al qui e ora, il problema è che quando uno ragiona così l'unico tipo di dialogo che rimane possibile è il dialogo fra sordi.

Che preferisco non portare avanti: sarebbe solo una gran perdita di tempo per tutti e due.






(*) La frase esatta è "Che quello che a detto "a porte chiuse" non possa essere per esempio una minaccia che arrivasse da più in alto... (solo una ipotesi eh?) "

La riporto solo per sottolineare l'importanza del principio di falsificazione per distinguere il sensato dal farlocco.
Un'affermazione così non è "falsificabile".
Detto in altre parole una frase come questa non può MAI essere smentita, qualunque sia la realtà.
No, neppure con le testimonianze: una testimonianza che dica che non c'è stata nessuna minaccia... è solo la "prova" che la minaccia dev'essere stata davvero terribile. E ora è troppo tardi per provvedere a mettere i microfoni nscosti.






Citazione:
Ma avendo risposto a me si suppone che tu debba avere l'accortezza di cercare di fare capire a me, anche. E soprattutto non obbligarmi a regalarti due giorni del mio tempo per poterti rispondere. Si chiama cortesia.

Per me "cortesia" è cercare di spiegare in modo comprensibile quello che dico.
Mi dispiace di averti costretto a perdere del tempo per leggere delle "lenzuolate", nonché a dover pensare di darti un po' da fare per capirle.
In effetti a scrivere tre stronzate si fa prima, ma io lo riterrei "scortese".

Pispax
Inviato: 21/1/2013 18:53  Aggiornato: 21/1/2013 18:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
ivan

Citazione:
I poteri forti.

Lo spauracchio universale buono per ogni circostanza.

E funziona.



Sertes
Inviato: 21/1/2013 19:10  Aggiornato: 21/1/2013 19:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:

Oh, che spettacolo, questo è il video giusto per capire cos'è la CASTA. E soprattutto, tutti applaudivano.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
invisibile
Inviato: 21/1/2013 20:10  Aggiornato: 21/1/2013 20:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Ho capito. Quando si parla di questi argomenti (su altri ho visto che non lo fai) sei ipocrita, falso e manipolatore.
Spero che tu lo faccia solo per autoconvincerti, per sfuggire alla verità e per dormire sogni tranquilli. L'alternativa sarebbe orribile.

Tu quoti di me:

Citazione:
Per cui: potresti gentilmente darmi un riscontro sulle mie risposte a te


Mentre io ho detto:

Citazione:

Tu mi hai fatto delle domande. Io ti ho risposto dicendoti inoltre che non sono anarchico. Non hai dato nessun tipo di riscontro sulle mie risposte e io ti chiesto di darmelo.
A questo punto tu mi dai la tua visione sull'anarchia e sugli anarchici cosa che io non ti ho chiesto.
Per cui: potresti gentilmente darmi un riscontro sulle mie risposte a te?

Da li sei partito a parlare di un'altra parte della discussione. Quello che hai fatto si chiama manipolazione. Si chiama disonestà. Si chiama essere falsi. Perché se qualcuno non si legge tutta la pappardella (il che é più che comprensibile) la tua manovra lo inganna.
E non basta, hai pure il coraggio di aggiungere "Credo che la cosa più onesta da fare sia dare una risposta sincera."
Certo, dopo aver manipolato a tuo piacere la mia domanda adesso abbiamo una risposta sincera. Sono senza parole.

Citazione:

Sulla base di queste considerazioni si capiscono alcune cose.
Per esempio si capisce che IN OGNI CASO fra le tue convinzioni e la realtà, tu scegli sempre le tue convinzioni.

Ma andiamo avanti. Sai Pispax, io so che posso sbagliare, che posso aver sbagliato delle valutazioni. Tu?
Vediamo.

Citazione:

Quando la realtà le contraddice allora "tutto quanto è falso e/o manipolato". Se uno porta come "prova" un indicatore di borsa, che so, c he è sceso invece che salire tutto ciò, sempre se va contro le tue convinzioni....


E' esattamente quello che hai fatto tu (manipolando ancora la realtà): Tu hai affermato che gli indici dello spread per i primi tre mesi del governo monti provano non sia stato messo in quel ruolo da chi quell'indice lo voleva più basso o se preferisci dai poteri forti. Io ti ho fatto notare che alla fine del governo monti lo spread era molto più basso cosa che prova (ti ricordo che tu hai preso quell'indice come prova) che quello che hai detto é falso e che hai manipolato la realtà.

Citazione:

Al contrario, ogni volta che c'è una qualunque parte della realtà che CONFERMA le tue convinzioni, quella non può assolutamente essere messa in discussione.
Il video del "tizo della lega" per te è vero SENZA OMBRA DI DUBBIO. La manipolazione della realtà in questi casi si ferma all'improvviso. Per quale motivo? E come si fa a distinguere fra la realtà "vera" e quella "falsa"?
La soluzione appare semplice. E' realtà "vera" quella che conferma le tue convinzioni, mentre è realtà "falsa" quella che le contraddice.


Ancora manipolazione. La "prova" del tizio della lega é una delle conferme che ti ho portato. Forse ho sbagliato a considerarla definiva ma in un tribunale, se non c'è un'altra testimonianza che lo contraddice, sarebbe accettata come vera. La tua manipolazione é nell'ignorare le altre evidenze e prendere solo quelle che ai tuoi occhi sono più facilmente attaccabili. Meschino e manipolatore. Fai esattamente quello che mi accusi di fare.

Citazione:
Al punto che persino Draghi e la BCE, che fino a un certo punto PER TE sono stati un "Potere Forte", all'improvviso si sono trasformati in "potere debole", un "potere" che FORSE agisce o minaccia per nome e per conto di qualcun altro.(*)
(*) La frase esatta è "Che quello che a detto "a porte chiuse" non possa essere per esempio una minaccia che arrivasse da più in alto... (solo una ipotesi eh?) "

Ma che stai all'asilo Pispax? I poteri forti sono composti da un unico livello monolitico? Per cui se la BCE é un potere forte non può essere che ci sia qualcuno più potente della BCE. Ma come ragioni? E' ridicolo.
Fosse che fosse un'altra manipolazione.... O profonda cecità?

Citazione:
La riporto solo per sottolineare l'importanza del principio di falsificazione per distinguere il sensato dal farlocco.
Un'affermazione così non è "falsificabile".

Ma che sei un robot? Tra l'altro quando ti ho criticato questa tua adorazione per questo principio non ne hai fatto parola... Chissà perché. E hai il coraggio di accusare me.


Ancora maniploazioni, questa volta per pararti il culo e non dover ammettere che sei stato scorretto. Questo é come lo presenti, levando la parte da dove lo scambio veniva:

Citazione:
Ma avendo risposto a me si suppone che tu debba avere l'accortezza di cercare di fare capire a me, anche. E soprattutto non obbligarmi a regalarti due giorni del mio tempo per poterti rispondere. Si chiama cortesia.

Per me "cortesia" è cercare di spiegare in modo comprensibile quello che dico.
Mi dispiace di averti costretto a perdere del tempo per leggere delle "lenzuolate", nonché a dover pensare di darti un po' da fare per capirle.
In effetti a scrivere tre stronzate si fa prima, ma io lo riterrei "scortese".


La parte in cui ti dicevo che sono ignorante in economia, e da cui partiva la mia critica a te l'hai levata.
Lo scambio completo era:

Citazione:

Ti ho detto che sono ignorante in economia e tu che fai? Una lenzuolata di roba che solo per capirla e verificarla mi ci vogliono due giorni. Non te li do due giorni.

Non sei il solo a leggere questi interventi.
O forse si, chi se ne frega.

Ma avendo risposto a me si suppone che tu debba avere l'accortezza di cercare di fare capire a me, anche. E soprattutto non obbligarmi a regalarti due giorni del mio tempo per poterti rispondere. Si chiama cortesia.

Per me "cortesia" è cercare di spiegare in modo comprensibile quello che dico.
Mi dispiace di averti costretto a perdere del tempo per leggere delle "lenzuolate", nonché a dover pensare di darti un po' da fare per capirle.
In effetti a scrivere tre stronzate si fa prima, ma io lo riterrei "scortese".


Per cui, caro il mio manipolatore, quando ti presenti bellamente dicendo "Per me "cortesia" è cercare di spiegare in modo comprensibile quello che dico." é proprio quello che non hai fatto, fregandotene della mia dichiarata ignoranza in materia.
Tra l'altro ti informo che quando ti ho detto che non ti avrei dato due giorni della mia vita é proprio quello che ho fatto, non te li ho dati.

Per cui, essendoti ripetutamente dimostrato falso, bugiardo e manipolatore non ti darò più il mio tempo su questi argomenti. Io con le persone false e manipolatrici non parlo.
Non ho dubbi che troverai il modo di manipolare anche questo mio post. Ho capito che é la tua specialità.

Quello che non ho capito é: ma chi te lo fa fare? Cosa stai nascondendo di così prezioso da dover impiegare così tante energie nelle falsificazioni?

La cosa divertente é che sei riuscito di nuovo a non rispondere alla mia richiesta sull'anarchia, quando hai lanciato l'argomento come l'eroe impavido che, già uscito vincitore da innumerevoli battaglie, non ha paura di affrontare ancora una volta il drago.
Pietoso.
L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
invisibile
Inviato: 21/1/2013 20:27  Aggiornato: 21/1/2013 20:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Sertes
Citazione:
Oh, che spettacolo, questo è il video giusto per capire cos'è la CASTA. E soprattutto, tutti applaudivano.

La faccia di fini é uno spettacolo.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Red_Knight
Inviato: 21/1/2013 21:44  Aggiornato: 21/1/2013 21:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@Pispax

Citazione:
Se mi dici a quale fra i 116 complotti americani "scoperti" questa settimana ti stai riferendo, ne parlerò di sicuro.
Giuro!


Acqua, acqua! Se ne parlava a giugno!
In effetti è da un po' che gli esperti di geopolitica non si fanno vedere...

complo
Inviato: 21/1/2013 22:30  Aggiornato: 21/1/2013 22:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Citazione: Adesso rileggi quello che avevi scritto sopra e fai uno più uno.


?



Significa: che cosa scrivi a fare di miei paure quando TU STESSO (giustamente) ammetti che se avessi una moglie e una famiglia saresti preoccupato?
Io la moglie ce l'ho e pure due bambini piccoli. Non puoi immaginare quanto "magnino" per piccoli che siano-
Se proprio lo vuoi sapere ero talmente preoccupato che mi ero già cercato lavoro all' estero a fine 2011. Meglio un figlio con gli zoccoletti (così si capisce pure dove) che senza cena........

invisibile
Inviato: 21/1/2013 22:43  Aggiornato: 21/1/2013 22:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Sono due tipi di paure diverse.

Comunque complimenti per il coraggio (incoscenza? ) di fare due figli.
Capisco la preoccupazione. Ma se si metteranno gli zoccoletti ricorda i calzettoni. Fa un freddo boia lassù.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Pispax
Inviato: 21/1/2013 23:04  Aggiornato: 21/1/2013 23:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Red_Knight

Citazione:
Acqua, acqua! Se ne parlava a giugno!
In effetti è da un po' che gli esperti di geopolitica non si fanno vedere...


Mi arrendo anche prima di cominciare.
Già ripensare a qualcosa avvenuta la settimana scorsa va al di sopra delle mie possibilità.
Figuriamoci una roba vecchia di SEI MESI!


Pispax
Inviato: 21/1/2013 23:27  Aggiornato: 21/1/2013 23:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
invisibile

Citazione:
Per cui, caro il mio manipolatore, quando ti presenti bellamente dicendo "Per me "cortesia" è cercare di spiegare in modo comprensibile quello che dico." é proprio quello che non hai fatto, fregandotene della mia dichiarata ignoranza in materia.
Tra l'altro ti informo che quando ti ho detto che non ti avrei dato due giorni della mia vita é proprio quello che ho fatto, non te li ho dati.


Senti me, IDIOTA: per scrivere quella roba che tu liquidi semplicisticamente come "lenzuolate", verificare praticamente TUTTE le affermazioni e selezionare le fonti migliori e più chiare fra le tante disponibili, alla fine ci ho messo quasi nove ore.
Che ho sprecato per rispondere A TE.
Che c'è, piccino, ce ne dovevo stare altre nove perché tu altrimenti non capisci?


Se non sai leggere neppure un cazzo di grafico allora invece di imbarcarti in discussioni che per tua dichiarazione sei del tutto incapace di comprendere senza starci a studiare due giorni, anche se noto che questo non frena la tua assoluta sicurezza di essere nel giusto, allora la soluzione è semplice: vai in qualche cazzo di biblioteca, passaci alcuni mesi e renditi capace.

Fine della discussione.




Ma tutte a me devono capitare queste cazzo di attention whores?

invisibile
Inviato: 22/1/2013 2:16  Aggiornato: 22/1/2013 11:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Pispax
Citazione:

Senti me, IDIOTA: per scrivere quella roba che tu liquidi semplicisticamente come "lenzuolate", verificare praticamente TUTTE le affermazioni e selezionare le fonti migliori e più chiare fra le tante disponibili, alla fine ci ho messo quasi nove ore.
Che ho sprecato per rispondere A TE.
Che c'è, piccino, ce ne dovevo stare altre nove perché tu altrimenti non capisci?


Come volevasi dimostrare.
Falso, disonesto e manipolatore fino in fondo.
Ed é un po che l'avevo capito ma ti stavo dando la possibilità di essere onesto. E ho aspettato per vario tempo.
Ma a tutto c'è un limite. Quando le tue falsificazioni sono diventate offensive non ho potuto più permettermi di essere speranzoso.
Forse non hai capito che io quelle lenzuolate, dopo una prima occhiata superficiale, non le ho proprio lette.
Quando vedo che qualcuno mi manca di rispetto non lo seguo nelle sue falsificazioni. So che é tutto inutile. Fatica sprecata. Nella tua merda le mani ce le metti tu.
Sei cascato male. Non sono il pollo che credevi. E tu non sei la volpe che credi di essere.
Sei sicuramente molto informato ma questo non basta a fare di te una persona onesta. Non basta per nessuno.

E' un vecchio trucco quello di cercare di intimidire sommergendo di parole qualcuno che si crede essere vulnerabile all'apparenza altrui. E' proprio tipico dei politici che guardacaso sono falsi, disonesti e manipolatori come te.
Ma io ti avevo capito da un pezzo.
Io, onestamente, ti avevo avvisato più volte della mia ignoranza e il tuo comportamento dimostra che sei privo di qualsiasi rispetto verso il tuo interlocutore.
Se tu mi chiedi di spiegarmi come funziona l'ecosistema della foresta pluviale, e dici che sei ignorante in materia, io non posso permettermi di sommergerti di lenzuolate di roba, ma devo fare una sintesi, semplificare, per l'ignorante che ho di fronte. Oppure ti dico che prima di capire la complessità della materia é necessario prima che ti studi questo e quello, dopodiché puoi farmi tutte le domande che vuoi. Questo si chiama rispetto, onestà e rettitudine di intenti. Se lo faccio comunque dimostro varie cose: che non ho il minimo rispetto per te e che non me ne frega niente che tu capisca, ma che voglio fare bella figura, vincere la discussione ad ogni costo anche usando metodi sleali o che voglio solo difendere le menzogne che racconto a me stesso.
Per quanto ti riguarda credo che siano vere tutte.
Per cui l'IDIOTA sei tu. Tu non hai passato nove ore a preparare le lenzuolate per me. Lo hai fatto per te, per difendere le menzogne che racconti anche a te stesso.

Citazione:
Se non sai leggere neppure un cazzo di grafico allora invece di imbarcarti in discussioni che per tua dichiarazione sei del tutto incapace di comprendere senza starci a studiare due giorni, anche se noto che questo non frena la tua assoluta sicurezza di essere nel giusto, allora la soluzione è semplice: vai in qualche cazzo di biblioteca, passaci alcuni mesi e renditi capace.


Però ho capito benissimo come hai manipolato i dati dello spread per dimostrare in modo disonesto la tua tesi che si é rivelata falsa.
E "guardacaso" non ho avuto bisogno di scrivere lenzuolate per sputtanarti. Solo poche righe.
Per cui, forse non sono così idiota come credi.
Ignorante in materia non significa idiota. Significa che "si ignora" che non si hanno le informazioni, non che si é stupidi.
Con gli stupidi non bisogna nemmeno mettercisi, si sa, ma con gli ignoranti, se si vuole, si può.
Ma a te non frega niente degli altri, é evidente.
Non hai risposto ad una che sia una argomentazione che provava che avevi torto su qualcosa. Nemmeno un "forse...devo pensarci.." Niente, nada, nothing. Silezio assoluto.
Hai sempre omesso, distorto e manipolato qualsiasi cosa che potesse far vedere la tua disonestà e la tua falsità.
E non parlo solo di risposte da parte mia. Lo hai fatto sempre con chi ha criticato a ragione qualcosa che hai detto in questa discussione.
Il mio "monologo" sull'anarchia é la prova più lampante della tua malafede.
Buona fortuna.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
crunch
Inviato: 22/1/2013 3:47  Aggiornato: 22/1/2013 3:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Oh, scusa. Dimenticavo i Poteri Forti.


si quelli, vatti a vedere il video di imposimato, fedele servitore dello stato convertitosi a libri di barzellette in vecchiaia

Citazione:
Guarda che ancora ti manca la storiellina berlusconiana


ah ok, un altro 'tifoso di partito'......B. contro i comunisti, bravo, l'unico modo per legittimare la farsa elettorale

Citazione:
E meno male che si frequenta LC per allargare i propri orizzonti.


appunto....io ho capito una cosa: M5S CONTRO CASTA E' MEGLIO DI B. CONTRO COMUNISTI ma l'apertura mentale credo non dipenda dai tempi di frequentazione su LC

adesso dai, datti da fare, sforzati di rigirare la frittata, inventati qualche soriellina, distorci il senso delle parole, tira di mezzo ancora prodi o B. di cui piace tanto parlare a te e ai tuoi compagnucci, insomma dai sfogo a tutto il tuo repertorio di grande esperto tuttologo (un altro ) che mi ricordi tanto quei sondaggi da TG

i nuovi utenti, come gli italiani, non sono stupidi e sanno bene valutare....

invisibile
Inviato: 22/1/2013 8:44  Aggiornato: 22/1/2013 8:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@calvero

Citazione:

Soltanto che la guerra tra i figli di una grande Puttana e gli Schiavi è a favore dei primi, essendo loro galvanizzati in questo gioco dell'oca che di volta in volta li rende Kapò .. e li fa giocherellare con la politica.


Questo é vero fino a quando si gioca nel loro campo e per cui con le loro regole truccate. Ma questo lo sai.
Ma credo che finalmente, dopo duemila anni dagli insegnamenti di un Maestro, la gente inizi a capire che i dadi sono truccati. Ci vorrà del tempo, é ovvio, anche perché molti più che capirlo lo sentono.
Ma io vedo la marea montante. Dolce, lenta e inarrestabile nella sua potenza di Amore.
E anche loro lo sanno e se la fanno sotto. L'accellerazione dell'aumento dell'oppressione a cui stiamo assistendo in questi ultimi anni, sembra tanto la rabbiosa reazione di una belva feroce che si vede chiusa in un angolo, che si vede per la prima volta (?) spacciata.
Io sono ottimista. Non per me, per noi.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Calvero
Inviato: 22/1/2013 16:06  Aggiornato: 22/1/2013 16:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
I poteri forti.

Lo spauracchio universale buono per ogni circostanza.


... visto che hanno ammazzato migliaia di innocenti, inventato il terrorismo, inventato un terrorista, inventato che è stato buttato a mare; pianificato una macchinazione per distruggere due grattaceli in pieno giorno riuscendo ad assassinare 3000 innocenti, inventarsi armi di distruzione di massa che non esistono, facendo precipitare un aereo che non esiste sul pentagono, e facendone sparire un altro in una buca fatta con la paletta e il secchiello.... il tutto col beneplacito e il consenso dell'ONU della politica internazionale e della propaganda di ogni cazzo di Media Ufficiale, di ogni cazzo di politica che ha fatto le orecchie da mercante più VERGOGNOSE della "civiltà" occidentale... tuttora, questo, ancora cruciale per gli assassinii di innocenti, con un Sionismo che viene a dettare Leggi a casa degli altri e sempre col beneplacito della politica tutta ... che mai ha osato mettersi in linea con quell'integrità che millanta e di cui da gran PUTTANA chiede la crocetta dei loro FIGLI ....



Citazione:
E funziona.


E certo che funziona.

Non è che i politici sono tutti uguali, è che sono dentro ad un sistema che non può renderli differenti




I modificatori della realtà da strapazzo

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
invisibile
Inviato: 22/1/2013 17:04  Aggiornato: 22/1/2013 17:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:

I modificatori della realtà da strapazzo

Secondo me li sopravvaluti.

Direi più l'ultimo specchio disperato, opaco e polveroso che riflette un riflesso di un riflesso di un riflesso di un riflesso...

Modificatore implica un minimo di creatività.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
panagio
Inviato: 22/1/2013 18:37  Aggiornato: 22/1/2013 18:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/6/2011
Da:
Inviati: 232
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Grazie Invisibile per (edit l'ultimo intervento riepilogatore) gli ultimi 2-3 interventi riepilogatori
del contradditorio avuto con Pispax!

Molto educativo!

Alla Tua

Pispax
Inviato: 22/1/2013 18:38  Aggiornato: 22/1/2013 18:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
invisibile

Citazione:
Forse non hai capito che io quelle lenzuolate, dopo una prima occhiata superficiale, non le ho proprio lette


Che dicevo sul dialogo fra sordi?

Pispax
Inviato: 22/1/2013 19:04  Aggiornato: 22/1/2013 19:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
crunch

mmmm. Vediamo.
Citazione:
Citazione:
Guarda che ancora ti manca la storiellina berlusconiana


ah ok, un altro 'tifoso di partito'......B. contro i comunisti, bravo, l'unico modo per legittimare la farsa elettorale
Nella puntata di Santoro che stiamo commentando, Berlusconi è stato effettivamente colpito proprio su questo puto.
E la sua storiellina di conseguenza è miseramente affondata.
Prima la Deutsche Bank, poi la Bundes Benk, poi insomma: e quello che FINO A QUEL MOMENTO lui spacciava essere un atto deliberato del Governo tedesco per costringerlo alle dimissioni, poi si è improvvisamente trasformato in un evento QUALUNQUE, oltretutto ben giustificato razionalmente dal punto di vista finanziario, a seguito del quale si è scatenata, parole sue, la "tempesta perfetta".
La citazione di Berlusconi su Prodi invece era, se non sbaglio, qualche minuto prima, sempre la stessa sera.





Citazione:
Citazione:
E meno male che si frequenta LC per allargare i propri orizzonti.

appunto....io ho capito una cosa: M5S CONTRO CASTA E' MEGLIO DI B. CONTRO COMUNISTI ma l'apertura mentale credo non dipenda dai tempi di frequentazione su LC

???
E che c'entra l'M5S adesso?
Oltretutto scritto così bello grande in maiuscolo?

Vuoi vedere che...






Citazione:
adesso dai, datti da fare, sforzati di rigirare la frittata, inventati qualche soriellina, distorci il senso delle parole, tira di mezzo ancora prodi o B. di cui piace tanto parlare a te e ai tuoi compagnucci, insomma dai sfogo a tutto il tuo repertorio di grande esperto tuttologo (un altro ) che mi ricordi tanto quei sondaggi da TG

E che c'entrano i "compagnucci" adesso?
Hai forse letto qualche riga mia in questo thread che lascia capire quali sono le mie idee politiche, qualunque esse siano?
Come fai tu a saperle?
Tiri a indovinare?
Puoi citarmi una sola riga che si possa anche LONTANAMENTE interpretare come l'invito a votare per qualcuno?
In particolare per i "compagnucci"?

Come mai tutta questa fretta nel voler associare le cose che dico a un'idea preconcetta legata a un partito, cercando di banalizzarle il più possibile?

Vuoi vedere che...





Citazione:
i nuovi utenti, come gli italiani, non sono stupidi e sanno bene valutare....

Gli italiani?
Che c'entrano adesso igli taliani?

Stiamo scrivendo su un forum o stiamo partecipando a un talk show politico?
E' un comizio?
GLI ITALIANIi?

Vuoi vedere che...


--------------------------------------------------------------


Vedi, in realtà non c'è bisogno né "di rigirare la frittata", né di inventarsi "qualche soriellina" e neppure, tantomeno, di distorcere "il senso delle parole".
E' già chiaro così.

Forse non ti conviene troppo augurarti che i "nuovi utenti" non siano "stupidi" e sappiano "bene valutare".
Altrimenti c'è il rischio CONCRETO che si accorgano che tu stai cercando di imputare a me un qualche tipo di propaganda politica, che ti invito DI NUOVO a citare, se ci riesci... solo per nascondere il fatto che la propaganda politica la stai facendo tu.


Gente, sul serio.
Che pena.

crunch
Inviato: 22/1/2013 19:25  Aggiornato: 22/1/2013 19:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
la propaganda politica la stai facendo tu.


nessuna propaganda, ho solo dichiarato il mio intento di voto....il tuo intervento in cui TU forzosamente inserivi B. senza che io ne facessi il minimo riferimento mi hanno indotto a pensare una idea sbagliata riguardo a ltuo pensiero politico....me ne scuso

invisibile
Inviato: 22/1/2013 19:57  Aggiornato: 22/1/2013 20:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
@panagio.

Mi fa piacere vedere che la sfacchinata é stata utile a qualcuno.
Peccato che chi ne poteva trarre più giovamento ha completamente dimenticato cosa sia l'umiltà.
Senza umiltà non si può imparare, non si può crescere, non si può Amare.

Alla tua

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Calvero
Inviato: 22/1/2013 20:06  Aggiornato: 22/1/2013 20:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
______________________________________________
___________________________________________


L'ottusità è non osservare oltre quello che si conosce.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
invisibile
Inviato: 22/1/2013 20:33  Aggiornato: 22/1/2013 20:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Forse non hai capito che io quelle lenzuolate, dopo una prima occhiata superficiale, non le ho proprio lette


Che dicevo sul dialogo fra sordi?

Sembra una macchina che si é incantata e continua a ripetere all'infinito le ultime istruzioni che a ricevuto dalla cpu.

Qualcuno sa dove é l'interruttore?

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
ivan
Inviato: 22/1/2013 22:16  Aggiornato: 22/1/2013 22:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:

*( ..titolo concesso dal Duca Conte Ivan di Cavour)



"Duca conte" e via discorrendo




O del sofisma dell'attacco alla persona.

Ma pensa te.

Citazione:


Citazione:
I poteri forti.

Lo spauracchio universale buono per ogni circostanza.


... visto che hanno ammazzato migliaia di innocenti, inventato il terrorismo, inventato un terrorista, inventato che è stato buttato a mare; pianificato una macchinazione per distruggere due grattaceli in pieno giorno riuscendo ad assassinare 3000 innocenti, inventarsi armi di distruzione di massa che non esistono, facendo precipitare un aereo che non esiste sul pentagono, e facendone sparire un altro in una buca fatta con la paletta e il secchiello.... il tutto col beneplacito e il consenso dell'ONU della politica internazionale e della propaganda di ogni cazzo di Media Ufficiale, di ogni cazzo di politica che ha fatto le orecchie da mercante più VERGOGNOSE della "civiltà" occidentale... tuttora, questo, ancora cruciale per gli assassinii di innocenti, con un Sionismo che viene a dettare Leggi a casa degli altri e sempre col beneplacito della politica tutta ... che mai ha osato mettersi in linea con quell'integrità che millanta e di cui da gran PUTTANA chiede la crocetta dei loro FIGLI ....


O del ricorso ad argomentazioni emotive.



Citazione:

Citazione:
E funziona.


E certo che funziona.



Non funziona sempre , a volte è un flop clamoroso. La tecnica discorsiva del ricorso allo spauracchio funziona solo quando è usata da mani esperte. In sostanza deve far leva efficacemente sull' Id e questo richiede perizia.

Questa è un'epoca buia perè tutto fa leva sull'ID, dalla pubblicità al contenuto di films, fumetti, divulgazione scientifica e storica e così via.
Si la leva sull'Id è ottima per aumenatre le vendite di una data merce ma alla lunga che ne sarà di noi in balia dei capricci dell'Id ?

Calvero
Inviato: 22/1/2013 22:42  Aggiornato: 22/1/2013 22:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
O del sofisma dell'attacco alla persona.

Ma pensa te.


Veramente è come pensi Te, sei tu che dopo aver eluso in ogni modo la discussione hai dato titoli nobiliari a chi non disturbasse la tua ora della merenda con una tale puzza sotto il naso che nel Topic famoso è ancora lì che aleggia ... Caro il mio Duca Conte

Citazione:
O del ricorso ad argomentazioni emotive.


Certo come no - "argomentazione emotive" - che brutta cosa quando si toccano le puttane di Stato, quelle veramente [le argomentazioni emotive] le inciti tu a pie sospinto quando metti le marcette dei bersaglieri invece di rispondere, nevvero? ... basta ammazzare quelli con la divisa di un altro colore .. e i conti tornano, sempre, per i bigotti figli di una patria puttana e assassina .... not in my name


Citazione:
Non funziona sempre , a volte è un flop clamoroso. La tecnica discorsiva del ricorso allo spauracchio funziona solo quando è usata da mani esperte. In sostanza deve far leva efficacemente sull' Id e questo richiede perizia.


Parla come mangi, Ivan, ma anche come caghi guarda ... gli intellettualismi non puliscono il sangue

Citazione:
Questa è un'epoca buia perè tutto fa leva sull'ID, dalla pubblicità al contenuto di films, fumetti, divulgazione scientifica e storica e così via.
Si la leva sull'Id è ottima per aumenatre le vendite di una data merce ma alla lunga che ne sarà di noi in balia dei capricci dell'Id ?


Intanto siamo pragmatici e vediamo cosa ne è di noi in mano alle Puttane


Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
ivan
Inviato: 22/1/2013 22:48  Aggiornato: 22/1/2013 22:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Ma pensa te.

Un altro 3ad andato a rotoli.

Che dire: fate come se non esistessero certi post.

Calvero
Inviato: 22/1/2013 23:05  Aggiornato: 22/1/2013 23:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Ma pensa te.

Un altro 3ad andato a rotoli.

Che dire: fate come se non esistessero certi post.



.... vecchia Ivan, c'hai già provato altre due volte e i Topic sono continuati nelle loro solite dinamiche (alla faccia tua ovviamente) ... ora in homepage ce ne un altro, sai ... il mondo gira anche senza le tue bugie. AH, di passaggio, a rotoli è andato il Sistema che difendi, meglio ricordartelo ogni tanto ...

.. alla tua Ivan

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Redazione
Inviato: 22/1/2013 23:08  Aggiornato: 22/1/2013 23:08
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
CALVERO: Evita di fare commenti sulle persone. E' la regola n. 1 del sito.

Questo vale eventualmente anche per tutti gli altri (non ho letto tutti i post, soltanto gli ultimi).

Grazie.

Calvero
Inviato: 22/1/2013 23:32  Aggiornato: 22/1/2013 23:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Ti riferisci al "Duca Conte" spero, perché il resto è riferito al Sistema, sia chiaro, mica a Ivan... meglio sottolinearlo

... cosa questa (corretto tu lo sappia) nata da una disputa sulle perversioni sessuali di Camillo Benso Conte di Cavour che non doveva essere discussa, secondo Ivan, per il Bon Ton ...poiché è tra i padri fondatori della Patria ..troppo offensivo insomma e lede all'immagine delle istituzioni. Insomma stiamo ancora qui con questi giochetti snob da imparruccati .... insomma da qui le mie frecciatine a quelli che secondo lui sono BUONI perché la verità è comunque subordinata ai santi di Stato ... mamma mia


T'avviso che io per Pispax sono DON CALVERO

.. maddai checcazzo dovrei incazzarmi ?? USSIGNUR

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Redazione
Inviato: 23/1/2013 0:16  Aggiornato: 23/1/2013 0:17
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Ho visto adesso diversi insulti tra gli utenti.

Ormai è troppo tardi per intervenire.

Il thread è chiuso.

Vhiper82
Inviato: 7/3/2013 15:20  Aggiornato: 7/3/2013 15:20
So tutto
Iscritto: 11/2/2013
Da:
Inviati: 7
 Re: Servizio Pubblico alle Banche Private
Citazione:
Che brava imprenditrice, Dietro le quinte:credo che la signora da qualcuno deve essere stata invitata in trasmissione. Questo qualcuno ,mi piace supporre, era al corrente di cosa la signora avrebbe detto ma soprattutto del come lo avrebbe detto. Parte del come:"E' successo che Berlusconi ci ha lasciato nelle mani del governo Monti. Voglio dire a Berlusconi lei sapeva che Monti è uomo trilaterale, uomo Aspen,uomo Goldman Sachs e ha votato pure la fiducia di questo governo.Cioè è una cosa assurda". La brava imprenditrice lascerebbe supporre agli italiani che Berlusconi se ne sia andato di sua spontanea volontà per lasciare spazio a Monti e immagino che la signora sappia che non è andata proprio così. Poi la signora imperterrita continua lasciando supporre agli italiani che solo Berlusconi era al corrente che Monti fosse un trilaterale Sachs. NApolitano,Bersani,Casini e altri...loro no non ne erano al corrente. La signora lascia supporre agli italiani che sia stato Berlusconi e non l'intero Parlamento a votare la fiducia di questo governo. Che brava imprenditrice.


Perfetto.


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA