Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


11 settembre : I sondaggi hanno ragione
Inviato da Redazione il 25/9/2009 21:50:00 (4898 letture)

Nei commenti all’articolo precedente è accaduto un piccolo episodio molto significativo. Un utente che sostiene la versione ufficiale del 9/11 ha sfottuto i complottisti, citando un sondaggio nel quale solo il 14% degli americani ritiene in qualche modo il governo coinvolto negli attentati.

“Intanto però dovete cercare di risollevare un pò le sorti del complottismo - ha scritto con sarcasmo l’utente - visto che i sondaggi ormai vi danno per semi-scomparsi...”

Ed ha perfettamente ragione, purtroppo: che quel 14% sia accurato o meno, la cifra di persone nel mondo convinte dell’autoattentato è decisamente più bassa di quella di chi crede alla versione ufficiale.

Ma il problema sta proprio nelle persone come il nostro utente. Lo stesso individuo infatti, nei giorni scorsi, ha voluto rispondere alle famose ”12 domande a chi sostiene la versione ufficiale”, ed ha fatto più o meno la figura di un analfabeta che cerchi di tenere una lezione di teologia in sanscrito.

Ha cioè dimostrato di non essere minimamente in grado di difendere la versione ufficiale in cui dice di credere.

Non cito le sue risposte in particolare (*), perchè non ho alcun interesse ad umiliarlo pubblicamente: non è delle singole persone che ci occupiamo, qui su LC, ...

... ma delle idee che ciascuno di noi rappresenta. Il nostro amico infatti non è stato certamente l’unico a scornarsi con la realtà dei fatti dell’11 settembre: il fior fiore del debunking nazionale è sceso in massa sul sito, per rispondere alle famose 12 domande, ma l’unica cosa che sono riusciti a dimostrare – e per questo non smetteremo mai di ringraziarli - è che la versione ufficiale sia semplicemente insostenibile.

Ecco quindi dove sta il problema: persone relativamente intelligenti, che vengono messe di fronte ad una serie di fatti che oggettivamente contraddicono la loro tesi, ma che continuano imperterrite a sostenerla, per partito preso. Come se fosse una fede calcistica, e non il risultato di un percorso ragionato.

A sua volta, la grande maggioranza degli ignoranti (senza virgolette, in questo caso) trova molto più comodo ascoltare la loro voce, invece di porsi direttamente dei quesiti impegnativi come quelli sull’11 settembre. A loro volta ancora, i grandi media hanno tutto l’interesse a mantenere lo status quo, e quindi cavalcano - con consapevole vigliaccheria - questa ignoranza collettiva.

Il problema dell’11 settembre è tutto qui.

Ecco perchè nessun difensore del sistema, Piero Angela o Attivissimo che sia, si presenterà mai ad un aperto confronto. A loro non interessa la verità, interessa soltanto mantenere lo status quo.

Sono loro i veri responsabili delle conseguenze dell'11 settembre nel mondo.

Esiste una versione ufficiale che copre i veri responsabili di quegli attentati, ed esiste una certa quantità di persone che, per quanto incapace di sostenerla, continua a proclamare quella versione ufficiale, offrendo da un lato l’alibi alla “maggioranza silenziosa” – che non conosce i fatti da vicino - per guardare altrove, mentre di fatto copre la responsabilità criminale di chi davvero gli attentati li ha compiuti. Noi non sappiamo con precisione chi sia stato, ma sappiamo con certezza che non siano stati i 19 dirottatori della versione ufficiale.

Se anche queste persone dovessero finire, teoricamente, in tribunale, nulla le distinguerebbe da un vero e proprio complice dei crimini commessi.

Non sta però a noi il diritto di esprimere quel giudizio, come non sta a noi cercare di capire che cosa li porti a cozzare così violentemente contro la Ragione, pur di non riconoscere nemmeno il minimo dubbio su quanto affermato. Se non sapranno tacitare adesso il loro orgoglio, e non vorranno confrontarsi ora con la propria coscienza, lo dovranno fare comunque in seguito, con le “entità preposte” a quel giudizio.

E a quel punto possiamo solo augurargli che tale giudizio avvenga mentre ancora si trovano sulla terra.

Nel frattempo noi andiamo avanti, senza bisogno nè di insultarli nè di aggredirli. Restiamo pronti a riabbracciarli come a perderli per sempre, e facciamo semplicemente quello che la nostra natura, il nostro istinto, la nostra voce interiore ci dicono di fare.

Il resto avverrà da solo, che lo vogliamo o meno.

Massimo Mazzucco


(*) “Non cito le sue risposte in particolare”, dicevo, e invito gli altri a fare altrettanto. Prendersela con un utente singolo può anche dare una breve soddisfazione personale, ma questo significa in realtà fare il gioco della menzogna, che prospera proprio nella confusione e nella rissa di basso livello.

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
LoneWolf58
Inviato: 25/9/2009 22:09  Aggiornato: 25/9/2009 22:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: I sondaggi hanno ragione

Importa in quanti si è se quello che si sostiene è corretto?

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Spiderman
Inviato: 25/9/2009 22:45  Aggiornato: 25/9/2009 22:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: I sondaggi hanno ragione
Citazione:
Ed ha perfettamente ragione, purtroppo: che quel 14% sia accurato o meno, la cifra di persone nel mondo convinte dell’autoattentato è infinitamente più bassa di quella di chi crede alla versione ufficiale.


Non sono tanto convinto che sia infinitamente più bassa, probabilmente è più bassa ma i motivi possono essere vari. Su tutti penso al fatto che tanti non dispongono di un computer o non sanno usarlo così da non riuscire ad informarsi a dovere su tanti argomenti, 11 settembre compreso. Comunque sia, parlandone in giro, mi accorgo sempre più che tanta gente non è affatto convinta di quello che si sente e si è sentita raccontare al tempo dei fatti, gente giovane e gente di una certa età. Quel giorno hanno combinato un maccherone troppo sporco, per quanto sia stato ben orchestrato rimane sempre una cosa impossibile e sotto gli occhi di tutti, anche sotto gli occhi di quelli che difendono la versione ufficiale.

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
Redazione
Inviato: 25/9/2009 22:53  Aggiornato: 25/9/2009 22:53
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: I sondaggi hanno ragione
SPIDERMAN: "Non sono tanto convinto che sia infinitamente più bassa, ..."

Hai ragione, ho esagerato per difetto.

Ho corretto con "decisamente"

grazie.

Decalagon
Inviato: 25/9/2009 22:54  Aggiornato: 25/9/2009 22:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: I sondaggi hanno ragione
Chissà perché simili individui non si informano prima di andare a sparar cagate in giro. Vogliono sostenere la versione ufficiale senza manco conoscerla, solo perché a loro sembra che il mondo sia tutto rosa e fiori.
Bah.. i poverelli rimangono poverelli.
Che schifo.

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Tollani
Inviato: 25/9/2009 22:58  Aggiornato: 25/9/2009 22:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/1/2009
Da: NowhereLand
Inviati: 212
 Re: I sondaggi hanno ragione
Citazione:
Decalagon: Vogliono sostenere la versione ufficiale senza manco conoscerla, solo perché a loro sembra che il mondo sia tutto rosa e fiori.

credo più che rose e fiori sia il roso conto in banca... credo proprio che ci mangino con il debunking, altrimenti non si capirebbe la bestialità di certi comportamenti...
Citazione:
Redazione: E a quel punto possiamo solo augurargli che tale giudizio avvenga mentre ancora si trovano sulla terra

Bravo Massimo... ironia. Una risata li seppellirà.

Il coraggio intellettuale della verità e la pratica politica sono due cose inconciliabili in Italia. Pier Paolo Pasolini
Al2012
Inviato: 25/9/2009 23:08  Aggiornato: 25/9/2009 23:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: I sondaggi hanno ragione
<< (…) Non sta però a noi il diritto di esprimere quel giudizio, come non sta a noi cercare di capire che cosa li porti a cozzare così violentemente contro la Ragione, pur di non riconoscere nemmeno il minimo dubbio su quanto affermato.

Se non sapranno tacitare adesso il loro orgoglio, e non vorranno confrontarsi ora con la propria COSCIENZA, lo dovranno fare comunque in seguito, con le “entità preposte” a quel giudizio.

E a quel punto possiamo solo augurargli che tale giudizio avvenga mentre ancora si trovano sulla terra.

Nel frattempo noi andiamo avanti, senza bisogno nè di insultarli nè di aggredirli. Restiamo pronti a riabbracciarli come a perderli per sempre, e facciamo semplicemente quello che la nostra natura, il nostro istinto, la nostra voce interiore ci dicono di fare.

Il resto avverrà da solo, che lo vogliamo o meno. (…) >>

°°°°°°°

Sottoscrivo questo pensiero.

Nulla di quello che ogni individuo fa o pensa è fine a se stesso, ma è parte sostanziale di una evoluzione personale, evoluzione della propria coscienza, che, a mio avviso, non è un epifenomeno del cervello....

“Capire … significa trasformare quello che è"
Marcellino
Inviato: 25/9/2009 23:13  Aggiornato: 25/9/2009 23:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/4/2006
Da: Milano
Inviati: 62
 Re: I sondaggi hanno ragione
Certo il sondaggio citato riguarda gli USA, sarebbe interessante vedere negli altri paesi se le proporzioni rimangono più o meno le stesse o no; soprattutto tra quei popoli che sono fuori dal mainstream occidentale. Cosa sa e cosa pensa la gente per esempio in Cina, in India, in Sud America; in paesi che per quanto in qualche misura occidentalizzati, occidentali non sono, come la Russia e il Giappone ? E i diretti interessati, quegli stati presunti colpevoli e presunti complici dell'11 settembre, lì cosa pensa e cosa sa la gente ? È vero che in quest'ultimo caso la domanda è un po' ingenua, lo so che a quegli stati sovrani il diritto di parola non è stato dato, la possibilità di dimostrare e rivendicare la proprio innocenza non è stata concessa, ma questo non toglie che anche lì sugli attentati in questione la popolazione avrà dei pensieri e delle opinioni.

I maestri aprono la porta, ma devi entrare da solo !
LoneWolf58
Inviato: 25/9/2009 23:23  Aggiornato: 25/9/2009 23:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: I sondaggi hanno ragione
Sarebbe bello fare un esperimento... eseguire il sondaggio prima e dopo la visione di NSA tanto per vedere se le percentuali cambiano...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Paulo
Inviato: 25/9/2009 23:41  Aggiornato: 25/9/2009 23:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Re: I sondaggi hanno ragione
Citazione:
Otto anni dopo gli attentati dell’11 settembre, Thierry Meyssan, che aveva avviato la sfida globale alla validità della versione di Bush dei fatti, riassume lo stato del dibattito per la nuova rivista russa Odnako.

Citazione:
Il dissidente francese denuncia la "cortina di ferro" che separa a i popoli della NATO dal resto del mondo. Sottoposti a un bombardamento mediatico, non sono a conoscenza dei dibattiti che si sviluppano fuori dall’Occidente e continuano a credere che la sfida del 11 settembre è limitata a pochi gruppi di attivisti.

Citazione:
Thierry Meyssan si interroga anche sull’ingenuità degli occidentali che credono a uno scenario infantile da fumetti americani, secondo cui venti fanatici avrebbero potuto colpire al cuore il più grande impero militare del mondo.

http://www.voltairenet.org/article162070.html

Si tratterebbe, quindi, solo di una prospettiva occidentale e dei paesi Nato in particolare.

Paulo
Inviato: 25/9/2009 23:48  Aggiornato: 25/9/2009 23:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Re: I sondaggi hanno ragione
Le domande invase sono ancora tante:
Fifty questions on 9/11 di Pepe Escobar.
Ed ancora altre 20:
More questions on 9/11,
sempre dello stesso giornalista.

dr_julius
Inviato: 25/9/2009 23:52  Aggiornato: 25/9/2009 23:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: I sondaggi hanno ragione
Non posso che condividere la lucidità dell'analisi.

Auto-attentato o meno, percentuali più o meno elevate di ogni opinione, il dato su cui non ci si dovrebbe scontrare è che la versione ufficialmente scaturita dalle inchieste non ha affatto portato chiarezza né risposte. Si può essere superficiali quanto si vuole, ma certe contraddizioni sono evidenti anche senza nessun ragionamento!
Poi c'è chi si chiede il perchè. Perchè l'indagine "non vede" le evidenze. Perchè è accaduto quel che tutti sappiamo essere successo. E chi no. Non se lo chiede perchè, inconsciamente, vuole vestire le più comode pantofole per il suo pigro e piccolo cervello.
Chi nega l'evidenza, se non è in malafede, lo fà per "proteggersi" dal pensare.

Eppure quelle stesse persone spesso fanno lunghissimi quanto contorti e improduttivi ragionamenti su qualsiasi disputa politica o sportiva. E a volte mostrando che, se vogliono, riescono a comporre insieme particolari e dettagli talmente numerosi da lasciare allibiti...

Pensare costa fatica e SOPRATTUTTO rischia di scoprire sgradite sorprese. Pillola rossa o pillola blu?!?

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
shm
Inviato: 26/9/2009 0:11  Aggiornato: 26/9/2009 0:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/8/2007
Da: perugia
Inviati: 1802
 Re: I sondaggi hanno ragione
Si manipolano i risultati di un'elezione presidenziale, ma si dovrebbe credere ad un sondaggio su circa 600 persone svolto da parte di un istituto del "Wall Street Journal"...

Mah!

“Se un ebreo ortodosso mi considera "immondo" o mi saluta per primo per non dover essere costretto a rispondere al mio saluto, la cosa non preoccupa più di tanto.” (John)
9/11 anomalies
Pispax
Inviato: 26/9/2009 0:12  Aggiornato: 26/9/2009 0:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: I sondaggi hanno ragione
Citazione:
il fior fiore del debunking nazionale è sceso in massa sul sito


Capperi!
Tipo NeoCrono?

Gin88
Inviato: 26/9/2009 0:25  Aggiornato: 26/9/2009 0:25
So tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da: Torino
Inviati: 21
 Re: I sondaggi hanno ragione
Ciao a tutti,
leggendo questo articolo ed i commenti, mi sorge spontanea la domanda: cosa ci guadagnano i debunker nel sostenere la versione ufficiale? Riesco a spiegarmi cosa guadagnano gli U.S.A. e i criminali che hanno organizzato questo inganno, ma cosa spinge dei "giornalisti" italiani (o di altri paesi), che non c'entrano niente con questa magagna, a unirsi al coro dei polli?
Per me è inspiegabile negare l'evidenza e supporre di sapere tutto; come diceva la massima di Socrate "il sapiente è colui che sa di non sapere"

P.s.: se volete, leggete lo stralcio dell'apologia di Socrate scritta da Platone, è un testo che dovremmo conoscere tutti!

Redazione
Inviato: 26/9/2009 0:31  Aggiornato: 26/9/2009 0:34
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: I sondaggi hanno ragione
PISPAX: “il fior fiore del debunking nazionale è sceso in massa sul sito”. “Capperi! Tipo NeoCrono?”

Evidentemente, anche i fiori hanno i loro limiti.

°°°

GIN88: "leggendo questo articolo ed i commenti, mi sorge spontanea la domanda: cosa ci guadagnano i debunker nel sostenere la versione ufficiale? [...] se volete, leggete lo stralcio dell'apologia di Socrate scritta da Platone"

Ciao GIN, e benvenuto.

Mentre io mi rileggo Platone, consiglio a te di fare una ricerca sul sito con la parola "debunkers". Sono infatti troppi gli articoli che abbiamo pubblicato sull'argomento, che abbiamo analizzato fino al midollo, per poterteli indicare singolarmente.

Ovviamente non esiste una risposta unica che sia uguale per tutti, ma di motivi per tenere quella posizione ce ne sono a bizzeffe.

Shavo
Inviato: 26/9/2009 0:57  Aggiornato: 26/9/2009 0:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/5/2008
Da:
Inviati: 334
 Re: I sondaggi hanno ragione
ciao gin, secondo me la risposta alla tua domanda è proprio in questo articolo ^^ serve anzitutto una certa apertura mentale per affrontare certi argomenti (e già questo temo escluda parecchi esseri viventi), se non la si ha o non si trova la forza per pensare con la propria testa ci si chiude a riccio... ovvero ti isoli nelle tue idee e tiri fuori gli insulti

...ma quant'è comodo fidarsi di quello che ti dicono?
quant'è comodo affidarsi ai tuoi padroni, a Dio...

alla fine si tratta di debolezza tutto qua... siamo animali non macchine :\

Redazione
Inviato: 26/9/2009 1:05  Aggiornato: 26/9/2009 1:05
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: I sondaggi hanno ragione
GIN88: Per completare il discorso di SHAVO, suggerisco ad esempio che tu legga l'introduzione alla sezione undici settembre, scritta oltre 6 anni fa. Purtroppo sembra ancora molto attuale ioggi.

Orwell
Inviato: 26/9/2009 1:14  Aggiornato: 26/9/2009 1:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/12/2005
Da: Someone Somewhere (In Summertime)
Inviati: 135
 Re: I sondaggi hanno ragione
14% di 300 milioni = "solo" 42 milioni di persone...

Orwell

"La cosa peggiore non è la violenza degli uomini malvagi, ma il silenzio degli uomini onesti”. Martin Luther King
Redazione
Inviato: 26/9/2009 1:24  Aggiornato: 26/9/2009 1:24
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: I sondaggi hanno ragione
Occhio, Orwell: secondo questo sondaggio, questi 42 milioni "pensano che Bush [o chi per lui] abbia permesso agli attentati di succedere", non che vi abbia partecipato attivamente.

Da cui il mio ultimo articolo.

Dr-Jackal
Inviato: 26/9/2009 1:58  Aggiornato: 26/9/2009 1:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: I sondaggi hanno ragione
Ma, veramente io ero rimasto a una situazione molto diversa...



Da quando la tendenza è cambiata e la maggioranza crede alla versione ufficiale?

soderbergh
Inviato: 26/9/2009 1:59  Aggiornato: 26/9/2009 1:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/9/2009
Da:
Inviati: 31
 Re: I sondaggi hanno ragione
insomma, in soldoni, è assolutamente vero che state perdendo adepti e quindi credibilità

vi siete chiesti il perchè?

Dr-Jackal
Inviato: 26/9/2009 2:02  Aggiornato: 26/9/2009 2:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: I sondaggi hanno ragione
Nessuno sta cercando "adepti", soderbergh
Hai sbagliato sito.

A parte questo, "credibilità" e "diffusione" sono due cose diverse.
Se una falsità è detta da 50 milioni di persone rimane una falsità. Se una cosa vera è detta solo da una persona in tutto il mondo, rimane comunque vera.

Qua nessuno sta perdendo credibilità, checché ne dicano i sondaggi: nessuno è infatti riuscito a dimostrare che diciamo qualcosa di illogico, insostenibile o assurdo.
Anzi.
Di nuovo, hai sbagliato sito. E' la tua fazione di pseudo-debunker che non fa che perdere credibilità, a picco. Ogni volta che c'è un confronto, diretto o indiretto (come le 12 domande a cui NON siete riusciti a rispondere in modo logico, dimostrando per l'ennesima volta l'insostenibilità della versione ufficiale).

Solo chi ha torto ha bisogno di farsi scudo dei numeri. A chi ha ragione bastano la verità, i fatti e la logica.

soderbergh
Inviato: 26/9/2009 2:06  Aggiornato: 26/9/2009 2:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/9/2009
Da:
Inviati: 31
 Re: I sondaggi hanno ragione
va bene, state perdendo "solo" credibilità

vi siete mai chiesti il perchè?

Dr-Jackal
Inviato: 26/9/2009 2:21  Aggiornato: 26/9/2009 2:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: I sondaggi hanno ragione
Ripeto:

"Qua nessuno sta perdendo credibilità, checché ne dicano i sondaggi: nessuno è infatti riuscito a dimostrare che diciamo qualcosa di illogico, insostenibile o assurdo.
Anzi.
Di nuovo, hai sbagliato sito. E' la tua fazione di pseudo-debunker che non fa che perdere credibilità, a picco. Ogni volta che c'è un confronto, diretto o indiretto (come le 12 domande a cui NON siete riusciti a rispondere in modo logico, dimostrando per l'ennesima volta l'insostenibilità della versione ufficiale).

Solo chi ha torto ha bisogno di farsi scudo dei numeri. A chi ha ragione bastano la verità, i fatti e la logica."


Basta o serve un'altra ripetizione?


P.S.
Questa improvvisa inversione di tendenza dei sondaggi è comunque piuttosto sospetta.
Ma come? Negli anni passati si è assistito a un costante e notevole declino di persone che credevano alla v.u., erano ogni anno di meno... e adesso che l'informazione sulle falle della v.u. è aumentata e si è diffusa improvvisamente molta più gente crede a quel cumulo di idiozie? Casomai dovrebbe essere il contrario, ora dovrebbe crederci ancora meno gente rispetto al 2006, al 2004 o al 2002!
Ricordo a tutti i lorsignori che i sondaggi possono facilmente venire manipolati, all'occorrenza, e che quindi non sono una prova di nulla, al massimo un indizio, e neanche così importante, a dirla tutta. L'unica cosa che conta sono i fatti che abbiamo in mano e la loro veridicità, e da quel punto di vista stiamo da nababbi.
Questa su questi sedicenti sondaggi mi sembra quindi un'altra discussione inutile che non ci può portare da nessuna parte, a prescindere dall'esito.

Redazione
Inviato: 26/9/2009 7:11  Aggiornato: 26/9/2009 8:32
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: I sondaggi hanno ragione
SODEBERGH: Hai davvero ragione a dire che perdiamo credibilità: quando un articolo contro Piero Angela o contro Attivissimo fa 10 o 20 mila letture, vuol dire che siamo davvero messi male.

In ogni caso, quando compi 18 anni faccelo sapere, che ti mandiamo qualcuno per togliere le rotelle alla bici.

VIPER
Inviato: 26/9/2009 7:34  Aggiornato: 26/9/2009 7:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/6/2009
Da:
Inviati: 557
 Re: I sondaggi hanno ragione
soderbergh è un buon samaritano, sta tentando di far ragionare una strana categoria di persone che sembra (almeno per lui e per quello che lui crede sia l'opinione comune) uscita dal manicomio.

Se un giorno gli chiederanno di compilare delle liste con i nomi di chi ha insani pensieri potenzialmente sovversivi, si precipiterà a stilarle nel modo più dettagliato possibile, sentendosi un orgoglioso servitore dello stato e della comunità.

Se un giorno porteranno le persone sul patibolo, sarà in prima fila ad assistere con l'orgoglio nel cuore per aver servito la causa.

Quando toccherà a lui e si ritroverà con la corda al collo, solo in quel momento, inizierà a chiedersi perchè, non riuscendo a capire come sia possibile essendo stato uno dei più ferventi e ligi servitori della comunità; e sarà troppo tardi per qualsiasi risposta.

Se ne andrà con un punto di domanda in testa, ancora convinto di aver fatto bene a firmare la condanna di tanti altri prima di lui.

I soderbergh di questo mondo, sono purtroppo ancora tanti.

Gin88
Inviato: 26/9/2009 9:16  Aggiornato: 26/9/2009 9:16
So tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da: Torino
Inviati: 21
 Re: I sondaggi hanno ragione
Ciao a tutti,
grazie e ben trovati. Ho letto l'introduzione dell'11 settembre (che avevo letto un po' di tempo fa) e ho ben compreso che essenzialmente il problema è di tipo psicologico. Io mi domando, pur avendo letto abbastanza su di loro, come facciano i debunkers da un punto di vista coscienziale o comunque dal punto di vista più intimo della loro persona a non essere "reattivi" ad una menzogna, che sia ascoltata o detta, così da dimenticare il metodo scientifico e perfino che l'omicidio è terribile e ignobile.
Tempo fa lessi un articolo sullo sbarco sulla luna (non ricordo se fu proprio su LC) e mi soffermai sull'idea che gli stessi tecnici e gli addetti ai lavori della NASA furono stati soggiogati dal video che ricevevano (probabilmente segnale video trasmesso da un’antenna sabotata) facendoli così diventare accaniti sostenitori di un evento mai accaduto; solo così riesco a capacitarmi della forma mentis dei debunkers.

P.s.: scusate, so che il tema è trito e ritrito ma questa questione mi tormenta e non riesco a dare un senso a tutto ciò.

P.s.s: il nostro amico SODEBERGH è un esempio di colui che è arricciato nelle sue idee, colui che ha addosso “quella spessa corazza protettiva che ci impedisce di vedere tutto ciò che in qualche modo non saremmo in grado di accettare”; in questo caso riesco a razionalizzare il suo comportamento.

VIPER
Inviato: 26/9/2009 9:59  Aggiornato: 26/9/2009 9:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/6/2009
Da:
Inviati: 557
 Re: I sondaggi hanno ragione
@ GIN88

Più grossa è la bugia e più la gente la crederà.

Lo disse Adolf Hitler... Ma in realtà sono molte le menti che nella storia hanno compreso come funzionano le masse e ne hanno descritto i comportamenti e le tecniche per far credere loro ciò che si vuole. Hitler è solo uno che ha letto e studiato gli scritti di persone venute prima di lui.

Per finire nella quotidianità spicciola, io mi scontro ogni giorno con gente che mi dice: hanno detto che domani piove finalmente

Chi te l'ha detto?

La TV

Credi ancora alle previsioni del tempo? Non ti basta guardare fuori dalla finestra?

...Silenzio... O in certi casi ripetizione come se il nastro fosse ricominciato dall'inizio... "Domani hanno detto che pioverà"

L'indomani non piove...

Allora mi rivolgo al soggetto... "Hai visto che non ha piovuto? Se non ci fossero tutte queste scie sarebbe perfino sereno."

Risposta: "Hanno detto però che pioverà domani"

Conclusioni: E' una battaglia persa in partenza. Anche se per due settimane ha continuato a non piovere e alla terza settimana ha fatto due gocce al mattino per poi cessare tutto per un altro mese.

Freeman
Inviato: 26/9/2009 10:09  Aggiornato: 26/9/2009 10:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: I sondaggi hanno ragione
Ricordiamo che la "credibilità" della V.U. è stata agevolata dalla costruzione ideologica denominata "guerra di civiltà", la famosa "Clash of civilizations", teoria costruita a tavolino da Huntington per conto dell'American Enterprise Institute nel 1992 (subito dopo il "crollo del muro", ossia quando spariti i comunisti i neocon avevano bisogno di un nuovo nemico contro il quale aggregare il consenso delle masse per le guerre a venire).
Teoria ripresa e formalizzata dallo stesso Huntington nel suo famoso lavoro del 1996, "The Clash of Civilizations and the Remaking of World Order", un milestone per i falchi neocon.

Costruito il nemico ("il terrorismo islamico"), è seguita una decina di anni in cui si è soffiato sul fuoco del terrorismo integralista, nell'intento (riuscitissimo) di demonizzare tutto il mondo musulmano e arrivando ad identificare addirittura ogni musulmano come possibile terrorista.
In questa trappola del "soffiare" sul fuoco del terrorismo islamico, sono caduti in buona fede anche molti intellettuali europei ed americani (come la Fallaci, per citare una di casa nostra... nomen est omen, eh?).
E si trattava di un terrorismo "diffuso", in quanto poteva colpire ovunque.
Cosicché quando è successo quello che "tutti temevano", nessuno se n'è meravigliato, ed è stato perciò considerato perfettamente naturale, la normale conclusione della "crescita" dell'integralismo islamico radicale.
Ed è lì che la propaganda ha fatto il salto di qualità: si è passati dalla "lotta al terrorismo", alla "lotta al terrore", una lotta che nessuno può vincere (come si fa a combattere uno stato d'animo, "Il terrore", tanto più che chi dici di combatterlo fa invece esattamente l'opposto, terrorizzando di continuo oltre ogni ragionevole necessità le popolazioni occidentali con pericoli inesistenti?).

Ovviamente la mia è un'analisi volutamente semplificata, ma è innegabile che il nocciolo della costruzione del "consenso" sia questo: la costruzione di un "humus" culturale in cui si considera il musulmano = terrorista, secondo cui "loro" odierebbero il nostro stile di vita, ci "odiano" in quanto occidentali tout court.
Coltivato pazientemente questo sentimento anti-islamico, l'accettazione della bufala dei 19 beduini diviene molto più agevole e "verosimile".

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Freeman
Inviato: 26/9/2009 10:17  Aggiornato: 26/9/2009 10:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: I sondaggi hanno ragione
@ Viper
Con mia moglie ci divertiamo a guardare le previsioni meteo in prossimità delle principali festività, e immancabilmente vediamo "stelle e stelloni", laddove invece poi a posteriori pioverà.

A Pasqua poi abbiamo rilevato un errore clamoroso, che ha scoperto gli altarini: le previsioni meteo in coda al TG5 davano SERENO su tutta Italia nei giorni di Pasqua e Pasquetta. Ci siamo scambiati uno sguardo d'intesa, del tipo "è il solito ottimismo artificiale".
Neanche il tempo di andare a verificare le previsioni su internet, parte il Meteo di Canale5 (quello dopo il TG) e stranamente il sole a tappeto sparisce, e ne escono previsioni molto meno ottimistiche.
Ho segnalato immediatamente la "stranezza" a Striscia la Notizia, tanto per provare, ed infatti non si sono degnati di "lavare i panni sporchi" in pubblico.
Che ridere ^^

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
schottolo
Inviato: 26/9/2009 11:06  Aggiornato: 26/9/2009 11:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/7/2007
Da:
Inviati: 772
 Re: I sondaggi hanno ragione
Secondo me sta gente ha qualche problema.. o vivono in un mondo "ideale" creato nella loro testolina..

Ad esempio guardate nei commenti di questo video:

http://www.youtube.com/watch?v=p0ISAiAf-_A

Estratto dalla puntata de "la storia siamo noi" ( http://www.lastoriasiamonoi.rai.it/pu... ) dedicata alla morte di Enrico Mattei avvenuta il 27 ottobre 1962. Nel 1995 -- a distanza di 33 anni- la procura di Pavia ha riaperto il caso ed ha concluso che a provocare la morte di Mattei, del suo pilota e di un giornalista americano, è stato un sabotaggio dell'aereo privato che li stava riportando a Milano. La puntata si è aperta con l'intervista a Donato Firrao, professore ordinario di ingegneria al Politecnico di Torino e consulente della procura di Pavia nella indagine sulla morte di Enrico Mattei. Il professore ha affermato che a provocare la perdita di controllo dell'aereo è stata una BOMBA SCOPPIATA A BORDO. "L'ACCIAIO INOSSIDABILE E L'ORO, SE SOTTOPOSTI AD ESPLOSIONE, DANNO DEI SEGNI MICROSTRUTTURALI INEQUIVOCABILI CHE POSSONO ESSERE RILEVATI MEDIANTE INDAGINE METALLOGRAFICA". Si è arrivati a questa conclusione analizzando un frammento dell'anello di Mattei, uno strumento che si chiama indicatore triplo (fissato con della viti di acciaio inossidabile che era rimasto come souvenir sulla scrivania di un segretario dell'ENI) e alcuni frammenti metallici prelevati dai cadaveri. Con l'analisi al microscopio è risultato che nei frammenti erano presenti delle particolarità microstrutturali che prendono il nome tecnico di microgeminati meccanici... l'esplosione della bomba dell'aereo che trasportava Mattei non era a tempo o a gradiente barico, ma connessa con l'apertura del carrello... "150 grammi di tritolo piazzati molto probabilmente dietro il cruscotto dell'aereo; l'ipotesi ragionevole è che azionando il comando di apertura del carrello si sia anche azionato l'innesco della bomba." Ecco perché é precipitato in fase di atterraggio, un modo ancora più subdolo per eliminare i sospetti di un'esplosione in volo. L'errore umano in fase di atterraggio è più giustificabile di un'esplosione in volo... Duque dopo più di 40 anni abbiamo avuto risposte certe sul "come" è avvenuto l'assassinio, ma nulla sui mandanti e sugli esecutori materiali.

-----------

Sentitevi questo:

Michele640 (1 anno fa)

E' stato un incidente, smettiamola con questi complottismi demenziali. Che con Linate non hanno funzionato, visto che le stesse famiglie delle vittime e lo stesso pubblico ministero li hanno subito respinti!

Un altro utente gli risponde:

ginopap (1 anno fa)

secondo Michele640: questo fu un incidente, Ustica fu un incidente,ilaria alpi è stata uccisa da "comuni banditi",la tragedia del Moby Prince è stato un incidente.. probabilm secondo lui a piazza fontana è esplosa una caldaia e carlo giuliani è stato ucciso da un sasso... magari anche l'italicus è deragliato per distrazione del macchinista e a piazza della loggia? boh forse un'altra caldaia.. sul cermis immagino un altro incidente.. bel paese il nostro, peccato che ci siano tanti incidenti...

ginopap (1 anno fa)

e andando avanti.. peppino impastato? chiaro suicidio.. pinelli? anche! calvi?anche.. infiltraz CIA nelle brigate rosse (vedi rapimento moro)? ..ma quando mai.. rapporti tra mafia,gladio,P2 e politica (licio gelli-> sindona-> Berlusconi and friends,per citarne alcuni)? solo supposizioni non corredate da prove,immagino.. e quante altre ce ne sarebbero da dire,da Falcone,borsellino,pio la torre,rostagno ecc ecc fino ad arrivare alla farsa dell'11 sett.. ma per michele sono tutti incidenti casuali

Michele640 (1 anno fa)

Beh, se lei sostiene che l'11 settembre è stata una farsa (duemila e seicento morti per me non sono una farsa), allora io ho ogni diritto di affermare che quello di Mattei è stato un incidente...


Michele640 (1 anno fa)

Ma che cosa cavolo sta dicendo? Non le permetto di utilizzare un linguaggio così canzonatorio e fuorviante... una cosa è quando è palese che si tratta di un attentato, un'altra è quando si tratta di un incidente e non ci sono prove per affermare il contrario...

E continuate a leggere tutti gli altri commenti..incredibile

Redazione
Inviato: 26/9/2009 11:19  Aggiornato: 26/9/2009 11:24
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: I sondaggi hanno ragione
GIN88: Citazione:
"Tempo fa lessi un articolo sullo sbarco sulla luna (non ricordo se fu proprio su LC) e mi soffermai sull'idea che gli stessi tecnici e gli addetti ai lavori della NASA furono stati soggiogati dal video che ricevevano (probabilmente segnale video trasmesso da un’antenna sabotata) facendoli così diventare accaniti sostenitori di un evento mai accaduto; solo così riesco a capacitarmi della forma mentis dei debunkers.
Molto probabilmente l’articolo era mio, nel senso che sono profondamente convinto di quella tesi (ne ho dei buoni motivi, dopo aver parlato con una persona che era presente al radiotelescopio australiano, quando giunsero i segnali dalla Luna).

E ne sono anche convinto a livello più generale, per il caso JFK come per lo stesso 11 settembre.

Citazione:
scusate, so che il tema è trito e ritrito ma questa questione mi tormenta e non riesco a dare un senso a tutto ciò.
Credo che non esista argomento più importante di questo, che tormenta anche me fin dal primo giorno in cui mi sono occupato di 11 settembre.

Non ho la risposta completa, ovviamente, ma posso almeno suggerire, a questo punto, di distinguere il debunker vero e proprio dal semplice “non convinto”. Il primo è palesemente in malafede, e lo fa per chiara scelta politica: difende l'ordine e lo status quo (al quale è convinto di appartenere, anche se magari fa il doganiere e guadagna un tozzo di pane), punto e basta. Il secondo invece è una persona che semplicemente che non ce la fa ad accettare un’idea troppo grossa per lui.

Una volta parlavo con “un noto conduttore televisivo”, e gli chiesi cosa lui pensasse veramente dell’undici settembre. Non è corretto riportare una risposta che mi diede “off the record”, ma posso dire che il problema del “troppo grosso per essere vero” attanaglia molte più persone di quelle che possiamo credere. La stessa identica cosa accadde con “un noto direttore di un settimanale” (che poi fallì), e anche in quel caso la riposta fu identica. E, perquanto mi possa sbagliare, in ambedue i casi sono profondamente convinto che fossero sinceri.

(Di certo so che in ambedue i casi feci un notevole sforzo per trattenermi dal dire "Forse non è il fatto in sè che è troppo grande, ma il tuo cervello che è troppo piccolo".)

trotzkij
Inviato: 26/9/2009 11:33  Aggiornato: 26/9/2009 11:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: I sondaggi hanno ragione

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
Pensoso
Inviato: 26/9/2009 12:56  Aggiornato: 26/9/2009 13:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/8/2009
Da:
Inviati: 436
 Re: I sondaggi hanno ragione
sappiamo come funzionano i sondaggi e le statistiche, dipendono molto dal campione, e da come si porgono le domande (con questo non voglio dire che chi crede alla teoria del "hanno lasciato fare" siano per forza di più o di meno, non lo sapremo mai con certezza); questo ovviamente vale per tutti i sondaggi, anche per quelli che davano l' 82% contro la versione ufficiale qualche anno fa.

comunque, per curiosità mia personale (mi sono perso i dati completi o il link che era stato dato),
qual era esattamente la domanda, e le risposte possibili?
il sondaggio di 2 anni prima era identico in domanda e risposte possibili?
il numero di "elettori" del campione era lo stesso?


come chiunque poi posso aggiungere mie considerazioni; qui diamo ovviamente per scontato che la società di sondaggi sia "indipendente" (pensate ai sondaggi sulla politica in Italia, il fatto che ogni agenzia abbia un trend proprio e diverso dalle altre vorrà pur dire qualcosa sul metodo scelto), ma posso io come chiunque osservare che:
- il campione mi sembra un po' piccolo per il numero di abitanti degli USA (i sondaggi telefonici in Italia hanno almeno 1000 risposte utili, con molti meno abitanti);
- interessante è sapere anche il numero dei rifiuti e delle non risposte
- inoltre si parla di "elettori"... spero tutti sappiano quanti, e in base a quale procedura burocratica, siano gli elettori in Usa, quali siano le fasce sociali tagliate indirettamente (ovviamente) i giorni e gli orari in cui si vota. mi sembra un campione un po' opinabile (tralasciando che le elezioni servono per scegliere potere legislativo e/o esecutivo, non per decretare quale sia il migliore dei candidati per il "bene comune" (concetto idealistico in questo senso), se non a livello di "opinione").
- inoltre, vedi sopra, sono curioso di sapere se era contemplata anche la risposta riguardante l' autoattentato diretto (non "lasciare fare", ma "fare")
- lapalissianamente il sondaggio (sperando nella sua miglior composizione di domande, risposte e campione) ci dice l'idea dell'opinione pubblica, e questa a sua volta dipende dal grado di conoscenza dell'argomento del sondaggio (provate a fare in Usa o altrove sondaggi su domande di geografia...).
- inoltre non so se sia davvero da dare per scontata l'indipendenza di chi fa i sondaggi, e che non ci si trovi davanti magari agli equivalendi del Cicap in Usa... Se c'è un sistema dietro le quinte in grado di organizzare e compiere un attentato alla 11-9, figuriamoci se non è in grado di proporre sondaggi alla bisogna... ci riescono gruppi d'interesse ben meno potenti.



(uso non improprio di firma)
soderbergh
Inviato: 26/9/2009 18:37  Aggiornato: 26/9/2009 18:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/9/2009
Da:
Inviati: 31
 Re: I sondaggi hanno ragione
Citazione:
dopo aver parlato con una persona che era presente al radiotelescopio australiano, quando giunsero i segnali dalla Luna


chi era questa persona? di cosa si occupava? riferimenti please...

Paulo
Inviato: 26/9/2009 22:36  Aggiornato: 26/9/2009 22:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Re: I sondaggi hanno ragione
Bello, bello questo Paul Craig Roberts.
Ma come la fa lunga!
Non conosce Lucio Battisti? Non ha mai sentito"Non è Francesca"?
http://www.youtube.com/watch?v=OCQ5DTR5nb0
Battisti è molto più immediato ed efficace.
Sembra persino ovvio, senza tante prifrasi, che quanto più le corna sono evidenti tanto meno il cornuto sia disposto a crederci. Un'esperienza straziante, che non ha nessuna voglia di affrontare.

Pasquino
Inviato: 27/9/2009 9:41  Aggiornato: 27/9/2009 9:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/7/2005
Da:
Inviati: 234
 Re: I sondaggi hanno ragione
PERDONATE IL FRANCESISMO

per esperienza pluridecennale di vita

ho sempre visto "cazzari" sostenuti da meri "coglioni"

ne viene che i "coglioni" aprono bocca

per riflesso dei "cazzari" e non certo per gradi di intelligenza propria, che in altro modo non potrebbero certo esprimere, mancando di quell'acume che fa la differenza.

Lo Stato al cittadino pignora, all'industriale elargisce, al banchiere regala.
ELFLACO
Inviato: 28/9/2009 19:32  Aggiornato: 28/9/2009 19:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: I sondaggi hanno ragione
Citazione:
(Di certo so che in ambedue i casi feci un notevole sforzo per trattenermi dal dire "Forse non è il fatto in sè che è troppo grande, ma il tuo cervello che è troppo piccolo".)


EEh MA!! quanto sei cattivo con questi "disoccupati""

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
blofeld
Inviato: 29/9/2009 14:43  Aggiornato: 29/9/2009 14:43
So tutto
Iscritto: 23/5/2005
Da:
Inviati: 12
 Re: I sondaggi hanno ragione
in tema di sondaggi, ho trovato questo sondaggio fatto dalla worldpublicopinion.org, un anno fa.
riporta dati piu' favorevoli a chi crede che la versione ufficiale sia falsa.
Mediamente, nelle 17 nazioni incluse nel sondaggio il 46% degli intervistati ritiene che dietro il 11/9 ci sia Al Qaeda, mentre il 15% pensa che ci sia il governo USA, il 7% israele, un altro 7% "altro" e 25% "non so". Da notare le differenze tra le nazioni.
Insomma, non siamo messi cosi' male, piuttosto ho l'impressione che sui media se ne parli sempre meno, e questo favorisce il crescere dell'indifferenza



http://www.worldpublicopinion.org/pipa/articles/international_security_bt/535.php?nid=&id=&pnt=535[img]

blofeld

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA