Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


11 settembre : Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Inviato da Redazione il 8/10/2012 1:00:00 (10242 letture)



L'articolo originale relativo a questo argomento era stato pubblicato qui.

Voto: 9.00 (11 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
fefochip
Inviato: 8/10/2012 1:38  Aggiornato: 8/10/2012 10:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
manco zio paperone e gastone insieme hanno mai avuto cosi tanta fortuna in una botta sola.

bush disse che nessuno aveva mia pensato che si potevano usare degli aerei per sferrare degli attacchi terrostici.

non solo non è vero, perche ci avevano pensato eccome, ma solo persone profondamente in denial possono bersi o in malafede(indovinate chi...) possono sostenere che nessuno ci aveva pensato (ci sono persone preposte proprio a pensare a ogni genere di attentati proprio per prevenirli) ma adesso sappiamo con certezza CHI SICURAMENTE aveva pensato a un attacco terroristico al WTC e alla completa distruzione delle torri tanto da spenderci parecchi soldi per una polizza assicurativa e poi incassare una fortuna da tutto ciò.


nessun sospetto ....ovvio.

@ massimo

un particolare :
ma Citazione:
da un ispezione generale sulle condizioni generale delle torri datata dicembre 2002?


cioè hanno fatto uscire piu di un anno dopo la distruzione delle torri un documento che spiegava le loro condizioni?
non è strano?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
valetudo
Inviato: 8/10/2012 1:41  Aggiornato: 8/10/2012 1:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Grande Larry!!! What A Big Deal

Pazzesco cosa si sono respirati per settimane da quelle parti

valetudo
Inviato: 8/10/2012 1:57  Aggiornato: 8/10/2012 1:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
se la traduzione è corretta qua Larry ammette che hanno tirato giù il WTC7


http://www.youtube.com/watch?v=LYaUeGvYYxc

come? sicuramente non hanno piazzato gli esplosivi in qualche ora,questo vuol dire che erano già posizionati da giorni/mesi giusto?

credo che il crollo del WTC7 senza essere stato colpito da aerei e in caduta libera sia il fatto più eclatante e convincente per smontare la versione ufficiale se spiegato bene alla gente,che ne pensate?

Redazione
Inviato: 8/10/2012 2:23  Aggiornato: 8/10/2012 2:23
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
FEFO: Grazie. Ho messo la correzione nel video.

matteog
Inviato: 8/10/2012 2:38  Aggiornato: 8/10/2012 2:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Bel video,

soprattutto informazioni parallele ma direi fondamentali.

Una appunto anche qui servirebbe una grafica per la cronologia, infatti nomi e date sono tanti e rischiano di fare confusione.

Magari una grafica conclusiva. E forse suggerire una grafica conclusiva per ogni capitolo, così poi da fare alla fine una specie di 1+1+1+1+1

Matteo

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
AFrayn
Inviato: 8/10/2012 4:35  Aggiornato: 8/10/2012 4:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2009
Da: Colônia Cecília, Paraná, Brasil
Inviati: 399
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Più guardo quella faccia di tolla di Silverstein e più mi vien voglia di sputargli in un occhio!

Molṑn labé - Quocunque Jeceris Stabit
VIPER
Inviato: 8/10/2012 6:44  Aggiornato: 8/10/2012 6:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/6/2009
Da:
Inviati: 557
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Chissà perchè in certi casi mancano quelli che arrivano a dire: "Voi offendete i morti"...

..."Chissà perchè mai nessuno in tv ha detto in faccia a Silverstein: Lei offende i morti"...

...I vivi, di certo, si sentono più offesi dai vuoti di memoria dei debunkers

sexjam
Inviato: 8/10/2012 8:10  Aggiornato: 8/10/2012 8:10
So tutto
Iscritto: 6/2/2006
Da:
Inviati: 13
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
ciao massimo, al minuto 3,42 dici "al costo di 50 60 dollari al metro quadro" ma sulllo schermo viene indicato 5 e 6 dollari"

è il mio primo intervento correttivo, ho fatto bene?
ciao e grazie

stacchio
Inviato: 8/10/2012 8:46  Aggiornato: 8/10/2012 8:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/8/2011
Da:
Inviati: 178
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Citazione:
bush disse che nessuno aveva mia pensato che si potevano usare degli aerei per sferrare degli attacchi terrostici.


Bella scusa, non fosse però che ci avevano già provato qualche anno prima: http://en.wikipedia.org/wiki/Air_France_Flight_8969

piedone70
Inviato: 8/10/2012 9:02  Aggiornato: 8/10/2012 9:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/10/2012
Da:
Inviati: 598
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Questo è uno degli argomenti veramente "scottanti"!!!

questi sono i punti da approfondire ben bene, che costituiscono il marcio dell'intera faccenda!!

MOlto bene, avanti così Massimo

saluti a tutti

belin !!
VIMS
Inviato: 8/10/2012 9:12  Aggiornato: 8/10/2012 9:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/11/2011
Da: Ai piedi del monte
Inviati: 334
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Ciao Massimo

Argomento interessante.

Mi permetto di suggerirti qualche appunto di tipo tecnico, onde evitare punti di appiglio per eventuali debunkers (per quanto l'argomento sia di per se solido).

Minuto 2:02 circa. Sostituirei "Pressione negativa" con "Pressione inferiore all'ambiente esterno".

Minuto 2:30 circa. Sostituirei "Basso Voltaggio" con "Bassa Tensione".

Avendo a che fare tutti i giorni con questi argomenti tecnici questi due punti mi sono saltati subito all'occhio (o all'orecchio?).

Avanti così.

VIMS

La Virtù sta nel mezzo
cgueye
Inviato: 8/10/2012 9:18  Aggiornato: 8/10/2012 9:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2010
Da:
Inviati: 306
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Bush sbaglia. In un episodio di Kojak, che ho casualmente beccato in replica di recente, a mo' di battuta si accenna a un attacco aereo su NY.

Piero68
Inviato: 8/10/2012 10:05  Aggiornato: 8/10/2012 10:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/9/2012
Da:
Inviati: 134
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Credo che ormai di prove che sia stato un inside job ce ne siano a dozzine. Il problema vero è che non lo ammetteranno mai. Il Governo dico. Chiunque ci sarà alla Casa Bianca o in altri punti nodali continuerà ad insabbiare la faccenda. Non perchè ci goda o ci tragga vantaggio. Semplicemente perchè, dopo tutto quello che è stato, dire agli americani "Scusateci, c'è stato uno sbaglio. I terroristi stavano all'interno delle istituzioni" significherebbe innescare qualcosa di talmente grosso che potrebbero rischiare quasi una rivoluzione interna. Per non parlare dei rapporti con gli stati alleati della NATO. Significherebbe perdere la faccia con tutti. Ergo, mettiamoci l'anima in pace. La verità non la diranno mai. Forse tra un secolo.......

piedone70
Inviato: 8/10/2012 10:17  Aggiornato: 8/10/2012 10:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/10/2012
Da:
Inviati: 598
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
l'altra sera su raistoria a dixit c'è stato un bellissimo servizio sulla questione Cia fbi e le "ingenue" mancanze di tutti i livelli della sicurezza riguardo ai fatti dell'11/9. da rabbrividire!!

saluti!!

belin !!
Lollo954
Inviato: 8/10/2012 10:17  Aggiornato: 8/10/2012 10:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/4/2012
Da: Carboland
Inviati: 136
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Gran bel lavoro massimo mi piace sempre piu...

La "fortuna" della famiglia sylverstein non si ferma al Dermatologo ma anche i tre figli di larry Casualmente quel giorno non andarono al lavoro ( o erano in ritardo ) che cosa curiosa vero ? 4 persone che normalmente erano al lavoro tutti i giorni e puntuali l' 9/11 per motivi diversi non si trovavano al lavoro.. quantomeno curioso visto che non solo si conoscevano ma erano anche della stessa famiglia.. di solito si dice che 3 indizi fanno una prova.. la sola famiglia del proprietario delle torri ne porta 4.. una bella fortuna vero ?

"I piccoli segreti sono i più difficili da mantenere. Per quelli grandi basterà sempre l'incredulità della gente".(McLuhan)
cgueye
Inviato: 8/10/2012 11:07  Aggiornato: 8/10/2012 11:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2010
Da:
Inviati: 306
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Il servizio di Dixit, che era passato mesi fa su Sky, non mi convince per nulla ( non il servizio in sé, bene mandarlo, ma la ratio che ci sta dietro).
Prima fase , 2005/ 20010, questi personaggi o altri simili, hanno parlato della minaccia terrorista, delle indagini, di Al Quaeda, come faceva il governo, più o meno;
seconda fase. Molti si tirano indietro, specificando che loro avevano detto, che non sono stati ascoltati, qualcuno addirittura ha perso il posto, uno accenna aClinton come un sessantottino che odiava i servizi segreti e pensava solo alla...

Si tende ad inchiodare dunque l'amministrazione (di ogni colore) alle sue presunte responsabilità omissive o di negligenza, in quanto, come sensazione, molti hanno fiutato l'aria, hanno visto che le teorie dell'inside job fanno breccia e quantomeno vogliono uscirne indenni.

cgueye
Inviato: 8/10/2012 11:10  Aggiornato: 8/10/2012 11:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2010
Da:
Inviati: 306
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
da ASSOAMIANTO.IT: (omissis9... C’è anche qualcuno che, nella tragedia, trova occasione per tirare fuori la vecchia, e si sperava superata, polemica sull’effettiva pericolosità dell’amianto. Secondo Richard Wilson, docente di fisica all’Università di Cambridge nel Massachusetts, la resistenza al calore della sostanza avrebbe potuto proteggere in maniera più efficace le colonne portanti dei due grattacieli, ritardandone il crollo di qualche ora e, probabilmente, salvando centinaia di vite umane. Steve Miller, editor del sito scientifico junk-science.com, conferma: "L’amianto è il migliore isolante che conosciamo e non usarlo a causa di isteriche ragioni di salute pubblica è assurdo". L’argomento usato dai sostenitori dell’asbesto è che la sostanza, allo stato solido, non sarebbe pericolosa: in realtà altri e più attendibili studi rivelano che anche in questo caso, con il tempo, l’amianto si sfalda e libera fibre nell’atmosfera.

Ma a Manhattan la mappa del rischio tossico non si ferma purtroppo all’amianto. Dopo il crollo altre sostanze pericolose potrebbero essere state liberate nell’atmosfera: il freon (dai condizionatori d’aria onnipresenti nel Wtc), Pcb e idrocarburi. L’Epa ha inviato sul posto unità mobili speciali per il monitoraggio dell’aria. Mezzi dello stesso modello usato in Kuwait durante la guerra del Golfo per misurare le tossine prodotte dalla combustione dei pozzi petroliferi.
(26 settembre 2001)
(Fonte: www.rassegna.it)

...............

Ora, a parte la polemica sull'amianto, che in questa sede non interessa, a questo punto sembra essere stato tolto proprio quando sarebbe servito.

matrizoo
Inviato: 8/10/2012 11:14  Aggiornato: 8/10/2012 11:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/7/2005
Da:
Inviati: 94
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Ma tutto questo non contrasta con la teoria della demolizione controllata?
come fa uno che acquista le torri a prepararle per la demolizione in 6 settimane?

Nuit
Inviato: 8/10/2012 11:15  Aggiornato: 8/10/2012 11:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/9/2010
Da: Messina
Inviati: 346
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Bush ha detto che non si aspettavano il dirottamento di aerei, ma se quel giorno era in corso proprio un esercitazione dove si simulavano dirottamenti!!!

orne
Inviato: 8/10/2012 11:17  Aggiornato: 8/10/2012 11:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/6/2012
Da: Genova
Inviati: 104
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
bricconcello, questo Larry...

non vedo l'ora di poter mostrare il video finito a tutti quelli che conosco. non tutti capiranno che è stata una grande farsa, ma spero di insinuare almeno il dubbio su quello che è successo quel giorno.
Massimo, ogni spezzone dimostra il grande lavoro che hai fatto per raccogliere dati e documenti ufficiali. Grazie!

Chiunque voglia sinceramente la verità è sempre spaventosamente forte.

Fëdor Dostoevskij
cgueye
Inviato: 8/10/2012 11:22  Aggiornato: 8/10/2012 11:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2010
Da:
Inviati: 306
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Sempre per notiziare Bush. Da EuropaQuotidiano.it - 2012

L’11 settembre previsto da X-Files
La partita su Raiuno, il telefilm crime su Raidue, la nuova edizione di Ballarò sempre identica a se stessa. E poi Forrest Gump su Rete 4, su Canale 5 la nuova stagione del pulp trash L’onore e il rispetto, su Mtv il cult generazionale Voglia di Vincere. C’era tutto, tranne la commemorazione in prima serata dell’11 settembre (qualcosa si è visto in seconda serata su Raidue). Anche la memoria passa di moda. In mancanza del ricordo, ci affidiamo alla premonizione. A marzo 2001 andava in onda su Fox la prima puntata di The Lone Gunmen, spin off di X-Files di Chris Carter, ancora inedito in Italia. La serie aveva come protagonisti i tre geek, ossessionati dalle cospirazioni governative, che nella serie madre aiutavano Mulder e Scully. Ebbene, in quell’episodio, si ipotizzava un attacco aereo sulle Torri Gemelle organizzato dal governo americano per avere mano libera sul resto del mondo.
L’abbiamo scritto tante volte: il cinema e la tv avevano previsto possibili attacchi spettacolari. Di più: gli attentatori hanno preso spunto proprio da quell’immaginario per creare uno scenario apocalittico ad uso e consumo di tutte le televisioni mondiali, ambientato proprio nel set naturale di tanti film e telefilm, New York. Ma quello che ci dice questa puntata è molto di più. E spiega in parte molte teorie complottistiche sorte dopo gli eventi. Perché il clima del 2001 è anche figlio degli anni ’90, dominati a livello di immaginario anche da X-Files e dai suoi derivati. Chris Carter, uno dei primi autori televisivi ad essere conosciuto internazionalmente, creò una serie dedicata all’essenza stesso del mistero, rimaneggiando quasi tutto l’immaginario occidentale. Tutto questo si posava tra l’altro su un assunto di base: trust no one. Non ti fidare di nessuno, e tanto meno del tuo governo. Gli anni ’90 portano con sé la caduta del muro, di certi schemi geopolitici, di certi segreti o pseudotali. E così, come ogni crollo di un sistema, anche un senso di inquietudine, che sfocia nella paranoia. X-Files con i suoi derivati ha descritto anche questo degli anni ’90, immaginando l’inimmaginabile. Più che l’aver predetto l’11 settembre, è interessante che abbia ipotizzato il complotto governativo. Che abbia cioè predetto la catastrofe dandole una sua lettura “non ufficiale”. Perché quello è il mood degli anni ’90, che influenzerà anche il 2001: trust no one. La genesi delle reazioni complottistiche all’11 settembre non può essere spiegata senza l’inquietudine degli anni ’90, e senza le opere del cantore immaginifico di tale inquietudine, Chris Carter.

Stefania Carini

cgueye
Inviato: 8/10/2012 11:26  Aggiornato: 8/10/2012 11:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2010
Da:
Inviati: 306
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Incassata la lezioncina. Magari non abbiamo visto (come nel caso della scrivente) una puntata di X Files nemmeno in sogno e non abbiamo mai bazzicato i generi fantasy. Ma fosse così, anche se tutti i complottisti avessero visto X Files e altre amenità premonitrici, perchè ciò dovrebbea ver influenzato solo loro e non invece ispirato....qualcuno?

cgueye
Inviato: 8/10/2012 11:39  Aggiornato: 8/10/2012 11:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2010
Da:
Inviati: 306
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
A parte le teorie massoniche etc, direi che ce n'è d'avanzo per smentire il povero Bush.
"il gruppo musicale The Coup pubblicò il suo album, Party Music. La copertina originale mostra due dei membri del gruppo Pam the Funkstress e Riley davanti alle Torri Gemelle. Si vede Riley che sta spingendo un pulsante che sembra causare le esplosioni nelle torri. La copertina è stata completata nel giugno 2001 e sarebbe dovuta uscire subito dopo l' 11 settembre. A causa di una "somiglianza inquietante" l'uscita dell'album è stata ritardata di diversi mesi.
Ciò che sembra essere un detonatore, è in realtà un sintonizzatore digitale cromatico, che viene utilizzato per regolare le note. (to tune , in inglese). Le parole che si leggono sul sintonizzatore Covert-Labs.


Ora, guardate bene la posizione esatta degli esplosivi nella Torre Nord (con antenna) e la Torre sud. Un'altra cosa, prestate attenzione alle bacchette. Nel caso non si sapesse la data dell' 11 di ogni mese è una data molto importante nei rituali massonici. Qui le bacchette simboleggiano l'11. La casa discografica ha cercato di convincere la massa che è un semplice aneddoto. Così come il sintonizzatore digitale con le parole Covert Labs, laboratorio segreto o nascosto.



In I segreti del Club Bilderberg è spiegato che la musica rap, per esempio, è stata creata per rafforzare l'impotenza e vittimismo, il pessimismo e cinismo nella popolazione. Uno dei suoi fiori all'occhiello è stata Sugar Hill Records, nata nel 1979. Apparentemente, questa etichetta era di proprietà di persone di colore. Nel 1979, affogando nei debiti, Sugar Hill Records ha venduto le sue quote a Morris Levy, che la Commissione contro il Crimine dello Stato di New York ha identificato nel 1972 come uomo pubblico di Mafia e criminalità organizzata. Levy era l'uomo di paglia della famiglia Genovese, il cui capo, Tommy Eboli è stato co-proprietario di Primo Records. Un altro marchio ben noto che ha promosso rap Warner Communications, fondatori di MTV. Warner è stata creata dalla Kinney Parking Company del New Jersey, che a sua volta è stata creata dal gruppo mafioso di Meyer Lansky.


Tornando al THE COUP. L'immagine sulla copertina dell'album non è casuale. E' il modo in cui i massoni e le società segrete se la ridono della MASSA mentre giustificano la loro identità biometrica, telecamere di sorveglianza nei luoghi pubblici e la quantità di acqua che si può portare in aereo. Ripeto ciò che ho detto tempo fa. I controlli medio-alti, ovviamente, quelli che erano all'interno del servizio di intelligence pochi mesi prima dell'11 settembre, sapevamo che stava per accadere un TEST ATOMICO NELLA CITTA'. Gli accordi firmati tra potenze nucleari obbligano ad informare le altre potenze del luogo, la data e la potenza del test. E c'è anche sulla copertina di questo gruppo musicale. Perché i massoni fanno questo? Perché sono convinti che siamo idioti e ci meritiamo qualsiasi punizione.




P.S. Numerologia e simbolismo sono fondamentali per comprendere le società segrete. Non parlo mai pubblicamente di questo, perché io sono una persona molto nota e molto pubblica. Qualsiasi mia dichiarazione è moltiplicata e analizzata. Per la massa, questi argomenti sono troppo esoterici.



Vi invito ad indagare per conto vostro. Quello che troveremo è molto rivelatore. Ad esempio, l'assassinio di JFK poteva verificarsi solo il 22 novembre (11/22). Se guardate la piantina del luogo dove fu ucciso, ci si rende conto rapidamente che è morto al vertice della piramide.

Lo lascio nelle vostre mani, nel caso in cui siate interessati all'argomento.



Fonte: http://www.danielestulin.com

Tradotto per Freeonda da Voci Dalla Strada

centauro45
Inviato: 8/10/2012 11:54  Aggiornato: 8/10/2012 11:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/5/2011
Da:
Inviati: 31
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
L'edificio 7, assicurato anche lui, per essere sicuro che sarebbe caduto è stato minato a suo tempo insieme alle torri. Che operazione finanziara, che investimento! Morire e distruggere per far soldi. Tipico amerikano.

m4x
Inviato: 8/10/2012 12:19  Aggiornato: 8/10/2012 12:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2007
Da:
Inviati: 746
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle

schottolo
Inviato: 8/10/2012 12:30  Aggiornato: 8/10/2012 12:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/7/2007
Da:
Inviati: 772
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Il bello è che la sera stessa dell'11/9 era già al telefono con il suo avvocato, preoccupato sul modo di interpretare gli attacchi come due incidenti assicurabili, piuttosto che uno, ed incassare un compenso doppio...

http://www.historycommons.org/context.jsp?item=a091201doubleinsurance&scale=0

cgueye
Inviato: 8/10/2012 12:52  Aggiornato: 8/10/2012 12:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2010
Da:
Inviati: 306
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Non specifica se ha ripreso la morfina e nemmeno l'urgenza del dermatologo: non è specialista da cui si corre con le sirene, in genere.

emiliano
Inviato: 8/10/2012 13:20  Aggiornato: 8/10/2012 13:29
So tutto
Iscritto: 4/4/2007
Da: Parigi
Inviati: 6
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Per Massimo Mazzucco:

Giusto un'osservazione sulla "voce narrante". Anche se è una sciocchezza: a 4:56 dici "imprenditore èdile" (con l'accento sulla "e"). In italiano, l'uso di "èdile", anche se abbastanza diffuso e familiare nel parlato, è improprio. Si dice edìle (con l'accento sulla "i").


Ciao e buon lavoro.

a_mensa
Inviato: 8/10/2012 13:32  Aggiornato: 8/10/2012 13:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
@ sexJam

Citazione:
"al costo di 50 60 dollari al metro quadro" ma sulllo schermo viene indicato 5 e 6 dollari"


hai letto bene ma difetti in matematica. parla di 5-6 $ per piede quadro mentre Massimo di 50-60 per metro quadro. dato che un piede vale circa 0,3 metri , ecco che un metro quadro equivale a circa 10 piedi quadri.

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
munchmadon
Inviato: 8/10/2012 13:34  Aggiornato: 8/10/2012 13:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/8/2009
Da: Isernia
Inviati: 77
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Fino ad oggi ho letto e guardato tutto quello che mi capitava a tiro sull'undici settembre. Seguo questo sito da anni ma vi giuro che questo è il filmato più agghiacciante! Semplicemente spudorati!

sexjam
Inviato: 8/10/2012 13:51  Aggiornato: 8/10/2012 13:51
So tutto
Iscritto: 6/2/2006
Da:
Inviati: 13
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
beh si... chapeau...
in effetti non mi ero accorto che si trattava di "foot" e non di metri...
ho commesso un errore grossolano.

bluorange
Inviato: 8/10/2012 13:54  Aggiornato: 8/10/2012 13:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/12/2009
Da: Bologna
Inviati: 65
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Stupenda parte!

matteog
Inviato: 8/10/2012 13:56  Aggiornato: 8/10/2012 13:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
@matrizoo

Citazione:
Ma tutto questo non contrasta con la teoria della demolizione controllata?


e dove contrasterebbe? anzi semmai avvalora dato che il Silverstin dalle demolizioni e quindi dalle assicurazioni si è ripagato il doppio di quello che aveva appena speso

Citazione:
come fa uno che acquista le torri a prepararle per la demolizione in 6 settimane?


bella domanda! ma quando qualcuno acquista grattacieli del genere le trattative iniziano molto tempo prima, inoltre qui di sicuro non c'è di mezzo solo Silverstin ma qualcuno che è molto capace di minare 2 torri anche in 6 settimane

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
matrizoo
Inviato: 8/10/2012 14:14  Aggiornato: 8/10/2012 14:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/7/2005
Da:
Inviati: 94
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
contrasta proprio con il fatto di non riuscire a realizzare una demolizione in poco più di un mese...
un precedente accordo sarebbe assurdo: chi ti venderebbe due grattacieli sapendo di un attentato che garantirebbe carriolate dall'assicurazione?

matteog
Inviato: 8/10/2012 14:23  Aggiornato: 8/10/2012 14:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
@matrizoo

Citazione:
un precedente accordo sarebbe assurdo: chi ti venderebbe due grattacieli sapendo di un attentato che garantirebbe carriolate dall'assicurazione?


un ente come la PA che non ha più soldi ne per badare alla manutenzione ne tantomeno per assicurare l'immobile. Silverstin i soldi li aveva eccome! E magari te lo vende proprio perché sa che a te l'attentato porterebbe solo perdite.

Citazione:
contrasta proprio con il fatto di non riuscire a realizzare una demolizione in poco più di un mese...


infatti non è detto che i lavori siano durati solo 6 settimane: Silverstin non era l'unico a cui serviva abbattere le TT. C'erano parecchie persone in alto, quindi dici che tu governo americano non riusciresti a piazzare le cariche anche quando è di proprietà della PA?

alla fine ci hanno guadagnato tutti:
- Silverstin con assicurazioni e ricostruzioni
- la Porth Authority per aver venduto una perdita sicura
- il governo americano per le guerre, la guerra al terrorismo, il Patrioct Act ecc.

Tutti contenti insomma

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
cherubino
Inviato: 8/10/2012 14:42  Aggiornato: 8/10/2012 14:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Il mesotelioma pleurico si sviluppa anche e sopratutto dopo decenni di distanza dall'esposizione (anche trent'anni). Il che significa che nel 2030 questo affare continuerà a mietere vittime.

PS: Dove sono i dati riguardanti i morti per mesotelioma a NYC?
Grazie.

baciccio
Inviato: 8/10/2012 14:50  Aggiornato: 8/10/2012 14:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/1/2006
Da: Genova
Inviati: 536
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Citazione:
matrizoo Inviato: 8/10/2012 11:14:51 Ma tutto questo non contrasta con la teoria della demolizione controllata? come fa uno che acquista le torri a prepararle per la demolizione in 6 settimane?


Già, e inoltre c'è da mettere in carico anche la faccenda dei 19 arabi e Bin Laden. Le numerose esercitazioni militari che hanno potuto consentire i fatti dell'11 settembre saranno datate più molto prima di sei settimane.
La sceneggiatura di tutto il copione 11 settembre abbraccia un campo- a mio sentire- di molti mesi almeno. Gli "studenti d'arte israeliani" fermat in grande numero prima dell'11 settembre quando hanno cominciato il loro lavoro?

migZ
Inviato: 8/10/2012 14:51  Aggiornato: 8/10/2012 14:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/2/2012
Da:
Inviati: 91
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
matrizoo:
Citazione:
un precedente accordo sarebbe assurdo: chi ti venderebbe due grattacieli sapendo di un attentato che garantirebbe carriolate dall'assicurazione?


prima di tutto chi ti ha detto che la Port Autorithy sapesse? Anzi, se tu sei un ente pubblico e riesci a sbolognare una patata bollente di tali dimensioni (amianto, manutenzione, riscaldamento, condizionamento, ecc..) ad un privato "benefattore" tanto meglio. Poi invece il benefattore ti frega perché sa e fa palate di soldi...
Stesso discorso per le azioni put sulle compagnie aeree coinvolte negli attentati: è ovvio che qualcuno sapesse in anticipo e con questa mossa ha fatto un sacco di soldi.
Come si dice per la mafia: seguite i soldi e capirete tutto.

Seconda cosa: questa è una sequenza di fatti avvenuti prima del 9/11. Massimo elenca ciò che è avvenuto, non ti dice che Silverstein sapeva, sta poi a chi recepisce le info concludere come meglio crede.
Se vuoi credere che Silverstein e i membri della sua famiglia, casualmente, quel giorno avevano altro da fare e nessuno di loro si è recato sul posto di lavoro sei liberissimo di farlo.
Se vuoi continuare a credere che Silverstein, casualmente, ha avuto una delle più grosse botte di culo della sua vita a comprare una sòla megagalattica che poi si è rivelato un investimento da 4,5 miliardi di dollari sei liberissimo di farlo.

Se vuoi continuare a credere che tutte le coincidenze successe il 9/11 hanno portato esattamente dove l'amministrazione Bush voleva andare sei liberissimo di farlo.
Io non ci credo e come minimo mi permetto di dire che sei un ingenuo.

Morpheo70
Inviato: 8/10/2012 14:51  Aggiornato: 8/10/2012 14:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/5/2011
Da:
Inviati: 88
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Ecco qui' trovo una cosa strana,
L' agenzia Assicurativa era l' unica che poteva investigare e portare il caso avanti ad un giudice proprio dal fatto che dovevano pagare soldi molti soldi, e hanno al loro interno proprio degli uffici investigativi, tutte le assicurazioni cercano il pelino per non pagare qui' invece avrebbero trovato altro che pelino, perche non hanno approfondito? era facile spiegare che non era stato un attentato terroristico con tutte le prove che ci sono,perche non l' hanno fatto?
questa è una cosa che non mi spiego, molto strano.

Spiderman
Inviato: 8/10/2012 14:58  Aggiornato: 8/10/2012 14:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Questo l'11 di Settembre "va" dal dermatologo, porta a casa la pelle e miliardi di dollari...però secondo qualcuno chi offende i morti, sono quelli che fanno domande scomode. Strano mondo questo qua!

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
matrizoo
Inviato: 8/10/2012 15:32  Aggiornato: 8/10/2012 15:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/7/2005
Da:
Inviati: 94
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
@migZ

Citazione:
Io non ci credo e come minimo mi permetto di dire che sei un ingenuo.


tutto deve seguire un filo logico, tutti i tasselli devono comporre un risultato finale, tutto deve avere un perchè...
se questo non avviene sei tu quello che crede.

io non credo a niente, voglio solo capire.

migZ
Inviato: 8/10/2012 16:01  Aggiornato: 8/10/2012 16:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/2/2012
Da:
Inviati: 91
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
matrizoo
Citazione:
io non credo a niente, voglio solo capire.


Credo che ci stiano dando molti elementi per capire.
Tu chiedi se era possibile piazzare gli esplosivi in 6 settimane nelle 2 torri (Escludiamo il WTC7 che era già proprietà di Silverstein dal 1980)?

QUESTA è un'ipotesi validissima ma sinceramente non ho idea di quanto ci voglia nemmeno per un palazzo di 10 piani, bisognerebbe sentire chi lo fa di mestiere.

Tra l'altro Wikipedia dice: "In January 2001, Silverstein, via Silverstein Properties and Westfield America, made a $3.2 billion bid for the lease to the World Trade Center. Silverstein was outbid by $50 million by Vornado Realty, with Boston Properties and Brookfield Properties also competing for the lease. However, Vornado withdrew and Silverstein's bid for the lease to the World Trade Center was accepted on July 24, 2001.[14] This was the first time in the building's 31-year history that the complex had changed management.

Quindi Silverstein era interessato ad acquistare le TT da almeno gennaio 2001 e ipotizzando che lui sapesse (come tutte le coincidenze portano a pensare) si può pensare che abbiano iniziato ad programmare tutto almeno 9 mesi prima.
Infatti l'edizione di marzo 2001 di Elevator world riporta il lavoro di manutenzione alle trombe degli ascensori eseguito dalla ACE Elevator.

Altre coincidenze?

Nuit
Inviato: 8/10/2012 16:22  Aggiornato: 8/10/2012 16:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/9/2010
Da: Messina
Inviati: 346
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Citazione:

L' agenzia Assicurativa era l' unica che poteva investigare e portare il caso avanti ad un giudice proprio dal fatto che dovevano pagare soldi molti soldi, e hanno al loro interno proprio degli uffici investigativi, tutte le assicurazioni cercano il pelino per non pagare qui' invece avrebbero trovato altro che pelino, perche non hanno approfondito?

Vi ricordate i 2.3 trillioni di dollari scomparsi dalle casse del pentagono e denunciate da Donald Rumsfeld il giono prima dell'attentato? Ecco credo che quei soldi siano serviti a pagare il silenzio di molti e l'inerzia di tanti, ivi compresa la compagnia assicuratrice!

matrizoo
Inviato: 8/10/2012 16:25  Aggiornato: 8/10/2012 16:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/7/2005
Da:
Inviati: 94
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
infatti stiamo discutendo sugli elementi a disposizione.
tu prima mi hai detto (giustamente) che c'è la possibilità che la PA non sapesse.
benissimo, ipotesi plausibile...
ma chi è questo silverstein a cui allora il governo si appoggia per un attentato dai risvolti epocali?
voglio dire: senza silverstein niente attacco alle torri gemelle?

come vedi le domande sono tante, e siamo qui per capire senza essere apostrofati come ingenui.

migZ
Inviato: 8/10/2012 16:38  Aggiornato: 8/10/2012 16:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/2/2012
Da:
Inviati: 91
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
matrizoo
Citazione:
come vedi le domande sono tante, e siamo qui per capire senza essere apostrofati come ingenui.


ok, errore mio, ti chiedo scusa, pensavo fossi l'ennesimo troll che fa il finto tonto in modo provocatorio

googlando Larry Silverstein, anche se sarebbe opportuno verificare tutto:

"Il primo ordine del giorno di Mr. Silverstein in qualità di nuovo proprietario fu di sostituire la compagnia responsabile della sicurezza del complesso. La nuova compagnia che venne ingaggiata fu la Securacom (ora Stratasec). Il fratello di George W. Bush, Marvin Bush, era nel consiglio d’amministrazione, e il cugino di Marvin, Wirt Walzer III, ne era il direttore generale. Secondo documentazioni pubbliche, la Securacom, non solo forniva sicurezza elettronica al World Trade Center, ma forniva copertura al Dulles International Airport e alla United Airlines, due protagonisti chiave negli attacchi dell’11/09.

Fonte

NiHiLaNtH
Inviato: 8/10/2012 17:09  Aggiornato: 8/10/2012 17:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Citazione:
perche non hanno approfondito? era facile spiegare che non era stato un attentato terroristico con tutte le prove che ci sono,perche non l' hanno fatto? questa è una cosa che non mi spiego, molto strano.


forse perchè i presidenti e gli amministratori delegati delle compagnie assicurative sono sempre LORO?

ti faccio un esempio

Henri de La Croix de Castries, quinto conte di Castries è un uomo d'affari francese e membro della casata dei Castries. Da maggio del 2000 è presidente e amministratore delegato del gruppo assicurativo AXA.

Nel 2010, è stato presidente del comitato direttivo del gruppo Bilderberg.


Citazione:
a nuova compagnia che venne ingaggiata fu la Securacom


veramente la Securacom si occupava del WTC già da qualche anno

Morpheo70
Inviato: 8/10/2012 18:07  Aggiornato: 8/10/2012 18:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/5/2011
Da:
Inviati: 88
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
ti faccio un esempio

Henri de La Croix de Castries, quinto conte di Castries è un uomo d'affari francese e membro della casata dei Castries. Da maggio del 2000 è presidente e amministratore delegato del gruppo assicurativo AXA.

************************************************************

Ok ormai è un cerchio chiuso se ho capito bene, una bellissima insalata,

spero che nel nuovo film un piccolo pezzettino sull assicurazione Massimo l' inserisca, perche secondo me molti si chiedono come sia possibile che un assicurazione paghi a questi livelli senza nemmeno fare una piccola investigazione.

Dico piccola investigazione perche bastava solo che uno dei loro investigatori uscisse fuori dal palazzo dove lavora o accendesse la tv per capire che qualcosa non quadrava.

Gpl
Inviato: 8/10/2012 18:29  Aggiornato: 8/10/2012 18:29
So tutto
Iscritto: 8/9/2012
Da:
Inviati: 13
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Massimo dice 2002 ma nel video è scritto 2000, ho notato anche io questo difetto.

bubu7
Inviato: 8/10/2012 18:50  Aggiornato: 8/10/2012 18:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2007
Da: Tomania
Inviati: 528
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Certo è che salvarsi la pelle andando dal dermatologo è un proprio un bel loop!
Una coincidenza forzata all'interno di altre coincidenze forzate.
Massimo ti chiedevo se in America non esistono organismi che vigilano proprio su questo genere di affari sospetti. Acquistare improvvisamente un complesso improduttivo e invendibile come il WTC non dovrerbbe mettere in allarme qualche solerte funzionario governativo?

Lui che offrì la faccia al vento la gola al vino e mai un pensiero non al denaro, non all'amore né al cielo.

Fabrizio De Andrè
reby
Inviato: 8/10/2012 19:13  Aggiornato: 8/10/2012 19:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/8/2006
Da:
Inviati: 135
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
ma che pessimo attore il silverstein, con delle doti preveggenti davvero spiccate....

si fece togliere la morfina per andare a concludere una trattativa e toh l'11 settembre preferì andare dal dermatologo ed annullare l'"importante" incontro di lavoro....

ma che fortuna eh?

NonSonoIo
Inviato: 8/10/2012 19:24  Aggiornato: 8/10/2012 19:24
So tutto
Iscritto: 14/2/2011
Da:
Inviati: 29
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Scusa eh, ma sbaglio o hai ragione?

http://www.youtube.com/watch?v=LYaUeGvYYxc

Questo non è il protagonista del video che ammette di aver "pull" la sua vecchia proprietà?

Non è una cosa abbastanza interessante da mostrare?

Eppure nessuna risposta, che è un falso? Mi spiegate?

Redazione
Inviato: 8/10/2012 19:29  Aggiornato: 8/10/2012 19:30
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
VIMS: Grazie per i suggerimenti. Corrigerò.

***

Grazie A_Mensa (mq2)

***

GPL: "Massimo dice 2002 ma nel video è scritto 2000, ho notato anche io questo difetto."

Non esce la correzione, quando passa il video, al minuto 1.08?

***

MATRIZOO: "Ma tutto questo non contrasta con la teoria della demolizione controllata? Come fa uno che acquista le torri a prepararle per la demolizione in 6 settimane?"

Infatti, nessuno crede che sia successo così. Il progetto di demolizione era già sul tavolo da anni (direi almeno dal '93). Al momento di finalizzarlo, era necessario però passare la patata bollente nelle mani dei privati, perchè la Porth Authority non avrebbe mai voluto che il fatto avvenisse sotto la loro gestione. In questo modo - avranno pensato - qualunque cosa succede, saranno cazzi di Silverstein e non nostri.

Silverstein era solo il becchino, non è quello che ha ordinato il delitto. Per fare il lavoro sporco ha preso la sua parte di guadagno. Tutto qui.

Redazione
Inviato: 8/10/2012 19:31  Aggiornato: 8/10/2012 19:31
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
NONSOLOIO: "Questo non è il protagonista del video che ammette di aver "pull" la sua vecchia proprietà? Non è una cosa abbastanza interessante da mostrare? Eppure nessuna risposta, che è un falso? Mi spiegate?"

Nessuno ti risponde perchè l'argomento "pull it" ormai è vecchio di 5 anni.

Fatti un giro sui nostri forum 9/11, e troverai tutto quello che cerchi.

Jurij
Inviato: 8/10/2012 19:33  Aggiornato: 8/10/2012 19:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
La balla dell'appuntamento organizzato dalla moglie se la può infilare su per il ....

Strane però le sue origini ... che caso ....

Massimo, certo che ne hai tirati su di scheletri tu :o)

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Jurij
Inviato: 8/10/2012 19:37  Aggiornato: 8/10/2012 19:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Redazione
Citazione:
Silverstein era solo il becchino, non è quello che ha ordinato il delitto. Per fare il lavoro sporco ha preso la sua parte di guadagno. Tutto qui.

Un becchino molto “fortunato” e con un gran pelo sull’anima … come diceva quello là?
La "fortuna" bisogna andarsela a cercare …

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Pyter
Inviato: 8/10/2012 19:40  Aggiornato: 8/10/2012 19:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
In certi tipi di persone, per sostituire efficacemente la morfina basta l'odore di sette miliardi di dollari e la speranza di ricavarne quattordici.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Jurij
Inviato: 8/10/2012 19:52  Aggiornato: 8/10/2012 19:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
matrizoo
Citazione:
Ma tutto questo non contrasta con la teoria della demolizione controllata?
come fa uno che acquista le torri a prepararle per la demolizione in 6 settimane?

Sì, e me lo immagino con le micce e i candelotti sulla schiena che fa su e giù per le trombe degli ascensori con un arganello … la sera dopo il lavoro arrivava Busch ha dargli una mano con l’arganello …. Poi sul tardi la moglie che chiama “.. Larry, George, venite a bere il te che si raffredda…”

Pensare che il vecchio è un avvoltoio nella cerchia degli informati e che si sia dato da fare per prendersi un guadagno prima del “grande evento”, no ???

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Jurij
Inviato: 8/10/2012 20:02  Aggiornato: 8/10/2012 20:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Pyter
Citazione:
In certi tipi di persone, per sostituire efficacemente la morfina basta l'odore di sette miliardi di dollari e la speranza di ricavarne quattordici.

Complimenti Pyter per la battuta molto fine, ma pesante come un maglio.

p.s. To, il raddoppio da 7 a 14 miliardi in un anno mi ricorda ….. Bertarelli, l’ex padrone della Serono, quello di Alinghi per capirci, che ha venduto la ditta alla Merck KGaA e adesso centinaia di persone sono a piedi … però lui stà bene :o)

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
bernuga
Inviato: 8/10/2012 20:23  Aggiornato: 8/10/2012 20:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Non ricordo dove, ma da qualche parte lessi che circa il 2% della popolazione e' sociop
atico, percentuale che a quanto pare si alza notevolmete se la campionatura e' presa tra le poche persone che veramente comandano nel mondo.
Detto questo, vorrei proporre a Massimo, tanto per inquadrare ulteriormente il soggetto Silverstein, di inserire in questo video una sua dichiarazione cosi' pregna di umanita' da lasciare stercofatti, che tradotta significa piu' o meno "si, sono morte un sacco di persone, ma adesso non mi rompete i coglioni, sia ben chiaro che voglio ricostruire", dal secondo 20:00

http://www.youtube.com/watch?v=0sq9mybdyxA

Gpl
Inviato: 8/10/2012 21:52  Aggiornato: 8/10/2012 21:52
So tutto
Iscritto: 8/9/2012
Da:
Inviati: 13
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Sì adesso ho visto che esce la correzione, ma l'audio va cambiato perché incide di più (la gente non legge)

PS: come si fa a quotare in questo forum.

Al2012
Inviato: 8/10/2012 22:26  Aggiornato: 8/10/2012 22:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
@ Massimo

Non so se nel tuo nuovo documento c’è un capitolo che riguarda gli effetti sulla salute dei soccorritori e dei residenti dell’area di NY coperta dalla nube dei crolli…
Probabilmente questo argomento meriterebbe un documento dedicato.

°°°
EFFETTI SANITARI DEGLI ATTACCHI TERRORISTICI DELL’11 SETTEMBRE 2001-NEW YORK (USA)

Introduzione

Se c’è un aspetto dell’11 settembre tanto drammatico quanto palesemente ignorato dai media, almeno fino a ieri, è quello del disastro ambientale causato dai crolli delle 3 Torri del World Trade Center (WTC).
Ma oggi, a fronte di migliaia di persone che denunciano la più vasta gamma di problemi polmonari, con svariate cause legali in corso, e con le prime morti accertate che si possono ufficialmente far risalire a quei problemi, tacere sull’argomento non è più possibile per nessuno.

Il crollo delle torri del WTC causò la totale polverizzazione di centinaia di tonnellate di amianto, di decine di migliaia di lampadine e computer, di rilevatori di fumo contenenti il radioattivo americio 241, sprigionando una miscela mortale che ha continuato a fuoriuscire dalle ribollenti macerie di Ground Zero nei mesi successivi al disastro, penetrando nei polmoni degli ignari soccorritori, sopravvissuti, e parenti dei dispersi che in quei tristi giorni avevano ben altro a cui pensare. (…)

1.1 Prime dichiarazioni: “La qualità dell’aria è sicura e accettabile”

Il 18 settembre 2001, a neanche una settimana dal disastro e senza aver avuto chiaramente il tempo materiale di compiere seri accertamenti, Christine Todd Whitman (ex amministratrice dell’EPA-Agenzia per la Protezione Ambientale), attraverso un comunicato stampa dichiarò che l’aria e l’acqua potabile di Manhattan non erano pericolose per la salute della popolazione, e che dunque le operazioni a Ground Zero potevano proseguire velocemente, per poter tornare presto alla normalità.

Anche i residenti della zona Sud di Manhattan, che avevano le abitazioni letteralmente invase da quella polvere (figura 1), vennero rassicurati dal Dipartimento della Salute di New York annunciando che sarebbe stato sufficiente rimuoverla con un straccio bagnato, magari indossando dei pantaloni lunghi”.

Tuttavia alcuni di essi non si fidarono e commissionarono delle analisi per conto proprio, che diedero purtroppo dei risultati molto diversi, e che rimasero ignorati, una volta presentate all’EPA stessa.

1.2 I primi risultati ed primi sintomi respiratori

Col passare del tempo, l'insorgere di strani problemi respiratori- presto soprannominati la "sindrome di Ground Zero"- cominciavano a preoccupare seriamente chi veniva colto da asma pur non avendone mai sofferto, come chi aveva improvvisi attacchi di tosse talmente violenti da
provocare rigurgiti di sangue.

Uno dei giornalisti che provò a mettere in guardia la popolazione scrisse sul Daily News del 26 Ottobre 2001 l'articolo “L'incubo tossico di Ground Zero” ma, reo di aver sfidato lo status quo secondo il quale non vi doveva essere alcun problema, venne attaccato dal resto della stampa locale, e additato come esempio di “giornalismo sensazionalistico".

Il Professor Thomas Cahill dell'Università di Davis in California arrivò a Ground Zero il 2 Ottobre 2001 per analizzare la composizione dell'aria, e si meravigliò che non fosse stata ancora approntata un'analisi ambientale.
Lo stupì anche il fatto che le macerie continuavano a ribollire, con i fumi talmente densi che gli impedirono di mettersi seriamente al lavoro fino all'inizio di Dicembre.

Cahill riscontrò livelli elevatissimi di particelle ultrafini, dagli 0,26 agli 0,09 micron che non aveva mai rilevato in oltre 7000 analisi in giro per il mondo, neanche durante gli incendi dei giacimenti petroliferi in Kuwait.
Quei dati gli apparvero tanto inusuali quanto pericolosi, poiché particelle cosi minuscole, si sa, sono in grado di penetrare facilmente le cellule polmonari con risultati disastrosi per la salute.

1.3 Successive dichiarazioni: “Tossicità dell’aria e presunti inganni dell’EPA”

Solo nell'agosto del 2003, l'Ispettore Generale dell'EPA confermò quelli che erano i sospetti di molti, rivelando che le rassicurazioni iniziali erano da imputare al desiderio di riaprire Wall Street al più presto; egli rivelò che i rapporti dai toni più cautelativi redatti in un primo momento dall'EPA vennero modificati su pressione del Consiglio sulla Qualità Ambientale della Casa Bianca (CEQ).

Squadre dotate di maschere avrebbero infatti lavorato più lentamente, e molto più tempo avrebbe richiesto anche l'accurata bonifica di palazzi ed appartamenti, mentre Wall Street non poteva aspettare.

Solo nell'aprile del 2006 rapporti ufficiali hanno ammesso che il 56% dei sopravvissuti agli attacchi soffrono di problemi respiratori e nello stesso mese è arrivata una prima conferma sulla mortalità data dalla polvere del WTC, grazie all'autopsia effettuata sul poliziotto James Zadroga che ha fornito le prove oggettive che ancora mancavano per confermare ufficialmente ciò che già molti sospettavano.
La risposta dell'EPA- messa di fronte finalmente a dati inconfutabili- si è presto tramutata in una battaglia legale che si prospetta ancora lunga, troppo lunga, per chi non potrà più riacquistare la salute e non desidera altro che venga fatta giustizia.

In segno di protesta contro il silenzio ufficiale, alcuni cittadini fondarono l’Organizzazione Ambientale del World Trade Center (WTCEO) affermando che negli edifici federali, inclusi la sede dell’EPA, erano state messe in atto le bonifiche più accurate secondo le procedure standard.

Se questo era vero, che bisogno c’era di invitare i cittadini ad “utilizzare dei semplici stracci bagnati”?
Ed anche se le bonifiche effettuate nei palazzi federali fossero state superflue si sarebbe trattato di uno spreco dei soldi degli stessi Newyorchesi.

Il WTCEO mise dunque l’EPA di fronte a questioni pesanti, obbligandola a rivedere la propria posizione, impegnandosi a controllare tutte le abitazioni, ed a provvedere ad eventuali operazioni di ripulitura, se necessario.
Tuttavia quelle tardive promesse, rilasciate malvolentieri quando a lamentarsi non erano più singoli cittadini ma una vera e propria associazione, vennero ben presto tradite, aggiungendo la beffa al danno che ormai era già stato compiuto: le costose procedure operative standard vennero accantonate in favore di alcune decisamente più sbrigative, ed oltretutto tese a ripulire le abitazioni da una sola delle numerose sostanze tossiche incriminate: l’amianto. (…)
ecc.

“Capire … significa trasformare quello che è"
Dam
Inviato: 8/10/2012 22:58  Aggiornato: 8/10/2012 23:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/12/2009
Da: Roma
Inviati: 78
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Silverstein dal dermatologo...

http://youtu.be/kN-FxuX-rYo

ohmygod
Inviato: 9/10/2012 12:04  Aggiornato: 9/10/2012 12:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
@Piedone70
Questo è uno degli argomenti veramente "scottanti"!!!

questi sono i punti da approfondire ben bene, che costituiscono il marcio dell'intera faccenda!!
MOlto bene, avanti così Massimo


Ma che bravo sto piedone.
Dato che per lui le Twin e il 7 sono venuti giù grazie a 19 bandane dà un consiglio velato a Massimo:lascia perdere le Gemelle sono ben altri i punti da approfondire.

Piedone potresti dare una mano nell'approfondire l'approfondimento?

cgueye
Inviato: 9/10/2012 14:30  Aggiornato: 9/10/2012 14:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2010
Da:
Inviati: 306
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
La port Authority è pubblica, in qualche modo, dunque credo che, come in tutto il mondo del pubblico, che ahimé conosco da dentro, non c'è da aspettarsi reazioni sinapsiche significative, se non erano poi corrrei. E se pure qualcuno pure ha provato a fare obiezioni, credo che sarà stato tacitato.

m4x
Inviato: 9/10/2012 14:44  Aggiornato: 9/10/2012 14:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2007
Da:
Inviati: 746
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Former FBI counterterrorism chief John O’Neill recently started his new job as director of security at the World Trade Center. From the outset, he has engrossed himself in discovering what security systems are in place there, and what will be needed in future. On this day, he runs into Rodney Leibowitz, a friend of his, and complains to him about the very poor standard of security at the Twin Towers. For instance, he mentions that, even though the complex receives bomb threats on a daily basis, its telephone system does not feature caller identification. [Weiss, 2003, pp. 354 and 358]

Sertes
Inviato: 10/10/2012 11:47  Aggiornato: 10/10/2012 11:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle


L'ennesimo vero patriota morto quel giorno... però passiamo da stronzi noi che contestiamo la Versione Ufficiale.

Che amarezza

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
m4x
Inviato: 10/10/2012 14:04  Aggiornato: 10/10/2012 14:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2007
Da:
Inviati: 746
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Nel rapporto della Commissione Kean - Hamilton non viene citato nemmeno una volta. E' come se Falcone non venisse citato per il Maxiprocesso

Sertes
Inviato: 10/10/2012 14:13  Aggiornato: 10/10/2012 14:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Citazione:
m4x ha scritto:
Nel rapporto della Commissione Kean - Hamilton non viene citato nemmeno una volta. E' come se Falcone non venisse citato per il Maxiprocesso


Ottima segnalazione, l'aggiungo alla lista:

Nel 9/11 Commission Report il crollo del WTC7 non viene menzionato. E' il terzo grattacielo crollato quel giorno a seguito degli attacchi, l'unico grattacielo con struttura in acciaio ad essere mai crollato per soli incendi nella storia.

Nel 9/11 Commission Report la testimonianza più qualificata, quella del ministro dei trasporti Norman Mineta, resa peraltro sotto giuramento davanti alla 9/11 Commission, non viene riportata. (Bush e Cheney hanno testimoniato ma insieme, a porte chiuse, senza essere sotto giuramento)

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Aigor
Inviato: 10/10/2012 14:36  Aggiornato: 10/10/2012 14:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/7/2011
Da: GE
Inviati: 211
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Scusate, conoscete questo libro?

Where did the towers go

Nel promo-video della sezione "excerpts" sembra contenere materiale fotografico interessante...
Qualcuno lo ha letto e mi sa dirne qualcosa?

Grassie

Aigor

EDIT: il link... mannaggia prima o poi imparerò ad usare i comandi per bene...

La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci
(I. Asimov - Il crollo della galassia centrale)
Sertes
Inviato: 10/10/2012 15:46  Aggiornato: 10/10/2012 15:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
@Aigor
Io ho seguito la conferenza a Bologna di Judy Woods, diciamo che le sue teorie sono interessanti, ma dopo 2 ore passate a menarla con il metodo scientifico sono crollato quando hanno introdotto la no-plane theory in maniera "nozionistica" e "sensazionalistica".

Vabbè.

Comunque il gruppo Lo Sai ha ripreso l'evento, gli avevo già chiesto il video a suo tempo, ma poi non se ne fece nulla. Riprovo.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Aigor
Inviato: 10/10/2012 18:09  Aggiornato: 10/10/2012 18:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/7/2011
Da: GE
Inviati: 211
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
@Sertes

Grazie mille

La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci
(I. Asimov - Il crollo della galassia centrale)
maryam
Inviato: 11/10/2012 9:12  Aggiornato: 11/10/2012 9:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/3/2010
Da:
Inviati: 137
 Re: Il piccolo segreto delle Torri Gemelle
Massimo poco probabile che tu non conosca ma segnalo lo stesso( chiedo scusa se è stato segnalto, non h letto i commenti ):

L'asbesto......


As the application of the super-thermite must have occurred during the months prior to 9-11, I have used FOIA and other means to try to find who could have been doing such work in the towers during 2000-2001.  There was one significant clue at the very beginning.  Two days after 9-11, Engineering News-Record (ENR) reported that an asbestos abatement and demolition company called LVI had done extensive asbestos abatement work in the World Trade Center:
AMEC Inc., Turner Corp. and Bovis Lend Lease were set to assume "lead roles" in the cleanup effort, says Lee Benish, AMEC vice president. "From the very beginning, we've been deeply involved with the city department of emergency services," he says. "They're sorting through who will be doing what." LVI Services Inc., New York City, which has done extensive asbestos abatement work on the towers in the past, is involved in similar work now as well as other cleanup efforts.

LVI was immediately a suspect because it does a great deal of pre-demolition work in which it prepares buildings for demolition.  LVI has done several large demolition jobs with Controlled Demolition, Inc. of Maryland.

http://www.bollyn.com/who-put-super-thermite-in-the-twin-towers


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA