Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


storia & cultura : Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Inviato da Redazione il 20/7/2009 7:10:00 (25873 letture)

La verità sul caso Aldrin-Sibrel (Video all’interno)

Lo ha detto lui per primo, cercando di prevenire la inevitabile valanga di battute che sarebbe conseguita a questa sua infelice dichiarazione: “Lo so che la cosa può essere interpretata male, ma in questo momento io sento sulle mie chiappe il calore delle chiappe di Aldrin. Questo è un momento da non dimenticare”.

Chi parla è Paolo Attivissimo, il padre del debunking all’italiana, dopo essersi seduto sulla sedia occupata fino a poco prima da Buzz Aldrin, in una conferenza stampa tenutasi a Roma nei giorni scorsi.

L’occasione era quella del lanciamento del libro di Aldrin “Magnificent desolation”, una sorta di riflessione di Aldrin sull’esperienza nello spazio, e su quanto gli è accaduto in seguito nella sua vita. (Nello spazio ovviamente Aldrin c’è stato. E’ su quanto si sia allontanato dalla terra che verte casomai la diatriba).

Naturalmente Attivissimo ha approfittato dell’occasione per incontrare quello che ritiene un vero e proprio eroe, "un uomo che ha fatto la storia", almeno a giudicare da quanto lui stesso ha scritto sul suo blog: Averlo davanti a me, a pochi metri, non mi sembra vero: no, in realtà non mi sembra possibile. Confesso che mi sono sentito come un bambino che scopre che Babbo Natale esiste davvero in carne e ossa ed è pure simpatico (e, ciliegina sulla torta, è anche un geek).

Nello stesso articolo, Attivissimo si esibisce inizialmente nel solito pedante elenco di “imprecisioni” altrui, …


… che serve a farci credere quanto lui sia attento al particolare, e quindi ”affidabilissimo” per definizione:

“Le fotocamere Hasselblad usate sono sbagliate (e quella lunare è nera invece che argento, un colore essenziale per il controllo termico); i due astronauti conficcano l'asta della bandiera sulla Luna a martellate (falso); ci sono le stelle nelle inquadrature lunari (non sarebbero state visibili col chiarore della Luna); l'interruttore rotto per errore è quello sbagliato (non era sul pannello comandi frontale, ma su quello laterale di Aldrin); le riprese d'epoca del decollo dalla Luna non appartengono all'Apollo 11, ma a un volo successivo. Errori che si potevano evitare senza aggravi di spesa.“

Di fronte a tale puntiglio il lettore poco smaliziato dice “cacchio, questo sì che la sa lunga! Sarà meglio che aguzzi bene le orecchie, e ascolti con attenzione tutto quello che ha da dire.”

Peccato che il nostro professorino sia bravissimo nel descrivere particolari assolutamente inutili (*), ma poi - come vedremo - si dimentichi di approfondire gli argomenti davvero importanti.

Torniamo infatti alla conferenza stampa di Aldrin, a quello che ha detto l’ex-astronauta, a quello che non ha detto, e a quello che lo stesso Attivissimo si è poi dimenticato di dirci al suo posto.

Di fronte a chi gli chiedeva di commentare il noto episodio in cui Aldrin diede un pugno a Bart Sibrel (un complottista che lo perseguitava da tempo sulla questione dei viaggi lunari), Aldrin ha spiegato che “si trattava di uno che già conoscevo, che durante il lanciamento di un libro si era spacciato per uno che voleva una mia reazione su un filmato che mi avrebbe mostrato, nel quale si mettevano in dubbio diversi aspetti della missione. Io sapevo che la sua telecamera fosse in funzione, perchè voleva cogliere la mia reazione a qualunque piccola cosa che non è piacevole, o che è fuori dall’ordinario. Io mi arrabbiai molto, e cancellammo la sua partecipazione”.

Dopodichè Aldrin scivola velocemente su un episodiio che non c’entra nulla, fa qualche facile battuta sulla presunta stupidità di Sibrel, e infine racconta che quando gli diede il cazzotto lo fece “senza preoccuparsi che gli potesse fare causa”.

Quello che Aldrin non dice, e che Attivissimo si è dimenticato di farci sapere, è:

a) Con quale diffidenza Aldrin abbia acconsentito a guardare il filmato propostogli da Sibrel (se uno sulla Luna ci è andato, di cosa deve avere paura?)

b) Che cosa contenesse quel filmato.

c) Che reazione abbia avuto Aldrin di fronte a quel filmato.

d) Che cosa abbia detto Aldrin a Sibrel, durante la discussione che segui quel filmato, mentre credeva che la telecamera fosse spenta.

Tutto questo lo possono scoprire da soli i lettori. Ecco la famosa intervista di cui parla Aldrin:



Complimenti quindi al nostro attentissimo, che come da manuale ha creato la solita cortina fumogena di argomenti inutili - da Babbo Natale al colore sbagliato delle Hasselblad - per evitare di parlare degli argomenti veramente importanti.

E complimenti al grande eroe Buzz Aldrin, che mostra di essere davvero "uno che ha fatto la storia": la storia della menzogna, con la quale ha dimostrato di saper convivere ormai comodamente da moltissimi anni. Almeno Armstrong ha sempre avuto la dignità di stare zitto.

Massimo Mazzucco


* Vedasi in proposito il nostro “Manuale operativo dell’acchiappadebunker”

Sullo stesso argomento Luna-Attivissimo-debunking segnaliamo un articolo particolarmente divertente di Gianluca Freda: Luna Bugiarda.

.

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
VIPER
Inviato: 20/7/2009 8:01  Aggiornato: 20/7/2009 8:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/6/2009
Da:
Inviati: 557
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Molto interessante il filmato e ottimo anche l'articolo di Gianluca Freda; Consiglio la lettura di entrambi prima di commentare.

La cosa assurda di chi si fa chiamare: "Debunker" è che fa domande scomode (o ci prova) soltanto a chi ritiene un suo nemico (il complottista). Dimenticando poi sistematicamente di farle a chi invece avrebbe l'autorità di rispondere e mostrando invece, in quel caso, una riverenza imbarazzante.

Un pò come Fantozzi sempre prono a 90 gradi in ufficio e poi pronto a umiliare la moglie a casa.

Non mi è difficile credere al fatto della bufala in se; le fotografie taroccate e il Lem di cartone e domopack sono davvero esilaranti, e poi si sa che il pubblico davanti a un'immagine che colpisce la sfera emotiva scavalcando la bariera del razionale crede a tutto. Questi sono fondamenti di propaganda; la storia e i libri sono pieni di esempi di esempi.

Ci sono moltissimi elementi che fanno dubitare e che meriterebbero un approfondimento invece delle posizioni fideistiche di chi non osa mettere in dubbio la cosìdetta autorità di qualsiasi cosa che dopo il nome abbia la definizione di: "Ufficiale".

Ma ciò che a me sembra altrettanto impossibile, la cosa cioè che trovo davvero difficile da realizzare è il fatto che siano riusciti a convincere tanti equipaggi a sostenere la recita per ingannare più volte il pubblico... Quando ti va bene la prima volta e su questo il risultato è garantito... Ogni volta successiva però accresci il pericolo che qualcuno si insospettisca o che proprio dai tuoi uomini ci sia qualcuno di non troppo ben disposto.

Devono aver avallato una ragione davvero importante per convincere tutti gli equipaggi e tutte le volte no?

giampirm
Inviato: 20/7/2009 8:27  Aggiornato: 20/7/2009 8:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/12/2005
Da:
Inviati: 33
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Su questo argomento sono veramente confuso...... .

Che ne pensate allora di queste foto?

Foto NASA

Freeman
Inviato: 20/7/2009 8:45  Aggiornato: 20/7/2009 8:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
L'autore di "perle complottiste" ha cominciato ad occuparsi di Freda, il che significa che sta cominciando a dare fastidio, a dire cose scomode, ad avere un seguito ed una visibilità eccessive.
Non appena qualche "complottista" comincia ad uscire dalla nicchia, arrivano i cani da guardia del sistema a castigarlo...

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
hendrix
Inviato: 20/7/2009 9:22  Aggiornato: 20/7/2009 9:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1048
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Aldrin al minuto 5:42
" Lei sta parlando con la persona sbagliata.
Perchè non si rivolge al capo della NASA?
Noi siamo passeggeri. Siamo gente sbattuta su un volo. "

Sembrerebbe un'ammissione di responsabilità, è come dire:
Io non c'entro niente, ho solo eseguito gli ordini superiori...

Qui c'è il pugno in faccia a Sibrel, niente male per un vecchietto di 79 anni.

packz
Inviato: 20/7/2009 9:59  Aggiornato: 20/7/2009 9:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/7/2006
Da:
Inviati: 396
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
ma ancora con sibrel? andatevi a vedere lunar legacy (google è vostro amico) e scoprite come gli oblo fosserò quadrati e non circolari e tutta la storia dell'immagine coperta dagli oblò sia una boiata assurda... scoprite come quando gli diede un pugno, il tipo non gli chiese di giurare sulla bibbia come il colpito afferma, ma inizia la discussione insultando Aldrin... a quel punto chiunque vessato gli avrebbe dato un pugno...

Una domanda per mazzucco: ma nell'analisi delle foto lunari, quando affermi che la parte in ombra del LEM non doveva avere quella luminosità, hai pensato che la riflessione della polvere lunare oppure la luce riflessa della Terra (che è molto grossa in cielo vista dalla luna) abbia potuto provocare quella luminosità?

Freeman
Inviato: 20/7/2009 10:02  Aggiornato: 20/7/2009 10:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
@ hendrix:
Anch'io ho avuto la stessa impressione, che fosse un po' un mettere le mani avanti, tipo "qualunque cosa sia successa, eseguivo solo degli ordini".

Secondo me è una questione di (finto)patriottismo: nessun americano che si consideri un patriota (a torto o a ragione) ammetterebbe mai che sulla luna non ci sono andati, neanche se messo di fronte alla prova delle prove.
Ormai è una questione di fede, di orgoglio nazionale, di primato scientifico ed industriale; inoltre, dubitare di questo, significherebbe dubitare di TUTTO quello che il governo federale fa. E sarebbe "antipatriottico".
Ormai non è raro leggere cose del tipo "ok, anche ammesso che sulla luna non ci siamo andati, cosa cambia?".

E reazioni di questo tipo:
We should PUNCH AND PUNCH AND PUNCH those people who say we didn;t land on the moon!

(dai commenti in coda al video postato da Hendrix).

Notare che i suddetti commenti sono tutti dello stesso tenore: qualunque cosa abbaia fatto Aldrin, e qualunque sia la verità, NON si mette in discussione un eroe nazionale, un'icona dell'America.
E' questo il vero punto: gli americani (in genre) NON vogliono la verità, non gli serve.

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Teba
Inviato: 20/7/2009 10:28  Aggiornato: 20/7/2009 10:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Forse la domanda ha già trovato risposta precedentemente: quando nel filmato riaccendono la luce è possibile che la telecamera fosse stata già girata verso l'altro oblò, quello che inquadrava il sole per intenderci?
grazie

Pyter
Inviato: 20/7/2009 10:57  Aggiornato: 20/7/2009 10:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Redazione
Inviato: 20/7/2009 11:08  Aggiornato: 20/7/2009 11:08
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
VIPER: "Ma ciò che a me sembra altrettanto impossibile, la cosa cioè che trovo davvero difficile da realizzare è il fatto che siano riusciti a convincere tanti equipaggi a sostenere la recita [...] . Devono aver avallato una ragione davvero importante per convincere tutti gli equipaggi e tutte le volte no?"

Più che altro, devono aver fatto passare la voglia di parlare a tutti gli altri, dopo che hanno bruciato vivi Gus Grissom e compagni, che sembrava non volessero accettare di partecipare alla messinscena.

Non ricordo di preciso chi sia stato, ma ultimamente un astronauta ha dichiarato che “nonostante sulla Luna non ci sia atmosfera, la Luna ha un suo odore particolare: odore di CENERE BRUCIATA”, o qualcosa del genere. Più chiaro di così…

Redazione
Inviato: 20/7/2009 11:14  Aggiornato: 20/7/2009 11:22
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
PACKZ: "Una domanda per mazzucco: ma nell'analisi delle foto lunari, quando affermi che la parte in ombra del LEM non doveva avere quella luminosità, hai pensato che la riflessione della polvere lunare oppure la luce riflessa della Terra (che è molto grossa in cielo vista dalla luna) abbia potuto provocare quella luminosità?"

Questo lo hanno pensato coloro che volevano sostenere che le foto fossero vere, ma non ci sono riusciti. Se leggi con attenzione le pagine di cui parli, scoprirai che il problema nasce proprio dal fatto che nessuno dei casi da te citati (nè da altri) sia plausibile.

Quelle fotografie sono IMPOSSIBILI da spiegare senza pannelli riflettenti / sorgente secondaria.

Direi comunque che la falsa ripresa terrestre denunciata da Sibrel rimane lo smoking gun numero uno in assoluto. Non a caso Attivissimo lo ha ignorato elegantemente.

***

TEBA: "quando nel filmato riaccendono la luce è possibile che la telecamera fosse stata già girata verso l'altro oblò, quello che inquadrava il sole per intenderci?"

L'altro oblò è appena stato oscurato, proprio per non far entrare la luce. Lo dicono gli stessi astronauti, nel filmato.

***

GIAMPIRM: Capisco la tua confusione, è quella di moltissime persone, di fronte a questa presa per il culo vergognosa.

Se però ci pensi, non trovi ridicolo che questa gente, che è accusata di aver falsificato centinaia e centinaia di foto, porti a sostegno della loro tesi PROPRIO UNA FOTOGRAFIA?

totalrec
Inviato: 20/7/2009 11:24  Aggiornato: 20/7/2009 11:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Non ricordo di preciso chi sia stato, ma ultimamente un astronauta ha dichiarato che “nonostante sulla Luna non ci sia atmosfera, la Luna ha un suo odore particolare: odore di CENERE BRUCIATA”, o qualcosa del genere. Più chiaro di così…


"It is really a strong smell, it has that taste to me, [of] gunpowder... and the smell of gunpowder, too". (Charlie Duke, pilota di Apollo 16, durante la missione)

"It smells like someone just fired a carbine in here!" (Gene Cernan, astronauta di Apollo 17)

http://science.nasa.gov/headlines/y2006/30jan_smellofmoondust.htm

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
hendrix
Inviato: 20/7/2009 11:32  Aggiornato: 20/7/2009 19:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1048
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Agli americani bisogna credere sulla parola... e sulla fotografia...




Ashoka
Inviato: 20/7/2009 11:33  Aggiornato: 20/7/2009 11:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Every Apollo astronaut did it. They couldn't touch their noses to the lunar surface. But, after every moonwalk (or "EVA"), they would tramp the stuff back inside the lander. Moondust was incredibly clingy, sticking to boots, gloves and other exposed surfaces. No matter how hard they tried to brush their suits before re-entering the cabin, some dust (and sometimes a lot of dust) made its way inside

Once their helmets and gloves were off, the astronauts could feel, smell and even taste the moon.

Redazione
Inviato: 20/7/2009 11:37  Aggiornato: 20/7/2009 11:37
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
ASHOKA: Grazie per la spiegazione. Ora tutto quadra a perfezione.

(Ne hai un anche per quello che accade nel filmato di Sibrel, già che ci sei, o ti limiti a riportare a posteriori le "spiegazioni tappabuchi" della NASA?)

Ashoka
Inviato: 20/7/2009 11:43  Aggiornato: 20/7/2009 11:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Ho semplicemente letto il documento linkato in cui si spiegava perché "la polvere lunare odora di cenere bruciata anche se sulla Luna non c'è atmosfera". Ennontelaprenderecosì!

packz
Inviato: 20/7/2009 11:51  Aggiornato: 20/7/2009 11:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/7/2006
Da:
Inviati: 396
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:

PACKZ: "Una domanda per mazzucco: ma nell'analisi delle foto lunari, quando affermi che la parte in ombra del LEM non doveva avere quella luminosità, hai pensato che la riflessione della polvere lunare oppure la luce riflessa della Terra (che è molto grossa in cielo vista dalla luna) abbia potuto provocare quella luminosità?"

Questo lo hanno pensato coloro che volevano sostenere che le foto fossero vere, ma non ci sono riusciti. Se leggi con attenzione le pagine di cui parli, scoprirai che il problema nasce proprio dal fatto che nessuno dei casi da te citati (nè da altri) sia plausibile.

Quelle fotografie sono IMPOSSIBILI da spiegare senza pannelli riflettenti / sorgente secondaria.


perdonami però se tu metti come esempio la foto di un orso sulla neve senza usare gli stessi parametri con cui sono state fatte quelle sulla luna, non puoi confrontarle... nella mia ignoranza posso osservare che lo sfondo della foto dell'orso si vede mentre quello del LEM e astronauta è saturo (forse) a causa delle caratteristiche con cui è stata fatta la foto.

Non è che dico che hai torto, ma dimostrare è un'altra cosa, magari mostrami che la terra non poteva essere rivolta in quella direzione e che il valore di lumen della luce riflessa da essa non è compatibile con quella del LEM. Poi aggiungerei, metti il link alle foto originali, che si vedono molto meglio, non delle immagini a risoluzioni ridicole...

Citazione:

Direi comunque che la falsa ripresa terrestre denunciata da Sibrel rimane lo smoking gun numero uno in assoluto. Non a caso Attivissimo lo ha ignorato elegantemente.


farei notare che gli oblò della navicella sono quadrati e non circolari, quindi le affermazioni di quel tipo non hanno nessun senso...

Redazione
Inviato: 20/7/2009 12:13  Aggiornato: 20/7/2009 12:15
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
packz: Perdonami tu, ma io non debbo dimostrare proprio niente a nessuno. Mi hai fatto una domanda, e ti ho risposto, ma sicuramente non è in questo articolo che si parlerà delle foto lunari.

Se le mie spiegazioni non ti bastano, ci sono diversi forum aperti sull'argomento.

Trystero
Inviato: 20/7/2009 12:25  Aggiornato: 20/7/2009 12:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 359
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Hendix ha scritto:
"Qui c'è il pugno in faccia a Sibrel, niente male per un vecchietto di 79 anni."

GRAZIE! non l'avevo mai visto.
Aldrin è stato fin troppo signore a dare solo un pugno a quel buffone.
Bellissimo filmato da conservare.

packz
Inviato: 20/7/2009 12:38  Aggiornato: 20/7/2009 12:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/7/2006
Da:
Inviati: 396
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:

packz: Perdonami tu, ma io non debbo dimostrare proprio niente a nessuno. Mi hai fatto una domanda, e ti ho risposto, ma sicuramente non è in questo articolo che si parlerà delle foto lunari.


ti ricordo che hai scritto che è IMPOSSIBILE che quelle foto siano vere, questo vuol dire che da qualche parte lo hai dimostrato, se poi devo crederti sulla parola va bene, basta saperlo...

Cmq ricordo al pubblico che gli oblò sono quadrati e non circolari... magari guardate anche questo dal minuto 3:50 in poi

http://www.youtube.com/watch?v=zspt2xD4VsY

ma se guardate tutta la serie si vede che la smoking gun è una pistola ad acqua; purtroppo tutto su youtube non c'è però siete persone adulte e cercare qualcosa per conto vostro non vi farà male...

Redazione
Inviato: 20/7/2009 12:39  Aggiornato: 20/7/2009 12:39
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
salve Trystero. Tu ce l'hai, una spiegazione per quanto denunciato dal video del "buffone"?

Redazione
Inviato: 20/7/2009 12:41  Aggiornato: 20/7/2009 12:43
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
PACKZ: "ti ricordo che hai scritto che è IMPOSSIBILE che quelle foto siano vere, questo vuol dire che da qualche parte lo hai dimostrato"

Infatti lo ho DIMOSTRATO, in un thread di qualche mese fa, nel quale nessuno ha saputo dare una spiegazione alternativa per quelle foto.

Vogliamo andare avanti ancora per molto? Ti ho già avvisato che non è questo l'argomento del presente articolo.

Redazione
Inviato: 20/7/2009 13:08  Aggiornato: 20/7/2009 13:08
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
PACKZ: I tuoi ultimi post sono stati cancellati. Alla prossima sarai espulso. Se vuoi informazioni chiedimele in PM.

sever
Inviato: 20/7/2009 13:10  Aggiornato: 20/7/2009 13:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/8/2008
Da:
Inviati: 467
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Ammesso che lo sbarco, anzi gli sbarchi siano un falso, non riesco a capire come mai i Russi, che avevano tutto l'interesse a smontare questo trionfo americano, ci siano cascati anche loro. Possibile che la loro tecnologia non fosse in grado di smascherare l'inganno? Al limite dovremmo credere che gli Americani si sono comprati il loro silenzio con una navicella piena di dollari!

Redazione
Inviato: 20/7/2009 13:15  Aggiornato: 20/7/2009 13:15
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
SEVER: "Al limite dovremmo credere che gli Americani si sono comprati il loro silenzio con una navicella piena di dollari!"

Più che una navicella piena di dollari, un programma spaziale congiunto, il cui accordo risale - curiosamente - proprio al periodo delle missioni lunari.

In ogni caso, questa che "i russi avrebbero fatto la spia" è una obiezione molto diffusa, ma non ha fondamento logico. Se ci pensi bene, chi gli avrebbe mai dato retta? Già si fatica oggi a convincere chiunque del falso storico, chissà perchè qualcuno avrebbe dovuto credere ai russi, allora, quando avevano appena perso la gara spaziale?

Una pernacchia, gli facevano, altro che crederci.

dino
Inviato: 20/7/2009 13:32  Aggiornato: 20/7/2009 13:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/11/2007
Da:
Inviati: 2315
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
NEIL ARMSTRONG - Dopo il rientro dalla Luna il primo uomo a mettere piede sul nostro satellite naturale rimane alla Nasa fino al 1971 quando decide di andarsene. Armstrong non ama i riflettori e le conferenze stampa e, uscito dall’agenzia spaziale, diventa professore di aeronautica all’Università di Cincinnati dove rimane fino al 1979. In seguito assume vari incarichi alla Chrysler, alla General Time Corporation, United Airlines, Taft Broadcasting, spesso sedendo nei rispettivi consigli d’amministrazione. È entrato a far parte anche di importanti commissioni d’inchiesta riguardanti la missione Apollo-13 nel 1970 e quella per il disastro della navetta Challenger nel 1986. Volevano creare un museo a lui dedicato a Wapakoneta, la cittadina dove era nato ad un centinaio di chilometri a nord di Cincinnati, ma lui si è sempre rifiutato. Dal 2002 Armstrong non ha più alcuna attività professionale. Vive in una piccola casa di Indian Hill, nel sud dell’Ohio, con la seconda moglie Carol sposata nel 1994. E continua a rifiutare contatti e interviste. «Se sono andato sulla Luna non è merito mio – dice - sono stato scelto».

http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/speciali/2009/luna/notizie/che_fine_hanno_fatto_81922ce2-6fb5-11de-bf72-00144f02aabc.shtml


...quest'uomo più che un grande EROE sembra afflitto da un senso di colpa devastante... Amstrong vorrebbe restare in ombra e fa il possibile per ricavarla artificiosamente.... è un'eroe costruito in studio, la sua tristezza è la consapevolezza di esser prima o poi smascherato dalla storia che gli strapperà gli abiti da eroe per vestirlo di burla.... per questo Amstrong a scelto di non indossare i panni da eroe, eppure ne avrebbe tutto il diritto, il primo uomo a metter piede su di un'altro corpo celeste non è cosa da poco.... ma lui invece è triste, non vuole gloria ne onireficienze sente di non meritarle ma non può esser lui a denunciarle pur sapendo che il tempo lavora contro... mi fa tenerezza una persona dalla coscenza così devasta dal ruolo che il destino gli ha riservato.... a differenza di Aldrin che ci sguazza senza remore nel suo menzoniero quanto allucinante ruolo che gli concede fama e lucrosi business.... ciaodino

trotzkij
Inviato: 20/7/2009 13:35  Aggiornato: 20/7/2009 13:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Aldrin era un militare all'epoca dell''allunaggio', e deve aver giurato di mantenere il segreto dell'operazione. Armstrong invece era già un civile, avrà giurato, ma il suo vale di meno. Collins? Boh!?!
Perciò Aldrin fa le kermesse da attivissimo e da quell'altro figuro di fazioso fazio. Mentre Armstrong e Collins fanno le belle statuine. Non vorrebbero di certo odorare di cenere (come Packz).
Ai Sovietici avranno promesso forniture di grano gratis per vent'anni, e magari qualcos'altro.

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
taxidriver
Inviato: 20/7/2009 14:07  Aggiornato: 20/7/2009 14:07
So tutto
Iscritto: 25/10/2008
Da:
Inviati: 30
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Mi spiace ripetermi ma sulla Luna non c'e' mai stato nessuno.
Alcuni articoli semplici da leggere sono qui (in italiano):

http://www.erichufschmid.net/Astro-Nuts-see-stars-I.html
http://www.erichufschmid.net/Science_Challenge_27-I.html
http://www.erichufschmid.net/ApolloLiars-I.html
http://www.erichufschmid.net/Apollo-was-inside-Job-I.html
http://www.erichufschmid.net/TFC/NASA-exposes-Apollo-I.html
http://www.erichufschmid.net/Science_Challenge_24-I.html
http://www.erichufschmid.net/Science_Challenge_25-I.html
http://www.erichufschmid.net/Science_Challenge_26-I.html
http://www.erichufschmid.net/Apollo-moon-photos-I.html

L' intervista di Eric Hufschmid a Bart Sibrel:
http://www.erichufschmid.net/Interview-with-Bart-Sibrel-I.html

C'e' altro nello stesso sito ma in inglese; se capite l' inglese poi apprezzerete come la bufala degli allunaggi e' talmente grossa che anche menzogneri patentati al soldo di Giuda come la Fox TV nel 2001 ha mandato in onda questo (circa 45 minuti,in inglese):

http://vids.myspace.com/index.cfm?fuseaction=vids.individual&videoid=40112887

Piu' importante e' capire il motivo per cui siano stati inscenati gli allunaggi e perche' Giuda dopo aver cercato di coprire quest' ennesimo crimine ora e' nel panico man mano che la gente si sveglia.
E domandatevi anche perche' altri governi sono stati zitti, compresa l' Unione Sovietica.
Anzi no, o vi ammalerete di antisemitismo.

IT

dino
Inviato: 20/7/2009 14:22  Aggiornato: 20/7/2009 14:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/11/2007
Da:
Inviati: 2315
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
@ Trotzkij

.... io credo che ai Sovietici li abbiano fregati... nel senso che tutte le immaggini gia registrate provenivano realmente dalla navicella e raccolte dai tecnici a terra e diffuse in mondovisione... non c'erano strumenti in grado di capire da dove partiva un segnale kriptato, si capiva solo che c'era un segnale proveniente dallo spazio in contemporanea con la missione lunare.... l'aspetto di come fregare i Russi credo che abbia avuto più importanza di come fregare tutti gli altri.... e poi i Russi non avevano più voglia di esercitare scetticismo come per la bomba atomica, loro erano certi che l'atomica era un bluff degli Americani... fino a che un fungo mostruoso si sollevò sul cielo di Iroshima devastando tutti e tutto nel raggio di km... i Russi ci credettero, perchè il segnale anche se kriptato arrivava forte e chiaro dallo spazio... ora è diverso i Russi potrebbero sputtanare gli Americani ma non hanno nessuna intenzione di farlo per interessi strategici legati all'energia, loro ormai sono i più grandi fornitori di energia del pianeta, e vorrebbero rimanere tali il più a lungo possibile.... ciaodino

peonia
Inviato: 20/7/2009 14:23  Aggiornato: 20/7/2009 14:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
ASHOKA: Grazie per la spiegazione. Ora tutto quadra a perfezione.

....pero'... cazzo! ditelo che per essere utenti di LC, bisogna sapere bene l'inglese (odiato)!
Io un po' lo capisco, ma resto sempre nel dubbio se ho capito bene ....o male!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Tuttle
Inviato: 20/7/2009 14:33  Aggiornato: 20/7/2009 14:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Massimo, messa giù come l'hai messa nel video è una boiata. L'oblò era quadrato*, e non circolare, e se ci fosse stato un masking della terra avremmo avuto tutto un troiaio di parallasse fra l'oblò, la maschera e la terra inquadrata.

Non avresti MAI potuto tenere linkati i tre elementi...e tu lo sai bene visto che hai esercitato la professione di fotografo.

Non mi spiego la reazione di Aldrin (un tantino eccessive quelle in studio)...ma la spiegazione trovata non regge manco a metà.

Ciao

*EDIT: Ho trovato un immagine che mostra il portello del modulo (?) con un oblò tondo...quindi forse la questione dell'oblò tondo/quadrato è anch'essa una boiata. (?)

http://image06.webshots.com/6/6/10/15/77261015Bwlplc_fs.jpg

figura
Inviato: 20/7/2009 14:36  Aggiornato: 20/7/2009 14:36
So tutto
Iscritto: 6/2/2008
Da:
Inviati: 22
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Dato per scontato che le prime missioni sulla luna erano "false",
vi faccio una domanda:

CI SIAMO MAI ANDATI SULLA LUNA?

giusto per sapere.. perchè ho le idee confuse.
Non ho ben capito se non siamo proprio mai stati sulla luna o se invece nelle missioni successive ci siamo riusciti..

peonia
Inviato: 20/7/2009 14:40  Aggiornato: 20/7/2009 14:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Anzi no, o vi ammalerete di antisemitismo.

ma non mi dire che pure qui, ci sono di mezzo quelli!?
che strano!!!!!!!!!!!!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Trystero
Inviato: 20/7/2009 14:43  Aggiornato: 20/7/2009 14:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 359
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Autore: Redazione Inviato: 20/7/2009 12:39:53
salve Trystero. Tu ce l'hai, una spiegazione per quanto denunciato dal video del "buffone"?


Certo che ho delle risposte per quel buffone.

Buffonata n.1) Il video che presenta non è assolutamente inedito come afferma Sibrel. E' conosciutissimo e lo si trova nel primo DVD del cofanetto triplo pubblicato dalla Spacecraft films (lo sto guardando in questo momento). Stesse immagini, stesso audio. E' parte di una sequenza lunghissima (più di 12 minuti) in cui si vede la Terra inquadrata dall'interno del Command Module. La cinepresa è tenuta a mano e si muove molto. Spesso la terra risulta fuori inquadratura o molto mossa. Impossibile usare un ridicolo trucco come quello del cartone sagomato senza che la sagoma si muova in modo irregolare, cosa che non succede MAI.
Inoltre all'inizio della stessa sequenza si vede la Terra lontanissima, e poi lo zoom l'avvicina lentamente fino a farla arrivare al punto in cui inizia il montaggio di Sibrel. Nel DVD poi non c'è solo quella ripresa della Terra, ma altre due, lunghissime pure quelle. E ci sono altre lunghissime zoommate in cui si vede la Terra lontana e sfocata. Impossibile, lo ripeto, usare un trucco come quella scemenza del cartoncino.

Ciò che ha fatto Sibrel è un montaggio di diverse scene tratte da quel DVD ufficiale, ma ovviamente ha escluso quelle in cui si vedono zoommate molto forti, che inquadrano pure la sagoma dell'oblò attraverso il quale avvengono le riprese. CHE NON E' ROTONDO MA QUADRATO, con gli angoli arrotondati.
Insomma ha creato un filmato "falso" usando spezzoni veri presi da diversi momenti del DVD n. 1 del cofanetto intitolato "Apollo 11 Men On The Moon" pubblicato da Spacecraft Films.

Ma chi vuole prendere in giro Sibrel?
Crede davvero che nessuno oltre a lui conosca quel DVD con le riprese integrali dell'Apollo 11?

Buffonata n. 2) Chi dice "We shut out the sun coming in from the other window..." è Armstrong, non Aldrin come invece è scritto in sovraimpressione nel filmato. E pure questa frase (detta al minuto 10:36:08) documenta chiaramente che quello non è assolutamente un video inedito come afferma Sibrel. Tutto quel dialogo infatti è pubblicato in moltissimi documenti, sia stampati che nel web, ad esempio qui:
http://www.history.nasa.gov/ap11fj/04nav-housekeep.htm

Ho ricopiato in formato .avi le tre lunghe scene con le riprese della Terra tratte da quel DVD ( rispettivamente 213, 282 e 417 mega) e ora cercherò un modo per metterle a disposizione di chiunque volesse documentarsi seriamente sull'Apollo 1. Seriamente, non con le BALLE SPAZIALI di Sibrel.

Tuttle
Inviato: 20/7/2009 14:47  Aggiornato: 20/7/2009 15:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
No Trystero....l'oblò del portellone del command module era quadrato..ma solo per la parte esterna...

..dall'interno risultava rotondo. Tutti gli altri oblò erano di forma NON rotonda.

Da questa immagine lo si può vedere chiaramente:

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/5/5b/Apollo_11_Command_Module.jpg

http://image14.webshots.com/15/6/8/26/351060826SuhJhD_fs.jpg

Ciao.

EDIT: visionando il filmato si vede chiaramente che l'oblò usato per le riprese NON era quello rotondo del portellone principale...ma quello quadrato e molto più ampio. Quindi trattasi di boiata garantita.

Tuttle
Inviato: 20/7/2009 15:04  Aggiornato: 20/7/2009 15:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Se puoi Trystero, uppa il finale della clip video "UNSCHEDULED TELEVISION (30:28 GET)"...dove si vede benissimo, verso la fine del filmato, la terra lontanissima fuori dai grossi oblò..senza nessun "oscuramento" degli interni del modulo.

Ciao

Trystero
Inviato: 20/7/2009 15:24  Aggiornato: 20/7/2009 16:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 359
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Caro Tuttle, stavo già rispondendoti dicendo di guardare il filmato 30:28, a partire dal minuto 21.00.
Al minuto 21:22 si vede bene la zommata, con la Terra molto piccola fuori dall'oblò, del quale si vede chiaramente un angolo




Poi ho letto il tuo "Edit" e in effetti l'avevi già visto.
Boiata garantita, sono d'accordo.

totalrec
Inviato: 20/7/2009 16:34  Aggiornato: 20/7/2009 16:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Amstrong vorrebbe restare in ombra e fa il possibile per ricavarla artificiosamente.... è un'eroe costruito in studio, la sua tristezza è la consapevolezza di esser prima o poi smascherato dalla storia


"Today we are with this group of students among America's best. To you we say we have only completed the beginning, we leave you too much that is undone. There are great ideas undiscovered, breakthroughs available to those who can remove one of truth's protective layers."
(Neil Armstrong, discorso tenuto alla Casa Bianca nel 1994, in occasione del 25° anniversario dello sbarco sulla luna)

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
stilx
Inviato: 20/7/2009 16:43  Aggiornato: 20/7/2009 16:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/9/2007
Da:
Inviati: 119
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Ma se fosse tutta una montatura (ed io non ci credo) anche ammettendo che i russi in qualche modo siano stati pagati (e bisogna dimostrarlo) come mai dopo 40 anni almeno loro non parlano? Questa cosa che non siamo andati sulla luna mi pare veramente di poca sostanza, ma prometto di studiare meglio la cosa (ma non citatemi Freda come fonte che è un demente che nega perfino l'olocausto)

totalrec
Inviato: 20/7/2009 17:04  Aggiornato: 20/7/2009 17:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
ammettendo che i russi in qualche modo siano stati pagati (e bisogna dimostrarlo) come mai dopo 40 anni almeno loro non parlano?


In realtà parlano. Un po' in ritardo, ma parlano...
http://english.pravda.ru/science/19/94/377/9994_moon.html

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Tuttle
Inviato: 20/7/2009 17:19  Aggiornato: 20/7/2009 17:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Qui di seguito si spiega alla perfezione la questione Terra/oblò/luce/buio.

http://lokishammer.dragon-rider.org/Apollo/Apollo11/

Consiglio di dedicargli una sbirciata prima di proseguire la divagazione sulle accuse (abilmente montate ed estrapolate dal contesto generale) di Sibrel.

Saluti.

stilx
Inviato: 20/7/2009 17:22  Aggiornato: 20/7/2009 17:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/9/2007
Da:
Inviati: 119
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Non mi pare dicano molto. Sono cose che trovi in qualunque sito pseudocomplottista. Vecchie teorie, articoli e dichiarazioni che da noi girano da anni. Dai Russi nel caso mi aspetto dichiarazioni ufficiali di e prove ben più concrete.

totalrec
Inviato: 20/7/2009 17:28  Aggiornato: 20/7/2009 17:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Non mi pare dicano molto. Sono cose che trovi in qualunque sito pseudocomplottista. Vecchie teorie, articoli e dichiarazioni che da noi girano da anni. Dai Russi nel caso mi aspetto dichiarazioni ufficiali di e prove ben più concrete.


Allora aspetterai un pezzo. Medvedev e Putin recentemente hanno concesso agli USA perfino un corridoio verso l'Afghanistan. Nella realtà diplomatica la dicotomia amico-nemico non esiste e cane non mangia cane (leggi: potere politico e mediatico non mangia potere politico e mediatico).

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
trotzkij
Inviato: 20/7/2009 20:46  Aggiornato: 20/7/2009 20:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
@ Dino

Non te la prendere. I segnali criptati sono roba quotidiana per chi gestisce diversi servizi d'intelligence. Chiunque con un'organizzazione di Signal Intelligence (servizi segreti radiotelemetrici, controllo segnali radar, ecc.), come l'URSS (ma anche i Francesi, ad esempio), potevano rilevare esattamente da dove provenivano i segnali.
Senz'altro c'è stato un accordo, almeno per gli USA, per coprirsi le spalle per ogni evenienza.
Sull'atomica ti sbagli di grosso. I sovietici sapevano fin dal 1941, a cosa portavano le ricerche sulle radiazioni e i materiali radioattivi. (Come tutti gli altri, nazisti compresi.)

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
Redazione
Inviato: 20/7/2009 21:01  Aggiornato: 20/7/2009 21:15
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
TUTTLE: “ma la spiegazione trovata non regge manco a metà.”

Non c’è nessuna “spiegazione trovata”, c’è una accusa ben precisa che Sibrel rivolge ad Aldrin, ed è lui (o chi per lui) che deve dare spiegazioni, non certo io. Sai quanto me ne fotte a me se il finestrino è quadrato, circolare o cubico?

TRYSTERO: Il fatto che una polemica “sia vecchia” non la rende di per se meno efficace. Anzi, se dura da cosi tanti anni vuole dire che una risposta valida non è stata ancora trovata.

Quello di dire “ancora con ‘sta storia di Sibrel?” è un giochino che puoi usare forse all’asilo, ma non certo qui. La polemica che nessuno sa spiegare come hanno costruito le piramidi è vecchia di oltre cento anni: vuole forse dire che qualcuno ha trovato la risposta?

Qui abbiamo un astronauta accusato di aver falsato delle riprese TV che invece di spiegare chiaramente cosa stessero facendo, lì dentro al buio, chiede di spegnere la telecamera e poi minaccia Sibrel di denuncia se mette in giro la sua reazione. Questo problema rimane finchò qualcuno lo spiega chiaramente, altro che quadrato o rotondo.

Tubuzz
Inviato: 20/7/2009 21:04  Aggiornato: 20/7/2009 21:04
So tutto
Iscritto: 20/7/2009
Da:
Inviati: 1
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Massimo piantala di rigirare le carte.

Guarda qui

e

Qui.

trotzkij
Inviato: 20/7/2009 21:05  Aggiornato: 20/7/2009 21:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
@Tuttle e Trystero

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/c/ca/Apollo-linedrawing.png

Guardate il finestrino in basso a sinistra, del primo profilo.

http://en.wikipedia.org/wiki/File:NASA_Apollo_11_command_module.jpg
Qui sembra comparire un piccolo oblò. In alto sul modulo.

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
utrevolver
Inviato: 20/7/2009 21:22  Aggiornato: 20/7/2009 21:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Scusa ma cosa significano questi video? Sarò ritardato, ma non capisco cosa vogliano dimostrare.

Redazione
Inviato: 20/7/2009 21:25  Aggiornato: 20/7/2009 22:19
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
UTREVOLVER: "Scusa ma cosa significano questi video? Sarò ritardato, ma non capisco cosa vogliano dimostrare."

Significa che uno dei soliti noti si era iscritto per la trilionesima volta con un nick diverso. Ognuno a modo suo cerca di distrarre l'attenzione dal problema, che evidentemente "duole" parecchio.

°°°

IN GENERALE: Il tentativo di coinvolgere gli altri nella “discussione dell’oblò” è il classico trucchetto escogitato dai debunkers, in questo caso, per distrarre dal vero problema. Ogni problema per i debunkers ha sempre il suo scivolo pronto, ormai la rete ne è piena. E questo è quello per Sibrel. (Mi fanno morire, infatti, quelli che credono di averlo scoperto adesso).

Ma qui abbiamo un "eroe che ha fatto la storia" che prima dice "Perchè mai dovrei rispondere, vedo solo possibili trappole", poi NEGA di ricordarsi di quelle riprese, poi chiede di spegnere la telecamera, poi dice "dovevi dirmelo prima cosa c'era nel video", poi gli chiede "come hai fatto ad avere questa roba?", poi accusa Sibrel di giornalismo meschino, poi dice “chiedilo al capo della nasa, noi eravamo solo passeggeri”, e infine dice "se metti in giro il video ti denuncio". Questo è il problema, non la forma del finestrino.

Cerchiamo ogni tanto di fingere di essere intelligenti, perfavore.

Pyter
Inviato: 20/7/2009 22:36  Aggiornato: 20/7/2009 22:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Da non dimenticare anche al minuto 6.50:

"Si può falsificare tutto quello che si vuole".

Mitico.
Oserei dire in perfetto stile ... "complottista".

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
VIPER
Inviato: 20/7/2009 22:36  Aggiornato: 20/7/2009 22:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/6/2009
Da:
Inviati: 557
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Cerchiamo ogni tanto di fingere di essere intelligenti, perfavore.


Guarda che è la tua voce quella che sul video spiega il trucco del finestrino...

E' stata evidenziata una cavolata che è stata fatta sa Sibrel, Non vedo che difficoltà ci possa essere ad ammetterlo. Poi è chiaro che il comportamento di Aldrin rimane imbarazzante.

Teba
Inviato: 20/7/2009 22:38  Aggiornato: 20/7/2009 22:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Per le cavolate dette da Sibrel, Aldrin reagisce in modo troppo sospetto.

Non saprei in che altro modo definire quello che si evince dal filmato.

Freeman
Inviato: 20/7/2009 22:46  Aggiornato: 20/7/2009 22:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
(ma non citatemi Freda come fonte che è un demente che nega perfino l'olocausto)

Accusa ad hominem, gratuita e oltretutto falsa (per non dire che si taccia comodamente e semplicisticamente di essere "demente" chiunque "neghi l'olocausto").
Argomenti seri, per favore.

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Ermes
Inviato: 20/7/2009 22:51  Aggiornato: 20/7/2009 22:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2005
Da:
Inviati: 44
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
difficile infatti (per ora) mettere in discussione le riprese effettuate della terra.

Questo vuol dire che "in giro" ci sono chiaramente stati ma sicuramente non fino a raggiungere il suolo lunare, e su questo credo non ci siano dubbi.

Mi chiedo pero come abbiano fatto ad allontanarsi visivamente cosi tanto superando magari pure le famose fasce di van allen!?

veljanov
Inviato: 20/7/2009 22:51  Aggiornato: 20/7/2009 22:51
So tutto
Iscritto: 4/5/2009
Da:
Inviati: 13
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
poi che aldrin trasudasse insofferenza per tutta l'intervista è un altra minestra.

ma se passi all'attacco personale dando del codardo e del bugiardo per una faccenda che non ti cambia la vita di un pelo, che non tocca il tuo portafoglio, che non stuzzica il senso di giustizia neanche a una statale tedesca con 43 anni di carriera, allora dillo, o stai cercando solo l'applauso, o non arrivi alla fine del mese e ti sei umanamente rotto il cá
(nel qual caso la porta di ricci o delle iene è sempre aperta).

a uno così più che un pugno mollerei un calcio in culo con le calt, ma proprio a cercare lo sfintere, che facciano i duri sull'11 settembre, sui bankster, sulla dittatura sanitaria, sull'eugenetica...

Redazione
Inviato: 20/7/2009 23:02  Aggiornato: 20/7/2009 23:03
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
VIPER: "Guarda che è la tua voce quella che sul video spiega il trucco del finestrino..."

La mia voce, se la ascolti con attenzione, spiega "l'accusa di Sibrel", non la mia.

Se dovessi costruire una mia accusa tecnica stai tranquillo che lo faccio su materiali miei, non altrui.

Ma il succo del filmato - continuerò a ripeterlo all'infinito - non è la specifica tecnica dell'accusa, ma il comportamento complessivo di Aldrin.

E 487.

Redazione
Inviato: 20/7/2009 23:06  Aggiornato: 20/7/2009 23:06
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
STILX: "ma non citatemi Freda come fonte che è un demente che nega perfino l'olocausto"

Demente casomai è chi riesce a fondere nella stessa proposizione un argomento ad hominem e un uomo di paglia. Non è da tutti i giorni un capolavoro del genere.

totalrec
Inviato: 20/7/2009 23:17  Aggiornato: 20/7/2009 23:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
"ma non citatemi Freda come fonte che è un demente che nega perfino l'olocausto"


Tra l'altro, per chi si ostina a sostenere la veridicità dei viaggi lunari, rischia di essere un argomento autolesivo. Germar Rudolf, uno dei tanti che hanno provato l'inesistenza delle camere a gas naziste (e che sono finiti in carcere per aver osato farlo) è tuttavia un acceso sostenitore della realtà delle missioni Apollo.

http://www.vho.org/tr/2003/1/Rudolf75-81.html

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
vulcan
Inviato: 20/7/2009 23:57  Aggiornato: 21/7/2009 0:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
....pero'... cazzo! ditelo che per essere utenti di LC, bisogna sapere bene l'inglese (odiato)!


Se vuoi faccio una traduzione in sardo!
ciao peonia ben tornata.

Comunque da quando ho conosciuto massimo mi ha smontato uno dei miti più belli della mia adolescenza ... lo sbarco sulla luna ...

"ti odio massimo"

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
mirkred
Inviato: 21/7/2009 0:08  Aggiornato: 21/7/2009 0:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2009
Da:
Inviati: 259
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:

Direi comunque che la falsa ripresa terrestre denunciata da Sibrel rimane lo smoking gun numero uno in assoluto

Adesso invece la smoking gun è il comportamento "sospetto" di Aldrin. In effetti è proprio un comportamento sospetto... gli viene mostrato un filmato spacciato per ultrasegreto (credo ormai sia chiaro che in realtà si tratti di uno spezzone malamente tagliato di un girato molto più ampio per nulla inedito), poi giustamente il "fine" indagatore rincara la dose dandogli del bugiardo... "stranamente" Aldrin si alza e se ne va.
Rimanendo attinenti all'acuta analisi di Freda, bello il discorso sul Lem di cartone, presumo quindi che abbia esperienza in rivestimenti in alluminio e mylar. Ah giusto non bisogna affrontare argomenti tecnici, si fa la figura dei debunker.

Kingu
Inviato: 21/7/2009 0:17  Aggiornato: 21/7/2009 0:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/11/2008
Da: Treblinka
Inviati: 302
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
scusate, sapete dirmi perche il blog di freda viene segnalato come pericoloso? io ho aperto un link (questo filmato) e mi ha bloccato il computer e ho dovuto spegnerlo dalla presa della corrente. sto facendo una scansione. fatemi sapere se qualcuno ha avuto lo stesso problema

phobos
Inviato: 21/7/2009 0:22  Aggiornato: 21/7/2009 0:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/9/2006
Da:
Inviati: 224
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
A mio avviso, quando si discute se siamo stati o meno sulla Luna, è del tutto inutile citare la solita sequenza ossessiva e maniacale di dettagli; così facendo, è possibile dire tutto e il contrario di tutto.

Gli oblò erano tondi o quadrati?
Perché certe ombre vanno di qua e altre di la?
Come poteva resistere a quel clima la pellicola fotografica?

Indipendentemente da questi dettagli, la questione fondamentale è che all'epoca la stessa NASA considerava quasi nulla la probabilità di successo di una missione spaziale umana sulla Luna; persino ai giorni nostri, con tutta la tecnologia che abbiamo, riusciamo con estrema fatica a portare qualche astronauta in orbita a poche migliaia di Km dal suolo terrestre.
Ogni tanto si guasta o addirittura esplode qualche Shuttle; capita che persino i collaudatissimi razzi Ariane a volte falliscano nel mettere in orbita un banale satellite artificiale.

I tentativi russi di precedere gli USA nella corsa verso la Luna sono finiti in tragedia; come è possibile allora che una missione cosi complessa sia stata portata a termine dagli americani con sconcertante semplicità e disinvoltura?

Come mai per vedere la prossima missione umana sulla Luna dovremo attendere ancora per parecchi anni?
Per giustificare tale stranezza, si dice che attualmente non c'è interesse politico/economico ad andare sulla Luna, quando si sa benissimo che è vero il contrario (sfruttamento dell'Elio3, costruzione di un sito di stoccaggio lunare per le scorie nucleari, etc).

Non stiamo qui a perdere tempo dicendo che abbiamo a disposizione centinaia di foto e parecchi Kg di campioni del suolo lunare; tutte quelle cose possono essere fatte con la robotica applicata ai veicoli spaziali che effettivamente sono arrivati sulla Luna.

A chi sostiene poi che i russi scoprendo la bufala avrebbero sputtanato gli americani, vorrei ricordare che in realtà all'epoca non esistevano tecnologie capaci di verificare cosa stesse accadendo sulla Luna; al massimo, era possibile intercettare da terra le trasmissioni radio provenienti dallo spazio.
I russi non potevano sbufalare gli americani e gli americani non potevano sbufalare i russi.

Oggi una simile bufala verrebbe smascherata subito e, infatti, sono cessate le missioni umane sulla Luna!

Un po come accade a Lourdes dove hanno piazzato una webcam davanti al luogo dove è apparsa la Madonna; a quel punto, guarda caso, le apparizioni sono terminate!

Per quanto riguarda poi l'impossibilità di un complotto capace di coinvolgere centinaia di persone, bisognerebbe tenere presente che in realtà tutto può essere gestito con la complicità di pochi politici, scienziati e astronauti; tutti gli altri vengono tenuti all'oscuro senza che possano accorgersi di nulla (e all'epoca non era proprio possibile verificare che lo sbarco sulla Luna stesse accadendo veramente).

La situazione geopolitica dell'epoca giustifica cose che oggi appaiono assurde; in quegli anni, baravano i russi e baravano anche gli americani. Era sufficiente un piccolo passo falso per compromettere la propria immagine internazionale, con conseguenze inimmaginabili.

totalrec
Inviato: 21/7/2009 0:36  Aggiornato: 21/7/2009 0:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
scusate, sapete dirmi perche il blog di freda viene segnalato come pericoloso? io ho aperto un link (questo filmato)


Quale filmato?

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Redazione
Inviato: 21/7/2009 0:37  Aggiornato: 21/7/2009 0:37
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Mirkred: "Adesso invece la smoking gun è il comportamento "sospetto" di Aldrin."

No, a mio parere lo smoking gun rimane il filmato di Sibrel. Ma quello è un mio "parere", non è l'argomento del thread, che invece è la reazione di Aldrin.

IMPARATE L'ITALIANO.

°°°

Ciò detto, faccio notare che come al solito siamo finiti a "parlare di mazzucco", e non del problema proposto. Ma guarda che coincidenza!

Ormai non c'è modo migliore per sapere di aver toccato un nervo scoperto.

Kingu
Inviato: 21/7/2009 0:48  Aggiornato: 21/7/2009 0:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/11/2008
Da: Treblinka
Inviati: 302
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Quale filmato?



durante l'articolo appaiono dei link e uno di questi link è la frase "questo filmato". sta circa all'inizio dell'articolo, vicino alla foto delle funi che sorregono gli astronauti. l'ho aperto e mi ha chiesto di scaricare il filmato e il computer è andato in tilt e ho dovuto spegnerlo a "strappo". non so, ma il mio spyware mi segnala il blog di freda come dannoso. boh sarà un caso, per questo volevo sapere se era capitato ad altri

Tuttle
Inviato: 21/7/2009 1:10  Aggiornato: 21/7/2009 1:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Non c’è nessuna “spiegazione trovata”, c’è una accusa ben precisa che Sibrel rivolge ad Aldrin, ed è lui (o chi per lui) che deve dare spiegazioni, non certo io. Sai quanto me ne fotte a me se il finestrino è quadrato, circolare o cubico?


Ah già è vero che tu sei quello del "non sono io che devo dimostrare...non sono io che do spiegazioni...non sono io...non sono io...non sono...IO"

Rimane vero che hai intelaiato un montaggio, con tua voce off, dove straparli di oblò tondo...di cartoncino...di trucchi da baraccone. Tu parli...mica io.

Ecco...questi trucchi da baraccone che tiri in ballo, accompagnati e descritti attraverso la tua voce, sono una bufala. Così va meglio?

BUFALE:

1) l'oblò non era tondo.
2) la terra inquadrata è perfettamente visibile, all'interno dell'oblò, se solo si conoscessero le riprese nella loro interezza.
3) la questione delle maschere è una bufala sia per questioni tecniche di irriproducibilità (parallasse, movimenti relativi, fuochi etc...) sia perché nelle riprese NON TAGLIATE si vede la camera zoomare indietro e mostrare la terra lontanissima...all'interno del suo oblò NON CIRCOLARE.
4) la questione del "glare" che si vede sugli oblò al ritorno di luce è una commistione di raggi solari nel telaio fra i vetri del modulo e i riflessi degli interni del modulo stesso. Se dovessi riprendere la luna dalla finestra chiusa della tua cucina, di notte, spegneresti la luce anche tu...pena un troiaio di riflessi degli interni ove tu stesso ti trovi. Siamo all'ABC.

Ciao.

mirkred
Inviato: 21/7/2009 1:33  Aggiornato: 21/7/2009 1:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2009
Da:
Inviati: 259
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:

Ciò detto, faccio notare che come al solito siamo finiti a "parlare di mazzucco", e non del problema proposto. Ma guarda che coincidenza!

Ormai non c'è modo migliore per sapere di aver toccato un nervo scoperto

Veramente ho parlato del comportamento "sospetto" di Aldrin, poi del Lem di cartone... Comunque parliamo del problema proposto (lasciamo stare Sibrel, il Lem, le foto, la luna...).
-Il comportamento di Aldrin è sospetto.
-Il comportamento di Aldrin non è sospetto.
-Il comportamento di Aldrin è sospetto.
e avanti così per qualche centinaio di post... poi fra qualche mese parlando di Lem, rover, gravità ecc. qualcuno malaguratamente tirerà fuori Aldrin nuovamente e qualcun altro dirà: "...ma io ho già dimostrato sospetto il suo comportamento qualche mese fa" (spero di essere stato abbastanza generico non vorrei che qualcuno si sentisse tirato in ballo).
"Nervo scoperto" per così poco?

vulcan
Inviato: 21/7/2009 2:14  Aggiornato: 21/7/2009 2:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin




Mazzucco dovrebbe darci delle spiegazioni!

Altro che sostenere in lungo e in largo che l'uomo non è andato sulla luna!

Era giusto che la verità venisse a galla una volta per tutte!

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
Redazione
Inviato: 21/7/2009 2:18  Aggiornato: 21/7/2009 2:42
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
TUTTLE: Citazione:
1) l'oblò non era tondo.
2) la terra inquadrata è perfettamente visibile, all'interno dell'oblò, se solo si conoscessero le riprese nella loro interezza.
3) la questione delle maschere è una bufala sia per questioni tecniche di irriproducibilità (parallasse, movimenti relativi, fuochi etc...) sia perché nelle riprese NON TAGLIATE si vede la camera zoomare indietro e mostrare la terra lontanissima...all'interno del suo oblò NON CIRCOLARE.
4) la questione del "glare" che si vede sugli oblò al ritorno di luce è una commistione di raggi solari nel telaio fra i vetri del modulo e i riflessi degli interni del modulo stesso. Se dovessi riprendere la luna dalla finestra chiusa della tua cucina, di notte, spegneresti la luce anche tu...pena un troiaio di riflessi degli interni ove tu stesso ti trovi. Siamo all'ABC."


Peccato che Aldrin ci sia cascato come un pollo, e ha perso il controllo per nulla. Guarda che stupidi, questi astronauti.

Ciao Tuttle, bon voyage. Con te siamo sempre all'ABC.

Trystero
Inviato: 21/7/2009 2:41  Aggiornato: 21/7/2009 2:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 359
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:

Redazione ha scritto:
Qui abbiamo un astronauta accusato di aver falsato delle riprese TV che invece di spiegare chiaramente cosa stessero facendo, lì dentro al buio, chiede di spegnere la telecamera e poi minaccia Sibrel di denuncia se mette in giro la sua reazione. Questo problema rimane finchò qualcuno lo spiega chiaramente, altro che quadrato o rotondo.


Caro Massimo Mazzucco,
qui chi deve dare delle spiegazioni non è certo Aldrin, vittima del gioco perverso di un falsario che spaccia per inedito e "rivelatore" un ingannevole montaggio di spezzoni tratti dai video ufficiali dell'Apollo11. Montaggio che mostra solo certe scene e ne esclude volutamente altre che avrebbero mostrato l'inganno. Quello di Sibrel non certo di Aldrin.

Perché CIO' CHE DICE SIBREL E' FALSO

Chiunque può rendersene conto guardando i filmati dai quali Sibrel ha tratto il suo giochino di prestigio. Un taglio qui, un incollaggio là... e abbracadabra... ecco una storia inventata da propinare ai boccaloni di tutto il mondo. Ovviamente evitando di mostrare le altre scene, le molte in cui si vede la Terra lontanissima che con una lenta zommata viene ingrandita.
Senza alcun cartoncino, senza alcun trucco.
La Terra compare all'interno di un finestrino squadrato, quindi nessuna sagoma tonda per far sembrare la terra più grande o più piccola da quella che era.
Ripeto: chiunque può rendersene conto. Basta guardare i filmati completi e non solo i frammenti frullati da Sibrel.

Perché oscurare l'interno del Command Module chiudendo l'altro finestrino dal quale entrava la luce del Sole?
E lo chiede un FOTOGRAFO?
Anche se uno è alle prime armi sa che se vuole riprendere un paesaggio attraverso le finestre di una stanza deve spegnere tutte le luci, altrimenti la foto verrà piena dei riflessi non solo dei lampadari ma anche dell'arredo della stanza, delle persone, dei muri, della stessa macchina fotografica o cinepresa.

E' della falsità di Sibrel che si deve discutere, non certo sulla reazione anche troppo pacata di un uomo onesto, anziano, stanco di avere intorno dei parassiti che lucrano insultando chi davvero è stato protagonista della storia umana. E' tristissimo vedere l'espressione dolente di Aldrin di fronte alle melliflue insinuazioni di quel FALSARIO di Sibrel, che sa di poter raccontare balle a volontà perché il 99% del suo pubblico ignora totalmente i documenti delle missioni Apollo.

In quanti conoscono i filmati originali? Secondo me in questo forum solo io e Tuttle, a quanto pare. Abbiamo visto quelle scene e le abbiamo riconosciute. Gli altri prendono per oro colato ciò che racconta Sibrel perché è bello credere ai complotti, alla cattivissima NASA, alle foto falsificate, ai filmati realizzati nel deserto del Nevada, anzi no, nel deserto dell'Australia, anzi no, in America del Sud, anzi no, in un capannone, anzi no, in un sotteraneo a Roswell, anzi no, a Hollywood...

Tornando al filmato di Sibrel, Aldrin...

Citazione:
prima dice "Perchè mai dovrei rispondere, vedo solo possibili trappole", poi NEGA di ricordarsi di quelle riprese, poi chiede di spegnere la telecamera, poi dice "dovevi dirmelo prima cosa c'era nel video", poi gli chiede "come hai fatto ad avere questa roba?",


Questo avviene prima che Sibrel mostri il video. Aldrin sta rispondendo alle affermazioni FALSE di Sibrel che dice di volergli mostrare un video inedito, qualcosa che Aldrin non avrebbe mai visto. E a questo punto Aldrin risponde "e allora lei come ha fatto ad averlo?".
E' tutto un inganno psicologico. Sibrel è un manipolatore di immagini e parole, un prestigiatore che inganna sia il pubblico che crede alle sua balle sia Aldrin che, pur essendo giustamente sospettoso perché ha già intuito che si tratta di un parassita che vuole farsi pubblicità manipolando le sue reazioni, cade nel tranello e si innervosisce. E questo lo rende vulnerabile.
Purtroppo Aldrin, come tutte le persone oneste, non ha saputo reagire nel modo giusto. I furbi imbonitori, quelli che insinuando e giocando con le allusioni sanno manipolare le reazioni del pubblico fino a farne delle vittime, hanno spesso la meglio.
Disgustoso.
Nauseante.

Per questo trovo godurioso il filmato in cui Aldrin, esasperato dagli insulti di Sibrel gli dà un pugno. Solo un pugno?

Ecco l'ultima parte del dialogo:

The video cuts to Aldrin and Sibrel standing at the top of some stairs at the hotel entrance.
Aldrin: "Will you get away from me?" (the strain in his voice is evident)
Sibrel: "You are a coward and a liar and a..."
At this point Aldrin punches Sibrel in the jaw with a right hook and then enters the hotel.
Sibrel: "Did you get that?" (looking at the camera with a strange smile on his face)


Bravo Aldrin!

Redazione
Inviato: 21/7/2009 2:44  Aggiornato: 21/7/2009 2:44
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
TRYSTERO: Ho già risposto a Tuttle. Spero che non ti dispiaccia troppo se non mi ripeto.

Redazione
Inviato: 21/7/2009 2:49  Aggiornato: 21/7/2009 2:58
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
MIRKRED: ".ma io ho già dimostrato sospetto il suo comportamento qualche mese fa" (spero di essere stato abbastanza generico non vorrei che qualcuno si sentisse tirato in ballo)."

Se vuoi provare a confutare la mia dimostrazione, sono a tua disposizione.

Se invece vuoi solo continuare a parlare, fai pure. Qui di spazio ne trovi in abbondanza.

stilx
Inviato: 21/7/2009 9:05  Aggiornato: 21/7/2009 9:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/9/2007
Da:
Inviati: 119
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Per quanto riguarda Freda rassicuro chi pensa il suo sito possa essere pericoloso. Il pericolo è solo quello di diventare cretini come lui ad aprirlo

funky1
Inviato: 21/7/2009 9:15  Aggiornato: 21/7/2009 9:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2008
Da:
Inviati: 708
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Massimo, quando qualcuno ti dà del bugiardo (anzi, non solo a te) perdi il controllo e lo banni. Perché Aldrin non avrebbe dovuto perdere il controllo in una situazione analoga?

A parte il fatto che non mi sembra abbia reagito che in modo particolarmente esagerato. E' pure stato a guardarsi quel filmato-spazzatura costruito ad arte per accusarlo di mentire.

It's better to regret something you did than something you didn't do.
Ghilgamesh
Inviato: 21/7/2009 9:21  Aggiornato: 21/7/2009 9:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Caro Massimo Mazzucco,
qui chi deve dare delle spiegazioni non è certo Aldrin, vittima del gioco perverso di un falsario che spaccia per inedito e "rivelatore" un ingannevole montaggio di spezzoni tratti dai video ufficiali dell'Apollo11. Montaggio che mostra solo certe scene e ne esclude volutamente altre che avrebbero mostrato l'inganno. Quello di Sibrel non certo di Aldrin.

Perché CIO' CHE DICE SIBREL E' FALSO



Resta da capire come mai, un Trysterio qualunque sappia rispondere con semplicità a una domanda a cui il diretto interessato, invece, non sembra saper rispondere...

In quanti conoscono i filmati originali? Secondo me in questo forum solo io e Tuttle, a quanto pare. Abbiamo visto quelle scene e le abbiamo riconosciute.

Anche qui resta da capire, come sia possibile che due inutili debunker siano in possesso dei filmati originali ... che la NASA non ha più, visto che ci ha registrato sopra dei pornazzi! Ma a volte è meglio non farsi domande ...

p.s. Si può scrivere debunker? ^__^

rekit
Inviato: 21/7/2009 9:45  Aggiornato: 21/7/2009 9:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
resta da capire perche' mai continuate a masturbarvi il cervello con sta storia del viaggio sulla luna....
Quale sarebbe la differenza se domani Amstrong ci dicesse che e' tutta una bufala?
11 settembre, guerre in medio oriente, crisi bancarie etc...etc... non bastano a farvi capire come vanno le cose?
Oltretutto il presunto allunaggio non ha portato nessunissimo beneficio in termini sociali, scientifici od economici....quindi credo che questa discussione come tutte le altre su questo argomento siano assolutamente una perdita di tempo buona solo per chi si diverte a trastullarsi con Focali, lenti, riflessi, parallassi che saltano fuori in ogni discussione, dal gol fantasma della juve fino allo sbarco dei marziani....
Questo e' il mio pensiero....poi ovvio che siete liberissimi di pensarla diversamente.

stilx
Inviato: 21/7/2009 9:47  Aggiornato: 21/7/2009 9:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/9/2007
Da:
Inviati: 119
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Quoto Funky in pieno. Qui tra l'altro si è spostata la questione da una presunta prova dell'oblò alla reazione di Aldrin. Siccome si è arrabiato qui si afferma che allora mente e non siamo andati sulla luna. Magari adesso qualcuno ci vuol far credere che quando gli ha tirato il pugno ciò equivale ad una confessione piena e completa!!!!

peonia
Inviato: 21/7/2009 9:49  Aggiornato: 21/7/2009 9:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Meno male che c'e HENDRIX, che mi fa sempre ridere di cuore!


Ciao Vulcan....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Ashoka
Inviato: 21/7/2009 10:02  Aggiornato: 21/7/2009 10:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Ma per curiosità qualcuno l'ha guardato il link segnalato da Tuttle? Risponde abbastanza chiaramente alla questione Sibrel

Mi scuso preventivamente per lo spazio che occuperà questo post ma visto che risponde esaustivamente alle questioni sollevate dall'articolo spero che mi perdoniate. Bastava cmq clickare sul link di Tuttle.

La telecamera all'interno dell'Apollo 11 fa uno zoom out e si vede, frame dopo frame, la Terra diventare sempre più piccola. Negli ultimi frame si riesce a vedere persino la sagoma del finestrino. Se fosse come aveva detto Sibrel l'Apollo 11 avrebbe dovuto trovarsi così vicino alla Terra da occupare interamente il finestrino e gli astronauti avrebbero dovuto applicare delle sagome per "ritagliare" una Terra lontana. Così non avviene.

Ecco i frame.
















Pyter
Inviato: 21/7/2009 10:30  Aggiornato: 21/7/2009 10:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Se applicassimo ( io e soprattutto tutti i complottisti e debunker di questo mondo) lo stesso metro di analisi e di giudizio
(che mettiamo nei confronti di Mazzucco , di Freda, Bruno Vespa, Riotta e di altri radicali dell'informazione alternativa), ai discorsi e ai programmi dei politici e alle minchiate dei giornalisti di regime, in 48 ore faremmo una rivoluzione di tale portata che neanche quella di Lenin...
altro che Travaglio, Grillo e affini.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Redazione
Inviato: 21/7/2009 10:31  Aggiornato: 21/7/2009 10:33
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
ragazzi, la questione di quei filmati è molto complessa, e ci vorrebbero giorni per dipanarla in maniera decente. Io ci provai, tempo fa, e dopo un pò capii che è la classica situazione da cui non cavi un ragno dal buco.

Chi si prendesse la briga di leggere il journal ufficiale delle trasmissioni scoprirebbe, ad esempio, che una parte del dialogo è collocata a 10 ore dalla partenza, un'altra a 30 ore dalla partenza. Altresi, ci fu più di un collegamento di quel tipo, per "registrare immagini da mandare in seguito in onda".

Nel frattempo, se si guarda con attenzione, si vede che una parte del dialogo compare nel transcript ufficiale, mentre altre parti sono inspiegabilmente scomparse.

E' quindi evidente che ci siano state manipolazioni di ogni tipo, da un fronte come dall'altro, e siccome la NASA non ha mai pubblicato ufficialmente il video completo, nessuno è in grado di stabilire oggi cosa ci fosse e cosa no, e in quale sequenza fossero le diverse scene.

Ma che ci sia stata una manipolazione delle "riprese della terra" è evidente (in più di una occasione, non solo quando riaccendono la luce), e la reazione da gigantesca coda di paglia di Aldrin lo conferma in pieno.

trotzkij
Inviato: 21/7/2009 10:32  Aggiornato: 21/7/2009 10:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
E allora perchè Sibrel non è stato denunciato per truffa e raggiro? Un procedimento fulmineo negli USA, soprattutto quando si tratta di sfruttamento a fini economici di materiale di proprietà dello stato, come appunto i presunti video all'interno dell'Apollo 11?
Per non dargli pubblicità? Comoda come scusa, la pubblicità c'è l'ha già.
Tra l'altro non si può neanche escludere a priori che il filmato sia stato girato all'interno di uno studio, come hanno creato una Luna finta, possono aver fatto altrettanto con la Terra.
Vedasi anche qui.

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
Redazione
Inviato: 21/7/2009 10:37  Aggiornato: 21/7/2009 10:43
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Ti ringrazio Pyter, ma qui non è questione di maggiori o minori responsabilità. Io le mie me le prendo tutte volentieri, anche se non sono nessuno.

Qui è questione di non confondere i mille aspetti della diatriba tecnica, che possono portarti dovunque uno voglia, dalla quintessenza del problema: qualunque fosse il trucco effettivo adottato, Aldrin non la racconta giusta, e Sibrel lo ha beccato vistosamente in castagna.

Qui non si tratta di stabilire se la sua reazione sia "più o meno" comprensibile, ma si tratta di ricordare che se Aldrin sulla Luna ci fosse stato avrebbe SUBITO spiegato a Sibrel qualunque suo dubbio o obiezione, invece di scappare come una gallina col verme in bocca.

gli avrebbe detto "pirla, questo è il bordo del vetro, non lo vedi?", e non "non ricordo quelle riprese, adesso spegni la telecamera".

Chi, fra le persone intelligenti, è disposto a credere che Aldrin NON RICORDI quelle riprese?

Tuttle
Inviato: 21/7/2009 10:43  Aggiornato: 21/7/2009 10:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Massimo, di questo passo ti toccherà applicare il metodo Lombrosiano per tenere in piedi i tuoi ragionamenti.

Rimanendo sul pezzo...mi chiedo come mai tu abbia speso tempo a montare qualcosa che sapevi fosse una bufala. Creare oblò in photoshop...fare animazioni...doppiarle etc. Una marea di tempo buttato via. Perché?

Forse perché, come hai appena detto, ti basta essere sicuro che Aldrin "non la conta giusta" per costruire qualsiasi teoria (mascherine, cartoncini..oblò tondi) per far tornare i tuoi conti.

Onestà per onestà...la tua, quella di Sibrel..quella di Aldrin...chissà chi "non la racconta giusta".

Per ora tu e Sibrel. Con prova e controprova.

Per quanto riguarda i video, non è vero che non si cava ragno dal buco. Basta avere la voglia di comprarsi un DVD del cavolo e di leggersi qualche PDF. E' tutto catalogato e c'è pieno di lunghi piani sequenza all'interno del modulo. Sono le stesse sequenze (NON TAGLIATE) da dove Sibrel ha tratto i suoi giochini.

Ciao.

Redazione
Inviato: 21/7/2009 10:46  Aggiornato: 21/7/2009 10:46
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Non ho mai detto che sia una bufala, caro Tuttle.

Impara l'italiano, oppure leggi con maggiore attenzione quello che ho scritto.

Tuttle
Inviato: 21/7/2009 10:47  Aggiornato: 21/7/2009 10:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Non ho mai detto che sia una bufala, caro Tuttle.


Ti è stato dimostrato a più non posso.

Se vuoi ti passo le sequenze non tagliate, in formato video. Con la promessa che le pubblichi in home page senza tagli.

Che dici?

Redazione
Inviato: 21/7/2009 11:00  Aggiornato: 21/7/2009 11:00
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
caro Tuttle, dimostri la solita ingenuità nel pensare che io non conosca minimamente il problema. Come ho già detto, conosco perfino il journal dettagliato di tutte le trasmissioni, e so bene - ho già detto anche questo, mi sembra - che il problema è molto più complesso delle tue "certezze" da discoteca.

Mi rifiuto quindi di entrare in una discussione che so già non avere via d’uscita certe, ed il cui unico risultato sarebbe di allontanare definitivamente l'attenzione dal vero problema.

So bene che a te interessa invece proprio questo, ma per giocare certe partite bisogna essere in due.

Moscardo
Inviato: 21/7/2009 11:01  Aggiornato: 21/7/2009 11:01
So tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 13
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Premesso che il video di Sidrel è una bufala, tagliato e montato a dovere, infatti nella versione completa si capisce che non c'è trucco, l'ha mostrato ad Aldrin spacciandolo per chissà quale documento ultrasegreto fosse. Forse per testare le reazioni di Aldrin? Se fosse così, vista la reazione eccessiva dell'astronauta, c'è riuscito! Perchè reagire così se non si ha nulla da nascondere! Probabilmente sarà esasperato dalle continue domande sull'argomento! Sembra come voglia dire che le cose non sono andate proprio così come sembra, quindi chiedetelo a quelli della Nasa, ma che comunque lui sulla Luna c'è stato.

Tuttle
Inviato: 21/7/2009 11:10  Aggiornato: 21/7/2009 11:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
il problema è molto più complesso delle tue "certezze" da discoteca







Discoteca....quanto hai ragione.

hi-speed
Inviato: 21/7/2009 11:20  Aggiornato: 21/7/2009 15:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
A mio parere il 1°, 2° e 3° frame postati da Ashoka sembrano simili (uguali). Apollo 11 mica andava ai 50 km/h

Hi-speed
PS: il resto può essere una lampadina in mano a Collins che era fuori a muovere i cartelloni e i gobbi.
Il PS era una battuta, non si sa mai

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
Redazione
Inviato: 21/7/2009 13:55  Aggiornato: 21/7/2009 13:55
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
TUTTLE: Vedo che per te l'italiano rimane una lingua davvero ostica.

"Facciamo una pausa, per spiegare meglio in cosa consista l'accusa di Sibrel"

QUESTO dice l'audio, sotto le immagini che hai postato.

Dopodichè, se tu ritieni di aver dimostrato, con i tuoi ragionamenti, che gli astronauti NON hanno falsato l'immagine della terra, buon per te. C'è gente che si accontenta di molto meno.

Se invece non lo hai dimostrato, hai fatto solo perdere del gran tempo a tutti, come avevo previsto già da qualche dozzina di post.

In ciascuno dei due casi, sei gentilmente pregato di tornare ad occuparti dell'argomento e basta.

Se cercherai in qualunque modo di prolungare questa polemica personale dovrò cacciarti, perchè sono stufo di essere obbligato a risponderti, ripetendo fra l'altro sempre le stesse cose.

Tanto , quello che dovevi dire lo avevi detto, e se hai altro da aggiungere fallo pure, ma limitati all'oggetto, senza coinvolgere il soggetto.

Se non ne sei capace, astieniti.

Tuttle
Inviato: 21/7/2009 14:03  Aggiornato: 21/7/2009 14:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
E quindi?

Anche io ho scritto:

"Qui di seguito si spiega alla perfezione la questione Terra/oblò/luce/buio.

http://lokishammer.dragon-rider.org/Apollo/Apollo11/

Consiglio di dedicargli una sbirciata prima di proseguire la divagazione sulle accuse (abilmente montate ed estrapolate dal contesto generale) di Sibrel.

Saluti."

Come vedi ho scritto Sibrel...non Mazzucco. Ma tu hai pubblicato il video mica Bin Laden...o Sibrel. Hai aperto una notizia in Home...creato un video...montato immagini create ad hoc per il filmato..sottotitolato...doppiato etc.

Ora...se a te suona fastidioso che io ti tiri in ballo, in quanto autore del video che contiene una bufala, ti consiglio di pubblicare le notizie sotto altro nome...ma non puoi chiedermi di limitarmi a discutere di Sibrel, quando sei tu il veicolo che lo ha messo in home page.

Tantopiù se, invece di ammettere la cosa, continui a fare carpiati per tirarti fuori dalla situazione.

Per il resto...fai come ti pare. A me quello che fa di tutto, pur di non stare dentro all'argomento sembri tu. A mio avviso, sono stato uno dei pochi a restare in Topic.

Ciao.

stilx
Inviato: 21/7/2009 15:14  Aggiornato: 21/7/2009 15:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/9/2007
Da:
Inviati: 119
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Se l'intento è quello di dimostrare che Aldrin è uno che perde la pazienza facilmente bastava postare il filmato di quando gli tira il cartone in faccia a Sibrel.

Redazione
Inviato: 21/7/2009 19:13  Aggiornato: 21/7/2009 19:13
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
TUTTLE: Dev’essere un mondo meraviglioso, quello in cui vivi tu. Ti costruisci le tue certezze, ti dai ragione da solo, e alla fine ti complimenti pure con te stesso. Quasi quasi ti invidio un pò.

Un saluto anche a te, naturalmente.

Trystero
Inviato: 22/7/2009 0:18  Aggiornato: 24/7/2009 18:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 359
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Redazione ha scritto:
Chi si prendesse la briga di leggere il journal ufficiale delle trasmissioni scoprirebbe, ad esempio, che una parte del dialogo è collocata a 10 ore dalla partenza, un'altra a 30 ore dalla partenza. Altresi, ci fu più di un collegamento di quel tipo, per "registrare immagini da mandare in seguito in onda".


Dunque sapevi benissimo che il video di Sibrel era stato manipolato, che l'autore aveva tagliato&cucito spezzoni presi da diverse scene filmate in diversi orari lontani tra loro. E nonostante questo l'hai tradotto, sottotitolato, hai aggiunto i cartoni animati...

Quei filmati poi non sono inediti né secretati, sono invece disponibili per chiunque voglia acquistare il cofanetto triplo pubblicato Spacecraft Films. Quindi Sibrel MENTE quando scrive che il filmato sarebbe "not for general public distribution". Questa è solo una sua strategia per ingannare il pubblico: far credere di essere in possesso di qualcosa di raro, segreto, misterioso, che nessuno ha mai visto.

I tre filmati con le riprese della Terra che si trovano nel DVD 1 iniziano agli orari:
10:32 - 18 minuti, all'inizio del quale c'è il primo brano del filmato montato da Sibrel.
30:27 - 24 minuti, quello in cui si vede benissimo la Terra lontana, la zoommata, il finestrino quadrato. La Terra appare ovviamente diversa dal primo filmato perché sono passate molte ore.
33:59 - 35 minuti in cui compare la scena dell'accensione della luce. Anche qui zoommate per ingrandire la terra ancora più lontana, ovviamente diversa dalla prime due riprese perché nel frattempo ha ruotato ancora sul suo asse.

Parti del dialogo estrapolato da Sibrel si trovano in questa pagina:
http://www.history.nasa.gov/ap11fj/04nav-housekeep.htm
Ad esempio:
010:42:04 Duke: Roger, Neil. We just wanted a narrative such that we can - When we get the playback, we can sort of correlate what we're seeing. Thank you very much.
010:36:08 Armstrong: Okay. Very good. Well, we shut out the Sun coming in from the other windows into the spacecraft, so it's looking through a - the Number 1 window on Earth, and any reflected light (fades out) so, it ought to be a pretty good picture.


Sì, proprio così. La frase che viene prima è stata presa da una scena successiva, al minuto 10:42
Quindi Sibrel non solo ha estrapolato da quei filmati solo certi momenti in cui la Terra appare ingrandita, ma ha pure tagliato e rimontato immagini e dialoghi come faceva comodo a lui.
Nel momento in cui avvengono queste prime scene stagliuzzate da Sibrel la Terra è lontana circa 50.000 miglia nautiche, ovvero circa 92.000 km. Secondo Sibrel (e Mazzucco che commenta in italiano) invece l'Apollo 11 sarebbe stata ancora in orbita terrestre (la stazione ISS, in orbita terrestre, si trova ad una altitudine media di soli 350km).

Dicevo dei taglia&cuci del video taroccato di Sibrel... La scena in cui si vede comparire l'astronauta che, come commenta Mazzucco, "accende la luce", si svolge più di 20 ORE DOPO quelle iniziali! E' nel terzo filmato, quello che inizia alle ore 33:59. Nel frattempo si sono viste molte altre scene dell'interno, altre riprese della Terra, ancora scene con gli astronauti, altre riprese della Terra che mostra aree diverse (Africa, Oceano Pacifico...). Oltretutto la Terra in queste ultime riprese è molto diversa da quella che compariva nelle prime, essendo l'Apollo 11 arrivata in quel momento a 129.000 miglia nautiche dalla Terra (circa 239.000 km) e la parte in ombra è molto più ampia rispetto alle prime scene.
Sibrel queste cose le nasconde deliberatamente, taglia e cuce e sposta quello che gli fa comodo, per far credere ai boccaloni quello che ai boccaloni piace sentirsi raccontare.

Ma è quello che succede prima dell'accensione della luce che è interessante e rivela la truffa realizzata da Sibrel. Vediamo infatti una lenta zoommata all'indietro, la luna rimpicciolisce, poi anche la telecamera arretra lentamente, rivelando elementi dell'interno della navicella spaziale e del finestrino (dal bordo lineare, non tondo). Poi la luce si accende e vediamo l'interno dell'abitacolo.
Questo è il dialogo:

034:12:31 Duke: Apollo 11, Houston. It appears to us that we're seeing a view from outside plus a little of the inside. It appears you've taken the camera away from the left window now. Over.
034:12:45 Armstrong: That's correct. We're moving it back and reconfiguring for interior lighting.
034:12:50 Duke: Roger. [Pause.]
034:12:56 Duke: We can still see the Earth through the left window, and it appears that we can see a floodlight off to the left, either that or some Sun shafting through the hatch window.

(http://www.history.nasa.gov/ap11fj/06day2-tv.htm)

Nel montaggio di Sibrel invece è stata tagliata tutta la zommata, l'arretramento descritto da Armstrong e la vista dei particolari dell'interno. Si passa di colpo dalla Luna in primo piano all'accensione della luce.
Questo io lo chiamo FALSO, TRUFFA, INGANNO.
Un falso, una truffa e un inganno che avrebbero dovuto spiegare a grandi e piccini come la NASA, la malvagia strega dell'ovest, avrebbe falsificato le imprese Apollo.

---------------------
Chi vuole vedere la scena con il finestrino e la luna di fuori (senza cartoncini ovviamente), qui ho messo la parte finale del filmato che inizia alle ore 30:28.
http://rapidshare.com/files/259567739/A11_1-19_TV_Transmission_3028_finale.avi
Cliccando su Free si dovrebbe aprire una finestra con un cronometro, dopo un minuto circa si dovrebbe poter scaricare il file.

Ora però sto rippando i tre filmati integrali, portandoli a dimensioni compatibili con un download non troppo estenuante. Appena avrò finito comunicherò i link.

Redazione
Inviato: 22/7/2009 6:58  Aggiornato: 22/7/2009 9:12
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
TRYSTERO: "Dunque sapevi benissimo che il video di Sibrel era stato manipolato"

Povera intelligenza umana. Che tristezza vederla offesa in questo modo.

Naturalmente a te non può nemmeno venire in mente che anche il resoconto del journal possa essere stato a sua volta manipolato. Nella tua puntigliosità monocromatica, dove il male sta tutto da una parte e il bene tutto dall'altra, non ti sei nemmeno accorto che nel video si sentono frasi che nel journal sono scomparse. (Te l'avevo detto che la cosa è molto più complicata di quanto potesse sembrare, ma vuoi mettere il brivido che si prova a scoprirlo da solo? Tanti auguri Trystero, buon divertimento).

Trystero
Inviato: 23/7/2009 2:06  Aggiornato: 23/7/2009 2:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 359
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Redazione ha scritto:
Naturalmente a te non può nemmeno venire in mente che anche il resoconto del journal possa essere stato a sua volta manipolato.

Foto manipolate, filmati manipolati, dialoghi manipolati, documenti scientifici manipolati, terreni lunari manipolati, trasmissioni manipolate, testimoni manipolati, giornalisti manipolati, scienziati manipolati, nastri manipolati, testimonianze di tutti i tipi manipolate... Oh.. ma che razza di impegno deve essere stato questo mostruoso mega complotto lunare! Molto più complicato e impegnativo che andare davvero sulla Luna! Un complotto che si estende ancora oggi a tutto il mondo, a tutti gli osservatori astronomici, a tutti gli scienziati, tecnici, operai, fotografi, impiegati, giornalisti, non solo della NASA ma di tutti gli altri enti spaziali come ESA, JAXA, e pure ai futuri piani spaziali russi, cinesi, indiani... tutti che dovranno coprire, manipolare, falsificare, manipolare di nuovo... Praticamente mezzo mondo ha lunarmente complottato e lo sta facendo tuttora. Ma per fortuna abbiamo i prodi e furbissimi ricercatori alternativi che hanno capito tutto e che ci mostrano la vera verità.

E a questo punto ci manca solo che qualcuno sostenga che la versione vera è quella di Sibrel e la falsa quella dei filmati NASA pubblicati nel cofanetto triplo "Men on the moon". Il motivo? ma ovviamente il dogma secondo il quale, indipendentemente dalla validità della documentazione, la NASA per definizione mente e i ricercatori alternativi no.

Tornando a Sibrel e al suo filmato tarocco.
Io non mi sono basato solo sulle trascrizioni dei dialoghi pubblicate nel web e in quintalate di documentazione da quarant'anni in qua.
Ho guardato e riguardato e ascoltato i tre filmati dai quali Sibrel ha tratto i pezzi del suo montaggio. Filmati ben conosciuti da chiunque abbia familiarità col materiale delle missioni Apollo.
Non è solo nei testi pubblicati che quei dialoghi appaiono in momenti diversissimi. E' proprio nei filmati.
Possibile che chi sostiene la falsità della NASA non conosca I FILMATI se non nelle versioni "collage" manipolate, rimontate, e spacciate per "top-secret" da gente come Sibrel o in quelle demenzial-spappolate che si trovano nei siti di complotto&mistero o in YouTube?

Chi volesse vedere i filmati dai quali Sibrel ha tratto il suo taglia&cuci li può trovare qui:

http://rapidshare.com/files/258500338/APOLLO11DISC1_18.avi
http://rapidshare.com/files/258763430/APOLLO11DISC1_19.avi
http://rapidshare.com/files/258680038/APOLLO11DISC1_20.avi

Cliccando su "Free User" si apre una finestra dove, dopo un'attesa di due minuti circa, si attiverà il bottone del download.

Ovviamente i filmati sono "compressi" e hanno una qualità inferiore all'originale, soprattutto il terzo, per poterli ridurre a meno di 200mb l'uno, dimensione massima consentita da Rapidshare per ogni singolo file. Sempre meglio comunque degli spappolamenti youtubici.

Sandman
Inviato: 23/7/2009 3:22  Aggiornato: 23/7/2009 3:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 29/5/2006
Da:
Inviati: 666
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Il motivo? ma ovviamente il dogma secondo il quale, indipendentemente dalla validità della documentazione, la NASA per definizione mente e i ricercatori alternativi no.


anche tu sembri avere i tuoi dogmi, Trystero..

ahmbar
Inviato: 23/7/2009 12:51  Aggiornato: 23/7/2009 12:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Trystero
Quei filmati poi non sono inediti né secretati, sono invece disponibili per chiunque voglia acquistare il cofanetto triplo pubblicato Spacecraft Films. Quindi Sibrel MENTE quando scrive che il filmato sarebbe "not for general public distribution". Questa è solo una sua strategia per ingannare il pubblico: far credere di essere in possesso di qualcosa di raro, segreto, misterioso, che nessuno ha mai visto.


Ciao Trystero, a mio parere sei cosi' preso a dimostrare la falsita' dei filmati di Sibrel che ti e' sfuggito il punto focale del video : la reazione di Aldrin

Se io ho fatto un viaggio in Sudamerica e viene qualcuno a mostrare discrepanze nelle mie riprese del luogo, e mi fa vedere un filmato "taroccato" come quello di Sibrel che "dimostra che io sto mentendo, in Sudamerica non ci sono in realta' mai andato", io, forte della mia tranquillita' e sincerita' dato il mio ricordo della scalata al Machu Pichu e delle mie foto dei disegni di Nazca, riderei in faccia al Sibrel di turno.

E per certo mai gli chiederei "Come ha avuto quel filmato", perche' dopo la grassa risata riconoscerei come un palese falso quanto li' riportato, che contrasta con la mia esperienza diretta

Diversa reazione avrei se ho la coda di paglia, ed Aldrin esprime proprio questo atteggiamento ( Come ha avuto quel filmato? Con chi ha parlato? Se nessuno lo ha mai visto, come fa' lei ad averlo? Come intende usarlo etc etc)

Sibrel ha usato una scorrettezza per "prendere Aldrin in castagna"?
Pugno in faccia meritato, ok, ma come la mettiamo con quanto traspare dalla reazione dell'astronauta?

Nessun commento? Ti sembra tutto normale?




Anche nel video dei 3 astronauti alla conferenza stampa non trovo importante che dicano "Non si vedevano le stelle", quanto la loro espressione durante le interviste:
ma come, hai partecipato alla piu' grande impresa nella storia (conosciuta) dell'uomo, sei riuscito a tornare indietro per raccontarla di persona malgrado le immense difficolta' ed incognite con cui hai dovuto fare i conti e sembra che tu stia commentando un pic-nic a cui si e' aggregata anche tua suocera all'ultimo momento?

Non dovrebbero invece scoppiare di gioia, di orgoglio, di euforia, di allegria?

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
Trystero
Inviato: 23/7/2009 22:46  Aggiornato: 23/7/2009 22:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 359
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Ahmbar ha scritto:
a mio parere sei cosi' preso a dimostrare la falsita' dei filmati di Sibrel che ti e' sfuggito il punto focale del video : la reazione di Aldrin
..........
Anche nel video dei 3 astronauti alla conferenza stampa non trovo importante che dicano "Non si vedevano le stelle", quanto la loro espressione durante le interviste


Se per dimostrare che "non siamo mai stati sulla luna" ci si riduce a interpretare le espressioni degli astronauti, allora vuol proprio dire che non si hanno più argomenti e non si sa più quale fondo di quale barile andare a raschiare.

sick-boy
Inviato: 23/7/2009 23:57  Aggiornato: 23/7/2009 23:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Trystero

La domanda centrale del post ahmbar, secondo me, è questa:

Sibrel ha usato una scorrettezza per "prendere Aldrin in castagna"? Pugno in faccia meritato, ok, ma come la mettiamo con quanto traspare dalla reazione dell'astronauta? Nessun commento? Ti sembra tutto normale?

In secondo luogo, per dimostrare che le foto sono manipolate, basta questa http://www.hq.nasa.gov/office/pao/History/alsj/a11/AS11-40-5863.jpg

Redazione
Inviato: 24/7/2009 1:16  Aggiornato: 24/7/2009 2:21
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
SICK-BOY: L'argomento di questo thread NON SONO le foto manipolate. OK?

+++

TRYSTERO: Citazione:
Se per dimostrare che "non siamo mai stati sulla luna" ci si riduce a interpretare le espressioni degli astronauti, allora vuol proprio dire che non si hanno più argomenti e non si sa più quale fondo di quale barile andare a raschiare.
Se per difendere i viaggi lunari ci si riduce a fingere di ignorare che in home c’è una bandiera mossa dall’aria (per fare un esempio qualunque, sia chiaro), allora vuole dire che il problema non sono più gli argomenti, ma qualcosa di molto più grave.

Citazione:
"Un complotto che si estende ancora oggi a tutto il mondo, a tutti gli osservatori astronomici, a tutti gli scienziati, tecnici, operai, fotografi, impiegati, giornalisti, non solo della NASA ma di tutti gli altri enti spaziali come ESA, JAXA, e pure ai futuri piani spaziali russi, cinesi, indiani..."
Hai dimenticato i benzinai di Bombay e i coltivatori di tabacco della Bielorussia. Già che c'eri, potevi fare la tua figurona fino in fondo. (Se per difendere i viaggi lunari ci si riduce a quel "ragionamento" ...)

Dopodichè, caro Trystero, puoi girarci intorno finchè vuoi, ma le cose non cambiano. Anche se Sibrel, per assurdo, avesse mostrato ad Aldrin il suo filmato della prima comunione, questo rende solamente Aldrin un IMBECILLE COLOSSALE che ci è cascato, che va aggiunto al fatto che abbia reagito con una coda di paglia lunga da qui alla Luna.

Va AGGIUNTO, caro Trystero, non va TOLTO, come vorresti fare tu.

Pensa, nella tua ipotesi - e non soltanto tua - non solo Aldrin è un vile che sulla Luna non ci è andato, ma è pure un fesso da Guinness dei Primati che abbocca al “filmato taroccato” del primo che passa.

(Se invece tu vuoi fingere che la reazione di Aldrin sia “normale”, accomodati pure, sei in ottima compagnia. Pensa che nell’altro thread c’è gente che è arrivata ad umiliarsi per sette generazioni future, pur di non riconoscere che quella bandiera è mossa dall’aria).

Ma smettila perfavore di cercare di spostare altrove il problema, perchè qui non siamo alla sagra del salamino di Lugano.

Redazione
Inviato: 24/7/2009 2:01  Aggiornato: 24/7/2009 2:41
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Scusate, ma non ho resistito.

QUIZ: leggi attentamente questa scena, alla fine della quale ti verrà posta una domanda.

Aldrin e Sibrel sono insieme in una stanza, in presenza di luci, monitor e telecamere.

SIBREL: Siediti, volevo mostrarti una cosa molto particolare.

ALDRIN: Uhhhm, non mi fido, cosa sarebbe?

SIBREL: Tu non preoccuparti, guarda soltanto, e dimmi cosa ne pensi.

Parte il filmato. Si vede Sibrel, a nove anni, nel giorno della Prima Comunione. Nelle immagini un pò tremolanti Sibrel avanza emozionato fra le due navate della chiesa, gremite di genitori orgogliosi e trepidanti.

Aldrin fa un salto sulla sedia, ed esclama:

ALDRIN: Come fai tu ad avere questa roba?

SIBREL: Diciamo casualità. Mio zio aveva appena comperato una Super-8, e voleva provarla.

ALDRIN: Eh, no, caro ragazzo, questo non è etico. Spegni subito quella telecamera! (Fra l’altro, FESSO Aldrin che ci crede!). Cosa credi, di arrivare qui e riprendere la mia reazione, senza prima spiegarmi bene cosa avrei visto nel filmato?

SIBREL: Perchè volevo beccarti in castagna. Si vede benissimo da quel filmato che tu guardavi le gambe di mia zia, non negarlo.

ALDRIN: Non è vero! Anzi, se proprio ci tieni ti dico una cosa: io in quella chiesa non ci volevo nemmeno andare. E’ stato il parroco ad obbligarmi. E’ con lui che devi parlare, io ero lì solo per pregare!

SIBREL: Macchè pregare! A te piace mia zia, porcone che non sei altro!

Aldrin lo sbatte fuori, e prima di chiudere la porta dice:

ALDRIN: Se mostri questo filmato in giro ti denuncio.

***

DOMANDA: Secondo voi, Aldrin ha guardato le gambe della zia?

A) Sì. Lo si capisce chiaramente dalla sua reazione.

B) Non saprei. Tutto sommato, la reazione di Aldrin mi pare abbastanza normale.

C) No. Più avanti nel filmato si vede Sibrel alla sua Bar Mitzvah, con tanto di trecce lunghe e scodellozzo in testa. Questo dimostra che Sibrel non è cristiano, e che al suo posto, nella chiesa, deve aver usato le immagini di suo cugino.

Kingu
Inviato: 24/7/2009 5:31  Aggiornato: 24/7/2009 5:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/11/2008
Da: Treblinka
Inviati: 302
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
voto (A)

Garrett
Inviato: 24/7/2009 9:23  Aggiornato: 24/7/2009 9:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/7/2009
Da: The Lost City
Inviati: 685
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
E complimenti al grande eroe Buzz Aldrin, che mostra di essere davvero "uno che ha fatto la storia": la storia della menzogna, con la quale ha dimostrato di saper convivere ormai comodamente da moltissimi anni. Almeno Armstrong ha sempre avuto la dignità di stare zitto.


Che certezza invidiabile: mai un dubbio?

Ghilgamesh
Inviato: 24/7/2009 9:56  Aggiornato: 24/7/2009 9:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Autore: Garrett Inviato: 24/7/2009 9:23:22

Citazione:

E complimenti al grande eroe Buzz Aldrin, che mostra di essere davvero "uno che ha fatto la storia": la storia della menzogna, con la quale ha dimostrato di saper convivere ormai comodamente da moltissimi anni. Almeno Armstrong ha sempre avuto la dignità di stare zitto.



Che certezza invidiabile: mai un dubbio?


Quanto fa 2 + 2?

4? Sicuro sia quattro? Nessun dubbio? Non hai mai dubbi tu?


Per la cronaca, io in genere, sulle stronzate ... no!

Sinder
Inviato: 24/7/2009 10:01  Aggiornato: 24/7/2009 10:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/2/2009
Da:
Inviati: 256
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Quindi quando qualcuno insinua che Simoncini (Nasa) sia un truffatore e la Redazione (Aldrin) s'inalbera e sferra pugni virtuali, cosa dovremo pensare?

Santro
Inviato: 24/7/2009 10:28  Aggiornato: 24/7/2009 10:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/11/2005
Da:
Inviati: 748
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Quanto fa 2 + 2? 4? Sicuro sia quattro? Nessun dubbio? Non hai mai dubbi tu?

potrebbe anche fare 22...

ETERNAL SALVATION
(or triple your money back)
Pyter
Inviato: 24/7/2009 10:35  Aggiornato: 24/7/2009 10:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
...o anche "duedue".

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
LoneWolf58
Inviato: 24/7/2009 12:21  Aggiornato: 24/7/2009 12:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
ma scusate... non è possibile che sulla Luna ci sia un minimo di atmosfera?... in fondo 1/6 di gravità terrestre qualcosa dovrà pure riuscire a trattenere, o no?
credo di aver sbagliato thread

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
mirkred
Inviato: 24/7/2009 14:43  Aggiornato: 24/7/2009 14:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2009
Da:
Inviati: 259
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:

Hai dimenticato i benzinai di Bombay e i coltivatori di tabacco della Bielorussia. Già che c'eri, potevi fare la tua figurona fino in fondo. (Se per difendere i viaggi lunari ci si riduce a quel "ragionamento" ...)

Beh, avrebbe fatto una figura peggiore se avesse aggiunto i webmaster di Los Angeles.
Citazione:

Dopodichè, caro Trystero, puoi girarci intorno finchè vuoi, ma le cose non cambiano. Anche se Sibrel, per assurdo, avesse mostrato ad Aldrin il suo filmato della prima comunione, questo rende solamente Aldrin un IMBECILLE COLOSSALE che ci è cascato, che va aggiunto al fatto che abbia reagito con una coda di paglia lunga da qui alla Luna

Sibrel ha mostrato un tarocco COLOSSALE e questo va aggiunto e non tolto al fatto che si era presentato con l'inganno ad Aldrin, come si capisce dallo scambio di battute iniziale (... cosa centra questo con la promozione dei libri? ...ha parlato con Heather?).
Dove Aldrin avrebbe abboccato al "filmato taroccato"?
Reagirei anch'io con la coda di paglia se dopo decine di anni un pirla qualsiasi (si può dire pirla o forse è meglio "IMBECILLE COLOSSALE") mi desse del bugiardo mostrandomi cotanta "prova".
Citazione:

Ma smettila perfavore di cercare di spostare altrove il problema, perchè qui non siamo alla sagra del salamino di Lugano.

No, siamo a quella di Los Angeles

ahmbar
Inviato: 24/7/2009 18:02  Aggiornato: 24/7/2009 18:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Mirkred
Sibrel ha mostrato un tarocco COLOSSALE e questo va aggiunto e non tolto al fatto che si era presentato con l'inganno ad Aldrin, come si capisce dallo scambio di battute iniziale (... cosa centra questo con la promozione dei libri? ...ha parlato con Heather?). Dove Aldrin avrebbe abboccato al "filmato taroccato"? Reagirei anch'io con la coda di paglia se dopo decine di anni un pirla qualsiasi (si può dire pirla o forse è meglio "IMBECILLE COLOSSALE") mi desse del bugiardo mostrandomi cotanta "prova".

L'espressione "coda di paglia" si utilizza quando si ha qualcosa da nascondere, mentre secondo te Aldrin non manifesta questo atteggiamento


Nel 1985 sono stato in Sudamerica, 30 anni dopo ti presenti tu a sostenere che io la' non ci sono mai stato, e mi fai vedere un filmato dove il Machu Pichu era in realta' il Monte Rosa, il lago Titicaca era il lago di Garda e le foto del mio volo su Nazca sono false.

Io, che in Sudamerica ci sono stato davvero, non ti chiederei MAI "Come ha avuto quel filmato? Con chi ha parlato? Se nessuno lo ha mai visto, come fa' lei ad averlo? Come intende usarlo etc etc", ma mi limiterei a riderti in faccia

Pur sapendo che deve essere un fake (sulla luna io ci sono stato!), tu trovi normale invece chiedere
"Come ha avuto quel filmato? Con chi ha parlato?"



Personalmente mi sembrano proprio le domande che farebbe chi si sente mancare la terra sotto i piedi e si domanda "ma chi ha 'cantato'?, ma forse sono suggestionato ancora dal filmato della conferenza stampa in cui i 3 "eroi" manifestano un incredibile disagio anziche' la gioia e l'orgoglio e l'euforia che ci si aspetterebbe

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
Trystero
Inviato: 24/7/2009 18:15  Aggiornato: 24/7/2009 18:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 359
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Redazione ha scritto:
Pensa, nella tua ipotesi - e non soltanto tua - non solo Aldrin è un vile che sulla Luna non ci è andato, ma è pure un fesso da Guinness dei Primati che abbocca al “filmato taroccato” del primo che passa.

Questa non è la mia ipotesi, sono solo i tuoi insulti.
E quando si arriva agli insulti ho l'impressione che di argomenti ne siano rimasti davvero pochi.

Tuttle
Inviato: 24/7/2009 18:39  Aggiornato: 24/7/2009 18:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Arrivati a questo punto...l'unica cosa su cui si può essere tutti d'accordo (anche se con dubbi differenti) è che Aldrin abbia avuto una reazione aggressiva e "preventiva". Sopratutto nella primissima parte dell'intervista.

Ora sarebbe il caso di conoscere i precedenti rapporti fra Aldrin e Sibrel..per capire quanto Aldrin fosse giustamente (o meno) prevenuto nei confronti dell'intervista e del suo interlocutore. Se infatti io venissi intervistato da una persona che so essere in malafede, avrei certamente una predisposizione all'aggressività o alla incazzatura facile. E le mie eventuali reazioni non sarebbero di certo prova o indizio del fatto che io stia mentendo o che sia portatore di menzogne. Sarebbe la prova, semmai, che mi aspettavo dal mio interlocutore qualche trappola di basso livello per farmi fare la figura del peracottaio.

Quando poi Aldrin afferma che "tutto può essere manipolato" si riferisce quasi certamente al perfido taglia e cuci operato da Sibrel... fin qui dimostrato dai post precedenti e sviscerato nella sua totalità. Così come quando Aldrin minaccia di denuncia SIbrel...può essere motivato dal fatto che il materiale proposto fosse palesemente montato ad arte per far sembrare la missione taroccata a livelli infimi.

Abbiamo infatti appurato che il materiale mostrato è disponibile senza tagli e non è assolutamente materiale riservato.

Peraltro non è nemmeno possibile, almeno in questo video in home, vedere cosa realmente ha fatto vedere Sibrel ad Aldrin, visto che il video mostra un editing a pieno schermo nel bel mezzo delle riprese dell'intervista.

L'unica cosa certa, rimane che il peracottaio (inteso come colui che produce falsi editing sui quali costruisce ipotesi) rimane Sibrel...mentre Aldrin mostra semplicemente la sua natura aggressiva, confermata altre volte in altre circostanze. Il resto è aria compressa....

Ciao

sick-boy
Inviato: 24/7/2009 19:03  Aggiornato: 24/7/2009 19:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
L'unica cosa certa, rimane che il peracottaio (inteso come colui che produce falsi editing sui quali costruisce ipotesi) rimane Sibrel...mentre Aldrin mostra semplicemente la sua natura aggressiva, confermata altre volte in altre circostanze. Il resto è aria compressa....

Io sono parzialmente d'accordo. Mi spiego: Sibrel è fastidioso e maleducato come un Piero Ricca, e le accuse che gli rivolge Aldrin sono comprensibili e condivisibili. Quello è in effetti giornalismo scorretto e di bassa lega.

D'altro canto la reazione specifica di Aldrin, non una semplice incazzatura ma un mix di timore, rabbia e vergogna secondo me, mi lascia totalmente a bocca aperta. Frasi come "dovete rivolgervi alla Nasa, noi eravamo dei semplici passeggeri" non sono sicuramente prova di alcunché, ma il loro effetto lo fanno.

EDIT: non conosco bene Sibrel, quindi non posso attribuirgli nessuna macchinazione particolare, però farsi portare in tribunale sarebbe l'ideale. A quel punto ci sarebbe da ridere, con la difesa che imposta tutto sull'inganno intenzionale (il video taglia e cuci) per smascherarne uno più grande.

Tuttle
Inviato: 24/7/2009 19:09  Aggiornato: 24/7/2009 19:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Sono d'accordo anche io su quello che dici (tranne che sul tuo EDIT)...anche se, a mio avviso, andrebbero capiti i predecedenti rapporti fra i due.

Per quanto riguarda le frasi di Aldrin che citi, non posso che ammettere che anche a me fanno "strano"...però le cause possono essere più d'una, e il compito del buon giornalismo è indagare su questo genere di cose...e non costruire accuse su sintomi che possono essere causati da svariate variabili.

Quello che vedo è invece una faciloneria sconcertante nel fare 2+2=5.

Ciao Sick.

sick-boy
Inviato: 24/7/2009 19:16  Aggiornato: 24/7/2009 19:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
tranne che sul tuo EDIT..

Non ti piace l'ipotesi buonista?

anche se, a mio avviso, andrebbero capiti i predecedenti rapporti fra i due.....Quello che vedo è invece una faciloneria sconcertante nel fare 2+2=5.

Credo che quando si trattano queste materie (chiamiamole gli "hoax giganti") ogni pezzettino andrebbe preso per quello che è - e ogni tanto si fa il punto generale della situazione. Essendo ricerche troppo spesso condotte in solitaria, è facilissimo prendere grosse cantonate.

ciao Tuttle

Edit: ma siamo sicuri che Aldrin abbia accettato di vedere il filmato di Sibrel?

Tuttle
Inviato: 24/7/2009 19:26  Aggiornato: 24/7/2009 19:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Non ti piace l'ipotesi buonista?


Non è che non mi piace..è che qui ha ragione Aldrin. Penso che ci si farebbe tutti un bel po di risate...visto che si parte proprio da un montaggio pacco da due lire, contro una mole sterminata di dati disponibili alla NASA.

Citazione:
Credo che quando si trattano queste materie (chiamiamole gli "hoax giganti") ogni pezzettino andrebbe preso per quello che è


Sono d'accordo...ed è per questo che non credo più all'hoax lunare...posso lasciare delle parentesi aperte per alcuni possibili "abbellimenti"...ma la mega bufala su tutte le missioni la escludo proprio perché la maggior parte (il 90% e passa secondo me) delle accuse mosse da chi crede al complotto, si rivelano puntualmente bufale basate sull'ignoranza (o malafede) di chi le propone.

Ma è il mio parere...

EDIT:

Citazione:
Edit: ma siamo sicuri che Aldrin abbia accettato di vedere il filmato di Sibrel?


Appunto...

sick-boy
Inviato: 24/7/2009 19:31  Aggiornato: 24/7/2009 19:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
ma la mega bufala su tutte le missioni la escludo proprio perché la maggior parte (il 90% e passa secondo me) delle accuse mosse da chi crede al complotto, si rivelano puntualmente bufale basate sull'ignoranza (o malafede) di chi le propone.

Siamo OT, però agli abbellimenti faccio fatica a credere. Per me le foto dell'Apollo 11, me le riguardavo giusto ieri, sono palesemente fatte in studio. Poi posso anche dire boh, ma quello mi sembra evidente. Credo invece che troppi confondano l'aver scoperto qualcosa con un lavoro* o una missione, e continuino a cercare "scoop", non necessariamente in malafede, vittime di quest errore. (ma alcuni argomenti banalissimi tengono meravigliosamente, come le splendide foto fatte da armstrong con una macchina attaccata al petto)

*non mi riferisco certo a Mazzucco, che mi pare continui a girare i suoi film.

sick-boy
Inviato: 24/7/2009 19:38  Aggiornato: 24/7/2009 19:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Appunto...

Dai la reazione di Aldrin è pazzesca però

Tuttle
Inviato: 24/7/2009 19:48  Aggiornato: 24/7/2009 19:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Dai la reazione di Aldrin è pazzesca però


Non lo nego. Ma va indagata meglio. IMHO.

Trystero
Inviato: 24/7/2009 19:55  Aggiornato: 24/7/2009 19:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 359
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
sick-boy ha scritto:
non conosco bene Sibrel, quindi non posso attribuirgli nessuna macchinazione particolare, però farsi portare in tribunale sarebbe l'ideale.

In tribunale Sibrel c'era già stato. Arrestato per aver violato la proprietà di Armstrong dopo averlo tormentato per ottenere una intervista. Sibrel a causa di ciò perse il lavoro come cineoperatore presso una stazione televisiva di Nashville associata alla NBC. Ma oltre ad Armstrong aveva tormentato (stalking, come va di moda dire adesso) pure altri astronauti come Alan Bean e Al Worden.
http://en.wikipedia.org/wiki/Bart_Sibrel
http://www.thekeyboard.org.uk/Bart%20Sibrel.htm

sick-boy
Inviato: 24/7/2009 20:04  Aggiornato: 24/7/2009 20:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
In tribunale Sibrel c'era già stato. Arrestato per aver violato la proprietà di Armstrong dopo averlo tormentato per ottenere una intervista. Sibrel a causa di ciò perse il lavoro come cineoperatore presso una stazione televisiva di Nashville associata alla NBC. Ma oltre ad Armstrong aveva tormentato (stalking, come va di moda dire adesso) pure altri astronauti come Alan Bean e Al Worden.



rimane il fatto che gli astronauti non sappiano sostenere un confronto con un matto che dice che non sono andati sulla luna. Questi eroi

Pyter
Inviato: 24/7/2009 20:08  Aggiornato: 24/7/2009 20:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Secondo me Sibrel è invidioso che altri siano andati sulla Luna prima di lui.

Però anche Alan Bean che non sa cosa sono le fasce di Van Allen...madai.

Ci sarebbe da discutere sui concorsi che fa la Nasa per trovare gli argonauti. Saranno a quiz come quelle dei carabinieri?

Ma in quel periodo, bisogna riconoscerlo, succedevano cose strane.
Andare sulla Luna senza sapere cosa si trova sulla strada oppure partire per il Vietnam senza sapere che c'era una guerra.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Tuttle
Inviato: 24/7/2009 20:11  Aggiornato: 24/7/2009 20:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
rimane il fatto che gli astronauti non sappiano sostenere un confronto con un matto che dice che non sono andati sulla luna.


Dici? Io se mi metto nei panni di un ultrasettantenne...che si è rotto il culo per anni, magari rischiando la pellaccia...non penso avrei reazioni molto differenti di fronte ad un pischello truffaldino e cazzone (e pure un po delinquente) che mi pone all'angolo fra la disinformazione ed il falso da lui stesso prodotto, al fine di rendermi ridicolo.

Non lo so sai...è cosa buona mettersi sempre nei panni nelle persone...in tutti i casi.

Alla luce di quello che ha postato Trystero ne sono ancora più convinto...

...certo che usare un falso trappola per testare le reazioni delle persone è davvero una roba oscena.

Ciau.

mirkred
Inviato: 24/7/2009 20:18  Aggiornato: 24/7/2009 20:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2009
Da:
Inviati: 259
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:

L'espressione "coda di paglia" si utilizza quando si ha qualcosa da nascondere, mentre secondo te Aldrin non manifesta questo atteggiamento

Accidenti a me, ben mi sta a citare troppo alla lettera le espressioni degli altri, è giusto che mi becchi la spiegazione di "coda di paglia"
Citazione:

Nel 1985 sono stato in Sudamerica, 30 anni dopo ti presenti tu a sostenere che io la' non ci sono mai stato, e mi fai vedere un filmato dove il Machu Pichu era in realta' il Monte Rosa, il lago Titicaca era il lago di Garda e le foto del mio volo su Nazca sono false.

Io, che in Sudamerica ci sono stato davvero, non ti chiederei MAI "Come ha avuto quel filmato? Con chi ha parlato? Se nessuno lo ha mai visto, come fa' lei ad averlo? Come intende usarlo etc etc", ma mi limiterei a riderti in faccia

Se dal sbugiardare il tuo viaggio in Sudamerica si può fare qualche soldo facile (Kaysing docet), se fossi in te starei attento alle spalle, prima o poi ti potrebbe capitare qualche "rampante" indagatore a urlarti contro: "Brutto vile, bugiardo!". Mi raccomando non prenderlo a pugni.

sick-boy
Inviato: 24/7/2009 20:18  Aggiornato: 24/7/2009 20:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Dici? Io se mi metto nei panni di un ultrasettantenne...che si è rotto il culo per anni, magari rischiando la pellaccia...non penso avrei reazioni molto differenti di fronte ad un pischello truffaldino e cazzone (e pure un po delinquente) che mi pone all'angolo fra la disinformazione ed il falso da lui stesso prodotto, al fine di rendermi ridicolo.

Dico che ci ripeteremo all'infinito: hai ragione, ma da dove minchia gli è uscito "chiedete alla nasa, noi eravamo solo passeggeri" e altre amenità?

riciao

Tuttle
Inviato: 24/7/2009 20:37  Aggiornato: 24/7/2009 20:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
da dove minchia gli è uscito "chiedete alla nasa, noi eravamo solo passeggeri" e altre amenità?


Non ne ho idea...e ripeto...è un uscita che non mi lascia senza perplessità. L'ho detto dal primo post qui dentro.

L'unica differenza è che non arrivo a conclusioni precipitose...ed univoche, ma tengo aperte diverse variabili. Opinioni personali ovviamente, che valgono poco e un cazo, come tutte quelle che si possono esprimere, fra una cicca ed una birra, dentro ad un forum....così per diletto, non di certo per ossessiva necessità di dimostrare qualcosa a qualcuno.

PS: messaggio in codice: I'm fine thank you...

Redazione
Inviato: 24/7/2009 22:57  Aggiornato: 24/7/2009 23:01
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
SINDER: "Quindi quando qualcuno insinua che Simoncini (Nasa) sia un truffatore e la Redazione (Aldrin) s'inalbera e sferra pugni virtuali, cosa dovremo pensare?"

Boh, cosa dovresti pensare? Prima di tutto, dovresti spiegare meglio la tua analogia, perchè non la capisco.

Dopodichè posso anche provare a risponderti.

***

Ghilgamesh: "Che certezza invidiabile: mai un dubbio?"

Mettici la stessa quantità di lavoro che ci ho messo io, nel ricercare la questione lunare, e vedrai che le certezze vengono anche a te.

I dubbi esistono, di solito, quando hai poche informazioni. Man mano che ne acquisisci, si diradano.

Pensa se dopo 6 anni che mi occupo di 11 settembre qualcuno mi chiedesse: “Ma come fai ad essere così certo che Le Torri Gemelle non sono cadute da sole?”

(Per dire la verità, dubbi sulla Luna ne ho molti, ma non riguardano certo i “viaggi” di Aldrin e soci. I problemi cominciano DOPO che hai risolto quelli).

°°°

EDIT: E comunque non sono "certezze" le mie, sono "convinzioni". L'ho già detto anche a qualcun altro.

Trystero
Inviato: 24/7/2009 23:48  Aggiornato: 25/7/2009 0:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 359
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Redazione ha scritto:
I dubbi esistono, di solito, quando hai poche informazioni. Man mano che ne acquisisci, si diradano.


Bellissima frase, ti prendo in parola e, seguendo il tuo consiglio, suggerisco a chi ha dei dubbi di prendere visione delle circa 20.000 foto ad alta definizione, ricavate dalle pellicole originali, disponibili qui: http://www.apolloarchive.com/apollo_gallery.html

In questo sito invece c'è una specie di catalogo con i preview a bassa definizione, utile per identificare velocemente i numeri di catalogo delle foto e poi cercarle tra quelle ad alta definizione: http://www.lpi.usra.edu/resources/apollo/

Qui invece le foto scattate alla superficie della Luna dalle missioni Apollo 15, 16 e 17: http://apollo.sese.asu.edu/browse/

La cosa migliore però sarebbe guardare i filmati, centinaia di ore di filmati, pubblicati in DVD dalla Spacecraft Films. Devono averne venduti molti di recente perché metà della della serie lunare è ora "Out of Stock".
Nel cofanetto triplo dedicato all'Apollo 11 si trovano tutti gli spezzoni utilizzati da Sibrel per il suo video-montaggio spacciato per riservato e top secret.

Sertes
Inviato: 25/7/2009 0:37  Aggiornato: 25/7/2009 0:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Trystero ha scritto:
La cosa migliore però sarebbe guardare i filmati, centinaia di ore di filmati, pubblicati in DVD dalla Spacecraft Films. Devono averne venduti molti di recente perché metà della della serie lunare è ora "Out of Stock".


A me interesserebbero i video del primo allunaggio, gli originali NASA. Hai un link anche per questi?

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Redazione
Inviato: 25/7/2009 1:58  Aggiornato: 25/7/2009 2:24
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
TUTTLE: "Io se mi metto nei panni di un ultrasettantenne...che si è rotto il culo per anni, magari rischiando la pellaccia...non penso avrei reazioni molto differenti di fronte ad un pischello truffaldino e cazzone"

Cioè ti giustifichi dicendo che “eri solo un passeggero”, e poi lo accusi di averti teso una trappola, e infine minacci di fargli causa se lui mette in giro il filmato con la sua reazione.

Non fa una piega.

(“Mettiti invece nei panni" di uno che sulla Luna non ci è andato, e di colpo torna tutto. A--duh).

Citazione:
...certo che usare un falso trappola per testare le reazioni delle persone è davvero una roba oscena.
Rimane comunque più osceno cascarci, se sei uno che ha la coscienza a posto.

Dove osceno sta per "illogico, inaccettabile e incomprensibile", ovviamente.

°°°

TRYSTERO: "La cosa migliore però sarebbe guardare i filmati, centinaia di ore di filmati,"

Serve a poco guardare centinaia di ore di filmati, se poi fingi di non vedere le bandiere che sventolano sulla Luna.

Oppure fingi di non accorgerti che gli astronots sono attaccati ai fili d'acciaio:



Another one bites the dust.

Ghilgamesh
Inviato: 25/7/2009 16:04  Aggiornato: 25/7/2009 16:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Autore: Santro Inviato: 24/7/2009 10:28:48

Citazione:

Quanto fa 2 + 2? 4? Sicuro sia quattro? Nessun dubbio? Non hai mai dubbi tu?


potrebbe anche fare 22...


Certo!

Ti ci voglio vedere, quando dal tabaccaio compri due pacchetti di gomme e il Peppino ti dice: sono 2 + 2 euro ...


Te che tiri fuori 22 euri!

La realtà è che su cose note e scontate, nessuno di noi ha dei dubbi! Magari dovremmo averli, ma non li ha nessuno e si va avanti così finchè non sopraggiungono nuovi elementi a farci cambiare idea.

Cose che per ora ... a sostegno del viaggio lunare del '69 ... non ci sono.

Tuttle
Inviato: 25/7/2009 16:11  Aggiornato: 25/7/2009 16:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Cioè ti giustifichi dicendo che “eri solo un passeggero”


Ho già detto che quella frase non mi lascia senza perplessità...vuoi che me lo tatui sulla schiena?

Che noia....

Trystero
Inviato: 26/7/2009 0:07  Aggiornato: 26/7/2009 0:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 359
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Redazione ha scritto:
TRYSTERO: "La cosa migliore però sarebbe guardare i filmati, centinaia di ore di filmati,"
Serve a poco guardare centinaia di ore di filmati, se poi fingi di non vedere le bandiere che sventolano sulla Luna.
Oppure fingi di non accorgerti che gli astronots sono attaccati ai fili d'acciaio:


Ommadonna... pure i fili d'acciaio... Mi sembra un filmino fatto da un dodicenne, coi commenti buffi in sovraimpressione, per la festa dell'ultimo giorno di scuola.
Ma non avevi detto tu che in questa discussione si doveva parlare solo del filmato di Sibrel?
Avevo capito male?

Vabbé, se tu stesso vai fuori tema ti seguo fuori tema.
Intanto quella scena della salita nel LEM è molto più lunga e tu l'hai tagliata prima che l'astronauta entri nell'abitacolo. Nell'originale (è una scena dell'Apollo 15) si vede l'astronauta entrare completamente, senza alcun cavo che lo sostiene. L'unico cavo che si vede in quella scena è quello della carrucola che compare dopo e che servirà per trasportare materiale all'interno del LEM.

Questa è la scena completa:
http://rapidshare.com/files/260026048/A15_DVD5_VTS_02_6finale.avi

Cavi d'acciaio che sostengono gli astronauti... diomio... e loro che si muovono a destra e a sinistra, davanti e dietro l'uno all'altro, girandosi attorno e incrociandosi più volte, pensa che groviglio di cavi.
Se vuoi che si parli di cavi trova i cavi che sostengono gli astronauti e mostrali.

Nei filmati Apollo gli astronauti si vedono (senza cavi) ad ogni possibile distanza: vicinissimi, lontani, lontanissimi, in paesaggi immensi, illuminati da una sola fonte di luce. Una sola, ovvero il Sole. Si vedono con la parte in ombra delle tute schiarita dal riflesso del suolo, sia vicini che lontanissimi, quindi senza alcun pannello riflettente supplementare come ipotizzato da qualcuno per spiegare in modo complicato un effetto di luce banalissimo.

Se anche ci fossero state solamente due fonti di luce gli oggetti avrebbero proiettato al suolo due ombre (tre luci tre ombre, e così via), e questo non succede MAI. MAI in nessuna foto o filmato. Solo un'ombra singola e netta, sempre in qualsiasi immagine. Perché chi sostiene la falsità delle missioni Apollo non SPIEGA come sarebbe stato possibile illuminare quelle immense scene con una unica fonte di luce mantenendo il cielo completamente nero? Cielo nero che si riflette nero in ogni superficie riflettente, dal mylar ai caschi degli astronauti. Se, come qualcuno ha sostenuto, quelle scene fossero state girate nel deserto di... Qualche-parte-del-mondo (anche qui le localizzazioni proposte si sprecano senza che ci sia la minima prova a supportarle) il cielo azzurro terrestre si sarebbe riflesso su ogni superficie lucida, come si vede nelle foto scattate durante gli addestramenti all'aperto. E come si sarebbero potuti ritoccare quei riflessi in ogni fotogramma delle riprese fatte con la telecamera TV, con la cinepresa 16mm, in ogni fotografia a colori (diapositive) e in bianco e nero (negativi dai quali non si può certo grattare via l'emulsione)? Milioni di fotogrammi tutti da ritoccare uno a uno, in modo micrometrico per annerire il cielo (diapositive) o grattare via l'emulsione (negativi) e per non lasciare nessuna traccia del cielo azzurro terrestre su alcun oggetto riflettente. Immaginiamo migliaia di gnomi alti 1 cm con pennellini composti da un solo pelo intenti a ritoccare delicatamente ogni fotogramma?
Oppure avrebbero stampato ingrandimenti su carta di ognuno dei milioni di fotogrammi e poi li avrebbero rifotografati uno a uno per ricomporre un filmato col cielo nero e coi riflessi neri sulle parti riflettenti degli oggetti? inverosimile al cubo.

1 - Cielo nero immenso che si riflette su ogni oggetto lucido (spiegazioni?)
2 - Ombra unica (spiegazioni?)

Se invece le scene fossero state girate in uno studio cinematografico con soffitto nero (altra ipotesi che contraddice quella del deserto), allora qualcuno provi a spiegare come avrebbero fatto a costruire uno studio esteso per chilometri per poter ospitare, e soprattutto illuminare con una sola luce, scene come questa:
http://rapidshare.com/files/169916951/A16-Rover_Run1.avi
http://rapidshare.com/files/169916955/A16-Rover_Run2.avi

Qualcuno è mai riuscito a spiegare come sarebbe stato possibile girare quella scena in uno studio nei primi anni '70? o addirittura in un deserto terrestre? Un deserto che riproduce esattamente le stesse colline e gli stessi crateri che si vedono nelle recenti foto scattate dalla sonda LRO? (vedi discussione sulla LRO nella sezione del forum "Viaggi lunari") Chi avrebbe potuto modellare un paesaggio fino a quel punto, oltretutto avendo come base da copiare solo le immagini lunari a bassa definizione disponibili prima delle missioni Apollo?
E il cielo nero? uno scontorno? ma per favore! basta guardare quando in certi momenti le colline bianche si sovrappongono all'antenna con la grata semitrasparente per capire che uno scontorno in un filmato del genere è roba inverosimile per il 1972 (il cielo nero che si vede attraverso grate o griglie finissime c'è anche in molte foto).
E di scene come quella, con paesaggi immensi illuminati in modo uniforme sotto un cielo nero, con oggetti complicatissimi da scontornare come antenne, fili, griglie, aste, ce ne sono moltissime. Ma sono pochissimo conosciute perché in quanti possiedono le serie complete dei filmati Apollo ad alta definizione?

Ma vi rendete conto che l'ipotesi della falsificazione non sta in piedi neppure un minuto se solo si conosce il materiale fotografico e soprattutto FILMATO delle missioni Apollo? E per materiale filmato non intendo gli straccetti stagliuzzati, sfocati, spappolati e youtubizzati a bassa definizione con sovrapposizioni di battutine infantili.

--------------------
Un premio per chi è arrivato a leggere fino qui, l'allunaggio dell'Apollo 11:
http://rapidshare.com/files/259844207/A11_1-22_Lunar_Landing.avi
Visto che dentro c'era Aldrin provo a tornare in tema.

dino
Inviato: 26/7/2009 3:16  Aggiornato: 26/7/2009 3:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/11/2007
Da:
Inviati: 2315
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Trystero citazioe:

[Ma vi rendete conto che l'ipotesi della falsificazione non sta in piedi neppure un minuto se solo si conosce il materiale fotografico e soprattutto FILMATO delle missioni Apollo? E per materiale filmato non intendo gli straccetti stagliuzzati, sfocati, spappolati e youtubizzati a bassa definizione con sovrapposizioni di battutine infantili.]

.... di quali FILMATI parli, forse di quelli originali scomparsi dai magazzini Nasa...!?
inoltre se facciamo un paragone con la qualità delle immagini dello sbarco sulla luna con un qualsiasi film amatoriale girato in 16mm della stessa epoca ci accorgiamo che la qualità dei filmati Nasa sono terribilmente scadenti eppure la Nasa disponeva delle attrezzature migliori del pianeta... persino film antecedenti di una decina di anni sono di qualità migliori di quelli che ci ha fornito la Nasa.... come te lo spieghi questo fatto, forse la Nasa ha voluto risparmiare sulle riprese più sensazionali di sempre per l'Umanità... oppure la scadenza del materiale aveva un ruolo importante per cammuffare la realtà....!? oggi se avessimo gli originali in 16mm non avremmo nessun problema a dimostrare che è stata tutta una messa in scena, per questo sono definitivamente spariti.... e cmq di certo non li abbiamo fatti sparire noi... qui sono in tanti a desiderarne il ritrovamento per fargli le lastre complete.... ciaodino

Redazione
Inviato: 26/7/2009 8:07  Aggiornato: 26/7/2009 9:17
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
TUTTLE: “Ho già detto che quella frase non mi lascia senza perplessità...”

Quindi trovi normale il comportamento di Aldrin, ma la sua frase non ti lascia senza perplessità.

La tua analisi non fa una grinza.

E' un pò come dire “non ho voglia di mangiare, ma non nego un languore allo stomaco”.

(Poi ci sono anche quelli che "Non credo che gli americani se lo siano fatto da soli, però riconosco che nella versione ufficiale del 9/11 ci siano delle cose da chiarire", ma quello per fortuna non è il tuo caso).

Redazione
Inviato: 26/7/2009 8:14  Aggiornato: 26/7/2009 9:25
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
TRYSTERO: Citazione:
Perché chi sostiene la falsità delle missioni Apollo non SPIEGA come sarebbe stato possibile illuminare quelle immense scene con una unica fonte di luce mantenendo il cielo completamente nero?
Hai mai sentito parlare di camera oscura? Negativi, stampe e ingranditori? Mascherini (che coprono l'immagine, ad esempio, ma lasciano libero il cielo)? Aumento dei contrasti? Sovraesposizione della stampa? Così capita ad esempio che il cielo, che non è protetto dal mascherino, diventa nero come la pece. A-duh!

Ma su che pianeta vivi, Trystero?

Solo perchè tu non sai come si fa una cosa, secondo te quella cosa non è possibile farla. Idem per quanto segue:

***

Citazione:
"Cavi d'acciaio che sostengono gli astronauti... diomio... e loro che si muovono a destra e a sinistra, davanti e dietro l'uno all'altro, girandosi attorno e incrociandosi più volte, pensa che groviglio di cavi."
.Hai ragione, Trystero, a questo non avevo pensato (se vai di fretta, guarda intorno al minuto 5):



diomio che groviglio!

***

TRYSTERO: lo hai visto, nel filmato precedente, quello che viene tirato su dall'angelo custode? Mi metti per favore nero su bianco che lì secondo te non ci sono i cavi?

Grazie.

Fabrizio70
Inviato: 26/7/2009 8:56  Aggiornato: 26/7/2009 8:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:

Se anche ci fossero state solamente due fonti di luce gli oggetti avrebbero proiettato al suolo due ombre (tre luci tre ombre, e così via), e questo non succede MAI. MAI in nessuna foto o filmato. Solo un'ombra singola e netta, sempre in qualsiasi immagine.


Già , purtroppo le fonti d'illuminazione sono DUE , una è il sole e l'altra è la Terra,secondo la NASA (TM 4271) l'illuminazione della Terra sulla superficie lunare equivale ad una lampadina ad incandescenza di 60 w sospesa a 2,2 metri in caso di disco pieno per arrivare a 4,5 metri d'altezza nel caso peggiore.Opsss, manca una fonte d'illuminazione...

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
Redazione
Inviato: 26/7/2009 9:33  Aggiornato: 26/7/2009 9:35
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Quella della doppia fonte di luce purtroppo è una panzana messa in bocca ai complottisti da qualcuno, perchè viene molto facile smentirla.

E' un pò come dire "i complottisti dicono che le arance sono verdi. E invece guardate, amici cari, sono arancioni! I complottisti sbagliano tutto."

Io però non ho mai sentito un complottista serio, nè soprattutto un serio professionista dell'immagine, dire quella stupidaggine.

Molti interpretano la DIVERSA DIREZIONE DELLE OMBRE come indicatore di UNA DOPPIA SORGENTE, mentre è soltanto una questione di focale e di angolazione dell'inquadratura, ovvero di PROSPETTIVA.

Su questo ha ragione Trystero, la sorgente è sempre unica.

Trystero
Inviato: 26/7/2009 9:39  Aggiornato: 26/7/2009 9:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 359
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Fabrizio70 ha scritto:
Già , purtroppo le fonti d'illuminazione sono DUE , una è il sole e l'altra è la Terra,secondo la NASA (TM 4271) l'illuminazione della Terra sulla superficie lunare equivale ad una lampadina ad incandescenza di 60 w sospesa a 2,2 metri in caso di disco pieno per arrivare a 4,5 metri d'altezza nel caso peggiore.


Prova ad accendere una lampadina da 60 w a 2,2 metri all'aperto col sole, e vedi quanta ombra fa.
E poi, 2,2m con la "Terra piena", mentre la Terra nelle "mattine lunari" in cui avvennero le missioni Apollo era da così:

http://photos.imageevent.com/datacable/apollo/A14_Earth-Venus.gif

a così al massimo:

http://www.hq.nasa.gov/office/pao/History/alsj/a17/AS17-134-20384.jpg

Ah , il puntino segnato con la freccia nella prima foto è Venere. Le stelle erano troppo poco luminose per essere impressionate sulle pellicole ma il pianeta Venere è l'astro più luminoso nel cielo ed è risultato visibile in molte foto dell'Apollo 14.

Entrambe le foto sono già state pubblicate in una lunghissima discussione avuta nel forum di Luogocomune: http://www.luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=4284&viewmode=flat&order=ASC&start=0
Discussione che non credo proprio sia il caso di replicare qui.

Redazione
Inviato: 26/7/2009 9:51  Aggiornato: 26/7/2009 9:52
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
TRYSTERO, mi fai un piacere? Visto che sei bravo con le triangolazioni (non sto scherzando), sapresti calcolare, approssimativamente, l'angolo di incidenza del sole sulla superficie, in questa foto?




Le dimensioni (altezza e larghezza) della base del LEM le conosciamo, e la foto bene o male mostra una certa proporzione con la lunghezza dell'ombra (è almeno tre volte tanto).

Io con i calcoli non sono capace, ma a occhio la lunghezza di quell'ombra mi dice che l'incidenza non supera i 10 gradi.

mirkred
Inviato: 26/7/2009 10:14  Aggiornato: 26/7/2009 10:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2009
Da:
Inviati: 259
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:

.... di quali FILMATI parli, forse di quelli originali scomparsi dai magazzini Nasa...!?
oggi se avessimo gli originali in 16mm non avremmo nessun problema a dimostrare che è stata tutta una messa in scena, per questo sono definitivamente spariti....

Penso sia già stato ripetuto allo sfinimento che non sono stati perduti gli originali in 16 mm, ma le immagini televisive conservate su bobinoni magnetici (all'epoca non esistevano cassette VHS). Bello che Trystero posti in continuazione pezzi del DVD (che chiunque può comprare) dove appunto sono stati riversati gli originali 16 mm, avete una conessione lenta? Avete un computer del '69? Forse per questo vi fidate solo dei nastri magnetici. Comunque repetita iuvant:
http://www.cosmolearning.com/astronomy/documentaries/apollo-11-16mm-onboard-film-1969/1/

Garrett
Inviato: 26/7/2009 10:20  Aggiornato: 26/7/2009 10:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/7/2009
Da: The Lost City
Inviati: 685
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Sulla Luna sono stati documentati incontri con extraterrestri: ciò è la prova che lo sbarco c'è stato! Infatti se avessero girato il film nel deserto avrebbero incontrato camioneros messicani e contrabbandieri!

PS: qualcuno vuole INSABBIARE la faccenda.

totalrec
Inviato: 26/7/2009 13:13  Aggiornato: 26/7/2009 13:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Se vuoi che si parli di cavi trova i cavi che sostengono gli astronauti e mostrali.


si può vederli qui e qui.

Citazione:
pensa che groviglio di cavi.


In effetti nei filmati delle missioni non è raro vedere verificarsi curiosi incidenti come questo, in cui gli "astronauti" parlano addirittura di togliersi i guanti della tuta (!!) per rimediare al problema.

Citazione:
Se invece le scene fossero state girate in uno studio cinematografico con soffitto nero (altra ipotesi che contraddice quella del deserto)


Non la contraddice, si aggiunge ad essa. In effetti le scene sono state girate in parte in studio, in parte in esterni, come in qualunque produzione cinematografica che si rispetti.

Citazione:
qualcuno provi a spiegare come avrebbero fatto a costruire uno studio esteso per chilometri per poter ospitare, e soprattutto illuminare con una sola luce, scene come questa: http://rapidshare.com/files/169916951/A16-Rover_Run1.avi http://rapidshare.com/files/169916955/A16-Rover_Run2.avi


Bubbole. Nel primo filmato il set è di discrete dimensioni, ma non certo di "chilometri". Ho visto set di film di fantascienza molto più grandi. Nel secondo filmato gli "astronauti" danno l'impressione di stare girando in tondo. Nella seconda metà del filmato non fanno altro che ripassare sulle tracce del Rover che hanno appena lasciato.

Citazione:
chi sostiene la falsità delle missioni Apollo non SPIEGA come sarebbe stato possibile illuminare quelle immense scene con una unica fonte di luce mantenendo il cielo completamente nero


Come si fa nei set di qualunque film di fantascienza. Per le spiegazioni tecniche lascio la parola ai competenti, ma in questa immagine già postata da Massimo e relativa al nuovo film con Tom Hanks si vede un set di dimensioni discrete, molto ben illuminato.



Citazione:
Qualcuno è mai riuscito a spiegare come sarebbe stato possibile girare quella scena in uno studio nei primi anni '70? o addirittura in un deserto terrestre?


Utilizzando dei semplici sfondi. In questa foto scattata durante le "esercitazioni" si vede il Rover parcheggiato davanti a uno sfondo di cartone che riproduce il paesaggio lunare. Qualcuno sa spiegarmi a cosa dovevano servire degli sfondi del genere durante delle "esercitazioni"?



Citazione:
Chi avrebbe potuto modellare un paesaggio fino a quel punto, oltretutto avendo come base da copiare solo le immagini lunari a bassa definizione disponibili prima delle missioni Apollo?


Veramente le mappe della superficie lunare erano abbastanza definite già alla fine del XIX secolo. Negli anni '60 del '900, poi erano molto accurate. Nell'immagine qui sotto si vedono i modellini (anzi: modelloni) della superficie lunare realizzati in un capannone del Langley Research Center prima delle missioni umane sulla Luna. La sfera bianca che si vede al centro sulla destra è quella che diverrà poi il modello della Luna che si vede nelle altre figure. Come si vede, era montata su un supporto rotante e illuminata dall'interno. Notare le rotaie montate intorno ai "modelloni", su cui scorrevano i carrelli per le riprese (probabilmente per filmare decolli e allunaggi). Anche qui qualcuno dovrebbe spiegarmi cosa se ne faceva la NASA di simili mastodontiche riproduzioni se il suo scopo non era quello di perpetrare una truffa.






"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Trystero
Inviato: 26/7/2009 15:11  Aggiornato: 26/7/2009 15:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 359
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Redazione ha scritto:
Mi metti per favore nero su bianco che lì secondo te non ci sono i cavi?


Io non sono un astronauta e tu non sei Bart Sibrel che rincorre Aldrin chiedendo di giurare sulla Bibbia.

Ma per quanto possa valere la mia opinione, posso anche scrivertelo su carta bollata:
Non ci sono cavi a sorreggere gli astronauti nelle scene delle missioni Apollo.
Se tu credi che ci siano trovali e mostrali.

Le scene poi non sono solo quegli spezzoncini di pochi secondi che fai vedere. Sono molto più lunghe, si svolgono anche a grande distanza dal punto di ripresa, niente cavi, né nelle foto né nei filmati TV o 16mm. Ad esempio questa, in cui si vede un astronauta che cade (scena che mi par di capire ti piace molto, ci deve essere qualcosa di freudiano...) e si rialza dopo diversi tentativi, dandosi una spinta:
http://rapidshare.com/files/260222819/A16_4-9_Geology_Station_10_part.avi

Se poi hai inviato quel filmato dell' IMAX per far vedere uno studio grande con un soffitto nero, ti dico che quello, in confronto ai paesaggi dei filmati Apollo (soprattutto le missioni col Rover), è il cortile di un condominio.
E le immagini che sono riusciti ad ottenere urlano la loro falsità in confronto a quelle vere. Prendiamo ad esempio la scena con l'astronauta che corre (in un modo molto terrestre) e solleva polvere che rimane in sospensione che si vede nel trailer:
http://www.imax.com/magnificentdesolation/
Ecco, in assenza di atmosfera sulla Luna la polvere ricade immediatamente, come se ogni granello fosse un sasso. Questo non sono riusciti a ricrearlo in studio. Per quanto abbiano cercato di riprodurre gli originali sono riusciti ad ottenere solo patetiche somiglianze che possono colpire al massimo i ragazzini ai quali quel filmato IMAX si rivolge.

Oltretutto nella produzione IMAX gli sfondi sono comodamente scontornati col CromaKey verdino (http://it.wikipedia.org/wiki/Chroma_key), roba che non esisteva negli anni delle missioni Apollo: http://www.globaleffects.com/B_pages/02_Space/ig264_walk_moon_imax_12_02_hi.jpg
Visibilissima la finzione, soprattutto per l'illuminazione inverosimile sul mylar, l'ultima scena in basso. Qui sì che si vede che sono stati usati altri fari per schiarire le ombre!

In ogni modo è abbastanza facile ADESSO, con i mezzi cinematografici di OGGI, ricostruire approssimativamente in studio scene come quelle.
Prova a vedere OGGI su schermo panoramico di 16x30 metri (cinema Arcadia di Melzo), o anche solo su un buon televisore, "2001 Odissea nello spazio" di Kubrick, il prodotto di più alta tecnologia cinematografica di quegli anni. Io piango di gioia ogni volta che lo vedo (e lo rivedo e lo rivedo...) ma i trucchi visti oggi sono sconfortanti. Si vedono chiaramente gli sfondi, i modellini piatti, perfino le cuciture dei teloni con i paesaggi africani!
E comunque proporre gli esempi cinematografici attuali come l'IMAX per sostenere che... "ecco! vedi? i trucchi!i cavi!" è puerile.
E' ovvio che se OGGI si vogliono ricreare quelle scene bisogna usare dei trucchi ottenibili con la tecnologia di OGGI e che per sollevare gli attori devono usare dei cavi. Siamo sulla Terra!
Quei trucchi però non riescono a simulare il movimento vero degli astronauti, il movimento delle loro tute e dello "zaino", il movimento degli oggetti che maneggiano. Perché, c'è poco da fare, sulla terra a gravità è 6 volte maggiore, e si vede benissimo.

Trystero
Inviato: 26/7/2009 16:09  Aggiornato: 26/7/2009 16:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 359
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Totalrrec ha scritto.
si può vederli qui e qui.


Scusa...ma... a parte il secondo link in cui ci sono le solite chiacchiere e nessun cavo, tu sai cosa mi hai mostrato nel primo link? sai chi sono i Mythbusters? http://www.discoverychannel.co.uk/web/shows/mythbusters-nasa/
Quel programma stato fatto proprio per confutare punto per punto i complottisti lunari, per dimostrare che NON E' POSSIBILE ottenere gli stessi effetti dei filmati lunari sulla Terra! E tu per mostrarmi i cavi mi fai vedere un programma in cui dimostrano che non potevano esistere cavi!

Davvero spassoso. Se ti interessa ho il filmato completo di quel programma. Ma se cerchi col mulo o con qualche torrent non ti sarà difficile trovarlo, il file si intitola Mythbusters.S06E10.NASA.Moon.Landing.HDTV.XviD-GNARLY.avi

Citazione:
Veramente le mappe della superficie lunare erano abbastanza definite già alla fine del XIX secolo. Negli anni '60 del '900, poi erano molto accurate.

Allora vuoi davvero scherzare. Le foto di cui parlavo sono quelle della sonda LRO, che sta orbitando a poche decine di chilometri dalla superficie lunare per riprenderla con una definizione di 50cm/pixel! dove si vede ogni più piccolo cratere e sasso di tutte le zone percorse, fotografate e filmate dalle missioni Apollo (vedi questa discussione: http://www.luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=5150&forum=13 e in particolare il messaggio #27)

E tu mi dici che già alla fine del XIX secolo c'erano mappe lunari dettagliate! Alla fine dell'800! all'epoca di Jules Verne e del "Viaggio dalla Terra alla Luna", e del cinema dei fratelli Melies!

Quelle degli anni '60 del '900 erano invece le riprese delle sonde Lunar Orbiter, che ti invito a consultare qui per avere un'idea della definizione: http://www.lpi.usra.edu/resources/lunar_orbiter/ , e le poche scattate dall'Apollo 8 in orbita attorno alla luna nel 1968 http://www.lpi.usra.edu/resources/apollo/catalog/70mm/
Ma per i complottisti neppure l'Apollo 8 sarebbe vera. Infatti c'era un equipaggio umano a bordo e come sanno bene tutti i moon-hoaxers non è possibile attraversare le Fasce di VanAllen

Le foto seguenti, quelle del centro di Langley poi sono conosciutissime e si trovano ben documentate nei siti web della NASA e in centinaia di pubblicazioni sulle missioni spaziali.
Quello era un modello della Luna usato per piazzarci sopra schematici modellini del Lem e per farvi orbitare attorno con un braccio meccanico modellini del CSM, insomma per preparare la missione Apollo. Oppure immagini che stessero solo attorno a un tavolo a prendere appunti sui bloc-notes?
In quel centro ci sono anche altri modelli. Ecco una pagina di un libro della NASA sul centro di Langley con quelle foto che tu ritieni sospette: http://history.nasa.gov/SP-4308/ch11.htm
Se inserisci "moon model" nel campo "All of these words" troverai molte immagini della costruzione di quel modello lunare: http://lisar.larc.nasa.gov/index.cgi
Altre pagine su Langley e i suoi modeli: http://www.nasa.gov/centers/langley...e/index.html
http://www.geschichteinchronologie.ch/atmosphaerenfahrt/17_simulation-centers-Langley-Houston-ENGL.html

Arrivare al punto di pensare che quell'approssimativo modello in cartapesta dipinta possa essere stato usato per false foto e filmati poi spacciati per veri è indegno anche di un bambino di 6 anni.

Citazione:
Anche qui qualcuno dovrebbe spiegarmi cosa se ne faceva la NASA di simili mastodontiche riproduzioni se il suo scopo non era quello di perpetrare una truffa.

Anche qui spero che tu stia scherzando. Mastodontiche? Ma l'hai visto bene quel modello di Luna? E a te sembra che QUELLO sia stato ripreso nelle foto e nei filmati lunari?????????????

Ma l'hai visto l'allunaggio dell'Apollo 11?
http://rapidshare.com/files/259844207/A11_1-22_Lunar_Landing.avi
Hai mai visto tutti gli altri filmati delle altre missioni Apollo che hanno ripreso la Luna?
No, sono sicuro di no, altrimenti non faresti simili affermazioni, tu come molti altri ti informi su YouTube, se va bene.

Diomio... sono allibito dalla pochezza degli argomenti.
A questo punto è meglio chiudere qui e parlare del Gatto con gli Stivali con mio nipote.

Trystero
Inviato: 26/7/2009 16:27  Aggiornato: 26/7/2009 16:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 359
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Redazione ha scritto:
Hai mai sentito parlare di camera oscura? Negativi, stampe e ingranditori? Mascherini (che coprono l'immagine, ad esempio, ma lasciano libero il cielo)? Aumento dei contrasti? Sovraesposizione della stampa? Così capita ad esempio che il cielo, che non è protetto dal mascherino, diventa nero come la pece. A-duh!
Ma su che pianeta vivi, Trystero?
Solo perchè tu non sai come si fa una cosa, secondo te quella cosa non è possibile farla.


Sono io che chiedo su che pianeta fotografico fantascientifico, avanti ben più di 40 anni, avrebbero dovuto vivere i falsari NASA degli anni 60 e 70.
Anch'io conosco bene quelle tecniche fotografiche, e per anni ho collaborato con uno studio fotografiico a realizzare proprio sandwich, mascherine su pellicole lith corrette con inchiostri inattinici, da usare poi per ricavare negativi a contatto e contronegativi, per scontornare e mascherare stampe e diapositive su un tavolo da riproduzione Manfrotto con testa a colori dicroici (e dire che ne abbiamo già parlato di queste cose in quella lunga discussione nel forum... ) . E proprio per questo ti dico che non è possibile! Se tu sei convinto del contrario PROVALO. Per una volta FALLO, come diceva Jerry Rubin.
Facci VEDERE come, con i mezzi di quegli anni, si possano scontornare non solo migliaia di diapositive e negativi BN 6x6 con dettagli finissimi (dettagli che si ripetono con lievi varanti tra diversi scatti della stessa scena) ma milioni di fotogrammi di film 16mm e soprattutto le riprese televisive delle diverse missioni Apollo.
Fornisci prove concrete per una volta, non solo parole Prova a scontornare con le tecniche di quegli anni:
Diapositive colore 6x6
Negativi BN 6x6
Fotogrammi 16mm
Riprese TV

Con le tecniche di quegli anni ovviamente, niente computergrafica.
Ah... e come esempi di scontorno non intendo semplicissime sagome di semplicissime colline. Intendo roba fina come questa:

http://www.hq.nasa.gov/office/pao/History/alsj/a17/AS17-146-22296HR.jpg

Citazione:
TRYSTERO, mi fai un piacere? Visto che sei bravo con le triangolazioni (non sto scherzando), sapresti calcolare, approssimativamente, l'angolo di incidenza del sole sulla superficie, in questa foto?

Triangolazioni? non saprei neppure da che parte cominciare.
Intanto bisognerebbe avere i dati precisi sull'ora lunare e sulla altezza del sole sull'orizzonte, poi un modello tridimensionale preciso del terreno, perché sai benissimo che basta una lieve pendenza per far sì che l'ombra di un oggetto possa risultare più lunga (se il terreno sul quale si proietta è in discesa) o più corta (se è in salita).

Dunque la cosa migliore è aspettare i prossimi passaggi della sonda LRO sui siti degli allunaggi. Ne farà tanti di passaggi (più o meno uno ogni tre settimane con i siti illuminati dal sole) e riprenderà quelle zone con diverse condizioni di luce, e allora avremo tutte le immagini che servono, con dettagli sempre maggiori.
Non solo dalla LRO, ma da tutte le sonde che seguiranno e che arriveranno a mappare e fotografare sempre con maggior precisione.
Ricopio anche qui una frase che ho scritto nell'altra discussione:

Chi avrà un gran daffare in futuro (e per futuro non intendo solo i prossimi mesi) è chi dovrà aggiungere anche queste immagini a quelle da dover dimostrare false (che sono circa 20.000). E poi dovrà fare lo stesso con quelle che verranno dopo, a definizione sempre maggiore.
Sonda dopo sonda dopo sonda... invecchieremo.
E tra qualche decennio, quando i nostri bisnipoti saranno sulla Luna a fotografare con fotocamere a 3D quei reperti di archeologia spaziale, uno di loro dirà: "lo sai che il mio bisnonno sosteneva che le missioni Apollo fossero dei falsi realizzati in studio di posa sulla Terra?" e l'altro lo guarderà con occhi sbarrati attraverso il casco "NO! non ci posso credere!"

Pyter
Inviato: 26/7/2009 16:29  Aggiornato: 26/7/2009 16:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Peccato, perchè io e miei nipotini siamo molto interessati a leggere i tuoi post.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
totalrec
Inviato: 26/7/2009 17:24  Aggiornato: 26/7/2009 18:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
ci sono le solite chiacchiere e nessun cavo


Si parte con una negazione dell'evidenza. Cominciamo bene. Ma l'hai vista la parte di filmato con i riflessi del cavo sulla verticale dell'astronauta?

Citazione:
sai chi sono i Mythbusters?


Ahimé, sì. Dei buffoni che non si fanno scrupolo di atteggiarsi a buffoni. Non a caso ti ho mandato il link a un filmato in cui li si vede il meno possibile. Concentrati sul filmato e non badare a loro. O ti sono così simpatici che non ci riesci?

Citazione:
Quel programma stato fatto proprio per confutare punto per punto i complottisti lunari


Quel programma è stato fatto per ribattere alla meno peggio, in tipico stile Mythbuster, a un filmato in cui i cavi si vedono benissimo. I Mythbuster, per contestarlo, hanno tirato fuori un recente DVD della NASA in cui, secondo loro, i fili non si vedono più e quelli mostrati nell'altro filmato sarebbero,sempre secondo loro, solo righe verticali della pellicola dovute alla sua vetustà. Naturalmente sono balle. Le "righe verticali" non sono affatto verticali e si trovano, guarda caso, proprio al di sopra dei backpack dei due "astronauti".



Citazione:
Quello era un modello della Luna usato per piazzarci sopra schematici modellini del Lem e per farvi orbitare attorno con un braccio meccanico modellini del CSM


Noto con rammarico che i Mythbusters ti stanno contagiando. Praticamente, secondo te hanno costruito quel po' po' di sfera per giocarci a Risiko?
E le rotaie erano per rendere il gioco più realistico? E le telecamere e l'illuminazione interna servivano per la cerimonia di commemorazione del vincitore? E la piattaforma rotante per preparare il milk-shake? Facciamo così: dimmi fino a che punto vuoi pigliarci per il culo, io faccio una controproposta e alla fine arriviamo ad una soluzione di compromesso.

Citazione:
Mastodontiche? Ma l'hai visto bene quel modello di Luna?


E tu l'hai visto?


Confrontando le dimensioni del "pallone" con quelle della porta in basso, il modello dovrebbe avere un diametro, a occhio e croce, di 9-10 metri. Esattamente qual è il tuo concetto di "mastodontico"? Un modello della Luna in scala 1:1?

Citazione:
E a te sembra che QUELLO sia stato ripreso nelle foto e nei filmati lunari?


Sì, mi sembra assolutamente probabile, almeno per i filmati degli allunaggi e dei decolli.

Citazione:
A questo punto è meglio chiudere qui e parlare del Gatto con gli Stivali con mio nipote.


Sì, forse è meglio. Ma non raccontare a tuo nipote che gli Stivali delle Sette Leghe facevano salti di massimo 40 cm. con 1/6 della gravità terrestre o rimarrà deluso.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Tuttle
Inviato: 26/7/2009 17:26  Aggiornato: 26/7/2009 17:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Peccato, perchè io e miei nipotini siamo molto interessati a leggere i tuoi post.


Io mi sono invece sempre chiesto a cosa servano i tuoi...

totalrec
Inviato: 26/7/2009 17:34  Aggiornato: 26/7/2009 17:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Trystero: Citazione:
Oltretutto nella produzione IMAX gli sfondi sono comodamente scontornati col CromaKey verdino (http://it.wikipedia.org/wiki/Chroma_key), roba che non esisteva negli anni delle missioni Apollo:


Veramente già con il "front projection" (ammesso che davvero di questo si trattasse) Kubrick riusciva a ottenere, nel 1968, risultati spettacolari:


"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Tuttle
Inviato: 26/7/2009 17:38  Aggiornato: 26/7/2009 17:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Veramente già con il "front projection" (ammesso che davvero di questo si trattasse) Kubrick riusciva a ottenere, nel 1968, risultati spettacolari:



Spettacolare dal punto di vista della tecnica cinematografica e dell'effetto scenico...mentre dal punto di vista del realismo era, e rimane, una ciofeca.

Pyter
Inviato: 26/7/2009 17:49  Aggiornato: 26/7/2009 17:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Io mi sono invece sempre chiesto a cosa servano i tuoi...

Ti riferisci ai miei nipotini?

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
totalrec
Inviato: 26/7/2009 18:14  Aggiornato: 26/7/2009 18:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Spettacolare dal punto di vista della tecnica cinematografica e dell'effetto scenico...mentre dal punto di vista del realismo era, e rimane, una ciofeca.


De gustibus. Diciamo però, per completezza ed onestà, che neanche gli sfondi di "Mr. Armstrong va sulla Luna" erano il massimo...

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Tuttle
Inviato: 26/7/2009 18:37  Aggiornato: 26/7/2009 18:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
De gustibus.

No. E' un dato di fatto. Qualsiasi persona minimamente competente saprebbe riconoscere immediatamente un set palesemente fake, come quello che hai postato. Mazzucco compreso.
Il fatto che tu, ed io, riteniamo quel film un opera d'arte immensa ed inarrivabile sotto ogni punto di vista...non sposta di un millimetro la questione della palese falsità di ogni ambiente proposto nel film. Da ricordare poi che l'uso della luce in 2001 Odissea nello spazio, serviva a tutto, tranne che a cercare il realismo.

Citazione:
Diciamo però, per completezza ed onestà, che neanche gli sfondi di "Mr. Armstrong va sulla Luna" erano il massimo...


Che sfondi?

Ciao.

totalrec
Inviato: 26/7/2009 18:56  Aggiornato: 26/7/2009 18:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Da ricordare poi che l'uso della luce in 2001 Odissea nello spazio, serviva a tutto, tranne che a cercare il realismo.


Appunto.

Citazione:
Che sfondi?


Appunto.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Tuttle
Inviato: 26/7/2009 19:09  Aggiornato: 26/7/2009 19:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Non hai argomenti...appunto.

totalrec
Inviato: 26/7/2009 19:30  Aggiornato: 26/7/2009 20:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Prova a vedere OGGI su schermo panoramico di 16x30 metri (cinema Arcadia di Melzo), o anche solo su un buon televisore, "2001 Odissea nello spazio" di Kubrick, il prodotto di più alta tecnologia cinematografica di quegli anni. Io piango di gioia ogni volta che lo vedo (e lo rivedo e lo rivedo...) ma i trucchi visti oggi sono sconfortanti. Si vedono chiaramente gli sfondi, i modellini piatti, perfino le cuciture dei teloni con i paesaggi africani!


Per la serie "Sfondi anneriti alla brutto cane" siamo orgogliosi di presentare il programma: "Kubrick non era il peggio":










(l'ultima foto è la AS12-49-7212)

Grazie per l'attenzione.


EDIT: E' noto che la NASA ritocca, modifica e rinomina il suo materiale man mano che ne vengono fuori le magagne. Ad esempio, se si va oggi sul sito della NASA, la foto AS12-48-7091 presenta un bel cielo nero nero interamente rifatto in digitale. Ma io avevo scaricato la foto un paio d'anni fa e l'avevo conservata. L'angolo destro si presentava malamente annerito per nascondere qualcosa, come si vede in questo ingrandimento.


"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Tuttle
Inviato: 26/7/2009 19:50  Aggiornato: 26/7/2009 19:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Confermi che non hai argomenti.

1) la prima foto non so da dove la tiri fuori. Lo scontorno è stato fatto da qualcuno, compresa la sfumatura del ritaglio. L'originale non mostra niente di tutto ciò: http://history.nasa.gov/alsj/a12/AS12-48-7091HR.jpg

2) la foto che hai postato NON ESISTE. E' una composizione di altre foto (le famose foto di cui s'è parlato molto...). Le immagini coinvolte fanno parte del magazzino colore N° 40 (come indicato dalla sigla)e vanno dalla 5863 alla 5869. Qui le originali in alta definizione in cui non sono presenti manipolazioni sui neri o altri spippolamenti presenti nella composizione spappolata che hai postato:

http://history.nasa.gov/alsj/a11/AS11-40-5863HR.jpg
http://history.nasa.gov/alsj/a11/AS11-40-5864HR.jpg
http://history.nasa.gov/alsj/a11/AS11-40-5865HR.jpg
http://history.nasa.gov/alsj/a11/AS11-40-5866HR.jpg
http://history.nasa.gov/alsj/a11/AS11-40-5867HR.jpg
http://history.nasa.gov/alsj/a11/AS11-40-5868HR.jpg
http://history.nasa.gov/alsj/a11/AS11-40-5869HR.jpg

3) anche in questo caso, hai postato un resize senza nessuna valenza. Qui l'originale, con riflesso:

http://history.nasa.gov/alsj/a12/AS12-49-7212HR.jpg

Quindi?

totalrec
Inviato: 26/7/2009 20:10  Aggiornato: 26/7/2009 20:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
la prima foto non so da dove la tiri fuori.


Come ho già scritto nell'edit al post precedente, la prima e la terza foto sono tratte dal sito della NASA ed appaiono com'erano fino a un paio d'anni fa, quando le ho scaricate. Figurati che le avevo salvate apposta, immaginando che prima o poi la NASA si sarebbe accorta delle magagne e le avrebbe ritoccate. Ancora una volta non mi sbagliavo.

EDIT: sul sito del Lunar and Planetary Instiute puoi ancora vedere una delle foto com'era prima del ritocco:
http://www.lpi.usra.edu/resources/apollo/frame/?AS12-49-7212

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Tuttle
Inviato: 26/7/2009 20:22  Aggiornato: 26/7/2009 20:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Cioè fammi capire...

...delle foto/provino/preview in jpg qualità merdaz in dimensione francobollo (thumbnail)...sono per te "gli originali"...mentre immagini HR da 2300px, senza palesi artefatti di ritocco/compressione...sono manipolate?

Annamo bene annamo...

Redazione
Inviato: 26/7/2009 20:27  Aggiornato: 26/7/2009 20:29
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
TRYSTERO: Citazione:
Non ci sono cavi a sorreggere gli astronauti nelle scene delle missioni Apollo. Se tu credi che ci siano trovali e mostrali.
Non è quello il problema (che come al solito tu cerchi di spostare). Mi interessava che tu negassi che in quella scena ci sono i cavi e lo hai fatto. Ti ringrazio.

Concludo quindi che, secondo te, quell’astronauta si rialza senza nessun aiuto esterno.

Citazione:
Se poi hai inviato quel filmato dell' IMAX per far vedere uno studio grande con un soffitto nero …
No, l’ho inviato per farti vedere “quale groviglio” venga fuori nel muovere o diomio gli astronauti a destra e a sinistra. L’ho anche scritto sotto il filmato, ma tu hai fatto finta di non vederlo, come al solito, e ora cerchi nuovamente di spostare il discorso.

In altre parole ogni volta che ti viene mostrato che sbagli, tu fai finta di niente, prendi una parte della frase che non c’enra, e “sviluppi” quella.

Idem per la storia del laboratorio B/N. Ti ho spiegato come si faceva a fare i cieli scuri ”impossibili”, e tu te ne esci con la foto della griglia da ritagliare, e sposti il discorso altrove.

Caro Trystero, se per te erano impossibili quei cieli neri, figurati se sto a sprecare il tempo per spiegarti come si faceva il trucchetto della griglia. (Tanto, anche se te lo spiegassi faresti finta di niente, prenderesti una cosa che non c’entra, e ci scriveresti sopra il prossimo capitolo dei Promessi Sposi).

Nel frattempo però le cazzate che dici si accumulano.

(D’altronde, ognuno resta a galla come può. Anche questo è “survival of the fittest.”)

Tuttle
Inviato: 26/7/2009 20:27  Aggiornato: 26/7/2009 20:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Totalrec....Se poi ti prendessi il disturbo di LEGGERE cosa viene scritto sui siti che usi per confutare gli altri...ti eviteresti figure come quelle che stai inanellando.

http://www.lpi.usra.edu/resources/apollo/processing/

Citazione:
This catalog was created using a set of images received from the NASA Johnson Space Center. The images were created as follows: 1. The Apollo film was scanned using a video camera, with a resolution of over 700 lines, to create a digital file. 2. Each frame was digitized as a 24 bit color image at 756 x 486 pixels, producing a file of approximately 1.1 megabytes in Targa format. 3. The Targa images were then processed to produce a 640 x 480 image at 72 ppi in JPEG (JPG) format. These images were also (significantly) compressed, reducing the final file size to about 40 kilobytes on average. These images were further processed by the LPI as follows: 1. They were cropped to match the original proportions of the image on the original film. This also had the effect of removing some of the curved edges introduced in the original scanning process. 2. The images then received some "color" processing. This was done because the aging of the film had altered the original colors captured when the film was exposed. In the case of the images on black and white film, the "color shifting" was removed by grayscaling the images. For the images on color film, a generic color processing formula, arrived at by tweaking representative images by hand, was applied in an attempt to shift them back closer to their original colors. 3. The resulting images were then saved again in JPEG format, with a small amount of compression, at 450 x 450 pixels to create the browse images and at 120 x 120 pixels to create the thumbnail images used in the catalog. Because of all this processing, these catalog images should not be used for research purposes. They should only be used to select and identify images for use in a research project. Higher resolution products should be obtained for use in any scientific investigation(s).


Te lo devo tradurre?

Ciao vah...

totalrec
Inviato: 26/7/2009 20:30  Aggiornato: 26/7/2009 20:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Tuttle: Citazione:
secondo te sono manipolate?


Sì, sono decisamente manipolate, al 100%. Dopodiché non è che tu debba rendertene conto. Le manipolazioni le fanno appositamente per te.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Tuttle
Inviato: 26/7/2009 20:31  Aggiornato: 26/7/2009 20:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Sì, sono decisamente manipolate, al 100%. Dopodiché non è che tu debba rendertene conto. Le manipolazioni le fanno appositamente per te.


E chi lo dice...tu?

Tenerezza

totalrec
Inviato: 26/7/2009 20:38  Aggiornato: 26/7/2009 20:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
E chi lo dice...tu?


E chi ti aspetti che te lo dica? La NASA?
Per curiosità: da quanto tempo è che bazzichi sul sito della NASA? Posso garantirti che fino a due anni fa quelle foto erano MOLTO diverse e per fortuna (e per previdenza) posso anche provarlo.
Del resto la storia dei "ritocchi" della NASA sulle foto e sui filmati più impresentabili è assai lunga e ben nota agli addetti ai lavori...

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Tuttle
Inviato: 26/7/2009 20:41  Aggiornato: 26/7/2009 20:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Ho scaricato l'intero database Apollo (11/17) partendo dal 2004. Poi usando WebArchive mi tiravo giù le modifiche e le nuove aggiunte e andavo giù di mass download fino ad ottenere le 18900 immagini che mi ritrovo tuttoggi sul disco.

Sai cosa c'è...che bisogna anche sapere quale sito usare, dove andare a cercare e sopratutto SAPERE LEGGERE.

Citazione:
Del resto la storia dei "ritocchi" della NASA sulle foto e sui filmati più impresentabili è assai lunga e ben nota agli addetti ai lavori...


Tenerezza...ripeto

totalrec
Inviato: 26/7/2009 21:04  Aggiornato: 26/7/2009 21:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Te lo devo tradurre?


No grazie. Riprocessata o no, la foto è perfettamente identica a quella che c'è sul sito della NASA, eccezion fatta per quel curioso oggetto sullo sfondo, malamente annerito, che la NASA ha pensato bene di trasformare in un inedito riflesso/alabarda spaziale. Se non è una "smoking gun" questa, non so cosa lo sia.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Tuttle
Inviato: 26/7/2009 21:25  Aggiornato: 26/7/2009 21:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
No grazie. Riprocessata o no, la foto è perfettamente identica a quella che c'è sul sito della NASA

Ma manco per niente... Se per te queste due descrizioni di acquisizione sono LA STESSA COSA...non è la GUN che fuma, ma il tuo modo di operare che è parecchio SMOKING.


Immagini che tu usi per "ragionare":

Citazione:
This catalog was created using a set of images received from the NASA Johnson Space Center. The images were created as follows:
1. The Apollo film was scanned using a video camera, with a resolution of over 700 lines, to create a digital file.
2. Each frame was digitized as a 24 bit color image at 756 x 486 pixels, producing a file of approximately 1.1 megabytes in Targa format.
3. The Targa images were then processed to produce a 640 x 480 image at 72 ppi in JPEG (JPG) format.

These images were also (significantly) compressed, reducing the final file size to about 40 kilobytes on average.


Immagini che ritengo più utili per ragionare:
Citazione:
These scans are being done by NASA Johnson, with some post-processing by Kipp Teague.
The film is scanned at 4096 x 4096 pixels per image.
Kipp reduces each digital image to approximately 2350 x 2350 pixels (equivalent to 300 dpi) and does minor adjustments of levels to ensure that (1) brightly lit areas of lunar soil are neutral grey, (2) objects with known colors (such as the CDR stripes or the LCRU blankets) look right, and (3) information in bright or dark areas is not lost. These images from original film are indicated by the notation 'OF300' in the image description. In each case, a 900 x 900 pixel version is also provided.

Redazione
Inviato: 26/7/2009 22:54  Aggiornato: 26/7/2009 23:17
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
TUTTLE, TOTALREC: Cercate di evitare le “implicazioni personali” nei commenti (lo so che sono io il primo a non farlo, in certi casi, ma sforziamoci tutti).

°°°

In generale, parlando di “ragionare”: se io non sapessi niente del dibattito moonhoax, e leggessi gli ultimi commenti, farei questo ragionamento: se nel ‘69 certi effetti speciali erano “praticamente impossibili” – come dice Trystero - ma Kubrick ci riusciva - come segnala Totalrec - , forse si sono fatti aiutare da Kubrick per realizzarli.

But what do I now? I’m just the cleaning lady here.

Redazione
Inviato: 26/7/2009 23:06  Aggiornato: 26/7/2009 23:09
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
TUTTLE: ti confermo quello che hai detto sul realismo dei set di Kubrick, ma confermo anche quello che già altri ti hanno fatto notare, e cioè che tu stesso hai detto: "Da ricordare poi che l'uso della luce in 2001 Odissea nello spazio, serviva a tutto, tranne che a cercare il realismo." (Evidentemente tu con certe contraddizioni ti trovi a tuo agio. ).

Una volta conobbi il direttore della fotografia di Luis Bunuel, quello che aveva girato i suoi ultimi film ("Il fascino discreto della Borghesia" e "Il Fantasma della Libertà"),e gli chiesi, con la massima delicatezza possibile, come mai la fotografia "non risultasse proprio del tutto realistica" (faceva letteralmente schifo, in realtà, con i 5K sparati in faccia agli attori da tre metri di distanza).

Lui mi rispose ridendo: "E' venuta fin troppo bene, rispetto a quello che mi chiedeva lui. Bunuel voleva vedere questi borghesi praticamente spappolati dalla crudezza della luce, ma io peggio di cosi non sono riuscito a fare".

La fotografia, in un film, fa parte del linguaggio, e non si più giudicarla isolatamente.

Redazione
Inviato: 26/7/2009 23:13  Aggiornato: 26/7/2009 23:17
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
TOTALREC: "Facciamo così: dimmi fino a che punto vuoi pigliarci per il culo, io faccio una controproposta e alla fine arriviamo ad una soluzione di compromesso!"

Occhio, non so se ti conviene Rischi di diventare nonno nel frattempo.

(Vedi PM)

Tuttle
Inviato: 26/7/2009 23:33  Aggiornato: 26/7/2009 23:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
In generale, parlando di “ragionare”: se io non sapessi niente del dibattito moonhoax, e leggessi gli ultimi commenti, farei questo ragionamento: se nel ‘69 certi effetti speciali erano “praticamente impossibili” – come dice Trystero - ma Kubrick ci riusciva, forse si sono fatti aiutare da Kubrick per realizzarli.

Massimo, a questo punto ti chiedo di indicarmi quelli che per te sono i film, di S.K. o altri, che ritieni proporre ricostruzioni REALISTICHE ed ATTENDIBILI di qualsiasi cosa. Da un set lunare a un incidente aereo...a un esercito di scimmie umanoidi. Te lo chiedo perché davvero non capisco dove vuoi andare a parare con questi continui paragoni fra il cinema di K. e le immagini delle missioni Apollo.
Citazione:
TUTTLE: ti confermo quello che hai detto sul realismo dei set, ma confermo anche quello che già altri ti hanno fatto notare, che tu stesso hai detto: "Da ricordare poi che l'uso della luce in 2001 Odissea nello spazio, serviva a tutto, tranne che a cercare il realismo." (Evidentemente tu con certe contraddizioni ti trovi a tuo agio. ).

Contraddizioni? Quali? Totalrec ha postato un immagine fintissima, usandola come metro di paragone della possibilità di ricreare in set un ambiente credibile. Io ho specificato che, non solo l'immagine è una patacca dal punto di vista del realismo, ma non c'era nemmeno nessuna intenzione di renderla tale. La contraddizione secondo me è in chi usa esempi osceni come questo (dimostrando la totale inefficacia nell'autonomia di giudizio) e non sa tirarsene fuori...ovviamente. Per questo ti chiedo quali secondo te sono i set cinematografici CREDIBILI e paragonabili alla realtà.
Citazione:
Una volta conobbi il direttore della fotografia di Luis Bunuel, quello che aveva girato i suoi ultimi film ("Il fascinio discreto della Borghesia" e "Il Fantasma della Libertà"),e gli chiesi, con la massima delicatezza possibile, come mai la fotografia "non risultasse del tutto realistica" (faceva letteralmente schifo, in realtà, con i 5.000 sparati in faccia agli attori da tre metri di distanza). Lui mi rispose ridendo: "è venuta fin troppo bene, rispetto a quello che mi chiedeva lui. Bunuel voleva vedere questi borghesi praticamente spappolati dalla crudezza della luce, ma io peggio di cosi non sono riuscito a fare".

Scusa ma non vedo attinenza. Il cinema di Bunuel era pregno di onirico, metaforico, simbolico...urgenza del grottesco...lo sai meglio di me. Qui si parla di falsificazioni in cerca di realismo scenico non di surrealismo. Ovvero l'opposto di ciò di cui si sta parlando...
Citazione:
La fotografia, in un film, fa parte del linguaggio, e non si più giudicarla isolatamente.

Accademico ed ovvio. Ma una scena può essere intrisecamente credibile, con una luce di merda...oppure una luce può essere ottimamente vicina al natural...ma bagnare una scena di marzapane.
Dobbiamo uscire dal paradosso...
...era o non era, il cinema degli anni 60/70 capace di ricreare realismo? Se si, dove?
In che modo questo realismo era veramente credibile?
In che modo è possibile paragonare le missioni apollo, foto e video, con questi esempi di cinema?
Parlo di tutte le missioni e di tutto il materiale...non del singolo magazzino...o di un frame su 8 milioni. Lo dico perché anche io ho avuto i miei dubbi sui gradienti tissurali di A11 e sulle espozioni backlight del magazzino 40...ma sono una manciata di immagini su diverse migliaia...

Ciao

totalrec
Inviato: 26/7/2009 23:53  Aggiornato: 26/7/2009 23:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Tuttle: Citazione:
Totalrec ha postato un immagine fintissima


Sì, lo ammetto, volevo imbrogliare te e la NASA per diventare ricco...
E te la dai una calmatina?
Fintissima in realtà è la foto che compare oggi sul sito della NASA, che è stata ritoccata. Già tre anni fa un lettore del mio blog mi aveva segnalato i movimenti della NASA per far sparire quelle foto il tempo necessario per ritoccarle.

QUI

Per quanto mi riguarda, è la milionesima prova della malafede di questi pagliacci. Per fortuna stavolta non è difficile sbugiardarli.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Tuttle
Inviato: 27/7/2009 0:11  Aggiornato: 27/7/2009 0:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Già tre anni fa un lettore del mio blog mi aveva segnalato i movimenti della NASA per far sparire quelle foto il tempo necessario per ritoccarle.


Questo significa che sei Freda.

Ok per me è tutto.

Ti saluto.

hi-speed
Inviato: 27/7/2009 13:22  Aggiornato: 27/7/2009 13:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Questo significa che sei Freda.


Embè??

Hi-speed

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
sick-boy
Inviato: 27/7/2009 16:34  Aggiornato: 27/7/2009 16:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
In effetti, uno potrebbe anche evitare di rendersi illeggibile scrivendo in ogni due post che parlando di qualsiasi argomento che l'olocausto è una truffa. Ci sono delle leggi, e non si può fare dibattito storiografico, perché mettere tutti gli interlocutori in imbarazzo? Pensi di aver ragione? Ma se tanto non se ne può discutere, a che serve? Non tutti si vogliono vedere una carriera rovinata, altri ancora hanno bisogno di lavorare per vivere, sai com è.

Tornando alla luna e scusandomi per la breve parentesti, vorrei fare una domanda a Tuttle: in linea puramente teorica, potrebbe la NASA inserire tra le foto in Hi Res digitalizzate di recente un falso senza che TU te ne accorga? Mi spiego: se ciò non fosse possibile e quindi dobbiamo ammettere vere le recenti foto della LRO, ne dobbiamo allora concludere che sulla luna sono andati (almeno c'è andato il LEM) ma le foto, o almeno alcune molto importanti, sono false per scopi propagandistici?

Mi preoccupa che in questo dibattito paiono esserci solo due posizioni, quando le sfumature e le possibilità sono letteralmente migliaia; attenendosi ai fatti e senza accusarsi di malafede gli uni gli altri, si devono affrontare alcune contraddizioni che non possono essere risolte in via ufficiale 40 anni dopo (troppo tardi, sono conosciute da almeno 39 anni) e la cui soluzione non può essere "siamo andati sulla luna esattamente come documentato dalle oltre 20.000* e più " oppure "è tutto falso dalla prima all'ultima riga". PRoblemi complessi soluzioni complesse. E nessuno qui è Sherlock Holmes

*e comunque è un argomento inutile, visto che sono solo le foto SULLA luna quelle contestate, che si sa bene essere molte meno

Redazione
Inviato: 27/7/2009 16:45  Aggiornato: 27/7/2009 16:50
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
TUTTLE: "Questo significa che sei Freda. Ok per me è tutto."

Anche per me è tutto, caro TUTTLE: il semplice fatto che tu abbia scritto una frase del genere la dice lunga sulla tua capacità di vivere fuori dai pregiudizi.

- L'ha detto Giorgio.
- Ma Giorgio è un cretino.

http://www.luogocomune.net/site/modules/sections/index.php?op=viewarticle&artid=28

Redazione
Inviato: 27/7/2009 16:54  Aggiornato: 27/7/2009 16:55
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
SICK-BOY: "Mi preoccupa che in questo dibattito paiono esserci solo due posizioni, ..."

Ora sappiamo anche perchè sia andata così.

(Qualcuno aveva scritto che il caso Sibrel-Aldrin è molto più complesso di quanto possa apparire, ma per vederlo bisogna saper distinguere le mille sfumature di grigio fra il bianco e il nero).

Tuttle
Inviato: 27/7/2009 17:09  Aggiornato: 27/7/2009 17:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
Va bene TUTTLE, non ti sei mai contraddetto. (Sono io che uso la Logica sbagliata ).

Versione 2.0
Citazione:
TUTTLE: "Questo significa che sei Freda. Ok per me è tutto."
Anche per me è tutto, caro TUTTLE: il semplice fatto che tu abbia scritto una frase del genere la dice lunga sulla tua capacità di vivere fuori dai preconcetti.

- L'ha detto Giorgio.
- Ma Giorgio è un cretino.

http://www.luogocomune.net/site/modules/sections/index.php?op=viewarticle&artid=28


Ma invece di fare tutto sto circo...non facevi prima a rispondere alle mie domande?

Gna fai?

Redazione
Inviato: 27/7/2009 19:23  Aggiornato: 27/7/2009 19:23
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
TUTTLE: "Ma invece di fare tutto sto circo...non facevi prima a rispondere alle mie domande?"

No, faccio molto prima a fare il circo. E con te di tempo ne ho già perso in abbondanza.

Tuttle
Inviato: 27/7/2009 19:53  Aggiornato: 27/7/2009 19:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:
E con te di tempo ne ho già perso in abbondanza.


Ma come? Avevi appena detto UN POST FA:

Citazione:
Anche per me è tutto, caro TUTTLE: il semplice fatto che tu abbia scritto una frase del genere la dice lunga sulla tua capacità di vivere fuori dai pregiudizi.

L'ha detto Giorgio. - Ma Giorgio è un cretino.

http://www.luogocomune.net/site/modules/sections/index.php?op=viewarticle&artid=28


Mo il cretino so io?

Poi chi è che si contraddice?

Redazione
Inviato: 27/7/2009 20:57  Aggiornato: 27/7/2009 21:12
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
No, Tuttle, il cretino non sei tu. Il cretino è quello che compare nella citazione, il cui link evidentemente non hai seguito. Ti porta alla "fallacia ad hominem" (quella da te commessa), nella quale viene fatto l'esempio di Giorgio.

Quella pagina fu scritta 5 anni fa, per cui "Giorgio" non potevi comunque essere tu. Trattasi di analogia.

rekit
Inviato: 27/7/2009 23:21  Aggiornato: 27/7/2009 23:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin

totalrec
Inviato: 27/7/2009 23:38  Aggiornato: 28/7/2009 2:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Tuttle: Citazione:
Questo significa che sei Freda. Ok per me è tutto. Ti saluto.




Passando alle cose serie, e tornando all'argomento del thread:

Citazione:
Qualcuno aveva scritto che il caso Sibrel-Aldrin è molto più complesso di quanto possa apparire, ma per vederlo bisogna saper distinguere le mille sfumature di grigio fra il bianco e il nero


Credo che nessuno abbia fatto finora notare che Jarrah White ha risposto con ben 8 filmati alle contestazioni relative alla questione delle trasmissioni "in diretta" dalle missioni Apollo. In questi filmati viene dimostrato che le famose immagini della Terra, trasmesse dall'Apollo 11, di cui si parla in questo thread - ma anche quelle di altre missioni come Apollo 10 e Apollo 17 - non sono affatto "in diretta", bensì filmati "edited", vale a dire sottoposti a manipolazioni e procedure di post-produzione prima di essere trasmessi. I filmati Apollo, che vengono spacciati come "ininterrotti", contengono in realtà numerosi stacchi e "tagli", con audio aggiunto successivamente.
Abbastanza clamoroso mi sembra il filmato n. 7, dove si fa notare come anche la celebre "cerimonia della bandiera" dell'Apollo 17 contenga un "cut" che ne rivela l'elaborazione successiva alle riprese.
La serie dei filmati di White si intitola "Flagging the jems".
Riporto qui sotto gli indirizzi dei filmati su Youtube.
Appena ho tempo vedo di tradurne e sottotitolarne qualcuno.

http://www.youtube.com/watch?v=_OVhjxxtsgU

http://www.youtube.com/watch?v=zFWOyorijUI&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=rtw9I8ntcUM&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=RsBsUDOmVss&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=mfirqz115lw&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=boQ8rblDSlc&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=KGkEREzZOOQ&feature=related

(L'ottavo filmato filmato contriene solo i titoli di coda. Se interessano sono QUI)

EDIT: mi chiedo: ma perché in ogni cerimonia gli astronauti si aggrappano con le zampe all'asta della bandiera e non la mollano, non la mollano, manco fossero Capitan America che salta dal tetto di un grattacielo? Ciò è sospetto. Non sarà che si stanno adoperando, previdentemente, per poter giustificare gli "effetti sventolìo"?
Nel filmato n. 7 citato più sopra, il "cut" della ripresa avviene, guarda caso, proprio mentre Cernan passa davanti alla bandiera. Essendo malvagio, sospetto che il regista abbia rimediato in extremis ad un altro "effetto sventolìo", mettendoci una pezza come poteva.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Fabrizio70
Inviato: 30/7/2009 0:14  Aggiornato: 30/7/2009 0:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Le “chiappe calde” di Buzz Aldrin
Citazione:

Prova ad accendere una lampadina da 60 w a 2,2 metri all'aperto col sole, e vedi quanta ombra fa.


E chi ha parlato di ombre ?

Non mi mettere in bocca affermazioni che non ho fatto , oltretutto l'errore l'hai fatto tu , prima dici che con due fonti di luce ci sono due ombre poi dici che non è possibile, basta che ti decidi....

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA