Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Energia e Ambiente : LA NASA "scopre" la fusione fredda?
Inviato da Redazione il 17/1/2012 1:00:00 (8737 letture)

Se un giorno il governo americano annunciasse di avere messo a punto una nuova tecnologia per produrre energia con una reazione nucleare pulita, si presume che la notizia uscirebbe su tutte le prime pagine del mondo.

Finchè sono due “emeriti sconosciuti” come Rossi e Focardi a fare un annuncio del genere, si può anche comprendere che fatichino ad ottenere l’attenzione dei grandi media, ma le stesse affermazioni fatte dalla NASA avrebbero un peso ben diverso.

Eppure questo annuncio, fatto quasi in sordina dall’ingegnere della NASA Jozeph Zawodny, è passato del tutto inosservato.



Sembra quasi che termini come “polaritoni plasmonici di superficie” siano stati messi lì apposta per confondere le idee, ma il titolo stesso del video parla chiaramente di “reazione nucleare a bassa energia”, che è semplicemente il nome con cui è stata ribattezzata la “fusione fredda”.

Gli stessi Rossi e Focardi commentano la notizia con un misto di entusiasmo e di rabbia malcelata, …

… facendo chiaramente capire che siamo di fronte ad un caso di concorrenza commerciale.

Rossi infatti si premura di affermare che il suo “E-Cat avra’ la meglio su qualsiasi altra invenzione dovesse sopraggiungere. Senza mezzi termini Rossi sostiene che gli avversari che l’avevano tanto ridicolizzato in passato ora lo stanno copiando. Ma lui non si arrende certo, affermando che non smettera’ mai di credere nella validita’ del suo prodotto e che entro un anno comincera’ la consegna di milioni di pezzi da 50$/kw.”

Pensate che ridere, se in qualche modo gli avessero rubato l’idea, e nel frattempo riuscissero a “screditare” il suo E-cat facendolo passare per una baracca che non serve a niente.

Certo che Rossi ha il brevetto, certo che potrebbe fare causa alla NASA quando vuole.

Anche Nikola Testa aveva il brevetto per le sue apparecchiature, ma ci mise 40 anni per vedersene riconoscere la paternità. Nel frattempo lui era già morto e dimenticato, mentre la fama per aver inventato la radio era andata tutta a Guglielmo Marconi.

Una volta scritti, i libri di storia non li cambia più nessuno.

Massimo Mazzucco

Il video originale della NASA.

(Grazie a CNJ per la segnalazione)

Voto: 6.00 (3 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
desbouvet
Inviato: 17/1/2012 1:22  Aggiornato: 17/1/2012 1:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
La paternità è una cosa seria. E gioiosa al tempo stesso. Il non essere padre, ma solo figlio, è una cosa ridicola, e allo stesso tempo molto ma molto triste. Che ci si chiami Tesla, Rossi o Arraccantubballacca.

hrabal
Inviato: 17/1/2012 2:43  Aggiornato: 17/1/2012 2:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/5/2011
Da: dublino
Inviati: 176
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
ma hanno proprio la faccia come il culo!

si propro... e questo culo, immenso, indencente, troneggiante, non e' altro che la liscia, linda, rubiconda faccia del potere.

Calvero
Inviato: 17/1/2012 3:16  Aggiornato: 17/1/2012 11:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
__________________________________________

ma qualche bella notizia.. niente ? naaaaaaaaaaaaaaaaaa

- la NASA assolda ROSSI per aiutarlo nella sua ricerca scientifica;

- lo Stato del VATICANO viene espropriato e trasformato in un grande parco/museo; l'entourage PAPALE è trasferito sull'isola di Sant Elena;

- Andreotti viene rapito e con uno scandaglio cerebrale vengono estrapolati 50 anni di storia italiana, tutto pubblicato sulla gazzetta ufficiale di domani;

- Kissinger e la Regina Elisabetta finalmente muoiono, i corpi vengono donati all'università per debellare definitivamente il Virus dell'elisir di lunga rottura di palle;

- Un documentario sull'esperienza di Vittorio Arrigoni verrà mostrato nelle scuole italiane;

- Il muro in Palestina viene abbattuto e lo Stato di Israele chiede scusa al mondo;

- Nanni Moretti e Roberto Saviano sono assunti a Monfalcone come manovali a 10 ore al giorno, 800 euro al mese e, solo per loro, in pensione a 80 anni;

- Ligabue inciampa sul palco e si ingoia il microfono, non potrà più cantare, in compenso potrà parlare con effetto riverbero così finalmente potrà ascoltarsi e torturarsi da solo, finché morte non lo separerà dallo strumento;

- la gente si sveglia.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
ivan
Inviato: 17/1/2012 5:54  Aggiornato: 17/1/2012 6:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
la storia della fusione fredda è una chimera che affascina il pubblico da sempre.

Ricordo di un seminario sull'assorbimento di idrogeno su spugna di palladio che richiamò frutte di curiosi e giornalisti perchè scambiato per qualcosa che aveva a che fare con la fusione fredda.

L'assorbimento di idrogeno et similia nei reticoli cristallini di metalli tipo il palladio o il nichel è oggetto di studio da diversi decenni per via delle sue implicazioni nei processi produttivi industriali ma a parte la catalisi dei processi di idrogenazione et similia in materia di "trasmutazione" degli elementi non è emerso granchè in merito.

Non bisogna farsi tante illusioni sulla storia della fusione, basta guardare le cifre dopo la virgola nella tabella delle masse atomiche.

Infine, un pdf della Nasa su questa storia :link pdf

Non dice granchè e questo basta per farsi un'idea della faccenda (non è provato che il sole va fusione nucleare indotto dalla gravità; la gravità non ha preferenze direzionali, son secoli che è noto) .

Jurij
Inviato: 17/1/2012 6:38  Aggiornato: 17/1/2012 6:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
Citazione:
- Ligabue inciampa sul palco e si ingoia il microfono, non potrà più cantare, in compenso potrà parlare con effetto riverbero così finalmente potrà ascoltarsi e torturarsi da solo, finché morte non lo separerà dallo strumento;

Calvero, le altre sono un po’ impossibili, ma questa, con magari un aiutino, chissa`…

P.S. È fortissima la NASA, dopo l'allunaggio si sente di sparare qualsiasi cosa, tanto la detto al NASAAAA ... OHHHHHHH.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
VIMS
Inviato: 17/1/2012 9:51  Aggiornato: 17/1/2012 9:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/11/2011
Da: Ai piedi del monte
Inviati: 334
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
Una volta scritti, i libri di storia non li cambia più nessuno.

Verissimo, senza dubbio. E' giustissimo "dare a Cesare quel che è di Cesare".

Spero solo che questa forma di energia non venga monopolizzata dai soliti noti.

Queste scoperte, visto la loro potenzialità, dovrebbero essere "regalate" all'umanità.

IMHO

VIMS

La Virtù sta nel mezzo
peonia
Inviato: 17/1/2012 10:29  Aggiornato: 17/1/2012 10:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
CALVERO GRAZIE! MI HAI FATTO AMMAZZA' DAL RIDERE!!!!!
HAAHAHAHH

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
franat
Inviato: 17/1/2012 10:41  Aggiornato: 17/1/2012 10:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/3/2009
Da: roma
Inviati: 93
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
BRAVO CALVERO
SOTTOSCRIVO COMPLETAMENTE QUELLO CHE HAI SCRITTO.
SPERIAMO CHE QUALCHE BUONA NOTIZIA ARRIVI PRIMA O POI.
SARO' UN ILLUSO MA CI SPERO (la speranza è l'ultima a morire, spero...)
francesco

aleste85
Inviato: 17/1/2012 10:54  Aggiornato: 17/1/2012 10:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/5/2010
Da:
Inviati: 204
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
è da molto che sto seguendo questa vicenda dell'ormai famoso e cat.
francamente non riesco a spiegarmi perchè, nonostante i molti pareri possibilisti di "autorità" in materia, non se ne parli in modo approfondito sui media tradizionali.
ora anche la nasa è uscita allo scoperto ... mi domando cosa stiano aspettando a parlarne pubblicamente

Pyter
Inviato: 17/1/2012 12:09  Aggiornato: 17/1/2012 12:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
Eureka! - Archimede 330 a.c. circa

Eppur si muove! - 1632 Galileo

Dio non gioca a dadi - Einstein - XX secolo

La curva è la più graziosa distanza tra due punti - XX secolo - Mae West

Un piccolo passo per l'uomo, un grande passo per l'umanità - Armstrong 1969

Ecche E-Catz! - 2011 - Jozeph Zawodny

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
VIMS
Inviato: 17/1/2012 12:35  Aggiornato: 17/1/2012 12:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/11/2011
Da: Ai piedi del monte
Inviati: 334
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
Ecche E-Catz! - 2011 - Jozeph Zawodny

Geniale Pyter!

La Virtù sta nel mezzo
infosauro
Inviato: 17/1/2012 14:43  Aggiornato: 17/1/2012 14:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/5/2008
Da: questo mondo (credo)
Inviati: 2376
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
Scusate ma io continuo a non capire come funziona. I neutroni vengono aggiunti a cosa? Quanta energia serve per aggiungere neutroni? Quanta ne viene rilasciata quando i neutroni decadono? Come fa il risultato ad essere lo stesso elemento con la stessa massa se c'è un decadimento?

"It's just a ride"
William Melvin "Bill" Hicks, l'ultimo degli hippy, il primo dei complottisti (a comparire in TV).
Dusty
Inviato: 17/1/2012 15:14  Aggiornato: 17/1/2012 15:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
Citazione:
Certo che Rossi ha il brevetto, certo che potrebbe fare causa alla NASA quando vuole.


Sbagliato: Rossi non ha il brevetto e quindi non può fare causa alla NASA in nessun momento.

Proprio il fatto che non ci siano di mezzo brevetti e quindi cominci ad esserci concorrenza è quello che sta portando avanti la nuova rivoluzione energetica, altrimenti probabilmente sarebbe accaduta una cosa molto simile a quella di Tesla.

Lo stesso Rossi ha ammesso che, non essendo riuscito ad ottenere il brevetto, l'unico modo per limitare la concorrenza sarà quello di dover offrire un buon prodotto ad un prezzo il più basso possibile.

Vediamo se ora si capisce meglio i brevetti a chi servono e se sarebbe bene o meno toglierli dai marroni?

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
fiodenamig
Inviato: 17/1/2012 15:38  Aggiornato: 18/1/2012 1:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
La fusione fredda è il "nuovo prodotto" capace di generare un nuovo ciclo di sviluppo economico.

Rossi e Focardi sostengono di avere perfezionato un reattore a fusione nucleare "casalingo" le cui dimensioni del nocciolo sono quelle di un comune pacchetto di sigarette. Essendo un reattore a fusione (e non fissione) non vi sono "scorie", fatto salvo per il prodotto della reazione cioè il rame, normalissimo e comunissimo rame... e chiamala "scoria" ! ! ! Non vi è emissione di radiazioni letali, e il costo dei reagenti (nichel e idrogeno) è minimo.

Sembra fin troppo bello per essere vero ma tutti gli indizi puntano verso la veridicità del fenomeno alla base del funzionamento di tale reattore, non ultimo il silenzio dei media sulla vicenda.

Il discorso NASA si è sbloccato prima con Rossi e Focardi, poi con Francesco Celani che questa estate aveva trovato una corposa ricerca della NASA sulla fusione fredda, datata 2009, che confermava il fenomeno e di cui mai se ne era avuta notizia prima.

Non sono ambienti che mi piacciono molto in quanto si sta parlando di tutta gente che è culo e camicia con i militari... L'impressione netta, osservando dall'esterno questi avvenimenti, è che i militari erano ampiamente a conoscenza della bontà e veridicità del fenomeno della fusione fredda (negato dalla scienza "mainstream") ma da parte loro il silenzio era totale.

Questo fino a quando una serie di "cantinari" e ricercatori in giro per il mondo è arrivata quasi contemporaneamente al perfezionamento delle condizioni di riproducibilità del fenomeno e quindi, essendo oramai i buoi usciti dal recinto, anche la NASA ha deciso di buttarvisi a corpo morto.

Riguardo al discorso di Rossi: Rossi era stato contattato dai rappresentanti della NASA con i quali si era incontrato l'anno scorso quando egli aveva ancora problemi di fondi per finanziare la produzione industriale del suo Catalizzatore di Energia (E-Cat). Secondo Rossi quelli della NASA gli fecero un tipo di discorso tale per cui si convinse che l'obiettivo della NASA non fosse la ricerca pura bensì che agissero per fini "imprenditoriali", cioè che volessero fare loro quello che egli sta facendo, e in effetti anche vedendo il video tutto farebbe convergere verso questa idea.

Rossi ha ormai capito che la strada vincente non è quella di insistere sulla copertura brevettuale, così sta puntando tutto sulla ingegnerizzazione del suo reattore al fine di conseguire il traguardo della produzione in serie di massa in maniera tale che il prezzo di vendita del suo reattore per la casa sia il più basso possibile distruggendo in questo modo la potenziale concorrenza.

Per obiettività devo comunque aggiungere che Rossi ha spiccato il volo dopo che la Marina degli Stati Uniti si è decisa a finanziarlo con assegni fatti di tanti zeri (e con anche sostegni di tipo tecnico-logistico) in quanto precedentemente egli si era rivolto a mezzo mondo, tra cui la nostrana ENEL, senza che alcuno cacciasse fuori un soldo.

Il tema della fusione fredda appassiona da sempre, Piero Zorzi e Omero Speri pare che avessero perfezionato già decenni fa un prodotto ancora più avanti di quello di Andrea Rossi e Sergio Focardi, ma che dopo essere stati invitati a illustrare la loro invenzione presso i principali centri di ricerca universitari di Tel Aviv ritornarono in Italia visibilmente scossi e non parlarono più della loro invenzione (di cui attualmente esiste solo la descrizione brevettuale) ad anima viva.

CONCLUSIONE

Tanto per cambiare qui sembra di vedere la Coca-Cola contro la Pepsi. Sembrano due bibite concorrenti, in realtà condividono la stessa formula e probabilmente sono possedute dagli stessi proprietari.

Da un lato c'è il gruppo di Piantelli che lavora con la NASA e da essa è finanziato, dall'altro lato c'è il gruppo di Rossi che lavora con la Marina degli Stati Uniti e da essa è finanziato.

Siccome NASA e Marina degli Stati Uniti sono ambedue parte del governo statunitense, comunque vada la primazia tecnologica USA è assicurata, e dobbiamo già considerarci fortunati se almeno una parte della ricerca su questi nuovi fenomeni resterà in Italia. (Pensare di immaginare sviluppi industriali in Italia nella situazione attuale è osare troppo)

ps
Grazie a Massimi Mazzucco per la traduzione del video.

akul67
Inviato: 17/1/2012 15:46  Aggiornato: 17/1/2012 15:46
So tutto
Iscritto: 18/10/2011
Da: roma
Inviati: 29
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
Calvero e Pyter.........
GENIALI!!!!!!

il colore della pelle, non cambia il senso di quello che una persona dice o pensa.........
fefochip
Inviato: 17/1/2012 15:48  Aggiornato: 17/1/2012 15:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
grazie dusty stavo per correggere il tiro io ma mi hai anticipato

adesso spiego quello che fin ora ho capito anche per chi ha fatto domande in merito

Citazione:
“reazione nucleare a bassa energia”, che è semplicemente il nome con cui è stata ribattezzata la “fusione fredda”.


non è esattamente cosi.

nel 1989 ci fu il famoso annuncio della "fusione fredda".
perche si chiamava cosi?

si riteneva (erroneamente ,ormai se ne è certi tranne i soliti scettici a oltranza) che la fusione tra due atomi potesse avvenire solo grazie a temperature stellari (nel senso letterale del termine).
in pratica si pensava che per vincere la repulsioni coulombiane (i due atomi avendo carica uguale si respingono) si dovesse fornire energia cinetica (calore) in maniera cosi grande da arrivare alla temperatura delle stelle.

diciamo che questa è la filosofia della "coercizione" brutale direbbe emilio del giudice mentre la tecnica della fusione fredda ha piu a che vedere con la "persuasione".

in pratica gli atomi di idrogeno nel reticolo cristallino di un metallo (palladio) si comportano in maniera ben diversa rispetto che nel vuoto cosmico.

è un po come se in dei "vani" lasciati aperti nel palladio ci entrassero man mano (fase di caricamento o anche permeabilità di gas nei metalli) gli atomi di idrogeno i quali vani sono posti a distanza inferiore rispetto alla distanza con cui si posizionerebbero nel vuoto gli stessi atomi .
a questo punto si fornirebbe al sistema un po di energia sotto forma di calore e il gioco sarebbe fatto .

si chiamava "fredda"perche era una fusione tra nuclei a temperature molto vicine a quelle ambientali rispetto che a quelle delle stelle.

si è cominciato a capire che non solo avvengono questo tipo di fusioni ma anche tra atomi differenti che si potrebbero piu precisamente chiamare "trasmutazioni".

l'e-cat ad esempio non fonde due atomi di idrogeno tra loro ma un atomo di idrogeno con uno di nichel ottenendo rame (il processo è un po piu lungo passando per isotopi di nichel ma il concetto è quello) e energia che è quella che in ultima analisi ci interessa.

tale energia è libera da neutroni e non sto qui a spiegare perche ma è una cosa FONDAMENTALE che il prodotto di tali reazioni (LERN) non produca neutroni cosa che invece fa in gran quantità la fissione nucleare dell'uranio (o plutonio o torio o altro).
c'è una debole emissioni di raggi gamma che può essere abbattuta completamente con degli schermi adeguati e non produce ASSOLUTAMENTE scorie di nessun tipo
(e questo è l'altro particolare FONDAMENTALE della vicenda.)

quindi il nome LERN deriva dal fatto di aver scoperto reazioni nucleari che comparate con le reazioni di fissione a cui siamo "abituati" producono poca energia ma pulita,gestibile e i cui componenti (idrogeno e nichel) sono presenti sul pianeta in quantità praticamente illimitata.

la non limitazione (almeno teorica) di produzione di energia apre panorami fantascientifici ma come al solito anche nasconde insidie nonostante la "pulizia" intrinseca del processo.
tradotto: che facciamo continuiamo con la crescita illimitata?

è una cosa su cui riflettere ma questo è un altro capitolo

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
vuotorosso
Inviato: 17/1/2012 16:36  Aggiornato: 17/1/2012 16:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
Ma Rossi non aveva lavorato negli USA per qualche dipartimento (Darpa? non ricordo e le ricerche gughliane non mi aiutano ora) prima di buttarsi nell'E-CAT?

E ora papino rivuole i suoi giocattoli, e magari li fa meglio?
Non ci vedo niente di strano o imprevedibile, sinceramente.
Mi spiace un po' per Rossi, ma se questo porterá ad una riduzione dei prezzi e dei miglior prodotti, sono contento per gli altri 6.999.998 + me.

Tianos
Inviato: 17/1/2012 17:47  Aggiornato: 17/1/2012 17:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 21/8/2009
Da:
Inviati: 374
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
mhhh ne dubito...la fusione fredda, i brevetti e i piani di progetto gli Usa li avevano da Martin Fleischmann e Stanley Pons, se non li hanno tirati fuori fino ad ora è propio per interessi pecuniari.
quello che stanno facendo ficardi e rossi di rivoluzionario ha solo la massa... questo perchè pultroppo han cercato di mettere i diritti d'autore sul processo, ma almeno hanno creato un generatore che è di piccole dimensioni e sopratutto accessibile a piccoli gruppi di persone...e questo statevene certi agli Usa non andra giù.
tanto che posso fare una profezia che vedrete si manifestera in poco tempo (forse qualche anno)
l'e-cat prende piede pur con il muro di gomma della informazione mainstream, succede un incidente che non sarebbe dovuto succedere (il sabotaggio credo sia ormai troppo difficile da effettuare...anche se chi ha avuto qualche esperienza con la terapia di bella sa di cosa le lobby sono capaci) focardi rossi vendono accusati pubblicamente di aver sottovalutato la fusione fredda.
gli Usa rilanciano il progetto ma con tutte le sicurezze del caso ...ossia la necessita di impianti controllati da militari , e sotto tutela dello stato.
Noi al massimo vedremo agenti dell'enel che presentatesi a casa nostra chiederanno "dove lo devo infilare il cavo?" (discorso già fatto ^^) e la bolletta potrà rimanere inalterata sopratutto nella sua parte ricattatoria.

peonia
Inviato: 17/1/2012 17:58  Aggiornato: 17/1/2012 17:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
francamente non riesco a spiegarmi perchè, nonostante i molti pareri possibilisti di "autorità" in materia, non se ne parli in modo approfondito sui media tradizionali. ora anche la nasa è uscita allo scoperto ... mi domando cosa stiano aspettando a parlarne pubblicamente


ALESTE85 forse ti è sfuggito che siamo una colonia, sotto schiaffo americano? ne parleranno prima loro.....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
fefochip
Inviato: 17/1/2012 18:41  Aggiornato: 17/1/2012 18:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
Citazione:
mhhh ne dubito...la fusione fredda, i brevetti e i piani di progetto gli Usa li avevano da Martin Fleischmann e Stanley Pons, se non li hanno tirati fuori fino ad ora è propio per interessi pecuniari.


a mio avviso sai poco della vicenda.

come ho cercato di spiegare (ma temo non hai letto ) la fusione fredda di pons e Fleischmann era cosa piuttosto diversa da quella di rossi-focardi.

la cosa che unisce le due tecnologie è la nuova branca di fisica che si sta aprendo le cui basi sono state gettate da Giuliano Preparata deceduto per un strana e rarissima forma tumorale.

questa nuova fisica che ha punti di giunzione con la fisica quantistica (tanto che ne prende parzialmente il nome) denominata dall'autore "coerenza elettrodinamica quantistica" apre campi di scoperte completamente nuovi.

con tutta probabilità la tecnologia di rossi focardi se la sognavano gli USA nel 1989 tuttavia il vero motivo per secretare i risultati comunque positivi di pons e collega non furono di natura economica ma militare (che ovviamente ha sempre a che vedere con l'economia).

in estrema sintesi ("il segreto delle tre pallottole" racconta questa storia) la tecnologia della fusione fredda è stata usata per sviluppare arme atomiche a basso potenziale molto piu utili degli ordigni da fine del mondo che sono un pelino complicati da gestire sotto tanti punti di vista.



Citazione:
l'e-cat prende piede pur con il muro di gomma della informazione mainstream, succede un incidente che non sarebbe dovuto succedere

involontariamente hai sottolineato un aspetto interessante della vinceda di cui ne ha parlato un fisco presente il 14 gennaio 2011 (data della prima presentazione pubblica del reattore funzionante) è quello di provare a far "scoppiare" il reattore
ovvero vedere fino a che punto è pericoloso e che danni eventualmente può arrecare intorno a se nel caso malaugurato delle peggiori condizioni che si vengono a creare.
sarebbe un test importante per la sicurezza che da quello che so NON è stato fatto.
(in realtà troppe cose non sono state ancora fatte)

ciao
fefochip

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
wailonx
Inviato: 17/1/2012 18:53  Aggiornato: 17/1/2012 18:53
So tutto
Iscritto: 9/12/2010
Da:
Inviati: 10
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
Credo che 50$/Kw non abbia molto senso, sul sito Rossi dice 10Kw/5000€ quindi presumo che il prezzo sia riferito ai Kw di picco di produzione.
Ad ogni modo spero che questa tecnologia arrivi al più presto, ma non sono sicuro che il 99% dei poteri forti sia interessati a non ostacolarla...

fiodenamig
Inviato: 17/1/2012 19:23  Aggiornato: 17/1/2012 19:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
L'obiettivo primario di Rossi ora è quello di uscire sul mercato con la versione domestica dell'E-Cat entro quest'anno a un costo non superiore ai 500 dollari per il modulo base da 10 kW (atto a riscaldare un appartamento di 100 metri quadrati).

Rossi è molto avanti nell'ingegnerizzazione, secondo me anche gli altri concorrenti arriveranno sul mercato ma successivamente all'E-Cat.

complo
Inviato: 17/1/2012 19:28  Aggiornato: 17/1/2012 19:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
Giusto ieri nel forum mi chiedevo come mai si parlasse così poco del lavoro di Rossi su Luogocomune.
Non ho competenze tecniche tali da dare un giudizio però molti segnali sembrano indicare che questa volta sembra che ci siamo.
Sarebbe il più COLOSSALE cambiamento nella storia dell' uomo.
Cambierebbe TUTTO.
Talmente sono ENORMI le implicazioni che ho persino paura di sperarci.


P.S. a chi attribuirebbero la scoperta conta ZERO ASSOLUTO.
Conta che sarebbe una fonte facilmente utilizzabile e replicabile.

tommasso
Inviato: 17/1/2012 20:42  Aggiornato: 17/1/2012 20:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/5/2006
Da: ZENA
Inviati: 722
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
Ma adesso quanto costa un kW? Su internet ho trovato solo dati riferiti al kWh.

salud!

"I nostri nemici sono creativi e pieni di risorse, e lo siamo anche noi. Loro non smettono mai di pensare a nuovi modi per danneggiare il nostro paese e la nostra gente, e nemmeno noi." 5 agosto 2004 G.W.Bush
fiodenamig
Inviato: 17/1/2012 21:41  Aggiornato: 17/1/2012 23:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
Ma adesso quanto costa un kW? Su internet ho trovato solo dati riferiti al kWh.

salud!



In sintesi: prendi qualunque tabella, in pratica il risparmio è TRA I CENTO A UNO E I CINQUANTA A UNO (non sto scherzando). In altre parole, se oggi hai un costo cento riferito alle fonti capaci di produrre energia termica, il costo con l'E-Cat è equivalente a uno o, nel peggiore dei casi, a due.

AGGIORNAMENTO
Andrea Rossi:
January 17th, 2012 at 4:41 PM
It will be cm 30 x 30 x 12 circa.
Not able to make electricity yet.
Able to make heat and sanitary water
( this is a news of today: resolved also this problem).
Warm Regards,
A.R.


Quindi, secondo Rossi, il modello domestico dell'E-Cat sarà grande cm 30 x 30 x 12 e sarà in grado in tutto e per tutto di sostituire completamente e sotto ogni aspetto le attuali caldaie per la casa.

Falchetto
Inviato: 18/1/2012 2:40  Aggiornato: 18/1/2012 2:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/12/2005
Da: Milano
Inviati: 438
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
"Not able to make electricity YET".

Quindi in futuro dovrebbe anche produrre elettricità? Se costa veramente 500 dollari lo voglio!
Ma come funzionerebbe la versione domestica... lo carico a barre di nichel?

fiodenamig
Inviato: 18/1/2012 7:06  Aggiornato: 18/1/2012 8:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
"Not able to make electricity YET".

Quindi in futuro dovrebbe anche produrre elettricità? Se costa veramente 500 dollari lo voglio!
Ma come funzionerebbe la versione domestica... lo carico a barre di nichel?




Esteriormente tu non ti accorgi di nulla in quanto acquisti la ricarica che al massimo sarà grande come la cartuccia del toner della stampante, e la ricarica te la puoi anche installare da solo.

In realtà all'interno di questa "cartuccia" vi sono quantità infinitesimali di idrogeno insieme con una speciale nanopolvere di nichel.

Il nichel è per l'appunto sotto forma di nanopolveri le quali, aumentando le superfici di contatto, sono una delle novità introdotte da Rossi rispetto alla fusione nichel-idrogeno proposta da Francesco Piantelli insieme a Sergio Focardi negli anni novanta.

In rete io ho visto filmati dove si mostrava come "spalmando" nanotermite sulle travi di acciaio e dando fuoco alla nanotermite essa "scioglieva" letteralmente le travi.

(Si ritiene che le tre torri crollate durante l'11 settembre siano crollate grazie all'innesco di questa nanotermite "spruzzata" letteralmente sui muri interni ai grattacieli)

Ciò accade in quanto i materia nanometrici assumono delle singolari proprietà, soprattutto per quanto riguarda la produzione di calore, e il nichel non fa eccezione: in altre parole questo particolare trattamento del metallo permette a esso di reagire facilmente con l'idrogeno scatenando il fenomeno della fusione nucleare tra i due elementi.

Ciascuna "cartuccia" ti costa dieci dollari e ti dura per sei mesi di funzionamento continuo 24 ore su 24 dell'E-Cat, poi la devi cambiare.

La "cartuccia" usata non va buttata perché ha comunque un valore in quanto all'interno di essa si è formato, come prodotto della reazione nichel-idrogeno, il rame. Difatti la trasmutazione degli elementi è la prova inconfutabile che si tratti di una reazione nucleare.

In ogni caso tu esternamente non ti accorgi di niente, per te è come fosse una caldaia dalle dimensioni estremamente ridotte, si installa come una caldaia e produce calore. Pensa l'E-Cat in questo modo: per te è come fosse una caldaia, ma in realtà lì dentro c'è un reattore a fusione nucleare.

Il discorso della produzione di elettricità è fattibile in futuro, ma le dimensioni cm 30 x 30 x 12 te le puoi scordare: probabilmente prima o poi ci sarà anche l'E-Cat capace di produrre elettricità, ma quasi di sicuro avrà dimensioni più simili a quelli di un frigorifero piuttosto che a quelle di una scatola di cioccolatini.

Per quanto mi riguarda, non vedo l'ora di risparmiare le sberle che mi escono all'anno sotto forma di bolletta del gas e mi piacerebbe davvero tanto staccarmi dall'ENEL e produrmi l'elettricità autonomamente con l'E-Cat non appena possibile.

A settembre Rossi presenterà ufficialmente la versione domestica dell'E-Cat: se il mondo non finirà prima si può ben affermare che entro la fine dell'anno tutti i problemi energetici dell'umanità si potranno dire risolti.

fefochip
Inviato: 18/1/2012 11:59  Aggiornato: 18/1/2012 11:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
@ fiodenamig

che io sappia la nanotermite innesca una reazione chimica (per quanto violenta) e NON nucleare.

l'e-cat per ora non è progettato per produrre corrente elettrica ma acqua calda.
già cosi si potrebbero sostituire tutte le caldaie condominiali e autonome per il riscaldamento e tutte gli scalda acqua con relativa semplicità.

per il discorso della corrente la cosa piu semplice sarebbe quella di trasformare le vecchie centrali termoelettriche cambiando il primo stadio nel quale con il calore prodotto dalla combustione si ottiene vapore in pressione per far girare delle turbine .

c'è comunque un aspetto RIVOLUZIONARIO in tale tecnologia .

la disponibilità illimitata di energia in realtà cambierà poco nella nostra vita quotidiana ...continueremo a essere stronzi o intelligenti come singoli e come razza umana .
il fatto che non ci saranno scorie nucleari non cambia ancora nulla ma solo la prospettiva dell'umanità
sicuramente questi due elementi cambierà la prospettiva del futuro ma temo che non ci sono tanti che si preoccupano del futuro ...la maggior parte vive alla giornata.

quello che realmente potrebbe cambiare a breve sono le geometri sociali perche questa tecnologia permetterà in breve di essere praticamente autonomi ...
provate a pensare per una attimo di non aver bisogno almeno energeticamente da nessuno (sia per produzione propria sia per abbondanza immensa).

questo sarà una rivoluzione.

se poi si potrà unire all'e-cat un altra tecnologia che pare trasformare il calore in elettricità con pochissimo spazio ....cominciate a sognare.


qui parlano di una tecnologia per i computer portatili per far diventare elettricità il calore da smaltire dei componenti elettronici .....

fate 1+1 e pensateci un po su

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fiodenamig
Inviato: 18/1/2012 12:57  Aggiornato: 18/1/2012 12:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
@ fiodenamig

che io sappia la nanotermite innesca una reazione chimica (per quanto violenta) e NON nucleare.




Eh beh, ci mancherebbe altro! Ma il principio è lo stesso: aumentando così le superfici di contatto tra i reagenti in modo esponenziale si aumenta esponenzialmente la potenza della reazione. Chimica nel caso della nanotermite, nucleare nel caso dell'E-Cat.

clim77
Inviato: 18/1/2012 13:39  Aggiornato: 18/1/2012 13:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/8/2007
Da:
Inviati: 38
 Re: LA NASA "scopre" la fusione fredda?
Mi permetto di far notare che la paternità di questo tipo di reazioni NON è di Rossi, di Fleischmann o Pons, o adi altri nomi che ritornano spesso fuori quando si parla di questo argomento.

In epoca recente il primo ad ottenere trasmutazioni degli elementi per via elettrolitica (con produzione per esempio di ferro a partire dal carbonio, o mille altri esempi) è stato George Ohsawa, negli anni '60, con Michio Kushi.
Queste esperienze, eccezionali, possono essere approfondite per esempio con questo testo:
Un approccio taoista alle trasmutazioni - di Michio Kushi
Da notare che discorsi si facevano su queste pagine nel 1975, e sottolineo '75(!!).

Mi permetto anche di suggerire a chi volesse saperne di più su queste questioni di "fusione fredda ante-litteram" un libro che ho scritto io, tratto dalla mia tesi di laurea, la prima in Italia sull'argomento:
La struttura nascosta del mondo

Tutto ciò che sono riuscito a trovare in un anno di ricerche sulle reazioni nucleari a debole energia, dal 1800 al 2007, organizzato e con un filo conduttore molto chiaro. Penso che sia un "investimento" più che accettabile, per chi non ha particolari paraocchi o preconcetti sull'argomento e vuole saperne di più senza leggere le SOLITE, STESSE COSE che si trovano in giro per la rete. Sul sito c'è anche una SINTESI GRATUITA corposissima che credo sia già più che sufficiente per saperne più di qualunque "esperto dell'ultima ora" su queste cose. Invito chi fosse interessato a scaricarla, sono 26 paginette di ottima qualità e ricche di spunti.

PS. Ho passato quasi un mese, l'anno scorso, cercando di aggiungere qualcosina in merito su queste cose su Wikipedia, ma mi sono ritrovato un cartellino giallo solo per aver voluto aggiungere qualcosa alla biografia di Kervran. Ho concluso che non è stato un buon modo di investire il tempo!


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA