Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Medicina : Homo Sapiens Ascorbicus
Inviato da Redazione il 23/3/2011 7:10:00 (17841 letture)

Irwin Stone (1907-1984) era ingegnere chimico per formazione, biochimico per vocazione e paleopatologo per passatempo. Cominciò a lavorare sull’acido ascorbico nel 1934 e conseguì il primo brevetto USA per il suo uso come anti-ossidante alimentare. L’uso mondiale di questo processo è stato un fattore nella eliminazione virtuale dello scorbuto clinico conclamato nei paesi sviluppati. Nel 1965-67 pubblicò una serie di articoli che descrivevano la malattia genetica, epato-enzimatica, Ipoascorbemia ed il suo significato in Medicina. Questo nuovo approccio genetico fornisce il razionale per l’uso di dosi massicce di acido ascorbico nella Terapia Ortomolecolare. E’ stato Stone a coinvolgere Linus Pauling nell’interesse dello studio della vitamina “C”.

HOMO SAPIENS ASCORBICUS, UN ROBUSTO MUTANTE UMANO CORRETTO BIOCHIMICAMENTE

1.1.1.1 SOMMARIO


L’insieme genetico dell’Homo Sapiens contiene un gene difettoso per la sintesi della proteina enzimatica attiva, L-gulonolactone oxidase (GLO ). L’assenza di GLO nel fegato umano blocca nei mammiferi la normale conversione dello zucchero del sangue in ascorbato, conducendo al potenzialmente fatale “errore innato del metabolismo dei carboidrati”, la malattia genetica, Ipoascorbemia (nella più vecchia nomenclatura-scorbuto). Per sopravvivere gli umani hanno bisogno di sorgenti esogene di ascorbato giornaliero. La maggior parte dei mammiferi hanno intatto il gene per la sintesi GLO e producono generose quantità giornaliere del metabolita del fegato, l’ascorbato; per esempio, una capra di 70 kg non stressata è capace di produrre oltre 13 grammi di ascorbato giornaliero e molto di più se sotto stress.

La dose giornaliera raccomandata di 45 milligrammi di ascorbato per gli adulti umani, ora proposta ed usata dai nutrizionisti, è grossolaname nte inadeguata per ricondurre l’Homo Sapiens alla normale fisiologia dell’ascorbato dei mammiferi. Per correggere completamente questo difetto genetico umano ...


... e per bandire l’epidemia di Scorbuto Cronico Sub-clinico si richiedono assunzioni giornaliere di ascorbato equivalenti, almeno, alle quantità sintetizzate dagli altri mammiferi. Gli umani tenuti per un lungo termine ad un regime di correzione completa di questo difetto innato mostrano grandi benefici in salute nel mantenimento del benessere, nella terapia della malattia e nel rallentamento dei processi di invecchiamento. Ciò può essere guardato come la creazione di una sotto-specie umana nuova, più robusta, più longeva, più forte, l’Homo Sapiens Ascorbicus, per mezzo della _inversione_ di una mutazione ne i primati avvenuta circa 60 milioni di anni fa. Si discutono alcuni dei benefici pratici ed i percorsi di una futura ricerca clinica.

1.1.1.2 IL PROBLEMA
L’insieme genetico dell’Homo Sapiens contiene parecchi geni difettosi, non presenti negli altri mammiferi, che producono disfunzioni enzimatiche. Probabilmente il più importante di questi geni difettosi, che limita severamente la nostra salute e le possibilità di longevità, è il gene che controlla la sintesi della proteina fegatoenzimatica, L-gulonolactone oxidase (GLO). Questo enzima è il membro finale di un sistema biochimico di quattro enzimi, la cui funzione nel fegato è di convertire il glucosio contenuto nel sangue in ascorbato. Mentre la produzione giornaliera, collegata allo stress, di grandi quantità (parecchi grammi) di ascorbato è comune alla maggior parte dei mammiferi, la produzione giornaliera di ascorbato è zero tra i membri dell’odierno Sotto Ordine dei Primati, Anthropoidea, a causa dell’enzima mancante. Questi membri includono le scimmie degli ordini più alti, i primati e l’Homo Sapiens (1).

Le scimmie più primitive, membre dell’altro Sotto Ordine dei Primati, Prosimii, sono portatori del gene GLO intatto e come gli altri mammiferi sono capaci di produrre il proprio ascorbato giornaliero.

1.1.1.3 IL DIFETTO UMANO INNATO PER IL GLO
A meno che non sia disponibile ascorbato esogeno con continuità ed in quantità sufficienti per i membri del Sotto Ordine Anthropoidea, la loro sopravvivenza sarebbe limitata a non più di qualche mese, in funzione degli avvenimenti stressanti. L’ascorbato, il membro riducente del sistema ossido-riduttivo ascorbatodeidroascorbato, è una molecola piccola e semplice che è basilare nel processo umano. Essa ha talmente tante funzioni nelle attuali piante e negli animali viventi che abbiamo solamente toccato le frange della sua conoscenza. La lista delle funzioni dell’ascorbato è in continua crescita.

E’ probabile che questa molecola fosse intimamente associata allo sviluppo iniziale della vita sul nostro pianeta. La sua probabile funzione principale nelle forme di vita primordiali era di mantenere l’ottimale basso potenziale ossido-riduttivo (redox: rH) nel protoplasma vivente e di proteggerlo dalla tossicità dell’ossigeno che si incrementava a causa della fotosintesi. Poiché le primitive forme di vita divenivano più complesse, le loro richieste di ascorbato giornaliero aumentavano. La storia naturale dell’ascorbato, negli oltre 400 milioni di anni di evoluzione dei vertebrati, è una storia affascinante che mostra l’incremento delle richieste e della produzione di ascorbato nella evoluzione sequenziale dagli anfibi, rettili, uccelli, mammiferi e primati (1).

Una mutazione nel gene per la sintesi della proteina fegato-enzimatica, GLO, sembra sia sopravvenuto circa 60 milioni di anni fa in antenati degli odierni membri del Sotto Ordine, Anthropoidea, con la distruzione della loro capacità di produrre il loro proprio ascorbato. Ciò rende l’Homo Sapiens un mammifero mutante (2).

1.1.1.4 CRONICA SCARSITA’ DI ASCORBATO NELL’HOMO SAPIENS
Questo difetto innato sembra essre presente in tutti i membri dell’Homo Sapiens, e priva gli umani di un importante meccanismo biochimico protettivo contro lo stress proprio dei mammiferi (3). Un meccanismo di retroazione, facendo aumentare la produzione di ascorbato da parte del fegato allorchè si è sotto stress, è servito ai mammiferi come anti-stressante negli ultimi 165 milioni di anni. In tempi più recenti, sia nella preistoria umana che in tempi storici, tale gene difettoso è stato probabilmente responsabile, sia direttamente che indirettamente, di più morti e malattie, di più sofferenza umana e di più riduzione del tempo di vita di ogni altra singola causa. Se non fosse stato per le severe limitazioni alla crescita della popolazione imposte da questo difettoso gene umano, è probabile che i nostri attuali problemi di sovrappopolazione ci avrebbero sopraffatto secoli fa.

Prima del 1930 è stato impossibile correggere completamente questo universale difetto umano innato, perché la sola sorgente dell’allora sconosciuto “fattore antiscorbutico” erano i nostri alimenti, dove esso esisteva solo in minute quantità. Per prenderne abbastanza attraverso il cibo, comparabile alle quantità normalmente prodotte ogni giorno dagli altri mammiferi, bisognerebbe ingerire tali quantità di cibo da essere ben oltre le capacità di gestione del nostro sistema digestivo. Per le patate bollite, per esempio, su cui si sono basate per secoli le popolazioni di interi paesi per mantenersi libere dai sintomi terminali dello scorbuto, ce ne sarebbe bisogno di circa 22 kg per avere un cucchiaino raso, 3 grammi, di acido ascorbico (5). Tutto ciò che possiamo aspettarci, anche se mangiamo i migliori cibi antiscorbutici, è la mera prevenzione dell’apparizione dei classici segni terminali dello scorbuto clinico netto, lasciando lo Scorbuto Cronico Sub-clinico, la Sindrome CSS (Chronic Subclinical Scurvy: Scorbuto Cronico Sub-clinico), non intaccata e rampante (6), specialmente se ci si rende conto che una capra non stressata di 75 kg circa è capace di una produzione giornaliera di oltre 13 grammi del metabolita del fegato, l’ascorbato (7).

1.1.1.5 INVERSIONE BIOCHIMICA DI QUESTO DIFETTO UMANO INNATO
E’ solo da circa 45 anni, da quando la nostra tecnologia chimica si è sviluppata ed è avanzata al punto che l’ascorbato potesse essere sintetizzato e prodotto piuttosto economicamente, che siamo stati in grado di fare ogni cosa riguardo alla correzione completa di questo problema dello Scorbuto Cronico Sub-clinico, vecchio di 60 milioni di anni. Ad eccezione dell’ultimo decennio e del lavoro di pochi individui appassionati, questi 45 anni sono trascorsi senza molta assistenza o incoraggiamento da parte dello establishment medico o nutrizionista per utilizzare completamente la conoscenza accumulata riguardo alla genetica dello scorbuto (8), alle necessità giornaliere di ascorbato ed alle loro implicazioni mediche e sulla salute (9).

Uno dei primi passi richiesti per la modernizzazione del pensiero sullo “scorbuto”, è quello di tenerlo lontano dalle vecchie e fuorvianti concezioni dell’ipotesi “malattia dovuta a deficienza dietetica di vitamina C” come eziologia sottostante, e porlo al posto appropriato di malattia genetica epato-enzimatica. E’ inoltre necessario eliminare il termine “vitamina C”, per l’ascorbato, metabolita del fegato dei mammiferi. Anche la RDA (Recommended Daily Amount: Dose Quotidiana Raccomandata) giornaliera di ascorbato richiede una drastica revisione in aumento. Ora è disponibile la tecnologia per coloro che sono interessati alla completa correzione biochimica di questo “difetto innato del metabolismo dei carboidrati” umano, la Ipoascorbemia.

La correzione completa può essere raggiunta in due modi:

* 1. L’approccio genetico, in cui si ripara il gene o si rimpiazza così da essere capace di dirigere la sintesi dell’enzima attivo GLO. Questa sarebbe una soluzione conveniente del problema, ma il presente “stato dell’arte” della ingegneria genetica non è capace a farlo. Forse i prossimi 50 anni lo vedranno realizzato. Gli umani saranno allora capaci di realizzare la sintesi endogena di ascorbato, come gli altri mammiferi. Se ne fosse sintetizzato abbastanza in risposta allo stress esso ridurrebbe la minaccia della Sindrome CSS, ma non potrebbe assicurare una completa libertà da essa. Molti mammiferi con il gene per il GLO intatto e capaci della sintesi epatica di ascorbato, soffrono ancora diella Sindrome CSS nel corso delle loro vite (10, 11). Essi rispondono favorevolmente all’ascorbato esogeno addizionale.

* 2. L’approccio pragmatico, che è disponibile da oltre quattro decenni ed è praticato con successo da molti individui. Consiste nella semplice ingestione di dosi di ascorbato, spaziate nel corso della giornata, nelle quantità normalmente sintetizzate dai mammiferi, e nell’aumento dell’assunzione in risposta allo stress. Un problema qui è la nostra imprecisa conoscenza delle quantità di ascorbato sintetizzate dai mammiferi o delle quantità richieste dall’Homo sotto stress particolari. Questo non è un problema troppo grave perché ulteriori test clinici potrebbero rapidamente riempire i nostri vuoti di conoscenza. Inoltre la virtuale mancanza di tossicità dell’ascorbato renderebbe i “sovradosaggi” una procedura relativamente sicura.

1.1.1.6 HOMO SAPIENS ASCORBICUS
La correzione quotidiana completa ed a lungo termine della antica mutazione dei primati che ha dato luogo al difetto genetico per il GLO dell’Homo Sapiens, attraverso l’ingestione ripetuta di ascorbato ai livelli richiesti, avrebbe tali e tanti effetti salutari (3, 12, 13) su tali e tanti processi umani fisiologici e patologici che sarebbe equivalente alla creazione di una nuova sottospecie umana, una sorta di “Superman” biochimico, che sarebbe più robusto, più forte e più resistente alle malattie ed agli stress e che avrebbe una durata di vita molto più lunga. Gli effetti della inversione_ chimica di questa mutazione sono stati passati in rassegna con i pochi dati disponibili fino al 1971 (3).

A queste “sottospecie” indotte biochimicamente ho dato il nome di “Homo Sapiens Ascorbicus” per distinguerle dal resto della popolazione Homo Sapiens Scorbutica, in cui questo difetto genetico per il GLO è ancora in piena fioritura (5). Questa completa correzione dovrebbe iniziare con il concepimento dell’individuo, il che implica il coinvolgimento della madre. La madre dovrebbe sottoporsi al regime suggerito da Klenner molti anni fa e pubblicato recentemente (14). Esso comprende l’assunzione di circa da 5 a 15 grammi di ascorbato al giorno per tutta la gravidanza e la lattazione e la somministrazione di ascorbato, dopo lo svezzamento, al neonato ogni giorno raggiungendo 1 grammo alla fine del primo anno. Durante l’adolescenza l’assunzione giornaliera di ascorbato aumenta di 1 grammo al giorno per anno di età fino ai dieci anni e da lì in poi almeno 10 grammi al giorno. Con tale regime il feto si sviluppa nel normale ambiente uterino abbondante in ascorbato ed evita l’attuale comune nascita stressante dopo nove mesi di scorbuto sub-clinico intrauterino.

Nel corso degli anni Klenner ha trattato con successo parecchie centinaia di gravidanze, con travaglio facile, in cui sono state evitate le attuali insidie delle emorragie della madre e delle sofferenze respiratorie del neonato. Egli ha anche fatto partorire i quattro gemelli Fultz, i primi quattro gemelli sopravvissuti nel sud degli Stati Uniti. Il risultato egregio e facilmente evidente di tale procedura è stato la buona salute e la robustezza del neonato. Se si dovesse presentare un qualche stress inaspettato, l’assunzione di ascorbato dovrebbe essere adeguata di conseguenza.

1.1.1.7 SINDROME DELLA MORTE IMPROVVISA DEL NEONATO (SUDDEN INFANT DEATH SYNDROME: SIDS)
Un rischio iniziale fatale, e la più comune causa di morte del neonato Homo Sapiens nel mondo occidentale, è la sindrome della morte improvvisa del neonato (15), altrimenti nota, anche in Australia, come “morte nella culla”. La SIDS affligge usualmente i neonati sotto l’anno e generalmente prima dei 3 mesi di età. Il bimbo, apparentemente in salute e privo di sintomi, è messo a dormire in modo normale e si trova morto quando si va a rivederlo. La mortalità e di circa il 17 per mille in Australia. Negli U.S.A. si stima, probabilmente per difetto, che muoiano dagli 8000 ai 10000 bimbi l’anno. Dopo un lungo ed ampio lavoro nel loro ospedale dell’entroterra australiano, Kalokerinos (16) e Dettman (17) hanno tirato le somme e hanno confermato la conclusione, raggiunta molti anni prima da Klenner (14), per cui la SIDS è una manifestazione fatale dello scorbuto infantile, che può essere semplicemente e senza danno prevenuta con l’ascorbato.

Lo establishment di ricerca medica sia negli U.S.A. che in Australia ha sistematicamente ignorato le scoperte di questi tre ricercatori, le loro semplici misure preventive ed il rapido test delle urine da loro proposto per rivelare le potenziali vittime della SIDS, e non hanno allocato nessun fondo, degli ampi fondi di ricerca disponibili per la SIDS, per provare queste scoperte e queste conclusioni. A causa della loro apatia ed ostilità verso queste idee, potrebbero avere permesso che questo massacro annuale di bambini continuasse incontrollato. Dalla scarsa evidenza a disposizione, i bimbi dello Homo Sapiens Ascorbicus non sembra che muoiano di SIDS.

1.1.1.8 SINDROME DELLA MORTE IMPROVVISA DELL’ADULTO (SUDDEN ADULT DEATH SYNDROME: SADS)
La morte improvvisa ed inaspettata è stata nota per secoli (ed altrettanto spesso dimenticata) come la caratteristica patognomica finale dello scorbuto. Lind nel suo libro sullo scorbuto del 1753 cita molti esempi di marinai affetti dallo scorbuto che improvvisamente ed inaspettatamente cadevano in terra morti nel bel mezzo di qualsiasi cosa stessero facendo. Egli diceva (18), “ In mare, dove non sono disponibili verdure, carni fresche o frutti, le prognosi per questa malattia sono a volte ingannevoli, perché persone che sembrano appena leggermente scorbutiche sono soggette ad essere prese improvvisamente ed inaspettatamente da alcuni dei suoi sintomi peggiori. Il loro cadere in terra morti dopo uno sforzo, o dopo dei cambiamenti d’aria, non è semplicemente predicibile, sebbene capiti generalmente dopo un fastidioso confinamento in un’aria malsana. “

“Aria malsana”, ai tempi di Lind significava l’aria dei compartimenti non ventilati nel sottocoperta della nave dove viveva la ciurma. La nostra “aria contaminata” è l’atmosfera altamente inquinata che dobbiamo respirare sempre e a cui non possiamo sfuggire andando sul “ponte”. Un articolo recente (19) esplora la SADS come la causa base delle milioni di “morti improvvise” che ci sono ogni anno in tutto il mondo, attribuendone la causa agli insulti cumulativi per tutta la vita ed agli stress biochimici dovuti alla cronica ed inadeguata correzione della Ipoascorbemia umana (8), “errore innato nel metabolismo dei carboidrati”. Questo Scorbuto Cronico Sub-clinico potrebbe promuovere la genesi e permettere la incontrollata progressione sui tempi lunghi delle malattie che sono ora riportate come “causa della morte”: le coronarie, il cancro, gli ictus, le infezioni, le “morti misteriose” ed altre condizioni che ora pongono termine ogni anno alla vita di milioni di persone. Potrebbe la pronta conversione dello individuo Homo Sapiens ad Homo Sapiens Ascorbicus ridurre questa mortalità e permettere ai membri di questa sottospecie di evitare questo maltrattamento fisiologico per la durata delle loro vite e di vivere in piena salute la loro aumentata, in quantità statisticamente sconosciuta, estensione di vita (20)?

1.1.1.9 LE MALATTIE VIRALI
Tra le molto utili proprietà dell’ascorbato c’è la sua forte, non specifica, capacità di detossificare i virus, se usato in maniera appropriata. La medicina, con la sua quasi unica preoccupazione dell’uso frustrante di vaccini altamente specifici nella prevenzione delle malattie virali, ha quasi completamente ignorato gli importanti contributi terapeutici dell’ascorbato degli ultimi 30 anni. Sembra che molti dottori non si rendano conto che stanno introducendo que sti vaccini stressanti, a base di proteine estranee, nel flusso sanguigno di una popolazione di Homo Sapiens che soffre gravemente della sindrome CSS. Nello Scorbuto Cronico Sub-clinico (CSS) il sistema immunitario dell’individuo è scarsamente operativo e l’introduzione di queste proteine estranee può fare più danno che bene (21), e potrebbe perfino causare delle morti, come registrato nel recente fiasco della Influenza Suina. Nello Homo Sapiens Ascorbicus non c’è carenza di ascorbato per mantenere il sistema immunitario alla prestazione ottima, e la risposta immunitaria non solo sarebbe migliorata e meno pericolosa, ma l’individuo potrebbe anche non prendere la malattia. Un classico sintomo patognomico dello scorbuto (e della sindrome CSS) è la mancanza di resistenza alle infezioni.

C’è una copiosa letteratura medica sulla abilità dell’ascorbato di de-tossificare e di trattare le malattie virali, che è stata parzialmente rivista nel 1972 (22). Da un punto di vista più pratico, Klenner (23) ha usato con successo dosi massicce di ascorbato per oltre 30 anni nella terapia di una larga gamma di malattie virali e di altre condizioni (24), in alcuni casi arrivando a dare fino a 300 grammi di ascorbato di sodio al giorno, endovena. Il lavoro di Klenner è stato confermato da Cathcart (25), che negli ultimi 6 anni ha trattato oltre 6000 casi di malattie virali, sbarazzandosi usualmente dei sintomi in circa 3 giorni, ciò che egli chiama, “sintomoctomia”. La Medicina ha prestato poca attenzione a questi risultati clinici di considerevole successo, rigettandoli come “aneddotici”, ma fino a quando potranno essere ignorati migliaia di successi “aneddotici”?

Risalendo al 1933, test sui porcellini d’India scorbutici hanno mostrato cambiamenti degenerativi nel fegato e successivo lavoro sporadico ha confermato la capacità dell’ascorbato di prevenire e di trattare con successo l’epatite e di aiutare l’Homo Sapiens a recuperare il danno epatico (26). Malgrado tutti questi rapporti e la larga disponibilità di ascorbato a basso costo, questa procedura semplice ed innocua è stata ignorata dalla maggior parte dei dottori e l’epatite è restata un problema importante e letale negli ultimi 40 anni. Il più recente lavoro di Morishige e Murata (27) mostra con quanta facilità si può prevenire l’Epatite B virale per mezzo dell’ascorbato in pazienti ospedialieri trasfusi. Sembra che l’Epatite non sarebbe un problema per l’Homo Sapiens Ascorbicus e, a causa della non specificità dell’ascorbato, anche le altre malattie virali. Il controllo completo delle malattie virali sembra essere bene alla nostra portata.

Questa sezione sulle malattie virali non si può chiudere senza un commento sugli spesso citati scarsi effetti anti virali dell’ascorbato mostrati negli studi a larga scala ed a doppio cieco sul raffreddore comune (12, 22). I ricercatori che hanno progettato i protocolli di questi test non si rendevano conto della entità dei dosaggi di ascorbato richiesti per una effettiva profilassi e terapeutica e della importanza della appropriata temporizzazione di queste dosi. Essi tralasciarono completamente la fase “dose abortiva” della procedura, apparentemente perché era troppo difficile da fare in uno studio a doppio cieco su grande scala. Si trattò semplicemente di una questione di “troppo poco e troppo tardi”, perché in precedenti test “aneddotici” non pubblicati era stato almeno efficace al 95% (28).

1.1.1.10 CANCRO
L’uso dell’ascorbato nel trattamento del cancro e della leucemia risale a molti anni fa, agli anni ’30, quando l’ascorbato divenne per la prima volta disponibile in commercio. Questo lavoro iniziale è confuso perché questi primi ricercatori non avevano idea delle dimensioni degli effettivi dosaggi richiesti e usavano l’ascorbato ai livelli di traccia di una “vitamina”. Non appena si usarono quantità più grandi, i risultati clinici migliorarono (29). Nel cancro e nella leucemia, come in altre malattie gravi, gli umani soffrono degli stress cumulativi di una seconda malattia, lo Scorbuto Cronico Sub-clinico, che dà un contributo sostanziale alla letalità della prima malattia. E’ stato proposto che questa condizione genetica cronica sia corretta completamente con le richieste dosi di ascorbato prima e durante il trattamento della prima malattia (30), al fine di aiutare l’efficacia del trattame nto e di assicurare la sopravvivenza del paziente.

Il razionale per l’uso dell’ascorbato nel cancro è stato discusso in (31) e si è ulteriormente esplorato il contributo sostanziale della sindrome CSS alla letalità del cancro (32) e della leucemia (33). Ewan Cameron e Linus Pauling per molti anni hanno fatto ricerca sugli effetti teorici e clinici dell’ascorbato nella terapia del cancro ed hanno largamente pubblicato. Brevi sommari sono apparsi nel 1977 (34, 35). Una rivista comprensiva sull’uso dell’ascorbato nel cancro da parte di Cameron, Pauling e Liebovitz è previsto per la pubblicazione nel 1979 (36). Dai risultati ottenuti finora sull’uso dell’ascorbato nella profilassi e terapia del cancro, apparirebbe che i membri dell’Homo Sapiens Ascorbicus dovrebbero preoccuparsi molto meno del cancro, ed avrebbero un rischio significativamente inferiore di contrarre la malattia, e, se contratta, la usuale terapia sarebbe molto meno letale.

1.1.1.11 MALATTIE DEL CUORE E VASCOLARI
Questa sezione sulla malattia del cuore sarà breve con alcuni riferimenti alle riviste (37, 38, 39). Ciò non è fatto a causa della scarsezza di evidenza che l’ascorbato è essenziale nella prevenzione e nel trattamento della malattia cardiaca, nella patologia vascolare e negli ictus. Al contrario, le prove indicano che l’uso appropriato di ascorbato potrebbe essere il lungamente ignorato “anello mancante” nella profilassi e nella terapia corrente di tali malattie, e sarebbe una misura salva vita. Questo sarebbe specialmente vero nelle unità di emergenza recentemente sviluppate, altamente organizzate per la risposta rapida, per la stressante raccolta e per il trasporto di queste vittime senza speranza negli ambienti altamente stressanti delle unità di emergenza degli ospedali. A queste vittime scorbutiche usualmente non viene fornito ascorbato per combattere tali stress né si fa alcun tentativo di correggere completamente il loro difetto genetico per il GLO che dura da tutta la vita.

E’ stato messo in evidenza (37) che, “nelle unità coronariche di cura intensiva, l’acido ascorbico brilla per la sua assenza.” Ogni unità di emergenza che risponde a queste chiamate dovrebbe essere equipaggiata per iniettare velocemente nel paziente una soluzione parenterale contenente 30 grammi per litro di Acido Ascorbico iniettabile, per assicurare almeno che il paziente arrivi vivo all’ospedale (19). E’ probabile che la conversione chimica dell’Homo Sapiens ad Homo Sapiens Ascorbicus, al più presto possibile nella vita dell’individuo, eliminerebbe la genesi scorbutica e la patologia che porta a queste malattie e sarebbe il fattore più importante nella riduzione della incidenza e mortalità di queste malattie killer.

1.1.1.12 TOSSICODIPENDENZA
Nuovi dati clinici, ottenuti fin dal 1976, indicano che l’Homo Sapiens Ascorbicus non sarebbe tormentato dalla dipendenza dalla eroina e dall’abuso di altre sostanze che creano dipendenza. La dipendenza è ora un problema di grande importanza per la salute, per l’ economia e per la polizia, che affligge milioni di persone e riguarda le vite di molte vittime innocenti. Nell’Homo Sapiens trattato con l’ascorbato di sodio, la de-tossificazione non specifica della sostanza che crea dipendenza è così veloce che non si produce alcuno “sballo” alla iniezione di una dose di eroina farmacologicamente attiva (40). Questa semplice procedura è ora applicata con imarchevole successo nel trattamento rapido e nella detossificazione della dipendenza. Questi risultati clinici sono stati controllati (41, 42).

Questa tecnica non tossica è l’unica in grado di ripristinare buona salute nel tossicodipendente in circa una settimana ed essa soppianterà alla fine tutte le procedure di trattamento della tossicodipendenza che implicano l’uso di narcotici o di altri farmaci dannosi. Sotto l’influenza dell’ascorbato di sodio il tossicodipendente può essere sottratto completamente alla droga da cui è dipendente, o, nel gergo della cultura della droga, “diventare un tacchino freddo” (“go cold turkey”), senza mostrare alcun sintomo di astinenza. Dopo circa una settimana con ascorbato di sodio gli extossicodipendenti sono persone differenti sia fisicamente che mentalmente. Quello che in realtà stiamo facendo con il nostro trattamento (40), è la conversione rapida degli individui Homo Sapiens malati in membri robusti e sani di Homo Sapiens Ascorbicus!

1.1.1.13 INVECCHIAMENTO E DURATA DELLA VITA DELLO HOMO SAPIENS ASCORBICUS
La riduzione dell’incidenza, morbidità e mortalità di vari gravi problemi medici attuali, attraverso la completa, precoce e continua correzione del difetto genetico umano per il GLO, avrà un profondo e salutare effetto sulla durata di vita sana di questi individui corretti. La portata di questo effetto non è ancora nota a causa della mancanza di dati statistici di mortalità di una popolazione di questa sottospecie umana, ma ragionevoli stime indicano che potrebbe essere sostanziale (43). Fin dal 1947 McCormick (44) ha sottolineato che la continua e significativa caduta della incidenza, morbidità e mortalità di un grande spettro di malattie nel corso del secolo passato è stata dovuta a “qualche fattore profilattico di grande importanza non identificato... che ha operato nel portare una larga uniformità nella riduzione della mortalità dovuta a così tante malattie infettive nello stesso periodo di tempo...

L’autore crede che il fattore maggiore nella influenza protettiva ... sia stata la assunzione grandemente incrementata di vitamina C. Il maggiore cambiamento nella nutrizione in questo periodo è stato prodotto dall’enorme incremento della produzione, della distribuzione e del consumo degli agrumi e di altri frutti contenenti vitamina C, reso possibile dal graduale sviluppo di migliori trasporti nel corso del secolo—navi a vapore, ferrovie ed autostrade.” Nel discutere dei possibili meriti dell’ascorbato ne lla estensione della vita sorge sempre la domanda sul perché, con la loro apparente grande produzione di ascorbato da parte del fegato, i mammiferi vivano così poco. La risposta a ciò consiste nel fatto che questi mammiferi dipendono da un sitema biologico enzimatico sensibile che potrebbe non rispondere a stress pesanti con sufficiente produzione di ascorbato abbastanza velocemente. Inoltre l’efficienza del sistema enzimatico endogeno potrebbe deteriorarsi con l’età.

Nel nostro lavoro di medicina veterina ria (10), abbiamo trovato che cani e gatti soffrono di Scorbuto Cronico Sub-clinico durante la maggior parte delle loro vite e trovano beneficio dalle integrazioni di ascorbato. Nelle razze di cani più grandi, la displasia dell’anca, considerata a lungo come un difetto genetico, è meramente dovuta ad una insufficienza cronica di ascorbato (11). A differenza degli altri mammiferi, l’Homo Sapiens Ascorbicus non dipende e non è limitato da un sistema enzimatico endogeno sensibile. Una provvista di ascorbato può essere sempre disponibile, è solo necessario sapere quando prendere la bottiglia e sapere quanto prenderne.

1.1.1.14 CONCLUSIONE
La semplice inversione biochimica del difetto genetico umano per il GLO, che dà come risultato la conversione da Homo Sapiens in Homo Sapiens Ascorbicus, con il ritorno ad una più normale fisiologia dei mammiferi con abbondanza di ascorbato, fornisce le basi perché gli umani vivano più felici, più sani e più longevi. Ci vorrà molto tempo per avere statistiche sufficienti per avere una stima affidabile dell’incremento della vita e della estensione della resistenza alla malattia dovute alla eliminazione della attuale epidemica Sindrome CSS. Ciò verrà considerato come una forma poco costosa di assicurazione biochimica sulla vita e sulla salute. Noi attendiamo con impazienza la cooperazione della Medicina della Salute e di altre discipline scientifiche per la raccolta di questi dati necessari.

1.1.1.15 RIFERIMENTI

* 1. Stone I. The natural history of ascorbic acid in the evolution of the mammals and primates and its significance for present-day man. Journal Orthomolecular Psychiatry 1:Nos 2 & 3:82-89, 1972.
* 2. Stone I. Humans, the mammalian mutants. American Laboratory 6:No 4: 32-39, 1974.
* 3. Stone I. The Healing Factor. “Vitamin C” Against Disease. Grosset & Dunlap, New York, 1972.
* 4. Subramanian N, et al. Role of L-ascorbic acid on detoxification of histamine. Biochemical Pharmacology 22: 1671-1673, 1973.
* 5. Stone I. Eight decades of scurvy. The case history of a misleading dietary hypothesis. J Orthomolecular Psychiatry, In press, 1979.
* 6. Stone I. The CSS Syndrome, a medical paradox. Northwest Academy Preventive Medicine Journal 1:No 1:24-28, 1977.
* 7. Chatterjee IN. Evolution and the biosynthesis of ascorbic acid. Science 182:1271—1272, 1973.
* 8. Stone I. On the genetic etiology of scurvy. Acta Geneticae Medicae et Gemellologiae 15:345-350, 1966.
* 9. Stone I. The genetic disease, hypoascorbemia. A fresh approach to an ancient disease and some of its medical implications. Acta Geneticae Medicae et Gemellologiae 16:52-62, 1967.
* 10. Belfield WO, Stone I. Megascorbic prophylaxis and megascorbic therapy: a new orthomolecular modality in veterinary medicine. Journal International Academy Preventive Medicine 2:No 3:10-26, 1975.
* 11. Belfield WO. Chronic subclinical scurvy and canine hip dysplasia. Veterinary Medicine/Small Animal Clinician 71:1399-1401, 1976.
* 12. Lewin S. Vitamin C: Its Molecular Biology And Medical Potential. Academic Press, London, 1976.
* 13. Pauling L. Vitamin C And The Common Cold And The Flu. W.H. Freeman & Co. San Francisco, 1976.
* 14. Klenner FR. Significance of high daily intake of ascorbic acid in preventive medicine. Journal International Academy Preventive Medicine 1:No 1:45-69, 1974.
* 15. Kalokerinos A. Acute infantile scurvy and sudden infant death syndrome. Talk presented at the First International Conference on Human Functioning, Wichita, Kansas, 23 September 1977.
* 16. Kalokerinos A. Every Second Child. Thomas Nelson (Australia) Ltd. Melbourne, 1974.
* 17. Cook D. Cot deaths—now we know. Scientific Australian 2:No 4:10-14, 19, June 1978.
* 18. Lind J. A treatise of the scurvy. Edinburgh, 1753. Quotation from Part II, Chapter III, “Of the prognostics of the scurvy”.
* 19. Stone I. Sudden death. A look back from ascorbate’s 50th anniversary. Journal International Academy Preventive Medicine In Press, 1979.
* 20. Stone I. Reference 3, Chapter 18, Aging.
* 21. Dettman GC. Immunization, ascorbate and death. Australasian Nurses Journal 7:No 6:8-9, December 1977.
* 22. Stone I. Reference 3, Chapters 12, The Common Cold and 13, The Viral Diseases.
* 23. Klenner FR. Virus pneumonia and its treatment with vitamin C. Southern Med Surg 110:36-46, 1948.
* 24. Klenner FR. Reference 14, bibliography, pages 67-69.
* 25. Pauling L. Robert Fulton Cathcart, III, M.D. An orthomolecular physician. Newsletter 1:No 4, Fall 1978. The Linus Pauling Institute of Science and Medicine, Menlo Park, California, 94025.
* 26. Stone, I. Reference 3, pages 73-74, 1972.
* 27. Morishige F, Murata A.. Vitamin C for prophylaxis of viral hepatitis B in transfused patients. J International Academy Preventive Medicine In Press, 1979.
* 28. Stone I. Megadoses of vitamin C Nutrition Today 10:No 3:35, 1975.
* 29. Stone I. Reference 3, Chapter 15, Cancer.
* 30. Stone I. The importance of fully correcting the genetic liver-enzyme disease, hypoascorbemia, in preventive medicine. In vol 2 New Dynamics Of Preventive Medicine, Leon R. Pomeroy, Editor. Stratton Intercontinental Medical Book Corp, New York & London, pages 19-29, 1974.
* 31. Stone I. Cancer therapy in the light of the natural history of ascorbic acid. Journal International Academy Metabology 3:No 1:56-61, 1974.
* 32. Stone I. The genetics of scurvy and the cancer problem. Journal Orthomolecular Psychiatry 5:No 3:183-190, 1976.
* 33. Stone I. Megascorbic therapy of the disease called “leukemia”. Cancer Control Journal 2:No 1:1-4, 1974.
* 34. Cameron E, Pauling L. Vitamin C and cancer. International Journal Environmental Studies, 10:303-305, 1977.
* 35. Pauling L. On vitamin C and cancer. Executive Health 13:No 4, January 1977. Rancho Santa Fe, California, 92062.
* 36. Cameron E, Pauling L, Liebovitz B. Ascorbic acid and cancer, a review. Cancer Research In Press, March 1979.
* 37. Stone I. Reference 3, Chapter 16, The Heart, Vascular System and Strokes.
* 38. Pauling L. Reference 13, pages 191-193.
* 39. Pauling L. Vitamin C and heart disease. Executive Health 14:No 4, January 1978. Rancho Santa Fe, California, 92067.
* 40. Libby PS, Stone I. The Hypoascorbemia-Kwashiorkor approach to drug addiction therapy: a pilot study. Journal Orthomolecular Psychiatry 6:No 4:300-308, 1977.
* 41. Free V, Sanders P. The use of ascorbic acid and mineral supplements in the detoxification of narcotic addicts. Journal Orthomolecular Psychiatry 7:No 4:264-270, 1978.
* 42. Kalokerinos A, Dettman GC. Australia, Personal Communication, 1978 43. Stone I. Reference 3, Chapter 18, Aging.
* 44. McCormick WJ. The changing incidenc e and mortality of infectious disease in relation to changed trends in nutrition. Medical Record September 1947, pages 1-29.

Tratto da Medical Hypotheses Volume 5, pp 711-722, 1979

Fonte e traduzione: ALTROGIORNALE

Voto: 7.00 (5 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
xwus
Inviato: 23/3/2011 8:43  Aggiornato: 23/3/2011 8:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/1/2005
Da:
Inviati: 79
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Ma si sta parlando di ascorbato-K o di acido ascorbico (vitamina C)?
Perchè vorrei andarlo a comprare immediatamente...

Tianos
Inviato: 23/3/2011 9:35  Aggiornato: 23/3/2011 9:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 21/8/2009
Da:
Inviati: 374
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
dirie vitamina c... se posso darti un suggerimento non comprare gli integratori alimentari...sottodosano vitamina c e d ai livelli di legge...il che vuol dire che ne assumeresti di più con una scorpacciata di fragole che non con l'integratore.
vai in farmacia e chiedi la vitamina c in polvere per uso farmaceuitico alimentare...lo vendono a kilogrammi costa pochissimo , ed è pura vitamina c (i cosidetti 3 grammi a cucchiaino raso) non solo in cristalli (polvere) ha una scadenza che si aggira sui 4 mesi . mentre la vitamina c disciolta deperisce velocemente alla luce del sole.

in farmacia quando lo chiederai ti guarderanno molto male, ed è probabile che dovrai girarne un po . ma è sicuro che c'e' l'hanno...semplicemente rimane in laboratorio e non la mettono sugli scaffali .

hi-speed
Inviato: 23/3/2011 9:57  Aggiornato: 23/3/2011 10:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Ho comprato due etti di vit C in polvere l'anno scorso al costo di 7 euro, credo, in totale. Non ho avuto problemi nell'ordinazione, ma è meglio non dirlo troppo in giro.
Sono quasi alla fine del secondo flacone.
I risultati: non ho preso l'influenza (mentre mia moglie ed i miei figli si) ed ho preso due raffreddori che mi sono durati al massimo due giorni.

Hi-speed
PS. se non ricordo male la scadenza è di un anno.
PPS: sgrat... sgrat!!

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
skyline
Inviato: 23/3/2011 10:03  Aggiornato: 23/3/2011 10:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/4/2009
Da:
Inviati: 36
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
il "costa pochissimo" è un parametro su cui discutere: la farmacia vicino a casa ce l'ha in polvere, in confezioni o da 100g o da 250g, diciamo che il prezzo si aggira sugli 8€/100g, non proprio regalata.

se avete qualche suggerimento su dove trovarla a prezzi più interessanti, date un fischio!

rafterry
Inviato: 23/3/2011 10:23  Aggiornato: 23/3/2011 10:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/11/2009
Da:
Inviati: 199
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
il primo link usando zio GOOGLE

http://www.mondospezie.it/product_info.php?products_id=151

19€ al kg.. direi che costa meno della carne....

Grazie massimo, con tutti i riferimenti in fondo ho preso ottimi spunti di ricerca...

Giano
Inviato: 23/3/2011 10:23  Aggiornato: 23/3/2011 10:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Dal sito della fondazione Pantellini:

L’ascorbato di potassio è legato agli studi ed alle ricerche del biochimico fiorentico Gianfrancesco Valsé Pantellini, e la sua “storia” è iniziata nel 1948 quando un orafo, amico dello stesso Dott. Pantellini, malato di cancro inoperabile allo stomaco ebbe dei risultati inaspettati ed assolutamente straordinari assumendo delle limonate in cui per errore inseriva del bicarbonato di potassio invece dell’usatissimo bicarbonato di sodio.
http://news.pantellini.org/

L’ascorbato di potassio è un sale derivato dall’acido ascorbico (vitamina C) e si ottiene per soluzione estemporanea a freddo in acqua dei due composti (acido ascorbico e bicarbonato di potassio), i quali devono essere in forma cristallizzata purissima (livello di purezza non inferiore al 97%).
http://news.pantellini.org/?page_id=23

Grazie Redazione, l’articolo più stimolante sull’argomento sui siti non specifici.
Cari saluti.

sdebunko
Inviato: 23/3/2011 10:42  Aggiornato: 23/3/2011 10:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2011
Da:
Inviati: 70
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Qualcuno sa se la vitamina C che si compra in erboristeria sotto forma di estratto di acerola va bene allo stesso modo?

shrek76
Inviato: 23/3/2011 10:57  Aggiornato: 23/3/2011 10:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/5/2006
Da:
Inviati: 129
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Quando mi serve un chiletto di vit. C la compro da loro: http://arganiascorbile.it

Da loro costa meno di 30 euro al chilo, in farmacia costa il doppio e ti fanno un monte di menate (quando te la vendono). In proporzione gli integratori confezionati costano infinitamente di piu'.

Gisar
Inviato: 23/3/2011 11:10  Aggiornato: 23/3/2011 11:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/1/2010
Da: Umania
Inviati: 270
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
@ Shreg

A detta del mio omeopata é molto meglio dell' acido ascorbico sintetizzato, per il semplice fatto che essendo completamente naturale é più facilmente assimilabile.....

Instauratio ab imis fundamentis
sonsokh
Inviato: 23/3/2011 13:37  Aggiornato: 23/3/2011 13:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/11/2010
Da: Lecco
Inviati: 238
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
saluti

ho iniziato a prendere la vitamina c, quando è stato pubblicata
quì su LC l'intervista al sig. Mondini http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3559&keywords=mondini

ho iniziato a prenderla con lo scopo di prevenire cancro e infarto, poi dopo un mese e mezzo mi sono "accorto" che non avevo più mal di schiena! una discopatia iniziata nel 98/99 che mi procurava 2 - 3 colpi della strega all'anno, oggi praticamente sparita.

NiHiLaNtH
Inviato: 23/3/2011 13:45  Aggiornato: 23/3/2011 13:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
purtroppo non ho avuto alcun effetto positivo con la vitamina c sintetica ( acido ascorbico )
così ho provato quella naturale presenre nella rosa canina e vi posso dire che è davvero eccezzionale, da quando l'assumo non ho più havuto il raffreddore

probabilmente non riuscivo ad assorbire quella sintetica

Cassandra
Inviato: 23/3/2011 13:46  Aggiornato: 23/3/2011 13:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Arriva l'esperta (la uso da anni, ma al bisogno. Funziona.)

Per trovare l'acido ascorbico a poco prezzo, basta andare... dal ferramenta. Se vivete in zona di produzione vinicola ce l'hanno di sicuro, ed è di grado alimentare. Costa circa 25€ al chilo.

Quando la prendete, NON usate cucchiaini di metallo ma quelli in plastica. Il metallo facilita l'ossidazione della vitamina. Cercate anche di usare acqua senza cloro, che la degrada rapidamente.

Se decidete di non usarla quotidianamente, potete usarla per il raffreddore prendendone almeno 200 mg. ogni tre ore per almeno due giorni, e poi calare lentamente aumentando l'intervallo tra una dose e l'altra. Il raffreddore spesso non vi viene proprio, o viene leggerissimo. Ma non smettete di prenderla di botto, perché fate peggio.

Per le signore che soffrono di cistite, consiglio un bel bicchiere con almeno 1 grammo di acido ascorbico subito prima di andare a letto, quando sentite che la cistite è in arrivo. L'acido in eccesso che sarà espulso dai reni se ne starà tutta la notte nella vescica e farà secchi i batteri.
Se la cistite è conclamata, però, la vitamina C può fare poco.

Dalla mia esperienza, direi che è fantastica per prevenzione e per evitare per il rotto della cuffia malanni in arrivo. Se state già male, invece, l'aiuto non è gran che.

Per quanto riguarda la scadenza: sto usando ascorbico comprato tre anni fa e scaduto da due , e funziona benissimo. L'importante è tenerlo al buio, aprirlo poco e non ravanarci dentro coi cucchiaini. Se vedete palline gialle nella polvere, sono parti ossidate e da buttar via.

NON c'è NESSUNA differenza tra vitamina sintetica e "naturale", è una bufala per farvi spendere quattrini. Sono assolutamente identiche. (Invece per la vitamina E la differenza è enorme e bisogna comprare qualla naturale).

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
NiHiLaNtH
Inviato: 23/3/2011 13:59  Aggiornato: 23/3/2011 13:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Citazione:
NON c'è NESSUNA differenza tra vitamina sintetica e "naturale", è una bufala per farvi spendere quattrini. Sono assolutamente identiche. (Invece per la vitamina E la differenza è enorme e bisogna comprare qualla naturale).


non diciamo ca....e in quella naturale ci sono anche altre sostanze utili

provatele entrambe e vedete quale funziona di più

peonia
Inviato: 23/3/2011 14:34  Aggiornato: 23/3/2011 14:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
.Qualcuno sa se la vitamina C che si compra in erboristeria sotto forma di estratto di acerola va bene allo stesso modo?


L'acerola è ancora meglio ma costa decisamente di più....


però bisogna fare attenzione, e aumentare la dose gradualmente...quando subentra la diarrea, significa che quello è il limite...poi piano piano aumentare ancora....
Pauling ne assumeva fino a 18 gr./die (non so quale)...scaglionate ovviamente....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
cielle
Inviato: 23/3/2011 14:58  Aggiornato: 23/3/2011 14:58
So tutto
Iscritto: 23/3/2011
Da:
Inviati: 1
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Ciao a tutti
Mi sono appena iscritto al blog, sebbene lo segua da illo tempore (complimenti a Massimo e a tutti quanti) perché vorrei condividere con voi un'argomento che si allaccia anche al grande topic del cancro e delle terapie alternative per la cura.
Circa un anno e mezzo fa mi diagnosticarono un carcinoma al rinofaringe.
Seguii il protocollo standard, quindi 6 applicazioni chemio per la riduzione della massa e 35 applicazioni di radio.
Per il momento tutto bene, anche se gli effetti collaterali sono stati (e sono tuttora) pesanti.
Comunque in fase di follow-up a causa degli effetti collaterali dimagrii di circa 20 kg. e per cercare di "tirarmi su" io proposi al medico oncologo se poteva essermi di qualche utilità la vitamina C (avevo letto già qualcosa qui e altrove).
Beh, lui mi sconsigliò assolutamente di prenderla perché studi clinici indicavano un effetto deleterio in questa fase della malattia, anzi disse che poteva addirittura favorire le recidive.
Onestamente non ho avuto il coraggio di prendere comunque vitamine di nessun genere, cercate di capirmi ...
Hold on

Cassandra
Inviato: 23/3/2011 14:59  Aggiornato: 23/3/2011 14:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Non lo dico io, lo dice Pauling.
Se puoi vuoi precisare che l'acido ascorbico, unito ai bioflavonoidi o ai polifenoli sia di maggior effeto, sono d'accordo con te.

Ma dire che "nella vitamina C naturale ci sono anche altre sostanze" è una cosa da sganasciarsi! L'acido ascorbico è UNA molecola e basta!

Sarebbe come dire che "il ferro naturale è migliore perché c'è dentro anche del rame e del piombo" LOL!!!

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
Silver
Inviato: 23/3/2011 15:51  Aggiornato: 23/3/2011 15:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2005
Da: Torino
Inviati: 615
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Mi permetto di dissentire in gran parte dall'articolo.

E' bello constatare come la summa massima dell'evoluzione (arrivando a creare l'umano come lo conosciamo) avrebbe addirittura involuto alcune specie o che il Creatore abbia voluto tirare un brutto scherzo al Creato.

L'unica parte interessante, a mio avviso, è la capacità di aiutare molto i tossicodipendenti.

Per il resto, si basa su premesse ingannevoli.

Basti pensare a persone che per anni non hanno assunto alcun tipo di alimento oppure non in quantità giustificabili eppure non hanno subito nessuno degli effetti che cita lo studioso.
I brethariani ad esempio, come Prahald Jani, Jerico, etc o i fruttariani cui secondo lo studio non ne potrebbero avere a sufficienza, gli Ehretisti, gli igienisti, etc., dovrebbero essere morti da un pezzo oppure sofferenti. Ma così non è.

Basti pensare al fatto che l'azione per cui maggiormente viene tirato in causa l'ascorbato, cioè la digestione dei carboidrati, non dovrebbe nemmeno essere attuata dall'uomo in quanto fruttariano per natura, e quindi gli zuccheri dovrebbero essere semplici.
Non sarebbe stato più facile ipotizzare che l'uomo si stia cibando di cibi errati piuttosto che cercare l'errore della natura? Probabilmente non conosceva Occam...

Basti pensare che esistono le trasmutazioni biologiche, osservate giù dagli anni 1930 e confermate anche al CERN. E' molto interessante studiare il lavoro di Louise Kervran che è sicuramente l'esponente maggiormente significativo.

Su quanto ho detto, per non andare fuori tema qui, rendo disponibile parte del mio blog/forum all'indirizzo www.fruttalia.it (Per favore non consideratelo come spam), per evitare le lunghe discussione che in precedenza hanno trovato luogo qui su LC ogni qual volta ho portato questa esperienza. Massimo, spero che tu possa concordare con questo mio modus operandi.

A questo aggiungo che condivido la filosofia dell'articolo di utilizzare l'ascorbato anche sintetico, ma che sia ben inteso come "toppa" per coprire questo buco nella conoscenza alimentare.
Ovvero, meglio correre ai ripari da questa degenerazione alimentare anche attraverso l'uso di integratori per evitare problematiche più gravi, ma con bene in mente che se l'Uomo seguisse la sua Natura, non avrebbe bisogno di alcuna integrazione artificiale.

Kenshiro
Inviato: 23/3/2011 15:58  Aggiornato: 23/3/2011 15:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 21/5/2010
Da: Croce del Sud
Inviati: 318
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
A proposito...è da un mese circa che ho iniziato con alti dosaggi di vit C... ma non trovando pratica la polvere
(che andrebbe presa molte volte al giorno,perchè se ne prendete 2-3 g di botto,la maggior parte viene eliminata
e ne usufruite minimamente) ho trovato questo ottimo prodotto...a rilascio lento
(vi indico il sito con il prezzo migliore che ho trovato):

http://www.natsabe.it/prodotti/long-life---phoenix/vitamina-c-2000---30-tav.asp?ID=v3mz57&L=IT

...per ora tutto bene...vi farò sapere tra qualche mese...

Mondo marcio!!!
Luxio
Inviato: 23/3/2011 16:02  Aggiornato: 23/3/2011 16:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/5/2010
Da: Ostrava
Inviati: 240
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Io assumo circa 3-4g al giorno di acido ascorbico in polvere (in 2 dosi: mattino e sera). Per ora posso dire che non ho avuto rafreddore, solo 4 giorni di influenza, mentre prima di iniziare ad assumerlo me ne facevo anche 2-3 a stagione. La prendo come integratore per rinforzare il sistema immunitario. Confermo che bisogna aumentare le dosi con cautela fino ad arrivare alla diarrea (che è comunque acuta, non dura) e che non bisogna usare posate metalliche. La prendo in farmacia a 3€/100g (ma abito in Repubblica Ceca) posso inoltre confermare che la prima volta in farmacia mi hanno guardato storto, ma ora mi conoscono e quando mi vedono sanno già cosa voglio

Non possiamo separare i nostri pregi dai nostri difetti, essi sono collegati come la forza e la materia. Se li separiamo, l'uomo sparisce.
Nikola Tesla
sdebunko
Inviato: 23/3/2011 17:14  Aggiornato: 23/3/2011 17:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2011
Da:
Inviati: 70
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
@peonia ok grazie della consulenza

per quelli che dicono che la vitamina C è ininfluente vorrei ricordare che i gatti se la autoproducono, ed è proprio vero che c'hanno 7 vite, da noi devono solo imparare ad attraversare la strada.....

peonia
Inviato: 23/3/2011 18:13  Aggiornato: 23/3/2011 18:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
@ sdebunko

prego, ti consiglio di trovare una erboristeria con cui stabilire un rapporto di fiducia e saranno loro a consigliarti sulle dosi e quant'altro...
buon'assunzione!!!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
winston73
Inviato: 23/3/2011 18:25  Aggiornato: 23/3/2011 18:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2010
Da:
Inviati: 135
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
io e la mia ragzza la assumiamo da circa 6 mesi in forma ascorbato di sodio
la prendo qui a 28 euro/kg
almeno 6/8 g al giorno in più riprese (almeno 3)
io ho avuto un inverno abbastanza sano con solo 3 gg di influenza più un paio di intestinali
e considerato che lavoro con bambini molto piccoli
ricettacoli di ogni sorta di virus
mi è andata bene rispetto agli altri inverni in cui ero sempre malaticcio
la mia ragazza è asmatica, ha diminuito sensibilmente l'uso delle sue polverine per inalazione.
secondo me bisogna in qualche modo reintegrare continuamente la flora batterica intestinale con yogurt intero
e fermenti.
grazie per la dritta dei cucchiai di plastica è un errore che eliminerò

2+2=5
franat
Inviato: 23/3/2011 19:30  Aggiornato: 23/3/2011 19:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/3/2009
Da: roma
Inviati: 93
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
ha ragione cassandra e lo dice anche pauling (e la mia dottoressa ortomolecolare, se vi interessa) la molecola è semplicemente identica.
io prendo tutti i giorni da anni 3 grammi di vit c e sto meglio, mi vengono meno raffreddori e durano di meno (sopratutto se aumento la frequenza delle dosi), mi vengono ormai pochi sintomi di allergie stagionali ed ho la mente più lucida.
ne do 1 grammo al giorno alle mie bambine in 2 o tre dosi masticabili.
la vit c fa bene, assumetela con costanza e non smettetela di botto.
io la ordino in england (hollandandbarrett.com) 500 cp da 1 grammo circa 25€.
buona integrazione a tutti

maurixio
Inviato: 23/3/2011 19:45  Aggiornato: 23/3/2011 19:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
...non sono in grado di commentare l'articolo, che tuttavia ho letto con grande interesse.
Ho letto anche i commenti ed hotrovato altrettanto interessante leggere delle vostre esperienze.
Per portare il mio contributo a queste ultime tratterò brevemente dei mie ultimi dieci anni in fatto di salute.

Circa 5 anni fa mi dimisi dal posto dove lavoravo a cusa di un continuo indebolimento della mia salute(influenze facili e bronchiti semestrali) nonchè un forte stress che si manifestava con eruzioni cutanee.
Sono stato a riposo per circa tre anni lavorando il necessario ma soprattutto operando in settori dove la natura faceva da sfondo, ed alimentandomi con frutta a volontà ed in modo regolare.

Questo è durato tre anni dopodichè ho dovuto necessariamente riprendere il lavoro. All'inizio ero un leone stavo benissimo e tutto il mio operato mi faceva gudagnare stima oltre che soldi e facevo 2-3000 km all'anno in bicicletta. Purtroppo questo non mi permetteva un'alimentazione adeguata e gia dopo un anno per recuperare dalla fatica me ne stavo a casa il sabato e la domenica lasciando appesa la bici.

Oggi ho 45 anni mi sono dimesso nuovamente ed ho ripreso ad alimentarmi in modo regolare (da circa 20giorni) sono raffreddato da una settimana con la testa che mi scoppia e una enorme fatica a guardare il monitor del pc.
Concludo dicendo che mi sento un'ottima cavia per sperimentare la cura ascorbica, per la quale (se ho ben afferratol'argomento) sento una istintiva efficacia.
Ci sentiamo tra un anno per aggiornamenti.

xwus
Inviato: 23/3/2011 20:24  Aggiornato: 23/3/2011 20:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/1/2005
Da:
Inviati: 79
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Come mai il sito dice che è consigliabile non assumere acido ascorbico in gravidanza?Mi pare in controtendenza con quanto affermato nell'articolo.

Detto ciò una volta acquistato 1kg di vitamina c, come la devo assumere? Miscelata nell'acqua oppure purissima per via orale?

peonia
Inviato: 23/3/2011 20:39  Aggiornato: 23/3/2011 20:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Detto ciò una volta acquistato 1kg di vitamina c, come la devo assumere? Miscelata nell'acqua oppure purissima per via orale?


basta metterla in un po di acqua tiepida magari, non a stomaco vuoto se hai problemi di gastrite o simili....


MI SCUSO PER L'OT però è troppo intrigante, la carte che rappresenta il terremoto in Giappone:

http://www.tankerenemy.com/2011/03/la-carta-degli-illuminati-denominata.html

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
peonia
Inviato: 23/3/2011 20:42  Aggiornato: 23/3/2011 20:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
@a maurixio


Oggi ho 45 anni mi sono dimesso nuovamente ed ho ripreso ad alimentarmi in modo regolare (da circa 20giorni) sono raffreddato da una settimana con la testa che mi scoppia e una enorme fatica a guardare il monitor del pc.
Concludo dicendo che mi sento un'ottima cavia per sperimentare la cura ascorbica, per la quale (se ho ben afferratol'argomento) sento una istintiva efficacia.

se prendi anche il magnesio insieme alla vit. C, vai alla grande.....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
michele
Inviato: 23/3/2011 21:14  Aggiornato: 23/3/2011 21:14
So tutto
Iscritto: 16/4/2006
Da:
Inviati: 2
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Una testimonianza... tre anni fà un mio parente sui 45 anni dopo aver fatto le analisi del sangue si accorge che stà esagerando con il bere il mangiare e lo stress. Ora non ricordo ma tra trigliceridi e fegato gli asterischi di valori fuori norma si sprecavano. Ebbene vi dico solo che da febbraio a settembre i suddetto individuo si è letteralmente polverizzato quasi 2 kg di acido ascorbico in polvere e alla fine nelle nuove analisi non c'era neanche un asterisco.
Altra testimonianza... la mia dolce metà ha sempre sofferto di gengive sanguinanti ma soprattutto di afte in bocca ma da quando si "carica" di vit C questi sono completamente spariti. Ora siamo passati alla rosa canina titolata al 70 %, costa di più ma meno irritante a livello di stomaco.
Un saluto

Mande
Inviato: 23/3/2011 21:39  Aggiornato: 23/3/2011 21:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/1/2008
Da: Cologna veneta
Inviati: 1301
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Mi dispiace, mi spiace veramente...

Mi dispiace per Big Pharma come mi spiace per gli erboristi.
Mi dispiace per i vegani come mi spiace per vitaministi.

Mi dispiace per tutti loro e per tutti coloro che hanno magnificato le proprietà dell'ascorbato nel prevenire ogni genere di male conosciuto o sconosciuto alle umane genti.

Mi spiace perché godo di ottima salute e spero di non dovermene vergognare!

Mi trovo veramente infastidito dalle politiche commerciali di Big Pharma tese sempre a creare nuove malattie che in realtà non esistono. Sindrome da iperattività dei bambini ad esempio? Che cos'è se non una campagna disinformativa tesa a vendere psicofarmaci a bambini innocenti che non ne hanno alcun bisogno?
Le campagne vaccinali per prevenire l'influenza poi sono il massimo. Vendere dei farmaci a gente che non ne ha assolutamente bisogno.

Allo stesso tempo mi spiace per tutti coloro che sono convinti da una propaganda del tutto uguale che sono ammalati di "scorbuto latente asintomatico". Il trucco ovviamente sta nell'asintomatico poiché senza sintomi non ve ne accorgete.

Mi spiace per tutti, per i belli e per i brutti, ma mi ripeto. Godo di ottima salute e non prenderò mai alcuna sostanza al solo scopo di prevenire malattie potenziali che non saprò mai se avrò. Al limite se mi ammalo prenderò allora qualche buon cucchiaio (rigorosamente di plastica monouso da buttare nel cestino) di ascorbato ma mai prima.

Redazione
Inviato: 23/3/2011 21:56  Aggiornato: 23/3/2011 21:56
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
MANDE: Come si sente che sei giovane....

Jurij
Inviato: 23/3/2011 22:36  Aggiornato: 23/3/2011 22:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Scusate, tanto per chiarire tecnicamente, un cucchiaino da caffè raso a quanti grammi circa di acido ascorbico corrisponde?

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
peonia
Inviato: 23/3/2011 22:47  Aggiornato: 23/3/2011 22:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Scusate, tanto per chiarire tecnicamente, un cucchiaino da caffè raso a quanti grammi circa di acido ascorbico corrisponde?

credo circa 3 gr. però quando lo compri puoi chiedere se ti danno un dosatore....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Jurij
Inviato: 23/3/2011 23:15  Aggiornato: 23/3/2011 23:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Grazie peonia :o)

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
reaven
Inviato: 23/3/2011 23:20  Aggiornato: 23/3/2011 23:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/11/2005
Da:
Inviati: 341
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Sono contento che si discuta anche di questo argomento in home.
Mi sono sempre chiesto perche la natura e l'evoluzione (Darwin dove sei?) avrebbero privato l homo sapiens di produrre endogenamente una sostanza cosi preziosa per la sua sopravvivenza stessa... cio' pensato molto, e se fossimo stati privati di questa abilita'? se fossimo stati concepiti geneticamente per ridurre le nostre aspettative di vita? . non lo so, sinceramente non lo so, pero' quello di cui sono sicuro è dell'efficacia dell'acido ascorbico sul benessere del mio corpo ad una sua integrazione.
Quest'anno non mi sono preso l'influenza mentra la mia famiglia che non ne vuole sapere, se l'è presa al completo, l'anno precedente invece solo un fastidioso raffreddore durato 2 o tre giorni. Io fin da bambino sono stato uno che le influenze se le faceva periodicamente. Oltre all'acido ascorbico integrato di origine sintetica, cerco di mangiare piu' possibilmente frutta e verdura di stagione.

Spiderman
Inviato: 24/3/2011 0:08  Aggiornato: 24/3/2011 0:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Non ricordo l'ultima volta che ho avuto il raffreddore e in 39 anni posso contare sulle dita delle mani le volte che ho avuto l'influenza. Se faccio questa "cura" non è che rischio di diventare bionico?

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
RustyN4il
Inviato: 24/3/2011 0:42  Aggiornato: 24/3/2011 0:42
So tutto
Iscritto: 24/12/2010
Da: Brescia
Inviati: 7
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Articolo veramente interessante...
Uso da circa un anno vitamina c in polvere estratta dalla rosa canina ( al secondo posto come contenuto di vitamina c da fonte wikipedia) e devo dire che i risultati sono stati veramente ottimi... già con un assunzione minima giornaliera sono sparite afte alla bocca e influenze varie...

Se solo sapessimo sfruttare al meglio tutto ciò che la natura ci propone...


Karmajoga... fare al meglio anche ciò che appare impossibile...
Matteo84
Inviato: 24/3/2011 1:31  Aggiornato: 24/3/2011 1:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/12/2010
Da: Servigliano (Marche)
Inviati: 38
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Secondo me ha ragione Silver! se la nostra evoluzione è andata così vuol dire che i carboidrati complessi non devono far parte della nostra dieta! come tante altre cose che mangiamo tipo carne e latticini..ma questa è un'altra storia!

Io lavoro con gli integratori alimentari e posso dirvi sicuramente che quelli sintetici sono una schifezza! Se proprio dovete prendete quelli naturali al 100%! Cioè il corpo non è una macchina cavolo.....funziona biochimicamente e correttamente solo con cose che possono trovarsi in natura! Prendere qualcosa di artificiale rompe gli equilibri e anche se il mio reddito proviene dall'integrazione alimentare dico a tutti di mangiare bene e fare un pò di sport ma se proprio uno non ha il tempo o il modo di mangiare frutta verdura e cose ricche di omega3 solo in quel caso si deve buttare sull'integrazione che diventa prevenzione importantissima...ma quella naturale però!

La vitamina C secondo i miei studi è importantissima per molte molte cose ma sarebbe meglio comportarsi bene alimentarmente ed assumerla con i pasti e non in integrazione! se proprio una persona non può rinunciare alla pasta e il pane tutti i giorni e ai dolci allora penso che possa essere un rimedio adatto ma così diventa medicina e non prevenzione!

vi lascio con un pò di domande?

Pensate che tutta questa vitaminaC che prendete non squilibri per niente il vostro corpo anche se qualche effetto benefico lo trovate?? se in un cucchiaio da 3 grammi c'è acido ascorbico come in 20 kg di arancie credete che sia naturale assumerlo tutti i giorni??? non credete che carichi i reni e il fegato??

non sono un medico ma sono molto ferrato sull'integrazione....aspetto vostre risposte per saperne di più....ciao a tutti ragazzi un abbraccio!

p.s. se a qualcuno interessa sapere qualcosa in più sull'integrazione alimentare mi dica pure in privato così gli spiego cosa c'è ora come ora in commercio e dove andare sul sicuro oppure su dove nn andare affatto! :D

Amo la vita! Amo la Natura! Amo i rapporti sociali! Sono una persona di successo!
Calvero
Inviato: 24/3/2011 2:29  Aggiornato: 24/3/2011 2:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Citazione:
non è che rischio di diventare bionico?


... naaaaa, ma che dici?? .. finalmente potrai lanciare le ragnatele come hai sempre sognato!

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 24/3/2011 2:37  Aggiornato: 24/3/2011 2:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Citazione:
Se solo sapessimo sfruttare al meglio tutto ciò che la natura ci propone...


Più che proporre, ci dona ... e pensa a quante cose gli lasciamo noi in cambio; a come contraccambiamo.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Jurij
Inviato: 24/3/2011 6:26  Aggiornato: 24/3/2011 6:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
…Mi sono sempre chiesto perche la natura e l'evoluzione (Darwin dove sei?) avrebbero privato l homo sapiens di produrre endogenamente una sostanza cosi preziosa per la sua sopravvivenza stessa... cio' pensato molto, e se fossimo stati privati di questa abilita'? se fossimo stati concepiti geneticamente per ridurre le nostre aspettative di vita?...

Forse allora le teorie di Zecharia Sitchin non erano poi così campate in aria.

Se quanto affermava lui fosse vero, chi ci ha creati come esperimento non aveva interesse che vivessimo una vita perfetta, a loro servivano solo degli schiavi che fornissero manodopera a basso costo.

Niente di sicuro chiaro , ma sempre più (per me) convincenti delle barzellette darwiniane.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
ivan
Inviato: 24/3/2011 6:41  Aggiornato: 24/3/2011 6:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
In queste storie la verità sta sempre nel mezzo, giudizio quindi.

Dice Toxnet :

link

Citazione:


L-Ascorbic Acid
CASRN: 50-81-7


Toxicity Summary:
IDENTIFICATION: Origin of the substance: Ascorbic acid is of both natural and synthetic origin. Natural origin: ascorbic acid is found in fresh fruit and vegetables. Citrus fruits are a particularly good source of ascorbic acid and also hip berries, acerola and fresh tea leaves. Ascorbic acid exists as colorless, or white or almost white crystals. It is odorless or almost odorless. It has a pleasant, sharp acidic taste. It is freely soluble in water and sparingly soluble in ethanol. It is practically insoluble in ether and chloroform. HUMAN EXPOSURE: Main risks and target organs: The main target organs for toxicity are found in the gastrointestinal, renal and hematological systems. Summary of clinical effects: In individuals with glucose-6-phosphate dehydrogenase (G-6-PD) deficiency, hemolytic anemia may develop after administration of ascorbic acid. In individuals predisposed to renal stones, chronic administration of high doses may lead to renal calculi formation. In some cases, acute renal failure may be observed under both conditions. Indications: Prevention and treatment of scurvy. It has been used as a urinary acidifier and in correcting tyrosinemia in premature infants on high-protein diets. The drug may be useful to treat idiopathic methemoglobinemia. Contraindications: Ascorbic acid is contraindicated in patients with hyperoxaluria and G-6-PD deficiency. Routes of entry: Oral: Ascorbic acid is usually administered orally in extended-release capsule form, tablets, lozenges, chewable tablets, solutions and extended-release tablets and capsules Absorption by route of exposure: Ascorbic acid is readily absorbed after oral administration but the proportion does decrease with the dose. GI absorption of ascorbic acid may be reduced in patients with diarrhea or GI diseases. Distribution by route of exposure: Normal plasma concentrations of ascorbic acid are about 10 to 20 ug/mL. Total body stores of ascorbic acid have been estimated to be about 1.5 g with about a 30 to 45 mg daily turnover. Plasma concentrations of ascorbic acid rise as the dose ingested is increased until a plateau is reached with doses of about 90 to 150 mg daily. Ascorbic acid becomes widely distributed in body tissues with large concentrations found in the liver, leukocytes, platelets, glandular tissues, and the lens of the eye. In the plasma about 25% of the ascorbic acid is bound to proteins. Ascorbic acid crosses the placenta; cord blood concentration are generally 2 to 4 times the concentration in maternal blood. Ascorbic acid is distributed into milk. In nursing mothers on a normal diet the milk contains 40 to 70 ug/mL of the vitamin. Biological half-life by route of exposure: The plasma half-life is reported to be 16 days in humans. This is different in people who have excess levels of vitamin C where the half-life is 3.4 hours. Metabolism: Ascorbic acid is reversibly oxidized to dehydroascorbic acid in the body. This reaction, which proceeds by removal of the hydrogen from the enediol group of ascorbic acid, is part of the hydrogen transfer system. The two forms found in body fluids are physiologically active. Some ascorbic acid is metabolized to inactive compounds including ascorbic acid-2-sulfate and oxalic acid. Elimination by route of exposure: The renal threshold for ascorbic acid is approximately 14 ug/mL, but this level varies among individuals. When the body is saturated with ascorbic acid and blood concentrations exceed the threshold, unchanged ascorbic acid is excreted in the urine. When tissue saturation and blood concentrations of ascorbic acid are low, administration of the vitamin results in little or no urinary excretion of ascorbic acid. Inactive metabolites of ascorbic acid such as ascorbic acid-2-sulfate and oxalic acid are excreted in the urine. Ascorbic acid is also excreted in the bile but there is no evidence for enterohepatic circulation. Pharmacology and toxicology: Mode of action: Toxicodynamics: Hyperoxaluria may result after administration of ascorbic acid. Ascorbic acid may cause acidification of the urine, occasionally leading to precipitation of urate, cystine, or oxalate stones, or other drugs in the urinary tract. Urinary calcium may increase, and urinary sodium may decrease. Ascorbic acid reportedly may affect glycogenolysis and may be diabetogenic but this is controversial. Pharmacodynamics: In humans, an exogenous source of ascorbic acid is required for collagen formation and tissue repair. Vitamin C is a co-factor in many biological processes including the conversion of dopamine to noradrenaline, in the hydroxylation steps in the synthesis of adrenal steroid hormones, in tyrosine metabolism, in the conversion of folic acid to folinic acid, in carbohydrate metabolism, in the synthesis of lipids and proteins, in iron metabolism, in resistance to infection, and in cellular respiration. Vitamin C may act as a free oxygen radical scavenger. Toxicity: Human data: Adults: Diarrhea may occur after oral dosage of large amounts of ascorbic acid. Interactions: Concurrent administration of more than 200 mg of ascorbic acid per 300 mg of elemental iron increases absorption of iron from the GI tract. Increased urinary excretion of ascorbic acid and decreased excretion of aspirin occur when the drugs are administered concurrently. Ascorbic acid increases the apparent half-life of paracetamol. Interference with anticoagulant therapy has been reported. Carcinogenicity: It has been reported that there is no evidence of carcinogenicity. Some studies suggest that vitamin C may amplify the carcinogenic effect of other agents. L-ascorbic acid increases the oral carcinoma size induced by dimethylbenz(a)anthracene. Also, butylated hydroxyanisole induced forestomach carcinogenesis in rats. Teratogenicity: There is no evidence of teratogenicity. Mutagenicity: Ascorbic acid is reported to increase the rate of mutagenesis in cultured cells but this only occurs in cultures with elevated levels of Cu(2+) or Fe(2+). This effect may be due to the ascorbate induced generation of oxygen-derived free radicals. However, there is no evidence of ascorbate induced mutagenesis in vivo.
[International Programme on Chemical Safety; Poisons Information Monograph: Ascorbic Acid (PIM 046 ) (1996) Available from, as of May 16, 2008: http://www.inchem.org/pages/pims.html **PEER REVIEWED**



In sintesi: due arance belle fresche son salutari, così come una bella spremuta di pompelmo, l'assunzione diretta però è opinabile.

NoPlace
Inviato: 24/3/2011 8:23  Aggiornato: 24/3/2011 8:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/5/2010
Da:
Inviati: 150
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Citazione:
Autore: Mande Inviato: 23/3/2011 21:39:29 Mi dispiace, mi spiace veramente... Mi dispiace per Big Pharma come mi spiace per gli erboristi. Mi dispiace per i vegani come mi spiace per vitaministi. Mi dispiace per tutti loro e per tutti coloro che hanno magnificato le proprietà dell'ascorbato nel prevenire ogni genere di male conosciuto o sconosciuto alle umane genti. Mi spiace perché godo di ottima salute e spero di non dovermene vergognare! Mi trovo veramente infastidito dalle politiche commerciali di Big Pharma tese sempre a creare nuove malattie che in realtà non esistono. Sindrome da iperattività dei bambini ad esempio? Che cos'è se non una campagna disinformativa tesa a vendere psicofarmaci a bambini innocenti che non ne hanno alcun bisogno? Le campagne vaccinali per prevenire l'influenza poi sono il massimo. Vendere dei farmaci a gente che non ne ha assolutamente bisogno. Allo stesso tempo mi spiace per tutti coloro che sono convinti da una propaganda del tutto uguale che sono ammalati di "scorbuto latente asintomatico". Il trucco ovviamente sta nell'asintomatico poiché senza sintomi non ve ne accorgete. Mi spiace per tutti, per i belli e per i brutti, ma mi ripeto. Godo di ottima salute e non prenderò mai alcuna sostanza al solo scopo di prevenire malattie potenziali che non saprò mai se avrò. Al limite se mi ammalo prenderò allora qualche buon cucchiaio (rigorosamente di plastica monouso da buttare nel cestino) di ascorbato ma mai prima.


Mi dispiace per te che sei convinto di questo e mi dispiace che poi rimarrai deluso dal fatto che appena sentirai i sintomi te ne potrai mangiare anche 10 Kg di ascorbato senza avere nessun tipo miglioramento...

Post chemio l'ascorbato di sodio unito all'aloe, ho visto rialzare i valori ematici ad una velocità sorprendente...non erano i miei...

Braies
Inviato: 24/3/2011 10:50  Aggiornato: 24/3/2011 10:50
So tutto
Iscritto: 9/10/2010
Da:
Inviati: 5
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
"Citazione Matteo84"
vi lascio con un pò di domande?
Pensate che tutta questa vitaminaC che prendete non squilibri per niente il vostro corpo anche se qualche effetto benefico lo trovate?? se in un cucchiaio da 3 grammi c'è acido ascorbico come in 20 kg di arancie credete che sia naturale assumerlo tutti i giorni??? non credete che carichi i reni e il fegato??

@Matteo84
Se si condivide il documento postato le risposte alle tue domande sono rispettivamente un NO...SI....NO in quanto l'assunzione di dosi di ascorbato supplementari vanno a colmare una carenza endogena potenzialmente pericolosa.

Tutti gli studi di Pauling, Stone, Hoffer ecc.. confermano tali tesi, a dire il vero anche studi recenti lo dimostrano...oltre chiaramente alle esperienze personali positive (compresa la mia) citate in questo post.

Saluti.

MATITA
Inviato: 24/3/2011 11:06  Aggiornato: 24/3/2011 11:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2010
Da:
Inviati: 46
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
dato che nulla si e evoluto e mai si evolvera (se non l'arroganza,la malvagità e la stupidita umana)non viene il sospetto a nessuno che noi umani e i primati non si possa produrre vit. c per il semplice motivo che non lo dobbiamo fare?
E non lo dobbiamo fare per il semplice motivo che siamo stati CREATI per nutrirci di vegetali allo stato crudo e la vitamina c ce la prendiamo in abbondanza da quelli.....ùse mangiassimo quelli....
Se poi ci si ingozza di carne e pesce,latte e derivati,farinacei vari,alcolici bivbite e alimenti indusrtiali il tutto cotto estracotto non è colpa del creatore.
non e che siamo imperfetti perche non ci e stato dato un gene che di fatto non serviva ma siamo imperfetti perchè siamo stupidi all'inverosimile.
Tr lìaltro il fatto che non riusciamo da sempre a trasformare gli zuccheri del sangue in ascorbato è l'ennesima conferma che nulla si evolve.
Se non ci siamo ancora estinti è perche siamo dotati di intelletto che purtroppo male sfruttiamo.
Che l'essere umano sia solo fruttariano?BIZZARRA IDEA VERO?
gIA non convieneche si sia fruttariani?f

mirkred
Inviato: 24/3/2011 11:44  Aggiornato: 24/3/2011 11:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2009
Da:
Inviati: 259
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Cit. "...una capra di 70 kg non stressata è capace di produrre oltre 13 grammi di ascorbato giornaliero e molto di più se sotto stress"

Ma una capra non vive al massimo una quindicina di anni? Ho visto qualche vecchia capra di dieci anni e nessuna mi è sembrata molto giovanile. Per il resto ho pensato anch'io di sostituire qualche giorno di raffreddore con qualche giorno di diarrea.

Matteo84
Inviato: 24/3/2011 12:39  Aggiornato: 24/3/2011 12:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/12/2010
Da: Servigliano (Marche)
Inviati: 38
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
x Braies:

Ma allora il corpo umano lo equipari ad una macchina?! non credo sia così semplice la cosa!

Credete di agire sull'essere umano come si agisce aggiungendo dell'additivo ad un motore diesel per pulire gli iniettori?! mah....secondo me non ha senso!

se il nostro corpo non produce vitaminaC si vede che non gli serve!
Poi se noi mangiamo roba innaturale, biologicamente incompatibile con la nostra struttura fisica allora la vitaminaC può essere un aiutino a patire di meno delle conseguenze della cattiva alimentazione...questo si.

Ma credo che sia meglio tornare ad un'alimentazione naturale e biochimicamente equilibrata al nostro corpo. Io almeno ci sto provando conmolti sforzi però!

La cosa per molti è pressoche impossibile perchè le persone non vogliono capire certe cose e sono oramai abituate ad un'alimentazione onnivora piena di zucchero raffinato.... carne...sale e perchè no anche glutammato...sostanze che agiscono direttamente sul nostro sistema nervoso rendendoci mentalmente stabili e dipendenti!

Amo la vita! Amo la Natura! Amo i rapporti sociali! Sono una persona di successo!
alsecret7
Inviato: 24/3/2011 13:38  Aggiornato: 24/3/2011 13:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
scusatemi ma io come faccio a sapere di quanto ne a bisogno il mio corpo? devo fare delle analisi particolari? o si va a occhio? se ne prendo di piu mi fa male? vorrei saperlo se ce qualcuno che me lo puo spiegare sembra interessante. grazie.

maruje
Inviato: 24/3/2011 14:00  Aggiornato: 24/3/2011 14:00
So tutto
Iscritto: 9/1/2009
Da:
Inviati: 30
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Compro da un anno vitamina C pura in polvere.. in farmacia i prezzi sono esorbitanti e le quantità misere.
In internet il prezzo migliore l'ho trovato a questo indirizzo
http://www.produzioneintegratori.it/vitamina-c.php

NoPlace
Inviato: 24/3/2011 14:19  Aggiornato: 24/3/2011 14:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/5/2010
Da:
Inviati: 150
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
@Matteo84
Allora se non gli serve la Vit. C perchè la ricerchi nella frutta e verdura? Probabilmente serve, e anche molta.
Altrimenti perchè trovi beneficio a mangiare MOLTA FRUTTA E VERDURA?
Per lo stile di vita, non moderno, ma ormai si può dire da sempre, dell'uomo è impossibile avere lo stesso stile di vita di una scimmia, che passal'intera giornata a cercare cibo, dormire ed evacuare, pensi di poter fare lo stesso mangiando 3 volte o anche 5 al giorno? Dubito.
Non si inserisce un additivo che può servire come no, e per fortuna come dici te, il corpo umano non è una macchina, se nella mia auto a diesel metto della benzina questa si ferma, se nel mio corpo inserisco della vitamina C in eccesso non mi fermo la espello con urine e diarrea, se inserisco altri agenti che non servono anche aggressivi arriva il vomito per espellere prima ancora di assorbire anche una minima parte.
Quindi il corpo umano ti dice lui quanta vitamina riesce ad assorbire, io ho una tolleranza di 3,5 grammi per volta per 4 volte al giorno.
Se aumento a 4, la espello nel giro di 10 minuti, ma se mi sento sotto attacco, mal di gola o accenni di raffreddore, passo anche a 5 grammi ogni ora questi vengono utilizzati in toto e non evaquo nulla, mi spieghi perchè?

Ovvio e ti appoggio la questione sull'alimentazione, quelle 3 volte da dedicare al cibo bisogna dedicarlo con criterio, chi può dovrebbe farsi un orticello, non mangiare cibo raffinato e se possibile biologico (controllato).


@alsecret7

Come scritto sopra, la vitamina C va presa a tolleranza intestinale, che vuol dire che si parte da pochi grammi, diciamo 1 per 4 volte al di, se non accade nulla aumenti nei giorni a seguire per 0,5 grammi per volta.
Quando arrivi a sentire o un aumento di flatulenze o diarrea, vuol dire che la grammatura precedente a quella è la tua tolleranza intestinale.
Poi in caso di sintomi di malattia, prendi la stessa dose ma ogni ora, fino alla sparizione completa dei sintomi.

Oltre a questo però bisognerebbe sapere se per te è più indicato l'acido ascorbico o l'ascorbato di sodio.
Per dire se soffri di gastrite o acidità di stomaco è indicato l'ascorbato di sodio che ha un PH alcalino, se non hai problemi di sorta puoi prendere tranquillamente l'acido ascorbico.

Per tante altre informazioni ti consiglio di leggerti il libro di Linus Pauling http://www.mednat.org/cure_natur/pauling.pdf
e di andare nel forum di www.aerrepici.org


Un posto per comprare Vitamina C in confezioni da 1Kg a poco più di 20€ www.arganiascorbile.it

marvek
Inviato: 24/3/2011 21:52  Aggiornato: 24/3/2011 21:52
So tutto
Iscritto: 19/1/2009
Da:
Inviati: 30
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Ottimo articolo, grazie.

Testimonio che io da due anni prendo 4 dosi al giorno da 2 g l'una di ascorbato di sodio - molto più tollerabile per stomaco e intestino - e ho migliorato moltissimo la mia salute generale, prima cagionevole.

NOTA: dove nell'articolo è tradotto "incidenza, morbidità e mortalità", credo che la parola inglese morbidity vada tradotta con morbosità o morbilità.

Mande
Inviato: 24/3/2011 22:44  Aggiornato: 24/3/2011 22:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/1/2008
Da: Cologna veneta
Inviati: 1301
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
noplace
Citazione:

Mi dispiace per te che sei convinto di questo e mi dispiace che poi rimarrai deluso dal fatto che appena sentirai i sintomi te ne potrai mangiare anche 10 Kg di ascorbato senza avere nessun tipo miglioramento...

I sintomi di che cosa noplace?
Sai com'è pare curi quasi un po tutto.
Ma soprattutto spiegami perché lo dichiari inefficace come cura ma solo come prevenzione. Difatti poi prosegui:
Citazione:

Post chemio l'ascorbato di sodio unito all'aloe, ho visto rialzare i valori ematici ad una velocità sorprendente...non erano i miei...

Ergo testimoni che è anche curativo e mica di un raffreddore ma post chemio intendi ovviamente parlare di una persona ammalata di cancro.

Orbene te lo ripeto. Se avrò qualche malattia che sarà anche vagamente curabile con l'acido ascorbico o l'ascorbato di potassio stai ben certo che lo farò.

Oggi sono sano. Non ho alcun tipo di patologia. Godo di ottima salute e non prenderò nulla.

Tu lo prendi e stai meglio? Buon per te ne sono lieto.

Ma se ti senti meglio vuol dire che prima stavi male ovvero non eri sano altrimenti staresti alla stessa maniera. Dunque sono felice che in seguito ad una malattia ti abbia fatto bene.

Sfortunatamente io sto bene e non ne ho bisogno al pari di come non avevo certo bisogno del vaccino antinfluenzale. Non ho bisogno pappa reale ne di aloe. Non ho neppure bisogno di una dieta particolare come quella vegana. Riesco ad alimentarmi bene ed in maniera variegata e sono perfettamente in forma.

Eri malato e l'ascorbico ti ha guarito? Brindo alla tua salute

Toglimi una curiosità però...
Una domandina un po peperina se vuoi ma anche ironica alla Beppe Grillo:

"Ma se ora stai bene grazie alla vitamina e sei guarito...
Perché continui ad assumerla? Stai ancora male?"


P.S.
E' una domanda retorica che non necessita forzatamente una risposta.

manneron
Inviato: 25/3/2011 1:02  Aggiornato: 25/3/2011 1:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
credo che dovrei girare l'anno a maggio giugno con l'assunzione di vitC. La prendo "a caso" durante la giornata. vale a dire che non misuro alcuna quantità ma non risparmio certamente. avevo cercato di misurare i 60mg con un bilancino di precisione ma era una dose ridicola, praticamente la dose che si attacca alla punta del dito inumidita. Non capisco che cavolo ci sia dentro i pastiglioni di vitC che vendono e come fanno ad essere tanto grossi.
Ero molto stressato e lo sono tutt'ora. L'unico effetto che posso dichiarare è una fame boia a certi orari al contrario di prima che pur mangiando poco e spesso non avevo sempre una gran fame. Altri effetti migliorativi non sono in grado di ascriverli alla vitC per il semplice fatto che ci sono anche altri fattori in gioco, tipo sonno, e un altro integratore.
Siccome male non vedo che me ne faccia, proseguo. Non ho dati obiettivi. Quest'inverno mi sono pure preso l'influenza o il raffreddore, non lo so cosa fosse. non sono stato bene alcuni giorni nei quali ho consumavo una quantità enorme di fazzoletti. Non mi sono mai fermato a letto tutto il giorno, sempre lavorato. Ah, io prendo l'Ascorbato di Sodio non l'Acido Ascobico. Troppo amaro e troppo acido. Purtroppo non posso sapere se senza vitC mi sarei ammalato meno o di più e neppure se lo stress che ho avrebbe causato altri danni o se alcuni comportamenti hanno aiutato. L'ho consigliata a qualcuno e a parte una famiglia a cui ho dato il kilo di Acido Ascorbico che a me non piaceva e che so ne prendono un misurino al giorno a testa(125mg), nessuno lo ha fatto, pur offrendomi di acquistarla io per loro a circa 36€ spese spedizione incluse al kg.
Mi devo ricordare di chiedere l'opinione di questi a cui ho passato l'acido ascorbico, è un po' che non chiedo. Tra l'altro uno di questi appena operato di non so cosa benigno sulla schiena a livello sottocutaneo, un linfonodo che si era ingigantito. Ho consigliato aumentare le dosi. Osservo e vedo come va. Solo che se avrà effetti di spargimento in altre parti del corpo del coso benigno ci vorranno anni. Ma tengo sotto osservazione.
Non posso dire che la vitC mi faccia chissà cosa. Siccome Pauling non mi sembra un coglione e studi ne ha fatti, danni non ne ho, poco mi costa, allora la prendo. Mi sembra logico.
Ho consultato un medico e mi sembra della stessa opinione di tutti che serva a poco e forse più preoccupato della quantità di sodio presente. Purtroppo no ho mai fatto analisi in vita mia, e ho anche poca voglia di fare code per farle, quindi non so niente di quello che mi fa. Vado a culo.

desbouvet
Inviato: 25/3/2011 1:15  Aggiornato: 25/3/2011 1:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Io sono anni che ingurgito barili di alcool, fumo 60 sigarette al giorno, non dormo mai più di 4 ore di fila, mi scodello una frittura di qualunque cosa un giorno ogni due, eccetera. Non prendo medicine di nessun tipo, nemmeno l'aspirina, non uso dentifricio al fluoro, bevo acqua di montagna, le poche volte che non bevo alcool. Sopra la testa c'ho pieno di scie chimiche ma io dormo con la finestra aperta, solo a gennaio la chiudo. Non temo l'umidità, la guazza, le pozzanghere. Ho abituato il mio corpo a qualunque condizione climatica. Ho preso un rimedio omeopatico, una volta sola, perchè avevo le allucinazioni. Sono andate via subito. Non prendo certo vitamine. E odio mangiare la frutta, non mi va proprio. Cammino tanto. Termosifone di inverno al minimo, se non addirittura spento. Quando mi incazzo spacco tutto quello che ho davanti, a una sola condizione: essere solo nella stanza. Morale della favola = non ho un'influenza decente da anni, mai avuto mal di gola, raffredore, e cacchiate simili. Denti praticamente perfetti. Troppi capelli in testa. Il ca**o che mi si rizza ogni dieci secondi. Sembra incredibile ma ho più fiato di uno che accende in camera le candele aromatiche. Vado in bicicletta e quando affronto una salita, la spacco in due. Voglio dire.... è tutto estremamente soggettivo, ogni organismo umano è un soggetto a sè. Non siamo quei pc tutti apparentemente assemblati in modo diverso, che però se si va su un sito .xxx prendono TUTTI il virus. Il mio è solo un messaggio di distensione, della serie: non facciamoci prendere dalla smania degli anti-virus universali. Rimaniamo sempre coi piedi per terra (e se si vuole, coi vizi in tasca). Non siamo sotto attacco, da parte di chicchessia, a meno che non lo vogliamo.

manneron
Inviato: 25/3/2011 1:21  Aggiornato: 25/3/2011 1:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Citazione:
perchè avevo le allucinazioni.

questo perchè dormi poco.

Citazione:
Il ca**o che mi si rizza ogni dieci secondi.

pure io, ma anche prima della vitC.

si, nella sostanza hai ragione, ma ripeto, poco mi costa, male non mi fa e io invece continuo a prenderla. facciamo a chi muore prima allora... il primo che crepa ha perso, ma ricordati di scriverlo qui se muori, altrimenti non vale.

desbouvet
Inviato: 25/3/2011 1:23  Aggiornato: 25/3/2011 1:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Naturalmente se deve venire un cancro a qualcuno, quello sono io. Ma apprezzo Monicelli.

manneron
Inviato: 25/3/2011 1:28  Aggiornato: 25/3/2011 1:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Citazione:
Ma apprezzo Monicelli

concordo.

desbouvet
Inviato: 25/3/2011 1:31  Aggiornato: 25/3/2011 1:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Uhm, quella è una dichiarazione che non avrei fatto anche solo qualche mese fa. Ma adesso ho capito che il Signore ci accoglie tutti, belli o brutti. Sembra una sparata da minchioni strafatti, ma invece è vero. Buonanotte.

manneron
Inviato: 25/3/2011 1:37  Aggiornato: 25/3/2011 1:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Citazione:
Signore ci accoglie tutti

se per caso lo trovi, digli di non occuparsi di me. da quando non ci penso, sto meglio e vivo meglio, almeno so che mi devo arrangiare e non mi lamento più.
tu digli che sono manneron, poi penserà lui a chiedere a mazzucco a chi corrisponde il nick.

desbouvet
Inviato: 25/3/2011 1:51  Aggiornato: 25/3/2011 1:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Certo che non lo trovo. Lo cerco. Tutta la nostra vita è una ricerca, e basta. Questo, per l'esattezza, è buttarsi da un balcone...........................

Braies
Inviato: 25/3/2011 14:21  Aggiornato: 25/3/2011 14:21
So tutto
Iscritto: 9/10/2010
Da:
Inviati: 5
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Molti gli studi di Pauling & C.... qui di seguito invece segnalo alcune applicazioni recenti, in particolare:

Acido Ascorbico e problemi cardiaci:
La vitamina C per un cuore matto
Sapienza all’avanguardia

Articolo Apertura News dagli Atenei - 3 Marzo 2010

In questi giorni lo sguardo attento e insindacabile del panorama medico-scientifico internazionale rivolto alla Sapienza.

Francesco Violi, Professore Ordinario di Medicina Interna all’Università e direttore della I Clinica Medica della Sapienza, insieme alla prof.ssa Stefania Basili, docente di Medicina Interna dell’ateneo romano, hanno coordinato e sviluppato il progetto di ricerca dedito ad una terapia innovativa, non invasiva, priva di effetti collaterali e di accesso immediato (anche da un punto di vista economico) per la ripresa di un corretto flusso del sangue alla luce dell’interventistica cardiovascolare (angioplastica).
Da dove nasce la ricerca? chiediamo al prof. Violi: “Dalla necessità di risolvere il flusso non adeguato del sangue conseguente all’interventistica cardiovascolare che si manifesta nel 30% dei pazienti che subiscono l’intervento di angioplastica” dichiara Violi con la pacatezza e la determinazione che scaturisce dalla conoscienza e dalla passione per il proprio lavoro.

Processi ossidativi che possono manifestarsi durante l’intervento di angioplastica provocano il fenomeno del no-reflow, un non buon riflusso del sangue, quindi, una non buona ossigenazione per il cuore. Si è scoperto che, somministrando al paziente una determinata dose di vitamina C (acido ascorbico) per endovena, in contemporanea all’intervento, il sangue riprende a scorrere con una fluidità stupefacente.

Siamo di fronte alla prima applicazione clinica di un antiossidante. Il modello clinico a cui la scoperta fa riferimento la cardiopatia ischemica con stent.

Cardiologi del progetto: il prof. Gaetano Tanzilli e il prof. Enrico Mangeri.

Lo studio, per il quale la Sapienza ha depositato domanda di brevetto è stato pubblicato sul Journal of the American College of Cardiology (JACC) e, negli Stati Uniti, si sta diffondendo con la velocità di un moderno e vivacissimo tam tam digitale e analogico.

Inoltre, è già in essere, una seconda fase dello studio, in collaborazione con ospedali romani e milanesi, rivolto a 100 pazienti affetti da infarto del miocardio che dovranno affrontare l’intervento di angioplastica.

Amanda Coccetti

------------------------------------------------------------------------------------------

In questo altro studio la relazione tra vitamina C e patologie tumorali:
La vitamina C aiuta a combattere il cancro
Trovato un collegamento tra la vitamina e il cancro


Il dibattito sull’utilità delle vitamine nella prevenzione o cura del cancro è da sempre acceso. Ora si dice che servono, ora che non servono, e spesso la confusione regna sovrana. Ma un nuovo studio, oggi, afferma che la vitamina C ha significativi effetti sul cancro.
Nuovo avvocato di questa vitamina è la professoressa Margreet Vissers dell’Università di Otago – Free Radical Research Group in Nuova Zelanda. Secondo la Vissers vi è la prova significativa di un reale collegamento tra la vitamina C e la crescita tumorale.
«I nostri risultati offrono una promessa d’intervento per aiutare nella lotta contro il cancro sia a livello di prevenzione che cura», afferma sulle pagine della rivista “Cancer Research” la professoressa Vissers.
Già una sua precedente ricerca aveva mostrato l’importanza della vitamina C nel favorire la salute cellulare e ora, con questo nuovo studio, Vissers ha riscontrato che nelle pazienti affette da cancro uterino i livelli di vitamina C sono molto bassi.
Si è decisa quindi a scoprire se i bassi livelli di vitamina C fossero collegati all’aggressività del tumore e alla resistenza alla chemioterapia.
Dai dati raccolti è emerso che nei casi di tumore con bassi livelli di vitamina C vi era una maggiore presenza di una proteina detta HIF-1 che favorisce lo sviluppo e la proliferazione di cellule tumorali in condizioni di stress.
I risultati sono significativi e dimostrano, per la prima volta, un rapporto diretto tra HIF-1 e bassi livelli di vitamina C nei tumori, ha concluso la professoressa Vissers.

Fonte: La stampa.it....salute 22/07/2010

sagitta
Inviato: 25/3/2011 20:56  Aggiornato: 25/3/2011 20:56
So tutto
Iscritto: 21/1/2010
Da:
Inviati: 19
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
ho 50 anni e quattro figli. da anni facciamo la supplementazione giornaliera di vitamina C, sotto forma di acido ascorbico comprato in conf da kg presso l'Argania di Mestre. Per ovviare all'acdità creo un composto di ottimo gusto e frizzante molto gradito ai ragazzi, con 12 parti di acido ascorbico, 5 parti di carbonato di magnesio leggero e 2 parti di bicarbonato di sodio. Al momento di assumere si scioglie una dose in acqua, diventa frizzante, non acido molto gradevole ed inoltre si evita di prendere supplementi di magnesio, poichè già contenuto nel composto. Abbiamo divulgato come associazione, gli studi di L. Pauling e seguenti. Ora a Vittorio Veneto (TV)ci sono già più di cento persone che lo assumono in dosaggi adeguati (da 2 a 10 grammi secondo il test di tolleranza intestinale) giornalmente. bambini, adulti, anziani e i risultati sono notevoli, ogni mese numerose persone mi mettono al corrente dei vari problemi risolti.
Francesca

manneron
Inviato: 25/3/2011 22:08  Aggiornato: 25/3/2011 22:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
grazie francesca. anche io prendo magnesio.

Matteo84
Inviato: 26/3/2011 10:02  Aggiornato: 26/3/2011 10:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/12/2010
Da: Servigliano (Marche)
Inviati: 38
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Buongiorno ragazzi! visto che mipiace sperimentare su me stesso qualsiasi cosa vi chiedo (visto che siete più esperti di me) quanto acido ascorbico devo prendere al giorno e come??? peso un 100kg per 1,76 (si sono un bel porcello!)! tra tutti i link elencati quale credete debba acqwuistare??

un abbraccio a tutti !

Amo la vita! Amo la Natura! Amo i rapporti sociali! Sono una persona di successo!
vivatesla
Inviato: 26/3/2011 19:03  Aggiornato: 26/3/2011 19:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/10/2010
Da:
Inviati: 147
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Ciao,la mia esperienza con l acido ascorbico oramai si sta svolgendo da 1 anno ,tengo a precisare che da 1 anno e mezzo ho fatto la scelta di cambiare il mio stile alimentare da onnivero a vegano-fruttariano - vegetariano : ( si' circa 2 volte al mese ci scappa un pizza margherita :) , vorrei anche dire che probabilmente Luogocomune e' stata uno degli artefici d questa mia scelta ,un po' per gli articoli sul cancro e la salute in generale e anche per i links che portano a siti che trattano di alimentazione (mednat,disinformazione,.. ) .Personalmente gia'il solo cambio di dieta nel corso dei mesi mi ha fatto stare meglio, ma la mia esperienza e' che a differenza degli altri anni che avevo il raffreddore quasi tutto l inverno e mi facevo almeno una febbre all anno ,quest inverno nessuna febbre e solo qualche piccolo raffreddore (sono idraulico ,sto fuori tutto il giorno e non abito in un paese proprio caldo :Svizzera, ho tra l altro perso 15 kg e quindi molta massa grassa :prendo regolarmente un cucchiaino di acido ascorbico 3 volte al giorno ,con in aggiunta un multivitaminico (a-z), mi sto anche apprestando ad acquistare anche il cloruro di magnesio che si dice che faccia bene anche lui ..... :la mia modesta esperienza e senza volere fare nessuna polemica con altri stili alimentari :)
Ciao , e stasera si comandano i DVD !

larabari
Inviato: 27/3/2011 20:55  Aggiornato: 27/3/2011 20:55
So tutto
Iscritto: 1/6/2006
Da:
Inviati: 11
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Io la prendo da quasi un anno. 15 grammi al giorno 3 grammi ogni 4 ore. Inizio alle 7 poi alle 11 poi alle 15 alle 19 e alle 22-23 insieme a una pillola di cloruro di magnesio.
Quest'anno non ho fatto nè un raffreddore nè un'influenza. Sopporto molto il freddo rispetto a prima e l'anno scorso al mare non mi sono ustionata riducendo parecchio l'uso delle creme solari.
Bisogna prendere la vitamina c solo con cucchiai di plastica e non fargli prendere assolutamente la luce per lunghi periodi pena l'ossidazione.
Io la compro quì:
http://www.produzioneintegratori.it/
25€ al kg e con 4 kg. vado avanti per 8 mesi circa.
Lara

reaven
Inviato: 27/3/2011 21:17  Aggiornato: 27/3/2011 21:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/11/2005
Da:
Inviati: 341
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Non cè una dose definita o standard da prendere, le RDA per esempio raccomandano 60 mg al giorno che mi viene solo da ridere perche' non servono a nulla, è ovvio che le persone ti diranno che la vit c non gli faceva nulla se seguivano i dosaggi ufficiali, non mi ricordo dove lessi alcuni studi che solo fumare una sigaretta assorbe circa 30 mg di acido ascorbico dall'organismo. Dipende tutto dal tuo corpo, dal tuo stato di salute e dal tuo stile di vita se è piu' o meno stressante, dalla quantita di vitamine che prendi dalla tua dieta base, ove nei giorni di stress andrai ad aumentare la quantita' e a diminuirla nei giorni che ti senti piu' in forma.
Io ti posso dire che per il mio corpo sotto i 500 mg integrati per volta non sento nulla e a seconda della giornata vado da minimo un grammo , fino ad arrivare ai 5 grammi al giorno che se non ricordo male è la dose minima che raccomandava Pauling(se mi sento sotto tono o sono particolarmente stressato , di piu' non ho ancora provato) suddivisi in dosi da 500 mg ogni 4 o 5 ore circa, che la vit c. esogena rimane in circolo fino a circa 5-6 ore mediamente in condizioni normali di salute, e sempre in condizioni normali di salute il corpo non riesce ad assorbirne piu' di un grammo per volta, per questo se uno non sta male piu' di 500 mg 1 g per volta la sprecherebbe , venendo eliminata con le urine. Come vedi è tutto molto individuale.
So che in internet si trova a minor prezzo, io invece la prendo dal farmacista che la fa direttamente lui in compresse pure al 100% da 500 o 1000 mg. Se in farmacia chiedi della vit c. in forma galenica , cioè fatta da loro, o industriale in polvere è probabile che la trovi anche se non dappertutto.

manneron
Inviato: 27/3/2011 21:42  Aggiornato: 27/3/2011 21:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
è vero che oltre una certa quantità per dose la sprechi, di qui la famosa battuta delle urine più care del mondo. certo sono care se paghi i pastiglioni.
ma a 35€ al kg non è un problema.
Vi è il fatto che dopo un certo periodo non sai quanta ne hai di efficace e quanta di ossidata o inutilizzabile. da qui viene il prenderne un oltre i grammo per volta.

reaven
Inviato: 27/3/2011 21:48  Aggiornato: 27/3/2011 21:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/11/2005
Da:
Inviati: 341
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
si , come hai detto tu giustamente , bisogna anche considerare la qualita' , lo stato di ossidazione e la biodisponibilita' del prodotto , e per questo se ne puo' giustamente prendere oltre il grammo.

manneron
Inviato: 27/3/2011 23:42  Aggiornato: 27/3/2011 23:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Citazione:
isogna anche considerare la qualita' , lo stato di ossidazione e la biodisponibilita'


si e adesso te ne dico un'altra. ho fatto due conti mentali e dal calcolo rapido non mi pareva possibile prendere più di un grammo al giorno data la quantità ancora presente nel barattolo originale.
allora ho misurato una dose classica che disolito mi faccio e mi sembrava un buon quantitativo. sai quanto era? 0.3 g. che moltiplicato per le 4-5 volte che ne prendo al giorno fa 1 -1.5g. Azzo ma come faccio a prenderne 5g? la devo prendere ogni ora praticamente. calcolando ossidazione e 20% di sodio, non saranno i 60mg ridicoli della dose ministeriale, ma tuttavia ne prendo un quantitativo insufficiente. io la versavo nel palmo della mano e mettevo in bocca e non stavo a guardare quanta. fatto sta che così sono un uomo 20% ascorbicus. azzo se divento 100% mi sa che volo.

maurixio
Inviato: 28/3/2011 18:32  Aggiornato: 28/3/2011 18:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Ho iniziato oggi l'assunzione artificiale di ascorbato, le dosi le faccio a naso, in piu ho anche preso il magnesio in bustine.
Il costo totale 80euro (1 kg di ascorbato e 20 bustine di mg).
Il farmacista mi ha detto che gli stessi prodotti li fornisce ai calciatori professionisti, il magnesio in particolare per ridurre il rischio di problemi muscolari.
Grazie per le vostre segnalazioni, e spero di tornare a spaccare le salite in bicicletta, come fa "debousvert", conservando i miei deliziosi viziacci
Arrivederci sullo stelvio

xwus
Inviato: 31/3/2011 15:53  Aggiornato: 31/3/2011 15:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/1/2005
Da:
Inviati: 79
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Bene, ho acquistato la confezione da 1 kg.Come devo assumerla ora la vitamina c? Che acqua devo utilizzare?

xwus
Inviato: 31/3/2011 16:00  Aggiornato: 31/3/2011 16:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/1/2005
Da:
Inviati: 79
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Inoltre, vanno bene i bicchieri di vetro, o anch'essi devono essere di plastica? Se avverto bruciori di stomaco o problemi intestinali, devo sospendere l'assunzione o abbassare semplicemente la dose fino a ritrovare un equilibrio?

Braies
Inviato: 1/4/2011 12:56  Aggiornato: 1/4/2011 12:57
So tutto
Iscritto: 9/10/2010
Da:
Inviati: 5
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Hai acquistato Acido Ascorbico o Ascorbato di Sodio?

In ogni caso va bene il bicchiere di vetro, acqua naturale....eventuale acidità a livello dello stomaco solo se assumi acido ascorbico.
Se avverti problemi intestinali (non ti consiglio di iniziare comunque con alte dosi) riduci il dosaggio.

larabari
Inviato: 1/4/2011 14:20  Aggiornato: 1/4/2011 14:20
So tutto
Iscritto: 1/6/2006
Da:
Inviati: 11
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Per assumere l'A.A. devi partire con dosi minime. Al massimo 3 grammi al giorno per la prima settimana suddividendo i grammi in 3 porzioni. 1 al mattino 1 a 1/2 giorno l'ultima alle 20. Se non hai problemi intestinali (diarrea) la seconda settimana aumenti di 1 grammo e così via fino a quando non hai il problema intestinale. Quando arrivi alla diarrea vuol dire che sei arrivato all'intolleranza intestinale e quella dose è il massimo che il tuo organismo riesce a sopportare.Comunque in linea di massima 15 gr. al giorno per una persona che pesa 70-80 kg. non dovrebbe arrecare problemi. Al massimo avrai un po' di flautolenza in più. La vitamina C la puoi prendere nella plastica e nel vetro non può toccare oggetti metallici altrimenti si ossida. L'acqua va bene anche quella del rubinetto ma dovresti lasciarla all'aria per un paio d'ore in modo che il cloro, nocivo per la vitamina C, evapori. Tieni presente infine che il nostro corpo (in base anche all'attività che stai svolgendo) brucia tutta la vitamina in 4 ore circa quindi sarebbe meglio ingerirne una dose ogni 4 ore.
Ciao
Lara

xwus
Inviato: 1/4/2011 16:51  Aggiornato: 1/4/2011 16:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/1/2005
Da:
Inviati: 79
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
X Braines: ho acquistato acido ascorbico. Dunque per la prima settimana 3 grammi al dì in 3 momenti differenti. Prima dei pasti ( compresa colazione ) o dopo?

Braies
Inviato: 1/4/2011 22:34  Aggiornato: 1/4/2011 22:37
So tutto
Iscritto: 9/10/2010
Da:
Inviati: 5
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Lontano dai pasti potrebbe recare lieve fastidio comunque in generale il momento dell'assunzione è indifferente quindi fai tranquillamente prima, durante o dopo il pasto, colazione compresa. Più importante mantenere le giuste distanze.
Essendo vitamina C pura io comincerei con un dosaggio minore, magari 500 mg 3 volte al giorno eventualmente da aumentare.

Dal mio punto di vista se non hai patologie e lo assumi unicamente a scopo preventivo puoi anche evitare di raggiungere la tua tolleranza intestinale.

alfridus
Inviato: 2/4/2011 21:35  Aggiornato: 2/4/2011 21:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/4/2007
Da: Lugoj, Romania
Inviati: 120
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Sono decisamente fuori tempo Massimo...
Visto che avete già tirato in mezzo Alberto Mondini, fatta pubblicità ad ArganiAscorbile, ed approfonditi i rischi che il Codex ci regalerà a breve, aggiungo solo dove reperire... la Stevia (estratto secco ad uso zootecnico, naturalmente!!):
www.arganiascorbile.it/stevia.htm

doct.alfridus
--------------------------------------
...se il Padreterno ci ha creati a sua immagine e somiglianza... bhe', c'e' da rifletterci!

[ Andiamo sempre più giù, più giù... Qualcuno deve aver tirata la catena! ]
Tizio.8020
Inviato: 24/3/2015 21:30  Aggiornato: 24/3/2015 21:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/2/2014
Da: Ravenna
Inviati: 173
 Re: Homo Sapiens Ascorbicus
Aggiorno questo topic avvisando che ora i due prodotti (Acido Ascrobico e Bicarbonato di Potassio) si trovano a circa 8 € /kg (l'Acido Ascorbico) e 4 €/kg (Bicarbonato di Potassio); sui soliti siti.
Un calo enorme, in soli pochi anni.


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA