Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


opinione : Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Inviato da Redazione il 29/6/2011 0:00:00 (25108 letture)

NOTA: SONO ARRIVATE LE RISPOSTE DI MALANGA.

Una chiacchierata con Corrado Malanga, prendendo spunto dal film “6 giorni sulla terra”. Fra gli argomenti trattati, sinergie fra dèi “buoni” e dèi “cattivi”, i rapporti con il Vaticano, angeli e demoni nella mitologia, il dualismo come forma di controllo dell’umanità, effetti della droga sulla coscienza, il dilemma della comunicazione televisiva, i problemi della trasposizione della realtà in fiction. E anche la scoperta di qualche “amore” in comune (28 min.).





(La chiacchierata è stata improvvisata, e la qualità purtroppo non è delle migliori).

Voto: 9.00 (25 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Calvero
Inviato: 29/6/2011 1:14  Aggiornato: 29/6/2011 1:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Bravo Massimo, mi piace come ti poni nei confronti delle tematiche. Non ti offendere se prima di chiamarti Regista, ti chiamo Giornalista. Ma capiscimi, non lo intendo come a denigrare il tuo lavoro legato al mondo del Cinema ma proprio perché sei dotato delle "antennine" che il Giornalista con la G maiuscola dovrebbe possedere e utilizzare con mente aperta senza perdere comunque il corretto scetticismo che non và abbandonato...

... tornando al film e a Malanga, credo che avrai già dato un occhiata al Forum, comunque:

- un appunto sulle affermazioni di Malanga:

Non è corretto dire che il film abbia le sue qualità in seno ed univocamente ad una consapevolezza che lo spettatore avrebbe sulla tematica; possiamo anche asserire (mia opinione) che il film possa essere mediocre anche se si sarebbe d'accordo con le sue tesi. Ci siamo? Poi, ovviamente, è anche vero sia più probabile che chi non ha "passione" per queste tematiche lo trovi brutto, e chi ne è concorde gli piaccia di più ..

.. vabbé ...

..ma una critica seria può saper valutare intelligentemente un opera di questo tipo, al di là delle posizioni prese sulla tematica. Io sono propenso, non completamente, a ritenere valide le tesi di Malanga e hanno certo un fondamento reale (questa la mia opinione) ... così come condivido pienamente diversi concetti Ickiani. Detto ciò, ritengo personalmente, il film, un opera pacchiana. E ok... questo è relativamente importante sui concetti di cui si vuole discutere e avete discusso. Andiamo avanti.

POI

Interessante la tua codifica sulle sue riflessioni quando tu asserisci che:

- è nell'invenzione stessa del dualismo che sta la fregatura -

Se ne parla quasi sempre, ma non se ne parla come si dovrebbe. L'uomo (la sua psiche) è un "motorino" che gira e ha moto, attraverso queste due "energie": se ci si sgancia dalle stesse si può cominciare un cammino di consapevolezza degno di questo nome.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
fefochip
Inviato: 29/6/2011 1:19  Aggiornato: 29/6/2011 1:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
che argomento ragazzi .

un po di pensieri tanto per cominciare

lo seguo da parecchio il buon corrado lo sento di persona ogni tanto come massimo e purtroppo (sigh) è tutto fuorche un matto scatenato.

rifletto da parecchio sulle sue teorie alle quali (non so se lui se lo ricorda perche è un po rinco dato che vede migliaia di persone ed è sommerso da mail )ho dato un piccolo contributo .

sono per me fonte di indiscutibile interesse umano e filosofico a prescindere da ogni considerazione vero/falso.

parto dal film che ovviamente ho visto .
avendo una enorme cultura di film visti e in particolare di fantascienza che è il mio genere preferito credo di poter valutare il film con maggiore serenità da una parte e completamente slacciato dall'inquadramento di malanga che divide a grosse linee tra chi lo ha capito e chi no perche ovviamente sapevo già tutto di lui.
( a livello di cose pubblicate su internet e alcune altre).

il film è un low cost ovviamente e non so se per questo è stato un po boicottato tanto che era da parecchio che doveva uscire e poi sempre rimandato .
gli animi complottisti e non si scatenino pure ...cosi è stato per chi ha seguito la vicenda del film.

ero andato alla presentazione a roma a piazza venezia ma aimè solo posti in piedi non ce l'avrei fatta a seguire per 5 ore la conferenza .

io credo sia un film ben fatto perche alterna scene di mistero , rivelazioni man mano e anche scende di azione .

sinceramente con quei mezzi non si poteva fare chissà che cosa e mi pare che il regista ha egregiamente portato a termine il suo fine quello di divulgare un po le idee di malanga .

le quali se i signori critici cinematografici si fermassero per un momento a pensarci sono idee originali perche mai è stata raccontata una cosa del genere .

la fantascienza non aveva mai considerato questa trama :l'alieno che sfrutta una componente animica dell'uomo perche è una fonte immensa di energia.

quindi mi sentirei di consigliare la visione del film proprio come opera artistica.

poi c'è ovviamente tutto il discorso di malanga.

prima le critiche che mi sono venute in mente sentendo l'intervista telefonica.
corrado è andato in tv a "il bivio" e su videolina mi pare un paio di volte .
quindi il suo "imbarazzo" ad andare in tv sovente lo convince nonostante tutto ad andare .
probabilmente sceglie giustamente le trasmissioni e a uno mattina gli ha fatto "marameo".

poi c'è il particolare dell' inganno del dualismo che trovo un po paradossale che malanga stesso lo ripropone parlando in termini di chi ha anima e chi no (i piu informati sanno "chi è anima e chi no").

mi sono chiesto come forse tutti che hanno seguito malanga se fossi un addotto .
ho compilato anni fa il tav (test autovalutativo) ho un po "traccheggiato" e poi glielo ho spedito ..risultato negativo (fiuu ) ma qui mi si pone un ulteriore interrogativo ...gli addotti hanno tutti un anima a quanto dice corrado dalle ipnosi regressive mentre solo il 20% della popolazione la ha .
il 90% come detto qui di quel 20% dorme beatamente ...ma io no quindi che bestia sono?

per dormire corrado intende che non si rendono conto della realtà che li circonda.

una cosa credo di averla imparata da lui :
se ti risuona qualcosa su un argomento, se "senti" che è la verità allora probabilmente lo è . lo so alla fine è il semplice adagio di "credi in te stesso" ma reputo che sia molto piu facile a recitarlo che davvero a farne tesoro.

detto ciò concordo che malanga è l'unico nel panorama MONDIALE a dire queste cose e in particolare in italia è l'unico di interessante da ascoltare riguardo a argomento extra-terrestre.... gli devo dare ragione.

lui parla sempre che "ha poco tempo" credo che in realtà questo sia un ossimoro perche per un anima che non ha tempo questa affermazione è completamente priva di significato quando poi il tempo stesso potrebbe benissimo essere una illusione.

ma forse sono un ottimista.

un altra cosa che non mi va molto giu non è tanto quella che solo il 20% delle persone sarebbero anima e hanno quindi una coscienza in piu che gli permette di capire determinate cose (basta guardarsi intorno e ci si rende conto chje i coglioni sono la maggioranza)quanto che questa anima sarebbe solo qui o almeno questo è quello che diceva malanga qualche tempo fa e adesso non so se ha "corretto" questa affermazione

trovo comunque nella sua ottica molto plausibile che tutti gli alieni che sono qui sono "cattivi" (il concetto di cattivo/buono meriterebbe uno sviluppo a parte)perche chi in realtà è "buono" non può che rispettare la legge universale del rispetto del libero arbitrio dell'altro e quindi la sola presenza qui ci danneggerebbe il nostro.

per chi si avvicina alla prima volta queste tematiche consiglio di affrontarle gradatamente perche non sono ne leggere ne facili.

quando sentii per telefono la prima volta corrado parlare di queste cose e lo conobbi (mi pare circa 8 anni fa) non lo chiamai piu per un anno ....mi cagai addosso.

ultima cosa scusate cicappini senza rancore...
andate a farvi un giro ,questo tread non è roba per voi non ci fate perdere tempo

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
UN_post
Inviato: 29/6/2011 1:32  Aggiornato: 29/6/2011 1:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/1/2011
Da:
Inviati: 494
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Bellissima intervista. Ci voleva a quest'ora.
Siete fortissimi, anche se, Massimo, Malanga è addirittura "più forte" di te.

Salute e occhio agli alieni, vengono fuori dalle fottute pareti.




Calvero
Inviato: 29/6/2011 1:34  Aggiornato: 29/6/2011 1:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
CVD

Ma Fefo mi stupisco di te ...ma cosa fai? .. è come se avessi acceso la Luce blu per attirare le zanzare

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
fefochip
Inviato: 29/6/2011 1:36  Aggiornato: 29/6/2011 1:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
è come se avessi acceso la Luce blu per attirare le zanzare


beh mica "qualcuno" ha messo l'ipoteca sul diritto alla provocazione ? o no?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Redazione
Inviato: 29/6/2011 1:40  Aggiornato: 29/6/2011 1:57
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
In questo caso sarò io ad impormi fin dall'inizio. Da qui in poi, TUTTI i commenti fuori luogo saranno cancellati. I provocatori e i recidivi saranno espulsi.

Non posso tollerare di veder andare in vacca più di un thread alla settimana, e per questa settimana abbiamo già dato in abbondanza.

Siete tutti avvisati.

furion2012
Inviato: 29/6/2011 1:42  Aggiornato: 29/6/2011 1:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 174
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
si possono vedere alcune ipnosi per verificare quello che ha detto .

naturalmente sotto consenso di chi la fatta.

Calvero
Inviato: 29/6/2011 1:48  Aggiornato: 29/6/2011 1:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Il punto è comprendere adeguatamente i meccanismi dell'ipnosi. E' prioritario far luce sul MEZZO.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
fefochip
Inviato: 29/6/2011 1:53  Aggiornato: 29/6/2011 1:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
si possono vedere alcune ipnosi per verificare quello che ha detto . naturalmente sotto consenso di chi la fatta.


se cerchi trovi sicuramente

prima del suo distacco il forum di riferimento era stargate toscana

ora gran parte dei materiali li trovi su ufomachine

ci sono disponibili due e-book
alien cicatrix ("alieni o demoni" versione cartacea)
aline cicatrix 2

ci sono video su you tube

testimonianze scritte sul forum di stargate mi pare e i link a delle registrazioni audio

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 29/6/2011 1:56  Aggiornato: 29/6/2011 1:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Il punto è comprendere adeguatamente i meccanismi dell'ipnosi. E' prioritario far luce sul MEZZO.


a detta di malanga i meccanismi spesso sono poco noti agli ipnologhi stessi .

comunque una conferenza sulla PNL a roma a cui ho assistito (ovviamente di malanga) è disponibile su youtube ed è interessante per capire alcuni dei meccanismi con cui condurre l'ipnosi e comprenderla

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
furion2012
Inviato: 29/6/2011 1:57  Aggiornato: 29/6/2011 2:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 174
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
si il sito di malanga lo conosco .

pero sarebbe interessante vedere video certificati da malanga .

con lui che dirige l ipnosi.

altrettanto interessante è vedere il documentario "il caso amicizia"

interessante perché uno dei protagonista è un mio docente universitario.

Calvero
Inviato: 29/6/2011 2:00  Aggiornato: 29/6/2011 2:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Qualcuno che segue attentamente Malanga, sa dirmi se lui ha delle opinioni precise in merito alle "esperienze fuori dal corpo" ?

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
UN_post
Inviato: 29/6/2011 2:03  Aggiornato: 29/6/2011 2:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/1/2011
Da:
Inviati: 494
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Autore: furion2012 Inviato: 29/6/2011 1:57:03

si il sito di malangoni lo conosco .
pero sarebbe interessante vedere video certificati da malangoni . con lui che dirige l ipnosi.
altretato interessante è vedere il documentario "il caso amicizia" interessante perche uno dei protagonista è un mio docente universitario.


In che università vai?
Forniscono lì la robaccia scadente da fumare?



Tornando all'intervista, sarebbe stato interessante da parte di Massimo scendere un pochino (ma solo un pochino dati i tempi) più a fondo e cercare di avere da Malanga qualche FATTO in più sul come, in che modo e da quanto tempo, DATI ALLA MANO, questi alieni siano qui.

Il perchè (sempre secondo lui) lo sappiamo già da anni e c'è scritto sul suo sito.

furion2012
Inviato: 29/6/2011 2:07  Aggiornato: 29/6/2011 2:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 174
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
il docente è abbastanza accreditato .
e molto bravo nella sua materia.
L università lo stesso.

Infatti molti docenti collaborano con la NASA a livello tecnico e software.

basta che guardi il documentario prima di parlare .

poi fai una ricerca storica , dai babilonesi in su.

verifichi testi antichi tra cui i più famosi :
il vecchio testamento.
il nuovo
la bibbia la prima versione.

poi ti fai un giro tra i geroglifici egiziani
poi vai e controlli le tavole dei sumeri
poi vai e controlli le civiltà tipo maya , nuragica, ect..

in più tutt’ oggi esiste un popolo africano circondato dal nulla cha vive ancora nelle capanne senza scuole o altro cellulari computer , in poche parole primitivi.

conoscono meglio di chiunque altro il sistema solare, meglio di un astrofisico, chissà come avranno imparato tutte queste nozioni senza telescopi senza conoscere leggi fisiche e altri strumenti tipo il telescopio hubble.

l' uomo deve imparare che tutto quello che non vede, non vuol dire che non esiste.

Dalle mie parti ci sono molte storie tramandate vocalmente, di figli degli dei che si sono unite a donne terrestri, vengono tramandate dai vecchi ai giovani.
le storie hanno moltissimi anni. Oltra ad essere raffigurate in pietre antiche.

Chiedo scusa a massimo in anticipo

UN_post
Inviato: 29/6/2011 2:10  Aggiornato: 29/6/2011 2:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/1/2011
Da:
Inviati: 494
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
il docente è abbastanza accreditato . e molto bravo nella sua materia. L università lo stesso. Infatti molti docenti collaborano con la NASA.


OT

Occhio!!

Qui la NASA è il diavolo e secondo fefoshit fonte di ogni disinformazione.

Fine OT

(sagace, comunque )

fefochip
Inviato: 29/6/2011 2:13  Aggiornato: 29/6/2011 2:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Qualcuno che segue attentamente Malanga, sa dirmi se lui ha delle opinioni precise in merito alle "esperienze fuori dal corpo" ?


si

il tutto è semplice conseguenza della sua visione tetraeidica dell'uomo formato da corpo,mente,spirito e anima

premetto che non ho capito "bene" ancora la differenza tra anima e spirito (chissà forse non sono anima e quindi non lo posso capire) ma teoricamente lo spirito è energia pura individuale mentre l'anima è un energia piu "collettiva" come ama definire malanga "l'archetipo di dio".

ora le OBE sarebbero manifestazioni di sganciamento spontaneo dell'anima fuori dal
corpo .

nello studio affrontato da malanga attraverso le diverse sedute di ipnosi regressiva su tantissimi soggetti ha scoperto che tali scollamenti dell'anima vengono fatti di proposito dall'uomo al corpo dell'alieno che viene cosi caricato di energia .
anima tuttavia gli fa schifo stare nel corpo dell'alieno che non è geneticamente come noi e dopo poco schizza via .

l'intento degli alieni è quello di trovare un metodo per sganciare definitivamente dal corpo questa componente umana per agganciarla a quella dell'alieno di turno per vivere per sempre visto che anima è immortale.

nelle OBE convenzionali si riesce piu o meno coscientemente a distaccare tale parte animica con il corpo e fare appunto dei "viaggi astrali".

tali accadimenti durante la notte sono detti "sogni lucidi" ovvero la consapevolezza di dormire l'essere coscienti e addirttura poter andare dove si vuole.
questa seconda esperienza l'ho fatta piu volte (anticipando le malelingue senza sparandomi qualche bombone) e devo dire che è molto emozionante.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 29/6/2011 2:15  Aggiornato: 29/6/2011 2:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
furion2012 eppure massimo è stato chiaro

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
furion2012
Inviato: 29/6/2011 2:19  Aggiornato: 29/6/2011 2:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 174
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”

fefochip
Inviato: 29/6/2011 2:23  Aggiornato: 29/6/2011 2:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
diciamo che il corollario (sottinteso) è che sarebbe gradito non rispondere alle provocazioni alquanto chiare, non credi ?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 29/6/2011 2:33  Aggiornato: 29/6/2011 2:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
chi cerca un po di riscontri e vuole affrontare a mio avviso un ottima considerazione di malanga sugli "scettici" dal punto di vista diciamo "filosofico" consiglio questo link

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Santaruina
Inviato: 29/6/2011 2:42  Aggiornato: 29/6/2011 2:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Secondo me il lavoro di Malanga è estremamente interessante, ma altrettanto pericoloso.

Ha sicuramente intuito qualcosa di profondo, ma, sempre secondo il mio parere, lo sta affrontando in maniera troppo "meccanicistica".

Per essere chiari: se studio il funzionamento di una macchina, di un motore, se mi interesso di fisica applicata, l'approccio meccanicista è ovviamente quello ideale.
Si parla di "ingranaggi", di azione e reazione, cose che possono essere monitorate, previste, calcolate.

Quando si entra nel territorio dell'anima e dello spirito, per chi ci crede, l'approccio deve essere totalmente differente.
Voler fondere le due cose significa fare una enorme confusione, ci si avvicina in un campo di cui non si conoscono le fondamenta,e si suppone che siano simili a quelle del mondo materiale.

Il lavoro di Malanga è strettamente positivista, applicato in un campo che "positivo" non è.
Trovo inoltre che dopo aver intuito qualcosa si importante, studiando i testi antichi e gli antichi miti, giunga alla conclusione esattamente opposta di quella che era la premessa.

In altre parole, se prendi atto che tutti i popoli in tutte le epoche si sono occupati di entità non-materiali, perchè dedurre che quelle entità fossero "alieni", e non invece dedurre che quelli che la modernità chiama alieni non siano altro che quelle stesse entità, e che magari il termine classico "demoni" sia molto più appropriato?

Perchè introdurre il concetto di alieno?

Sulla ipnosi c'è inoltre qualcosa da aggiungere: una persona in ipnosi potrà riferirsi a delle realtà che percepisce usando i termini propri dell'immaginario del suo tempo.

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
Santaruina
Inviato: 29/6/2011 2:46  Aggiornato: 29/6/2011 2:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Fefochip

premetto che non ho capito "bene" ancora la differenza tra anima e spirito (chissà forse non sono anima e quindi non lo posso capire)

Mi permetto di darti un consiglio (libero ovviamente di passare oltre)

Ferma tutte le tue ricerche su questi temi, e impara la differenza tra anima e spirito.
Non puoi avventurarti in questi campi se non conosci questa fondamentale distinzione.
Sarebbe come voler guidare una macchina senza sapere la differenza tra acceleratore e frizione.
Si tratta dell'abc, della "prima lezione", paragonabile all'imparare l'alfabeto prima di iniziare a leggere.

la non conoscenza di questa distinzione sta alla base di tutta la confusione che pervade attualmente questi temi.

A presto

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
Redazione
Inviato: 29/6/2011 3:01  Aggiornato: 29/6/2011 3:01
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
L'utente UN-POST è stato espulso.

Redazione
Inviato: 29/6/2011 3:03  Aggiornato: 29/6/2011 3:12
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
SANTARUINA: Citazione:
"Perchè introdurre il concetto di alieno?"
Perchè a quanto pare Malanga ne ha incontrati a centinaia (tramite le ipnosi regressive, intendo).

Capisco quando tu dici che la loro apparenza potrebbe derivare / essere condizionata dalla memoria degli addotti, ma la descrizione fisica che ne fanno coincide alla perfezione con quella di dozzine di "whistleblowers" governativi che sostengono di essere entrati in contatto con alieni, qui sulla terra. Più che "introdurre un concetto", quindi, mi sembra che Malanga stia descrivendo una realtà tangibile. Nascosta ai più, ma tangibile per chi l'ha vissuta.

Citazione:
"Ferma tutte le tue ricerche su questi temi, e impara la differenza tra anima e spirito. Non puoi avventurarti in questi campi se non conosci questa fondamentale distinzione."
Spiegacela tu, Carlo, se puoi. Te lo dico senza la minima ombra di sarcasmo: è una differenza che finora nessuno è mai riuscito a spiegarmi con chiarezza.

fefochip
Inviato: 29/6/2011 3:21  Aggiornato: 29/6/2011 3:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ Santaruina
Citazione:
Ferma tutte le tue ricerche su questi temi, e impara la differenza tra anima e spirito.

mi accodo alla richiesta di massimo senza un filo di sarcasmo.

ripeto credo di aver intuito qualcosa come ho scritto ma non sono sicuro affatto

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 29/6/2011 3:26  Aggiornato: 29/6/2011 3:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ Santaruina
Citazione:
Ha sicuramente intuito qualcosa di profondo, ma, sempre secondo il mio parere, lo sta affrontando in maniera troppo "meccanicistica".


non so se hai visto il film ma ti vorrei rispondere con le parole di daniele piso(alter ego di malanga nella fiction)

durante l'incontro con il prete "paraculo" esperto di possessioni ecc interpretato dallo stesso regista varo venturi
quest'ultimo dice una cosa del genere:
"interessante l'accostamento tra possessioni demoniache e aliene ,lei (rivolgendosi allo studioso daniele piso)abbatte le barriere tra scienza e religione ...."
daniele piso:
perche ci sono mai state?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Santaruina
Inviato: 29/6/2011 3:44  Aggiornato: 29/6/2011 4:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
La differenza tra anima e spirito è prevalentemente "intuitiva", ma tutti noi possiamo coglierne la sostanza.

Una premessa, innanzitutto: le principali tradizioni del passato (dal cristianesimo alla spiritualità dei nativi americani, lo sciamanesimo, l'induismo ecc.) concordano fondamentalmente con questa distinzione.
In passato era conoscenza ovvia, conoscenza da noi smarrita a partire dal XIX secolo.

Cercando quindi di essere il più semplici possibili (in questo campo la semplicità è necessaria), possiamo affermare che l'essere umano è composto da tre realtà: Corpo, Anima, Spirito.

Il corpo e l'anima sono strettamente legati, e sono "propri" dell'individuo, fanno parte della sua individualità.

Possiamo considerare il corpo come la superficie esterna dell'anima, la sua parte materiale.
In altre parole, "noi", ognuno di noi, è un'anima che possiede una parte materiale, il corpo, che le permette di interagire con il mondo "terreno", il mondo fatto di atomi e materia.

E' l'anima che possiede un corpo, non il contrario.
Noi non abbiamo un'anima, noi siamo un'anima, un'anima che ha un corpo
, come diceva C.S. Lewis.

Lo Spirito, invece, è una realtà che pervade tutto il creato, in cui noi partecipiamo.
Noi non abbiamo uno spirito, noi non siamo uno spirito, noi siamo attraversati dallo Spirito.
Lo Spirito è Uno, onnipresente.




(questo è un disegno semplicissimo ed elementare in cui provavo ad esprimere nel modo più immediato i tre concetti; nel disegno l'anima è rappresentata con un cerchio per semplicità, dal momento che trattandosi di realtà "immateriale" nessuna rappresentazione troppo definita sarebbe stata adeguata)

Lo Spirito può essere rappresentato allegoricamente con un grande sole, che tutto illumina.
Noi siamo anima e corpo, ed un raggio di questo Sole ci "attraversa" in un punto preciso, il centro del nostro essere (simboleggiato nei secoli dal cuore).

Ogni percorso iniziatico, ogni ricerca esoterica dovrebbe avere il compito di raggiungere quel centro, dopo aver preso coscienza della propria natura, della propria anima.
E questo è solo il punto di inizio, dal momento che una volta trovato il "centro", il punto in cui lo spirito ci attraversa, comincia il vero percorso, ovvero la "risalita" verso lo Spirito.
Tornare nello Spirito, fondersi di nuovo nell'Uno che ci ha generato è lo scopo di tutte le religioni rivelate, di tutti i percorsi esoterici regolari.

Si usano diversi modi per descrivere tale percorso, ma il concetto rimane sempre lo stesso.

A presto

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
tommasso
Inviato: 29/6/2011 3:48  Aggiornato: 29/6/2011 3:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/5/2006
Da: ZENA
Inviati: 722
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
daniele piso:
perche ci sono mai state?


Se non ricordo male è il prete che dice: "è solo una differenza di terminologia".

Comunque guardando i suoi video non sono ancora riuscito a capire una cosa, si possono interessare a questi argomenti solo gli animici e quindi tutti noi abbiamo anima? (sono sempre speranzoso che sia così )

E, soprattutto, lui pensa di avere anima?


salud!

"I nostri nemici sono creativi e pieni di risorse, e lo siamo anche noi. Loro non smettono mai di pensare a nuovi modi per danneggiare il nostro paese e la nostra gente, e nemmeno noi." 5 agosto 2004 G.W.Bush
Santaruina
Inviato: 29/6/2011 3:59  Aggiornato: 29/6/2011 4:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
gli addotti hanno tutti un anima a quanto dice corrado dalle ipnosi regressive mentre solo il 20% della popolazione la ha .

A proposito di questo, secondo la tradizione cristiano-orientale, alcune persone, perdendo cognizione della propria anima, possono ridursi a dei meri contenitori vuoti, ovvero dei corpi senza nulla dentro.

L'anima è un qualcosa su cui occorre lavorare, occorre nutrirla, proprio come il corpo.
Di più: il processo di crescita, maturità, malattia, morte del corpo, non è che una allegoria dei medesimi processi che conosce l'anima.
L'anima quindi occorre farla crescere, e se troppo concentrati nell'universo materiale, la si può anche perdere.

Sulle percentuali ipotizzate da Malanga, io personalmente dissento.
Secondo me, ma questo è davvero un parere personale, e nulla più, sul totale della popolazione vi è un 5-10% di persone che l'anima l'ha persa o non l'ha mai avuta, e sono quelli che la psicologia contemporanea chiama "psicopatici", ovvero quelle persone che ignorano totalmente la differenza tra i concetti di "giusto" e "sbagliato", di "bene" e "male", e che ritengano che non vi sia nessun tipo di azione riprovevole, se porta loro un vantaggio (da non confondere con le persone semplicemente "malvagie", che conoscono bene la distinzione tra bene e male, ma per un motivo o per l'altro, in determinate situazioni scelgono il "male")

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
vuotorosso
Inviato: 29/6/2011 6:32  Aggiornato: 29/6/2011 6:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@Santaruina
buongiorno

ti ringrazio per la spiegazione e ti chiedo, se puoi, un piccolo approfondimento:
nella spiegazione che hai dato, hai messo 3 livelli corpo anima spirito; vorrei sapere se l'intelletto è un ulteriore "livello", lasciato fuori magari da questa descrizione perchè non rilevante o "incluso" in uno dei 3 menzionati;

poi volevo chiederti riguardo all'unicità dello Spirito: probabilmente è una semplificazione definirlo "Dio" nell'accezione a noi più nota; sulla stessa falsariga cattolica, il concetto di diavolo può essere considerato dunque come una parte dello Spirito, unico, di cui tutti (e tutto?) siamo parte o è identificabile come una forza separata e contrapposta? (se sono argomenti che spostano il tiro mi è difficile inquadrarlo, scusate se per caso fossero fuori luogo, in tal caso se ne parlerà in altra sede)

Grazie ancor aper la semplice e ben comprensibile spiegazione precedente

Buona giornata a tutti

VR

Gisar
Inviato: 29/6/2011 7:43  Aggiornato: 29/6/2011 7:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/1/2010
Da: Umania
Inviati: 270
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”

Instauratio ab imis fundamentis
Spiderman
Inviato: 29/6/2011 7:50  Aggiornato: 29/6/2011 7:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
E' l'anima che possiede un corpo, non il contrario.
Noi non abbiamo un'anima, noi siamo un'anima, un'anima che ha un corpo


Concordo Santa, ne parlavo con mio fratello proprio lunedì di questa cosa.




Citazione:
Lo Spirito, invece, è una realtà che pervade tutto il creato, in cui noi partecipiamo.
Noi non abbiamo uno spirito, noi non siamo uno spirito, noi siamo attraversati dallo Spirito.
Lo Spirito è Uno, onnipresente.


Concordo anche qua e aggiungo che, il nostro scopo di anime è quello di "trasformarci" in spirito, cioè pensiero vivente perfetto.

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
JohnTitor
Inviato: 29/6/2011 9:18  Aggiornato: 29/6/2011 9:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Mah secondo me questo Malaga è abile, fare credere che il bene è il male è viceversa, mi puzza molto di satanismo. Oggi è il 29 numero esoterico.
Per lui fare le messe nere è uguale ad adorare la Madonna che è uno spirito buono. I denomi danno qualcosa in cambio ma portano all'autodistruzione.

Uhm io non mi fido.

THULE
Inviato: 29/6/2011 9:43  Aggiornato: 29/6/2011 9:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2011
Da:
Inviati: 156
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
L'intervista a Corrado Malanga rinforza le opinioni che avevo già espresso nell'area forum: nonostante i tecnicismi da scienziato (metodi di indagine sull'inconscio in senso lato) Malanga non è "strutturato" mentalmente per cogliere una verità che a sua volta contiene nella pancia molte altre verità (tutte poi che richiedono una capacità di pensiero che esula dalle impalcature tradizionali della logica e dei principi della fisica, e che invece deve sconfinare nella multi-realtà percepita senza l'ausilio dei sensi fisici).
Ha solo intuito che la gran parte di questa verità è nascosta nel buddismo tibetano e nell'esoterismo induista, ma lo fa in modo speculativo, ovvero servendosi solo dei concetti che gli servono, senza approfondirli e soprattutto rimodellandoli (come ad esempio l'illusione del dualismo, che è correlato alla vita materiale terrena che imprigiona lo spirito-anima e non alla finta contrapposizione tra bene e male in salsa aliena; per non parlare poi di chakra e corpi sottili).
Inoltre non credo proprio che i parassiti che Malanga riesce a interrogare gli abbiano fornito la spiegazione chiara e dettagliata del mondo sublunare che lui invece semplifica nell'esistenza del demone-alieno, più o meno sprovvisto di anima.
I parassiti mentali stanno alla nostra psiche-anima, alla stregua di come i microorganismi vivono nel nostro intestino.
Solo se il corpo si indebolisce i parassiti prendono il sopravvento, e questo vale anche per i potenziali energetici.
Inoltre bisogna tener conto che i parassiti sono una forma di vita prevista nel disegno del creato: sono in fondo degli "spazzini" delle vite più deboli e meno produttive nel percorso evolutivo.
Se la mente-spirito è debole i parassiti-spazzini la svuotano di energia e la collocano nel mondo sublunare dove albergano le anime spente (inferno) e si muovono gli alieni ovipari dalle grandi capacità mentali ma sprovvisti di anima.
Ripeto ciò che ho già detto: nella Matrix della mente, Malanga è bloccato nella stazione ferroviaria del Merovingio.
E ha bisogno di aiuto per uscirne.

Paolo69
Inviato: 29/6/2011 10:09  Aggiornato: 29/6/2011 10:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/7/2004
Da:
Inviati: 1173
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Deve essere la vecchiaia , ma non trovo il link al video, dove'?

ohmygod
Inviato: 29/6/2011 10:11  Aggiornato: 29/6/2011 10:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Gran bella intervista...finalmente a distanza di anni mi sono stati chiariti il perchè o il percome in merito all' apertura o chiusura mentale-psichica degli individui.
Per quanto mi riguarda dovrò riascoltarla ancora e ancora per focalizzare degli aspetti che in superficie hanno colpito le mie fondamenta.

L'intervista inizia,lo si nota dalla timbrica tonale,dall'incontro di due persone quasi sconosciute l'uno all'altro.
L'intervista si conclude,lo si nota dall'atmosfera che attraversa la stanza,come un incontro fra due vecchi amici.

ohmygod
Inviato: 29/6/2011 10:15  Aggiornato: 29/6/2011 10:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@Paolo 69
devi cliccare sul tasto play
in alto a sinistra vicino allìicona dell'altoparlante,se così si può definire.

Polipol
Inviato: 29/6/2011 10:21  Aggiornato: 29/6/2011 10:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2011
Da:
Inviati: 158
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Redazione Citazione:
SANTARUINA: Citazione:

"Perchè introdurre il concetto di alieno?"

Perchè a quanto pare Malanga ne ha incontrati a centinaia (tramite le ipnosi regressive, intendo).
Capisco quando tu dici che la loro apparenza potrebbe derivare / essere condizionata dalla memoria degli addotti, ma la descrizione fisica che ne fanno coincide alla perfezione con quella di dozzine di "whistleblowers" governativi che sostengono di essere entrati in contatto con alieni, qui sulla terra. Più che "introdurre un concetto", quindi, mi sembra che Malanga stia descrivendo una realtà tangibile. Nascosta ai più, ma tangibile per chi l'ha vissuta.


Una cosa che mi ha sempre stupito da quando ho iniziato ad interessarmi alla questione, è il legame tra alcuni celebri e sedicenti "satanisti" e un certo ambiente ufologico mondiale. È il caso ad esempio di A. Crowley. Si può qui glissare sul personaggio, basti dire che ad un certo punto dichiarò di aver stabilito un contatto nel 1918 (durante un rito molto...particolare) con una entità che chiamava Lam. Per quel che ne so io Crowley non definì mai quell'entità un "alieno", ma un entità legata ad influenze "extra-cosmiche" e cose così (non ho sotto mano un testo con citazioni più precise), qualcosa di apparentemente "parafisico" e totalmente slegato da idee di vascelli o astronavi, e disse di aver aperto un portale che permetteva a queste entità di entrare nel nostro mondo. Solo successive interpretazioni scambiarono questo Lam per un alieno cosiddetto grigio.
Forse perché la somiglianza era impressionante: infatti Crowley ne fece un ritratto. Demoni scambiati per alieni?

ohmygod
Inviato: 29/6/2011 10:23  Aggiornato: 29/6/2011 10:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@JohnTitor
Come per lo più accade hai capito quello che la tua coscienza ha voluto farti intendere.

Paolo69
Inviato: 29/6/2011 10:28  Aggiornato: 29/6/2011 10:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/7/2004
Da:
Inviati: 1173
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
devi cliccare sul tasto play in alto a sinistra vicino allìicona dell'altoparlante,se così si può definire.


Mi sa allora che con l ipad non si puo vedere , perche io non vedo nessuna icona altoparlante e neppure il tasto play.

peonia
Inviato: 29/6/2011 10:41  Aggiornato: 29/6/2011 10:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Evviva, era ora! si sa a cosa mi riferisco....


Per quanto riguarda Malanga, io comunque qualche dubbio ce l'ho, perchè chi lo segue è sempre un po' terrorizzato....e io penso che questa modalità faccia comodo soltanto a chi vuol mantenerci schiavi...
Se poi questo derivi soltanto dalla sua visione "meccanicistica" o materialistica, non saprei ma credo che ci sia una forzatura, così la sento.
Anche io ho conosciuto Corrado personalmente, all'epoca della rivista Stargate Magazine, il cui direttore era Maurizio Baiata, e dalla quale è nato il Gruppo Stargate, che aveva molti partecipanti. Poi Corrado Malanga se nè distaccato facendosi il suo gruppo Stargate pisano.
Secondo me per due motivi, il primo protagonismo, il secondo divergenze di idee probabilmente...
E' sicuramente una persona sagace, intelligente e anche simpatica, ma non è tutt'oro quel che riluce...qualcosa non mi convince....
(Se mi stai leggendo Corrado, queste cose le hoi anche espresse chiaramente su FB...)

Per il film, amici che l'hanno visto mi hanno detto che ci sono molte cose dentro ma che se uno è digiuno dell'argomento non ci capisce nulla....
Dai trailers che vidi ad un convegno ufologico, non ne sono affatto attratta!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Farvatus
Inviato: 29/6/2011 11:08  Aggiornato: 29/6/2011 11:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/4/2005
Da: Torino
Inviati: 220
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Ho visto il film su internet e personalmente l'ho trovato dal punto di vista cinematografico, ma questo è un mio parere, decisamente deludente. Mal recitato, mal girato, ma il vero punto dolente è la sceneggiatura. Eppure sopratutto se visionato in epoche future, sarà dal punto di vista antropologico culturale, una vera e propria miniera da scavare, perchè è veramente in grado di riflettere lo spirito del nostro tempo e la sua crisi. In fondo è un film che spinge a pensare.
Dal punto di vista filosofico si tratta della riedizione del "l'Esorcista" riletta da una cultura della "morte di Dio", incapace di pensare la trascendenza e ormai costretta a rileggere il tema della possessione demoniaca nei termini dell''immanenza, in quanto è l'unico linguaggio legittimo e consentito dalla cultura tecnico scientifica. L'extraterrestre diventa l'attore principale della mitopoiesi, in quanto è l'unico mito "credibile" nella nostra cultura in cui l'alterità, ovvero il Sacro nel senso di "figura potente" può incarnarsi. L'alieno riempie l'Altro da cui siamo abitati, gli impone un nome, un significante che indica un significato vuoto, L'Altro che ci abita può acquisire tutti i nomi, può essere: il bene, il male, il demone, l'angelo, l'extraterrestre sul disco volante, quello che ti possiede nell'abduzione psichica; ma di fatto si tratta solo di nomi per evocare e provocare un vuoto senza nome e senza forma. La forma è il nome che prende così come la sua funzione è ciò che la cultura gli permette e richiede di essere, ciò che è spaventoso non è il fatto che il film, ad esempio, dica pressunte verità, quanto che queste vanno a coprire, una tematica più profonda, ovvero che il vero nucleo di noi stessi, dell'universo che abitiamo è un alterità assoluta, un totalmente altro informe. I veri alieni siamo noi, noi come manifestazioni somigliamo alle figure di un teatrino onirico entro cui l'assoluto parla di sé a se stesso, ma questa naturalmente è una mia teoria e credenza. Certo che proprio la tendenza di Malanga, anche se roccambolesca, di mettere sullo stesso piano gli dei dell'antichità, con gli alieni di oggi, spinge per sua natura a ricondurre ad un nucleo teorico più originario.
E' sorprendente poi come Malanga nell'intervista si proclami continuamente profeta di una verità assoluta, ma ciò che di sottecchi egli dice, come del resto il film, è che noi non possiamo stare in un mondo completamente disincantato, totalmente razionalizzato; siamo sempre alla ricerca di nicchie in cui il soprannaturale, l'incanto della meraviglia che è insieme gioia e tormento, possa di nuovo manifestarsi. Senza gli Dei non possiamo vivere, ma la nostra civiltà in cambio dell'illusione della sicurezza, ci ha rinchiuso in un mondo di leggi ferree, la "gabbia di ferro" di cui parlava Max Weber, in cui noi cerchiamo costantamente un varco nel tentativo di ritrovare il nostro nucleo più profondo, che senza mezzi termini è la Follia. Solo relazionandosi ad essa è possibile trovare una via di uscita dalla crisi che noi tutti attraversiamo.
Questi demoni e alieni o mostri che affollano la nostra psiche non sono qui per caso, sono qui perchè noi li abbiamo evocati, sono un rischio finchè non li si riconosce per quello che sono, cioè solo parti dissimulate di noi stessi, con cui in fondo si deve duellare per vincere e ricevere il dono che portano, la riconquista ed il nostro rinnovamento.

"In un certo senso tutto il nostro universo è tempo, è irreversibilità. Però il tempo emerge da una realtà eterna che è il vuoto." Ilya Prigogine
eddyx
Inviato: 29/6/2011 11:14  Aggiornato: 29/6/2011 11:14
So tutto
Iscritto: 24/1/2008
Da:
Inviati: 28
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Che grande argomento!
Ho avuto il piacere di contattare il Prof. Malanga tramite email e le sue tematiche mi hanno sempre appassionato.
Certo come sottolinea peonia qualcosa lascia preplessi.
Non parlo del suo metodo, che chiaramente indica un risultato unico, non è possibile che migliaia di soggetti in ipnosi raccontino cose assurde.
Mi riferisco alle conclusioni che mi lasciano scettico.
In particolare anche io ho sempre pensato che l'idea che solo pochi soggetti abbiano l'anima sia difficile da approvare.
Chiunque ami questo tipo di indagine si pone delle domande e soprattutto inizia a lavorare su se stesso.
E' curioso coma questo tipo di ricerca spazi su vari tipi di argomento, dalla visione introspettiva-spirituale, alla fisica quantistica, per finire nell'analisi delle varie religioni e del loro fondamento intriseco.
Chiunque abbia letto Castaneda, conosce quelli che lui chiama i Volidores, i parassiti, anche Malanga prende in un certo modo spunto dal bisogno di queste entità di nutrisi dell'energia dell'anima.
Non solo, ma se analizziamo in tale contesto la nostra società scopriamo che è la paura il motore che accomuna l'emissione energetica umana.
Perchè la paura, perche è negativa.
Perchè dobbiamo avere paura? Questa paura alimenta qualcosa?
Io sono fermaente convinto che tutti noi siamo attori di una grande commedia.
Il primo obbiettivo per chi vuol comprendere è risvegliarsi è vedere coni i propri occhi la grande commedia, tutto apparià allora molto chiaro.
Non a torto Malanga chiarisce che per liberasi degli alieni predatori bisogna dare ad anima il comando di difendersi.
Io sono convinto che l'anima sia presente in tutti, è forte nei bambini piccoli che giudicano il mondo con innocenza, non con le false convinzioni che gli vengono inculcate dalla nostra società malata.
Ecco perchè Cristio diceva :In verità vi dico: se non vi convertite e non diventate come piccoli fanciulli, voi non entrerete affatto nel regno dei cieli.
In noi adulti, corrotti dal sistema,l'anima è solo assopita e tale innocienza deve essere riscoperta, con il risveglio.
Solo allora sarai libero dal inganno, qualunque esso sia o come ognuno di noi lo vuol vedere.
Solo allora potrai decidere se continuare ad essere preda o se è giunto il momento di ribellarsi al sistema!
Saluti

InFlames
Inviato: 29/6/2011 11:20  Aggiornato: 29/6/2011 11:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/3/2008
Da:
Inviati: 300
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Visto ieri e mi è piaciuto molto.
Riguardo all'argomento volevo chiedere se qualcuno conosce Alex Collier, sostiene di essere in contatto con esseri benigni provenienti da un altro pianeta e nelle sue interviste c'erano alcuni argomenti che coincidevano con le ricerche di Corrado tipo il mix di 13 razze aliene, coscienza ecc...
Bisognerebbe cominciare a fare controlli incrociati, nessuno ha tutta la verità ma tutti ne hanno un pezzo

Tutto sarà rivelato
yarebon
Inviato: 29/6/2011 11:24  Aggiornato: 29/6/2011 11:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
quoto Santaruina,
nel passato Malanga mi entusiasmava, come ho spiegato nella sezione dei forum mi sono allontanato dal suo pensiero anche perchè spiegare in maniera meccanicistica e tramite ipnosi la genesi dell'universo è quanto di più pericoloso possa esserci e finché usava questo metodo soffermandosi solo sulle abduction non era un problema (anzi ha approfondito questa ricerca in maniera seria e professionale), poi ha voluto impelagarsi nel spiegare l'universo e creare una sua teologia e allora ha completamente svaccato il suo lavoro, oltretutto basarsi sulla parola di queste entità per spiegare le caratteristiche del nostro universo mi ricorda l'approccio che aveva lo spiritismo nell'ottocento, ecco, il pensiero di Malanga mi sembra qualcosa (non come contenuti), similare al fenomeno spiritista nell'ottocento, ovvero vi era una fenomenologia e diverse manifestazioni che solo gli scettici per partito preso potevano negare, ma poi la spiegazione era al quanto deficitaria, soprattutto chi conosce un pò di queste materie può rendersi conto come l'approccio di Malanga sia figlio dei nostri tempi e abbastanza distorto.
Soprattutto la spiegazione sull'albero della vita, non vorrei offendere nessuno, ma mi ha fatto ridere ed anche preoccupare.

Jurij
Inviato: 29/6/2011 11:37  Aggiornato: 29/6/2011 11:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Malanga (citazione):
"...noi siamo usciti dalla 2° guerra mondiale inchiappettati completamente..."

=chiarezza nella visione del mondo circostante

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
yarebon
Inviato: 29/6/2011 11:38  Aggiornato: 29/6/2011 11:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
per quanto riguarda la problematica gusci vuoti o meno (che è poi è la parte che crea più polemica nei lavori di Malanga), neanche il peggior essere su questo pianeta è senza anima, semmai è ancora ad uno stato larvale, o "staccata dalla fonte", ma il fenomeno dei gusci vuoti è qualcosa di impossibile a mio parere, la favola di frankestein allegoricamente parlava di questa condizione (che può crearsi al massimo con un uso perverso della scienza o di magia nera), che appunto è qualcosa di irrealizzabile e che si torce contro i creatori, ma l'anima è necessaria per la vita degli esseri viventi.
Persino gli psicopatici, compiono le loro azioni non per un reale desiderio del male, ma per una distorsione che hanno della realtà, non a caso questi tipo provengono sempre da famiglie che hanno subito incesti o sfruttamento durante l'infanzia, c'è bisogno del controllo mentale per farli agire in quel modo o di un trauma pre-esistente, proprio perchè naturalmente l'uomo non farebbe alcune cose,è certo vero che in alcune persone l'istinto predatorio (la cosiddetta parte rettiliana e rituale del nostro cervello) è più sviluppata e porta a queste distorsioni, ma uomini senza anima, semmai dovessero esistere sono un fenomeno più unico che raro per fortuna, concezione questa troppo legata alle concezioni bene e male che abbiamo noi.

Jurij
Inviato: 29/6/2011 11:49  Aggiornato: 29/6/2011 11:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
nessuno ha tutta la verità ma tutti ne hanno un pezzo

Esattamente, sono tutti pezzi di puzzle da mettere assieme.
Quello che manca secondo me è la prova tangibile, qualcosa che non si sia deteriorato con il tempo.
Non il masso ritagliato in modo strabiliante, ma oramai sbriciolato, qui ci vuole l’arma, l’utensile o il pezzo di metallo di recente fattura e che sia sfuggito al controllo dei “riciclatori”.
D’altra parte chi si ritrova con una simile “gabola”, o se la tiene per se in gran segreto, oppure deve liberarsene prima che lui stesso venga identificato perché non gli sarà dato il tempo di farne pubblicità.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Polipol
Inviato: 29/6/2011 11:53  Aggiornato: 29/6/2011 11:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2011
Da:
Inviati: 158
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
YAREBON Citazione:
...poi ha voluto impelagarsi nel spiegare l'universo e creare una sua teologia e allora ha completamente svaccato il suo lavoro, oltretutto basarsi sulla parola di queste entità per spiegare le caratteristiche del nostro universo mi ricorda l'approccio che aveva lo spiritismo nell'ottocento, ecco, il pensiero di Malanga mi sembra qualcosa (non come contenuti), similare al fenomeno spiritista nell'ottocento, ovvero vi era una fenomenologia e diverse manifestazioni che solo gli scettici per partito preso potevano negare, ma poi la spiegazione era al quanto deficitaria, soprattutto chi conosce un pò di queste materie può rendersi conto come l'approccio di Malanga sia figlio dei nostri tempi e abbastanza distorto.

Quoto, ho ascoltato la conversazione telefonica (comunque godibile e rilassata), ho però notato dal mio punto di vista una deriva gnostica e un approccio idolatra nel spiegare i fenomeni con cui ha a che fare e le conseguenze che ne trae, per esempio quando letteralmente "piega" i testi sacri delle civiltà antiche alle sue opinioni...

Calvero
Inviato: 29/6/2011 12:24  Aggiornato: 29/6/2011 12:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
.....................
..............
.......
..


«Non siamo Esseri umani che cercano una via spirituale, ma Esseri spirituali in una esperienza umana»

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
fefochip
Inviato: 29/6/2011 13:01  Aggiornato: 29/6/2011 13:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ Santaruina e a chi vuole approfondire

grazie delle spiegazioni
colgo l'occasione si per risponderti da ieri che per scrivere altre cose
,faccio un paio di precisazioni da chi è al corrente di questo "malanga pensiero".

1 ANIMA SI E' E NON SI HA , questo è un concetto ribadito sempre da malanga e se lui stesso ogni tanto "cade" nel verbo avere è solo per comodità di divulgazione

2 concettualmente dopo la tua spiegazione a me pare che la differenza tra spirito e anima è semplicemente vista al contrario rispetto a quella di malanga ...non so forse ti dovresti confrontare con lui direttamente ... io me ne tiro fuori perche non mi sento di poter andare ne in na direzione ne in un altra.

3 da quello che vedo manca completamente nel tuo pensiero la "mente" è un caso o la nostra parte razionale dove albergherebbe?

veniamo a come vede malanga l'universo in particolare l'uomo

il concetto dell'uomo tetraedico è alla base comunque del "malagna pensiero" che è esposto per esteso nella teoria del "superspin estesa"

in sintesi l'universo è composto da 4 assi cartesiani :tempo ,energia,spazio e coscienza
TUTTO è FATTO COSI quindi anche l'uomo

il corpo dell'uomo è un mero contenitore a cui manca completamente l'asse della coscienza ed è quindi composto dalle altre componenti ovvero occupa uno spazio , ha una energia e ha una piccola "mente" credo intesa come istinti primordiali e ha un tempo definito

la mente è un qualcosa a cui manca completamente l'asse dello spazio ma dotato di tempo ,energia e coscienza (con la mente si può viaggiare istantaneamente in ogni dove)

lo spirito è un qualcosa a cui manca l'asse delle energie ma occupa uno spazio (quindi è definito ) ,ha coscienza e esiste per un tempo definito (lo spirito quindi potrebbe tranquillamente attraversare le pareti perche non è influenzato dalle energie e/o materia)

all'anima invece manca completamente l'asse del tempo e per questo è immortale ed è costituita da uno spazio ,ovviamente ha coscienza perche è quasi coscienza pura e ha una sua energia

ovviamente questo lo ho scritto al volo e sugli scritti di malanga questo viene piu dettagliato

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Santaruina
Inviato: 29/6/2011 13:10  Aggiornato: 29/6/2011 13:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Ciao Vuotorosso

nella spiegazione che hai dato, hai messo 3 livelli corpo anima spirito; vorrei sapere se l'intelletto è un ulteriore "livello", lasciato fuori magari da questa descrizione perchè non rilevante o "incluso" in uno dei 3 menzionati;

L'intelletto dal punto di vista tradizionale è una "qualità" dell'anima.

il concetto di diavolo può essere considerato dunque come una parte dello Spirito, unico, di cui tutti (e tutto?) siamo parte o è identificabile come una forza separata e contrapposta?

Il concetto di Diavolo, sempre secondo il punto tradizionale, non ha nulla a che fare con lo spirito.
Anzi, il piano dello Spirito al diavolo è del tutto precluso.
Per questo, al livello superiore, non vi è dualità, dal momento che l'Uno non conosce contrapposizioni al suo interno.

La dualità invece si manifesta nei piani inferiori, nel piano psichico (ovvero che riguarda l'anima) e nel campo materiale.
Ed è qui che agisce il diavolo: il suo compito è quello di impedire che l'anima si ricongiunga allo Spirito (diavolo viene dal greco dia-balein, ovvero separare. il contrario di diavolo è simbolo, da sim-balein, mettere insieme)

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
fefochip
Inviato: 29/6/2011 13:13  Aggiornato: 29/6/2011 13:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
JurijCitazione:
"...noi siamo usciti dalla 2° guerra mondiale inchiappettati completamente..." =chiarezza nella visione del mondo circostante


ma infatti è questa visione lucida del mondo che mi mette piu paura di malanga perche se ti vai a leggere i tanti articoli fatti nel corso del tempo pare tutto tranne un matto.

comunque anche malanga toppa clamorosamente e questo è un filo di speranza a cui sono "aggrappato"

sulla questione "ORBS" che sarebbero dei globi spesso immortalati casualmente in fotografie fece all'epoca (ormai credo un 7 anni fa)tutto uno studio
stiamo parlando di questo per capirci
EDIT mi accorgo ora che il sito linkato non esisteva all'epoca della mia "indagine"

personalmente smentii che tali sfere potessero essere qualcosa dimisterioso perche riuscii (metodo cicap ) a riprodurle tranquillamente con uno spruzzino e una macchina fotografica digitale (all'epoca non erano cosi diffuse ) al buio e con il flash.

mi disse che questi sono gli errori nei quali si incorre nel fare ricerca da soli .... non corresse l'articolo o fece smentite e lasciò tutto cosi.

io avevo pubblicato le foto quindi mi appari una scelta precisa che fece proprio per lasciare l'errore proprio li in bella mostra per chi lo voleva cogliere un atteggiamento onesto ,anche perche non è detto che TUTTI gli ORBS che si vedono sono riconducibili a effetti ottici di gocciolini di acqua con il flash

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Jurij
Inviato: 29/6/2011 13:15  Aggiornato: 29/6/2011 13:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Secondo Malanga il 20 % della popolazione possiede questa "anima" (parte” anemica”) che non va confusa con bontà o umanità, altrimenti significherebbe che siamo in un mondo di automi.
Questa è la prima fortuna, la seconda è che se tutti la possedessero, saremmo tutti potenzialmente rapibili, ammesso e non concesso che i rapimenti avvengano tutti in funzione della presenza della parte “anemica” (anima non mi piace, fa tanto di chiesa).

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
noalgregge
Inviato: 29/6/2011 13:17  Aggiornato: 29/6/2011 13:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2010
Da:
Inviati: 307
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
..

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito
fefochip
Inviato: 29/6/2011 13:17  Aggiornato: 29/6/2011 13:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ Jurij

Citazione:
Quello che manca secondo me è la prova tangibile, qualcosa che non si sia deteriorato con il tempo.


guarda che questo tipo di prove esistono allegramente .
il problema è che una mente "scettica" arriva a negare qualunque cosa e/o a distorcerla (ricordati del canocchiale di galileo)

ti straconsiglio la lettura dell'articolo di malanga "le prove" url=http://www.ufomachine.org/download/file/131-le-prove.html]scaricabile da ufomachine [/url] fidati ti interesserà molto per aspetti connessi anche con l'argomento "scetticismo"che pervade anche i "nostri" argomenti

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Santaruina
Inviato: 29/6/2011 13:20  Aggiornato: 29/6/2011 13:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Yarebon

oltretutto basarsi sulla parola di queste entità per spiegare le caratteristiche del nostro universo mi ricorda l'approccio che aveva lo spiritismo nell'ottocento, ecco, il pensiero di Malanga mi sembra qualcosa (non come contenuti), similare al fenomeno spiritista nell'ottocento

Esattamente, le analogie sono evidenti.
Come nel caso dello spiritismo ottocentesco, non si tratta di negare i fenomeni, ma di dare loro la giusta interpretazione.

Gli spiritisti ottocenteschi scambiarono il piano psichico con quello spirituale, e mi pare sia lo stesso "errore" che compie Malanga.
Così come gli "spiriti" (così chiamati in maniera erronea, dal momento che con lo Spirito non avevano nulla a che fare) evocati dai medium ottocenteschi assumevano i connotati che gli evocatori si aspettavano, così gli "alieni" di Malanga si presentano a lui nella forma che egli si aspetta.

Per spiegare cosa succede: in sintesi, vi sono delle "anime" senza corpo che vagano nell'universo psichico, una sorta di mondo intermedio con cui anche le nostre anime potrebbero entrare in comunicazione, a seguito di determinate "procedure" (riti, magie, ipnosi)
Queste anime vaganti, chiamate in passato influenze erranti, non sono riuscite ad unirsi al mondo Spirituale, e soffrono la loro condizione.
Potremmo chiamarli anche "demoni".

Questi "demoni", quindi, non possono interferire con noi, a meno che non si aprano degli spiragli, attraverso i quali "attaccano" la nostra anima.
Questi spiragli si possono aprire in molti modi: riti magici, evocazioni, la psicanalisi, l'ipnosi.

Quello che Malanga compie, senza rendersi conto, è proprio lo spalancare questi spiragli.
E' un qualcosa di molto pericoloso.

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
fefochip
Inviato: 29/6/2011 13:26  Aggiornato: 29/6/2011 13:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
riguardo al concetto di bene/male di malanga

per lui questa visione è un inganno ovvero un punto di vista .

per gli alieni quello che fanno all'uomo è un bene per quest'ultimo di meno .


spesso spiega con un esempietto semplice che però da da pensare .
se compio davanti a te un movimento rotatorio con un mio dito tu vedrai girare il dito in senso oraraio (esempio) mentre io antiorario.

in realtà quello che dice lui è che l'unica realtà è che il dito gira e si muove : antiorario e orario sono solo un punto di vista mio e tuo.


ora in realtà io non so dirti se si può estendere questo concetto a tutto l'universo ma certemente il dualismo è una cosa che inchiappetta spesso l'uomo :

se non sei buono sei cattivo!
se non sei amico sei nemico!
se no nsei del pdl sei del pd!
se non sei della roma sei della lazio!
ecc..ecc

fino a che la persona che vota pdl passa al pd e si rende conto che in realtà è un unica mafia

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 29/6/2011 13:33  Aggiornato: 29/6/2011 13:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ Santaruina
Citazione:
Esattamente, le analogie sono evidenti. Come nel caso dello spiritismo ottocentesco, non si tratta di negare i fenomeni, ma di dare loro la giusta interpretazione.


però santa vorrei facessi una riflessione su quanto segue.

premettendo che malanga attinge in ogni cultura,religione e scienza per arrivare a formulare le sue teorie "universali" di superspin e quindi anche sulla formulazione di teorie su come è "collocato" l'uomo nell'universo.

ti vorrei far notare che nella ricerca della verità sia per questo (malanga che attinge dappertutto)sia perche effettivamente magari nel corso del tempo qualcuno ha capito qualcosa ,magari un pezzettino, lui lo ha adottato.

quindi le filosofie e le visioni delle cose inevitabilmente si assomigliano con altre del passato


su una cosa a mio avviso è stato assolutamente originale :

l'idea che l'alieno fosse qui sulla terra per un qualcosa che l'uomo si è dimenticato di essere (almeno nel senso comune occidentale) ovvero qualcosa di metafisico.

non esiste nulla di vicino come pensiero nelle tesi che trattano di alieni

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
noalgregge
Inviato: 29/6/2011 13:37  Aggiornato: 29/6/2011 13:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2010
Da:
Inviati: 307
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Che questo è un grande blog, e che è frequentato da utenti con i controcazzi l'aveva già detto qualcuno? Complimenti e grazie, è un piacere stare qua a leggervi.

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito
furion2012
Inviato: 29/6/2011 13:45  Aggiornato: 29/6/2011 13:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 174
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
voglio lanciare una provocazione.

per capire a pieno il concetto di fisico e metafisico bisognerebbe chiederlo hai maestri buddisti e tibetani. una vita dedicata al culto del non materiale.

La provocazione sarebbe:

se noi siamo stati creati per contenere un'altra entità Astrata, quindi siamo uno sperimento genetico, allora gli alieni hanno pieno diritto su di noi.

Quando l uomo alleva il bestiame per cibarsene o coltiva la terra a suo piacimento non le passa mai per la testa quello che vorrebbe mai la vacca, il maiale o la gallina, loro devono compiere il loro destino, contenitore di proteine per l uomo.

Stessa cosa dicasi per noi.

A mio avviso il concetto di spirito anima non può essere concepito è talmente sottile il confine o non esiste affatto , che non può essere concepito da una persona che vive materialmente ogni giorno, solo in linea teorica, come la stessa definizione di dio, non può essere concepita, secondo quello che dicono i cristiani almeno a livello materiale, dove i sensi sono padroni indiscussi e dobbiamo dare sempre una forma ad ogni cosa.

lo impongono le nostre leggi fisiche, ci creiamo una casa con 4 mura, definiamo la forma del nostro terreno, definiamo la forma dei nostri abiti, definiamo la forma di tutto quello che ci circonda e negli stessi concetti di spirito anima tendiamo a darle dei confini dove inizia uno e finisce l atro, tipico di una vita materialistica.

E come dire che si conosce al 100% cosa succede dopo la morte alla nostra energia vitale anima , nessuno lo sa ancora, quando lo sai non puoi tornare indietro per raccontarlo.

Gli stessi monaci anche dopo una vita di stenti e non materialismo non arrivano a concepire il significato, immaginiamoci noi consumatori spietati.

provare per credere, immaginate qualcosa senza forma e tempo per verificare se la stessa mente umana lo concepisce.

prendete una mela e immaginatela senza forma contenitore , sarebbe una mela o no.

fefochip
Inviato: 29/6/2011 13:47  Aggiornato: 29/6/2011 13:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ JohnTitor
Citazione:
Mah secondo me questo Malaga è abile, fare credere che il bene è il male è viceversa, mi puzza molto di satanismo. Oggi è il 29 numero esoterico. Per lui fare le messe nere è uguale ad adorare la Madonna che è uno spirito buono. I denomi danno qualcosa in cambio ma portano all'autodistruzione.


non hai fatto esempi corretti , prova a seguire questo concetto:

"adorare" la madonna (gesu ,san gennaro ,chi ti pare di "positivo") è uguale ad "adorare" il diavolo (belzebù , lucifero o chi cavolo ti pare)

il problema in questo caso non è tanto che sia "uguale" il problema è che tu "adori" che tu segui incondizionatamente e hai "fede" e non coscienza di qualcosa

il problema è che tu demandi le scelte che devi fare a qualcun altro ,sacrifichi parte del tuo libero arbitrio per avere in cambio la "salvezza" o una vita eterna (il ritratto di dorian gray)

in questo è uguale l'angelo al demone

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Jurij
Inviato: 29/6/2011 13:49  Aggiornato: 29/6/2011 13:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
La prima volta che ho superato il 50% di "io credo", rispetto al "io non credo", riguardo a tutto il mondo che ruota attorno al discorso "UFO", compresi tutti gli annessi e connessi, sono stato preso da una paura e una fobia incredibili.
Era l’inizio degli anni 90 e seguendo una trasmissione sulla TSI “Era ora” per la prima volta iniziai a guardare questo mondo nascosto degli “ET” in modo diverso, non più come fantascienza, ma come realtà.
Nel corso del tempo poi, come capita a tutti gli altri, quando ti stacchi da queste cose dimentichi e azzeri tutto il tuo sapere riprendendo la strada del “ma nohh… sono tutte fantasie”.
Poi di nuovo sono rientrato tramite qualche lettura in questo stato di coscienza di credo e di nuovo mi è tornata la paura con tutto il resto.
Ogni volta che si ritorna nell’argomento, la confidenza con questi segreti diventa più forte della paura e del terrore che noi umani, esseri limitati nelle capacità e nelle conoscenze, possiano sentire.
Sono un grande lettore di Erich von Däniken e di Zecharia Sitchin, nel tempo ho cercato di farmi una cultura a 360 gradi, anche se ammetto che mi arrivano sempre nuove informazioni che mi cambiano il quadro della situazione o confermano quanto già sapevo.
Quello che voglio bai passare è il concetto che IL NOSTRO CERVELLO HA UN SISTEMA DI DIFESA CHE RIFIUTA LE VERITÀ TROPPO DURE DA ACCETTARE e questa dei rapimenti fa proprio parte di queste crude realtà.
Proprio per questo non biasimo coloro che non credono agli UFO, però consiglio almeno di provare ad avvicinarsi a questo argomento con un pochino di curiosità e soprattutto senza preconcetti, anche se poi la mancanza di vere difese può terrorizzare.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
fefochip
Inviato: 29/6/2011 14:12  Aggiornato: 29/6/2011 14:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ furion2012

Citazione:
La provocazione sarebbe: se noi siamo stati creati per contenere un'altra entità Astrata, quindi siamo uno sperimento genetico, allora gli alieni hanno pieno diritto su di noi. Quando l uomo alleva il bestiame per cibarsene o coltiva la terra a suo piacimento non le passa mai per la testa quello che vorrebbe mai la vacca, il maiale o la gallina, loro devono compiere il loro destino, contenitore di proteine per l uomo. Stessa cosa dicasi per noi.


malandrino

dunque rispondendo in maniera "malanghiana" la vera differenza sta nel fatto che gli animali non sono un anima come gli esseri umani .
detto in un altro modo non hanno coscienza di se cosa che invece avrebbero gli uomini .

se vuoi una mia opinione personale credo che "al livello karmico" il paragone ci sta tutto e ritengo che il limite che dovremmo avere nei confronti degli animali bisognerebbe che venisse dato dagli animali stessi come noi dovremmo fissare i limiti agli alieni .

detto in altro modo è la nostra "presa di coscienza" la nostra volontà che deve operare sull'altro .
si approfitteranno di noi finche glielo permettiamo o meglio finche non abbiamo coscienza che stanno approfittando di noi.

a parti inverse con gli animali noi non li sfrutteremmo piu nel momento in cui ne sentiremmo parlare uno che ci dice : "ao ma perche non ve andate affanculo"?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Paolo69
Inviato: 29/6/2011 14:14  Aggiornato: 29/6/2011 14:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/7/2004
Da:
Inviati: 1173
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Gli spiritisti ottocenteschi scambiarono il piano psichico con quello spirituale, e mi pare sia lo stesso "errore" che compie Malanga. Così come gli "spiriti" (così chiamati in maniera erronea, dal momento che con lo Spirito non avevano nulla a che fare) evocati dai medium ottocenteschi assumevano i connotati che gli evocatori si aspettavano, così gli "alieni" di Malanga si presentano a lui nella forma che egli si aspetta. Per spiegare cosa succede: in sintesi, vi sono delle "anime" senza corpo che vagano nell'universo psichico, una sorta di mondo intermedio con cui anche le nostre anime potrebbero entrare in comunicazione, a seguito di determinate "procedure" (riti, magie, ipnosi) Queste anime vaganti, chiamate in passato influenze erranti, non sono riuscite ad unirsi al mondo Spirituale, e soffrono la loro condizione. Potremmo chiamarli anche "demoni". Questi "demoni", quindi, non possono interferire con noi, a meno che non si aprano degli spiragli, attraverso i quali "attaccano" la nostra anima. Questi spiragli si possono aprire in molti modi: riti magici, evocazioni, la psicanalisi, l'ipnosi. Quello che Malanga compie, senza rendersi conto, è proprio lo spalancare questi spiragli. E' un qualcosa di molto pericoloso.


Lo spiritismo dell ottocento di allan kardec ha fatto scuola ed e' tutt ora la base su cui si esercita lo spiritismo dei medim.
Gli spiriti evocati assumono i connotati che ci si aspetta? Assolutamente no , non sono rari i casi in cui lo spirito fa come gli pare , non e' chi ci si aspettava , fa e dice cose assolutamente inaspettate( tral altro non mi sembra che neppure gli alieni di malanga siano quello che lui si aspettava).
La teoria dell universo psichico di cui parli esclude l esistenza di entita spirituali , e semplicemente un insieme di ricordi , una specie di memoria universale che risponde alle sole leggi della fisica e della chimica , a cui tutti possoo attingere in determinate cindizioni e possono apportare le proprie conoscenze , una specie di hard disk universale dove poter fare download e upload.
Tu invece gli dai un significato che contraddice la stessa teoria , cioe dice che e' formato da entita vaganti , che poi non sarebbero altro che spiriti , scomodando addirittura i demoni , che sempre spiriti sono , anche se negativi.
Non dimentichiamo poi che malanga usa la tecnica di ipnosi che e' abbastanza riconosciuta a livello scientifico , al contrario delle sedute spiritiche, due approcci completamente diversi. Non evoca nessuno , ma , per sua stessa ammissione ( l ipnosi funziona cosi) attinge alla memoria dell ipnotizzato e i risultati sono decisamente sorprendenti , non credi?

Jurij
Inviato: 29/6/2011 14:17  Aggiornato: 29/6/2011 14:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Vorrei aggiungere una cosa che giustamente qualcuno mi ha fatto notare: non è un discorso di "credo" nel senso di fede, si tratta piuttosto di "credo" nella possibilità che qualcosa esista, cioè di comprenderlo.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
fefochip
Inviato: 29/6/2011 15:49  Aggiornato: 29/6/2011 15:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Vorrei aggiungere una cosa che giustamente qualcuno mi ha fatto notare: non è un discorso di "credo" nel senso di fede, si tratta piuttosto di "credo" nella possibilità che qualcosa esista, cioè di comprenderlo.


esattamente

per enucleare ancora di piu il concetto la fede è credo quia absurdum (credo perche è assurdo)
mentre bisognerebbe credere perche capisco ho conoscenza del fenomeno

mentre credere in se stessi vuol dire avere conoscenza di se quindi coscienza

qui a mio avviso malanga si impappina perche vede nell'individuo queste due cose separate mentre proprio perche lui sostiene che il dualismo è una menzogna dovrebbe valutare che conoscere se stessi (e quinidi la conoscenza di se ) in realtà è la medesima cosa di avere coscienza di se almeno questo nell'uomo .

se si parla di dio allora si può concepire la sua storia del superspin in cui un essere che è coscienza allo stato puro e che è tutto e in ogni tempo per conoscersi compie un atto di volontà (questo fu il mio contributo al malanga pensiero poi accettato da lui nei suoi scritti dopo il mio suggerimento) e si separa in tutte le direzioni possibili (asse tempo, spazio ed energia che a loro volta hanno 3 componenti) per conoscersi .

nell'uomo in realtà coscienza e conoscenza di se sono la medesima cosa

ma potrei essermi "impappinato io"

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 29/6/2011 15:52  Aggiornato: 29/6/2011 15:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ massimo

se ci riesci prova a parlare con corrado se fa un salto qui a rispondere a qualche domanda ....sarebbe carino

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Plinio
Inviato: 29/6/2011 16:36  Aggiornato: 29/6/2011 16:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/5/2004
Da:
Inviati: 259
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Un documentario di Mazzucco sulle ricerche di Malanga?
Non potrei chiedere di meglio!!!

Subito!

Al2012
Inviato: 29/6/2011 16:38  Aggiornato: 29/6/2011 16:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ Santaruina

Citazione:
Il corpo e l'anima sono strettamente legati, e sono "propri" dell'individuo, fanno parte della sua individualità.

Possiamo considerare il corpo come la superficie esterna dell'anima, la sua parte materiale.
In altre parole, "noi", ognuno di noi, è un'anima che possiede una parte materiale, il corpo, che le permette di interagire con il mondo "terreno", il mondo fatto di atomi e materia.

E' l'anima che possiede un corpo, non il contrario.
Noi non abbiamo un'anima, noi siamo un'anima, un'anima che ha un corpo, come diceva C.S. Lewis. .


Fin qui sono d’accordo, con qualche distinguo che prova a spiegare, se ci riesco, in seguito.

Citazione:
Lo Spirito, invece, è una realtà che pervade tutto il creato, in cui noi partecipiamo.
Noi non abbiamo uno spirito, noi non siamo uno spirito, noi siamo attraversati dallo Spirito.
Lo Spirito è Uno, onnipresente.


“Lo Spirito, invece, è una realtà che pervade tutto il creato, in cui noi partecipiamo”

Su questo mi trovi pienamente in sintonia, anche il termini “partecipiamo” mi suona bene.
La stessa sintonia la provo con “è una realtà che pervade tutto il creato” anche perché io la vivo letteralmente, ovvero che tutto il creato è manifestazione di questo Spirito, tutto il Creato senza alcuna distinzione di tipo o specie.

In altre parole è UNO Spirituale che si manifesta in innumerevoli forme ed innumerevoli livelli (vibrazionali), ma questa diversificazione è solo illusoria in quanto ha una unica matrice.
La diversificazione trova origine nella coscienza individuale e collettiva di specie che si manifesta all’interno della materializzazione che, come detto prima, è una delle forme innumerevoli di manifestazione dello Spirito.

L’esempio del sole, (capisco che è un esempio semplificativo) a mio avviso è fuorviante e non è coerente con quello che dici, perché pone lo Spirito come se fosse esterno alla creazione, una entità separata localizzata in un punto, per essere più coerente (ovviamente per come la vedo io) e volendolo raffigurare in qualche modo (accettando i limiti di una raffigurazione) io lo raffigurerei come un mare in cui tutto trae origine e in cui tutto è immerso, o più scientificamente, come una vibrazione di base da cui nascono le altre vibrazioni che danno origine a vari livelli sia energetici che materiali.

Quindi, per me, non è corretto dire che “siamo attraversati dallo Spirito” perché questo da l’idea di qualcosa di esterno a noi che ci attraversa, mentre è qualcosa di cui siamo fatti.
Personalmente a me piace partire dall’ ipotesi che siamo esseri spirituali che attraversano una esperienza materiale e questo per poter essere consapevoli della nostra essenza Spirituale che non è limitata solo al nostre essere umano, ma è la base di ogni entità che esiste.

Un’altra osservazione è nell’uso del verbo “avere” che hai utilizzato in riferimento alla anima che ha un corpo, nel senso che l’anima non possiede un corpo, ma “è” anche un corpo così come lo Spirito non ha, o possiede, un anima e un corpo, ma questi ne “sono” manifestazione.

Il verbo “avere” e il senso di possesso da cui ne deriva è tipica di una visione frammentata dell’esistenza, la frammentazione è un illusione derivata dalle varie manifestazioni di una unica unità.

“Capire … significa trasformare quello che è"
Redazione
Inviato: 29/6/2011 16:40  Aggiornato: 29/6/2011 16:40
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Grazie Santa. A volte un'immagine vale più di mille parole.

+++

FEFOCHIP: "se ci riesci prova a parlare con corrado se fa un salto qui a rispondere a qualche domanda ....sarebbe carino"

Cominciate a preparare una lista di domande. Poi se lui non ha tempo di venire qui gliele giro io.

fefochip
Inviato: 29/6/2011 17:16  Aggiornato: 29/6/2011 17:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Cominciate a preparare una lista di domande. Poi se lui non ha tempo di venire qui gliele giro io.


in realtà molte domande non ne ho io ne vorrei monopolizzare la scena
fino a questo punto

quindi direi che altri ne preparassero qualcuna .....

comuque ecco le mie:
-------------------------------------------------------------------------------------
potrebbe essere il momento , con il consenso delle persone, di organizzare e pubblicare buon parte delle ipnosi regressive da lui svolte?
(o se non altro con gli opportuni omissis riguardo a informazioni che potrebbero far risalire alla persona)

(per lo stesso motivo per cui lui mi disse che "non si fa ricerca da solo" sarebbe interessante che ognuno vagliasse per proprio conto le domande/risposte durante le sedute di ipnosi regressiva che ha condotto con migliaia di addotti.)

è vero che chi vuole rimanere scettico lo rimane a prescindere ma esistono pure persone in perfetta buona fede che vorrebbero qualcosa di piu "cicciotto" delle dichiarazioni e elucubrazioni di malanga sui dati da lui recuperati.
-----------------------------------------------------------------------------------------
riguardo al discorso che "abbiamo poco tempo"

non è un po contraddittorio visto che "siamo anime" (o almeno chi lo è) parlare in termini temporali?
perche il tempo ha senso in questo contesto?

------------------------------------------------------------------------------------------

dato per buono l'affermazione che tutti gli addotti hanno un anima ma non tutti i soggetti anime sono parassitati da esseri di luce,MMA ,MMP (memorie aliene attive,memorie aliene passive)non sarebbe interesante lavorare anche in collaborazione con queste soggetti indubbiamente piu "equilibrati" o "forti" per levarci dalle palle il problema alieni?

------------------------------------------------------------------------------------------

è corretto affermare che gli alieni sulla terra sarebbero tutti "cattivi" perche sono tutti qui a rompere le scatole e quindi violano il princio del libero arbitrio?
mentre l'alieno "buono" è quello che si fa i cavoli suoi senza interferire con il nostro livero arbitrio?

-------------------------------------------------------------------------------------------

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 29/6/2011 17:19  Aggiornato: 29/6/2011 17:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
ok via libera da massimo

raccolgo io le domande

fate come ho fatto io racchiudendole cosi :


--------------------------------------------------------------------------------------------


domanda : bla bla bla ?



---------------------------------------------------------------------------------------------


cosi le separiamo dalla discussione che può procedere indisturbata

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
vuotorosso
Inviato: 29/6/2011 17:41  Aggiornato: 29/6/2011 17:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@Santa
Grazie per le risposte che mi hai dato. ho visto che anche Fefo ha fatto una richiesta sul dove alberga la mente quindi ti chiedo una ulteriore cosa, sempre per capire qualcosa di più, magari interessa anche ad altri; ma se l'intelletto, la mente, la "fabbrica di pensieri" è un espressione dell'anima, che non tutti sono/hanno, e la capacità di raziocinio è invece comune a tutti, almeno logicamente parlando, intendi forse che esistono due categorie di pensiero diverse? intendo: pensare nel senso di fare un pensiero comune, pensare nel senso di riuscire a elaborare (non necessariamente capire) concetti al di la del mangio-dormo-mi riproduco e so leggere e far di conto. Spero di aver messo la domanda in modo comprensibile.

relativamente alla seconda risposta che mi hai dato, la parte divisoria tra Spirito e Diavolo, allora mi chiedo: non c'è un tutt'uno universale, ci sono almeno 2 "uno"; e il loro "funzionamento" è lo stesso? Se lo Spirito ci attraversa tutti, anche il Diavolo lo fa?

Grazie ancora se avrai la possibilità di rispondermi, soprattutto alla prima domanda che sinceramente mi interessa di più della seconda.

Buon proseguimento
VR

Red_Knight
Inviato: 29/6/2011 17:47  Aggiornato: 29/6/2011 17:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Grazie fefochip

--------------------------------------------------------------------------------------------

Cosa intende quando dice di essere vicino a retroingegnerizzare (se non ho capito male) i presunti dispositivi estratti dai presunti addotti? In quanto tempo pensa di riuscrici? Renderà pubblici i "data sheet" e/o divulgherà i principi di funzionamento base?

--------------------------------------------------------------------------------------------

Quale criterio adotta per distinguere fra resoconti autentici di abduzioni e allucinazioni dettate da psicopatologie?

--------------------------------------------------------------------------------------------

Nomit
Inviato: 29/6/2011 18:15  Aggiornato: 29/6/2011 18:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/1/2011
Da:
Inviati: 1549
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
A proposito del concetto di alieno... non so se qualcuno lo ha già chiesto, ma come si fa a dire che i presunti esseri umanoidi (o anche non umanoidi) che scendono dai dischi volanti sono alieni e non terrestri?

fefochip
Inviato: 29/6/2011 18:26  Aggiornato: 29/6/2011 18:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
ma come si fa a dire che i presunti esseri umanoidi (o anche non umanoidi) che scendono dai dischi volanti sono alieni e non terrestri?


dalle ipnosi regressive emergono anche dei dati di provenienza nello spazio ,constellazioni ,stelle ,ecc

addirittura una razza pare arrivare da un altra dimensione.

comunque gli "umanoidi" sono descritti comunque differenti da noi in maniera sostanziale :gli orange, i biondi a 5 dita , i biondi a 6 dita ....
per poi passare a razze completamente aliene di aspetto come : lucertoloni bipedi,anfibi simili a rane sempre in posizione eretta e bipedi ,esseri chiamati "cavallette" molto simili a mantidi religiose piuttosti alti praticamente dei gicanti

insomma il bestiario è piuttosto vario



qui si trova parecchio materiale




.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Nomit
Inviato: 29/6/2011 18:36  Aggiornato: 29/6/2011 18:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/1/2011
Da:
Inviati: 1549
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
"dalle ipnosi regressive emergono anche dei dati di provenienza nello spazio ,constellazioni ,stelle ,ecc"

ah... scommetto però che l'idea che vengano dallo spazio è precedente alle ipnosi regressive

polaris_40
Inviato: 29/6/2011 18:51  Aggiornato: 29/6/2011 18:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Scusatemi la domanda che forse sarebbe + opportuno rivolgere a Malanga, ma visto che si è in piacevole ed aperta conversazione (almeno finora), chiedo: "Ma la coscienza di se chi la limita?"
Il comune modo di pensare che acquisiamo con il crescere? Voglio intendere con ciò l'insieme di quello che chiamiamo sistema e con questo la formazione culturale, il contesto in cui viviamo, e mi riferisco sia storico che sociale e non per ultimo religioso oppure una essere veramente animico prescinde da tutto questo e sviluppa il proprio io?
Per non fare il complottista insomma siamo soggiogati perchè ignoranti in materia di anima, spirito e quant'altro? A questo punto dire che la Chiesa porta avanti il gioco egregiamente quando si nasconde dietro al mistero della fede per non spiegare molte cose della nostra religione che risultano di difficile comprensione e spiegazione non penso di dire un eresia.Anche se a molti suonerà tale...
Fiducioso in un prosecuzione della piacevole ed interessante lettura auguro buona serata

Spiderman
Inviato: 29/6/2011 18:59  Aggiornato: 29/6/2011 18:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
La dualità invece si manifesta nei piani inferiori, nel piano psichico (ovvero che riguarda l'anima) e nel campo materiale.
Ed è qui che agisce il diavolo: il suo compito è quello di impedire che l'anima si ricongiunga allo Spirito (diavolo viene dal greco dia-balein, ovvero separare. il contrario di diavolo è simbolo, da sim-balein, mettere insieme)


Riporto da quinto vangelo:

"Leggemmo con scandalizzata sorpresa nel Libro di Enoch questa frase: "Guarda il demonio da ogni lato e non da un lato solo, come tu fai. Lo vedrai ritornare ad essere Dio!" Il diavolo, in aramaico, è definito strà ahrà cioè l'altro punto di vista, la visione parziale, il paraocchi.

L'ambiente in cui si sviluppano i diavoli è quello sottoposto alle ristrettezze dello spazio e del tempo. Regno del diavolo è il mondo dei corpi e delle anime. Il diavolo ha effetti sulla materia e sulla mente, dato che l'anima è fatta di pensiero limitato. Ma quando il pensiero ritornando Spirito si allarga, si completa e attinge alla verità e all'eternità uscendo dalle ristrettezze dello spazio e del tempo, allora l'uomo fa un salto di livello.

E' questa la differenza fra l'anima e lo Spirito. La prima è fatta di pensiero limitato, provvisorio, mentre lo Spirito è pensiero vittorioso, che ha superato ogni visione parziale.

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
Jurij
Inviato: 29/6/2011 19:06  Aggiornato: 29/6/2011 19:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
fefochip:

Domande da porre a C. Malanga:

- La parte “anemica” si è insediata anche lei dopo l’evoluzione” artificiale” dell’uomo (quella per intenderci condotta dagli “dei”), come le altre entità “parassita”, oppure è sempre stata in qualche modo presente nella mente di questi individui?

- Esiste un metodo per capire se si fa parte di quel 20% che possiede la parte “anemica”, oppure è possibile solo scoprirlo con l’ipnosi regressiva?

- Cosa ne pensa di Richard Bandler e John Grinder che hanno redatto il libro “Ipnosi e trasformazione”, si tratta di un buon ausilio per avvicinarsi all’ipnosi regressiva?

- Oltre ai militari israeliani, francesi, inglesi o americani, risultano altre forze militari coinvolte nel "sistema"?

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
SENTIERO
Inviato: 29/6/2011 19:08  Aggiornato: 29/6/2011 19:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 24/4/2006
Da: ROMA
Inviati: 1110
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@fefochip

Nella descrizione delle 4 componenti (corpo, mente, spirito e anima) hai invertito mente con spirito. E' spirito che non ha l'asse dello spazio, infatti è dapertutto e rispecchia il disegno di santaruina in cui anima è circoscritta a differenza di spirito.

@ a tutti quelli che non conoscono gli studi di malanga

Dovreste informarvi, leggere e vedere le videoconferenze, altrimenti astenetevi dal dare giudizi, magari potreste elaborare delle domande.
Solo chi ha lo spazio per ricevere una risposta è capace di fare una domanda.
Mo me la scrivo....

Roberto

@ massimo

Vai col documentario!!!!!!!!!!!!!!!

La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele
servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha
dimenticato il dono

A.Einstein
SENTIERO
Inviato: 29/6/2011 19:13  Aggiornato: 29/6/2011 19:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 24/4/2006
Da: ROMA
Inviati: 1110
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
- Esiste un metodo per capire se si fa parte di quel 20% che possiede la parte “anemica”, oppure è possibile solo scoprirlo con l’ipnosi regressiva?

Ti basta l'analisi del sangue

Il termine corretto è animico.

Ciao

La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele
servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha
dimenticato il dono

A.Einstein
polaris_40
Inviato: 29/6/2011 19:16  Aggiornato: 29/6/2011 19:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Mi piacerebbe sapere anche cosa pensa Malanga delle tavole di Toth, visto che si parla in esse di anima di percorso di illuminazione, guardiani e quant'altro...

Jurij
Inviato: 29/6/2011 19:18  Aggiornato: 29/6/2011 19:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
ma come si fa a dire che i presunti esseri umanoidi (o anche non umanoidi) che scendono dai dischi volanti sono alieni e non terrestri?

A quanto mi risulta, semplicemente per il cambio repentino di traiettoria e per le accelerazioni impossibili da sopportare per un essere umano terrestre, nemmeno con la più sofisticata tuta anti-G (che poi non sono altro che dei compressori delle parti del corpo che vanno dilatandosi per la forza centrifuga).

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Jurij
Inviato: 29/6/2011 19:19  Aggiornato: 29/6/2011 19:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Il termine corretto è animico.

Gracias :o)

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
incredulo
Inviato: 29/6/2011 19:34  Aggiornato: 29/6/2011 19:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Al di là delle definizioni usate per definirli Spirito Anima Corpo sono rappresentazioni di concetti.

Chiamiamoli come ci pare ma i CONCETTI che esprimono vanno oltre alla loro definizione.

Esiste una REALTA' UNIVERSALE di cui noi facciamo parte, una realtà che non è al di fuori di noi, una realtà che comprende anche noi.

Esiste una REALTA' INDIVIDUALE chiamiamola anima, scintilla divina, coscienza di sè, chiamiamola come cavolo ci pare a seconda della disciplina seguita.

Esiste una REALTA' FISICA in cui operiamo e CREIAMO attraverso il nostro corpo.

La RAGIONE è uno STRUMENTO della realtà individuale assieme all'INTUITO, alla FANTASIA, all'IMMAGINAZIONE.

IL nostro LIMITE è dovuto all'uso ESCLUSIVO della ragione per determinare analizzare e CERCARE DI CAPIRE.

La ragione è DUALISTICA, funziona in quel modo per potere arrivare all'UNO ma l'UNO, per sua natura non è dualistico.

Cercare di COMPRENDERE SOLO con la ragione è per sua natura IMPOSSIBILE.

Nostro compito è quelle di renderci conto di COSA SIAMO.

L'esperienza che la nostra CONSAPEVOLEZZA INDIVIDUALE compie durante la vita, è il nostro SCOPO.

Arrivati alla COMPRENSIONE, il DOLORE SVANISCE, evapora come un fantasma della mente dualistica, il dolore è la spia che segnala il grado di consapevolezza raggiunto.

Il DOLORE è causato dal SENTIRSI diviso e separato dal mondo.

Esiste un mondo al di fuori di noi SOLO NELLA NOSTRA MENTE.

Che in questo mondo ci siano alieni, demoni, rettiliani, forze oscure o qualsiasi altra entità che riusciamo a concepire, NON CAMBIA assolutamente nulla per l' ESSERE, per la realtà ultima.

Un saluto

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
PikeBishop
Inviato: 29/6/2011 19:55  Aggiornato: 29/6/2011 20:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Intervengo solo ora e non scrivero' tutto quel che vorrei per due motivi fondamentali:
1. Dovrei scrivere un libro per commentare (negativamente) un sacco di cose che ho sentito e letto su questo 3D
2. Oggi non me la sento - e non in homepage - di insultare persone che non conosco personalmente ma che ci mettono la faccia, come Malanga.

Comunque ho sentito l'intervista, che ha differenza di tutte le ore - abbastanza sprecate - che ho speso ad ascoltarlo su YouTube mi ha confermato in maniera al si sopra di ogni dubbio che non sappia di cosa stia parlando e che non sia minimamente informato su ipnosi, UFO, droghe, religioni e filosofie e temo la maggior parte dello scibile umano, come la maggioranza dei "Prof" che pronunciano le maiuscole quando parlano come faceva una mia insegnante (pessima) delle medie.

Ho visto anche il film, anzi no, ho iniziato a vederlo. Tralasciando i contenuti, il contenitore e' assolutamente inguardabile, cosi' si spiega perche' ho dovuto forzatamente tralasciarli, i contenuti.

Come ho fatto sul 3D dei forum riguardante il film, posto di seguito una traduzione di un libro di Jacques Vallee (che a mio parere e' la persona che ha fatto il lavoro piu' amplio ed ha sviluppato le osservazioni finora piu' interessanti mai fatte sul fenomeno UFO) che mi pare sia pertinente al fatto che il Malanga basi un castello di carte con cui spiega l'Universo su un mucchio di cacchina di piccione affetto da diarrea. Avrei voluto postare anche un brano da un seminario di Boyne (chi ne sa di Ipnosi sa chi e') sull'ipnosi regressiva - sulla quale, pensa un po', ho tanto di diploma dell'associazione americana di Ipnosi Clinica, dopo un corso fatto vicino a casa di Mazzucco quando ero andato a cuccare il buon Carlito, ma questa e' un'altra storia- ma francamente non sono in vena di mettermi a translitterare ed a tradurre, mi scuserete senz'altro, spero.

Ho anche contattato il vecchio Jacques che mi ha fatto rispondere dal suo studio percio' lo scoop non si fa. Spero che sopravviva e anch'io speriamo che me la cavo.

Scusato se sono inconcludente ma e' un momentaccio.

Ecco parte della traduzione che trovate sul Portico Dipinto semplicemente cliccando su di essa.

Dovremmo credere ai testimoni che descrivono le loro esperienze a bordo degli UFO? Come ho fatto notare nel corso di questo libro, non c’e’ alcuna ragione di dubitare della loro integrita’ personale, sincerita’ ed onesta’. Le parole del Dott. Simon a proposito di Betty e Barney Hill sono ancora chiare dopo ventanni: “L’esperienza, senza dubbio, fu reale per loro.”

Cio’ significa che dovremmo prendere i loro ricordi alla lettera? Non credo. Questi eventi ebbero luogo in una realta’ che semplicemente ancora non capiamo; essi ebbero un impatto su una parte della mente umana che non abbiamo ancora scoperto. Io credo che i fenomeni UFO siano uno dei modi in cui una forma di intelligenza aliena di complessita’ incredibile sta comunicando con noi simbolicamente. Non c’e’ alcuna indicazione che sia extraterrestre. C’e’ invece una crescente evidenza del suo accesso a processi psichici sui quali non abbiamo ancora controllo e sui quali non abbiamo nemmeno fatto ricerca. Di fronte a tale interazione a livello simbolico o mitico tutte le sedute di ipnosi e le ricerche di impianti potrebbero ben essere tanto futili quanto le domande degli inquisitori alle streghe che ritornavano da un sabba e la ricerca del marchio del diavolo sui loro corpi.

Fino a che non si avranno un numero maggiore di evidenze sulla natura fisica del fenomeno UFO, mi sento repulso dai sondaggi indiscriminati delle menti dei testimoni da parte di ipnotisti dilettanti che credono fermamente nella loro particolare teoria sulle visite extraterrestri e desiderano solo ottenere conferme, costi quel che costi.

Questi testimoni hanno avuto una reale e traumatica esperienza. Essi sono indeboliti da essa e pronti a credere in qualunque spiegazione che provenga da qualcuno in posizione di autorita’. Sotto l’effetto dello stato di grande suggestionabilita’ creato dall’ipnosi potremmo facilmente convincerli di qualunque interpretazione incompleta ed inadeguata del fenomeno. Questo processo non e’ eticamente accettabile e certamente non scientifico.

In qualche caso (come nell’episodio degli Hill) dove l’ipnosi fu usata prudentemente, sotto supervisione medica e senza domande che potessero condurre a risposte condizionate, quale fu il risultato? Non apprendemmo niente di utile sulla vita extraterrestre.
Apprendemmo pero’ che i nostri attuali concetti di spazio e di tempo erano sbagliati; che esistevano una realta’ piu’ ampia ed altre dimensioni e che e’ giunto il tempo di rivedere le nostre cognizioni attuali sull’universo.

Speculiamo ancora piu’ arditamente. Il soggetto invita a porre parecchie disturbanti e fondamentali domande. Se energia ed informazione sono in relazione fra di loro, perche’ abbiamo solo una fisica, la fisica dell’energia? Dov’e’ la fisica dell’informazione? L’antica teoria della magia e’ pertinente in questo caso? Gli scritti di Paracelso, con il suo concetto di “firme” sono una negletta sorgente di ispirazione? Fino a che queste domande non sono esplorate potrebbe essere impossibile rispondere a cio’ che il fisico francese Costa de Beauregard chiama “il problema veramente fondamentale”, quello della relazione tra psiche e materia. Persino se consideriamo solo l’aspetto operazionale di una informazione, se qualcuno impara qualcosa da essa la teoria fisica impone che l’entropia dell’universo debba essere mutata.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Paolo69
Inviato: 29/6/2011 19:56  Aggiornato: 29/6/2011 19:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/7/2004
Da:
Inviati: 1173
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
grande malanga io amo quest'uomo.
grazie massimo per l'intervista.
Dio e il diavolo sono stronzi entrambi , che pensiero profondo....
sarebbe interessante approfondire la questione del "abbiamo poco tempo"

PikeBishop
Inviato: 29/6/2011 20:04  Aggiornato: 29/6/2011 20:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Dio e il diavolo sono stronzi entrambi , che pensiero profondo....

Cosi' profondo che piu' in basso non si puo' scendere, neanche con la pala.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Giano
Inviato: 29/6/2011 20:07  Aggiornato: 29/6/2011 20:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Che argomento!
Ho visto il film in streaming, in due pezzi, sul pc, con le cuffie,
c’erano tutti i presupposti perché mi “stancassi” dopo poco,
invece non mi è affatto dispiaciuto.
(a dire il vero stavo per staccare quando ho visto Forgione agitare l’indice in abito talare)
Mi aspettavo, invero, un film con un taglio più documentaristico(si può dire?), invece
mi sa che facendo un raffronto con ciò che ho visto e letto su Malanga, c’è un bel po’
di fantasia, ma non è detto che guasti…
Malanga è simpaticissimo, oratore che facilmente arriva a tutti, riesce a coinvolgere,
a farmi appassionare, lo seguo sempre volentieri.
Ma, il mio giudizio sul suo lavoro è sospeso, non riesco a capire quanto e se quello
che racconta sia credibile, verosimile. In altre occasioni ho visto suoi filmati
in cui racconta della tragedia di Ustica, di basi ufo in Sicilia, di meteoriti
che sarebbero dovute cadere nel Mediterraneo. Questo mi ha fatto rimanere col dubbio
se sia solo uno che le spara grosse o se voglia passare per tale in modo che chi è
veramente interessato possa, col dubbio, affrontare il tema con la giusta curiosità.
Magari fa mezzo e mezzo, sta nel vero ma è un po’ “sborone”.
Certo che sapere che solo il 20% degli uomini ha un’anima, è preoccupante,
comincio a guardarmi attorno circospetto…salvo poi accorgermi che, ma io? Fa venir voglia
di essere addotti per avere la conferma, salvo poi trovarsi nella m….
Mi consolo, il malangapensiero conferma che DMT e LSD non fanno male. A questo
credo ciecamente.

fefochip
Inviato: 29/6/2011 20:35  Aggiornato: 29/6/2011 20:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
.
.
.
ricordo a tutti che formato devono avere le domande a malanga



-------------------------------------------------------------------------------------------


domanda : che per caso il minchio spapuracchio ha lo scappellamento a destra?



--------------------------------------------------------------------------------------------


evindenziate con dei "-" cosi posso scorrere velocemente il tread senza necessariamente leggere tutto ...datemi una mano ...


per ora le uniche domande cosi sono le mie e di red knight
gli altri adeguino per favore il formato cosi posso facilmente raggruppare le domande per poi spedirle

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
peonia
Inviato: 29/6/2011 20:46  Aggiornato: 29/6/2011 20:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Cominciate a preparare una lista di domande. Poi se lui non ha tempo di venire qui gliele giro io.

sarebbe interessante sentire anche Maurizio Baiata, che il contatto alieno l'ha avuto e lo ha anche sviscerato in ipnosi regressiva, ma che non è d'accordo con le tesi di Malanga...

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
THULE
Inviato: 29/6/2011 21:04  Aggiornato: 29/6/2011 21:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2011
Da:
Inviati: 156
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ fefochip
Citazione:

dalle ipnosi regressive emergono anche dei dati di provenienza nello spazio ,constellazioni ,stelle ,ecc

addirittura una razza pare arrivare da un altra dimensione.

comunque gli "umanoidi" sono descritti comunque differenti da noi in maniera sostanziale :gli orange, i biondi a 5 dita , i biondi a 6 dita ....
per poi passare a razze completamente aliene di aspetto come : lucertoloni bipedi,anfibi simili a rane sempre in posizione eretta e bipedi ,esseri chiamati "cavallette" molto simili a mantidi religiose piuttosti alti praticamente dei gicanti

insomma il bestiario è piuttosto vario



Strano.
Se è vero che emergono queste evidenze, Malanga riesce a riassumere in una botta sola oltre quarant'anni di testimonianze ufologiche provenienti dalle fonti più disparate.
Ancora più strano è che da quando è nata la rivista X..ecc., di cui Malanga è stretto collaboratore, si siano fatte proprie le suddette categorizzazioni di alieni.
Comunque, tanto per chiarire ai "non addotti ai lavori" (mi piaceva e l'ho detta), i parassiti non corrispondono minimamente con gli esseri di luce, la razza nordica e altre tipologie extra-intraterrestri e extra-intradimensionali evolute.
I parassiti non canalizzano alcuna conoscenza, nemmeno nella migliore tecnica di regressione con lucette, musica o pendoli.
Scordatevelo.
I parassiti servono solo a "infestare" l'anima, per condurla nella dimensione oscura della quarta densità bassa.
Quando un'anima virtuosa, ovvero che ha mantenuto il potenziale energetico positivo, si libera dal corpo materiale, attraversa un tunnel di luce, che altro non è che un passaggio sicuro dalla terza densità (vita materiale organica) alle densità superiori alla quarta (bassa).
Un anima non virtuosa, che è stata debole o consumata dai parassiti non accede al tunnel di luce e rimane "invischiata" in quarta densità inferiore (l'inferno delle religioni).
Le razze evolute non si trovano in quarta densità, se non per volontà propria.
Comunque sono proprio curioso di vedere come i parassiti-demoni-esseri di luce-cosmogonia malanghiana sono così pedagogici nello spiegare le loro realtà nelle regressioni ipnotiche.
Attendo trepidante.

fiodenamig
Inviato: 29/6/2011 21:08  Aggiornato: 29/6/2011 21:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
fefochip:

Domande da porre a C. Malanga:

- La parte “anemica” si è insediata anche lei dopo l’evoluzione” artificiale” dell’uomo (quella per intenderci condotta dagli “dei”), come le altre entità “parassita”, oppure è sempre stata in qualche modo presente nella mente di questi individui?

- Esiste un metodo per capire se si fa parte di quel 20% che possiede la parte “anemica”, oppure è possibile solo scoprirlo con l’ipnosi regressiva?

- Cosa ne pensa di Richard Bandler e John Grinder che hanno redatto il libro “Ipnosi e trasformazione”, si tratta di un buon ausilio per avvicinarsi all’ipnosi regressiva?

- Oltre ai militari israeliani, francesi, inglesi o americani, risultano altre forze militari coinvolte nel "sistema"?




_______________________________________________


Non sono Corrado Malanga, ma provo comunque a fornire alcune risposte ai questi posti...





DOMANDA

1) - La parte “animica” si è insediata anche lei dopo l’evoluzione” artificiale” dell’uomo (quella per intenderci condotta dagli “dei”), come le altre entità “parassita”, oppure è sempre stata in qualche modo presente nella mente di questi individui?



RISPOSTA

No alla prima parte, quindi ok alla seconda: anima è sempre stata presente. La parte animica ovverosia l'anima è nata con la nascita dell'universo in quanto l'universo è nato in funzione di anima, cioè l'universo c'è affinché anima faccia esperienza. Insomma, è l'esistenza di anima che ha "provocato" l'esistenza dell'universo e non viceversa.

Occhio che il primo contenitore di anima è stato "VISHNU" ovverosia quello stronzo dell'UOMO PRIMO.

Al vertice di questa "mafia" composta di alieni di vario genere, militari terrestri etc c'è lui, l'Uomo Primo.

Questo Uomo Primo qui è uomo in quanto dispone di una parte di anima. Egli non si rassegna a crepare, vuole vivere "per sempre": a causa di questa sua pretesa egli ha messo nella merda tutti noi. La mia opinione? L'Uomo Primo è un pazzo. Cioè questi alieni non è che sono tanto ok di testa, ma quello più cerebroleso di tutti è secondo me l'Uomo Primo. E' un pazzo, è un delinquente, in una sola parola: è un criminale.





DOMANDA

2) - Esiste un metodo per capire se si fa parte di quel 20% che possiede la parte “animica”, oppure è possibile solo scoprirlo con l’ipnosi regressiva?



RISPOSTA

Se fai il Triade Color Test da solo devresti riuscire a scoprirlo abbastanza agevolmente. Perché se sei "SPIRITUALE" allora ti compaiono due sfere ovverosia a) la sfera della mente, b) la sfera dello spirito. Viceversa se se "ANIMICO" allora ti compaiono tre sfere ovverosia a) la sfera della mente, b) la sfera dello spirito, c) la sfera di anima.





DOMANDA

3) - Oltre ai militari israeliani, francesi, inglesi o americani, risultano altre forze militari coinvolte nel "sistema"?



RISPOSTA

SOSTANZIALMENTE TUTTE LE FORZE MILITARI TERRESTRI SONO COINVOLTE NEL "SISTEMA"

I russi stanno con l'orange, che è lo stesso alieno con cui i francesi stanno. Gli arabi, tipo gli egiziani, stanno con il "biondo a sei dita" (cioè il ringhio)

Il mondo va più meno diviso in due:

da una parte i paesi dove vi è la maggioranza degli abitanti animici la cui anima proviene dal Primo Creatore, e allora lì in ultima analisi sono sotto influenza di "VISHNU" ovverosia l'Uomo Primo

dall'altra parte i paesi dove dove vi è maggioranza degli abitanti animici la cui anima proviene dal Secondo Creatore, è allora lì in ultima analisi sono sotto influenza di "SHIVA" che è quello che sta gerarchicamente sopra Ra / Horus il quale a sua volta sta gerarchicamente sopra il "biondo a sei dita" (= ringhio)


Ma come spiega bene Corrado Malanga nell'intervista la contrapposizione VISHNU / SHIVA, BENE / MALE, LUMINOSO / OSCURO è una puttanata in quanto in realtà quei due maiali sono d'accordo tutti e due nell'incularci le anime.


Ah già: perché vi sono due tipi di anime a seconda di quale sia stato il loro primo contenitore.

Per esempio, la mia anima è di colore blu (cioè nel TCT io la visualizzo così), sicché la mia anima viene dal Primo Creatore.

Se tu vai a fare il TCT in posti come l'Egitto oppure l'India allora ti viene fuori che, nella gran parte degli animici (non tutti, ma molti), la loro anima risulta essere di colore giallo: sicché la loro anima viene dal Secondo Creatore.

E' una cosa che si trasmette per linee genetiche: per esempio chi tra gli egiziani copti è animico ha probabilmente l'anima blu secondo me, mentre chi tra gli egiziani arabi è animico ha probabilmente l'anima gialla secondo me.

Questi due tipologie diverse di anime generano due "modi" un po' diversi di vedere il mondo, modi che a mio avviso corrispondono alla ancestrale differenza tra occidente e oriente. In altre parole l'anima blu è l'anima dell'occidente mentre l'anima gialla è l'anima dell'oriente.

Redazione
Inviato: 29/6/2011 21:15  Aggiornato: 29/6/2011 21:20
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
PIKEBISHOP: Ho letto il pezzo che hai postato, ma mi manca un passaggio. Come si arriva dal riconoscere l'esistenza di dimensioni e mondi sconosciuti al fatto che Malanga "non sappia di cosa stia parlando e che non sia minimamente informato su ipnosi, UFO, droghe, religioni e filosofie..."?

E poi, già che ci sei, mi spiegheresti anche questa: "Io credo che i fenomeni UFO siano uno dei modi in cui una forma di intelligenza aliena di complessita’ incredibile sta comunicando con noi simbolicamente. Non c’e’ alcuna indicazione che sia extraterrestre."

Come fa una "intelligenza aliena" a non essere extraterrestre (in termini strettamente linguistici, intendo)? Per "alieno" non si intende "extraterrestre"?

desbouvet
Inviato: 29/6/2011 21:21  Aggiornato: 29/6/2011 21:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ vuotorosso

La mente è lo specchio MA l'anima è il vetro. Pensaci bene, chi FA la zattera, i legni o le corde? Le corde. Ma a cosa ti aggrappi se salta tutto? Ai legni.

fefochip
Inviato: 29/6/2011 21:22  Aggiornato: 29/6/2011 21:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ THULE

Citazione:
Attendo trepidante.


attendi cosa esattamente?

non ho letto punti interrogativi ne tantomeno la forma di domanda che ho richiesto per fare le domande a malanga.

le tue mi sembrano delle affermazioni .
benissimo

sei curioso di malanga ? approfondisci .

non ho veramente compreso cosa vorresti .

non provocare vero?
per oggi non ce n'è per nessuno

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 29/6/2011 21:35  Aggiornato: 29/6/2011 21:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ massimo

Citazione:
Come fa una "intelligenza aliena" a non essere extraterrestre (in termini strettamente linguistici, intendo)? Per "alieno" non si intende "extraterrestre"?


non sono necessariamente sinonimi .

visto che siamo nel campo delle ipotesi e delle definizioni si può dire che "alieno" è un essere cosciente di pari o superiore capacità umane (intellettive, psichiche o altro) che NON è l'uomo .

per extraterrestre si intende qualcunque cosa sia di origine esogena del pianeta.

quindi un alieno potrebbe in linea di massima essere non extraterrestre se noi umani non ce ne siamo accorti e stanno da sempre qui .

che ne so esseri intelligenti fatti di energia ...vai tu a sapere?

poi nella accezione comunque spesso si semplifica alieno=extraterrestre ma non è una semplificazione appunto un po grossolana

un po come dire automaticamente UFO=nave di alieni venuti da fuori ....non è proprio cosi ma per sommi capi si

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
THULE
Inviato: 29/6/2011 21:45  Aggiornato: 29/6/2011 21:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2011
Da:
Inviati: 156
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ fefochip
Citazione:

@ THULE

Citazione:
Attendo trepidante.

attendi cosa esattamente?

non ho letto punti interrogativi ne tantomeno la forma di domanda che ho richiesto per fare le domande a malanga.

le tue mi sembrano delle affermazioni .
benissimo

sei curioso di malanga ? approfondisci .

non ho veramente compreso cosa vorresti .

non provocare vero?
per oggi non ce n'è per nessuno


Ma guarda.
Quando qualcuno fornisce argomenti divergenti dal pensiero dominante (correct) c'è sempre quello cui gli prude il dito sul grilletto: provochi ergo espulso!
Attendo trepidante che vengano mostrate alcune regressioni ipnotiche di Malanga per avere materiale un pò più credibile su cui farsi un'opinione.
Sicuramente non si potrà, per cui si rimarrà a livello di scambi di idee.
Eppure in questo sito sono stati continuamente stressati gli zibidei a chi portava idee senza prove.
Vediamole le prove di Malanga, visto che sono "ottime e abbondanti".
Devo fare una domanda?
Vediamo un po'.
Ecco:
---------------------------------------------------------------------------------------------------
Sono stato addotto con una tecnica identica a quella di Bagliori nel buio.
Ho memoria esatta della "cattura".
Ho una "anomalia" (raggi X) su un'arcata occipitale a ridosso del naso.
Ho sviluppato importanti capacità ESP.
Ritengo di ricevere comunicazioni aliene sotto forma di pensiero indotto.
Basta questo per poter esprimere giudizi sul lavoro di Malanga?
---------------------------------------------------------------------------------------------------
Continuo ad attendere trepidante.

vuotorosso
Inviato: 29/6/2011 21:55  Aggiornato: 29/6/2011 21:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
un ringraziamento a Spiderman, incredulo e desbouvet per le loro spiegazioni sulla mente.

Citazione:
E' questa la differenza fra l'anima e lo Spirito. La prima è fatta di pensiero limitato, provvisorio, mentre lo Spirito è pensiero vittorioso, che ha superato ogni visione parziale.

Spiderman, quindi di fatto mi pare di capire che esistano 2 tipi di pensiero differenti a seconda di da dove provengano, se dall'anima o dallo spirito, giusto

Desbouvet, l'esempio della zattera è chiaro, ma non ho capito cosa "esemplifica"; abbi pazienza, forse per me era troppo ermetico, me lo sviluppi un po, per piacere?

un'ultima domanda: il 20% possiede l'anima, ma tutti si è attraversati dallo Spirito. Quindi chi ha l'anima può "arrivare" allo Spirito mentre chi non la possiede no? Cosa implica questa differenza? Inoltre questo 20% è un valore fisso nel tempo da cosi tanto da poterlo ritenere costante o è variato col tempo? Se è variato, è aumentato o diminuito? E' strettamente correlato con la demografia terrestre?

Grazie
Ciao
VR

Calvero
Inviato: 29/6/2011 21:57  Aggiornato: 29/6/2011 21:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Quali opinioni in merito alle "esperienze fuori dal corpo" ?

---------------------------------------------------------------------------------------------------

@ Pike

Un consiglio please, su delle letture (in italiano) per quel che riguarda l'ipnosi e per quel che riguarda Castaneda. Gracias

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
incredulo
Inviato: 29/6/2011 22:11  Aggiornato: 29/6/2011 22:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@Vuotorosso

un'ultima domanda: il 20% possiede l'anima, ma tutti si è attraversati dallo Spirito. Quindi chi ha l'anima può "arrivare" allo Spirito mentre chi non la possiede no? Cosa implica questa differenza? Inoltre questo 20% è un valore fisso nel tempo da cosi tanto da poterlo ritenere costante o è variato col tempo? Se è variato, è aumentato o diminuito? E' strettamente correlato con la demografia terrestre?

Cerchiamo di non fare confusione.

Il fatto che solo il 20% delle persone abbiano anima è una TEORIA di Malanga.

Secondo le scuole misteriche tradizionali TUTTI abbiamo l'anima

Un saluto

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
desbouvet
Inviato: 29/6/2011 22:22  Aggiornato: 29/6/2011 22:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ Vuotorosso

Non è ermetico. Fai conto di specchiarti, e non vedere niente di chiaro, intelleggibile. Cosa c'è che non va? Il vetro è vetro, allora cosa? Fatti queste domande...

Non ti fissare sul 20% a destra e sinistra. Ok se si parla di materia oscura nell'universo, o di evasione sul carico tributario, ma per l'ANIMA mi rifiuto di visualizzare un omino nero contro quattro omini bianchi.

L'anima va dove c'è qualcuno che la vuole, che la sa accogliere. Il resto, son tutte stronzate.

Spiderman
Inviato: 29/6/2011 22:22  Aggiornato: 29/6/2011 22:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Spiderman, quindi di fatto mi pare di capire che esistano 2 tipi di pensiero differenti a seconda di da dove provengano, se dall'anima o dallo spirito, giusto


Per come la vedo io il pensiero è 1 solo, ed è il pensiero vivente che ha generato tutte le cose, visibili e invisibili, la nostra (quella delle anime) visione parziale non ci fa pensare in modo corretto e ci impedisce di essere in sintonia col pensiero dello spirito. Una volta raggiunta la consapevolezza necessaria per diventare spirito, ecco che ci troviamo a pensare in modo corretto rispecchiandoci nel pensiero universale.

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
vuotorosso
Inviato: 29/6/2011 22:27  Aggiornato: 29/6/2011 22:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
grazie a tutti e 3, mi avete chiarito bene i punti

absinth
Inviato: 29/6/2011 22:55  Aggiornato: 29/6/2011 22:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/12/2005
Da: FRIULI VENEZIA GIULIA
Inviati: 249
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Complimenti per l'intervista a Malanga. Massimo mi stupisce sempre di più in maniera totalmente positiva! E' un merito ulteriore perchè tocca argomenti veramente a 360*... Personalmente ho letto oltre 3.000 pagine dei lavori di Malanga, visionato ore ed ore di convergni su youtube, partecipato a diverse sue confererenze e pure incontrato personalmente con colloquio di oltre 3 ore... E' una persona davvero squisita e disponibile che legge "oltre" le tue parole...
Come dice lui o si è o non si è Anima... uno può spaccarsi la testa a comprendere certe cose (in questo caso il film) ma non sempre basta. La Coscienza è sapere chi siamo aprendo mille porte con altrettante domande, dubbi, ecc... poi piano piano vengono svelati... non si può pensare esclusivamente solo con la razionalità (lobo sinistro per i non mancini), ma "risvegliare" quella parte che non conosce spazio e tempo: Anima. La ricerca pura di se stessi è sempre la chiave per la consapevolezza. anche la filosofia buddista ed orientale in genere, insegna molto e non lo dice da millenni! Chiaramente Malanga ha la chiave per liberare l'addotto dai vari parassiti con metodi veloci ma efficaci a mio modo di vedere.
Buona Coscienza a tutti... che in questo mondo ce ne vuole! :)

PikeBishop
Inviato: 29/6/2011 23:02  Aggiornato: 29/6/2011 23:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Come si arriva dal riconoscere l'esistenza di dimensioni e mondi sconosciuti al fatto che Malanga "non sappia di cosa stia parlando e che non sia minimamente informato su ipnosi, UFO, droghe, religioni e filosofie..."?

Te l'ho detto, Massimo, che non volevo andare nel particolare, perche' non ho voglia di fare un megapost, e neanche il tempo, come ho detto e' un momentaccio e se devo scrivere profusamente preferisco fare quel famoso articolo - che sto preparando.
Se me lo chiedi pero', lapidariamente posso dire che intuisco che non sa di cosa parla dalle cazzate galattiche che si spara (e da come se le spara, anche): quella su Shiva e Visnu' mi ha addirittura divertito, se non facesse in fondo pena che un uomo della sua eta' che si presume con una vasta cultura si esponga a considerazioni cosi' ridicole. Non ho idea se cazzate simili siano spacciate in Italia dall'insegnamento mainstream delle Religioni Comparate (ai miei tempi NON lo erano) ma se e' cosi' raglia raglia povera itaglia.

Sull'intelligenza aliena ti ha gia' risposto Fefo. Basta anche solo guardare la definizione di alieno su qualsiasi vocabolario: estraneo, diverso etc.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
desbouvet
Inviato: 29/6/2011 23:11  Aggiornato: 29/6/2011 23:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Scusate ma ci vuole. Le fanno 'na sega gli agglllieni, a lei.

http://www.youtube.com/watch?v=gxGm0MVGTNE

PikeBishop
Inviato: 29/6/2011 23:16  Aggiornato: 29/6/2011 23:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Un consiglio please, su delle letture (in italiano) per quel che riguarda l'ipnosi

Mi spiace ma non ne posso dare: non mi sono mai occupato di ipnosi quando ero in Italia.

Mi pare di avere letto da qualche parte pero' che "L'induzione Ipnotica" di Dave Elman e' stato tradotto...

Citazione:
e per quel che riguarda Castaneda

Beh, i libri di Castaneda sono disponibili in Italiano e sull'argomento dei Voladores l'ultimo e' l'unico che ne parla. Se fai una ricerca su questo sito c'era un 3d apposta sui forum.
Castaneda, nonostante tutto quel che ne possano dire era un pensatore sofisticatissimo. La sua idea dei predatori di consapevolezza che ci prestano la loro mente e' una delle idee piu' geniali mai sentite. Purtroppo non si puo' resucitarlo e era vietatissimo registrare quel che diceva nei seminari (TUTTI passavano dalla security), cosi' non e' rimasto molto, finche non scrivero' un libro io.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Redazione
Inviato: 29/6/2011 23:26  Aggiornato: 29/6/2011 23:26
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
PIKE: D'accordo, poichè ti conosco mi posso accontentare per ora del tuo "intuito". Con sospensione di giudizio, ovviamente.

PikeBishop
Inviato: 29/6/2011 23:29  Aggiornato: 29/6/2011 23:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Ovviamente.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
peonia
Inviato: 29/6/2011 23:57  Aggiornato: 29/6/2011 23:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Fino a che non si avranno un numero maggiore di evidenze sulla natura fisica del fenomeno UFO, mi sento repulso dai sondaggi indiscriminati delle menti dei testimoni da parte di ipnotisti dilettanti che credono fermamente nella loro particolare teoria sulle visite extraterrestri e desiderano solo ottenere conferme, costi quel che costi.

questo è il punto dolente....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
medicialbe
Inviato: 30/6/2011 0:28  Aggiornato: 30/6/2011 0:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/2/2008
Da:
Inviati: 96
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Lo Spirito, invece, è una realtà che pervade tutto il creato, in cui noi partecipiamo. Noi non abbiamo uno spirito, noi non siamo uno spirito, noi siamo attraversati dallo Spirito. Lo Spirito è Uno, onnipresente.


Ma lo sai che adesso mi fai tornare in mente Hamer?

Grande Santaruina!

fiodenamig
Inviato: 30/6/2011 2:58  Aggiornato: 30/6/2011 2:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Se me lo chiedi pero', lapidariamente posso dire che intuisco che non sa di cosa parla dalle cazzate galattiche che si spara (e da come se le spara, anche): quella su Shiva e Visnu' mi ha addirittura divertito



Attenzione prima di sparare giudizi avventati: ma chi vuoi che se ne freghi di Vishnu, ma chi vuoi che se ne freghi di Shiva!!!

Qui è solo un esempio per fare capire chi c'è dietro!!!

Il "nostro" Dio cristiano, con la barba bianca alto etc chi vuoi che sia se non l'Uomo Primo del Primo Creatore?


Parimenti Allah è Shiva. Per questo io dico: seguiite le linee genetiche delle due tipologie di anima: c'è l'anima blu (che io ho definito "occidentale") e c'è l'anima gialla (che io ho definito "orientale").

L'anima blu sta nella triade verde (la mente) rosso (lo spirito) blu (l'anima, appunto) la cui sommatoria fa BIANCO

l'anima gialla sta nella triade magenta (la mente) ciano (lo spirito) giallo (l'anima, appunto) la cui sommatoria fa NERO



In altre parole voi li potete chiamare come volete, VISHNU /SHIVA, GEOVA / ALLAH, BIANCO /NERO, GIOVANNI / GIUSEPPE o come volete voi ma sempre quei due stronzi lì sono!!!


Sono due alienostronzi pazzi malati di mente che lavorano in combutta contro di noi ! ! !


Bianco, nero e i vari altri colori hanno motivazioni sia fisiche sia archetipiche.

Il motivo è che il nostro universo si può a grandi linee suddividere in due: dove i fotoni possono girare e dove i fotoni non possono girare cioè in pratica non ci sono.

La parte "bianca" dell'universo è dove noi stiamo e dove le anime girano perché le anime sono essenze senzienti composte di fotoni

Qui nella parte bianca di universo c'è il domino dell'Uomo Primo (e speriamo che tale dominio finisca il prima possibile). Viceversa di là nella parte nera dell'universo l'anima non c'è perché non ci sono fotoni: quel luogo ("di là") dove non c'è luce, non ci sono fotoni, è in pratica ciò che noi chiamiamo "INFERNO" ed è il dominio di Shiva.

Shiva, andando "di là", ha perso l'anima, l'anima che era sua, l'anima gialla. Così questo essere qui cerca in tutti i modi di riprendersi l'anima che lui stesso aveva in precedenza perso.

L'Uomo Primo invece è semplicemente un pazzo che cerca di sottomettere tutte le anime blu.


Sotti di questi due alienobastardi vi sono altre razze aliene. Nemmeno le altre razze sanno bene chi ci sia al vertice. Al vertice c'è Visnu (cioè l'Uomo Primo) e Shiva. Ma siccome noi stiamo nella parte di universo che è dominio dell'Uomo Primo in realtà è l'Uomo Primo che sta sopra a tutti.


Secondo Malanga il modo di uscirne è quello di riuscire a porre Visnu e Shiva l'uno contro l'altro affinché questi due si distruggano vicendevolmente e nello stesso momento

NeWorld
Inviato: 30/6/2011 3:16  Aggiornato: 30/6/2011 11:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Mhhhh.. qui c'è n'è di carne al fuoco...e siccome analizzo le informazioni sulla base delle mie conoscenze (sopratutto in campo Biblico,come molti avranno già compreso) e le confronto con queste,vi esterno il mio pensiero:

Allora partirei dal fatto che Malanga sia venuto in contatto con "Alieni" tramite tecniche ipnotiche.

ALIENI:
Potete chiamarli Alieni,Extraterrestri o come volete,ma sempre di loro si tratta:esseri spirituali sovrannaturali che la Bibbia chiama "Demoni". Non sono omini verdi e non hanno un corpo fisico,ma appunto "spirituale" ossia non appartengono alla materia,ma possiamo dire per semplificare ad un altra "dimensione". Sono Angeli diventati malvagi. La Bibbia ci rivela che sono molto pericolosi.

I demoni come tali non furono creati da Dio. Il primo che si rese tale fu Satana il Diavolo, il quale diventò il governante di altri angelici figli di Dio divenuti anch’essi demoni. (Matteo 12:24, 26) Ai giorni di Noè angeli disubbidienti si materializzarono, sposarono delle donne generando una progenie ibrida, i cosiddetti Nefilim,e poi quando venne il Diluvio si smaterializzarono. (Genesi 6:1-4) Tuttavia, una volta tornati nel reame spirituale, non riacquistarono la posizione elevata che avevano in origine. Infatti in Giuda 6 si legge: “Gli angeli che non mantennero la loro posizione originale ma abbandonarono il proprio luogo di dimora li ha riservati al giudizio del gran giorno con legami sempiterni, sotto dense tenebre”. (1Pietro 3:19, 20) La loro attività ora è dunque confinata in questa condizione di dense tenebre spirituali. (2Pietro 2:4) Evidentemente non possono più materializzarsi, pur avendo ancora grande potere e influenza sulla mente e sulla vita degli uomini: sono persino in grado di possedere e ossessionare esseri umani e animali, e i fatti dimostrano che si servono anche di cose inanimate come case, feticci e amuleti. — Matteo 12:43-45; Luca 8:27-33
Lo scopo di tutta questa attività demonica è quello di volgere le persone contro Dio e la "vera adorazione" a lui rivolta.

IPNOSI:
A proposito dell’ipnotismo, un’enciclopedia di occultismo e parapsicologia spiega: “La sua storia è indissolubilmente legata all’occultismo”. (Encyclopedia of Occultism and Parapsychology) La trance mistica, che nel corso della storia è stata usata nella magia e nella stregoneria, è comunemente considerata una forma di ipnosi. Inoltre nell’antichità i sacerdoti dell’Egitto e della Grecia inducevano una sorta di stato ipnotico nel tentativo di curare malattie in nome dei loro dèi.
L’enciclopedia già citata osserva: “Tuttora molti fenomeni ipnotici sono classificati come ‘spiritualistici’”.

Anche se è difficile stabilire fino a che punto varie forme di ipnotismo possano aver a che fare con l’occulto, è un fatto che Dio condanna chiaramente ogni forma di spiritismo . (Deuteronomio 18:9-12; Apocalisse 21:8).

Da quel che comprendo attraverso le tecniche di Ipnosi sarebbe possibile un "contatto" con questi Demoni...
io me ne terrei alla larga...poi...fate vobis!

CONTINUA...

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
polaris_40
Inviato: 30/6/2011 3:29  Aggiornato: 30/6/2011 3:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Ho visto il film e non l'ho trovato male, tra le tante cose una cosa che mi ha colpito è stata la liberazione della ragazza da parte del parassita per mezzo di una frequenza sonora specifica.
Nelle tavole di Toth che rileggevo/riascoltavo si parla di luce ed ombra e quindi presenta la dualità con la quale si indica il bene ed il male e precisamente nella 8 si dice che: i figli dell'ombra appartenenti ad un altra vibrazione, nascosti in luoghi e livelli sconosciuti agli uomini... solo tramite l'uomo avrebbero potuto vivere nel mondo.. vivevano ad atlantide come ombre.. sotto sembianze umane si diffusero tra noi...ma solo a prima vista erano come gli uomini, avevano la testa di serpente... si insinuavano nelle assemblee assumendo forme simili all'uomo, trucidando con le loro arti i capi dei regni...assumendone le sembianze e regnando sugli uomini, potevano essere scoperti solo per mezzo della magia, solo per mezzo del suono il loro volti potevano essere visti......
A quanto pare l'uso del suono o per liberarsene o per vederli nella loro vera natura accomunano il film e quanto menzionato dalle tavole di TOth. La nove dice:" Sappi o uomo che sei solo uno spirito, il corpo non è nulla, l'anima è tutto. Mi interessa molto, come mi interessa quanto disse Rohl (Adolfo Gustavo Rohl) riguardo all'insieme della quinta musicale, il colore verde ed il calore che insieme lo avevano sconvolto per la loro potenza tanto da farlo smettere di approfondire gli studi o sperimentazioni.
Come mi interesserebbe sapere di più riguardo alla levitazione sonica come quella che si suppone fosse stata usata da Lidskalnin per realizzare il Coral Castle.. Chi può suggerisca letture di approfondimento grazie
http://www.youtube.com/watch?v=bq2ti__ySSI&feature=autoplay&list=PLD0734C4A57E287B4&index=19&playnext=3

Domanda per Corrado Malanga :
Ha studiato le tavole di Toth per giungere alle sue conclusioni sull'anima, spirito e figli dell'ombra rettiloidi?
Anticipatamente ringrazio.

Jurij
Inviato: 30/6/2011 6:50  Aggiornato: 30/6/2011 6:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
PikeBishop
Citazione:
Fino a che non si avranno un numero maggiore di evidenze sulla natura fisica del fenomeno UFO, mi sento repulso dai sondaggi indiscriminati delle menti dei testimoni da parte di ipnotisti dilettanti che credono fermamente nella loro particolare teoria sulle visite extraterrestri e desiderano solo ottenere conferme, costi quel che costi.

Per favore fammi capire se ho ben inteso. Visto e considerato che non ci sono prove materiali della presenza di UFO (per intenderci almeno un pezzo di metallo del tipo di quelli raccolti a Roosevelt) e di alieni sulla terra (qualche cadavere in mano ad un “libero” studioso), allora non fa senso investigare su quei pochi punti dove il “sistema” di esperimento su di noi “topi bianchi” ha delle falle?

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
JohnTitor
Inviato: 30/6/2011 8:52  Aggiornato: 30/6/2011 8:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:

Dio e il diavolo sono stronzi entrambi , che pensiero profondo....


Cosi' profondo che piu' in basso non si puo' scendere, neanche con la pala.

-----------------------------------------

Confermo la mia impressione nel post di ieri.
Questo signorenon mi convince.
Lui chiama alieni i demoni per renderli più simpatici e attirare la gente verso l'abisso. Mi da questa impressione. Mette insiem scie chimiche, 11 settembre, cosa c'entrano con l'anima? Gli alieni stanno arrivando? cioè il nuovo ordine mondiale?

Ad un certo punto dice "17 minuti e mezzo e 3 minuti" 1+7+3 = 11
Un messaggio criptato?

Gys
Inviato: 30/6/2011 10:05  Aggiornato: 30/6/2011 10:05
So tutto
Iscritto: 24/10/2008
Da: Cagliari
Inviati: 17
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
4) C'è un modo per riconoscere Chi ha l'anima e Chi no? Perché alcuni ne sono sprovvisti?
http://www.eclisseforum.it/forum/ufo-x-files-alieni/federico-bellini-con-la-collaborazione-di-corrado-malanga/msg4646/?PHPSESSID=5ea90330844b59c493269c87b9297af8#msg4646

Questa è una domanda molto complessa, che richiede una lunga risposta e spero di riuscire a concentrare in poche righe. Spirito è uguale a sentimento: a differenza dell'emozione, il sentimento presenta una minore intensità ed una maggiore durata. In parole semplici, l'affetto o il sentimento che provi per una persona cara, un animale, un luogo a te caro, etc. Anima è uguale a emozione: in termini evolutivi la sua principale funzione consiste nel rendere più efficace la reazione dell'individuo a situazioni in cui per la sopravvivenza si rende necessaria una risposta immediata, che non utilizzi processi cognitivi ed elaborazione cosciente. In altre parole semplici, la passione improvvisa, il pianto davanti ad un tramonto, avvertire la forza di una tempesta, l'energia delle onde del mare, commuoversi ascoltando una bella musica, etc. Chi ha solo spirito prova i sentimenti, chi ha anche Anima, prova sia i sentimenti che le emozioni. Chi ha Anima, porta con se una grande benedizione ed un fardello al tempo stesso. Non a caso molti animici sono dei creativi o degli artisti (musicisti soprattutto, ma anche pittori, scrittori, soprattutto poeti), sono caratterialmente indipendenti, solitari, di indole anarchica, non accettano le regole della società, non fanno parte di alcun gruppo, ma credono solo in loro stessi. Molti sviluppano anche studi scientifici, umanistici e filosofici, raggiungendo alti livelli. Da questo quadro si capiscono molte cose sul carattere umano, a cominciare dalle "doti", come non tutti gli esseri umani sono dei creativi (in senso lato), di conseguenza non tutti hanno Anima. Inoltre gli animici, manifestano forti capacità paranormali, di qualsiasi tipologia ed entità, spesso senza nemmeno esserne consapevoli. Non avere Anima non significa essere "inferiori", la differenza tra noi e gli Alieni non è il fatto di possedere Anima, ma la capacità di elevarsi a stadi superiori di Coscienza, perché quello che conta è l'esperienza e che alla fine, convoglierà nel TUTTO. Tutte le anime sono diverse e si rispecchiano di conseguenza sul carattere e l'unicità di una persona. Ricordiamoci che a differenza degli alieni, noi umani siamo tutti diversi ed unici, sia con Spirito o Anima. Spesso si parla di "rivelazione" o "stato di grazia"? Ognuno è capace di elevarsi a quei livelli, anche essendo solo Mente. Chi è capace di questo, è persino in grado di diventare Spirito e di perpetuare la sua essenza spiritica anche dopo la morte, poiché è riuscito a fare quel salto di coscienza necessario (pensiamo agli sciamani, gli indiani d'america, etc.). Anima è un fattore genetico, si trasmette in famiglia per generazioni, anche se può capitare che Anima, decida di fare esperienza in un contenitore che non ha queste particolarità, modificando il patrimonio genetico perché possa "agganciarsi". Anima è uno “spirito libero”, vero che l'Universo si regge su leggi fondamentali imperiture, ma Anima in quanto emanazione di Dio, è anche in grado di modificarle a suo piacimento per raggiungere i suoi scopi. Siamo tutti alla ricerca di qualcosa, l'importante è trovare se stessi, se poi in questo viaggio si scopre anche uno Spirito o un Anima, avremo solo degli amici in più con cui condividere la nostra esistenza.
http://www.eclisseforum.it/forum/ufo-x-files-alieni/federico-bellini-con-la-collaborazione-di-corrado-malanga/msg4646/?PHPSESSID=5ea90330844b59c493269c87b9297af8#msg4646

NeWorld
Inviato: 30/6/2011 11:30  Aggiornato: 30/6/2011 11:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
...Ora affrontiamo il concetto di "Anima" e "Spirito":

ANIMA:
I termini nelle lingue originali (ebr. nèfesh [ׁש]; gr. psychè [ψυχή]) usati nelle Scritture indicano che “anima” è una persona, un animale o la vita della persona o dell’animale.

Nel presentare una nuova traduzione della Torà o primi cinque libri della Bibbia (edita dalla Jewish Publication Society of America) il capo redattore, H. M. Orlinsky dell’Hebrew Union College, ha affermato che il termine “anima” era stato in effetti eliminato da quella traduzione perché “il termine ebraico in questione qui è ‘nefesh’”, e ha aggiunto: “Altri traduttori hanno interpretato che significhi ‘anima’, il che è completamente inesatto.La Bibbia non dice che abbiamo un’anima. ‘Nefesh’ è la persona stessa , il suo bisogno di cibo, il sangue che scorre nelle sue vene, il suo stesso essere”. — The New York Times, 12 ottobre 1962.

In netto contrasto con l’insegnamento greco della psychè (anima) immateriale, intangibile, invisibile e immortale, le Scritture spiegano che sia psychè che nèfesh, quando si riferiscono a creature terrene, significano qualcosa di materiale, tangibile, visibile e mortale.
La New Catholic Encyclopedia dice: “Nepes [nèfesh] ha un significato molto più ampio del nostro termine ‘anima’, poiché significa vita (Esodo 21.23; Deuteronimio 19.21) e le sue varie manifestazioni vitali: respiro (Genesi 35.18; Giobbe 41.13[21]), sangue [Genesi 9.4; Deuteronomio 12.23; Salmo 140(141).8], desiderio (2 Samuele 3.21; Proverbi 23.2). L’anima nell’AT non significa una parte dell’uomo, ma l’intero uomo: l’uomo come essere vivente . Similmente, nel NT significa vita umana: la vita di un singolo soggetto cosciente (Matteo 2.20; 6.25; Luca 12.22-23; 14.26; Giovanni 10.11, 15, 17; 13.37)”. — 1967, vol. XIII, p. 467.

Una traduzione cattolica, The New American Bible, nel suo “Glossario dei termini di teologia biblica” (pp. 27, 28), dice: “Nel Nuovo Testamento, ‘salvare la propria anima’ (Marco 8:35) non significa salvare una parte ‘spirituale’ dell’uomo, contrapposta al ‘corpo’ (nel senso platonico) ma l’intera persona, a sottolineare il fatto che la persona vive, desidera, ama e vuole, ecc., oltre a essere concreta e fisica”. — Edizione a cura di P. J. Kenedy & Sons, New York, 1970.

Nèfesh deriva evidentemente da una radice che significa “respirare” e, alla lettera, nèfesh potrebbe essere tradotto “uno che respira”. Un lessico lo definisce “l’elemento che respira, che rende uomo e animale esseri viventi Genesi 1:20, l’anima (completamente distinta dalla nozione greca di anima) la cui sede è il sangue Genesi 9, 4 - Levitico 17:11 - Deuteronomio 12:23 . . . anima = essere vivente, individuo, persona”. — L. Koehler e W. Baumgartner, Lexicon in Veteris Testamenti Libros, Leida, 1958, p. 627.

SPIRITO:
Il sostantivo greco pnèuma (spirito) deriva dal verbo pnèo, che significa “respirare” o “soffiare”, e si ritiene che anche l’ebraico rùach (spirito) derivi da una radice che ha lo stesso significato. Quindi rùach e pnèuma significano fondamentalmente “alito” o “respiro”, ma hanno anche molti altri significati. (Abacuc 2:19; Apocalisse 13:15). Possono indicare anche il vento; la forza vitale delle creature viventi; il proprio spirito; persone spirituali, inclusi Dio e le creature angeliche; e la forza attiva di Dio, o spirito santo. (Cfr. L. Koehler e W. Baumgartner, Lexicon in Veteris Testamenti Libros, Leida, 1958, pp. 877-879; Brown, Driver e Briggs, A Hebrew and English Lexicon of the Old Testament, 1980, pp. 924-926; G. Kittel, Grande Lessico del Nuovo Testamento, Brescia, 1975, vol. X, coll. 767-1103). Tutti questi significati hanno qualche cosa in comune: si riferiscono a ciò che è invisibile agli occhi umani e che rivela forza in movimento. Questa forza invisibile è in grado di produrre effetti visibili.

Nel descrivere la creazione dell’uomo viene detto che Dio formava l’uomo dalla polvere della terra e quindi “gli soffiava [forma di nafàch] nelle narici l’alito [neshamàh] della vita, e l’uomo divenne un’anima [nèfesh] vivente”. (Genesi 2:7). Il termine nèfesh può essere tradotto letteralmente “uno che respira”, cioè “creatura che respira”, sia umana che animale. Neshamàh in effetti è usato nel senso di “cosa [o creatura] che respira” e come tale è praticamente sinonimo di nèfesh, “anima”. In Genesi 2:7 il termine neshamàh è usato nel descrivere come Dio diede vita al corpo di Adamo così che l’uomo divenne “un’anima vivente”. Altri versetti però mostrano che ciò comportava più che il semplice respirare aria, cioè più che la semplice immissione ed emissione di aria nei polmoni. Infatti in Genesi 7:22, nel descrivere la distruzione di ogni vita umana e animale fuori dell’arca al tempo del Diluvio, viene detto: “Tutto ciò nelle cui narici era attivo l’alito [neshamàh] della forza [o “spirito” (rùach)] della vita, cioè tutto ciò che era sul suolo asciutto, morì”. Quindi neshamàh, “alito”, è direttamente associato o collegato con rùach, che qui si riferisce allo spirito o forza vitale attiva in tutte le creature viventi, in tutte le anime umane e animali.

Per esempio, alla voce pnèuma il Grande Lessico del Nuovo Testamento (G. Kittel, Brescia, 1975, vol. X, col. 779) fa rilevare che ‘l’aria si può avvertire solo nel movimento’, come nel movimento del torace o nel dilatarsi delle narici, e che “proprio in questo è segno, condizione e veicolo di vita (la quale specialmente come manifestazione sensibile appare legata al respiro)”. Così neshamàh, il respiro o “alito”, è sia il prodotto di rùach, o forza vitale, che un importante mezzo per sostenere quella forza vitale nelle creature viventi. Si sa per esempio che la vita è presente in ogni singola cellula dei 100.000 miliardi di cellule del corpo e che, per quanto migliaia di milioni di cellule muoiano ogni minuto, nuove cellule viventi continuano a riprodursi costantemente. La forza vitale attiva in tutte le cellule viventi dipende dall’ossigeno che il respiro immette nel corpo e che viene trasportato in tutte le cellule dal sangue. Senza ossigeno alcune cellule cominciano a morire nel giro di minuti, altre dopo un periodo di tempo più lungo. Un individuo può restare senza respirare per alcuni minuti eppure non morire ma, se nelle cellule viene a mancare la forza vitale, muore e non è umanamente possibile rianimarlo. Le Scritture Ebraiche, ispirate dal Progettista e Creatore dell’uomo, usano evidentemente rùach per indicare questa forza vitale che è il principio stesso della vita, e neshamàh per indicare il respiro che la sostiene.
Salmo 104:29 dice delle creature terrestri, sia umane che animali: “Se togli il loro spirito, spirano, e tornano alla loro polvere”.
Nelle Scritture Greche per esempio Giacomo 2:26 dice: “Il corpo senza spirito [forma di pnèuma] è morto”.

Benché a volte neshamàh (alito) e rùach (spirito; forza attiva; forza vitale) siano usati con significati paralleli, non sono però sinonimi. È vero che a volte si parla dello “spirito”, o rùach, come se fosse la respirazione (neshamàh) stessa, ma questo probabilmente solo perché il respiro è la principale prova visibile che nel corpo c’è la forza vitale. (Giobbe 9:18; 19:17; 27:3)
Perciò quando Dio creò l’uomo in Eden e gli soffiò nelle narici “l’alito [neshamàh] della vita” è evidente che, oltre a riempire d’aria i polmoni di Adamo, mediante la forza vitale o spirito (rùach) Dio diede vita a tutte le cellule del corpo umano. (Genesi 2:7 ; Salmo 104:30; Atti 17:25).
Al concepimento questa forza vitale viene trasmessa dai genitori ai figli. Poiché la forza vitale dell’uomo ha avuto origine da Dio, che è anche l’Autore del processo della procreazione, si può giustamente attribuire a Lui la vita dei singoli individui, non direttamente, ma indirettamente per mezzo dei loro genitori. (Giobbe 10:9-12; Salmo 139:13-16; Ecclesiaste 11:5).

Come si è visto, le Scritture parlano di rùach, o forza vitale, presente non solo negli esseri umani ma anche negli animali. (Genesi 6:17; 7:15,22) Ecclesiaste 3:18-22 spiega che l’uomo muore proprio come le bestie, poiché “tutti hanno un solo spirito [rùach], così che non c’è superiorità dell’uomo sulla bestia” in quanto alla forza vitale, che è comune a entrambi.Da questo è evidente che lo “spirito”, o forza vitale (rùach), usato in questo senso è impersonale.

Per fare un esempio,si potrebbe paragonarlo a un’altra forza invisibile, l’elettricità, che, pur facendo funzionare vari tipi di apparecchi — stufe per produrre calore, ventilatori per fare vento, calcolatori per risolvere problemi, televisori per trasmettere immagini, voci e altri suoni — non assume mai le caratteristiche degli apparecchi stessi.

CONTINUA...

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
PikeBishop
Inviato: 30/6/2011 11:40  Aggiornato: 30/6/2011 11:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Per favore fammi capire se ho ben inteso. Visto e considerato che non ci sono prove materiali della presenza di UFO (per intenderci almeno un pezzo di metallo del tipo di quelli raccolti a Roosevelt) e di alieni sulla terra (qualche cadavere in mano ad un “libero” studioso), allora non fa senso investigare su quei pochi punti dove il “sistema” di esperimento su di noi “topi bianchi” ha delle falle?

Senza dati fisici affidabili (che non necessariamente debbono essere le cose che dici tu, ma anche solo indizi di tipo diverso sullo stesso accadimento es. tracciato radar + testimonianze+effetti fisici del'evento) non si possono elaborare teorie che non siano basate su fantasie e percio' fino a quel punto sarebbe meglio non coinvolgere con procedimenti invasivi gente che ha avuto l'unica colpa di essere presente a qualcosa per cui non abbiamo spiegazioni che non si basino esclusivamente sulla loro testimonianza, alla quale e' peraltro lecito sospendere il giudizio e non miscredere.

Prova lampante ne sono le ultime parole nella tua fase: gia' parli di falle in un sistema e paragoni esseri umani a topi bianchi: una vera partenza fallata per ogni spiegazione, se non scientifica, almeno razionale del fenomeno. E pensi che i testimoni non ne sarebbero influenzati in qualche maniera?

Vallee e' sempre stato l'unico che ha condotto la ricerca in maniera scientificamente ed eticamente corretta, annotando il piu' possibile delle esperienze dei testimoni e cercando di non influenzarli per quanto fosse possibile. Le elaborazioni, per uno scienziato, sono sempre sucessive alla raccolta dei fatti nella maniera piu' neutra possibile cercando regolarita' negli stessi. Quando e se le regolarita' si verificano allora si possono fare delle ipotesi ma i fatti non possono essere unicamente basati su testimonianze, che pure hanno un grande valore non solo come raccolta dati, ma pure per il loro contorno e la stessa forma e linguaggio in cui sono espresse.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
PikeBishop
Inviato: 30/6/2011 11:50  Aggiornato: 30/6/2011 11:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Il "nostro" Dio cristiano, con la barba bianca alto etc

Quello sara' il tuo, di Dio, tuo e di Billy Graham...

Citazione:
Parimenti Allah è Shiva

Non hai piu' da dimostrare la tua ignoranza sull'induismo in nessun altro modo: assolto perche' incapace di intendere.

Citazione:
n altre parole voi li potete chiamare come volete, VISHNU /SHIVA, GEOVA / ALLAH, BIANCO /NERO, GIOVANNI / GIUSEPPE o come volete voi ma sempre quei due stronzi lì sono!!! Sono due alienostronzi pazzi malati di mente che lavorano in combutta contro di noi ! ! !

Mi sto seriamente facendo domande con esito che prevedo infausto circa il tuo stato mentale.

Citazione:
Shiva, andando "di là", ha perso l'anima, l'anima che era sua, l'anima gialla. Così questo essere qui cerca in tutti i modi di riprendersi l'anima che lui stesso aveva in precedenza perso.

Stop. Ho capito:

SIGNORI E SIGNORE, SIAMO AL COSPETTO DI UN CULTO.

Questo culto e' ormai piuttosto ben strutturato: ha un profeta, un mito fondatore, una dottrina, una escatologia, una liturgia ed una organizzazione gerarchica.
Roba che capita ai comunisti orfani di Stalin, Amen.

A questo punto tutto il discorso cambia completamente.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Davide71
Inviato: 30/6/2011 11:56  Aggiornato: 30/6/2011 11:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Ciao a tutti:

Ecco cosa ne penso:

per quel che mi riguarda Corrado Malanga ha la necessaria apertura mentale per capire un sacco di cose di cui in genere la gente non si accorge, del tipo:

"gli Americani e i Tedeschi erano str**** uguale" parlando della IIWW (però avrebbe dovuto dire: "Gli Americani e i Tedeschi erano LA STESSA COSA" se proprio voleva dimostrare di avere capito bene...)

"Quello che ci frega è il dualismo": bravo! Purtroppo frega anche lui...

e ha pure molto coraggio (e forse incoscienza...)

tuttavia non ha i presupposti concettuali per indagare il mondo intermedio, e si vede da come ne parla.
Innanzi tutto afferma che gli alieni non hanno un'anima ma s'impossessano di quelle altrui. Questo significa che essi provengono da un piano superiore a quello animico.
Noi non possiamo respirare sott'acqua. Supponiamo però che potessimo "impossessarci" di un pesce per visitare i fondali marini. Saremmo sicuramente superiori al pesce! Scopo dell'anima è agire in questo mondo. Se gli "alieni se ne impossessano" è perché così possono farlo anche loro. Perché lo facciano è un mistero, visto che "la ricerca dell'immortalità" per esseri privi di corpo è un problema che non si pone.
Mi stupisce inoltre la sua assimilazione tra "alieni" (che non si sa da dove provengano ma soprattutto che ci fanno qua!) e "demoni", che dimostra semplicemente che lui legge i dati delle tradizioni con gli occhi di un lettore di libri di fantascienza!
Affermare che Vishnu è "il Bene" e Shiva è "il Male" è quanto di più lontano dalla visione indù del Bene e del Male, e sarebbe bene che Malanga si spiegasse sul punto. Cosa sono secondo lui il Bene e il Male?
Senza contare l'enorme favore che fa alla Chiesa Cattolica assimilando entrambi ai "diavoli" coinvolti nelle "possessioni demoniache". Un miliardo di "posseduti" in India!

A proposito: lo sapete che sotto ipnosi potete far dire ad una persona tutto quello che volete?

In ogni caso resto connesso, ma scettico: se sono rose fioriranno.

Una nota a proposito dei FLIPS e dei BLIPS di cui parla Massimo. Ovvio che la sua preferenza va ai FLIPS, ma in realtà spero che capisca che sono entrambi necessari, perché senza i BLIPS continueremmo a ripetere sempre gli stessi errori! Per carità, quando una civiltà come la nostra si lascia dietro solo macerie è inutile guardarsi indietro, ma qualcosa non funziona lo stesso!

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
noalgregge
Inviato: 30/6/2011 12:16  Aggiornato: 30/6/2011 13:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2010
Da:
Inviati: 307
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dalle ipnosi effettuate su addotti sono emersi dati che possano testimoniare l'esistenza di contenitori di anime anche in altri mondi? Oppure secondo gli studi di Malanga, per ora risultiamo ad essere gli unici?
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito
polaris_40
Inviato: 30/6/2011 12:35  Aggiornato: 30/6/2011 13:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Allora che sia stato indelicato Malanga nel dare dello stronzo a Dio posso capirlo, percè può risultare blasfemo per chi ha la fede tipica del Cristiano italiano, per la quale non è possibile parlare ne del Papa criticandolo, in quanto rappresenta Dio in terra, tantomeno della Chiesa come istituzione.
Fermo restando che credo, a scanso di equivoci ma non credo nella Chiesa, faccio presente che viviamo in uno stato che dovrebbe essere laico, come la costituzione prevede e che quindi se qualcuno ha delle idee discordanti ci si può ovviamente sentire disturbati e farlo presente ma attaccare dando del comunista soprattutto avendo assistito a chi ha fatto grande uso di questa tecnica deleggittimatoria e diffamante usando questo termine nell'accezione + spregevole mi sembra assurdo soprattutto se ad usarla è una persona con una certa cultura intuibile da come si esprime (non da come ragiona) ovviamente. Tutto questo con il massimo rispetto, ma ritenevo di farlo presente affinchè questa discussione non scendesse come al solito al livello di scontro personale o addirittura estremistico/religioso.
Ritenevo anche io che quanto afferma Malanga potesse toccare la sensibilità dei cattolici in maniera negativa, ma se noi siamo coloro che vogliono portare la democrazia () nei paesi dove l'estremismo religioso è fatto passare come primo male di tali società, per cui ci prodighiamo con grande senso di responsabilità, non vedo come possiamo comportarci poi come loro, asssumendo posizioni rigide e offensive verso chi si permette di dire apertamente ciò che pensa riguardo alla religione tanto in voga da noi rasentando un comportamento estremista.
ovviamente tutto ciò rappresenta una mia umile opinione in merito a quanto afferma PikeBishop a difesa della chiesa e per difendersi da qualche attacco diretto.
Cerchiamo di rimanere calmi e cercare di andare avanti con la conversazione, magari si possono trovare cose interessanti non è detto che siano per forza tutte boiate solo perchè suonano male rispetto a quanto abbiamo sempre accettato acriticamente..Come ho fatto presente ovviamente con tutta la modestia del mondo visto che ho scoperto da poco tali scritture già solo nelle tavole di smeraldo di Toth si parlava delle stesse cose con terminologie non dissimili anima, spirito, aspetto da rettile, luce/oscurità, bene male, impossessarsi dell'uomo etc etc
Spero che non le risulti un attacco personale PikeBishop, ma volevo solo far presente che come può disturbare qualcuno che critica la Chiesa ed i suoi dogmi, può dar fastidio anche chi assume le stesse posizioni assunte da una "casta" in Italia al fine di rafforzare i propri concetti strumentalizzando e deformando la realtà parlando dell'esistenza di una sinistra che non esiste diciamolo e non esisterà mai in Italia.Quindi non scendiamo almeno su questo piano sei contro il sistema(inclusa la Chiesa) allora sei di sinistra vi prego.Scusatemi e grazie

Giano
Inviato: 30/6/2011 12:48  Aggiornato: 30/6/2011 12:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Chi mi aiuta a capire se ho capito?
L’anima o Anima, non nasce col corpo ma “entra” nel corpo.
Ma solo in quei corpi che hanno un DNA adatto a riceverla.
E’ un frammento dell’anima dell’Uomo Primo che si stacca per fare esperienza.
I corpi adatti ad accogliere Anima sono quelli nati da una madre a sua volta adatta.(mi ricorda qualcosa)
In qualche caso Anima può modificare un corpo per farsi ospitare.
Anima usa gli esseri umani per crescere.
L’alieno usa Anima per diventare immortale.
L’intento di Anima è crescere per potersene andare.
L’intento di Alieno è fortificarsi per rimanere.
Anima è un parassita di corpi umani, ma è buona.
Alieno è un parassita di parassiti ed è cattivo.
Entrambe le entità usano l’essere umano.

Malanga, che è un’anima che sta parassitando il suo
corpo, combatte questa battaglia contro gli alieni che
cercano di rubare energia ai suoi(di Malanga) simili.

Se non sono parassitato da Anima posso vivere la mia vita
inconsapevole e sbattermene allegramente le balle.
Polvere ritornerò.

Se sono così fortunato da avere una “calamita” che permetta
ad Anima di parassitarmi, devo stare attento ai parassiti cattivi
e se si mette male posso avere l’aiuto di Malanga.
Futuro di Luce.

E’così? E chi ha stabilito che Anima è buona e Alieno è cattivo? Malanga che è un’anima?

P.S.
Non ho avuto nessun intento ironico o denigratorio. Grazie in anticipo se vorrete rispondere.

peonia
Inviato: 30/6/2011 13:05  Aggiornato: 30/6/2011 13:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Qualcuno disse di stare "attenti ai falsi profeti" e "li riconoscerete dalle loro opere"...che questo qualcuno sia esistito o meno il concetto vale comunque...
Cosa porta di positivo tutto ciò?????????????????
Cosa di negativo????????????????
A voi la conclusione...................

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
noalgregge
Inviato: 30/6/2011 13:12  Aggiornato: 30/6/2011 13:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2010
Da:
Inviati: 307
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Qualcuno disse di stare "attenti ai falsi profeti" e "li riconoscerete dalle loro opere"...che questo qualcuno sia esistito o meno il concetto vale comunque... Cosa porta di positivo tutto ciò????????????????? Cosa di negativo???????????????? A voi la conclusione...................


Rispondo da ignorante:
non penso si possa trarre una conclusione così su de piedi, ne servirebbero almeno un dozzina di migliaia.

Falso profeta? Forse anche no, e il punto focale sono i microchip impiantati negli addotti di origine extraterrestre. Tangibili e analizzabili.

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito
Calvero
Inviato: 30/6/2011 13:19  Aggiornato: 30/6/2011 13:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
.........
...
.

@Peonia

A mio vedere:

- di "positivo": segnali "under constructions" di una presa di coscienza sulla realtà che ci circonda, realtà intesa in tutte le sue manifestazioni. Si sta auto-strutturando una percezione collettiva (pseudo rinascimentale) che si allinea alle esigenze sopite/dormienti dell'uomo che verrà.

- di "negativo": la possibilità di venire illusi e disillusi, che si renda più difficoltosa l'esperienza oggettiva umana; ma non «traviata» poiché ognuno ha in mano la propria realtà.


PS - le virgolette non le ho messe a caso

Anche il fatto stesso che Malanga venga contro-argomentato è un esigenza "divina" per portare ad avvicinarsi alle porte della saggezza.

@ Giano:

Ottime "domande/sintesi/provocatoria", nel senso nobile del termine

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
polaris_40
Inviato: 30/6/2011 13:22  Aggiornato: 30/6/2011 13:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Ottimo intervento Giano

MauroCe
Inviato: 30/6/2011 13:25  Aggiornato: 30/6/2011 13:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/9/2009
Da: Roma
Inviati: 51
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@Davide71
Citazione:
A proposito: lo sapete che sotto ipnosi potete far dire ad una persona tutto quello che volete?


non credo proprio sia così. in una ipnosi corrado tentò varie volte di far dire all'addotto che l'alieno biondo che aveva di fronte (nella regressione) avesse 6 dita, ma ne aveva 5 e l'addotto continuava a dire 5, nonostante tutti i "guarda bene" "forse il pollice è nascosto etc."

c'è qualcuno che si è letto TUTTI i lavori di malanga pubblicati negli ultimi 5 - 6 anni almeno?


proverbio: lavorare e perdere, meglio dormere...

PikeBishop
Inviato: 30/6/2011 13:25  Aggiornato: 30/6/2011 13:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Spero che non le risulti un attacco personale PikeBishop

Io gli "attacchi personali" ,qualsiasi cosa siano, me li mangio in un boccone e dopo faccio anche un ruttino.

Non so cosa tu mi abbia citato a fare pero', visto che non sono piu' italiano e neanche Cattolico. Boh...

Citazione:
in merito a quanto afferma PikeBishop a difesa della Chiesa


Eh?????? Chi, io?

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
PikeBishop
Inviato: 30/6/2011 13:32  Aggiornato: 30/6/2011 13:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
in una ipnosi corrado tentò varie volte di far dire all'addotto che l'alieno biondo che aveva di fronte (nella regressione) avesse 6 dita, ma ne aveva 5 e l'addotto continuava a dire 5, nonostante tutti i "guarda bene" "forse il pollice è nascosto etc."

Peggio di quanto pensassi, allora.

Per cominciare gia' solo il reclutamento dei soggetti come lo effettua Malanga inficia tutto il resto ma se siamo a questi livelli qui, c'e' molto poco da stare a discutere, allora.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
fefochip
Inviato: 30/6/2011 13:35  Aggiornato: 30/6/2011 13:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
queste sono le domande fin' ora raccolte
direi di aspettare massimo per chiudere la lista quindi direi fino alle 18:00
chi non è stato inserito o non ha rispettato il formato delle domande
o nel caso di THULE che ha rispettato il formato ma il contenuto non ha ne capo ne coda









fefochip
-------------------------------------------------------------------------------------
potrebbe essere il momento , con il consenso delle persone, di organizzare e pubblicare buon parte delle ipnosi regressive da lui svolte?
(o se non altro con gli opportuni omissis riguardo a informazioni che potrebbero far risalire alla persona)

(per lo stesso motivo per cui lui mi disse che "non si fa ricerca da solo" sarebbe interessante che ognuno vagliasse per proprio conto le domande/risposte durante le sedute di ipnosi regressiva che ha condotto con migliaia di addotti.)

è vero che chi vuole rimanere scettico lo rimane a prescindere ma esistono pure persone in perfetta buona fede che vorrebbero qualcosa di piu "cicciotto" delle dichiarazioni e elucubrazioni di malanga sui dati da lui recuperati.
-----------------------------------------------------------------------------------------
riguardo al discorso che "abbiamo poco tempo"
non è un po contraddittorio visto che "siamo anime" (o almeno chi lo è) parlare in termini temporali?
perche il tempo ha senso in questo contesto?
------------------------------------------------------------------------------------------
dato per buono l'affermazione che tutti gli addotti hanno un anima ma non tutti i soggetti anime sono parassitati da esseri di luce,MMA ,MMP (memorie aliene attive,memorie aliene passive)non sarebbe interesante lavorare anche in collaborazione con queste soggetti indubbiamente piu "equilibrati" o "forti" per levarci dalle palle il problema alieni?
------------------------------------------------------------------------------------------
è corretto affermare che gli alieni sulla terra sarebbero tutti "cattivi" perche sono tutti qui a rompere le scatole e quindi violano il princio del libero arbitrio?
mentre l'alieno "buono" è quello che si fa i cavoli suoi senza interferire con il nostro livero arbitrio?
-------------------------------------------------------------------------------------------

red_knigth

--------------------------------------------------------------------------------------------
Cosa intende quando dice di essere vicino a retroingegnerizzare (se non ho capito male) i presunti dispositivi estratti dai presunti addotti? In quanto tempo pensa di riuscrici? Renderà pubblici i "data sheet" e/o divulgherà i principi di funzionamento base?
--------------------------------------------------------------------------------------------
Quale criterio adotta per distinguere fra resoconti autentici di abduzioni e allucinazioni dettate da psicopatologie?
--------------------------------------------------------------------------------------------

calvero

-----------------------------------------------------------------------------------------------
Quali opinioni in merito alle "esperienze fuori dal corpo" ?
-----------------------------------------------------------------------------------------------

noalgregge

----------------------------------------------------------------------------------------------
Dalle ipnosi effettuate su addotti sono emersi dati che possano testimoniare l'esistenza di contenitori di anime anche in altri mondi? Oppure secondo gli studi di Malanga, per ora risultiamo ad essere gli unici?
-----------------------------------------------------------------------------------------------

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
polaris_40
Inviato: 30/6/2011 13:37  Aggiornato: 30/6/2011 14:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Pikbishop
Ti ho citato per il fatto che sei risultato risentito per un modo di esprimersi di Malanga rispetto a Dio;

Citazione:
"Dio e il diavolo sono stronzi entrambi , che pensiero profondo....

Cosi' profondo che piu' in basso non si puo' scendere, neanche con la pala"



dimostrando un atteggiamento tipico dell'italiano " "indottrinato" in primis dalla Chiesa e poi da una fazione politica che sfrutta la denigrazione delle persone categorizzandole come di sinistra e mi sembrava eccessivo dopo tutti questi anni in cui questo sistema è stato usato dai poteri suddetti (chiesa e politica).

Citazione:
"Stop.

Ho capito: SIGNORI E SIGNORE, SIAMO AL COSPETTO DI UN CULTO.

Questo culto e' ormai piuttosto ben strutturato: ha un profeta, un mito fondatore, una dottrina, una escatologia, una liturgia ed una organizzazione gerarchica. Roba che capita ai comunisti orfani di Stalin, Amen."



Come mi sembra ha anche menzionato Mazzucco, dicendo a Malanga sei in buona compagnia. Galileo fu attaccato per le sue idee "contro" ciò che era accettato comunemente (terra circolare non sferica come lui riteneva).
Vogliamo dare fuoco a un altro Giordano Bruno?
Vogliamo ancora proseguire con questo metodo adottato dalla nostra politica al potere allo stato attuale? Sei contro? Allora sei di sinistra.
Sei contro? Allora sei ateo.
Mi sembrano tecniche molto simili e riduttivistiche, offensive e chiuse. Non può essere che uno abbia idee diverse?
Critichiamole ma non usiamo metodi di questo tipo per criticare e additare chi ha idee diverse, seppure bizzarre agli occhi/orecchie di chi ascolta
Poi in un sito come questo, dove si dovrebbe essere aperti mi sembra realmente eccessivo procedere in questo senso.
Ma ovviamente è un mio parere


EDITATO DA fefochip
(per favore impara a usare il tasto citazione è l'ultimo partendo da quello che rappresenta l'anello di una catena ,che poi serve per inserire i link ,cosi il tuo post diventa piu leggibile)

fefochip
Inviato: 30/6/2011 13:46  Aggiornato: 30/6/2011 13:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ PikeBishop

Citazione:
Peggio di quanto pensassi, allora. Per cominciare gia' solo il reclutamento dei soggetti come lo effettua Malanga inficia tutto il resto ma se siamo a questi livelli qui, c'e' molto poco da stare a discutere, allora.


ho l'impressione pike che hai capito molto poco dei lavori di malanga

ma hai letto qualcosa ?

se comunque ritieni cosi sballato tutto perche non fai una bella domanda a malanga che lo mette in mutande?
una di quelle cattive tu dai .

te lo dico sinceramente anche a me farebbe molto comodo pensare che è matto/poco preparato e/o un imbonitore che ha ben altri scopi di quelli dichiarati

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
polaris_40
Inviato: 30/6/2011 14:06  Aggiornato: 30/6/2011 14:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Quello che mi sembra assolutamente assurdo in questo forum è vedere questa chiusura riguardo ad una prospettiva diversa delle cose.

Non mi sembra stia minando il credo con queste teorie, anche perchè proprio riportandole nell'ambito degli UFO/extraterrestri, auto cestina da solo o quantomeno si sminuisce di credibilità agli occhi della massa.

Fermo restando che non do per oro colato quanto afferma il Prof. di chimica intendo dire che si può discutere in diversi modi di ciò che propone.
Da come venivano trattati certi temi in passato, passando al vaglio reperti archeologici o testi di civiltà che raccontavano di figli dell'ombra, rettiloidi come Quezalcoatl per esempio ed altre figure di serpente rappresentate da civiltà diversissime, l'anima ed il suo percorsoverso la luce come la si favoriva nel suo cammino di crescita etc etc.Così come si può affrontare il discorso sul piano di come abbia interpretato le evidenze riscontrate dal Prof nelle numerose sedute di ipnosi regressiva. Come e cosa sono/sarebbero gli impianti trovati nelle persone addotte direi che di cose di cui discutere ce ne sono parecchie che lui sia estremizzato e usi un modo di esprimersi diretto personalmente penso ci possa stare, che poi ci si attacchi a queste pseudo-battute per dargli del deficiente/ignorante mi sembra affrettato e riduttivo.
Se qualcuno si pone già in maniera chiusa di fronte ad una teoria, potrai spiegargliela in tutti i modi ma se ha deciso di obiettare e di non accettare a priori una discussione su cose che ritiene punti fermi inamovibili non ci sarà modo di poter fornire lui prove provanti.
Ma ripeto è sempre una mia personale opinione

Cassandra
Inviato: 30/6/2011 14:26  Aggiornato: 30/6/2011 14:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
La prima cosa che mi capitò di Malanga fu questa GENIALATA qua:

http://www.scribd.com/doc/35975984/Coincidenze-tra-la-struttura-dell-Alfabeto-Ebraico-e-quella-degli-Amminoacidi-Fondamentali-in-natura-Corrado-Malanga

(da pag 4 se avete fretta)

Entusiasta, andai a leggermi anche un bel po' del resto, ma rimasi delusissima. Forse mi aspettavo altri studi del genere del primo che ho letto, che non ha nulla a che vedere con le possessioni aliene.
Purtroppo, Malanga mi ha dato la stessa sensazione che mi ha dato David Icke, e che ho qui spesso raccontato. Dipinge una realtà negativa, paranoica, senza speranze, in cui l'umanità è mero burattino in mano a forze maligne e onnipotenti contro cui si può nulla (tranne vaghi tentativi di "prese di coscienza" e "amore universale" generici che a poco servono).
Pur essendo appassionata di questo genere di cose, evito accuratamente di farmi catturare da messaggi così negativi. Penso che alla lunga rappresentino un fardello, come un macigno al collo per chi ci crede.


"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
fiodenamig
Inviato: 30/6/2011 14:33  Aggiornato: 30/6/2011 16:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Autore: PikeBishop Inviato: 30/6/2011 11:50:47

Citazione:
Il "nostro" Dio cristiano, con la barba bianca alto etc

Quello sara' il tuo, di Dio, tuo e di Billy Graham...



Ma cosa devo fare, ti devo strozzare visto che non capisci un'acca di ciò che scrivo?


E' chiaro che io non ho Dio, cosa vuoi che mi freghi del Dio che si vede anche nei Simpson!!!

Ma come ha riconosciuto Jung è quella la rappresentazione archetipica del Dio occidentale.

Allora ti va bene se lo definisco: "quella raffigurazione di Dio che Michelangelo ha effigiato sulla Cappella Sistina"?




Citazione:
Parimenti Allah è Shiva

Non hai piu' da dimostrare la tua ignoranza sull'induismo in nessun altro modo: assolto perche' incapace di intendere.

Citazione:
n altre parole voi li potete chiamare come volete, VISHNU /SHIVA, GEOVA / ALLAH, BIANCO /NERO, GIOVANNI / GIUSEPPE o come volete voi ma sempre quei due stronzi lì sono!!! Sono due alienostronzi pazzi malati di mente che lavorano in combutta contro di noi ! ! !



Anche qui: non bisogna fissarsi su nomi e coordinate di spazio e tempo, questi sono ragionamenti che vanno al di là del tempo dello spazio e dei nomi usati.






Citazione:
Shiva, andando "di là", ha perso l'anima, l'anima che era sua, l'anima gialla. Così questo essere qui cerca in tutti i modi di riprendersi l'anima che lui stesso aveva in precedenza perso.

Stop. Ho capito:

SIGNORI E SIGNORE, SIAMO AL COSPETTO DI UN CULTO.

Questo culto e' ormai piuttosto ben strutturato: ha un profeta, un mito fondatore, una dottrina, una escatologia, una liturgia ed una organizzazione gerarchica.
Roba che capita ai comunisti orfani di Stalin, Amen.

A questo punto tutto il discorso cambia completamente.



Allora Malanga non s'inventa NULLA. Questo deve essere chiaro. Io ho riportato le parole dell'entità aliena che viene fuori sotto ipnosi.

E' quel figlio di puttana del ringhio che lo dice: voi siete in mezzo, noi siamo "di là", vogliamo tornare di qua, abbiamo bisogno di voi per tornare di qua.


Traduzione dall' "alieno" (cioè il modo che l'alieno ha di sprimersi) archetipico a una struttura logica maggiormente comprensibile a noi:

Di là: trattasi della parte di universo dove è andato il Secondo Creatore. In quella parte di universo "il tempo va in tutte le direzioni", cioè non ha spin, insomma: "di là" è come se il tempo non ci fosse. Non essendoci il tempo non c'è propagazione di luce, cioè non vi è propagazione di fotoni. Siccome l'anima è composta di fotoni (anima dice: "io sono una matrice di punti di luce", cioè tradotto: io sono un insieme senziente di fotoni) "Di là" l'anima non può andare. Così quando il Secondo Creatore è andato "di là" egli ha perso la propria anima.

Quindi, a causa della struttura fisica di quella parte di universo (il "di là"), il Secondo Creatore lo ha preso nel culo andando "di là" e si è ritrovato intrappolato "di là" (difatti non è chiaro se ci è voluto andare "sua sponte" oppure ce lo hanno cacciato "di là", ma questa è un'altra storia).


Questo è ciò che può essere estrapolato dalle parole dell'alieno, è l'alieno che parla.


Ringhio, Horus / Ra, Shiva, dicono tutti le stesse cose perché hanno punti in comune: sono alieni incorporei che vengono "di là" (quindi potremmo definirli, volendo, "extradimensionali") e vogliono la nostra anima perché così pensano di potere ritornare "di qua" cioè alla sorgente, cioè alla coscienza.

"Di là" si sta chiudendo: quella è una parte di universo in contrazione parimenti a come la nostra parte di universo è in espansione. Insomma, questi alieni vedono il progetto di rubare l'anima all'uomo come l'unica possibilità di salvezza per loro.

E' come se questi "extradimensionali" qui fossero in una scatola che si comprime sempre di più e ritenessero che noi fossimo gli unici ad avere quella chiave (= anima) che permetterebbe a loro di uscire dalla scatola in cui sono ficcati.


E questa è solo una parte del "bestiario" alieno, la parte degli "extradimensionali", poi ci sono quelli che invece stanno qui dalla nostra parte di universo:

i grigi

il grigio alto (quello che fa le operazioni chirurgiche)

il "testa a cuore" (rassomiglia a un grigio, ma è una razza autonoma)

il Lux

il serpentone (quello di cui parla sempre David Icke)

l'orange (i cosiddetti "nordici", sono quasi uguali a noi ma un po' più alti: m2,20. Pallacanestristi, insomma)

l'insettone (brutto che più brutto non si può)


e volendo ci puoi mettere i militari terrestri che non sono alieni ma collaborano con gli alieni.


Infine, sopra a tutta questa marmaglia, c'è l'Uomo Primo.

L'Uomo Primo manovra tutti gli altri come fossero burattini. L'Uomo Primo è un essere pericolosissimo e temibilissimo: egli è colui il quale ha imbastito tutto questo "teatrino".

Questo Uomo Primo qui è un criminale, è un delinquente, è un pazzo.

Lo so, sembra tutto pazzesco, ma se capisci come ragiona l'Uomo Primo ti rendi conto che è un pazzo.


Ma tu devi vedere cosa l'Uomo Primo gli ha combinato a Malanga. Quando Malanga ha cominciato ad "ingranare", cioè a trovare le tecniche giuste per liberare gli addotti definitivamente, gli telefona una ragazza addotta e gli dice: "senti, io qui faccio il SIMBAD e mi compare un tizio nel SIMBAD che dice che vuole parlare con te".


Così Malanga fa venire la ragazza, la mette sotto ipnosi, ed ecco che viene fuori il NOSTRO, il quale dice a Malanga delle cose allucinanti.

Prima dice che lui è buono e ci vuole bene, ma proprio perché ci vuole bene se l'alieno si avvicina troppo a raggiungere il suo proposito (cioè fregarci l'anima) allora lui, Uomo Primo, deve intervenire per farci fuori tutti.

Nella stessa settimana dopo questo primo incontro, un'altra ragazza (che non conosceva la prima) contatta Malanga e dice che c'è un tizio nel SIMBAD che vuole parlare con lui!!!


Così anche la seconda ragazza viene messa sotto ipnosi da Malanga. Il secondo tizio sapeva tutto quello che Malanga e l'altro tizio si erano già detti.

Insomma, anche il secondo ha cercato di convincere Malanga che lui, Uomo Primo, è buono, che lui non sta dalla parte degli alieni ma dalla parte nostra, che lui ci vuole salvare. E per questo ci deve fare fuori tutti.

Malanga, che non è fesso, lì ha capito: in pratica l'Uomo Primo dice agli alieni che lui sta con loro contro di noi mentre quando parla con noi lui dice che sta con noi e contro gli alieni!!!

Ma in realtà questo Uomo Primo è al vertice: è lui che ha donato la tecnologia all'alieno, è lui che ha imbastito il progetto UOMO 2.0 (cioè noi), è lui che dietro le quinte controlla l'alieno.


Perché l'Uomo Primo non vuole morire. L'Uomo Primo nasce immortale e con anima completamente agganciata al suo DNA.

L'Uomo Primo ha uno corpo enorme che contiene dalle sette alle nove parti di anima mentre ciascuno di noi ne contiene una sola parte.

Ora, l'Uomo Primo cosa fa? Si tiene una sola parte di anima dentro di sé (il minimo per garantirgli la sopravvivenza come essere immortale) e "invia" le sue altre parti di anima qui da noi a reincarnarsi nei nostri corpi.

Così le anime esperisco la morte per poi ritornare nel loro primigenio contenitore ovverosia il corpo dell'Uomo Primo.

In questo modo l'Uomo Primo ha trovato un sistema affinché l'anima esperisca la morte mentre lui (lo stronzo) resta vivo!!!

Perché l'anima, essendo immortale, è qui per fare in ultima analisi una unica e sola esperienza: quella della morte, che è l'unica esperienza che le manca in quanto lei è immortale.

Sembra un paradosso ma è un paradosso solo apparente.


Così torniamo al rapporto anima-Uomo Primo.


L'anima si è rotta le scatole di avere come contenitore l'Uomo Primo e lo vorrebbe abbandonare, per una motivazione molto semplice: se lei (=anima) è qui con lo scopo, in ultima analisi, di fare una unica e sola esperienza cioè quella della morte allora che senso ha stare in un contenitore che non muore?

Nessuno: non ha alcun senso.

Sicché anima si vuole staccare da Uomo Primo, ma se anima si stacca da Uomo Primo allora questi diventa come tutti gli altri esseri ovverosia MORTALE cioè CREPA (finalmente!!!).


Poiché l'Uomo Primo non vuole crepare però (e anzi vuole mantenere la sua immortalità), questi ha creato questo CASINO di alieni, anime che vanno e vengono, e inoltre ci minaccia pure di ammazzarci tutti a noi.


Perché tanto a lui cosa gliene frega? Ci ammazza tutti, si riprende le anime, fa loro un bel "resettone" (così si dimenticano di ci che è successo), poi le rimanda libere in giro per l'universo fino0 a quando queste non ritrovano dei nuovi contenitori (= corpi) in cui incarnarsi.



Così l'Uomo Primo pensa di avere creato gli alieni e poi gli alieni hanno creato noi. Secondo me invece l'Uomo Primo e gli alieni hanno creato proprio ZERO ma di ciò non se ne accorgono.

Perché secondo me era tutto un disegno della coscienza: arrivare a creare un essere con anima, ma non come l'Uomo Primo ovverosia "creato" e "immortale" bensì "frutto di una evoluzione" e "mortale".


Per ciò noi siamo a tutti gli effetti un "ibrido" tra l'Uomo Primo, poiché abbiamo anima, e l'alieno in quanto siamo mortali.

Così noi siamo l'essere più evoluto dell'universo, noi siamo l'UOMO SECONDO: noi siamo l'UOMO 2.0


Prima ce ne rendiamo conto meglio è. Prima ce ne rendiamo conto è prima potremo mandare affanculo questa masnada di pazzi alieni con i loro progetti delinquenziali.

lalonde
Inviato: 30/6/2011 14:43  Aggiornato: 30/6/2011 14:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2005
Da:
Inviati: 294
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
"Di là" si sta chiudendo: quella è una parte di universo in contrazione parimenti


Quindi il tempo esiste anche "di là". E va pure in un unica direzione.

polaris_40
Inviato: 30/6/2011 14:44  Aggiornato: 30/6/2011 15:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Anche io rimasi colpito dello studio sui caratteri dell'alfabeto ebraico, così come il suo esame del crop circle di Chill Bolton, così come il supposto conflitto nucleare tra le città Harappa e Moenjo Dahro di migliaia di anni fa, così come su quanto afferma sui testi sacri induisti che parlano dei Vimana (nel Vimanika Shastra).
Temi diversissimi e di discutibile credibilità.
Anche mi rifiuto di accettare quanto propone con la sua teoria, probabilmente estrema e sicuramente pessimistica.
Ma devo ammettere però che ha il merito di aver aumentato ancora di più l'interesse mio verso le civiltà del passato sulle loro divinità e sugli alieni facendomi leggere cose che difficilmente avrei cercato e trovato.
Quindi lo seguo con interesse probabilmente(sicuramente) scettico riguardo al fatto che siamo minacciati da entità parassite interessate alla nostra anima. Ma non nego ovviamente che non differisce molto da quanto afferma la nostra religione riguardo alla possessione e minacce riguardo alla nostra purezza d'animo da parte dell'entità malefica per eccellenza...
Ma ribadisco non posso non apprezzare il lavoro di ricerca che fanno persone come lui o come Zacharia Stitchin (faceva nel suo caso), che studiando anche reperti e/o civiltà del passato ci fanno rileggere anche in chiave diversa ciò che a volte seppure in piccola parte la Bibbia menziona.

malanga question
---------------------------------------------------------------------------------------

Cosa trovi di affine alla tua teoria nelle tavole di TOth l'atlantideo?

---------------------------------------------------------------------------------

PikeBishop
Inviato: 30/6/2011 14:49  Aggiornato: 30/6/2011 14:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
te lo dico sinceramente anche a me farebbe molto comodo pensare che è matto/poco preparato e/o un imbonitore che ha ben altri scopi di quelli dichiarati

A me non interessa, invece di pensare che sia matto od in malafede quando e' evidente che si e' ficcato in una situazione irrimediabile.

Diro' di piu' da ora in poi chiunque volesse con discernimento usare l'ipnosi in casi del genere non potra' piu' farlo.
E' al limite della delinquenza pubblicare un questionario su internet: significa provocare un bias che inficia qualsiasi ulteriore esperimento.

Provo a spiegarmi meglio.

L'ipnosi regressiva e' per sua natura inaffidabile. L'unico motivo per cui e' venuta alla ribalta sono stati casi, di cui non esiste ancora una spiegazione del tutto soddisfacente, nei quali sembra che vi siano stati riscontri effettivi.

Non so se nessuno qui ha presente come si sviluppa una seduta: si mette il soggetto in uno stato di rilassamento (testato dalle solite prove) ipnotico (per la cronaca non c'e' neanche realmente consenso di cosa sia in realta' uno stato ipnotico) e lo si invita a inventarsi qualcosa dopo che gli si sono forniti suggerimenti (in questo ambito chiamati suggestioni) per ambientare questa storia nel passato personale, a volte addirittura prima della nascita.

Nella stragrande maggioranza dei casi non succede un tubo di niente tranne che il soggetto, in stato di rilassamento profondo, vi riempie con ogni sorta di banalita'. A volte il bias e' evidente.
In una esigua minoranza di sedute, tanto esigua da essere episodica, se tutto e' stato fatto senza volere forzare la mano del soggetto, accade qualcosa che puo' convincere del fatto che siano veramente emersi ricordi NOTEVOLI (mica possiamo stare consciamente a ricordarci tutto, e' impossibile) che erano stati filtrati nel processo del ricordare e non erano emersi a livello conscio.

Ma , ripeto, e' tutto molto ma molto labile. Qualsiasi ipnoterapeuta, se non deve guadagnarci su, vi dira' che ha un concetto non lusinghiero di questa pratica.

Ora vediamo cosa sta combinando Malanga. Distribusice presso il pubblico generale infarcidito da films, articoli ed ogni sorta di merdata sugli extraterrestri oltre che da bias acquisiti dalla cultura in cui vive e persino dalla lingua che parla un questionario. Quando qualcuno risponde a questo con dei parametri che soddisfino la sua tesi predigerita allora li sottopone a ipnosi. Poi basa su cosa questi gli dicono una nuova concezione dell'universo.

Devo aggiungere ancora qualcosa??? Per pieta' non tiratemi ancora dentro una discussione cosi' ovvia.

E dovrei pure fare delle domande ad uno cosi'????

Uno che tra le altre cose ha letto su un Bignami su Schopenauer i concetti fondamentali dell'induismo e ci pontifica sopra????

Ma stiamo scherzando????

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
audisio
Inviato: 30/6/2011 14:52  Aggiornato: 30/6/2011 14:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Il dualismo anima/senza anima, che a prima vista può sembrare
effettivamente un pò razzista, potrebbe essere interpretato in
termini "karmici".
Ossia, l'anima non è una cosa sempre uguale a sè stessa, nulla
lo è.
Essa cresce, o meglio si espande, in misura inversamente proporzionale
all'attaccamento alla corporeità, e ciò avviene nel lungo cammino
delle reincarnazioni.
Ed è lungo questo cammino che si incrociano potenze oscure
interessate proprio a quel quid di energia crescente, con un duplice
scopo, nutrirsene e far regredire anima in uno stadio karmico
antecedente.
Quindi non si è ad anima 0 mai o sempre e per sempre, ma in un
determinato stadio evolutivo...

MauroCe
Inviato: 30/6/2011 15:00  Aggiornato: 30/6/2011 15:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/9/2009
Da: Roma
Inviati: 51
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
@ PikeBishop

Citazione: Peggio di quanto pensassi, allora. Per cominciare gia' solo il reclutamento dei soggetti come lo effettua Malanga inficia tutto il resto ma se siamo a questi livelli qui, c'e' molto poco da stare a discutere, allora.

ho l'impressione pike che hai capito molto poco dei lavori di malanga ma hai letto qualcosa ?
se comunque ritieni cosi sballato tutto perche non fai una bella domanda a malanga che lo mette in mutande? una di quelle cattive tu dai .

te lo dico sinceramente anche a me farebbe molto comodo pensare che è matto/poco preparato e/o un imbonitore che ha ben altri scopi di quelli dichiarati


quoto in pieno fefo,
reclutamento dei soggetti.... che tra un po' gli dormivano fuori casa per parlare con lui... e se non fosse per i collaboratori (e non seguaci) che decidono di dargli una mano era sommerso da palate di angoscia.

MauroCe
Inviato: 30/6/2011 15:07  Aggiornato: 30/6/2011 15:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/9/2009
Da: Roma
Inviati: 51
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
A me non interessa, invece di pensare che sia matto od in malafede quando e' evidente che si e' ficcato in una situazione irrimediabile. Diro' di piu' da ora in poi chiunque volesse con discernimento usare l'ipnosi in casi del genere non potra' piu' farlo. E' al limite della delinquenza pubblicare un questionario su internet: significa provocare un bias che inficia qualsiasi ulteriore esperimento. Provo a spiegarmi meglio. L'ipnosi regressiva e' per sua natura inaffidabile. L'unico motivo per cui e' venuta alla ribalta sono stati casi, di cui non esiste ancora una spiegazione del tutto soddisfacente, nei quali sembra che vi siano stati riscontri effettivi. Non so se nessuno qui ha presente come si sviluppa una seduta: si mette il soggetto in uno stato di rilassamento (testato dalle solite prove) ipnotico (per la cronaca non c'e' neanche realmente consenso di cosa sia in realta' uno stato ipnotico) e lo si invita a inventarsi qualcosa dopo che gli si sono forniti suggerimenti (in questo ambito chiamati suggestioni) per ambientare questa storia nel passato personale, a volte addirittura prima della nascita. Nella stragrande maggioranza dei casi non succede un tubo di niente tranne che il soggetto, in stato di rilassamento profondo, vi riempie con ogni sorta di banalita'. A volte il bias e' evidente. In una esigua minoranza di sedute, tanto esigua da essere episodica, se tutto e' stato fatto senza volere forzare la mano del soggetto, accade qualcosa che puo' convincere del fatto che siano veramente emersi ricordi NOTEVOLI (mica possiamo stare consciamente a ricordarci tutto, e' impossibile) che erano stati filtrati nel processo del ricordare e non erano emersi a livello conscio. Ma , ripeto, e' tutto molto ma molto labile. Qualsiasi ipnoterapeuta, se non deve guadagnarci su, vi dira' che ha un concetto non lusinghiero di questa pratica. Ora vediamo cosa sta combinando Malanga. Distribusice presso il pubblico generale infarcidito da films, articoli ed ogni sorta di merdata sugli extraterrestri oltre che da bias acquisiti dalla cultura in cui vive e persino dalla lingua che parla un questionario. Quando qualcuno risponde a questo con dei parametri che soddisfino la sua tesi predigerita allora li sottopone a ipnosi. Poi basa su cosa questi gli dicono una nuova concezione dell'universo. Devo aggiungere ancora qualcosa??? Per pieta' non tiratemi ancora dentro una discussione cosi' ovvia. E dovrei pure fare delle domande ad uno cosi'???? Uno che tra le altre cose ha letto su un Bignami su Schopenauer i concetti fondamentali dell'induismo e ci pontifica sopra???? Ma stiamo scherzando????



che saccenza.
ma l'hai mai ascoltata una sua ipnosi?
sai che non fà più ipnosi da molto tempo?
se non lo sai , SALLO e poi tirati fuori dalla discussione..
io quando non so, sto zitto.

fefochip
Inviato: 30/6/2011 15:11  Aggiornato: 30/6/2011 15:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
fefochip
-------------------------------------------------------------------------------------
potrebbe essere il momento , con il consenso delle persone, di organizzare e pubblicare buon parte delle ipnosi regressive da lui svolte?
(o se non altro con gli opportuni omissis riguardo a informazioni che potrebbero far risalire alla persona)

(per lo stesso motivo per cui lui mi disse che "non si fa ricerca da solo" sarebbe interessante che ognuno vagliasse per proprio conto le domande/risposte durante le sedute di ipnosi regressiva che ha condotto con migliaia di addotti.)

è vero che chi vuole rimanere scettico lo rimane a prescindere ma esistono pure persone in perfetta buona fede che vorrebbero qualcosa di piu "cicciotto" delle dichiarazioni e elucubrazioni di malanga sui dati da lui recuperati.
-----------------------------------------------------------------------------------------
riguardo al discorso che "abbiamo poco tempo"
non è un po contraddittorio visto che "siamo anime" (o almeno chi lo è) parlare in termini temporali?
perche il tempo ha senso in questo contesto?
------------------------------------------------------------------------------------------
dato per buono l'affermazione che tutti gli addotti hanno un anima ma non tutti i soggetti anime sono parassitati da esseri di luce,MMA ,MMP (memorie aliene attive,memorie aliene passive)non sarebbe interesante lavorare anche in collaborazione con queste soggetti indubbiamente piu "equilibrati" o "forti" per levarci dalle palle il problema alieni?
------------------------------------------------------------------------------------------
è corretto affermare che gli alieni sulla terra sarebbero tutti "cattivi" perche sono tutti qui a rompere le scatole e quindi violano il princio del libero arbitrio?
mentre l'alieno "buono" è quello che si fa i cavoli suoi senza interferire con il nostro livero arbitrio?
-------------------------------------------------------------------------------------------

red_knigth

--------------------------------------------------------------------------------------------
Cosa intende quando dice di essere vicino a retroingegnerizzare (se non ho capito male) i presunti dispositivi estratti dai presunti addotti? In quanto tempo pensa di riuscrici? Renderà pubblici i "data sheet" e/o divulgherà i principi di funzionamento base?
--------------------------------------------------------------------------------------------
Quale criterio adotta per distinguere fra resoconti autentici di abduzioni e allucinazioni dettate da psicopatologie?
--------------------------------------------------------------------------------------------

calvero

-----------------------------------------------------------------------------------------------
Quali opinioni in merito alle "esperienze fuori dal corpo" ?
-----------------------------------------------------------------------------------------------

noalgregge

----------------------------------------------------------------------------------------------
Dalle ipnosi effettuate su addotti sono emersi dati che possano testimoniare l'esistenza di contenitori di anime anche in altri mondi? Oppure secondo gli studi di Malanga, per ora risultiamo ad essere gli unici?
-----------------------------------------------------------------------------------------------

polaris_40

---------------------------------------------------------------------------------------
Cosa trovi di affine alla tua teoria nelle tavole di TOth l'atlantideo?
---------------------------------------------------------------------------------

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
PikeBishop
Inviato: 30/6/2011 15:14  Aggiornato: 30/6/2011 15:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
sai che non fà più ipnosi da molto tempo?

E a parte quel "test" dei colori, come le estorce le informazioni alle vittime, in camera di tortura?

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
MauroCe
Inviato: 30/6/2011 15:32  Aggiornato: 30/6/2011 15:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/9/2009
Da: Roma
Inviati: 51
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
E a parte quel "test" dei colori, come le estorce le informazioni alle vittime, in camera di tortura?


decidiamoci però, o l'ipnosi è inutile, non funziona e tutto il resto, o si prende in considerazione come pratica efficace e plausibile.

io opterei per la seconda ipotesi, tantevvero che esiste una Ipnosi Forense che, non in Italia, ma in diversi stati americani è contemplata e può essere utilizzata per interrogare i testimoni. Con buona pace di chi dice che "non funziona sennò verrebbe usata in tribunale". Ci si informi prima di tutto. C'è anche un corso di laurea in Ipnosi Forense in Texas mi sembra.
Malanga non fà più ipnosi per via dei tempi necessari per l'induzione ipnotica. Si utilizzano altre tecniche. Ma non ci interessa saperlo giusto?

Tianos
Inviato: 30/6/2011 15:42  Aggiornato: 30/6/2011 15:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 21/8/2009
Da:
Inviati: 374
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
se posso dire la mia...in generale intendo su tutto il discorso:
è l'ennesimo tentativo che l'essere umano prova a fare per cercare di adossare la colpa che è del 90% della popolazione terrestre, ad un'entita esterna, pe ril fatto di essere profondamente stronzi.

hai mangiato la mela? colpa di satana
la popolazione mondiale si sta auttodistruggendo tra le fiamme dell'industria?..colpa di Tolk...scusate del kali yuga (eta del ferro della fine dei tempi)
I governi mondiali cercano in ogni modo di alterare clima , di soggiogare le popolazioni ecc? colpa dei rettiliani.

ma è cosi difficile dirsi ...minkia se sono stronzo...potrei no provare a migliorarmi.

p.s. io lo faccio ...e almeno nel mio orticello (e anche un po in quello dei miei vicini e conoscenti ) l'erba cresce più verde...ma quyalcuno dira già che eè colpa di fukushima

fiodenamig
Inviato: 30/6/2011 15:45  Aggiornato: 1/7/2011 14:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
"Di là" si sta chiudendo: quella è una parte di universo in contrazione parimenti


Quindi il tempo esiste anche "di là". E va pure in un unica direzione.



Cosa è il tempo? Se vedi il tempo in un ottica "spaziale" il tempo è come se fosse una "rotazione", ma affinché ci sia questa rotazione ci deve essere uno spin ovverosia un verso di rotazione.


Allora adesso ti spiego la rappresentazione dell'universo.



L'universo tu lo puoi vedere come una specie di sfera al cui interno vi è una specie di "clessidra".

Cioè, vi è un cono superiore e un cono inferiore i quali si tangono in un unico punto detto "centro di inversione" che è anche il centro della sfera.

Così l'universo lo puoi dividere in tre parti: il cono superiore, il cono inferiore e la parte di sfera che è al di fuori dei due coni.


Nel cono superiore ci stiamo noi e la maggior parte della materia. Nel cono inferiore ci sta il Primo Creatore e la maggior parte di antimateria. Nella parte della sfera (ovverosia dell'universo) al di fuori dei due coni ci sta la zona dove vivono gli "extradimensionali", cioè la zona dove "il tempo va in tutte le direzioni" (parola dell'alieno). Cioè, in pratica, se il tempo va in tutte le direzione E' COME SE IL TEMPO NON C'E'.


Ma come mai allora in quella parte della sfera (quella al di fuori dei coni) il tempo è come se non ci fosse?


Perché lì non c'è spin, non c'è rotazione.

Immaginati come se quella clessidra (composta dai due coni) stia su di un giradischi. Quindi la clessidra è come se fosse posta si di un disco che continua a ruotare.


E' questa rotazione a fornire lo "Spin" al tempo, che quindi qui dai noi va in una precisa direzione, in un solo verso.


Così adesso posso anche spiegare come mai gli "extradimensionali" dicano che la parte di universo dove loro stanno si stia chiudendo.


I due coni si stanno espandendo e tendono a collassare diventando ciascuno una semisfera della sfera (sfera=universo).


Capisci? Per questo la nostra parte di universo si sta espandendo mentre la loro parte di universo si sta contraendo.

Ma l'alieno non riesce a rendersi conto di una cosa: che nel momento in cui la sua parte di universo scomparirà allora anche la nostra parte di universo collasserà e quindi lì L'UNIVERSO FINIRA'.

E finirà per tutti nello stesso momento. Quindi tutto si concluderà insieme, ma vaglielo a fare capire all'alieno: quello non capisce...


Ah già, per completezza: l'universo può essere rappresentato come una sfera, ok. Ma la sfera-universo sta all'interno di una sfera più grande: la sfera della coscienza.

La coscienza può essere pertanto rappresentata come una sfera che riflette su se stessa, nella misura in cui l'universo è un riflesso della coscienza.

audisio
Inviato: 30/6/2011 15:45  Aggiornato: 30/6/2011 15:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione da tianos

l'erba cresce più verde...
----------------------------------------
Eh, paraculo...

MauroCe
Inviato: 30/6/2011 15:58  Aggiornato: 30/6/2011 15:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/9/2009
Da: Roma
Inviati: 51
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@fiodenamig

WoW!


e il tutto dura ? 1 Planck Time ( 10 alla -44 sec)

furion2012
Inviato: 30/6/2011 16:10  Aggiornato: 30/6/2011 16:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 174
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
ne ho sentite di tutte i colori.

in definitiva nessuno compreso il medesimo, non sa quale sia la definizione di anima e spirito.

Ricordo che l uomo conosce solo il 5% dell’ intero universo in quanto composto da materia che emana radiazioni visive( osservabile ), il restante 95% non è osservabile e in quanto fuori dalle nostre leggi fisiche o universo osservabile.

Abbiamo la religione che ha manomesso tutti i libri antichi primi di tutti la bibbia e nuovo testamento.

Per cui verificando le antiche fonti risulterebbe che il cristianesimo è un copia incolla di altri culti più antichi, che escludono l esistenza di dio come entità Astrata, ma lo descrivono come un dio mortale tangibile.

http://www.youtube.com/watch?v=JSGazbhHvFI&feature=fvwrel

Se tutto questo fosse vero alcuni concetti andrebbero cambiati profondamente dalle radici.

Prendere un testo greco ,per avere definizioni mi sembra il più grande errore che si possa fare.

Sono stati loro ad introdurre la terra e l’ uomo al centro dell ‘ universo. Mentre un popolo più antico babilonesi parlavano di sole al centro del nostro sistema.

Poi arriva la chiesa che ci porta tutti all’ignoranza più completa, bruciando libri e quant’altro andava contro la sua dottrina.
Qualcuno di voi sa dirmi che differenza c’è tra sentimento passione emozione, sono tutte la stessa cosa.

Un sentimento è emozione un emozione e sentimento e la passione e un emozione.

Un emozione provoca sentimenti i sentimenti provocano emozioni le emozioni provocano passione.

Poi se usiamo il vocabolario allora usiamo il nostro metro di misura per etichettare qualcosa che no può essere misurato o contenuto.

Ecco perché non ci stiamo evolvendo in esseri superiori, ma ci stiamo per estinguere.

In un mondo governato da pura energia, certi concetti di forma o contenitore non esisto, l approccio è diverso dove il tempo non esiste , spazio tempo passato e futuro avvengono tutti nello stesso momento, sapete dirmi dove sono i confini , tra passato e futuro se avvengono nello stesso momento, e non esiste il tempo ?

Cosi a mio avviso, dicasi per spirito, energia vitale e anima non esiste confine, tutti insieme per mantenere la loro singolarità, eppure il nostro organismo e un buon esempio da seguire. La cellula singolarmente non fa una mazza ma quando si trova all interno dell organismo cambia completamente e svolge il suo ruolo nell’ insieme.

Sta di fatto che ancora non abbiamo trovato una formula unificatrice dei cambi, ogni legge creata sulla terra si trova in difficolta quando viene applicata fuori dal nostro sistema, e non spiega le altre.

Ho letto molto su malanga pero , io sapevo che sulla terra esistevano 2 entità definite DIO, che erano in guerra tra di loro per avere il controllo delle miniere sulla terra.

Poi venne creato l uomo per fare il lavoro delle divinità estrazione dei minerali, una volta raggiunto lo Scoppo molti si unirono alle donne terrestri creando un'altra razza ibrida tra alieno uomo, mentre i restanti alieni puri lasciarono la terra dopo un conflitto atomico.

Infatti da poco hanno portato alla luci una citta con datazione al carbonio oltre 8000 anni , in questa città sono stati trovati scheletri, contaminati da radiazioni tipica di una esplosione nucleare.

Sui tetti delle abitazioni invece è stato trovato un sedimento cristallizzato provocato da un esposizione breve ad un potente raggio di calore .

Ora se uniamo le cose , antichi scritti ritrovamenti e avvistamenti , abbiamo un quadro più completo, che ci dimostra che a mio avviso,

1) Esisteva una civiltà molto avanzata circa 12000 anni fa, Le conoscenze venivano tramandate, Non sono chiari le cause del conflitto, portandoli ad regresso tecnologico spaventoso .

2) Molti antichi sono rimasti tra di noi , facendoci evolvere in quello che siamo ora.

3) Un giorno Arrivo la religione cristiana che cancello , molti concetti antichi di scienza e storia, rincoglionendoci tutti.

4) Tutti gli scienziati di questo secoli, non hanno scoperto un bel niente le cose esistevano già dovevano solo essere riacquisite, primi tra tutti newton, galileo e così via.

5) Molti personaggi singolari hanno detto che esiste una mente collettiva dove tutto è già avvenuto e tutto avviene, ed è dentro ognuno di noi, vedi caye . o sciamani indiani hopi e altri considerati stregoni. Facendo un analisi su queste cose si capisce come molte persone dalla sensibilità più acuta riescano ad avere visioni del futuro , Nostradamus e altri personaggi.

6) Il problema sta nel fatto che noi uomini siamo sempre rimasti all età dell inquisizione, se qualcosa va fuori dalle nostre concezioni e capacità di compressione siamo pronti a bruciare tutto e tutti e negare tutto.

Questo è il mio pensiero .

Se pensate che l’uomo arriverà ad un elevazione superiore non sperateci molto, stiamo per arrivare al capolinea della nostra esistenza distruttiva.

Fatevi un giro e vedete come abbiamo trattato la nostre madre terra e capiterete anche perché se esistono entità superiore abbiano paura a condividere certe informazioni con noi.

poi chi sa al 100% cosa è un amina dimostri il concetto, e lo applichi per dimostrare chi non la possiede. .

da questa discussione no sene esce più.

volevo chiedere a malanga la frequenza che usano loro è veramente la
- 6,66 hz ?

o fa parte del film.

audisio
Inviato: 30/6/2011 16:12  Aggiornato: 30/6/2011 16:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
O anche un Planck Space, visto che tempo e spazio sono alla
fine la stessa cosa, e visto che un Universo a 23 dimensioni appunto
dell'ordine di grnadezza della Misura di Planck è ciò che manca al
nostro Universo tridimensionale per ricreare il Tutto iniziale, unica
condizione in cui è dimostrato matematicamente che possa valere
il ricongiungimento delle Forze...
E' quello il Regno di tutto ciò che è multidimensionale e che allo
stesso tempo non ha consistenza fisica?

vuotorosso
Inviato: 30/6/2011 16:18  Aggiornato: 30/6/2011 16:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@fefo
ciao
----------------------------------------------------------------------------------------------
Citazione:
riguardo al discorso che "abbiamo poco tempo" non è un po contraddittorio visto che "siamo anime" (o almeno chi lo è) parlare in termini temporali? perche il tempo ha senso in questo contesto?

----------------------------------------------------------------------------------------------

Anche a me interessa molto la questione del tempo, ma da come ho capito dall'intervista non e' che ci sia poco tempo, e' Malanga che dice che lui ne ha poco: per far cosa e quale sia la deadline non l'ho capito: potrebbe essere un evento che deve accadere fra poco (anche se dici che ne lui ne Massimo lo vedranno, quindi lo escluderei) o potrebbe dire che per quanto gli rimanga tempo disponibile per diffondere la sua versione, considera di non averne comunque a sufficienza. Almeno questo e' come ho capito che l'ha tirato in ballo lui il tempo. Sarebbe da scavare un po' questa cosa, perche' anche se Massimo ha chiesto anche lui nell'intervista un approfondimento a riguarda, Malanga o non si e' sbottoanto per qualche motivo o riteneva che non fosse il luogo adatto, fatto sta che non ha dato lumi a riguardo. Penso che la domanda andrebbe sviluppata anche il questa direzione.

@NeWorld
ciao
Nel tuo post delle 11.38 parli dei demoni ma non menzioni gli angeli: come mai? senza provocazione, magari anche gli angeli posseggono gli umani ma essendo "positivi" risulta magari piu difficile capirlo.

UOMO PRIMO
mi e' piaciuta la descrizione dell'Uomo Primo che manda in giro pezzi di anima per sperimentare anche la morte che, possedendo lui tantissima Anima non sperimentera' direttamente ma solo attrraverso di noi (o di mortali Animici); mi chiedo se pero' Anima sia una "cosa collezionabile": ovvero quanta Anima serve per essere Eterni? I parassiti di Anima lo fanno per creare un altro Uomo Primo, che abbia le sue stesse caratteristiche e che diventi eterno grazie ad una disponibilita' di Anima che gli viene "consegnata"? D'altronde se si puo' vendere l'anima al diavolo, il diavolo qualcosa se ne fara', no?

Scusate se i miei post sono in maggioranza domande e quasi mai affermazioni o mie opinioni, ma in questo argomento in particolare mi sento fortissimamente ignorante e pure in crisi mistica. Magari col tempo saro' in grado di dare contributi che servano anche a qualcun altro.

Ciao
VR

fiodenamig
Inviato: 30/6/2011 16:20  Aggiornato: 30/6/2011 16:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@fiodenamig

WoW!


e il tutto dura ? 1 Planck Time ( 10 alla -44 sec)



Eh eh eh eh eh eh eh ! ! !



http://www.youtube.com/watch?v=dx_lIv5SkHM

PikeBishop
Inviato: 30/6/2011 16:20  Aggiornato: 30/6/2011 16:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Quando pensavamo di avere visto tutto e' bastato evocare Malanga perche' spiriti incredibili si materializzassero che in confronto Ciaodino e' noioso:

Citazione:
ti spiego la rappresentazione dell'universo [...] ma vaglielo a fare capire all'alieno: quello non capisce...[...] Ah già, per completezza: l'universo è una sfera


VOCE DEL SITO!!!!!!!!!!!!!!!

PS
Ora sono spaventato davvero: questi sono pericolosi. Lift me up, Scottie, come on, when the shit hit the fan...

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
jerimum
Inviato: 30/6/2011 16:33  Aggiornato: 30/6/2011 16:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/1/2006
Da: Modena
Inviati: 249
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Scusate ma non si puo scaricare l'intervista per ascoltarsela con calma? non ho mai approfondito questo argomento e vorrei capirne qualcosa di piu ... anche se il primo impatto e' ... QUESTI SONO TUTTI MATTI !!!
:D
Nel massimo rispetto ringrazio tutti per il lavoro svolto e per darmi questa ennesima opportunita di aprirmi la mente.

"Accominzamo, con nova promissa, sta gran sulenni pigliata pi fissa!"
La paura di Montalbano, Camilleri
THULE
Inviato: 30/6/2011 16:42  Aggiornato: 30/6/2011 16:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2011
Da:
Inviati: 156
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:

queste sono le domande fin' ora raccolte
direi di aspettare massimo per chiudere la lista quindi direi fino alle 18:00
chi non è stato inserito o non ha rispettato il formato delle domande
o nel caso di THULE che ha rispettato il formato ma il contenuto non ha ne capo ne coda



Egregio fefochip, qui io sono l'unico che può parlare a pieno titolo per le esperienze che ho vissuto, compresa la testimonianza di ufo cosiddetti viti e bulloni, che non sono certo guidati da parassiti-demoni.
Senza capo nè capo nè coda è l'attività di Malanga che mescola tutto in una specie di minestrone che potremmo definire dell'"occultismo-ufologico".
Faccio una domanda che per te e il tuo livello di conoscenza sia "commestibile":

--------------------------------------------------------------------------------------------------
Come fa Malanga a stimare la percentuale degli animo-dotati o altre percentuali derivate se il campione umano oggetto di studio è quello già "predisposto", ovvero che si propone a lui in quanto si sente addotto e si è riconosciuto nell'autotest del sito?
Magari indagare su persone che si sono già immedesimate nel profondo dell'anima nella parte delle "vittime" scelte dagli "alieni" non è uno screening neutro (e affidabile).
--------------------------------------------------------------------------------------------------
Saluti

vuotorosso
Inviato: 30/6/2011 16:43  Aggiornato: 30/6/2011 16:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@jerimum
Ciao,
qualcuno l'ha messa sul tubo, vai QUI
Se sai come scaricare i file da youtube e come convertirli in mp3 bene, senno' fai un fischio e ti spiego

Ciao
VR

presty80
Inviato: 30/6/2011 16:48  Aggiornato: 30/6/2011 16:48
So tutto
Iscritto: 20/3/2006
Da:
Inviati: 14
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Ciao,

io vi posto questo pezzo di audioipnosi in cui cerca di liberare da horus e lux.
Impressionante ascoltare quelli che una volta erano chiamati esorcismi.

http://www.youtube.com/watch?v=KPvZMER1DkE

dal minuto 3.47

Quello che sbraita in una lingua sconosciuta è l'hous, il finto prete è il lux.

Piccolo apporto alla discussione spirito/anima:
Spirito è la parte maschile, senza asse dello spazio, anima è la parte femminile senza l'asse del tempo.

lalonde
Inviato: 30/6/2011 16:58  Aggiornato: 30/6/2011 16:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2005
Da:
Inviati: 294
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Cioè, in pratica, se il tempo va in tutte le direzione E' COME SE IL TEMPO NON C'E'.


Grazie per la spiegazione (anche se non mi hai convinto)

E come fa l'alieno a sapere che ha il tempo contato, che il suo spazio vitale si sta esaurendo se nel suo ambiente non esiste un concezione lineare del tempo?

Da come hai rappresentato l'universo questi alieni sarebbero si in pericolo ma non potrebbero sapere di esserlo.

jerimum
Inviato: 30/6/2011 16:58  Aggiornato: 30/6/2011 16:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/1/2006
Da: Modena
Inviati: 249
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Grassie 1000 me lo sono gia rippato.

"Accominzamo, con nova promissa, sta gran sulenni pigliata pi fissa!"
La paura di Montalbano, Camilleri
fiodenamig
Inviato: 30/6/2011 17:28  Aggiornato: 1/7/2011 1:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Cioè, in pratica, se il tempo va in tutte le direzione E' COME SE IL TEMPO NON C'E'.


Grazie per la spiegazione (anche se non mi hai convinto)

E come fa l'alieno a sapere che ha il tempo contato, che il suo spazio vitale si sta esaurendo se nel suo ambiente non esiste un concezione lineare del tempo?



Perché "di là" il tempo è come se non ci fosse, ma lo spazio c'è, eccome se c'è ! ! !

Così l'alieno si accorge della modificazione dello spazio che gli sta attorno: "di là" c'è sempre meno spazio, le galassie che sono "di là" subiscono il moto "inverso" di quelle dove noi stiamo: dove noi stiamo esse si allontanano, "di là" esse si avvicinano.

Ora, ovviamente io "di là" non ci sono mai stato e mai ci voglio andare, ma se mi dovessi immaginare come è fatto "di là" allora io mi immaginerei una zona di universo "bidimensionale".



Ti faccio un esempio che riguarda noi, ovverosia dove noi siamo: anima non ha asse del tempo, per lei il tempo è come se non esistesse, quindi non riesce a elaborare funzioni algoritmiche, cioè non le puoi dire "prima fai questo poi fai quello" perché non capisce alcun comando che abbia a che fare con il tempo.

Così tu, per dare una istruzione "temporale" ad anima, gliela devi convertire in istruzione "spaziale".

Cioè, tu non puoi dirle: "tra un mese prova a fare questa cosa qui", però (per esempio) le puoi dire: "quando la luna avrà compiuto un giro completo intorno alla Terra allora prova a fare questa cosa qui". E lei così capisce.

fefochip
Inviato: 30/6/2011 17:41  Aggiornato: 30/6/2011 18:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Egregio THULE,

Citazione:
qui io sono l'unico che può parlare a pieno titolo per le esperienze che ho vissuto, compresa la testimonianza di ufo cosiddetti viti e bulloni, che non sono certo guidati da parassiti-demoni.


se lo dici tu allora deve essere certamente vero

e se lo dice malanga ?

Citazione:
Senza capo nè capo nè coda è l'attività di Malanga che mescola tutto in una specie di minestrone che potremmo definire dell'"occultismo-ufologico"


certo giusto

Citazione:
Faccio una domanda che per te e il tuo livello di conoscenza sia "commestibile":


non è un problema del mio livello di conoscenza è un problema di esporre in ITALIANO una domanda e con un senso logico a corrado malanga sul suo lavoro
il resto non mi interessa minimamente

TU PRECEDENTEMENTE hai scritto:
Citazione:
Sono stato addotto con una tecnica identica a quella di Bagliori nel buio. Ho memoria esatta della "cattura". Ho una "anomalia" (raggi X) su un'arcata occipitale a ridosso del naso. Ho sviluppato importanti capacità ESP. Ritengo di ricevere comunicazioni aliene sotto forma di pensiero indotto. Basta questo per poter esprimere giudizi sul lavoro di Malanga?


a prescindere che questa, mi pare cosi scontato, è l'esperienza che TU dici essere vera per TE .
non è una domanda rivolta a malanga ma eventualmente all'interlocutore qui sul sito e in particolare a me perche il tuo post era rivolto a me .

la mia risposta è la seguente:

per quanto mi riguarda basterebbe pure meno ma questo non fa di te (dato per vero quello che dici) il massimo esperto di rapimenti alieni che può dire che altri hanno non fatto esperienze diverse ne tanto meno ti basterebbe per dire che malanga dice tutte minchiate perche secondo la TUA esperienza il tutto si svolgerebbe in maniera molto diversa.


detto ciò se vuoi raccontare la tua esperienza siamo tutti qui ad ascoltarla .

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 30/6/2011 17:44  Aggiornato: 30/6/2011 17:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
.



a questo punto direi di chiudere qui le domande



fefochip
-------------------------------------------------------------------------------------
potrebbe essere il momento , con il consenso delle persone, di organizzare e pubblicare buon parte delle ipnosi regressive da lui svolte?
(o se non altro con gli opportuni omissis riguardo a informazioni che potrebbero far risalire alla persona)

(per lo stesso motivo per cui lui mi disse che "non si fa ricerca da solo" sarebbe interessante che ognuno vagliasse per proprio conto le domande/risposte durante le sedute di ipnosi regressiva che ha condotto con migliaia di addotti.)

è vero che chi vuole rimanere scettico lo rimane a prescindere ma esistono pure persone in perfetta buona fede che vorrebbero qualcosa di piu "cicciotto" delle dichiarazioni e elucubrazioni di malanga sui dati da lui recuperati.
-----------------------------------------------------------------------------------------
riguardo al discorso che "abbiamo poco tempo"
non è un po contraddittorio visto che "siamo anime" (o almeno chi lo è) parlare in termini temporali?
perche il tempo ha senso in questo contesto?
------------------------------------------------------------------------------------------
dato per buono l'affermazione che tutti gli addotti hanno un anima ma non tutti i soggetti anime sono parassitati da esseri di luce,MMA ,MMP (memorie aliene attive,memorie aliene passive)non sarebbe interesante lavorare anche in collaborazione con queste soggetti indubbiamente piu "equilibrati" o "forti" per levarci dalle palle il problema alieni?
------------------------------------------------------------------------------------------
è corretto affermare che gli alieni sulla terra sarebbero tutti "cattivi" perche sono tutti qui a rompere le scatole e quindi violano il princio del libero arbitrio?
mentre l'alieno "buono" è quello che si fa i cavoli suoi senza interferire con il nostro livero arbitrio?
-------------------------------------------------------------------------------------------

red_knigth

--------------------------------------------------------------------------------------------
Cosa intende quando dice di essere vicino a retroingegnerizzare (se non ho capito male) i presunti dispositivi estratti dai presunti addotti? In quanto tempo pensa di riuscrici? Renderà pubblici i "data sheet" e/o divulgherà i principi di funzionamento base?
--------------------------------------------------------------------------------------------
Quale criterio adotta per distinguere fra resoconti autentici di abduzioni e allucinazioni dettate da psicopatologie?
--------------------------------------------------------------------------------------------

calvero

-----------------------------------------------------------------------------------------------
Quali opinioni in merito alle "esperienze fuori dal corpo" ?
-----------------------------------------------------------------------------------------------

noalgregge

----------------------------------------------------------------------------------------------
Dalle ipnosi effettuate su addotti sono emersi dati che possano testimoniare l'esistenza di contenitori di anime anche in altri mondi? Oppure secondo gli studi di Malanga, per ora risultiamo ad essere gli unici?
-----------------------------------------------------------------------------------------------

polaris_40

---------------------------------------------------------------------------------------
Cosa trovi di affine alla tua teoria nelle tavole di TOth l'atlantideo?
---------------------------------------------------------------------------------

THULE

-----------------------------------------------------------------------------------------------
Come fa Malanga a stimare la percentuale degli animo-dotati o altre percentuali derivate se il campione umano oggetto di studio è quello già "predisposto", ovvero che si propone a lui in quanto si sente addotto e si è riconosciuto nell'autotest del sito?
Magari indagare su persone che si sono già immedesimate nel profondo dell'anima nella parte delle "vittime" scelte dagli "alieni" non è uno screening neutro (e affidabile).
-----------------------------------------------------------------------------------------------

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
InFlames
Inviato: 30/6/2011 18:00  Aggiornato: 30/6/2011 18:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/3/2008
Da:
Inviati: 300
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Un ultima domanda per Malanga se possibile:

non si potrebbe scrivere un "manuale del risveglio" dell'anima e della coscienza?

-------------------------------------------------------------------------------------
possibile avere delle prove riguardo ai poteri paranormali degli ex-addotti?
-----------------------------------------------------------------------------------

Tutto sarà rivelato
Paolo69
Inviato: 30/6/2011 18:03  Aggiornato: 30/6/2011 18:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/7/2004
Da:
Inviati: 1173
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Mi accodo , se possibile aggiungere questa domanda :
-----------------------------------------------------------------------------------------------
Lei e' mai stato rapito daglis alieni?
ne ha mai incontrati personalmente?
Ha mai subito minacce o ritorsioni da parte di alieni o apparati militari.?
Se si quali , se no perche pensa la lascino lavorare indisturbato?
----------------------------------------------------------------------------------------------


grazie

InFlames
Inviato: 30/6/2011 18:11  Aggiornato: 1/7/2011 1:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/3/2008
Da:
Inviati: 300
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Domanda:
------------------------------------------------------------------------------------

Chi ha raccontato lo scopo degli alieni a Malanga? L'anima o gli alieni?
Se sono stati gli alieni, non ha considerato che lo abbiano preso per il culo?
-------------------------------------------------------------------------------------

edit by fefochip

inflames non puoi editare una domanda e poi ho già spedito tutto a massimo

Tutto sarà rivelato
fefochip
Inviato: 30/6/2011 18:16  Aggiornato: 30/6/2011 18:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
non si potrebbe scrivere un "manuale del risveglio" dell'anima e della coscienza?


ho aggiunto le vostre ultime domande fuori tempo massimo

comunque malanga ha un ampia letteratura in cui descrive appunto come risvegliare l'anima per liberarsi da soli dagli alieni che ci parassitano

consulta ufomachine
ciao

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Virgil
Inviato: 30/6/2011 18:16  Aggiornato: 30/6/2011 18:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/8/2010
Da:
Inviati: 384
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Autore: PikeBishop Inviato: 30/6/2011 14:49:25

E dovrei pure fare delle domande ad uno cosi'????


la stessa cosa che ho pensato anche io dopo averlo ascoltato...un accozzaglia di idee in cui fa confluire di tutto, dagli alieni agli dei all'anima alla diatriba tra bene e male.
bah secondo me persone simili fanno solo male a chi cerca risposte e avvantaggiano i detrattori stile cicap.

fefochip
Inviato: 30/6/2011 18:18  Aggiornato: 30/6/2011 18:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
PER TUTTI

FINISCE QUI L'ELENCO DI DOMANDE GIA' ABBASTANZA AMPIO A CORRADO MALANGA


HO SPEDITO IL TUTTO A MASSIMO CHE PROVVEDERA' LUI
o a girargliele o a farne una chiacchierata audio

buon proseguimento a tutti

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Virgil
Inviato: 30/6/2011 18:23  Aggiornato: 30/6/2011 18:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/8/2010
Da:
Inviati: 384
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
che saccenza. ma l'hai mai ascoltata una sua ipnosi? sai che non fà più ipnosi da molto tempo? se non lo sai , SALLO e poi tirati fuori dalla discussione.. io quando non so, sto zitto
quindi secondo te malanga è ferrato in quello che dice? quando parla di greci che derivano da ebrei per fare un esempio...e da uno così dovrei prednere per buono le ipnosi fatte? suvvia.

Santro
Inviato: 30/6/2011 18:55  Aggiornato: 30/6/2011 18:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/11/2005
Da:
Inviati: 748
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
L'ho già detto; a Malanga lo prendono per il culo ferocemente ma senza cattiveria. Chi?
Chi volete voi: alieni, massoni, Dei, i Savi, i NOVE, ect ect.

ETERNAL SALVATION
(or triple your money back)
fiodenamig
Inviato: 30/6/2011 20:02  Aggiornato: 30/6/2011 20:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
quindi secondo te malanga è ferrato in quello che dice? quando parla di greci che derivano da ebrei per fare un esempio...e da uno così dovrei prednere per buono le ipnosi fatte? suvvia.


Allora doveva dire: noi veniamo dai romani, i romani venivano dai greci, i greci venivano dagli egizi così come dagli egizi provenivano anche gli ebrei, e gli egizi provenivano dai babilonesi, i babilonesi provenivano dalla civiltà della Valle dell'Indo.


In realtà Malanga semplifica molto, secondo me è vero che sia la civiltà occidentale che la civiltà orientale provengono probabilmente ambedue dalla civiltà della Valle dell'Indo, ma proprio per quello vi fu una biforcazione, per cui non è tutto così lineare.

Vedi la civiltà micenea (=greci) che proveniva dagli egizi, ma la cosa più probabile è che vi sia stata una mescolanza tra egizi e altre popolazioni, quindi dirla così significa un po' tagliare tutto con l'accetta.



E' una semplificazione estrema, quindi prendetela come tale.

THULE
Inviato: 30/6/2011 20:05  Aggiornato: 30/6/2011 20:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2011
Da:
Inviati: 156
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ fefochip
Citazione:

se lo dici tu allora deve essere certamente vero
........
non è un problema del mio livello di conoscenza è un problema di esporre in ITALIANO una domanda e con un senso logico a corrado malanga sul suo lavoro
il resto non mi interessa minimamente
.......
a prescindere che questa, mi pare cosi scontato, è l'esperienza che TU dici essere vera per TE .
non è una domanda rivolta a malanga ma eventualmente all'interlocutore qui sul sito e in particolare a me perche il tuo post era rivolto a me .
.......
per quanto mi riguarda basterebbe pure meno ma questo non fa di te (dato per vero quello che dici) il massimo esperto di rapimenti alieni che può dire che altri hanno non fatto esperienze diverse ne tanto meno ti basterebbe per dire che malanga dice tutte minchiate perche secondo la TUA esperienza il tutto si svolgerebbe in maniera molto diversa.



Il succo del discorso è che mentre io ho (non mi interessa la tua opinione) informazioni rilevanti derivanti anche da esperienze vissute che neanche Malanga si sogna, tu non hai nessun titolo per scrivere in grassetto che quello che scrivo io è "senza capo nè coda".
Il mio italiano è chiarissimo: sei tu che non capisci i contenuti.
Inoltre io non sono il massimo esperto di nulla: in questa materia parlo con cognizione di causa.

Calvero
Inviato: 30/6/2011 20:37  Aggiornato: 30/6/2011 20:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
errore .. ho sbagliato topic,

vado dall'altra parte

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
furion2012
Inviato: 30/6/2011 21:03  Aggiornato: 30/6/2011 21:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 174
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
ragazzi uomini e donne un po’ di contenimento.

Di sicuro qui c’è chi vuole sempre sapere di più, chi rompe le scatole , chi ha metà delle informazioni e chi cerca informazione per dare un senso a tutti gli avvenimenti successi.

Se uno crede all esistenza di Dio o degli angeli e madonna compresa, poi quando si parla di fantasmi si mette a ridere vuol dire che la sua capacità di ragionamento è compromessa, cioè non riesce a ragionare bene.

Se una pietra antica di 10000 anni, riporta la formazione del sistema solare come è conosciuto adesso , poi non si può dire che il sistema solare come si conosce adesso è stato scoperto da Galileo, non vi pare, ma bisogna domandarsi come sia stato possibile perdere tale informazione.

Altra cosa se molte culture parlano, disegnano , scolpiscono qualcosa che vola e inesistente in quel periodo, ci dovremmo chiede come mai un popolo antico si metteva a disegnare e raccontare storie d’ astronavi o carri volanti. non bisogna negare tutto a priori.

Ricordo che molti quando gli si parla dell inquisizione ad esempio, esclamano,” ma a quel periodo erano davvero ignoranti! “.

Be a mio parere non sono cambiati i tempi, tutt oggi al minimo cambiamento siamo pronti a ridere, rendere ridicola una persona, per le sue teorie rivoluzionarie, che hanno un filo logica nella storia.

Certo non bruciamo più nessuno, ma l’ignoranza è tanta.

Se qualcuno critica le teoria ne dimostri la non autenticità , invece di dire a priori che non è vero.

A scuola ci hanno detto che Marconi invento la radio , be non c è niente di più falso, la invento Tesla. Marconi era un suo allievo. Qualcuno ha mai sentito parlare di Tesla a scuola ? nessuno credo, in quel periodo si parlava già di energia vitale e orgonica DOR OR, non trovate corrispondenza con le teorie di malanga degli alieni che cercano un tipo di energia ?.

Ci hanno parlato di Cristoforo colombo che scopri le Americhe , quando esistevano già le mappe del pianeta con tutti i continenti dal 1400, be qualcuno non ci vuol far sapere la verità o la racconta a suo modo.

Potremo andare all infinito su questa strada di verità nascoste nei libri o cancellate.

Ci dicono che siamo sempre più vicine alla cura del cancro quando una pianta fa il lavoro di mille dottori da sempre .

Il problema è, avete voglia di cercare e porvi delle domande logiche razionali , del tipo perché durante gli studi di medicina nel libro di patologie e fisiologia non si accennava minimamente alle proprietà di questa pianta miracolosa ?

Poi se molti scrivono solo per rompere le scatole bè allora il discorso cambia .

Ma a livello scientifico ogni teoria ha la sua importanza, ci dicono la teoria vale sino a quando non viene smentita , non bisogna per forza pubblicarla in un libro per essere vera, o fare il test dei 2 cechi per provare che funzioni oppure come dicono molti la teoria deve essere provabile e ripetibile.

Qualcuno ha l idea di come si possa applicare il concetto di ripetibilità di uno spirto o anima che discende dal nostro sistema di misurazione materiale , che è pura vibrazione cosmica, cosciente ?
A voi la risposta

Jurij
Inviato: 30/6/2011 21:04  Aggiornato: 30/6/2011 21:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Senza dati fisici affidabili (che non necessariamente debbono essere le cose che dici tu, ma anche solo indizi di tipo diverso sullo stesso accadimento es. tracciato radar + testimonianze+effetti fisici del'evento) non si possono elaborare teorie che non siano basate su fantasie…

Allora guarda qui sotto:

http://www.youtube.com/watch?v=D8LboO_h8MI

Aggiungo un avvistamento a caso che è uno dei tanti che avvengono ” sotto casa “ e che non smuovono più nessun caccia, tanto è inutile…:

http://www.ticinonline.ch/aa_pagine_comuni/articolo_interna.asp?idarticolo=637620&idsezione=1&idsito=1&idtipo=3

Solo una cosa: informati per favore :o)

Citazione:
… e percio' fino a quel punto sarebbe meglio non coinvolgere con procedimenti invasivi gente che ha avuto l'unica colpa di essere presente a qualcosa per cui non abbiamo spiegazioni che non si basino esclusivamente sulla loro testimonianza, alla quale e' peraltro lecito sospendere il giudizio e non miscredere…

Le persone che vanno da Malanga sono dei disperati, già passati probabilmente prima negli studi di psicologhi o psichiatri.
Quindi si mettono loro stessi a disposizione di questo ricercatore perché solo loro sanno dentro cosa significhi finire in mano a dei mostri, su un tavolo d’esperimenti e subire interventi contro la propria volontà.

Citazione:
Prova lampante ne sono le ultime parole nella tua fase: gia' parli di falle in un sistema e paragoni esseri umani a topi bianchi: una vera partenza fallata per ogni spiegazione, se non scientifica, almeno razionale del fenomeno.

Siamo in un esperimento. Gli UFO, che piaccia o no esistono e per conseguenza, visti i loro movimenti e le accelerazioni altissime, esistono anche delle creature che di umano hanno poco.
Per le loro intenzioni credo che sia chiaro che non sono (per ora ) chiaramente invasive, anche se ne hanno di sicuro il potere di spazzare via tutto.
Comunque c’è una serie di interminabili prove (piccoli apparati inseriti sotto la pelle) e di testimonianze. Non è facile trovare il coraggio di parlare.

Citazione:
E pensi che i testimoni non ne sarebbero influenzati in qualche maniera?

Tutt’altro.
Tu pensi che se nel cervello dei testimoni ci fosse anche la più piccola possibilità di spiegare in modo “normale” quello che hanno passato non lo trasformerebbero per la loro tranquillità mentale in qualcosa di normale?
Pensi che sia facile andare davanti ad altre persone e parlare del proprio vissuto rivivendo il terrore provato?
Indipendentemente dal fatto di “scavare” in ipnosi, non possono poi evitare il dolore della scoperta.
Se hai avuto la fortuna di non passare certe esperienze e non vuoi entrare in una certa “consapevolezza” perché può fare male/paura, non vedo cosa puoi dire riguardo a delle vittime da esperimenti (non so come altro chiamarli questi sfortunati).

Non so cosa mi preoccupi di più, gli alieni, i militari?
Sono tutti in cerca di energia e informazioni/conoscenze, che assieme fanno il potere, ma sono trasparenti nei loro desideri, sai chi hai di fronte.
Da parte nostra come umani abbiamo una buona percentuale che ha iniziato a capire, ma c’è ancora una grossa parte dedita solo al solito tran tran, lavoro, casa, calcio, di queste cose bohh… frega poco.
Questi ultimi quando il “culo brucerà” ed andranno in panico, questi si che sarà un problema doverli gestire, questo mi preoccupa di più degli alieni.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
peonia
Inviato: 30/6/2011 21:15  Aggiornato: 30/6/2011 21:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
CHE GRAN CASINO....NON RICONOSCO NEMMENO PIU' IL SITO...
UNA GRANDE CONFUSIONE...SARA' IL CALDO????

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
NeWorld
Inviato: 1/7/2011 0:49  Aggiornato: 1/7/2011 0:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
vuotorosso:
Nel tuo post delle 11.38 parli dei demoni ma non menzioni gli angeli: come mai? senza provocazione, magari anche gli angeli posseggono gli umani ma essendo "positivi" risulta magari piu difficile capirlo.


Domanda intelligente...non menziono gli Angeli (quelli fedeli a Dio) perchè nel contesto di cui stiamo parlando,non c'entrano molto...
perchè? Se pensiamo allo SCOPO per cui i Demoni prendono il controllo (parziale o completo..dipende dai casi) della mente umana,comprendiamo che è per farli agire nel modo in cui desiderano (alcuni ci giocano con gli esseri umani come fossero marionette,altri li spingono a compiere gesti efferati) ma SEMPRE in contrasto con la volontà di Dio.

Essendo gli Angeli fedeli a Dio,non agirebbero mai in questo modo per diversi motivi:

Dio ha dotato gli esseri umani del libero arbitrio ossia la facoltà di prendere decisioni autonomamente. Prendere possesso della mente di un essere umano per farlo agire contro la propria volontà è una chiara violazione di ciò che Dio ha decretato e quindi nessun Angelo (fedele) si sognerebbe mai di agire in questo modo.
Dio usa altri modi per aiutare gli esseri umani ad agire in armonia con la sua volontà senza mai costringerli. Ci ha lasciato la Bibbia per questo affinchè avessimo saggezza.

Ogni occasione in cui la Bibbia menziona l'intervento Angelico (per esempio in aiuto di persone fedeli a Dio) questi non prendono mai possesso della mente di esseri umani,ma semplicemente indicano la corretta strada da seguire,consigliano,incoraggiano...

Ci sono anche altri motivi ma non voglio dilungarmi...

Spero di averti dato una risposta soddisfacente.

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
vuotorosso
Inviato: 1/7/2011 1:10  Aggiornato: 1/7/2011 1:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Si NeWorld, molto soddisfacente: peccato però che tu mi dica che c'è altro e mi lasci con una morbosa curiosità Magari ne discutiamo in un altra sede, mi sembri molto preparato sugli aspetti della bibbia e riesci a rievocarli e inserirli sempre, in modo armonioso, in una varietà di topic dove di primo acchitto io direi che non c'entrano una mazza. Ti faccio i miei complimenti.
ti chiedo un'altra cosa a riguardo degli Angeli: che tu sappia, (domanda per tutti eh? ) visto che Malanga definisce il ruolo dei demoni, quale potrebbe essere quello degli angeli? ci sono testimonianze in questo "capitolo" alieno della loro presenza ed azione?

Grazie ancora per la spiegazione
ciao
VR

fefochip
Inviato: 1/7/2011 1:29  Aggiornato: 1/7/2011 1:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@THULE

Citazione:
Il mio italiano è chiarissimo: sei tu che non capisci i contenuti. Inoltre io non sono il massimo esperto di nulla: in questa materia parlo con cognizione di causa.


certo come no, sono sempre gli altri che non capisco

che tu parli o meno con cognizione di causa non c'entra nulla con la domanda da fare a corrado malanga

vediamo cosa hai scritto precendentemente il mio "richiamo" a scrivere una cosa sensata con una domanda a corrado malanga perchè di questo si parlava
e per questo hai usato la forma giusta racchiudendola tra dei "-" in modo che io potessi vederla meglio e inserirla tra le domande da girare a malanga

Citazione:

Sono stato addotto con una tecnica identica a quella di Bagliori nel buio.
Ho memoria esatta della "cattura".
Ho una "anomalia" (raggi X) su un'arcata occipitale a ridosso del naso.
Ho sviluppato importanti capacità ESP.
Ritengo di ricevere comunicazioni aliene sotto forma di pensiero indotto.
Basta questo per poter esprimere giudizi sul lavoro di Malanga?


come puoi rileggerti da solo e visto che "capisci" l'italiano queste sono 5 affermazioni

l'unica domanda che poni alla fine è una domanda il cui senso vorrebbe essere "retorico" ovvero ti aspetti dopo le tue 5 affermazioni che venga risposto di "si".

io ti ho già risposto che puoi esprimere tutti i "giudizi" che vuoi (in realtà sarebbero sempre piu gradite delle "opinioni")anche senza il tuo "curriculum".

il punto è un altro che cosa vuoi che ti può rispondere malanga a una domanda del genere?

facciamo un esempio all'inverso

viaggio tutti i giorni a bordo di astronavi aliene .
parlo al telefono giornalmente con il capo della galassia di andromeda del piu e del meno.
ho già visto con i miei poteri preveggenti che sta per accadere qualcosa .

sono qualificato per dirti quello che penso di te?

ma che domanda è?

ti prego di venire al nocciolo della questione e di non continuare a polemizzare.
come hai fatto una domanda sensata (e non retorica) senza affermazioni ho provveduto immediatamente a inserire nella lista la tua domanda a mio avviso perfettamente lecita

se vuoi altrimenti attenzione siamo tutti qui pronti a dartela

raccontaci la tua esperienza del rapimento.
dicci che poteri ESP hai acquisito.
dicci che comunicazioni aliene hai e che dicono.

ma per favore non lamentarti se qualcuno ti dice che una cosa non ha senso quando ti spiega esattamente perche non lo ha(le "domande" a corrado che non erano tali in prima battuta)


facciamo una cosa andiamo insieme in analisi :

io cerco una risposta perche sono qui a rispondere a polemiche che mi appaiono assurde e non le lascio andare ad majora (ci deve essere qualcosa di malato in me su questo punto di vista) e tu invece indaghi la tua esperienza che non credo ti abbia lasciato indenne ....ma da chi puoi andare tu ?forse solo da malanga?

un saluto
fefochip

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 1/7/2011 1:38  Aggiornato: 1/7/2011 1:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ vuotorosso
Citazione:
ti chiedo un'altra cosa a riguardo degli Angeli: che tu sappia, (domanda per tutti eh? ) visto che Malanga definisce il ruolo dei demoni, quale potrebbe essere quello degli angeli? ci sono testimonianze in questo "capitolo" alieno della loro presenza ed azione?


credevo fosse stato chiaro il pensiero di malanga.
angeli o demoni sono comunque alieni che in realtà perseguono i propri scopi in modi diversi ma sempre e comunque volti a ciucciarci l'anima.
chi lo fa con le buone o chi lo fa con le cattive?

potrebbe apparire un paranoico complottista ma per malanga TUTTI gli alieni sono qui per uno stesso motivo ,TUTTI in competizione gli uni contro gli altri ma tutti uniti per interesse comune nel "mungere" le vacche grasse.

questo tra l'altro era il motivo per cui avevo fatto una certa domanda a malanga perche appare un po troppo curioso "un modo di pensare" cosi univoco nell'universo che tra parentesi riporterebbe filosoficamente alla ribalta il concetto della terra al centro dell'universo.

se potesse "l'essere di luce" farebbe fuori il "lucertolone" ma per interesse comune si sopportano.

ergo angeli o demoni non fa differenza da questo punto di vista, cioè il suo.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
vuotorosso
Inviato: 1/7/2011 2:00  Aggiornato: 1/7/2011 2:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Avevo capito che per Malanga fosse la dualità Dio / Diavolo in ogni caso dannosa.
Se gli esseri di luce sono gli angeli, allora tutto a posto; avevo capito che fossero sempre demoni, ma con aspetto diverso. Se sono angeli però cozza con il modus operandi di queste entità.

Intendo: molte divinità richiedevano sacrifici anche umani, cosa affatto simpatica e che mi fa pensare che si, in fondo un po stronze queste divinità lo sono. Però sono il male minore, perchè le entità malvagie ti chiedono il sacrifico e ti fregano mentre le divinità ti ripagano. Questo ovviamente per sommissimi capi per quanto riguarda le due "gestioni". D'altronde il binomio inferno/paradiso esiste da sempre ed è legato al fatto se tifi bene o male, il che spiega la lotta per la conquista delle "anime".

Per i "subalterni" i diavoli sono liberi di perpetrare qualunque nefandezza, mentre gli angeli, stando alla risposta di NeWorld - che credo sia anche la più diffusa, sto leggendo a questo proposito mentre scrivo - non possono possedere nessuno.

Potrebbe essere tranquillamente che dire che gli esseri di luce siano gli angeli sia uno sbaglio in questo caso: un giudizio di sostanza basato su una forma. E che gli Angeli reali, non demoni con le loro sembianze, svolgano altri ruoli e in modo meno invasivo. O non ne svolgano affatto in questo frangente e a questo livello.

Messa cosi credo che spiegherebbe perchè entrambe le parti puntano all'assorbimento dell'anima e anche, essendo tutti demoni quelli che possiedono le persone, perchè pur essendo diversi si sopportino a vicenda anziche annichilirsi. Due battaglioni diversi ma alla fine dello stesso esercito. E' solo un'elucubrazione cmq.

Ciao ( e 'notte )
VR

fiodenamig
Inviato: 1/7/2011 2:09  Aggiornato: 1/7/2011 2:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
ti chiedo un'altra cosa a riguardo degli Angeli: che tu sappia, (domanda per tutti eh? ) visto che Malanga definisce il ruolo dei demoni, quale potrebbe essere quello degli angeli? ci sono testimonianze in questo "capitolo" alieno della loro presenza ed azione?

Allora questa è una cosa davvero molto importante, e Malanga ne parla nell'intervista.


All'inizio della sua ricerca sulle abduction Corrado Malanga si è presto reso conto che gli "ALIENI" si comportavano come i cossidetti "DEMONI": il Lux/lucifero, il serpentone/satana, ringhio/il diavolo etc...


Ma all'epoca sembrava che ci potesse essere una specie di fazione "BUONA". Questa fazione era l'UOMO PRIMO in quanto si riteneva che fosse l'uomo come in realtà dovrebbe essere: pacifista, immortale, buono etc


Alla fine che cosa è venuto fuori? Che l'UOMO PRIMO E' IL "CAPO" DI TUTTI GLI ALIENI ! ! !

Egli è il vertice di questa piramide del crimine alieno!!!



Così adesso l'equazione va rivista: alieni = demoni = dei = angeli = SONO TUTTI FIGLI DI PUTTANA ! !


Proprio l'altro giorno ascoltavo una intervista a Mauro Biglino, traduttore di ebraico masoretico (=bibbia ebraca): egli diceva che nella bibbia il diavolo non esiste nel senso che appellativi come "maligno" o cose simili erano riferiti a quei governanti di altri popoli principalmente che gli ebrei consideravano loro nemici.

Gli "elohim" cioè gli dei erano esseri prima di tutto fisici, cioè fatti di carne, e nella bibbia vengono descritte le loro azioni senza dare un giudizio, ma evidenziando (se capitava, e capitava) quando vi erano contrasti tra queste divinità o comuque quando questi perseguivano obiettivi diversi tra loro.


Sicché, basandoci su di una interpretazione essenzialmente letterale del testo biblico, la bibbia può essere vista come UN LIBRO CRONACHISTICO IN CUI SI RACCONTA TRA L'ALTRO QUELLO CHE QUESTI ALIENI FACEVANO QUI SULLA TERRA.


Ed erano alieni ovverosia elohim quindi non erano buoni o cattivi, erano semplicemente alieni.


La divisione buono/cattivo, angeli/demoni, dio/diavolo, è semplicemente uno strumento di inganno ideato dagli alieni per mettercelo in culo.


Così c'è il cattivo, però non devi disperare perché c'è il buono.


In reatà qui il buono non esiste, è proprio inesistente in quanto al massimo l'alieno buono è quello che non viene qui a romperci i coglioni ergo per noi l'alieno buono, se anche esistesse, è semplicemente inconoscibile. Qui il massimo della distinzione che si può fare è tra "cattivo" e "cattivissimo".


Quindi è proprio il concetto di angelo in sé che è una inculata.


Aggiungo anche un'altra cosa. Per angelo s'intende un essere di forma umanoide dotato di ali.

Ebbene, facendo la regressione con anima, viene fuori che se il primo contenitore di anima è stato il corpo di un Uomo Primo, di solito il suo secondo contenitore è stato il corpo di questo "essere" che aveva le ali: era un uomo ma aveva delle specie di "ali".


Dunque il concetto di angelo potrebbe essere collegato anche a una sorta di reminiscenza di un remoto e particolare "contenitore" di anima stessa.


Quindi attenzione perché molto probabilmente il concetto di "angelo" è il frutto di una pesante manipolazione aliena, parimenti al concetto di Dio e a moltissimi altri concetti.

Di solito l'essere alieno che si occupa di apparizioni "mistiche" tipo angeliche mariane etc è il Lux.

Ce lo hai presente Paolo Brosio che va in tv e dice che a Medjugorje c'è la Madonna? Ecco, Brosio è luxato "di brutto", lui è proprio sotto potenziale influenza nefasta del Lux perché a Medjugorje non c'è proprio alcuna Madonna (!!!) al massimo c'è il Lux che te lo vuole mettere nel culo.

Redazione
Inviato: 1/7/2011 2:18  Aggiornato: 1/7/2011 2:18
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Abbiamo girato le domande a Malanga. Appena arrivano le risposte le pubblico.

vuotorosso
Inviato: 1/7/2011 2:22  Aggiornato: 1/7/2011 2:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@fiodenamig
@fefochip

quindi, alla fine, la bontà risulta una peculiarità UNICA appartenente SOLO a noi umani?
Non è che voglia sottilizzare, ma l'argomento è talmente vasto che delle semplificazioni le devo fare.

Ciao
VR

fiodenamig
Inviato: 1/7/2011 2:28  Aggiornato: 1/7/2011 2:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
molte divinità richiedevano sacrifici

x vuotorosso: questa cosa qui dei sacrifici te la spiega magistralmente Mauro Biglino:

http://www.youtube.com/watch?v=v-JC_Q7xb9g

impossibile essere più chiari di come lui te lo spiega qui.

fiodenamig
Inviato: 1/7/2011 2:40  Aggiornato: 1/7/2011 2:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
quindi, alla fine, la bontà risulta una peculiarità UNICA appartenente SOLO a noi umani?
Non è che voglia sottilizzare, ma l'argomento è talmente vasto che delle semplificazioni le devo fare.

Ciao
VR



Perché, noi la bontà dove ce l'avevamo quando abbiamo buttato giù due torri con 3000 persone dentro per poi scatenare guerre su guerre una più assurda dell'altra?


Dipende cosa tu intendi per "bontà". Se sostituisci il termine "bontà" con "coscienziosità" allora già è possibile fornire una risposta più precisa: questi alieni sono degli incoscienti che non si rendono conto di quello che stanno facendo, secondo me.

Tieni presente che tutti gli alieni che vengono qui sono i loro militari: cioè non sono alieni "civili", sono i loro militari.

Sono tutti alieni "militari": se ti aspetti "bontà" da loro stai fresco!

vuotorosso
Inviato: 1/7/2011 2:41  Aggiornato: 1/7/2011 2:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Grazie mille, domani me la guardo ora sto cadendo a pezzi dal sonno
Citazione:
Perché, noi la bontà dove ce l'avevamo quando abbiamo buttato giù due torri con 3000 persone dentro per poi scatenare guerre su guerre una più assurda dell'altra? Dipende cosa tu intendi per "bontà". Se sostituisci il termine "bontà" con "coscienziosità" allora già è possibile fornire una risposta più precisa: questi alieni sono degli incoscienti che non si rendono conto di quello che stanno facendo, secondo me. Tieni presente che tutti gli alieni che vengono qui sono i loro militari: cioè non sono alieni "civili", sono i loro militari. Sono tutti alieni "militari": se ti aspetti "bontà" da loro stai fresco!


Non siamo tutti uguali, e se è vero che alcuni subiscono le influenze di questi cattivi e cattivissimi, si spiegano anche tante efferatezze (come origine). Poi che i militari di qualunque etnia (va bene come parola in ambito intergalattico?) siano autori di cose abiette, purtroppo, è risaputo


@Redazione

Ti citerò da qualcuno per la forte dipendenza che LC causa a chi si iscrive
E vai a vedere il post di Notturno (ripreso da Fefo - per le balle non preoccuparti, stiamo ancora aspettando quelle di mastella o un altro suo pari ) e la sua frase, te la meriti sai?

Anzi a fronte di queste cose, mi sa che noi umani, a bontà, siamo proprio più che divini (quando lo vogliamo)

VR

fefochip
Inviato: 1/7/2011 3:03  Aggiornato: 1/7/2011 3:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
ti chiedo un'altra cosa a riguardo degli Angeli: che tu sappia, (domanda per tutti eh? ) visto che Malanga definisce il ruolo dei demoni, quale potrebbe essere quello degli angeli? ci sono testimonianze in questo "capitolo" alieno della loro presenza ed azione?


malanga pensa esattamente questo

Citazione:
In reatà qui il buono non esiste, è proprio inesistente in quanto al massimo l'alieno buono è quello che non viene qui a romperci i coglioni ergo per noi l'alieno buono, se anche esistesse, è semplicemente inconoscibile. Qui il massimo della distinzione che si può fare è tra "cattivo" e "cattivissimo".


qui se mi permettete e mi seguite vorrei fare una piccola digressione.

per quanto mi riguarda l'importanza notevole (a mio parere) del lavoro di malanga non è tanto quella di aver scoperto chissà cosa ma di rivolegere l'attenzione e puntare un faro sull'uomo.

lui stesso lo ha detto " io ho cercato l'alieno ma in realtà ho trovato l'uomo"

capire che chi ci aiuta senza richiesta (angelo?) è "cattivo" parimenti a uno che ci mette i bastoni tra le ruote (demone?)è piuttosto difficile.

nell'ordine delle cose noi dobbiamo evolvere esercitando il nostro libero arbitrio.

appena questo libero arbitrio viene in qualche modo violato si commette un atto che ci "impoverisce" ....comunque.

ora capire questo non è semplice perche bisogna automaticamente ammettere che tutte le brutture su questo pianeta sono necessarie e pariteticamente utili per noi quanto alle bellezze.

io ,ben inteso, non ho la pretesa di capirlo anche se lo enuncio perche "capire" implica anche accettare e questo sinceramente spesso non ne sono in grado.

in questo dramma umano si colloca la "fede" che viene alle volte strumentalemente usata per colmare questo vuoto abissale e straziante.

con la necessità naturale indotta dalla limitatezza, se non altro cosciente, della razza umana nel comprendere questo vuoto le religioni sguazzano e si approfittano dell'uomo.

per tornare a malanga, lui non può dire che demoni e angeli in buona sostanza sono parenti perche verrebbe messo sul rogo in un nanosecondo dalla nostra mentalità retrogada e fortemente deviata dalle religioni.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
incredulo
Inviato: 1/7/2011 3:31  Aggiornato: 1/7/2011 4:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@fiodenamig

All'inizio della sua ricerca sulle abduction Corrado Malanga si è presto reso conto che gli "ALIENI" si comportavano come i cossidetti "DEMONI": il Lux/lucifero, il serpentone/satana, ringhio/il diavolo etc...
Ma all'epoca sembrava che ci potesse essere una specie di fazione "BUONA".
Questa fazione era l'UOMO PRIMO in quanto si riteneva che fosse l'uomo come in realtà dovrebbe essere: pacifista, immortale, buono etc
Alla fine che cosa è venuto fuori? Che l'UOMO PRIMO E' IL "CAPO" DI TUTTI GLI ALIENI ! ! !
Egli è il vertice di questa piramide del crimine alieno!!!

Così adesso l'equazione va rivista: alieni = demoni = dei = angeli = SONO TUTTI FIGLI DI PUTTANA ! !


Queste "interessanti" affermazioni, manifestano il grado di CONFUSIONE presente nei "malanghiani".

Queste credenze, che ci siano tutti alieni figli di buona donna pronti ad incularti, porta ad assumere uno STATO INTERIORE FAVOREVOLE agli scopi degli "alieni" che si vogliono "combattere".

Si tende ad assumere in sostanza, quell'atteggiamento difensivo, tipico della società americana, in cui sei SOLO contro tutti i cattivi esendo a tua volta un cattivo ma che lotta per il bene

Anche i "buoni" sono cattivi travestiti, il che è possibile ma che ti porta ad una visione che ti toglie LA FIDUCIA del vivere.

Portano ad una visione del MONDO chiusa e LIMITATA con la convinzione di averla invece APERTA e INNOVATIVA.

Tutte le tradizioni del MONDO parlano di DEMONI, entità che si impossessano di noi, entità a cui NOI diamo il nostro via libera per potere operare con il nostro corpo.

Esseri abili nel mimetismo, nell'inganno, nell'invisibilità della loro presenza, capaci e furbi, esseri che SOLO NOI possiamo controllare, noi con la nostra volontà.

Per farlo però, abbiamo bisogno di scoprire CHI SIAMO, fra le tante voci al nostro interno, voci diverse che parlano e litigano fra loro, che assumono comportamenti contrari a ciò che vorremmo, che ci spingono a fare cazzate di cui puntualmente ci pentiamo.

Il grande merito di Malanga è quello di avere indagato nell'intimo dell'uomo, è quello di avere fatto EMERGERE i fantasmi interiori dell'ESSERE e avere ISOLATO quello che OGNUNO DI NOI IN REALTA' E', quello che lui definisce ANIMA.

Un grande grado di consapevolezza personale in una impalcatura zoppicante che ha bisogno di molte FORZATURE per essere coerente, una visione che in larga parte mette fuori strada, del resto "fidarsi" di quello che gli viene raccontato dagli "alieni" non aiuta.

Finchè non SAPREMO CHI SIAMO, la confusione sarà il nostro modus vivendi.

Un saluto

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Jurij
Inviato: 1/7/2011 6:39  Aggiornato: 1/7/2011 6:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Scusate l'intervento fuori programma:

http://america24.com/news/bugie-della-cameriera-cadono-le-accuse-a-strauss-kahn-

Adesso si scaverà per sapere veramente tutto, oppure chi ha dato ha dato ....

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
NiHiLaNtH
Inviato: 1/7/2011 10:21  Aggiornato: 1/7/2011 10:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
io non capisco
ma possibile che nel 2011 ci siano ancora persone che credono solo all'esistenza degli alieni o solo aquella dei demoni?
ma perchè non possono esistere entrambi??
ma come cavolo ragionate?
cioè per voi è solo bianco o nero, on o off?
ma siete degli esseri umani o dei robot?

LCU68
Inviato: 1/7/2011 10:39  Aggiornato: 1/7/2011 10:39
So tutto
Iscritto: 29/6/2011
Da:
Inviati: 3
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Per chi ha voglia e interesse di conoscere il lavoro di Malanga, invece di spararle grosse, c'è il sito di ufomachine, c'è tutto e si può scaricare gratis, libri , articoli, conferenze e qualche ipnosi regressiva, tutto alla luce del giorno, c'è molto da leggere e lì si può capire il perchè del suo pensiero, prima studiare e cercare di capire e poi farsi un'opinione, un lavoro di quarant'anni e c'è chi pretende di aver capito tutto in 20 minuti, anima, consapevolezza, coscienza... ma dove!!! se si ignorano le più semplici regole del buon senso.
Buona lettura per chi ha veramente voglia e interesse.

polaris_40
Inviato: 1/7/2011 10:51  Aggiornato: 1/7/2011 10:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ fiodenamig

leggo con interesse i tuoi post e quindi deduco che l'unica cosa che può fare l'uomo è .......comprare del buon lubrificante
Scusami la battuta ma mi è venuta talmente spontanea visto che menzioni sempre il fatto che tutti (tutte le entità in questione) vogliano servirsi del nostro posteriore..
Magari qualche volta meno menzionare la sodomia mi renderebbe più tranquillo chissà
Comunque ribadisco che a parte le battute apprezzo i tuoi interventi la prospettiva mi sembra interessante, tuttora non mi convince completamente ma la trovo interesante.

fiodenamig
Inviato: 1/7/2011 13:29  Aggiornato: 1/7/2011 17:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ fiodenamig

leggo con interesse i tuoi post e quindi deduco che l'unica cosa che può fare l'uomo è .......comprare del buon lubrificante
Scusami la battuta ma mi è venuta talmente spontanea visto che menzioni sempre il fatto che tutti (tutte le entità in questione) vogliano servirsi del nostro posteriore..
Magari qualche volta meno menzionare la sodomia mi renderebbe più tranquillo chissà
Comunque ribadisco che a parte le battute apprezzo i tuoi interventi la prospettiva mi sembra interessante, tuttora non mi convince completamente ma la trovo interesante.



@polaris_40,


Meno male che tu ha scritto questa tua considerazione.

Sì, è vero: ho usato un linguaggio colorito per cercare di rendere l'idea.


D'altronde anche lo stesso Malanga una volta ha affermato: "c'è chi dice che gli alieni vogliono allargarci la coscienza. Sbaglierò, ma secondo me vogliono allargarci qualcosa d'altro..."


Seriamemente: l'uomo può fare altro oltre ad acquistare buoni lubricanti.

E' un ragionamento logico.

In teoria tutti questi "gruppi di potere" (militari terrestri, alieni, Uomo Primo etc) hanno tutti lo stesso obiettivo: sfruttare l'energia di anima, o comunque sfruttare anima.


Sicché ci deve essere qualcosa di particolare che riguarda questa anima qui per interessare tutta questa gente.

Allora ci sarebbero tante cose, ma la cosa che più interessa a noi tutti terrestri è secondo me UNA: anima si può liberare dall'interferenza esogena, e più in generale noi abbiamo in nuce la facoltà di liberarci da tutti questi "gruppi di potere".


Quindi la conclusione è duplice:

1) gli alieni (e comunque più in generale questi "gruppi di potere") vogliono condannarci tutti a un qualcosa che è persino peggio di una schiavitù eterna: schiavitù e rincoglionimento fino alla fine dei tempi;

2) l'uomo ha nascosta in sé, nella propria coscienza, la facoltà per liberarsi da questo giogo immondo.


E la motivazione per cui dobbiamo riuscire a liberarci dall'interferenza aliena sulla Terra è, secondo me, non solo quella di liberare la Terra e noi stessi da queste nefaste interferenze ma anche quella di liberare l'alieno dall'errore che sta compiendo.


Perché a me è chiaro che il progetto alieno è stupido, ha poco senso, è il sintomo che questi soggetti qui nulla (o poco) capiscono di come in realtà stanno le cose.

Perché se capissero

a) che siamo già tutti immortali in quanto il tempo è illusione,

b) che tutto finirà per tutti nel medesimo istante,

c) che non c'è bisogno di anima per ritornare alla "sorgente", alla coscienza perché quando tutto terminerà tutti torneranno lì da dove tutti sono venuti,

allora non farebbero quello che stanno facendo.



Così, visto che loro non ci arrivano da soli, dobbiamo essere noi a farglielo capire a questi alieni.

Come? Liberandoci da questa interferenza esogena: liberandoci da questa interferenza noi liberiamo sia noi stessi sia l'alieno.

E' come un videogioco: per passare di livello noi dobbiamo liberarci, noi dobbiamo superare il problema.

E finché non lo supereremo noi saremo condannati a giocare e rigiocare continuamente lo stesso livello.



Insomma per noi l'alieno è un "blocker", ci blocca e non ci permette di passare al livello successivamente superiore.

polaris_40
Inviato: 1/7/2011 15:49  Aggiornato: 1/7/2011 15:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
fiodenamig
ovviamente era solo una battuta la mia e pensavo di averlo chiarito, non volevo sminuire o ridicolizzare ne le tue idee ne tantomeno te.
Ho detto che ho apprezzato finora i tuoi post, senza ipocrisia.
Riguardo a quanto scrivi nell'ultimo, ritengo che non è detto che abbia senso il loro adoperarsi nell'impossessarsi di noi. Anche noi facciamo cose senza senso nel quotidiano. E se fossimo una tentazione per loro, mettiamola così se tramite noi vivessero delle esperienze che li gratificano?
Le ipotesi e congetture possono essere infinite

fiodenamig
Inviato: 1/7/2011 16:40  Aggiornato: 1/7/2011 16:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
fiodenamig
ovviamente era solo una battuta la mia e pensavo di averlo chiarito, non volevo sminuire o ridicolizzare ne le tue idee ne tantomeno te.



Anche io ero serio quando ho scritto: "meno male che hai scritto queste considerazioni". Non era una battuta la mia. Perché grazie al tuo post tu mi hai in questo modo permesso effettivamente di spiegare un po' meglio quella che secondo me è la situazione.

Sicché io non posso che ringraziarti per il tuo assist.


Vabbé però ora basta a farci gli inchini ! ! !

SENTIERO
Inviato: 1/7/2011 17:43  Aggiornato: 1/7/2011 17:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 24/4/2006
Da: ROMA
Inviati: 1110
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Queste "interessanti" affermazioni, manifestano il grado di CONFUSIONE presente nei "malanghiani".Queste credenze, che ci siano tutti alieni figli di buona donna pronti ad incularti, porta ad assumere uno STATO INTERIORE FAVOREVOLE agli scopi degli "alieni" che si vogliono "combattere".

Concordo pienamente con te. é il grande punto debole del movimento malanghiano. Aggiungo che se per caso ti interessi al tema, vieni subito etichettato come addotto (anche se non lo sai...dicono loro...) e quindi tutto quello che dici o pensi è sotto influenza aliena...

Mi è capitato più di una volta parlando con gli ex (?) addotti alle conferenze o su facebook e non si riesce in alcun modo a comunicare.

Per il resto ritengo il lavoro di Malanga molto interessante, geniale per alcuni aspetti.

In vari post vedo che si fa confusione sulle teorie di Malanga, ci sarebbe da dire, ma aspettiamo le risposte del prof che è meglio.

Rob

La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele
servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha
dimenticato il dono

A.Einstein
ELFLACO
Inviato: 1/7/2011 23:31  Aggiornato: 1/7/2011 23:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Cavolo ero così occupato col alvoro che mi sono perso L'articolo su Malanga che aspettavo da tanto.

Una mia opinione su questo:

Citazione:
quindi, alla fine, la bontà risulta una peculiarità UNICA appartenente SOLO a noi umani? Non è che voglia sottilizzare, ma l'argomento è talmente vasto che delle semplificazioni le devo fare.


Secondo l'ipotesi di malanga il Buono e il Cattivo non esistono,sono solo punti di vista.
Gli Umani che SONO anima non è che sono "buoni" hanno(sono) solo qualcosa che in molti vogliono perchè quella cosa ti può far vivere per sempre se riesci a dominarla e controllarla e a possederla .

Poi ,gli umani che vivono sulla terra non sono gli unici che hanno(sono) quella cosa .L'universo è pieno di esseri che hanno(sono) quella cosa .Fra gli umani non tutti hanno(sono) quella cosa .

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
ELFLACO
Inviato: 1/7/2011 23:41  Aggiornato: 1/7/2011 23:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Queste "interessanti" affermazioni, manifestano il grado di CONFUSIONE presente nei "malanghiani".Queste credenze, che ci siano tutti alieni figli di buona donna pronti ad incularti, porta ad assumere uno STATO INTERIORE FAVOREVOLE agli scopi degli "alieni" che si vogliono "combattere".


Non tutti ci vogliono inculare ,solo quelli che vengono su questo pianeta .


Se l'ipotesi di Malanga è vera e gli alieni che vengono quà vogliono incularci .l'essere consapevoli di questa realtà ci fa assumere uno stato interiore favorevole agli scopi degli alieni????

Esempio: Il fuoco brucia,fa male ,ed io lo so . Se metto la mano nel fuoco mi brucio ,ma non mi brucio perchè il fuoco è troppo caldo mi brucio perchè il sapere che il fuoco brucia mi fa ASSUMERE UNO STATO INTERIORE FAVOREVOLE per essere bruciato dal fuoco???

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
incredulo
Inviato: 2/7/2011 0:18  Aggiornato: 2/7/2011 1:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione: ELFLACO

Non tutti ci vogliono inculare ,solo quelli che vengono su questo pianeta .

Interessante.....

Quindi ce ne sono altri ma di questi non ci dobbiamo preoccupare visto che non interagiscono con noi.

Degli altri invece ci dobbiamo DIFENDERE, visto che interagiscono con noi e SONO MOLTO STRONZI E CATTIVI.......


Se l'ipotesi di Malanga è vera e gli alieni che vengono quà vogliono incularci .l'essere consapevoli di questa realtà ci fa assumere uno stato interiore favorevole agli scopi degli alieni????

Non ti sembra uno scenario preparato nell'immaginario collettivo con i film hollywoodiani?

Quei bei filmoni in cui gli ALIENI vengono nel nostro mondo odiandoci e c'è sempre l'eroe che ci salva dal disastro?

E se, forse, per assurdo gli alieni FOSSERO QUALCOS'ALTRO??????

Se DENTRO di noi esiste anima, e io penso proprio che esista, la quale è sulla terra per fare esperienza ma non è consapevole di sè stessa tu pensi che ASSUMENDO UN ATTEGGIAMENTO DI CHIUSURA E DI LOTTA contro i cattivi Anima possa RIVELARSI???

Ti ricordo che Anima è DA SEMPRE il tesoro più ambito dal demonio, esiste il detto vendere l'Anima al diavolo il quale usa le solite lusinghe per ottenerla, le più conosciute sono SOLDI, SESSO, POTERE, per avere i quali DEVI diventare DISUMANO.

Su questo punto ti invito a riflettere.

Un saluto

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
NeWorld
Inviato: 2/7/2011 0:56  Aggiornato: 2/7/2011 0:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Vuotorosso:che tu sappia, (domanda per tutti eh? ) visto che Malanga definisce il ruolo dei demoni, quale potrebbe essere quello degli angeli? ci sono testimonianze in questo "capitolo" alieno della loro presenza ed azione?

Ti ringrazio per i complimenti,riguardo questo aspetto(ruolo degli Angeli) ti rispondo appena ho tempo di fare qualche ricerca,prima di dirti cose imprecise...

Comunque pensavo di aprire un Topic su LC riguardo alla Bibbia...
ciao

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
Jurij
Inviato: 2/7/2011 10:18  Aggiornato: 2/7/2011 10:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Angeli e demoni potrebbero essere degli esseri (Anunnaki) appartenenti a 2 fazioni diverse, una legata a Enlil e l’altra a Enki.
Uno spingeva per lo sviluppo del “nuovo” uomo, il quale era una sua creatura, mentre l’altro sarebbe colui che, tramite l’arrivo del diluvio universale, desiderava non rimanesse nessuna traccia dell’uomo.
Si sono sicuramente fatti battaglia fra loro mettendo naturalmente in mezzo anche l’essere umano.
Per capire un po’ tutto questo è necessario leggersi qualcosa di Z. Sitchin.

P.S. Massimo, una proposta, metti un articolo riguardo al satellite Phobos II, il quale, secondo addirittura quei debunker di Wiki, potrebbe essere (sarebbe) stato abbattuto da un oggetto non previsto….

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Jurij
Inviato: 2/7/2011 10:25  Aggiornato: 2/7/2011 10:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Mi è capitato più di una volta parlando con gli ex (?) addotti alle conferenze o su facebook e non si riesce in alcun modo a comunicare.

Non pensi che dopo un trauma del genere difficilmente ritrovi la stabilità mentale?

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
ELFLACO
Inviato: 2/7/2011 13:09  Aggiornato: 2/7/2011 13:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Quindi ce ne sono altri ma di questi non ci dobbiamo preoccupare visto che non interagiscono con noi.

Degli altri invece ci dobbiamo DIFENDERE, visto che interagiscono con noi e SONO MOLTO STRONZI E CATTIVI.......


Sempre secondo l'ipotesi di Malanga gli alieni che intersgiscono con noi non sono cattivi ,fanno gli alieni. Vogliono quella cosa che alcuni su questo pianeta hanno.

La cosa di per sè non sembrerebbe così grave.Sembra quasi un furto di qualcosa .

Ma loro vogliono quella cosa per usarla come una batteria . Non li frega un accidente se quella cosa ha coscienza e volontà!! Loro vogliono metterla in un contenitore ed usarla per "caricarsi"ogni volta che hanno bisogno .

Il problema è che se quella" cosa " (Anima) se ne accorge che restando chiusa da qualche parte non potrà fare quello che deve fare , cio'è ,fare esperinze allora si incazza e non vuole essere rinchiusa in un contenitore dove non può fare esperineze .

Ad Anima non gliene frega una cippa se può fare esperinza in un umano o in un alieno o in una formica ,gliene frega se non gli fai fare esperineza!!!

Per questo gli Alieni che interagiscono con noi sarebbero "cattivi"

Citazione:
Quei bei filmoni in cui gli ALIENI vengono nel nostro mondo odiandoci e c'è sempre l'eroe che ci salva dal disastro?


Gli Alieni non ci odiano ,ci usano ,hanno bisogno di noi (di alcuni di noi),siamo una roba loro .E quà nessun eroe verra mai a salvarci ,siamo noi che dobbiamo salvarci da soli.

E questa la fregatura di questa ipotesi!!

Cio'è ,sono cazzi !!!!

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
ELFLACO
Inviato: 2/7/2011 13:17  Aggiornato: 2/7/2011 13:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Se DENTRO di noi esiste anima, e io penso proprio che esista, la quale è sulla terra per fare esperienza ma non è consapevole di sè stessa tu pensi che ASSUMENDO UN ATTEGGIAMENTO DI CHIUSURA E DI LOTTA contro i cattivi Anima possa RIVELARSI???


Quello che propone Malanga è tutto il contrario di chiusura!!!!

Nessuno può salvare Anima dai "cattivi" ,è Anima che deve capire che se gli alieni la prendono e la mettono da qualche parte non potrà fare mai più esperienza .
Se capisce questo ed è consapevole delle conseguenze ci pensa lei(o lui,o colei ,o codesta??) a liberarsi da sola e a non farsi prendere più .

Solo che Anima ,secondo Malanga , è come un bambino piccolo ed ingenuo .Gli devi far vedere tutto se no non capisce .Ma quando ha capito sono cazzi !!!

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
incredulo
Inviato: 2/7/2011 14:11  Aggiornato: 2/7/2011 14:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ELFLACO

Solo che Anima ,secondo Malanga , è come un bambino piccolo ed ingenuo

E' esattamente QUESTO il punto principale.

Quel bambino piccolo ed ingenuo che QUALCUNO, chiunque sia, vuole corrompere,
depotenziare, avvilire, rendere schiavo, modificare, quel bambino che NOI TUTTI abbiamo/siamo.

Quel bambino che ha il potere DI CAMBIARE IL MONDO ma NON LO SA.

Quel bambino non si dedica a COMBATTERE GLI ALIENI O I DEMONI, non SAREBBE PIU' LUI.

Grazie per gli approfondimenti.

Un saluto

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Virgil
Inviato: 2/7/2011 17:25  Aggiornato: 2/7/2011 17:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/8/2010
Da:
Inviati: 384
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
scusate ho letto molti post ma una domanda vorrei porla...a parte le varie opinioni o tesi (decidete voi) o conoscenze che ognuno ha, avete qualcosa su cui basarvi? qualcosa di concreto intendo.
Nel senso, avete libri, prove di esperimenti (di ipnosi regressiva a cui avete partecipato) testi antichi insomma qualcosa che avvolori le vostre tesi o opinioni o idee che esponete? o semplicemente vi basate su quello detto da altri di cui non sapete se fidarmi o meno ma che siccome vi affascinano (per ciò che dicono o per come lo dicono) allora prendete per buone le loro idee? per sapere.

ELFLACO
Inviato: 2/7/2011 18:58  Aggiornato: 2/7/2011 18:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Quel bambino che ha il potere DI CAMBIARE IL MONDO ma NON LO SA.

Quel bambino non si dedica a COMBATTERE GLI ALIENI O I DEMONI, non SAREBBE PIU' LUI.


Ma Anima non deve cambiare il mondo.Anima deve fare esperienza . Ma se qualcuno la prende per corromperla,depotenziarla,avvilirla,ecc non può fare quello che deve fare.

Quel bambino deve combattere per non farsi prendere altrimanti non sarà più lui.
Quel bambino non si dedica a combattere perchè non sa che può farlo .Non sa che deve farlo .Quando gli viene spiegato cosa stanno facendo al suo contenitore (Addotti),perchè lo stanno facendo ,anima "va "a vedere come andrà a finire ed è allora che capisce che deve combattere altrimenti sono guai per lei!.

Non è che si mette a combattere perchè glielo dice Malanga.!

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
ELFLACO
Inviato: 2/7/2011 19:00  Aggiornato: 2/7/2011 19:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
X Virgil

www.ufomachine.org .

Buona lettura!!

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
starchild
Inviato: 2/7/2011 19:14  Aggiornato: 2/7/2011 19:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/1/2007
Da:
Inviati: 161
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Secondo la tesi malanghiana Anima è (ma non dappertutto) come un bambino, ingenuo e fiducioso. Non conosce ciò che l'Alieno gli fa, non sa di essere presa e ciucciata dell'energia che ha per rifornire l'Alieno. Ora, quello che Malanga si propone, lo disse in vari articoli e lo scrisse sull'ultima edizione, riveduta e corretta, di "Alieni e Demoni", è di far sì che Anima si liberi da sè dappertutto, su tutta la Terra.
Come? Conoscete il caso della centesima scimmia? oppure l'effetto Maharishi? Bene, una cosa del genere.

Dato che non si possono effettuare milioni di ipnosi regressive per raggiungere
tutti i potenziali abdotti allora che si fa per risolvere la questione? Si prende un numero che rappresenti la radice cubica del numero dei potenziali abdotti e a questi, meglio alla loro Anima, si svela il problema e si dice che basta volerlo e l'Alieno puff! sparisce, si distrugge o quantomeno non riesce più a prenderti.

Che accade? se questo dato numero di anime capisce il problema improvvisamente Tutte le anime sulla Terra lo sanno e Tutte sanno come risolverlo definitivamente. Di colpo per gli Alieni, i militari e l'Uomo Primo, sono CAZZI ACIDI.
Non troveranno più sulla Terra un'Anima che li tolleri, saranno sconfitti su tutta la linea e l'Umanità si libererà finalmente di questo flagello, di colpo e senza tante minchiate. "Effetto Maharishi", cercatelo in rete.
Naturalmente questo nella teoria malanghiana, che non è detto sia giusta in tutto, ma il problema deve risolversi così, con una Presa di Coscienza di Anima che sia in grado di trasferirsi a tutte le sue parti presenti su questo pianeta. Spero di aver chiarito le idee.

Virgil
Inviato: 2/7/2011 21:00  Aggiornato: 2/7/2011 21:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/8/2010
Da:
Inviati: 384
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Autore: ELFLACO Inviato: 2/7/2011 19:00:38
X Virgil

www.ufomachine.org .

Buona lettura!!


grazie gli darò un occhiata....cmq è come pensavo, ci si rifà a un sito.
il punto è sapere se quel sito è gestito da mitomani che sparano a zero o se portano prove concrete di quello che dicono.
dopo averlo letto mi farò un idea.

fiodenamig
Inviato: 2/7/2011 22:33  Aggiornato: 4/7/2011 14:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
scusate ho letto molti post ma una domanda vorrei porla...a parte le varie opinioni o tesi (decidete voi) o conoscenze che ognuno ha, avete qualcosa su cui basarvi? qualcosa di concreto intendo.
Nel senso, avete libri, prove di esperimenti (di ipnosi regressiva a cui avete partecipato) testi antichi insomma qualcosa che avvolori le vostre tesi o opinioni o idee che esponete? o semplicemente vi basate su quello detto da altri di cui non sapete se fidarmi o meno ma che siccome vi affascinano (per ciò che dicono o per come lo dicono) allora prendete per buone le loro idee? per sapere.



@Virgil,

http://www.scribd.com/doc/56769373/Le-prove-di-Corrado-Malanga



Oramai la produzione letteraria di Corrado Malanga è spaventosa (cercare i testi su internet per crededere), la base è leggere Alien Cicatrix:

http://www.outoftheblue.it/outoftheblue%20varo/X-files/Malanga-Alien-Cicatrix.pdf



In un altra discussione su luogocomune:

http://www.luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=6392&forum=6&post_id=196811#forumpost196811

da lì in poi ho messo alcuni link verso video su youtube di ipnosi e altre tecniche.



Alcune testimonianze di addotti qui:

http://www.youtube.com/watch?v=c-pKRQdlTbo

http://www.youtube.com/watch?v=xxqw7tLcbb8

http://www.youtube.com/watch?v=lRskymhLBPI

http://www.youtube.com/watch?v=y2h0rhyEfHk

http://www.youtube.com/watch?v=ahrxIq7XMYo

http://www.youtube.com/watch?v=td-gYnB3CWU

http://www.youtube.com/watch?v=PcB2GwSauxk

http://www.youtube.com/watch?v=SGh_gqcDzXI

http://www.youtube.com/watch?v=QwcFT1JcOQc

http://www.youtube.com/watch?v=rzTt266cSj0

http://www.youtube.com/watch?v=pNc3dpOmc4o



Sempre su youtube su questo canale qui:

http://www.youtube.com/user/ArchivioMalanga#g/u

se scrivi "ipnosi" in "cerca caricamenti" ne trovi un po'.



Riguardo ai testi antichi, i libri di Mauro Biglino in libreria e su youtube i video di Mauro Biglino:

http://www.youtube.com/watch?v=DX86lRzNfRQ

http://www.youtube.com/watch?v=BCUuEF-_53Q

http://www.youtube.com/watch?v=v-JC_Q7xb9g

http://www.youtube.com/watch?v=YaC7493ADYg

http://www.youtube.com/watch?v=5HSjthY3u_I

http://www.youtube.com/watch?v=_hpgIly8Eqw



Conferenza di Mauro Biglino:

http://www.youtube.com/watch?v=8YtWv0N-rgc

http://www.youtube.com/watch?v=M2wzyBkJ3W8

http://www.youtube.com/watch?v=iWFitwN5SUM

http://www.youtube.com/watch?v=PsaoAPoHiWI

http://www.youtube.com/watch?v=zEDSP6rKUuo

http://www.youtube.com/watch?v=OeGyiEuq8zM

http://www.youtube.com/watch?v=w2OCGLXKXY4

http://www.youtube.com/watch?v=VPTR5VB0pw8



In più oramai su internet si trovano siti di addotti, che raccontano la loro storia, oppure anche su facebook puoi trovarli e scambiare un po' di informazioni con loro. Basta cercare.



Su internet è possibile trovare gli articoli di Corrado Malanga:

http://www.google.it/search?rlz=1C1CHMC_itIT300IT303&sourceid=chrome&ie=UTF-8&q=testi+di+corrado+malanga#sclient=psy&hl=it&safe=off&rlz=1C1CHMC_itIT300IT303&source=hp&q=articoli+%22di+corrado+malanga%22



Due classici

1) I fenomeni BVM

http://www.scribd.com/doc/47781515/B-V-M-BEATA-VERGINE-MARIA-CORRADO-MALANGA

2) Gli UFO nella mente

http://www.scribd.com/doc/14805008/Gli-UFO-Nella-Mente-di-Corrado-Malanga



Un po' di altri testi di Corrado Malanga:

http://www.reiki.info/Energie/Ufo-Abduction-Interferenza-Aliena/Articoli-Corrado-Malanga.htm

http://www.sentistoria.org/index.php?option=com_joomdoc&task=cat_view&gid=101&Itemid=61%E2%9F%A8=it

fiodenamig
Inviato: 2/7/2011 22:46  Aggiornato: 2/7/2011 22:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Per i testi di Corrado Malanga.


ho trovato questo sito:


http://www.intothegalaxy.net/


mi sa che per i testi di Corrado Malanga è il più completo, cercando lì dentro li ho trovati in formato PDF tutti, o quasi.

dadas88
Inviato: 3/7/2011 2:42  Aggiornato: 3/7/2011 2:42
So tutto
Iscritto: 27/1/2011
Da:
Inviati: 7
 Dubbio sulla tesi di Malanga
Un documentario su questi argomenti sarebbe molto interessante.
Non tanto per l'esposizione delle tesi di Malanga, che si possono approfondire sui siti e canali dedicati, quanto per il lavoro di contestualizzazione e per i collegamenti con altri argomenti.

P.S. C'è una cosa che però non capisco, una questione che credo sia fondamentale, e che provo a condividere con voi: il concetto che solo alcuni esseri umani abbiano un' "anima" è in netto contrasto con gli insegnamenti spirituali di stampo induista e buddhista... (per le altre non sono informato a dovere).
E' una distinzione che Malanga fa, ma di cui 1. non capisco il significato (perchè solo alcuni avrebbero un'anima?) e 2. mi sembra in contrasto con gli insegnamenti orientali.

Qualche idea / spiegazione?

Vi ringrazio

Floh
Inviato: 3/7/2011 5:31  Aggiornato: 3/7/2011 5:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/12/2009
Da: Milano
Inviati: 1056
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
x dadas88 Inviato: 3/7/2011 2:42:01

Non so darti risposte in merito al tuo quesito, ti informo pero' che e' buona regola di LC non cambiare i titoli dei post.

Guardando nei commenti recenti ho creduto per un attimo che redazione avesse postato un nuovo articolo.

Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia (William Shakespeare, da Amleto)
incredulo
Inviato: 3/7/2011 9:58  Aggiornato: 3/7/2011 9:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Autore: ELFLACO

Ma Anima non deve cambiare il mondo.Anima deve fare esperienza . Ma se qualcuno la prende per corromperla,depotenziarla,avvilirla,ecc non può fare quello che deve fare.

NESSUNO ti può prendere l'anima se non lo vuoi.
Noi SIAMO anima ma non lo SAPPIAMO.
Quando ci rendiamo conto di chi SIAMO, diamo il timone della NOSTRA VITA ad Anima, noi stessi, ciò che SIAMO.

Quel bambino deve combattere per non farsi prendere altrimanti non sarà più lui. Quel bambino non si dedica a combattere perchè non sa che può farlo .Non sa che deve farlo .Quando gli viene spiegato cosa stanno facendo al suo contenitore (Addotti),perchè lo stanno facendo ,anima "va "a vedere come andrà a finire ed è allora che capisce che deve combattere altrimenti sono guai per lei!. Non è che si mette a combattere perchè glielo dice Malanga.!

Ti ripeto che Anima NON DEVE COMBATTERE, non è nella sua NATURA.
Anima deve solo VOLERLO.

Un saluto

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
ELFLACO
Inviato: 3/7/2011 11:05  Aggiornato: 3/7/2011 11:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
NESSUNO ti può prendere l'anima se non lo vuoi. Noi SIAMO anima ma non lo SAPPIAMO.


Appunto! Ma,sempre secondo l'ipotesi di Malanga,Anima viene presa e manipolata proprio perchè non ha consapevolezza di cosa è e di cosa è capace di fare .E ripeto ,se, se ne rende conto che non può fare esperienza allora si incazza e con un atto di volontà si libera del problema . E' così ! "non è colpa mia" come dice Malanga
Poi ci sono Anime che hanno un più elevato grado di consapevolezza e non si sono fatte prendere mai .Ci sono Anime che hanno imparato a non farsi prendere e se qualcuno ci prova viene "fritto" sul posto .

Poi se questo è nel suo carattere o non è la sua natura non lo so per certo ma evidentemente lo deve fare se no sono guai.

Citazione:
Ti ripeto che Anima NON DEVE COMBATTERE, non è nella sua NATURA.
Anima deve solo VOLERLO.

Secondo me stiamo dicendo la stessa cosa e non ce ne siamo accorti.Altrimenti non ti seguo. "volerlo"cosa? combattere?

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
Jurij
Inviato: 3/7/2011 11:26  Aggiornato: 3/7/2011 11:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Molto interessante il film.
In particolare l'agganciamento fra le entità extra e il mondo massonico, tutto questo chiude il cerchio...

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
dadas88
Inviato: 3/7/2011 11:46  Aggiornato: 3/7/2011 11:46
So tutto
Iscritto: 27/1/2011
Da:
Inviati: 7
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ Floh
Grazie dell'info, non lo sapevo. Pardon

Virgil
Inviato: 3/7/2011 11:49  Aggiornato: 3/7/2011 11:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/8/2010
Da:
Inviati: 384
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@fiodenamig

grazie per la pazienza di aver postato tutti quei link...appena finisco col sito ufomachine, li guardo tutti.

THULE
Inviato: 3/7/2011 13:46  Aggiornato: 3/7/2011 13:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2011
Da:
Inviati: 156
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Faccio rilevare che Malanga, nel momento in cui stabilisce che tutti gli alieni sono cattivi, mostra di essere controllato da quegli esseri maligni (demoni-parassiti-rettiliani-fritto misto) che gli fanno credere di avere il potere di cacciarli (in realtà si ritirano) con la luce bianca-anima (fondente).
Il messaggio malanghiano è pertanto ingannevole e servirà a non farci accettare gli alieni buoni (non esisterebbero per Malanga) che vengono in nostro aiuto per la nostra salvezza dal predominio del sodalizio criminale sauriani-ebrei.
Malanga viene strumentalizzato dal Male e lui crede di aver scoperto la verità e di avere un potere per cambiare le cose.
Che pena.

fefochip
Inviato: 3/7/2011 14:52  Aggiornato: 3/7/2011 14:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ THULE
Citazione:
Il messaggio malanghiano è pertanto ingannevole e servirà a non farci accettare gli alieni buoni (non esisterebbero per Malanga) che vengono in nostro aiuto per la nostra salvezza dal predominio del sodalizio criminale sauriani-ebrei.


dunque dal MIO punto di vista malanga dice di basare le sue affermazioni su migliaia di ipnosi regressive , tu basi le tue affermazioni su?
ovviamente queste a PRESCINDERE dalle prove di tali affermazioni che attendo sia da malanga che da te.

quindi a PARITa' di condizioni la logica mi dice che non mi pare comunque una posizione cosi "ingannevole" perche sostanzialmente ci dice :"non vi fidate di nessuno" perche chi sta qui (alieni sulla terra) sta per un motivo ben preciso mentre chi "vorrebbe aiutarvi" (alieni "buoni") sa benissimo che deve lasciarci stare nel bene e nel male per non mutare quello che è il libero arbitrio di tutti e quindi se ne sta a casa sua.

l'altra cosa che dice malanga è credete in voi stessi perche siete qualcosa di piu grande di quello che pensate.

insomma non mi pare un messaggio cosi "ingannevole".

se lo confrontiamo con quello cristiano o di qualunque altra religione il tutto assume connotati molto piu chiari.
QUALUNQUE RELIGIONE MONOTEISTA dice: credi in me e avrai la salvezza,100 vergini ,il paradiso ,ecc

mi pare chiaro chi sta cercando di prendere per il culo chi.

Citazione:
Malanga viene strumentalizzato dal Male e lui crede di aver scoperto la verità e di avere un potere per cambiare le cose.


sinceramente qualcuno che mi viene a dire che io non ho il potere di "cambiare le cose" e che ci pensa lui se mi ci affido mi puzza tanto di fregatura.

gli unici maestri veri sono quelli che ti mettono nelle condizioni di oltrepassare i propri problemi,limiti ,minacce ,ecc e non quelli che ci pensano "loro"..... mi ricordano tanto gli americani che "democratizzano un paese" per levare il cattivo di turno perche la popolazione non ci riesce da sola.

e già comunque se il "maestro" ti da gli strumenti per fare qualunque cosa si prende una bella responsabilità.

poi sta fissa per i sauriani-ebrei .... tana per TEMPONAUTA

insomma invece di dire che l'altro dice minchiate quando non lo potrai mai provare perche non provi a raccontarci la TUA di esperienza?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Hito
Inviato: 3/7/2011 16:10  Aggiornato: 3/7/2011 16:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/1/2009
Da: Matuzia
Inviati: 111
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Ho seguito con interesse la discussione, ma ci sono alcune cose in ciò che dice Malanga che non mi tornano. Non riesco proprio a credere che solo un 20% di persone abbia l'anima, o sia Anima, come preferite. Potrei anche pensare che la cosa che mi spaventa sia di essere nell'80% senza, ma non è così.
Secondo me è troppo sicuro di ciò che dice e quelle che lui definisce come prove (vedi ipnosi) potrebbero un domani essere spiegate in altro modo, così come 20 anni fa, o anche meno, se avessimo assistito ad un esorcismo non avremmmo affatto pensato agli extraterrestri. Per quanto riguarda gli impianti, altra prova, non capisco perchè qualcuno che dovrebbe essere perfettamente in grado di trovare Anima abbia bisogno di controllare il contenitore per arrivare ad Anima.
Qualcuno gentilmente potrebbe spiegarmi qual'è la funzione dell'anima?
Il senso di giustizia nel capire cosa è bene e cosa è male appartiene all'anima o al corpo?
I sentimenti e le emozioni che proviamo appartengono all'anima o al corpo?
Anima è passiva o attiva nelle decisioni che prende il corpo per fare esperienza?
Se queste decisioni vanno contro il corpo perchè lo rovinano, come il fumo, l'alcol e le droghe, Anima come le prende?
Il numero di anime e di extraterrestri è conosciuto? (perchè il 20% di Anime ricondotto ad una popolazione in costante aumento vuol dire un numero crescente, quindi potrebbe essere crescente anche il numero di extraterrestri e comunque per quanto letto ci potrebbero essere sia delle anime che non trovano contenitori atti allo scopo, sia extraterrestri che non trovano anime libere).
Perchè gli extraterrestri, nella loro immensa bastardaggine, non si fanno guerra per la conquista delle anime? E se avessero trovato un accordo tra loro, qual'è questo accordo? (cioè come si distribuiscono tra loro le anime?).
Il legame degli extraterrestri con gli eserciti è casuale oppure la razza aliena più potente è legata all'esercito più potente?
Le guerre (morti in massa) come vengono viste dalle anime e dagli extraterrestri?
Scusate se sono domande stupide, ma questo è ciò a cui arriva la mia mente, o la mia anima, o il mio ET.

ELFLACO
Inviato: 3/7/2011 18:28  Aggiornato: 3/7/2011 18:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Ehh Caro Hito .Ne hai da leggere!!

Incomincia con "Alieni e Demoni" poi con "Alien Cicatrix I e II" così facendo qualche risposta alle tue domande la troverai.

Cmq.
A quanto pare gli impianti servono sia per localizzare l'addotto che per manipolare le sue reazioni psicologiche(una specie di gps diciamo così)

Anima è in tutti questi contenitori per fare esperianza .Principalmente quella di morire.Terminare .

Anima a seconda del grado di consapevolezza che ha lei stessa o la mente o lo spirito del contenitore influisce più o meno sulla vita e sui sentimenti di questo.

Se ti spari in testa o ti fai in vena fino a rovinarti ad Anima non è che frega molto .Vuol dire che farà esperienza in un altro contenitore.Poi Anima non è detto che stia in un solo contenitore !!!
Ma se il contenitore "contiene" qualcos'altro oltre ad anima allora "qualcuno" potrebbe darti una mano a restare in salute .

Se c'è nel universo un contenitore col dna giusto anima ci si "attacca"

Citazione:
Perchè gli extraterrestri, nella loro immensa bastardaggine, non si fanno guerra per la conquista delle anime? E se avessero trovato un accordo tra loro, qual'è questo accordo? (cioè come si distribuiscono tra loro le anime?).


Infatti,sembra che si siano messi d'accordo in qualche maniera per spartirsi "l'uso delle anime" ma cmq ogniuno di loro pensa di tenersi alla fine tutta la torta per se stesso.

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
Hito
Inviato: 3/7/2011 20:11  Aggiornato: 3/7/2011 20:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/1/2009
Da: Matuzia
Inviati: 111
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ ELFLACO
Grazie per la risposta, purtroppo mi sa che fino a Settembre non avrò molto tempo da dedicare alla lettura, ad ogni modo prendo nota e mi riprometto di leggere quel che mi hai consigliato appena possibile... nel mentre:

citazione:
gli impianti servono sia per localizzare l'addotto che per manipolare le sue reazioni psicologiche


Torno a chiedere a che gli serve localizzare l'addotto se anima in teoria potrebbe essere andata a fare esperienza altrove? (idem per le reazioni psicologiche)

citazione:
Anima è in tutti questi contenitori per fare esperianza .Principalmente quella di morire.Terminare .


Questo mi è ancora più difficile da comprendere, considerato che non muore nè termina. Al massimo può capire il concetto di "fine" per interposta persona. Mi è quasi più chiara l'incarnazione di Gesù che viene concepito uomo, muore uomo e resuscita uomo.

citazione:
Se ti spari in testa o ti fai in vena fino a rovinarti ad Anima non è che frega molto


Che simpatica! :)

citazione:
Ma se il contenitore "contiene" qualcos'altro oltre ad anima allora "qualcuno" potrebbe darti una mano a restare in salute.


Qui sei troppo ermetico, vuoi dire che ET tende a preservare il contenitore in modo da poter succhiare energia il più a lungo possibile? Se è così però ritarda il momento in cui potrà impossessarsene del tutto.

Grazie ancora, see You

THULE
Inviato: 3/7/2011 21:46  Aggiornato: 3/7/2011 21:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2011
Da:
Inviati: 156
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ fefochip
Citazione:

dunque dal MIO punto di vista malanga dice di basare le sue affermazioni su migliaia di ipnosi regressive , tu basi le tue affermazioni su?


Non ti stranisce che le "migliaia" di prove siano tutte a senso unico, ovvero fotocopie, e tutte originano da "addotti" che hanno fatto un autotest in cui si sono riconosciuti tutti allo stesso modo?
Io per esempio so esattamente con che tecnica sono stato addotto, e senza nessuna regressione ipnotica: dubito che in migliaia sappiano di cosa sto parlando.

Citazione:

quindi a PARITa' di condizioni la logica mi dice che non mi pare comunque una posizione cosi "ingannevole" perche sostanzialmente ci dice :"non vi fidate di nessuno" perche chi sta qui (alieni sulla terra) sta per un motivo ben preciso mentre chi "vorrebbe aiutarvi" (alieni "buoni") sa benissimo che deve lasciarci stare nel bene e nel male per non mutare quello che è il libero arbitrio di tutti e quindi se ne sta a casa sua.


No Malanga sostiene che, alla fine della fiera, tutti gli "alieni" in senso lato (ma proprio tutti) sono in un modo o nell'altro contro l'uomo perchè questo gli è superiore essendo dotato dell'anima, che sarebbe una specie di dono raro nell'universo.
Questa tesi è completamente falsa per antitesi con le leggi della creazione (anche l'anima è oggetto di creazione da parte di un creatore).

Citazione:

insomma non mi pare un messaggio cosi "ingannevole".


E' ingannevole perchè, ritenendo di essere pervenuto ad una verità generale (eppure maturata nell'ambito del suo microcosmo lavorativo), ovvero che non esistono alieni buoni (neppure i creatori esistono per lui), di fatto fa il giogo del lato oscuro della forza (alieni cattivi) proponendosi come il depositario di una tecnica salvifica (anima che fonde l'intruso).
Non si rende conto che il mondo sublunare lo sta ingannando per portarlo a fare il suo gioco: come si vede ci sta riuscendo benissimo.

Citazione:

se lo confrontiamo con quello cristiano o di qualunque altra religione il tutto assume connotati molto piu chiari.
QUALUNQUE RELIGIONE MONOTEISTA dice: credi in me e avrai la salvezza,100 vergini ,il paradiso ,ecc

mi pare chiaro chi sta cercando di prendere per il culo chi.


Le religione monoteistiche abramiche (il cattolicesimo ha abbandonato l'originale logos cristico) sono una invenzione demoiaca per assicurare che il gregge faccia sempre da pasto ai lupi.
Non per niente originano dagli ebrei, ovvero la componente umana alleata del mondo sublunare (nel quale riescono a vivere i sauriani).

Citazione:

poi sta fissa per i sauriani-ebrei .... tana per TEMPONAUTA


La verità non ha proprietari.
Saluti

Calvero
Inviato: 3/7/2011 22:39  Aggiornato: 3/7/2011 22:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
.......................
..............
......

@ Fiodenamig

Devi imparare a postare i LINK

..mandano in palla il Layout

Probabilmente quello che lo danneggia è QUESTO

Sistemalo per cortesia, grazie

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
ELFLACO
Inviato: 4/7/2011 0:49  Aggiornato: 4/7/2011 0:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Ok Hito ..Secondo me passerai autuno ed inverno con questa buona lettura. Almeno come spunto per ulteriori riflessioni .E' molto interessante .

Intanto provo a seguirti in questa discussione fin dove posso .

Citazione:
Torno a chiedere a che gli serve localizzare l'addotto se anima in teoria potrebbe essere andata a fare esperienza altrove? (idem per le reazioni psicologiche)


Non sono certo di aver capito cosa mi stai chiedendo ma ci provo a rispondere .

Anima si "attacca" ad alcuni umani che hanno un certo DNA.Quello giusto .Cio'è alcuni umani "indossano" Anima .L'alieno che vuole usare anima per ricaricarsi deve localizzare,trovare questo umano in qualche maniera,e allora si serve di questi impianti per farlo .Inoltre,sembra che usino queti "microchip" per monitorarlo anche da lontano,ecc.

Anima fa esperienza atraverso il contenitore .Localizzando il contenitore trovi anche Anima.Anima potrebbe anche fare esperienza altrove .Pare che anima stia inparecchi contenitori contemporaneamente(quasi contemporaneamente a dire il vero) sia nel passato ,nel presente che nel futuro .

Citazione:
Questo mi è ancora più difficile da comprendere, considerato che non muore nè termina. Al massimo può capire il concetto di "fine" per interposta persona


Infatti è così .Anima ,facendo esperienza nei contenitori ,impara cosa significa terminare.Impara il concetto di fine.

Citazione:
Che simpatica! :)


Questo è solo un concetto umano.



Citazione:
Qui sei troppo ermetico, vuoi dire che ET tende a preservare il contenitore in modo da poter succhiare energia il più a lungo possibile? Se è così però ritarda il momento in cui potrà impossessarsene del tutto.


Sempre secondo Malanga Gli alieni rompono le palle agli umani per la loro anima ma usano anche gli umani come contenitori di memoria.
Quando un alieno(importante) muore loro tirano fuori la coscienza del alieno morto e la mettono in un umano.Cio'è usano gli umani per fare un backup della conoscenza del alieno morto.E come se noi ,per salvare la conoscenza di un Einstein ,prima che muoia copiassimo tutto quello che sa e lo salvassimo in un Hard Disk.

Poi ,sembra che gli alieni stiano provando ad inventare un contenitore dove anima voglia entrare per poterla così sfruttare del tutto senza seccature ma a quanto sembra non ci sono ancora riusciti.

PS: Una cosa che bisogna tener sempre presente è che L'universo come lo percepisce Anima è diverso da come lo percepiamo noi.
Tanto per fare una diferenza sostaziale il tempo è un limite che hanno solo gli umani.
Cosa che nussuno di noi potrebbe neanche immaginare

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
ostix
Inviato: 4/7/2011 10:37  Aggiornato: 4/7/2011 10:37
So tutto
Iscritto: 4/7/2011
Da:
Inviati: 18
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Ciao a tutti
È un po’ di tempo che seguo il lavoro di Malanga e devo dire che dopo un’iniziale entusiasmo ho iniziato a nutrire sempre più dubbi…

1° Cosa è ciò che Malanga chama Anima? Lui stesso ammette che ha chiamato questa entità così ma poteva anche chiamarla Giovanni…

2° quindi che differenza c’è tra Anima e gli altri Demoni che trova nella testa della gente che ipnotizza?

3° anima è buona , gli altri sono cattivi? (Allora esiste buono- cattivo…)

4° per quale motivo assumiamo per certo che Anima non mente?

5° Se l’unico scopo di anima è vederci morire () non si poteva accontentare di esseri più elementari

6° se gli Alieni – Demoni vampirizzano Anima, Anima vampirizza noi nutrendosi della nostra sofferenza (paura della morte)


In questi giorni sto leggendo il "Ra - La legge dell'Uno" un libro scaricabile in rete,( scritto tra il 1981 e il 1982) e mi sembra molto interessante.
Anche se questo testo è da prendere con le pinze (come tutti del resto), ma mi sembra dia una visione più organica e convincente.
Ad esempio fa una divisione fra entità che seguono la via dell'affermazione dell'ego (Orione) e quelle che ricercano un'unità armonica "la via dell'uno".
Nella prima categoria mi sembra ricadano gli alieni di Malanga e Malanga stesso, in quanto con le sue tecniche non fa che rafforzare il lato egoico degli addotti, facendoli diventare facile preda delle entità egoiche...

Insomma consiglio a tutti coloro che interessa l'argomento di dargli almeno una lettura, perché gli spunti non sono solo questi


Una domanda che vi sottopongo, mi è sorta ascoltando un'intervista radiofonica a M.

http://www.youtube.com/user/ArchivioMalanga?feature=chclk#p/u/2/PQ3jFwdqInw

qualcuno gli fa una domanda che non riesco a capire sulla sudorazione,. M. sembra abbastanza turbato e mi sembra perdere la sua abituale sicumera.
Ora: o la domanda è fondamentale per qualche ragione, oppure è una comunicazione in codice...
Cosa ne dite?

LCU68
Inviato: 4/7/2011 12:42  Aggiornato: 4/7/2011 12:42
So tutto
Iscritto: 29/6/2011
Da:
Inviati: 3
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Quando una cosa non la sa lo dice senza problema, non ha perso sicurezza secondo me, Malanga non appartiene a nessun credo ne setta ne movimento pseudopolitico, è un ricercatore che ha le sue teorie, sue perchè le ha create lui, ha trovato riscontro poi nella fiscica quantistica come ha trovato riscontro per alcuni versi nella filosofia platonica e in quella indiana, non se lo è inventato, è frutto dei suoi studi e delle sue ricerche in vari ambiti scientifici e non, quindi nessun codice segreto, credo si stia facendo confusione su molte cose, non bisogna per forza condividere, M. ha motivo di crede, perchè lo ha constatato con le sue tecniche, che gli alieni che sono qui sono pericolosi per il genere umano, liberissimi di credere il contrario.

fefochip
Inviato: 4/7/2011 15:26  Aggiornato: 4/7/2011 15:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ ostix

benvenuto

Citazione:
Cosa è ciò che Malanga chama Anima?

malanga ha sempre detto per defnire anima che è un archetipo di dio
Citazione:
quindi che differenza c’è tra Anima e gli altri Demoni che trova nella testa della gente che ipnotizza?

la prima è legittimata a stare li i secondi stanno li per sfruttare lei.

bisogna capire a questo punto che si "è" anime e non si "ha" un anima altrimenti non funziona tutto il ragionamento
Citazione:
anima è buona , gli altri sono cattivi?

malanga appunto sostiene che il concetto di buonocattivo esiste solo in relazione a dei punti di vista quindi non è un concetto valido universamente ma descrive ciò che va bene per me rispetto a quello che va bene per un altro.

poi se vuoi una mio opinione tutto ciò che cambia il libero arbitrio di qualcuno può essere considerato che va "contro la legge dell'uno" (per riallacciarmi a RA)

Citazione:
Se l’unico scopo di anima è vederci morire () non si poteva accontentare di esseri più elementari

posso tentare una interpretazione di quello che dice malanga in quanto ne gli ho mai fatto questa domanda ne lo ho mai sentito rispondere a una domanda cosi.

non credo perche è attraverso la complessità dell'uomo che anima può vivere e manifestarsi.
il punto è avere coscienza di se se non hai coscienza di te che senso ha fare l'esperienza di morte?

Citazione:
se gli Alieni – Demoni vampirizzano Anima, Anima vampirizza noi nutrendosi della nostra sofferenza (paura della morte)

il discorso come ti ho spiegato è che se dici cosi pensi che anima sia qualcosa di diverso da te e invece no è parte di te ,tu sei anima non hai anima.

Citazione:
In questi giorni sto leggendo il "Ra - La legge dell'Uno"

a domanda diretta malanga mi ha risposto che "Ra è legato al secondo creatore ed è parassita incorporeo."
Citazione:
qualcuno gli fa una domanda che non riesco a capire sulla sudorazione,. M. sembra abbastanza turbato e mi sembra perdere la sua abituale sicumera.

forse perche capisce che quel sudore è frutto di alcool?
a me pare il parlare del tizio che fa la domanda a M. un parlare piuttosto sconclusionato, per questo non si capisce pure cosa vorrebbe dire il fatto che lui sa perche si suda ....bah

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 5/7/2011 17:44  Aggiornato: 5/7/2011 17:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Calvero
Inviato: 5/7/2011 17:50  Aggiornato: 5/7/2011 17:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
SE è vero, RIPETO, SE è vero ....

...... ... la riporto anche nel Forum

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Jurij
Inviato: 5/7/2011 19:21  Aggiornato: 5/7/2011 19:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Cavoli fefochip, altro che una bomba se fosse vera la storia.
Pensa a che plusvalore prenderebbero le teorie di Malanga...

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
vuotorosso
Inviato: 5/7/2011 19:32  Aggiornato: 5/7/2011 19:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Minchia signor tenente!
questa notizia di Napoleone é ... wow!

@Calvero
E' a questa notizia ti riferisci quando dici "se é vero"?

E cosa dovresti postare? Curiositá curiositá curiositá
Almeno un indizio

Ciao

Pyter
Inviato: 5/7/2011 19:38  Aggiornato: 5/7/2011 19:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Pare che il chip si sia inceppato proprio il giorno della battaglia di Waterloo.
Ma secondo me sono stati gli inverni rigidi della camapagna di Russia che hanno influito sul cattivo funzionamento.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Red_Knight
Inviato: 5/7/2011 19:47  Aggiornato: 5/7/2011 19:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Quella del chip è una notizia di Weekly World News...

Jurij
Inviato: 5/7/2011 20:49  Aggiornato: 5/7/2011 20:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Non c'è nessuno che ha qualche contatto a Parigi e che può approfondire il fatto?

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Timor
Inviato: 6/7/2011 12:36  Aggiornato: 6/7/2011 12:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/11/2005
Da:
Inviati: 639
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Riporto il link a un video di una psicoterapeuta e ipnotista che da 40 anni sonda le presunte vite pregresse e i presunti contatti alieni dei pazienti che a lei si sono rivolti.

http://www.youtube.com/watch?v=ldXCws_A-T8

Il quadro che dipinge è ben diverso da quello Malanghiano e appare decisamente più sano ed equilibrato.

Molto interressante anche il suo ultimo libro Convoluted Universe facilmente reperibile in pdf

Nel filmato la Cannon, consapevole dei "danni" che apprendisti stregoni possono fare sulla psiche del paziente malgestendo per imperizia, imprudenza o dolo i contenuti emotivi che emergono dai pazienti in ipnosi afferma: "Si. Gli altri ipnotisti hanno tutta questa gente che parla di cose orribili fatte loro. Ma posso lavorare con la stessa persona che parla di una storia orribile e ottenere un resoconto completamente differente."
Questa la dice lunga su quanto il terapeuta al quale è affidato il subconscio altrui possa manipolare e distorcere a sua volta i contenuti emergenti dal paziente
La Cannon giustifica questo con il fatto che sono le distorsioni inconsce del paziente a creare resoconti con completamente veritieri.
A volte però sono le distorsioni più o meno consce del terapeuta a provocare il danno maggiore.

"Il vero Big Bang è la nascita di una coscienza"

"Visita Interiora Terrae Rectificando Invenies Occultum Lapidem"
fefochip
Inviato: 6/7/2011 16:52  Aggiornato: 6/7/2011 16:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ timor

Citazione:
"Il vero Big Bang è la nascita di una coscienza"


ho letto solo ora la tua firma e curiosamente ti volevo dire che per malanga si potrebbe dire che il big bang è un atto di volontà con cui la coscienza pura di se vuole conoscersi

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Redazione
Inviato: 7/7/2011 19:38  Aggiornato: 7/7/2011 19:38
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
ECCO LE RISPOSTE DI MALANGA, che si scusa per non aver potuto rispondere prima:

fefochip
-------------------------------------------------------------------------------------
Potrebbe essere il momento , con il consenso delle persone, di organizzare e pubblicare buon parte delle ipnosi regressive da lui svolte? (o se non altro con gli opportuni omissis riguardo a informazioni che potrebbero far risalire alla persona)

(per lo stesso motivo per cui lui mi disse che "non si fa ricerca da solo" sarebbe interessante che ognuno vagliasse per proprio conto le domande/risposte durante le sedute di ipnosi regressiva che ha condotto con migliaia di addotti.)

è vero che chi vuole rimanere scettico lo rimane a prescindere, ma esistono pure persone in perfetta buona fede che vorrebbero qualcosa di piu "cicciotto" delle dichiarazioni e elucubrazioni di Malanga sui dati da lui recuperati.

RISPOSTA:

Pubblicare le ipnosi sarebbe assolutamente possibile ma scatenerebbe le ire dei nostri debunkers che si appellerebbero al fatto che io ho detto una cosa sbagliando un accento e così via e dicendo che ho influenzato il soggetto, come del resto è successo in passato. Ognuno vede solo quello che vuol vedere perchè il vedere è legato alla coscienza. Chi è coscienza non ha bisogno di vedere e chi non è coscienza non vedrà mai un tubo. Le perle ai porci non si danno.

-----------------------------------------------------------------------------------------

Riguardo al discorso che "abbiamo poco tempo" non è un po contraddittorio visto che "siamo anime" (o almeno chi lo è) parlare in termini temporali? perche il tempo ha senso in questo contesto?

RISPOSTA:

Abbiamo poco tempo per acquisire consapevolezza cioè per sapere perché creperemo. In quell'istante ci saranno due categorie di persone accomunate dalla morte fisica ma almeno qualcuno saprà perchè tutto ciò accade e non si farà rifregare da eventuali falsi dei che incontra sul suo percorso verso la coscienza.

------------------------------------------------------------------------------------------
dato per buono l'affermazione che tutti gli addotti hanno un anima ma non tutti i soggetti anime sono parassitati da esseri di luce,MMA ,MMP (memorie aliene attive,memorie aliene passive) non sarebbe interessante lavorare anche in collaborazione con queste soggetti indubbiamente piu "equilibrati" o "forti" per levarci dalle palle il problema alieni?

RISPOSTA:

La cosa è stata fatta più volte con risultati simili a quelli ottenuti con gli addotti. Tutte le anime più o meno sono a conoscenza di tutto ciò che accade nell'universo

------------------------------------------------------------------------------------------
E’ corretto affermare che gli alieni sulla terra sarebbero tutti "cattivi" perche sono tutti qui a rompere le scatole e quindi violano il princio del libero arbitrio? mentre l'alieno "buono" è quello che si fa i cavoli suoi senza interferire con il nostro livero arbitrio?


RISPOSTA:

Gli alieni non sonno né buoni né cattivi ma quelli che noi percepiamo come cattivi altri percepiscono come buoni. Ciò accade perché non tutti sono egualmente coscienti di sé ed hanno dunque una mappa del territorio differente. Il mio punto di vista è che chi li vede ostili capisce e chi li vede buoni no.
-------------------------------------------------------------------------------------------

red_knigt

--------------------------------------------------------------------------------------------
Cosa intende quando dice di essere vicino a retroingegnerizzare (se non ho capito male) i presunti dispositivi estratti dai presunti addotti? In quanto tempo pensa di riuscrici? Renderà pubblici i "data sheet" e/o divulgherà i principi di funzionamento base?

RISPOSTA:

Mai sostenuta una cosa simile anche perché per il target che mi sono scelto non ho bisogno della scienza ma della coscienza. La coscienza è in grado infatti di alterare le leggi della fisica e quindi di non far funzionare il microchip che all'alieno non servirebbe più, per quanto riguarda il futuro della scienza si deve comprendere che essa va bene per verificare la parte virtuale dell'universo cioè quella che muta ma non ha poteri sulla parte reale dell'universo cioè quella che noi chiamiamo coscienza . Gli alieni hanno la tecnologia e noi siamo la coscienza.
--------------------------------------------------------------------------------------------

Quale criterio adotta per distinguere fra resoconti autentici di abduzioni e allucinazioni dettate da psicopatologie?

RISPOSTA:

Le psicopatologie non ti fanno formare un microchip nel cranio a percentuale isotopica differente da quella terrestre. Ma in realtà se non sapessi distinguere un pazzo da un sano sarebbe un problema per tutti no? Facciamo un esempio facile facile. Mentre ritengo che i nostri governanti siano in malafede credo che gli ufologi italiani siano ignoranti nel senso ortodosso del termine sul problema Ufologico mentre alcuni di loro credo siano dei malati mentali ed altri siano in malafede. La differenza tra chi ha le visioni mariane e chi invece di essere contattato è contattista è chiara. Il contattista vuole il contatto il contattato scappa davanti all'alieno. Gli addotti ch abbiamo fatto visitare dagli pischiatri sono risultati sani di mente anche quando hanno raccontato le loro vicende con gli alieni. Chi vede la madonna ha dei seri problemi psichici.
I sistemi messi a disposizione come per esempio il TCT statico sono sistemi che in un minuto danno l'esatta collocazione del soggetto nell'ambito della sua psiche. Sto attualmente collaborando con psicologi che usano giornalmente il tct con enormi successi e mai un fallimento.

--------------------------------------------------------------------------------------------

calvero

-----------------------------------------------------------------------------------------------
Quali opinioni ha in merito alle "esperienze fuori dal corpo" ?

RISPOSTA:

Esistono due tipi di OOBE. La prima quando esce solo la parte animica: si percepisce una visione a trecentosessanta gradi, i colori dell'ambiente cambiano, non si percepisce il corpo e ci si può spostare dove si vuole nello spazio virtuale senza che il corpo ne soffra. L'uscita di anima produce vibrazione al plesso solare e raffreddamento del corpo, l'entrata vibrazione al plesso solare e riscaldamento del corpo.

La seconda possibilità è che esca solo la triade cioè anima mente e spirito. In questo contesto il soggetto è legato da una specie di cordone a quella cosa che sembra un fantasmino bluastro che non si può allontanare troppo dal corpo contenitore altrimenti esso muore. La visione di questo fantasmino è localizzata e direzionale.
-----------------------------------------------------------------------------------------------

noalgregge

----------------------------------------------------------------------------------------------
Dalle ipnosi effettuate su addotti sono emersi dati che possano testimoniare l'esistenza di contenitori di anime anche in altri mondi? Oppure secondo gli studi di Malanga, per ora risultiamo ad essere gli unici?

RISPOSTA:

Si ci sono contenitori di anime anche in altri mondi che hanno già subito o stanno subendo le stesse vessazioni aliene che ora abbiamo noi. Anima chiama gli esseri con anima uomini ed esseri senza anima umani a prescindere dalla forma del contenitore.

-----------------------------------------------------------------------------------------------

polaris_40

---------------------------------------------------------------------------------------
Cosa trovi di affine alla tua teoria nelle tavole di TOth l'atlantideo?

RISPOSTA:

Mi sembra che il famoso Toth atlantideo sia una memoria aliena attiva di Horus
---------------------------------------------------------------------------------

THULE

-----------------------------------------------------------------------------------------------
Come fa Malanga a stimare la percentuale degli animo-dotati o altre percentuali derivate se il campione umano oggetto di studio è quello già "predisposto", ovvero che si propone a lui in quanto si sente addotto e si è riconosciuto nell'autotest del sito?

RISPOSTA:

Perché anima dice così in ipnosi, le memorie aliene attive dicono così su tutti gli addotti usando ipnologi differenti e differenti addotti parassitati da differenti Memorie aliene attive.

-------------------------------------------------------------------------------------------------

Magari indagare su persone che si sono già immedesimate nel profondo dell'anima nella parte delle "vittime" scelte dagli "alieni" non è uno screening neutro (e affidabile).

RISPOSTA:

Nessun addotto sa di essere vittima ed il suo processo di immedesimazione da questo punto non esiste affatto.

----------------------------------------------------------------------------------------------

paolo69

-----------------------------------------------------------------------------------------------
Lei e' mai stato rapito dagli alieni?
ne ha mai incontrati personalmente?
Ha mai subito minacce o ritorsioni da parte di alieni o apparati militari?
Se si quali, se no perche pensa la lascino lavorare indisturbato?

RISPOSTA:

Mai avuto contatti diretti con alieni se non attraverso le MAA degli addotti. Subito minacce da ufologi del CUN che dicevano di essere legati a forze occulte ed ad ambienti camorristici. Seguito pedinato, intercettato telefonicamente in modo plateale e fotografato da macchine in corsa, mi hanno tagliato il volante della macchina, hanno cercato di assoldarmi in gruppi di potere legati ai servizi segreti alla massoneria inglese. Ma li ho sempre mandati affanculo. Sono vivo perché con quello che ho detto se muoio di raffreddore nessuno ci crederebbe più. E poi forse perché servo ai militari che non sono ancora riusciti a eliminare gli alieni dopo aver capito che da questi erano stati abilmente fregati. Ma si sa, chi parte per fregare qualcuno poi viene a sua volta fregato. I metodi che uso in fondo fanno comodo anche ai militari che sono obbligati a lavorare con la tecnologia mentre io lavoro con la coscienza.
----------------------------------------------------------------------------------------------

inflames

-------------------------------------------------------------------------------------
Possibile avere delle prove riguardo ai poteri paranormali degli ex-addotti?

RISPOSTA:

Si è possibile. Sto scrivendo un articolo che pubblicherò credo in settembre in cui descrivo cose che ho potuto testimoniare. Anche in questo caso se facessi una pubblica dimostrazione non verrei mai creduto perché il potere non vuole che la gente pensi che gli uomini sono dio. Perderei solo il tempo che perde colui che crede che studiare queste cose vuol dire far capire alla scienza. La scienza non può capire perché lavora solamente con l'emisfero sinistro e perchè con gli alieni non si fa carriera.

InFlames
Inviato: 7/7/2011 20:30  Aggiornato: 7/7/2011 20:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/3/2008
Da:
Inviati: 300
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
E' brutto da dire ma il fatto che non vuole rilasciare le sedute è MOLTO sospetto.
Comprendo la paura di esser derisi e attaccati, ma visto il problema sarebbe giusto rilasciare tutto fregandosene di chi critica perchè ha i propri interessi.
La verità vince sempre e bisogna combattere per essa, anche contro qualche debunker

Tutto sarà rivelato
THULE
Inviato: 7/7/2011 20:52  Aggiornato: 7/7/2011 21:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2011
Da:
Inviati: 156
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:

Magari indagare su persone che si sono già immedesimate nel profondo dell'anima nella parte delle "vittime" scelte dagli "alieni" non è uno screening neutro (e affidabile).

RISPOSTA:

Nessun addotto sa di essere vittima ed il suo processo di immedesimazione da questo punto non esiste affatto.


Questa asserzione assolutista non corrisponde a verità.
Io ho chiara memoria della mia "cattura", con tanto di elementi "tecnici" sconosciuti ai più.
Solo dopo il "prelevamento" comincia il mio missing time, sul quale non ho voluto indagare con regressione ipnotica o altro.
Non posso sentirmi comunque "vittima" dell'adduzione, dal momento che la mia coscienza cosmica si è affinata moltissimo e la mia percezione degli eventi futuri (premonizione) è stata spesso incredibilmente precisa.
Vedo frequentemente gli ufo, dai quali mi sento "avvertito", e non solo come lucette ambigue nel cielo.
Senza considerare che il mio orologio biologico (vecchiaia) si è sensibilmente rallentato.
Non mi pare di essere tanto vittima e neppure credo di essere un caso unico.

fiodenamig
Inviato: 7/7/2011 20:53  Aggiornato: 7/7/2011 20:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
InFlames scrive: E' brutto da dire ma il fatto che non vuole rilasciare le sedute è MOLTO sospetto.
Comprendo la paura di esser derisi e attaccati, ma visto il problema sarebbe giusto rilasciare tutto fregandosene di chi critica perchè ha i propri interessi.
La verità vince sempre e bisogna combattere per essa, anche contro qualche debunker




@InFlames,

se vai su youtube e cerchi "Malanga" e "ipnosi" di roba ce n'è eccome.

Inoltre Malanga lascia sempre una copia dell'ipnosi alla persona che è stata ipnotizzata, così implicitamente egli dà la facoltà a queste persone di rendere pubblica la loro seduta se questi lo vogliono.

Difatti sta avvenendo proprio così: ora c'è gente che prende e mette la propria ipnosi sulla rete.

Insomma, tra documentari, video, conferenze di Malanga, più quelle rilasciate direttamente dai diretti interessati io ne avrò ascoltate almeno una trentina finora... E francamente non mi sembrano poche.

furion2012
Inviato: 7/7/2011 21:21  Aggiornato: 7/7/2011 21:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 174
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
molto bello questo stile domanda risposta .

pero volevo porre le mie perplessità.

Il mondo deve sapere o almeno iniziare a vedere la verità, di parole ne circolano molte su internet mai nessuno ha dimostrato nulla con video o fatti.

Se il Sig. Malanga ci farà vedere i poteri nascosti di anima con un video di una sua seduta , allora molti di noi non avranno più dubbi , e se qualcuno non ci crederà che sene vada a quel paese.
L importante è conoscere la verità poi uno la può accettare o no ma almeno sa.

Quindi un video dove un addotto manifesta poteri paranormali dopo tutti questi anni è dovuto.

A limite per autenticare il video MASSIMO, può andare alla seduta essere ripreso e certificando la veracità del video.

Forza iniziamo la raccolta firme per chiedere questo video con la collaborazione di MASSIMO M. super visore.

ELFLACO
Inviato: 7/7/2011 21:43  Aggiornato: 7/7/2011 21:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
L importante è conoscere la verità poi uno la può accettare o no ma almeno sa.


Su questa frase, Malanga ,secondo me potrebbe scrivere un libro .

Conoscere la verità!! "...ma almeno sa"

Secondo il mio umile parare Malanga quando parla,quando vuole comunicare qualcosa non parla a tutti noi parla ad alcuni di noi .

"...e se qualcuno non ci crederà che sene vada a quel paese."

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
InFlames
Inviato: 7/7/2011 21:48  Aggiornato: 7/7/2011 21:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/3/2008
Da:
Inviati: 300
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@fiodenaming: ma allora perchè ha detto che non le avrebbe divulgate perchè ecc...?
Non voglio passare per uno che rompe, anzi, stimo malanga moltissimo per il suo lavoro. Non avrebbe potuto dire che era tutto sul tubo?
Potrei aver anche interpretato male domanda e risposta

Tutto sarà rivelato
fefochip
Inviato: 7/7/2011 22:04  Aggiornato: 7/7/2011 22:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
ringrazio corrado per il tempo dedicato alle risposte e massimo per aver dato l'opportunità a luogocomune di gettare un occhio sui lavori di malanga

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
shrek76
Inviato: 7/7/2011 23:18  Aggiornato: 7/7/2011 23:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/5/2006
Da:
Inviati: 129
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Credo che Malanga sia completamente fuoristrada se non proprio in cattiva fede.
Falso profeta gnostico, mi torna in mente Matteo:

15Guardatevi dai falsi profeti che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro son lupi rapaci. 16Dai loro frutti li riconoscerete. Si raccoglie forse uva dalle spine, o fichi dai rovi? 17Così ogni albero buono produce frutti buoni e ogni albero cattivo produce frutti cattivi; 18un albero buono non può produrre frutti cattivi, né un albero cattivo produrre frutti buoni. 19Ogni albero che non produce frutti buoni viene tagliato e gettato nel fuoco. 20Dai loro frutti dunque li potrete riconoscere.

Vorrei proprio vederli i frutti di Malanga, per me sta solo mescolando le carte cosi che egli non trova la verita' ed impedisce anche agli altri di raggiungerla.

E' ridicolo poi quando sostiene di non essere ucciso perche' si occupa ufficialmente di queste cose ed in troppi si insospettirebbero, se fosse davvero al punto in cui sostiene di essere, gli alieni sarebbero talmente ai ferri corti che del sospetto della gente potrebbero sinceramente fregarsene.

Malanga fa il gioco di qualcuno, come Franceschetti, questi figuri ti danno qualche mezza verita' condita con veleno. Da un lato ti distraggono, dall'altro ti fregano. Credi di salvarti e cosi' muori.

Ragazzi, piuttosto che Malanga, bevetevi una pinta che fa meno male....



O magari un paio...


PikeBishop
Inviato: 7/7/2011 23:52  Aggiornato: 7/7/2011 23:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Seguito pedinato, intercettato telefonicamente in modo plateale e fotografato da macchine in corsa, mi hanno tagliato il volante della macchina,


Dove l'avevamo gia' sentita questa? Ahhhhhhhh,il Paolone!!!!

Citazione:
hanno cercato di assoldarmi in gruppi di potere legati ai servizi segreti alla massoneria inglese. Ma li ho sempre mandati affanculo.

Che patriota.

Citazione:
Sono vivo perché con quello che ho detto se muoio di raffreddore nessuno ci crederebbe più.

Come se a Cipputi o anche a Cisputi gliene fregasse di meno. Deliri di onnipotenza.

Citazione:
E poi forse perché servo ai militari

Ahiahiahi signora Longari mi e' cascata sul .........!

Questo spiegherebbe perche' in realta', con tutto il can can che questa setta ormai sta facendo, goda di copertura inspiegabile altrimenti. E che militari sarebbero, quelli tanto buonini come Lupo de Lupis?

Citazione:
Malanga fa il gioco di qualcuno, come Franceschetti, questi figuri ti danno qualche mezza verita' condita con veleno. Da un lato ti distraggono, dall'altro ti fregano. Credi di salvarti e cosi' muori.

Mi pare che sia la sintesi ideale dello spettacolo della Corte dei Miracoli al quale abbiamo assistito.

E, quasi mi stavo dimenticando, le perle ai porci lo dici a tua sorella, Corradino. Non mi beccherete mai piu' a parlare di questo personaggio squallido, di sicuro.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
stecos
Inviato: 8/7/2011 0:53  Aggiornato: 8/7/2011 0:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/10/2009
Da: Madrid
Inviati: 111
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
fiodenamig:
me li passi i links dei video pubblicati dai "diretti interessati" di Malanga per favore? Io trovo solo i video pubblicati da Malanga, alcuni piú che video sono tracce audio

La differenza tra avere un' idea e ideare é che il primo sta fantasticando e il secondo sta creando
totalrec
Inviato: 8/7/2011 1:38  Aggiornato: 8/7/2011 2:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Cit:

Citazione:
incredibile! microchip all'interno del teschio di napoleone




E' brutto essere sempre quello che rovina la festa, ma il Dr. Andre Dubois, che avrebbe compiuto la sensazionale scoperta esaminando i resti di Napoleone, sembra occuparsi di un settore dello scibile che con la medicina e l'anatomia ha ben poco a che vedere...

Inutile dire che l'autopsia del grande corso non compare tra i suoi "credits" scientifici... né si trova traccia su internet di essa o della commessa ricevuta dal governo francese.

L'unica nota inquietante è che... il "microchip alieno" somiglia in modo impressionante a qualcosa di realmente esistente ed effettivamente pericoloso.





EDIT: Ecco, infatti l'immagine del "microchip alieno" è tratta da questo sito.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
fefochip
Inviato: 8/7/2011 1:38  Aggiornato: 8/7/2011 1:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
premesso che come si sarà visto sono molto ispirato dalle tue ricerche non per questo il mio è un pensiero è tuttavia completamente "allineato" se non altro sul piano razionale

Citazione:
Pubblicare le ipnosi sarebbe assolutamente possibile ma scatenerebbe le ire dei nostri debunkers che si appellerebbero al fatto che io ho detto una cosa sbagliando un accento e così via e dicendo che ho influenzato il soggetto, come del resto è successo in passato. Ognuno vede solo quello che vuol vedere perchè il vedere è legato alla coscienza. Chi è coscienza non ha bisogno di vedere e chi non è coscienza non vedrà mai un tubo. Le perle ai porci non si danno.


trovo comunque questa risposta non completamente soddisfacente poichè se è vero che il vedere è legato alla coscienza questa saprà se una cosa è vera oppure no, se una intervista è vera oppure no, se un particolare è importante oppure no.
io ho sempre percepito buonafede e serietà nelle tue ricerche tuttavia l'errore di capire tutto da soli si commette piu frequentemente del previsto.
se siamo noi a plasmare la realtà paradossalmente piu tu ne definisci i contorni con la tua coscienza e piu questa prende realtà ,se altri partissero dai tuoi stessi materiali non è detto che plasmerebbero la stessa realtà.

anche se reputo che la nostra parte piu importante e quella con maggiore potenziale risiede nel nostro incoscio ,sede dell'intuizione e per come dici tu sede della nostra parte divina comunque il razionale e la logica hanno la loro importanza e di fronte a questa permettimi che la tua risposta lascia comunque delle lacune nella mia visione logica della vita.


Citazione:
Abbiamo poco tempo per acquisire consapevolezza cioè per sapere perché creperemo. In quell'istante ci saranno due categorie di persone accomunate dalla morte fisica ma almeno qualcuno saprà perchè tutto ciò accade e non si farà rifregare da eventuali falsi dei che incontra sul suo percorso verso la coscienza.


se è come dici tu ovvero che anima è l'archetipo di dio del quale in parte siamo fatti io credo che quando verrà il dunque si scateneranno forze che nemmeno lontanamente eravamo consapevoli di avere .
l'intuizione o l'illuminazione sono stati istantanei capaci nei termini da te descritti da poterci cambiare istantaneamente in dei a tutti gli effetti.
li voglio proprio vedere degli alieni che fanno a cazzotti con degli dei ....
non c'è proprio partita.

Citazione:
La cosa è stata fatta più volte con risultati simili a quelli ottenuti con gli addotti. Tutte le anime più o meno sono a conoscenza di tutto ciò che accade nell'universo

e per quale motivo le anime coscienti di quello che sono e dei pericoli incombenti non hanno provveduto a spazzare via i problemi ?posso capire gli addotti che sono in pratica dei "torturati" ma gli altri hanno conoscenza del problema e non alzano un dito?
tu perche lo alzi?
solo tu ti sei accorto della cosa?
perche tu?
(te lo chiedo perche io al posto tuo lo farei )

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Red_Knight
Inviato: 8/7/2011 2:04  Aggiornato: 8/7/2011 2:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Risposta ricevuta... grazie per avermi fatto da tramite.

menphisx
Inviato: 8/7/2011 6:03  Aggiornato: 8/7/2011 6:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2008
Da: Everywhere
Inviati: 463
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
e per quale motivo le anime coscienti di quello che sono e dei pericoli incombenti non hanno provveduto a spazzare via i problemi ?posso capire gli addotti che sono in pratica dei "torturati" ma gli altri hanno conoscenza del problema e non alzano un dito?
tu perche lo alzi?
solo tu ti sei accorto della cosa?
perche tu?
(te lo chiedo perche io al posto tuo lo farei )



Perchè ogni anima deve fare la sua esperienza.

« Tramuta tutto in ciò che è veramente: l’Astratto, lo Spirito, il Nagual. Non c’è stregoneria, né il male, né il diavolo. C’è solo la percezione. »
Don Juan Matus
shrek76
Inviato: 8/7/2011 8:48  Aggiornato: 8/7/2011 8:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/5/2006
Da:
Inviati: 129
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
....

gli addotti dei torturati, ogni anima deve fare la propria esperienza quindi le altre si fanno i cazzi loro, ogni anima e' dio..

ma insomma ragazzi, adesso per completare il circo manca soltanto qualcuno che inizi a dire che il mondo fisico e' cattivo, che il destino di tutti e' di annientarci in una unica coscienza collettiva, oppure qualcuno che da venti anni si ciba di sola luce o di solo McDonald's ed e' ancora vivo ed in buona salute.

Poi finalmente potrebbe spuntare anche qualche rappresentante di scientology, qualche cugggino di David Icke, qualche simpatico burlone sostenitore di gaia, e dulcis in fundo qualche seguace di Crowley ... ma no, quelli sono di gia' ovunque.



I film come Matrix e le supercazzole come queste di Malanga, con il pretesto di farvi "vedere" qualcosa, di darvi preziosi indizi circa la realta' delle cose, in realta' vi accompagnano nel labirinto del minotauro cosi' che vi perdiate.

La mente non puo' arrivare a concepire le cose che non sono della mente ma di un livello superiore. L'approccio pseudo-razionale-meccanicista di Malanga non puo' portare alla vera comprensione della realta' delle cose. E' proprio un limite "di natura" con il cervello non possiamo arrivare dove invece potremmo usando il cuore.

Davide71
Inviato: 8/7/2011 11:06  Aggiornato: 8/7/2011 11:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Ciao a tutti:

a me Malanga crea gli stessi problemi di affidabilità che mi crea Sitchin.

Una volta che si entra nel terreno della verifica di quanto essi sostengono si scoprono tutta una serie di cose che lasciano estremamente perplessi:

1) Malanga ammette che esiste la possibilità di influenzare un soggetto sotto ipnosi;

2) frasi come "Gli alieni non sono nè buoni nè cattivi." e "Il mio punto di vista è che chi li vede ostili capisce e chi li vede buoni no" non hanno senso una di seguito all'altra.

3) l'idea stessa che un alieno parassiti un umano mediante un microchip per impossessarsi della sua anima e diventare immortale è ridicola e pazzesca. Indica semplicemente che i suoi unici riferimenti scientifici sono i romanzi di fantascienza!

4) L'idea che "Chi vede la Madonna ha dei seri problemi psichici" e "chi vede gli alieni è sano di mente" è persino comica; peraltro egli lascia anche pensare che le visioni estatiche siano dovute agli alieni...

5) almeno ce li facesse vedere 'sti microchip!

6) Saranno 10 mila anni che questi alieni super intelligenti ci stanno parassitando. Possibile che non siano riusciti in tutto questo tempo a procurarsi un'anima immortale pure loro?

7) E poi alla fin fine lui 'sti alieni non li ha mai visti. I militari Americani sì invece.

8) e perché non hanno parassitato anche lui o meglio ancora ucciso? 'sti alieni super intelligenti non dovrebbero avere difficoltà in merito.



Io penso che esistano molte creature in questo mondo che non sono esseri umani, e molte creature per cui questo mondo è solo uno dei mondi che abitano. Io direi che "abitano altre sfere" non "altri pianeti". E un'anima ce l'hanno di sicuro, perché sennò in questo mondo non potrebbero esistere!

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Polipol
Inviato: 8/7/2011 11:08  Aggiornato: 8/7/2011 11:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2011
Da:
Inviati: 158
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
il potere non vuole che la gente pensi che gli uomini sono dio


Bingo.

Homero
Inviato: 8/7/2011 11:14  Aggiornato: 8/7/2011 11:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/4/2007
Da:
Inviati: 466
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Pefettamanete d'accordo con PikeBishop

DjGiostra
Inviato: 8/7/2011 12:03  Aggiornato: 8/7/2011 12:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@Shrek76:
Senza entrare in discussioni sterili, ma non mi sembra che denigrare
il lavoro degli altri sia na bella cosa !!!
Mi spiego:
Citazione:
I film come Matrix e le supercazzole come queste di Malanga, con il pretesto di farvi "vedere" qualcosa, di darvi preziosi indizi circa la realta' delle cose, in realta' vi accompagnano nel labirinto del minotauro cosi' che vi perdiate.

Le supercazzarole di Malanga ??
Io non ho idea se malanga dica balle o verita' ma di certo, non avendo prove
che dica cazzate me ne sto' zitto !!!
Quindi,a meno che tu possa dimostrare quello che hai detto, dovresti
affermare che cio' che hai detto e' una tua opinione !!!!!
Citazione:
La mente non puo' arrivare a concepire le cose che non sono della mente ma di un livello superiore.

Ne sei sicuro ?
Citazione:
L'approccio pseudo-razionale-meccanicista di Malanga non puo' portare alla vera comprensione della realta' delle cose.

idem come sopra !!!

Citazione:
E' proprio un limite "di natura" con il cervello non possiamo arrivare dove invece potremmo usando il cuore.

E qui ci sarebbe da aprire un 3D !!!!! Prima di tutto perche' dovresti dire
cosa intendi x cuore e poi dovresti dimostrare che nessuno sarebbe
in grado di superare quel limite di cui parli !!!!!

Detto questo nulla toglie che tu possa avere una tua opinione come
quella descritta nel tuo post !!!!

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
DjGiostra
Inviato: 8/7/2011 12:07  Aggiornato: 8/7/2011 12:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@Davide71:

Le tue domande sono legittime secondo me e dovresti rivolgerle a Malanga
in persona !!!
(Magari Massimo le puo' girare.. sarei curioso anch'io di sentire le risposte !!)

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
fefochip
Inviato: 8/7/2011 12:51  Aggiornato: 8/7/2011 12:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ davide 71

Citazione:
3) l'idea stessa che un alieno parassiti un umano mediante un microchip per impossessarsi della sua anima e diventare immortale è ridicola e pazzesca. Indica semplicemente che i suoi unici riferimenti scientifici sono i romanzi di fantascienza!

innanzi tutto da patito di fantascienza ti dico per curiosità che le tesi di malanga io non le ho lette da nessuna parte, ma questo non vuol dire molto.

l'idea a cui fai riferimento NON è di malanga .
i chip hanno diverse funzioni tra cui sicuramente quelle di localizzazione e probabilmente quella di influire in qualche modo sui comportamenti e NON è quella la chiave per il parassitaggia alieno che avverrebbe con ben altre tecnologie una volta che l'addotto è stato rapito e portato nei laboratori.

se poi ritieni personalemnte che è un idea ridicola è una tua comprensibile posizione.

Citazione:
4) L'idea che "Chi vede la Madonna ha dei seri problemi psichici" e "chi vede gli alieni è sano di mente" è persino comica; peraltro egli lascia anche pensare che le visioni estatiche siano dovute agli alieni...

trovo poco contenuto in questa obiezione ....
perche sarebbe comica? spiegare

Citazione:
5) almeno ce li facesse vedere 'sti microchip!


in questo articolo malanga fornisce una serie di prove nonche una spiegazione sul suo punto di vista riguardo allo "scettico"

Citazione:
6) Saranno 10 mila anni che questi alieni super intelligenti ci stanno parassitando. Possibile che non siano riusciti in tutto questo tempo a procurarsi un'anima immortale pure loro?

mi sembra una domanda che parte da un presupposto miope:cosa ne sai tu cosa vuol dire 10000 anni in termini di un essere che ne campa 20000 o comunque cosa ne sai tu della difficoltà e delle implicazioni di un obiettivo del genere?

io piu che altro in merito a questo mi viene da farne un altra di domanda :
visto appunto tutto questo tempo trascorso a ciucciarci l'anima perche proprio ora non c'è piu tempo? cosa ha di speciale il nostro tempo?
perche il progetto degli alieni si starebbe per concretizzare ora e non prima?

Citazione:
8) e perché non hanno parassitato anche lui o meglio ancora ucciso? 'sti alieni super intelligenti non dovrebbero avere difficoltà in merito.


sul parassitato la risposta implicita è che non ce la potrebbero fare con un anima cosciente della situazione riguardo a ucciderlo l'unica cosa che mi viene in mente è che forse per loro non è una soluzione ..ma sto facendo solo un ipotesi

2) frasi come "Gli alieni non sono nè buoni nè cattivi." e "Il mio punto di vista è che chi li vede ostili capisce e chi li vede buoni no" non hanno senso una di seguito all'altra.
non è vero che non hanno un senso .
malanga sostanzialmente dice: in realtà "buono e cattivo" è un concetto privo di logica universale ma legato alle proprie individualità.quindi "chi li vede buoni o cattivi" compie una valutazione da un punto di vista.
per l'alieno è na cosa "buona" parassitare gli umani.
ma sono visioni parziali della realtà appunto.


altresi è vero tuttavia che nel momento che malanga afferma che bisogna levarceli dalle palle perche ci stanno sfruttando e torturando allora è vero che lui li vede ostili
è effettivamente in questo senso un paradosso ma in realtà non è vero che non ha senso .

detto in maniera ancora differente : paradosso=non senso "è falso" perche il paradosso ha un suo significato.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 8/7/2011 13:01  Aggiornato: 8/7/2011 13:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ menphisx
Citazione:
Perchè ogni anima deve fare la sua esperienza.

bene e infatti lui in teoria palerebbe con l'anima degli addotti mettendola al corrente di quello che succede ,consentendogli di "prenderne coscienza" .
ma il punto è lo scopo che si prefigge .
lo scopo di malanga parte dalle sue idee e dai suoi propositi:
gli alieni si stanno sfruttando e lui vuole levarseli dalle palle e aiutare gli altri a farlo.

"quindi se ogni anima deve fare la sua esperienza" diamo per buono un concetto molto buddista di "non interferenza" , di osservazione distaccata , di "destino karmico".
perche lui lo viola per primo e coscientemente ?

è un paradosso che non so risolvere.
forse l'unica traccia per risolverlo risiede nella multicomplessità e natura dell'essere umano (ma è solo un intuizione)

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 8/7/2011 13:05  Aggiornato: 8/7/2011 13:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Pubblicare le ipnosi sarebbe assolutamente possibile ma scatenerebbe le ire dei nostri debunkers che si appellerebbero al fatto che io ho detto una cosa sbagliando un accento e così via e dicendo che ho influenzato il soggetto, come del resto è successo in passato. Ognuno vede solo quello che vuol vedere perchè il vedere è legato alla coscienza. Chi è coscienza non ha bisogno di vedere e chi non è coscienza non vedrà mai un tubo. Le perle ai porci non si danno.


avrei un altra obiezione

se è vero che "chi ha coscienza" non ha bisogno di "vedere" allora non si capisce come mai l'inizio "malanghiano" di tutto l'universo ,ovvero del perche mai una coscienza pura si è dovuta dividere in tutte le sue componenti per conoscersi.
per averer conoscenza hai bisogno di vedere ,di fare esperienza.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
furion2012
Inviato: 8/7/2011 14:17  Aggiornato: 8/7/2011 14:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 174
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Vogliamo le prove che anima esiste !!!!!!!!!!!!!!!

Altra cosa :

1) Se noi siamo un progetto genetico da parte di 13 razze aliene , perché gli alieni dovrebbero distruggere la loro creazione ?


2) Visto che non tutti hanno anima anzi l 80% non ha ANIMA, si presume che anima sia una razza aliena ancora più evoluta dei LUX che si installa nel contenitore umano, quindi non tornano i conti.



3) Per quando riguarda il fatto che gli alieni siano tecnologicamente avanzati e siano in grado persino d’ innestare la loro essenza dentro il cervello umano, come può malanga sapere che quello che hanno detto gli alieni non siano delle balle, dette per incasinare le cose. Visto che l ipnosi è solo sull addotto e non sull alieno ?


4) Come detto nel punto 3. Una razza talmente avanzata ,vede un essere umano che intralcia i loro progetti e manda a monte tutti gli sforzi per raggiungere la perfezione e immortalità e gli stessi alieni non sono in grado di prelevarlo in qualsiasi momento e cancellare tutte le sue ricerche in un secondo. non vi sembra strano, che un alieno che a quanto descritto da malanga, possa fare di tutto e di più e l unica cosa che non possa fare è togliere di mezzo chi lo intralcia ?


5) Come detto serve una prova che non possa essere contestata da nessun punto di vista. Insisto nel voler vedere una prova dove un addotto manifesta poteri paranormali di ANIMA, con la presenza di massimo che autentica la seduta. Una prova del genere sarebbe un grande passo in avanti verso nuove teorie sull uomo e non la solita cosa: anche se le faccio vedere nessuno ci crede.


Sino ad ora non ho mai visto una prova del genere , sarebbe ora che venisse fornita una volta per tutte senza stare qui a parlare all infinito di una teoria che pone come fulcro la questione è nata prima la gallina o l uovo , esiste DIO o altre cose metafisiche incontestabili.

Una linea del genere se non sbaglio la seguita proprio la CHIESA dicendo hai fedeli abbiate fede DIO esiste .

vogliamo fatti, siamo nell era d’internet condivida le sedute video con noi, Signor Malanga.

Saremmo noi poi a diffondere la verità vista e non vista.

ostix
Inviato: 8/7/2011 14:43  Aggiornato: 8/7/2011 14:43
So tutto
Iscritto: 4/7/2011
Da:
Inviati: 18
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
A parte tutto il discorso sulla validità dell'ipnosi...
In base a cosa vengono date per vere le affermazioni dell'entità che Malanga chiama Anima, potrebbe sbagliarsi o.. perchè no... mentire

Ho come l'impressione che costui apra delle porte senza avere idea di cosa ci sia dietro, con tutto il rischio di far entrare qualche entità che si prende gioco del padrone di casa - che spesso non coincide con colui che la porta l'ha aperta...
In un certo senso era meglio la psichedelia vecchia scuola (lisergica)

fefochip
Inviato: 8/7/2011 14:47  Aggiornato: 8/7/2011 15:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Ho come l'impressione che costui apra delle porte senza avere idea di cosa ci sia dietro, con tutto il rischio di far entrare qualche entità che si prende gioco del padrone di casa - che spesso non coincide con colui che la porta l'ha aperta...


il ragionamento da scienziato che compie malanga è il seguente :
tutti gli addotti mi danno elementi comuni e/o identici quindi è vero

seguendo il tuo ragioanmento sarebbe piuttosto difficile che l'entità "che si prende gioco del padrone di casa" lo fa sempre nello stesso modo e è sempre lei che "entra"

sul discorso di mentire personalmente ho escluso tale ipotesi già da tempo dopo averlo conosciuto.
ma è ovviamente solo un parere personale

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 8/7/2011 14:59  Aggiornato: 8/7/2011 15:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Vogliamo le prove che anima esiste !!!!!!!!!!!!!!!


in realtà questa cosa dovrebbe essere chiara a livello intuitivo e credo che se cosi non è non possono esistere "prove" per chi non è anima.

ma è una mia opinione

tra l'altro filosoficamente parlando è uguale alla ricerca della prova scientifica dell'esistenza di dio ... ci hanno provato in tanti ma non mi pare che il risultato sia un granchè perche dove uno vede una "prova" l'altro non la riconosce

Citazione:
1) Se noi siamo un progetto genetico da parte di 13 razze aliene , perché gli alieni dovrebbero distruggere la loro creazione ?

da quello che dice malanga gli alieni sarebbero pronti per sostituirsi come contenitori per anima attraverso varie modifiche genetiche condotte nel tempo .
l'idea è semplice ammazzarci tutti in modo tale che anima non trova altro che loro come contenitori per lei

trovo in questa idea molti punti oscuri tuttavia è quello che pensa malanga

Citazione:
2) Visto che non tutti hanno anima anzi l 80% non ha ANIMA, si presume che anima sia una razza aliena ancora più evoluta dei LUX che si installa nel contenitore umano, quindi non tornano i conti.


non ha senso parlare di anima come "razza aliena" .
anima è una componente di alcuni esseri umani tutto qui.

comunque non è chiaro quali conti non tornerebbero

Citazione:
4) Come detto nel punto 3. Una razza talmente avanzata ,vede un essere umano che intralcia i loro progetti e manda a monte tutti gli sforzi per raggiungere la perfezione e immortalità e gli stessi alieni non sono in grado di prelevarlo in qualsiasi momento e cancellare tutte le sue ricerche in un secondo. non vi sembra strano, che un alieno che a quanto descritto da malanga, possa fare di tutto e di più e l unica cosa che non possa fare è togliere di mezzo chi lo intralcia ?


questo a mio avviso è uno dei punti "deboli" dei discorsi di malanga.
potrebbero esserci spiegazioni che non può dare io non lo so, ne riesco a intuire nemmeno io il motivo per cui gli alieni non lo farebbero fuori.

personalmente vedo due alternative (o spiegazioni) o malanga si da troppa importanza (rispetto a quello che possono pensare gli alieni) oppure gli alieni lo stanno pesantemente sottavalutanto .
per quanto riguarda i militari potrebbe effettivamente essere che "gli è comodo" ma anche in questo caso o hanno capito poco di lui e della situazione oppure lui si sopravvaluta.

in ogni caso la sua affermazione
Citazione:
Sono vivo perché con quello che ho detto se muoio di raffreddore nessuno ci crederebbe più

mi sembra completamente sbagliata perche questo presupporrebbe chissà che cosa se morisse di raffreddore .... a parte il dispiacere personale che io stesso proverei ( e di tanti altri)e il risentimento verso eventuali assassini non vedo questa eventualità come un deterrente

nè tra l'altro vedo questa cosa come un eventuale prova ...è morto sitchin ma non per queste che le sue teorie acquistano maggiore forza ....anzi

Citazione:
5) Come detto serve una prova che non possa essere contestata da nessun punto di vista. Insisto nel voler vedere una prova dove un addotto manifesta poteri paranormali di ANIMA, con la presenza di massimo che autentica la seduta. Una prova del genere sarebbe un grande passo in avanti verso nuove teorie sull uomo e non la solita cosa: anche se le faccio vedere nessuno ci crede.


scusa ma una prova del genere non proverebbe una mazza perche proverebbe solo che una persona è in possesso di facoltà sconosciute alle persone "normali" .
eppoi perche la "presenza di massimo" perche di lui ti fidi?
quindi è un problema di fiducia o di scienza?
chiarisciti un attimo le idee.

Citazione:
Sino ad ora non ho mai visto una prova del genere , sarebbe ora che venisse fornita una volta per tutte senza stare qui a parlare all infinito di una teoria che pone come fulcro la questione è nata prima la gallina o l uovo , esiste DIO o altre cose metafisiche incontestabili.


in realtà a me questi argomenti sono sempre stati fonte di grande ispirazione filosofica a prescindere dalle "prove" .

malanga ha detto spesso una cosa del genere:

"cercavo l'alieno in realtà ho trovato l'uomo"

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fiodenamig
Inviato: 8/7/2011 15:35  Aggiornato: 9/7/2011 3:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
fiodenamig:
me li passi i links dei video pubblicati dai "diretti interessati" di Malanga per favore? Io trovo solo i video pubblicati da Malanga, alcuni piú che video sono tracce audio




@InFlames @stecos

Ma sono quasi tutte messe dagli ipnotizzati e non da Malanga. Sicché lui non mette proprio alcuna registrazione. Eccetto le ipnosi che Malanga fa ascoltare nelle sue conferenze (e lui ne fa sempre meno di conferenze), tutte le altre registrazioni sono state messe in internet dai diretti interessati.

Anche questa è stata messa dal diretto interessato:

http://www.youtube.com/watch?v=93X0KJBm2LE

ma in rete ci sono altre induzioni all'ipnosi guidate da Malanga, così come ci sono altre registrazioni di ipnosi... Guarda che sono più quelle messe in rete dagli ipnotizzati rispetto a quelle fatte ascoltare da Corrado Malanga nelle sue conferenze... Per fare un esempio: credi che il video di Federico Bellini sotto ipnosi lo abbia fatto Malanga?

Malanga ti lascia sempre il file audio della tua ipnosi, in più se tu vuoi filmare la tua ipnosi lo puoi fare, ti porti la tua telecamera e si filma...

Comunque adesso è raro che qualcuno vada da Malanga a farsi ipnotizzare, vedi come ha fatto Erika Annamiaria Galli? La Galli e Malanga si sono collegati via skype e hanno tutto fatto via skype... Un bel risparmio di tempo.

Anche Luciano Scognamiglio lavora così. Se tu ascolti le conferenze di Luciano Scognamiglio (anch'esse reperibili su youtube), egli fa ascoltare le sue ipnosi.

Insomma di materiale ce ne è un bel po' e chi cerca trova.







ps

Triade Color Test Statico guidato dalla voce di Malanga:

http://www.youtube.com/watch?v=IRcWgMC41m4

Esperimento di fusione tra anime:

http://www.youtube.com/watch?v=bJtz4QkZ15Q

vuotorosso
Inviato: 8/7/2011 15:44  Aggiornato: 8/7/2011 15:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
perche mai una coscienza pura si è dovuta dividere in tutte le sue componenti per conoscersi. per averer conoscenza hai bisogno di vedere ,di fare esperienza.

Gia', e' una cosa strana.
Ma diciamo anche che se tu sei uno, e uno e' tutto, ecco li che non c'e' esperienza da fare, perche' l'esperienza la puoi fare solo con l'interazione e per fare interazione bisogna che esistano almeno due cose separate. E di fatto dividendosi si da origine anche al concetto stesso di esperienza proprio perche' uno non puo' fare esperienza.
Cosa non del tutto vera cmq se si introduce - nell'ottica di "esperienza vissuta" - il concetto di solitudine, isolamento e piu' in generale nulla, vuoto, tutti riconducibili ad una fonte ancora a monte, il cogito ergo sum, la coscienza del pensiero.

vuotorosso
Inviato: 8/7/2011 15:56  Aggiornato: 8/7/2011 16:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
5) almeno ce li facesse vedere 'sti microchip! in questo articolo malanga fornisce una serie di prove nonche una spiegazione sul suo punto di vista riguardo allo "scettico"


Fefo scusa, ma qui noto un abella incongruenza
Prendo dall'articolo che hai linkato sui dubbiosi secondo Malanga un intero paragrafo, non una frase.

Citazione:
La gente crede alle persone che dicono cose ma non ha nessuna voglia di informarsi personalmente. Così capirebbe che le persone che “dicono” sbagliano perché sono ignoranti o in mala fede. Ma è più comodo delegare gli altri a farsi gestire e dunque se la fisica dice che gli alieni non possono venire su questo pianeta perché perdere tempo a credere che questa cosa sia in realtà non vera?


LA domanda posta inizialmente dice: hai delle PROVE tangibili: ce le fai vedere per favore?
risposta: no perche' non ci credereste lo stesso per cui le PROVE TANGIBILI non ve le faccio vedere, vi dovete fidare di quel che dico perche' siete intelligenti/risvegliati altrimenti siete automi perche' non siete in grado di CREDERMI

Perdoanmi, ma a me lascia un po' perplesso sta cosa

cosi come il metronotte di Genova che dice di essere in possesso di un oggetto aliento che fa qualcosa (chissa cosa) ma che non puo' farlo vedere, pero' la gente deve credergli lo stesso.

Ma diamine, hai la possibilita' tramite una prova materiale di dimostrare quello che stai dicendo.
E non per fare proseliti, ma per sostenere la tua versione che tanti ti contestano partendo proprio dall'assenza di prove.
A me, quando uno dice di avere le prove e non le fa vedere (come per l e armi di distruzione di massa irachene, applico lo stesso ragionamenteo) ragione non riesco proprio a dargliela.
E applicando il ragionamento che si utilizza qui su LC, se dici una cosa la dovresti anche dimostrare. Lui non dice di avere teorie, ma esperienze, che includono il ritrovamento dei microchip.

Richiedere di vederne 1 mi sembra assolutamente ragionevole, svicolare dal farlo vedere altresi sospetto.


Citazione:
dunque se la fisica dice che gli alieni non possono venire su questo pianeta

chi? dove? quando? perche'?


Ciao

shrek76
Inviato: 8/7/2011 16:12  Aggiornato: 8/7/2011 16:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/5/2006
Da:
Inviati: 129
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@fefochip:

L'idea secondo la quale chi vede la Madonna ha dei seri problemi mentali mentre chi vede gli alieni invece no e' assolutamente comica perche' semplicemente non vi sono prove che ne gli alieni ne la Madonna esistano.

Si tratta in entrambi i casi di una questione di FEDE, "I want to believe" era scritto anche sul poster dietro la scrivania di Fox Mulder (perdonatemi la citazione di bassa lega), non e' solo una questione di Chiesa.

Spifferatori governativi e fughe di notizie secondo le quali bla bla bla... non valgono nulla, possono benissimo essere specchi per le allodole, argomenti di distrazione. Cosi' come wikileaks e' praticamente un organo di disinformazione governativo, potrebbe benissimo esserlo anche Icke, gli Zeta, il buon Zakaria e tanti altri.. molti magari anche in buona fede, certi personaggi (un po' come certe erbacce) nascono e crescono bene con poche cure, basta gettare qualche semino, innaffiare un pochetto, far vedere che li si pedina o controlla.. e questi ne traggono la conclusione di essere alle costole della verita'!

Gli alieni esisteranno oggettivamente soltanto il giorno che ne potremo avere una esperienza diretta e non solo perche' qualcuno dice di averli visti, perche' se dovessimo basarci sugli avvistamenti, allora scusami ma la Madonna (insieme a demoni ed angeli) a maggior ragione esiste ed e' molto piu' reale di questi presunti alieni perche' in oltre duemila anni gli avvistamenti e le testimonianze non si contano piu'.

A leggere questo 3d mi torna in mente un romano ignorante che incontrai in una localita' sciistica, era con la famiglia ed all'uscita di un ristorante vide nel piazzale un gruppo di corvi (o cornacchie) ed esclamo: "ao' anvedi che piccioni grossi..!!". Avrebbe potuto dire "uccelli" ma no, lui conosceva i piccioni e quindi quelli per lui erano piccioni..!



Ma non preoccupatevi, probabilmente gli alieni arriveranno e li vedremo tutti quanti perche' nel frattempo saremo stati preparati all'idea e vedremo cio' che vorremo vedere, magari sara' solo un teatrino di giochi illusionistici e fuochi d'artificio ma potrebbe essere il passo finale per l'instaurazione del famigerato NWO.

Nel frattempo ricordatevi che il piu' grande scherzo del diavolo e' stato quello di convincere il mondo che lui non esiste, a mio parere la diretta conseguenza e' che adesso sono gli alieni ad offrie conoscenza (luce-conoscenza, lucifero / portatore di luce-conoscenza) a chi cerca di scacciarli/esorcizzarli.

E NOI DOVREMMO BERCI LA VISIONE DELLA REALTA' RACCONTATA DA QUESTE ENTITA' AD UN MALANGA qualsiasi?

Cioe', se anche accettassimo il fatto che queste intelligenze si attacchino alle nostre anime, PER QUALE RAGIONE AL MONDO, dovremmo pensare che raccontino la verita' al buon Corrado?

Questi esseri, qualunque cosa siano (e sempre che esistano), racconteranno a Malanga quello che Malanga e' pronto/disposto a sentire e credere, in pratica lo prenderanno solo e soltanto per i fondelli.

Si e' mai visto un ladro raccontare la verita' al primo poliziotto che fa una domanda?

Ma via su.. per favore..



Sono molto piu' disposto ad ascoltare e credere alle storie di Gabriele Amorth.

Insomma, ognuno e' libero di bere cio' che preferisce..


Homero
Inviato: 8/7/2011 16:37  Aggiornato: 8/7/2011 16:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/4/2007
Da:
Inviati: 466
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
La verità è che si potrebbe discutere all'infinito su questo argomento, senza tuttavia riuscire mai a trovare un punto fermo, in cui si possa finalmente dire: "ecco, questa cosa è assodata"...
nel caso del 9/11/2001 ci sono delle prove (logiche, fotografiche, video, testimonianze etc.) inoppugnabili, che solo una persona in malafede o ignorante potrebbe non accettare.
Il "caso Malanga" è sfuggente per sua stessa natura, ha basi che affondano nel fango, e quindi si rischia di cadere ad ogni "movimento".
il giorno che Malanga (o qualcun'altro) porterà prove inoppugnabili di ciò che si dice, allora, per quanto mi riguarda, si potrà iniziare a discutere seriamente.

p.s. non ditemi che il fatto che Malanga dica "questo" o faccia ascoltare "quello" possa essere equivalente ad una prova...
se uno ci vuole CREDERE è libero di farlo

fefochip
Inviato: 8/7/2011 17:26  Aggiornato: 8/7/2011 17:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ vuotorosso
Citazione:
Perdoanmi, ma a me lascia un po' perplesso sta cosa


ma infatti lascia parzialmente anche a me perplesso e lo ho scritto chiaramente.

ho detto che quel pezzo è interessante si trovano alcune cose e un ragionamento sullo scettico che mi piace tuttavia la prova" principe" di malanga sono le sue sedute con gli addotti perche è da li che scaturisce tutto .

ti ripeto mi pare di essermi espresso in merito ...che devo fare ?
buttare tutto alle ortiche perche malanga non mi forisce pubblicamente quello che chiedo?
non so forse potrei farlo personalmente ma sarebbe tuttavia una risposta parziale (non per me a quel punto) alla domanda che ho fatto.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 8/7/2011 17:38  Aggiornato: 8/7/2011 17:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Nel frattempo ricordatevi che il piu' grande scherzo del diavolo e' stato quello di convincere il mondo che lui non esiste, a mio parere la diretta conseguenza e' che adesso sono gli alieni ad offrie conoscenza (luce-conoscenza, lucifero / portatore di luce-conoscenza) a chi cerca di scacciarli/esorcizzarli. E NOI DOVREMMO BERCI LA VISIONE DELLA REALTA' RACCONTATA DA QUESTE ENTITA' AD UN MALANGA qualsiasi?


mi sa non ti è chiaro l'origine di queste "verità" che non sono dette "spontaneamente" dalla memoria aliena dentro l'addotto ma al limite "dedotte" da un indagatore (malanga) il quale non solo si confronterebbe con queste componenti ma soprattutto con la parte animica dell'uomo

Citazione:
Cioe', se anche accettassimo il fatto che queste intelligenze si attacchino alle nostre anime, PER QUALE RAGIONE AL MONDO, dovremmo pensare che raccontino la verita' al buon Corrado?


e come ti dicevo infatti le cose non sono affato come le descrivi tu

prova a sentire qualche ipnosi e te ne farai un idea

Citazione:
Si e' mai visto un ladro raccontare la verita' al primo poliziotto che fa una domanda?

ottimo esempio
quindi il poliziotto non ha nessuna probabilità di capire la verità dal racconto di bugie?
cosa si fanno a fare gli interrogatori secondo te allora?
pensaci un attimo non funziona come hai descritto tu

poi come ho ribadito a vuotorosso che ci sia da parte di malanga anche a mio avviso della reticenza non molto spiegabile(a mia opinione) alla pubblicazione dei materiali da cui lui ha tratto i suoi convincimenti questo è un altro paio di maniche

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
vuotorosso
Inviato: 8/7/2011 17:50  Aggiornato: 8/7/2011 17:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@Fefochip

Citazione:
ti ripeto mi pare di essermi espresso in merito ...che devo fare ? buttare tutto alle ortiche perche malanga non mi forisce pubblicamente quello che chiedo?


No no Fefo, assolutamente!
Io ho capito cosa dici e si vede il tuo - corretto e condiviso - dubbio.
Sottolineavo, riportando quel paragrafo, come il ragionamento di Malanga sulle "persone che parlano e gli scettici" si possa cucire addosso anche a lui, nello specifico sulla questione microchip, che al di la delle teorie di Malanga - condivise o meno che siano - rimane un oggetto, una prova fisica di determinate affermazioni di fatti accaduti. Era questo quello che intendevo, mica la tua posizione, la sua piuttosto.

Perche', stando a quanto ci dice lui, di metterci in guardia contro chi ci parla e basta, se lo facciamo con lui sbagliamo e siamo "ignoranti" ?

ciao

VR

fefochip
Inviato: 8/7/2011 17:52  Aggiornato: 8/7/2011 17:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ Homero e tutti


Citazione:
Il "caso Malanga" è sfuggente per sua stessa natura, ha basi che affondano nel fango, e quindi si rischia di cadere ad ogni "movimento". il giorno che Malanga (o qualcun'altro) porterà prove inoppugnabili di ciò che si dice, allora, per quanto mi riguarda, si potrà iniziare a discutere seriamente.


vorrei che una cosa fosse chiara a tutti che ha sempre detto malanga e che condivido in toto.

qui non stiamo affrontando se il problema alieno c'è o non c'è .
per parlare di malanga si da per SCONTATO che gli alieni esistono ,se non si è arrivati a queste considerazioni personali è assolutamente INUTILE continuare sul percorso di malanga .

le sue deduzioni e studi parlano sul perche di un fenomeno e non sull'esistenza del fenomeno stesso .

se qualcuno non ci crede non ha senso parlarne in questo contesto.

dal mio punto di vista personale per fare un parallelo con il 911 ci sono tante di quelle prove che non c'è piu bisogno di nulla perche lo scettico rimarrà tale anche di fronte a un alieno che lo vedrà, che ne so, come un uomo malformato (è solo un esempio).

quindi è assolutamente inutile da parte di malanga portare prove in tal senso .

si parte dall'assunto che gli alieni ci sono punto e basta.
se si nega questa parte ripeto che non ha senso continuare.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 8/7/2011 18:00  Aggiornato: 8/7/2011 18:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Sottolineavo, riportando quel paragrafo, come il ragionamento di Malanga sulle "persone che parlano e gli scettici" si possa cucire addosso anche a lui


sai cosa forse ti sarà piu chiaro il mio pensiero leggendo il post sopra ma personalmente al pari del 911 non capisco cosa serve in piu per capire che il 911 è stato in inside job come non capisco cosa serva in piu alla persona che non crede all'esistenza degli alieni.

la risposta spesso arriva dicendo : "ma se ci sono perche non si mostrano in massa"
e "corrado" replica :"certo perche "dai per scontato le loro "buone" intenzioni nei nostri confronti"

per quanto mi riguarda ,partendo dal presupposto che gli alieni esistono da parecchio sul nostro pianeta (sempre se sia il nostro) ,malanga è l'UNICO che fornisce una spiegazione a tanti perche ,l'unico che manda in buca quasi tutte le palle; e questo è il suo pregio maggiore (sempre a mio avviso).

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
divert
Inviato: 8/7/2011 18:26  Aggiornato: 8/7/2011 18:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2009
Da:
Inviati: 78
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Come si incastra questo con ciò che dice Malanga?:





Strategic Studies Institute [Istituto di Studi Strategici]

8 Gennaio 1995

Pagina 3 di 11 Pagine


Ingredienti (continua):

Mercenari ed Equipaggiamento Militare del Blocco Orientale Importati

Scienziati di Nazioni Straniere Importati

Un Media Controllato e Compiacente

Controllo Decentralizzato del Governo degli Stati Uniti

Un'Ondata Indotta di Crimine


Istruzioni:


Crescere una o due generazioni di bambini sotto gli auspici di culti satanici approvati dal governo, come quella del Temple of Set [Tempio di Set] del Colonnello (USA in pensione) Michael Aquino. Violenti abusi sessuali, fisici e psicologici di questi bambini nel corso di un periodo di 15 anni produrrà generazioni di automi che si conformeranno con le istruzioni obbedientemente e senza domande. La loro necessaria aderenza ai dogmi del culto preclude in generale ogni considerazione delle leggi che governano la società statunitense. I “diplomati” culto-programmati, tra le altre cose, ci si aspetterà che partecipino agli scenari ideati di rapimenti UFO.

Creare un culto UFO globale, che richiederà il rapimento di cittadini così da favorire l'illusione che questa terra stia affrontando un'invasione extraterrestre. I rapiti da UFO preferibilmente avranno esperienza di computer tecnologies, dato che quella capacità sarà richiesta nei futuri scenari tecnocratici RMA. Uso di droghe sperimentali, capacità di proiezioni olografiche, tecnologie ad energia diretta, input uditivi indotti, aerei sperimentali, e mettere in costume effetti speciali e tecnica teatrale, tra le altre cose, saranno usate per persuadere i rapiti della realtà delle loro avvenimenti. Le smentite ufficiali riguardanti questi eventi utilizzeranno psicologia inversa, per assicurare che tutte quelle negazioni siano prese come conferme ufficiali

------------

Strategic Studies Institute [Istituto di Studi Strategici]

8 Gennaio 1995

Pagina 4 di 11 Pagine


di un imminente e/o in corso invasione extraterrestre. I rapiti dagli UFO saranno persuasi ad adorare i loro anticipati “conquistatori” extraterrestri alla maniera religiosa di un culto fatto osservare. Le reti dei culti UFO saranno controllati dall'Intelligence Statunitense per limitare infiltrazioni ed assicurare che i dissidenti non rovinino le agende a lungo termine del Culto UFO. I dissidenti incontrollabili saranno assassinati, preferibilmente con mezzi ad energia diretta. Diplomati dissociativi del culto satanico gestiranno tutte queste esecuzioni; cioè, quando non stano conducendo attivamente supporto logistico e teatrale alle operazioni di rapimenti UFO.

Saranno usate ampiamente sorveglianza ad energia diretta e tecnologie di armi di tutti i tipi con il proposito di diffondere paura e confusione nella popolazione (in circostanze negabili); per eliminare persone giudicate “avversarie” agli interessi della sicurezza nazionale Statunitense; e per rilevare, valutare e manipolare potenziali reclute per le cause dell'RMA.

Neurocibernetica e altre psicotecnologie saranno ampiamente usate per seminare confusione e ipocondria nella popolazione. I sintomi e gli effetti prodotti da queste e altre tecnologie ad armi dirette equivarranno gli effetti prodotti da vari microbi, virus e squilibri chimici, costringendo così un largo segmento della società a cercare interventi medici, i quali, successivamente, saranno le basi per loro per essere usati per sperimentazioni mediche sotto circostanze “volontarie”. Psichiatri e psicologi giocheranno un ruolo importante in questi esperimenti, particolarmente dove è interessato negare l'efficacia della neurocibernetiche/psicotecnologie. Cittadini che si lamentano di “sentire voci” saranno usate come basi per ricerche sul cervello collegate alla schizofrenia (generosamente) finanziate dal governo, dato che la comprensione ed il controllo del cervello umano è critico

-------------

i files li trovate al link: http://smallworldnetwork.blogspot.com/2009/07/istituto-di-studi-strategici-8-gennaio.html

Non discutere mai con un idiota, la gente potrebbe non notare la differenza.
(Arthur Bloch)
ELFLACO
Inviato: 8/7/2011 19:37  Aggiornato: 8/7/2011 19:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
x Divert

Ma questo scenario è già una realtà,tranne qualche cosina quà e là ma il resto è "in progress "

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
incredulo
Inviato: 8/7/2011 20:36  Aggiornato: 8/7/2011 20:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione: divert

Creare un culto UFO globale, che richiederà il rapimento di cittadini così da favorire l'illusione che questa terra stia affrontando un'invasione extraterrestre. I rapiti da UFO preferibilmente avranno esperienza di computer tecnologies, dato che quella capacità sarà richiesta nei futuri scenari tecnocratici RMA. Uso di droghe sperimentali, capacità di proiezioni olografiche, tecnologie ad energia diretta, input uditivi indotti, aerei sperimentali, e mettere in costume effetti speciali e tecnica teatrale, tra le altre cose, saranno usate per persuadere i rapiti della realtà delle loro avvenimenti. Le smentite ufficiali riguardanti questi eventi utilizzeranno psicologia inversa, per assicurare che tutte quelle negazioni siano prese come conferme ufficiali

Come si incastra questo con ciò che dice Malanga?:

Si incastra alla PERFEZIONE, come una ricostruzione di un puzzle.

Non mi ricordo chi in questo 3ad ha affermato la pericolosità di coloro che spargono grandi verità piene di VELENO ma ha tutto il mio appoggio.

Un saluto

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
THULE
Inviato: 8/7/2011 20:38  Aggiornato: 8/7/2011 20:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2011
Da:
Inviati: 156
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Malanga si è impantanato nell'occultismo, ma pretende di spiegare il fenomeno della vita aliena come se fosse tutto generalizzabile in una formula "elegante" (stile e=mc^2, tanto per intenderci).
Non solo è lontano dalla verità, ma è lui stesso, come i suoi "pazienti", vittima del mondo sublunare (quarta densità inferiore).
Credo che non arriverà mai a capire che lo scientismo è applicabile solo al mondo materiale (fisica), mentre mente, spirito e anima sono emanazioni di un mondo totalmente diverso da quello fisico.
Del resto, chi non ha mai visto un ufo o avuto esperienze esp non potrà mai "elevarsi".

ELFLACO
Inviato: 8/7/2011 20:49  Aggiornato: 8/7/2011 20:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Non mi ricordo chi in questo 3ad ha affermato la pericolosità di coloro che spargono grandi verità piene di VELENO ma ha tutto il mio appoggio.


Secondo me in molti non hanno capito quale messaggio e quale tipo di universo viene fuori dall'ipotesi di Malanga.

Anche se credo que questo dipenda da una non completa valutazione di cosa dice Malanga e di come è arrivato a le sue conclusioni .

IMHO,ovviamente .

IO,personalmente,credo che sia l'ipotesi che "manda più palle in bucca!" come dice il nostro Fefochip .

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
Homero
Inviato: 8/7/2011 20:56  Aggiornato: 8/7/2011 20:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/4/2007
Da:
Inviati: 466
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ fefochip

per quanto mi riguarda il Problema non è l'esistenza delle abductions, ma il loro significato...Malanga all'inizio ha tenuto un atteggiamento giustamente prudente, facendo un passo per volta, concludendo che i rapimenti erano di orgine "aliena"...poi a "sbracato" (scusate il termine), andando a impelagarsi su anima/non anima, "possessioni aliene" e via discorrendo (tutti argomenti che, a differenza delle abductions, non è possibile stabilire se siano reali o meno, visto che prove non se ne possono o non se ne vogliono dare)...
è quest'ultimo Malanga che io contesto, è questo suo atteggiamente del tipo "io ho capito tutto, sono indispensabile, non ho paura di niente" che mi insospettisce

furion2012
Inviato: 8/7/2011 21:07  Aggiornato: 8/7/2011 21:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 174
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
fefochip

Per il discorso dei poteri paranormali ti sembra discorso da poco ?

Sino ad ora nessuno ha mai documentato un evento del genere , per lo meno non è stato mai pubblicato.

Non voglio andare contro Malanga anzi penso che alcune sue teorie siano giuste.

Perché giuste?

dalle mie parti ci sono persone che riescono a trovare oggetti o altro, basta che ti presenti davanti a loro e come per magia queste persone iniziano a parlare dicendoti che l oggetto che stai cercando si trova in un posto ben preciso, oppure che la persona più vicina a te sta facendo questo e quello. ( tutto senza che la persona difronte appra bocca)

Queste persone a mio avviso sono molto sensibili e tramite il subconscio riescono a dialogare senza entrare in trans o ipnosi , collegandosi al subconscio della persona presente.

X quanto riguarda il discorso del conto che non torna .

Lui parla di anima come una parte di noi che fa parte dell uomo.
Ma visto che solo il 20% possiede anima vuol dire che non può far parte del contenitore uomo.

Di conseguenza può essere un entità che è alla base della creazione dell uomo insieme alle altre razze aliene.

Ma come dice sempre un mio amico noi parliamo per sentito dire, senza aver visto niente solo il film e registrazioni audio.

Permettimi che la mia curiosità non si placchi solo con le parole ma voglia anche la prova di quello che sta realmente succedendo.

Ameno che anima non sia un collegamento dimensionale tra altri universi paralleli e quindi gli alieni vogliono capire come accedere ad altri universi paralleli.

Di conseguenza non tutti sono collegati ad altri mondi paralleli di conseguenza spiegherebbe il 20%

Altra cosa l energia che possiede anima dovrebbe essere talmente grande da creare un collegamento tra tutti i mondi dove è presente.

Pero qui si ipotizza , se Malanga inizia a farci vedere dei video e condividere possiamo iniziare a studiarci su per sviluppare qualcosa.


Oppure molto semplicemente, durante un ipnosi basterebbe chiedere ad anima di dare notizia di un avvenimento che dovrà accadere e riportarlo su questo sito in modo da verificarlo, non dovrebbero esserci problemi visto che anima sta in una dimensione senza tempo.

Si sono una fonte di ispirazione, guarda dov è arrivata la chiesa con le sue ispirazioni.

Mi dispiace capisco molti del forum che credono a prescindere, pure io posso credere a molte teorie ma alla fine vorrei delle prove per rafforzare le mie teorie, poi che figura ci faccio quando ne parlo con un amico per spiegarle la situazione e lui mi interrompe e mi chiede.

L’ hai visto e provato o l hai solo sentito dire ?

Perché c’ è una bella differenza fra le due cose.

Qui adesso dopo le teorie rivoluzionarie molto credibili e logiche ci vogliono i fatti.

Sarebbe come mangiare una bella parmigiana senza parmigiano.

Ripeto non ho niente contro Malanga anzi le teorie nuove mi affascinano sin da piccolo.

E tra una cosa e l altra molti conti mi tornano pero mi manca sempre la prova finale, su tutto quello che so.

come dire che l 11 settembre è stato un comploto .

e non mostrare le prove del comploto, secondo voi quando vi chiederanno si è stato un comploto dove sono però le prove ?

come vedi senza prove che dimostrano la tua teoria non si è molto credibili anche se dici la verità.

Jurij
Inviato: 9/7/2011 0:32  Aggiornato: 9/7/2011 0:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Oppure molto semplicemente, durante un ipnosi basterebbe chiedere ad anima di dare notizia di un avvenimento che dovrà accadere e riportarlo su questo sito in modo da verificarlo, non dovrebbero esserci problemi visto che anima sta in una dimensione senza tempo.

Ecco, questa è una domanda da porre a Malanga. Mi sembra una buona proposta.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
ELFLACO
Inviato: 9/7/2011 0:41  Aggiornato: 9/7/2011 0:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Oppure molto semplicemente, durante un ipnosi basterebbe chiedere ad anima di dare notizia di un avvenimento che dovrà accadere e riportarlo su questo sito in modo da verificarlo, non dovrebbero esserci problemi visto che anima sta in una dimensione senza tempo.


Da questo tipo di frase si capisce che molti di noi non hanno ancora capito che anche se lui facesse questo non servirebbe a niente .

Vuoi sapere se Malanga ha ragione? Prova a comunicare con la tua Anima.
Se ci s riesci ,avrai la prova .

Mi sembra che la risposta di Malanga sarebbe molto simile a questa.

Notte.

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
vuotorosso
Inviato: 9/7/2011 0:43  Aggiornato: 9/7/2011 0:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Citazione: Oppure molto semplicemente, durante un ipnosi basterebbe chiedere ad anima di dare notizia di un avvenimento che dovrà accadere e riportarlo su questo sito in modo da verificarlo, non dovrebbero esserci problemi visto che anima sta in una dimensione senza tempo. Ecco, questa è una domanda da porre a Malanga. Mi sembra una buona proposta.


Dico la mia, magari mi è sfuggito qualcosa.
Se anima deve fare esperienza (sicuramente a livello di "sensazioni"), vuol dire che deve vivere un avvenimento per sperimentarlo. Come può quindi sapere una cosa che dovrà ancora accadere e quindi sperimentarla? State proponendo che, sapendo cosa succederà, si scelga gli ospiti in base alle esperienze che faranno? perchè mi sembra l unica chiave di lettura che -io- ci vedo nella conoscenza del futuro e, in pratica, nello scopo della sua "vita"

ciao
VR

rafterry
Inviato: 9/7/2011 1:25  Aggiornato: 9/7/2011 1:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/11/2009
Da:
Inviati: 199
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Visto che se n'è creata l'opportunità, a Malanga porrei queste tre domande:

1. Non credi che i casi da te studiati, ossia di coscienze umane "colonizzate" dagli alieni siano, seppure in misura dominante sulla Terra, un fattore del tutto ininfluente rispetto a tutta la vita presente nel cosmo?

2. Sto abbandonando la dualità da ormai tanto tempo, non so a che punto sono e non mi frega neanche di saperlo, ma secondo te, si puo' ipotizzare che l'80% della popolazione che citi, sia in realtà una parte al servizio, di tipo specchio o esempio, per il restante 20%? Se non fossimo a conoscenza di cio' che non è evolutivo, come faremmo a vederlo e eventualmente a prendere coscienza di cio' che siamo? dove vedi gente che "non ce la fa" perchè senza armi per potersi accorgere delle sue condizioni, si puo' vedere invece un'opportunità per tutte le anime di evolvere attraverso questa esperienza, che direttamente o indirettamente facciamo tutti?
Io vedo la terra come una scuola, tipo un asilo nido: il fatto che ci sia un 20% all'ultimo anno e tra questi un 5% pronto per le elementari, non ci si puo' esimere dal considerare che ci sono anime ancora al primo anno, non credi? magari a questi alieni non fa neanche piacere fare "i cattivoni", ma lo fanno per il nostro bene, non trovi?

3. chi ha solo la visione della realtà virtuale, subisce lo spazio e il tempo per come ci sono messi davanti agli occhi in questa esperienza che chiamiamo "70 anni sulla Terra".Chi ha Coscienza, intuisce che lo spazio e il tempo non esistono e chi ne ha fatto esperienza, come citi a ben vedere tu, sa fare i miracoli. avendo conosciuto chi fa passare un cancro in 3 secondi (cosa che credo assolutamente possibile e veritiera, seppur non avendola mai vista), perchè ci dici che hai poco tempo?

Grazie

Ciao

Raf

fiodenamig
Inviato: 9/7/2011 3:07  Aggiornato: 9/7/2011 3:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Hito ha scritto: Ho seguito con interesse la discussione, ma ci sono alcune cose in ciò che dice Malanga che non mi tornano. Non riesco proprio a credere che solo un 20% di persone abbia l'anima, o sia Anima, come preferite. Potrei anche pensare che la cosa che mi spaventa sia di essere nell'80% senza, ma non è così.
Secondo me è troppo sicuro di ciò che dice e quelle che lui definisce come prove (vedi ipnosi) potrebbero un domani essere spiegate in altro modo, così come 20 anni fa, o anche meno, se avessimo assistito ad un esorcismo non avremmo affatto pensato agli extraterrestri. Per quanto riguarda gli impianti, altra prova, non capisco perchè qualcuno che dovrebbe essere perfettamente in grado di trovare Anima abbia bisogno di controllare il contenitore per arrivare ad Anima.
Qualcuno gentilmente potrebbe spiegarmi qual'è la funzione dell'anima?
Il senso di giustizia nel capire cosa è bene e cosa è male appartiene all'anima o al corpo?
I sentimenti e le emozioni che proviamo appartengono all'anima o al corpo?
Anima è passiva o attiva nelle decisioni che prende il corpo per fare esperienza?
Se queste decisioni vanno contro il corpo perchè lo rovinano, come il fumo, l'alcol e le droghe, Anima come le prende?
Il numero di anime e di extraterrestri è conosciuto? (perchè il 20% di Anime ricondotto ad una popolazione in costante aumento vuol dire un numero crescente, quindi potrebbe essere crescente anche il numero di extraterrestri e comunque per quanto letto ci potrebbero essere sia delle anime che non trovano contenitori atti allo scopo, sia extraterrestri che non trovano anime libere).
Perchè gli extraterrestri, nella loro immensa bastardaggine, non si fanno guerra per la conquista delle anime? E se avessero trovato un accordo tra loro, qual'è questo accordo? (cioè come si distribuiscono tra loro le anime?).
Il legame degli extraterrestri con gli eserciti è casuale oppure la razza aliena più potente è legata all'esercito più potente?
Le guerre (morti in massa) come vengono viste dalle anime e dagli extraterrestri?
Scusate se sono domande stupide, ma questo è ciò a cui arriva la mia mente, o la mia anima, o il mio ET.




@Hito

parto dall'ultima alla prima:

Le guerre (morti in massa) come vengono viste dalle anime e dagli extraterrestri?

L'anima è pacifista e non vuole disintegrare alcun essere in quanto dice che "il mio compito è un altro". Anima però non ha quasi consapevolezza dellla morte in quanto lei è immortale. Per cui lei sa che, se anche morissimo tutti qui sulla Terra lei andrebbe semplicemente a giocare "da un altra parte". Così anima è pacifista ma è anche "buddista" nei confronti della morte.

Riguardo all'alieno: intanto si fanno anche le guerre tra di loro, e abbiamo notizia di guerre interplanetarie tra le varie razze, per esempio fra il serpentone e l'orange i quali difatti non si possono vedere. Le guerre sulla Terra sono sostanzialmente un riflesso dei casini che le razze aliene hanno l'una contro l'altra.

Dopo la seconda guerra mondiale, le cose sono un po' cambiate. Nel senso che pare che tra le varie razze si è raggiunta una specie di tregua connessa anche ad alcune scoperte scientifiche che praticamente hanno permesso a tutte le razze di parassitare tutti (prima non era così perché c'era il problema del gruppo rh- che poi è stato superato).

Così da una guerra genetica senza confini, si è passati a una collaborazione. Il riflesso di questa collaborazione qui tra i politici terrestri è l'elaborazione del piano globalizzante finalizzato ala creazione di un unico e solo governo mondiale.

Cioè prima le guerre venivano combattute principalmente a causa delle lotte tra gli alieni, ora invece le guerre vengono combattuti contro quegli stati che possono essere di ostacolo al progetto globalizzante.

Secondo me la nuova strategia è più raffinata. "Divide et impera" adesso ha assunto un significato tutto nuovo: distruggere i popoli per governare ancora meglio contro il cittadino.



Il legame degli extraterrestri con gli eserciti è casuale oppure la razza aliena più potente è legata all'esercito più potente?

Allora, qui bisogna fare la scala delle razze:

il grigio non conta un cazzo, è semplicemente l'animale domestico dell'alieno: il migliore amico dell'uomo è il cane oppure il gatto, il migliore amico dell'alieno è il grigio.

il testa a cuore si fa vedere poco, quindi è difficile valutare.

il serpentone è un proprio una troglodita, ma noi stiamo nel quadrante di universo del serpentone, sicché questa è giurisdizione del serpentone.

l'orange ganassa, ma questa non è la sua giurisdizione. Inoltre lui è il serpentone sono stati più è più volte in guerra intergalattica con milionate di morti da ambo le parti. Pare essere uno degli alieni che sono di venuta più recente qui sulla Terra (arrivati circa nel 12000 avanti Cristo).

L'insettone: quando c'è lui sono ai suoi ordini. Cioè, mentre il serpentone e l'orange a volte si beccano (e qualche volta ci scappa pure il morto tra i due), l'insettone ha un tutto altro "carattere". Pragmatico, non fai mai un passo più lungo della gamba. Di sicuro è a un livello superiore rispetto sia al lucertolone sia all'orange.

Lux: anche lui sta sopra al serpentone e all'orange. Pare abbia stretto alleanza con il serpentone. il quale si è prestato a fare da "contenitore" al lux. L'orange invece non lo può proprio vedere. L'insettone se ne frega del Lux in quanto il cervello dell'insettone non è compatibile con il parassitaggio del Lux, quindi manca il "terreno di scontro" (pare che l'incazzatura dell'orange verso il Lux derivi da passati tentativi di interferenza lussoica nel contronti dell'orange).

Ringhio: probabilmente conta più o meno come l'insettone. Certuni dicono che conti di più, ma non ne sono sicuro. Il suo corpo robotico viene fabbricato sul pianeta dell'insettone.

Horus / Ra: Ra sta sopra a tutti quelli che abbiamo visto finora.


Queste razze sona la cosiddetta "manovalanza aliena", cioè in pratica non contano un cazzo, o comunque contano poco. Le razze "boss" non vengono qui in forma "fisica", stanno dietro le quinte a manovrare tutto: esse sono quelle che vengono chiamate "LE GERARCHIE SUPERIORI".

Comunque le gerarchie superiori hanno al vertice due tipologie: Vishnu (ovverosia l'Uomo Primo) e Shiva, il quale è il boss degli "extradimensionali" (come Ringhio e Ra). Ma come già illustrato in precedenza il vertice è l'Uomo Primo.


Prima di ricostruire tutti questi "rapporti" ce ne è voluta, eccome se ce ne è voluta... In particolare, riuscire a "stanare" le gerarchie superiori è stata una opera improba.



Comunque, per rispondere alla tua domanda: il legame degli extraterrestri con gli eserciti non è casuale bensì deriva principalmente dalle linee di sangue e dalle tipologie di anime che sono presenti in quella specifica popolazione.

La razza aliena più potente non è legata all'esercito più potente, prima di tutto perché le razze aliene potenti qui si fanno vedere poco o ben poco.

In ogni caso il pianeta Terra ricade sotto la giurisdizione del serpentone. Poi nelle altre parti dell'universo vi sono pianeti simili alla Terra dove vengono fatte le stesse cose che qui vengono fatte: sicché l'orange ha il suo pianeta laboratorio, l'insettone ha il suo pianeta laboratorio etc... C'è una collaborazione tra le razze ma è "obtorto collo", c'è ma solo perché l'obiettivo finale è lo stesso: riuscire a trovare un sistema di controllo su anima per poi poterla usare alla bisogna.



Perchè gli extraterrestri, nella loro immensa bastardaggine, non si fanno guerra per la conquista delle anime? E se avessero trovato un accordo tra loro, qual'è questo accordo? (cioè come si distribuiscono tra loro le anime?).

Ho già risposto. Prima del 1945 in pratica c'era una guerra semipermanente tra le varie razze aliene, poi si sono messi d'accordo: l'effetto è che ora noi siamo immersi nel progetto globalizzante. Insomma: la globalizzazione è un progetto che in ultima analisi ha origine eminentemente aliena. Così, mentre prima le guerra erano perpetrate da una razza (o da più razze) contro un'altra (o contro altre) adesso le guerre vengono fatte contro chi o cosa sia di ostacolo al progetto globalizzante finalizzato alla creazione ultima di un governo unico mondiale.



Il numero di anime e di extraterrestri è conosciuto? (perchè il 20% di Anime ricondotto ad una popolazione in costante aumento vuol dire un numero crescente, quindi potrebbe essere crescente anche il numero di extraterrestri e comunque per quanto letto ci potrebbero essere sia delle anime che non trovano contenitori atti allo scopo, sia extraterrestri che non trovano anime libere).

Non vi sono dati sufficiente per elaborare iptesi su ciò. O, almeno, io non ne sono a conoscenza.



Se queste decisioni vanno contro il corpo perchè lo rovinano, come il fumo, l'alcol e le droghe, Anima come le prende?

Vi possono essere vari motivi per l'uso di sostanze che possono essere di nocumento al corpo. A parte che tutti i corpi non sono uguali, per cui ad esempio c'è chi sopporta il fumo malissimo e chi lo sopporta benissimo (io lo sopporto malissimo). Dipende come anima sta con se stessa e che rapporto c'è tra anima, spirito e mente: tendenzialmente però qualunque cosa si faccia "contro" il proprio corpo denota un malessere di anima. Per esempio l'anoressia denota un chiaro desiderio di abbandonare il corpo e di ritornare alla "sorgente" (ovverosia direttamente alla coscienza).



Anima è passiva o attiva nelle decisioni che prende il corpo per fare esperienza?

Anima è parte integrante della triade mente-spirito-anima che determina qualunque nostro comportamento. I problemi nascono sempre da un contrasto che sorge tra le tre parti. Per esempio, tu stai con una ragazza, anima ti fa capire che e meglio non starci con questa ragazza ma mente non vuole ascoltare e spirito viene "schiacciato" nel contrasto tra conscio (il raziocinio ovverosia la mente) e l'inconscio (ovverosia l'anima). Così lo spirito si deprime, l'anima viaggia per conto suo, le tre parti non riescono più a comunicare: in altre parole, casino assicurato.

Tieni presente che anima risiede nell'inconscio (spirito nel subconscio e mente nel conscio), sicché mantenere un equilibro tra le tre parti è indispensabile onde mantenere un buon equilibrio psicofisico: se tu non presti attenzione a ciò che le tue parti ti dicono, e in particolare ad anima e a spirito, di sicuro prima o poi ti capita un problema psicosomatico prima, per poi arrivare a manifestazioni sempre più preoccupanti per la salute, fino a giungere a malattie gravi quali neoplasie (= tumori) et similia. In pratica tutte le malattie derivano da una scorretta comunicazione tra le parti della triade mente-spirito-anima.



Il senso di giustizia nel capire cosa è bene e cosa è male appartiene all'anima o al corpo? I sentimenti e le emozioni che proviamo appartengono all'anima o al corpo?

Il corpo è solo un pezzo di carne che sarebbe morto se non ci fosse mente e spirito (negli spirituali) oppure mente-spirito-anima (negli animici) a tenerlo vivo. Quindi tutto ciò che ci rende vivi deriva esclusivamente da mente e spirito (negli spirituali) oppure da mente-spirito-anima (negli animici).

Le sensazioni, come la sensazione di caldo e di freddo, sono una traduzione che mente fa di uno stimolo.

Il sentimento è una cosa che riguarda spirito, mentre l'emozione è una cosa che pertiene ad anima.

La differenza tra questi due è che un sentimento si prova, mentre una emozione si genera.

Se per esempio una coppia è composta da una persona animica e da una persona spirituale allora la persona spirituale non potrà mai generare una emozione nell'altra persona, al massimo potrà restituire un suo riflesso di una emozione che invece l'altra persona, essendo animica, ha generato.

Da ciò deriva che anche lo stesso concetto di "AMORE" è molto diverso da come un animico vede l'amore rispetto a come uno spirituale vede l'amore.

Tutte queste cose sono trattate in modo più approfondito nel testo "TUTTI SOLI" di Corrado Malanga, che si può trovare qui:

http://www.ufomachine.org/blog/ufologia/288-tutti-soli.html

http://www.ufomachine.org/download/file/130-tutti-soli.html?start=20

Alcuni estratti dall'opera:

...La differenza fondamentale che esiste tra sentimenti ed emozioni è legata alla natura di spirito ed anima. Le emozioni accadono ma senza una ragione precisa (non c’è l’idea di causa ed effetto). Al contrario spirito emette l’idea del sentimento che è più legato all’idea di azione reazione. Tu mi da un cazzotto ed io sento il bisogno di spararti fra le palle.
Anima invece assiste ad un tramonto e piange senza motivo apparente.
Sia spirito che anima hanno due modi di definire l’amore.

Anima e spirito in realtà non possono amare nessuno perché sono un tutt’uno con le altre anime e gli altri spiriti.
Anima non ama nessuno perché non può amare se stessa ma è contenta di riconoscersi quando si incontra in un altro contenitore. Questa emozione viene portata alla mente che la trasmette al corpo che la interpreta in modo totalmente virtuale. I greci chiamavano questo amore Agape cioè l’amore che gli Dei davano alle loro creature, senza chiedere di essere ricambiati.
Spirito invece si trova ad amare con le regole di Heros dove il ricambio diventa fondamentale. Anima non ha bisogno del riconoscimento sociale ma Spirito vuole essere accettato nel gruppo a cui lui stesso appartiene. Sembra dire: ti amo perché tu mi ami, e non come direbbe anima: ti amo perché mi piace.
Quello che succede dunque in un rapporto amoroso è lo scambio di informazioni che mente rigetta sul corpo. Il corpo ha solo un modo per tradurre le informazioni di questo tipo ed è utilizzare solo la comunicazione virtuale fatta di spazio, tempo ed energia.
In questo contesto il soggetto che non sa di essere anima e spirito crede di avere delle pulsioni sessuali, che invece sono solo l’ombra di una comunicazione archetipica di più alto livello che, senza coscienza, sono destinate a rimanere sempre totalmente sepolte nel prorpio sé profondo e non saranno mai comprese.
C’è così poca coscienza di questo meccanismo e la gente comune pensa che esita una relazione tra due persone solo di tipo fisico. Bisogna sottolineare come non esista in verità nessuna comunicazione di questo tipo se non la comunicazione tra due ombre e non tra i due possessori delle ombre.
A questo proposito mi sento di sfatare il mito del tutto maschile per cui un maschio osserverebbe, di una donna, in un primo approccio, solo la parte estetica. Questa cosa deve essere totalmente sfatata. Mi sento di poter affermare invece totalmente il contrario.
Quando due soggetti si scambiano informazioni esse sono prima animico spirituali poi la mente traduce le informazioni scambiate e le invia al corpo che ne ha una visione puramente virtuale. In altre parole prima si parlano le componenti delle triadi e poi il soggetto crede di aver comunicato con il corpo.
Quando la parola per esempio viene pronunciata, già il soggetto che inizia a comunicare verbalmente, ha emesso una serie di micro segnali corporali che sono stati preceduti da comunicazioni animico-spirituali, in frazioni di millisecondo.
Ora va ancora sottolineato che le relazioni tra due soggetti sono dunque meta comunicazioni tra tre livelli che devono vibrare alla stessa frequenza per potersi scambiare i dati. Quando i soggetti si scambiano frequenze in armonia ne deriverà un buon rapporto ma il soggetto crederà erroneamente di avere attrazione o repulsione sessuale per la sua controparte. L’attrazione sessuale in realtà è solo un riflesso di una comunicazione tra i diversi componenti della triade. Così come altre sensazioni, come l’idea di amore paterno, sono sempre legate all’incrocio tra segnali scambiati dalle tre componenti della triade.
...


...La sessualità al centro dell’espressività.
Chi si interessa di psiche umana finisce sempre per parlare di sessualità.
Lo fa Freud da pioniere della psicanalisi nei termini di libido e di pulsioni primarie quali punto di partenza per tutte le azioni che l’essere umano penserebbe e metterebbe in opera. Freud, vede i rapporti sessuali quali fulcro di tutta l’evoluzione della razza umana, quasi come un bisogno compulsivo che cerca una ragione d’essere ma che ha come unico scopo la replicazione della specie.
Jung, pur ammettendo la forte spinta che la sessualità rappresenta per la comprensione dei moti della psiche, relega tutto ciò ad un ruolo più marginale e sospetta che dietro certi comportamenti esistano altri tipi di pulsioni più profonde e complesse, non semplicemente biologie, cerebrali, meccanicistiche alla Piero Angela, dove l’atto di amore viene teorizzato come un decisamente improbabile gruppo di reazioni chimiche che sarebbero responsabili della volontà.
Neumann comincia a comprendere che il rapporto tra una donna ed un uomo può essere interpretato come il desiderio della donna di conoscere la parte maschile che è in sé, cercandola all’esterno, in un uroboro maschile fuori di sé.
Wilhelm Reich introduce un concetto per la prima volta straordinario che viene rappresentato dalla sessualità legata all’energia o meglio l’energia della sessualità (orgonica).
In Reich tale concetto viene però ad avere una sua limitazione nella visione ancora meccanicistica dove si potrebbe ipotizzare di usare tale energia anche per dare, in futuro, energia alla propria casa.
Infine Hillman produrrà un concetto fondamentale descrivendo la schizofrenia della società umana come un riflesso di quella interna dove la parte maschile e femminile del sé non parlano tra loro e nemmeno forse conoscono l’esistenza l’una dell’altro.
Le ricerche sul problema delle adduzioni aliene e sui metodi per tenerle a bada ci hanno offerto diversi sottoprodotti di questa ricerca che a tutt’oggi sono rappresentati da una migliore comprensione del modello dell’universo, una chiarificazione della fisica di Bohm e dell’esperimento di Aspect, ci hanno dato una visione completa dell’utilizzo del Mito come mappa del territorio, ci hanno chiarito il funzionamento della linea del tempo in ipnosi permettendoci di riprogrammare con successo il passato, il presente ed il futuro di ognuno di noi.
Infine abbiamo ottenuto una chiave di lettura della costruzione dell’essere umano e da questa ne sono scaturiti i meccanismi che regolano il comportamento sociale primario legato agli aspetti della sessualità, che viene oggi da noi interpretata come uno scambio di informazioni subliminali tra le componenti delle triadi. Dove fino ad oggi i comportamenti sessuali della razza umana erano relegati a pulsioni solo biologiche o peggio a risposte automatiche di stimoli psico-chimico-energetici che asservissero alla funzione del mantenimento della razza umana, garantendo una beota riproduzione delle sue unità, oggi possiamo produrre un modello più vicino alla realtà delle cose sostenendo che l’atto sessuale rappresenta la reazione ad uno stimolo animico spirituale, mal interpretato dalla mente che ne invia i segnali al corpo, la parte totalmente virtuale di noi, nel tentativo di cercare nell’altro la metà interna di noi con la quale non siamo in grado di interloquire e interferire. Il risultato di questa operazione produce nella razza umana la garanzia che i suoi contenitori continueranno ad esistere facendo in modo che sia spirito che anima facciano le loro esperienze, fino al momento in cui non si incontreranno dentro di noi e non cercheranno più, l’altro pezzo di loro, dentro un altro contenitore. In quell’istante, nell’istante in cui anima e spirito si incontreranno e si riconosceranno dentro lo stesso contenitore non ci sarà più bisogno dell’innamoramento perché anima avrà completato il suo ciclo esperienziale e non ci sarà più bisogno di corpi quali contenitori di anime. Quello sarà il momento in cui gli uomini saranno sterili perché immortali e non avranno più bisogno di un corpo peraltro totalmente virtuale.




Qualcuno gentilmente potrebbe spiegarmi qual'è la funzione dell'anima?

La funzione di anima? E' una bella domanda. Te la metto così: la coscienza ha creato l'universo in un modo geometricamente semplicissimo, ovverosia attraverso una operazione di riflessione. Questo tipo di operazione geometrica (la riflessione rispetto a un centro di inversione) racchiude in sé quattro operazioni geometriche: una traslazione, una operazioni di rimpicciolimento/ingrandimento (=scala), una rotazione, una inversione rispetto a un piano.

Ora, tolta l'inversione rispetto a un piano che è una operazione abbastanza diversa dalle altre tre in quanto dotata di un solo verso, le altre tre operazioni possono essere agevolmente associate alle tre dimensioni su cui si basa la nostra percezione dell'universo: spazio, energia, tempo.

Così alla traslazione corrisponde lo spazio, alla rotazione corrisponde il tempo, all'operazione di rimpicciolimento/ingrandimento (=scala) corrisponde l'energia (intesa come energia potenziale).

Guarda caso allo spazio, al tempo e all'energia corrispondono le tre ESSENZE (dal verbo essere e intese come "che sono") di spirito (per lo spazio), di anima (per il tempo) e di mente (per l'energia).

Ora, io ho scritto tutto questo popò di discorso solo per enunciare la mia idea, e cioè che l'esistenza di anima è una conseguenza del modo in cui l'universo è stato costituito.

Ovviamente si potrebbe sostenere l'inverso, ovverosia che l'universo è stato costruito proprio così affinché queste tre essenze vi trovassero dimora.

Anima afferma che di queste due interpretazioni possibili quella corretta è l'ultima, cioè che l'universo è stato costruito proprio affinché lei stessa vi trovasse dimora.

Anima dice così: alla domanda "tu dove abiti?" lei risponde "ma io non abito. Io sono, perché è l'universo ad essere fatto per me, non io per l'universo".



Non riesco proprio a credere che solo un 20% di persone abbia l'anima, o sia Anima, come preferite. Potrei anche pensare che la cosa che mi spaventa sia di essere nell'80% senza, ma non è così.

La percentuale di animici deriva dalla risposta che anima dà a una precisa domanda: "ma qui sono tutti uomini? "No. Solo quelli con anima sono uomo, gli altri sono umani." Domanda: "e quanti sono quelli con anima?" "Boh... Non ci avevo mai fatto caso. Eh, sono molto meno della metà... Un po' meno della metà della metà... Circa uno su cinque. Uno su cinque è uomo, gli altri sono umani".



Per quanto riguarda gli impianti, altra prova, non capisco perchè qualcuno che dovrebbe essere perfettamente in grado di trovare Anima abbia bisogno di controllare il contenitore per arrivare ad Anima.

L'alieno non controlla anima: se questi riuscisse a controllare anima noi saremmo già morti tutti e il progetto si sarebbe già concluso.

In reltà è impossibile per l'alieno raggiungere il suo scopo. In quanto, se l'alieno si avvicinasse troppo a raggiungere il suo obiettivo, l'Uomo Primo interverrebbe a) estromettendo la razza che aliena che ci riesce b) facendo fuori tutta la popolazione della Terra.

Sicché noi siamo inculati dall'alieno e dall'Uomo Primo, ma l'alieno se lo incula l'Uomo Primo. Io questa cosa l'ho già scritta: quando l'Uomo Primo parla con noi egli afferma di essere dalla nostra parte e contro gli alieni; viceversa quando egli parla con gli alieni egli dice di essere dalla loro parte e contro di noi. In realtà l'Uomo Primo è al vertice di questa follia di progetto, tutti gli alieni sono sotto di lui. Gli alieni lo temono, perché sanno che, come lui li ha creati (perché tutte le razze aliene sono state create dall'Uomo Primo), lui è capace di distruggerli.

L'Uomo Primo creò gli alieni i quali sono senza anima. A un certo punto qualche razza aliena si rese conto che le mancava quella cosa lì, cioè l'anima, per essere come il suo artefice, cioè l'Uomo Primo, dunque l'alieno cercò di fottere l'anima all'Uomo Primo.

Così l'Uomo Primo se ne uscì con una idea geniale: creare una razza ibrida, con anima (come l'Uomo Primo) ma mortale (come l'alieno).

Così siamo stati creati noi.

Ribadisco che in realtà sia l'Uomo Primo sia l'alieno sono stati a mio avviso strumenti della coscienza: sicché in verità questi esseri qui non hanno creato proprio alcunché bensì è stata la coscienza a volere così.

Precisazione: anima non viene individuata dall'alieno di per se stessa. Probabilmente l'Uomo Primo è capace di farlo, ma non l'alieno. L'alieno usa vari sistemi per individuare gli animici, questi sistemi non sono i microchip: i microchip non hanno la funzione di individuare chi è animico, i microchip hanno la funzione di tenere sotto controllo la posizione e le emozioni di un animico, cioè di rincoglionirlo al momento opportuno (tipo che durante l'abduction ti disinseriscono i colori, cioè non vedi più i colori in quanto la percezione dei colori è collegata con l'area di cervello dove le emozioni vengono "elaborate". In questo modo ti possono fare una specie di "lobotomia temporanea" durante l'abduction).



Secondo me è troppo sicuro di ciò che dice e quelle che lui definisce come prove (vedi ipnosi) potrebbero un domani essere spiegate in altro modo, così come 20 anni fa, o anche meno, se avessimo assistito ad un esorcismo non avremmo affatto pensato agli extraterrestri.

Verissimo: cento anni fa li avremmo chiamati "démoni", oggi li chiamiamo "alieni", domani chissà... L'importante è rendersi conto sempre meglio di chi sono gli esseri con i quali si ha a che fare.







ps
Per chi si vuole un po' "intrallazzare" con gli alieni della Bibbia, tanto per capire che il Vaticano sa tutto e prende tutti per il culo, due ore di poetica scienza pura anticotestamentaria da parte di Mauro Biglino:

http://www.youtube.com/watch?v=mrWNkaC9ZYc

Jurij
Inviato: 9/7/2011 9:10  Aggiornato: 9/7/2011 9:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Mi dispiace capisco molti del forum che credono a prescindere, pure io posso credere a molte teorie ma alla fine vorrei delle prove per rafforzare le mie teorie, poi che figura ci faccio quando ne parlo con un amico per spiegarle la situazione e lui mi interrompe e mi chiede.

L’ hai visto e provato o l hai solo sentito dire ?

Perché c’ è una bella differenza fra le due cose.

Qui adesso dopo le teorie rivoluzionarie molto credibili e logiche ci vogliono i fatti.

Condivido i pensieri di furion2012.
Mi piace Malanga come ricercatore e mi interessano tutte le sue dichiarazioni, ma rimango dell’idea che tutto ciò che apprendo, da lui ho da altri, che riguarda buona parte degli argomenti citati in questa discussione, li tengo in un “cassetto” provvisorio, da dove quando mi arriva una nuova informazione vado a frugare per vedere se trovo qualcosa di simile che può avvalorare quello che già so.
Però tutto questo rimane nella mia testa come “ipotesi” e non come realtà, perché non voglio vivere appoggiandomi mentalmente su delle ipotesi, il contatto con la realtà deve rimanere sempre, come quel punto della filosofia buddista che dice “io sono qui in questa stanza, in questo momento…”.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
furion2012
Inviato: 9/7/2011 11:37  Aggiornato: 9/7/2011 11:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 174
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
ciao torno a rompervi le scattole, nel senso buono .

Allora tornando indietro nel tempo e usando una funzione matematica ti accorgi che il numero di persone non era come oggi erano molti di meno si può dire intorno al 20 % +- 10% della popolazione attuale .

Per cui durante la creazione degli uomini veniva inserita anche anima, pero visto il numero di nascite esponenziali anima non può occupare tutti i contenitori umani, per cui dopo la morte del suo contenitore va ad occupare un altro contenitore.

Pero qui va in contrasto con quello che dice Malanga.

Se Anima deve fare esperienza dopo la morte del suo contenitore acquisisce consapevolezza della morte, non dovrebbe entrare in un altro contenitore di conseguenza il numero d' anima dentro il contenitore dovrebbe essere minore hai giorni nostri.

È bello navigare nel nulla, si può andare dove si vuole all’ infinito !!!!

Spieghiamo secondo quello che ho sentito da Malanga Anima ha il potere di stare nello stesso momento sia nel presente passato e futuro.

( per cui qui si spiegherebbe perché alcune persone riescano a leggere il futuro ).

Per cui la cosa più ovvia e semplice da fare, sarebbe che Malanga chiedesse ad anima un avvenimento che vede nel futuro e descriverlo , in modo da certificare la presenza d anima o la possibilita che il tempo non esista e che siamo sullo stesso piano , una volta per tutte.

Altra cosa esistono in India delle foglie di palma antiche dove il destino di ogni persona è stato scritto, sembrerebbe che molte persone siano cicliche che il loro destino si ripeta nel tempo.

Allora come ha detto qualcuno nel forum anima conosce gia il destino di ognuno di noi e decide dove andare.

Ma ancora più terribile sarebbe questa ipotesi :

Vi ricordate il FILM MATRIX,

ebbene secondo tutto quello che ho sentito e vista le nuove teorie sulla virtualità del nostro mondo, visto che il nostro cervello ci fa vedere solo quello che vuole lui.

penserei che noi tutti siamo collegati ad un unica macchina controllata da alieni che ci usano come contenitori per i loro esperimenti, durante la fase di sperimentazione ci staccano dalla macchina e fanno quello che devono fare e ci ricolleghino, spiegata la luce il tunnel di luce durante la morte( sarebbe l atto di scollegamento dalla macchina ), spiegata pure la presenza di umani durante i rapimenti alcuni vengono scollegati per servire gli alieni.

in pratica anima non sarebbe altro che il controllore software che entra dentro qualcuno e controlla svelando alcune sue cose tipo che non ha tempo in quanto software , e conosce già il destino di tutti visto che i programmi sono ciclici o ripetitivi. e anche perche gli alieni riescano ad entrare dentro il nosto cervello e installarsi dentro il subconscio.

Sfido qualcuno sulla base del nulla a smontare questa teoria, io ho visto questo mondo pero se lo racconto o mostro non ci crederebbe nessuno, verro un giorno in cui tutti prenderanno coscienza e si scollegheranno.


fefochip
Inviato: 9/7/2011 11:51  Aggiornato: 9/7/2011 12:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ fiodenamig
complimenti o hai studiato piuttosto bene i suoi scritti e riflettuto approfonditamente o stai facendo come un celebre re inglese in incognito mischiato tra le sue truppe.

@ Jurij

mi sembra la tua una posizione molto equilibrata e probabilmente esprime piu o meno la mia .
in piu ti posso dire che tutta la parte "filosofica" di malanga per quanto mi riguarda non ha nessun bisogno di essere "provata" perche il suo valore lo riconosco a prescindere da registrazioni, reperti o altro.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 9/7/2011 12:02  Aggiornato: 9/7/2011 12:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Se Anima deve fare esperienza dopo la morte del suo contenitore acquisisce consapevolezza della morte, non dovrebbe entrare in un altro contenitore di conseguenza il numero d' anima dentro il contenitore dovrebbe essere minore hai giorni nostri.


qui stai basando la tua idea su un cocetto completamente errato.
non ha senso parlare di "numero di anime".
dio è uno e contemporaneamente tanti .
è un paradosso per la mente umana razionale ma tant'è.


Citazione:
Per cui la cosa più ovvia e semplice da fare, sarebbe che Malanga chiedesse ad anima un avvenimento che vede nel futuro e descriverlo , in modo da certificare la presenza d anima o la possibilita che il tempo non esista e che siamo sullo stesso piano , una volta per tutte.


anche questo concetto per come ho capito quello che pensa corrado è errato.
anima vede in tutte le direzioni e in tutti i tempi e non è detto che quello che vede nel futuro si verificherà perche potrebbe cambiare.
quindi non è una prova risolutiva

da quello che pare c'è una confluenza di "previsioni" per questo 2012 dove pare che si stia aspettando che accada qualcosa , ma ormai ho rinunciato a capire cosa....aspetto.

Citazione:
Sfido qualcuno sulla base del nulla a smontare questa teoria, io ho visto questo mondo pero se lo racconto o mostro non ci crederebbe nessuno, verro un giorno in cui tutti prenderanno coscienza e si scollegheranno.


che sia tutto un sogno questa vita è un concetto già espresso da molto prima di matrix che ovviamente non ha soluzione

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Giano
Inviato: 9/7/2011 12:14  Aggiornato: 9/7/2011 12:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Cit. Fefochip:
…o stai facendo come un celebre re inglese in incognito mischiato tra le sue truppe.

Dubbio in comune. Parla, fio de na mig.

MarkZackie
Inviato: 9/7/2011 15:11  Aggiornato: 9/7/2011 15:11
So tutto
Iscritto: 30/6/2011
Da:
Inviati: 2
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Innanzitutto ciao a tutti, sono un nuovo ingresso ma seguo Luogocomune fin dai primi tempi, ricordo ancora il passaggio tra piattaforme cms. :)
Mi permetto di intromettermi nella discussione poiché ho notato un paio di interventi davvero interessanti, e vorrei approfittarne per inserire una particolare riflessione.

Citazione:

fefochip: "per quanto mi riguarda ,partendo dal presupposto che gli alieni esistono da parecchio sul nostro pianeta (sempre se sia il nostro) ,malanga è l'UNICO che fornisce una spiegazione a tanti perche ,l'unico che manda in buca quasi tutte le palle; e questo è il suo pregio maggiore (sempre a mio avviso)."


Premetto che ho seguito lo sviluppo del modello di Malanga per circa tre anni, e ciò che nel tempo mi ha dato da pensare è notare volta per volta in che modo le infilava in buca. Non sto dicendo che sparga falsità, le informazioni in larga misura corrispondono ai fatti; ma spesso, troppo spesso, c'è un'evidente volontà a polarizzarsi verso ciò che avvalora quella tesi.

Ti faccio un esempio concreto: la maggioranza dei soggetti del campione, cioé gli addotti, hanno riportato i medesimi particolari percettivi. Il mezzo per ottenere questi dati, nei minimi particolari, è l'ipnosi.
Corrado Malanga, che afferma di essere esperto in questa arte - ma anche in psicologia in genere, conclude che si tratta di un evento fisicamente reale.
Ora confronta con questo fatto: parallelamente molti addotti sognano la famosa onda, un'onda altissima che sembra avvertire di un imminente cataclisma, nella maggioranza accompagnata da un'emozione di preoccupazione e angoscia.
In questo caso però lo stesso Malanga spiega a chiare lettere che, trattandosi di un sogno, deve essere interpretato in chiave simbolico-archetipica, quindi attinente alla visione soggettiva della realtà in quel particolare frangente (stato emotivo di quel momento, preoccupazioni quotidiane etc. etc.).

Se non hai notato la stranezza te la dico ora io: scientificamente parlando, ogni psicologo degno di tale attributo sa che non c'è certezza assoluta della differenza tra stato di sogno e stato di trance ipnotica. Ovvero l'unica evidenza che abbiamo è basata sul fatto che esistono studi e pareri pro e contro (con tanto di tracciati EEG). Un articolo da parte di un professionista del settore: http://www.basilecatania.it/index.php?option=com_content&view=article&id=76&Itemid=98

Per onestà intellettuale quindi ci sarebbero due possibilità, da una parte la fisicità oggettiva dell'abduction e tutto ciò che secondo Malanga ne consegue (di cui abbiamo vagonate dei suoi documenti), dall'altra parte un fenomeno che riguarda l'inconscio umano su larga scala, con la conseguente necessità di allargare e approfondire il comune concetto di "psiche".
Se provi ad approfondire quest'ultima possibilità, ma sempre in chiave Malanga, ottieni logicamente qualcosa che si avvicina a ciò che Fiodenamig ha esposto:
Citazione:
Fiodenamig: "Ribadisco che in realtà sia l'Uomo Primo sia l'alieno sono stati a mio avviso strumenti della coscienza: sicché in verità questi esseri qui non hanno creato proprio alcunché bensì è stata la coscienza a volere così."


Difatti è proprio ciò che lo stesso Malanga afferma, quando parla di "atto di volontà animico" in grado di liberare dall'esperienza adduttiva, così come ha già affermato in alcune conferenze "in fin dei conti non mi interessa se l'alieno esiste realmente o no, ciò che conta è che funziona e le persone smettono di star male" - a parer mio una sacrosanta verità.
Dopotutto la sua Genesi, se analizzata con l'occhio simbolico anziché fisico, coincide a grandi linee con ciò che l'uomo mistico ha da sempre percepito spiritualmente: il gioco degli opposti, due creatori che provengono dalla stessa fonte di coscienza, l'uomo succube di questa illusione etc. (Jung stesso nel suo Sermone ai Morti ne descriveva uno schema molto simile, se non coincidente)
Però la cosa secondo me davvero interessante e che probabilmente fa la differenza sotto questo particolare punto di vista, è che esistono modelli e tecniche psicologiche e/o psichiche atte a produrre i medesimi risultati, cioé dove il soggetto - anche in casi presumibili come adduttivi - si libera dall'entità ossessionante. E senza il bisogno di friggere alcun alieno o stabilire necessariamente un'associazione fisica alieno vs uomo...

Dopotutto se la Coscienza non ha limiti, ne consegue che possono benissimo esistere molteplici strade valide per la risoluzione dell'interferenza aliena.
Perché allora tra tutte queste Corrado Malanga sceglie proprio quella che "contiene veleno", cioé il germe della paura, della battaglia e della violenza?
Se il libero arbitrio secondo Malanga è quello di fare in modo che l'uomo abbia maggior libertà nella lettura dell'ologramma (a mezzo Coscienza, dato che è la sua funzione), perché il suo "Prenderne Coscienza" definisce invece dei limiti come fossero dogmi, spingendo un'ampia massa di addotti a "leggere l'ologramma" verso quella precisa direzione?
Chi guadagna maggiormente da una scelta del genere, che tra l'altro genera ai più preoccupazione?

Citazione:

furion2012: "Oppure molto semplicemente, durante un ipnosi basterebbe chiedere ad anima di dare notizia di un avvenimento che dovrà accadere e riportarlo su questo sito in modo da verificarlo, non dovrebbero esserci problemi visto che anima sta in una dimensione senza tempo."


Ricordo una conferenza in cui Malanga dichiarava che aveva tentato di farlo, ma con poco successo spiegandolo come il futuro che deve ancora collassare e quindi da quel punto in poi è incerto.
Questa secondo me è un'ulteriore conferma di quanto ho scritto sopra...

shrek76
Inviato: 9/7/2011 15:38  Aggiornato: 9/7/2011 15:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/5/2006
Da:
Inviati: 129
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Secondo me, fio de na al massimo piu' che un re in incognito sara' un alcolista anonimo.


ELFLACO
Inviato: 9/7/2011 19:36  Aggiornato: 9/7/2011 19:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Salve MarZackie e benvenuto a LC.

Hai sollevato interessanti punti di riflessione proverò a seguirti .


Citazione:
Ti faccio un esempio concreto: la maggioranza dei soggetti del campione, cioé gli addotti, hanno riportato i medesimi particolari percettivi. Il mezzo per ottenere questi dati, nei minimi particolari, è l'ipnosi. Corrado Malanga, che afferma di essere esperto in questa arte - ma anche in psicologia in genere, conclude che si tratta di un evento fisicamente reale. Ora confronta con questo fatto: parallelamente
, un'onda altissima che sembra avvertire di un imminente cataclisma, nella maggioranza accompagnata da un'emozione di preoccupazione e angoscia. In questo caso però lo stesso Malanga spiega a chiare lettere che, trattandosi di un sogno, deve essere interpretato in chiave simbolico-archetipica, quindi attinente alla visione soggettiva della realtà in quel particolare frangente (stato emotivo di quel momento, preoccupazioni quotidiane etc. etc.).


C'è una gran diferenza tra, "la maggioranza dei soggetti del campione, cioé gli addotti, hanno riportato i medesimi particolari percettivi "

E

"molti addotti sognano la famosa onda"

Una cosa sono le conclusione o le intrepetazioni delle ipnosi degli addotti e tutt'altra e il racconto dei sogni che hanno alcuni (molti,non la maggioranza!) degli addotti .
Giustamente Malanga è molto cauto nel dire che l'interpretazione di "questa onda" è da prendere con le pinze proprio perchè quelli che ne parlano sono molti ma non tutti e neanche la maggioranza.

L'indice di credibilità non è così alto in questo caso.



Citazione:
scientificamente parlando, ogni psicologo degno di tale attributo sa che non c'è certezza assoluta della differenza tra stato di sogno e stato di trance ipnotica


Le tecniche e la possibilita di esperimentarle su soggettti veri ha dato a Malanga,secondo me ,una giustificata sicurezza del fatto che Stato di sonno e stato di trance ipnotico siano diversi e distinti.

Psicologi con così tanta esperienza di ipnosi ce ne sono pochini pochini.

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
furion2012
Inviato: 9/7/2011 22:46  Aggiornato: 9/7/2011 22:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 174
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
io mi blocco qui, x me continuare una discussione sul sentito dire non porta da nessuna parte.

ogni ipotesi è uguale ad un altra visto che nessuno di noi ha mai visto un alieno fatto una seduta di ipnosi o avuto esperienze paranormali ,almeno credo.

queste mi ricordano le mitiche conversazioni al catechismo, con la mia maestra, mi diceva che dio esisteva , anche se lei non la mai visto o precipito , lui esisteva a prescindere.

quante volte mi ha sbattuto fuori dalla classe quando non aveva più parole .

spero che il lavoro di Malanga abbiano una conclusione dove spiega molte cose che ancora sono oscure.

di sicuro qualcuno di noi la verità l avrà azzeccata, ma chi ??????


furion2012
Inviato: 9/7/2011 23:08  Aggiornato: 9/7/2011 23:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 174
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
MarkZackie

Ciao.

io ricordo che molte persone Nostradamus, Cayce, Hopi, maya e molti altri celebri profeti ci riuscivano benissimo, non vedo perché malanga , " se fosse vero quello che dice " non possa riportare un avvenimento descritto da anima con le sue simbologie.

Pure io ho seguito molte conferenze di malanga anzi quasi tutte, e dice quasi sempre le stesse cose con alcune varianti.

Ok teorie fantastiche , mostraci qualche prova in diretta del tuo meraviglioso lavoro.

Va bene che ormai la chiesa ha i giorni contatti, molte persone non ci credono più

pero mi pare che qualcuno stia aprendo la strada ad un nuovo culto, dove cè il buono e il cattivo come al solito.

Dove l ‘ uomo è sempre al centro di ogni cosa , prima era al centro dell universo, poi era la creatura di dio, poi e il contenitore di una guerra interstellare tra 13 razze di alieni.

Fermiamoci un po’, dopo tanta teoria, facciamo un po’ di pratica.

vuotorosso
Inviato: 9/7/2011 23:45  Aggiornato: 9/7/2011 23:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Fermiamoci un po’, dopo tanta teoria, facciamo un po’ di pratica.


Geniale. I miei complimenti. Ottima chiusura dei tuoi interventi di cui condivido l'agnosticismo
VR

THULE
Inviato: 9/7/2011 23:49  Aggiornato: 9/7/2011 23:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2011
Da:
Inviati: 156
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:

Fermiamoci un po’, dopo tanta teoria, facciamo un po’ di pratica.


Dopo tante astrazioni (molte astruse) finalmente un concetto sensato.
Minority Report, Constantine, Inception indicano molte più cose utili che le lucette o l'ipnosi autodidatta di Malanga.
Destimolate totalmente la vostra mente e accederete ad altri piani dimensionali.

absinth
Inviato: 10/7/2011 8:19  Aggiornato: 10/7/2011 8:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/12/2005
Da: FRIULI VENEZIA GIULIA
Inviati: 249
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Qua vedo gente che cerca di capire bene o male... ma altri che giudicano cagate le ipnosi e altre tecniche; poi la grande onda che non è puramente una ONDA... Alt per favore, non chiedo nulla se non INFORMAZIONE sugli argomenti specifici prima di tutto. Leggetevi qualcosa sulla PNL (R. Bandler per esempio), sull'ipnosi che è antica quanto l'uomo e che non ci sia nulla di propriamente paranormale se non parlare con la parte più VERA e pura di un individuo. Ci sono ore ed ore di conferenze di Malanga in cui viene spiegato tutto quanto, poi ci sono migliaia di pagine gratis da leggere (e da COMPRENDERE soprattutto). Consiglio almeno Alien Cicatrix 1 e Alien Cicatrix 2 (oppure per chi preferisce la versione in libro "Alieni o Demoni"). Qui sopra si dice pratica, ok d'accordo, ma prima si deve avere una base credo, come ho scritto qui su. Dopodichè si può pensare a far "pratica". E poi c'è chi comprenderà di più e chi meno, logicamente... come si dice in una battuta in 6 giorni sulla Terra: "hai mai parlato con la tua Anima?".
Tutto quello che viene da fuori per capire, comprendere, ampliare la consapevolezza è ok, ma non potrà mai sostituire l'esperienza diretta e personale della Coscienza.
Ciao e buona domenica

PikeBishop
Inviato: 10/7/2011 10:38  Aggiornato: 10/7/2011 13:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Leggetevi qualcosa sulla PNL (R. Bandler pre esempio), sull'ipnosi che è antica quanto l'uomo e che non ci sia nulla di propriamente paranormale se non parlare con la parte più VERA e pura di un individuo

L'ultima frase del periodo precedente evidenzia il fatto che tu per primo non hai letto niente di Bandler, di sicuro, e neanche di altri.
Piantarla di sparare puttanate per difendere una setta la cui dottrina ci piace tanto perche' ci viene fornita su un piatto d'argento non sarebbe meglio?

Il piatto che sembra argento, e' cacchetta di piccione argentata fornita al mondo da quello che e' stato persino velatamente ammesso essere un programma accessorio a MKULTRA, piu' precisamente una branca di ARTICHOKE derivato da BLUEBIRD, tutti nipoti dei famosi MARZIANI, il piu' influente gruppo di DISINFORMAZIONE dell'Intelligence Militare Britannica durante la Seconda Guerra Mondiale, i creatori del TAVISTOCK Institute al servizio degli Spooks che conosciamo oggi, quello cui un oscuro chimico italiano ha preferito la CIA in forma SISMI (li ha mandati affanculo, pensate un po'...).

SVEGLIA!

La pappa pronta e gratis non esiste.

PS
Chiuque avesse invece VERAMENTE letto Bandler, saprebbe benissimo che il famoso "genio" ha scritto libri di una banalita' disarmante e che dal punto di vista metodologico il suo "sistema" e' praticamente inesistente. Fortuna (per lui) vuole che alcune prassi abbiano affascinato le "Agenzie", cosi' il guru di una combriccola di studenti e' improvvisamente diventato un genio.
Quasi tutti i suoi libri sono comunque fuori catalogo. Io ne no venduto uno che originariamente mi era costato £8 a £100. L'unico vero affare della mia vita.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
ELFLACO
Inviato: 10/7/2011 11:02  Aggiornato: 10/7/2011 11:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
pero mi pare che qualcuno stia aprendo la strada ad un nuovo culto, dove cè il buono e il cattivo come al solito.


Non c'è nessun buono e nessun cattivo,secondo Malanga .

Questa è una discussione di un articolo che parla delle ipotesi di un tizio .Ognuno dice la sua e si scambiano opinioni.Punto.

Poi se uno è interessato alla pratica si fa fare un'ipnosi,o un SIMBAD ,o un TCT e verifica se è tutto vero. Se invece non è convinto non fa nulla e basta.

Vado al mare!! Speriamo non arrivi quell'ONDA

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
absinth
Inviato: 10/7/2011 11:35  Aggiornato: 10/7/2011 12:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/12/2005
Da: FRIULI VENEZIA GIULIA
Inviati: 249
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ PikeBishop

Oh senti senti... IO NON FACCIO PARTE DI SETTE! TU FARAI PARTE DI QUALCHE SETTA VAMPIRESCA INVECE, SOLO CHE NON NE SEI COSAPEVOLE. Chi ti credi di essere per attaccare così? Non hai coscienza... ma non ne hai coscienza. Chi attacca qualcuno attacca in realtà se stesso, ricorda! Non rispondo più a provocazioni ignobili, quindi evita, per cortesia te lo chiedo.
p.s.: Ho letto solo 3 libri di Bandler (in quanto non facili da reperire) quindi non dire falsità e sparare scemenze inventate per attaccare a tutti i costi:
Ipnosi e trasformazione; Programmazione Neurolinguistica e Magia pratica (ma tanto sono tutte cazzate per te)... hai la mappa del territorio assai distorta: questa è la veirtà. FINE

fefochip
Inviato: 10/7/2011 12:22  Aggiornato: 10/7/2011 12:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ furion2012

per capire soltanto ma :
Citazione:
Pure io ho seguito molte conferenze di malanga anzi quasi tutte, e dice quasi sempre le stesse cose con alcune varianti.

come mai se si cosi critico nei confronti di malanga lo segui cosi assiduamente?

un po come se io convinto delle posizioni insostenibili di un attivissimo (ho cercato di usare un eufemismo) vado a eventuali suoi convegni passo passo volti a propagandare le sue idee.

insomma chi telofaffà?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 10/7/2011 12:59  Aggiornato: 10/7/2011 12:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
@ pikebishop

pike scusa ti vorrei fare una domanda :

mi dai in poche parole e con termini precisi quali sono le tue principali obiezioni al pensiero di malanga?

insomma esordisci dicendo :
Intervengo solo ora e non scrivero' tutto quel che vorrei per due motivi fondamentali:
1. Dovrei scrivere un libro per commentare (negativamente) un sacco di cose che ho sentito e letto su questo 3D
2. Oggi non me la sento - e non in homepage - di insultare persone che non conosco personalmente ma che ci mettono la faccia, come Malanga.

ma inrealtà ametti nello stesso post
Citazione:
Scusato se sono inconcludente ma e' un momentaccio.


interrogato da massimo che fa capire che stima la tua opinione (conoscersi personalmente da un'altra "dimensione" della stima delle persone)
tu scrivi:
Citazione:
Te l'ho detto, Massimo, che non volevo andare nel particolare, perche' non ho voglia di fare un megapost, e neanche il tempo, come ho detto e' un momentaccio e se devo scrivere profusamente preferisco fare quel famoso articolo - che sto preparando.


prosegui nei tuoi post
Citazione:
Senza dati fisici affidabili (che non necessariamente debbono essere le cose che dici tu, ma anche solo indizi di tipo diverso sullo stesso accadimento es. tracciato radar + testimonianze+effetti fisici del'evento) non si possono elaborare teorie che non siano basate su fantasie e percio' fino a quel punto sarebbe meglio non coinvolgere con procedimenti invasivi gente che ha avuto l'unica colpa di essere presente a qualcosa per cui non abbiamo spiegazioni che non si basino esclusivamente sulla loro testimonianza, alla quale e' peraltro lecito sospendere il giudizio e non miscredere.

come ho cercato di spiegare non c'è assolutamente bisogno di partire con il discorso di malanga PROVANDO l'esistenza di esseri alieni extraterrestri qui da parecchie generazioni perche questo è dato per scontato , è un postulato per capirci

quindi è inutile iniziare il discorso partendo da presupposti diversi .
si può dire che è tutta una cazzata perche gli alieni qui non ci sono ma allora il discorso si sposta su altre "prove" e non certo quelle di malanga.

Citazione:
Questo culto e' ormai piuttosto ben strutturato: ha un profeta, un mito fondatore, una dottrina, una escatologia, una liturgia ed una organizzazione gerarchica. Roba che capita ai comunisti orfani di Stalin, Amen.


queste sono affermazioni sbagliate a mio avviso e comunque nessun "credo" fondamentalmente dice "credi in te stesso" ma tutti "credi in me"
io comunque non ne faccio parte e quello che riconosco anche io in alcuni "fanatici" è una deriva come ci può essere pure in harry potter frutto insomma della "fama" e dei cretini non certo colpa di malanga.

Citazione:
Ora vediamo cosa sta combinando Malanga. Distribusice presso il pubblico generale infarcidito da films, articoli ed ogni sorta di merdata sugli extraterrestri oltre che da bias acquisiti dalla cultura in cui vive e persino dalla lingua che parla un questionario.


evidentemente non lo sai ma prima di questa "apertura" lui era molto "chiuso" probabilmente proprio per non diffondere "bias".
la prima "fase" di malanga è appunto avvenuta senza diffusioni di "bias" di conferma ,solo oggi abbiamo libri e film .
e vista la loro diffusione mi pare proprio che non ci sono "poteri" di mezzo altrimenti ci sarebbero ben altri fondi in gioco.

insomma a parte una tua personale critica (che no posso verificare) riguardo alle ipnosi e di come lui non ci capirebbe un cazzo e di come tutti gli ipnologhi sarebbero "d'accordo (cosa che curiosamente anche lui dice degli ipnologhi)
non trovo molto altro .

periodi come questi:
Citazione:
Il piatto che sembra argento, e' cacchetta di piccione argentata fornita al mondo da quello che e' stato persino velatamente ammesso essere un programma accessorio a MKULTRA, piu' precisamente una branca di ARTICHOKE derivato da BLUEBIRD, tutti nipoti dei famosi MARZIANI, il piu' influente gruppo di DISINFORMAZIONE dell'Intelligence Militare Britannica durante la Seconda Guerra Mondiale, i creatori del TAVISTOCK Institute al servizio degli Spooks che conosciamo oggi, quello cui un oscuro chimico italiano ha preferito la CIA in forma SISMI (li ha mandati affanculo, pensate un po'...).


appaiono a me (sicuramente per ignoranza ma ...) come deliri e non come spiegazioni .

insomma

a meno che tu mi dica che lo hai già fatto mi dai qualcosa di concreto su cui riflettere?

thx

fefo

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
PikeBishop
Inviato: 10/7/2011 13:27  Aggiornato: 10/7/2011 13:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
a meno che tu mi dica che lo hai già fatto

Temo di doverti dire che l'ho gia' fatto: tutto cio' su cui si basano questi sproloqui e' lontano dall'essere un terreno solido, ed in piu' c'e' la evidente intenzione di non tenere in considerazione esperienze gia' fatte 40 (quaranta) anni fa da studiosi del fenomeno di ben altro spessore. Che sia ignoranza o malafede non lo posso sapere di sicuro, ma a questo punto, vista l'impalcatura e le frequentazioni, propengo personalmente per la malafede.

Come ho detto all'inizio non ho tempo e voglia per dilungarmi in spiegazioni piu' approfondite anche se spunti, per chi vuole andare a verificare le cose personalmente e non per sentito dire, ne ho dati a bizzeffe.

Sono ancora intervenuto in questa Corte dei Miracoli solo perche' non si puo' dire agli altri di leggere rispetto ad una materia la cui benche' minima conoscenza manda a carte quarantotto tutta questa delirante impalcatura costruita sul niente liscio. Intervengo di nuovo ora per rispetto per te personalmente anche se debbo in amicizia farti notare che sei sempre un po' troppo entusiasta rispetto a questioni su cui bisognerebbe come minimo sospendere il giudizio.

Citazione:
appaiono a me (sicuramente per ignoranza ma ...) come deliri e non come spiegazioni .

Non sono spiegazioni, e' solo qualche semino che getto qua e la', chissa' che non ne cresca qualcosa. Sono stufo di accorgermi di stare vivendo dentro The Stargate Conspiracy e soprattutto mi ripugna che persino individui che stimo ci cadano dentro con tutti e due i piedi.
In ogni caso non sto delirando: consiglio la lettura, tanto per cominciare a capire di cosa si sta parlando, anche del classico Messengers of Deception: U.F.O.Contacts and Cults del solito vecchio Jacques.

Ora mi defilo veramente.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
sick-boy
Inviato: 10/7/2011 16:41  Aggiornato: 10/7/2011 16:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
gli addotti dei torturati, ogni anima deve fare la propria esperienza quindi le altre si fanno i cazzi loro, ogni anima e' dio..

ma insomma ragazzi, adesso per completare il circo manca soltanto qualcuno che inizi a dire che il mondo fisico e' cattivo, che il destino di tutti e' di annientarci in una unica coscienza collettiva, oppure qualcuno che da venti anni si ciba di sola luce o di solo McDonald's ed e' ancora vivo ed in buona salute.

Poi finalmente potrebbe spuntare anche qualche rappresentante di scientology, qualche cugggino di David Icke, qualche simpatico burlone sostenitore di gaia, e dulcis in fundo qualche seguace di Crowley ... ma no, quelli sono di gia' ovunque.



I film come Matrix e le supercazzole come queste di Malanga, con il pretesto di farvi "vedere" qualcosa, di darvi preziosi indizi circa la realta' delle cose, in realta' vi accompagnano nel labirinto del minotauro cosi' che vi perdiate.

La mente non puo' arrivare a concepire le cose che non sono della mente ma di un livello superiore. L'approccio pseudo-razionale-meccanicista di Malanga non puo' portare alla vera comprensione della realta' delle cose. E' proprio un limite "di natura" con il cervello non possiamo arrivare dove invece potremmo usando il cuore.


Quoto ogni sillaba. Ma sai Shrek, tira alle estreme conseguenze tutto il ragionamento e si ritorna sempre lì: religione/ non religione, decadenza/ evoluzione, tradizione/ progressismo.

sick-boy
Inviato: 10/7/2011 16:53  Aggiornato: 10/7/2011 16:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Il piatto che sembra argento, e' cacchetta di piccione argentata fornita al mondo da quello che e' stato persino velatamente ammesso essere un programma accessorio a MKULTRA, piu' precisamente una branca di ARTICHOKE derivato da BLUEBIRD, tutti nipoti dei famosi MARZIANI, il piu' influente gruppo di DISINFORMAZIONE dell'Intelligence Militare Britannica durante la Seconda Guerra Mondiale, i creatori del TAVISTOCK Institute al servizio degli Spooks che conosciamo oggi, quello cui un oscuro chimico italiano ha preferito la CIA in forma SISMI (li ha mandati affanculo, pensate un po'...).

Non ho capito nulla

PikeBishop
Inviato: 10/7/2011 16:57  Aggiornato: 10/7/2011 16:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Non ho capito nulla

Google is your friend (ma Altavista e' meglio)...

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
sick-boy
Inviato: 10/7/2011 17:33  Aggiornato: 10/7/2011 17:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Google is your friend

Lo so Gianni, era per darti soddisfazione

MarkZackie
Inviato: 10/7/2011 17:37  Aggiornato: 10/7/2011 17:37
So tutto
Iscritto: 30/6/2011
Da:
Inviati: 2
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Elflaco: "Una cosa sono le conclusione o le intrepetazioni delle ipnosi degli addotti e tutt'altra e il racconto dei sogni che hanno alcuni (molti,non la maggioranza!) degli addotti . Giustamente Malanga è molto cauto nel dire che l'interpretazione di "questa onda" è da prendere con le pinze proprio perchè quelli che ne parlano sono molti ma non tutti e neanche la maggioranza."

Ennò, non puoi rigirartela così.
Considerando che anche molti non addotti fanno lo stesso sogno, per l'onda c'è un campione e per l'adduzione un altro.
Molti, non la maggioranza (della popolazione umana) sognano un'onda. Molti, non la maggioranza (della popolazione umana) hanno esperienze abduttive. Di conseguenza se chiamassi in causa "tutti coloro che sognano l'onda" ottererrei la medesima situazione di Malanga, ovvero un fenomeno condiviso da molte persone.

Citazione:
Elflaco: "Le tecniche e la possibilita di esperimentarle su soggettti veri ha dato a Malanga,secondo me ,una giustificata sicurezza del fatto che Stato di sonno e stato di trance ipnotico siano diversi e distinti.
Psicologi con così tanta esperienza di ipnosi ce ne sono pochini pochini."

Il fatto del "lo dice Malanga che è esperto e quindi ci credo", quando ti ho spiegato (e linkato le fonti) che c'è gente che si scorna addirittura a botte di tracciati EEG, che indice dovrebbe darmi?

Aggiungiamo un ulteriore elemento di valutazione: considera tutti quei casi in cui l'addotto inizia a "prenderne coscienza" partendo proprio dalla rievocazione di incubi legati ad alieni o altro. C'è una domanda apposita nel test autovalutativo.... però quando fanno comodo i sogni hanno tuttaltro valore

fefochip
Inviato: 10/7/2011 18:56  Aggiornato: 10/7/2011 18:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
Intervengo di nuovo ora per rispetto per te personalmente anche se debbo in amicizia farti notare che sei sempre un po' troppo entusiasta rispetto a questioni su cui bisognerebbe come minimo sospendere il giudizio.


accetto la critica però vorrei solo farti notare una cosa.
premesso che evidentemente fai riferimento anche ad altro ma non vorrei qui aprire una "critica a tutto campo" della serie che sono un po boccalone (in sintesi mi pare che la tua critica sia questa) vorrei solo dire che "sospendere il giudizio" non vuol dire a mio avviso non indagare e non interessarsi e/o non riflettere in merito.

nella fattispecie credo che malanga dica delle cose interessanti a prescindere, se non altro interessanti da sviluppare per me il punto è che comunque non mi pare di non avere "critiche" verso la sua teoria e verso il suo modo di non diffodere i materiali da cui ha tratto tutte le sue deduzioni.

magari non ho questa cultura "ufo" ma stare ancora a parlare del area 51 o delle luci di phoneix o di cose del genere sinceramente ne ho piene le palle.

comunque ok accetto la tua critica che sinceramente mi torna pure comoda perche ripeto che pensare che malanga toppi su tutta la linea personalmente mi rende solo che contento.

fermo restando ripeto che magari uno spunto di riflessione in piu da parte tua mi avrebbe fatto piacere perche diventare un esperto ipnologo per capire se malanga abbia ragione o meno non me la sento ora come ora.

grazie
a presto
fefochip

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
totalrec
Inviato: 10/7/2011 19:48  Aggiornato: 10/7/2011 19:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:
consiglio la lettura, tanto per cominciare a capire di cosa si sta parlando, anche del classico Messengers of Deception: U.F.O.Contacts and Cults del solito vecchio Jacques.



A questo indirizzo potete scaricare il libro in pdf (ovviamente in inglese).

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
totalrec
Inviato: 10/7/2011 22:59  Aggiornato: 10/7/2011 22:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Molto interessante, con riferimento alle tesi di Malanga, l'esperimento - effettuato presso la California State University - citato da Jacques Vallee nel suo libro:

Citazione:

Citazione:
This demonstration that contactee experiences can be induced comes from a professor of English at California State University in Long Beach, Al Lawson. Dr. Lawson and his colleagues selected “imaginary abductees” from among unpaid volunteers recruited by campus newspaper advertising. Those who seemed informed about UFOs and those who had had sightings were eliminated. The eight subjects finally selected were hypnotized by a clinical hypnotist, Dr. William C. McCall.

Seven of the eight subjects went into deep trance and were then asked to describe what they saw as a UFO appeared to them in their ordinary environment, then as they went on board, met the occupants, were examined by them, were given a message, returned safely to the normal world, and thought about the way the sighting had affected them.


The results of the experiments were shattering. Not only did these “imaginary abductees” provide what Dr. Lawson calls “a coherent, intriguing UFO abduction narrative”, but their stories were surprisingly similar to the most classic UFO abduction cases, like those of Betty Hill or Charlie Hickson. When the hypnosis transcripts were closely compared with those from “real” UFO cases, the parallels became even more striking:

All of the imaginary subjects described many details which are identical to ones found in the literature. These patterns range from the obvious (“saucer-shaped”) to rare and even obscure though well-established details of high strangeness.


The study does not demonstrate that UFO abductions are imaginary, or that hypnotic regression of witnesses is always worthless. But it does show that many aspects of the experience may originate in the witness’s mind.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
THULE
Inviato: 11/7/2011 0:34  Aggiornato: 11/7/2011 0:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2011
Da:
Inviati: 156
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Citazione:

The study does not demonstrate that UFO abductions are imaginary, or that hypnotic regression of witnesses is always worthless. But it does show that many aspects of the experience may originate in the witness’s mind.


Oppure, passaggio successivo, che la "witness's mind" attinge nella "coscienza di specie" (Jung), che si evolve attraverso le esperienze fatte dalle coscienze individuali nel tempo, o nell' "archivio Akashico" (Cayce), che contiene la storia di ogni IO-anima/coscienza fin dall'origine del mondo, quelle informazioni di cui, qualora sollecitata con tecniche ipnotiche, non dispone direttamente.
Questo spiegherebbe sia perchè i "presunti" addotti presentano tutti lo stesso tipo di esperienza (effetto riproduzione di una esperienza matrice), sia perchè solo una parte di essi presenterebbe un'anima (effetto schermo con canalizzazione diretta verso l'archivio comune): in pratica solo i veri addotti (20% dello screening malanghiano) che hanno cioè veramente vissuto un'esperienza di "contatto" alieno (ma in massima parte di possessione demoniaca).
Se non si conoscono bene le strutture e le dinamiche dei corpi "energetici" dell'uomo, ovvero il corpo mentale (pensiero), il corpo astrale (coscienza) e il corpo spirituale (anima) si portano avanti tesi necessariamente incomplete o fuorvianti.

divert
Inviato: 11/7/2011 19:01  Aggiornato: 11/7/2011 19:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2009
Da:
Inviati: 78
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
se non vado errato Grazyna Fosar e Franz Bludorf nel loro libro :
L'Intelligenza in Rete nascosta nel DNA
Il legame Genetico che ci mette in comunicazione con tutto l'Universo
dicevano che quando facevano ipnosi e la gente ricordava l'abduction, dopo di quel ricordo ce n'era un altro diverso ad un livello più profondo che "risolveva" il precedente... ma ora vado a memoria e non è neppure buona ;)

Non discutere mai con un idiota, la gente potrebbe non notare la differenza.
(Arthur Bloch)
ELFLACO
Inviato: 11/7/2011 23:25  Aggiornato: 11/7/2011 23:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
MarkZackie

Citazione:
Considerando che anche molti non addotti fanno lo stesso sogno, per l'onda c'è un campione e per l'adduzione un altro. Molti, non la maggioranza (della popolazione umana) sognano un'onda. Molti, non la maggioranza (della popolazione umana) hanno esperienze abduttive. Di conseguenza se chiamassi in causa "tutti coloro che sognano l'onda" ottererrei la medesima situazione di Malanga, ovvero un fenomeno condiviso da molte persone.


E' Malanga a dire che fra gli addotti alcuni sognano l'onda e ,tenendo conto che sono addotti ,(con tutto quello che significa dal punto di vista delle "capacità" che avrebbero questi addotti) ha provato a dare quella interpretazione dell 'onda .

Citazione:
Aggiungiamo un ulteriore elemento di valutazione: considera tutti quei casi in cui l'addotto inizia a "prenderne coscienza" partendo proprio dalla rievocazione di incubi legati ad alieni o altro. C'è una domanda apposita nel test autovalutativo.... però quando fanno comodo i sogni hanno tuttaltro valore


Non è solo il fatto di sognare alieni (molto ,poco ,sempre ) a dire se sei addotto o no .

Ammetto di non aver ancora letto quei link.Ci do un'occhiata in questi giorni .

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
LCU68
Inviato: 12/7/2011 12:33  Aggiornato: 12/7/2011 12:34
So tutto
Iscritto: 29/6/2011
Da:
Inviati: 3
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
.

JohnTitor
Inviato: 12/7/2011 22:11  Aggiornato: 12/7/2011 22:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
ho visto che Ufo Magazine di luglio si occupa del contattismo cristiano. Forse può interessare Malanga. A meno che luinon disprezzi anche il cristianesimo.

fiodenamig
Inviato: 19/7/2011 20:40  Aggiornato: 19/7/2011 20:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Qualcuno ha sollevato il dubbio che dietro il mio nickname si celasse l'identità di Corrado Malanga.

A causa del rispetto che nutro per Corrado Malanga mi sento in dovere di precisare che il sottoscritto mai ha avuto il piacere di incontrare Corrado Malanga.

Ho però avuto il piacere di leggere i suoi scritti e vedere i filmati delle sue conferenze e per questo conosco il suo lavoro parimenti a come chiunque altro possa essere in grado di conoscere la sua eccelsa e immensa opera divulgativa attraverso internet: così ho fatto io, e devo ritenere che Malanga sottoponga potenzialmente tutti noi, o meglio tutti coloro che di buon grado accettino di sottoporsi, a una sfida intellettuale enorme e senza precedenti.

Ghilgamesh
Inviato: 12/10/2011 20:06  Aggiornato: 12/10/2011 20:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”
Girovagando per la rete, ho notato una recensione del film piuttosto "cattiva" ... ma che mi ha fatto ridere tanto!

http://complottismo.blogspot.com/2011/06/6-giorni-sulla-terra-by-varo-venturi-e.html

Cioè, questo a giugno chiosava:

Pensate un po'.
Questi alieni dispongono di una tecnologia che viola perfino le leggi della fisica, dato che per spostarsi velocemente negli spazi interstellari devono necessariamente infrangere il limite assoluto della velocità della luce, sono capaci di scendere sulla terra e vivere in mezzo a noi senza che nessuno li veda, e tutto questo al solo scopo di rubarci "l'anima" !!!


E solo tre mesi dopo, è stato dimostrato che è un ... diciamo che le sue certezze son finite nello sciaquone del cesso!

http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=163981

Ricapitolando, non esiste alcun limite assoluto, tranne forse alle sue capacità di comprendonio, poi, secondo il genio, loro verrebbero qui "solo" per rubarci l'anima, noi ammazziamo milioni di persone per della poltiglia nera infiammabile o per dei pezzi di carta, chissà chi è più furbo ...

Polipol
Inviato: 2/3/2012 12:16  Aggiornato: 2/3/2012 12:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2011
Da:
Inviati: 158
 Re: Corrado Malanga: “6 giorni sulla terra”


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA