Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


news internazionali : Non passa in California la legalizzazione della marijuana
Inviato da Redazione il 3/11/2010 19:40:00 (5682 letture)

Il 54% degli elettori della California ha votato contro la legalizzazione della marijuana, il 46% ha votato a favore. La cosiddetta “Proposition 19”, uno dei tanti referendum inseriti nella scheda elettorale delle “midterm elections”, è stata così respinta.

Molti si aspettavano che lo stato più “liberal” della confederazione, dal quale sono nate praticamente tutte le rivoluzioni culturali del secolo scorso, avrebbe dato il via ad una serie di riforme tese a legalizzare la marijuana in tutto il paese, ma la strada da percorrere evidentemente è ancora molto lunga.

Due sono gli ostacoli maggiori che si pongono su questo percorso: il primo, di tipo culturale, è dovuto alle false credenze, profondamente radicate nella popolazione, sulla dannosità effettiva della marijuana. Nonostante sia dimostrato che alcohol e tabacco siano molto più dannosi della marijuana, gli effetti della propaganda contro la cannabis, durata per molti decenni, si fanno risentire ancora oggi.

In questo senso hanno avuto gioco facile i proibizionisti, ...


... nel corso della campagna elettorale, che hanno battuto sul tasto della paura, tappezzando la California con pubblicità che dicevano “se passerà la Proposition 19 avremo gli uffici pieni di gente ‘stonata’”.

Il secondo problema è di tipo legale, e si pone a livello federale. Una qualunque legge a favore della marijuana, votata da un qualunque stato americano, andrebbe infatti a scontrarsi automaticamente con la proibizione a livello federale. Il problema già esiste con l’uso della marijuana per scopi terapeutici (sono 13 gli stati che fino ad oggi l’hanno approvato), ma naturalmente il governo centrale ha sempre evitato lo scontro diretto, per non sentirsi accusato di crudeltà contro i malati che necessitano disperatamente della marijuana. Nel momento in cui la marijuana divenisse invece legale anche per scopi ricreativi, il governo di Washington si troverebbe obbligato a far applicare in pieno la legge federale, che secondo la costituzione prevale sempre su quella locale.

Non a caso il Ministro di Giustizia Holder aveva già annunciato la piena implementazione delle leggi federali, nel caso la Proposition 19 fosse passata in California.

In realtà, a mio parere, la legalizzazione della mariuana deve passare attraverso un percorso completamente diverso, che non è quello del presunto vantaggio economico (la legalizzazione avrebbe portato quantità ingenti di denaro nelle casse della California, sotto forma di nuove tasse), ma del rispetto costituzionale del principio della libertà individuale. In casi come questo, infatti, l’onere della prova sta al proibizionista, che deve dimostrare come la pericolosità dell’uso della marijuana superi il diritto del cittadino di fare ciò che crede con il proprio corpo. Ma il problema, come dicevamo, è proprio di tipo culturale, e bisognerà quindi prima rimediare ai danni fatti da decenni di propaganda negativa contro la marijuana, che a quanto pare ha influenzato persino una buona parte degli americani più aperti e liberal di tutti, ovvero gli abitanti della California.

Caro, dolce e piccolo Bernays, quanti disastri sei riuscito a combinare, pur di far contenti i tuoi amici petrolieri.

Massimo Mazzucco

VEDI ANCHE: Propaganda: se la conosci la eviti.

La vera storia della marijuana

Voto: 6.00 (3 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Spiderman
Inviato: 3/11/2010 20:01  Aggiornato: 3/11/2010 20:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Non passa in California la legalizzazione della marij...
Citazione:
Nonostante sia dimostrato che alcohol e tabacco siano molto più dannosi della marijuana[...]


A proposito

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
Cleaner
Inviato: 3/11/2010 20:03  Aggiornato: 3/11/2010 20:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/10/2006
Da:
Inviati: 402
 Re: Non passa in California la legalizzazione della marij...

Notturno
Inviato: 3/11/2010 20:04  Aggiornato: 3/11/2010 20:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/8/2008
Da:
Inviati: 1920
 Re: Non passa in California la legalizzazione della marij...
A me pare una decisione che rientri nell'ottica proibizionista che ha sempre afflitto l'america.

Secondo alcuni (ricordo un mio dotto amico che ne parlava) che quest'atteggiamento è figlio diretto della cultura protestante.

Non ne so abbastanza per avallare questa tesi, ma mi affascina.

A questo proposito, ricordo anche che negli USA il suicidio (forse dovrei dire il "tentativo di suicidio") è reato.

Questo la dice lunga sul concetto che hanno di libertà personale.

Molto contraddittorio.

Da una parte per cultura e tradizione non ammettono che in albergo si diano i documenti di identità, dall'altra, poi, prendono queste posizioni.

Sulla marijuana si corre spesso il rischio di negarne la legittimità sulla base delle emozioni, come hai ben fatto rilevare, Massimo, più che sulla ragione.

L'idea di legalizzare qualcosa che impatta sulla coscienza è abbastanza inquietante.

Però, poi, si gonfiano di sonniferi come zucchine.

Stupefacenti.

Loro, gli americani!

Non la cannabis.


Rende Encomiabili Dire No A
Religiosi Orpelli. Mentire Provoca Eccidii.
(Stefano Bartezzaghi)
Dr-Jackal
Inviato: 3/11/2010 20:24  Aggiornato: 3/11/2010 20:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Non passa in California la legalizzazione della marij...
Consiglio la visione del film-documentario SUPER HIGH ME (visibile in streaming), che si è ispirato al famoso SuperSize Me, solo con la marijuana al posto degli hamburger.
E' informativo e divertente.
E mostra che anche prima della bocciatura della Proposition 19, in ogni caso il governo federale continuava a intromettersi negli affari dello Stato della California.

hendrix
Inviato: 3/11/2010 20:45  Aggiornato: 3/11/2010 20:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1048
 Re: Non passa in California la legalizzazione della marij...


Anche io consiglio un film delizioso, l'erba di Grace.

Makk
Inviato: 3/11/2010 20:58  Aggiornato: 3/11/2010 21:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/12/2009
Da:
Inviati: 933
 Re: Non passa in California la legalizzazione della marij...
Direi che c'è un altro problema oltre a quelli citati da Massimo e da Notturno.
In california i democratici hanno tenuto (62% camera, 56% senato), eppure non c'è stato nessun effetto traino per la prop19.
New York sembra anche nettamente democratico (dico "sembra" xké nn ho trovato i definitivi ma dai singoli distretti si direbbe proprio), eppure hanno bocciato una prop per tassare dell'1% i ricchissimi. Bocciata con un sonoro 65%. L'1% avrebbe finanziato scuole, sanità, sussidi di disoccupazione e servizi pubblici in generale. Strano che il 65% degli elettori non abbia sentito come a proprio favore una simile proposta, soprattutto in periodo di crisi come questo.

Ma non tanto strano se si pensa che gli americani aborriscono le tasse, e la prop19 includeva una tassazione per la produzione in casa della MJ.

Fosse quello l'errore della campagna pro-maria?

Secondo il Corriere è proprio così.
E aggiunge che la prop19 avrebbe scontato la nomea di Obama di rappresentare il "partito delle tasse", nomea che gli è probabilmente costata la Camera.


[L'erba di Grace però è ambientato in UK]

cnj
Inviato: 3/11/2010 22:12  Aggiornato: 3/11/2010 22:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da: Romagna
Inviati: 795
 Re: Non passa in California la legalizzazione della marij...
Caro Massimo, ti sei salvato. Volevo trasferirmi di fianco a casa tua in California per potermi fumare una canna in santa pace....
Pensa che rottura di coglioni sarebbe stata per te sentirmi parlar male tutti i giorni di Mr.B. e della sua eterna demenza che sembra non aver limiti nello spazio, nel tempo, per secoli e secoli... amen

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. Nikola Tesla
benitoche
Inviato: 4/11/2010 0:34  Aggiornato: 4/11/2010 0:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: Non passa in California la legalizzazione della marij...
La dimostrazione pratica di come la massa sbaglia
Doctor ho visto il documentario,c'è da dire che la comicità Americana è noiosissima cmq
Scandalosa l'intenferenza federale in uno stato(parlo della chiusura imposta alle farmacie )forse un domani anche l'Europa si troverà nella stessa situazione

PS OT
Sig Mazzucco,ho dovuto cambiare pc,dal mio ho problemi di connessione,immetto il nick e la password,li riconosce come validi,mi ringrazia per essermi connesso ma,non mi fà cmq entrare,Lei ha idea del problema

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
Dipende
Inviato: 4/11/2010 9:54  Aggiornato: 4/11/2010 9:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/10/2006
Da:
Inviati: 101
 Re: Non passa in California la legalizzazione della marij...
Io la “marijuana” la studio da 10 anni e la fumo da quasi 25.
Fra le altre cose…ce n’è una che proprio mi crea sconforto.
In questi ultimi anni ho parlato tanto di Cannabis, sia in termini di cannabinoidi, che di canapa e di “marijuana”, la maggioranza delle persone con cui ho avuto a che fare, chi in maniera spavalda, chi in maniera scontata, chi velata…non ne pensa male…ma soprattutto, non ha mai avvertito un pericolo reale dalla sostanza e nemmeno da chi la fuma.
Molti l’assumono o la hanno assunta in passato…altri non lo hanno mai fatto, ma comunque ritengono assurdo vietarla e perseguitare chi l’assume.
La maggioranza delle persone con cui io ho a che fare, diciamo che ha un livello culturale medio-alto.
Oltre in parlamento, è’ nei bassifondi dell’ignoranza più pigra, che si riescono ancora a trovare proibizionisti convinti e sicuri che, oltre a denigrare pesantemente e senza alcuna prova la sostanza, sono convinti che il proibizionismo, cioè vietare senza prove certe, promettendo punizioni esemplari, sia una buona strada da seguire.
A parte il fatto che bisogna essere proprio dei coglioni a credere ad una cosa del genere, visto il fallimento a volte omicida, ma comunque inutile degli ultimi 70 anni di proibizionismo…comunque…la Canapa è VIETATA IN TUTTO IL PIANETA TERRA (in alcuni Stati è tollerata…in altri fanno finta di niente quando conviene)
Conclusione (ed ulteriore conferma del teorema)…questo pianeta nella sua totalità, è governato da un manipolo di insani approfittatori, supportati da una massa più o meno informe di pigre ignoranti teste di cazzo.
Tutto il resto…è sopravvivenza, adattamento…ribellione…

Blutarsky
Inviato: 4/11/2010 10:09  Aggiornato: 4/11/2010 10:09
So tutto
Iscritto: 3/11/2010
Da:
Inviati: 23
 Re: Non passa in California la legalizzazione della marij...
Salve! Questo è il mio primo messaggio...non so se sia propriamente in tema, ma...Una mattina di alcuni mesi fa, mentre era al lavoro con il furgone della ditta, un mio amico a seguito di un tamponamento stupidissimo (senza feriti) è stato obbligato a recarsi all'ospedale e fare pipì...positivo ai cannabinoidi (che ovviamente non consuma durante il lavoro, ma la sera prima di coricarsi). Non basta...gli hanno fatto fare anche l'esame del capello!!! Risultato patente sospesa per sei mesi (la macchina l'ha salvata perchè non era sua) multa che può arrivare ai 15000 euro e una pena da due a quattro anni...ditemi voi in che paese viviamo P.S. Il mio amico ha anche due bambine piccole!!!

Freeanimal
Inviato: 4/11/2010 10:23  Aggiornato: 4/11/2010 10:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/5/2009
Da: Codroipo (UD)
Inviati: 705
 Re: Non passa in California la legalizzazione della marij...
Blutarsky, l'episodio che hai raccontato mette i brividi e sembra il comportamento della psicopolizia di 1984, di Orwell.

OT:
Mazzucco, mi associo al problema evidenziato da Benitoche: a me capita la stessa identica cosa, cioè non riesco a connettermi per poter intervenire, neanche insistendo. Da cosa può dipendere?

edo
Inviato: 4/11/2010 10:56  Aggiornato: 4/11/2010 10:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Non passa in California la legalizzazione della marij...
QUI interessante intervista al Prof. Gessa. "Quante morti sono riconducibili all'uso della cannabis? Nessuna."

benitoche
Inviato: 4/11/2010 11:14  Aggiornato: 4/11/2010 11:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: Non passa in California la legalizzazione della marij...
Signori,premesso che questa pianta è stata "eliminata"semplicemente perchè nessun tipo di costrizione sarebbe stata altrimenti possibile
Sono nate tutte le grandi industrie grazie alla sua soppressione,da quella farmaceutica,a quella del petrolio,della plastica(nylon),della carta del legno(povera Amazzonia,povere foreste)del cibo(il seme è altamente proteico quanto quello del mais)delle sigarette,ect ect
Quale potere avrebbero,bypasseremo tutti e tutto se soltanto fosse possibile la sua coltivazione
Quindi i motivi del proibizionismo sono chiari,la necessità di comandare i popoli,ora qualche spiraglio è nato grazie ai semi privi di THC,o a basso tenore,uno spiraglio,anche e sopratutto in vista della crisi,da tempo cerco di avviare grazie alle istituzioni un progetto di sviluppo,e questo è quello che tutti dovremmo provare a fare
Credetemi può rivelarsi un ottimo bussines soprattutto considerando la futura scarsità di materie prime;è addirittura conveniente dal punto di vista agricolo la sua coltivazione per svariati motivi che ora ritengo inutile elencare

Quando si dice piove sul bagnato poi, riguardo l'inasprirsi delle pene nasce dall'intenzione di far soldi sulle spalle dei consumatori
In America se non erro esiste persino la possibilità del sequestro della casa non solo dell'auto
Siamo alla follia,ma sono altresì convinto che opportunamente pianificato a livelli comunali però,in un futuro non troppo lontano,grazie anche allo sviluppo di nuove macchine già esistenti per la scissione della pianta in fibre e tutto il resto,nulla le potrà togliere il rientro alla grande
Questa forse è l'unica battaglia che abbia senso combattere oggi

PS OT
Grazie sig Mazzucco problema risolto

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
Davide71
Inviato: 4/11/2010 11:22  Aggiornato: 4/11/2010 11:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Non passa in California la legalizzazione della marij...
Ciao a tutti:
visto che sono proprio gli USA a premere perché la marijuana sia illegale ci mancherebbe solo che facciano eccezione per se stessi! Oltre tutto non riesco a capire perché tutte le novità in merito alla coltivazione e al consumo di Maria arrivino sempre e tutte dalla California! Se avessero reso legale la marijuana in California avrebbero fatto la solita figura del "paese civile" nei nostri confronti. Visto che non lo sono (un paese civile intendo) io sono contento!

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
abbidubbi
Inviato: 4/11/2010 15:28  Aggiornato: 4/11/2010 15:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 31/8/2005
Da: roma
Inviati: 671
 Re: Non passa in California la legalizzazione della marij...
"Il 54% degli elettori della California ha votato contro la legalizzazione della marijuana..."

BIOPARCO!

Io sto mentendo. (Eubulide, V secolo a.C.)
Edmondo
Inviato: 5/11/2010 0:18  Aggiornato: 5/11/2010 0:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/8/2010
Da: Un garage
Inviati: 149
 Re: Non passa in California la legalizzazione della marij...
io metterei germano mosconi... come minimo....

Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. Friedrich Nietzsche
jerimum
Inviato: 5/11/2010 17:14  Aggiornato: 5/11/2010 20:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/1/2006
Da: Modena
Inviati: 249
 Re: Non passa in California la legalizzazione della marij...
Perche' Soros ha reso pubblica questa dichiarazione solo una settimana prima, quando e' evidente che il nemico numero uno da sconfiggere sono anni ed anni di propaganda contro la cannabis?

Il Wall Street Journal intervista George Soros: "Favorevole alla legalizzazione della marijuana. Dovremmo investire in informazione invece che in inefficaci provvedimenti come l'arresto e la detenzione"

Se avesse donato il milione di dollari fin dall'inizio della campagna le cose avrebbero preso un'altra strada: la cannabis ha molteplici argomenti a suo favore e praticamente nessuno contro, ed una massiccia campagna ben finanziata dall'inizio avrebbe sicuramente sortito i suoi effetti.
Magari aveva semplicemente investito in qualche regione dove sarebbe cresciuta la "legal pot", o ha qualche azione nel governo della California? In ogni caso meglio speriamo che riescano a usare il milione di dollari donato da Soros per la prossima campagna del 2012.

Comunque sia il mondo ha perso un'altra occasione per diventare un posto migliore, dalla California poteva partire un effetto domino prima di tutto sul Messico, dove da tempo e' in corso un dibattito sulle droghe, e poi magari sul resto del mondo.

Sul mio balcone non serve la prop 19, ma al mondo si.

"Accominzamo, con nova promissa, sta gran sulenni pigliata pi fissa!"
La paura di Montalbano, Camilleri
benitoche
Inviato: 6/11/2010 2:48  Aggiornato: 6/11/2010 2:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: Non passa in California la legalizzazione della marij...
Giusto,jerimum

Se avesse donato il milione di dollari fin dall'inizio della campagna le cose avrebbero preso un'altra strada: la cannabis ha molteplici argomenti a suo favore e praticamente nessuno contro, ed una massiccia campagna ben finanziata dall'inizio avrebbe sicuramente sortito i suoi effetti.

Sarebbe interessante comprendere se la campagna è stata stile radical-Pannella "sballo gratis per tutti",o portata avanti seriamente

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA