Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


news internazionali : Fukushima e il grande silenzio
Inviato da Redazione il 21/5/2011 3:10:00 (9296 letture)

di Marco Cedolin

Poche catastrofi al mondo hanno avuto un’esposizione mediatica paragonabile a quella della tragedia di Fukushima. Settimane intere di prime pagine, TG, approfondimenti in seconda serata, aggiornamenti su aggiornamenti, dibattiti, contraddittori, ipotesi, smentite, poi ancora ipotesi e ancora smentite.

Il tutto ad onor del vero costruito in maniera molto raffazzonata, con le immagini dei reattori che esplodevano ma l’esperto di turno che rassicurava trattarsi di esplosioni “controllate” per impedire disastri più gravi. Con i noccioli prossimi alla fusione, macchè già fusi, ma no fusi solo parzialmente. Con le quantità di radioattività disperse nell’aria e nell’oceano espresse in valori assoluti (di cui nessun cittadino normale potrebbe comprendere la valenza) o con l’ausilio di parametri perfino troppo semplici. Cento volte, mille, un milione di volte il valore normale di radioattività, con il cittadino a domandarsi ma qual è il valore che fa male? E quanto male fa? E la Tepco, titolare degli impianti che fornisce dati catastrofici, e il governo giapponese che li smentisce e la Tepco (costretta?) ad annunciare che i calcoli erano sbagliati.

Con i reattori coinvolti nella tragedia che aumentano e diminuiscono come lucine dell’albero di Natale, ...


... con la zona di evacuazione sempre contenuta in una trentina di km, anche mentre le navi americane alla fonda fuggono al largo ad almeno 100 miglia.

Con le mirabolanti operazioni iper tecnologiche che regolarmente falliscono miseramente, l’acqua marina usata come ultima ratio, i tecnici costretti ad evacuare le centrali ed i tecnici eroi che ritornano, pur sapendo che si tratta di un suicidio. Che ne è stato di loro? Chissà?

Con la nube radioattiva che arriva in Europa e in Italia, ma non fa male e tutto rimane sotto controllo, con la radioattività a spasso per l’oceano, ma senza fare drammi. Con Tokyo contaminata, ma non troppo, la gente che fugge, ma i servizi sulla megalopoli che rassicurano sul fatto che la vita continua come prima.

Con le paure per le sorti della borsa e dei mercati, dal momento che la radioattività è impalpabile, mentre il portafoglio lo si palpa benissimo con il terrore che diventi più leggero. Con l’economia giapponese che potrebbe andare a rotoli ma anche no. Con le esportazioni nipponiche in pericolo, vietate, non vietate, solo da determinate zone, solo per determinati prodotti, forse.

Con gli Stati Uniti terrorizzati per l’effetto del disastro giapponese sulle coste californiane, pronti ad inveire ma anche ad aiutare, il tutto con estrema moderazione, però.

Una sciagura seconda solo a quella di Chernobyl, o uguale a quella di Chernobyl, o di gran lunga superiore. Una sciagura che potrebbe pregiudicare il futuro della scelta nucleare a livello mondiale. O pregiudicare la salute a livello mondiale. Una sciagura di fronte alla quale la Germania decide di chiudere con l’atomo, mentre la UE di ripensare le proprie scelte in materia e solo l'Italia continua a far finta di nulla.

Mentre i reattori giapponesi continuano a rimanere fuori controllo e dispensare nell’aria e nell’acqua la loro dose giornaliera di radioattività, mentre gli esperti non offrono prospettive di una certa utilità nel breve termine, mentre i numeri continuano a rincorrersi, i media a rimpallarsi le notizie, la politica a fingersi preoccupata, ma fiduciosa, non si comprende bene se nei giapponesi o nella buona sorte.

Poi il nulla!

Da oltre un mese Fukushima è uscita dalle pagine dei giornali e da tutti i palinsesti della TV. Niente più notizie, niente più dibattiti, niente tavole rotonde, niente più esperti con la bacchetta, niente dati, niente aggiornamenti, niente previsioni. Nulla di nulla, neanche ad andare a cercare nei trafiletti sui giornali, neppure provando ad accendere la TV alle 2 di notte quando è uso diffondere le notizie “scomode”.

Se non esistesse qualche articolo reperibile su internet, dove c’è scritto che i reattori di Fukushima sono sempre lì, fuori controllo come e più di prima, senza che s’intravedano soluzioni di sorta, verrebbe quasi da pensare che abbiamo sognato tutto. Magari!

In tutta evidenza stanno semplicemente cercando di farcela dimenticare, con una "tattica" che ricorda da vicino l’escamotage usato da Berlusconi per aggirare il referendum.

Un lungo silenzio, un paio d’anni di controlli pilotati sulle centrali esistenti, politiche mirate a raggiungere standard di sicurezza tali che più sicuri non si può. E poi tutto come prima e più di prima, perché adesso, grazie all’insegnamento di Fukushima, le centrali sono super sicure e perfino più belle.

Ma le conseguenze del disastro giapponese? Le sorti delle centinaia di migliaia di poveracci che vivevano nell’area della catastrofe? La radioattività che va a spasso per il mondo e continua a fuoriuscire dai noccioli fusi o semifusi dei reattori? I prodotti contaminati? La nostra salute e quella del mondo intero?

Tranquilli! La sicurezza è sempre stata una nostra priorità e la testa dello struzzo, una volta sotto la sabbia è così sicura che più sicura non si può.

Marco Cedolin

http://ilcorrosivo.blogspot.com/
http://marcocedolin.blogspot.com/
http://ariachetira.blogspot.com/

Voto: 9.00 (7 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Redazione
Inviato: 21/5/2011 5:57  Aggiornato: 21/5/2011 5:57
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Ogni tanto guardo il TG giapponese (in inglese, ovviamente): le uniche cose che ripetono sono che i dirigenti della TEPCO si scusano con la popolazione per il disastro arrecato, e che "si sta lavorando" per mettere sotto controllo le continue fughe di acqua radioattiva nell'ambiente circostante.

Nessun dato preciso, nessuna cifra, nessun quadro temporale per mettere definitivamente fine all'inquinamento in corso.

Gisar
Inviato: 21/5/2011 8:58  Aggiornato: 21/5/2011 8:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/1/2010
Da: Umania
Inviati: 270
 Re: Fukushima e il grande silenzio

Instauratio ab imis fundamentis
Jurij
Inviato: 21/5/2011 9:16  Aggiornato: 21/5/2011 9:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Complimenti a Cedolin, sembra che sia entrato nella mia testa per scrivere l’articolo.

È proprio così, sono le sensazioni che io e moltissima altra gente ha avuto dopo questa tragedia.

Ma era da aspettarselo, perché?
Perché adesso viene la parte tosta della storia.

Il pericolo della radioattività (il calore freddo come lo chiamo io) è nel medio e lungo tempo, perché altera tutto ciò che incontra e già da oggi probabilmente i sintomi, del tipo perdita di capelli e macchie sulla pelle, saranno di sicuro all’ordine del giorno.

Poi verranno danni molto più gravi ma saranno “spalmati sul tempo” e si sa che la memoria dell’opinione pubblica è molto corta, troppo corta.

Il fatto che è successo ad un popolo che fa dell’orgoglio e del subire senza fiatare la sua bandiera è un punto molto negativo perché può aiutare ingiustamente le autorità a nascondere le porcate.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Jurij
Inviato: 21/5/2011 9:19  Aggiornato: 21/5/2011 9:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Fukushima e il grande silenzio
In queste situazioni il miglior TG è avere un conoscente giapponese che abiti nella zona del disastro e che sia aperto a parlarne.

P.S. Grazie Gisar per l'info.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Spiderman
Inviato: 21/5/2011 9:37  Aggiornato: 21/5/2011 9:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Questo silenzio per me vuol dire solo una cosa... che la situazione è più grave di quello che possiamo immaginare.

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
LoneWolf58
Inviato: 21/5/2011 10:03  Aggiornato: 21/5/2011 10:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Marco, non ti preoccupare della salute del mondo... era qui prima di noi e rimarrà a lungo anche dopo che ce ne saremo andati.
Habitat è la parola magica, credo siamo gli unici esseri "intelligenti" a cercare in tutti i modi di rendere invivibile il "nostro" habitat...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
DjGiostra
Inviato: 21/5/2011 10:31  Aggiornato: 21/5/2011 10:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Fukushima e il grande silenzio
@ Spiderman e LoneWolf58:

Condivido pienamente !!!!!
Informazione.. Questa moooolto sconosciuta !!!!!
Ottimo articolo Marco..
COndivido pienamente...
Ciao a tutti.
Damiano..

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Silver
Inviato: 21/5/2011 11:36  Aggiornato: 21/5/2011 11:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2005
Da: Torino
Inviati: 615
 Re: Fukushima e il grande silenzio
A proposito di silenzi...

ma che fine ha fatto il BUCO dell'OZONO?

Calvero
Inviato: 21/5/2011 12:27  Aggiornato: 21/5/2011 12:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Citazione:
ma che fine ha fatto il BUCO dell'OZONO?


... è insieme ai Jalisse

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
vuotorosso
Inviato: 21/5/2011 13:09  Aggiornato: 21/5/2011 13:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Il silenzio mediatico è sempre stata una piaga tipica del tricolore, cui potevamo porre un minimo di rimedio andando a cercare nelle notizie worldwide. Questa volta no, il silenzio è universale. Il che mi spaventa realmente.

In soldoni: abbiamo un disastro nel disastro e i suoi effetti collaterali si stanno espnadendo per 3 elementi fondamentali: terra, con lo sprofondamento del nocciolo, acqua, con il riversamento in mare di un infinità di metri cubi di sostanza radioattiva e aria, con le emissioni piu consone al disastro nucleare.

Per concludere l apocalisse, vie di uscita ZERO.

Temo che per quanto ce la spingano sotto, la testa nella sabbia, questa volta, non ci salverà. Forse potremmo tirarci sopra un atomica a sto punto, chissa, fregati per fregati.

Ciao

VR

woodpecker
Inviato: 21/5/2011 16:22  Aggiornato: 21/5/2011 16:22
So tutto
Iscritto: 30/4/2009
Da:
Inviati: 14
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Io ho una cognata giapponese, che vive in Italia ma ha i genitori a Yokohama, Tokio.
Dopo lo sconcerto iniziale ora lei è perfettamente tranquilla e si dice solo dispiaciuta per i suoi connazionali.
Mi ha detto che molta gente a Tokio, come gesto di solidarietà, acquista nei negozi i prodotti provenienti da Fukushima, come insalata e altre verdure, verificando che abbiano una radioattività contenuta.
Sono semplicemente dispiaciuti che gli abitanti, dopo aver avuto lo tsunami, finiscano anche in povertà.

Dubito però che le massaie girino con il contattore geiger, semplicemente si fidano dei negozianti, rischiando di ammalarsi in tempi più o meno brevi.

E' un modo di vedere la vita per noi impensabile.

Figuratevi come reagiremmo noi se ci fosse stato un incidente a Caorso e al supermercato vendessero l'insalata del posto, per aiutare i poveri contadini....

Purtroppo la vedo male per le conseguenze di questo disastro....

Woodpecker

woodpecker
Inviato: 21/5/2011 16:26  Aggiornato: 21/5/2011 16:26
So tutto
Iscritto: 30/4/2009
Da:
Inviati: 14
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Come hai letto dal mio contributo in fondo, io ho una cognata giapponese e le notizie che mi giungono sono veramente sconcertanti.
I giapponesi si mangiano l'insalata radioattiva per solidarietà con la gente di Fukushima...
Se non la conoscessi bene, non ci avrei creduto!

Woodpecker

Silver
Inviato: 21/5/2011 17:46  Aggiornato: 21/5/2011 17:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2005
Da: Torino
Inviati: 615
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Citazione:
... è insieme ai Jalisse
me fammorì dar ridere!

NeWorld
Inviato: 21/5/2011 18:50  Aggiornato: 21/5/2011 18:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Complimenti per l'articolo,Marco!

Ma le conseguenze del disastro giapponese? Le sorti delle centinaia di migliaia di poveracci che vivevano nell’area della catastrofe? La radioattività che va a spasso per il mondo e continua a fuoriuscire dai noccioli fusi o semifusi dei reattori? I prodotti contaminati? La nostra salute e quella del mondo intero?

La realtà delle cose è che per chi sta al potere la vita umana vale sempre meno,anche solo l'idea di costruire centrali nucleari,quando nessuno e ripeto NESSUNO,può garantirne la sicurezza ,è come fare un viaggio da Bolzano a Reggio Calabria in auto con gli occhi bendati,sperando che tutto vada bene...

Ciò che rappresenta un pericolo per la vita umana,andrebbe abolito,sopratutto in presenza di alternative molto più sicure e pulite.

Comunque se continueranno a spingere nel nostro paese in questa direzione,auspico che la prima centrale sorga ad Arcore.
E poi man mano le altre nei luoghi di residenza di chi ne ha approvato la creazione.

Silver:ma che fine ha fatto il BUCO dell'OZONO?

Come non lo sai? Era nel counpound ad Abottabad insieme a Bin Laden,poi i Seals gli hanno sparato(hanno fatto un buco al buco dell'ozono?!?) ed è stato seppellito in mare(??)secondo il rito islamico.

Pare che la stessa sorte sia toccata ai Jalisse...

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
Jurij
Inviato: 22/5/2011 0:24  Aggiornato: 22/5/2011 0:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Reagire boicottando i prodotti è cosa normale.

Cosa dovrebbero fare gli abitanti di F...?

Prima cosa andare a prelevare le persone che avevano le competenze per dare il via libera alla centrale e metterli in una gabbia con viveri ed acqua per 2 o 3 mesi, infine portare la gabbia il più vicino possibile al reattore numero 4, usando magari un mezzo radiocomandato.
Dimenticavo, non troppo vicino perché si rischierebbe una morte troppo veloce.

Queste cose vanno fatte proprio per la salvaguardia futura di menti così malate da perdere la testa per il dio soldo, perché quando c'è di mezzo la pelle allora vaffa... anche al denaro.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
dr_julius
Inviato: 22/5/2011 0:31  Aggiornato: 22/5/2011 0:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Penso che la fretta con cui i gestori e i portavoce dell'ordine costituito si sono TUTTI precipitati a raccontarci di come "fukushima non è una nuova Chernobyl" sia direttamente proporzionale a quanto fukushima sia realmente molto molto peggio di Chernobyl.

In più vedo il rischio che se non contengono ora la radioattività (o non riescono a dirottarla nell'oceano, avvelenando mezzo pianeta) finirà che anche altre centrali adiacenti dovranno essere evacuate e se non provvedono a spegnerle da subito (e non lo faranno) quando si convinceranno a farlo le centrali adiacenti a quelle già fuori controllo saranno già irrangiungibili da qualunque essere vivente e non saranno quindi facilmente arrestabili (effetto a valanga).

Io non sono contrario alla tecnologia nucleare. Gli strumenti, in sè sono neutri, quindi non puoi essere contrario ad una tecnologia (tranne quella militare*). I rischi in sè sono calcolabili e contenibili fino a livelli di sicurezza ragionevoli, se si vuole farlo per davvero. Sono semplicemente convinto che l'umanità sia troppo immatura e corrotta per consegnarle nelle mani tale tecnologia.



*) nota: l'esistenza di proiettili all'uranio impoverito è forse uno dei motivi più ineludibili per contrastare le centrali nucleari all'uranio. Il nucleare HA GIA' FATTO UNA STRAGE in Italia e più esattamente nei poligoni della Sardegna (googlate "sindrome di Quirra"; immaginatevi tutto quello che ci hanno nascosto e tirate le somme).

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
Jurij
Inviato: 22/5/2011 8:40  Aggiornato: 22/5/2011 8:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Premetto che sono totalmente contrario al nucleare, non solo perché l’uomo non è in grado di tenerlo sotto controllo, ma soprattutto per i rifiuti che crea a cui servono migliaia d’anni per fare in modo che la natura li assorba di nuovo nel ciclo.

Ieri sono stato ad una conferenza sugli ufo.
Una cosa interessante è che si è vista una forte correlazione negli anni passati fra gli esperimenti atomici e il numero di avvistamenti UFO segnalati.
Probabilmente da fastidio anche ad altri nell’universo questo uso di tecnologia “sporca”.
È stato detto che, fra il 1962 e il 63, ogni 3 giorni in media esplodeva un ordigno atomico sulla terra; pensate un po’ a quanta roba “buona” è circolata intorno al mondo fra l’ignoranza dei popoli.

Un’altra cosa vorrei dire, perché molte volte mi sembra tutto una pazzia:
Le persone che hanno le competenze, quelle che prendono le grandi decisioni guidate dal dio soldo, quelle che decidono di promuovere il nucleare, si rendono conto che la “m” la respirano e l’assorbono anche loro stessi compresi i figli che generano?
Io credo di no.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
vernavideo
Inviato: 22/5/2011 9:52  Aggiornato: 22/5/2011 9:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Ciao Jurij,
Citazione:
Un’altra cosa vorrei dire, perché molte volte mi sembra tutto una pazzia:
Le persone che hanno le competenze, quelle che prendono le grandi decisioni guidate dal dio soldo, quelle che decidono di promuovere il nucleare, si rendono conto che la “m” la respirano e l’assorbono anche loro stessi compresi i figli che generano?


Non ci sono, non esitono.
Non esiste la spectre. il bottone lo ha pigiato uno sfigato pagato da un corrotto pagato da una lobby fatta di sfigati pagato dai profitti di un'anonima societa' di azionisti sfigati con un consiglio di amministrazione guidato dal guadagno che noi gli garantiamo nel momento in cui accendiamo computer e monitor per scrivere ste 'stronzate..

Citazione:
I giapponesi si mangiano l'insalata radioattiva per solidarietà con la gente di Fukushima...
Se non la conoscessi bene, non ci avrei creduto!


Mah, io sta cosa non l'ho sentita. Da i genitori giapponesi di una compagna di classe di mia figlia da due anni in Lussemburgo e con ovviamente tutti i familiari in giappone, ho sentito parlare di situazione relativamente normale. Non li conosco molto bene, ma non mi danno l'idea di essere capaci di attuare un suicidio collettivo.

Ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
Jurij
Inviato: 22/5/2011 12:55  Aggiornato: 22/5/2011 12:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Citazione:
...Non ci sono, non esitono.
Non esiste la spectre. il bottone lo ha pigiato uno sfigato pagato da un corrotto pagato da una lobby fatta di sfigati pagato dai profitti di un'anonima societa' di azionisti sfigati con un consiglio di amministrazione guidato dal guadagno che noi gli garantiamo nel momento in cui accendiamo computer e monitor per scrivere ste 'stronzate....


Si, questa è una teoria, l'altra è quella che ci sia una cima della piramide che piloti quasi tutti i movimenti.

Una teoria compete con l'altra e non c'è mezzo di poterne escludere una delle due con sicurezza.

Detto più francamente, io qui di certezze non ne vedo, almeno per poter classificare una delle due teorie come "stronzata".

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Makk
Inviato: 22/5/2011 14:54  Aggiornato: 22/5/2011 14:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Non è vero che le due teorie sono inconciliabili.
Sono assolutamente compatibili:

Intanto, "le persone che prendono le decisioni" (posto che esistano) e quelle "che hanno le competenze" sono in due dimensioni diverse.
Non c'è nessun bisogno che il burattino sappia del burattinaio.

E poi il "sistema" si chiama così perché i singoli sono ingranaggi del meccanismo che ha indicato (il redivivo) verna.


Inoltre... uno che crede nel sistema (in questo caso nucleare) è uno che NON si fa la domanda "ma i miei figli". Per lui Fukushima è un incidente di percorso di un sistema che normalmente funziona.
Lui e i suoi figli sono o al sicuro (perché l'incidente non lo ha toccato da vicino) o delle sfortunate vittime collaterali del progresso.

benitoche
Inviato: 22/5/2011 15:09  Aggiornato: 22/5/2011 15:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Ieri vedevo un film,il nucleare creava tipologie di materiali inesistenti sulla terra,apriva quindi portali a forze che quì non dovrebbero esserci,così come gli accelleratori per l'antimateria
Queste forze anticristiche li chiamavano ufo ,ed erano in qualche maniera evocati dall'uso stesso del nucleare

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
incredulo
Inviato: 22/5/2011 16:28  Aggiornato: 22/5/2011 16:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Citazione: Makk

Non è vero che le due teorie sono inconciliabili.
Sono assolutamente compatibili:

Intanto, "le persone che prendono le decisioni" (posto che esistano) e quelle "che hanno le competenze" sono in due dimensioni diverse.
Non c'è nessun bisogno che il burattino sappia del burattinaio.

E poi il "sistema" si chiama così perché i singoli sono ingranaggi del meccanismo che ha indicato (il redivivo) verna.


Un pensiero molto intelligente e, secondo il mio punto di vista personale, MOLTO vicino alla realta'.

Un saluto

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
vuotorosso
Inviato: 22/5/2011 17:32  Aggiornato: 22/5/2011 17:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Io ovviamente parlo per me stesso, ma immagino che Juri volesse far notare ke cmq qualcuno la decisione di costruire le centrali l ha presa, poco importa se governo o spectre, radiazioni e inquinamenti vari non guardano alle fedi spirituali o politiche o altre.

Che poi si possano fare teorie su chi guida il mondo ci sta, ma penso che l intervento fosse mirato a far notare che i lati negativi (e in questo caso specifico di sicuro non mancano) riguardano tutti, a differenza di quelli positivi (leggi profitti, ad es.) che riguardano solo le 2 categorie differenziate prima.

Ciao

VR

Makk
Inviato: 22/5/2011 19:15  Aggiornato: 22/5/2011 19:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Beh, no. Il SECONDO intervento di jurij (in risposta a verna) era chiaro in questo.
Le due teorie le ha tirate fuori lui

Inoltre: io NON credo che quelli si "rendano conto" nel modo che pensi tu. Per loro noi come individui siamo una roba strana e lontana, con sentimenti e tolleranza alle sofferenze offuscati e quindi poco significativi.

Come dice Giulietto Chiesa (ma è solo l'ultimo esempio): quelli NON SONO COME NOI.

Jurij
Inviato: 22/5/2011 19:53  Aggiornato: 22/5/2011 19:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Citazione:
Una teoria compete con l'altra e non c'è mezzo di poterne escludere una delle due con sicurezza.

Visto che non c’è mezzo di escludere una o l’altra, potrebbero anche convivere tutte e due assieme, nel senso che una parte delle cose si muove casualmente, mentre un’altra viene pilotata, ma lo ripeto io una risposta certa non ce l’ho e mi pongo sempre questo dubbio.

Citazione:
Che poi si possano fare teorie su chi guida il mondo ci sta, ma penso che l intervento fosse mirato a far notare che i lati negativi (e in questo caso specifico di sicuro non mancano) riguardano tutti, a differenza di quelli positivi (leggi profitti, ad es.) che riguardano solo le 2 categorie differenziate prima.

Hai pienamente ragione, le teorie sono teorie e rimangono tali, mentre le disgrazie come Chernobyl o Fukushima sono dei dati di fatto li da vedere e che riguardano tutto il mondo, animale e vegetale.

Citazione:
Come dice Giulietto Chiesa (ma è solo l'ultimo esempio): quelli NON SONO COME NOI

Per fortuna non siamo uguali a loro, spero ci siano cose più importanti ed interessanti che detenere il potere nella nostra vita :o)

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Jurij
Inviato: 22/5/2011 20:00  Aggiornato: 22/5/2011 20:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Citazione:
Intanto, "le persone che prendono le decisioni" (posto che esistano) e quelle "che hanno le competenze" sono in due dimensioni diverse.


Spiegati meglio. Stai parlando di rettiliani?

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
avatar21
Inviato: 22/5/2011 20:18  Aggiornato: 22/5/2011 20:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/5/2010
Da: Terrritorio Libero di Trieste
Inviati: 73
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Lo scopo della stampa e' di non allarmare la gente , tutto e' tranquillo mentre il TITANIC affonda .
Il trattamento del disastro di Fukushima da parte dei mediatici italiani e' il trattamento meritato dal paese che paga i padroni dei giornali con soldi dello stato . C'e' presente una classe di editori e finti giornalisti che sono assolutamente venduti e asserviti alla classe politica dirigente del paese . La cosa più' importante per un giornalista italiano e' di ritenere il posto di lavoro non certo scrivere di cose scabrose che possono attirare l'ira di qualche persona corrotta importante . Lo stesso vale per i padroni del giornale . Lo scopo dei giornali e delle stazioni Tv non e' di informare ma di servire una mistura di notizie locali italiane e fatti di cronaca o di intrattenimento . Questo genere si chiama " Infotainment " . Notate che fino a poco fa' LA 7 e la RAI alla fine di un telegiornale avevano sempre uno spot in cui intervistavano qualche scrittore o qualche cantante ……..
Pensate un po' al riguardo della mentalità' balorda dei così' detti leader nostrani e internazionali che per decenni hanno spinto e raccomandato un sistema di generazione di elettricità' con centrali atomiche il cui uranio arricchito, dopo che e' stato sfruttato , deve essere tenuto raffreddato per un lungo tempo e deve essere custodito in speciali contenitori per secoli e secoli o ri- processato a extra spese .
Pensate un po' che gli stessi balordi al potere hanno approvato l'uso di uranio deperito per uso come munizione per armi da guerra . Così' l'uranio deperito una volta usato entra nel ciclo della produzione del cibo . Il risultato si può' vedere con
il numero di persone deformate in Iraq o ex militari afflitti da malattie provocate da dall'uranio . Così' la mancanza di libertà' di espressione libera nei giornali e nelle TV , e il fatto che le presstitute non hanno mai avuto ne' la possibilità , ne' l'intenzione di fare le domande necessarie ai corrotti al potere , questi fatti hanno contribuito a raggiungere questo stato di cose con le non notizie di Fukushima .
C'e' un'altra considerazione da fare . Qual'e' il calibro di quei Leaders internazionali e i loro consiglieri che hanno agevolato la distruzione atomica del mondo in cui viviamo ? Chi pagherà' il conto delle disastrose scelte atomiche saranno le future generazioni .

ELFLACO
Inviato: 22/5/2011 20:38  Aggiornato: 22/5/2011 20:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Citazione:
Le persone che hanno le competenze, quelle che prendono le grandi decisioni guidate dal dio soldo, quelle che decidono di promuovere il nucleare, si rendono conto che la “m” la respirano e l’assorbono anche loro stessi compresi i figli che generano?


Ma no. Secondo me fanno lo stesso calcolo che fanno quelli che vendono auto o benzina. Ci sono centinaia di migliaia di morti all'anno per colpa dell'inquinamento dovuto alle auto che bruciano benzina ma le probabilità che uno di quelli sia un tuo parente sono molto basse.

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
NiHiLaNtH
Inviato: 22/5/2011 20:38  Aggiornato: 22/5/2011 20:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Citazione:
sono in due dimensioni diverse.
Non c'è nessun bisogno che il burattino sappia del burattinaio.


Citazione:
Spiegati meglio. Stai parlando di rettiliani?


direi proprio di no non ci sono riferimenti ad alieni nella frase di makk

Makk
Inviato: 22/5/2011 21:22  Aggiornato: 22/5/2011 21:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Confermo.
Niente rettiliani. La "dimensione" diversa è mentale.

Intendo che SE ci sono dei "grandi vecchi", non si occupano di quisquilie come il (quasi impossibile) nucleare in Italia. O di qualunque decisione spicciola.

Sono più interessati a imprimere una certa direzione al pianeta, ovvero alle parti di pianeta che contano.

In pratica (sempre ammesso e non concesso che esista una "cupola") la mia impressione è che ci sia una macchina in movimento, con un'inerzia terrificante, che va nella direzione che a questi signori piace.
Loro osservano solo le dinamiche che potrebbero interferire con la direzione presa. E nel caso valutare se intervenire.

Politici, economisti, apparati repressivi e industriali, sono solo le pedine della scacchiera.

E' chiaro che una persona che ritiene di poter influenzare l'andamento delle cose sulla Terra ha una mente che lavora in modo del tutto particolare, ben diversa non solo dalla mia, ma anche da quella (corrotta e sfasata rispetto alla realtà) delle sue stesse pedine.





Per capirci:
un politico fa una legge che costringe milioni di pensionati a farsi delle code estenuanti per un modulo che poi deve essere compilato presso agenzie specializzate (e affollate) per poi essere presentato ancora in un altro ufficio, con relativa coda. Il tutto in un range ristretto di tempo, per cui sei costretto a farlo anche se sei malato o in vacanza

Che per dei vecchietti questo sia un iter assurdo e stressante fino al malore non gli passa proprio per la capoccia, al politico.
Lui ci ha portaborse, filippino o moglie che pensano alle cose di tutti i giorni.
Non ha mai fatto una coda in vita sua (o comunque è un ricordo lontano). Se gli contesti di essere inumano a fare quella legge ti guarda sorpreso e addolorato (ecchessarà mai, un paio di code...)

Il "padrone del mondo" invece non si interessa né della legge, né del politico... ma se lo facesse saprebbe benissimo che quella legge crea disagi per i vecchietti. E se ne frega.

Per chi ama Star Trek, pensare a "Q".

Blade1960
Inviato: 22/5/2011 22:41  Aggiornato: 22/5/2011 22:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2006
Da:
Inviati: 264
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Ciao a tutti!

Makk@ Il "padrone del mondo" invece non si interessa né della legge, né del politico... ma se lo facesse saprebbe benissimo che quella legge crea disagi per i vecchietti. E se ne frega.


e SE, quei vecchietti che assomigliano a quell'asino che gira sempre in tondo per fare girare l'ingranaggio,si trasformassero(finalmente dico io)
in muscolosi cavalli e strappassero le cinghie che li bloccano e si ribellassero?Questo per dire che SE noi italiani tutti e stufi incominciassimo a coalizzarci (non solidarizzare) con gli amici spagnoli in questo momento in protesta e SE italiani e spagnoli si coalizzassero con i greci e SE italiani ,spagnoli e greci si coal...........non avremmo bloccato l'ingranaggio?Anche perche' a quel punto un altro asino non ci sarebbe piu'.

peonia
Inviato: 22/5/2011 23:26  Aggiornato: 22/5/2011 23:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Questo per dire che SE noi italiani tutti e stufi incominciassimo a coalizzarci (non solidarizzare) con gli amici spagnoli in questo momento in protesta e SE italiani e spagnoli si coalizzassero con i greci e SE italiani ,spagnoli e greci si coal...........

questo è quello che probabilmente accadrà, è infatti l'ultima "profezia" che ricordo vista in TV, nel 1992, da una coppia di amici, trasmessa da un canale non terrestre, era appunto una grande guerra civile in Europa......ahimè dopo il Presidente nero e il muro a confine con il Messico e la grande recessione economica...questo era l'ultimo avvertimento...







P.S.: qualcuno può spiegarmi come si fa a ritrovare sul sito un articolo??? io non ci sonomai riuscita, sto cercando nello specifico l'articolo di Dusty sull'autismo made in USA, devo girarlo a dei genitori con figli autistici, grazie!!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
vuotorosso
Inviato: 22/5/2011 23:36  Aggiornato: 22/5/2011 23:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Fukushima e il grande silenzio
@peonia

ciao,
l'articolo di Dusty con il video che cercavi lo trovi qui

http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3658&keywords=autismo+made


Quando vuoi cercare qualcosa nei forum, nella colonna di sinistra subito sotto il box "utenti online" trovi "Cerca nel sito": inserisci li le parole chiave, per trovare l articolo che ti ho linkato ho fatto esattamente cosi.

VR

peonia
Inviato: 23/5/2011 0:43  Aggiornato: 23/5/2011 0:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Grazie mille Vuotorosso!!!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
davlak
Inviato: 23/5/2011 1:13  Aggiornato: 23/5/2011 1:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/6/2006
Da:
Inviati: 678
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Citazione:

Autore: LoneWolf58 Inviato: 21/5/2011 10:03:41

Marco, non ti preoccupare della salute del mondo... era qui prima di noi e rimarrà a lungo anche dopo che ce ne saremo andati.
Habitat è la parola magica, credo siamo gli unici esseri "intelligenti" a cercare in tutti i modi di rendere invivibile il "nostro" habitat...



http://www.youtube.com/watch?v=NaQm8PJkhFY

«Proclamare il diritto all'uguaglianza in una società che ha bisogno di una massa di schiavi salariati vuol dire aver perso la testa» (F. Nietzsche)
vuotorosso
Inviato: 23/5/2011 1:46  Aggiornato: 23/5/2011 1:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Fukushima e il grande silenzio
@davlak

Gran bel video, il tizio mi ha fatto ridere parecchio

Cmq il fatto che un elefante mi faccia i suoi copiosi bisogni nel salotto non mi fa sentire autorizzato a farci anche i miei, visto che nel mio salotto ci vivo-

Ciao

VR

vuotorosso
Inviato: 23/5/2011 1:47  Aggiornato: 23/5/2011 14:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Fukushima e il grande silenzio
@Makk
@Jurij

Gisar ha postato in "Fukushima e il grande silenzio" un articolo in cui si parla del prossimo incontro del gruppo Bilderberg: questi sembrano veramente la cupola, sembrano una prova a supporto di una delle due teorie.
Resta valida la teoria della possibile convivenza di entrambe le ipotesi.



@peonia

figurati, è un piacere aiutare quando si può

VR

Jurij
Inviato: 23/5/2011 18:38  Aggiornato: 23/5/2011 18:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Citazione:
Gran bel video, il tizio mi ha fatto ridere parecchio

Sono d’accordo anch’io un altro punto di vista che mi sembra realista.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Jurij
Inviato: 23/5/2011 18:42  Aggiornato: 23/5/2011 18:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Fukushima e il grande silenzio
@vuotorosso

Si lo letto subito, per quello lo ringraziato per l'info.
Molto interessante peccato che sono notizie rarissime.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Linucs
Inviato: 23/5/2011 21:59  Aggiornato: 23/5/2011 21:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Fukushima e il grande silenzio
questo è quello che probabilmente accadrà, è infatti l'ultima "profezia" che ricordo vista in TV, nel 1992, da una coppia di amici, trasmessa da un canale non terrestre,

Il noto digitale extra-terrestre. C'era anche Grey's Anatomy, con buffi omini grigi che facevano esperimenti su capre, mucche e Montezemolo.

vuotorosso
Inviato: 23/5/2011 23:41  Aggiornato: 23/5/2011 23:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Vabbè ragazzi dai! io ci provo ma se mi sparate li digitale extra-terrestre come faccio solo che a provare di restare serio ???

BWAHAHAHAH

fefochip
Inviato: 24/5/2011 1:41  Aggiornato: 24/5/2011 1:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Fukushima e il grande silenzio

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
vuotorosso
Inviato: 24/5/2011 2:08  Aggiornato: 24/5/2011 2:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Fukushima e il grande silenzio
@ Fefochip

quanto pensi che li dovremo mettere grossi i caratteri nei post, a esternazione della nostra incazzatura, il giorno che gli Angela faranno la puntata di ulisse anche su questo ????

VR

fefochip
Inviato: 24/5/2011 2:30  Aggiornato: 24/5/2011 2:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Fukushima e il grande silenzio
@ vuotorosso
Citazione:
quanto pensi che li dovremo mettere grossi i caratteri nei post, a esternazione della nostra incazzatura, il giorno che gli Angela faranno la puntata di ulisse anche su questo ????


di solito non altero mai i caratteri perche credo che non è che scrivendo piu grosso o urlando piu forte, i propri argomenti acquistano qualcosa .

ma questo razionalmente . ormai mi pare chiaro che la comunicazione avviene di pancia e non di testa.

la mia invece è una comunicazione delle palle , non ce la fanno piu me le hanno proprio fracassate e gridano vendetta


più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
elle2
Inviato: 24/5/2011 9:18  Aggiornato: 24/5/2011 9:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/4/2006
Da:
Inviati: 55
 Re: Fukushima e il grande silenzio
http://www.galileonet.it/articles/4dda5c4172b7ab1dbd0000c9

alcuni estratti dall'articolo:

il terremoto aveva danneggiato le linee elettriche della centrale un'ora prima dell'arrivo dello tsunami che avrebbe poi sommerso i generatori diesel di emergenza. Con tutti i sistemi di controllo fuori uso, l'uranio avrebbe dunque iniziato a surriscaldarsi, fino a raggiungere la soglia critica dei 2800°C. A questa temperatura, le barre di combustibile avrebbero iniziato a fondersi

l'unica soluzione adottata di tecnici è stata quella di sversare in mare ben 12 mila tonnellate d'acqua radioattiva

Con il sostegno economico del governo, dunque, i tecnici cercheranno di raffreddare completamente il combustibile radioattivo contenuto nei reattori entro gennaio 2012, in modo da poterlo trasferire in un luogo più sicuro.

l'unica decisione presa dal Ministero della salute giapponese è stata quella di innalzare da 100 a 250 mSv il limite massimo di radiazioni a cui possono esporsi gli operai nel corso di un anno.

°°°° FSTRIBE °°°°
cocis
Inviato: 24/5/2011 10:02  Aggiornato: 24/5/2011 10:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Fukushima e il grande silenzio
i reattori stanno facendo una TAC ...

http://www.adnkronos.com/IGN/News/Esteri/Giappone-Tepco-fusione-parziale-barre-anche-ad-altri-due-reattori_312051248610.html

Citazione:

Giappone: Tepco, fusione parziale barre anche ad altri due reattori



Tokio, 24 mag. (Adnkronos/Dpa) - La Tepco ha ammesso che le barre di combustibile nucleare usato si sono fuse parzialmente anche in altri due reattori della centrale di Fukushima-Daiichi, portando quindi a tre il numero degli impianti critici. La maggior parte del combustibile del reattore due si e' fuso ed e' sceso alla base della vasca di contenimento 101 ore dopo il sistema. Una situazione simile si e' verificata al reattore tre, 60 ore dopo le scosse. Molto prima, la fusione si e' verificata al reattore numero uno.


vuotorosso
Inviato: 24/5/2011 10:11  Aggiornato: 24/5/2011 10:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Incredibile, ora se sono occupa anche il mainstream!
Una cosa non capisco, pero' :

- mullah Omar
- Bin Laden
- Libya
- Spagna
- Referendum (acqua direi a sto punto)
- Banche e crisi
- Manifestazioni ovunque

Da cosa ci vogliono distrarre per dare una notizia che sembra, per una volta, corrispondere alla realta'?

O come al solito e' solo per fare terrorismo?

VR

Zingara
Inviato: 24/5/2011 18:34  Aggiornato: 24/5/2011 18:34
So tutto
Iscritto: 10/9/2010
Da: London
Inviati: 14
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Amici,
fatevi quattro risate pure voi. Nuovo articolo di Paolo Attivissimo...

http://www.libertiamo.it/2011/05/21/29856/

vuotorosso
Inviato: 25/5/2011 17:53  Aggiornato: 25/5/2011 18:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Fukushima e il grande silenzio
@cocis
i reattori stanno facendo una TAC ...

Piu che altro stanno facendo una lastra a tutto il giappone ...

@zingara

come al solito la comicita' non manca, ma arrivare in fondo mi risulta impossibile.
Conta che io sabato mi sono visto tutto Ulisse!
Saro' saturo

VR

cocis
Inviato: 25/5/2011 18:33  Aggiornato: 25/5/2011 18:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Fukushima e il grande silenzio
esce la svizzera .. arriviamo noi ...

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-05-25/svizzera-fuori-nucleare-entro-165932.shtml?uuid=AaE0xPaD

Svizzera fuori dal nucleare entro il 2034. Punterà su risparmio energetico, fonti alternative e import

Jurij
Inviato: 25/5/2011 22:24  Aggiornato: 25/5/2011 22:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Ci proveremo anche se abbiamo solo le centrali idroelettriche forti, di sole e vento ce ne veramente poco.
Penso che comunque la strada migliore sara quella dei pannelli solari di ultima generazione che da quanto ho sentito rendono molto e possono tapezzare le pareti degli edifici.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
vuotorosso
Inviato: 29/5/2011 0:59  Aggiornato: 29/5/2011 0:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Allegria gente, allegria ...

ULTIME NOTIZIE ... e speriamo che non siano le ultime per davvero

vuotorosso
Inviato: 30/5/2011 12:01  Aggiornato: 30/5/2011 12:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Fukushima e il grande silenzio

vuotorosso
Inviato: 8/6/2011 11:31  Aggiornato: 8/6/2011 11:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Fukushima e il grande silenzio
E dov'e' Fukushima?
Non c'e'
Tu la vedi? no io no
Aspetta!! Guarda! La CNN dice che 3 reattori sono in full meltdown (leggi: MERDA NERA TOTALE!) Glielo ha detto la Tepco. Ieri. Ma i meltdown si sono verificati a marzo. Vabbe', sara' stata wikileaks che ha intercettato i cablo. Comunque io sul sito della CNN non ci capisco nulla , "ai don spicchinglisc": lo leggo su repubblica va ... O_O Come?!? niente?!?! ma perche' non c'e' niente?!?!
Vabbe' saranno al caffe', fammi guardare altrove
mmm il secolo xix ... niente
il giornale ... niente
il messaggero ... niente
la padania ... niente (ma hanno il logo del referendum?? ...)
l'unita' ... niente ?!?
avvenire .. niente

vabbe' fammi vedere se ci fosse almeno la parola fukushima su

spiegel ... nada
le figaro ... nada


mmm e poi qualcuno si chiede come si possa tenere segreto un complotto che coinvolge parecchie persone, quando non si riescono ad avere notizie di un fatto MONDIALE che coinvolge TUTTI.
MaaaaalloooooooXXXXXXXX (endovenoso please)

astro7
Inviato: 19/8/2013 0:00  Aggiornato: 19/8/2013 0:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2007
Da: questa sconosciuta terra di mezzo
Inviati: 472
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Citazione:
Da oltre un mese Fukushima è uscita dalle pagine dei giornali e da tutti i palinsesti della TV. Niente più notizie, niente più dibattiti, niente tavole rotonde, niente più esperti con la bacchetta, niente dati, niente aggiornamenti, niente previsioni. Nulla di nulla, neanche ad andare a cercare nei trafiletti sui giornali, neppure provando ad accendere la TV alle 2 di notte quando è uso diffondere le notizie “scomode”. Se non esistesse qualche articolo reperibile su internet, dove c’è scritto che i reattori di Fukushima sono sempre lì, fuori controllo come e più di prima, senza che s’intravedano soluzioni di sorta, verrebbe quasi da pensare che abbiamo sognato tutto. Magari!


siamo al 18/08/2013 e poco è cambiato...

http://www.greenreport.it/news/inquinamenti/la-tepco-ammette-acqua-radioattiva-in-mare-a-fukushima-daiichi/

http://www.greenreport.it/news/energia/a-fukushima-due-anni-di-bugie-sono-4-le-catastrofi-nucleari-di-livello-7/


Spiderman
Inviato: 6/9/2013 7:51  Aggiornato: 6/9/2013 7:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Fukushima e il grande silenzio
Giappone: una tragedia globale annunciata. Centinaia di balene uccise dalle radiazioni di Fukushima



Si sta consumando in questi giorni, in queste ore una delle più grandi tragedie che riguarda l’Umanità intera. Nessuno ne parla ma il sito web cosmostv.org il 31 agosto, ha pubblicato i risultati di un rapporto nazionale del governo giapponese che a sua volta descrive la situazione del disastro di Fukushima un fatto grave e con ripercussioni che riguarderanno l’Oceano Pacifico. Si è detto che la situazione nello stabilimento della centrale nucleare è andata a peggiorare, migliaia di tonnellate di rifiuti radioattivi sono stati scaricati verso l’Oceano Pacifico e questo ha causato un “ribollire dell’acqua”. Da allora, abbiamo ricevuto centinaia di telefonate ed email da persone di tutto il mondo che vogliono confermare la nostra storia.

Mentre si attende la preparazione di un report dal villaggio di Fukushima, sono rimasto scioccato nello scoprire centinaia di carcasse di balene morte, che si trovava lungo la spiaggia delle coste giapponesi, davanti a Fukushima al mattino presto. E ora ci sono anche di più, si sono diffuse su e giù per la costa, per quanto ho potuto vedere. Una vera strage di balene e delfini si sta consumando giorno dopo giorno e i rifiuti radioattivi versati in mare faranno una strage a breve tempo. Intervenire sarà impossibile, anche perchè questi rifiuti viaggeranno per tutto l’Oceano seminando morte e dolore, anche tra gli abitanti delle Isole che sopravvivono alla pesca.

continua

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
ahmbar
Inviato: 24/10/2013 16:16  Aggiornato: 24/10/2013 16:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: Fukushima e il grande silenzio

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA