Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Economia : Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatura"
Inviato da Redazione il 8/7/2011 1:26:04 (6051 letture)

di Attilio Folliero

Il 27 giugno del 2010, il presidente cinese Hu Jintao durante la riunione del G20 a Toronto, dichiarò che era necessario riformare il sistema di qualificazione del debito pubblico, sistema incentrato su tre agenzie di rating, tutte statunitensi. Hu Jintao parlò della necessità di arrivare ad un nuovo sistema di qualificazione del debito pubblico più giusto e che riflettesse pienamente la situazione economica del paese. 
Oggi, praticamente ad un anno di distanza da quella dichiarazione, interviene Guan Jianzhong, presidente dell’unica agencia cinese di qualificazione del credito. la Dagong Global Credit Rating Co. Ltd. e ribadisce nuovamente che è necessario cambiare il sistema di qualificazione del credito; inoltre, avverte che il debito pubblico degli USA è di fatto spazzatura.

Guan Jianzhong in una nota pubblicata nel sito della sua agenzia analizza la situazione internazionale, che continua ad essere incentrata su tre agenzie di qualificazione statunitensi ...



... e pertanto non imparziali verso il debito del governo USA, che continua ad accumulare debiti. Il crescente debito pubblico degli USA e dei paesi occidentali rappresenta un serio ostacolo per los sviluppo economico mondiale. Infatti -continua la nota di Guan Jianzhong – i primi 15 paesi con i debiti pubblici più alti raccolgono oltre il 90% del credito mondiale e sono tutti occidentali. Praticamente il credito mondiale serve a finanziare i deficit di bilancio dei principali paesi occidentali. Se non si cambia, questo sistema porterà al collasso dell’economia mondiale. Al fine di evitare un crisi generale della società umana è necesario riformare il sistema, continua la nota.

Gli USA si negano ovviamente a riformare l’attuale sistema incentrato su società di qualificazione unicamente statunitensi. I paesi europei pur avendo un grosso desiderio di cambiare, sono frenati dall’interferenza USA. Ovviamente anche i paesi poveri sono bloccati essendo fortemente indebitati. La Cina è il principale paese che preme per la riforma. Il mondo ha bisogno della Cina, principale paese emergente e principale paese a fornire credito; però la Cina necessita di un sistema che misuri il rischio del credito in maniera più giusta, per cui sta facendo pressione per riformare il sistema attuale.

Prof. Attilio Folliero

FONTE

Voto: 9.00 (1 voto) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Redazione
Inviato: 8/7/2011 1:38  Aggiornato: 8/7/2011 1:42
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...
Nel frattempo gli USA accusano la Cina di "aver acquisito più debito di quanto dichiarato, violando potenzialmente le regole".

http://www.huffingtonpost.com/2011/06/30/china-debt-us-disclosure-rules_n_887659.html

E' davvero curioso, questo mondo della finanza globale.

a_mensa
Inviato: 8/7/2011 2:06  Aggiornato: 8/7/2011 2:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...
curiosi questi cinesi....
da una parte hanno ragione da vendere, il debito USA, come quello di molte nazioni occidentali è insostenibile e praticamente non più rimborsabile, dall'altra parte sono proprio loro tra i maggiori detentori di Tbond mondiali, senza contare la quantità di dollari in loro possesso.
basterebbe cominciassero a mettere sul mercato un po dei dolllari in cassa, ed a vendere, sempre sul mercato internazionale un po' più dei tbond in loro possesso, ed immediatamente le tre sorelle ( moodi's, s.&P, e fitch) avrebbero ben altri da mettere sortto osservazione che non i marginali europei.

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
a_mensa
Inviato: 8/7/2011 2:08  Aggiornato: 8/7/2011 2:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...
ma c'è di più....
Riusciranno mai, gli stati, ad azzerare i loro debiti ?
Leggo con curiosità come Moody’s segua una vera e propria strategia nel colpire gli stati periferici dell’europa, con l’intento più o meno evidente di destabilizzare l’Euro, distrarre l’opinione pubblica mondiale, da quello che invece è e resta il cardine della crisi attuale e futuro, ovvero il dollaro.
Un declassamento di 4 punti in una volta potrebbe avvenire solo in conseguenza di un crollo dell’economia del paese, cosa che non è avvenuta, mentre tutte le condizioni attuali erano già perfettamente note anche 3 mesi fa.
Quindi questo declassamento non può che avere ragioni diverse da una onesta valutazione del debito sovrano.
E dato che a me puzza, allora vado a vedere subito in che condizioni si trova l’economia americana.
E allora leggo che il budget per il 2012 proposto da Obama di 3729 miliardi di dollari, ha un deficit di 1101 miliardi di dollari, ovvero più del 30%, a fronte di “tagli” per 61,500 miliardi di dollari.
Quindi un deficit di più di 1000 miliardi e tagli per 60. Non c’è che dire, come esempio di finanza allegra direi che gli USA battono la Grecia di diverse lunghezze.
Ma loro stampano dollari, e finché il resto del mondo li accetta in pagamento, non accadrà nulla, anche se il solo deficit federale supererà il 100% del PIL.
Ma è proprio su questo fatto che vorrei fare alcune considerazioni.
La “manovra” in gestazione da 40 miliardi di euro rappresenta circa il 2% del PIL italiano e dovrebbe servire solo a riportare il bilancio dello stato in pareggio.
Il debito pubblico è più del 110% del PIL, e cioè un po’ meno di 1900 miliardi di euro.
Supponendo che la media degli interessi pagati su tale debito sia del 3% (ottimista), siamo a circa 60 miliardi l’anno di soli interessi.
Volendo quindi ripagare il capitale, a 70 miliardi l’anno, continuando a pagare sempre gli interessi e supponendo che non aumentino, ci vorrebbero più di 70 anni.
Sarebbe quindi pensabile, socialmente parlando, con i criteri fiscali attuali e le spese dello stato attuali, aggiungere ai 40 miliardi altri 70 miliardi di prelievo per i prossimi 70 anni senza uccidere sia l’economia ma anche gli italiani che lavorano?
E questo parlando di Italia, alla quale i mercati chiedono interessi ancora decenti sul debito, ma pensiamo alla Grecia, con un debito del 140% su PIL, che paga interessi vicino al 15%.
Direi che debiti simili non saranno mai ripagabili, tutt’al più si riuscirà a pagare gli interessi, ma mai il capitale, e questo vale per la Grecia, ma anche per la Germania, la Francia, l’U.K. e soprattutto gli USA, per non parlare del Giappone il cui debito sfiora il 200% del Pil.
Di qui l’osservazione che, se tali debiti non sono ripagabili, perché imporre sacrifici enormi alle popolazioni solo per pagare gli INTERESSI ?
Che senso ha, se non ridurre in schiavitù intere popolazioni, il richiedere il pagamento di tali enormità ?
Notate che io sono sempre stato favorevole all’etica per cui i debiti vanno pagati, ma se tale pagamento esula dalle possibilità materiali, non è il caso che paghi anche e soprattutto chi ha continuato a concedere credito a dei governanti incoscienti, incapaci di fare bilanci in pareggio o meglio in attivo, prelevare quante risorse occorrevano da TUTTA la popolazione con un criterio fortemente progressivo ( in modo che chi più ha, più paghi in percentuale)?
Non è forse altrettanto disdicevole chi ha illuso il debitore, spingendolo a consumare più del giusto, continuando ad aumentargli i finanziamenti, e quindi alzando il livello del debito, fino a renderlo impossibile da ripagare ?
Non sono forse gli interessi inclusivi del rischio default?
Il sistema monetario e finanziario attuale ha semplicemente mostrato di essere sbagliato, non si è autoregolato, non ha portato allo sviluppo ma a crisi sempre più gravi e ravvicinate, la mancanza di etica e di controlli verso la finanza ha reso il tutto ormai ingestibile, è ora di rendersi conto di questo risultato disastroso.
E allora falliscano gli stati, azzerino i debiti con mosse unilaterali, e se devono fallire i sistemi bancari mondiali, falliscano, e si riparta da basi più corrette, dove il debitore venga reso responsabile di quanto fa, ma anche il creditore sia chiamato a rendersi più responsabile dei crediti che concede.
Rimandare tale “morte” finanziaria, ormai non ha più senso se non quello di imporre sacrifici enormi proprio a coloro che la ricchezza reale la creano, per permettere alle solite lobbies finanziarie di accumulare sempre più crediti, e con essi, ridurre in schiavitù intere popolazioni.
Cosa sta accadendo in Islanda dovrebbe essere maggiormente pubblicizzato.
Un popolo, seppur numericamente piccolo, si è ribellato alla condanna di ripagare i disastri che i loro banchieri hanno causato, li hanno messi in galera, ed ai creditori hanno risposto picche …… “dovevate essere più accorti ….. i nostri banchieri vi hanno fregati, ma noi al massimo, vi consegniamo loro”.
Fine della storia.

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
benitoche
Inviato: 8/7/2011 3:29  Aggiornato: 8/7/2011 3:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...
Chi non sarà piú in grado di dare a Cesare quel che è di Cesare inizierà a dare a Dio quel che è di Dio. Chi si aspetta il crollo militare degli Imperi regionali legge la politica con gli occhi del passato, di una storia ormai inattuale. Il crollo vero è una implosione sistemica, che tenteranno di nascondere con ogni mezzo. Ma è già iniziato,e fra poco smetteranno di assillarci con le percentuali di crescita ed altre amenità tipo prodotto lordo o debito pubblico

E già si vedono le prime avvisaglie. Il crollo sistemico avverrà quando le plebi delle varie potenze regionali si rifiuteranno, o non potranno, pagare i debiti maturati dalla finanza e dagli Stati.

L’Europa è il centro del mondo, ma politicamente non ha ancora il coraggio di osare la domanda fatidica: «Chi sono,e dove voglio andare?». La Russia,(che è Europa) ha in mano le risorse naturali, ed è l’unica a potersi contrapporre agli Stati Uniti.
Perché Russia ed Europa insieme diventano l’Impero centrale del pianeta, dal Portogallo alla Siberia, da Capo Nord a Malta.Trovare le radici della civiltà eurorussa significa trovare l’evoluzione dei popoli

L’Impero d’Occidente e le cricche imperiali d’Oltreatlantico non possono accettare l’edificazione di quest’Europa, vedono come il fumo negli occhi ogni momento identitario del Vecchio Continente.
Ecco perché vogliono sospingere la Turchia (e perfino Israele) in Europa. Ecco perché sostengono con ogni mezzo culturale l’idea di un cosmopolitismo buonista che accetti non solo l’integrazione deipopoli ma anche la disintegrazione dei popoli. Integrazione per loro significa azzeramento culturale delle differenze e affermazione contemporanea di una nuova cultura:quella del relativismo assoluto combinato con l’ansietà di chi cammina nel famoso tunnel. Lavorare come pazzi, guadagnare e ubriacarsi o drogarsi o dissipare la coscienza nel weekend. Questo il progetto per noi europei. Identico progetto per cinesi, giapponesi e indiani. Identico anche per gli arabi, i sudamericani e gli eschimesi.

Non funzionerà

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
JohnTitor
Inviato: 8/7/2011 8:03  Aggiornato: 8/7/2011 8:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...
Mi sembra chiaro che tutto ciò che avviene in Europa è causato dagli americani che vogliono distruggerla.
Da noi il peggiore è Napolitano che continua aincontrare la Clinton. Nessun commento da parte sua ai bambini che la Nato uccide ma vuole che accogliamo tutti i profughi del mondo a spese dei pensionati italiani. In un periodo di crisi nera non vuole tagliare le spese militari neanche di un euro.
IO ritengo che Napolitano meriti l'impeachment (destituzione) per alto tradimento della costituzione italiana che ripudia la guerra.

Ma anche a dire queste semplici cose si rischia di essere ammazzati.
Blondet che dice che al qaida è una invenzione degli americani = tumore.
Chavez che non vuole dare il petrolio del Venezuela agli americani = tumore.
Gheddafi che non vuole dare il petrolio della Libia agli americani = bombadato con una guerra messa in piedi in una settimana...

tirate voi le conclusioni!!!

Akane
Inviato: 8/7/2011 8:26  Aggiornato: 8/7/2011 8:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/7/2011
Da: Austria
Inviati: 135
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...
Non credo che noi europei abbiamo bisogno degli americani per distruggerci, ci riusciamo già con le nostre mani.

mangog
Inviato: 8/7/2011 8:50  Aggiornato: 8/7/2011 8:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...
E' davvero curioso constatare che le autorità cinesi abbiano comprato così tanti titoli USA ( Ma certo altrimenti i cinesi dove avrebbero potuto vendere le loro cianfrusaglie? ... i volponi anglosassoni lo stanno mettendo di dietro a tutto il popolo cinese..)
Gli Americani indeboliranno il dollaro a piacimento ed i Cinesi si troveranno con le riserve valutarie dimezzate...Mah.. non so per quanto tempo la dittatura cinese potrà continuare.

Davide71
Inviato: 8/7/2011 10:36  Aggiornato: 8/7/2011 10:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...
Ciao a tutti:

la dittatura cinese secondo me durerà di più della nostra "democrazia".

Le tre società di rating USA dovrebbero solo nascondersi, con la figura che hanno fatto con la crisi del 2008! Pazzesco come qualcuno gli dia ancora credito! Chiaramente sono entità politiche che determinano i rating sulla base delle esigenze di politica estera del governo USA.

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Lezik85
Inviato: 8/7/2011 11:04  Aggiornato: 8/7/2011 11:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...
E mentre i cinesi si dilettano coi numeri, la banca centrale cinese sta iniziando a tirare il freno a mano nella creazione di denaro che finora ha gonfiato una delle bolle immobiliari più paurose mai viste. Di certo sarà un bel botto, più fragoroso di quello americano, portoghese o greco.

ohmygod
Inviato: 8/7/2011 14:58  Aggiornato: 8/7/2011 14:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...
Non capisco nulla di tutto:l'economia è il nulla,il default è il tutto.
La Cina è l'economia in quanto principale paese emergente e principale paese a fornire credito.
Il FMI è il default.
La Cina si chiede come è possibile che il FMI alloggi nella stessa stanza nella quale è riposto il debito pubblico più astronomico...
Soldi,soldi,soldi:umano troppo umano è l'interesse.

Scccchhhhhh il termine usura è tabù.

funky1
Inviato: 8/7/2011 16:46  Aggiornato: 8/7/2011 16:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2008
Da:
Inviati: 708
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...
Certo che citare solo articoli in cinese è davvero una perla di stile.

It's better to regret something you did than something you didn't do.
NoPlace
Inviato: 9/7/2011 8:58  Aggiornato: 9/7/2011 8:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/5/2010
Da:
Inviati: 150
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...
quindi i maya avrebbero predetto la fine del mondo finanziario!?

a_mensa
Inviato: 9/7/2011 11:26  Aggiornato: 9/7/2011 11:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...
@ noplace
gli USA, dalla WWII hanno inondato il mondo di dollari, ma non regalandoli o imprestandoli, ma dandoli in cambio di merci e servizi, che hanno permesso al loro popolo e al loro sistema finanziario di sollazzarsi e crescere in modo abnorme.e questo è storia.
ma gli USA sono ancora la maggiore potenza militare mondiale. e questa è realtà.
ora, che è evidente che il mondo intero non ha più alcuna intenzione di mantenere il popolo USA a proprie spese, bisogna solo vedere come la prenderanno proprio gli USA, titolari ancora di una forza militare enorme.

questa è la domanda da farsi entro la fine del 2012 ( vedi Maya).

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
PikeBishop
Inviato: 9/7/2011 12:09  Aggiornato: 9/7/2011 12:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...
Citazione:
Non è forse altrettanto disdicevole chi ha illuso il debitore, spingendolo a consumare più del giusto, continuando ad aumentargli i finanziamenti, e quindi alzando il livello del debito, fino a renderlo impossibile da ripagare ?

Andrea, queste sono le solite palle che ci passa l'informazione mainstream.
Chi ha contratto il grosso del debito non era un illuso e sapeva benissimo quel che stava facendo. Ovvio che se ne fotte se tutti gli altri debbono pagare finche' crepano e lo stesso per tutte le generazioni future, perche' quello e' ESATTAMENTE LO SCOPO DEL GIOCO.

Citazione:
è evidente che il mondo intero non ha più alcuna intenzione di mantenere il popolo USA a proprie spese, bisogna solo vedere come la prenderanno proprio gli USA, titolari ancora di una forza militare enorme.

Gli USA sono "cannon fodder" dei banchieri.

Come lo erano i crociati, non c'e' niente che non abbiamo gia' visto:

I nobili francesi scelsero come loro capo il conte Teobaldo di Champagne, che però morì nel marzo 1201; fu Bonifacio I del Monferrato a prendere il suo posto. L'obiettivo era di prendere d'assalto l'Egitto, seguendo il progetto che Riccardo Cuor di Leone aveva prospettato al termine della sua spedizione in Terrasanta, durante la Terza Crociata.

Vennero iniziate le trattative con la Serenissima e ai primi di febbraio del 1201 la delegazione crociata raggiunse Venezia e venne accolta dal doge Enrico Dandolo. Il doge ascoltò la richiesta dei crociati e rispose di dover consultare innanzitutto le diverse assemblee politiche della repubblica. Faceva parte dei plenipotenziari anche il maresciallo Goffredo di Villehardouin il quale ci tramanda un rapporto delle trattative. Finalmente, nell'aprile, venne stipulato il contratto di trasporto e rifornimento. I Veneziani, da buoni mercanti, per i loro servizi fecero accettare ai crociati il pagamento dell'esorbitante cifra di 85.000 marche imperiali d'argento.

Per quella somma i veneziani avrebbero approntato per la fine di giugno del 1202 navigli bastanti per il trasporto di 4.500 cavalieri con i loro cavalli, 9.000 scudieri e 20.000 fanti. Il contratto prevedeva anche il rifornimento di viveri e foraggio bastanti per il viaggio. Oltre a ciò Venezia s'impegnò ad armare 50 galere che avrebbero accompagnato la crociata in cambio del 50% di quanto conquistato.

I crociati si riunirono a Venezia nel 1202, la Serenissima aveva rispettato il contratto, le navi erano pronte ed i rifornimenti erano disponibili.

« E la flotta da essi allestita era di tanta bellezza ed eccellenza, che mai cristiano ne vide una più bella ed eccellente; così le galere come le navi da trasporto, e bastevole per almeno il triplo degli uomini adunati nell'armata. »
(Goffredo di Villehardouin)

Rispetto alle previsioni, il numero dei crociati che avevano risposto all'appello del Papa era molto ridotto e il denaro raccolto non bastava a coprire le spese: mancavano ancora 34.000 marche d'argento e Venezia si rifiutò di prendere il mare. Intanto i crociati portavano scompiglio nella città, molestavano le donne, rubacchiavano e compivano altri spiacevoli misfatti. A causa di ciò furono banditi “come appestati” (Zorzi) al Lido dove s'erano accampati in attesa di quanto si doveva decidere. Ma anche per i veneziani la situazione era molto sfavorevole: avevano investito capitali, che temevano di perdere, per soddisfare il contratto e dovevano continuamente rifornire viveri ai crociati accampati in attesa di partire. Mentre una parte dei pellegrini abbandonava l'impresa, oppure decideva di tentare la via di terra, il capo dei crociati, Bonifacio I del Monferrato negoziò un compromesso con il doge, Enrico Dandolo: i veneziani avrebbero partecipato all'impresa e il doge stesso avrebbe assunto il comando della spedizione.

[...]

Il giorno 1º ottobre (secondo Zorzi) ovvero 8 novembre 1202 (secondo lo storico Steven Runciman) la grande flotta si mise in rotta. Goffredo di Villehardouin tramanda che mai fu vista una flotta più bella partire da un porto di mare. Si fermò prima a Trieste e poi a Muggia dove i veneziani chiesero un atto di sottomissione. Arrivati a Zara (ormai sotto l'egida del Regno d'Ungheria) i crociati non vennero però accolti a braccia aperte, anzi la popolazione ostile fece resistenza. Dopo un assedio di cinque giorni avvenne l'assalto alla città che venne presa e saccheggiata. Ormai l'inverno era alle soglie e perciò venne deciso di svernare a Zara.

[...]

Il 25 aprile 1203 Alessio IV arrivò a Zara ed alcuni giorni dopo la flotta spiegò le vele in direzione di Costantinopoli. Venne fatta una sosta a Durazzo, dove Alessio fu riconosciuto quale imperatore, ed un'ulteriore sosta venne fatta a Corfù. Finalmente il 24 giugno Costantinopoli venne avvistata. Dopo aver fatto invano il tentativo di occupare Calcedonia e Crisopoli i crociati sbarcarono a Galata, riuscirono a far saltare la catena che difendeva il Corno d'Oro ed entrarono nel porto di Costantinopoli.

[...]

Il 17 luglio, dopo alcuni giorni di aspra battaglia, i veneziani riuscirono ad aprire una breccia nelle mura ed entrare nella città.

[...]

Si venne ad una rivolta, capeggiata da Alessio V detto "Murzuflo", cugino di Alessio IV, che aveva precedentemente appoggiato l'usurpazione di Alessio III. Alessio IV venne catturato e strangolato, Isacco II morì misteriosamente poco dopo, forse quale conseguenza dei patimenti ricevuti in carcere forse per mano di Alessio V. Salito al trono, Alessio V rifiutò qualsiasi pagamento ai crociati ed ai veneziani ed impose loro di lasciare la “sua” città e il “suo” dominio.
I crociati non avevano però la minima intenzione di ritornare in patria senza alcun bottino. Ora avevano addirittura un buon motivo di assalire la città e di sostituire quel governo corrotto e voltagabbana con quello di un imperatore latino. Per organizzare la conquista vennero fatti accurati piani.

[...]

Durante quella notte dove regnava il caos a Costantinopoli, visto che l'imperatore era scappato, fu eletto imperatore Costantino XI Lascaris, che ordinò una sortita contro i crociati, guidata dal fratello del nuovo imperatore, il generale bizantino Teodoro Lascaris (futuro imperatore di Nicea) non ebbe successo alcuno.

Il giorno dopo ebbe inizia il grande saccheggio nel quale, come tramandano i cronisti, i cavalieri crociati diedero prova della più raggelante e efferata barbarie mai provata fino ad allora. Mentre Bonifacio di Monsarrat occupava il palazzo imperiale del Boukoleon che, secondo Roberto de Clari aveva ben 500 stanze tutte riccamente addobbate e ben trenta capelle, gli scatenati crociati entravano nelle case ed asportavano qualsiasi cosa di valore che avessero trovavo. Tutte le chiese vennero spogliate dei vasi sacri, delle icone, delle vite dei rifugiati, dei candelabri e quanto non si poteva asportare veniva semplicemente distrutto. Anche la basilica di S, Sofia venne completamente saccheggiata, l'altare venne spezzato, gli arazzi fatti a pezzi. Un cronista dell'epoca, testimone oculare, tramanda che una prostituta, seduta sul trono del patriarca, cantava strofe oscene in lingua francese. Mentre i veneziani si concentravano su quelle cose che avevano un grande valore, i francesi arraffavano tutto quello che luccicava, si fermavano solo per ammazzare e violentare. Le cantine vennero depredate, i quasi cinquemila palazzi della città, i quali, secondo fonti, custodivano i due terzi di tutte le proprietà mondiali accumulate fino ad allora, vandalicamente saccheggiati e dati alle fiamme. La città era piena di soldataglia avvinazzata che trucidava chiunque trovasse lungo il cammino. Gli indifesi cittadini venivano torturati perché rivelassero dove avevano nascosto i loro valori.
I conventi vennero presi d'assalto, le monache stuprate. Vecchi, donne e bambini giacevano in pozze di sangue per le strade, già morti o morenti. L'inferno durò per 14 giorni.
Infine i comandanti degli assalitori intervennero, dettero ordine di cessare il saccheggio (tanto ben poco era rimasto da depredare) ed ordinarono che qualsiasi bottino doveva essere portato in tre chiese e sorvegliato da fidatissimi crociati e veneziani. Questo perché il contratto prevedeva la spartizione dei beni saccheggiati: tre ottavi ai veneziani, tre ottavi ai crociati; il restante quarto era destinato al futuro imperatore. Fra l'altro i veneziani portarono a casa i quattro cavalli di bronzo che ornano (attualmente in copia) la Basilica di San Marco, l'icona della Madonna Nicopeia e molte preziose reliquie che ancora sono serbate nel tesoro di San Marco. Così ebbe fine la quarta crociata che istituita con l'intenzione di combattere i saraceni, aggredì e saccheggiò unicamente paesi cristiani.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
ayarbor
Inviato: 9/7/2011 19:11  Aggiornato: 9/7/2011 19:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/1/2010
Da:
Inviati: 227
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...

a_mensa
Inviato: 9/7/2011 23:34  Aggiornato: 9/7/2011 23:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...
@ pike
Citazione:
Chi ha contratto il grosso del debito non era un illuso e sapeva benissimo quel che stava facendo. Ovvio che se ne fotte se tutti gli altri debbono pagare finche' crepano e lo stesso per tutte le generazioni future, perche' quello e' ESATTAMENTE LO SCOPO DEL GIOCO.


se credi che non sappia che differenza c'è tra i governanti e i governati, ricrediti.
mi diverto sempre a mostrare quanto assurdo sia omologarli insieme, alla faccia di chi ancora crede che i regimi attuali siano democratici.
quando includi nella parola "debitore" tutto uno stato, penso diventi evidente il come chi ha contratto i debiti fosse uno, e chi è chiamato a ripagarli sia un altro.
e nota bene che nell'uno è inclusa anche quella piccola parte di popolazione che ha ampiamente guadagnato dall'operazione, ma continuiamo a farci seghe mentali con sovranità monetarie e signoraggi....

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
Inenascio
Inviato: 10/7/2011 9:56  Aggiornato: 10/7/2011 9:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/9/2010
Da: Provincia di Napoli
Inviati: 166
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...
Dalla rivoluzione maoista ad oggi, l'intera classe dirigente del Partito Popolare Cinese, verso la popolazione, ha la stessa, identica, tale e quale crudeltà mentale che ha la Massoneria primaria, con lo strapotere della Moneta debito. Vi è una sola differenza: gli occidentali operano nelle tenebre, mentre gli orientali operano alla luce del sole.

Finalmente, grazie a Dio, si comincia a profilare la salvezza:

Lettera APERTA alle Istituzioni e alla Cittadinanza Italiana, per ammortizzare l'insostenibile "Debito pubblico" dello Stato Italiano.

Buona lettura, ascolto e serena Domenica circolare

Unico IMBECILLE al mondo, per avere la Fede in Cristo senza il dubbio
nygandy
Inviato: 12/7/2011 0:35  Aggiornato: 12/7/2011 0:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...
RISCHIO DEFAULT USA!?!
IL MINNESOTA è FALLITO (stallo finanziario della pubblica amministrazione - stato insolvente - 22.000 licenziamenti di dip. pubblici).

La mia domanda: il mondo è "definitivamente" SOTTO ATTACCO finanziario?

"Opinioni" delle agenzie di rating - poi - Esplosione degli spread dei titoli "sovrani" - poi - Crollo delle borse per speculazione degli edge founds - poi - "Offerta" dei banchieri per "ristrutturare i debiti" in cambio di finanziarie severe a spese dei cittadini tenendo per le balle i governi, con debiti sempre meno rimborsabili spalmati nel futuro.

La mia opinione: questa dinamica "E'" la dinamica economico-finanziaria che scardina definitivamente le strutture della politica (politica già debole, subalterna e serva delle macroeconomie egemoni) e consegna l'economia reale (la capacità di guadagno, il risparmio, il potere di acquisto del singolo schiavo della moneta "in prestito") in bocca alle oligarchie economiche che a piramide dalle BANCHE DEL SIGNORAGGIO (sì caro Andrea (amensa), mi dispiace...ma non si può più negare) scendono alle multinazionali che stanno depauperando le risorse del mondo, uccidendo, e portando la guerra dove le risorse si "ribellano" ai padroni, togliendo l'energia e l'acqua dai beni indisponibili, fino al benzinaio e al panettiere sotto casa.
Questo è MEDIOEVO feudale.

Soluzioni?

Inenascio
Inviato: 12/7/2011 8:36  Aggiornato: 12/7/2011 8:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/9/2010
Da: Provincia di Napoli
Inviati: 166
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...
@ nygandy

Citazione:
La mia opinione: questa dinamica "E'" la dinamica economico-finanziaria che scardina definitivamente le strutture della politica (politica già debole, subalterna e serva delle macroeconomie egemoni) e consegna l'economia reale (la capacità di guadagno, il risparmio, il potere di acquisto del singolo schiavo della moneta "in prestito") in bocca alle oligarchie economiche che a piramide dalle BANCHE DEL SIGNORAGGIO (sì caro Andrea (amensa), mi dispiace...ma non si può più negare) scendono alle multinazionali che stanno depauperando le risorse del mondo, uccidendo, e portando la guerra dove le risorse si "ribellano" ai padroni, togliendo l'energia e l'acqua dai beni indisponibili, fino al benzinaio e al panettiere sotto casa.
Questo è MEDIOEVO feudale.

Soluzioni?

Ahò, ma sei de' coccio!? Duro e insensato come una pietra. Domandi soluzioni quando te l'ho data nel precedente commento. Perché non ti prendi la briga di andare a leggere quanto più possibile, per risolvere qualunque crisi?
Ora, per darti idea della mia persona, ti dò un altro link: http://tinyurl.com/64vc46a, in estrema sintesi, con la lettura di una LETTERA di TRASMISSIONE da me inviata al Capo dello Stato GIORGIO NAPOLITANO (primo traditore - altro che custode - della nostra Costituzione, frutto del sangue di tanti martiri nostri avi), al Segretario di Stato Vaticano TARCISIO BERTONE e altre 4 Personalità.

Tradotto in soldoni, caro mio amato connazionale, utente LC nygandy, per il fatto che negli ultimi 15 anni non mi sono relazionato direttamente con te in privato, mi devi corrispondere l'onorario del pagamento di soli € 50 milioni, godendo della franchigia di € 3.000.000, per garantire il tuo sicuro benessere, dei tuoi cari ed eredi.
Tieni presente, che l'onorario dovutomi è ai sensi e per gli effetti del nostro Codice civile; inoltre, per Berlusconi, Napolitano, Ciampi, Fazio, Prodi, D'Alema, Veltroni, Andreotti, Bossi, Casini e tanti e tanti altri, per oltre 333 più spiccate personalità, con le quali mi sono relazionato dal 1994 al 2006, l'onorario è dell'intero patrimonio posseduto, sempre usufruendo ognuno di questi signori, di detto abbuono o franchigia, con la possibilità, a mia discrezione, di elevare detta franchigia per i soggetti notevolmente più ricchi come, ad esempio, Berlusconi. Oltre questi non ne vedo altri tra quelli citati. Così usciranno tutti i soldi + che sufficienti per eleminare il Debito sovrano dell'Italia, a cui copieranno le Nazioni indebitate, in primis l'America di Barack Obama. Al mio cospetto, i Rothschild, Rockefeller, Soros, Bush e quant'altri, risulteranno dei poveracci, che si dovranno ritirare in buon ordine, per non finire nelle patrie galere.

Ma questo pagamento perché? Perché siete tutti responsabili di avermi internato da oltre 15 anni in "Manicomio familiare" di mq 16, in solitudine assoluta e condannato di fatto a Morte civile, pena tanto crudele, in disuso da oltre 150 anni, che non è stata comminata neanche al Tribunale di Norimberga per i più grandi criminali di guerra.
Fino a quando il radicale cambiamento da me perseguito, con Amore forte come la morte, non si realizzerà, sulla terra io rimarrò ugualmente ESSERE SUPREMO vivente "Oltre l'uomo e oltre Dio" (teorizzato dal grande filosofo Emanuele Severino), perché riterrei tutto il mio prossimo bambini da 1 a 10 anni, da non poter giudicare e condannare perché innocente. Sarei forse io più buono di Dio? Così non potrebbe essere mai! Con buona pace dei capi di ogni Religione, in primis il Pontefice romano.

Come Cristo fu condannato alla Morte di croce e Risorto, per la Redenzione e divinizzazione dell'intera umanità, anch'io sono Risorto all'inizio del 3° Millennio, vale a dire, dal 01/01/2001. A me non bisogna CREDERE come per l'astratto Dio ma occorre semplicemente PRENDERE ATTO, di essere io: concreta particella di Dio, in quanto, per raggiungere tale vertiginosissima vetta, dove sono assiso con disinvoltura ormai dal 01/11/2003, mi sono tanto abbassato, che l'immenso potere acquisito l'ho cangiato in servizio. Infatti, da sempre mi sono sottoscritto, e per sempre mi dichiaro SERVO di TUTTI, per il benessere dell'intera umanità, a prescindere dell'aldilà.
Tutto ciò a semplicissima imitazione del "Figlio dell'Uomo" Cristo.
Té capì? Spero di sì! Cosa devi fare? Devi semplicemente informare, per quanto ti sarà possibile, della mia esistenza.
Le prove per quanto affermato, sono tangibili, inconfutabili, incontrovertibili, come mai avvenuto, in assoluto.
Un caro saluto dal tuo connazionale aff.mo in Cristo

Unico IMBECILLE al mondo, per avere la Fede in Cristo senza il dubbio
Ingmar
Inviato: 12/7/2011 16:15  Aggiornato: 12/7/2011 16:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/12/2009
Da: Cagliari
Inviati: 184
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...
Solo su una cosa non sono d'accordo: L'incontro pacifico tra culture non distrugge necessariamente le identità, le evolve.
Le stesse identità attuali sono frutto di incontro e ahimè scontro. Ma non c'è niente di "puro", oppure sì infatti l'etnocentrismo è "pura" metafisica, aria fritta dataci da bere, dai governanti per dividerci e tramite l'odio e la paura usarci come carne da cannone per le loro mire espansionistiche.
Sono curioso di una cosa, come potrebbe funzionare il detonatore dei tumore? Sapete bisogna conoscere i propri nemici (quelli veri) e oltrepassare il ribrezzo.

THULE
Inviato: 12/7/2011 17:37  Aggiornato: 12/7/2011 17:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2011
Da:
Inviati: 156
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...
Citazione:

Questo è MEDIOEVO feudale.

Soluzioni?



Ritorno al nazionalismo.
Uscita dall'europa pluto-sinarchica.
Nazionalizzazione dell'industria della moneta.
Nazionalizzazione dell'industria dell'energia.
Nazionalizzazione dell'industria alimentare.
Ripudio dell'usurocrazia e dei suoi attori principali.
Criminalizzazione delle consorterie massoniche.
Eliminazione delle politiche asservite al sionismo (in particolare fine guerre pro-Israele).
Nuovo rinascimento italico (cultura, artigianato, arte).
Agevolazione dell'agricoltura/allevamento (incentivi a fondo perduto).
Ricerca e sviluppo hi tech (free energy, materia esotica, nano tecnologie).
Annichilimento della criminalità (lavori forzati, deportazione degli immigrati clandestini,...).

In sostanza, per uscire dal cappio della usurocrazia, occorre essere NUOVI CITTADINI che credono nell' IDEA NAZIONALISTA, l'unica in grado di fornire ORDINE al sistema socio-economico.
Chi plagia le menti contro l'idea nazionalista sono proprio gli usurai (in primis gli ebrei) che ottengono i massimi profitti da una società corrotta e senza regole giuste (democrazia).
Il nazionalismo invece è come una casa che accoglie e da sicurezza ai suoi abitanti.
Vi piacerebbe vivere in una casa senza pareti?
Non credo.

Ingmar
Inviato: 12/7/2011 18:35  Aggiornato: 12/7/2011 18:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/12/2009
Da: Cagliari
Inviati: 184
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...
Accoglie? Anche stranieri?
Allora mi piace il nazionalismo, chissà perchè ero convinto che significasse un'altra cosa.
L'ignoranza è una brutta bestia, si sa.

Com'è ovvio non tutti gli ebrei sono uguali.
http://www.anarchaos.org/2011/05/lettera-al-nuovo-sionista-nichi-vendola-da-una-compagna-ebrea-di-myriam-marino/

Tutte queste nazionalizzazioni, mi suonano un po' socialiste, però, non erano massoni, sti socialisti?
http://www.fainotizia.it/2009/12/15/massoneria-e-socialismo-un-legame-inscindibile-aldo-chiarle

Vero è che linkando a caso senza controllare le fonti si trova di tutto... (parlo del secondo link)

THULE
Inviato: 12/7/2011 20:14  Aggiornato: 12/7/2011 20:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2011
Da:
Inviati: 156
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...
@ Ingmar
Citazione:

Accoglie? Anche stranieri?
Allora mi piace il nazionalismo, chissà perchè ero convinto che significasse un'altra cosa.
L'ignoranza è una brutta bestia, si sa.


Prendere il buono dalle esperienze passate e utilizzarlo adattandolo alle esigenze moderne è un segno di intelligenza.
Prendere il passato e riprodurlo con tutti i suoi difetti è un'operazione stupida, oltre che una contrapposizione politica che non porta a nulla.
Principalmente nazionalismo significa ordine.
Prendendo sempre l'esempio della casa, che ben esprime il nazionalismo, l'ordine significa che le mura sono ben dritte e forti, e che porte e finestre sono efficienti, con giunti oleati e serrature sicure.
Accoglienza degli stranieri?
Certamente, ma solo quelli che sono "compatibili" con la società nazionalista.

Ingmar
Inviato: 13/7/2011 1:07  Aggiornato: 13/7/2011 1:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/12/2009
Da: Cagliari
Inviati: 184
 Re: Agenzia cinese Dagong: "Il debito Usa è spazzatu...
Sono d'accordo, le esperienze passate di nazionalismo-mascherata e le sue logiche di contrapposizione che stereotipizza i popol, li idendifica e si fa identificare con i rispettivi leader e con la loro cultura dominante sarebbe suicida.
Il resto l'ho scritto nei mie 2 interventi precedenti. La nazione è semplicemente il luogo di nascita, come dice l'etimologia l'identità è la sua storia e come questa interagisce con l'individuo, segno che non ci può essere una cultura ufficiale decisa dall'alto, che non vada a confliggere con le differenze individuali senza forzare un omologazione.
Sono d'accordo con le mura, le voglio, ma solo appunto nelle case, fuori di esse di fatto non ce ne sono se non nella nostra mente, sai se sono fuori voglio essere fuori con le mura mi sento soffocare, poi io non impongo a te di stare all'aperto, per carita, ma tu non imponi le tue mura a me . Che poi è discutibile e non obbligatorio anche il concetto di mura nelle casa se in una comunità equa ci possiamo fidare del prossimo.

Ma la storia e la cultura di un luogo certo sono un patrimonio inestimabile e non è di certo lo straniero che minaccia di distruggerlo. Poi non so se fidarmi dii uno stato dell'ordine che poi ordine non è perchè ordine è una condizione metafisica, sai potrebbe venirgli in mente di abusare del suo potere o di farsi corrompere non si sa mai. In realtà estiste solo un caos più o meno armonico.
L'unica riserva secondo me all'ingresso esterno di "stranieri" è la capienza, ma dal momento che una persona entra pacificamente, con l'intenzione di voler collaborare col proprio lavoro alla vita della comunità e nel reciproco rispetto e nel rispetto delle regole di convivenza civile, ma anche del sano vecchio vivi e lascia vivere, non sarebbe meglio rivolgere l'attenzione verso i veri problemi?


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA