Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


opinione : Non ci sono più i massoni di una volta
Inviato da Redazione il 15/8/2012 9:34:19 (15648 letture)

Alla chiusura dei recenti giochi olimpici di Londra, molti si sono divertiti a "scovare" le simbologie massoniche più o meno nascoste nella coreografie della cerimonia finale.

Non che ci volesse un grande intuito, diciamo la verità. Tutto intorno allo stadio c'erano dei piramidoni talmente grandi che soltanto un cieco avrebbe pututo non vederli. Altrettanto dicasi per la piramide egizia, che è stata simbolicamente ricostruita al centro del campo. Nella pagina della BBC, poi, le piramidi con l'occhio di Dio facevano capolino a 1200 pixel, prima che la pagina venisse caricata del tutto. [Immagini all'interno].

E c'era persino l'immancabile aquila imperiale. Non aveva due teste, questo è vero, ma ha trovato la seconda quando una acrobata è comparsa appesa davanti a quella luminosa.

Ma perchè, viene da chiedersi, tanta sfacciataggine nel mostrare questi simboli? Che cosa si vuole dire, alla fine, con questa specie di festival del kitsch in formato esoterico? A chi sono diretti, questi simboli, ...

... e cosa vogliono dire? "Noi siamo massoni, e le olimpiadi sono tutte nostre"?

E allora? Anche se fosse?

Tanto, chi dovrebbe rosicare - supponendo che esista - lo sa comunque, che le Olimpiadi "sono loro". Mica ha bisogno di vedere trenta piramidi da dieci metri l'una per capirlo. Te lo vedi, il "nemico" dei massoni, che torna a casa incazzato e dice alla moglie: "Meledetti, ci hanno fregato. Le olimpiadi sono tutte loro! L'ho capito guardando i simboli allo stadio!"





E allora? Davvero non riesco a trovare una risposta sensata, di fronte a questa colossale buffonata. Anzi, quasi quasi mi viene il sospetto che qualcuno abbia voluto semplicemente divertirsi, "giocando" a fare il massone perchè non aveva niente di meglio da fare. Oppure è un vero massone che si è divertito a fare un gesto talmente plateale da diventare non credibile, mentre lui sa di esserlo davvero.

Ma sai che brivido, in ogni caso. Sai che emozione. Te la suoni e te la canti tutto da solo.

Non sarà invece che questa è tutta una presa per il culo per poveri allocchi, che si mettono a correre come lucertole impazzite appena scoprono una piramide sotto il lavandino, mentre la vera massoneria sta tutta da un'altra parte?

Non sarà che la "robba" vera, quella destinata soltanto ai veri adepti, è scritta in codici che nessun altro è in grado di riconoscere?

A cosa serve fare una società segreta, se poi metti l'indirizzo sulle Pagine Gialle?

Non sarà che certe verità stanno invece ben nascoste, ad esempio, sul frontespizio del primo folio delle opere di Shakespeare, e rivelano l'identita del vero autore di quelle opere, ma soltanto a chi è in grado di capirlo?

Almeno, dicono che sia nascosta lì, perchè io ad esempio non sono mai riuscito a trovarla.

Massimo Mazzucco

Voto: 5.00 (8 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
alsecret7
Inviato: 15/8/2012 10:11  Aggiornato: 15/8/2012 10:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
certo massimo i veri segreti e veri riti forse se li fanno a casa loro! pero secondo me tutta questa sceneggiata forse per loro a un senso! credo che loro i massoni abbiano bisogno di pubblico cioè gente tanta gente, perche il rito evidentemente a bisogno di adepti anche se sono inconsapevoli di quello che succede e di cio che stanno facendo. evidentemente per i massoni non importa che sappiano l'importante e seguire la cerimonia e che tutti gioiscano alle loro sceneggiate esoteriche. evidentemente questo gli da forza e come un mantra piu lo ripeti e lo segui piu energia ti da e come ai concerti rock dove il cantante fa il segno delle corna e tutti lo imitano senza sapere il perche e che cosa significa, e solo un mantra che evidente che sia tutto esoterismo spicciolo o no! ma evidentemente che lo e! senefregano se molta gente ormai capisce i simboli! ma la maggiorparte della gente ancora no! ed li che si fanno forza nel ignoranza! io o tu forse non metteremo mai una mglitta con la piramide con l'occhio onniveggente, perche sappiamoo il significato, ma le persone non informate e sono tante lo fanno senza sapere cosa significa! e li il giochetto chiamalo una cosa sciocca ma per i massoni e gli illuminati e importante evidentemete! anno bisogno del popolo che pero non deve capire il sigificato! e tutta energia! negativa ma energia! questo e il mio modesto parere. ciao

giusavvo
Inviato: 15/8/2012 10:17  Aggiornato: 15/8/2012 10:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/2/2011
Da:
Inviati: 449
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
CITAZIONE:
"A cosa serve fare una società segreta, se poi metti l'indirizzo sulle Pagine Gialle?"

Condivido i contenuti dell'articolo.
Forse, però, il senso di tale "esibizione" sta nel fine ultimo del potere (come della ricchezza, sua sorella), cioè proprio l'ostentazione dello stesso, attraverso i suoi simboli.
Da qui, appunto, l'arroganza del potere e "l'avvertimento" a chi sta dall'altra parte.
Buon ferragosto

"L'uomo è misura di tutte le cose"
(Protagora)
peonia
Inviato: 15/8/2012 11:04  Aggiornato: 15/8/2012 11:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Per me, potrebbe anche essere che, visto che ormai la "massoneria" (deviata pure quella), e tutto ciò che le sta attorno, è sulla bocca di molti... - pur rimanendo segretissime molte cose - si siano divertiti a sfotterci dicendoci, pensatelo pure, limitatevi a questi simboli, tanto a noi non ci potete fare nulla!
insomma, inducendoci un ulteriore senso di frustrazione di fronte agli
UNTOUCHABLES

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
peppe75
Inviato: 15/8/2012 13:36  Aggiornato: 15/8/2012 13:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/10/2006
Da: London
Inviati: 399
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Io sono d'accordo con alsecret7.
E' il rituale che conta, con l'energia che ne scaturisce (boiate per quanto mi riguarda, ma sembra che per loro sia in qualche modo importante).

Maksi
Inviato: 15/8/2012 13:41  Aggiornato: 15/8/2012 13:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/10/2011
Da:
Inviati: 1219
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Ogni celebrazione olimpica e' un rituale religioso; non a caso si evoca lo "spirito olimpico", attraverso il "fuoco sacro". Il Potere, attraverso qeusti riti, cerca la consacrazione, la sua definitiva ascesa da un regno "sotteraneo" a quello in "superfice". Religiosamnete parlando, cerca una simbiosi spirituale.
I smiboli non sono fatti e usati per diletto, ma sono strumenti di una memoria arcaica per elaborare il pensiero e per manipolarlo (l'esempio e nelle pubblicita' commerciali... nessun prodotto piu' esistere senza un suo marchio/logo/simbolo). Infatti i simboli esposti nelle cerimonie non sono massonici, ma sono appunto usati da un certa massoneria, che vede nell'instaurazione del Regno di Sion (NWO) la (loro) Grande Opera. Le cerimonie sono la celebrazione di tale Regno ed il nostro pensiero inevitabilmente si predispone ad accettarlo.

furion2012
Inviato: 15/8/2012 14:44  Aggiornato: 15/8/2012 14:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 174
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Maksi condivido

La ritualità non è capita da tutti perché non ne colgono il senso … dicasi per i sacrifici umani..

Per molti sono un atto barbarico per altri sono l essenza dell energia vitale..

Con Londra 2012 GLI ILLUMINATI i FRAMASSONI , hanno dimostrato al mondo che controllano ogni cosa sulla terra. Ma purtroppo molti hanno il prosciutto agli occhi e per loro una fenice che prende fuoco è solo un effetto pirotecnico.

Senza avere basi culturali in merito molti codici antichi sono sconosciuti e appaiono per quello che non sono figure senza significato per abbellire l ambiente .

Pensare che la musica a livello internazionale non sia controllata dagli illuminati con messaggi subliminali che condizionano le nuove generazioni nei modi di pensare e agire e da idioti..

i primi a sostenere che la musica è controllata sono gli stessi artisti. Esempio in lady gaga , rhianna , la simbologia satanica spunta come funghi nei loro video e canzoni.
Perché per gli illuminati non sono importanti le parole ma la fonetica per cui molte cose hanno un senso diverso.

Vedere le interviste di Michel Jackson che denuncia queste cose, 2pac e molti altri artisti famosi.

Allora se uno non ha le chiavi di decodifica una stella a 6 punte con un pentagono all interno rimangono solo 2 figure geometriche senza significato.

Nel 2012 molti giovani massoni si sono rotti le palle di questi vecchi che hanno travisato il vero senso di ILLUMINATI ( illuminare di conoscenza il mondo ) e stanno spiattellando tutto per canali secondari, perché hanno fatto un giuramento che li costerebbe la vita, se tradiscono i loro fratelli.

Un magistrato che stimo è paolo Ferraro che indaga sul caso Melania Reaha, ha capito tutto e sta cercando in tutti i modi di svegliare le persone . ascoltate le sue dichiarazioni.

Allora mi viene da chiedermi :

Spunta un monumento megalitico dove viene scritto sulla pietra , sulla terra bisogna portare la popolazione a 500 000 000

-molti nobili parlano liberamente di riduzione della popolazione mondiale,.

- programma MKultra Programma monarch consultabile perché desegretati dalla cia

- nasce una citta in KAZAKISTAN DAL NULLA ASTANA ( SATANA ) piena di simbologia babilonese fenice e piramide.

nessuno si fa domande.

Esiste da sempre un piano segreto che procede da generazioni ma per molti sono solo fantasie nonostante i segni evidenti.

Quando verrà il loro turno apriranno gli occhi tutto in una volta.

Siamo pieni di contradizioni molti vanno a pregare un essere non materiale, spirituale, poi se parli di un piano segreto, portato avanti da persone fisiche , per ridurre la popolazione mondiale o iniziare una nuova guerra sei un complottista … ma andate a caga…….

Vitriolum
Inviato: 15/8/2012 14:46  Aggiornato: 15/8/2012 14:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 202
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
ehr...la massoneria non è una società segreta, è una società riservata

...non alimentiamo complotti inutilmente




REMEMBER YOURSELF, ALWAYS AND EVERYWHERE
senoniochi
Inviato: 15/8/2012 15:27  Aggiornato: 15/8/2012 15:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/2/2006
Da: roma
Inviati: 58
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
piccola segnalazione:

ormai anche gli asini sanno (non che sia un segreto) che il blog di Beppe Grillo sia una creazione della Casaleggio Associati - come anche quello di Antonio Di Pietro.

Molti considerano i Casaleggio esponenti o comunque manovrieri del gruppo di cui qui si parla, gli Illuminati.

Oggi, sul blog di Beppe Grillo, appunto, compare l'intervento di U. Marco Calì (in alto a destra), una specie di consulente finanziario di massa che organizza anche corsi, seminari ecc. per far diventare tutti più ricchi e felici.
In fondo al pezzo (bisogna espandere) c'è il sito, sapienzafinanziaria . com

Andando sul sito, mi ha subito colpito lo sfondo, che in home è un pochino coperto, ma nelle pagine interne come questa (http://sapienzafinanziaria.com/coselasapienzafinanziaria/) è ben visibile: il particolare del dollaro con l'occhio nella piramide e la scritta novo ordum secolurum in bella vista.

Mi chiedo (ma solo retoricamente) se sia un caso la scelta di questo sfondo. OK che stiamo parlando di finanza e di soldi, ma dopotutto il tizio si rivolge a un pubblico italiano: poteva scegliere l'euro.

Inoltre, poteva scegliere un qualsiasi altro particolare della banconota del dollaro, anche perché da quello proposto non è immediatamente riconoscibile che si tratti di una banconota, se non da chi queste cose le sa o le cerca (o è americano o collezionista di banconote del mondo).

E mi chiedo anche se sia un caso che il tizio sia stato ospitato sul blog di Beppe Grillo, co-gestito dalla tanto chiacchierata Casaleggio.

La quale, detto per inciso, ha prodotto/ospita un video ("Gaia - the future of politics") in cui si prevede la riduzione della popolazione a 1 miliardo di persone in seguito a guerre, disastri e tumulti come quelli segnalati in uno dei famosi quattro scenari (non ricordo il nome del documento). Il miliardo di superstiti vivranno poi in una specie di eden telematico a democrazia diretta, in cui finalmente prevarrà il Bene.
Vedere per credere, sul loro canale YouTube

Non esisteranno più le società "segrete".
Ma forse solo perché non avranno più bisogno di esserlo.

Paolo69
Inviato: 15/8/2012 15:30  Aggiornato: 15/8/2012 15:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/7/2004
Da:
Inviati: 1173
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Col senno di poi sembra stata una bella messinscena per sviare l attenzione da altri fatti ben piu importanti e sputtanare chiunque sostiene esistano complotti come per l' 11 settembre ad esempio ,e mi riferisco anche alle voci di false flag messe in giro ad arte, la moda del momento sembra essere quella di trovare un complotto ovunque , anche dentro al tubetto del dentifricio, comnque che palle quella cerimonia , sembravano un branco di pazzi drogati esantati.

Vitriolum
Vedendo quel disegno la prima cosa che mi e venuta in mente e che l ultimo omino potrebbe staccarsi e fare una zuppa col tentacolo del chtulhu.
Che poi nn si capisce perche nei suoimmilioni di evoluzione ha mantenuto i tentacoli visto che nn gli servono piu a nulla....

VIPER
Inviato: 15/8/2012 15:48  Aggiornato: 15/8/2012 15:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/6/2009
Da:
Inviati: 557
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Forse Mazzucco...

...E non ti offendere... Prima di scrivere un articolo un pò buttato li sulla simbologia, dovresti metterci la stessa attenzione, ricerca, profondità che utilizzi per un articolo sull'11 settembre.

Avresti definito un trucco per allocchi la parata di simboli, svastica in testa esibita da Hitler nelle olimpiadi del 1936?

Partendo da Freud e Jung (ma il percorso poi è molto più lungo) si può facilmente capire come l'uso del simbolo può richiamare i maggiori archetipi ed avere un'influenza sull'emotività umana. Non c'è bisogno ne di conoscerlo ne di capirlo. E questo fatto è stato ormai dimostrato.

Se a questo si aggiunge che esiste una vera ossessione per la simbologia e la numerologia da parte di molti personaggi che dirigono multinazioni e corporation varie, non è poi così difficile capire il loro modus operandi.

La fregatura sta sempre nella nostra incredulità. Noi non riusciamo a immaginare un bill gates o un Berlusconi vestiti con una tunica e un cappuccio mentre eseguono strani rituali che di solito ci fanno ridere perchè li identifichiamo sempre con imbecilli televisivi alla mago Hotelma.

Ma il fatto che per noi sono stronzate non impedisce a questa gente di crederci e di praticarle ovunque.

Uno studio da parte tua su questi argomenti sono certo potrebbe farti partorire un nuovo film, e non certo ironico.

rafterry
Inviato: 15/8/2012 16:15  Aggiornato: 15/8/2012 16:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/11/2009
Da:
Inviati: 199
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Caro Massimo,

quoque tu che facevi il fotografo.. il potere delle immagini lo conosci, ma non colgo ironia nell'articolo. propongo la mia verità, non sarà completa ma finora "mi torna tutto"..

noi curiosi in materia sappiamo che quando vediamo un triangolo, o un triangolo rovesciato, nel nostro cervello si attivano determinati comportamenti.. subconsci per lo piu'.. tutte le immagini come l'acquila, la pigna o il serpente, sono immagini che "quelli del piano di sopra" sanno cosa significano e che cosa smuovono.. chi pratica ipnosi o PNL ne sa qualcosa, ma non troppo; la maggior parte delle persone, non se ne chiede neanche il perchè.

Guardando le 2 cerimonie m'è venuta in mente la scritta sopra il ristorante "Maiora" di Chiaramonte:

"Qui si santifica il porco"

per la serie, se vuoi una carota, tornatene a casa.

Allo stesso modo, guardando le olimpiadi, si mette il marchio di fabbrica al comportamento sociale in voga oggi:

" Qui si santifica l'antagonismo, la vittoria del migliore, del più forte"

Ben Johnson appena scoperto dopato dichiarò (piu' o meno): "Io stavo dietro Carl Lewis di 10 centesimi.. quei 10 centesimi mi toglievano milioni di dollari di sponsor e la gloria che mi spettava per quanto avevo sudato e faticato. Per questo mi sono dopato".. E pace alle lacrime in tv del bevitore di latte..

Al vincitore onori e glorie, al secondo una beneamata mazza.
E giu' tutti ad applaudire la Dea della Vittoria.
Le cerimonie possono contenere simboli attivi o una semplice firma, torna bene in ogni caso: voglio reiterare il comportamento olimpionico di competitività? basta trasmettere i simboli in tv..

Che miliardi di persone guardino e santifichino le gesta eroiche di chi ha sudato e che ora è all'apice della sua forma fisica, è perfettamente in linea con il motto che leggo in tuto questo
"Voi siete in un'arena, scontratevi e maciullatevi, gloria al vincitore. tutto questo è opera nostra, e se non l'avete capito ve lo mettiamo bene in vista ora piu' che mai. Appllaudite.. Lodate.. Firmato: i Soliti Massoni"

Sia bene inteso, sono uno sportivo e credo nel valore educativo dello sport e del confronto sportivo , ma dev'essere volto a una crescita personale, che mira ad una evoluzione spirituale tramite la sofferenza dell'allenamento corporeo, con forza e determinazione.

Ma voi ce lo vedete Bolt che insegna ai Cinesi come arrivare ai suoi livelli?
Ce le vedete le tuffatrici cinesi che illustrano come raggiungere la perfetta armonia nell'entrata in acqua?

E poi, mi spiegate chemminchia ci fanno le pistole nello spirito olimpico? è uno sport mentale dirà qualcuno... e allora perchè non mettere pure la gara di parole crociate o di scacchi?

Cosa ci fanno tanti triangoli in bella mostra?

"in Hoc Signo Vinces".. niente di piu'

Un abbraccio

Raffaele

Youkai
Inviato: 15/8/2012 16:31  Aggiornato: 15/8/2012 17:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2011
Da:
Inviati: 124
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Considerando il personaggio, trovo l'articolo come una provocazione. Anche perché ne sa molto della nostra storia recente.


Certo è un po' come la Stonehenge (americana): perché scrivere in bella vista, e nelle maggiori lingue del mondo, che cosa vogliono fare? Perché pubblicizzarla?(siccome ne hanno fatto tanta pubblicità, soprattutto la televisione americana che le ha commissionate, di cui non ricordo ora il nome ma che ne ha parlato anche Leo Zagami)



Alla stessa maniera: perché dovrebbero mettere questa statua davanti alla borsa?

Oppure:
http://4.bp.blogspot.com/-6i-CN3yvQtQ/UAf0jMJhXYI/AAAAAAAACv4/PUEmLhka4NE/s1600/candelabro+2.jpg

Perché oltre all'obelisco, vi hanno disegnato(più di recente) la Menorah davanti al nostro parlamento?

Oppure:
http://www.puntoeuropa.it/parlamentiamo/img/parlamento_strasburgo.jpg

Perché costruire il parlamento europeo in richiamo alla torre di babele?


Sono dei messaggi. Dei messaggi che segnano un cambiamento, un passaggio temporale nei loro progetti, un messaggio che è lì anche per ricordare il loro progetto.

Ciò che è avvenuto all'apertura, come anche alla chiusura ha molteplici livelli di lettura. C'è chi tenta di decodificare.

Com'anche il logo delle olimpiadi 2016 non sono un caso.

Io trovo interessante interpretare i due loghi olimpionici 2012-2016 in un modo che non ho letto da nessuna parte fino ad adesso, e cioè, tra le varie letture, 2012 come la divisione, infatti nel logo di 2012 si notano i pezzi non omogenei; Che cominciano, nel 2016, a riunirsi:

Divisione/frantumazione/frammentazione

Unione


Sono dei messaggi che possono essere letti in più modi; certo è l'avere la chiave per poterlo leggere.

Dopo un po', che si nuota in queste acque, si capiscono alcune delle "regole del gioco", si comincia a capire che ci sono degli archetipi, dei messaggi capibili anche dai non iniziati.


E, sempre sulle olimpiadi, difficile non notare il triangolo nelle medaglie olimpiche di quest'anno: http://static.ecodellosport.it/625X0/www/ecodellosport/it/img/medagliere-olimpiadi-londra-2012.jpg

SuperFed
Inviato: 15/8/2012 18:19  Aggiornato: 15/8/2012 18:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/6/2011
Da: Città stressante nord Italia
Inviati: 168
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Buon IronAugust a tutti,

Redazione, forse mi sbaglio, in più non ho visto in diretta le celeb. di apertura e chiusura, ma quella dell'immagine non mi sembra un' aquila. Mi sembra una bella fenice fiammeggiante. Se da un lato le aquile sono il simbolo di un potere in atto, la fenice rimanda alla rinascita, quantomeno potenziale.

Ben più sconcertante mi è sembrata invece un'altra cosa, ovvero lo spegnimento temporaneo del calderone olimpico, poi riacceso dopo averlo spostato in diversa posizione dello stadio. Sembrerebbe essere stata una deliberata violazione ( in inglese esiste parimenti il verbo "to violate") della tradizione cerimoniale olimpica. Ho scelto il verbo "violare" non a caso in quanto avrete notato tutti come il colore viola sia stata la tinta dominante a sfondo di tutto l'evento.

Ci sono poi corrispondenze più nascoste a fianco di quelle evidenti, per esempio il design delle medaglie. Tutte pendenti da un nastrino immancabilmente viola, nel verso riportano il logo delle olimpiadi attorniato da una rete di linee radianti. Anche qui non vorrei sbagliarmi, ma mi sembra, per chi sa coglierlo, un omaggio a Isacco Newton, e quindi per estensione indiretta alla Royal Society dei bei tempi andati.

Onore a te Takuro Nakai genio incompreso dei manga[img align=right]
ohmygod
Inviato: 15/8/2012 18:50  Aggiornato: 15/8/2012 18:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Tutti comunichiamo anche se non tutti usano lo stesso modo per trasmettere.

Prima, le elites, come comunicavano fra di loro?
A volte non vi è più riservatezza neanche fra di loro.

cherubino
Inviato: 15/8/2012 18:53  Aggiornato: 15/8/2012 18:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Non è un'aquila, è una fenice. Notevoli anche i cappellini con le lampadine accese: da brividi. Le piramidi sì, ma l'aspetto più eclatante è che lo stesso stadio è un grande occhio, e le coreografie hanno fatto di tutto per sottolinearlo.

Sono sicuro che Vigilant Citizen farà un bell'articolo sulla cerimonia di apertura e di chiusura.

SENTIERO
Inviato: 15/8/2012 19:02  Aggiornato: 15/8/2012 19:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 24/4/2006
Da: ROMA
Inviati: 1110
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Oppure certe cerimonie sono semplicemente momenti in cui tutte le emozioni ed energie dei partecipanti vengono prese e canalizzate per scopi a noi ignoti e molto probabilmente poco puliti, quindi i simboli apparentemente innoqui e banali hanno uno scopo rituale ben preciso.

roberto

La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele
servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha
dimenticato il dono

A.Einstein
AFrayn
Inviato: 15/8/2012 19:05  Aggiornato: 15/8/2012 19:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2009
Da: Colônia Cecília, Paraná, Brasil
Inviati: 399
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Ai vari quesiti di Massimo, potremmo aggiungerne un altro.

Perché nella parte conclusiva del passaggio di consegne, si é deciso di dare tanto risalto alla divinità Iemanjá della religione Candomblé? Un culto che rappresenta circa lo 0,3% dei brasiliani, e quindi togliendo un approssimativo 10% di atei/senza religione più i ritagli statisticamente insignificanti delle altre religioni, ci lascia con quasi il 90% di cristiani (suddivisi tra cattolici, evangelici, etc.)?

Gli evangelici, come avevo immediatamente e facilmente previsto mentre commentavo con mia moglie le immagini in diretta, rispettando il loro immancabile ruolo di fanatici intransigenti sono già sul piede di guerra (perdonatemi il traduttore automatico).

P.S. Che ne dite dell'irrisione di Eric Idle dei Monty Python?
Always look on the brigth side of life!
Il Lato Illuminato ci aspetta...

P.S. Ripensandoci, vivo in un paese sulla cui bandiera campeggia il motto "Ordine e Progresso", scelta compiuta dai massoni che in maniera sostanzialmente incruenta deposero l'ultimo imperatore Dom Pedro II. E in cui ogni buco di città c'è come minimo un club Rotary o Lions (protomassoni), una o più logge massoniche e, quando ce vó, ce vó, un centro dei rosacroce AMORC. Qui in città ci stanno tutti, manca solo una rappresentanza dell'Ordine di De Molay...anzi no, c'é pure quella!
Probabilmente solo l'Uruguay riesce a starci davanti.

Molṑn labé - Quocunque Jeceris Stabit
Jurij
Inviato: 15/8/2012 20:26  Aggiornato: 15/8/2012 20:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Massoneria nelle olimpiadi … allora, diamo un nome a questa cosa.

Il britannico Danny Boyle è il regista di queste olimpiadi 2012, che poi qualcuno gli abbia imposto dei simboli nella presentazione lo si può sempre chiedere a lui, in ogni caso è già un nome e una faccia … in questo caso in tema perché è di bronzo :o)

http://www.everyeye.it/cinema/notizia/cerimonia-di-apertura-olimpiadi-2012-al-regista-britannico-danny-boyle-l-onore-di-dirigere-la-30-edizione_131711

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
LeCoqNoir
Inviato: 15/8/2012 20:39  Aggiornato: 15/8/2012 20:39
So tutto
Iscritto: 8/5/2011
Da: Marseille
Inviati: 17
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
E se l'avessero fatto apposta?!

Ti mettono simboli massonici dalle banconote fin sopra le merendine dei bambini e poi ti dicono ,se te ne accorgi e li commenti, che sei fuori di testa perchè vedi massoni, illuminati e complotti dappertutto.

Redazione
Inviato: 15/8/2012 20:59  Aggiornato: 15/8/2012 21:12
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
VIPER: Citazione:
"Prima di scrivere un articolo un pò buttato li sulla simbologia, dovresti metterci la stessa attenzione, ricerca, profondità che utilizzi per un articolo sull'11 settembre."
Figurati se mi offendo, vai tranquillo. Solo che questo non è un articolo "sulla simbologia", è casomai un articolo sulla sua banalizzazione, e plateale ostentazione.

Fra l'altro, con tanti "esperti" che ci sono sul sito, mi stupisce che nessuno abbia raccolto l'unica cosa seria che ho davvero "buttato lì" per caso.

(Davvero nessuno l'ha vista?)

Citazione:
Avresti definito un trucco per allocchi la parata di simboli, svastica in testa esibita da Hitler nelle olimpiadi del 1936?
Nel 1936 no, oggi sì. Oggi c'è internet, e la piramide con l'occhio di Dio, l'aquila, la svastica e il compasso li sanno riconoscere persino i neonati.

Redazione
Inviato: 15/8/2012 21:03  Aggiornato: 15/8/2012 21:19
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
CHERUBINO: "Non è un'aquila, è una fenice."

Nella tradizione esoterica l'aquila a due teste E' la fenice egizia. Nel tempo si sono sosituite l'una all'altra.

"The double-headed eagle is probably the most easily recognizable Masonic symbol in the world, even more important than the Square and Compass/Rule. They look like two eagles, but they are not. They are the Phoenix Bird of Ancient Egypt."

http://www.whale.to/c/phoenix1.html

Dall'articolo: "Non aveva due teste, questo è vero, ma ha trovato la seconda quando una acrobata è comparsa appesa davanti a quella luminosa."

SuperFed
Inviato: 15/8/2012 21:06  Aggiornato: 15/8/2012 21:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/6/2011
Da: Città stressante nord Italia
Inviati: 168
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Se oggi è IronAugust come avevo scritto,

qualcun'altro puo' essere appartenuto agli SquassaLancia di Sicilia?

Onore a te Takuro Nakai genio incompreso dei manga[img align=right]
Redazione
Inviato: 15/8/2012 21:16  Aggiornato: 15/8/2012 21:16
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
SUPERFED: Fuochino....

SuperFed
Inviato: 15/8/2012 21:21  Aggiornato: 15/8/2012 21:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/6/2011
Da: Città stressante nord Italia
Inviati: 168
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Hah, dire fuochino in questo contesto...!...

Comunque dite quello che volete, ma per me era italiano.

Onore a te Takuro Nakai genio incompreso dei manga[img align=right]
Redazione
Inviato: 15/8/2012 22:18  Aggiornato: 15/8/2012 22:18
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
SUPERFED: Tanto per essere chiari, io mi riferivo al vero nome dell'autore delle opere "di Shakespeare".

Youkai
Inviato: 16/8/2012 0:29  Aggiornato: 16/8/2012 0:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2011
Da:
Inviati: 124
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Massimo, sei troppo fine, :P , io non l'avevo colto... tranne quella che non ti riferissi alla simbologia, quello lo avevo capito, però non sapevo quanto ne sapevi realmente... ti ho un po' sottovalutato. Però c'è tanta gente che di esoterismo non sa manco dove sta di casa o probabilmente chiede se derivi dall'aggettivo "esoso". Quindi mi è venuto da spiegarlo, così anche se non servisse a te servirebbe a chi legge e non sa niente.

Sinceramente, io che ricordo, l'unica volta che ti ho letto in questo tema, da quando ti seguo, è quello scambio di battuta con Franceschetti. Anche se era uno scambio sul tema concordia.


Io ho letto delle interpretazioni sull'apertura e si parla appunto delle opere di shakespeare, quindi alla fine non l'ho capita, anche perché non conosco le opere classiche.


è una cosa talmente pazzesca il come lo ostentano...
Massimo, tu magari meno visto che sei su questo mondo da un po' più di me, io ne ho ventuno, ma a volte, ascoltando la radio, o la tv, leggendo qualche articolo, ma diciamo più ascoltando delle conversazioni anche di attualità, più che leggere, non ti viene mai da chiederti: sto sognando?

E' talmente pazzesca la realtà attuale che mi chiedo se quello che ascolto sia reale o se io stia ancora sognando...

AFrayn
Inviato: 16/8/2012 1:05  Aggiornato: 16/8/2012 1:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2009
Da: Colônia Cecília, Paraná, Brasil
Inviati: 399
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Citazione:
Autore: Redazione Inviato: 15/8/2012 18:18:24 SUPERFED: Tanto per essere chiari, io mi riferivo al vero nome dell'autore delle opere "di Shakespeare".

Crollalanza?

Molṑn labé - Quocunque Jeceris Stabit
Red_Knight
Inviato: 16/8/2012 1:08  Aggiornato: 16/8/2012 1:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
@Redazione

Scusa se casco dalle nuvole, ma non ne so niente: cosa ci sarebbe scritto nel frontespizio del primo folio dele opere di Shakespeare?

afabbri73
Inviato: 16/8/2012 1:51  Aggiornato: 16/8/2012 1:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/5/2011
Da:
Inviati: 302
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Piramide -> Triangolo = fortunatamente a Rimini ha mantenuto ancora lo stesso significato...e sorvoliamo sull'aquila imperiale! lol

fefochip
Inviato: 16/8/2012 3:29  Aggiornato: 16/8/2012 3:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
@ redazione
Citazione:
Nel 1936 no, oggi sì. Oggi c'è internet, e la piramide con l'occhio di Dio, l'aquila, la svastica e il compasso li sanno riconoscere persino i neonati.


già.... il compasso anche io l'ho riconosciuto sul simbolo della banca che si chiama addirittura "compass"

forse siamo all'ultimo atto ...giù la maschera! e applausi finali

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Redazione
Inviato: 16/8/2012 4:28  Aggiornato: 16/8/2012 4:28
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
RED_KNIGHT: "Scusa se casco dalle nuvole, ma non ne so niente: cosa ci sarebbe scritto nel frontespizio del primo folio dele opere di Shakespeare?"

Di "scritto" non c'è niente di particolare. Pare che la sigla, o comunque le iniziali del vero autore - Sir Francis Bacon - siano nascoste da qualche parte nella grafica in cima alla pagina.

Redazione
Inviato: 16/8/2012 4:45  Aggiornato: 16/8/2012 4:54
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
YOUKAI: Citazione:
non sapevo quanto ne sapevi realmente... ti ho un po' sottovalutato. Però c'è tanta gente che di esoterismo non sa manco dove sta di casa o probabilmente chiede se derivi dall'aggettivo "esoso". Sinceramente, io che ricordo, l'unica volta che ti ho letto in questo tema, da quando ti seguo, è quello scambio di battuta con Franceschetti. Anche se era uno scambio sul tema concordia.
Non ho mai affrontato direttamente la questione esoterica per due motivi: 1) non ne so abbastanza da poter proporre un punto di vista oggettivamente valido (e quindi difendibile, secondo le regole del sito), 2) credo che l'argomento in generale sia di scarso interesse per la maggioranza dei nostri lettori, che preferiscono un approccio più "materialistico" agli argomenti trattati.

Però i miei "compiti a casa" li ho fatti con diligenza.

Io comunque uso il criterio della difendibilità oggettiva, nella scelta degli argomenti da trattare, e non quello delle "categorie assolute": ho infatti parlato di Edgar Cayce, anche se ricade grossolanamente nella categoria "new age", perchè su di lui esiste una documentazione sufficiente per un approccio razionale all'argomento.

(Anzi, quasi quasi lo ripubblico di nuovo).

Citazione:
E' talmente pazzesca la realtà attuale che mi chiedo se quello che ascolto sia reale o se io stia ancora sognando...
Gli aborigeni d'Australia chiamano il mondo in cui viviamo "dreamtime", il tempo del sogno, o tempo sognato.

"Aboriginal myths tell of the legendary totemic beings who wandered across the country in the Dreamtime . . . singing the world into existence"

Redazione
Inviato: 16/8/2012 4:51  Aggiornato: 16/8/2012 4:53
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
FEFOCHIP: Citazione:
il compasso anche io l'ho riconosciuto sul simbolo della banca che si chiama addirittura "compass"
Ecco un'altra manica di imbecilli, che giocano con termini che nemmeno conoscono. "Compass" in inglese significa "bussola", e non "compasso".

(Compasso si dice "compasses" o "pair of compasses". Al singolare è usato molto raramente).

Redazione
Inviato: 16/8/2012 5:20  Aggiornato: 16/8/2012 5:20
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Aha! Lo sapevo!



Avete visto, che prima o poi li abbiamo cuccati, quelli di luogocomune?

Qui c'è sicuramente dietro Casaleggio, altro che palle!

incredulo
Inviato: 16/8/2012 6:41  Aggiornato: 16/8/2012 6:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
@Redazione

Citazione:
Non sarà invece che questa è tutta una presa per il culo per poveri allocchi, che si mettono a correre come lucertole impazzite appena scoprono una piramide sotto il lavandino, mentre la vera massoneria sta tutta da un'altra parte?
Non sarà che la "robba" vera, quella destinata soltanto ai veri adepti, è scritta in codici che nessun altro è in grado di riconoscere?
A cosa serve fare una società segreta, se poi metti l'indirizzo sulle Pagine Gialle? Non sarà che certe verità stanno invece ben nascoste, ad esempio, sul frontespizio del primo folio delle opere di Shakespeare, e rivelano l'identita del vero autore di quelle opere, ma soltanto a chi è in grado di capirlo?
Almeno, dicono che sia nascosta lì, perchè io ad esempio non sono mai riuscito a trovarla.


Tutto può essere ma non si organizza una tale manifestazione di POTERE solo per prendere per il culo quattro allocchi complottisti che scrivono su internet.

Questi SIMBOLI sono archetipi potenti, esprimono REALTA' differenti, quelle realtà che avrebbero bisogno di interi libri per essere spiegate.

La mia sensazione è quella di un POTERE che è CRESCIUTO negli ultimi secoli divenendo VISIBILE anche alle masse nel momento attuale, favorito proprio dalla diffusione di internet e dell' interconnessione globale.

Quel potere ha dovuto lavorare nell'OMBRA per molti secoli, essendo contrastato da altri POTERI, usando SIMBOLI precisi che pochi potevano conoscere.

Quei simboli che OGGI sono dati in pasto a CHIUNQUE abbia una connessione internet, quei simboli che ti sono proposti e riproposti, discussi e ridiscussi, quei simboli che FANNO SAPERE A TUTTI che loro esistono e sono potenti, lo vogliono fare sapere a TUTTI non solo agli iniziati e ai "nemici" che già lo sapevano.

Quei simboli che, senza una base spirituale forte e consolidata, creano ansia e paura, ATTESE MESSIANICHE, interpretazioni fantasiose ma che creano comunque un sentimento di ATTESA.

Secondo me quello che vediamo oggi è la NATURALE escalation del POTERE che fa capo ai noti simboli, il POTERE della piramide, il POTERE che considera l'EGO come Dio, il POTERE che si ribella alla Natura, il POTERE che si ritiene al di SOPRA della LEGGE Naturale imponendo e imponendo agli ESSERI UMANI le proprie leggi come VERITA'.

Quel POTERE insomma che ogni essere civilizzato ritiene essere IL POTERE, dimenticandosi di ESSERE soggetto alla LEGGE Naturale, dimenticandosi di chi E' veramente.

Quel POTERE che DETERMINA la LEGGE, quella legge che tutti sono tenuti a rispettare, quella LEGGE che NON E' QUELLA NATURALE.

Oggi, con la connessione GLOBALE i loro SIMBOLI arrivano a TUTTI.

Oggi sono PRONTI a compiere la VENDETTA che aspettano da molto tempo.

L' inno olimpico è esplicito, così come sono esplicite le AZIONI che stanno compiendo.

Stanno militarizzando il mondo occidentale e non credo lo facciano per andare a prendere per i fondelli i "complottisti", del resto quelli sanno solo parlare...

Saluti

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Fabrizio70
Inviato: 16/8/2012 7:22  Aggiornato: 16/8/2012 7:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Proprio vero , i massoni di una volta erano di un altro livello.....

http://it.wikipedia.org/wiki/Wolfgang_Amadeus_Mozart

Citazione:
Mozart massone

Mozart entrò nella Massoneria proprio dopo la partenza per Vienna, mentre la sua carriera di musicista era al culmine del successo. Venne iniziato come apprendista il 14 dicembre 1784, nella Loggia “La Beneficenza” di Vienna. Il compositore, in poco tempo, percorse tutto il cammino iniziatico della massoneria “bruciando le tappe”: nel marzo del 1785 fu elevato al grado di Compagno e il mese successivo, il 22 aprile, divenne Maestro. Nel frattempo, anche suo padre Leopold venne iniziato ai misteri della Libera Muratoria[26].

L'appartenenza massonica di Mozart non fu per adesione formale, ma trasse fondamento in profondi convincimenti esoterici e spirituali, che egli tradusse in musica, nelle Opere che più si riallacciano ai simboli e agli ideali massonici: fra questi, resta impareggiabile la simbologia del “Flauto Magico”[27]. Simbolico anche il carattere di progressione delle terze parallele, che contraddistingue la parte finale dell'opera K623. Il carattere massonico, poi, è impresso pure nella tonalità (con predilezione di mi bemolle) e nei timbri, dove è predominante la presenza di strumenti a fiato e voci maschili.

All'universo della musica massonica apparterrebbero, fra le altre opere, la “Cantata K471” del 1785, “L'Adagio” per 2 clarinetti e 3 corni di bassetto K411 dello stesso anno e la “Musica Funebre Massonica” K477 (pure questa del 1785), oltre alla “Piccola Cantata Massonica” K623 del 1791[28].


Una volta non avevano bisogno di nascondersi , maledetti complottisti

P.S: Non sapevo che il mi bemolle era un simbolo massonico

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
noalgregge
Inviato: 16/8/2012 9:27  Aggiornato: 16/8/2012 9:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2010
Da:
Inviati: 307
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Citazione:
Redazione
Di "scritto" non c'è niente di particolare. Pare che la sigla, o comunque le iniziali del vero autore - Sir Francis Bacon - siano nascoste da qualche parte nella grafica in cima alla pagina.


Il tanto bistrattato Icke è da prima del 2000 che dice che le opere di Shakespeare sono in realtà opere di Bacon.

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito
giusavvo
Inviato: 16/8/2012 9:42  Aggiornato: 16/8/2012 9:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/2/2011
Da:
Inviati: 449
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
CITAZIONE
"Nel 2012 molti giovani massoni si sono rotti le palle di questi vecchi che hanno travisato il vero senso di ILLUMINATI ( illuminare di conoscenza il mondo ) e stanno spiattellando tutto per canali secondari, perché hanno fatto un giuramento che li costerebbe la vita, se tradiscono i loro fratelli"

Gentile Alsecret,
si può sapere dove reperire e consultare queste informazioni?

"L'uomo è misura di tutte le cose"
(Protagora)
Docnight
Inviato: 16/8/2012 10:31  Aggiornato: 16/8/2012 10:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/6/2012
Da:
Inviati: 293
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Cio' su cui si focalizza l attenzione e' cio' di cui si diventa consapevoli.....

Youkai
Inviato: 16/8/2012 10:53  Aggiornato: 16/8/2012 11:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2011
Da:
Inviati: 124
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Sinceramente io vivo il mio, non ho la capacità di spiegare argomentare questa tesi dell'esoterismo.

Alla fine come utilità pratica non ne ha molta, sennon nei limiti del prendere coscienza che sta avvenendo qualcosa di particolare. Ti aiuta a capire che cosa ci potrebbe essere sotto. Però quando il nuovo governo prendera le redini assolute, che di per sé già ce l'ha, a noi di quella roba non servirà più a niente, perché il "sapere libero" mi sembra una gran burla con il nuovo governo, e poi i dissidenti sappiamo già dove li mandano(campi di rieducazione).

Figuriamoci facciamo già fatica a far capire che il governo attuale ha un "cicinin" di corrotto, che ti danno del pirla... anche se oggi la realtà delle cose insidia il dubbio in questi. Per non parlare dell'11 settembre e di altre cose.

E' un simpatico esercizio di elucubrazione mentale, quel che basta per passare il tempo.

(anche le questioni della big pharma, pedofilia, 911, scie chimiche, le intendo tutte quelle argomentazioni di controinformazione ufficiale)

Mi dispiace dirlo, ma non credo d'essere l'unico a pensare su questo concetto di base: "che non serve a niente".

Badiamo, che serve in sé, ma alla fine la maggioranza rimarrà idiota lo stesso.

Io di mio ho troppi elementi, anche se non saprei divulgarli, per cestinarlo come argomento. E' così, che ci vuoi fare... l'altra sera ascoltavo su "Coast to Coast"(in una puntata neanche tanto vecchia con Mike Adams) un passaggio molto bello: "una volta che ti sei svegliato, che hai saputo le cose, non puoi più tornare ad essere un idiota e vivere facendo finta di niente".

A me sinceramente aiuta a capire la realtà che mi circonda, ma alla fine, "loro" l'avranno sempre vinta. Io ci ho provato, se poi non mi vogliono ascoltare... ma ti dico, se fosse una palla, ma la gente ti ringhia a dosso perché non lo vuole proprio sapere come va la società... e allora? Come possiamo parlare di cambiamento, quando questo deve avvenire per forza dal basso, quando la gente non sa e non vuole neppure sapere in che società vive pur di non compromettere la loro bilancia mentale.

A me, sinceramente, aiuta a non entrare nella sala sulla cui entrata c'è scritto: "Andate a salutare Moloch".

Vorrei anche dire però che noi sappiamo molto bene perché hanno fatto diventare la società apatica, sappiamo molto bene che siamo passati da un estremo all'altro. Siamo passati dal Totalitarismo nella credenza della propria religione, al Totalitarismo materiale. Prima si credeva in "tutto"(quello che i religiosi dicevano, anche se il costo del non crederci era il rogo) ora non si crede più ad un cazzo se non è materiale e/o esatto.


E' un bel circolo vizioso a cui neanche i maggiori giornalisti riescono a sottrarsi. Io non ho soluzioni né risposte a tutto questo, ma c'è anche quello che dice:
"Non troverai mai la verità, se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspettavi di trovare" Eraclito

E' una bella frase, di cui forse molti si farebbero portatori del verbo in questione, ma quanti in realtà lo farebbero veramente nella realtà?


E' un gioco al vero e non vero, perché siamo in una società in cui vieni fortemente deriso se credi a ciò. Vieni pure deriso da quelli che si spendono per vie alternative. Ma non quelli che ci tentano per un ben interiore, ma per un bene utilitaristico: "è utile a me?".


Io sono grato a coloro che si giocano la faccia e tutto per divulgare questo, per il coraggio che hanno. Ma alla fine sarà servito a quei pochi che l'hanno letto, che hanno saputo trarre le informazioni giuste.


Quella della casaleggio non l'ho capita. Io, anche se ho fatto poco, non vedo più perché informare, perché tanto, che vuoi che ti serva se fra poco si finisce in un stato del quarto quinto mondo. I tagli li continuano a fare. E non appena utilizzeranno il mes, con i suoi super governatori, da cui nessun governo attuale o futuro portò recedere, noi siamo finiti.

Eh allora? Di che stiamo a parlare?
Eh scusate, ma si può parlottare sull'esoterismo, ma se dobbiamo fare i pignoli non è che le questioni come scie chimiche/911 a livello pubblico, per quanto sia sotto gli occhi di tutti, scampi.


"Loro controllano solo tutti i mezzi di comunicazione...", eh scusate se è poco, ma a me pare anche troppo.

jerimum
Inviato: 16/8/2012 10:59  Aggiornato: 16/8/2012 10:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/1/2006
Da: Modena
Inviati: 249
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Quoto furion2012,
la cerimonia di chiusura e' stata trasformata in un gigantesco rito dove sono state usate tutte le energie della folla e dei telespettatori, 3 milioni solo in italia.

Per quelli che sanno riconoscere i simboli e' stato uno sfoggio di arroganza, mentre quelli che non li conoscono, o li ignorano, hanno solo contribuito ad aumentare l'energia collettiva.

Non sono d'accordo che tutti sappiano riconoscere i simboli massonici, i piu ignorano volutamente tutto quello che non e' contemplato da TG e giornali: esattamente come per il resto degli avvenimenti.

"Accominzamo, con nova promissa, sta gran sulenni pigliata pi fissa!"
La paura di Montalbano, Camilleri
stacchio
Inviato: 16/8/2012 11:03  Aggiornato: 16/8/2012 11:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/8/2011
Da:
Inviati: 178
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Citazione:
Il tanto bistrattato Icke è da prima del 2000 che dice che le opere di Shakespeare sono in realtà opere di Bacon.


C'è anche chi (tra cui la buonanima di Gheddafi) lo da invece per arabo: http://arabshakespeare.blogspot.nl/search/label/Shakespeare%20Was%20an%20Arab

Poi ci sono quelli che credono che fosse in realtà Ben Jonson sotto pseudonimo, chi ritiene che fosse una specie di "consorzio" di autori, ecc. ecc.

alarma
Inviato: 16/8/2012 14:15  Aggiornato: 16/8/2012 14:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/2/2010
Da:
Inviati: 50
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Questo é forse il primo articolo di Massimo che francamente non comprendo.
Non ne comprendo l' ironia.
La massoneria non é una società che desidera rimanere eternamente nascosta.
Esiste un 'agenda ed esiste una "grande opera" che, come ogni opera, ha un INIZIO e una FINE.
Grandi maestri massoni come Pike hanno esplicitamente parlato della "rivelazione finale" che sarà posta in essere dopo il CHAO, il caos.
Le olimpiadi si sono aperte con "NIMROD" e si sono concluse con la FENICE,
simboli esposti PLATEALMENTE? Si, certo.
Ma questo, a mio MODESTISSIMO avviso, dovrebbe seriamente preoccuparci.
Oggi sembra quasi che i "complottisti" si siano inventati tutto... eppure ci sono TONNELLATE di simbologie massoniche che sono state inserite per decenni nei film, nel mondo della musica... e questa non é un "ipotesi" o una "fantasia", E' REALTA'.
E' molto facile dire oggi "si vedono, é evidente..."
Si, OGGI le VEDIAMO, é vero, ma per DECENNI non si sono viste affatto.
E se oggi le vediamo é ANCHE grazie al lavoro serio di tante persone che hanno dedicato un' infinità di TEMPO per esporre e evidenziare alcune cose, ritengo tra l'altro che LUOGOCOMUNE sia proprio uno di questi siti.Devo essere sincero, quando 8 anni fa io cominciai a pubblicare qualcosa non era certo molti i siti che parlavano di queste cose. E' ovvio che siano poi spuntati come funghi anche siti che mescolavano la MASSONERIA con gli alieni sputafuoco mutanti e i fatti dell' undici settembre con i pleiadiani di sirio zeta... ma questo é normale. Fa parte del "gioco" di internet e la soluzione si chiama BUONSENSO e DISCERNIMENTO.
Io ho visto nelle OLIMPIADI DI LONDRA un cerimoniale che non deve più essere segreto, può essere appunto "plateale". Il mio parere é che si sia "festeggiato" il traguardo, l' opera compiuta.
Questo é quanto io ho letto, con tutti i miei limiti (io non sono nessuno).
E' anche necessario ricordare A COSA SERVA LA PROPAGANDA...
La PROPAGANDA serve ad ABITUARE, serve a far considerare NORMALE qualcosa che tanto "normale" non é...
Dunque dovremmo chiederci... IL FATTO DI ESPORRE PLATEALMENTE e in MONDOVISIONE questi simboli in una cerimonia colossale... é qualcosa di divertente o é invece qualcosa di molto grave ?
Non é che FORSE la PROPAGANDA dopotutto sia REALMENTE SERVITA ?
Una rapida occhiata alla situazione mondiale non mi fà pensare nullo di buono e non credo che quelle cerimonie fossero state fatte usando il gioco del "IL PICCOLO MASSONE", lo ripeto, a mio modestissimo avviso, la loro opera é sostanzialmente CONCLUSA e si attende il gran finale.

alarma
Inviato: 16/8/2012 14:26  Aggiornato: 16/8/2012 14:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/2/2010
Da:
Inviati: 50
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Aggiungo ancora questa riflessione...
Quando diciamo "é plateale, é evidente..." a mio avviso dimentichiamo di essere dei LETTORI DI LUOGOCOMUNE
Non siamo nè migliori nè peggiori... si cerchi di capire cosa intendo...
Ma siamo comunque persone che hanno avuto un certo interesse su determinati argomenti...
altrimenti non saremmo quì.
Dopo aver seguito per tanti anni alcune cose oggi a NOI sembrano "troppo evidenti" ma non mi pare che in televisione al telegiornale si discuta dei simbolismi massonici delle olimpiadi.
Anzi... a sentire MARIO MONTI la massoneria forse manco esiste...
lui neanche sà COSA SIA (ma caro...)
Si, NOI discutiamo dell' undici settembre e a NOI forse sembra "troppo palese" che le mascotte delle olimpiadi richiamassero SIMBOLI MASSONICI ma se si va al mercato e si intervistano cento persone NON CREDO PROPRIO che tutti
sappiano cos' é una "FENICE del 33° grado" o che FORSE le due torri non sono state distrutte da un gruppetto di arabi...
A me sembra invece che la STRAGRANDE MAGGIORANZA delle persone non abbiano visto proprio NULLA in quelle Olimpiadi se non delle competizioni tra atleti.

alarma
Inviato: 16/8/2012 14:36  Aggiornato: 16/8/2012 14:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/2/2010
Da:
Inviati: 50
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Concordo ASSOLUTAMENTE con questo commento.
Ed é QUESTA la VERA ASSURDITA'...
Io me ne sono accorto personalmente.
Il SIMBOLO ormai é PLATEALE ma quasi devi stare zitto, perché se lo fai notare
ti viede detto "si, certo, e secondo te lo farebbero in modo così PLATEALE?"
E' veramente un PARADOSSO.
Scoppiato il NAZISMO le svastiche le trovavi persino dentro il cesso ma non é che ci fosse tanto da ridere arrivati a quel punto...

toussaint
Inviato: 16/8/2012 15:11  Aggiornato: 16/8/2012 15:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Sbaglio o più che un'aquila imperiale quella lì mi sembra pari pari un'Araba Fenice tanto più considerando il rosso fiamma del costume e il fuoco sottostante dal quale sembra riemergere, eterna e indistruttibile come appunto la Fratellanza?
Poi, come molti qui hanno scritto i riti hanno senso per sè stessi non in funzione degli spettatori che assistono, quelli al limite hanno appunto il compito di fare da cassa di risonanza energetica.
Oppure fungono da ricevitori subliminali del messaggio perchè su 1000 spettatori ben pochi hanno visto e interpretato coscientemente questi simboli.

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
furion2012
Inviato: 16/8/2012 15:39  Aggiornato: 16/8/2012 15:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 174
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
@giusavvo

molte notizie si hanno per vie secondarie, basta andare in alcuni comizi riservati, per sentire le lamentele dei giovani massoni.

basta vedere come è la politica italiana, vecchi.

basta vedere la magistratura italiana , vecchi

basta vedere i rettori universitari , vecchi

docenti universitari , vecchi

primari ospedale , vecchi

dirigenti aziende importanti , vecchi.

direttori banche , vecchi

la massoneria è legata al potere , vedere vecchi nei punti cardine di una nazione significa che nei poteri alti sono vecchi. in italia.

per arrivare al 33 grado se hai un collegamento diretto con la linea di sangue non ti bastano 100 anni .

però capisco che molti convegni siamo una palla per molti , e che ci vuole un amico che ti inviti per partecipare.

Youkai
Inviato: 16/8/2012 16:30  Aggiornato: 16/8/2012 16:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2011
Da:
Inviati: 124
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Massimo:
Citazione:
(Compasso si dice "compasses" o "pair of compasses". Al singolare è usato molto raramente).


Ti chiedo di spiegare che cosa c'è di sbagliato. Qual è il tuo ragionamento per arrivare a scartare ciò che ha detto Fefo e a dargli dell'imbecille?

Prova a pensarci un attimo. Tu hai eseguito un automatismo mentale, ma prova a spiegarci il ragionamento che ti porta a dire "è sbagliato".


edit: Te l'ho messo anche in pm, come titolo. Il concetto a cui faccio riferimento:

Cose scontate, sulla base di che cosa?

Cassandra
Inviato: 16/8/2012 17:01  Aggiornato: 16/8/2012 17:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Scusate, per fare un po' il bastian contrario.

OK, sono tutti simboli teribbilissimi, massonici e dei cattivi.

Adesso poniamo che io voglia ideare una cerimonia per le Olimpiadi infarcendola di simboli "buoni" per contrastarli e mettergliela in quel posto.
Me ne sapete dire qualcuno?
No, perché io mi sono scervellata e non me ne è venuto in mente neanche uno.

Se esiste una tale mole di simboli "dei cattivi", che servono ad indirizzare il mondo verso una determinata direzione, dovrebbero esistere anche simboli con valenza opposta che li contrastino. Eppure, provate a pensarci e ogni simbolo apparentemente "positivo" che vi verrà in mente ha qualche collegamento con "loro" (la croce, la stella, l'agnello, la luce, la colomba, quel che volete).
Non riuscirete mai a metter su una cerimonia con simboli antimassonici.

Esistono allora solo simboli validi per una parte sola? Esiste una parte sola?

Esiste, tutto ciò di cui state parlando???


"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
incredulo
Inviato: 16/8/2012 17:21  Aggiornato: 16/8/2012 17:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
@Cassandra

Citazione:
Adesso poniamo che io voglia ideare una cerimonia per le Olimpiadi infarcendola di simboli "buoni" per contrastarli e mettergliela in quel posto.
Me ne sapete dire qualcuno? No, perché io mi sono scervellata e non me ne è venuto in mente neanche uno.


I "Buoni" non organizzano nessuna Olimpiade, nessuna manifestazione di potenza, nessuna cattedrale nel deserto, i "Buoni" amano il prossimo non hanno bisogno di celebrazioni, celebrano la Creazione tutti i giorni in SILENZIO.

Per questo non si vedono.

Sono miliardi di persone ma sono INVISIBILI.

Ciao

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Sertes
Inviato: 16/8/2012 17:49  Aggiornato: 16/8/2012 17:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
@cassandra
il cuore
il simbolo della pace

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Cassandra
Inviato: 16/8/2012 17:51  Aggiornato: 16/8/2012 17:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
I buoni non si vedono e non si sentono. Ho capito.

Ho capito anche perché i cattivi vincono a man bassa: perché non solo i buoni sono ciechi, sordi e muti, ma perché c'è gente che pare contenta e orgogliosa di ciò, come ci fosse del merito.

Bah.

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
Redazione
Inviato: 16/8/2012 17:54  Aggiornato: 16/8/2012 18:15
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
YOUKAI: "Ti chiedo di spiegare che cosa c'è di sbagliato. Qual è il tuo ragionamento per arrivare a scartare ciò che ha detto Fefo e a dargli dell'imbecille?"

Guarda che io non ho dato dell'imbecille a Fefo (da quando in qua Fefo è PLURALE?). Gli imbecilli sono quelli della banca che lui ha segnalato, che usano il simbolo con la scritta sbagliata. Compass in inglese vuol dire bussola e non "compasso".

DjGiostra
Inviato: 16/8/2012 18:00  Aggiornato: 16/8/2012 18:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Redazione:
Non ho capito il tuo intervento quello con la foto di questo articolo..

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
vuotorosso
Inviato: 16/8/2012 18:07  Aggiornato: 16/8/2012 18:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Mi trovo d'accordo con Cassandra.
La loro abilità nel far si che, se non tutti, la maggior parte dei simboli possa essere ricondotta alla massoneria è stata cosa abile, tanto da far si che volendo trovare una correlazione, attraverso il simbolismo, la si trovi sempre.
E perchè tutto ciò? La cosa più banale che mi viene in mente è l'eco che si crea, fino a quando a son di cercarli ti accorgerai che pure il cornetto che stai mangiando alla fine è una piramide, e la nocciolina al centro l' occhio che ti osserva, e alla fine ti convincerai che hanno una forza ineguagliabile, mentre sei solo suggestionato

Il simbolismo esiste,come fonte di qualcosa, (sia esso accumulatore di energie, o quel che volete) solo per chi ci crede, non per chi lo vede. Oppure mi tocca credere che fra tutti gli esoterici non ci sia uno che gli va di mandare nemmeno un malocchio a bin laden, e che alla fine si debba risolvere tutto con una pistolettata? Se queste forze esistessero, cosa su cui ho dubbi ma potrei anche decidere di ricredermi di fronte a prove certe, di sicuro nessuno riesce a manovrarle, e qui non credo mi potrò mai ricredere. Alla fine la storia lo insegna benissimo, pure nel medioevo, invece che maledire, alla fine ti avvelenavano anzichè mandarti Belzebù.

Redazione
Inviato: 16/8/2012 18:13  Aggiornato: 16/8/2012 18:28
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
CASSANDRA: "Esistono allora solo simboli validi per una parte sola?"

Esistono simboli positivi, come lo Yantra, la Sephirot, il Lotus, la Svastica (con rotazione a dx), il Chai (Chet e Yod unite), il Mandala, l'Hamsa, la Stella a 4 punte degli Hopi, il Caduceo Alchemico.

Quello che manca, molto spesso, è una VISIONE POSITIVA della vita.

Silver
Inviato: 16/8/2012 18:17  Aggiornato: 16/8/2012 18:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2005
Da: Torino
Inviati: 615
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Premetto che non ho seguito i giochi olimpici e quindi nemmeno le celebrazioni in questione.

Aprendo la pagina di LC, e vedendo le foto dell'articolo ho pensato "toh, ecco massimo che parlerà di questi messaggi massonici".
Non faccio in tempo a finire il pensiero che il mio socio esclama: "ma ancora con questi messaggi? Ma ormai lo sanno tutti e sembra che si stia creando la setta di quelli che riconoscono i messaggi massonici e si spippano a chi ne trova di più. E' tutto così inutile perder tempo a cosa già viste e riviste".
E l'articolo più o meno è su questa falsariga.

Ho però dato una risposta al mio socio immaginando Paolo Franceschetti che, passando e non curandosi dei "pippaioli del simbolo" spiegava serafico:
"non è solo un'ostentazione di una simbologia massonica, ma un vero e proprio rito propiziatorio per ingraziarsi un nuovo passo verso il NWO, non di meno come le Bestie di Satana per l'unione europea, la costa crociere sempre per l'UE, e così via. Cari lettori, la massoneria è come un grande buco nero: non saremo mai in grado di vederla ma possiamo capire che esiste perché ne vediamo ciò che ci gira attorno e come. E se capiamo per cosa questo rito sia stato fatto, potremo oltrepassare l'orizzonte degli eventi e prevedere il futuro."

Adesso che siamo tutti capaci a vedere questi simboli, cerchiamo di capire cose c'è dietro il rito.

Inoltre le energie che questi signori convogliano attraverso questi riti è qualcosa di concreto e non solo solo scemenze come crede qualcuno.
Piano piano sto cercando di oggettivare questa energia in modo tale da poterla esporre magari con un articolo come piace a Massimo.

vuotorosso
Inviato: 16/8/2012 18:22  Aggiornato: 16/8/2012 18:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Io credo che Cassandra intendesse i simboli comuni nella "nostra cultura".
Comuni per diffusione, non necessariamente per conoscenza dei diversi significati che possono assumere, e ciò ne decreta il facile riconoscimento da parte di molti.
Io non so se postassi la foto di una Sephiroth quanti la riconoscerebbero, io no di sicuro. Diverso per fenici compassi e piramidi.
In questo senso concordo con Cassandra. Poi di simboli uno ne può inventare quanti ne vuole, basta guardare ai loghi di aziende, fumetti, videogiochi: ne troverete di nuovi ovunque guardiate.
Comunque il più intelligente è la croce: più semplice di quello da riprodurre non si può ...

EDIT
dopo post di Silver a cui dico:
Citazione:
Inoltre le energie che questi signori convogliano attraverso questi riti è qualcosa di concreto e non solo solo scemenze come crede qualcuno.

Se ti riferivi a me per il mio post precedente, ci tengo a precisare che io credo che tante cose, compreso queste energie, POSSANO esistere anche se non ancora "dimostrate". Tuttavia non vedo nella storia l'utilizzo di queste energie e quindi la capacità di qualcuno a direzionarle, a quello non credo. Specie via digitale terrestre.
Ciao

Silver
Inviato: 16/8/2012 18:38  Aggiornato: 16/8/2012 18:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2005
Da: Torino
Inviati: 615
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Citazione:
Se ti riferivi a me

Perdonami VR ma ho letto i commenti senza leggere l'autore. PEr questo sono stato generico altrimenti ti avrei citato direttamente.

Non vorrei uscire dal tema e non so se mi conviene rispondere qui all'affermazione del "non ancora dimostrate", piuttosto che su un altro forum o via PM o via mail, però approfitto per dirti che a parer mio è stato dimostrato eccome. Con qualche informazione in più riguardo questa energia credo che non avresti difficoltà a condividere l'idea che invece si possono direzionare.

incredulo
Inviato: 16/8/2012 18:45  Aggiornato: 16/8/2012 18:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Cassandra

Citazione:
Ho capito anche perché i cattivi vincono a man bassa: perché non solo i buoni sono ciechi, sordi e muti, ma perché c'è gente che pare contenta e orgogliosa di ciò, come ci fosse del merito.


I buoni si SENTONO e si INCONTRANO tutti i giorni ma, non avendo simboli di riconoscimento non sono "visibili" a tutti.

Specialmente se si e'convinti di VIVERE in un inferno.

Li', all'inferno si incontrano solo "cattivi".

Ciao

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
perspicace
Inviato: 16/8/2012 18:47  Aggiornato: 16/8/2012 18:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
L'Iniziazione: concetto ed implicazioni

Prima erano le persone nella loro individualità a essere "iniziate" , ora invece sono gli agglomerati di persone quali possono essere le "civiltà" ad essere iniziate.

Simboli e riti rappresentano un appartenenza nonché una volontarietà di percorrere una certa via in un certo modo.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
NiHiLaNtH
Inviato: 16/8/2012 19:35  Aggiornato: 16/8/2012 19:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Citazione:
Esistono simboli positivi, come lo Yantra, la Sephirot, il Lotus, la Svastica (con rotazione a dx), il Chai (Chet e Yod unite), il Mandala, l'Hamsa, la Stella a 4 punte degli Hopi, il Caduceo Alchemico.


anche le stelle a 5-6-7-8 punte normalmente sono simboli positivi poi dipende dall'uso che ne fai

incredulo
Inviato: 16/8/2012 19:58  Aggiornato: 16/8/2012 19:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
@NiHiLaNtH

Citazione:
normalmente sono simboli positivi poi dipende dall'uso che ne fai


Ottimo NiHiLaNtH, hai centrato la questione.

Esistono simboli esoterici ed exoterici, simboli destinati alle masse e simboli destinati agli "iniziati".

Fra gli iniziati ci sono quelli "neri" e quelli "bianchi", sono solo sigle per capirsi, non si parla di ORGANIZZAZIONI umane.

Quelli "neri" usano ROVESCIARE i simboli tradizionali positivi, che affermano il dominio di Dio sugli uomini, che affermano il principio di armonia e perfezione dell'uomo e della Natura tutta, per AFFERMARE loro stessi.

Sono in competizione con tutto il Creato, perchè il Creato esiste solo per farli PROSPERARE.

Lo stesso simbolo ha quindi valenza doppia, una positiva e una negativa, le due valenze non sono separate ma sono interconnesse.

Come in ogni persona esiste la destra e la sinistra, l'Angelo e il Demonio, il positivo e il negativo, il maschile e il femminile che sono strettamente CONNESSI fra loro formando un tutto unico, così è la Creazione, ben rappresentata dal simbolo del Tao.

Una sovraesposizione di simboli ROVESCIATI è una dimostrazione di forza, un'uscita allo scoperto delle forze dissolutrici e portano l'ATTENZIONE delle coscienze sul "lato oscuro" della forza convincendole che QUELLA e' la REALTA, convincendole che TUTTO è marcio e corrotto, mettendole in "gabbia" fiaccandone la RESISTENZA portandole dalla loro parte, al LORO SERVIZIO.

Fu così col nazismo con le svastiche in ogni dove, sono SEMPRE loro che ci riprovano.

Ridergli in faccia è una bella strategia per depotenziarli

Saluti

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Maksi
Inviato: 16/8/2012 20:01  Aggiornato: 16/8/2012 20:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/10/2011
Da:
Inviati: 1219
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
@cassandra

Non esistono, di per se, simboli "buoni" o "cattivi". Esiste l'uso cattivo, come rievocare, attraverso una parodia religiosa (rituale), un archetipo che si espande in un sentimento comune. E' il mito che si fa pensiero e che si consacra.
Nelle cerimonie olimpiche la consacrazione si chiama Zion; i simboli attorno (non solo triangoli, ma coreografie, scenografie e musiche) sono un'epopea dell'avvento. E' come guardare un film che provoca in noi una certa empatia e catarsi emozionale. Non e' nemmeno la storia in se a farlo, ma il suo effetto simbolico sul nostro inconscio: sprigionare archetipi (la memoria arcaica, il Mito... il reale volto della storia umana).

Spero di essermi spiegato abbastanza bene...

@Redazione

Citazione:
Esistono simboli positivi, come lo Yantra, la Sephirot, il Lotus, la Svastica (con rotazione a dx), il Chai (Chet e Yod unite), il Mandala, l'Hamsa, la Stella a 4 punte degli Hopi, il Caduceo Alchemico.


In realta' sia a sinistra che a destra non c'entra granche'. Volevano soltanto ribadire, nel dopoguerra, quanto fossero cattivi i nazisti, i quali avevano adirittura cambiato un simbolo positivo in negativo. E perche' mai, se si consideravano loro stessi "il Bene"? Non ci pensavano nemmeno a "maledire" un simbolo ariano per ecellenza.

In relta' penso che la/lo svastika sia una spirale che raffigura non il sole, ma la galassia nel suo moto perpetuo, con l'asse centrale ferma, la quale si richiama al "sole nero"... il buco nero al centro dell gallassia, il "grembo" genetico della razza ariana. Non a caso la/lo svatsika ricorda anche le eliche a spirale del DNA. E' un simbolo che richiama l'archetipo dell'identita' cosmica ariana.
La razza ariana geneticamente pura, non esiste piu' e lo sapeva pure Hitler, infatti intendeva ripristinare lo spirito ariano ancestrale (un po come lo concepi' Evola). Purtroppo aveva una mania per l'etnia germanica, della quale pensava fosse la piu' pura a livello genetico e per questo istitui un programma eugenetico per fare degli europei dei germani. Anche adesso stanno efettuando programmi eugenetici e sociali che riguardano il meticciamento dell'europa attraverso altre razze ed etnie, per una sorta di pulizia etnica a lungo termine. Insomma ideologicamente tutto il contrario dei nazisti, ed e' per questo che il nazionalsocialsimo e la/lo svatsika diventa tabu' e il "male assoluto".
Sarei d'accordo per un risveglio spirituale ariano, forse l'unico in grado di demolire il "messia sionista".

... ogni tanto tendo a condividere i miei "deliri" con gli altri.

Redazione
Inviato: 16/8/2012 20:32  Aggiornato: 16/8/2012 20:33
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
In realtà la svastica andrebbe vista come simbolo tri-dimensionale (aumkara), e rappresenta l'atomo di carbonio, quintessenza della vita stessa.

http://www.sol.com.au/kor/11_02.htm

Maksi
Inviato: 16/8/2012 20:57  Aggiornato: 16/8/2012 20:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/10/2011
Da:
Inviati: 1219
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Citazione:
In realtà la svastica andrebbe vista come simbolo tri-dimensionale (aumkara), e rappresenta l'atomo di carbonio, quintessenza della vita stessa.


E' un simbolo straordinario e questi dementi "democratici" lo cestinano come "incitamento all'odio razziale".

Ricordo da bambino, quando vedevo documentari vari sul nazismo e sulla seconda guerra mondiale (ogni settimana uno!), rimanevo sempre afascinato dal tutto il costrutto simbolico, epico e tragico del III Reich. Ovviamente non mi interessava la questione politica, ma emozionalmente ero cosi' preso che qualche volta adirittura piangevo; non per qualche tristezza o paura, ma cosi'... per una questione di catarsi. Ovviamente ero cresciiuto bello indottrinato sul demonio nazista, dal quale irremidiabilmente nutrivo una comunanza spirituale. Ma ogni tanto Spielberg mi ricordava (piangevo anche per Schiendler's List... sempre da bambino) a quale religione devo appartenere...

crunch
Inviato: 16/8/2012 21:03  Aggiornato: 16/8/2012 21:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Redazione

Citazione:
e rappresenta l'atomo di carbonio, quintessenza della vita stessa.


il cui isotopo stabile principale e' composto guarda caso da 6 elettroni 6 protoni e 6 neutroni (carbon-12)

Cassandra
Inviato: 16/8/2012 21:14  Aggiornato: 16/8/2012 21:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Massimo,
forse conosci lo studio di Malanga (non sono una seguace lol) che collega l'intero alfabeto ebraico alla struttura del nostro DNA? Intuizione assolutamente sbalorditiva.

http://it.scribd.com/doc/35975984/Coincidenze-tra-la-struttura-dell-Alfabeto-Ebraico-e-quella-degli-Amminoacidi-Fondamentali-in-natura-Corrado-Malanga

----

Quanto ai simboli, la mia provocazione è proprio questa: i simboli di cui discutiamo sono considerati dal pubblico ignaro un po' come design "universali", privi persino di particolari significati. L'occhio, la piramide, l'aquila, usati in una cerimonia non destano alcuna meraviglia, appaiono scontati.

Viceversa, se avessimo visto alle Olimpiadi un gigantesco Yin e Yang, o un Hamsa, la gente si sarebbe chiesta "E questo cosa diamine c'entra? Perché ce l'hanno messo? Cosa significa?"

In pratica, questi appena citati conservano ancora il loro valore di simboli, mentre gli altri l'hanno perso del tutto. Non significano un bel nulla agli occhi del pubblico, sono mere decorazioni, molto comuni per giunta. Quanto la piramide la metti anche sulle merendine, perde ogni potenza simbolica. Ben lo sapevano sciamani e sapienti, che riservavano la vista dei simboli agli iniziati e non li andavano certo a disegnare anche sulle porte dei gabinetti.
Il simbolo squadernato ovunque PERDE POTERE, e non lo acquisisce come invece saremmo portati a credere.

A meno di non credere che tali simboli vengano inflitti per ottenere un qualche risultato anche col fruitore ignaro, ma dubito si tratti di un'eggregora: se il simbolo non desta alcuna emozione, niente eggregora.

Fa più eggregora la vittoria di Bolt che le dodici piramidi, insomma...


"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
Jurij
Inviato: 16/8/2012 21:19  Aggiornato: 16/8/2012 21:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Silver
Citazione:
Inoltre le energie che questi signori convogliano attraverso questi riti è qualcosa di concreto e non solo solo scemenze come crede qualcuno.

Dubito molto di queste cose, mi sembrano piuttosto delle auto allucinazioni.

Le auto allucinazioni sono si molto potenti, ma rimangono nel mondo del normale.

In ogni caso non conosco la verità e resto aperto ad ogni possibilità.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Cassandra
Inviato: 16/8/2012 21:23  Aggiornato: 16/8/2012 21:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
(E comunque questa storia che i buoni "amano il prossimo in silenzio e a testa china" mi ha francamente rotto. Mi suona tanto di prediche da preti per far stare buono il popolino, io sono più da Teologia della Liberazione.
In fin dei conti, gli arcangeli avevano spade fiammeggianti, e non si limitavano a portare il brodino alla zia ammalata.

Ecco, cari Buoni: più spade fiammeggianti e meno brodini.)


"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
incredulo
Inviato: 16/8/2012 21:46  Aggiornato: 16/8/2012 21:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
@Cassandra

Citazione:
(E comunque questa storia che i buoni "amano il prossimo in silenzio e a testa china" mi ha francamente rotto. Mi suona tanto di prediche da preti per far stare buono il popolino, io sono più da Teologia della Liberazione. In fin dei conti, gli arcangeli avevano spade fiammeggianti, e non si limitavano a portare il brodino alla zia ammalata. Ecco, cari Buoni: più spade fiammeggianti e meno brodini.)


Tutto questo perchè non sai uscire dal dualismo e vedi i "BUONI" solo come preti che soffrono in silenzio, li vedi SOLO così.

In realtà i "BUONI" sono ANCHE così non SOLO così, assecondano la Creazione e se la Creazione prevede la "spada fiammeggiante" sono capaci di usarla.

Ciao

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Silver
Inviato: 16/8/2012 21:46  Aggiornato: 16/8/2012 21:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2005
Da: Torino
Inviati: 615
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Citazione:
Dubito molto di queste cose

di cosa dubiti? dell'esistenza? o della sua efficacia?
Cosa oggettivamente porta a pensare che siano allucinazioni? ci sono prove che siano allucinazioni?
Ripeto, non voglio andare OT anche se il tema "energetico" è correlato al rito massonico.

E preciso che non ho certo risposte a tutte le domande, però sono sereno nell'affermare ciò che dico.

Pispax
Inviato: 16/8/2012 22:00  Aggiornato: 16/8/2012 22:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta



Nonostante tutti i discorsi sulle varie simbologie, a me continua a sembrare MOLTO più "massone" la banconota del Canada.

Pispax
Inviato: 16/8/2012 22:02  Aggiornato: 16/8/2012 22:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
incredulo

Citazione:
In realtà i "BUONI" sono ANCHE così non SOLO così, assecondano la Creazione e se la Creazione prevede la "spada fiammeggiante" sono capaci di usarla.


Basta che la Creazione ci insegni a usare la rotella degli accendini. Quella per regolare il gas, sai.

Pispax
Inviato: 16/8/2012 22:07  Aggiornato: 16/8/2012 22:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Cassandra

Citazione:
n pratica, questi appena citati conservano ancora il loro valore di simboli, mentre gli altri l'hanno perso del tutto. Non significano un bel nulla agli occhi del pubblico, sono mere decorazioni, molto comuni per giunta. Quanto la piramide la metti anche sulle merendine, perde ogni potenza simbolica. Ben lo sapevano sciamani e sapienti, che riservavano la vista dei simboli agli iniziati e non li andavano certo a disegnare anche sulle porte dei gabinetti.
Il simbolo squadernato ovunque PERDE POTERE, e non lo acquisisce come invece saremmo portati a credere.

A meno di non credere che tali simboli vengano inflitti per ottenere un qualche risultato anche col fruitore ignaro, ma dubito si tratti di un'eggregora: se il simbolo non desta alcuna emozione, niente eggregora.

Fa più eggregora la vittoria di Bolt che le dodici piramidi, insomma...


Chapeau.

Sul serio.
Era da parecchio che non mi arrivava uno spunto di riflessione così bello.

incredulo
Inviato: 16/8/2012 22:30  Aggiornato: 16/8/2012 22:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
@Pispax

Citazione:
Basta che la Creazione ci insegni a usare la rotella degli accendini. Quella per regolare il gas, sai.


La Creazione ha già previsto che la VITA, l'esperienza del vivere ci INSEGNI.

Vederla in tutto il suo SPLENDORE è la nostra sfida.

C'è chi ha il DONO della Fede, lui ci CREDE già a prescindere, c'è chi rifiuta di CREDERCI a prescindere, c'è il "possibilista".

Chi appartiene a questo gruppo ha un AVVERSARIO molto potente da domare prima di VEDERE: Il guardiano della soglia.

In bocca al lupo...

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
TAD
Inviato: 16/8/2012 22:48  Aggiornato: 17/8/2012 0:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/5/2011
Da: 7th planet
Inviati: 1069
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Citazione:


Redazione:

In realtà la svastica andrebbe vista come simbolo tri-dimensionale (aumkara), e rappresenta l'atomo di carbonio, quintessenza della vita stessa.



...questa davvero non la sapevo e... mi ha aperto un universo.

Grazie max



P.S.: La più antica svastica di cui io sia a conoscenza è situata a Tiwanaku - Bolivia - La città degli dei (indatabile):


~WÃSÐ Lifestyle~
Redazione
Inviato: 16/8/2012 23:38  Aggiornato: 16/8/2012 23:50
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
CASSANDRA: "forse conosci lo studio di Malanga (non sono una seguace lol) che collega l'intero alfabeto ebraico alla struttura del nostro DNA? Intuizione assolutamente sbalorditiva."

Non per togliere niente a Malanga, ma di questa correlazione avevo già letto molto tempo fa. Anzi - se ben ricordo - questa correlazione si estende anche ai 64 esagrammi dell'I-Ching (4x4x4 codoni - 64 aminoacidi).

Qui trovi qualcosa:

http://www.laetusinpraesens.org/musings/elvendnb.php

Io purtroppo di tiamini, citosini e tortellini capisco poco.

Maksi
Inviato: 16/8/2012 23:53  Aggiornato: 16/8/2012 23:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/10/2011
Da:
Inviati: 1219
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Citazione:
Fa più eggregora la vittoria di Bolt che le dodici piramidi, insomma...

E' vero... pero' attorniato dallo "spirito olimpico" (espresso proprio attraverso la cerimonia rituale), l'eggergore si espande come una bolla all'interno del contesto religioso voluto. Insomma, Bolt provoca uno spasmo emotivo che si adopera come conduttore per una riunificazione spirituale.
Questi eventi hanno proprio una funzione di tipo religiosa, che si aprestano a formare una schiera di adepti e praticanti del nuovo paradigma global-sionista. Ormai gli eventi "sportivi" hanno proprio questa funzione, proprio per la loro grande carica emotiva che li accompagna.

Vi siete mai chiesti perche' si e' sempre sfinti dopo aver visto la partita allo stadio (se si e' tifosi) o dopo concerto? Sono energie che ci stanno succhiando...

Fabrizio70
Inviato: 17/8/2012 0:06  Aggiornato: 17/8/2012 0:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Citazione:
P.S.: La più antica svastica di cui io sia a conoscenza e situata a Tiwanaku - Bolivia - La città degli dei (indatabile):


Indatabile come villaggio , come città stiamo parlando del III secolo a.C. , nulla di speciale , in ogni caso è sicuramente presente nella civiltà della valle dell'Indo e ci sono ritrovamenti risalenti agli albori della civiltà umana , oltretutto quello esposto da te più che un simbolo sembra un motivo ornamentale , a questo punto sarebbe interessante capire come da motivo ornamentale una serie di linee e/o curve possa diventare un simbolo , oppure i massoni esistevano già nel neolitico ?





http://en.wikipedia.org/wiki/45th_Infantry_Division_%28United_States%29



Citazione:

Before the 1930s, the division's symbol was a red square with a yellow swastika, a tribute to the large Native American population in the southwestern United States.

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
Youkai
Inviato: 17/8/2012 0:12  Aggiornato: 17/8/2012 0:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2011
Da:
Inviati: 124
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
@Mazzucco

Beh, sai, molte persone iniziano con un discorso generico per far sott'intendere che la persona a cui ci si riferisce ne faccia parte.

Si vede che siamo di due mondi differenti OwO, anche se io sono più un "cultore" dell'insulto come "colpo di coda". Dico che siamo di due mondi differenti perché non riesco ad interpretare il tuo modo di esprimeteri 3 volte su 4... non saprei come spiegarmelo. E a dire il vero ne conosco pochi che mi trovo a non capire.

O forse, sarebbe più corretto dire che ce ne sono pochi che si confrontano con gli stessi utenti e quindi tu, come pochi altri, dai la possibilità di entrare nell'argomento esprimendo ampliando e chiarendo che cosa pensi e come la pensi.

Forse è questo

Cassandra
Inviato: 17/8/2012 0:24  Aggiornato: 17/8/2012 0:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
----
Non per togliere niente a Malanga, ma di questa correlazione avevo già letto molto tempo fa. Anzi - se ben ricordo - questa correlazione si estende anche ai 64 esagrammi dell'I-Ching (4x4x4 codoni - 64 aminoacidi).
----

Massimo,
non per sminuire la tua segnalazione, ma se dai una cliccatina rapida al link di Malanga scopri che si tratta una cosa semplicissima: le lettere ebraiche hanno LA STESSA FORMA identica degli aminoacidi del DNA.

Non c'è da capirci nulla, è lì nero su bianco, non c'è nulla da calcolare né da ricavare né da collegare né da sapere di tortellini...

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
Sertes
Inviato: 17/8/2012 0:33  Aggiornato: 17/8/2012 0:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Citazione:
Maksi ha scritto:
E' vero... pero' attorniato dallo "spirito olimpico" (espresso proprio attraverso la cerimonia rituale), l'eggergore si espande come una bolla all'interno del contesto religioso voluto. Insomma, Bolt provoca uno spasmo emotivo che si adopera come conduttore per una riunificazione spirituale.
Questi eventi hanno proprio una funzione di tipo religiosa, che si aprestano a formare una schiera di adepti e praticanti del nuovo paradigma global-sionista.


Alè, Temponauta in salsa Vendoliana! Lo puoi riscrivere, ma in italiano?

Citazione:
Ormai gli eventi "sportivi" hanno proprio questa funzione, proprio per la loro grande carica emotiva che li accompagna.


In effetti agli albori gli eventi sportivi venivano seguiti con grande noia, solo adesso hanno acquisito questa grande carica emotiva.

Citazione:
Vi siete mai chiesti perche' si e' sempre sfinti dopo aver visto la partita allo stadio (se si e' tifosi) o dopo concerto? Sono energie che ci stanno succhiando...


Sì, esatto, è la risposta più logica, nonchè l'unica.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
vuotorosso
Inviato: 17/8/2012 0:41  Aggiornato: 17/8/2012 0:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Credo che siano gli aminoacidi ad essere espressi con le lettere dell alfabeto ebraico. Constatato che sono numericamente identici, pari a 22, entrambi gli insiemi, probabilmente si è scelto di utilizzare l alfabeto ebraico per esprimere gli aminoacidi in una forma facilemnte riconoscibile -nel contesto ad esempio di un libro tecnico - sfruttando questa convenzione. Vi assicuro che i tecnici tendono a fare burlonerie del genere, giusto per distrarsi un po' dal lavoro. Per esempio i famosi bug software, i "malfunzionamenti" dei programmi vengono chiamati bug = insetto perchè in uno dei primi calcolatori l'introdursi di un insetto ne decretò il malfunzionamento, a livello fisico. Di li è poi diventato gergo, a livello mondiale, fino al celebre year 2000 bug, che tutti hanno sentito nominare. Poi per carità, può starci tutto, ma questa ipotesi la ritengo molto probabile.

EDIT
Scusate, avevo letto male mi sa
Cassandra, ho riletto il tuo post: confrontando le lettere dell'alfabeto ebraico con la forma degli amminoacidi -immagino ti riferisca alla composizione molecolare- non vedo questa grande uguaglianza: puoi postare due immagini per favore?
Grazie in anticipo

NiHiLaNtH
Inviato: 17/8/2012 1:07  Aggiornato: 17/8/2012 1:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Citazione:
oltretutto quello esposto da te più che un simbolo sembra un motivo ornamentale , a questo punto sarebbe interessante capire come da motivo ornamentale una serie di linee e/o curve possa diventare un simbolo , oppure i massoni esistevano già nel neolitico ?


non mi pare che la svastica sia un simbolo massonico

Cassandra
Inviato: 17/8/2012 1:33  Aggiornato: 17/8/2012 1:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
scusami vuotorosso, ma se clicchi il link e scorri di qualche pagina le immagini sono tutte lì in fila.
Malanga è un chimico organico, btw...

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
gronda85
Inviato: 17/8/2012 3:56  Aggiornato: 17/8/2012 3:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/12/2008
Da:
Inviati: 1957
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
alarma
Concordo ASSOLUTAMENTE con questo commento.

quale?

non puoi vincere
non puoi pareggiare
non puoi nemmeno ritirarti
Fabrizio70
Inviato: 17/8/2012 7:09  Aggiornato: 17/8/2012 7:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Citazione:
non mi pare che la svastica sia un simbolo massonico


Il riferimento era generale , e non comprende solo i massoni , croci stelle triangoli quadrati cerchi ecc. ecc. sono segni semplici , non credo che siano nati da subito come simboli ma siano adattati successivamente a tale funzione , sarebbe interessante conoscere tale passaggio e se è uguale per tutte le culture.

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
Redazione
Inviato: 17/8/2012 7:44  Aggiornato: 17/8/2012 8:01
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
CASSANDRA: "Massimo, non per sminuire la tua segnalazione, ma se dai una cliccatina rapida al link di Malanga scopri che si tratta una cosa semplicissima: le lettere ebraiche hanno LA STESSA FORMA identica degli aminoacidi del DNA "

Guarda che sei stata tu a definire quella di Malanga una "intuizione assolutamente sbalorditiva", non io.

Come si passi da "intuizione assolutamente sbalorditiva" a "una cosa semplicissima" nell'arco di due post solo tu puoi saperlo.

(Io comunque parlavo di analogia fra DNA e I-Ching, non fra DNA e alfabeto ebraico. Just for the record).

Redazione
Inviato: 17/8/2012 7:51  Aggiornato: 17/8/2012 7:58
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
YOUKAI: ""Beh, sai, molte persone iniziano con un discorso generico per far sott'intendere che la persona a cui ci si riferisce ne faccia parte."

Non io, non è il mio stile. Se devo dare dell'imbecille a qualcuno glielo dico in faccia.

In ogni caso, non avrei alcun motivo per insultare Fefochip, anzi.

E' evidente che avevi capito male il mio commento.

vuotorosso
Inviato: 17/8/2012 10:06  Aggiornato: 17/8/2012 10:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Mah, Cassandra ho visto il link che dici tu e sinceramente per dire che le strutture molecolari sono identiche alle lettere bisogna fare un certo sforzo di fantasia, tagliando pezzi anche importanti e facendo una semplificazione che cmq difficilmente mi sembra possa essere ragionevole: a volte piccolissime parti vanno prese in considerazione, altre il 60% della figura non c'entra nulla con la lettera, altre proprio non vedo alcuna relazione.
Secondo me è una forzatura data dall'eguaglianza numerica dei due insiemi, anche considerando i commenti finali del testo dove vengono porposte altre similitudini, resta il fatto che visivamente sono riconducibili le une alle altre solo con grande sforzo d'immaginazione.

massimo73
Inviato: 17/8/2012 10:47  Aggiornato: 17/8/2012 10:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
http://www.youtube.com/watch?v=ycmQpXWwT0c


La ragione di tutte queste piramidi nella cerimonia di chiusura delle Olimpiadi di Londra sarà la stessa ad esempio che ha portato questo video della giovane e brava cantante australiana Gabriella Cilmi che, detto per inciso mi piace molto, ad essere pieno di triangoli evocativi a cominciare dalla scena iniziale in cui si staglia un triangolo nel suo occhio.......messaggio massonico??????
Ma francamente non capisco come queste persone possano attribuire tutta questa importanza a certi simboli...ma evidentemente sono io che sto su un altro piano e non capisco che per questi personaggi i simboli hanno un forte significato a prescindere dal fatto che oggi siano di più di una volta le persone in grado di vederli.

Maksi
Inviato: 17/8/2012 10:55  Aggiornato: 17/8/2012 10:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/10/2011
Da:
Inviati: 1219
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Sertes
Citazione:
Alè, Temponauta in salsa Vendoliana! Lo puoi riscrivere, ma in italiano?


Insomma, quando ti esalti per un Bolt, stai "pregando" per loro. C'e' una bella differenza pregare da solo in casa o tra una folla in chiesa, durante una messa.
(Non c'entra se tu lo stia vivendo solo attraverso la TV, la "folla psicologica" e' composta da tutti quelli che seguono l'evento)
Temponauta in salsa Vendoliana? Cosa avrei di Vendoliano?
PS: mi hanno gia' fatto passare per Audisio

Citazione:
In effetti agli albori gli eventi sportivi venivano seguiti con grande noia, solo adesso hanno acquisito questa grande carica emotiva.

Non ho detto questo. Oggi l'"evento sportivo" ha una rilevanza mondiale che veicola una religiosita' massificata e globalizzata. Potevano anche fare una cerimonia a San Pietro, ma quanti si sintonizzavano sul evento e sentivano emotivamente partecipi? I credenti piu' sfegatati, mentre l'evento sportivo ha una emotivita' insintiva, che raccoglie credenti, atei, gay, bambini, adulti....
Insomma, lo sport commerciale e' la droga per tutti. Sappiamo bene, come possa essere importante la droga in un contesto di controllo mentale. Una volta le cerimonie religiose avevano gia' queste funzioni, ma erano specifiche per una cultura. Oggi non puoi dire ad Indonesiano di "pregare" per il messia ebraico...

Citazione:
Vi siete mai chiesti perche' si e' sempre sfinti dopo aver visto la partita allo stadio (se si e' tifosi) o dopo concerto? Sono energie che ci stanno succhiando...

Beh, si... forse detta cosi', sembra una caxxata. Ma un esaurimento emotivo, nonche' fisico, c'e' e' inutile negarlo. Sara' per questo che non mi e' mai piaciuto essere presente a questi eventi, ti svuoti in una maniera allucinante.

C'e' un'altra questione, non troppo dibattuta, sul perche' le squadre di casa hanno piu' probabilita' di vincere. Beh, c'hanno il tifo a favore, si dice. Ma che cosa comporta effetivamente qeusto "tifo a favore"? Basta veramente qualche coro ed incintamento per avere piu' energia e battere gli avversari? Non e' che i cori dei tifosi sono un mantra religioso, capace di sprigionare eggregore in grado di "caricare" i giocatori in campo (man solo una parte dei giocatori)? Non a caso si dice anche trans agonistica, come se si fosse posseduti da una forza mistica.
Ovviamente la cosa non e' matematica, anche le squadre di casa perdono, ma statisticamente hanno piu' probabilita' di vincere che in trasferta.

NiHiLaNtH
Inviato: 17/8/2012 11:00  Aggiornato: 17/8/2012 11:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Citazione:
Ma francamente non capisco come queste persone possano attribuire tutta questa importanza a certi simboli


e io non capisco come certe persone possano dare tanta importanza a un tizio appeso ad una croce

si chiama RELIGIONE

Maksi
Inviato: 17/8/2012 11:02  Aggiornato: 17/8/2012 11:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/10/2011
Da:
Inviati: 1219
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
massimo73
Citazione:
Ma francamente non capisco come queste persone possano attribuire tutta questa importanza a certi simboli...

Forse perche' ci accompagnano dalla notte dei tempi. E' una memoria sopita... probabilmente traumatica. Forse vogliono proprio rievocare un certo trauma... sai, come fanno gli psichiatri.

toussaint
Inviato: 17/8/2012 11:29  Aggiornato: 17/8/2012 11:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Immaginiamo i simboli come lettere di un alfabeto. Una singola lettera in sè non esprime nulla, non ha valenze positive o negative. Ma nel momento in cui è accostata ad altre lettere prende forma una parola e poi una frase cioè un significato. Lo stesso vale per i simboli, l'esposizione in sè dice poco, conta in quale contesto il simbolo è esposto e accanto a quali altri simboli è raffigurato.
La svastika nazista assumeva in pieno il suo valore e la sua forza durante la Valpurgisnacht.

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
vuotorosso
Inviato: 17/8/2012 11:39  Aggiornato: 17/8/2012 11:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Citazione:
Lo stesso vale per i simboli, l'esposizione in sè dice poco, conta in quale contesto il simbolo è esposto e accanto a quali altri simboli è raffigurato.


Ma anche se fosse cosi, non servirà una certa coscienza, un "capire" il simbolo che si ha di fronte, per far si che le energie vengano generate/dirette ?
Perchè nel corso della discussione siamo passati dal considerare i simboli da icone a catalizzatori.

Cassandra
Inviato: 17/8/2012 11:53  Aggiornato: 17/8/2012 11:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Come si passi da "intuizione assolutamente sbalorditiva" a "una cosa semplicissima" nell'arco di due post solo tu puoi saperlo.
---------
Massimo

Uff, visto che dicevi di non capire una mazza di chimica (come me del resto), intendevo per "semplicissimo" un articolo che non serve una laurea in chimica organica per capirlo.
Per intuizione invece intendevo che, a mio parere, ha ideato un paragone senza precedenti che per me sta in piedi, anche se "c'è chi dice no".

Non mi pare chissà che assurda contraddizione...

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
vuotorosso
Inviato: 17/8/2012 12:04  Aggiornato: 17/8/2012 12:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Io più che dire NO dico che spesso si vede quello che si vuol vedere:



quello è fumo, poi volendo ci si vede il diavolo.


O la luna, sono crateri, ma ci si può vedere un viso, due, o un coniglio: stranamente in Asia sono piu portati a vederci un coniglio mentre in occidente il viso/i.




O il celebre viso marziano


Dico solo che lo stesso processo può essere avvenuto nell'effettuare il parallellismo sopra.
E che per la varietà di quantità numeriche e geometriche naturali tutto può essere ricondotto a qualcos'altro.
Non credo che un frattale possa contenere in se tutto l'Universo, ma se guardi il Mandelbrot set puoi arrivare a vederci di tutto, almeno come concetto stilizzato(video).
Ciao

toussaint
Inviato: 17/8/2012 12:12  Aggiornato: 17/8/2012 12:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Vuotorosso, se le esplosioni nelle torri non sono stati "naturali" allora è possibile che si sia fatto in modo che venisse fuori quell'immagine. Non è una cosa impossibile.
Quanto al fatto che i simboli siano solo comunicazione oppure posseggano la capacità di aggregare energie, bè i cabbalisti sono convinti che valga la seconda ipotesi. Secondo la kabbalah, unendo nel modo giusto le lettere dell'alfabeto ebraico è possibile addirittura dar vita alla materia inanimata (vedi il Golem che per i cabbalisti non è una leggenda).
Del resto lo dice anche la Bibbia: "In principio fu il Verbo".
E cosa sono le lettere se non suoni raffigurati, cioè "simbolizzati"?

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
vuotorosso
Inviato: 17/8/2012 12:22  Aggiornato: 17/8/2012 12:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Sinceramente non credo che sia cosi facile creare immagini col fumo: un conto sono i fuochi pirotecnici, ma non usi il fumo per creare immagini o scritte, un conto è una cosa che varia col minimo spostamento d'aria.
Sono d'accordo col fatto che il Golem sia vero per i cabalisti, come Cristo per i cristiani (per la maggior parte di loro è vero il Cristo di Zeffirelli) Zeus per i greci, Thor per i nordici etc .
Idem per la Bibbia, per molti può avere significato, io la considero il primo best seller della storia: o sarei costretto anche a credere all' uomoragno se non volessi usare due metri e due misure.
Ad ogni modo, qualcuno sa riportare, almeno teoricamente, cosa si possa fare con queste energie ed un esempio di loro utilizzo nella storia? Che immagino sia di qualcosa di eclatante, visto le dimensioni del fenomeno.
Fra l'altro mi viene in mente di quando da piccolo, alla messa domenicale, in periodi di siccità come il corrente si facessero anche queste preghiere mirate, e si intravedevano i successi delle stesse sul far di settembre. Peccato che poi verso la fine dello stesso mese spesso si trasformassero in alluvioni: saran mica state le vecchette della parrocchia, troppo zelanti nel loro pregare (in un terribile latinorum, peraltro) ?

toussaint
Inviato: 17/8/2012 12:36  Aggiornato: 17/8/2012 12:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Vuotorosso, mi vengono in mente le "danze della pioggia" propiziatorie sciamaniche. Mi sono sempre chiesto, ma se non fossero servite a nulla, dopo un certo numero di fallimenti penso che la tribù si sarebbe rotta i cosiddetti e impiccato lo sciamano al primo palo.
O no? Dunque, tendo a credere che in queste circostanze vengano messe in moto energie (mentali, animiche, spirituali, chiamiamole come vogliamo) altrimenti indisponibili.
E in generale, ho sempre pensato che i "primitivi" siano molto meno primitivi di quello che crediamo.

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
vuotorosso
Inviato: 17/8/2012 13:43  Aggiornato: 17/8/2012 13:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Toussaint, io sono parecchio possibilista, speranzoso oserei dire, su molte cose, incluso tutto ciò che riguarda l' energia. Vedo la tecnologia come ispirata da quelle che una volta erano le "magie", solo atterrate al livello fisico e riproducibili.

Se una volta c'era la danza della pioggia, oggi ci sono i cannoni sparaneve.
Se una volta si voleva fare la trasmissione del pensiero, non la lettura, ora abbiamo i cell ( e cmq qualche buon esempio di lettura del pensiero e registrazione dello stesso è stato fatto, anche se siamo a pochi mm dal via), e cosi via

non saremo al teletrasporto ma per andare negli states ci vuole molto meno che 500 anni fa
e gli incantesimi di attacco sono sostituiti da armi inimmaginabili per allora (sempre per ammazzare qualche cattivone di turno, anche nascosto nella grotta più nascosta dell afghanistan).

Tuttavia credo che quello che funziona, se non soppiantato da qualcosa di migliore e che fa almeno le stesse cose, non si perda ma venga sostituito. Ma qual'è la sostituzione della danza della pioggia? E ovviamente intendo il successore dello sciamano, non qualcosa che viene dall altro capo del mondo di cui lo sciamano non ha conoscenza. Immagino non li abbiano inventati i Sioux.

Guarda, vedo che storicamente tutte le credenze sono destinate a tramontare. Penso alla varietà di credenze religiose, dove praticamente ogni tribù del mondo aveva la sua, e che oggi non esistono più: sicuramente per i praticanti di allora aveva tutot senso, ma alla prova dei fatti non si butta via qualcosa che funziona per perderlo per sempre.
Oggi, come puoi acilemnte constatare, esistono riedizioni di cose antiche, ma reinterpretate, con rituali diversi, dove solo lo schema generale è lo stesso e dove, al solito, vedi una struttura piramidale dove chi è in cima sta meglio degli altri. Pure degli dei, tutti morti, nonostante la loro capacità eterna.

Quindi se riusciamo ad almeno ipotizzare cosa se ne facciano i massoni o chi per essi di tutta questa energia possiamo anche progredire nella discussione: ci cambiano il tempo? allungano la propria vita? Conta che parliamo di persone già ben socialmente posizionate, quindi tutto sto sbattone o serve solo a preservare la propria condizione attraverso la suggestione, o serve a qualcosa di grosso.
Ma a cosa?

spettatore
Inviato: 17/8/2012 13:58  Aggiornato: 17/8/2012 13:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
"Il mondo è governato da segni e simboli, non da leggi ed idee".
Non ricordo dove l'ho letto.


Lo spettatore

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
perspicace
Inviato: 17/8/2012 14:24  Aggiornato: 17/8/2012 14:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
spettatore Citazione:
"Il mondo è governato da segni e simboli, non da leggi ed idee". Non ricordo dove l'ho letto.


è di Confucio.

Michael Tsarion - ( Simbolismo Occulto )

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
vuotorosso
Inviato: 17/8/2012 14:41  Aggiornato: 17/8/2012 14:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Purtroppo non ho modo ora di visionare il doc linkato, ho solo guardato un paio di minuti andndo avanti velocemente e ho visto che parla anche di pubblicità e di influenza dei due emisferi del cervello, sembra interessante. Sai sintetizzare il punto della conferenza per favore?

Sono comunque d'accordo con l'affermazione di Confucio, ma la intendo nel senso che è meglio un qualcosa di sintetico, semplice ed immediato come un simbolo piuttosto che una lunga discussione, anche se ogni simbolo va riempito di valore attraverso l istruzione: pensate allo smarrimento davanti al primo windows e tutte le icone e pensate ora come un messaggio venga sintetizzato con una sola icona, come vederi quelladi tripadvisor su un locale, per dirne una odierna.

Quel simbolo, semplice, ma colorato e riconoscibile, ti da una marea di info volente o nolente, ma solo se sai cosa sia Tripadvisor, ai bambini non dice nulla di che.
Pensate alle M gialle in campo rosso che vedete per la città e all informazione che vi passano istantaneamente.

E comunque Confucio dice simboli e segni, non rituali: il che cozza con "in principio era il verbo" in qualche modo, che esprime sonorità più che grafia, che immagino non vengano eseguiti nel silenzio più assoluto.

Lo richiedo fosse sfuggito: qualcuno ha una sola idea, non la prova, ma almeno l'idea di che cosa si voglia ottenere con tutto questo accumulo di energia che molti danno per dato di fatto scontato? A cosa serve?

toussaint
Inviato: 17/8/2012 15:13  Aggiornato: 17/8/2012 15:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Vuotorosso, credo che Hitler abbia ottenuto il suo consenso grazie all'uso di quell'apparato simbolico e iconografico, anzi ne sono certo. Ora, parliamo sempre di controllo mentale ad opera della macchina di propaganda, ma tecnicamente e fisicamente come avviene se non attraverso l'azione che i simboli esercitano sulla nostra mente secondo alcuni e sul complesso del nostro essere secondo altri?
E quali corde va a toccare il simbolo? Come avviene il soggiogamento? Perchè, se vedi la M di Mc Donald's ti vien voglia di uno schifosissimo hamburger unto e bisunto?
Non è magia, questa? Qualcuno ha detto che la magia è solo una forma di scienza sconosciuta ai più.

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
vuotorosso
Inviato: 17/8/2012 15:31  Aggiornato: 17/8/2012 15:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Sono totalmente d'accordo con l'ultima frase, ma non con il resto.
Facciamo l'esempio McDonald: vedi la M e ti viene voglia dell hamburger è sbagliato. E' solo quello che fa una parte di persone che, sapendo che in giro c'è cibo a buon mercato, veloce da consumare etc, prende quella informazione e decide di andare li per diversi motivi, quali prezzo contenuto (non consideriamo la parte qualità/bontà, perchè in genere queste persone non lo fanno) il servizio veloce, la consumazione rapida etc etc. Fidati, se ci fossero ristoranti dove mangi a 10 euro roba buona, qualunque sia la tua dieta, dove ti servono in 10 minuti, dove c'è un'area gioco per i bambini etc vedrai che la gente gli fa un bel levone agli hamburger e si infila in trattoria.

Quindi no, non è magia ma condizionamento. Perchè chi vede il cartello SA che cosa trova o può aspettarsi li da McDonald. E questo evidentemente va bene per le sue conoscenze e per la sua cultura, più gli aspetti pratici di cui sopra.

Non è che la M attragga e basta, ma attrae chi gli da un significato che per te, e condivido, non è lo stesso dei suoi clienti. Se da McD mangiassi con 30 euro ti assicuro che perderebbe il suo charme.
Quindi il simbolo torna ad avere potere a seconda del significato che gli si da, sempre che gliene si dia alcuno. Togli la credenza, e il simbolo diventa, al più, una greca per le piastrelle del bagno.

Comunque stiamo spostando la questione dal significato dei simboli e loro potere esoterico/spirituale all'utilizzo commerciale e propagandistico, ma non agiscono allo stesso modo. Anzi, per me, finora, quello spirituale non agisce affatto.

Comunque grazie per l'idea che hai dato, ma come si applicherebbe alle energie accumulate durante le cerimonie londinesi? Tutti dal McD? (sto scherzando con l ultima, si sa mai )

toussaint
Inviato: 17/8/2012 15:54  Aggiornato: 17/8/2012 15:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Vuotorosso, sì ma con 10 euro sai la pizza al taglio che ti mangi? Ma la classica pizzeria al taglio è anonima, non ti da l'idea di far parte di una community, non ha i commessi che ti regalano il gelato di plastica o il palloncino della Disney. Se i negozi fossero anonimi, senza particolari che li caratterizzano così marchianamente, non spenderesti neanche quei 10 euro per roba immangiabile.
E dunque, vai al Mac perchè lì ti senti (anzi, ti fanno sentire) al posto giusto, insieme ad altri che condividono questo tuo momento gioioso. Se ci pensi, è lo stesso meccanismo, good vibrations, solo che tu le percepisci come good ma in realtà sono assai bad.
E' come per i Giochi Olimpici, tutti convinti di aver assistito al trionfo dello sport, dell'amicizia e dei valori umani, quando in realtà si è partecipato da spettatori alla celebrazione nella migliore delle ipotesi possibile del mondo delle corporations e dello spirito competitivo con una vittoria da ottenere con ogni mezzo possibile, inclusi doping, verdetti scandalosi di arbitri corrotti o geopoliticamente indirizzati, uso di tecnologie non in possesso di tutti, il che da un punto di vista sportivo è quanto di più scorretto si possai mmaginare, non combattere ad armi pari.
Nella peggiore delle ipotesi si è assistito al trionfo di Zionland.

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
vuotorosso
Inviato: 17/8/2012 15:58  Aggiornato: 17/8/2012 15:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Giusto, infatti trattasi di pubblicità, mica di magia.
O io e te abbiamo una barriera anti mcd

toussaint
Inviato: 17/8/2012 16:01  Aggiornato: 17/8/2012 16:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Vuotorosso, il mio organismo è molto pragmatico, si lascia guidare dai sensi più primitivi, tipo il gusto e l'olfatto. Se una roba è cacca, la puoi anche incartare con la seta ricamata a fili d'oro, sempre cacca rimane per me.

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
massimo73
Inviato: 17/8/2012 16:04  Aggiornato: 17/8/2012 16:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
e io non capisco come certe persone possano dare tanta importanza a un tizio appeso ad una croce

Scusami ma il paragone non mi sembra ci azzecchi molto come direbbe un ex pubblico ministero oggi leader politico; nel caso del crocifisso stiamo parlando di un simbolo comunemente riconosciuto come il simbolo della cristianità e usato principalmente nei luoghi di culto, anche nelle scuole e nei tribunali purtroppo dove fosse per me non ci sarebbe,
in questo caso parliamo di simboli esoterici il cui significato sfugge a molti anche se non a tutti e di cui sicuramente la maggior parte delle persone comuni non si è neanche accorta ritendoli semplicemente parte dello spettacolo, in occasione della cerimonia di chiusura delle Olimpiadi.
Ora dobbiamo convenire che valga una delle due seguenti ipotesi per spiegare perchè sempre più frequentemente questi simboli vengano inseriti in spettacoli del genere:

a) queste persone ritengono veramente che il solo mostrare questi simboli a una massa di persone anche inconsapevoli, possa, non so in quale modo, caricare loro e i loro folli progetti di dominio di una forza derivante da una sorta di rito collettivo, un po' come facevano i regimi dittatoriali con le loro perfette manifestazioni pubbliche.
b) mostrare a chi riesce a vedere questi simboli e li riconosce, che loro controllano ormai tutto e sono i veri padroni del mondo mentre per gli altri tali segni rimarrano solo e soltanto parti di una scenografia esteticamente accattivante.

Ora io penso di essere una persona razionale e opterei per la seconda soluzione ma forse la razionalità è il mio limite; probabile allora che sia valida la prima che fatico ad accettare proprio perchè nella mia razionalità non riesco a concepire riti messianici di questo tipo a cui si possa anche attribuire forza e vigore scaturenti da essi.

massimo73
Inviato: 17/8/2012 16:09  Aggiornato: 17/8/2012 16:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
D'altronde riflettendoci bene, le élites mondiali oggi non usano la svastica come i nazisti ma la loro forma mentis temo sia la stessa dei nazisti; hanno l'ossessione del controllo totale e per loro l'essere umano non è che un mezzo invece che, come dovrebbe essere, un fine.

vuotorosso
Inviato: 17/8/2012 16:11  Aggiornato: 17/8/2012 16:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Lo spero per te almeno non mangi quelle schifezze
L intervento era per differenziare la propaganda dalla magia, dal significato che si da ad un simbolo, nel senso di fonte di informazioni, alla differenza che un simbolo senza "fede" dietro sia magico quanto la sigla FS sui cartelli direzionali in centro città.
EDIT
Toussaint, non avevo visto che avevi aggiunto contenuti all'intervento sopra.
Io non crdo che uno vada al Mac perchè li ha il suo momento gioioso di gruppo, o si senta accettato o altro che non abbia una valenza più che materiale.
Le persone vanno li perche fanno presto, spendono poco, possono fare casino e sanno gia il gusto della roba che ingoieranno, ma non gli effetti evidentemente
Non credo che poi dietro alla cucina ci sia un accumulatore piramidale di gioia da riutilizzare in casi di emergenza.

NiHiLaNtH
Inviato: 17/8/2012 18:54  Aggiornato: 17/8/2012 18:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Citazione:
Scusami ma il paragone non mi sembra ci azzecchi molto come direbbe un ex pubblico ministero oggi leader politico; nel caso del crocifisso stiamo parlando di un simbolo comunemente riconosciuto come il simbolo della cristianità e usato principalmente nei luoghi di culto, anche nelle scuole e nei tribunali purtroppo dove fosse per me non ci sarebbe, in questo caso parliamo di simboli esoterici il cui significato sfugge a molti anche se non a tutti e di cui sicuramente la maggior parte delle


si ma prendiamo per esempio quello che per loro è il più importante
il triangolo con dentro l'occhio è la versione moderna dell'occhio di ra quindi per loro è un vero e proprio simbolo religioso

Redazione
Inviato: 17/8/2012 22:58  Aggiornato: 17/8/2012 22:58
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
AVVISO OT: Ho bisogno di aiuto per fare animazioni nel nuovo film 9/11.

Qui.

Grazie

fender207
Inviato: 18/8/2012 19:46  Aggiornato: 18/8/2012 19:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/10/2008
Da: Babilonia
Inviati: 169
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Ciao massimo.. io dal canto mio posso dire che ho tutta l'impressione che faranno un'ennesima "pearl harbour" nelle paraolimpiadi di settembre.. gli indizi sembrano essere davvero tanti, dalle vecchie rivelazioni di leo zagami, prima che impazzisse, alle simbologie usate nello stadio e nel monumento olimpico (la torre di ferro rossa)... e poi ieri (premetto che solitamente non sono avvezzo a credere a questo genere di cose) ho trovato anche queste profezie di benjamin solari parravicini.. questo tizio fece un sacco di "psicografie" (disegnando in stato di trance) nel corso degli anni 30 e 40, nelle quali profetizzò molti eventi futuri, tra i quali la caduta di hitler e mussolini, la bomba atomica, l'attentato dell'11/9 e quello alle olimpiadi di londra, appunto.. in quest'ultimo si vede la forma di un uomo che tiene in mano una fiaccola e nell'altra una falce, ma la cosa impressionante è che la forma del corpo dell'uomo nel disegno ricalca alla perfezione quella del quartiere olimpico dello stadio di londra!
potete rendervi conto della somiglianza mettendo al minuto 6:00 questo video: http://www.youtube.com/watch?v=Bt9XRmAfJOE
nell'iscrizione sottostante al disegno si legge del risveglio di un drago terrificante e dell'orso dormiente.. e di un democratico umile che porterà povertà.

per chi volesse approfondire i simbolismi usati sia all'apertura che alla chiusura dei giochi consiglio l'ottimo sito http://vigilantcitizen.com/vigilantreport/the-occult-symbolism-of-the-2012-olympics-opening-and-closing-ceremonies/

«Quando guardo la storia sono pessimista, ma quando guardo la preistoria sono ottimista.»
smoking84
Inviato: 18/8/2012 22:43  Aggiornato: 18/8/2012 22:45
So tutto
Iscritto: 25/4/2012
Da:
Inviati: 2
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Ciao Massimo, concordo sulla parte del discorso che se qualcosa devono organizzare tipo attentati ecc.. certamente il popolo del web non verebbe mai a saperlo se non a fatto compiuto, questo mi pare ovvio. Ma il titolo potrebbe essere travisato e indurre la gente a pensare che in generale chi parla di massonerie e di come si muovono sia un folle visionario. Quando ci sono documenti a fiumi basta vedere il memoriale del pentito Calcara a Borsellino, e sapere cosa sta passando e facendo il grande PM Paolo Ferraro http://www.youtube.com/watch?v=yScffoLr8dk, quindi a conti fatti ci sarei andato un pò più morbido o comunque contestualizzando di più sulle olimpiadi Un saluto

alearge
Inviato: 19/8/2012 13:05  Aggiornato: 19/8/2012 13:05
So tutto
Iscritto: 17/2/2008
Da:
Inviati: 19
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Caro Massimo,
credo che la prospettiva italiana sulla Massoneria ci renda difficile capire come questa sia integrata e percepita nelle societa' del nord Europa. Ed in particolare nel mondo anglosassone, compresi gli USA.
La' una storia come la P2, ecc. e' assolutamente inconcepible assolutamente deplorevole. Gia' in Francia (piu' latina) invece sta probabilmente maturando una simile crisi.
Quella pagina di storia italiana fu cosi' grave che provoco' addirittura la “scomunica” della Massoneria italiana . Il fatto e' ben noto nel nord Europa anche se non e' mai comparso nelle prime pagine dei quotidiani italiani.
La Massoneria e' inestrigabilmente legata a moltissimi eventi umani, fu ben rappresentata tra i Padri Fondatori degli Stati Uniti, fu ispiratrice della Rivoluzione Francese e del Risorgimento italiano (Mazzini, Garibaldi, ecc.).
Per quest'ultima “colpa” (l'attacco al regno pontificio come struttura politica) entro', e per certi aspetti rimane tuttora, nel mirino della Chiesa Cattolica. Come tutti i gruppi elitari filosoficamente ed intellettualmente vivaci e' stata perseguitata dai i totalitarismi (Fascismo, nazismo ecc), mentre e' stata generalmente accettatata (corteggiata e controllata come possibile, direi) dalle corti europee, anche da quelle assolute (interessate a sostenere la tradizionale discendenza divina della regalita'). In Svezia, i cui regnanti discendono da ufficiali napoleonici, i rapporti tra chiesa (protestante) e Massoneria sono molto solidi e, mi si dice, i Vescovi ricoprono ruoli riconosciuti nella “fratellenza”, un po' come l'Ordine di Malta che costituisce una prelatura cattolica ed ha un suo Vescovo.
La Massoneria si definisce essere una organizzazione “iniziatica” inserita nella “Tradizione”.
Rene' Guenon, noto studioso di queste cose, la riconosce come tale, anche se afferma che ormai essa ha dimenticato quasi tutto l'originale messaggio. Chi fosse interessato a questo aspetto puo' consultare il sito www.regnabit.com, si possono condividere o meno queste forme di pensiero, ma il sito resta molto serio e propone moltissim documenti considerati validi e pertinenti in questa materia, comprese quasi tutte le opere di Guenon.
La Massoneria (vedi anche il romanzo “Il simbolo perduto” di Dan Brown, libro con molti difetti ma anche con qualche buona riflessione) non si ritiene una societa' segreta, ma una societa' che mantiene il segreto sui suoi rituali, un po' come la Coca-cola che matiene il segreto sulla formula originale, ma non e' per questo una societa' segreta. E spesso, nel nord Europa, la logge le trovi davvero sull'elenco telefonico, per non parlare di internet.
Il fare riservato dei molti massoni italiani credo che sia dovuto in particolare a due ben diffferenti ragioni: per la quasi totalita' dei massoni il ricordo dlle persecuzioni del fascismo e l'ostracismo della chiesa che e' sempre presente, per altri specifici gruppi (sezioni “deviate” come la P2 ,P3, P4 ed altre parti colluse con la malavita organizzata ed oscuri poteri) che si definiscono massoni, ma sono mal celata causa di imbarazzo per la maggior parte della comunita' massonica, la consapevolezza di “ agire male”. Infatti l'etica massonica e' piuttosto forte ed e' desumibile, tra l'altro, da documenti come la Dichiarazione di indipendenza e la Costituzione degli USA, fortemente ispirati a quei principi.

Non ho seguito le Olimpiadi ed in particolare non ho visto la cerimonia di chiusura, ma partendo dai presupposti che ho cercato di esporre brevemente, non mi stupisce che in un'opera importante gli architetti (professione in cui abbondano le affiliazioni massoniche, cosi' come nei militari, in particolare la marina) abbiano voluto esprimere i “principi universali”, non differentemente dai costruttori delle cattedrali, dal medio evo alla cattedrale di Siena, ai quali i massoni si riferiscono, senza che per questo essi siano da considerare ne' piu' seri ne' meno seri di quanto non siano sempre stati.
Forse e' piu' giusto considerare i simboli inclusi nella cerimonia olimpica solo come l'espressione di una cultura generalmente imbevuta di principi massonici, esattamente come in Italia siamo imbevuti di cattolicesimo (a volte un po' bigotto). Mi rendo conto che e' difficile accorgersi di quanto ognuno di noi si porti dietro stereotipi e luoghi comuni almeno sinche' non siamo confrontati con ealta' diverse che ci obbligano a mettere un po' di ordine nel ciarpame culturale che ci pervade.anomalia italiana

demariamax
Inviato: 19/8/2012 21:14  Aggiornato: 19/8/2012 21:14
So tutto
Iscritto: 12/10/2010
Da:
Inviati: 2
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Massoneria, Olimpiadi, simboli. E l'aquila con due teste, e la fenice, e lo stadio che sembra un occhio, e le piramidi...

Tutto giusto, tutto bellino, ma forse non sarebbe male ricordare tutto l'inchiostro versato prima dei Giochi su:
- il terrificante attentato che avrebbe provocato 13.000 morti e l'inizio della Terza Guerra Mondiale.
- l'ologramma raffigurante Cristo (ou un sostituto) che avrebbe dovuto segnare l'inizio di una Nuova Era.
- l'apparizione di Ufo buoni che, in combutta con il Cristo (od il sostituto olografico avrebbero dovuto dare inizio ad una invasione pacifica.

Quanto tempo e quante forze ha dedicato l'informazione alternativa a questi pseudo-argomenti?

Dato che nulla di tutto questo si é verificato (almeno, io non me ne sono accorto), siamo costretti a sorbirci la cerimonia di chiusura per individuare il colore dei calzini di quello che portava la bandiera del Camerun e gridare "Viola! Sono viola!".

Spiacente, ma non vedo l'ironia nell'articolo di Massimo: il "festival del kitsch" era tutto lí, la "robba" vera é realmente "scritta in codici". E "certe verità stanno invece ben nascoste".

Qual'é la miglior forma di nascondere qualcosa? É quella di metterla sotto gli occhi di tutti, ma in modo che non si possa riconoscere. E la Massoneria, con tutti i suoi evidenti simbolismi pop, sarebbe il travestimento perfetto.

Che, come "bonus", ha anche quello di tenere occupata l'informazione alternatica (e cieca).

Abbraccio!

NiHiLaNtH
Inviato: 20/8/2012 10:50  Aggiornato: 20/8/2012 10:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
visto che si parla di simboli massonici/esoterici beccatevi questi










































incredulo
Inviato: 20/8/2012 12:54  Aggiornato: 20/8/2012 12:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Autore: alearge

Citazione:
Non ho seguito le Olimpiadi ed in particolare non ho visto la cerimonia di chiusura, ma partendo dai presupposti che ho cercato di esporre brevemente, non mi stupisce che in un'opera importante gli architetti (professione in cui abbondano le affiliazioni massoniche, cosi' come nei militari, in particolare la marina) abbiano voluto esprimere i “principi universali”, non differentemente dai costruttori delle cattedrali, dal medio evo alla cattedrale di Siena, ai quali i massoni si riferiscono, senza che per questo essi siano da considerare ne' piu' seri ne' meno seri di quanto non siano sempre stati. Forse e' piu' giusto considerare i simboli inclusi nella cerimonia olimpica solo come l'espressione di una cultura generalmente imbevuta di principi massonici, esattamente come in Italia siamo imbevuti di cattolicesimo (a volte un po' bigotto).
Mi rendo conto che e' difficile accorgersi di quanto ognuno di noi si porti dietro stereotipi e luoghi comuni almeno sinche' non siamo confrontati con realta' diverse che ci obbligano a mettere un po' di ordine nel ciarpame culturale che ci pervade.anomalia italiana


Appunto.

La grande opera massonica viene da lontano e ormai la CULTURA occidentale è INTERAMENTE pervasa dai suoi principi.

Per questo ormai si possono esprimere liberamente, ormai quei principi di vita sono diventati i NOSTRI PRINCIPI, sono i principi FONDANTI degli USA.

La vera domanda non è la fuorviante:"La massoneria è buona o cattiva?" ma "Chi è il Dio massonico?"

Alla prima domanda si risponde necessariamente contrapponendo una massoneria tradizionale di sani principi con una "deviata" come hai abbondantemente argomentato nella prima parte del tuo post, analizzando anche la definizione di Guenon, che non guasta mai.

Ma oggi si stanno RIVELANDO al mondo perchè NON HANNO PIU'OPPOSITORI.

La Chiesa ha avuto un Papa massone e anche quello attuale è pappa e ciccia con loro.

Tu sai rispondere a quella domanda?

CHI è GADU, il Grande Architetto Dell'Universo?

La CULTURA massonica, quella che è diventata la NOSTRA CULTURA a quale Dio risponde?

Perchè una organizzazione che predica il razionalismo e l'illuminismo come faro dell'Uomo ha un DIO?

Saluti

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
alarma
Inviato: 22/8/2012 14:57  Aggiornato: 22/8/2012 14:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/2/2010
Da:
Inviati: 50
 Re: Non ci sono più i massoni di una volta
Lo ripeto...
a mio modestissimo avviso é FUORVIANTE e poco realistico dire "alle Olimpiadi NON E' SUCCESSO NIENTE, poveri scemi complottisti..."
E' successo MOLTO invece... un colossale TRIBUTO-CERIMONIALE massonico
e la "chiusura d'opera" celebrata davanti a MILIONI DI PERSONE.
Se poi a voi questo sembra "niente"... buon per voi.

Aggiungo anche che MOLTI VALIDISSIMI ATLETI DEVONO ANCORA ESIBIRSI a Londra e lo stadio ha registrato enormi prenotazioni di biglietti....
I GIOCHI FINIRANNO IL NOVE DI SETTEMBRE DEL 2012.
-------------------------------------------------
http://www.marcovuyet.com/ALARMA%20GIOCHI%20OLIMPICI.htm


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA