Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Medicina : Fluoruro sì, fluoruro no
Inviato da Redazione il 1/12/2010 3:50:00 (10503 letture)


Il 26 ottobre 2010 l’Italia ha recepito una nuova legge europea che impone ai produttori di dentifrici al fluoro di dichiarare in etichetta, se il contenuto è tra 0,1 e 0,15%: “Bambini fino a 6 anni: utilizzare una piccola quantità di dentifricio sotto la supervisione di un adulto per ridurre al minimo l’ingerimento. In caso di assunzione di fluoruro da altre fonti consultare il dentista o il medico.” (L. 267/18 che recepisce la Direttiva 2009/129/CEE). 

Negli Stati Uniti si usa invece da anni addizionare l’acqua potabile degli acquedotti con fluoruro. Sempre più città e stati stanno rendendo questa aggiunta obbligatoria per legge. Perché? 

Il Centro governativo per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (CDC), ha proclamato la fluorurizzazione dell’acqua pubblica uno dei dieci grandi successi nella salute pubblica del ventesimo secolo. I sostenitori del fluoruro asseriscono che aggiungere questo composto all’acqua previene il deterioramento dei denti, fa bene a bambini e adulti, è una pratica sicura ed efficace. Qualcuno però pensa che non sia così salutare assumere ogni giorno della propria vita fluoruro, sia ingerendolo quando si beve sia assorbendolo tramite la pelle durante la doccia o vestendo capi lavati con acqua con fluoruro. Ma esistono prove in grado di demolire decenni di propaganda pro-fluoruro? 

L’Associazione Americana dei Medici (AMA) dichiara: “La AMA riconosce gli importanti benefici pubblici dell’acqua potabile adeguatamente fluorurizzata, e incoraggia i propri soci medici e le società mediche a lavorare con i dipartimenti sanitari locali e statali, gli studi dentistici e i cittadini, per assicurare un’ottimale fluorurizzazione dell’acqua potabile.” 

Se l’Associazione dei medici statunitensi emette dichiarazioni tanto sicure, certamente ci saranno studi scientifici a sostegno della loro posizione, che garantiscono la totale sicurezza di tale pratica.

O no? 

L'informazione negata

Nel silenzio mediatico che caratterizza questo genere di eventi, ...



... sono stati di recente pubblicati due importanti libri in merito. 

Il primo, uscito nel 2006, è un rapporto redatto dal Consiglio Nazionale per le Ricerche (NRC) statunitense, il primo in 65 anni di storia della fluorurizzazione dell’acqua pubblica. Si tratta di una revisione scientifica degli standard finora utilizzati per stabilire le concentrazioni di fluoruro accettabili. 
Il secondo, “The Case Against Fluoride”, edito nel 2010, è una ricerca di tre medici, che passa in rassegna tutta la letteratura scientifica disponibile sul fluoruro. 

Entrambe queste opere portano alla luce decine e decine di studi scientifici che dimostrano la pericolosità del fluoruro, in particolare per quanto riguarda: fluorosi dentale, fluorosi dello scheletro, fratture. 

Il rapporto del 2006 dell’NRC conclude che gli standard usati (di 4 e di 2 mg/L) sono “non protettivi per la salute pubblica”. Indica inoltre che le persone che vivono in zone dove l’acqua è fluorurizzata assumono giornalmente una quantità di fluoruro molto maggiore di quella considerata sicura (0,06 mg/Kg al giorno). 
“The Case Against Fluoride” elenca moltissimi altri studi, non disponibili nel 2006, passando in rassegna tutti i danni del fluoruro sulla salute: danni al cervello, al sistema endocrino (in particolare alla tiroide: negli USA il secondo farmaco più prescritto è la levoxitina, per regolare le funzioni della tiroide), i reni, le ossa (indebolimento dello scheletro, osteoartriti, tumori delle ossa anche nei giovani). 

Uno studio del 1978 rivelò che basta una concentrazione di 1 ppm (parte per milione), cioè quella consigliata per la fluorurizzazione dell'acqua negli USA, per diminuire la resistenza delle ossa. 

Ma allora, a fronte di tutte queste evidenze scientifiche, perché insistere in questa pratica? Perché spingere sempre più fortemente per rendere la fluorurizzazione dell’acqua potabile obbligatoria per legge su tutto il territorio USA? 

Il fluoruro è stato introdotto negli acquedotti asserendo che avrebbe giovato ai bambini, rendendo più forti e sani i loro denti. La realtà è che questa pratica non solo risulta poco sicura e inefficace, ma può provocare fluorosi (i denti si macchiano e dopo un certo tempo si corrodono finendo per bucarsi) oltre a una serie di altri danni e malattie anche gravi. 

Un buon punto di partenza per trovare il classico bandolo della matassa in questa (apparentemente) paradossale vicenda, è provare a indagare come tutto ciò abbia avuto inizio. 


Tutto ebbe inizio con un dentista...

Nel 1931 il dr. Trendley Dean, dentista, scopre che alcune popolazioni degli USA che bevono acqua contaminata da alte concentrazioni di fluoruro naturale sono affette da fluorosi. Ipotizza però che il fluoro possa aiutare a prevenire la carie in quanto in queste popolazioni trova una scarsa presenza di carie. Nel 1939 il biochimico Gerald Cox somministra fluoruro a cavie con una dieta ricca di zuccheri e riscontra bassi tassi di carie. Perciò propone di interrompere la depurazione delle acque ricche di fluoruro, e anzi di aumentarne la dose.

Da questo momento, il fluoro smette di essere visto come rifiuto tossico pericoloso. 

In quegli anni, l'industria dell'alluminio produceva come prodotti di scarto 150.000 tonnellate di fluoro, per il cui smaltimento speciale pagava complessivamente 54 milioni di dollari l'anno. Il maggior produttore di alluminio era l'Alcoa, fondata da Andrew Mellow, che nel 1931 era Segretario del Tesoro. L'Istituto Mellow stipendiava nel 1939 il dr. Cox quando pubblicava le sue raccomandazioni sull'utilità sanitaria del fluoro


I nodi iniziano a venire al pettine 

Nel frattempo arrivano gli anni ’40 e gli USA sono impegnati nel Progetto Manhattan per la produzione di bombe atomiche.
Servivano grandi quantità di fluoruri, sottoforma di esafluoruro di uranio, per separare l’isotopo fissionabile dell’uranio, U-235, da quello non fissionabile, U-238. Queste grandi quantità di fluoruro venivano scartate come rifiuti tossici, che finivano per uccidere raccolti e bestiame. 

Nel 1945 una città del Michigan introdusse l'acqua pubblica fluorurizzata a scopo sanitario, in un esperimento che doveva durare 15 anni ma che si interruppe dopo soli 2 anni perché la città che doveva fungere da controllo iniziò a fluorurizzare anch'essa la propria acqua. 
Il responsabile di questo progetto fallimentare era il dr. Harold Hodge, che era anche il responsabile della sperimentazione sulla tossicità del fluoro del Progetto Manhattan del Pentagono. 

Nel 1947 un avvocato della Alcoa, Oscar Ewing, diventa responsabile del Servizio sanitario pubblico e subito promuove la fluorurizzazione dell'acqua potabile a livello nazionale, aiutato in questo dal padre e maestro indiscusso della propaganda, Edward Bernays. 

Grazie all'intervento benevolo del governo, il fluoruro si trasformò magicamente da rifiuto tossico (da smaltire con i relativi costi) a "sano" additivo (da vendere allo stato con lauti guadagni). Nel tempo, oltre agli Stati Uniti, iniziarono ad addizionare l'acqua pubblica con fluoruro anche Canada, Cile, Israele, Nuova Zelanda, Brasile. 

Nel 1986 uno studio effettuato su 39.000 bambini e ragazzi statunitensi fra i 5 e i 17 anni, di cui un terzo utilizzava acqua fluorurizzata, un terzo solo parzialmente e un terzo non ne faceva uso, non furono riscontrate differenze nell'incidenza della carie. 

Uno studio del 1999 rivelò che 3.500 bambini che utilizzavano acqua con fluoruro non avevano meno carie dei loro coetanei che non ne facevano uso, ma presentavano una maggiore incidenza di fluorosi dentale. 


Fluoruri per tutti i gusti 

Negli ultimi 30 anni, il fluoruro addizionato all’acqua potabile non è una sostanza ad uso farmaceutico, quindi pura e controllata, ma deriva dagli scarti di produzione dei fertilizzanti chimici: si tratta infatti di silicofluoruri impuri, che l’industria dei fertilizzanti fosfatici evita così di dover smaltire come rifiuti tossici, non solo risparmiando grosse somme previste per il conferimento speciale, ma guadagnando dalla vendita dei propri scarti. 

Perché allora continuare, spingendo anzi sempre più per rendere obbligatoria la fluorurizzazione dell’acqua pubblica USA con queste sostanze tutt’altro che innocue? 

Il dr. Joel Kaufmann, professore emerito di chimica all’Università delle Scienze di Phiadelphia, parla fuori dalle righe: “I promotori della fluorurizzazione hanno censurato la maggior parte dei media, hanno ignorato importanti discussioni in merito, hanno calunniato molti oppositori della fluorurizzazione, e capovolto giudizi legali contro la fluorizzazione in un modo che dimostra il loro potere politico. Si è poi scoperto che molti studi le cui conclusioni erano a favore della fluorurizzazione non erano supportati dai loro stessi dati.” (J. Am. Phys. Surg. 2005;10:38-44, disponibile QUI in pdf). 

Come ben rileva Upton Sinclair: "E’ difficile rendere un uomo in grado di comprendere qualcosa, se il suo stipendio dipende dal fatto di non comprenderlo”. 

William Marcus, consigliere scientifico dell’EPA (Ente per la Protezione dell'Ambiente) nel 1990 dichiarò: “Il fluoruro è un agente cancerogeno, qualunque sia lo standard adottato. A mio parere l’EPA dovrebbe agire immediatamente per proteggere il pubblico, non solo sulla scorta dei dati sul cancro, ma anche in base alle prove fornite da fratture ossee, artriti, mutamenti genetici e altri effetti”.

Fu licenziato subito dopo.

Eileen Morgan  -- "Il Portico Dipinto"

FONTI:

Molti dati e diverse fonti per questo articolo sono contenuti in uno scritto del Dr. Donald W. Miller, cardiochirurgo, che contiene diversi approfondimenti e che potete leggere tradotto in italiano cliccando QUI

Un approfondimento sulla nascita della promozione del fluoruro nell'acqua pubblica è presente in un articolo di Nicola Loda, disponibile QUI

Altre interessanti informazioni sulla storia e sugli studi fatti sul fluoruro sono contenuti in questa ricerca (formato PDF) a cura del dr. Joel M. Kauffman, professore emerito di chimica all'Università di Philadelphia.

Voto: 9.00 (3 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
snoopy
Inviato: 1/12/2010 7:46  Aggiornato: 1/12/2010 7:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/6/2006
Da: phuket - thailandia
Inviati: 106
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
e' una storia vecchia , pericolosa , ma MAI capita , l' aveva gia' trattata Giuseppe Cosco una decina d'anni fa' , anzi qui potrete trovare altri dettagli sconcertanti sulla vicenda :

http://cosco-giuseppe.tripod.com/medicina/fluoro.htm




SNOOPY

Io so tutti questi nomi e so tutti i fatti ...
Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.

P.P. Pasolini

http://www.corriere.it/speciali/pasolini/ioso.html
Cassandra
Inviato: 1/12/2010 9:31  Aggiornato: 1/12/2010 9:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
(Scusate l'OT: a proposito di Cosco, mi auguro ci sia qualche smanettone che ha scaricato il suo sito da Tripod. E' già un miracolo che sia ancora online un sito su un host gratuito dopo tanti anni, non vorrei che all'improvviso sparisse e buonanotte a tutte quelle interessanti informazioni...)

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
fefochip
Inviato: 1/12/2010 9:41  Aggiornato: 1/12/2010 9:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
scusate la domanda scontata e cazzinostrista .... ma in italia?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
NiHiLaNtH
Inviato: 1/12/2010 11:20  Aggiornato: 1/12/2010 11:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
non solo ma

"The latest edition of the peer-reviewed medical journal, Brain Research, (vol.784:l998), reveals that aluminum-induced neural degeneration in rats is greatly enhanced when the animals were fed low doses of fluoride. The presence of fluoride enhanced the bio-availability of aluminum (Al) causing more aluminum to cross the blood-brain barrier and become deposited in the brain. The aluminum level in the brains of the fluoride-treated group was double that of the controls."

in poche parole il fluoruro aggiunto nell'acqua potabile che contiene alluminio è in grado di facilitare l'assorbimento di quest'ultimo da parte del nostro cervello

l'alluminio è tossico e può portare allo sviluppo di malattie neurodegenerative

aleste85
Inviato: 1/12/2010 11:36  Aggiornato: 1/12/2010 11:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/5/2010
Da:
Inviati: 204
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
@fefochip
credo che in italia non ci sia questo problema dato che (come scritto ad inizio articolo) addirittura i produttori di dentifricio sono obbligati a scrivere se è presente fluoro , e consigliano di andare da l medico se lo si ingerisce per sbaglio

fefochip
Inviato: 1/12/2010 12:11  Aggiornato: 1/12/2010 12:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
Citazione:
in poche parole il fluoruro aggiunto nell'acqua potabile che contiene alluminio è in grado di facilitare l'assorbimento di quest'ultimo da parte del nostro cervello l'alluminio è tossico e può portare allo sviluppo di malattie neurodegenerative


quindi al pari del declino dell'impero romano avvenuto(ipotesi ardita) per l'avvelenamento da piombo a causa del vino cotto (in padelle di piombo), di cui la classe dirigente romana faceva largo uso, il declino dell'impero americano potrebbe imputarsi in parte all'allumino?

p.s. a quando pure il bromuro per rinforzare l'effetto rincoglionente?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 1/12/2010 12:14  Aggiornato: 1/12/2010 12:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
comunque a detta del mio dentista e seguendo un celebre (qui ) medico ,lavare i denti con il bicarbonato pare sia la cosa migliore invece dei tanti inutili dentifrici e usare acqua ossigenata (magari diluita un po) come colluttorio ogni tanto.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Dr-Jackal
Inviato: 1/12/2010 12:37  Aggiornato: 1/12/2010 12:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
OT

Aggiungo che Giuseppe Cosco risulta morto a 50 anni per un male non ancora identificato, quindi il suo sito è solo questione di tempo prima che venga cancellato per inutilizzo.
Peccato, perché sembrava una persona interessante.

Comunque ho scaricato il suo sito e l'ho messo in un file ZIP.
E' solo 1 Mb, chi vuole può scaricarlo da questa pagina.
(Cliccate sul pulsante DOWNLOAD arancione in fondo alla pagina.)

Fine OT

black
Inviato: 1/12/2010 12:40  Aggiornato: 1/12/2010 12:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2009
Da:
Inviati: 844
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
Citazione:
Il fluoruro è l’ingrediente fondamentale di psicofarmaci come il Prozac (fluoxetina cloridrato), il Roipnol e il Sarin

bhe che il fluororo magari si trovi anche in quegli psicofarmaci puo' essere,ma non è sicuramente l'ingrediente fondamentale,per me sarebbe da cancellare come parte

Citazione:
Il Rohypnol, prodotto dalla Hoffmann-La Roche, è un farmaco ipnoinducente (o "sonnifero"). Ha effetto ipnotico, ansiolitico e sedativo in quanto induttore di rilassamento muscolo-scheletrico; il suo principio attivo è il flunitrazepam, rientrante nei derivati benzodiazepinici ed è tra questi ritenuto uno tra i più potenti assieme all'alprazolam ed al clonazepam.


a parte questo in Inghilterra mi sembra che fu la Tatcher a iniziare la fluorizzazione dell'acqua,anche li' mi ricordo che avevo letto tempo fa che era per sedare la popolazione,ma detti poco peso a queste cose che a mio avviso devono esser dimostrate meglio

DjGiostra
Inviato: 1/12/2010 12:40  Aggiornato: 1/12/2010 12:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
Fatemela passare sta battuta:
Beviamoci sopra !!!!!

Chissa' perche' la cosa non mi sorprende !!!!!

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Cassandra
Inviato: 1/12/2010 13:38  Aggiornato: 1/12/2010 13:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
Grazie mille Jackal, però purtroppo non tutti possono scaricare da quel sito perché vien fuori un file .exe e non tutti hanno windows...

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
Dr-Jackal
Inviato: 1/12/2010 17:26  Aggiornato: 1/12/2010 17:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
Cassandra, l'ho scritto che dovete cliccare sul bottone arancione DOWNLOAD che si trova IN FONDO alla pagina, non sul grosso bottone lampeggiante "scarica" in cima alla pagina, perchè quello è un banner pubblicitario.

In alternativa, prova a cliccare qui, forse te lo fa scaricare direttamente.

blu23
Inviato: 1/12/2010 18:05  Aggiornato: 1/12/2010 18:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2009
Da:
Inviati: 585
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
“Bambini fino a 6 anni: utilizzare una piccola quantità di dentifricio sotto la supervisione di un adulto per ridurre al minimo l’ingerimento. In caso di assunzione di fluoruro da altre fonti consultare il dentista o il medico.” (L. 267/18 che recepisce la Direttiva 2009/129/CEE).

Può sembrare stupido, ma da un po di tempo a questa parte io sto utilizzando un dentifricio senza fluoro di produzione italiana chiamato Biorepair, proprio perchè la sua pubblicità su una rivista analizzava appunto la questione del fluoro presente negli altri dentifrici (d'importazione) e di come la fluorosi sia un pericolo per la salute.

Detto questo faccio una domanda: Ma voi bevete l'acqua del rubinetto??? Se lo faccio a casa mia entro un mese i calcoli non me li toglie nessuno

Ribellatevi al mondo corrotto di Babilonia, emancipate la vostra razza, riconquistate la vostra terra. (Bob Marley)
noalgregge
Inviato: 1/12/2010 19:58  Aggiornato: 1/12/2010 19:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2010
Da:
Inviati: 307
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
Pure io son tre mesi che compro dentifricio senza fluoro (non è biorepair ma sono dentifrici all'aloe a base vegetale), e per trovarlo son dovuto andare in un biocenter, perchè nelle catene di supermercati non v'è traccia, anche se devo dire che la settimana scorsa ho trovato biorepair all'iper, buon segno.

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito
noalgregge
Inviato: 1/12/2010 20:00  Aggiornato: 1/12/2010 20:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2010
Da:
Inviati: 307
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
dimenticavo, solo 2 anni fa la pediatra di mio figlio ha prescritto gocce al fluoro per migliorare la tenuta dei denti alla carie. Dessi retta al mio istinto, finirei molto male.

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito
Truth79
Inviato: 1/12/2010 21:26  Aggiornato: 1/12/2010 21:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/8/2009
Da:
Inviati: 244
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
Si va bè ma questi americani proprio la tentano tutte,ne combinano di ogni!Pure esperimenti col fluoro.Ma è possibile?Massimo torna in Italia ascoltami,ti prendi una casa al mare in qualche bel posto turistico e vedi che stai da Dio!DAMMI RETTA!

Di tutte le cose sicure,la piú certa è il dubbio.
djmark85
Inviato: 1/12/2010 23:42  Aggiornato: 1/12/2010 23:42
So tutto
Iscritto: 24/1/2006
Da: Prov. Varese
Inviati: 10
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
Io ho 25 anni e mi ricordo che quando andavo alle elementari dovevo prendere delle pastigliette di fluoro ogni giorno....

Cinqui
Inviato: 1/12/2010 23:50  Aggiornato: 1/12/2010 23:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/3/2006
Da:
Inviati: 227
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
tempo fà, una collega, mi spiegò che teoricamente non si dovrebbe lavare i denti subito dopo aver mangiato dolci, perchè la presenza di zuccheri e fluoro del dentifricio, darebbe il via a reazioni chimiche con produzione di acidi aggressivi per lo smalto dentale...

qualcuno ha conferma di questa reazione?
La riporto cosi come l'ho sentita eh...

"Una bella donna non è colei di cui si lodano le gambe o le braccia, ma quella la cui bellezza complessiva è tale da togliere la possibilità di ammirare le singole parti..." - Seneca - .
eduCattivo
Inviato: 1/12/2010 23:55  Aggiornato: 1/12/2010 23:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/4/2007
Da: Rinteln, Niedersachsen -D-
Inviati: 52
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
Io da anni uso solo prodotti Weleda, il meglio del bio per la cosmesi. Il dentifricio (naturalmente senza fluoro), in Italia costa troppo, ma ordino in internet su siti tedeschi e mi viene tra i 2,8 e 3,5 euri a tubetto. Lo stesso tubetto in erboristeria in provincia di BS lo vendono a 6,5 euri.

http://www.weleda.it/linea.php?linea_id=8

http://www.apomio.de/preisvergleich/weleda-sole-zahncreme-75-ml-weleda-ag.html

Se vuoi renderti interessante, aggiungi ''Confucio'' alla fine dei tuoi scritti.

Confucio
Decalagon
Inviato: 1/12/2010 23:55  Aggiornato: 1/12/2010 23:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
Citazione:
Io ho 25 anni e mi ricordo che quando andavo alle elementari dovevo prendere delle pastigliette di fluoro ogni giorno....


Anche a noi le hanno date una volta all'asilo, quando venne un dentista a insegnarci come ci si lavano i denti. Delle pastiglie blu amare come la merda secca.

Comunque per lavarsi i denti io consiglio il bicarbonato di sodio: sbianca e disinfetta la bocca molto meglio di un dentifricio (e non è tossico). Lo usavano anche i miei bisnonni ^^

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
djmark85
Inviato: 2/12/2010 0:02  Aggiornato: 2/12/2010 0:02
So tutto
Iscritto: 24/1/2006
Da: Prov. Varese
Inviati: 10
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
Citazione:
Anche a noi le hanno date una volta all'asilo, quando venne un dentista a insegnarci come ci si lavano i denti. Delle pastiglie blu amare come la merda secca.


Quelle che diedero a me invece erano bianche dal sapore "neutro" ed erano contenute in una provetta.

munchmadon
Inviato: 2/12/2010 0:52  Aggiornato: 2/12/2010 0:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/8/2009
Da: Isernia
Inviati: 77
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
Io sono due anni che utilizzo AZ15. E' senza fluoro.

branzac
Inviato: 2/12/2010 16:48  Aggiornato: 2/12/2010 16:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/8/2009
Da:
Inviati: 416
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
Cito Decalagon:
Comunque per lavarsi i denti io consiglio il bicarbonato di sodio: sbianca e disinfetta la bocca molto meglio di un dentifricio (e non è tossico).

Scusa la domanda stupida: ma usi quello in polvere, o esiste un bicarbonato specifico, mescolato a qualcos'altro?

Una volta è caso, due è coincidenza ma tre è voluto.
Spiderman
Inviato: 2/12/2010 18:08  Aggiornato: 2/12/2010 18:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
Citazione:
Scusa la domanda stupida: ma usi quello in polvere, o esiste un bicarbonato specifico, mescolato a qualcos'altro?


Mi intrometto, per quel che ne so io il bicarbonato lo devi sciogliere nell'acqua, se lo usi "schietto" ti graffia lo smalto dei denti.

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
tommasso
Inviato: 2/12/2010 20:59  Aggiornato: 2/12/2010 20:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/5/2006
Da: ZENA
Inviati: 722
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
Non uso più un dentifricio da 2 anni, solo spazzolino, bisogna spazzolarli un pò di più, magari guardando un film ecc. ma i denti sono in ottima salute.

salud!

"I nostri nemici sono creativi e pieni di risorse, e lo siamo anche noi. Loro non smettono mai di pensare a nuovi modi per danneggiare il nostro paese e la nostra gente, e nemmeno noi." 5 agosto 2004 G.W.Bush
Decalagon
Inviato: 2/12/2010 22:15  Aggiornato: 2/12/2010 22:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
Citazione:
Scusa la domanda stupida: ma usi quello in polvere, o esiste un bicarbonato specifico, mescolato a qualcos'altro?


Il normalissimo bicarbonato che trovi anche al supermercato.. lo mescoli con un po' d'acqua per renderlo una "pappetta" e lo usi per lavarti i denti. Oppure fai come ha detto Spiderman, immergi lo spazzolino in un bicchiere di acqua e bicarbonato e te lo passi sui denti normalmente.

Alla fine puoi anche usarlo per sciaquarti la bocca, che disinfetta meglio di un colluttorio chimico.

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
matteog
Inviato: 3/12/2010 0:08  Aggiornato: 3/12/2010 0:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
@Cinqui
anche a me avevano detto che bere la coca cola e poi lavarsi i denti li avrebbe danneggiati.
Secondo il mio dentista, di cui mi fido quasi ciecamente, è falso. Ti puoi lavare i denti sempre.

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
dr_julius
Inviato: 3/12/2010 2:20  Aggiornato: 3/12/2010 2:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
dentifrici a parte...


qualche nozione rudimentale di chimica

- eviterei di confondere il fluoro, come elemento e atomo e quindi "componente della natura", con i suoi sali (fluoruri) la cui formazione richiede un altro elemento, per esempio un metallo.

- il fluoro allo stato puro è un gas. Tossico e pericoloso (corrosivo).

- l'acido fluoridrico, da cui si possono far derivare i sali detti fluoruri, è un liquido capace di corrodere il vetro. Nei film di fantascienza o di spionaggio ( ), oppure per incidere il vetro, le lampadine etc. E' tossico e corrosivo.

- i sali inorganici o organici contenenti ioni fluoro sono da considerarsi potenzialmente tossici, specialmente se in grado di "rilasciare facilmente fluoruri". La facilità con cui cedono e la quantità ceduta sono proporzionali alla tossicità.

- alcuni gas nervini, creati per scopi bellici, erano formati da sostanze gassose in grado di rilasciare facilmente notevoli quantità di fluoruro e capaci di causare danni cerebrali e depressione respiratoria anche rapidamente letali.

- le caratteristiche peculiari dell'elemento fluoro lo rendono capace di legarsi molto fortemente al carbonio, e quindi di essere spesso molto stabile all'interno del metabolismo organico degli esseri viventi. Una sua importante caratteristica chimica è di essere un elemento fortemente elettronegativo.

- il fluoro ha avuto e ha ancora svariate applicazioni nelle produzioni industriali. CFC, componenti elettronici, semiconduttori, batterie a ioni di litio, sostanze lubrificanti, teflon, alcuni insetticidi, farmaci anestetici contengono fluoro. Circa un quinto, forse un quarto, dei farmaci contiene uno o più atomi di fluoro (la sostituzione in molecole biologicamente attive di un atomo di H con un atomo di F è spesso un modo per costruire un farmaco: aumentando la lipofilia della molecola si può ottenere una azione più intensa e un metabolismo più lento. Per scopi simili può esser usato anche il Cloro, seppur con differenze, a volte importanti)



scusate se vi ho annoiato.



- volevo, come ha detto poco sopra black, che quoto, suggerire di cassare il riferimento a quegli psicofarmaci , poichè è vero che il fluoro è presente (come in moltissimi altri farmaci) ma non come "ingrediente principale", ma anche perchè il Roipnol (flunitrazepam) non rilascia fluoro o fluoruri nell'organismo. Quindi è una sostanza che non ha niente a che vedere con il problema esaminato nel resto dell'articolo.
Idem per il Prozac (fluoxetina).
Aggiungo che il Roipnol è vietato negli USA. Non in Europa, dove l'utilizzo è permesso ma comunque normato ristrettivamente.
Il motivo non è comunque legato al contenuto di Fluoro.


- inoltre è documentato(1) che, sebbene la dose di esposizione massima giornaliera consigliata sia di 1 ppm (intesa come esposizione prolungata media [TWA]), invece la dose tossica è stimata prudenzialmente per la intossicazione acuta dai 25 ppm in su. La maniera come invece viene riportato nell'articolo mi sembra assuma un tono "eccessivamente allarmistico", mentre fornire informazioni più complete ed equilibrate aiuta meglio a capire il problema.

- Per il problema del fluoro nell'acqua potabile, lo studio di Joel Kauffman, indicato nell'articolo, consiglia, nelle conclusioni di:
Citazione:

"Fluoridation of municipal water should cease. Defluoridation of naturally fluoridated water down to 0.4 ppm of fluoride should be mandated."

ovvero usare acqua con un quantitativo dimezzato di fluoro rispetto a quanto attualmente contenuto nelle acque potabili trattate negli USA.
Nei grafici dello studio si vede come la assenza di fluoro sotto una certa soglia sia anche più dannosa dell'assunzione raccomandata a 1 ppm o a valori anche più alti. Il punto di equilibrio migliore è, appunto, a 0,4 ppm.








(1) Human data: It has been reported that 2 men were able to tolerate 25 ppm very briefly but both developed sore throats and chest pains that lasted 6 hours; 50 ppm could not be tolerated [Rickey 1959]. Volunteers tolerated 10 ppm for 15 minutes with a minimum of irritation [Ricca 1970]. Intermittent exposures to 10 ppm were repeated every 3 to 5 minutes for 15 minutes over 2 to 3 hours with only slight irritation of the eyes and skin noted [Ricca 1970]. Much irritation of the eyes have been noted at 100 ppm, but with no aftereffects after only 30 seconds [Grant 1974]. It has been observed that exposures up to 30 ppm for 5 to 30 minutes had no ill effects [Lyon 1962].
Revised IDLH: 25 ppm [Unchanged]

Basis for revised IDLH: Based on acute inhalation toxicity data in humans [Grant 1974; Lyon 1962; Ricca 1970; Rickey 1959], the original IDLH for fluorine (25 ppm) is not being revised at this time.

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
dr_julius
Inviato: 3/12/2010 2:37  Aggiornato: 3/12/2010 2:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
Secondo la Società Italiana di Nutrizione Umana la quantità giornaliera di fluoro totale da assumere è nell'uomo adulto da stabilirsi da 1,5 a 4 mg al giorno (LARN 1996).


(anche in Italia: con gli integratori multivitaminici, non esagerate se contengono Fluoro)



Ci sono in circolazione video dove Icke descrive l'uso del Fluoro con riferimento al fluoruro di sodio usato dal regime nazista, e poi mischiando gli argomenti senza alcun senso logico, continua parlando del mercurio che si usava nelle amalgame usate dai dentisti. Poi passa a parlare di vaccini, aspartame, etc...

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
peonia
Inviato: 3/12/2010 9:27  Aggiornato: 3/12/2010 9:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
dr jiulius, ho visto il video di Icke e sinceramente non mi sembra che
poi mischiando gli argomenti senza alcun senso logico, continua parlando del mercurio che si usava nelle amalgame usate dai dentisti. Poi passa a parlare di vaccini, aspartame, etc...

nel senso che vista la velocità con cui parla, anche se passa dagli ogm al fluoro al mercurio all'amalgama...il filo è sempre lo stesso: l'avvelenamento controllato della gente!
Invece, nei commenti sotto al video, leggo persone indignate perchè Icke tra le cose vere ne mette delle false come i rettiliani!!!!
Ora, pur non essendo certa di nulla, mi chiedo come si possa asserire con sicurezza che la storia dei rettiliani sia falsa!
Mi sono tornati in mente i grandi scienziati dell'epoca di Galileo....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
benitoche
Inviato: 3/12/2010 11:03  Aggiornato: 3/12/2010 11:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
Salve,dr-julius(doctor J?

Attendevo qualcuno ferrato in materia,per poter chiedere una delucidazione

Quello che sò io è che:

il sale serve per "pensare"è questa è nota

Il fosforo per "volere"

Ora mi chiedo e ti chiedo,eccessive quantità di fluoro possono influenzare la presenza di fosforo nell'organismo?

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
NiHiLaNtH
Inviato: 3/12/2010 11:45  Aggiornato: 3/12/2010 11:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
Citazione:
- inoltre è documentato(1) che, sebbene la dose di esposizione massima giornaliera consigliata sia di 1 ppm (intesa come esposizione prolungata media [TWA]), invece la dose tossica è stimata prudenzialmente per la intossicazione acuta dai 25 ppm in su. La maniera come invece viene riportato nell'articolo mi sembra assuma un tono "eccessivamente allarmistico", mentre fornire informazioni più complete ed equilibrate aiuta meglio a capire il problema.


mi citi un link del CDC ? ma che fai prendi per il culo? visto che c'eri potevi citare anche wikipedia

inoltre la pagina parla di fluorine ( fluoro ) e non dei suoi composti usati nel trattamento delle acque ( fluoruri )

Dusty
Inviato: 3/12/2010 12:00  Aggiornato: 3/12/2010 12:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
L'articolo è stato modificato togliendo il riferimento agli psicofarmaci, come da suggerimento di alcuni utenti, che ringrazio.

PS: questo scritto è nato come presentazione degli studi menzionati e linkati, che sono revisioni della letteratura scientifica in materia eseguiti rispettivamente dal CNR statunitense e da un gruppo di medici.

Si riferisce perciò alla situazione degli USA: in Italia l’acqua pubblica non viene addizionata con fluoruri, anche se questi composti possono essere presenti naturalmente (generalmente in concentrazioni molto basse). Il riferimento alla legge appena emanata riguarda il problema dei bimbi, che tendono a mangiarsi il dentifricio assumendo quindi dosi potenzialmente pericolose di fluoruri, specialmente laddove l’acqua potabile già contenga una certa concentrazione di fluoruri e il bimbo assuma pastiglie per i denti. (Le quali pastiglie hanno -o dovrebbero avere- una posologia differente a seconda del tenore in fluoruri dell’acqua che la famiglia utilizza, come specificato sul foglietto informativo).

Grazie,
Eileen

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
NiHiLaNtH
Inviato: 3/12/2010 15:25  Aggiornato: 3/12/2010 15:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
X MAZZUCCO

Massimo hai mai pensato di fare un articolo sull'impatto ambientale che hanno avuto i crolli delle torri gemelle e del wtc 7, del cover up da parte dell'EPA, dei primi soccorritori che si sono ammalati e che sono morti etc. ?

magari potresti dedicare un capitolo all'argomento nella sezione sull'11/9

dr_julius
Inviato: 3/12/2010 20:54  Aggiornato: 3/12/2010 20:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
NiHiLaNtH ha detto
Citazione:
mi citi un link del CDC ? ma che fai prendi per il culo? visto che c'eri potevi citare anche wikipedia


ovunque una affermazione sia vera, se è vera è valida indipendentemente dalla fonte.
<chiudo poichè non voglio flame>

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
peonia
Inviato: 4/12/2010 0:32  Aggiornato: 4/12/2010 0:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
OT interessante su Wikileaks:

http://scienzamarcia.blogspot.com/

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
NiHiLaNtH
Inviato: 6/12/2010 11:53  Aggiornato: 6/12/2010 11:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Fluoruro sì, fluoruro no
solo che in questo caso l'informazione non c'entra niente perchè parla di fluorine ( fluoro ) e non di fluoride ( fluoruro )


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA