Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


11 settembre : Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Inviato da Redazione il 7/5/2011 23:20:00 (16690 letture)

Pochi avrebbero potuto immaginare che il tentativo di “chiudere in bellezza” la grande menzogna del 9/11, propinandoci la falsa uccisione di bin laden, si sarebbe trasformato in un boomerang clamoroso per l’intera amministrazione americana.

Ma ora che inizia a dissolversi il polverone sollevato dalla improbabile “morte” di bin Laden, si cominciano ad intravvedere le conseguenze a lungo termine che questo clamoroso infortunio mediatico potrà avere sul futuro complessivo della vicenda 9/11.

Se infatti la morte di bin Laden è falsa, bisognerà dedurre che anche colui che è stato spacciato per bin Laden in tutti questi anni fosse un falso. E se costui era un falso, bisognerà concludere che l’intero apparato di “distrazione di massa” che ruotava intorno a questo personaggio – AlQueda compresa - non fosse che una grandiosa messinscena, creata ad arte per giustificare guerre, invasioni e massacri di portata globale di fronte alle masse più credulone.

In altre parole, la falsa morte di bin Laden conferma fin dalle radici la falsità dell’intera versione ufficiale sul 9/11. Non a caso gli amici debunker si stanno arrampicando sugli specchi, ...


... in questi giorni, pur di sostenere che la recente uccisione di bin Laden sia stata un fatto vero.

Ma non è così, e ormai lo hanno capito moltissime persone. E di questo non possiamo che ringraziare Internet.

E’ stato infatti grazie ai vari siti Internet, prontissimi a sottolineare tutte le incongruenze della fantomatica uccisione di bin laden, che i media mainstream hanno potuto aprire i loro telegiornali dicendo “in Internet c’è già chi non ci crede”. A siccome “a pelle” ci credevano comunque in pochi, ecco che l’argomento si è trasformato in una valanga mediatica internazionale, della quale per ora non si vede la fine.

Sembra quindi essersi verificata la storica inversione di polarità che da tempo andavamo aspettando: all’inizio furono i media mainstream a diffondere la grande bugia del 9/11, mentre i siti internet inseguivano affannati, nel tentativo di contestare quella bugia. Ora invece sono i media mainstream che iniziano ad inseguire i siti internet, alla ricerca della “nuova” verità.

Speriamo che quello che sta accadendo in questi giorni sia davvero la conferma che questo meccanismo è stato finalmente messo in movimento.

Massimo Mazzucco

Voto: 8.00 (12 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
valetudo
Inviato: 7/5/2011 23:36  Aggiornato: 7/5/2011 23:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
sembra quasi che ormai non si preoccupino più di giocare a carte scoperte e farsi clamorosi autogol (involontari?) forse perchè fra poco arriverà lo showdown finale...

Iskandar
Inviato: 7/5/2011 23:46  Aggiornato: 7/5/2011 23:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/6/2006
Da: pistoia
Inviati: 104
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
anch'io ho sempre più forte l'impressione che tutti sti autogol siano "voluti"

se con l'11/9 furono disseminate evidenze a caterva, con la messinscena di binladen si sfiora il ridicolo. vogliono proprio che anche i più ottusi si convincano che "qualcosa non va".

in tutti questi anni ho sgobbato per mostrare a chi mi sta vicino come l'11/9 fosse un autoattentato, con risultati risibili, questa volta mi è bastato mostrare il fotomontaggio, spiattellare l'incongruenza del funerale acquatico e puf... tutti la pensavano gia come una gran balla.

dovrei essere al settimo cielo, e invece ho come la sensazione che stiamo per saltare dalla padella alla brace

Redazione
Inviato: 7/5/2011 23:48  Aggiornato: 7/5/2011 23:49
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Valetudo, Iskandar: Non sottovalutate mai l'imbecillità di certi governanti (specialmente i personaggi "vecchia scuola" di CIA ed FBI, che non sono abituati ad avere a che fare con Internet).

Angelo55
Inviato: 7/5/2011 23:51  Aggiornato: 7/5/2011 23:51
So tutto
Iscritto: 6/5/2011
Da:
Inviati: 8
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Ehi, c'è il video in cui un vecchietto sta guardando qualcosa tipo Forum che secondo gli USA dimostrerebbe, insieme ad altri quattro, che Bin Laden era ancora "il leader operativo". Non so se ridere o piangere.
Sì Mazzucco, Attivissimo a Matrix diceva "chiudiamola lì, andiamo avanti" perché non ha più specchi su cui arrampicarsi. E invece voglio sentire lo stridio delle sue unghie fino a quando la verità non gliela sbatterete tutta in faccia. Speravo tanto in un aiutino da parte di Obama, ma mi ero illuso.
Buon lavoro e sfruttate Facebook più che potete è là che c'è gente a cui aprire gli occhi e la mente.

valetudo
Inviato: 7/5/2011 23:57  Aggiornato: 7/5/2011 23:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
come pensi si svilupperà la strategia usa nei prossimi mesi/anni Massimo?

sei d'accordo con webster tarpley che profetizza già da anni una guerra con divisione del Pakistan,tutto in chiave anti Cina-Russia?

Al2012
Inviato: 8/5/2011 0:02  Aggiornato: 8/5/2011 0:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Al “problema internet” c’è chi ci sta pensando !!

Sarkozy e il G8: internet a rischio censura
http://www.bitcity.it/news/21983/sarkozy-e-il-g8-internet-a-rischio-censura.html

Secondo il Presidente francese Nicolas Sarkozy, internet è diventato uno strumento troppo importante per poter essere esente da regole.
Bisogna imporre una "civilizzazione" del web, tenendo come obbiettivo la sicurezza.
Sulla base di questo, il Presidente avrebbe convocato gli esponenti di primo piano dell'economia legata a internet per una specie di anteprima del G8, che si terrà in Francia il 26 e 27 maggio.

All'e-G8 saranno presenti Eric Schmidt (Google), Jeff Bezos (Amazon) e Mark Zuckerberg (Facebook), i quali tratteranno tematiche quali crescita economica, mobile e privacy.

Tuttavia molti internauti vedono questo congresso come una fortissima limitazione a quello che è uno dei punti di forza di internet, la libertà di parola e di espressione.

Libertà che attualmente è limitata solo dalla netiquette e dal buon senso.

L'e-G8 però tratterà anche di fisco, il che è cosa buona, per fare anche chiarezza su tutte quelle aziende che usano internet come mezzo per i propri affari non leciti.

Per saperne di più, l'appuntamento è al 26/27 Maggio, quando Sarkozy dovrà spiegare come intende regolamentare il web a livello mondiale.

“Capire … significa trasformare quello che è"
mike57
Inviato: 8/5/2011 0:04  Aggiornato: 8/5/2011 0:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/3/2008
Da: savoia di lucania
Inviati: 90
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Umorismo rubato in rete.

-Vendo elegante compound appena liberatosi.

-Bin Laden, l'Onu chiede spiegazioni. Vogliono sapere se è morto prima o dopo essere stato ucciso.

-Ucciso Osama Bin Laden. Per tacitare gli scettici, Obama ne mostrerà in tv il certificato di morte.

-Ucciso Osama Bin Laden, leader di Al Qaeda, l'organizzazione terroristica con base in Iran... ah no, scusate, questa cazzata la stanno ancora costruendo.

-Da due settimane c’è nell’aria così tanta agitazione che adesso comprendo, che mondo sarebbe senza Nutella.



valetudo
Inviato: 8/5/2011 0:05  Aggiornato: 8/5/2011 0:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
non si può sbattere in faccia la verità a PA per il semplice fatto che sa già la verità...quindi il punto è perchè lo fa...?

in quanto a facebook la vedo dura aprire gli occhi alla massa tutta disco,fitness,TV,apparenza,...

RiccardoG
Inviato: 8/5/2011 0:07  Aggiornato: 8/5/2011 0:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/1/2010
Da:
Inviati: 88
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Valetudo, Iskandar: Non sottovalutate mai l'imbecillità di certi governanti (specialmente i personaggi "vecchia scuola" di CIA ed FBI, che non sono abituati ad avere a che fare con Internet).

Parole sante: basti pure ricordare come Bill Gates e Rupert Murdoch avessero in tempi diversi bollato internet come un fuoco fatuo, o qualcosa in cui fosse inutile investire soldi ed energie.

Oggi passeggiavo con un amico, e parlando anche di Bin Laden avvertivo una strana sua repulsione per la storiella che viene raccontata sui media ufficiali, così a bruciapelo gli ho domandato: "Quando hai sentito dell'uccisione di Bin Laden in tv, ci hai creduto o semplicemente non te ne è fregato nulla?" e lui: "Beh, veramente ho avuto qualche dubbio, e non ci ho creduto".

Dunque il ragionamento di Massimo nell'articolo ha già avuto un piccolo riscontro, se può servire a qualcosa.

NeWorld
Inviato: 8/5/2011 0:18  Aggiornato: 8/5/2011 0:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Iskandar:
dovrei essere al settimo cielo, e invece ho come la sensazione che stiamo per saltare dalla padella alla brace

Se guardiamo la situazione nel contesto piu grande,ossia della creazione del Nuovo Ordine Mondiale,in effetti potrebbe servire a far perdere fiducia dei popoli nel governo USA e di conseguenza nei governi (in quanto la maggioranza delle persone IGNORA chi si cela dietro di essi) così da legittimarne la caduta e creare il NWO come soluzione all'attuale corruzione dei politici...

ma mi sembra ancora presto...non so

voluta o non voluta è una bella domanda,perche questa volta sono arrivati al ridicolo

poi e vero c'è anche l'imbecillità di alcuni

come dice un mio amico: "chi vivra,vedrà!"

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
brooklyn
Inviato: 8/5/2011 0:22  Aggiornato: 8/5/2011 0:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/6/2006
Da:
Inviati: 42
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
lavoro in grande giornale nazionale. In una riunione di redazione i giorni scorsi quando la notizia sulla morte di bin laden cominciava a fare acqua da tutte le parti il direttore ha preso la parola per ricordarci la linea: "ci crediamo tutti"

Pensoso
Inviato: 8/5/2011 0:26  Aggiornato: 8/5/2011 0:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/8/2009
Da:
Inviati: 436
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
La vicenda potrebbe anche essere letta come un'azione della nuova amministrazione USA per chiudere definitivamente con quella vecchia;
per l'infomazione mainstream è stato finalmente ucciso il male assoluto, mentre nella realtà è stata forse attaccata una base da cui un sosia di Bin Laden, in combutta con una parte della CIA, ed dei servizi segreti di altri paesi occidentali e della ex amministrazione USA neocon, mandava i suoi vari videomessaggi, e nei piani di qualcuno rimaneva disponibile (a sua insaputa...) per fare da cavia quando Bin Laden dovesse risultare morto ufficialmente, come in questo caso.

Non mi stupirei che l'attuale amministrazione USA, avendo notizie di "intelligence" quindi suppongo soprattutto dalla CIA, fosse convinta di avere ucciso il Bin Laden (grazie al "blackout" ed al "funerale islamico" probabilmente ne sanno poco più di noi della verità), ma soprattutto che il loro scopo fosse la popolarità elettorale, e chiudere con dei "terroristi" che si sa per certo avevano avuto molti rapporti con i neocon e con la famiglia Bush (ossia i loro avversari politici in USA).

(uso non improprio di firma)
Tuttle
Inviato: 8/5/2011 0:29  Aggiornato: 8/5/2011 1:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Ma non è così, e ormai lo hanno capito moltissime persone. E di questo non possiamo che ringraziare Internet.


Lo scetticismo che sto "monitorando" nella vita reale è altissimo ed è trasversale; da sinistra a destra, dai giovani agli anziani, dal barista al laureato.

Sono rimasto molto sorpreso pure io di quanto le persone comuni, lontane dall'infinita diatriba sul 911, abbiano preso questa notizia quasi con cinica ironia. Come una sorta di teatrino inaccettabile o inconsciamente inaccettato e quindi respinto dal bacino delle notizie ritenute attendibili o quantomeno portatrici di una qualche serietà di fondo..quantomeno formale.

Per ultima mia madre, una donna di quasi 80 anni, lontana anni luce dalle teorie della cospirazione - mi ha paralizzato quando mi ha letteralmente detto; "ma possibile che buttino in mare Bin Laden dopo 10 anni che lo stavano cercando? E non ci fanno vedere niente??!! A chi vogliono prendere in giro???"

Credo che dietro queste posizioni non ci sia niente di più che quella sana pratica dell'essere umano di porsi davanti alla storia con l'attenzione che quella storia ha preteso per anni. Dopo 3000 morti sul suolo americano in diretta TV, e tutti quelli crepati sui terreni di guerra negli anni successivi, pochi sono coloro disposti ad accettare come chiusura di tale cerchio una vendetta da far west, in cui il principale attore viene buttato a mare immediatamente dopo la sua uccisione...di cui nessuno può vedere un immagine, nemmeno parziale. A parte quelle del nonnino con cappellino, telecomando e copertina sulle spalle, davanti alla TV in una delle immagini più tristi mai viste in tutta la mia vita.

Forse la gente sta alzando la testa, in un mare di fiction 24/7 - forse gli attori sono troppo riconoscibili come tali. Non lo so se Bin Laden sia stato ucciso il 2 Maggio, ma quello che so è che non basta la scena per fare il film.

In questo senso anche io percepisco questa operazione come un boomerang di proporzioni bibliche...almeno per coloro che fanno abitualmente collezione di scalpi. Anche virtuali...

appleseed
Inviato: 8/5/2011 0:33  Aggiornato: 8/5/2011 0:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/6/2009
Da:
Inviati: 41
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Ci sono stati altri momenti in questi 10 anni in cui è sembrato a tutti noi che fosse arrivato il momento della verità. Mi vengono in mente l'uscita dell'articolo di Harrit o gli studi di Architects & Engineers for 9/11 Truth.

Ogni volta sembrava di aver ben affondato la pala nella melma dell'ignoranza della gente e dell'omertà del main stream e ogni volta il terreno si è dimostrato più duro di quanto si potesse immaginare.

Bisogna stare in guardia, in momenti come questo arrivano sempre nuovi eventi che tolgono l'attenzione da quelli scomodi. Qualcuno sostiene addirittura che la cattura di Bin Laden servisse per togliere l'attenzione dal certificato di nascita tarocco di Obama.

Comunque il decennale sarebbe proprio un buon momento per cambiare, ora le masse sono ricettive.

Una volta un mio amico mi ha rivelato la sua tecnica per introdurre l'argomento 11 settembre. Comincia con "ma come?! non sai che l'11 settembre è stato un autoattentato?! Lo sanno tutti ormai!".

D'altronde la derisione è sempre l'arma migliore per mettere a tacere l'interlocutore...

Klaatu
Inviato: 8/5/2011 0:33  Aggiornato: 8/5/2011 0:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/1/2011
Da:
Inviati: 871
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Ma come si fa a essere così ottimisti quando le elites sinarchiche sparse per il mondo in questi anni si sono costruite o hanno riattivato enormi rifugi nucleari?
Davvero pensate che la gente lascerà telefonini e schermi piatti per sindacare le attività criminali delle elites?
Illusi.
Vogliono arrivare al NWO solo con la gente che ritengono sia degna di farci parte e con gli schiavi goym che gli serviranno per i lavori di fatica.
Il NWO è la Gerusalemme Celeste per chi non lo avesse ancora capito.
E il tempo è arrivato: la brace sarà molto ma molto peggio della padella.

Pensoso
Inviato: 8/5/2011 0:38  Aggiornato: 8/5/2011 0:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/8/2009
Da:
Inviati: 436
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Temo però che in USA l'argomento sia un tabù, come l'Olocausto in Israele, il Nazismo in Germania, o in misura un po' minore la Resistenza in Italia (visto che in Italia anche i tabù sono piuttosto all'acqua di rose, forse l'unico tabù rimasto è la Chiesa cattolica).

Insomma, piuttosto di ammetterlo molti "americani" (virgolette per non dimenticare il resto del continente non-USA) negherebbero anche qualsiasi abnorme evidenza.
E se non è per il tabù, è per il patriottismo omnicomprensivo.

(uso non improprio di firma)
DrHouse
Inviato: 8/5/2011 0:41  Aggiornato: 8/5/2011 0:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Massimo,
a distanza di qualche giorno non posso che confermare quello che scrissi già a poche ore dalla pubblicazione della "notizia": il tasso di scetticismo che sto scorgendo in rete (ma anche per strada) è sorprendentemente altissimo. L'impressione, come dici tu, è che sia stato un vero e proprio boomerang che, anziché chiudere un capitolo, sta attirando l'attenzione di un insospettabile numero di persone verso l'11 settembre. L'umorismo e il sarcasmo verso l'operazione dilagano anche su siti mainstream certo poco inclini a ospitare teorie alternative. Persino su JREF noto un visibile imbarazzo nel commentare la vicenda. Il danno è evidente e il colpo è stato sentito. La mia paura è, se mai, che questo sia solo il prodromo di un qualcosa di davvero grave che sta per succedere. Le avvisaglie ci sono tutte, non resta che augurarci che sia solo un brutto pensiero.

Chiudo con'elegantissima freddura tratta da spinoza.it:

Citazione:
Barack Obama: “Non mostreremo alcuna immagine di Osama”. Puntano sulle mille parole.

Direi che riassume bene le nostre considerazioni di questi giorni.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
Pensoso
Inviato: 8/5/2011 0:43  Aggiornato: 8/5/2011 0:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/8/2009
Da:
Inviati: 436
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
lavoro in grande giornale nazionale. In una riunione di redazione i giorni scorsi quando la notizia sulla morte di bin laden cominciava a fare acqua da tutte le parti il direttore ha preso la parola per ricordarci la linea: "ci crediamo tutti"


credere... obbedire... combattere?

(uso non improprio di firma)
valetudo
Inviato: 8/5/2011 0:52  Aggiornato: 8/5/2011 0:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione: L'impressione, come dici tu, è che sia stato un vero e proprio boomerang che, anziché chiudere un capitolo, sta attirando l'attenzione di un insospettabile numero di persone verso l'11 settembre.


...quindi tutto calcolato per qualche motivo? vuoi che non sapessero questi che a fornire argomentazioni ridicole senza un minimo di prova e cambiando versione ogni mezz'ora la maggior parte delle persone sane di mente avrebbe sentito puzza di bruciato lontano un miglio?

Tuttle
Inviato: 8/5/2011 1:00  Aggiornato: 8/5/2011 1:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Davvero pensate che la gente lascerà telefonini e schermi piatti per sindacare le attività criminali delle elites?


Davvero davvero per te il problema sono gli schermi piatti e il telefonino? E il pc che stai usando ora? Magari hai pure un bello schermo piatto LCD da 22...

DrHouse
Inviato: 8/5/2011 1:06  Aggiornato: 8/5/2011 1:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Una volta un mio amico mi ha rivelato la sua tecnica per introdurre l'argomento 11 settembre. Comincia con "ma come?! non sai che l'11 settembre è stato un autoattentato?! Lo sanno tutti ormai!".

D'altronde la derisione è sempre l'arma migliore per mettere a tacere l'interlocutore...

Mi dispiace, ma dissento completamente. Se dobbiamo usare le tipiche forme coercitive dei media e dei debunker per farci dare ragione (del tipo "Credi ai complotti? Allora sei paranoico!), significa che abbiamo veramente buttato via 10 anni di lavoro inutilmente. Almeno per me l'obiettivo non è avere ragione a tutti i costi. È convincere, che è cosa molto più difficile. Sai, quando giochi sporco, vincere non è mai difficile. Diventa difficile, invece, quando accetti di giocare lealmente. Concordo sul fatto che dare del coglione all'interlocutore è un modo che ti permette quasi sempre di avere ragione sull'istante. È altamente discutibile, invece, che riesca a produrre effetti positivi sull'ascoltatore nel lungo periodo.

No, credimi. Non esistono scorciatoie.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
ohmygod
Inviato: 8/5/2011 1:08  Aggiornato: 8/5/2011 1:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Massimo Mazzucco
Sembra quindi essersi verificata la storica inversione di polarità che da tempo andavamo aspettando: all’inizio furono i media mainstream a diffondere la grande bugia del 9/11, mentre i siti internet inseguivano affannati, nel tentativo di contestare quella bugia. Ora invece sono i media mainstream che iniziano ad inseguire i siti internet, alla ricerca della “nuova” verità.

Brooklyn
lavoro in grande giornale nazionale. In una riunione di redazione i giorni scorsi quando la notizia sulla morte di bin laden cominciava a fare acqua da tutte le parti il direttore ha preso la parola per ricordarci la linea: "ci crediamo tutti"

Più che altro sogno,sono un sognatore, mi piacerebbe che,tramite un passaparola globale su internet,si potesse organizza una "tranquilla"sfilata mondiale di modo da far intendere ai piani alti e ai loro scriba-china che il pensiero,quando è comune,non accetta sotterfugi.Di nessun genere.

A volte,stupida-mente, penso che qualcuno abbia organizzato questa ridicola messa in scena proprio in virtù di una nostra fattiva collaborazione!!!

androdiano
Inviato: 8/5/2011 1:09  Aggiornato: 8/5/2011 1:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/1/2011
Da:
Inviati: 147
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Ora invece sono i media mainstream che iniziano ad inseguire i siti internet, alla ricerca della “nuova” verità.


sì, sì, come no...

munchmadon
Inviato: 8/5/2011 1:15  Aggiornato: 8/5/2011 1:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/8/2009
Da: Isernia
Inviati: 77
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Mi dispiace ma per una volta non sono d'accordo con Massimo. Troppo ottimismo. Secondo il mio parere c'è un numero di persone estremamente ignoranti in materia. In Italia soprattutto dove il gap tecnologico con le altre nazioni, ma anche tra una regione ed un'altra, è così marcato che ancora in pochi scelgono come informarsi. Ieri ho fatto un piccolo test nel mio locale efrequetato da giovani e non solo) chiedendo quanti edifici fossero caduti il 9/11. Ebbene nessuno aveva sentito parlare dell'edificio numero 7!!!


Per quanto riguarda PA credo che riscuota un discreto credito da parte dei boccaloni perchè in un certo senso sapere che ci hanno detto la verità è comunque confortante e rassicurante. Sai chi è il cattivo, sai che sei dalla parte dei buoni ed il gioco è fatto. Poi se il cattivo muore vuoi mettere che sospiro di sollievo...E' come la religione. Ci sono altri che pensano per te e che ti dicono come comportarti. Che vuoi di più dalla vita???

Tuttle
Inviato: 8/5/2011 1:17  Aggiornato: 8/5/2011 1:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
"La più grande raccolta di materiale sul terrorismo mai trovata", comunica una fonte del Pentagono che oggi ha presentato alla stampa alcuni dei filmati sequestrati nel covo dello sceicco.

...si. E il suo autore, ricercato da 10 anni e ispiratore di intere generazioni di kamikaze, lo abbiamo buttato a mare.

Androdiano, tu trovi sensato tutto ciò? Sono curioso di sentirti dire qualcosa in più oltre alle sterili provocazioni toccata e fuga...

gronda85
Inviato: 8/5/2011 1:28  Aggiornato: 8/5/2011 1:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/12/2008
Da:
Inviati: 1957
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
bin laden ucciso dagli americani

finalmente le prove

non puoi vincere
non puoi pareggiare
non puoi nemmeno ritirarti
Redazione
Inviato: 8/5/2011 1:28  Aggiornato: 8/5/2011 1:28
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
APPLESEED: "Ci sono stati altri momenti in questi 10 anni in cui è sembrato a tutti noi che fosse arrivato il momento della verità. Mi vengono in mente l'uscita dell'articolo di Harrit o gli studi di Architects & Engineers for 9/11 Truth."

C'è una grossa differenza fra i momenti che citi tu e quello odierno, ed è proprio la chiave del mio articolo: in quei momenti eravamo noi a cercare l'attenzione dei media mainstream, oggi sono stati i media mainstream a cercare noi.

sil11
Inviato: 8/5/2011 1:32  Aggiornato: 8/5/2011 1:32
So tutto
Iscritto: 4/3/2010
Da:
Inviati: 15
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
pensavo ceh questa storia sia come un triplo gioco, ti scopro , per poi metterti con le spalle al muro,...poi, si capovolge la storia e mi trovo a terra con la testa schiacciata...

nello specifico, non posso credere che si possano fare certe cose...in fondo sono americano non italiani...quindi la mossa è realmete studiata a tvavolino...
in questo caso, io avvallerei la possibilità , che chi ha escogitato "la morte" lo abbia fatto pensando che se cosi architettata, tutti quelli che hanno un po di cervello la prenderanno subito come una bufala, e questa cosa verra sottolineata abbondantemente dai media, cosi facendo, le persone che accusano la falsità e la cospirazioen del governo americano godranno di una buona notorietà...ma ecco che poi viene il contropaccotto...ossia si scoprira che la more è vera e tutti quelli che si sono ben pubblicizzati saranno messi in ridicolo e ufficilamente screditai da tv e media...creando cosi un precedente ufficiale, sul quale si faranno molti discorsi e che verra preso ad esempio per difendere l'11/9 e altri capitoli oscuri della storia recente e futura...
quidi si otterrano 2 piccioni cn una fava, togliere /screditare gli avversori delle teorie ufficiali e mettere un punto di forza a quest'ultime...

quindi baderrei bene all'espormi su questa faccenda...facendo magari notare questa eventualità...

Redazione
Inviato: 8/5/2011 1:32  Aggiornato: 8/5/2011 1:33
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
GRONDA85: Minchia, Wikipedia dice: "Ricercato dal FBI e da diversi governi per essere stato il principale ideatore e mandante degli attentati dell'11 settembre 2001 ".

Chissà perchè loro le fonti non devono mai citarle.

Se per caso avessimo ancora qualche dubbio su di chi sia in mano Wikipedia, ora lo sappiamo di sicuro.

valetudo
Inviato: 8/5/2011 1:33  Aggiornato: 8/5/2011 1:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Ora invece sono i media mainstream che iniziano ad inseguire i siti internet, alla ricerca della “nuova” verità.


sì, sì, come no...


vedi servizio appena andato in onda sulla TRE

Redazione
Inviato: 8/5/2011 1:35  Aggiornato: 8/5/2011 1:35
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Scusate, qualcuno mi può mettere un link ai "nuovi video di bin Laden"? Grazie.

valetudo
Inviato: 8/5/2011 1:51  Aggiornato: 8/5/2011 1:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Video-Bin Laden davanti alla tv
mentre studia i messaggi


New York - Il Pentagono ha reso pubblici alcuni dei video sequestrati ad Abbottabad nel compound di Osama Bin Laden.In uno dei video sequestrati, Bin laden appare nell’atto di guardare in un suo stesso filmato in tv, come se fosse in preparazione di un nuovo messaggio. Lo ha anticipato la Abc. La Cnn ha riferito che in un video il leader di Al Qaida compare mentre passeggia, in un altro mentre guarda la televisione, in un altro ancora nell’atto di indossare la tunica e il copricapo tradizionali.


http://tg24.sky.it/tg24/mondo/2011/05/07/osama_bin_laden_video_inediti.html

Redazione
Inviato: 8/5/2011 1:55  Aggiornato: 8/5/2011 1:55
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Valetudo: Grazie.

valetudo
Inviato: 8/5/2011 2:11  Aggiornato: 8/5/2011 2:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Prego, almeno adesso siamo sicuri che con questi video è stato provato definitivamente il blitz in cui hanno "ucciso" Osama... e che il nostro amico è così buono da non volerci far vedere la foto del cadavere per non turbarci il sonno...

commovente comunque il sosia di osama mentre guarda il microonde magneti marelli del '74

Redazione
Inviato: 8/5/2011 2:28  Aggiornato: 8/5/2011 2:55
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Minchia ragazzi, ho visto i video: è peggio la toppa del buso!!!

valetudo
Inviato: 8/5/2011 2:36  Aggiornato: 8/5/2011 2:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
tra l'altro quando guarda la tv la barba mi sembra bianca mentre negli altri video è decisamente nera...

comunque se i media mainstream passano il messaggio che vogliono far passare non ce n'è per nessuno e noi staremo qua a raccontarcela tra di noi...

tmm360
Inviato: 8/5/2011 3:34  Aggiornato: 8/5/2011 3:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 44
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
E' bello quando dice riguardo al primo video: "Si tratta di un video messaggio agli stati uniti reggistrato qualche mese fa",
nel quale possiamo vedere un Osama giovane e in forma, con la barba scura e tutto il resto, e poi mi mostrano più volte quel'altro video, che pure viene definito come il più interessante, dove Osama compare come un vecchietto che guarda la TV, con berretto e coperta di lana... Povero lui, che quasi tendono a volerti far tenerezza...
Ma dico, o ha avuto in quei pochi mesi un fortissimo stato di stress che l'ha fatto invecchiare tutto di un colpo, oppure veramente a queste persone i testi glieli scrive Topo Gigio!

"utili anche a provare definitivamente il Blitz in cui il leader di al-Qaida è stato ucciso"
Ma come? Quando mai? Inviterei la "giornalista" a pormi questa dimostrazione, con un sano e logico rigore matematico, se possibile... Mi sembra una sparata talmente grossa; di chi non sa cosa dire, pur di continuare a confermare per l'ennesima volta la versione ufficiale.

E poi ancora... "Con ogni probabilità tutti sono stati girati all'interno del covo rifugio, il che dimostra senza alcun dubbio, dicono gli analisti, che quella casa era il centro di comando di al-Qaida". Ma dico... prima mi fai una frase dicendo "con ogni probabilità", il che vuol dire: molto probabilmente ma non possiamo possedere la certezza, e poi mi dici "il che dimostra senza alcun dubbio..." ... ma... sono solo io che credo che se almeno avesse provato a introdurre nel discorso una citazione alla Tarapia Tapioco della Supercazzola avrebbe convinto più persone? Ciao

gargoyl
Inviato: 8/5/2011 3:37  Aggiornato: 8/5/2011 3:37
So tutto
Iscritto: 27/2/2011
Da: near Venice
Inviati: 2
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
@ iskandar cit. "anch'io ho sempre più forte l'impressione che tutti sti autogol siano "voluti"

Credo proprio che tu abbia ragione, molto probabilmente gli autogol sono fatti apposta per infiammare le masse islamiche (Pakistan per primo) così potranno estendere la guerra anche lì, così da poter, per prima cosa,mettere in "sicurezza" le armi nucleari e poi cacciare i cinesi dalla base di gwadar.....Pakistan: bomba al porto di Gwadar, morti 2 agenti della sicurezza ultimo aggiornamento: 22 febbraio, ore 08:44 commenta 0 vota 3 invia stampa Islamabad, 22 feb. - (Adnkronos/Aki) - Almeno due agenti delle forze di sicurezza pakistane sono morti e altri quattro sono rimasti feriti per l'esplosione di un ordigno nel porto di Gwadar, nel Pakistan sudoccidentale. Lo riferisce l'agenzia di stampa ufficiale cinese 'Xinhua', citando fonti locali. A provocare la deflagrazione e' stato un ordigno controllato a distanza e piazzato su una moto. La bomba e' esplosa al passaggio di un mezzo delle guardie di frontiera lungo una strada del porto.
saluti

agitare il popolo prima di usarlo (C. M. de Talleyrand)

StreamitUS
Inviato: 8/5/2011 3:41  Aggiornato: 8/5/2011 3:41
So tutto
Iscritto: 30/12/2009
Da: Los Angeles (CA)
Inviati: 23
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Io caro Massimo rimango della stessa opinione post weed pomeridiano e non penso che l'effetto gangiotico sia stato rilevante.
Quello che penso (anzi ne sono sicuro) e' che ci sia una presa di posizione dei burattinai di governo che "ammettono non ammettendo" di voler tentare di uscire indenni da questo teatrino durato piu' di mezzo secolo utilizzando proprio la tattica tsunami mediatico. Rimango fortemente convinto di un forzato cambio di coscienza politico. Vedi l'elezione di Obama, che con il suo insediamento alla casa bianca ha abbattutto il classico stereotipo di presidente americano; grazie a Internet e al proliferare di community come la tua, a wekileaks e ai suoi "furti" di notizie; poi guarda l'NSA, CIA, FBI che si espongono trattando argomenti fino ad ieri tabu' ed oggi cercano di catalizzare l'attenzione nei loro siti (mi piacerebbe fare il confronto delle visite medie attuali dei loro siti con quelle di 3 anni fa). Poi fa caso anche alle ultime azioni che, come ad esempio nel caso Libia, hanno portato gli Stati Uniti a lasciar spazio al nanetto francese della serie "siete diventati grandi e vaccinati, avete capito le regole del gioco quindi su'... bambini miei datevi da fare, destabilizzando e non poco i governi europei.
Quello che penso e' che gli Stati Uniti abbiano attuato la fase "cambio di rotta" grazie all'effetto boomerang che si e' innescato grazie alle cazzate fino ad oggi da loro commesse e raccontate che da voi sono state riprese e rispedite al mittente.
Io penso che sia in attuazione un nuovo piano di apertura verso un nuovo metodo di distrazione assecondando la voglia di sapere della popolazione. Sicuramente nascera' una nuova forma di debunking.

Calvero
Inviato: 8/5/2011 5:07  Aggiornato: 8/5/2011 9:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Ho un brutto presentimento.
Il discorso di Massimo non fa una piega. Il discorso di Tuttle ne approfondisce, in parallelo, una testimonianza chiamiamola sociale.
Il discorso di StreamitUS (azzo un nome più semplice, no eh ...mezz'ora per scriverlo) mette in luce un dubbio che non si può non considerare plausibile.

Il Teatro dell'assurdo è tre passi indietro a questi giochi. Cristo ragazzi. Non c'è bisogno di prove per sapere che la Rete è monitorata da chissà quali commissioni e/o agenzie per valutare quali reazioni si sarebbero innescate, per questa orchestrazione/Raid, su Internet alla "terminazione" di Bin Laden..

-edit-

.. non scordiamoci, NON SCORDIAMOCI, che volenti o nolenti in quasi 10 anni si è dimostrata la superiorità dell'irrazionalità emotiva, sui dati di fatto razionali, logici e sensati che dimostra inequivocabilmente le BUGIE del Golpe 9/11 travestito da attacco terroristico, e non è bastato: quindi? cosa ci rimane in mano?

.. ci rimane in mano che la presa di coscienza che ha testimoniato Tuttle, l'ho percepita anche io, ma ho percepito anche molta indifferenza, reale indifferenza; cioè quella dell'essere venuti a noia...

.. non a caso il venduto per eccellenza, mister Attivissimo, ha giocato la carta che meglio poteva attecchire sulla coscienza collettiva e cioè: "è ora di guardare avanti, Obama non è Bush, scordammoce o'passsato eccetera eccetera"... tutti strumenti "subliminali" che danno alla massa un motivo psicologico, un alibi, per legittimare l'utilità del "non perdere tempo" in questa vicenda

Mamma mia:- queste pacchiane, grottesche, surreali manifestazioni di incompetenza .... possono essere appunto guidate da una volontà che mira a gestire un nuovo tipo di propaganda: quella che prepara un terreno talmente GRIGIO che più GRIGIO non si può. La possibilità, così, per la massa, di riuscire a mettere a fuoco gli effettivi colori della faccenda, la trovo lontana.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
edo
Inviato: 8/5/2011 8:13  Aggiornato: 8/5/2011 8:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Wikipedia dice: "Ricercato dal FBI e da diversi governi per essere stato il principale ideatore e mandante degli attentati dell'11 settembre 2001 ". Chissà perchè loro le fonti non devono mai citarle.


FONTE

Scoprire la differenza!

Credo che Massimo dovrà imbarcarsi in nuova nuova opera DVD: "il terrorismo dall'11 sett. a oggi", Londra e Madrid... che fine hanno fatto gl'imputati? Io non ne so niente!!

VIPER
Inviato: 8/5/2011 8:52  Aggiornato: 8/5/2011 8:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/6/2009
Da:
Inviati: 557
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Una volta tanto intervengo per ringraziare e non per ironizzare

Grazie a StreamitUS per il suo ottimo spunto di riflessione ripreso anche da Calvero.

Una domanda a Mazzucco:

Citazione:
Non sottovalutate mai l'imbecillità di certi governanti (specialmente i personaggi "vecchia scuola" di CIA ed FBI, che non sono abituati ad avere a che fare con Internet).


Fermo restando che certi governanti sono davvero degli imbecilli (e comunque sempre quelli che sono visibili e che ci mettono la faccia)

Fermo restando che è un fatto che hollywood abbia sempre dipinto la cia nei suoi film come una banda di incapaci, perchè questa è la tendenza del messaggio che si è lanciato al pubblico.

Non è legittimo pensare, che in un'epoca in cui la propaganda per la manipolazione delle opinioni è una scienza esatta, come dimostrano anche molti articoli pubblicati su questo sito, anche questa possa essere una strategia pensata a tavolino?

gioffi
Inviato: 8/5/2011 9:17  Aggiornato: 8/5/2011 9:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/8/2006
Da:
Inviati: 35
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Ho visto uno dei filmati in cui Osama si starebbe guardando in televisione.
A parte la comicità della scena in se, mi è venuta in mente una cosa.
Ma bin Laden non doveva essere mancino? (così almeno risulta dal sito FBI)
Perchè usa il telecomando con la destra?
Allora sono andato in salotto, ho provato a fare zapping con il telecomando usando la mano destra (anche io sono mancino) e ho scoperto di essere un bel pò impedito.
Ma poi possibile che l'unico filmato a disposizione del bin Laden recente sia un filmato in cui viene ripreso di spalle?
Ma perchè continuano a prenderci per il c**o?

NiHiLaNtH
Inviato: 8/5/2011 9:27  Aggiornato: 8/5/2011 9:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
ma secondo voi il bin laden dei nuovi video è uguale a questo?

( la voce non è quella originale )
http://www.youtube.com/watch?v=rUiNiB2yVCQ

qui invece c'è il filmato con la voce originale

http://www.youtube.com/watch?v=ZUeuN7VaI_M

che però è diversa da quella del vero bin laden che potete sentire qui

http://www.youtube.com/watch?v=Es3wHZYodVk

e qui al minuto 5:41 prima che inizi la traduzione

http://www.youtube.com/watch?v=1F-GUQr4u8Q

marco13-33
Inviato: 8/5/2011 9:52  Aggiornato: 8/5/2011 9:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 33
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Saluti a tutti!
Iscritto ieri, seguo comunque da anni questo magnifico spazio di informazione e penso di aver visionato ormai quasi tutti i filmati (quelli di Mazzucco e non) che han trattato la vicenda 11 Settembre.

Dopo la telegrafica "presentazione" , provo a dire ciò che per me è balzato subito agli occhi, riguardo alla notizia della fantomatica eliminazione del più "pericoloso" terrorista e ricercato del pianeta; il cui cadavere è stato (in segno di assoluto rispetto) prontamente gettato a mare.

Posso ovviamente sbargliare ma, dopo aver visto e rivisto (parecchio tempo fa) il documentario "il nuovo secolo americano", a seguito della fresca cattura e uccisione del fantasma di Osama, mi è apparso quasi subito chiaro, il ripetersi del collaudato meccanismo di preparazione ad un azione militare, verso un paese straniero, col solito alibi dell'accusa per qualcosa di tremedamente imperdonabile per l'opinione pubblica mondiale (prontamente informata di certe vicende grazie all'imparziale informazione di massa).
Sinteticamente: Bin Laden è stato catturato in Pakistan, ma si è dovuto procedere nell'azione militare senza sussurrarlo all'orecchio di nessuno, perchè si sospettava già che i servizi segreti Pakistani fossero in qualche modo coivolti con la sua permanenza protetta. Poco dopo, le accuse le si son volute gridare ai quattro venti, come per preparare l'opinione pubblica al fatto che, se il numero uno era protetto dai servizi Pakistani, allora il Pakistan essendo complice, dovrà necessariamente risponderne! I telegiornali e i servizi creati ad hoc, stan già preparando la strada...
Ora, solo vorrei capire cosa c'e' realmente dietro (geopolitico-militarmente parlando) dietro la prossima invasion.... ehm , missione di pace del Pakistan. Grazie.

L'amore può nascere solo quando la mente non è presente. Tu sei il mondo! Ciascuno cambi se stesso per cambiare il mondo. - J. Krishnamurti -
rekit
Inviato: 8/5/2011 10:01  Aggiornato: 8/5/2011 10:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
innanzitutto, benvenuto su LC maeco 13-33

cit:
Ora, solo vorrei capire cosa c'e' realmente dietro (geopolitico-militarmente parlando) dietro la prossima invasion.... ehm , missione di pace del Pakistan. Grazie.
......................
anche io tra tutte le ipotesi messe in campo in questi giorni ritengo quella "pakistana" la piu' verosimile.
Anzi, penso che un' azione in Pakistan sia sul tavolo di Obama gia' da quando Musharaf dovette lasciare il potere qualche anno fa.
Forse, e qui lo chiedo a Massimo o a chi ne avesse voglia e capacita', bisognerebbe creare un thread o un articolo per capire chi era Musharaf, in quali rapporti stava con gli USA, perche' ha dovuto abdicare il potere dopo anni di dittatura militare etc...etc... senza dimenticare ovviamente la figura di Benazir Bhutto e di suo fratello che ora e' presidente.
qualcuno piu' preparato e preciso di me che si impegna a fare qualche considerazione piu' articolata delle mie???

baciccio
Inviato: 8/5/2011 10:32  Aggiornato: 8/5/2011 10:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/1/2006
Da: Genova
Inviati: 536
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Dal blog di Blogghete, alcune sensate nonché divertenti osservazioni di Freda al video dello stranito vecchietto incapucciato:


"Per motivi non ancora chiariti, il Pentagono ha recentemente rilasciato un video in cui si vede un anziano pensionato pakistano mentre fa zapping nella sua camera ammobiliata presso la Casa di Riposo Santissima Annunziata di Islamabad. Alcuni buontemponi hanno avanzato l’ipotesi che possa trattarsi di Bin Laden mentre cerca di sintonizzarsi sui canali di Sky Calcio per assistere all’incontro Real-Barcellona, valido per la finale di Champions League. La circostanza che possa trattarsi del simpatico attore saudita sembra però smentita dalle seguenti circostanze:


- Il nonnetto somiglia a Bin Laden come io somiglio a Greta Garbo.


- Nessun idiota si farebbe filmare dal retro con una coperta sulle spalle e un berretto in testa mentre guarda la TV. Quando è stata l’ultima volta che vi siete fatti filmare di schiena davanti al televisore?


- In Pakistan gli impianti elettrici sono a 220 volt e quello che si vede nel video è un impianto a 110 volt, tipicamente americano. Cavi così sottili, se attraversati da corrente a 220, manderebbero a fuoco l’abitazione in pochi minuti.


- Il nonnetto sta guardando la TV satellitare, ma nelle molte immagini esterne del “rifugio” in cui Bin Laden sarebbe stato ucciso non si vede neanche l’ombra di una parabola.


- Bin Laden è mancino mentre il nonnetto sta usando il telecomando con la destra (della serie: hanno fatto di nuovo la stessa cappella).


- Le pareti della stanza, a doppio colore, sono diverse da quelle visibili nel video del dopo-blitz.


- L’arabo, com’è noto, si legge da destra verso sinistra. Nelle TV satellitari arabe, il cursore per la scelta dei canali si sposta anch’esso da destra verso sinistra. Nel video, quando il vecchietto cambia canale, il cursore si posiziona automaticamente sulla SINISTRA dello schermo. Il che significa che il ricevitore satellitare con cui il vecchietto sta facendo zapping è occidentale, non arabo.


- Mentre guarda Al Jazeera in arabo, il nonnetto tiene attivata la funzione sottotitoli in inglese. Bin Laden l’arabo dovrebbe conoscerlo...


- Bin Laden dovrebbe essere un miliardario, membro di una famiglia di miliardari. Non so come siano andati i suoi affari negli ultimi tempi, ma anche un cassintegrato può permettersi una televisione meno scassata di quella che si vede nel video.


Sembra confermato che il signor Ademaro Bortolotti di Cecina (LI) abbia riconosciuto nel vecchietto del filmato il suo caro nonno Teodoro, disperso nel corso di una tombola natalizia nel 1991 e mai più recuperato, nonostante le disperate ricerche, durate svariati minuti. La CNN trasmetterà presto in mondovisione le toccanti immagini della ricongiunzione familiare.
Domenica 08 Maggio 2011, 02:17


wireless
Inviato: 8/5/2011 10:47  Aggiornato: 8/5/2011 10:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2007
Da:
Inviati: 228
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
- Nessun idiota si farebbe filmare dal retro con una coperta sulle spalle e un berretto in testa mentre guarda la TV. Quando è stata l’ultima volta che vi siete fatti filmare di schiena davanti al televisore?


Come i debunker dicono:"Quale motivo avrebbero avuto gli USA per farsi un autoattentato"...per quale motivo Bin Laden avrebbe avuto per farsi un auto-filmato?

Calvero
Inviato: 8/5/2011 10:48  Aggiornato: 8/5/2011 10:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
http://tg24.sky.it/tg24/mondo/2011/05/07/osama_bin_laden_video_inediti.html

Non c'è niente di più profondo di ciò che appare in superficie.
Georg Hegel

Questi video sono la manifestazione di una situazione lampante sullo stato in cui versa la collettività nei confronti del Potere.

Potersi permettere (e la chiave di tutta questa faccenda è in queste parole: potersi permettere -) ...dicevamo: se i Governi arrivano al punto di potersi permettere di giocare a questi livelli di idiozia, e beatamente raccontare le favole ai sudditi di una moltitudine di nazioni, senza che un sonoro MAVAFFANCULO!!! si alzi UFFICIALE e senza mezzi termini - dalle fila di ogni salotto, di ogni parlamento, di ogni testata giornalistica, di ogni ragionevolezza!! allora è proprio grave. Qui la cosa è talmente lampante che anche aprire un contraddittorio per comprendere se i Video e le Notizie siano vere oppure no ... è da imbecilli.

La superficie della realtà del mondo politico tutto, che funge da tramite e che legittima queste FARSE palesi, disegna la profondità dell'insanabilità di questo Sistema.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Nuit
Inviato: 8/5/2011 10:49  Aggiornato: 8/5/2011 11:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/9/2010
Da: Messina
Inviati: 346
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Mi chiedo quale sarà la prossima mossa.....ma forse è meglio non porsi queste domande!

InFlames
Inviato: 8/5/2011 10:54  Aggiornato: 8/5/2011 10:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/3/2008
Da:
Inviati: 300
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Nuovi filmati di Osama su repubblica trovati nel compound, non si sono sbattuti a trovare unaltro sosia...
http://tv.repubblica.it/copertina/osama-i-video-sequestrati-ad-abbottabad/67830?video

Tutto sarà rivelato
wireless
Inviato: 8/5/2011 10:58  Aggiornato: 8/5/2011 10:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2007
Da:
Inviati: 228
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Nuovi filmati di Osama su repubblica trovati nel compound, non si sono sbattuti a trovare unaltro sosia... http://tv.repubblica.it/copertina/osama-i-video-sequestrati-ad-abbottabad/67830?video


Peccato che sono senza audio, forse perchè si può risalire al periodo in cui sono stati fatti??


brooklyn
Inviato: 8/5/2011 11:10  Aggiornato: 8/5/2011 11:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/6/2006
Da:
Inviati: 42
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
a me il vecchietto di spalle pare tullio solenghi.

Tuttle
Inviato: 8/5/2011 11:10  Aggiornato: 8/5/2011 11:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Sembra confermato che il signor Ademaro Bortolotti di Cecina (LI) abbia riconosciuto nel vecchietto del filmato il suo caro nonno Teodoro, disperso nel corso di una tombola natalizia nel 1991 e mai più recuperato, nonostante le disperate ricerche, durate svariati minuti.


Mi hai fatto lacrimare dal ridere...maledetto..

TAZMIN
Inviato: 8/5/2011 11:29  Aggiornato: 8/5/2011 11:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2004
Da:
Inviati: 56
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
secondo me il punto è un altro: hanno ucciso qualcuno, magari un loro agente, ossia il vero bin laden, che non è altro che un attore pagato da loro, messo li in protezione, che mai avrebbe creduto che lo avrebbero ucciso! scusate, ma perchè ci irrigidiamo sulla non morte quando potrebbe essere benissimo che hanno ucciso lui, o latra persona, per levarsi di torno la marionetta da loro addestrata e pagata? guardate gli ultimi video, sono cosi grotteschi, inutili, una parodia degna delle migliori commedie made in usa!

Paulo
Inviato: 8/5/2011 11:35  Aggiornato: 8/5/2011 11:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
La prima conseguenza della "morte" mediatica di Bin Laden è la chiusura della campagna mediatica che lo ha tenuto in vita.
Soprattutto con la definitiva chiusura del flusso di finanziamenti ad essa necessario.

Una indiretta conferma di ciò è venuta indiretttamente da Paolo Attivissimo nella recente trasmissione "Matrix". Paolo Attivissimo ha effettuaato solo un breve intervento di commiato. Decodificato intendeva dire: "non ho più l'assegno; l'argomento 11 settembre e collegati per me è chiuso".

Gli USA, vabbé, ne hanno, ma mica sono intenzionati a mantenere a vita ogni Paolo Attivissimo, solo perché un tempo si sono arrampicati sugli specchi per sostenere l'insostenibile a favore di qualche campagna mediatica della NED.
Al massimo gli daranno una medaglia, ma una tantum, ovviamente.

etrnlchild
Inviato: 8/5/2011 11:39  Aggiornato: 8/5/2011 11:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
I nuovi video...ridicoli. Come dicevo nell'altro 3d (uccisione dell'ologramma) con queste azioni si dimostra tutta l'arroganza del potere.
Come dice Calvero addentrarsi a dibattere su questi video-farsa mi sembra un'offesa all'intelligenza ("il centro di comando" di Bin Laden, lo sceicco-terrorista autore di uno dei piu' sofisticati attentati della storia, che si guarda in tv, con la ciabatta elettrica appesa al muro).

Non vedo pero' questa inversione di tendenza enunciata dall''articolo da parte dei media che continuano, secondo me, a ripetere sempre la stessa storiella ora arricchita di questi "nuovi" e "inediti" elementi.
E' vero lo scetticismo della gente, ma e' anche vero, e sottoscrivo Calvero, che questo e' misto a totale menefreghismo.

Insomma una discussione da bar e niente piu'. Questa e' secondo me la cosa piu' triste, finche' la gente non c'ha un missile che gli butta giu' la casa non percepisce come questi eventi a partire dall'11/9 influiscano sulla loro esistenza.

Ma non siamo neanche realmente egoisti. Se lo fossimo davvero ci preoccuperemmo molto di piu' di cio' che riteniamo "altro" da noi, sembra una contraddizione ma non lo e'.
Se io fossi interessato davvero al mio benessere (materiale beninteso) mi preoccuperei molto di piu' del benessere "dell'altro".

Un ingorgo si crea quando tutti pensano di passare per primi...questa e' realta' pratica non filosofia. Ho pensato di fare il mio interesse e invece mi sono dato la zappa sui piedi.
Far passare "l'altro", essere attenti "all'altro" non e' carita' cristiana, né benevolenza, né buonismo e VERO, pratico egoismo che porterebbe al benessere di tutti, qui e ora.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
Tuttle
Inviato: 8/5/2011 11:46  Aggiornato: 8/5/2011 11:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Pubblicata un'altra immagine tratta dai preziosi archivi di Bin Laden:





Comunque, a parte gli scherzi, credo che stia per iniziare un outlet di video dello sceicco del terrore che sollazzerà le masse per diverse settimane...

Sinder
Inviato: 8/5/2011 11:55  Aggiornato: 8/5/2011 11:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/2/2009
Da:
Inviati: 256
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
non si vede neanche l’ombra di una parabola.


rekit
Inviato: 8/5/2011 12:00  Aggiornato: 8/5/2011 12:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
nuovo inequivocabile video di OBL....completo di audio.

http://www.facebook.com/video/video.php?v=2012382155067&comments

rekit
Inviato: 8/5/2011 12:04  Aggiornato: 8/5/2011 12:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
cit:
non si vede neanche l’ombra di una parabola
...........................
in effetti non si vede l'ombra della parabola

LuisPiz
Inviato: 8/5/2011 12:06  Aggiornato: 8/5/2011 12:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/5/2011
Da:
Inviati: 43
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
lavoro in grande giornale nazionale. In una riunione di redazione i giorni scorsi quando la notizia sulla morte di bin laden cominciava a fare acqua da tutte le parti il direttore ha preso la parola per ricordarci la linea: "ci crediamo tutti"


Chiamasi finanziamento pubblico all'editoria!!! Non fanno altro che rispondere ai loro padroni...

Fabyan
Inviato: 8/5/2011 12:08  Aggiornato: 8/5/2011 12:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 29/7/2008
Da: nowhere
Inviati: 671
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Segnalo l'ottimo articolo di Pino Cabras, al solito:

2+2=5. La fabbrica orwelliana degli Osama

"Due più due? A volte fa cinque. A volte fa tre. A volte fa cinque e tre contemporaneamente" (George Orwell, 1984).

di Pino Cabras - Megachip.

I nuovi “video di Bin Laden” rilasciati dal Pentagono sono una favola. Nelle favole di un tempo a un certo punto irrompeva il bambino che con il suo candore scopriva il male e il bene, il giusto e l’ingiusto, il vero e il falso. Era quel bambino a urlare che «il re è nudo», con una verità semplice e affilata, che risuonava davanti a un pubblico, spezzava l’incantesimo dei tanti che lodavano i vestiti inesistenti del sovrano. Il dramma dell’era di Photoshop è che l’urlo si perde nel rumore di fondo delle TV e dei giornalisti alla Giovanna Botteri del Tg3, incapaci di un’ombra di dubbio, meri amplificatori degli uffici stampa del potere. Eppure il punto di rottura della menzogna non può essere rinviato, almeno finché siamo tenuti a credere il verosimile. Ora, non è verosimile che quello lì sia Osama Bin Laden.
Posso dirlo in base a diversi criteri e strumenti di valutazione, che hanno ciascuno una diversa gittata e un diverso grado di oggettività. Ma non voglio rinunciare a nessuno di questi mezzi, anche quelli personali, quelli che in altri tempi il giornalismo usava ancora.
Parto dal criterio apparentemente più debole perché più soggettivo: la valutazione della mia impressione ricavata da un volto.

Lo uso, perché in realtà non è affatto un criterio così debole. Io, come alcuni miliardi di miei simili dotati di occhi e schermi da guardare, ora sono un testimone.

Se un tribunale mi chiamasse a deporre sotto giuramento per riconoscere nel volto che mi hanno proposto nel 2011 la persona che vedevo nei filmati girati nel 2001, ebbene direi con nettezza, sincerità e senza dubbi di sorta che a mio avviso non si tratta della stessa persona. Così come miliardi di esseri umani, percepisco ogni giorno centinaia di facce diverse e ricorro senza fatica a meccanismi cognitivi innati che me le fanno distinguere, perché per il mio cervello, un cervello umano, la ricerca delle espressioni facciali e dei tratti somatici è la tendenza più naturale che ci sia.

Il nostro cervello tende perfino a individuare facce ed espressività in tanti oggetti della nostra quotidianità. Solo un meccanismo costantemente vigile come questo potrebbe vedere la somiglianza tra un volto umano e l’icona dello “smile” (la faccina rotonda, gialla e sorridente un tempo nelle T-shirt e oggi nelle chat). Sono appena due puntini e una linea curva, ma non posso non codificarli come un sorriso. Perché ovunque cerco facce, le trovo, le catalogo, le riconosco, le disconosco, è qualcosa su cui ognuno di noi ha una competenza congenita e ben impratichita, che fornisce continue prove lampanti.

E se una faccia vera la guardo bene e la confronto, difficilmente mi sbaglio. Naturalmente posso sbagliarmi lo stesso, certo. Ma sbaglierei di più a tacere la mia impressione autentica solo perché il potere e i media saturano il discorso pubblico con un’interpretazione che non corrisponde a quanto vedo: quel che vedo è che il tizio non è lo stesso barbuto delle altre immagini.

Non credo che siamo in pochi ad avere questa impressione sensibile.

Sono invece convinto che questa impressione sia di massa, ma che per molti sia un problema, perché entra in conflitto con altre esperienze cognitive.



Magari per Giovanna Botteri il tizio col turbante e la barbona è davvero una goccia d’acqua con l’Osama del 2000. Ma se per caso avesse la mia stessa impressione e intimamente la assecondasse, pubblicamente sarebbe a un bivio: tacere e godersi il quieto vivere, oppure mettere il suo sguardo contro una verità corrente, sapendo che quel dubbio trascinerebbe a valanga tanti altri dubbi sul sistema che alimenta le notizie da dare. Dovrebbe cioè ammettere che il Pentagono continua a mentire e dovrebbe spiegare al pubblico perché lo fa, sconfessando così i silenzi giornalistici “maturati” in anni di carriera copia-incolla. Io non ho problemi a non credere al Pentagono, perché so quanto sa mentire, l’ho appreso da una straordinaria inchiesta del «New York Times» del 2008, che i corrispondenti dagli USA hanno dimenticato subito.

Tralascio comunque questo criterio per leggermi invece una semplice notizia, pubblicata lo scorso anno dal «Washington Post»: funzionari della CIA hanno reclutato “personale dalla carnagione scura” per creare false registrazioni di Bin Laden. Se i zucconi e Zucconi non lo avessero capito, glielo rispiego: il fatto che lo spionaggio USA abbia creato false registrazioni di Bin Laden è un fatto conclamato, non una teoria del complotto. Quanti di questi video sono stati girati? A chi è stata affidata la realizzazione? Chi ne curava l’audio? Lo chiedo, perché i video rilasciati ora non hanno l’audio. Come mai? Possibile che tutto quel che abbiamo ora di Bin Laden è un morto senza più un corpo e dei video senza suoni, quando anche un telefonino da 50 euro è in grado di fare registrazioni decenti?

Per Osama Bin Laden, mai una registrazione in grado di resistere davvero a controlli incrociati, in 10 anni. Sempre audio che sono stati dimostrati come falsi, e video-bufale confezionate ogni volta dalla stessa agenzia di disinformazione, il SITE di Rita Katz, alla quale i media mainstream si abbeverano acriticamente. Non tutti, naturalmente. Perché forse questa volta è davvero troppo, e anche nel mainstream le idiozie hollywoodiane ammannite dall’Amministrazione Obama, ormai troppo insolenti nei confronti dell’abbiccì del giornalismo, puzzano tantissimo e cominciano a essere fatte a pezzi.

Il presunto Bin Laden che guarda didascalicamente se stesso in video – teatro sul teatro – è insieme una messinscena ridicola e un preoccupante segnale del grado di manipolazione a cui vogliono giungere gli apparati dell’Impero.

Fonte: http://www.megachip.info/finestre/zero-11-settembre/6128-225-la-fabbrica-orwelliana-degli-osama.html

Il giornalista è colui che distingue il vero dal falso... E pubblica il falso. (Mark Twain)
Tuttle
Inviato: 8/5/2011 12:08  Aggiornato: 8/5/2011 12:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
cit: non si vede neanche l’ombra di una parabola ........................... in effetti non si vede l'ombra della parabola



Pensoso
Inviato: 8/5/2011 12:13  Aggiornato: 8/5/2011 12:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/8/2009
Da:
Inviati: 436
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Già prima dell'elezione di Obama mi pareva che l'indirizzo di politica estera fosse quello di abbandonare gradualmente Iraq e Afghanistan (cosa in realtà tutt'ora molto futuribile), e puntare più sul Pakistan per i motivi geopolitici che sappiamo (tra l'altro già allora adducendo il motivo di voler catturare Bin Laden), anche tenendo conto dei consiglieri in materia che ha Obama (più interessati al "nemico" potenza politico economica del momento, ossia la Cina adesso, e l'URSS molti anni fa).

Così come nel 2001 dopo gli attentati, circa 5 minuti dopo... si sapeva già tutto su chi era stato e chi andava quindi attaccato (Bin Laden-Al Qaeda-Talebani-Afghanistan!!!), tanto che ci si è stupiti su come non li abbiano potuto evitare o limitare in qualche modo...
allo stesso modo nel 2011, dopo la gettata in mare del cadavere di Bin Laden... si è subito gridato allo STUPORE(!) per il fatto che fosse in Pakistan (cosa che sapevano tutti, dato che le ricerche erano sempre state tra i confini di Afghanistan e Pakistan...) e quindi si vuole dare la colpa SOLO al governo del Pakistan, che probabilmente vorranno punire anche militarmente in futuro.

Difficilmente il futuro, nel senso di una guerra vera e propria, potrà essere molto prossimo (ovvero prima dell'elezione di Obama per il secondo mandato), dato l'impegno perdurante in Iraq, Afghanistan e parziale in Libia... quindi la vedo più possibile come guerra da metà secondo mandato di Obama, quando il distacco di molte truppe almeno dall'Iraq sarà definitivo, e magari riusciranno a spostare il peso dell'Afghanistan ancora di più sugli alleati europei o mondiali, della Nato o simili.

Nel frattempo sono però probabili altre operazioni di "intelligence", ed influenze sulla politica Pakistana, in elezioni, cambi di ministri, e magari qualche assassionio da parte di qualche sedicente telebano...

(uso non improprio di firma)
rekit
Inviato: 8/5/2011 12:16  Aggiornato: 8/5/2011 12:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
l'ombra continuo a non vederla....

a tuttle, sto' a scherza'...nun so mica ciecato!

Sinder
Inviato: 8/5/2011 12:17  Aggiornato: 8/5/2011 12:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/2/2009
Da:
Inviati: 256
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Bin Laden dovrebbe essere un miliardario

evvai di luoghi comuni

Bin Ladin purportedly inherited approximately $300 million when his father died, and was rumored to have had access to these funds to wage jihad while in Sudan and Afghanistan and to secure his leadership position in al Qaeda. In early 2000, the U.S. government discovered a different reality: roughly from 1970 through 1994, Bin Ladin received about $1 million per year—a significant sum, to be sure, but not a $300 million fortune that could be used to fund jihad.112 Then, as part of a Saudi government crackdown early in the 1990s, the Bin Ladin family was forced to find a buyer for Usama’s share of the family company in 1994. The Saudi government subsequently froze the proceeds of the sale.This action had the effect of divesting Bin Ladin of what otherwise might indeed have been a large fortune.

Zingara
Inviato: 8/5/2011 12:18  Aggiornato: 8/5/2011 12:18
So tutto
Iscritto: 10/9/2010
Da: London
Inviati: 14
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Vorrei avanzare un'altro scenario...

Poniamo il caso che Bin Laden sia vissuto tutti questi anni nascosto da qualche parte, e che gli US abbiano sempre saputo dove si trovava. Hanno pero' deciso di non catturarlo perche' Bin Laden fuggitivo faceva piu' paura di quello catturato e reso inerme, quindi tanto per alimentare il baubau mediatico, si e' tenuto in vita il "principe del terrore" mentre si consentiva alla persona Bin Laden di farsi una vita (certo segreta) da qualche parte.

Il fatto che in qualche modo la CIA e l'FBI sapessero potrebbe essere supportato dalle dichiarazoni di Clinton (che aveva un piano d'attacco che fu impedito da CIA e FBI) e anche dalla dichiarazione della Albright (che in qualche modo accusava Bush di "mantenere Osama sul ghiaccio" per poter poi utilizzare la sua cattura come espediente mediatico/elettorale).

Ora, Obama decide che il momento buono per tirare fuori il coniglio dal cappello e' arrivato, Bin Laden potrebbe essere ancora vivo ma ucciso come personaggio. Si fa il raid, si uccidono un po' di persone, Bin Laden puo' veramente sparire da qualche parte sotto mentite spoglie, situazione conveniente per entrambi.

Ecco perche' la ridicola situazione del corpo buttato in mare e tutte le altre incongruenze etc.

La cosa che piu' mi da da pensare questi giorni sono i video con la barba nera...
negli ultimi video mostrati la persona sembra essere davvero Bin Laden, solo che la barba e' nera (chiaramente tinta). Perche' Bin Laden dovrebbe tingersi la barba per girare dei video, quando nei video piu' vecchi non aveva avuto problemi nel mostrarla sale e pepe? Tra l'altro mi sembra di capire che per un musulmano e' disdicevole tingersi la barba (credo sia permesso solo se si usa l'henne', e questa barba e' tinta con colori artificiali senza alcun dubbio).

Che ne pensate?

peonia
Inviato: 8/5/2011 12:21  Aggiornato: 8/5/2011 12:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
MA QUELLA SCHIFEZZA DI CASA, CON O SENZA PARABOLA, SAREBBE LA CASA DI UN ULTRA MILIARDARIO??? OH, IO CHE VIVO IN UNA CASA POPOLARE ROMANA, STO MESSA MEGLIO!!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Tuttle
Inviato: 8/5/2011 12:25  Aggiornato: 8/5/2011 12:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
l'ombra continuo a non vederla....


Sorry! Non avevo letto bene!!!

Pensoso
Inviato: 8/5/2011 12:26  Aggiornato: 8/5/2011 12:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/8/2009
Da:
Inviati: 436
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Sono d'accordo, ed anche la questione che Bin Laden, o il suo ologramma, fosse un miliardario e quindi chissà in quale reggia dovesse vivere è ridicola (ed un parabola se la permettono anche molte persone sotto la soglia della povertà nel terzo mondo);
era una persona ricercata... quindi viveva nascosto, o quanto meno nell'anonimato e non nel lusso sfrenato, come quando hanno trovato Saddam Hussein, o i vari Totò Riina o Provenzano.

(uso non improprio di firma)
peonia
Inviato: 8/5/2011 12:27  Aggiornato: 8/5/2011 12:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
nuovo inequivocabile video di OBL....completo di audio.

OH FINALMENTE UN SOSIA VEROSIMILE

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Calvin
Inviato: 8/5/2011 12:29  Aggiornato: 8/5/2011 12:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/3/2007
Da:
Inviati: 61
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Non so voi, ma io adesso ho davvero una paura fottuta...e non dei cattivi!

Non sono ignorante.E' solo che ho la padronanza di informazioni assolutamente inutili.
Calvin & Hobbes
Santaruina
Inviato: 8/5/2011 12:31  Aggiornato: 8/5/2011 12:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Dal sito di Repubblica.it:

Il video che ritrae Osama Bin laden intento a riguardare i suoi filmati in tv svela il vero volto dello sceicco del terrore: un uomo ormai invecchiato, come dimostra la sua lunga barba grigia. Barba che negli altri quattro filmati ritrovati nel covo di Abbottabad e diffusi dal Pentagono, diventa nera, alimentando il dubbio che, per apparire più giovane, il leader di Al Qaeda ricorresse alla tintura.

Ecco quali sono i dubbi che emergono nelle menti dei giornalisti di repubblica dopo aver visto il filmato rilasciato: Osama si faceva la tinta alla barba?

Sembra tratta da spinoza.it, e invece è una riflessione "seria" di una delle più "autorevoli" testate italiane.

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
Jurij
Inviato: 8/5/2011 12:31  Aggiornato: 8/5/2011 12:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Attenzione, un conto è riuscire a fare dubitare le persone sulla morte di Laden e un altro è riuscire a mettere il dubbio dell'abbattimento "interno" delle torri gemelle.

Questa seconda questione è molto più difficile da fare passare nelle teste delle persone.

Mi spiego meglio: il fatto di credere nella demolizione controllata delle torri gemelle e quindi di conseguenza, che il governo, o chi comunque comanda gli usa, si sia preso la libertà di sacrificare 3000 cittadini, è esattamente come credere negli exraterrestri, ci vuole "coraggio nel cervello" per fare lo switch e superare la paura dello smarrimento.

Non so se riesco a fare passare il pensiero, almeno ci tento.

Comunque forza, abbiamo ancora 4 mesi di tempo :o)

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
InFlames
Inviato: 8/5/2011 12:31  Aggiornato: 8/5/2011 12:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/3/2008
Da:
Inviati: 300
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Non ci resta che ridere...
Facciamo un flash mob davanti alla casa bianca, il LOL Day

Tutto sarà rivelato
Calvin
Inviato: 8/5/2011 12:37  Aggiornato: 8/5/2011 12:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/3/2007
Da:
Inviati: 61
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Ma in effetti...a parte tutto...quando è andato all'euronics di abbotabad a comprare la telecamera full-HD, poteva pure prenderselo un televisore messo meglio

Non sono ignorante.E' solo che ho la padronanza di informazioni assolutamente inutili.
Calvin & Hobbes
cagliostro
Inviato: 8/5/2011 12:37  Aggiornato: 8/5/2011 12:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
hendrix
Inviato: 8/5/2011 12:39  Aggiornato: 8/5/2011 12:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1048
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden


100 milioni di dollari e diciamo, sei finalmente morto, ok? Prego...

Bene, bene bene ...

InFlames
Inviato: 8/5/2011 12:39  Aggiornato: 8/5/2011 12:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/3/2008
Da:
Inviati: 300
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Credere alla demolizione controllata NON è come credere agli alieni.
Chi non sostiene l'esistenza extraterrestre... della vita non ha capito una cippa. Solo perchè non si son visti non vuol dire che non ci siano, come la gravità. Salti e non arriva a metterti giù una grossa mano.
Credere alla demolizione è molto più di difficile, "ma avrebbero dovuto piazzarle prima!" "Infatti hanno fatto deei lavori nei mesi precedenti" "potevano esser all'impianto elettrico" "la fatto passare per quello infatti" "Sta zitto stupido complottista"

Tutto sarà rivelato
furion2012
Inviato: 8/5/2011 12:48  Aggiornato: 8/5/2011 12:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 174
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
ormai la faccia tosta non ha più limiti.

ormai la verità non conta più, tutti sanno che si va in guerra per motivi economici.
ma il 90% delle persone non gliene può fregare di meno.
come non gliene può fregare di meno se il lavoro per cui è pagato crea gravi danni al pianeta.
abbiamo conflitti tra di noi della stessa nazione, stesa città, immaginate con un altra nazione.

questo è il dono che ci ha fatto la natura, non avendo un predatore, la natura ci ha donato l autoeliminazione.

la strategia dell america è arrivare in cina.
sono dappertutto questi usa .
sono solo una nazione burattina che segue lo schema di un altra nazione ben nascosta e molto piccola amata da tutto il mondo.

Ci vorrebbe una rivoluzione a livello planetario , mettere alla forca tutti i governi. Con tutti i banchieri, tutte le multinazionali.
Poi si può parlare di una nuova era.

Jurij
Inviato: 8/5/2011 12:52  Aggiornato: 8/5/2011 12:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
InFlames, il messaggio che voglio fare passare io è che ambedue le cose mandano in crisi il cervello perchè spingono sull'insicurezza.

È solo questa la cosa in comune, ma aiuta a capire le difficoltà nella gente di credere all'autoattentato...

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Jurij
Inviato: 8/5/2011 12:55  Aggiornato: 8/5/2011 12:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Cagliostro:

quel Giulietto Chiesa sembra un vero giornalista, di questi tempi in Italia è come l'unicorno... rarissssssimoooo

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Papalla
Inviato: 8/5/2011 13:10  Aggiornato: 8/5/2011 13:10
So tutto
Iscritto: 8/5/2011
Da:
Inviati: 1
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
A mio avviso il punto, in questa storia, non e' se OBL sia stato ucciso, ne' quando.
Il punto e' che fino a qualche anno fa sarebbe stato impensabile per un governo occidentale dire ai cittadini: "Abbiamo fatto questo, nel modo in cui diciamo noi, fidatevi anche se poi abbiamo distrutto tutte le prove".
Oggi sembra normale.
I cittadini sono come rane in pentola, e il fuoco e' stato acceso qualche tempo fa: qualcuno se ne e' accorto, lo dice, ma la paggior parte non se ne cura.
Solo nelle dittature il governo puo' permettersi di dire qualcosa senza fornirne le prove, o dopo averle distrutte; e anzi il controllo da parte dell'opinione pubblica (effettuato in genere tramite i giornalisti) e' proprio spesso il discrimine tra un regime democratico e uno dittatoriale.
Mala tempora currunt.
Non sono ottimista, la prossima balla sara' ancora piu' grossa.
Ci stanno assuefando, come le rane.



A chi fosse interessato alle situazione geopolitica dell'asia centrale, consiglio la lettura del libro "Dal nostro inviato Ernest Hemingway"; e' la raccolta degli articoli che H. scrisse nella seconda meta' degli anni '30 sulla situazione geopolitica in asia orientale tra Giappone ed USA.
Tutto quello che poi e' realmente successo e' prefigurato in quei bellissimi articoli.
Il Giappone di allora e' la Cina di oggi.
Nihil sub sole novi.

Calvero
Inviato: 8/5/2011 13:29  Aggiornato: 8/5/2011 13:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
........................................
................. e già ..........
....................
.....

Incredibile l'Intelligence degli Stati Uniti di America.

Il giorno dopo l'11 Settembre avevano già trovato il colpevole, avevano individuato 19 affiliati, avevano scoperto come TUTTE le cose erano state organizzate... in poche parole (facciamo finta però, nel frattempo, che Cheney non abbia ufficialmente asserito che quel colpevole non era coinvolto) .... Beh insomma, in un battibaleno hanno avuto grazie alle loro mirabolanti investigazioni, una talmente matematica certezza (sinonimo di gargantuesca efficacia; di indagini che corrispondevano, per capirsi, qualcosa a come 1000 "Bourn Identity" già in azione nei territori di nazioni orientali, occidentali e americani) ...insomma, che questa matematica certezza ha potuto far legiferare "tricco tracco" un Patrioct Act, e dei bombardamenti spietati in terre straniere per eliminare il nemico dei nemici (interessanti anche le proporzioni, tra un nemico che non è uno Stato Ufficiale, non è una nazione, e una Guerra che viene mossa con gli stessi principi con cui si muovono Guerre di invasione).

Ricapitolando, con le seguenti e debite proporzioni:

qualche minuto per scoprire incontrovertibilmente tutti i colpevoli e passare allo Scanner il mondo intero e l'evento dell' 11 Settembre e ...

.. più di 9 anni per catturare il responsabile.


Fosse, ripetiamo, FOSSE, ma ripetiamolo ancora una volta va', FOSSE anche la verità ... non sarebbe neanche un risultato, ma l'apoteosi della vergogna di qualsiasi Intelligence mai esistita al mondo.

Almeno un cerchio definitivo è stato chiuso e qui, amici, dobbiamo festeggiare!!!! ....

....finalmente, dicesi finalmente, sappiamo incontrovertibilmente che non solo NON è mai esistito un sogno americano (se non quanto uno Italiano o Bulgaro) ... ma che questa enorme struttura/costrutto e potentato di èlite ramificate chiamato U.S.A., connivente profondamente col Potere Sionista è, oggi come oggi, sia iconograficamente che di fatto, l'ultimo Sistema Governativo al mondo a cui dare qualsiasi tipo di fiducia. L'America ha perso la sua faccia. IN OGNI SENSO.

Tutto ciò, tutto questo in luce anche delle altre tragedie comprovatamente pianificate - da loro - a tavolino, per scatenare altre guerre e altri Golpe e migliaia di morti. Civili sempre compresi; e sempre chiamati, effetti collaterali. E ancor di più per essersi fregiata con toni stile presunzione COSMICA di essere il modello che tutte le nazioni dovrebbero (si legga devono! ) imitare. E chi non era con loro (tuttora in voga questa filosofia) era contro di loro. E, of course, in nome di Dio.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Decalagon
Inviato: 8/5/2011 13:37  Aggiornato: 8/5/2011 13:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
@Santaruina:

Citazione:
Dal sito di Repubblica.it:

Il video che ritrae Osama Bin laden intento a riguardare i suoi filmati in tv svela il vero volto dello sceicco del terrore: un uomo ormai invecchiato, come dimostra la sua lunga barba grigia. Barba che negli altri quattro filmati ritrovati nel covo di Abbottabad e diffusi dal Pentagono, diventa nera, alimentando il dubbio che, per apparire più giovane, il leader di Al Qaeda ricorresse alla tintura.

Ecco quali sono i dubbi che emergono nelle menti dei giornalisti di repubblica dopo aver visto il filmato rilasciato: Osama si faceva la tinta alla barba?

Sembra tratta da spinoza.it, e invece è una riflessione "seria" di una delle più "autorevoli" testate italiane.



AHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHHAAH

Sono straordinari, se le inventano che sembrano vere. E qui si è fatto la lampada e degli impianti sottocutanei per apparire più scuro e più grasso?



Non ho parole.

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
cagliostro
Inviato: 8/5/2011 14:07  Aggiornato: 8/5/2011 14:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:

Jurij
quel Giulietto Chiesa sembra un vero giornalista, di questi tempi in Italia è come l'unicorno... rarissssssimoooo


Bello !

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
peonia
Inviato: 8/5/2011 14:12  Aggiornato: 8/5/2011 14:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Ci vorrebbe una rivoluzione a livello planetario , mettere alla forca tutti i governi. Con tutti i banchieri, tutte le multinazionali. Poi si può parlare di una nuova era.

straquoto

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Sinder
Inviato: 8/5/2011 14:15  Aggiornato: 8/5/2011 14:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/2/2009
Da:
Inviati: 256
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Background Briefing with Senior Intelligence Official at the Pentagon on Intelligence Aspects of the U.S. Operation Involving Osama Bin Laden



SR. INTEL OFFICIAL: Let’s go ahead and stop that one and go to the second, please.

Q: There’s a date in there?

SR. INTEL OFFICIAL: I don’t have a date on that. Oh, I’m sorry. Yes. Between October 9th and November 5th, 2010. Yes.

(The 2nd video is playing.)

The second video clip shows him watching his own images on television. Pardon the long lead time, but we’re going to show this is in its entirety. About a minute or a minute and a half, and we don’t have the exact time on it, is focused squarely on the television.

Q: What’s on the screen? Is that various channels?

SR. INTEL OFFICIAL: It appears to be various channels but it’s unclear if this is –

(Cross talk.)

SR. INTEL OFFICIAL: Right. It’s different channels, right, but we’re – yes.

Q: It – (inaudible) – he’s getting different channels –

SR. INTEL OFFICIAL: We’re unclear if this is live or taped.

Q: Is there a date out there?

SR. INTEL OFFICIAL: Well, you’ll see in a minute that he flips through the various channels but it’s unclear if this is live or taped. Yes.

Q: Is there a date on this?

Q: Do we believe this is from inside the compound where he was taken? Was it just taken from inside the compound or some other location?

SR. INTEL OFFICIAL: We’re looking into that right now. Okay? But it’s unclear – again, I would reiterate that it’s improbable that this kind of footage would be anywhere but with bin Laden. He jealously guarded his image.

Q: Was this at the compound?

SR. INTEL OFFICIAL: Just a second. You can see that in this video bin Laden has not colored or trimmed his beard, suggesting that this practice is one he reserved for films he planned to distribute. You can also see him gesturing to the person recording him to focus on the image on television of bin Laden firing a rifle. Because we can’t say at this time if the footage he’s watching is taped or live, we can’t determine the date of this video.

Q: That’s him with Zawahiri in the video?

SR. INTEL OFFICIAL: Yes, that was him on screen with Zawahiri.

Q: Did you know, if he’s watching TV or a video, a DVD?

SR. INTEL OFFICIAL: I’m not sure if it’s taped or live – it’s still early.

Q: Do we know which room it is?

Q: Do you know which room in the house this is?

SR. INTEL OFFICIAL: Again, we’re going through the analysis right now.

Q: Do we know if it’s in the compound?

SR. INTEL OFFICIAL: We’re working through that.

Q: You don’t know.

SR. INTEL OFFICIAL: Right. At this point we’re still discussing where this footage was taken. But, again, I would reiterate, it’s unlikely that this kind of candid footage of Osama bin Laden would be anywhere else than with him.

Q: (Briefer name deleted), if he’s actively changing channels, that indicates that’s a live satellite box. You can’t change channels on a recorded DVD.

SR. INTEL OFFICIAL: We haven’t reached a final assessment yet, Kim.

Q: Was his beard grey at the time that he was shot? Can you tell us that? Is this fairly contemporary in other words?

SR. INTEL OFFICIAL: His beard was grey.

Q: Okay.

Q: Was there audio on this one and you guys cut it out of this one too?

SR. INTEL OFFICIAL: There was audio on this.

(Cross talk.)

Q: Are you able to describe what is on the audio, if not – if you’re not able to give us the words to the propaganda video, is he saying to the guy –

SR. INTEL OFFICIAL: I don’t have that available.

Q: You don’t. And can I also ask you – I mean, I noticed that he is moving his left arm. And did you not – maybe I don’t remember accurately but did you not think at some point that he had suffered serious injuries and was unable to move his left arm? Do I remember that wrong?

SR. INTEL OFFICIAL: I mean, I’ve seen the speculation about that. I can’t confirm that from the video.

Q: Was any of that equipment recovered by the U.S. during the raid?

SR. INTEL OFFICIAL: All of this material here seen today was collected during the raid.

Q: Including the television and the satellite box?

SR. INTEL OFFICIAL: Oh, I’m sorry. My apologies. My apologies. I don’t have that information in fact.

Q: Okay.

SR. INTEL OFFICIAL: All right.

Q: Is at the beginning – (inaudible) – was from – you can’t say that – (inaudible)?

SR. INTEL OFFICIAL: We’re still going through the analysis of where this actually – the footage was taken.

MR. WHITMAN: So let’s go on with that – (inaudible) – we’ll get the questions then.

cagliostro
Inviato: 8/5/2011 14:22  Aggiornato: 8/5/2011 14:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
Al2012
Inviato: 8/5/2011 14:42  Aggiornato: 8/5/2011 14:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Anche questo è un buono video di Giulietto Chiesa ….

Il grande spettacolo Bin Laden - Giulietto Chiesa
http://www.youtube.com/watch?v=PrimUYNK9jI&feature=related

“Capire … significa trasformare quello che è"
redna
Inviato: 8/5/2011 14:54  Aggiornato: 8/5/2011 15:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Ecco le vere conseguenze della falsa morte di Bin Laden....muore pure la suocera


La suocera di Bin Laden muore dopo la notizia dell'uccisione del genero «Non ha potuto sopportare la cattiva notizia e ha perso conoscenza dopo l'annuncio dell'uccisione di Osama»


DUBAI - La madre della prima moglie di Osama bin Laden è morta in Siria in seguito ad un ictus che, secondo il quotidiano panarabo Asharq Al-Awsat, l'ha colpita alla notizia della morte del genero.

L'ICTUS - Nabila al-Ghanem «non ha potuto sopportare la cattiva notizia e ha perso conoscenza - scrive il giornale - dopo l'annuncio della morte del fondatore di Al Qaeda. La signora, 70 anni, è stata portata in un ospedale di Lattakia dove poi è deceduta per un ictus. Bin Laden e la figlia di Nabila, Najwa, si erano sposati quando lui aveva 17 anni. La coppia ha avuto 11 figli, secondo il quotidiano. La prima moglie dello sceicco del terrore ha lasciato l'Afghanistan qualche giorno prima dell'11 settembre e da allora vive in Siria. (fonte: Ansa-Afp)



notizia

qui si rasenta la tragedia

L'ansa rivela i segreti della situation room

ROMA - Che cosa c'è scritto sulla cartellina di Hilary Clinton? Cosa si vede in quella confusa foto davanti a lei? E perche' tutti usano computer HP?The Daily Beast mostra il risultato della indagini del corrispondente dalla Casa Bianca Daniel Stone che ha decodificato gli indizi nascosti nell'ormai celebre foto dello staff di Obama riunito nella situation room per guardare il video del raid in Pakistan in cui e' stato ucciso Osama Bin Laden.

La foto parla e racconta i segreti della stanza che ha riunito i vertici della White House per visionare le immagini del bliz in cui le forze Usa hanno eliminato lo sceicco del terrore. Si tratta di una delle sale conferenze piu' sicure al mondo, riservata alle riunioni per la definizione delle strategie per la sicurezza nazionale e per i briefing segreti del presidente degli Stati Uniti.

Sui bicchieri appare lo stemma presidenziale mentre in testa al plico davanti a Hilary Clinton si legge l'avviso di riservatezza 'Noforn' o 'Not for Release to Foreign Nationals' che significa che in nessun caso quei documenti possono essere condivisi con altri Paesi.

Guardando con attenzione, si scopre inoltre che sui fogli colorati che si trovano sulla testiera del computer portatile c'è il logo della National Geospatial-Intelligence Agency con le immagini satellitari del covo di Bin Laden. E poi i computer HP: il Dipartimento della Difesa americano ha un accordo con l'azienda produttrice. Questi speciali pc non possono esser usati ovunque. Molti computer della Sit Room recano la scritta Sci o 'Sensitive Compartmented Information': in altre parole, non si puo' prendere un portatile di quella stanza bunker sotto braccio per usarlo fuori dalla Casa Bianca.




C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Calvero
Inviato: 8/5/2011 16:11  Aggiornato: 8/5/2011 16:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Ansia alle stelle per il timore di perdere il record di un primato millenario sin'ora rare volte a rischio di spodestamento, ma pare realmente vicino il momento in cui i millenni a venire avranno, tutti per loro, le fulgide verità sostituite, per la nuova guida del sacro sentimento umano di cosa è il male e cosa non lo sia:

- il serpente, la mela, la foglia di fico e il mondo costruito in sei giorni ...vedono sempre più vicino il momento in cui dovranno scendere dal podio e lasciare il primo posto a Bin Laden.

Nel frattempo animosità, rabbia e dolore, stanno lasciando un segno indelebile nel mondo ebraico, la medaglia d'argento è stata consegnata proprio in questi momenti alle iconografiche dichiarazioni di Barak Obama sulla TERMINAZIONE ad opera dei Navy Seals. Insomma che loro non abbiano "terminato" Gesù, scende in terza posizione.

Certamente ovvia e ancor più disperata è la rassegnazione di un uomo che almeno, al di là di essere un po severo con le sue renne nei periodi intorno al 25 dicembre, ci faceva tornare un pò più bambini. Peccato. Ma la decisione è categorica: la medaglia di bronzo è persa, e il buon "Babbo" scende al quarto posto.

Si rimane in attesa delle prossime Santissime bufale, indice e monito del "male e del bene" per i Secoli a venire. Ce la faranno il Serpente e la Mela a non farsi spodestare dall'uomo più cattivo e più volte ucciso del nostro millennio?

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Pyter
Inviato: 8/5/2011 16:47  Aggiornato: 8/5/2011 16:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Non so cosa dire. Sono ammutolito.

La vera tragedia, per me, è rendermi conto di come la Cia, L'Fbi, il presidente Obama, la Cnn, la tv italiana, Republica e quasi i giornali tutti, mi stiano a fregare le battute.

E' una situazione difficile che non riesco a gestire e che non so per quanto tempo riuscirò a sopportare.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Lezik85
Inviato: 8/5/2011 17:02  Aggiornato: 8/5/2011 17:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden

Calvero
Inviato: 8/5/2011 17:02  Aggiornato: 8/5/2011 17:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
La vera tragedia, per me, è rendermi conto di come la Cia, L'Fbi, il presidente Obama, la Cnn, la tv italiana, Republica e quasi i giornali tutti, mi stiano a fregare le battute.




Comunque torniamo alle cose serie. Non distrarti cazzo.

Evidentemente si sta avverando la profezia sul loro conto:

... una risata vi seppellirà

- solo che non mi sarei mai aspettato che sarebbero stati loro stessi a scatenarla.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
totalrec
Inviato: 8/5/2011 17:09  Aggiornato: 8/5/2011 17:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
cit: non si vede neanche l’ombra di una parabola ........................... in effetti non si vede l'ombra della parabola






Mah. Può darsi che l'immagine con la parabola mi fosse semplicemente sfuggita. Il problema è che nelle altre immagini del compound non è solo l'ombra che manca.



Qui manca la parabola e il pezzo di compound che dovrebbe starle dietro.



Anche qui mancano sia la parabola che la sezione di compound.



Qui idem.

Illusioni prospettiche? Edificio cangiante? O qualcuno si è accorto del "bug" e ha cercato di metterci una toppa?

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Tuttle
Inviato: 8/5/2011 17:21  Aggiornato: 8/5/2011 17:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Mah. Può darsi che l'immagine con la parabola mi fosse semplicemente sfuggita. Il problema è che nelle altre immagini del compound non è solo l'ombra che manca.


Ed ecco la nascita della teoria "no parabola". :)

Focali estremamente differenti. Posizioni di scatto differenti. Parallasse. Solite cose...

Pispax
Inviato: 8/5/2011 17:33  Aggiornato: 8/5/2011 17:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Se infatti la morte di bin Laden è falsa, bisognerà dedurre che anche colui che è stato spacciato per bin Laden in tutti questi anni fosse un falso. E se costui era un falso, bisognerà concludere che l’intero apparato di “distrazione di massa” che ruotava intorno a questo personaggio – AlQueda compresa - non fosse che una grandiosa messinscena, creata ad arte per giustificare guerre, invasioni e massacri di portata globale di fronte alle masse più credulone.


Questo è un volo pindarico.
Vale solo se si parte dal presupposto che la figura di Osama fosse fasulla. E anche in quel caso non è la cosa consenta ragionamenti troopo spinti.


1) Osama vero, morte falsa:
Gli americani se lo sono presi per interrogarlo con comodo, senza tutte quelle comodità offerte da Guantanamo. Per evitare problemi con questi stronzi di umanitaristi lo hanno dato già per morto.

2) Osama falso, morte falsa:
Gli americani non hanno avuto fin dall'inizio nessuna pista concreta da seguire sul 9/11, e si sono inventati l'Obama fasullo solo perche il Bush jr. voleva vincere più guerre del babbo. La morte fasulla in questo caso sancisce solo il fatto che Washington vuole girare pagina con quella roba, e nessun altro, anche se tornano i repubblicani al potere, potrà scatenare una nuova guerra per "assediare Osama". Toccherà inventarsi qualcosa di meno comodo.


Entrambe le spiegazioni dal punto di vista logico reggono MEGLIO dell'ipotesi espressa nell'articolo. "reggono meglio" significa che hanno bisogno di una mole di presupposti largamente inferiore.

Qui ci sono due passaggi che l'articolo dà per scontati, ma che invece scontati non lo sono per niente.
Il primo: morte falsa -> Osama falso.
Il secondo :Osama falso -> attentato falso.

(Invece il passaggio Osama falso -> V.U. falsa è del tutto ridondante, e in quanto tale è inutile. Che nella V.U. di cazzate ne siano volate parecchie si sapeva bene anche prima di questa roba)


Aspettiamo allora a cantare vittoria.






Citazione:
Sembra quindi essersi verificata la storica inversione di polarità che da tempo andavamo aspettando: all’inizio furono i media mainstream a diffondere la grande bugia del 9/11, mentre i siti internet inseguivano affannati, nel tentativo di contestare quella bugia. Ora invece sono i media mainstream che iniziano ad inseguire i siti internet, alla ricerca della “nuova” verità.

Speriamo che quello che sta accadendo in questi giorni sia davvero la conferma che questo meccanismo è stato finalmente messo in movimento.


Non a caso il numero di gatekeepers si è enormemente moltiplicato.
O qualcuno credeva che DOPO sarebbe stato facile?

Tuttle
Inviato: 8/5/2011 17:36  Aggiornato: 8/5/2011 17:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
@ pispax

trova: Obama
sostituisci con: Osama


totalrec
Inviato: 8/5/2011 17:38  Aggiornato: 8/5/2011 17:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Tuttle:
Citazione:
Ed ecco la nascita della teoria "no parabola". :)


Per amor di Dio... non mi ci metto neanche dietro pagamento. Facevo solo notare una cosa che mi era sembrata curiosa per avere l'opinione degli esperti.

Citazione:
Focali estremamente differenti. Posizioni di scatto differenti. Parallasse. Solite cose...


Toglimi una curiosità, tu che sei del campo. La sezione di compound che si vede dietro alla parabola può essere solo quella "più alta" che nelle altre foto si vede dietro all'edificio principale. Le differenti posizioni, la parallasse, ecc. possono creare un effetto di "abbassamento" dell'edificio retrostante?

P.S.: in ogni caso la "parabola", a occhio, mi sembra più un'antenna WiFi o qualcosa del genere.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Calvero
Inviato: 8/5/2011 17:40  Aggiornato: 8/5/2011 17:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Focali estremamente differenti. Posizioni di scatto differenti. Parallasse. Solite cose...


... smonta questa se ci riesci





Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Pispax
Inviato: 8/5/2011 17:45  Aggiornato: 8/5/2011 17:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden


Grazie tuttle.

Tuttle
Inviato: 8/5/2011 17:58  Aggiornato: 8/5/2011 17:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Toglimi una curiosità, tu che sei del campo. La sezione di compound che si vede dietro alla parabola può essere solo quella "più alta" che nelle altre foto si vede dietro all'edificio principale. Le differenti posizioni, la parallasse, ecc. possono creare un effetto di "abbassamento" dell'edificio retrostante?


Assolutamente si. La foto con la parabola è un tele decisamente spinto che porta dentro molto "materiale" sulla profondità di campo, schiacciando i volumi su una linea molto sottile. Cambia anche l'angolo di scatto, molto più a sinistra rispetto all'edificio, nel caso della foto con la parabola.

La percezione della riduzione della dimensione dei volumi è causata sempre dalla focale tele - che ci porta via i termini di paragone fra i diversi piani. Per capirci, un volume sullo sfondo alto 20 metri, potrà divenire pressoché identico ad un muro più vicino alla camera - alto 10. Questo perché il tele ha un rapporto di ingrandimento tale da sfalsare brutalmente il ratio fra i volumi che si pongono all'interno dell'angolo di vista.

La parabola poi è visibile solo da una posizione molto alta perché è inserita all'interno del compound che è circondato da mura altissime.

Ho visto cmq che c'erano diverse colline intorno, dove durante la conferenza stampa c'erano assiepati centinaia di reporter a tutto campo. Quindi stanno girando foto a 360°...

Citazione:
P.S.: in ogni caso la "parabola", a occhio, mi sembra più un'antenna WiFi o qualcosa del genere.


L'antenna, visto l'angolo, mi sembra una vecchia offset - con sopra un accrocchio in cui pare montata un'altra antenna di qualche altro tipo...ma è difficile capirlo.

Difficile dire se vi fossero funzioni Wi.Fi su quella parabola, ma mi pare surreale la presenza di una connessione Wi-Fi per Bin Laden...

totalrec
Inviato: 8/5/2011 18:23  Aggiornato: 8/5/2011 18:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Tuttle: OK, obrigado.
Vedo ora che la parabola satellitare (o quel che è) si vede anche in questo filmato della BBC.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
bubu7
Inviato: 8/5/2011 18:43  Aggiornato: 8/5/2011 18:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2007
Da: Tomania
Inviati: 528
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Può darsi che Osama sia stato ucciso per motivi meno nobili di quelli di cui siamo a conoscenza.
Forse osama è stato eliminato perchè si è abbonato a Sky ed ha installato la parabola senza avvisare il governo americano che in questo modo ha perso lo sconto della promozione "presenta un amico a Sky".

Lui che offrì la faccia al vento la gola al vino e mai un pensiero non al denaro, non all'amore né al cielo.

Fabrizio De Andrè
cagliostro
Inviato: 8/5/2011 19:02  Aggiornato: 8/5/2011 19:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Fottiamocene dei dettagli tecnici, passiamo direttamente alla teoria NO-LADEN

Scherzi a parte, putroppo dove sono non c'è campo e non vedo i filmati, stavo guardando le foto postate, dico una fregnaccia, ma Bin doveva aver fatto lavori in casa di recente, nelle foto più distanziate mi sembra di intravedere delle aperture a muro tipo finestre che nella foto a più alta focale non si vedono, ho detto una fregnaccia ?

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
redna
Inviato: 8/5/2011 19:02  Aggiornato: 8/5/2011 19:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:

Può darsi che Osama sia stato ucciso per motivi meno nobili di quelli di cui siamo a conoscenza.
Forse osama è stato eliminato perchè si è abbonato a Sky ed ha installato la parabola senza avvisare il governo americano che in questo modo ha perso lo sconto della promozione "presenta un amico a Sky".





(in effetti è stato catturato perchè non voleva presentarsi ad un processo)

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
valetudo
Inviato: 8/5/2011 19:07  Aggiornato: 8/5/2011 19:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 152
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
BE AWARE BY OMAMA

intervista a webster trapley in tempi non sospetti prima delle elezioni 2008

http://www.youtube.com/watch?v=TRMhd1gSr3M&feature=related


totalrec
Inviato: 8/5/2011 19:13  Aggiornato: 8/5/2011 19:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Cit.:
Citazione:
Forse osama è stato eliminato perchè si è abbonato a Sky ed ha installato la parabola senza avvisare il governo americano che in questo modo ha perso lo sconto della promozione "presenta un amico a Sky".


E' possibile.

In effetti, nei suoi primi comunicati, il governo USA sembrava non sapere nulla della parabola di Osama.

Il 2 maggio il Guardian scriveva:

"the residence [il compound dello zio Bin, NdR] had no phone or internet connection."

E il giorno dopo il Telegraph confermava:

"there were no telephones in the house, and no internet... [...] As well as lacking phone or internet connections, the house did not even have satellite TV – an obligatory feature of any house of any size in Pakistan. "

A essere troppo "complottisti" si potrebbe pensare che l'installazione della parabola sia avvenuta con molto ritardo, subito prima della pubblicazione del filmato del nonnetto freddoloso.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
cagliostro
Inviato: 8/5/2011 19:29  Aggiornato: 8/5/2011 19:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:

...nonnetto freddoloso.


brutti posti i sotterranei, freddi ma soprattutto umidi

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
hendrix
Inviato: 8/5/2011 19:29  Aggiornato: 8/5/2011 19:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1048
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden


Perché non possiamo non dirci complottisti

... Il vero Potere consiste nel costringerti a vivere la frustrazione di non riuscire mai a smascherare le sue menzogne. Tu sai che sono menzogne, ma non riuscirai mai a dimostrarlo. Più la menzogna è grossa e più il Potere si consolida perché il popolo la crederà, incapace di gestire il dolore della frustrazione e preferendo la più consolatoria bugia...

Pyter
Inviato: 8/5/2011 19:38  Aggiornato: 8/5/2011 19:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden




C'è un intruso...

Ma quello indicato dalla freccia non è FOX MULDER?

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Vicarious
Inviato: 8/5/2011 19:59  Aggiornato: 8/5/2011 19:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/7/2010
Da:
Inviati: 35
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Il messaggio è stato messo in rete domenica su un sito estremista islamico. Rivolto a Barack Obama, Osama lo avverte che «l'America non potrà sognare di vivere in sicurezza fino a quando non si vivrà in sicurezza in Palestina», perché «non è giusto che voi viviate in pace mente in nostri fratelli a Gaza vivono nell'insicurezza».

Se fosse vero non fa' una piega. Osama Nobel della Pace.

Vicarious
Inviato: 8/5/2011 20:05  Aggiornato: 8/5/2011 20:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/7/2010
Da:
Inviati: 35
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Stavo osservando varie foto di Bin Laden e comunque vedo che in tutte si notano le fossette ai lati della narice. Cosa ne dite.

Tuttle
Inviato: 8/5/2011 20:21  Aggiornato: 8/5/2011 20:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Stavo osservando varie foto di Bin Laden e comunque vedo che in tutte si notano le fossette ai lati della narice. Cosa ne dite.


Io, aldilà di alcuni casi di immagini poco chiare, ho sempre pensato che non vi siano dei "doppioni". Anche nel caso della famosa versione "blackbeard", i lineamenti e i segni del viso sono identici, nei minimi dettagli.

Da alcune verifiche che avevo fatto, le uniche cose che non mi tornavano erano la larghezza delle spalle e le orecchie. Le spalle di Bin Laden, almeno nelle vecchie foto, erano molto larghe e aperte e con trapezio alto. Nelle immagini più recenti, quelle appunto "blackbeard", bin Laden ha le spalle molto strette e il trapezio a collo di bottiglia.

Le orecchie invece potrebbero apparire diverse per questioni di focale o per dettagli di angolatura...o altro.

Ma, ripeto, a parte alcune immagini davvero spappolate - il viso del "blackbeard" a mio avviso ha tutte le caratteristiche del bin Laden del 2001.

Mia personale opinione che trascende da tutte le valutazioni riguardanti la questione generale. Omicidio compreso...

zeus66
Inviato: 8/5/2011 20:26  Aggiornato: 8/5/2011 20:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/12/2005
Da: Verona
Inviati: 76
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
A proposito della parabola.... forse dico una cagata, ma a me risulta che i satelliti geostazionari per le trasmissioni televisive siano più o meno all'altezza dell'equatore.

Quindi in nord europa per "beccarlo" le parabole sono quasi puntate orizzontalmente, poi man mano che si va verso sud, deveno essere puntate via via verso l'alto.

Quella parabola dovrebbe essere "logica" in nord-europa o..........in nord-america, no ???

Se qualcuno ne sa di più, son gradite spiegazioni....

Jurij
Inviato: 8/5/2011 20:30  Aggiornato: 8/5/2011 20:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Grazie Al2012, ho guardato tutto il video di G.C., molto interessante.
In particolare la situazione degli usa e la sfida con la Cina....

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Jurij
Inviato: 8/5/2011 20:40  Aggiornato: 8/5/2011 20:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
...perché il popolo la crederà, incapace di gestire il dolore della frustrazione e preferendo la più consolatoria bugia...

Yuhhh, che verità sacrosanta !

Sta tutto nel nostro cervello, se ci vediamo con niente più da perdere, il nostro io si rafforza e trova il coraggio ... se ci vediamo invece in rischio di perdita della casa, dell'auto, del conto in banca e di tutte le altre cose a cui ci attacchiamo, allora il nostro io si indebolisce e rifiuta qualsiasi verità frustante e dolorosa.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Klaatu
Inviato: 8/5/2011 20:55  Aggiornato: 8/5/2011 20:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/1/2011
Da:
Inviati: 871
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Partiamo dalla tesi di Tuttle per la quale Osama Bin Laden, nonostante le diverse apparizioni poco chiare, sia sempre stato lo stesso, dal 2001 alla morte di oggi per mano dei navy seals.
Diciamo pure che effettivamente abbia, se non organizzato direttamente, ispirato il mega attentato del 9/11 e anche gli altri attentati successivi in Europa.
Diciamo infine che Osama Bin laden sia realmente diventato per il mondo arabo, in particolare l'integralismo islamico, una sorta di cavaliere vendicatore dell'oppressione araba subita fin dal tempo del colonialismo britannico.
Se tutto questo lo diamo per vero, perchè l'amministrazione Obama avrebbe deciso di terminarlo brutalmente, impedendo anche un funerale religioso normalmente dovuto ai morti?
L'unica risposta logica è che il governo Usa, e dietro di esso il suo burattinaio sinarchico, cercano lo SCONTRO FRONTALE con l'integralismo islamico e, si deve notare, che questo obiettivo si colloca nelle rivolte islamiche che gli anglo-giudei stanno aizzando in tutti i paesi arabi.
Insomma, la sinarchia anglogiudea sta aprendo tutti i fronti possibili per giungere allo SCONTRO DI CIVILTA' con il mondo arabo: il prossimo fronte sarà all'interno dei paesi occidentali la caccia xenofoba ai neri immigrati, che la enorme crisi economica-finanziaria in fase di gestazione renderà parassiti non sostenibili.
Ormai gli anglogiudei sinarchici hanno capito che non si può distruggere l'Iran se non in una guerra di larga portata, di cui il bombardamento alla Libia è solo un aperitivo.
Non solo vogliono far versare il sangue degli europei per la loro guerra criminale, ma vogliono anche il consenso per usare le maledette armi nucleari.
Del resto chi meglio di un negro di m. e con il nome del nemico per fargli premere il bottone nucleare: un bianco non lo avrebbe mai fatto.
Poi se lo ammazzano, come penso, il bottone lo faranno premere ad una donna: la dimostrazione che è meglio che se ne stiano sottomesse a casa.
Bisogna fermarli prima che sia troppo tardi.

StreamitUS
Inviato: 8/5/2011 21:23  Aggiornato: 8/5/2011 21:30
So tutto
Iscritto: 30/12/2009
Da: Los Angeles (CA)
Inviati: 23
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Questa e' la mia visione su cio che e' successo e sta succedendo nel mondo da sempre, da quando esistono le elite' politiche ed economiche.
Sono uscito un po fuori dagli schemi quindi vi chiedo uno sforzo particolare nel comprendere quello che ho scritto.


da generale a particolare: questo e' lo schema principale di ogni forma di elaborazione.
la visione generale e' l'insieme dei partocolari.

Facciamo l'esempio di un quadro "gia dipinto" raffigurante un paesaggio;

La visione generale e' il paesaggio;
le casette, le nuvole, i monti, i prati, i fiori, ... questi sono gli elementi, o "i particolari" che compongono il paesaggio e quindi la "visione generale".

Se io dovessi chiedervi una opinione in merito a questa' ipotetica opera, la prima cosa istintiva che voi andreste a fare e', prima di tutto, di osservare il paesaggio nella sua interezza (visione generale) per poi scendere nei dettagli per arrivare a formulare una specifica idea in merito arrivando a comprendere perfino quello che voleva intendere l'artista dipingendo quel determinato paesaggio.

Il particolare quindi, quando c'e' "una visione generale reale", e' il fattore fondamentale per dare piu' o meno qualita' alla vostra opinione e dare concretezza e "senso di realta'" alla visione generale.

D: Cosa succederebbe se io vi obbligassi (o se un governo vi obbligasse) a perdere di vista la "visione generale" di cio che state osservando spingendovi a focalizzarvi solo e unicamente su uno o pochi piu' particolari?

R: Che vi trovereste solo ed esclusivamente a parlare o di casette, o di nuvole, o di monti, o di ecc.....

il risultato e' che voi perdereste completamente di vista la "visione generale reale" il che si tradurrebbe in: do per appurato (perche me lo hanno detto) che sto parlando di un paesaggio raffigurato su un quadro e quindi, sapendo che di quadro si tratta, mi focalizzo solamente su uno o piu particolari (che mi hanno raccontato) per capire cosa l'artista voleva intendere dipingendo proprio quel particolare, perdendo cosi' inevitabilmente di vista il tema principale che e' il paesaggio e non il quadro in se o il particolare in contenuto che interagisce col paesaggio. Il paesaggio come visione generale e' il messaggio reale e gli elemnti che lo compongono, i particolari, sono le parole scelte dall'artista per comunicare il proprio messaggio.

Nella realta' quindi, nel momento in cui si e' focalizzati su dei particolari "indotti", perdendo di vista la "visione generale reale" (e quindi subendo le informazioni senza cercarle), succede quello che io chiamo distorsione cognitiva e distorsione temporale doppia (doppia interpretazione del tempo nel tempo di uno specifico scenario), ossia il particolare come spunto (o anco'ra)della propria visione generale: in questo caso l'individuo, o la massa, interpreta il particolare come genesi di una "nuova visione generale" e la porta avanti nel tempo creando altri partocolari come spunti di ragionamento e riflessione. Il tempo passa ma la sensazione temporale applicata al particolare rimane inevitabilmente legato al momento in cui il particolare e' stato adottato, cioe': non avendo mai osservato la "visione generale reale", e quindi non avendone capito il messaggio, ed avendone creata una nuova, il "particolare" (vero o no) rimane l'unica prova inconfutabile che vi lega alla vostra visione; quindi il ricordo di quel particolare rimarra' vivo in voi ma legato ad un altro contesto temporale. Questa situazione blocca l'individuo nel tempo in cui si e' creato il suo nuovo scenario perdendo del tutto di vista il tempo lineare corrente che giorno dopo giorno crea il presente che in un arco temporale crea la differenza tra passato e futuro (o visione temporale generale). La massa inquinata da informazioni opportunamente indotte rimane ferma nel tempo.

Qual'e' il risultato? il delitto perfetto: questa condizione non da punti di riferimento all'individuo e alle masse; all'individuo lo carica di ricerca mentre la massa, amorfa, subisce schierandosi tra il vero e non vero. Il che si traduce nella vera teoria del caos psicologico ed ideologico. L'individuo combatte il sistema distaccandosi dalla massa, mentre la massa stessa abbatte la ricerca dell'individuo e i media ci danzano e tutto congelato nel tempo che fu. Questo sistema delinea quindi 4 bolle o sistemi attivi.

La Bolla 1 ossia il governo come "pittore" di scenari o meglio dei particolari di questi scenari;
La Bolla 2 ossia la massa che subisce gli scenari e che si divide in massa attiva credulona che appoggia l'ipotesi governativa e tollera le obiezioni dei debunkers e massa passiva che a sua volta e' suddivisa in massa amorfa e massa in contrapposizione all'ipotesi governativa e conseguetemente alle obiezioni dei debunkers ma che se ne sbatte;
La Bolla 3 ossia il debunker che solleva obienzioni sullo scenario dipinto dal governo schierandosi con la di massa attiva abbassando il livello di tollerabilita' sulle ipotesi sollevate e contrapponendosi all'azione dei cercatori o complottisti che generano altri tipi di domande e obiezioni.
La Bolla 4 ossia il cercatore o complottista che mette in discussione le tesi del governo e del debunking sollevando ipotesi che opportunamente comunica alla massa passiva attivando delle dinamiche soprattutto nei confronti di quella porzione di massa scettica sulle azioni di governo e alle obiezioni sollevate dal debunker stimolando in loro la presa di coscienza e rendendoli dunque massa attiva.

Se mettessimo un una unica arena una massa "X" costituita da elementi raffiguranti i degni rappresentanti di 3 dei 4 sistemi (nello special modo quelli appartenenti alle Bolle 2,3 e 4) da me descritti e se si obbligassero gli stessi a scontrarsi tra di loro, le visioni di ogni schieramento non farebbero altro che annullarsi dando l'opportunita' allo spettatore di Bolla 1 di poter capire certe dinamiche e di assecondarle a suo piacimento.

Se la "matematica" non e' una opinione, in sintesi siamo anelli di una catena che fa parte del nostro nuovo ecosistema... quello mediatico.

PS
scusatemi l'esposizione del presente, spero sia comprensibile e non complicato; tra inquinamento ambientale (cani, bimbi che frignano, telefonate dei parenti...ecc...) e la mia laurea in terza media, spero di aver dato l'idea precisa di quello che volevo intendere.

PS 2
Ma e' possibile che nella situation room siano entrati tutti tranne Mazzucco? Chi ha Photoshop prego di impegnarsi

rekit
Inviato: 8/5/2011 21:42  Aggiornato: 8/5/2011 21:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden

Zingara
Inviato: 8/5/2011 21:44  Aggiornato: 8/5/2011 21:44
So tutto
Iscritto: 10/9/2010
Da: London
Inviati: 14
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Mi sto convincendo sempre di piu' che la questione della "barba" e' fondamentale...
Perche' dovrebbe essere tinta?

Escludendo dei motivi puramente estetici...

- Non serve a camuffarsi, risulta comunque riconoscibile.
- Ho letto da qualche parte che tingerla per un musulmano e' tabu'
- Se volevano usare dei sosia si puo' benissimo ricreare una barba (anche posticcia) come quella che conosciamo, sale e pepe
- Far sembrare i video di un'epoca precedente?

Giacula
Inviato: 8/5/2011 21:46  Aggiornato: 8/5/2011 21:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Purtroppo non condivido a pieno quanto esposto da Mazzucco nell'articolo.
Credo piuttosto che l'affermare: "la morte di Bin Laden è un falso", consolidi nel cervello la tesi che "quel Bin Laden (mediatico) è esistito veramente".

Mi spiego meglio.

Ci sono due Osama Bin Laden, quello vero, realmente esistito, principe saudita della famiglia Bin Laden, e quello falso, ovvero il cattivo, l'ideatore dell'11/9 che ce l'ha a morte con "l'occidente" e che diffonde minacciosi videomessaggi da anguste caverne.

A noi il primo non interessa, a tutti gli effetti è assolutamente irrilevante e ininfluente.

Il secondo, quello mediatico, per me è stato creato ad arte da chi l'11/9 l'ha realmente ideato (CIA et simili, Mossad, etc), quindi in realtà non è mai esistito nella vita reale.

A questo punto, affermare "questa morte di bin Laden è un falso" mi sembra assurdo. Non può morire una persona che non esiste!

Spero di sbagliarmi, ma siamo sicuri che non sia una manovra strategica studiata a tavolino per costringerci a parlarne? Ci conoscono (vedi facebook..etc) sanno dove e come fare leva.. E infine mi sembra TROPPO strano che quei bastardi commettano errori così grossolani che un utente medio di photoshop sarebbe in grado di scoprire.

Occhi aperti...

redna
Inviato: 8/5/2011 21:48  Aggiornato: 8/5/2011 22:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
ecco che arriva l'ultimo messaggio della buon'anima di Bin Laden...


Sicurezza USA legata alla Palestina


- Le parole che Bin Laden avrebbe pronunciato e registrato prima di morire sarebbero le stesse contenute nel comunicato del 3 maggio, con cui Al Qaeda annunciava la morte di Osama: "Gli Usa non potranno mai vivere in sicurezza fino a quando il popolo palestinese non godrà della pace". Il messaggio è stato messo in rete oggi su un sito estremista islamico, shamikh1.Net, e duea un'ora e due minuti. Il messaggio specifica che gli attacchi di Al Qaeda contro gli Usa "proseguiranno finchè proseguirà il vostro sostegno a Israele. E' ingiusto che voi viviate in pace mentre i nostri fratelli a Gaza vivono nell'angoscia", aggiunge lo "sceicco del terrore" in questa registrazione

a qualcuno non è andato giù l'accordo Hamas-Fatah.... e forse non solo a uno ma proprio a tutti e due.


Al Qaeda, obbiettivo principe Harry?
Secondo News of the World, il principe Harry d'Inghilterra, terzo in linea di successione al trono, è diventato l'obiettivo numero uno degli estremisti islamici per vendicare la morte di Osama bin Laden. Il magazine ha intercettato in rete un video opera del gruppo jihadista 'Musulmani contro i crociati', in cui viene simulata la morte di Harry. Un nome non casuale: il principe ha combattuto segretamente in prima linea in come Capitano delle guardie a cavallo della Regina, nel 2007. Il gruppo terrorista, che venerdì ha tentato di assaltare l'ambasciata Usa a Londra, ha ricordato non solo l'impegno militare di Harry ma anche lo scandalo di quando fu immortalato in una divisa nazista con tanto di svastica al braccio e il video in cui irrideva un commilitone chiamandolo "paki", appellativo spregiativo utilizzato per rivolgersi alle persone con tratti indo-asiatici.




Citazione:

Spero di sbagliarmi, ma siamo sicuri che non sia una manovra strategica studiata a tavolino per costringerci a parlarne

piuttosto sono loro che continuano le puntate ad una sceneggiata che pare non finisca più. Oltretutto non si sa ancora dove sia realmente il corpo di Bin Laden .....e nel compound si stanno sentendo strane esplosioni...

Intanto nel pomeriggio ad Abottabbad sono state udite due forti esplosioni nella zona del compound di Osama. L'origine delle esplosioni non è chiara ma alcune indiscrezioni indicavano che le autorità pachistane avrebbero presto potuto demolire la casa per cercare di frenare l'intensa attenzione dei media in città.
...certo, certo i pakistani. Metti caso che qualcuno si metta d'impegno a vedere realmente che cosa è accaduto li dentro....
(oppure a cercare la parabola mancante)




ma quello dietro a Obama non è quello che stavano uccidendo a Abbottabad ed erano tutti tesi al solo pensiero che l'operazione potesse fallire? fortuna che tutto è andato bene....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
robottino
Inviato: 8/5/2011 22:10  Aggiornato: 8/5/2011 22:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/1/2010
Da:
Inviati: 38
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
@ StreamitUS: insomma, divide et impera?

Ciao a tutti

Klaatu
Inviato: 8/5/2011 22:43  Aggiornato: 8/5/2011 22:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/1/2011
Da:
Inviati: 871
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
@ redna
Citazione:

ecco che arriva l'ultimo messaggio della buon'anima di Bin Laden...

Sicurezza USA legata alla Palestina

- Le parole che Bin Laden avrebbe pronunciato e registrato prima di morire sarebbero le stesse contenute nel comunicato del 3 maggio, con cui Al Qaeda annunciava la morte di Osama: "Gli Usa non potranno mai vivere in sicurezza fino a quando il popolo palestinese non godrà della pace". Il messaggio è stato messo in rete oggi su un sito estremista islamico, shamikh1.Net, e duea un'ora e due minuti. Il messaggio specifica che gli attacchi di Al Qaeda contro gli Usa "proseguiranno finchè proseguirà il vostro sostegno a Israele. E' ingiusto che voi viviate in pace mentre i nostri fratelli a Gaza vivono nell'angoscia", aggiunge lo "sceicco del terrore" in questa registrazione

a qualcuno non è andato giù l'accordo Hamas-Fatah.... e forse non solo a uno ma proprio a tutti e due.


Lentamente, come una litania, le sottili menti sinarchiche che hanno pianificato l'uccisione di Obama forniscono la road map del futuro che il mondo dovrà subire.
Uno dei passaggi fondamentali di questa agenda è che la definitiva "esistenza" di Israele sarà sancita dal genocidio finale del popolo palestinese di Gaza e Gerusalemme.
Del resto se si sono alleati Hamas (terroristi) e Al fatah (moderati) vuol dire che per i sionisti israeliani tutti i palestinesi sono terroristi e quindi "giustiziabili".
Se i Palestinesi si sono uniti è perchè sanno che i sionisti vogliono dare atto a questo crimine umanitario, con o senza la morte di Osama come detonatore degli eventi a venire.
Per lo stesso motivo, quando verrà il loro turno, non si dovrà distinguere tra ebrei, talmudici e sionisti: sono anche loro tutti "criminali".

NeWorld
Inviato: 8/5/2011 22:51  Aggiornato: 8/5/2011 22:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Calvero:
- il serpente, la mela, la foglia di fico e il mondo costruito in sei giorni

Guarda che la stragrande maggioranza delle persone non crede in questo racconto...
è interessante notare di come nella Bibbia però non si parli mai di una mela...e ne tantomeno parla di 6 giorni letterali.

Ci sarebbe molto da dire su come le religioni abbiano spiegato male il significato di molti passi biblici...ma solo con un adeguato approfondimento si può capire meglio.

Insomma che loro non abbiano "terminato" Gesù, scende in terza posizione.

La Bibbia è chiara:
 "Poiché gli abitanti di Gerusalemme e i loro governanti non lo hanno conosciuto[Cristo Gesù], ma, quando agivano da giudici, adempirono le cose pronunciate dai Profeti, le quali sono lette ad alta voce ogni sabato e benché non trovassero nessuna colpa [meritevole] di morte, richiesero a Pilato che fosse giustiziato." (Atti degli apostoli 13:27-28)

Riguardo Bin Laden...ne avevano scritte barzellette su di lui ma ora si rischia di battere i carabinieri (con tutto rispetto)

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
dr_julius
Inviato: 8/5/2011 23:34  Aggiornato: 8/5/2011 23:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
GLI Americani vogliono conoscere la verità su Osama:







Ottimo per distrarci da questo:

La vera ragione della guerra in Libia: Gheddafi e il dinaro d'oro

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
bubu7
Inviato: 9/5/2011 0:02  Aggiornato: 9/5/2011 0:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2007
Da: Tomania
Inviati: 528
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Non c'era una grossa ricompensa sulla cattura di Bin laden?

Lui che offrì la faccia al vento la gola al vino e mai un pensiero non al denaro, non all'amore né al cielo.

Fabrizio De Andrè
Calvero
Inviato: 9/5/2011 0:47  Aggiornato: 9/5/2011 0:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Guarda che la stragrande maggioranza delle persone non crede in questo racconto...


non ci crede, ma è quello che fa riferimento ad un immaginario collettivo, e a quella "favola" mi riferivo ... my god NeWorld, che pignolo che sei

Citazione:
Ci sarebbe molto da dire su come le religioni abbiano spiegato male il significato di molti passi biblici...ma solo con un adeguato approfondimento si può capire meglio.


sarei lietissimo di ascoltare, c'è sempre da imparare, comunque sfondi una porta aperta la Bibbia ho iniziato a "studiarla" nell'84


Citazione:
"Poiché gli abitanti di Gerusalemme e i loro governanti non lo hanno conosciuto[Cristo Gesù], ma, quando agivano da giudici, adempirono le cose pronunciate dai Profeti, le quali sono lette ad alta voce ogni sabato e benché non trovassero nessuna colpa [meritevole] di morte, richiesero a Pilato che fosse giustiziato." (Atti degli apostoli 13:27-28)


Anche qui, il mio tono era insolente ... teso a sottolineare una colpa che [tra le righe ] mi piace dargli


Citazione:
... ma ora si rischia di battere i carabinieri (con tutto rispetto)


Mannaggia a te! hai finito di cogliere nel segno!?! ... meglio che non dico niente

.. e di babbo natale non mi dici niente??

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Paulo
Inviato: 9/5/2011 1:41  Aggiornato: 9/5/2011 1:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Anche questo è un buono video di Giulietto Chiesa ….


Bene. E si vede qualcosa di quello che dice Travaglio?

ohmygod
Inviato: 9/5/2011 2:41  Aggiornato: 9/5/2011 2:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
MORTE VIRTUALE DI UNO “SCEICCO DEL TERRORE

A tagliare definitivamente la testa al toro sconfessando definitivamente la messinscena made in USA, interviene in maniera in attesa proprio Julian Assange autore dell’ennesimo scoop passato dieci giorni fa al foglio inglese Daily Telegraph. Secondo i documenti nella disponibilità del guru della controinformazione internettiana alternativa, un carcerato eccellente di Guantanamo e presunto appartenente alla rete di Al Qaeda, l’organizzazione terroristica islamista avrebbe fatto scoppiare una bomba nucleare nel cuore della Vecchia Europa in caso di cattura o assassinio di Bin Laden.
Val la pena rileggere queste righe due o tre volte per comprendere bene il senso di quanto pubblicato. Avete capito bene? Il senso di sollievo che i media internazionali avrebbero cercato di diffondere fra i loro fruitori è difficilmente esplicabile. Mettendo insieme questi fatti e assumendoli per veri e incontrovertibili, la Casa Bianca avrebbe autorizzato e ordinato l’eliminazione del capo di Al Qaeda – tale è ormai la versione ufficiale, conclamata e consolidata – sapendo che ciò avrebbe potuto provocare una rappresaglia terribile quanto inattesa, la deflagrazione di un ordigno nucleare in una delle tante rinomate capitali europee....

www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=8279

desbouvet
Inviato: 9/5/2011 2:44  Aggiornato: 9/5/2011 2:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
L'infame Obice Nero avrebbe detto, da poco, alla tv:

"Abbiamo preso più cura noi del corpo di bin Laden di quanto lui non abbia fatto con le oltre 3.000 persone uccise"

L'unico commento possibile è:

....ammazza aò....

StreamitUS
Inviato: 9/5/2011 3:16  Aggiornato: 9/5/2011 3:16
So tutto
Iscritto: 30/12/2009
Da: Los Angeles (CA)
Inviati: 23
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
@ robottino
Direi che sarebbe opportuno ampliare ulteriormente gli orizzonti e fermarsi seriamente a riflettere se tutto quello che succede e' frutto di un qualcosa di differente dalle normali conseguenze o dalle classiche decisioni a tavolino.
Penso che sia giunta l'ora di uscire dagli schemi, di ragionare in modo diverso, in modo molto piu' ampio.

Quando parlo di Visione Generale in questo contesto parlo di uno spaccato storico, di un determinato periodo di tempo che ha visto cambiare radicalmente l'atteggiamento dei governi nei confronti dei media e della popolazione, dei media nei confronti dei governi e della popolazione e della popolazione nei confronti dei governi e soprattutto dei media.

Io penso che sarebbe opportuno aprire gli occhi "adesso" ed esaminare attentamente l'andamento della storia degli ultimi 82 anni ossia dalla crisi del 1929 al giorno d'oggi perche quello che mi sento di dire e' che siamo di fronte ad un repentino e forzato cambio di rotta, ad un cambio globale dello scenario politico, economico e percezionale.

L'apertura dei media e di molti enti governativi rispetto a tematiche "particolari", ponendole non piu come situazioni fantascientifiche da negare ma come pseudo reali mi inquieta molto: ho la sensazione di fiato sul collo. E' come se tutti e contemporaneamente stiano aprendo gli occhi. E questa e' una sensazione che percepisco molto facilmente e molto negativamente.

Quello che stiamo vivendo adesso e' sicuramente un cambio di era e l'errore che ognuno di noi sta facendo e' quello di focalizzarsi su "singoli" dettagli dei vari accadimenti giunti fino ai gironi nostri.

In termini cinematografici: se la storia dell'ultimo secolo fosse un film, Bin Laden, l'11 settembre, le varie guerre, gli ufo, insomma, ogni argomento trattato da debunkers e complottisti sarebbero niente e poco di meno che degli spin-off, dei derivati da...

Appena hanno annunciato la morte di Bin Laden il primo pensiero che ho avuto non e' stato quello "ecco, l'ennesima cazzata" o "finalmente!" o "sara' vero?" o "la foto e' sua?" o "e' lui o non e' lui?" o cose del genere... Ma e' stato come se Obama avesse abbassato il sipario su uno spettacolo durato ormai troppo tempo (come chiusura ha usato Bin Laden ma quando parlo di spettacolo non parlo solamente di 911, ma di tutto il teatrino in generale.) con la promessa di un nuovo ed inedito show, mantenendo seduti gli spettatori in attesa mentre cambiano la scenografia e il tema della prossima saga. Quello che ho percepito e'. quello che Obama ha detto e': cambiamo la storia adesso, mentre Mazzucco e' ancora impegnato a trovare le risposte sul vecchio. Quello che penso e' che ci stanno letteralmente accompagnando verso la verita' che tutti noi vogliamo su un nuovo carro costruito con nuovissime tecniche menzoniere.

E quello che intendo e' "siamo tutti distratti dai dettagli e abbiamo perso la viosione generale della situazione".

Cmq sono solo opinioni.

Calvero
Inviato: 9/5/2011 3:58  Aggiornato: 9/5/2011 3:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
La residenza di Bin Laden in fiamme...

LINK

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
StreamitUS
Inviato: 9/5/2011 4:18  Aggiornato: 9/5/2011 4:57
So tutto
Iscritto: 30/12/2009
Da: Los Angeles (CA)
Inviati: 23
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
@Calvero
due sono le cose:
1) o le fiamme sono state appiccate dagli americani dopo il raid per eliminare ogni tipo di prova (e dimostra che e' un bluff)
2) o questa e' la testimonianza che il raid si c'e' stato ma e' stato artificialmente costruito a parte (e dimostra che e' un bluff)
e non venitemi a dire che le fiamme sono state appiccate dai Pakistani... non mi spiegerei come siano riusciti a recuperare tutto quello che hanno detto di aver recuperato all'interno di un forno.

Chiedete ad un generale dell'esercito se alla scuola di guerra gli insegnano a dar fuoco ad un edificio soprattutto quando lo stesso rappresenta il covo di un ricercato interplanetario. Prima di distruggere tutto minimo servono ore se non giorni di indagini.

Mi sembra troppo facile che in pochissime ore abbiano preso 2 piccioni con una fava... Bin Laden e tutto il suo archivio.

Poi scusate una cosa a tutti voi lettori.... Bin laden preso vivo o morto... torniamo su sto punto.
Se io dovessi assicurarmi un obiettivo come Bin Laden la prima cosa di cui mi premunirei e' la garanzia di prenderlo vivo:
1) perche' 10 anni di latitanza mi fanno pensare che abbia sicuramente qualcosa da dire;
2) perche' 10 anni di latitanza mi fanno pensare che abbia sicuramente qualcosa da mostrare;

Qua invece cosa e' successo"
Un presidente si affaccia dalla finestra e comunica: Bin Laden e' morto e abbiamo recuperato il suo archivio storico completo. E il tutto in pochissimi minuti" ahahaha ma fate davero?
Cioe', uno come Bin Laden che si fa trovare in un unico posto e con tutto il suo archivio storico? ahahahha Hanno festeggiato la Pasqua! ahahahaha e poi dove? in una che tutti chiamano roccaforte, ossia un edificio costruito coi bussolotti anni 5a che crepano con una scora. E poi? Anche Riina e Provenzano li avevano... tunnel sotto gli edifici dove risiedevano per garantirsi la via di fuga in un decimo di secondo. Io non ho sentito parlare di tunnel, anzi... fate una domanda sull'edificio e vedete se trovate i dettagli.
Poi da quanto tempo viveva in Pakistan? Il governo americano dice 5 anni, parenti e amici dicono 8 ahahaha
Uno che dice che e' stato colpito in una azione di fuoco, un altro che era disarmato, un altro che e' stato preso vivo e giustiziato, ahahahha
Cioe' fatemi capire, se fosse vero, il fatto che non sappiano una cazzo sull'obiettivo da recuperare /eliminare significa che Bin Laden l'hanno preso per una botta di culo? Oppure quando gli americani sono entrati hanno trovato un Bin Laden in ogni stanza? (ossia tutti i Bin Laden fino ad ora conosciuti grazie alle foto che tutti voi conoscete?) Cioe' va bene tutto ma qui siamo sul ridicolo.

Per essere una informazione vera qua significa solo una cosa. Bin Laden e' stato consegnato full optional, morto e corredato di pc, agli americani dai Pakistani per evitare di essere le prossime vittime sacrificali di questa guerra geopolitica.

StreamitUS
Inviato: 9/5/2011 4:26  Aggiornato: 9/5/2011 4:28
So tutto
Iscritto: 30/12/2009
Da: Los Angeles (CA)
Inviati: 23
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Cioe', io smetterei proprio di parlare di Bin Laden...
Senza offesa ma solo un celebroleso puo' pensare che quello che cercano di imboccarci e' cibo sano.
Ci sono una serie di errori cosi grossolani da far impallidire...
Se l'annuncio di Obama fosse stato l'inizio di un film e tutto quello che ci gira intorno la trama, alla domanda ti e' piaciuto il film, molta gente risponderebbe.... ma che cazzata!!!

NeWorld
Inviato: 9/5/2011 8:39  Aggiornato: 9/5/2011 16:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Calvero:
.. e di babbo natale non mi dici niente??

Credevo che non esistesse...ma grazie alla lunga investigazione e ricerca di persone di tutto il mondo,ho scoperto questo...































Vorrei sottolineare il termine BABBI (sempre con tutto rispetto)

Tuttle: secondo te è un fake?

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
Fabrizio70
Inviato: 9/5/2011 8:58  Aggiornato: 9/5/2011 8:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
A proposito della parabola.... forse dico una cagata, ma a me risulta che i satelliti geostazionari per le trasmissioni televisive siano più o meno all'altezza dell'equatore.


Non hai detto una cagata, ma un conto è il puntamento ed un conto è la copertura , ecco l'area coperta da hotbird in Europa :



Come puoi vedere il segnale è centrato proprio sopra il continente , ed infatti per poter avere un buon segnale in Italia le dimensioni della parabola aumentano da nord (circa 60-80 cm) a sud (1-1,2 m).

Per poter fare un giusto raffronto sarebbe meglio trovare immagini di parabole nelle zone limitrofe , ho fatto una rapida ricerca con immagini di Islamabad ma non ho trovato nulla..

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
redna
Inviato: 9/5/2011 9:11  Aggiornato: 9/5/2011 9:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Per essere una informazione vera qua significa solo una cosa. Bin Laden e' stato consegnato full optional, morto e corredato di pc, agli americani dai Pakistani per evitare di essere le prossime vittime sacrificali di questa guerra geopolitica.


ma anche no. Basta solo che gli USA insistano sulla storiella (ovviamente senza dare alcuna prova plausibile) e tutto continua.

Quando mai ci hanno mostrato i pc sequestrati?

Obama insiste a non voler mostare le foto. Nel contempo si dice 'sicuro' che era Bin Laden quello ucciso.
Ma il black-out di 20-25 minuti in cui ne lui nè Panetta hanno visto l'uccisione è imrprovvisamente sparito?


Obama ha raccontato che, alla vigilia del raid, non avendo l'assoluta certezza che il 'principe del terrore' fosse all'interno della villa-fortezza, ripensava con estrema tensione ai fallimenti delle operazioni americane nel passato: la battaglia di Mogadiscio nel 1993, in cui due elicotteri Black Hawk furono abbattuti dai miliziani, che poi trascinarono i cadaveri dei soldati Usa per le strade; oppure la missione fallita di salvataggio, nell'aprile del 1980, degli ostaggi americani a Teheran. "Si', il giorno prima pensavo a tutto cio'. Non c'era una prova certa della sua presenza. E alla fine della giornata eravamo ancora fermi al 45/55 (per cento): voglio dire che non potevamo dire con certezza che bin Laden fosse li'. E se non fosse stato li', ci sarebbero state conseguenze significative". Tra l'altro, sferrare un'operazione militare in un territorio sovrano (e non informare il Pakistan) comportava rischi pesanti. "C'erano rischi geopolitici nel prendere la decisione". Non solo: alcuni suoi consiglieri erano contrari: "Cosi', mi sono detto, se abbiamo una buona probabilita' (di non sconfiggere completamente, ma mettere in crisi pesantemente al Qaeda) vale la pena assumersi rischi politici e rischi per i nostri uomini". Il segreto della missione era vitale.

notizia

....non c'era prova della presenza di Bin Laden?

L’uccisione di Bin Laden è avvenuta nel corso di un’operazione dei reparti speciali americani. Nome in codice della missione: “Boh, proviamo qui”.
(spinoza.it)

Barack Obama: “Non mostreremo alcuna immagine di Osama”. Puntano sulle mille parole.
e sembra proprio sia vero.

*******

Bin Laden, il primo morto invisibile del pentagono


Dall’11 settembre nel 2001, la “guerra contro il terrorismo” è uno strumento chiave dello Stato imperiale USA per amministrare e controllare la macchina globale del “nuovo ordine” emergente dopo la sparizione dell’URSS. In questo contesto si inscrive la vita e la presunta morte di Bin Laden, che iniziamo a seguire da questa sezione contro informativa.



Incredibile ma vero

Bin Laden, il primo morto invisibile del Pentagono
Generalmente i morti lasciano cadaveri. Principalmente tutti i morti per missili e le proiettili del Pentagono. Bin Laden sembra essere stata l’eccezione.
Non c’è corpo. Non ci sono foto, video né prove che testimoniano o certifichino la sua morte. Ma è stato dichiarato ufficialmente morto da Obama e la Casa Bianca. E adesso la stampa internazionale diffonde come un fatto “obiettivo” la sparizione di Bin Laden, il “primo morto senza cadavere” della storia.

In questo scenario, la Casa Bianca e il Pentagono, sono emersi come unici narratori della morte di Obama e della sua “sepoltura” in mare da una presunta "squadra speciale" che avrebbe eseguito tutto in 38 minuti, e dopo lo ha fatto sparire, senza conservare prove fotografiche o filmati del suo cadavere in diverse posizioni.
-Non c’è cadavere
-Non ci sono foto né video che certifichino la sua morte.
-Non ci sono prove di testimonianze.
-E nel luogo, dove dove presumibilmente è stato giustiziato, salvo distruzione di macchie di sangue, non c’è alcuna prova che quel sangue appartenga a Bin Laden o a qualcuno dei suoi compagni nel momento dell’azione.
-Nel nel luogo, dove dove presumibilmente viveva da 5 anni, nessuno ha visto Bin Laden.
-E nonostante il Pakistan conti su uno dei migliori servizi dell’intelligence dell’Asia, non ha mai visto Bin Laden.
-Nessuno ha visto o sentito la presenza del “terrorista” più ricercato messo in un bunker in un’area residenziale ultra controllata da militari, politici e funzionari della classe superiore del Pakistan. Un paese strategico con potere nucleare, in stato di “guerra permanente” che dispone di tecnologia per la comunicazione e monitoraggio ultra sofisticata, oltre ad una struttura militare e d’intelligence di ultima generazione.

In sintesi, la morte di Bin Laden è stata vista solo dalla Casa Bianca ed il Pentagono.
Tuttavia ( e violando ogni logica e senso comune) la stampa internazionale non usa il termine “presunto” per informare della presunta morte di Bin Laden e prende la versione del Pentagono come fedele, indiscutibile e reale.

Gli analisti locali ed internazionali commentano puntualmente la presunta operazione militare che avrebbe ucciso Bin Laden senza alcun senso critico di interpretazione strategica prendendo linearmente i fatti tali e quali come li descrivono il Pentagono e la Casa Bianca.
E si produce un miracolo surrealista: le maggioranze del mondiali, livellate dall’apparato “informativo” delle grandi catene internazionali, parlano e commentano l’accaduto, senza cadavere, senza foto e senza prove che la morte di Bin Laden ci sia stata veramente.

----------

La morte di Osama Bin Laden, ha dato un impulso forte all’immagine del presidente Obama, migliorando l’opinione degli statunitensi sulla leadership e gli sforzi per combattere il terrorismo, come mostrato martedì da un sondaggio Reuters/Ipsos. Prima della morte di Bin Laden, le nuove misurazioni indicavano che il gerente imperiale che combina il Premio Nobel per la Pace con genocidi militari in massa in Iraq, Afghanistan e Africa, era entrato nella fase finale, nella caduta del prestigio e nella mancanza di sostegno da parte della maggioranza della società imperiale statunitense. Obama figurava al di sotto del resto dei presidenti recenti: Jimmy Carter (51%), Bill Clinton (54%), Richard Nixon (63%), Dwight D. Eiusenhower (70%), George H.W. Bush (76%) e John F.Kennedy (79%). Chiaramente e come riconoscono gli stessi analisti del sistema, Obama ha avuto un prima (le promesse nel discorso elettorale) e un dopo (l’esecuzione pratica delle politiche dello Stato imperiale USA). Nel prima, accompagnata da un'ordinata piattaforma pubblicitaria sviluppata a livello massivo e globale. Obama ha imposto un discorso mediatico destinato a far credere alla maggioranza che la prima potenza capitalista, impantanata in Iraq e Afghanistan con un sistema finanziario polverizzato dalla crisi e da una recessione economica di effetti imprevedibili, si poteva rigenerare da se stessa generando nuove aspettative e cambiamenti strategici della politica (imperiale) a livello mondiale. In seguito, dopo il suo insediamento il 20 gennaio 2009, il discorso (come nella favola di Cenerentola) è sparito ed ha lasciato spazio alla realtà (che sempre è rimasta nello stesso luogo). Gli stessi che (da sinistra e da destra) hanno venduto Obama come la controfigura di Bush, oggi concordano sulla sentenza: Obama è come Bush.

edit-----

Iran, bin Laden ucciso tempo fa
La morte annunciata ora per motivi elettorali
09 maggio, 09:10

(ANSA) - TEHERAN, 9 MAG - Osama bin Laden non e' stato ucciso il 2 maggio ma tempo addietro e il presidente americano Barack Obama ne ha annunciato ora la morte per servirsene in vista delle elezioni presidenziali dell'anno prossimo negli Usa. Lo ha detto il ministro dell'Intelligence iraniano, Heydar Moslehi.

''Secondo i rapporti e le informazioni accurate in nostro possesso, bin Laden e' morto prima'', ha affermato Moslehi, citato oggi dal quotidiano Tehran Times.

notizia

....forse Obama è come Bush, non conosce nè le geografia nè la geopolitca....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Klaatu
Inviato: 9/5/2011 11:04  Aggiornato: 9/5/2011 11:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/1/2011
Da:
Inviati: 871
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Per gli iraniani Osama è stato ucciso tempo prima, e c'è da credergli:

link

Questa è forse la spiegazione più logica del perchè il racconto del raid e dell'uccisione di Osama facciano acqua da tutte le parti (compreso un morto che viene seppellito in mare con il teletrasporto e il tempo record per il prelevamento dalla residenza di tutti i video e ogni materiale utile come fonte di prova).
A questo punto non solo c'è un dubbio che non esista l'uomo (sosia?), ma anche che non esista lo stesso fatto raccontato in modo "volutamente" pasticciato (del resto è una finzione scenica).
Per gli Iraniani la mossa americana sarebbe solo dovuta alla necessità di aumentare il consenso popolare di Obama per le presidenziali del 2012.
Secondo me invece hanno piazzato il detonatore per il nuovo mega-attentato false flag.
In ogni caso, la morale è che gli americani non perdono il vizio di inventare qualcosa per poi ottenere un certo risultato (azione - reazione - soluzione).
Da oggi, forti del monopolio del mainstream e di internet, possono anche inventare eventi virtuali, senza doversi affondare navi o abbattere grattacieli: un bel passo in avanti nella manipolazione globale.

GPaolo
Inviato: 9/5/2011 11:13  Aggiornato: 9/5/2011 11:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/12/2005
Da:
Inviati: 76
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Personalmente non credo alla falsa morte di Bin Laden, ma credo piuttosto che sia stata orchestrata la sua uccisione per impadronirsi dei suoi PC per alterare successivamente a verita'.
Ci metteranno dentro vari file che serviranno loro per far confermare certe accuse fatte contro di lui e lo hanno assassinato proprio per impedirgli di poter in un processo parlare e denunciare le falsita' del governo USA e dei suoi manipolatori occulti, ma non troppo -
vedi : http://www.mednat.org/big_farma_sind-Rock.htm
Infatti appena hanno inizniato a spargere la notizia della morte, subito hanno collegato le 2 torri (abbattimento forzato e guidato dal governo ombra degli USA) a Bin Laden & c. ed hanno ben battuto su quel tema...

Inoltre ricordo che Bin Laden e' stato un ideologo della guerra agli imperialisti USA & C. e non un terrorista vero e proprio, come si e' voluto far passare attraverso i media.
Infatti hanno ucciso un profeta...Ne vedremo delle belle in futuro...
Questa e' la mia idea.

JohnTitor
Inviato: 9/5/2011 11:17  Aggiornato: 9/5/2011 11:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
In altre parole, la falsa morte di bin Laden conferma fin dalle radici la falsità dell’intera versione ufficiale sul 9/11. Non a caso gli amici debunker si stanno arrampicando sugli specchi

----------------------------------------------

è questo il nocciolo della questione che la gente non ha ancora capito a fondo.

cagliostro
Inviato: 9/5/2011 11:34  Aggiornato: 9/5/2011 11:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Window



No window



Nella seconda al posto della finestra c'è un' ombra, che però non può essere un' ombra, potrebbe essere l'apertura della finestra ancora in allestimento che affaccia su un muro interno, un pò strano, bisognerebbe capire a quando risale questa foto.

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
Paulo
Inviato: 9/5/2011 11:43  Aggiornato: 9/5/2011 11:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden

polaris_40
Inviato: 9/5/2011 11:52  Aggiornato: 9/5/2011 11:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
@StreamitUS complimenti per la tua analisi.
Condivido il tuo modo di vedere lo scenario che ci accompagna o meglio in cui siamo immersi coscientemente dall'11 settembre del 2001.
Ritengo anche io che si possa ritenere un mezzo di distrazione di massa questa cattura/eliminazione del personaggio + famoso della contemporaneità
Ma una cosa sulla quale si punta quando si vuole rendere assurda ogni nostra osservazione sulla scarsa attendibilità o verorimiiglianza delle versioni ufficiali proposteci dall'11 settembre a questa, risulta essere la motivazione per cui avrebbero fatto e farebbero tutt'oggi tutto questo.
Purtroppo non si riesce a far capire ai sostenitori delle VU che comprendere e proporre scenari credibili o rispondenti alla realtà dei fatti risulta complessissimo se non impossibile, perchè gli USA hanno sempre avuto una condotta ambigua, e quindi non si può affermare con certezza prove alla mano che si fa questo per accordi presi con.. e per...Poi provarlo loro risulta la vera utopia e su questo ci stroncano in partenza.Voglio dire le trame potrebbero essere più intrecciate e fitte rispetto a quanto immaginiamo anche utilizzando la fantasia in modo più estremo possibile.
L' approvvigionamento di risorse in possesso degli "stati canaglia", se appoggiato dalle nazioni più disparate avrà un significato? Oltre l'interesse economico potrebbe risultare necessario per la sopravvivenza in futuro? Sul perchè non ne potremmo sapere mai nulla. Intendo dire che al livello strategico non si sa perchè tutti (o quasi) appoggino gli states in questo delirio colonialista verso il medio oriente.Avrà qualcuno dei dubbi oltre a noi su come conducono le indagini e portino prove da utilizzare per muovere guerre preventive sti USA?
Io penso di si.
Come penso che tutti gli stati al livello mondiale conoscano il reale stato delle cose e il metodo utilizzato per illudere le masse, seppure utilizzato stranamente maldestramente (vedasi foto Bin Laden, prove dell'esistenza delle armi di distruzione di massa in Iraq, e quant'altro).Metodo sempre utilizzato con una certa imprecisione come a volerci sempre dare la possibilità di prendere tutto con le pinze.
Ma perchè?
Io penso che l'obbiettivo primario di mettere dei dubbi allo spettatore medio, i complottisti lo abbiano raggiunto con la complicità di chi organizza queste missioni/attentati (false flag e/o false capture che siano).
Altrimenti tutto questo lavoro profuso risulterà inutile.
Continuo a ritenere che dovremmo cominciare ad addentrarci nell'impossibile.Cominciare a capire quali siano le motivazioni, le connivenze, le correità, gli accordi e tutto ciò che spinge le elite ad invadere nazioni e a far proprie le fonti energetiche residue e a creare questi teatrini per la massa.Stessimo realmente avvicinandoci all'armageddon e si necessità di approvvigionarsi di fonti di energia per il futuro che si prevede realmente duro?La privatizzazione dell'acqua si sta cercando di realizzarla per un monopolio futuro?Sto proponendo ovviamente scenari assurdi ma cercando di mettere insieme le assurdità di pari rilevanza e valore quali la fine del mondo del 2012 e tutta questa assurda farsa che è scaturita dall 9/11 per far si (su questo si è abbastanza certi) che si siano assicurati il gasdotto più importante del mondo e le risorse petrolifere dell'Iraq oltre a quello che anche questi tumulti e rivolte porteranno nelle tasche delle elite che hanno sempre visto questi paesi ostili oggi liberatisi.Pensate che avremo il coraggio di interpretare con una vena così "fantasiosa" quanto potrebbe esserci dietro e avvalorarlo con prove? Siamo vittime al pari dei sosenitori delle versioni ufficiali, più consci ma non più tutelati o avulsi da questa realtà imposta. Dovremmo capire cosa c'è dietro. Assurdo ma ritengo che sia così.
Chissà che tutti i DVD di Mazzucco sui vari argomenti (cancro, ufo, 9\11) non siano capitoli di un unico film che ancora non sappiamo mettere insieme....Se relamente fosse una malattia necessaria a ridurre la crescia demografica? Se ci stessimo avvicinando ad un evento che ridurrà la popolazione mondiale e renderà il futuro molto diverso dalla realtà attuale?
Lo so sembro in preda a delirio complottista, cospirazionista, ma come ho detto lo si voglia come lo voglio considerare una assurdità provocatoria per proporre un esempio di cio' che sostengo.

Tuttle
Inviato: 9/5/2011 12:28  Aggiornato: 9/5/2011 12:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Nella seconda al posto della finestra c'è un' ombra, che però non può essere un' ombra, potrebbe essere l'apertura della finestra ancora in allestimento che affaccia su un muro interno, un pò strano, bisognerebbe capire a quando risale questa foto.



Non è una finestra ma una "luce". Ovvero un buco su una parete esterna. A causa dei diversi angoli di vista e diversa focale (RIDAJE!), nella prima foto vedi l'edificio dietro che è marroncino - nella seconda foto vedi l'edificio bianco.

kirby77
Inviato: 9/5/2011 12:53  Aggiornato: 9/5/2011 12:53
So tutto
Iscritto: 15/6/2010
Da:
Inviati: 17
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Concordo con chi pensa che questo sia il fake di un fake, ovverossia una messa in scena che deve rivelarsi come tale allo scopo di iniziare il discredito dell'America, che poi verrà distrutta quando crollerà il dollaro;
non escluderei anche che venga fuori la verita sull'11 settembre (il che spiegherebbe le contraddizioni insite nella versione ufficiale, messe lì come una bomba ad orologeria);
finita l'America i "controllori" eserciteranno il loro potere attraverso altri soggetti...
questa è la versione più ottimista rispetto a quella della ricerca dello scontro con il Pakistan(paese con armi nucleari, se non sbaglio), ma in questo caso non avrebbero fatto un fake più credibile (che ci voleva a mostrarci un cadavere qualunque buttato in mare)?

...o forse semplicemente non ci hanno più voglia di fare le cose perbene...

redna
Inviato: 9/5/2011 12:55  Aggiornato: 9/5/2011 12:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden



nella foto:Osama Bin Laden fotografato da Robert Fisk


morte virtuale di uno sceicco del terrore

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
cagliostro
Inviato: 9/5/2011 12:55  Aggiornato: 9/5/2011 12:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:

Non è una finestra ma una "luce". Ovvero un buco su una parete esterna. A causa dei diversi angoli di vista e diversa focale (RIDAJE!), nella prima foto vedi l'edificio dietro che è marroncino - nella seconda foto vedi l'edificio bianco.


Maledetto

Grazie maestro

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
FedeV
Inviato: 9/5/2011 13:19  Aggiornato: 9/5/2011 13:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 18/10/2006
Da:
Inviati: 445
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Window/NoWindow

L'unica cosa strana è la sporgenza dal tetto dell'edificio dietro la parabola che fa ombra nella prima foto ma non c'è nella seconda (dietro la freccia gialla puntata verso il basso). Lì si dovrebbe vedere anche la finestra marrone penso

Zingara
Inviato: 9/5/2011 13:29  Aggiornato: 9/5/2011 13:29
So tutto
Iscritto: 10/9/2010
Da: London
Inviati: 14
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Mi scuso se e' un OT ma sapreste dirmi se ci sono delle discussioni riguardanti Khalid Sheikh Mohammed ?

Grazie

cagliostro
Inviato: 9/5/2011 14:08  Aggiornato: 9/5/2011 14:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:

L'unica cosa strana è la sporgenza dal tetto dell'edificio dietro la parabola che fa ombra nella prima foto ma non c'è nella seconda (dietro la freccia gialla puntata verso il basso). Lì si dovrebbe vedere anche la finestra marrone penso

Potresti indicare con una freccia il punto preciso, così magari ci orientiamo meglio. Come ha spiegato Tuttle, quella che io ho chiamato finestra è un'apertura nel muro attraverso la quale si vedono altri edifici a seconda della posizione dell'osservatore e delle specifiche di acquisizione delle immagini. E' difficile farsi un'idea, certo sembra anche a me che in quella foto ci sia qualcosa di strano, ma potrebbe essere solo un'impressione ingannevole.

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
FedeV
Inviato: 9/5/2011 14:40  Aggiornato: 9/5/2011 14:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 18/10/2006
Da:
Inviati: 445
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Sono d'accordo che la seconda foto è più laterale della prima rispetto alla facciata e quindi il buco sul muro sembra diverso. La freccia gialla rivolta verso il basso c'è solo nella seconda foto sopra la parabola. Dietro la punta il muro appare dritto infatti non ci sono le ombre come nella prima foto. Se guardi la prima foto noti una specie di sporgenza che fa ombra che nella seconda non c'è.

JOLLY
Inviato: 9/5/2011 14:41  Aggiornato: 9/5/2011 14:41
So tutto
Iscritto: 5/5/2011
Da:
Inviati: 2
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Una cosa non mi è chiara, se gli americani hanno simulato l'uccisione di Osama, perchè l'hanno fatto in territorio pachistano con tutti i rischi politici e militari connessi? Perchè non l'hanno preparata e effettuata direttamente in Afghanistan? Magari in qualche luogo già predisposto con pc, pen-drive e televisori e minori rischi. E' stato forse un messaggio americano al Pakistan? Forse il compoud (dove naturalmente non c'era nessun Bin Laden nè vero nè sosia) era organizzato e gestito dal Pakistan per scopi in contrasto con la politica americana? Li hanno così puniti (sapendo che non avrebbero reagito come invece ci si sarebbe aspettato da uno stato che si vede leso nella propria sovranità territoriale) sfruttando il blitz con l'annuncio dell'uccisione del pericolo mondiale n° 1 Bin Laden e chiudendo una partita aperta dall'11/9/2001? Il tempo - l'hanno detto gli stessi americani - per controllarli l'hanno avuto e quindi sapevano benissimo di cosa si trattava.
Se fosse così sarebbe stato proprio un bel colpo, due piccioni con una fava.

Freeman
Inviato: 9/5/2011 14:45  Aggiornato: 9/5/2011 14:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
gente, ma che sono tutte queste pippe sulle finestre e le parabole che ci sono e non ci sono? che quella dell'assassinio di bin Laden sia una bufala gigantesca non ci piove, ma sono ben altri gli elementi che fanno propendere per questa interpretazione. Che senso ha perdersi dietro l'analisi delle fotografie del "compound" (oltretutto in molti si avventurano a farlo senza avere nozioni di base di ottica e di fotografia, prendendo anche cantonate grossolane)?

Le questioni importanti sono già là in bella evidenza: ieri Obama ha ripetuto ancora che il Pakistan è sospettato di complicità con al Qaeda, per aver mantenuta "segreta" la posizione di bin Laden: da questo si capisce benissimo qual era uno dei molteplici scopi di questo raid farlocco, ossia mettere in difficoltà il Pakistan, uno degli obiettivi di lorsignori ormai da molti anni.

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
LoneWolf58
Inviato: 9/5/2011 14:55  Aggiornato: 9/5/2011 14:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Autore: Freeman Inviato: 9/5/2011 14:45:44

gente, ma che sono tutte queste pippe sulle finestre e le parabole che ci sono e non ci sono? che quella dell'assassinio di bin Laden sia una bufala gigantesca non ci piove, ma sono ben altri gli elementi che fanno propendere per questa interpretazione. Che senso ha perdersi dietro l'analisi delle fotografie del "compound" (oltretutto in molti si avventurano a farlo senza avere nozioni di base di ottica e di fotografia, prendendo anche cantonate grossolane)?
dev'essere una deformazione professionale di noi "complottisti"... ci ricadiamo ogni volta

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
cagliostro
Inviato: 9/5/2011 15:18  Aggiornato: 9/5/2011 15:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:

Sono d'accordo che la seconda foto è più laterale della prima rispetto alla facciata e quindi il buco sul muro sembra diverso. La freccia gialla rivolta verso il basso c'è solo nella seconda foto sopra la parabola. Dietro la punta il muro appare dritto infatti non ci sono le ombre come nella prima foto. Se guardi la prima foto noti una specie di sporgenza che fa ombra che nella seconda non c'è.


Concedetemi l'ultima pippa

Ti riferivi all'ombra del cornicione ?





Come credi che lo hanno scoperto Bin, stava passando l'ultima mano e lo hanno sorpreso sulla scaletta

Mah, non lo so, effettivamente sembra strano, boh !

Sia chiaro, come ha detto freeman, queste sono cazzate che non hanno nulla a che vedere con la questione farsa sì farsa no. Del resto, nelle puntate precedenti, io mi sono permesso di incaponirmi su un fatto semplicissimo, fateci vedere le foto di Bin Laden !
No foto No Bin, chiuso il discorso !

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
Tuttle
Inviato: 9/5/2011 15:35  Aggiornato: 9/5/2011 15:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
gente, ma che sono tutte queste pippe sulle finestre e le parabole che ci sono e non ci sono? che quella dell'assassinio di bin Laden sia una bufala gigantesca non ci piove, ma sono ben altri gli elementi che fanno propendere per questa interpretazione. Che senso ha perdersi dietro l'analisi delle fotografie del "compound" (oltretutto in molti si avventurano a farlo senza avere nozioni di base di ottica e di fotografia, prendendo anche cantonate grossolane)?


Straquoto all'ennesima potenza.

Decalagon
Inviato: 9/5/2011 15:41  Aggiornato: 9/5/2011 15:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
gente, ma che sono tutte queste pippe sulle finestre e le parabole che ci sono e non ci sono? che quella dell'assassinio di bin Laden sia una bufala gigantesca non ci piove, ma sono ben altri gli elementi che fanno propendere per questa interpretazione. Che senso ha perdersi dietro l'analisi delle fotografie del "compound" (oltretutto in molti si avventurano a farlo senza avere nozioni di base di ottica e di fotografia, prendendo anche cantonate grossolane)?


Già. Appendiamo queste pagliacciate accanto alla "no-plane" e lasciamole lì vah.. è meglio per tutti.

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Andrea17
Inviato: 9/5/2011 15:55  Aggiornato: 9/5/2011 15:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/4/2011
Da:
Inviati: 250
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Gli USA non perderanno mai la loro faccia. Non fino a quando il 50,00000000000000000000001 % della popolazione mondiale rimane ancora fedele alle versioni ufficiali. Perché gli USA perdano tutto occorre che l'opinione pubblica sia informata di tutto.

Non dubitate mai che un piccolo gruppo di persone possa cambiare il mondo.
In fondo è così che è sempre stato! (Victoria Grant)
redna
Inviato: 9/5/2011 17:40  Aggiornato: 9/5/2011 17:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Una cosa non mi è chiara, se gli americani hanno simulato l'uccisione di Osama, perchè l'hanno fatto in territorio pachistano con tutti i rischi politici e militari connessi? Perchè non l'hanno preparata e effettuata direttamente in Afghanistan? Magari in qualche luogo già predisposto con pc, pen-drive e televisori e minori rischi. E' stato forse un messaggio americano al Pakistan? Forse il compoud (dove naturalmente non c'era nessun Bin Laden nè vero nè sosia) era organizzato e gestito dal Pakistan per scopi in contrasto con la politica americana? Li hanno così puniti (sapendo che non avrebbero reagito come invece ci si sarebbe aspettato da uno stato che si vede leso nella propria sovranità territoriale) sfruttando il blitz con l'annuncio dell'uccisione del pericolo mondiale n° 1 Bin Laden e chiudendo una partita aperta dall'11/9/2001? Il tempo - l'hanno detto gli stessi americani - per controllarli l'hanno avuto e quindi sapevano benissimo di cosa si trattava.
Se fosse così sarebbe stato proprio un bel colpo, due piccioni con una fava.


in effetti c'è dell'altro:

continua braccio di ferro fra Islamabad e Washington su vicenda agente CIA

Una bomba radiocomandata è esplosa stamane davanti a una stazione di polizia nel distretto di Hangu, nel nord-ovest del paese, uccidendo almeno nove persone, in maggioranza civili. Decine i feriti, tra cui molte donne e bambini, e diversi gli edifici gravemente danneggiati dall'esplosione.

Nel vicino distretto di Khyber, i talebani hanno aperto il fuoco nell'area di Bara contro un convoglio che trasportava personale dalla Khasadr Force, una milizia tribale filogovernativa che assiste le truppe pachistane: sei i morti.

Prosegue intanto il braccio di ferro tra Islamabad e Washington sul destino di Raymond Davis, l'agente della Cia arrestato lo scorso 27 gennaio a Lahore dopo aver ucciso due agenti dell'Isi, i servizi segreti pachistani. La prossima udienza è stata fissata per l'8 marzo, mentre il 14 l'alta corte di Lahore si pronuncerà sulla richiesta di immunità diplomatica avanzata dal governo Usa a favore di Davis.
*******
.....è evidente che l'udienza dell'8 marzo non c'è stata.Washington ha chiesto al Pakistan i nomi degli 007 top pakistani ribaltando il tutto.Pare che la sceneggiata sulla cattura di Bin Laden lasci aperto qualche interrogativo sulla fretta in cui la casabianca si è vista costretta.
Se nè i talebani e nemmeno l'iran ha bevuto la sceneggiata qualche motivo l'avranno.
-------

Siccome parlano solo di gli USA altre notizie da parte del Pakistan rimangono in sordina ma non per questo sono meno importanti.


Pakistan annuncia: ridurre forse USA al minimo essenziale

Militari pakistani minacciano di rivedere la cooperazione con le forze statunitensi. Il ministro degli Esteri:"Siamo in grado di assicurare la nostra difesa". Il capo di al-Qaeda chiuso in casa per cinque anni
I vertici militari pakistani, riunitisi oggi in una riunione presieduta dal generale Ashfaq Parvez Kayani, hanno fatto sapere alla stampa di voler ridurre la presenza militare Usa sul territorio nazionale "al minimo essenziale", e hanno inoltre minacciato in un comunicato di rivedere la cooperazione con gli Stati Uniti, sia a livello militare che nell'ambito dei servizi informativi.

Lo stesso ministro degli Esteri, Salman Bashir, ha voluto oggi escludere la possibilità che si verifichino nuovi blitz militari simili a quello condotto dagli americani la scorsa domenica, un evento "catastrofico", che viola pesantemente la sovranità del Paese. "Il Pakistan ha le adeguate capacità per assicurare la propria difesa", ha sottolineato Bashir, rispondendo indirettamente al ministro dell'Interno indiano che proprio ieri aveva avanzato la possibilità di realizzare simili operazioni per catturare terroristi.

Nel frattempo, il generale Kayani ha ordinato di indagare in merito alla presenza di Osama Bin Laden nella casa di Abbottabad dove è stato ucciso. Secondo quanto riferito da fonti militari, lo sceicco non sarebbe "mai uscito per cinque anni" dal suo bunker, in cui sembra vivessero anche tre sue mogli e numerosi figli.

non sarà per questo che il compound è andato a fuoco?
**********


WASHINGTON - Osama bin Laden e' morto quasi dieci anni fa, dopo aver trascorso qualche tempo in uno ospedale americano a Dubai.

Lo ha detto Paul Craig Roberts , ex funzionario del Segretario del Tesoro degli Usa. "Fox News, che è il neoconservatore americano, molto, molto conservatore, la stazione molto patriottica dei media, ha riportato nel dicembre 2001, che i talebani hanno annunciato la morte di Bin Laden", ha detto Roberts. "Osama soffriva di una malattia renale, che gli richiedva la dialisi. E' meno noto che aveva una malattia genetica che non consente una lunga vita ... Nel 2001, forse nel luglio e prima degli attacchi dell'11 settembre, mentre si trovava in un ospedale a Dubai sottoponendosi ad una cura per un'infezione cronica al rene, Bin Laden ha incontrato un importante funzionario della Cia, presumibilmente il capo della stazione. La riunione, tenutasi nella suite privata di Bin Laden, si è svolta all'ospedale americano di Dubai, in un momento in cui Osama era un fuggitivo ricercato per i bombardamenti di due ambasciate statunitensi e per l'attacco all'Uss Cole. Bin Laden poteva essere condannato a morte, secondo una pronuncia dell'intelligence del 2000, controfirmata dal presidente Bill Clinton prima di uscire dalla carica a gennaio ... Osama e' stato creato dagli americani per combattere i sovietici in Afghanistan", ha concluso.


notizia


C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
cgueye
Inviato: 9/5/2011 17:51  Aggiornato: 9/5/2011 17:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2010
Da:
Inviati: 306
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Da Blog di Abdrez, un mio contributo dedicato a Massimo Mazzuzzo. Sullo stesso blog, se avesse tempo, potrebbe leggere anche "Complottisti". Sono così stanca , che credo mi arrenderò. Grazie ciao.

Crono 911. Letto per voi, ma anche per me, da comune cittadino. Si tratta di un documento che pretende, come da premessa, di rappresentare l’esaustivo resoconto dell’accaduto, almeno a tutto il 2009, ovvero prima della recente eliminazione di Osama Bin Laden. I contributi più illustri sono quelli di “Popular Mechanics “ e dell’italiano Paolo Attivissimo, tutti former debunkers, ovvero smontatori di tesi complottiste. I dati provengono dalle fonti ufficiali e non tengono conto di nient’altro: anzi, le obiezioni, a fine documento, sono liquidate in due righe, con sufficienza e qualche dileggio.

Il documento parte con le biografie dei 19 dirottatori, che ne escono molto bene, diremmo. Erano elementi scafati, benché giovanissimi, a parte il “vecchio” trentatreenne Mohammed Atta. Studenti in patria ( provengono da Arabia, Emirati, Egitto, Libano), qualcuno ha frequentato anche università all’estero. Intenzionati a dare man forte in Cecenia, vengono convinti ad aderire ad Al Qaeda per il progettone del 2001.
Presso le scuole di volo americane si sono comportati egregiamente, andando dritti allo scopo, tanto a loro non interessavano decolli o atterraggi, ma solo il funzionamento dei cockpit, e nessun istruttore l’ha trovato strano. In ogni caso pagavano senza fiatare (circa 40.000 dollari l’uno), hanno fatto regolari esercitazioni nei simulatori, c’è anche il registro delle presenze; un paio di loro è risultato meno dotato, infatti li hanno destinati a compiti di macelleria interna sugli aerei dirottati.

Invero in quel periodo CIA e FBI lavorano eccome, intercettano anche telefonate dall’Afghanistan, ma la sfortuna ci mette lo zampino, come alla fine ci verrà spiegato.

L’organizzazione di Al Qaeda fa altresì la sua porca figura, e ricorda il perfetto funzionamento delle cupole mafiose.
Una prima riflessione, abbastanza disgustata, per chi legge, è: ma che paghiamo a fare fior di servizi di intelligence, se poi poche decine di individui mandano in bambola gli eredi di Buffalo Bill?
Qui riportiamo solo alcune osservazioni, che affiorano alla lettura, compiuta, assicuriamo, senza pregiudizio, e salvando la buona fede degli autori, il che ci sembrerà alla fine circostanza aggravante. Il dossier ha lo stile del buon tema di quarta liceo scientifico, di un bravo studente, cui il professore di italiano ha affidato un compito a tesi predeterminata, insomma, della serie: non devo dimostrare nulla, credetemi, è così e se fate i bravi ve lo spiego. Tuttavia, non è giusto partire prevenuti solo per la prosopopea dell’interlocutore.

Abbiamo per esempio una delle hostess a bordo; durante l’azione terrorista, per telefono riferisce che i dirottatori sembrano “islamici”.
Controdeduzione: prima di quel fatale giorno nessuno comunemente si esprimeva in questi termini. Si poteva al massimo dire: sembrano arabi. Tale affermazione risulta comunque priva di senso anche ora: non esiste la categoria etnica degli islamici. Peraltro, non si può escludere, in teoria, che la donna lo abbia detto.

Il terzo aereo, UA93, Newark/ San Francisco, è quello fatto schiantare dai dirottatori assaliti da alcuni coraggiosi passeggeri. Da conversazioni registrate sembra che volessero gettare contro i terroristi dell’acqua bollente preparata in cucina.
Controdeduzione: sembra strano fossero in grado di farlo, ma nemmeno questo si può escludere.

Sempre da colloqui percepiti da telefoni lasciati aperti, si sente che i passeggeri che vogliono fare irruzione in cabina, dove i terroristi si sono asserragliati, sarebbero partiti all’attacco al grido di “ Are you guys ready? Let’s roll!” ( Pronti ragazzi? Diamoci dentro!)
Controdeduzione: frase da film, più che da un manipolo di gente terrorizzata, ma passi anche questa.

Si nota subito il grande uso dei telefoni di bordo da parte dei passeggeri: evidentemente non c’era necessità di codici particolari, erano come i telefoni di una cabina stradale.

Su questo volo, s’era posto ai comandi il libanese Ziad Jarrah, descritto unanimemente come il più irresoluto del gruppo ( si troverà una straziante lettera di addio alla sua fidanzata o sposa, non è chiaro), quello che voleva rinunziare. Si vede che , una volta in preda all’adrenalina dell’azione, è diventato un rambo perché, per far perdere l’equilibrio ai poveretti che vorrebbero sfondare la porta della cabina, si esercita in rollii e beccheggi per far loro perdere l’equilibrio. Complimenti.

Ci imbattiamo a questo punto in una foto della torre sud. Sembra tratta da un fumetto, è impressionante. Un parallelepipedo, cioè la parte superiore a quella dell’impatto, si è già staccato e pende da un lato, ma non cadrà: per qualche strana ragione tornerà su se stesso e si sbriciolerà in verticale, contraddicendo il principio della minor resistenza (nessun corpo sceglie la via più difficile per cadere, a meno che non intervenga un altro fattore).

Riguardo all’eroico tentativo del comandante dei vigili del fuoco Ronald Bucca, di salvare alcuni occupanti la torre, si dice che “la sorte ha deciso altrimenti” e purtroppo l’edificio cede, ma il corpo di Bucca verrà ritrovato. Ci sarebbe interessato sapere come mai solo quello, ma sarà sempre questione di sorte.

Veniamo al Pentagono. Qui si dirige il volo AA77 Washington – Los Angeles. Il terrorista che pilota, Hani Hanjour, non è affatto lo sprovveduto che si è spesso descritto, anzi, sa il fatto suo. Lo dimostrano, secondo i redattori del dossier, le riprese video dell’accaduto.
Cerchiamo qualcosa, anche perché le telecamere, attorno a quel sito nevralgico, non avrebbero dovuto mancare, ma invano.
Nemmeno ci viene servita la scusa, che avremmo accettato per forza, che altre riprese sono state sequestrate. Ci viene ammannita la solita sequenza finale sfocata , in cui non si vede un beato accidente – ci invitano ad aguzzare lo sguardo, si vedrebbe una punta di qualcosa – , purtroppo c’è solo del fumo. Guardiamo la data, è del giorno dopo! Ci spiegano ( capiscono che è troppo evidente lo svarione) che probabilmente è stata diffusa la ripresa duplicata il giorno dopo per le analisi del caso. Benedetti uomini, e dateci gli originali no? Nooo? Vabbé.
Segue la veloce spiegazione dell’accaduto: l’aereo, bla bla, abbatte un palo (foto), un’altra cosetta che non ricordiamo ( vola a due metri da terra), si infila nell’edifico, si polverizza e bon. E’ un fatto senza precedenti, rimaniamo insoddisfatti, ma se è così, è così.

Il racconto viene arricchito delle conversazioni con i pompieri. La situazione è ormai compromessa, si ordina di sgombrare, ma uno di loro risponde “ we’re not fucking coming out!” (andate a quel paese, noi non ce ne andiamo!”), altra frase molto a effetto , di cui prendiamo atto. La traduzione ci incuriosisce, anche perché, al cinema, tradotta, sarebbe pure un po’ più volgare, tipo: fanculo, che cazzo credi, che tagliamo la corda?”, oppure “ amico, non siamo dei vigliacchi del cazzo!”. In ogni caso, l’unica cosa su cui non avevamo dubbi, era il comportamento eroico di costoro. Che comunque sono così in gamba da percepire i segnali del crollo di quella parte del Pentagono e fuggono in tempo ( quindi alla fine scappano, ovvio!)

Viene fuori che al crollo della seconda torre, la nord (colpita per prima, ma accasciatasi per ultima), Bush autorizza gli abbattimenti degli aerei pirata. Attenzione, autorizza, NON ordina, lasciando la patata bollente in mano ai comandi militari.

Sapete cosa è scritto in questo rapporto? Che la Corte dei Conti americana, organismo di controllo contabile, caduto il muro di Berlino aveva consigliato di risparmiare sulla sicurezza, tanto non c’era più il rischio di un’invasione o di un attacco comunista. Apprendiamo, con vivo sgomento, che i caccia militari in servizio alla bisogna erano pochissimi e disarmati. Ci spiegano anche che armare un caccia è operazione lunghetta, insomma, alla fine i poveri piloti pensano che, alla peggio, faranno i kamikaze anche loro e si scaglieranno contro i velivoli dirottati.

VI RENDETE CONTO? Qui i nostri debunkers evitano astutamente commenti, come ad allargare le braccia. Eh sì, è stata un ‘imprudenza, sia risparmiare sul controllo interno , sia permettere che un pilota fosse messo nella condizione di immolarsi sull’altare di Bush (vedete una differenza con Allah?).

Nella concitazione, sia della nostra allibita lettura che degli eventi narrati, siamo lieti di apprendere che arrivò il segretario alla Difesa Donald Rumsfeld e diede personalmente una mano ai soccorritori ( un falco come lui, bravo).

Riportiamo di seguito una conversazione tra Cheney e Rumsfeld che ci pare surreale:

Ore 10:39 – Casa Bianca e Pentagono, Washington D.C..
Il vicepresidente Cheney interviene dalla Casa Bianca alla teleconferenza in corso presso il
Pentagono, per aggiornare il segretario alla Difesa Rumsfeld.
Cheney: “Abbiamo non meno di tre segnalazioni di aerei in avvicinamento a Washington e per
un paio di essi abbiamo conferma che sono stati dirottati. Ottemperando alle istruzioni che ho
ricevuto dal presidente, ho dato l’autorizzazione ad abbatterli. Mi senti?”
Rumsfeld: “Sì, ho capito. A chi hai dato questa direttiva?”
Cheney: “L’ho fatta trasmettere dal PEOC attraverso il centro operativo della Casa Bianca”.
Rumsfeld: “OK, fammi capire questa cosa: la tua direttiva è stata trasmessa ai caccia?”
Cheney: “Sì”.
Rumsfeld: “Quindi in questo preciso momento abbiamo un paio di caccia lassù che hanno
queste istruzioni?”
Cheney: “Giusto. E da quanto ho capito, hanno già abbattuto un paio di aerei”.
Rumsfeld: “Questo non ci risulta. Abbiamo appreso che un aereo si è schiantato ma nessun
pilota ha riportato di averlo abbattuto”.
Le affermazioni di Cheney lasciano intendere la confusione ( omissis).

Alla faccia della confusione, diremmo noi.
Inoltre, apprendiamo che, per solidarietà, Putin ha sospeso le attività militari russe. Santo cielo, per solidarietà non era meglio offrire un aiuto? Forse non è abitudine.
Di più, veniamo a sapere che la direttiva perché gli USA intervenissero in Afghanistan contro i talebani era già pronta da giugno, ma era rimasta nel cassetto. Non c’era il pretesto, si giustificano. Si può intervenire solo in presenza di un attacco militare da parte di un altro paese e solo dopo l’11/9 , dunque, è stato possibile.
Obiezione: non ci risulta che quello fosse un attacco ufficiale da parte di un altro paese. Né gli USA ne quasi nessun altro stato al mondo avevano mai riconosciuto il governo talebano.

Veniamo ora al crollo di WTC 7, il palazzone adiacente, che qualche ora dopo vien giù di botto. In una prima versione ci dicono che è per l’effetto combinato di materiale delle torri che lo ha colpito e gli incendi scoppiati all’interno, dopo si corregge il tiro: è solo per gli incendi.

Obiezioni: da fuori non si è visto alcun incendio; altri edifici, molto più vicini alle torri, sono rimasti tranquillamente in piedi. Torniamo con la mente a quando, nel 1992, un aereo appena decollato da Amsterdam, perse quasi subito quota e si abbatté su un palazzo simile. L’impatto provocò uno squarcio, ma nulla di più.

Giungono poi alcuni particolari raccapriccianti, tanto per farci capire l’orrore di quel giorno (ma non avevamo dubbi). Per esempio, sono state ritrovate le mani di una hostess legate con manette di plastica: non ci raccapezziamo.

Il finale del rapporto si barcamena.
Non è vero che quel giorno qualcosa non ha funzionato nell’allerta, la sequenza oraria lo conferma. Si è intervenuti prontamente, solo che l’evento era fuori dai canoni previsti.
Per esempio, i dirottatori, in genere, cambiano i codici degli aerei e mettono il codice di dirottamento: questi maleducati invece hanno spento i transponders, ovvero gli strumenti che permettono di identificare il volo; uno lo ha lasciato acceso, ma ha messo un codice a caso, poi lo ha spento, poi riacceso (Jarrah, che per sbaglio fa anche ascoltare un po’ di conversazioni).
Così i controllori di volo vedono solo dei puntini, e non i numeri identificativi del volo.
Qualcosa , a noi profani non torna: a quel punto, il puntino era l’aereo in difficoltà, dunque una forma di identificazione non era possibile? Si vede di no. Certo, comprendiamo l’affanno della situazione.

CIA e FBI hanno lavorato maluccio, nei mesi e anni precedenti? I redattori ammettono che non si sono scambiati le informazioni; pare che ne avesse di più l’FBI, ma non può usarle per fare prevenzione, quello spetta alla CIA: un rimpallo imbarazzante.
Giusto, però… l’Iraq non aveva attaccato nessuno , e si è andati a far guerra anche lì.

Diremmo noi: avevano anche arrestato, prima degli attentati, il famoso ventesimo mancato, Moussaoui ( francese di nazionalità), per violazioni di legge sull’immigrazione, non potevano torchiarlo? (Guantanamo più, Guantanamo meno). Pare che i servizi segreti inglesi e francesi non abbiano collaborato a dovere, e anche i corrispondenti CIA europei abbiano un po’ nicchiato. Si tende ad accusare i vertici, sempre supponenti davanti alle informazioni di chi si fa il mazzo sul campo.

Ci fanno un po’ di storia di Al Quaeda, che non è nata da fantasie americane della Cia per coprire i Mujaheddin e i loro epigoni talebani, ma è stata proprio fondata con atto ufficiale ( ce lo mostrano in arabo); Bin Laden in fondo era un ricco e abile imprenditore (però…) e finanziava generosamente, ma non da solo ( si fanno nomi di altri stati e soggetti); ci si infila in una astrusa definizione della qualità di “arabo”, cioè un musulmano dei paesi arabi, ( confonde un po’ le idee).

Si ribadisce che l’organizzazione nasce, in embrione, negli anni venti, per lottare contro il colonialismo e le invasioni occidentali ( anche IRA e ETA lottavano per orgoglio patrio, rammentiamo noi); si riportano dichiarazioni di Osama in interviste con giornalisti occidentali ( loro lo trovavano!)

In realtà, gli americani ne escono maluccio. Avevano un ottimo infiltrato, tale Salem, a cui non hanno dato il credito che meritava. Si sapeva da anni che certi personaggi si addestravano e prendevano pure lezioni di volo.

C’è poi il capitolo sui crolli. Non troviamo nulla di nuovo, se non la solita teoria del collasso per cedimento strutturale dovuto alla temperatura, senza alcuna spiegazione scientifica.

Sulle comunicazioni via telefono, si glissa sulla difficoltà che avrebbero avuto i passeggeri con i cellulari e si parla solo dei telefoni di bordo.

Alla fine, si conclude con la bordata ai complottisti. O sono poco svegli o sono interessati a costruire fortune con i libri e gli articoli. Ci chiediamo se invece i debunkers siano puri e disinteressati.
Si elencano le categorie dei complottisti ( comunisti estremi, anarchici, antisemiti, antiamericani etc). Apprendiamo che Massimo Mazzucco sarebbe di destra.

Alla fine, per tagliare la famosa testa al toro, si chiede provocatoriamente che vantaggio avrebbe avuto qualcuno a un autoattentato. Il petrolio non è un motivo sufficiente, ribadiscono, visto che gli USA ne hanno quanto ne vogliono.
Obiettiamo, sempre più stanchi, che loro forse ne avranno, ma tanti altri (per esempio l’Italia) no. Le tesi dei poveri complottisti, poi, parlano di tanto d’ altro.
D’altronde, cosa ci hanno guadagnato “gli arabi”, chiediamo noi. L’hanno fatto per odio puro?

E Saddam Hussein, che notoriamente detestava Bin Laden, cos’è stato, un valore aggiunto?

Ci sono tanti testimoni alla versione ufficiale, martellano gli autori del dossier. Ce ne sono anche altri, ribattiamo ormai esausti, ricordando un filmato Sky: sono stati effettuati dei test che hanno certificato la validità di entrambe le tesi sui crolli, per esempio. E nessuno qui ci spiega perché UA93 invece di andare dritto allo scopo (Casa Bianca), si sia allontanato inopinatamente svolazzando oltre la rotta in teoria stabilita, essendo pure partito in ritardo.

Ma non importa, ormai, non più. Se non forse ai parenti delle vittime. Non di quelle in terre lontane, che nessuno considera mai e tanto, ci odiavano anche prima, no? Proprio ai cittadini statunitensi, forse, può ancora interessare qualcosa delle vera e precisa verità, ma il tempo passa, si invecchia, si muore, qualcuno sarà stato risarcito e la vita continua.

StreamitUS
Inviato: 9/5/2011 19:08  Aggiornato: 9/5/2011 19:08
So tutto
Iscritto: 30/12/2009
Da: Los Angeles (CA)
Inviati: 23
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
chi volesse trovare il compound su google map digitare nella casella di ricerca: osama bin laden's hideout compound

FedeV
Inviato: 9/5/2011 20:30  Aggiornato: 9/5/2011 20:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 18/10/2006
Da:
Inviati: 445
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
@Cagliostro

Si intendevo proprio dove hai messo la freccia arancione. Boh. Anche io mi fermo qui.

NeWorld
Inviato: 9/5/2011 20:52  Aggiornato: 9/5/2011 20:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Penso che sarebbe interessante tradurre QUESTO:

http://www.youtube.com/watch?v=ATOkB7Rl1F4

..e la seconda parte...

http://www.youtube.com/watch?v=I0h9jvllIKw&feature=related


"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
appleseed
Inviato: 9/5/2011 20:54  Aggiornato: 9/5/2011 20:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/6/2009
Da:
Inviati: 41
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
No, credimi. Non esistono scorciatoie.Mi dispiace, ma dissento completamente. Se dobbiamo usare le tipiche forme coercitive dei media e dei debunker per farci dare ragione (del tipo "Credi ai complotti? Allora sei paranoico!), significa che abbiamo veramente buttato via 10 anni di lavoro inutilmente. Almeno per me l'obiettivo non è avere ragione a tutti i costi. È convincere, che è cosa molto più difficile. Sai, quando giochi sporco, vincere non è mai difficile. Diventa difficile, invece, quando accetti di giocare lealmente. Concordo sul fatto che dare del coglione all'interlocutore è un modo che ti permette quasi sempre di avere ragione sull'istante. È altamente discutibile, invece, che riesca a produrre effetti positivi sull'ascoltatore nel lungo periodo. No, credimi. Non esistono scorciatoie.


Naturalmente la mia era una provocazione, ero curioso di vedere la reazione di chi come molti di voi lottano quotidianamente contro i dubunker.

Comunque nella sostanza iniziare un discorso con "Ormai lo sanno tutti!" non è poi così lontano dalla verità, ho letto di sondaggi in cui negli stati uniti più del 50% della popolazione non crede alla versione ufficiale.

Il buon vecchio istinto da pecoroni...

noalgregge
Inviato: 9/5/2011 21:43  Aggiornato: 9/5/2011 21:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2010
Da:
Inviati: 307
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Baghdad, 9 mag. - (Aki) - La cellula irachena di al-Qaeda ha giurato fedeltà ad Ayman al-Zawahiri come successore di Osama Bin Laden.

Il giuramento è apparso in un comunicato diffuso sui forum jihadisti in internet dove ha celebrato la morte del terrorista saudita, indicando nel medico egiziano il suo successore.

"La notizia della sua morte, data dai crociati miscredenti americani, ci ha sorpresi e scossi - si legge nella nota di al-Qaeda in Iraq - ancora siamo increduli come tutti i musulmani del mondo e lo siamo stati fino a quando non è stata confermata".

Nell'invitare i terroristi islamici a vendicarsi e a proseguire il jihad nei confronti degli Stati Uniti, la formazione armata ribadisce che "la morte di Bin Laden non fa che aumentare nei nostri fratelli mujahidin la fermezza nel combattere. Per questo diciamo ai fratelli dell'organizzazione di al-Qaeda, e in primis al mujahid Ayman al-Zawahiri, che Allah lo protegga, e ai fratelli del direttorio: 'che Allah vi ricompensi e vi benedica. Vi informiamo che noi dello Stato islamico iracheno abbiamo uomini fedeli che continueranno a combattere per la verità'".

Il comunicato apparso sui forum jihadisti è firmato dall'emiro della formazione terrorista irachena, Abu Bark al-Husseini al-Baghdadi.

http://www.adnkronos.com/IGN/News/Esteri/Iraq-Al-Qaeda-si-ricompatta-attorno-al-numero-due-giurata-fedelta-ad-Al-Zawahiri_311994004089.html

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito
desbouvet
Inviato: 9/5/2011 23:35  Aggiornato: 9/5/2011 23:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Viagra alle erbe, è questa la notizia.

Al2012
Inviato: 10/5/2011 0:00  Aggiornato: 10/5/2011 0:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
@ cgueye

Ti faccio i miei complimenti ...... bel pezzo …. Da incorniciare ….


“Capire … significa trasformare quello che è"
StreamitUS
Inviato: 10/5/2011 3:47  Aggiornato: 10/5/2011 6:08
So tutto
Iscritto: 30/12/2009
Da: Los Angeles (CA)
Inviati: 23
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Pensate sia lui?
Video postato 4 giorni fa
http://www.youtube.com/watch?v=qtETwO7noB8

StreamitUS
Inviato: 10/5/2011 5:27  Aggiornato: 10/5/2011 5:48
So tutto
Iscritto: 30/12/2009
Da: Los Angeles (CA)
Inviati: 23
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
MA IL PAKISTAN, E' STATO, IN UN MODO O NELL'ALTRO, TESTIMONE DELL'UCCISIONE DI BIN LADEN?

Considerato l'accordo segreto siglato 10 anni fa dalle amministrazioni in carica, sia americana sia pakistana, per un intervento unilaterale dei ss USA nel caso in cui fosse stato individuato Bin Laden nel territorio Pakistano (cito fonte: http://www.guardian.co.uk/world/2011/may/09/osama-bin-laden-us-pakistan-deal) analizziamo un piccolo stralcio dell'articolo pubblicato su libero nella giornata odierna (http://libero-news.it/news/732588/Il_Pakistan_ringhia___Stati_Uniti__occhio_alle_ripercussioni_.html) e che di seguito riporto:


BRUCIATO VERTICE CIA - Nel frattempo, i media pakistani hanno 'bruciato' il capo della Cia ad Islamabad, diffondendo il suo nome. A riferirlo è il Wall Street Journal, secondo cui gli Usa stanno ora investigando sull'accaduto, che alimenta il sospetto che le autorità pakistane vogliano cacciare l’agente dal Paese per il blitz di Abbottabad. L'identità dello 007, afferma il quotidiano, è stata dapprima diffusa dalla tv pakistana privata Ari, che aveva mandato in onda un servizio su un incontro tra il capo della stazione Cia e il direttore dell’Isi, i servizi segreti pakistani. "Se non avessimo menzionato il nome, il nostro resoconto avrebbe perso di credibilità", si è giustificato il capo della redazione di Islamabad dell’emittente, Sabir Shakir. ..
.............
..........
.......
...
.
La frase... "Se non avessimo menzionato il nome, il nostro resoconto avrebbe perso di credibilità"
Vorra' mica dire che il governo Pakistano mettendo in dubbio la veridicita' del raid e bruciando tramite i media il nome del capo della CIA ad Islamabad, abbiao voluto semplicemente domandare... Considerato il patto segreto che avevamo...Volete pubblicare ste foto, si o no? Possibile che almeno noi non possiamo avere la certezza della sua morte?

cgueye
Inviato: 10/5/2011 8:13  Aggiornato: 10/5/2011 8:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2010
Da:
Inviati: 306
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Gentile Massimo Mazzucco, ho letto Crono 912. Salta subito all'evidenza lo stile di questi cosidetti debunkers , in realtà maleducati convinti pure di fare battute brillanti. Sinceramente si ha l'impressione per tutto il tempo di assistere alle performaces del bauscia al governo, che spara volgarità e stupidaggini che fanno ridere solo lui - i lacché ridono per compiacere , ma Attivissimo e i suoi simili per ora non hanno lacché. per ora...perché un domani non mi stupirei se si candidasse premier, in questa disgraziata patria.

Vorrei assistere a un dibattito, ma ci vorrebbero interlocutori seri: chi sono questi frilli che tra l'altro, nell'ultima parte, perdono penosamente pedali? Si nota che le domade dventano isteriche ( perfino per iscritto , figurarsi), pare di vederli mentre si guardano nevosamente intorno con una smorfia cachettica , e dire "ma che vuole questo? Signori, vedete bene che è un pazzo!".
Massimo, rispondere è doveroso, ma altri debunkers seri in giro non ci sono? Se non ne esistono, la conseguenza da tirare è una sola.

Massimo, ma negli USA non hai problemi? A furia di grattare il c... alla cicala, come si dice dalle mie parti...stai attento e continua così. Ciao e grazie.

redna
Inviato: 10/5/2011 8:30  Aggiornato: 10/5/2011 8:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Accordo segreto autorizzava raid USA in Pakistan

22:46 09 MAG 2011

(AGI) Londra - I pakistani hanno fatto la voce grossa contro gli Usa per il raid con cui e' stato ucciso Osama bin Laden ma e' stata tutta una sceneggiata prevista da un accordo segreto siglato a fine 2001. Dopo la fuga del capo di al Qaeda dalle montagne afghane di Tora Bora il presidente George W. Bush e l'allora presidente Perwez Musharraf siglarono un'intesa, scrive il Guardian, che autorizzava le truppe americane a effettuare operazioni. L'intesa prevedeva che i pakistani non avrebbero fatto nulla per ostacolare l'operazione ma, a cose fatte, avrebbero potuto protestare pubblicamente per tenere a bada la popolazione

l'intesa prevedeva anche droni sul Pakistan contro la popolazione civile?

*****
Il raid Usa nella villa-bunker del capo di Al Qaida - ha spiegato - è stata "la più grande umiliazione della storia del Pakistan dal 1971" (data dell'indipendenza del Bangladesh, ndr) e il governo ne è "responsabile e deve dimettersi". Khan preme dunque per nuove elezioni e "per un governo credibile", considerando Zardari e il primo ministro Yusuf Gilani incapaci di gestire "le difficili sfide, interne ed esterne, che il Paese deve affrontare" a causa del blitz di Abbottabad.

Tra le quali, la possibile vendetta di Al Qaida che, ha detto, "non mi sorprenderebbe". "Un governo credibile, inoltre, dovrebbe rifiutare i dollari degli Usa", ha aggiunto Khan. Ma il Pakistan può farcela anche senza? "Il Pakistan sopravviverà solo senza quei dollari perché - ha risposto il leader di Ti - il prezzo che stiamo pagando è troppo alto: 34 mila morti dall'inizio della guerra al terrorismo, 68 miliardi di dollari persi dalla nostra economia, migliaia di sfollati delle aree tribali e il 40% della popolazione che vive nella povertà ".

Per sensibilizzare l'opinione pubblica pachistana sull'urgenza di restituire al Paese "la sovranità e la dignità nazionale perdute", Imran Khan ha infine annunciato un sit-in di due giorni, il 21 e 22 maggio a Karachi, durante il quale "tutte le forniture della Nato verso l'Afghanistan verranno bloccate". Alla fine di aprile una simile protesta era già stata messa in atto a Peshawar, contro gli attacchi dei droni americani sulle zone tribali del Paese.

notizia

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
cagliostro
Inviato: 10/5/2011 11:13  Aggiornato: 10/5/2011 11:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:

@Cagliostro
Si intendevo proprio dove hai messo la freccia arancione. Boh. Anche io mi fermo qui.


Ci fermiamo qui, ma ti ringrazio comunque per il tuo spunto critico, di cantonata in cantonata a volte può capitare di scoprire cose interessanti, l'importante è procedere con umiltà e onestà, passa bene, ciao.

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
androdiano
Inviato: 10/5/2011 11:20  Aggiornato: 10/5/2011 11:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/1/2011
Da:
Inviati: 147
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
..si. E il suo autore, ricercato da 10 anni e ispiratore di intere generazioni di kamikaze, lo abbiamo buttato a mare.
Androdiano, tu trovi sensato tutto ciò?


ma scusa, seriamente, ma che ci dovevano fare secondo te?
Una volta fatti i riconoscimenti, i rilievi, esami del DNA, prelevati campioni, scattate foto e video, fatte le esequie... ma che dovevano fare l'autopsia come agli alieni dell'Area 51?
( )

a che gli serviva?

dammi un buon motivo per tenersi un cadavere così scottante in pancia....

e poi scusa...sono usciti fuori pure i video ritrovati nella casa, Al qaeda ha confermato, il governo pakistano ha confermato.....TUTTI hanno confermato

solo Mazzucco e Chiesa si ostinano a dichiarare l'impossibile...

cagliostro
Inviato: 10/5/2011 11:26  Aggiornato: 10/5/2011 11:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:

Androdiano
Al qaeda ha confermato


Mah ...

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
redna
Inviato: 10/5/2011 11:28  Aggiornato: 10/5/2011 11:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
e poi scusa...sono usciti fuori pure i video ritrovati nella casa, Al qaeda ha confermato, il governo pakistano ha confermato.....TUTTI hanno confermato



Sito Islamista: un video è falso:( gli altri saranno ancora da controllare)


10:35 10 MAG 2011

(AGI) Dubai - Il sito islamista 'Shoumoukh al-Islam', principale diffusore dei filmati di al-Qaeda, ha denunciato come artefatto e manipolato uno dei cinque video trovati nel covo in Pakistan nel quale il 2 maggio fu ucciso Osama bin Laden. Il presunto falso sarebbero le riprese a uso 'privato' in cui si vede il fondatore dell'organizzazione terroristica osservare immagini di se stesso in televisione: Bin Laden appare notevolmente invecchiato .


anche su Repubblica..."bisogna stare attenti. L'America mente"


TERRORISMO
Siti jihad: falso il video Bin Laden vecchio
"Bisogna stare attenti: l'America mente"
Sul web la risposta di Al Qaeda trasmessa da 'Shoumoukh al-Islam', noto negli ambienti dell'anti-terrorismo, che accusa gli Stati Uniti di aver falsificato le immagini in cui lo sceicco del terrore appare anziano mentre guarda la tv. Il filmato era stato trovato nel compound di Abbottabad insieme ad altri cinque
Fotogramma dal video contestato da Al Qaeda dove si vede Bin Laden invecchiato e malato
DUBAI - "Fate attenzione perché è falso il video diffuso dagli americani che riprende lo sceicco Osama Bin Laden". E' il messaggio che il sito filo-integralistico 'Shoumoukh al-Islam', noto negli ambienti dell'anti-terrorismo come principale diffusore dei filmati realizzati da o per conto di Al Qaeda, ha trasmesso accusando gli Stati Uniti di aver falsificato le immagini in cui un Osama Bin Laden molto anziano guarda la televisione con immagini di se stesso trasmesse dal tv panaraba Al Jazeera. "Bisogna stare attenti: l'America mente" afferma il sito. Lo stesso messaggio è stato lanciato agli internauti islamici anche dal sito 'al-Shumoukh' che avverte: "Bisogna rimanere vigili". Il filmato dove appare Bin Laden è stato trovato nel compound di Abbottabad insieme ad altri cinque (VIDEO 1) resi poi di pubblico dominio sabato scorso dal Pentagono.



Il presunto falso
sarebbero le riprese a uso 'privato', a differenza delle altre che furono realizzate per finalità di propaganda e che dunque erano destinate alla divulgazione, in cui si vede il fondatore dell'organizzazione terroristica osservare immagini di se stesso in televisione: Bin Laden appare invecchiato, con la barba grigia, stempiato sotto un berretto di lana, con una coperta ad avvolgergli le spalle, accucciato con il telecomando in mano.

Come "risposta" a questo video, "trasmesso da mass media arabi e stranieri", 'Shoumoukh al-Islam' ne ha diffuso un altro, nel quale sostiene siano evidenti le prove dall'avvenuta contraffazione, mettendo a confronto diverse immagini e sottolineando in particolare le differenze di naso e occhi. Secondo il Pentagono, il leader di Al Qaeda stava preparando altri messaggi minatori 4. Molti però giudicano il video mostrato dagli americani un tentativo di colpire l'immagine del signore del terrore.

Oggi nel frattempo la Cbs riferisce che agenti americani potranno interrogare le tre mogli di Osama Bin Laden, prese in custodia dalle autorità pachistane dopo il blitz di Abbottadab delle forze americane. Stando a quanto riferisce l'emittente, il Pakistan ha informato gli Stati Uniti che l'intelligence (Isi) autorizzerà "l'accesso diretto" degli agenti Usa alle tre vedove. Formula che sta a indicare che gli agenti del governo americano potranno interrogarle, non solo sottoporre loro delle domande. Le tre donne sono state identificate in Umm E Hamza, Umm E Khalid e Amal Al Sadeh: le prime due saudite e la terza, la più giovane, yemenita. Una quarta moglie di Bin Laden vive in Siria.

(10 maggio 2011)

--------

Citazione:
solo Mazzucco e Chiesa si ostinano a dichiarare l'impossibile...


mentre altri pare che si dedicano a giochi di prestigio....




prontamente sgamati subito da tutti.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Teba
Inviato: 10/5/2011 11:28  Aggiornato: 10/5/2011 11:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Ahh, beata innocenza!

Una delle figlie sostiene che è stato catturato e poi ucciso, anni fa invece un figlio disse che suo padre era morto da tempo... nemmeno i figli si mettono d'accordo...sti giovani d'oggi!


Decalagon
Inviato: 10/5/2011 11:33  Aggiornato: 10/5/2011 11:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Una volta fatti i riconoscimenti, i rilievi, esami del DNA, prelevati campioni, scattate foto e video, fatte le esequie...


Caspiterina, il tutto in meno di 24 ore?

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
rekit
Inviato: 10/5/2011 11:34  Aggiornato: 10/5/2011 11:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
cit:
ma scusa, seriamente, ma che ci dovevano fare secondo te?
Una volta fatti i riconoscimenti,
...........................
prove?

cit:
i rilievi,
............................
prove?

cit:
esami del DNA,
..............................
prove?

cit:
prelevati campioni,
.............................
prove?

cit:
scattate foto e video,
...........................
prove?

cit:
fatte le esequie... ma che dovevano fare l'autopsia come agli alieni dell'Area 51?
...........................
SI come agli alieni e come ad ogni persona morta in circostanze anomale.

cit:
a che gli serviva?
.....................
non serviva a loro ma al resto del mondo che ora si ritrova con una minaccia nucleare (specialmente l'Europa) a loro dire.
Cosi, giusto per sapere se verremo fatti saltare in aria a ragion veduta o solo per un'equivoco....


cit:
dammi un buon motivo per tenersi un cadavere così scottante in pancia....
.........................
dammi una sola ragione per sbarazzarsi in quel modo di un cadavere piu' scomodo da sparito che da "presente"


cit:
e poi scusa...sono usciti fuori pure i video ritrovati nella casa,
................
che proverebbero.......?

cit:
Al qaeda ha confermato,il governo pakistano ha confermato.....
..................................
eh si, e io ho le prove dell'esistenza di Dio....sono scritte nella Bibbia!

cit:
TUTTI hanno confermato
.......................
tutti quelli sospettati da anni di far parte del complotto....guardacaso...

cit:
solo Mazzucco e Chiesa si ostinano a dichiarare l'impossibile...
..........................
e tu dimostri di non aver capito nulla....o meglio, di far finta di non aver capito nulla

NumberSix
Inviato: 10/5/2011 11:35  Aggiornato: 10/5/2011 11:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/1/2008
Da: Babylon
Inviati: 175
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Bla Bla bla bla.

Citazione:
Una volta fatti i riconoscimenti, i rilievi, esami del DNA, prelevati campioni, scattate foto e video, fatte le esequie... ma che dovevano fare l'autopsia come agli alieni dell'Area 51?


Tu ovviamente hai visto le foto, campioni, video, da questo deriva la tua certezza.


Citazione:
dammi un buon motivo per tenersi un cadavere così scottante in pancia....


Dammi un buo motivo per buttarlo in mare...no aspetta, te lo do io, di solito ai vecchi tempi gli facevano anche le scarpette di cemento.

Citazione:
e poi scusa...sono usciti fuori pure i video ritrovati nella casa,


Fanno ridere.

Citazione:
Al qaeda ha confermato


Intendi Rita Katz ha confermato?

Citazione:
TUTTI hanno confermato


Io non confermo quindi la tua affermazione e' una bugia. (Lavori in pubblicita?)

Citazione:
solo Mazzucco e Chiesa si ostinano a dichiarare l'impossibile...


Che un governo per fare i propri interessi menta? Ohmioddioo come si permette di insinuare che un qualsias governo possa mentire ai propri cittadini e al mondo. Ma e' una cosa disgustosa! Wuahahahah.

Scusa ma qua siamo nel ridicolo, sembra che la gente abbia spento il cervello da un bel po. Certo, se ci pensi bene, per farsi rifilare ogm, carne da allevamenti intensivi, reattori nucleari, impianti, fabbriche e scorie sotto al culo dapertutto bisogno essere lobotomizzati da un bel po.

"Be the change that you want to see in the world." - Mohandas Gandhi
cagliostro
Inviato: 10/5/2011 11:38  Aggiornato: 10/5/2011 11:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:

androdiano
scattate foto e video


Rivelano senza alcun pudore che Bin Laden avrebbe usato viagra alternativi per trombare, però le foto sono troppo crude. No foto No Laden !

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
DrHouse
Inviato: 10/5/2011 11:53  Aggiornato: 10/5/2011 11:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
ma scusa, seriamente, ma che ci dovevano fare secondo te?
Una volta fatti i riconoscimenti, i rilievi, esami del DNA, prelevati campioni, scattate foto e video, fatte le esequie... ma che dovevano fare l'autopsia come agli alieni dell'Area 51?
( )

a che gli serviva?

dammi un buon motivo per tenersi un cadavere così scottante in pancia...

...riconoscimenti, rilievi, esami del DNA, campioni... Tutte prove che tu hai verificato personalmente, giusto? Non mi dirai che credi sulla parola a quello che ti dicono.
Citazione:
e poi scusa...sono usciti fuori pure i video ritrovati nella casa, Al qaeda ha confermato, il governo pakistano ha confermato.....TUTTI hanno confermato

Veramente l'Iran non ha ancora confermato.
No, lo dico senza ironia. Se per te è una prova quello che dice un governo, anche se non esibisce alcun riscontro verificabile, allora come la metti quando un altro governo dice di avere dubbi sulla vicenda?

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
rekit
Inviato: 10/5/2011 12:02  Aggiornato: 10/5/2011 12:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
cit:
Veramente l'Iran non ha ancora confermato
..................
Gli Iraniani sono mussulmani no? quindi essendo dei brutti sottosviluppati cavernicoli mostruosi che vogliono distruggere il mondo, come tutti gli islamici mussulmani arabi terroristi il loro parere non e'nemmeno degno di essere preso in considerazione! giusto no?

Chiedo anticipatamente perdono agli amici Iraniani e mussulmani per il mio commento ovviamente sarcastico.

Tuttle
Inviato: 10/5/2011 12:07  Aggiornato: 10/5/2011 12:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
ma scusa, seriamente, ma che ci dovevano fare secondo te? Una volta fatti i riconoscimenti, i rilievi, esami del DNA, prelevati campioni, scattate foto e video, fatte le esequie... ma che dovevano fare l'autopsia come agli alieni dell'Area 51? ( ) a che gli serviva? dammi un buon motivo per tenersi un cadavere così scottante in pancia...


Bingo! Hai centrato la questione. COSA SE NE FANNO DI UN CADAVERE?

Potevano benissimo catturarlo vivo, non dire una ceppa a nessuno, interrogarlo con le peggiori tecniche di "persuasione" fino a fargli parlare pure le unghie dei piedi. Altro che video con la papalina e il telecomando...Oppure potevano processarlo per i fatti dell'11 Settembre. Questo però avrebbe costretto l'amministrazione USA a produrre prove a carico diretto dell'Osama... Fra tutte le operazioni strategiche che potevano mettere in piedi, nell'ambito dell'antiterrorismo, quella di ucciderlo e buttarlo a mare è stata la cosa più oscena e controproducente che potessero fare. A meno che, come ho detto l'altro giorno, non stiamo parlando di Far West e di CowBoysssss...

Cias.

Infettato
Inviato: 10/5/2011 12:22  Aggiornato: 10/5/2011 12:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Potevano benissimo catturarlo vivo, non dire una ceppa a nessuno, interrogarlo con le peggiori tecniche di "persuasione" fino a fargli parlare pure le unghia dei piedi.


Non solo, un conto è che il popolo trova il tiranno e lo giustizia tipo Piazza Loreto, altro è un governo con dei professionisti....

Tanto per farti un esempio, i "nostri mafiosi", sono stati catturati o sono stati uccisi?

Ci sono altri 10.000 motivi per i quali sarebbe stato sicuramente meglio catturarlo vivo.......Mettiamola così per l'impossibile si stanno attrezzando.

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
androdiano
Inviato: 10/5/2011 12:28  Aggiornato: 10/5/2011 12:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/1/2011
Da:
Inviati: 147
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Tuttle, ti rispondo perchè sei l'unico qui che non è in malafede e fa domande sensate:

Citazione:
Bingo! Hai centrato la questione. COSA SE NE FANNO DI UN CADAVERE? Potevano benissimo catturarlo vivo, non dire una ceppa a nessuno, interrogarlo con le peggiori tecniche di "persuasione" fino a fargli parlare pure le unghia dei piedi.


forse catturare Bin Laden vivo senza farlo sapere ad anima viva è un filino difficile no? Per di più in una zona ABITATA di un paese straniero. Non conosco tutti i dettagli, ma è possibilissimo che vi fosse una fitta rete di segnalazioni tale per cui se Bin laden ogni tot giorni non mandava una qualche segnalazione, i suoi seguaci sapevano che era il segnale che era stato rapito o ucciso. Considera che lì lui non viveva solo: quanta gente era con lui? Rapivano anche loro o li uccidevano tutti?

Se li rapivano l'operazione diventata incredibilmente più complessa, e poi nessuno sapeva con esattezza QUANTI VIVEVANO LI', se li uccidevano allora come facevano a "catturare Bin Laden vivo senza farlo sapere ad anima viva"?? Ti lasci una scia di cadaveri e vuoi che la cosa resti sotto silenzio?
Lo vedi che la tua teoria non sta in piedi?
Immagina tutto il mondo islamista pronto a scatenare rivolte sequestri e uccisioni per ottenere il rilascio di Bin laden....
Già ora la situazione è calda con lui morto, pensa con lui vivo "in ostaggio" o "sotto processo". Forse non avete capito che Bin Laden NON è come Saddam: Saddam era un dittatore, e come tutti i dittatori, una volta catturato, a difenderlo sono rimasti in 10
Bin Laden era BEN ALTRO...considerate che fino allla sua morte, i jihadisti prestavano giuramento NON ad Al Qaeda, ma direttamente a lui in persona....


Citazione:
Fra tutte le operazioni strategiche che potevano mettere in piedi, nell'ambito dell'antiterrorismo, quella di ucciderlo e buttarlo a mare è stata la cosa più oscena e controproducente che potessero fare.


e perchè?

cagliostro
Inviato: 10/5/2011 12:34  Aggiornato: 10/5/2011 12:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:

Infettato
Ci sono altri 10.000 motivi per i quali sarebbe stato sicuramente meglio catturarlo vivo


sparo fregnacce che ormai c'ho preso gusto, ragazzi, qui il problema è ancora più colossalmente grave, non avendo alcuna prova dell'avvenuta uccisione di Bin Laden, non possiamo neanche certamente escludere che Bin sia attualmente sotto tortura in qualche fottuto sotterraneo, ci rendiamo conto di quello che è successo ? dove fottuto il cazzo si è mai verificato che un uomo, specie se personaggio pubblico, venga dichiarato morto senza una beata minchia di prove ? questo è un fatto di una gravità inaudita !

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
totalrec
Inviato: 10/5/2011 12:40  Aggiornato: 10/5/2011 12:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Cit.:

Citazione:
Una volta fatti i riconoscimenti, i rilievi, esami del DNA



Michael C. Ruppert, in questo articolo, cita le parole di un microbiologo che vuole restare anonimo:


Citazione:
I am a molecular biologist and I've built a lucrative career in human genetics. I have run one of the world's largest and most productive DNA genotyping facilities and now I am helping to build the global market for clinical whole human genome sequencing for the world's largest human genome sequencing facility. I have worked with the absolute best genome scientists from the military, academia, medicine, and industry from around the world. I know DNA. And, one thing I know about DNA is that you cannot, repeat CANNOT: take a tissue sample from a shot-in-the-noggin-dead-guy in a north central Pakistan special forces op, extract the DNA, prepare the DNA for assay, test the DNA, curate the raw DNA sequence data, assemble the reads or QC the genotype, compare the tested DNA to a reference, and make a positive identity determination…. all in 12 hours- let alone transport the tissue samples all the places they'd need to have gone in order to get this done.

Some might try to argue that ruggedized, field ready kits could test a DNA sample- which is true if one is attempting to determine the CLASS of a bacteria. It is not true if one is trying to determine the specific identity of an individual. Any way you slice it, the real work would require days, and I find it unlikely (although not impossible) that an aircraft carrier would have a laboratory outfitted for this kind of work… it is not the Starship Enterprise out there.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Tuttle
Inviato: 10/5/2011 12:49  Aggiornato: 10/5/2011 12:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Lo vedi che la tua teoria non sta in piedi?


Teoria? Quale teoria?

Ma sti Navy Seals non sanno nemmeno fare un "lavoretto pulito"?

Dai su, siamo seri...

androdiano
Inviato: 10/5/2011 12:52  Aggiornato: 10/5/2011 12:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/1/2011
Da:
Inviati: 147
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
perchè fai dell'ironia?

rispondimi....

Tuttle
Inviato: 10/5/2011 12:59  Aggiornato: 10/5/2011 12:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
perchè fai dell'ironia? rispondimi....


Faccio dell'ironia perché la tua risposta è risibile.

Hai descritto gli USA come un paesetto impaurito, col suo esercitino armato di fionde...incapace di fare quello che qualsiasi stato sa e può fare senza alcun problema. Prelevare e far sparire qualcuno. Silenziosamente.

Ma poi di quale "caldo" parli? Di che insurrezioni stiamo parlando? Vogliamo finirla di dire cazzate o no?

cagliostro
Inviato: 10/5/2011 13:09  Aggiornato: 10/5/2011 13:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Mandiamo una petizione a Chi l'ha Visto, affinchè si occupi del caso Bin Laden !

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
Freeman
Inviato: 10/5/2011 13:17  Aggiornato: 10/5/2011 13:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Forse non avete capito che Bin Laden NON è come Saddam: Saddam era un dittatore, e come tutti i dittatori, una volta catturato, a difenderlo sono rimasti in 10

Wishful thinking (ossia, ti piacerebbe...). Del resto, la guerra civile che infuria in Irak deve essere una mia allucinazione personale...

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Sertes
Inviato: 10/5/2011 13:37  Aggiornato: 10/5/2011 13:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
I am a molecular biologist and I've built a lucrative career in human genetics. I have run one of the world's largest and most productive DNA genotyping facilities and now I am helping to build the global market for clinical whole human genome sequencing for the world's largest human genome sequencing facility. I have worked with the absolute best genome scientists from the military, academia, medicine, and industry from around the world. I know DNA. And, one thing I know about DNA is that you cannot, repeat CANNOT: take a tissue sample from a shot-in-the-noggin-dead-guy in a north central Pakistan special forces op, extract the DNA, prepare the DNA for assay, test the DNA, curate the raw DNA sequence data, assemble the reads or QC the genotype, compare the tested DNA to a reference, and make a positive identity determination…. all in 12 hours- let alone transport the tissue samples all the places they'd need to have gone in order to get this done.


Chissà che direbbe Michael C. Ruppert riguardo al fatto che hanno identificato il DNA di tutti i passeggeri del volo che si è abbattuto contro le finestre blindate (non dico il cemento... quello è robetta) del pentagono, è esploso (timone di coda vaporizzato), ha attraversato una foresta di colonne come fuoco liquido (cit Popular Mechanics) ed ha causato il foro di punch-out... lì sì che raccogliere il DNA di tutti aveva i requisiti adatti.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
redna
Inviato: 10/5/2011 13:43  Aggiornato: 10/5/2011 13:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
dove fottuto il cazzo si è mai verificato che un uomo, specie se personaggio pubblico, venga dichiarato morto senza una beata minchia di prove ? questo è un fatto di una gravità inaudita !

e meno male che cagliostro non mena in can per l'aia e capisce dove sta il problema. Ma è anche la prima volta che gli USA non danno prove.
Almeno Powell aveva portato una prova a sostegno per una guerra all'Iraq e cioè una fialetta falsa. Ma almeno ci ha messo la faccia.
Qui nessuno negli USA che vuole prendersi alcuna responsabilità ma dicono un sacco di parole a vuoto che non hanno senso senza una prova plausibile di quanto sostengono.
Oltretutto esiste sempre il blck-out di 20-25 minuti in cui sia 'the president' che il capo della CIA Panetta NON HANNO VISTO 'NA CIPPA.
Finchè non si vedono prove, potrebbe anche essere che le prove nessuno le abbia mai avute dell'uccisione di BinLaden e stiano convincendo noi di quello di cui nemmeno loro sono convinti al 100%.


Ora si mettono d'impegno ad interrogare le mogli di BinLaden. Vorranno sapere se il miscuglio di erbe se fa effetti veramente? Non sarà che si metteranno a produrlo in vasta scala come l'oppio da quelle parti?

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Sertes
Inviato: 10/5/2011 13:52  Aggiornato: 10/5/2011 13:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
e meno male che cagliostro non mena in can per l'aia e capisce dove sta il problema. Ma è anche la prima volta che gli USA non danno prove.
Almeno Powell aveva portato una prova a sostegno per una guerra all'Iraq e cioè una fialetta falsa. Ma almeno ci ha messo la faccia.


Se domani ci fosse un attentato ai treni, sfido chiunque a non condannare Al-Qaeda automaticamente anche in assenza di prove.

Qui le "prove" ce le hanno addirittura prima

Speriamo che i nostri angeli custodi continuino a vegliare su di noi come il 30 agosto 2007

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
androdiano
Inviato: 10/5/2011 14:07  Aggiornato: 10/5/2011 14:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/1/2011
Da:
Inviati: 147
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Del resto, la guerra civile che infuria in Irak deve essere una mia allucinazione personale...


ah certo, perché quella che c'è in Iraq è una guerra civile tra difensori di Saddam e ribelli...

androdiano
Inviato: 10/5/2011 14:11  Aggiornato: 10/5/2011 14:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/1/2011
Da:
Inviati: 147
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
@Tuttle:

scusa, ti credevo un interlocutore onesto.

Ti ho dato una possibile spiegazione sul perché sarebbe stato impossibilie & suicida per gli USA fare quello che TU hai ipotizzato.

Ora, la mia spiegazione può essere a tuo parere sbagliata, ma mi aspetto che tu me lo motivi, come io ho motivato il fatto che la TUA ipotesi è risibile.

Se ti limiti a sghignazzare..contento te

Sapresti però spiegarmi bene COME si doveva "Prelevare e far sparire qualcuno. Silenziosamente" ?

Si prelevava solo lui? Anche i suoi compari? Tutti? Come avrebbero gestito l'assenza di comunicazioni da parte del compound? (se rapiscono tutti, chi rimane a gestire le comunicazioni?)

Hai delle possibili risposte? No? E allora perché sghignazzi delle teorie altrui?

redna
Inviato: 10/5/2011 14:13  Aggiornato: 10/5/2011 14:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Il consiglio di sicurezza non riesce a confermare la versione degli Stati Uniti



Invitati dalla Francia ad adottare all’unanimità una dichiarazione congiunta sulla morte di Osama bin Laden, i membri del Consiglio di Sicurezza hanno espresso il loro disappunto.

Hanno rifiutato di co-firmare il testo originale che menzionava l’annuncio del presidente Obama sulla recente morte del nemico pubblico, mentre è probabile che si sia già verificata una decina di anni fa.

In definitiva, il testo afferma: "Il Consiglio accoglie positivamente le informazioni del 1° maggio 2011 secondo cui Osama bin Laden non sarà mai più in grado di perpetrare attentati terroristici".

==

«Déclaration du Conseil de sécurité sur l’annonce officielle de la mort d’Oussama Ben Laden», Réseau Voltaire, 2 maggio 2011.


Il 27 aprile Obama pubblica sul sito della CasaBianca il certificato di nasciata che nello stesso viene dichiarato falso.
Il 29 da il pizzino per l'uccisione di Bin Laden.........mah.......



Nel frattempo 'altri' si esercitavano da una settimana a 'far la guerra'

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
gronda85
Inviato: 10/5/2011 14:21  Aggiornato: 10/5/2011 14:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/12/2008
Da:
Inviati: 1957
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
"Sapresti però spiegarmi bene COME si doveva "Prelevare e far sparire qualcuno. Silenziosamente" ?"

ma perché, è stato ucciso silenziosamente?
non sono arrivati con gli elicotteri, i nostri eroi?
sarebbe stato difficile, dopo aver ucciso le guardie, prelevare un vecchio, armato o disarmato che fosse?

che domande buffe che fai

non puoi vincere
non puoi pareggiare
non puoi nemmeno ritirarti
cgueye
Inviato: 10/5/2011 14:36  Aggiornato: 10/5/2011 14:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2010
Da:
Inviati: 306
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Probabilmente Massimo Mazzucco lo conosce già; è un sito "debunkista", che quantomeno propone analisi tecniche ( e non i tronfi sarcasmi di Attivissimo).

http://www.google.it/url?sa=t&source=web&cd=16&sqi=2&ved=0CIIBEBYwDw&url=http%3A%2F%2F11-settembre.blogspot.com%2F&ei=cyzJTdewJorCswa9sbzSAw&usg=AFQjCNHsUOj3mG1sX_wFL1tUpBrSzX5Akw

Freeman
Inviato: 10/5/2011 14:38  Aggiornato: 10/5/2011 14:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
ah certo, perché quella che c'è in Iraq è una guerra civile tra difensori di Saddam e ribelli...

E io che perdo anche tempo a risponderti... dev'essere la cattiva influenza di Tuttle :D

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
DrHouse
Inviato: 10/5/2011 14:40  Aggiornato: 10/5/2011 14:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
androdiano,
insisti nel fare supposizioni e congetture sul perché le cose sono andate in un determinato modo anziché in un altro. Magari hai ragione tu, magari no. Il tuo ragionamento può essere condivisibile per qualcuno e non per altri, ma non è questo il punto. Resta un elemento di fondo che continui a ignorare: non ci sono prove. Non ci sono prove che Bin Laden vivesse effettivamente in quel compound quando è stato compiuto il blitz (e nota che molti vicini che hanno testimoniato dopo il blitz reputano assai improbabile che Bin Laden vivesse lì), non ci sono prove che sia stato effettivamente sepolto in mare come ci raccontano, non ci sono prove che il DNA raccolto fosse il suo (sempre che l'esame sia stato compiuto realmente), non ci sono prove che i video che hanno rilasciato si trovassero effettivamente in quel rifugio e ci sono pure dubbi sull'identità di Bin Laden in uno di essi. C'è una foto con un letto insanguinato che può essere stata scattata ovunque e in qualsiasi anno. Tutto ciò non prova nulla. Ad oggi, ci sono solo chiacchiere, comunicati stampa, lanci di agenzia, dichiarazioni non confermate da evidenze, foto fasulle, video inutili e per di più senza audio.

Ti chiedo: perché, secondo te, ad oggi non è stata rilasciata nessuna prova conclusiva? E poi ti faccio un'altra domanda. Per dieci anni i debunker ci hanno risposto: "Magari avete ragione voi, ma potete provarlo?". Oggi ti faccio la stessa domanda: come si fa a sostenere una teoria senza prove?

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
totalrec
Inviato: 10/5/2011 14:47  Aggiornato: 10/5/2011 14:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Androdiano:

Citazione:
forse catturare Bin Laden vivo senza farlo sapere ad anima viva è un filino difficile no? Per di più in una zona ABITATA di un paese straniero. Non conosco tutti i dettagli, ma è possibilissimo che vi fosse una fitta rete di segnalazioni tale per cui se Bin laden ogni tot giorni non mandava una qualche segnalazione, i suoi seguaci sapevano che era il segnale che era stato rapito o ucciso. Considera che lì lui non viveva solo: quanta gente era con lui? Rapivano anche loro o li uccidevano tutti?



Logica impeccabile: siccome se Bin Laden fosse stato rapito "silenziosamente" i suoi seguaci se ne sarebbero accorti lo stesso e si sarebbero incazzati, allora è più discreto accopparlo con un colpo in testa - insieme a mezza famiglia - , facendo un mucchio di casino e poi buttare in mare il suo cadavere dopo qualche ora. Adesso sì che i jihadisti sono più rilassati e il mondo può stare tranquillo.

Stai eludendo i fatti e proponendo un romanzo di pura fantasia. E il peggio è che la stessa sceneggiatura del romanzo fa acqua da tutte le parti.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
androdiano
Inviato: 10/5/2011 15:10  Aggiornato: 10/5/2011 15:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/1/2011
Da:
Inviati: 147
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
sarebbe stato difficile, dopo aver ucciso le guardie, prelevare un vecchio, armato o disarmato che fosse?


sarebbe stato facilissimo

ma non sarebbe stato un rapimento "di nascosto"

quindi visto che siamo nel campo delle congetture, non capisco perché la mia congettura è irreale e quella tua no

Io ti fornisco elementi (criticabili, ovviamente) per i quali la tua congettura a parer mio non sta in piedi

androdiano
Inviato: 10/5/2011 15:15  Aggiornato: 10/5/2011 15:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/1/2011
Da:
Inviati: 147
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
allora è più discreto accopparlo con un colpo in testa - insieme a mezza famiglia - , facendo un mucchio di casino e poi buttare in mare il suo cadavere


NON è più discreto
(infatti l'hanno subito annunciato a mezzo mondo
ti sei forse perso il videomessaggio di Obama? )


è più EFFICACE (e meno pericoloso)

un Bin Laden vivo e prigioniero è un MARTIRE da liberare, e per la liberazione si può chiedere agli USA un prezzo di sangue da pagare

un Bin Laden morto è "solo" un martire da vendicare. pericoloso, sì, ma mai quanto vivo e prigioniero

E poi mettetevi d'accordo: Tuttle prima dice che la situazione attuale è tranquillissima, ora tu dici che hanno fatto peggio ad ucciderlo...

un pò di coerenza, please

Sertes
Inviato: 10/5/2011 15:25  Aggiornato: 10/5/2011 15:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
androdiano ha scritto:
un Bin Laden vivo e prigioniero è un MARTIRE da liberare, e per la liberazione si può chiedere agli USA un prezzo di sangue da pagare


Ah, la stessa stronzata di Zucconi: Bin Laden è un martire da liberare, invece Khalid Sheikh Mohammed, prigioniero da anni, torturato da anni, che (ti ricordo) è la mente dietro tutti i maggiori attacchi terroristici del mondo, lui non lo vuol liberar nessuno.

Dai valà, decidetevi una buona volta, sfigati con la scatoletta di thermite in tasca.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Giano
Inviato: 10/5/2011 15:27  Aggiornato: 10/5/2011 15:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Immagino la scena:
sito jihadista denuncia il rapimento di Bin Laden.
Piccata risposta degli USA:” Bin Laden è morto da 10 anni,
volete vedere l’intervista a cheney o vi basta quella della bhutto?
O volete dar credito a tre sedicenti vedove di bin laden,? Ma scusate, ma chi le ha mai viste?
Dovremmo dar credito a chiunque si spacci per qualcuno senza neanche poterne
verificare l’esistenza? Scusate ma ci vogliono delle prove!!”

Sarebbe andata liscia come l’olio…

Tuttle
Inviato: 10/5/2011 15:39  Aggiornato: 10/5/2011 15:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
scusa, ti credevo un interlocutore onesto.


Beh, senza offesa, era un "sentore" non ricambiato. Sorry. :)

Per il resto, meriterai risposte "serie" quando porrai questioni serie. Le domande che fai a me devi farle ai Navy Seals o ad Obama. Io ho solo detto che è mia opinione che uccidere Osama e buttarlo a mare è una boiata. Non è una teoria. Ed è, fra l'altro, una posizione che ho sentito esporre a diversi "addetti ai lavori" - lontani mille miglia dal parapiglia cospirazionista...Do you understand???

Lestaat
Inviato: 10/5/2011 15:45  Aggiornato: 10/5/2011 15:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Ma se, per esempio smetteste di dar da mangiare alla scimmietta?

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
crisalide
Inviato: 10/5/2011 15:49  Aggiornato: 10/5/2011 15:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2010
Da: Padova
Inviati: 98
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Volevo fare una considerazione che non so se sia stata già fatta (chiedo scusa ma non ho potuto leggere tutto).

Ma adesso che, secondo la curiosa versione ufficiale che ci hanno propinato, l'obiettivo è stato raggiunto, il cattivo è stato "terminato", perchè per esempio i nostri soldati continuano a rimanere in Afghanistan?? Visto che nessun esponente del nostro governo ha messo minimamente in dubbio la veridicità di quanto annunciato, perchè adesso non si richiede l'immediato rientro? Ne avrebbero tutti i motivi per farlo (ma sappiamo bene perchè non lo fanno).

Ma non mi risulta di aver sentito nemmeno una flebile voce in tal senso dalla cosiddetta "opposizione". E sì che sarebbe un argomento, secondo me, molto sensibile per la massa e che farebbe guadagnare un bel gruzzolo di voti, visto che siamo in campagna elettorale. No, era tanto per far capire da che parte stanno questi che si definiscono democratici.

Spero che tutti ce ne ricorderemo di questo quando questi personaggi (di fantasia??) ci vengono a chiedere di fare la fila per mettere qualche crocetta, simbolo della nostra grande democrazia esportabile a suon di bombe, concetto già peraltro più volte espresso dall'ottimo Calvero, che ringrazio per le sue sempre puntuali ed interessanti analisi.

Un saluto a tutti.

"Non hai bisogno di un meteorologo per sapere da che parte soffia il vento"
(Bob Dylan)
rekit
Inviato: 10/5/2011 15:53  Aggiornato: 10/5/2011 15:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
cit:
Ma se, per esempio smetteste di dar da mangiare alla scimmietta?
...................................
finche' la "scimmietta" e' educata non vedo il problema, inoltre dopo 4000 messaggi "tra di noi" risulta stucchevole continuare a darsi ovviamente ragione.

Sertes
Inviato: 10/5/2011 16:13  Aggiornato: 10/5/2011 16:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
crisalide ha scritto:
Visto che nessun esponente del nostro governo ha messo minimamente in dubbio la veridicità di quanto annunciato, perchè adesso non si richiede l'immediato rientro? Ne avrebbero tutti i motivi per farlo (ma sappiamo bene perchè non lo fanno).

Ma non mi risulta di aver sentito nemmeno una flebile voce in tal senso dalla cosiddetta "opposizione".


Opposizione a che? Al governo? Ma non scherziamo, sono anni che votano tutti compatti a favore del rifinanziamento delle missioni all'estero, figuriamoci.

Anzi, il vero paradosso è che ad oggi, mentre il PD è a favore della guerra in Libia (in cui bombardiamo i bambini per mettere in atto una no-fly zone) coloro che erano contrari sono proprio i peggiori: Lega e PDL. E lo erano solo per il tempo necessario a raggiungere visibilità, però la scena è stata significativa, la Lega Nord che voleva una data certa per la fine dei bombardamenti e L'Unità che li sfotteva.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
crisalide
Inviato: 10/5/2011 16:58  Aggiornato: 10/5/2011 16:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2010
Da: Padova
Inviati: 98
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Sertes, guarda che la penso esattamente come te. Volevo solo rimarcare che NESSUN politico ha messo in dubbio la VU e NESSUN politico ha fatto il passo logico successivo.

Ormai mi sembra di vivere in un mondo all'incontrario: quelli che una volta sfilavano con le bandiere arcobaleno, ora sono i primi ad avallare i bombardamenti "a tutela dei cittadini" (mi riferisco sempre ai nostri presunti rappresentanti, la gente invece mi sembra in questo momento totalmente indifferente).

"Non hai bisogno di un meteorologo per sapere da che parte soffia il vento"
(Bob Dylan)
redna
Inviato: 10/5/2011 17:01  Aggiornato: 10/5/2011 17:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
O volete dar credito a tre sedicenti vedove di bin laden,? Ma scusate, ma chi le ha mai viste?


la 'situation room' presenta delle sorprese:



C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
etrnlchild
Inviato: 10/5/2011 19:24  Aggiornato: 10/5/2011 19:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Una delle conseguenze della falsa morte di OBL e' che Microsoft si compra Skype, cosi' i terroristi assetati di vendetta non potranno piu' comunicare in maniera criptata.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
totalrec
Inviato: 10/5/2011 20:55  Aggiornato: 10/5/2011 20:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Androdiano:

Citazione:
E poi mettetevi d'accordo: Tuttle prima dice che la situazione attuale è tranquillissima, ora tu dici che hanno fatto peggio ad ucciderlo...



Veramente non mi sognerei nemmeno in un milione di anni di dire una stupidata simile, essendo Osama già passato a miglior vita da anni (e sono anni che lo vado dicendo). Stavo solo portando alle logiche conseguenze il "concept" di base del film che ti stai proiettando.


Citazione:
un Bin Laden morto è "solo" un martire da vendicare. pericoloso, sì, ma mai quanto vivo e prigioniero


Discutere con uno che interpreta la realtà come se fosse un film con Chuck Norris è un'attività poco stimolante. Finiamola qui, và...

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
cgueye
Inviato: 10/5/2011 21:01  Aggiornato: 10/5/2011 21:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2010
Da:
Inviati: 306
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Per Al2012, grazie.

gronda85
Inviato: 10/5/2011 21:12  Aggiornato: 10/5/2011 21:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/12/2008
Da:
Inviati: 1957
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
cit.

sarebbe stato facilissimo

ma non sarebbe stato un rapimento "di nascosto"

...come non è stato un omicidio di nascosto
poi possiamo dibattere sulla maggiore utilità di obl vivo o morto
ma anche qui...
hai la possibilità di catturare il criminale più pericoloso al mondo* e cosa fai, lo uccidi!
spedisci in fondo al mare il suo corpo insiaeme a tutti i segreti che custodisce?*
dopo tutti i dubbi che esistono sugli attentati attribuiti ad alqaeda, non fornisci una prova?


*licenza poetica

non puoi vincere
non puoi pareggiare
non puoi nemmeno ritirarti
cagliostro
Inviato: 10/5/2011 22:19  Aggiornato: 10/5/2011 22:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:

Redna
Ma è anche la prima volta che gli USA non danno prove.
Almeno Powell aveva portato una prova a sostegno per una guerra all'Iraq e cioè una fialetta falsa. Ma almeno ci ha messo la faccia.
Qui nessuno negli USA che vuole prendersi alcuna responsabilità ma dicono un sacco di parole a vuoto che non hanno senso senza una prova plausibile di quanto sostengono.
Oltretutto esiste sempre il blck-out di 20-25 minuti in cui sia 'the president' che il capo della CIA Panetta NON HANNO VISTO 'NA CIPPA.
Finchè non si vedono prove, potrebbe anche essere che le prove nessuno le abbia mai avute dell'uccisione di BinLaden e stiano convincendo noi di quello di cui nemmeno loro sono convinti al 100%.


Parole adamantine cara Redna, che trafiggono la farsa colossale di cui siamo spettatori al cuore della sua immensa e gravissima portata, quoto, biquoto, triquoto questo tuo intervento, brava !

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
androdiano
Inviato: 11/5/2011 11:45  Aggiornato: 11/5/2011 11:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/1/2011
Da:
Inviati: 147
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Citazione:
Io ho solo detto che è mia opinione che uccidere Osama e buttarlo a mare è una boiata.


e perché?

Decalagon
Inviato: 11/5/2011 12:02  Aggiornato: 11/5/2011 12:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Giusto, perché? Era solo il terrorista più ricercato al mondo e invece che farlo fotografare ai giornalisti di mezzo mondo lo danno in pasto ai pesci, togliendo quindi ogni possibilità di fare le dovute identificazioni (non mi dire che in meno di 24 ore gli han fatto pure il test del DNA ). E invece no

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
hi-speed
Inviato: 11/5/2011 12:10  Aggiornato: 11/5/2011 12:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Avrebbero potuto torturarlo con il solletico sotto i piedi per due minuti e farsi raccontare dove erano nascosti altri terroristi , dove era la vera base di Al Qaeda, gli studi di registrazioni, le armi , i soldi e se c’era qualcuno che li finanziava.

Ed invece tutto questo è andato perso per sempre come lacrime nel mare.

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
Foxbat
Inviato: 12/5/2011 11:33  Aggiornato: 12/5/2011 11:33
So tutto
Iscritto: 11/5/2011
Da:
Inviati: 1
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
n un primo momento, ci hanno detto che è stato ucciso con un colpo alla nuca, da uno della sua scorta, per non farlo cadere vivo, in mani nemiche.
Poi, ci hanno detto che Bin Laden, fu centrato dai Seals con due colpi: uno al torace ed uno alla testa (quindi frontali).
Misero su Internet, per un paio di giorni, una foto ritraente la testa di Bin Laden morto.
Siccome sia da una parte e sia dall'altra, non usavano certamente armi ad aria compressa, e il conflitto si è svolto in un ambiente chiuso, qui nasce la mia perplessità.
Se una guardia del corpo si trovava a dover difendere Osama, sparò da pochi centimetri dal bersaglio, quindi un foro d'entrata alle spalle, ed uno d'uscita, molto più largo, sul viso.
Oppure, se i Seals avessero colpito, si presume frontalmente, a qualche metro di distanza, e quindi ci doveva essere un foro d'entrata sul viso.
Ma nella foto, poi ritirata, facevano vedere un volto tumefatto, l'unica possibilità, è che lo avessero colpito al cranio passando dall'occhio sinistro!
Alle ore 19.15 di questo link, scrivono una versione che avvalorebbe la mia prima ipotesi:
http://notizie.tiscali.it/articoli/esteri/11/05/04/diretta-bin-laden.html?esteri
ma sempre da Tiscali ai secondi 0.19 di questo link vedo:
http://notizie.tiscali.it/articoli/esteri/11/05/03/bin-laden-disarmato-foto-raccapriccianti-punto.html
Poi ho molte perplessità su come hanno condotto l'operazione gli americani, violando uno spazio aereo pachistano senza nemmeno informarne il governo, poi la salma fu sepolta in mare, non proprio confinante con il presunto rifugio di Bin Laden, che usava il pc ma in una zona senza ADSL. Forse usava il satellite e nessuno negli USA lo sapeva?
Potrei dilungarmi, ma penso che seguire la vicenda su Internet, finché ci sarà consentito, sarà più coinvolgente.

redna
Inviato: 12/5/2011 12:54  Aggiornato: 12/5/2011 13:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
E'sempre più evidente che il fine della falsa morte di Bin Laden era da ricercarsi altrove....

Come gli USA destabilizzano l'alleato pakistano

......

Se non ci fosse stato l'impegno del Pakistan gli Stati Uniti non avrebbero vinto la Guerra Fredda, e Woytila neppure avrebbe potuto usurpare il merito della vittoria sul comunismo ed essere così beatificato; e magari la sua elezione al Soglio Pontificio sarebbe stata classificata solo come una curiosa anomalia, una tra le tante "trovate" di Zbigniew Brzezinski, consulente di politica estera del presidente Carter e, dal 2007, anche eminenza grigia di Barack Obama. (2)

In questi ultimi trenta anni il Pakistan è diventato una colonia della CIA e, ovviamente, anche delle multinazionali più legate ai servizi di intelligence statunitensi, come la onnipresente Philip Morris, divenuta padrona e monopolista del business del tabacco in Pakistan. (3)
Il livello di potenza della Philip Morris costituisce infatti un indicatore oggettivo del grado di presenza della CIA in un determinato Paese, perciò potrebbe risultare istruttivo sapere che la stessa Philip Morris monopolizza il settore del tabacco, e le relative risorse agricole, anche in Italia. (4)

La gratitudine non è mai stata una virtù del colonialismo, perciò oggi il Pakistan si trova inevitabilmente nel mirino statunitense, poiché la dissoluzione etnica di un Paese di oltre centottanta milioni di abitanti potrebbe costituire la base di partenza per una destabilizzazione/balcanizzazione di tutta l'Asia; secondo lo schema coloniale che vede nei grandi Stati, per quanto sottomessi possano essere, un oggettivo ostacolo al procedere della colonizzazione. Le etnie spesso attraversano i confini degli Stati, costituendo perciò un potenziale fattore di destabilizzazione a catena.
Se le etnie non esistono, allora si inventano, come la Padania. A Napoli le agenzie di psywar della NATO sono persino riuscite ad inventarsi una sorta di sotto-etnia che vivrebbe nei cosiddetti "Quartieri Spagnoli", una locuzione puramente giornalistica che ha soppiantato il termine tradizionale, che individuava quell'area urbana semplicemente come i "Quartieri".

.......
In realtà il colonialismo si fonda sulla destabilizzazione permanente, ed anche su schemi piuttosto elementari, ripetitivi e facilmente riconoscibili, in Jugoslavia, in Libia, ed ora anche in Siria ed in Pakistan. Il passaggio dalla consulenza ideologica dei "neocon" a quella di un Brzezinsky non comporta infatti un mutamento di questi schemi, ma solo un parziale adattamento negli slogan e nella priorità dei bersagli.


a quanto pare nella 'colonia'pakistana gli USA possono fare quello che vogliono senza nemmeno dare nessuna prova di quello che in realtà stanno facendo e l'ennesima morte di Bin Laden ne è la prova.

-------

Insomma, come la si volta, fabbricare dal nulla una falsa morte è difficile e rischioso. Peraltro, l’operazione continuerebbe ad avere una serie di “pecche” che la rendono pasticciata e poco credibile. E va bene che la Cia ha avuto un processo di decadenza professionale molto serio, ma qui stiamo facendo gli straordinari: è una storia troppo sgangherata per quello che resta uno dei servizi segreti più potenti del Mondo e non è possibile che siano tutti rimbecilliti a questo punto. Troppi errori tutti insieme per essere credibile che si tratti di errori. C’è una soluzione più lineare e meno romanzesca: gli errori non sono errori, ma voluti depistaggi per confondere le acque. Per dirla con il gergo sei servizi: siamo di fronte ad una operazione di “nebbia di guerra”. E la partecipazione al tutto di una vecchia conoscenza come Pieczenik (Ciao Steve, Chi si rivede!), il vero regista del caso Moro ed uno dei massimi esperti di guerra psicologica, è una firma chiarissima sotto questa ipotesi. Mi spiego meglio: diamo per buono che Bin Laden sia effettivamente morto qualche giorno fa, ucciso dagli americani. Naturalmente, questo non vuol dire che l’individuazione del suo covo e l’azione siano poi andate come ci si racconta. Anzi, probabilmente sono andate in modo assai diverso e con molti più pasticci di mezzo. Ed i depistaggi servono a distrarre la nostra attenzione da questo aspetto della vicenda. Avete presente la finta lepre di pezza che fa correre i cani al cinodromo? Ecco: stiamo correndo dietro ad una lepre di pezza mentre ci stanno distraendo dalle vere questioni da capire: come e quando hanno scoperto il covo e perchè questo accade ora.


interessanti considerazioni......

Dunque, per gli americani occorre porre rapidamente termine al conflitto afghano, magari tenendosi un po’ di basi. Ma non possono ritirarsi senza qualche risultato almeno simbolico. In questo quadro Bin Laden non è più un “nemico funzionale”, anzi è di impaccio e va tolto di mezzo rapidamente, Solo che non si può raccontare al mondo che si sapeva dove stesse da chissà quanto tempo e che l’azione la si fa oggi perchè è cambiato il clima. Ed allora torna utile spandere intorno un bel po’ di “nebbia di guerra, così tutti si stanno ad interrogare sulla foto, il corpo buttato in mare, le diverse versioni ecc. e tutto il resto passa inosservato. O quasi: i cinesi si sono congratulati per la brillante operazione ma non hanno omesso di ricordare che Bin Laden era cattivo anche perchè fomentava il secessionismo uiguro, mentre lo Xinijang è cinese e chi non è d’accordo è amico dei terroristi. E non hanno neppure trascurato di sottolineare il grande impegno di Islamabad contro il terrorismo, ricordando che la Cina ha sempre appoggiato il Pakistan che ritiene il suo più importante alleato. Chi deve capire capisca.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
robottino
Inviato: 14/5/2011 13:55  Aggiornato: 14/5/2011 13:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/1/2010
Da:
Inviati: 38
 Re: Le vere conseguenze della falsa morte di bin Laden
Notizia di stamane.
Nel rifugio di Bin Laden ritrovati, all'interno di un PC, file video a luci rosse....
..... Nel frigo una filzetta di salame "Milano".....
..... Nella credenza una bottiglia di Jack Daniel's (single barrel, obviously)..

Saluti a tutti!


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA