Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Medicina : Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Inviato da Redazione il 20/1/2011 7:00:00 (17247 letture)

Torniamo sull’argomento vaccini con un articolo che contiene molte risposte alle obiezioni sollevate dai difensori delle case farmaceutiche nelle discussioni precedenti.

Thimerosal: un nemico che non vuole morire

Tratto dal libro "Le vaccinazioni pediatriche (revisione delle conoscenze scientifiche" di Roberto Gava - Salus 2008

La Norvegia ha recentemente annunciato un divieto di impiego del mercurio, comprese le amalgame dentali, che è entrato in vigore l'1 gennaio 2008. La Svezia ha annunciato un analogo divieto ai dentisti e in Danimarca non sarà più consentito utilizzare i mercurio nelle otturazioni dopo il 1 aprile 2008. (Le Vaccinazioni Pediatriche – Dr. Roberto Gava 2008)

Perchè si parla di autismo correlato alle vaccinazioni?

Molti autori sostengono che la capacità del mercurio di causare varie patologie cerebrali, tra cui l'autismo, risiede proprio nella sua azione neurotossica. Infatti in questi ultimi anni c'è stata una vera e propria “epidemia” di casi di autismo negli USA, perchè si è passati da 1 caso ogni 1.333 bambini a metà degli anni 80 (7,5 casi/10.000) a 1 caso ogni 323 bambini alla fine degli anni 90 (31,2 casi/10.000), fino ad arrivare a 1 caso ogni 166 bambini nel 2004. [1-2-3-4]

Questo aumento vertiginoso è iniziato quando negli Stati Uniti sono aumentati i vaccini pediatrici (nei bambini di 0-6 mesi e di 12-24 mesi vengono iniettati rispettivamente un minimo di 13 e 10 vaccini, con una dose totale di almeno 275 mcg di mercurio[5]) e la corrispondente somministrazione di mercurio che è in media 38-129 volte superiore ai limiti di sicurezza stabiliti dalle linee guida dell'EPA. [6]

Inoltre, uno studio americano ha dimostrato una correlazione lineare tra l'aumento dell'assunzione pediatrica di mercurio attraverso i vaccini e l'aumento dell'autismo... [7]



E' stato stimato che circa il 15% della popolazione può mostrare una suscettibilità aumentata all'esposizione al mercurio e in questi soggetti accade che i livelli di etilmercurio trovati 8 giorni dopo le vaccinazioni conducono all'inibizione del 50% dell'enzima metionina-sintetasi.

A causa di ciò i neuroni diventano incapaci di sintetizzare la cisteina, che è l'aminoacido limitativo indispensabile per la sintesi del glutatione (un antiossidante prodotto sia dal cervello che dal fegato).

Ne risulta che i neuroni sono più sensibili alla tossicità al mercurio dal momento che il glutatione è il maggior agente intracellulare deputato alla detossificazione dal mercurio e da altri metalli pesanti.

La sintesi della cisteina e del glutatione quindi, sono cruciali per la detossificazione dal mercurio e questa sintesi è ridotta nei bambini autistici., forse a causa anche di un polimorfismo epigenetico [8][9].

Praticamente risulta che i bambini autistici hanno il 20% di livelli più bassi di cisteina e il 54% di livelli più bassi di glutatione e questo compromette la loro capacità di detossificarsi e di espellere i metalli come il mercurio. [10]

A ciò consegue una più alta concentrazione di mercurio libero nel sangue, che poi viene trasferito nei tessuti e aumenta la vita media del mercurio nel corpo, rispetto a quanto accade in bambini con livelli normali di cisteina e glutatione.

Come è stato dimostrato da Bradstreet et al [11] in uno studio a cui hanno partecipato 221 bambini autistici, i bambini vaccinati mostrano una elevazione sei volte maggiore del mercurio urinario rispetto al gruppo di controllo normale dopo una appropriata mobilizzazione con l'agente chelante DMSA. La detossificazione ritardata del mercurio danneggia gravemente le reazioni di metilazione (richieste per la corretta espressione del DNA, dell'RNA e dei neurotrasmettitori cerebrali), che a loro volta influiscono sui fattori di crescita dello sviluppo del cervello e sulle abilità attentive. La metilazione fosfolipidica, che è cruciale per l'attenzione, è danneggiata nei soggetti autistici, in quelli con disordini da iperattività e in quelli con deficit di attenzione.

Recentemente, un gruppo di ricercatori americani ha esaminato la tossicità del Thimerosal nel corpo umano, inclusi i neuroni cerebrali. [12] Sono stati esplorati i meccanismi neurotossici e come il corpo si detossifica dal mercurio grazie anche al glutatione. Quando però questa sostanza non è prodotta a sufficienza, il mercurio presente può legarsi con alcune proteine cellulari causando:

rottura dei filamenti del DNA,
danni alle membrane cellulari,
morte cellulare,


I ricercatori hanno infatti scoperto che concentrazioni più elevate di Thimerosal aumentano il numero delle cellule uccise e che i primi segni di danno cellulare si notano già tre ore dopo la somministrazione del vaccino

Negli ultimi due anni, gli studi che hanno dimostrato una relazione stretta tra autismo e mercurio assunto dai bambini attraverso le vaccinazioni si sono moltiplicati e i loro autori non hanno avuto dubbi:

“Le evidenze consentono di affermare che i disordini neurologici in seguito all'uso di vaccini con mercurio non sono una coincidenza”.[13]

“Lo studio dimostra che l'esposizione al mercurio contenuto nei vaccini pediatrici è un rischio significativo e consistente per l'aumento dei disordini neurologici”.[14]

“Noi abbiamo prodotto evidenze per sostenere l'ipotesi autismo-mercurio”.[15]


Inoltre, nel marzo 2006 è uscito anche un libro che è subito diventato famoso negli USA: è il libro di David Kirby, [16] un giornalista medico-scientifico del New York Times che raccoglie un gran numero di documenti, testimonianze e prove che dimostrano quanto grande è la responsabilità del mercurio contenuto nei vaccini pediatrici nel favorire e scatenare l'autismo.

Il Dr. Mark Geier, presidente dei Genetic Centers of America, nel 2003 ha pubblicato un interessante studio in cui ha correlato l'aumento della dose di mercurio assunta dai bambini attraverso le vaccinazioni pediatriche con la prevalenza dell'autismo (Fig. 27), dell'arresto cardiaco e dei disordini del linguaggio (Fig.28) [17]

Come è ben evidente da questi grafici, l'andamento delle due funzioni è di tipo lineare, nel senso che quando aumenta la dose di mercurio assunta aumenta anche la prevalenza del danno e l'incremento è rispettivamente di:

un caso di autismo ogni 100.000 bambini ogni microgrammo di mercurio in più;
un caso di disturbo del linguaggio ogni 100.000 bambini ogni 3 microgrammi di mercurio in più






E' vero che il Thimerosal ormai non è più presente nei vaccini?

Dal sito www.genitoricontroautismo.org

Il 1988 fu l'anno in cui, a cominciare dal vaccino antiemofilo B, molti nuovi vaccini vennero aggiunti alla tabella delle vaccinazioni americane.

Negli anni seguenti, il numero delle vaccinazioni raccomandate per bambini sotto i due anni salì da 8 a 20. La quantità di etilmercurio iniettata nel sangue di neonati e bambini salì del 246%.

Solo nel 1999 l'American Academy of Pediatrics, i Center for Disease Control and Prevention, la Food and Drug Administration e l'Istituto Nazionale della Sanità americano emisero un comunicato congiunto che “esortava” i produttori di vaccinia rimuovere il thimerosal. Nonostante l'esistenza di un accordo per eliminare il thimerosal dai vaccini per bambini, si scoprì poi che le scorte di vaccini contenenti thimerosal rimasero ancora in circolazione a lungo: alcune ditte farmaceutiche avevano solo cancellato il suo nome dai foglietti informativi.

Oggi, comunque, il thimerosal è ancora presente nella maggior parte dei vaccini antinfluenzali, che vengono consigliati ora anche ai bambini di più di 6 mesi di vita. Viene usato nella fabbricazione di di una serie di prodotti farmaceutici e i vaccini che in questo momento vengono venduti fuori dagli USA contengono un'alta concentrazione di thimerosal, specie quelli indirizzati verso il terzo mondo.

Il Dr. Neal Halsey era a capo del programma di vaccinazioni dell'American Academy of Pediatrics dal 1995 al 1999 e quando gli fu chiesto a proposito della quantità di mercurio che i neonati americani avevano ricevuto durante il suo incarico, rispose a un giornalista:

“La mia prima reazione fu di incredulità. Ciò che credevo, e ciò che tutti gli altri credevano era che (il mercurio) fosse veramente solo una piccola quantità, biologicamente insignificante. Onestamente credo che se le etichette avessero riportato il contenuto di mercurio in microgrammi, tutto ciò sarebbe stato scoperto anni fa, ma il fatto è che nessuno fece i calcoli.”

...Per la maggior parte dei pediatri, il fatto che l'autismo abbia più di 100 sintomi e caratteristiche in comune con l'avvelenamento da mercurio...

...Il fatto che la sua incidenza sia aumentata tra i bambini americani di pari passo con l'aumento del carico di mercurio nei vaccini...

...E il fatto che non fosse mai stato diagnosticato negli USA prima degli anni 30, quando il mercurio fu aggiunto per la prima volta ai vaccini, sono tutte spiacevoli coincidenze...

La Dott.ssa Elizabeth Mumper, Professore Associato di pediatria e Medicina della famiglia all'Università della Virginia e presidentessa di Advocates for Children, una clinica pediatric di Lynchburg, dice:

“Ho visto una bibliografia contenente più di mille articoli sul thimerosal che dimostra i vari modi in cui è nocivo... Le prove ci sono, prove scientifiche buone e attendibili, ma convincere i medici a guardarle è un'altra storia... Quello che stiamo vedendo è una generazione di bimbi che sono stati avvelenati a causa di negligenza e incompetenza. Non potrei dirlo in modo più chiaro: tra vent' anni, il fatto stesso che ci sia stato un dibattito sul legame tra autismo e mercurio sarà considerato semplicemente ridicolo”.

Dopo che dal 1999 il governo USA ha obbligato le ditte farmaceutiche a “togliere” questo metallo, piano piano anche le altre specialità vaccinali vendute negli altri Paesi industrializzati hanno iniziato a sostituire il mercurio tra gli eccipienti. Il problema però ora è:

E' vero che il mercurio non è contenuto nel vaccino quando non è riportato nel foglietto informativo della confezione oppure significa solo che le ditte farmaceutiche non segnalano la sua presenza?

Oltre al mercurio, cosa sta accadendo delle altre sostanze tossiche associate ai vaccini, come alluminio, formaldeide e nuovi composti recentemente impiegati anche se non ancora sufficentemente sperimentati?

Infatti per quanto riguarda questo ultimo punto, bisogna ricordare, che anche l'idrossido di alluminio, altro eccipiente contenuto in molti vaccini iniettabili e di solito associato al mercurio, ha la capacità di danneggiare i tessuti cerebrali.

(Per un approfondimento sulla tossicità e gli effetti dell'alluminio e di tutte le altre sostanze contenute nei vaccini rimandiano al succitato testo)

Federico Povoleri

NOTE

[1] California Department of Development Service: Autistic Spectrum Disorders - Changes in the California Caseload - An Update: 1999 to 2002. Sacramento CA: State of California 2003

[2] Yazbak F. E. Autism in United States: a prospective. J Am. Phys. Surg 8 (4); 2003

[3] Burd L. et al. Prevalence Study of pervasise developmental disorders in North Dakota. J. Am. Acad. Child. Adolesc. Psychiatry 26: 700; 1987

[4] Ritvo E. R. et al. Epidemiologic Survey of Autism: Prevalence. Am. J. Psychiatry 146: 194; 1989

[5] Ball LK, Ball R, Pratt RD. An assessment of thimerosal use in childhood vaccines. Pediatrics 2001; 107: 1147-54

[6] Geier MR, Geier DL. Thimesoral in childhood vaccines, neurodevelopment disorders and heart disease in the United States. J Am Phys Surg; 2003; 8 (1): 6-11

[7] Geier DA, Geier MR. A comparative evaluation of the effects of MMR immunization and mercury doses from thimerosal-containing childhood vaccines on the population prevalence of autism. Med Sci Monit 2004; 10 (3): PI33-39.

[8] Deth R.C. Truth Revealed: New scientific discoveries regarding mercury in medicine and autism. Congrssional Testimony before the U.S. Of Representative. Subcommitee on Human Rights and Wellness, Sept. 8. 2004.

[9] Waly M. et al. Activation of Methionine synthase by insulin-like growth factor 1 and dopamine: a target for neurodevelopmental toxins and thimerosal. Mol. Psyachiatry 9: 358; 2004

[10] James S.J. et al. Metabolic Biomarkers of increased oxidativestress and impaired metilation capacity in children with autism. Am. J. Clin. Nutr. 80: 1611; 2004.

[11] Bradstreet J. et al: A case control study of mercury hurden in children with autistic spectrum disorders. J. Am. Phys. Surg. 8: 76;2003

[12] James SJ, Slikker W 3rd, Melnyk S, New E, Pogribna M, Jennigan S. Thimerosal neurotoxicity is associated with glutathione depletion: protection with glutathione precursors. Neurotoxicology. 2005 Jan; 26 (1): 1-8

[13] Geiser D. A, Geiser M. R. An assessment of the impact of thimerosal on childhood neurodevelopmental disorders. Pediatr. Rehabil. 6 (2): 97; 2003.

[14] Geiser D. A., Geiser M. R. A two-phased population epidemiological study of the safety of thimerosal-containing vaccines: a follow-up analysis. Med. Sci. Monit. 11 (4): 160; 2005.

[15] Blaxill M. F. et al. Thimerosal and autism? A plausible hypotesis that should not be dismissed. Medical Hypotheses 62 (5): 788; 2004.

[16] Kirby D. Evidence of Harm: Mercury in vaccines and the autism Epidemic: A Medical Controversy. St. Martin's Press, 2006

[17] Geier MR, Geier DL. Thimerosal in childhood vaccines, neurodevelopment disorders and heart disease in the United States. J Am Phys Surg; 2003; 8 (1): 6-11

Voto: 6.00 (3 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
music-band
Inviato: 20/1/2011 7:37  Aggiornato: 20/1/2011 8:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Come spesso accade, per argomenti particolarmente spinosi, nel dibattito che segue ad un articolo si inseriscono alcuni personaggi che non sembrano interessati ad una discussione costruttiva o a un qualsiasi tipo di approfondimento ma che dimostrano una certa abilità nel provocare reazioni emotive e nel deviare continuamente gli argomenti generando confusione.

E' il caso del recente articolo: “Wakefield si difende dalle accuse del BMJ”; che, con i suoi oltre 500 commenti ha reso la discussione praticamente impossibile da seguire e molto confusa per un utente occasionale che attirato dall'articolo decidesse di capire qualche cosa in più sull'argomento “vaccini e autismo”.

Ho notato che la tecnica di questi individui è sempre la stessa: quando qualcuno scrive un post che contiene un'argomentazione o dei dati importanti che richiedono una risposta scomoda, i suddetti evitano accuratamente ogni intervento e aspettano che altri utenti del forum aggiungano 5 o 6 commenti parlando d'altro; a quel punto iniziano a rispondere alle battute superflue o alle domande meno pertinenti scatenando le reazioni di tutti gli altri e facendo in modo così che il post scomodo venga subito messo da parte e dimenticato (in questa pratica sono ovviamente complici anche tutti gli utenti che rispondono alle provocazioni). Se arriva un altro post importante, ripetono il giochino e alla fine, per prendere coscienza di questo “modus operandi” un utente arrivato in ritardo dovrebbe sciropparsi con calma tutta la lunga discussione cosa che ovviamente non fa mai quasi nessuno.

Poco importa a questo punto che sia colpa di disinformatori professionisti, cialtroni o bambini arroganti; il risultato, che sia voluto o meno, è quello di aver reso incomprensibili ma sopratutto “inutili” le informazioni determinanti postate con pazienza e impegno da alcuni utenti a beneficio di chi volesse orientarsi nell'argomento in questione.

Ringrazio quindi Massimo Mazzucco per aver recuperato queste importanti informazioni e mi auguro che tutti collaboreranno affinchè vengano evitate derive o risse da osteria e si risponda agli argomenti in questione con altrettante argomentazioni valide, non con una fila di link o con abili spinte in direzioni tese ad allontanarsi dai punti fermi.

Mi fa piacere vedere anche la citazione sul divieto delle amalgame dato che qualcuno aveva ironizzato su questo tema insinuando che fossero fantasie da complottisti.

Dusty
Inviato: 20/1/2011 8:15  Aggiornato: 20/1/2011 8:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire

A proposito di amalgame: Toxic Teeth Mercury Amalgam Fillings off-gassing vapor



"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
fromitaly
Inviato: 20/1/2011 10:26  Aggiornato: 20/1/2011 10:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Una crescita e una funzione anormale del cervello sono caratteristiche dell’autismo, un sempre più comune disordine dello sviluppo che colpisce oggi 1 bambino americano su 60. Una nuova ricerca dell’Università di Pittsburgh e del Thoughtful House Center for Children di Austin, in Texas, ha trovato modifiche cerebrali fortemente simili a quelle viste nell’autismo in cuccioli di scimmia che hanno ricevuto lo stesso programma usato negli Stati Uniti negli anni ’90 con vaccini contenenti il conservante a base di mercurio thimerosal allora comunemente usato.

Le scoperte fatte sono state pubblicate ieri sulla rivista scientifica Acta Neurobiologiae Experimentalis. Sono state usate tecniche di scansione che valutavano nel tempo sia la crescita cerebrale che le funzioni cerebrali negli stessi animali. Il team di ricerca è riuscito a vedere differenze nel modo in cui si sviluppavano i cervelli di animali vaccinati rispetto a quelli non vaccinati. Le scansioni sono state eseguite prima e dopo la somministrazione delle prime vaccinazioni per MMR (morbillo – rosolia – parotite) e DTaP/Hib che venivano somministrate nell’uomo a 12 mesi di età.

Per tutto il periodo dello studio, gli animali vaccinati hanno mostrato un aumento del volume totale del cervello – una caratteristica tipica del cervello di molti bambini con autismo – rispetto agli animali non vaccinati. Una parte specifica del cervello, però, associata con le risposte emozionali che è nota essere importante nell’autismo, l’amigdala, non ha mostrato anomalie fino a dopo la somministrazione dei vaccini eseguiti a 12 mesi. Inoltre, solo dopo i vaccini dei 12 mesi, le scansioni funzionali del cervello hanno mostrato differenze significative tra I due gruppi. Queste scansioni funzionali erano volte valutare l’attività di ricettori per composti tipo la morfina (oppioidi) che hanno un ruolo importante nel cervello dei bambini colpiti dall’autismo. La somministrazione del vaccino è stata associata con un aumento nell’attività di legare gli oppioidi nell’amigdala rispetto ad una diminuzione osservata invece nel gruppo di animali non vaccinati.

I risultati indicano che vaccinazioni multiple durante i primi 3-4 mesi possono avere un impatto decisive sulla crescita del cervello e sul suo sviluppo in modo consistente ai dati pubblicati sull’autismo. Per l’amigdala, le nuove scoperte di crescita e funzionalità anomale sembrano essere collegate alle vaccinazioni MMR, DTaP e Hib eseguite ai 12 mesi.

Nell’editoriale che accompagnava lo studio, il Dr. Kris Turlejski, il capo redattore della rivista, ha descritto le scoperte come “alllarmanti”, “supportanti la possibilità che ci sia un legame tra vaccinazioni precoci e l’eziologia dell’autismo”.

Nello stesso modello di scimmie, il team dei ricercatori ha già identificato un ritardo nell’acquisizione dei riflessi viali del midollo allungato nei cuccioli esposti il primo giorno di vita (ndt: come i bambini americani!) al vaccino per l’epatite B contenente thimerosal, rispetto agli animali non vaccinati. Si sta attualmente conducendo una seconda fase dello studio più estesa per vedere se queste scoperte possano essere replicate.

Referenze:
Laura Hewitson, Brian J. Lopresti, Carol Stott, N. Scott Mason, and Jaime Tomko. Influence of pediatric vaccines on amygdala growth and opioid ligand binding in rhesus macaque infants: A pilot study. Acta Neurobiol Exp 2010. 70: 147–164

Kris Turlejski. Focus on Autism Editorial Comment Acta Neurobiol Exp 2010. 70: 117–118

fromitaly
Inviato: 20/1/2011 10:48  Aggiornato: 20/1/2011 10:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Ci tengo a farvi leggere questa mia traduzione di circa un anno fa....era il 7 febbraio 2010 di un documento di Generation Rescue che potrebbe spiegare l'accanimento contro Wakie (noi genitori chiamiamo così affettuosamente il Dr. Wakefield).
Leggete... http://www.emergenzautismo.org/content/view/742/48/


La ritrattazione della rivista The Lancet è stata la risposta alla decisione del General Medical Council inglese, un tribunale fittizio in cui esponenti della sanità pubblica collusi con aziende farmaceutiche fanno da giudici e giuria. Il Dr. Wakefield ha negato con forza tutte le accuse mossegli dal GMC e si propone di ricorrere in appello, ma noi crediamo sinceramente che il Dr. Wakefield e i genitori di bambini con autismo di tutto il mondo siano stati vittima di una possente campagna mediatica ideata e diretta dalle ditte produttrici dei vaccini che ha portato a queste conseguenze. Vorremmo pertanto diffondere qualche informazione maggiormente corretta.


Nonostante quanto riportato erroneamente, lo studio originario del Dr. Wakefield, riguardante 12 bambini con gravi problemi intestinali e autismo, non ha mai sostenuto che i vaccini causino l’autismo e la ritrattazione di The Lancet non fa certo chiarezza su questo complesso problema.


Il Dr. Wakefield è uno dei più conosciuti e rispettati gastroenterologi a livello mondiale e numerose sono le sue pubblicazioni. Dopo il 1998 ha pubblicato infatti dozzine di studi in riviste scientifiche di tutto il mondo, documentando con il suo lavoro la malattia intestinale di cui soffre un nutrito sottogruppo di bambini con autismo e aiutando centinaia di loro a superare, attraverso le opportune indagini e cure, le loro sofferenze, spesso anche atroci.



Negli scorsi dieci anni, il nostro movimento di genitori ha richiesto invano un semplice studio scientifico che avrebbe potuto facilmente mettere fine al dibattito sul possibile ruolo dei vaccini nell’epidemia di autismo una volta per tutte, comparando bambini che sono stati vaccinati a quelli che non lo sono mai stati e stabilendo se il livello di diffusione dell’autismo tra i diversi due gruppi sia diverso o lo stesso.


Quello che solo in pochi però sanno è che questo lavoro così importante è stato intrapreso e che è già stato completato uno studio utilizzante un modello animale che ha esplorato appunto questo argomento in maniera molto approfondita.


Il Dr. Wakefield è infatti il co-autore, insieme ad altri otto eminent scienziati di grandi istituzioni, tra cui l’Università di Pittsburgh, l’Università del Kentucky e l’Università di Washington, di un gruppo di studi che indagano sull’argomento delle conseguenze neurologiche nei vaccinati rispetto ai non vaccinati usando le scimmie.


La prima fase di questo studio sulle scimmie è stata pubblicata tre mesi fa dalla prestigiosa rivista medica Neurotoxicology, e si focalizza sulle prime due settimane di vita in cui le scimmiette del gruppo dei vaccinati ricevono il loro vaccino per l’Epatite B, ricalcando il programma delle vaccinazioni sui bambini americani. I risultati, che potete leggere con i vostri occhi QUI , sono stati sconvolgenti: le scimmiette vaccinate, diversamente dalle loro coetanee non vaccinate, hanno subito la perdita di molti riflessi che sono fondamentali per la sopravvivenza.


Il Dr. Wakefield e i suoi colleghi sono sul punto di pubblicare ora l’intero studio, che è continuato per un periodo di diversi anni, somministrando alle scimmiette gli stessi vaccini del programma vaccinale americano: la differenza nelle conseguenze subite dalle scimmiette vaccinate rispetto a quelle non vaccinate è stata terribilmente impressionante.


Non c’è alcun dubbio che la pubblicazione dello studio sulle scimmie darà notevole credibilità alla teoria che un numero di vaccini elevato in bambini piccolissimi porta ad un danno neurologico, tra cui l’autismo e, di conseguenza, la sua ricaduta per i produttori dei vaccini e per le autorità sanitarie responsabili potrebbe essere veramente grave: avendo negato tanto a lungo una possibile connessione tra vaccino e autismo, mentre lucravano smisuratamente dal recente boom della vendita dei vaccini in tutto il mondo, non sorprende affatto che stiano cercando di screditarequesto importante lavoro.


La pressione fatta in segreto per impedire che lo studio del Dr. Wakefield e dei suoi colleghi venisse pubblicato è stata enorme e aumenta ogni giorno. Le riviste mediche si mettono a grave rischio di subire pesanti ritorsioni pubblicando qualunque studio riguardante la sicurezza del programma vaccinale, non importa quanto ben fatto e approfondito sia e Neurotoxicology, un giornale medico altamente rispettato, merita un grande plauso per aver coraggiosamente pubblicato la prima fase di questo studio sulle scimmie vaccinate.


La stampa è stata profondamente fuorviata sulla ritrattazione di The Lancet e quanto successo al Dr. Wakefield fortemente strumentalizzato da una campagna ben orchestrata, condotta dalle ditte farmaceutiche e dai loro prezzolati portavoce, volta a diffamare il Dr. Wakefield per impedire che questo importante suo nuovo lavoro vedesse la luce.


Quale rivista medica vorrebbe pubblicarlo ora? E perché proprio ora, dopo 12 anni di inattività, The Lancet e il GMC hanno improvvisamente agito? E’ una coincidenza che sia avvenuto proprio ora che lo studio sulle scimmie è stato sottoposto all’attenzione delle riviste mediche per la revisione e la pubblicazione?


Chiediamo che i media guardino con attenzione alla prima fase dello studio sulle scimmie di cui abbiamo parlato e comincino a porsi una semplice domanda: quali sono state le conseguenze per le 14 scimmiette che sono state vaccinate usando lo stesso programma vaccinale dei bambini americani e quali quelle del gruppo di controllo non vaccinato?

Il numero dei vaccini somministrato ai bambini negli Stati Uniti è passato dai 10 degli anni ’80 ai 36 odierni, combaciando perfettamente con il drammatico aumento dell’autismo di questi anni: il lavoro del Dr. Wakefield e dei suoi colleghi merita di essere condiviso con tutto il mondo per un ulteriore progresso scientifico e non certo di essere censurato.


FONTE: Generation Rescue

fefochip
Inviato: 20/1/2011 11:10  Aggiornato: 20/1/2011 11:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
scusate una domanda/dubbio squisitamente di natura scientifico logica .

vorrei capire come la correlazione tra autismo (o piu diffusamente tra disturbi neurologici ,di parola e/o cognitivi)e vaccini al mercurio (o comunque vaccini in genere) sia stata stabilita.

mi spiego meglio.

il grafico sopra riporta un incremento piu o meno parallelo tra casi di autismo e dosi di vaccini al mercurio .

a mio avviso questa NON è una prova scientifica.
il grafico può giustamente far venire dei dubbi ovvero far sospettare il mercurio ma da qui a provare una correlazione causa effetto ce ne corre.

è un po come il discorso dell'effetto serra .
il grafico dell'aumento delle temperature del mondo è piu o meno parallelo al grafico dell'aumento di produzione di co2 ( i piu "schiavi" di questo ragionamento sono arrivati a sottrarre il grafico di immissione dei gas cfc che abbasserebbero la temperatura per far tornare perfettamente i conti).

ragazzi non prendete male la mia osservazione che è di natura esclusivamente logico/scientifica ....una correlazione è una cosa una prova è un altra cosa, scusate se puntualizzo ma bisogna essere severi con "noi stessi" .

per farvi un esempio assurdo ho notato nel corso degli anni una bizzarra corrispondenza tra aumento del prezzo della benzina e aumento del prezzo del latte tanto da costare sempre piu o meno la stessa cosa .

scusate se la risposta è stata già data questa o in altra sede ....perdonate eventualmente la mia ignoranza

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
robertoz
Inviato: 20/1/2011 11:10  Aggiornato: 20/1/2011 11:10
So tutto
Iscritto: 18/1/2010
Da:
Inviati: 3
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
In una risposta, non su questo sito, si asseriva che non è colpa dei vaccini (l'autismo) in quanto ci sono i maschi che vengono colpiti con più frequenza rispetto alle femmine (o viceversa, adesso non ricordo esattamente), qualcuno mi sa dire se questo è vero?
Grazie

incredulo
Inviato: 20/1/2011 11:42  Aggiornato: 20/1/2011 11:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione

scusate una domanda/dubbio squisitamente di natura scientifico logica . vorrei capire come la correlazione tra autismo (o piu diffusamente tra disturbi neurologici ,di parola e/o cognitivi)e vaccini al mercurio (o comunque vaccini in genere) sia stata stabilita. mi spiego meglio. il grafico sopra riporta un incremento piu o meno parallelo tra casi di autismo e dosi di vaccini al mercurio . a mio avviso questa NON è una prova scientifica. il grafico può giustamente far venire dei dubbi ovvero far sospettare il mercurio ma da qui a provare una correlazione causa effetto ce ne corre.

Osservazione sensata fefochip, infatti su questa fallacia, si inseriscono i difensori della vaccinazione selvaggia , che accusano coloro che sostengono la correlazione fra autismo e vaccini di essere complottisti paranoici.

In realta', continuando a discutere di questo, secondo me inutilmente perche' penso che sia chiaro a tutti che il mercurio sia altamente tossico, si perde di vista il fatto che, qualunque sia la causa, esiste un nesso importante tra l'aumento delle vaccinazioni e problemi legate alla sindrome autistica.

Su questo c'e' un rifiuto totale da parte del mondo medico di accertare questa correlazione e, di conseguenza l'infinito dibattito fra sostenitori e contrari.

E mentre noi dibattiamo, i programmi vaccinativi continuano imperterriti.

Un saluto

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Atlantotec
Inviato: 20/1/2011 11:57  Aggiornato: 20/1/2011 11:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2010
Da: Zurigo
Inviati: 32
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
avete gia visto questo video del fimato al microscopio di cosa succede a una cellula nervosa quando entra in contatto con il mercurio?

La vertebra Atlante: la causa nascosta di molto dolori!
Forumsano: per una salute ottimale.
Forumgesund: forum salute in tedesco.
Redazione
Inviato: 20/1/2011 18:28  Aggiornato: 20/1/2011 18:28
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Chiedo scusa a Federico, mi ero dimenticato di mettere la firma dell'articolo.

fefochip
Inviato: 20/1/2011 18:28  Aggiornato: 20/1/2011 18:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
@incredulo
Citazione:
.....penso che sia chiaro a tutti che il mercurio sia altamente tossico, si perde di vista il fatto che, qualunque sia la causa, esiste un nesso importante tra l'aumento delle vaccinazioni e problemi legate alla sindrome autistica.


il buon senso direbbe che dei metalli pesanti all'interno dell'organismo non ci dovrebbero stare e fin qui ...

però tu fai accenno a un FATTO ovvero il nesso tra aumento di vaccinazioni e aumento dei problemi legati alla sindrome autistica.

io volevo solo capire da dove arriva questa associazione ...basato su quali fatti (perdonami ma sempre dal punto di vista logico/scientifico quello che assumi come fatto non lo è ma è una conclusione )

ripeto lungi da me fare polemica è solo per capire visto che sò "coplottista cosi!" (parafrasando mario brega in un film di verdone)

per quanto mi riguarda mi basta pure l'asserzione che l'associazione tra vaccini e sindromi autistiche è studiata su base statistica come nell'esempio sopra ....è solo che voglio capire.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
incredulo
Inviato: 20/1/2011 18:42  Aggiornato: 20/1/2011 18:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione fefochip

l buon senso direbbe che dei metalli pesanti all'interno dell'organismo non ci dovrebbero stare e fin qui ... però tu fai accenno a un FATTO ovvero il nesso tra aumento di vaccinazioni e aumento dei problemi legati alla sindrome autistica.

Scusa fefo ma hai letto l'articolo o no?

Mi sembra che questo FATTO sia incontestabile............


Citazione

Molti autori sostengono che la capacità del mercurio di causare varie patologie cerebrali, tra cui l'autismo, risiede proprio nella sua azione neurotossica. Infatti in questi ultimi anni c'è stata una vera e propria “epidemia” di casi di autismo negli USA, perchè si è passati da 1 caso ogni 1.333 bambini a metà degli anni 80 (7,5 casi/10.000) a 1 caso ogni 323 bambini alla fine degli anni 90 (31,2 casi/10.000), fino ad arrivare a 1 caso ogni 166 bambini nel 2004. [1-2-3-4] Questo aumento vertiginoso è iniziato quando negli Stati Uniti sono aumentati i vaccini pediatrici (nei bambini di 0-6 mesi e di 12-24 mesi vengono iniettati rispettivamente un minimo di 13 e 10 vaccini, con una dose totale di almeno 275 mcg di mercurio[5]) e la corrispondente somministrazione di mercurio che è in media 38-129 volte superiore ai limiti di sicurezza stabiliti dalle linee guida dell'EPA. [6]

Comunque se hai la pazienza di leggerti il post su Wakefield, troverai moltissime informazioni.

Un saluto

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Al2012
Inviato: 20/1/2011 18:44  Aggiornato: 20/1/2011 18:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Chiedo scusa se mi limito ad un copia/incolla,(i grassetti sono miei) e se riporto ancora una volta alcune dichiarazioni fatte da dottori che ho presentato nel precedente articolo.

Lo faccio perchè mi sembrano interessanti e degne di nota ….. anche per capire “il nesso tra aumento di vaccinazioni e aumento dei problemi legati alla sindrome autistica.”

°°°

dr. JANE EL-DAHR

Il prossimo passo è, secondo me, il ruolo dei vaccini nell’autismo, ed il fatto che questo sia, al momento, un argomento ignorato a livello politico.
Di certo non è accettato dalla comunità medica.

Se guardiamo al thimerosal, il conservante a base di mercurio che veniva usato nei vaccini, esistono molti indizi che collegano la modifica nelle tabelle di vaccinazione al momento in cui si è verificato l’aumento dei casi di autismo.
Ma esistono anche molti indizi riguardo al fatto che i bambini autistici hanno molte più difficoltà ad eliminare i metalli pesanti dall’organismo, rispetto agli altri bambini.

Perché ci si chiederà sempre, se tutti i bambini negli Stati Uniti sono stati esposti al thimerosal, come si spiega che una percentuale relativamente piccola, pur se, sfortunatamente, un grande numero, abbia avuto difficoltà e abbia sviluppato i sintomi.

Quindi, guardando in particolare a questi bambini, possiamo vedere che esistono anormalità nella loro biochimica che rendono molto più difficile per loro l’escrezione dei metalli.
Possiamo esaminare i valori presenti nei loro capelli, e pure i valori escreti dal loro organismo quando viene loro somministrato un medicinale allo scopo, e vedere che sono decisamente anormali rispetto a quelli degli altri bambini.


C’è stato poi un recente studio, molto importante, condotto da Mady Hornig della Columbia University.
Ha utilizzato topi ai quali sono stati somministrati vaccini secondo la tabella utilizzata negli USA negli anni ’90.
Ha utilizzato due, anzi tre ceppi diversi di topi da laboratorio, uno predisposto allo sviluppo di malattie autoimmuni, gli altri due invece non avevano lo stesso tipo di patrimonio genetico, e ha esaminato gli effetti sui neonati.

Ha scoperto che, nel ceppo che presentava una propensione allo sviluppo di malattie autoimmuni, erano presenti profondi cambiamenti nella patologia del cervello, e notevoli modifiche nel comportamento dei neonati, mentre negli altri ceppi venivano riscontrati minimi cambiamenti a livello cerebrale e nessun cambiamento a livello comportamentale.

Quindi, il patrimonio genetico e l’esposizione determinano la possibilità che ci siano danni o meno.
Queste sono prove formidabili.

°°°
dr. ARISTO VOJDANI :

Mi chiamo Aristo Vojdani, e sono un immunologo, lavoro all’ ImmunoSciences Laboratory, un laboratorio che opera nel campo dei disordini immunitari a Beverly Hills, Los Angeles, e sono anche Assistente Ricercatore nel Dipartimento di Neurobiologia alla UCLA.

Il progetto di ricerca al quale stiamo lavorando ora riguarda la neuroimmunologia.
Soprattutto in relazione all’autismo.
Sto esaminando il legame tra l’intestino, il sistema nervoso, ed il sistema immunitario.

Esistono molti, molti studi scientifici pubblicati, e oggi abbiamo ascoltato la Dottoressa Marsha Herbert dell’Harvard Medical School, riguardo al ruolo significativo dei fattori ambientali nello sviluppo dell’autismo.
E questo è anche l’argomento principale delle mie conferenze, e con la mia ricerca ho dimostrato che fattori ambientali quali gli agenti infettivi, le sostanze chimiche tossiche come il mercurio, e le proteine negli alimenti come il latte, la caseina nel latte, il glutine nel grano e altri cereali, in qualche modo possono avere effetti sugli enzimi presenti nel tratto gastrointestinale, come il DPP4, attraverso meccanismi specifici.

Faccio un passo indietro per spiegare un passaggio, per spiegare cosa è il DPP4.
Quando mangiamo proteine, abbiamo una serie di enzimi detti proteasi, ad esempio pepsina, tripsina e chimotripsina.
Quindi, immaginiamo che quella proteina sia una lunga catena di perline legate tra loro, dette aminoacidi, è lunghissima, diciamo da qui all’altro lato della stanza.
Queste proteasi sono composte di pezzi più piccoli, una ventina di perline legate tra loro, quindi 20 aminoacidi, detti peptidi.
Abbiamo quindi bisogno di peptidasi, come il DPP4 (Dipeptidyl-peptidase IV), per scomporre questi 20 aminoacidi in 1 o 2 aminoacidi; quando diventano molecole minuscole, vengono assorbiti attraverso l’intestino e diventano parte del sistema energetico insieme al glucosio ed altro.

Se agenti infettivi quali i batteri, e le proteine alimentari quali il glutine, la caseina , e il mercurio o altre sostanze chimiche nell’ambiente, una volta arrivate nel nostro apparato digerente si legano a questi enzimi, e quegli enzimi incominciano ad avere un cattivo funzionamento, succederà che avremo tanti peptidi non digeriti, quelle 20 perline legate tra loro, che resteranno nel tratto digerente e interferiranno con la parte di sistema nervoso che si trova nell’intestino.

Lo sa che nell’intestino si trova lo stesso numero di neuroni che abbiamo nel cervello?

C’è un articolo del Dottor Gershon, che ho citato ieri nella mia presentazione, che sostiene che l’intestino è il secondo cervello, perchè non solo nell’intestino si trovano molti neuroni, ma anche molti neurotrasmettitori.
In effetti, il 95% della serotonina è prodotta nell’intestino, non nel cervello.
Quindi possiamo vedere il legame tra intestino e cervello.

Allora, se qualcosa interferisce con la digestione di questi peptidi, avremo un’interferenza anche nel sistema immunitario dell’intestino, perché accadrà che ci saranno molti linfociti, cellule T, cellule B, che reagiranno a questi peptidi non digeriti.
Nel reagire a questi, producono citochine pro-infiammatorie, sarebbe a dire citochine che causano una infiammazione, e il risultato di ciò sarà qualcosa di simile alla malattia infiammatoria dell’intestino (IBD), comune nei bambini affetti da autismo.

Quindi, abbiamo un’accumulazione di questi peptidi, o molecole simili, che da una parte interferiscono con il sistema immunitario, e con la produzione di citochine, e dall’altra interferiscono con la comunicazione a livello neuroimmunitario, attraverso l’interferenza sui neurotrasmettitori e sui ricettori dei neurotrasmettitori.

Quando si ha un’accumulazione di questi peptidi che interferiscono con il sistema immunitario, l’intestino manda al cervello un messaggio sbagliato, certe sostanze chimiche vengono secrete e ritornano all’intestino e possono causare vomito, diarrea, gonfiori e altro.
Quindi esiste un’assoluta comunicazione tra questi due sistemi, non sono separati.

Sfortunatamente, la medicina tradizionale vede ogni sistema come un’entità separata, l’approccio olistico, quello che considera l’organismo come un insieme di organi che lavorano in concerto tra loro, è quello che dovremmo utilizzare nei bambini autistici e in presenza di ogni malattia.

La seconda parte di questo processo è quando si ha accumulazione di peptidi nell’intestino e il sistema immunitario produce citochine ed altri mediatori, portando ad un cattivo funzionamento dell’intestino e alla sindrome dell’intestino permeabile.
Questi peptidi passeranno dall’intestino al sangue, dove avremo quindi una risposta immunitaria contro di loro, e possono anche arrivare fino all’area del cervello, dove si trovano i recettori per le endorfine, le encefalite e tutti quei mediatori che si legano ai recettori, che si trovano per lo più sotto i neuroni; prendono ora il nome di esorfine, caseomorfine dal latte, gluteomorfine dal grano.


Vengono chiamate gluteomorfine e caseomorfine perché agiscono come morfine, si legano a specifici recettori nelle cellule del cervello e ovviamente interferiscono con il funzionamento del cervello da un lato e con il sistema immunitario dall’altro.
Gli stessi recettori che si trovano sui neuroni, nel sistema nervoso, si trovano pressoché identici nei linfociti.
Generalmente questi due sistemi, quello immunitario e quello nervoso, comunicano tra loro attraverso questi recettori.

Dunque, questi peptidi derivanti dall’alimentazione arrivano nel sangue e nel cervello, interferiscono con la comunicazione tra il sistema immunitario e il sistema nervoso, e a lungo andare il risultato potrebbe essere costituito da anomalie comportamentali.

Sfortunatamente, molti clinici prestano attenzione ai comportamenti ed alla genetica, e la genetica è qui sopra, e i comportamenti sono quaggiù, vero? Sì.

Essi sanno che la genetica ha un ruolo nella malattia, e conoscono i comportamenti.
Curano i comportamenti, ma non capiscono, non prestano attenzione a ciò che succede qui, nel tragitto dal cervello ai comportamenti, o dal sistema immunitario ai comportamenti.


Qual è la biochimica?
Quale reazione metabolica avviene tra questo punto e quello?
Ed è ciò che la nostra ricerca sta dimostrando, è l’area nella quale stiamo cercando di comprendere le reazioni biochimiche, perchè ci sia di aiuto nel trovare una soluzione, e speriamo, per poter invertire il comportamento autistico


°°°

Tratto da QUI

“Capire … significa trasformare quello che è"
AeV
Inviato: 20/1/2011 19:05  Aggiornato: 20/1/2011 19:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/12/2010
Da:
Inviati: 103
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
I metalli pesanti sono i composti più pericolosi e dannosi tra le sostanze inquinanti. Infatti, penetrano in maniera insidiosa nel nostro organismo attraverso cibi, bevande, aria atmosferica, abiti e trasporti, vaccini, bloccando l'attività di numerosi complessi enzimatici.

L’assorbimento dei metalli pesanti a livello gastrointestinale varia a seconda delle condizioni dell’ospite, della composizione (inorganica od organica) e dello stato di valenza del metallo. Il sangue è il principale mezzo di trasporto dei metalli.

Le principali vie di escrezione dei metalli sono quella renale e quella gastrointestinale. In minima parte l’eliminazione può avvenire per salivazione, traspirazione, esalazione, allattamento, esfoliazione della pelle e perdita di unghie e capelli. Alcuni organi (ossa, fegato e rene) sequestrano determinati metalli in concentrazione relativamente elevate e per anni.

Caratteristica comune dei metalli pesanti è la grande affinità per i tessuti ricchi di zolfo, come il tessuto cerebrale, e la capacità di formare legami chimici covalenti, ossia molto forti.Tutti sono tossici per il sistema nervoso anche se il modo in cui arrecano danno è diverso, a seconda dell'affinità per un sistema enzimatico o una struttura cellulare, influiscono e viene influenzato dal comportamento biologico.

Il più tossico in assoluto è il mercurio, capace di bloccare qualunque sistema enzimatico.

Il Mercurio è un metallo molto TOSSICO (specie nelle sue formulazioni liposolubili ed idrosolubili utilizzate in farmaci e Vaccini, oltre che in forma metallica nelle amalgami dentali) per gli esseri viventi eppure esso è stato introdotto nei vaccini.

Questo metallo TOSSICO è solubile nel grasso, ovvero si accumula nel grasso corporeo degli esseri umani ed animali. Il cervello contiene il 60% di grasso e quindi è un luogo consueto per l'accumulo del mercurio!

Nei vaccini è introdotto sotto forma di Tiosalicilato di Mercurio (Tiomersal o Thimerosal). Con una dose di un qualsiasi vaccino contenente Thimerosal si inocula mercurio nei bambini.

Se volete comunque far vaccinare il vostro bambino, richiedete i vaccini che NON contengano Thiomersal (conservante a base di mercurio), né idrossido e/o fosfato di alluminio che sono metalli molto tossici.

Attenti inoltre a non farvi fregare dalla scheda tecnica dei Centri Vaccinali dove, negli eccipienti, appare solo la dizione "sali minerali": è un nostro/vostro diritto conoscere quali sono i sali minerali e la loro concentrazione in base alle normative dell'ente mondiale sulla vigilanza dei farmaci (Federal Drugs Administration).

Questi conservanti sono contenuti anche in vaccini per l' influenza utilizzati in Italia!

Studi americani, pubblicati a giugno 2009 sulla rivista Toxicological and Enviromental Chemistry hanno evidenziato il nesso fra queste terribili sostanze tossiche e le malattie del sistema linfatico, nervoso ed immunitario nei bambini e nei giovani vaccinati.

Guarda caso nella Sindrome Autistica sono compromessi proprio i distretti corporei sopra citati, così come sono state riconfermate la disfunzione mitocondriale e lo stress ossidativo nello studio di dicembre 2010 pubblicato sulla rivista scientifica JAMA - Mitochondrial Dysfunction in Autism

GPaolo
Inviato: 20/1/2011 20:47  Aggiornato: 20/1/2011 20:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/12/2005
Da:
Inviati: 76
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Vorrei rispondere ad ognuno, ma NON serve rispondere ad ogni domanda posta, perche' dovrei scrivere un sacco...anzi e' tutto gia' descritto in mednat.org, quindi
per rispondere ad ognuno, posto semplicemente questa URL
http://www.mednat.org/vaccini/dannivacc.htm
e' una pagina ben documentata, nella quale trovere TUTTE le risposte ai vs dubbi.

In sintesi: conosciamo bene il meccanismo preciso dei danni dei vaccini (qualsiasi) e sappiamo anche che non e' solo il mercurio o l'alluminio che determinano i danni dei vaccini, i metalli tossici sono solo una parte del problema; e' il principio vaccinale che deve essere immediatamente rimesso in totale discussione ed ABOLITO !
E' un CRIMINE utilizzare i vaccini sugli esseri viventi !
Abbiamo anche messo a punto un semplice test di ambulatorio per controllare prima e dopo un vaccino il soggetto, e determinare e indicare DOVE ha ricevuto la lesione, anche quelle occulte che rimangono latenti per anni !
vedi http://www.mednat.org/semeiotica_biofisica.htm

Buona lettura a soprattutto buono studio a TUTTI

Segnalazione

Convegno con dibattito su:  VACCINAZIONI: perche' dire NO ? 
Domenica  06/02/2011 - inizio ore 10 fine ore 17 
presso l' AltaForum (BancaCredito Coop.) Via Don Domenico Pianoro 7 - Campodarsego (PD)

Programma
ore 10.00 - Saluti delle autorità
ore 10.30 - Dott. Roberto Gava
Rischi e benefici delle vaccinazioni pediatriche
ore 11.30 - Dott. Massimo Montinari
Immunologia: cosa accade a livello cerebrale e
gastroenterologico in seguito alla vaccinazione
ore 13.00 - Pausa pranzo
ore 14.30 - Dott. Massimo Borghese
Intervento riabilitativo foniatrico integrato nella patologia
della comunicazione
ore 15.30 - Dott.ssa Rosanna Castiglione
Attitudinal Healing e resilienza nel bambino
ore 16.00 - Naturopata Paolo Vanoli
Danni da vaccini a livello cellulare e tissutale
ore 16.30 - Dibattito con il pubblico
ore 18.00 - Chiusura lavori

INGRESSO LIBERO - Per info: 049 8642639 - 049 700700/700838

Matkshonov
Inviato: 20/1/2011 23:14  Aggiornato: 21/1/2011 0:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2010
Da: Cesso
Inviati: 278
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Ce sta na storiella su un animaletto facile da catturare perchè si lascia abindolare con una facilità disarmante, buonissimo da mangiare ma solo se bollito vivo, impossibile da tenere in pentola perchè appena si scotta schizza via come un fulmine.
Bene, l'unico modo di farlo fesso era di metterlo in una pentola riempita di acqua fresca e farlo divertire fintanto che lo si portava, molto lentamente, in ebollizione......
Che c'entra la storiella con le vaccinazioni?...
C'entra eccome.......
Che il mercurio sia assolutamente tossico è risaputo fin dalla notte dei tempi, ricordo ancora mia madre che mi toglieva il termometro dalle mani perchè non era un giocattolo,e conteneva una sostanza pericolosissima, il mercurio appunto, ricordo benissimo che non avevo ancora iniziato a frequentare le scuole elementari, perciò siamo ai primissimi anni'70 del secolo scorso.....
Perciò l'uso del mercurio nei vaccini può avere un solo scopo : UCCIDERE
Bene la domanda che ci si pone subito è:

Ma se avessero voluto uccidere con i vaccini ed il mercurio, ne avrebbero usato un quantitativo diverso, xchè così non è che sia molto efficace, produce "solo" effetti collaterali.....

Ed è qui che ce la similitudine con la storiella, se avessero usato subito vaccini mortali
sarebbero sicuramente morte un sacco di persone e bambini, ma i sopravvissuti si sarebbero rifiutati di farsi avvelenare, ed ecco la soluzione.... si comincia a piccole dosi e li si aumenta progressivamente fintanto che si raccontano storielle che i vaccini fanno bene e servono x la salute della gente, chiaro che se poi qualcuno si lamenta si può anche dimostrare che sono anni che si utilizzano i vaccini e che non si hanno riscontri nel tempo che dimostrino che siano invece tossici, poi se si negano anche i riscontri risalenti a 100 anni fa in cui sono morti un sacco di militari, va benissimo xchè intanto nel tempo delle discussioni,si continua a vaccinare a ritmi sempre piu serrati.....
Ma possibile che non ci sia nessuno che finisce in galera?
Il MERCURIO UCCIDE; CHI LO USA LO FA PER UCCIDERE; TUTTI COLORO CHE SONO A CONOSCENZA DEL CONTENUTO DEI VACCINI E LO INOCULA A QUALCUNO O LO FA INOCULARE DA QUALCUN ALTRO FA LO STESSO REATO DI CHI SPARA O MANDA QUALCUN ALTRO A SPARARE
Non mi sembra che ci vogliono dei cervelli da Einstein x capire il concetto (riferito alle istituzioni che dicono di difenderci..... ), e dei test francamente non me ne frega na mazza, te voia a dimostrare che si cura la gente con le fucilate......

PS: scusate il tono maiuscolo delle parole ma mi sta bollendo il sangue nelle vene e sanguinando il cuore di dolore

Per cortesia, dite ai bambini che testa di parallelepipedo vuoto non è il suo nome (ecchè diamine, mica pesa 500.000 tonnellate),lui si chiama alberto angela
Teba
Inviato: 20/1/2011 23:19  Aggiornato: 20/1/2011 23:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Leggermente OT

Qualcuno ha visto la pagine sull'influenza suina della trasmissione Mistero finita pochi secondi fa?

Matkshonov
Inviato: 20/1/2011 23:21  Aggiornato: 20/1/2011 23:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2010
Da: Cesso
Inviati: 278
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Me la sono persa
Ho visto dal servizio del morgellons

Per cortesia, dite ai bambini che testa di parallelepipedo vuoto non è il suo nome (ecchè diamine, mica pesa 500.000 tonnellate),lui si chiama alberto angela
Teba
Inviato: 20/1/2011 23:28  Aggiornato: 20/1/2011 23:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Hanno consigliato, per capirne di più, di cercare "Jane Burgermeister" in internet...

Matkshonov
Inviato: 20/1/2011 23:31  Aggiornato: 20/1/2011 23:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2010
Da: Cesso
Inviati: 278
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Hanno consigliato di cercare "Jane Burgermeister" in internet

STRAQUOTO e sottolineo assolutamente

Per cortesia, dite ai bambini che testa di parallelepipedo vuoto non è il suo nome (ecchè diamine, mica pesa 500.000 tonnellate),lui si chiama alberto angela
ELFLACO
Inviato: 20/1/2011 23:47  Aggiornato: 21/1/2011 0:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Lo sa che nell’intestino si trova lo stesso numero di neuroni che abbiamo nel cervello?

C’è un articolo del Dottor Gershon, che ho citato ieri nella mia presentazione, che sostiene che l’intestino è il secondo cervello, perchè non solo nell’intestino si trovano molti neuroni, ma anche molti neurotrasmettitori. In effetti, il 95% della serotonina è prodotta nell’intestino, non nel cervello. Quindi possiamo vedere il legame tra intestino e cervello.


Questa proprio non la sapevo!! molto interessante.

Citazione:
Convegno con dibattito su: VACCINAZIONI: perche' dire NO ? Domenica 06/02/2011 - inizio ore 10 fine ore 17 presso l' AltaForum (BancaCredito Coop.) Via Don Domenico Pianoro 7 - Campodarsego (PD)


Cavolo ,!farò di tutto per no perdermenlo. Grazie della Dritta!!


PS: L'indirizzo è più precisamente : l' AltaForum (BancaCredito Coop.) Via Caltana 7 - Campodarsego (PD)

Altrimenti il navigatore non la trova!!

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
Mande
Inviato: 21/1/2011 3:40  Aggiornato: 21/1/2011 3:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/1/2008
Da: Cologna veneta
Inviati: 1301
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
fefochip
Citazione:

vorrei capire come la correlazione tra autismo (o piu diffusamente tra disturbi neurologici ,di parola e/o cognitivi)e vaccini al mercurio (o comunque vaccini in genere) sia stata stabilita.

mi spiego meglio.

il grafico sopra riporta un incremento piu o meno parallelo tra casi di autismo e dosi di vaccini al mercurio .

a mio avviso questa NON è una prova scientifica.
il grafico può giustamente far venire dei dubbi ovvero far sospettare il mercurio ma da qui a provare una correlazione causa effetto ce ne corre.

è un po come il discorso dell'effetto serra .
il grafico dell'aumento delle temperature del mondo è piu o meno parallelo al grafico dell'aumento di produzione di co2 ( i piu "schiavi" di questo ragionamento sono arrivati a sottrarre il grafico di immissione dei gas cfc che abbasserebbero la temperatura per far tornare perfettamente i conti).

Il dubbio è più che legittimo ma in ogni caso si vede una relazione proporzionale.

Prendiamo l'esempio dell'effetto serra. I teorici del global warming di origine antropica avevano notato una relazione tra quantità di co2 presente in atmosfera e temperature medie.

Questa correlazione esiste certo ma hanno invertito la causa con l'effetto. In pratica non è la co2 ad aumentare le temperature terrestri ma semmai l'aumento delle temperature ad aumentare la co2. Questo perché gli oceani trattengono disciolta parte della co2 della terra ed la loro capacità di farlo è proporzionale alla temperatura dell'acqua. Aumentando la loro temperatura media mantengono meno co2 che liberano in atmosfera.

La correlazione dunque esiste solo che è inversa.

Nel caso mercurio autismo bisognerebbe ipotizzare che sia la malattia ad obbligare il corpo a produrre mercurio ma ciò non è possibile. Il nostro corpo produce molte molecole di svariato tipo ma tutte organiche e per poter produrre una molecola contenente mercurio da qualche parte la deve ingerire. Non è così semplice per un bambino ingerire mercurio sotto altre forme oltre al vaccino. Si potrebbero ipotizzare frutti di mare contaminati ma solo ad una certa età, non certo finché mangiano solo omogeneizzati o latte.

Non essendo possibile per una malattia sintetizzare il mercurio non esistono alternative. Esistendo una relazione tra livelli di mercurio ed autismo solo uno può essere causa dell'altro e non viceversa.
Citazione:

però tu fai accenno a un FATTO ovvero il nesso tra aumento di vaccinazioni e aumento dei problemi legati alla sindrome autistica.

io volevo solo capire da dove arriva questa associazione ...basato su quali fatti (perdonami ma sempre dal punto di vista logico/scientifico quello che assumi come fatto non lo è ma è una conclusione )

La relazione non è tra vaccino (generico) ed autismo ma tra mercurio ed autismo. D'altronde come diceva anche Matkshonov:
Citazione:

Che il mercurio sia assolutamente tossico è risaputo fin dalla notte dei tempi, ricordo ancora mia madre che mi toglieva il termometro dalle mani perchè non era un giocattolo,e conteneva una sostanza pericolosissima, il mercurio appunto, ricordo benissimo che non avevo ancora iniziato a frequentare le scuole elementari, perciò siamo ai primissimi anni'70 del secolo scorso.....

E prima delle nostre madri lo sapevano pure i romani e probabilmente anche prima:
Citazione:

La tossicità del mercurio è nota sin dall'antichità: i Romani erano infatti a conoscenza dei sintomi nervosi dell'esposizione all'elemento. Le fonti storiche di allora citano che Mitridate, re del Ponto, era uso prevenire i potenziali tentativi di avvelenamento attraverso un filtro composto da una cinquantina di sostanze naturali. E tra queste sostanze vi erano sia il mercurio che l'arsenico. Nel Medioevo, gli alchimisti furono attratti dalle proprietà dell'elemento e la sua tossicità era già nota da essere utilizzato per avvelenamenti; alcune prove spingono a ritenere che Napoleone, Ivan il Terribile e Carlo II d'Inghilterra siano morti per avvelenamento da mercuriali.[2]
Nell'età moderna, la tossicità del mercurio ed i suoi effetti nocivi sulla salute della mente si fecero palesi in particolare nell'Inghilterra dell'Ottocento, quando disordini mentali si diffusero tra i produttori di cappelli, che utilizzavano grandi quantità dell'elemento per lavorare il feltro. La diffusione di tali sintomi ispirarono con tutta probabilità lo scrittore e matematico Lewis Carroll nell'ideazione della figura del Cappellaio Matto, resa celebre dal romanzo Alice nel Paese delle Meraviglie.


Ma poi le domande che si dovrebbero porre ad un medico non sono relative solo al mercurio. Come diceva giustamente anche l'articolo come è immaginabile di poter assumere "formaldeide", e ripetiamolo formaldeide endovena. Esistono pochi composti chimici sicuramente cancerogeni e mutageni come la formaldeide. Eppure l'attuale "scienza" farmaceutica deve ricorrere a questo composto nei vaccini?

Qualcuno sinceramente si sognerebbe di ingerire od ancora peggio iniettarsi questa sostanza?
http://it.wikipedia.org/wiki/Formaldeide

Un po come è accaduto per la benzina. Tutti preoccupati dal piombo che è un metallo pesante e fuoriusciva assieme agli scarichi dei veicoli e giustamente è stato eliminato. Non era certo salutare respirare sospensioni di piombo che come ogni altro metallo pesante si accumula nell'organismo. Solo che per funzionare bene i motori a scoppio hanno bisogno di un antidetonante. Tra le varie scelte possibili quale è stata fatta per sostituire il piombo?

Il benzene, noto ed efficace cancerogeno. Ed anche qui si è cominciata a vedere una strana correlazione tra lavoro (benzinaio) e tumore al polmone che prima non esisteva. Dunque la scelta più saggia sarebbe stata o cambiare antidetonante oppure abbandonare la benzina.

Cosa è stato scelto? Rendere prassi il self service così il rischio dell'esposizione al benzene veniva spartito tra tutti quelli che fanno il pieno da soli invece che concentrato su una sola categoria così da rendere meno visibile il problema.

music-band
Inviato: 21/1/2011 6:31  Aggiornato: 21/1/2011 6:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Chiedo scusa a Federico, mi ero dimenticato di mettere la firma dell'articolo.


Grazie, ma in realtà non è un mio articolo, ho semplicemente ricopiato alcuni passi dal libro del Dr. Gava.

fefochip
Inviato: 21/1/2011 11:39  Aggiornato: 21/1/2011 11:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
@Mande

scusa mande con il massimo rispetto io dissento dal tuo ragionamento .

capisco quello che vuoi dire con il tuo ragionamento tuttavia non è applicabile sempre

Citazione:
Prendiamo l'esempio dell'effetto serra. I teorici del global warming di origine antropica avevano notato una relazione tra quantità di co2 presente in atmosfera e temperature medie. Questa correlazione esiste certo ma hanno invertito la causa con l'effetto. In pratica non è la co2 ad aumentare le temperature terrestri ma semmai l'aumento delle temperature ad aumentare la co2. Questo perché gli oceani trattengono disciolta parte della co2 della terra ed la loro capacità di farlo è proporzionale alla temperatura dell'acqua. Aumentando la loro temperatura media mantengono meno co2 che liberano in atmosfera. La correlazione dunque esiste solo che è inversa.


l'effetto serra visto come aumento dell'attività antropica che produce tramite l'industrializzazione e il petrolio = aumento di co2 = aumento temperature terrestri
è una correlazione desunta solamente da dati statistici ovvero gli scienziati in sostanza hanno detto la co2 aumento piu o meno come la temperatura ergo sono legate l'una a ll'altra.
tra l'altro a mio parere ragionamento senza null'altro a supporto

ora TU mi dici che la correlazione è al contrario .... bo forse che si forse che no

il punto tuttavia non è questo ma l'uso che ne fai logico di questo ragionamento .

sostanzialmente dici che la correlazione c'è ma è al contrario anche per autismo e mercurio.

questa conclusione non è corretta cosi come l'hai esposta perche dovresti provare che tale correlazione esiste ma è al contrario .

io ho semplicemente chiesto una correlazione scientifica del mercurio ---autismo e non una correlazione logica.
la correlazione logica l'abbiamo e in sintesi è quella che il mercurio è un metallo pesante che non deve esserci in un organismo sano perche è un veleno.
questa è una correlazione logica ma non scientifica di causa effetto tutto qui .

per quanto mi riguarda è assolutamente sufficente se unita alle considerazione sull'efficacia dei vaccini (qui i dati statistici sono l'elemento fondamentale) per fare una scelta di non vaccinarmi e non far vaccinare un eventuale filglio.

tuttavia bisogna essere lucidi e privi di suggestioni quando si ragiona a mio parere e anche se ho letto l'articolo ,ho comprato il libro di gava e parzialmente letto non ho trovato quella correlazione scientifica tra autismo vaccino che intendo come la "pistola fumante"

tale libro tuttavia a mio parere ha altri meriti ovvero quelli di spazzare una volta per tutte il luogocomune del "adulti e vaccinati" o come quello del "tanto male non fa".
i vaccini per quello che ho capito fin adesso sono medicine da prendere come qualunque medicina inmaniera molto attenta e consapevole dei rischi e quindi MAI con il retropensiero del "tanto male non mi fa una curetta di antibiotici" ma valutanto i possibili rischi/eventuali benefici.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Makk
Inviato: 21/1/2011 15:39  Aggiornato: 21/1/2011 16:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Concordo con fefochip che spesso un nesso causale di tutta evidenza e coerenza statistica non sia necessariamente una prova, ma al massimo una teoria molto solida. Le ricerche cosiddette epidemiologiche (che cioè desumono il risultato della ricerca dall'osservazione di dati raccolti sul campo) sono considerate più "deboli" delle sperimentazioni controllate su campioni accuratamente selezionati.

Successive ricerche potrebbero chiarificare come il meccanismo che attua l'effetto sia tutt'altro: quindi, pur confermando la teoria (es. il vaccino provoca l'autismo dal che l'aumento di casi col progredire dei programmi vaccinatorii) ne sconfessano il nesso (es. non è il mercurio ma l'interazione fra l'RNA vaccinale e bambini geneticamente deboli).
In quel caso la teoria originale avrrebbe rischiato di portare a false conseguenze operative (es. rimuovere il mercurio non è utile a rendere sicuri i vaccini), la presunta causa sarebbe solo accessoria (es. il mercurio facilita la penetrazione della barriera emato-encefalica e ampllifica il danno che però ha altra origine), cioè quello che in statistica si chiama "variabile spuria".

Ovvio che le analisi epidemiologiche hanno la loro bella importanza, le connessioni teoriche sono un inizio di illuminazione dell'argomento, le teorie deduttive solide danno importantissime indicazioni su dove andare a "ficcare il naso" per saperne di più.

Chiaro dunque che, davanti a dati allarmanti, si deve investigare col massimo della cura ed è inaccettabile quello che succede cogli anti-vaccinisti che si limitano ad ignorare le conseguenze riportate e alzano un fuoco di sbarramento volto solo a "distruggere l'avversario" ma che non aggiunge nulla alla vera questione: quanto sono sicuri i vaccini?
Scientificamente sono di sostanza immobilisti e non portano progressi di conoscenze ma solo motivi per cui non si dovrebbe investigare, conclusioni la cui buona fede è sconfessata anche solo dai bugiardini dei farmaci in oggetto (ma anche i conflitti di interesse riportati nelle stesse ricerche sono abbastanza sinistri e significativi).

La differenza fra correlazione logica e correlazione scientifica che fa Fefo è comunque del tutto importante.

Makk
Inviato: 21/1/2011 15:54  Aggiornato: 21/1/2011 15:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Ancora:
"evidence" in inglese significa sia "prova" che "manifestazione chiarissima" (il nostro "evidenza", "conclusione") o meglio "contributo autorevole" (il nostro "testimonianza", ma ristretto a chi sa per certo di cosa parla).
Per giunta è anche forma verbale (this set of datas evidences that...) nelle due forme di significato ("questo prova che" ma anche un più blando "questo conferma che...")
Le due cose sono molto differenti, scientificamente.
Una prova è un'acquisizione definitiva dalla quale costruire un percorso di ulteriore conoscenza.
Una "manifestazione", per quanto lampante, è un'incoraggiamento forte a proseguire un percorso di ricerca, ma non un "passo avanti" vero e proprio.

Leggendo la letteratura che viene linkata copiosamente in questi giorni mi sembra (ma potrei sbagliarmi) che "evidence" venga usata in entrambe le accezioni e che solo il contesto chiarisce l'ambiguità fra "prova" e "testimonianza".

Qualcuno esperto di letteratura medica sa come fanno i ricercatori a disambiguare?

ELFLACO
Inviato: 21/1/2011 19:05  Aggiornato: 21/1/2011 19:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Ovvio che le analisi epidemiologiche hanno la loro bella importanza, le connessioni teoriche sono un inizio di illuminazione dell'argomento, le teorie deduttive solide danno importantissime indicazioni su dove andare a "ficcare il naso" per saperne di più.


D'accordo!è di questo che si parla! di andare " a ficcare il naso " lì dove le solide teorie deduttive ci portano.FICCHIAMOCELO!

La correlazione c'è ed è molto solida dal punto di vista deduttivo e anche statistico.Si sono tolti medicinali dagli scaffali per molto meno.!

Ora,è anche vero che non basta costattare che da quando si è aumentato il tasso di vaccinazione sono aumentati i casi di autismo e cose varie.

Domanda :
Che altra cosa è aumentata? Si è pensato ad altre cause?? oltre che ai metalli pesanti??

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
fefochip
Inviato: 21/1/2011 19:55  Aggiornato: 21/1/2011 19:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Che altra cosa è aumentata? Si è pensato ad altre cause?? oltre che ai metalli pesanti??


e infatto questa domanda leva la zeppa che regge la diga ....

è aumentato e diminuito di tutto nella nostra società ....sono cambiate parecchie cose.

cosi tanto per fare un esempio sono aumentate molto le radizioni elettromagnetiche ....cosa possano fare è tutto un mistero inquietante.

io non voglio guerre sante voglio solo cercare di capire

Citazione:
Si sono tolti medicinali dagli scaffali per molto meno.!


e infatti a me sta benissimo levare i vaccini con il mercurio dagli scaffali perche comunque è un veleno .
ma abbiamo poi risolto ?
mi chiedevo questo perche una correlazione di tipo logico statistico DEVE far venire un dubbio e BISOGNA indagare maggiormente e in mancanza di studi va usata estrema cautela se non eleimiare appunto una medicinale quale che esso sia ....

ripeto a mio avviso il gran pregio del libro di gava è che DIMOSTRA come i vaccini non siano il toccasana per la società ...non siano la soluzione di malattie ma come invece probabilmente non c'entrano nulla.

dopo una considerazione del genere ,liberi da preconcetti e sgombri da falsi risultati si possono mettere i giusti pesi sui piatti della bilancia .
da una parte il sospetto fondato (per quanto non una prova scientifica ) che i vaccini facciano male (parliamo in generale) dall'altra una protezione se non illusoria addirittura negativa ...ergo uno scegli la strada della non vaccinazione.

tuttavia è importante a mio avviso chiamare le cose con il giusto nome

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Al2012
Inviato: 21/1/2011 20:22  Aggiornato: 21/1/2011 20:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
@ fefo

Citazione:
dopo una considerazione del genere ,liberi da preconcetti e sgombri da falsi risultati si possono mettere i giusti pesi sui piatti della bilancia .
da una parte il sospetto fondato (per quanto non una prova scientifica ) che i vaccini facciano male (parliamo in generale) dall'altra una protezione se non illusoria addirittura negativa ...ergo uno scegli la strada della non vaccinazione.


Non so se ho compreso bene quanto dici “(per quanto non una prova scientifica)” però è mia impressione che prove scientifiche che i vaccini facciano male, ci sono.

Ovviamente non tutti gli organismi reagisco in modo identico e in tempi uguali e con eguale gravità, per fortuna di quelli che non hanno conseguenze, ma che ci siano casi in cui si hanno reazioni più o meno gravi ai vaccini ci sono e sono documentate da studi scientifici …

Letteratura medica: reazioni avverse ai vaccini:
http://www.laleva.cc/cura/vaccini_letteratura.html

e qui un PDF di 188 pagine

BIBLIOGRAFIA SUI DANNI DA VACCINI
Alcuni riferimenti per eventuali approfondimenti
(Dal 1926 al dicembre 2009)
http://www.librisalus.it/data/allegati/GAV-VA-1-riferimentibibliografici.pdf

O forse ho capito male ?

“Capire … significa trasformare quello che è"
incredulo
Inviato: 21/1/2011 20:33  Aggiornato: 21/1/2011 20:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:

Che altra cosa è aumentata? Si è pensato ad altre cause?? oltre che ai metalli pesanti??

Come ho gia' scritto prima, il mondo medico, fino ad oggi, si rifiuta di accettare questa correlazione.

Ci sono studi ed evidenze importanti ma, la posta in gioco e' elevatissima.

Pensiamo a quale business sia la vaccinazione di massa.....

Pensiamo che le industrie del farmaco possano rinunciarci a cuor leggero?

Pensiamo che i disturbi dello spettro autistico siano l' unico danno riconducibile alla vaccinazione di massa?

Non vi sembra strano che il disturbo dell'iperattivita' sia esploso negli Usa da pochi anni mentre prima era inesistente?

Le vaccinazioni non sono sicure, ma vengono spacciate come tali, in alcuni casi sono obbligatorie.

Fanno leva su paure e su notizie volutamente drammatiche.

Tendono a fare apparire i genitori che le rifiutano come incoscienti e non degni della custodia sanitaria dei loro figli.

In realta' le cose non stanno affatto cosi'.

I vaccini non ti assicurano l'immunita' al virus per il quale ti vaccini ma alzano solo la possibilita' dal 50 al 70%.

Contengono metalli pesanti tra cui il mercurio (anche se per i nuovi vaccini pediatrici e' stato eliminato), che e' un elemento altamente tossico e causa accertata di danni cerebrali.

Prima che cominciassero le vaccinazioni di massa, si evitava di somministrare medicinali agli infanti in quanto pericolosi, non esistendo studi statistici in quel senso.

A tutte queste nuove sindromi che colpiscono i bambini oggi, vengono consigliati come cura, gli psicofarmaci

Se queste notizie fossero propagandate, sono sicuro che i genitori sarebbero molto selettivi nel decidere se e per quali possibili malattie vaccinare i loro figli.

Il dibattito sulla questione e' ancora aperto, ma ci sono decine di testimonianze che aumentano di giorno in giorno, di famiglie colpite da queste "nuove malattie", famiglie che, nel loro percorso di dolore, non trovano uno straccio di risposta e di aiuto nelle strutture "ufficiali", in quanto, per queste, la sindrome autistica e' incurabile.

Un saluto

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Polonio
Inviato: 21/1/2011 20:48  Aggiornato: 21/1/2011 20:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 797
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
"è aumentato e diminuito di tutto nella nostra società ....sono cambiate parecchie cose.

cosi tanto per fare un esempio sono aumentate molto le radizioni elettromagnetiche ....cosa possano fare è tutto un mistero inquietante."

in linea di principio sono d'accordo, ma se proprio vogliamo fare esempi almeno che siano calzanti.

l'inquinamento elettromagnetico è sicuramente nocivo.
dubito però che sia sufficiente a provocare reazioni tanto violente, a meno di mettere il bambino in un sincrotrone, o sotto le antenne di radio vaticano per un anno.

il mercurio invece è molto velenoso qualsiasi sia il dosaggio.
quindi, fra inquinamento elettromagnetico e mercurio, io sceglierei il mercurio come canditato.

e poi, dato che serve fare prove per avere certezze, perché non cominciare con l'eliminre dai vaccini quello che sappiamo per certo essere nocivo?
se si fa la prova e non cambia niente avremo almeno eliminato un concorrente.

se ci sono altre ipotesi ben vengano, ma dire che può essere DI TUTTO non mi pare molto logico.

Al2012
Inviato: 22/1/2011 1:30  Aggiornato: 22/1/2011 1:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Non c’è dubbio che sono aumentate molte cose e molte causano inquinamento dell’aria, del cibo, dell’acqua, quindi non ci sono solo i vaccini a causar danni, ma l’ insieme di queste sostanze nocive possono interagire entrando in un organismo e colpirlo dove è più debole o sensibile o immaturo.

E’ il nostro sistema immunitario che continuamente sottoposto ad un continuo stress.

Nei bambini dove il sistema immunitario è ancora immaturo viene, con le vaccinazioni, sottoposto ad una prova particolarmente impegnativa e pesantemente grave a cui è impreparato, e i fattori inquinanti dell’ambiente non sono certo un aiuto, considerando anche che questo bombardamento inizia quando è ancora nel grembo della mamma.

Tutto questo può compromettere in modo irreparabile il regolare sviluppo del sistema immunitario i cui effetti possono evidenziarsi nel tempo e in forme differenti.
In altre parole abbiamo creato il “terreno” idoneo dove i germi possono svilupparsi perché non vengono adeguatamente contrastati e, prima o poi, danno i loro frutti malefici-
Non credo che servano statistiche o studi scientifici per comprendere questo.


Danni da vaccino: esistono o sono solo eccezionali casi aneddotici?
di Roberto Gava
http://www.informasalus.it/it/articoli/danni-vaccino.php

(…)
Conclusione
La Medicina vuole essere una Scienza ed è giusto che si sforzi di diventarlo sempre di più.
Ma è altrettanto giusto e vero che la Medicina è pure un’Arte, per la quale servono Conoscenza, Esperienza, Umiltà e molto Buon Senso.

Oggi invece si tratta la Medicina come se fosse una Scienza Esatta, come la Fisica e la Matematica ….

Ma l’uomo non è un computer, non è una macchina e non è neppure un animale.

La vera Arte Medica viene imparata e completata prima di tutto stando accanto a colui che soffre: cioè ascoltando il malato o i suoi genitori e, sempre, visitandolo con cuore aperto e, come diceva Hahnemann, senza pregiudizi.

Un medico che sa di sapere ha già perso in partenza. (…)

“Capire … significa trasformare quello che è"
music-band
Inviato: 22/1/2011 7:15  Aggiornato: 22/1/2011 7:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
A Fefochip:

Caro Federico,

trovo assai curioso il tuo accanimento che spunta fuori tutte le volte che si parla di vaccini.

Credo che porsi domande e dubbi sia assolutamente legittimo e doveroso ma tu, e non soltanto in questa occasione, sembri dimostrare un atteggiamento e un pensiero preconcetto verso la questione.

E devo dirti in tutta sincerità che il tuo invocare di continuo la prova scientifica assoluta mi appare decisamente paradossale, specialmente perchè proviene da uno che difende a spada tratta il Dr. Simoncini e le sue idee.

tdm
Inviato: 22/1/2011 10:24  Aggiornato: 22/1/2011 10:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Mande

Citazione:
Ma poi le domande che si dovrebbero porre ad un medico non sono relative solo al mercurio. Come diceva giustamente anche l'articolo come è immaginabile di poter assumere "formaldeide", e ripetiamolo formaldeide endovena. Esistono pochi composti chimici sicuramente cancerogeni e mutageni come la formaldeide. Eppure l'attuale "scienza" farmaceutica deve ricorrere a questo composto nei vaccini? Qualcuno sinceramente si sognerebbe di ingerire od ancora peggio iniettarsi questa sostanza? http://it.wikipedia.org/wiki/Formaldeide


E da quando la formaldeide viene assunta "endovena"? Da quando si viene vaccinati per via endovenosa? Non so se ti sei reso conto di quel che stai dicendo.

Certo, la formaldeide fa male ad esposizioni continue e a alte dosi, nessuno lo nega. Leggi qui http://tinyurl.com/5w2oy6a però:

"Ogni giorno tutti noi respiriamo e ingeriamo con i cibi una certa quantità di formaldeide. Un fatto meno noto al pubblico è che il nostro organismo produce naturalmente piccole quantità di formaldeide: questa sostanza fa parte del nostro normale metabolismo ed è necessaria per la produzione del DNA e di alcuni aminoacidi (Offit, Kew 2003). L'uomo e gli altri mammiferi hanno naturalmente (cioè anche in assenza di esposizione ambientale) una concentrazione di formaldeide nel sangue pari a 2.5 microgrammi per ml; un bambino di 2 mesi che pesa 5 kg ha in media 85 ml di sangue per kg di peso, quindi: 5x85= 425 ml di sangue. 2.5 microgrammi x 425 = 1062 microgrammi = 1,06 mg. Quindi anche quando un bambino è vaccinato con un prodotto contenente formaldeide, la quantità somministrata è al massimo 0.1 -0,2 mg, mentre nel sangue è naturalmente presente una quantità 5-10 volte maggiore (1 mg)."

Citazione:
Un po come è accaduto per la benzina. Tutti preoccupati dal piombo che è un metallo pesante e fuoriusciva assieme agli scarichi dei veicoli e giustamente è stato eliminato. Non era certo salutare respirare sospensioni di piombo che come ogni altro metallo pesante si accumula nell'organismo. Solo che per funzionare bene i motori a scoppio hanno bisogno di un antidetonante. Tra le varie scelte possibili quale è stata fatta per sostituire il piombo? Il benzene, noto ed efficace cancerogeno. Ed anche qui si è cominciata a vedere una strana correlazione tra lavoro (benzinaio) e tumore al polmone che prima non esisteva. Dunque la scelta più saggia sarebbe stata o cambiare antidetonante oppure abbandonare la benzina. Cosa è stato scelto? Rendere prassi il self service così il rischio dell'esposizione al benzene veniva spartito tra tutti quelli che fanno il pieno da soli invece che concentrato su una sola categoria così da rendere meno visibile il problema.


Cosa? Il self service alle pompe di benzina come soluzione all'avvelenamento da benzene? Questa mi mancava.

fefochip
Inviato: 22/1/2011 10:42  Aggiornato: 22/1/2011 10:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
@musicband
Citazione:
trovo assai curioso il tuo accanimento che spunta fuori tutte le volte che si parla di vaccini.


federico ...in tutta sincerità mi sembri ubriaco .
mostrami dove mi sono "accanito" .poi citanto altre volte...bah

non ho nessun preconcetto e mi sembra veramente sgradevole che solo pensi una cosa del genere.
non è detto che ,come ho spiegato, se non ritengo una prova scientifica due grafici che aumentano insieme allora c'è per forza una correlazione .
se pensi una cosa del genere allora mi chiedo che forse abbiamo due concezioni diverse di "prova scientifica"

ho fatto solo una domanda e sinceramente penso di meritermi una risposta sincera e aperta come la mia domanda.

io non invoco nessuna prova scientifica ho solo chiesto se c'era tutto qui probabilmente perche non l'ho trovata io , ed è colpa della mia ignoranza visto che non riesco a approfondire tutti gli argomenti .

come ho detto a me bastano anche dei forti sospetti per prendere una decisione. (come proprio il caso simoncini che ammetto per primo non esserci "prova scientifica" che il cancro sia un fungo) .

sinceramente trovo assai sgradevoli i tuoi toni e fuori luogo completamente a maggior ragione che le domande te le faccio io e non il primo stronzo con 3 post al suo attivo che viene qui solo per rompere la minchia.

potrei pure avere una risposta senza la necessità di leggermi tutto da cima a fondo non credi?

se non pensi questo sei padrone di farlo ma usare questi toni ti ripeto mi fa dubitare per il peggio .
io ,visto che mi hai tirato in causa in prima persona con simoncini, come ti ripeto non faccio nessuna fatica a ammettere che non ci sia una prova scientifica che il cancro sia un fungo ne te lo può dire simoncini in persona ....ci sono dei sospetti ,delle realzioni ,delle congetture , delle testimonianze di esperienze che giustificano il mio impegno .

ora se ci sono cose equivalenti per te ben venga non chiedo ne tanto meno mi "accanisco" per avere prove :volevo solo sapere se c'è questa prova che va oltre il sospetto fondato che il mercurio fa male e oltre il sospetto che viene da un grafico .

se non c'è forse te ne devi fare una ragione pure tu prima di "incuriosirti" con "accanimenti" da parte mia o altri.

strasinceramente ritorna in te perche poi mi tocca dare ragione a chi poi dice che su luogocomune non si possono fare domande se vai fuori dal coro e queste sarebbe oltremodo antipatico.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
tdm
Inviato: 22/1/2011 11:18  Aggiornato: 22/1/2011 11:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Il Dr. Neal Halsey era a capo del programma di vaccinazioni dell'American Academy of Pediatrics dal 1995 al 1999 e quando gli fu chiesto a proposito della quantità di mercurio che i neonati americani avevano ricevuto durante il suo incarico, rispose a un giornalista: “La mia prima reazione fu di incredulità. Ciò che credevo, e ciò che tutti gli altri credevano era che (il mercurio) fosse veramente solo una piccola quantità, biologicamente insignificante. Onestamente credo che se le etichette avessero riportato il contenuto di mercurio in microgrammi, tutto ciò sarebbe stato scoperto anni fa, ma il fatto è che nessuno fece i calcoli.”


Curioso che tra le righe - ma non tanto - si voglia fare apparire Halsey come un "terrorizzato/terrorizzante" sul tema mercurio/vaccini/autismo. Leggiamo quel che ha realmente detto, a partire dall'articolo del New York Times per finire con le precisazioni e smentite.

Le frasi "incriminate" originali sul NYT:

Citazione:
''My first reaction was simply disbelief, which was the reaction of almost everybody involved in vaccines,'' Halsey says. ''In most vaccine containers, thimerosal is listed as a mercury derivative, a hundredth of a percent. And what I believed, and what everybody else believed, was that it was truly a trace, a biologically insignificant amount. My honest belief is that if the labels had had the mercury content in micrograms, this would have been uncovered years ago. But the fact is, no one did the calculation.''


link http://tinyurl.com/6bm5zg2

La smentita:

Citazione:
Neal Halsey Reaffirms Vaccines Do Not Cause Autism


dove, tra l'altro, si posson trovare utilissimi collegamenti all'argomento.

link http://tinyurl.com/4b8m5bj

Le "ritrattazioni" del NYT:

Citazione:
An article and a subheading in The Times Magazine on Sunday about the possibility of a link between brain development in children and thimerosal, a preservative formerly used in vaccines, misstated the views of Dr. Neal Halsey, a Johns Hopkins researcher. Dr. Halsey says that when he described thimerosal injury as a possibility that "must be addressed," he was referring to developmental delay, not to autism. Thus the subheading — under the title "The Not-So-Crackpot Autism Theory" — erred in saying of a possible autism link that Dr. Halsey "thinks it's an issue worth investigating."


link http://tinyurl.com/68kzkrd

tdm
Inviato: 22/1/2011 11:45  Aggiornato: 22/1/2011 11:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
...Per la maggior parte dei pediatri, il fatto che l'autismo abbia più di 100 sintomi e caratteristiche in comune con l'avvelenamento da mercurio...


"la maggior parte dei pediatri"... QUANTI? Poi: da quando in qua i sintomi e le caratteristiche d'avvelenamento da mercurio (ad es. qui http://tinyurl.com/27avvj su wikipedia inglese) sono in comune (ad es. qui http://tinyurl.com/jp7p6 sempre da wikipedia inglese) con quelli dell'autismo?

- ho usato una fonte "paragonabile" apposta -

Citazione:
...Il fatto che la sua incidenza sia aumentata tra i bambini americani di pari passo con l'aumento del carico di mercurio nei vaccini... ...E il fatto che non fosse mai stato diagnosticato negli USA prima degli anni 30, quando il mercurio fu aggiunto per la prima volta ai vaccini, sono tutte spiacevoli coincidenze...


E come la mettiamo col FATTO che da una decina d'anni (faccio l'esempio USA) NON esiste più mercurio nelle vaccinazioni e la presunta "epidemia" d'autismo è in corso? Non sarebbero dovuti diminuire (e di parecchio) i casi?

E come la mettiamo col FATTO che la prima "sistematizzazione" dell'autismo sia stata fatta nel 1943 o giù di lì? Che cosa c'entrano gli anni '30? Prima che fosse definita la sindrome autistica significa che non esisteva?

tdm
Inviato: 22/1/2011 12:04  Aggiornato: 22/1/2011 12:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Autore: AeV Inviato: 20/1/2011 19:05:39

I metalli pesanti sono i composti più pericolosi e dannosi tra le sostanze inquinanti. Infatti, penetrano in maniera insidiosa nel nostro organismo attraverso cibi, bevande, aria atmosferica, abiti e trasporti, vaccini, bloccando l'attività di numerosi complessi enzimatici...


Eccetera eccetera.

La solita litania che circola su internet da anni copiata e incollata innumerevoli volte, con l'aggiunta di qualche "aggiornamento", ovverossia "studi" in materia spesso non verificati (esempio principe: le terapie chelanti). In parole povere: spam. La cosa peggiore è che, quando si tratta di salute, diffondere certe "notizie" lo ritengo pericoloso, passi per le "correlazioni" con le scemenze tipo scie chimiche, ma con certi argomenti c'è poco da scherzare.

Manfred
Inviato: 22/1/2011 12:21  Aggiornato: 22/1/2011 12:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/11/2009
Da: Osnabrück
Inviati: 2094
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Alle scemenze basta e avanza la correlazione con a chi è stata data finalmente la possibilità di esprimersi, attraverso le parole virtuali, la cui sicumera in una discussione reale durerebbe un battito di ciglia.

music-band
Inviato: 22/1/2011 12:45  Aggiornato: 22/1/2011 12:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Fefochip

preferisci una risposta pubblica o in privato? Se possibile preferirei evitare di continuare con troppi OT.

fefochip
Inviato: 22/1/2011 13:11  Aggiornato: 22/1/2011 13:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
musicband
Citazione:
preferisci una risposta pubblica o in privato? Se possibile preferirei evitare di continuare con troppi OT.


oggi evidentemente non è giornata.

come ti pare fede ...
in sostanza tu in pubblico mi hai detto che vado oltre le domande lecite .. "accanendomi" quando forse secondo te non mi"accanisco" nello stesso modo con l'argomento simoncini ....la sostanza è questa.
io in pubblico ho il DOVERE (se non altro verso di me) di risponderti.

se vuoi passare alla discussione privata a me va benissimo ma ci potevi pensare pure prima non credi?

io comunque ribadisco che a me bastava pure una risposta del tipo :
"a federì mi meraviglio che uno come te non lo sa ma non ti ricordi dello studio dei etilmelosene fregato al quadrato del dottor cazzinculo?"
io facevo pippa e me ne andavo a fare in culo che problema c'è ?

cosi ci vado lo stesso senza la mia risposta che a mia volta non sarò in grado di dare ad altri.se preferisci cosi .

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
tdm
Inviato: 22/1/2011 13:18  Aggiornato: 22/1/2011 13:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Caspita, meno male che

Citazione:
nel dibattito che segue ad un articolo si inseriscono alcuni personaggi che non sembrano interessati ad una discussione costruttiva o a un qualsiasi tipo di approfondimento ma che dimostrano una certa abilità nel provocare reazioni emotive e nel deviare continuamente gli argomenti generando confusione.


e che

Citazione:
Ho notato che la tecnica di questi individui è sempre la stessa: quando qualcuno scrive un post che contiene un'argomentazione o dei dati importanti che richiedono una risposta scomoda, i suddetti evitano accuratamente ogni intervento e aspettano che altri utenti del forum aggiungano 5 o 6 commenti parlando d'altro; a quel punto iniziano a rispondere alle battute superflue o alle domande meno pertinenti scatenando le reazioni di tutti gli altri e facendo in modo così che il post scomodo venga subito messo da parte e dimenticato (in questa pratica sono ovviamente complici anche tutti gli utenti che rispondono alle provocazioni). Se arriva un altro post importante, ripetono il giochino e alla fine, per prendere coscienza di questo “modus operandi” un utente arrivato in ritardo dovrebbe sciropparsi con calma tutta la lunga discussione cosa che ovviamente non fa mai quasi nessuno.


Poi uno dice che il bue dà del cornuto all'asino.

fromitaly
Inviato: 22/1/2011 13:47  Aggiornato: 22/1/2011 13:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Buongiorno, oggi la mia amica ricercarice Teresa Binstock mi ha segnalato questo pdf che vi consiglio di visionare.

http://www.msgtruth.org/NEWUNIFIEDTHEORY.pdf

Leggo elencati i vaccini tra le fonti di acido glutammico. Vi risulta corrisponda a verità? Ci sono fonti in cui verificare?

Questa possibilità mi preoccupa enormemente in quanto i nostri bambini devono eassolutamente limitare (veramente dovrebbero farlo tutti!!!) il glutammato che è una potenteeccitotossina. Costantemente misuriamo attraverso delicate analisi che nel loro metabolismo il glutammato sia sempre in equilibrio con il GABA.

Vi scrivo l'indicazione che i nostri medici danno ai nostri bambini e spero che sia smentita questa terribile informazione che se vera renderebbe ancora più temibili e poco sicure per i nostri bambini le vaccinazioni.

Vi risparmio tutto il materiale che sul tema abbiamo tradotto...leggete questo e, se potete, rispondetemi...

E’ praticamente impossibile eliminare completamente glutammato e aspartate dalla dieta, né è quello che vogliamo fare in quanto l’attività stimolatoria dei recettori del glutammato è importante per la neurotrasmissione. Vogliamo invece evitare una eccessiva stimolazione di questo neurotrasmettitore. Possiamo pensare alle eccitotossine immaginando un bicchiere vuoto di Pyrex e pensare che si riempia nel corso della giornata o della vita intera di glutammato. Il momento in cui il bicchiere straripa è quando già ci sono chiari segni di danno neurologico. Meno introducete nel bicchiere ogni giorno, minori saranno le probabilità che il bicchiere straripi. L’obiettivo di questo capitolo è darvi delle utili informazioni sulle fonti di glutammato e aspartate in modo che possiate fare una scelta oculata su come “riempire il vostro bicchiere”. Sarebbe davvero troppo difficile seguire “alla lettera” una dieta senza eccitotossine, ma i suggerimenti presentati qui possono essere usate come linee guida per provare a limitare il loro apporto oltre a seguire una dieta senza glutine e caseina. Lo scopo è tenere le eccitotossine al livello minimo, ma non riuscirete mai eliminarle del tutto.

..........

Notturno
Inviato: 22/1/2011 14:01  Aggiornato: 22/1/2011 14:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/8/2008
Da:
Inviati: 1920
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Concordo con fefo.

Va benissimo dimostrare una correlazione tra due fattori.

Ciò è più che sufficiente per sollecitare attenzione, allarme e ulteriori studi!

Altra cosa è, invece, dimostrarne il nesso di causalità.

Ultima annotazione: attenzione a non generalizzare troppo.

Se uno studio (che sia questo o anche altri) dimostrasse l'evidenza della dannosità del mercurio, questo non basterebbe a dimostrare "anche" la dannosità dei vaccini in generale, ma solo di quelli che lo contengono.

Solo se i vaccini dovessero "necessariamente" contenere mercurio, solo allora equipararli sarebbe logicamente ineccepibile.

Altrimenti, basterebbe vietare l'uso del mercurio nei vaccini ed ecco che questi ne riemergerebbero totalmente "candidi e innocenti".

Dire che dietro i vaccini ci siano interessi così ENORMI che giustificano illeciti, schifezze, ignominie di ogni genere è sin troppo ovvio, ma non basta per dire che fanno male.

Spiega, invece, perché un' "eventuale" dannosità possa venire nascosta.

Ma restano due cose diverse.

Rende Encomiabili Dire No A
Religiosi Orpelli. Mentire Provoca Eccidii.
(Stefano Bartezzaghi)
tdm
Inviato: 22/1/2011 14:15  Aggiornato: 22/1/2011 14:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Autore: fromitaly Inviato: 22/1/2011 13:47:42

Buongiorno, oggi la mia amica ricercarice Teresa Binstock mi ha segnalato questo pdf che vi consiglio di visionare.


Buongiorno, fromitaly. Una curiosità: la Teresa Binstock che citi è per caso questa?

http://tinyurl.com/66ltbzl

AeV
Inviato: 22/1/2011 14:21  Aggiornato: 22/1/2011 14:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/12/2010
Da:
Inviati: 103
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
(1) incidenza autismo - metalli pesanti - mercurio [ qui ]

"Abbiamo analizzato i dati riportati in alcuni articoli che sono stati, o potrebbero essere, presi a sostegno della tesi del non-reale-aumento o non--connessione-ambientale. Nel complesso, abbiamo offerto una visione critica di alcuni dei punti di vista dei ricercatori che si sono interessati al tema negli ultimi cinque anni e hanno cercato di valutare lo stato attuale delle conoscenze scientifiche per quanto riguarda l'eziologia dell'autismo ... In sintesi, delle 58 relazioni empiriche su autismo e le tossine di metalli pesanti, 43 suggeriscono che può essere presente un collegamento, mentre in 13 relazioni non è stato trovato alcun collegamento. Anche con la tendenza per risultati nulli da segnalare, "non si può dire che non vi è alcuna prova di un legame tra le tossine di metalli pesanti e autismo: anche se la questione può essere ancora aperta in sintesi, gli elementi di prova favoriscono un legame. "

(2) livelli di Oligoelementi e Tossine nei capelli e nelle unghie di bambini con autismo [ qui ]

"Lo scopo del presente studio era di valutare i livelli di oligoelementi come il rame (Cu), zinco (Zn), magnesio (Mg), e selenio (Se) e di elementi tossici come il mercurio (Hg) e piombo ( Pb) nei capelli e nelle unghie, e con i campioni di bambini autistici per valutare se il livello di questi elementi potrebbe essere correlato con la gravità dell'autismo. I soggetti dello studio sono stati 45 bambini autistici con diversi gradi di gravità (basso (LFA), medio (AMF) e alto (HFA) funzionamento autismo) in base al Childhood Autism Rating Scale, n = 15 bambini in ogni gruppo e 50 bambini sani (età e sesso differenti). I ragazzi e il rapporto di ragazze coinvolte in questo studio è 04:01 , ed erano da 4-12 anni di età. Lo studio ha osservato una valida indicazione del carico corporeo di rame nei bambini autistici. I bambini con diversi gradi di autismo hanno mostrato significatività elevata (p <0,001) nel livello di rame nei capelli e nei campioni di unghie rispetto al gruppo di controllo sano. Il livello di rame nei bambini autistici potrebbe essere correlato con il loro grado di severità (maggiore è il carico di rame e più grave è l'autismo). Lo studio ha mostrato un aumento significativo (p <0,001) nei livelli di sostanze tossiche in metalli Piombo e Mercurio in entrambi i campioni di capelli e unghie di bambini autistici rispetto al gruppo di controllo sano. Il rialzo è stato molto pronunciato nei soggetti del gruppo LFA rispetto ai gruppi MAE e HFA. I livelli di oligoelementi Magnesio e Selenio sono risultati significativamente diminuiti ( p <0,001) nei bambini autistici rispetto al controllo. L'oligoelemento Zinco ha mostrato variazioni significative in entrambi i campioni di capelli e unghie dei bambini del gruppo LFA rispetto al gruppo di controllo e altri gruppi di studio. Il significativo aumento della concentrazione di Cu, Pb e Hg e notevole diminuzione della concentrazione di Mg e Se osservate nei capelli e nelle unghie e con i campioni di soggetti autistici potrebbero essere ben correlati con i loro gradi di gravità. "

(3) correlazione età con livelli di Mercurio nei capelli di bambini con autismo confrontato a gruppo di controllo [ qui ]

"Un'associazione tra l'autismo e l'esposizione al mercurio nei primi anni di vita è una questione fortemente dibattuta. In questo studio, 91 bambini autistici polacchi, maschi e femmine, 3-4 e 7-9 anni, sono stati confrontati per età e sesso a un campione di 75 bambini sani per quanto riguarda: demografica, perinatale, clinica e sviluppo misure demografiche, l'età dei genitori, ordine di nascita, misure morfometriche, la storia di vaccinazione, i capelli e il contenuto di mercurio. In demografica e misure perinatali non vi erano differenze tra i gruppi di controllo e autistici. I bambini autistici avevano una prevalenza significativamente maggiore di reazioni avverse dopo vaccinazione e lo sviluppo abnorme rispetto ai controlli. Tra il 45 e l'80% dei bambini autistici regressione dello sviluppo. Nei bambini autistici significativamente diversa da compagni sani la concentrazione di mercurio nei capelli: giovani autistici avevano livelli più bassi, mentre erano più elevati nei più vecchi I risultati suggeriscono che i bambini autistici differiscono da bambini sani nel metabolismo del mercurio, che sembra cambiare con l'età .... In considerazione del crescente corpo di evidenze cliniche e precliniche di forte tossicità di tutte le forme di mercurio negli organismi in via di sviluppo, la rimozione di Thimerosal da tutti i vaccini somministrati ai bambini e alle donne incinte è urgentemente necessaria. "

(4) Mercurio nel sangue & Autismo [ qui ]

"Il Mercurio (Hg) può incidere in modo significativo alla patogenesi dei disturbi dello spettro autistico (ASD). Risultati di laboratorio generati da Vitamin Diagnostics (approvato CLIA ovvero Clinical Laboratory Improvement Amendments), nel periodo 2003-2007, sono stati esaminati tra i soggetti con diagnosi di un ASD (n = 83) in confronto ai controlli di soggetti neurotipici (n = 89). I livelli ematici di Hg sono stati determinati mediante analisi di Hg contenuto nei globuli rossi (RBC) che utilizza analisi a vapore freddo, e coerenti misure di Hg sono state osservate tra la Vitamin Diagnostic e l'Università di Rochester. Adeguando i risultati (età, sesso , e la data di raccolta) significa che i livelli di Hg erano 1,9 volte in modo significativo (P <0.0001) aumentati tra i soggetti con diagnosi di un ASD (21,4 mcg / L) rispetto al gruppo di controllo (11,4 mcg / L). Inoltre, un adeguamento significativo (P <0,0005) nell'effetto soglia (> 15 mcg / L) è stato osservato per i livelli di Hg sul rischio di un soggetto la cui diagnosi era di ASD rispetto al gruppo di controllo (odds ratio = 6.4). Il peso delle prove scientifiche confermano Hg come fattore causale in soggetti diagnosticati con ASD. "


(5) influenza dei vaccini pediatrici sulla crescita dell'amigdala e recettori oppioidi nelle scimmie [ qui ]

"Nella seguente singola dose di vaccini, acquistati senza conservanti, è stati aggiunto thimerosal come descritto in precedenza, al fine di simulare i vaccini pediatrici utilizzati tra 1994-1999 (Centers for Disease Control, 1995): RECOMBIVAX HB ® (Merck) per l'epatite B ( HB); Infanrix ® (GlaxoSmithKline) per la difterite e tetano e pertosse acellulare (DTaP), e Liquid PedvaxHIB ® (Merck) per l'haemophilus B (Hib). MMR ® II (Merck), è stato utilizzato per la morbillo, parotite, rosolia (MMR), che è sempre stato senza thimerosal. Il dosaggio di thimerosal è stato standardizzato per l'equivalente (mcg / kg di peso corporeo) somministrato a un bambino maschio umano sul 5° percentile di peso. La standardizzazione ha fornito una clinica dose-esposizione che ha permesso un valido raffronto tra i risultati. Singole dosi di vaccino sono state messe in comune e poi diluite con una soluzione di thimerosal a stock e analizzati per la concentrazione di mercurio etilico usando un plasma ad accoppiamento induttivo Optical Emission Spectrometer per verificare che le concentrazioni target fossere state raggiunte. Il vaccino al dosaggio HB contenuti ~ 1,98 mcg di mercurio di etile per dose da 0,5 ml, mentre il dosaggio DTaP e Hib contenuti ~ 3,96 mcg di mercurio etilico. L'orario di somministrazione del vaccino è stato modificato sulla base della crescita di circa 4-1 più veloce dei neonati macaco, seguendo i protocolli precedentemente pubblicati. I bambini esposti hanno ricevuto 0,5 ml per via intramuscolare (IM) l'inserimento di ciascun vaccino secondo il calendario di cui alla tabella I, escluse l'MMR che è stato dato sottocute. I neonati non esposti hanno seguito lo stesso schema delle iniezioni di neonati esposti ad eccezione che ogni vaccino è stato sostituito con 0,5 ml di soluzione salina, i.m. "
"Questo caso-controllo pilota longitudinale ha esaminato lo studio di crescita dell'amigdala nei neonati macaco che ricevevano il programma completo vaccinale per l'infanzia degli Stati Uniti (1994-1999). Un neuroimaging longitudinale strutturale e funzionale è stato intrapreso per esaminare gli effetti centrali del regime vaccino sullo sviluppo del cervello. Vaccino e soluzione fisiologica iniettata nel gruppo di controllo neonati esposti con MRI e PET a circa 4 e 6 mesi di età, rappresentano due termini specifici all'interno del programma di vaccinazione. Analisi volumetriche hanno mostrato che gli animali esposti non hanno subito le modifiche di maturazione nel tempo in volume dell'amigdala che è stato osservato negli animali non esposti. Dopo il controllo per il volume di amigdala sinistra, il legame tra l'antagonista degli oppiacei [11C] diprenorphine (DPN) negli animali esposti rè imasto relativamente costante nel tempo, rispetto agli animali non esposti in cui vi è stata una impressionate diminuzione [11C] DPN vincolante. Questi risultati suggeriscono che le variazioni di volume nella maturazione dell'amigdala e la capacità di legame di [11C] DPN nell'amigdala è risultata significativamente modificata nei macachi neonati che ricevono il programma di vaccino. Il bambino macaco è un modello animale pertinente in cui indagare specifiche esposizioni ambientali e strutturali di neuroimaging funzionale nel corso dello sviluppo neurologico ".

(6) Le basi biologiche del Disturbo dello Spettro Autistico[ qui ]

"I disturbi dello spettro autistico (ASD), noti anche come disturbi pervasivi dello sviluppo (PDD), sono un gruppo definito di disturbi dello sviluppo neurologico comportamentale che di solito vengono diagnosticati nell'infanzia. ASD colpiscono in modo sproporzionato i figli maschi. Mercurio (Hg), un metallo pesante, è diffuso e persistente nell'ambiente. Mercurio è una fonte di pericolo onnipresente nei pesci, nei farmaci, nei fungicidi / erbicidi, nelle otturazioni dentarie, nei termometri, e molti altri prodotti. Elevate concentrazioni di Hg possono rimanere nel cervello per diversi anni a decenni dopo l'esposizione. Questo è importante perché i ricercatori hanno da tempo riconosciuto che il mercurio è un veleno per lo sviluppo neurologico; può causare problemi nella migrazione delle cellule neuronali e loro divisione, e in ultima analisi può causare la degenerazione cellulare e la morte. Case-report dei pazienti hanno descritto regressioni di sviluppo con i seguenti sintomi ASD feto e/o di prima infanzia all'esposizione Hg, e studi epidemiologici hanno collegato l'esposizione a Hg con un rischio elevato di un paziente per una diagnosi di ASD. Squilibri immunitari, sensoriali, neurologici, motori e disfunzioni comportamentali simili a tratti che si definiscono o si associano a ASD sono stati segnalati seguenti a intossicazione da Hg con analogie che si estendono alla neuroanatomia, neurotrasmettitori, e biochimica. Il dimorfismo sessuale dei ASD può derivare da un rapporto sinergico di neurotossicità causata dall'interazione di testosterone e Hg, al contrario, gli estrogeni sono protettivi, e attenuano la tossicità del mercurio".

AMEN... e per i genitori della Liguria che leggono questo forum lancio l'appello di evitare la Neuropsichiatria Infantile del Gaslini: in quel posto rilasciano diagnosi CRIMINALI a seguito di conflitti interni tra medici.

fromitaly
Inviato: 22/1/2011 14:35  Aggiornato: 22/1/2011 14:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
No tdm....la mia Teresa è questa

http://pipl.com/directory/people/Teresa/Binstock


le sue preferenze sessuali non le conosco e non mi interessano


hai visto che bello il pdf che mi ha segnalato? la seguo da anni su abmd, un gruppo in cui si approfondisce l intervento biomedico per l'autismo, e ogni suo post - è molto prolifica - è una fonte per me di approfondimento.

hai informazioni sul glutammato nei vaccin?

tdm
Inviato: 22/1/2011 14:38  Aggiornato: 22/1/2011 14:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Ite missa est.

Se abolissero i traduttori automatici si vivrebbe meglio. E ci sarebbe un po' meno disinformazione.

Al2012
Inviato: 22/1/2011 14:40  Aggiornato: 22/1/2011 14:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Legge 210/92
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_normativa_1556_allegato.pdf

ARTICOLO 7
1. Ai fini della prevenzione delle complicanze causate da vaccinazioni,
le unità sanitarie locali predispongono e attuano, entro sei mesi dalla data di entrata in
vigore della presente legge, progetti di informazione rivolti alla popolazione e in
particolare ai donatori e ai soggetti riceventi materiali biologici umani, alle persone da
vaccinare e alle persone a contatto.

2. I progetti di cui al comma 1 assicurano una corretta informazione sull'uso dei vaccini, sui
possibili rischi e complicanze, sui metodi di prevenzione e sono prioritariamente rivolti ai
genitori, alle scuole ed alle comunità in genere.

3. Le regioni, attraverso le unità sanitarie locali, curano la raccolta dei dati conoscitivi sulle
complicanze da vaccino, anche al fine di adeguare a tali dati i progetti di informazione e i
metodi di prevenzione.


Il punto che non mi è chiaro è : “Ai fini della prevenzione delle complicanze causate da vaccinazioni” ovvero che cosa si deve fare dal punto di vista pratico per prevenire le complicanze da vaccini ?

Che tipo di informazione deve essere rivolta alla popolazione ?

Quello che voglio capire è se questa informazione è seguita dalle analisi mediche in grado di determinare se il SOGGETTO che deve essere vaccinato è o no è tra quelli che potrebbero subire danni e nel caso quali sono le analisi mediche che sono eseguite al fine di prevenire i danni o complicanze da vaccinazioni.

Nel comma 2 si fa cenno “sui metodi di prevenzione” ma non viene indicato quali sono questi metodi ?

Non mi è chiaro se tra questi “metodi di prevenzione” sono comprese le analisi necessarie alla determinazione che il SOGGETTO da vaccinare è da considerare a rischio o no ?

“Capire … significa trasformare quello che è"
Makk
Inviato: 22/1/2011 14:43  Aggiornato: 22/1/2011 14:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:

TDM:
Curioso che tra le righe - ma non tanto - si voglia fare apparire Halsey come un "terrorizzato/terrorizzante" sul tema mercurio/vaccini/autismo.

Questa frase è costruita in modo da dire (e non tra le righe) che a te appaiono evidenti distorsioni nella traduzione.
Citazione:
Leggiamo quel che ha realmente detto, a partire dall'articolo del New York Times per finire con le precisazioni e smentite.

E questo vuole denunciare ancora più chiaramente una traduzione sospetta. Temo però che dovrai essere in grado di dimostrare questa distorsione di traduzione, perché il solo riportare l'inglese in sè e lasciare che gli altri "capiscano la magagna" in realtà non dimostra niente.

E neanche le smentite dimostrano niente, visto che il tuo punto non è che la frase incriminata è scientificamente sbagliata ma che è tradotta capziosamente.

Se non sei in grado di dimostrare distorsioni di traduzione (atte, cioè, a cambiare il senso del pensiero di Hasley per come tu stesso l'hai riportato) allora se ne dovrà dedurre che il bias è il tuo, non di chi ha fatto la traduzione.

Vediamo le due versioni, quella originale "tua" (in inglese), cioè dichiarata da te come fedele e la sua traduzione "maligna" che "distorce" il pensiero del Dr. Hasley (è quella in italiano)

My first reaction was simply disbelief, which was the reaction of almost everybody involved in vaccines. In most vaccine containers, thimerosal is listed as a mercury derivative, a hundredth of a percent. And what I believed, and what everybody else believed, was that it was truly a trace, a biologically insignificant amount.

La mia prima reazione fu di incredulità. Ciò che credevo, e ciò che tutti gli altri credevano era che (il mercurio) fosse veramente solo una piccola quantità, biologicamente insignificante.

E non vedo distorsione. Al massimo posso fare una traduzione più pedissequa (noiosa, lunga e con l'unico pregio di essere a prova di tdm):
La mia prima reazione fu semplicemente di incredulità, che è la stessa reazione di praticamente chiunque avesse a che fare coi vaccini. Sui quasi tutti i bugiardini [o confezioni?], il thimerosal è citato come derivato del mercurio, [quantità dell'ordine di] un centesimo dell'1%.
Quello che io credevo, che chiunque altro [nel campo] credeva, era che si trattasse di semplici tracce, una quantità biologicamente insignificante


Ho aggiunto fra quadre ciò che non è presente nella dichiarazione di Halsey e che serve solo a far scorrere o disambiguare, visto che l'italiano ama le coordinate meno dell'inglese.
Si può comunque leggere senza le quadre.

Mi evidenzieresti cosa di sostanza la traduzione ha alterato dell'originale?

Puoi anche fornire una tua traduzione che consideri fedele al pensiero di Hasley, ma questo non ti esimerà dal dichiarare direttamente (e non per un tuo supposto collegamento logico autoevidente) in cosa consiste la distorsione che hai imputato agli altri.

l'altro passaggio incriminato (da te)
My honest belief is that if the labels had had the mercury content in micrograms, this would have been uncovered years ago. But the fact is, no one did the calculation.

Onestamente credo che se le etichette avessero riportato il contenuto di mercurio in microgrammi, tutto ciò sarebbe stato scoperto anni fa, ma il fatto è che nessuno fece i calcoli.

Dove le distorsioni?


Music-band dice che eviti o aggiri le domande circostanziate.
Vediamo.

fromitaly
Inviato: 22/1/2011 14:53  Aggiornato: 22/1/2011 14:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Makk...può dire ciò che vuole tdm...non conta: la traduzione è assolutamente perfetta. In tutti i sensi.

Vedi come ha risposto a me...invece di commentare il pdf, invece di rispondermi sul contenuto di glutammato nei vaccini....lui mi risponde con un link in cui si descrive la Binstock,,,,credetemi una persona speciale, una amica...per essere trans non so cosa...

in 10 anni non ho mai saputo niente del genere...Teresa è per noi preziosa...e venire qui per avere la segnalazione che sembra...un maschio...mi ha dato una stretta al cuore...Teresa è Asperger...Teresa è uno di noi...che sia troppo alta, brutta, strana...non toglie che mi ha inviato un pdf meraviglioso

ma che persone esistono....che brutta gente...brutta davvero
Teresa credetemi è bellissima

AeV
Inviato: 22/1/2011 14:53  Aggiornato: 22/1/2011 15:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/12/2010
Da:
Inviati: 103
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
@Al2012

Qualora i genitori richiedano esami preventivi, in alcuni Centri Vaccinali ti garantiscono:
- tipizzazione HLA I e II
- tipizzazione linfocitaria (Th1 e Th2)
- dosaggio immunoglobuline specifiche Ig A, Ig G, Ig M, Ig E
- dosaggio vitamine A, C, D
- valutazione stress ossidativo

Conosco genitori ai quali sono stati garantiti questi esami e hanno potuto scegliere liberamente di vaccinare o non vaccinare il proprio figlio. Inoltre, coloro che hanno scelto di non vaccinare non hanno più ricevuto inviti a presentarsi da parte delle ASL.

Nel mio caso specifico invece mi sono stati impediti, in aperto contrasto con quell'articolo di Legge, e solo per farti un esempio, a danno manifesto, dalla Tipizzazione HLA è risultato che mio figlio è no responder ai vaccini.

Se mi fosse stata garantita l'opportunità di eseguire quell'esame che, per molti genetisti è addirittura "salva vita", ovviamente avrei risparmiato a mio figlio la sofferenza fisica che vive quotidianamente.

Ciao

tdm
Inviato: 22/1/2011 14:54  Aggiornato: 22/1/2011 14:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
fromitaly

Citazione:
No tdm....la mia Teresa è questa http://pipl.com/directory/people/Teresa/Binstock le sue preferenze sessuali non le conosco e non mi interessano hai visto che bello il pdf che mi ha segnalato? la seguo da anni su abmd, un gruppo in cui si approfondisce l intervento biomedico per l'autismo, e ogni suo post - è molto prolifica - è una fonte per me di approfondimento. hai informazioni sul glutammato nei vaccin?


Guarda che neanche a me interessa nulla delle preferenze sessuali delle persone, la mia era solo una domanda. Comunque, ho trovato la risposta qui http://tinyurl.com/5rokwjh

Teresa Binstock è nella terza foto in basso da sinistra, a una conferenza DAN! a Seattle nel 2006 (c'è anche Wakefield, come potrai notare).

Non conosci neanche le tue amiche (parole tue)?

Sul glutammato m'informerò, ma a memoria non penso sia presente nei vaccini in modo preponderante, e, se anche ce ne fosse in dosi - sicuramente - minimali, non vedo il problema. Non si stava parlando di thimerosal e mercurio?

Il pdf lo vedrò in giornata.

fromitaly
Inviato: 22/1/2011 14:57  Aggiornato: 22/1/2011 14:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Guarda che la conosco benissimo...conosco TUTTE le persone della prima foto che hai mandato...quello dietro è Stan Kurtz...mio amico anche lui!!!

Sei tu che non riconosci una risposta IRONICA! Il mio No lo era..vuoi che non riconosca Teresa?

fromitaly
Inviato: 22/1/2011 15:01  Aggiornato: 22/1/2011 15:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Si...si stava parlando di mercurio...ma ho avuto un dubbio e ho chiesto qui. O devo aprire un post specifico? Mi vuoi dire tu anche le domande che devo fare e dove?

Sul glutammato mi risponderanno altri, visto che tu non sei informato. Il Tuo essere così sicuro che le dosi siano minimali dove lo appoggi? Io non sono sicura di niente....anche del mercurio ci dcevano così....

Comunque questo Non è un TUO topic ...non devi mica rispondere a tutto e sapere tutto.

Ti rinnovo l'invito a cercare di imparare....vale per tutti...

tdm
Inviato: 22/1/2011 15:20  Aggiornato: 22/1/2011 15:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Autore: Makk Inviato: 22/1/2011 14:43:08

Citazione: TDM: Curioso che tra le righe - ma non tanto - si voglia fare apparire Halsey come un "terrorizzato/terrorizzante" sul tema mercurio/vaccini/autismo.

Questa frase è costruita in modo da dire (e non tra le righe) che a te appaiono evidenti distorsioni nella traduzione.


Lo dici tu. Mai parlato di distorsione nella traduzione.

Citazione:
Citazione: Leggiamo quel che ha realmente detto, a partire dall'articolo del New York Times per finire con le precisazioni e smentite.

E questo vuole denunciare ancora più chiaramente una traduzione sospetta. Temo però che dovrai essere in grado di dimostrare questa distorsione di traduzione, perché il solo riportare l'inglese in sè e lasciare che gli altri "capiscano la magagna" in realtà non dimostra niente.


Lo dici tu e due. E non è colpa mia se al NYT, negli USA eccetera si parla inglese. Ho semplicemente riportato. Fosse stato un articolo di Le Figaro, sarebbe stato scritto in francese. Non ho denunciato nulla e nessuno. Se leggi con attenzione il post e il mio commento, potrai constatare che da una parte si insinua, dall'altra si cita. E le parole di Halsey fuori contesto non dimostrano nulla.

Citazione:
Vediamo le due versioni, quella originale "tua" (in inglese), cioè dichiarata da te come fedele e la sua traduzione "maligna" che "distorce" il pensiero del Dr. Hasley (è quella in italiano) My first reaction was simply disbelief, which was the reaction of almost everybody involved in vaccines. In most vaccine containers, thimerosal is listed as a mercury derivative, a hundredth of a percent. And what I believed, and what everybody else believed, was that it was truly a trace, a biologically insignificant amount. La mia prima reazione fu di incredulità. Ciò che credevo, e ciò che tutti gli altri credevano era che (il mercurio) fosse veramente solo una piccola quantità, biologicamente insignificante. E non vedo distorsione. Al massimo posso fare una traduzione più pedissequa (noiosa, lunga e con l'unico pregio di essere a prova di tdm): La mia prima reazione fu semplicemente di incredulità, che è la stessa reazione di praticamente chiunque avesse a che fare coi vaccini. Sui quasi tutti i bugiardini [o confezioni?], il thimerosal è citato come derivato del mercurio, [quantità dell'ordine di] un centesimo dell'1%. Quello che io credevo, che chiunque altro [nel campo] credeva, era che si trattasse di semplici tracce, una quantità biologicamente insignificante Ho aggiunto fra quadre ciò che non è presente nella dichiarazione di Halsey e che serve solo a far scorrere o disambiguare, visto che l'italiano ama le coordinate meno dell'inglese. Si può comunque leggere senza le quadre. Mi evidenzieresti cosa di sostanza la traduzione ha alterato dell'originale?


Non è una versione "mia". E' l'originale del NYT. E' la traduzione, che è tua, compresa di parentesi quadre e tonde col loro contenuto (tuo). E ripeto per l'ultima volta: non ho parlato (tra le righe o meno) di alterazioni et similia: ho detto che le parole di Halsey fuori contesto (non l'ho detto in questi termini, ma mi pareva chiaro. In caso contrario, preciso ora) appaiono contraddire il suo reale pensiero. Del resto, se ha dovuto precisare e avere ottenuto rettifica sul suo pensiero un motivo ci sarà.

Citazione:
Puoi anche fornire una tua traduzione che consideri fedele al pensiero di Hasley, ma questo non ti esimerà dal dichiarare direttamente (e non per un tuo supposto collegamento logico autoevidente) in cosa consiste la distorsione che hai imputato agli altri. l'altro passaggio incriminato (da te) My honest belief is that if the labels had had the mercury content in micrograms, this would have been uncovered years ago. But the fact is, no one did the calculation. Onestamente credo che se le etichette avessero riportato il contenuto di mercurio in microgrammi, tutto ciò sarebbe stato scoperto anni fa, ma il fatto è che nessuno fece i calcoli.


Vedi sopra.

Citazione:
Dove le distorsioni?

Music-band dice che eviti o aggiri le domande circostanziate. Vediamo.


Ah, beh, se lo dice lui. Dicevo (mi pare) l'altro ieri: dove siamo, a "chi vuol essere milionario"?

Al2012
Inviato: 22/1/2011 15:25  Aggiornato: 22/1/2011 15:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
@ AeV

Grazie per la risposta:

Citazione:
Qualora i genitori richiedano esami preventivi, in alcuni Centri Vaccinali ti garantiscono:
- tipizzazione HLA I e II
- tipizzazione linfocitaria (Th1 e Th2)
- dosaggio immunoglobuline specifiche Ig A, Ig G, Ig M, Ig E
- dosaggio vitamine A, C, D
- valutazione stress ossidativi


Seguendo la mia logica e considerato che esiste l’obbligo di vaccinazione (in alcune regioni italiane non è più in vigore) e visto che c’è una legge che impone, ai fini di una giusta prevenzione una corretta informazione, e considerando che tale informazione può non essere percepita o espressa nel modo corretto, perché gli esami preventivi vengono eseguiti solo su specifica richiesta del genitore e non imposti a tutti, in modo da tutelare il soggetto che deve essere vaccinato ?

Considerando anche che non tutti i genitori possono comprendere in modo corretto i rischi o complicazioni che si vogliono prevenire.

Un’altra domanda che mi faccio è se alla fine di questo “inter preventivo” viene rilasciato un documento rilasciato da un responsabile che attesti che il soggetto da vaccinare è stato esaminato e che i risultati danno esito favorevole alla vaccinazione.

“Capire … significa trasformare quello che è"
fromitaly
Inviato: 22/1/2011 15:31  Aggiornato: 22/1/2011 15:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Mi perdonerete se metto qui questa notizia che abbiamo appena ricevuto...poi magari mi dite dove è il posto giusto...intanto mi preme darla!!

http://news.yahoo.com/s/nm/20110120/hl_nm/us_sanofi_flu

Traduco...poi ditemi se lo dareste tranquillamente a vostro figlio questo vaccino antinfluenzale e ditemi anche perchè non vengono studiati PRIMA!!!!! E anche, perchè non si ammette la connessione nemmeno se la reazione avversa avviene lo stesso giorno della somministrazione!!!!!

la Food and Drug Administration ha comunicato Giovedi che i funzionari della sanità degli Stati Uniti stanno indagando su un aumento di segnalazioni di crisi epilettiche a seguito della vaccinazione con un vaccino antinfluenzale Sanofi-Aventis.

La FDA ha detto in un comunicato sul suo sito web che le convulsioni febbrili, o convulsioni correlate a una febbre, sono stati segnalate soprattutto in bambini di età inferiore a 2 anni.

La FDA ha detto che sono stati segnalati 42 casi di convulsioni febbrili a partire dal 13 dicembre e che e il Centers for Disease Control and Prevention sta indagando se possano essere stati causato dal vaccino, chiamato Fluzone, o se sono coinvolti altri fattori.

Una febbre può causare una crisi epilettica in alcuni bambini. Circa il 4 per cento dei bambini hanno almeno una convulsione febbrili nella loro vita ha detto la FDA.

"Nei casi segnalati, tutti i bambini sono guariti e non si sono visti effetti residui", ha detto la FDA.

Un portavoce della FDA ha detto che 36 dei casi segnalati al centro di segnalazione degli eventi avversi dei vaccino sono stati in neonati e in bambini di età compresa tra 6 mesi e 2 anni, con 10 casi gravi. Ha detto che 38 delle convulsioni febbrili si è verificato in un giorno dalla somministrazione del Fluzone.

AeV
Inviato: 22/1/2011 15:38  Aggiornato: 22/1/2011 15:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/12/2010
Da:
Inviati: 103
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
perché gli esami preventivi vengono eseguiti solo su specifica richiesta del genitore e non imposti a tutti, in modo da tutelare il soggetto che deve essere vaccinato ?


Gli esami hanno un costo molto elevato e se fossero garantiti a tutti graverebbero pesantemente sulle casse del SSN, ecco che quindi viene lasciato tutto al caso.
E il caso vuole che queste informazioni non giungono ai genitori dalle Istituzioni preposte, bensì da Associazioni di danneggiati da vaccino oppure tramite il passaparola.

Citazione:
Un’altra domanda che mi faccio è se alla fine di questo “inter preventivo” viene rilasciato un documento rilasciato da un responsabile che attesti che il soggetto da vaccinare è stato esaminato e che i risultati danno esito favorevole alla vaccinazione.


Sì, perchè la prassi corretta è che la ASL agisca di concerto col Pediatra di base. Pertanto in entrambi i casi (sia di idoneità che di inidoneità) viene rilasciata relativa certificazione.

tdm
Inviato: 22/1/2011 15:40  Aggiornato: 22/1/2011 15:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Traduco...poi ditemi se lo dareste tranquillamente a vostro figlio questo vaccino antinfluenzale e ditemi anche perchè non vengono studiati PRIMA!!!!! E anche, perchè non si ammette la connessione nemmeno se la reazione avversa avviene lo stesso giorno della somministrazione!!!!!


Grazie per la traduzione. Ma, come al solito, è preferibile andare alla fonte qui http://tinyurl.com/4ntbz83

Citazione:
These reported febrile seizures have primarily been seen in children younger than 2 years of age. Data from VAERS are preliminary and serve as a sign or indication that further investigation is warranted. Further investigations are under way to assess whether there could be an association between influenza vaccination and febrile seizures, or if other factors could be involved. FDA and CDC have seen no increase in VAERS reports of febrile seizures in people older than 2 years of age following vaccination with TIV, and no increase after live attenuated influenza vaccine (FluMist, the nasal spray vaccine). In the cases reported, all children recovered and no lasting effects have been seen. Recommendations for the use of flu vaccine in children have not changed.

fromitaly
Inviato: 22/1/2011 15:52  Aggiornato: 22/1/2011 15:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
La fonte l'ho data io come mia abitudine e non ho tralasciato le rassicurazioni della FDA.
Io...ma è solo il mio parere e conta zero...non vaccinerei con quel vaccino un bambino sotto i due anni neanche sotto tortura!!! Ritorno a dire che alle loro rassicurazioni non credo....non mi fido...e quando vedo che subito dopo il vaccino 40 e più bambini hanno una crisi epilettica non mi sento per niente sicura....

tdm
Inviato: 22/1/2011 15:59  Aggiornato: 22/1/2011 15:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Autore: fromitaly Inviato: 22/1/2011 15:52:05

La fonte l'ho data io come mia abitudine e non ho tralasciato le rassicurazioni della FDA.


Non mi pare. Tu hai citato yahoo! news, io la FDA.

Citazione:
Io...ma è solo il mio parere e conta zero...non vaccinerei con quel vaccino un bambino sotto i due anni neanche sotto tortura!!! Ritorno a dire che alle loro rassicurazioni non credo....non mi fido...e quando vedo che subito dopo il vaccino 40 e più bambini hanno una crisi epilettica non mi sento per niente sicura....


Ognuno ha le sue opinioni e fa le sue scelte. Dove hai letto di 40 ragazzini con crisi epilettiche?

fromitaly
Inviato: 22/1/2011 16:01  Aggiornato: 22/1/2011 16:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
42 scusa....

The FDA said 42 cases of febrile seizures had been reported as of December 13 and it and the Centers for Disease Control and Prevention were investigating if they could have been caused by the vaccine, called Fluzone, or if other factors were involved, the FDA said.

Le cose riportate sono esattamente le stesse. Vuoi vincere qualche premio come miglio ricercatore di link?

Certo...le scelte sono assolutamente personali. PER FORTUNA!!!! Combatterò finchè avrò vita perchè sia così!!!!!!

tdm
Inviato: 22/1/2011 16:05  Aggiornato: 22/1/2011 16:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Autore: fromitaly Inviato: 22/1/2011 16:01:37

42 scusa.... The FDA said 42 cases of febrile seizures had been reported as of December 13 and it and the Centers for Disease Control and Prevention were investigating if they could have been caused by the vaccine, called Fluzone, or if other factors were involved, the FDA said.


42 casi di convulsioni febbrili, citi tu. Dove sono i 40 (o 42) casi di attacchi epilettici [EDIT2: crisi epilettiche]?

EDIT: ah, ho visto che si parla "dal 13 dicembre" ad oggi. La domanda, comunque, resta senza risposta.

fromitaly
Inviato: 22/1/2011 16:08  Aggiornato: 22/1/2011 16:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
la convulsione febbrile E' un attacco epilettico o una crisi epilettica....non c'è differenza...

seizures...cerca pure....

fromitaly
Inviato: 22/1/2011 16:10  Aggiornato: 22/1/2011 16:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
comunque il CDC e l'FDA stanno indagando....aspettiamo fiduciosi no?

e nel frattempo....ognuno decide.....
io, come ho detto e ripeto, non lo farei iniettare in mio figlio nemmeno sotto tortura....per fortuna non è necessario perchè si può scegliere!!!!!!

tdm
Inviato: 22/1/2011 16:20  Aggiornato: 22/1/2011 16:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
seizures...cerca pure....


Guarda che non mi chiamo gùgol translèit, affermando certe cose pensi di prendere in giro me e quanti leggono? Ti rendi conto delle enormità che hai detto? Se fossero stati censiti 40 o 42 casi di "crisi epilettiche" et similia (di piccolo o grande male, poi?) siano esse riscontrate in un giorno o in un mese "a causa" d'un vaccino negli USA - o in qualsiasi altro paese del mondo - sarebbe successa una rivoluzione che quella francese era acqua fresca?

Per favore, piantiamola con le scemenze, davvero.

Al2012
Inviato: 22/1/2011 16:26  Aggiornato: 22/1/2011 16:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
“perché gli esami preventivi vengono eseguiti solo su specifica richiesta del genitore e non imposti a tutti, in modo da tutelare il soggetto che deve essere vaccinato ?”


Gli esami hanno un costo molto elevato e se fossero garantiti a tutti graverebbero pesantemente sulle casse del SSN, ecco che quindi viene lasciato tutto al caso.
E il caso vuole che queste informazioni non giungono ai genitori dalle Istituzioni preposte, bensì da Associazioni di danneggiati da vaccino oppure tramite il passaparola.


Bel modo di fare prevenzione !!!

Devi informare che ci possono essere complicanze causate da vaccinazioni leggendo magari un apposito opuscolo e rivolgendo generiche domande al genitore, (non so se nella informazione che riceve il genitore viene specificato che una reale valutazione della idoneità si può avere eseguendo gli esami citati) però non fai eseguire gli esami utili alla valutazione della idoneità del soggetto.

Obblighi la vaccinazione di massa senza obbligare in egual misura le analisi utili alla valutazione del rischio, chi sa e può pagare per farle le fa, gli altri ….. sperano nella buona sorte.



Citazione:
“Un’altra domanda che mi faccio è se alla fine di questo “inter preventivo” viene rilasciato un documento rilasciato da un responsabile che attesti che il soggetto da vaccinare è stato esaminato e che i risultati danno esito favorevole alla vaccinazione.”


Sì, perchè la prassi corretta è che la ASL agisca di concerto col Pediatra di base. Pertanto in entrambi i casi (sia di idoneità che di inidoneità) viene rilasciata relativa certificazione.


Se ho capito bene viene rilasciata una relativa certificazione (idoneo o no) senza fare gli esami utili alla verifica ?

In questo caso non è scienza, ma è giocare al “lotto” un gioco macabro …..

Edit:
In merito ai costi vorrei far notare che anche la campagna vaccinale ha dei costi, che in questo caso vanno a beneficio della industria farmaceutica che produce il vaccino.

“Capire … significa trasformare quello che è"
tdm
Inviato: 22/1/2011 16:38  Aggiornato: 22/1/2011 16:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
la convulsione febbrile E' un attacco epilettico o una crisi epilettica....non c'è differenza...


Stai scherzando, spero, fromitaly: secondo te è uguale una febbre a 40° e una crisi di grande male?

Ripeto: per favore, finiscila. Ammetti di aver detto una mezza sporta di idiozie (in buonafede, in malafede, non è importante) e sta' zitta e passa ad altro. Grazie a nome di un sacco di gente.

fromitaly
Inviato: 22/1/2011 16:45  Aggiornato: 22/1/2011 16:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Ti prego di trattarmi con il rispetto che merito. Non ti permetto di rivolgerti a me in questi termini.

Non ho detto che questi bambini sono ammalati di epilessia, ma che hanno avuto una crisi epilettica si.

Il termine 'crisi epilettica' descrive una varietà di sintomi neurologici dovuti a una scarica elettrica anomala, sincronizzata e prolungata di cellule nervose della corteccia o del tronco cerebrale....che è proprio quello che è successo a questi sfortunati bambini

Altrimenti perchè il CDC e la FDA stanno indagando.

Lungi da me voler prendere in giro nessuno e mi aspettavo che persino tu ti allarmassi un pochino, come tutti. Non devi avere figli...e i 2 anni li hai sicuramente passati...quindi...che te frega...però non è così per tutti!! Spero di aver dato un'infornazione utile!!

fromitaly
Inviato: 22/1/2011 17:06  Aggiornato: 22/1/2011 17:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Siccome non mi piace essere trattata nel modo in cui tdm ha fatto...spero di ricevere le sue scuse....

leggete cosa si scrive sul sito dell'Associazione Italiana Medici Psichiatri------le convulsioni febbrili SONO crisi epilettiche ESATTAMENTE COME HO SCRITTO IO!!!!!

http://www.aipsimed.org/node/1399

Le convulsioni febbrili (CF) sono crisi epilettiche che si verificano in corso di febbre superiore a 38,5° in bambini con età compresa fra i 6 mesi e i 5 anni di età, in assenza di una sofferenza cerebrale acuta

Ora mi auguro di vedere "una rivoluzione che quella francese era acqua fresca"

Non ti do dell'ignorante, ma del maleducato si. Aspetto le tue scuse!

tdm
Inviato: 22/1/2011 17:07  Aggiornato: 22/1/2011 17:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
fromitaly

Citazione:
Ti prego di trattarmi con il rispetto che merito. Non ti permetto di rivolgerti a me in questi termini.


Di', per favore, dove come e quando non t'avrei trattato con rispetto.

Citazione:
Non ho detto che questi bambini sono ammalati di epilessia, ma che hanno avuto una crisi epilettica si.


Neanch'io l'ho detto, che sono ammalati d'epilessia: io ho detto che hanno avuto convulsioni febbrili (leggendo) e tu confermi che secondo te hanno avuto una crisi epilettica (cosa non vera, non dichiarata, e ben diversa da una convulsione febbrile. Hai presente una crisi epilettica? Hai presente una convulsione febbrile? Guarda che non è una questione nominalistica, son due episodi completamente diversi).

Citazione:
Il termine 'crisi epilettica' descrive una varietà di sintomi neurologici dovuti a una scarica elettrica anomala, sincronizzata e prolungata di cellule nervose della corteccia o del tronco cerebrale....che è proprio quello che è successo a questi sfortunati bambini


Stai "aggravando la tua situazione" (mi siano permesse le virgolette): non sei una neurologa - neanch'io, ma tant'è - e ti permetti d'effettuare diagnosi così, come ridere?

Guarda che non si sta modificando una voce su wikipedia sui pokemon o sulle figurine panini. Si sta parlando di salute, mica idiozie.

Citazione:
Altrimenti perchè il CDC e la FDA stanno indagando.


Perché fanno il loro mestiere, perché anche quando ci sono "solo" 40 casi di febbre alta in un tot di tempo tra ragazzetti vaccinati si muovono, fanno, brigano eccetera.

Citazione:
Lungi da me voler prendere in giro nessuno e mi aspettavo che persino tu ti allarmassi un pochino, come tutti. Non devi avere figli...e i 2 anni li hai sicuramente passati...quindi...che te frega...però non è così per tutti!! Spero di aver dato un'infornazione utile!!


Tralasciando la facile battuta sugli errori ortografici, e tralasciando le insinuazioni terroristiche e non ti dico chiaramente: non hai fatto alcuna informazione, anzi. Il contrario. Dicendo il falso.

fromitaly
Inviato: 22/1/2011 17:10  Aggiornato: 22/1/2011 17:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Riscrivo il mio post che forse non hai letto

Siccome non mi piace essere trattata nel modo in cui tdm ha fatto...spero di ricevere le sue scuse....

leggete cosa si scrive sul sito dell'Associazione Italiana Medici Psichiatri------le convulsioni febbrili SONO crisi epilettiche ESATTAMENTE COME HO SCRITTO IO!!!!!

http://www.aipsimed.org/node/1399

Le convulsioni febbrili (CF) sono crisi epilettiche che si verificano in corso di febbre superiore a 38,5° in bambini con età compresa fra i 6 mesi e i 5 anni di età, in assenza di una sofferenza cerebrale acuta

Ora mi auguro di vedere "una rivoluzione che quella francese era acqua fresca"

Non ti do dell'ignorante, ma del maleducato si. Aspetto le tue scuse!

Al2012
Inviato: 22/1/2011 17:15  Aggiornato: 22/1/2011 17:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
LE SINDROMI DA SQUILIBRIO IMMUNITARIO POST VACCINALE
Autore: Prof. Aldo Ferrara –
Dipartimento di Scienze Biomediche Cattedra di malattie dell’Apparato Respiratorio dell’Università di Siena
LINK

"Le interferenze che ogni vaccinazione determina al livello immunitario obbliga ad una condotta sanitaria di analisi clinica anziché di inclusione ubiquitaria.

Ciò vuol dire che per ogni vaccinazione è d’obbligo la valutazione clinica del soggetto, caso per caso e non la indiscriminata distribuzione longitudinale del prodotto vaccinico, qual’esso sia.

Il sistema immunitario ha due funzioni separate e in equilibrio tra di loro, T1 e T2. Con T1 è indicata l'immunità cellulare, primaria difesa contro funghi, virus e protozoi; con T2 è indicata l'immunità sierologica (IgE, IgM, IgG), che produce anticorpi specifici.(...)"

(…) "I vaccini, tutti i vaccini, sono immunosoppressori (per la precisione deprimono T1). Essi riducono la nostra immunità attraverso molti meccanismi importanti:

1. I vaccini contengono sostanze chimiche (formaldeide) e metalli tossici (mercurio e alluminio) che hanno un forte effetto di depressione immunitaria (T1, ridotto numero di macrofagi). Il mercurio è il più allergizzante dei metalli insieme al nichel (T2, iperattività IgE, IgM).

2. I vaccini contengono tessuti e materiale DNA/RNA di altri animali, che hanno l'effetto di deprimere il sistema immunitario attraverso un meccanismo di rigetto dell'organismo di cellule estranee.

3. I vaccini alterano il rapporto di linfociti T helper/ linfociti soppressori. Tale parametro è un indicatore chiave del grado di funzionalità del sistema immunitario.

4. I vaccini alterano l'attività metabolica di polimorfonucleari (NPM),utili nella difesa dell'organismo contro batteri e virus e riducono la loro capacità fagocitante.

5. I vaccini sopprimono la nostra immunità non solo sovraccaricando l'organismo con mercurio ed altro materiale estraneo, ma anche introducendo virus attenuati e patogeni. Mentre le tossine nei vaccini rallentano il sistema immunitario, i virus si instaurano e mutano predisponendosi ad un nuovo stato infettivo.

6. I vaccini obbligano a superlavoro il nostro sistema linfatico e i linfonodi con grandi molecole di proteine che essendo state iniettate direttamente nel sangue, non sono state adeguatamente ridotte dai processi digestivi.

7. I vaccini impoveriscono il nostro organismo di elementi essenziali per la vitalità immunitaria, quali vitamina C, A e zinco, attivatpori e modulatori di globuli bianchi e ai macrofagi di funzionare in maniera ideale.

8. I vaccini sono neurotossici, rallentano il livello di trasmissione nervosa e di comunicazione al cervello ed altri tessuti. E’ noto che alcuni linfociti comunicano direttamente con il cervello attraverso una complessa serie di neurotrasmettitori. Alterare questi fattori avrà conseguenze anche sulla immunità. Di qui una possibile spiegazione all’incremento fino a 50 mila unità di soggetti colpiti da sclerosi multipla. (...)"


°°°

Ho inserito solo alcuni brani del documento che consiglio di leggere tutto, anche più di una volta.

“Capire … significa trasformare quello che è"
tdm
Inviato: 22/1/2011 17:22  Aggiornato: 22/1/2011 17:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Diobòno, ma sei sorda anche tu, fromitaly? Dal sito che hai linkato (ad es.):

Citazione:
Le convulsioni febbrili dimostrano una prevalenza nei bambini sotto i 5 anni compresa tra il 2% e il 5%, risultando 5-10 volte circa più frequenti rispetto all’epilessia.Il massimo di, cioè il numero dei nuovi casi insorti nel corso dell’anno (4 per 1000 circa nella popolazione di età inferiore ai 5 anni), si rileva nel secondo anno di vita, nel corso del quale viene riscontrato il 70% circa delle crisi: tale fenomeno è collegato al fatto che a tale età il sistema nervoso è sufficientemente “maturo” da consentire lo svilupparsi di una crisi convulsiva, ma non abbastanza perché questa venga bloccata dai meccanismi inibitori fisiologici, costituiti essenzialmente dal sistema GABAergico.


Svegliati.

tdm
Inviato: 22/1/2011 17:33  Aggiornato: 22/1/2011 17:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Al2012

Citazione:
Ho inserito solo alcuni brani del documento che consiglio di leggere tutto, anche più di una volta.


Grazie per l'interessamento, basta una volta sola.

Makk
Inviato: 22/1/2011 18:15  Aggiornato: 22/1/2011 21:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
[edit: tutte le occorrenze del termine "vaccinisti" erano errate. Avrei dovuto scrivere "anti-vaccinisti". Corretto]

Citazione:
TDM: Curioso che tra le righe - ma non tanto - si voglia fare apparire Halsey come un "terrorizzato/terrorizzante" sul tema mercurio/vaccini/autismo.

Makk: Questa frase è costruita in modo da dire (e non tra le righe) che a te appaiono evidenti distorsioni nella traduzione.

tdm: Lo dici tu. Mai parlato di distorsione nella traduzione.


Ai lettori verificare se la tua frase non implicava una cattiva presentazione del pensiero del Dr. Hasley.

Tu hai detto in sostanza che il Dr. Hasley dice una cosa e gli "anti-vaccinisti" gliene fanno dire un'altra.
Tu hai scelto di riportare il pensiero "autentico" di Hasley in inglese e la "cattiva trasposizione" degli anti-vaccinisti in italiano. Che sia una traduzione è forzato, visto che le frasi sono in lingua diversa. Ed è forzatamente una traduzione per una tua scelta nel comporre il tuo post (scelta peraltro legittima).

Poiché non c'è evidente contraddizione fra le due proposizioni ti si chiede di rivelare qual'è la contraddizione (meno evidente) che tu e nessun altro vede fra quei due periodi (uno in italiano, uno in inglese).

Ti si invita a spiegare come il pensiero di Hasley sia stato distorto da quella frase in italiano che porti come tesi [edit: testimonianza] argomentativa.

La tua risposta è "mai parlato di traduzione".
Irrilevante.
Il nocciolo del [edit: dell'apertura del] tuo intervento in oggetto era la cattiva presentazione del pensiero di Hansley in quella frase degli "anti-vaccinisti". Ti rifiuti di elaborare sul terreno minimo di confronto della tua stessa argomentazione (che è: questa frase è un travisamento del pensiero del Dr.Hasley)

Citazione:
Music-band dice che eviti o aggiri le domande circostanziate. Vediamo.

Visto.

Richiesto, non rivendichi la tua affermazione che "tra le righe - ma non tanto - si voglia fare apparire Halsey come un 'terrorizzato/terrorizzante' sul tema mercurio/vaccini/autismo" e non la difendi.
L'hai buttata lì solo per fare fumo? O era una argomentazione seria?
Music-band dice che il tuo comportamento butta lì argomentazioni a casaccio senza l'intenzione di portarle avanti.

Ai lettori farsi un'idea in proposito.

Il tuo comportamento (a mio avviso evasivo) è a disposizione di chi legge il topic.

fromitaly
Inviato: 22/1/2011 18:26  Aggiornato: 22/1/2011 18:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
tdm caro....non ti rivolgere a me con quei termini....NON VOGLIO. Persino di errori ortografici mi accusi...una forma di maleducazione tra le più disgustose per me...che oltretutto, perdona l'immodestia, conosco molto bene la grammatica, so scrivere in italiano e se faccio qualche errore è solo per la fretta ...e il nervoso che mi provoca una persona come te con cui sono costretta a colloquiare. Grazie

I bambini, quei 40 bambini....non hanno avuto un pò di febbre....hanno avuto le CONVULSIONI (chiamale come stracavolo vuoi!!) nello stesso giorno del vaccino che per questo viene GIUSTAMENTE investigato.

E' terrorismo dare questa notizia? Ho sbagliato link? Ho sbagliato a chiamare una convulsione febbrile epilettica? Ho fatto errori ortografici? Può essere...ma QUEL VACCINO HA CAUSATO REAZIONI AVVERSE PREOCCUPANTI. Ed è giusto avvisare. Magari i genitori qui presenti cui il pediatra lo consiglia sanno che in 42 bambini è successo questo e scelgono meglio.

Cerca di imparare l'educazione tdm. Discuti in modo maleducato. Cosa fastidiosa......davvero fastidiosa.

AeV
Inviato: 22/1/2011 18:39  Aggiornato: 22/1/2011 18:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/12/2010
Da:
Inviati: 103
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
@ Al2012

Citazione:
“Un’altra domanda che mi faccio è se alla fine di questo “inter preventivo” viene rilasciato un documento rilasciato da un responsabile che attesti che il soggetto da vaccinare è stato esaminato e che i risultati danno esito favorevole alla vaccinazione.”

Sì, perchè la prassi corretta è che la ASL agisca di concerto col Pediatra di base. Pertanto in entrambi i casi (sia di idoneità che di inidoneità) viene rilasciata relativa certificazione.

Se ho capito bene viene rilasciata una relativa certificazione (idoneo o no) senza fare gli esami utili alla verifica ?


La certificazione viene rilasciata se hai effettuato quegli esami di prevenzione di cui ho visto che hai postato a supporto anche il link del Prof. Ferrara, altrimenti ti trovi di fronte a consensi informati ridicolissimi come questo presentatomi nel 2006 dalla ASL MILANO dove si recita testualmente: "Controindicazione specifica è l’allergia ad uno dei componenti del vaccino. La vaccinazione deve essere sospesa in coloro che hanno manifestato una reazione allergica o gravi reazioni avverse riferibili ai vaccini".

Da ciò cosa si deduce?

1) E' un tuo diritto conoscere i componenti del vaccino, ma come fai a sapere se tuo figlio è allergico a un componente del vaccino se non ti informano e molte volte non ti consentono di effettuare gli esami di cui sopra?...

E' paradossale per esempio che se tuo figlio sviluppa allergia alle proteine dell'uovo perchè come genitore degenere glielo hai dato da mangiare, si attiva mezzo mondo sanitario per le cure del caso; mentre nessuno ti informa che nei vaccini le proteine dell'uovo sono contenute in buona quantità e possono scatenarti la stessa allergia, se non più grave.

E cosa vogliamo dire sulle proprietà curative di altri composti contenuti nei vaccini:
- la formaldeide (definita cancerogena dall'IRC),
- i fenossietanoli (banditi da tutti i cosmetici per l'elevata tossicità),
- le cellule di feti abortiti (preferisco non commentarne l'inutilità che si commenta da sola nello scatenare malattie autoimmuni),
- antibiotici (neomicina e vari),
- emoderivati di indubbia provenienza animale e umana,
- e laddove è diminiuto il mercurio è aumentato di 8 volte l'alluminio (entrambi composti neurotossici).

2) ad ogni vaccinazione, e ancor di più ad ogni successivo richiamo, dovrebbe essere previsto un controllo per valutare se vi è stata una reazione allergica e se il sistema immunitario ha sofferto oppure è ancora in sofferenza. Eppure, nulla di tutto ciò!...sempre in aperto contrasto con l'Art. 7 della Legge 210/92

Capitolo costi - 1 vaccino costa circa 50€ a fiala (e un buon 18€ circa di guadagno netto al medico vaccinatore), mentre gli esami di cui stavamo parlando costano all'incirca dai 1600€ in su in convenzione col SSN e senza esenzione ticket. Credo si commenti da solo il perchè non effettuano certi esami "preventivi".

Un'azienda farmaceutica è quotata in borsa, mira al guadagno e quindi alla vendita del prodotto "vaccino" e alla divisione di utili.

Un bambino invece chiede solo di vivere la sua vita SANO!...

Hai ragione Al2012: bello schifo di prevenzione!.... e poi c'è una cosa ancor peggiore che viene effetuata in alcuni casi con dolo, ma lo si scopre solo quando si attiva la pratica amministrativa per il riconoscimento del danno vaccinale Legge 210/92 e si richiede l'Accesso ai dati Amministrativi della ASL.

I vaccini sono farmaci soggetti al ciclo del freddo e, se male conservati, quelli alterati sono indistinguibili da quelli correttamente conservati.

Ce n'è abbastanza per meditare!... Grazie Al per la conversazione.

Makk
Inviato: 22/1/2011 18:42  Aggiornato: 22/1/2011 18:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Fromitaly:
Makk...può dire ciò che vuole tdm...non conta: la traduzione è assolutamente perfetta. In tutti i sensi.

Io sono d'accordo. E anche il resto dell'argomentazione su Hasley è risibile, ma ci vuole tempo per analizzarla per iscritto.

Il punto (per me) è il comportamento di tdm. I suoi interventi tendono solo a disperdere la discussione in mille rivoli e non dà contributi di sorta al topic.
A me non interessa contestare lo scibile medico in materia. Questo è un forum generalista e dovrebbe dare informazioni generali a chi legge. Apprezzo lo sforzo di dare informazioni corrette e quindi il contraddittorio lo considero, di principio, una cosa buona.
Tuttavia se una persona completa o contraddice le informazioni senza portarle avanti coerentemente e correttamente mi viene il dubbio che non abbia intenzioni serie.
Questa (non hai intenzioni serie) è una conclusione da non prendere alla leggera sul conto di una persona, per cui mi faccio un test di dialogo. Test che a mio avviso tdm sta fallendo.

Non ha chiara la differenza fra polemica e dibattito. Oppure ce l'ha chiarissima ed è un suo modus operandi programmatico. Quale che sia delle due ipotesi, è comunque un cattivo interlocutore e una palla al piede per il topic.
Questo mi interessa evidenziare.

Se avrò interventi generalisti da fare sull'argomento li farò, ma al momento mi interessa cercare di far sì che tdm si manifesti come perditempo.

fromitaly
Inviato: 22/1/2011 18:53  Aggiornato: 22/1/2011 18:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Forse makk è anche colpa mia che gli rispondo...mi scuso...ma non è facile essere aggrediti e trattati come dei deficienti...e pure ignoranti...

Perdonate per favore quindi la mia reazione che ha distratto dal dibattito che state portando avanti.

Sapete perchè mi sono infuriata? Perchè SO cos'è l'epilessia...so cos'è una convulsione post vaccinale per avere amici, che considero fratelli, compagni del mio gruppo, i cui figli ne sono stati colpiti. Anche un amministratore di EA ha una bambina (poi diventata autistica) che ha avuto le "convulsioni" dopo i vaccini dei 3 mesi!! I medici le prescrissero Tachipirina e dissero...è tutto ok....ma OK non è stato mai più....mai più...

Il 25% dei nostri bambini soffre di epilessia....sono tanti sapete...davvero tanti...su 2300 solo del nostro forum....fate i calcoli e tenete presente amici miei che non sono numeri...sono bambini...sono famiglie straziate...

Per cui...non fa niente se dicono che faccio terrorismo, ma....se avete bimbi piccoli...pensateci....mi sentivo di dirvelo!!

tdm
Inviato: 22/1/2011 19:02  Aggiornato: 22/1/2011 19:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Ai lettori verificare se la tua frase non implicava una cattiva presentazione del pensiero del Dr. Hasley. TU hai detto in sostanza che il Dr. Hasley dice una cosa e i "vaccinisti" gliene fanno dire un'altra.


Premetto che uso le maiuscole perché non so copiare i neretti.

***

Non "ho detto in sostanza" un bel nulla. Ho riportato e stop, quante volte devo ripeterlo?

Citazione:
TU hai scelto di riportare il pensiero "autentico" di Hasley in inglese e la "cattiva trasposizione" dei vaccinisti in italiano. Che sia una traduzione è forzato, visto che le frasi sono in lingua diversa. Ed è forzatamente una traduzione per una tua scelta nel comporre il tuo post (scelta peraltro legittima). Poiché non c'è evidente contraddizione fra le due proposizioni ti si chiede di rivelare qual'è la contraddizione (meno evidente) che tu e nessun altro vede fra quei due periodi (uno in italiano, uno in inglese). Ti si invita a spiegare come il pensiero di Hasley sia stato distorto da quella frase in italiano che porti come tesi argomentativa. La tua risposta è "mai parlato di traduzione". Irrilevante. Il nocciolo del [edit: dell'apertura del] tuo intervento in oggetto era la cattiva presentazione del pensiero di Hansley in quella frase dei "vaccinisti". Ti rifiuti di elaborare sul terreno minimo di confronto della tua stessa argomentazione (che è: questa frase è un travisamento del pensiero del Dr.Hasley)


Ancora? N o n h o p a r l a t o d i t r a d u z i o n e. Spero, almeno stavolta, d'esser stato chiaro. Il pensiero "autentico" di Hasley (in inglese - per forza, mica parla italiano per quanto io ne sappia) l'ho RIPORTATO DA QUI http://tinyurl.com/4b8m5bj e sintetizzato col titolo "Neal Halsey Reaffirms Vaccines Do Not Cause Autism", quante volte (te) lo devo dire?

Sarà "irrilevante" per te: per me, estrapolare una frase e decontestualizzarne le parole che la compongono e metterla in un contesto per farla apparire come supporto per una tesi opposta non è - quantomeno - serio e onesto.

Poi, pensala come ti pare.

Citazione:
Citazione: Music-band dice che eviti o aggiri le domande circostanziate. Vediamo. Visto. Richiesto, non rivendichi la tua affermazione che "tra le righe - ma non tanto - si voglia fare apparire Halsey come un 'terrorizzato/terrorizzante' sul tema mercurio/vaccini/autismo" e non la difendi. L'hai buttata lì solo per fare fumo? O era una argomentazione seria? Music-band dice che il tuo comportamento butta lì argomentazioni a casaccio senza l'intenzione di portarle avanti. Ai lettori farsi un'idea in proposito. Il tuo comportamento (a mio avviso evasivo) è a disposizione di chi legge il topic.


Anche quel che hai affermato (e NON il tuo "comportamento", che non m'interessa giudicare e che non giudico e che - penso - interessa a pochi farlo) è a disposizione di chi legge.

Infine: come sempre, parlo SOLO per me, non per music-band o altri, che son sicuro san pensare e dire con la propria testa. E "evasivo" un corno: sempre risposto, alle domande serie, piuttosto ho raramente avuto "soddisfazione" ai miei interrogativi o ho visto confutazioni ai dati e fatti che ho riportato.

tdm
Inviato: 22/1/2011 19:12  Aggiornato: 22/1/2011 19:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Autore: fromitaly Inviato: 22/1/2011 18:26:23

tdm caro....non ti rivolgere a me con quei termini....NON VOGLIO.


Quali termini?

Citazione:
Persino di errori ortografici mi accusi...una forma di maleducazione tra le più disgustose per me...che oltretutto, perdona l'immodestia, conosco molto bene la grammatica, so scrivere in italiano e se faccio qualche errore è solo per la fretta ...e il nervoso che mi provoca una persona come te con cui sono costretta a colloquiare. Grazie I bambini, quei 40 bambini....non hanno avuto un pò di febbre....hanno avuto le CONVULSIONI (chiamale come stracavolo vuoi!!) nello stesso giorno del vaccino che per questo viene GIUSTAMENTE investigato. E' terrorismo dare questa notizia? Ho sbagliato link? Ho sbagliato a chiamare una convulsione febbrile epilettica? Ho fatto errori ortografici? Può essere...ma QUEL VACCINO HA CAUSATO REAZIONI AVVERSE PREOCCUPANTI. Ed è giusto avvisare. Magari i genitori qui presenti cui il pediatra lo consiglia sanno che in 42 bambini è successo questo e scelgono meglio. Cerca di imparare l'educazione tdm. Discuti in modo maleducato. Cosa fastidiosa......davvero fastidiosa.


Non ho accusato nessuno "di errori ortografici", tantomeno te. Smettiamola di mettermi in bocca cose che non ho detto.

Ah, prima c'erano state "crisi epilettiche", ora le cose son cambiate? Ora i termini "febbre", "crisi" e via e via sono intercambiabili? Esagerare (eufemismo) i toni nel dare certe "notizie" è dire la verità, fare beneficenza o far "terrorismo"?

Conosco bene il significato delle parole "educazione" e "maleducazione" e "fastidioso". Grazie, comunque, per averlo ricordato a tutti.

fefochip
Inviato: 22/1/2011 19:13  Aggiornato: 22/1/2011 19:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
@ fromitaly

indubbiamente reazioni avverse cosi forti come delle crisi convulsive con febbre fanno preoccupare il che conferma la mia idea che non è tanto in se stesso il mercurio a essere pericoloso ma evidentemente può tranquillamente essere altro (a meno che questi vaccini non avessero mercurio ...io questo lo ignoro )

comunque mi pare sterile la polemica di tdm perche si sa che un conto è una crisi epilettica (o scambiata per tale) un conto è l'epilessia e comunque sti poveri bambini sono stati male in associazione al vaccino il che è da indagare e con urgenza e diligenza.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fromitaly
Inviato: 22/1/2011 19:24  Aggiornato: 22/1/2011 19:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Questa frase l'hai scritta tu tdm


Tralasciando la facile battuta sugli errori ortografici, e tralasciando le insinuazioni terroristiche e non ti dico chiaramente: non hai fatto alcuna informazione, anzi. Il contrario. Dicendo il falso.

Non ho detto il falso! Ho detto la pura verità....e il post di fefochip mi tranquillizza: il messaggio è arrivato!

tdm
Inviato: 22/1/2011 19:55  Aggiornato: 22/1/2011 19:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Autore: AeV Inviato: 22/1/2011 18:39:45

[...]

Capitolo costi - 1 vaccino costa circa 50€ a fiala (e un buon 18€ circa di guadagno netto al medico vaccinatore), mentre gli esami di cui stavamo parlando costano all'incirca dai 1600€ in su in convenzione col SSN e senza esenzione ticket. Credo si commenti da solo il perchè non effettuano certi esami "preventivi"

[...]


Ok, campione: anche se si tratta di un'altra regione rispetto a quella alla quale fai riferimento, qui http://tinyurl.com/6jh3spe c'è un capitolato per la fornitura di vaccini in Campania. Mostra a tutti, per favore, da dove si ricaverebbero i 50 euro/fiala e i 18 euro/pro medico di guadagno netto.

music-band
Inviato: 22/1/2011 19:58  Aggiornato: 22/1/2011 19:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Fefochip,

eccomi Federico, ti rispondo qui dato che hai polemizzato anche su questo.

Citazione:
...in sostanza tu in pubblico mi hai detto che vado oltre le domande lecite...

Dove lo avrei detto? E' una conclusione che hai tratto tu.

Citazione:
...in tutta sincerità mi sembri ubriaco...

Se ti fa piacere pensarlo... Ma queste sono tutte tue affermazioni:

...no non sei un miracolato perche se fosse cosi i danni vaccini sarebbero un emergenza nazionale...

...sono rari ma esistono ora tu hai passato indenne l'età infantile quindi direi che sei fuori pericolo dal discorso vaccini...

...si però se permetti un opinione personale (e non un informazione) dire che un evento ne scatena un altro dopo 30 anni è un po parlare del sesso degli angeli...

...sinceramente riuscire a provare scientificamente queste correlazioni mi sembra piuttosto arduo...


Sono tratte dall'articolo sul vaiolo ma ce ne sono altre sparse in giro anche dove si parlò di poliomelite, spero non sia necessario elencartele tutte.

Queste affermazioni, lo ribadisco, denotano un pensiero preconcetto che mostra la tua scarsa informazione in materia di vaccini; e le tue considerazioni sono arrivate nel mezzo di articoli o post che portavano dati molto concreti.

Esiste la prova scientifica riconosciuta da tutti che il mercurio causa l'autismo? No, altrimenti non staremmo qui a discutere. Questo non significa che non esistono prove concrete o scientifiche in modo assoluto o che non esistano molti indizi piuttosto inequivocabili.

Abbiamo la "Pistola fumante" usando una tua espressione di pochi post fa, che l'11 settembre è stato organizzato da membri del governo? No, ma tutti gli indizi e le "prove" raccolte in questi anni ci dicono che questo è ciò che è successo.

Quindi per questi motivi, e proprio per il fatto che come hai ribadito tu stesso, la tua convinzione sulla bontà del metodo Simoncini deriva dalla tua esperienza, dal percorso che hai fatto di ricerca e conoscenza anche dei malati etc, ho trovato curioso il tuo parlare di "pistola fumante" e prova scientifica assoluta. Non ho capito cioè perchè non applichi lo stesso ragionamento a Simoncini e visto che ci siamo pure all'11 settembre. Tutto qua, e ho sentito di dovertelo dire.

Citazione:
non ho nessun preconcetto e mi sembra veramente sgradevole che solo pensi una cosa del genere.

Preconcetti ne abbiamo tutti, siamo umani, se trovi sgradevole che lo abbia pensato mi spiace ma come ripeto, molti tuoi interventi me lo dimostrano.

Citazione:
sinceramente trovo assai sgradevoli i tuoi toni e fuori luogo

Io credo che tu abbia semplicemente interpretato quanto ho scritto, perchè dubito fortemente che possano essere traspariti dei "toni" da alcune parole scritte che non contenevano nè insulti, nè sarcasmo.

Citazione:
perche poi mi tocca dare ragione a chi poi dice che su luogocomune non si possono fare domande se vai fuori dal coro

Mi sembrava di aver scritto chiaramente che domande e dubbi sono più che leciti; spero comunque con quanto scritto sopra di essere stato più chiaro.

Makk
Inviato: 22/1/2011 21:31  Aggiornato: 22/1/2011 21:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Non "ho detto in sostanza" un bel nulla

Sarei tentato di dire "ma infatti"

Fuor di battuta, eccome se hai detto:
Citazione:
TDM: Curioso che tra le righe - ma non tanto - si voglia fare apparire Halsey come un "terrorizzato/terrorizzante" sul tema mercurio/vaccini/autismo.

Hai presentato una tesi. Che qualcuno ha tentato di far apparire Hasley quello che non è.

A testimonianza hai citato la frase che indicherebbe il Dr. Hasley come anti-vaccinista e hai preteso di "ristabilire la verità" riportando (fra l'altro e come argomento iniziale) la frase originale.

Le due frasi sono però di identico significato. Cosa che non hai al momento contraddetto. Quindi a che scopo metterle a confronto?

Se l'errore che segnalavi era che la frase in italiano era decontestualizzata, altrettanto decontestualizzato era l'originale inglese.

Perché tentare di far credere che c'era "qualcosa di strano" ("Curioso che tra le righe - ma non tanto - si voglia fare apparire...") nella differenza tra le due?

Citazione:
E "evasivo" un corno: sempre risposto, alle domande serie

A quelle che faccio io no
Sicuramente perché "non sono serie".

ma naturalmente sei liberissimo di non rispondere.
E' prevedibile che tu ti comporti così e infatti lo stai facendo.

tdm
Inviato: 22/1/2011 21:54  Aggiornato: 22/1/2011 21:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Makk, guarda che non attacca, nonostante faccine e battute del tubo. Non sono uso a ripeter le cose più di una, massimo due volte. Se tu lo sei, e sei anche uso di far equilibrismi verbali, affari tuoi. Buon sabato sera.

AeV
Inviato: 22/1/2011 22:29  Aggiornato: 22/1/2011 22:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/12/2010
Da:
Inviati: 103
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Per semplice curiosità e rispetto degli utenti esterni che potrebbero leggere le varie opinioni, e non certo perchè richiesta da un utente CONIGLIO (al quale ripeto di fare attenzione perchè una volta terminata la mia pazienza io pubblico chi sei realmente.... pertanto stai ben lontano da ulteriori tentativi di polemiche col sottoscritto che saranno completamente ignorate).

COSTI VACCINI PEDIATRICI

INFANRIX HEXA (vaccino difterico, tetanico e pertossico adsorbito + vaccino epatitico B + vaccino inattivato della poliomielite + vaccino Haemophilus influenzae B coniugato al tossoide tetanico) 98€ A FIALA

PRIORIX TRIVALENTE (vaccino morbillo, parotite e rosolia vivo) 28€ A FIALA... vaccino in saldo, in esaurimento scorte, per la "promozione" (si fa per dire) della nuova formulazione TETRA

PRIORIX TETRAVALENTE (vaccino morbillo, parotite, rosolia e varicella vivo) 118€ A FIALA

PREVENAR 13-valente (vaccino pneumococcico polisaccaridico) 99,68€ A FIALA in sostituzione di PREVENAR 7-valente.

MENINGITEC (vaccino meningococcico gruppo C coniugato con Corynebacterium diphteriae CRM 197) 59,67€ A FIALA - In gran parte delle regioni italiane il vaccino viene somministrato gratuitamente su richiesta del genitore, oppure viene somministrato in regime di copayment (cioè con partecipazione alla spesa da parte del genitore; varia da Regione e Regione e si aggira sui 30€). Negli altri casi il vaccino va acquistato in farmacia (il costo del vaccino è di 59,67€ a dose, il costo di ogni seduta vaccinale è di 30 euro).


D.P.R. 17 febbraio 1992. Approvazione della TARIFFA MINIMA NAZIONALE degli onorari per le prestazioni medico-chirurgiche ed odontoiatriche

pagina 45 - PRONTO SOCCORSO - PRESTAZIONI GENERICHE DI MEDICINA E CHIRURGIA

Vaccinazione in ambulatorio 7,75€ MINIMO
Vaccinazione a domicilio del malato 12,91 MINIMO

ai quali si aggiunge la prestazione di "Iniezione intra muscolare" che nel tariffario è equiparata per semplicità prestazionale alla "Iniezione endovenosa"

Iniezione endovenosa in ambulatorio 7,75€ MINIMO
Iniezione endovenosa a domicilio del malato 12,91€ MINIMO

TOTALE MINIMO DOVUTO:
Iniezione/Vaccinazione in ambulatorio 15,50€ MINIMO
Iniezione/Vaccinazione a domicilio del malato 25,82€ MINIMO

Nel caso ci si rivolgesse all'ambulatorio della Croce Rossa Italiana (esempio della Regione Lombardia) la Vaccinazione (con certificazione) costa 20€

tdm
Inviato: 22/1/2011 22:46  Aggiornato: 22/1/2011 22:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Sempre lì a minacciare la gente, che pena che fai.

Tu avevi detto:

Citazione:
Capitolo costi - 1 vaccino costa circa 50€ a fiala (e un buon 18€ circa di guadagno netto al medico vaccinatore), mentre gli esami di cui stavamo parlando costano all'incirca dai 1600€ in su in convenzione col SSN e senza esenzione ticket. Credo si commenti da solo il perchè non effettuano certi esami "preventivi"


Dove sono i 50 euro a fiala per vaccino?

Dove sono i 18 euro netti per medico vaccinatore?

Che cosa c'entra il tariffario delle endovenose a domicilio?

Da quando i vaccini si iniettano per endovena?

EDIT: come la mettiamo coi costi da capitolato (ad es.) che avevo linkato qui? http://tinyurl.com/6jh3spe

Makk
Inviato: 22/1/2011 23:10  Aggiornato: 22/1/2011 23:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Ok, campione: anche se si tratta di un'altra regione rispetto a quella alla quale fai riferimento, qui http://tinyurl.com/6jh3spe c'è un capitolato per la fornitura di vaccini in Campania. Mostra a tutti, per favore, da dove si ricaverebbero i 50 euro/fiala e i 18 euro/pro medico di guadagno netto.

OK, visto che dai sarcasticamente del campione agli altri, fai invece tu il campione e scrivi quali sono le "cifre reali" deducibili dal tuo link.

In particolare come, dal capitolato di spesa di acquisto medicinali che hai linkato, si desume il costo della prestazione medica. Perché io non ne ho trovato traccia, nel tuo prodigioso e altamente informativo link.


Una buona norma, quando si linka qualcosa come argomentazione, è riassumere brevemente il contenuto del link per consentire a chi legge di scegliere se accontentarsi di cosa tu vuoi argomentare (il testo del post) o se andare a verificare il testo integrale, clickando il link.

Un esempio di come avresti potuto scrivere il post in questione:
caro AeV, da questo link puoi evincere che il ricavo non è 50€/fiala e onorario 18€/shot ma bensì ..............
(Istruzioni: i puntini sono il posto dove tu indichi il costo/fiala netto e il costo/medico netto come desunti dal tuo link)

Vale per tutti, naturalmente, ma è buona netiquette seguita spesso qui in LC.


Per la verità, AeV non sembrava tanto interessato all'esattezza del costo in sé ma agli ordini di grandezza: cioè al fatto che il vaccino (un centinaio d'euro fra tutto) non era paragonabile come costo con lo screening preventivo (1.600€).

In che cosa portare il tuo link (utilissimo perché tu fai solo interventi seri) invalida l'argomentazione di AeV che l'esame preliminare al vaccino costerebbe circa 15 volte il vaccino?

Si tratta di "contribuire alla discussione", giusto? Non di fare fuoco di sbarramento tanto per contraddire, esatto? Tu sei solo disinteressatamente intento a dare informazioni serie e rispondi seriamente alle argomentazioni altrui.

Rispondi un po', và...

Makk
Inviato: 22/1/2011 23:17  Aggiornato: 22/1/2011 23:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Makk, guarda che non attacca

Cazzo se attacca!
Basta rimanere sul punto e fai la figura di quello che non risponde MAI.

- Prima perché tu "rispondi solo a domande serie" (decise da te, naturalmente, quali sono serie)
- Poi perché "non ripeti le cose" (e chissèi, Paganini?)

la prossima scusa, magari per non spiegare che diavolo di senso ha sta polemica su costi di vaccini e endovenose, quale sarà ...?


Ahhhh... se solo imparassero TUTTI a replicarti come meriti (sghignazzandoti in faccia) invece di cascare nelle tue provocazioni e incazzarsi...

... quasiquasi mo' mi dedico sul serio ad Henley... [edit: si insomma coso, Hasley ]

Tiè un'altra faccina tutta per te

tdm
Inviato: 22/1/2011 23:31  Aggiornato: 22/1/2011 23:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Ecco l'altro campione di (facciam per dire) netiquette:

Citazione:
OK, visto che dai sarcasticamente del campione agli altri, fai invece tu il campione e scrivi quali sono le "cifre reali" deducibili dal tuo link. In particolare come, dal capitolato di spesa di acquisto medicinali che hai linkato, si desume il costo della prestazione medica. Perché io non ne ho trovato traccia, nel tuo prodigioso e altamente informativo link.


Son stato io a dar cifre e tariffe? No. Un tizio ha detto che UN vaccino costa a fiala 50 euro e che i medici vaccinatori ci guadagnano ciascuno 18 euro A INIEZIONE. Non devo dimostrare né calcolare nulla. Ho semplicemente fornito uno strumento al campione in oggetto sopra. Lui ha detto cifre, io ho dato dati.

Citazione:
Una buona norma, quando si linka qualcosa come argomentazione, è riassumere brevemente il contenuto del link per consentire a chi legge di scegliere se accontentarsi di cosa tu vuoi argomentare (il testo del post) o se andare a verificare il testo integrale, clickando il link. Un esempio di come avresti potuto scrivere tuo post in questione: caro AeV, da questo link puoi evincere che il ricavo non è 50€/fiala e onorario 18€/shot ma bensì .............. (Istruzioni: i puntini sono il posto dove tu indichi il costo/fiala netto e il costo/medico netto come desunti dal tuo link)


Vallo a dire (anche) a chi fornisce cifre tanto per dire.

Citazione:
Vale per tutti, naturalmente, ma è buona netiquette seguita spesso qui in LC.


Non mi pare. Chi ha sparato cifre ed euro non son stato io. Altro che netiquette.

Citazione:
Per la verità, AeV non sembrava tanto interessato all'esattezza del costo in sé ma agli ordini di grandezza: cioè al fatto che il vaccino (un centinaio d'euro fra tutto) non era paragonabile come costo con lo screening preventivo (1.600€). In che cosa portare il tuo link (utilissimo perché tu fai solo interventi seri) invalida l'argomentazione di AeV che l'esame preliminare al vaccino costerebbe circa 15 volte il vaccino? Si tratta di "contribuire alla discussione", giusto? Non di fare fuoco di sbarramento tanto per contraddire, esatto? Tu sei solo disinteressatamente intento a dare informazioni serie e rispondi seriamente alle argomentazioni altrui. Rispondi un po', và...


Ah, parli per qualcun altro? Buono a sapersi. Quel "qualcun altro" ha affermato a chiare lettere che UNA FIALA DI VACCINO COSTA 50 EURO E CHE UN MEDICO GUADAGNA NETTAMENTE ALMENO 18 EURO A INIEZIONE. Dove ha dimostrato queste cose quel "qualcun altro"? Se lui non ce la fa, mostralo tu, per favore.

Makk
Inviato: 22/1/2011 23:32  Aggiornato: 22/1/2011 23:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Aspè... te la suggerisco io la scusa per continuare a sgusciare via:

tdm: io non rispondo ai post con le faccine



Ma lo vedi come ti voglio bene?

edit: dimenticavo la faccina

tdm
Inviato: 22/1/2011 23:41  Aggiornato: 22/1/2011 23:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
- errore mio -

tdm
Inviato: 22/1/2011 23:50  Aggiornato: 22/1/2011 23:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Autore: Makk Inviato: 22/1/2011 23:32:54 Aspè... te la suggerisco io la scusa per continuare a sgusciare via: tdm: io non rispondo ai post con le faccine Ma lo vedi come ti voglio bene? edit: dimenticavo la faccina


Bugiardo, io ho detto

Citazione:
Makk, guarda che non attacca, nonostante faccine e battute del tubo. Non sono uso a ripeter le cose più di una, massimo due volte. Se tu lo sei, e sei anche uso di far equilibrismi verbali, affari tuoi. Buon sabato sera.


Buon sabato sera e due.

tdm
Inviato: 23/1/2011 8:47  Aggiornato: 23/1/2011 11:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
cancellato da me

Al2012
Inviato: 23/1/2011 11:09  Aggiornato: 23/1/2011 11:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
@ AeV

Ti ringrazio per le tu risposte e per il tuo contributo informativo, considerando anche il tuo stato d’animo essendo vittima diretta delle “complicanze causate da vaccini”

Non cadere nel tranello delle provocazioni dei SERVI .

L’importante è dare ad ognuno la possibilità di sviluppare un proprio senso critico, ricevendo quelle informazione che vengono censurate ed osteggiate dai SERVI.

Il dato di fatto è che c’è una legge che mette in evidenza questo: “Ai fini della prevenzione delle complicanze causate da vaccinazioni” questo sta ad indicare che le vaccinazioni non sono sicure e prive di controindicazioni e che possono dare “complicanze” ovvero danni più o meno gravi.

Sappiamo anche che per una corretta e scientifica prevenzione non serve leggere e far firmare un ridicolo consenso informato, specialmente quando si fanno vaccinazioni in organismi che si stanno ancora sviluppando.

Per conoscere in modo più dettagliato e SCIENTIFICO le condizioni del organismo che si vuole vaccinare, e quindi per fare una VERA prevenzione, occorre fare degli esami specifici:

- tipizzazione HLA I e II
- tipizzazione linfocitaria (Th1 e Th2)
- dosaggio immunoglobuline specifiche Ig A, Ig G, Ig M, Ig E
- dosaggio vitamine A, C, D
- valutazione stress ossidativi


Questi esami hanno un costo rilevante che non tutti si possono permettere, e che lo stato non vuole accollarsi. Questo sarebbe anche giusto se le vaccinazioni non fosse obbligatorie, come avviene in alcune regioni italiane.

Nella valutazione dei costi bisognerebbe tenere conto di quanto costo le cure e l’assistenza conseguenze delle ”complicanze causate dai vaccini”, (riconosciute o no) ma questa è solo una riflessione puramente economica.

In pratica, se ho capito bene, siamo arrivati a questa situazione: in alcune regioni italiane non è più in vigore l’obbligo di vaccinazione pediatrica, la prima è stato il Veneto (sapete indicare anche le altre) in quelle che è in vigore l’obbligo i bambini non vaccinati, per legge, NON possono essere rifiutati dall’asilo o dalla scuola, non possono nemmeno obbligarti a fare le vaccinazioni.

Se siamo arrivato a questo è grazie all’impegno e lotta di alcuni genitori ed alla conseguente presa di coscienza della realtà dei vaccini per merito di una informazione libera dalla propaganda servile.

Malattie infettive
dott. Heinrich Kremer* dal libro "Sistema Immunitario e Vaccinazioni", marzo 2003
LINK PDF

“Capire … significa trasformare quello che è"
tdm
Inviato: 23/1/2011 12:04  Aggiornato: 23/1/2011 12:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Anche se è un documento del 2006 http://tinyurl.com/6zwspcn in Emilia Romagna il costo di un vaccino (varicella) è al massimo di 35 euro. Non penso che oggi siano parecchio superiori, i costi. E il costo delle prestazioni è fisso, 14 euro e mezzo.

Makk
Inviato: 23/1/2011 15:13  Aggiornato: 23/1/2011 15:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
TDM:
Son stato io a dar cifre e tariffe? No.

No. Tu sei quello che sei saltato su a dire "le cifre di AeV sono sbagliate" e fornito a supporto un link. Link insignificante perché non conferma né sconfessa le presunte "cifre esatte" di AeV (che sono cifre di massima).

L'unica tua cifra rilevante è quella... stilistica:
dichiarare che l'argomento altrui è sconfessato nel link tal dei tali ma il link non fornisce affatto la contro-argomentazione. Il tuo capitolato è un caso di scuola.

Citazione:
Non devo dimostrare né calcolare nulla.

Dipende (dalla buona fede di ciascuno) se sostenere o meno le proprie argomentazioni.
In effetti la tua coerenza è ferrea: il tuo "lavoro" non consiste in dimostrare ma nel disturbare, e da bravo soldatino non ti sogni di sostenere nessuna delle tue affermazioni fino in fondo.

Il tuo lavoro è - ad esempio - inserirti in una discussione fra AeV e Al2012 sul perché non si fanno esami preventivi ai vaccini, dove AeV dà le dimensioni della cosa (una vaccinazione costa nell'ordine dei 100€ e un esame 1.600€) e alzare un polverone pretestuoso, del tutto infondato (e anche malargomentato) sulle cifrette deviando dal nocciolo, che era:
i vaccini sarebbero meno pericolosi se i bambini ricevessero degli screening sulla loro capacità di affrontare l'aggressione vaccinale, ma il costo sarebbe proibitivo, per cui fanculo i bambini e avanti coi vaccini


Che poi AeV sia cascato come un fesso in questo trabocchetto e si sia messo a disquisire irritato di prezzi e prezzucci invece che della questione che poteva interessare i lettori del topic significa che, appunto, è un fesso (o che tu sei molto bravo nel tuo "lavoro", ma propenderei per la prima delle due).

gato
Inviato: 23/1/2011 15:28  Aggiornato: 23/1/2011 15:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/1/2006
Da: camposanto + +
Inviati: 175
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
@Makk
AeV non mi sembra un fesso. E non penso che ha risposto a TDM perché è "cascato". Io penso che l'ha fatto solamente per chiarire agli altri utenti che seguono la discussione. Il che mi sembra una buona cosa.
Comunque hai inquadrato verramente bene il personaggio TDM.
Ho seguito tutta la discussione su Wakefield, ed anche questa. Efettivamente la tecnica di TDM è sviare la discussione su detagli non importanti, far batute sugli altri, e mettere una marea di link che alla fine non dimostrano niente (come si è visto molto bene nella discussione su Wakefied).
Comunque complimenti a music-band ed anche a AeV.
Grazie.

Makk
Inviato: 23/1/2011 16:33  Aggiornato: 23/1/2011 16:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Vediamo però di fare buon uso persino della presenza di tdm.

All'inizio del topic, music-band esortava a non cascare nelle provocazioni degli inevitabili debunkerini.
Non si è fatto tesoro dell'esortazione, come il topic ampiamente dimostra. Forse perché un conto è concordare che non si vuole cascare nella provocazione e un conto è concretamente accorgersi che si sta cascando nella provocazione.

Mi permetto di mettere a disposizione delle regolette che cerco di usare io.

1] Hai un'informazione da dare. Mantieni il "focus" su quella nei tuoi post.
Se nel contraddirti si appellano a quisquilie irrilevanti, o le ignori oppure rispondi ma nella tua risposta ricorda sempre ai lettori qual'era il "focus", la cosa importante che non va persa di vista.
Come visto sopra il focus è "non si fanno esami preventivi ai vaccini"... rispondi pure sui prezzi dei vaccini se non puoi farne a meno, ma ogni post deve ribadire che il problema è che sarebbe opportuno vaccinare solo i bambini che sopportano il carico vaccinale.

2] Sii educato e grammaticalmente corretto.
Argomentare "d'impulso" non può essere ben ragionato, ma magari è efficace.
Argomentare "ragionando" può non essere efficace (= noioso) ma è più facilmente corretto.

Per fare polemica è importante l'efficacia, per fare informazione è importante la correttezza.

Il debunkerino insulta, usa sarcasmo greve, si dichiara onesto (e implica che tu non lo sia), fa vittimismo, fa le puzzette, lascia alzata la tavoletta del wc... in una parola: irrita.
Non lo fa "perché è strxxx" ma per strategia: così gli rispondi di getto e argomenti confusamente o debolmente o cerchi di essere sarcastico anche tu (ma lui è specializzato in quello, il sarcasmo è per polemizzare non per informare), e ti infili in una spirale battibeccante.
Che c'entra "essere educati"?
Essere educati è più faticoso che sfogare lo sdegno o l'emotività. Quindi richiede quel pizzico di raziocinio in più. Rileggi il tuo post chiediti che umore trasmetti: "chi legge vedrà una litigata o una discussione seria?". Poi correggi.
Nel tempo che impieghi a togliere gli insulti e l'acrimonia, ad aggiustare i congiuntivi e i verbi, ti calmi. Argomenti meglio, rifocalizzi (il punto 1) e magari ti accorgi che potevi organizzare meglio il post o addirittura evitarlo (infatti la regoletta 3 è proprio "evitare di postare")

3] Ma è proprio necessario rispondergli?
Questa è la cosa più difficile.
Tu sei lì per dare un contributo coi tuoi post. Il debunkerotto svilisce i tuoi contenuti, mette in dubbio la tua buona fede, mente, e distorce l'informazione che tu volevi porgere.
Tu vuoi sbugiardarlo e ristabilire la correttezza e realtà delle cose.

... ma è davvero quello che vuoi?

In realtà c'è un effetto "amor proprio" in gioco. Siamo tutti un po' narcisetti. Chiediamoci: controbattiamo il debunketto perché "difendiamo la verità" o non piuttosto perché lui, toccando il NOSTRO post (ohibò!), ha minato la nostra autorevolezza agli occhi degli altri che leggono il topic??
Ma il debunkucccio non fa mica tutto quello che fa perché ce l'ha con noi personalmente! Lui vuole mandare in vacca il topic. Calpestare il nostro amor proprio, onorabilità, ecc sono solo mezzi che usa. L'obbiettivo suo sono i nostri contenuti. Sono quelli che vuole intorbidare e rendere difficili da fruire.
E dunque la domanda cerchiamo di farci più spesso possibile:
Puntutalizzare le sue palate di mxxxa serve a chiarire l'argomento e i singoli punti-chiave o solo a "difendere lo shcarrafone" (il nostro post che il marrano ha vilmente attaccato)?

Cerchiamo di valutare se il nostro orgoglio può soffrire di lasciare "impunita" qualche pinzillacchera del debunko. Cioè se il risultato di questo rispondergli è di aumentare la quantità di rumore di fondo (il suo scopo) o di migliorare la fruibilità del topic per chi viene a leggerlo e la qualità delle info che contiene (il nostro scopo).




p.s.:
D.: makk, ma non sei disperatamente OT?
R.: Sì. Ma chissenefrega. Tanto questo topic è già illeggibile (purtroppo) per uno che lo aprisse adesso. Quindi poco danno (per fortuna).

incredulo
Inviato: 23/1/2011 16:54  Aggiornato: 23/1/2011 16:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
@ Makk

Scusami ma ho l'impressione che tu stia facendo il suo gioco.

Chi e' tdm, lo sappiamo tutti credo, chi meglio chi peggio, si e' rivelato benissimo nei suoi interventi e le tue uscite contribuiscono ad allungare, con inutili post, questo articolo che e' stato riproposto appositamente per renderlo piu' fruibile.

Permettimi di dissentire anche sul tuo giudizio su AeV.

Mi sembra uno dei pochissimi che argomenta le sue affermazioni con puntuali riferimenti, anche quando risponde alle "provocazioni".

Un saluto

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Makk
Inviato: 23/1/2011 16:55  Aggiornato: 23/1/2011 16:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
AeV non mi sembra un fesso.

Occhio! "cascarci come un fesso" è diverso da "sei un fesso".

Einstein suonava malissimo il violino e non dava retta agli amici che gli dicevano "piantala di costringerci ad ascoltarti". Era un genio ma in quella cosa si comportava da stupido.

Chiaro?

Io apprezzo AeV per le info che possiede e per la tenacia con cui vuole diffonderle.
Non per il suo dar fuori di matto quando lo attaccano.
Citazione:
non penso che ha risposto a TDM perché è "cascato". Io penso che l'ha fatto solamente per chiarire agli altri utenti che seguono la discussione.

Vuoi chiarire "il prezzo dei vaccini in Italia"? Perché? Chisse ne sbatte! Che c'entra con la discussione?
Stavi ragionando di vaccini ed esami preventivi. Stavi evidenziando perché non si fanno gli esami. Portare avanti quello significa fare ragionamenti serissimi (i bimbi troppo deboli non si vaccinano perché è pericoloso, quelli robusti si valuta se non vaccinarli perché tanto sviluppano da soli immunità, di quelli che rimangono dai ai genitori una informazione completa ecc).
Poi arriva il debbino e ti stuzzica su una cazzatina. Tu ti fai stuzzicare e giù spaginate di minchiate sulle asl di qui e di là e su prezzi e prezzucci invece di continuare l'interessante scambio con al2012.

Lo chiami "voler chiarire agli altri utenti"? Io lo chiamo "cascarci" (e, nel caso ci fosse di nuovo il dubbio, ripeto che lo dico con tutto il rispetto per AeV).

Se proprio volevi "informare gli altri utenti" del prezzo dei vaccini fai così:
'a tiddiè'!
i vaccini vanno da 5-10€ per il flu a 30-40 per la varicella ai 180yuri del papilloma (poi "scontati" a 50 ma solo in alcune regioni). Quindi 50 ce se po' stà'.
Le ignezzzzione la suora a mi' madre jje scuce 20 òiros. L'Emilia chiede 14,50. L'antri chiedono de ppiù o dde meno.
Nun ariveno a ddieciotto euriiii!? C'avrai puro raggione ma 'sti grancazzi!


(ma ripeto: è un'informazione RILEVANTE?)

tdm
Inviato: 23/1/2011 17:02  Aggiornato: 23/1/2011 17:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Autore: Makk Inviato: 23/1/2011 15:13:26

Citazione: TDM: Son stato io a dar cifre e tariffe? No.

No. Tu sei quello che sei saltato su a dire "le cifre di AeV sono sbagliate" e fornito a supporto un link. Link insignificante perché non conferma né sconfessa le presunte "cifre esatte" di AeV (che sono cifre di massima).


Falso. AeV ha detto più o meno testualmente (non ho la citazione sottomano): "i vaccini costano 50 euro a fiala e i medici vaccinatori intascano 18 euro netti a vaccinazione". Io ho prodotto un link di un capitolato d'appalto della regione Campania dal quale risultava - facendo una semplice divisione - che i vaccini costavano 3 volte meno. Non ho portato link a tariffe mediche, perché non ne conoscevo, ma m'è sembrata quantomeno esagerata la cifra di 18 euro netti a vaccinazione. AeV ha linkato un prezzario di vaccini acquistabili - se prescritti - da privati cittadini, che ovviamente son più costosi di quelli ottenibili tramite ASL e il tariffario delle prestazioni mediche, oltretutto non spiegando (e gliel'ho fatto notare successivamente a questa sua uscita) perché si debbano sommare certe tariffe mediche, che, comunque, non raggiungevano i millantati 18 euro di cui sopra. "Cifre di massima" un tubo, AeV ha fornito euro e centesimi. Di insignificante è il tuo "ragionamento", in questo discorso.



Citazione:
L'unica tua cifra rilevante è quella... stilistica: dichiarare che l'argomento altrui è sconfessato nel link tal dei tali ma il link non fornisce affatto la contro-argomentazione. Il tuo capitolato è un caso di scuola. Citazione: Non devo dimostrare né calcolare nulla. Dipende (dalla buona fede di ciascuno) se sostenere o meno le proprie argomentazioni. In effetti la tua coerenza è ferrea: il tuo "lavoro" non consiste in dimostrare ma nel disturbare, e da bravo soldatino non ti sogni di sostenere nessuna delle tue affermazioni fino in fondo. Il tuo lavoro è - ad esempio - inserirti in una discussione fra AeV e Al2012 sul perché non si fanno esami preventivi ai vaccini, dove AeV dà le dimensioni della cosa (una vaccinazione costa nell'ordine dei 100€ e un esame 1.600€) e alzare un polverone pretestuoso, del tutto infondato (e anche malargomentato) sulle cifrette deviando dal nocciolo, che era: i vaccini sarebbero meno pericolosi se i bambini ricevessero degli screening sulla loro capacità di affrontare l'aggressione vaccinale, ma il costo sarebbe proibitivo, per cui fanculo i bambini e avanti coi vaccini


Non so chi sia stato il tuo insegnante di logica, ma i casi sono due: o non è stato un buon insegnante, o non hai capito un tubo delle sue lezioni.

Se, poi, passi il tuo tempo a "controllare" in modo paranoico il "lavoro" (?) mio, fantasticando su chissà che cosa, significa che hai tempo da perdere e immaginazione che Lewis Carroll aka rev. Dodgson aveva una lavagna nera nell'encefalo.

Ma quale polverone, non fai nemmeno ridere: un tizio spara cifre a casaccio, io le confuto, e tu dici "AeV dà le dimensioni della cosa (una vaccinazione costa nell'ordine dei 100€ e un esame 1.600€) e alzare un polverone pretestuoso, del tutto infondato [ecc.]"? Prova a rileggere, altro che "dimensioni": è più corretto sparar dati e cifre ad minchiam e/o inventate o argomentare mostrando dati e fatti? Cresci un po' anche tu, va', invece d'inventarti eserciti dei quali farei parte.

Poi: ma l'argomento non era "il thimerosal con mercurio annesso è causa d'autismo"? E a questo proposito una domanda mia alla quale NESSUNO ha mai risposto è:

il thimerosal è stato praticamente eliminato da TUTTI i vaccini pediatrici dal 2001 e sino al 2003 (negli USA). Come mai la presunta "epidemia" di autismo non è in diminuzione?

E se leggi quanto ho scritto ad es. ieri: chi è che porta le discussioni OT? Sai, pensavo di parlare di mercurio e vaccini et similia, non di prezzi et similia.

Citazione:
Che poi AeV sia cascato come un fesso in questo trabocchetto e si sia messo a disquisire irritato di prezzi e prezzucci invece che della questione che poteva interessare i lettori del topic significa che, appunto, è un fesso (o che tu sei molto bravo nel tuo "lavoro", ma propenderei per la prima delle due).


Ma quale trabocchetto. Leggi, rifletti e non offendere la gente dando del fesso (a AeV) o del prezzolato (a me) impara a discutere con le persone.

tdm
Inviato: 23/1/2011 17:19  Aggiornato: 23/1/2011 17:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Autore: gato Inviato: 23/1/2011 15:28:28

@Makk AeV non mi sembra un fesso. E non penso che ha risposto a TDM perché è "cascato". Io penso che l'ha fatto solamente per chiarire agli altri utenti che seguono la discussione. Il che mi sembra una buona cosa. Comunque hai inquadrato verramente bene il personaggio TDM. Ho seguito tutta la discussione su Wakefield, ed anche questa. Efettivamente la tecnica di TDM è sviare la discussione su detagli non importanti, far batute sugli altri, e mettere una marea di link che alla fine non dimostrano niente (come si è visto molto bene nella discussione su Wakefied). Comunque complimenti a music-band ed anche a AeV. Grazie.


Eccone un altro.

Leggi meglio le discussioni, invece di sparar sentenze: il "dettaglio" prezzi chi l'ha introdotto, AeV o io? Chi ha parlato di crisi epilettiche post vaccinazioni, fromitaly o io? Chi ha posto delle domande (che non hanno avuto risposta alcuna, ad ora) attinenti l'argomento (mercurio/vaccini/autismo) altri o io? Chi ha fatto battute (o, peggio, minacciato) sugli altri, qualcun altro o io? Chi ha affermato il falso, qualcun altro o io?

Makk
Inviato: 23/1/2011 17:43  Aggiornato: 23/1/2011 17:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
questo articolo che e' stato riproposto appositamente per renderlo piu' fruibile.
Spiegati meglio.
Questo art è datato 20 gennaio, siamo al 23.
Che vuol dire "riproposto per renderlo più fruibile"?

Citazione:
Scusami ma ho l'impressione che tu stia facendo il suo gioco [di TDM][cut]
[AeV] Mi sembra uno dei pochissimi che argomenta le sue affermazioni con puntuali riferimenti, anche quando risponde alle "provocazioni".

Senza polemica come tu stai parlando senza polemica, ma mi sembra che non inquadri molto bene.
Ti domando una cosa:
Secondo te io clicco un articolo sul thimerosal per sapere che il vaccino della toxoplasmosibilateralecomefossantani costa esattamente 78,50€ più iva al dieci?
Oppure per apprendere che in alcune asl la puntura intramuscolo è equiparata a endovena come costo-prestazione?

Direi di no.
Regola della black propaganda: troppe info è uguale a nessuna info. Nessuno ci si sa orientare e alla fine credono a una cosa a caso.

Facendosi trascinare a dare un sacco di info superflue si fa il gioco del debunking o quello della corretta informazione?

Se poi io sto o meno facendo il gioco di tdm, rifletti:
Ci sono due alternative: rispondergli o ignorarlo.
Ignorarlo significa che lui posta un sacco di roba che finge autorevole, in realtà è in gran massa fumo. Che effetto ha sul lettore?
Ha il dubbio che il debunko sia informato.

Rispondergli significa che si innesca il battibecco infinito. Che effetto ha sul lettore?
Che lascia perdere.

Il debunko vince sempre.

Riguarda i miei interventi:
gli indico la minchiata e gli chiedo di spiegarla. Lui si arrampica sugli specchi e non risponde. Gli ri-indico la minchiata. Lui va in loop. Concludo "non hai risposto".
Fine.

Repeat.

Io cerco (non è detto che ci riesca, per es. con te non ci riesco) di lasciare che si spari nei maroni da solo, dimostrando che non gli interessa portare info ma solo fare cagnara.

Ma non dimostrandolo a te "che sai già chi è". Io cerco di immaginare chi capita casualmente sul topic.


inoltre, in questo specifico topic, music-band aveva chiesto un po' di attenzione in più alle provocazioni, per non fare la fine del 3d di wakefield.

Niente. A meno che tu non sappia qualcosa che io non so, a me sembra sia andato oltre la leggibilità in meno di 3 giorni. In vacca per in vacca ho provato a fare qualche post, giusto per far vedere che il debunkino non si combatte colpo su colpo, ma facendogli rendere manifesta che l'intenzione sua è la polemica e non l'info.
Un memento per tutti gli altri.
Se (e sottolineo se) ci riesci (e quindi non in questo topic, perché qui ha stravinto), puoi anche smettere di rispondergli perché chi leggerà il 3d, magari fra un anno sbatterà sul debunketto molesto e pensarà "madonnina che scassamaroni!", e potrà filtrare i suoi interventi.
Certo, se poi arriva incredulo o gato e leggono l'abboccare alle sue tattiche come "il modo giusto" e il cercare di rendere quelle tattiche manifeste come "fare il suo gioco" allora sto davvero perdendo il mio tempo.


Ultima cosa sul fare o meno il gioco del debbukkio, nota che mi si innervosisce, da un po' a questa parte...
chi altro c'era riuscito?

Al2012
Inviato: 23/1/2011 18:02  Aggiornato: 23/1/2011 18:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Sto cercando notizie in merito alle regioni italiane che hanno in qualche modo abolito l’obbligo alle vaccinazioni pediatriche o obbligatorie, non riesco a trovare dati recenti e chiari, comunque, salvo errori ed omissioni, dovrebbero essere queste:

Piemonte dal 2006
Veneto. dal 2008
Emilia Romagna
Lombardia
Toscana
Trentino

D.P.R. 355 del 26/01/1999
http://www.didaweb.net/normattiva/infonorma2.php?id=13

“2. Nel caso di mancata presentazione della certificazione o della dichiarazione di cui al comma 1, il direttore della scuola o il capo dell'istituto comunica il fatto entro cinque giorni, per gli opportuni e tempestivi interventi, all'azienda unità sanitaria locale di appartenenza dell'alunno ed al Ministero della sanità. La mancata certificazione non comporta il rifiuto di ammissione dell'alunno alla scuola dell'obbligo o agli esami.

Sempre per quello che posso aver capito, come detto anche da AeV, anche nelle regioni con obbligo non ci sono grossi impedimenti, la scuola lo segnala ASL, la quale, forse, poi ti invita ad un colloquio, dopo di che segnala il fatto del rifiuto al sindaco, non so le la segnalazione arriva anche al tribunale dei minori e non credo che ci siano multe da pagare, in ogni caso non posso obbligare il minore alla vaccinazione senza il consenso del genitore.

In conclusione è il genitore che DEVE INFORMARSI prima di prendere una decisione se vaccinare o meno il proprio figlio.

“Capire … significa trasformare quello che è"
incredulo
Inviato: 23/1/2011 18:30  Aggiornato: 23/1/2011 18:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
@ Makk

Premetto che ti stimo per altri tuoi post, per evitare malintesi e incomprensioni, ti rispondo e poi basta, per evitare altri discorsi O.T.

Citazione:

Secondo te io clicco un articolo sul thimerosal per sapere che il vaccino della toxoplasmosibilateralecomefossantani costa esattamente 78,50€ più iva al dieci? Oppure per apprendere che in alcune asl la puntura intramuscolo è equiparata a endovena come costo-prestazione?

E' normale in un discorso sui vaccini e sul ruolo del mercurio, aggiungere informazioni aggiuntive, come e' normale che qualcuno dissenta, gli si risponde una volta, se ne vale la pena e poi si chiude, mentre non e' chiaramente normale parlare solo di quell'informazione marginale.

Citazione: Incredulo

questo articolo che e' stato riproposto appositamente per renderlo piu' fruibile.

Citazione Makk
Spiegati meglio. Questo art è datato 20 gennaio, siamo al 23. Che vuol dire "riproposto per renderlo più fruibile"?


Significa che nell' articolo su wakefield c'erano moltissime informazioni utili ma erano disperse in una marea di post inutili grazie alle provocazioni di piu' personaggi, questo articolo non e' ancora fottuto come lo e' invece quello su Wakefield

Citazione

noltre, in questo specifico topic, music-band aveva chiesto un po' di attenzione in più alle provocazioni, per non fare la fine del 3d di wakefield.

Appunto

Un saluto

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
tdm
Inviato: 23/1/2011 19:15  Aggiornato: 23/1/2011 19:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Al2012

Citazione:
Sempre per quello che posso aver capito, come detto anche da AeV, anche nelle regioni con obbligo non ci sono grossi impedimenti, la scuola lo segnala ASL, la quale, forse, poi ti invita ad un colloquio, dopo di che segnala il fatto del rifiuto al sindaco, non so le la segnalazione arriva anche al tribunale dei minori e non credo che ci siano multe da pagare, in ogni caso non posso obbligare il minore alla vaccinazione senza il consenso del genitore. In conclusione è il genitore che DEVE INFORMARSI prima di prendere una decisione se vaccinare o meno il proprio figlio.


Ecco. Informarsi e informare: leggi che cosa dice il comma 3 del DPR da te citato:

Citazione:
3. E' fatta salva l'eventuale adozione da parte dell'autorità sanitaria di interventi di urgenza ai sensi dell'art. 117 del D.L.vo 31.3.98, n. 112.


Vediamo che cosa dice il D. Lgs. 112/1998, art. 117 da qui http://tinyurl.com/6hftmh6

Citazione:
Art. 117. Interventi d'urgenza 1. In caso di emergenze sanitarie o di igiene pubblica a carattere esclusivamente locale le ordinanze contingibili e urgenti sono adottate dal sindaco, quale rappresentante della comunita' locale. Negli altri casi l'adozione dei provvedimenti d'urgenza, ivi compresa la costituzione di centri e organismi di referenza o assistenza, spetta allo Stato o alle regioni in ragione della dimensione dell'emergenza e dell'eventuale interessamento di piu' ambiti territoriali regionali. 2. In caso di emergenza che interessi il territorio di piu' comuni, ogni sindaco adotta le misure necessarie fino a quando non intervengano i soggetti competenti ai sensi del comma 1.


Altro che "colloquio": se vi fosse il caso di un'emergenza sanitaria tipo un focolaio d'epidemia di difterite (si spera di no, ovviamente) potrebbero esser disposti trattamenti sanitari obbligatori, con annessi o meno decreti del Tribunale dei Minorenni qualora ci fossero minori di mezzo. Il comma 2 da te citato si riferisce principalmente al fatto che si può presentare certificazione di vaccinazioni (o autocertificazione) al preside della scuola, che è obbligato ad accettarla e ad ammettere il ragazzetto, ma contemporaneamente DEVE avvertire l'ASL competente.

Detto questo, poniamo che per il tramite di uno o più non vaccinati da X si diffondesse un'epidemia di questa malattia X nella città Y: il sindaco di Y, di concerto con le autorità sanitarie, ovviamente, disporrebbe quarantene & TSO e quant'altro necessario negli interessi della comunità che dirige.

Io penso che sia meglio che ci sia il numero più alto possibile di persone immuni alla malattia X. E non si tratta "solo" (notare le virgolette) di "costi" sanitari, ma di salute pubblica.

incredulo
Inviato: 23/1/2011 19:59  Aggiornato: 23/1/2011 19:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
@ tdm

Visto che hai preso una posizione chiara in questo topic a favore delle vaccinazioni e che rispondi sempre a tutto, secondo il tuo punto di vista, saresti in grado di spiegare perche' all'interno dei vaccini esistono queste porcherie? Non si potrebbe eliminarle come e' stato fatto con il mercurio negli Usa? Da noi solo da qualche anno come ben sai, grazie a Veronesi quando era ministro. Infine pensi che non possano causare disturbi importanti?

Te le elenco:

Citazione AeV

E cosa vogliamo dire sulle proprietà curative di altri composti contenuti nei vaccini:
- la formaldeide (definita cancerogena dall'IRC),
- i fenossietanoli (banditi da tutti i cosmetici per l'elevata tossicità),
- le cellule di feti abortiti (preferisco non commentarne l'inutilità che si commenta da sola nello scatenare malattie autoimmuni),
- antibiotici (neomicina e vari),
- emoderivati di indubbia provenienza animale e umana,
-e laddove è diminiuto il mercurio è aumentato di 8 volte l'alluminio (entrambi composti neurotossici).


Spero tu sia in grado di rispondermi

Un saluto

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Al2012
Inviato: 23/1/2011 20:26  Aggiornato: 23/1/2011 20:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Ultimamente l’OMS in merito all’influenza suina aveva dichiarato il livello 6 di pandemia invitando gli stati a fare scorta di vaccini raccomandando una vaccinazione di massa.
Alcuni stati tra cui la Francia sembrava volesse attivare la vaccinazione obbligatoria, ma nonostante l’allarmismo mediatico, persone che giravano con mascherine, informazioni dei primi morti ecc. la campagna di vaccinazione fu un fiasco.
Molti non si sono vaccinati e molti tra quelli del servizio sanitario, nonostante ci fosse molte persone non vaccinate la pandemia non c’è stata.

Ma siamo sicuri che i vaccini ti proteggano dal contagio ?

Ultimamente se ben mi ricordo c’è stato, mi sembra in america, una specie epidemia di parotite e se ricordo bene la maggioranza era stata vaccinata contro questa malattia.

E poi :

Le malattie che i vaccini dovrebbero prevenire, vengono anche indotte dai vaccini !

Nkowane, "Poliomielite paralitica associata a vaccini, USA, 1973- 1984", JAMA, 1987, Vol 257:1335-1340

Quast, "Malattia simile a parotite indotta da vaccini", 2nd Int Symp on Immun, Development Bio Stand, Vol 43, p269-272

"Vaccinazioni associate con poliomielite", The Lancet, marzo 1994, Vol. 343

"Poliomielite ed inoculazione profilattica contro difteria, pertosse e varicella", The Lancet, dic. 1956, p. 6955
(Vaccinazioni DPT e della varicella aumentano l'incidenza di polio)

Green C, "Un caso di epatite associato a terapia con Etretinate e vaccino anti-epatite B", Dermatologica, 1991, 182(2):119-120

Shasby DM, "Epidemia di morbillo in una popolazione ad elevato grado di vaccinazione", NEJM, marzo 1977, 296(11): 585-589

Tesovic G, "Meningite asettica a seguito di vaccino per morbillo, parotite e rosolia", The Lancet, 12 giugno 1993, 341(8859):1541

Johnson RH, "Infezione nosocomiale da vaccinazione", West J Med, ott. 1976, 125(4):266-270

Malengreau M, "Ricomparsa di infezione da morbillo, parotite e rosolia a seguito di vaccinazioni: gli adolescenti dovrebbero essere rivaccinati?" Pedaitric, 1992; 47(9):597-601

Basa SN, "Poliomielite paralitica a seguito di vaccinazione DTP. una rassegna di 16 casi", J Indian Med Assoc, 1 feb 1973, 60:97-99

Landrigan PJ, "Morbillo in bambini dell'Illinois precedentemente vaccinati", Ill Med J, aprile 1974, 141:367-372

Na, "Poliomieliti associate a vaccinazioni", Med J Aust, ott. 1973, 2:795-796

Pathel JC, "Tetano a seguito di vaccinazione per la varicella", J Pediatr, luglio 1960; 27:251-263

Favez, G, "Grave infezione tubercolotica a seguito di revaccinazione da varicella", Praxis, 21 luglio 1960; 49:698-699

Quast U, Hennessen, "Malattia simile a parotite indotta da vaccino", Intern Symp on Immunizations, Development Bio Stand, Vol 43, p 269-272

Forrest JM, "Rosolia undici mesi dopo la vaccinazione", The Lancet, 26 agosto 1972, 2:399-400

Dittman S, "Morbillo atipico dopo vaccinazione", Beitr Hyg Epidemiol, 1989, 1, 25:1-274 (939 ref)

Sen S, "Poliomielite in bambini vaccinati", Indian Pediatr, maggio 1989, 26(5): 423-429

Arya SC, "Fallimento dell'anti-epatite B", Vaccine, aprile 1989, 7(2): 164-165

Lawrence R, "Rischi di Zoster dopo vaccinazione da varicella in bambini con leucemia", NEJM, 3 marzo 1988, 318(9): 543-548

Inefficacia dei vaccini

Hardy GE, "Fallimento del programma di vaccinazione delle scuole nell'arrestare una epidemia cittadina di morbillo", Amer J Epidem, marzo 1970; 91:286-293

Waters VV, "Fattori di rischio per il morbillo in una popolazione vaccinata", JAMA, 27 marzo 1991, 265(12): 1527

Cherry JD, "Uno studio clinico e sierologico di 103 casi di fallimento del vaccino del morbillo", J. Pediatr, maggio 1973; 82:801-808

"Indagine dell'epidemia di morbillo in una popolazione scolastica totalmente vaccinata con analisi sui titoli di antigeni prima e dopo la rivaccinazione", Pediatr Infec Dis Journal, 1993, 12

"Perdita degli elevati livelli di antigeni creati con il vaccino del morbillo", The Lancet, 1992, Vol 340

"Fallimento nel piano di eradicazione del morbillo", Arch Intern Med, 1994, vol 154

"Un'epidemia di morbillo in un college dove bisogna vaccinarsi prima dell'iscrizione", Am J of Pub Health Vol 81 no 3

"Epidemia grave di morbillo in una popolazione ad elevato grado di vaccinazione", American Journal of Epidemiology, 1989, Vol 129, n.1

"Insistente epidemia di morbillo nonostante prevenzione e misure di controllo appropriate", American Journal of Epidemiology, Vol 126, n.3

Jilg W, "Fallimento della vaccinazione anti-epatite B", Dtsch Med wochenschr, 12 ott. 1990; 115(41):1514-1548 & Dtsch Med Wochenschr, 16 nov. 1990, 115(46):1773

Plotkin SA, "Fallimento a proteggere del vaccino del morbillo," J Pediatr, maggio 1973; 82:798-801

Bolotovskii V, "Incidenza di morbillo tra bambini specificatamente vaccinati", ZH Mikrobiol Epidemiol Immunobiol, 1974; 00(5):32-35

Landrigan PJ, "Morbillo in bambini precedentemente vaccinati nell'Illinois", Ill Med J, aprile 1974; 141:367-372

Strebel P, "Un'epidemia di pertosse in una comunità urbana altamente vaccinata", J Trop Pediatr, marzo 1991, 37(2): 71-76

Gilchrist A, "Vaccinare non significa sempre immunizzare", Med J Aust, 6 maggio 1991, 154(9):638

Daniel JC, "Il paradosso del polio: uno dei due vaccini antipolio é stato largamente abbandonato negli USA, l'altro é la causa principale della malattia stessa", Science, aprile 1986, p 37-39

Forrest JM, "Fallimento della vaccinazione per la rosolia nel prevenire tale infezione", Med J Aust, 15 gen. 1977; 1(3): 77

Coles FB, "Una epidemia di influenza A (H3N2) in pazienti ricoverati in cliniche con un programma di vaccinazioni a tappeto", J Am Ger Sociologist, giugno 1992, 40(6):589-592

Hartmann G, "Insuccesso della vaccinazione anti-epatite B", Dtsch Med Wochenschr, 17 maggio 1991, 116(20): 797

Buddle BM, "Fallimento dei vaccini e contagio da virus", Am J. Vet Research, feb. 1984, 45(2):263-266

Mathias RG, "Pertosse nonostante la vaccinazione", Can J Pub Health, marzo-aprile 1978; 69(2):130-132

Osterholm MT, "Inefficacia del vaccino Haemophilus b nel Minnesota", JAMA, 9 sett. 1988; 260(10: 1423-1428

Johnson RH, "Infezione nosocomiale da vaccino", West J Med, ott. 1976, 125(4):266-270

Mortimer EA, "DTP e SIDS", Am J Public Health, agosto 1987; 77(8):925-926

Fonte:
http://www.laleva.cc/cura/vaccini_letteratura.html

“Capire … significa trasformare quello che è"
tdm
Inviato: 23/1/2011 20:46  Aggiornato: 23/1/2011 20:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Autore: incredulo Inviato: 23/1/2011 19:59:26

@ tdm Visto che hai preso una posizione chiara in questo topic a favore delle vaccinazioni e che rispondi sempre a tutto, secondo il tuo punto di vista, saresti in grado di spiegare perche' all'interno dei vaccini esistono queste porcherie? Non si potrebbe eliminarle come e' stato fatto con il mercurio negli Usa? Da noi solo da qualche anno come ben sai, grazie a Veronesi quando era ministro. Infine pensi che non possano causare disturbi importanti?


Ho una posizione (che NON HO "PRESO", mi sono informato e ho pensato con la mia testa) chiara sull'argomento, topic e battute e insinuazioni a parte, e rispondo a domande sensate e serie, come ho già detto più volte. Spero che questa sia l'ultima, sono stanco di ripetere le stesse cose.

Parli di porcherie. Quali? Studi SERI E VERIFICATI (al contrario di quelli della premiata ditta Geier & Geier, ad esempio) non hanno dimostrato alcuna correlazione tra certi componenti/eccipienti dei vaccini e danni ad essi correlati ad arte da certi personaggi, eppoi riportati via internet e non con un passaparola che disinforma. Invito te ed altri a leggere le ricerche di Offit et al. (ad es., compreso il suo libro) e/o di Madsen et al. (che, se non erro, è basato su di un campione di 400mila persone, NON su 12 - con tutte le frodi a livello etico e non DIMOSTRATE) eccetera.

Nei vaccini (non tutti) c'è formaldeide? Leggi qui http://tinyurl.com/5w2oy6a

Citazione:
"Ogni giorno tutti noi respiriamo e ingeriamo con i cibi una certa quantità di formaldeide. Un fatto meno noto al pubblico è che il nostro organismo produce naturalmente piccole quantità di formaldeide: questa sostanza fa parte del nostro normale metabolismo ed è necessaria per la produzione del DNA e di alcuni aminoacidi (Offit, Kew 2003). L'uomo e gli altri mammiferi hanno naturalmente (cioè anche in assenza di esposizione ambientale) una concentrazione di formaldeide nel sangue pari a 2.5 microgrammi per ml; un bambino di 2 mesi che pesa 5 kg ha in media 85 ml di sangue per kg di peso, quindi: 5x85= 425 ml di sangue. 2.5 microgrammi x 425 = 1062 microgrammi = 1,06 mg. Quindi anche quando un bambino è vaccinato con un prodotto contenente formaldeide, la quantità somministrata è al massimo 0.1 -0,2 mg, mentre nel sangue è naturalmente presente una quantità 5-10 volte maggiore (1 mg)."



Citazione:
Te le elenco: Citazione AeV E cosa vogliamo dire sulle proprietà curative di altri composti contenuti nei vaccini: - la formaldeide (definita cancerogena dall'IRC), - i fenossietanoli (banditi da tutti i cosmetici per l'elevata tossicità), - le cellule di feti abortiti (preferisco non commentarne l'inutilità che si commenta da sola nello scatenare malattie autoimmuni), - antibiotici (neomicina e vari), - emoderivati di indubbia provenienza animale e umana, -e laddove è diminiuto il mercurio è aumentato di 8 volte l'alluminio (entrambi composti neurotossici). Spero tu sia in grado di rispondermi Un saluto


Ma il mercurio non era stato eliminato, dai vaccini? E l'alluminio, da quando è aumentato di 8 volte (parole di AeV riportate da te)? Quali sono le quantità delle quali parli? In quali vaccini sta la neomicina? Sii più preciso, per favore, come faccio a rispondere se no?

Infine. Rivolgo (anche) a te, già che ci siamo, una delle mie domande IT alla quale non è stata data risposta da nessuno:

come mai, dato che il thimerosal con la sua componente di mercurio è stato eliminato dai vaccini pediatrici USA (e anche in Italia se non mi sbaglio) da anni e dato che secondo certe persone era causa di autismo, l'"epidemia" presunta d'autismo non ha avuto diminuzione?

tdm
Inviato: 23/1/2011 21:30  Aggiornato: 23/1/2011 21:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Autore: Al2012 Inviato: 23/1/2011 20:26:46

Ultimamente l’OMS in merito all’influenza suina aveva dichiarato il livello 6 di pandemia invitando gli stati a fare scorta di vaccini raccomandando una vaccinazione di massa. Alcuni stati tra cui la Francia sembrava volesse attivare la vaccinazione obbligatoria, ma nonostante l’allarmismo mediatico, persone che giravano con mascherine, informazioni dei primi morti ecc. la campagna di vaccinazione fu un fiasco. Molti non si sono vaccinati e molti tra quelli del servizio sanitario, nonostante ci fosse molte persone non vaccinate la pandemia non c’è stata. Ma siamo sicuri che i vaccini ti proteggano dal contagio ? Ultimamente se ben mi ricordo c’è stato, mi sembra in america, una specie epidemia di parotite e se ricordo bene la maggioranza era stata vaccinata contro questa malattia.


Smettiamola di dire falsità: l'OMS aveva dichiarato il livello 6 di pandemia per la cd. "suina" MESI FA. E la pagliacciata sull'"epidemia" di parotite tra vaccinati della stessa è stata sbugiardata in questo topic o nel precedente, non ricordo. Ma chi sei, corrado pinna di squalene o un suo clone?

Meno male che qui s'"informa" la gente.

Al2012
Inviato: 23/1/2011 23:12  Aggiornato: 23/1/2011 23:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Non sono Corrado Pinna di squalene e neanche un suo clone.

QUI ognuno porta le informazioni che ritiene utili e come vedi anche gente come te trova spazio per farlo, contrariamente a determinati siti, che sicuramente tu conosci.

Chi legge si farà un propria opinione in merito, può trovare spunti per una personale ricerca e così via.

Il monopolio dell’informazione è finito, ed ognuno cerca informazioni dove meglio crede.

Però la falsità in merito alla pandemia dichiarata dall’OMS mica l’ho capita e anche quella della epidemia di parotite che tu dici sia stata sbugiardata.

Ma lo so tu non ripeti e neanche commenti quello che non ti va di commentare, non voglio neanche obbligarti a farlo.

Comunque resta sempre il fatto che chi legge trae poi le conclusione che ritiene più opportune secondo il proprio senso critico.

°°°

Per chi è interessato e non l’avesse già visto.

Le Vaccinazioni Pediatriche - Dott. Roberto Gava
PLAY LIST

“Capire … significa trasformare quello che è"
incredulo
Inviato: 24/1/2011 8:27  Aggiornato: 24/1/2011 8:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione

come mai, dato che il thimerosal con la sua componente di mercurio è stato eliminato dai vaccini pediatrici USA (e anche in Italia se non mi sbaglio) da anni e dato che secondo certe persone era causa di autismo, l'"epidemia" presunta d'autismo non ha avuto diminuzione?

Prima inesattezza e' la definizione di "epidemia presunta", non e' affatto presunta ma drammaticamente reale.

Come gia' rilevava l'utente Notturno e come credo anch'io, concentrarci sul "solo mercurio" e' fallace, proprio perche' il mercurio non e' l'unico elemento neurotossico presente nei vaccini.

Sul mercurio e' importante pensare che, la sua eliminazione dai vaccini pediatrici, e' stata presa dopo prese di coscienza collettiva come quella del Dott. Neal Halsey, presa di coscienza che hai cercato di minimizzare invano, e attuata materialmente dopo anni dalla decisione di farlo per dare modo alle industrie farmaceutiche di finire "le scorte di magazzino", un atteggiamento veramente "etico".

Importante ricordare che il thimesoral e' ancora presente nei vaccini antiinfluenzali e "antipandemici" consigliati dalle strutture sanitarie per le "persone a rischio", tra le quali anziani e bambini.

Inoltre aggiungerei che il problema veramente grosso e' quello del numero di vaccini che vengono somministrati ai bambini che sottopongono il sistema immunitario ad uno stress incredibile.

In soldoni, se gli studi su di un vaccino definiscono i rischi per quel vaccino "statisticamente accettabili", il somministrarne senza ragione fino a 12 nei primi anni di vita aumenta questo rischio a dismisura e su questo non ci sono studi statistici validi.

Per questo molte associazioni di genitori chiedono che questi studi vengano effettuati non ottenenendo risposta.

Per quale ragione questi studi approfonditi non dovrebbero essere effettuati?

Le correlazioni ci sono, i sospetti molti, gli studi "non ufficiali" pure, la casistica di danni collaterali comincia ad essere ampia e documentata perche' non si fanno quegli studi seri e mirati che la popolazione chiede?

Io una risposta ce l'ho ma sono sicuro che sarebbe una risposta che non ti piace e che non vuoi neanche prendere in considerazione.

Un saluto

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
fefochip
Inviato: 24/1/2011 11:44  Aggiornato: 24/1/2011 13:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
eccomi Federico, ti rispondo qui dato che hai polemizzato anche su questo.


bah ....
"polemizzato anche su questo" ....
se per te polemizzare è il fatto che mi da fastidio che esprimi la tua opinione su di me dicendo (in estrema sintesi) che mi "accanisco" con "dei preconcetti" e "atteggiamenti paradossali" e dopo tale giudizio basato(a quanto ti racconti) sulle tue frasi che hai raccolto (bravo ti sarà costato fatica ...sprecata) mi chiedi se voglio una risposta pubblica o privata(quando lo potevi fare da subito no?) allora io sto polemizzando si.

adesso però che hai tirato fuori delle frasi mie fuori dal loro contesto mi tocca spiegare cosa volevo dire :
Citazione:
...no non sei un miracolato perche se fosse cosi i danni vaccini sarebbero un emergenza nazionale...

intendevo dire che comunque bisogna pure osservare l'oggettività ....non mi pare che siamo tutti autistici mentre praticamente tutti siamo stati vaccinati.
Citazione:
...sono rari ma esistono ora tu hai passato indenne l'età infantile quindi direi che sei fuori pericolo dal discorso vaccini...

non vedo il "preconcetto" in tale frase forse che secondo te "non siamo mai in salvo perche i danni potrebbero comparire dopo anni"?
e citi la mia affermazioni
Citazione:
...si però se permetti un opinione personale (e non un informazione) dire che un evento ne scatena un altro dopo 30 anni è un po parlare del sesso degli angeli...

e infatti lo confermo .
tralasciando che qui potremmo parlare di una correlazione tra stimoli infinitesimi e grandi cambiamenti che è un concetto addirittura provato dalla fisica quantistica e quindi in linea teorica avresti ragione ....nella pratica tuttavia questo concetto è fuori dalla nostra portata perche è impensabile scientificamente (perche isolare gli eventi è praticamente impossibile) mettere in relazione due eventi durante l'arco di vita di 30 anni in particolare i 30 anni in cui un bambino diventa un uomo e sconvolge completamente la sua natura.
per quanto mi riguarda è una questione di logica .
ci sono talemente tanti fattori in gioco e tante di quelle variabili che appunto diventa un po il sesso degli angeli nel senso che perde di significato .

che ti devo dire, se a te appaiono dei preconcetti anche dopo che ho cercato di spiegarti il mio punto di vista (che ho specificato pure che era un opinone personale)mi terrò il tuo giudizio ....contento tu.

Citazione:
...sinceramente riuscire a provare scientificamente queste correlazioni mi sembra piuttosto arduo...

adesso non ricordo nemmeno dove cavolo hai preso questa affermazione completamente sdradicata dal concetto che appunto poteva essere quello di correlazione dopo 30 anni oppure di correlazione in base a grafici entrambi con trend positivi .
se questi erano i punti di partenza ritenevo e ritengo tutt'ora piuttusto arduo provare una correlazione causale in maniera scientifica.

Citazione:
Queste affermazioni, lo ribadisco, denotano un pensiero preconcetto che mostra la tua scarsa informazione in materia di vaccini; e le tue considerazioni sono arrivate nel mezzo di articoli o post che portavano dati molto concreti.

....cosa trovi di preconcetto lo sai solo tu.

Citazione:
Esiste la prova scientifica riconosciuta da tutti che il mercurio causa l'autismo? No, altrimenti non staremmo qui a discutere.

questo è esagerare a scopi dialettici. io ti ho chiesto una prova "scientifica" e non una "riconosciuta da tutti" tradotto la scienza ha un metodo che per quanto potenzialmente fallace(anzi sono uno dei critici al metodo galileiano) molte volte le prove ci sono ma le altri ignorano o schifano ...io no appunto ho chiesto che siano mostrate tutto qui

Citazione:
Questo non significa che non esistono prove concrete o scientifiche in modo assoluto o che non esistano molti indizi piuttosto inequivocabili.


è ovvio e mi va benissimo

Citazione:
Quindi per questi motivi, e proprio per il fatto che come hai ribadito tu stesso, la tua convinzione sulla bontà del metodo Simoncini deriva dalla tua esperienza, dal percorso che hai fatto di ricerca e conoscenza anche dei malati etc, ho trovato curioso il tuo parlare di "pistola fumante" e prova scientifica assoluta


e perchè? magari l'avessi io nel caso di simoncini.

Citazione:
Preconcetti ne abbiamo tutti, siamo umani, se trovi sgradevole che lo abbia pensato mi spiace ma come ripeto, molti tuoi interventi me lo dimostrano.


ti ho DIMOSTRATO che non ci sono preconcetti .forse ti piace trovarne io non lo so .
fatti un esame di coscienza sul perche reagisci a domande LECITE e a constazioni LOGICHE tirando in causa preconcetti in altri che non ci sono.

Citazione:
Io credo che tu abbia semplicemente interpretato quanto ho scritto, perchè dubito fortemente che possano essere traspariti dei "toni" da alcune parole scritte che non contenevano nè insulti, nè sarcasmo.


mi farò un esame di coscienza sull'eventuale perche ho interpretato male ma
sono felice di sentire questo da te

Citazione:
Mi sembrava di aver scritto chiaramente che domande e dubbi sono più che leciti


bene.
allora comincia a rispondermi come fai a provare una correlazione causale dopo 30 anni di vita di un bambino che diventa adulto e magari ha solo un allergia o un problema di simile entità con un qualunque vaccino o in generale con una qualunque cosa.
a me pare un percorso particolarmente arduo (certo sempre possibile per carità) ma se lo ritengo "arduo" ho dei preconcetti?

estremizzando per far capire il mio pensiero in scala ingrandita è come essere sicuri che il bigbang sia stata l'inizio (o causa) dell'intero universo ...abbiamo indizi ,considerazioni che piu si avvicinano alla filosofia che alla scienza .

poi se un domani scopriamo che la filosofia e la nostra volontà di vedere le cose FA LA SCIENZA allora sarà tutto un altro paio di maniche .finche non accadrà una cosa simile se ragioniamo di scienza facciamo nei termini canonici .vanno bene le ipotesi ,vanno bene i sospetti ,vanno bene le prove ...va bene tutto ma chiamiamole con il loro nome altrimenti rischiamo di fare quello che la divulgazione scientifica fa ovvero dare per certe (e creare proprio quei pregiudizi che tanto schifi) cose tipo il bigbang che sono solo ipotesi di lavoro desunte da certi sospetti o indizi.

comincia con il dirmi se per te le correlazioni tra autismo e vaccini si può concludere con i grafici postati nel tuo articolo (tabella compresa) .
sono degli indizi, va bene ma siccome si possono leggere in altro modo va trovata la "pistola fumante" ovvero la correlazione CAUSALE e non induttiva.

è il caso di sospendere TUTTI i vaccini per questi sospetti ? io non lo so sicuramente non sono esperto quanto te in questo settore.
a mio avviso va considerata l'efficacia dei vaccini che a mio avviso è un importantissimo fattore di discrimine... in soldoni se una cosa non si sa bene se funziona e in molti casi no e non si sa bene se fa male e in molti casi si allora la scelta diventa piu semplice

certo è che a mio parere è veramente dura dirmi che ho dei "preconcetti" ma se ti fa stare meglio fallo pure .

adesso comunque la pianto qui altrimenti poi potrebbe sembrarti che mi "accanisco" come ha scritto tu ...

io non so cosa darei per avere tanti interlocutori "accaniti" con "preconcetti" "paradossali" come me su queste ed altre questioni ...ma vabbè.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Heitz
Inviato: 24/1/2011 15:24  Aggiornato: 24/1/2011 15:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/11/2008
Da:
Inviati: 139
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
esiste un libro tipo quello del Dr. Gava in inglese?

Makk
Inviato: 24/1/2011 16:24  Aggiornato: 24/1/2011 16:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:

Fefochip:
comincia con il dirmi se per te le correlazioni tra autismo e vaccini si può concludere con i grafici postati nel tuo articolo (tabella compresa) .

No. Ma l'articolo dice chiaramente che proviene da una trattazione più ampia (quella del Dr.Gava) e che tu stai leggendo, fra l'altro.
Quindi se "concludere" lo usi nel senso di acquisizione scientifica deduttiva la risposta non può che essere "no".
Viene offerta una ipotesi di lavoro, con una correlazione abbastanza suggestiva (in senso etimologico: verbo suggerire) da allarmare.
SE altri strumenti di conoscenza (altre osservazioni concorrenti allo stesso risultato) vengono applicati con esito positivo, si apre una grossa problematica di principio di precauzione. Un'esigenza di investigare con la cura che la scienza ufficiale non sembra intenzionata a porre in atto.

Citazione:
sono degli indizi, va bene ma siccome si possono leggere in altro modo va trovata la "pistola fumante" ovvero la correlazione CAUSALE e non induttiva.

In altro post ti ho dato ragione sulla differenza fra causale e induttivo e su cos'è una variabile spuria.
Qui però mi sembra che diventi un po' apodittico (detto senza polemica, forse stavi "troppo sul pezzo" quando hai scritto questa frase?).
Non è affatto vero che "và trovata" (obbligo) la connessione causale.
Và trovata per affermare, appunto, che ci sia una connessione causale e per controbattere inequivocabilmente una sciocchezzuola come *tutta* la contro-ricerca interessata e prezzolata (sapendo che comunque non ci puoi riuscire, non foss'altro per questioni di visibilità).
Ma è solo auspicabile, non una conditio sine qua non.
Sappiamo benissimo che, quando e se divenissero mainstream le precauzioni contro i metalli pesanti, allora e solo allora si avrebbe una fiumana di trials e ricerche che diano la sospirata "certezza scientifica deduttiva". Le legioni di lecchini "cambieranno opinione" e cercheranno di spacciare come "avevano sempre creduto" ma aspettavano solo la maturazione delle conoscenze.
Cancro da tabacco docet.

Ma la "pistola fumante" non è necessariamente una connessione causale inequivocabile.
Il processo induttivo è anche lui un ottimo strumento di lavoro scientifico. Questo non devi lasciare l'impressione che sia sbagliato.
Comprendo la tua esigenza di chiamare le cose col loro nome (es.: un'ipotesi non è una teoria), ma "smoking gun" è una dizione metaforica che non vuole affatto dire "connessione causale deduttiva".
Vuol dire "evidence" che inchioda l'assassino. Uso "evidence" perché significa sia "prova" che "testimonianza" ed è molto appropriata (non mi viene un termine italiano corrispondente).
La smoking gun è un indizio talmente pesante da avere la potenzialità di portare a sentenza definitiva (se il resto del processo è portato avanti correttamente).

Nella fattispecie vaccini-autismo-metalli pesanti, ci sono una massa di indizi piuttosto soddisfacenti non per "arrivare a sentenza" ma per aprire il processo.
La "smoking gun" ci deve essere: qualcuno "ha sparato" sui bambini (fuor di metafora: in maniera ripetitiva e metodica) e ci si deve (e questo sì che è un dovere ineludibile) attivare non già, come accade, per demolire i pochi che stanno indagando su questa ecatombe ma per accertare e risovere.
Abbiamo le vittime e il "cattivo" che ostacola le indagini. Abbiamo i patologi che analizzano le "ferite" e credono di aver capito da che "arma" sono state inferte (mercurio e metalli pesanti in genere). Si sospettano i vaccini. Si sospetta che il modus operandi sia di colpire i bambini più sensibili a quel tipo di arma. Si ha il movente (far quattrini).
La smoking gun no.
Non ancora.

Ma se e quando verrà trovata la smoking gun, non è detto che sia "un nesso causale deduttivo", potrebbe essere anche un'inferenza che porta a una solida ipotesi, in base alla quale si potrebbero applicare terapie che risolvono o migliorano la condizione dei bambini colpiti.

E intanto, pare, queste ultime si stanno applicando e danno risultati incoraggianti.
Ottima cosa. Anche senza la smoking gun.

NiHiLaNtH
Inviato: 24/1/2011 19:28  Aggiornato: 24/1/2011 19:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Ma chi sei, corrado pinna di squalene o un suo clone?


e tu chi sei l'ennesimo s.....o uscito dal c..o di attivissimo?

tdm
Inviato: 24/1/2011 20:17  Aggiornato: 24/1/2011 22:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Incredulo

Citazione:
Citazione

come mai, dato che il thimerosal con la sua componente di mercurio è stato eliminato dai vaccini pediatrici USA (e anche in Italia se non mi sbaglio) da anni e dato che secondo certe persone era causa di autismo, l'"epidemia" presunta d'autismo non ha avuto diminuzione?

Prima inesattezza e' la definizione di "epidemia presunta", non e' affatto presunta ma drammaticamente reale.


Invece è presunta, nessuna inesattezza. Quelli che parlano di "epidemia" (manco fosse una malattia infettiva, poi) di autismo sono, restando solo nell'ambito di internet, siti di allarmisti, qualche associazione, copiaincollatori incalliti eccetera. Che diffondono notizie false, in modo aggressivo (diciamo "facendo la voce grossa", per usare un eufemismo). Purtroppo i loro metodi hanno parecchia presa in una parte di opinione pubblica - anche - formata da familiari di persone affette da sindrome autistica duramente provati.

EDIT: dimenticavo gli approfittatori che ci lucrano sopra: i piazzisti di libri, gli imbonitori, i ciarlatani, quelli che propinano cure...

Citazione:
Come gia' rilevava l'utente Notturno e come credo anch'io, concentrarci sul "solo mercurio" e' fallace, proprio perche' il mercurio non e' l'unico elemento neurotossico presente nei vaccini.


Vallo a dire agli autori dell'articolo, allora. L'argomento di discussione è questo, se non sbaglio. Se vuoi allargare la discussione e andare OT, dì pure quali sarebbero questi altri "elementi neurotossici". Ricordo che il titolo dell'articolo è "Thimerosal: un nemico che non vuole morire" e il suo contenuto è, in sintesi, il rapporto tiomersale/mercurio/vaccini/autismo.

Citazione:
Sul mercurio e' importante pensare che, la sua eliminazione dai vaccini pediatrici, e' stata presa dopo prese di coscienza collettiva come quella del Dott. Neal Halsey, presa di coscienza che hai cercato di minimizzare invano, e attuata materialmente dopo anni dalla decisione di farlo per dare modo alle industrie farmaceutiche di finire "le scorte di magazzino", un atteggiamento veramente "etico".


Da quando in qua una presa di coscienza collettiva riguarda una persona sola? Battute a parte, ripercorro in breve: nel 1997 fu presentata e approvata negli USA una legge che, entro due anni avrebbe dovuto portare (anche) alla revisione della quantità di mercurio contenuta in vari medicinali, vaccini compresi. Venne constatato (anche) da Halsey che la quantità contenuta nell'etilmercurio era superiore di parecchio rispetto agli standard EPA riguardanti il metilmercurio (MOLTO tossico). Che non erano stati MAI fissati standard per l'etilmercurio. Per il principio di precauzione, fu deciso di abolire e sostituire l'etilmercurio dai vaccini, pur non esistendo prove della sua "dichiarata" estrema tossicità. In questo quadro, si sono inseriti gli allarmisti di cui sopra.

Non ho minimizzato le parole di Halsey, son stufo di ripeterlo. Son stufo anche di ripetere di non mettermi in bocca quel che non ho detto.

Citazione:
Importante ricordare che il thimesoral e' ancora presente nei vaccini antiinfluenzali e "antipandemici" consigliati dalle strutture sanitarie per le "persone a rischio", tra le quali anziani e bambini.


Prova a fare uno sforzo ulteriore di memoria e ricorda meglio, e non dire cose a metà.

Leggi qui http://tinyurl.com/4k2l7us quali erano in Toscana i vaccini usati nel 2003. Su 44 tipi, 7 contenevano tiomersale. Di questi 7, 4 (di cui uno specifico per bambini, sostituibile con altri) 0,05 mg, 2 tracce e in uno non era indicata la quantità.

Per quanto riguarda l'influenza, era usato (sia per adulti sia per bambini) il Vaxigrip, che non contiene tiomersale. La scheda tecnica aggiornata è qui http://tinyurl.com/372rq94

Sul "vero a metà": negli ultra65enni è raccomandata, la vaccinazione antinfluenzale, vero. NON a tutti bambini è raccomandata, ma solo per quelli affetti da varie patologie, come detto a pag. 14 qui http://tinyurl.com/4u7d2qu (circolare ministeriale).

Citazione:
Inoltre aggiungerei che il problema veramente grosso e' quello del numero di vaccini che vengono somministrati ai bambini che sottopongono il sistema immunitario ad uno stress incredibile.


Leggiti gli studi e/o articoli del/sul premio Nobel 1987 per la medicina Tonegawa su sistema immunitario, eppoi ne parliamo. Ti do qualche suggerimento per partire:

1) qui http://tinyurl.com/4dm4tog la voce a lui dedicata su wiki inglese
2) qui http://tinyurl.com/4zec4q2 un brevissimo sunto sul tema autismo/vaccini/bambini, tratto dal Children's Hospital of Philadelphia, che riprende in sintesi alcune sue scoperte. Cito:

Citazione:
Fourth, children have an enormous capacity to respond to immunological challenges. Susumu Tonegawa, a molecular biologist who won a Nobel Prize for his work, showed that people have the capacity to make between 1 billion and 100 billion different types of antibodies. Given the number of immunological components contained in modern vaccines, a conservative estimate would be that babies have the capacity to respond to about 100,000 different vaccines at once. Although this sounds like a huge number, when you consider the number of challenges that babies face from bacteria in their environment, it’s not.


Citazione:
In soldoni, se gli studi su di un vaccino definiscono i rischi per quel vaccino "statisticamente accettabili", il somministrarne senza ragione fino a 12 nei primi anni di vita aumenta questo rischio a dismisura e su questo non ci sono studi statistici validi. Per questo molte associazioni di genitori chiedono che questi studi vengano effettuati non ottenenendo risposta. Per quale ragione questi studi approfonditi non dovrebbero essere effettuati?


"Senza ragione" un corno, secondo me è da irresponsabili affermare in pubblico certe cose. Leggi le cifre sulle morti e epidemie di (ad es.) poliomielite prima e dopo le vaccinazioni in Italia (sempre ad es.) e poi ne parliamo. E prova a immaginare quante sarebbero state senza vaccinazioni. O, per restare in tema, quanto hanno influenzato le dichiarazioni e gli studi (fasulli) di Wakefield & c. il riacutizzarsi in Inghilterra di malattie che parevano praticamente scomparse?

Lo studio migliore è dato dai fatti: più copertura vaccinale = molti meno danni e tragedie che non far vaccinare.

Ricordo lo studio danese di Madsen et al. qui http://tinyurl.com/c5tpd e le sue conclusioni:

Citazione:
The discontinuation of thimerosal-containing vaccines in Denmark in 1992 was followed by an increase in the incidence of autism. Our ecological data do not support correlation between thimerosal-containing vaccines and the incidence of autism. Our data cannot, of course, exclude the possibility that thimerosal at doses larger than used in Denmark may lead to neurodevelopmental damage.


Citazione:
Le correlazioni ci sono, i sospetti molti, gli studi "non ufficiali" pure, la casistica di danni collaterali comincia ad essere ampia e documentata perche' non si fanno quegli studi seri e mirati che la popolazione chiede? Io una risposta ce l'ho ma sono sicuro che sarebbe una risposta che non ti piace e che non vuoi neanche prendere in considerazione. Un saluto


Le correlazioni non ci sono, i sospetti sì (ma non hanno raggiunto mai il rango di prove) gli studi "non ufficiali" (che vuol dire, poi) non dimostrano nulla, la casistica di danni collaterali è sempre stata ampia e documentata. E' inutile parlare di una "risposta" che non citi, come fai a dire ce non mi piacerebbe? Infine, che cosa c'entra? Hai la risposta per quesiti fondamentali per la vita delle persone e non la condividi?

Complimenti e saluti.

tdm
Inviato: 24/1/2011 20:19  Aggiornato: 24/1/2011 20:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
e tu chi sei l'ennesimo s.....o uscito dal c..o di attivissimo?


No.

incredulo
Inviato: 24/1/2011 22:38  Aggiornato: 24/1/2011 22:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
@ tdm

Un disinformatore patentato, questo quello che sei Giovanni Giuliana, un post chilometrico che non contraddice nessuna delle mie affermazioni, solo giochi dialettici, sfumature, link inutili, insomma il nulla.

Potrei confutare una ad una le tue frasi ma sono sicuro che sprecherei il mio tempo, tempo che invece tu hai a disposizione in abbondanza a quanto vedo.

Sprecherei il mio tempo soprattutto perche' sei prevenuto su qualsiasi ipotesi sensata venga espressa, per te sono tutte paranoie nella migliore delle ipotesi, per cui parafrasandoti

Complimenti e saluti

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
tdm
Inviato: 24/1/2011 22:55  Aggiornato: 24/1/2011 23:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Incredulo

Leggi meglio. Ho contraddetto tutte o quasi le tue affermazioni, cito a caso: avevi parlato di thimerosal presente in tutti i vaccini antinfluenzali, era falso. Avevi parlato di vaccinazioni antinfluenzali raccomandate per ultra65enni e bambini, era falso in parte, dato che son raccomandate (nel caso di bambini) SOLO se han gravi patologie. Avevi parlato di correlazioni, sospetti, studi "non ufficiali", era tutto falso o quasi. Nessun gioco dialettico, link solo a supporto. Il nulla l'hai portato tu.

Citazione:
Potrei confutare una ad una le tue frasi ma sono sicuro che sprecherei il mio tempo, tempo che invece tu hai a disposizione in abbondanza a quanto vedo.


Vero, molto più comodo sparare frasi a sensazione senza alcuna prova. Ci vuole tempo per documentarsi e informarsi e informare, 5 minuti, invece, per dire la prima cosa che passa per la testa.

Citazione:
Sprecherei il mio tempo soprattutto perche' sei prevenuto su qualsiasi ipotesi sensata venga espressa, per te sono tutte paranoie nella migliore delle ipotesi, per cui parafrasandoti Complimenti e saluti


Già, adesso il prevenuto è chi afferma una cosa documentandola con dati e fatti, non chi fa il contrario inventando.

Ricambio.

tdm
Inviato: 25/1/2011 0:16  Aggiornato: 25/1/2011 0:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Non ricordo chi fosse/ro quello/quei che cianciava/no di alluminio "8 volte superiore al passato" nei vaccini o roba del genere. Il tutto, ovviamente, senza dati a supporto. Ho trovato questo http://tinyurl.com/46v2arw

Cito dall'abstract:

Citazione:
The frequencies of local reactions of all types, collapse or convulsions, and persistent crying or screaming did not differ between the two cohorts of the trials. In older children, there was no association between exposure to aluminium-containing vaccines and onset of (local) induration, swelling, or a raised temperature, but there was an association with local pain lasting up to 14 days (2.05 [1.25-3.38]). We found no evidence that aluminium salts in vaccines cause any serious or long-lasting adverse events. Despite a lack of good-quality evidence we do not recommend that any further research on this topic is undertaken.


EDIT: da qui http://tinyurl.com/4pofcdj

Citazione:
La notizia. I vaccini contenenti alluminio non producono effetti collaterali importanti e possono quindi essere usati in totale sicurezza. È quanto afferma una revisione di 8 studi clinici, condotta dai ricercatori del Cochrane Vaccines Field Cochrane and Health Reviews di Roma e pubblicata sull’ultimo numero della rivista Lancet Infectious Disease.

Approfondimento . Nonostante i sali di alluminio siano stati utilizzati per decenni per aumentare l’efficacia di alcuni tipi di vaccini, sono stati registrati nel tempo alcuni effetti collaterali, soprattutto a carico dell’apparato muscolare, come astenia e affaticamento. In particolare sarebbero i sali di alluminio contenuti nei vaccini DTP (difterite-tetano-pertosse) a provocare questo tipo di problemi.

La ricerca. Per testare la sicurezza dei vaccini DTP contenenti sali di alluminio, Tom Jefferson e colleghi hanno esaminato i risultati di 8 studi che valutavano lo stato generale dei pazienti nel periodo successivo alla vaccinazione rispetto alle concentrazioni di alluminio contenute nei vaccini. L’immunizzazione tramite questo tipo di vaccini è risultata essere correlata ad un aumentato rischio di arrossamenti nel sito di iniezione nei bambini più piccoli e di comparsa di dolori locali prolungati in bambini più grandi. Non sono invece stati evidenziati altri problemi relativi all’uso di questi vaccini in altre fasce d’età.

Commenti. "Si tratta di un classico esempio di importanza delle revisioni sistematiche", ha commentato lo stesso Tom Jefferson, che continua "la revisione è stata realizzata utilizzando solo materiale già esitente". Infatti, spiega il ricercatore "ci siamo basati sui dati relativi a centinaia di studi clinici: esistendo già tutte queste evidenze si è pensato di utilizzarle per mettere a confronto vaccini identici nella composizione, che differivano solo per la presenza/assenza di alluminio. Si è visto che l'alluminio non causa effetti collaterali gravi. I risultati della revisione sono stati collocati nell'ottica delle miliardi di dosi di vaccini utilizzate". E sulla questione della sicurezza dei vaccini il ricercatore esprime una posizione piuttosto decisa: "ora basta, passiamo a dei problemi urgenti di sanità pubblica".

AeV
Inviato: 25/1/2011 18:06  Aggiornato: 25/1/2011 21:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/12/2010
Da:
Inviati: 103
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Il thimerosal è un composto mercuriale usato da quasi un secolo come disinfettante cutaneo, come antibatterico nelle soluzioni delle lenti a contatto e nelle gocce oculari; è presente anche in alcuni prodotti anticatarrali usati per via orale (per esempio il “Lantigen B”) e dagli anni ’30 è ancora un componente di alcuni vaccini parenterali (Ball LK et al. Assessment of thimerosal use in childhood vaccines. Pediatrics 2001; 107: 1147.). Essendo un composto del mercurio, è stato sempre guardato con sospetto e da molti anni è stato chiesto il suo allontanamento dalle diverse preparazioni commerciali.

a – Un po’ di storia
Nel passato vi sono state molte tragedie in seguito alla contaminazione dei vaccini; disastri che hanno portato all’insorgenza di gravi infezioni fino alla morte. Da questo è nato l’uso corrente di inserire in ogni fiala di vaccino un preservante per impedire l’attecchimento di agenti infettivi. Le singole Aziende produttrici di vaccini hanno aggiunto di frequente il thimerosal e l’hanno fatto utilizzando varie quantità di questo prodotto. Questa aggiunta iniziò nel 1930, quando è stato dimostrato che il thimerosal è efficace come battericida e come preventivo per impedire la contaminazione batterica, in particolar modo nei contenitori multi dose.
Alcune Ditte Farmaceutiche sono anche ricorse all’aggiunta di antibiotici (in generale amino glicosidi, come la neomicina, la kanamicina o altri), ben sapendo però che questi antibiotici, anche a bassissime concentrazioni, possono indurre in alcuni rari soggetti manifestazioni allergiche gravi, fino allo shock anafilattico. Altre soluzioni sono allo studio, anche se molti “eccipienti” (termine però improprio, perché implicherebbe che la sostanza è inerte e quindi anche atossica) vengono usati quasi sempre senza una preliminare adeguata sperimentazione farmaco-tossicologica.
In alcune delle preparazioni più recenti (vaccini multivalenti), il thimerosal è stato in buona parte tolto, senza aggiungere per ora altri conservanti, grazie all’uso di raffinate tecniche di preparazione che permettono un’assoluta sterilità.
Il mercurio, che era ben conosciuto nell’antichità, in passato si otteneva, mediante macinatura in presenza di aceto, dal cinabro rosso (HgS) che veniva usato dai Romani come pigmento per decorare le ville e anche come cosmetico.
La sua tossicità generica era così ben conosciuta che diversi composti del metallo furono usati come veleni per assassini e suicidi. Vi sono indizi che portano a pensare che Napoleone, Ivan il Terribile e Carlo II d’Inghilterra siano morti per avvelenamento da Sali mercuriali, accidentale o deliberato che fosse.

b – Tossicità dei Sali di mercurio
La tossicità biologica del mercurio dipende da diversi fattori, fra i quali la forma chimica (sale inorganico o composti organici; alcuni esempi dei sali organici sono il metilmercurio, l’etilmercurio e il fenilmercurio), la via di assunzione, la dose e ovviamente il rapporto dose/peso, nonché l’età del soggetto ricevente
Solo a titolo informativo, ricordo che in letteratura ci sono più di 15.000 articoli sugli effetti indesiderati nell’uomo dell’esposizione a varie quantità di mercurio.
Il thimerosal, sale organico di mercurio che viene aggiunto come conservante (in genere alla dose di 1:20.000) per prevenire la contaminazione batterica del liquido di soluzione vaccinale (svolge cioè azione batteriostatica), è una sostanza tossica che può causare vari disturbi: danni al sistema immunitario, al sistema nervoso e alla cute. Tra questi, il maggior rischio già ampiamente codificato per la salute umana deriva dagli effetti neurotossici del mercurio negli adulti ed è ampiamente nota anche la sua tossicità per il feto, se la madre è esposta al metilmercurio durante la gravidanza (Barlow S.M., Sullivan F.M. In: Reproductive Hazards of Industrial Chemicals. Ed. Academic Press, London, 1984).

I numerosi studi tossicologici hanno dimostrato che:
• il thimerosal è sodio mertiolato e cioè composto organico del mercurio contenente il 49,55% di mercurio base;
• quando viene iniettato per via parenterale, il mercurio è 10 volte più dannoso (Pichichero M.E. et al. Mercury concentrations and metabolism in infants receiving vaccines containing thimerosal: a descriptive study. The Lancet 360: 1737; 2002) di quello ingerito per os (Carbone E. et al. Natural killer clones recognize specific soluble HLA class I molecules. Eur. J. Immunol 1996) (Geier M.R. et al Fate of bacteriophage in non-immune germ-free mice. Nature 246: 221; 1973 o semplicemente inalato (La massima concentrazione tollerabile del mercurio (o dei suoi composti organici nell’aria è di 10 microgrammi/m³);
• la tossicità del thimerosal viene potenziata dalla contemporanea presenza di alluminio e sostanze riducenti (e purtroppo l’alluminio - per es. 975mcg nell'esavalente Infanrix Hexa - è spesso associato al mercurio nei programmi vaccinali pediatrici di bambini di 3 mesi). Infatti, studi in vitro dimostrano che la neurotossicità dell’etilmercurio viene aumentata dalla neomicina, dall’idrossido di alluminio e dal testosterone, mentre gli estrogeni diminuiscono gli effetti tossici. E’ stato anche dimostrato che gli estrogeni riducono la tossicità del mercurio inorganico e ciò può spiegare il rapporto di 4:1 tra maschi e femmine nell’incidenza dell’autismo;
• nel nostro organismo, il thimerosal viene metabolizzato a etilmercurio e tiosalicilato. Tutti gli Autori (compresa l’Organizzazione Mondiale della Sanità) sono oggi concordi nell’affermare che i dati tossicologici validi per il metilmercurio valgono anche per l’etilmercurio: quindi, anche l’etilmercurio viene considerata una sostanza cancerogena. Infatti, fino a poco tempo fa si ipotizzava che il thimerosal fosse meno tossico di altre forme di mercurio come il metilmercurio (la forma ambientale più tossica), ma un recente studio, condotti su piccoli macachi esposti ad etimercurio somministrato per via parenterale o esposti a metilmercurio ingerito per os, ha dimostrato che l’etilmercurio veniva trattenuto due volte di più del metilmercurio (Burbacher T. et al. Comparison of blood and brain mercury levels in infant monkeys exposed to methylmercury or vaccines containin thimerosal. Environmental Health Perspectives 113 (8): 1015; 2005) (i primati erano stati esposti a livelli di mercurio uguali a quelli che hanno ricevuto i bambini negli Stati Uniti attraverso i normali vaccini negli anni 1991-2003). Questo studio ha dimostrato chiaramente che il mercurio del thimerosal (etilmercurio) può essere quasi più dannoso del metilmercurio, perché attraversa velocemente la barriera ematoencefalica e, nel cervello, viene convertito in una forma che è incapace di lasciare il cervello (a parità di dose somministrata, nel cervello si trova una quantità doppia di etilemercurio rispetto a quella di metilmercurio);
• il mercurio entra molto facilmente nei tessuti cerebrali del bambino, dato che la barriera ematoencefalica è più recettiva di quella dell’adulto; è stato dimostrato che i neonati esposti al mercurio, diversamente da ciò che accade negli adulti, accumulano notevolmente più mercurio nel cervello rispetto a quanto accade negli altri organi;
• il thimerosal non viene facilmente escreto dai bambini sotto i sei mesi di vita, principalmente per la loro incapacità a produrre bile, che rappresenta la principale via d’escrezione del mercurio organico;
• nei bambini prematuri vaccinati con vaccini contenenti mercurio, si riscontra una maggior quantità di mercurio plasmatico rispetto ai coetanei non prematuri (Stajich G.V., Lopez G.P. et al. Iatrogenic exposure to mercury after hepatitis B vaccination in preterm infants. J.Pediatr 2000, 136: 679-681);
• i livelli di etilmercurio, riscontrati dopo dieci giorni dalla vaccinazione (Pichichero M.E. et al. Mercury concentrations and metabolism in infants receiving vaccines containing thimerosal: a descriptive study. The Lancet 360: 1737; 2002) con dosi di etilmercurio più basse di quelle ricevuto dai bambini durante gli anni ’90, hanno inibito più del 50% delle reazioni di metilazione dell’organismo e studi in vitro hanno evidenziato che l’etilmercurio era più di 100 volte più potente del mercurio inorganico nell’inibire le reazioni di metilazione (gli studi neurotossicologici hanno dimostrato che i disturbi della metilazione alterano lo sviluppo neurologico dei bambini e degli adolescenti perché ostacolano l’azione di dopamina e IGF-1 [Il fattore di crescita insulino simile (IGF-1: insuline-like growth factor) è conosciuto anche con il nome di somatomedina]. Questo danno è caratteristico dell’etanolo e di tutti i metalli pesanti, come mercurio e piombo, ma lo è anche dell’alluminio) (Cfr. l’articolo del Dr. Deth pubblicato nella rivista Molecula Psychiatry Apr. 2004 e anche il sito della sua Northeastern University: http://www.northeastern.edu );
• i composti mercuriali alterano, e a dosi elevate bloccano, la mitosi cellulare (cioè la moltiplicazione delle cellule), e in età pediatrica è sicuramente un danno grave, prima di tutto per il cervello e per le cellule immunitarie che sono a più rapida duplicazione, ma anche per tutti i tessuti del bambino (Shenker B.J. et al Immunotoxic effects of mercuric compounds on human lymphocytes and monocytes. III. Alterations in B-cell function. Immunopharmacol. Ummunotoxicol. Jan. 1993);
• secondo gli studi più recenti (Departement of Psychology, University of Northern Iowa, Cedar Falls, Iowa, USA. Mary Catherine DeSoto & Robert T. Hitlan: Sorting out the spinning of autism: heavy metals and the question of incidence ACTA Neurobiologiae Experimentals 2010, 70: 165-176), il principale meccanismo della tossicità del mercurio è dovuto alla sua estrema capacità di indurre la formazione di radicali liberi, che nell’organismo svolgono azione citotossica e genotossica;
• uno studio del 2006 ha dimostrato per la prima volta che concentrazioni bassissime (20 parti per miliardo) del mercurio vaccinale (thimerosal) alterano la capacità delle cellule dendritiche cerebrali di secernere la interleuchina 6 (IL-6), che a sua volta attiva i linfociti T. Concentrazioni di mercurio pari a 200 parti per miliardo, invece, causano la morte delle cellule dendritiche immature (J.R. Potential Immunotoxic Effect of Thimerosal: Compound Alters Dendritic Cell Response in Vitro. Environmental Health Perspectives 2006 July; 114 (7): A429). Questo studio dimostra ancora una volta che il mercurio contenuto nei vaccini, anche se è presente in relativamente piccole dosi, è in grado di dare grandi danni immunitari, specie nei bambini, perché ognuna di queste cellule dendritiche emette segnali che attivano centinaia di cellule T citotossiche per indurle ad attaccare l’antigene infettante;
• il metilmercurio si accumula nel cervello e induce la produzione di radicali liberi causando danni a lungo termine e quindi, proprio per questo, i suoi danni sono molto più insidiosi. Scrive Sarafian, uno studioso di questo settore: “L’aspetto più allarmante degli sporadici casi di avvelenamenti da mercurio riguardano la natura insidiosa dell’esposizione e dell’accumulo di composti mercuriali, per cui, periodi protratti di condizioni asintomatiche nascondono l’estensione e l’irreversibilità del danno. E poi, quando i sintomi appaiono, il trattamento è spesso inefficace e la patologia continua a progredire…”…. Non ci sono spiegazioni per il periodo di latenza tra l’esposizione al mercurio organico (per esempio thimerosal) e i sintomi neurotossici (Sarafian T.A. Methylmercury-induced generation of free radicals: biological implications. Metal Ions Biological System 36: 415; 1999). Lo studio prosegue affermando che il metilmercurio innesca una reazione a catena di produzione di radicali liberi e di per ossidazione dei lipidi insaturi di cui è particolarmente ricco il cervello. Quindi, i tessuti cerebrali sono un bersaglio del metilmercurio, ma vengono ossidati i lipidi anche nel fegato, nei reni e nella milza (da notare che la produzione eccessiva di radicali è ormai universalmente associata ad una aumentata genesi del cancro);
• l’azione tossica del metilmercurio è agevolata da una situazione di bassa capacità antiossidante e a tale proposito i neuroni cerebrali sono particolarmente vulnerabili, perché possiedono bassi livelli di agenti antiossidanti. I danni possono arrivare anche a modifiche cellulari, neuronofagia, morte neuronale, astrogliosi e demielinizzazione (Sarafian T.A. Methylmercury-induced generation of free radicals: biological implications. Metal Ions Biological System 36: 415; 1999);
• una serie di studi molecolari sui neuroni ha dimostrato che infinitesime concentrazioni di mercurio che variano da quelle nano molari (nM) a quelle micro molari (mcM) sono capaci di indurre morte neuronale, neuro degenerazione, danni alle membrane neuronali e danni al DNA entro poche ore dall’esposizione
(Baskin DS, Ngo H, Didenko VV. Thimerosal induces DNA breaks, caspase-3 activation, membrane damage, and cell death in cultured human neurons and fibroblasts. Toxicol Sci 2003; 74: 361-8)
(Brown LE, Yel L. Thimerosal induces programmed cell death of neuronal cells via changes in the mitochondrial environment. UCI Undergrad Res J 2003; 6: 7-14)
(Humprey ML, Cole MP, Pendergrass JC, Kiningham KK. Mitochondrial mediated Thimerosal-induced apoptosis in a human neuroblastoma cell line (SK-N-SH). Neurotoxicology 2005; 26: 407-16)
(James SJ, Slikker W 3rd, Melnyk S, New E, Pogribna M, Jernigan S. Thimerosal neurotoxicity is associated with glutathione depletion: protection with glutathione precursors. Neurotoxicology 2005; 26: 1-8)
(Yel L, Brown LE, Su K, Gollapudi S, Gupta S. Thimerosal induces neuronal cell apoptosis by causing cytochrome c and apoptosisinducing factor release from mitochondria. Int J Mol Med 2005; 16: 971-7);
• il mercurio inorganico è stato trovato essere 10 volte più potente del piombo nell’inibire la formazione di microtubuli neuronali (Stoiber T. et al. Disturbed microtubule function and induction of micronuclei by chelate complexes of mercury (II). Mutat. Res. 563: 97; 2004)
(Thier R. et al. Interaction of metal salts with cytoskeletal motor protein systems. Toxicol. Lett. 140: 75; 2003);
• il mercurio inorganico causa inibizione della crescita e denudazione dei coni neuronali (Leong C.C. et al. Retrograde degeneration of neurite membrane structural integrity of nerve growth cones following in vitro exposure to mercury. Neuroreport 12: 733; 2003) ed è stato anche dimostrato che la concentrazione di etilmercurio che si raggiunge dopo una vaccinazione, induce un danno alla membrana e al DNA dei neuroni umani e ne avvia la morte (Baskin D.S. et al. Thimerosal induces DNA breaks, caspase3 activation, membrane damage, and cell death in cultured human neurons and fibroblasts. Toxicol. Sci. 74: 361; 2003).

Il Dr. Sallie Bernard, cofondatore dell’organizzazione Safe Minds, dice: “Queste nuove scoperte minano alla base la posizione dei produttori di vaccini che avevano a lungo negato la dannosità dell’esporre una generazione di bambini a eccessivi livelli di mercurio attraverso inutili additivi nei vaccini”.
Nonostante ciò, comunque, la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità (che ad oggi sta conoscendo una delle peggiori figure della propria immagine essendo finita sotto inchiesta del Consiglio d’Europa per la manifesta collusione di alcuni consulenti con le industrie farmaceutiche interessate alla campagna vaccinale di massa per la pandemia H1N1 (World Health Organization. List of members of, and Advisor to, the International Health Regulations (2005) Emergency Commettee Concerning Influenza Pandemic (H1N1) 2009)) in un documento fatto di domande e risposte sul thimerosal, nel 1999 si è espressa dicendo che il rischio di reazioni indesiderate è solo teorico, incerto e molto piccolo (World Health Organization. Questions and answers on thimerosal. July 1999 ), anche se il documento termina con l’esortazione a sostituire nel tempo il thimerosal con un altro conservante: cosa che però non è mai avvenuta.
Un documento stilato nel 2001 dall’Immunization Safety Review Committee dell’Institute of Medicine conclude dicendo che “nonostante l’ipotesi che l’esposizione ai vaccini contenenti thimerosal possa essere associata a patologie dello sviluppo neurologico non si sicuramente dimostrata essenzialmente per il problema della quantità di mercurio presente nell’organismo dei bambini dopo le vaccinazioni, l’ipotesi è ugualmente plausibile dal punto di vista biologico” (Immunizationa Safety Review. Thimerosal-containing Vaccines and Neuro-developmental Disorders. Washington DC, National Academy Press, 2001).
Nel 2004, l’Institute of Medicine americano aveva pubblicato un “report” in cui affermava che NON esisteva alcun nesso causale tra il thimerosal e alcune patologie neurologiche come l’autismo (Institute of Medicine (US). Immunization Safety Review: Vaccines and Autism. Washington, DC: National Academy Press, 2004).
Il 21 aprile 2005 è stato pubblicato uno studio finanziato dalla National Institutes of Health (NIH) e condotto dal Dr. Thomas M. Burbacher, ricercatore della University of Washington, che ha stabilito che il thimerosal contenuto nei vaccini è più pericoloso di quanto si credesse e quindi si chiede che siano condotte altre ricerche per il rischio di salute creato dalla presenza di thimerosal nei vaccini somministrati ai bambini e durante la gravidanza (Dr. Burbacher).

c – Cancerogenicità del mercurio
Tutti questi dati vanno aggiunti al riscontro che il mercurio è anche un inquinante ambientale che noi purtroppo assorbiamo attraverso aria, acqua e alimenti (Purves D. In: Trace Element Contamination of The Environment. Elsevier Science B. V., Amsterdam, 1985).
In aggiunta a tali considerazioni, che già di per se stesse dovrebbero essere sufficienti per far allontanare il mercurio dai vaccini (è stato fatto solo malamente con i termometri), va aggiunto l’esplosivo rapporto sul mercurio dell’ATSDR (Agenzia Americana per le Sostanze Tossiche e per il Registro delle Malattie) (ATSDR: Agency For Toxic Substances and Disease Registry), che è l’organizzazione ufficiale del Governo USA per lo studio delle sostanze tossiche e che elabora rapporti ed avvertenze su questo argomento. Ecco cosa emerge dal rapporto:
• il mercurio è un veleno ma per loro non ha effetti cancerogeni (almeno sull’abstract);
• il mercurio tende ad accumularsi nell’organismo (l’emivita media di eliminazione dall’organismo è di circa 60 giorni (cfr. Bressa G., Cima F. Il rischio in Italia di sostanze inorganiche. ANPA – Agenzia Nazionale per la Protezione dell’Ambiente, 1999);
• alcuni sali di mercurio sono potenziali sostanze cancerogene (in realtà non citano i dati per tutti i numerosissimi sali di mercurio, ma per il cloruro di mercurio e il metilmercurio si afferma: “l’EPA ha stabilito che il cloruro di mercurio e il metilmercurio sono potenziali sostanze cancerogene per l’uomo) (L’EPA è l’Ente per la Protezione Ambientale (Environmental Protection Agency) degli Stati Uniti).
A questo proposito occorre notare che:
• la tossicità del mercurio è divenuta famosa nella storia della Medicina recente con il nome di Morbo di Minamata, dal nome della baia giapponese in cui i pescatori si intossicarono in massa nutrendosi di pesce contenente molto mercurio a causa del fatto che nella baia venivano scaricati rifiuti industriali a base di mercurio. Fra i colpiti dal Morbo di Minamata vi fu un’incidenza ben 8 volte superiore di leucemia rispetto a quanto ci si poteva attendere (Harada M. Minamata disease: methylmercury poisoning in Japan caused by environmental pollution. Crit. Rev. Toxicl. 25: 1; 1995);
• un recente studio ha dimostrato che nei noduli tumorali benigni e maligni della tiroide, il contenuto in mercurio è molto più alto che nel tessuto tiroideo normale. L’articolo conclude: “Questi risultati sostengono l’ipotesi che la diretta influenza tossica dei metalli sulle cellule tiroidee può avere un ruolo fondamentale nell’origine del cancro alla tiroide”(Zaichick Vye, Tsyb AF, Vtyurin BM. Trace elements and thiroid cancer. Analyst 120 (3): 817-821; 1995).

d – Livelli di sicurezza
Nella primavera del 1999, l’EPA (Environmental Protection Agency) ha individuato la soglia massima di sicurezza del mercurio oltre la quale potrebbero comparire danni tossicologici: 0,1 mcg/kg di peso corporeo al giorno.
Dal 1° gennaio 2008 in Svezia è stato vietato l’impiego del mercurio per uso medico, comprese le amalgame dentali. In realtà l’Unione Europea si era già espressa, anche se non in forma ufficiale, per l’eliminazione del mercurio da ogni preparazione per uso medico e su queste basi è nato il Mercury Policy Project (Mercury Policy Project ). Come mai, allora, il mercurio prosegue ad essere presente nei vaccini?

Infatti è bene ricordare che il limite sopracitato è valido per la tossicità cronica da mercurio, mentre i vaccini con mercurio vengono somministrati ad intervalli di settimane o mesi tra loro, e a volte in unica seduta in differenti formulazioni e sospetta alterazione del ciclo del freddo.

Per sapere se il mercurio assunto in ogni seduta vaccinale supera o meno i livelli di sicurezza dell’EPA, occorre ricordare che:
• i bambini sono sottoposti alla prima seduta vaccinale intorno ai 3 mesi, quando il loro "peso medio" è di circa 5 kg;
• il livello di sicurezza per il thimerosal che non bisogna superare è quindi di 0,5 microgrammi al giorno (0,1 mcg/kg X peso)

Quando in un’unica seduta un bambino riceve, per esempio un vaccino antidfterico-antitetanitco, assume 25 mcg di thimerosal (tali dati sono stati desunti dalle schede vaccinali e dai foglietti illustrativi attuali disponibili ai siti dell’EMEA, CDC, DITTE PRODUTTRICI, PORTALI MEDICO SCIENTIFICI E FARMACEUTICI) e ovviamente se il bambino ricevesse ulteriori vaccini in fiale separate (come l'antipneumococcico e l'antimeningococcico polissacaridico) la quantità di thimerosal aumenterebbe. Poichè il livello di sicurezza di mercurio da non superare per un neonato di 5 kg sarebbe di b]0,5 mcg (0,1 mcg /kg x 5 kg secondo i parametri EPA), con una sola vaccinazione antidifterica-antitetanica, un bambino di 5 kg viene sottoposto ad una quantità di mercurio 25 volte superiore il livello di sicurezza (25 mcg di thimerosal x 49,55% = 12,39 mcg di mercurio;... 12,39 : 0,5 = 24,78 volte) (questo perchè il thimerosal contiene il 49,55% di mercurio base.

Sappiamo che un tale livello di assunzione di thimerosal può essere sicuramente dannoso per la salute. Anche considerando la soglia massima fornita dalla FDA, (che è più alta rispetto a quella dell'EPA, perchè la FDA permette fino a 0,4 mcg per kg al giorno), si hanno comunque dosi tossiche nei vaccini per l'infanzia.

Si pensi comunque anche che questi livelli di dose massima giornaliera di mercurio valgono per gli adulti, mentre non sappiamo nulla delle dosi pediatriche o addirittura dei neonati prematuri che vengono vaccinati con le stesse dosi usate per i bambini più grandi e per gli adolescenti!
Pertanto, la vera dose sopportabile da un neonato non è nota, mancano studi in merito e per di più mancano dati o prove su cosa possa accadere quando si superano i livelli di esposizione nei bambini con una normale vaccinazione routinaria.

Alcuni potrebbero pensare che la somministrazione acuta saltuaria di sali di mercurio (come avviene con i vaccini pediatrici) sia meno tossica di un'esposizione cronica quotidiana, ma un articolo pubblicato sulla rivista Journal of American Medical Association dice esattamente l'opposto affermando che "gli studi che esaminano la relazione tra l'esposizione al metilmercurio e le funzioni neuropsicologiche dei bambini sostengono che le alti dosi intermittenti di mercurio possono comportare rischi maggiori delle piccole dosi quotidiane" (Halsey N.A. Limiting infant exposure to thimerosal in vaccines and other sources of Mercury Journal of American Medical Association 282 (18), 10 Nov. 1999)

Lo stesso JAMA a dicembre 2010 ha rilevato come i danni e lo stress ossidativo a carico dei mitocondri, anche noti come le "centrali elettriche" delle cellule, potrebbero influenzare l'insorgenza e la gravità dell'autismo (JAMA - Mitochondrial Dysfunction in Autism).

aleste85
Inviato: 26/1/2011 12:46  Aggiornato: 26/1/2011 12:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/5/2010
Da:
Inviati: 204
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
credo che sia di dominio pubblico il fatto che i vaccini possano avere degli effetti collaterali. già 20 anni fa, quando ero bambino io, mia madre (che non è certo una che si possa definire "complottista") si informava cento volte prima di farmeli fare e qualcosa credo anche di aver saltato.
inoltre ogni medico generico che ho incontrato io mi ha sempre messo davanti alla possibilià che i vaccini potessero creare problemi.

mi sarebbe piaciuto però vedere nell'articolo un grafico che evidenzi il calo di mortalità infantile che si è registrato con l'avvento delle vaccinazioni di massa. POi anche qui potete dire che il calo si è registrato per il miglioramento delle condizioni di vita e non per i vaccini, ma allora come mai nei paesi africani che vengono raggiunti dai vaccini la mortalità viene abbattuta?

secondo me sarebbe giusto che le persone siano informate al 100% sui vaccini e la loro percolosità , però vietarli sarebbe come vietare un salvagente perchè una persona ogni 100000 muore in acqua strozzata dal filo del salvagente.

incredulo
Inviato: 26/1/2011 20:04  Aggiornato: 26/1/2011 20:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione

secondo me sarebbe giusto che le persone siano informate al 100% sui vaccini e la loro percolosità , però vietarli sarebbe come vietare un salvagente perchè una persona ogni 100000 muore in acqua strozzata dal filo del salvagente.

Non mi sembra che ci sia stata in questa discussione nessuna proposta per vietarli.

Se ti sembra giusto, come lo e', che le persone debbano essere informate allora questo topic ha un senso.

Le complicanze da vaccino del morbillo, fanno gli stessi morti del morbillo senza garantirti la copertura dal virus, non pensi che sia giusto saperlo?

Perche' negli Usa il primo giorno di vita, viene effettuato il vaccino antiepatite B ?

E' un virus cosi' facile da prendersi nei primi anni di vita?

Come giustamente ricordavi tu, il vaccino e' un medicinale e, come tutti i medicinali ha delle percentuali di rischio, non e' meglio essere selettivi e decidere se e quali vaccini effettuare per il bene nostro e dei nostri figli?

Sul principio giusto della vaccinazione, come prevenzione di virus mortali od invalidanti, si e' costruito un business enorme e, come penso saprai, quando si tratta di soldi non si guarda in faccia a nessuno.

Un saluto

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
tdm
Inviato: 26/1/2011 22:12  Aggiornato: 26/1/2011 22:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Incredulo

Citazione:
Non mi sembra che ci sia stata in questa discussione nessuna proposta per vietarli.
Se ti sembra giusto, come lo e', che le persone debbano essere informate allora questo topic ha un senso.
Le complicanze da vaccino del morbillo, fanno gli stessi morti del morbillo senza garantirti la copertura dal virus, non pensi che sia giusto saperlo?


Beh, informa un po' tutti, allora: dove sta scritto che le complicanze da vaccino antimorbillo fan lo stesso numero di morti del morbillo? Se ne hai voglia e ne hai i dati, dì, per favore, se in termini assoluti e/o relativi.

Citazione:
Perche' negli Usa il primo giorno di vita, viene effettuato il vaccino antiepatite B ?
E' un virus cosi' facile da prendersi nei primi anni di vita?


Guarda, anch'io son parecchio dubbioso su di una vaccinazione anti-epatite B "alla nascita". Ho letto che negli USA c'è un calendario vaccinale più "restrittivo" e "concentrato" del nostro, rispetto a certe malattie, e se ne può discutere. Però devo ammettere che le ragioni per una vaccinazione 'precoce' contro l'epatite B ci sono. Cito da qui http://tinyurl.com/69sz7a2 (documento del CDC del 2005, pag. 10)

Citazione:
Birth

Dose Hepatitis B vaccine can be administered soon after birth with only minimal decrease in immunogenicity, compared with administration at older ages, and no decrease in protective efficacy (87). Administration of a birth dose of hepatitis B vaccine is required for effective postexposure immunoprophylaxis to prevent perinatal HBV infection. Although infants who require postexposure immunoprophylaxis should be identified by maternal HBsAg testing, administering a birth dose to infants even without HBIG serves as a “safety net” to prevent perinatal infection among infants born to HBsAgpositive mothers who are not identified because of errors in maternal HBsAg testing or failures in reporting of test results (13). The birth dose also provides early protection to infants at risk for infection after the perinatal period. Administration of a birth dose has been associated with higher rates of on-time completion of the hepatitis B vaccine series (15,94). In certain populations, the birth dose has been associated with improved completion rates for all other infant vaccines (95), although findings have not been consistent (15,94).


e da qui http://tinyurl.com/6f3fcfe (babycenter):

Citazione:
The HBV vaccine was introduced in 1982 and became part of the recommended immunization schedule in the United States in 1991. Since then, the incidence of acute hepatitis B has dropped by over 95 percent in children and adolescents, and over 75 percent overall. The number of new infections per year has declined from an average of 260,000 in the 1980s to about 43,000 in 2007, with the biggest decline among children and adolescents.


Rispetto a questo

Citazione:
Come giustamente ricordavi tu, il vaccino e' un medicinale e, come tutti i medicinali ha delle percentuali di rischio, non e' meglio essere selettivi e decidere se e quali vaccini effettuare per il bene nostro e dei nostri figli?


Informarsi (e informare, aggiungo) è STRAcorretto, sfido chiunque a dimostrare il contrario. Se parliamo di salute, poi... Come diceva correttamente aleste85

Citazione:
già 20 anni fa, quando ero bambino io, mia madre (che non è certo una che si possa definire "complottista") si informava cento volte prima di farmeli fare e qualcosa credo anche di aver saltato. inoltre ogni medico generico che ho incontrato io mi ha sempre messo davanti alla possibilià che i vaccini potessero creare problemi.


E aggiungo che tutti s'è preoccupati nell'andare da un medico per conto proprio per una diagnosi o terapia, figuriamoci se si tratta di figli. Ritengo, però (è difficile, lo so, razionalizzare in questi casi) quando si tratta di malattie infettive esser 'obiettivi'. Perché, oltre al "principio di precauzione 'singolo'" si deve considerare anche quello "collettivo", nel caso specifico dei vaccini. Penso d'averlo detto più di una volta, ma repetita juvant: nel 'proteggere' una persona, non è giusto mettere a repentaglio la salute di una comunità (cfr. copertura vaccinale e dintorni).

Che sia frainteso, non m'interessa. Ho spiegato più volte il concetto, chi vuole intendere intenda, chi vuol discutere discuta, chi ha i paraocchi scelga se tenerli o meno.

Citazione:
Sul principio giusto della vaccinazione, come prevenzione di virus mortali od invalidanti, si e' costruito un business enorme e, come penso saprai, quando si tratta di soldi non si guarda in faccia a nessuno.


Il business sarebbe ancor più enorme se le case farmaceutiche (che non ritengo delle dame di S. Vincenzo, anzi) facessero opera di lobby CONTRO i vaccini - che rendono "poco" - ma A FAVORE di medicinali CONTRO un sacco di malattie, quelli sì che le arricchirebbero più di quanto lo sono adesso.

tdm
Inviato: 26/1/2011 23:39  Aggiornato: 27/1/2011 10:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
cancellato da me

fromitaly
Inviato: 28/1/2011 20:53  Aggiornato: 28/1/2011 20:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Visto che informarsi e informare è corretto torno a RIdare la mia informazione. Torno a ripetere la denuncia di crisi epilettiche febbrili dopo il vaccino antinfluenzale Sanofi Pasteur. L'azienda si è difesa (ovviamente) affermando che non è stato provato un collegamento certo, ma anche in assenza di qiesto collegamento i genitori sono preoccupati. Anche un semplice dubbio ci preoccupa!!

A tdm che tanto si è divertito della mia traduzione di crisi epilettica per una "febrile seizures" faccio leggere quanto si scritto nell'articolo....Febrile seizures are seizures associated with fever....

A tutti invece pregherei di riflettere sull'ultima frase dell'articolo che riporta un nuovo studio della Facoltà di Medicina dell'Università olorado Denver School of Medicine in cui si discute come "early life seizures may contribute to the enhanced risk of IDD's (Intellectual and Development Disabilities) and ASD's (Autism Spectrum Disorders.)"....non lo traduco: lascio il compito a tdm così lui sicuramente è preciso!!




CBS reports on pediatric Flu Vaccination and Seizures. Have you ever seen your child have seizure? I have. It's as if Satan himself has invaded the body. All three of my girls have had at least one grand mal seizure - Mia, our oldest, had more than we could count. (That photo is from my book. It's Mia 24 hours before one of her seizure episodes.) Seizures are neither benign or normal. And anything that increases their liklihood strikes terror in this Mom's heart. Young Elias Tembenis lost his life to a seizure - his epilepsy having been caused by his DTaP vaccination. So said the United States Vaccine Court. This is serious business. This season's flu vaccine includes H1N1 - is that making a difference in safety? Thank you to CBS for covering it. KS

More confusing news for parents trying to do the best, safest things for their children when it comes to vaccination.

According to a Vaccine Safety "update" issued by the FDA on Jan. 20, there's been an increase in reports of febrile seizures among infants and children following this year's flu vaccine. Febrile seizures are seizures associated with fever.

According to the FDA:

"FDA and CDC have recently detected an increase in the number of reports to VAERS of febrile seizures following vaccination with Fluzone (trivalent inactivated influenza vaccine or TIV, manufactured by Sanofi Pasteur, Inc.). Fluzone is the only influenza vaccine recommended for use for the 2010-2011 flu season in infants and children 6-23 months of age. These reported febrile seizures have primarily been seen in children younger than 2 years of age."

The FDA says 42 more seizures than usual were reported through Dec. 13; most within a day of the child receiving the flu vaccine. The FDA recommends parents take no action based on this information. They should, the FDA says, continue getting their children vaccinated against flu, as usual. (It should be noted that non-government medical experts differ on the issue of whether flu shots should be given to children.)

The FDA points out that data from VAERS, the Vaccine Adverse Event Reporting System, is preliminary and serves as a sign that further investigation is warranted. The maker of the flu vaccine in question, Sanofi Pasteur, has issued a statement saying that no clear link has been established between the flu shot and the seizures, and the cases may be nothing more than coincidence.

Even with "no clear link established," the mere suggestion of a link may be troubling to parents.

A new study from the department of Pediatrics and Neurology at the University of Colorado Denver School of Medicine discusses how early life seizures "may contribute to the enhanced risk of IDD's (Intellectual and Development Disabilities) and ASD's (Autism Spectrum Disorders.)"

tdm
Inviato: 28/1/2011 21:51  Aggiornato: 28/1/2011 21:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
A tdm che tanto si è divertito della mia traduzione di crisi epilettica per una "febrile seizures" faccio leggere quanto si scritto nell'articolo....Febrile seizures are seizures associated with fever....


Smettila, per favore. Non mi diverto affatto. E ti sbugiardi da sola:

Citazione:
The FDA says 42 more seizures than usual were reported through Dec. 13; most within a day of the child receiving the flu vaccine. The FDA recommends parents take no action based on this information.


Dal 13 dicembre ad ora... 42 convulsioni febbrili "in più" (link?) del "solito", e "a causa" della vaccinazione antiinfluenzale (che non c'entra NULLA con l'argomento).

Semplicemente penose, le tue parole.

fromitaly
Inviato: 29/1/2011 8:09  Aggiornato: 29/1/2011 8:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Non si risponde così caro tdm.....ti sbugiardi....sei penosa o lo sono le tue parole...e perfino "smettila"

no...non la smetto invece....i genitori DEVONO sapere che il giorno della vaccinazione antinfluenzale con uno specifico vaccino che CDC e FDA stanno indagando alcuni bambini (e precisamente 42) hanno avuto crisi epilettiche febbrili....o convulsioni febbrili....SONO LA STESSA COSA!

questi bambini erano molto piccoli....sotto i due anni e purtroppo (lo traduco io visto che tdm non collabora) un nuovo studio del Dipartimento di Pediatria della Colorado Denver School of Medicine ha discusso come crisi epilettiche precoci possano aumentare il rischio di disabilità dello sviluppo e intellettive e disordini dello spettro autistico.

MOLTI dei genitori di emergenzautismo raccontano di convulsioni febbrili subito dopo le vaccinazioni...e i loro figli (ovviamente se sono in EA) sono autistici.

Certo questo NON è stato provato, ma noi preferiamo avvisare: poi ogni genitore legge me....legge i miei compagni dovunque scrivono, legge tdm....e poi decide che fare.

Non c'entra? Me lo diranno eventualmente gli amministratori di questo sito....NON TU tdm....da te non accetto censure.

nessuno
Inviato: 29/1/2011 9:35  Aggiornato: 29/1/2011 9:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/7/2005
Da: Albino (BG) - Bassa Valle Seriana
Inviati: 501
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Buongiorno

Solo alcune considerazioni, con la premessa che non intendo sostenere o avversare le ipotese avanzate nell'articolo, né le "ostilità" tra utenti che sono man mano intervenuti.

La mia opinione in merito alla possibile relazione tra vaccinazioni pediatriche e sviluppo delle sindromi dello spettro autistico è assai cauta. Sostengo che, sulla base dei dati disponibili, sembra esistere una correlazione e che, in linea puramente teorica, potrebbe esistere una relazione causale. Tuttavia, sia a causa delle scarse conoscenze sullo sviluppo neurale umano nella prima fase post-natale, sia a causa della difficoltà nel controllo delle variabili, non mi pare né semplice né immediato definire i passi da compiere per verificare o negare l'esistenza di questa correlazione causale.

Dal mio punto di vista, e sulla base delle conoscenze disponibili, qualsiasi elemento ambientale influisce sulle modalità di sviluppo del cervello umano. Sappiamo dalle ricerche di Edelman e Tononi che non esiste alcuna possibilità di codificare nel DNA il numero e la posizione delle sinapsi presenti nel cervello.
Nel nostro codice genetico esistono delle "istruzioni di massima" per la produzione di cellule cerebrali (che non si limitano ai neuroni). Il luogo e la direzione di sviluppo di queste cellule vengono però determinati da fattori ambientali, attraverso complessi processi di epigenesi che coinvolgono metilazione e demetilazione degli istoni, fosforilazione ecc... Insomma, costruire un cervello è un po' come recitare in una Commedia dell'Arte; esiste un canovaccio, ma le parole esatte pronunciate dagli attori dipenderanno dal pubblico, dalla situazione politica, dalla cultura specifica.

Questo è un aspetto importante, perché significa che lo sviluppo neurale è soggetto a forti influenze ambientali (quantità e qualità della nutrizione, presenza o assenza di determinati composti tossici nell'ambiente, presenza o assenza di stimoli e schemi visivi, sonori, olfattivi, affettivi) e che ognuna di queste influenze ambientali modifica e determina il processo di sviluppo.

Aggiungiamo ora alcuni altri fattori. Il cervello umano, nel suo sviluppo, presenta fasi di accelerata produzione di cellule e di connessioni, seguiti da periodi di "pruning" nei quali vengono eliminate cellule e connessioni in funzione dell'esperienza accumulata ("esperienza", in questo contesto, significa essenzialmente "ambiente", e comprende sia l'ambiente umano che circonda il bambino, sia l'ambiente chimico e fisico). In ognuna di queste fasi di iperproduzine e di selezione bastano piccoli cambiamenti nelle condizioni ambientali per produrre effetti a lungo termine piuttosto grandi.

Alcune ricerche mostrano, ad esempio, come la presenza di organofostati nell'ambiente sia in relazione con un aumento dei casi di autismo (tant'è che si riscontrano differenze statisticamente significative tra gli ambienti nei quali vengono ampiamente utilizzati gli organofosfati - come gli USA - e quelli in cui questi composti sono meno utilizzati - come è il caso dell'Italia).
Altre ricerche tracciano l'esistenza di correlazioni tra la presenza di sindromi autistiche e la velocità di accrescimento e di demolizione di alcune precise strutture cerebrali nel corso dello sviluppo (Le aree frontali e prefrontali di bambini autistici mostrano uno sviluppo eccessivo fino ai tre anni di età, seguito da una marcata dimunzione nella crescita rispetto ai soggetti normali).
Un buon numero di ricerche mostra l'esistenza di una correlazione tra lo sviluppo delle aree e dei percorsi neurali implicati nelle funzioni uditive (soprattutto a livello di integrazione del segnale acustico piuttosto che di rilevamento del segnale) e la presenza di disturbi autistici; e sappiamo che lo sviluppo di queste aree avviene sostanzialmente nella prima fase post-natale, fino alle 40 settimane.

Allora, se esistono (come esistono) periodi critici nello sviluppo del cervello umano e se esistono (come esistono) correlazioni tra la presenza o l'assenza di determinati composti chimici o biologici nell'ambiente e le sindromi dello spettro autistico, non è poi affatto balzana l'ipotesi che possa esistere una correlazione causale tra la somministrazione di vaccini in età assai precoci (nelle quali si è in presenza di accrescimento rapido del numero di cellule e connessioni sinaptiche) e lo sviluppo di sindromi psichiatriche e/o neurologiche.

Mi stupisce la tendenza di alcuni interventi (appartenenti peraltro a entrambi gli "schieramenti" che mi pare di individuare) a non prendere in considerazione le possibilità effettivamente esistenti sulla base delle conoscenze disponibili e a passare a conclusioni assai drastiche.

Più umiltà, direi, su questi argomenti, non farebbe male. Quel che sappiamo è davvero molto poco e, a mio parere, non è sufficiente a sostenere una o l'altra ipotesi. Ma quel che sappiamo è sufficiente, a mio parere, per sostenere l'esistenza di una possibilità. E questa possibilità va messa alla prova, senza scartarla "a priori".
Ultimo aspetto: non saranno i dati statistici a consentire di provare la verità o la falsità di quest'ipotesi. Occorreranno sforzi assai considerevoli, che implicano l'utilizzo di tecniche di neuroimaging, di sequenziazione genica, di esame dei processi di produzione di una serie di proteine e peptidi in determinate zone cerebrali e in determinati periodi critici dello sviluppo. Occorrerà, insomma, molta scienza "dura", prima di venirne a capo.

Buona vita
Guglielmo

Bibliografia utile:

Abnormal early brain development in autism. By: Courchesne, E.. Molecular Psychiatry, 2002 Supplement 2, Vol. 7 Issue 3, p21

Early brain wiring: Activity-dependent processes. Penn, Anna A.; Schizophrenia Bulletin, Vol 27(3), 2001. pp. 337-347.

Developmental science and the media: Early brain development. Thompson, Ross A.; Nelson, Charles A.; American Psychologist, Vol 56(1), Jan, 2001. pp. 5-15.
Studies of brain and cognitive maturation through childhood and adolescence: A strategy for testing neurodevelopmental hypotheses. Luna, Beatriz; Sweeney, John A.; Schizophrenia Bulletin, Vol 27(3), 2001. pp. 443-455

In Vivo Magnetic Resonance Spectroscopy and Its Application to Neuropsychiatric Disorders. By: Stanley, Jeffrey A. Canadian Journal of Psychiatry, May2002, Vol. 47 Issue 4, p315, 12p, 1 Chart, 1 Graph

Non–human primate models of childhood psychopathology: the promise and the limitations. By: Machado, C.J.; Bachevalier, J.. Journal of Child Psychology & Psychiatry & Allied Disciplines, Jan2003, Vol. 44 Issue 1, p64-87, 24p, 2 Black and White Photographs, 2 Charts

Effects of early seizures on later behavior and epileptogenicity. By: Holmes, Gregory L.. Mental Retardation & Developmental Disabilities Research Reviews, 2004, Vol. 10 Issue 2, p101-105, 5p
Paraoxonase gene variants are associated with autism in North America, but not in Italy: possible regional specificity in gene–environment interactions. By: D'Amelio, M.; Ricci, I.; Sacco, R.; Liu, X.; D'Agruma, L.; Muscarella, L. A.; Guarnieri, V.; Militerni, R.; Bravaccio, C.; Elia, M.; Schneider, C.; Melmed, R.; Trillo, S.; Pascucci, T.; Puglisi-Allegra, S.; Reichelt, K.-L.; Macciardi, F.; Holden, J. J. A.; Persico, A. M.. Molecular Psychiatry, Nov2005, Vol. 10 Issue 11, p1006-1016, 11p, 7 Charts

"Quieremos organizar lo entusiasmo, no la obediencia" - Buenaventura Durruti
fromitaly
Inviato: 29/1/2011 9:44  Aggiornato: 29/1/2011 9:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Guglielmo....condivido assolutamente quello che hai detto. Condivido tutto. Soprattutto che ci vorrà tempo e scienza dura. Nel frattempo dovrebbe essere semplicemente usata più cautela!

Ti chiedo di spiegarmi meglio a quale tipo di possibilità ti riferisci quando dici:


Mi stupisce la tendenza di alcuni interventi (appartenenti peraltro a entrambi gli "schieramenti" che mi pare di individuare) a non prendere in considerazione le possibilità effettivamente esistenti sulla base delle conoscenze disponibili e a passare a conclusioni assai drastiche.

Cosa cioè CONCRETAMENTE potremmo fare che non facciamo?
Personalmente mi occupo di un portale in cui i genitori di bambini e ragazzi autistici si confrontano PER i loro figli, ma se potessimo fare qualcosa per aiutare a prevenire o limitare l'insorgenza della malattia di cui purtroppo soffrono i nostri figli saremmo felici di poterlo fare. Cosa ci suggerisci?

nessuno
Inviato: 29/1/2011 10:00  Aggiornato: 29/1/2011 10:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/7/2005
Da: Albino (BG) - Bassa Valle Seriana
Inviati: 501
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Mi riferisco al'utilizzo indiscriminato del termine "prova" ("evidence"). E all'utilizzo della statistica non come guida per la ricerca e il raginamento, ma come strumento di prova.
La realtà, per quanto possa non piacerci, è che di "prove" non ne abbiamo, né a favore né contro l'ipotesi di una relazione causale tra vaccini e sindromi autistiche.

Abbiamo a disposizione una serie di correlazioni tra molti fattori ambientali e molti effetti sullo sviluppo cerebrale. Ma sono troppi gli uni, troppi gli altri e non c'è un quadro chiaro di cosa provochi cosa.

Avvertire, informare, controbattere e discutere, secondo me, è ottima cosa. Sostenere a spada tratta una o l'altra ipotesi, nel contesto e con le conoscenze attualmente disponibili, secondo me non offre un buon servizio a nessuno.

Nel concreto credo che ogni genitore faccia quel che può e sa. Si potrebbe fare di più? Probabilmente sì, ma non dipende da voi. Il decidere di avere a disposizione un ambiente più sano è questione politica, alla fine, non sanitaria. Facciamo quel che possiamo, e continuiamo a studiare e rompere le scatole.

Buona vita
Guglielmo

"Quieremos organizar lo entusiasmo, no la obediencia" - Buenaventura Durruti
fromitaly
Inviato: 29/1/2011 10:28  Aggiornato: 29/1/2011 10:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Nessuno di noi genitori ha è vero alcuna prova, ma molti...troppi...hanno visto il loro figlio cominciare a star male, perdere le abilità acquisite dope le vaccinazioni.

Non abbiamo neanche le prove, tanto per fare un esempio, che una dieta di eliminazione di glutine e caseina possa migliorare i sintomi dell'autismo, ma molti...troppi genitori hanno tolto queste proteine dall'alimentazione del figlio e lo hanno visto rifiorire....

Avremmo bisogno di ricerca in questo senso, ma...credetemi...avvertiamo distintamente che la ricerca oggi non sia dalla nostra parte....la sentiamo avversa, contro, la sentiamo manipolata. Non vediamo un impegno nell'individuare cosa serve ai nostri ragazzi, ma un accanimento a negare, negare, negare quello che noi invece riscontriamo...un totale distacco tra famiglie e ricercatori. Sentiamo che non è libera....un pò come quando si sente il Tg di Fede o Minzolini....chi crede più a quello che dicono?

I genitori sono DELUSI e SOLI e hanno scelto l'unica via che hanno visto disponibile: leggere, studiare, informarsi, aiutarsi a vicenda e i nostri bambini stanno MEGLIO. Interessa a nessuno secondo voi questo fatto? Dovrebbe...non credete?

fromitaly
Inviato: 29/1/2011 14:42  Aggiornato: 29/1/2011 14:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Lo so che sono fuori argomento...che qui si parla di thimerosal e autismo...lo so...ma consentitemi di spiegarvi cosa succede ai nostri ragazzi...consentitemi di richiamare la vostra attenzione, di chiedere AIUTO....non c'è un topic in cui non si possa farlo...

Ecco....vi faccio leggere i messaggi di OGGI sul nostro forum...oggi....ma l'anno è costituito da 365 giorni...oggi è solo oggi....

Si, vi ho detto che i nostri bambini stanno meglio, ma per i più grandi siamo disperati....vi riporto i messaggi...leggeteli per favore...vi prego di non restare indifferenti, ma di sentire dentro di voi questa ingiustizia:

Salve,purtroppo quello che doveva accadere e' accadutto.Mio figlio è stato ricoverato con il trattamento obbligatorio.Purtroppo questa ultima crisi ha messo a repentaglio la sua vita e quella della madre.
Legato e imbotito di farmaci ancora non riesce a calmarsi!!!Non riesce a sopportare il fatto di essere legato, e questo gli comporta crisi continue di panico! E' una tortura vederlo in quelle condizioni.
Come faccio io genitore a tutelare mio figlio da eventuali trattamenti disumani?Lasciato solo ad urlare senza nessun conforto!
A chi mi devo rivolgere per le mie rimostranze?

-----

Salve.Il ricovero di mio figlio non è servito a nulla!!Solo a farlo star peggio.Nonostante i 9 mg di risperdal i suoi malesseri continuano, in più è subentrata una forte paranoia che lo costringe a stare sveglio. E' statto aggredito dagli infermieri e chiamato pure i carabinieri per fargli una puntura di risperdal depot.Vorrei sapere se esiste in italia Qualche centro per il controllo dell'aggressività e dell'autolesionismo.
Grazie per il sostegno. Sono per me i giorni più brutti della mia esistenza!!!

--------

..io vengo dal pronto soccorso,
mi hanno messo punti alle mani e ho il pollice fratturato
matteo ha avuto una crisi bruttissima in macchina mentre
guidavo,
tutto questo è gia' successo ma mai così incontrollabile.
poi lui era ed è disperato e io anche.
sono riuscita ad evitare che chiamassero il 118 tanto ormai
lui era stranito.
quello che mi fa impazzire veramente è che queste crisi
di aggressività si scatenano sempre con me.
da un lato sono contenta ma questo mi distrugge visto che
siamo soli io e lui...
che abbiamo fatto di male e cosa ha fatto lui e gli altri come lui di male per
soffrire cosi'?

------

Che supplizio per un genitore! Te lo dico perché ci sono passata. Siamo stati costretti a ricoverare Mattia quando aveva solo 14 anni perchè in un giorno aveva devastatato tutti i quadri di casa, fatto fuori un televisore, staccato le tende e smurato un termosifone... Più cercavamo di sedarlo, più diventava aggressivo. Per fortuna nel reparto psichiatrico della Stella Maris ci dettero una stanzina singola con due lettini: uno per un genitore, l'altro per il ragazzo. In questo caso, devo ammettere, che è stato positivo abitare a 20 km dalla Stella Maris se lo avessero ricoverato nel reparto psichiatrico dell'ospedale di Pisa non sarebbe stato possibile stare vicino a lui. Mattia non fu mai legato e fu trattato con molta umanità, nello stesso corridoio c'erano bambini che viveno perennemente con il casco in testa per evitare un autolesionismo devastante. Un ragazzo di 20 anni (lo ricordo ancora era di Napoli) che picchiava selvaggiamente solo sua madre che doveva proteggersi con un busto di gesso. Una ragazzina anoressica che aveva già tentato il suicidio tre volte si aggirava come una zombie con la flebo nel braccio...Sono esperienze fortissime...

AeV
Inviato: 29/1/2011 21:50  Aggiornato: 30/1/2011 2:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/12/2010
Da:
Inviati: 103
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
...Sono esperienze fortissime...
che solo i genitori o coloro che ci lavorano possono testimoniare.

Mentre i primi cercano di aiutare i loro figli, tra i secondi c'è una forte divisione che apre il bivio di due opzioni:

1) chi sceglie di adeguarsi, non vedere, tacere e insabbiare, rendendosi complice di un crimine contro l'umanità;

2) chi sceglie di non rendersi complice e denunciare questo crimine.

Io, come genitore e men che meno come professionista, ho scelto la seconda opzione... perchè questo crimine contro l'umanità colpisce indistintamente soggetti di ogni ceto sociale.

Oggi è toccato a me, ieri è toccato a noi, domani potrebbe toccare a VOI... e le prospettive future al 2020, per la Sindrome Autistica causata dalle vaccinazioni, sono di 1 bambino ogni 10.

tdm
Inviato: 29/1/2011 22:16  Aggiornato: 29/1/2011 22:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
"Crimini contro l'umanità"?

"Un bambino ogni 10" autistico a causa delle vaccinazioni "entro il 2020"?

Citazione:
Oggi è toccato a me, ieri è toccato a noi, domani potrebbe toccare a VOI... e le prospettive future al 2020, per la Sindrome Autistica causata dalle vaccinazioni, sono di 1 bambino ogni 10.


Rispetta le persone, a cominciare dai figli di TUTTI, compreso te, eppoi parla. Roba da matti, vergognati di quel che hai detto.

AeV
Inviato: 30/1/2011 3:32  Aggiornato: 30/1/2011 3:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/12/2010
Da:
Inviati: 103
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Many people are unaware of the magnitude and significance of the autism epidemic. The disease was first reported in 1943 -- at the same time as the mass vaccination programs for diseases such as polio and pertussis began. In the 1970's the incidence was 1:2500 children. Today, the incidence is 1:150 children, 1:100 boys, and 1:68 families. It is currently increasing at a rate of 20% a year, and at this rate of increase (which has been steady for about the past 10 years), by the year 2020, 1:10 children will be autistic.

Ovvero:

Molte persone non sono consapevoli della portata e del significato della epidemia di autismo. La malattia è stata riportata la prima volta nel 1943 - al tempo stesso i programmi di vaccinazione di massa per le malattie come la poliomielite e la pertosse erano iniziati. Nel 1970 l'incidenza era 1:2500 bambini. Oggi [per l'articolo è riferito al 2007], l'incidenza è di 1:150 bambini, 1:100 ragazzi, e 1,68 famiglie. Attualmente [sempre riferito alla data dell'articolo - agosto 2007] l'aumento ha un tasso del 20% all'anno, ed a questo tasso di crescita (che è stato costante per circa 10 anni), entro l'anno 2020, 1:10 bambini sarà autistico.

Il tutto veniva scritto in tempi non sospetti ad AGOSTO 2007 (http://www.homeopathic.org/content/chat-room-homeopathy-and-the-autism-epidemic) ed è una delle tante statistiche che si possono reperire.

Come questo bel grafico che ci mostra l'incremento della Sindrome Autistica negli Stati Uniti, paese di riferimento statistico....



...considerato che in Italia il Ministero della Salute si dimostra riluttante nel raccogliere i dati e risponde stizzito a coloro che li richiedono, per esempio, in merito ai danneggiati da vaccino



Infatti, con questa nota, il Ministero della Salute dichiara di essere infastidito da qualsivoglia forma di controllo popolare sulla sua attività.


NESSUN RISPETTO PER Testa Di Minchia

tdm
Inviato: 30/1/2011 8:43  Aggiornato: 30/1/2011 8:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Dio mio, insisti nel renderti ridicolo? La sindrome autistica è stata descritta e "sistematizzata" per la prima volta nel 1943, non vuol dire che prima non esisteva, e i vaccini antipolio (ad es.) sono stati introdotti una quindicina di anni dopo, è quindi falsa la tua citazione

Citazione:
La malattia è stata riportata la prima volta nel 1943 - al tempo stesso i programmi di vaccinazione di massa per le malattie come la poliomielite e la pertosse erano iniziati.


E il ministero della Salute ha risposto all'AMEV ai sensi della L. 241/1990 (della quale ti consiglio la lettura, altro che "infastidito") rendi noto quale era la domanda di accesso agli atti dell'associazione, così ci si può fare un'idea se fosse accoglibile o no.

Che non rispetti le persone, infine, non hai fatto altro che confermarlo con la tua ultima frase.

tdm
Inviato: 30/1/2011 10:35  Aggiornato: 30/1/2011 10:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Questo articolo è del 2005, e commenta la morte di un ragazzetto autistico durante le torture (terapie chelanti) alle quali era stato sottoposto. Il titolo è significativo: "Better dead than autistic". Faccio mie le conclusioni:

Citazione:
Think of this boy everytime you upload another video to your site, or write another inflammatory piece of rhetoric, or get your boy-reporter face on TV or persuade some other ignoramus that chelation is totally safe. He wasn’t a political tool, he was just a little boy who’s only ‘crime’ was that he was born autistic to a set of parents unable to see the value in that or even just try and meet him halfway.


Il link è http://tinyurl.com/ydy8mru

Teba
Inviato: 30/1/2011 10:47  Aggiornato: 30/1/2011 10:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
-Scusa tdm, in termini di frequenza di morti accertate a causa di terapie chelanti su babmbini autistici, ...quanti altri casi hai trovato come quello?

-C'è una correlazione forte su questi dati dimostrata in più studi?

-C'è un grafico con andamento pluriannuale che indica l'andamento di questa ipotetica correlazione?

-Se si potresti indicarne un link su questi dati?


Tutto questo lo puoi presentare o è una tua personale, quanto "naif", tecnica dell' ECCEZIONE CHE CONFERMA LA REGOLA?

grazie.

tdm
Inviato: 30/1/2011 11:27  Aggiornato: 30/1/2011 11:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Autore: Teba Inviato: 30/1/2011 10:47:48

-Scusa tdm, in termini di frequenza di morti accertate a causa di terapie chelanti su babmbini autistici, ...quanti altri casi hai trovato come quello?


Tanti quanti di quelli che hanno affermato coram populo "ho guarito un centinaio di persone autistiche".

Citazione:
-C'è una correlazione forte su questi dati dimostrata in più studi?


Vedi sopra. Non ho riportato alcun studio, ma una notizia e un commento a riguardo. Lo riporto in termini più chiari: nel 2005 è morto un ragazzetto autistico a causa di terapie inadatte e dannose propagandate - insieme con altre porcate - come CURE per una sindrome.

Probabilmente i genitori del ragazzo, disperati e provati dalla situazione, han fatto il "pellegrinaggio a Lourdes" (dall'Inghilterra agli USA, nel caso in questione). E secondo me i genitori son stati - anche - "indotti" al "pellegrinaggio" da imbonitori e ciarlatani che impazzano sul web e non solo in materia.

Citazione:
-C'è un grafico con andamento pluriannuale che indica l'andamento di questa ipotetica correlazione?

-Se si potresti indicarne un link su questi dati?


Non conosco grafici del genere, quindi niente link. E non ho parlato di nessuna correlazione.

Citazione:
Tutto questo lo puoi presentare o è una tua personale, quanto "naif", tecnica dell' ECCEZIONE CHE CONFERMA LA REGOLA? grazie.


Ognuno ha le sue opinioni. Ho solo fatto mie le conclusioni di un articolo, e confermo: chi propaganda terapie insensate, inadatte e pericolose fa del male alla gente (magari) disperata. Nel 2005 a quel ragazzino è toccata - purtroppo per lui innanzitutto, e per i suoi cari - la morte. Quelli che affermano di aver guarito e guarire certe sindromi o malattie (o chi ne propaganda le "idee") sono vivi, e - spesso - contemporaneamente lucrano sulla salute delle persone.

Prego.

nessuno
Inviato: 30/1/2011 12:39  Aggiornato: 30/1/2011 12:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/7/2005
Da: Albino (BG) - Bassa Valle Seriana
Inviati: 501
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Autore: tdm Inviato: 30/1/2011 10:35:55 Questo articolo è del 2005, e commenta la morte di un ragazzetto autistico durante le torture (terapie chelanti) alle quali era stato sottoposto. Il titolo è significativo: "Better dead than autistic". Faccio mie le conclusioni: Citazione: Think of this boy everytime you upload another video to your site, or write another inflammatory piece of rhetoric, or get your boy-reporter face on TV or persuade some other ignoramus that chelation is totally safe. He wasn’t a political tool, he was just a little boy who’s only ‘crime’ was that he was born autistic to a set of parents unable to see the value in that or even just try and meet him halfway. Il link è http://tinyurl.com/ydy8mru


Tdm, vedo che l'abitudine a trarre conclusioni che vanno oltre i dati disponibili è prerogativa anche tua, non è esclusiva della parte che avversi nei tuoi interventi.

Alcune notazioni: Il link rimanda ad un articolo di un blog, il quale - a sua volta - rimanda ad un articolo di un quotidiano.

Fortunatamente,il quotidiano appare essere più onesto sia del link da te riportato che delle tue conclusioni. Tant'è che l'articolo in questione termina con queste righe:

Citazione:
An autopsy conducted today was inconclusive. Results on the cause and manner of death are pending additional testing that could take up to five months to complete, authorities said. Read more: http://www.post-gazette.com/pg/05236/559444-100.stm#ixzz1CW9B7gE5


Quindi, dato che hai sostenuto che la morte di questo bambino è dovuta alle "torture" cui è stato sottoposto, e dato che la fonte dell'informazione dice cose diverse, l'onere della proa, come in ogni tribunale, è tuo e solo tuo.

Per cortesia, prova quanto affermi. Altrimenti vai a fare un giro. Ciarlatani ne vedo e sento anche troppi.

Buona vita
Guglielmo

"Quieremos organizar lo entusiasmo, no la obediencia" - Buenaventura Durruti
nessuno
Inviato: 30/1/2011 12:45  Aggiornato: 30/1/2011 12:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/7/2005
Da: Albino (BG) - Bassa Valle Seriana
Inviati: 501
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Anche perché, caro Tdm, ci vuole poco a cercare di capire come finì:


Citazione:
Charges dropped against doctor in autistic boy's death
Tuesday, May 06, 2008
By Karen Kane, Pittsburgh Post-Gazette

The Butler County District Attorney's Office today withdrew all charges against a doctor accused of causing the death of a 5-year-old boy he was treating for autism.

Dr. Roy Kerry, who has offices in Portersville, Butler County, as well as Greenville, Mercer County, now faces only a pending civil suit filed by the family of Abubakar Tariq Nadama in Mercer County.

The child died Aug. 23, 2005, in Dr. Kerry's office after the child received a chelation treatment that involved an intravenous push of a chemical that was intended to remove heavy metals from his body.

His family had brought him to the United States from Britain to receive the chelation treatment, which is not accepted by the mainstream medical community. Read more: http://www.post-gazette.com/pg/08127/879556-100.stm#ixzz1CWBFnC9w



Quindi, dal punto di vista legale, la morte di quel bambino non fu dovuta né alle asserite "torture", né al tipo di trattamento ricevuto.

Minimo, direi che devi delle scuse alla famiglia e al medico...

Buona vita
Guglielmo

"Quieremos organizar lo entusiasmo, no la obediencia" - Buenaventura Durruti
Teba
Inviato: 30/1/2011 12:56  Aggiornato: 30/1/2011 12:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
@tdm

Ah, ho capito: quindi niente studi, niente dati, niente link... aggiungiamo che l'articolo linkato conclude affermando una cosa diversa da quella sostenuta da te :

Citazione:
An autopsy conducted today was inconclusive. Results on the cause and manner of death are pending additional testing that could take up to five months to complete, authorities said.


e aggiungiamo che

Citazione:
The Butler County District Attorney's Office today withdrew all charges against a doctor accused of causing the death of a 5-year-old boy he was treating for autism.


Siamo chiari, per favore, diciamo le cose come stanno.

ciao!

tdm
Inviato: 30/1/2011 13:18  Aggiornato: 30/1/2011 13:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Autore: nessuno Inviato: 30/1/2011 12:45:28

[...]

Quindi, dal punto di vista legale, la morte di quel bambino non fu dovuta né alle asserite "torture", né al tipo di trattamento ricevuto.

Minimo, direi che devi delle scuse alla famiglia e al medico...


nessuno, non mi pare di dovere nessuna scusa né alla famiglia né al medico. Come citi tu

Citazione:
The child died Aug. 23, 2005, in Dr. Kerry's office after the child received a chelation treatment that involved an intravenous push of a chemical that was intended to remove heavy metals from his body. His family had brought him to the United States from Britain to receive the chelation treatment, which is not accepted by the mainstream medical community.


Che cosa avrei detto di errato? Il bambino è morto nell'ambulatorio del dott. Kerry dopo aver ricevuto un trattamento a base di terapia chelante tramite iniezioni intravenose, lo dice l'articolo. Le scuse dovrebbero farle ai familiari del ragazzino altri. Del medico non ho detto nulla.

nessuno
Inviato: 30/1/2011 14:01  Aggiornato: 30/1/2011 14:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/7/2005
Da: Albino (BG) - Bassa Valle Seriana
Inviati: 501
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Che cosa avrei detto di errato? Il bambino è morto nell'ambulatorio del dott. Kerry dopo aver ricevuto un trattamento a base di terapia chelante tramite iniezioni intravenose, lo dice l'articolo. Le scuse dovrebbero farle ai familiari del ragazzino altri. Del medico non ho detto nulla.


Beh, hai parlato di "torture", mi pare.. aspetta... cito le tue parole: "Questo articolo è del 2005, e commenta la morte di un ragazzetto autistico durante le torture (terapie chelanti) alle quali era stato sottoposto".

Ho citato bene? Quindi, tu affermi che questo bambino è stato sottoposto a "torture". E chi l'avrebbe sottoposto a queste "torture" se no colui che somministrava il trattamento? (Oh, magari sono stati altri, nel qual caso, faccelo sapere).

Ora, la conclusione di questa vicenda è stata che il trattamento antichelanti [B]non[/B] ha provocato la sua morte, al contrario di quanto tu affermi.

Quindi, quanto hai sostenuto, è errato.

E, dalle mie parti, quando si dice qualcosa di errato, come minimo, ci si scusa e si ritratta.

Vedi, non basta ripetere quel che si è detto prima perché quel che si è detto sia una "prova".

Buona vita
Guglielmo

"Quieremos organizar lo entusiasmo, no la obediencia" - Buenaventura Durruti
tdm
Inviato: 30/1/2011 14:17  Aggiornato: 30/1/2011 14:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Certo, nessuno. Non ho negato affatto di aver parlato di "torture" associate a terapie chelanti sostanzialmente inutili nella cura della sindrome autistica di quel ragazzino. E non ho parlato di "prova".

Non ritengo - ripeto - di dovermi scusare con nessuno, né di ritrattare nulla, né d'aver detto qualcosa di errato. Per l'ultima volta (spero): ho riportato un articolo di un blog del quale ho fatto mie le conclusioni. Punto.

fromitaly
Inviato: 30/1/2011 14:22  Aggiornato: 30/1/2011 14:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
E quale terapia di grazia sarebbe quella giusta se non la chelazione in bambini avvelenati da metalli pesanti come i nostri?

Mio nipote era avvelenato dall'arsenico in maniera violenta e da altri 10 metalli pesanti. La chelazione è stata per lui un trattamento salvavita.

E come per lui per tantissimi bambini (vedere i sondaggi dell'ARI).

tdm
Inviato: 30/1/2011 14:32  Aggiornato: 30/1/2011 14:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Autore: fromitaly Inviato: 30/1/2011 14:22:35

E quale terapia di grazia sarebbe quella giusta se non la chelazione in bambini avvelenati da metalli pesanti come i nostri?


Allora: mi pare che tu dia per SICURO che le persone affette da sindrome autistica siano tutte avvelenate da metalli pesanti. Da qui (secondo te) ecco la soluzione: chelazione.

Non è stato dimostrato nulla di tutto questo, ma mi pare che per te il tutto sia stabilito. Spiega, quindi, che senso ha discutere di questa sindrome, dato che hai sottomano cause e rimedi.

Citazione:
Mio nipote era avvelenato dall'arsenico in maniera violenta e da altri 10 metalli pesanti. La chelazione è stata per lui un trattamento salvavita. E come per lui per tantissimi bambini (vedere i sondaggi dell'ARI).


"sondaggi"?

Per favore...

fromitaly
Inviato: 30/1/2011 14:43  Aggiornato: 30/1/2011 14:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
No, non mi mettere in bocca parole che NON ho detto.

Molti (non tutti....però per mia esperienza circa il 90%) dei nostri bambini hanno un sistema di detossificazione (ciclo della metilazione, produzione di glutathione, ecc) non funzionante e questo provoca un accumulo nei loro tessuti (cervello compreso purtroppo) di metalli pesanti.

Capisco che i sondaggi non ti bastano, ma forse potrebbero sembrarti più convincenti le ANALISI dei nostri bambini eseguite in laboratori di eccellenza che lo dimostrano.

Purtroppo questi bambini hanno subito un danno e le cure che possiamo fare e che la medicina (non il woodoo) ci mette a disposizione non sempre ce li rstituiscono pienamente. Certo però è utilissimo ripulire il loro sistema dai metalli....i loro sintomi autistici in molti casi migliorano, in alcuni casi addirittura scompaiono.

Purtroppo non conosciamo le cause (che sono molteplici) e non abbiamo la soluzione per tutti, ma nessuno al mondo può impedirci di NON rassegnarci e di cercare di alleviare come possibile le loro sofferenze e tentare di dare ai nostri figli una vita sana e il più possibile indipendente.

In questo sono necessari anbche interventi educativi personalizzati e....vi sembrerà strano,...ma ci vengono negati anche questi.

Non fare del sarcasmo tdm....ti rinnovo l'invito: cerca di porti in ASCOLTO. Hai molto da imparare dalla nostra esperienza concreta!

tdm
Inviato: 30/1/2011 15:16  Aggiornato: 30/1/2011 15:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Autore: fromitaly Inviato: 30/1/2011 14:43:43

No, non mi mettere in bocca parole che NON ho detto.


Mai fatto, non lo sto facendo e mai lo farò (magari involontariamente, chi lo sa).

Citazione:
Molti (non tutti....però per mia esperienza circa il 90%) dei nostri bambini hanno un sistema di detossificazione (ciclo della metilazione, produzione di glutathione, ecc) non funzionante e questo provoca un accumulo nei loro tessuti (cervello compreso purtroppo) di metalli pesanti.


Ah. Prima pareva esser sicura (ad es.) l'associazione metalli pesanti/vaccini/autismo. Ora no.

Citazione:
Capisco che i sondaggi non ti bastano, ma forse potrebbero sembrarti più convincenti le ANALISI dei nostri bambini eseguite in laboratori di eccellenza che lo dimostrano.


Non ho visto né sondaggi né analisi.

Citazione:
Purtroppo questi bambini hanno subito un danno e le cure che possiamo fare e che la medicina (non il woodoo) ci mette a disposizione non sempre ce li rstituiscono pienamente. Certo però è utilissimo ripulire il loro sistema dai metalli....i loro sintomi autistici in molti casi migliorano, in alcuni casi addirittura scompaiono.


Utilissimo. Mandiamoli tutti da Anju Usman & c. Qualcuno muore? Massì, non è importante.

Citazione:
Purtroppo non conosciamo le cause (che sono molteplici) e non abbiamo la soluzione per tutti, ma nessuno al mondo può impedirci di NON rassegnarci e di cercare di alleviare come possibile le loro sofferenze e tentare di dare ai nostri figli una vita sana e il più possibile indipendente. In questo sono necessari anbche interventi educativi personalizzati e....vi sembrerà strano,...ma ci vengono negati anche questi. Non fare del sarcasmo tdm....ti rinnovo l'invito: cerca di porti in ASCOLTO. Hai molto da imparare dalla nostra esperienza concreta!


Ah, "non conosciamo le cause (che sono molteplici)"? Eppure, mi pareva che molti abbiano detto "le cause sono il mercurio, i vaccini, le amalgame, l'inquinamento" eccetera, no?

Sugli interventi educativi personalizzati rivolgiti alle scuole.

Infine: se c'è uno che ascolta, quello sono io. Quelli che non sentono, sono altri.

E non faccio del sarcasmo su questioni serie.

fromitaly
Inviato: 30/1/2011 15:24  Aggiornato: 30/1/2011 15:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
I nostri bambini non muoiono. Stanno meglio.

Adesso tdm mi hai stancato. Non sono qui per discutere con te.

Non ti permettere mai più....mai più....di dire che facciamo morire i nostri figli...sono i nostri figli e tu, permettimi il giudizio, sei una persono disgustosa.

Non offendo mai su un forum...ma tu sei disgustoso....per quello che scrivi....per quello che riesci a dire davanti A GENITORI....non hai cuore e sei anche molto ignorante....questo è un binomio pericolosissimo.

tdm
Inviato: 30/1/2011 15:35  Aggiornato: 30/1/2011 15:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/8/2009
Da:
Inviati: 491
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Citazione:
Autore: fromitaly Inviato: 30/1/2011 15:24:25

I nostri bambini non muoiono. Stanno meglio. Adesso tdm mi hai stancato. Non sono qui per discutere con te. Non ti permettere mai più....mai più....di dire che facciamo morire i nostri figli...sono i nostri figli e tu, permettimi il giudizio, sei una persono disgustosa.


Mai detto che "facciamo morire i nostri figli".

Grazie per i complimenti, tu sì che sai discutere.

Citazione:
Non offendo mai su un forum...ma tu sei disgustoso....per quello che scrivi....per quello che riesci a dire davanti A GENITORI....non hai cuore e sei anche molto ignorante....questo è un binomio pericolosissimo.


Grazie e due per i soliti complimenti. Addio.

fromitaly
Inviato: 30/1/2011 15:47  Aggiornato: 30/1/2011 15:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2010
Da:
Inviati: 127
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
@ tdm Addio.....

sarà vero? me lo auguro di cuore!!

chiedo scusa a tutti.....ma non potete neanche immaginare cosa si prova ad avere figli ammalati, di una malattia grave come l'autismo (se avete letto i miei post avrete capito cosa siamo costretti a vivere) e sentire pontificare sulle nostre sofferte scelte.

spero di poter ora continuare un confronto sereno con voi tutti.....finalmente!!

Dusty
Inviato: 13/3/2011 16:23  Aggiornato: 13/3/2011 16:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Due nuovi interessanti studi che riguardano l'intossicazione da mercurio.

Lasting neuropathological changes in rat brain after intermittent neonatal administration of thimerosal
Thimerosal, an organomercurial added as a preservative to some vaccines, is a suspected iatrogenic factor, possibly contributing to paediatric neurodevelopmental disorders including autism. We examined the effects of early postnatal administration of thimerosal (four i.m. injections, 12 or 240 μg THIM-Hg/kg, on postnatal days 7, 9, 11 and 15) on brain pathology in Wistar rats. Numerous neuropathological changes were observed in young adult rats which were treated postnatally with thimerosal. They included: ischaemic degeneration of neurons and "dark" neurons in the prefrontal and temporal cortex, the hippocampus and the cerebellum, pathological changes of the blood vessels in the temporal cortex, diminished synaptophysin reaction in the hippocampus, atrophy of astroglia in the hippocampus and cerebellum, and positive caspase-3 reaction in Bergmann astroglia. These findings document neurotoxic effects of thimerosal, at doses equivalent to those used in infant vaccines or higher, in developing rat brain, suggesting likely involvement of this mercurial in neurodevelopmental disorders.

In parole povere hanno provato a simministrare thimerosal in quantità simili a quelle contenuti nei vaccini nei ratti per verificare cambiamenti neurologici, che sono stati trovati in quantità.
E questo con i topi, che hanno un cervello piccolo e semplice...

Questo altro studio invece si è occupato di analizzare dei marcatori biologici in alcuni bambini autistici ed ha verificato che i sintomi dell'autismo sono del tutto sovrapponibili con quelli di intossicazione di mercurio:

Study of some biomarkers in hair of children with autism
[...]
Results: There were highly significant differences between the level of these substances in the hair of children with autism compared with controls, positive correlation of CARS score with both mercury and copper, while intelligence quotient has significant negative correlation with the level of lead in the hair. The level of zinc does not correlate with either CARS score or intelligence quotient.
[...]
Mercury poisoning and autism have nearly identical symptoms, such as self-injurious behavior, social withdrawal, lack of eye contact, lack of facial expression, hypersensitivity to noise and touch, and repetitive behaviors.

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
Dusty
Inviato: 28/3/2011 15:10  Aggiornato: 28/3/2011 15:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire
Da PrNewsWire:
New Study Verifies Mercury In Flu Shots Is Toxic

Yet another peer-reviewed, scientific study proving the connection between the mercury in medicine and human illnesses has just been released. The latest study is the sixth one published in recent months. This report specifically examines the harm inflicted on developing fetuses and children by Thimerosal, a mercury-based compound routinely used as a preservative in flu shots.

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
Dusty
Inviato: 10/4/2011 10:23  Aggiornato: 10/4/2011 10:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Thimerosal: un nemico che non vuole morire

Come il mercurio causa processi neurodegenerativi cererali

Eccezionali immagini di studi specifici sullo sviluppo dei neuroni in presenza di mercurio



"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA