Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Economia : Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati un errore
Inviato da Dusty il 10/11/2011 23:10:00 (8361 letture)

Al giorno d'oggi, in una rara quanto inaspettata apparizione televisiva, Lew Rockwell espone una serie di considerazioni che lasciano di stucco la conduttrice che lo intervista, evidentemente non abituata a persone con un punto di vista così poco politically correct.





TRADUZIONE DEL VIDEO:

RT : [...] la crisi e la Grecia avranno un effetto domino sull'economia globale, facendo finire i vari paesi in una spirale recessiva. In collegamento per avere maggiori delucidazioni su questo argomento, Lew Rockwell Presidente del Ludwig von Mises Institute. Quanto è in pericolo l'Europa al momento?

L.R.: Spero molto in pericolo. Intendo dire, spero che l'Europa cessi di esistere. L'Europa è stato un errore, un errore nato dalla pianificazione centrale, la stessa Unione Europea è stata un errore.

Credo che sia molto importante chiarire quale sia il vero problema della Grecia, dell'Europa, e degli altri paesi. Non sta venendo salvata la Grecia, o meglio, non è che vorrebbero salvare la Grecia, sono le banche che vengono salvate. [continua]

Le banche che possiedono debito Greco, un debito altamente rischioso e con enormi tassi d'interesse, si aspettano di venire salvate se la Grecia non può pagare. Quello che vogliono fare, quindi, è danneggiare i Greci e caricarli di oneri finanziari fino a spaccargli la schiena, in modo che le grandi banche possano essere ripagate.

Ma tutto ciò è sbagliato, non vogliamo che accada questo. Se vogliamo davvero ricostruire la situazione in Europa e fare in modo che ci sia nuova prosperità in particolare in Grecia, queste banche devono fallire.

Non devono essere sostenute. Stanno distruggendo l'euro e l'Europa, il che è un bene, ma stanno anche distruggendo la prosperità e lo standard di vita di queste persone e degli Stati Uniti e di altre persone nel mondo.

Le banche sono fuori controllo. Non si parla mai delle banche quando si affronta l'argomento. Non ne sentiamo parlare perché è una sorta di messaggio segreto. Penso che dobbiamo focalizzare chi e cosa sia il problema.

Ad esempio, per quanto riguarda tutta la questione del "contagio", la General Motors è uscita di scena ma ciò non ha danneggiato le altre case automobilistiche, anzi, forse hanno anche festeggiato perché hanno meno concorrenza.

Ma le banche sono tutte connesse, sono tutte intrinsecamente in bancarotta, a causa della riserva frazionaria. Nessuna banca possiede i soldi di tutti i depositanti. Basta che pochi correntisti ritirino i propri soldi da un istituto bancario per mandarlo in fallimento, se non fosse per banche centrali. La BCE in Europa e la FED negli Stati Uniti hanno causato enormi danni generando espansioni e recessioni, depressioni, tutto per proteggere le banche.

Viviamo in una sorta di bancocrazia. Che parliamo di Europa o America, dobbiamo eliminare le banche centrali; abbiamo bisogno di denaro sonante, abbiamo bisogno di un sistema bancario onesto, dobbiamo eliminare il sistema bancario centrale. Ed in fondo in fondo sta accadendo.

Possono protrarre la situazione ancora un pò in Europa, ma le banche sono così fuori controllo, così indebitate, che non esiste abbastanza denaro al mondo per aggiustare queste pericolose e mostruose istituzioni. Quindi devono essere riformate, devono essere riformate in massa, e forse potrebbe anche succedere.

Ci sarà maggiore dolore economico in arrivo. Ma siamo già inondati di dolore. Siamo in una grave recessione negli Stati Uniti, ed anche in Europa. Le cose stanno peggiorando, perché non esiste ripresa. Possiamo solo sperare in una seria riforma, un altro giro di alcool fornito dalla banca centrale non fermerà il dolore. Ci sarà dolore quando l'alcool si fermerà, ma questo sarà necessario.

RT : Ha menzionato le cattive notizie per l'Eurozona, ma c'è la paura che se non viene salvato l'euro il continente potrebbe finire in recessione. Qual'è la risposta a questa paura?

L.R.: Il continente è già in recessione. Forse sarebbe stato meglio il Marco Tedesco che era una moneta 'fiat' meno folle e meno inflazionata rispetto alle altre.

Il problema sono tutte le monete 'fiat', ma rispetto a questa moneta unica Europea sarebbe stato meglio che ogni paese avesse avuto la propria valuta.

Ci sono alcune persone, ad esempio John Maynard Keynes, che vogliono una moneta unica globale: il bancor. Sarebbe ancora peggio.

Ma noi vogliamo decentramento politico e monetario, fintanto che esiste il denaro fiat. Se invece avessimo un gold standard, l'oro sarebbe lo stesso materiale in Sri Lanka, in Lussemburgo, in Venezuela.

E' di questo che avremmo bisogno per puntare ad una crescita reale, ad una moneta sonante, ad una moneta onesta; senza che il governo, le grandi banche e le grandi istituzioni connesse al governo ci derubino.

RT : Quindi lei pensa che l'euro debba essere abbandonato come valuta. Ora la discussione verte se cacciare la Grecia fuori dall'Eurozona. Pensa che non sia nei migliori interessi dell'Eurozona?

L.R.: Probabilmente è nei migliori interessi della Grecia, non nell'interesse dell'Establishment Greco. Penso che sia nell'interesse della popolazione Europa, delle singole popolazione dei paesi Europei che l'Europa esca di scena.

Avremo che la Germania sarà più solida, il Lussemburgo sarà più solido, l'Austria sarà più solida della Grecia, Portogallo o Spagna, ma qualsiasi altro paese può diventare più solido.

E' la centralizzazione che fornisce potere alla banca centrale, sono i suoi burocrati di Bruxelles che stanno imbastendo sempre di più un regime autoritario cercando di gestire ogni aspetto della vita in ogni paese.

Proprio come il governo degli Stati Uniti fa qui. Non è una cosa buona avere un grande governo centrale negli Stati Uniti e non è una cosa buona avere un grande governo centrale in Europa. Abbiamo bisogno di decentralizzazione, libertà, denaro onesto, denaro sonante, un settore bancario onesto.

RT : Abbiamo avuto con noi Lew Rockwell, presidente del Ludwig von Mises Institute.

Fonte: Il portico dipinto

Voto: 7.00 (4 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
benitoche
Inviato: 10/11/2011 23:21  Aggiornato: 10/11/2011 23:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
desbouvet
Inviato: 10/11/2011 23:36  Aggiornato: 10/11/2011 23:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Quanti " mario " ricordate ? Adesso sono due, di colpo, messi in alto loco. Tutti e due naturalmente sono luogotenenti di peschereccio che batte bandiera palestinese.

Nel loro nome vi si annida Abif.

La primavera araba e l'autunno d'Europa. Come coniugare la rivoluzione delle stagioni attorno al Sole. Al Dio Sole, ad Aton o Nato o Otan. La spada nella roccia. Per chi non lo avesse intuito la parola più menzognera nella storia è proprio "rivoluzione". Non esprime altro, in realtà, che la persistenza di un moto conosciuto.

Ah, BENITOCHE, Craxi in quel video mi assomiglia un po' a Gheddafi.

dr_julius
Inviato: 10/11/2011 23:41  Aggiornato: 10/11/2011 23:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
La Goldman Sachs crea la crisi dell'Euro, e poi piazza i suoi uomini in BCE Grecia ed Italia per risolvere la crisi economica.

E (quasi) nessuno che ci veda una contraddizione.

In realtà è una crisi POLITICA che non ha saputo reagire all'attacco economico. E la soluzione di una crisi politica sarebbe dovuta essere di tornare alle urne.

Solo qualcosa come Occupy Wall Street può tentare di scardinare questo sistema.

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
tommasso
Inviato: 10/11/2011 23:45  Aggiornato: 10/11/2011 23:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/5/2006
Da: ZENA
Inviati: 722
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Ma non capisco. Come mai la moneta fiat euro è peggio delle varie monete fiat nazionali? Non dovrebbe essere uguale?

salud!

"I nostri nemici sono creativi e pieni di risorse, e lo siamo anche noi. Loro non smettono mai di pensare a nuovi modi per danneggiare il nostro paese e la nostra gente, e nemmeno noi." 5 agosto 2004 G.W.Bush
desbouvet
Inviato: 11/11/2011 0:07  Aggiornato: 11/11/2011 0:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Solo qualcosa come Occupy Wall Street può tentare di scardinare questo sistema.
.

Occupare una strada (alla lettera, nulla di più nulla di meno) non "scardina" un beneamato c*. Siamo talmente strafatti di simbolismi eroici, che pensiamo davvero di arrivare al cuore del problema in questo modo? L'azione non è partecipare a un atto dimostrativo, è AGIRE. In altro caso è tutto materiale per la propaganda, purtroppo. Le intenzioni sono sincere ma il metodo è IN.

Citazione:
Ma non capisco. Come mai la moneta fiat euro è peggio delle varie monete fiat nazionali? Non dovrebbe essere uguale?


Nacque come "serpente". Lui si aggira, e non ti guarda mai negli occhi. Tu cerchi i suoi, e NON li trovi. Il concetto di nazione del resto viene sempre invocato a sproposito. In Italia, ve ne sono almeno 6 o 7, di nazioni indipendenti. Nella loro fossa.

Lezik85
Inviato: 11/11/2011 0:37  Aggiornato: 11/11/2011 0:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Solo qualcosa come Occupy Wall Street può tentare di scardinare questo sistema.


Con i loro santi in paradiso, sicuramente.

Poi, come al solito, la storia si fa scontata quando scopriamo che il salvatore della patria Monti era compagno di scampagnate di un certo James Tobin. Notate un certo trend?

Tuttle
Inviato: 11/11/2011 1:27  Aggiornato: 11/11/2011 1:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Bella legnata l'intervista a Lew Rockwell. Purtroppo dice cose verissime, ma continuo ad avere i miei dubbi sul fatto che l'abolizione dell'Euro (a questo punto e in questa situazione) possa rendere più solidi gli Stati nel breve/medio termine.

Sicuramente il sistema Euro, legato a doppio filo con le banche, sta per implodere...ma se mi torna tutto quanto del discorso riguardante le banche, mi torna un pochino meno l'assioma fallimento=più solidità. A meno che non ci si riferisca ad assetti e riassestamenti sul lungo termine...a 10/15 anni.

Comunque bella intervista. La cosa che fa veramente preoccupare è che sempre più spesso si sentono economisti esprimere pareri così palesi ed "estremi"...anche in ambiente mainstream. Segno che i topi stanno abbandonando la nave che affonda...perché sino a ieri erano tutti daccordo che l'euro fosse la manna dal cielo per tutti e l'unica strada possibile.

Fabrizio70
Inviato: 11/11/2011 6:17  Aggiornato: 11/11/2011 6:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
mi torna un pochino meno l'assioma fallimento=più solidità. A meno che non ci si riferisca ad assetti e riassestamenti sul lungo termine...a 10/15 anni.


Anche Blondet è per questa soluzione, ed appunto parla di tempi medo lunghi per la ripresa.

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
Jurij
Inviato: 11/11/2011 6:49  Aggiornato: 11/11/2011 6:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Molto interessante questa intervista.

Il personaggio intervistato non lo conoscevo, ma mi è molto simpatico :o)

La quarta espansione stà volgendo al termine, prima casca e meglio è per tutti.

Si respirerà poi forse finalmente l'europa delle regioni ... magari ?

Lo spero, ogni regione regolata con il il suo modo di pensare derivato dallo "stereotipo" del tipo di persone che ci vivono.

Non più l'"europeo" doc mai esistito, ma un gruppo di mentalità diverse che collaborano fra loro rispettando le usanze che sono insite nel dna di ogni popolazione.

p.s. Forza dai, ancora una spallata che cede ...

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
baciccio
Inviato: 11/11/2011 6:53  Aggiornato: 11/11/2011 6:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/1/2006
Da: Genova
Inviati: 536
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Una lucida esposizione sulla attuale crisi sistematica tratta da un utente di Effedieffe in risposta ad un articolo di Blondet, che, merita di essere letta.
Catello 2011-11-10 22:15
Un Paese europeo diverso dalla Germania rimanendo nell’euro si avvia verso la depressione, mentre uscire dall’euro senza fallire gli diventa sempre più difficile.
Infatti essendo meno competitivo della Germania ha prezzi e costi più alti ed esporta meno.
Con una moneta troppo forte e mancanza di dazi importa di più.
Per ripristinare il PIL deve aumentare la domanda interna aumentando il deficit ed il debito.
Non essendo la BCE prestatore sistematico di ultima istanza, si espone alla speculazione dei “mercati”.
Una qualunque manovra di tagli delle spese fa calare la domanda interna e diminuisce le entrate statali ripristinando il deficit iniziale: inoltre diminuisce il PIL e quindi la sua credibilità e la sua capacità di difendersi dai mercati.
Un qualunque aumento delle aliquote fiscali strozza le imprese, ma se le imprese chiudono o licenziano, diminuisce la domanda interna e il PIL, aumentano le spese e calano le entrate dello Stato. Se lo Stato non può aumentare il deficit si ha l’abbandono dei disoccupati, cioè la depressione.
Se invece il Paese dell’Eurozona esce dall’euro in ritardo, dopo la recessione, e adotta una moneta sovrana, la nuova moneta rifletterà la sua debolezza nel frattempo acquisita e sarà alquanto più debole dell’euro, però i debiti precedentemente contratti erano in euro, quindi il debito da pagare aumenta di molto e si fallisce.
Man mano che sempre nuovi Paesi, a cominciare dai più deboli, entrano in recessione o escono dall’Euro, in entrambi i casi la recessione si avvicina alla Germania, a causa della perdita progressiva del suo mercato interno all’Eurozona. Se non riuscisse ad esportare molto di più, e a prezzi più bassi verso i Paesi usciti dall’Euro e i BRIC, subirebbe la simultanea chiusura di molte grosse fabbriche, che le causerebbero subito una depressione.
Per evitare la depressione occorre resistere in stagnazione o in leggera recessione finché non passa la crisi mondiale. Per far ciò occorrono tre cose:
1) Salvaguardare la domanda interna. Perciò ripristinare nell’Eurozona una BCE prestatore sistematico di ultima istanza, o in alternativa ogni Paese emettere buoni del tesoro al portatore da usare come moneta, o uscire dall’Euro al più presto. Evitare assolutamente la diminuzione della spesa o l’aumento delle tasse.
2) Salvaguardare le esportazioni, aumentando la competitività riqualificando la spesa: tagli agli sprechi, lotta alle inefficienze burocratiche, si a regole semplici ed efficaci, no alla concorrenza selvaggia e più investimenti.
3) Difendersi dalle speculazioni e dagli esperti degli speculatori, aumentando la sovranità degli Stati e la loro capacità di aiutarsi reciprocamente.

Pispax
Inviato: 11/11/2011 7:03  Aggiornato: 11/11/2011 7:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
A me sinceramente non è parso che la conduttrice sia rimasta "di stucco". Mi pareva più seccata per il fatto che lei voleva una risposta sulla Grecia,mentre invece gli è toccato sorbirsi una dichiarazione d'intenti generale.


Lew Rockwell recita onestamente il suo punto di vista politico economico.
Provo una certa ammirazione per lui, perché non sente il bisogno di raccogliere facili consensi utilizzando l'autorevolezza.
Parla del problema utilizzando sempre il "noi", così da rendere evidente questo fatto.

Per il resto dice le cose di sempre.
Fa il suo bel sermoncino sui principi della Scuola Austriaca. Spara contro Keynes, spara contro la pianificazione centrale, fa intuire il ridimensionamento del ruolo dello Stato ecc.
Insomma, dice quello che ci si aspetta che dica.



In premessa diice anche delle cose giustissime, sia chiaro.
Ma - come del resto fa anche Ron Paul - non affronta mai il nodo sostanziale del problema.
E quindi utilizza alcune premesse giustissime per arrivare a conclusioni meno condivisibili.
A mio avviso anche barando un po'.
La cosa GIUSTISSIMA che dice riguarda la parte delle banche.
Sentirsi dire che "le banche si aspettano di essere salvate" è una cosa che ci fa rabbrividire tutti di sdegno. Insomma: i titoli a rischio pagano degli interessi altissimi proprio perché sono "a rischio".
Uno li compra a suo rischio e pericolo. Se gli va bene ci ha guadagnato un bel po'; se gli va male ci perde il capitale.
Quindi in questo frangente le banche sono quelle che vogliono guadagnare sugli interessi altissimi senza però correre il rischio, visto che se ci perdono po verranno "salvate".
E questa cosa onestamente fa un po' schifo.
Dopo però in un paio di punti bara piuttosto vistosamente.

Il primo riguarda il fatto che riduce quello a essere l'unico ruolo delle banche, ovvero ne dà, a mio avviso anche piuttosto intenzionalmente, una visione distorta.

Il secondo riguarda l'omissione sul ruolo politico delle banche.
Quello che dice rispetto al salvataggio è assolutamente vero per tutte le banche che hanno fatto motu proprio la scommessa sui titoli greci: hanno scommesso, hanno perso, che cazzo vogliono ora.
Questo è proprio quello che definiamo "privatizzare gli utili, socializzare le perdite". Ed è una cosa ingiusta.

Però non affronta i casi di quando un qualunque Sarkozy è andato dal presidente di una qualunque Paribas a dirgli: "guarda, so benissimo che tu li ritieni aria fritta.
Però ho bisogno lo stesso che tu mi compri 800 milioni di titoli greci, perché se noi gli sosteniamo un po' il debito Atene stipulerà un ottimo accordo commerciale con la Francia per l'importazione dei cd di Carlà dello champagne di moffetta e del formaggio tripuzzone, che sennò non ce li compra nessuno".
In questo caso credo che Paribas abbia pienamente ragione a sostenere il suo diritto di essere "salvata".
Quella sarebbe l'operazione contraria, cioè privatizzare le perdite e socializzare gli utili. Che è un'operazione altrettanto ingiusta (anche se, per come la penso io, lo è un po' di meno)

Questi elementi ci sono tutti e due, e non sarà facile dirimerli quando in Francia arriveranno a parlare di "salvataggio". In America la soluzione è stata quella di salvare (quasi) tutti. Perché un'altra cosa giustissima che dice Rockwell è che il sistema bancario è talmente tanto intrecciato e annodato che è difficile far cadere una banca senza far cadere anche tutte le altre.
Qui da noi, vedremo.






La contraddizione invece che né Rockwell né Paul hanno intenzione di affrontare, sta nella loro assoluta convinzione che se si eliminano le Grandi Banche Centrali, allora per forza di cose si arriverà ad avere una moneta "onesta".
Solo che nel lungo tratto di strada che sta nel mezzo fra partenza e arrivo, ci sono coccodrilli e leoni e briganti e zanzare malariche. Loro paiono non preoccuparsene.
"Basta che esci di casa - dicono - e non ci sono dubbi che arriverai rapidamente a poter fare colazione nel lussuoso ristorante panoramico che sta in cima alle Twin Towers".
Già.
Magari proprio la mattina dell'undici settembre.


Per fare un esempio, Rockwell dice che il primo passo della cura è quella di abolire la BCE e di tornare alle monete nazionali.
Aha.
Però proprio Rockwell il minuto prima aveva constatato che fra le monete nazionali "flat"(*) l'UNICA a non avere una politica del tutto irrazionale era il marco tedesco.
Dunque?

In effetti la situazione prima dell'euro, che a mio avviso è stata poi quella che ha accelerato la sua nascita, è che TUTTE LE ALTRE banche centrali stavano iniziando ad avviare una politica di competizione sull'inflazione.
(Attenzione: questa non è una simulazione. E' quello che stava accadendo realmente.)


Che poi è la conseguenza automatica delle politiche di salvataggio basate sulla "sovranità monetaria".
Per esempio l'Italia in questi casi svalutava la lira e tirava avanti un altro po'. Riusciva a tirare avanti un altro po' perché con la lira svalutata era più conveniente investire in Italia piuttosto che altrove.
Già. Ma il numero degli investitori non è infinito, e neppure le risorse di cui dispongono sono infinite.
Se traduciamo in linguaggio spicciolo la bella frase di prima, quella sulla "convenienza degli investimenti", l'Italia (e non solo) riusciva a sopravvivere grazie al fatto che rubava gli investimenti agli altri.
Per ogni 3 investimenti in Italia ce n'era uno in meno in Spagna, uno in meno in Francia e uno in meno in Germania.

Credo sia evidente che tutto questo può funzionare solo se gli altri paesi non reagiscono, e stanno là buoni buoni a farsi rubare le loro possibilità di crescita.
Che poi in effetti è quello che è successo per un po'. All'epoca i problemi riguardavano solo pochi paesi, e gli altri potevano permettersi il fastidio.
Le cose cambiano quando i problemi riguardano tutti.

Quando gli altri si stufano del saccheggio - ed è molto facile stuifarsi del saccheggio, se anche loro hanno gli stessi problemi - invece reagiscono.
Come? Facile: fanno la svalutazione della loro moneta anche loro, e le cose ritornano in pari.
Le proporzioni sono tornate esattamente quelle di prima.
C'è un piccolo problemino in più: adesso tutte le monete europee hanno meno valore di prima.

La palla torna ora nella metà campo dell'Italia, che la gioca un po' a centrocampo incerta sul da farsi, tenta un paio di dribbling e poi, cercando di affondare verso l'area ma incapace di trovare soluzioni diverse, con una fulminea azione smarcante è costretta a svalutare di nuovo.
Che fa la difesa della squadra avversaria? Facile indovinarlo, visto che non è cambiato niente.
E via, e via, e via.

(Giusto un anno o due fa ci fu il rischio di una spirale inflazionistica simile, però fra euro e dollaro. Qui da qualche parte sui forum di LC c'è una discussione di un centinaio di pagine che ne parla.)




Quando provo a tradurre le parole di Rockwell in un linguaggio a me comprensibile, quello che ottengo è che per evitare l'orrore della BCE, devo tornare al periodo della spirale inflazionistica. Ovvero, per evitare l'eccesso di moneta flat (*) devo tornare al periodo dell'abuso di moneta flat.
E ho difficoltà a capire questa roba. Ne ho ancora di più per la confusione che fa chiamando tutto questo "moneta onesta".

Per dire, almeno una volta nella vita mi piacerebbe sentire un Rockwell o un Paul che mi spiegano anche come fare a evitare queste robe, invece di sentirmi sempre ripetere quanto sono buone le colazioni che fanno in quel ristorantino lassù.
Sai com'è: anche sopravvivere al viaggio ha la sua importanza.




(*) non ho mai capito se si dice "moneta FLAT" o "moneta FIAT". Sarà che son cecato.

Floh
Inviato: 11/11/2011 8:23  Aggiornato: 11/11/2011 8:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/12/2009
Da: Milano
Inviati: 1056
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
@ Pispax

Cit.
A me sinceramente non è parso che la conduttrice sia rimasta "di stucco". Mi pareva più seccata per il fatto che lei voleva una risposta sulla Grecia,mentre invece gli è toccato sorbirsi una dichiarazione d'intenti generale.

Mi piacerebbe sapere come te invece avresti risposto a proposito della Grecia senza parlare della moneta che la Grecia adotta, cioe' senza dare prima una valida ragione per cui la Grecia avrebbe dovuto comportarsi in una tal maniera.

Cit.
Per fare un esempio, Rockwell dice che il primo passo della cura è quella di abolire la BCE e di tornare alle monete nazionali

Ti sei perso toatalmente il passaggio sul Gold Standard?
Dice chiaramente che la soluzione migliore e la sua adozione ma e' ovvio che non si puo' sperare di saltare dalla BCE al Gold Standard tutto d'un colpo e pone percio' come primo passo da compiere l'uscita di tutti i paesi dall'Euro.
Lo dice chiaramente che la moneta FIAT e' un obrobrio, ma la propone a livello nazionale come via d'uscita veloce dall'ancora peggiore moneta Fiat europea.

Cit.
non ho mai capito se si dice "moneta FLAT" o "moneta FIAT". Sarà che son cecato.

Moneta FIAT , espressione latina che sta a dire "che sia fatto", a sott'intendere la mancanza di un valore intrinseco della valuta la cui copertura totale in beni reali da parte del prestatore (banca) non esiste (riserva frazionaria) ma e' garantita dallo Stato.

Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia (William Shakespeare, da Amleto)
Pispax
Inviato: 11/11/2011 8:49  Aggiornato: 11/11/2011 9:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Floh


Citazione:
Ti sei perso toatalmente il passaggio sul Gold Standard? Dice chiaramente che la soluzione migliore e la sua adozione ma e' ovvio che non si puo' sperare di saltare dalla BCE al Gold Standard tutto d'un colpo e pone percio' come primo passo da compiere l'uscita di tutti i paesi dall'Euro. Lo dice chiaramente che la moneta FIAT e' un obrobrio, ma la propone a livello nazionale come via d'uscita veloce dall'ancora peggiore moneta Fiat europea.


No caro.
Col piffero che è come dici tu.
Se il problema è il gold standard, allora si lotta per avere il gold standard.
Non capisco perché l'euro non possa adottare un gold standard. In che modo il problema sia la BCE.
Il dollaro PUR AVENDO COMUNQUE LA BANCA CENTRALE il gold standard l'ha mantenuto fino agli anni '70.


Per avere il percorso immaginato da Rockwell occorrerebbe che i paesi che escono dall'euro avessero già in partenza il progetto di adottare il gold standard. Allora funziona.
Ma c'è un ma: se i paesi che aderiscono all'euro hanno GIA' il progetto di adottare il gold standard, allora la cosa più facile da fare è di avere l'euro con il gold standard.
Non capisco perché l'uscita dall'euro debba costituire passaggio necessario per questo obiettivo.


Quindi, se lo scopo è quello allora si cerca di ottenere il gold standard.
In quel caso E' DEL TUTTO INDIFFERENTE se la moneta sia europea, nazionale o anche comunale. Anzi: quanto più grande è il numero delle banche centrali, quanto è più facile che ce ne sia qualcuna che avvii spirali inflazionistiche anche con il gold standard.
(lo sai perché si parla di GOLD standard? Uno dei motivi è che l'oro è materiale particolarmente duttile e regge molto bene alle leghe. Si può formalmente avere un "gold standard" anche se nella moneta le traccie d'oro sono infinitesime. Ci sono secoli di storia a dimostrarlo).

Se te dici che il primo passo è quello dell'uscita dei paesi dall'euro, quello che ottieni è che hai le BC nazionali senza avere manco per un cazzo il gold standard.
Punto.
Se te vuoi il gold standard, allora tocca iniziare da quello. E incidentalmente è anche molto più facile ottenerlo se devi convincere solo UN soggetto, e non decine di soggetti diversi.
Punto.

Dopo si guarderà se e come l'euro è conveniente o no, anche se la questione è diventata molto più trascurabile.



Il problema di fondo di tutta la scuola austriaca è che fa un enorme mescolone fra economia e politica.
La strada proposta da Rockwell, molto semplicemente, è la strada per la morte politica dell'Europa. Tutto qui.
NON E' la strada che accellera l'arrivo al gold standard.
Ora, si può essere d'accordo o meno sul fatto che la morte politica dell'Europa sia una cosa positiva. Io per esempio non lo sono, ma pazienza. Però quello che mi sento di pretendere da CHIUNQUE è che il prodotto che sta dentro la scatola sia uguale a quello della foto che c'è sopra alla confezione.

La scuola austriaca fondamentalmente ha due capisaldi: la riduzione dello Stato e una roba come il gold standard.
Rockwell con quelle affermazioni sta facendo il banditore di strada: ti promette che quello che acquisterai è il luccicante "gold standard", mentre invece cerca di rifilarti il prodotto più difficile da vendere, quello del "meno stato nell'economia".
Quello si che inizia dalla morte dell'Europa. L'uscita dei paesi europei dall'euro è coerente con QUESTO obiettivo.



Altrimenti, per cortesia, spiegami TU in che modo l'uscita di tutti i paesi dall'euro faciliti di più il gold standard di quanto non faciliti la dissoluzione politica dell'Europa.






EDIT: e in ogni caso non ha spiegato proprio per niente in che modo l'avere la dracma invece dell'euro avrebbe evitato alla Grecia il fallimento, che poi era quello di cui si parlava.

benitoche
Inviato: 11/11/2011 8:53  Aggiornato: 11/11/2011 10:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
L'America attacca l'area Euro,attraverso G S Soros e compagnia bella,evita lo scontro frontale e attacca ai fianchi le parti piu deboli Grecia in primis cercando poi di diffondere attraverso i salvataggi imposti del sistema bancario le metastasi in tutta l' Europa

Ora mi chiedo,esiste una soluzione sana capace di dire basta?Capace di sfanculare la finanza americana da una parte e il mercantilismo prepotentemente obsolescente cinese dall'altra?

Secondo me si:
i popoli che tanto sangue hanno riversato nelle guerre mondiali si ritrovano oggi legati da un destino comune,Europa e Russia in una unità di intenti devono fondersi,da una parte si risolverebbe la dipendenza energetica europea dall'altra si mirerebbe a prodotti di lunga durata e di ottima qualità

Questa a mio modesto parere è l'unica soluzione,il resto,dall'oro ai default programmati,sono tutte stronzate

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
JohnTitor
Inviato: 11/11/2011 9:00  Aggiornato: 11/11/2011 9:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Di supersato europeo dittatoriale e Unione Sovietica Europea parlava Umberto Bossi 15 anni fa.
Ricordo di averlo sentito personalmente in un suo comizio qui dalle mie parti.
La Thatcher arriva tardi mi sembra.

utrevolver
Inviato: 11/11/2011 9:09  Aggiornato: 11/11/2011 9:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Bella legnata l'intervista a Lew Rockwell. Purtroppo dice cose verissime, ma continuo ad avere i miei dubbi sul fatto che l'abolizione dell'Euro (a questo punto e in questa situazione) possa rendere più solidi gli Stati nel breve/medio termine.


Tuttle, nel breve termine non potremo cavare un ragno dal buco, purtroppo. Questi sono eventi che si concretizzeranno poi; l'importante è però che ci sia un incipit. L'importante è che questi discorsi stanno via via emergendo; cosa impensabile qualche mese addietro.

Hai notato quando ha detto che: "basta che pochi correntisti ritirino i soldi dalle banche per mandarle in bancarotta"? Certo, è un'utopia, probabilmente. Ma se la gente fosse meno pecora e ignorante ed egoista ecc. ecc. (ma forse basterebbe una manovra economica azzardata come si sta profilando qui in Italia ad opera del masso-bilderberg Monti) se ne potrebbero vedere delle belle.

Witt83
Inviato: 11/11/2011 9:23  Aggiornato: 11/11/2011 9:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/1/2010
Da:
Inviati: 419
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Pur non approvando al 100% le idee di von Mises ed il gold standard mi pare che il discorso di Rockwell non faccia una piega.
L'unica paura sono gli effetti immediati di così tanti cambiamenti.
La "persona media" ha poca pazienza ed ancor meno conoscenza ed una qualsiasi cambiamento può portare, in un secondo momento, ad un ulteriore cambiamento che potrà essere ancora peggio della situazione attuale..

Citazione:
Forza dai, ancora una spallata che cede ...


Ho paura che ceda prima la spalla

La terra possiede risorse sufficienti per provvedere ai bisogni di tutti, ma non all'avidità di alcuni. Gandhi
incredulo
Inviato: 11/11/2011 9:27  Aggiornato: 11/11/2011 9:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione: Benitoche

Questa a mio modesto parere è l'unica soluzione,il resto,dall'oro ai default programmati,sono tutte stronzate

Questo e' quello di cui continuiamo a non renderci conto.

TUTTI questi ragionamenti, che partano da informazioni false o come dice Benitoche stronzate, non possono portare altro che risultati falsi o come dice Benitoche a stronzate.

Tornare al gold standard?

Tornare alle monete a sovranita' nazionale?

Non ci rendiamo conto che INDIETRO NON SI PUO' TORNARE se non dopo una bella guerra mondiale.

La situazione attuale e' che la ricchezza di "carta" o se si preferisce VIRTUALE e' 10 volte superiore a quella REALE.

E' tutto finto.

Prima ce ne rendiamo conto, prima smettiamo di pansare che tutto cio' si possa RISOLVERE pacificamente.

@Desbouvet

Ciao e' fantastico cio' che hai scritto.

Tutto condivisibile.

In particolare mi ha molto colpito l'anagramma di NATO.

NON e' sicuramente un caso

Saluti

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Witt83
Inviato: 11/11/2011 9:34  Aggiornato: 11/11/2011 9:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/1/2010
Da:
Inviati: 419
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Piccola segnalazione: sapevate che il Bilderberg ha aperto il sito ufficiale?

Se questa informazione era nota a tutti chiedo scusa.

Buona giornata a tutti.

La terra possiede risorse sufficienti per provvedere ai bisogni di tutti, ma non all'avidità di alcuni. Gandhi
Tianos
Inviato: 11/11/2011 9:50  Aggiornato: 11/11/2011 9:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 21/8/2009
Da:
Inviati: 374
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
la soluzione c'e' e c'è sempre stata (da quando è stata fondata la moneta) ma essa non verra certo applicata dai banchieri.
la soluzione si chiama giubileo: ogni debito e cancellato e si riparte da capo...il bello e che da un giubileo trarrebbero giovamento anche le banche visto che la moneta tornerebbe a circolare, ma tante che non è certo questo lo scopo della crisi.

edo
Inviato: 11/11/2011 10:35  Aggiornato: 11/11/2011 10:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Massimo, hai in progetto un dvd sull'europa?

illupodeicieli
Inviato: 11/11/2011 10:42  Aggiornato: 11/11/2011 10:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/1/2005
Da:
Inviati: 323
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Riferendomi all'intervista in cui si afferma che le banche sono tutte interconnesse, se ciò è vero e valido a livello mondiale oppure è vero solo in parte. Perchè è possibile che alcune nazioni abbiano dei sistemi di controllo e di protezione per evitare che le cose vadano alla malora: per quanto poi come si diceva nell'intervista che uscire dall'Europa è un bene per la Grecia ma non per i capataz greci: immagino che valga anche per noi italiani. Senza voler andare troppo fuori tema: è possibile che Napolitano possa dare un incarico a una persona non candidata per fare il premier? C'è qualche articolo della costituzione che non ho studiato e che glielo consente? Grazie se qualcuno risponde : se no grazie egualmente.

XSD
Inviato: 11/11/2011 11:06  Aggiornato: 11/11/2011 11:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2006
Da: Roma
Inviati: 279
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
mi piacerebbe sapere cosa pensa Barnard di questo video. Lui si scaglia contro gli "austriaci" di cui Rockell fa parte, però qua, se non capisco male io, lui dice l'opposto di quello che Barnard mette in bocca ai cosidetti economisti di scuola austriaca.

piggaz
Inviato: 11/11/2011 11:11  Aggiornato: 11/11/2011 11:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/3/2009
Da:
Inviati: 167
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
sono le 11.11.11 dell' 11.11.11!!!

Floh
Inviato: 11/11/2011 12:02  Aggiornato: 11/11/2011 12:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/12/2009
Da: Milano
Inviati: 1056
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
@ XSD

Che domande? Bernard sta aspettando che Berlusconi venga rieletto e che inizi a dare di matto spifferando ogni segreto che conosce al mondo intero!

Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia (William Shakespeare, da Amleto)
Nomit
Inviato: 11/11/2011 12:37  Aggiornato: 11/11/2011 12:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/1/2011
Da:
Inviati: 1549
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Barnard ha scritto un bell'articolo http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=266

Sarà che non capisco niente di economia, ma dal punto di vista logico non riesco a capire perchè il nostro denaro dovrebbe essere legato ad un metallo inutile. E se uno stato non possiede abbastanza oro? Perchè i beni della collettività non dovrebbero poter circolare senza oro? Dei muratori non possono costruire una scuola per la collettività e ricevere in cambio i beni prodotti dalla collettività perchè non c'è abbastanza oro? Perchè ce ne dovrebbe fregare qualcosa dell'oro?

Falchetto
Inviato: 11/11/2011 13:19  Aggiornato: 11/11/2011 13:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/12/2005
Da: Milano
Inviati: 438
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Premesso che io di economia capisco meno di te!
In parole molto povere di oro ne esiste una quantità finita, e non può essere "creato dal nulla" come la cartamoneta.

Guarda questo video, personalmente è una delle poche "spiegazioni" che riesco a comprendere senza che mi fumi il cervello.
http://www.youtube.com/watch?v=UvQfbr2lQZ4&feature=related in particolare dal minuto 8.50 in poi.

black
Inviato: 11/11/2011 13:23  Aggiornato: 11/11/2011 13:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2009
Da:
Inviati: 844
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
anche perchè estrarre l'oro poi è piu' un costo che un guadagno...ricordiamo quanto si inquina per la sua estrazione

Citazione:
C’è chi ha stimato che, per produrre un solo anello d’oro, vengano prodotte tre tonnellate di rifiuti. Non sappiamo se questi calcoli, riguardanti l’oro, siano esatti, ma possiamo purtroppo affermare che l’estrazione mineraria in genere è probabilmente una delle principali cause d’inquinamento del pianeta.

L’estrazione e la lavorazione dei metalli assorbe intanto una grande quantità di energia, dopo di che bisogna considerare che buona parte di questa energia proviene dall’impiego di petrolio e carbone e tutti conosciamo i problemi legati alla loro combustione. Ed infine bisogna tener conto dell’immane quantità di scarti che le miniere producono e quindi di tutti i problemi legati al loro smaltimento.


Ma veniamo all’inquinamento prodotto dall’oro.
L’oro viene estratto in ogni continente (solo in Antartide è vietato) da circa 400 miniere e le raffinerie sorgono normalmente nei loro pressi (la più grande al mondo è la Rand Refinery, in Sud Africa). In Italia lo si è scavato in qualche valle del Monte Rosa.

In natura l’oro “nativo” si trova normalmente in filoni legato al quarzo.
Il grosso problema è che per estrarlo veniva, e purtroppo in tanti paesi viene ancora usato, il mercurio e il cianuro.
Il mercurio ha la proprietà di legarsi all’oro e questo effetto viene sfruttato per recuperare il metallo giallo con il processo chiamato di “amalgamazione”.

Vediamo cos’è invece la “cianurazione” (o “lisciviazione”): questo metodo consiste nel trattare il minerale con una soluzione di cianuro che provocava il discioglimento delle particelle d’oro. Addirittura se non fosse stato per questo tipo di trattamento le miniere d’oro del Sud Africa sarebbero state tutte chiuse alla fine del 1800.

Qual è il problema del cianuro, è che si tratta di un minerale particolarmente tossico (una soluzione al 2% è letale per l‘uomo) e che si hanno grossi problemi nel gestirne gli scarti. Purtroppo per moltissimi anni non si è fatto altro che versarli nei corsi d’acqua (cosa che si continua a fare nei paesi poveri) con i risultati che si possono ben immaginare, mentre ora si tenta di stoccarli, ma con il costante pericolo di infiltrazioni nel sottosuolo.

C’è poi l’oro “alluvionale”. Anche in questo caso l’impatto ambientale per il suo recupero è notevole: le alluvioni terrazzate vengono bombardate con potenti getti d’acqua sotto pressione, se si tratta invece di letti di fiumi si adottano draghe che scavano in profondità.

Possiamo solo sperare che nuove tecnologie ci vengano in aiuto affinché il nostro anello d’oro possa maggiormente risplendere non avendo più alcuna responsabilità nell’inquinamento del pianeta Terra.


Citazione:
Le miniere generano una quantità immane di rifiuti: ogni anno gli impianti minerari canadesi ne producono più di un miliardo di tonnellate, volume pari a sessanta volte l'ammontare dei rifiuti prodotti da tutte le città dello stesso paese; e per trasportarli alcune miniere usano camion talmente capienti da poter contenere 360 tonnellate di materiale, mezzi con pneumatici che pesano ciascuno 4,5 tonnellate e sono alti almeno cinque metri.
Nel 2000 sono stati estratti 900 milioni di tonnellate di metallo nelle miniere di tutto il mondo, producendo 6 miliardi di tonnellate di scarti la maggior parte dei quali è originata dalle estrazioni di ferro, rame e oro. E queste cifre non comprendono la terra rimossa per raggiungere i giacimenti. Per ogni tonnellata di rame utilizzabile vengono prodotti detriti rocciosi per 110 tonnellate e spostate 200 tonnellate di terra. Per l'oro il rapporto è ancora più sproporzionato: si producono circa 300.000 tonnellate di rifiuti per ogni tonnellata commerciabile: vale a dire che per una vera nuziale in oro vengono prodotte 3 tonnellate di rifiuti. Per di più, gran parte di questi rifiuti sono contaminati dal cianuro e da altri prodotti chimici usati per separare i metalli.
Per alcuni metalli la diminuzione della qualità dei giacimenti ha significato un aumento della quantità di rifiuti. Inoltre, con l'esaurimento delle vene più accessibili e più ricche i minatori si sono trovati costretti a sfruttare fonti meno abbondanti; per estrarre le stesse quantità di metallo sono quindi aumentati, oltre al volume di rifiuti, anche il consumo energetico e l'uso di prodotti chimici.


http://www.edizioniambiente.it/eda/catalogo/risorse/78/
http://www.blog.8853.it/metalli-preziosi/l%E2%80%99oro-e-l%E2%80%99inquinamento
http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/10/24/colombia-per-estrarre-oro-un-lago-argentato-di-mercurio-e-linquinamento-minacce-le-citta/73408/

weboy
Inviato: 11/11/2011 13:54  Aggiornato: 11/11/2011 13:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/10/2006
Da:
Inviati: 42
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...

Bellaciao
Inviato: 11/11/2011 14:22  Aggiornato: 11/11/2011 14:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2011
Da:
Inviati: 72
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Seguiamo il modello Occupywallstreet, che sta avendo un successo a cui nessuno credeva. Quando ci saremmo sbarazzati dei politicanti che si sono lasciati infinocchiare dai banchieri, chiediamo con un referendum il ritorno alla sovranità nazionale.
E' una strada difficile da percorrere, ma è l'unica che ci resta, se non vogliamo essere costretti a scegliere tra la riduzione a un modello di schiavitù barbarico e la guerra nucleare.
Teniamo presente che, per non rinunciare ai loro disegni scellerati, i banchieri sono disposti a tutto.

NeWorld
Inviato: 11/11/2011 16:08  Aggiornato: 11/11/2011 16:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
weboy:
http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=h1YHVHXr1bY Papandemonium: 'NWO chokes world'


Grazie weboy.

Qualcuno puo tradurlo?

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
Lezik85
Inviato: 11/11/2011 16:10  Aggiornato: 11/11/2011 16:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
In parole molto povere di oro ne esiste una quantità finita, e non può essere "creato dal nulla" come la cartamoneta.


Citazione:
Sarà che non capisco niente di economia, ma dal punto di vista logico non riesco a capire perchè il nostro denaro dovrebbe essere legato ad un metallo inutile. E se uno stato non possiede abbastanza oro?


Questa fa il paio con la supercazzola degli anni '30: "E' colpa dell'oro! Nello sciacquone e tirate la catena!" Peccato che, nonostante il rastrellamento a tappeto dell'oro, la depressione sia continuata. Ma, riesumiamo un pò Hayek.

Zombie> Compito mio!

Citazione:
«Sembrerebbe che le ragioni comunemente avanzate come prova che la quantità del mezzo di scambio in circolazione dovrebbe variare al variare della produzione (se aumenta o diminuisce) siano interamente infondate. Sembrerebbe anche che la caduta dei prezzi proporzionale all'aumento della produttività, che necessariamente accade quando la quantità di denaro rimane la stessa e la produzione aumenta, non sia interamente pericolosa, ma infatti il solo mezzo per evitare maldirezionamenti della produzione.» -- F.A. Hayek, "Prices and Production", 1931.


Poi, ovviamente, ci sono persone che si eccitano come caimani alla sola vista di questo orrore:


LUSSU
Inviato: 11/11/2011 16:30  Aggiornato: 11/11/2011 16:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/6/2011
Da: Sardegna
Inviati: 32
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Incredibile che le informazioni così dette libere non facciano circolare questo genere di interviste, che spiegano in parte o tutto, su come stiano di fatto le cose.
Mi riferisco ai cosidetti paladini della libera informazione e del servizio pubblico. Ormai in Italia è stato offerto il "polpettone" Mario Monti e da li non si esce.

Più avanti, quando la parentesi di un Governo-Usuraio e destabilizzante guidato da Monti sarà concluso, il termine "sovrano" sarà cancellato dai dizionari e si prospetterà (già programmato) all'orizzonte un'altro "polpettone", che ci vedrà per l'ennesima volta spettatori ignari e paralizzati, a discutere e lamentarci di idee proposte da esseri (dis) umani mentalmente schizofrenici.

Ci sarà nuovamente un grosso inciucio, probabilmente riusciranno a reincarnare la vecchia Democrazia Cristiana, magari con lo slogan: "Il Grande Centro per un'Italia sul futuro". Tanto per non cambiare, così da accontentare un pò tutti, compreso le mura leonine.
Sarà l'inciucio degli inciuci, e vedrà il cosidetto IOR o Istituto per le Opere Religiose fare affari con il FMI su scala Globale.

La domanda che mi pongo è chi a livello nazionale prenderà il posto di Berlusconi, è occuperà il ruolo di "politico-parafulmine" così tale, da attirare a se tutti gli organi di informazione, persino se fa la cacca dura o liscia. Chissà forse Scilipoti.

Nomit
Inviato: 11/11/2011 17:31  Aggiornato: 11/11/2011 17:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/1/2011
Da:
Inviati: 1549
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
@ Lezik85:

«Sembrerebbe che le ragioni comunemente avanzate come prova che la quantità del mezzo di scambio in circolazione dovrebbe variare al variare della produzione (se aumenta o diminuisce) siano interamente infondate. Sembrerebbe anche che la caduta dei prezzi proporzionale all'aumento della produttività, che necessariamente accade quando la quantità di denaro rimane la stessa e la produzione aumenta, non sia interamente pericolosa, ma infatti il solo mezzo per evitare maldirezionamenti della produzione»

Stavo parlando dell'oro, non della quantità di moneta. Non conosco il motivo logico per cui dovrebbe essere legata all'oro.

<<Questa fa il paio con la supercazzola degli anni '30: "E' colpa dell'oro! Nello sciacquone e tirate la catena!" Peccato che, nonostante il rastrellamento a tappeto dell'oro, la depressione sia continuata>>

Magari non è vero, ma avevo letto che uscirono dalla depressione creando moneta...

a_mensa
Inviato: 11/11/2011 17:32  Aggiornato: 11/11/2011 18:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
magnifico esempio di inversione di causa ed effetto contaminato pure dalla concomitanza.
l'ho già raccontata, ma qui siamo di nuovo alla pulce che senza zampe diventa sorda.
ed ora parlo seriamente.
sistema aureo, a parte il fatto che farebbe lievitare il valore dell'oro fino a renderlo inutilizzabile ai fini industriali, visto che oggi è usato su molte apparecchiature elettroniche, l'unico risultato sarebbe quello di imporre un clima deflattivo, fino a portare gli stati ad emettere dei loro certificarti di credito come carta moneta.
perchè il problema non sta nella quantità di moneta , ma nella sua distribuzione.
dico clima deflatttivo perchè in ambiente di quantità monetaria fissa (imposta dalle miniere d'oro) i capitali si formano solo sottraendo denaro al mercato.
inizialmente aumenterebbe la velocità di circolazione, poi aumenterebbe il valore dell'oro, poi inizierebbero a emettere certificati di credito.
credere che basti la moneta aurea a evitare i problemi vuol dire non aver capito la natura del problema stesso.
esso risiede nella contraddizione degli stati democratici, o almeno che si dichiarano tali.
per essere rieletti i governanti devono far felice il popolo, e in special modo i magnati che sono anche quelli che direttamente o indirettamente controllano i media.
per farli felici, e quindi avere "buona stampa" devono tenere le aliquote di tassazione superiore a livelli relativamente bassi.
questo finisce di sovraccaricare i redditi inferiori, ma soprattutto porta a fare bilanci in rosso.
il debito così generato si accumula anno dopo anno e viene a formare il debito pubblico.
a sottoscrivere il debito intervengono le banche, per cui si instaura l'accordo perverso per cui lo stato tassa poco le rendite dalla posizione monopolistica della gestione monetaria (corso legale) e le banche con il ricavato acquistano i titoli del debito pubblico.
fintantochè il livello del debito non raggiunge livelli vicini all'insolvenza ed allora , come ogni creditore, le banche ricattano gli stati minacciando di non ricomprare i titoli in scadenza.
se il debito generato da bilanci in rosso, fosse stato ripagato subito alla scadenza, come fa ogni buon debitore, non si sarebbe formato il debito pubblico, e quindi gli stati non sarebbero ricattabili.
questo è vero che è facilitato dal sistema monetario fiat, che prima crea il capitale e poi lo rivuole indietro, ma gli stati, invece di aumentare la tassazione, crearsi i fondi per restituire i debiti, ne hanno contratti altri, via via superiori.
ora, dato che la ricchezza non è data dalla quantità di denaro in circolazione, ma dalla CREAZIONE della ricchezza stessa che deve essere uguale o superiore a quella distrutta ( ogni forma di ricchezza reale ha una vita da pochi giorni a secoli, ma nasce quando viene creata, vive offrendosi in uso, e viene distrutta quando sorpassata o deperita), allora essa non dipende dal sistema monetario in uso, ma dal criterio col quale colleggialmente tale denaro viene usato e gestito.
l'inflazione, tanto per contraddire von mises, non è data dalla quantità di denaro generata, ma da quanta parte del denaro generato entra nel mercato dei beni di largo e comune uso e consumo.
l'altra parte viene risparmiato o impiegato in beni di nicchia dove forma le bolle finanziarie.
e questo è visibile oggi, a chi non ha i paraocchi, dove banche centrali hanno inondato di liquidità, ma di inflazione nemmeno l'ombra. perchè ?
perchè quel denaro è finito nelle mani ( banche , ricchi,ecc....) che hanno aumentato i risparmi e non i consumi, mentre invece, se quel denaro fosse arrivatro ai più poveri lo avrebbero speso, alimentando i consumi e facendoci uscire dalla crisi.
ecco perchè sostengo che, se non si comprende il come si è formata la crisi, le terapie sono solo sballate, e non fanno altro che aumentare dolore e confusione.
amen

ps. posso capire l'errore di von mises, in quanto ai suoi tempi il capitale finanziario era solo una parte dell'economia reale, per cui non dico irrilevante ma non dominante, oggi che rappresenta piùdi 10 volte il PIL mondiale, invece, bisogna tenerne conto perchè è il classico elefante sulla zattera.

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
LUSSU
Inviato: 11/11/2011 17:42  Aggiornato: 11/11/2011 17:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/6/2011
Da: Sardegna
Inviati: 32
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Qualcuno puo tradurlo?

Il Papandemonium è relativo, guardare per credere:

Papandemonium

Il titolo sembra fosse una visione regressiva ed una preveggenza attuale e futura del nostro Governo Italiano.

Falchetto
Inviato: 11/11/2011 17:49  Aggiornato: 11/11/2011 17:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/12/2005
Da: Milano
Inviati: 438
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Giuro che faccio del mio meglio ma... continuo a perdermi!
Da quello che ho capito la FED (ma anche la BCE giusto?) stampano soldi DAL NULLA, non essendo "legati" alla quantità di oro che posseggono effettivamente. Questo permette di stampare soldi, prestarli, e sostanzialmente "inventarsi" un credito che si basa sul nulla e creare cicli di inflazione/deflazione a piacimento.
Il fatto che la FED e la BCE siano delle banche "private" che ovviamente perseguono interessi "privati" non fa che peggiorare il quadro.
Se la quantità di denaro stampabile (e il suo valore) fossero legati all'effettivo possesso di un bene (oro per comodità) il giochetto non riuscirebbe... GIUSTO?

Questo è quello che CREDO di aver capito, e non voglio andare oltre prima di essere sicuro che sia corretto, quindi per favore spiegatemelo come se avessi 4 anni .

a_mensa
Inviato: 11/11/2011 17:56  Aggiornato: 11/11/2011 17:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
@ falchetto
scusa se sono un po' rude, ma quando ti convincerai che il denaro fiat, non è ricchezza, ma solo un mezzo per scambiare la ricchezza ed eventualmente per accumulare risorse per scambiare grosse ricchezze, comincerai a capire come funziona il "sistema".
un assegno, non ti sognerai mai di chiederlo inciso su una lastra d'oro, perchè esso è un certificato di credito che ti da diritto a riscuotere tale credito.
il denaro fiat, è anch'esso un certificato di credito che ti viene imprestato, tu lo usi, e poi lo devi rendere.
a differenza del denaro che incorpora il suo valore ( ad esempio quello aureo) che è esso stesso un bene, per cui lo scambio non è la riscossione di un credito, ma un baratto.

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
Lezik85
Inviato: 11/11/2011 18:01  Aggiornato: 11/11/2011 18:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Stavo parlando dell'oro, non della quantità di moneta. Non conosco il motivo logico per cui dovrebbe essere legata all'oro.


Fammi pensare, perché con un'oncia d'oro ci compreresti la stessa quantità di pagnotte che ci compravi all'epoca di Nabuccodonosor? Ma, leggiamo:

[...]Avente un'ampio valore in una piccola misura, è facilmente trasportato. L'oro puro è omogeneo, per esempio, uniforme in tutta la massa, cosicché pesi uguali avranno sempre esattamente lo stesso valore. Come altri metalli, ma diversamente dalle pelli, dalle pietre preziose e dalla maggior parte di altre merci, l'oro ha la qualità della divisibilità senza perdite. Una pepita d'oro può essere tagliata in pezzi senza perdite ed i pezzi a volte possono essere prontamente ripristinati nella forma originale, allo stesso modo senza perdite. L'oro è molto duraturo, essendo:

"notevolmente resistente alla corrosione o alla dissoluzione ed è abbastanza inalterabile ed immacolato dopo l'esposizione per un qualsiasi periodo di tempo ad un clima secco, umido o impuro ed è anche insolubile in tutti gli acidi semplici. [...] In quasi tutti i riferimenti l'oro è perfettamente adatto per il conio. Quando è abbastanza puro, infatti, è abbastanza malleabile tanto quanto lo stagno, ma quando unito in lega con un decimo o un ventesimo di rame, diventa sufficientemente duro da resistere ai danni dell'usura e fornire un buon disco metallico; tuttavia rimane perfettamente malleabile e dà una buona impressione."

A causa del suo alto valore è attentamente custodito dai suoi proprietari. Questo fatto e la grande durabilità dell'oro spiegano ampiamente il suo alto livello di stabilità in valore



Citazione:
Magari non è vero, ma avevo letto che uscirono dalla depressione creando moneta...


Ma questo è quello che frulla nella testa di persone del calibro demenziale di Krugman. Gli Stati Uniti sono usciti dalla depressione nel 1946, quando 10 millioni di individui ritornarono nei ranghi dei disoccupati e la spesa federale calò del 40% dopo la morte di Roosevelt ed il conseguente abbandono del New Deal:

[...] L'anno 1946, quando la produzione civile aumentò di circa il 30%, fu il singolo anno più glorioso nell'intera storia dell'economia degli Stati Uniti. Nel 1948, la produzione reale ritornò al suo trend di crescita a lungo termine, e durante i decenni che seguirono l'economia non fu intrisa con quella sorta di lunga e profonda debacle che un cumulo di politiche sbagliate del governo causarono durante gli anni '30.


Citazione:
[...]credere che basti la moneta aurea a evitare i problemi vuol dire non aver capito la natura del problema stesso.


Nessuno ci crede, poiché è solo un punto di partenza e non di arrivo. La scelta finale dovrebbe essere sempre e comunque del consumatore.

Falchetto
Inviato: 11/11/2011 18:04  Aggiornato: 11/11/2011 18:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/12/2005
Da: Milano
Inviati: 438
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
"ma quando ti convincerai che il denaro fiat, non è ricchezza, ma solo un mezzo per scambiare la ricchezza"

Vedi io qui mi sono già perso (per evidenti limiti personali)... se posso usarlo "in cambio" di ricchezza non è ricchezza il mezzo stesso? Faccio fatica a distinguere i due concetti.

"un assegno, non ti sognerai mai di chiederlo inciso su una lastra d'oro, perchè esso è un certificato di credito che ti da diritto a riscuotere tale credito"

Ma "tale credito" che posso riscuotere si intende in oro... insomma con quale unità di misura misuriamo il credito? Probabilmente è una domanda stupida ma come ti dicevo mi sono già perso.

Non sei stato per niente rude.

a_mensa
Inviato: 11/11/2011 18:48  Aggiornato: 11/11/2011 18:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
@ falchetto
una cambiale, un assegno , sono dei pezzi di carta.
qual è il loro valore ? non sicuramente quello della carta su cui sono scritti, ma il valore del credito che rappresentano.
e come lo riscuoti tale credito ? dando il certificato e ricevendo in cambio il bene reale del valore corrispondente che può essere un bene oppure del denaro che non è altro che un certificato analogo, solo che invece di essere emesso da CAIO è emesso dalla banca.
se vuoi, con l'assegno, se il commerciante è d'accordo ( perchè a differenza del denaro che è obbligato ad accettarlo può rifiutarlo) ti darà anche dell'oro, o qualsiasi altra cosa.

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
Spiderman
Inviato: 11/11/2011 18:50  Aggiornato: 11/11/2011 18:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
DrHouse
Inviato: 11/11/2011 18:51  Aggiornato: 11/11/2011 18:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Ciao a_mensa,
al di là del solito dibattito tra scuole economiche, che personalmente trovo stancante e poco interessante (se non per il fatto che conferma, ancora una volta, quanto la religione, cacciata dalla porta, finisca puntualmente per rientrare dalla finestra), vorrei conoscere il tuo punto di vista in particolare sulla situazione italiana.

Evitando troppi giri di parole, qual è la tua ricetta per uscirne (sempre che esista una via di uscita, si intende)? Che cosa dovrebbe fare l'Italia? Quale riforme tu indicheresti?

Grazie

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
a_mensa
Inviato: 11/11/2011 19:04  Aggiornato: 11/11/2011 19:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
@ drHouse
il nostro problema è aver avuto uno stato che ha speso per troppi anni più di quanto incassava.
la differenza, anno dopo anno è stata coperta da prestiti certificati dai titoli del debito pubblico.
in effegtti una tassazione marginale del 44% per redditi sopra i 100.000€ è ridicola e porta alla formazione di capitali.
ora, il debito va diminuito ricavando le risorse da chi le ha.
non dimenticare mai che se c'è un debito vi sono dei creditori.
e anche se i creditori sono banche, esse sono possedute dagli azionisti, i quali hanno goduto degli aumenti del valore del capitale investito.
azioni da fare:
patrimoniale almeno del 5% del valore di mercato del bene lasciando esente i primi 500.000€
reintroduzione dell'ICI con esenzione dei primi 80m^2 per il capofamiglia e 40 per ogni altro membro.
riformulazione delle aliquote irpef fino ad un massimo dell'85% per la parte superiore ai 150.000€ annui.
introduzione del conflitto di interesse, con detrazione di ogni spesa sanitaria, di manutenzione, legale, ecc.... certificata da fatture.
abolizione del segreto bancario dietro ordine della magistratura contabile ( anche per il reato di evasione e non solo per mafia, riciclaggio ecc....)
ed altre piccolezze, varie, ma con l'intento dichiarato di abbattere i patrimoni improduttivi, tassando anche le eredità sopra una ceta soglia.
basta ?
pensi che misure del genere passeranno ?
io credo di no.... ma vedremo

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
DrHouse
Inviato: 11/11/2011 19:16  Aggiornato: 11/11/2011 19:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
a_mensa,
grazie infinite per la risposta.

Mi trovi in buona parte d'accordo con quanto scrivi, ma mi piacerebbe tu esplicitassi meglio l'elenco, aggiungendo e chiarendo meglio alcuni punti. So di chiederti impegno e lavoro, ma penso anche che tu lo faccia con piacere, quindi mi permetto sfacciatamente di chiedertelo.

Citazione:
patrimoniale almeno del 5% del valore di mercato del bene lasciando esente i primi 500.000€
reintroduzione dell'ICI con esenzione dei primi 80m^2 per il capofamiglia e 40 per ogni altro membro.
riformulazione delle aliquote irpef fino ad un massimo dell'85% per la parte superiore ai 150.000€ annui.
introduzione del conflitto di interesse, con detrazione di ogni spesa sanitaria, di manutenzione, legale, ecc.... certificata da fatture.
abolizione del segreto bancario dietro ordine della magistratura contabile ( anche per il reato di evasione e non solo per mafia, riciclaggio ecc....)
ed altre piccolezze, varie, ma con l'intento dichiarato di abbattere i patrimoni improduttivi, tassando anche le eredità sopra una ceta soglia.
basta ?
pensi che misure del genere passeranno ?

Con un governo Monti credo che le prime due misure del tuo elenco siano scontate (patrimoniale + reintroduzione dell'ICI), per le altre temo ci vorrebbe un governo politico. E purtroppo non vedo attualmente nessun governo politico all'orizzonte che abbia le palle per introdurle.

Ovviamente spero di sbagliarmi.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
black
Inviato: 11/11/2011 19:29  Aggiornato: 11/11/2011 19:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2009
Da:
Inviati: 844
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
patrimoniale almeno del 5% del valore di mercato del bene lasciando esente i primi 500.000€
reintroduzione dell'ICI con esenzione dei primi 80m^2 per il capofamiglia e 40 per ogni altro membro.
riformulazione delle aliquote irpef fino ad un massimo dell'85% per la parte superiore ai 150.000€ annui.
introduzione del conflitto di interesse, con detrazione di ogni spesa sanitaria, di manutenzione, legale, ecc.... certificata da fatture.
abolizione del segreto bancario dietro ordine della magistratura contabile ( anche per il reato di evasione e non solo per mafia, riciclaggio ecc....)
ed altre piccolezze, varie, ma con l'intento dichiarato di abbattere i patrimoni improduttivi, tassando anche le eredità sopra una ceta soglia.



sei comunista?

manneron
Inviato: 11/11/2011 19:31  Aggiornato: 11/11/2011 19:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
ora, il debito va diminuito ricavando le risorse da chi le ha.

eh no. il debito va diminuito ricavando risorse da chi ha usufruito del debito. tanto per chiarire, sarà sottile la differenza ma c'è.
Citazione:

non dimenticare mai che se c'è un debito vi sono dei creditori.
e anche se i creditori sono banche, esse sono possedute dagli azionisti, i quali hanno goduto degli aumenti del valore del capitale investito.

vale a dire che prima io ti presto i soldi e poi tu tu mi tassi per recuperare gli interessi che stai pagando. e ovviamente non me lo dici prima, ma cambi dopo le regole a tuo comodo, come i signorotti prepotenti di una volta.

Citazione:

patrimoniale almeno del 5% del valore di mercato del bene lasciando esente i primi 500.000€

non sono d'accordo sul principio
Citazione:

reintroduzione dell'ICI con esenzione dei primi 80m^2 per il capofamiglia e 40 per ogni altro membro.

di nuovo non sono d'accordo sul principio ma direi che è all'atto pratico abbastanza equo.
Citazione:

riformulazione delle aliquote irpef fino ad un massimo dell'85% per la parte superiore ai 150.000€ annui.

ridicolo. dì pure che sei comunista...
Citazione:

introduzione del conflitto di interesse, con detrazione di ogni spesa sanitaria, di manutenzione, legale, ecc.... certificata da fatture.

mi pare giusto. se prima un idraulico lo pagavi 100€ ora lo paghi 200€ ma lui pagherà 100€ di tasse, miei, che gli ho dato io, ma li pagherà. son soddisfazioni.
Citazione:

abolizione del segreto bancario dietro ordine della magistratura contabile ( anche per il reato di evasione e non solo per mafia, riciclaggio ecc....)
e io aggiungerei una telecamera di sorveglianza in ogni abitazione attivabile a discrezione quando si sospetti un illecito.
Citazione:

ed altre piccolezze, varie, ma con l'intento dichiarato di abbattere i patrimoni improduttivi, tassando anche le eredità sopra una ceta soglia.
per improduttivo intendi che uno se li è guadagnati ma siccome non paga più operai allora li deve dare indietro o intendi uno che sta in un posto pubblico e non fa niente accumulando stipendi?
definisci produttivo per favore.....
e se essendo produttivo accumulo ricchezza perchè sono molto produttivo, poi li devo dare tutti indietro agli altri "produttivi" italiani?
poi le grandi industrie di scala con quali capitali si realizzano? tutte industrie statali ovviamente?

Citazione:
pensi che misure del genere passeranno ?

eh purtroppo alcune si...

Morpheo70
Inviato: 11/11/2011 19:46  Aggiornato: 11/11/2011 19:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/5/2011
Da:
Inviati: 88
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Mario Monti
È inoltre presidente europeo della Commissione Trilaterale, un gruppo di interesse di orientamento neoliberista fondato nel 1973 da David Rockefeller[5] e membro del comitato direttivo del Gruppo Bilderberg[6].

Dal 2005 è international advisor per Goldman Sachs e precisamente membro del Research Advisory Council del Goldman Sachs Global Market Institute[7][8], presieduto dalla economista statunitense Abby Joseph Cohen. È advisor della Coca Cola Company[8].

Lucas Papademos
Ha intrapreso una carriera accademica presso la Columbia University, dove ha insegnato economia dal 1975 al 1984, lavorando inoltre alla Federal Reserve Bank of Boston nel 1980. Nel 1985 ha assunto l'incarico di economista capo presso la Banca di Grecia, divenendone poi vice-governatore nel 1993 e governatore nel 1994.



Dai .....una cosa positiva l abbiamo ...... niente bombe di quelle che scoppiano e buttano giu' case su Italia e Grecia

a_mensa
Inviato: 11/11/2011 19:49  Aggiornato: 11/11/2011 19:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
@ drHouse
non ho capitocosa dovrei chiarire.
quelli sono enunciati di principio, i dettagli tecnici li scriverei solo fossi io a dover scrivere le leggi.
per cosa aggiungi, da parte mia non sono sicuro nemmeno che riuscitrà a far passare i primi 2 punti.... figurati gli altri !
quando, e sono dati istat, l'aumento di produttività degli ultimi 15 anni non hanno dato vantaggi reali ( quelli monetari per fortuna si) alla componente lavoro, mentre hanno dato un aumento del 27% del capitale, spiega perchè sia aumentata a dismisura la forbice tra i ceti più ricchi e quelli più poveri, praticamente separando quello che era il ceto medio con la parte maggiore sospinta verso il basso e una piccola percentuale verso l'alto.
purtroppo, l'aumento dei redditi dei ceti superiori NON aumentano i consumi, perchè possono già permettersi quanto desiderano, mentre la diminuzione di quelli inferioriu ha portato addirittura a contrarre i consumi alimentari.
se poi si vuol far pagare a questi ultimi anche il prezzo di questa crisi, c'è solo da aspettarsi ulteriori cali dei consumi, e infine rivolte sociali.
quindiè dainvertire la tendenza e ricordarsi che il "pubblico" non è tutto uguale, ma c'è chi ha risorse sovrabbondanti e chi invece non arriva alla 4° settimana.
lo stato deve quindi iniziare quell'opera di ridistribuzione che troppi governi ciechi e sordi hanno omesso per troppo tempo...... e per il bene di tutti!

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
a_mensa
Inviato: 11/11/2011 19:51  Aggiornato: 11/11/2011 19:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
@ black
no... semplicemente logico.
sei già riuscito a estrarre succo da una rapa ? io no.
se siamo al punto in cui siamo, troppe risorse sono finite in troppe poche mani, lasciando gli altri a bocca asciutta.

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
a_mensa
Inviato: 11/11/2011 20:03  Aggiornato: 11/11/2011 20:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
@ manneron

Citazione:
eh no. il debito va diminuito ricavando risorse da chi ha usufruito del debito. tanto per chiarire, sarà sottile la differenza ma c'è.

però guarda a caso sono praticamente gli stessi.

Citazione:
vale a dire che prima io ti presto i soldi e poi tu tu mi tassi per recuperare gli interessi che stai pagando. e ovviamente non me lo dici prima, ma cambi dopo le regole a tuo comodo, come i signorotti prepotenti di una volta


no inverti i fattori. per troppo tempo ti ho permesso di evadere in modo tale che tu potessi finanziare il mio debito. adesso facciamo le cose giuste. per cui ti tasso per cosa puoi, per quanto sacrificio ti costa, che è diverso da livelli diversi di reddito, ed i patrimoni improduttivi, dato che sono comunque ricchezza del paese, VANNO SMANTELLATI.

Citazione:
ridicolo. dì pure che sei comunista...


nei paesi nordici si supera anche il 90% e non sono comunisti



Citazione:
mi pare giusto. se prima un idraulico lo pagavi 100€ ora lo paghi 200€ ma lui pagherà 100€ di tasse, miei, che gli ho dato io, ma li pagherà. son soddisfazioni.


no se contemporaneamente tu puoi dedurre la fattura.

Citazione:
e io aggiungerei una telecamera di sorveglianza in ogni abitazione attivabile a discrezione quando si sospetti un illecito


negliu S.U. questo è possibile da anni. Al Capone è finito in galera per evasionbe fiscale, lo sapevi ? e non mi pare che la siano tutti comunisti, semplicemente fanno regole semplici con regole per poterle far rispettare.



Citazione:
per improduttivo intendi che uno se li è guadagnati ma siccome non paga più operai allora li deve dare indietro o intendi uno che sta in un posto pubblico e non fa niente accumulando stipendi?


no intendo uno che , ad esempio ha ereditato un palazzo di 6 piani, 4 appartamenti per piano a più di 1000€ al mese ciascuno e vive di rendita facendo un cazzo e accumulando denaro che non sa nemmeno lui che farne.
un capitale investito produce ricchezza reale per tutti, e per il paese nel suo complesso, un capitale improduttivo finisce in derivati e schifezze finanziarie, e provoca solo disastri.

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
manneron
Inviato: 11/11/2011 20:15  Aggiornato: 11/11/2011 20:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
no intendo uno che , ad esempio ha ereditato un palazzo di 6 piani, 4 appartamenti per piano a più di 1000€ al mese ciascuno e vive di rendita facendo un cazzo e accumulando denaro che non sa nemmeno lui che farne.

tralascio tutto il resto, ma una teoria economica è una cosa diversa dall'invidia economica...

perspicace
Inviato: 11/11/2011 20:36  Aggiornato: 11/11/2011 20:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
manneron

ma una teoria economica è una cosa diversa dall'invidia economica...

Cosa è per te la ridistribuzione della ricchezza?

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Dusty
Inviato: 11/11/2011 21:13  Aggiornato: 11/11/2011 21:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Citazione:
ma una teoria economica è una cosa diversa dall'invidia economica...

Cosa è per te la ridistribuzione della ricchezza?

L'economia è lo studio dell'azione umana.

La ridistribuzione della ricchezza, se forzata, si chiama invece furto.

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
Spiderman
Inviato: 11/11/2011 21:14  Aggiornato: 11/11/2011 21:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
negliu S.U. questo è possibile da anni. Al Capone è finito in galera per evasionbe fiscale, lo sapevi ? e non mi pare che la siano tutti comunisti, semplicemente fanno regole semplici con regole per poterle far rispettare.


Infatti, negli S.U. non hanno un solo dollaro di debito.

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
perspicace
Inviato: 11/11/2011 21:27  Aggiornato: 11/11/2011 21:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
La ridistribuzione della ricchezza, se forzata, si chiama invece furto.

Non dubito, ma tutte le tasse sono obbligatorie-forzate sono anche quelle un furto?

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
PikeBishop
Inviato: 11/11/2011 21:37  Aggiornato: 11/11/2011 21:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
adesso facciamo le cose giuste

Abolizione delle tasse sul reddito?????

Citazione:
ed i patrimoni improduttivi, dato che sono comunque ricchezza del paese, VANNO SMANTELLATI.

Ovvvero LA RICCHEZZA DEL PAESE VA SMANTELLATA! Fantastico, ritorna fiero nella tua capanna di fango e muori per le esalazioni del tuo fuocherello alimentato con roba presa nella discarica. Ma ora la pagheranno cara...

Citazione:
nei paesi nordici si supera anche il 90%

I favolosi paesi nordici. Peccato che tu non abbia idea di come funzionano le cose li' perche' non ci hai mai vissuto. Ormai e' chiaro che quando uno arriva a citare i paesi nordici del bengodi e' meglio riprendersi il chip e trovarsi un altro tavolo a cui giocare.

Citazione:
no se contemporaneamente tu puoi dedurre la fattura.

E questo mare di carta e controlli incrociati e' uno dei famosi "servizi": un servizio al culo.
Se tutti "scaricano", indovina chi resta con il cerino acceso?
Quasi quasi viene da rimpiangere Barnard...

Citazione:
negliu S.U. questo è possibile da anni.

Infatti tutti hanno il Grande Fratello che li osserva, in America. So' forti, 'sti 'mericani...

Citazione:
Al Capone è finito in galera per evasionbe fiscale, lo sapevi ?

Il che la dice lunga: ammazza pure chi vuoi, ma se cerchi di non pagare il pizzo, al mafioso piu' mafioso di te, una maniera per farti fuori la trovano sempre.

Citazione:
e non mi pare che la siano tutti comunisti

Difatti le tasse le pagano solo in Corea del Nord, oramai.

Citazione:
fanno regole semplici con regole per poterle far rispettare.

Regole con regole, il colmo della semplicita'.
La merica non e' come la Svezia con quelle biondone che appena arrivi ti urlano "chiavami chiavami" ed i ricchi non esistono perche' li tassano fino a che non imparano, ma almeno sono efficienti ed i mafiosi sono stati tutti sterminati da quelli del fisco. Me lo scrivo nel libretto delle castronerie.

Citazione:
ad esempio ha ereditato un palazzo di 6 piani, 4 appartamenti per piano a più di 1000€ al mese ciascuno e vive di rendita facendo un cazzo e accumulando denaro che non sa nemmeno lui che farne.

Guarda, essere materialisti puo' succedere, anche se non lo consiglio, ma essere materialisti e ostinarsi a restare poveri e' proprio da coglioni. Sogna la soluzione finale al problema di quelli che posseggono cose che tu non puoi possedere e prenditi un digestivo Antonetto. Nelle pause c'e' sempre la possibilita' di qualche bel viaggio con il Gruppo Vacanze Piemonte dove potrai sfoggiare la tua scienza economista komunista revisionista menscevincazzola durante la dimostrazione del venditore di pentole prima dell'esibizione di Nicola Arigliano.

Citazione:
un capitale improduttivo finisce in derivati

E le tangenti in secanti. Vado subito a farmene una alla memoria della Carfregna, una delle vittime del Golpe che da Tremonti ci ha ridotto ad avere solo Monti. Ma si sa, la montagna e' improduttiva.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
PikeBishop
Inviato: 11/11/2011 21:38  Aggiornato: 11/11/2011 21:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
tutte le tasse sono obbligatorie-forzate sono anche quelle un furto?

SI.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Jurij
Inviato: 11/11/2011 21:41  Aggiornato: 11/11/2011 21:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
a_mensa
Citazione:
ma con l'intento dichiarato di abbattere i patrimoni improduttivi, tassando anche le eredità sopra una ceta soglia.

Come dicevo già: viva il reddito e abbasso la sostanza :o)

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
PikeBishop
Inviato: 11/11/2011 21:42  Aggiornato: 11/11/2011 21:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Cosa è per te la ridistribuzione della ricchezza?

La locuzione usata dai mafiosi quando vengono a prendere il tuo negozio perche' non puoi piu' pagare il pizzo e danno le caramelle rimaste nella boccia di vetro ai bambini presenti, cosi' che si ricordino di loro quando saranno cresciuti. Alcuni di loro entreranno nella mafia e ricorderanno l'episodio agli altri al momento di chiedere il pizzo.

Si, Massimo, puoi metterla nella Voce del Sito.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Jurij
Inviato: 11/11/2011 21:48  Aggiornato: 11/11/2011 22:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Dusty
Citazione:
La ridistribuzione della ricchezza, se forzata, si chiama invece furto.

Oltre una certa soglia, la ricchezza è già un furto di per sé, perché spesso creata con l’inganno.

Oppure c'è qualcuno che crede ancora che gli stipendi ed i premi dei "manager" sono meritati?
Perchè hanno un grosso potenziale di guadagno?
Sìii?
E come la mettiamo quando fanno una potente perdita?
Gli pignoriamo tutto quello che hanno e li sbattiamo dentro?

La commessa la licenziamo e con il lavoro perde tutto quello che ha, agli altri (manager) gli diamo i premi anche quando fanno megacazz...

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
perspicace
Inviato: 11/11/2011 21:57  Aggiornato: 11/11/2011 21:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Autore: PikeBishop Inviato: 11/11/2011 21:38:21

Citazione:

tutte le tasse sono obbligatorie-forzate sono anche quelle un furto?


SI.

non posso darti torto.

Allora ce lo io una soluzione a sto debito che sta sulle p* a tutti:

ogniuno se la vede per c* suoi e chi se visto se visto altro che poveri e derelitti!

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
DrHouse
Inviato: 11/11/2011 22:11  Aggiornato: 11/11/2011 22:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
La ridistribuzione della ricchezza, se forzata, si chiama invece furto.

Se è furto o non è furto lo decide la legge. E la legge, notoriamente, la crea il più forte. È il più forte che decide le regole e i valori, che decide cosa è giusto e cosa è sbagliato. E così rimane, fintanto che un altro soggetto più forte di lui non impone nuove regole e nuovi valori.

Chi è oggi il più forte lo sappiamo. È quella minoranza che, da sola, controlla oltre il 70% della ricchezza, tra cui tutti i settori strategici. Se lasci le cose come stanno, le regole e le leggi continueranno a farle loro. Saranno loro, dunque, a stabilire sempre che cosa è legale e che cosa è illegale. Per me, per te e per tutti gli altri qui dentro.

Pensare di cambiare le regole e di alterare i rapporti di forza senza toccare questa elite (perché è peccato, non si può, la ricchezza non si tassa e non si espropria eh, guai) è qualcosa che farebbe ridere se la situazione non fosse fin troppo tragica.

La storia è tutta un furto, smettiamola di raccontare fregnacce. Si tratta solo di scegliere da che parte stare.
Amen

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
Lezik85
Inviato: 11/11/2011 22:12  Aggiornato: 11/11/2011 22:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Abolizione delle tasse sul reddito?????


E poi Friedman all'altro mondo ci rimarrebbe male. L'unica volta che ha parlato e gli hanno dato retta


Citazione:
nei paesi nordici si supera anche il 90%


Se sono obbligatorie, tante grazie al piffero che pagano. Tra l'altro, visto che tutti ogni volta si stracciano le vesti per pagare le tasse sorge uno strisciante dubbio: ma se ci sono così tante persone dedite alla cessione di tutti i propri beni al primo pirla vestito di nero di passaggio, perché le tasse non sono volontarie?

Dusty
Inviato: 11/11/2011 22:20  Aggiornato: 11/11/2011 22:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Guarda, essere materialisti puo' succedere, anche se non lo consiglio, ma essere materialisti e ostinarsi a restare poveri e' proprio da coglioni.

Pike, con questa hai superato te stesso, voce del sito subito!

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
Luxio
Inviato: 11/11/2011 22:40  Aggiornato: 11/11/2011 22:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/5/2010
Da: Ostrava
Inviati: 240
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Per Pike:
Non ho letto tutti i tuoi interventi in materia economica/monetaria, ma mi permetto di chiederti quello che è stato chiesto ad a_mensa: soluzione per la situazione attuale?
Questa non vuole essere una provocazione, sto soltanto cercando di capirci qualcosa.

Non possiamo separare i nostri pregi dai nostri difetti, essi sono collegati come la forza e la materia. Se li separiamo, l'uomo sparisce.
Nikola Tesla
Redazione
Inviato: 11/11/2011 22:46  Aggiornato: 11/11/2011 22:47
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
PIKE: "Si, Massimo, puoi metterla nella Voce del Sito."

Quale esattamente? Perchè pare che tu ne abbia partorita più una, questa sera.

(Io direi quella sui materialisti)

Paxtibi
Inviato: 11/11/2011 23:03  Aggiornato: 11/11/2011 23:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Oltre una certa soglia, la ricchezza è già un furto di per sé, perché spesso creata con l’inganno.

Spesso è diverso da sempre.

Ma forse è giusto punire la formichina che ha accumulato (orrore!) provviste per l'inverno e redistribuire il frutto del suo lavoro alle cicale che hanno sperperato tutto in sex & drugs & rick'n'roll, perché loro han fatto girare l'economia.


PikeBishop
Inviato: 11/11/2011 23:33  Aggiornato: 11/11/2011 23:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Non ho letto tutti i tuoi interventi in materia economica/monetaria, ma mi permetto di chiederti quello che è stato chiesto ad a_mensa: soluzione per la situazione attuale?

Spendersi tutto in donne, vino e canto ed evitare come la peste di lavorare per denaro ma comprarsi armi e munizionamento (non perche' uno debba usarli, solo come mossa psicologica per farli cagare sotto) e appezzamenti di terra. Cercare di non usare denaro e tornare per quanto possibile all'economia del baratto. Comportarsi (e non do istruzioni per ovvi motivi ma andarsi a leggere i manuali del Special Intelligence Service del Special Operation Executive scritti nella imminenza di una invazione nazista della Gran Bretagna, disponibili in rete, sulla resistenza passiva e sabotaggio) come se si vivesse in una nazione occupata da forze straniere, cosa che in realta' e' vera ora ed in fondo e' stata vera da 50 anni a questa parte, e resistere con l'intento di vincere. Insomma, affamare la tenia sperando che muoia prima di noi. E se facciamo la fame noi, comunque fa la fame anche lei, che e' meglio di noi morti e lei grassa, con la differenza che lei non canta e balla tammuriate a costo zero, mangia, e mangia solo se mangiamo anche noi. Siete in guerra, una Guerra Fredda.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
manneron
Inviato: 12/11/2011 0:57  Aggiornato: 12/11/2011 2:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
no intendo uno che , ad esempio ha ereditato un palazzo di 6 piani, 4 appartamenti per piano a più di 1000€ al mese ciascuno e vive di rendita facendo un cazzo e accumulando denaro che non sa nemmeno lui che farne.


è evidente che per me è più facile contestare che proporre una soluzione. ma nel proporre una soluzione basata un modo di pensare rigoroso e giusto, non possiamo partire con dei preconcetti impliciti.
mi spiego: quando dici che costui che ha ereditato e vive alla grande bisogna procedere a redistribuire la sua ricchezza, tu parti dal presupposto(almeno spero) che tale ricchezza sia frutto di guadagno illecito. ma se tale ricchezza è frutto di lecito guadagno e lavoro, su che base tu la redistribuisci-espropri? e quando hai fatto questo, come pensi che reagisca il sistema economico a tale imposizione? lavorando meglio e di più che tanto me lo espropriano e non posso lasciarlo ai miei figli o dicendo: faccio il minimo indispensabile che tutto il resto me lo portano via? è così che salta il comunismo....
è facile redistribuire la roba degli altri, ma io non ho mai visto bertinotti o vendola che redistribuiscono i loro beni e stipendi.

manneron
Inviato: 12/11/2011 4:06  Aggiornato: 12/11/2011 4:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Cosa è per te la ridistribuzione della ricchezza?

se compro un televisore(o qualsiasi altra cosa che mi serva) distribuisco ricchezza.
io ho il televisore (ridistribuzione degli lcd) e tu hai i soldi(ridistribuzione della carta) e siamo contenti tutti e due.

Floh
Inviato: 12/11/2011 6:04  Aggiornato: 12/11/2011 10:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/12/2009
Da: Milano
Inviati: 1056
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
@ Pispax


Col piffero che è come dici tu.

Ho solo scritto quello che diceva INTEGRALMENTE Rockell nell'intervista, io non sono per nulla d'accordo con lui.

Se il problema è il gold standard, allora si lotta per avere il gold standard.

La soluzione da lui proposta e' realista, nel senso che tiene conto del fatto che la soluzione da adottare dev'evessere accettata in primis dall'establishment politico degli stati europei e in secondo luogo trovare sufficente il consenso polpolare.
La maggior parte dei cittadini non sa nemmeno che valuta di un'economia devrebbe rispecchiare i beni reali posseduti da un certo Stato, percio' il Gold standard richiederebbe una campagna di sensibilizzazione mediatica senza la quale non vi sara' mai una richiesta popolare in tal senso senza la quale i governi non l'addoteranno certo di propria volonta'.
Ecco dunque la sua proposta di compiere un primo passo al di fuori dell'UE.


Non capisco perché l'euro non possa adottare un gold standard. In che modo il problema sia la BCE.

Non vorrei dire una cazzata ma credo che sia perche' la sproporzione tra valuta prestata-circolante e beni reali posseduti non lo permetterebbe da un punto di vista tecnico, in altre parole l'adozione del Gold Standard sarebbe la fine della (tanto cara alle banche) "riserva frazionaria monetaria"! I prestiti che hanno concesso fino ad oggi stampando moneta !!dal nulla!! e facendo perdere di conseguenza valore alla moneta circolante non sarebbero potuti essere elargiti in sistema Gold Standard a circolazione cartacea convertibile totalmente in oro.

Mi farebbe piacere pero' che a_mensa confermasse la cosa perche' non vorrei sbagliarmi.

Il dollaro PUR AVENDO COMUNQUE LA BANCA CENTRALE il gold standard l'ha mantenuto fino agli anni '70.
[...]
Anzi: quanto più grande è il numero delle banche centrali, quanto è più facile che ce ne sia qualcuna che avvii spirali inflazionistiche anche con il gold standard.
(lo sai perché si parla di GOLD standard? Uno dei motivi è che l'oro è materiale particolarmente duttile e regge molto bene alle leghe. Si può formalmente avere un "gold standard" anche se nella moneta le traccie d'oro sono infinitesime. Ci sono secoli di storia a dimostrarlo).



Quale tipo di sistema monetario Gold Standard?

Ne esistono di tre tipi:

Da wikipedia (non lapidatemi e' la semplice descrizione di dati di fatto )
Il sistema aureo o gold standard è un sistema monetario nel quale la base monetaria è data da una quantità fissata d'oro. Si possono distinguere tre casi:

- nel primo l'oro viene usato direttamente come moneta (circolazione aurea);

- nel secondo viene usata cartamoneta totalmente convertibile in oro, dal momento che il valore in oro della moneta complessivamente emessa è pari alla quantità di oro conservata dalla banca centrale (circolazione cartacea convertibile totalmente in oro);



- nel terzo caso, le banconote sono convertibili solo parzialmente, risultando il valore della quantità di banconote emessa un multiplo del valore dell'oro posseduta dallo stato (circolazione cartacea convertibile parzialmente in oro).


Di fatto gli unici che non permetto un'inflazione dovuta all'attuazione della riserva frazionaria sono i primi due tipi di Gold Standard, il terzo mi sa tanto di presa per il culo.

Non capisco perché l'uscita dall'euro debba costituire passaggio necessario per questo obiettivo.

L'uscita dall'Ue e' un passo politico verso un decentramento del potere, attualmente la Commissione Europea, che NON E' ELETTA dai cittadini, pericio' esautora il popolo della sovranita' legislativa ponendo le condizioni necessarie per una legiferazione totalmente slegata dal consenso popolare.
I governi eletti in maniera diretta infatti si guardano bene dal varare misure altamente impopolari (come dimostra la necessita' di creare un governo nazionale imposto dall'alto per l'approvazione delle piu' aspre misure lacrime e sangue in Grecia ed in Italia).
Ecco perche' un passo avanti nella controllabilita' politica e' di conseguenza un passo avanti al fine della riacquisizione dei diritti sociali e un'allentata al cappio della tassazione selvaggia e discriminatoria.

Ora, si può essere d'accordo o meno sul fatto che la morte politica dell'Europa sia una cosa positiva. Io per esempio non lo sono, ma pazienza.

Perche'?

Il problema di fondo di tutta la scuola austriaca è che fa un enorme mescolone fra economia e politica.

Le leggi da cui derivano la struttura monetaria e che regolano la finanza da cosa dipendono?
Forse dalla politica...?

Come fai a slegare le due cose?

-----------------------------------------

Non condivido il pensiero di Rockell ma devo riconoscere che almeno sull'uscita dall'UE la pensiamo uguale.

Personalmente ritengo che se gli stati volessero sallevarsi dalla crisi in atto dovrebbero innanzitutto:

1 - Dichiarare il proprio debito "detestabile" e rifiutarsi di pagarlo

2 - Rendere illegali le rendite e i redditi non derivanti dal lavoro.

3 - Adottare una valuta che rispecchi o rigorosamente i beni reali posseduti-prodotti oppure un determinato bene non deperibile di comune interesse [1]

4 - Riformare la legge elettorale in modo da rendere il numero dei seggi atttibuiti ad ogni partito direttamente proporzionale al numero dei voti ricevuti e imponendo il vincolo ai partiti una volta eletti di attenersi rigorosamente al programma elettorale, pena l'esilio per reato di Alto tradimento nei confronti del Popolo e la privazione della cittadinanza italiana.

5 - Abolizione totale del Segreto di Stato

6 - Abolizione dell'immunita' giuridica parlamentare, delle cariche senatoriali ad vitam e del reato di vilipendio alle alte cariche dello stato (esiste il reato di diffamazione che basta e avanza ma sopratutto e' UGUALE PER TUTTI)

7 - Portare a 500'000 (anche meno magari) il numero di firme necessare a indire un Referendum Legislativo Nazionale che abbia la possibilta' di essere sia a abrogativo che PROPOSITIVO e che diventi immediatamente legge qualora passi.


[1] Non vogliamo adottare l'Oro per le varie buone ragioni elencate da a_mensa? allora troviamo un altro bene non deperibile...ma il concetto deve rimanere quello applicato al Gold Standard con circolazione cartacea convertibile totalmente in un preciso bene reale.


Mi piacerbbe iniziare a discutere di proposte concrete e ci tengo a chiarire che non avrei nessun problema a buttare nel cestino ciascuno dei 7 punti che ho elecato e sostituirlo con un altro qualora mi venisse dato un motivo logico per farlo.

Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia (William Shakespeare, da Amleto)
schukran
Inviato: 12/11/2011 6:06  Aggiornato: 12/11/2011 6:16
So tutto
Iscritto: 8/10/2011
Da:
Inviati: 6
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Salute a tutti.

Come non condividere il pensiero di Rockwell, e aggiungerei un articolo preso da CMD che anche se forzatamente impreciso ed incompleto induce a meditare: http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=9308.
Mi permetto di suggerire inoltre la lettura del libro di John Perkins "Confessioni di un sicario dell'economia".

Temo comunque che, pur apprezzando profondamente la scuola austriaca, anche nel caso della parità aurea l'oligarchia economica dominante tenderà sempre ad instaurare un regime di monopolio.

incredulo
Inviato: 12/11/2011 6:19  Aggiornato: 12/11/2011 6:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione: Floh

Mi piacerbbe iniziare a discutere di proposte concrete e ci tengo a chiarire che non avrei nessun problema a buttare nel cestino ciascuno dei 7 punti che ho elecato e sostituirlo con un altro qualora mi venisse dato un motivo logico per farlo..

A che pro scusa?

A livello PRATICO cosa ne vorresti fare di questi 7 punti?

Una proposta di legge di iniziativa popolare da sottoporre al parlamento?

Referendum? No non è possibile fare referendum sulle scelte economiche.

Una bella E-mail al futuro presidente del consiglio?

Una soddisfazione personale di avere capito la ricetta per SALVARE il paese?

Una rivoluzione armata nella quale il Comitato di liberazione dalla commissione Trilaterale possa, una volta sconfitto il nemico attuare il NUOVO programma economico della RIVOLUZIONE?

Oppure passare un po del tuo tempo libero a chiaccherare con gli amici?

Ciao

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
a_mensa
Inviato: 12/11/2011 7:52  Aggiornato: 12/11/2011 8:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
mi fa molto piacere vedere la selva di reazioni sollevate dalla mia posizione dalla quale è evidente che si ricava almeno un pensiero preciso, definito.
poi si può essere favorevoli o contrari, ma almeno un punto di partenza dal quale si può dedurre il pensiero, ma soprattutto la coerenza dei pensieri delle persone con quanto poi manifestano.
passo ora a meglio specificare alcuni punti molto discussi.
le tasse ( che non son le femmmine dei tassi, tanto per intenderci).
io ritengo che un furto sia il NON pagarle.
un furto odioso, perchè perpetuato nei confronti di una entità debole, soggetta a spinte incrociate, inefficace sovente. rubare alla collettività è un po' come rubare le caramelle ai bambini.
sulle tasse sono emerse due posizioni importanti.
c'è chi dimentica che allo stato, proprio coloro che strillano più forte contro le tasse, chiedono servizi, protezione alla LORO proprietà, efficienza, garanzie, giustizia, ecc.... dimenticando che sono tutti servizi che costano. con quali risorse vorreste pagare tali servizi ? ah... già ci sono i geni che pensano che lo stato possa pagarli stampando denaro.... non vale la pena nemmeno di sprecare il tempo di scrivere a costoro.
poi, ci sono coloro che confondono le regole di riscossione, che possono essere super efficienti pur creando entrate insufficienti...... semplice non basta esser bravi a riscuotere, occorrono regole che stabiliscano QUANTITA' da riscuotere sufficienti.... è il caso degli S.U. che qualche genio mi faceva osservare come avessero anch'essi un debito.... grazie se chiedi una tassazione insufficiente, puoi essere accuratissimo a riscuotere, ma insufficiente resta.
livello di tassazione.
forse ci si dimentica che esiste già tutta una trattazione sul perchè la tassazione , in un paese civile , debba essere progressiva.
e per inciso, questo non vuol dire che tutti pagano la stessa percentuale, ma che, ad esempio ci sarà la prima fascia di reddito fino a 15.000€ esente, da 15.000 a 20.000 il 10% poi la fascia da 20.000 a 30000 pagherà il 15%, da 30000 a 50000 il 20%, ecc.... fino ad esempio sempre tra i 300.000 e i 400.000 il 70% oltre i 400.000 il 90%. adesso non discutiamo sui numeri, è un esempio per far vedere come con 18.000 uno pagherà solo il 10% sui 3000 che eccedono i 15.000, ecc... per cui quando parlo di aliquote MARGINALI, parlo delle aliquote da applicare alla parte di reddito superiore, quella che pochissimi hanno.
la ragione per cui la progressività è indice di civiltà si basa sulla constatazione che mentre richiedere il 10% a chi ha 1000 rappresenta portarlo a non poter quasi a vivere, chiedere il 10% a chi ha 100.000 gli lascia non solo di che vivere ma anche malversare.
il criterio per cui, una tassazione progressiva è più civile di una proporzionale è anche quello per cui lo stato opera una redistribuzione dei redditi, chiedendo molto sia in termini assoluti che percentuali a chi ha molto, e poco a chi ha poco.
poi c'è la questione del denaro su cui si fanno confusioni stratosferiche tra concetti diversi.
primo: la quantità di denaro è slegato dall'ammontare dei debiti e faccio un esempio per far comprendere il concetto.
io ho un negozio di alimenti. caio viene a chiedermi un prestito di 100€.
io gli impresto una banconota da 100€, caio ha un debito nei miei confronti di 100€
ora caio fa la spesa nel mio negozio e spende i 100€.
caio non ha più i 100€ che sono tornati nelle mie tasche.
caio mi chiede altri 100€ di prestito e io glieli do.
ora caio mi deve 200€.
caio fa la spesa nel mio negozio e spende i 100€
l'indomani caio mi chiede un altro prestito di 100€ e io glieli do.
ora caio mi deve 300€ ma come vedete sono stati TUTTI creati SOLO con la stessa banconota da 100€.
per cui la quantità di debito e la quantità di denaro sono due quantità perfettamente indipendenti, benchè le une si formino anche mediante le seconde.
chi comprende che il denaro è un MEZZO per trasferire valore, questa cosa l'ha capita, gli altri no.
altra equivalenza è tra la quantità di denaro e la possibilità di pagfare i debiti.
il denaro è tutto originato da prestiti del sistema bancario verso entità economiche che possono essere privati, società,m ecc....
se tutti restituissero i debiti contratti, il denaro sparirebbe dalla circolazione.
non ci sarebbe più denaro, ma questo non vuol dire che sarebbero scomparsi ANCHE tutti i debiti verso entità economiche diverse dal sistema bancario, lo stato , tanto per dirne uno, ma in compenso sarebbero scomparsi i MEZZI per ripagare tali debiti.
è come confondere il taxi con la corsa in taxi.
ovvio che senza taxi non può esistere la corsa, ma non è sufficiente che esista il ltaxi affinchè esista la corsa, tanto per dirne una occorre anche il taxista, la benzina, ecc.... chi confonde le due cose è chiaro che poi non capisce come funziona il mondo in cui vive.
e a floh rispondo che la domanda vorrei comprenderla meglio, sempre che quanto sopra non risponda già.
la finanza, poi, nata per fornire i mezzi all'economia, ovvero creare i capitali per gli investimenti produttivi, es. costruiire una fabbrica, e riempirla dei macchinari per produrre, costa un capitale, ma è produttivo se crea beni reali, quindi ricchezza reale, che ovviamente può esser fatto in ogni sistema monetario, solo che nel gold standard è depressivo, perchè i capitali accumulati vanno a detrimento del denaro circolante, mentre nel sistema fiat vengono aggiunti, per cui al massimo hanno carattere inflattivo, perchè aumentano la circolazione monetaria.
purtroppo oggi, avendo aperto il mercato dei capitali alla contrattazione dei capitali stessi, si è reso il capitale una merce, esso stesso, costruendo così una piramide virtuale di certificati di credito, sganciati da quello che è la circolazione monetaria stessa.
questo ha portato la capacità finanziaria ad essere, in valore, 10 volte il pil mondiale, e quindi molto superiore , come capacità di intervento, alla creazione stessa della ricchezza. in sisntesi l'economia reale anzicchè usare la finanza viene usata dalla finanza stessa. e questoè il problema principale, oggi.
disposto a continuare la DISCUSSIONE...... prego signori obiettate pure.

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
PikeBishop
Inviato: 12/11/2011 10:35  Aggiornato: 12/11/2011 10:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
allo stato, proprio coloro che strillano più forte contro le tasse, chiedono servizi, protezione alla LORO proprietà, efficienza, garanzie, giustizia, ecc....

E chi strafungia sarebbero costoro? Fuori i nomi.

Io personalmente i "servizi" statali che ho sperimentato in vita mia sono stati il furto di piu' della meta' di tutti i miei proventi, il furto della quasi totalita' dei beni che avrei dovuto ereditare, botte, manganellate, gabelle e umiliazioni da gente che nella jungla non sopravviverebbe neanche 30 secondi, ignoranti e sbruffoni con tutti e due i piedi nella fossa. In cambio ho avuto un paio di degenze ospedaliere che, a quel prezzo, avrei potuto trascorrere in un casino di prima classe con puttanoni di prima super a spompinarmi per ridurre lo stress. E le ambulanze che mi hanno raccolto erano regalate da privati e condotte da volontari.
Pero' avevo il mio padrone, quando lavoravo in Italia, un miliardario, che riceveva la pensione statale e viaggiava in prima classe con la carta da pensionato.
Vaffanculo.
E non mi si venga a parlare delle strade, ferrovie ecc. Quelle le avrebbero costruite comunque dei privati interessati a vendere quel che producevano, COME HANNO FATTO, CON I NOSTRI SOLDI, NEI PAESI ORA EMERGENTI.

Citazione:
rubare alla collettività è un po' come rubare le caramelle ai bambini.

Rubare e prendere qualcosa a qualcuno, non stiamo a sparare cazzate troppo esagerate, solo perche' tu VUOI i soldi degli altri e pure passare per onesto.
Le caramelle rubate ai bambini (a parte l'opera meritoria del gesto nei confronti della salute dei bambini stessi) sono appunto quelle che i mafiosi danno ai bambini mentre si stanno fregando la ricchezza dei genitori, come gia' fatto notare.

Citazione:
non vale la pena nemmeno di sprecare il tempo di scrivere a costoro.

Ripeto CHI CAZZO SONO COSTORO, vecchio demagogo di ritorno????

Citazione:
la ragione per cui la progressività è indice di civiltà si basa sulla constatazione che mentre richiedere il 10% a chi ha 1000 rappresenta portarlo a non poter quasi a vivere, chiedere il 10% a chi ha 100.000 gli lascia non solo di che vivere ma anche malversare.

Chiedere????

Sei un bugiardo.

Nessuno stato ha mai chiesto il denaro per la tassazione: se lo prende. A meno che tu non voglia classificare come donazione quella del brigante che ti sta puntando lo schioppo in faccia. Alcuni di loro infatti la chiamano proprio cosi', TASSA DI PASSAGGIO.

Sei un apologeta dei rapinatori armati.

Un teorico della rapina civile e progressiva. Un degno compare di Monti.


Solo che lui comanda, tu subisci e applaudi.

Poi, perche' chi ha centomila dovrebbe obbligatoriamente "malversare"?

Citazione:
io ho un negozio di alimenti. caio viene a chiedermi un prestito di 100€.
io gli impresto una banconota da 100€, caio ha un debito nei miei confronti di 100€
ora caio fa la spesa nel mio negozio e spende i 100€.
caio non ha più i 100€ che sono tornati nelle mie tasche.
caio mi chiede altri 100€ di prestito e io glieli do.
ora caio mi deve 200€.
caio fa la spesa nel mio negozio e spende i 100€
l'indomani caio mi chiede un altro prestito di 100€ e io glieli do.
ora caio mi deve 300€ ma come vedete sono stati TUTTI creati SOLO con la stessa banconota da 100€.
.

Qui siamo a livello di asilo di infanzia, o meglio di ospizio per vecchi bacucchi.
NON E' STATO CREATO UNO STRACAZZO DI NIENTE!!!!
Tu ora hai tanta merce in meno e anche 100 cucuzze che mancano dalla cassa ed un potenziale ricavo passivo di 200 cucuzze da aggiungere a quelli che forse non rivedrai piu'.
Ecco perche' sei povero e non hai un negozio!
Se il tale non trova gli altri soldi da qualche altra parte, perche' nel tuo mondo di Topolinia non esistono, tu dovrai investire in un mafioso che vada li' e gli freghi qualsiasi cosa come riparazione: casa, figlie nubili ecc. E questo ha un prezzo, anche. Sei un venditore (e economista de noartri) fallito, perche' per recuperare i crediti ti trovi i mafiosi in casa.

E basta con 'ste storielle del cazzo, per favore. Eccheccazzo. Qui non siamo sul Pullman dei venditori di pentole.

E dopo le pentole, il crooner.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
superanima
Inviato: 12/11/2011 11:20  Aggiornato: 12/11/2011 11:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/8/2007
Da:
Inviati: 300
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
E non mi si venga a parlare delle strade, ferrovie ecc. Quelle le avrebbero costruite comunque dei privati interessati a vendere quel che producevano


Credo che tutte le infrastrutture a grande estensione, ed altre cosine interessanti come le fognature ed altre cose ad altissimo interesse pubblico siano state create tutte dall'intervento pubblico, da sempre.
Dai tempi dei romani almeno, quindi sono 2000 anni.

Storicamente, che l'intervento pubblico produca PROGRESSO è un dato di fatto accertato.
Magari può non produrre CRESCITA, ma ho dei dubbi che la sola CRESCITA senza intervento pubblico produca automaticamente PROGRESSO.

Credo che l'unica infrastruttura di rilievo creata e finanziata dai privati sia stata la ferrovia che unisce le due coste degli stati uniti, ma lì c'era un fortissimo interesse commerciale a raggiungere il mercato delle "indie", per cui l'investimento valeva la pena per dei privati.

Ma la VERA rete ferroviaria, o stradale, nessun privato si sarebbe mai sognato di finanziarla.

@pikebishop
il paese in cui vivi e del quale in qualche modo "sfrutti" le risorse e che ti offre la possibilità di svilupparti umanamente ed economicamente è il frutto in larga parte di vere e proprie RAPINE, quelle sì a mano armata, perpetrate da un impero in secoli e secoli. amen.

che poi in italia le cose non funzionino come dovrebbero, e che lo stato non ti offre dei servizi adeguato in cambio delle tasse che pretende è un altro discorso, usarlo per attaccare il ruolo pubblico nell'economia mi sembra più che altro un pretesto.

PikeBishop
Inviato: 12/11/2011 11:59  Aggiornato: 12/11/2011 12:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Credo che l'unica infrastruttura di rilievo creata e finanziata dai privati sia stata la ferrovia che unisce le due coste degli stati uniti,

Credi, perche' la propaganda statalista ti ha detto il contrario. A parte che gran parte delle ferrovie di tutto il mondo sono state costruite da privati, vatti a vedere come hanno fatto paesi come India, Indonesia, Filippine e compagnia varia ad avere le infrastrutture con cui oggi fanno si che l'Italia sia fottuta su tutta la linea.

Citazione:
Ma la VERA rete ferroviaria, o stradale, nessun privato si sarebbe mai sognato di finanziarla.

Affermazione sostanziata solo dall'ideologia. I privati non possono costruirle perche' per i governanti sono un affare d'oro, che procura a loro occasione per tangenti senza fine.

Ad esempio, mi ricordo come la FIAT si fosse offerta di ricostruire il vecchio stadio di Torino a norma, avendo in cambio solo una concessione sulla pubblicita'. Naturalmente i buoni e saggi amministratori statali hanno costruito invece un'altro stadio burla inusabile e poi fatto lo stesso lavoro che la FIAT avrebbe fatto a gratis, il tutto a un prezzo esorbitante.
Poi mi spieghi cos'e' la VERA rete stradale, e perche' esistano quelle FINTE e quali sarebbero. Propaganda.

Citazione:
il paese in cui vivi e del quale in qualche modo "sfrutti" le risorse

Ma va in un locale piastrellato ad espellere alcuni avanzi solidi. Io sfrutto il paese, ora.

Citazione:
è il frutto in larga parte di vere e proprie RAPINE

Esattamente come quelle dell'Italia, ne piu' e ne meno. Con la differenza che l'Italia ha usufruito anche della Pax Britannica per vendere i suoi prodotti, senza doversi sporcare le mani.
In questo contesto non esito a definire te e i tuoi connazionali che la pensano come te come fottuti ipocriti.

E poi abbiamo o no costruito canali e ferrovie in paesi selvaggi e portato loro il fantomatico PROGRESSO di cui ti dovresti sciacquare la bocca, erede di gassificatori ed impiccatori di Libici?????

Citazione:
che poi in italia le cose non funzionino come dovrebbero

Funzionano benissimo: e' uno stato estremamente efficiente nel rapinare i suoi sudditi, che sono stati indottrinati e se la dormono della grossa nei loro sogni democratico-ipocriti.

Per ora, ma non durera' molto...

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
a_mensa
Inviato: 12/11/2011 12:17  Aggiornato: 12/11/2011 12:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
@ pikebishop

il tuo modo di ragionare, se fossimo un po' più coerenti , dovrebbe semplicemente portarti ad esser confinato su un'isola deserta, con una manciata di semi e una zappa...... poi vedi di arrangiarti, così non avrai mai bisogno ne di uno stato, ne tantomeno degli "altri".
il tuo livore polemico non ti consente nemmeno di vedere, che, ti piaccia o no, fai parte di una comunità, e come tale, si assoggetta a delle regole, o almeno, che desidererebbe assoggettarsi a delle regole, se non ci fossero coloro che le regole le detestano, per cui finisce di prevalere solo la legge del più forte.
bene, questa che ti ho descritto piacerà a te, come società, ma non a me.

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
superanima
Inviato: 12/11/2011 12:19  Aggiornato: 12/11/2011 12:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/8/2007
Da:
Inviati: 300
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Credi, perche' la propaganda statalista ti ha detto il contrario. A parte che gran parte delle ferrovie di tutto il mondo sono state costruite da privati, vatti a vedere come hanno fatto paesi come India, Indonesia, Filippine e compagnia varia


Non mi sembrano paesi da portare in palmo di mano, ecco. Magari potresti trasferirti lì per vedere come ti butta.

Citazione:
ad avere le infrastrutture con cui oggi fanno si che l'Italia sia fottuta su tutta la linea.


Non ti seguo, le infrastrutture indonesiane stanno fottendo l'italia?

Citazione:
Ad esempio, mi ricordo come la FIAT

Esempio di impresa che non ha mai cuccato soldi statali

Citazione:
si fosse offerta di ricostruire il vecchio stadio di Torino a norma,

visto che costruisce automobili avrebbe potuto offrirsi di costruire una strada.

Mi sembra un altro esempio pretestuoso.

Citazione:
Esattamente come quelle dell'Italia, ne piu' e ne meno. Con la differenza che l'Italia ha usufruito anche della Pax Britannica per vendere i suoi prodotti, senza doversi sporcare le mani.


Quindi ammetti che i privati hanno sfruttato la "pax britannica" (avutasi grazie alla forza militare "pubblica" della granbretagna) per i loro interessi.

Citazione:
Io sfrutto il paese, ora.

Certo, come ci hai messo piede hai cominciato a sfruttarlo.

Citazione:
In questo contesto non esito a definire te e i tuoi connazionali che la pensano come te come fottuti ipocriti.

L'ipocrita sei tu, che non trovi niente di strano nello sfruttare popoli lontani con l'aiuto della manu militari ma poi sei per lo stato minimo e contro le tasse.

PikeBishop
Inviato: 12/11/2011 12:23  Aggiornato: 12/11/2011 12:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
che, ti piaccia o no, fai parte di una comunità, e come tale, si assoggetta a delle regole

Che altri impongono e tu subisci. Geniale. E giusto, pure, se non fosse che tu sei dalla parte di quelli che non decidono un cazzo. Perche' loro sono loro e tu non sei un cazzo, come diceva il Marchese.

Io non sono cosi' allegro a questa prospettiva di "assoggettarmi". Che vuoi, le perversioni sessuali non sono mai state il mio forte.

Citazione:
bene, questa che ti ho descritto piacerà a te, come società, ma non a me.

Datti una sveglia: e' la societa' in cui vivi e a cui ti sei "assoggettato" a basarsi ESCLUSIVAMENTE sulla legge del piu' carogna, neanche del piu' forte.

Perche' se fosse veramente il piu' forte a comandare di questi pezzi di merda non rimarrebbe neanche il ricordo.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Lezik85
Inviato: 12/11/2011 12:27  Aggiornato: 12/11/2011 12:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
un furto odioso, perchè perpetuato nei confronti di una entità debole, soggetta a spinte incrociate, inefficace sovente. rubare alla collettività è un po' come rubare le caramelle ai bambini.


Ancora una volta, leggiamo:

Molti sostengono, senza comprendere quello che sta realmente accadendo, che in qualche modo i ricchi prendono i soldi dai poveri. I fatti dimostrano che è piuttosto il contrario, considerando i seguenti numeri. Secondo un rapporto dettagliato della Tax Foundation, nel 2004, il 20% più basso di tutti i percettori di redditi hanno ricevuto $8.21 in spesa pubblica per ogni $1.00 in tasse totali che hanno pagato (e $14,76 per ogni dollaro di tasse federali pagate). Il 20% centrale ha ricevuto $1.30 per ogni $1 di imposte pagate. Ma il 20% più alto dei percettori di reddito ha ricevuto solo $0.41 per ogni dollaro di tasse pagate. (Anche se non danno le cifre per il 5% più alto dei contribuenti, che pagano quasi il 60% di tutte le tasse, quello che hanno ricevuto dalla spesa pubblica, per deduzione logica, deve essere inferiore allo $0.05 o meno per ogni dollaro che pagano.)

In dollari, nel 2004 le famiglie nel più basso quintile hanno ricevuto circa $31.185 in più della spesa pubblica che hanno pagato in tasse, mentre il quintile centrale ha ricevuto $6.424 dollari in più di quanto pagato. I quintili superiori, però, hanno pagato $48.449 di più in tasse di quanto hanno ricevuto dalla spesa pubblica. Nel complesso, il 40% più alto delle famiglie con reddito hanno pagato circa $1.03 biliardi in più di tasse totali di quanto hanno ricevuto dalla spesa pubblica, mentre il 60 % più basso ha ricevuto $1.53 biliardi in più dalla spesa pubblica rispetto a quanto hanno pagato in tasse.



Citazione:
c'è chi dimentica che allo stato, proprio coloro che strillano più forte contro le tasse, chiedono servizi, protezione alla LORO proprietà, efficienza, garanzie, giustizia, ecc.... dimenticando che sono tutti servizi che costano. con quali risorse vorreste pagare tali servizi?


Ma se un servizio è inefficiente, perché santiddio devo pagarlo? Se al pronto soccorso vanno avanti degli asini che vorebbero rimpiguare le casse dei camposanti, perché non posso mantenere il mio fottuto denaro nel portafoglio e scegliere io chi davvero vuole curarmi? Un'altra illusione, comunque, è questa dello stato che pensa ai "servizi":

Inoltre, la maggior parte delle tasse non va verso i servizi pubblici essenziali quali infrastrutture stradali, parchi, educazione, sistema legale, o polizia e vigili del fuoco — va direttamente nelle tasche degli altri. Non più del 10% del bilancio del 2009 del governo federale è andato verso questi servizi pubblici essenziali (e ci si prende cura della maggior parte di questi servizi con tasse statali separate e tasse locali). Più del 65% del bilancio va in programmi sociali o in qualche altro tipo di sostegno al reddito o assistenza. (La maggior parte della restante parte va a finanziare le nostre guerre, oppure, la "difesa nazionale", come viene chiamata).

Ora, si possono accuratamente prendere tutte le stronzate socialiste e ficcarle nella cassetta delle lettere di pannolone-Napolitano il quale dall'alto delle sue 17 pensioni ci sputa allegramente sulla testa. Ops! Quasi dimenticavo anche i corazzieri.

PikeBishop
Inviato: 12/11/2011 12:33  Aggiornato: 12/11/2011 12:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Certo, come ci hai messo piede hai cominciato a sfruttarlo.

Vedi sono questi ragionamenti che fanno di te uno schiavo, e non c'e' peggior (o migliore, dal punto di vista del padrone) schiavo di quello che pensa che il padrone gli stia pure facendo un favore e che le catene siano per la sua protezione, povera stella.

Citazione:
Non ti seguo, le infrastrutture indonesiane stanno fottendo l'italia?

E chi pensi che gliele abbia costruite, Sukarno?
E dove fanno le scarpe che non fanno piu' in Veneto?

Citazione:
Non mi sembrano paesi da portare in palmo di mano

Vedrai quando fra un paio d'anni gli italiani cominceranno ad emigrarvici: "Mamma mia dammi 100 euro che in Brasile voglio andar..."

Citazione:
Mi sembra un altro esempio pretestuoso.

Ah, se sembra a te, come evidenza, basta!

Citazione:
L'ipocrita sei tu, che non trovi niente di strano nello sfruttare popoli lontani

No, e' la regola: l'ipocrita e' quello che appoggia di fatto lo sfruttamento per poi dare la colpa alla solita Perfida Albione. Niente male per un discendente di gassificatori di Somali.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
DrHouse
Inviato: 12/11/2011 12:35  Aggiornato: 12/11/2011 12:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Molti sostengono, senza comprendere quello che sta realmente accadendo, che in qualche modo i ricchi prendono i soldi dai poveri. I fatti dimostrano che è piuttosto il contrario, considerando i seguenti numeri. Secondo un rapporto dettagliato della Tax Foundation, nel 2004, il 20% più basso di tutti i percettori di redditi hanno ricevuto $8.21 in spesa pubblica per ogni $1.00 in tasse totali che hanno pagato (e $14,76 per ogni dollaro di tasse federali pagate). Il 20% centrale ha ricevuto $1.30 per ogni $1 di imposte pagate. Ma il 20% più alto dei percettori di reddito ha ricevuto solo $0.41 per ogni dollaro di tasse pagate. (Anche se non danno le cifre per il 5% più alto dei contribuenti, che pagano quasi il 60% di tutte le tasse, quello che hanno ricevuto dalla spesa pubblica, per deduzione logica, deve essere inferiore allo $0.05 o meno per ogni dollaro che pagano.)

In dollari, nel 2004 le famiglie nel più basso quintile hanno ricevuto circa $31.185 in più della spesa pubblica che hanno pagato in tasse, mentre il quintile centrale ha ricevuto $6.424 dollari in più di quanto pagato. I quintili superiori, però, hanno pagato $48.449 di più in tasse di quanto hanno ricevuto dalla spesa pubblica. Nel complesso, il 40% più alto delle famiglie con reddito hanno pagato circa $1.03 biliardi in più di tasse totali di quanto hanno ricevuto dalla spesa pubblica, mentre il 60 % più basso ha ricevuto $1.53 miliardi in più dalla spesa pubblica rispetto a quanto hanno pagato in tasse.

Che scandalo, eh, Lezik. Questi ricchi che pagano tante tasse e non ricevono niente dallo stato. Ma come faranno, dico io, pur possedendo da soli oltre il 70% della ricchezza nazionale, ad arrivare a fine mese?

Ti dirò, leggendo il tuo passaggio, mi è quasi venuto da piangere.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
PikeBishop
Inviato: 12/11/2011 12:52  Aggiornato: 12/11/2011 12:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Ti dirò, leggendo il tuo passaggio, mi è quasi venuto da piangere.

Si, era un brano alquanto infelice.

Pero'....

Pero' bisogna vedere come vengono spesi questi soldi per i "poveri". La parola d'ordine e' CONTROLLO SOCIALE.

Vengono finanziati apparati che tengono sotto controllo, col paravento delle elemosine (che come qui in Nord-Europa sono talvolta abbastanza sostanziose) per assicurarsi una underclass comodissima per gli scopi del controllo sociale governativo e della classe dirigente. Gente per cui vengono fatte leggi liberticide, costruite e mantenute le carceri e favoriti i costruttori di quartieri popolari da ricostruirsi periodicamente.

Allora poi capisci dove si voleva arrivare...

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
DrHouse
Inviato: 12/11/2011 13:03  Aggiornato: 12/11/2011 13:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Tra il 1979 e il 2007 il più ricco 1% della popolazione degli Stati Uniti ha beneficiato di un aumento dei redditi del 275% a fronte del +18% dei più poveri e il +40% della classe media.

Income for the wealthiest 1 percent of Americans tripled during the last 30 years while the middle class lagged behind, according to the latest data from the Congressional Budget Office released Wednesday.

"Over the past three decades, the distribution of income in the United States has become increasingly dispersed -- in particular, the share of income accruing to high-income households has increased, whereas the share accruing to other households has declined," the CBO said.
For the wealthiest 1 percent of Americans, average inflation-adjusted after-tax income soared by 275 percent from 1979 to 2007.
Excluding that 1 percent, the remainder of people in the top 20 percent of income saw their average after-tax household income grow by 65 percent.
The three-fifths of people in the middle of the income scale saw their average after-tax household income increase by just under 40 percent.

However, the poorest one-fifth of Americans saw their average income increase by only 18 percent over the past 30 years.

Fonte
Fonte






E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
a_mensa
Inviato: 12/11/2011 13:05  Aggiornato: 12/11/2011 13:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
@ pikebishop

Citazione:
Datti una sveglia: e' la societa' in cui vivi e a cui ti sei "assoggettato" a basarsi ESCLUSIVAMENTE sulla legge del piu' carogna, neanche del piu' forte.

questo post non lo gradirai di sicuro, ma io lo scrivo lo stesso, forse perchè sono anch'io un po carogna.
la differnza tra la tua visione del mondo e la mia è che mentre io cerco di capire cosa non và, e dò una traccia di indicazione sul cosa vorrei, tu demolisci e basta.
quanto si evidenzia dal tuo desiderata è un gran deserto di cose e di uomini.
distruggere quanto non và, se necessario a ricostruire in modo presumibilmente migliore, è diverso dal distruggere e basta.
l'universo, la società deve essser stata particolarmente maligna verso di te, e visto il tuo carattere se non incontri casualmente chi ti bastoni, lo vai a cercare.
sempre che tu possa apprezzare qualcosa di mio, ti suggerirei una riflessione ponderata su quel passo dei promessi sposi, in cui emerge la solida saggezza contadina di Renzo Tramaglino, che assistendo alla distruzzione dei forni riflette.... " avranno anche ragione a prendersela con i fornai.... ma se distruggono i forni , dove faranno poi il pane" ?
una bella penna polemica, come la tua, se solo riuscisse anche a proporre qualcosa, oltre al distruggere, sarebbe veramente piacevole da leggere.....
provaci, magari avrai maggior fortuna

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
Lezik85
Inviato: 12/11/2011 13:17  Aggiornato: 12/11/2011 13:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Tra il 1979 e il 2007 il più ricco 1% della popolazione degli Stati Uniti ha beneficiato di un aumento dei redditi del 275% a fronte del +18% dei più poveri e il +40% della classe media.


Ecco bravo, ora domandati chi sono i gatti grassi e perché vige il principio "socializziamo le perdite, e privatizziamo i profitti". Piccolo hint per il lettore smemorato: TARP. Non è la ruota della fortuna, ci sono già tutte le lettere. Ed ora indovinate un pò con quali soldi è stato finanziato?

DrHouse
Inviato: 12/11/2011 13:24  Aggiornato: 12/11/2011 13:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
paxtibi:
Ma forse è giusto punire la formichina che ha accumulato (orrore!) provviste per l'inverno e redistribuire il frutto del suo lavoro alle cicale che hanno sperperato tutto in sex & drugs & rick'n'roll, perché loro han fatto girare l'economia.

Caro pax,
con tutto il bene che ti voglio: cerchiamo di non buttarla sul patetico, per favore. Chi sarebbe la formichina che mette faticosamente da parte le provviste per l'inverno? Rothschild? I manager superpagati di Lehman Brothers, veri responsabili della bancarotta dell'azienda, che però, guarda caso, sono stati anche gli unici a portare a causa buoni uscita stellari, mentre a tutti gli altri dipendenti è toccato uno scatolone? Le banche d'affari che stringono d'assedio interi stati, che decidono il mio e il tuo futuro? Quell'1% della popolazione americana che dal 1979 al 2007 ha visto crescere la propria ricchezza del 275% (vedi grafici sopra)? Sarebbero queste le formichine?

Evidentemente no. La formichina sei tu, libero professionista come me e tanti altri, formichine sono tanti lavoratori dipendenti, in molti casi tecnici di ottimo livello pagati da fame o ormai disoccupati, formichine sono tanti piccoli imprenditori, professionisti, ricercatori universitari in attesa da decenni di un concorso, tutta gente che cerca di mettere da parte qualcosa, ma solo raramente ci riesce perché il costo della vita e la pressione fiscale non glielo permettono. Forse non te ne rendi conto, ma le formichine vengono bastonate oggi, con questo sistema, non con il sistema di tassazione progressiva proposto da a_mensa. No, non è comunismo, non è neppure un problema di giustizia sociale: è un problema prettamente economico. La redistribuzione della ricchezza, ormai, più che essere eticamente auspicabile, è soprattutto necessaria per far ripartire l'economia. Se non facciamo respirare quell'85% di popolazione che oggi viene bastonato selvaggiamente a ogni finanziaria e che sta scivolando sempre più pericolosamente verso la povertà, come pensiamo di far ripartire l'economia? L'idea è proprio quella di alleggerire il carico di questa parte sociale per permettere che nascano nuovi piccoli imprenditori, nuove piccole attività produttive e imprenditoriali. Poi, come sempre, ci sarà qualcuno più bravo e più fortunato che farà più strada, ogni 100.000 nuove piccole aziende nascerà una Microsoft, altre invece non avranno altrettanta fortuna, ma se prima non creiamo le condizioni per farle nascere, quando mai potranno venire fuori? Come si fa a risparmiare oggi? Tu ci riesci? No, dimmelo, perché io ci provo in tutti i modi, ma mi riesce sempre meno. E credimi: non ho debiti, grazie a Dio, non ho una casa di proprietà, ho un'auto usata, un cellulare da € 70, cerco di limitare al minimo le spese futili. E da dove potrebbero e dovrebbero venire le risorse, secondo te, se non da quel 10% di cicale che vive e gozzoviglia da decenni sulle nostre spalle, complice anche e soprattutto una tassazione che non li castiga proporzionalmente rispetto alle fasce di reddito inferiori? Oltretutto, mi sembra che a_mensa stia proponendo di tassare solo i patrimoni improduttivi (incluse le eredità sopra una certa soglia). Quindi, se anche uno guadagna più di 400.000 Euro l'anno, ma li investe in attività produttive, ci sarebbero migliaia di formule per detassarlo e incentivarlo. No, non c'entra l'invidia: c'entra il dare priorità a chi ne ha bisogno, c'entra la volontà di far ripartire l'economia. Che poi la redistribuzione della ricchezza sia anche eticamente condivisibile è solo una conseguenza. Almeno per me.

Per restare in metafora. Qualcuno mi deve spiegare perché, quando le cicale rubano alle formiche, va tutto bene. Ma quando le formiche, per una volta, si incazzano e decidono di rubare alle cicale (che poi, a ben guardare, sarebbe solo un riprendersi ciò che è stato loro rapinato), allora no, è furto, è comunismo, quindi non si può, è peccato. Boh.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
PikeBishop
Inviato: 12/11/2011 13:24  Aggiornato: 12/11/2011 13:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
l'universo, la società deve essser stata particolarmente maligna verso di te

Di nuovo: Sveglia!!!!! La societa' e' stata particolarmente maligna con tutti quelli che sono dalla parte dei prendinculi, vale a dire una percentuale estesissima. A me e' andata bene: sono bello e qualche vedova ricca la trovo sempre.

Citazione:
si evidenzia dal tuo desiderata è un gran deserto di cose e di uomini.

Magari. Sei mai stato nel deserto? E' pulito (presa di peso da T.E. Lawrence)
Visto che ci siamo, sempre di Lawrence (che e' uno dei miei feticci, lo ammetto):

All the revision in the world will not save a bad first draft: for the architecture of the thing comes, or fails to come, in the first conception, and revision only affects the detail and ornament, alas!
In altre parole se le fondamenta sono marce e' inutile stare a discutere sul disegno delle parti decorative dell'edificio. Bisogna abbatterlo.

Citazione:
emerge la solida saggezza contadina di Renzo Tramaglino, che assistendo alla distruzzione dei forni riflette.... " avranno anche ragione a prendersela con i fornai.... ma se distruggono i forni , dove faranno poi il pane" ?

Lo scopo della vita non e' sopravvivere.
Solo i minchioni pensano che morire sia evitabile. I contadini spesso sono minchioni. Cavallo Pazzo se ne sarebbe fregato altamente, della distruzione dei forni.

Resta da vedere se preferisci essere un profeta come cavallo pazzo o un eterno pezzente democristiano come Tramaglino.

Citazione:
se solo riuscisse anche a proporre qualcosa

Di proposte ne ho fatte a tonnellate: se mi votate vi faro' vivere in un paradiso islamico, con tutte quelle vergini a disposizione, sapete...

Proposte de che?????? Quelli che non sono un cazzo non possono proporre un cazzo. Tu non sei un cazzo, io non sono un cazzo, Essi Vivono.
Prima te ne rendi conto e' meglio e'.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
PikeBishop
Inviato: 12/11/2011 13:33  Aggiornato: 12/11/2011 13:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Qualcuno mi deve spiegare perché, quando le cicale rubano alle formiche, va tutto bene. Ma quando le formiche, per una volta, si incazzano e decidono di rubare alle cicale (che poi, a ben guardare, sarebbe solo un riprendersi ciò che è stato loro rapinato), allora no, è furto, è comunismo, quindi non si può, è peccato

Il furto e' prendere ad altri contro la loro volonta', a prescindere da chi lo fa.

Se la formica ruba perche' ha fame si chiama guerra civile. Se pensa che sia giusto prendere comunque roba alle cicale perche' non gli piaccono le cicale e l'uso che fanno delle derrate, e' una illusa: le cicale non hanno niente da perdere e non sono ricattabili, lei si, percio' deve pagare e tacere o essere derubata. Cosi' e' il mondo.

Ma c'e' via d'uscita:

Non accumulatevi tesori sulla terra, dove tignola e ruggine consumano e dove ladri scassinano e rubano; accumulatevi invece tesori nel cielo, dove né tignola né ruggine consumano, e dove ladri non scassinano e non rubano. Perché là dov'è il tuo tesoro, sarà anche il tuo cuore. (6, 19–21)
Nessuno può servire a due padroni: o odierà l'uno e amerà l'altro, o preferirà l'uno e disprezzerà l'altro: non potete servire a Dio e a mammona. (6, 24)
Non affannatevi dunque dicendo: Che cosa mangeremo? Che cosa berremo? Che cosa indosseremo? Di tutte queste cose si preoccupano i pagani; il Padre vostro celeste infatti sa che ne avete bisogno. Cercate prima il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta. Non affannatevi dunque per il domani, perché il domani avrà già le sue inquietudini. A ciascun giorno basta la sua pena. (6, 31–34)
Non giudicate, per non essere giudicati; perché col giudizio con cui giudicate sarete giudicati, e con la misura con la quale misurate sarete misurati. Perché osservi la pagliuzza nell'occhio del tuo fratello, mentre non ti accorgi della trave che hai nel tuo occhio? O come potrai dire al tuo fratello: permetti che tolga la pagliuzza dal tuo occhio, mentre nell'occhio tuo c'è la trave? Ipocrita, togli prima la trave dal tuo occhio e poi ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall'occhio del tuo fratello. (7, 1–5)
Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci, perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi. (7, 6)
Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto; perché chiunque chiede riceve, e chi cerca trova e a chi bussa sarà aperto. (7, 7–8)
Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro: questa infatti è la Legge ed i Profeti. (7, 12)


Nessuno se ne ricorda mai e non lo sentite mai TUTTO in chiesa, questo sermone: questo profeta palestinese e' un antisociale...

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
DrHouse
Inviato: 12/11/2011 13:44  Aggiornato: 12/11/2011 13:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Il furto e' prendere ad altri contro la loro volonta', a prescindere da chi lo fa.

Nope.
L'ho già scritto sopra. Prendere qualcosa ad altri è furto solo quando lo stabilisce la legge. E la legge la decide il più forte. Quello che per te è furto, per altri può essere una semplice riappropriazione. Tanto per fare un esempio. Insomma, basta cambiare la legge e quello che fino a ieri era legale diventa di colpo illegale. O viceversa.

Renditi conto che le ricchezze non sono mai infinite. Se io ho cinque mele e ne rubo tre a te, che pure ne hai cinque, io finisco con 8 mele, tu con 2. Il totale delle mele è sempre 10, solo che oggi, dall'alto delle mie 8 mele, io scrivo le leggi che valgono anche per te, che ne hai solo 2. E decido che, d'ora in poi, se tu mi rubi le mele, è furto e io ti taglio le mani.

Te l'ho già detto: la storia è tutta un furto. Si tratta solo di scegliere da che parte stare.

Citazione:
Non accumulatevi tesori sulla terra...

Eh beh, ogni buon libertario finisce sempre buon cattolico...
Dai si scherza, su.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
redribbon
Inviato: 12/11/2011 13:50  Aggiornato: 12/11/2011 13:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/1/2006
Da: Firenze
Inviati: 614
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Autore: a_mensa Inviato: 12/11/2011 7:52:29

il denaro è tutto originato da prestiti del sistema bancario verso entità economiche che possono essere privati, società,m ecc....
se tutti restituissero i debiti contratti, il denaro sparirebbe dalla circolazione.
non ci sarebbe più denaro,





Ecco l’affermazione chiave di tutto il problema, parole da incorniciare.
Per essere più precisi, poiché nel debito contratto per creare denaro ci sono pure interessi ed altro,
tutto il contante in circolazione non basterebbe mai a pagare il debito,
ed è tutto qui il gigantesco giochino per cui saremo sempre in debito cronico verso le banche.


Il problema consiste dunque nella modalità di creazione del denaro: il problema è il prestito.


C’è invece un precedente storico di un isola che ha stampato denaro per i fatti suoi senza quelle sanguisughe sul collo (le banche) ,
col risultato che non ha avuto inflazione, né debito,
e con una tassazione sul reddito del 20% :

http://www.signoraggio.com/signoraggio_ilpontediguernsey.html

Ora si dovrebbe capire che è lo Stato che dovrebbe emettere direttamente moneta, di proprietà del portatore, senza farselo imprestare (dalle banche o da chi si voglia) .

Probabilmente, se fosse lo Stato ad emettere moneta, le tasse per coprire i costi dei servizi basterebbero del 20%-30%.

Occorre dunque estromettere le banche dal meccanismo di creazione della moneta,
perché questo meccanismo infernale crea solo debito con interessi ad accumulo infinito.




p.s.: fate girare la notizia, parenti, amici, etc

“datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importa di chi farà le sue leggi”

Mayer Amschel Rothschild
Pispax
Inviato: 12/11/2011 13:53  Aggiornato: 12/11/2011 13:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Ho solo scritto quello che diceva INTEGRALMENTE Rockell nell'intervista, io non sono per nulla d'accordo con lui.


Be', il problema non è mica cosa pensi tu, dai.
E' che la roba del gold standard riferita all'uscita dall'europa non c'incastra una minchia.






Citazione:
Il problema di fondo di tutta la scuola austriaca è che fa un enorme mescolone fra economia e politica.

Le leggi da cui derivano la struttura monetaria e che regolano la finanza da cosa dipendono?
Forse dalla politica...?

Come fai a slegare le due cose?


Tutte le teorie economiche, in un certo senso, disegnano un modello di società.
Ma quella è solo una conseguenza pratica, e anche piuttosto marginale, di un modello teorico.

La scuola austriaca invece sconfina nettamente da questa cosa.
Il suo scopo è di disegnare un modello sociale ben preciso. In questo senso è "politica".
E il modello sociale disegnato dagli austriaci è in assoluto quello che favorisce maggiormente l'accumulo di ricchezza nelle mani di chi già la detiene.
Per inciso, e alla faccia del "libero mercato" che dicono di sostenere, fra i modelli capitalistici (quelli che conosco io, almeno) è anche quello che rende più difficile l'avvicendamento al vertice economico.

La tabellina che ha pubblicato DrHouse potrebbe diventare un beato ricordo.
Mi stupisce poco che sia difeso dai milionari. Mi stupisce molto di più che sia difeso dai miserabili, da altra gente come me.
Si vede che molte persone ritengono di avere addosso catene troppo leggere.

DrHouse
Inviato: 12/11/2011 13:58  Aggiornato: 12/11/2011 13:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Pispax:
Per inciso, e alla faccia del "libero mercato" che dicono di sostenere, fra i modelli capitalistici (quelli ce conosco io, almeno) è anche quello che rende più difficile l'avvicendamento al vertice economico.

Voce del sito.
Se chiedi solo di creare le condizioni per un vero libero mercato, ti senti rispondere che sei comunista. Vabbè.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
PikeBishop
Inviato: 12/11/2011 14:26  Aggiornato: 12/11/2011 14:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
C’è invece un precedente storico di un isola che ha stampato denaro per i fatti suoi senza quelle sanguisughe sul collo

Cazzata tremenda. Vai a Guernsey e poi ti renderai conto che la moneta e' solo un tentativo imbarazzante di affermare una supposta indipendenza che non esiste: la divisa di tutte le Crown Dependencies e' la Sterlina. Il resto e' solo folklore.
Il pound o sterlina è la valuta di Guernsey. Dal 1921, Guernsey è in unione monetaria con il Regno Unito e la sterlina di Guernsey non è una valuta separata ma è l'emissione locale di monete e banconote in sterline, in modo simile alle banconote emesse in Scozia ed in Irlanda del Nord. Può essere cambiata liberamente con le altre monete e banconote in sterlina.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
PikeBishop
Inviato: 12/11/2011 14:31  Aggiornato: 12/11/2011 14:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Per inciso, e alla faccia del "libero mercato" che dicono di sostenere, fra i modelli capitalistici (quelli che conosco io, almeno) è anche quello che rende più difficile l'avvicendamento al vertice economico.

Argomentare, prego.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
PikeBishop
Inviato: 12/11/2011 14:33  Aggiornato: 12/11/2011 14:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Se chiedi solo di creare le condizioni per un vero libero mercato, ti senti rispondere che sei comunista.

Come se dici che la vera liberta' e' la liberta' di obbedire alle leggi ti senti rispondere che sei fascista.

E vero, in ambedue i casi.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
PikeBishop
Inviato: 12/11/2011 14:34  Aggiornato: 12/11/2011 14:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Eh beh, ogni buon libertario finisce sempre buon cattolico...

Guarda che essere cristiano non significa ineluttabilmente essere anche cattolico...

Tantomeno democristiano.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
redribbon
Inviato: 12/11/2011 14:46  Aggiornato: 12/11/2011 14:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/1/2006
Da: Firenze
Inviati: 614
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Autore: PikeBishop Inviato: 12/11/2011 14:26:32
Cazzata tremenda...


no, non credo proprio, hai letto il link che mi hai postato?

"Nel 1921 Guernsey adottò come propria valuta una sterlina uguale a quella britannica, aumentando quindi il valore del double da 1/2016 ad 1/1920 di pound. Le emissioni di banconote della prima guerra mondiale furono sovrastampate con la parola "British" per indicare questo cambiamento. "

e soprattutto che

"La sterlina di Guernsey ha corso legale solo a Guernsey ma circola anche a Jersey"

non è sotto la banca di Inghilterra!

E comunque qui non si parla di indipendenza, non è questo il punto,
ma della possibilità di stampare in proprio moneta senza farsela imprestare da qualcuno,
senza generare inflazione,
nè debito.

Una volta saputo questo possiamo (se siamo informati, se vogliamo, etc...) togliere di mezzo l'origine del male del debito che è il prestito dalle banche.

“datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importa di chi farà le sue leggi”

Mayer Amschel Rothschild
Lezik85
Inviato: 12/11/2011 14:48  Aggiornato: 12/11/2011 14:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
E il modello sociale disegnato dagli austriaci è in assoluto quello che favorisce maggiormente l'accumulo di ricchezza nelle mani di chi già la detiene.
Per inciso, e alla faccia del "libero mercato" che dicono di sostenere, fra i modelli capitalistici (quelli che conosco io, almeno) è anche quello che rende più difficile l'avvicendamento al vertice economico.


"[...] Le basi economiche di questo sistema borghese sono rappresentate dall'economia di mercato in cui il consumatore è sovrano. Il consumatore, ovvero, tutti, determina con i suoi acquisti o l'astensione da questi cosa debba essere prodotto, in quale quantità ed in quale qualità. Gli imprenditori sono forzati dalla legge dei profitti e delle perdite ad obbedire agli ordini dei consumatori. Possono prosperare solo quegli imprenditori che forniscono nel miglior modo possibile ed al più basso prezzo possibile quelle merci e servizi che gli acquirenti sono più ansiosi di comprare. Coloro che falliscono nel soddisfare la popolazione soffriranno di perdite e saranno infine forzati ad andare in bancarotta." -- Ludwig von Mises

Di quale scuola, quindi, vai cianciando?

incredulo
Inviato: 12/11/2011 15:10  Aggiornato: 12/11/2011 15:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione: Ludwig von Mises

Gli imprenditori sono forzati dalla legge dei profitti e delle perdite ad obbedire agli ordini dei consumatori. Possono prosperare solo quegli imprenditori che forniscono nel miglior modo possibile ed al più basso prezzo possibile quelle merci e servizi che gli acquirenti sono più ansiosi di comprare.

Della serie: quando l'ideologia è più forte della REALTA'.

Pensare che siano i consumatori a DECIDERE fa ridere i polli.

Con la qualità cerebrale dei cosumatori, è possibile convincerli che la MERDA sia un articolo da possedere assolutamente.

Non a caso esistono il Marketing e la Pubblicità sia palese che occulta.

Bisogna cambiare la frase finale in :

Possono prosperare solo quegli imprenditori che hanno GIA' le risorse per ottenere la posizione di mercato DOMINANTE, con la quale fanno il ca22o che vogliono

Saluti

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
PikeBishop
Inviato: 12/11/2011 15:12  Aggiornato: 12/11/2011 15:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
non è sotto la banca di Inghilterra!

E' sotto la Banca d'Inghilterra. E' la Banca d'Inghilterra che stabilisce il tasso di sconto di tutte le monete ed anche la loro quantita'. Quel che succedeva nella guerra dei centanni o WWI non ha rilevanza.

La moneta di Guernsey e' la Sterlina Britannica. Punto.

Loro hanno solo una stamperia locale per motivi folkloristici e per altri motivi truffaldini che sono facili da capire (a couple of more layers, as in money laundering). Non hanno il potere di stampare niente altro che quello che viene concordato con Londra (concordato in questo caso sta per ordinato), perche' udite udite, in teoria la loro sterlina ha valore legale in tutto il resto del Regno.
Succede, pero', che i negozianti possono rifiutare ogni moneta che a loro non piaccia, per legge, cosi' per non rischiare con moneta che in realta' non conoscono e che potrebbe essere falsa, in Inghilterra non vi accetteranno le sterline di Guernsey, Jersey, Isola di Man, Falkland, Antartica Britannica (davvero!!!), Tristan da Cunha e via folkloristicamente elencando.
Ma le banche sono obbligate a prenderle e cambiarle perche' sono di proprieta' della Banca d'Inghilterra.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
PikeBishop
Inviato: 12/11/2011 15:16  Aggiornato: 12/11/2011 16:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Con la qualità cerebrale dei cosumatori, è possibile convincerli che la MERDA sia un articolo da possedere assolutamente.

E tu, poveretto, non puoi fare niente altro, devi essere assolutamente come i Jones che comprano merda. Allora ti meriti la merda. Taci e godi.

Se invece sei piu' scaltro sei tu che comandi. Se anche una parte infinitesimale del mercato non vuole la merda, verra' creata una nicchia e ci saranno dei produttori che sceglieranno di produrre non-merda. Succede tutti i giorni: come mai in un mercato praticamente in mano a Microsoft Linux e' sempre piu' forte????

PS
Keeping up with the Joneses e' un modo di dire americano (ora anche inglese) per la emulazione verso i consumi nella societa' suburbana. I Jones sono i proverbiali vicini di casa (come quello di Paperino) di fronte ai quali non si puo' sfigurare anche se non ce lo si puo' permettere. Purtroppo e' una storia vera ed un motivo classico a sostegno dell'abolizione del matrimonio.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
redribbon
Inviato: 12/11/2011 15:20  Aggiornato: 12/11/2011 15:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/1/2006
Da: Firenze
Inviati: 614
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Autore: PikeBishop Inviato: 12/11/2011 15:12:21


si pike stavo appunto cercando altre conferme o smentite che avevo letto, e stavo per postare questo ripreso dal link messo su un altra discussione

"La moneta locale, la sterlina del Guernsey, è emessa dalla Banca d'Inghilterra, seguendo le stesse regole previste per qualsiasi altra moneta moderna. In proposito il governo scrive che "the issue is a debt of the States of Guernsey and is backed by the General Revenue investments of the States"."

da quanto dicono sarebbe stampata con debito

resta però il fatto che
"Emissione di moneta nel XIX secolo [modifica]Nel 1822, finite le guerre napoleoniche, di fronte alla necessità di ricostruire le infrastrutture del paese e rilanciare l'economia, il governatore delle isole decise di finanziare la spesa pubblica emettendo moneta, usata direttamente dallo Stato. Per garantire condizioni non inflazionistiche il governatore decretò che in caso di necessità si sarebbe ridotta la moneta in circolazione o si sarebbe provveduto a imporre tasse.

Questo esperimento in cui l'emissione della moneta era legata al PIl dell'isola, dimostrò che questo tipo di emissione non generava debito e neanche inflazione.

L'esperimento monetario è durato dal 1822 fino al 1836."


In pratica ha stampato moneta senza generare inflazione,
come dicevo, una volta saputo questo, togliamo di mezzo le banche dalla stampa della moneta.

“datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importa di chi farà le sue leggi”

Mayer Amschel Rothschild
Pispax
Inviato: 12/11/2011 15:30  Aggiornato: 12/11/2011 15:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
PikeBishop


Citazione:
Citazione:
Per inciso, e alla faccia del "libero mercato" che dicono di sostenere, fra i modelli capitalistici (quelli che conosco io, almeno) è anche quello che rende più difficile l'avvicendamento al vertice economico.


Argomentare, prego.


Oggi la massa monetaria è un insieme finito dai contorni abbastanza ampi. In quanto moneta fiat (grazie a Floh almeno questa cosa l'ho capita) il costo del denaro non rientra nelle dinamiche domanda-offerta. Viene preso come decisione politica per gestire le fasi di crescita o di decrescita. viene stabilito artificialmente.

Lo scopo di meccanismi come il gold standard è quello - dichiaratamente - di rendere il denaro una massa finita dai confini molto ristretti. A questo punto il denaro rientra completamente nelle dinamiche domanda-offerta. E siccome la quantità è ristretta, il suo costo sarà alto. Molto, ma molto più alto di adesso.
Se sei in una fase di sviluppo economico il suo costo sarà ANCORA più alto. Aumenta la domanda, cresce il prezzo.

In teoria oggi arricchirsi è una cosa abbastanza semplice.
Te hai in testa un'idea meravigliosa. Scegline una qualunque. Che so, il motore alimentato a zanzare. Il sistema elettronico che induce a morte certa i troll. La cura definitiva per il raffreddore.
Oppure ti sei scocciato del tuo lavoro e hai deciso di aprire una lavanderia. Sai che saresti un buon imprenditore, e conti di avere un'intera catena di lavanderie nell'arco di 10 anni.

Ovviamente non hai i soldi per svilupparla e commercializzarla (e questo per definizione: se tu i soldi li avessi già, il problema dell'avvicendamento ai vertici non si porrebbe).
Allora vai in banca e esponi il progetto. La banca decide di crederci e ti accorda un prestito. Tu commercializzi la tua idea, diventi ricco e la società incidentalmente diventa un luogo migliore in cui vivere, senza più zanzare, troll o starnuti.

La banca oggi può accordarti il prestito (*) per due ragioni:
1) ha a disposizione "fisicamente" il denaro necessario.
2) il tasso di interesse è piuttosto basso, quindi ha buone possibilità di riaverlo indietro. Può finanziare anche idee meno brillanti della tua, lavanderia compresa.


Con un meccanismo di moneta limitata quello che succede invece è che:
1) non necessariamente la banca ha a disposizione il denaro. In giro ce n'è poco, e se la banca ha fatto bene il suo lavoro quello che aveva in mano lo ha già prestato.
2) il tasso di interesse è talmente alto che la banca ha la sicurezza dell'investimento siolo sul progetto più brillante. La lavanderia intanto te la scordi. La catena di lavanderie fra dieci anni pure. (E questa cosa da sola ha ridotto quasi della totalità le possibilità di avvicendamento al vertice, se vogliamo credere a tutte le storie tipo "ho iniziato aprendo un banchino da lustrascarpe e oggi sono il proprietario della Todt")

(*)( in realtà non è così semplice. A volte ti vengono messi fra le ruote degli arbitrari intralci burocratici per rallentare la tua possibilità di arricchirti. Però niente nega che esattamente gli stessi intralci ti possano essere messi nel mezzo anche con un gold standard, con l'unica differenza che, essendo il denaro in circolazione molto di meno, hai meno possibilità ancora di rivolgerti a un'altra banca per eliminare il problema)



Insomma, finalmente hai aperto la tua attività e ora vendi il frutto del tuo meravigliso progetto.
Gli affari ti vanno a gonfie vele.
Però non tutto il denaro che incassi resta in mano tua. Una parte dei profitti serve a ripagare la banca.

Se il costo del denaro è basso, è una parte piccola. Devi lavorare per la banca per pochi anni, e dopo ti godi gli incassi.
Se il costo del denaro è alto (e con un gold standard è NECESSARIAMENTE molto più alto) la parte di denaro tuo drenata dalla banca è MOLTO più consistente.
Prima di poterti godere gli incassi devi lavorare per la banca per MOLTISSIMO tempo in più. Si prende una fetta MOLTO più grossa.
Se te poi hai deciso di lanciarti sul mercato in una fase di sviluppo economico, che è il momento migliore per farlo, la fetta di soldi da destinare alla banca è più grossa ancora. Quando hai preso il tuo prestito hai dovuto lottare con molte più persone che volevano il prestito anche loro, e il costo è aumentato.



In ogni caso, e sempre, chi detiene il capitale ha un guadagno sfruttando una rendita di posizione. Limitare la massa monetaria aumenta il guadagno di questa rendita di posizione.
Limitare di MOLTISSIMO la massa monetaria aumenta di MOLTISSIMO il guadagno di questa rendita di posizione.
Di conseguenza, chi ha i soldi ORA te non lo schiodi più da là. Quanti più soldi uno ha, quanto più aumenta la sua rendita di posizione, quanto più diventa difficile schiodarlo.
E hai anche ridotto drammaticamente le tue possibilità di unirti al club.

Oh, bisogna anche non scordarsi che per accelerare questo passaggio gli austriaci propongono una serie di altre piacevolezze, chiaro.




Comunque mi stupisce che la frase evidenziata sia quella.
Io credevo che a essere contestata sarebbe stata l'altra, quella sul maggior accumulo di ricchezza da parte di chi ha ora il capitale.
Questa roba mi fa pensare che la considerazione sull'aumento della sperequazione economica implicato dalla scuola austriaca sia già ben chiara nella testa di tutti, e quindi le mie perplessità sul sostegno che in molti danno a questa roba aumentano di parecchio.
Milionari esclusi, ovvio.

PikeBishop
Inviato: 12/11/2011 15:32  Aggiornato: 12/11/2011 15:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
In pratica ha stampato moneta senza generare inflazione

Grazie al pene di segugio: il Governatore era come Dio in terra in quelle isole dimenticate dal signore. Anche nella Russia comunista stampavano senza creare inflazione. Quando la desiderabilita' di un bene e' artificialmente imposta e' chiaro che il bene (in questo caso il denaro) non puo' essere liberamente rifiutato o ambito.

La risposta alla perdita di valore di una moneta causa inflazione e' un completo controllo sociale dittatoriale che imponga alla gente di accettarla ad un valoro imposto. In America hanno fatto una rivoluzione per un trattamento molto migliore di questo, a Guernsey non potevano permettersela: bastava una nave da guerra inviata da Portsmouth per ammazzarli tutti.

D'altronde e' la soluzione preferita dal branco di fascisti che parlano di signoraggio...

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
PikeBishop
Inviato: 12/11/2011 15:39  Aggiornato: 12/11/2011 15:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Prima di poterti godere gli incassi devi lavorare per la banca per MOLTISSIMO tempo in più.

In piu' di cosa? Se il costo del denaro aumenta, essendo il denaro il paragone per tutti gli altri valori, i costi di tutto il resto diminuiranno, e percio', relativamente parlando, ti servira' un prestito inferiore, anzi, per seguire il tuo ragionamento, di MOLTISSIMO inferiore, che potrai ripagare magari nello stesso tempo, eh?

PS

Poi e' chiaro che sempre piove sul bagnato, ci mancherebbe. Il fatto e' che nel sistema odierno agiscono con le "scie chimiche" governative per fare piovere sul bagnato anche se non piove...

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
redribbon
Inviato: 12/11/2011 15:46  Aggiornato: 12/11/2011 15:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/1/2006
Da: Firenze
Inviati: 614
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Autore: PikeBishop Inviato: 12/11/2011 15:32:20
D'altronde e' la soluzione preferita dal branco di fascisti che parlano di signoraggio...


Eh si, ora è un problema di fascisti (perchè son fascisti, e solo fascisti, quelli che parlano di signoraggio?) , è comunque a me che siano fascisti o comunisti non interessa, mi interessa solo se il fatto è vero,
ed è vero che il debito è creato per rimpinzare all'infinito le tasche di qualche banca privata, e tenerci schiavi all'infinito,
infatti, il male non sono neanche i quattrini da tirare fuori, quanto, che così facendo si perde l'indipendenza politica.
Perciò penso che l'unica cosa su cui dobbiamo concentrarci sia quella di stampare moneta in proprio,
ritengo che quanto diceva il Prof. Auriti nel suo saggio sia del tutto condivisibile (della moneta che deve essere pari ai beni esistenti, che deve cessare di essere emessa quando il mercato è saturo, che i cittadini dovrebbero avere il reddito di cittadinanza, che non ci sarebbe il debito) poi, ripeto, che sia fascista o comunista per me, in questo caso, è irrilevante.

“datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importa di chi farà le sue leggi”

Mayer Amschel Rothschild
Pispax
Inviato: 12/11/2011 15:48  Aggiornato: 12/11/2011 15:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
PikeBishop


Citazione:
In piu' di cosa? Se il costo del denaro aumenta, essendo il denaro il paragone per tutti gli altri valori, i costi di tutto il resto diminuiranno, e percio', relativamente parlando, ti servira' un prestito inferiore, anzi, per seguire il tuo ragionamento, di MOLTISSIMO inferiore, che potrai ripagare magari nello stesso tempo, eh?


Io sono un metalmeccanico, non un economista.
Ma non sono d'accordo lo stesso con questa tua affermazione.

Sono stati proprio i sostenitori del gold standard a "convincermi" del fatto che adottando quel sistema il PREZZO delle cose resterebbe immutato nel tempo.
(Secondo me non è così, ma è una questione trascurabile in questo argomento)
Il costo del denaro non mi pare abbia a che fare con i prezzi. Si limita a stabilire quanto costa a TE prendere un prestito per finanziare la tua attività.

Quindi nei fatti determina un costo. A meno che tu non abbia davvero inventato il motore a zanzare, non puoi neppure trasferire quel costo sul prezzo della tua merce, perché verresti schiacciato dalla concorrenza di chi quell'attività ce l'ha GIA' e può permettersi di fare prezzi più bassi dei tuoi. Lui non ha alcun debito da ripagare.


Scusa se insisto così tanto su termini come "già".
E' solo per evidenziare come questa roba produca una tendenza molto netta al congelamento sociale.

Lezik85
Inviato: 12/11/2011 15:49  Aggiornato: 12/11/2011 15:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
La banca oggi può accordarti il prestito (*) per due ragioni:
1) ha a disposizione "fisicamente" il denaro necessario.
2) il tasso di interesse è piuttosto basso, quindi ha buone possibilità di riaverlo indietro. Può finanziare anche idee meno brillanti della tua, lavanderia compresa.


Non sarà per caso questo il motivo per cui nel tempo si sono andate a creare più bolle che i nei in faccia a Vespa? Perché è stata proprio l'idea di dotare ogni demente sulla faccia della terra con carte di credito revolving ed assecondando ogni minchiata nella loro testa che ha fatto sì che le banche prestassero soldi anche ai morti di fame. Poi però ce la prendiamo col mercato, mica col governo che ha salvato zombie come AIG, Fannie & Freddie, ecc.

Poi, naturalmente, se oggi si agganciasse l'oro alla base moentaria il suo valore schizzerebbe alle stelle. Ma la colpa è dell'oro? Non ti viene, invece, voglia di fracassare la testa di Bernanke o dello zio Mario per toglierti la curiosità se al loro interno ci sia una nidiata di zanzare?


Citazione:
Io credevo che a essere contestata sarebbe stata l'altra, quella sul maggior accumulo di ricchezza da parte di chi ha ora il capitale.


Ci sono così tanti Indiani laureati e con una sfilza di master da qui fino all'Antico Egitto, eppure la maggior parte se ne va in America.... Mistero misterioso.

PikeBishop
Inviato: 12/11/2011 15:55  Aggiornato: 12/11/2011 15:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Sono stati proprio i sostenitori del gold standard a convincermi del fatto che adottando quel sistema il PREZZO delle cose resterebbe immutato nel tempo.

Immutato no, ma abbastanza stabile si. DOPO CHE L'ULTIMA BOLLA E' ESPLOSA.

Se tu mi paragoni un'economia di bolla ad una economia stabile e' chiaro che ci saranno delle differenze. Non puoi venirmi a dire che il denaro costera' di piu' come se gli altri fattori fossero immutati.

PS
Neanche io sono un economista: studio teologia, faccio lo sbirro e sono stato di tutto un po'.

Ho editato "l'ultima".

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Pispax
Inviato: 12/11/2011 15:57  Aggiornato: 12/11/2011 15:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Lezik85


Citazione:
Non sarà per caso questo il motivo per cui nel tempo si sono andate a creare più bolle che i nei in faccia a Vespa? Perché è stata proprio l'idea di dotare ogni demente sulla faccia della terra con carte di credito revolving ed assecondando ogni minchiata nella loro testa che ha fatto sì che le banche prestassero soldi anche ai morti di fame. Poi però ce la prendiamo col mercato, mica col governo che ha salvato zombie come AIG, Fannie & Freddie, ecc.

Poi, naturalmente, se oggi si agganciasse l'oro alla base moentaria il suo valore schizzerebbe alle stelle. Ma la colpa è dell'oro? Non ti viene, invece, voglia di fracassare la testa di Bernanke o dello zio Mario per toglierti la curiosità se al loro interno ci sia una nidiata di zanzare?


Non spostiamo i termini del problema.
Sono d'accordo anch'io che una gestione estremamente sconsiderata e avida dell'economia abbia generato una serie di fracassi.
Non vedo come si potrebbe non essere d'accordo, visto che questa roba è sotto gli occhi di tutti.

Questo però non contesta neppure di striscio il fatto che il sistema del gold standard produca sia un congelamento sociale che un ulteriore, netto aumento delle sperequazioni economiche.
Il sistema teorizzato dalla Scuola austriaca inoltre si spinge molto più in avanti su questa strada di quanto faccia la teoria del gold standard puro e semplice.
Con quel sistema sia il congelamento che le sperequazioni aumentano ancora di più.

Lezik85
Inviato: 12/11/2011 16:09  Aggiornato: 12/11/2011 16:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Il sistema teorizzato dalla Scuola austriaca inoltre si spinge molto più in avanti su questa strada di quanto faccia la teoria del gold standard puro e semplice.


Pispax, la scuola Austriaca non si ferma al gold standard. Non è un paletto. Auspica un ritorno al gold standard, certo, ma non per decreto. E visto che parliamo di Rockwell ti cito un suo passaggio:

«Immaginate soltanto che cosa accadrebbe se le leggi del corso legale venissero abrogate ed il governo interrompesse il suo intervento nel mercato della moneta. Virtualmente da un giorno all'altro, vedremmo apparire centinaia se non migliaia di nuovi sistemi di pagamento e di monete alternative online. I commercianti sarebbero liberi di accettare ogni mezzo di pagamento. Ci sarebbe intensa concorrenza fra di esse. Alcune sarebbero valute estere come l'euro. Alcune sarebbero nuove valute basate su attuali prodotti quali oro ed argento. Sono sicuro che vedremmo un periodo di sperimentazione selvaggia prima che il mercato si stabilizzi di nuovo in un sistema standard che era famoso per la sua affidabilità, stabilità ed onestà.

Saremmo in grado di tollerare il processo della scoperta? Certamente. Facciamo questo quotidianamente con i nostri acquisto online, o quando cerchiamo dei buoni fornitori di servizi e prodotti nel mondo fisico, e con le nostre abitudini su come investire i nostri soldi. Il mercato è un processo di approssimazioni successive, che non smette mai di innovare e cambiare. Vediamo ogni giorno sul Web come questo processo di creazione e cambiamento genera il giusto equilibrio fra caos ed ordine, esperimento e normalizzazione. Questo accadrebbe anche nel campo della moneta.

Infatti, sarebbe già potuto accadere se i federali non fossero intervenuti per bloccare l'aumento dei sistemi di pagamento alternativi online. Walmart avrebbe già potuto entrare nel settore bancario. Potremmo avere un'ampia varietà di valute disponibili. Google potrebbe già creare una propria valuta basata su qualsiasi numero di beni. Potremmo vedere il formarsi di un uso più elaborato del baratto nel mondo online, ed il baratto che si converte lentamente in valuta. Questa potrebbe essere basata sui punti degli annunci di Google, sui dollari di PayPal, o su qualche altra valuta.

Se ad un mercato libero fosse stato consentito di svilupparsi negli ultimi dieci anni, oggi avremmo potuto avere un'opzione. Così com'è, siamo costretti a rimanere con un sistema del dollaro in fallimento.»

DrHouse
Inviato: 12/11/2011 16:11  Aggiornato: 12/11/2011 16:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Argomentare, prego.

Ho già argomentato.

1) Le risorse non sono mai infinite.
2) Ergo, se oggi vuoi far ripartire l'economia, devi togliere a chi ha per permettere a chi non ha di potersi sviluppare. Bada bene: ho detto potersi sviluppare. Qui non stiamo parlando di regalare soldi a tutti, non stiamo parlando di reddito di cittadinanza o cose simili, non stiamo parlando di una società di tutti uguali. Stiamo parlando solo di dare una possibilità a tutti. Poi, come sempre, ci sarà chi è più capace e chi meno, chi saprà investire meglio, chi peggio. Resta il fatto che la redistribuzione è oggi non solo auspicabile, ma è soprattutto necessaria per uscire dall'impasse in cui ci troviamo. Altrimenti puoi sempre tenerti l'esistente. Se ti trovi bene così, perché cambiare?
3) I Jones ci saranno sempre. Come ci saranno sempre quelli che si indebitano e fanno la fila per l'ultimo iPhone. Embè? Che te frega? Se uno è così coglione da indebitarsi per cose futili anziché per attività produttive, affari suoi. Fino a prova contraria, ognuno è libero di spendere i soldi come meglio crede. Vogliamo impedirglielo? Vuol dire che pagherà il conto nei momenti di crisi.
4) La redistribuzione permetterebbe oggi a milioni di persone di provare a creare nuove attività, producendo ricchezza, dando lavoro ad altri. Non si può prendere i Jones come riferimento per impedire a milioni di altre persone, potenzialmente brave e capaci, di provare a svilupparsi e ad avere successo.
A meno che i Jones e il peccato del furto non siano solo una scusa per lasciare tutto com'è. In tal caso, tutto comincerebbe a quadrare. Ma voglio sperare che non sia così.

Citazione:
Come se dici che la vera liberta' e' la liberta' di obbedire alle leggi ti senti rispondere che sei fascista.

1. Le leggi ci saranno sempre. Possono essere scritte o non scritte, ma ci sono e continueranno ad esserci. Per l'ennesima volta: è il più forte che le vuole e le scrive.
2. Dunque, la vera alternativa è: le scriviamo noi o continuiamo a farcele scrivere da loro? Vogliamo che sia il 90% a decidere che cosa è giusto e cosa è sbagliato oppure vi va bene che sia l'attuale 10% a dettare legge per tutti? Il furto ci sarà sempre. Ma se non rubi alle cicale, allora non lamentarti se loro continuano a rapinare te formica.

Se le leggi sono create e condivise da molti, perché dovrebbe essere fascismo? Fascismo è oggi, dove una piccola minoranza non solo vive sulle spalle di tutti gli altri, ma scrive anche le regole per tutti.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
incredulo
Inviato: 12/11/2011 16:13  Aggiornato: 12/11/2011 16:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
@ PikeBishop

Se invece sei piu' scaltro sei tu che comandi.
Se anche una parte infinitesimale del mercato non vuole la merda, verra' creata una nicchia e ci saranno dei produttori che sceglieranno di produrre non-merda.
Succede tutti i giorni: come mai in un mercato praticamente in mano a Microsoft Linux e' sempre piu' forte????


Prendo atto che per te detenere una parte infinitesimale di mercato o, se preferisci di "nicchia" significa DECIDERE LA DIREZIONE DEL MERCATO

Sì l'ideologia è una brutta bestia....

Ciauz

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Pispax
Inviato: 12/11/2011 16:14  Aggiornato: 12/11/2011 16:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
PikeBishop


Citazione:
Immutato no, ma abbastanza stabile si. DOPO CHE L'ULTIMA BOLLA E' ESPLOSA.

Se tu mi paragoni un'economia di bolla ad una economia stabile e' chiaro che ci saranno delle differenze. Non puoi venirmi a dire che il denaro costera' di piu' come se gli altri fattori fossero immutati.


Tutto questo è verissimo.
E ci mancherebbe altro.


Quello in cui dissento dai sostenitori del gold standard (e dagli "austriaci" in particolare) è proprio la loro concezione del termine "stabilità".
La stabilità che interviene dopo l'adozione di un sistema di questo tipo è solo la stabilità delle rendite di posizione.
Se te sei già ricco diventerai una frazione più ricco. Se te non sei ricco diventerai una frazione più povero.
Gli accessori portati in dono da Mises inoltre rendono il processo molto più rapido, e aumentano la quantità dell frazioni in gioco (in definitiva anche "millemila percento in più" è una frazione).


"Stabile" non è un parametro qualitativo assoluto.
Dire che una situazione è "più stabile" non implica manco per un cazzo che sia una situazione migliore.
(E questa cosa la sai benissimo anche tu, dai, visto che ti piacerebbe adottare un sistema sociale che ritieni migliore proprio perché è meno "stabile" del sistema sociale e politico di adesso )


Di conseguenza credo che non sarà il semplice gold standard a poter migliorare la situazione.
Se davvero l'obiettivo fosse quello di evitare quel tipo di "stabilità", toccherebbe adottare il gold standard PIU' una serie di misure correttive.

Ma visto che ormai abbiamo aperto il Libro dei Sogni, allora per evitare le bolle speculative sarebbe un sogno più facilmente realizzabile quello di adottare le misure correttive già in questo sistema qui.

Pispax
Inviato: 12/11/2011 16:23  Aggiornato: 12/11/2011 16:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Lezik85

Citazione:
Pispax, la scuola Austriaca non si ferma al gold standard.


Già.
Il problema è proprio quello.

Per il resto, tu sei ampiamente legittimato a continuare a credere che quella sia la soluzione. E io sono altrettanto legittimato a continuare a considerare tutte queste frasi di Rockwell, Mises e compagnia cantante come un plateale tentativo di fumo negli occhi, almeno rispetto alle cose che dicevo io.


Se potessi scegliere, preferirei evitare di leggere confutazioni che parlano di com'è brutto il sistema che abbiamo.
Che sia brutto lo sappiamo già tutti.
Ed è ampiamente scontato che qualunque sistema reale perderà sempre qualunque confronto dialettico quando viene rapportato a un sistema ideale.
Quindi diamo pure per scontato che questi scontri dialettici siano già avvenuti, e che io li abbia persi tutti quanti.


Invece di continuare a perdere tempo su queste cose, avrei più piacere se tu potessi spiegarmi - solo sulla base delle teorie austriache - in che modo:

1) questo cambiamento non produca congelamento sociale
2) questo cambiamento non produca aumento delle sperequazioni economiche
3) questo cambiamento non avvantaggi di molto le rendite di posizione finanziarie.


Ecco, leggere una roba del genere potrebbe aiutarmi parecchio.

lalonde
Inviato: 12/11/2011 17:13  Aggiornato: 12/11/2011 17:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2005
Da:
Inviati: 294
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Ciao Pispax:

Citazione:
1) questo cambiamento non produca congelamento sociale


Come può una moneta che tende ad aumentare il suo potere d'acquisto nel tempo e a facilitare il calcolo economico creare congelamento sociale? Io vedo più opportunità e più sicurezza per tutti. A dire la verità non proprio per tutti. Un po' meno per i governi che con l'inflazione ci marciano e di conseguenza dovrebbero stringere la cinghia, e di molto.

Citazione:
2) questo cambiamento non produca aumento delle sperequazioni economiche


Un sistema gold-standard con riserva al 100% ovviamente non ammette riserva frazionaria. Le sperequazioni rimarranno le stesse di ora. Almeno non si creeranno nuove sperequazioni dovute al sistema monetario e alla riserva frazionaria. Ovviamente il governo potra poi per legge creare nuove sperequazioni a suo piacimento.


Citazione:
3) questo cambiamento non avvantaggi di molto le rendite di posizione finanziarie.


Probabilmente sarebbero le prime a crollare non esistendo più il castello di carte su cui si basano. Ma a qual punto saranno già state convertite in beni più tangibili.

Sono stato un po'sintetico lo ammetto.

Ciao

Pispax
Inviato: 12/11/2011 18:17  Aggiornato: 12/11/2011 18:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Grazie lalonde.
E al di là dell'enunciato, che in quello siam buoni tutti?

(Per cortesia, prima di rispodere dai un'occhiata ai miei post precedenti. Mi pare siano 4 o 5)

manneron
Inviato: 12/11/2011 19:24  Aggiornato: 12/11/2011 19:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
1) abolizione obbligo iscrizione ordine professionale
2) totale liberalizzazione orari di apertura esercizi commerciali
3) abolizione obbligo di rispettare i contratti nazionali
4) abolizione licenza edilizia (si pagano allacciamenti e servizi non gli oneri di fabbricazione)
5) abolizione valore legale titolo di studio
6) autonomia economica totale degli enti locali e regionali con obbligo di pareggio di bilancio per qualsiasi ente pubblico.
7) Facoltà di licenziare per qualsiasi ente pubblico in base a motivazioni di bilancio.
8) Totale applicazione del principio di reciprocità: se un ente o cittadino mi chiede qualcosa e dimostro che tale richiesta è indebita, l'importo richiestomi deve essere pagato a mio favore.

tanto per cominciare

Lezik85
Inviato: 12/11/2011 19:36  Aggiornato: 12/11/2011 19:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Invece di continuare a perdere tempo su queste cose, avrei più piacere se tu potessi spiegarmi - solo sulla base delle teorie austriache - in che modo:

1) questo cambiamento non produca congelamento sociale
2) questo cambiamento non produca aumento delle sperequazioni economiche
3) questo cambiamento non avvantaggi di molto le rendite di posizione finanziarie.


Credi che abbia scritto cretino in fronte? Cosa c'entra lo status sociale con la re-introduzione di una moneta sonante? Se sei nato nella melma ma hai un'idea con cui soddisfare le persone elevi il tuo status attraverso i loro "voti" (denaro); altrimenti rimani nella melma. La moneta è un mezzo non un fine. Qui qualcuno ha scambiato l'oro con il "sol dell'avvenir".

Inoltre, in un gold standard, ci sarebbe sempre il ladruncolo che ti frega il borsello e si gode poi le tue monete. Solo che invece sarà più difficile per governo ed istituti bancari truffarti e derubarti (con inflazione e riserva frazionaria). Ma a quanto pare, non ti frega minimamente di questo aspetto.

Infine, l'attuale finanza basa maggiormente il suo potere sui foglietti di carta svolazzante. Se ritornasse un gold standard dove credi che finiranno se non nella pattumiera?

benitoche
Inviato: 12/11/2011 20:09  Aggiornato: 12/11/2011 22:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
a_mensa
Inviato: 13/11/2011 6:36  Aggiornato: 13/11/2011 6:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
faccio ancora un intervento, qui, ricordando che io mi ero espresso per rispondere ad una precisa richiesta di un mio parere.
ora le opinioni possono essere discordanti, ma alcuni dati di fatto non possono essere ignorati da nessuno, se si vuol parlare di questo argomento e non del sesso degli angeli.
ma prima dell'argomento che mi sta a cuore una piccola divagazione.
qualcuno ha scritto :
Citazione:
della moneta che deve essere pari ai beni esistenti, che deve cessare di essere emessa quando il mercato è saturo

questa idiozia merita solo di ricordare , a chi l'ha scritta, che se fosse vera nuoteremmo nel denaro. ha idea chi ha fatto questa affermazione di che valore immobiliare c'è nella sola milano ? e poi, se il mercato decreta che l'immobiliare aumenta chi si occupa di emettere in fretta e furia denaro e a chi lo distribuisce ? e se l'immobiliare diminuisce a chi toglie denaro ?
una simile affermazione denota solo semplicemente che chi l'ha scritta non ha la minima idea dell'argomento di cui vuole trattare.
amen
ed ora passo invece a contestare l'idiota che, di fronte all'esempio di capitale improduttivo da me fatto, di individuo che possiede un palazzo che gli rende, affittando gli appartamenti più di 24.000€ al mese, senza che lui faccia assolutamente nulla ne per se ne per la comunità, e mi ha accusato di essere solo invidioso.
prova a pensare ad un paese dove TUTTI gli abitanti possedessero 24 appartamenti.
quanto varrebbero tali appartamenti ? zero, vero ? anzi, meno di zero, perchè per non farli andare in rovina occorrerebbe pure spendere in manutenzione.
secondo me comincerebbero a demolirne una gran parte.
questo esempio te plo porto solo per farti capire come la ricchezza sia relativa, mai assoluta, oltre a quella relativa alla sopravvivenza.
solo la parte di ricchezza che consente di vivere, mangiare, ripararsi, ecc.... è assoluta, in quanto indispensabile alla vita stessa.
per identificare quale parte sia , pensa ad un eremita, che viva da solo, ed avrai capito di quali beni parlo.
oltre tali beni, il loro valore nasce solo come rapporto relativo al desiderio di altri di possederli, ma mi pare ovvio che , se tali beni sono sovrabbontanti oltre le necessità, essi perdono di valore.
e questo è ben specificato nella mia definizione di valore come:
attributo personale relativo ad un bene, capacità, attitudine, in un certo ambiente ( luogo, tempo, ecc...) che ne esprime la desiderabilità.
quindi , il valore di quei 24 appartamenti è determinato dal fatto che esistano almeno 24 famiglie che altrimenti non saprebbero dove vivere in modo decente.
ora , nel tuo concetto di società, qual è la ragione per cui una persona debba ricevere il frutto del lavoro di 24 famiglie, che producono a favore di se ma anche della società stessa, senza far nulla ? senza apportare a quella società alla quale chiede un mucchio di cose, dall'istruzione, alla sicurezza, alla giustizia, ai trasporti, al fatto stesso che gli si porti sotto casa di che vivere ? ma anzi, con il frutto di tale ricchezza, nel tentativo di far rendere ulteriormente anche quella, estorca altre risorse alla società stessa ? eh, si, perchè ogni rendita finanziaria , prima o poi è comunque pagata dall'economia reale, in un qualche modo.
per quale disegno divino una persona dovrebbe avvantaggiarsi in modo così spudorato , sugli altri ? la schiavitù era una cosa giusta secondo te ? ovvio, se stavi dalla parte giusta, magari, ma dalla parte degli schiavi ?
ogni persona dovrebbe esser messa nella condizione di vivere almeno una parte della propria vita in ogni ruolo, tanto per capire cosa sia e quale ragion d'essere abbia quella che è chiamata "equità sociale".
dopo tale esperienza , penso che chiunque comincerebbe a ragionare da uomo, e non da macchina.

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
redribbon
Inviato: 13/11/2011 9:55  Aggiornato: 13/11/2011 9:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/1/2006
Da: Firenze
Inviati: 614
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Autore: a_mensa Inviato: 13/11/2011 6:36:02

questa idiozia merita solo di ricordare , a chi l'ha scritta, che se fosse vera nuoteremmo nel denaro. ha idea chi ha fatto questa affermazione di che valore immobiliare c'è nella sola milano ? e poi, se il mercato decreta che l'immobiliare aumenta chi si occupa di emettere in fretta e furia denaro e a chi lo distribuisce ? e se l'immobiliare diminuisce a chi toglie denaro ?



è un falso problema, si tratterebbe di oscillazioni fisiologiche già contemplate, e che, comunque, nel complesso delle attività economiche di una nazione probabilmente non provocherebbero turbamenti rilevanti,
ma, anche qualora fossero rilevanti,
chi di competenza, ovvero il governo, minstero del tesoro o dell'economia, se si verifica un inflazione o una deflazione reagirà con le consuete misure adottate in questi casi, dalla svalutazione, alla diminuzione di massa monetaria circolante.

Del resto oggi chi è che decide la massa di contante in circolazione?
le banche!
E ti risulta forse che la modifichino a seconda della variazione del mercato immobiliare di Milano?
Appunto, direi di togliere a loro questo potere e ridarlo allo stato.

“datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importa di chi farà le sue leggi”

Mayer Amschel Rothschild
superanima
Inviato: 13/11/2011 10:00  Aggiornato: 13/11/2011 10:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/8/2007
Da:
Inviati: 300
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
ed ora passo invece a contestare l'idiota che, di fronte all'esempio di capitale improduttivo da me fatto, di individuo che possiede un palazzo che gli rende, affittando gli appartamenti più di 24.000€ al mese, senza che lui faccia assolutamente nulla ne per se ne per la comunità, e mi ha accusato di essere solo invidioso.


Non ti sembra di rilevare una certa dose di sociopatia in quell'atteggiamento?
D'altronde se ci pensi, sia per fare i soldi "veri" (non quelli fatti lavorando e sudandoti le proverbiali camicie) che per arrivare al vero "potere" ci vuole una certa dose di disprezzo verso le sorti altrui, che sono facilmente sacrificabili all'altare del proprio diritto di arricchirsi e di difendere i propri beni.

Le grandi aziende americane (ci saranno degli esseri umani a governarle) spingono il loro governo a dichiarare guerra a certi paesi (chi di voi darebbe un tale ordine, sapendo quanti innocenti moriranno orribilmente sotto i bombardamenti DIRETTI verso la popolazione?) per poterlo depredare e fare ingenti profitti, ma POI si nel proprio paese si rifiutano di pagare qualsivoglia tassa sul reddito, e sostengono la teoria del "grasso che cola" verso i ceti meno fortunati.

Una volta le persone che volevano solo prendere e dare niente in cambio venivano stigmatizzati e descritti in letteratura, più recentemente la psicologia ne ha descritto le caratteristiche come fossero segni di un disturbo (malattia funzionale, MOLTO funzionale), da venti anni a questa parte i sociopatici (e quindi psicopatici) vengono descritti come l'unico modo per arrivare al successo.

Prendete i casi dei recenti bail-out americani, con i manager che si scambiavano gli aiuti sotto forma di bonus multimilionari mentre centinaia di traders venivano mandati a casa con una scatola di cartone, confrontateli poi con i nostrani (per fare un esempio) piccoli e medi imprenditori che pur di non licenziare si riducono lo stipendio al DI SOTTO di quello percepito dai loro sottoposti.

Floh
Inviato: 13/11/2011 11:52  Aggiornato: 13/11/2011 11:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/12/2009
Da: Milano
Inviati: 1056
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Ho aperto il thread "Migliorare la legislazione" in cui rispondo alle tue domande, spero ti unirai alla discussione.



Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia (William Shakespeare, da Amleto)
a_mensa
Inviato: 13/11/2011 17:19  Aggiornato: 13/11/2011 17:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
@ redribbon

Citazione:
Del resto oggi chi è che decide la massa di contante in circolazione? le banche!

vedi che non hai la minima idea di come funziona la cosa?
la massa monetaria circolante la decide il pubblico !!!
persone, enti, aziende , tutti coloro che richiedono prestiti al sistema bancario perchè il denaro è TUTTO imprestato, poi, ovviamente chi lo riceve lo spende, e da quel momento diventa di proprietà di chi lo riceve.
poi, chi lo ha avuto, dovrà CREARE dei beni , venderli, e così tornare IN POSSESSO DEL DENARO DA RESTRITUIRE.
se TUTTI restituissero i prestiti avuti dal siustema bancario, il denaro semplicemente sparirebbe dalla circolazione. è chiaro ? questo è il denaro "FIAT".
il sistema bancario, tutt'al più, considerando anche la velocità di circolazione che moltiplica la quantità di denaro, cerca di fare in modo che la quantità di denaro in circolazione in un certo tempo, destinata all'acquisto dei beni di largo e comune uso e consumo, sia almeno deklllo stesso ordine di grandezza del valore dei beni scambiati in quello stesso tempo.
e per far ciò agisce sui tassi e sulla propensione o meno delle banche commerciali a concedere prestiti.
io non so dove hai appreso quanto scrivi, ma sei completamente furi strada !!
di qui devi convincerti di un'altra cosa.
il denaro è un MEZZO per scambiarsi valore reale. ma la sua quantità deve al massimo essere simile al valore dei beni IN VENDITA, e non all'insieme dei beni.
ma hai un'idea di quale valore immobiliare c'è solo in Milano ?
ci fosse in circolazione una quantità di denaro equivalente non sapresti più dove metrterlo !!!

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
a_mensa
Inviato: 13/11/2011 17:27  Aggiornato: 13/11/2011 17:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
@ superanima
Citazione:
Non ti sembra di rilevare una certa dose di sociopatia in quell'atteggiamento?


no vorrei solo che questo c....o di società ricominciasse a funzionare..... domandati perchè un montezemolo o una mercagaglia sollecitano una patrimoniale.... tutti sociopatici comunisti ?

è chi non capisce la natura di questa crisi che continua ad attaccarsi a renditre improduttive, come fossero la salvezza del mondo.

negli ultimi 15 anni, e sono dati istat, il lavoro ha a malapena conservato il suo valore reale, mentre il capitale è stato ripagato di un buon 30% circa.
questo ha creato un forte scompenso a favore del capitale e delle rendite le quali , gia di gran lunga superiori alle necessità dei loro proprietari, non hanno incrementato i consumi.
ma tale risultato ha invece impooverito le classi inferiori portandole ad avere il problema dlla 4° settimana e poi anche della 3°.
e questo ha fatto calare i consumi, provocando una recessione economica.
quando calano addirittura i consumi alimentari, come accaduto negli ultimi 2 anni, lo sbocco sono solo rivolte sociali.
e questo i vari montezemolo e mercegaglia lo hanno capito, ma tu no!
la ragione è che c'è stato un ultreriore allargamento della forbice tra ricchi e poveri, e questo porta solo a recessione, che è infine danno per tutti, ma pagato in special modo dalle classi più povere.

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
Calvero
Inviato: 13/11/2011 17:58  Aggiornato: 13/11/2011 18:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
_______________
___________

a_mensa:

Citazione:
.. è chi non capisce la natura di questa crisi ...


.. il problema è che la natura delle tue analisi e ossessivamente tecnico, ma la visione di insieme dice altro. C'è una volontà precisa a far sì che le cose funzionino perfettamente come stanno funzionando. Non c'è nulla di sbagliato nel Sistema, se per sbagliato lo intendi come tu lo stai considerando riparabile ...

.. che poi è quello che ti sta facendo notare (magnificamente) PikeBishop.

A mio avviso hai una visione parcellizzata del problema. Mi sembra che il fare le pulci a una squadra di calcio, facendo finta di non capire quanto il Campionato è già stato comprato e gestito a tavolino ... sia una delle peggiori ingenuità mai viste per chi vuole discutere di Economia in questo trentennio...

MAH

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
manneron
Inviato: 13/11/2011 17:58  Aggiornato: 13/11/2011 17:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Non ti sembra di rilevare una certa dose di sociopatia in quell'atteggiamento?
D'altronde se ci pensi, sia per fare i soldi "veri" (non quelli fatti lavorando e sudandoti le proverbiali camicie) che per arrivare al vero "potere" ci vuole una certa dose di disprezzo verso le sorti altrui, che sono facilmente sacrificabili all'altare del proprio diritto di arricchirsi e di difendere i propri beni.


ciò che ancora non è chiaro a qualcuno è che in un sistema di libero mercato, la sociopatia non esiste. se vuoi stare nel mercato devi essere socio-empatico, altrimenti non capisci cosa serve alla società e non proponi cose utili. se non proponi cose utili, nessuno te le compra e quindi chiudi.
è in un sistema socialista che funziona la sociopatia. essendo che possono fare regole che obbligano per forza prezzi e scelte, tali regole vengono fatte per creare rendite. lascia libero il mercato e vedi che se avere appartamenti rende bene, altri fabbricheranno appartamenti migliori a minor costo di affitto (o per il semplice fatto di aumentare l'offerta, diminuirà il prezzo) e il tuo piccolo feudatario sarà costretto ad abbassare i prezzi o apportare migliorie per stare nel mercato. certo che se tutta l'edilizia è bloccata da mille regole il piccolo feudatario è favorito da questa situazione perchè non ha concorrenza. mi pare semplice la cosa da capire.

Pispax
Inviato: 13/11/2011 19:59  Aggiornato: 13/11/2011 20:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Lezik85


Citazione:
Credi che abbia scritto cretino in fronte? Cosa c'entra lo status sociale con la re-introduzione di una moneta sonante? Se sei nato nella melma ma hai un'idea con cui soddisfare le persone elevi il tuo status attraverso i loro "voti" (denaro); altrimenti rimani nella melma. La moneta è un mezzo non un fine. Qui qualcuno ha scambiato l'oro con il "sol dell'avvenir".


No lezik, non so cosa tu possa avere scritto in fronte.
Non ti conosco nemmeno.

Per "congelamento sociale" io non sto parlando di status, che ne è solo un riflesso.
Io intendo dire che le possibilità di uscire dalla melma diminuiscono nettamente con questo sistema.
Che è un sistema, appunto, che privilegia moltissimo le rendite di posizione economica.




Citazione:
Inoltre, in un gold standard, ci sarebbe sempre il ladruncolo che ti frega il borsello e si gode poi le tue monete. Solo che invece sarà più difficile per governo ed istituti bancari truffarti e derubarti (con inflazione e riserva frazionaria). Ma a quanto pare, non ti frega minimamente di questo aspetto.


Non me ne frega minimamente perché non mi sento così derubato come dici tu.

In ogni caso bene distinguere l'obiettivo. Di nuovo, l'unica cosa che pretendo è che il prodotto dentro la scatola sia uguale alla foto che c'è sulla confezione.
Qui l'obiettivo è quello di generare un nuovo sistema economico o è quello di generare un nuovo sistema politico?

Perché credo sia evidente che una cosa non implica l'altra. Anzi.
Avere un gold standard si limita a cambiare i meccanismi con cui ti "fregano".
Non devono neppure inventarsi niente di nuovo, visto che "le fregature con il gold standard" sono meccanismi utilizzati per svariati millenni.





Citazione:
Infine, l'attuale finanza basa maggiormente il suo potere sui foglietti di carta svolazzante. Se ritornasse un gold standard dove credi che finiranno se non nella pattumiera?


Finiranno nella pattumiera i foglietti basati sul niente, e adotteremo i foglietti basati sul qualcosa.
E quelli che già oggi detengono i primi, ne deterranno ancora di più dei secondi. A meno che tu realmente non immagini che i soldi li abbiano tenuti sotto al materasso.



Di nuovo, esporre l'enunciato è facile. Basta dipingere il sol dell'avvenire con colori brillanti, e poi venderlo come se fosse un quadro d'autore.
Questa roba non risponde per niente alle perplessità che avanzavo.
Credo che te ne possa rendere conto anche da solo.

a_mensa
Inviato: 13/11/2011 20:33  Aggiornato: 14/11/2011 5:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
@ calvero
vedi carissimo, se mi chiedi cosa credo fermamente, ti risponderò che sono perfettamente d'accordo col fatto che come nazione, come tutte le altre nazioni, si sia eterodiretti da una forza che io chiamo solo economico-finanziaria che poi sia trilaterale, bildmberg, o la madonna, è troppo distante da me per poterla sia conoscere che cambiare.
altro discorso è rivolto a chi convinto che questo sia un sistema democratico, crede anche che possa essere riformato sia il sistema politico che quello monetario.
allora ragiono come se il "sistema fosse DAVVERO riformabile ed allora cosa indico come primo passo ? quello di renderlo effettivamente democratico e per farlo ti rimando al 3d aperto da floh "migliorare la democraziua".
se poi entriamo nella questione monetaria, sostengo che li vi è in atto una pesante disinformazione tendente a chieder la luna per non ottenere nulla.
un sistema monetario va prima conosciuto per essere riformato, e questo a prescindere che sia possibile, che la richiesta venga fatta a chi veramente vuole far funzionarele cose, ecc...
capisci, sono almeno 3 livelli diversi di discussione che hanno come prerequisito l'accettazione degli altri livelli superiori.
ed in questi casi io ragiono COME SE ci credessi anch'io, ovvero in un modo logico e consequenziale rispetto agli assunti.
vogliamo un sistema monetario che funzioni ? ed io indico cosa occorre affinchè QUESTO sistema funzioni, perchè il cambiarlo sarebbe molto più complesso, e soprattutto rappresenterebbe un'incognita in assenza di democrazia.
vogliamo credere di vivere in democrazia ? ebbene allora indico cosa ci vorrebbe affinchè la democrazia fosse, se non compiuta almeno non una burletta.
vogliamo credere di essere eterodiretti ? allora procuriamoci armi e quanto occorra e facciamo una bella rivoluzione.

per semplificare ti faccio un esempio.
a chi chiede l'acqua calda, dico che basta prendere una pentola d'acqua , accendere un fuoco, e metterci la pentola sopra.
se quello mi obietta che non ha l'acqua o il combustibile, suggerisco il modo di procurarseli
obietta che non ha i soldi per acquistarli ?
allora suggerisco come procurarseli
obietta che in questo sistema non può farlo ?
gli suggerisco come cambuiare il sistema
ecc.....
ma non passo immediatamente a suggerire, a chi chiede l'acqua calda, come cambiare il sistema.
è chiara la mia posizione ?

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
Lezik85
Inviato: 13/11/2011 21:34  Aggiornato: 13/11/2011 21:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Io intendo dire che le possibilità di uscire dalla melma diminuiscono nettamente con questo sistema.


Perché? Cosa ti impedirebbe di chiedere un prestito? Ovviamente devi avere un'idea abbastanza solida, non te ne puoi uscire col motore a zanzare...

Citazione:
Non me ne frega minimamente perché non mi sento così derubato come dici tu.


Puoi comodamente tornare a farti spennare dalla carta svolazzante, nessuno ti forza a rimanerci.

Citazione:
Qui l'obiettivo è quello di generare un nuovo sistema economico o è quello di generare un nuovo sistema politico?


Non ho la palla di vetro, Pispax. Quello che so è che non puoi avere libertà individuale senza libertà economica.

Citazione:
Non devono neppure inventarsi niente di nuovo, visto che "le fregature con il gold standard" sono meccanismi utilizzati per svariati millenni.


Solo per chi è così pollo da farsi fregare.

Citazione:
Finiranno nella pattumiera i foglietti basati sul niente, e adotteremo i foglietti basati sul qualcosa.


E ti pare poco?

Citazione:
A meno che tu realmente non immagini che i soldi li abbiano tenuti sotto al materasso.


Quelli non sono i ricchi. Ritenta.

manneron
Inviato: 14/11/2011 2:17  Aggiornato: 14/11/2011 2:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
il problema è che la natura delle tue analisi e ossessivamente tecnico, ma la visione di insieme dice altro.

a_mensa sembra un austro-comunista, il che non è possibile.
cmq contento lui.

a_mensa
Inviato: 14/11/2011 4:57  Aggiornato: 14/11/2011 4:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
@ manneron

Citazione:
a_mensa sembra un austro-comunista, il che non è possibile. cmq contento lui.


non ti è passato per la testa che a_mensa possa essere solo e soltanto a_mensa ?
ho già specificato più volte che la teoria "austriaca" la appoggio e condivido all'80%. Per il resto non sono d'accordo ed ho già spiegato varie volte il perchè.
sto scrivendo l'intera mia visione economico -monetaria, quando sarà completata ogni critica sarà ben accetta. basta che venga fatta a fil di logica.

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
manneron
Inviato: 14/11/2011 18:22  Aggiornato: 14/11/2011 18:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
sto scrivendo l'intera mia visione economico -monetaria, quando sarà completata ogni critica sarà ben accetta. basta che venga fatta a fil di logica.


non lo puoi fare. non al nostro livello. noi possiamo litigare per stabilire se deduttivamente e analiticamente parlando abbiamo tratto le giuste conclusioni da una delle teorie già fatte, ma mettersi a fare una propria teoria direi che è eccessivo. è come se dicessi che einstein mi sta bene all 80% e lo sto riscrivendo, chi di voi mi considererebbe sano di mente? scusa ma un genio lo capisci quando ci hai a che fare. io non lo sono sicuramente, e neanche te. lascia perdere, metti da parte un poco di egocentrismo. se lo fai per chiarire le tue idee bene.

ti conviene leggerti spinoza tanto per capire cosa vuol dire creare una teoria coerente e deduttiva.

redribbon
Inviato: 14/11/2011 21:24  Aggiornato: 14/11/2011 21:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/1/2006
Da: Firenze
Inviati: 614
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Autore: a_mensa Inviato: 13/11/2011 17:19:19


sono le banche che stanno sequestrando liquidità perchè gli serve per coprire le malefatte delsistema finanziario e sono le banche che aumentano e restringono il credito.

ma, a parte i dettagli tecnici,
non capisco perchè insisti a difendere il più grande crimine di cui siamo oggetto, speri in un crollo che porti alla rivoluzione socialista? Credi che ce la lasceranno fare?


E comunque Abramo Lincoln, non un pericoloso nazista, la pensava diversamente da te perchè diceva

"Il Governo che possiede il potere di creare ed emettere valuta e credito come moneta e che gode del diritto di prelevare sia la valuta che il credito dalla circolazione attraverso la tassazione ed in altro modo, non ha necessità né deve prendere a prestito capitale pagando interessi come mezzo per finanziare lavori governativi ed imprese pubbliche.
Il Governo deve creare, emettere e far circolare tutta la valuta ed il credito necessari per soddisfare il potere di spesa del Governo ed il potere d'acquisto dei consumatori.
Il privilegio di creare ed emettere moneta non è solamente una prerogativa suprema del Governo, ma rappresenta anche la maggiore opportunità creativa del Governo stesso.
Con l'adozione di questi principi, sarà soddisfatto il desiderio, da lungo tempo sentito, di una moneta uniforme.
Il contribuente risparmierà immense somme di interessi, sconti e cambi. Il finanziamento di tutta la pubblica impresa, il mantenimento di Governi stabili e di un progresso ordinato, nonché la condotta del Tesoro, diventeranno materia di ordinaria amministrazione.
Il popolo può e sarà fornito di una valuta sicura tanto quanto il proprio Governo.
La moneta cesserà di essere la padrona e diventerà la serva dell'umanità. La democrazia diventerà superiore al potere dei soldi. "


www.signoraggio.com\signoraggio1.htm

che strano che poco dopo aver sostenuto queste cose Lincoln sia stato ucciso,

proprio come John Kennedy che iniziò ad emettere moneta senza passare per il sistema mafioso della federal reserve.


ma del resto la stessa guerra civile americana,
dietro il paravento della schiavitù,
è stata voluta dai banchieri,
ed anche dagli industriali,
ma soprattutto dai banchieri che avevano almeno il duplice interesse di prestare capitali, al sud per meccanizzare le piantagioni agricole togliendo il lavoro che faceva lo schiavo, ed alle aziende del nord che dovevano aumentare la produzione, o crearsi di nuove, di macchine agricole da vendere al sud.



Qualche informazione sulla Federal Reserve
La Federal Reserve è una corporazione privata. Una delle preoccupazioni più comuni, tra la gente che si occupa attivamente di ridurre le tasse, è: "Se trattengo i miei soldi, impedirò al Governo di pagare i suoi conti?" Come è stato spiegato nel primo articolo di questa serie, la moderna tassa sul reddito non è stata fatta né pensata per pagare i servizi offerti dal governo. Il suo scopo è di pagare per il sistema privato della Federal Reserve.

“datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importa di chi farà le sue leggi”

Mayer Amschel Rothschild
a_mensa
Inviato: 14/11/2011 22:50  Aggiornato: 14/11/2011 23:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
@ manneron

Citazione:
ti conviene leggerti spinoza tanto per capire cosa vuol dire creare una teoria coerente e deduttiva.

forse lo sto facendo per levare anche una voce corretta in mezzo ad un mucchio di menzogne.
oppure lo faccio per mostrare che si possono anche correggere errori che altri hanno fatto.
la differenza tra una legge fisica, ad esempio la relativita' ( ma l'esperimento che ha dimostrato che dei neutrini possono viaggiare a velocità superiore a quella dlla luce nel vuoto, potrebbe rimetterla in discussione) si basa comunque sull'osservazione di fenomeni fisici, ripeibili, misurabili.
una teoria economica invece si basa anche su comportamenti umani, pertanto può variare nel tempo col variare dei comportamenti stessi.
una pietra lanciata in alto non può ch escendere, ma un individuo la può lanciare in infinite direzioni, ed il risultato sarà differente per ognuna di esse.

ed ora @ redribbon
portarmi come oro colato ciò che ha detto chi ha emesso i grenback, con l'esito che hanno avuto, non è proprio una meraviglia.
ma tanto di cosa hanno detto gli altri non me ne può fregar de meno, è chiaro ?
se vuoi sostenere che mi sbaglio, devi farlo a fil di logica, non riportandomi cosa dissero anche grandi uomini, ma in tempi diversi e in condizioni totalmente diverse.
io ho sostenuto, e continuerò a farlo, che emettere denaro, tenerne sotto controllo la quantità circolante, rimettere di tasca propria gli errori di valutazione, ecc... è una attività, costosa anche, per cui , come tutte le attività è corretto remunerarla. si può, anzi si dovrebbe discutere sul QUANTO remunerarla, ma questo tutti si dimenticano di chiederlo.
a gestire il denaro potrebbe benissimo essere anche lo stato, perchè no ? a una condizione però che non usi la possibilità di emettere denaro per coprire i deficit da lui causati.
impari a fare bilanci in pareggio o attivo, paghi i debiti pregressi, poi non leverò nemmeno un soffio contro o stato che volesse emettere lui, in proprio, il denaro.
basta che si renda anche conto dei doveri cui va incontro, con la moneta FIAT.
per cui, dove sta il problema? certo che ci sono stati che battono in proprio moneta , additati da tutti come fulgidi esempi, ma chi li addita dimentica anche di dire che per ragioni religiose, etiche o morali, quegli stati non ammettono bilanci in deficit.
copiamo tutto, prego, non solo quello che fa comodo alle proprie tesi sballate.

ps.
Citazione:
non capisco perchè insisti a difendere il più grande crimine di cui siamo oggetto

peccato che tu invece non abbia ancora capito qual è il vero grande crimine.
prova a domandare ai tuoi imbonitori "a chi" rivolgono le loro richieste e ti accorgerai che è solo una finta. ciao

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
PikeBishop
Inviato: 14/11/2011 23:00  Aggiornato: 14/11/2011 23:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
speri in un crollo che porti alla rivoluzione socialista? Credi che ce la lasceranno fare?

No, la fanno loro.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
manneron
Inviato: 14/11/2011 23:17  Aggiornato: 14/11/2011 23:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
una pietra lanciata in alto non può ch escendere, ma un individuo la può lanciare in infinite direzioni, ed il risultato sarà differente per ognuna di esse.

si ma ti perdi nei dettagli e perdi di vista il quadro complessivo. alla teoria austriaca non frega nulla dove l'individuo lancia la pietra, gli interessano solo 2 comportamenti dell'individuo:
1) l'individuo lancia la pietra (dove, son cazzi suoi)
2) l'individuo si astiene dal lanciare la pietra (e perchè son cazzi suoi)
tutto il resto è fantasia.

Witt83
Inviato: 14/11/2011 23:17  Aggiornato: 14/11/2011 23:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/1/2010
Da:
Inviati: 419
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
sto scrivendo l'intera mia visione economico -monetaria, quando sarà completata ogni critica sarà ben accetta. basta che venga fatta a fil di logica.


Sarà un piacere leggerla.

Mi raccomando cerca di tenere in considerazione il più possibile la preservazione delle risorse e la necessità di ridurre l'impatto ambientale dell'attività umana.

Saluti

La terra possiede risorse sufficienti per provvedere ai bisogni di tutti, ma non all'avidità di alcuni. Gandhi
complo
Inviato: 15/11/2011 0:00  Aggiornato: 15/11/2011 0:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Due considerazioni veloci:

1) Se uno è d'accordo con Rockell ma anche con Barnard (vedi "Presidente Belrusconi...") deve risolversi a considerare che di economia non capisce un cazzo.
Seppur entrambi si gettano a corpo morto contro l'euro, lo fanno con motivazioni OPPOSTE.
Vorrebbe stampare moneta a gogò Barnard, dice che l'aumento di quantità di moneta è l'origine di tutti i mali l'"austriaco" Rockell

2) Se l'euro è meglio che fallisca, STANDO ALLE MOTIVAZIONI DI ROCKELL STESSO, il dollaro doveva essere fallito da almeno 5 anni.
L' aumento di massa monetaria USA è stato COSTANTEMENTE SUPERIORE a quello dell' euro. Il dollaro ha COSTANTEMENTE perso valore d'acquisto rispetto all' euro.

Paxtibi
Inviato: 15/11/2011 0:15  Aggiornato: 15/11/2011 0:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Una considerazione velocissima:

se uno sbaglia tre volte di fila a scrivere il nome di un economista, è assai probabile che non abbia una conoscenza diciamo approfondita della teoria che il suddetto sostiene

complo
Inviato: 15/11/2011 0:18  Aggiornato: 15/11/2011 0:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
se uno sbaglia tre volte di fila a scrivere il nome di un economista, è assai probabile che non abbia una conoscenza diciamo approfondita della teoria che il suddetto sostiene


E' sbagliato nel titolo del video postato.
Forse non lo hai neanche visto........

Comuqnue puoi sempre spiegarcelo tu perchè il dollaro sarebbe meglio dell' euro secondo gli austriaci.
Sentiamo....

P.S. si conosco molto meglio Richard, il fratello di Ludwig Von Mises. Magari un giorno scrivo due righe sull' influenza di Richard su Ludwig.
Magari qualcuno si domanderà come in presenza di un buon pensatore e di un GENIO INDISCUSSO molti conoscano il primo e nessuno il secondo....

Paxtibi
Inviato: 15/11/2011 0:27  Aggiornato: 15/11/2011 0:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
E' sbagliato nel titolo del video postato.
Forse non lo hai neanche visto...


Il problema non è cosa ho visto io, ma quello che hai letto tu, che – come abbiamo appena appurato – consiste solo nel titolo di questo articolo.

E rido io.

Lezik85
Inviato: 15/11/2011 0:28  Aggiornato: 15/11/2011 0:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Comuqnue puoi sempre spiegarcelo tu perchè il dollaro sarebbe meglio dell' euro secondo gli austriaci. Sentiamo....


Cos'è 'sto odore? Davvero nauseabondo...

complo
Inviato: 15/11/2011 0:31  Aggiornato: 15/11/2011 0:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Il problema non è cosa ho visto io, ma quello che hai letto tu, che – come abbiamo appena appurato – consiste solo nel titolo di questo articolo.



Il problema è che tu hai risposto solo a quello.
Ma io avevo scritto anche altro (ovviamente), non solo un nome....

complo
Inviato: 15/11/2011 0:33  Aggiornato: 15/11/2011 0:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Cos'è 'sto odore? Davvero nauseabondo...



Si dovrò proprio risolvermi a scrivere come mai il buon Ludwig abbia tanti pappagalletti e il povero Richard neanche uno.....

Paxtibi
Inviato: 15/11/2011 0:39  Aggiornato: 15/11/2011 0:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Il problema è che tu hai risposto solo a quello.

Questo perché non ho firmato alcun contratto che mi obblighi a rispondere ad ogni minchiata che vedo scritta su internet...

complo
Inviato: 15/11/2011 0:41  Aggiornato: 15/11/2011 0:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Citazione:
Questo perché non ho firmato alcun contratto che mi obblighi a rispondere ad ogni minchiata che vedo scritta su internet...


Padronissimo. Ci mancherebbe.
Però non dire che hai APPURATO che io abbia letto solo il titolo.
Tu hai appurato solamente che ho scritto male il nome.
Sul perchè il dollaro sarebbe meglio dell' euro, tu e l'atro "sapiente che si è aggiunto...........MUTI COME PESCI.


P.S. muti si fa per dire. tu hai detto "minchiate" e lui ha parlato di odori nauseabondi. Due insulti, ZERO CONCETTI.
E diventa sempre più chiaro perchè conosciate Ludwig ma non sappiate neanche di striscio chi sia Richard........

complo
Inviato: 15/11/2011 1:03  Aggiornato: 15/11/2011 1:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Lew Rockell: L'Euro e l'Europa sono stati u...
Ho appena visto che anche un altro utente aveva fatto una considerazione simile alla mia:

Ma non capisco. Come mai la moneta fiat euro è peggio delle varie monete fiat nazionali? Non dovrebbe essere uguale?

Ed ecco l' unica risposta:

Nacque come "serpente". Lui si aggira, e non ti guarda mai negli occhi. Tu cerchi i suoi, e NON li trovi. Il concetto di nazione del resto viene sempre invocato a sproposito. In Italia, ve ne sono almeno 6 o 7, di nazioni indipendenti. Nella loro fossa.

Almeno senza insulti però..............


Allora ce la sapete dire una motivazione per cui l'euro sarebbe peggio delle monete fiat nazionali o del dollaro?
Troppo difficile è? Non trovate il copiaincollone di Mises o Rothbard?


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA