Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


news internazionali : Come si vota negli Stati Uniti
Inviato da Redazione il 5/11/2012 5:40:00 (8095 letture)

Quella che vedete in coda all'articolo è la scheda elettorale dello Stato della California. Anzi, è il manuale delle istruzioni che viene allegato alla scheda elettorale, per chi ha deciso di votare in California nella prossima tornata del 6 novembre.

Nella prima, seconda e terza pagina (che non abbiamo riprodotto), ci sono le istruzioni per votare il presidente e il vicepresidente degli Stati Uniti, con i vari senatori e deputati che la California manderà a Washington a partire dalla prossima legislatura.

Nella quarta e quinta pagina invece ci sono le famose "propositions", che sono più o meno dei referendum propositivi con valore a livello statale (non federale). Queste "Props" vengono allegate ogni volta alle elezioni in ciascuno dei 50 stati, dopo che è stato raggiunto il quorum di firme necessario per portarle al ballottaggio.

Naturalmente, ogni Stato avrà la sua serie di propositons particolare, diversa da tutte le altre. Alcuni stati possono averne anche 20 in una volta, altri stati possono averne soltanto una o due. Quella che presentiamo è la lista delle propositions della California, che per le elezioni del 2012 ne elenca circa una dozzina. Abbiamo tradotto le più interessanti, per capire più o meno di cosa si tratta. [...]

PROP 30 - FINANZIAMENTO TEMPORANEO DELL'EDUCAZIONE. Aumenta le tasse sui redditi superiori a $ 250.000 per sette anni, e la tassa sulla vendita di 1/4 per cento per quattro anni, per finanziare le scuole. Garantisce che venga riallineato il finanziamento per la sicurezza pubblica. Impatto fiscale: aumenta l'introito fiscale dello Stato fino al 2018-199 con una media di circa 6 miliardi annui per i prossimi anni. L'introito fiscale può essere utilizzato per i fondi del bilancio statale. Nel 2012-13 non avverranno i tagli sulla spesa previsti soprattutto per i programmi scolastici.

PROP 31 - FINANZIAMENTI ELETTORALI. Proibisce ai sindacati di utilizzare fondi tolti dalla busta paga per motivi politici. Applica lo stesso tipo di proibizione alle deduzioni dalla busta paga, qualora esistenti, delle corporation o delle ditte appaltate dal governo. Proibisce contributi dei sindacati o delle corporation ai candidati e ai loro comitati elettorali.

PROP 34 - PENA DI MORTE. Revoca la pena di morte e la sostituisce con il carcere a vita, senza possibilità di libertà anticipata. Si applica retroattivamente a tutte le pene di morte esistenti. Destina 100 milioni di dollari alle forze di polizia per investigare su casi di omicidio e di violenza sessuale.

PROP 35 - TRAFFICO DI ESSERI UMANI. Aumenta le pene e le sanzioni per le condanne per traffico di esseri umani. Obbliga i trafficanti di esseri umani condannati a venire registrati accanto ai molestatori sessuali. Richiede che i molestatori sessuali debbano rendere trasparente le loro identità e le loro attività in Internet.

PROP 37 - CIBO GENETICAMENTE MODIFICATO. Richiede l'etichettatura di cibo fatto con materiali genetici cambiati in modo particolare. Proibisce di mettere sul mercato questi cibi definendoli come "naturali".

PROP 38: TASSA PER FINANZIARE EDUCAZIONE INFANTILE. Aumenta le tasse sul reddito in maniera proporzionale per 12 anni. Gli introiti vanno agli asili e ai programmi scolastici della prima infanzia, e contribuiscono anche, per quattro anni, a ripagare il debito pubblico [della California].

Che cosa succederebbe se anche in Italia si potesse aggiungere, ogni volta che andiamo a votare, una serie di proposte di legge che vengono direttamente da parte dei cittadini? Perché non modifichiamo la nostra costituzione e permettiamo, oltre al referendum abrogativo, anche quello propositivo?

Massimo Mazzucco

Voto: 8.00 (7 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Jurij
Inviato: 5/11/2012 6:38  Aggiornato: 5/11/2012 6:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
Anche da noi in CH si sfruttano le votazioni nazionali per aggiungerci qualche iniziativa (referendum propositivo), o referendum (abrogativo).

Lo trovo utile, non solo per razionalizzare i costi, ma anche per risparmiare il tempo per chi vota.

Oltre a ciò, vi è anche la possibilità di votare per posta con un modulo firmato, cosa molto comoda perché l'imbuchi direttamente nel comune di residenza durante le due settimane antecedenti.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
dr_julius
Inviato: 5/11/2012 7:38  Aggiornato: 5/11/2012 7:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
In Italia la Costituzione prevede due forme per la democrazia diretta:
-il referendum abrogativo
-la legge di iniziativa popolare.

Quindi anche in Italia vi si potrebbe ricorrere altrettanto frequentemente.

http://it.wikipedia.org/wiki/Legge_di_iniziativa_popolare

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
Aironeblu
Inviato: 5/11/2012 8:07  Aggiornato: 5/11/2012 8:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
@julius, dal tuo wkji-link:
La legge di iniziativa popolare è un istituto legislativo relativo all'iniziativa legislativa presente, IN TEORIA, anche in Italia, mediante il quale i cittadini potrebbero , attraverso una raccolta di almeno 50.000 firme, presentare al Parlamento (o a un ente amministrativo locale, come la Regione) un progetto di legge, affinché questo possa essere poi discusso e votato.

Già la definizione è una bella supercazzola...

gnaffetto
Inviato: 5/11/2012 8:40  Aggiornato: 5/11/2012 8:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/1/2008
Da:
Inviati: 336
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
e allora perche' limitarsi solo alle votazioni importanti?
perche' non pensare a dei luoghi stabili (che sostituiscano le parrocchie) civici diversi dagli uffici amministrativi, dove esistano spazi di gioco (i campi da calcio sono quasi tutti parrocchiali), sale e salette (riunioni di condominio, di associazioni, per feste), grande sala comunale dove ogni domenica si celebra un incontro tra amministratori e cittadini, e dove trovare posto anche per uffici delle votazioni STABILI, con personale e attrezzature dedicate?

e dato che votare è solo una parte di una democrazia completa (le altre sono informarsi e PROPORRE) queste sarebbero le sedi ideali per svilupparle.
si potrebbe pensare anche a sessioni di voto per indicare il gradimento delle azioni intraprese, di sfiducia del proprio rappresentante, di indirizzo su temi che non sono stati toccati in campagna elettorale.

il tutto con ampio uso delle nuove tecnologie a condizione che il tutto sia palese, cioe' io possa controllare il mio voto e anche quello degli altri. e che vi sia una sorta di legame tra me e il rappresentante che ho votato (la democrazia diretta diretta per ora è utopica secondo me)

poi sul quorum mi trovo d'accordo sull'abolirlo, ma solo per le nuove leggi, per abrogare quelle esistenti manterrei la soglia della meta' + 1.

e gia' che ci siamo, proporrei anche un cambiamento di sistema di voto, sul modello di quello australiano http://it.wikipedia.org/wiki/Sistema_elettorale_australiano con pero' una modifica , cioe' all'assegnazione di un punteggio in base alla posizione (stile formula 1) in modo da privilegiare l'opzione maggiormente condivisa tra tutti.

saluti

ps: un esperimento di qualche anno fa: http://doppiademocrazia.blogspot.it/

mangog
Inviato: 5/11/2012 9:07  Aggiornato: 5/11/2012 9:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
Ho sempre la sensazione che gli Stati Uniti abbiano due facce, una interna piena di buone qualità ed un esterna piena di arroganza.
Va be dai..stiamo parlando solo della California dunque solo della faccia interna.

Pyter
Inviato: 5/11/2012 10:19  Aggiornato: 5/11/2012 10:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
Richiede che i molestatori sessuali debbano rendere trasparente le loro identità e le loro attività in Internet.



"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
etrnlchild
Inviato: 5/11/2012 10:32  Aggiornato: 5/11/2012 10:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
Citazione:
Perché non modifichiamo la nostra costituzione e permettiamo, oltre al referendum abrogativo, anche quello propositivo?

E' quello che vorrebbero fare quei giullari gaudenti, ciarlatani e massoni al tempo stesso, del M5S, addirittura senza quorum...ma si puo' essere piu' comici?

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
divert
Inviato: 5/11/2012 11:05  Aggiornato: 5/11/2012 11:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2009
Da:
Inviati: 78
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
Io nei referendum in Italia abrogherei l'obbligo del 50% +1 degli aventi diritto per renderlo valido!

Non discutere mai con un idiota, la gente potrebbe non notare la differenza.
(Arthur Bloch)
infosauro
Inviato: 5/11/2012 13:22  Aggiornato: 5/11/2012 13:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/5/2008
Da: questo mondo (credo)
Inviati: 2376
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
Massimo, ma quel tipo di scheda non è la stessa che ha destato tanti "sospetti" nelle elezioni vinte da Al Gore Bush?

Ah, anche stavolta sembra che l'Ohio sarà determinante.
http://www.adnkronos.com/IGN/News/Esteri/Lo-Stato-dellOhio-e-decisivo-per-la-campagna-elettorale-I-motivi_313860641964.html
"Columbus, 4 nov. (Adnkronos/Dpa) - Barack Obama ha fatto oltre quindici viaggi in Ohio solo quest'anno, mentre Mitt Romney nelle ultime settimane ha trascorso un'intera settimana a fare campagna elettorale nello stato del Mid West. A riprova che anche quest'anno il 'Bull-Eye State' sarà il premio più ambito e decisivo per la corsa alla Casa Bianca. Un ruolo che viene confermato dalla storia: nessun presidente repubblicano è stato mai eletto senza vincere in Ohio, e nessun presidente in generale è stato eletto dal 1960 a oggi senza essersi aggiudicati i suoi diciotto voti elettorali. E se si guarda alla storia più recente è stato ancora l'Ohio lo Stato cruciale per la rielezione di George Bush nel 2004, anche grazie ad un referendum contro il matrimonio gay che ha portato la base della destra religiosa in massa alle urne. Il primato dell'Ohio trova una sua spiegazione anche dal punto di vista sociologico, essendo una sorta di microcosmo degli interi Stati Uniti, con un mix di realtà rurale e industriale che gli assicura un profilo abbastanza unico all'interno del drappello degli Swing States, gli stati che oscillano determinando quindi ogni quattro anni le sorti delle presidenziali.
In ogni caso, l'industria automobilistica è dominante nello Stato, assicurando un posto di lavoro su otto, ed è per questo - come registra oggi un sondaggio del New York Times che dà al presidente un vantaggio di cinque punti su Romney - che sarà cruciale il voto degli operai, che, nelle speranza dei democratici, riconosceranno a Obama il merito di aver salvato posti di lavoro con il bailout dell'industria automobilistica. Senza contare che la ripresa economica in questo Stato sembra andare ad un passo più veloce di quella nazionale, come dimostra un tasso di disoccupazione leggermente inferiore, al 7,2% ad agosto - ultimo dato disponibile - quando quello nazionale, poi sceso al 7,8% a settembre, era ancora sopra l'8%."

"It's just a ride"
William Melvin "Bill" Hicks, l'ultimo degli hippy, il primo dei complottisti (a comparire in TV).
superava
Inviato: 5/11/2012 13:51  Aggiornato: 5/11/2012 13:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
"Che cosa succederebbe se anche in Italia si potesse aggiungere, ogni volta che andiamo a votare, una serie di proposte di legge che vengono direttamente da parte dei cittadini? Perché non modifichiamo la nostra costituzione e permettiamo, oltre al referendum abrogativo, anche quello propositivo? "


È la cosa che vorrei sempre io il referendum propositivo! Ma attualmente, oltre a non esserci nessun partito che vuole fare qualcosa contro le operazioni di aerosol, signoraggio bancario e OGM non c'è nessun partito che ha come punto questo nel programma

paolodd
Inviato: 5/11/2012 14:14  Aggiornato: 5/11/2012 14:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/8/2011
Da:
Inviati: 45
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
Alcuni mesi fa, dopo un percorso di più di 1 anno abbiamo depositato la proposta di legge di iniziativa popolare "Quorum Zero e Più Democrazia" nel parlamento Italiano.

Per introdurre il referendum propositivo in Italia occorre modificare la costituzione.

La modifica della costituzione in Italia può essere fatta solo dal parlamento.

Noi cittadini possiamo "spingere" in soli 2 modi:

1. eleggere rappresentanti interessati ad introdurre gli strumenti di democrazia diretta.

2. fare una proposta di legge di iniziativa popolare, raccogliere 50.000 autenticate a suo sostegno e depositarla nel parlamento sperando che i nostri rappresentanti si degnino ad esaminarla.

Questa seconda via (aspettando le elezioni nazionali del 2013) era l'unica percorribile e questa abbiamo quindi seguito. Ora stiamo aspettando che qualche "onorevole" prenda la proposta di legge e la discuta. Ma non hanno, purtroppo per noi, obblighi temporali.

Il sito di riferimento è:

www.quorumzeropiudemocrazia.it

Qui il testo completo della proposta di legge su cui abbiamo raccolto 50.000 firme autenticate (ci sono anche le spiegazioni e i motivi per cui è bene togliere il quorum):

proposta di legge di iniziativa popolare "Quorum zero e più democrazia"


Questi i contenuti della proposta che abbiamo depositato:

in sintesi:

- Quorum zero in tutti i referendum.

- Revoca degli eletti, che previa raccolta di un numero elevato di firme, possono essere sottoposti a votazione di revoca del mandato (come in California, Svizzera, Venezuela, Bolivia).

- Indennità dei parlamentari stabilita dai cittadini al momento del voto.

- Referendum propositivo (come in California)

- Iniziativa di legge popolare a voto popolare (come in Svizzera), passa in parlamento, dove può essere accettata, rifiutata oppure generare una controproposta, ma poi viene votata dai cittadini).

- Referendum confermativo (come in Svizzera). Tutte le leggi create dal parlamento, prima di entrare in vigore, possono essere poste a votazione popolare, previa raccolta delle firme necessarie.

- Referendum obbligatori in alcune tipologie di leggi in cui i rappresentanti hanno un conflitto di interessi (es. finanziamento partiti, leggi elettorali) e sui trattati internazionali e sulle leggi urgenti.

Oltre a questi si prevedono le seguenti ulteriori innovazioni:

- Petizione con obbligo di risposta entro 3 mesi.

- Iniziativa di legge popolare a voto parlamentare con obbligo di trattazione in parlamento in 12 mesi. Se ciò non accade diviene referendum e va al voto popolare.

- Nessun limite di materie referendabili (come in Svizzera), tutto ciò che può essere discusso dai rappresentanti, può essere messo a referendum e votato dai cittadini.

- Cittadini autenticatori (oltre alle figure previste oggi per legge).

- Utilizzo di firme elettroniche (come per la Iniziativa dei Cittadini Europei).


Grazie Massimo per aver affrontato questo argomento. Quanti più cittadini avranno la consapevolezza che questi strumenti esistono nel mondo e tanto prima questi strumenti verranno introdotti anche in Italia.

nullovich
Inviato: 5/11/2012 15:26  Aggiornato: 5/11/2012 15:26
So tutto
Iscritto: 21/1/2012
Da:
Inviati: 1
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
Il problema però è che i politici non vogliono fare i nostri interessi,basta vedere con i referendum sul nucleare e il finanziamento pubblico ai partiti come si sono comportati di conseguenza.

Sguerguenz
Inviato: 5/11/2012 15:53  Aggiornato: 5/11/2012 15:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/7/2011
Da:
Inviati: 129
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
Chi sono i personaggi chiave e le lobby che decideranno le prossime elezioni americane...


http://www.wallstreetitalia.com/article/1443912/forza-wiki/wikileaks-pubblicati-migliaia-di-file-su-campagna-presidenziale.aspx

Chi non conosce la verità è uno stolto, ma chi, conoscendola, la chiama menzogna è un delinquente. Bertolt Brecht
notomb
Inviato: 5/11/2012 15:54  Aggiornato: 5/11/2012 15:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2012
Da:
Inviati: 127
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
Che cosa succederebbe se anche in Italia si potesse aggiungere, ogni volta che andiamo a votare, una serie di proposte di legge che vengono direttamente da parte dei cittadini? Perché non modifichiamo la nostra costituzione e permettiamo, oltre al referendum abrogativo, anche quello propositivo

Sarei anche io molto curioso anche se più o meno saprei delle fesserie che farebbero gli italiani.
La regione x propone divieto di circolare con bermuda, la regione y abolizione del divieto di sosta, la regione z incentiva le cacche dei cani perchè sono una risorsa. Sorteggio mensile per chi avrà il cassonetto dell'immondizia sotto casa etc.

liberta11
Inviato: 5/11/2012 18:11  Aggiornato: 5/11/2012 18:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2011
Da:
Inviati: 388
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
Visto che si parla di Democrazie e Elezioni, non potevo non riportare questo:

Berlusconi perculato pure dal Dalai Lama:

http://www.youtube.com/watch?v=3WKEjwq5r4o

XD

Redazione
Inviato: 5/11/2012 18:36  Aggiornato: 5/11/2012 18:36
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
INFOSAURO: Citazione:
Massimo, ma quel tipo di scheda non è la stessa che ha destato tanti "sospetti" nelle elezioni vinte da Al Gore Bush?"
Quella in realtà non è la scheda, ma sono le istruzioni di accompagnamento. Il problema nelle elezioni del 2000 nacque dalla difficoltà di rifare il conteggio manuale.

***

NULLOVIC (benvenuto/a): Citazione:
Il problema però è che i politici non vogliono fare i nostri interessi,basta vedere con i referendum sul nucleare e il finanziamento pubblico ai partiti come si sono comportati di conseguenza.
Basta non tornare a votarli una seconda volta.

La soluzione è così semplice che hanno perfettamente ragione i politici che continuano a prenderci in giro all'infinito.

***

SGUEREGUENZ: Citazione:
"Chi sono i personaggi chiave e le lobby che decideranno le prossime elezioni americane..."
E' interessante che Wikileaks ce le dica "dopo", queste cose. Chissà perchè?

***

NOTOMB: Citazione:
Sarei anche io molto curioso anche se più o meno saprei delle fesserie che farebbero gli italiani. La regione x propone divieto di circolare con bermuda, la regione y abolizione del divieto di sosta, la regione z incentiva le cacche dei cani perchè sono una risorsa. Sorteggio mensile per chi avrà il cassonetto dell'immondizia sotto casa etc.
Io non ho suggerito delle proposizioni "regionali", ho fatto il suggerimento a livello nazionale. E' ovvio che quella che suggerisci tu è una stupidaggine.

illupodeicieli
Inviato: 5/11/2012 18:41  Aggiornato: 5/11/2012 18:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/1/2005
Da:
Inviati: 323
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
Penso che per farlo occorra cambiare la costituzione, che non lo prevedeva (credo proprio volutamente), e poi credo che ci sarebbe una pioggia di ricorsi da chi si ritenesse danneggiato dall'esito di un referendum. Uno per tutti il ridimensionamento degli stipendi di alcuni dirigenti pubblici,il famoso tetto dei 500mila euro per intenderci. Ma l'elenco è lungo e uno dei referendum californiani andrebbe bene anche qui da noi, e mi riferisco a quanto i sindacati prendono dalle buste paga e dalle pensioni. Certo che la maggior parte dei cittadiini sarebbe d'accordo con l'inserimento,in coda, di referendum.

Sguerguenz
Inviato: 5/11/2012 19:16  Aggiornato: 5/11/2012 19:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/7/2011
Da:
Inviati: 129
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
Citazione:
PROP 34 - PENA DI MORTE. Revoca la pena di morte e la sostituisce con il carcere a vita, senza possibilità di libertà anticipata. Si applica retroattivamente a tutte le pene di morte esistenti. Destina 100 milioni di dollari alle forze di polizia per investigare su casi di omicidio e di violenza sessuale.


Indubbiamente cogliere l'occasione delle elezioni presidenziali per interrogare lo stato su temi interni di primaria importanza, é sicuramente una cosa impensabile dalle nostre parti. Dimostra una sana efficacia amministrativa.
Quello che colpisce é constatare che esistono più stati africani che americani che hanno già provveduto ad abolire la pena capitale.

http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=File:Death_Penalty_World_Map_according_to_Amnesty_International.svg&page=1

Un'altro aspetto strano é quello costituito dallo stato del Texas, molto solerte nell'applicare l'odiosa legge...

http://news.yahoo.com/pena-di-morte-giustiziato-omicida-texas-33esima-esecuzione-071214187.html


Eppure in Texas si dichiarano fermamente in difesa della vita...


http://www.uccronline.it/2012/01/18/texas-la-corte-dappello-conferma-ecografia-obbligatoria-per-chi-vuole-abortire/


(chiedo scusa sono, uscito dal seminato)

Chi non conosce la verità è uno stolto, ma chi, conoscendola, la chiama menzogna è un delinquente. Bertolt Brecht
Thibault
Inviato: 5/11/2012 19:26  Aggiornato: 5/11/2012 19:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Un mondo folle
Inviati: 343
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
Quella dei referendum propositivi sarebbe una cosa buona, ma quanto vengono pubblicizzati/dibattuti questi provvedimenti?
P.S. In compenso il sistema dei delegati per eleggere il presidente mi sembra una vaccata totale quando potrebbero semplicemente fare che chi prende più voti vince e finita lì

E' una tranquilla notte di regime
massimo73
Inviato: 5/11/2012 22:03  Aggiornato: 5/11/2012 22:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
L'idea di unire alle elezioni anche dei referendum su particolari temi di interesse nazionale mi pare un'ottima cosa; qui da noi la Costituzione prevede il solo referendum abrogativo purtroppo e per introdurre il referendum propositivo bisognerebbe cambiare la stessa Costituzione con la procedura lunga di doppia approvazione distanziata se non sbaglio di 3 mesi l'una dall'altra dei due rami del Parlamento.
C'è però la possibilità anche della proposta di legge popolare da presentare al Parlamento con la firma di 50000 elettori; peccato però che la legge nulla stabilisca in merito all'obbligatorietà del Parlamento di trattare la legge popolare almeno in un certo lasso ragionevole di tempo.
5 anni fa infatti il movimento 5 Stelle di Grillo raccolse le firme per una proposta di legge popolare che prevedeva un massimo di 2 mandati per i parlamentari, la non eleggibilità dei pregiudicati e l'elezione diretta dei candidati, dopodichè presentò la legge in Parlamento dove dopo anni giace bellamente ancora oggi.
Nel frattempo tutti hanno ignorato il Movimento; ora dopo anni con i primi botti tipo le elezioni in Sicilia, si sono accorti che un comico li sta insidiando portando molte proposte condivisibili e di reale democrazia e allora è partito il fuoco di fila sulla mancanza di democrazia del Movimento, su Casaleggio sorta di ombra nera ispiratrice di Grillo e altre amenità del genere.
L'ultima facendo seguito ad una battuta di Grillo stesso sulla tv come vostro punto G in riferimento alla partecipazione di un'attivista alla trasmissione Ballarò di martedì scorso, vuole il comico come un becero maschilista; con questa classe politica sostanzialmente schifosa da destra a sinistra, unita solo nella cieca difesa dei suoi privilegi e totalmente o quasi asservita ai nuovi padroni dell'Universo, vale a dire la finanza internazionale, ahi voglia Massimo a dire non li votate più, non dovremmo votare più nessuno dei partiti tradizionali, nessuno escluso

Nigthmare
Inviato: 5/11/2012 22:04  Aggiornato: 5/11/2012 22:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/6/2006
Da:
Inviati: 73
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
La proposta di referendum propositivo senza quorum è da tempo nel programma del Movimento 5 Stelle

massimo73
Inviato: 5/11/2012 22:14  Aggiornato: 5/11/2012 22:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
A mio parere l'unico partito, anche se loro insistono a farsi chiamare movimento, votabile attualmente è proprio il Movimento 5 Stelle di Grillo che pur avendo ancora dei punti da chiarire sulla sua posizione su temi importanti come la politica estera ad esempio, è l'unico che potrebbe portare ad una rottura dello stantio e malsano acquitrino della politica italiana rimettendo il cittadino e i suoi reali bisogni al centro della scena.
Questi fanno politica vera, altro che l'antipolitica strombazzata da camerieri e cortigiani di tv e giornali.
Il ribaltamento del significato delle parole nel loro contrario è un altro venefico effetto di questi tempi che viviamo; in base a questo ribaltamento ad esempio le missioni di guerra vengono chiamate di pace, l'uccisione di civili innocenti danni collaterali e le proposte per combattere i privilegi della classe politica che sono politica a tutti gli effetti, vengono ribattezzate antipolitica.
Orwell quando scrisse 1984 aveva veramente visto giusto.

adanos
Inviato: 6/11/2012 1:55  Aggiornato: 6/11/2012 1:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/6/2006
Da: Camin (zona tipica delle chemtrails)
Inviati: 51
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
mi sa che sarà l'ultima elezione in "tempi di pace"
perchè da agosto 2014 pare ci saranno robocop come questi in giro per gli u.s.a.
e sicuramente saranno armati.

http://www.bostondynamics.com/robot_petman.html

fonte
http://www.ecplanet.com/node/3624

bah!

Citazione:
...La differenza fondamentale tra la Terra e Pandora è che l'atmosfera terrestre non è tossica per gli elohim nostrani.

p.s. http://it.wikipedia.org/wiki/Elohim


Nyko
Inviato: 6/11/2012 9:00  Aggiornato: 6/11/2012 9:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/10/2010
Da:
Inviati: 545
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
"Che cosa succederebbe se anche in Italia si potesse aggiungere, ogni volta che andiamo a votare, una serie di proposte di legge che vengono direttamente da parte dei cittadini? Perché non modifichiamo la nostra costituzione e permettiamo, oltre al referendum abrogativo, anche quello propositivo?"

Beh, redazione, ora non incensiamo troppo il modello statunitentse di elezione/votazione...

http://books.google.it/books?id=kOGNjlfitWkC&printsec=frontcover&hl=it&source=gbs_ge_summary_r&cad=0#v=onepage&q&f=false

"Il sapere non è fatto per comprendere, è fatto per prendere posizione."
Michel Foucalut
metallicus
Inviato: 6/11/2012 12:38  Aggiornato: 6/11/2012 13:05
So tutto
Iscritto: 6/11/2012
Da:
Inviati: 3
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
Massimo, mi sembra una notizia importante e non riportata in italia praticamente da NESSUNO l' istituzione della LEGGE MARZIALE in alcune cittadine del New Jersey, Ovviamente ci dicono che è solo una misura precauzionale contro i "saccheggiatori.".. Ma è ormai dal tempo dei 19 dirottatori armati di taglierino, che ci siamo accorti che quel che ci raccontano, è appena appena un filino diverso dalla realtà delle cose.
Magari tu da li' riesci ad avere delle notizie di "prima mano"?
O sembra una cosa dannatamente importante solo a me?
Un saluto a tutti...

Piero68
Inviato: 6/11/2012 13:43  Aggiornato: 6/11/2012 13:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/9/2012
Da:
Inviati: 134
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
Con tutti i difetti che ben conosciamo e nonostante tutti i disastri che la classe dirigente statunitense produce (NWO, PNAC, Neo-Con, Amministrazione Bush ecc. ecc.) rimango sempre stupefatto da cose come queste che sono la massima dimostrazione che non solo il popolo americano sia uno dei popoli civilmente più avanzati, ma anche che il popolo americano, più di tanti altri, riesce a partecipare alla vita democratica del Paese.
E non è tanto per la modalità di voto con annesse proposte di legge. Ma per la qualità delle proposte stesse. Come la Prop 30, 31 o 38. E sono solo la minima parte ovviamente.
Proviamo a fare un parallelismo con il nostro Paese. Pensate che qualche politico voterebbe, o soltanto proporrebbe, la 30?? Una proposta del genere farebbe subito dire ai mass-media che è roba da comunisti proporre una sovratassazione per i redditi più alti.
Mi piacerebbe molto se una volta di queste il nostro caro Massimo Mazzucco ci illustrasse il funzionamento del sistema fiscale USA, deduzioni, detrazioni, aliquote, ridistribuzione ecc.ecc. Io qualcosina la so. Ma mi piacerebbe che lo sapessero anche gli altri. Giusto per capire noi in che Paese di merda viviamo e quante e quali ingiustizie sociali e fiscali subiamo ormai da oltre mezzo secolo.

hi-speed
Inviato: 6/11/2012 14:22  Aggiornato: 6/11/2012 14:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Come si vota negli Stati Uniti

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
NiHiLaNtH
Inviato: 6/11/2012 15:46  Aggiornato: 6/11/2012 15:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
scusate l'OT ma lo trovo interessante:

estratto di un'articolo di C. William Smith intitolato "God's Plan in America" e pubblicato sulla rivista "The New Age" organo ufficiale del Supremo Consiglio della Massoneria del Rito Scozzese Antico ed Accettato

"God's plan is dedicated to the unification of all races, religions and creeds. This Plan dedicated to the new order of things, is to make all things new - a new nation, a new race, a new civilization and a new religion, a non sectarian religion that has alredy been recognized and called the religion of The Great Light"

il resto dell'articolo lo trovate qui

http://www.pennsylvaniacrier.com/filemgmt_data/file/Gods%20Plan%20In%20America.pdf

vi consiglio di leggerlo tutto perchè è davvero molto interessante

f_z
Inviato: 6/11/2012 15:47  Aggiornato: 6/11/2012 15:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
Citazione:

hi-speed:
Il Texas minaccia di arrestare gli osservatori internazionali delle sue elezioni.


Questo e' per chi parla tanto di "grande democrazia" o "terra dei liberi".

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
Jurij
Inviato: 6/11/2012 17:43  Aggiornato: 6/11/2012 17:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
hi-speed, interessante il Link sul texas, l'ennesima conferma ...

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Rickard
Inviato: 6/11/2012 19:07  Aggiornato: 6/11/2012 19:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Come si vota negli Stati Uniti

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
baalbek
Inviato: 6/11/2012 19:33  Aggiornato: 6/11/2012 19:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/6/2006
Da:
Inviati: 103
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
In Italia una cosa del genere sarebbe perfettamente inutile, tutte le volonta dei cittadini sono palesemente ignorate come in occasione degli ultimi referendum....

ho paura di non farcela..
bernuga
Inviato: 6/11/2012 20:41  Aggiornato: 6/11/2012 20:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
35% of the US general election votes will be cast on electronic voting machines that can be compromised, says Dan Wallach, a computer systems security specialist at Rice University's Department of Computer Science.

Guess who owns these "corruptible" voting machines? The Mitt Romney gang!

Jonathan Simon, director of the Election Defense Alliance, has issued a warning about the election, "There is a clear conflict of interest."

Lo dicono qua:

http://www.helpfreetheearth.com/news652_votingmachines.html

DrHouse
Inviato: 6/11/2012 21:33  Aggiornato: 6/11/2012 21:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
Obama/Romney. Sfida all'ultimo algoritmo.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
Virtus
Inviato: 7/11/2012 20:28  Aggiornato: 7/11/2012 20:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/5/2011
Da: Lecce
Inviati: 93
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
Citazione:
PROP 35 - TRAFFICO DI ESSERI UMANI. Aumenta le pene e le sanzioni per le condanne per traffico di esseri umani. Obbliga i trafficanti di esseri umani condannati a venire registrati accanto ai molestatori sessuali. Richiede che i molestatori sessuali debbano rendere trasparente le loro identità e le loro attività in Internet.


Sarebbe anche difficile da capire una proposta del genere.

Cosa c'entrano i molestatori sessuali con i trafficanti di umani ?
Perché accostarli nella stessa proposta ?
Se si accostano allora le stesse pene e sanzioni peggiorate ricadranno anche sui molestatori ?
Che vuol dire "rendere trasparenti" le loro identità/attività ?

In un forum: "Salve, mi chiamo John Black e sono un molestatore sessuale ..."


Pensoso
Inviato: 11/11/2012 12:50  Aggiornato: 11/11/2012 12:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/8/2009
Da:
Inviati: 436
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
Referendum propositivi ed abolizione del quorum.
Passi del genere verso la democrazia diretta sarebbero senz'altro auspicabili. Ovvio, non sarebbe lo stesso il mondo ideale... ma almeno le politiche di una nazione non sarebbero determinate solo dal sistema dei partiti e/o dai rappresentanti eletti dal popolo... (con i meccanismi e con i criteri di "simpatia" vari che sappiamo) ma, almeno in parte, anche dai cittadini interessati all'argomento (che siano pro o che siano contro) e quindi si mobilitano per le politiche per cui ritengono opportuno mobilitarsi, anche solo per votare nel referendum (potenzialmente tutti i cittadini maggiorenni con diritti politici); chi non vota non è interessato all'argomento e lascia che decidano gli altri (anche se si astiene per i motivi più nobili, condivisibili e giusti del mondo), altrimenti va e vota in un senso o nell'altro.

Preferisco dare la colpa, per le cose che non funzionano (che ci saranno anche con la democrazia diretta...), alla democrazia quando c'è una vera democrazia... e non una semplice delega acchiappata con metodi da marketing pubblicitario o carisma ed affubulazioni varie. Preferisco decisioni minimamente dialettiche, e non solo tra un gruppo di 3 o 4 capi partito o movimento o gruppo economico.

Es. il referendum isolato mobilita di solito poche persone, e con il gioco del quorum ancora meno, dato che lo si usa come terza opzione a favore di una delle altre due. Il M5S non ha ancora il 50%+1 dei voti (e tanto meno questa percentuale di italiani mai vi si iscriverà per fare politica attiva)... e mai lo avrà per semplici considerazioni storiche, sociali e se volete statistiche.
Se non c'è il quorum, e chiunque porti le firme di un referendum da votare assieme alle elezioni politiche, l'affluenza è assicurata (e volendo si passa anche il quorum, se è rimasto) e chi vuole vota... e vota come vuole, non per forza come vuole chi ha portato le firme per il referendum.
Chi ha paura del gruppo massonico che ha portato le firme del referendum, vota contro il referendum, e se vince non passa il referendum.
Altrimenti lasciamo che decidano da soli i "massoni" capi politici, senza che il popolo abbia nemmeno la minima possibilità di decidere in via diretta qualche cosa, che qualche volta magari è anche simile a quello che propongono i piccoli sedicenti massoni che portano le firme...

(uso non improprio di firma)
NiHiLaNtH
Inviato: 11/11/2012 13:48  Aggiornato: 11/11/2012 13:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Come si vota negli Stati Uniti
Citazione:
i piccoli sedicenti massoni che portano le firme...


ti riferisci alla casaleggio? no perchè se è così sicuramente Sassoon non è nè piccolo nè sedicente
considerando che nel loro video c'è la frase "l'uomo è dio", il riferimento a prometeo e l'occhio di horus allora sicuramente non è uno di quei massoni che non contano un ca..o

se non è massone lui nn lo sono neanche Monti e Berlusconi


adesso capisco perchè la sezione sullla massoneria e sul nuovo ordine mondiale è stata abbandonata


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA