Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


opinione : Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Inviato da Redazione il 18/5/2012 21:50:00 (8107 letture)

di Marco Cedolin

Nessuna persona in buona fede e nella pienezza delle sue facoltà mentali potrebbe seriamente prendere in considerazione l'ipotesi dell'avvento di una stagione di terrorismo nell'Italia del 2012, così come stanno vaticinando alcuni ministri del governo Monti, coadiuvati nella mistificazione da larga parte del bestiario politico e di quello mediatico, deputato all'orientamento del pensiero.

Tutti i parametri della società sono cambiati così radicalmente nel corso degli ultimi 40 anni, da far si che oggettivamente diventi assolutamente improponibile qualsiasi parallelismo con la stagione del terrorismo che sconvolse il paese a cavallo degli anni 70.

Quaranta anni fa, sull'onda della rivoluzione cubana e della contrapposizione ideologica fra comunismo e capitalismo, l'immaginario collettivo era fondalmentalmente ancora così ingenuo da prendere in considerazione la possibilità di sovvertire l'ordine costituito attraverso la pratica della lotta armata.

La "lotta di classe" era un qualcosa di tangibile, in una società molto semplice e schematica, ...


... dove le classi più povere, prevalentemente composte da operai, mantenevano un certo grado di coesione al proprio interno e una forte volontà di rivalsa nei confronti di quelle dominanti.

La televisione, agli albori, non aveva ancora esplicitato nella sua interezza il proprio ruolo di lavaggio del cervello che inibisce il senso critico, anestetizza le coscienze e sostituisce la cultura ponderata con l'informazione urlata. Si leggeva molto di più, si parlava molto di più e si "sognava" molto di più di quanto non accada oggi.

Quaranta anni fa la libertà individuale era estremamente elevata rispetto a quella di oggi, il peso della tecnologia molto più scarso, quello dell'elettronica quasi inesistente e il "miraggio" di una contrapposizione in armi con lo stato poteva ancora aspirare a guadagnarsi qualche nota di realismo.

Tutti questi fattori (e molti altri che per breviloquenza non ho elencato) contribuivano a rendere in qualche modo credibili le due basi sulle quali per forza di cose deve poggiarsi qualsiasi progetto che miri a sovvertire l'ordine costituito per mezzo della forza, qualora esso sia portato avanti in buona fede da soggetti che ritengano di possedere le potenzialità per attuarlo.

La capacità da parte dei gruppi eversivi di conquistare la solidarietà e la simpatia di ampi strati della popolazione e la dimostrazione di una forza tale da potersi contrapporre in maniera credibile agli apparati di polizia e più in generale allo stato.

Se negli anni 70, almeno in nuce, queste basi potevano possedere un fondo di credibilità, poi smentito nei fatti dall'evolversi degli eventi, come sarebbe possibile nell'Italia del 2012 riscontrarne anche una sola molecola?

Oggi nessuna persona normodotata sarebbe così ingenua da pensare anche solo per un attimo che un manipolo di "terroristi" potrebbe essere in grado di sovvertire l'ordine costituito con l'uso delle armi.

La situazione internazionale é quella di un immenso oligopolio governato dalla grande finanza, dove non c'è più spazio non solo per le rivoluzioni e le ideologie, ma neppure per gli stati nazione, immolati sull'altare del globalismo e del potere finanziario.

La popolazione italiana versa in condizioni ben più drammatiche di quelle degli anni 70 ma non esistono più classi, nè coscienza delle stesse.

La televisione ha omologato gli individui, appiattendo sui dogmi del consumo e dell'individualismo di massa qualsiasi aspirazione culturale o ideologica e trasmutando ogni approccio di coscienza collettiva nella creazione di soggetti atomizzati che vivono in un proprio microcosmo.

Non si legge quasi più e quel poco che si legge é cositutito da informazione urlata "modello sms". I rapporti con gli altri prescindono dalla condivisione delle sensibilità e dei saperi ma si basano esclusivamente sulla competizione. Non si sogna, non si lotta, non si aspira ad un mondo migliore, ma ci si limita a seguire le regole, con l'unica aspirazione di risultare vincenti rispetto ai nostri simili. E nel caso questo non accada si preferisce il suicidio alla lotta, perchè la società del senso di colpa ci ha insegnato che il "perdente" non ha diritto di sopravvivere.

Qualcuno sano di mente riuscirebbe a ritrovare in questo retroterra culturale il germe di una popolazione disposta a sostenere anche solo a livello di opinione, la causa di qualche gruppo che pratichi la lotta armata?

La libertà e la privacy dell'uomo di oggi iniziano e finiscono all'interno del suo bagno, dove si rade o si trucca la mattina prima di uscire di casa.

Per tutto il corso della giornata ciascuno é taggato, scrutato, catalogato decodificato. La tecnologia é entrata in profondità nel nostro dna e qualsiasi nostra azione risulta di pubblico dominio. Dal cellulare alla carta di credito, dal bancomat al telepass, dal navigatore nella nostra auto alle telecamere che hanno sostituito le foglie degli alberi, tutto ci osserva e ci registra, 24 ore su 24.

Chi potrebbe essere così folle da immaginare, in una realtà di questo genere la costruzione di cellule terroristiche che agiscano segretamente nell'ombra, per un periodo che riesca a durare dall'alba al tramonto?

Le forze di polizia dispongono oggi di una capacità di contrasto mostruosa che procede di pari passo con le potenzialità dell'intelligence, accresciute in maniera esponenziale dai nuovi apparati tecnologici.

Perfino per contrastare lotte fondalmentalmente pacifiche, come quella NO TAV o contro gli inceneritori, chi gestisce il potere non ha esitato a schierare apparati dell'esercito, con tutto il corollario di mezzi da guerra abitualmente usati in Afghanistan. Mentre gli investimenti praticati nell'ambito dell'ordine pubblico sono colossali e spaziano dalle armi non letali a microonde a quelle ad ultrasuoni, passando attraverso una selva di nuovi strumenti di varia natura, atti ad immobilizzare e rendere innocue perfino folle di grande consistenza.

Potrebbe mai essere credibile il delirio onirico consistente in un manipolo di terroristi che con fucili e pistole intenda contrapporsi ad una simile macchina di guerra?

Alla luce di questa serie di riflessioni, per quale ragione il ministro Cancellieri e lo stesso Monti lanciano l'allarme terrorismo, sulla misera base del ferimento di un dirigente Ansaldo e di qualche tensione che ha coivolto gli uffici di Equitalia, e prontamente il mondo politico e quello mediatico lo raccolgono, amplificandone scientemente la portata, fino a coinvolgere i servi dei sindacati e coloro che gestiscono la "società civile"?

Senza dubbio perchè lo spettro del terrorismo è un elemento a tinte forti che rappresenta un ottimo viatico utile per giustificare tutta la serie di misure repressive che sono state e saranno introdotte nel paese, al fine di far fronte ai problemi veri.

Problemi veri che non consisteranno sicuramente nell'assalto di una banda di terroristi che intende sovvertire l'ordine costituito, bensì nelle masse atomizzate d'individui disperati che ben presto affolleranno le strade, senza un progetto e senza la velleità di sovvertire qualcosa, ma strabordanti di confusione e disperazione.

Chiamare terroristi questi poveracci ed affrontarli con estrema violenza in quanto tali, senza che la "società civile" abbia nulla da eccepire, rappresenterà sicuramente un ottimo valore aggiunto, nel momento in cui il paese precipiterà nel caos.

Marco Cedolin

http://ilcorrosivo.blogspot.com/
http://marcocedolin.blogspot.com/
http://ariachetira.blogspot.com/

Voto: 9.00 (4 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
ulixes
Inviato: 18/5/2012 22:04  Aggiornato: 18/5/2012 22:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2011
Da:
Inviati: 65
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà

fiodenamig
Inviato: 18/5/2012 23:11  Aggiornato: 18/5/2012 23:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Off topic:

Massimo Mazzucco ora su RadioUFOcast:

http://it.1000mikes.com/show/ufocast

ps
La trasmissione può anche essere ascoltata in differita, sul sito ci sono tutti i podcast.

noalgregge
Inviato: 19/5/2012 0:10  Aggiornato: 19/5/2012 0:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2010
Da:
Inviati: 307
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Citazione:

M I N C H I A !

Vuoi vedere che SaLuSa esiste?

Certo che quando mi parla di Obama uomo "buono" mi rimane solo da pensare che sia lì e che in questo momento faccia il doppio gioco con l'èlite per non venire ammazzato prima e per aiutare l'inizio poi... si lo so sto viaggiando di brutto!

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito
Calvero
Inviato: 19/5/2012 1:00  Aggiornato: 19/5/2012 1:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
NWO - c'è poco da fare

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
hvsky
Inviato: 19/5/2012 2:04  Aggiornato: 19/5/2012 2:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/6/2011
Da:
Inviati: 161
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà


è tanto vero ciò che scrivi che mi permetto di andare oltre:

tutti i + importanti "movimenti" di rivolta armata degli anni 70 sono organizzazioni che pur volendo ammettere abbiano avuto un origine "genuina" successivamente e molto velocemente sono stati cooptati dai servizi segreti e usati ad hoc dal sistema un caso su tutti il rapimento e l'assassinio di aldo moro....ma non solo faccio riferimento a tutte le stragi sia di destra che di sinistra che servirono a far emergere la rassicurante ma molto mafiosa democrazia cristiana.
oggi la politica e i media stanno provando a riutilizzare lo stesso bieco sistema..... spero che stavolta la gente sia + sveglia......del resto negli anni 70 internet non c'era!
speriamo bene

Questa è la danza del pensiero... puoi anche non crederci ma è tutto vero!
Aironeblu
Inviato: 19/5/2012 6:20  Aggiornato: 19/5/2012 6:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Quella di Adinolfi ha tutto il sapore di una "gambizzazione" della criminalita' organizzata (non di quella al governo...) per la gestione degli appalti di smaltimento delle scorie nucleari (magari francesi e tedesche).... o forse sono in malafede, e' solamente una piccola farsa stile aggressione a Berlusconi di qualche anno fa

Ma che scoraggiante Cedolin, io continuo a credere che scendere insieme per strada e farsi sentire produca dei risultati, come e' successo in Argentina, come sta succedendo in Grecia, e in Val di Susa. Siamo, in Italia, una mandria di 60 milioni di potenziali individui incazzati, hanno paura di noi, altrimenti non dovrebbero inventarsi queste strategie di deviazione!

Spiderman
Inviato: 19/5/2012 8:32  Aggiornato: 19/5/2012 8:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Citazione:
NWO - c'è poco da fare


In che senso, calveus?

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
benitoche
Inviato: 19/5/2012 9:13  Aggiornato: 19/5/2012 9:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Brindisi, 19/05/2012

Bombe nei pressi del Morvillo Falcone. Sei studenti feriti gravi



Alle ore 7.42 due bombe sono esplose nei pressi dell'ingresso dell'Istituto Professionale Morvillo-Falcone di Brindisi.
Era l'ora di ingresso e ci sarebbero diversi feriti tra gli studenti dell'Istituto. Due di loro sarebbero in condizioni disperate
Gli ordigni sono stati collocati all'interno di un cassonetto della raccolta differenziata situato nei pressi di un pannello pubblicitario 6x3 posto proprio di fronte all'ingresso dell'Istituto Professionale per i Servizi Statali.
Sul posto si sono dirette le forze dell'ordine, gli artificieri e diverse autoambulanze del 118 che hanno provveduto a trasportare i feriti più gravi all'Ospedale Perrino.
Docenti e ragazzi sotto choc.
L'istituto, che è adiacente al tribunale di Brindisi, è stato immediatamente evacuato e circondato dalle forze dell’ordine.
La stessa operazione è stata eseguita, per precauzione, in tutte le scuole del Comune.

Ignote le cause del gesto ma la mente corre immediatamente a ricollegare la denominazione dell'Istituto al prossimo decennale della strage di Capaci. Il tutto anche alla luce dell'arrivo a Brindisi della Carovana Antimafie, previsto per oggi.
Sul posto si sono diretti il Questore di Brindisi, il Prefetto ed il Sindaco Consales

Qualcuno dice addirittura che 2 giovani sono morti

Siamo alla follia

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
scrapolla
Inviato: 19/5/2012 9:59  Aggiornato: 19/5/2012 9:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/12/2005
Da: puglia, molto puglia
Inviati: 66
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Una bomba fuori dalla scuola "Morvillo Falcone", a 5 metri dall'ingresso. Nei primi momenti si parlava di una miscela gassosa contenuta in una bottiglia. Poi una studentessa intervistata a TgNorba parlava di una seconda bomba non esplosa in un altro Istituto il De Marco - ma non confermata in seguito..
cosa sta succedendo?? bombe di mafia? per il passaggio oggi della carovana antimafia? bombe di criminalità locale? dopo l'attentato di 15 gg fa al presidente del comitato antiracket? o strategia del terrorismo, da genova a brindisi seguendo i porti italiani?

Citazione:
Ultimo avvertimento...
mangog
Inviato: 19/5/2012 10:09  Aggiornato: 19/5/2012 10:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Porca miseria... una ragazza è morta. Colpire una scuola per quale motivo ?
Non voglio entrare in polemica con Cedolin ma sembra che, nonostante tutti i telepass carte di credito telefonini che si agganciano anche da spenti e le telecamere, mettere le bombe sia ancora possibile.
Sta precipitando la situazione in Italia.
La Fiat ha messo per la prima volta in assoluto in cassaintegrazione tutti gli impiegti di Mirafiori. Brutto segnale.. la FIAT ormai sembra intenzionata a lasciare l'Italia, decretando in maniera chiara che l'impresa manifatturiera non ha più un futuro in Italia. Stilisti e compagnia bella producono quasi tutto in Romania ( la Diesel è un esempio ) e pertanto non fanno lavorare gli Italiani in produzione. Ci resterà Equit-alien, l'Inps, le caserme dei cc, le scuole con la sanità allo sfascio totale, una magistratura farsa,... e un paio di MILIONI di leggi e regole da rispettare..... TUTTO QUESTO PAGANDO UNA MONTAGNA DI TASSE.

ulixes
Inviato: 19/5/2012 10:36  Aggiornato: 19/5/2012 10:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2011
Da:
Inviati: 65
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà

JohnTitor
Inviato: 19/5/2012 10:36  Aggiornato: 19/5/2012 10:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Le simbologie terroristiche nei volantici sono di tipo massonico come uelle di Grillo, Monti, Obama eccetera. Forse un caso. Hollande che critica dello 0,1% l'euro quasi gli cade l'aereo. la mia impressione è che i 'terroristi' non colpiranno ne Mario Monti, ne Elsa Fornero ne Beppe Grillo ne Mario Draghi.

Calvero
Inviato: 19/5/2012 11:09  Aggiornato: 19/5/2012 11:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Citazione:
In che senso, calveus?


Nel senso che bisogna uscire dal paradigma.

Se prima si poteva essere anarchici diciamo per Principio, oggi bisognerebbe esserlo per necessità *.

IL NWO è una realtà, sia che:

A) sarà esso il risultato di ineluttabili conseguenze cui il Sistema (anche senza alcuna cospirazione che funga da comune denominatore) ci si dovrà imbucare da solo, poiché non avrà altro modo per garantirsi la sopravvivenza necessaria creatasi in automatico attraverso le dinamiche del consumismo (non capitalismo) ove le oligarchie - anche meramente finanziarie - influenzano i punti cardine della volontà "politica" [insomma, il NWO, se non ci fosse dovrebbero per forza inventarlo], sia che;

B) - sarà esso il risultato della pianificazione Piramidale e a compartimenti stagni di un Agenda, appannaggio esclusivo di élite principali che accentreranno il Potere amplificando ancora meglio le logiche della Paura (in queste erano comprese anche quelle degli anni "70, non lo si fosse capito). La battaglia del e per il Potere si gioca su un piano metafisico, ed è per questo che non viene compresa dai razionalisti, dall'uomo comune moralizzato e dalla logiche diciamo del Positivismo.

---==)*(==---

Per intendersi, facciamo un ipotesi (che è comunque plausibilissima):

- mettiamo che i Grillini abbiano lanciato il segnale d'allarme (allarme inteso e visto dalla prospettiva del Sistema --> problema "A" <-- e/o dalla prospettiva del Potere --> problema "B" <-- ), e quindi che gli stessi potrebbero diventare un probabile bastone tra le ruote nel giro di due anni, ecco che:- saranno comunque le Agenzie che si muovono sotto la pelle dello Stato (nazionali e internazionali) a fare in modo che ciò non possa accadere, come? ...usando sempre la collaudatissima strategia del «problema-reazione-soluzione». Ed è per questo che non potrà portare a buoni frutti qualsiasi "Partito e/o Movimento", che voglia cambiare le cose dall'interno del Sistema. E' letteralmente impossibile. EDIT aggiunta ---> Anzi saranno loro i responsabili dell'inasprimento della battaglia. Perché ogni tipo di bastone messo tra le ruote al Potere per fermare questa "politica", finché dimostra di accettare il paradigma e si muove all'interno del paradigma...

.. allora [quel bastone] sarà sempre assimilabile, plasmabile e distrutto dagli anticorpi del paradigma stesso. E in maniera sempre più efferata.

*.. questo sempre che si intenda voler osservare la cosa da una prospettiva che ci vuole in trincea per una società migliore, ma non è detto. Si potrebbe anche prenderla epicureamente, visto che il nemico reale rimane sempre il nostro vicino di casa.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
noalgregge
Inviato: 19/5/2012 11:53  Aggiornato: 19/5/2012 11:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2010
Da:
Inviati: 307
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Sull'attentato di Brindisi voglio sapere quale sia il movente e il reale "guadagno" da parte della mafia nell'attentare alla vita di giovani del proprio territorio. Non ce n'è! Sti Oscuri hanno rotto il cazzo!

Mentre per quanto riguarda Paola Musu (UNA DI NOI!) e il suo comunicato:

Denuncia contro l'amministrazione politica (grazie a ulixes per il link)

credo che sia bene conividere con qualisasi mezzo!

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito
totalrec
Inviato: 19/5/2012 12:01  Aggiornato: 19/5/2012 12:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Citazione:
cosa sta succedendo?? bombe di mafia? per il passaggio oggi della carovana antimafia? bombe di criminalità locale?


Quel che sta succedendo possiamo solo immaginarlo, ma una cosa è sicura: il modus operandi è quello tipico dei servizi segreti legati ad ambienti americani. Fanno così quando vogliono lanciare un messaggio molto chiaro a chi possiede gli strumenti per decodificarlo. E perché il messaggio sia il più incisivo possibile, si colpiscono a casaccio persone quanto più possibile "casuali" - meglio ancora se ragazzini - in modo che la rabbia, la paura, lo sdegno, lo sconcerto della popolazione alimentino il caos istituzionale e blocchino sul nascere certi "riassetti" strategici, che gli autori dell'attentato evidentemente non gradiscono.

Con gli elementi a disposizione in questo momento, penso si possano fissare i seguenti elementi:

a) Non sappiamo, ovviamente, cosa stia accadendo dietro le quinte della politica e degli accordi strategici internazionali; ma ora vi sono elementi sufficienti per dire che sta senz'altro accadendo qualcosa;

b) Questo qualcosa non piace agli Stati Uniti;

c) Questo qualcosa, con ogni probabilità, ha a che fare con Finmeccanica, una delle ultime aziende nazionali di rilevanza strategica che non abbiano completamente ceduto al colpo di stato del 1992, a seguito del quale tutti i settori di punta dell'industria italiana sono stati smantellati e/o svenduti a soggetti esteri. Prima si è colpito l'ad di Ansaldo Nucleare, Roberto Adinolfi; ora si colpisce la città di Brindisi, ex sede dell'Alenia e nucleo storico dell'azienda.

E' presto per fare ipotesi più precise, ma si può già dire che Finmeccanica, oltre che azienda strategica di peso internazionale, è anche uno dei principali gangli di una rete affaristico/diplomatica con base in Italia, i cui accordi e i cui tentativi di smarcarsi (almeno parzialmente) dal controllo americano evidentemente stanno iniziando ad impensierire qualcuno.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
ulixes
Inviato: 19/5/2012 12:08  Aggiornato: 19/5/2012 12:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2011
Da:
Inviati: 65
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà

scrapolla
Inviato: 19/5/2012 12:14  Aggiornato: 19/5/2012 12:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/12/2005
Da: puglia, molto puglia
Inviati: 66
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Brindisi, attentato alla scuola Morvillo - Falcone: -----

Hanno voluto UCCIDERE! qualche minuto dopo sarebbe stata una STRAGE di INNOCENTI. cui prodest ?
- alla mafia? così vigliacca da uccidere in una scuola professionale femminile? per poi aspettarsi la naturale risposta militare dello stato?
- cui prodest? alla criminalità locale? per avere il territorio militarizzato e non poter più agire indisturbati?
- cui prodest? a chi mira a creare in Italia un clima di tensione? e poter controllare chi si ribellerà al sistema?
- la domanda da cui partire è: cui prodest? a chi giova?

voglio far notare che Brindisi è anche una città che dal 2001 circa si sta ribellando al sistema affaristico-politico-industriale calato dall'alto che ha provocato sul territorio inquinamento, malattie, tumori, disoccupazione.
E' stato bloccato il rigassificatore degli inglesi BG, l'area confiscata. sta crescendo un movimento di tutela per l'ambiente e la salute che contrasta tutti gli impianti industriali come la più inquinante centrale a carbone dell'enel ed un petrolchimico che di notte continua a bruciare in candela i residui di produzione, dopo il sequestro preventivo dell'anno scorso di tutte e 7 le torce del petrolchimico. - BRINDISI SI STA RIBELLANDO non vorrei che la cosa sia stata notata dall'alto..

Citazione:
Ultimo avvertimento...
Spiderman
Inviato: 19/5/2012 12:34  Aggiornato: 19/5/2012 12:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
@calveus
Citazione:
IL NWO è una realtà, sia che:


Che il progetto sia in corso è ormai assodato, sulla certezza della riuscita del piano, che opinione hai/avete in merito?

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
illupodeicieli
Inviato: 19/5/2012 12:39  Aggiornato: 19/5/2012 12:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/1/2005
Da:
Inviati: 323
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Anche ragazzi e ragazze di 16 e 17 anni ,come mie figlie e i loro compagni di scuola, sanno che negli anni 70 i terroristi non agivano come dei cani sciolti, ma godevano di sicuro di protezioni. Ciò che mi chiedo e mi viene chiesto da mie figlie ad esempio, è che cosa si può fare davvero per contrastare il modo di pensare dominante, quello che parla attraverso i media, film e fiction compresi, e che fa credere vere certe opinioni e impone un modo di vedere e vivere la vita che, penso, la maggior parte di disoccupati e inoccupati non gradisca. Avverto nei ragazzi una sensazione di disagio e,a mio parere, dovuta al non capire: dovrò informarmi meglio.

alsecret7
Inviato: 19/5/2012 12:49  Aggiornato: 19/5/2012 12:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
e la solita strategia della tensione cosi il potere fara quello che vuole!

benitoche
Inviato: 19/5/2012 13:03  Aggiornato: 19/5/2012 13:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Ciao amico scrapolla,tu sai bene come me che quì a Brindisi la mafia non esiste
Sappiamo bene anche che mai si era registrato un'attentato davanti ad una scuola,ed infine conosci bene il punto per sapere quante telecamere sono puntate in quella zona
Se ci saranno indagini senza alcuna copertura gli basterà mezza giornata per trovare i colpevoli
Ciao,un abbraccio

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
Calvero
Inviato: 19/5/2012 13:10  Aggiornato: 19/5/2012 13:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Citazione:
Che il progetto sia in corso è ormai assodato, sulla certezza della riuscita del piano, che opinione hai/avete in merito?


Per prevedere il futuro, la domanda da farsi è quanto nella coscienza collettiva sia così assodata questa cosa. Lo è? .. se lo fosse si sarebbero già messi in moto pensieri, filosofie, Movimenti e stili di vita nella quotidianità ben lungi da quelli che continuano a essere il desiderio e le intenzioni nella società di massa...

... è necessario prendere a parametro i grillini, ne sono, purtroppo, un brutto presagio, un Movimento [in parte] genuino, che vuole ancora una volta incanalarsi nella rete fognaria del Sistema.

Si torna ciclicamente punto a capo.
E' un Loop.

Il piano sì, sta riuscendo; servirebbe un evento inaspettato e un incrinarsi nel Sistema che ancora non si è visto. Quel che si vede è la sfiducia nei personaggi della politica, e questo - non lo si è capito tanto, gioca a favore del NWO.

La bomba a Brindisi, ad esempio, gioca, a prescindere (qualunque siano i mandanti), sul sentimento del cordoglio che de-codificato significa:

===> paura = aiuto = sentimento della delega = margini di tolleranza per il Controllo aumentati = amare le catene


.. il resto lo chiarisce esaustivamente Cedolin con il tassello, in soldoni, della spersonalizzazione, quella che in sostanza ci leva i coglioni e una reale capacità di AGIRE (che non è reagire).

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
fefochip
Inviato: 19/5/2012 14:05  Aggiornato: 19/5/2012 14:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
nel momento in cui si fa fatica a distinguere mafia e stato seguire il cui prodest diventa un operazione pressoche inutile.

qui siamo di fronte o all'operato di un pazzo ma in questo caso mi sembra inverosimile che dalle indagini non uscirà nulla o a un crimine organizzato e protetto dall'alto.

vediamo come sarà trattato l'evento dal punto di vista mediatico e delle indagini.

se martelleranno sul tamburo dell'attentato mafioso temo che allora sia una strage di stato perche il cui prodest è sempre quello di additare il cattivo (mafioso e/o terrorista) per poi far avvicinare il cittadino allo stato e/o fare leggi (vedi patrioct act) che non sarebbero mai passate prima dell'attentato

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Spiderman
Inviato: 19/5/2012 14:06  Aggiornato: 19/5/2012 14:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
@calveus
Citazione:
Per prevedere il futuro, la domanda da farsi è quanto nella coscienza collettiva sia così assodata questa cosa. Lo è?


No! O comunque in maniera irrisoria, parlo in termini di consapevolezza dell'esistenza di tal progetto.

Citazione:
Il piano sì, sta riuscendo; servirebbe un evento inaspettato e un incrinarsi nel Sistema che ancora non si è visto. Quel che si vede è la sfiducia nei personaggi della politica, e questo - non lo si è capito tanto, gioca a favore del NWO.


Qua non concordo, a mio modo di vedere, il piano passa anche attraverso la politica. Al momento, non rimane che sperare in un loro errore o nell'evento inaspettato da te ipotizzato.

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
Calvero
Inviato: 19/5/2012 14:13  Aggiornato: 19/5/2012 14:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Fefo

Citazione:
.. se martelleranno sul tamburo dell'attentato mafioso temo che allora sia una strage di stato perche il cui prodest è sempre quello di additare il cattivo (mafioso e/o terrorista) ....


Per ora il martellamento è già iniziato. Con tanto di mantra (musiche comprese nel prezzo, non in senso figurato, c'è proprio la colonna sonora nei TG) sul fatto che quella Scuola avesse all'occhiello la legalità dello Stato

... nei TG, nelle stesse edizioni, ci sono già le contraddizioni indicative del problema, dicendo che la "pista è inaudita" e del tutto anomala per gli inquirenti e, nello stesso servizio, che la Mafia ha scelto quella scuola perché .. bla bla bla ....

.. intanto così, e non è una mia opinione

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
ivan
Inviato: 19/5/2012 14:27  Aggiornato: 19/5/2012 14:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Non è iniziato nessun martellamento mediatico nè nessun mantra.

L'episodio è grave, è molto grave ed è ovvio che si rimanga sgomenti e ci si chieda perchè ed è quindi ovvio che la cosa tenga banco sui media .

Le foto diffuse dai media link illustrano bene lo scenario: la scuola "Morvillo Falcone", il tribunale alle sue spalle, le sedi dei sindacati là vicino, altre scuole nelle immediate vicinanze; a quell'incrocio finisce Viale P. Togliatti ed inizia Viale Aldo Moro; tutte coincidenze sicuramente e mi auguro sia così.

Non si sa cosa dire, ma sicuramente questa è una brutta giornata.

PadijtLee
Inviato: 19/5/2012 14:29  Aggiornato: 19/5/2012 14:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/6/2010
Da:
Inviati: 447
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Citazione:

Uomoragno:
Che il progetto sia in corso è ormai assodato, sulla certezza della riuscita del piano, che opinione hai/avete in merito?


Riuscitissimo visto l'opera di devastazione attuata nelle culture, nelle religioni, nel rapporto con Madre Natura, nella capacità critica, nell'integrità e nell'implacabilità degli uomini e delle donne sempre più insicuri, labili, attaccati alle mode, all'oblio, all'arroganza della cecità dei sistemi di pensiero votati all'inesorabile unificazione monocromatica.
Non credevate mica che il NWO era un'entità geografica?

fefochip
Inviato: 19/5/2012 14:32  Aggiornato: 19/5/2012 14:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
@ calvero

non so a me sembra prematuro trarre delle conclusioni per ora.
è troppo presto e in ogni caso i giornali ci inzupperebbero (e ci inzuppano) il pane con scarpetta annessa.

vediamo cosa succede nelle prossime ore e i risultati delle indagini , perche a mio avviso è il binomio martellamento+assenza di responsabili concreti che far pressagire per il peggio (strage di stato).

tutto può essere compreso l'orrore di un eventualità fatta da ragazzini stessi alla columbine per capirci.


p.s. comunque in ogni caso siamo di fronte a una cosa senza precedenti ed è in ogni caso un fattore nuovo da leggere con tutta l'attenzione che necessita una cosa di questa gravità

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Calvero
Inviato: 19/5/2012 14:34  Aggiornato: 19/5/2012 14:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Citazione:
Qua non concordo, a mio modo di vedere, il piano passa anche attraverso la politica. Al momento, non rimane che sperare in un loro errore o nell'evento inaspettato da te ipotizzato.


Allora metti ordine alle tue idee perché sei in contraddizione. Se io dessi per scontata la tua consapevolezza sul NWO, allora mi dovrei chiedere perché non focalizzi il senso del perché "i personaggi politici" ora stanno servendo come spauracchio. Oppure non ti sei spiegato bene su cosa non concordi e/o non ti ho capito io

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
fefochip
Inviato: 19/5/2012 14:39  Aggiornato: 19/5/2012 14:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
a proposito di NWO a me sembra un pochino "stonata" l'associazione che si può fare tra una piccola scuola statale del sud italia e il mondo ..
opinione personale
.....mi appare insomma un po una forzatura a voler mettere in relazione le due cose un po come il discorso della concordia con matrici massoniche per dei fatti inconsistenti come quello che l'isola si chiama "giglio"

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Pyter
Inviato: 19/5/2012 14:41  Aggiornato: 19/5/2012 14:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Mi sembra che quello che ha detto totalrec sia una cosa sensata.

Per quanto riguarda le ipotesi globali esposte da Calvero, temo che siano più una conseguenza, dovute al fatto che ovviamente ci sarà una strumentalizzazione a livello mediatico.

Occhio e fate come me, la sindrome di Peter Pan sulla realtà, come punto fermo.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Calvero
Inviato: 19/5/2012 14:42  Aggiornato: 19/5/2012 14:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Citazione:
Non è iniziato nessun martellamento mediatico nè nessun mantra.


Cazzo allora me li sono sognati i TG, minchia!! per una volta che mi metto pure a guardare la televisione...

Citazione:
L'episodio è grave, è molto grave ed è ovvio che si rimanga sgomenti e ci si chieda perchè ed è quindi ovvio che la cosa tenga banco sui media .


Te pareva che non mancasse la retorica. Grazie alla fava che tengono banco, non intendevo mica questo, ma quello che dicono

Citazione:
Le foto diffuse dai media link illustrano bene lo scenario: la scuola "Morvillo Falcone", il tribunale alle sue spalle, le sedi dei sindacati là vicino, altre scuole nelle immediate vicinanze; a quell'incrocio finisce Viale P. Togliatti ed inizia Viale Aldo Moro; tutte coincidenze sicuramente e mi auguro sia così.


Appunto

Citazione:
Non si sa cosa dire, ma sicuramente questa è una brutta giornata.


Io so cosa dire, invece. Si continui pure ad avere la morale di Stato come stella polare, e i risultati saranno sempre queste "belle" giornate

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 19/5/2012 14:45  Aggiornato: 19/5/2012 14:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Citazione:
Per quanto riguarda le ipotesi globali esposte da Calvero, temo che siano più una conseguenza, dovute al fatto che ovviamente ci sarà una strumentalizzazione a livello mediatico.


Ma per l'amor di Dio. Ci sta.
MA.. Conseguenza o no, l'imprinting è stato innestato a monte. Non è partito dal basso.

La strumentalizzazione, per dirne solo una, fa capo a quell'imprinting e non alla costruzione della nostra realtà, noi possiamo peggiorarla questa realtà, questo sì.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
PadijtLee
Inviato: 19/5/2012 14:49  Aggiornato: 19/5/2012 14:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/6/2010
Da:
Inviati: 447
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Citazione:

Calvero:

Si continui pure ad avere la morale di Stato come stella polare, e i risultati saranno sempre queste "belle" giornate


Giusto.

Citazione:

Pyter:

Occhio e fate come me, la sindrome di Peter Pan sulla realtà, come punto fermo.


Giustissimo.

Calvero
Inviato: 19/5/2012 14:51  Aggiornato: 19/5/2012 14:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Citazione:
.....mi appare insomma un po una forzatura a voler mettere in relazione le due cose un po come il discorso della concordia con matrici massoniche per dei fatti inconsistenti come quello che l'isola si chiama "giglio"


.. se la metti su questo piano, ad esempio, io, sulla Concordia, non faccio questi ragionamenti.

In questo frangente sì, l'Italia sta fungendo da apripista, e non è soltanto l'episodio di Brindisi (scusate avevo scritto Bari) in sé ...

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Pyter
Inviato: 19/5/2012 14:56  Aggiornato: 19/5/2012 14:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Cazzo allora me li sono sognati i TG, minchia!! per una volta che mi metto pure a guardare la televisione...

Occhio che la televisione è capace di convincerti di qualunque cosa; perfino che tu la stia guardando, se sei un pò distratto.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Calvero
Inviato: 19/5/2012 15:01  Aggiornato: 19/5/2012 15:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Citazione:
Occhio che la televisione è capace di convincerti di qualunque cosa; perfino che tu la stia guardando, se sei un pò distratto.


... ma allora non sarebbe un problema poiché, a questo livello, significherebbe che Ivan stava ascoltando la radio in realtà, tu hai scritto quello che io volevo tu scrivessi e in realtà non è morto nessuno

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 19/5/2012 15:08  Aggiornato: 19/5/2012 15:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Citazione:
.. a proposito di NWO a me sembra un pochino "stonata" l'associazione che si può fare tra una piccola scuola statale del sud italia e il mondo ..


... non esisterebbe nessun NWO che non avrebbe l'intelligenza di capire che la grandezza di un risultato si ottiene attraverso l'intima conoscenza delle piccole realtà. Esistono le key words come esistono i key feelings. Parte sempre tutto da lì. Vale nel bene e nel male. Anche il viaggio più lungo inizia sempre con un passo; vale per la nostra liberazione e vale per ogni fascismo. Sono sempre i Virus a far crollare i giganti.

EDIT

Per dovere di cronaca:-

.. ho parlato di NWO, in relazione all'articolo di Cedolin, non al fattaccio di Brindisi ... l'associazione l'ho fatta in senso di principio, dove un atto del genere può comunque servire a sdoganare dinamiche e Leggi politiche favorevoli al NWO. Per la vicenda in Sé, comunque è prematuro trarre giudizi.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
ivan
Inviato: 19/5/2012 15:16  Aggiornato: 19/5/2012 15:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Citazione:

Citazione:
Non è iniziato nessun martellamento mediatico nè nessun mantra.


Cazzo allora me li sono sognati i TG, minchia!! per una volta che mi metto pure a guardare la televisione...



Si chiama "cronaca"; ora, se anche la cronaca passa per "mantra" bè allora ...

Citazione:


a proposito di NWO a me sembra un pochino "stonata" l'associazione che si può fare tra una piccola scuola statale del sud italia e il mondo ..
opinione personale
.....mi appare insomma un po una forzatura a voler mettere in relazione le due cose un po come il discorso della concordia con matrici massoniche per dei fatti inconsistenti come quello che l'isola si chiama "gig



Ovviamente non bisogna mai fare conclusioni affrettate ma stamane di coincidenze ve ne sono.

Prima: la scuola: "Morvillo Falcone"
Seconda: quella scuola era impegnate in attività legate alla diffusione della cultura della legalità.
Terza: oggi doveva passare e fare sosta una manifestazione per la legalità nell'anniversario dei fatti di Capaci
Quarto: la zona dei fatti: la scuola Morvillo Falcone, Il tribunale subito dopo- alle spalle della scuola- , di fronte le sedi dei sindacati, le vie: Viale Togliatti e Viale Aldo Moro.
Quinta: le cronache: a Mesagne , città da dove venivano i ragazzi coinvolti, vi sono stati, nei giorni passati, diversi episodi criminosi di attentati.

Ci si augura che siano solo coincidenze ma la pelle d'oca viene lo stesso.

Pyter
Inviato: 19/5/2012 15:19  Aggiornato: 19/5/2012 15:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Si chiama "cronaca";




La cronaca è la descrizione sic et sempliciter dei "fatti" così come sono accaduti.


Esempio di "non " cronaca:

"Se avessero colpito quindici minuti dopo avrebbero fatto una strage."

Pochi secondi dopo, stesso giornalista:

"Hanno colpito con l'intenzione di fare una strage."


Ora, siccome il mio cervello non è partito per Ganimede a trovare l'acqua, se avessero voluto fare una strage avrebbero aspettato un quarto d'ora, giusto?"

Quindi una delle due frasi, a essere buoni, non è cronaca.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Calvero
Inviato: 19/5/2012 15:26  Aggiornato: 19/5/2012 15:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Citazione:
Si chiama "cronaca"; ora, se anche la cronaca passa per "mantra" bè allora ...


Non solo ha già dimostrato di essere l'inizio di un mantra, ma anche tu non è che facendo un mantra di questa tua fissazione puoi ribaltare i fatti di COSA hanno detto nei TG ..

.. io ho risposto a Fefo .. e le indicazioni lì erano chiare, se ora, Ivan, ti va di fare orecchie da mercante accomodati, ma ti avviso non ho tempo da perdere... ma non fare lo sconsolato per la morte della ragazza se poi non ti preoccupa svilirne la gravità dei giochi a seguire...

.. quando all'interno dei TG si fanno asserzioni incongruenti e gravissime e anche all'interno degli stessi servizi, la cronaca c'entra un cazzo di niente. Si parlava, appunto, se considerare sospetto o meno oltre il solito modo di fare sensazionalismo e, appunto, cronaca. Tanto consta e tanto si è iniziato a farlo ...

.. se poi, la cosa finirà qui, tanto meglio. Sarei più contento anche io.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
ivan
Inviato: 19/5/2012 15:28  Aggiornato: 19/5/2012 15:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Senti Pyter, è da sempre che i giornalisti deformano le notizie quando accade qualcosa e così facendo non fanno altro che aumentare la confusione. Ma è la cronaca, con gli annessi e connessi.

Pyter
Inviato: 19/5/2012 15:31  Aggiornato: 19/5/2012 15:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
EDIT


Senti Pyter, è da sempre che i giornalisti deformano le notizie quando accade qualcosa.


Oggi però ce ne accorgiamo di più perchè abbiamo lo schermo piatto.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
negue72
Inviato: 19/5/2012 15:33  Aggiornato: 19/5/2012 15:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2010
Da:
Inviati: 63
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Io ne capisco poco ma vedendo le immagini immediatamente successive all'"esplosione" c'è qualcosa che non mi torna.
Nessun cratere, gli alberi vicini verdi, tutto molto pulito con pochissimi resti.
Mi domando...che tipo di esposione è stata davvero?

ivan
Inviato: 19/5/2012 15:35  Aggiornato: 19/5/2012 15:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Le cronache parlano di bombole di gas, le tv ne hanno mostrato dei frammenti sparsi.

Questa è cronaca di qualche giorno fa :
link

link video

Calvero
Inviato: 19/5/2012 15:36  Aggiornato: 19/5/2012 15:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Citazione:
Senti Pyter, è da sempre che i giornalisti deformano le notizie quando accade qualcosa , non vediamo complotti ovunque.



Ma soprattutto non semplifichiamo la cosa a questo livello infantile.

La distorsione è una cosa, le contraddizioni un altra.
L'ingigantimento e il sensazionalismo sono una cosa, la propaganda un altra.
La sensibilizzazione oltre-modo enfatizzata sull'occhiello della legalità che rappresentava è una cosa, la cronaca è un altra.


E dopo la retorica, la perla "dei complotti ovunque" non poteva mancare. Ivan stai scadendo. Cazzo lo dicevano anche per Ustica (o vogliamo fare l'elenco completo)...

Hai sentito l'opinione di Benitoche, per dirne una, che è di Brindisi?

Ti sei accorto che hanno iniziato a parlare di terrorismo dai Palazzi, e alla cazzo di cane, da pochi giorni ?

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Giano
Inviato: 19/5/2012 15:36  Aggiornato: 19/5/2012 15:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Gli avvoltoi della politica non ci hanno pensato un attimo a buttarsi tra
i cadaveri di questa tragedia. Fanno campagna elettorale col sangue di una ragazzina.
Ogni volta non posso fare a meno di chiedermi chi sono le persone che eleggono a loro
rappresentanti questi saprofagi.
“Siamo sul territorio, lo stato c’è, lo stato è compatto” starnazzano questi miserabili attorniati
dalle guardie del corpo pagate dai genitori della ragazza morta. Come ci siamo ridotti!

Metonimico
Inviato: 19/5/2012 15:38  Aggiornato: 19/5/2012 15:38
So tutto
Iscritto: 9/11/2011
Da:
Inviati: 2
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
E' sempre interessante leggere le vostre discussioni su questo sito, i vari thread, le varie diatribe e argomentazioni reciproche di voi utenti (che, seppur non conosco, sento in qualche modo vicini a me), visto che, devo dire, ho avuto il piacere ed onore di venire "svezzato" all'interno di questo sito ;)

Questo attentato di stamattina mi colpisce da vicinissimo, poichè la vittima (e spero non più di una) è una mia coetanea, poco più giovane di me.

A pelle, mi sento di condividere molto di ciò già scritto sopra di me.
Ivan ricorda l'ubicazione alquanto peculiare della scuola all'interno della città di Brindisi: allora, anche in base a questa "simbologia", per così dire, verrebbe spontaneo fare alcune rapide riflessioni.

1) E' un chiaro segnale nei confronti dello stato, dell'antimafia magari, da parte di certe frange mafiose che si riteneva ormai morte e sepolte (la versione ufficiale, a quanto leggo sui giornali)
2)Un avvertimento nei confronti della gente: leggevo poco sopra, perdonatemi se non ricordo chi l'ha scritto, di come questo potrebbe portare al sentimento di "delega al potere" per permettere a quest'ultimo di tutelarti la vita di fronte al pericolo.
Mi viene in mente un saggio ormai vecchio di mezzo secolo e oltre, di Erich Fromm, che analizzava su questa base proprio come il popolo, sia prontissimo a delegare al potere le sue libertà per evitare di dovere in primo luogo impegnarsi per tutelare la sua vita.
Perchè magari risulterebbe difficile, stancante, tanto vale dare carta bianca a chi ci "rappresenta", d'altronde, che li votiamo a fare, sennò?

All'interno di tutto questo, una ipotetica nuova strategia della tensione, su forme diverse, e magari più di "effetto" sull'immaginario collettivo attuale (modificato e non più parallelo a quello di 40 anni fa), sarebbe una pratica attuazione di un sistema di "controllo" della situazione.

Che magari sta sfuggendo di mano a chi il potere lo sta detenendo. Sta sfuggendo di mano a chi, travolto da scandali, rivelazioni, ed altro, si sente persino il popolo col fiato sul collo.

Potrò sembrare banale ed altro, ma ricordo molto bene quali erano le tematiche di molte tramsissioni televisive un paio di anni fa, il tenore di molti articoli di giornale. Gli argomenti, non erano ancora così pregnanti, a tratti "veritieri", e si basavano su un elemento distopico di fondo enorme.
Ieri sera(notte), mi sono messo ad ascoltare L'ultima parola su rai 2.
Ricordo molto bene chi era Gianluigi Paragone fino a qualche anno fa. E mi ha profondamente sopreso vederlo nello stesso studio, dire certe cose, e avere come collaboratore Byoblu nella trasmissione. Lo stesso, devo dire, anche per gli interventi di pubblico ed alcuni ospiti.

Per questo, non posso far altro che inquadrare il tutto all'interno di uno schema di ipotetico "depistaggio informatico" e atterrimento psicologico, anche per evitare che il popolo faccia troppo rumore.
Chissà come potrebbero finire, sennò, le classi dirigenti al potere.

DaemonZC
Inviato: 19/5/2012 15:39  Aggiornato: 19/5/2012 15:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/5/2012
Da:
Inviati: 428
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
E' la prima cosa che ho pensato anche io. In questi giorni ci saranno i campionati nazionali universitari a Messina...spero non venga in mente a qualcuno la brillante idea di utilizzare la terra siciliana come altro trampolino di lancio per questo fantasma, tanto necessario al governo...

ivan
Inviato: 19/5/2012 15:43  Aggiornato: 19/5/2012 15:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
"L'ingigantimento e il sensazionalismo sono una cosa, la propaganda un altra"

Mi spieghi dov'è la propaganda ?

Ho ascoltato tutti i servizi dei tg, non c'era propaganda, cos'è che mi sono perso?

Calvero
Inviato: 19/5/2012 15:45  Aggiornato: 19/5/2012 15:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Citazione:
Complotto? Quale complotto?


Ma che ne so, fosse anche certo non lo fosse (rispondo a Ivan, con questo pretesto) ... qui si parla della strumentalizzazione e della propaganda, e per lui o è complotto o è cronaca, ussignùr

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 19/5/2012 15:47  Aggiornato: 19/5/2012 15:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Citazione:


Mi spieghi dov'è la propaganda ?



Mi arrendo

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Pyter
Inviato: 19/5/2012 15:50  Aggiornato: 19/5/2012 15:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Calvero, Ivan ha editato il messaggio,correggi o non si capisce più niente.


"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
ivan
Inviato: 19/5/2012 15:57  Aggiornato: 19/5/2012 16:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
@Calvero :"Mi arrendo"

Anch'io.

Ma mentre fumiamo il calumet della pace spiega dov'è il mantra e dov'è la propaganda nelle cronache odierne.

alchemicus
Inviato: 19/5/2012 16:10  Aggiornato: 19/5/2012 16:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/5/2006
Da: Taranto
Inviati: 32
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
e se fosse solo una bravata ( insomma) in vista degli esami? oviamente non potendo immaginare l'eco che avrebbe avuto e il danno che poteva fare.

ivan
Inviato: 19/5/2012 16:14  Aggiornato: 19/5/2012 16:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
link Quando la scuola Morvillo Falcone vinse il premio contro la mafia.

Da qui link

Citazione:

...
14.27 – “Reputo la pista mafiosa la piu’ probabile e attendibile per spiegare quanto accaduto. Un fatto orribile su cui deve essere fatta luce al piu’ presto”. Lo ha detto il magistrato Alfredo Morvillo, fratello di Francesca cui e’ stata dedicata la scuola di Brindisi “Morvillo Falcone”, davanti alla quale e’ stato fatto esplodere un ordigno. (Agi)
...

f_z
Inviato: 19/5/2012 16:36  Aggiornato: 19/5/2012 16:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Sull'articolo di Cedolin: mi pare che lui non abbia avuto il coraggio di dire chiaramente la verita', cioe' che TUTTO il "terrorismo" degli anni 70-80 era terrorismo DI STATO e i pochi sfigati "terroristi" che non erano poliziotti o agenti segreti sono stati ammazzati o finiti a marcire nelle galere.
Queste cose tra l'altro le ha parzialmente ammesse senza pudore un criminale da forca chiamato Cossiga...

Sul fatto di Brindisi: direi che siamo alle solite. La criminalita' organizzata tradizionalmente non fa questo tipo di attentati perche' ha bisogno del sostegno della popolazione locale, quindi ancora una volta direi che l'ipotesi piu' probabile e' che si tratti di terrorismo di stato.
Infatti come dice anche Cedolin in un ambiente in cui tutto viene controllato e spiato, gli unici che possono tranquillamente mettere bombe dove gli pare sono le cosiddette "forze dell'ordine" soprattutto se di qualche reparto speciale (leggi: branco di bastardi assassini).
Se non e' cosi' ed e' invece stato un pazzo isolato, credo che lo troveranno subito...

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
crunch
Inviato: 19/5/2012 16:52  Aggiornato: 19/5/2012 16:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Salve a tutti, concordo pienamente con quesa ipotesi di nuova strategia della tensione, erano mesi che i fantocci politici cercavano di agitare / resuscitare lo spettro del terrorismo, mafio stragismo e compagnia bella, uno su tutti Bersani in occasione delle proteste no tav.....
Non so quanto possano essere implicati USA o altre forze occulte straniere nonche' il movente strategico/energetico ma certo e' inquietante notare come anche qui si siano colpiti deliberatamente dei giovanissimi, esattamente come in Norvegia. I morti ormai devono suscitare il massimo dello scalpore e dell'indignazione per ottenere una sufficiente reazione e giustificare quindi una soluzione.
Che dire ....da brivido cio che probabilmente ci aspetta nei prossimi mesi in Italia.

Akane
Inviato: 19/5/2012 16:54  Aggiornato: 19/5/2012 16:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/7/2011
Da: Austria
Inviati: 135
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Prepariamoci ad una stagione di fatti drammatici e misteriosi...

fefochip
Inviato: 19/5/2012 17:01  Aggiornato: 19/5/2012 17:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
@ crunch
Citazione:
Non so quanto possano essere implicati USA o altre forze occulte straniere nonche' il movente strategico/energetico ma certo e' inquietante notare come anche qui si siano colpiti deliberatamente dei giovanissimi, esattamente come in Norvegia


c'è una profonda differenza a mio parere .
in norvegia lo hanno acchiappato subito con il fucile in mano,è lui non c'è dubbio .
adesso possiamo speculare di mind control , di implicazione di qualcuno per fonirgli appoggio prima , ma è lui e il movente appare quello del "pazzo".

qui la cosa è diversa perche se non si trova nessuno (o un caprio espiatorio) si comincia a pensare male con le stragi di stato .

il "cui prodest" è quello che bisogna seguire (che ha sottolineato anche il capo antimafia) e finche non ci saranno rivendicazioni si capisce solo che è terrorismo .
cosa altro potrebbe essere quando si "spara nel mucchio" .

il punto è che finalità ha questo terrorismo per risalire all'eventuale responsabile

p.s. benvenuto

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
crunch
Inviato: 19/5/2012 17:25  Aggiornato: 19/5/2012 17:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Grazie del benvenuto, per fortuna ho trovato un sito dove si parla liberamente e seriamente di queste cose

Comunque si, in Norvegia lo hanno trovato subito, come anche a Dallas nel 63, A NY l'11 settembre, in Iraq, Libia, Egitto, Algeria, Siria hanno sbandierato subito i dittatori sanguinari appena sono divenuti scomodi, ma il problema e' che in Italia, la colpa non e' mai di nessuno, noi abbiamo la mafia che e' molto piu comoda (e astratta)

Spiderman
Inviato: 19/5/2012 17:26  Aggiornato: 19/5/2012 17:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
@calveus
Citazione:
Allora metti ordine alle tue idee perché sei in contraddizione. Se io dessi per scontata la tua consapevolezza sul NWO, allora mi dovrei chiedere perché non focalizzi il senso del perché "i personaggi politici" ora stanno servendo come spauracchio.


Lo spauracchio per chi?

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
Spiderman
Inviato: 19/5/2012 17:32  Aggiornato: 19/5/2012 17:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
@PadijtLee

Citazione:
Riuscitissimo visto l'opera di devastazione attuata nelle culture, nelle religioni, nel rapporto con Madre Natura, nella capacità critica, nell'integrità e nell'implacabilità degli uomini e delle donne sempre più insicuri, labili, attaccati alle mode, all'oblio, all'arroganza della cecità dei sistemi di pensiero votati all'inesorabile unificazione monocromatica.


Non credi che ci sia da fare anche un po' (un bel po') di autocritica? Negare l'esistenza del progetto è stupido, altrettanto stupido è, però, puntare sempre e solo il dito contro nemici che ti "obbligano" a fare questo o quello. Che siamo condizionati è innegabile, siamo anche diventati abili nello scaricabarile.

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
Pyter
Inviato: 19/5/2012 17:35  Aggiornato: 19/5/2012 17:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Che dire ....da brivido cio che probabilmente ci aspetta nei prossimi mesi in Italia.

Ti riferisci alle indagini?

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
negue72
Inviato: 19/5/2012 17:41  Aggiornato: 19/5/2012 17:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2010
Da:
Inviati: 63
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
l'ifotmazione è scandalosa ...qualche minuto fa skytg24 ha fatto vedere una simulazione al computer di quello che è successo (perche "sfortunatamente" non c'era nessuno con il cellulare acceso,immagino...) e nella loro animazione c'era un cratere per terra gli alberi bruciati e fiame dopo lo scoppio.
come sarebbe niormale.
peccato che Di tutto ciò nelle foto VERE non c'è traccia!!!!

ivan
Inviato: 19/5/2012 17:44  Aggiornato: 19/5/2012 17:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Le foto vere andrebbero conservate sempre proprio perchè i media deformano le cose con il passare del tempo e per raccapezzarsi occorre sempre far riferimento a font i sicure, come appunto le prime immagini dei fatti.

Quanto alle indagini le si può fare con il web, nel senso che sfogliando le cronache se ne scoprono di cose :

link 1

link 2 (incontro del 10 ottobre 2011 con la prof.ssa Maria Falcone e i magistrati Cataldo Motta e Milto de Nozza sul tema “La dignità della legalità)

link L’attentato di via Fauro

fefochip
Inviato: 19/5/2012 17:50  Aggiornato: 19/5/2012 17:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
@crunch
Citazione:
Comunque si, in Norvegia lo hanno trovato subito, come anche a Dallas nel 63, A NY l'11 settembre, in Iraq, Libia, Egitto, Algeria, Siria hanno sbandierato subito i dittatori sanguinari appena sono divenuti scomodi, ma il problema e' che in Italia, la colpa non e' mai di nessuno, noi abbiamo la mafia che e' molto piu comoda (e astratta)


aspetta stai facendo un minestrone troppo aspecifico.

rimanendo in norvegia il punto che intendevo sottolineare di REALE differenza è che c'è un tizio preso con l'arma in mano quindi in fragranza di reato.
nel nostro caso della bomba alla scuola se si troverà sarà per un lavoro di indagine

quindi la cosa mi appare completamente diversa.

nel primo caso è impossibile dire che la mano non è stata quella del matto nazi.
si può pensare come ripeto a un progetto mkultra o comunque di aiuto per la preparazione della strage.

nel caso in esame è comunque troppo presto ma da subito si può dire che nessuno è stato preso in flagranza di reato (in realtà servono 24 ore)

purtroppo non possiamo che aspettare

comunque già dai giornali cominciano a dire che di mafioso questo attentato non ha nulla.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
crunch
Inviato: 19/5/2012 18:12  Aggiornato: 19/5/2012 19:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
@Pyter

Citazione:
Ti riferisci alle indagini?




Si a quelle ed anche ad altro, spero di sbagliarmi, ma se il castello di carte dell' euro cominciasse a crollare sul serio credo sarebbe il finimondo, certo per la finanza americana abituata a speculare sulle disgrazie europee sarebbe un colpo durissimo e tenteranno ogni strada perche cio' non succeda. Purtroppo l'economia americana e' ancora in difficolta' ed in fase di riassetto per tornare a spremere poveracci in casa propria, il medioriente e' ancora in fase embrionale e il resto del mondo che conta e produce sta gia facendo a meno di loro grazie alle politiche accorte ed alle pronte contromosse attuate in passato da India, Cina, Russia Brasile ecc..
Non gli rimane che la vecchia e massonica europa e ovviamente l'euro e' attaccato per un filo all'Italia

PS noi siamo i piu massoni di tutti a cominciare dal papa

crunch
Inviato: 19/5/2012 18:26  Aggiornato: 19/5/2012 19:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
@fefochip


Citazione:
rimanendo in norvegia il punto che intendevo sottolineare di REALE differenza è che c'è un tizio preso con l'arma in mano quindi in fragranza di reato. nel nostro caso della bomba alla scuola se si troverà sarà per un lavoro di indagine


si, calcola pero' che noi siamo abituati da sempre a depistaggi, insabbiamenti, occultamenti ed e' normale che un evento resti attribuibile genericamente 'alla mafia' o 'al terrorismo' o piu semplicemente non venga attribuito ad alcuno punto e basta. Nei paesi un po piu normali devi dare all'opinione pubblica un colpevole, anche perche' comunque giornali e media sono un pochino meno asserviti dei nostri e potrebbero creare qualche problemino in piu

Truth79
Inviato: 19/5/2012 18:47  Aggiornato: 19/5/2012 18:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/8/2009
Da:
Inviati: 244
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Capisco che potrà magari sembrare ridicolo,ma per questi simpatici personaggi,chiunque essi siano(anche se io propendo per la tesi mafiosa,ma da un certo punto di vista non è così importante)occorre dare la giusta punizione(sperando che vengano trovati e catturati al più presto).Pensavo quindi ad un bel carcere FOTOCOPIA di quello americano di Guantanamo,con gli stessi IDENTICI metodi,visto che siamo sempre stati così amici degli americani prendiamo in prestito qualche loro idea.NON INORRIDITE,se chi è la dentro per ovvi motivi legati alla filosofia del sito che tutti ben conosciamo,non ha ragione di esserci,per queste persone sarebbe invece l'ideale e secondo me sarebbe una discreta soluzione per cominciare a mettere fine a questo cancro che affligge l'Italia ormai da troppo tempo.Badate che non voglio si istauri una specie di patriot act anche qui da noi,ma qualcosa che si limiti a colpire finalmente in modo giusto chi si permette di mettere in atto crimini di questo genere da anni e anni.Che ne dite della mia idea?

Di tutte le cose sicure,la piú certa è il dubbio.
ohmygod
Inviato: 19/5/2012 18:50  Aggiornato: 19/5/2012 18:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
il fantasma della realtà per coprire lo stato del terrorismo.

Pyter
Inviato: 19/5/2012 19:06  Aggiornato: 19/5/2012 19:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Truth79-1
visto che siamo sempre stati così amici degli americani

Truth79-2
che vengano trovati e catturati al più presto


Da un punto di vista pratico c'è la possibilità che il primo concetto renda impossibile il secondo.

Ci vorrebbe qualcosa di più geniale.


ohmygod
il fantasma della realtà per coprire lo stato del terrorismo.

Ottimo,
rilancio:
Il fantasma della realtà è il figlio legittimo del governo ombra.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
ulixes
Inviato: 19/5/2012 19:28  Aggiornato: 19/5/2012 19:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2011
Da:
Inviati: 65
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà

Jurij
Inviato: 19/5/2012 20:07  Aggiornato: 19/5/2012 20:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Un classico attentato "strano da spiegare" nei momenti in cui la politica non ha in mano la situazione.

Impossibile che accadesse nei momenti passati "berlusconiani".

Questo evento non muoverà minimamente la lancetta della lotta contro la mafia, ma deconcentrerà molto bene l'opinone pubblica.

A dire la verità ho già parlato troppo e fatto un favore agli attentatori, la chiudo qui.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Aironeblu
Inviato: 19/5/2012 20:12  Aggiornato: 19/5/2012 20:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Ivan"Le foto diffuse dai media link illustrano bene lo scenario: la scuola "Morvillo Falcone", il tribunale alle sue spalle, le sedi dei sindacati là vicino, altre scuole nelle immediate vicinanze; a quell'incrocio finisce Viale P. Togliatti ed inizia Viale Aldo Moro; tutte coincidenze sicuramente e mi auguro sia così"

Fefochip ".....mi appare insomma un po una forzatura a voler mettere in relazione le due cose un po come il discorso della concordia con matrici massoniche per dei fatti inconsistenti come quello che l'isola si chiama "giglio"

Io invece non sottovaluterei affatto queste coincidenze, soprattutto l'incrocio Togliatti-Moro, che potrebbe rientrare benissimo nella comunicazione in codice usata ai vertici piramidali. Lo si capira' da quanta risonanza avra' la notizia: se scomparira' nel dimenticatoio entro una settimana, allora l'atto non rientra nella pianificazione; se suscitera' un acceso dibattito in tv per mesi, sara' chiaramente un atto di matrice governativa da usare per altri immaginabili scopi. E a giudicare dal momento in cui e' avvenuto, sara' molto comodo per stringere il controllo sui cittadini.
Magari saltera' fuori un pazzoide esaltato da qualche blog sovversivo....
proprio come a Tolosa. O mgari e' stato un test per sondare le reazioni della gente.
Resta il tragico fatto che oggi e' stata tolta la vita a una ragazza di 16 anni.

Aironeblu
Inviato: 19/5/2012 20:18  Aggiornato: 19/5/2012 20:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
NAPOLITANO: "Vicini alle famiglie e fermi nel contrastare ogni focolaio di violenza eversiva"

MONTI: "fermo contrasto alla criminalita' e all'eversione"

ANSA, 15.10

crunch
Inviato: 19/5/2012 20:18  Aggiornato: 19/5/2012 20:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Tg1 delle 20

Piero Grasso

"Nessuno tocchi i ragazzi"
"E' terrorismo, e' terrorismo puro"

a sto punto mi puzza proprio di strage di stato goffamente improvvisata e maldestramente tentata di portare a collegamento con la mafia per via del nome dell'istituto

Mi sa che semplicemente il governo Monti non deve cadere....

E naturalmente non dimentichiamo che domani ci sono pur sempre alcuni ballottaggi.....

crunch
Inviato: 19/5/2012 20:22  Aggiornato: 19/5/2012 20:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
@Aironeblu

Citazione:
O mgari e' stato un test per sondare le reazioni della gente.


purtroppo non e' da escludere

Aironeblu
Inviato: 19/5/2012 20:29  Aggiornato: 19/5/2012 20:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Beppe Grillo: "Coincidenze? Io ho smesso di crederci da tempo.... Spero che Brindisi, che segue l'attentato a Adinolfi a Genova, non sia l'inizio di una militarizzazione del territorio, di leggi speciali, di neo terroristi e di depistaggi"

crunch
Inviato: 19/5/2012 20:33  Aggiornato: 19/5/2012 20:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Ero scettico su grillo, ma visto il pochissimo spazio che gli viene dato e questi ultimi eventi pseudoterroristici proprio in concomitanza di un suo successo elettorale sto cominciando a rivalutarlo......

Aironeblu
Inviato: 19/5/2012 20:34  Aggiornato: 19/5/2012 20:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
@ Crunch: Mi sa che semplicemente il governo Monti non deve cadere....

Gia'.....

Aironeblu
Inviato: 19/5/2012 21:02  Aggiornato: 19/5/2012 21:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Aggiungo ancora l"ipotesi della copertura: proprio oggi si stannno smuovendo molte cose in Vaticano

ulixes
Inviato: 19/5/2012 21:02  Aggiornato: 19/5/2012 21:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2011
Da:
Inviati: 65
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà

Calvero
Inviato: 19/5/2012 21:07  Aggiornato: 19/5/2012 21:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Citazione:
Lo spauracchio per chi?


Per l'opinione pubblica, gli spettatori. Più sotto infatti qualcuno "giustamente" ha fatto notare che Grillo/grillini stanno sconquassando la vecchia politica, da qui si ricollega la mia opinione del discorso di cui sopra ...

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
crunch
Inviato: 19/5/2012 21:12  Aggiornato: 19/5/2012 21:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
@Aironeblu

Citazione:
Aggiungo ancora l"ipotesi della copertura: proprio oggi si stannno smuovendo molte cose in Vaticano


cosa???

alsecret7
Inviato: 19/5/2012 21:19  Aggiornato: 19/5/2012 21:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
ulixes

non ce video piu azzeccato sono propio cazzi nostri!!

alsecret7
Inviato: 19/5/2012 21:20  Aggiornato: 19/5/2012 21:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
ulixes

non ce video piu azzeccato sono propio cazzi nostri!!!

Kempes
Inviato: 19/5/2012 21:25  Aggiornato: 19/5/2012 21:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Quando le facce di cazzo della politica (e che politica) chiedono di compattarsi per far fronte al "pericolo" terrorista, è come se rivendicassero gli attentati. Per me è tutto chiaro.
BISOGNA EVITARE COME LA PESTE CHE QUESTI SI COMPATTINO.
Vediamo se la storia che l'italia ha vissuto con la strategia della tensione, con gli attentati '92/'93, con un ventennio di finta contrapposizione politica, ci hanno insegnato qualcosa.

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
jankarl
Inviato: 19/5/2012 21:39  Aggiornato: 19/5/2012 21:39
So tutto
Iscritto: 21/1/2012
Da:
Inviati: 9
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Ricapitolando : Domani ci saranno i ballottaggi ,dove i partiti tradizionali si trovano ad affrontare un sentimento antipolitico dilagante. Antipolitica provocata da una profonda crisi economica. Ricordiamo la recente strage in Francia ,in una scuola ebraica ,proprio sotto elezioni. Qui in Italia ,come in altri paesi europei ,c'e' la necessita' di far accettare leggi repressive aggiuntive, per poter controllare le prossime sommosse di massa ,quando le cose si metteranno veramente male. Se non sono stati direttamente i soliti ignoti,sicuramente hanno lasciato uno bello spiraglio alla criminalita' locale per poter agire ,quando poteva essere tranquillamente fermata. Insomma dal 2001 la solita solfa. Non hanno neanche inventiva.

totalrec
Inviato: 19/5/2012 21:44  Aggiornato: 19/5/2012 21:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Quando un attentato ha una così chiara matrice nell'intelligence (per me, almeno, il modus operandi è inconfondibile, quasi una firma), la funzione della stampa cartacea e televisiva è sempre la solita:

a) Far sì che chi deve recepire il messaggio lo recepisca forte e chiaro, con tutti i suoi elementi "simbolici" di contorno. Non sto parlando di simbolismo "massonico" o altre amenità simili, ma è chiaro che un attentato contro una scuola, che non colpisce quindi in modo diretto i centri di potere che si intende ricondurre a più miti consigli (forse perché non vuole colpirli direttamente, forse perché non può farlo), rappresenta per tali centri un avvertimento in cui il messaggio è contenuto, per forza di cose, nel momento, nel luogo, nei nomi, nelle modalità, ecc. In questo caso, come ripeto, il destinatario sembra essere Finmeccanica e tutti quegli ambienti economici, finanziari, industriali e politici che con essa stanno "tramando" qualche mossa di cui ancora non riesco a percepire i caratteri, ma che deve avere per fulcro un qualche riassetto strategico nazionale o più probabilmente (vista la bestialità dell'attentato) internazionale;

b) Far sì che tutti gli altri non ci capiscano un cazzo. Ecco quindi che l'apparato di disinformazione tira fuori dalla saccoccia il solito armamentario di termini senza nessun significato, buoni per chi si ciba di parole anziché di ragionamenti: la mafia, il terrorismo, la vile aggressione allo Stato, ecc. ecc. Mi stupisco di non aver sentito nominare, in questa occasione, anche gli anarco-insurrezionalisti. Nella pletora di minchiate che si sfoderano per queste grandi occasioni non avrebbero sfigurato affatto.

Gli elementi simbolici dell'attentato sembrano essere:
1) La città di Brindisi;
2) Il nome di Giovanni Falcone.

Entrambi questi elementi vanno a pennello per i due scopi di cui sopra. La città di Brindisi è legata a doppio filo a Finmeccanica e questo fa sì che il messaggio, per chi ha orecchie per intendere, sia inequivocabile; per tutti gli altri essa evoca il sud e quindi "la mafia", entità metafisica di cui nessuno si preoccupa di definire i connotati e che può essere pertanto tirata in ballo per spiegare qualunque cosa, dai teoremi di Euclide alla fisica del karma.

Falcone, per chi si ciba di fandonie a mezzo stampa, evoca una non meglio precisata "strage mafiosa" (anche qui, nessuno si preoccupa di definire con più precisione cosa significasse il termine "mafia" in quel contesto e a quali interessi facesse capo), rappresentando un'ottima ecolalia di chiacchiere senza costrutto che consente di rintronare le orecchie dell'uomo comune con una bella fiaba moralistica da raccontare sul treno agli amici pendolari.
Per chi ha orecchie per intendere, invece, il nome di Falcone evoca il colpo di stato di vent'anni fa, in cui l'intera elite politico/industriale della nazione fu fatta fuori per lasciare spazio ad una nuova "elite" di gaglioffi, totalmente sottomessa agli ordini statunitensi. In particolare, Falcone era uno degli uomini su cui la vecchia elite aveva puntato per opporre resistenza allo stravolgimento che si prospettava e che fece la fine che sappiamo, insieme ad altri esponenti di spicco del vecchio apparato industriale recalcitrante alla sottomissione (Raul Gardini, principale artefice della nascita del colosso chimico Enimont, che riuniva sé le competenze settoriali di ENI e Montedison; Gabriele Cagliari, ex presidente della stessa ENI, entrambi "suicidati" con modalità risibili, su cui nessuno si è mai preso la briga di indagare seriamente).
Le modalità di quel colpo di stato si stanno oggi ripetendo, in maniera forse non identica, ma piuttosto simile: anche oggi, come allora, i principali partiti dell'arco istituzionale (Lega e PdL, con qualche puntatina dalle parti di Formigoni) vengono fatti fuori con scandali vari e linciaggi a mezzo stampa, per lasciare il posto a... non si sa bene che cosa, ma sarà senz'altro qualcosa che dismetta ogni residua pretesa di autonomia dall'ordine politico/industriale voluto dagli ambienti statunitensi. Anche oggi, come allora, il malcontento popolare (che potrebbe raccogliersi intorno a formazioni politiche agguerrite) viene assorbito e neutralizzato da partitucoli insignificanti (Grillo), con progetti velleitaristici, prospettive dozzinali, nessun potere concreto e - soprattutto - nessuna teoria politica di base, fosse pure la più strampalata.
Anche oggi, come allora, uno stillicidio di attentati inizia a marcare il "passaggio di consegne". Forse per evitare che qualche ambiente d'elite troppo intraprendente si metta in testa di sfruttare la fluidità della situazione internazionale (crisi degli USA, possibile crack dell'eurozona, revanscismo della potenza russa, ecc.) per riposizionarsi su nuove configurazioni internazionali non gradite agli attuali dominanti. Cosa ne verrà fuori è un'incognita, ma sappiamo in partenza di non poter più contare (come invece potevamo vent'anni fa) né sull'attitudine all'esercizio di un certo livello di sovranità, né su un sistema industriale di discreta rilevanza internazionale, né sulla solidità di certi settori strategici (chimica, energia, industria militare), né tantomeno su un ceto politico di solida o almeno accettabile formazione. In questo scenario, gli esiti del "nuovo golpe" appaiono scontati (e infatti i sommovimenti politico/istituzionali, seppur simili per modalità a quelli del '92, sono stati, rispetto ad essi, assai attutiti nell'intensità: questa volta i dominanti non avranno bisogno di impegnarsi più dello stretto indispensabile). Però, siccome la partita non è finita finché non risuona il fischio di chiusura, conviene osservare comunque gli eventi con attenzione; non fosse altro che per vedere se le elite italiane esistono ancora, se abbiano per caso imparato qualcosa dalla lezione di "Mani Pulite" e se abbiano approntato, in questi vent'anni, un qualche piano d'azione più brillante. O se invece, al contrario, ciò che resta di loro si lascerà macellare anche stavolta senza opporre troppa resistenza, impreparata ad una strategia americana che è ormai alla sua millesima replica, ma che - chissà perché - ogni volta che viene rimessa in scena non manca mai di provocare striduli "oh" e "ah" di sbalordita sorpresa.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Aironeblu
Inviato: 19/5/2012 21:46  Aggiornato: 19/5/2012 21:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
@Crunch: cosa???
CASO ORLANDI, che coinvolge tutta la massoneria dal governo al Papa.

trotzkij
Inviato: 19/5/2012 21:52  Aggiornato: 19/5/2012 21:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
Kempes
Inviato: 19/5/2012 21:54  Aggiornato: 19/5/2012 21:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 174
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
La chiesa e Lo stato, la doppia lama: la prima solleva il pelo e la seconda lo taglia...come diceva un noto spot per lamette da barba.

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
crunch
Inviato: 19/5/2012 22:11  Aggiornato: 19/5/2012 22:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 560
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
E' ufficiale la disinformazione e' cominciata

TG3 ore 22,00

VERGOGNOSO

E c'e' ancora qualcuno che pensa di risolvere i problemi in Italia votando questi pagliacci cosidetti di sinistra

mariy-el
Inviato: 19/5/2012 22:25  Aggiornato: 19/5/2012 22:25
So tutto
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 4
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
..effetti secondari o meno...
noto solamente che scivoleranno naturalmente in coda tutte le notizie relative al(l'annunciato fallimento del) vertice di camp david, e guardacaso necessitava un adeguato cover-up alla per ora strisciante e silenziosa, ma non più tanto, corsa alle banche in grecia e in spagna...
Si sa, siamo un popolo di emotivi... non sia mai.

snapdozier
Inviato: 19/5/2012 22:44  Aggiornato: 19/5/2012 22:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/2/2006
Da: Vicenza
Inviati: 75
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Alcune domande dopo una giornata di notiziari:
1) hanno parlato di tre bombole di GPL fatte detonare con un timer o con un telecomando. Domanda? Che innesco hanno usato per una bombola del gas? Un detonatore da mina non fa saltare la bombola e non passa attraverso la valvola. Qualcuno ha idea di come si può far scoppiare una bombola con il telefonino o un timer?
A me risulta che per far saltare le bombole si usa normalmente un cannello, ma è difficile calcolare il momento dello scoppio.
2) Se erano bombolette da fornellino da campeggio il detonatore credo potrebbe funzionare ma l'effetto è piuttosto limitato e non scoppiano per simpatia.
Qualcuno ha qualche ipotesi realistica?
Non potrebbe essere stato un ragazzino? Non vedo la mafia che colpisce le scuole perché non ha alcun interesse a inimicarsi la popolazione, cercano il consenso di solito.

Citazione:
quello che conosci non è ancora conoscenza
piggaz
Inviato: 19/5/2012 22:45  Aggiornato: 19/5/2012 22:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/3/2009
Da:
Inviati: 167
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
stavo dando lezioni di esoterismo a mio cugino, gran maestro dei cavalieri templari, quando ci hanno informato dell'attentato
uscito dal ruolo dell'apprendista si e' calato in quello di uomo importante ed informato, mi ha guardato negli occhi e mi ha detto:
dobbiamo evitare che si parli di economia, rischiamo una sfiducia verso l'euro (piu' di adesso!, ho pensato), una corsa al ritiro dei risparmi ed un crollo delle banche. i rivali dei mesagnesi hanno fatto il lavoro sporco per noi
appurato che si era perso nel lato oscuro nonostante la mia paziente guida mi sono visto costretto ad anticipare il passaggio alla sua vita successiva (rinascera' lama tibetano)
... forse!

robottino
Inviato: 19/5/2012 22:55  Aggiornato: 19/5/2012 22:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/1/2010
Da:
Inviati: 38
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Buonasera a tutti.
@ Fefochip. Il tuo commento delle 14.05. Sono icredibilmente d'accordo con te. Pensa son rientrato da poco da una cena in cui c'era anche mio suocero, 65enne che non usa internet. Miracolo, la pensavamo alla stessa maniera! Non è stata la mafia, la quale non avrebbe interesse nello scatenare una ritorsione poderosa da parte dello stato. A naso, o si tratta di un atto sconsiderato da parte di un folle, o la riproposizione in salsa moderna di una pietanza tipica italiana, la strage di stato....
Adesso il mio pensiero e una piccola, ma inutile purtroppo, preghiera vanno a quella ragazzina innocente e ai suoi cari...
E un abbraccio a tutti voi.
Robottino.

Andrea17
Inviato: 19/5/2012 23:38  Aggiornato: 19/5/2012 23:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/4/2011
Da:
Inviati: 250
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Quante cavolate stanno sparando oggi in TV?
Ma io dico quale raggionamento razzionale può averli portati a dire che è stata la mafia a fare l'attentato?
1° La mafia non ha il minimo interesse a colpire questo genere di obbiettivi.
2° L'attentato non è stato rivendicato!!
3° Dopo pochissimi minuti alla TV già si cominciva a parlare di Mafia, proprio come accadde l'11/09 che già entro pochi minuti i giornalisti sapevano Nome Cognome e residenza del presunto colpevole.
A me l'attentato di oggi sembra più una micro cospirazione organizzata dalla polizzia per avere finanziamenti oppure dal governo per distrarre la gente da operazioni importanti.
IL RESTO è TUTTA PROPAGANDA...

P.S. Guarda caso su Rai 3 proprio oggi stanno facendo un film sulla Mafia, guarda che coincidenza.

Non dubitate mai che un piccolo gruppo di persone possa cambiare il mondo.
In fondo è così che è sempre stato! (Victoria Grant)
czar
Inviato: 20/5/2012 0:18  Aggiornato: 20/5/2012 0:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/2/2009
Da:
Inviati: 313
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
a me questa storia ricorda molto il periodo del 93 con i vari attentati guarda caso mentre vacillava la prima repubblica
Oggi tornano che va in putrefazione la seconda.
tutti a dirci "attenti all'antipolitica attenti a grillo attenti ai falsi profeti a quelli che fomentano l'odio e......BOOOOM. Avete visto ! Votate ancora noi marci dentro che saremo pure ladri ma conosciamo il nostro lavoro e vi proteggiamo."

Ditemi che senso avrebbe per la mafia, che cerca consenso nei ceti popolari far saltare una scuola pubblica per di più femminile e di minorenni per poi autorizzare lo stato a stanarli pure con il napalm avendo provocato il risentimento unanime di tutta la nazione simpatizzanti compresi!
per spaventare la parata della legalità ? Siamo seri !

mirco
Inviato: 20/5/2012 0:53  Aggiornato: 20/5/2012 0:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/1/2010
Da:
Inviati: 387
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Propendo per un semplice atto vandalico, che si è trasformato in tragedia.
I ragazzini e ragazzi che hanno già intrapreso la strada della criminalità vogliono "giocare" come i grandi per sembrare già adulti.
Usare le bombole del gas, anche quelle dei fornelletti da campeggio, fatte esplodere a distanza richiede una preparazione tecnica che un ragazzino di 12 anni può tranquillamente acquisire.

PadijtLee
Inviato: 20/5/2012 1:18  Aggiornato: 20/5/2012 1:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/6/2010
Da:
Inviati: 447
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Citazione:

Uomoragno:

Non credi che ci sia da fare anche un po' (un bel po') di autocritica? Negare l'esistenza del progetto è stupido, altrettanto stupido è, però, puntare sempre e solo il dito contro nemici che ti "obbligano" a fare questo o quello. Che siamo condizionati è innegabile, siamo anche diventati abili nello scaricabarile.


Leggete e bevetene tutti.

mariy-el
Inviato: 20/5/2012 7:56  Aggiornato: 20/5/2012 7:56
So tutto
Iscritto: 19/5/2012
Da:
Inviati: 4
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
OT
neanche a farlo apposta la "scaletta emotiva" è stata completata con i tremori notturni...

Fabrizio70
Inviato: 20/5/2012 9:13  Aggiornato: 20/5/2012 9:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Che oltretutto sembrano dare ragione a totalrec :

Corriere



Citazione:
Il sisma, di magnitudo 5.9 sulla scala Richter, è stato registrato alle 4:04 in Emilia-Romagna. Preceduto, all'1.15, da una scossa di magnitudo 4.1, secondo i dati della Protezione civile. L'epicentro è stato a San Felice sul Panaro, nel Modenese, a 36 chilometri a nord di Bologna e l'ipocentro, secondo i rilievi del Servizio geologico degli Stati Uniti (Usgs), a 10,1 km di profondità.


Quelli dell INGV stavano dormendo ?

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
baalbek
Inviato: 20/5/2012 16:36  Aggiornato: 20/5/2012 16:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/6/2006
Da:
Inviati: 103
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
tgcon delle 16 24 : hanno il video con il tipo che schiaccia i detonatore, ormai è questione di ore.....e sapremo se è frutto di pazzie , disperazione o.....truce calcolo e manipolazione

ho paura di non farcela..
Andrea17
Inviato: 20/5/2012 19:33  Aggiornato: 20/5/2012 19:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/4/2011
Da:
Inviati: 250
 Re: Il fantasma del terrorismo per coprire la realtà
Scusate ma non avevano trovato un Timer fra i resti della bomba? Adesso salta fuori che vi era un telecomando.... O.o Sarà una mia impressione o qui si auto contraddicono ma mano che passa il tempo. Sono ancora convinto che è stata una copertura per distrarre da operazioni importanti.

Non dubitate mai che un piccolo gruppo di persone possa cambiare il mondo.
In fondo è così che è sempre stato! (Victoria Grant)

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA