Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


politica italiana : Quando è la politica a fare notizia
Inviato da Redazione il 24/11/2010 19:20:00 (5688 letture)

Le uniche notizie politiche che riescono a riempire i telegiornali, in Italia, sono le notizie che riguardano i personaggi politici.

Oggi ad esempio c’è stata la richiesta di dimissioni di Berlusconi da parte di Fini, e i telegiornali ci hanno riempito le orecchie con notizie che riguardano i commenti dei politici a questa richiesta. Berlusconi dice che deve essere Fini a fare un passo indietro, Casini ironizza sulle aperture di comodo del Cavaliere, Di Pietro dice che Berlusconi ha paura di andare alle elezioni, la sinistra insiste che bisogna tornare alle urne “per voltare pagina una volta per tutte”, eccetera eccetera eccetera.

Questo tipo di “notizia” non è affatto una eccezione, in Italia, ma da lunghi anni è diventata la regola. Incapaci di procedere ad una qualunque riforma degna di quel nome, i politici italiani passano la maggioranza del loro tempo a cercare di strapparsi a vicenda una fetta di potere in più, riuscendo così a trasformare questa lotta permanente nel vero argomento trattato quotidianamente dai nostri notiziari.

Riuscirà il buon Berlusconi a tenere in piedi la sua maggioranza traballante? Riuscirà l’eroico Di Pietro a far cadere una volta per tutte l’odiato nemico? Riuscirà finalmente Casini ad incunearsi in modo permanente nel famoso “centro” di tutti e di nessuno?

Naturalmente, l’abilità di spostare l’attenzione dai veri problemi a quelli fasulli ...

... dipende esclusivamente dalla disponibiltà del pubblico a lasciarsi trarre in inganno in quel senso. Ricade quindi sempre sugli italiani, e non su chi ci inganna – la responsabilità ultima per le condizioni del paese.

Ma la faccenda è ancora più perversa di quello che può sembrare: questo spostamento dell’attenzione, infatti, non serve solo a farci dimenticare il vero motivo per cui i nostri governanti sono stati eletti – che sarebbe di fare riforme utili al paese - ma serve proprio a rendere “importante” il loro ruolo nel momento in cui dovessimo tornare alle urne: dopo aver sentito parlare per mesi del duello fra Berlusconi e Fini, chi mai potrà resistere alla tentazione di correre alle urne per dare il proprio appoggio all’uno piuttosto che all’altro?

Il resto del discorso già lo conoscete, per cui non starò a dilungarmi. Finchè il cittadino non imparerà ad usare correttamente la democrazia, facendo richieste precise prima di dare a chiunque il proprio voto (e non tornando a votare chi non le ha rispettate), si merita di languire sotto i quintali di letame da cui viene sommerso sistematicamente dalle stesse persone che lui ha votato.

Come disse George Bernard Shaw, “la democrazie è un sistema politico che garantisce che i governanti non siano mai migliori del popolo che li ha votati”.

Massimo Mazzucco

Voto: 6.00 (1 voto) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
vernavideo
Inviato: 24/11/2010 20:00  Aggiornato: 24/11/2010 20:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Quando è la politica a fare notizia
Ciao Massimo,
Citazione:
Ma la faccenda è ancora più perversa di quello che può sembrare: questo spostamento dell’attenzione, infatti, non serve solo a farci dimenticare il vero motivo per cui i nostri governanti sono stati eletti – che sarebbe di fare riforme utili al paese -

Ehmm... A me pare che sia proprio il contrario: le riforme "necessarie utili al paese" le stanno gia facendo, sai racimolare quei 4 spiccioli per ripagare i debiti fatti da loro e per pagare le loro spesucce...
E non ti preoccupare, non ci saranno elezioni finche un governo di "soliderieta' nazionale" (sic) non avra' approvato le misure piu' impopolari...

Ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
Kenshiro
Inviato: 24/11/2010 20:31  Aggiornato: 24/11/2010 20:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 21/5/2010
Da: Croce del Sud
Inviati: 318
 Re: Quando è la politica a fare notizia
Finchè il cittadino non imparerà ad usare correttamente la democrazia, facendo richieste precise prima di dare a chiunque il proprio voto (e non tornando a votare chi non le ha rispettate), si merita di languire sotto i quintali di letame da cui viene sommerso sistematicamente dalle stesse persone che lui ha votato

Quindi il modo migliore per non essere responsabili di ciò che sta succedendo ed è successo,è quello di non esprimere nessuna preferenza... chi si merita la fiducia del popolo???

Il problema è che molti sono convinti che questo o quello potranno portare veri cambiamenti...
mi spiace usare questo termine,ma per me in questo campo CONVINZIONE fa rima con ILLUSIONE.

Mondo marcio!!!
Nuit
Inviato: 24/11/2010 21:07  Aggiornato: 24/11/2010 21:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/9/2010
Da: Messina
Inviati: 346
 Re: Quando è la politica a fare notizia
Vivo in una Sicilia attanagliata da una profonda crisi economica e istituzionale, dove lo sviluppo non decolla, forze, iniziative e atteggiamenti contrapposti e ambivalenti si contendono il campo, intrecciandosi tra loro.
La gestione della cosa pubblica continua ad avvenire secondo una prospettiva fortemente clientelare, proiettata a consolidare il ruolo di chi governa, secondo logiche spartitorie selvagge.Qualsiasi iniziativa, anche se buona, non decolla se non è appoggiata dal partito tal dei tali, alla fine le inziative buone restano nella mente di chi, nel suo piccolo, voleva solo lavorare dignitosamente e creare ricchezza!!!
Ecco il clientelismo, ecco come i politici prendono i voti, ecco perchè il voto non lo si conquista con le cose fatte ma con i favori fatti, ecco perchè il connubio mafia-politica, ecco perchè l'Italia non potrà andare avanti così...!!!

Truth79
Inviato: 24/11/2010 21:19  Aggiornato: 24/11/2010 21:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/8/2009
Da:
Inviati: 244
 Re: Quando è la politica a fare notizia
C'è la speranza che non si arrivi ai livelli di crisi dell'Irlanda,altrimenti non so che destino spetterebbe all'Italia...la guerra civile?

Di tutte le cose sicure,la piú certa è il dubbio.
DjGiostra
Inviato: 24/11/2010 21:27  Aggiornato: 24/11/2010 21:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Quando è la politica a fare notizia
Io ho smesso di votare da almeno 10 anni !!! non voglio che questa gentaglia
si permetta di dire che le porcherie che fa ,le fa a nome mio !!!!!!!
Democrazia= presa per il culo della popolazione.
Democratura= presa per il culo LAMPANTE della popolazione !!!!
Democrazia italiana = non ho definizione..(se qualcuno vuol favorire..)

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Pyter
Inviato: 24/11/2010 22:22  Aggiornato: 24/11/2010 22:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Quando è la politica a fare notizia
"E' vero. C'è un rapporto che si è incrinato, tra me e il ministro Carfagna. Ma riguarda solo il rapporto di fiducia."

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
temponauta
Inviato: 24/11/2010 23:13  Aggiornato: 24/11/2010 23:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Quando è la politica a fare notizia
Citazione:

Incapaci di procedere ad una qualunque riforma degna di quel nome, i politici italiani passano la maggioranza del loro tempo a cercare di strapparsi a vicenda una fetta di potere in più, riuscendo così a trasformare questa lotta permanente nel vero argomento trattato quotidianamente dai nostri notiziari.



Questa volta c'è una variante importante.
I governanti occidentali, tra cui il Berlusca nostrano, sono informati del futuro prossimo venturo, che sarà nerissimo.
E' in arrivo la crisi irreversibile dei sistemi monetari (euro e dollaro affonderanno insieme), dei sistemi bancari (creazione di entità oligarchiche), delle economie occidentali (disoccupazione alle stelle), dell'ordine sociale (rivolte diffuse), della politica estera (accerchiamento della Cina con apertura dei fronti Iran e Corea Nord).
Perchè farsi trovare con il cerino in mano?
La farsa in atto è solo una exit strategy da una tragedia annunciata (basta leggere i dati sulla cassa integrazione) e di portata planetaria (terremoti, pandemie, ecc.).
Meglio una bella crisi politica per gestire il caos con informi governi di unità nazionale dove se c'è una responsabilità si può attribuire solo alla politica come sistema e non come politici (all'ingrasso).
In molti paesi occidentali stanno terminando la costruzione di rifugi sotterranei per caste politiche ed economiche (solo in Norvegia si parla di una cittadina sotterranea da 500 mila posti).
I ricconi americani fanno a gara per comprare silos di missili nucleari e basi sotterranee dismesse.
"Loro" sanno tutto.
Noi qui "pronti" a fare il nostro dovere di bravi cittadini con il certificato elettorale in mano.

a_mensa
Inviato: 24/11/2010 23:52  Aggiornato: 24/11/2010 23:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/6/2009
Da: roncello (mi)
Inviati: 3180
 Re: Quando è la politica a fare notizia
beh intanto si potrebbe anche chiedere al governo di NON spendere i 15 miliardi di euro nell'acquisto degli f35 con capacità nucleare.
pensate checi servano proprio o non sarebbe meglio destinare quei soldi , ad esempio all'università?

giro l'invito ad aderire all'iniziativa.


Oggetto: mail-bombing sui parlamentari contro finanziamento dell'F35

car*, come DisarmiAmoLaPace di Varese

vi chiediamo di unirvi a noi nel lanciare un "mail-bombing" sui parlamentari per dire No ai 131 cacciabombardieri d'attacco (anche con capacità nucleare) F35 che il Governo vuole acquistare.

Il loro costo è esorbitante (oltre 15 miliardi di euro) e rappresenta risorse che saranno distratte da altri settori davvero più utili e da impegni verso soggetti che sono nel bisogno, in questa situazione di grave crisi economica.

Il link da utilizzare è questo:

http://www.peacelink.it/nosoldiaF35

Esso serve per far pervenire ai parlamentari, in automatico, una mail che chiede di non votare per il finanziamento all'F35.

Per farlo è sufficiente accedere al sito e cliccare su adesioni di singoli o di associazioni e riempire il modulo proposto e confermare per l'invio della mail.

Vi chiediamo, inoltre, di girare l'invito anche a persone o associazioni, gruppi che conoscete.

Grazie
Stefano Ferrario
per DisarmiAmoLaPace di Varese

non vorrei mai appartenere ad un club che avesse me come socio.
effeviemme
Inviato: 25/11/2010 0:42  Aggiornato: 25/11/2010 0:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/6/2006
Da:
Inviati: 698
 Re: Quando è la politica a fare notizia
a_mensa cit.:

beh intanto si potrebbe anche chiedere al governo di NON spendere i 15 miliardi di euro nell'acquisto degli f35 con capacità nucleare.
------------------------------------------

ciao andrea, non pensi che dovremmo "poter pretendere" dal governo, di non spendere
quei soldi per queste merci?
e "poter pretendere" di usarli per una miglior causa, ( ed anche per l'università )?

temo che petizioni, sottoscrizioni, manifestazioni ecc. lascino il tempo che trovano,
nella coscienza dei "nostri" politici...
I "nostri dipendenti" non si sentono nostri dipendenti.... come dovrebbe essere.

ciao
fvm

Ognuno sta solo sul cuor della terra trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera - S. Quasimodo.
alsecret7
Inviato: 25/11/2010 0:52  Aggiornato: 25/11/2010 0:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Quando è la politica a fare notizia
grande verita massimo. in italia purtroppo e ancora piena di pecoroni che vedono la politica italiana come la bibbia, e la tv come il vangelo non riescono a svegliarsi dal ' inganno che politica e giornalisti gli sbattono in faccia ogni giorno .piu li prendono per il culo piu loro li sguono a bocca aperta ormai l'italia non a piu speranze il baratro e vicino anzi ci sono gia dentro.

Pispax
Inviato: 25/11/2010 1:13  Aggiornato: 25/11/2010 1:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Quando è la politica a fare notizia
Ho scoperto Makkox.

Un genio.


Visto che ha commentato lui questo articolo (molto meglio di come avrei potuto farlo io), lascio parlare lui.








Citazione:
Le uniche notizie politiche che riescono a riempire i telegiornali, in Italia, sono le notizie che riguardano i personaggi politici.

Oggi ad esempio c’è stata la richiesta di dimissioni di Berlusconi da parte di Fini

















Citazione:
Berlusconi dice che deve essere Fini a fare un passo indietro













Citazione:
Casini ironizza sulle aperture di comodo del Cavaliere












Citazione:
Di Pietro dice che Berlusconi ha paura di andare alle elezioni, la sinistra insiste che bisogna tornare alle urne “per voltare pagina una volta per tutte”, eccetera eccetera eccetera.

Questo tipo di “notizia” non è affatto una eccezione, in Italia, ma da lunghi anni è diventata la regola. Incapaci di procedere ad una qualunque riforma degna di quel nome, i politici italiani passano la maggioranza del loro tempo a cercare di strapparsi a vicenda una fetta di potere in più, riuscendo così a trasformare questa lotta permanente nel vero argomento trattato quotidianamente dai nostri notiziari.














Citazione:
Riuscirà il buon Berlusconi a tenere in piedi la sua maggioranza traballante?












Citazione:
Riuscirà l’eroico Di Pietro a far cadere una volta per tutte l’odiato nemico? Riuscirà finalmente Casini ad incunearsi in modo permanente nel famoso “centro” di tutti e di nessuno?

Naturalmente, l’abilità di spostare l’attenzione dai veri problemi a quelli fasulli ...

... dipende esclusivamente dalla disponibiltà del pubblico a lasciarsi trarre in inganno in quel senso. Ricade quindi sempre sugli italiani, e non su chi ci inganna – la responsabilità ultima per le condizioni del paese.

Ma la faccenda è ancora più perversa di quello che può sembrare: questo spostamento dell’attenzione, infatti, non serve solo a farci dimenticare il vero motivo per cui i nostri governanti sono stati eletti – che sarebbe di fare riforme utili al paese - ma serve proprio a rendere “importante” il loro ruolo nel momento in cui dovessimo tornare alle urne: dopo aver sentito parlare per mesi del duello fra Berlusconi e Fini, chi mai potrà resistere alla tentazione di correre alle urne per dare il proprio appoggio all’uno piuttosto che all’altro?





(questa è particolarmente agghiacciante)








Citazione:
Il resto del discorso già lo conoscete, per cui non starò a dilungarmi. Finchè il cittadino non imparerà ad usare correttamente la democrazia, facendo richieste precise prima di dare a chiunque il proprio voto (e non tornando a votare chi non le ha rispettate), si merita di languire sotto i quintali di letame da cui viene sommerso sistematicamente dalle stesse persone che lui ha votato.














Citazione:
Come disse George Bernard Shaw, “la democrazie è un sistema politico che garantisce che i governanti non siano mai migliori del popolo che li ha votati”.











E in effetti la democrazia è una macchina che non trasforma niente: se ci butti dentro pattume, ottieni indietro pattume.




matteog
Inviato: 25/11/2010 2:15  Aggiornato: 25/11/2010 2:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Quando è la politica a fare notizia
salve,
vogliamo parlare del 5 x mille dirottato alle scuole private?

Secondo me questo è il secolo in cui si è dimostrato che la democrazia non funziona.
Il grande Shaw ha colto in pieno il concetto. Aggiungo che il cittadino, come massa, non sarà mai capace di "produrre" politici o governo buoni.
Ditemi una cosa che la "massa" nella Storia del mondo o di questo paese (lettera minuscola apposta) abbia fatto di buono?
Nemmeno i giusti referendum senza la propaganda sarebbero passati.
La massa è prevalentemente ignorante (in Italia ci sono secondo uno studio il 33% di analfabeti e un altro 33% di semianalfabeti) e stupida.
Il progresso sia politico che scientifico purtroppo è stato sempre opera di pochi.

Finché il mio voto varrà come quello di un tizio che non sa nemmeno cos'è il Parlamento, non ci saranno governi buoni.
che fare? Personalmente preferisco sempre il male minore?
E se tutti smettessero di votare? I politici resterebbero nelle loro poltrone a vita con la scusa che qualcuno pur deve governare. Quindi non cambierebbe nulla. Mentre votando il male minore almeno si arginano i danni della massa.

Matteo

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
alexg
Inviato: 25/11/2010 9:45  Aggiornato: 25/11/2010 9:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/5/2006
Da: Sybar
Inviati: 179
 Re: Quando è la politica a fare notizia
Sembra ci sia ancora qualcuno che non ci e' accorto che la "democrazia" è MORTA, ecco perche' non funziona.
Le decisioni per il presente e il futuro dell'Italia non si prendono a Roma, ma altrove e chi decide non e' stato eletto da nessun cittadino.
Andare a votare significa scegliere un gruppo di attori che RECITERA' la parte dei governanti (pagato con soldi VERI).
Quello del MENO PEGGIO è un concetto superato da un bel pò.

Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.

"Democrazia" è due lupi e una pecora che decidono ai voti cosa mangiare.
"Libertà" è la pecora ben armata che contesta il voto.
redna
Inviato: 25/11/2010 9:52  Aggiornato: 25/11/2010 9:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Quando è la politica a fare notizia
Citazione:
La massa è prevalentemente ignorante (in Italia ci sono secondo uno studio il 33% di analfabeti e un altro 33% di semianalfabeti) e stupida.
Il progresso sia politico che scientifico purtroppo è stato sempre opera di pochi.


se esiste in 33%di analfabeti la colpa è del governo perchè è lo stesso che dovrebbe per legge istuirli come da costituzione.
Se esiste un altro 33%di semianalfabeti è perchè se lo sono voluto e non hanno studiato.
In ogni caso sia il primo 33% che il secondo è funzionale alla criminalità organizzata. Pertanto è sempre del governo la colpa.

Non c'è alcun progresso sia politico che scientifico perchè sia la politica che la scienza sono una illusione.
La politica è in mano di pochi e la scienza in mano ancora a meno persone che danno soldi a chi vogliono loro perchè facciano quello che vogliono loro a scapito anche, impunemente, di tutti.

Citazione:
Le decisioni per il presente e il futuro dell'Italia non si prendono a Roma, ma altrove e chi decide non e' stato eletto da nessun cittadino.

chi decide non lo ha eletto nessuno ma nemmeno chi vota decide qualcosa per il futuro del paese. Però sarebbe il caso di far capire a chi decide che il gioco lo abbiamo capito.......... e per questo ne restiamo fuori.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
aleste85
Inviato: 25/11/2010 12:01  Aggiornato: 25/11/2010 12:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/5/2010
Da:
Inviati: 204
 Re: Quando è la politica a fare notizia
bell'articolo, condivido tutto.
questo è proprio il motivo per cui non vado a votare, si parla solo di chi deve andare su quale poltrona, ma nessuno dice cosa bisognerà fare una volta seduti sulla poltrona.
in italia siamo veramente messi male, anche se poi guardandomi intorno non ne vedo molti di paesi che stanno meglio.

Infettato
Inviato: 25/11/2010 12:48  Aggiornato: 25/11/2010 12:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Quando è la politica a fare notizia
Citazione:
Riuscirà il buon Berlusconi a tenere in piedi la sua maggioranza traballante?


Cerrrrto...... devono campare sti poracci....

Il problema non è chi ruba, il problema sono i derubati che si ostinano a lasciare la porta aperta....

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
alsecret7
Inviato: 25/11/2010 13:11  Aggiornato: 25/11/2010 13:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Quando è la politica a fare notizia
le agende della politica italiana e non solo la gestiscono i gruppi elitari, come il gruppo bildberg e illuminati che si riuniscono ogni anno in una localita (sconosciuta diciamo cosi) ma ormai sconosciuta nollo e piu, visto che ormai si sa sempre dove si riuniscono. ecco li gestiscono le sorti dei paesi.come le guerre da farsi,economie,malattie,ecc ecc. ma solo su internet sene parla quindi il grande pubblico non sa un bel niente. ecco queste personcine si riuniscono in segreto inlegalmente per decidere cosa devi fare tu il giorno dopo. l'italia e pecorona, ma anche una parte del mondo e ancora piu pecorona.

settemele
Inviato: 25/11/2010 14:08  Aggiornato: 25/11/2010 14:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/5/2010
Da:
Inviati: 101
 Re: Quando è la politica a fare notizia
per temponauta:

ti vedo ora e in passato molto ben informato (o piu' attento nel tirar inevitabili so,,e): secondo te, a breve, anche l'italia sara una nuova irlanda ?
già, anche la riforma gelmini è un progetto di mussi: quindi, a mio parere: a marzo:
governo di unità nazionale con draghetto, montezuma, + cattocomunisti e cul.ttoni al seguito !

settemele
Inviato: 25/11/2010 14:09  Aggiornato: 25/11/2010 14:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/5/2010
Da:
Inviati: 101
 Re: Quando è la politica a fare notizia
refuso: ... TIRAR S O M M E

temponauta
Inviato: 25/11/2010 14:16  Aggiornato: 25/11/2010 14:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Quando è la politica a fare notizia
Autore: settemele Inviato: 25/11/2010 14:08:50
Citazione:

per temponauta:

ti vedo ora e in passato molto ben informato (o piu' attento nel tirar inevitabili so,,e): secondo te, a breve, anche l'italia sara una nuova irlanda ?
già, anche la riforma gelmini è un progetto di mussi: quindi, a mio parere: a marzo:
governo di unità nazionale con draghetto, montezuma, + cattocomunisti e cul.ttoni al seguito !




A differenza dell 'Irlanda, l'Italia perverrà a situazioni di guerra civile su scala regionale.
(Truth79 lo ha già presagito )

alinos
Inviato: 25/11/2010 15:22  Aggiornato: 25/11/2010 15:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/3/2006
Da: Livorno
Inviati: 118
 Re: Quando è la politica a fare notizia
Ma le pensate davvero le cose che dite? Ma davvero pensate a guerre civili, rivoluzioni, fine delle economie, e altre catastrofi simili prossime venture?
Ma non è più semplice pensare che siamo governati da una massa di imbecilli che pensano solo a riempirsi la pancia, tiricchiando a campare sulle questioni importanti? Ma davvero pensate ai grandi "illuminati" che si riuniscono in segreto e tengono le file del mondo?
E perchè grandi pensatori non ci informano? Loro sanno e noi no?
Si scatenerebbe il panico?
Non nuocerebbe anche a chi ste cose le vuole e le progetta?
Oppure, davvero pensate che davvero dovrebbero votare solo alcune persone e altre no? Solo perchè sono rimbecillite da anni di grandi fratelli, film e telefilm di propaganda occulta?
Non sarebbe più saggio educare le persone fin da piccole a pensare con la propria testa e lasciare che decidono?
Siete convinti di avere ragione? Siete forse voi gli illuminati?
Se la maggioranza delle persone vota lo psiconano, chi siamo noi, voi per poter dire che lo psiconano è il male assoluto?
E se ci sbagliassimo? Se veramente 56 milioni di persone vivessero in modo così infame, perchè la maggioranza continua a votare questo status quo?
Che sia il migliore dei peggiori mondi possibili?
Non lo sò, sono deluso da tutto il sistema ma alle volte mi sembra di essere uno su un milione. E se uno su un milione sbaglia, è possibile che lo sbaglio sia il suo e non quello degli altri?
Aiutatemi a capire perchè non ci capisco più niente.

temponauta
Inviato: 25/11/2010 15:51  Aggiornato: 25/11/2010 15:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Quando è la politica a fare notizia
@ alinos

Nel 2009 furono prodotti milioni di vaccini contro il Virus A, quello cioè dell'influenza suina che, annunciata come pandemia di sapore biblico, non fece poi chissà quali danni.
Nonostante i milioni di vaccini prodotti e acquistati a caro prezzo dal Ministero della Sanità e la massiva intimidazione mediatica, in italia solo 20 mila persone circa si sono vaccinate, mentre tutti gli altri (milioni), a cominciare dallo stesso Ministro della Sanità, rifiutarono il vaccino in quanto "non sicuro", se non proprio dannoso (tossicologicamente parlando).
Nonostante una così chiara indicazione popolare, i vaccini contro l'influenza stagionale che ogni anno vengono somministrati alle fasce deboli della popolazione (anziani in particolare) includono da quest'anno anche il vaccino contro l'influenza suina, che la popolazione aveva rifiutato.
Questo non solo non è conosciuto agli utenti, ma anche spesso agli stessi medici di base che provvedono alle vaccinazioni ambulatoriali.
Perchè tutto questo?
Sono solo e sempre imbecilli o c'è qualcosa di più?
E siccome ora c'è lo psiconano al governo, perchè non ce la dovremmo prendere con lui?
Prova a Risponderti da solo.

alsecret7
Inviato: 25/11/2010 17:47  Aggiornato: 25/11/2010 17:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Quando è la politica a fare notizia
CARO ALINOS VAI SU QUALSIASI MOTORE DI RICERCA E CLICCA GRUPPO BILDBERG O ILLUMINATI POI LEGGI. OPPURE VAI SU YOUTUBE E DIGITA LA STESSA COSA POI MI DI RAI.SECONDO TE CHE CI FANNO TUTTI I PIU GROSSI INDUSTRIALI EUROPEI, E MONDIALI, POLITICI, REGINE E E QUALCHE GIORNALISTA DI FIDUCIA SIA CHIARO, RIUNITI UN VOLTA ALL' ANNO O OGNI DUE ANNI IN QUESTI ALBERGHI DELLE PIU GROSSE CAPITALI DEL MONDO? E SENZA CHE NOTIZIARI PARLINO MAI DI QUESTI RADUNI? MA INTERNET SI ED E PRVATO CON FOTO E FILMATI CERTO NON VANNO LI PER FARE MERENDA O A MANGIARE POP CORN.PERCHE NOI NON SAPPIAMO NULLAN QUESTO E INLEGALE A PARER MIO.

Rickard
Inviato: 25/11/2010 18:36  Aggiornato: 25/11/2010 18:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Quando è la politica a fare notizia
Citazione:
Come disse George Bernard Shaw, “la democrazie è un sistema politico che garantisce che i governanti non siano mai migliori del popolo che li ha votati”.

Che poi è il motivo primario per cui la democrazia va eradicata e buttata nel cesso.

Rubo le seguenti parole a Paxtibi:

Il voto di due ragazzini vale il doppio del voto di un vecchio pieno d'esperienza.

Il voto di due imbecilli vale il doppio del voto di un genio

Il voto di due disonesti vale il doppio del voto di un onesto
.

E io aggiungo:

Il voto di una persona disinfomata vale quanto quello di una persona informata.

Il voto di un bigotto rintronato e oscurantista vale quanto quello di una persona aperta di mente a tutte le possibilità.

Il voto di un DJ svizzero ossessiato dai rapporti tecnici vale quanto quello di una persona onesta e sana di mente
.

Come si possa auspicare un sistema in cui tutto questo avviene rimane un mistero.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
peonia
Inviato: 25/11/2010 20:07  Aggiornato: 25/11/2010 20:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Quando è la politica a fare notizia
"Non abbiamo fatto la fine della Grecia, non abbiamo fatto la fine dell'irlanda e del portogallo, speriamo di non fare la fine dell'Italia!"


http://www.youtube.com/watch?v=pb6Rk0a4qkg


edit: e aggiungo, stanno proprio fuori!

http://condividete.altervista.org/giustiziaelavoro/news/universita-gelmini-e-alfano-nel-pallone-votano-per-errore-con-le-opposizioni/

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Jurij
Inviato: 25/11/2010 20:18  Aggiornato: 25/11/2010 20:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Quando è la politica a fare notizia
...Nonostante i milioni di vaccini prodotti e acquistati a caro prezzo dal Ministero della Sanità e la massiva intimidazione mediatica, in italia solo 20 mila persone circa si sono vaccinate, mentre tutti gli altri (milioni), a cominciare dallo stesso Ministro della Sanità, rifiutarono il vaccino in quanto "non sicuro", se non proprio dannoso (tossicologicamente parlando)....

A proposito di vaccini, forse non tutti sanno che quando uno stato firma la concessione per la produzione di un certo numero di vaccini, questa è solo una riservazione.
In altre parole, la ditta produttrice si riserva un tempo determinato per la produzione "eventuale" del vaccino per un determinato stato al momento del bisogno.
Se la malattia non arriva, il vaccino non sarà prodotto, ma i soldi del contratto vengono incassati.
Non male come affare eh?

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
matteog
Inviato: 25/11/2010 21:02  Aggiornato: 25/11/2010 21:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Quando è la politica a fare notizia
sono perfettamente d'accordo con Rickard con le frasi citate da Rickard ma che sono di Paxtibi
@ Temponauta di cui apprezzo molto gli interventi, che parla di mini guerre civili, io non sarei così ottimista comunque lo spero anche perché non vedo soluzione se non la rivoluzione
@redna ti posso assicurare che conosco tanta gente che non vuole studiare, conoscere o informarsi, quindi non è colpa del governo ma della stessa gente che oggi più che in passato ha tutti gli strumenti per non rimanere analfabeta, ma sceglie di rimanerci. Il governo più che la scuola dell'obbligo per me non può ne deve fare, ovviamente si parla di basi dell'istruzione e non della cultura in generale in cui il governo può fare molto.
Oggi molta più gente di ieri ha accesso ad Internet ma quanti lo usano anche per informarsi?
Sul discorso generale riguardo illuminati, poteri occulti ecc. Secondo me si sta esagerando: prendi un Berlusconi, di sicuro è stato e forse lo è ancora massone, di sicuro ha avuto contatti con la mafia (vedere sentenza dell'Utri), di sicuro ha "amici" internazionali come Putin e Gheddafi, ma è abbastanza banale, dimostrabile e visibile che il suo governo e le leggi che fa beneficiano prima lui e poi i suoi "amici".
Se procediamo con un ragionamento del tipo: sopra di lui c'è n'è uno più ricco e potente, chi c'è sopra quello che sta sopra di lui?
è un ragionamento infinito che non porta alla verità.
Secondo me esistono i poteri occulti ma esistono anche persone come Berlusconi che hanno i propri interessi e agiscono alla luce del sole.

"Speriamo di non fare la fine dell'Italia"

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
NiHiLaNtH
Inviato: 25/11/2010 21:51  Aggiornato: 25/11/2010 21:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Quando è la politica a fare notizia
Citazione:
Se procediamo con un ragionamento del tipo: sopra di lui c'è n'è uno più ricco e potente, chi c'è sopra quello che sta sopra di lui?
è un ragionamento infinito che non porta alla verità.


non c'è ne è uno solo ma tanti

ci sono i banchieri, quelli che controllano le risorse energetiche, i nobili, le aziende che producono armi ufficiali e non, i militari, le case farmaceutiche etc.

ovviamente in ogni categoria ci sono quelli che hanno più potere di altri

Truth79
Inviato: 25/11/2010 23:53  Aggiornato: 25/11/2010 23:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/8/2009
Da:
Inviati: 244
 Re: Quando è la politica a fare notizia
L'Italia è da anni e anni ormai è purtroppo un paese TRAGICOMICO...il termine la riassume e definisce perfettamente.Non mi viene nient'altro da dire...io non ho idea di cosa la possa salvare...

Di tutte le cose sicure,la piú certa è il dubbio.
Pispax
Inviato: 26/11/2010 1:47  Aggiornato: 26/11/2010 1:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Quando è la politica a fare notizia
L'articolo è abbastanza generale da essere condivisibile, ma i commenti si stanno rivelando (NON imprevedibilmente) abbastanza spassosi.

Coraggio ragazzi: fate felice un povero vecchio.
Secondo me potete fare anche peggio di così.


Aspetto con ansia i seguiti.

settemele
Inviato: 26/11/2010 10:09  Aggiornato: 26/11/2010 10:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/5/2010
Da:
Inviati: 101
 Re: Quando è la politica a fare notizia
SI CHIAMA BILDERBERG

NON BILDBERG !!!!!!!!!!!!!!

non storpiate questo perfetto nome ebreo

ayarbor
Inviato: 28/11/2010 20:04  Aggiornato: 28/11/2010 20:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/1/2010
Da:
Inviati: 227
 Re: Quando è la politica a fare notizia

rconocchia
Inviato: 21/3/2011 22:38  Aggiornato: 21/3/2011 22:38
So tutto
Iscritto: 16/10/2008
Da:
Inviati: 5
 Re: Quando è la politica a fare notizia
e per giunta adesso ci sono le prossime elezioni amministrative 2011 che daranno un bel po' di pepe in piu' alla discussione


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA