Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


storia & cultura : Testimonianza da Hiroshima (II)
Inviato da Redazione il 7/8/2010 4:30:00 (8633 letture)


Voto: 8.00 (3 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Redazione
Inviato: 7/8/2010 4:33  Aggiornato: 7/8/2010 4:33
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Chiedo scusa, volevo ripubblicare ieri questo video, ma mi era sfuggita la ricorrenza.

benitoche
Inviato: 7/8/2010 6:33  Aggiornato: 7/8/2010 6:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
DjGiostra
Inviato: 7/8/2010 10:06  Aggiornato: 7/8/2010 10:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
E' incredibile quanta violenza corre nel sangue delle persone !!!!!!!
Mi sembra di aver letto da qualche parte che la prima bomba
atomica fosse di origine tedesca !!!!!
Lo stesso Mussolini torno' da un viaggio in Germania sbigottito
dalla visione della nuova arma che stavano creando i tedeschi.

Un ricordo alle vittime di Iroshima e Nagasaki...

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
zeus66
Inviato: 7/8/2010 10:29  Aggiornato: 7/8/2010 10:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/12/2005
Da: Verona
Inviati: 76
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Alla fine del video, osservando attentamente il khazaro Oppenheimer (khazaro come i costruttori della bomba e khazaro come i "mandanti"), vengono i brividi.

NON HA NULLA DI UMANO !!!!!

Pensavo a David Icke.... Forse (lo dico un po' scherzando, un po' no) non ha tutti i torti....

Comunque, non vi sembra un RETTILE ?????

Calvero
Inviato: 7/8/2010 10:49  Aggiornato: 7/8/2010 10:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Mi stupisco di me medesimo nell'appurare come il mio animo possa mettere in serenità la mia dignità.

Dopo quel giorno fu chiaro all'umanità come la bassezza umana potesse essere suffragata dal consenso istituzionale di una società, la nostra, e fare orecchie da mercante. Dopo l'11 Settembre si rimase col fiato sospeso giorni e giorni, ma non siamo capaci di percepire che il corso del tempo ha un continuum logico e attuale per questi infami schemi mentali.

Su Hiroshima si riesce a essere così intellettuali da coprire con il velo dell'ipocrisia la razza bastarda con cui dividiamo le nostre esistenze.

Una lode immane al popolo Giapponese che poteva esigere l'anno della Memoria ..altro che il "giorno".

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Jurij
Inviato: 7/8/2010 10:58  Aggiornato: 7/8/2010 10:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Bravo Massimo ad avere ricordato a tutti questo massacro di civili, perchè è stato un massacro di civili da parte di un governo alla corda. Questo governo non era nord coreano, Nazista, Fascista, iraniano .... no semplicemente USA, gli stessi che oggi all'ONU vogliono decidere chi deve avere la bomba atomica e chi no!!!!!!!!!!!!!!!!

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Jurij
Inviato: 7/8/2010 11:00  Aggiornato: 7/8/2010 11:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Sarebbe anche utile ricordare che la guerra USA Giappone non inizio con Pearl Harbor, ma con l'obbligo del tonnellaggio delle navi giapponesi imposto dall'arroganza USA!!!!!!!!!!!!!!!

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Truth79
Inviato: 7/8/2010 11:09  Aggiornato: 7/8/2010 11:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/8/2009
Da:
Inviati: 244
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Ho visto un documentario sulla resa dei giapponesi dopo le atomiche,è durante il passaggio degli americani capitanati da uno sborone di generale(qualcuno saprà il nome)con una strana pipa di legno in bocca,sia i soldati che la popolazione davano le spalle (in segno di sdegno,giustamente)al corteo che andava a far firmare la resa.Mi aveva colpito molto!

Di tutte le cose sicure,la piú certa è il dubbio.
Manfred
Inviato: 7/8/2010 11:23  Aggiornato: 7/8/2010 11:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/11/2009
Da: Osnabrück
Inviati: 2094
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Onore a Majorana che non volle dare il suo contributo e diventare come Einstein e compagnia sionista: un malfattore dell'umanità.

actarus71
Inviato: 7/8/2010 12:44  Aggiornato: 7/8/2010 13:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 145
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Aspettate nella parte finale del filmato i sottotitoli di quanto afferma Oppenheimer, menzionano Vishnu???
Oppenheimer menziona Vishnu?
Uno/a delle divinità nell'Induismo rappresentata con le sembianze rettiloidi o comunque correlata al rettile nelle sue rappresentazioni.
Cavolo questo mi sconcerta che uno scenziato del suo livello abbia "perso" il suo tempo a studiare le divinità induiste.
A questo punto mi viene il dubbio che quanto lessi relativamente alle ricerche condotte dagli scenziati nazisti! I loro ricercatori fecero studi approfonditi sulla mitologia/religione induista e relativi testi vedici/Veda alla ricerca del libro che spiegava come costruire i Vimana. Vimanika shastra se ricordo bene
Grazie per questo contributo sinceramente colpito.

Tesla sosteneva che l'energia nucleare avrebbe distrutto l'umanità risultava una follia (in quanto "dividere una cosa risultava un crimine contro la natura") per la sua visione delle cose (ad avercene di scenziati di tale caratura morale ed etica)

Spiderman
Inviato: 7/8/2010 12:59  Aggiornato: 7/8/2010 12:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:
Alla fine del video, osservando attentamente il khazaro Oppenheimer (khazaro come i costruttori della bomba e khazaro come i "mandanti"), vengono i brividi.

NON HA NULLA DI UMANO !!!!!


Un involucro di carne svuotato dai rimorsi delle proprie azioni. Fa pena e schifo allo stesso tempo.

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
temponauta
Inviato: 7/8/2010 14:33  Aggiornato: 7/8/2010 14:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Autore: Spiderman Inviato: 7/8/2010 12:59:07

Citazione:
Alla fine del video, osservando attentamente il khazaro Oppenheimer (khazaro come i costruttori della bomba e khazaro come i "mandanti"), vengono i brividi.

NON HA NULLA DI UMANO !!!!!


Un involucro di carne svuotato dai rimorsi delle proprie azioni. Fa pena e schifo allo stesso tempo.



No, Oppenheimer fa schifo solo perchè è un maledetto ebreo sionista e tutto il progetto manatthan fu voluto dai giudei per dotarsi di quell'arma di superiorità assoluta con cui, finita la guerra, ricattare il mondo intero.
Se non avesse avuto una moglie ebrea a circuirlo, Fermi non si sarebbe fatto irretire dal progetto sionista.
Al contrario Majorana era un uomo non ricattabile, e preferì seguire un destino valoroso.
Neppure Hitler volle sganciare l'atomica su New York, seppure era tutto pronto per farlo: ma lui era un soldato vero con regole d'onore, e non diede mai l'ordine.
Gli ultimi territori ad essere "liberati" dai nazisti furono quelli della Norvegia nell'estate del 1945 e in un campo di volo gli angloamericani scoprirono una squadriglia di 6 bombardieri strategici Focke-Wulf Ta 400 a sei motori



perfettamente pronti ed equipaggiati per raggiungere gli Stati Uniti.
Ma quello che colpì di più i militari intervenuti fu il trovare molte foto di New York prese da precedenti missioni di ricognizione, con le quali era stata pianificata la missione finale per la distruzione della città.
Ma l'atomica tedesca non fu caricata a bordo e non fu lanciata.
In compenso tramite un sottomarino oceanico u-boot classe XXI fu consegnata agli americani la bomba H tedesca insieme ad un horten 229 smontato (di cui, una squadriglia riprodotta dall' Usaf sarebbe stata usata nel marzo del 1947 dall'agente dei servizi Kenneth Arnold per inventare il cover up dei dischi volanti extraterrestri).
Così mentre lavoravano alla bomba al plutonio, gli americani si ritrovarono tra le mani la bomba H bella e pronta.
Cosa ottennero in cambio i nazisti?
Stalin lo sapeva bene, e anche in Patagonia lo sanno ancora oggi.
Truman peggio di Hitler? Senza dubbio alcuno.

actarus71
Inviato: 7/8/2010 15:43  Aggiornato: 7/8/2010 15:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 145
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Hitler adesso con regole d'onore.... soldato vero....
I soldati potrebbero ritenersi offesi a vedersi rappresentati in qualche modo da una figura simile.
Ovviamente con tutto il rispetto per le tue opinioni ma rivalutare Hitler sotto qualsiasi forma mi sembra poco carino gia' solo per le morti causate in maniera poco onorevole (camere a gas e fucilazioni) nei campi di sterminio (regole d'onore li dov'erano?Sui bambini e gli anziani e sulle donne)
Si puo' affermare tutto pero' certi concetti un attimino andrebbero tarati bene

Jurij
Inviato: 7/8/2010 16:26  Aggiornato: 7/8/2010 16:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Eih, per favore, se Hitler avesse avuto armi come l'atomica o macchine volanti come gli UFO le avrebbe usate.... eccome le avrebbe usate !
La prova sono tutte le sue ultime mosse disperate, vedi esempi degli investimenti sui Messerschmitt Me 262, con la ciliegina sulla torta dei vecchi e i ragazzi spinti a combattere i Tank con i "panzerfaust". Che tristezza .....

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Manfred
Inviato: 7/8/2010 18:36  Aggiornato: 7/8/2010 18:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/11/2009
Da: Osnabrück
Inviati: 2094
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Non era in suo potere usarle, ne vincere la guerra, i suoi padroni non volevano.

avatar21
Inviato: 7/8/2010 19:38  Aggiornato: 7/8/2010 19:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/5/2010
Da: Terrritorio Libero di Trieste
Inviati: 73
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Gli stati Uniti hanno usato armi atomiche in differenti occasioni non solo in Giappone , ma anche in Bosnia , Kosovo e Serbia , Iraq e Afganistan
Quando si sveglierà' la gente ? Chi ha bisogni di amici come quelli negli USA e Israele ?
Il tasso di cancri in Falluja e' 38 volte superiore al normale .

http://www.iraq-war.ru/article/231263

Jurij
Inviato: 7/8/2010 19:45  Aggiornato: 7/8/2010 19:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Va bene, credo nel potere della massoneria e nella sua capacità di creare anche una guerra mondiale, ma Hitler non era personaggio da farsi mettere il guinzaglio da qualcuno e la guerra la voleva vincere fino in fondo. Quindi da parte mia, se avesse avuto un'arma del genere lui non l'avrebbe intesa come un'arma di dissuasione, ma bensì come mezzo di vittoria.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Manfred
Inviato: 7/8/2010 19:53  Aggiornato: 7/8/2010 20:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/11/2009
Da: Osnabrück
Inviati: 2094
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Sarebbe stato interessante poter interpellare Rommel a questo proposito, dato che lui la guerra la stava vincendo.
Studiando gli avvenimenti della seconda guerra mondiale si evince unicamente che ha obbedito a solo tre ordini principali:
1) Portare gli americani in Europa
2) Creare lo stato di Israele.
3) Iniziare la guerra fredda

Ci sono poi altri obbiettivi occulti tuttora da scoprire interamente.

temponauta
Inviato: 7/8/2010 20:49  Aggiornato: 7/8/2010 20:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
@ actarus71

Sei in errore.
Di Hitler si può dire tutto, ma aveva un concetto della guerra e delle sue regole basato sulle regole militari dell'onore e del valore.
Se fosse stato uno sterminatore non avrebbe esitato a trucidare 350 mila inglesi e francesi bloccati a Dunkerque.
Neppure usò mai sui campi di battaglia il gas (mentre nel dicembre del 1943, nel corso dell'attacco aereo dell'aviazione tedesca alle navi alleate nel porto di Bari, fu colpito e distrutto un cargo statunitense che trasportava munizioni all'iprite la cui esplosione provocò il Disastro di Bari).
Nè lanciò l'atomica sugli Usa, pur avendola già pronta: a guerra ormai persa sarebbe stato solo l'atto estremo di un vile, caratteristica che invece era propria di Truman.
Hitler non era il male assoluto: chi lo fu veramente era Himmler e la sua soluzione finale, che potè portare a compimento (non nei numeri della propaganda sionista) per aver di fatto preso il potere in Germania con un colpo di stato strisciante (finanza e industria) delle sue SS.

ivan
Inviato: 7/8/2010 21:03  Aggiornato: 7/8/2010 21:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Devo ricontrollare gli occhiali perchè non credo di aver letto bene alcune cose del presente 3ad ...

MrDay
Inviato: 7/8/2010 21:36  Aggiornato: 7/8/2010 21:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/9/2007
Da:
Inviati: 117
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Ragazzi attenzione : Oppenheimer nel video sembra pentirsi di cio' che ha fatto: inoltre,mi pare abbastanza chiaro, che stia piangendo mentre pronuncia le sue parole.

temponauta
Inviato: 7/8/2010 22:05  Aggiornato: 7/8/2010 22:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
@ Jurij

Negativo.
Bisogna conoscere meglio la personalità di Hitler rispetto alle nefandezze sparse dalla disinformazione giudaica.
Ad un certo punto Hitler smise di ragionare in termini terreni e ideò sè stesso come un semidio, che sarebbe assurto nel pantheon degli archetipi del valore e della gloria.
Per questo non avrebbe mai potuto suicidarsi, ovvero togliersi di mezzo come un vile qualunque, ma, a guerra ormai chiaramente persa, si ritirò a vita privata per continuare la sua battaglia come idea-archetipo del condottiero del nazionalsocialismo e del nazionalismo in genere.
Quella del suicidio fu un'invenzione del burattino sionista Churchill, ma solo le menti plagiabili e inutili come Manfred ci possono abboccare con tutte le scarpe.
Gli ufo nazisti esistevano veramente (vedi Roswell) e anche l'atomica, ma la Germania nazista non aveva più un popolo da difendere e risollevare (il vero sterminio sionista).
Perciò meglio continuare dall'esterno (base 211, Thule) una battaglia di superiorità ideologica, che, come si vide a Norimberga (tapparono la bocca a tutti gli imputati) gli alleati giudeizzati temevano come la peste (ancora oggi).
Chiuso l'O.T.

Resta da chiedersi come mai il ridicolo Giacobbo andava girando con un contatore Geiger nell'isola baltica dinanzi a Peninunde, poligono dei test atomici tedeschi, affermando che non erano veri perchè non c'erano tracce di radiazioni residue, mentre a Hiroshima, dove hanno sganciato una bomba H tedesca, hanno potuto ricostruire subito la città proprio perchè non c'è traccia di radiazioni.
Inoltre, sempre rimanendo in tema, con quale autorità morale gli USA si sentono i gendarmi del mondo occidentale e dei suoi valori (la democrazia) quando hanno ritenuto di poter chiudere una guerra facendo strage indiscrimanata di civili?

Manfred
Inviato: 7/8/2010 22:16  Aggiornato: 7/8/2010 22:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/11/2009
Da: Osnabrück
Inviati: 2094
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Temponauta
cit
Quella del suicidio fu un'invenzione del burattino sionista Churchill, ma solo le menti plagiabili e inutili come Manfred ci possono abboccare con tutte le scarpe.


Vedo che anche indirettamente provoco attacchi ingiustificati,
questo non può essere che un riconoscimento alla mia incisività.

grazie

Redazione
Inviato: 8/8/2010 0:19  Aggiornato: 8/8/2010 0:21
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
TEMPONAUTA: "nell'isola baltica dinanzi a Peninunde"

Immagino tu volessi dire Pinamunda, giusto?

***

MrDAY: "Oppenheimer nel video sembra pentirsi di cio' che ha fatto: inoltre,mi pare abbastanza chiaro, che stia piangendo mentre pronuncia le sue parole."

Infatti. E' per quello che trovo il video interessante.

zeus66
Inviato: 8/8/2010 3:08  Aggiornato: 8/8/2010 3:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/12/2005
Da: Verona
Inviati: 76
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Mi scusi, carissimo Mazzucco. Ma Lei crede davvero che le presunte lacrime di Oppenheimer sìano state sincere ???? Ma l'ha visto ???

E poi, da che genìa viene ??? Da una genìa che MAI e poi MAI si è fatta scrupolo di massacrare CRISTIANI, oltre che musulmani (palestinesi).
Per un' "infarinatura" sconvolgente suggerisco di leggere "Due secoli insieme" di Solgenitsin, (non l'ultimo "complottista" arrivato), POI ne riparliamo.

Tornando al discorso del massacro di cristiani da parte dei satanisti khazari, sottolineo che a parte i massacri da parte loro di ucraini, vietnamiti, tedeschi, russi, angolani, etiopi (cristiani, sottolineo, massacrati dalla longa manus comunista della sinarchia satanista), Hiroshima e Nagasaki sono state scelte in quanto culla del Cattolicesimo in Giappone. La maggior parte dei Cattolici in Giappone ERANO lì. E non una cifra infima. Anzi.....

Non sono nè un bigotto, nè un baciapile, ma con gli anni ho imparato a GUARDARE I FATTI e a collegarli fra loro.

Noi possiamo credere o meno nel Dio cristiano/cattolico, ma LORO ci credono. Eccome............. Tanto da avere come ultimo paragrafo della loro agenda, di sopprimerlo nella mente e nei cuori dei pochi umani cui LORO permetteranno di sopravvivere.

temponauta
Inviato: 8/8/2010 9:13  Aggiornato: 8/8/2010 9:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Re: Testimonianza da Hiroshima (II)

Autore: Redazione Inviato: 8/8/2010 0:19:26

TEMPONAUTA: "nell'isola baltica dinanzi a Peninunde"

Immagino tu volessi dire Pinamunda, giusto?





Ho scritto a memoria sbagliando.
L'area militare dove i nazisti sviluppavano le armi waffen era Peenemunde sul mar baltico, mentre l'isola dinanzi in cui hanno testato l'atomica è l'isola di Rügen.
Su questa il giornalista Luigi Romersa fu testimone della esplosione della "bomba disgregatrice" nazista, i cui effetti visivi e meccanici erano in tutto e per tutto quelli di una bomba H.
Lo stesso Romersa fu vestito di una tuta di amianto e gli fu data una lastrina di minerale per proteggere gli occhi dal lampo.
Quello che non viene detto sull'atomica nazista è che le SS che controllavano Peenemunde avevano deciso fin dall'inizio di costruire una bomba h che fosse anche abbastanza miniaturizzata da essere trasportata da un lanciatore missilistico (una evoluzione della V2 che già von Braun stava realizzando).
Perciò Von Braun fu accolto e ripulito dagli americani non per il discusso progetto Apollo, ma perchè portava in dote i primi lanciatori balistici intercontinentali (mica si penserà che si è arrivati ai vettori Saturn direttamente dalle V2?).
E Romersa lo sapeva: per questo divenne "amico" di Von Braun dopo la guerra.
La seconda cosa non detta è che probabilmente (purtroppo) le SS testarono una bomba H anche in Slovacchia (o in Polonia) su un campo di concentramento, facendola deflagrare ad una certa altezza (lo stesso sistema adottato a Hiroshima) per vedere gli effetti diffusi sul territorio e imparando per la prima volta gli effetti elettromagnetici che interrompono le comunicazioni radio (la stessa Berlino rimase al buio e senza radio e telefono per varie ore).
In nessun caso, sono rimaste tracce di radiazioni nei luoghi di deflagrazione degli ordigni, e guarda caso lo stesso è accaduto a Hiroshima, dove per l'appunto è stata lanciata una bomba h tedesca.
Sarà un caso?


P.S.

Concordo con Zeus66

Gustav
Inviato: 8/8/2010 10:01  Aggiornato: 8/8/2010 10:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/9/2006
Da: Pisa
Inviati: 80
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Io non porto gli occhiali ma credo sia arrivato il momento di comprarmene un paio...e rileggere tutti i post precedenti, con calma: ieri sera ho fatto tardi e stamani ho la vista un po' annebbiata...

"Non sempre chi ti butta la cacca addosso lo fa per farti del male, non sempre chi ti tira fuori della cacca lo fa per farti del bene, ma soprattutto, quando sei nella cacca fino al collo, stà zitto!"
Paulo
Inviato: 8/8/2010 13:18  Aggiornato: 8/8/2010 13:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Se non ti servono gli occhiali sei fortunato, ma attento, invece, che non sia un problema di paraocchi!

Jurij
Inviato: 8/8/2010 13:37  Aggiornato: 8/8/2010 13:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Temponauta:
Sono d'accordo con molte cose che dici, sopratutto sul fatto che gli USA hanno usato un'arma vigliaccamente.

Riguardo discorso bomba atomica:
La bomba H non è del genere lanciato a Hiroshima e Nagasaki, la H è una classica atomica con un involucro di idrogeno che ne amplifica il potere distruttivo. È venuta negli anni successivi.
Hiroshima e Nagasaki sono state scelte per la grandezza giusta giusta per fare in modo che la bomba distruggesse tutta la città (una Tokio per capirci era troppo grande, non avrebbe dato l'illusione di potere totale). Le atomiche sono esplose tralaltro a 400 metri di altezza proprio per farle rendere al massimo (piccole stelle-sole con al centro 20 milioni di gradi !!!).

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
utrevolver
Inviato: 8/8/2010 14:04  Aggiornato: 8/8/2010 14:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Temponauta che ti succede? Prima incespichi su Peenemunde, poi confondi la Bomba H con le bombe di Hiroshima e Nagasaki...

Gustav
Inviato: 8/8/2010 14:20  Aggiornato: 8/8/2010 14:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/9/2006
Da: Pisa
Inviati: 80
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Appunto, qui si fanno "lezioni" e "revisioni" di storia della seconda guerra mondiale un po' alla leggera...Quanto al problema del paraocchi, chi è sicuro di non averlo? Io cerco di avere al contrario un visione a 360 gradi ma quando sento cose che non stanno né in cielo né in terra, beh permettete che sobbalzi?

"Non sempre chi ti butta la cacca addosso lo fa per farti del male, non sempre chi ti tira fuori della cacca lo fa per farti del bene, ma soprattutto, quando sei nella cacca fino al collo, stà zitto!"
temponauta
Inviato: 8/8/2010 14:45  Aggiornato: 8/8/2010 14:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Ultravolver, bomba H è un termine che ho usato solo per abbreviare: non intendevo fare la disamina tecnologica delle armi atomiche.
Io sostengo che la bomba all'idrogeno lanciata su Hiroshima è stata fabbricata dai tedeschi i quali oltre all'uranio, disponevano abbondantemente dell'altro elemento necessario, ovvero l'acqua pesante, fabbricata prima in Norvegia nella regione di Telemark, e poi direttamente in Germania.
Utile alla comprensione può essere questo studio:

M.Saba

redna
Inviato: 8/8/2010 16:02  Aggiornato: 8/8/2010 16:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:
Appunto, qui si fanno "lezioni" e "revisioni"

di storia della seconda guerra mondiale un po' alla leggera...


concordo....oltrettutto nessuno ha mai postato nulla sulle ricerche nucleari giapponesi che, probabilmente, sono sconosciute a tutti.
I giapponesi nell'attuale corea del nord stavano facendo esperimenti atomici da diverso tempo ed erano giunti a dei buoni risultati, forse maggiori anche di quelli tedeschi.
Nessuno ne sa nulla e allora siamo veramente a lezioni di storia non solo leggere ma da elementari.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
ELFLACO
Inviato: 8/8/2010 18:50  Aggiornato: 8/8/2010 18:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
X Redazione


Citazione:
TEMPONAUTA: "nell'isola baltica dinanzi a Peninunde" Immagino tu volessi dire Pinamunda, giusto?


Veramente è Peenemünde ... gnurant!!!!

Certo che voi italiani cambiate il nome a tutto!!!

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
temponauta
Inviato: 8/8/2010 19:06  Aggiornato: 8/8/2010 19:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Autore: redna

citazione:

I giapponesi nell'attuale corea del nord stavano facendo esperimenti atomici da diverso tempo ed erano giunti a dei buoni risultati, forse maggiori anche di quelli tedeschi.
Nessuno ne sa nulla e allora siamo veramente a lezioni di storia non solo leggere ma da elementari.



Non direi.
Il famoso U-boot 234, di classe oceanica, nel marzo del 1945 era stato attrezzato con tutta la tecnologia tedesca, compreso l'uranio e due atomiche pronte, per essere trasferito in Giappone e consentire ai giapponesi di colmare il gap tecnologico e invertire le sorti della guerra, che in europa era definitivamente persa.
Poi l'U-234 fu ceduto agli americani in cambio di concessioni all'elite nazista (il mediatore, l'ammiraglio Doenitz della Kriegmarine non scontò praticamente nessuna pena) e il giappone ricevette sulla testa quello che doveva rovesciare sugli USA.
La storia non è scritta sui libri di scuola, ma nei file con timbro rosso "above ultra top secret - eye only".

redna
Inviato: 8/8/2010 19:54  Aggiornato: 8/8/2010 19:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:

Non direi.


più che ' non direi ' non sai. Ma l'avevo capito.


Citazione:
Il famoso U-boot 234, di classe oceanica, nel marzo del 1945 era stato attrezzato con tutta la tecnologia tedesca, compreso l'uranio e due atomiche pronte, per essere trasferito in Giappone e consentire ai giapponesi di colmare il gap tecnologico e invertire le sorti della guerra, che in europa era definitivamente persa.
Poi l'U-234 fu ceduto agli americani in cambio di concessioni all'elite nazista (il mediatore, l'ammiraglio Doenitz della Kriegmarine non scontò praticamente nessuna pena) e il giappone ricevette sulla testa quello che doveva rovesciare sugli USA.


io ho scirtto che i giapponesi nel nord ella corea stavano facendo armi atomiche e hanno anche fatto dei primi esperimenti nucleari.
Ho scritto questo e non altro.


Citazione:
La storia non è scritta sui libri di scuola, ma nei file con timbro rosso "above ultra top secret - eye only".

se la storia è nei files con timbro rosso nessuno la può conoscere.,
E non sa nessuno nemmeno se questi files hanno il timbro rosso.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Jurij
Inviato: 8/8/2010 20:27  Aggiornato: 8/8/2010 20:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Spiace a dirlo (e lo dico con la morte nel cuore), ma se una nazione vuole oggigiorno difendere la propria sovranità è indispensabile un’arma di dissuasione come l’atomica.
Anche noi nella tranquilla Svizzera negli anni 60 avevamo un progetto valutato a livello di governo (Consiglio Federale) di possedere un tale strumento di distruzione e forse, vedendo la situazione mondiale attuale, sarebbe probabilmente stata una giusta scelta.
Almeno oggi il pericolo verrebbe anche dai nostri arsenali interni, non solo da quelli della NATO nel nord dell’Italia, dove stazionano 90 testate sotto controllo USA a pochi chilometri dal confine CH-I.
P.S. La storia dell’atomica Svizzera è come quella degli hamburger di orso made in CH, i quali al culmine del loro successo vennero anche forniti all’esercito USA nella 2° guerra mondiale. In tutti e due i casi se ne parla in un piccolo documentario in tarda serata e poi per 30 anni non se ne sente più nulla.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
temponauta
Inviato: 8/8/2010 20:43  Aggiornato: 8/8/2010 20:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
No, Jurij, la civiltà di un paese come la Svizzera passa anche dal non essersi mai dotata di armi nucleari, pur avendone tutti i mezzi.
E' un paese che amo profondamente e in cui passo tutte le mie vacanze.
Però ti sei dimenticato di dire che ogni tunnel autostradale è predisposto per essere un enorme rifugio nucleare e ancora oggi le cantine dei palazzi sono costruite come rifugi nucleari (con tanto di docce all'ingresso e purificatori d'aria).
Gente previdente oltre che civile.

temponauta
Inviato: 8/8/2010 20:47  Aggiornato: 8/8/2010 20:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:

Autore: redna

se la storia è nei files con timbro rosso nessuno la può conoscere.,
E non sa nessuno nemmeno se questi files hanno il timbro rosso.



Se si incomincia a parlarne, qualcuno ha cominciato a vedere e riferire.
Tempo al tempo.

redna
Inviato: 8/8/2010 20:52  Aggiornato: 8/8/2010 20:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:
Anche noi nella tranquilla Svizzera negli anni 60 avevamo un progetto valutato a livello di governo (Consiglio Federale) di possedere un tale strumento di distruzione e forse, vedendo la situazione mondiale attuale, sarebbe probabilmente stata una giusta scelta.


guarda che qui si parla di tutt'altro. La tranquilla svizzera degli anni 60 ha qualcosa a che fare con l'argomento del forum?
giusto per non continuare a menar il can per l'aia....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Paulo
Inviato: 8/8/2010 21:49  Aggiornato: 8/8/2010 21:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Sobbalza, sobbalza quando senti una versione diversa da quella che hai ricevuto a scuola e che hai anche studiato con diligenza e che la TV ti riporta sovente alla memoria.
I paraocchi? Guai ad essere sicuri di non averli. Occorre sempre controllare, perché quando te li mettono mica te lo dicono.

Gustav
Inviato: 9/8/2010 0:02  Aggiornato: 9/8/2010 0:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/9/2006
Da: Pisa
Inviati: 80
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
La tv? Cos'è?
Guarda che io sono sobbalzato quando ho sentito di bombe H sganciate su Hiroshima e altre amenità del genere...
Il fatto che noi tutti siamo qui sul forum di Luogocomune testimonia che siamo aperti abbastanza da sentire opinioni fuori dal comune (appunto ) ma quando uno erra erra, punto e basta.
Quanto ad un certo anti-sionismo strisciante (che poi può facilmente diventare antiebraismo e antisemitismo) sempre su questo forum, beh nessuno lo può negare...anche nei post precedenti. Certo parlando di Hiroshima (vogliamo chiamarla l'olocausto giapponese?) è quanto meno sorprendente sentire parlare di "bomba atomica sionista" (tanto per semplificare...) e comunque se io fossi stato un sionista l'avrei voluta sganciare sulla Germania (o meglio, anzi peggio, sull'Italia che di le leggi razziali se ne intendeva...)

"Non sempre chi ti butta la cacca addosso lo fa per farti del male, non sempre chi ti tira fuori della cacca lo fa per farti del bene, ma soprattutto, quando sei nella cacca fino al collo, stà zitto!"
Calvero
Inviato: 9/8/2010 3:40  Aggiornato: 9/8/2010 3:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:
e comunque se io fossi stato un sionista l'avrei voluta sganciare sulla Germania


Se tu fossi stato un sionista, non saresti di certo qui a dimostrare, con una figura barbina, che hai fuori fuoco la nozione "semplice semplice" che gli ebrei se avessero rivalse da portare a termine, dovrebbero averle, al limite, coi sionisti stessi.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Gustav
Inviato: 9/8/2010 10:58  Aggiornato: 9/8/2010 10:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/9/2006
Da: Pisa
Inviati: 80
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Questa è buona, te la passo: e comunque anche secondo te le bombe americane sul Giappone sono "sioniste", anche solo per il fatto che discendono direttamente dalla teoria della relatività? Così, solo per sapere...

"Non sempre chi ti butta la cacca addosso lo fa per farti del male, non sempre chi ti tira fuori della cacca lo fa per farti del bene, ma soprattutto, quando sei nella cacca fino al collo, stà zitto!"
Davide71
Inviato: 9/8/2010 11:08  Aggiornato: 9/8/2010 11:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Ciao a tutti:
a me risulta che su Nagasaki abbiano tirato una bomba al Plutonio, non una bomba H, ma mi piacerebbe se qualcuno mi segnalasse qualche possibilità di approfondimento.
La bomba al Plutonio non é necessariamente una bomba H, ma rimane interessante scoprire come hanno fatto gli americani a fabbricare Plutonio...
Su ComeDonChisciotte vi è un articolo interessante sull'argomento qua., con qualche commento interessante al seguito.

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
redna
Inviato: 9/8/2010 11:53  Aggiornato: 9/8/2010 12:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:
Il fatto che noi tutti siamo qui sul forum di Luogocomune testimonia che siamo aperti abbastanza da sentire opinioni


se tu avessi scritto qualche post in più avresti già capito che qui su LC ci sono anche altre frequentazioni. Non necessariamente di quelli ' aperti a sentire opinioni'.

Citazione:
fuori dal comune (appunto ) ma quando uno erra erra, punto e basta.


le opinioni fuori dal comune sono quelle che non sono scirtte sui libri scolastici?
Appunto per questo bisogna stare attenti nel dire che qualcuno erra e basta perchè se è un errare bisogna anche dimostrarlo e non solo dirlo.

Citazione:
Quanto ad un certo anti-sionismo strisciante (che poi può facilmente diventare antiebraismo e antisemitismo) sempre su questo forum, beh nessuno lo può negare...anche nei post precedenti.


ah ecco.....se questa è la tua apertura mentale siamo a posto.



Citazione:
Certo parlando di Hiroshima (vogliamo chiamarla l'olocausto giapponese?) è quanto meno sorprendente sentire parlare di "bomba atomica sionista" (tanto per semplificare...) e comunque se io fossi stato un sionista l'avrei voluta sganciare sulla Germania (o meglio, anzi peggio, sull'Italia che di le leggi razziali se ne intendeva...)


e in questa maniera hai banalizzato la morte di migliaia di giapponesi che in una mattina di agosto sono stati polverizzati da delle atomiche.
Sono morti solo civili e non militari e non stavano compiendo azioni di guerra.
Pertano lo sterminio statunitense rimane e rimarrà quello che è.
Sterminio e basta.

Se tu ti diletti a pensare quello che avresti fatto tu in quel caso è sconvolgente e penso che te ne renda conto al più presto di quello che hai scritto.

Citazione:
La bomba al Plutonio non é necessariamente una bomba H, ma rimane interessante scoprire come hanno fatto gli americani a fabbricare Plutonio...


non è molto interessante sapere che ci sono delle persone che non hanno ancora capito che gli unici che hanno buttato bombe atomiche sulla popolazione civile inerme sono stati gli statunitensi.
Più che capire se la bomba era al plutonio e non H nbon sarebbe il caso di cominiciare a preoccuparsi delle 90 atomiche che abbiamo sul nostro territorio? giusto per terminare cazzeggiamenti vari che qui cominciano a serpeggiare...... I morti giapponesi della bomba atomica saranno senza dubbio più contenti quando sapranno che non era una bomba H pensì al plutonio e se ne faranno anche una ragione.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
temponauta
Inviato: 9/8/2010 12:02  Aggiornato: 9/8/2010 12:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Sono morti solo civili e non militari e non stavano compiendo azioni di guerra.
Pertano lo sterminio statunitense rimane e rimarrà quello che è.
Sterminio e basta.



Rara, ma perfetta sintonia.

Homero
Inviato: 9/8/2010 12:30  Aggiornato: 9/8/2010 12:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/4/2007
Da:
Inviati: 466
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Autore: Calvero Inviato: 9/8/2010 3:40:08

Citazione:
e comunque se io fossi stato un sionista l'avrei voluta sganciare sulla Germania


Se tu fossi stato un sionista, non saresti di certo qui a dimostrare, con una figura barbina, che hai fuori fuoco la nozione "semplice semplice" che gli ebrei se avessero rivalse da portare a termine, dovrebbero averle, al limite, coi sionisti stessi.

Quoto ogni singola parola, pure le virgole

Gustav
Inviato: 9/8/2010 12:59  Aggiornato: 9/8/2010 12:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/9/2006
Da: Pisa
Inviati: 80
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Nessuno però vuol rispondere alla mia domanda, cioè se le bombe atomiche americane fossero o meno "sioniste" (tanto per semplificare) in quanto dirette conseguenze della teoria della relatività einsteiniana, la quale era com'è noto un colossale "bluff giudeo". Quanto poi all'apertura mentale beh non si misura dal numero di post, questo è certo: io seguo Luogo Comune dal 2005 e sono iscritto dal 2006. Non è che se uno ha postato 3000 messaggi diventa automaticamente un guru e poi, non tutti quelli che prendono le distanze da un certo anti-ebraismo strisciante diventano automaticamente dei sionisti! Cerchiamo di rispettare tutti.

ps La bomba sulla Germania era solo un esempio estremo ma vedo che è stato completamente frainteso.

"Non sempre chi ti butta la cacca addosso lo fa per farti del male, non sempre chi ti tira fuori della cacca lo fa per farti del bene, ma soprattutto, quando sei nella cacca fino al collo, stà zitto!"
redna
Inviato: 9/8/2010 14:21  Aggiornato: 9/8/2010 14:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:
Nessuno però vuol rispondere alla mia domanda, cioè se le bombe atomiche americane fossero o meno "sioniste" (tanto per semplificare) in quanto dirette conseguenze della teoria della relatività einsteiniana, la quale era com'è noto un colossale "bluff giudeo"


era come è noto? .....dovresti spiegare meglio di questo bluff giudeo.
Non è che tutto sia noto a tutti.

Citazione:
Quanto poi all'apertura mentale beh non si misura dal numero di post, questo è certo: io seguo Luogo Comune dal 2005 e sono iscritto dal 2006. N


specifico quanto ho già detto. Non è SEMPRE detto che chi scrive su questi forum abbia una apertura mentale e specifico che ci sono anche altri motivi per cui qualcuno scrive sui forum.


Citazione:
Non è che se uno ha postato 3000 messaggi diventa automaticamente un guru e poi, non tutti quelli che prendono le distanze da un certo anti-ebraismo strisciante diventano automaticamente dei sionisti! Cerchiamo di rispettare tutti.

io direi piuttosto cerchiamo di spiegarci nel migliore dei modi.
Per questo ho fatto riferimento ai numero dei post.
Per spiegarsi bene occorre farlo con diversi post e automaticamente si arriva ad averne molti non perchè si dicono molte cose ma perchè si cerca di dare spiegazioni maggiori.



Citazione:

ps La bomba sulla Germania era solo un esempio es
tremo ma vedo che è stato completamente frainteso.

ecco un chiaro esempio in cui occorrono delle spiegazioni per non essere fraintesi. E allora occorre scrivere altri post....senza arrivare ad essere dei guru!

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
ggca
Inviato: 9/8/2010 14:25  Aggiornato: 9/8/2010 14:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
e dei mln di morti fatti dai nippo mediante una rara brutalità non ne parliamo? 20 o 30 mln , robetta eh ...

ho letto una vera perla, un utente loda zio adolfo di non aver buttato la bomba atomica su NY, Londra era troppo banale? meglio fare gli sboroni e con l'aviazione alleata padrona dei cielo andiamo fino a NY...

il duetto surreale Peninunde - Pinamunda sembra il Dramma Giallo dei fratelli de Regge

temponauta
Inviato: 9/8/2010 17:05  Aggiornato: 9/8/2010 17:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Autore: ggca

Citazione:

ho letto una vera perla, un utente loda zio adolfo di non aver buttato la bomba atomica su NY, Londra era troppo banale? meglio fare gli sboroni e con l'aviazione alleata padrona dei cielo andiamo fino a NY...

il duetto surreale Peninunde - Pinamunda sembra il Dramma Giallo dei fratelli de Regge



Sboroni?
l'aviazione alleata padrona dei cielo?
Ma se era un continuo allarme nei cieli di Inghilterra e Stati Uniti per la presenza di oggetti volanti non identificati che si supponeva appartenessero al nemico (leggasi svastica sulle fiancate) e che poi è stata seppellita con la saga dell'invasione dei marziani.
Allarmi che negli Stati Uniti sono durati fino a tutti gli anni 50.
Il problema per i nazi è che questi velivoli erano pochi e partivano da troppo lontano per fare una qualunque differenza sulle sorti della guerra.
Fatti una passeggiata nel 3d "non gettare nel panico la nazione in guerra": di surreale c'è solo la tua cultura storica della II GM.

ggca
Inviato: 9/8/2010 17:20  Aggiornato: 9/8/2010 17:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
@temponauta

rotfl carpiato e avvitato, a Dresa forse c'erano gli aeroplanini di carta a fermare i bombardieri e a Tokio pure, i risultati si son visti...

mancavano piloti. arei. basi e carburanti ma, secondo fratello temponauta volavano gli ufo...

quindi andiamo a NY a gettare l'atomica, al massimo ci prendono per ufo, o meglio per il culo

fratello non consumarla tutta te, passa in giro va

sui massacri nipponici, roba prosaica, immagino che non potendo citare tesla o lo la madonna qualche energia orgonica tutto bene vero?

dimmi, fratello, e se invece di bombe fossero stati degli ufi caduti sulle città e che gli americani si son presi il merito?

una ipotesi da non scartare....

temponauta
Inviato: 9/8/2010 17:32  Aggiornato: 9/8/2010 17:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
@ ggca

Non sto dicendo che hai torto (neppure sui massacri dei giapponesi, per i quali non ho nessuna simpatia), ma che per i nazisti la II GM non è finita a maggio del 1945.

ggca
Inviato: 9/8/2010 17:40  Aggiornato: 9/8/2010 17:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
@ temponauta

infatti, è finita il 2 febbraio del 1943 e già prima leggendo i rapporti di Himmler ad esempio sulla mancanza di locomotive la fine si cominciava ad intravedere.

sai, l'energia orgonica come se fosse antani, coi carri armati non funzionava, i laser non erano precisissimi e così in breve si ritrovarono col culo per terra

temponauta
Inviato: 9/8/2010 17:56  Aggiornato: 9/8/2010 17:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Autore: ggca

Citazione:

sai, l'energia orgonica come se fosse antani, coi carri armati non funzionava, i laser non erano precisissimi e così in breve si ritrovarono col culo per terra





Tranne che in Antartide (base 211) e in Groenlandia (Thule), con decine di u-boot classe XXI e vari velivoli discoidali a decollo verticale.
Nell' ottobre 1945 un'intero convoglio angloamericano fu affondato nell'Atlantico del nord, ma dubito che lo troverai sui suntuosi libri di storia.

ggca
Inviato: 9/8/2010 18:03  Aggiornato: 9/8/2010 18:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
@ temponauta

Nell' ottobre 1945 un'intero convoglio angloamericano fu affondato nell'Atlantico del nord, ma dubito che lo troverai sui suntuosi libri di storia.

riferimenti? immagino nessuno,,, o forse dossier segretissimi che conosci tu...

e pensa che sfiga, ufo a strafottere e si fanno inchiapettattare da motori a pistoni, carenti come progetto sti ufo eh...

o magari hanno preso una mina che vagolava, come a Linate domenica han trovato una bomba, pensa te se scoppiava, 2a guerra mondiale ancora aperta?

ti stupirò dicendoti che l'ultimo caduto a Berlino fu un russo, potenza delle armate tetesche eh?

temponauta
Inviato: 9/8/2010 18:16  Aggiornato: 9/8/2010 18:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
@ ggca

Citazione:

e pensa che sfiga, ufo a strafottere e si fanno inchiapettattare da motori a pistoni, carenti come progetto sti ufo eh...



Mica tanto: documentati sull'operazione Highjump (settembre 1947).


Citazione:

ti stupirò dicendoti che l'ultimo caduto a Berlino fu un russo, potenza delle armate tetesche eh?



Beh, se è vero pensa che è stato ucciso da un tibetano, visto che l'ultima difesa del bunker (solo quello) di Hitler era affidata ad un battaglione di soldati tibetani guidati da un mitico colonnello che indossava guanti verdi sulla uniforme nazista.
Potenza del messaggio nazionalsocialista, eh?

ggca
Inviato: 9/8/2010 18:24  Aggiornato: 9/8/2010 18:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
@temponauta


Mica tanto: documentati sull'operazione Highjump (settembre 1947).

dal 1945 al 1947...beh il tempo è illusione...

che se permetti centra una fava, almeno dai miei libri risulta una operazione di addstramento.

ovvio che sulla gazzetta del profeta di H, Potter si fa cenno di ufo ma, come capirai è H.Potter...

e ritorna la domanda, ma con ste cippe di ufo avevano organizzato una compagnia di giro per raccattare 2 marchi o combattevano, no sai visti i risultati cosa erano ufo in versione testing?

ma veramente fu ucciso in un canale, tento di violentare una berlinese e i parenti lo sgozzarono, non so se la Gazzetta del Profeta dice altro...

redna
Inviato: 9/8/2010 18:32  Aggiornato: 9/8/2010 18:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:
Mica tanto: documentati sull'operazione Highjump (settembre 1947).

dal 1945 al 1947...beh il tempo è illusione...

che se permetti centra una fava, almeno dai miei libri risulta una operazione di addstramento.


è meglio che ti rileggi che cosa è stata veramente l'operazione Highjump.
Non è affatto una operazione di addestramento.



Citazione:

ovvio che sulla gazzetta del profeta di H, Potter si fa cenno di ufo ma, come capirai è H.Potter...

stai facendo un papocchio incredibile.
Forse è meglio se non mischi il vero dal falso.


PS- informarsi prima di parlare, no?

Dopo aver raccontato una storia intrisa di realtà e fantasia, ci piace concludere il presente articolo riassumendo solo le vicende realmente accadute, lasciando tutte le conclusioni del caso al lettore che, ne siamo sicuri, le valuterà in maniera oggettiva e razionale:

a) I tedeschi si sono recati numerose volte in Antartide, acquisendo notevoli dosi di conoscenza ed esperienza sul campo.

b) Il 17 dicembre 1938 partì la missione che avrebbe permesso ai nazisti di fotografare e campionare una vastissima area dell’Antartide, oggi nota come Terra della Regina Maud.

c) Almeno due sommergibili ritardarono la resa del ’45 di non meno di un paio di mesi, rimanendo in mare per ragioni ignote.

d) Il 2 dicembre 1946, appena un anno dopo la fine dell’ultima colossale e dispendiosa Guerra Mondiale, scattò la missione statunitense High Jump alla quale presero parte, nonostante fosse ufficialmente solo una spedizione scientifica e di addestramento, una portaerei, undici navi, un sommergibile, sei elicotteri e dodici aerei: destinazione Antartide. Per cause ancora sconosciute, quattro uomini persero la vita e tre velivoli andarono distrutti.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
ggca
Inviato: 9/8/2010 19:01  Aggiornato: 9/8/2010 19:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
citato da temponauta

Tranne che in Antartide (base 211) e in Groenlandia (Thule), con decine di u-boot classe XXI e vari velivoli discoidali a decollo verticale.
Nell' ottobre 1945 un'intero convoglio angloamericano fu affondato nell'Atlantico del nord, ma dubito che lo troverai sui suntuosi libri di storia.

IO leggo 1945, la spedizione è del 1946-1947 ergo le cose sono scollegate.




perchè secondo te non sono cose da gazzetta del profeta di H Potter?


e tu scrivi

c) Almeno due sommergibili ritardarono la resa del ’45 di non meno di un paio di mesi, rimanendo in mare per ragioni ignote.

un paio di mesi per un somm sono tanti ma tanti tanti eh senza rifornimenti...


le son cose documentate? si? mi dai riferimenti?

sai che nel 1975 si arrese l'ultimo giapponese, forse per ragione ignote..

e tocco finale :

cit

Per cause ancora sconosciute, quattro uomini persero la vita e tre velivoli andarono distrutti.


erano a fare una scampagnata e niente ma proprio niente lasciva presuppore che ci fosse pericolo, ragioni ignote... lol

roba da ciclo di Cthulhu o del cun sicilia...

che testualmente recita :

Quella che stiamo per raccontarvi è una storia poco conosciuta ma certamente ricca di fascino, in cui realtà e leggenda si mescolano dando vita a qualcosa di davvero straordinario. Ciò che riporteremo dovrà essere considerato, come dicevano i latini, cum grano salis nel senso che alcune vicende dovranno essere lette e assimilate con la dovuta cautela. Quello che possiamo dire con certezza è che, se i viaggi e le spedizioni di cui ora parleremo sono effettivamente documentati, non sapremo mai se la Base 211 sia stata davvero costruita o se si tratti solo di una leggenda. Da un punto di vista puramente personale, l’autore del presente testo ritiene buona parte della narrazione con molta probabilità autentica, tenendo anche conto degli enormi progressi tecnologici compiuti dai nazisti nel giro di pochi anni: basti pensare ai sommergibili «Type XXI», alle «V-2» di Nordhausen o ancora ai «Foo Fighters». Ad ogni modo, cercheremo per quanto possibile di analizzare ciascun avvenimento, personaggio e unità in maniera critica e razionale, confrontando parallelamente più fonti, per quanto le informazioni reperibili sulla Base 211 non siano così copiose. Scettico o meno, siamo certi che alla fine di questo documento il nostro lettore sarà rimasto affascinato dai fatti che ci avviamo a raccontare.

fin lo scrittore di questa saga mette in guardia, ma tu volpino copi tutto
quello che ti fa comodo

per la precisione
http://www.cunsicilia.net/base211.htm

temponauta
Inviato: 9/8/2010 20:29  Aggiornato: 9/8/2010 20:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
@ ggca

Sembri un tonno inviluppato nella rete.
Qualche dato in più ti può essere utile:
Nella contabilità degli alleati di fine guerra mancano tutt'oggi all'appelo circa 35 sottomarini u-boot, non affondati nè arresi.
Da questa contabilità sono esclusi almeno una decina di sottomarini classe XXI prodotti dai tedeschi sul finire della guerra per finalità di trasporto (cargo) con possibilità di navigare in profondità (fino a 300 metri) per lunghi tratti senza scalo.
Gli americani conobbero queste meraviglie tecnologiche solo quando si arrese l'U-234 (dove 234 indica la quota operativa di profondità) con il suo carico di tecnologia convenzionale (bombe atomiche, uranio, caccia a reazione).
L'U-234, altamente contaminato da radiazione nucleare, fu poi affondato in gran segreto al largo delle coste americane, affinchè il suo segreto non potesse più riemergere.
Ma perchè produrre sottomarini da carico?
Magari si può usare un termine moderno: delocalizzazione.
Tramontato il sogno pangermanico, il nazionalsocialismo si sarebbe fuso direttamente con il mito iperboreo: la germania era ormai persa come territorio e non più necessaria.
Nell'ottobre del 1944 l'ammiraglio Doenitz, comandante in capo della Kriegmarine, affermò in pubblico (esistono prove documentali): "abbiamo dato al Furher la sua Shangrillah", con chiaro riferimento alla base in Antartide.
Quindi il compito dei sottomarini classe XXI fu strategico e efficace.
Dopo la resa di Doenitz, dalle basi segrete partivano sia i sottomarini a caccia di prede angloamericane che i dischi volanti tedeschi, per la verità pochi, che non avevano capacità bellica, ma sicuramente intimorivano per le prestazioni e l'inusuale tecnologia.
Il problema del rifornimento dei sottomarini era banale: oltre a qualche porto rimasto amico, il bunkeraggio si faceva di contrabbando in mare aperto (i satelliti spia non li avevano ancora inventati).
Caso mai il problema era quello dei pezzi di ricambio e molti sottomarini furono via via affondati quando inutilizzabili.
L'oceano Atlantico fu considerato pericoloso per la navigazione ancora fino a tutto il 1946, soprattutto nell'estremo nord e nell'estremo sud.
Poi fu la volta dei dischi volanti a tecnologia Vril, diventati nel frattempo operativi nella base 211.
Sorvolavano le città americane destando il panico nella popolazione.
Quando se ne riuscì ad abbattere uno a Roswell con un cannone orgonico di Willhelm Reich (ecco la ragione del violento temporale), Il governo americano decise che era arrivato il momento di chiudere i conti con la base 211.
Ma l'operazione Highjump (portaerei e 4mila marines in assetto da sbarco) varata nel settembre dello stesso anno, finì molto male.
Il capo "scientifico" della spedizione, ammiraglio Byrd, eroe nazionale, dichiarò pubblicamente quello che era accaduto (compreso la Terra cava tanto cara ai nazisti) e finì nel solito modo americano: internato in un ospedale psichiatrico.
In compagnia ovviamente di Reich, affinchè non potesse parlare di Roswell.
Cercati le dichiarazioni di Byrd: sono molto istruttive.
Guten nicht.

ggca
Inviato: 9/8/2010 20:33  Aggiornato: 9/8/2010 20:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
azz che sbroccata , e dire che parla di granello di sale...

PikeBishop
Inviato: 9/8/2010 20:37  Aggiornato: 9/8/2010 20:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:
finì nel solito modo americano: internato in un ospedale psichiatrico.

Ti lasciano usare il computer da li?

Scottie, for fuck sake, would you like to speed up this fucking process or should I get the fuck outta here riding a push bike?????

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
redna
Inviato: 9/8/2010 21:04  Aggiornato: 9/8/2010 21:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:
IO leggo 1945, la spedizione è del 1946-1947 ergo le cose sono scollegate.


secondo te sono scollegate.
Ma secondo te è scollegato tutto e quindi di che cosa parli?


Citazione:
fin lo scrittore di questa saga mette in guardia, ma tu volpino copi tutto
quello che ti fa comodo


no bello, sei tu che non capisci proprio nulla e per questo dai del volpino a chi ti da dei link su quanto dice.
E'evidente che vuoi rimanere nella tua ignoranza e io ti ci lascio.
Penso che ti trovi meglio in questo stato e none ne vuoi uscire.

Resta pure comodo a pensare che tutto quanto è come dici tu e che gli altri sono i volpini del copia incolla quando invece ti danno delle indicazioni per capire qualcosa in più basta solo un minimo di intelligenza e non il solito sfottio gratuito quando le cose vanno fuori dei binari del solito tram-tram mentale.

Citazione:
azz che sbroccata , e dire che parla di granello di sale...

no sei tu che non capisci.
La cosa è diversa.
Ma tu sfotti e non vuoi sapere le cose. Te ne rendi conto?

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
temponauta
Inviato: 9/8/2010 21:11  Aggiornato: 9/8/2010 21:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Autore: ggca

Citazione:

azz che sbroccata , e dire che parla di granello di sale...



Un'ultima cosa a proposito del suicidio di Hitler.
La prima versione ufficiale diceva che si era suicidato impiccandosi con un cappio, mentre frantumava una capsula di cianuro in bocca un attimo prima di spararsi.
Poi Churchill ha tuonato: la solita americanata.
E hanno tolto il cappio.
Quando a Stalin gli hanno dato un frammento di teschio tutto bruciacchiato e con un foro (almeno si era sparato), il georgiano ha risposto in milanese stretto: ma v'a dar via il cul.
Vedi ggca, la storia è storia.

Davide71
Inviato: 9/8/2010 23:41  Aggiornato: 9/8/2010 23:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Ciao Redna:

Citazione:
non è molto interessante sapere che ci sono delle persone che non hanno ancora capito che gli unici che hanno buttato bombe atomiche sulla popolazione civile inerme sono stati gli statunitensi.

Ci sono persone che valutano l'ignoranza altrui sulla base della propria, ma in qualche caso il paragone è proprio esagerato...
Citazione:
Più che capire se la bomba era al plutonio e non H non sarebbe il caso di cominiciare a preoccuparsi delle 90 atomiche che abbiamo sul nostro territorio?

Tesoro, almeno cerca di sapere cosa sia una bomba atomica! Ah già, secondo te anche i Sumeri le avevano...
Citazione:
giusto per terminare cazzeggiamenti vari che qui cominciano a serpeggiare......

Soprattutto adesso...
Citazione:
I morti giapponesi della bomba atomica saranno senza dubbio più contenti quando sapranno che non era una bomba H pensì al plutonio e se ne faranno anche una ragione.

Se qualcuno, oltre a scandalizzarsi, cercasse di capire perché sono morti, forse non sarebbero morti per niente. Ma qualche volta é chiedere troppo.
Cmq è sempre un piacere discutere con te.

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
ggca
Inviato: 10/8/2010 8:19  Aggiornato: 10/8/2010 8:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
si si, tutto è collegato invece, ovvio...

cit

del volpino a chi ti da dei link su quanto dice

a dire il vero il link l'ho postato io, per dimostrare da dove attingi le tue fonti, caro volpino


tram tram?

roftllllllllllllllllllllllllllllllllllllll, si è vero. tutto è collegato

redna
Inviato: 10/8/2010 8:50  Aggiornato: 10/8/2010 8:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:
Cmq è sempre un piacere discutere con te.

per me non lo è affato e anzi ti rispondo solo per un motivo.
Oltre ai vari cazzeggiamenti hai scritto:

Citazione:

Se qualcuno, oltre a scandalizzarsi, cercasse di capire perché sono morti, forse non sarebbero morti per niente. Ma qualche volta é chiedere troppo.


se tu avessi la capacità di comprendere quanto hai scritto ti vergogneresti.
E'chiedere troppo a te che tu arrivi alla comprensione. E'tempo perso inoltre spiegarti che chi viene ucciso viene sempre ucciso per nula.
Pertanto cazzeggia pure ma non su di uno sterminio e soprattutto in questi termini.


Citazione:

tram tram?

roftllllllllllllllllllllllllllllllllllllll, si è vero. tutto è collegato


si è tutto collegato ma sei tu che sei scollegato e non sei in grado di distinguere.
Ci sono altri argomenti con cui cazzeggiare se riesci a comprendere, ovviamente.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
ggca
Inviato: 10/8/2010 9:07  Aggiornato: 10/8/2010 9:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
proprio non ci arrivi a capire che hai scritto una vaccata

TRANTRAN no tram tram


fosse solo una di vaccata.... proprio un bel volpino

redna
Inviato: 10/8/2010 10:02  Aggiornato: 10/8/2010 10:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:
proprio non ci arrivi a capire che hai scritto una vaccata

TRANTRAN no tram tram


fosse solo una di vaccata.... proprio un bel volpino


ma riesci a capire che qui si parla di Hiroshima e non delle tue cavolate?

Quello che ho postato lo hai letto?
Hai capito che cosa è Highjump invece che guardare altre scemenze?
La vaccata l'hai scritta tu che non sai nemmeno l'argomento del forum e ti attacchi a stupidate. Se non hai altro da fare comincia col capire le cose e comincia a scrivere in modo decente.Non sei nemmeno capace di fare questo.
Buon monologo con te stesso.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
ggca
Inviato: 10/8/2010 10:38  Aggiornato: 10/8/2010 10:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
e beh si certo, io mi metto a discutere con uno che prende come riferimenti la sez siciliana drl centro ufo che guarda un po'... parla di ufo

ora togli pure il naso rosso, devono entrare le foche, almeno loro non sono ebefreniche


tram-tram rofffffftttttttttttttttttttttttttttttttllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllll, non è stupidata ma, il metro della tua cultura, passi per una si potrebbe pensare ad un typo, tram-tram è roba da seconda elementare.


e vuol parlare di atomiche... cosa avresti copia-incollato? le farneticazioni di uno che premette di non prendere troppo sul serio quello che dice?

complimenti, sei davvero un volpino

ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh

temponauta
Inviato: 10/8/2010 11:36  Aggiornato: 10/8/2010 11:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
@ ggca

Se ti hanno mandato quelli del Cicap, non è che si siano sprecati.

ggca
Inviato: 10/8/2010 11:42  Aggiornato: 10/8/2010 11:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
no, sono stato inviato dal manicomio di Rovigo... a ragione mi pare

e poi il solito tram-tram

PikeBishop
Inviato: 10/8/2010 11:45  Aggiornato: 10/8/2010 11:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:
Se ti hanno mandato quelli del Cicap, non è che si siano sprecati.

Quanto hanno speso per te?

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
ggca
Inviato: 10/8/2010 11:51  Aggiornato: 10/8/2010 11:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
temponauta e volpino:

chiari esempi di utilizzo pari al 2% del cervello

2% del 10% ipotizzato dai vari Moruzzi, Mogun, Golgi del sito

temponauta
Inviato: 10/8/2010 12:08  Aggiornato: 10/8/2010 12:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
rimosso

ggca
Inviato: 10/8/2010 12:13  Aggiornato: 10/8/2010 12:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
messo in quel modo risulta intraducubile

sai che anche nella tua psiche esiste una roba chiamata tinyurl?


rimosso

ma rotflllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllll

redna
Inviato: 10/8/2010 13:25  Aggiornato: 10/8/2010 13:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:
e vuol parlare di atomiche... cosa avresti copia-incollato? le farneticazioni di uno che premette di non prendere troppo sul serio quello che dice?


no, sei tu che pensi di parlare di atomiche ma ti perdi nel tram-tram.
Probabilmente ti serviranno un centinaio di post di capire le cose.
Ma non è detto che arrivi, finalmente, a capire di che cosa tratta questo forum al centesimo post scritto male e illeggibile.
A parte le cretinate da ragazzino sei capace di capire che occorre informarsi su quanto si scrive e che se qualcuno dice che non è documentato quello che scrive vuole solo dire questo ?
Citazione:

messo in quel modo risulta intraducubile


ecco un esempio di quello che scrivi e delle tue capacità.Oltre a non utilizzare il cervello non utilizzi nemmeno una digitazione decente.

Citazione:
no, sono stato inviato dal manicomio di Rovigo... a ragione mi pare

adesso telefono al manicomio di rovigo che ti riportino dentro.
Non c'era ragione di uscire a far solo casino di un forum per nulla.

PS- il tema del forum è un altro pertanto è il caso di continuare a parlare di quello e non rispondere a degli squilibrati usciti dal manicomio.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
ggca
Inviato: 10/8/2010 13:27  Aggiornato: 10/8/2010 13:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
cit

ecco un esempio di quello che scrivi e delle tue capacità

vedo che hai rimesso il naso rosso, avanti

intraducibile è corretto. in quanto il link malformato postato dal tuo neuro-sodale risulta intaducibile dal brows

altra figura di merda ma, ti ci sei abituato, il solito tram-tram insomma

Kino
Inviato: 10/8/2010 13:33  Aggiornato: 10/8/2010 13:33
So tutto
Iscritto: 2/1/2010
Da:
Inviati: 15
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Bella discussione (a parte gli insulti finali).
Ci sono tantissime informazioni di cui non ero a conoscenza.
Non mi è chiara solo una cosa:
in uno dei post si parlava di Patagonia come probabile meta di Hitler mentre in molti altri si parla della base al polo.
Come sono andate le cose?

Ciao,
Kino

temponauta
Inviato: 10/8/2010 13:36  Aggiornato: 10/8/2010 13:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
@ ggca

Ormai si è capito che sei ebreo e che lavori al Wiesenthal Center - sezione internet e comunicazioni digitali.
E che sei anche pagato a cottimo.

ggca
Inviato: 10/8/2010 13:42  Aggiornato: 10/8/2010 13:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
@temponauta


complimenti per l'ebreo detto in modo offensivo, non che ce ne fosse bisogno ma. tu devi farti vedere da uno bravo ma molto molto bravo


no, lavoro per JDL come matematico.

ti segnalerò come elemento da tenere nella giusta prospettiva...

niente paura cmq, ai paranoici compulsivi non fanno nulla

temponauta
Inviato: 10/8/2010 14:23  Aggiornato: 10/8/2010 14:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
@ Kino

La gran parte dei gerarchi nazisti sfuggiti all'esito della guerra, con l'assenso degli americani in esito agli accordi segreti sulla cessione di tecnologia, costituirono (ancora oggi è così) una enclave germanica auto-organizzata molto potente finanziariamente, tanto da potersi permettere di non essere "disturbata" dallo stato argentino, e neppure da cacciatori di nazisti o altro.
Insomma una zona franca, non molto popolata ma grande quanto una Lombardia.
Quando questa situazione si fu stabilizzata e soprattutto il compromesso con gli americani divenne ulteriormente coinvolgente, Hitler e Eva Braun lasciarono la base 211 in Antartide e presero possesso (ritengo intorno al 1952) di una bella casa-rifugio in uno degli angoli più belli delle locali Alpi argentine, che non avrebbero più lasciato fino alla morte di Hitler (1963 o 64).
Qualche altra informazione la puoi trovare su un mio post precedente:

antartide

Giusto per curiosità, l'area più grande della base 211 era costituita da un lago sotterraneo di ben 50 km2, che poteva ospitare agevolmente decine di u-boots, e la base era servita da un canale sottomarino navigabile che pone in collegamento l'Atlantico con il Pacifico.
Oggi la base 211 è stata presa in consegna dagli Usa e viene usata come base di massima segretezza per impieghi strategici.
Un saluto

redna
Inviato: 10/8/2010 14:30  Aggiornato: 10/8/2010 14:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Quando questa situazione si fu stabilizzata e soprattutto il compromesso con gli americani divenne ulteriormente coinvolgente, Hitler e Eva Braun lasciarono la base 211 in Antartide e presero possesso (ritengo intorno al 1952) di una bella casa-rifugio in uno degli angoli più belli delle locali Alpi argentine, che non avrebbero più lasciato fino alla morte di Hitler (1963 o 64). Qualche altra informazione la puoi trovare su un mio post precedente:

questo non è assolutamente comprovato da nessun documento.
In effetti se Htiler si è salvato (cosa al momento, anche questa, non comprovata) avrebbe avuto a disposizione diverse località:

Hitler si salvò a bordo dell'U-977? Si diresse in Argentina? In Giappone (due tavolette d'oro datate 21 maggio 1945 e firmate dallo stesso Füher furono rinvenute nel 1984 presso il monastero buddhista di Kyosan, nel Giappone centrale)? In Polinesia? Oppure nella famigerata Nuova Berlino?

http://connectu.it/pg/blog/gpiccoli/read/2261/base-nazista-in-antartide--parte-2

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
temponauta
Inviato: 10/8/2010 16:48  Aggiornato: 10/8/2010 16:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
@ redna

questo non è assolutamente comprovato da nessun documento.




Lo credo bene.
In confronto i cover up sugli ufo, l'assassinio JFK, e altri misteri importanti, sono di una banalità esponenziale.

Jurij
Inviato: 10/8/2010 18:03  Aggiornato: 10/8/2010 18:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Temponauta, la storia della base al polo dei nazisti e dei sommergibili di nuova generazione per l'epoca, le ho già lette su di un libro di Antonello Lupino (assieme alle storie deil'esperimento di Philadelphia), ma ... domanda: dove sono le prove?
Come mi spieghi che spedizioni private al polo non abbiano mai segnalato assolutamente nulla (UFO, nazi o altro)?
Mi sembra che negli ultimi tempi stanno accellerando informazioni che qualche anno fa neanche con la più fervida fantasia ci si poteva aspettare (x. es. Alex Collier).

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
temponauta
Inviato: 10/8/2010 18:16  Aggiornato: 10/8/2010 20:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Ciao Jury.
Beh, devi immaginare che la base 211 è, ancora oggi, una base nella quale si accede solo sott'acqua (e l'entrata dovrebbe essere anche profonda parecchio se si parla di un intero canale navigabile sottomarino che attraversa tutto l'Antartide.
Probabilmente vi sono anche sbocchi in superficie, naturali e/o artificiali, ma, se non l'avevano già fatto i nazisti, sono sicuramente camuffati ad arte o lasciati senza tracce di utilizzo.
Poi il clima di quei luoghi ci mette poco a modificare i paesaggi e renderli irriconoscibili ad ogni esplorazione.
Ti do ragione che il rilascio di informazioni "esotiche" diventa sempre più incalzante: purtroppo però credo che ci sia la volontà di corrompere la poca informazione veritiera.
Ricordati che, ai fini della conoscenza, un eccesso di informazioni non coerenti equivale a nessuna informazione.

temponauta
Inviato: 10/8/2010 23:54  Aggiornato: 10/8/2010 23:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Autore: ggca

Citazione:

@temponauta

complimenti per l'ebreo detto in modo offensivo, non che ce ne fosse bisogno ma. tu devi farti vedere da uno bravo ma molto molto bravo

no, lavoro per JDL come matematico.

ti segnalerò come elemento da tenere nella giusta prospettiva...




Hai ragione.
Mi correggo: tu che NON sei un goym (cioè un "animale parlante")...

In quanto alla segnalazione non ti disturbare: sono già in elenco (e pure in buona posizione!)

ggca
Inviato: 11/8/2010 9:07  Aggiornato: 11/8/2010 9:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
come ti ho detto la JDL ha come statuto di non toccare i soggetti mentalmente lesi

Sei negli appunti sotto la voce "deliranti cronici"

sei buono per farsi 4 grasse risate

Giacula
Inviato: 11/8/2010 11:31  Aggiornato: 11/8/2010 11:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
quanto hanno fatto gli americani nella WWII è pari se non peggiore delle atrocità commesse da hitler&co...

le bombe su hiroshima e nagasaki sarebbero dovute bastare a condannare gli usa per crimini contro l'umanità, senza se e senza ma.

redna
Inviato: 11/8/2010 12:15  Aggiornato: 11/8/2010 12:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:
le bombe su hiroshima e nagasaki sarebbero dovute bastare a condannare gli usa per crimini contro l'umanità, senza se e senza ma.


ma allora gli statunitensi dovevano risarcire il Giappone e invece, tutt'ora, lo vogliono usare come base nel pacifico. La goletta sudcoreana non dice nula?
Intanto il primo ministro Hatoyama ha dovuto presentare le dimissioni perchè non ha mandato a casa i militari americani da Futenma/okynawa così come aveva promesso nella campagna elettorale e gli USA a seguito dell'affondamento della goletta sudcorena hanno ribadito che dovevano stare in Giappone (non per i giapponesi si intende.... ma per la 'sicurezza' della zona), Ovviamente gli USA sono costretti a stare li, vedi mai che qualche giapponese alzi la testa e cominci a dire che il loro è un
olocausto. o peggio che cominci a parlare di crimini contro l'umanità e voglia far giustizia.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
ggca
Inviato: 11/8/2010 13:18  Aggiornato: 11/8/2010 13:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
@volpino

fresca fresca di oggi

la speranza che queste scuse possano dare un ulteriore impulso alle già buone relazioni tra i due paesi.

Il Primo Ministro Kan ha anche affermato che presto il Giappone restituirà alla Corea del Sud una serie di manufatti e documenti storici coreani portati in Giappone durante l’epoca coloniale.

Un’ulteriore notizia positiva arriva dal Giappone: nessun ministro del governo Kan si recherà il 15 agosto, 65° anniversario della fine della guerra mondiale, a rendere omaggio al sacrario di Yasukuni dove, tra i due milioni e mezzo di combattenti che ivi sono ricordati, ci sono anche quattordici criminali di guerra di classe A. Proprio queste visite ufficiali al sacrario di Yasukuni – da molti considerato il simbolo del passato militare e coloniale del paese – hanno costituito, fino ad ora, un freno alla completa normalizzazione dei rapporti con quei vicini asiatici che maggiormente avevano sofferto per il colonialismo nipponico, e cioè Corea e Cina.

Altri primi ministri di Tokyo, in passato, hanno rivolto parole di scuse alle vittime asiatiche, ma sono sempre state ritenute insufficienti e non sincere; le scuse provenivano da esponenti di un partito – il Partito Liberal-Democratico – in cui vari esponenti continuavano le visite a Yasukuni e non sembravano provare rammarico per il passato militare del Giappone. Ora la situazione è diversa; il Partito Democratico, di cui Naoto Kan è il leader, non può certo essere accusato di nostalgie per i nefasti anni della prima metà del secolo scorso.

Erano da cinque anni che la Corea era protettorato del Giappone quando, il 22 agosto del 1910, venne siglato il Trattato Giapponese-Coreano di Annessione: entro in vigore una settimana dopo, il 29 agosto. Da quella data la penisola coreana divenne ufficialmente colonia giapponese.

Quella nipponica fu, fin da subito, una brutale dominazione tesa a reprimere la cultura e le tradizioni coreane. L’annessione non fu certo indolore per il Giappone: movimenti patriottici sorsero in tutto il paese; innumerevoli furono le rivolte, le dimostrazioni, più o meno pacifiche, e le azioni violente da parte di gruppi anti-giapponesi. Nel 1919 si costituì a Shanghai un Governo Provvisorio della Corea per coordinare gli sforzi e la Resistenza al fine di ottenere la cacciata dei giapponesi. Negli anni ’30, a seguito di alcuni attacchi contro l’esercito imperiale, fu deciso un giro di vite da parte delle autorità di Tokyo; fra le altre misure: venne abolita la lingua coreana, nelle scuole fu proibito insegnare la Storia della Corea, ogni coreano era obbligato a prendere un nome giapponese e i giornali non potevano più scrivere articoli in coreano. Ma è con lo scoppio della guerra che la ferocia dell’occupazione raggiunse il suo apice. Decine di migliaia di coreani vennero arruolati nell’esercito imperiale o mandati in Giappone a lavorare, in condizione di schiavitù, nelle fabbriche. Il culmine delle barbarie venne però raggiunto con le circa duecentomila, tra cinesi e coreane, donne prelevate a forza dai campi per farle schiave sessuali nei bordelli gestiti dai militari. Sulle cosiddette “donne di comfort” ancora oggi non c’è una completa chiarezza sulle dimensioni della tragedia e sulle responsabilità.

Di fronte a tutto questo, molti coreani ritengono che non ci si possa accontentare solo di scuse, che poi sono solo parole, del Primo Ministro; vorrebbero dal Giappone segnali più espliciti e tangibili: un risarcimento alle vittime, la punizione dei colpevoli, la depurazione dai libri scolastici di ogni frase equivoca sul periodo. Il governo giapponese, però, afferma che tra Giappone e Corea del Sud, nel 1955, ci fu un trattato: Tokyo si impegnava di aiutare economicamente Seul in cambio della rinuncia della richiesta di risarcimento per i danni di guerra.


solo tra corea e giappone, poi ci sarebbero quei 20/30 mln di vittime, ma cosa vuoi che sia, mica li han fatti gli usa

temponauta
Inviato: 11/8/2010 13:31  Aggiornato: 11/8/2010 13:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Autore: ggca

Citazione:

solo tra corea e giappone, poi ci sarebbero quei 20/30 mln di vittime, ma cosa vuoi che sia, mica li han fatti gli usa



Non si può aver tutto dalla vita: beviti un lucano.

ggca
Inviato: 11/8/2010 13:32  Aggiornato: 11/8/2010 13:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
si, ma neanche avere niente come te

utrevolver
Inviato: 11/8/2010 13:36  Aggiornato: 11/8/2010 13:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
@ ggca

Scusa, potresti dirmi da dove hai copiato la bella nota "fresca fresca"? Non mi pare farina del tuo sacco, visto che è la solita pappardella retorica del dopoguerra tipo "giapponesi cattivi, colonizzatori stupratori di Nanchino, schiavizzatori sadici, kamikaze e devoti al Yasukuni tempio del Male".

Io conosco una storiella più interessante, ossia l'entusiasmo con cui il giappone è stato accolto nelle terre d'Asia prima e durante la seconda guerra mondiale dalle popolazioni esasperate dal colonialismo occidentale e che tutto aveva in mente, tranne che di creare una grande Asia.

ggca
Inviato: 11/8/2010 13:40  Aggiornato: 11/8/2010 13:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
http://tinyurl.com/33873x2


non è roba del centro ufologico o che provenga dagli archivi segretissimi
di temponauta, bisogna accontentarsi di roba un po' prosaica ma vera

tipo questa


http://lists.peacelink.it/pace/2005/10/msg00224.html

giustappunto sono un po' storielle, gli asiatici si odiano fra di loro peggio dei terroni con i leghisti

utrevolver
Inviato: 11/8/2010 13:55  Aggiornato: 11/8/2010 13:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
La fonte è tanto interessante quanto discutibile.

Ho stupidamente perso il pdf di un articolo che avevo scaricato a proposito di quello che ho scritto prima; inutile andare a memoria, appena recupererò i dati ti posterò le mie info.

Ciau.

redna
Inviato: 11/8/2010 13:57  Aggiornato: 11/8/2010 14:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:
@volpino

fresca fresca di oggi


se cerchi un dialogo con me cerca di mettere il mio nick e non tue invenzioni.
Per il resto siccome non dai le fonti sono solo fantasie.

Allora cerchi di dialogare o di fare un monologo?

PS-non è difficile leggere il nick a destra e riportarlo esatto.
Come non è difficile riportare i link esatti e non storipiati.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
ggca
Inviato: 11/8/2010 14:00  Aggiornato: 11/8/2010 14:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
a me sembrano dichiarazioni ufficiali, il premier giapponese dice: etc etc

sarà manovrato?

ovvio se poi vogliamo considerare uno scherzo il massacro di nanchino ci sta tutto eh

o forse le foto che ho sui miei libri le ha taroccate la CIA, come le scie comiche di marcianò...

ggca
Inviato: 11/8/2010 14:01  Aggiornato: 11/8/2010 14:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
@volpino
tu vai bene per far 2 palle a tennis

solito tram-tram

il link è processato da tinyurl, proprio non ci arrivi eh

redna
Inviato: 11/8/2010 14:03  Aggiornato: 11/8/2010 14:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:
ovvio se poi vogliamo considerare uno scherzo il massacro di nanchino ci sta tutto eh


il massacro di Nankino è stata una azione di guerra.
Buttare due atomiche su città giapponesi in una mattina di agosto e su inermi civili non era una azione di guerra.

Devo scriverlo ancora mille e mille volte?

Se non vuoi capire è un conto ma se ti piace non capire allora hai dei problemi.

Ovvio che se non metti il nick esatto sei solo un pallonare che ha paura a rivolgersi direttamente alle persone, vero coniglio codardo?


Citazione:
volpino
tu vai bene per far 2 palle a tennis

solito tram-tram

il link è processato da tinyurl, proprio non ci arrivi eh


coniglio codardo,
non è mai successo che qualcuno ti creda.
Non pensare sia questa la volta buona e dei tuoi link non mi interessa nulla tanto lo so da dove provengono.
Mica sono un coniglio codardo come te che ti devi nascondere, sai!

-------------

Citazione:
Io conosco una storiella più interessante, ossia l'entusiasmo con cui il giappone è stato accolto nelle terre d'Asia prima e durante la seconda guerra mondiale dalle popolazioni esasperate dal colonialismo occidentale e che tutto aveva in mente, tranne che di creare una grande Asia.


non è una storiella, purtroppo, ma la propaganda USA ha fatto in modo che questo diventi storiella.
Come da prassi.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
ggca
Inviato: 11/8/2010 14:05  Aggiornato: 11/8/2010 14:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
@volpino-cretino
200.000 vittime civili una azione di guerra...

volpino tu sei un genio

ullala' vedo che passiamo alle parolacce

per me sei volpino, e da ora volpino-cretino

io metto i link, non spaccio dei copia-incolla come fai tu

nascondorsi?

ma se metto la mia mail con nome e cognome

trovato chiuso il sert?

redna
Inviato: 11/8/2010 14:10  Aggiornato: 11/8/2010 14:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:
@volpino-cretino
200.000 vittime civili una azione di guerra...

volpino tu sei un genio

ullala' vedo che passiamo alle parolacce

per me sei volpino, e da ora volpino-cretino

io metto i link, non spaccio dei copia-incolla come fai tu


stai tentando di parlare con qualcuno coniglio codardo?

è ovvio che nessuno ti risponde

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
ggca
Inviato: 11/8/2010 14:11  Aggiornato: 11/8/2010 14:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2010
Da:
Inviati: 78
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
@utrevolver

cmq il ns volpino-cretino ha già risposto, come da copione


cit
non è una storiella, purtroppo, ma la propaganda USA ha fatto in modo che questo diventi storiella.
Come da prassi.

Q.E.D.

temponauta
Inviato: 11/8/2010 14:13  Aggiornato: 11/8/2010 14:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/4/2010
Da:
Inviati: 2040
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Autore: ggca

Citazione:

giustappunto sono un po' storielle, gli asiatici si odiano fra di loro peggio dei terroni con i leghisti




Ma chi se frega, si scannino pure tra di loro.
L'importante è che non pretendano di governare il mondo o di mandarlo in rovina per ottenere quello che vogliono, come fanno angloamericani e giudei (magari non ti sei neanche reso conto che il 3d serviva a lanciare un giudizio sul tempo presente e i suoi "gendarmi" planetari).
Mentre tu ti dedichi al comitato celebrativo dell'ennesimo sterminio dimenticato (streghe, aztechi e maya, indiani americani, curdi...l'elenco è lungo) il pianeta sta cadendo a pezzi ed è anche ragionevole pensare che ci sia un piano appositamente predisposto dalle solite manine sinarchiche.
Continua a ballare con l'orchestrina che l'iceberg è già in vista.

redna
Inviato: 11/8/2010 14:25  Aggiornato: 11/8/2010 14:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Mi pare che ignoriate molte cose e parlate sempre e solo di quelle.



Kinoaki Matsuo, un alto esponente della società segreta giapponese "Il Dragone Nero" scrisse nel
suo libro "The Three Power Alliance and The United States - Japanese War", che il Giappone aveva
pianificato la simultanea invasione del Canale di Panama, Alaska, California e dello stato di Washing-
ton, quest'ultimo confinante con il Canada.
Così i giapponesi pianificano l'invasione degli USA.
Per i strateghi militari nipponici, per l'invasione della costa americana occidentale, occorreva una pre-
ventiva occupazione delle isole Hawai, delle isole Aleutine, e dell'uso del territorio messicano che per
mezzo della locale rete ferroviaria, doveva consentire il trasporto delle truppe nipponiche sbarcate sul-
la costa per raggiungere il confine meridionale americano e iniziare così la conquista degli stati me-
ridionali e centro-occidentali americani, per prendere con una manovra a tenaglia tutto il settore co-
stiero occidentale americano delle Montagne Rocciose.
Inoltre l'Alto comando nipponico prevedeva dei bombardamenti preventivi su San Francisco, Panama,
Los Angeles, l'oleodotto del Texas, in combinazione con l'attacco tedesco contro la costa orientale
americana.
Da tener presente che verso la fine del conflitto, nella tarda primavera del 1945, la Flotta giapponese
aveva messo su il 1° squadrone sommergibili imperiali denominato "I-400 "Sentoku"/Aichi M6A1",
posto sotto il comando del capitano di vascello Tatsunosuke Ariizumi, ed era composto da:
sommergibile I-13 (equipaggiato con 2 aerei anfibi); sommergibile I-14 (equipaggiato con 2 aerei
anfibi); sommergibile I-400 (equipaggiato con 4 aerei anfibi) e l' I-401 (equipaggiato sempre con 4 aerei).
Costruiti con l'intento di attaccare il canale di Panama e di lanciare bombe batteriologiche sulla co-
sta americana del Pacifico, tali missioni furono cancellate per ordine del generale Yoshijiro Umezu,
capo di Stato Maggiore Generale dell'Esercito Imperiale giapponese.
* attacco a Goleta, California.
Il suolo statunitense fu per la prima volta attaccato il 23 febbraio 1942 quando il sommergibile nippo-
nico I-17 attaccava la sede di raffineria di Ellwood a Goleta, vicino Santa Barbara in California.
Anche se solo una passarella e una cabina di pompaggio furono danneggiati, il comandante del I-17,
Nishino Kozo, comunicava via radio a Tokio che Santa Barbara era in fiamme. Poi gli statunitensi
stimarono il danno subito in appena 500 dollari.
* attacco a Vancouver Island
Il 20 giugno 1942 il cannoniere capo Hashiro Hayashi da un sommergibile nipponico spara 25-30 col-
pi da 5,5 pollici sul faro di Estevan Point sull'isola di Vancouver nel British Columbia, sbagliando
comunque l'obiettivo. Questo fu il primo fuoco nemico sparato sul suolo canadese a partire dal 1812.
* attacchi sull'Oregon
Un sommergibile giapponese si avvicina alle foci del Columbia River, nell'Oregon nella notte tra il 21
e il 22 giugno 1942 e fa fuoco in direzione di Fort Stevens, centrando un campo da baseball.
I colpi sparati furono 17. Così riferiranno il 22 giugno 1942 il giornale "Oakland Tribune", il "The Lima
News" e il "Syracuse Herald Journal" il 23 giugno 1942.
* raid aereo sempre sull'Oregon
Il 9 settembre 1942 avvenne il primo raid aereo sul territorio americano. Fu effettuato da un aereo
anfibio giapponese: uno Yokosuka E14Y "Glen", pilotato da Nobuo Fujita, con una bomba incendiaria
da 170 libbre che fu sganciata su Mount Emily, vicino Brookings nell'Oregon. L'aereo era partito da
bordo del sottomarino giapponese I-25. Un altro bombardamento che non riportò eccessivi danni venne
effettuato il 29 settembre 1942 e sempre sull'Oregon.

http://pizeroblog.splinder.com/post/12302053#more-12302053



siete sorpresi nel vedere come le cose siano del tutto diverse da come ce le presentano?


C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Jurij
Inviato: 11/8/2010 17:44  Aggiornato: 11/8/2010 17:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
La cosa che fa più rabbia è che oggi gli USA vogliono dettare legge su di un Iran, che secondo loro non dovrebbe possedere l'atomica, quando sono stati gli unici ad utilizzarla su dei civili.
Gli USA per questo non sono mai stati condannati. Chiaro, da chi dovrebbero essere condannati?
Dall'ONU, che è ancora in mano a chi ha vinto la seconda guerra mondiale?

Al di là dell'uso vigliacco dell'atomica, provate a chiedervi se ci fosse stato un solo soldato americano che si sarebbe fatto fare il pieno di morfina, amputato le gambe (per alleggerire il peso e trasportare maggior esplosivo) e sarebbe poi salito su di un'aereo/razzo destinato a schiantarsi pieno di bombe su un qualsiasi obiettivo militare. La differenza d’attitudine mentale fra due popoli ha portato gli USA ad un disperato tentativo vigliacco e abominevole.
Altrimenti la guerra non l'avrebbero mai e poi mai vinta!

P.S.
A proposito di atomiche ed ebrei, un paese come Israele possiede (n. b. non dichiarate!) almeno 300 testate contro 0 da parte di tutti i paesi arabi.
Questo è uno sbilanciamento dei poteri pericolosissimo perché l'arma atomica è un deterrente solo se tutti e due gli antagonisti la posseggono (USA-URSS o Pakistan-India), altrimenti diventa un'arma d'oppressione com'è oggi in medio oriente.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
redna
Inviato: 11/8/2010 17:59  Aggiornato: 11/8/2010 18:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:
Al di là dell'uso vigliacco dell'atomica, provate a chiedervi se ci fosse stato un solo soldato americano che si sarebbe fatto fare il pieno di morfina, amputato le gambe (per alleggerire il peso e trasportare maggior esplosivo) e sarebbe poi salito su di un'aereo/razzo destinato a schiantarsi pieno di bombe su un qualsiasi obiettivo militare.


sono solo leggende che i cosiddetti kamikaze si siano amputati le gambe.
Anche questo fa parte della propaganda contro i 'musi gialli'.


Citazione:
La differenza d’attitudine mentale fra due popoli ha portato gli USA ad un disperato tentativo vigliacco e abominevole.
Altrimenti la guerra non l'avrebbero mai e poi mai vinta!


hai sintetizzato benissimo il concetto. Se non polverizzavano civili igiapponesi inermi in una mattina di agosto gli USA non vincevano la guerra.
Se il resto del mondo finora non ha additato gli USA per quello che hanno fatto a Hiroshima e Nagasaki come criminali hanno anch'essi le loro responsabilità e ora ne subiamo tutti le conseguenze.
Se errare è umano il perseverano nell'errore è diabolico.

A proposito di atomiche ed ebrei, un paese come Israele possiede (n. b. non dichiarate!) almeno 300 testate contro 0 da parte di tutti i paesi arabi.

Mordekai Vanunu ha dichiarato che Israele ne possedeva 200.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Jurij
Inviato: 11/8/2010 20:33  Aggiornato: 11/8/2010 20:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Redna, se sali su di un aereo convinto che ti inchioderai, non fa molta differenza se ti tagliano le gambe oppure no, tanto più che hai diritto a essere “pompato” di morfina e questo ti da quella carica d’incoscienza senza la quale, altrimenti, ti potrebbe balenare il dubbio durante il volo di abbandonare.
Tra l’altro c’era anche la teoria che non furono le alte cariche militari del sol levante ad abbandonare la guerra, ma fu una decisione dell’imperatore, convinto dai suoi consiglieri che nemmeno il bunker più profondo e blindato l’avrebbe potuto salvare dall’esplosione atomica.
In quanto alle testate atomiche “sioniste” (sionista sta per desiderio ebreo di espansione), non essendo ufficiali, potrebbero essere anche solo 4, ma sarebbero 4 di troppo.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
redna
Inviato: 11/8/2010 21:03  Aggiornato: 11/8/2010 21:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:
Redna, se sali su di un aereo convinto che ti inchioderai, non fa molta differenza se ti tagliano le gambe oppure no, tanto più che hai diritto a essere “pompato” di morfina e questo ti da quella carica d’incoscienza senza la quale, altrimenti, ti potrebbe balenare il dubbio durante il volo di abbandonare.


ma questa è UNA TUA convinzione. Sei sicuro che sia stato effettivamente così?
Il fatto che si pensi sia vera una cosa non è detto che lo sia in realtà.

Citazione:
Tra l’altro c’era anche la teoria che non furono le alte cariche militari del sol levante ad abbandonare la guerra, ma fu una decisione dell’imperatore, convinto dai suoi consiglieri che nemmeno il bunker più profondo e blindato l’avrebbe potuto salvare dall’esplosione atomica.


hai detto bene ....c'era una teoria e immagino anche chi è stato a divulgare questa teoria.
Non sarebbe il caso di cominicare a parlare di cose con un fondamento di vero? cose non fantasiose ma documentate?

Citazione:
In quanto alle testate atomiche “sioniste” (sionista sta per desiderio ebreo di espansione), non essendo ufficiali, potrebbero essere anche solo 4, ma sarebbero 4 di troppo.

Mordekai Vanunu se parla di 200 testate sarà che se le è inventate?
L'AIEA non dovrebbe controllare anche il nucleare di Israele anzi, avrebbe dovuto controllarlo ancora anni fa ma non lo ha fatto.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Jurij
Inviato: 11/8/2010 22:27  Aggiornato: 11/8/2010 22:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Redna, se metti in dubbio i suicidi kamikaze puoi mettere in dubbio anche quelli per Harakiri e a questo punto non so cosa non si può mettere in dubbio (ci sono filmati dell'epoca che mostrano i caccia "zero" schiantarsi sulle navi intenzionalmente). Dovresti entrare forse di più nella mentalità giapponese, non di adesso ma dei tempi che furono, perché i tempi erano anche diversi come anche le situazioni e le persone. In ogni caso rispetto i tuoi dubbi, è un punto di vista.
Dell’AIEA a me frega poco perché dubito fortemente della sua imparzialità (mio punto di vista). Quello che ti posso dire è che il rispetto dei paesi arabi nei confronti di Israele non è certo per il quoziente d’intelligenza, che gli ebrei credono di vantare sugli altri, ma per qualcos’altro. Questo me lo dice il buon senso, visto che sono almeno 30 anni che vedo gli arabi subire angherie da parte d’ Israele (un motivo ci sarà o no?).

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
redna
Inviato: 12/8/2010 14:57  Aggiornato: 12/8/2010 15:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:
Redna, se metti in dubbio i suicidi kamikaze puoi mettere in dubbio anche quelli per Harakiri e a questo punto non so cosa non si può mettere in dubbio (ci sono filmati dell'epoca che mostrano i caccia "zero" schiantarsi sulle navi intenzionalmente).


dove ho scritto che metto in dubbio il suicidio dei kamikaze?
ho solo detto che non è affatto documentato che questi si siano amputati le gambe e siano stati sotto l'effetto della morfina per compiere queste azioni.
E'questo che ho scritto.
Per quanti riguarda quello che tu chiami Harakiri (???) penso si riferisca a Seppuku che una forma rituale di suicidio che non ha nulla a che fare con i kamikaze. Seppuku poteva anche essere ordinato dallo shogun o da altre persone, ma il kamikaze sono sempre stati volontari.
Quello che noto è una certa confusione.



Citazione:
Dovresti entrare forse di più nella mentalità giapponese, non di adesso ma dei tempi che furono, perché i tempi erano anche diversi come anche le situazioni e le persone. In ogni caso rispetto i tuoi dubbi, è un punto di vista.


Se tu conoscessi la mentalità giapponese non parleresti nemmeno dei tempi che furono perchè per la loro mentalità non esistono tempi che furono. Lo sono per noi occidentali ma non per gli orientali.
Forse dovresti capire lo shintoismo e allora ti sarebbe più chiaro quello che sostengo; non esistono tempi che furono perchè tutto muta nell'immutabilità.

Citazione:
Dell’AIEA a me frega poco perché dubito fortemente della sua imparzialità (mio punto di vista). Quello che ti posso dire è che il rispetto dei paesi arabi nei confronti di Israele non è certo per il quoziente d’intelligenza, che gli ebrei credono di vantare sugli altri, ma per qualcos’altro. Questo me lo dice il buon senso, visto che sono almeno 30 anni che vedo gli arabi subire angherie da parte d’ Israele (un motivo ci sarà o no?).


è dal 1948 che gli arabi palestinesi subiscono, diciamo, angherie da Israele, ma anche prima di quella data succedeva questo.
Io mi chiedo come possano ancora continuare gli israeliani a far quest senza che nessuno dica nulla ma, alla fine, è la stessa cose delle due atomiche esplose sui civili giapponesi da parte degli USA: nessuno ancora ha avuto voce per dire che è ed è stato un crimine contro l'umanità.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
utrevolver
Inviato: 12/8/2010 15:21  Aggiornato: 12/8/2010 15:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:
Se tu conoscessi la mentalità giapponese non parleresti nemmeno dei tempi che furono perchè per la loro mentalità non esistono tempi che furono. Lo sono per noi occidentali ma non per gli orientali. Forse dovresti capire lo shintoismo e allora ti sarebbe più chiaro quello che sostengo;


Questa risposta è davvero spettacolare, quoto in pieno!

socratiko
Inviato: 12/8/2010 18:17  Aggiornato: 12/8/2010 18:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/4/2010
Da:
Inviati: 105
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Sono perplesso per la qualità infima di buona parte della discussione.
Quando ho cominciato a seguire LC le discussioni si articolavano ferocemente tra persone informate, di opinioni opposte ma in buona fede, fatta salva la presenza, subito individiuata, di qualche troll e flamer.

Ma adesso vedo argomentazioni antropologiche tipo cit:

-Mi scusi, carissimo Mazzucco. Ma Lei crede davvero che le presunte lacrime di Oppenheimer sìano state sincere ???? Ma l'ha visto ??? E poi, da che genìa viene ??? Da una genìa che MAI e poi MAI si è fatta scrupolo di massacrare CRISTIANI, oltre che musulmani-

argomento che ha l'esatto valore di chi dice che gli italiani votano Berlusconi perchè "sono fascisti dentro", ok?

Gente che ha letto UN testo che contraddice interi filoni storiografici e si permette di dare degli ignoranti agli altri utenti, senza aggiungere argomenti.

Gente che butta e ripete semplici ma clamorosi strafalcioni grammaticali e sintattici tipo cit:
- mi sconcerta che uno scenziato del suo livello abbia "perso" il suo tempo a studiare le divinità induiste. A questo punto mi viene il dubbio che quanto lessi relativamente alle ricerche condotte dagli scenziati nazisti!

Come diceva Mazzucco tempo fa, "complottismo" non descrive chi cerca prove e riscontri e usa la logica.
Ma vedo gente che ammucchia rettiliani, massoneria, servizi segreti, sionismo, satanismo, ricerche atomiche, l'onore di Hitler, e cose così...
come se ogni argomento avesse lo stesso valore e la stessa fondatezza.

Non è così.

Forse andrebbe riletto, o letto eh?, "il Pendolo di Foucault" di Umberto Eco.

Sono un po' deluso. Internet sta venendo colonizzato dagli amanti delle scorciatoie.
A volte, rinunciare a una spiegazione elegante che tiene insieme tutto è segno di onestà intellettuale.
Il punto di arrivo della filosofia è proprio che NON si può spiegare completamente la realtà, è troppo complessa.
Gli eventi sono troppo complessi. La storia è troppo complessa. Si possono fare solide ricostruzioni, spendendo tempo e fatica, come fa e molto bene MM, con i diversi argomenti che ha affrontato.

Ma chi si legge i soliti 2-3 siti la sera e pensa di avere nelle mani le spiegazioni a tutto, rende desolanti le conversazioni come questa.

Pensare che tutti, anche i matti psicotici come Hitler, abbiano padroni che li manovrano, che tutto ricada nei piani segretisssssssssssimi di chissachì è semplicemente una forma di stupidità.

Un saggio una volta disse: "la risposta è solamente il punto in cui ti sei stufato di pensare"

Ovvero, come vidi in una ben nota libreria "alternativa" ed "esoterica" di milano: "Il più grande segreto dell'Universo, finalmente rivelato!!"
In edizione economica da euro 7,80.

Jurij
Inviato: 12/8/2010 19:20  Aggiornato: 12/8/2010 19:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Eccomi Redna,
per quanto ne so sugli apparecchi “zero” non mi risulta che siano state amputate gambe, ma sui razzi volanti del tipo “Yokosuka MXY7” (poco più di della V1) questo si. Non a tutti i piloti chiaro, ma sono fatti che sono accaduti. In ogni caso il mio discorso iniziale era per mostrare la distanza di mentalità fra l’americano e il giapponese (chiaramente inteso a quei tempi ), che ha “obbligato” gli USA ha usare l’atomica.
Per il discorso mentalità giapponese, mi spiace, ma dal mio modo di vedere nel corso degli anni è cambiata come cambiano tante altre cose. Il grande cambiamento è stato il mettere in pratica le teorie moderne di fabbricazione, inventate dai nazisti, studiate negli USA, ma messe veramente in pratica su scala industriale dal Giappone (per primo negli anni 50). Non sto parlando di catena di montaggio stile “Ford”. Mi dirai cosa centra la modernizzazione con la mentalità? Centra, perché la mentalità che c’era prima della seconda guerra non avrebbe mai permesso di mettere in dubbio così velocemente le idee delle vecchie gerarchie. Ciò che invece, con la rivoluzione interna grazie all’azzeramento dell’orgoglio nazionale, è stato possibile fare. Tutto questo ne conferma il cambiamento.
Un’ultima cosa, i giapponesi sono famosi per le arti marziali giusto? Soprattutto lo sono stati per il karate che è nato a Okinawa ok? Eppure se si va oggi in Giappone ci sono meno praticanti che negli USA perché questa tradizione (come altre) è oramai stata cancellata dalla modernizzazione di questo paese. Nessuno ha più tempo ne interesse per gran parte del passato. D’altronde anche il shintoismo, dopo la seconda guerra, ha perso molta della sua importanza.
Le cose cambiano, così come anche le mentalità e non ci vogliono molte generazioni come si crede. Ti faccio un esempio; i cattolici qui da noi vanno (ogni tanto?) a messa e hanno la croce (forse?) in casa come anni fa, ma le regole che erano imposte una volta e l’intenzione di seguirle sono cambiate completamente. L’influenza della chiesa, fra la generazione dei miei genitori e la mia, avrà perso almeno il 50 % del suo potere.
Sia chiaro che tutto questo è un mio parere d’osservatore per quanto posso constatare, poi ognuno si fa la sua idea sulle cose che vede e che sente.
Sull’ultima parte sono pienamente d’accordo. L’Europa ha scaricato al medio oriente la “gabola” degli “ebrei” ed i problemi sono sorti subito. Fai bene ad accumunare i casi di Israele e degli USA, infatti io personalmente non li distinguo come due paesi diversi, ma bensì come una nazione formata da 1 stato principale, più altri 50 dislocati nel continente americano.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
redna
Inviato: 12/8/2010 20:55  Aggiornato: 12/8/2010 20:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Vedo che stai sempre parlando dal punto di vista occidentale del Giappone.Ma è un paese dell'estremo oriente e non è perchè e stato e rimane invaso dagli americani è cambiato.
Quello che sostieni è dato da quanto sappiamo dai media occidentali.


Citazione:
Non a tutti i piloti chiaro, ma sono fatti che sono accaduti. In ogni caso il mio discorso iniziale era per mostrare la distanza di mentalità fra l’americano e il giapponese (chiaramente inteso a quei tempi ), che ha “obbligato” gli USA ha usare l’atomica.


e la distanza di mentalità consiste nel dire cose inesatte? e aggiungi pure che gli USA sono stati costretti ad usare l'atomica....non ci siamo proprio!!!



Citazione:
Per il discorso mentalità giapponese, mi spiace, ma dal mio modo di vedere nel corso degli anni è cambiata come cambiano tante altre cose


mi spiace ma qui stiamo parlando di due mentalità completamente opposte e tu pare che ancora non te ne renda conto.
Quello che ho scritto nel post procedente non lo hai nemmeno capito, mi pare.


Citazione:
D’altronde anche il shintoismo, dopo la seconda guerra, ha perso molta della sua importanza.

noto una tipica superficialità occidentale in quanto dici.
Lo shintoismo pur essendo stato messo al bando si è sciolto in mille altre sette forse anche più radicali ma tant'è agli americani bastava solo che non ci fosse lo shintoismo.
Ma invece non si sono nemmeno accorti che le trattative per non toccare la persone dell'imperatore erano volte a salvagurdarlo.Infatti ora sia lo shintoismo che lo stesso imperatore, che è il capo, sono tutt'ora salvaguardati.
Sono scatole cinesi anche se si parla di Giappone e non è il caso di farne un papocchio.


Citazione:
L’influenza della chiesa, fra la generazione dei miei genitori e la mia, avrà perso almeno il 50 % del suo potere.

altra superficialità.
La chiesa ha molto più potere ora che 50 anni fa e non ha più importanza se qualcuno va in chiesa. Il potere temporale può supplire benissimo alla fede e come diceva Marcinkus per portare avanti il vaticano non occorrono le ave maria!
Quindi..........

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Jurij
Inviato: 12/8/2010 23:34  Aggiornato: 12/8/2010 23:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Ricito:

…In ogni caso il mio discorso iniziale era per mostrare la distanza di mentalità fra l’americano e il giapponese (chiaramente inteso a quei tempi ), che ha “obbligato” gli USA ha usare l’atomica…

Come vedi sopra ho scritto apposta “obbligato” fra virgolette, il che sta a significare che non lo erano effettivamente. Ovviamente “obbligato” vale solo dal loro punto di vista strategico ( riferito agli USA, spero che sia chiaro adesso).

Per “differenza di mentalità”, sempre per chiarezza, intendevo dire che in quei anni potevi trovare facilmente un “patriota” giapponese (ho usato le virgolette nel senso negativo) che si immolasse per l’onore del Giappone e del suo imperatore. Questo negli USA non l’avrebbe fatto nessuno (per il presidente).

Per quanto mi riguarda (si vede che ho una mentalità occidentale perché sono europeo …), il shintoismo ha sicuramente sempre una forte presenza nella società, come forte legame con gli antenati e le proprie radici, ma chi comanda oggi in Giappone è comunque il dio denaro.

Tornando alla chiesa (quella del Vaticano), è vero che ha un grosso potere in fatto di possedimenti e di denaro, ma sulla gente, la quale in teoria è legata spiritualmente “sulla carta” a questa religione, non ha più il potere di 80 anni fa. Poi non metto in dubbio che ha forti poteri occulti ben nascosti e dirige la società nelle istituzioni politiche e nei gruppi di potere. In ogni caso il potere che intendevo io è quello della parola “divina” che funzionava molto bene nel Medioevo.

Per terminare, se per superficiale intendi qualcuno che non la pensa come te, allora credo proprio che sono superficiale, però ascolto le altre opinioni apertamente e le confronto con ciò che constato tutti i giorni.

«È difficile guidare chi crede di conoscere le risposte. Solo chi sa di non sapere, può trovare la sua strada»

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
redna
Inviato: 13/8/2010 9:19  Aggiornato: 13/8/2010 9:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:
«È difficile guidare chi crede di conoscere le risposte. Solo chi sa di non sapere, può trovare la sua strada»

guidare? forse ti metti a guidatore...Attento perchè mi pare che conosci poco il mezzo!

Le risposte che dai non sono di chi conosce profondamente le cose e hanno tutta la parvenza della propaganda americana.

Se sai di non sapere allora faresti bene a cominciare a capire al di la di questo.


Citazione:

Per quanto mi riguarda (si vede che ho una mentalità occidentale perché sono europeo …), il shintoismo ha sicuramente sempre una forte presenza nella società, come forte legame con gli antenati e le proprie radici, ma chi comanda oggi in Giappone è comunque il dio denaro.


vedo che la distinzione fra oriente e occidente non vuoi farla.
Perchè il denaro comanda in occidente non significa che alla stessa maniera comandi in estremo oriente solo perchè ci sono gli americani.
Dopo tutto anche in Iraq Bush aveva detto : missione compiuta.
Non hanno compiuto assolutamente nulla.

Citazione:
Per terminare, se per superficiale intendi qualcuno che non la pensa come te, allora credo proprio che sono superficiale, però ascolto le altre opinioni apertamente e le confronto con ciò che constato tutti i giorni.


quello che constati tutti i giorni in occidente non sono le costatazioni di chi vive in estremo oriente.
La superficialità è proprio credere che non esistano differenze fra oriente e occidente e farne un papocchio.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Jurij
Inviato: 14/8/2010 12:39  Aggiornato: 14/8/2010 12:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Ciao Redna, non sono aperto solo a parole, ma cerco di rimanere attento a tutto ciò che mi arriva alle orecchie, quindi ieri sera ho avuto la possibilità di parlare con una persona che ha contatti tutt’ora con il Giappone, non solo per lavoro (non si tratta di un giapponese).

Mi ha confermato che la cultura sottostante è rimasta la stessa e cioè, che si sono modernizzati , ma mantenendo le loro tradizioni. L’esempio che mi è stato fatto è che quando l’imperatore ha comunicato che il Giappone si era arreso agli USA, da quel momento i giapponesi hanno accolto gli americani quasi come liberatori, ma questo perché era stata una decisione dell’imperatore.

Mi ha anche raccontato dei Kamikaze a cui era nella normalità proporsi per il suicidio perché è cosa derivante dallo spirito dei samurai. Tra l’altro mi ha anche detto che nel film “l’ultimo samurai” traspare bene questo pensiero e il rapporto con l’imperatore è descritto in modo realistico.

Mi ha spiegato un po’ l’organizzazione a domino che è sempre esistita dai tempi dei samurai fino ad oggi, anche nelle grandi aziende, e cosi via.

Interessante, devo dire che è veramente un mondo diverso, questo senza togliere niente all’occidente.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Calvero
Inviato: 14/8/2010 12:49  Aggiornato: 14/8/2010 12:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
Citazione:
questo senza togliere niente all’occidente.


..togli, togli pure, all'occidente..

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
redna
Inviato: 14/8/2010 14:02  Aggiornato: 14/8/2010 18:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Testimonianza da Hiroshima (II)
ciao Jurij

hai fatto benissimo a parlare con una persona che ha contatti ora con il Giappone. Tieni presente che comunque che i rapporti di lavoro costituiscono una barriera per capire veramente come stanno le cose da quelle parti

Citazione:

Interessante, devo dire che è veramente un mondo diverso


...talmente intressante che sembrano che lo cose abbiano sempre seguito un corso a noi sconosciuto:
http://it.euronews.net/2010/08/13/dall-europa-al-giappone-l-estrema-destra-si-incontra-a-tokyo/


Otto partiti in cerca d’identità. Tante le formazioni europee di estrema destra, che si sono date appuntamento a Tokyo per studiare le strategie di un rilancio e riflettere sul domani politico. Belgio, Austria e Romania tra i paesi che insieme al francese Front National e al British National Party hanno raccolto l’invito del giapponese Issukai: movimento nazionalista, che nonostante le poche centinaia di membri, non manca in patria di sollevare polemiche. Tra le iniziative più contestate, l’omaggio che i partecipanti renderanno domani al santuario shintoista di Yakusuni: controverso tempio, che insieme a quelle dei soldati morti per il Giappone, ospita anche le spoglie di numerosi ufficiali, condannati come criminali al termine della Seconda Guerra Mondiale. Copyright © 2010 euronews

un pò anche inquietante. Se conosci anche questo tempio di Yakusuni
capirai il perchè.


anche Hirohito rese omaggio a questo tempio:

http://www.cultorweb.com/Yasukuni/Y.html

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA