Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Commenti Liberi : Commenti liberi
Inviato da Redazione il 20/11/2011 6:24:49 (6951 letture)

Segnalazioni e commenti degli utenti sulle notizie più recenti.

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Spiderman
Inviato: 20/11/2011 10:25  Aggiornato: 20/11/2011 10:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Commenti liberi
In India cavie umane inconsapevoli per aziende farmaceutiche

Esperimenti condotti senza informare i partecipanti dei rischi che le sostanze che stanno assumendo presentano. Vittime quasi mai ricompensate, povere e spesso analfabete, alle quali il loro medico aveva mostrato, senza leggerglielo, un modulo scritto in inglese. Lo scrive L'Independent.

Benvenuti in India, nuova frontiera delle cavie umane usate dalle grandi ditte farmaceutiche occidentali per testare medicinali, in un'industria della ricerca che solo nel Paese asiatico vale 189 milioni di sterline. Da quando l'India ha allentato le regole sugli esperimenti umani nel 2005, il settore ha subito un incremento esponenziale, dando origine ad un nuovo 'colonialismo' della ricerca nell'ambito del quale oltre 150.000 persone oggi partecipano ad almeno 1.600 test clinici per conto di colossi farmaceutici come Pfizer, Merck e AstraZeneca.

Tra il 2007 ed il 2010 - riporta l'Independent - almeno 1.730 persone sono morte durante o dopo aver preso parte ad uno di questi esperimenti. Sebbene sia difficile stabilire se siano morte proprio a causa dei test ai quali erano sottoposte - molte di loro erano infatti già malate - è impossibile anche affermare il contrario, in quanto sono stati gli stessi medici che conducevano l'esperimento a determinare se vi fosse un legame tra la sostanza testata e il decesso. Qualche mese fa, il ministro della Sanità indiano Ghulam Nabi Azad ha dichiarato al parlamento indiano che 10 farmaceutiche straniere avevano versato compensi ai famigliari di 22 individui morti durante o dopo esperimenti clinici nel 2010. Gli indennizzi ammontavano in media a soltanto 3.000 sterline per persona. "Gli indiani vengono sfruttati dalle società farmaceutiche che poi guadagnano milioni vendendo i medicinali in Occidente. Usano indiani analfabeti e poveri che non potranno mai permettersi queste medicine", ha detto al giornale Chandra Gulhati, un medico in pensione che dal suo officio a Delhi ora sta raccogliendo dati sugli esperimenti nelle diverse regioni dell'India.[...]

Continua

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
perspicace
Inviato: 20/11/2011 11:02  Aggiornato: 20/11/2011 11:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Commenti liberi
@ NiHiLaNtH

Nella tua discussione sul acqua ho aggiunto il link per "What the bleep do we know? (Italiano)" dove si parla anche dell'acqua energizzata.

http://youtu.be/MVZPUbGpvy8

aggiungo anche qui per chi interessasse.

qui al terzo minuto

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
perspicace
Inviato: 20/11/2011 11:21  Aggiornato: 20/11/2011 11:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Commenti liberi
ITALIA: Verdi: "Posizione pro nucleare del neo Ministro dell' Ambiente incompatibile con l' Italia ed il mondo ecologista. E' il primo Ministro delle storia a favore del nucleare. O ritratta o va sfiduciato subito"

NAPOLI- "La posizione espressa pubblicamente stamane dal neo Ministro all' Ambiente Corrado Clini per il ritorno al nucleare - dichiarano il commissario regionale dei Verdi Campani Francesco Emilio Borrelli e quello delle Marche Gianluca Carrabs che hanno già riattivato i comitati referendari ed il cordinamento anti nucleare italiano - è incompatibile con l' Italia, con il risultato dei referendum, con l' ecologia e con l' intero mondo ambientalista. Clini ha iniziato nel peggiore dei modi. Nessun Ministro all' Ambiente nella storia italiana aveva iniziato il suo mandato impegnandosi a favore del nucleare addirittura dopo pochi mesi di un referendum in cui gli Italiani si sono per la seconda volta espressi in modo contrario.

link

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
noalgregge
Inviato: 20/11/2011 11:39  Aggiornato: 20/11/2011 11:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2010
Da:
Inviati: 307
 Re: Commenti liberi
Clini ha per l'ennesima volta, se ce ne fosse ancora bisogno, rivelato che il governo tecnico fa parte dell'agenda. Qual'era la percentuale dei contrari al nucleare? il 97,4% dei votanti? Bene loro vanno avanti senza ritegno, e te la tirano nella faccia con nonchalance. Frega un cazzo a lui se queste dichiarazioni le ha fatte dopo appena un giorno dal ricevimento del mandato.

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito
Inenascio
Inviato: 20/11/2011 12:21  Aggiornato: 20/11/2011 12:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/9/2010
Da: Provincia di Napoli
Inviati: 166
 Re: Commenti liberi
Agli indignati, incazzati, a tutti gli insofferenti per come vanno le cose in Italia e nel mondo, a quanti hanno fame e sete di GIUSTIZIA, una sola indicazione.
Cordialmente

Unico IMBECILLE al mondo, per avere la Fede in Cristo senza il dubbio
perspicace
Inviato: 20/11/2011 13:47  Aggiornato: 20/11/2011 13:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Commenti liberi
Appalti Enav, si indaga per corruzione


Dopo dodici mesi di indagini la procura di Roma ha infatti emesso un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di tre grandi nomi legati all’ente nazionale di assistenza al volo, tra i quali l’amministratore delegato di Enav Guido Pugliesi, accusato di illecito finanziamento ai partiti.

link
-----------

Quis custodiet ipsos custodes?

Se questi sono coloro che devono investigare sulle "scie chimiche" siamo a posto.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Jurij
Inviato: 20/11/2011 14:10  Aggiornato: 20/11/2011 14:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Commenti liberi
noalgregge
Citazione:
Clini ha per l'ennesima volta, se ce ne fosse ancora bisogno, rivelato che il governo tecnico fa parte dell'agenda. Qual'era la percentuale dei contrari al nucleare? il 97,4% dei votanti? Bene loro vanno avanti senza ritegno, e te la tirano nella faccia con nonchalance. Frega un cazzo a lui se queste dichiarazioni le ha fatte dopo appena un giorno dal ricevimento del mandato.

Purtroppo sembra proprio che la situazione è questa, ma come ho già scritto in un’altra discussione, se tirano troppo la corda perderanno tutto il controllo costruito con cotanta pazienza massonica.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
nana
Inviato: 20/11/2011 14:43  Aggiornato: 20/11/2011 14:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/11/2011
Da:
Inviati: 41
 Re: Commenti liberi
Citazione:
Autore: perspicace Inviato: 20/11/2011 13:47:18

Appalti Enav, si indaga per corruzione

Dopo dodici mesi di indagini la procura di Roma ha infatti emesso un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di tre grandi nomi legati all’ente nazionale di assistenza al volo, tra i quali l’amministratore delegato di Enav Guido Pugliesi, accusato di illecito finanziamento ai partiti.

link
-----------

Quis custodiet ipsos custodes?

Se questi sono coloro che devono investigare sulle "scie chimiche" siamo a posto.


Da quando in qua l'ENAV deve investigare sulle "scie chimiche"? I suoi compiti mi paiono altri.

perspicace
Inviato: 20/11/2011 14:59  Aggiornato: 20/11/2011 14:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Commenti liberi
"ENAV fornisce a piloti e operatori aeronautici il servizio informazioni aeronautiche,
le cui notizie sono elaborate per mezzo dell'AOIS-Aeronautical Operational Information
System.

Questo sistema strategico nazionale on-line è costituito da una banca dati centrale di proprietà di ENAV che gestisce tutte le informazioni aeronautiche essenziali per la sicurezza e la fluidità della navigazione aerea."

link


L'ENAV ci dice che aerei volano sulle nostre teste e a che altezza.

Quindi mi correggo "l'ENAV fornisce le informazioni su cui investigare" va bene cosi?

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
nana
Inviato: 20/11/2011 15:10  Aggiornato: 20/11/2011 15:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/11/2011
Da:
Inviati: 41
 Re: Commenti liberi
Citazione:
Quindi mi correggo "l'ENAV fornisce le informazioni su cui investigare" va bene cosi?


Secondo me è meglio "l'ENAV non c'entra nulla con le indimostrate 'scie chimiche'", se citi il link per intero viene detto

Citazione:
ENAV fornisce a piloti e operatori aeronautici il servizio informazioni aeronautiche,
le cui notizie sono elaborate per mezzo dell'AOIS-Aeronautical Operational Information
System.
Questo sistema strategico nazionale on-line è costituito da una banca dati centrale di proprietà di ENAV che gestisce tutte le informazioni aeronautiche essenziali per la sicurezza e la fluidità della navigazione aerea.
Il Centro Elaborazione Dati AOIS assicura il servizio tramite una rete primaria satellitare e una rete ISDN con funzioni di back-up. La rete AOIS mette le informazioni a disposizione dei quattro Centri di Controllo d'Area e dei 39 aeroporti in cui ENAV gestisce i servizi per la navigazione aerea.
Le informazioni AOIS sono messe a disposizione di tutta la comunità aeronautica (Aeronautica Militare Italiana, operatori aeronautici, società di gestione aeroportuale, autorità aeronautiche) telematicamente oppure presso gli uffici ARO (Air Traffic Services Reporting Office) di ENAV presenti in tutti gli aeroporti.
Tramite un collegamento ad alta velocità con il Centro Internazionale di Comunicazioni (ICC), il sistema AOIS è fonte ed interfaccia nazionale della rete mondiale di telecomunicazioni aeronautiche, nota anche come Aeronautical Fixed Telecommunication Network (AFTN).
Nella rete mondiale transitano tutti i messaggi ATS (piani di volo, NOTAM, bollettini meteorologici e messaggi di slot).
Il sistema AOIS, in particolare, tratta quotidianamente circa 50.000 messaggi in ricezione e circa 7.000 in trasmissione.

Con le funzioni del sistema AOIS è possibile:

- presentare direttamente i Piani di Volo per la relativa validazione da parte di EUROCONTROL (Organizzazione Europea per la Sicurezza della Navigazione Aerea)

- disporre in tempo reale delle informazioni necessarie alla sicurezza del volo ( NOTAM - Noticies To Air Men , Avvisi per il personale interessato alle operazioni di volo);
- visualizzare, in caso di voli soggetti a regolazione di flusso, le finestre orarie ( Slot - ATFM ) assegnate agli aeromobili in partenza

- consultare previsioni meteorologiche di rilevanza aeronautica ( Bollettini METEO )


AERONAUTICAL INFORMATION PUBLICATION (AIP)

AIP Italia è la pubblicazione ENAV contenente le informazioni aeronautiche, di carattere permanente, relative allo spazio aereo nazionale, agli scali, all'organizzazione dei servizi del traffico aereo, alle infrastrutture. I dati raccolti sono destinati a tutti gli utenti della navigazione aerea ed in particolare alle compagnie aeree che devono obbligatoriamente possederne una copia aggiornata.
La pubblicazione è annuale con 13 aggiornamenti, uno ogni 28 giorni, come previsto dall'Allegato tecnico n°15 dell'ICAO-International Civil Aviation Organization, l'AIP di ogni Paese deve indicare in particolare:

- le autorità responsabili della fornitura di servizi
- le condizioni generali che regolano l'utilizzo dei servizi e delle infrastrutture
- eventuali differenze significative tra le regolamentazioni interne e quelle dell'ICAO

Vai all'AIP ITALIA


I piani di volo con annessi e connessi non sono attinenti con le 'scie chimiche'.

perspicace
Inviato: 20/11/2011 16:02  Aggiornato: 20/11/2011 16:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Commenti liberi
sapevo che avresti postato tutta la pagina :)

bene allora:

ENAV per l'ambiente

ENAV pone grande attenzione alla politica di salvaguardia ambientale e, seguendo le linee guida internazionali, propone nuove iniziative volte ad operare una riduzione di gas serra nell'atmosfera.

A tale proposito la società ha realizzato il Flight Efficiency Plan (FEP),piano che, attraverso un'ottimizzazione della gestione del traffico aereo ed una conseguente diminuzione dei tempi di volo, prevede una consistente riduzione del consumo di carburante ed emissioni di anidride carbonica nell'atmosfera da parte degli aeromobili.






































infatti in questa rotta non ce niente di strano l'aereo cercava di limitare i consumi di carburante per ridurre le emissioni.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Morpheo70
Inviato: 20/11/2011 16:57  Aggiornato: 20/11/2011 16:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/5/2011
Da:
Inviati: 88
 Re: Commenti liberi
Riassumendo le cose viste in quest anno secondo me stanno preparando la 3° guerra mondiale,
Preparono i Governi e i popoli ad accettarla, e dove il popolo non vuole vengono fatti cadere i Governi.

Mi chiedo se fosse scattato adesso l' attacco alla Libia il nostro attuale Ministro e Generale Di Paola cosa farebbe? semplice l' ha gia' dichiarato "seguiamo la NATO" sicuramente non si sarebbe limitato a dare solo le basi, e i 19 bombardieri appena acquistati? una coincidenza?

Il passo indietro di Berlusconi secondo il mio modesto parere e solo dovuto a quella perdita della Fininvest di 250 milioni di euro in borsa, un imprenditore se vuoi farlo indietreggiare basta attaccarlo sui suoi soldi e i suoi interessi, se ha un azienda forte l' unico modo di colpirlo e sui mercati, oppure gli butti giu' i ripetitori ihihihihih

stanno preparando la 3° Guerra Mondiale

Io spero che si tratti solo di una mia idea bizzarra/complottista, e mi piacerebbe pensare solo che i nostri politici sono solo stupidi e ladri e non capisco come fara' ancora la gente a votarli dopo una cosa del genere, guardate bene cosa sta succedendo e tenetelo bene a mente quando sarete di nuovo a votarli.

ho sentito in giro che è stato chiesto a Monti di dare garanzie sul fatto che non si dovra' candidare nelle prossime elezioni .........possibile che si possano chiedere delle cose del genere e nessuno arresta quello che l' ha detto?

Se Monti fara' bene all' Italia perche non puo' ricandidarsi? cioe' il popolo non ha diritto di star bene?
esiste la malafede dei nostri attuali politici o sono io che non capisco un caxxo di politica?

perspicace
Inviato: 20/11/2011 17:23  Aggiornato: 20/11/2011 17:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Commenti liberi

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
LUSSU
Inviato: 20/11/2011 18:24  Aggiornato: 20/11/2011 18:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/6/2011
Da: Sardegna
Inviati: 32
 Re: Commenti liberi
In questi giorni è passato quasi inosservato un fatto importante; il documento (reso pubblico) scritto ed inviato nel 1993 dai familiari dei boss mafiosi per la cancellazione del carcere duro, alle più alte cariche istituzionali, chiesa, politica, spettacolo. Sapevano tutti ma hanno sempre negato e taciuto, da Oscar Luigi Scalfaro a Ciampi, da Papa Woityla al vescovo di Firenze, dal ministro della giustizia al CSM, al Giornale di Sicilia a Maurizio Costanzo a Vittorio Sgarbi.

La lettera ultimatum dei boss "Revocate il carcere duro"

Questa è un'altra prova schiacciante che riporta alle stragi del 1992 oltre quelle del 1993, che vede come mandanti istituzionali occulti Scalfaro, Mancino, Ciampi con l'aiuto dell'ex capo della polizia e SISDE Vincenzo Parisi (suicidato perchè persona ingombrante).

Altro che Governo Monti, prima bisogna istituire un Maxiprocesso, dello stile di quello fatto ai mafiosi Riina, Provenzano, Bagarella, Liggio, Calò....ma stavolta a tutta la classe politica di allora che sono le basi di quella attuale, e che hanno come riferimenti partitici, mi spiace dirlo, sopratutto nel partito del "palladio" o Partito Democratico molto vicino ai poteri finanziari.

Ciò che lascia perplessi è la perdita di memoria di Scalfaro e Ciampi interrogati dai giudici di Palermo-Caltanissetta sul patto STATO-MAFIA. La storia va riscritta ed il parlamento commissariato dai giudici Antimafia non dai cosidetti "Tecnici" che in quanto legati agli stessi personaggi citati sopra c'è da presumere che per via occulta o quasi sia ugualmente responsabili.

Ricodate questo fatto, in cui Riina parla da dietro le sbarre?

Le Trame di Violante e Caselli

Detta in parole povere la combriccola Scalfaro-Ciampi-Mancino ha portato a termine le stragi di Capaci e Via D'Amelio con l'aiuto dei servizi segreti deviati e Parisi. Magistratura-Democratica con alla guida Violante e Caselli ha lavorato nei tribunali di giustizia per sviare le indagini verso una falsa pista, e raggirare falsi pentiti come Scarantino, processando e giudicando all'ergastolo molti presunti mafiosi.

Ma perchè tutto questo? Beh lo stiamo vedendo in questi giorni con l'elezione di un governo illeggittimo al comando della "Repubblica delle Banane", ed il predominio della finanza e dei poteri forti (i quali esistono, al contrario delle stronzate di Mario Monti) anche e sopratutto attraverso stretti legami a livello internazionale.

Anche il Santo Papa Giovanni Paolo II sapeva in quanto la lettera era destinata anche a lui, però andava tranquillamente in Sicilia a dire cretinate contro i mafiosi...sapendo bene che i veri mafiosi erano loro, dal Vaticano al Quirinale, al Parlamento. Che schifo!!

Ma poi si sono appropriati delle ideologie comuniste, mentre in realtà essendo tutti ex Democrazia Cristiana, di comunista hanno ben poco. Ed è proprio quello che ci riapprestiamo a sopportare e subire se non apriamo gli occhi, ovvero la riunione dei democristiani con il ritorno alla prima repubblica ed i grossi inciuci con la Chiesa. Cirino Pomicino si è già detto disponibile, chissà se anche Ciriaco De Mita detto "Magna Magna" abbia l'intenzione di ricandidarsi.

snapdozier
Inviato: 20/11/2011 18:27  Aggiornato: 20/11/2011 18:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/2/2006
Da: Vicenza
Inviati: 75
 Re: Commenti liberi
Di questo non si trova traccia né su repubblica né sul Corriere della sera. Chissà come mai.

Esportiamo non solo democrazia

Citazione:
quello che conosci non è ancora conoscenza
Soul77
Inviato: 20/11/2011 18:49  Aggiornato: 20/11/2011 18:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/11/2011
Da:
Inviati: 41
 Re: Commenti liberi
Questo e' quello che ha affermato il nostro Saviano " nazionale " li da Zukkotti Park :

http://video.corriere.it/saviano-zuccotti-park/a3c6c918-12f0-11e1-b297-12e8887ffed4

Ascoltate bene come conclude l' intervista parlando dell' italia e del governo monti..,

Roberto.., Roberto.., allora e' proprio vero che oramai ti sei " schierato " del tutto..
Definire il governo monti, UN NUOVO INIZIO e' come affermare che LE PIRAMIDI SONO STATE COSTRUITE CON SCALPELLO E MARTELLO!!

Con queste parole.., purtroppo.., ho avuto la piena conferma che il nostro saviano " nazionale " e' bello e che " protetto " dalle Rose " e dalle Croci".., del resto il suo bel giuramento senza troppi se e troppi ma, lo ha gia' effettuato in DIRETTA NAZIONALPOPOLARE :

http://www.youtube.com/watch?v=oLHZCFDqTx4&feature=player_embedded


" Nessuno mai potra' privarmi della Coscienza della mia Anima "

Nessuno mai potra' privarmi della Coscienza della mia Anima
spettatore
Inviato: 20/11/2011 19:08  Aggiornato: 20/11/2011 19:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: Commenti liberi
@ nana:

gli assistenti di volo spesso vengono chiamati a compiere veri e propri miracoli,
allorquando devono sgomberare le rotte dai voli civili, onde permettere il passaggio dei velivoli in "assetto alfa".
Questi ultimi sono voli militari ed hanno sempre la precedenza, visto che la maggior parte delle volte, e ti pareva, sono aerocisterne che rilasciano delle strane scie di condensa che, invece di diradarsi entro pochi secondi o minuti, si allargano....e si allargano...e si allargano...


@ perspicace:

il pilota del velivolo che lasciava la scia circolare, si è ufficialmente saputo, stava tornando indietro perchè il padre era rimasto chiuso nell'autolavaggio.


Lo spettatore

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
nana
Inviato: 20/11/2011 19:18  Aggiornato: 20/11/2011 19:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/11/2011
Da:
Inviati: 41
 Re: Commenti liberi
Citazione:
Autore: spettatore Inviato: 20/11/2011 19:08:57

@ nana:

gli assistenti di volo spesso vengono chiamati a compiere veri e propri miracoli,
allorquando devono sgomberare le rotte dai voli civili, onde permettere il passaggio dei velivoli in "assetto alfa".
Questi ultimi sono voli militari ed hanno sempre la precedenza, visto che la maggior parte delle volte, e ti pareva, sono aerocisterne che rilasciano delle strane scie di condensa che, invece di diradarsi entro pochi secondi o minuti, si allargano....e si allargano...e si allargano...


Quale è 'sto "assetto alfa"?

noalgregge
Inviato: 20/11/2011 19:43  Aggiornato: 20/11/2011 19:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2010
Da:
Inviati: 307
 Re: Commenti liberi
Citazione:
Autore: Jurij Purtroppo sembra proprio che la situazione è questa, ma come ho già scritto in un’altra discussione, se tirano troppo la corda perderanno tutto il controllo costruito con cotanta pazienza massonica.


Vorrei essere ottimista come te, ma la vedo grigia.

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito
Redazione
Inviato: 20/11/2011 19:48  Aggiornato: 20/11/2011 21:16
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Commenti liberi
NANA: "Secondo me è meglio "l'ENAV non c'entra nulla con le indimostrate 'scie chimiche'","

Nella mia intervista alla radio ho presentato almeno 10 dimostrazioni dell'esistenza delle scie chimiche.

O porti una confutazione valida per CIASCUNA di quelle dimostrazioni, oppure dovrai ritirare la tua affermazione. Altrimenti sarai espulso.

Qui i disinformatori durano poco. Gli ignoranti ancora meno.

noalgregge
Inviato: 20/11/2011 19:49  Aggiornato: 20/11/2011 19:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2010
Da:
Inviati: 307
 Re: Commenti liberi
autoedit

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito
cnj
Inviato: 20/11/2011 20:59  Aggiornato: 20/11/2011 20:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da: Romagna
Inviati: 795
 Re: Commenti liberi
Massimo, vedo che a L.A. fate largo uso di peperoncino.
Occupy L.A. al peperoncino

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. Nikola Tesla
benitoche
Inviato: 20/11/2011 21:08  Aggiornato: 20/11/2011 21:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: Commenti liberi
@Soul77

Condivido i pensieri su Saviano ma perchè "gettare via il bambino con l'acqua sporca"

Negli antichi tempi, quando l’Italia era giovine e bella, ma non era ancora l’Italia unita e forte che abbiamo imparato ad amare, dominava in Sicilia Federigo II, un imperatore potente che discendeva da una stirpe del settentrione, ma essendo nato fra noi amava le opere belle e le magnanime imprese. Allora San Francesco, il Santo d’Italia, il serafico sole della bontà, aveva già fondato i tre ordini dei suoi frati poverelli: tre ordini di monaci che facevano tre voti: voto di castità, di obbedienza e di povertà; perché tre sono in cielo i divini cori degli angioli, tre sono i regni della natura, e tre San Francesco volle che fossero anche gli ordini dei suoi fraticelli sulla terra. Dopo aver fatto questa e tante altre opere di bontà e di bellezza, San Francesco era poi risalito in Paradiso, a pregare il Signore di voler far nascere in Italia, da allora in poi, le anime dei grandi poeti, pittori, musici, guerrieri, esploratori e filosofi, che dalla patria nostra avrebbero irraggiato in tutto il mondo quello splendore di gloria che si chiama Rinascimento. E piú tardi il Signore esaudí la preghiera di San Francesco in Paradiso.
Ma già fin da allora Federigo II, nel suo palazzo imperiale di Palermo, pareva ardesse nel presentimento di quella futura gloria d’Italia, e adunava alla sua corte i piú illustri sapienti, poeti e musicisti dell’epoca sua, sia dal nord, sia dall’Italia, sia dall’Oriente, e disputava con essi, e gareggiava in fiorito ardore, proponendo egli stesso problemi ed enigmi e componendo poesie.
La fama di quella adunata d’uomini insigni si sparse pel mondo, e penetrò anche in Oriente, fin nel cuore dell’Asia primordiale, dove si serbavano le memorie della piú vetusta civiltà della terra, e dove vivevano, in solitudine e meditazione, dodici Savi sacerdoti e custodi di quella sapienza che un tempo gli uomini, ancora fanciulli, ricevevano dagli angeli di Dio. Capo supremo di quei dodici savi era il piú savio di tutti, il Gran Lama dell’Asia, il cui nome era Pretejanni, o, come dicono le nostre antiche cronache, Presto Giovanni; che vuol dire il Grande Giovanni. Presto Giovanni conosceva tutto ciò che di bene e di male accadeva nel mondo, senza mai viaggiare, assistendo, per la luce dell’anima sua, all’immenso panorama di tutta la terra, con la stesa facilità con la quale gli altri, aprendo un libro, possono leggere quel che c’è scritto. Quando dunque Presto Giovanni conobbe che Federigo II chiamava a corte i piú illustri cultori delle arti e delle scienze, per discutere con essi attorno ai misteri della vita e della morte, pensò: “Ecco un uomo, nella cui anima freme già un presentimento di quella luce potente che il Signore vuol dare alla patria di Federigo, per irraggiarla a tutto il mondo, secondo la preghiera che in Paradiso gli ha fatto Francesco, il Santo d’Italia, il fondatore serafico in terra dei tre ordini umani e dei tre voti divini. Orbene, io voglio vedere se Federigo è veramente sapiente e conosce la virtú del gran Santo e di ciò che sta per venire, ovvero se è una mente confusa, un ambizioso che si trastulla coi suoni e con le parole, per passatempo e sollazzo di corte”. E Presto Giovanni radunò in supremo concilio i suoi dodici Savi ed espose loro il proposito di mandare un’ambasceria in Sicilia a Federigo II, per mettere alla prova l’anima sua.
E i primi quattro Savi dissero:
«Mandiamogli questo verde smeraldo, caduto dal serto di Lucifero quando nei tempi dei tempi fu scacciato e precipitato dal cielo. Vedremo se l’imperatore riconosce che questa gemma ha conferito agli uomini la libertà della sapienza, per la quale gli uomini hanno potuto fondare sulla terra la prima Città».
E la gemma brillava d’un verde profondamente raggiante. Poi altri quattro Savi dissero:
«Mandiamogli anche questo bianco diamante, che è la lacrima di rabbia sgorgata dall’occhio sinistro di Satana, quand’egli s’accorse che dall’alto del cielo stava per scendere in terra il Figlio stesso di Dio. Vedremo se Federigo riconosce che da questa pietra gli uomini hanno potuto creare la Legge, che è nata dalla divisione degli uomini, ma regola i loro diritti e doveri in perfetta uguaglianza, poiché soltanto la legge è uguale per tutti».
E la gemma splendeva di un fulgore cosí intensamente acuto, che sembrava una stella. Infine gli ultimi quattro Savi proposero:
«Mandiamogli anche questo rosso rubino: esso è la prima stilla di sangue che il Signore sudò l’ultima notte, quando sul Monte degli Ulivi ebbe accettato e bevuto l’ultimo calice, che il Padre Santo gli pose dinanzi, come patto della sacra Passione, con la quale tutta la Terra è stata allora salvata nel suo sangue innocente e divino. Saprà, in questa pietra, riconoscere l’imperatore Colui che gli dà l’autorità di reggere tutto l’impero per affratellare i suoi sudditi nella comune fatica d’ogni giorno? Solo in Colui che regna nell’alto, riposa l’impero del cielo, della terra e dell’inferno».
E presto Giovanni disse:
«Sta bene, o miei Savi. Coi tre colori del rosso, del bianco e del verde sarà fondata un giorno sulla terra la triplicità dell’Impero Eterno, in tre ordini uniti ma distinti, per tutti quanti gli uomini viventi».
E mandò un’ambasciata di tre ambasciatori a Federigo, incaricando ognuno dei tre di presentare una delle tre pietre ed ascoltare il giudizio ch’egli ne darebbe; e poi domandare all’imperatore qual era, a suo parere, la cosa piú preziosa del mondo.
Quando gli ambasciatori di Presto Giovanni furono giunti a Palermo, Federigo li accolse con grande letizia, e volle indire feste, conviti e tornei in loro onore, facendo gran pompa di tutta la corte e del sontuoso tesoro imperiale. Tre giorni dopo, gli ambasciatori gli offrirono le tre pietre preziose da parte di Presto Giovanni; e appena Federigo le ebbe degnate di uno sguardo, esclamò:
«Sono belle!» e le fece tosto riporre nel tesoro, insieme con tutte le altre. Dissero allora gli ambasciatori:
«Noi veniamo da Presto Giovanni e domandiamo da parte del nostro sovrano che pensi tu che sia la cosa piú preziosa del mondo».
Rispose pronto Federigo:
«La Misura o la Legge, che comanda gli uomini».
E gli ambasciatori ripartirono verso l’Oriente. Quando Presto Giovanni ebbe ascoltato il racconto dell’ambasciata, adunò nuovamente i suoi dodici e disse:
«Quell’imperatore, quel Federigo, che passa per l’uomo piú savio del mondo, in verità vi dico che è savio soltanto in dispute e in parole, ma niente affatto in opere e in volere. Delle tre pietre ha detto solamente che sono belle!»
E dissero i dodici Savi:
«È necessario, o Presto Giovanni, che gli siano ritolti senza indugio i tre tesori della vita e della morte. Ancora è troppo presto, sulla terra, per il Triplice Impero Eterno».
E Presto Giovanni mandò con grandi ricchezze un suo mirabile orafo a Palermo, un orafo segreto, ch’era anche dotato di grande sapienza, e ben conosceva le celesti virtú delle tre pietre. L’orafo, giunto a Palermo, riuscí ad aprire una sua botteguccia nei pressi del palazzo imperiale, e insieme ai suoi garzoni lavorava gioielli stupendi che vendeva a buonissimo mercato ai signori di Palermo. Con questa prima fama, a poco a poco, vennero a lui anche i cavalieri e i baroni di corte, ai quali regalava addirittura i suoi stupendi lavori. Alfine, dopo tre anni, la fama di questo ottimo artista giunse alle orecchie di Federigo, il quale, curioso di tutto quanto superasse la comune natura degli uomini, fece chiamare l’orafo a palazzo. Ma questi, prima d’andare, preparò la partenza e licenziò segretamente i suoi aiutanti, dicendo loro di attenderlo da Presto Giovanni, che li avrebbe raggiunti colà. E poi si recò dall’imperatore, al quale offrí una preziosissima collana d’oro, d’agate e di zaffiri. Federigo allora gli chiese che visitasse il tesoro imperiale per calcolarne il valore. E man mano che faceva sfilare dinanzi a lui le favolose ricchezze, l’orafo diceva:
«E poi? Hai tu altro?»
Al che si meravigliò Federigo ch’egli non lodasse cotali ricchezze; ma rispose l’artista:
«Io cerco qualche cosa che sia degna di te».
E poiché null’altro sembrava vi fosse nel tesoro, disse l’orafo:
«Non hai tu altre pietre preziose?»
Subitamente Federigo si rammentò delle tre pietre di Presto Giovanni, e ordinò che fossero mostrate. Quando l’orafo le vide, prese la prima, e disse:
«Questa, Federigo, vale quanto ogni qualunque città del tuo impero».
Prese la seconda e disse:
«Questa vale quanto ogni qualunque provincia dell’impero».
Prese la terza e disse:
«Questa poi vale piú di tutto l’impero».
E con la virtú di quest’ultima, insieme alle altre due, divenne invisibile, com’è invisibile l’aria; e, portato alla potenza serafica, discese rapidamente la scalea del palazzo, uscí nella luce del sole e fu rapito a volo fino alla remota Asia, colà dove Presto Giovanni attendeva coi suoi dodici. E allora Federigo II comprese che non gli restava per ora che morire, in attesa che l’Italia, diventata un giorno una grande Nazione, unita e potente, potesse ricevere in sé la fondazione della triplicità dell’Impero Eterno, sotto il segno dei tre sacri colori, per gli uomini di tutta la terra.
Arturo Onofri

A. Onofri, La leggenda del Natale d’Italia,
racconto per la Croce Rossa Italiana giovanile, 1927

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
Redazione
Inviato: 20/11/2011 21:14  Aggiornato: 20/11/2011 21:15
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Commenti liberi
CNJ: "Massimo, vedo che a L.A. fate largo uso di peperoncino."

Qui fra un pò sono cazzi veri, in tutta America voglio dire. Le autorità non hanno ancora capito che questo movimento non se ne andrà più, nemmeno se li accompagni a casa uno per uno. E quando se ne renderanno conto rischiano facilmente di farsi prendere la mano.

Anche perchè naturalmente ci sono i conservatori che gli soffiano sul collo dal mattino all sera. Le elites sono letteralmente terrorizzate da questo movimento, perchè vedono avvicinarsi la fine dei loro privilegi.

Jurij
Inviato: 20/11/2011 21:20  Aggiornato: 20/11/2011 21:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Commenti liberi
Citazione:
stanno preparando la 3° Guerra Mondiale

E noi, popolo della rete, stiamo preparando l’ammutinamento mondiale, qualcosa che mai nessuno aveva nemmeno osato pensare fino a 30 anni fa.

Se la faranno i capi la guerra.
Loro hanno le competenze per scatenarla la guerra? Che si prendano allora anche le responsabilità di farla la guerra ... fra di loro ... please.


Massimo
Citazione:
Anche perchè naturalmente ci sono i conservatori che gli soffiano sul collo dal mattino all sera. Le elites sono letteralmente terrorizzate da questo movimento, perchè vedono avvicinarsi la fine dei loro privilegi.

Massimo, se non la “blindano” questa rete, sarà la loro fine.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Redazione
Inviato: 20/11/2011 21:31  Aggiornato: 20/11/2011 21:31
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Commenti liberi
JURIJ: "Massimo, se non la “blindano” questa rete, sarà la loro fine."

Non possono farlo, è troppo tardi. Crollerebbe l'intero sistema economico, se chiudessero la rete.

Questo lo dicevo già 7 anni fa: "Non solo le implicazioni commerciali rendono oggi l'Internet indispensabile alla struttura economica dell'Occidente, ma a questo punto sarebbe teoricamente impossibile sopprimerlo per il semplice fatto che un qualunque tentativo in quel senso verrebbe immediatamente denunciato al mondo tramite Internet stesso. Ovvero, l'arma che ferisce è anche il proprio sisteme di difesa migliore."

Si sono inculati da soli. E la bellezza è che ancora non l'hanno capito fino in fondo.

redna
Inviato: 20/11/2011 21:36  Aggiornato: 20/11/2011 21:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi
Stonehenge sul Golan, 5.000 anni di mistero 'Tumulo del gatto' attira appassionati per solstizio d'estate



ROGEM-HIRI (GOLAN), 20 NOV - In una landa delle alture occupate del Golan, brulla e battuta dal vento, fra mucche vaganti, campi minati e zone di addestramento per i blindati israeliani, viene custodito un segreto vecchio di cinque millenni. Un appartato ''Stonehenge'' del Medio Oriente, ignoto ai piu'.

E' un sito, unico nel suo genere in tutta la Regione, che consiste di cinque cerchi concentrici di pietre impilate, tre dei quali con un notevole spessore. Presenta due aperture: una verso nord-est, l'altra verso sud-est. Al centro c'e' un tumulo monumentale, dove nella notte dei tempi fu sepolto un personaggio di spicco. Ma millenni dopo ladri avidi di reliquie lo svaligiarono, trafugando per sempre ogni residua traccia della sua identita'.

In arabo si chiama Rogem-Hiri, il Tumulo del Gatto Selvatico: se c'era una spiegazione, e' andata persa nei secoli. In ebraico e' noto invece come Gilgal-Refaim, la Ruota dei Giganti. Potrebbe avere a che fare col biblico Og, monarca del Bashan: un personaggio che aveva messo radici in quelle terre e che - si narra - lascio' esterrefatti gli israeliti per la sua altezza smisurata. Il testo biblico lascia aperta la possibilita' che fosse della stirpe del gigante Golia.

Oggi sull'origine di Rogem-Hiri - quella che qualcuno ha gia' ribattezzato ''lo Stonehenge del Golan'' - aleggiano pochi dati concreti e una lunga lista di supposizioni contraddittorie. Il sito e' composto da pietre di basalto, disposte lungo cerchi concentrici, il piu' largo dei quali ha un raggio di 150 metri. In tutto furono impiegate 42 mila tonnellate di basalto. Cinque millenni fa - ha calcolato l'archeologo Yonathan Mizrahi - una squadra di 100 manovali, che avesse lavorato otto ore al giorno, sei giorni la settimana avrebbe potuto completare l'opera - e chissa' con quali mezzi - in sei anni. Dietro tanto impegno, si presume, c'era una societa' non piu' nomade, organizzata gerarchicamente.

All'alba d'ogni 21 giugno, giorno del solstizio d'estate, il primo raggio di sole illuminava il centro del cerchio, attraverso l'apertura nord-orientale. Da Rogem-Hiri, inoltre, la vicina vetta del Monte Hermon si staglia a segnare esattamente il nord. Gli autori del progetto, dunque, avevano presumibilmente familiarita' con le scienze astronomiche. Ma cosa fu quel sito? Forse un sepolcro, azzarda qualcuno. Diversi studiosi tuttavia lo escludono, poiche' il tumulo centrale appare essere posticcio, elevato molto tempo dopo la costruzione dei cerchi concentrici. E contrappongono altre suggestioni: qualla di una specie di calendario di pietra o magari di una stazione d'osservazione celeste, come lascia pensare l'apertura di nord-est. La seconda apertura, quella sud-orientale, resta d'altra parte un arcano. E cosi' c'e' chi immagina che Rogem-Hiri fosse piuttosto un luogo di culto di massa, anche se all'interno dei cerchi il passaggio e' impedito da solide pareti.

Gli scarsi oggetti recuperati nell'area (in prossimita' del tumulo) sono in ogni modo esposti nel vicino museo archeologico di Katzrin: poche frecce bronzee e tre orecchini d'oro della tarda eta' del bronzo. Da qualche anno, il 21 giugno, appassionati israeliani di New Age hanno preso intanto a darsi appuntamento presso il Tumulo del Gatto Selvaggio per trascorrere la nottata in attesa del primo roseo raggio di sole. Poco conta che in 5.000 anni la disposizione planetaria sia cambiata di mezzo grado: l'importante, per loro, e' avvertire un fremito d'infinito. Per il momento, spiegano i responsabili del museo, non si tratta del resto d'un fenomeno di massa. ''La fortuna di Rogem-Hiri - aggiungono con una punta di sollievo e di malizia - e' che si trova oggi in una zona d'esercitazioni militari, dove spesso e' vietato l'ingresso ai civili''. Un modo come un altro per contribuire a tenerne al riparo l'integrita' e i misteri.



Articolo

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
TAD
Inviato: 20/11/2011 21:44  Aggiornato: 20/11/2011 21:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/5/2011
Da: 7th planet
Inviati: 1069
 Re: Commenti liberi
@redna:

Citazione:
Stonehenge sul Golan, 5.000 anni di mistero 'Tumulo del gatto' attira appassionati per solstizio d'estate


Pazzesco... assolutamente pazzesco: ha lo stesso identico layout di Gobekli-Tepe!

redna potresti cortesemente postare questo stesso intervento sul thread: La sopresa di Gobekli-Tepe, così dissertiamo li...


~WÃSÐ Lifestyle~
DjGiostra
Inviato: 20/11/2011 21:46  Aggiornato: 20/11/2011 21:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Commenti liberi
@Massimo:
Scusa un secondo ma se piuttosto di chiudere la rete la filtrano con un
sistema tipo quella di google ?
Magari non riusciranno a bloccare tutti i siti ma sicuramente potrebbero
fare seri danni alla vera informazione !!!
Ho detto una cazzata ??????

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
trotzkij
Inviato: 20/11/2011 21:49  Aggiornato: 20/11/2011 21:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: Commenti liberi

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
redna
Inviato: 20/11/2011 21:52  Aggiornato: 20/11/2011 21:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi
Citazione:
Pazzesco... assolutamente pazzesco: ha lo stesso identico layout di Gobekli-Tepe!


ehehe....magari qualcuno potesse andare sul Golan ora che è zona militarizzata da Israele!!

Con la scusa che da quelle alture i siriani potevano colpire TelAviv gli israeliani si sono prese quelle zone antichissime e nello stesso tempo hanno escluso qualsiasi ricerca da parte di altri in quelle zone. Certamente in Siria conoscono molto quelle zone (che sono sempre state loro) tanto da non volerle cedere a Israele e continuando un contenzioso a non finire. Per fare ricerche del Golan non resta che la Siria.

Citazione:
redna potresti cortesemente postare questo stesso intervento sul thread: La sopresa di Gobekli-Tepe, così dissertiamo li...


cerco il 3d e poi riposto.....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
krom2012
Inviato: 20/11/2011 21:57  Aggiornato: 20/11/2011 21:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 31/3/2010
Da: ll'oltretomba
Inviati: 576
 Re: Commenti liberi
Buonasera a tutti, vorrei segnalare questo articolo attinente alle scie chimiche e non solo, tratto dal sito Stampa Libera, che ho condiviso nel mio blog:

http://freeondarevolution.blogspot.com/2011/11/linvasione-degli-ultrasonar.html

Riporto qui l'ultima parte, buona lettura:


Se fino a poco tempo fa ci arrampicavamo sugli specchi nel cercare di trovare una spiegazione alle scie chimiche, e finivamo anche per spiegarle con la pura e semplice cattiveria degli Illuminati, oggi sappiamo che esiste un’arma altamente sofisticata, che si avvale di satelliti e che permette di condurre battaglie a distanza, come se si trattasse di un videogioco. Basta un clic su un mouse e un razzo colpirà una grotta in Afghanistan a migliaia di chilometri di distanza da dove si trova l’operatore.

Questo tipo di armamenti già esiste, si chiama VTRPE (Variable Terrain Radio Parabolic Equation), ma è in fase di definitiva messa a punto. Si è visto infatti che la precisione dei sistemi di puntamento viene messa in crisi dall’umidità atmosferica. Affinché la mira sia precisa, c’è bisogno di eliminare l’umidità dell’aria, altrimenti i radar che fungono da sistema di puntamento potrebbero sbagliare il target di qualche centinaio di metri.
Come si fa ad eliminare l’umidità atmosferica? Niente di più facile: mediante il cloud seeding, l’inseminazione delle nubi. E’ così che sono nate le scie chimiche, alla fine degli anni Ottanta, quando ancora Ronald Reagan era presidente degli Stati Uniti. Da quell’epoca non hanno mai smesso e anzi hanno esteso le irrorazioni a tutti i paesi occidentali. In questo caso, come nessun pilota, né comandante di vario livello nella scala gerarchica, si preoccupa dell’impatto di tali irrorazioni sulla salute degli abitanti, così l’ultima delle preoccupazioni degli ammiragli che usano i sonar in alto mare, è se le balene siano in grado o meno di sopportare il frastuono dovuto agli ultrasuoni.

Non è un semplice fastidio, ma un vero e proprio tormento ed è già stato verificato che durante le manovre militari con uso del sonar i cetacei si allontanano dalla sorgente del rumore come farebbe chiunque si allontani da una sirena o da una discoteca. E’ una questione di decibel e ogni specie ha un limite oltre il quale il suono diventa dolore e causa lesioni ai timpani.

Sarebbe interessante se qualche veterinario facesse autopsie ai cetacei spiaggiati per verificare la presenza di lesioni nell’apparato uditivo, ma immagino che le pressioni che riceverebbe per non farle o per non divulgarne i risultati sarebbero notevoli.

E, ancora meglio, sarebbe corretto che le autorità militari ammettessero le loro colpe e dicessero chiaramente che ai sonar non intendono rinunciare, ma non succederà mai perché l’orgoglio e l’arroganza sono insiti nella mentalità del guerriero, antico o moderno che sia.

Come ha spiegato di recente Massimo Mazzucco, e come stanno spiegando da anni i fratelli Marcianò, ormai la tesi che si tratti di scie di condensa anziché di scie chimiche, non è più sostenibile e verrà il giorno in cui i militari dovranno ammettere che si tratta di una loro operazione segreta. Segreta finché non decideranno che la gente sarà in grado di accettare la verità, senza ribellarsi all’autorità costituita. Così, verrà il giorno in cui non ci saranno più dubbi sulla causa di morte delle balene spiaggiate, perché i militari lo ammetteranno tranquillamente. Resta da vedere se, considerando anche la caccia condotta dal Giappone, quando verrà quel giorno, ci saranno ancora balene nei mari.

...il cielo è sempre più bianco...
TAD
Inviato: 20/11/2011 21:57  Aggiornato: 20/11/2011 21:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/5/2011
Da: 7th planet
Inviati: 1069
 Re: Commenti liberi
Citazione:
cerco il 3d e poi riposto.....


Grazie redna, però ti prego di considerare che ho bisogno di raccogliere informazioni su questo sito prima di commentarlo. Comunque le permesse ci sono tutte: lavorazione di megaliti, allineamenti astronomici, layout labirintico.

Se ti può essere d' aiuto questo è il link del thread di Gobekli-Tepe.

Ti ringrazio anticipatamente anche a nome del confratello ahmbar.

Rinnovo:

~WÃSÐ Lifestyle~
cnj
Inviato: 20/11/2011 22:10  Aggiornato: 20/11/2011 22:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da: Romagna
Inviati: 795
 Re: Commenti liberi
Citazione:
Qui fra un pò sono cazzi veri, in tutta America voglio dire. Le autorità non hanno ancora capito che questo movimento non se ne andrà più, nemmeno se li accompagni a casa uno per uno.

Ne sono convinto ma sono anche certo che dall'altra parte della barricata hanno un piano. Non posso credere che stiano a guardare gli eventi in TV con una paura fottuta di perdere i loro privilegi. Non è che stanno pensando di catalizzare?
«Inoltre, il processo di trasformazione, anche se porterà un cambiamento rivoluzionario, risulterà molto lungo, se non si dovesse verificare un evento catastrofico e catalizzante, come una nuova Pearl Harbor» PNAC

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. Nikola Tesla
redna
Inviato: 20/11/2011 22:19  Aggiornato: 20/11/2011 22:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi
Citazione:
Grazie redna, però ti prego di considerare che ho bisogno di raccogliere informazioni su questo sito prima di commentarlo.


qualcosa è stata scritto tempo fa in un forum che aveva per tema la triplice cinta.
In effetti il sito e la collocazione e la successiva 'presa' da parte di Israele l'ha ben tenuto segreto ai molti e questo certamente non è un caso, considerato che da non poco tempo il Golan è considerata la Stonehenge del medioriente.

Citazione:
Comunque le permesse ci sono tutte: lavorazione di megaliti, allineamenti astronomici, layout labirintico.


solo un appunto: il basalto è difficilissimo da lavorare ma la cosa che collega Gerusalemme al Golan è che anche Gerusalemme ha una piattaforma di basalto. Chi ha 'lavorato' a Gerusalemme sono gli stessi che hanno edificato il Golan ma è evidente che qualcuno non vuole si sappia.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
TAD
Inviato: 20/11/2011 22:35  Aggiornato: 20/11/2011 22:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/5/2011
Da: 7th planet
Inviati: 1069
 Re: Commenti liberi
@redna:

Citazione:
solo un appunto: il basalto è difficilissimo da lavorare ma la cosa che collega Gerusalemme al Golan è che anche Gerusalemme ha una piattaforma di basalto.


...avresti dovuto postarlo sull'altro thread

...perchè le piattaforme sono davvero alla base di tutto. Ma credo sia la pianta del Tempio di Re Salomone in questo caso... a fare da comune denominatore.

Triplice cinta... come ad Atlantide

~WÃSÐ Lifestyle~
Floh
Inviato: 20/11/2011 23:24  Aggiornato: 20/11/2011 23:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/12/2009
Da: Milano
Inviati: 1056
 Re: Commenti liberi
Ma qualcuno e' riuscito a trovare un articolo sull'abbraccio della polizia ai manifestanti di Praga? La cosa e' successa per davvero? Io non riesco a trovare niente...

Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia (William Shakespeare, da Amleto)
Floh
Inviato: 21/11/2011 1:54  Aggiornato: 22/11/2011 14:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/12/2009
Da: Milano
Inviati: 1056
 Re: Commenti liberi
I risultati delle elezioni in Spagna:

Astensione al 29%, per un totale di 9.709.393.
317.840 voti nulli, 333.058 schede bianche.
Il Partito Popolare vince con 10.829.373 voti e conquista la maggioranza in parlamento.
6.973.023 i voti al partito socialista (solo nel nome ovviamente).

Insomma il partito dell'astensione ha lo stesso consenso numerico del PP...

http://www.generales2011.mir.es/99CG/DCG99999TO_L1.htm
http://www.elmundo.es/elecciones/elecciones-generales/

Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia (William Shakespeare, da Amleto)
gelu
Inviato: 21/11/2011 8:26  Aggiornato: 21/11/2011 8:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/10/2008
Da:
Inviati: 191
 Re: Commenti liberi
Nessuno parla di inquinamento. Il ministro Clini, oltre ad appoggiare il nucleare, è a favore degli inceneritori. Il ministro Corrado Passera spinge anche lui sugli inceneritori: ogni provinicia deve averne uno - dice - e in lombardia ce n'è 25!! allora, mio marito ha una bronchite fatta due anni fa che si sta cronicizzando, e una cateratta iniziale a 52 anni. L'oculista ha detto che una volta operavano le persone di 60 anni per cateratta, non i 50enni, e, pur non potendolo dimostrare, pensano che sia per via dell'inquinamento - dovevo dargli i riferimenti di Stefano Montanari.
Sono infuriata.
Siamo governati da tecnici ingnoranti che legiferano sulle nostre teste.

gelu
Inviato: 21/11/2011 8:35  Aggiornato: 21/11/2011 8:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/10/2008
Da:
Inviati: 191
 Re: Commenti liberi
Oltretutto il ministro Clini è stato indagato per inquinamento: "Nel 1996 viene coinvolto in un'indagine sull'incenerimento di rifiuti. Accusato per abuso d'ufficio la sua posizione sarà poi archiviata e lui scagionato" e afferma che "CHI E' CONTRARIO ALL' INCENERIMENTO DEI RIFIUTI COLLUDE CON L' ECOMAFIA".
Vorreste un ministro del genere????

NiHiLaNtH
Inviato: 21/11/2011 8:37  Aggiornato: 21/11/2011 8:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Commenti liberi
Citazione:
Come si fa ad eliminare l’umidità atmosferica? Niente di più facile: mediante il cloud seeding, l’inseminazione delle nubi. E’ così che sono nate le scie chimiche, alla fine degli anni Ottanta, quando ancora Ronald Reagan era presidente degli Stati Uniti. Da quell’epoca non hanno mai smesso e anzi hanno esteso le irrorazioni a tutti i paesi occidentali.



noalgregge
Inviato: 21/11/2011 9:53  Aggiornato: 21/11/2011 9:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2010
Da:
Inviati: 307
 Re: Commenti liberi
Citazione:
gelu ha scritto:
Siamo governati da tecnici ingnoranti che legiferano sulle nostre teste.


magari fossero solo ignoranti... ci metteri la firma!

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito
redna
Inviato: 21/11/2011 10:28  Aggiornato: 21/11/2011 10:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi
Citazione:
@redna: Citazione: solo un appunto: il basalto è difficilissimo da lavorare ma la cosa che collega Gerusalemme al Golan è che anche Gerusalemme ha una piattaforma di basalto

. ...avresti dovuto postarlo sull'altro thread


TAD siamo su commenti liberi ecco perchè l'ho postato qui

Citazione:
...perchè le piattaforme sono davvero alla base di tutto. Ma credo sia la pianta del Tempio di Re Salomone in questo caso... a fare da comune denominatore.


le piattaforme sono tali perchè avevano uno scopo preciso.
Il tempio di Salomone fu costruito già sulla piattaforma precedente (costruita da altri). Il comune denominatore è il basalto e la lavorazione dello stesso.
PS-forse non è noto ma anche le teste di Oaxaca/La Venta nella regione di Tabasco in Messico (raffiguranti personaggi con evidenti tratti africani) sono di basalto.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Decalagon
Inviato: 21/11/2011 14:02  Aggiornato: 21/11/2011 14:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Commenti liberi

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Decalagon
Inviato: 21/11/2011 18:26  Aggiornato: 21/11/2011 18:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Commenti liberi
Interessante documentario sull'olio di cannabis e il cancro.

Niente di relativamente nuovo rispetto al film di Massimo, però merita.

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Jurij
Inviato: 21/11/2011 21:56  Aggiornato: 21/11/2011 21:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Commenti liberi
ACIDO ASCORBICO, volevo sapere se qualcun altro stava provando a prendere questa medicina come prevenzione alle influenze invernali e le sue sensazioni ed esperienze finora vissute.
Grazie per lo scambio di conoscenze.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
peonia
Inviato: 21/11/2011 22:23  Aggiornato: 21/11/2011 22:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Commenti liberi
http://www.megachip.info/

come far sparire trilioni di dollari...

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
peonia
Inviato: 21/11/2011 22:34  Aggiornato: 21/11/2011 22:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Commenti liberi

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
noalgregge
Inviato: 22/11/2011 9:45  Aggiornato: 22/11/2011 16:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2010
Da:
Inviati: 307
 Re: Commenti liberi
Io Jurij, sono circa 9 mesi (forse più) che non prendo medicine. Ho preso l' argento microcolloidale, col quale curo quasi tutto, dall'infezione agli occhi dei gatti , ferite, tosse, influenza, virus intestinali, sia mie e di mia mglie che quelle dei bimbi. Prendo anche Acido Ascorbico, da accoppiare con l'argento, ma lo assumo solo al bisogno, non quotidianamente come consigliano. Poi ci metto anche un pò di canapa biologica.

EDIT mi rendo conto di aver scritto di fretta quindi non si capisce un gran cheè. Se interessa ti do maggiori dettagli. Comunque per ora l'argento microcolloidale è risultato essere molto valido.

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito
arukimurakami
Inviato: 22/11/2011 10:48  Aggiornato: 22/11/2011 10:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2004
Da:
Inviati: 406
 Re: Commenti liberi
alcuni spunti sui quali mi piacerebbe leggere di più ma di cui non ho trovato niente in rete:

MUMMIA DI 30 CENTIMETRI CON CARATTERISTICHE NON-UMANE



CITTA' SOMMERSA DI YUNAGUNI DI 10.000 ANNI FA

so che c'è una location simile in india... ma non ho trovato niente... non riesco a rintracciarla...

l'unica cosa certa è il dubbio...
stacchio
Inviato: 22/11/2011 14:50  Aggiornato: 22/11/2011 14:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/8/2011
Da:
Inviati: 178
 Re: Commenti liberi
Citazione:
Qui fra un pò sono cazzi veri, in tutta America voglio dire.


E con quel bel miscuglio di armi diffuse in una famiglia si e una no, reduci tornati con qualche turba e gang stile "colors" io fossi in te un pensierino ad andarmene lo farei...

stacchio
Inviato: 22/11/2011 14:52  Aggiornato: 22/11/2011 14:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/8/2011
Da:
Inviati: 178
 Re: Commenti liberi
Citazione:
so che c'è una location simile in india... ma non ho trovato niente... non riesco a rintracciarla...


Intendi forse Mohenjo-Daro?

redna
Inviato: 22/11/2011 15:29  Aggiornato: 22/11/2011 15:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi
I tedeschi dicono che la lupa capitolina è un falso anzi una imitazione (ma a casa loro hanno guardato se non hanno falsi?)



BERLINO - La Lupa capitolina, il simbolo di Roma, 'e' un'imitazione'. Lo scrive il settimanale tedesco Spiegel. "Il simbolo della città eterna dovrebbe avere 2500 anni. Questo è scritto nelle guide - scrive il settimanale - Ma non è così". L'opera sarebbe un'imitazione medioevale, forse di un maestro spagnolo. A rivelarlo, la tecnica di esecuzione. Dopo i primi dubbi emersi nel 2006, un esame del C14 dell'archeologo Edilberto Formigli conferma: non è originale. Secondo Spiegel il sito del museo Capitolino la mostra ancora come opera del 5 secolo a.C. "Ma negare tutto non aiuta", sentenzia Spiegel.

A beffare il mondo intero sarebbe stato un geniale 'maestro spagnolo'. La lupa originale invece - questo è il dubbio degli esperti - potrebbe essere finita fusa in una fornace già nel 1204, nel corso della quarta crociata. "Che delusione, e che vergogna", scrive Spiegel, rievocando le lodi elargite da centinaia di esperti e critici d'arte. Del resto "né Dante, né Theodor Mommsen si sono accorti dell'inganno". I primi dubbi sull'autenticità del bronzo erano stati sollevati già nel 2006 dalla studiosa Anna Maria Carruba. Che la Lupa non sia originale sarebbe chiaro a questo punto, per la tecnica di lavorazione: l'opera è stata realizzata infatti come pezzo unico. E non vi è traccia di saldature alla testa e alle gambe. Una tecnica che nell'Antichità non era ancora conosciuta. Sul presunto imitatore è però ancora mistero: potrebbe trattarsi di un maestro spagnolo. Alcune tracce conducono a Napoli, dove il talentuoso falsificatore potrebbe aver lavorato, appunto, nel Medioevo. Un'altra pista porta invece nel sud della Spagna. "Diamo la caccia a un fantasma", dice Stephan Lehmann, archeologo dell'università di Halle-Wittenberg, secondo il quale, comunque, il maestro spagnolo era di assoluto valore, "un grande talento". L'opera sarebbe stata commissionata dai conti di Tuscolo, potenta famiglia romana.

SOVRINTENDENZA, INTEGREREMO DIDASCALIA - "Integreremo al più presto la didascalia posta sotto la Lupa Capitolina. Accanto alla datazione che la vuole realizzata al V secolo a.C. scriveremo anche che c'é anche l'ipotesi che l'opera risalga al Medioevo". Lo annuncia la Sovrintendenza capitolina in merito all'articolo apparso sul settimanale Der Spiegel.

articolo.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
rekit
Inviato: 22/11/2011 16:08  Aggiornato: 22/11/2011 16:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Commenti liberi
CIT:
"Che delusione, e che vergogna", scrive Spiegel...
.................................
BONINSEGNA-BURGNICH-RIVA-RIVERA

ROSSI-TARDELLI-ALTOBELLI

GROSSO-DEL PIERO


scusa Redna, non lo dico a te, lo dico ai tedeschi e in merito alla "notizia" che hai postato:

ESTIGRANCAZZI?!?!?!?!?!

noalgregge
Inviato: 22/11/2011 16:47  Aggiornato: 22/11/2011 16:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2010
Da:
Inviati: 307
 Re: Commenti liberi
Citazione:
arukimurakami ha scritto:
CITTA' SOMMERSA DI YUNAGUNI DI 10.000 ANNI FA so che c'è una location simile in india... ma non ho trovato niente... non riesco a rintracciarla...


Anche io vorrei news su Yonaguni. Comunque la datazione dovrebbe essere antecedente al grande diluvio, quindi minimo 12.000erotti anni fa. Se si può anche su Visoko non ho più saputo nulla, là le piramidi dovrebbero avere almeno almeno 30.000 anni con buona pace dei libri scolastici e non. Da buttare!

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito
redna
Inviato: 22/11/2011 17:54  Aggiornato: 22/11/2011 18:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi
Citazione:
ESTIGRANCAZZI?!?!?!?!?!


quoto... anche perchè Der Spiegel pensa di aver fatto una scoperta sensazionale (non è che lo spread gli ha dato alla testa a sti tedeschi!!?)

Al piano terra del Palazzo dei Conservatori, al Campidoglio, c’è un portico con una serie di colonne architravate rette ai fianchi da pilastri. Fino al 1473, data in cui Michelangelo impose alla piazza il nuovo assetto, all’interno del portico si custodiva la statua in bronzo che raffigurava la celebre e celebrata Lupa Capitolina, ieri come oggi suggestivo e leggendario simbolo di Roma. Le recenti indagini scientifiche hanno però svelato come la leggenda sulle sue origini fosse alquanto fallace. Essa fu ritenuta per molto tempo una creazione etrusca discendente dai primi dieci anni del V secolo a.C. ma oggi è stato dimostrato che la sua origine è ben più tarda. L’incrinatura, visibile ancora oggi, sulle zampe posteriori dell’animale viene imputata ad un fulmine evento che tende ad identificarla con l’identica rappresentazione di Romolo nutrito dalla Lupa precedentemente conservata nel Tempio di Giove Massimo e colpita da un fulmine nel 65 a.C. Secondo un’antica tradizione romana, tutte le sculture e le statue che venivano colpite da fulmini assumevano il carattere della sacralità e per questo motivo non potevano essere più visibili. In base a questa leggenda si comprende il motivo alla base della scomparsa della Lupa capitolina per interi secoli: venne alla luce di nuovo solo nel Medio Evo. Recenti studi ed approfondite analisi, tuttavia, hanno rivelato origini ben diverse per la statua e la sua lesione: la statua, infatti, risalirebbe nei secoli compresi tra l’VIII e il XIV, in pieno Medio Evo e la lesione sulle zampe posteriori sarebbe soltanto un “difetto di fabbrica” avvenuto al momento della fusione del bronzo di cui è composta. Durante il Medio Evo essa era posta fuori dalla Torre degli Annibaldi su un basamento in pietra sorretto da graffe inserite nel muro: qui aveva l’infelice funzione di osservatrice delle esecuzioni dei prigionieri, com’è mostrato anche da un dipinto che risale al 1438 il quale evidenzia come nei pressi della Lupa vi erano le mani, appartenute a qualche ladro che probabilmente aveva cercato di rubare i pregiati manufatti conservati nell’adiacente basilica di San Giovanni in Laterano, recise e fissate al muro con alcuni chiodi. La Lupa fu regalata ai Conservatori dal pontefice Sisto IV, accompagnata da 10 fiorini d’oro che sarebbero serviti al suo trasferimento e alla ristrutturazione di Romolo e Remo, che apparivano profondamente rovinati e che in seguito furono risanati da Antonio Pollaiolo. Durante il 1586 la statua fu posta sopra un basamento al centro di una stanza a lei dedicata, chiamata appunto Stanza della Lupa: la riproduzione posta sul pilastro che si trova all’ingresso di Via San Pietro in Carcere, è soltanto un duplicato.

anche se non ce lo dicevano i tedeschi qualcosa sapevano anche noi circa la lupa capitolina.

*********

Citazione:
Comunque la datazione dovrebbe essere antecedente al grande diluvio, quindi minimo 12.000erotti anni fa


"Questa scoperta è il fatto più potente che mai si sia acceso sul mistero della formazione dei continenti, è il ponte multiplo che ci mancava per attaccarci ad Australia, Antartide ed India, e che può spiegare tutto, forse perfino dirci attraverso flora, fauna, condizioni climatiche, come poterono generarsi i ceppi primevi delle razze umane di questa parte del mondo". È il commento di Mike Koffin, geologo del Texas che, grazie ad una ricerca con base operativa sulla nave Joides Resolution, finanziata dal US National Sciences Foundation, ha comunicato nel maggio 1999, la scoperta a due chilometri sott'acqua nell'Oceano Indiano, di un continente sconosciuto, inabissatosi a partire da venti milioni di anni fa.

c'è molto di più antico.

articolo

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Jurij
Inviato: 22/11/2011 18:17  Aggiornato: 22/11/2011 18:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Commenti liberi
Grazie peonia, sei molto gentile :o)

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
noalgregge
Inviato: 22/11/2011 18:37  Aggiornato: 22/11/2011 18:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2010
Da:
Inviati: 307
 Re: Commenti liberi
Citazione:
"Questa scoperta è il fatto più potente che mai si sia acceso sul mistero della formazione dei continenti, è il ponte multiplo che ci mancava per attaccarci ad Australia, Antartide ed India, e che può spiegare tutto, forse perfino dirci attraverso flora, fauna, condizioni climatiche, come poterono generarsi i ceppi primevi delle razze umane di questa parte del mondo". È il commento di Mike Koffin, geologo del Texas che, grazie ad una ricerca con base operativa sulla nave Joides Resolution, finanziata dal US National Sciences Foundation, ha comunicato nel maggio 1999, la scoperta a due chilometri sott'acqua nell'Oceano Indiano, di un continente sconosciuto, inabissatosi a partire da venti milioni di anni fa. c'è molto di più antico.


Grazie Peonia, sta sera leggo meglio, ma ad una prima occhiata sbagliano la profondità, non si tratta di 2 km, io sapevo di un massimo di 200 metri sotto il livello del mare.

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito
redna
Inviato: 22/11/2011 19:17  Aggiornato: 22/11/2011 19:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi
Citazione:
Grazie Peonia, sta sera leggo meglio, ma ad una prima occhiata sbagliano la profondità, non si tratta di 2 km, io sapevo di un massimo di 200 metri sotto il livello del mare.

ma perchè ringrazi peonia se l'ho postato io quell'articolo...mah....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Jurij
Inviato: 22/11/2011 20:07  Aggiornato: 22/11/2011 20:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Commenti liberi
Citazione:
ma perchè ringrazi peonia se l'ho postato io quell'articolo...mah...

redna, probabilmente noalgregge si è confuso con il mio post dove ringraziavo peonia per i link precedenti sull’acido ascorbico :o)

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
noalgregge
Inviato: 23/11/2011 0:51  Aggiornato: 23/11/2011 0:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2010
Da:
Inviati: 307
 Re: Commenti liberi
Citazione:
redna, probabilmente noalgregge si è confuso con il mio post dove ringraziavo peonia per i link precedenti sull’acido ascorbico :o)

...esatto

abbi pazienza redna.

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito
redna
Inviato: 23/11/2011 22:18  Aggiornato: 23/11/2011 22:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi
Scoperta l'origine dei raggi cosmici sulla terra


Bombardano il Pianeta e la sorgente è una supernova.
Passo avanti grazie al satellite italiano Agile


Il satellite astronomico italiano battezzato Agile
MILANO - Anche le stelle morte possono essere preziose. Da dove vengono i raggi cosmici formati soprattutto da protoni ed elettroni che bombardano in continuazione la Terra con effetti non sempre noti? Se lo chiedono i fisici che in anni recenti li hanno persino collegati alla formazione delle nubi in cielo. Ora si è scoperta una sorgente che offre una risposta inseguita da circa ottant’anni, scrutando una supernova, cioè un astro esploso addirittura 20 mila anni fa. E ad ottenerlo è ancora una volta un piccolo ma valoroso satellite astronomico italiano battezzato Agile (da Astrorivelatore gamma ad immagini ultraleggero) spedito in orbita ancora nel 2007 con un razzo indiano.
AGILE - Frutto della collaborazione tra Asi (Agenzia spaziale italiana), Inaf (Istituto nazionale di astrofisica) e Infn (Istituto nazionale di fisica nucleare) e costruito da Cgs di Milano, è sicuramente valoroso perché pur essendo invecchiato oltre lo stabilito e pur con qualche acciacco continua a farsi sentire con buoni risultati per la scienza e quindi a far notizia. Con lo studio dei raggi cosmici, tra l’altro, si può dire abbia ripreso a vivere la fisica italiana dopo la seconda guerra mondiale quando i nostri scienziati salivano sulle vette per cercare di intercettarli e studiarli. Una di queste scuole importanti era a Milano con il professor Giuseppe Occhialini e fa parte di un capitolo difficile ma affascinante della nostra scienza. Tornando all’attualità, la supernova, o meglio i suoi resti, oggetto dell’indagine per gli occhi di Agile si chiama W44 e si trova nella costellazione dell’Aquila a 6.000 anni luce dalla Terra all’interno della nostra galassia Via Lattea. Quando un astro esplode accelera le particelle come i protoni con energie molto elevate diffondendoli per migliaia di anni. Quando questi si scontrano con la materia circostante emettono dei raggi gamma che sono appunto la conseguenza dello scontro tra protoni e protoni. E sono stati proprio questi raggi gamma ad essere raccolti da Agile che così dimostra in maniera precisa come i raggi cosmici possono nascere. È la prova della «pistola fumante», come dicono gli americani, che si andava inseguendo da decenni senza successo.

«DOPPIA SODDISFAZIONE» - I dettagli saranno pubblicati su Astrophysical Journal Letters, primo firmatario Andrea Giuliani dell’Inaf di Milano. «È la prima volta che si ottiene l’ambito risultato – nota Marco Tavani di Inaf alla guida delle ricerche con il satellite - Ora le ipotesi del passato hanno trovato finalmente conferma. Speriamo che quanto osservato ci aiuti a decifrare anche altre proprietà dei raggi cosmici ancora ignote». «Il rilevatore imbarcato su Agile - aggiunge Guido Barbiellini dell’Infn - realizzato dal nostro Istituto sembra essere stato concepito apposta per indagare questi acceleratori di particelle come è di fatto una supernova». «L’ennesimo risultato di Agile offre doppia soddisfazione – conclude Enrico Flamini , responsabile scientifico in Asi – la prima è naturalmente scientifica e la seconda è che siamo riusciti a conquistare scoperte importanti costruendo un satellite con un costo basso ma ad elevata energia». Tutti i dati sono raccolti nell’Asi Scientific Data Center di Frascati all’interno del centro Esrin dell’Esa e sono sempre a disposizione della comunità scientifica.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
nygandy
Inviato: 23/11/2011 22:24  Aggiornato: 23/11/2011 22:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: Commenti liberi

redna
Inviato: 24/11/2011 11:47  Aggiornato: 24/11/2011 11:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi
su Giornalettismo.com oggi a firma John B

Il caso Intersos: quando il complottismo ingrassa il portafogli


articolo qui...........con ben 4 pagine

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Davide71
Inviato: 24/11/2011 12:27  Aggiornato: 24/11/2011 12:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Commenti liberi
Ciao a tutti:

questa poi! I parenti di alcuni stupratori distruggono il Tribunale di Velletri e la notizia passa come qualunque altra. Invece su via Poma continuano a rompere...
Mi chiedo se i giornalisti capiscono cosa sia impostante e cosa non lo sia...

Ah...forse ho capito! Erano tre Romani che hanno stuprato una minorenne rumena...

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Spiderman
Inviato: 24/11/2011 14:16  Aggiornato: 24/11/2011 14:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Commenti liberi
Ce lo mettono nel cumulo

Vogliono riformarci le pensioni.

Si pensi a questo: Prodi, il confratello di Monti, colui che aveva vietato i cumuli tra pensioni, e tra pensione e redditi lavorativi, al punto che un contadino con una pensione da fame non poteva neanche più fare une vendemmia, cumula ben TRE PENSIONI, per un totale di 15000 euro al mese!

Questo dovrebbe essere il regime in cui si dovrebbe finalmente vedere chi oserà sollevare il vero nodo della questione: il conflitto di interessi, tra cosa pubblica e cosa privata, tra bene pubblico e asset bancario, tra benessere comunitario e ricchezza privata, tra solidarietà e interessi, tra società e banca.

Aggiornamento: Dagli ultimi dati apprendo che Mario Monti cumulerebbe MENSILMENTE

vitalizio senatore a vita, per la neonomina indecente due giorni prima di paracadutaggio a primo ministro Italia da serbatoio Goldman Sachs: 25000

Emolumenti capo di governo, DA NON ELETTO: 12000 euro

Pensione: 35000 euro

Link articolo

Tabella cumulo pensioni e stipendi

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
NiHiLaNtH
Inviato: 24/11/2011 16:03  Aggiornato: 24/11/2011 16:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Commenti liberi
Citazione:
su Giornalettismo.com oggi a firma John B


scusate ma era john a dire che i frammenti rossi trovati nella polvere del wtc facevano parte della vernice protettiva delle colonne??

Decalagon
Inviato: 24/11/2011 16:23  Aggiornato: 24/11/2011 16:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Commenti liberi
Citazione:
scusate ma era john a dire che i frammenti rossi trovati nella polvere del wtc facevano parte della vernice protettiva delle colonne??


E non solo: disse pure che la nano-thermite è solo ossido di ferro più alluminio

Comunque l'articolo non mi pare dica niente di nuovo: si infama Mazzucco perché ha dato spazio a Simoncini, perché vende DVD e ha raccolto dei fondi... le solite infamie che spargono da anni. Infatti se lo scopo dell'articolo era quello di cercare di capire avrebbero pubblicato anche il punto di vista del diretto interessato, cosa che "casualmente" non è stata fatta.

Un po' come la solita accusa del filmato accelerato: si continua a sostenere che sia stato accelerato per ingannare il mondo e allo stesso tempo si finge di non sentire la risposta che spiega perché è stato accelerato

Vabbeh...

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
noalgregge
Inviato: 24/11/2011 21:47  Aggiornato: 24/11/2011 21:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2010
Da:
Inviati: 307
 Re: Commenti liberi
Per loro il barile non ha fondo. A parte che sto padre Gabriele Amorth esorcista della Diocesi di Roma secondo l'articolo avrebbe fatto 7,67 esorcisti al giorno per 25 anni consecutivi... ora è ufficiale lo yoga è satanico!

Questo invece è un estratto: ...una chicca!

"Satana è sempre nascosto e la cosa che desidera di più -osserva- è che non si creda alla sua esistenza. Studia ognuno di noi e le sue tendenze al bene e al male, e poi suscita le tentazioni". La scienza? "Non è in grado di inventare neanche una cicca. Lo scienziato è solo uno scopritore di qualcosa che Dio ha già creato". I giovani? "Attenzione alle discoteche. Nella maggior parte dei casi l'itinerario è d'obbligo: l'alcool, il sesso, la droga, la setta satanica".

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito
Spiderman
Inviato: 24/11/2011 22:11  Aggiornato: 24/11/2011 22:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Commenti liberi
Amorthacci sua!!!

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
arukimurakami
Inviato: 24/11/2011 23:26  Aggiornato: 24/11/2011 23:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2004
Da:
Inviati: 406
 Re: Commenti liberi
STACCHIO

no, è una location simile, sottomarina, datata nello stesso periodo. circa 10.000 anni

l'unica cosa certa è il dubbio...
Malcico
Inviato: 25/11/2011 9:08  Aggiornato: 25/11/2011 9:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/1/2011
Da:
Inviati: 217
 Re: Commenti liberi

“Lo strumento fondamentale per la manipolazione della realtà è la manipolazione delle parole. Se puoi controllare il significato delle parole, puoi controllare le persone che devono usare le parole.” Philip K. Dick
redna
Inviato: 25/11/2011 13:13  Aggiornato: 25/11/2011 13:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi
«L'euro si distruggerà tra giorni»

Economist: rischio anche per Italia.

Un'analisi impietosa. E poi lo scenario: l'Occidente si spaccherebbe «tra default, banche fallite, nazionalizzazioni».




La moneta di un euro in fiamme che precipita in copertina.

25 novembre 2011 A - A «L’area del mondo finanziariamente meglio integrata si lacererebbe tra default, fallimenti delle banche, nazionalizzazioni». E' questo lo scenario che gli analisti dell'Economist, prestigiosa rivista inglese, tratteggiano per l'Europa. E non parlano di anni o mesi, ma di settimane, se non giorni. «L’eurozona si ritroverebbe spezzettata o tuttalpiù divisa in due, un blocco settentrionale più o meno compatto e uno meridionale frammentato. Molti trattati verrebbero infranti. Le differenze di valore e prestazioni tra le monete delle aree più solide e quelle delle aree periferiche porterebbero con ogni probabilità allo svuotamento del mercato unico. La stessa sopravvivenza dell’Unione Europea sarebbe messa in discussione».

Per dare ancora più forza al suo allarme, la redazione ha scelto di mettere in copertina la moneta di un euro in fiamme che precipita nel vuoto. «Non si può andare avanti così a lungo – si legge nell'editoriale - Senza drastici cambiamenti, da parte della BCE e dei leader europei, la moneta unica potrebbe distruggersi nel giro di poche settimane. L’evento scatenante può essere il fallimento di una grande banca, la caduta di un governo, un altro flop in un’asta di titoli».

Al centro dell'analisi anche il nostro paese: «L’ultima settimana di gennaio l’Italia dovrà rifinanziarsi piazzando titoli per 30 miliardi di euro. Se i mercati non risponderanno bene, e la BCE nemmeno, l’Italia si ritroverebbe a un passo dal default».

articolo

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Spiderman
Inviato: 26/11/2011 9:39  Aggiornato: 26/11/2011 9:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Commenti liberi

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
hendrix
Inviato: 26/11/2011 10:24  Aggiornato: 26/11/2011 10:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1048
 Re: Commenti liberi
Rumor: la Germania torna al marco? E' un giallo

MILANO - La rinascita del marco diventa un mezzo giallo internazionale e sbarca in Italia: delle voci sulle intenzioni di Berlino di tornare alla sua moneta sarebbero a conoscenza sia Silvio Berlusconi che il neo premier Mario Monti.

Secondo alcune fonti bancarie, spiega MF, l'exit strategy tedesca dalla crisi prevederebbe il conio di una nuova moneta, non si sa se l'euro forte o un nuovo marco, insieme alla Finlandia e all'Olanda.
Pare che la Bundesbank e il ministero delle Finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble, avrebbero gia' individuato in due aziende elvetiche la sede del conio della futura valuta. La prima sarebbe, come rivelato ieri, la multinazionale Sicpa, societa' leader negli inchiostri per banconote e sistemi di sicurezza operante da decenni nei pressi di Losanna. L'altro nome lo ha invece fornito a MF Lucio Barani, deputato del nuovo Psi, uno dei primi a lanciare l'allarme di "ritorno al marco".

La notizia che la Germania stia stampando marchi in quantita' significative l'ho avuta in ottobre e ho riferito i fatti anche all'ex premier Berlusconi. I nostri servizi sono informati e presumo abbiano informato anche il neo premier Monti". Barani, che sostiene di essere in possesso anche di una foto delle rotative dove girano, come in un film di spionaggio, tagli da 5, 10 e 100 marchi con l'effige della Porta di Brandeburgo. La tipografia del nuovo marco sarebbe vicino Zurigo.



La Germania stampa euro in Ticino? Ed è subito giallo

La Germania è tornata a stampare marchi, in gran segreto, in Ticino. Una notizia clamorosa, quella riportata quest’oggi da Il Caffè, che però non ha cavato un ragno da un buco.

Tre sono le fonti citate dal domenicale locarnese, tre articoli apparsi rispettivamente sul Daily Express, sul Washington Times e infine su Milano Finanza. Ed è proprio quest’ultimo che avrebbe scoperto che la tipografia che starebbe stampando i marchi si troverebbe in Ticino.
Un’azienda che già stampa anche rubli russi e dong vietnamiti. Un vero giallo, perché secondo le approfondite ricerche del Caffè nell’intera Svizzera vi sarebbe una sola tipografia in grado di produrre banconote, la Orell Füssli di Zurigo, che stampa i franchi svizzeri. Evidentemente non è facile scoprire – se davvero esiste – questa tipografia. In primo luogo perché i Paesi che aderiscono all’euro non possono farlo, stando ai trattati. Ma soprattutto perché se la notizia fosse vera i mercati finanziari sarebbero colti da un’ondata di panico senza precedenti.

Forse sono da leggere anche in quest’ottica le recenti dichiarazioni di Angela Merkel, che ha ribadito l’importanza del salvataggio della moneta unica. Forse la notizia, prima di trapelare sulla stampa, era già giunta alle orecchie di qualcuno, e aveva chiesto lumi alla Germania.

redna
Inviato: 26/11/2011 12:25  Aggiornato: 26/11/2011 12:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi
New York Times: le banche si preparano al crollo dell'euro


Il quotidiano Usa rivela: «I maggiori istituti di credito valutano un piano d'emergenza in caso di tracollo»


Le «banche preparano un piano di emergenza per il crollo dell’euro». È questo lo scenario descritto in un editoriale di The New York Times. «Al crescente coro di osservatori che teme che il crollo dell’eurozona sia a portata di mano, Angela Merkel ha risposto a chiare lettere: è uno scenario che non potrà mai verificarsi. Ma alcune banche non ne sono più così sicure» si legge nell’editoriale.

«In particolare -continua- perchè la crisi del debito sovrano ha minacciato di investire la stessa Germania questa settimana, quando gli investitori hanno iniziato a mettere in dubbio il rango di principale pilastro della stabilità europea del Paese». «Ieri, Standard & Poor’s -ricorda Nyt- ha ridimensionato il rating del Belgio da AA+ ad AA, evidenziandone l’impossibilità di ridurre in tempi rapidi il fardello del debito. Le agenzie di rating hanno inoltre avvertito che la Francia potrebbe perdere il suo rating AAA se le proporzioni della crisi aumentassero. Giovedì erano inoltre stati abbassati i rating di Portogallo e Ungheria, accostati a spazzatura. Mentre i leader europei sostengono che non ci sia ancora bisogno di approntare un piano B, alcune delle principali banche mondiali, ed i loro supervisori, stanno predisponendo proprio questo».

«Non possiamo essere, e non lo siamo, compiacenti su questo fronte», ha affermato Andrew Bailey, funzionario dell’Autorità dei Servizi Finanziari della Gran Bretagna. «Non dobbiamo ignorare la prospettiva di un allontanamento disordinato di alcuni Paesi dall’eurozona» ha aggiunto.

«Banche come Merrill Lynch, Barclays Capital e Nomura -continua l’editoriale de The New York Times- hanno diffuso una cascata di rapporti questa settimana che esaminano la possibilità di un crollo dell’eurozona». «La crisi finanziaria dell’eurozona è entrata in una fase ben più pericolosa» hanno scritto venerdì gli analisti della Nomura. «A meno che la Banca Centrale Europea intervenga per aiutare dove i politici hanno fallito, un collasso dell’euro al momento sembra più probabile che possibile» ha detto la banca.

«I principali istituti finanziari britannici, come Royal Bank of Scotland, stanno predisponendo piani di emergenza nel caso l’impensabile viri verso la realtà, hanno indicato i loro supervisori giovedì» riporta ancora l’editoriale di Nyt. «Le authority degli Stati Uniti -continua ancora l’editoriale- stanno incalzando le banche americane come Citigroup ed altri istituti, a ridurre l’esposizione verso l’eurozona. In Asia, le autorità di Hong Kong hanno intensificato il monitoraggio dell’esposizione delle banche straniere e nazionali alla luce della crisi europea».

«Ma le banche dei grandi paesi dell’eurozona che solo recentemente sono stati infettati dalla crisi non sembrano essere così agitate. Banche in Francia e Italia in particolare, -si legge ancora nell’editoriale de The New York Times- non starebbero creando piani di backup, affermano i banchieri, per la semplice ragione che essi hanno concluso che è impossibile che l’euro possa crollare. Sebbene banche come Bnp Paribas, Sociètè Gènèrale, UniCredit ed altre hanno recentemente scaricato decine di miliardi di euro di debito sovrano europeo, il pensiero è che ci sono pochi motivi per fare di più».

«Mentre negli Stati Uniti vi è chiaramente una visione che l’Europa può naufragare, qui, crediamo che l’Europa deve rimanere così com’è» ha detto un banchiere francese, riassumendo il pensiero delle banche francesi. «Così nessuno dice, ’Abbiamo bisogno di un ripiegò» ha detto il banchiere, che non era autorizzato a parlare pubblicamente«. »Quando Intesa Sanpaolo, la seconda banca più grande d’Italia, ha valutato diverse situazioni in preparazione per il suo piano strategico 2011-13 a marzo scorso, nessuna -continua l’editoriale- si basava sul possibile crollo dell’euro«, e »anche se la situazione si è evoluta, non abbiamo rivisto il nostro scenario per tenere conto di questo« ha detto Andrea Beltratti, presidente del consiglio di amministrazione della banca» si legge ancora su The New York Times.

«Mr. Beltratti -prosegue il giornale- ha detto che le banche sarebbero le "prime del branco" in caso di nervosismo crescente sull’euro, e che Intesa Sanpaolo è stata »molto attenta« dal punto di vista della liquidità e del capitale. Nella tarda primavera, la banca ha alzato il suo capitale da cinque miliardi di euro, uno dei maggiori incrementi in Europa». «Mr. Beltratti -riferisce ancora l’editoriale- ha detto che l’Italia, come l’Unione europea, potrebbe adottare una serie di misure politiche che potrebbero tenere a bada la crisi della moneta unica. Io certamente mi sentivo più sicuro pochi mesi fa, ma mi sento ancora ottimista». «I leader europei di questa settimana hanno dichiarato di essere più determinati che mai a mantenere la moneta unica in vita, specialmente con le elezioni più importanti che si profilano in Francia l’anno prossimo ed in Germania nel 2013. Se non altro, -conclude l’editoriale- la signora Merkel ha detto che avrebbe raddoppiato i suoi sforzi per spingere l’Unione verso una maggiore unità fiscale e politica».

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
hendrix
Inviato: 26/11/2011 12:56  Aggiornato: 26/11/2011 12:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1048
 Re: Commenti liberi
Citazione:
Mentre i leader europei sostengono che non ci sia ancora bisogno di approntare un piano B, alcune delle principali banche mondiali, ed i loro supervisori, stanno predisponendo proprio questo.


E infatti Chàvez non si fida e ritira l’oro da banche USA e UE.

A testimonianza della grande preoccupazione che circola nel mondo riguardo un improvviso aggravarsi della crisi economica in zona euro, il presidente venezuelano Chàvez ha avviato la procedura per ritirare tutto l’oro dello stato del Venezuela che si trova attualmente nelle Banche americane e europee.

Cosi’ in queste ore e’ arrivato il primo carico del metallo prezioso all’aeroporto di Caracas, ritirato appunto per volere del Presidente Chàvez per mettersi al riparo dalla crisi economica.

Gia’ nell’agosto dell’anno scorso il presidente Chàvez aveva annunciato di voler riportare a casa oltre 211 tonnellate di oro che erano conservate e custodite in molteplici banche americane e europee: “non continueremo a finanziare lo sviluppo del Nord del Mondo. Basta“.
Sembra che il presidente Chàvez abbia dichiarato: “Sta tornando nel posto che non avrebbe mai dovuto lasciare, la banca centrale del Venezuela, non la banca di Londra o la banca degli Stati Uniti“.

L’oro era stato inviato all’estero dalla fine degli anni ’80, come garanzia per i prestiti concessi al tempo al Venezuela dal FMI (Fondo Monetario Internazionale). Secondo Chàvez e il presidente della Banca centrale venezuelana Merentes, tenere l’oro in casa in questo momento di crisi economica mondiale e’ “l’unica garanzia che noi abbiamo perche’ stia al sicuro“.

redna
Inviato: 26/11/2011 14:10  Aggiornato: 26/11/2011 14:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi
Financial Times critico sull'Italia: «La manovra di Monti ancora avvolta nella nebbia» Nessuna chiarezza sulle nuove manovre: «Nel cdm si parla di conchiglie di mare e accordi bilaterali con le Mauritius»



MILANO - Le manovre di bilancio di Monti «sono avvolte nella nebbia» e «gli italiani che hanno riposto fiducia in lui stanno diventando un po' nervosi», dopo che «in cima all'agenda di un atteso cdm c'è stata la discussione di accordi bilaterali con le Mauritius e le Isole Cook e una legge per fermare dannosi sistemi antivegetativi sulle barche i cui effetti prevedono la crescita di organi genitali maschili sulle conchiglie di mare».
BATTESIMO DI FUOCO - Critico e caustico il commento del Financial Times sul «battesimo di fuoco» del premier Mario Monti. «Mentre tutti aspettano di sapere dove cadrà la scure di bilancio, non c'è ancora chiarezza sulle misure di emergenza pianificate». E il comunicato ufficiale del Cdm «ha fatto poco per aumentare la fiducia.

L'INTERVENTO DI FINI - «Già entro la prossima settimana arriveranno i provvedimenti noti» annuncia il presidente della Camera Gianfranco Fini che, in un'intervista al Gr3 Rai precisa, riferendosi ai tempi del governo: «Non c'è nebbia ma la necessità di fare le cose bene e non solo in fretta, per cui serve qualche giorno».

articolo

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
benitoche
Inviato: 26/11/2011 15:58  Aggiornato: 26/11/2011 15:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: Commenti liberi
Andrea Enria – presidente EBA(European Banking Authority)

L’Europa ha imposto una nuova regola che penalizza l’acquisto dei Btp. Ma ora rischiano anche Francia e Germania.

Oggi saranno messi all’asta 8 miliardi di Bot: titoli a sei mesi. E ve lo diciamo subito, se le banche italiane non avessero responsabilmente deciso di fare sistema, l’asta sarebbe andata più o meno a vuoto. All’ultima asta solo grazie a un pugno di istituti domestici e a tassi da capogiro (per il Tesoro) si è riusciti a portare a casa il risultato. Ma cosa sta succedendo davvero? Fino a pochi giorni fa si poteva raccontare la barzelletta per la quale tutte le colpe erano da addebitarsi alla credibilità di Berlusconi. Ma ora che Monti flirta con Merkel e Sarkozy, perché le cose continuano ad andare per il verso sbagliato? Ci troviamo nella paradossale condizione di avere una curva dei tassi invertita (come dicono gli esperti). Per farla semplice, un Bot a sei mesi rende più di un titolo a dieci anni: si tratta di un paradosso. Chi si tiene in portafoglio un titolo il cui rimborso è previsto tra dieci anni, comprensibilmente dovrebbe attendersi un rendimento superiore a chi ha nel medesimo portafoglio un titolo che scade dopo pochi mesi. Ma ciò oggi non avviene.

Tutto cambia grazie a un italiano, Andrea Enria, presidente dell’European Banking Authority, che circa un mese fa ha introdotto una regoletta che sta mandando in frantumi l’Italia. La cosa è molto semplice e sulla carta razionale. Le banche che hanno in pancia titoli di Stato italiani (spagnoli e portoghesi) devono applicare a questo loro investimento un criterio di valorizzazione puntuale e di mercato (mark to market). Ci spieghiamo ovviamente meglio: le banche che andavano a comprarsi in asta i Bot, oggi sono costrette a spendere un mucchio di quattrini e poi a svalutare (visto la volatilità dei mercati) pressoché immediatamente il loro investimento. Ciò che in passato non avveniva. Il paradosso è dunque che banche come quelle francesi, tedesche e inglesi zeppe di titoli tossici (vi ricordate i vecchi subprime) se li tengono al costo nei loro portafogli o, peggio, occultano quegli investimenti in poste di bilancio poco trasparenti, mentre chi compra Bot deve svalutarli per il potenziale rischio di default dell’Italia.

È evidente che l’effetto immediato è stato quello di allontanare le banche dalle aste dei titoli italiani: scappano tutti alla larga per un motivo puramente contabile. Anzi, alcune banche, evidentemente indovine nei confronti della decisione dell’Eba, hanno venduto i Bot (sell off) qualche giorno prima della decisione ufficiale. Tutti vendono, i prezzi crollano e lo Stato italiano, per vendere la merce sul mercato, è costretto a garantire interessi sempre maggiori. È il disastro di oggi.

Il motivo per il quale queste svendite avvengono sulla parte breve della curva (cioè sui titoli a breve scadenza) è altrettanto razionale. Le banche partecipavano alle aste dei Bot per esigenze di Tesoreria. Il titolo a breve termine è il migliore per pareggiare passività di pari durata. Non compro un titolo a dieci anni se ho depositi che possono essere richiamati anche a vista. Ecco perché le regole europee hanno distrutto i titoli di Stato, e in particolare quelli del più importante emittente del mondo: l’Italia.

Goldman Sachs (do you know?) ha scritto che questa decisione «ha messo in moto una catena di eventi perversi; le banche hanno venduto titoli del debito pubblico e hanno preferito parcheggiare denaro alla Bce», il cui rendimento è di poco superiore all’1 per cento. Ovviamente l’universo dei banchieri italiani, da Bazoli a Saviotti, ha bollato questa decisione come assurda. E il presidente dell’Abi Mussari ha fatto altrettanto: anche se sembrava più impegnato a criticare la politica economica del governo che le scelte mortali che si stavano costruendo in Europa. È troppo pensare ad un complotto contro l’Italia, per di più perpetrato da un italiano. Anche se i nostri grand commis quando arrivano in Europa sembrano degli apolidi più che degli italiani. Ma quel che è certo è che le regole dell’Eba hanno distrutto le nostre aste dei titoli pubblici e nessuno se ne è lamentato sino a ieri. Le banche tedesche hanno infatti iniziato a chiedere un rinvio delle nuove norme. E il motivo è molto semplice. La Francia rischia di perdere il suo ottimo voto in pagella (la tripla A) da parte delle agenzie di rating. A quel punto anche le banche francesi si troverebbero nella nostra condizione, e quelle tedesche ne subirebbero pesanti contagi. Insomma, ora che l’attacco all’euro coinvolge anche altri Paesi europei si è finalmente scoperto che la regoletta dell’Eba è demenziale.

Continuiamo a credere che lo zampino degli interessi stranieri in questa vicenda ci sia stato. E che il prezzo pagato dall’Italia sia troppo alto. A differenza delle nostre finanze pubbliche, i conti delle banche commerciali italiane sono in ordine. Eppure l’Authority europea pretende dai nostri istituti di credito iniezioni di capitale mostruose (per mantenere la propria solvibilità) rispetto a quelle tedesche e francesi. È un grande scandalo e questa volta Monti e Berlusconi c’entrano nulla. E a proposito di scandali, questi fenomenali burocrati europei dove erano a giugno (non dieci anni fa) quando promuovevano con i cosiddetti stress test la grande la banca franco-belga Dexia, oggi rumorosamente fallita?

Il Giornale

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
Malcico
Inviato: 29/11/2011 14:20  Aggiornato: 29/11/2011 14:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/1/2011
Da:
Inviati: 217
 Re: Commenti liberi
Gli psichiatri del Tribunale di Oslo
“Breivik incapace di intendere e di volere”

Secondo gli esperti nominati dalla corte distrettuale di Oslo, l'estremista di destra non può essere considerato responsabile della duplice strage del 22 luglio in Norvegia, in cui morirono 77 persone.

EDIT

Quindi da oggi chiunque pianifichi e realizzi una strage ma si dichiari innocente perchè convinto della giustezza della propria azione, deve essere riconosciuto non colpevole.

“Lo strumento fondamentale per la manipolazione della realtà è la manipolazione delle parole. Se puoi controllare il significato delle parole, puoi controllare le persone che devono usare le parole.” Philip K. Dick
complo
Inviato: 29/11/2011 15:59  Aggiornato: 29/11/2011 16:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Commenti liberi
Citazione:
Goldman Sachs (do you know?) ha scritto che questa decisione «ha messo in moto una catena di eventi perversi; le banche hanno venduto titoli del debito pubblico e hanno preferito parcheggiare denaro alla Bce»


Nel delirio assoluto di questi giorni faccio fatica a tener dietro a quello che leggo.
Ti rendi conto che si cita IN POSITIVO Goldman Sachs in questo caso?
Ma sono cattivi o sono buoni?
Il Giornale (come anche molti utenti di Luogocomune) un giorno dicono siano cattivacci e il giorno dopo postano notizie che dicono l'ESATTO CONTRARIO.

ayarbor
Inviato: 1/12/2011 21:08  Aggiornato: 1/12/2011 21:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/1/2010
Da:
Inviati: 227
 Re: Commenti liberi
Russia: «Sabotata da Usa sonda per Marte» Il generale Rodionov: «Colpa di una stazione radio In Alaska».


Screzi ‘spaziali’ tra Stati Uniti e Russia. Una stazione radio sperimentale americana avrebbe paralizzato i contatti con la sonda marziana Phobos-Grunt da due settimane bloccata intorno alla Terra e incapace di volare verso Marte, il pianeta rosso.

L’accusa è pesante e ha fatto nascere sospetti e teorie strane. Anche perché a parlare è stato il tenente generale Nikolay Rodoniov, comandante del sistema di allerta russo nella rete di difesa dagli attacchi dei missili balistici.

La sonda lanciata l’8 novembre doveva sbarcare su Phobos, la luna maggiore di Marte, prelevare campioni di suolo e riportarli sulla Terra. Inoltre doveva liberare in orbita marziana un satellite cinese. Invece appena giunta in orbita terrestre, è rimasta bloccata senza una spiegazione.

L'invettiva di Mosca si rivolge verso gli Stati Uniti dalle parole del generale Rodionov che ha indicato una stazione radio americana situata a Gakona, in Alaska. L’ufficiale russo ha riferito all’agenzia Ria Novosti, che in quel territorio sarebbe in corso il programma di ricerca Haarp (High Frequency Active Auroral Research Program) dedicato allo studio della ionosfera e ai suoi influssi sulle telecomunicazioni.

Una fantastica e terribile teoria che finora non ha trovato alcuna prova. Ma il silenzio ha aumentato i sospetti. E il generale ha precisato senza indugio: «Le potenti radiazioni elettromagnetiche emesse da questa stazione possono aver danneggiato il sistema di controllo della sonda interplanetaria».

C’è tempo ancora una settimana e poi se la sonda non accende i propulsori e vola verso Marte si chiude la finestra di partenza, cioè il periodo favorevole per incontrare il vicino pianeta secondo le leggi della meccanica celeste.

Martedì, 29 Novembre 2011




Fonti:
http://www.lettera43.it/tecnologia/scenari/32664/russia-sabotata-da-usa-sonda-per-marte.htm

http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/11_novembre_29/sonda-russa-marte-caprara_334c14f4-1a70-11e1-a0da-00d265bd2fc6.shtml

redna
Inviato: 1/12/2011 21:21  Aggiornato: 1/12/2011 21:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi
la cosa più preoccupante è che entro dicembre ci potrebbe cadere in testa la sonda spaziale russa.......


TENTATIVI - Intanto i tentativi per stabilire contatti con Phobos-Grunt in Russia e con l’antenna dell’Esa proseguono. C’è tempo ancora una settimana e poi se la sonda non accende i propulsori e vola verso Marte si chiude la finestra di partenza, cioè il periodo favorevole per incontrare il vicino pianeta secondo le leggi della meccanica celeste. Allora sarà necessario aspettare due anni perché si ripresentino le stesse condizioni E se i contatti restano impossibili la sonda è destinata a cadere sulla Terra presumibilmente entro la fine di dicembre. Se fortunosamente i contatti si ristabilissero e il guaio fosse di natura software, allora si potrebbe alzare l’orbita della sonda e rimediare ai problemi con calma. E fra due anni inviarla finalmente sulla luna Phobos. Ma questa possibilità oggi sembra fantascienza e nella disperazione per una grande missione morta sul nascere possono nascere anche le teorie dei complotti internazionali.


fonte

...ci mancava solo questa 'nuova'.....(non ne avevamo già abbastanza in questo periodo?)

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
redna
Inviato: 2/12/2011 16:52  Aggiornato: 2/12/2011 16:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi
Assange: "tutti spiabili e tutti spiati"

Il fondatore di Wikileaks: decine di aziende vendono ai governi sistemi in grado di controllare le comunicazioni

MILANO - «Chi di voi ha un iPhone? Chi ha un blackberry? Chi usa Gmail? Beh, siete tutti fregati». Non usa mezze parole Julian Assange, il fondatore di Wikileaks, per descrivere la situazione nella quale secondo lui si trova più o meno tutto il mondo: siamo tutti facilmente spiabili. Anzi forse siamo già tutti spiati. E' l'ultimo scoop messo a segno da WikiLeaks in partnership con il Bureau of Investigative Journalism (BIJ) e Privacy International, organizzazione britannica che si batte per il rispetto della privacy. A presentarlo, in una conferenza stampa a Londra, è stato lo stesso Assange. Come avviene questa operazione di spionaggio globale? Molte società private in giro per il mondo sono in grado di offrire a chi paga tecnologie capaci di monitorare email, sms e telefonate «di un'intera popolazione». Sistemi che - se consegnati agli aguzzini di spietati regimi - possono essere letali «quanto un proiettile».
EXPORT INCONTROLLATO - «Nel corso degli ultimi 10 anni», ha detto Julian Assange durante la presentazione dell'inchiesta, soprannominata SpyFiles, «è fiorita un'industria internazionale che fornisce ai servizi segreti degli stati equipaggiamenti capaci di sorvegliare masse di persone. Quelle aziende ora stanno esportando i loro prodotti in giro per il mondo in modo incontrollato». Si tratta di 130 aziende basate in 25 paesi, soprattutto occidentali: insieme si spartiscono un business che vale 5 miliardi di dollari. «Società di sorveglianza come l'americana SS8, l'italiana Hacking Team, o la francese Vupen producono virus Trojans in grado di assumere il controllo di computer e cellulari - incluso iPhone, Blackberry e Android - registrando ogni uso, movimento e persino immagini e suoni della stanza in cui si trovano», spiega Assange. In pratica, taglia corto il boss di WikiLeaks, ogni cellulare diventa «una microspia che in più è anche in grado di telefonare». «Spero - ha concluso - che la pubblicazione di questo materiale faccia capire che tutti siamo spiati. Non è una minaccia teorica, che può verificarsi in un remoto futuro: sta accadendo oggi, e coinvolge ognuno di noi».


C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
effeviemme
Inviato: 8/12/2011 0:22  Aggiornato: 8/12/2011 0:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/6/2006
Da:
Inviati: 698
 Re: Commenti liberi
Mi sono imbattuto in un articolo sul volo UA93:
riporta dell'ammissione di Dick Cheney di aver dato ordine di abbattimento.
Non so dire quanto sia "attendibile", o importante.
Forse alcuni l'hanno già letto, e valutato;
io non gli so attribuire il giusto valore: ci vedo solo una ulteriore conferma che non l'hanno mai raccontata giusta.
Posto il link qui sotto.

http://www.primadanoi.it/modules/articolo/article.php?storyid=10485

Ognuno sta solo sul cuor della terra trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera - S. Quasimodo.

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA