Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


opinione : Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Inviato da Redazione il 24/7/2012 9:20:00 (8100 letture)

di Enrico Galoppini

È un po’ di tempo che lo penso: tutti questi film che escono al cinema non sono solamente inutili, ma gravemente nocivi per l’equilibro sia dell’individuo che della società. Quello che è accaduto a Denver, dove uno studente universitario travestito da “cattivo del film di Batman” ha fatto una carneficina in un cinema, è solo la punta dell’iceberg di un problema grave, che solo la superficialità dei moderni, nel loro “scetticismo”, impedisce di affrontare con le dovute misure.

Non mi riferisco al livello demenziale di numerose pellicole, tipo certe “commedie” o sedicenti “film comici”, di una comicità inautentica, cerebrale e sforzata, caratteristica dell’uomo degenerato senza più freni inibitori per il quale tutto va deriso e insozzato. Né alla propaganda insita in svariati film d’argomento “storico”, per mezzo dei quali un pubblico boccalone pensa di conoscere la storia, che finisce per corrispondere a quanto inscenato nell’interessata finzione.

Non sto pensando neppure al cinema “porno”, che al confronto con certi capolavori di manipolazione mentale del cinema d’oggigiorno risulta quasi innocuo!

Ai fini del discorso che intendo svolgere non è nemmeno importante il fatto che Hollywood, la capitale di questa “industria del sogno”, sia in mano o no a personaggi appartenenti ad un’unica cricca etnico-religiosa votata allo spargimento della corruzione sulla terra.

E non è nemmeno questione del profluvio di soldi che potrebbero essere spesi certamente meglio.

Attraverso il cinema – ma anche la radio, la tv, e ora anche internet – chi detiene il potere sa di poter contare su un mezzo fenomenale ...

... per influenzare le idee e i comportamenti di persone massificate, che non resistono al bisogno di “evadere” e di “sognare”.

Ma pochissimi film - almeno di quelli che riescono a perforare la fitta maglia della censura di fatto operata dalla distribuzione e da “leggi” che garantiscono il predominio di una sola cinematografia su tutte le altre - meritano effettivamente d’essere visti. Esiste infatti una cinematografia d’argomento “spirituale” che ha senz’altro prodotto dei capolavori, capaci di “elevare” lo spettatore, spronandolo alla riflessione e all’approfondimento di determinati temi “senza tempo”.

Ma come chiunque può constatare, i moderni cinema “multisala” nei quali ci s’ingozza di pop corn e coca cola, non sono esattamente dei luoghi in cui circolano trame ideate per lo sviluppo degli esseri umani esortandoli così a meditare sulle “verità ultime”. E sarebbe già qualcosa se almeno questi film vertessero su “grandi personalità”, sui cosiddetti “uomini che hanno fatto la storia”, che almeno anche i ragazzini accompagnati dai genitori godrebbero di un’occasione per confrontarsi con qualche cosa in grado di tirare fuori, di suscitare “l’eroe” che c’è in loro.

Invece ci si spaparanza sulla poltrona del cinema soprattutto per “divertirsi” ed “emozionarsi”, tale è oggigiorno il piattume della vita media delle persone. Si cerca in fondo un’occasione per uscire dall’ordinario, da quel grigiore che è la “vita moderna”.

Non c’è che dire: si viene sicuramente accontentati, tra effetti speciali, colpi di scena, adrenalina a volontà. Uno esce dal cinema praticamente esaltato, o mezzo rintronato, comunque alterato, ed ha avuto così quello che cercava. Un paio d’ore di “magia”, di “sogno” e di fuga dalla realtà. Emozioni forti.

Ad alcuni possono bastare quelle dei film “d’azione”, anch’essi abbastanza innocui se confrontati con altri generi. Lì, di solito, c’è il protagonista “buono” che sgomina i “cattivi”, e va da sé che il buono s’identifica con l’America, l’Occidente, mentre la malvagità è addossata a tutti gli altri (tedeschi, arabi, russi, cinesi ecc.).

C’è poi un genere un po’ più pericoloso degli altri, che è quello dei “film dell’orrore” e dei “thriller”, che in un certo senso ha pervaso gran parte della cinematografia recente, caratterizzata dalla presenza di un motivo di fondo inquietante, tanto che anche gli ultimi rifacimenti di “film per bambini” mettono addosso una strana agitazione, la quale non risparmia ormai anche i cartoni animati.

Di fronte a mostri d’ogni tipo e a situazioni le più allucinanti, lo spettatore si pone in maniera del tutto ignara di quali rischi ai quali va incontro, talmente convinto che – dopo una vita passata nello “scetticismo” – in fondo si tratti solo di “finzione”. Egli non si rende conto infatti che questo mondo, nel quale crede di trovarsi come in una campana di vetro, è solo una delle indefinite dimensioni di quella che comunemente definiamo “realtà”. Una dimensione nella quale il “re” è l’uomo, o meglio dovrebbe essere, se solo non avesse abdicato alla sua funzione alla quale l’ha destinato il suo Signore. Al di sotto e al di sopra di lui esistono altre entità, “demoniche” e “angeliche”, che possono comunque entrare in questo mondo a condizione che vengano aperte loro delle “porte”.

Evidentemente, quello che chiamiamo correntemente “subconscio”, ovvero il mondo delle entità basse, malefiche, che riducono l’uomo ad una controfigura di se stesso, ad un burattino disanimato, e quello che definiamo “spirituale”, ovvero il mondo delle entità di luce, generose e benefiche, devono trovare dei “passaggi” per accedere nella nostra dimensione.

Pertanto, sia le entità benefiche che quelle malefiche vanno “evocate”. La preghiera, la meditazione e il digiuno, secondo i metodi trasmessi dai depositari di una Tradizione e regolare, sono le tecniche – fatta salva la grazia divina – che permettono a queste entità di venirci a trovare, di ‘abitare’ in noi. È la “discesa dello Spirito” di cui si parla troppe volte a vanvera: un cuore “pulito” è la coppa in cui esso andrà a riversarsi, ed ogni volta che ciò avviene l’intera creazione viene “salvata” e protetta dall’azione dissolutrice di forze che agiscono in senso contrario. Come un solo uomo può fecondare la terra, un solo uomo può mantenerla ancora quella grande occasione che ci è stata data per fare “ritorno a casa”.

Questo compito, che in altre occasioni ho definito come “imprescindibile”, è tuttavia elitario per definizione, ancorché necessario. La maggioranza degli esseri umani, invece, sono preda di bassi istinti e forze centrifughe che li allontanano dal loro “centro”. Essi, pertanto, in un modo o nell’atro fan sì che i “demoni” vengano ad “abitare” in essi, cosicché poi possano estrinsecare la loro perversa azione nel mondo.

Ma per giungere a ciò non c’è bisogno di partecipare ad una qualche pittoresca “seduta spiritica”, che a suo modo fa comunque dei danni. Mi riferisco più che altro ad una “evocazione” attraverso “creazioni dell’immaginazione” quali possono essere personaggi e situazioni di opere letterarie o cinematografiche.

Tali “entità”, una volta descritte o addirittura rappresentate su uno schermo, possono trovare un “varco” ed insinuarsi in questo mondo accomodandosi in quello che è il piano intermedio di ciascun essere umano, quello mentale, che non adeguatamente “protetto” da un “lavoro spirituale” è suscettibile di scatenare i più terribili disastri in questo mondo.

È quello che ritengo sia accaduto anche a Denver. Dove una mente non adeguatamente protetta come sono ormai le più, quindi facilmente preda delle suggestioni infere, è stata letteralmente “posseduta” da una entità ‘materializzatasi’ attraverso un film (o da film già visti), che purtroppo un pubblico abbindolato perché senza riferimenti saldi si ostina a considerare un “innocuo divertimento”.

Le reazioni sono state quelle che ci si possono attendere in una situazione completamente allo sbando: “bisogna mettere uomini armati nei cinema!”, ha sentenziato qualcuno.

Per il resto, il solito fiume di retorica piagnucolosa e patriottarda, con il solito Obama mandato a recitare la parte del povero “padre della nazione” profondamente costernato e dispiaciuto. La solita gestione emozionale della situazione fa il resto, tra video girati col telefonino e “l’ultimo tweet” di una delle vittime.

Altro non si riesce a fare, presi nella tenaglia dell’emozionalità malamente incanalata e del bisogno di “sicurezza” che inevitabilmente genera.

Non vi sarà perciò da sorprendersi quindi se, come cantano alcuni, un giorno si deciderà di impiantare a tutti un “microchip emozionale” sempre per motivi securitari. Siccome tutti siamo potenzialmente dei “pazzi”, pronti ad a una nuova strage architettata in un’apparente ma sospettissima “normalità”, che cosa di meglio che introdurre un elemento in grado di rivelare ad un infallibile “test” il livello di “stress”, la corrispondenza tra parole e pensiero, la nostra affidabilità come “cittadini modello”?

Non è fantascienza. Non voglio spaventare inutilmente, per non fare anch’io il “gioco dell’Avversario”: basta farsi una ricerca su internet e verranno fuori risultati a dir poco inquietanti, ma per nulla in contraddizione con quella che pare essere la china che questa umanità ha deciso d’intraprendere, evidentemente perché sta venendo meno al suo compito.

Infatti, se solo ci svegliassimo un minimo, non potremmo rinunciare, visto che ne va di mezzo non solo la nostra “salute mentale” (il che è ancora troppo riduttivo), ma addirittura il nostro destino ultraterreno, non potremmo dire basta una volta per tutte ad una serie di abitudini funeste tra cui quella di sorbirsi tutti questi inutili e dannosissimi film?

Enrico Galoppini

Fonte: Europeanphoenix

Voto: 3.00 (7 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Redazione
Inviato: 24/7/2012 9:27  Aggiornato: 24/7/2012 9:27
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Segnalo anche questa alternativa al problema (ironica) proposta da Dusty.

Sertes
Inviato: 24/7/2012 10:23  Aggiornato: 24/7/2012 10:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Io il 20 ero a san francisco e ho tentato di andare a vedere il film alla prima di mezzanotte, ma era esaurito. Quindi per quel che mi riguardava potevo esserci benissimo io tra i morti o i feriti, se solo avessero organizzato la cosa a san francisco invece che a denver e ci fossero stati i posti.
Quindi mi sto leggendo tutti i tipi di analisi a riguardo, perchè la cosa mi tocca da vicino. Onestamente l'analisi del prete ancora mi mancava, adesso che ho scoperto che andare al cinema equivale a partecipare ad una seduta spiritica tramite cui gli spiriti maligni ti possiedono le ho lette proprio tutte.

Vabbè.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
sisifo
Inviato: 24/7/2012 10:26  Aggiornato: 24/7/2012 10:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/4/2008
Da:
Inviati: 58
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Guardavo ieri i pochi minuti in cui il responsabile della strage sedeva in tribunale, e non mi pareva che fosse cosciente di quel che stava accadendo, sembrava drogato e assente da se stesso.

Comunque, a nessuno pare strano che alla proiezione del film ci fossero bambini di sei anni, e addirittura anche di pochi mesi, considerando anche l’ora tarda in cui si svolgeva la visione?

gudarian
Inviato: 24/7/2012 10:29  Aggiornato: 24/7/2012 10:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
in effeti è quello che mi sono chiesto anche io, ma a mezzanotte possibile che ci siano bambini di 3 mesi a vedere un film e soprattutto, ma a 3 mesi puoi portare un bambino a vedere batman?
Credo che il tizio fosse stato sedato.

sicuramente l'alternativa di Dusty (ironica) è più seria di quella indicata nell'articolo.

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
fefochip
Inviato: 24/7/2012 10:59  Aggiornato: 24/7/2012 10:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
ci manca solo che qualcuno suggerisca la "pista" videogiochi con Batman: Arkham Asylum (2009) o del successivo Batman: Arkham City (2011) e siamo a posto

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Sdan
Inviato: 24/7/2012 11:04  Aggiornato: 24/7/2012 11:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/2/2012
Da:
Inviati: 83
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
... il responsabile della strage sedeva in tribunale, e non mi pareva che fosse cosciente di quel che stava accadendo, sembrava drogato e assente da se stesso.

Tempo fa lessi un’analisi su queste stragi Usa, e molto spesso l’autore è risultato essere vittima dell’accoppiata psicofarmaci + videogiochi (violenti, tipo sparatutto).

Il cinema ha un grosso potere di condizionamento, ma per scatenare un’azione del genere, mi pare, serve qualcosa di molto più potente.

Sempre che non ci sia sotto qualcos’altro, tipo condizionamento mentale..

mangog
Inviato: 24/7/2012 11:07  Aggiornato: 24/7/2012 11:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:

utore: sisifo Inviato: 24/7/2012 10:26:21

Guardavo ieri i pochi minuti in cui il responsabile della strage sedeva in tribunale, e non mi pareva che fosse cosciente di quel che stava accadendo, sembrava drogato e assente da se stesso.

Comunque, a nessuno pare strano che alla proiezione del film ci fossero bambini di sei anni, e addirittura anche di pochi mesi, considerando anche l’ora tarda in cui si svolgeva la visione?


In USA i nonni e le zie, dove parcheggiare i bimbi, sono spesso distanti migliaia di km. E' abbastanza comune vedere i genitori portarsi i bambini, anche piccoli, in ogni dove.

Se in Italia le armi si potessero comprare facilmente come in USA ci sarebbero queste stragi.

fefochip
Inviato: 24/7/2012 11:10  Aggiornato: 24/7/2012 11:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
se proprio si deve cercare un colpevole oltre quello già preso io lo andrei a cercare nella profonda solitudine e degrado psicologico in cui l'individuo sguazzava sicuramente da tutta la sua vita.

ma dico : possibile che delle persone "normali" a lui vicine non si sono mai accorte della follia che in lui si annidava?

poi esistono i matti purtroppo, forse ce ne dimentichiamo e vogliamo sempre trovare un motivo razionale a tragedie di questo tipo .

la madre:
Citazione:
La mamma, Arlene Holmes, vive a San Diego con la figlia più piccola e – secondo le indiscrezioni della stampa americana – la polizia avrebbe rafforzato la sicurezza attorno a lei. La donna avrebbe anche dichiarato che “le forze di polizia hanno per le mani la persona giusta“, riferendosi all’arresto del figlio.


degrado psichico (come dite essere e divenire matti?) e solitudine .

se non era con una maschera a un film di batman probabilmente lo avremmo ritrovato con la tunica ad ammazzare in una chiesa.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
gudarian
Inviato: 24/7/2012 11:14  Aggiornato: 24/7/2012 11:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Magari la causa potrebbe essere il fatto che negli usa, uno psicopatico possa entra in un negozio di armi, acquistare una rivoltella\armi pesanti e qualche migliaio di proiettili senza troppi problemi, andare in giro vestito con giubbotto antiproiettile e casco in testa, poter entrare, così conciato in un locale pubblico .......

forse questa cosa agevola parecchio la possibilità che si verifichino eventi tristi come quello di Denver, altro che boiate sui film e videogiochi.

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
fefochip
Inviato: 24/7/2012 11:14  Aggiornato: 24/7/2012 11:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
ci manca solo che qualcuno suggerisca la "pista" videogiochi con Batman: Arkham Asylum (2009) o del successivo Batman: Arkham City (2011) e siamo a posto




Citazione:
Tempo fa lessi un’analisi su queste stragi Usa, e molto spesso l’autore è risultato essere vittima dell’accoppiata psicofarmaci + videogiochi (violenti, tipo sparatutto).



.....5 minuti


più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 24/7/2012 11:20  Aggiornato: 24/7/2012 11:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Onestamente l'analisi del prete ancora mi mancava, adesso che ho scoperto che andare al cinema equivale a partecipare ad una seduta spiritica tramite cui gli spiriti maligni ti possiedono le ho lette proprio tutte.


i savonarola ci sono in ogni epoca ....

occhio enrico

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
sisifo
Inviato: 24/7/2012 11:22  Aggiornato: 24/7/2012 11:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/4/2008
Da:
Inviati: 58
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
citazione:
"In USA i nonni e le zie, dove parcheggiare i bimbi, sono spesso distanti migliaia di km. E' abbastanza comune vedere i genitori portarsi i bambini, anche piccoli, in ogni dove"





Io vivo fuori Italia, e quindi non ho nonni che possano guardare mia figlia, ma non mi passerebbe neanche per l’anticamera del cervello di portare un bambino di sei anni a vedere un film come questo di batman, per di più a quell’ora della notte.

Boh, sarà che sono vecchio!

alsecret7
Inviato: 24/7/2012 11:28  Aggiornato: 24/7/2012 11:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
anche a me ieri vedendo il filmato del ragazzo in tribunale mi sembrava che lui fosse in un altro mondo spaesato intontito come dire che cavolo ci faccio io qui? la mia opinione e che questo ragazzo sia il classico caso di ipnotico mk ultra usato apposta dai servizi per il solito problema,reazione soluzione.e secondo me non siamo molto distanti dalla realta infondo queste cose sono statae usate in passato vedi l'omicidio di bob k ennedi comunque e da approfondire none tutto chiaro!!

Davide71
Inviato: 24/7/2012 11:29  Aggiornato: 24/7/2012 11:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Ciao a tutti:

complimenti a Dusty. Trasformare (di nuovo) gli USA in un Far West sarebbe il sistema per evitare massacri? Direi che sarebbe il sistema per provocarli! Supponiamo pure che 9 banditi siano "senza palle" e scappino. Almeno uno VERAMENTE disperato ogni tanto lo trovi! Però, sì!, non pesa tanto sulle tasche dei contribuenti...
A proposito? Non è che lo studente facesse il "concealed weapon carrier" nei week end?

Per quanto riguarda l'analisi del prete l'idea di fondo è corretta. La gente oggi è più facilmente attirata dalle "emozioni" che dal "lavoro spirituale", e in effetti così nutre le componenti "inferiori" della sua anima. Questo rende più problematico il lavoro spirituale, in quanto tali componenti inferiori, ipertrofizzte, fungono da zavorra.
Tuttavia per ottenere un risultato come quello occorre un lungo lavoro preparatorio. Non penso che quell'uomo sia entrato armato al cinema con l'intenzione di vedere il film e il film gli abbia scatenato il "raptus".
Presumo che adesso sarà imposto per lagge, ai cinema, lo scanner agli ingressi, e questa sarebbe una ragione più che sufficiente per organizzare "un'ammazzatina" come direbbero in Sicilia. Visto che, in America, l'unica cosa che conta è il denaro, e hanno anche fatto di peggio...
Io la butto lì così!
Io penso che le elite di potere favoriscano il nutrimento dei bassi istinti degli uomini solo per impedire loro il lavoro spirituale, che li legherebbe ad una gerarchia, quella ecclesiastica, che "fa loro concorrenza". In realtà chi va al cinema è già legato ad "un'entità demoniaca", cioé Hollywood, alla quale dedica 2 ore del suo tempo e un'offerta di una decina di dollari (non so quanto costi il cinema in USA. Io ho pagato 9 euro l'ingresso ad un film 3d))
Tuttavia se uno vive in questo mondo convive per forza con angeli e con demoni e non può evitare di avere a che fare con i secondi, anzi li deve sfruttare per il lavoro spirituale. Tuttavia perché sia così occorre che li sappia controllare e che non siano "troppi".

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
incredulo
Inviato: 24/7/2012 11:33  Aggiornato: 24/7/2012 11:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Ma come chiunque può constatare, i moderni cinema “multisala” nei quali ci s’ingozza di pop corn e coca cola, non sono esattamente dei luoghi in cui circolano trame ideate per lo sviluppo degli esseri umani esortandoli così a meditare sulle “verità ultime”.


Leggendo i commenti, mi rendo conto che nessuno discute del significato che l'autore dell'articolo ha messo in evidenza.

Secondo l'autore esiste un MODO di fare Cinema che attiva SOLO la parte psichica del cervello non stimolandone la parte più PROFONDA.

Un Cinema fatto apposta per NON RIFLETTERE, fatto solo per stimolare il più possibile con azioni FRENETICHE, suoni ASSORDANTI, visioni APOCALITTICHE.

Un Cinema fatto di effetti speciali, suoni in "Dolby Surround", pieno di "mostri" girato con colori scuri, cupi.

Un Cinema da incubo in cui vengono visualizzati SOLO inquietanti mondi violenti e futuristici.

Secondo l'autore dell'articolo, questo NON E' un CASO ma una SCELTA PRECISA.

Infatti l'autore, esperto di SPIRITUALITA', informa che queste immagini NON sono neutre e neanche INNOCUE.

Questo NON significa che l'autore della strage sia stato condizionato da questo, il perchè questo sia successo è SEMPRE arduo da capire ma sicuramente questo MODO DI FARE CINEMA ricorda molto il condizionamento di Alex in "Arancia Meccanica", quando gli venivano continuamente somministrate immagini violente per condizionarlo.

E, oggi, il Cinema è SOLO così.

Inquietante

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
gudarian
Inviato: 24/7/2012 11:42  Aggiornato: 24/7/2012 11:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
leggendo i commenti, mi rendo conto che nessuno discute del significato che l'autore dell'articolo ha messo in evidenza. Secondo l'autore esiste un MODO di fare Cinema che attiva SOLO la parte psichica del cervello non stimolandone la parte più PROFONDA. Un Cinema fatto apposta per NON RIFLETTERE, fatto solo per stimolare il più possibile con azioni FRENETICHE, suoni ASSORDANTI, visioni APOCALITTICHE. Un Cinema fatto di effetti speciali, suoni in "Dolby Surround", pieno di "mostri" girato con colori scuri, cupi. Un Cinema da incubo in cui vengono visualizzati SOLO inquietanti mondi violenti e futuristici. Secondo l'autore dell'articolo, questo NON E' un CASO ma una SCELTA PRECISA. Infatti l'autore, esperto di SPIRITUALITA', informa che queste immagini NON sono neutre e neanche INNOCUE. Questo NON significa che l'autore della strage sia stato condizionato da questo, il perchè questo sia successo è SEMPRE arduo da capire ma sicuramente questo MODO DI FARE CINEMA ricorda molto il condizionamento di Alex in "Arancia Meccanica", quando gli venivano continuamente somministrate immagini violente per condizionarlo. E, oggi, il Cinema è SOLO così. Inquietante



Citazione:
Ciao a tutti: complimenti a Dusty. Trasformare (di nuovo) gli USA in un Far West sarebbe il sistema per evitare massacri? Direi che sarebbe il sistema per provocarli! Supponiamo pure che 9 banditi siano "senza palle" e scappino. Almeno uno VERAMENTE disperato ogni tanto lo trovi! Però, sì!, non pesa tanto sulle tasche dei contribuenti... A proposito? Non è che lo studente facesse il "concealed weapon carrier" nei week end? Per quanto riguarda l'analisi del prete l'idea di fondo è corretta. La gente oggi è più facilmente attirata dalle "emozioni" che dal "lavoro spirituale", e in effetti così nutre le componenti "inferiori" della sua anima. Questo rende più problematico il lavoro spirituale, in quanto tali componenti inferiori, ipertrofizzte, fungono da zavorra. Tuttavia per ottenere un risultato come quello occorre un lungo lavoro preparatorio. Non penso che quell'uomo sia entrato armato al cinema con l'intenzione di vedere il film e il film gli abbia scatenato il "raptus". Presumo che adesso sarà imposto per lagge, ai cinema, lo scanner agli ingressi, e questa sarebbe una ragione più che sufficiente per organizzare "un'ammazzatina" come direbbero in Sicilia. Visto che, in America, l'unica cosa che conta è il denaro, e hanno anche fatto di peggio... Io la butto lì così! Io penso che le elite di potere favoriscano il nutrimento dei bassi istinti degli uomini solo per impedire loro il lavoro spirituale, che li legherebbe ad una gerarchia, quella ecclesiastica, che "fa loro concorrenza". In realtà chi va al cinema è già legato ad "un'entità demoniaca", cioé Hollywood, alla quale dedica 2 ore del suo tempo e un'offerta di una decina di dollari (non so quanto costi il cinema in USA. Io ho pagato 9 euro l'ingresso ad un film 3d)) Tuttavia se uno vive in questo mondo convive per forza con angeli e con demoni e non può evitare di avere a che fare con i secondi, anzi li deve sfruttare per il lavoro spirituale. Tuttavia perché sia così occorre che li sappia controllare e che non siano "troppi".


Misericordia, ma siam tornati nel medioevo

Bruciamo in pubblica piazza i registi per mondarli dal maligno.......

p.s
Non è che per caso blondet scrive sotto pseudonimo.....

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
peonia
Inviato: 24/7/2012 11:44  Aggiornato: 24/7/2012 11:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Domanda: come fa uno studente disoccupato a potersi permettere 20.000 dollari in armi, oltre 6.000 munizioni, armatura antiproiettile completa e materiale esplosivo, acquistati nel corso di tre mesi per perpetrare una fucilazione di massa?


http://www.youtube.com/watch?v=yzcE0V5jVJY&feature=share
UN TESTIMONE CONTRADDICE LA VERSIONE UFFICIALE

" HA RICEVUTO UNA CHIAMATA AL TELEFONO E NON HA FATTO COME TUTTI, USCENDO VERSO LA PORTA CHE DA NEGLI ANDRONI ESTERNI ALLA SALA, MA SI E' AVVICINATO ALLA PORTA DI EMERGENZA CHE AVEVA VICINO, RIMANENDO NELLA SALA BUIA A PARLARE. POI E' COMINCIATO L'INCUBO"

MK ULTRA? SICURO A GUARDARE STO PORETTO....
http://www.youtube.com/watch?v=_1pKvJCjgfE



...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
mangog
Inviato: 24/7/2012 11:46  Aggiornato: 24/7/2012 11:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:


Autore: incredulo Inviato: 24/7/2012 11:33:10

Citazione:

Ma come chiunque può constatare, i moderni cinema “multisala” nei quali ci s’ingozza di pop corn e coca cola, non sono esattamente dei luoghi in cui circolano trame ideate per lo sviluppo degli esseri umani esortandoli così a meditare sulle “verità ultime”.



Leggendo i commenti, mi rendo conto che nessuno discute del significato che l'autore dell'articolo ha messo in evidenza.

Secondo l'autore esiste un MODO di fare Cinema che attiva SOLO la parte psichica del cervello non stimolandone la parte più PROFONDA.

Un Cinema fatto apposta per NON RIFLETTERE, fatto solo per stimolare il più possibile con azioni FRENETICHE, suoni ASSORDANTI, visioni APOCALITTICHE.

Un Cinema fatto di effetti speciali, suoni in "Dolby Surround", pieno di "mostri" girato con colori scuri, cupi.

Un Cinema da incubo in cui vengono visualizzati SOLO inquietanti mondi violenti e futuristici.

Secondo l'autore dell'articolo, questo NON E' un CASO ma una SCELTA PRECISA.

Infatti l'autore, esperto di SPIRITUALITA', informa che queste immagini NON sono neutre e neanche INNOCUE.

Questo NON significa che l'autore della strage sia stato condizionato da questo, il perchè questo sia successo è SEMPRE arduo da capire ma sicuramente questo MODO DI FARE CINEMA ricorda molto il condizionamento di Alex in "Arancia Meccanica", quando gli venivano continuamente somministrate immagini violente per condizionarlo.

E, oggi, il Cinema è SOLO così.

Inquietante


La gente va a guardare i film anche per svagarsi.
I film culturali ed impegnati non sono quasi mai di successo. Come diceva Fantozzi la corazzata potemkin è una cagata pazzesca.
Ma si dai.. il cittadino bisogna guidarlo dentro certi binari fin da piccolo..
I film sono come la pubblicità.. non influiscono più di tanto.( le eccezioni non contano )

peonia
Inviato: 24/7/2012 11:51  Aggiornato: 24/7/2012 11:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Comunque, a nessuno pare strano che alla proiezione del film ci fossero bambini di sei anni, e addirittura anche di pochi mesi, considerando anche l’ora tarda in cui si svolgeva la visione?

SISIFO qusto dimostra soltanto che i genitori moderni sono degli egoisti inconscienti....a mio avviso

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
incredulo
Inviato: 24/7/2012 12:02  Aggiornato: 24/7/2012 12:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Misericordia, ma siam tornati nel medioevo.

Bruciamo in pubblica piazza i registi per mondarli dal maligno.......


Capisco che sia facile questo accostamento, sembra che coloro che mettono in evidenza questo FATTO siano tutti novelli Savonarola ma, uscendo dalle categorie mentali, non ti sembra strano che non esistano quasi più film come "L'attimo fuggente" oppure "Wil Hunting Genio ribelle", "America Oggi" e tanti altri che affrontavano tematiche più intime?

Non ti sembra strano che un film oggi sia sempre più simile ad un videogame con l'aggravante di essere passivo?

Persino "Snowwhite" è stato confezionato con quello stampino.

Dammi qualche titolo "diverso" attuale, un qualche film da potere andare a vedere senza dovermi sorbire sparatorie, disastri, catastrofi, Uomini disumani sempre al limite, un film che non sia digitale, con il nero come caratteristica di fondo, almeno mi passerò un paio d'ore in relax.

Saluti

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Santaruina
Inviato: 24/7/2012 12:03  Aggiornato: 24/7/2012 12:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
.

Si può non essere al 100% d'accordo con Enrico Galoppini, ma anche a me pare che il concetto di fondo dell'articolo sia stato troppo facilmente, e banalmente, liquidato ("roba da preti", "allora se vado a vedermi un film divento un posseduto" ecc. ecc.)

Il condizionamento mentale delle masse è una realtà, e il substrato esoterico dietro la cultura popolare è una evidenza ancora più grande.
Se si ignora questo, ogni ulteriore "ricerca", fatta da persone che si presumono essere "informate" perchè leggono i siti di controinfarmozione su internet non porterà da nessuna parte.

Se non ci si rende conto che esiste un bombardamento di tipo "evocativo", come ben descrive Enrico nell'articolo, e che chi direziona le tendenze del momento fa ampio uso di una simbologia occulta, allora non si avranno nemmeno gli strumenti per "difendersi" da questo bombardamento.

.

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
polaris_40
Inviato: 24/7/2012 12:05  Aggiornato: 24/7/2012 12:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
io mi permetto di dire la mia. Questi film che non siano vietati ai minori è un problema a mio modestissimo avviso, perchè ritengo che un adulto che va a vedere un opera di finzione quale un film è, capisce seppure sollecitato, entusiasmato, "adrenalinizzato" fin nel profondo che si tratta sempre di una rappresentazione della realtà.
Ma anche questo sarebbe nulla se si continua all'ora di pranzo o di cena quando i bambini sono a tavola nei TG a far vedere anche solo brevi sequenze di morti a terra esanimi coperti di sangue per cause di diverse natura scontri a fuoco con la polizia, attentati o qualsivoglia motivo. Sarà per il bimbo, il ragazzino, più facile per loro accostare la realtà rappresentata nei film (azione, polizieschi generi movimentati) alla realtà vissuta, con conseguenti "confusione" di piani realtà/finzione o addirittura sovrapposizione di questi che dovrebbero essere invece essere sempre ben distinti.
O la censura la si applica anche in tv o non penso si avranno effetti positivi dalle immagini di corpi insanguinati deturpati, e quant'altro che vengano essi da un telefilm, film, videogioco o dalla realtà.
Allo stesso tempo non può nemmeno essere demonizzato solo il mezzo televisivo, cinematografico e tutto l'apparato dell'enterteinment.
E' come se un pazzo scendesse tra la folla con un coltello (da tavola nato per tagliare la carne) ed accoltella a casaccio i passanti sarà mica colpa di chi produce coltelli.
I mezzi vengono creati per utilizzi specifici se poi se ne fa uso in maniera dannosa criminale non sarà colpa di chi li mette a disposizione.
Ovviamente per le armi il discorso cambia, avere a disposizione un arma aumenta la possibilità in un abitazione di rischi che venga esploso un colpo accidentale rispetto ad una in cui l'arma non è presente. Se poi le armi le troviamo in mano a persone poco mature o non ancora sviluppate, vedasi ad esempio bande di ragazzini (baby gang) armati che rivaleggiano tra loro, i risultati sono prevedibili e nefasti. Ma chi si occupa di frenare il commercio di armi? Chi si occupa di contenerne la vendita a persone non proprio stabili? Le armi uccidono sono fatte per tale scopo che poi si uccida per autodifesa, per fare giustizia o altro poco cambia, si uccide. Ma puntare il dito in direzione di chi le produce ne favorisce il commercio in grande scala fino a che si riescono a vedere in mano a bambini o persone instabili non si fa. Puntiamo il dito verso chi fa sceneggiature tanto violente, verso i fumetti, verso i videogiochi, le armi non c'entrano nulla, sono nobile cosa. Voglio dire con quello che ho scritto che ci sta la responsabilità pesonale nel non seguire "cattivi esempi", ma c'è anche una leggerezza nella vendita di armi che fa sembrare normale il poter armarsi e fare poi quello che la testa in un momento di assoluta e pura follia suggerisce ad elementi già di per se instabili. Però ai giorni nostri al solito chi è responsabile di gran parte della colpa viene deresponsabilizzato in partenza e le colpe si attribuiscono solo a condotte da pazzoide o a pseudo influenze esercitate da fattori esterni. Il fatto che si facciano stragi di civili in paesi occupati con formule tipo guerre preventiva, o che si uccida per applicare la giustizia (pena di morte), o che si permetta su internet di comprare da quello che ho sentito 6000 munizioni nel caso in questione, tutto è normale.Vanno eliminati gli sceneggiatori di Batman e le sale cinematografiche in primis, poi chi ha dato lui le scarpe per recarsi fino al cinema chi gli ha venduto abiti altrimenti nudo non sarebbe mai uscito di casa e chi più ne ha più ne metta

Sertes
Inviato: 24/7/2012 12:11  Aggiornato: 24/7/2012 12:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Santaruina ha scritto:
Se non ci si rende conto che esiste un bombardamento di tipo "evocativo", come ben descrive Enrico nell'articolo, e che chi direziona le tendenze del momento fa ampio uso di una simbologia occulta, allora non si avranno nemmeno gli strumenti per "difendersi" da questo bombardamento.


Altrettanto è rischioso voler cercare una soluzione esoterica quando una pratica terra-terra potrebbe spiegare al 100% il problema.
Detta altrimenti: che bisogno hai di parlare di possessioni di spiriti maligni se prima non escludi un "tradizionale" condizionamento mentale come MkUltra?

Poi ci sta anche la simbologia occulta, che però è una piccola parte del problema, non la sua espressione intera.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Sertes
Inviato: 24/7/2012 12:14  Aggiornato: 24/7/2012 12:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
peonia ha scritto:
Domanda: come fa uno studente disoccupato a potersi permettere 20.000 dollari in armi, oltre 6.000 munizioni, armatura antiproiettile completa e materiale esplosivo, acquistati nel corso di tre mesi per perpetrare una fucilazione di massa?


Peonia il materiale usato negli attacchi costa meno di 7.500 $, le stime "spannometriche" che girano su internet sono completamente sballate.

Citazione:
UN TESTIMONE CONTRADDICE LA VERSIONE UFFICIALE


Anche questa è falsa. Occorre analizzare bene le cose prima di riproporre tesi altrui, altrimenti ci si rende veicoli della disinformazione.
Stando alla versione ufficiale il tizio ha finto di ricevere una chiamata, è uscito dalla porta di emergenza, si è armato, e poi è rientrato da questa.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
illupodeicieli
Inviato: 24/7/2012 12:15  Aggiornato: 24/7/2012 12:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/1/2005
Da:
Inviati: 323
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Che una persona possa imitare personaggi cinematografici o della tv, è risaputo: strano che poi i media sorvolino sul linguaggio adoperato dalle persone , dopo la visione di un film o di uno spettacolo teatrale o di cabaret. E se è vera la storia degli effetti del libro di Goethe sugli amori del giovane Werther, abbiamo la conferma che da sempre il mondo ci influenza. Gli psicologi sanno che uno sguardo incrociato in strada può "rovinarci " la giornata. Il punto è : dobbiamo porre rimedio a situazioni,o meglio agli effetti che queste possono avere o hanno verso di noi? Certo non posso cavare gli occhi a uno che ha uno sguardo inquitante e demoniaco. Ritengo tuttavia che vivere in perenne tensione onde evitare lavaggi del cervello possa rivelarsi peggio del male, facendoci diventare paranoici. Per certi versi gli effetti della visione di film o telefilm si possono vedere nelle maschere di carnevale: non solo quelle scelte dai bambini, (che poi ,chi le sceglie davvero?loro o i genitori o lo zio?) e anche quelle scelte dagli adulti.

gudarian
Inviato: 24/7/2012 12:17  Aggiornato: 24/7/2012 12:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Capisco che sia facile questo accostamento, sembra che coloro che mettono in evidenza questo FATTO siano tutti novelli Savonarola ma, uscendo dalle categorie mentali, non ti sembra strano che non esistano quasi più film come "L'attimo fuggente" oppure "Wil Hunting Genio ribelle", "America Oggi" e tanti altri che affrontavano tematiche più intime?


Diciamo che l'offerta cinematografica è abbastanza vasta da poter scegliere qualsiasi tipo di film ci aggrada e comunque nessuno ci costinge ad andare al cinema.

Sinceramente, quello che dite assomiglia molto ai falò di libri (e non solo) che si faceva tempo fa perchè considerati da qualcuno empi.


Purtroppo noto una voglia di guida, di indicazione su cosa sia bene o sia male e questo in un sito di "contro informazione", osservare tanti utenti che smaniano perchè qualcuno decida per loro cosa sia meglio vedere al cinema mi rende basito.

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
Batterist
Inviato: 24/7/2012 12:21  Aggiornato: 24/7/2012 12:21
So tutto
Iscritto: 22/6/2011
Da:
Inviati: 2
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Sentire questi discorsi mi ricorda quando si diceva che nella musica hard rock viveva satana e che elvis e compagnia bella erano l'incarnazione del demonio.

Sertes
Inviato: 24/7/2012 12:30  Aggiornato: 24/7/2012 12:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Ma poi scusa Santa, ma te lo devo spiegare proprio passo per passo che questo Enrico ha lo schema mentale del prete predicatore?
Se ti rileggi l'articolo vedi che è diviso in tre parti: prima descrive una scena prettamente terrestre, di cronaca, poi la condisce con elementi spirituali e religiosi, ed infine conclude con il monito rispetto al chip emozionale, di cui si possono trovare tanti riferimenti in internet!

Altro che non essere d'accordo con Enrico al 100%...

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
incredulo
Inviato: 24/7/2012 12:30  Aggiornato: 24/7/2012 12:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Diciamo che l'offerta cinematografica è abbastanza vasta da poter scegliere qualsiasi tipo di film ci aggrada e comunque nessuno ci costinge ad andare al cinema.


Grazie per la risposta, direi che affronta il problema nella sua radice.

Sinceramente, quello che dite assomiglia molto ai falò di libri (e non solo) che si faceva tempo fa perchè considerati da qualcuno empi.

Certo, un branco di OSCURANTISTI che vogliono impedire la "libera" circolazione di opere d'arte, ancora una volta sei andato direttamente al nocciolo della questione.

Nemico-Amico, Prete-Scienziato, Bianco-Nero, il mondo in fondo si taglia con l'accetta, non servono tutte queste pippe da intellettuali annoiati, o da frustrati bacchettoni...

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Maksi
Inviato: 24/7/2012 12:32  Aggiornato: 24/7/2012 12:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/10/2011
Da:
Inviati: 1219
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
E’ molto inquietante notare che tutte queste stragi siano fatte da individui dissociati dalla realta’. Sembra quasi che recitano un ruolo rapresentato da un film, video-gioco, libro o video-clip… E’ importante notare che nel programma MK-Ultra si formava un individuo dissociato dalla realta’, dove tu puoi attivarlo nella “sequenza operativa” che preferisci. Con l’ausilio di psicofarmaci (quanti stragisti erano seguiti da psicoterapeuti fin da giovani?) la mente abbassa la guardia e in quel momento la puoi “crackare” come vuoi… I media diventano dei utili veicoli per attivare un codice d’accesso verso la mente dell’inidviduo trattato…
C’e’ un particolare che si puo’ vedere nelle ultime due stragi negli USA e in Norvegia l’anno scorso: i stragisti non si suicidano piu’… si consegnano liberamente; sembra quasi che dopo il loro compito, ritornano alla “modalita’ standard”, nella quale dimenticano tutto dell’episodio e non riescono nemmeno ad esprimere una ragione di tale gesto… Forse non serve piu’ farli suicidare.
Lo so che sono tematiche delicate, ma credo che sia d’obbligo affrontarle, per non seguire sterili agionamenti banali sul “pazzo isolato” o la diffusione di armi…

Anche io, tempo fa, ero scettico sulla questione esoterica, ma poi, anche grazie a Santa , mi sono fatto una modesta cultura in merito e non riesco piu' a cestinare l'argomento, anzi... Anche il programma MK-Ultra utilizzava metodi di "possessione demoniaca"... non per niente era implicato anche un certo Michel Aquino.

Nieuport
Inviato: 24/7/2012 12:33  Aggiornato: 24/7/2012 12:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/12/2007
Da: Firenze
Inviati: 189
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Se si parte dall’ipotesi che la produzione holliwoodiana possa essere controllata e indirizzata per condizionare il subconscio (ma non solo, anche le opinioni) della popolazione, americana prima e mondiale poi, allora è interessante fare attenzione ai soggetti.
La massima parte della cinematografia di consumo (i block buster) ha per argomento costante una popolazione minacciata, impaurita, amorfa e vicina alla tragedia, e vede l’arrivo di un salvatore, un super eroe, oppure di una qualche minoranza che vive fra noi ma è diversa, tipo i vampiri di Twilight. Il tema ricorrente è: siete in pericolo, e vi salverà qualcuno che si nasconde fra di voi ma di notte si rivela.
Tanti anni fa il cinema americano era diverso: Frank Capra, John Ford, parlavano di comunità aggredite che si sapevano difendere da sole, la forza della famiglia o quella dell’intera città riunita riuscivano a difendersi (o se non ci riuscivano, come in Mezzogiorno di Fuoco, erano tacciate di vigliaccheria). Certo, ci sono ancora film come quelli, per esempio Ken Loach, ma non sono i block buster. Oggi i film di Hollywood “sociali” sono la minoranza.

Giano
Inviato: 24/7/2012 12:45  Aggiornato: 24/7/2012 12:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Ho sempre tifato per Wile Coyote. Devo preoccuparmi?

gudarian
Inviato: 24/7/2012 12:48  Aggiornato: 24/7/2012 12:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Tanti anni fa il cinema americano era diverso: Frank Capra, John Ford, parlavano di comunità aggredite che si sapevano difendere da sole, la forza della famiglia o quella dell’intera città riunita riuscivano a difendersi (o se non ci riuscivano, come in Mezzogiorno di Fuoco, erano tacciate di vigliaccheria). Certo, ci sono ancora film come quelli, per esempio Ken Loach, ma non sono i block buster. Oggi i film di Hollywood “sociali” sono la minoranza.


non ti dovrei rispondere ma......

Hollywood in passato ha creato il mito dell'america, facendo passare per buoni chi invece aveva perpetrato genocidi, tipo John Wayne che difendeva quelle comunità che tu indichi trucidando pellerossa prima e poi in seguito tedeschi, vietnamit, cubani.... Uno dei pochiu film interessanti che potresti vedere per avere un'idea su chi fossero i 'mericcani è "Balla coi lupi"

Non vorrei che ci sia ancora qualcuno che crede che i pellerossa siano cattivi.

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
gudarian
Inviato: 24/7/2012 12:55  Aggiornato: 24/7/2012 12:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Certo, un branco di OSCURANTISTI che vogliono impedire la "libera" circolazione di opere d'arte, ancora una volta sei andato direttamente al nocciolo della questione. Nemico-Amico, Prete-Scienziato, Bianco-Nero, il mondo in fondo si taglia con l'accetta, non servono tutte queste pippe da intellettuali annoiati, o da frustrati bacchettoni..


Direi che il tono dell'articolo e di certe risposte mi facevano pensare ad un branco di OSCURANTISTI. Nel caso non sia così meglio per voi, spero solo che non siate dei frustrati bacchettoni

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
polaris_40
Inviato: 24/7/2012 12:57  Aggiornato: 24/7/2012 12:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Personalmente se devo colpevolizzare modelli proposti televisivamente/cinematograficamente, boccerei più certe serie televisive, certi reality che certi film demenziali dove si sbeffeggia tutto.
I film di azione dove l'esagerazione è evidente, e o il soggetto spesso che è ispirato ad un supereroe, appunto tratto dai fumetti, dovrebbe già di per se chiaramente smentire il realismo e quanto presentato nel dipanarsi della storia narrata.

Vogliamo invece parlare di quei telefilm dove i ragazzi per passare il tempo sembrano divertirsi a bere ogni sera o a mostrare atteggiamenti abitudinari nel fare uso di sostanze "anche solo" alchooliche, o dei reality dove raggiungono la notorietà persone incompetenti e che quindi avvalorano l'idea che un colpo di fortuna unito ad un bel fondoschiena ed ad un certo opportunismo bastino a raggiungere o addirittura garantire una certa tranquillità economica, in barba a chi si fa il culetto come fornaio, muratore, elettricista, ragioniere, etc etc etc.
Quali sono i modelli dannosi? Io penso che ne abbiamo chiara l'idea ma ormai si concorda su tutto quello che dice la tv anche se dice immense minchiate, e quello che pensiamo ce lo teniamo per noi.
Le veline quasi minorenni, che fanno una serie di micro balletti sulle facce di sbavanti uomini di mezza età e che con tale adoperarsi diventano note, no questo è essere bacchettoni e moralisti immagino, gli esempi sbagliati e violenti ci sono e sono dappertutto ma certi cattivi esempi che promuovono la scorciatoia, il colpo di fortuna, la bellezza come valore, l'ignoranza passata per genuinità e simili sono a mio avviso le più dannose, favoriscono sia lettura della realtà deformi e condotte poco raccomandabili.
La Chiesa che cerca di proteggere i propri preti pedofili dando loro anche la possibilità di diventare recidivi, ma sono "quisquiglie" queste, i moralisti e i portatori della morale si occupano di altro adesso di economia di sesso con bambini si sono evoluti con il progresso. Sembro io già nel rileggermi un Torquemada...

incredulo
Inviato: 24/7/2012 13:02  Aggiornato: 24/7/2012 13:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Direi che il tono dell'articolo e di certe risposte mi facevano pensare ad un branco di OSCURANTISTI.
Nel caso non sia così meglio per voi, spero solo che non siate dei frustrati bacchettoni


VOI CHI?

Qui non ci sono VOI, a meno che tu stia usando la forma rispettosa dei nostri nonni qui non esiste nessun VOI.

Ah, dimenticavo che tagliare il mondo con l'accetta è la tua forma mentis, scusami, niente di personale...

Saluti

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
gudarian
Inviato: 24/7/2012 13:02  Aggiornato: 24/7/2012 13:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
La Chiesa che cerca di proteggere i propri preti pedofili dando loro anche la possibilità di diventare recidivi, ma sono "quisquiglie" queste, i moralisti e i portatori della morale si occupano di altro adesso di economia di sesso con bambini si sono evoluti con il progresso. Sembro io già nel rileggermi un Torquemada


Non ho mica capito cosa vuoi dire.....

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
Maksi
Inviato: 24/7/2012 13:05  Aggiornato: 24/7/2012 13:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/10/2011
Da:
Inviati: 1219
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Una strana coincidenza: la sera prima della strage, che film vuoi che vadano a trasmettere sul canale piu' diffuso del paese (Slovenia)? Ovvio, Batman -The Beginning...

Un interessante articolo sulla questione "rituale"

gudarian
Inviato: 24/7/2012 13:07  Aggiornato: 24/7/2012 13:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
VOI CHI?


se posso aiutarti...

voi (plurale) indicano la persona o le persone a cui ci si rivolge.

Non facevo riferimento esplicitamente a LEI ma al branco di oscurantisti da cui arrivavano certe risposte.
Non mi sembrava particolarmente difficile da capire.

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
peonia
Inviato: 24/7/2012 13:16  Aggiornato: 24/7/2012 13:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
OK SERTES, come al solito, ho detto l'ennesima stronzata, anzi l'ho riportata......
allora diciamo che ha ragione Dusty, e se qualcuno è responsabile non c'è che "da guardarvi allo specchio"! perchè chi ha avallato e non si è mai lamentato, per sè e per i propri figli, dell'incremento costante e continuo della violenza nei film, nella tv, nei videogiochi, siete voi, uomini specialmente, ma anche molte madri, io no! io ho combattuto e denunciato ma attorno avevo pochi gatti.....
David Icke l'ha scritto più di 10 anni fa che l'elite avrebbe fiaccato le anime attraverso la pornografia, la droga e la violenza, ecco i risultati.....
nè MK Ultra, nè pippe esoteriche!
te piace deppiù?

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
polaris_40
Inviato: 24/7/2012 13:17  Aggiornato: 24/7/2012 13:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Guardian Ai preti pedofili accertati e comprovati spesso la chiesa anche a fronte di "reclami" dei fedeli se non denunce vere e proprie all'autorità competente, riserva non un castigo o una dovuta pena quale sarebbe almeno la "svestitura", ma un occultato trasloco in altra sede, in altro comune e pur sapendo della natura poco amorevole di certi loro "evangelisti" li lasciano continuare a fare danni. Non so se a te non risultano certe abitudini, prassi delle alter sfere nel dislocare diversamente i pericolosi che si professano difensori delle anime nostre, ma è pratica nota come avvenuta sia in Italia che non.. (USA) Ma immagino la Chiesa non c'entri, la chiesa plasma sempre il meglio con la catechesi e le funzioni religiose poi se il male è insito nell'individuo che ci possono fare vero?
Insomma questi rappresentanti dell'istituzione morale per eccellenza, quando incontrano uno come Berlusca che va a 16enni, che lo riveriscono e lo baciano quasi fosse una reliquia, fanno prediche solo ai poveretti? Educano correggono e plasmano solo i poveri?
"Che piacere riceferla" disse lui il nostro Papa e risulta fare anche la comunione il "buon" nano. Io da convivente non potevo fare da testimone di battesimo di mio nipote.
Sarà che menziono queste cose anche perchè indicano quanto fortemente ingannevoli siano certe istituzioni su cui molti pongono una fiducia smisurata e che crescendo vedono stata mal riposta e delusi crollano, o crolla la loro fede. Qui parliamo di morale e di cosa contribuisca a far trascendere l'uomo nella sua condotta, anche il più perfettamente inquadrato fino ad "un giorno di ordinaria follia"... Qui è il peso della vita degli altri che è stato sempre + sminuito e si sta sminuendo, se l'altro è diverso, se l'altro è di religione diversa, può essere ucciso per un danno collaterale, può essere vessato perchè sospettato di essere terrorista, può essere torturato per legge, la Chiesa su questi morti Iraqueni, Afghanistani civili e ribadisco civili cosa dice? Il Papa va negli States e si complimenta con Obama perchè gli USA sono il più fulgido esempio di democrazia...
Obama premio nobel per la pace una settimana dopo aver ricevuto il premio mandò circa 10 000 unità in più in afghanistan.. Se si esce fuori di testa non dico sia comprensibile ma qualcosa che non funziona mi sembra ci sia nelle istituzioni morali e non Ci si complimenta con chi ha (si durante una guerra) lanciato due bombe nucleari (Hiroshima e Nagasaki) chi usa la tortura (Guantanamo), chi in molti dei propri stati confederati usa la pena di morte... Il premio nobel si da a chi conduce guerre da oltre 11 anni, i pedofili difesi dalla congrega e molto altro ci sarebbe da dire. Chissà che non abbia dedotto il giocane che essere un bravo studente ed un bravo ragazzo non rendeva e che alla fine ha solo rispettato per anni quello per cui era stato indottrinato dalla Chiesa alla famiglia riscontrando una bocciature sociali continue fino a sbroccare e fare il cattivo il cinico per eccellenza..

peonia
Inviato: 24/7/2012 13:19  Aggiornato: 24/7/2012 13:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
SERTES da quando in quà credi alla VERSIONE UFFICIALE??????????????

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
gudarian
Inviato: 24/7/2012 13:22  Aggiornato: 24/7/2012 13:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Ai preti pedofili accertati e comprovati spesso la chiesa anche a fronte di "reclami" dei fedeli se non denunce vere e proprie all'autorità competente, riserva non un castigo o una dovuta pena quale sarebbe almeno la "svestitura", ma un occultato trasloco in altra sede, in altro comune e pur sapendo della natura poco amorevole di certi loro "evangelisti" li lasciano continuare a fare danni. Non so se a te non risultano certe abitudini, prassi delle alter sfere nel dislocare diversamente i pericolosi che si professano difensori delle anime nostre, ma è pratica nota come avvenuta sia in Italia che non.. Ma immagino la Chiesa non c'entri, la chiesa plasma sempre il meglio con la catechesi e le funzioni religiose poi se il male è insito nell'individuo che ci possono fare vero?


No, ora è chiaro è concordo tranne che per questa frase ma forse (spero) la intendevi in senso ironico. Anche perchè la chiesa non esiste o meglio è composta da quegli esseri che indichi sopra.

"..Ma immagino la Chiesa non c'entri, la chiesa plasma sempre il meglio con la catechesi e le funzioni religiose poi se il male è insito nell'individuo che ci possono fare vero.."

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
Calvero
Inviato: 24/7/2012 13:29  Aggiornato: 24/7/2012 13:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
_________________________
__________________

Un piatto d'argento su cui servire il caso migliore al Gregge per cercare di levare le armi di mano agli americani. Punto. Mi ci taglio i cestelli da viaggio. E non sono andato a leggere alcuna "indagine" a riguardo. E' certamente così.


Detto questo è più interessante notare la fusione che è riuscito o sono riusciti a combinare tra realtà e fantasia. Un fatto di sangue perfettamente riuscito "al di qua e al di là dello specchio". La tana, si può asserire, del Bat-coniglio.

Ci viene detto che lui (James Holmes) asseriva di essere il Joker.

Così mentre qualcuno pensava fosse una trovata pubblicitaria per promuovere il film e qualcun'altro pensava che gli effetti speciali in sala avessero raggiunto un nuovo traguardo iper-realistico di suoni e fumi ... quando le pallottole hanno cominciato a fischiare sopra la testa e qualcuno a lasciarci le penne, ci si è accorti che l'incubo era diventato realtà...

.. così, perfettamente alla "luce del Sole", un tipo in preciso assetto da combattimento urbano era in realtà invisibile appunto perché visibile. Su questo sarebbe da ragionare debitamente, altro che cazzi. Non ci si rende conto più di come stiamo entrando in simbiosi coi Media e gli archetipi che stanno sfruttando e spremendo a tutto gas.

Il Joker rappresenta il Chaos, colui che sovverte i valori comunemente accettati, ma non perché il suo scopo sia precisamente quello di fare del male o acquisire Potere ... naaaaaa naaaaa, proprio il contrario, si tratta di rendere camaleontica la nostra percezione della realtà, ci siamo?

... mentre la figura di Batman in realtà rappresenta il fallimento della giustizia dove lui non è propriamente il Bene, ma il male necessario. Ben altro discorso. Batman è in realtà una figura che viaggia nel limbo tra il bene e il male, ove nel Sistema che difende lui stesso, in realtà ne riconosce la sua impossibilità a poter funzionare da solo.

Così il folle omicida ha portato a compimento la simbiosi, è riuscito a sovvertire i valori facendo della sua vita, attraverso il cinema, Meta-Vita ... al punto che i valori sovvertiti gli hanno permesso di essere, se pur per un istante, un personaggio di fantasia nel mondo reale. Poiché accettato dagli spettatori. Che è ben diverso dall'emulare un supereroe o un cattivo iconograficamente legato all'immaginario collettivo.

Un bel colpo sulle coscienze, come a suggerire al gregge che il male arriva anche da chi non accetterebbe i Valori imposti dal Potere e che l'anarchico non potrebbe che essere un folle assassino.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
polaris_40
Inviato: 24/7/2012 13:42  Aggiornato: 24/7/2012 13:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@Gudarian
Beh in senso ironico si ma il fallimento della chiesa come istituzione morale mi sembra evidente.
Non mi sembra di vivere in un mondo di persone propense al bene e alla fratellanza, anzi..

NiHiLaNtH
Inviato: 24/7/2012 13:43  Aggiornato: 24/7/2012 13:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
questo è il video girato ieri in tribunale
l'autore della strage si muove in modo strano come se fosse drogato

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=nJg-U7LDuuY#!

mangog
Inviato: 24/7/2012 13:44  Aggiornato: 24/7/2012 13:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:

Autore: Nieuport Inviato: 24/7/2012 12:33:31

Se si parte dall’ipotesi che la produzione holliwoodiana possa essere controllata e indirizzata per condizionare il subconscio (ma non solo, anche le opinioni) della popolazione, americana prima e mondiale poi, allora è interessante fare attenzione ai soggetti.
La massima parte della cinematografia di consumo (i block buster) ha per argomento costante una popolazione minacciata, impaurita, amorfa e vicina alla tragedia, e vede l’arrivo di un salvatore, un super eroe, oppure di una qualche minoranza che vive fra noi ma è diversa, tipo i vampiri di Twilight. Il tema ricorrente è: siete in pericolo, e vi salverà qualcuno che si nasconde fra di voi ma di notte si rivela.
Tanti anni fa il cinema americano era diverso: Frank Capra, John Ford, parlavano di comunità aggredite che si sapevano difendere da sole, la forza della famiglia o quella dell’intera città riunita riuscivano a difendersi (o se non ci riuscivano, come in Mezzogiorno di Fuoco, erano tacciate di vigliaccheria). Certo, ci sono ancora film come quelli, per esempio Ken Loach, ma non sono i block buster. Oggi i film di Hollywood “sociali” sono la minoranza.


I film di fantascienza degli anni 50 e 60 ( li ricordo bene ) facevano più o meno ridere anche il ragazzo di campagna per gli effetti così poco speciali.
Ora questo genere di film può essere "costruito" dando libero sfogo alla più sfrenata delle fantasie ed in maniera realistica.
Piaccia o non piaccia il cinema è roba americana o anglosassone. Come la musica rock. Ridurre hollywood ai 6 0 7 successoni annuali è miopia.
Vogliamo e possiamo scimmiottarli ?
Il risultato sarà ridicolo come le canzoni rock di Ligabue e Vasco o blues di Zucchero ( qualcuno dice che Zucchero si "vanti" di aver raccolto il cotone nella bassa padana da piccolo ... chiaro segno di complesso d'inferiorità "musicale" )

Sertes
Inviato: 24/7/2012 13:49  Aggiornato: 24/7/2012 13:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
peonia ha scritto:
SERTES da quando in quà credi alla VERSIONE UFFICIALE??????????????


Ehi, non ti arrabbiare! Come ho detto mi sono letto parecchie cose sull'argomento, e ho solo cercato di spiegarti perchè quello che hai riportato tu non è un buon contro-argomento. Questo non vuol dire che mi sono bevuto la versione ufficiale, ma i motivi per cui non ci credo sono diversi da quelli che hai elencato tu, che sono risolvibilissimi.
Anzi, sembra quasi che ci sia sempre qualcuno che mette in giro apposta delle argomentazioni facili da smentire, quindi ti dicevo solo di fare molta attenzione e ricontrollare tutto in prima persona.

L'intero caso di Denver sembra essere pensato per attaccare la libertà di armarsi degli americani, infatti i media ripetono in continuazione che l'attentatore ha comprato il mitra, il fucile e le due pistole in un normale negozio di articoli sportivi e le munizioni su internet.
Peccato che l'attentatore abbia anche iniziato l'assalto tirando due bombe di gas lacrimogeno... quelle lì dove cazzo le ha comprate? Si possono comprare liberamente nei negozi di articoli sportivi? Io credo proprio di no.
Allora forse c'è più di quanto sembri in questo evento, però bisogna avere la pazienza di analizzare e non seguire le prime cose che escono dai disinformatori vestiti da complottisti. Ovvio che farsi tutte le ricerche da soli è faticoso e ci vuole anche parecchio tempo, ma secondo me è l'unico modo se si vuole arrivare al nocciolo dei problemi.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
gudarian
Inviato: 24/7/2012 14:26  Aggiornato: 24/7/2012 14:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@polaris_40

Concordo pienamente con quanto hai detto, non avevo compreso bene il primo post


Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
peonia
Inviato: 24/7/2012 14:28  Aggiornato: 24/7/2012 14:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
un OT per chi non sapesse dell'accaduto, queste le parole di David Gramiccioli riguardo la chiusura del programma Ouverture -radioies- una trasmissione dove l'unica cosa censurata era la censura... :(

Ouverture Dg
Il vostro affetto è la cosa più toccante che abbia mai provato in vita mia. Non esistono parole per ricompensarlo ne per descriverlo. Tuttavia questa nota, nella doverosa premessa, ha un altro scopo; quello di chiarire definitivamente la vicenda Ouverture e il taglio dal palinsesto di Radio Ies, emittente del Gruppo Garofalo, gruppo leader nel settore della sanità privata. Dopo 14 mesi di collaborazione scorsa senza nessuna interferenza editoriale, tuttavia con l'affronto di slittare nell'orario serale del palinsesto la trasmissione, ieri sera, qualche minuto prima di andare in onda, mi veniva comunicata la decisione del gruppo di "tagliare" Ouverture. A casa propria ogni padrone è nel diritto di fare ciò che vuole ci mancherebbe altro e non sto qui neppure a stigmatizzare che un fine rapporto non si comunica negli ultimi 4 giorni di programmazione stagionale, ma bensì nei tempi che dovrebbero garantirsi a un lavoratore per cercarsi un'altra occupazione. Quello che mi preme è pubblicare le parole di commiato: Non è questa la vera informazione(?), parla troppo di pedofilia, ect ect ect, poi il passaggio più comico: " lei dovrebbe farlo diventare un prodotto il suo lavoro". Cioè??? Ma tutti gli editori presso i quali ho lavorato sapevano qual'erano gli accordi e li avevano sempre condivisi e sottoscritti, io non ho sponsor. Tutte cazzate. Questa trasmissione, tutto compreso, gli costava 2.000,00 (duemila euro) al mese. Loro speravano che me ne andassi il giorno stesso che mi comunicarono che Ouverture sarebbe andata la sera, per amor di verità volevano sbatterla dalle 12 alle 14 in prima istanza, fummo poi noi a ottenere l'orario 19-21. Perchè accettai? Perchè Ouverture è una delle rarissime voci libere che esistono nell'universo ed è infatti nella fascia serale che abbiamo raccontato ulteriormente l'orrore della sentenza del processo di Rignano Flaminio. E' nella trasmissione serale che grazie anche agli amici Imma Giuliani e Fabrizio Mignacca e soprattutto al vostro enorme sforzo che il caso di Valentina Salamone non è stato archiviato. Di sera è intervenuto Salvo Cannizzo denunciando l'utilizzo dell'uranio impoverito e gli effetti devastanti sulla salute provocati da queste armi. Lui stesso ha ammesso in diretta di aver ucciso, colpo in testa, un pedofilo che violentava una bambina kosovara. Nell'orario serale Mariam ha denunciato, in esclusiva, dopo 40 anni gli orrori del Paverano di Genova, abusi commessi da un religioso, con la complicità di alcune suore dell'istituto, su bambine che vi dimoravano. Insomma Ouverture doveva restare in vita.
Grazie infinite a tutti voi, dal più profondo del cuore.
David Gramiccioli

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
gudarian
Inviato: 24/7/2012 14:36  Aggiornato: 24/7/2012 14:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Purtroppo un'altra voce fuori dal coro che viene spenta.

Restano solo i bacchettoni moralisti e mi fermo quì.

Citazione:
emittente del Gruppo Garofalo, gruppo leader nel settore della sanità privata


settore sanità, chi pensi che fossero i reali proprietari? Chi gestisce la sanità in italia?

Sempre loro.

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
GgCc
Inviato: 24/7/2012 14:46  Aggiornato: 24/7/2012 14:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/7/2005
Da:
Inviati: 170
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Io oramai quel tipo di film non riesco più a vederli. Per fare un esempio l'ultimo film di Tom Cruise " Mission Impossible: Protocollo fantasma" è da dementi. Da quando in quà degli agenti segreti non dichiarati fanno di tutto, proprio tutto, per farsi notare? La spettacolarizzazione delle loro azioni poi... Una delle virtù della serie televisiva anni 60 era l'astuzia, lo stile, se vogliamo l'eleganza. Qui invece abbiamo un film iper in tutto. Per questo sono finito nel cinema orientale: certo, anche lì film spettacolari, ma spesso trovi gioiellini, film a cui non daresti mai nulla ma che ti appagano. Faccio un nome: " Udon". Tipico film giapponese, pieno di caratteristi. La trama è la semplicità in persona. Eppure te lo godi, ti diverti... e ti fà venire fame, dopotutto si parla di cibo. Ma anche di rapporti tra padre e figlio, di cosa significa ritrovare se stessi. Oppure che cosa uno direbbe di " Bubble fiction: Boom or bust", sempre giapponese. Siamo nell'ambito della fantascienza. Ma è una fantascienza che affronta un problema reale: le crisi finanziarie.

nonaligned
Inviato: 24/7/2012 14:57  Aggiornato: 24/7/2012 14:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/10/2011
Da:
Inviati: 247
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Cosa cosa?
E' tutto un complotto per disarmare gli americani? (e non sarebbe l'ora?)
Ma allora le LOBBIES DELLE ARMI??

strana sta cosa cmq, considerando che negli usa muoiono 100 persone al giorno a causa delle armi, questa ha fatto notizia solo perché era alla prima dell'uomo pipistrello. Al massimo questo ne raddoppierà la vendita(come è sempre stato)... bisogna pur difendersi.

NeWorld
Inviato: 24/7/2012 15:15  Aggiornato: 24/7/2012 15:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Attraverso il cinema – ma anche la radio, la tv, e ora anche internet – chi detiene il potere sa di poter contare su un mezzo fenomenale ... ... per influenzare le idee e i comportamenti di persone massificate...

Chi detiene il potere influenzando le masse? Circa 2000 anni fa le Sacre Scritture lo rivelavano:

"tutto il mondo giace nel potere del malvagio". (1 Giovanni 5:19)

L'influenza del principale nemico dell'umanità è aumentata a dismisura in questi tempi particolari:

"E scoppiò la guerra in cielo: Michele e i suoi angeli guerreggiarono contro il dragone, e il dragone e i suoi angeli guerreggiarono, ma esso non prevalse, né fu più trovato posto per loro in cielo. E il gran dragone fu scagliato, l’originale serpente, colui che è chiamato Diavolo e Satana, che svia l’intera terra abitata; fu scagliato sulla terra, e i suoi angeli furono scagliati con lui... Per questo motivo rallegratevi, o cieli e voi che risiedete in essi! Guai alla terra e al mare, perché il Diavolo è sceso a voi, avendo grande ira, sapendo che ha un breve periodo di tempo”.(Apocalisse 12:7-12)

Riconoscere le tattiche che usa (tramite ogni mezzo come cinema,musica mezzi d'informazione,ecc..) è indispensabile per difendersi e per difendere la propria spiritualità.

Ma come è possibile difendersi se non si riconosce neanche l'ESISTENZA di tale malvagia creatura spirituale e dei demoni ?

Come è possibile farlo se non si riconosce nemmeno il valore FONDAMENTALE delle Sacre Scritture ?

Il cinema moderno ormai è intriso di violenza,immoralità,spiritismo,occultismo,materialismo e purtroppo come dice l'autore dell'articolo neanche i più piccoli sono risparmiati.
Pensate che differenza rispetto al cinema di solo alcuni decenni fa...
la degenerazione che è avvenuta in un periodo relativamente breve è spaventosa. E peggiorerà ancora.

Il nostro acerrimo nemico sta usando ogni mezzo a disposizione per raggiungere il suo scopo: distruggere la vera spiritualità e la relazione tra L'uomo e Dio.

E' per questo motivo che è in corso da parte dei Testimoni di Geova un opera di istruzione biblica mondiale.
Non a caso il tema delle assemblee che si stanno tenendo in tutto il mondo è: "Salvaguarda il tuo cuore" tratto da Proverbi 4:23:

"Più di ogni altra cosa che si deve custodire, salvaguarda il tuo cuore, poiché da esso procedono le fonti della vita"

Le prossime assemblee avranno come temi principali: "Salvaguarda la tua coscienza" e "Salvaguarda la tua mente"...

Riconoscendo che siamo sotto un attacco senza precedenti da parte di potenti forze spirituali malvage, riteniamo indispensabile prendere le dovute contromisure.

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
sartandrea
Inviato: 24/7/2012 15:17  Aggiornato: 24/7/2012 15:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@Calvero
Citazione:
Un piatto d'argento su cui servire il caso migliore al Gregge per cercare di levare le armi di mano agli americani. Punto. Mi ci taglio i cestelli da viaggio. E non sono andato a leggere alcuna "indagine" a riguardo. E' certamente così.

levare le armi ai Yankee, soprattutto a quelli del sud???

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
gudarian
Inviato: 24/7/2012 15:24  Aggiornato: 24/7/2012 15:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Chi detiene il potere influenzando le masse? Circa 2000 anni fa le Sacre Scritture lo rivelavano: "tutto il mondo giace nel potere del malvagio". (1 Giovanni 5:19) L'influenza del principale nemico dell'umanità è aumentata a dismisura in questi tempi particolari: "E scoppiò la guerra in cielo: Michele e i suoi angeli guerreggiarono contro il dragone, e il dragone e i suoi angeli guerreggiarono, ma esso non prevalse, né fu più trovato posto per loro in cielo. E il gran dragone fu scagliato, l’originale serpente, colui che è chiamato Diavolo e Satana, che svia l’intera terra abitata; fu scagliato sulla terra, e i suoi angeli furono scagliati con lui... Per questo motivo rallegratevi, o cieli e voi che risiedete in essi! Guai alla terra e al mare, perché il Diavolo è sceso a voi, avendo grande ira, sapendo che ha un breve periodo di tempo”.(Apocalisse 12:7-12) Riconoscere le tattiche che usa (tramite ogni mezzo come cinema,musica mezzi d'informazione,ecc..) è indispensabile per difendersi e per difendere la propria spiritualità. Ma come è possibile difendersi se non si riconosce neanche l'ESISTENZA di tale malvagia creatura spirituale e dei demoni ? Come è possibile farlo se non si riconosce nemmeno il valore FONDAMENTALE delle Sacre Scritture ? Il cinema moderno ormai è intriso di violenza,immoralità,spiritismo,occultismo,materialismo e purtroppo come dice l'autore dell'articolo neanche i più piccoli sono risparmiati. Pensate che differenza rispetto al cinema di solo alcuni decenni fa... la degenerazione che è avvenuta in un periodo relativamente breve è spaventosa. E peggiorerà ancora. Il nostro acerrimo nemico sta usando ogni mezzo a disposizione per raggiungere il suo scopo: distruggere la vera spiritualità e la relazione tra L'uomo e Dio. E' per questo motivo che è in corso da parte dei Testimoni di Geova un opera di istruzione biblica mondiale. Non a caso il tema delle assemblee che si stanno tenendo in tutto il mondo è: "Salvaguarda il tuo cuore" tratto da Proverbi 4:23: "Più di ogni altra cosa che si deve custodire, salvaguarda il tuo cuore, poiché da esso procedono le fonti della vita" Le prossime assemblee avranno come temi principali: "Salvaguarda la tua coscienza" e "Salvaguarda la tua mente"... Riconoscendo che siamo sotto un attacco senza precedenti da parte di potenti forze spirituali malvage, riteniamo indispensabile prendere le dovute contromisure.



Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
cheddyved
Inviato: 24/7/2012 15:30  Aggiornato: 24/7/2012 15:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/2/2007
Da:
Inviati: 109
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Vedendo il rintronato ( come appariva perlomeno) di denver ho avuto la netta impressione che ci fosse puzza di mk ultra, ma come scriveva Pasolini" Io so..ma non ho le prove e nemmeno indizi...". Qui gli indizi formano una scia a ritroso che arriva a shiran shiran...e probabilmente anche oltre...

Jurij
Inviato: 24/7/2012 15:34  Aggiornato: 24/7/2012 15:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
È un po’ di tempo che lo penso: tutti questi film che escono al cinema non sono solamente inutili, ma gravemente nocivi per l’equilibro sia dell’individuo che della società.

Massimo, ti ricordi quando ti ho scritto l’articolo su horror e pornografia, piano piano siamo alla resa dei conti, il re è nudo.

P.S. sono sempre stato un appassionato di Marvel, ma il livello di sadicità/violenza raggiunto dagli ultimi Batman, fanno capire che la strada presa è quella del lato oscuro.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
sartandrea
Inviato: 24/7/2012 15:34  Aggiornato: 24/7/2012 15:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@polaris_40
Citazione:
Beh in senso ironico si ma il fallimento della chiesa come istituzione morale mi sembra evidente. Non mi sembra di vivere in un mondo di persone propense al bene e alla fratellanza, anzi..

e quando mai il mondo ha visto persone propense al bene e alla fratellanza.........anche prima di Cristo


naturalmente di tutte le istituzioni morali l'unica colpevole è la Chiesa.......

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
Calvero
Inviato: 24/7/2012 15:38  Aggiornato: 24/7/2012 15:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
_________________
______________

Cristo, NeWorld, non è che devi ogni volta appiccicarci un sermone.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 24/7/2012 15:43  Aggiornato: 24/7/2012 15:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
levare le armi ai Yankee, soprattutto a quelli del sud???


... è una bella patata bollente che non sanno come levare senza scottarsi oddio, "non sanno", diciamo che stanno tracciando le coordinate

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Jurij
Inviato: 24/7/2012 15:44  Aggiornato: 24/7/2012 15:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
… non potremmo dire basta una volta per tutte ad una serie di abitudini funeste tra cui quella di sorbirsi tutti questi inutili e dannosissimi film?

Ho già iniziato, grazie … purtroppo.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
gudarian
Inviato: 24/7/2012 15:45  Aggiornato: 24/7/2012 15:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
e quando mai il mondo ha visto persone propense al bene e alla fratellanza.........anche prima di Cristo naturalmente di tutte le istituzioni morali l'unica colpevole è la Chiesa.......


e quali sarebbero queste altre istituzioni morali che come la chiesa si sono assurte il compito di salvare e redimere l'uomo?, predicando valori che loro per primi non condividono?

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
Jurij
Inviato: 24/7/2012 15:46  Aggiornato: 24/7/2012 15:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
sartandrea
Citazione:
levare le armi ai Yankee, soprattutto a quelli del sud???

Come ?
Prima li hanno spinti ad averle e adesso gliele portano via ?

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
illupodeicieli
Inviato: 24/7/2012 15:47  Aggiornato: 24/7/2012 15:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/1/2005
Da:
Inviati: 323
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Aggiungo ,visto che si è parlato,e giustamente, che certi film di azione o che riprendono il mondo di "certi" fumetti , si vede che esagerano con effetti speciali, che a me è sempre piaciuto in certi telefilm e film quando alla fine "ti fanno vedere come sono state girate certe scene e i relativi errori". Per certi horror so bene che avrebbe l'effetto di ridurne gli effetti psicologici, per altri, quelli di azioni, di certo non è un invito a lanciarsi da un'auto in corsa o scazzottarsi alla Jackie Chan o Sammo Hung. Ricordare che i vetri rotti sono o erano fatti di zucchero, non è male quando uno pensa di rompere,con un pugno o un calcio, un vetro doppio o il parabrezza. Diverso è l'effetto di un libro (non lanciato in testa o che ferma le pallottole come il famoso testo sacro) dove sei tu che immagini e ri-costruisci,a modo tuo e nella tua mente, quanto leggi.

sartandrea
Inviato: 24/7/2012 15:58  Aggiornato: 24/7/2012 15:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
comunque,

è sufficiente che uno "fuori di melone" consuma una strage diversa dal solito, non il solito college, e guarda cosa viene fuori

si teorizza la censura di una categoria di film
manovre oscure sulle armi dei cittadini americani
ed ultimo ma non ultimo....... la Chiesa è sempre colpevole


unici.....

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
gudarian
Inviato: 24/7/2012 16:02  Aggiornato: 24/7/2012 16:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
ed ultimo ma non ultimo....... la Chiesa è sempre colpevole


Questa l'hai detta tu, il discorso chiesa, è uscito per via del fatto che si è tirato fuori il maligno ed altre baggianate simili per giustificare i motivi della strage.

Se poi, quando parli di preti, escono fuori altri altarini, che ci vuoi fare?

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
sartandrea
Inviato: 24/7/2012 16:11  Aggiornato: 24/7/2012 16:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@gudarian
Citazione:
e quali sarebbero queste altre istituzioni morali

la famiglia è un'istituzione morale

la scuola è un'istituzione morale

gli assessorati sono un'istituzione morale

il giornale è un'istituzione morale, compreso il giornaletto della parrocchia....

la TV è un'istituzione morale

continuo???


guarda te in quanti hanno fallito nel loro ruolo

e tu come istituzione fallimentare naturalmente vedi solo la Chiesa.....

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
mangog
Inviato: 24/7/2012 16:15  Aggiornato: 24/7/2012 16:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:


Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?

Autore: gudarian Inviato: 24/7/2012 15:45:16

Citazione:

e quando mai il mondo ha visto persone propense al bene e alla fratellanza.........anche prima di Cristo naturalmente di tutte le istituzioni morali l'unica colpevole è la Chiesa.......



e quali sarebbero queste altre istituzioni morali che come la chiesa si sono assurte il compito di salvare e redimere l'uomo?, predicando valori che loro per primi non condividono?


Un altro che confonde la Chiesa-Magistero con il singolo.
Quando i radicali riusciranno a portare la maggiore età a 15 anni non ci saranno più preti-pedofili anzi pederasti ?
La società è invasa dalla pornografia ( anche per colpa della tv merda di Berlusconi ) però dare un bacetto ad una ragazzina di 13-14 anni ( è successo a Verona in piazza davanti all'arena bazzicata dai centurioni, tipo quelli che sono a Roma, che campano con le fotografie fatte dai turisti...) fa scattare la denuncia di violenza sessuale.
Un tempo le ragazzine giocavano con le bambole fino a 14 anni.. ora già a 12 ambiscono a diventare vallette o troiette ( per diventare come la Minetti bisogna iniziare a 12-14 anni ) .. E la società permette questo?

Youkai
Inviato: 24/7/2012 16:15  Aggiornato: 24/7/2012 16:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2011
Da:
Inviati: 124
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Se non fosse che l'articolante prende ad esempio il caso di denver poteva anche essere valido. Troppe seghe mentali.

Ma prima di partire con le proprie emozioni, provare a contare fino a 10 e a informarsi un attimino no eh?

Ditemi una cosa, siccome i presupposti della strage di denver sono simili al pazzo isolato di jfk, sotto mk ultra, è valido il discorso spirituale? No.


Provate a cercare "TRAINING EXERCISE ON SAME DAY AS DENVER SHOOTINGS ".

Siccome siamo pure sul forum giusto, ditemi la prima cosa che vi viene in mente nel saperlo.


Note: Condivido molto dell'articolo, però alla luce di quello che è veramente, il caso in sé non è proprio spirituale. Per niente. E' una cosa che può andar bene al massimo per gli ignoranti che non sanno in che mondo vivono. Per il resto, nell'analisi degli effetti causati e analizzati e delle soluzioni create e analizzate sono anchio d'accordo. Quello che non ci sta, per il "nostro" livello è così com'è.

polaris_40
Inviato: 24/7/2012 16:18  Aggiornato: 24/7/2012 16:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Gudarian ti ringrazio per aver risposto diciamo al posto mio la prima volta al "timorato di Dio" che come ha visto toccata la Chiesa si è sentito in dovere di difenderla. Forse non si è accorto che tale istituzione non richiede il suo supporto per difendersi, ha fatto gran "porcate" in passato e ne fa tutt'oggi moltissime, senza che ne paghi mai la minima conseguenza.
Sul fatto che si dia sempre la colpa ad essa non saprei, io mi sono permesso di farlo in primis perchè nel mio discorso molto ampio di responsabilità ben distribuite la Chiesa insieme al sistema tutto con la propria ipocrisia crea persone o sviluppano le menti di queste affinchè si rendano pecore in un branco di lupi e non cerca di eliminare questi in favore delle creature che cerca di far evolvere secondo valori altissimi ma si sostituisce ad essi e spesso li supera per malvagità. Poi ognuno la realtà la legge come vuole per l'amore di Dio (che sicuramente penso in "Chiesa" non ci metterebbe piede, anzi direi non lo farebbero entrare). Ricordo comunque che siamo in paese laico per costituzione per chi lo avesse dimenticato ed anche un eretico e profano, dissacrante come me, nei riguardi di tale grande ed importantissima, essenziale istituzione dovrebbe avere diritto di esprimersi in merito al loro operato, senza rischiare di essere visto come un Giordan Bruno.

gudarian
Inviato: 24/7/2012 16:29  Aggiornato: 24/7/2012 16:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
la solita solfa, non ho colpe, fanno tutti così

Classico metodo cristiano di pulirsi la coscienza

Peccato che sta banda di delinquenti sono più di 2000 anni che "delinque".

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
mangog
Inviato: 24/7/2012 16:30  Aggiornato: 24/7/2012 16:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:


Autore: gudarian Inviato: 24/7/2012 16:29:08

la solita solfa, non ho colpe, fanno tutti così

Classico metodo cristiano di pulirsi la coscienza

Peccato che sta banda di delinquenti sono più di 2000 anni che "delinque".


Con te la propaganda ha funzionato benissimo.

gudarian
Inviato: 24/7/2012 16:30  Aggiornato: 24/7/2012 16:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Quando i radicali riusciranno a portare la maggiore età a 15 anni non ci saranno più preti-pedofili anzi pederasti ? La società è invasa dalla pornografia ( anche per colpa della tv merda di Berlusconi ) però dare un bacetto ad una ragazzina di 13-14 anni ( è successo a Verona in piazza davanti all'arena bazzicata dai centurioni, tipo quelli che sono a Roma, che campano con le fotografie fatte dai turisti...) fa scattare la denuncia di violenza sessuale. Un tempo le ragazzine giocavano con le bambole fino a 14 anni.. ora già a 12 ambiscono a diventare vallette o troiette ( per diventare come la Minetti bisogna iniziare a 12-14 anni ) .. E la società permette questo?


Ti devi solo che vergognare per quello che dici. Ped... di merda.

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
polaris_40
Inviato: 24/7/2012 16:33  Aggiornato: 24/7/2012 16:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
SaNtandrea, scusa l'ironia, mi permetto di rispondere io perchè prima guradian ha sostenuto parte di quello che sostenevo io, sulle istituzioni morali.Posso anche concordare e posso attribuire loro responsabilità. Anche se a ben leggermi sopra sulla televisione avevo già indicato delle cose che personalmente ritengo scandalose e quindi già ad un altra di quelle che tu ritieni istituzione morali avevo dato parte della colpa e non solo dunque a quella che sei accorso a difendere.
Ma se permetti, la mia famiglia (per te istituzione morale) non si arroga il diritto di crescere i figli degli altri ne tantomeno di educarne lo spirito in tenera età in primis per poi magari approfittarne anche fisicamente.
Poi che nelle famiglie risieda la violenza concordo cont te, ma di solito è circoscritta ad essa.

Mio padre non mi dice e non dice ad altri "ragazzi" non uccidere, ama il prossimo tuo come te stesso e poi mi fa andare con una prostituta infetta da AIDS dicendomi di non usare il preservativo perchè è peccato o scemenze simili, (in Africa nella sua ultima visita ribadì il concetto il Papa, l'espandersi della malattia per contagio è incontrollabile oramai, ma perchè usarlo se è peccato lasciamoli morire loro, probabilmente non sono miei fratelli, avevo interpretato male il messaggio di fratellanza).
Mi dispiace se messa così può risultare un attacco ad personam e ti chiedo anche scusa ma certe prese di posizione a difesa di un ente tanto manifestamente marcio mi lasciano veramente basito.

gudarian
Inviato: 24/7/2012 16:34  Aggiornato: 24/7/2012 16:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
il guaio che si difendono i pedofili.

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
polaris_40
Inviato: 24/7/2012 16:41  Aggiornato: 24/7/2012 16:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
No il guaio è che si vede la Chiesa come depositaria della Fede e addirittura "rappresentazione" di Dio, in questo si può dare merito a tale istituzione di essersi riuscita a creare la più intoccabile o inattaccabile delle corazze. Come vedi come la si tocca la Chiesa si pensa di toccare qualcosa di sacro che sacro non è (e per fortuna fanno di tutto per dimostrarlo già quelli che ne fanno parte). Criticare la Chiesa non significa offendere Dio sia ben chiaro altrimenti si parla con dei veri e propri "fondamentalisti", e poi non sarebbe giusto come non lo è attribuire questo termine a quelli che iconograficamente riconosciamo come tali ed andiamo ad uccidere per portar loro anche la nostra religione, questa religione..

Mangog poi con tutto il rispetto non è che se abbassano l'età che definisce la maggiore età, la Chiesa la si esuli dal peccato, dovrebbero eliminare dalla realtà anche il denaro direi e le armi, ma se già non si ritiene sufficientemente guasta già solo per l'oltraggio sui bambini, figuriamoci se ci si azzarda ad andare a leggere o capire con chiarezza quanto riguarda lo IOR, OPUS DEI e di quant'altro faccia la Chiesa..
Amen!

stacchio
Inviato: 24/7/2012 16:44  Aggiornato: 24/7/2012 16:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/8/2011
Da:
Inviati: 178
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Strano che sia uscito e rientrato al cinema dall'uscita di emergenza senza che l'allarme non sia scattato...

peonia
Inviato: 24/7/2012 16:44  Aggiornato: 24/7/2012 16:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Visto che ricominciate, come sempre, a litigare fra voi....rilassatevi godendovi questo video mozzafiato!
e poi, dopo aver scaricato l'adrenalina, riprendete le analisi....senza ogni volta farne fatti personali!

http://www.youtube.com/watch?v=LuDN2bCIyus&feature=share


edit: è un'esortazione...

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
sartandrea
Inviato: 24/7/2012 16:47  Aggiornato: 24/7/2012 16:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@polaris_40
Citazione:
al posto mio la prima volta al "timorato di Dio" che come ha visto toccata la Chiesa si è sentito in dovere di difenderla

sarei io il "timorato di Dio"

ma proprio io?? sicuro??




ma zio becco,
dovevo venire su LC per sentirmi dare del "timorato di Dio".....

non sono manco credente, se non fosse stato per mia moglie mio figlio non avrebbe ancora nessun sacramento......




non voglio offendere nessuno ma adesso lo dico chiaro;
oggi nel 2012 questa vostra ossessione sulla Chiesa vi rende risibili, anche perché la più importante istituzione non è la Chiesa, è la Famiglia

se la Famiglia è sana la società è sana, per me è incontrovertibile

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
gudarian
Inviato: 24/7/2012 16:49  Aggiornato: 24/7/2012 16:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
su questo concordo di ossessionati, al limite del codice penale, c'è ne sono troppi.

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
gudarian
Inviato: 24/7/2012 16:53  Aggiornato: 24/7/2012 16:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Autore: polaris_40 Inviato: 24/7/2012 16:41:58 No il guaio è che si vede la Chiesa come depositaria della Fede e addirittura "rappresentazione" di Dio, in questo si può dare merito a tale istituzione di essersi riuscita a creare la più intoccabile o inattaccabile delle corazze. Come vedi come la si tocca la Chiesa si pensa di toccare qualcosa di sacro che sacro non è (e per fortuna fanno di tutto per dimostrarlo già quelli che ne fanno parte). Criticare la Chiesa non significa offendere Dio sia ben chiaro altrimenti si parla con dei veri e propri "fondamentalisti", e poi non sarebbe giusto come non lo è attribuire questo termine a quelli che iconograficamente riconosciamo come tali ed andiamo ad uccidere per portar loro anche la nostra religione, questa religione.. Mangog poi con tutto il rispetto non è che se abbassano l'età che definisce la maggiore età, la Chiesa la si esuli dal peccato, dovrebbero eliminare dalla realtà anche il denaro direi e le armi, ma se già non si ritiene sufficientemente guasta già solo per l'oltraggio sui bambini, figuriamoci se ci si azzarda ad andare a leggere o capire con chiarezza quanto riguarda lo IOR, OPUS DEI e di quant'altro faccia la Chiesa.. Amen!


Complimenti

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
Pyter
Inviato: 24/7/2012 16:55  Aggiornato: 24/7/2012 17:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Sono d'accordo con l'analisi dell'autore dell'articolo e anche con gli interventi di Santaruina.

Dall'articolo toglierei solo tre parole:


Non c’è che dire: si viene sicuramente accontentati, tra effetti speciali, colpi di scena,adrenalina a volontà.


Colpi di scena? E dove?

L'ultima volta che sono stato al cinema e ho subito un colpo di scena è stato quando mi sono girato verso la ragazza che avevo vicino.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Nieuport
Inviato: 24/7/2012 16:56  Aggiornato: 24/7/2012 16:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/12/2007
Da: Firenze
Inviati: 189
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@ polaris40
Non voglio entrare non dico in polemica, ma nemmeno in discussione, visto che i “laici” in questo sito scivolano con troppa facilità nell’insulto e nelle parolacce.
Però i fatti sono i fatti, e vanno conosciuti.

“La Chiesa .... ha fatto gran "porcate" in passato e ne fa tutt'oggi moltissime, senza che ne paghi mai la minima conseguenza.”

Sicuramente ha fatto, come dici tu, “porcate” magari appoggiando i ricchi a spese dei poveri ma non ha pagato conseguenze? Che dici?
Russia, 1919, centinaia di migliaia di religiosi uccisi.
Messico, 1926-1929, guerra dei Cristeros, decine di migliaia di morti, il 5% della popolazione fuggito dal paese
Spagna, 1936, oltre 8.000 religiosi uccisi dagli anarchici
El Salvador, uccisione del vescovo Romero e massacri di cristiani
... e si potrebbe continuare.

“Ricordo comunque che siamo in paese laico per costituzione”
No. Siamo in un paese indipendente e sovrano rispetto alla Chiesa, ma non laico per Costituzione, tanto è vero che l’art. 7 cita i patti Lateranensi. Che poi si possa discutere, come i radicali hanno fatto per decenni, se Togliatti nel 1947 fece bene o no ad accettare questo articolo, è un altro discorso. Ma l’art. 7 della Costituzione è un fatto.

NeWorld
Inviato: 24/7/2012 17:05  Aggiornato: 24/7/2012 17:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Calvero:

...NeWorld, non è che devi ogni volta appiccicarci un sermone.


Ho stato troppo prolisso?
La prossima volta cercherò di essere più sintetico...almeno ci provo...
Comunque non sono OT

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
polaris_40
Inviato: 24/7/2012 17:08  Aggiornato: 24/7/2012 17:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Sartandrea se questa è la tua posizione la condivido, quella sulla famiglia.
Ma non posso pretendere che tu riconosca che quanto detto non siano fandonie o congetture personali. La Chiesa è un istituzione morale che interessa il mondo intero e promuove valori che essa stessa all'atto pratico rinnega in maniera più o meno esplicita generando non poca confusione in chi nella Chiesa o nei suoi precetti crede sul serio fino a farli diventare come dire la propria guida o la cosiddetta retta via.
E questo insieme ad altri riferimenti valori e o punti cardine che stabiliscono il proprio comportamento individuale, quando li si vede applicare in maniera bislacca o alterna o non applicare o li si vede fallire, o quando si vede per dire che la meritocrazia che a scuola permetteva di essere promossi nel mondo del lavoro invece che premiare boccia, quando l'educazione e la disponibilità che invece di essere apprezzate vengono derise, penso che in ognuno di noi si ingenerino sentimenti di rabbia, che ovviamente una mente normale in genere gestisce seppure sempre con conseguenze + o meno importanti. Ma una mente psicolabile non si sa come possa reagire sopprattutto se poi si permette a tutti di dotarsi facilmente di mezzi devastanti per capacità e per numero (armi).
Figli di una società malata che promuove concetti, valori e condotte che poi non supporta e fa assurgere a modello premiante. Ovviamente però è un discorso ridotto all'essenza per rendere il concetto chiaro, ed ovviamente è il mio concetto ed il mio modo di pensare riguardo a questi "sclerati" sempre più numerosi.
Ma è Batman e il genere cinematografico tutto la causa sicuramente della nascita di questi "mostri", le mie sono seghe mentali e la società che boccia con le sue diverse istituzioni il cittadino pacifico, educato, meritevole, rispettoso dell'altrui cultura, laico, il debole... non ha colpe..

polaris_40
Inviato: 24/7/2012 17:14  Aggiornato: 24/7/2012 17:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Nieuport rispetto il tuo punto di vista e non mi sembra di aver usato termini volgari o offeso nessuno, io poi per essere precisi mi definirei più anticlericale ma lasciamo stare, cmq se tu ritieni che la Chiesa paghi ed abbia pagato per le sue "grandi opere di bene" ti lascio convinto di ciò ai miei occhi non è così.

Poi preciserei su quanto sostieni riguardo alla costituzione, ma non sono probabilmente sufficientemente preparato e lo ammetto senza fare uso di ironia e/o sarcasmo
Come sottolineato dall'art. 4 della sentenza n.203 della Corte Costituzionale, per la Costituzione Italiana la laicità è un "principio supremo dello Stato", che si struttura negli artt. 7, 8 e 20; "il principio di laicità, quale emerge dagli artt. 2, 3, 7, 8, 19 e 20 della Costituzione, implica non indifferenza dello Stato dinanzi alle religioni, ma garanzia dello Stato per la salvaguardia della libertà di religione, in regime di pluralismo confessionale e culturale." La Costituzione infatti separa gli ambiti di religioni e Stato, garantisce la libertà religiosa (e quindi, implicitamente, il diritto a non avere alcuna fede) e la libertà di pensiero (art. 21), negando alla religione maggioritaria (cattolica) lo status di religione di stato.
La Costituzione all'art. 7 sancisce che Stato Italiano e Chiesa cattolica sono, ciascuno nel proprio ordine, sovrani e indipendenti. Significa la negazione di reciproche influenze ed intromissioni.

mangog
Inviato: 24/7/2012 17:19  Aggiornato: 24/7/2012 17:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:

La Chiesa è un istituzione morale che interessa il mondo intero e promuove valori che essa stessa all'atto pratico rinnega in maniera più o meno esplicita generando non poca confusione in chi nella Chiesa o nei suoi precetti crede sul serio fino a farli diventare come dire la propria guida o la cosiddetta retta via.


Le accuse devono essere sempre circostanziate se non proprio dimostrate.
E' banale scrivere slogan così se non si entra nel dettaglio.
Qualche esempio che non risalga al medioevo e che non sia un folcloristica mistificazione della realta ?

Youkai
Inviato: 24/7/2012 17:20  Aggiornato: 24/7/2012 17:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2011
Da:
Inviati: 124
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Che ne dite di fare la riflessione un po' più a tema del:
TRAINING EXERCISE ON SAME DAY AS DENVER SHOOTINGS


Volete scannarvi sulla chiesa? Createvi la vostra discussione da un'altra parte. Mi raccomando non bruciatevi vivi... moda molto in voga in tempi neanche tanto antichi

polaris_40
Inviato: 24/7/2012 17:24  Aggiornato: 24/7/2012 17:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Mangog scusa già solo lo scandalo della pedofilia mi sembra di poterlo ritenere contemporaneo e non mi sembra si sposi con l'amore per il prossimo a meno che al termine amore non attribuisca la connotazione più carnale che i preticciuoli colpevoli insieme a te sembrano aver dato.
Complimenti vivissimi, per l'obiettività, quindi mi sono inventato uno scandalo pedofilia che non esiste e che qualora esista non va in disaccordo con almeno qualche precetto della Chiesa..
Lo IOR non è assurto agli onori della cronaca per qualche fatto?
Il banchiere di Dio (Calvi), ti dice nulla?
Forse vivo in un universo parallelo e sono in contatto tramite luogocomune con uno dove la Chiesa rispetta quanto professa. Deve esserci stata un interferenza chiedo venia a tutti i credenti e "fanatici" cristiani presenti per le mie mancanze e irriverenze prego porgere l'anello sono già in ginocchio

Sto rileggendo Mangog stavo addirittura cercando di capire se stessi scherzando/ironizzando quando hai addirittura scritto folcloristica visione della realtà. Ma vallo a dire ai genitori dei bambini abusati folcloristica visione della realtà poi vedrai come ti fanno una faccia "folcloristica"... io come vedi non ho apostrofato nessuno ne deriso le posizioni di nessuno ovviamente al cattolico fervente se si tocca la Chiesa anche sostenendo e facendo presenti casi reali e attuali ci si prendono sonore lezioni anche di stile. D'altronde da loro l'insegnamento tutto. Detengono la verità e la fede
Grazie

liberta11
Inviato: 24/7/2012 17:27  Aggiornato: 24/7/2012 17:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2011
Da:
Inviati: 388
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Chi accusa i videogiochi violenti e i film violenti, di creare violenza, è colui che non ha capito una mazza di come gira il mondo.
Io mi sono giocato, come tanti altri miei amici, tutti i GTA usciti nella storia (compresi i vari Call of Duty, Battlefield, ecc..).
Ovviamente, amo anche altre tipologie di giochi, ma essendo un appassionato non me ne faccio mancare neanche uno (o quasi).
Ma... non ho mai pensato, neanche per una volta in vita mia, che rubare un macchina o uccidere qualcuno fosse divertente.

Il problema degli USA non sono i film o i videogiochi, ma la facilità con la quale un qualsiasi individuo può mettere su nel giro di poco tempo un vero e proprio arsenale da guerra.
Se poi ci mettiamo che da secoli nella mentalità americana vige il "sparare" prima di "pensare" (loro stessi a volte si perculano nei film per questo atteggiamento) direi che il problema non è nei media (o almeno, non è soprattutto nei media).

In Italia potremmo fare altri esempi di "mentalità". Il fatto che non pagare le tasse è qualcosa da furbi ed è bravo chi riesce a farla franca, è soprattutto qualcosa di "nostro".
In Giappone e in Svezia nessuno direbbe che quel tizio che non ha pagato le tasse è un "furbo", anzi, verrebbe probabilmente schifato dal 99% della popolazione.

Tornando alla discussione, poi, il pazzo di turno che faceva stragi o violentava le donne, andava con i bambini ecc... esiste dai tempi dei Romani e prima. In migliaia di anni, queste cose sono sempre successe, senza cinema e videogiochi.

La follia vive nell'uomo da sempre, con o senza media:

- http://it.wikipedia.org/wiki/Vlad_III_di_Valacchia
- http://it.wikipedia.org/wiki/Erzsèbet_Báthory
- http://it.wikipedia.org/wiki/Charles_Manson

Fine.

Pyter
Inviato: 24/7/2012 17:36  Aggiornato: 24/7/2012 17:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
polaris_40
Poi preciserei su quanto sostieni riguardo alla costituzione, ma non sono probabilmente sufficientemente preparato e lo ammetto senza fare uso di ironia e/o sarcasmo.


Una cosa che ti fa onore. Dopotutto ignoranti lo siamo un pò tutti, altrimenti non si capisce perchè continuamo a interessarci e ascoltare quello che dice il primo ministro.

Non che io ce l'abbia contro il cinema, per carità, ma un qualsiasi film porno gustato in tutta tranquillità in sala, o meglio tra le pareti di casa, magari in compagnia, sarebbe certamente cosa preferibile rispetto a quello che vediamo nei tg quando alcuni parlano, uno spettacolo che richiama l'atto osceno in luogo pubblico e se ci fosse coerenza andrebbe censurato.

Per quanto riguarda la costituzione, gira voce che sia stata compilata copiando una sceneggiatura di 144 scene per un film che si doveva fare nel 1929, andato perduto e poi ritrovato dagli alleati nel 1944 e che si decise di non girare per mancanza di attori attendibili dal punto di vista dell'interpretazione.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
mangog
Inviato: 24/7/2012 17:37  Aggiornato: 24/7/2012 17:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:

Autore: polaris_40 Inviato: 24/7/2012 17:24:28

Mangog scusa già solo lo scandalo della pedofilia mi sembra di poterlo ritenere contemporaneo e non mi sembra si sposi con l'amore per il prossimo a meno che al termine amore non attribuisca la connotazione più carnale che i preticciuoli colpevoli insieme a te sembrano aver dato.



Non confondiamo il crimine del singolo con la Chiesa come istituzione.
Devi dare sostanze alle tue accuse. Non mi accontento di slogan.
Lo IOR non è la Chiesa punto e basta.

polaris_40
Inviato: 24/7/2012 17:54  Aggiornato: 24/7/2012 17:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
MANGOG a parte che "devi dare"...
Chi me lo obbliga?
Comunque hai ragione così vista la realtà non vedrà mai la Chiesa colpevole come istituzione.
Scusa ma il non prestarsi con tutte le forze affinchè si cessino due guerre preventive che durano da 11 anni come ti sembra? Normale immagino. Oppure adesso uno dei comandamenti dice "uccidi!" e non non uccidere. Fai tu.
Sicuramente sto costruendo delle congetture incredibili. In Iraq ed in Afghanistan ci sono due conflitti che vedono contrapposti due eserciti e non si sono avuti civili uccisi.
Ah scusami i morti importanti non sono i bambini i vecchi i bambini e gli adulti del posto, anche con l'uso di armi sperimentali (fosforo bianco) ma solo qualche nostro carabiniere andato li in "missione di pace" e ripeto MISSIONE DI PACE.
Guarda che anche se fossero stati realmente membri di Al Qaeida li troverei conflitti ingiusti e non solo io. Ma ti lascio credere che sia così come vedi tu la realtà, vedo che non hai fette di prosciutto davanti agli occhi ma maiali interi e te li lascio visto che ci tieni a tenerteli..
Mah e ari mah.. mi ritiro nel mio umile e sconsacrato eremo io profanatore di cotanta santità che la Chiesa rappresenta

sartandrea
Inviato: 24/7/2012 18:01  Aggiornato: 24/7/2012 18:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@liberta11
Citazione:
Chi accusa i videogiochi violenti e i film violenti, di creare violenza, è colui che non ha capito una mazza di come gira il mondo...................

.................Il problema degli USA non sono i film o i videogiochi, ma la facilità con la quale un qualsiasi individuo può mettere su nel giro di poco tempo un vero e proprio arsenale da guerra.

condivido sul fatto dei videogiochi et similia, però volendo si potrebbe rispondere con il tuo stesso stile, ma tant'è.....


non sono le armi che fanno impazzire la gente, sono solo uno strumento

il "fuori di melone" uno strumento che può uccidere lo troverà sempre

guarda in Norvegia, nonostante non abbia leggi permissive come in alcuni stati americani il "matto" ha potuto ugualmente armarsi e compiere una strage


anch'io ho delle armi in casa che usavo a fini sportivi nei poligoni, ma ti garantisco che non mi passa minimamente per il cervello di compiere un strage

la facilità di reperire armi per me è solo un dettaglio......


e se proprio si vuole tener sotto controllo con più efficacia il possesso delle armi si dovrebbe istituire una forma molto rigida di vendita e contabilizzazione delle munizioni

perché non è il fucile o la pistola che uccide

è la munizione, e può farlo anche senza l'arma


sono le munizioni che si devono rigidamente regolamentare se vuoi un controllo efficace sulle armi ai privati

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
Red_Knight
Inviato: 24/7/2012 18:20  Aggiornato: 24/7/2012 18:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Praticamente chiunque sia nato dopo il 1980 ha passato una consistente percentuale della propria infanzia davanti a uno schermo a matrice di pixel, la maggior parte dei quali rosso sangue; ha passato più ore davanti a Ken Shiro, Cavalieri dello Zodiaco, film splatter e videogiochi di macellazione di quante ne passi un soldato in guerra con l'arma effettivamente in mano, eppure coloro che girano per le strade senza uccidere nessuno sono ancora piuttosto numerosi.
Il livello di violenza medio della società moderna è infinitamente più desiderabile di quello di 100 anni fa e di 50 anni fa. Se poi ci si va a prendere quello che veniva propinato ai marmocchi prima dell'esplosione iconografica della violenza degli anni '70 ci si renderebbe conto del livello di propaganda che gira intorno a questo tema. Nei libri delle elementari di mia nonna guerra, maltrattamento di bambini e animali e mobbing erano additati come cose da ridere: in confronto alla brutalità di quel mondo fortunatamente estinto, Batman e minchiate associate sono edificanti parabole evangeliche.

Questo non vuol dire che l'iconografia "mainstream" nel quale siamo tutti immersi non influisca in maniera profonda e spesso fortemente negativa sull'individuo, ma in termini completamente diversi dalle minchiate (no, non si può provare rispetto per queste fregnacce nel 2012) qui esposte. Chi fa questi discorsi è un abissale ignorante che non ha la più remota cognizione di cultura del XX secolo; se gente del genere ha figli gli si dovrebbe togliere la patria potestà.

mangog
Inviato: 24/7/2012 18:21  Aggiornato: 24/7/2012 18:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:

Scusa ma il non prestarsi con tutte le forze affinchè si cessino due guerre preventive che durano da 11 anni come ti sembra? Normale immagino. Oppure adesso uno dei comandamenti dice "uccidi!" e non non uccidere. Fai tu.


Tra tutte le istituzioni religiose mi sa che solo la Chiesa Cattolica ha esplicitamente chiesto di evitare la guerra contro Iraq.
La Chiesa Cattolica non ha il pootere materiale di fermare nessuno esercito del mondo.

Kempes
Inviato: 24/7/2012 18:30  Aggiornato: 24/7/2012 18:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Chiedo perdono per questo OT, ma ho saputo dalla pagina facebook di Maurizio Baiata che il programma di David Gramiccioli Ouverture (Che ha ospitato anche Mazzucco) su Radio Ies è stato chiuso. Ne sapete qualcosa in più? scusate ancora per OT

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
polaris_40
Inviato: 24/7/2012 18:39  Aggiornato: 24/7/2012 18:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Guarda Mangog per fortuna che io dovevo dare prove..
se questi sono i tuoi argomenti, lasciamo perdere.
Giusto per la cronaca e per chiarire non mi sembra che si sgoli o si mobiliti la chiesa affinchè tali conflitti cessino come un istituzione morale che difende la vita altrui (qualunque sia la sua razza o religione teoricamente). Non può fermare eserciti, mah e dico ma almeno dovrebbe provarci con tutte le forze.Questo me lo aspetterei. Quello che non mi aspetto è il congratularsi per il fulgido esempio di democrazia del paese che lo ha ospitato, ovvero con chi rappresenta la forza militare che sostiene tali "guerre" da 11 anni, nella persona del premio Nobel per la pace. Questo atteggiamento non mi sembra proprio coerente con quanto sostiene la religione cattolica, ma a te si e mi sta bene ma non venirmi a dire che devo darti qualche prova o spiegazione. Oppure che anche in questo caso la Chiesa tutta non è condannabile da me per questo episodio perchè trattasi dell'errore di un singolo...(il Papa)
A te le tue congetture a questo punto.. lungi da me l'idea di darti ancora delle risposte o delle spiegazioni per chiarire dei concetti miei che non risultano ne astrusi o campati in aria, ne tantomeno casi del medioevo. Ti esorterei a svegliarti se non temessi di risultare offensivo, ma comunque considerata tale ipotetica offesa al pari del tuo millantarmi accusatore senza prove di chissà quale colpa non comprovata rivolta all'istituzione a te tanto cara l'ho scritto e ti esorto ulteriormente.

Cassandra
Inviato: 24/7/2012 18:47  Aggiornato: 24/7/2012 18:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Sono davvero sconcertata.

Anni fa, questo (bellissimo, e direi persino scontato) post su Luogocomune avrebbe scatenato un dibattito sulle influenze esoteriche nei mezzi di comunicazione di massa.
Oggi viene preso come una roba pretesca contro i diavoli.

Ma che è successo a questo sito?

O peggio: che è successo alla nostra società? Non sarà allora che Enrico ci ha visto proprio giusto??


"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
Sertes
Inviato: 24/7/2012 19:04  Aggiornato: 24/7/2012 19:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Cassandra ha scritto:
Anni fa, questo (bellissimo, e direi persino scontato) post su Luogocomune avrebbe scatenato un dibattito sulle influenze esoteriche nei mezzi di comunicazione di massa.
Oggi viene preso come una roba pretesca contro i diavoli.


Beh allora c'è speranza

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
incredulo
Inviato: 24/7/2012 19:13  Aggiornato: 24/7/2012 19:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@Cassandra

Citazione:
Anni fa, questo (bellissimo, e direi persino scontato) post su Luogocomune avrebbe scatenato un dibattito sulle influenze esoteriche nei mezzi di comunicazione di massa. Oggi viene preso come una roba pretesca contro i diavoli.


L'imbarbarimento è la naturale evoluzione di una società che riduce tutto a Soldi Sesso e Potere.

Se parli di Spiritualità sei un bacchettone, e giù di piani inclinati con Chiesa-Preti-Pedofilia, se parli di scelte volute dall'industria di Hollywood come terribili ed evocative, trovi subito la schiera dei "normalizzatori" che si esagera perchè in fondo siamo tutti cresciuti con videogiochi e fumetti splatter e non ne siamo poi così traumatizzati, se si cerca di guardare questo avvenimento sotto altre angolazioni è una "perdita di tempo" perchè i "pazzi" sono purtroppo sempre esistiti e via di questo passo.

Il FATTO che ormai i film che vengono sfornati da Hollywood quasi giornalmente siano fatti tutti con lo stampino non viene neanche preso in considerazione.

Tutto NORMALE, che c'è da discutere?

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Youkai
Inviato: 24/7/2012 19:17  Aggiornato: 24/7/2012 19:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2011
Da:
Inviati: 124
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Kempes, purtroppo sembra proprio vero:
http://fabiocaravello.blogspot.it/2012/07/radio-ies-censura-gramiccioli-la-verita.html

Almeno possiamo fare tesoro delle puntate fino ad ora fatte, e scaricare i video delle puntate da youtube.

Calvero
Inviato: 24/7/2012 19:17  Aggiornato: 24/7/2012 19:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
è sufficiente che uno "fuori di melone" consuma una strage diversa dal solito, non il solito college, e guarda cosa viene fuori


.. quindi tu sai che è uscito fuori di melone. Bada che obiettivamente ci sono pari possibilità che tanto sia uscito di melone, tanto l'abbiano fatto uscire. Da qualsiasi parte della barricata la guardi sono comunque seghe mentali. E' questo che forse non si è compreso. O magari è perché te l'ha detto la TIVVI' o gli inquirenti; sì quelli lì in America, quelli che lavorano per la loro e la nostra libertà, giusto?


.. sù sù, non spariamo cazzate

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 24/7/2012 19:19  Aggiornato: 24/7/2012 19:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:

L'imbarbarimento è la naturale evoluzione di una società che riduce tutto a Soldi Sesso e Potere.

Se parli di Spiritualità sei un bacchettone, e giù di piani inclinati con Chiesa-Preti-Pedofilia, se parli di scelte volute dall'industria di Hollywood come terribili ed evocative, trovi subito la schiera dei "normalizzatori" che si esagera perchè in fondo siamo tutti cresciuti con videogiochi e fumetti splatter e non ne siamo poi così traumatizzati, se si cerca di guardare questo avvenimento sotto altre angolazioni è una "perdita di tempo" perchè i "pazzi" sono purtroppo sempre esistiti e via di questo passo.

Il FATTO che ormai i film che vengono sfornati da Hollywood quasi giornalmente siano fatti tutti con lo stampino non viene neanche preso in considerazione.

Tutto NORMALE, che c'è da discutere?


Dove si firma?

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 24/7/2012 19:22  Aggiornato: 24/7/2012 19:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Chi fa questi discorsi è un abissale ignorante che non ha la più remota cognizione di cultura del XX secolo; se gente del genere ha figli gli si dovrebbe togliere la patria potestà.


Scusa Red, a quali discorsi ti riferisci? non ti seguo

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Pyter
Inviato: 24/7/2012 19:29  Aggiornato: 24/7/2012 19:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Si riferisce all'autore dell'articolo e a quelli come lui.

Ma se è un prete non si capisce perchè gli si debba togliere la patria potestà ai figli, boh!


Comunque non c'è da preoccuparsi.

La BCE tanto per non sbagliare c'ha tolto la potestà e tra poco anche la patria.

Un nido di preti!

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Sertes
Inviato: 24/7/2012 19:30  Aggiornato: 24/7/2012 19:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
incredulo ha scritto:
se si cerca di guardare questo avvenimento sotto altre angolazioni è una "perdita di tempo" perchè i "pazzi" sono purtroppo sempre esistiti e via di questo passo.


Per me la puoi girare come vuoi, questa frase dell'articolo rimane comunque una stronzata:

Citazione:
È quello che ritengo sia accaduto anche a Denver. Dove una mente non adeguatamente protetta come sono ormai le più, quindi facilmente preda delle suggestioni infere, è stata letteralmente “posseduta” da una entità ‘materializzatasi’ attraverso un film (o da film già visti), che purtroppo un pubblico abbindolato perché senza riferimenti saldi si ostina a considerare un “innocuo divertimento”.


E' l'articolo che dice che l'attentatore è impazzito a causa dei film violenti. Spero che questo ti sia chiaro

e perchè è impazzito? Perchè la mente dell'attentatore non era protetta da un opportuno lavoro spirituale!!!

Citazione:
Tali “entità”, una volta descritte o addirittura rappresentate su uno schermo, possono trovare un “varco” ed insinuarsi in questo mondo accomodandosi in quello che è il piano intermedio di ciascun essere umano, quello mentale, che non adeguatamente “protetto” da un “lavoro spirituale” è suscettibile di scatenare i più terribili disastri in questo mondo.


Cazzo ma leggeteli gli articoli

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
incredulo
Inviato: 24/7/2012 19:39  Aggiornato: 24/7/2012 19:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Sertes

Citazione:
Cazzo ma leggeteli gli articoli


Fatto.

Ma non se ne discute.

Io stesso nel primo intervento, che ti è sicuramente sfuggito, ho contestato quel pensiero che hai quotato.

Santaruina ha definito l'articolo NON condivisibile al 100% ma, come altri, ha posto l'attenzione sui messaggi "evocativi" sempre più presenti nella produzione hollywoodiana.

Oppure vuoi dire che, siccome l'autore esprime una sua opinione NON CONDIVISIBILE, anche tutto il resto si riduce ad una cazzata?

Un altro che taglia il mondo con l'accetta, cazzo ma quanti siete?

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
incredulo
Inviato: 24/7/2012 19:47  Aggiornato: 24/7/2012 19:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Tali “entità”, una volta descritte o addirittura rappresentate su uno schermo, possono trovare un “varco” ed insinuarsi in questo mondo accomodandosi in quello che è il piano intermedio di ciascun essere umano, quello mentale, che non adeguatamente “protetto” da un “lavoro spirituale” è suscettibile di scatenare i più terribili disastri in questo mondo.


Su questo che hai quotato dopo che avevo risposto, per esempio, sono molto d'accordo.

I "terribili disastri" a cui si riferisce, non sono necessariamente i fatti di sangue come quello di Denver ma ripercussioni personali nella vita pratica e sentimentale, anaffettività e disturbi relazionali.

Ma, torno a ripetere, NON se ne discute preferendo dibattere di ALTRO.

Ciao

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Calvero
Inviato: 24/7/2012 19:54  Aggiornato: 24/7/2012 19:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Comunque Batman andrò a vederlo, sono curioso. Vi farò sapere


Se doveste leggere sul giornale che un tipo pelato-brizzolato è entrato al Cinema travestito da - Bane il Flagello - sappiate che ero io che spezzavo le ossa a chi scarta le caramelline "crich croch crich croch" e ci mette tutta la durata del film per farlo.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
NeWorld
Inviato: 24/7/2012 19:57  Aggiornato: 24/7/2012 20:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
incredulo:
Se parli di Spiritualità sei un bacchettone, e giù di piani inclinati con Chiesa-Preti-Pedofilia, se parli di scelte volute dall'industria di Hollywood come terribili ed evocative, trovi subito la schiera dei "normalizzatori" che si esagera perchè in fondo siamo tutti cresciuti con videogiochi e fumetti splatter e non ne siamo poi così traumatizzati, se si cerca di guardare questo avvenimento sotto altre angolazioni è una "perdita di tempo" perchè i "pazzi" sono purtroppo sempre esistiti e via di questo passo.

Il FATTO che ormai i film che vengono sfornati da Hollywood quasi giornalmente siano fatti tutti con lo stampino non viene neanche preso in considerazione.


D'accordo con te.

Ma non sono d'accordo con chi dice che la visione di film,videogiochi,ecc..
che incitano alla violenza non abbiano alcuna influenza su di loro.

E' vero nella stragrande maggioranza dei casi chi si espone a tali spettacoli non andrà in giro ad ammazzare la gente. (questo per me anche perchè non si trovano in certe circostanze,sennò vorrei ben vedere!)
Ma questo non significa che nella mente non avvenga nessun cambiamento.
Leggetevi questo articolo: LINK

E' probabile che queste esposizioni alterino la personalità rendendo la persona più aggressiva.

Questo non significa che nei film non si possano rappresentare episodi di violenza. Se guardate i film degli anni 60,70,ecc ci sono rappresentazioni di violenza.
Ma (a parte alcune eccezioni) queste servono solo a descrivere situazioni tratte spesso da trame reali e non incoraggiano questo tipo di azioni.
Il MODO in cui è rappresentata la violenza oggi è cambiato radicalmente.
La si esalta,diventa cruda e crudele,spesso gratuita.

Pensate sia innocua? Pensate che non abbia effetti dannosi sui bambini?

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
Nieuport
Inviato: 24/7/2012 19:58  Aggiornato: 24/7/2012 19:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/12/2007
Da: Firenze
Inviati: 189
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@ Cassandra

“Anni fa, questo (bellissimo, e direi persino scontato) post su Luogocomune avrebbe scatenato un dibattito sulle influenze esoteriche nei mezzi di comunicazione di massa.
Oggi viene preso come una roba pretesca contro i diavoli.”

Ha perfettamente ragione. Fra l’altro in siti americani ci sono post interessantissimi, tipo sulla piramide con l’occhio (quella del dollaro) nascosta da tutte le parti nell’ultimo film della Disney.

@ Santandrea

“anch'io ho delle armi in casa che usavo a fini sportivi nei poligoni, ma ti garantisco che non mi passa minimamente per il cervello di compiere un strage
la facilità di reperire armi per me è solo un dettaglio......”

Ragionamento sbagliato, mi consenta. Un milione di persone può avere armi in casa ed essere gente onesta e pacifica, e non gli passa minimamente per il capo di compiere una strage. Ora. Ma se si verifica un fatto straordinario, un esaurimento nervoso, una crisi, un tumore al cervello, uno può prendere le armi e fare una strage. Invece se le armi non ci sono, lo stesso squilibrato al massimo prende un martello o un coltello da cucina, e fa come quel cinese impazzito che un anno fa ha fatto un macello in una scuola, ma alla fine ci sono stati solo 1 o 2 morti e tanti feriti. La facilità di reperire armi non è solo un dettaglio, è, come dicono gli americani “an accident waiting to happen”.

Altro dettaglio. Lo sparatore James Holmes aveva frequentato lo Anschutz Medical campus dell’Università del Colorado, istituzione impegnata nello studio del funzionamento del cervello e del comportamento. Magari può essere stato coinvolto in qualche esperimento strano.

Calvero
Inviato: 24/7/2012 20:01  Aggiornato: 24/7/2012 20:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Ma, torno a ripetere, NON se ne discute preferendo dibattere di ALTRO.


Io trovo moooolto interessante quale valvola di sfogo rappresentino gli Eroi e gli archetipi da loro perfettamente interpretati.

Cosa che troverei molto naturale in un mondo sano e non alla rovescia come il nostro, dove i racconti servirebbero a monito di un mondo che non esiste.

Si prenda la Tragedia Greca.

Da quel che ho elaborato io, gli studi ci dicono, antropologicamente, come la stessa era appunto in antitesi a una Vita sana.

In soldoni e tagliando di brutto i concetti: se in tempo di pace sarebbe sano ri-elaborare cose brutte trasfigurandole in teatro come in canti eccetera eccetera...

.. perché in un mondo di violenza non si ha l'esigenza di Film che veicolano il coraggio dell'amore e della Natura?

.. io lo so perché

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 24/7/2012 20:11  Aggiornato: 24/7/2012 20:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
E' probabile che queste esposizioni alterino la personalità rendendo la persona più aggressiva.


L'aggressività è sintomo di debolezza.

Non è attraverso film violenti che si incita alla violenza.

Questi film sono propaganda in ben altro senso.

Lavorano sull'ideale. Sulla morale. Come la Chiesa.

edit qui sotto
Questi film incitano all'entusiasmo di rivalsa che, in ultimo imprinting, lasciano intendere alla coscienza collettiva come il Bene e la Giustizia potrebbero discendere solo dall'alto. Sveglia. Non incitano neanche al razzismo. Per quello ci sono già le religioni monoteiste.

Per la violenza, serve essere violenti, cioè deboli. Cioè asserviti a una sovrastruttura. Per la violenza, innanzitutto, serve essere congenite teste di cazzo. Esistono eh .. non lo sapeste.

Non credo ad un solo caso di questi Casi (bel gioco di parole) che sia mai avvenuto in maniera autonoma. Siamo in guerra e proprio nella società civile. Le altre guerre invece non sono guerre, lì nessuno combatte ...

.. sono battaglie già con i risultati a tavolino. Lì è soltanto mero gregge da macello.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
NiHiLaNtH
Inviato: 24/7/2012 20:24  Aggiornato: 24/7/2012 20:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Praticamente chiunque sia nato dopo il 1980 ha passato una consistente percentuale della propria infanzia davanti a uno schermo a matrice di pixel,


già solo che cartoni, film, telefilm e gli altri programmi moderni sono sono MOOOLTO diversi da quelli deli anni 80-90

per quanto riguarda la sparatoria nel cinema probabilmente il ragazzo è stato vittima di qualche forma di controllo mntale del progetto mkultra

Red_Max
Inviato: 24/7/2012 20:26  Aggiornato: 24/7/2012 20:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Anch'io concordo sostanzialmente con l'articolo, personalmente metterei sotto accusa il mondo dei videogames che come tempi di esposizione e coinvolgimento ritengo più determinanti.
Il discorso sul cinema non fa una piega, gli istinti più bassi sono quelli più facili da sfruttare commercialmente, le conseguenze sono quelle che vediamo.
Per quanto riguarda il discorso esoterico concordo ugualmente, magari da un'ottica meno cattolicocentrica si potrebbe parlare genericamente di influssi "negativi" invece di "satanici" e così siamo tutti d'accordo.
(sempre partendo dal presupposto che ogni comunicazione è anche un condizionamento)
Sono sempre perplesso quando vedo che appena uno da' ragione ad un prete, automaticamente si trova a dover rispondere personalmente di tutte le malefatte della chiesa, dall'inquisizione fino ai casi di pedofilia...
Mi sembra di aver letto proprio su questo sito qualcosa a riguardo, cioè che bisogna odiare i pedofili e non i preti.
Comunque, soluzioni?
Maggiore censura?
Meno armi agli americani (in modo che non possano fare la rivoluzione?)
Più armi agli americani (ma sotanto a una certa età?)

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
Calvero
Inviato: 24/7/2012 20:35  Aggiornato: 24/7/2012 20:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Lo IOR non è la Chiesa punto e basta.


Allora io mi levo il sangue, che me ne faccio?? tanto se stanno così le cose vivrò ugualmente

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
VIPER
Inviato: 24/7/2012 20:47  Aggiornato: 24/7/2012 20:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/6/2009
Da:
Inviati: 557
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Santaruina in porta...

Calvero attacante...

Incredulo in centrocampo e difesa...

Siete degli eroi ragazzi, ma contro una squadra di duecento infoiati che hanno invaso luogocomune occupando tutto il campo di gioco... Ci sono poche possibilità...

Comunque vi ammiro...


P.S. Se mettono mangog o newworld in porta abbiamo ancora qualche possibilità con un tiro ben piazzato

peonia
Inviato: 24/7/2012 20:54  Aggiornato: 24/7/2012 21:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Non mi pare che gli "infoiati" abbiano la meglio qui, in fondo sono sempre gli stessi i protagonisti principali!

Il link di Youkoi (?) è molto interessante e dà una possibile chiave di lettura....ma se volete farvi le pippe sulla chiesa fate pure..

edit: http://fintatolleranza.blogspot.it/2012/07/joker-siamo-di-fronte-ad-un-mk-ultra-man.html

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
incredulo
Inviato: 24/7/2012 20:58  Aggiornato: 24/7/2012 20:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Una curiosità ma è SICURAMENTE UN CASO, qualcuno si ricorda quando è stata compiuta la strage di Oslo, con un altro pazzo lucido e tranquillo?

Molte volte, spesso, diciamo quasi sempre questi "sacrifici" inspiegabili avvengono sempre in date particolari, saranno influssi astrali "particolari che indirizzano gli avvenimenti

Saluti

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Pyter
Inviato: 24/7/2012 21:03  Aggiornato: 24/7/2012 21:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
nasamod
Inviato: 24/7/2012 21:57  Aggiornato: 24/7/2012 21:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/10/2008
Da:
Inviati: 36
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
credo che ormai sia difficile per noi (inteso in larga parte come occidentale moderno...) considerare il mondo in cui viviamo come qualcosa in più di ciò che vediamo e tocchiamo

secoli di razionalismo, illuminismo fino al consumismo, al raggiungimento di obbiettivi puramente materiali, hanno fatto si che dimenticassimo l'esistenza di un mondo più vasto di quello che siamo abituati normalmente a considerare...che ci sia (metaforicamente parlando) un mondo sopra la nostra testa, ed uno sotto i nostri piedi...

l'essere umano è composto di due parti, materiale e spirituale...se una delle due, la spirituale in questo caso, viene a cadere, l'essere umano è più debole...quindi maggiomente manipolabile...

ci tengo a precisare che ritengo un inganno i movimenti pseudo-spirituali-simil satanici tipo new age...:)

penso che una lettura di "Il regno della quantità e i segni dei tempi" di René Guénon possa essere di aiuto a comprendere certe dinamiche...

poi, ricollegandosi al discorso di condizionamenti mentali, mk-ultra è simili...beh...è una visione complementare, l'altra faccia della medaglia...con la quale il potere stende i suoi tentacoli...

buona serata!

PikeBishop
Inviato: 24/7/2012 22:27  Aggiornato: 25/7/2012 7:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
tutti questi film che escono al cinema non sono solamente inutili, ma gravemente nocivi

Tutto cio' che e' inutile e' dannoso.

Citazione:
Evidentemente, quello che chiamiamo correntemente “subconscio”, ovvero il mondo delle entità basse, malefiche, che riducono l’uomo ad una controfigura di se stesso, ad un burattino disanimato

E' la piu' grande boiata mai sentita, degna di un blob su LC

Citazione:
La maggioranza degli esseri umani, invece, sono preda di bassi istinti e forze centrifughe che li allontanano dal loro “centro”.

Poi c'e' una minoranza di esseri umani, invece, che sono preda di bassi istinti e forze centrifughe che li allontanano dal loro “centro”, che quelle malefiche se le vanno ad “evocare”. La preghiera, la meditazione e il digiuno, secondo i metodi trasmessi dai depositari di una Tradizione e regolare, sono le tecniche che permettono a queste entità di venirci a trovare, di ‘abitare’ in noi. Tali “entità”, una volta descritte o addirittura rappresentate su uno schermo, possono trovare un “varco” ed insinuarsi in questo mondo accomodandosi in quello che è il piano intermedio di ciascun essere umano, quello mentale, che adeguatamente “esposto” da un “lavoro spirituale” è suscettibile di scatenare i più terribili disastri in questo mondo.
È quello che ritengo sia accaduto anche a Denver. Dove una mente adeguatamente preparata come sono ormai le più, quindi facilmente preda delle suggestioni infere, è stata letteralmente “posseduta” da una entità ‘materializzatasi’ attraverso un film (o da film già visti), che purtroppo un pubblico abbindolato perché senza riferimenti saldi si ostina a considerare un “innocuo divertimento”.

Citazione:
Le reazioni sono state quelle che ci si possono attendere in una situazione completamente allo sbando: “bisogna mettere uomini armati nei cinema!”, ha sentenziato qualcuno.

Ci sono gia', e pensano di essere The Jocker. Molto meglio sarebbe permettere le droghe e le armi a tutta la popolazione. Oltre che reinstaurare il rispetto reciproco e specialmente delle autorita' verso il pubblico, con le droghe libere Batman non sarebbe piu' una grande attrazione: una quantita' infinitesimale di DMT provoca sicuramente una esperienza immensamente ed estaticamente superiore piu' viva e tremenda di 10.000 films o di 2.000.000 pompini di qualsiasi squinza del bordello del bandanato. Provare per credere.

Citazione:
un giorno si deciderà di impiantare a tutti un “microchip emozionale” sempre per motivi securitari.

Dopo che avranno vietato l'acquisto delle armi. I dementi tardo-fascista-demoniacosinistri saranno contentissimi di diventare delle macchine, e' il loro ideale: lotta normale senza farsi male. E la vita e' tutto un film: ora vado a mettermi l'elmetto parategole a norma di legge per portare a spasso il cane castrato e col suo bravo microchip.

Citazione:
ne va di mezzo non solo la nostra “salute mentale” (il che è ancora troppo riduttivo), ma addirittura il nostro destino ultraterreno

Accidenti, se non e' lo sbirro coi ferri e' il prete con gli inferi. Espiate, peccatori! Solo la grazia divina puo' salvare ma nel frattempo fatevi un po' di purgatorio con la visione di un film di quel sionista di Benigni che pero' e' tanto Cattolico. Fa schifo peggio di Batman, ma le penitenze mica debbono piacere, eh?

Citazione:
Segnalo anche questa alternativa al problema (ironica) proposta da Dusty.

Ironica un par de palle!!!!!!!

Citazione:
questo MODO DI FARE CINEMA ricorda molto il condizionamento di Alex in "Arancia Meccanica", quando gli venivano continuamente somministrate immagini violente per condizionarlo.
E, oggi, il Cinema è SOLO così.
Inquietante

Decisamente. Ed in piu' i film fanno veramente schifo, che e' la cosa peggiore. Come dicevano i Sufi e' attraverso la bellezza che si estrinseca la grazia.

Citazione:
Misericordia, ma siam tornati nel medioevo
Bruciamo in pubblica piazza i registi per mondarli dal maligno.......

Avrei qui gia' pronta una listarella chilometrica. Cominciate a fare legna, fratelli...

Citazione:
La gente va a guardare i film anche per svagarsi.
I film culturali ed impegnati non sono quasi mai di successo. Come diceva Fantozzi la corazzata potemkin è una cagata pazzesca.

Questo e' il classico ragionamento (scusa mangog ma quando ce vo' ce vo') da farlocco ignorante, che in quanto e' ignorante pensa che la cultura debba essere obbligatorimente noiosa. I non ignoranti e farlocchi invece sanno che e' proprio il contrario: la corazzata Potiemkin e' una cagata pazzesca perche' un opera di propaganda tale quale a Balla coi Cupi o Avatar di sto cazzo.

Citazione:
Sentire questi discorsi mi ricorda quando si diceva che nella musica hard rock viveva satana e che elvis e compagnia bella erano l'incarnazione del demonio.

La musica hard rock fa schifo e percio' satana ci vive dentro, Elvis non faceva tanto schifo, cosi' Satana dopo un po' l'ha evitato. Satana ha dei gusti di mmerda. Anche quelli anti-satana, che sono i soli sostenitori della sua esistenza: suck Satan's cock, come diceva il compianto Bill Hicks, un genio...

Citazione:
Anche io, tempo fa, ero scettico sulla questione esoterica, ma poi, anche grazie a Santa , mi sono fatto una modesta cultura in merito e non riesco piu' a cestinare l'argomento, anzi... Anche il programma MK-Ultra utilizzava metodi di "possessione demoniaca"... non per niente era implicato anche un certo Michel Aquino.

Fuochino....

Citazione:
Non vorrei che ci sia ancora qualcuno che crede che i pellerossa siano cattivi.

Presente. Cattivissimi. E allora? Cosa cazzo c'entra se fossero buoni o cattivi? D'altronde da uno che consiglia Balla coi Cupi, non e' che ci si possano aspettare fuochi artificiali, intellettualmente.

Citazione:
Direi che il tono dell'articolo e di certe risposte mi facevano pensare ad un branco di OSCURANTISTI

Cazzo, un'altro che ci distrugge la fungia con il Sol dell'Avvenire e tutti quegli slogan del cazzo.

Citazione:
voi (plurale) indicano la persona o le persone a cui ci si rivolge.

Un genio. La mamma glielo dice sempre dopo che si deprime cogliendo la sua immagine allo specchio. La prossima volta tirera' fuori il Devoto Oliofiat.

Citazione:
I film di fantascienza degli anni 50 e 60 ( li ricordo bene ) facevano più o meno ridere anche il ragazzo di campagna per gli effetti così poco speciali.

In confronto alle cagate di effetti speciali odierni, erano soldi ben spesi. Non lo puoi spiegare pero' a qualcuno che non coglie la differenza fra un cartone animato ed un film a soggetto.

Citazione:
Ma allora le LOBBIES DELLE ARMI??

Sono impegnatissime a venderle a chi bombarda la popolazione da 10000 metri.

Citazione:
Pensate che differenza rispetto al cinema di solo alcuni decenni fa...
la degenerazione che è avvenuta in un periodo relativamente breve è spaventosa. E peggiorerà ancora.

Si, i film fanno sempre piu' schifo. Sono brutti. Quello e' il problema principale.

Citazione:
a me è sempre piaciuto in certi telefilm e film quando alla fine "ti fanno vedere come sono state girate certe scene e i relativi errori".

Questa potevi evitartela, mi hai fatto vomitare sulla tastiera.

Citazione:
la famiglia è un'istituzione morale
la scuola è un'istituzione morale
gli assessorati sono un'istituzione morale
il giornale è un'istituzione morale, compreso il giornaletto della parrocchia....

Avendo ormai toccato il fondo, si comincio' a scavare.

Citazione:
Provate a cercare "TRAINING EXERCISE ON SAME DAY AS DENVER SHOOTINGS ".

Finalmente un suggerimento intelligente. Naturalmente nessuno lo seguira', stanno ancora dietro a Satanasso e ai Pastori Tedeschi.

Citazione:
Ti devi solo che vergognare per quello che dici. Ped... di merda.

Scattano i 10 minuti d'odio. I microchip non servono, c'e' gente gia' lobotomizzata: la lobotomia piace, meno neuroni, meno problemi, meno casino.

Citazione:
Il problema degli USA non sono i film o i videogiochi, ma la facilità con la quale un qualsiasi individuo può mettere su nel giro di poco tempo un vero e proprio arsenale da guerra.

Cazzate. Vai in America e metti su un arsenale da guerra: buona fortuna con l'FBI.

Citazione:
In Giappone e in Svezia nessuno direbbe che quel tizio che non ha pagato le tasse è un "furbo"

Sono minchioni.

Citazione:
sono le munizioni che si devono rigidamente regolamentare

E anche i preservativi: non c'e' bisogno di tagliare l'uccello a tutti i maschietti, che sono naturalmente violentatori.

Citazione:
La Chiesa Cattolica non ha il pootere materiale di fermare nessuno esercito del mondo.

Cosi' crea i cappellani militari: se non puoi fermarli unisciti a loro.

Citazione:
Ma che è successo a questo sito?

E' sotto l'influenza degli alienati di Malanga.

Citazione:
E' probabile che queste esposizioni alterino la personalità rendendo la persona più aggressiva.

Sono d'accordo. Bisognerebbe a questo punto anche vietare la lettura della Bibbia.

Citazione:
Il MODO in cui è rappresentata la violenza oggi è cambiato radicalmente.
La si esalta,diventa cruda e crudele,spesso gratuita.
Pensate sia innocua? Pensate che non abbia effetti dannosi sui bambini?

Innocua non e' di sicuro. Anche perche' quando i bambini che pensano di essere violenti incontrano un immigrato violento perche' incazzato nero per dover convivere con certe amebe, la violenza vera e legittima li coglie del tutto di sorpresa. Armi libere agli immigrati!!!

Citazione:
l'essere umano è composto di due parti, materiale e spirituale...

O tre. O sette. Dipende dal tipo di catalogo che si usa; poi finisce che si ritiene il catalogo vero e la verita' finta, va sempre a finire cosi', coi cataloghi.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
sartandrea
Inviato: 24/7/2012 23:08  Aggiornato: 24/7/2012 23:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@PikeBishop
Citazione:
Citazione:
la famiglia è un'istituzione morale
la scuola è un'istituzione morale
gli assessorati sono un'istituzione morale
il giornale è un'istituzione morale, compreso il giornaletto della parrocchia....

Avendo ormai toccato il fondo, si comincio' a scavare.


abbi pazienza,
io sono uno del profondo nord, quindi un po’ duretto di comprendonio

spiegamela meglio perché mi sfugge qualcosa.....



grazie

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
sartandrea
Inviato: 24/7/2012 23:16  Aggiornato: 24/7/2012 23:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@incredulo

è cosa nota che le date sensibili fanno effetto sui "fuori di melone"



è cosa nota.....

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
AFrayn
Inviato: 25/7/2012 1:00  Aggiornato: 25/7/2012 1:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2009
Da: Colônia Cecília, Paraná, Brasil
Inviati: 399
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@PikeBishop:

per comprendere certe tue risposte, serve una dose di lattepiù con mescalina che predisponga all'ultraviolenza.

Molṑn labé - Quocunque Jeceris Stabit
AFrayn
Inviato: 25/7/2012 1:07  Aggiornato: 25/7/2012 1:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2009
Da: Colônia Cecília, Paraná, Brasil
Inviati: 399
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Le entità subconscie che soggiogano lo spirito degli incauti coll'hard rock non si trovano solo nell'inframondo e soprattutto non sempre bisogna evocarle: ce ne ho una che vive proprio sopra la testa.
Il tipico esorcismo risolutore consiste nella battuta di scopa (benedetta dalla suocera coll'acqua santa di Assisi) sul soffitto, generalmente l'entità cede e diminuisce il volume.

Sull'articolo... Questo è culo e camicia con Santaruina...

Molṑn labé - Quocunque Jeceris Stabit
gronda85
Inviato: 25/7/2012 2:44  Aggiornato: 25/7/2012 2:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/12/2008
Da:
Inviati: 1957
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
cit mangog

I film sono come la pubblicità.. non influiscono più di tanto.( le eccezioni non contano )


tutto, influenza una mente giovane e non protetta
ma non dobbiamo negare a nessuno(
) il diritto di esprimere la propria, chiamiamola, idea
bisogna imparare a sapersi difendere
a volersi difendere
altrimenti vuol dire che va bene così
e la maggioranza vince....

non puoi vincere
non puoi pareggiare
non puoi nemmeno ritirarti
gronda85
Inviato: 25/7/2012 3:03  Aggiornato: 25/7/2012 3:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/12/2008
Da:
Inviati: 1957
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
cit guardian


Citazione:
Tanti anni fa il cinema americano era diverso: Frank Capra, John Ford, parlavano di comunità aggredite che si sapevano difendere da sole, la forza della famiglia o quella dell’intera città riunita riuscivano a difendersi (o se non ci riuscivano, come in Mezzogiorno di Fuoco, erano tacciate di vigliaccheria). Certo, ci sono ancora film come quelli, per esempio Ken Loach, ma non sono i block buster. Oggi i film di Hollywood “sociali” sono la minoranza.


non ti dovrei rispondere ma......



non puoi vincere
non puoi pareggiare
non puoi nemmeno ritirarti
PikeBishop
Inviato: 25/7/2012 7:13  Aggiornato: 25/7/2012 7:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
io sono uno del profondo nord

Io pure. Evita di accoppiare termini in palese a flagrante contraddizione come istituzione e morale. Dopo la correzione:

la famiglia è un'istituzione biologica
la scuola è un'istituzione carceraria
gli assessorati sono un'istituzione di repressiva
il giornale è un'istituzione propagandistica, compreso il giornaletto della parrocchia....


Noi del profondo Nord siamo cosi': cortesi fino all'autolesionismo, ma custodiamo per generazioni sotterrati, avvolti in carta cerata e affogati nel loro grasso minerale verde una buona scorta di Shepherd and Harold Turpin Enfield Machine Carbines Mark IIs, che non si sa mai cosa porta il vento su per le valli.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
mangog
Inviato: 25/7/2012 8:14  Aggiornato: 25/7/2012 9:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:

Autore: PikeBishop Inviato: 24/7/2012 22:27:06

La gente va a guardare i film anche per svagarsi.
I film culturali ed impegnati non sono quasi mai di successo. Come diceva Fantozzi la corazzata potemkin è una cagata pazzesca.


Questo e' il classico ragionamento (scusa mangog ma quando ce vo' ce vo') da farlocco ignorante, che in quanto e' ignorante pensa che la cultura debba essere obbligatorimente noiosa. I non ignoranti e farlocchi invece sanno che e' proprio il contrario: la corazzata Potiemkin e' una cagata pazzesca perche' un opera di propaganda tale quale a Balla coi Cupi o Avatar di sto cazzo.




Pike .. mi sembra che i grossi successi ( intendo quelli che fanno cassetta ) siano i film di Harry-Potter o la saga degli Anelli o i film fantasy della Marvel o i cinepanettoni. Per carità avranno anche questi qualche messaggio da trasmettere. Comunque la "cultura" può avere tante definizioni.... e svagarsi non sempre significa "spegnere il cervello".
Furbamente molti registi di cassetta inseriscono speso dei bambini nei loro film perchè sanno che per portare il bambino al cinemma ci vogliono i genitori ( vendendo 3 biglietti al posto di uno ).


Dopo 100 e passa anni di film penso stia diventando estremamente difficile, anche per il regista più creativo e dotato, girare un film che non sia la "ripetizione" di qualcosa di precedente.

alinos
Inviato: 25/7/2012 8:51  Aggiornato: 25/7/2012 8:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/3/2006
Da: Livorno
Inviati: 118
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Madò quanto parlate....Ieri sono andato a vedere Spiderman 3. Bello, belli gli effetti speciali, bello il 3d, bella la storia, bravi gli attori. Di certo non sono uscito dal cinema cercando di arrampicarmi sul muro....
La gente che ha le scimmie urlatriciel cervello c'e' sempre stata. Se poi li metti a disposizione un arsenale il risultato è micidiale.
Tempo fà da noi un tizio ha rubato un autobus ed ha ammazzato un cristiano che stava facendo i fatti suoi. Nessuno li ha cercato un chip nel cervello. Poi tutto ci stà....

Dusty
Inviato: 25/7/2012 8:59  Aggiornato: 25/7/2012 8:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Colorado killer James Holmes received grant money from National Institutes of Health

As if there wasn't anything negative to add to the story of the horrible massacre committed during an opening weekend midnight matinee of the new Batman movie in Aurora, Colo., this past weekend, you likely will be sickened to learn that the suspect, James Holmes, had previously been awarded a $26,000 taxpayer-supported grant to go to school.

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
sartandrea
Inviato: 25/7/2012 9:05  Aggiornato: 25/7/2012 9:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@PikeBishop
Citazione:
Evita di accoppiare termini in palese a flagrante contraddizione come istituzione e morale.
Dopo la correzione:
la famiglia è un'istituzione biologica
la scuola è un'istituzione carceraria
gli assessorati sono un'istituzione di repressiva
il giornale è un'istituzione propagandistica, compreso il giornaletto della parrocchia....

la palese e flagrante contraddizione la vedi tu, al limite ti concedo questa modifica:

la famiglia è anche un'istituzione morale
la scuola è anche un'istituzione morale
ecc....


Citazione:
Shepherd and Harold Turpin Enfield Machine Carbines Mark IIs

non mi è mai piaciuta quella pistola mitragliatrice inglese, ma effettivamente ai suoi tempi anche fra i partigiani era nota......

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
gudarian
Inviato: 25/7/2012 9:15  Aggiornato: 25/7/2012 9:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Autore: polaris_40 Inviato: 24/7/2012 17:24:28 Mangog scusa già solo lo scandalo della pedofilia mi sembra di poterlo ritenere contemporaneo e non mi sembra si sposi con l'amore per il prossimo a meno che al termine amore non attribuisca la connotazione più carnale che i preticciuoli colpevoli insieme a te sembrano aver dato.


Polaris_40. ti rendi conto con chi stai discutendo, lascia stare, per quello che ha detto ieri meriterebbe.....

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
sartandrea
Inviato: 25/7/2012 9:52  Aggiornato: 25/7/2012 9:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@Calvero
Citazione:
......Bada che obiettivamente ci sono pari possibilità che tanto sia uscito di melone, tanto l'abbiano fatto uscire......

o che ci sia nato, però sono convinto che per te dietro ad ogni matto c'è sicuramente un disegno oscuro dei soliti noti....



Citazione:
O magari è perché te l'ha detto la TIVVI' o gli inquirenti; sì quelli lì in America, quelli che lavorano per la loro e la nostra libertà, giusto? .. sù sù, non spariamo cazzate

scolta,
ho sufficiente esperienza di vita per non lasciarmi condizionare dal primo Tg, tra l'altro se ce uno che guarda pochissimo la TV è il sottoscritto


perdonami un curiosità,
ma com'è la vita di uno che vede complotti e manovre oscure dietro ad ogni cosa

di notte dormi???





Citazione:
..... sù sù, non spariamo cazzate

oltre ad essere un grande pippaiolo mentale sei anche maleducato.....

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
peonia
Inviato: 25/7/2012 10:08  Aggiornato: 25/7/2012 10:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
SENTITE, HO VISTO LE FOTO DI HOLMeS CHE SORRIDE VICINO A QUELLA DI HOLMES IN CARCERE.....BEH SI SOMIGLIANO MA NON SONO LA STESSA PERSONA! La base del naso è diversissima e le sopracciglia pure.....
Non mi spari Calvero, ma non so come mettere la foto.....non ritrovo le indicazioni datemi.....però se SERTES guarda il mio profilo su FB l'ho postata ora...magari se mi facessi sto favore....

la cosa cambierebbe di molto le valutazioni fin qui.....inoltre

Hanno tenuto a precisare che Holmes non aveva alcun profilo sui social e che era presente con foto da nessuna parte e che era entrato solo un un sito di scambi sessuali una volta
strano per un laureato in Neuroscienze, obbligato a navigare il web e a confrontarsi con professori e studenti sulla sua materia....
Però ha fatto acquisti di armi ed esplosivi per 20mila dollari in due mesi sul web

Ora però qualcuno ha scoperto che Holmes ha un profilo su Twitter e uno su Jimbo, con tanto di foto e capelli rosso-carota

il suo status su entrambi è:
"Se la vita ti regala limoni, tu spara alla gente"



“When life gives you lemons, shoot people”–James Holmes shows up on Twitter after all | Margie Burns
www.margieburns.com
When life gives you lemons, shoot people. James Holmes on Twitter? Before

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
polaris_40
Inviato: 25/7/2012 10:54  Aggiornato: 25/7/2012 10:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione Pike:

" La Chiesa Cattolica non ha il pootere materiale di fermare nessuno esercito del mondo.


Cosi' crea i cappellani militari: se non puoi fermarli unisciti a loro."

Pike ancora rido, quanto ho invidiato la tua capacità di sintesi e il sarcasmo utilizzato in questa tua. :D

Guradian
Adesso ho capito con chi parlavo non conosco tutti gli "abituè".
Leggo spesso Luogocomune ma non assiduamente..
..a volte mi dico purtroppo, a volte invece, dico per fortuna, come quando ho letto ciò che mi veniva ribattuto da chi sosteneva che la responsabilità la attribuissi solo alla Chiesa (e simili), quando piuttosto chiaramente ho inteso rappresentare un ampio complesso di responsabilità che ritengo personalmente possa favorire la fuorisuscita di fenomeni come Brevick ed Holmes o quei padri, o vicini di casa che sterminano famiglie poi facendola finita (omicidi/suicidi).
Ma poi vedo nuovi interventi + degni di "capa" e di puro sarcasmo (ovviamente secondo la mia personale e limitata capacità critica) mi si ristampa il sorriso in volto e riapprezzo Luogocomune tutto ahah

gudarian
Inviato: 25/7/2012 11:21  Aggiornato: 25/7/2012 11:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Presente. Cattivissimi. E allora? Cosa cazzo c'entra se fossero buoni o cattivi? D'altronde da uno che consiglia Balla coi Cupi, non e' che ci si possano aspettare fuochi artificiali, intellettualmente.


Mi era sfuggita questa sagace risposta. Da quanto ho capito, il numero di messaggi postati deve essere una sorta di "contatore" intellettuale che indica la gradazione di "ignoranzità" del tizio in questione, finora ho avuto a che fare con i marescialli, 2000 messaggi, ora ho l'onore di essere inserito nella lista riepilogativa del gran mogol che mi cazzia per le mie osservazioni fuori luogo sui pellerossa.

Un onore grazie

Spero (ma anche no) in futuro di scrivere cose che rientrino nei suoi canoni di "fuochi artificiali".

Ma che manica di minchioni........

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
Sertes
Inviato: 25/7/2012 11:23  Aggiornato: 25/7/2012 11:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
peonia ha scritto:
però se SERTES guarda il mio profilo su FB l'ho postata ora...magari se mi facessi sto favore....


Nessun problema, la foto è troppo grande (allargherebbe la pagina) e quindi l'ho caricata qui:

http://imageshack.us/photo/my-images/267/48081640372855968628213.jpg/

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
mangog
Inviato: 25/7/2012 11:29  Aggiornato: 25/7/2012 11:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:


Autore: polaris_40 Inviato: 25/7/2012 10:54:05

Citazione Pike:

" La Chiesa Cattolica non ha il pootere materiale di fermare nessuno esercito del mondo.


Cosi' crea i cappellani militari: se non puoi fermarli unisciti a loro."

Pike ancora rido, quanto ho invidiato la tua capacità di sintesi e il sarcasmo utilizzato in questa tua. :D


Dove vanno i peccatori arrivano anche i preti.

Calvero
Inviato: 25/7/2012 11:32  Aggiornato: 25/7/2012 11:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:

.. o che ci sia nato, però sono convinto che per te dietro ad ogni matto c'è sicuramente un disegno oscuro dei soliti noti....


.. perché tu sai cosa significa essere matto, giusto?

Citazione:
scolta,
ho sufficiente esperienza di vita per non lasciarmi condizionare dal primo Tg, tra l'altro se ce uno che guarda pochissimo la TV è il sottoscritto


.. l'esperienza non c'entra nulla e tu non sei la massa


Citazione:
perdonami un curiosità,
ma com'è la vita di uno che vede complotti e manovre oscure dietro ad ogni cosa

di notte dormi???


Non ti perdono un cazzo, intanto.
Comunque la domanda falla a quelli che vedono manovre oscure dietro ad ogni cosa

Citazione:

oltre ad essere un grande pippaiolo mentale sei anche maleducato.....


Io non ti ho detto cosa sei o non sei tu, imbecille

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
gudarian
Inviato: 25/7/2012 11:35  Aggiornato: 25/7/2012 11:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Citazione: .. o che ci sia nato, però sono convinto che per te dietro ad ogni matto c'è sicuramente un disegno oscuro dei soliti noti.... .. perché tu sai cosa significa essere matto, giusto? Citazione: scolta, ho sufficiente esperienza di vita per non lasciarmi condizionare dal primo Tg, tra l'altro se ce uno che guarda pochissimo la TV è il sottoscritto .. l'esperienza non c'entra nulla e tu non sei la massa Citazione: perdonami un curiosità, ma com'è la vita di uno che vede complotti e manovre oscure dietro ad ogni cosa di notte dormi??? Non ti perdono un cazzo, intanto. Comunque la domanda falla a quelli che vedono manovre oscure dietro ad ogni cosa. Citazione: oltre ad essere un grande pippaiolo mentale sei anche maleducato..... Io non ti ho detto cosa sei o non sei tu, imbecille


Aspita, terribili questi forummisti, vivere attaccati alla tastiera rende aggressivi...

Sei un duro

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
peonia
Inviato: 25/7/2012 11:36  Aggiornato: 25/7/2012 11:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
grazie Sertes, ma che ne pensi? che ne pensate???


a proposito di film....
http://www.neovitruvian.it/2012/06/22/introduzione-occulta-al-film-prometheus/

tanto per cambiare....

e una cosa, come al solito "strana strana!", già nel 2008
Spooks: Code 9

La serie inizia nel 2012 (subito dopo il Olimpiadi estive del 2012 ), quando Londra e parte del sud-est è stato evacuato a seguito di un attacco nucleare durante la cerimonia di apertura dei Giochi. Il governo ha trasferito a Manchester , Thames House è stato smantellato, e MI5 è costretto a istituire uffici in tutto il Regno Unito, nel tentativo di aiutare la Gran Bretagna di evitare nuovi attacchi. [

http://static.weloveshopping.com/shop/djseries-cm/SMi53.jpg

http://en.wikipedia.org/wiki/Spooks:_Code_9


CHE MANIACA COMPLOTTISTA CHE SONO!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Calvero
Inviato: 25/7/2012 11:42  Aggiornato: 25/7/2012 11:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Aspita, terribili questi forummisti, vivere attaccati alla tastiera rende aggressivi...

Sei un duro



Prova a spiegare quello che hai detto se ci riesci. Non credo. Sarà dura. Vecchio giochetto. Fai il duro, chi ti credi di essere, bla bla bla, .. a corto di argomentazioni?

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
gudarian
Inviato: 25/7/2012 11:53  Aggiornato: 25/7/2012 11:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
c'è poco da argomentare,ho notato che alcuni di voi, si divertono a rispondere in maniera, diciamo, da saccenti, come se vi sentiste un tantino superiori alla massa di utenti che infestano il forum (per alcuni avete pienamente ragione).

Sembra che da queste pagine, alcuni ricerchino una rivincita nei confronti del prossimo che non .......... (sembra eh!)

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
Pyter
Inviato: 25/7/2012 12:04  Aggiornato: 25/7/2012 12:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Aspita, terribili questi forummisti, vivere attaccati alla tastiera rende aggressivi...


Aggressivi per la tastiera è dire poco. Chissà cosa saranno capaci di fare quando scopriranno che il computer è un parallelepipedo vuoto.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Sertes
Inviato: 25/7/2012 12:12  Aggiornato: 25/7/2012 12:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
gudarian ha scritto:
c'è poco da argomentare,ho notato che alcuni di voi, si divertono a rispondere in maniera, diciamo, da saccenti, come se vi sentiste un tantino superiori alla massa di utenti che infestano il forum (per alcuni avete pienamente ragione).


Sai com'è, è un po lo scotto che si paga se si viene su internet e si spera di venire a riproporre le solite minchiate che ti dicono alla tv o che ti hanno raccontato in parrocchia: trovi sempre qualcuno che ti ride in faccia e che per soprammercato ti spiega pure dove sbagli.

Schernire gli ignoranti sbruffoni è un po un servizio sociale verso la collettività, e per qualcuno qui è quasi un arte.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
gudarian
Inviato: 25/7/2012 12:19  Aggiornato: 25/7/2012 12:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Adesso ho capito con chi parlavo non conosco tutti gli "abituè". Leggo spesso Luogocomune ma non assiduamente.. ..a volte mi dico purtroppo, a volte invece, dico per fortuna, come quando ho letto ciò che mi veniva ribattuto da chi sosteneva che la responsabilità la attribuissi solo alla Chiesa (e simili), quando piuttosto chiaramente ho inteso rappresentare un ampio complesso di responsabilità che ritengo personalmente possa favorire la fuorisuscita di fenomeni come Brevick ed Holmes o quei padri, o vicini di casa che sterminano famiglie poi facendola finita (omicidi/suicidi). Ma poi vedo nuovi interventi + degni di "capa" e di puro sarcasmo (ovviamente secondo la mia personale e limitata capacità critica) mi si ristampa il sorriso in volto e riapprezzo Luogocomune tutto ahah


Ciao Polaris_40, che dire, hai ragione!

Purtroppo certi argomenti non è possibile toccarli neanche qui (parlo della chiesa, è pieno di crociati e di..), almeno in questo momento, visto che erano anni che non passavo per luogo comune...

Purtroppo, noto molti utenti saccenti e presuntuosi, oltre a casi da codice penale, che non rendono interessante la discussione e lo scambio di idee.
Piacere di aver trovato una persona intelligente e sensibile che si pone qualche domanda. Io sono forse un pochino troppo istintivo nelle risposte, tu invece mi sembri più pacato, chissa forse sono diverse sfaccettature dei 40...

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
sartandrea
Inviato: 25/7/2012 12:19  Aggiornato: 25/7/2012 12:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@Calvero
Citazione:
.. perché tu sai cosa significa essere matto, giusto?

questo che c'entra?? allora non hai capito...
comunque io dietro ad un matto in azione non ci vedo subito strane trame



Citazione:
.. l'esperienza non c'entra nulla e tu non sei la massa

l'esperienza conta, conta molto
e il continuo riferimento alle masse, greggi, ecc. è classico dei pippaioli



Citazione:
Non ti perdono un cazzo, intanto. Comunque la domanda falla a quelli che vedono manovre oscure dietro ad ogni cosa

infatti,
l'ho fatta a te la domanda




Citazione:
Io non ti ho detto cosa sei o non sei tu, imbecille

io invece volutamente te l'ho detto, intellingentone ....

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
gudarian
Inviato: 25/7/2012 12:22  Aggiornato: 25/7/2012 12:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Schernire gli ignoranti è un po un servizio sociale verso la collettività, e per qualcuno qui è quasi un arte.


capito, quindi mi confermi che si tratta di persone saccenti e presuntuose che possiedono il dono della verità.
Che fortunati che sono, devo ringraziarli per il fatto che perdono tempo qui sul forum ad istruirmi, ed io che li ho coglionati spero nel loro perdono.

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
Salva81
Inviato: 25/7/2012 12:29  Aggiornato: 25/7/2012 12:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/9/2011
Da: Torino
Inviati: 344
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Bha, datemi del lobotomizzato dalla propaganda, dai media quello che volete, per me l'influenza che fattori esterni possono avere sull'individuo sono strettamente collegati alla cultura di questo individuo.

Ma non strettamente in senso positivo, a volte l'essere in grado di creare collegamenti, di cogliere il senso profondo delle cose, di comprendere e carprire ogni singolo aspetto di ciò che ci si para davanti può in certe occasione essere considerato un danno che altro.

Da qui la dicitura che a volte l'ignoranza è un bene.
Cypher santo subito.

A parità di intelletto, sono un ingegnere , mi leggo un libro di Buzzati e posso godermi il semplice aspetto narrativo e andarmene a dormire contento, se invece ho la sfiga di essere laureato in filologia romanza, dormo di merda perché passo la notte a farmi pippe mentali sull'angoscia, la vita e la morte, il mistero, il destino, la vita che è preziosa solo perché ha una fine e mi sego e mi sego e se sono fortunato mi scoppia un emicrania a grappolo che mi fa rimpiangere di aver letto quel fottuto libro.

L'ingengere che ha affrontato un diverso percorso formativo non ha la capacità di collegamento del filologo e quindi certe cose proprio NON LE VEDE. E quindi è immune. Lui si è letto un bel racconto, ha chiuso il cerchio gli è venuto sonno e si addormenta. Al massimo teme che la sua macchina ha preso la peste e il giorno dopo la porta a fare il tagliando.

E' come leggere in una lingua non tua che tua madre e tua moglie e tua figlia rendono felici il vicinato. Me lo scrivono in giapponese io non lo so leggere e vado contento per la mia strada. Lo leggo in italiano e ammazzo tutti. La conoscenza è un bene e un male allo stesso tempo.

Tutto questo per dire che sono profondamente convinto che un film è un film, un modo di passare il tempo, può essere complesso o semplice, nascondere significati nascosti o meno, ciascuno di noi lo vedrà con occhi diversi. Per lo stesso motivo non credo assolutamente alle minchiate spirituali, del subconscio che si attiva guardando un semplice film.

Quindi aldilà del condizionamento mentale forzato, mkultra (Fringe Division ) dove fisicamente si interviene sull'individuo, tutto il resto sono cazzate, certe cose le vedi o non le vedi le capisci o non le capisci punto. Non ci sono menti deboli c'è chi ignora del tutto, chi ignora, chi ignora poco e chi non ignora. PUNTO. LA differenza la fa la capacità dell'individuo di creare collegamenti logici complessi, basati sulla quantità di informazioni da incrociare, che questo individuo possiede.

Ricordo che da bambino mio padre mi cacciava dalla sala e io sbirciavo dallo spioncino per vedere Rambo che era vietato ai minori di 14 anni.

Ho creduto alla superiorità Americana, per via della propaganda holliwoodiana, fintanto che non sono stato in grado di incrociare maggiori dati e informazioni. Da piccolo volevo essere Rambo per picchiare tutti e rispondere alle angherie dei ragazzi più grandi, Michael J. Fox per andare nel futuro, Bill Murray per farmi Andy MacDowell e McGyver per disarmare ordigni atomici. Il mio film preferito era The day After. Piangevo guardando Ken il guerriero, si proprio lui, il cartone a cui ogni estate veniva dedicato un trafiletto sul come era un cartone violento che ci avrebbe reso tutti violenti, che in realtà mi ha reso una persona empatica, peggio di una donnicciola. Su un bambino con la mente come una spugna può succedere di tutto. Non è la singola opera che lo condizionerà in futuro, ma la totalità delle informazioni che il bambino crescendo acquisirà e confronterà. E per assurdo sono più i fatti accaduti nella realtà che plasmano la mente che non quelli propinati con opere di finzione.

Il film è semplice film, una semplice storia, un racconto, o quello che ci pare, fintanto che non si coglie ciò che c'e dietro, ciò che nasconde, il messaggio subliminale che vuole passare. Ma sono profondamente convinto che la visione di ciò che è celato è riservato a chi è in grado di coglierla e paradossalmente lo rende vittima, lo fa pensare, insinua logiche nella sua mente, lasciando invece immuni chi gli aspetti nascosti proprio non riesce a vederli, perché semplicemente ha assistito ad un racconto. Che poi quel singolo racconto sia la sua unica fonte di raccolta informazioni è un altro discorso, ma il problema non è il film o chi fa il film, il problema è l'individuo.

Parlate con un filologo del signore degli anelli e vi farà una filippica sul dramma esistenziale e la schizofrenia di smeagol/gollum, parlatene con un nerd e vi decanterà l'intensità delle scene di assedio con le orde che si perdono a vista d'occhio. Stesso film, stesso racconto, reazioni differenti.

Come si fa quindi con un unico film ad essere certi di scatenare un unica reazione nell'individuo? A plasmarne la volontà o il pensiero o il credo politico o i desideri? Andiamo, un film è un film, un videogioco è un videogioco, la violenza ti piace o non ti piace, ti prende o non ti prende, non è un film a renderti violento è l'insieme delle esperienze della tua vita che ti portano a esserlo o meno. Disinformare dicendo che il film i videogiochi vanno regolamentati, proibiti, fanno male ai nostri figli, sono tutte puttanate. Questo è un poveretto a cui hanno lavato il cervello per scopi più sottili.

Sertes
Inviato: 25/7/2012 12:31  Aggiornato: 25/7/2012 12:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
gudarian ha scritto:
capito, quindi mi confermi che si tratta di persone saccenti ed ignoranti che possiedono il dono della verità. Che fortunati che sono, devo ringraziarli per il fatto che perdono tempo qui sul forum ad istruirmi, ed io che li ho coglionati spero nel loro perdono.


No, ti confermo che non hai capito un cazzo.

Invece che prendere per il culo persone che ne sanno molto più di te su argomenti importanti, prova a chiudere la bocca e aprire le orecchie, con un briciolo di umiltà, perchè ti ripeto che venire su internet per riproporre le 4 idee stantie derivate da tv e parrocchia non funziona.
Tra l'altro le persone che sfotti sono normalmente ben disposte ad aiutare i neofiti... tranne che i neofiti spaccacazzo.

Il buonismo a tutti i costi è finito a gennaio 2012, putroppo non ce lo possiamo più permettere visti i tempi che corrono.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
gudarian
Inviato: 25/7/2012 12:33  Aggiornato: 25/7/2012 12:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Sai com'è, è un po lo scotto che si paga se si viene su internet e si spera di venire a riproporre le solite minchiate che ti dicono alla tv o che ti hanno raccontato in parrocchia: trovi sempre qualcuno che ti ride in faccia e che per soprammercato ti spiega pure dove sbagli.


scusa ma come i cornuti ci ripenso, non è che ti riferivi a me con la storia delle minchiate e della parrocchia.....

Perchè nel caso oltre ad essere saccenti e presuntuosi, questi ipotetici detentori della verità sono anche analfabeti visto che io non riporto minchiate apprese in parrocchia e che mi si sono scatenati contro tutti timorati di dio.....

Non vorrei che mi ridessero in faccia ma non avessero capito un quazzo, sarebbe ancora più grave.

Sai come è meglio essere sicuri.

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
Calvero
Inviato: 25/7/2012 12:33  Aggiornato: 25/7/2012 12:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
questo che c'entra?? allora non hai capito...
comunque io dietro ad un matto in azione non ci vedo subito strane trame


Beh certo, non c'entra nulla. Affermare sui matti e poi dire che non c'entra. Interessante.

Il fatto che tu non ci veda trame strane non ti pone su nessun piolo di saggezza, è una posizione come tante, come la mia. Il dato oggettivo è che non si sa, fattene una ragione, è un dato di fatto. Da questo dato di fatto - che non si sa - ognuno è libero di argomentare le proprie tesi. Subito o tardi, oltretutto non c'entra nulla. Al limite tu sei solo nella posizione intellettuale di poter argomentare se la mia possa essere o meno plausibile. Questo è ben altro discorso. Ma una volta accertato che la tesi è plausibilissima (o magari ti devo spiegare perché ) .. le pippe mentali sono solo l'arma di chi ha fatto una figura di merda e cerca di scaricare il dibattitto su "complottisti versus tutti" ... pischello


Citazione:
l'esperienza conta, conta molto
e il continuo riferimento alle masse, greggi, ecc. è classico dei pippaioli


Sì ?? riesci a dimostrarlo?

Citazione:
nfatti,
l'ho fatta a te la domanda


Imbecille. Conclamato a questo punto. Sei tu che mi hai accusato di vedere complotti ovunque. Sei tu che devi dimostrarlo, imbecille. Tanto per dirtene una a caso. Vatti a vedere il caso Concordia. Azzo! in una storia come quella mi ci sarei dovuto tuffare a pesce, secondo te.

Citazione:
io invece volutamente te l'ho detto, intellingentone ....


Che bimbominkia.
Ti sfugge una cosa, imbecille.
Io ho controbattuto alle tue idee, prima che tu partissi con questa crociata dei poveri.
Ovviamente adesso che tu sei voluto andare sul personale ti prendi le conseguenze, imbecille.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 25/7/2012 12:39  Aggiornato: 25/7/2012 12:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
c'è poco da argomentare,ho notato che alcuni di voi, si divertono a rispondere in maniera, diciamo, da saccenti, come se vi sentiste un tantino superiori alla massa di utenti che infestano il forum (per alcuni avete pienamente ragione).


Qui - il VOI - non esiste.
I Nick-name su LC hanno un preciso valore, nel bene e nel male.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
gudarian
Inviato: 25/7/2012 12:40  Aggiornato: 25/7/2012 12:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Invece che prendere per il culo persone che ne sanno molto più di te su argomenti importanti, prova a chiudere la bocca e aprire le orecchie, con un briciolo di umiltà, perchè ti ripeto che venire su internet per riproporre le 4 idee stantie derivate da tv e parrocchia non funziona. Tra l'altro le persone che sfotti sono normalmente ben disposte ad aiutare i neofiti... tranne che i neofiti spaccacazzo.


a ecco, visto che non avevo capito. In realtà io prendo per il culo persone che rispondono a cazzo.......

ho paura che neanche tu però abbia capito molto, mi stai rispondendo senza sapere cosa ho detto nei post passati, visto che continui ad indicare che ho riportato le fesserie della tv e della parrocchia.

Che figuraccia da bimbominkia (mi piace questa definizione, vista nel post precedente.)

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
Polonio
Inviato: 25/7/2012 12:45  Aggiornato: 25/7/2012 12:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 797
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Salva81,
Un film è un film, certo. E mille film cosa sono?
Il tuo errore è il classico di guardare l'albero per non vedere la foresta.

Provo con un esempio (nemmeno il più eclatante) di "fatti realmente accaduti":

Si chiama "esperimento di interruzione" e funziona a grandi linee così:
A tre gruppi di soggetti vengono fatti leggere testi contenenti parole di vario genere. In particolare ad un gruppo vengono presentati testi contenenti termini (primes) rudi (aggressione, rude, fastidio, disturbo, intrusione, ecc.)
Ad un secondo gruppo vengono fatti leggere termini (primes) educati, cortesi (rispetto, onore, considerazione, apprezzamento, pazientemente, ecc.)
Al terzo gruppo vengono fatti leggere testi con termini (primes) neutri (esercizio, integrale, occasionale, rapidamente, sicuramente, ecc.)
Quando i soggetti dei tre gruppi hanno terminato il loro compito di lettura il test non è ancora finito, anche se i partecipanti non lo sanno. Vengono mandati a riscuotere quanto era stato loro promesso in cambio della loro collaborazione. Ma l'addetto alle paghe si intrattiene in una conversazione triviale con un'altra persona, facendo delibertamente aspettare la "cavia".
Quello che viene fuori è che chi ha letto parole rudi finisce quasi immancabilmente per interrompere molto presto la conversazione dell'impiegato, per chiedere ciò che gli spetta: si comporta in modo "rude". Chi aveva letto parole positive non interrompe e aspetta anche 10 minuti: si comporta "gentilmente". Chi ha letto parole neutre si trova in una via di mezzo, misurata in termini di tempo prima dell'interruzione: si comporta in modo "neutro".

Guardi un film ed è solo un film, poi fai un bel elogio all'ignoranza.
O succede al contrario?

Ps: A proposito, qualcuno sa mica quale sia la trama di quest'ultimo Batman?

peonia
Inviato: 25/7/2012 12:49  Aggiornato: 25/7/2012 12:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
ahooooo ma per avere qualche risposta da voi, devo cominciare ad essere aggressiva e dire parolacce insomma diventare un maschio????

La finite con le discussioni fra voi??? che palle!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
gudarian
Inviato: 25/7/2012 12:50  Aggiornato: 25/7/2012 12:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
scusa hai ragione.

però
Qui - il VOI - non esiste.
I Nick-name su LC hanno un preciso valore, nel bene e nel male.

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
Sertes
Inviato: 25/7/2012 12:57  Aggiornato: 25/7/2012 12:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
gudarian ha scritto:
Che figuraccia da bimbominkia (mi piace questa definizione, vista nel post precedente.)


Molto autoironico, è proprio tipico dei bimbominkia appena aggiungono una freccia al loro arco tirarla subito.

Buona permanenza su LC, ti farà bene più che ad altri.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Sertes
Inviato: 25/7/2012 13:01  Aggiornato: 25/7/2012 13:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Polonio ha scritto:
Si chiama "esperimento di interruzione" e funziona a grandi linee così:


Carino, sembra proprio essere PNL.
Però da qui a dire il motivo della strage è che una mente non temprata dalla preghiera ha visto troppi film violenti (la tesi dell'articolo) ce ne passa eh.

Citazione:
Ps: A proposito, qualcuno sa mica quale sia la trama di quest'ultimo Batman?


Dai trailer si vedono degli attentati negli stadi, e nei forum inglesi, dove erano già tutti agitati per una possibile false-flag alle olimpiadi non ti dico come stanno sulle spine adesso che c'è questa ulteriore connessione.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Calvero
Inviato: 25/7/2012 13:15  Aggiornato: 25/7/2012 13:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
ahooooo ma per avere qualche risposta da voi, devo cominciare ad essere aggressiva e dire parolacce insomma diventare un maschio????

La finite con le discussioni fra voi??? che palle!


Peonia, la discussione non è tra noi. In ballo è determinare pesi e misure di cosa è o non è il cosiddetto complottismo. La confusione regna sempre sovrana; si tratta di severità e non di puntigli da maschietti. Certe cose vanno sempre chiarite.

Poi tu vuoi sempre risposte, quando ce ne dai tu invece?

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
nonaligned
Inviato: 25/7/2012 13:27  Aggiornato: 25/7/2012 13:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/10/2011
Da:
Inviati: 247
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Gli americani si uccidono da sempre, è un costume antico quanto il paese stesso.
Non vedo perché dovrebbero vietare le armi proprio stavolta, magari perché la strage è stata fatta al cinema piuttosto che in un college?

peonia
Inviato: 25/7/2012 13:33  Aggiornato: 25/7/2012 13:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Calvè, ma vaffanculo pure tu! non mi cagate mai perchè le mie sono appunto cagate suppongo, post OT nulla, posto cose inerenti al thread nulla....ma voi tutti pensate che dite sempre cose moolllto intelligenti e argute???? ogni volta finite per entrare in discussioni sena fine.....
io non devo dare risposte a nessuno...ma se io faccio una domanda precisa, mi aspetto una risposta!
mi sto disamorando di questo sito, con molto molto rammarico!

aggiungo è un sito troppo maschilista...

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Calvero
Inviato: 25/7/2012 13:37  Aggiornato: 25/7/2012 13:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Calvè, ma vaffanculo pure tu!


Amore mio, cosa c'è da scoprire ancora?

Citazione:
aggiungo è un sito troppo maschilista...


Ma quante volte te l'ho detto che l'uomo è cultura e la donna è natura ? ... e tu vuoi portare la tua natura in mezzo alla cultura??

.. è da mo' che combatto per affermare che la cultura è una cagata.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 25/7/2012 13:43  Aggiornato: 25/7/2012 14:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Gli americani si uccidono da sempre, è un costume antico quanto il paese stesso.
Non vedo perché dovrebbero vietare le armi proprio stavolta, magari perché la strage è stata fatta al cinema piuttosto che in un college?


Bella domanda. Io direi di non concentrarsi troppo sul problema delle Armi in sé anche se ritengo che siano il nocciolo della questione. Il punto è che l'America ha bisogno di terrore, tutto il mondo occidentale ne avrà sempre più bisogno. Vedi l'altro articolo di Redazzucco sulle Olimpiadi. Non la si vuole capire che siamo in guerra. A questo si può tranquillamente connettere anche la chiusura di Radio Ies.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
claki
Inviato: 25/7/2012 13:49  Aggiornato: 25/7/2012 13:49
So tutto
Iscritto: 29/9/2010
Da:
Inviati: 3
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
ma che ci vuole a capire che il bombaradmento mediatico a senso unico ci modifica etteffivamente, che ha effetti concreti sull'organismo? le emozioni che si sprigionano nella visione di un film ci fanno produrre sostanze, ormonicome l'adrenalina che finiscono nel sangue, con il sangue ci ricostruiamo. Le informazioni che riceviamo trasformano in ogni momento la nostra rete neurale, rafforzano connessioni e ne fanno andare altre in seocndo piano.
la visione di questi film ci cambia, senza ombra di dubbio.

Non c'è bisogno di scomodare nessuno spiritualismo o robe simili

gudarian
Inviato: 25/7/2012 13:51  Aggiornato: 25/7/2012 13:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Molto autoironico, è proprio tipico dei bimbominkia appena aggiungono una freccia al loro arco tirarla subito


esattamente, come hai appena fatto tu.

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
gudarian
Inviato: 25/7/2012 13:55  Aggiornato: 25/7/2012 13:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Calvè, ma vaffanculo .....ma voi tutti pensate che dite sempre cose moolllto intelligenti e argute???? ..


Ho paura che lo credano veramente.

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
Pyter
Inviato: 25/7/2012 14:04  Aggiornato: 25/7/2012 14:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
peonia
ma voi tutti pensate che dite sempre cose moolllto intelligenti e argute???? ..


Forse nessuno ti risponde perchè fai delle domande retoriche.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Red_Max
Inviato: 25/7/2012 14:05  Aggiornato: 25/7/2012 14:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Per quanto riguarda il discorso delle due foto, potrebbe spiegarsi con la differenza nella distanza tra il soggetto e l'obbiettivo
(so che è una considerazione un po' da debunker)
però non so se vi è mai capitato di andare a farsi la foto per un documento su due o tre macchine diverse, ti cambiano sempre leggermente le proporzioni tra una e l'altra...

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
peonia
Inviato: 25/7/2012 14:16  Aggiornato: 25/7/2012 14:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Pyter chiedere che ne pensate su due, tre link è una domanda da retorica?!
ok, mi azzitto per sempre.....
buon proseguimento, buona estate e buona vita....
mi pare che non sia la prima volta, ma mi sa che sicuramente è l'ultima che lo dico!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
gudarian
Inviato: 25/7/2012 14:19  Aggiornato: 25/7/2012 14:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
cosa vuoi che ti rispondano, sanno fare giusto la supercazzola, non vanno oltre.

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
nonaligned
Inviato: 25/7/2012 14:23  Aggiornato: 25/7/2012 14:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/10/2011
Da:
Inviati: 247
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:

Forse nessuno ti risponde perchè fai delle domande retoriche.




Citazione:

Pyter chiedere che ne pensate su due, tre link è una domanda da retorica?!



Pyter
Inviato: 25/7/2012 14:54  Aggiornato: 25/7/2012 15:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Pyter chiedere che ne pensate su due, tre link è una domanda da retorica?!


No, "Chiedere che ne penso di due, tre link" è solo una domanda senza senso.


Che questo sia un sito maschilista può darsi che sia vero, ma penso che la cosa veramente grave sia che non ti rispondano manco le femmine.

Se vuoi una mia personale opinione penso che sia dovuto al fatto che non hai avatar, quindi i tuoi commenti non "appaiono" e vengono inavvertitamente saltati da chi legge.

Quando metti i link accompagnali con delle foto, come faccio io.


cassandra
O peggio: che è successo alla nostra società? Non sarà allora che Enrico ci ha visto proprio giusto??


Ah, non lo dire a me che io ho già il mio da grattare.



"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Kalevala
Inviato: 25/7/2012 15:04  Aggiornato: 25/7/2012 15:04
So tutto
Iscritto: 5/3/2010
Da:
Inviati: 27
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@ Peonia.

Dribblando le polemiche sono riuscita a vedere la foto che hai fatto postare da Sertes.
Secondo me si tratta della stessa persona. Il naso mi sembra lo stesso, sembra diverso perché nella prima foto sorride e nella seconda è serio. Bisognerebbe trovare due foto in cui ha la stessa espressione facciale.


P.S.

Anche se nessuno ti risponde non è detto che qualcuno non ti legga. Non ti disperare e non abbandonare il sito!

Pyter
Inviato: 25/7/2012 15:07  Aggiornato: 25/7/2012 15:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@Peonia


Hai visto? Ho parlato io e subito ti hanno risposto.

Dovresti avere più fiducia nelle persone.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Giano
Inviato: 25/7/2012 15:34  Aggiornato: 25/7/2012 15:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Stando a quanto scritto nell'articolo, il signor capelli arancioni è una vittima.
Una entità si è introdotta nella sua persona e lo ha portato a commettere questa strage.
Una vittima.
Bene.
Potrebbe essere.
Bisogna come prima cosa essere convinti dell'esistenza di queste entità maligne. A questo punto diventa plausibile anche la possibilità che queste entità possano materializzarsi(forse non è il termine più adatto) attraverso una pellicola, la cosa non è più sconcertante del fatto che l'entità esista.
Le persone che credono in queste entità cosa pensano in proposito: l'arancione è una vittima?
Mi chiedo cosa ne possa pensare il giudice che sta esaminando il caso di Denver; statisticamente ci sono buone probabilità che il giudice in questione sia un credente, e se fosse tale, (ricordo che la chiesa accredita i preti esorcisti,
parla di satana e demoni ogni 2x3 e che lo stato non si oppone a quello che potrebbe da alcuni essere considerato circonvenzione di incapace) come potrebbe far combaciare il suo credo con la legge? La legge cosa dice in proposito? E la chiesa, come considera un credente(il giudice in questo caso) che seduto in un aula si comporta come se stesse rinnegando il proprio credo?
Le due posizioni paiono inconciliabili.
Esiste qualche caso in cui un accusato abbia basato la propria difesa in aula su una eventuale non responsabilità causata da possessione?
Grazie a chi vorrà aiutarmi a schiarirmi le idee; anche tu Peonia, non far finta di niente.

matteog
Inviato: 25/7/2012 16:04  Aggiornato: 25/7/2012 16:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Non c'è una parola di questo articolo con cui sia d'accordo.

Il Cinema nasce come divertimento e nasce per emozionare, poi quando diventa Arte inizia anche a far riflettere.

MA ASSOLUTAMENTE E' UNA ERESIA CONSIDERARLO STRUMENTO EDUCATIVO O INFORMATIVO

chi lo dice eventualmente non sa cos'è il CINEMA

il CINEMA è finzione in cui lo spettatore evade dalla realtà, come quando si osserva un quadro, una scultura o si legge un libro.

Per informare c'è il DOCUMENTARIO e per educare esistono i saggi o la scuola.

Inoltre il ragionamento fuori di testa che collega chi vede i film tipo Batman ad una strage porterebbe a vietare allora ogni minima forma d'arte che include violenza nel suo linguaggio. E' un ragionamento bigotto ed anacronistico.

Non so chi sia questo Galoppini ma ha torto su tutta la linea, inoltre vorrei ricordare che le stragi esistevano ben prima dell'avvento del cinema o di questo genere di film.
Chi ha ucciso ad Aurora è un folle e l'unico disgraziato problema è che era armato. Galoppini non ha portato nessuna dimostrazione a quello che dice.

Non sono i film che generano mostri, è la società li arma.

Matteo

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
sartandrea
Inviato: 25/7/2012 16:50  Aggiornato: 25/7/2012 16:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@Calvero
Citazione:
.....il fatto che tu non ci veda trame strane non ti pone su nessun piolo di saggezza, è una posizione come tante, come la mia. Il dato oggettivo è che non si sa, fattene una ragione, è un dato di fatto. Da questo dato di fatto - che non si sa - ognuno è libero di argomentare le proprie tesi

io, che sono un imbecille, mi guardo bene di pormi sul piolo della saggezza, infatti ho scritto "...non ci vedo subito strane trame...." perchè senza alcun riscontro oggettivo, da buon imbecille, penso in buonafede

invece tu, che sei un pippaiolo certificato, senza nessun riscontro sei già certo di quello che c'è dietro ".....Un piatto d'argento su cui servire il caso migliore al Gregge per cercare di levare le armi di mano agli americani. Punto. Mi ci taglio i cestelli da viaggio. E non sono andato a leggere alcuna "indagine" a riguardo. E' certamente così....."

gregge, certezze basate sul nulla e pensare in malafede........tipico dei pippaioli
altro che "...le pippe mentali sono solo l'arma di chi ha fatto una figura di merda e cerca di scaricare il dibattitto su complottisti versus tutti......."
solo un pippaiolo pieno di se come tu poteva fare un simile considerazione del menga




Citazione:
......Io ho controbattuto alle tue idee.....

balle,
tu non hai controbattuto le mie idee, perché se ti fossi limitato a questo mi sarei ben guardato di farti notare quello che sei

tu, mentre rispondi a qualcuno che dubita delle tue certezze non ti fai mancare con la tua saccenza l'antipatica battutina, tutte le volte, e questa forma offensiva è l'ennesima prova che, oltre ad essere maleducato, sei un pippaiolo perché come ti ho già detto quando ci fa troppe pippe mentali la mente si ubriaca, ed una conseguenza di ciò è anche quella di non riuscire a relazionarsi con qualcuno che non ha tutte le tue certezze



Citazione:
....Ovviamente adesso che tu sei voluto andare sul personale......

balle,
sul personale l’hai messa tu ed evito di dirti il perché, mi sono stufato



Citazione:
..... ti prendi le conseguenze, imbecille......

ma quali conseguenze
qui invece non sei un pippaiolo, sei ridicolo.

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
mangog
Inviato: 25/7/2012 17:18  Aggiornato: 25/7/2012 17:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:

Autore: matteog Inviato: 25/7/2012 16:04:51

Non c'è una parola di questo articolo con cui sia d'accordo.

Il Cinema nasce come divertimento e nasce per emozionare, poi quando diventa Arte inizia anche a far riflettere.

MA ASSOLUTAMENTE E' UNA ERESIA CONSIDERARLO STRUMENTO EDUCATIVO O INFORMATIVO

chi lo dice eventualmente non sa cos'è il CINEMA

il CINEMA è finzione in cui lo spettatore evade dalla realtà, come quando si osserva un quadro, una scultura o si legge un libro.

Per informare c'è il DOCUMENTARIO e per educare esistono i saggi o la scuola.

Inoltre il ragionamento fuori di testa che collega chi vede i film tipo Batman ad una strage porterebbe a vietare allora ogni minima forma d'arte che include violenza nel suo linguaggio. E' un ragionamento bigotto ed anacronistico.



Di cosa credi parlino igli intellettuali con pretese da salotto ?

Ognuno si sceglie il cinema che più gli garba e sui gusti cinematrografici nessuno ha la verità in tasca. Nessuno può giudicare ( se non facendo la figura del cicsbeo da salotto ) le tue scelte cinematografiche perchè nessuno ha mai provato le tue emozioni o i tuoi dolori. Solo l'intellettuale con velleità da salotto ( ovvero intellettuali da pianerottolo in attesa che il padrone del salotto apra la porta ) si arroga il ruolo di censore e critico dei gusti altrui.. esternando giudizi come se fossero i dieci comandamenti.
Detto questo chi decide quale sia il cinema che vale la pena di vedere o no mi fa ricordare certi compagni d'università dei primi anni 70 che si vantavano di avere solo loro, ripeto solo loro, l'orecchio musicale per capire se una canzone o musica era bella (denigrando ovviamente quasi tutta la musica italiana presi come erano dall'estasi per la nascente musica "pesante" anglosassone ....)

Jurij
Inviato: 25/7/2012 17:35  Aggiornato: 25/7/2012 17:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Kalevala
Citazione:
Anche se nessuno ti risponde non è detto che qualcuno non ti legga. Non ti disperare e non abbandonare il sito!

Ciao Peonia, mi sembra che te l’ho gà detto anch’io.

Quando ti sale la rabbia conta fino a 10 e se non basta anche a 20, poi vedi che non ne vale la pena in… per tutto questo.

Una buona giornata e ricorda che LC è anche peonia … quindi … rimani qui.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Red_Max
Inviato: 25/7/2012 19:05  Aggiornato: 25/7/2012 19:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@ Matteog
secondo me qua la questione non è cosa sia il cinema, cosa debba essere e se sia bello o meno.
La questione è quali siano gli effetti di determinati tipi di film su determinati tipi di persone.
Ripeto io sono dell'idea che ogni comunicazione sia un condizionamento.
(quando vedo un film mi immedesimo... sarò pericoloso?)
Comunque, si fanno film che esaltano la violenza
- il prete ti dice che c'è dietro Satana
- uno psicologo ti direbbe che stimola l'aggressività
- un buddista... non lo so...
in pratica ti dicono tutti la stessa cosa ma in termini diversi.
I registi conoscono benissimo i meccanismi per far ridere, piangere, morire di paura ecc...
C'è la libertà di espressione, ma non è mai stata una libertà assoluta, ancora adesso ci sono dei limiti, che secondo me è giusto che ci siano e vengano sempre discussi e aggiornati.
Seconda cosa: un ragionamento bigotto e anacronistico puo' anche essere giusto, o puo' anche essere sbagliato, ma ci vogliono degli argomenti a supporto.
Comunque, meno armi da fuoco in giro da quelle parti non farebbero male.

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
Calvero
Inviato: 25/7/2012 19:51  Aggiornato: 25/7/2012 19:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
io, che sono un imbecille, mi guardo bene di pormi sul piolo della saggezza, infatti ho scritto "...non ci vedo subito strane trame...." perchè senza alcun riscontro oggettivo, da buon imbecille, penso in buonafede


Sei un imbecille.
Ma non sei imbecille perché non ci vedi strane trame. Bugiardo oltre che imbecille. Te l'ho detto in quanto mi hai accusato secondo falsi preconcetti che infatti non sei stato capace dimostrare.

Avanti, hai tutto il tempo, dimostra che io asserisco che non c'è evento che non sia un complotto. Se non lo fai tornate a casetta; se non lo farai sarai anche un testa di cazzo oltre che un imbecille. Io non mi sono permesso di etichettarti prima di questa tua crociata, ti etichetto da imbecille ADESSO.

Ma andiamo avanti:

Citazione:
invece tu, che sei un pippaiolo certificato, senza nessun riscontro sei già certo di quello che c'è dietro ".....Un piatto d'argento su cui servire il caso migliore al Gregge per cercare di levare le armi di mano agli americani. Punto. Mi ci taglio i cestelli da viaggio. E non sono andato a leggere alcuna "indagine" a riguardo. E' certamente così....."


Certo. Come IO SONO CERTO e senza nessuna indagine da parte mia, che il gioco del terrore instaurato a Londra sia fondato su giochi di Potere che mentono sulle reali ragioni di questo "terrorismo".



Citazione:
........tipico dei pippaioli


Sì?? dimostralo sto ancora aspettando

Citazione:
balle,
tu non hai controbattuto le mie idee, perché se ti fossi limitato a questo mi sarei ben guardato di farti notare quello che sei


Sì?? .. cita i passaggi

Citazione:
tu, mentre rispondi a qualcuno che dubita delle tue certezze non ti fai mancare con la tua saccenza l'antipatica battutina, tutte le volte, e questa forma offensiva è l'ennesima prova che, oltre ad essere maleducato, sei un pippaiolo perché come ti ho già detto quando ci fa troppe pippe mentali la mente si ubriaca, ed una conseguenza di ciò è anche quella di non riuscire a relazionarsi con qualcuno che non ha tutte le tue certezze


Bastava dire che ti sto sul cazzo, oppure un ---> Calvero quanto sei stronzo e antipatico. Oppure un .. saccente di merda .. e via discorrendo. Il problema è che il tuo dibattito non regge. Ma ti dirò di più. E' proprio la tua finta maniera di essere "a modo" che nasconde tutto il fastidio verso qualcosa di così plausibile ma che non ti aggrada. Giustamente, come ti dissi, un bel ---> "chi te lo ha detto, la TIVVì?" .. ci stava. Detto questo, hai sempre tutto il tempo per dimostrare come la mia tesi non sia plausibile... o magari potresti tentare di controbattere alle argomentazioni che dicevano in soldoni e sarcasticamente per quel popolo:- "quale America? quella che lavora per la loro e la nostra libertà?"

.. il problema, caro imbecille, bugiardo e - credo prossimamente - anche testa di cazzo: - è che se non ci fosse gente che debitamente sospetta e con cognizione di causa in questo periodo storico fortemente intriso di propaganda e menzogne che hanno portato e porteranno ancora a migliaia di morti (di quel gregge che tu signorino borghese con la puzza sotto al naso non riesci neanche a vedere), di innocenti massacrati in nome della nostra "libertà" .... allora non ci sarebbero stati neanche personaggi come Mazzucco a indagare quello che tutti quelli come te, non avrebbero avuto il tempo di sospettare ...

.. non è certo colpa di un Calvero qualunque, se tu non sei capace di identificare un lecitissimo sospetto e confonderlo con il "complottismo" (come era ad esempio quello della Concordia) .. ma ti sta bene invece vedere in me un saccente del cazzo proprio in ragione del fastidio che muove certi imbecilli.

Citazione:
ma quali conseguenze
qui invece non sei un pippaiolo, sei ridicolo.


Ma certo che sì, è sempre una piacevole conferma ricevere appellativi di questo tenore da te

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
cgueye
Inviato: 25/7/2012 19:58  Aggiornato: 25/7/2012 19:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2010
Da:
Inviati: 306
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Redazione, gentilmente, forse la risposta è arrivata ma mi si è persa nel mare magnum di notifiche: perché non si può più condividere?

matteog
Inviato: 25/7/2012 20:58  Aggiornato: 25/7/2012 23:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@ Red_Max

Citazione:
secondo me qua la questione non è cosa sia il cinema, cosa debba essere e se sia bello o meno.


invece la questione è anche questa perché se il cinema è Arte allora deve essere completamente libero nell'espressione, se invece è solo uno strumento di comunicazione allora si possono fare determinati altri ragionamenti. Ma è chiaro che per milioni di motivi, che ti potrei anche elencare, il cinema è Arte.

Citazione:
Ripeto io sono dell'idea che ogni comunicazione sia un condizionamento. (quando vedo un film mi immedesimo... sarò pericoloso?)


io sono dell'idea contraria alla tua. Un condizionamento lo è quando c'è di base la volontà, in questo caso dello spettatore esempio: mi voglio immedesimare solo per la durata del film o anche successivamente? chiunque abbia sale nella zucca sa dove finisce la finzione e dove inizia la realtà.

Citazione:
Comunque, si fanno film che esaltano la violenza


Indubbiamente, ma la violenza non è un aspetto della realtà? l'artista non potrebbe voler esaltare quell'aspetto per evidenziare altro?
E poi la violenza viene molto di più esaltata dal bombardamento dei tg o degli speciali che vengono fatti in TV.

Citazione:
il prete ti dice che c'è dietro Satana - uno psicologo ti direbbe che stimola l'aggressività - un buddista... non lo so... in pratica ti dicono tutti la stessa cosa ma in termini diversi.


Che lo dicano tutti sti tizi per questo hanno ragione? e dove sta la loro DIMOSTRAZIONE?

Citazione:
C'è la libertà di espressione, ma non è mai stata una libertà assoluta, ancora adesso ci sono dei limiti, che secondo me è giusto che ci siano e vengano sempre discussi e aggiornati.


Se l'espressione artistica deve essere condizionata, allora non è più Arte. L'arte è espressione libera altrimenti e solo un mestiere come un altro. Te lo dice una persona che ha studiato Arte e che ha cercato di fare il regista, ma te lo potrebbe dire qualunque artista noto.

Citazione:
Seconda cosa: un ragionamento bigotto e anacronistico puo' anche essere giusto, o puo' anche essere sbagliato, ma ci vogliono degli argomenti a supporto.


Il ragionamento è anacronistico perché anche 40 anni fa si pensava in quel modo eppure non è stato ancora dimostrato un bel niente sul collegamento violenza cinema - violenza reale. Bigotto perché chi cerca di tappare la bocca all'Arte tacciandola di vari peccati e chi vuole scegliere quali film dovrebbero vedere le persone fa la parte di chi è legato a schemi vecchi e chiusi, come chi accusava la minigonna o il bikini di essere strumenti immorali.

Chi non coglie l'evoluzione dell'arte è bigotto.

Matteo

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
Red_Max
Inviato: 25/7/2012 22:05  Aggiornato: 25/7/2012 22:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@ Matteo,
però ti vorrei far notare che chi fa questo tipo di film non è un artista libero e disinteressato...
Come ben sai questi films li fanno per il successo al botteghino e sanno benissimo con quali "colori" dipingere la "tela"...
Percui non nego che ci sia l'espressione artistica, ma comunque è vincolata (e quindi non libera) da un committente che vuole il profitto (non glie ne frega una mazza dell'espressione artistica...)
Percui la libertà di espressione risulta comunque limitata a chi dipinge con determinati colori, altrimenti il tuo film non va in porto...
Percui non vedo il problema di limitarla in qualche modo per ridurre i danni...
Purtroppo non sono bravo per quanto riguarda citazioni, a me interessano i concetti... mi è capitato di leggere pure che il subconscio di fronte ad un film non è che lo distingua tanto bene dalla realtà, dopo per carità c'è chi vede un horror e torna a casa camminando tranquillamente nel buio... tanto era tutto un film

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
PadijtLee
Inviato: 25/7/2012 22:05  Aggiornato: 25/7/2012 22:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/6/2010
Da:
Inviati: 447
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:

Citazione:

Ma che è successo a questo sito?


E' sotto l'influenza degli alienati di Malanga.



matteog
Inviato: 25/7/2012 22:33  Aggiornato: 25/7/2012 22:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@Red_Max

Citazione:
però ti vorrei far notare che chi fa questo tipo di film non è un artista libero e disinteressato... Come ben sai questi films li fanno per il successo al botteghino e sanno benissimo con quali "colori" dipingere la "tela"... Percui non nego che ci sia l'espressione artistica, ma comunque è vincolata (e quindi non libera) da un committente che vuole il profitto (non glie ne frega una mazza dell'espressione artistica...) Percui la libertà di espressione risulta comunque limitata a chi dipinge con determinati colori, altrimenti il tuo film non va in porto...


Non è il caso di Christopher Nolan, non è un regista che filma per commissione e non è regista che si fa dettare qualcosa. Basta vedere la sua biografia ed i suoi film. Ha sempre avuto grosse libertà di scelta, soprattutto adesso dove è arrivato si può permettere tutto.
Inoltre Batman tira incasso perché è Batman, non c'è bisogno di fare un Batman commissionato. Chi lo produce sa che già incasserà sul nome.

Citazione:
Percui non vedo il problema di limitarla in qualche modo per ridurre i danni...


Non hanno mai dimostrato i famosi "danni" per caso puoi portarmi una DIMOSTRAZIONE? altrimenti è pura infondata supposizione.

Ancora, ci sono stati film molto più violenti e che esaltano molto di più alla violenza eppure quante stragi sono state fatte in un cinema durante una proiezione?

Citazione:
mi è capitato di leggere pure che il subconscio di fronte ad un film non è che lo distingua tanto bene dalla realtà


Non mi interessa chi lo ha detto mi interessa piuttosto se lo ha dimostrato e come lo ha dimostrato. Uno psicologo/scienziato/ecc. può dire tante cose ma deve dimostrarle.

James Holmes è un pazzo e come pazzo avrebbe agito comunque e dovunque anche se il cinema non fosse mai esistito. La Storia prima dell'avvento del cinema è piena di episodi folli, la differenza fondamentale è che prima il folle non faceva molti danni perché non aveva armi ne così potenti.

Mi dispiace ma qualunque connessione cinema-violenza reale è infondata.

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
Red_Max
Inviato: 25/7/2012 23:10  Aggiornato: 25/7/2012 23:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Interessante come punto di vista, ma resto della mia idea...
Molto brevemente:
- quello che ci insegnano i genitori
- quello che ci insegnano a scuola
- tutti i libri che leggiamo
- tutti i film che vediamo
- varie ed eventuali, la lista sarebbe lunga...
sono tutti input che contribuiscono a formare la nostra personalità
concordo pienamente come già detto che senza le armi comprate al negozio di articoli sportivi il disastro non succedeva. ma questa semmai è un'aggravante, io parlo della causa scatenante, l'innesco della catena che ha portato a questo.
La follia, ma pazzi si nasce o si diventa per via degli input di cui sopra, o forse si nasce predisposti e gli input fanno il resto???
Sindrome di giggimarzullo???
Ripeto resto della mia idea, gli artisti devono sapere che hanno anche delle responsabilità...

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
Redazione
Inviato: 25/7/2012 23:42  Aggiornato: 25/7/2012 23:42
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Il prossimo che insulta sarà espulso.

Non usate il codice "code", che allarga la pagina. Usate "quote".

mangog
Inviato: 26/7/2012 8:11  Aggiornato: 26/7/2012 8:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:

Autore: Red_Max Inviato: 25/7/2012 22:05:09

@ Matteo,
però ti vorrei far notare che chi fa questo tipo di film non è un artista libero e disinteressato...
Come ben sai questi films li fanno per il successo al botteghino e sanno benissimo con quali "colori" dipingere la "tela"...
Percui non nego che ci sia l'espressione artistica, ma comunque è vincolata (e quindi non libera) da un committente che vuole il profitto (non glie ne frega una mazza dell'espressione artistica...)


Gli artisti del rinascimento lavoravano per chi pagava meglio. Tiziano Michelangelo ecc ecc.
Dunque il fatto di essere pagato non invalida nè l'artista nè l'opera eseguita.
Ovviamente chi pagava influenzava certamente l'opera dell'artista.

Citazione:

Percui la libertà di espressione risulta comunque limitata a chi dipinge con determinati colori, altrimenti il tuo film non va in porto...


Ma che stai dicendo ?

Il "critico" da film ( spesso è un "cinema" lui stesso ) può essere paragonato ad uno degi ispettori snob della guida Michelin che considera meritevole per le proprie papille gustative solamente una cucina alla "Ducasse", disdegnando magari la pasta al dente pomodoro e basilico o all'arrabbiata, evidente segno di arrettratezza cultural-culinaria di poveri affamati senza nessuna papilla gustativa.

Jurij
Inviato: 26/7/2012 9:29  Aggiornato: 26/7/2012 9:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Visto che si parla anche di film di Batman, che poi significa film sui super-eroi (Marvel), cioè film di fantascienza, che poi sono film di apertura mentale; vorrei consigliare la visione di qualcosa di diverso.

Lasciate stare “uomini ragno”, “x-men”, “Hulk”, ecc., sono film con sempre lo stesso schema e a cui sostituiscono solamente il costume del buono e del cattivo.

L’unico film (che ho visto finora) di questa serie, che si pone delle domande interessanti è Watchman.

Inoltre è anche uno dei pochi film dove il buono non subisce per quasi tutto il tempo il volere del cattivo, ma è al contrario e questo è già qualcosa per il cinema americano di oggi, pieno di milioni di dollari per effetti speciali, ma con una povertà nella sostanza del racconto veramente impressionante.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Jurij
Inviato: 26/7/2012 9:35  Aggiornato: 26/7/2012 9:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
matteog
Citazione:
James Holmes è un pazzo e come pazzo avrebbe agito comunque e dovunque anche se il cinema non fosse mai esistito.

Interessante, puoi dire quando lo hai conosciuto?

O forse hai avuto un colloquio con lui in questi giorni in cella?

Non sarai mica Tamara Brady ?



Citazione:
Mi dispiace ma qualunque connessione cinema-violenza reale è infondata.

Se veramente l’assassino si è presentato travestito da Joker (i capelli rossi li aveva), allora la connessione c’è già.

Dopo si può sempre discutere se la connessione è data spontanea, oppure è scaturita da droghe e lavaggi del cervello.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Jurij
Inviato: 26/7/2012 10:00  Aggiornato: 26/7/2012 10:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Calvero
Citazione:
… di causa in questo periodo storico fortemente intriso di propaganda e menzogne che hanno portato e porteranno ancora a migliaia di morti (di quel gregge che tu signorino borghese con la puzza sotto al naso non riesci neanche a vedere), di innocenti massacrati in nome della nostra "libertà"

Scusa Calvero, ma se devo essere sincero, non ricordo di un periodo storico con minori menzogne e minori conseguenze annesse …

Era solo una precisazione su "fortemente intriso" :o)



Red_Max
Citazione:
dopo per carità c'è chi vede un horror e torna a casa camminando tranquillamente nel buio... tanto era tutto un film

Tanto era tutto un film oppure … oppure gli manca qualcosa di “normale” che apra la mente a delle cose “anormali”.

Gli manca così tanto che nulla riesce a impressionarlo.

Allora chi è normale?

Chi viene impressionato dal film, o colui che non lo è?

Secondo me chi ne rimane impressionato.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
sartandrea
Inviato: 26/7/2012 11:28  Aggiornato: 26/7/2012 11:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@Redazione
Citazione:
Il prossimo che insulta sarà espulso.


pippaiolo è un insulto?

paragonabile ad Imbecille? testa di cazzo?

va bene, nel dubbio evito di usarlo




@Calvero
Citazione:
quanto mi hai accusato secondo falsi preconcetti che infatti non sei stato capace dimostrare

io non ti ho accusato di niente e non l’hai ancora capito, intelligentone….. (questo si può dirlo??? se no chiedo scusa)

ho solo constatato che, come nel caso del sabotaggio del treno veloce, pur senza nessun riscontro hai già tutte le certezze del mondo ed io mi sono solo permesso di fartelo notare
è tutto qua

e cerca di scendere da quel piedistallo del “so tutto io e sono certo di tutto”, se ci riesci……





Citazione:
Io non mi sono permesso di etichettarti prima di questa tua crociata

balle, continui con le balle
dopo averci illuminato delle tue certezze mi hai detto di non scrivere cazzate
cos'è? è normale per te rivolgerti così a qualcuno
a casa mia si chiama maleducazione

io conosco l’educazione, non è nel mio carattere etichettare senza un buon motivo

e fra noi due quello che fa crociate non sono io




Citazione:
Citazione:

........tipico dei pippaioli

Sì?? dimostralo sto ancora aspettando

ma che cosa aspetti??? il treno???

è da mo che t’ho spiegato come si riconoscono

se le dimostrazioni non ti aggradano il problema è tuo




Citazione:
Bastava dire che ti sto sul cazzo, oppure un ---> Calvero quanto sei stronzo e antipatico. Oppure un .. saccente di merda .. e via discorrendo….

e qui, per fortuna, si nota la differenza fra noi due





Citazione:
Il problema è che il tuo dibattito non regge.

che per te no regge è comprensibile





Citazione:
E' proprio la tua finta maniera di essere "a modo" che nasconde tutto il fastidio verso qualcosa di così plausibile ma che non ti aggrada

come volevasi dimostrare,
dall’alto del tuo piedistallo non ha capito niente di me, ma proprio niente




Citazione:
.. il problema, caro imbecille, bugiardo e - credo prossimamente - anche testa di cazzo: - è che se non ci fosse gente che debitamente sospetta e con cognizione di causa in questo periodo storico fortemente intriso di propaganda e menzogne che hanno portato e porteranno ancora a migliaia di morti (di quel gregge che tu signorino borghese con la puzza sotto al naso non riesci neanche a vedere), di innocenti massacrati in nome della nostra "libertà" .... allora non ci sarebbero stati neanche personaggi come Mazzucco a indagare quello che tutti quelli come te, non avrebbero avuto il tempo di sospettare

adesso non ho più dubbi sulla tua capacità di analisi

sono le persone come me con poche certezze e tanti dubbi che si pongono, in buonafede, le domande, a differenza dei “so tutto io e sono certo di tutto” che oltre a porsi domande in malafede sono anche convinti di avere cognizione di causa su ogni argomento

poi non tirare dentro terze persone con il sottile scopo di elevarti, se già abbastanza in alto sul tuo piedistallo




Citazione:
se tu non sei capace di identificare un lecitissimo sospetto e confonderlo con il "complottismo"

tu non hai espresso un lecitissimo sospetto, tutt’altro
tu hai la certezza del complotto, ovviamente
ed è facile da identificare




stasera, quando tornerai a casetta, evita pensieri balordi così dormirai di più e meglio, e vedrai che le buone maniere verranno da sole

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
Red_Max
Inviato: 26/7/2012 13:20  Aggiornato: 26/7/2012 13:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@Mangog
veramente la mia idea era più semplice, comunque, riassumendo,
qualcuno si straccia le vesti anche solo all'idea di limitare la libertà di espressione, giusto?
Allora io faccio notare che comunque quando si fa un film e si spendono milioni di dollari il suddetto Artista non penso proprio che abbia carta bianca, dopo non lo so con certezza, ma presumo che sia così, e come mi si fa notare, era così anche molto prima...
Quindi, per motivi economici la libertà di espressione è di fatto già limitata.
Tutto questo per dire che sarebbe auspicabile una regolamentazione per evitare che proprio i soggetti più impressionabili subiscano conseguenze negative, mi si dirà, c'è già il sistema del vietato ai minori di... ecco qualcosa del genere ma fatto un po' meglio visti i risultati.
é come se uno si nutrisse solo di cibo spazzatura, è liberamente acquistabile, ma poi la salute va a farsi benedire...

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
Calvero
Inviato: 26/7/2012 13:59  Aggiornato: 26/7/2012 14:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
ma che cosa aspetti??? il treno???


Se lo guida un disonesto, non credo che serva aspettarlo. Sarà moooolto in ritardo. Figurati la puntualità.

Quando avrai finito di amplificare questa figura barbina, e confondere a tuo comodo un - "non spariamo cazzate" con delle offese personali, fatti risentire. Intanto sto aspettando che tu dimostri la tua accusa e cioè che io vedrei complotti dappertutto e che parlare di Gregge e Massa significhi essere pippaioli. Se ci riesci, bene. Altrimenti torna a casuccia con la tua magra figura.

Se semini vento e poi raccogli tempesta, è inutile che porti avanti crociate (sempre il solito vecchio adagio).

Sto aspettando. Tu accusi, tu devi dimostrare.
Se non lo farai, a-voglia a piedistalli che vorresti mettere sotto i pedi agli alri te l'ho già detto che la tua posizione vale quanto la mia. Io sono certo della mia. Qualche problema?

Se non lo dimostri, scegliti da solo l'appellativo che identifica questi atteggiamenti

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
gudarian
Inviato: 26/7/2012 14:08  Aggiornato: 26/7/2012 14:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
e basta, falla finita.

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
Calvero
Inviato: 26/7/2012 14:27  Aggiornato: 26/7/2012 14:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
CVD

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
gudarian
Inviato: 26/7/2012 14:29  Aggiornato: 26/7/2012 14:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
sei uno che vuole l'ultima parola!

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
mangog
Inviato: 26/7/2012 15:17  Aggiornato: 26/7/2012 15:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:


Autore: Red_Max Inviato: 26/7/2012 13:20:38

@Mangog
veramente la mia idea era più semplice, comunque, riassumendo,
qualcuno si straccia le vesti anche solo all'idea di limitare la libertà di espressione, giusto?
Allora io faccio notare che comunque quando si fa un film e si spendono milioni di dollari il suddetto Artista non penso proprio che abbia carta bianca, dopo non lo so con certezza, ma presumo che sia così, e come mi si fa notare, era così anche molto prima...
Quindi, per motivi economici la libertà di espressione è di fatto già limitata.
Tutto questo per dire che sarebbe auspicabile una regolamentazione per evitare che proprio i soggetti più impressionabili subiscano conseguenze negative, mi si dirà, c'è già il sistema del vietato ai minori di... ecco qualcosa del genere ma fatto un po' meglio visti i risultati.
é come se uno si nutrisse solo di cibo spazzatura, è liberamente acquistabile, ma poi la salute va a farsi benedire...


Fanfani e/o La Malfa SOSTENEVANO che l'Italiano nei primi anni 70 non era pronto per la TV a colori.
Ora abbiamo un Red che sostiene che bisogna regolamentare la produzione cinematografica...... Questa società che degenera nei costumi...
Vietare i film ai minori invece ? Ma i radical-chi di sinistra non la vogliono nemmeno per la TV la censura in nome della libera espressione creativa... ( Carlo Freccero è andato fuori di testa perchè hanno censurato con scene abbastanza omosex ).

sartandrea
Inviato: 26/7/2012 15:29  Aggiornato: 26/7/2012 15:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@gudarian
Citazione:
sei uno che vuole l'ultima parola!

a questo punto con me se lo scorda

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
sartandrea
Inviato: 26/7/2012 15:30  Aggiornato: 26/7/2012 15:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@Calvero
ma che cosa aspetti??? il treno???



Citazione:
Se lo guida un disonesto, non credo che serva aspettarlo. Sarà moooolto in ritardo. Figurati la puntualità


che esempio del menga, stai peggiorando




Citazione:
Quando avrai finito di amplificare questa figura barbina

guarda che tra me e te la figura barbina la stiamo facendo in due

ma io lo so, e me ne frego

tu invece sei convinto di dare chissà quale lezione



Citazione:
e confondere a tuo comodo un - "non spariamo cazzate" con delle offese personali, fatti risentire

io non confondo niente, so riconoscere la maleducazione
e decido io come e quando farmi risentire, stanne certo



Citazione:
Intanto sto aspettando che tu dimostri la tua accusa e cioè che io vedrei complotti dappertutto e che parlare di Gregge e Massa significhi essere pippaioli.

ancora???

ok, ci fai….




Citazione:
Se semini vento e poi raccogli tempesta, è inutile che porti avanti crociate

la tempesta l’hai costruita tu sul tuo ego, caro crociato




Citazione:
Tu accusi, tu devi dimostrare.

ma smettila,
io a te non devo niente perché ho già dimostrato fin troppo





ti ricordo il consiglio,
stasera, quando tornerai a casetta, evita pensieri balordi così dormirai di più e meglio, e vedrai che le buone maniere verranno da sole

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
Calvero
Inviato: 26/7/2012 15:45  Aggiornato: 26/7/2012 15:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
ancora???


Dove hai preso i punti di domanda, dal fumetto sopra la tua testolina?

Sto aspettando che le tue accuse prendano corpo, o dovrei cominciare a sospettare che sei un calunniatore? .. poi sto aspettando che mi spieghi la questione dei pippaioli, o dovrei pensare che era solo la frustrazione a far muovere le tue accuse?

Bada che sono serio.
Se tu pensi di calunniare in modo così grave gli utenti e svicolartela coi giochi dialettici, puoi scordartelo.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
sartandrea
Inviato: 26/7/2012 16:01  Aggiornato: 26/7/2012 16:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@Calvero
Citazione:
Dove hai preso i punti di domanda, dal fumetto sopra la tua testolina?

veramente dalla tastiera



Citazione:
o dovrei pensare che era solo la frustrazione a far muovere le tue accuse?

pensa quello che vuoi




Citazione:
Bada che sono serio.
Se tu pensi di calunniare in modo così grave gli utenti e svicolartela coi giochi dialettici, puoi scordartelo.

mi guardo bene dal calunniare gli utenti, sto solo rispondendo a te, e se proprio vuoi metterla sulla calunnia fai pure

io ho già collezionato molti tuoi insulti, ho già molti argomenti a riguardo

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
matteog
Inviato: 26/7/2012 19:45  Aggiornato: 26/7/2012 19:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@jurij

Citazione:
Interessante, puoi dire quando lo hai conosciuto? O forse hai avuto un colloquio con lui in questi giorni in cella? Non sarai mica Tamara Brady ?


Semplicemente uno che trucida 12 persone durante la proiezione di un film per me non è una persona normale. Se poi tutte le notizie che trapelano sono vere allora non lo è solo per me, ma è un pazzo oggettivamente.
Inoltre non mi sembra che abbia dichiarato il motivo del suo gesto.

Citazione:
Se veramente l’assassino si è presentato travestito da Joker (i capelli rossi li aveva), allora la connessione c’è già.


E dove questo dettaglio dimostrerebbe la connessione? c'è qualche studio che mi sono perso che dimostra che chi si veste da Joker (fra l'altro nell'ultimo Joker i capelli erano verdi e non arancioni) e uccide è stato influenzato dal film? forse che solo l'apparenza è stata influenzata dal film?

Inoltre a quanto pare Holmes non ha neanche visto l'ultimo Batman (avrebbe chiesto il finale ad un poliziotto) quindi Joker è nell'altro film, perché non ha fatto la strage durante l'altro film?

Non hai dimostrato nessuna connessione, i capelli rossi sono un po' pochi: è come dire in un dipinto ci sono delle mele allora chi mangia le mele ha visto quel dipinto.

Matteo

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
matteog
Inviato: 26/7/2012 19:50  Aggiornato: 26/7/2012 19:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@ Jurij

Citazione:
Allora chi è normale? Chi viene impressionato dal film, o colui che non lo è? Secondo me chi ne rimane impressionato.


E' normale chi viene impressionato durante il film e poco dopo.
Non è normale chi entra in un'altra realtà vedendo il film e non ne esce quando il film finisce.

A me i film impressionano eccome ma finiti rimane solo qualche sensazione che svanisce in breve tempo, a meno che non ci sia da riflettere.

P.S.: The Watchmen è un gran film

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
Calvero
Inviato: 26/7/2012 20:19  Aggiornato: 26/7/2012 20:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
CVD

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
sartandrea
Inviato: 26/7/2012 20:23  Aggiornato: 26/7/2012 20:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
confermo, CVD

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
Jurij
Inviato: 26/7/2012 21:26  Aggiornato: 26/7/2012 21:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
matteog
Citazione:
Semplicemente uno che trucida 12 persone durante la proiezione di un film per me non è una persona normale.

Ok, per il “non è una persona normale” sono completamente d’accordo con te.
Sul pazzo invece, non credo che avremo, o meglio ci daranno i mezzi per poterlo costatare.

Citazione:
E dove questo dettaglio dimostrerebbe la connessione? c'è qualche studio che mi sono perso che dimostra che chi si veste da Joker (fra l'altro nell'ultimo Joker i capelli erano verdi e non arancioni) e uccide è stato influenzato dal film? forse che solo l'apparenza è stata influenzata dal film?

Ripeto la mia frase:
Se veramente l’assassino si è presentato travestito da Joker (i capelli rossi li aveva), allora la connessione c’è già.
Come vedi ho scritto “se veramente”.

Anche qui nessuna certezza, perché per mia fortuna non ero nella sala in quel momento.

In ogni caso che sia, o non sia farina del suo sacco (nel senso che Holmes è stato "manovrato"), per me il film ha la sua responsabilità nella strage (è un discorso lungo).

Vorrei aprire una parentesi perché forse a coloro che non hanno mai visto un film di Batman, in particolare mi riferisco a quello del 2008 “Il cavaliere oscuro”, sfugge il livello di perversione della violenza che circola in questi film.

Mi sta pesantemente sulle … che si siano presi questi ex eroi dei fumetti e li si siano trasformati in mezzi per la distribuzione di perversione-sadica.

Si legittima questo genere di perversione-sadica e si frena il porno? … ma dove si sta andando?

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Jurij
Inviato: 26/7/2012 21:30  Aggiornato: 26/7/2012 21:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
matteog
Citazione:
E' normale chi viene impressionato durante il film e poco dopo.
Non è normale chi entra in un'altra realtà vedendo il film e non ne esce quando il film finisce.

A me i film impressionano eccome ma finiti rimane solo qualche sensazione che svanisce in breve tempo, a meno che non ci sia da riflettere.

P.S.: The Watchmen è un gran film

Qui siamo sintonizzati esattamente sulla stessa lunghezza d’onda.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Red_Max
Inviato: 26/7/2012 22:08  Aggiornato: 26/7/2012 22:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
A me viene in mente il film "il seme della follia"
se non sbaglio era di Carpenter

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
matteog
Inviato: 26/7/2012 23:51  Aggiornato: 26/7/2012 23:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@Jurij

Citazione:
farina del suo sacco (nel senso che Holmes è stato "manovrato"


Se la metti su questo piano allora sì può non essere un pazzo, ma i folli esistono e non mi meravigliano queste stragi. Qui in Italia quasi ogni due giorni c'è una persona che impazzisce e fa fuori moglie, figli e se ci scappa anche il suocero (Olinda e Rosa docet) quindi vedere il manovratore anche in questa situazione per me non è da prendere in considerazione. La differenza di numero di morti è spiegata dal possesso di armi perciò in Italia è difficile una situazione del genere. Qui le stragi esistono ma sono tutte politiche.
Qui inoltre non si tratta di un omicidio con interesse, di qualcuno tipo poteri forti, quindi mi sembra tanto il gesto di un pazzo.
Consiederando che negli States sono circa 300000 di persone e ci sono altrettante armi per me è logico aspettarci questo.

Citazione:
Se veramente l’assassino si è presentato travestito da Joker (i capelli rossi li aveva), allora la connessione c’è già.


L'abito per me non fa il monaco quindi anche se si fosse vestito per filo e per segno come Joker, il film per i motivi sopra detti c'entra ben poco.

Citazione:
Vorrei aprire una parentesi perché forse a coloro che non hanno mai visto un film di Batman, in particolare mi riferisco a quello del 2008 “Il cavaliere oscuro”, sfugge il livello di perversione della violenza che circola in questi film.


Chi lo ha stabilito che nell'arte non ci possa essere una riflessione sadica sul mondo? Personalmente io adoro Il cavaliere oscuro proprio perché travalica il fumetto e diventa un film per me filosofico sul bene ed il male. Il sadismo non è raccontato solo come mero sadismo ma con una riflessione sui perché e sul male. Il cavaliere oscuro è un capolavoro, anche filmico, che fa riflettere. Non c'è nessun intento di distribuzione di perversione semmai di riflessione sulla perversione. Se una persona vede questo film magari riflette poi su tutto il male che lo circonda e magari apre un po' anche gli occhi.

Citazione:
Si legittima questo genere di perversione-sadica e si frena il porno? … ma dove si sta andando?


Non mi sembra che il porno si fermi, forse qui in Italia per colpa della Chiesa e negli altri Stati sempre per colpa di religioni. La religione implicitamente ammette il sangue ma non l'immoralità sessuale.

L'Arte deve essere libera e finché non assume il compito di propaganda è giusto che possa esprimere di tutto.
La realtà è molto più violenta e brutta di film come quelli di Batman.

Matteo

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
Polidoro
Inviato: 27/7/2012 0:30  Aggiornato: 27/7/2012 0:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/4/2005
Da:
Inviati: 488
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Nella città di Aurora [notare il nome "Aurora", la dea dell'Alba, madre della stella del mattino Lucifero ... , beh, sarà un caso ...]

il ragazzo Holmes aveva preso 100 mg di Vicodin ........

e aveva ricevuto $ 26,000 ....
The grant, which was one of six awarded to the brightest of students by the National Institutes of Health in Bethesda, Md., is considered extremely prestigious. NIH is part of the Department of Health and Human Resources.

Ora, dalla faccia (vabbè l'avevano sedato, cioè ridrogato) non mi sembra uno da borsa di studio di $ 26,000 ....... per me è un drone

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuovi orizzonti ma nell'avere nuovi occhi." Marcel Proust
Red_Max
Inviato: 27/7/2012 0:46  Aggiornato: 27/7/2012 0:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Allora gli elementi per ipotizzare un complotto ci sono tutti:
-Prendono uno e lo controllano mentalmente (con o senza films)
-Gli danno i soldi per comprarsi le armi
-Comprarsi le armi casualmente è un gioco da ragazzi
-Il tizio fa una strage
Ci puo' stare, è un'ipotesi plausibile.

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
mangog
Inviato: 27/7/2012 7:53  Aggiornato: 27/7/2012 7:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Se io volessi creare un clima di terrore in Italia aumenterei a dismisura il potere di Equitalia altro che cercare qualche cretino ( cosa che avveniva in passato quando i cattivi maestri nei vari comizi universitari cercavano con gli occhi ed annusando il il cretino perfetto da ammaestrare.... ) e dargli un fucile in mano.

Sertes
Inviato: 27/7/2012 8:23  Aggiornato: 27/7/2012 8:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
mangog ha scritto:
Se io volessi creare un clima di terrore in Italia aumenterei a dismisura il potere di Equitalia altro che cercare qualche cretino ( cosa che avveniva in passato quando i cattivi maestri nei vari comizi universitari cercavano con gli occhi ed annusando il il cretino perfetto da ammaestrare.... ) e dargli un fucile in mano.


Scusa ma che razza di discorso è? L'attacco non è avvenuto in italia, e non ha certo creato un clima di terrore: ha fatto sì che il presidente ora abbia annunciato una stretta sul possesso di armi automatiche da parte dei civili.

Alle volte sembra che la gente venga su LC per parlare dei propri demoni personali, e non dell'argomento in sè

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Sertes
Inviato: 27/7/2012 8:38  Aggiornato: 27/7/2012 8:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Strage di Denver, Obama pensa a controlli e limiti sulla vendita di armi

Il presidente degli Stati Uniti, pur difendendo il secondo emendamento, introduce il tema del 'gun control' nella campagna elettorale, con la proposta di misure legislative nuove, e più restrittive, per chi vuole dotarsi di una pistola o di un fucile

...il presidente degli Stati Uniti ha detto che ‘‘molti proprietari di armi convengono sul fatto che gli AK-47 appartengono ai soldati, non ai criminali – che gli AK-47 appartengono ai campi di battaglia, non alle strade delle nostre città’’.


Quindi la lobby delle armi può star serena, le vacche grasse rimangono, hanno solo bisogno di disarmare i cittadini.

(Poi chissà cazzo c'entrano gli AK-47 che sono armi russe, quando l'attentatore ha usato un AR-15 che è una versione dell'M16. Questi pure nel rifilarti una balla grossa provano ad infilarci una balla piccola.)

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Jurij
Inviato: 27/7/2012 9:18  Aggiornato: 27/7/2012 9:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Premetto Matteo che questa non è una mia diatriba con te, ma bensì un’occasione per poter esprimere qualcosa che sento dentro.

matteog
Citazione:
Chi lo ha stabilito che nell'arte non ci possa essere una riflessione sadica sul mondo?

Un conto è riflettere, un altro è stimolare appetiti di alterazioni mentali.

Tutti coloro che hanno aiutato a sdoganare un film come quello di cui parlavo, si devono prendere la loro parte di responsabilità per aver “spostato la lancetta” dalla parte della negatività per il mondo.

Molte scene di questo genere di film aiutano a formare un imprinting fortemente negativo nelle teste più deboli e per quale riflessione?
Per riflettere a quanto in basso si potrebbe andare?
Non c’è limite alla discesa se è questo che si vuole sapere, ma quando l’asta sarà abbassata ben difficilmente si riesce a riportarla sopra e questo è quello che sta succedendo.

Citazione:
Non c'è nessun intento di distribuzione di perversione semmai di riflessione sulla perversione. Se una persona vede questo film magari riflette poi su tutto il male che lo circonda e magari apre un po' anche gli occhi.

Ma credi veramente a quello che scrivi?
Che ingenuità, non attiverà proprio niente nelle persone normali se non la paura (un vero stimolo per l'immagine della vittima).

Dall’altra parte invece sarà “cibo” per le ”alterazione mentale” che non aspettano altro, per poi mettersi in attesa della prossima dose di violenza che, per stimolare l’alterazione, dovrà per forza essere più sadica di quella di prima.

Poi arriverà anche il momento di sperimentarla questa cosa ….
Ehh già perché questo sogno ormai circola nella testa alterata e si deve pure sfogare … dai proviamo una volta … “ehh, ma non come quello dell’altra volta io voglio fare qualcosa di veramente originale … la strage la faccio in un cinema”.

Citazione:
L'Arte deve essere libera e finché non assume il compito di propaganda…

Grazie che lo hai detto tu, se lo dicevo io sembrava già che stessi diventando un “porta-croce” o un “mangia-signore”.

Questa è propaganda, propaganda da “Hollywood”, ma essendo patinata dall’arte del cinema, perfora ogni barriera.

Non c’è difesa per le nuove generazioni su questi attacchi se non una continua dose di amore per controbilanciare l’influenza esterna, ma chi ha la fortuna di ricevere così tanto amore in continuazione?

p.s. Ricevere amore in usa poi, dove il denaro comanda tutto … al massimo qualche botta di ipocrisia.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
sartandrea
Inviato: 27/7/2012 9:32  Aggiornato: 27/7/2012 9:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
tecnicamente concordo sul fatto delle armi automatiche ai civili

caccia, poligono, difesa personale, nel privato non c'è una situazione che giustifichi un arma che spari a raffica

come ho già detto posseggo delle armi, ma pur ipotizzando che da noi ci sia la libera vendita delle armi automatiche non ne comprerei nessuna

e anche tra i collezionisti penso che pochi comprerebbero un'arma aut. nuova,
loro son più interessati a particolari modelli militari con una storia, che poi piombano e appendono al muro



però quello di vietarne la vendita è una falsa soluzione

la stessa identica strage la si può fare con un fucile manuale a pompa con cartucce a pallettoni cal.12, ovvero il classico calibro da caccia


non dimentichiamo che siamo in campagna elettorale, quindi non darei per scontato che dopo verranno emanate leggi a riguardo

la lobby delle armi è molto potente in USA



@Sertes
Citazione:
(Poi chissà cazzo c'entrano gli AK-47 che sono armi russe, quando l'attentatore ha usato un AR-15 che è una versione dell'M16. Questi pure nel rifilarti una balla grossa provano ad infilarci una balla piccola.)

il motivo è semplice
il "Kalashnikov" AK-47 è il fucile aut. per eccellenza, tutti lo conoscono o comunque l'hanno sentito nominare
persino in USA è più famoso il AK-47 che il loro M16, veramente
poi non bisogna dimenticare che è il fucile del "nemico" quindi i politici, e non solo, quando parlano di un fatto tragico fatto con le armi pronunciano il "cattivo" AK-47 non l'americano M16

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
peonia
Inviato: 27/7/2012 9:37  Aggiornato: 27/7/2012 9:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
gudarian
Inviato: 27/7/2012 10:33  Aggiornato: 27/7/2012 10:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Se io volessi creare un clima di terrore in Italia aumenterei a dismisura il potere di Equitalia altro che cercare qualche cretino ( cosa che avveniva in passato quando i cattivi maestri nei vari comizi universitari cercavano con gli occhi ed annusando il il cretino perfetto da ammaestrare.... ) e dargli un fucile in mano.


Se non fosse per quello che hai scritto l'altra volta sareste solo un povero demen.....

invece sei molto peggio

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
perspicace
Inviato: 27/7/2012 10:59  Aggiornato: 27/7/2012 10:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Sertes Citazione:
Quindi la lobby delle armi può star serena, le vacche grasse rimangono, hanno solo bisogno di disarmare i cittadini.

(Poi chissà cazzo c'entrano gli AK-47 che sono armi russe, quando l'attentatore ha usato un AR-15 che è una versione dell'M16. Questi pure nel rifilarti una balla grossa provano ad infilarci una balla piccola.)


parole sante.


Jurij Citazione:
Non c'è nessun intento di distribuzione di perversione semmai di riflessione sulla perversione. Se una persona vede questo film magari riflette poi su tutto il male che lo circonda e magari apre un po' anche gli occhi.

Ma credi veramente a quello che scrivi?


Innanzi tutto riporto all'attenzione questo articolo

Quando il secondo emendamento protegge il primo e una mia citazione: "Se il 2° emendamento protegge il 1° emendamento, cosa minaccia il 1° emendamento??? i poliziotti??"

Detto questo vado avanti, avete mai sentito parlare di "recettori" o "recettori del pericolo"?

Quando una persona viene stimolata in un determinato campo il numero di recettori aumenta e questo provoca un effetto "assuefazione" ovvero la persona non recepisce più "normalmente" quel determinato stimolo.

Faccio un esempio:

Se vedo un morto per la prima volta ne rimango visibilmente turbato, ma se ogni sera ad ora di cena vedo un morto ammazzato il trauma per il macabro spettacolo sarà ogni giorno di meno.

Fateci caso negli ultimi 10 anni quanti morti ammazzati (finti ma perfettamente simili a morti ammazzati veri) avete visto? Tanti? e i vostri figli? tanti?

Adesso pensate una cosa, quando gli indiani guidati da Ghandi si opposero al colonialismo inglese venendo massacrati, i cittadini inglesi sconcertati per la vista di tanta violenza fecero demordere il governo colonizzatore.

Oggi invece la violenza non turba più, abbiamo generato anticorpi che ci evitato di rimanere scioccati, abbiamo o ci hanno allenato a osservare il "male" senza provare "rabbia".

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Hilbert
Inviato: 27/7/2012 11:11  Aggiornato: 27/7/2012 11:13
So tutto
Iscritto: 27/7/2012
Da:
Inviati: 17
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Vorrei far notare alcuni fatti:
1) Il killer di Denver, secondo alcune testimonianze, non era solo : http://www.youtube.com/watch?v=yoPqz4bQqJY
2) Indossava una maschera antigas che ne impediva il riconoscimento durante l'azione.
3) Contemporaneamente alla strage si svolgeva una esercitazione che simulava esattamente tale strage: http://www.denverpost.com/news/ci_21126462/real-life-shooting-imitates-training-exercise-at-parker

A questo punto, chi sa come funziona il terrorismo sintetico (http://progressivepress.com/news/5th-edition-911-synthetic-terror) può dare un'altra lettura degli eventi: lo psicopatico strutturalmente incapace di compiere l'azione, ma destinato a diventare il capro espiatorio, è stato attivamente sostenuto da un professionista.

A questo punto ci si deve chiedere: cui prodest?

Una ovvia risposta è fornire il pretesto per introdurre misure che limitano ulteriormente le libertà civili.
Una seconda risposta potrebbe essere che a Denver si è svolta una esercitazione in vista di attentati false flag su più larga scala.
Paradossalmente, la spiegazione più "tranquillizzante" potrebbe essere suggerita dal fatto che dopo l'attentato si è registrata una impennata di vendite di armi...

mangog
Inviato: 27/7/2012 11:21  Aggiornato: 27/7/2012 11:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:

Autore: gudarian Inviato: 27/7/2012 10:33:21

Citazione:

Se io volessi creare un clima di terrore in Italia aumenterei a dismisura il potere di Equitalia altro che cercare qualche cretino ( cosa che avveniva in passato quando i cattivi maestri nei vari comizi universitari cercavano con gli occhi ed annusando il il cretino perfetto da ammaestrare.... ) e dargli un fucile in mano.



Se non fosse per quello che hai scritto l'altra volta sareste solo un povero demen.....

invece sei molto peggio


Probabilmente non viene sbattuto fuori perchè, come per gli attori che recitano da cani, servi come termine di paragone.
Continua..

Jurij
Inviato: 27/7/2012 11:22  Aggiornato: 27/7/2012 11:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
perspicace
Citazione:
Oggi invece la violenza non turba più, abbiamo generato anticorpi che ci evitato di rimanere scioccati, abbiamo o ci hanno allenato a osservare il "male" senza provare "rabbia".

Grazie perspicace di aver condiviso con me questa preoccupazione, preoccupazione e non paura, perché la paura è negatività.

Peonia, grazie di essere rimasta su LC.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
gudarian
Inviato: 27/7/2012 11:26  Aggiornato: 27/7/2012 11:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Probabilmente non viene sbattuto fuori perchè, come per gli attori che recitano da cani, servi come termine di paragone. Continua


se vuoi ripubblico il tuo bellissimo post, così lo facciamo leggere anche ad altri.

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
Polidoro
Inviato: 27/7/2012 11:28  Aggiornato: 27/7/2012 11:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/4/2005
Da:
Inviati: 488
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Grazie Peonia: molto illuminante ... il Libor è abbastanza grosso da giustificare un complotto ai danni del padre di James Holmes

Ancor più se è vero che il software di Holmes padre è in grado di tracciare le montagne di denaro che svaniscono nei Paradisi fiscali.

This software has been said to be able trace the Trillions of Dollars that have just vaporized into thin air. All of the spending in theory could be traced to the exact bank accounts of the elite thugs who have stolen it. ...

QUI ... la storia prosegue (è la pagina 2) e diventa un super super complotto ... che prevede il bombing delle Olimpiadi !!

According to a blurb posted on Media Monarchy a scenario has already been put forward demonstrating that the motive of any attack on the 2012 Olympics would be to cover up the LIBOR scandal and destroy all the bank records. An attack on the Olympics would be a quick fix to exit the elite’s present dilemma.

According to Media Monarchy a retired general sent a chilling memo to Author Steve Quayle connecting the attacks in Cinema number 9 at the Century 16 theaters in Aurora to the LIBOR scandal, Robert Holmes software exposing the elites and how their quick fix would be the bombing of the London Olympics.
The general says that the attacks would be the impetus for the construction of the “New Jerusalem”:

“London Olympic Opening Ceremony Artistic Director Danny Boyle labeled the ceremony a reflection of “our green and pleasant land”—a reference to the song ‘Jerusalem’ —-famously sung in the movies Chariots of Fire and also sung at Prince William’s wedding. The song uses the words of William Blake’s poem, which suggests the new Jerusalem would be in England….”

Why is the new Jerusalem so significant? The General points out that

“1. The Olympic opening ceremonies begin on the evening of Friday, 27 July (right after the markets in the US close and with the European and Asian markets having closed hours earlier). The ceremonies end in the early morning of 28 July…or the 9th of Av in the Jewish calendar….although the 9th doesn’t officially start until sundown.

2. The 9th of Av is the day Solomon’s Temple was destroyed in 586 BC. It is the day the second Temple was destroyed in 70 AD. It is also the day of the expulsion of Jews from Spain in 1492. It is a day of mourning.

3. On the “illuminati card” the time on the clock the represents Big Ben that is falling is 11:11. 1-1-1-1. Day one, one hour, one minute, one second into the ceremony?

4. Or, since the 9th of Av doesn’t officially start until sundown on the 28th, does the attack come (in Blake’s new Jerusalem) one day later when all the dignitaries are gone?”

Many dignitaries have already refused to attend the opening ceremonies and there are some who are already speculating that Perhaps Mitt Romney or even The Queen might wind up in danger due to a terrorist event. There have now been 1,200 more troops now being deployed for the games. This is an indication that there is a war coming or as Selena Kyle tells Bruce Wayne “A great storm.”


Sarebbe una enormità .... Speriamo che sia una Balla ...

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuovi orizzonti ma nell'avere nuovi occhi." Marcel Proust
Jurij
Inviato: 27/7/2012 11:29  Aggiornato: 27/7/2012 11:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Hilbert
Citazione:
Paradossalmente, la spiegazione più "tranquillizzante" potrebbe essere suggerita dal fatto che dopo l'attentato si è registrata una impennata di vendite di armi...

Ecco perché non funzionano le cose negli usa, loro combattono l’odio con altro odio.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
perspicace
Inviato: 27/7/2012 11:31  Aggiornato: 27/7/2012 11:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Grazie a te Jurij per le varie e giustissime condivisioni.

@Peonia

Il link che hai postato è sconcertante! Il fatto che il padre di James Holmes, Robert Holmes sia uno degli elementi portanti del caso LIBOR mi ha preso completamente alla sprovvista.

Spero che non sia come penso.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Sertes
Inviato: 27/7/2012 11:36  Aggiornato: 27/7/2012 11:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Hilbert ha scritto:
Vorrei far notare alcuni fatti:


Ciao Hilbert, benvenuto!
Sto scrivendo anche io una lista di cose che non tornano, e una delle migliori è quella della dinamica post-attacco: Holmes vestito da capo a piedi in tenuta anti-proiettili e con fucile e pistola esce dal cinema, incontra due poliziotti, e si consegna a loro senza opporre resistenza. Anzi gli dice che nel suo appartamento ha lasciato delle trappole esplosive.

Citazione:
A questo punto ci si deve chiedere: cui prodest?

Una ovvia risposta è fornire il pretesto per introdurre misure che limitano ulteriormente le libertà civili.
Una seconda risposta potrebbe essere che a Denver si è svolta una esercitazione in vista di attentati false flag su più larga scala.
Paradossalmente, la spiegazione più "tranquillizzante" potrebbe essere suggerita dal fatto che dopo l'attentato si è registrata una impennata di vendite di armi...


Invece la peggiore che ho letto è che abbiano volutamente organizzare questo attacco così malamente e con così tanti indizi che lo sputtanano proprio per testare la capacità del popolo di internet di scovare la verità... in vista di qualcosa di clamoroso che potrebbe succedere durante le olimpiadi... tipo il sei agosto.

E' un po una teoria alla temponauta ma se uno legge il sermone del prete contro i film violenti può anche leggersi questa.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Jurij
Inviato: 27/7/2012 11:37  Aggiornato: 27/7/2012 11:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Nonostante la polizia affermi che “ogni singolo indicatore” porti a pensare che la sparatoria fosse un attacco di lupo solitario, numerosi testimoni hanno descritto la presenza di più complici. I primi rapporti della polizia hanno suggerito il coinvolgimento di due o più tiratori, ma sono stati fatti sparire rapidamente per lasciare spazio alla storia del lupo solitario.

Ciao Peonia, non ho una minima idea se il tuo Link abbia delle base sicure, però noto una classica coincidenza con il caso della Norvegia, ovvero più sparatori visti da testimoni inizialmente, per poi rimanerne uno solo … con lo sguardo da "Assange".

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
sartandrea
Inviato: 27/7/2012 11:38  Aggiornato: 27/7/2012 11:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@perspicace
Citazione:
Adesso pensate una cosa, quando gli indiani guidati da Ghandi si opposero al colonialismo inglese venendo massacrati, i cittadini inglesi sconcertati per la vista di tanta violenza fecero demordere il governo colonizzatore.

su questa considerazione ho qualche dubbio

i massacri che citi sono avvenuti nei primi anni '40 proprio quando gli inglesi erano nel bel mezzo della WWII ed avevano già subito la famosa "Battaglia d'Inghilterra", quindi erano ben assuefatti alla violenza

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
Jurij
Inviato: 27/7/2012 11:41  Aggiornato: 27/7/2012 11:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Sertes
Citazione:
E' un po una teoria alla temponauta ma se uno legge il sermone del prete contro i film violenti può anche leggersi questa.

Sertes, spero che il prete non sia io, ah ah ah :o)

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Sertes
Inviato: 27/7/2012 11:46  Aggiornato: 27/7/2012 11:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Jurij ha scritto:
Sertes, spero che il prete non sia io, ah ah ah :o)


heh, mi riferivo all'autore di questo articolo, non so se è anche utente e scrive su LC con un qualche nick.

Secondo lui un film violento condiziona le menti deboli, quindi Holmes che era uno che stava facendo un dottorato ed era descritto come una persona intelligentissima, "intellectually top of the top" è andato a sparare alla gente perchè aveva visto troppi film violenti senza lo scudo della preghiera.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Pyter
Inviato: 27/7/2012 11:47  Aggiornato: 27/7/2012 11:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Quante persone c'erano all'interno del cinema, mille?

Facciamo 500.

Se è vero che le armi in America sono così diffuse, perchè ogni volta che c'è un fatto del genere, in mezzo al pubblico che fa da bersaglio non c'è mai nessuno che, per caso, ha una pistola in tasca e la utilizzi, piantando una pallottola nella testa dell'attentatore?

Eppure, facendo la media della percentuale delle persone che hanno un'arma, e trasferendola al numero delle persone al cinema, avrebbero dovuto esserci almeno una ventina di persone
con armi in tasca.

I posti in cui colpire vengono scelti proprio per la presenza di persone senza armi (cinema, college, zone di pic-nic, università, centri di ricerca scientifica, comizi elettorali, ecc...) ?


mangog
Se io volessi creare un clima di terrore in Italia aumenterei a dismisura il potere di Equitalia altro che cercare qualche cretino [....] e dargli un fucile in mano.

Qualche paia di cretini sono stati trovati, in effetti, e obiettivamente, al di là dei desideri più o meno leciti dei cittadini presi nella loro individualità, non hanno dimostrato una buona mira.

ps
i poteri di Equitalia vanno benissimo così come sono.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Sertes
Inviato: 27/7/2012 11:56  Aggiornato: 27/7/2012 11:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Pyter ha scritto:
Se è vero che le armi in America sono così diffuse, perchè ogni volta che c'è un fatto del genere, in mezzo al pubblico che fa da bersaglio non c'è mai nessuno che, per caso, ha una pistola in tasca e la utilizzi, piantando una pallottola nella testa dell'attentatore?


Perchè ogni luogo di assembramento pubblico è protetto da guardie e/o metal detector, cinema compreso.
Infatti la storia ufficiale dice che Holmes è entrato disarmato con regolare biglietto, ha finto di ricevere una telefonata, è uscito da un uscita di emergenza, si è vestito, si è armato, ed è rientrato sparando sulla folla.
Nessuno poteva entrare armato in sala

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Pyter
Inviato: 27/7/2012 12:01  Aggiornato: 27/7/2012 12:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Le uscite di emergenza nei cinema non vengono controllate?


E' evidente che Holmes non ha sparato un colpo in quel cinema, perchè è tutto da dimostrare che l'uomo risbucato dall'uscita di emergenza fosse lui, visto che aveva una maschera in volto.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Jurij
Inviato: 27/7/2012 12:11  Aggiornato: 27/7/2012 12:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Sertes
Citazione:
Perchè ogni luogo di assembramento pubblico è protetto da guardie e/o metal detector, cinema compreso.
Infatti la storia ufficiale dice che Holmes è entrato disarmato con regolare biglietto, ha finto di ricevere una telefonata, è uscito da un uscita di emergenza, si è vestito, si è armato, ed è rientrato sparando sulla folla.
Nessuno poteva entrare armato in sala

Anche qui la solita storia che fa acqua da tutte le parti … e la storia si ripete ad ogni “tragedia” … che tristezza di giornalismo.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
perspicace
Inviato: 27/7/2012 12:18  Aggiornato: 27/7/2012 12:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
sartandrea Citazione:
i massacri che citi sono avvenuti nei primi anni '40 proprio quando gli inglesi erano nel bel mezzo della WWII


Capita a tutti di fare confusione, il massacro di Jalianwalla Bagh è un episodio avvenuto il 13 aprile 1919 ad Amritsar, principale città dello stato indiano del Punjab, allora parte dell'India e quindi dell'Impero Britannico.

Qui una rappresentazione cinematografica dal film "Ghandi"

E ti assicuro che gli inglesi rimasero fortemente turbati.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
perspicace
Inviato: 27/7/2012 12:20  Aggiornato: 27/7/2012 12:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Ma non scatta l'allarme quando apri le porte anti-incendio??

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
mangog
Inviato: 27/7/2012 12:20  Aggiornato: 27/7/2012 13:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Lo stato, qualunque stato del mondo, non riesce a garantire la protezione. ( In Italia siamo al delirio.. con 500.000 persone in divisa si dovrebbe lasciare la porta di casa aperta ed il portafoglio sul sedile della macchina senza nessun timore.. invece..sigh.. )
Pertanto tutti dovrebbero avere la propria pistola personale da portare obbligatoriamente come la patente di guida per la legittima autodifesa.
Sicuramente qualcuno avrebbe potuto sparare in mezzo alla fronte del cretino per evitare una strage ben peggiore...( un paio di persone uccise non è mai una strage ... non è cinismo )

sartandrea
Inviato: 27/7/2012 12:27  Aggiornato: 27/7/2012 12:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@Pyter
Citazione:
Le uscite di emergenza nei cinema non vengono controllate?

forse si, no lo so

però in termini di sicurezza stiamo parlando di un cinema, non di un aeroporto internazionale
tecnicamente è sicuramente più facile portare dentro delle armi in un cinema che ad es. nella zona gate di un aeroporto

chiunque che volesse organizzare un simile attentato non penso che abbia grandi difficoltà a far trovare delle armi già dentro prima della proiezione


così, a naso....

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
Calvero
Inviato: 27/7/2012 12:48  Aggiornato: 27/7/2012 13:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
tecnicamente concordo sul fatto delle armi automatiche ai civili


Tecnicamente devi ancora dimostrare il perché, secondo te, ragionare sulla psicologia di massa (volgarmente detta del gregge) in merito ad azioni che valgono, posano, si strutturano e suggestionano in seno all'effetto che hanno su un intero paese, sia roba da masturbazioni mentali e da complottisti della domenica.

Poi, calunniatore, devi dimostrare ancora le tue accuse su di me e visto che le hai sollevate in pubblica, in pubblica le argomenti

Poi, e questo è di passaggio, già che ci sei, prova ad argomentare quale prospettiva sana sarebbe logica nel contrapporre un gioco dialettico del tipo "io non corro subito a vedere trame oscure dappertutto" (modus-operandi di Attivissimo) ... per inventare un esasperazione che è solo nella tua testolina di calunniatore; oltretutto ampiamente dimostrato nel suo essere effimero questo giochino retorico a seguito dei ragionamenti che si stanno sviluppando in merito ad una più che plausibilissima orchestrazione tipica di stampo ammerigano in merito a questa vicenda. Calunniatore.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 27/7/2012 13:37  Aggiornato: 27/7/2012 14:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
L'Arte deve essere libera e finché non assume il compito di propaganda…


Un film può essere manifestamente propaganda, come non può esserlo manifestamente. Ed è la seconda quella che qui ci interessa.

Ma andiamo avanti.
La tua frase ha certo un senso compiuto ma in realtà non sta minimamente osservando e valutando il problema per quello che è. Quello che qui viene messo alla sbarra è il modus-operandi di un Cinema che lavora a livello finemente emotivo, tassello dopo tassello e dipanato nel tempo. In crescendo.

I tuoi ragionamenti, come quelli di molti altri qui dentro e non la si vuole mai capire, non sono quelli del mondo lì fuori, un mondo che non è così attento, per usare un eufemismo immenso. I milioni di persone lì fuori non vivificano certe riflessioni, anzi, nel generale, le mortificano. I bambini, i ragazzi, gli adolescenti subiscono letteralmente un bombardamento che la tua affermazione a confronto è un'aspirina in una città infettata dalla Lebbra.

Certo, l'Arte dev'essere libera. Bella frase ad effetto. E siamo d'accordo.
Ma questa non è Arte, questi sono prodotti confezionati per suggestionare.
Ma mettiamo anche che per un nano-secondo fosse Arte. L'identificazione della propaganda e dell'alterazione dei nostri equilibri naturali non è analizzabile Film per Film, non avviene in questi termini. Tutto risale ad un continuum emotivo che fa presa, insieme ai videogiochi, ai CSI di Merda, al Dottor House di merda e ad una gestione della morbosità propinata dalle grandi Major in una Rete Virtuale che veicola il medesimo mantra a frequenze diverse.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Jurij
Inviato: 27/7/2012 13:43  Aggiornato: 27/7/2012 13:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Calvero
Citazione:
Ma questa non è Arte, questi sono prodotti confezioni per suggestionare.

Proprio così.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Calvero
Inviato: 27/7/2012 13:44  Aggiornato: 27/7/2012 13:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Ho corretto, Jurij, avevo scritto "confezioni" invece di "confezionati", pardòn

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Jurij
Inviato: 27/7/2012 14:29  Aggiornato: 27/7/2012 14:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Calvero
Citazione:
Ho corretto, Jurij, avevo scritto "confezioni" invece di "confezionati", pardòn

Quisquilie, come disse il grande Totò.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Pyter
Inviato: 27/7/2012 14:39  Aggiornato: 27/7/2012 14:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
santandrea
però in termini di sicurezza stiamo parlando di un cinema, non di un aeroporto internazionale

Ah, beh.
E' ovvio che non si può controllare tutto.
La mia non era certo una critica a chi ne sa più di me sulla sicurezza.

Come è ovvio che chi di solito fa le rapine entra dalla porta principale.


Per esempio:

Ecco un paio di geni del male.

A Nuoro due malviventi sono entrati forzando (?) la porta di sicurezza ed eludento i metal dectetor con una trovata che ha del geniale: le armi erano armi giocattolo e non di metallo!


SECONDA RAPINA STESSO UFFICIO EQUITALIA NUORO :

Non era presente, evidentemente, la guardia che di solito stazione all'entrata di qualsiasi ufficio dell'Equitalia io abbia avuto occasione di frequentare ( ma può darsi che io sia stato sfortunato), e molti si chiedono perché.

Ho cercato di immaginarmi la scena, premettendo che non sono un esperto:


La guardia che era all'entrata ha visto arrivare con calma due persone col viso coperto da grossi occhiali neri e una calzamaglia sulla testa a mò di bandana e, toltasi la pistola, ha gridato:
"Alt! Dove credete di andare?"
Uno dei due malviventi, avvicinatosi, ha lasciato cadere sul naso gli occhiali, rivolgendosi alla guardia di custodia con voce tranquilla:
"Calma, cretino, non vedi che siamo colleghi? Siamo noi, Kling e Klang, stiamo tornando da il solito giro di estor... di recupero debiti."
"Esatto," disse il complice "facci entrare che dobbiamo versare."
"Potevate dirlo prima, porca zozza. Aspettate che disattivo l'allarme."
"Svelto, che abbiamo della gente incazzata alle costole."
"A quelli ci penso io. Entrate."
"E la prossima volta entrate dall'uscita di sicurezza, che non c'è nessuno!"
"Davvero, non c'è nessuno?"
"Certo che no!"
"Grazie, buono a sapersi!"

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
fefochip
Inviato: 27/7/2012 15:19  Aggiornato: 27/7/2012 15:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Grazie Peonia: molto illuminante ... il Libor è abbastanza grosso da giustificare un complotto ai danni del padre di James Holmes


direi piu che altro inquietante.
quello che non capisco però in questa ottica è come mai organizzare una cosa cosi grossa .solo per ricattare il padre di holmes? insomma ci sono modi piu facili se tutto il ricatto si basa sull'affetto padre/figlio

Citazione:
Ancor più se è vero che il software di Holmes padre è in grado di tracciare le montagne di denaro che svaniscono nei Paradisi fiscali.


con tutta probabilità è la funzione piu semplice di questi algoritmi.
quelle piu evolute sono ad esempio la prevedibilità di attentati terroristici.

chissà cosa facevano questi software prima dell'11 di settembre ...e soprattutto chi li leggeva ....

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
sartandrea
Inviato: 27/7/2012 15:35  Aggiornato: 27/7/2012 15:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
per la Redazione:

in LuogoComune dare del calunniatore è un insulto?

giusto per capire e potermi regolare





@Calvero
Citazione:
…………….Poi, calunniatore……………testolina di calunniatore………………. Calunniatore….......…

posso solo immaginare quanto ti dia fastidio il fatto che non sei più libero di insultarmi come meglio credi e magari sei pure convinto di essere il migliore in questa arte, dove io ahimè non sono esperto perché non sono ne un calunniatore ne tanto meno un maleducato
ma se sei convinto su questa questione della calunnia allora fai quello che devi fare, cosi almeno l'ottimo materiale che mi hai fornito servirà a qualcosa


e smettila di insistere, a te non devo niente, con te non argomento più niente e non fare finta di non averlo capito



tra l’altro, guarda caso, la troppa insistenza fa parte della maleducazione





ma guardati a che punto sei arrivato

per me il discorso era chiuso nonostante tutti i tuoi insulti, ma tant'è....






va bè,
anche stanotte non hai seguito il mio consiglio, pazienza

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
sartandrea
Inviato: 27/7/2012 15:59  Aggiornato: 27/7/2012 15:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@PyterCitazione:
......... SECONDA RAPINA STESSO UFFICIO EQUITALIA NUORO .............


aldilà di come si è svolta la rapina, devo ammettere che una rapina ad Equitalia ha un sapore tutto suo

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
martian
Inviato: 27/7/2012 18:05  Aggiornato: 27/7/2012 18:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/6/2011
Da:
Inviati: 52
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Concordo con buona parte dell'articolo. Premetto, sono agnostica e la chiesa cattolica mi causa spesso allergia-- Quindi i motivi per cui mi trovo d'accordo non hanno a che vedere con un'adesione a dogmi, "cristiani" o meno.

Piace a tutti sentirsi forti e indipendenti-- sottovetro, appunto. In realtà TUTTO quello che leggiamo, vediamo e ascoltiamo ci influenza. In maniera e gradi diversi, certo. Bisogna essere un po' squilibrati e/o controllati mentalmente per arrivare a certi estremi... non lo metto in dubbio.
Ma solo una persona superficiale che non ha mai fatto ricerche in campo psicologico/metafisico, che non ha mai analizzato sé stessa,, solo qualcuno abbindolato dall'attuale propaganda materialista può ridurre questo articolo a "chiacchiere da prete".

Come già notato, proprio grazie a certa propaganda illuminista/razionalista molti di noi hanno eliminato in toto la parte spirituale/mistica/immateriale che FA PARTE dell'uomo e dell'intero universo.
Spesso è una questione di semantica. Possiamo non chiamarle "entità", quelle che ci influenzano. Possiamo chiamarle energia, vibrazioni, suggestioni.

Il problema non è tanto che esistono questo tipo di film ultra-violenti-- film senz'anima che ispirano solo adrenalina e impulsi animali; non valorizzano figure positive, e non insegnano l'empatia-- che è forse la cosa più importante al mondo.
Il problema è che ci sono QUASI SOLO questo tipo di film, che la massa vuole vedere QUASI SOLO questi film-- e che nessuno ci trovi niente di strano! E che non sia nemmeno in grado di ANALIZZARE ciò che sta guardando. Nulla a parte: "bééé, ma se io vedo un killer in un film non divento mica un killer, bééé".
Da qui si capisce che certi "programmi" di ingegneria sociale stanno andando a gonfie vele.

In passato, questi film impostati su orrore/violenza/shock erano riservati a un pubblico di NICCHIA e ADULTO, adesso sono considerati adatti a TUTTI. Bambini di 6 anni compresi. Avete idea di quale sarà la visione del mondo di questa ultima generazione, cresciuta tra seclusione digitale, violenza estrema, apatia & troiaggini? Io francamente ho paura di come saranno da adulti i bambini nati negli ultimi 10 anni...

mangog
Inviato: 27/7/2012 18:26  Aggiornato: 27/7/2012 18:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:

Autore: martian Inviato: 27/7/2012 18:05:0

sono agnostica

Ma solo una persona superficiale che non ha mai fatto ricerche in campo psicologico/metafisico


Agnostici e materialisti non vanno tanto d'accordo con la "metafisica".

Citazione:

In passato, questi film impostati su orrore/violenza/shock erano riservati a un pubblico di NICCHIA e ADULTO, adesso sono considerati adatti a TUTTI. Bambini di 6 anni compresi. Avete idea di quale sarà la visione del mondo di questa ultima generazione, cresciuta tra seclusione digitale, violenza estrema, apatia & troiaggini?


Fanfani e/o La Malfa avevano pienamente ragione nei primi anni 70...

martian
Inviato: 27/7/2012 18:51  Aggiornato: 27/7/2012 18:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/6/2011
Da:
Inviati: 52
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@mangog
Citazione:
Agnostici e materialisti non vanno tanto d'accordo con la "metafisica".


Io sono agnostica ma non materialista :)
E dato che sono complottista aggiungo che: è un complotto l'aver associato l'agnosticismo con il materialismo. Anzi, un GOMBLODDO!!!!11!!
Per me l'esistenza del lato spirituale e metafisico è qualcosa di verificato (in prima persona). Mi ritengo agnostica perché non so dare una risposta a tutto, e le risposte preconfezionate & dogmatiche che ho incontrato finora non mi sembrano del tutto adeguate...

A parte ciò, bastano alcune nozioni di _psicologia_ e un po' di buon senso per capire che non è normale né sano avere un intrattenimento basato al 90% su massacro/violenza/cadaveri squartati. O per capire che non è normale scandalizzarsi per un capezzolo ma non per scene con torture allucinanti.
E se si inizia a indagare, sia a livello storico/bibliografico, sia a livello personale e privato, pian piano si raggiungono determinate conclusioni. Molte delle quali espresse nell'articolo di cui sopra. Conclusioni che io stessa - neanche 10 anni fa - avrei scartato con aria saccente e sarcastica. Quindi capisco bene il punto di vista di chi rigetta a priori questo articolo...

mirco
Inviato: 27/7/2012 19:44  Aggiornato: 27/7/2012 19:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/1/2010
Da:
Inviati: 387
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:

Autore: martian Inviato: 27/7/2012 18:51:29

@mangog
Citazione:

Agnostici e materialisti non vanno tanto d'accordo con la "metafisica".


Io sono agnostica ma non materialista :)


Allora sei credente, perchè l'agnosticismo considera inconoscibile tutto ciò che non è sottoponibile ai metodi delle scienze positive cioè materialiste. Non sei nemmeno un credente incompiuto. Solitamente si maschera dietro il termine "agnostico" colui che rifiuta l'esistenza di Dio ben sapendo che non può dimostrarlo.
I dogmi non centrano niente con la metafisica. Anzi.

martian
Inviato: 27/7/2012 20:29  Aggiornato: 27/7/2012 21:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/6/2011
Da:
Inviati: 52
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@mirco
Citazione:
Allora sei credente. I dogmi non centrano niente con la metafisica. Anzi.


questi sono i limiti delle parole e delle categorie... e mi sa che è anche OT^^"
"Credente" è legato al concetto di "fede", che io non ho e nemmeno comprendo.
Ammetto l'esistenza di *anima/spiritualità* e di un piano metafisico (in antitesi al materialismo totale) perché ne ho compreso l'esistenza a livello empirico. Non è un atto di fede.
Non conosco dettagli, genesi, né il funzionamento di anima e del piano metafisico. Su tutto ciò sospendo il giudizio poiché non ne ho sufficiente conoscenza. Es.: sulla questione dell'esistenza di un *dio* (specialmente nella concezione giudaica o cristiana), sono puramente agnostica. Non posso sapere se esiste => sospendo il giudizio.

L'idea di scienza "positivista / materialista" fa parte di quel complotto legato alla propaganda illuminista e razionalista. Una delle tante strategie per portare l'umanità sul baratro a cui stiamo andando incontro ora.
L'idea di scienza nata in quell'epoca è un misto di verità e veleno gentilmente fornita dalle élite, ed è fatta proprio per negare l'esistenza del piano metafisico e spirituale.
In realtà tutto ciò che riguarda il cosiddetto paranormale viene studiato pochissimo a livello scientifico e accademico (da uno studio risulta che in USA ci sono meno di 50 ricercatori che si occupano di paranormale a livello accademico, inclusi gli scettici. Corrisponde a un 0,3% della popolazione accademica). Se la scienza fosse onesta non avremmo gentaglia che vuole ridurre l'essere umano a una serie di "reazioni chimiche", non avremmo la totale soppressione del concetto di "etere" e delle scoperte di Tesla; non avremmo approcci che scoraggiano una visione di insieme per perdersi nei particolari. Devo definire me stessa in base a una scienza farlocca? Ma anche no.

Del resto, come dicevo, ci sono grossi limiti nelle definizioni categoriche, so che potremmo disquisirne ancora a lungo, ma non penso sia il caso

--Per non essere del tutto OT: a proposito del massacro di Aurora, dopo la sparatoria sono aumentate le vendite di armi da fuoco in USA. E qua abbiamo già un "cui prodest", volendo...
Alex Jones e personaggi simili dicono sì molte verità, ma sono fortemente influenzati dalla logica repubblicana. E forse non sono del tutto in buona fede... Uno dei loro classici cavalli di battaglia è lo spauracchio del "ci vogliono togliere le armi!!". In realtà questo non è mai successo nonostante i ripetuti massacri perché:
A) La lobby delle armi è molto potente, come già fatto notare.
B) La maggioranza degli americani vuole avere armi a volontà, e su questo si fa sentire e rispettare. (Magari si facessero rispettare anche sulle questioni economiche )
C) L'essere armati sarebbe irrilevante se la cosiddetta élite globalista volesse davvero imporre un regime dittatoriale come paventato da Jones & Co. Cosa può fare un fucile contro droni, fosforo bianco, & co? Le armi personali forniscono un senso di falsa sicurezza e questo torna comodo a certi gruppi di potere.

Se si tratta di ipotesi cospirazionista, propendo più per l'omicidio rituale e/o la solita strategia di incutere paura per controllare & distrarre la massa da questioni più scottanti. Non che ci sia un gran bisogno di distrarla, l'apatia la fa da padrona un po' ovunque

Red_Max
Inviato: 27/7/2012 20:39  Aggiornato: 27/7/2012 20:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
D'altra parte il sangue ha sempre attratto la folla,
basta pensare ai gladiatori,(uno sport come un altro?) o alla ghigliottina (metodo educativo?) ecc...
per molti è una curiosità morbosa, alcune persone più sensibili certe cose non le possono proprio vedere.
O forse è una valvola di sfogo, cioè violenza virtuale come nei videogames?
Sicuramente, come già detto, se esiste il male ed il bene, non sono cose che ti portano più vicino al bene.

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
Calvero
Inviato: 27/7/2012 20:43  Aggiornato: 27/7/2012 21:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
tra l’altro, guarda caso, la troppa insistenza fa parte della maleducazione


Chi lo dice? tu ?


Tu non puoi dirlo: Tu hai accusato e adesso vai fino in fondo, altrimenti sei un ciarlatano.

Tecnicamente devi ancora dimostrare il perché, secondo te, ragionare sulla psicologia di massa (volgarmente detta del gregge) in merito ad azioni che valgono, posano, si strutturano e suggestionano in seno all'effetto che hanno su un intero paese, sia roba da masturbazioni mentali e da complottisti della domenica.

Ti sei riempito la bocca con i tuoi pippaioli dicendo e dirigendolo con un ---> TU SEI; ti sei divertito in maniera gradassa a ripeterlo, giusto? giusto ... e ora spiegati se sei capace. Spiega e dimostra che io vedrei complotti dappertutto e questo perché, sempre più ovvio, non sei capace di controbattere con argomentazioni.

E infatti ti ho spiegato:

Poi, e questo è di passaggio, già che ci sei, prova ad argomentare quale prospettiva sana sarebbe logica nel contrapporre un gioco dialettico del tipo "io non corro subito a vedere trame oscure dappertutto" (modus-operandi di Attivissimo) ... per inventare un esasperazione che è solo nella tua testolina di calunniatore; oltretutto ampiamente dimostrato nel suo essere effimero questo giochino retorico a seguito dei ragionamenti che si stanno sviluppando in merito ad una più che plausibilissima orchestrazione tipica di stampo ammerigano in merito a questa vicenda.

Visto che ti viene così facile etichettare da "masturbatori mentali", spiega perché lo sarebbero. Fino ad adesso stai dimostrando di comportarti da ciarlatano. Se sei così sicuro di dare certe etichette in un Forum, devi spiegare il perché, visto che è un'accusa.

DEVI - che ti piaccia o meno

La fantomatica insistenza c'entra ben poco in un forum quando qualcuno porta avanti delle accuse e mettila nel quarto "calcio d'angolo" che sei andato a cercarti.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
sartandrea
Inviato: 27/7/2012 21:46  Aggiornato: 27/7/2012 21:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@Calvero
va be, siamo all'asilo

Citazione:
Tu non puoi dirlo: Tu hai accusato e adesso vai fino in fondo, altrimenti sei un ciarlatano.

io vado dove voglio
e adesso sei passato dal calunniatore al ciarlatano, che maleducazione....



Citazione:
DEVI - che ti piaccia o meno

se vuoi ripeterlo 1000 volte fai pure

la figura la fai tu....

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
Calvero
Inviato: 28/7/2012 0:57  Aggiornato: 28/7/2012 0:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
io vado dove voglio
e adesso sei passato dal calunniatore al ciarlatano, che maleducazione....


Credo tu non sappia cosa significhi maleducato.
Io ti sto chiedendo di dimostrare le tue accuse.
Non lo sapessi, qui funziona così.
Non lo hai fatto: sei un calunniatore e un ciarlatano.



Citazione:
se vuoi ripeterlo 1000 volte fai pure

la figura la fai tu....


Anche un milione di volte.
Non ti preoccupare, non ti mollo.
Detto questo, quale figura ? sentiamo


Citazione:
va be, siamo all'asilo


Bella questa.
E pensa che basterebbe che dimostrassi di sapere cosa dici.
Ma non lo sai, perché non lo sapevi.
Non hai neanche il coraggio delle tue idee.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
sartandrea
Inviato: 28/7/2012 2:56  Aggiornato: 28/7/2012 2:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@Calvero
bene, ricominciamo

Citazione:
Credo tu non sappia cosa significhi maleducato.

credi male, la maleducazione la riconosco subito




Citazione:
Io ti sto chiedendo di dimostrare le tue accuse .

io non ti ho accusato di niente, tu mi hai offeso dicendomi di non scrivere cazzate




Citazione:
Non lo sapessi, qui funziona così.

come funziona qui non lo dici tu, se e quando lo dirà l’amministratore di LC
finché me lo dici tu ……




Citazione:
Non lo hai fatto: sei un calunniatore e un ciarlatano.

guarda che mi stai offendendo gratuitamente
io oggettivamente a te non devo e non voglio dimostrare niente, è nella mia facoltà
perché tu per me non rappresenti niente

e sul calunniatore ti consiglio di pensarci
mi già insultato diverse volte con questa offesa
quindi se ritieni che sia un calunniatore fai quello che devi fare

ripeto,
fai quello che devi fare





Citazione:
Non ti preoccupare, non ti mollo.


che cos’è una minaccia


ma va là



tu non l’hai ancora capito, ma sono io che ti tengo

sono io che ti farò ripetere davanti a tutti un milione di volte (l’hai detto tu) la stessa cosa come un disco incantato

“….dimostrami questo…….dimostrami quello…..”

“….dimostrami questo…….dimostrami quello…..”

“….dimostrami questo…….dimostrami quello…..”

“….dimostrami questo…….dimostrami quello…..”
inizia ad allenarti…..


tra me e te sono io che ho un credito
vuoi un riassunto per capire meglio

hai iniziato a dirmi che scrivo cazzate (tutto è iniziato da qui)

poi mi hai insultato con “Imbecille”

poi mi hai insultato con “Bugiardo”

poi mi hai insultato con “Testa di Cazzo”

dopo il richiamo della Redazione

mi hai insultato con “Calunniatore”

mi hai insultato con “Ciarlatano”


io invece di cosa sono colpevole?
ti ho dato del “Maleducato” quando mi hai offeso con le “cazzate”


e poi…

forza dillo a lettere cubitali….

dillo che ci facciamo 4 risate…

si dilla quella parola che adesso ti sogni anche di notte…..


p.s.
hai già iniziato ad allenarti??



‘notte….

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
mangog
Inviato: 28/7/2012 8:03  Aggiornato: 28/7/2012 8:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:

Autore: martian Inviato: 27/7/2012 20:29:11

@mirco
Citazione:

Allora sei credente. I dogmi non centrano niente con la metafisica. Anzi.



questi sono i limiti delle parole e delle categorie... e mi sa che è anche OT^^"
"Credente" è legato al concetto di "fede", che io non ho e nemmeno comprendo.


Citare la metafisica e dimenticare San Tommaso ? Meglio mai nominarla a questo punto.
Le argomentazioni che dimostrano l'esistenza di Dio sono razionali.
Credere è il temine d'uso comune ( si dice proprio così ) per indicare coloro che non rifiutano Dio/l'assoluto/la causa prima incausata/essere necessario per spiegare l'esistena del tutto e non del nulla ( non tirare fuori la fisica quantistica per piacere ).
La fede invece esula dalla razionalità metafisica e si basa su verità rivelate.( i fedeli hanno la fede che si meritano... c'è chi ha fede in Cristo e c'è chi ha fede in qualcosa d'altro.. )
Ah dimenticavo.. il buddismo non ha una metafisica razionale alla base.
D'altronde i buddisti non hanino mai avuto pensatori del livello di San Tommaso. Ehi si...

incredulo
Inviato: 28/7/2012 11:30  Aggiornato: 28/7/2012 11:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Ah dimenticavo.. il buddismo non ha una metafisica razionale alla base. D'altronde i buddisti non hanino mai avuto pensatori del livello di San Tommaso. Ehi si...


Per il Buddhismo, le speculazioni intellettuali e la ricerca teoretica fine a sé stessa sono considerate uno spreco di tempo prezioso e in quanto tali possono essere d’intralcio al conseguimento del Nirvana.

Per il Buddhismo, le costruzioni mentali, tipiche del nostro sistema, ti ALLONTANANO dalla illuminazione.

Non a caso costruiscono i "Mandala", che rappresentano l'essenza del Mondo.

Il Mandala rappresenta, secondo i buddhisti, il processo mediante il quale il cosmo si è formato dal suo centro; attraverso un articolato simbolismo consente una sorta di viaggio iniziatico che permette di crescere interiormente. I buddhisti riconoscono, però, che i veri Mandala possono essere solamente mentali, le immagini fisiche servono per costruire il vero Mandala che si forma nella mente della gente e vengono consacrate solo per il periodo durante il quale è utilizzato per il servizio religioso. Al termine del lavoro, dopo un certo periodo di tempo, il mandala viene semplicemente "distrutto", spazzando via la sabbia di cui è composto. Questo gesto vuole ricordare la caducità delle cose e la rinascita, essendo la forza distruttrice, anche una forza che dà la vita.

Viene distrutto per non rimanerci troppo ATTACCATI e SCAMBIARLO per VERO.

Come la costruzione mentale, che parte da un punto dal quale si sviluppa e forma un "sistema" di pensiero che, per quanto bello e "credibile" è sempre una costruzione.

Rimanendo ATTACCATI a quella costruzione, si scambia erroneamente quella COSTRUZIONE per Verità.

E si incorre nello stesso percorso di sofferenza.

Questo aneddoto rende bene la differenza fra le due discipline:

Un missionario cristiano, vedendo un monaco buddhista in preghiera, gli chiese:
– Chi stai pregando? –
–Nessuno, rispose il monaco. –
–Per che cosa stai pregando?, precisò allora il missionario –
–Per nulla, rispose ancora il monaco.–
E mentre il missionario se ne stava andando con visibile disappunto, il monaco aggiunse:
– Comunque, guarda che non c’è nessuno che sta pregando.–


Per noi la MORTE è un problema è una FINE, per il Buddhismo è un aspetto della VITA non il suo opposto.

Per questo a noi spaventa il NULLA, a noi spaventa la dissoluzione, per noi è diventato sinonimo di Morte, di fine della Vita.

Partendo da questa visione della Mente e del Mondo, risulta più chiaro perchè i PENSIERI e le IMMAGINI veicolate dai Media e dal Cinema, TI ENTRINO COMUNQUE DENTRO, diventino REALI.

Cioè le riconosciamo come finzione ma sono comunque REALI, cioè acquistano VITA all'interno del nostro Mondo, quel Mondo mentale COSTRUITO.

Prima che gli avvenimenti si REALIZZINO nella pratica, l'UMANITA' deve essere PREPARATA per RICONOSCERLI.

Per questo tutti si aspettano la fine del mondo, la stiamo evocando accompagnandola con i nostri PENSIERI, meglio con i pensieri di QUALCUN ALTRO.

Saluti

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
mangog
Inviato: 28/7/2012 11:36  Aggiornato: 28/7/2012 11:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
San Tommaso schiaccia ( metaforicamente.. ma anche come stazza credo ) tutti gli altri pensatori nati dopo di lui ..Kant compreso.
Figuriamoci se i pensatori "asiatici" possono argomentare razionalmente in una disputa sul tomismo ( ( che poggia sulle spalle di Aristotele ) o sulle questioni fondamentali dell'esistenza umana. Non esiste.
San Tommaso ha sempre sempre detto che semi di verità esistono anche nelle altre culture.

martian
Inviato: 28/7/2012 12:10  Aggiornato: 28/7/2012 13:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/6/2011
Da:
Inviati: 52
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@incredulo
Citazione:
Partendo da questa visione della Mente e del Mondo, risulta più chiaro perchè i PENSIERI e le IMMAGINI veicolate dai Media e dal Cinema, TI ENTRINO COMUNQUE DENTRO, diventino REALI.


Quotissimo, così come per il tuo post del 24/7/2012 11:33^^
Il concetto di predictive programming (legato a film e non solo) dovrebbe essere esaminato con attenzione da più parti. Invece la massa si limita a conclusioni semplicistiche della serie "questo va di moda, embé?".

@mangog
Citazione:
Figuriamoci se i pensatori "asiatici" possono argomentare razionalmente in una disputa sul tomismo ( ( che poggia sulle spalle di Aristotele ) o sulle questioni fondamentali dell'esistenza umana.


eh già, quegli asiatici, cosa vuoi che ne sappiano loro... puah! Solo i cristiani hanno capito tutto... e i cattolici in particolare... avevano capito tutto soprattutto quando bruciavano libri, massacravano chi la pensava diversamente, e vendevano indulgenze
Mi sa che torno nel mio nido di lurker per qualche altro mese, viva la natura...

PS: a proposito di razionalità, le Upanisad sostengono "l'esistenza di corpi abitati da anime individuali che aspirano alla reintegrazione in un'anima universale".
I 18 purana (Ashtadasha Mahapuranas) spiegano che aiutare gli altri è "merito", mentre arrecare problemi agli altri è "peccato". Tutto ciò mi sembra più che razionale e riguardante le questioni fondamentali dell'esistenza umana.
Quello che taluni occidentali spacciano per razionalità è in realtà un'erudita collezione di seghe mentali basate su un costrutto fallace o quantomeno non verificato.

Calvero
Inviato: 28/7/2012 12:40  Aggiornato: 28/7/2012 12:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
io non ti ho accusato di niente, tu mi hai offeso dicendomi di non scrivere cazzate


Tu sei un ciarlatano calunniatore bugiardo.

Il dire "sù sù non spariamo cazzate" non è un offesa riferita alla persona. Ignorante. E i toni sono riferiti alle idee e non alla persona. Ignorante, ciarlatano e calunniatore che non sei altro

Da lì .. tu sei partito non attaccando le mie argomentazioni ma identificando, a tuo dire che 1) io vedrei complotti d'appertutto (e non l'hai dimostrato: falso, ciarlatano, arrogante e calunniatore) 2) hai asserito, in relazione a questa tua accusa, che chi parla di "greggi" è un pippaiolo (è --- verbo essere riferito alla persone) e ti ho spiegato perché non è così e siccome ti ho messo all'angolo non hai la capacità di argomentare e l'ho spiegato impegnandomi e dandoti la possibilità di dimostrare le tue accuse quando ho scritto e ri-scritto che:

Poi, e questo è di passaggio, già che ci sei, prova ad argomentare quale prospettiva sana sarebbe logica nel contrapporre un gioco dialettico del tipo "io non corro subito a vedere trame oscure dappertutto" (modus-operandi di Attivissimo) ... per inventare un esasperazione che è solo nella tua testolina di calunniatore; oltretutto ampiamente dimostrato nel suo essere effimero questo giochino retorico a seguito dei ragionamenti che si stanno sviluppando in merito ad una più che plausibilissima orchestrazione tipica di stampo ammerigano in merito a questa vicenda.

Ma non ce la puoi fare, a riprova che la tua invettiva era in piena malafede. Tu CIARLATANO, oggettivamente CIARLATANO, hai asserito che io vedrei complotti dappertutto, che sarei un frustrato che non dorme la notte .. e io per tutta risposta ti ho portato un esempio su tanti a caso, quello della Concordia, che dimostrava la fallacia, la malafede e la supponenza delle tue affermazioni.

BUGIARDO, FALSO, CIARLATANO, DISONESTO INTELLETTUALMENTE e CALUNNIATORE

Queste non sono offese, è la VERITA' e ho argomentato a dovere il perché. Un perché che vedi bene di non approfondire perché hai fatto una figura di merda e ora puoi solo svicolare.

AVANTI spiega le tue accuse se sei capace. Sono tutto orecchi.

Gli epiteti che ti ho rivolto, li ho rivolti dopo che tu hai accusato sia personalmente, e dopo che non sei stato all'altezza delle tue stesse idee. Patetico. Questo formulando tesi pacchiane che offendono l'intelligenza. Avanti dimostra che parlare di Greggi è da pippaioli. Vediamo se sei capace.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 28/7/2012 12:51  Aggiornato: 28/7/2012 12:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Figuriamoci se i pensatori "asiatici" possono argomentare razionalmente in una disputa sul tomismo ( ( che poggia sulle spalle di Aristotele ) o sulle questioni fondamentali dell'esistenza umana.


E ci mancherebbe altro, non hanno tempo da perdere con la vanità cristiana e i costrutti degli intellettualoidi. Loro le barzellette, al limite, le raccontano .. si guardano bene dal viverle. Sono mica cattolici.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
incredulo
Inviato: 28/7/2012 13:00  Aggiornato: 28/7/2012 13:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@mangog

Citazione:
San Tommaso schiaccia ( metaforicamente.. ma anche come stazza credo ) tutti gli altri pensatori nati dopo di lui ..Kant compreso. Figuriamoci se i pensatori "asiatici" possono argomentare razionalmente in una disputa sul tomismo ( ( che poggia sulle spalle di Aristotele ) o sulle questioni fondamentali dell'esistenza umana. Non esiste.


Hai ragione, non solo i pensatori asiatici non possono argomentare su quelle questioni ma NON LO VOGLIONO PROPRIO FARE.

Secondo gli orientali la realtà si esprime solamente con i paradossi essendo INESPRIMIBILE nella sua ESSENZA, quello che Kant ha spiegato RAZIONALMENTE in tutta la sua produzione di pensiero.

Per questo motivo non affrontano le vette delle COSTRUZIONI INTELLETTUALI, per loro sono una perdita di tempo, mentre per noi sono il MASSIMO della CULTURA.

Ma non per questo sono meno logici di noi, anzi hanno una logica stringente che non attinge SOLO dal cervello.

Saluti

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
mirco
Inviato: 28/7/2012 13:18  Aggiornato: 28/7/2012 13:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/1/2010
Da:
Inviati: 387
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:

Autore: Calvero Inviato: 28/7/2012 12:51:53

Citazione:

Figuriamoci se i pensatori "asiatici" possono argomentare razionalmente in una disputa sul tomismo ( ( che poggia sulle spalle di Aristotele ) o sulle questioni fondamentali dell'esistenza umana.


E ci mancherebbe altro, non hanno tempo da perdere con la vanità cristiana e i costrutti degli intellettualoidi. Loro le barzellette, al limite, le raccontano .. si guardano bene dal viverle. Sono mica cattolici.


Aristotele, dalle cui opere San Tommaso pesca a piene mani, non era cristiano.
Perchè non informarsi prima di postare slogan o magari anche leggere Aristotele e San Tommaso ? Il passo successivo alla lettura è la comprensione.

noalgregge
Inviato: 28/7/2012 13:45  Aggiornato: 28/7/2012 13:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2010
Da:
Inviati: 307
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito
matteog
Inviato: 28/7/2012 13:48  Aggiornato: 28/7/2012 13:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Premetto Matteo che questa non è una mia diatriba con te, ma bensì un’occasione per poter esprimere qualcosa che sento dentro.


Concordo e non nessun astio nei tuoi confronti.

Citazione:
Un conto è riflettere, un altro è stimolare appetiti di alterazioni mentali.


Me lo puoi dimostrare che sia il tal film uno stimolo di alterazioni mentali?
Quante stragi sono state fatte a seguito ed a causa? Connessioni di fatto?

Citazione:
Tutti coloro che hanno aiutato a sdoganare un film come quello di cui parlavo, si devono prendere la loro parte di responsabilità per aver “spostato la lancetta” dalla parte della negatività per il mondo.


La lancetta della negatività viene spostata ogni giorno da ben altro: guerre, giochi di potere ecc.

Citazione:
Molte scene di questo genere di film aiutano a formare un imprinting fortemente negativo nelle teste più deboli e per quale riflessione? Per riflettere a quanto in basso si potrebbe andare? Non c’è limite alla discesa se è questo che si vuole sapere, ma quando l’asta sarà abbassata ben difficilmente si riesce a riportarla sopra e questo è quello che sta succedendo.


Allora siccome in giro ci sono una sacco di adulti cretini che non sanno distinguere finzione da realtà non raccontiamo più niente.
L'uomo è per natura violento, sadico e malvagio e per me è un obbligo morale raccontarlo, rammentarlo a tutti anche ogni giorno. Solo questa coscienza può evitare il più possibile il male.
La lancetta è già bassa da quando esiste l'uomo. Nell'antichità non erano più santi di noi e la Storia lo dimostra.

Citazione:
Ma credi veramente a quello che scrivi? Che ingenuità, non attiverà proprio niente nelle persone normali se non la paura (un vero stimolo per l'immagine della vittima).


Sì ci credo fermamente perché ne ho dimostrazione ogni giorno. La paura è attivata da ben altri fatti per esempio postazioni con missili sopra le case di Londra ecc. La paura è un'emozione ed un'opera d'arta può anche suscitarla.

Citazione:
Dall’altra parte invece sarà “cibo” per le ”alterazione mentale” che non aspettano altro, per poi mettersi in attesa della prossima dose di violenza che, per stimolare l’alterazione, dovrà per forza essere più sadica di quella di prima.


Così è la vita non i film. Pensi che in giro non ci sia abbastanza violenza che assuefa? I telegiornali sono necrologi delle più efferate stragi. Poi mi sembra che le SS facevano di peggio eppure non c'era allora una cultura cinematografica impostata sulla violenza. La violenza è un seme che ogni uomo porta e che decide se controllarlo o meno.

Citazione:
Poi arriverà anche il momento di sperimentarla questa cosa …. Ehh già perché questo sogno ormai circola nella testa alterata e si deve pure sfogare … dai proviamo una volta … “ehh, ma non come quello dell’altra volta io voglio fare qualcosa di veramente originale … la strage la faccio in un cinema”.


Vedo che sei tanto incerto sul fatto che il tizio sia pazzo e al contempo, in contraddicendoti, sei tanto certo che così ragionerà il pazzo di turno. Hai prove? Hai fatto una bella analisi psicologica del "presunto" assasino?

Citazione:
Questa è propaganda, propaganda da “Hollywood”, ma essendo patinata dall’arte del cinema, perfora ogni barriera.


Prove? e cosa ne gioverebbe Hollywood di vedere che nei suoi cinema vengano ammazzate persone? anzi il cinema deve restare un posto sicuro altrimenti i bei soldoni non rientrano.
Che io sappia la propagnada deve avere un fine a favore di chi la perpetra e questa che fine avrebbe? Far vendere più armi? Non diciamo sciocchezze

Citazione:
Non c’è difesa per le nuove generazioni su questi attacchi se non una continua dose di amore per controbilanciare l’influenza esterna, ma chi ha la fortuna di ricevere così tanto amore in continuazione? p.s. Ricevere amore in usa poi, dove il denaro comanda tutto … al massimo qualche botta di ipocrisia.


Mi dispiace qui no siamo per niente in sintonia, per quanto mi riguarda l'amore non serve a nulla: l'ho visto anche con i miei occhi.
Il dio denaro non comanda solo negli USA anche qui da noi certamente.

Matteo

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
matteog
Inviato: 28/7/2012 14:02  Aggiornato: 28/7/2012 14:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
modus-operandi di un Cinema che lavora a livello finemente emotivo, tassello dopo tassello e dipanato nel tempo. In crescendo.


Quello che dev'essere per me il Cinema. Ciò che faceva emozionare un tempo non fa emozionare ora perché il mondo cambia ed è giusto che il cinema lo segua.

Citazione:
I tuoi ragionamenti, come quelli di molti altri qui dentro e non la si vuole mai capire, non sono quelli del mondo lì fuori, un mondo che non è così attento, per usare un eufemismo immenso. I milioni di persone lì fuori non vivificano certe riflessioni, anzi, nel generale, le mortificano. I bambini, i ragazzi, gli adolescenti subiscono letteralmente un bombardamento che la tua affermazione a confronto è un'aspirina in una città infettata dalla Lebbra.


In parte d'accordo infatti certi film sono vietati a minori di tot anni. Se invece un adulto non usa il proprio cervello per riflettere chi dovrebbe farglielo usare? Siccome le persone sono per la maggior parte inacculturate allora non scriviamo libri? Nessuno obbliga qualcuno a vedere un film o a comprare un libro. Chi non riesce a digerire un film, beh i problemi sono suoi non dell'artista di turno.
L'Arte non si produce per un pubblico e questo ancora non capite. L'Arte è a prescindere da un pubblico ed è l'espressione dell'Artista.

Citazione:
Ma questa non è Arte, questi sono prodotti confezionati per suggestionare.


Perché l'Arte non dovrebbe suggestionare? Anche quello deve fare, ovviamente una suggestione diversa da quella per esempio della pubblicità.

Citazione:
Ma mettiamo anche che per un nano-secondo fosse Arte. L'identificazione della propaganda e dell'alterazione dei nostri equilibri naturali non è analizzabile Film per Film, non avviene in questi termini. Tutto risale ad un continuum emotivo che fa presa, insieme ai videogiochi, ai CSI di Merda, al Dottor House di merda e ad una gestione della morbosità propinata dalle grandi Major in una Rete Virtuale che veicola il medesimo mantra a frequenze diverse.


Mi dispiace Calvero ma la tua sembra una grande macedonia senza un senso. Sono d'accordo con te che la propaganda esista e sia battente ma non c'è per me, e non dati al riguardo, nessun continuum. L'unico continuum che è certo è il profitto.
Inoltre la violenza dei media negli anni è aumentata a dismisura eppure non c'è un corrispettivo nella società.

Matteo

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
perspicace
Inviato: 28/7/2012 14:38  Aggiornato: 28/7/2012 14:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
matteog Citazione:
Inoltre la violenza dei media negli anni è aumentata a dismisura eppure non c'è un corrispettivo nella società.


Io ho forti dubbi su questa affermazione. C'è da considerare che se c'è stata una diminuzione della violenza (cosa da dimostrare) potrebbe anche essere successo per il cospicuo aumento di controlli (telecamere, indagini a tappeto, poliziotti in ogni luogo d'aggregazione, illuminazione stradale, etc. etc.). Poi anche riuscendo a dimostrare che il numero dei crimini è diminuito, resterà comunque molto difficile dimostrare che ne è diminuita efferatezza.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Red_Max
Inviato: 28/7/2012 14:50  Aggiornato: 28/7/2012 14:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Quindi, visto che siamo assuefatti ad un livello alto di violenza, significa che certe immagini non hanno più effetto?
Che poi a volte sono quelle reali del telegiornale che ci fanno meno effetto di quelle cinematografiche...

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
matteog
Inviato: 28/7/2012 14:51  Aggiornato: 28/7/2012 14:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@perspicace

io non ho detto che diminuita la violenza, semplicemente non mi sembra aumentata in maniera corrispettiva a quella dei media.

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
matteog
Inviato: 28/7/2012 14:54  Aggiornato: 28/7/2012 14:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@Red_Max

Citazione:
Quindi, visto che siamo assuefatti ad un livello alto di violenza, significa che certe immagini non hanno più effetto?


Sì e per quanto mi riguarda è un processo normale.


Citazione:
Che poi a volte sono quelle reali del telegiornale che ci fanno meno effetto di quelle cinematografiche...


Questo è il reale problema.

Matteo

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
perspicace
Inviato: 28/7/2012 15:15  Aggiornato: 28/7/2012 15:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@matteog

Non dico che tu l'abbia detto, dico che anche se in percentuale la violenza sarebbe la stessa quindi non aumentata oppure aumentata di pochissimo, tra le variabili di cui dovresti tener conto c'è da considerare il fatto che sono state prese molte contromisure atte a limitare le libertà proprio per una diminuzione della violenza.

Vedi anch'io non trovo particolari correlazione fra l'aumento di film-telefilm violenti e l'aumento di violenza nelle strade. Ma invece vedo forti correlazioni fra l'aumento di film-telefilm violenti-morti ammazzati cinematografici e la diminuzione di suscettibilità di fronte a scene di violenza (missioni di pace- repressioni di gente che scende in piazza a manifestare- condanne di due anni di carcere per stupro di gruppo-etc.etc.). Credo che il continuo (continuum) martellamento televisivo e cinematografico di scene di violenza stia desensibilizzando non solo l'opinione pubblica ma sopratutto le sensibilità individuali.

Non basta un bollino rosso affinché i bambini non assistano e quindi assimilino la violenza.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Calvero
Inviato: 28/7/2012 16:10  Aggiornato: 28/7/2012 16:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Aristotele, dalle cui opere San Tommaso pesca a piene mani, non era cristiano.
Perchè non informarsi prima di postare slogan o magari anche leggere Aristotele e San Tommaso ? Il passo successivo alla lettura è la comprensione.


E cosa c'entra? l'avessero detto anche del pensatore che più enormemente stimo, in questo tipo di riflessione comunque sono barzellette. Non mi pongo neanche il problema di cosa pensasse un Aristotele, non ha senso: tutto il suo pensiero è una scorreggia e vale quanto un'indagine di Attivissimo di fronte alla semplicità del non costruire modelli di pensiero e comprendere che la Vita è un mistero da vivere, non un problema da risolvere.

Se poi entrassimo nel paradigma dei grandi Pensatori e dei grandi filosofi e argomentare le varie posizioni intellettuali, ok .. facciamolo. E' una mia passione, figurati.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 28/7/2012 16:29  Aggiornato: 28/7/2012 16:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
Quello che dev'essere per me il Cinema. Ciò che faceva emozionare un tempo non fa emozionare ora perché il mondo cambia ed è giusto che il cinema lo segua.


Il problema è sapere se dici bene quando dici che è giusto che lo segua; secondo me, no.

Citazione:
In parte d'accordo infatti certi film sono vietati a minori di tot anni. Se invece un adulto non usa il proprio cervello per riflettere chi dovrebbe farglielo usare? Siccome le persone sono per la maggior parte inacculturate allora non scriviamo libri? Nessuno obbliga qualcuno a vedere un film o a comprare un libro. Chi non riesce a digerire un film, beh i problemi sono suoi non dell'artista di turno.
L'Arte non si produce per un pubblico e questo ancora non capite. L'Arte è a prescindere da un pubblico ed è l'espressione dell'Artista.


Stai facendo confusione. Se tu volessi mettere la questione sul piano che ognuno si costruisce la propria realtà, va benissimo. Il punto è che la propaganda esiste e non lavora su una frequenza di libera espressione ma di mercato. Questo è un fatto. Il Cinema in generale non è arte, è marketing, se su questo non sei d'accordo, tranquillo, siamo agli antipodi ... non ci incontreremo mai. Tu vedi Arte dove io vedo Prodotti confezionati per un pubblico ammaestrato. Come le noccioline per le scimmie. Anche le noccioline si emozionano quando gliele lanciano. Anche a me ogni tanto piace essere scimmia. Ma il problema rimane. E sono quelle intenzioni a monte che si stanno indagando e sono stati aperti interessantissimi Forum e belle Letture per far comprendere che la cosa è gestita a tavolino. Se non sei d'accordo su questo, non possiamo farci niente. Viviamo in due mondi diversi.

Citazione:
Perché l'Arte non dovrebbe suggestionare?


L'arte potrebbe anche farmi venire voglia di prendere un riccio di mare e scoparmelo fino a metterlo incinta. Non sarebbe un problema. Se questo mi trasmette, e sia. Ben venga. Il punto è un altro però. Qui non si parla di suggestioni come conseguenze di una libera espressione. MA si parla di suggestioni pilotate in una rete mediatica dove Cinema, Tv e Videogiochi stanno seguendo un preciso percorso e dove queste suggestioni non sono una conseguenza di un espressione, ma sono tasselli di un omologazione e standardizzazione delle emozioni.

Citazione:
Anche quello deve fare, ovviamente una suggestione diversa da quella per esempio della pubblicità.


diversa dalla pubblicità ???

Citazione:
Mi dispiace Calvero ma la tua sembra una grande macedonia senza un senso. Sono d'accordo con te che la propaganda esista e sia battente ma non c'è per me, e non dati al riguardo, nessun continuum. L'unico continuum che è certo è il profitto.
Inoltre la violenza dei media negli anni è aumentata a dismisura eppure non c'è un corrispettivo nella società.


Tu non sei la massa.
Per il Potere non è il profitto il fine, ma il controllo.
Non credo tu abbia capito come stanno le cose.
Infatti l'ho scritto a chiare lettere prima, ed evidentemente non hai seguito l'albero della discussione. Io non sostengo che la violenza porti violenza. La propaganda serve a istruire e a indottrinare moralmente sulla morale di Stato. Il gregge, al contrario di cosa dice colui che non ha il coraggio delle proprie idee qui dentro, esiste. Non esistesse non si sarebbero bevuti l'11 Settembre come acqua fresca. Quello dell'11/9 ad esempio è stato il risultato ed è un lavoro di cui bisogna ringraziare la propaganda dagli anni "80 in poi...

.. ora la propaganda sta lavorando di fino su altri elementi percettivi. Il Potere guarda avanti, sempre; è lungimirante. L'uomo invece è indottrinato, specie dal Cinema, fermo nel tempo o meglio, sospeso come un beota; indottrinato in un sentimento contemplativo di rivalsa inconscia. Non a caso stanno spingendo di brutto sui supereroi. SVEGLIA

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
sartandrea
Inviato: 28/7/2012 17:05  Aggiornato: 28/7/2012 17:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
eccoti qua,


Citazione:
Il dire "sù sù non spariamo cazzate" non è un offesa riferita alla persona. Ignorante. E i toni sono riferiti alle idee e non alla persona. Ignorante, ciarlatano e calunniatore che non sei altro

questo è un classico,
ovvero come offendere qualcuno e fargli credere che non è vero

l’ignoranza è un’altra cosa





Citazione:
AVANTI spiega le tue accuse se sei capace…..


“….dimostrami questo…….dimostrami quello…..”

“….dimostrami questo…….dimostrami quello…..”


a te non devo dimostrare niente


bene siamo al N°1

forza e coraggio, ne mancano 999.999……..

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
Calvero
Inviato: 28/7/2012 17:57  Aggiornato: 28/7/2012 17:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Un verme ha più dignità

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
sartandrea
Inviato: 28/7/2012 18:39  Aggiornato: 28/7/2012 18:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@Calvero
Citazione:
Un verme ha più dignità

bene,
e con questo insulto mi sono preso del "peggio di un verme"

ma stai tranquillo, non ci casco



comunque,
dal richiamo della Redazione l'unico che continua ad insultare sei tu

"calunniatore"
"cialtrone"
"bugiardo"
"falso"
"patetico"
"peggio di un verme"
"ignorante", anzi no questo non è un insulto


però un piccolo miglioramento c'è stato, non mi hai chiesto di dimostrarti le tue fantasie


il contatore rimane fermo a 1.....

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
Calvero
Inviato: 28/7/2012 19:24  Aggiornato: 28/7/2012 19:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
comunque,
dal richiamo della Redazione l'unico che continua ad insultare sei tu


Ti sfugge, al solito, qualcosa. Quando Mazzucco ha intimato l'Alt .. io dopo ti ho chiesto di esplicitare le tue accuse.

Ma non lo hai fatto. Perché? .. perché sei un cialtrone e un quaquaraquà. Perché è evidente a tutti che non puoi argomentarle e che non sei all'altezza delle tue stesse idee. Fantoccio. Queste non sono più offese, ti sto dipingendo per quello che hai deciso di mostrarti. La verità non è un offesa, se ti offende la verità allora cercati uno psicologo.

Nel momento che un utente chiede ad un altro utente di argomentare e dimostrare le sue accuse e questi non lo fa, sta mancando a un dovere. Il fatto che tu dica che non dovresti farlo e che solo la redazione potrebbe intimartelo è un problema che nasce dai bimbominkia come te. Poiché la Redazione non può correre dietro a tutti gli utenti che mancano a questo impegno che è richiesto per onestà intellettuale e netiquette del Forum e non da Calvero.

Un altra cosa non hai compreso, buffone:

- che io venga bannato/espulso perché non ho osservato l'ultimatum di Massimo è un punto di non ritorno che ho deciso di superare e mi prenderò serenamente le mie responsabilità. Per me è una questione di principio. Questo per te e per tutti i cialtroni come te che vengono qui a fare i saputelli, a denigrare tesi e poi non sono capaci di dire il perché (e a questo punto non è più un problema, il tempo lo hai avuto e hai deciso di fare il gradasso), bimbominkia.

Il problema è che nulla di tutto ciò leva che tu sia un buffone conclamato.

Prendermi questa responsabilità personale mi tocca perché lo ritengo giusto. Siccome credo che il prezzo per l'argomentazione trattata e l'infamia con cui tu, coglionazzo e capra, calunni gli utenti, sia un giusto prezzo, allora vado avanti. Quel che potevo dire su LC potrebbe anche fermarsi oggi. Amen

Cialtrone

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
sartandrea
Inviato: 28/7/2012 22:25  Aggiornato: 28/7/2012 22:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@Calvero
Citazione:
Ti sfugge, al solito, qualcosa. Quando Mazzucco ha intimato l'Alt .. io dopo ti ho chiesto di esplicitare le tue accuse

questo non ti da il diritto di insultare, e tu lo sai




Citazione:
.. perché sei un cialtrone e un quaquaraquà Perché è evidente a tutti che non puoi argomentarle e che non sei all'altezza delle tue stesse idee. Fantoccio. Queste non sono più offese, ti sto dipingendo per quello che hai deciso di mostrarti. La verità non è un offesa, se ti offende la verità allora cercati uno psicologo.

Nel momento che un utente chiede ad un altro utente di argomentare e dimostrare le sue accuse e questi non lo fa, sta mancando a un dovere. Il fatto che tu dica che non dovresti farlo e che solo la redazione potrebbe intimartelo è un problema che nasce dai bimbominkia come te. Poiché la Redazione non può correre dietro a tutti gli utenti che mancano a questo impegno che è richiesto per onestà intellettuale e netiquette del Forum e non da Calvero.

Un altra cosa non hai compreso, buffone:

- che io venga bannato/espulso perché non ho osservato l'ultimatum di Massimo è un punto di non ritorno che ho deciso di superare e mi prenderò serenamente le mie responsabilità. Per me è una questione di principio. Questo per te e per tutti i cialtroni come te che vengono qui a fare i saputelli, a denigrare tesi e poi non sono capaci di dire il perché (e a questo punto non è più un problema, il tempo lo hai avuto e hai deciso di fare il gradasso), bimbominkia.

Il problema è che nulla di tutto ciò leva che tu sia un buffone conclamato.

Prendermi questa responsabilità personale mi tocca perché lo ritengo giusto. Siccome credo che il prezzo per l'argomentazione trattata e l'infamia con cui tu, coglionazzo e capra, calunni gli utenti, sia un giusto prezzo, allora vado avanti. Quel che potevo dire su LC potrebbe anche fermarsi oggi. Amen

Cialtrone




per me tutto quello che ho evidenziato sono tuoi palesi insulti senza nessuna giustificazione formale o sostanziale



'notte

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
Calvero
Inviato: 29/7/2012 3:12  Aggiornato: 29/7/2012 3:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Citazione:
questo non ti da il diritto di insultare, e tu lo sai


.. se te lo scrivo in cinese riesci a comprendere che dire la verità non è un insulto?

.. e tranquillo, hai la possibilità di argomentare che così non sarebbe, invece di ripetere la cantilena. L'hai capita o no che devi argomentare le accuse che hai lanciato?

Facciamo un disegnino alla lavagna.

Se ti dicessi - ladro - senza poter dimostrare che così sarebbe e tu ti offendi, non solo ti avrei offeso ma ti avrei anche diffamato. Quindi sarebbe un insulto.

Ma se ti dicessi - ladro - e portassi le prove che tu hai rubato, beh ... allora tu puoi offenderti quanto vuoi ma l'accusa non è più un insulto.

Ti sei annodato nelle tue invettive, hai fatto il gradasso, cerchi di dipingere un attacco alle idee generico in un attacco alla persona, non hai saputo argomentare le accuse, non vuoi argomentarle e ora sei nel limbo di una figura di merda. Eppure basterebbe così poco. Invece no e stai provando tutto l'abecedario dello svicolatore provetto.

Citazione:
per me tutto quello che ho evidenziato sono tuoi palesi insulti senza nessuna giustificazione formale o sostanziale


Puoi aggiungerci tutti i "per me" e i "senza giustificazione" che ti passano per la testa. Ma perché abbiano senso devi spiegarli, furbacchione. Non ti ha insegnato la mamma che dopo un "per me..." deve seguire anche il motivo del tuo "per me", o vuoi continuare a sbattere i piedi? Parla quello che accusava gli altri di essere all'asilo.

Inutile che fai "muro di gomma".
Nel bene e nel male, qui non sei tra rimbambiti.
Impara la lezione.

'notte

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
peonia
Inviato: 29/7/2012 16:57  Aggiornato: 29/7/2012 16:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Jurij
Inviato: 29/7/2012 19:33  Aggiornato: 29/7/2012 19:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
martian
Citazione:
A parte ciò, bastano alcune nozioni di _psicologia_ e un po' di buon senso per capire che non è normale né sano avere un intrattenimento basato al 90% su massacro/violenza/cadaveri squartati. O per capire che non è normale scandalizzarsi per un capezzolo ma non per scene con torture allucinanti.

Se stai dicendo che un buon 70 % delle persone non hanno nemmeno alcune nozioni di psicologia e nemmeno un po’ di buon senso … credo che tu hai ragione ;o)


mangog
Citazione:
Le argomentazioni che dimostrano l'esistenza di Dio sono razionali.

Argomentazioni?
C’è qualche nuova prova?

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Jurij
Inviato: 29/7/2012 20:33  Aggiornato: 29/7/2012 20:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
matteog
Citazione:
per quanto mi riguarda l'amore non serve a nulla:

Cavoli, non potevi scriverlo all’inizio, non avrei letto tutti i tuoi commenti … scherzo.

Puoi smontare qualsiasi frase Matteo, non era mio intento blindare un mio discorso, diversamente però, credo che il senso del mio scritto lo hai capito sicuramente.
Mi basta questo.

Al “pazzo” sinceramente non ci credo quasi mai, ma l’idea che uno lo possa diventare, quella si che è già passata nella gente (per questo non mi contraddico), così che quando nasce la storia del pazzo omicida è vendibile senza problemi (e questo è forse ancora più dannoso).

Su Hollywood non centrano i vantaggi materiali del momento, lo scopo di questa industria è più evoluto.

Non sempre l ’uomo decide sul controllo della propria violenza.
La violenza è legata alla propria immagine che la persona usa per rapportarsi al mondo che lo circonda.
Questa immagine può essere manipolata, dalle influenze famigliari, delle amicizie, dei mass media (+ cinema ;o) ), eccetera.
Tutto questo, a meno che la persona in questione riesca tramite il proprio io ha controllare l’immagine usata, cosa non facile perché presuppone una comprensione di come funziona questa dinamica.

Un’ultima cosa, la paura è sempre, sempre un’emozione negativa.
Quindi qualunque cosa che la crei è negativa sia nella realtà che nella finzione.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
sartandrea
Inviato: 30/7/2012 12:17  Aggiornato: 30/7/2012 14:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2011
Da:
Inviati: 220
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@Calvero
Citazione:
questo non ti da il diritto di insultare, e tu lo sai .. se te lo scrivo in cinese riesci a comprendere che dire la verità non è un insulto? .. e tranquillo, hai la possibilità di argomentare che così non sarebbe, invece di ripetere la cantilena. L'hai capita o no che devi argomentare le accuse che hai lanciato? Facciamo un disegnino alla lavagna. Se ti dicessi - ladro - senza poter dimostrare che così sarebbe e tu ti offendi, non solo ti avrei offeso ma ti avrei anche diffamato. Quindi sarebbe un insulto. Ma se ti dicessi - ladro - e portassi le prove che tu hai rubato, beh ... allora tu puoi offenderti quanto vuoi ma l'accusa non è più un insulto. Ti sei annodato nelle tue invettive, hai fatto il gradasso, cerchi di dipingere un attacco alle idee generico in un attacco alla persona, non hai saputo argomentare le accuse, non vuoi argomentarle e ora sei nel limbo di una figura di merda. Eppure basterebbe così poco. Invece no e stai provando tutto l'abecedario dello svicolatore provetto. Citazione: per me tutto quello che ho evidenziato sono tuoi palesi insulti senza nessuna giustificazione formale o sostanziale Puoi aggiungerci tutti i "per me" e i "senza giustificazione" che ti passano per la testa. Ma perché abbiano senso devi spiegarli, furbacchione. Non ti ha insegnato la mamma che dopo un "per me..." deve seguire anche il motivo del tuo "per me", o vuoi continuare a sbattere i piedi? Parla quello che accusava gli altri di essere all'asilo. Inutile che fai "muro di gomma". Nel bene e nel male, qui non sei tra rimbambiti. Impara la lezione. 'notte


ma chi credi di prendere in giro con queste tue fantasiose argomentazioni?

“imbecille” “testa di cazzo” "calunniatore" "cialtrone" "bugiardo" "falso" "patetico" "peggio di un verme" “quaquaraquà” “fantoccio” “bimbominkia” “buffone” “coglionazzo” “capra”

tutti questi sono gratuiti insulti nei miei confronti, e sono tali in qualsiasi sede

solo nella tua testa una tua verità non si trasforma in insulto


ma chi credi di prendere in giro?
pensi che non capisco che ti stai arrampicando sui vetri?

sei consapevole che in LuogoComune mi stai palesemente insultando
sei consapevole che in LuogoComune mi stai palesemente diffamando
sei consapevole che in LuogoComune con me ti sei lasciato prendere la mano


perché nei miei confronti sai di aver fatto un errore di valutazione

solo che adesso ci hai messo la tua faccia,
si proprio tu, con i tuoi quasi 8000 interventi e cinque anni di esperienza in LuogoComune ti sei ritrovato schiavo del tuo errore

pensavi che con un paio dei tuoi tipici interventi nei miei confronti di zittirmi, invece no

invece con me guarda a dove sei arrivato, nonostante la tua intelligenza e cultura

guarda adesso cosa sei obbligato a fare per cercare di salvarti la faccia e le scuse ti devi inventare per salvartela di fronte agli altri utenti

oramai sei arrivato al punto di tirare in ballo gli insegnamenti di mia madre


GUARDATI!! … e riflettici…





ma giunti a questo punto la vera questione rischia di diventare un’altra:

oramai sono giorni che su LuogoComune non fai altro che palesemente diffamarmi, ma nonostante ciò LA REDAZIONE latita....

...La vita umana nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia...
(Erasmo da Rotterdam)
gudarian
Inviato: 30/7/2012 12:24  Aggiornato: 30/7/2012 12:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
purtroppo all'amico piace scrivere, normalmente scrive righe e righe di nulla, su una cosa invece è bravo, nell'offendere, dall'alto della sua cultura.

Ricordati che lui dispensa verità.


Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
berna85
Inviato: 30/7/2012 18:34  Aggiornato: 30/7/2012 18:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/1/2011
Da: Amsterdam
Inviati: 154
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Nelle scritture orientali si trovano delle massime e spetta al lettore riscoprire i passaggi logici per arrivare ad esse.

Ora dall'evidenza che abbiamo sull'efficacia della propaganda, che saltando il percorso logico parla direttamente al sub-conscio, non trovate che l'approccio orientale sia più efficcace di quello Tommasino?

Redazione
Inviato: 31/7/2012 21:47  Aggiornato: 31/7/2012 22:06
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
L'utente Calvero è stato sospeso, per non aver rispettato la mia richiesta. Verrà riammesso più avanti.

Non è stato espulso definitivamente, come avevo promesso, perchè ha una valida giustificazione: su LC chiunque faccia una affermazione importante è tenuto a dimostrarla. Santandrea non lo ha fatto, ed è quindi giusto che sia stato definito "buffone" e "ciarlatano" da Calvero. ("Calunniatiore" ovviamente non è mai stata un'offesa - non capisco da dove possa essere uscita questa idea - ma è casomai una accusa alla controparte di offendere te nella tua immagine personale. Ci sono in giro ottimi dizionari di italiano a poco prezzo, per chi non lo sapesse).

Se quindi Calvero si fosse fermato qui, sarebbe restato nei limiti consentiti. Invece ha avuto il trabocco finale, che mi ha costretto a intervenire.

L'utente Santandrea non viene sospeso, perchè è riuscito vigliaccamente a mascherare i propri insulti in forma negativa o trasversale, per cui "tecnicamente" si è salvato. Ma riceve tutta la mia disapprovazione per la SOSTANZA del suo discorso, e per il modo viscidamente provocatorio in cui si è comportato: piagnucolare per gli insulti ricevuti mentre ci si domanda se l'altro "possa essere" un pippaiolo è semplicemente disgustoso. Inoltre, su LC chi fa affermazioni che non è in grado di dimostrare E' e RIMANE un buffone e un ciarlatano. Te lo confermo anche da parte mia.

Ovviamente, l'utente Santandrea è invitato a non replicare, visto che Calvero non può più farlo.

DjGiostra
Inviato: 31/7/2012 22:25  Aggiornato: 31/7/2012 22:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Su disinformazione.it ho trovato questo articolo ..
Praticamente dice che James Holmes era sotto effetto del Vicodin, il famoso
farmaco pubblicizzato dl Dr House.
Non so' se ne avete gia' parlato e se e' cosi me ne scuso.
Ciao.
Damiano.

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Polidoro
Inviato: 1/8/2012 16:15  Aggiornato: 1/8/2012 16:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/4/2005
Da:
Inviati: 488
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
@ DjGiostra: reclamo il diritto di primogenitura: l'avevo detto io il 27.

Ma non importa: ti offro una birra virtuale (ghiacciata) in memoria di una discussione che si è persa per la strada.

Il Vicodin, dice Disinformazione, è un antidolorifico semisintetico derivato dai due oppiacei: codeina e tebaina, che provoca l'immediato torpore, rallentamento ed estraniamento dalla realtà [Evviva la BigPharma spacciatrice di droghe ! tutto legale per loro]

Guardando la faccia del ragazzo si vede che è così: è stupito di essere al mondo.

Epperò, invece di parlare di queste interessanti cose e degli altri casi precedenti, illustrati sia da Disinformazione che da ScienzaMarcia, grazie ai quali si intravvede un disegno, una trama (eh! eh!), ci siamo persi in disperantemente insulse (a mio avviso eh!) considerazioni sui film, il loro valore artistico (Batman !), dicendo luoghi comuni degni di Emilio Fede (purtroppo l'abbiamo perso, peccato, era un fenomeno, negativo, ma sempre un fenomeno).

Trovo abbastanza convincente la tesi di ScienzaMarcia e cioé
Citazione:
queste stragi sono una ottima scusa per chiedere che venga abolito l'emendamento costituzionale che permette ai privati cittadini di detenere armi. Obama a dire il vero per adesso non osa prendere una posizione troppo dura contro il secondo emendamento, però inizia a dire che occorre mettere dei limiti ( "i diritti sanciti dal Secondo Emendamento della Costituzione devono essere tutelati, assicurando che le armi non finiscano nelle mani di chi non dovrebbe averle")


E Batman era carino come fumetto ... come fumetto e basta.

Un libro da leggere era ed è La Guerra Fredda Culturale di Saunders.
Sottotitolo: La CIA e il modo delle lettere e delle arti..

Figurati se la CIA e le altre Organizzazioni che spasimano per fare il Nostro Bene (Nel sito di Rockfeller Foundation c'è scritto: John D. Rockefeller, Sr., established The Rockefeller Foundation in 1913 to promote the well-being of humanity around the world.
to promote the well-being of humanity around the world Ci crede qualcuno ? Si ? (Scommetto che qualcuno ci crede !)

Beh, dicevo, figurati se la CIA e compagnia bella lasciavano libera dalle loro manine una macchina formidabile come il CINEMA !!

Nel Libro citato è assolutamente IMPRESSIONANTE la quantità e qualità dei nomi finanziati: Pollock, Gorky, Silone etc. etc. ...

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuovi orizzonti ma nell'avere nuovi occhi." Marcel Proust
Sertes
Inviato: 1/8/2012 16:52  Aggiornato: 1/8/2012 16:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Che fosse drogato oppure no non possiamo saperlo ufficialmente, checchè ne dica disinformazione o scienzamarcia, perchè le investigazioni su Holmes sono state subito secretate, quindi se c'è stato un test delle urine o un analisi del sangue non è stata rilasciata alcuna nota ufficiale a riguardo.

Curioso eh? Holmes ha agito da solo, è stato preso, anzi s'è consegnato spontaneamente alle autorità, ha pure confessato le bombe.
E loro mettono il segreto! Perchè? "Perchè rivelare elementi di prova potrebbe compromettere l'investigazione."

FANTASTICI

Citazione:
Epperò, invece di parlare di queste interessanti cose e degli altri casi precedenti, illustrati sia da Disinformazione che da ScienzaMarcia, grazie ai quali si intravvede un disegno, una trama (eh! eh!), ci siamo persi in disperantemente insulse (a mio avviso eh!) considerazioni sui film, il loro valore artistico (Batman !), dicendo luoghi comuni degni di Emilio Fede (purtroppo l'abbiamo perso, peccato, era un fenomeno, negativo, ma sempre un fenomeno).


D'accordissimo.

Io sto facendo un analisi, ma ad ogni cosa che termino di scrivere ne esce un altra più interessante!

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Merio
Inviato: 5/8/2012 23:50  Aggiornato: 5/8/2012 23:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/4/2011
Da:
Inviati: 3677
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Cosa ne pensate di questa lista di nomi, scendete fino a trovare il titolo
"A tribute to those who died in Aurora" :

Lista dei morti nell'attentato

pensate abbia qualche probabilità di essere corretta??

La libertà di parola senza la libertà di diffusione è come un pesce rosso in una vasca sferica...
Ezra Pound
DjGiostra
Inviato: 8/8/2012 15:31  Aggiornato: 8/8/2012 15:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Cos'e' ?? Ci hanno preso l'abitudine ??
In Ohio hanno sventato un'altra strage ad una proiezione dello stesso
film : "Batman - il ritorno" ...

Dall'articolo:
Citazione:
L'episodio è avvenuto sabato ma è stato reso noto solo oggi. Il sospetto, Scott Smith, 37 anni, aveva con se, tra l'altro, una pistola Glock 9 mm (una delle armi usate il 20 luglio scorso da James Holmes per uccidere 12 persone e ferirne 58 alla prima di Batman), due caricatori pieni e tre coltelli. Al momento dell'arresto Smith era la sola persona presente in sala. Nella successiva perquisizione nella casa dell'uomo sono state trovate «numerose armi e munizioni», secondo la polizia.

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Jurij
Inviato: 22/8/2012 21:21  Aggiornato: 22/8/2012 21:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Chi l’ha detto che un film è solo un film?
Sono andato ieri sera a vedere il film in anteprima.

Devo ammettere che ci sono andato con la quasi certezza che avrei visto il classico film sadico e con l'intenzione di denunciare l'ennesima dimostrazione di negativita pura di questo filone.

Dopo soli 5 minuti di cronometro ecco apparire già 2 scene di sadicità semi nascosta.

Con l'andare avanti del film però lo stesso ha preso una direzione interessante e devo ammettere che all'uscita dalla sala ero soddisfatto di avere visto sicuramente il miglior Batman di tutti quelli presentati finora.

Complimenti al regista Nolan, all'attore principale Bale e all'altro attore Gordon-Levitt che sicuramente avra un futuro.

L'unico neo che mi viene in mente è il doppiaggio del personaggio Bane il quale (doppiaggio) apparteneva al film come un pugno in un occhio.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA