Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


news internazionali : La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
Inviato da Redazione il 26/11/2009 6:30:00 (8360 letture)

È riuscito a tentennare per oltre un mese, ma alla fine il presidente Obama ha dovuto cedere: manderà in Afghanistan altri 34 mila soldati, mentre gli Stati Uniti chiederanno l’Europa di aggiungerne altri diecimila di supporto. In questo modo il numero dei militari NATO presenti in Asia Centrale è praticamente destinato a raddoppiare nell’arco di pochi mesi.

Come già previsto da molti analisti, la situazione in Afghanistan si sta complicando a vista d’occhio, al punto che la “nuova strategia“ americana si limiterà a cercare di rafforzare il controllo delle grandi zone urbane - soprattutto Kandhar e Kabul - mentre abbandoneranno definitivamente l’idea di togliere ai talebani il controllo delle campagne.

Si potrebbe anche dire che l’oppio è perduto, ma resta ancora il gasdotto.

Ma il vero problema dell’ Afghanistan, come sappiamo, inizia in Pakistan. E’ quella la pedina che è in gioco ormai da molto tempo, sullo scacchiere internazionale, con una delle poche nazioni atomiche che rischia di passare definitivamente sul fronte orientale (alleandosi con la Cina), rendendo così del tutto inutili gli sforzi degli americani per portare fino al mare il loro gasdotto.

L’Afghanistan infatti non ha sbocchi sul mare, ...

... e l’unico percorso possibile per il gas degli americani è quello di raggiungere le coste pakistane dell’oceano indiano, da dove il gas viene spedito in Oriente via mare. Se invece il Pakistan rinunciasse all’alleanza con gli Stati Uniti potrebbe realizzare un gasdotto che dall’Iran sale verso le montagne, attraversa l’Himalaya e raggiunge Cina e Giappone direttamente via terra. (La questione energetica naturalmente non è l’unica a rendere il Pakistan una pedina di importanza fondamentale in Asia Centrale, ma è certamente la più vistosa).

In tutto questo Obama si è chiaramente trovato di fronte ad una situazione nella quale tornare semplicemente a casa avrebbe rappresentato un disastro politico ed economico irreparabile. (Si può addirittura ipotizzare che Obama si sia “giocato l’Afghanistan per l’Iraq”, in campagna elettorale, ben sapendo che questa era comunque una situazione irrisolvibile in tempi brevi).

In ogni caso, è evidente che la situazione è molto peggio di quanto lui stesso potesse immaginare, visto che non solo i militari sono riusciti ad avere praticamente tutti i rinforzi che avevano chiesto due mesi fa, ma è emerso di recente che esiste in Pakistan una struttura parallela, paramilitare, gestita dalla Blackwater, che porta avanti la propria guerra privata – attentati e omicidi sotto falsa bandiera - in territorio pakistano, all’insaputa del Congresso americano. Mentre infatti la CIA, bene o male, deve sempre rispondere ad un comitato senatoriale delle proprie azioni, gli uomini della Blackwater agiscono direttamente ai comandi del vice-ammiraglio William McRaven, l’attuale capo del JSOC (Joint Operations Support Center), che guarda caso è stato fino a ieri il numero due del Gen. McChrystal, oggi comandante in capo delle forze americane in Afghanistan.

Queste rivelazioni si trovano in un articolo di Jeremy Scahill, intitolato “Blackwater's Secret War in Pakistan”, uscito l’altroieri su “The Nation”.

E’ stato lo stesso Scahill a denunciare l’esistenza di questa struttura di potere paramilitare parallela, che agisce indipendentemente dalle decisioni prese ufficialmente da Washington, nel suo libro intitolato “Blackwater, l’ascesa della più potente armata di mercenari del mondo”.

Come spesso accade con gli americani, siamo di fronte alla solita ambiguità operativa, che sembra aver caratterizzato tutti i loro interventi militari all’estero nella storia (vedasi, ad esempio, Laos e Cambogia): questa ennesima struttura parallela infatti può permettersi di agire senza stare troppo a preoccuparsi del numero di civili uccisi, e questo da una parte “sveltisce” di molto la presunta “caccia al talebano“ in territorio pakistano, ma dall’altra mette a rischio le relazioni ufficiali fra i due paesi, che già sono tutt’altro che cristalline.

È chiaro quindi che il presidente Obama si trova di fronte ad un problema profondo e complesso, che affonda le sue radici nella stessa cultura militare americana: non solo non riesce a mettere sotto controllo i generali che lavorano a cielo aperto, ma deve anche fare i conti con questa struttura parallela, sulla quale evidentemente non ha il minimo potere.

L’unica cosa certa, a questo punto, è che la guerra in Afghanistan sia destinata a trascinarsi per lunghissimi anni.

Massimo Mazzucco

QUI una intervista di Scahill a GRITtv, sullo stesso argomento.

Voto: 8.00 (1 voto) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
utrevolver
Inviato: 26/11/2009 7:35  Aggiornato: 26/11/2009 7:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
Più che di guerra parlerei di disfatta continua ed ininterrotta, destnata a trascinarsi per gli anni a venire. A questo punto, scusate, tengo per i "taliban" o comunque per tutti quelli che fanno guerriglia contro la nato non al soldo di usa e israele. Ogni mega attentato con un bel bilancio di militari morti, soprattutto se italiani, non è altro che una buona notizia. Certo, poi ci raccontano che erno patrioti, bravi ragazzi, ecc. ecc. Ma si sa che sono tutte stronzate: le missioni rendono bene come un "winforlife".

hendrix
Inviato: 26/11/2009 8:46  Aggiornato: 26/11/2009 8:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1048
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan


Una bella scarpa 46 coi tacchetti da calciatore quando andrà a Stoccolma a ritirare l'ignobel per le missioni di pace non gliela toglie nessuno...

Ghilgamesh
Inviato: 26/11/2009 9:21  Aggiornato: 26/11/2009 9:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
Sembra che il prossimo premio Nobel per la pace, verrà destinato postumo a Mengele ...

Freeanimal
Inviato: 26/11/2009 10:26  Aggiornato: 26/11/2009 10:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/5/2009
Da: Codroipo (UD)
Inviati: 705
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
La fonte da cui traggo le seguenti informazioni è un po’ datata, perché si tratta di un articolo di Panorama del 17 maggio 2007, a pag. 85 (a firma di Marco De Martino). L’ideatore dei Blackwater, o comunque uno dei massimi dirigenti, è Cofer Black, da cui il nome, probabilmente, il quale nel 2001 era capo dell’ufficio antiterrorismo del dipartimento di Stato degli USA. La sua frase: “Portatemi la testa di Bin Laden in una scatola”, forse passerà alla storia. La sua agenzia, in Iraq, contava su 126.000 “contractors”, aveva una banca dati di 21.000 potenziali reclute e ricevette solo dal Dipartimento di Stato 750 milioni di dollari. Fino all’epoca in cui fu scritto l’articolo i Blackwater avevano avuto 770 caduti sul campo e 7.700 feriti, ma nessuno era mai finito davanti a una corte marziale. In caso di “incidente”, ovvero se le autorità militari devono imputarli di qualche reato, si giustificano dicendo che sono civili, ma se è un tribunale civile a volerli inquisire, allora dicono di far parte dell’esercito. Il loro slogan pubblicitario dice: “Quando devi spedire un pacco preferisci le poste o la Federal Express?”. E in effetti, tutti gli uomini politici che hanno visitato l’Iraq si sono fatti proteggere dai Blackwater, piuttosto che dai Marines. Hanno una scuola militare in North Carolina, ma anche un centro di addestramento nella giungla delle Filippine. Il giornalista di Panorama, che non mostra simpatia verso questa organizzazione paramilitare, conclude il suo articolo dicendo che “l’impunità dell’azienda potrebbe finire presto”, e si riferisce ai familiari dei morti di Falluja del marzo 2004, che le hanno fatto causa. Al punto in cui siamo arrivati oggi, non solo i Blackwater sono vivi, vegeti e impuniti, ma stanno emulando la “gloriosa” CIA, dimostrando di averla presa a modello, anche nell’organizzazione di attentati sotto falsa bandiera. Insomma, questi servizi segreti militarizzati crescono e si moltiplicano come funghi. Forse anche loro confluiranno nell’esercito unico mondiale, quando sarà l’ora.

simone707
Inviato: 26/11/2009 11:35  Aggiornato: 26/11/2009 11:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/4/2009
Da:
Inviati: 148
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
Domanda:
è possibile che anche l'organizzazione che ha "prodotto" gli attentati dell' 11 Settembre veda coinvolti anche vertici, fondatori e promotori-sostenitori della Blackwater?

uriele
Inviato: 26/11/2009 13:30  Aggiornato: 26/11/2009 13:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/5/2006
Da:
Inviati: 46
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan

HanishQalb
Inviato: 26/11/2009 14:03  Aggiornato: 26/11/2009 14:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/9/2009
Da: Qaraqorum
Inviati: 64
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
Insomma, questi servizi segreti militarizzati crescono e si moltiplicano come funghi. Forse anche loro confluiranno nell’esercito unico mondiale, quando sarà l’ora.

In pratica mai, dato che il Nuovo Ordine Mondiale non nascerà mai.

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6510

"Solo chi è già libero interiormente può agire per la LIBERTA'. Uno SCHIAVO che cerchi di costruire una società libera, non potrà far altro che creare una nuova situazione di schiavitù e costruirà quello di cui uno schiavo ha bisogno: un PADRONE".
Redazione
Inviato: 26/11/2009 14:34  Aggiornato: 26/11/2009 14:34
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
Non usate il codice "code" perfavore, perchè non funziona bene e allarga la pagina.

santjago
Inviato: 26/11/2009 17:40  Aggiornato: 26/11/2009 17:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/7/2005
Da: Roma
Inviati: 67
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
Secondo Marco Pizzuti, in Rivelazioni non-autorizzate, tutti i presidenti USA appartenevano/appartengono alla Massoneria...

sono 48 o 49 i raid aerei di droni in Pakistan da quando è stato eletto Obama con migliaia di vittime civili... (avevo letto da qualche parte che questi droni sono stati utilizzati per la prima volta nel 2001, in Afghanistan, e subito
mi viene in mente la parola "Pentagono")

http://www.indika.it/wp-content/uploads/2009/02/drone-usa.jpg

dell'incremento delle truppe in Afghanistan Obama ne ha sempre parlato
in campagna elettorale...

ma lui è un Massone buono... cerca di convincerci che davvero non lo merita il Nobel per la Pace...

http://www.corriere.it/esteri/09_novembre_25/usa-mine-antiuomo-ennio-caretto_e398bf22-d9ab-11de-a7cd-00144f02aabc.shtml

disgustorama...

bz

La presunzione che ciò che esiste debba
necessariamente esistere,
è l'acido corrosivo
di ogni pensiero immaginativo.

Snowcrash Project
Vinci
Inviato: 26/11/2009 18:01  Aggiornato: 26/11/2009 18:01
So tutto
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 15
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
Obama!!! Il presidente americano buono? "... ma bisogna essere altrettanto coglioni per credere che esistano poteri buoni" (De André).

ProphetOne
Inviato: 26/11/2009 18:55  Aggiornato: 26/11/2009 18:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/6/2006
Da: Pianeta Nibiru
Inviati: 79
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
E' curiosa la situazione degli americani in Pakistan.
Da una parte hanno la necessità di destabilizzare il paese, per spaventare la classe politica e dissuaderla (come raccontava Tarpley qualche tempo fa) dal costruire l'oleodotto che dovrebbe portare il petrolio in Cina.
Dall'altra avrebbero bisogno di stabilizzarlo ed averlo amico, per poter stare tranquilli con il loro oleodotto, quello che proviene dall'Afghanistan e va all'oceano indiano.
Sono due esigenze del tutto opposte ed incompatibili. L'unica soluzione sembrerebbe quella di occupare militarmente il paese, tipo Iraq o Afghanistan, ma finora dai mass media non arrivano messaggi che ci dicono che ci sarebbero buoni motivi per farlo. Forse dovremmo aspettarci un altro 11 settembre?

Pensoso
Inviato: 26/11/2009 19:04  Aggiornato: 26/11/2009 19:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/8/2009
Da:
Inviati: 436
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
Oslo, non Stoccolma.

(uso non improprio di firma)
Pensoso
Inviato: 26/11/2009 19:19  Aggiornato: 26/11/2009 19:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/8/2009
Da:
Inviati: 436
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
chissà quante delle loro edificanti azioni sono quotidianamente ricondeotte dai mass-media a talebani, al qaeda, terroristi, islamici ecc...

(uso non improprio di firma)
oniram
Inviato: 26/11/2009 19:28  Aggiornato: 26/11/2009 19:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/9/2009
Da: Roma
Inviati: 93
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
Oslo? I Nobel si danno a Stoccolma, no?

oniram
Inviato: 26/11/2009 19:34  Aggiornato: 26/11/2009 19:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/9/2009
Da: Roma
Inviati: 93
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
Per la precisione....

Certo bisogna farne di strada
da una ginnastica d'obbedienza
fino ad un gesto molto più umano
che ti dia il senso della violenza

però bisogna farne altrettanta
per diventare così coglioni
da non riuscire più a capire
che non ci sono poteri buoni

E adesso imparo un sacco di cose
in mezzo agli altri vestiti uguali
tranne qual'è il crimine giusto
per non passare da criminali

Ci hanno insegnato la meraviglia
verso la gente che ruba il pane
ora sappiamo che è un delitto
il non rubare quando si ha fame.

clausneghe
Inviato: 26/11/2009 19:42  Aggiornato: 26/11/2009 19:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
Citazione:
L’unica cosa certa, a questo punto, è che la guerra in Afghanistan sia destinata a trascinarsi per lunghissimi anni.

Sei sempre il solito ottimista, Massimo..
Io penso invece che finirà molto presto la storia dei predatori Usa.
Semplicemente perchè tra poco crollerà "Babilonia, la nazione che con la sua frenetica lussuria ha sedotto i Re della terra" sotto il peso insostenibile di una economia a rotoli e di due guerre dispendiosissime che non riesce a vincere.
Non saranno certo i tagliagole dell'acqua nera a cambiare la situazione.
Anzi, a voler guardare i precedenti, non possiamo fare a meno di pensare alla fine dell'impero Romano, che collassò anche perchè i mercenari di allora gli si rivoltarono contro.
Obama il manciuriano nero sarà probabilmente l'ultimo presidente degli Usa, così come li conosciamo.
E, quando cadrà Babilonia la grande, non saranno in molti a strapparsi le vesti, questo sì, è certo.

Marcellino
Inviato: 26/11/2009 19:42  Aggiornato: 26/11/2009 19:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/4/2006
Da: Milano
Inviati: 62
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
Citazione:
Autore: Redazione Inviato: 26/11/2009 14:34:04

Non usate il codice "code" perfavore, perchè non funziona bene e allarga la pagina.


Ci dev'essere un modo per disattivarlo !
Già togliere il bottone comporterebbe una sensibile diminuzione del suo utilizzo...
Questo sito usa PHP-Nuke vero ?

I maestri aprono la porta, ma devi entrare da solo !
starchild
Inviato: 27/11/2009 1:01  Aggiornato: 27/11/2009 1:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/1/2007
Da:
Inviati: 161
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
È uno schifo generale ma finirà prima o poi per implodere tutto. Ormai si è passato il segno e presto la struttura collasserà; mai troppo presto, comunque.
E forse chissà, se arriva davvero qualche cataclisma entro il 2012 si porterà via tutto il marcio che regna nel mondo. Un bel repulisti ci vuole ad un certo punto e visto che chi deve far pulizia dorme ci penserà madre natura a farlo e allora zac! Si ricomincia da zero e senza barare.
So be it.

Redazione
Inviato: 27/11/2009 1:03  Aggiornato: 27/11/2009 1:03
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
Marcelino: "Già togliere il bottone comporterebbe una sensibile diminuzione del suo utilizzo... Questo sito usa PHP-Nuke vero ?"

No, usa Xoops. Nè io nè Dusty siamo abbastanza esperti da metterci le mani.

Freeanimal
Inviato: 27/11/2009 9:29  Aggiornato: 27/11/2009 9:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/5/2009
Da: Codroipo (UD)
Inviati: 705
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
A Clausneghe:
Interessante il paragone con la fine dell’impero romano. Scusa, ma da dove salta fuori che Babilonia la Grande sono gli USA? Io ho sempre saputo che Babilonia la Grande è la chiesa Cattolica, (la meretrice della visione di Giovanni) seduta in groppa alla Bestia, cioè i governi laici nella loro totalità. Questa interpretazione vale quanto la tua, ma mi piacerebbe sapere quali sono stati i passaggi che hanno portato a dire che Babilonia è simbolo degli Stati Uniti d’America. Grazie.

A Starchild (citazione):
“ci penserà madre natura a farlo”.
Dopo il disastro di New Orleans, dovuto all’uragano Katrina, Greenpeace comprò intere pagine dei quotidiani per farsi pubblicità, con uno slogan accattivante che diceva: “La natura ha bisogno di essere difesa. Se non lo facciamo noi, lo farà da sola!”. E fin qui, siamo tutti d’accordo. Poi vengo a sapere che con il progetto HAARP, scienziati militari pare abbiano la capacità di generare terremoti, tsunami e alluvioni mirate. Dunque, se “ci penserà madre natura a farlo”, quanto di questo repulisti che tu auspichi sarà dovuto alla natura e quanto agli interventi mirati sul clima, da parte dei militari? La cosa si fa assurda se pensi che ad avere queste tecnologie distruttive sono proprio coloro che dovrebbero essere spazzati via nell’immane cataclisma di cui si parla, in relazione al 2012. Domanda: chi dovrebbe far pulizia ma dorme?

audisio
Inviato: 27/11/2009 12:07  Aggiornato: 27/11/2009 12:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
Tra l'altro questo esercito parallelo, i cui addestratori sono in buona parte ex (?) militari israeliani, può fungere e funge da minaccia costante anche rispetto agli equilibri interni.
Costituisce una supermilizia di terroristi pronti ad eseguire missioni anche sul territorio americano, ivi incluso l'eventuale eliminazione di un presidente che osi opporsi all'establishment politico-militare-finanziario, e pronti anche a costituire il nucleo fondamentale di un'eventuale frappe de force al servizio di golpisti interni.
Voglio dire, la FEMA provvede a costruire i campi e le bare ma saranno i mercenari della Blackwater a riempirli...

Vinci
Inviato: 27/11/2009 13:52  Aggiornato: 27/11/2009 13:52
So tutto
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 15
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
...e finalmente il mondo tornerà ad uno stato di purezza e tranquillità senza più parassiti.

Vinci
Inviato: 27/11/2009 13:55  Aggiornato: 27/11/2009 13:55
So tutto
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 15
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
Grazie per la precisazione. Purtroppo non avevo il testo con me e non lo ricordavo perfettamente. comunque il senso è quello.

blu23
Inviato: 27/11/2009 16:07  Aggiornato: 27/11/2009 16:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2009
Da:
Inviati: 585
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
L’unica cosa certa, a questo punto, è che la guerra in Afghanistan sia destinata a trascinarsi per lunghissimi anni.

Bravissimo Massimo e questo è proprio quello che vogliono, in Afghanistan siamo di fronte a quello che viene chiamato un "Conflitto a bassa intensità" (scusate wiki ma è spiegato bene ed in maniera comprensibile http://it.wikipedia.org/wiki/Conflitto_a_bassa_intensit%C3%A0) e se tu pensi che anche una media potenza regionale come l'Italia potrebbe, nel caso in cui ritirasse ogni suo contingente da altre aree e se le condizioni del conflitto non dovessero cambiare, rimanere impegnata nel teatro afgano per anni ed anni. A meno di tracolli finanziari pesantissimi l'Italia allo stato attuale può continuare la sua partecipazione.

Tutto questo con estremo sollazzo di tutto iol complesso miltare-industriale che si vede assicurato per anni il ciclo produttivo di armamenti, assistenza tecnica e logistica.

Per quanto riguarda la vicenda del paraesercito Blackwater vi consiglio un film abbastanza illuminante "State of play"

Ribellatevi al mondo corrotto di Babilonia, emancipate la vostra razza, riconquistate la vostra terra. (Bob Marley)
clausneghe
Inviato: 27/11/2009 22:36  Aggiornato: 27/11/2009 22:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
Mannaggia.. mi sono fatto fregare un'altra volta dal tempo scaduto con il "ti stiamo riportando al punto in cui eri".
Potesse scoppiare una buona volta sto faraginoso sistema del riaccompagnamento forzato fuori dalla pagina con perdita del post (a meno che si abbia l'accortezza di fare copiaincolla preventivo, proprio quello che non ho fatto! )
Stavo rispondendo all'amico Freeanimal in modo assai corposo, con citazioni e quant'altro, ho perso tutto e ora sono stanco per rifare la pappardella , risponderò domani magari, scusami.

ytte12
Inviato: 28/11/2009 10:12  Aggiornato: 28/11/2009 10:12
So tutto
Iscritto: 23/1/2006
Da:
Inviati: 7
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
La cerimonia di consegna dei premi Nobel si tiene a Stoccolma.

La cerimonia di consegna del Nobel per la Pace si tiene ad Oslo.

Daniele
Inviato: 28/11/2009 13:23  Aggiornato: 28/11/2009 13:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/12/2005
Da: Trentino
Inviati: 128
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan

clausneghe
Inviato: 28/11/2009 14:04  Aggiornato: 28/11/2009 14:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
@ Freeanimal
Eccoti un link che ti spiegherà meglio di me perchè la Babilonia che verrà può essere gli Usa o meglio ancora l'embrione del NWO che è l'ONU, con sede, come tutti sanno, in America, precisamente a New York
Buona lettura

edo
Inviato: 29/11/2009 8:57  Aggiornato: 29/11/2009 8:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: La guerra segreta di Blackwater in Pakistan
Citazione:
La cerimonia di consegna dei premi Nobel si tiene a Stoccolma. La cerimonia di consegna del Nobel per la Pace si tiene ad Oslo.


La cerimonia di consegna del Nobel per la pace a Obama si tiene a Disneyland.


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA