Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Medicina : Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Inviato da Redazione il 1/7/2009 7:30:00 (10110 letture)

Questo è il capitolo conclusivo del film “Cancro – le cure proibite”, dedicato a Tullio Simoncini. E’ diviso in tre parti a causa dei limiti di lunghezza di Youtube. In serata dovrebbe essere disponibile su Arcoiris il segmento integrale, che dura circa 25 minuti.

Per una migliore lettura del materiale presentato, ricordiamo che all’inizio del film compare il seguente avviso: “Questo film non intende promuovere la validità di una qualunque cura rispetto ad altre, nè vuole suggerire l'abbandono di eventuali terapie in corso a favore di altre. E' un lavoro di carattere puramente storico/informativo, non scientifico, e non intende in ogni caso essere esaustivo”.









(L'ultimo cartello che compare nel film dice: "Acquista il DVD - Supporta gli autori )

Nella pagina c'è anche un trailer del film. Se qualcuno ha voglia di dirmi cosa ne pensa, lo ringrazio.

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
trotzkij
Inviato: 1/7/2009 10:46  Aggiornato: 1/7/2009 10:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Vedasi anche i Lavori del Chirurgo Dott. Giuseppe Nacci
qui
e
qui

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
NOCHEMIO
Inviato: 1/7/2009 10:55  Aggiornato: 1/7/2009 10:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/5/2009
Da:
Inviati: 118
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
X La Redazione

Stupendo filmato che purtroppo riapre ferite che non potranno essere sanate.

Massimo ha detto che il contenuto del filmato non intende suggerire l'abbandono delle terapie ufficiali. Anche io sono daccordo con lui!

Quindi la responsabilità me la prendo io!

Nella vita si può accettare e superare che un familiare possa morire a causa di un incidente o per una malattie nota.

Di cancro no!

Essere uccisi dallo Stato no!

Si è contro la pena di morte per gli assasssini e lo Stato uccide milioni di innocenti!

Vedere questi di Striscia, mi manda Rai 3 e quel sapientone che viene presentato come il massimo esperto in oncologia, ti fa rivoltare lo stomaco! Sponsorizzare la chemioterapia sapendo che uccide!

Criticare come se loro avessero la soluzione a portata di mano!

Il bicarbonato può essere pericoloso!

Quella che uccide è la chemioterapia. Non mi stancherò mai di ripeterlo!

Mi dispiace che quando parlo con qualche amico che purtroppo ha questa patologia non vale a nulla dirlo, siamo come tutti drogati, vediamo che si muore come mosche, ma intanto si entra nel circuito e solo alla fine si capisce che si sta morendo per la chemioterapia e che il cancro è un'altra cosa!

La mia posizione è ben nota, quindi non avrei nulla da aggiugere se non il plauso per la meritoria opera di Massimo!

Per tutti i nuovi frequentatori del sito:

Affidatevi al chirurgo e mandate a fare in culo l'oncologo quello è il vostro assassino, non dimenticatelo;

Chiunque vi suggerisce la chemioterapia vi vuole morto!

Anche loro lo ammettono senza timore, la chemioterapia non cura il cancro!

E' solamente palliativa!

E' per questi palliativi sono stati impiegati nel mondo milioni di miliardi di euro!

Avete capito benissimo!Milionii di miliardi di euro!

Questo solo deve bastarvi per farvi capire perchè il bicarbonato non può entrare nella cura dei tumori!

Non sottomettetevi alle terapie chemioterapiche! Uccidono!

Quelle di adesso sono molto più deleterie di quelle del passato!

Ragionateci sopra!

Fate i dovuti paragoni!

Informatevi con chi c'è passato, nessuna famiglia in Italia può dire che non ha il suo morto per cancro!

Sono tutti morti!

Sono falsità e menzogne le statistiche che vi fanno vedere!

Alla fine il malato di cancro muore a causa del cancro!

Quando vi dicono che qualcuno è guarito dal cancro grazie alla chemioterapia, domandatevi solamente perche gli altri milioni che hanno fatto la stessa cura invece sono morti!

Per ogni ipotetico caso di guarigione al mondo ci sono milioni di morti che avevano seguito gli stessi protocolli!

Non credete assolutamente a chiunque vi dice che la chemioterapia aiuta in certi casi, come quello del seno:

Vi sta raccontando un sacco di cazzate! Nessun farmaco ha un effetto curativo dopo cinque anni, cosa è una bomba ad orologeria?

Non credete alle testimonianze che vi fanno vedere in altri siti come quello in cui Simoncini uccide una paziente che aveva il cancro al seno, è una cazzata!

Lo posso dimostrare come e quando vogliono!

Si uccide una persona quando per una malattia cardiaca gli si dice che non c'è bisogno dell'interveto chirurgico se prendi una caramella alla liquirizia al giorno prima dei pasti!

Questo è omicidio!

Quando ad una paziente di cancro gli dici di tentare una cura alternativa gli stai dando una speranza contro la morte certa!

Di cancro si muore se non è curato adeguatamente e la chemioterapia non è la cura adatta!

Pensateci!

Redazione
Inviato: 1/7/2009 11:01  Aggiornato: 1/7/2009 11:25
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
NOCHEMIO: Ti ricordo che le discussioni su Simoncini /cancro si svolgono sotto uno "statuto speciale" di non belligeranza. Se da una parte si rinuncia a proclami di un certo tipo, bisogna anche evitare di aizzare quelli contrapposti.

In ogni caso, non mi sembra necessario imporre conclusioni alle quali può arrivare chiunque da solo, in un senso come nell'altro: un cervello per ragionare ce l'hanno tutti.

Redazione
Inviato: 1/7/2009 11:13  Aggiornato: 1/7/2009 11:13
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Stavo giusto "visitando" il sito della FDA:



Questi sono tutti chemioterapici, btw.

("Primo: non fare danni", disse qualcuno).

tiburon
Inviato: 1/7/2009 11:40  Aggiornato: 1/7/2009 11:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/11/2007
Da:
Inviati: 150
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Ti ricordo che le discussioni su Simoncini /cancro si svolgono sotto uno "statuto speciale" di non belligeranza. Se da una parte si rinuncia a proclami di un certo tipo, bisogna anche evitare di aizzare quelli contrapposti.

Quoto, e stretta di mano per il Buon Massimo.

Alla salomonica attitudine

Lezik85
Inviato: 1/7/2009 12:14  Aggiornato: 1/7/2009 12:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
(L'ultimo cartello che compare nel film dice: "Acquista il DVD - Supporta gli autori )


A proposito Massimo, è già iniziata la distribuzione del film?

tiburon
Inviato: 1/7/2009 12:44  Aggiornato: 1/7/2009 12:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/11/2007
Da:
Inviati: 150
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
domanda. Se non lede la privacy posso sapere se il Dott. Lombardo è iscritto all'ordine dei medici? intendo... ancora? o meglio,

mi rendo conto che così si equivoca: per non far sembrare tendenziosa la mia domanda, il senso è: su di lui si sono abbattute le ire della medicina ufficiale?

Alle lotte titaniche

NOCHEMIO
Inviato: 1/7/2009 13:04  Aggiornato: 1/7/2009 13:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/5/2009
Da:
Inviati: 118
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
X Massimo

La tua conclusione è giustissima in quanto sei il responsabile del sito, ma avrei dei seri dubbi riguardo la nonbelligeranza.

Sicuramente auspicata da te ma è a senso unico.

Negli altri siti fanno polpette sia di te che di Simoncini. E lo sai benissimo!

Sai benissimo come la penso e se devo dirti la verità non sono nemmeno riuscito a vedere tutto il filmato.

Non mi aspettavo di vedere Striscia, Mi manda Rai Tre e il famosissimo oncologo!

Rivederli mi hanno fatto salire il sangue agli occhi!

Per me è impossibile non testimoniare, ma bisogna pur rispettare le tue direttive.

Mi auguro che almeno trovi il coraggio qualche nuovo iscritto di testimoniare la sua esperienza e di considerare l'opportunità Simoncini, appunto come una opportunità!

Mi piacerebbe da parte tua e se non lo hai già fatto, di studiare nelle vie del possibile il "fenomeno" Nacci, del quale non so molto se non quello che saltuariamente ho letto su internet!

Auguri per questa nuova avventura!

Acquisterò sicuramente il DVD e lo farò visionare ai miei conoscenti!

Redazione
Inviato: 1/7/2009 14:46  Aggiornato: 1/7/2009 14:48
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
NOCHEMIO: "Negli altri siti fanno polpette sia di te che di Simoncini."

In casa propria sono tutti bravissimi a "fare a polpette" gli altri. Si inventano le premesse che vogliono loro, e poi "ragionano" su quelle. Persino Attivissimo ci riesce.

Peccato che nessuno sia in grado di tornare qui e spiegarci con precisione il menù di queste "polpette".

°°°

LEZIK: Samo in attesa dei bollini SIAE. Fra una sfera e l'altra ci vorrà una decina di giorni.

spettatore
Inviato: 1/7/2009 15:14  Aggiornato: 1/7/2009 15:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Massimo....grazie!


Lo spettatore

" Lei era il mio nord...il mio sud...il mio est...il mio ovest....."

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
peonia
Inviato: 1/7/2009 16:27  Aggiornato: 1/7/2009 16:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Come mi strazia il cuore non averlo potuto provare su mio figlio! Mi dico e mi ripeto che era destino....
Massimo sara' sicuramente in ottimo lavoro quello che hai fatto, ma dalla mia esperienza saranno poche le persone, terrorizzate dalla M.U. che vorranno
a) vederlo; b) prenderne atto; c) provare la cura...
La Paura, in tutte le sue forme ha avvinghiato sapientamente questa povera umanita' agonizzante....malgrado cio', perseverano nell'ignoranza...
Comunque sia, bravo e in bocca al lupo! Magari mi sbaglio...speriamo

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
utrevolver
Inviato: 1/7/2009 16:57  Aggiornato: 1/7/2009 16:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Non mi aspettavo di vedere Striscia, Mi manda Rai Tre e il famosissimo oncologo!

Sì, oncologo di questo gran paio di patate!

Silver
Inviato: 1/7/2009 17:02  Aggiornato: 1/7/2009 17:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2005
Da: Torino
Inviati: 615
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Bello. Mi piace il trailer.

NOCHEMIO
Inviato: 1/7/2009 17:16  Aggiornato: 1/7/2009 17:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/5/2009
Da:
Inviati: 118
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
X Massimo

Questo no!

Mi hai tappato la bocca e non è possibile che io debba assistere impotente a ultrevolver!

NOCHEMIO

Citazione:
Non mi aspettavo di vedere Striscia, Mi manda Rai Tre e il famosissimo oncologo!


Questo è quello che ho scritto!

Ultrevolver

Citazione:
Sì, oncologo di questo gran paio di patate!


Questo è quello che ha scritto lui godendo!

Questo è quello che avrei voluto scrivere però non posso:

Citazione:
Non mi aspettavo di vedere quei buffoni di Striscia e quei pagliacci

di Mi manda Rai Tre e per completare quel c*****e che si spaccia per oncologo.

E quando c***o ha mai guarito qualcuno sta m****a!


Peccato che non lo posso scrivere! Sennò Massimo s'incazza!

NOCHEMIO
Inviato: 1/7/2009 17:24  Aggiornato: 1/7/2009 17:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/5/2009
Da:
Inviati: 118
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
X Peonia

Capisco e condivido in pieno,

solo chi ha conosciuto in prima persona questa patologia sa che cosa è!

Da quando ho conosciuto questo sito e Massimo a volte riesco a controllare la rabbia.

Ma la vita non è più la stessa!

Nessuna parola può confortare una perdita e quella di una madre che perde il figlio …....

i genitori non dovrebbero mai sopravvivere ai propri figli

Merlino
Inviato: 1/7/2009 19:39  Aggiornato: 1/7/2009 20:33
So tutto
Iscritto: 27/4/2007
Da: roma
Inviati: 25
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Entrando nella sala d'attesa di un qualsiasi reparto oncologico credo sia difficile non accorgersi di trovarsi nel' anticamera del patibolo....dead man walking...l'infermiera molto attenta a mettersi i guanti...prima di sfiorare la "cura" da somministrare...protocolli calibrati per non ucciderti prima della malattia stessa...capita di salvarsi...la sola paura che ti possa tornare è tremenda...la cura propinata ancora di più.

Ieri sera sulla 7 hanno mandato in onda verso le 22.30 un prog. diretto da Cruciani (...la zanzare di radio24) che finalmente riprendeva il discorso della libertà di cura ripercorrendo il caso Di Bella e la (pseudo) sperimentazione fatta dalla casta medica....che lo aveva espulso...cmq un gran bel attacco frontale sia alla pigrizia mentale (...forse dovrei dire malafede) della medicina ufficiale che alle povere ed indifese case farmaceutiche...un quadretto edificante. Cercate di vederlo

Evoco questo programma perché credo che se si vuole sperare di cambiare il sistema occorre puntare in quella direzione, togliendo l'interesse economico di pochi privato dalla ricerca scientifica, specialmente per la salute. Occorre pertanto che lo Stato si prenda carico finalmente della ricerca medica e non solo....soldi che nel giro di pochi anni si riprendono risparmiando sui costi delle cure...in periodo di crisi quali soldi spesi meglio....dimenticavo che nel frattempo abbiamo probabilmente salvato qualche vita...


Massimo, il filmato è buona, non è pesante e penso che non possa non stimolare dubbi e riflessioni profonde...ricordati che la gente è peggio di San Tommaso...i filmati dei testimoni fanno la loro parte ma qualche statistica sui risultati ottenuti non farebbe danno....Simoncini parla bene ed è chiaro nelle sue esposizioni...se hai altri spezzoni dove spiega il suo percorso personale meglio, specifico meglio, può servire....infine dovresti enfatizzare il fatto che sicuramente non lo fa a scopo di lucro...
con stima

Dorian
Inviato: 1/7/2009 19:45  Aggiornato: 1/7/2009 19:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/1/2007
Da:
Inviati: 1275
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Occorre pertanto che lo Stato si prenda carico finalmente della ricerca medica e non solo

Ottima idea.

Tradotto: così oltre a combattere egregiamente la logica del profitto e riempire i Centri di Ricerca Medica in esperte del soffocotto possiamo anche sbattere in galera il primo rompipalle che canta fuori dal coro.

Redazione
Inviato: 1/7/2009 20:39  Aggiornato: 1/7/2009 20:50
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
NOCHEMIO: "Oncologo di questo gran paio di patate" puoi dirlo.

Non mi sembra una frase che aizza lo scontro.

(Puoi anche dire "Quoto Utrevolver!", così fai prima ).

zufus
Inviato: 1/7/2009 20:58  Aggiornato: 1/7/2009 20:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: Roma
Inviati: 43
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Caro Massimo, mi sembra un bellissimo documentario.

Ed è un lavoro importante che, se riuscirà a salvare anche solo qualche essere umano, sottraendolo alla morte "scientificamente approvata" della chemioterapia, ti ripagherà immensamente della fatica.
E degli insulti che hai dovuto sopportare.


NOCHEMIO: "Negli altri siti fanno polpette sia di te che di Simoncini."

Per questa gente provo anche un po' di tristezza, se penso che sono i migliori alleati dei propri becchini.
Che vadano in pasto all'oncologia "ortodossa".
E' il peggior augurio che gli si possa fare.

Non penso positivo, penso diverso.
(I. Sibaldi)
NOCHEMIO
Inviato: 1/7/2009 22:01  Aggiornato: 1/7/2009 22:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/5/2009
Da:
Inviati: 118
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
X Tutti

Io intanto lo inserisco poi Massimo mi dirà se potevo!

°°°

No, non potevi. Il tuo post è stato rimosso.

CERCA DI CAPIRE, visto che scrivo in italiano: nulla che vada nella direzione di uno scontro fra le due "fazioni" deve essere postato.

Se non sei in grado di capire che cosa possa portare allo scontro e cosa no, astieniti dal postare, altrimenti dovrò sospenderti.

E cerca anche di evitare inutili polemiche nei commenti. QUI SI DISCUTE IL CONTENUTO DEGLI ARTICOLI, e basta. Se vuoi altri chiarimenti, chiedimeli in PM.

M.M.

°°°

EDIT: Ti ho lasciato un PM

Redazione
Inviato: 1/7/2009 22:31  Aggiornato: 1/7/2009 22:33
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
PEONIA: "Nessuna parola può confortare una perdita e quella di una madre che perde il figlio"

Se cerchi "conforto" nel senso di "pacche sulla spalla", hai perfettamente ragione.

Guarda però quello che ha saputo fare Hamer, proprio a causa della perdita di un figlio.

Il grande segreto, a mio parere, sta nell'imparare a trasformare le sconfitte in vittorie. Almeno per gli altri. In quel modo credo che una certa consolazione la si possa provare, almeno "in senso lato". Si tratta di trasformare il personale in universale.

Al2012
Inviato: 1/7/2009 22:54  Aggiornato: 1/7/2009 22:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
<< Nella pagina c'è anche un trailer del film. Se qualcuno ha voglia di dirmi cosa ne pensa, lo ringrazio. >>

Ho visto il trailer … mi sembra ottimo …


Ottimo e spero anche utile questo:

"Acquista il DVD - Supporta gli autori”


Comprando i DVD si da un aiuto al sito … e si da anche un segno di riconoscimento all’autore.

Grazie Massimo per il lavoro che hai fatto!!!




°°°°°°°

In merito al dottor Giuseppe Nacci sono ancora in attesa di risposta ad una domanda che nel fra tempo ho dimenticato …….

“Capire … significa trasformare quello che è"
NOCHEMIO
Inviato: 2/7/2009 0:38  Aggiornato: 2/7/2009 0:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/5/2009
Da:
Inviati: 118
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
X Massimo

Ok! Recepito ed assorbito!

Mi dispiace che abbiamo qualcosa similmente in comune!

E per questo non devi mollare e continuare a darci una speranza ed una certezza.

La certezza è che dall'altra parte ci sono dei bastardi che si arricchiscono sulla nostra pelle in maniera vomitevole.

Sicuramente lo saprai meglio di me! ho girato un pò su internet e non ho trovato molte voci che gridano nel deserto!

Tu sei la più forte ed ho notato che in tutti i siti anche quelli favorevoli a Simoncini entra sempre qualcuno che cerca di seminare la zizzanie ed il dubbio, destinandolo ai nuovi arrivati.

Sono questi che bisogna coinvolgere. la lotta è dura, anzi durissima e dalla nostra abbiamo una speranza sovraalimentata dalla rabbia!

Servono guarigioni, ogni nuova guarigione creerà scompiglio sempre più crescente!

La lotta è epocale e stavolta serve un solo vincitore!

Hai una enorme responsabilità! Se non ci fossi tu e non ci fosse internet.....

La chemioterapia non sarebbe minimamente messa in discussione!

Ma adesso anche loro, i più irremovibili sostenitori sono stati costretti a mutare la definizione e questa è una prima vittoria:

La chemioterapia non è più una cura ma un palliativo!

Grazie!

Redazione
Inviato: 2/7/2009 0:51  Aggiornato: 2/7/2009 6:07
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Tratto dal romanzo “Le mie praterie” di John Sauertongue:

Sammy - Vorrei solo che andassi in paese una volta, per vedere quello che sono riusciti …

Ashley - Ti ho già detto che non voglio più sentirne parlare.

Sammy - Lo so, infatti. Volevo solo spiegarti che loro non avrebbero mai potuto...

Ashley - Ne stai parlando.

Sammy - Si, lo so, ma c’è una cosa importante che devi sapere: nessuno di loro …

Fu un colpo secco, rapido e isolato, la fucilata che colpì Sammy proprio nel mezzo della fronte. Poi tornò il silenzio.

Ashley ripose la carabina, emise un sospiro profondo e tornò a leggere il suo libro, come se nulla fosse accaduto.

html5
Inviato: 2/7/2009 3:55  Aggiornato: 2/7/2009 3:55
So tutto
Iscritto: 2/7/2009
Da:
Inviati: 1
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:

Peccato che nessuno sia in grado di tornare qui e spiegarci con precisione il menù di queste "polpette".


Secondo me è più giusto dire che è un peccato che tu abbia bannato quegli individui che tentavano di renderti partecipe della ricetta di queste famose "polpette".
Non c'è rimasto più nessuno quà Massimo, questo forse è il peccato più grande, o forse no.

Tanti saluti.

Redazione
Inviato: 2/7/2009 5:27  Aggiornato: 2/7/2009 6:12
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
HTML5: "Non c'è rimasto più nessuno quà Massimo, questo forse è il peccato più grande"

Il peccato più grande è che tu abbia ripetuto per l'ennesima volta questa BUGIA COMPROVATA.

A parte che c'è stata una amnistia, ma tu sei qui, e non sei bannato. Sei capace di dimostrare le famose polpette, o sei solo capace di parlare, come tutti gli altri?

(Se invece per te "tentare di rendere partecipe" significa diffamare, allora comprati un buon vocabolario, perchè ne hai un estremo bisogno).

°°°

Gli altri utenti sono pregati di NON commentare su questo scambio. Io sono obbligato a rispondere perchè questo signore si è addirittura iscritto apposta per venire a ripetere bugie comprovate. (Curiosamente, sono le stesse bugie che raccontano sui loro siti i "polpettari" da discoteca).

peonia
Inviato: 2/7/2009 8:58  Aggiornato: 2/7/2009 8:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
l grande segreto, a mio parere, sta nell'imparare a trasformare le sconfitte in vittorie. Almeno per gli altri. In quel modo credo che una certa consolazione la si possa provare, almeno "in senso lato". Si tratta di trasformare il personale in universale.


Infatti e' quello che sto cercando di fare, in qualche modo....
(la frase che mi attribuisci era di NOCHEMIO che si rivolgeva a me....)

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
tiburon
Inviato: 2/7/2009 9:14  Aggiornato: 2/7/2009 9:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/11/2007
Da:
Inviati: 150
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Non vedo più dibattito...ma una marcia trionfale...

...spiacevole...

un goccio per me, e per chi ama i convivi e non i branchi...


Redazione
Inviato: 2/7/2009 9:24  Aggiornato: 2/7/2009 9:24
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
TIBURON: "Non vedo più dibattito..."

Forse, come ho suggerito in precedenza, su questo argomento abbiamo già detto tutto quello che avevamo da dire.

tiburon
Inviato: 2/7/2009 11:09  Aggiornato: 2/7/2009 11:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/11/2007
Da:
Inviati: 150
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Forse my friend, forse... quel che mi spiace è che chi ha da 'rimpolpare' non manca di parole; guardati dalle lusinghe come dai sentieri bui...stimo i miei avversari (nella speranza di non avere dei veri nemici) perchè mi rinforzano, o mi portano a riflettere sulle sconfitte.

Ma io sono solo io...

Keep up the good work, ti vedo rinnovato nello spunto e meno rancoroso...e questo almeno mi conforta...

Alla buona cosa...in generale...

edo
Inviato: 2/7/2009 11:57  Aggiornato: 2/7/2009 11:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Non vedo più dibattito..

Tiburon, dipende da cosa siamo disposti a fare per diffondere il dvd.
Se ti piace il dibattito, fatti venire qualche idea!

Redazione
Inviato: 2/7/2009 11:58  Aggiornato: 2/7/2009 11:58
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
TIBURON: guardati dalle lusinghe come dai sentieri bui..

Dalle mei parti dicevano "Guardati dal lupo, guardati dal tasso, guardati dall'uomo con il culo basso." (E' meno elegante, ma credo che il concetto sia molto simile).

Parlando seriamente: io non vedo nessuna marcia trionfale, nè l'ho mai desiderata. Già non consideravo l'11 settembre "una cosa mia", figurati se lo faccio con la faccenda del cancro.

Credo semplicemente che ci sia stato un minimo di chiarimento sull'argomento. Ora conosciamo meglio "pregi e difetti" di Simoncini, e abbiamo capito che nessuno di noi è in grado di stabilire la verità con certezza assoluta.

Buona parte di questo chiarimento è dovuta al fatto che io abbia smesso di "pompare" la questione con toni provocatori, e di questo devo ringraziare chi mi ha invitato a fare un passo indietro.

Siamo tutti qui per imparare, io per primo.

YesMan
Inviato: 2/7/2009 14:19  Aggiornato: 2/7/2009 14:19
So tutto
Iscritto: 2/7/2009
Da:
Inviati: 6
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
"Grande, votiamolo!"

P.S.
saluti a tutti!

NOCHEMIO
Inviato: 2/7/2009 15:01  Aggiornato: 2/7/2009 15:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/5/2009
Da:
Inviati: 118
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
X Massimo

Citazione:
Credo semplicemente che ci sia stato un minimo di chiarimento sull'argomento. Ora conosciamo meglio "pregi e difetti" di Simoncini, e abbiamo capito che nessuno di noi è in grado di stabilire la verità con certezza assoluta.


Se questa è la tua conclusione non posso certo controbatterla!

Tu hai riscosso l'attenzione di parecchi utentii per alcuni filmati dove un signore di nome Simoncini dice di aver trovato la soluzione al problema cancro.

Un piccolo polverone che sembra per il momento non disturbare più di tanto la M.U.

Quella che sembra una realtà stravolgente in effetti è una effimera realtà virtuale.

Nel mondo si continua a morire di cancro e si continua la somministrazione della chemioterapia.

Lo scoop, se vogliamo chiamarlo così, non è la cura che può essere più o meno valida e discussa all'infinito, ma la causa !

Stabilire la causa è quello che i ricercatori di tutto il mondo hanno cercato di chiarire in cento anni di medicina moderna!

Simoncini espone chiaramente la sua teoria e la cura è conseguenziale al fatto che la candida viene eliminata dal bicarbonato.

Il fatto che innumerevoli ostacoli di ogni ordine e tipo impediscano l'applicazione pratica della terapia, non significa che in linea ipotetica non si possa dichiarare che la terapia funzioni (lo so che una assurdità! La teoria come la chemioterapia non ha mai curato nessuno!).

Specialmente se qualcuno ha avuto modo di verificare con le dovute competenze le testimonianze di chi ha applicato su di se questa terapia!

Chi ha fatto le riprese saprà se chi sta testimoniando è affidabile oppure no? Sto sbagliando?

Massimo, stiamo parlando di cancro e tu sai benissimo di cosa stiamo parlando!

Se qualcuno viene da me affetto da un carcinoma epatico documentato e trattato dalla M.U. e dopo le somministrazioni di bicarbonato questo sparisce, io non avrei alcun timore a dichiarare che dopo la somministrazione del bicarbonato si è verificato questo stravolgimento con i documenti ufficiali alla mano! Dovranno essere i dottori a spiegarmi come mai si è verificato ciò! Di fronte un fatto c'è poco da gridare al miracolo!

Ho dichiarato che nel mio caso un condiloma è sparito con l'applicazione della tintura di iodio e che quindi avrei evitato un piccolo intervento fastidioso come è stato quello precedente, quindi non ho timore a dichiarare a chi ha un condiloma prima di sottoporsi all'intervento faccia questa prova, se sparisce ha risparmiato un fastidio, se non sparisce potrà sempre rivolgersi alle strutture ospedaliere! Non ti cambia nulla perchè se ci sono risultati li vedrai in maniera immediata, non dopo mesi che potrebbero essere determinanti per l'ulteriore sviluppo della patologia!

La tintura di iodio Simoncini la consiglia per il melanoma, da lì ho preso lo spunto e mi sono convinto di usarlo in una patologia che ne è lontana parente!

Vi assicuro che già fare questa operazione è un vero parto mentale ed ideologico e si tratta di una fesseria tutto sommato! Figuriamoci nel caso di un cancro!


Sai benissimo che la mia posizione è indirettamente ProSimoncini ma è sicuramente contro la Chemioterapia!

Sono convinto che in natura esistono tutti i rimedi per combattere tutti i mali naturali (non quelli creati dall'uomo!). Da questo scaturisce una personale speranza nelle esposizioni di Simoncini, e credetemi nel pianeta cancro una speranza è già una conquista!

brio
Inviato: 2/7/2009 16:06  Aggiornato: 2/7/2009 16:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/6/2009
Da:
Inviati: 189
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
So che questo non dimostra niente ma, cercando sul web, ho trovato questa descrizione del cancro del castagno che assomiglia in modo impressionante a quella che da Simoncini.

Cos'è il cancro del castagno
Il motivo che nella seconda metà del XX° secolo stimolò un'intensa attività di ricerca nei boschi del Sud delle Alpi fu un fungo parassita, la Cryphonectria parasitica, vettore del cancro corticale del castagno. Questo organismo penetra nella sua vittima attraverso rotture di rami, punti di innesto o altre ferite e lesioni presenti nella corteccia. Il castagno colpito cerca di cicatrizzare i tessuti danneggiati, creando delle incrostazioni della corteccia, che danno il nome alla malattia.

Lezik85
Inviato: 2/7/2009 19:09  Aggiornato: 2/7/2009 19:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Il castagno colpito cerca di cicatrizzare i tessuti danneggiati, creando delle incrostazioni della corteccia


Così facendo gli alberi, infatti, si privano di alcune zone del loro fusto (a volte anche zone molto estese), e nonostante tutto riescono a sopravvivere tranquillamente.

Questo è la loro tecnica di routine usata per arginare patogeni molto invasivi; sacrificano porzioni "se stessi" nel tentativo di isolare l'ospite indesiderato.

Non so se si possa applicare all'uomo, poichè il fine ultimo degli alberi è sacrificare un pezzo del loro corpo...

edo
Inviato: 2/7/2009 19:21  Aggiornato: 2/7/2009 19:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Brio: So che questo non dimostra niente ma,

...Ma è un'ottima intuizione!! Per quanto ricordi qualunque forma cancerosa nei vegetali è associata a un fungo.

Grazie Brio.

actarus71
Inviato: 2/7/2009 21:34  Aggiornato: 2/7/2009 21:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 145
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
NOCHEMIO
mi permetto di fare un osservazione.
Dimostri con i tuoi interventi in questo thread di essere a dir poco indignato epr il fatto che il sistema mediatico bocci o ridicolizzi con i programmi televisivi la cura che almeno in certi casi sembra confermare la sua efficacia e allo stesso tempo adori e sostieni politicamente la persona che usa questo mezzo di informazione in maniera cosi' "esemplare" in questi anni, a favore del suo movimento ideologico, favorevole alle lobby di potere ....
Non penso di risultare offensivo facendoti osservare questa incoerenza.


Grazie Massimo per renderci note queste informazioni

NOCHEMIO
Inviato: 2/7/2009 22:21  Aggiornato: 2/7/2009 22:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/5/2009
Da:
Inviati: 118
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
XActarus

Citazione:
mi permetto di fare un osservazione. Dimostri con i tuoi interventi in questo thread di essere a dir poco indignato epr il fatto che il sistema mediatico bocci o ridicolizzi con i programmi televisivi la cura che almeno in certi casi sembra confermare la sua efficacia e allo stesso tempo adori e sostieni politicamente la persona che usa questo mezzo di informazione in maniera cosi' "esemplare" in questi anni, a favore del suo movimento ideologico, favorevole alle lobby di potere .... Non penso di risultare offensivo facendoti osservare questa incoerenza.

Grazie Massimo per renderci note queste informazioni


Ti chiedo cortesemente di lasciare fuori da questo thread la politica.

Grazie!

P.S. Almeno con me!

Dorian
Inviato: 2/7/2009 23:07  Aggiornato: 2/7/2009 23:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/1/2007
Da:
Inviati: 1275
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Dimostri con i tuoi interventi in questo thread di essere a dir poco indignato epr il fatto che il sistema mediatico bocci o ridicolizzi con i programmi televisivi la cura che almeno in certi casi sembra confermare la sua efficacia e allo stesso tempo adori e sostieni politicamente la persona che usa questo mezzo di informazione in maniera cosi' "esemplare

mavalà nochemio è troll poliedrico: in un post appoggia le cure alternative e in un altro si definisce fervente sostenitore del gran pappone e del suo disegno "politico". Nel quale disegno politico c'è per esempio - ottima cura alternativa - la galera per chi osasse anche solo discutere (a voce) dell'argomento.

Ti chiedo cortesemente di lasciare fuori da questo thread la politica.

Per carità ci mancherebbe: cosa potrebbe centrare il discutere di terapie alternative con il tentativo di vietare di parlarne?

thread che vai, nochemio che trovi!
Farsi prendere per il culo da te è divertentissimo.
E che impegno ci metti..
Ma non hai altro da fare nella vita?

actarus71
Inviato: 2/7/2009 23:10  Aggiornato: 2/7/2009 23:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 145
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
xNOCHEMIO
Lo faccio senza alcun problema.
Ma non credere che non ci sia quanto meno correita' della politica in merito a condotte terapeutiche fallimentari avvallate negli anni.
Ovviamente a te la la liberta' di considerare ogni argomento a tenuta stagna (per questioni di comodo)
Buona conversazione

Ed ancora grazie Massimo per aver reso noto il caso Simoncini a noi utenti di Luogocomune.

NOCHEMIO
Inviato: 2/7/2009 23:15  Aggiornato: 2/7/2009 23:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/5/2009
Da:
Inviati: 118
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Qualcosa non funziona!

Secondo la M.U. Il cancro è determinato da una cellula impazzita che tende a replicarsi all'infinito!

Perchè secondo me che non sono medico questa dichiarazione non potrà mai essere vera?

Innanzituto dall'origine!

Una cellula normale nasce, cresce, muore!

Una cellula cancerogena nasce, cresce, non muore!

Non abbiamo scopertol'origine del cancro però abbiamo scoperto il segreto dell'immortalità!

Poiché questa cellula cancerogena è originata da una cellula normale impazzita, non riesco a trovare alcuna equivalenza tra la mortalità della prima e l'immortalità della seconda!

Per uccidere una cellula normale non è che ci voglia molto!

Ma andiamo ad analizzare cosa riescono a proporre nella M.U.

Nonostante la cellula cancerogena sia una supercellula ha bisogno di nutrirsi e per far ciò riesce a crearsi da sé un vero è proprio sistema sanguigno, da premettere che improvvisamente il nostro sistema immunitario è completamente rincoglionito!

Comunque diamo per scontata questa follia!

Cosa succede se interrompiamoil flusso sanguigno che alimenta le cellule ed i tessuti da queste composte?

Una sola parola! Cangrena!

E' contagiosa o si diffonde in altre parti del corpo?

No, se fermata in tempo!

Si ripresenta nel tempo?
No!

Cosa succede se interrompiamo il flusso sanguigno che alimenta le cellule cancerogene?
Nulla, continuano a replicarsi!

Allora sono anaerobiche?
Bisogna decidersi se sono anaerobiche non hanno bisogno di sangue!

Ma potrebbero esserlo?
Abbiamo delle cellule così rincoglionite che non solo sono capaci di originare cellule immortali, ma che da aerobiche diventano anaerobiche ed al contrario secondo la necessità!

Ma se siamo fatti così meritiamo di morire!

Se prendi un fiammifero e l'avvicini ad una cellula cosa succede?
Muore e muore in tutte le sue componennti, non è più capace di replicarsi!

Se prendi un fiammifero e l'avvicini ad una cellula cancerogena cosa succede?
Secondo la M.U. Non muore e si replica ugualmente!

Come mai?
Bisogna chiederlo a loro, visto che è un ragionamento tipico della termoablazione!

Cosa sono le metastasi?
Delle cellule sconfitte che vanno a replicarsi altrove!

Secondo la M.U. Le cellule aerobiche del cancro che però sono nello stesso tempo anaerobiche sfruttano il nostro flusso sanguigno per attaccare un organo sano e farne scempio!

In tutto questo il nostro sistema immunitario rimane sempre a guardare!

Aspetto correzioni a queste scempiaggini che vorrebbero farci ingoiare!

Ma sembra che dentro di noi ci sono cellule che si trasformano in animali da preda?

Io direi microrganismi! Non si può spiegare altrimenti sennò come sia possibile che ciò che distrugge una cellula sana non faccia altrettento con una cellula ibrida, che in quanto tale non potrà mai essere più forte di quella che l'ha originata!

Ho usato l'insetticida per formiche e le formiche sono morte, ho usato nuovamente l'insetticida su un fungo e quello mi è cresciuto più rigoglioso! Ne avevo si somministrare insetticida!

Ho tagliato il fungo e finalmente l'ho eliminato, sono ritornato dopo una settimana e ne ho trovati altri dieci!

E pensare che sono almeno cento anni che taglio funghi e cambio insetticida! Ma questi crescono sempre!

Lezik85
Inviato: 3/7/2009 0:01  Aggiornato: 3/7/2009 1:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Non abbiamo scopertol'origine del cancro però abbiamo scoperto il segreto dell'immortalità!


Saremmo immortali solo se i nostri neuroni potrebbero replicarsi e il nostro corpo non producesse in eccesso alcune sostanze neurotossiche.

Citazione:
... da premettere che improvvisamente il nostro sistema immunitario è completamente rincoglionito!


Le cellule tumorali sono simili a quelle normali; nonostante la loro mutazione le renda diverse il sistema immunitario continua a considerarle self (proprie dell'organismo e non estranee).

Citazione:
Bisogna decidersi se sono anaerobiche non hanno bisogno di sangue!


A parte che per il trasporto nei vari distretti dell'organismo, il sangue porta anche gli zuccheri necessari per la respirazione anaerobia (fermentazione).

EDIT:

Citazione:
Abbiamo delle cellule così rincoglionite che non solo sono capaci di originare cellule immortali, ma che da aerobiche diventano anaerobiche ed al contrario secondo la necessità


I batteri sono in grado di attuare reversibilmente le ambedue condizioni (aerobiosi-anaerobiosi), le cellule animali no. Queste ultime, comunque, solo in presenza di particolari enzimi indotti dall'esterno posso invertire il meccanismo e non per necessità.

tiburon
Inviato: 3/7/2009 0:54  Aggiornato: 3/7/2009 0:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/11/2007
Da:
Inviati: 150
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
no chemio vecchio mio...

Come mai ti si è infocata tutta sta passione adesso?

Dici che un pò di pacatezza nuocerebbe al dibattito?

Fatti un goccio, rilassati, sono tutti amici

Alle quiete discussioni, ai migliori confronti

peonia
Inviato: 3/7/2009 8:40  Aggiornato: 3/7/2009 8:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Scusa la domanda indiscreta Tiburon, serve a me, sei un medico?

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
tiburon
Inviato: 3/7/2009 9:00  Aggiornato: 3/7/2009 9:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/11/2007
Da:
Inviati: 150
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
non in questa vita.

In passato forse, nel 700

Alla reincarnazione e la metempsicosi

NOCHEMIO
Inviato: 3/7/2009 10:49  Aggiornato: 3/7/2009 10:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/5/2009
Da:
Inviati: 118
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Xlezik85

Mi dispiace ma non posso accettare le tue risposte.

Non hai risposto a tutti gli altri quesiti, tipo come mai praticando la termoablazione si manifestano le metastasi e il cancro non viene eliminato nemmeno dove si pratica?

Citazione:
Saremmo immortali solo se i nostri neuroni potrebbero replicarsi e il nostro corpo non producesse in eccesso alcune sostanze neurotossiche.


Non ho parlato di immortalità dei neuroni ma di quella che la M.U. attribuisce alla cellula tumorale che si replica all'infinito. Forse per dare l'immagine di qualcosa di tremendo che non si può sconfiggere. Praticamente una balla!

Citazione:
Le cellule tumorali sono simili a quelle normali; nonostante la loro mutazione le renda diverse il sistema immunitario continua a considerarle self (proprie dell'organismo e non estranee).


Soluzione di comodo che usa la M.U. Perchè è in alto mare nella ricerca! Il fatto straordinario è che capiscono tutti i meccanismi che permettono la vittoria al cancro, sanno che il sistema immunitario non le attacca, sanno anche il perchè, però ancora non sanno come è costituita la cellula cancerogena (avrebbero la cura non pensi?)

Citazione:
A parte che per il trasporto nei vari distretti dell'organismo, il sangue porta anche gli zuccheri necessari per la respirazione anaerobia (fermentazione).


La cellula cancerogena sara ibrida ma si comporta da cellula, tanto è che (per la M.U.) si fornisce di un autonomo sistema circolatorio, giusta premessa per la produzione e sperimentazione di farmaci che interrompano questo sistema e condurre al suicidio le cellule. Risultato: Un fallimento! La prossima volta andrà meglio peccato che occorrono almeno altri 5 anni!

Io sono convinto di questo:

Ho usato l'insetticida per formiche e le formiche sono morte, ho usato nuovamente l'insetticida su un fungo e quello mi è cresciuto più rigoglioso! Ne avevo si somministrare insetticida!

Ho tagliato il fungo e finalmente l'ho eliminato, sono ritornato dopo una settimana e ne ho trovati altri dieci!

E pensare che sono almeno cento anni che taglio funghi e cambio insetticida! Ma questi crescono sempre!

Lezik85
Inviato: 3/7/2009 11:19  Aggiornato: 3/7/2009 11:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
@ NOCHEMIO

Citazione:
come mai praticando la termoablazione si manifestano le metastasi e il cancro non viene eliminato nemmeno dove si pratica?


Perchè forse è una pratica fallimentare? Anche se per tumori a scarsa malignità, vale a dire poco inclini a formare metastasi, può risultare vittoriosa.

Citazione:
Non ho parlato di immortalità dei neuroni ma di quella che la M.U. attribuisce alla cellula tumorale che si replica all'infinito


Lo so. Il mio era un esempio. Una critica verso il termine usato da te nella fattispecie.

Citazione:
Forse per dare l'immagine di qualcosa di tremendo che non si può sconfiggere


Non credo. Nonostante arranchi molto la ricerca (per motivi che ben saprai), ci sono casi di guarigione anche nella M.U. (nonostante le pratiche adottate, ahimè, siano più che altro dei veleni).

Citazione:
Soluzione di comodo che usa la M.U. Perchè è in alto mare nella ricerca! Il fatto straordinario è che capiscono tutti i meccanismi che permettono la vittoria al cancro, sanno che il sistema immunitario non le attacca, sanno anche il perchè, però ancora non sanno come è costituita la cellula cancerogena (avrebbero la cura non pensi?)


Andiamo nel particolare allora. Il danno è a livello genetico. I sistema immunitario usa come discriminante i recettori di membrana per il riconoscimento di cellule self e non self. La cellula mutata mantiene gli stessi recettori di membrana di una cellula normale. Come potrebbe mai il sistema immunitario riconoscerla come non-self?

Citazione:
A parte che per il trasporto nei vari distretti dell'organismo, il sangue porta anche gli zuccheri necessari per la respirazione anaerobia (fermentazione).

La cellula cancerogena sara ibrida ma si comporta da cellula, tanto è che (per la M.U.) si fornisce di un autonomo sistema circolatorio, giusta premessa per la produzione e sperimentazione di farmaci che interrompano questo sistema e condurre al suicidio le cellule. Risultato: Un fallimento!


Potrà anche essere un fallimento ma io ti ho detto il perchè gli serva il sangue. Ti potrei anche spiegare come il tumore crea nuovi vasi e dove la ricerca cerca di bloccare la genesi di nuovi vasi, ma scenderemmo troppo nel tecnico.


EDIT:

Citazione:
E pensare che sono almeno cento anni che taglio funghi e cambio insetticida! Ma questi crescono sempre!


Insetticida? Forse dovresti provare un fungicida

NOCHEMIO
Inviato: 3/7/2009 13:45  Aggiornato: 3/7/2009 13:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/5/2009
Da:
Inviati: 118
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
X Massimo

non posso considerare troll chi ha ben 1240 messaggi inviati nel tuo sito e che corrisponde al nick di Dorian!

E' doveroso rispondere finchè si rientra nei binari della civiltà ed ho anche sopportato il suo turpiloquio (tanto è di moda per i poveri di intelletto!).

Mi lancia e lo ha fatto ripetutamente un'accusa di trollismo!

L'ultima non la posso digerire e la passo alla tua attenzione, perchè mi interessa sapere la realtà di come è veramente gestito questo sito.

Adesso sei costretto a prendere una posizione, visti i predicozzi che elargisci e un paio anche a me!

Posso sopportare questo?

Citazione:
Il contesto, come vado a ripetere da tempo, è invece palese: sei un troll, poco credibile ma con molto tempo da perdere nell'insozzare il forum di "ciarpame senza pudore"

(incluso prendere per il culo chi ha avuto in famiglia tragiche storie di cancro).


Citazione:
Oppure: hai qualcosa di meglio da fare nella vita che scassare la minkia sui forum?


Non è una questione vitale stare nel forum, sono ben altri i problemi nella vita!

Grazie in ogni caso!

Merlino
Inviato: 3/7/2009 14:41  Aggiornato: 3/7/2009 14:56
So tutto
Iscritto: 27/4/2007
Da: roma
Inviati: 25
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
X Dorian

Occorre pertanto che lo Stato si prenda carico finalmente della ricerca medica e non solo

Ottima idea.

Tradotto: così oltre a combattere egregiamente la logica del profitto e riempire i Centri di Ricerca Medica in esperte del soffocotto possiamo anche sbattere in galera il primo rompipalle che canta fuori dal coro.

.....
Mi piace il sarcasmo...tu come la vedi? non esiste un correlazione tra la medicina ufficiale e le case farmaceutiche? se si come interromperla? lo Stato non va bene per la ricerca? chi altro proponi?
grazie

tiburon
Inviato: 3/7/2009 14:43  Aggiornato: 3/7/2009 14:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/11/2007
Da:
Inviati: 150
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
No chemio... vecchio mio...

Probabilmente la tua furia cieca ti ha allontanato un pò dal fulcro della discussione; dai l'impressione di star prendendola sul personale.

So per esperienza che chiunque -non medico- si interessa di cancro lo fa per fobia od esperienza più o meno diretta,mentre tutti gli altri vivono la propria vita nello spensierato fatalismo, e non per questo sono da biasimare.

A volte purtroppo ti inerpichi in discussioni che vanno un pò 'oltre' le conoscenze dell'uomo della strada, col risultato di sembrare tendenzioso o superficiale, o sinteticamente per il forum 'troll'.

Sono convinto della tua sostanziale buona fede; ma vorrei ti concentrassi, e cercassi di mostrare a tutti le motivazioni del tuo sostegno incondizionato alla ipotesi fungina; tenendo presente che al terzo millennio e con la microscopia elettronica che arriva fino al subcellulare, l'individuazione della candida nel nucleo tumorale dovrebbe essere evidente quanto un tir in chiesa.

ne approfitto anche per riproporre un altro quesito prima ignorato: il medico che afferma di essersi curato con il bicarbonato secondo i dettami simonciniani è, è stato o era nell'ordine dei medici? lo chiedo perchè non sono riuscito a trovarlo nell'albo on line -in cui sono anche medici che conosco e che di fatto dovrebbero cambiare mestiere-; quindi la M.U. potrebbe essersi abbattuta anche su di lui... oppure...

Ai ragionevoli dubbi, alle belle inchieste.

Merlino
Inviato: 3/7/2009 14:44  Aggiornato: 3/7/2009 14:51
So tutto
Iscritto: 27/4/2007
Da: roma
Inviati: 25
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
.

NOCHEMIO
Inviato: 3/7/2009 18:32  Aggiornato: 3/7/2009 18:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/5/2009
Da:
Inviati: 118
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Xtiburon

quello che mi interessa è cercare di non far spegnere la discussione per come mi è sembrato di capire da ciò che ha scritto Massimo e da come hai cercato di demotivare tu!

Quello che mi auguro è l'intervento di altri utenti, chissà che non arrivi qualcuno che abbia qualcosa di veramente interessante da aggiungere!

Di siti come questo non ce ne sono molti e se si spegnerà l'interesse su Simoncini e la medicina alternativa, beh! Solo allora potrai brindare!

Giuste le tue osservazioni, cosa mi offri in cambio di Simoncini?

Un microscopio? Nelle passate discussioni ho scritto e riportato cosa trovavano tagliando un tumore, una sostanza bianca e il suo liquame veniva definito il latte del cancro e questo veniva sostenuto nel 1903 epoca per nulla sospetta.

Nel 1903 il cancro si diffondeva per mezzo dei germi ed era considerata una malattia cattiva (mortale) dove piuttosto che al medico era meglio affidarsi alla grazia divina!

Non credo di avere dubbi nel sostenere che quel liquame bianco era la candida!

Trattandosi di un testo universitario significava che in ogni tumore che loro sezionavano riscontravano sempre questa sostanza bianca, non avrebbero avuto alcun motivo di insegnarlo nelle università sia italiane che estere!

Io sono ProSimoncini per il semplice fatto che le sue teorie sono molto più “intelligenti” di quelle presentate dalla M.U. Che dispone di microscopi ultramoderni.

Ma come mai non sapete perchè si forma il cancro?

Citazione:
ne approfitto anche per riproporre un altro quesito prima ignorato: il medico che afferma di essersi curato con il bicarbonato secondo i dettami simonciniani è, è stato o era nell'ordine dei medici? lo chiedo perchè non sono riuscito a trovarlo nell'albo on line -in cui sono anche medici che conosco e che di fatto dovrebbero cambiare mestiere-; quindi la M.U. potrebbe essersi abbattuta anche su di lui... oppure...


Qui deve rispondere Massimo, però la domanda giusta dovrebbe essere, quel medico è ancora vivo?

Se parli di quello di Palermo era combinato male secondo la sua testimonianza, aveva un cancro che non perdona (ai polmoni con sospetta metastasi al fegato).

Sinceramente è una questione che potrebbe interessare tutti!

Riguardo le testimonianze se non sono affidabili quelle di Simoncini dove in gioco possono esserci 1 euro di bicarbonato, non capisco perchè dovrebbero essere attendibili quelle presentate dalla M.U. dove in gioco ci sono milioni di miliardi?

Io personalmente ho un elenco di morti per cancro che si allunga ogni giorno di più. Nessun sopravissuto! Malattia decorso morte nulla di più o di meno!

Dorian
Inviato: 3/7/2009 19:02  Aggiornato: 3/7/2009 19:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/1/2007
Da:
Inviati: 1275
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Merlino:

non esiste un correlazione tra la medicina ufficiale e le case farmaceutiche?

Ma se anche esistesse non vedo la correlazione tra Stato e medicina alternativa a parte la volontà del primo di vietare discussioni sulla seconda.

se si come interromperla?

Lasciando che la gente possa liberamente scegliere anche i clisteri di bicarbonato di sodio. Se preferisce.

lo Stato non va bene per la ricerca?

Non saprei.. secondo te in cosa eccelle lo Stato?

ELFLACO
Inviato: 3/7/2009 19:07  Aggiornato: 3/7/2009 19:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
x Tiburon


Ecco risolto il mistero

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
NOCHEMIO
Inviato: 3/7/2009 19:44  Aggiornato: 3/7/2009 19:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/5/2009
Da:
Inviati: 118
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Xtiburon

Questa non me l'aspettavo da te!

Beccato con le mani sporche di nutella!

E' meno male che disponi di una banca dati che ogni tanto presti alla CIA!

ELFLACO 1 – Tiburon 0

Il Dottore Palermitano esiste!

Un primo teorema è stato smantellato, il dottore esiste ed anche la sua reputazione!

Adesso serve sapere se è pure vivo!

Merlino
Inviato: 3/7/2009 21:27  Aggiornato: 3/7/2009 21:27
So tutto
Iscritto: 27/4/2007
Da: roma
Inviati: 25
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Dorian

leggo forti perplessità sullo Stato, la sua utilità... Ti prego però di non confondere tra lo Stato e la condizione patologica in cui si trovano le democrazie partitocratiche attuali...se una idea è buona ma chi la applica è un cialtrone, l'idea rimane buona...noi cittadini abbiamo la facoltà di non votarli questi bravi ragazzi....se solo non si pensasse unicamente al proprio interesse nel breve e mai a quello generale...

Ma se anche esistesse non vedo la correlazione tra Stato e medicina alternativa a parte la volontà del primo di vietare discussioni sulla seconda.

Intanto se esistesse questa correlazione sono cavoli perché significa che la medicina ufficiale non è libera ma funzionale ad un disegno che non mira a curarci...dunque va spezzata.
Tra Stato e medicina alternativa, anche se non mi sembra di averne parlato, ti vorrei ricordare che compete allo Stato (...vedi costituzione) decidere se riconoscerla e dunque pagarne le cure ai cittadini oltre ad evitare che qualche medico "curioso" sia radiato.

Mi rispondi che per spezzare l'ingerenza delle case farmaceutiche proponi....
Lasciando che la gente possa liberamente scegliere anche i clisteri di bicarbonato di sodio. Se preferisce.

"Se preferisce" in che senso ? libertà oppure anarchia di cura? in ogni caso anche qui devi cambiare leggi e altro...ti ritrovi lo Stato pure qui.

Il senso del mio intervento era per evidenziare il ruolo cruciale di una ricerca medica (...e non solo) indipendente e a fondo perduto. Ritengo che solo una sanità pubblica efficiente, meritocratica e " aperta" possa permettersi una logica del genere.

redna
Inviato: 3/7/2009 22:00  Aggiornato: 3/7/2009 22:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Tra Stato e medicina alternativa, anche se non mi sembra di averne parlato, ti vorrei ricordare che compete allo Stato (...vedi costituzione) decidere se riconoscerla e dunque pagarne le cure ai cittadini oltre ad evitare che qualche medico "curioso" sia radiato.


allo stato spetterebbe anche avere una sanità efficiente....poi potrebbe decidere se riconoscere o meno la medicina alternativa.
Nel frattempo, visto che incassa soldi dai cittadini, dovrebbe anche fornire cibo adegato ai malati ....invece di pensare a CHI dare appalti per la fornitura di cibo:
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=17028

Nella sanità pubblica ci sono problemi di base irrisolti.Probabilmente i problemi più complessi, come la medicina alternativa, non sono ANCORA alla portata di quelli che ora la gestiscono.



Vermi, scarafaggi, pezzi di plastica e addirittura un dente. Sono gli episodici e indigesti «contorni» che i pazienti dell’ospedale delle Molinette si sarebbero ritrovati nel piatto in questi anni. Giorni fa il sindacato della Cgil Fp aveva denunciato l’inadeguatezza «qualitativa e quantitativa» dei pasti forniti dalla Gemeaz Cusin Ristorazione, colosso del settore che dal 2001 gestisce il servizio mensa dell’ospedale torinese. Per quelle dichiarazioni il sindacalista Francesco Cartellà è stato citato in giudizio per danni dalla ditta appaltatrice. Ma ora, spulciando il carteggio interno che ormai da tempo esiste tra appaltante e appaltatore, emergono questioni ben più corpose.

«I pazienti fragili, per i quali spesso viene prescritta la dieta cremosa oppure liquida (anziani, anoressici, oncologici, post-chirurgici, disfagici, settici...) vengono gravemente iponutriti, e ciò risulta particolarmente preoccupante in quanto è dimostrato che l’alterazione dello stato nutrizionale è fattore di maggiore morbilità e mortalità». Parole pesanti. Che però non sembrano essere state colte dalla direzione. L’Economato si lamenta dei minori costi ottenuti da Gemeaz per la riduzione di 614 ore settimanali del personale rispetto all’appalto, dei minori costi sostenuti dalla ditta per derattizzazioni e disinfestazioni, dei maggiori costi dell’ospedale sostenuti per integrare le diete dei degenti con integratori alimentari, dei quasi quattro milioni non pagati dalla Gemeaz all’ospedale per utenze e bollette, della reticenza dell’azienda nel consegnare documenti relativi al personale assunto oppure alle marche dei prodotti acquistati dalla Gemeaz.

Risolvere il contratto tout court ci avrebbe messo in una guerra, con richiesta di danni da parte di Gemeaz non solo per mancati introiti (il riferimento è al numero di posti letto diminuiti), ma anche per l’eventuale sua esclusione alla futura gara d’appalto. Inoltre gestire 1400 pasti al giorno è una cosa complessa, non si può cambiare ditta dall’oggi al domani».
.....sono sempre i malati che ci vanno di mezzo.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Redazione
Inviato: 3/7/2009 22:19  Aggiornato: 3/7/2009 22:19
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
NOCHEMIO: “L'ultima non la posso digerire e la passo alla tua attenzione, perchè mi interessa sapere la realtà di come è veramente gestito questo sito. Adesso sei costretto a prendere una posizione, visti i predicozzi che elargisci e un paio anche a me!”

Benissimo, sei stato sospeso. Ti avevo avvisato in precedenza di non usare il thread per le questioni personali. Voglio inoltre aiutarti a digerire, per cui l’ho fatto anche nel tuo interesse. Potrai tornare a postare, se lo vorrai, fra un pò di tempo.

°°°

A chi si stava divertendo a discutere con nochemio: spiacente, ma è stato lui a chiedermi di prendere posizione. E visto che il “predicozzo” non gli era bastato, ora sa “come gestisco questo sito”: tenendo fede alle mie promesse.

Redazione
Inviato: 3/7/2009 22:25  Aggiornato: 3/7/2009 22:25
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
TIBURON: "Ai ragionevoli dubbi, alle belle inchieste."

Trovo il tuo "ragionevole dubbio" (sull'esistenza del medico) una squallida meschinità, e lascio interamente a te il piacere della tua bevuta.

A sua volta, dire "le belle inchieste" mentre alimenti dubbi del genere è disgustosamente ipocrita.

vulcan
Inviato: 3/7/2009 23:59  Aggiornato: 3/7/2009 23:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
REDAZIONE / “Questo film non intende promuovere la validità di una qualunque cura rispetto ad altre, nè vuole suggerire l'abbandono di eventuali terapie in corso a favore di altre. E' un lavoro di carattere puramente storico/informativo, non scientifico, e non intende in ogni caso essere esaustivo”.


Complimenti a massimo per la capacità di assemblaggio logica del filmato che può rendere un messaggio più o meno incisivo più o meno convincente. Particolarmente importante la nota in citazione, anche perché si evita in questo modo di esporre il fianco a critiche scontate che niente hanno a che fare con il cuore del problema.

Non essendo per l’appunto un filmato con pretesa scientifica (che altrimenti sarebbe un noioso “testo scientifico che srotola dati tecnici, esami istologici, referti strumentali etc ) ma solo con carattere propositivo su di una nuova possibilità scientifica, è altrettanto doveroso essere prudenti nell’esprimere certezze riguardo a questa possibilità, non solo con gli altri, ma anche con se stessi.

A questa affermazione sicuramente fanno eccezione
coloro che hanno testimoniato direttamente, per ovvie ragioni.

Non voglio raffreddare gli entusiasmi con il mio post , ognuno può trarre le proprie conclusioni alla visione del filmato dando o togliendo rilievo a dati o elementi che ritiene più o meno importanti. Questo è anche ciò che io faccio.

L’ipotesi fungina (e lascio volutamente da parte considerazioni su chemio MU e storture varie attenendomi al titolo indicato da Massimo), come teoria unica del cancro è fortemente gravata già alla nascita di una catena significativa di molti dati oggettivi
(non pochi, bensì moltissimi dati scientifici )che tenderebbero a smentirla.

Nonostante essa sia , se considerata nel suo insieme come teoria, coerente a se stessa. Ma anche se una teoria può apparire brillante o intelligente, proprio grazie ai microscopi elettronici può essere smontata o validata con facilità. Perciò se in giro anche nella MU ci sono dei “tonti”, state tranquilli che prima o poi verranno smascherati!

D’altra parte, qualcuno può obiettare che le testimonianze esistono,! IO personalmente ne riconosco un valore propositivo molto forte, nonostante propenda da sempre per una infondatezza della teoria unica.
SE la teoria unica è considerata errata , allora giustamente bisogna ridare significato alle testimonianze e se vi è una catena di testimonianze e queste vengono valutate attentamente e con precisione nei dati scientifici che ne sono alla base, e queste sono ritenute , testimonianze attendibili, allora è possibile che queste contengono qualche tipo di verità da capire… in ogni caso da sole, cosi come episodi di vita ( filmato di Massimo) non ci confermano ( ne smentiscono) l’ipotesi fungina.

Determinano solo una correlazione indiretta, poiché là dove infiltriamo il bicarbonato, dovremmo essere sicuri, che vi è un covo di Candida!

SE personalmente conferisco valore agli elementi teorici di fondo ( che rappresentano la base principale di lavoro concettuale ) “dando o togliendo rilievo a dati o elementi “ e da questi derivo che alcune conseguenze possono essere vere e talune devono essere necessariamente false (come nel caso dell’ipotesi fungina), ne posso ottenere come conseguenza logica che le testimonianze rappresentano sicuramente un caso a se e che si, sono veritiere, ma devono rispondere ad una verità diversa da quella prospettata come causa unica del cancro.

D’altra parte in termini di ragionamento scientifico non ci si può permettere di validare una teoria specie come questa esclusivamente sulla base di una testimonianza o catena di testimonianza.

Semmai, da ciò si deve partire per fare un percorso a ritroso in termini scientifici!
--------

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
Dorian
Inviato: 4/7/2009 0:11  Aggiornato: 4/7/2009 0:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/1/2007
Da:
Inviati: 1275
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Merlino:

leggo forti perplessità sullo Stato, la sua utilità... Ti prego però di non confondere tra lo Stato e la condizione patologica in cui si trovano le democrazie partitocratiche attuali...

Infatti non confondo affatto: lo Stato italiano non è una democrazia partitocratica ma un regime del cazzo: le proposte di legge in merito alle limitazioni della libertà di parola sono sconcertanti.
Pensare di delegare allo stato italiano la ricerca medica è semplicemente oltraggioso per l'intelligenza di una persona.

se una idea è buona ma chi la applica è un cialtrone, l'idea rimane buona...noi cittadini abbiamo la facoltà di non votarli questi bravi ragazzi....se solo non si pensasse unicamente al proprio interesse nel breve e mai a quello generale...

Non credo affatto che aspetti complessi come la ricerca siano valutabili con un voto.. anche perchè il voto serve a eleggere direttamente cariche pubbliche che nulla avrebbero a che fare con la ricerca.
Questa sarebbe politicizzata ma in modo indiretto, poco trasparente e in ogni caso difficilmente controllabile dal "popolo" (se pure vi fosse, ma non vi è, trasparenza).

Intanto se esistesse questa correlazione sono cavoli perché significa che la medicina ufficiale non è libera ma funzionale ad un disegno che non mira a curarci...dunque va spezzata.

Più ci penso e meno capisco dove vuoi andare a parare. Davvero.
Se la gente è in grado di scegliere dei politici talmente illuminati da organizzare tramite mandato una ricerca medica avanzata (penso a Giovanardi e mi viene da ridere) non vedo perchè lo stesso cittadino non debba essere in grado di scegliere direttamente chi appoggiare e chi no per la propria salute. Sborsando soldi in medicine, donazioni e assicurazioni. Detto così sembra brutale ma in effetti è quello che viene fatto anche oggi con lo Stato con la differenza che i soldi vengono sperperati a foraggiare dio solo sa cosa in giro per il mondo.
Ovviamente la libertà richiede informazione e conoscenza ma questa è paradossalmente censurata proprio dallo Stato a cui tu vorresti affidare addirittura la ricerca!

Tra Stato e medicina alternativa, anche se non mi sembra di averne parlato, ti vorrei ricordare che compete allo Stato (...vedi costituzione) decidere se riconoscerla e dunque pagarne le cure ai cittadini oltre ad evitare che qualche medico "curioso" sia radiato.

Ottimo. Allora perchè non accelerare l'iter nazionalizzando direttamente la ricerca?
Detto tra noi se lo Stato pagasse le ricerche per del fottuto bicarbonato di sodio o dell'orgone parapsicologico o viaggi a Lourdes, puoi scommeterci, sarei il primo a gridare all'ennesimo furto! E sarei il primo anche ad esclamare "quale idea demente è la ricerca su base democratica!"

"Se preferisce" in che senso ? libertà oppure anarchia di cura? in ogni caso anche qui devi cambiare leggi e altro...ti ritrovi lo Stato pure qui.

Se è Anarchia non è Stato.
Se vogliamo pur tenere lo Stato o traghettarlo verso forme meno oppressive, le sfumature sono molte, non vedo perchè non sia possibile una maggior libertà di scelta, cosa che in linea teorica sarebbe riconosciuta dalla stessa Costituzione italiana.

Il senso del mio intervento era per evidenziare il ruolo cruciale di una ricerca medica (...e non solo) indipendente e a fondo perduto.

Ma se dipende dallo Stato e quindi dalla politica non potrà mai essere indipendente! Se è statale è certamente "a fondo perduto" (triste sinonimo) e la cosa francamente non mi fa affatto sperare bene.
Del resto come è pensabile immaginare una classe politica così illuminata da organizzare piani di ricerca decennali che tengano conto di eventuali alternanze di maggioranza? Come verrebbere stanziati i fondi? A chi e per quali ricerche? Come potrebbe il cittadino gudicare un insieme così vasto, complesso ed eterogeneo di scelte con un misero voto su una scheda e una cultura da terza media?

Ritengo che solo una sanità pubblica efficiente, meritocratica e " aperta" possa permettersi una logica del genere.

Figo. E perchè in ambito privato, dove perlomeno si viene assunti se si è bravi a fare qualcosa di meno scimmiesco che dare pacche sulle spalle, questo tipo di mentalità sarebbe negata?
Fammi indovinare: la "perversa" logica del profitto?
Efficienza e lungimiranza che invece sarebbero perfettamente realizzate se il tutto fosse organizzato dallo stato.. cioè.. a "fondo perduto".
(se arriva Linucs sono cazzi tuoi)

vulcan
Inviato: 4/7/2009 0:16  Aggiornato: 4/7/2009 0:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
l'attitudine

Un aspetto importante e di “attitudine” sempre sottovalutato da tutti noi frequentatori di LC o neanche preso in considerazione, è quello di persone come “tutti noi” non scientificamente orientate ;

chi non ha studiato biologia o medicina( che non c’entra l’intelligenza e non è una critica) non presenta ovviamente la specifica forma mentis che gli permette di porre in relazione tutte le conoscenze biologiche di base per una valutazione il più completa possibile.

A volte, è successo anche nel caso del 9/11, siamo all’improvviso diventati “tutti” esperti di ingegneria edile e aeronautica.

In questo caso siamo “tutti” biologi medici e ricercatori. Su questo tema .. ho letto spesso stupidaggini scientifiche , che non solo non danno rilievo al contenuto, ma al contrario lo privano di valore e lo danneggiano fortemente!

Se vedessi a Manhattan due grattacieli ( li vedevo, che adesso non ci sono più), come semplice spettatore potrei rimanerne sicuramente stupito e assimilarne solo una impressione generale, ma se fossi ingegnere, sarei sicuramente capace di intravedere e correlare aspetti e particolari che ad altri rimarrebbero oscuri, ignorati, sottovalutati, incomprensibili!

Questa aspetto che ho descritto, penso che dai più, di tutti noi, sia invece considerato marginale. Chi dovesse leggere queste righe (tra medici e biologici) capirebbe alla perfezione a cosa mi riferisco.

Chi invece non è biologo o medico come Massimo o nochemio o qualsiasi altro, non deve pensare che queste mie affermazioni possano essere un “alibi”, per diciamo considerare meno importanti le affermazioni altrui o addirittura snobbarle. Questo non è nel mio stile .

Basti in questo caso pensare a qualsiasi altra professione esistente che richiede conoscenza abilità e forma mentis, per fare esattamente le stesse considerazioni. Certo che se mi ponessi a ragionare di fotografia con Massimo, rischierei che prima o poi di ….

Insomma, quello che voglio dire è; attenzione discutere di biologia molecolare, genetica, immunità etc etc di punto in bianco, ,con tanta disinvoltura senza avere alle spalle un minimo di condizioni che ho accennato.

Ebbene, ciò rappresenta sicuramente un rischio per i giudizi che verranno poi espressi in un contraddittorio.

E’ evidente che questo ragionamento tiene fuori il DR Simoncini, poiché parte in causa e poiché egli stesso ritiene di trovarsi in una diatriba scientifica.

L’ho fatto altre volte, e lo ricordo anche adesso per chi avesse confuso o per il semplice lettore;
l’argomento sulla ipotesi fungina , non appartiene né alla medicina naturale, né alla medicina alternativa, bensi e in modo esplicito appartiene alla medicina scientifica.

Sottolineo anche che il Dr Simoncini si muove dentro la conoscenza scientifica e di questa ne rappresenta o incarna l’atteggiamento più ortodosso e conservatore (non necessariamente negativo).

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 4/7/2009 0:18  Aggiornato: 4/7/2009 0:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
“…la maggior parte della grandi scoperte scientifiche ha avuto luogo quando qualcuno ha messo in dubbio quello che fino ad allora tutti avevano considerato indiscutibile: la scoperta scientifica avviene quando ad un certo punto qualcuno si stupisce , si meraviglia”…

(Erich Fromm. L’alienazione del pensiero e della scienza – 1957).

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
Redazione
Inviato: 4/7/2009 0:23  Aggiornato: 4/7/2009 0:53
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
VULCAN: "se vi è una catena di testimonianze e queste vengono valutate attentamente e con precisione nei dati scientifici che ne sono alla base, e queste sono ritenute , testimonianze attendibili, allora è possibile che queste contengono qualche tipo di verità da capire…"

Riguardo alle testimonianze, bisognerebbe distinguere due passaggi separati:

1 - stabilire (decidere, in realtà) se le testimonianze siano attendibili

2 – cercare di valutarle nel loro complesso

Ora, voglio sperare che (almeno) tu per “attendibile” non intenda che la testimonianza possa essere “falsa”, ma che si trattasse veramente di un cancro in primo luogo, e che sia stato veramente il bicarbonato l’unica terapia intrapresa.

D’altronde, io sono nella posizione di escludere categoricamente il falso, per il semplice motivo che le persone da intervistare me le segnala Simoncini stesso. Sono cioè persone che sono state da lui per curarsi, ed era di solito gente all'ultimo stadio. (Agli altri naturalmente può restare il dubbio che io, Fefo e Simoncini ci siamo inventati tutto, compresi i testimoni, perchè ci piace prenderci gioco della gente).

Una volta stabilito che questi il cancro ce l’avevano davvero, resta da stabilire se li abbia guariti il bicarbonato oppure no. (Magic Turbt anyone?)

Anche qui, io direi che una persona che guarisce di cancro DOPO AVER PRESO IN MANO PERSONALMENTE LA PROPRIA SITUAZIONE CLINICA sa bene che cosa l’abbia fatta guarire e cosa no. Qui non si tratta, in altre parole, di pazienti che vanno dal loro dottore-santone e si rimettono nelle sue mani con gli occhi chiusi, ma anzi di pazienti SCAPPATI da quei dottori, che hanno gli occhi ben aperti.

vulcan
Inviato: 4/7/2009 0:37  Aggiornato: 4/7/2009 0:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
cellule e tumori

Molte conoscenze sulle cellule tumorali derivano da studi su colture cellulari. La caratteristica più importante è la perdita di controllo e orientamento della crescita sulla quale tutt’ora nessuna spiegazione esauriente è stata data in termini di DNA nel cancro come malattia unica.

Cellule tumorali si possono ottenere dalla dissociazione anatomo istologica di un tessuto tumorale ottenendone cosi delle singole cellule che possono essere coltivate in vitro in modo da studiarne il comportamento.
( usiamo un microscopio elettronico!)

In alternativa, ( sempre usando un microscopio elettronico) cellule sane possono essere convertite in cellule tumorali tramite una esposizione a cancerogeni chimici virus tumorali o radiazioni e con il microscopo elettronico ci assicuriamo che non vi sia una contaminazione da candida! .

Queste stesse cellule che si organizzano in un insieme tumorale se inoculate all’interno di un organismo ospite, sono in grado di generare dei tumori.

Se la teoria unica e l’ipotesi fungina è vera cosa c’è che non va in questi dati “elementari di biologia cellulare?

si faccia avanti qualche biologo...

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
Redazione
Inviato: 4/7/2009 0:42  Aggiornato: 4/7/2009 0:54
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
VULCAN: "con il microscopo elettronico ci assicuriamo che non vi sia una contaminazione da candida!"

E' questo che mi domando di continuo. E' possibile avere la certezza che NON ci sia Candida in un tumore?

Redazione
Inviato: 4/7/2009 0:43  Aggiornato: 4/7/2009 0:43
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
VULCAN: "perdita di controllo e orientamento della crescita sulla quale tutt’ora nessuna spiegazione esauriente è stata data in termini di DNA nel cancro come malattia unica."

Ma nemmeno come "100 malattie diverse", mi sembra.

vulcan
Inviato: 4/7/2009 1:03  Aggiornato: 4/7/2009 1:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
VULCAN: "perdita di controllo e orientamento della crescita sulla quale tutt’ora nessuna spiegazione esauriente è stata data in termini di DNA nel cancro come malattia unica."
redazione /Ma nemmeno come "100 malattie diverse", mi sembra.


In realtà Simoncini sostiene che si tratti di “fandonie”.. esistono si , identificate, sequenze di geni del DNA cellulare che controllano e frenano la crescita cellulare … cosi come esistono sequenze di DNA che se alterate determinano proliferazione in senso neoplastico.

Dr. Simoncni però sostiene che questi aspetti sono semmai conseguenza della infezione fungina.

Tuttavia:

se l’assenza di determinati geni è correlata con lo sviluppo in senso tumorale, la stessa presenza di questo geni ne sopprime la proliferazione in senso tumorale. Tutto questo può essere verificato in completa assenza di candida!

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 4/7/2009 1:04  Aggiornato: 4/7/2009 1:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
E' questo che mi domando di continuo. E' possibile accertarsi che NON ci sia Candida in un tumore?


Si Massimo...

è assolutamente possibile accertarsi che all'interno di un tumore ci sia o non ci sia una candida!

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
Redazione
Inviato: 4/7/2009 1:08  Aggiornato: 4/7/2009 1:08
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
VULCAN: "è assolutamente possibile accertarsi che all'interno di un tumore ci sia o non ci sia una candida!"

E come, esattamente?

Devo dire infatti che nel fare il film mi sono “ciucciato” un documentario di 5 ore sul DNA, e questa correlazione genetica con “certi tipi di cancro” mi è sembrata tutt’altro che convincente.

vulcan
Inviato: 4/7/2009 1:23  Aggiornato: 4/7/2009 1:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Citazione:
vulcan----Ora, voglio sperare che (almeno) tu per “attendibile” non intenda che la testimonianza possa essere “falsa”


Ritengo che siano attendibili nel senso che
nessuno dice il falso tantomeno tu o fefo!!

Intendo; l’attendibilità di queste testimonianze se prese come riferimento per una valutazione scientifica dovrebbe passare attraverso la verifica di diversi momenti quali …

Controllo degli esami istologi ; ad esempio lombardo parlava di neoplasia del colon e quindi andrebbe poi valutato l’esame istologico come conferma reale di quella diagnosi citata.
Tipi di trattamento effettuati..esami eseguiti etc etc, insomma andrebbe verificato, scientificamente intendo, che ciò che appare nel filmato è esattamente sovrapponibile alla realtà scientifica !

Che non ci siano errori di qualche tipo soprattutto..( non tanto bugie) Che quindi si, si tratti di veri tumori e che il bicarbonato sia stata la terapia considerata determinante
Fatto questo le testimonianze divengono attendibili in termini scientifici! E per questo, divengono capaci di fornire una adeguata base di lavoro.

Ma prima di questo momento, e basandosi sul filmato , uno spettatore x può decidere a priori che siano veritiere anche scientificamente, personalmente io mi sento di sostenere che solo “PRESUMO” siano veritiere scientificamente.

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 4/7/2009 1:36  Aggiornato: 4/7/2009 1:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
VULCAN: "è assolutamente possibile accertarsi che all'interno di un tumore ci sia o non ci sia una candida!"
redazione /E come, esattamente?


Intanto preciso che non sono un medico di laboratorio o un anatomo patologo, tuttavia ritengo esistano tecnicamente tre possibilità;

1-identificazione a fresco sotto un microscopio elettronico.. di fettine di
tessuto sospetto per essere contaminato da candida.

2-isolamento di una area di tessuto e realizzazione di una coltura per miceti specifica. Questa possibilità dell'esame colturale viene normalmente eseguita in tutti i laboratori per la semplice ricerca di candida o funghi ad esempio nella urinocoltura, tampone vaginale, tampone uretrale. (l'esame colturale utilizza componenti varie capci di favorire la crescita di un presunto ospite ...batteri, parassiti ma anche funghi)

3-utilizzo di marcatori biochimici capaci di riconoscere componenti strettamente specifici della candida. ( ma su questo dovrei documentarmi)

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
tiburon
Inviato: 4/7/2009 1:47  Aggiornato: 4/7/2009 11:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/11/2007
Da:
Inviati: 150
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
EDIT: Grazie el Flaco; quasi dimenticavo le buone maniere...

Trovo il tuo "ragionevole dubbio" (sull'esistenza del medico) una squallida meschinità, e lascio interamente a te il piacere della tua bevuta. A sua volta, dire "le belle inchieste" mentre alimenti dubbi del genere è disgustosamente ipocrita.

non ricordo di aver messo alcun dubbio sull'esistenza del medico; ho detto di non essere riuscito a trovarlo sull'albo; evidentemente per una mia incapacità. Peraltro la mia domanda rimane disattesa: Perchè la medicina ufficiale non lo ha radiato dato che ha sperimentato su cavie umane una cura non riconosciuta?


ed aggiungo ancora: come sta questo medico?

mi permetto una digressione per amor di dignità.
Prendermi di petto non aiuterà a formare una inchiesta valida, e gradirei maggior cortesia e volendo anche attenzione alle mie parole;mi sembra di essere un utente corretto e come pare ormai evidente non ho alcun interesse a creare una fazione contro te o il simoncini e cerco come molti delle risposte a dubbi legittimi.

a meno di non presupporre che sia un 'dormiente' che rivela la sua natura di debunker a scoppio estremamente ritardato.

Alle paranoie e le energie spese male

Lezik85
Inviato: 4/7/2009 3:14  Aggiornato: 4/7/2009 3:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
L’ipotesi fungina...come teoria unica del cancro è fortemente gravata già alla nascita di una catena significativa di molti dati oggettivi...che tenderebbero a smentirla


La tua poszione che si colloca a contrastare la teoria unica del cancro è largamente condivisibile. E sai perchè supporto anch'io tale idea? Ho focalizzato la mia attenzione sulle cure. Forse se ci si concentra sugli effetti, la causa prima o poi sgomiterà per uscire fuori. Volenti o nolenti. (anche perchè le migliori scoperte nel campo scientifico sono quasi sempre avvenute per caso....).

Nonostante il cancro sia una malattia che dà sempre il medesimo problema strutturale delle cellule, esso può essere combattuto e sconfitto con i metodi più disparati.

Bicarbonato, aloe, Essiac, olio di canapa, cartilagine di squalo, vitamina c...etc. A si, come scordarsi i veleni legalizzati quali chemioterapia e radioterapia

Cosa può accomunare questi molteplici effetti ad una singola causa? La domanda è così semplice che darne la risposta è realmente complesso. Anche perchè quando si riuscirà a risolvere questo rompicapo ci saranno da riscrivere molti libri, secondo me...

Il coraggio di Simoncini è indubbio. Una tale esposizione della propria persona ad una gogna mediatica, scientifica e pubblica deve far supporre, per forza di cose, che le sue teorie un fondo di verità debbano averlo. Altrimenti che lotterebbe a fare? Non avrebbe senso.

Direi che è giunta l'ora di dedicare l'attenzione alla realtà. E' realmente possibile sconfiggere il tumore, peste nera che ormai ci attanaglia fin dall'alba dei tempi? Le risposte ci attendono, sono brave a pazientare. Ma si devono cercare, ogni direzione può essere quella giusta...meglio che mai se qualcuno ci da indicazioni lungo la strada. Va bene essere scettici, ma quando lo scetticismo si trasforma in cecità, allora non si meritano le risposte.

Sono convinto che Simoncini a suo modo abbia avuto una brillante intuizione che lo sta portando a determinati risultati; perchè quindi non indagare? Perchè chiudere ogni porta e testardammente continuare in una direzione, quando le vie a nostra disposizione sono tante quindi? Si è perso tempo percorrendo una strada sbagliata? Bene, si inverte la marcia e si torna indietro seguendo un nuovo percorso....a meno che uno segue la strada sbagliata solo per autolesionismo, però questo è una altro discorso.

Ho tralasciato volontariamente l'argomento interesse (sia esso economico e politico) poichè credo sarà meglio documentato nel film e poi è un aspetto che tutti possono constatare. Una nota non da meno delle altre, lo so.

Citazione:
Se la teoria unica e l’ipotesi fungina è vera cosa c’è che non va in questi dati “elementari di biologia cellulare?


Citazione:
In realtà Simoncini sostiene che si tratti di “fandonie”.. esistono si , identificate, sequenze di geni del DNA cellulare che controllano e frenano la crescita cellulare … cosi come esistono sequenze di DNA che se alterate determinano proliferazione in senso neoplastico.

Dr. Simoncni però sostiene che questi aspetti sono semmai conseguenza della infezione fungina.


Direi che hai risposto alla domanda

Citazione:
3-utilizzo di marcatori biochimici capaci di riconoscere componenti strettamente specifici della candida. ( ma su questo dovrei documentarmi)


Mi permetterei di suggerire anche la possibilità di utilizzare marker radioattivi (come una base nucleotidica triziata) che si legano al DNA, essendo essi più specifici.

Redazione
Inviato: 4/7/2009 10:02  Aggiornato: 4/7/2009 10:02
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Non presuppongo nulla, Tiburon. Ho trovato il tuo dubbio meschino, e te l'ho detto chiaramente.

tiburon
Inviato: 4/7/2009 11:26  Aggiornato: 4/7/2009 11:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/11/2007
Da:
Inviati: 150
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
mi sta bene; ma in questo thread non si parla di me, mi pare.

Alle domande disattese

algoritmo
Inviato: 4/7/2009 13:06  Aggiornato: 4/7/2009 13:06
So tutto
Iscritto: 4/7/2009
Da:
Inviati: 3
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
“Questo film <b>non intende promuovere la validità di una qualunque cura rispetto ad altre, nè vuole suggerire l'abbandono di eventuali terapie in corso a favore di altre</b>. E' un lavoro di carattere puramente storico/informativo, non scientifico, e non intende in ogni caso essere esaustivo”.

oh cacchio!!!!

e perchè mai non dovrebbe suggerire "<i>l'abbandono di eventuali terapie in corso a favore di altre</i>", visto che ormai da tempo Redazione, Fefo e (pochi) altri, non fanno altro che scrivere che "ESISTONO "X" DI MODI PER CURARE IL CANCRO" e che "LA CHEMIOTERAPIA E LA 'M.U.' ALTRO NON FANNO CHE UCCIDERE"?

Allora?
questa CERTEZZA dove è finita?

P A T E T I C O e B U F F O N E S C O ! ! !
V E R G O G N A T E V I !

ELFLACO
Inviato: 4/7/2009 13:11  Aggiornato: 4/7/2009 13:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
X Vulcan

Citazione:
Cellule tumorali si possono ottenere dalla dissociazione anatomo istologica di un tessuto tumorale ottenendone cosi delle singole cellule che possono essere coltivate in vitro in modo da studiarne il comportamento. ( usiamo un microscopio elettronico!)


Cosa intendi per comportamento??

Perchè da quello che so il microscopio elettronico "utilizza gli elettroni, anziché la luce visibile, per cui la sua capacità di ingrandire gli oggetti è assai superiore. Viene usato per osservare i dettagli di una cellula e non sostituisce il microscopio ottico, anche perché NON PUO' ESSERE UTILIZZATO PER OSSERVARE CAMPIONI VIVI, in quanto il materiale da osservare deve essere posto sotto vuoto, cioè in completa assenza di aria".

???

Secondo me non è necesario il microscopio eletronico dato che con uno ottico a 400 ingrandimenti vedi già le ife.

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
vulcan
Inviato: 4/7/2009 14:19  Aggiornato: 4/7/2009 14:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
vulcan-----Molte conoscenze sulle cellule tumorali derivano da studi su colture cellulari. La caratteristica più importante è la perdita di controllo e orientamento della crescita sulla quale tutt’ora nessuna spiegazione esauriente è stata data in termini di DNA nel cancro come malattia unica. Cellule tumorali si possono ottenere dalla dissociazione anatomo istologica di un tessuto tumorale ottenendone cosi delle singole cellule che possono essere coltivate in vitro in modo da studiarne il comportamento.
( usiamo un microscopio elettronico!)

In alternativa, ( sempre usando un microscopio elettronico) cellule sane possono essere convertite in cellule tumorali tramite una esposizione a cancerogeni chimici virus tumorali o radiazioni e con il microscopo elettronico ci assicuriamo che non vi sia una contaminazione da candida! .

Queste stesse cellule che si organizzano in un insieme tumorale se inoculate all’interno di un organismo ospite, sono in grado di generare dei tumori.

Se la teoria unica e l’ipotesi fungina è vera cosa c’è che non va in questi dati “elementari di biologia cellulare? si faccia avanti qualche biologo...


per lezik85:

Simoncini sostiene che le alterazioni genetiche riscontrate nel tumore siano secondarie alla infezione fungina....quindi lui rovescia i dati scientifici dandone una proposta speculare----

... ma la mia domanda proposta in citazione (che ripropongo nella sua interezza) si riferisce alla possibilità di originarre un tumore in assenza di candida.

.. dunque chiedo in generale...specie ai sostenitori della teoria unica;

come spiegate che un tumore possa essere ottenuto in completa assenza di candida ed utilizzando elementi etiologici come descriti in citazione che invece Dr. Simoncini classifca come semplici concause??

--- ho molti dubbi sul fatto che i prodotti da te citati abbiano un chiaro potere antitumorale, mentre tu questo lo dai per scontato.. mi sembra di capire ...

Simoncini sicuramentre è un coraggioso e francamente se fosse in mala fede ho pensato fin dal principio che cercherebbe di fare tutto "in silenzio" e non si esporrebbe in questo modo!

per el flaco---

.. parlavo di microscopio elettronico più che altro in senso simbolico.. poichè nochemio, lo aveva citato in un suo post. Mi sta benissimo anche il microscopio ottico... la questione è semplicemente che sistemi per verificare la presenza o l'assenza della candida da un tessuto o da una coltira, esistono .. eccome!

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 4/7/2009 14:27  Aggiornato: 4/7/2009 14:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
elflaco---Cosa intendi per comportamento??


Intendo osservare come le cellule si replicano; con quale velocità, come si dispongono l'una verso l'altra, come si comportano nella crescita al'interno della coltura.

Cellule normali che crescono adun certo punto smettono di crescere all'infinito" raccogliendosi in una modalità organizzata...all'interno della coltura...l

e cellule tumorali, quelle che ho invece realizzato esponendole a cancerogeni in assenza di candida, pare che non abbiano alcun limite nel moltiplicarsi, poichè lo fanno senza alcun limite intrinseco e dopo che hanno occupato lo spazio di coltura ... cominciano ad impilarsi l'una sull'altra dando origine ad una massa neoplatica.

In assenza completr di candida, faccio ancora notare!

dunque?

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
effeviemme
Inviato: 4/7/2009 14:28  Aggiornato: 4/7/2009 14:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/6/2006
Da:
Inviati: 698
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
algoritmo cit.:

Allora?
questa CERTEZZA dove è finita?
------------------
Secondo me si è fermata laddove comincia il diritto di ognuno di fare le proprie scelte,
anche con l'aiuto di queste informazioni.
Non ti sembra giusto?

cit.:

P A T E T I C O e B U F F O N E S C O ! ! !
V E R G O G N A T E V I !
------------------------

Ho l'impressione che per essere il tuo primo contributo sia scarso di apporto
costruttivo, diversamente da come di solito vedo si cerca di fare postando qui.
Hai seguito proprio tutte le discussioni su questo sito, su questo argomento?

non avendo partecipato con miei post, ma solo con l'assidua lettura dei tanti
interventi, forse non sono il più qualificato a contestarte il tuo "giudizio", ma mi sento
di suggerirti una lettura dei vari forum in argomento, con calma ed attenzione;
forse dopo non sarai così drastico nelle tue considerazioni.

ciao
fvm

Ognuno sta solo sul cuor della terra trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera - S. Quasimodo.
vulcan
Inviato: 4/7/2009 14:41  Aggiornato: 4/7/2009 14:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Tra i luogocomunesi, vi è qualcuno in grado di esprimere un parere relativamente al mio post intitolato..

l"'attitudine"

...qualche post più sopra.

..faccio questa domanda poichè ho l'impressione .. in assenza di rsiposte di aver messo il dito in una ferita...

..La domanda posta in termini differenti è:

come si coniuga sull'ipotesi fungina ma anche su altri argomenti tecnici...non solo medici, la possiibilità di intervento attivo, di forte convincimento e di schieramento con:

..in alcuni casi nessuna competenza scientifica specifica, in altri...neanche un minimo di infarinatura scientifica ?

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
slump
Inviato: 4/7/2009 15:10  Aggiornato: 4/7/2009 15:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/6/2006
Da:
Inviati: 199
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Sono l'unico infedele alle terapie "alternative" a non essere stato
bannato? Non credo...

Purtroppo non ho attualmente, per le condizioni pratiche in cui mi trovo,
la capacità tecnica per visionare il filmato: sul metodo Simoncini ho però
già letto e sentito.

La teoria può essere affascinante e alcune testimonianze lo sono pure:
resto però della vecchia idea che soltanto una sperimentazione
clinica condotta con i dovuti criteri medici e statistici (doppio cieco
ecc.) possa dimostrare la validità o meno di una terapia.

Vi sono poi negli argomenti dei sostenitori delle terapie alternative
alcune contraddizioni: la prima e più importante è ripetere che la chemio
uccide più del cancro stesso (semplifico) e questo implicitamente vorrebbe
dire che dal cancro si guarisce o si guarirebbe in una certa percentuale
senza terapia -- e questo accadrebbe anche somministrando acqua fresca.
Perciò singole testimonianze hanno poco valore. IMHO.

Un'altra cosa poi che digerisco poco è la generalizzazione: non esiste IL
cancro ma vari tipi di tumore e a varia localizzazione. Tanto è vero che
per alcuni vi è una prognosi molto fausta, per altri molto negativa ecc.
E questo indipendentemente dalla terapia ma spesso in dipendenza dal sito
in cui sorge. Il cancro non è l'infarto che è sempre lo stesso (a parte
il luogo esatto nel cuore in cui si verifica).

Altra generalizzazione che non gradisco è quella riguardante i farmaci o
in genere le cure "ufficiali": anche queste variano da cancro a cancro e
spesso non si tratta di "chemioterapia" in senso stretto. Ad esempio un
antiandrogeno usato per la prostata non credo si possa definire
"chemioterapia", così come non lo è uno stimolatore dei globuli bianchi
e/o rossi ecc.

Per tutto questo bisognerebbe usare molta più chiarezza e non sparare nel
mucchio.

Riguardo alle persone che hanno avuto dei profondi lutti dovuti al cancro
comprendo benissimo il loro stato d'animo perché ci son passato anch'io --
anche recentemente con un carissimo amico: tutto questo però non lo trovo
sufficiente per screditare un intero mondo (medico) e un intero settore
farmacologico.

Il problema qui, secondo me, non è tanto un "complotto" dei soliti noti
(compagnie/medici) quanto piuttosto che vi sono medici ufficiali che sono
cani (senza offesa per gli animali), sia dal punto di vista umano
che anche dal punto di vista professionale e che spesso, credetemi, usano
certi farmaci senza una piena cognizione, dunque non nel modo migliore.

La maggior parte delle volte siamo vittime più della stupidità, della
pigrizia e dell'ignavia che dell'avidità o della cattiveria.

Infine aggiungo questo: l'industria capitalistica, anche quella
farmaceutica, è capacissima di trovare nuovi "mercati" per i propri
prodotti e se anche fosse stato possibile curare il cancro col bicarbonato
(o il succo di limone) questo non l'avrebbe certo mandata in malora perché
avrebbe trovato altri canali e patologie grazie alle quali arricchirsi,
magari nei dintorni del bicarbonato stesso. La scoperta dell'aspirina, ad
esempio, non ha certo impedito il proliferare di molteplici farmaci più o
meno simili. Ecc.

La ricerca dei moderni chemioterapici è costosa come il loro prezzo
finale: lo sarebbe anche una variante un po' più efficace del bicarbonato,
magari mirata al tumore del testicolo destro... Spero di essermi
spiegato.

Ad maiora.

"In powerful rain, they laid down their heads to die"
(My Dying Bride)
Dorian
Inviato: 4/7/2009 17:11  Aggiornato: 4/7/2009 17:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/1/2007
Da:
Inviati: 1275
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Sono l'unico infedele alle terapie "alternative" a non essere stato bannato?

Ci sono anch'io.. ma non dirlo a nessuno!

PS: noto le virgolette maliziose..

Merlino
Inviato: 4/7/2009 17:12  Aggiornato: 4/7/2009 17:12
So tutto
Iscritto: 27/4/2007
Da: roma
Inviati: 25
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Vulcan

l"'attitudine"

Le tue considerazione sono condivisibili. Certo che è meglio avere degli esperti per dibattere di certe tematiche e la possibilità di intervento attivo, di forte convincimento e di schieramento. Qualche considerazione però:
Non sono proprio gli esperti che bloccano il confronto per stupidità o per interesse optando per lo scontro?
Io non sono un esperto ma quando ho visto le torri gemelle venir giù in quel modo ed il pentagono con quel buchetto ho avuto un forte prurito al cervello e la curiosità di capire i plausibili scenari.
Questo sito presumo sia abitato da molti curiosi...nel bene e nel male. Stimola la riflessione a chi è predisposto ad altri qualcos'altro. Mi sembra già molto.
Il mio approccio al tema de tumore si basa sulla semplice osservazione e l'esperienza personale simile a molti. Malgrado i vari proclami con annesso discutibili statistiche, a troppi sembra che qualcosa non quadra...l'oncologia non solo funziona diciamo poco ma qualsiasi alternativa proposta è messa al rogo...come se si avesse già il rimedio pronto. A me piacerebbe solo che ci sia una sperimentazione seria di queste alternative.
Quando ci sono discussioni per esperti... leggo con attenzione cercando di capirci qualcosa e spero che quelli che “sanno" siano in grado di accrescere il mio piccolo bagaglio in materia...bella responsabilità hanno. Posso intervenire su principi come la libertà di cura come la necessità di avere una ricerca scientifica indipendente.

Da profano trovo l'ipotesi fungina meritevole di essere studiata non solo per rispetto di un medico che si è così tanto esposto ma soprattutto perché rovesciare i paradigmi fa spesso bene...

ecco il parere

vulcan
Inviato: 4/7/2009 17:20  Aggiornato: 4/7/2009 17:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
slump---Sono l'unico infedele alle terapie "alternative" a non essere stato bannato? Non credo


TRa questi ci sono anche io,

anzi devo dire che in talune situazioni ho proprio incarnato la MU ...considerato che sono stato "legittimamente" recepito dalla controparte di LC come un rompi....i ... e ho svolto il necessario ruolo di parafulmine!

Tuttavia, non è mai accaduto che mi si volesse tappare la bocca..solo per il contenuto delle idee.. anzi.!!

... a alla fine proprio tutti, e anche coloro con i quali ho avuto scontri furibondi di idee ( fefo per primo) mi hanno accettato e condiviso a pieno titolo come parte del gruppo di L.C.

.. in questo senso ringrazio Massimo e tutti coloro con cui ho interagito

cin cin

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 4/7/2009 17:24  Aggiornato: 4/7/2009 17:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
merlino------Il mio approccio al


Grazie Merlino..

trovo la tua risposta alla mia domanda, adeguata coerente ed equilibrata.

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
ELFLACO
Inviato: 4/7/2009 19:03  Aggiornato: 4/7/2009 19:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
X Vulcan

Citazione:
Intendo osservare come le cellule si replicano; con quale velocità, come si dispongono l'una verso l'altra, come si comportano nella crescita al'interno della coltura.

Cellule normali che crescono adun certo punto smettono di crescere all'infinito" raccogliendosi in una modalità organizzata...all'interno della coltura...l


Capisco. Io ho trovato questo filmatino.

Link

Ok.Se quello che dice è vero ci sarà un bel lavoro da fare per spiegare perchè quelle persone trattate col Bicarbonato sono guarite.(come ha detto Massimo)
Il caso del signore con il cancro recidivo alla vescica è molto chiaro.

Capisco che è molto dura perchè se trovo il fungo dentro al tumore come faccio a sapere che è lui la causa della crescita abnorme delle cellule??

E se trovo tumore senza fungo??

E se la causa della crescita abnorme nei due casi e diversa??

E poi risulta che in alcuni casi la somministrazione di bicarbonato ha funzionato.

Allora cosa potrebbe aver fatto il bicarbonato???

MInchia!!

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
effeviemme
Inviato: 4/7/2009 19:12  Aggiornato: 4/7/2009 19:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/6/2006
Da:
Inviati: 698
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
vulcan cit.:

Basti in questo caso pensare a qualsiasi altra professione esistente che richiede conoscenza abilità e forma mentis, per fare esattamente le stesse considerazioni. Certo che se mi ponessi a ragionare di fotografia con Massimo, rischierei che prima o poi di ….

----------------------------------------

Credo che questa riflessione dovrebbe essere alla base di ogni discussione
condotta con il fine di informarsi ed aiutare ad informarsi.
Questo non esclude, naturalmente, che una domanda, un dubbio, o una
osservazione portata da un "impreparato" possa portare un contributo "utile".

E' certo che le ricerche e le sperimentazioni sulle possibili cause del cancro
e le possibili cure, vadano svolte da persone competenti, cioè informate
sull'argomento di tutto ciò che è noto e dimostrato ma anche delle altermative
ritenute strampalate; persone (medici o tecnici) libere però di seguire un percorso
e di tornare indietro e ricominciare da capo in altra direzione in caso risultati
non convincenti, ma slegate dai vincoli del ritorno economico ad ogni costo.


Ragionando di fotografia con Massimo, se uno non pretende di istruirlo nella
sua materia, potrebbe alla lunga ritrovarsi un buon bagaglio di nozioni in campo fotografico, molto utile per delle buone riprese;
ragionando di medicina con Vulcan, se uno non pretende di insegnargli
a fare il medico, .... idem in campo medico (vista la disponibilità).

Nessuno credo abbia la "verità in tasca", ma ragionando civilmente e con mente
aperta, alla conoscenza ci si può indirizzare.

ciao
fvm

Ognuno sta solo sul cuor della terra trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera - S. Quasimodo.
Lezik85
Inviato: 4/7/2009 21:27  Aggiornato: 4/7/2009 21:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
come spiegate che un tumore possa essere ottenuto in completa assenza di candida ed utilizzando elementi etiologici come descriti in citazione che invece Dr. Simoncini classifca come semplici concause??


C'è, ad esempio, il premio Nobel Otto Warburg. Egli ha scoperto che la causa del cancro è esattamente un'insufficiente concentrazione di ossigeno nelle cellule. Esperimenti fatti in questa direzione gli hanno dato ragione, poichè si può indurre il cancro semplicemente riducendo l'ossigeno nelle cellule e si può guarire la cellula ripristinando la normale respirazione aerobica mediante principi attivi naturali. E tutto ciò in assenza di candida.

Ha analizzato che, anche in provetta, basta una diminuzione dell'ossigeno del 35% per trasformare delle cellule sane in tumorali.
Una volta che il meccanismo è scattato, ossia quando la cellula ha sostituito la respirazione aerobica con la respirazione anaerobica, a base di zuccheri, non basta ripristinare la concentrazione di ossigeno per riportare tutto alla normalità, ma occorre fornire dei particolari enzimi per invertire il processo. La fermentazione tumorale può essere bloccata e la respirazione aerobica può essere ripristinata in breve tempo con particolari enzimi.


EDIT:

Aggiungo il link dei suoi studi: The Prime Cause and Prevention of Cancer

Citazione:
come si coniuga sull'ipotesi fungina ma anche su altri argomenti tecnici...non solo medici, la possiibilità di intervento attivo, di forte convincimento e di schieramento con:

..in alcuni casi nessuna competenza scientifica specifica, in altri...neanche un minimo di infarinatura scientifica ?


Credo che ognuno si faccia una propria opinione sui vari argomenti. I tecnici forse servono per addrizzare i colpi, in caso di errore di chi commenta o di chi ha volontà di approfondire.

Ciò che è utile per entrambe le parti è abbandonare tutti i "pregiudizi" e per ogni cosa osservata porsi criticamente. Poi intuizioni per spiegare determinati fenomeni possono venire da chiunque. Anche dal più ignorante sulle materie trattate. Forse le sfumature più sottili dei vari argomenti possono essere catturate solo dai tecnici in materia, ma non bisogno sottovalutare l'apporto di un secondo occhio....potrebbe farci notare cose che anche ai più specializzati possono sfuggire.

Il profano d'altro canto può sempre fare quella determinata domanda, la quale può far scattare nel tecnico la molla della soluzione al problema.

vulcan
Inviato: 4/7/2009 21:35  Aggiornato: 4/7/2009 21:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Elflaco ----------Ok.Se quello che dice è vero ci sarà un bel lavoro da fare per spiegare perchè quelle persone trattate col Bicarbonato sono guarite.(come ha detto Massimo) Allora cosa potrebbe aver fatto il bicarbonato???


Potrebbe infatti trattarsi di due cose diverse , magari “tenute insieme” dalla teoria di Simoncini.

Perché il ragionamento lineare o il “teorema come premessa teorica è ; il bicarbonato agisce sulla lesione neoplastica …la candida è sensibile al bicarbonato, il cancro è prodotto dalla candida.

…la conclusione è supportata in pratica solo da questi due elementi associati ( che potrebbero essere invece fenomeni autonomi)
Quello che mette in difficoltà me, ma credo tutti quelli che ragionano in termini strettamente scientifici è il fatto che manca l’anello di congiunzione tra la seconda e la terza affermazione.

Questo elemento può essere anche ininfluente per un lettore qualsiasi, ma non per un medico o un biologo … questo passaggio non si può farlo tanto allegramente, a meno ch uno non voglia farne un’atto di fede.. quindi… ne deriva il fatto che i dati a disposizione; dati scientifici ufficiali + teoria di Simoncini + testimonianze, non permettono di giungere a conclusioni definitive ma solo ad una presumibile conclusione teorica!!

Da qui deriverebbe la necessità di un percorso sperimentale.

Spiego questi concetti, riproponendo un post scritto nel 2006


L’ipotesi di partenza

[..essendoci imbattuti casualmente nella “impressione” che quel giorno il signor x abbia avuto uno strano miglioramento del suo carcinoma gastrico dopo aver bevuto una soluzione di bicarbonato a semplice scopo antiacido …

….ipotizziamo che la candida sia la causa del cancro..ma cerchiamo anche di sostenere che il bicarbonato di sodio ne rappresenti la cura per eccellenza.. …

in questo caso dovremmo procedere in diverse direzioni, ed innanzitutto sarà indispensabile almeno monitorare nel tempo un numero congruo di soggetti .. in cui dovremmo verificare almeno una condizione di reciprocità associazione tra la candida e la patologia in questione.
In altre parole , ad esempio, non potrebbe esistere nessuna caso .. ma dico, proprio nessun caso di Tubercolosi polmonare senza la presenza del Bacillo di Koch

Paradossalmente” procedendo in questo modo “ se l’ipotesi iniziale fosse giusta.. ed avendone la possibilità .. in linea teorica, eradicando la candida dall’organismo .. ci potremmo trovare nella condizione di sconfiggere il cancro senza neanche l’aiuto del bicarbonato.

“Armati” di una un’appropriata profilassi, assisteremmo ad un crollo progressivo e drastico della incidenza di cancro ed i casi fallimento , sarebbero da imputare al fallimento casuale della eradicazione stessa, oppure a qualche altra causalità sconosciuta.

Da notare che la condizione di eventuale e dimostrabile “comune” associazione tra i due eventi in questione .. candida e cancro..non è comunque in grado di rendere l’uno dipendente dall’altro (non dimostra cioè che la etiologia del cancro sia la candida) in quanto in epidemiologia la associazione esprime semplicemente un dato statistico a cui vanno aggiunti altri parametri.]

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 4/7/2009 21:37  Aggiornato: 4/7/2009 21:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
elflaco------Capisco che è molto dura perchè se trovo il fungo dentro al tumore come faccio a sapere che è lui la causa della crescita abnorme delle cellule??


Ok allora ti rispondo con un post del 2006 che appartiene sempre al primo tread su questo tema.


il laboratorio

[Nonostante siamo giunti a tali scoraggianti considerazioni …e poiché ci ostiniamo a sostenere questa correlazione nonostante tutto…potremmo procedere ad uno studio sperimentale che in biologia è noto per essere molto preciso .. e per “preciso” si intende soprattutto la ripetibilità dell’evento.

Ogni qual volta cioè ripetiamo l’esperimento ne otteniamo sempre lo stesso risultato .. in quanto le variabili che interferiscono nell’esperimento ( che spesso per lo più sono sconosciute !!!) sono in questo caso specifico, ridotte al minimo.



Poiché non sarebbe carino cercare di scatenare un cancro in un essere vivente … potremmo ripiegare su un animale da esperimento .. tuttavia gli animalisti potrebbero insorgere …

..quindi ci limitiamo .. e già è sufficiente ad inoculare in una serie di colture di cellule di tessuto umano ...una quota x di candida…nell’attesa sperata che ciò… ci riproduca la lesione cancerosa rispetto ad una altra serie di colture identiche che accuratamente sono tenute al contrario ben lontano dalla candida. (caso controllo)

…. Domanda :
esiste in letteratura scientifica , qualcuno che abbia in tal modo indotto una trasformazione neoplastica in una coltura di tessuto? … a me non risulta!

Al massimo possiamo ritrovare la candida ben vegeta in un soggetto affetto da cancro in fase terminale o giù di li .. o in qualche caso la candida nella lesione neoplastica. .. e questo non dimostra niente! .. in epidemiologia ... non so a Roma!

Comunque il Dr. Simoncini sostiene anche che i modelli in vitro non sono applicabili all’essere vivente che è tutto un’altra cosa…e con questa affermazione il nostro lavoro andrebbe a farsi “fottere”

Quindi andrebbe riscritta secondo i suoi criteri o di chi li sostiene, anche tutta la medicina e biologia sperimentale di laboratorio nonostante sappiamo con certezza che essa ha codificato lo studio della virologia e della batteriologia .. compreso i vaccini…e tanta altra roba interessante.]

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 4/7/2009 21:37  Aggiornato: 4/7/2009 21:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
el flaco---------E se trovo tumore senza fungo??


In questo caso cade la teoria unica del cancro, anche da un punto di vista teorico … ma io ho anche detto che in biologia si può indurre una proliferazione neoplastica senza ombra di candida! A meno che qualcuno non voglia sostenere che si tratti di un falso..

.. E’ la domanda che ho suggerito qualche post indietro.

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 4/7/2009 21:38  Aggiornato: 4/7/2009 21:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
El flaco--E se la causa della crescita abnorme nei due casi e diversa??


E’ possibile che un fungo come la candida induca un tumore , questo non è escluso da nessuno.

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 4/7/2009 21:39  Aggiornato: 4/7/2009 21:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
elflaco--E poi risulta che in alcuni casi la somministrazione di bicarbonato ha funzionato.


Ok
Dicevo sempre nel 2006

il bicarbonato di sodio e il probabilismo

[Somministrare una sostanza ed ottenere un risultato terapeutico sperato in epidemiologia ha per lo più un valore indicativo di tipo probabilistico ( come tutta la medicina!!!) ma esso è ben lontano da avere un solido valore scientifico.
La somministrazione di bicarbonato da parte del dr. Simoncini che potrebbe aver determinato dei risultati positivi … non ha validità scientifica in quanto le variabili non considerate, ignote , omesse casualmente, non determinabili etc, sono talmente tante che l’associazione tra le due cose (epidemiologicamente ) è solo di tipo comunemente concettuale .. fino a quando non si dimostri la stretta correlazione statistica.

La correlazione statistica è eventualmente individuabile in tal modo :

“Arruoliamo” un certo numero di pazienti cancerosi con caratteristiche definite di sesso, età, patologia in questione, stadio della patologia, nessuna terapia effettuata nell’arco di …. etc .
sottoponendoli al trattamento di bicarbonato di sodio con metodi preventivamente standardizzati

…. prendiamo un numero di casi assolutamente identici, definito caso controllo a cui invece non verrà somministrato bicarbonato di sodio, bensi un’altra sostanza neutra.
Per evitare l’effetto placebo i pazienti non sanno realmente se ricevono il bicarbonato di sodio o la sostanza inerte, e per eliminare altre variabili.. facciamo anche in modo che gli operatori non sappiano esattamente cosa stanno somministrando nel primo e nel secondo gruppo.

Alla fine del lavoro si tirano i risultati!]

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 4/7/2009 21:40  Aggiornato: 4/7/2009 21:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
ciao Lezik85

abbi pazienza e tempo.. ho una risposta anche per te

ciao

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
Merlino
Inviato: 4/7/2009 22:14  Aggiornato: 4/7/2009 22:14
So tutto
Iscritto: 27/4/2007
Da: roma
Inviati: 25
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Dorian

Più ci penso e meno capisco dove vuoi andare a parare. Davvero.

dispiace non riuscire a spiegarmi. Provo in altro modo
Quando si è costretto a giocare ad un gioco sarebbe opportuno imparare le regole ed individuare le “armi” a proprio disposizione...altrimenti facciamo la Rivoluzione e dopo vediamo come si sta....
Vero, tutto fa schifo....le istituzioni nazionali e internazionali sono piene di ladri, la pubblica amministrazione di pirla...gli albi professionali una furbata per pochi...con la democrazia ci fanno pure credere che contiamo...la libertà d'informazione è una chimera senza parlare di quella d'espressione....siamo spacciati.
L'unica freccia al nostro arco è il voto....che ci piaccia oppure no. Se sono tutti cialtroni non si vota nessuno...peccato che mettiamo più attenzione a scegliere l'amministratore del condominio che il politico in parlamento. Questo è l'unico modo che abbiamo per cambiare le cose magari facendo leggi per sopprimere le baronie e punire gli sperperi. Ci indignano tutti a parole ma poi si vota l'amico perché serve un favore spesso discutibile...
L'obbiettivo di quelli che denunciano deve essere di dare l'esempio, di far capire ai più come possono cambiare le cose. Mica una cosa da poco.
Inoltre visto che non ritengo le case farmaceutiche troppo interessate al nostro bene quanto al loro conto economico e visto che nel campo della ricerca medica preferirei non fare il tirchio, chi meglio di una sanità pubblica efficiente, meritocratica e aperta per farlo. Non ho detto che è una passeggiata di salute ma non vedo altre strategie. Altrimenti cloniamo il Che e si fa un po di casino...

vulcan
Inviato: 4/7/2009 22:20  Aggiornato: 4/7/2009 22:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Lezik85-----C'è, ad esempio, il premio Nobel Otto Warburg. […]


La quota O2 dei tumori solidi è di norma più bassa rispetto a quella presenti nel tessuto in cui origina il tumore stesso , si associa acidosi (basso PH). Questa condizione appare correlata con la capacità di crescita e con la tendenza più o meno forte alla metastasi.

Questa condizione di ipossia pare essere anche correlabile a quella che viene definita chemio resistenza ma anche resistenza superiore alle radiazioni ionizzanti.

Se queste considerazioni che peraltro risalgono a molti degli studi di Warburg sono attendibili, come lo sono, ci si potrebbe aspettare che l’alcalinizzazione di una massa tumorale potrebbe determinare freno alla crescita o regressione del tumore solido.

Non sono molto documentato in merito ma se non ricordo male l’alcalinizzazione come ho descritto ha dato risultati scoraggianti…
Il bicarbonato agisce con l’alcalinizzazione sulla candida? NO. Dr. Simoncini sostiene che il sale possieda una capacità intrinseca di tipo fungicida, che niente ha a che fare con l’alcalosi dell’ambiente tissutale neoplastico.


Citazione:
Lezik85-------intuizioni per spiegare determinati fenomeni possono venire da chiunque.


Tutto sommato le risposte ricevute alla domanda mi sembrano tutte equilibrate.

Sono da’accordo con tutti.

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
Merlino
Inviato: 4/7/2009 22:37  Aggiornato: 4/7/2009 22:37
So tutto
Iscritto: 27/4/2007
Da: roma
Inviati: 25
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Vulcano

In questo caso cade la teoria unica del cancro, anche da un punto di vista teorico … ma io ho anche detto che in biologia si può indurre una proliferazione neoplastica senza ombra di candida!

Possiamo ipotizare che nel'organismo umano la candida, a certe condizioni, provochi una proliferazione neoplastica e allo stesso tempo che quest'ultima possa essere indotta in vitro con altre cause?

grazie

Dorian
Inviato: 4/7/2009 22:57  Aggiornato: 4/7/2009 22:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/1/2007
Da:
Inviati: 1275
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Merlino:

non ritengo le case farmaceutiche troppo interessate al nostro bene quanto al loro conto economico

Pagheresti per un medicinale che non serve a niente oppure troppo costoso?

e visto che nel campo della ricerca medica preferirei non fare il tirchio, chi meglio di una sanità pubblica efficiente, meritocratica e aperta per farlo.

E in base a cosa si decide chi è "meritevole"?
In base alle elezioni politiche?
I fondi vengono destinati in base a come vota la maggioranza? Maggioranza di chi? Di tutto l'elettorato nazionale? Di una cricca di illuminati?
Il fatto di mettere a mezzo i politici non fa che peggiorare un problema già complesso di suo!

Altrimenti cloniamo il Che e si fa un po di casino...

A furia di fare il furbo arriva il castigamatti e poi vedi che casino!
ti ho avvertito.

Merlino
Inviato: 5/7/2009 0:07  Aggiornato: 5/7/2009 0:07
So tutto
Iscritto: 27/4/2007
Da: roma
Inviati: 25
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Dorian

Pagheresti per un medicinale che non serve a niente oppure troppo costoso?

Domanda strana. Se un medicinale mi cura veramente non lo dovrei proprio pagare. Altrimenti non dovrei prenderlo

E in base a cosa si decide chi è "meritevole"?

La validità di una qualsiasi ricerca può essere comprovata con metodi empirici. Qualsiasi tesi degna di questo nome deve poter essere sviscerata con serietà, curiosità e senza pregiudizi.

In base alle elezioni politiche?
I fondi vengono destinati in base a come vota la maggioranza? Maggioranza di chi? Di tutto l'elettorato nazionale? Di una cricca di illuminati?

I fondi si dovrebbero dare a prescindere da chi vinci il derby....

Redazione
Inviato: 5/7/2009 0:58  Aggiornato: 5/7/2009 0:58
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
VULCAN: Tu continui a citare ipotesi "in assenza di candida", ma io continuo a non avere una risposta alla mia domanda: puoi dimostrare che la candida in certi casi non ci sia?

Come fai a sapere che, quando inietti cellule tumorali in un altro organismo, non ci si anche la candida insieme a quelle cellule?

Insisto.

Redazione
Inviato: 5/7/2009 1:02  Aggiornato: 5/7/2009 1:02
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Per quel che riguarda il microscopio: negli anni 30 Royal Rife aveva costruito un miscoscopio OTTICO a grandissima magnificazione, con il quale poteva vedere direttamente gli organismi monocellulari DAL VIVO.

Lo usava per far "esplodere", letteralmente, ogni forma di batterio, con un adeguata frequenza d'onda.

Dorian
Inviato: 5/7/2009 1:05  Aggiornato: 5/7/2009 1:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/1/2007
Da:
Inviati: 1275
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
merlino:
Se un medicinale mi cura veramente non lo dovrei proprio pagare. Altrimenti non dovrei prenderlo

Ma se dovessi pagarlo sceglieresti il migliore in base alle TUE esigenze non a quelle di una maggioranza (relativa) che la pensa diversamente da te.

La validità di una qualsiasi ricerca può essere comprovata con metodi empirici. Qualsiasi tesi degna di questo nome deve poter essere sviscerata con serietà, curiosità e senza pregiudizi.

Eh.. non è così semplice. Data la complessità della faccenda chi giudica sarà sempre affetto da soggettività: nel caso del pubblico ti lascio immaginare le conseguenze.

I fondi si dovrebbero dare a prescindere da chi vince il derby...

Quindi in modo non democratico: interessante paradosso.

Redazione
Inviato: 5/7/2009 1:13  Aggiornato: 5/7/2009 1:13
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
IN GENERALE: Trovo che sia poco utile stare a dibattere su Simoncini in termini assoluti, nel senso che "o tutti i tumori sono causati da candida oppure nulla". E' vero che lui lo afferma, ma sarebbe come gettar via tutto quello che ha scoperto Eisntein solo perchè non è riuscito a dimostrare la teoria unificata dell'universo.

edo
Inviato: 5/7/2009 9:10  Aggiornato: 5/7/2009 9:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Vulcan: …. prendiamo un numero di casi assolutamente identici, definito caso controllo a cui invece non verrà somministrato bicarbonato di sodio, bensi un’altra sostanza neutra. Per evitare l’effetto placebo i pazienti non sanno realmente se ricevono il bicarbonato di sodio o la sostanza inerte, e per eliminare altre variabili.. facciamo anche in modo che gli operatori non sappiano esattamente cosa stanno somministrando nel primo e nel secondo gruppo. Alla fine del lavoro si tirano i risultati!]

Questa è l'espressione di puro buonsenso che però ha portato alla radiazione dall'albo dei medici!

Trovo molto interessante lo sviluppo della ipotesi di verifica della crescita con-senza candida. Vediamo.

Dorian
Inviato: 5/7/2009 9:51  Aggiornato: 5/7/2009 9:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/1/2007
Da:
Inviati: 1275
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Trovo molto interessante lo sviluppo della ipotesi di verifica della crescita con-senza candida.

Senza esperimenti di questo tipo, non necessariamente condotti direttamente e inizialmente su "cristiani", nessuno studio può ritenersi scientifico.
Solo un appunto un po' OT: sarebbe da evitare, per la poca o molta credibilità rimasta al sito, di alimentare l'idea che seguendo la medicina "ufficiale" dal cancro non si guarisca, specialmente in quei casi in cui esso sia individuato in tempo ed operabile chirurgicamente.

ELFLACO
Inviato: 5/7/2009 11:52  Aggiornato: 5/7/2009 12:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
X Vulcan

Grazie delle risposte.Ne avrò per una settimana per mettere a fuoco tutto

Comunque...

Citazione:
La correlazione statistica è eventualmente individuabile in tal modo :

“Arruoliamo” un certo numero di pazienti cancerosi con caratteristiche definite di sesso, età, patologia in questione, stadio della patologia, nessuna terapia effettuata nell’arco di …. etc . sottoponendoli al trattamento di bicarbonato di sodio con metodi preventivamente standardizzati ….

prendiamo un numero di casi assolutamente identici, definito caso controllo a cui invece non verrà somministrato bicarbonato di sodio, bensi un’altra sostanza neutra. Per evitare l’effetto placebo i pazienti non sanno realmente se ricevono il bicarbonato di sodio o la sostanza inerte, e per eliminare altre variabili.. facciamo anche in modo che gli operatori non sappiano esattamente cosa stanno somministrando nel primo e nel secondo gruppo.

Alla fine del lavoro si tirano i risultati!]


Mi sembra un pò troppo crudele somministrare una sostanza neutra ai malatti di cancro sapendo che morirano ,MA, cmq ho capito l'idea.

Se si" arruolano" dei pazineti tutti con lo stesso tipo di cancro sottoponendoli al trattamento di bicarbonato di sodio con metodi preventivamente standardizzati ….(tanto per restare nei casi conosciuti,prendiamo tutti con cancro recidivo alla vescica !)

Se guariscono tutti PROVO l'efficacia del bicarbonato per curare il cancro recidivo alla vescica,MA NON PROVO che il cancro alla vescica sia provocato dalla candida. Epidemiologicamente parlando.

Ho capito bene???

PS: Sarebbe interessante dare un'occhiata a questo libro

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
algoritmo
Inviato: 5/7/2009 12:27  Aggiornato: 5/7/2009 12:27
So tutto
Iscritto: 4/7/2009
Da:
Inviati: 3
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
<...il film non intende promuovere la validità di una qualunque cura, nè vuole suggerire l'abbandono di eventuali terapie in corso...>

e allora perchè - molto a muzzo - si continua a sostenere che la chemioterapia, tutta ed in generale, uccide, quando per svariate tipologie di patologia, continua a fornire un valido?

e allora perchè si descrivono e decantano e osannano 'decine' di "cure" (sic) 'alternative - nota bene: tutte ben differenti tra di loro, e che pure partono da presupposti e visioni completamente differenti - fino arrivare al punto di scrivere che esistono dozzine di maniere per curare il cancro, e poi non si hanno le palle di sostenerele fino in fondo queste "verità" (sic) e ci si va a parare il culettino gioia santo, con un DISCLAIMER da pubblicità taroccata?

e infatti:
[“Questo film non intende promuovere la validità di una qualunque cura rispetto ad altre, nè vuole suggerire l'abbandono di eventuali terapie in corso a favore di altre. E' un lavoro di carattere puramente storico/informativo, non scientifico, e non intende in ogni caso essere esaustivo”.]

e poi ancora: o Simoncini ha ragione (in termini assoluti ), nel senso che " tutti i tumori sono causati da candida"... oppure trattasi di una boutade fatta sulla pelle della gente... ma anche in questo caso, si direbbe che basta un semplie DISCLAIMER per pulirsene le mani.

e infatti:
["Trovo che sia poco utile stare a dibattere su Simoncini in termini assoluti, nel senso che "o tutti i tumori sono causati da candida oppure nulla". E' vero che lui lo afferma, ma sarebbe come gettar via tutto quello che ha scoperto Eisntein solo perchè non è riuscito a dimostrare la teoria unificata dell'universo"]

Dorian
Inviato: 5/7/2009 12:31  Aggiornato: 5/7/2009 12:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/1/2007
Da:
Inviati: 1275
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
perchè [...] ci si va a parare il culettino [...] con un DISCLAIMER da pubblicità taroccata?

Forse per evitare denunce?

Merlino
Inviato: 5/7/2009 12:45  Aggiornato: 5/7/2009 12:56
So tutto
Iscritto: 27/4/2007
Da: roma
Inviati: 25
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Dorian

Ma se dovessi pagarlo sceglieresti il migliore in base alle TUE esigenze non a quelle di una maggioranza (relativa) che la pensa diversamente da te.

Ripeto, la tua è una domanda strana...”le MIE esigenze” è un concetto che non esiste qui...io sono solo un paziente e l'unica cosa che voglio è che un medico mi prescriva la cura conosciuta più efficace...per questo mi interessa la libertà di cura come risultato di una ricerca scientifica indipendente e aperta, Per fare questo devo passare tramite il meccanismo elettorale e mandare gente in parlamento che voglia questo cambiamento.

Eh.. non è così semplice. Data la complessità della faccenda chi giudica sarà sempre affetto da soggettività: nel caso del pubblico ti lascio immaginare le conseguenze.

Sappiamo che il metodo empirico dovrebbe ridurre al minimo la soggettività dell'osservazione umana tramite procedure e metodi che ne renderebbero oggettivi i risultati. Che c'entra il pubblico? Esistono paesi dove il pubblico fa egregiamente il suo lavoro, dove i servizi sono buoni e gli sperperi minimi...esistono medici nel pubblico che vivono la loro esperienza professionale come una missione per due soldi...con una vita privata ridotta ai minimi termini proprio perché il sistema non funziona. Studiosi con sogni e grandi capacità che devono pagare per lavorare. L'Italia è un paese che grazie a tanti piccoli eroi riesce a compensare lo schifo che ci soffoca. Puntiamo su questa gente...diamoli voce invece di votare sempre gli stessi amici di merenda.

Quindi in modo non democratico: interessante paradosso.

Di cosa parliamo? Nella ricerca scientifica la democrazia sta nel fatto che tutti possono avere la possibilità di farla portando risultati e non per spirito divino. Si finanzia la ricerca in funzione dei risultati che porta e non per vendere medicine discutibili. Non è cambiando la maggioranza di un parlamento che cambi la bontà di una determinata ricerca se è fatta come si deve.

Dorian
Inviato: 5/7/2009 13:54  Aggiornato: 5/7/2009 13:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/1/2007
Da:
Inviati: 1275
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Merlino:
”le MIE esigenze” è un concetto che non esiste qui...io sono solo un paziente e l'unica cosa che voglio è che un medico mi prescriva la cura conosciuta più efficace...per questo mi interessa la libertà di cura come risultato di una ricerca scientifica indipendente e aperta, Per fare questo devo passare tramite il meccanismo elettorale e mandare gente in parlamento che voglia questo cambiamento.

Unità di vedute in scienza non ne esistono, tantomeno potrebbero esistere se queste fossero vincolate ANCHE alla politica.
Se per assurdo fosse pure possibile significherebbe che lo Stato dovrebbe vietare soluzioni terapeutiche considerate "meno efficaci" o contrarie al mandato elettorale o all'opinione pubblica: ciò significherebbe andare nella direzione opposta a quella di una ricerca indipendente e aperta! Infatti la libertà è condizione necessaria alla ricerca!

L'Italia è un paese che grazie a tanti piccoli eroi riesce a compensare lo schifo che ci soffoca. Puntiamo su questa gente...diamoli voce invece di votare sempre gli stessi amici di merenda.

Ma non è affatto detto, e normalmente è così, che un bravo medico sia bravo anche a fare dell'altro! Vale per ogni ottimo professionista!

Non è cambiando la maggioranza di un parlamento che cambi la bontà di una determinata ricerca se è fatta come si deve.

E siamo alla solita domanda: la bontà di una ricerca verrebbe valutata mettendo crocette sulle schede elettorali?

vulcan
Inviato: 5/7/2009 14:58  Aggiornato: 5/7/2009 14:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
-----------PER MASSIMO

Citazione:
Redazione---IN GENERALE: Trovo che sia poco utile stare a dibattere su Simoncini in termini assoluti, nel senso che "o tutti i tumori sono causati da candida oppure nulla". E' vero che lui lo afferma, ma sarebbe come gettar via tutto quello che ha scoperto Eisntein solo perchè non è riuscito a dimostrare la teoria unificata dell'universo.


Ma allora di cosa dobbiamo parlare? Certo, ci sono elementi utili o molto importanti da prendere in considerazione su cio che dice dr. Simoncini e sulle testimonianze tuttavia è lui che esordisce in questo modo nel 2006 a supporto della sua teoria unica e noi gli siamo dovuti andare tutti dietro. IO personalmente mi sono concentrato molto fin dal principio in particolare sull’aspetto teorico di fondo,dandole importanza chiave nella comprensione del “problema”.

Dr. Simoncini sosteneva:

Citazione:
Dr. Simoncini- Anno 2006 dal tread ;
LA CURA PER IL CANCRO; E SE FOSSE VERO? -------

A mio avviso la genetica nel cancro è un interminabile guazzabuglio di studi ponderosi e ridondanti che non hanno senso, cioè sono insensati. I proto oncogeni e gli oncogeni soppressori sono invenzioni di persone distorte. Il cancro è una malattia unica provocata da un fungo; la candida, in un rapporto di causalità diretta, solo lei provoca il cancro,ed è curabile con il bicarbonato di sodio ( a seconda dei casi per via orale, endovenosa, aerosol o locale)


E’ lui che ha scritto queste cose ed è su questo nasce il dibattito che dura tutt’ora!

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 5/7/2009 15:02  Aggiornato: 5/7/2009 15:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
--------------PER MASSIMO


Citazione:
VULCAN: Tu continui a citare ipotesi "in assenza di candida", ma io continuo a non avere una risposta alla mia domanda: puoi dimostrare che la candida in certi casi non ci sia? Come fai a sapere che, quando inietti cellule tumorali in un altro organismo, non ci si anche la candida insieme a quelle cellule? Insisto.


Credevo di avere risposto, ma lo faccio adesso in ogni caso;

1. si Massimo , è assolutamente possibile accertarsi che all'interno di un tumore ci sia o non ci sia una candida!

2. se ho realizzato una coltura di cellule tumorali in laboratorio controllando che nella coltura non ci sia la candida, posso poi inoculare in un organismo vivente queste cellule anticipatamente controllando e ricontrollando in laboratorio la sua assenza.

( semplice tecnica di laboratorio)

A. Identificazione a fresco con microscopio B. Realizzazione di una coltura per miceti e specifica per candida ( si fa tutti i giorni in tutti i laboratori ospedalieri di tutto il mondo per ragioni diverse)c. Utilizzo di marcatori biochimici o del DNA

Piuttosto, nessuno, compreso tu ha dato una riposta alla mia domanda, o forse non l’hai vista!

la mia domanda (che ripropongo nella sua interezza) si riferisce alla possibilità di originare un tumore in assenza di candida, che non è affatto una questione marginale rispetto all’ipotesi fungina! .. dunque chiedo in generale...specie ai sostenitori della teoria unica;

come spiegate, se è vera l’ipotesi fungina che un tumore possa essere ottenuto in completa assenza di candida ed utilizzando elementi etiologici che invece Dr. Simoncini classifica come semplici concause??

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 5/7/2009 15:08  Aggiornato: 5/7/2009 15:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Mi sembra un pò troppo crudele somministrare una sostanza neutra ai malatti di cancro sapendo che morirano ,MA, cmq ho capito l'idea.


.. ma infatti in medicina si dice che questo lavoro non sarebbe etico!

Citazione:
Se guariscono tutti PROVO l'efficacia del bicarbonato per curare il cancro recidivo alla vescica,MA NON PROVO che il cancro alla vescica sia provocato dalla candida. Epidemiologicamente parlando.


Esatto!
E' proprio per questo che le due cose potrebbero essere separate ma tenute concettualmente insieme dalla teoria unica , è proprio per questo che dimostrare che il bicarbonato guarisce certi tipi di tumori non ci dice quale ne sia la causa! Proprio per questo le testimonianze hanno un valore a se stante rispetto alla base teorica dell'ipotesi fungina!

beviamoci sopra elflà ..

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
ELFLACO
Inviato: 5/7/2009 15:38  Aggiornato: 5/7/2009 15:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
La quota O2 dei tumori solidi è di norma più bassa rispetto a quella presenti nel tessuto in cui origina il tumore stesso , si associa acidosi (basso PH). Questa condizione appare correlata con la capacità di crescita e con la tendenza più o meno forte alla metastasi.

Questa condizione di ipossia pare essere anche correlabile a quella che viene definita chemio resistenza ma anche resistenza superiore alle radiazioni ionizzanti.

Se queste considerazioni che peraltro risalgono a molti degli studi di Warburg sono attendibili, come lo sono, ci si potrebbe aspettare che l’alcalinizzazione di una massa tumorale potrebbe determinare freno alla crescita o regressione del tumore solido. Non sono molto documentato in merito ma se non ricordo male l’alcalinizzazione come ho descritto ha dato risultati scoraggianti…


E se la strada giusta fosse quella della alcalinizzazione del terreno,cio'è alzare il ph??
Cosa cambia fisiologicamente con la somministrazione del Bicarbonato di sodio??

Questi "dati scoraggianti" dove si potrebbero reperire?? Non trovo quasi nulla ,tranne dei libro da comprare.

Arriba ,abajo al centro y adentro

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
Redazione
Inviato: 5/7/2009 17:49  Aggiornato: 5/7/2009 20:51
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
DORIAN: "sarebbe da evitare, per la poca o molta credibilità rimasta al sito, di alimentare l'idea che seguendo la medicina "ufficiale" dal cancro non si guarisca, specialmente in quei casi in cui esso sia individuato in tempo ed operabile chirurgicamente".

caro Dorian, sei estremamente gentile a preoccuparti per la credibilità del sito, ma i tuoi "consigli" puoi tenerteli tranquillamente per te.

Ritengo infatti che ci legga gente abbastanza intelligente da capire da sola cosa guarisce e cosa no.

Se poi vuoi proprio spezzare una lancia a favore della MU, usa almeno l'italiano in modo corretto: amputare una gamba malata di cancro non significa GUARIRE. Altrimenti la credibilità ZERO rimane la tua.

Evita inoltre, da ora in poi, i tuoi gentili commenti sulle mie scelte professionali, e limitati a discutere dei contenuti.

Secondo le regole aggiornate, avrei già dovuto sbatterti fuori.

Redazione
Inviato: 5/7/2009 17:54  Aggiornato: 5/7/2009 20:52
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
VULCAN: "se ho realizzato una coltura di cellule tumorali in laboratorio controllando che nella coltura non ci sia la candida, posso poi inoculare in un organismo vivente queste cellule anticipatamente controllando e ricontrollando in laboratorio la sua assenza."

Non credo che sia la stessa cosa.

Scusami quindi, ma finora non mi risulta che si possa dimostrare l'assenza del fungo da un tumore IN VIVO.

traejuwr
Inviato: 5/7/2009 18:42  Aggiornato: 5/7/2009 18:42
So tutto
Iscritto: 5/7/2009
Da:
Inviati: 4
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Scusami quindi, ma fino a prova contraria non mi risulta che si possa dimostrare l'assenza del fungo da un tumore IN VIVO.


Un "non mi risulta" basato su di che?

Sì, si può, te lo si dice da mesi.

Una parola: Biopsia.

E i campioni di tumore rimossi chirurgicamente mandati in istologia?

E...


Si può Redazione, si può.
E non c'è sempre. Ad esser buoni, c'è qualche volta.

Questo è quanto. Nè più, nè meno.

Dorian
Inviato: 5/7/2009 18:51  Aggiornato: 5/7/2009 18:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/1/2007
Da:
Inviati: 1275
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
MM:
Citazione:
caro Dorian, sei estremamente gentile a preoccuparti per la credibilità del sito, ma i tuoi "consigli" puoi tenerteli tranquillamente per te


Ma caro Massimo,
non hanno mai ucciso nessuno dei buoni consigli.

Citazione:
Ritengo infatti che ci legga gente abbastanza intelligente da capire da sola cosa guarisce e cosa no.


Chi legga non lo sappiamo, al più sappiamo chi scrive.
E fin'ora, dai commenti, emerge l'idea che...

Citazione:
amputare una gamba malata di cancro non significa GUARIRE


Intendevo proprio questo.
Solo per fare un esempio attualmente sono in aumento preoccupante i carcinomi colon-rettali: sono il terzo tumore per incidenza e causa di morte.
Ho avuto modo di assistere a esperienze, in famiglia e tra conoscenti, relative a questo tipo di tumore e la risoluzione per via chirurgica è stata veloce e senza conseguenze.
Cosa sarebbe successo se avessero fatto altre scelte? Se non avessero intrapreso subito l'iter "ufficiale"? Non oso pensarlo..
Ora questo non fa di me un esperto di tumori e non sono nemmeno un fervente o acritico sostenitore della medicina ufficiale però l'esperienza, maturata anche attraverso discussioni con oncologi, mi obbliga a riconoscere che le affermazioni radicali e categoriche non sempre sono quelle corrette.
Trattandosi di salute è importante mantenere un atteggiamento equilibrato.
Comunque la si pensi.

Citazione:
Altrimenti la credibilità ZERO rimane la tua


Fammi indovinare: secondo le nuove regole aggiornate della credibilità?

Citazione:
Evita inoltre, da ora in poi, i tuoi gentili commenti sulle mie scelte professionali


Non mi sono mai permesso di giudicare la tua preparazione professionale in ambito oncologico (a quello ci pensa già attivissimo).

Citazione:
e limitati a discutere dei contenuti


E di cosa sto parlando? Di rapimenti alieni?

Citazione:
Secondo le regole aggiornate, avrei già dovuto sbatterti fuori.


Ma 'ste regole (?) le aggiorni quando non sai cosa rispondere?
Come nel thread Israele, cancro e 11 settembre dove a seguito del tuo solito arcigno intervento, ti ho risposto e dopo ti dileguasti?

ELFLACO
Inviato: 5/7/2009 18:59  Aggiornato: 5/7/2009 18:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Come fai a sapere che, quando inietti cellule tumorali in un altro organismo, non ci si anche la candida insieme a quelle cellule?


Risposta


Citazione:
2. se ho realizzato una coltura di cellule tumorali in laboratorio controllando che nella coltura non ci sia la candida, posso poi inoculare in un organismo vivente queste cellule anticipatamente controllando e ricontrollando in laboratorio la sua assenza.


Max,perchè non è la stessa cosa??

Io avevo capito che durante la coltura in vitro si possa controllare che non ci sia la candida fino al momento di inoculare in un organismo vivente queste cellule.

Magari, dopo quando incomincia a "formarsi" il tumore si può continuare a controllare se c'è la candida nel tumore con delle biopsie??

Se si può cmq sarà un lavoraccio ,secondo me non è molto pratico.

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
algoritmo
Inviato: 5/7/2009 19:16  Aggiornato: 5/7/2009 19:16
So tutto
Iscritto: 4/7/2009
Da:
Inviati: 3
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
<quote>
VULCAN: "se ho realizzato una coltura di cellule tumorali in laboratorio controllando che nella coltura non ci sia la candida, posso poi inoculare in un organismo vivente queste cellule anticipatamente controllando e ricontrollando in laboratorio la sua assenza."

Non credo che sia la stessa cosa.

Scusami quindi, ma fino a prova contraria non mi risulta che si possa dimostrare l'assenza del fungo da un tumore IN VIVO.
</quote>

Assolutamente: senza parole...

Quindi, in fin dei conti, altro non si tratta che di un puro atto di 'fede'.
Ma che per essere accetato, richiede un pò troppi sacrifici:

-di raziocinio
(ad esempio:
vedasi ad esempio il <quote> precedente...o comunque il fatto che non esiste un uno e unico tipo di cancro e che quindi non si capisce come possa esistere una una e unica cura... quando poi si spazia dalle pinne di squalo fino al bicarbonato passando attraverso all'urinoterapia, alle erbette e al bicarbonato.
Già solo questo proporre tutta una serie di rimedi che "ottengono lo stesso risultato" partendo da presupposti così differenti e tutti così autoreferenziali...mette i brividi!)

-di esperienza
(ad esempio:
centinaia di migliaia di medici che ogni giorno operano nel settore... tutti complici e ciechi?)

-di buon senso comune
(ad esempio:
che il cancr* siano una malattia mortale e non un paio di lineette di febbre guaribile e curabike con decine di rimedi diversi...)

-di legalità
(ad esempio:
fin tanto che esistono delle leggi, vanno rispettate.
oppure si abbia l'onestà di dire che le leggi servono solo quando tornano comode a sè stessi ...
la policy del sito è infatti, per fare l'esempio di più basso livello, a sua volta una 'legge'.
e lo è tanto quanto quella del C.P.
sono entrambi delle 'leggi', intese come 'regole che ci autoimponiamo/siamo disposti ad accettare, pur di mantenere e alimentare la 'socialità' intrinseca degli esseri umani. una specie di codice che nessuno dice sia perfetto, ma che da sempre anima qualsiasi aggregazione di uomini)

-di moralità
(ad esempio:
disclaimer sì / disclaimer no! ma insomma!!! si crede fino a tal punto alle dichiarazioni di Simoncini da sbandierarle ai quattro venti, montarci su un cancan deleterio... e poi quando si ha l'occasione di fare veramente qualcosa per gli altri ( indicargli la via certa e sicura e perfetta che ci si è sposati a spada tratta)... su però, dai, non è mica che io ve la consiglio eh!? insomma dai, su, fate un pò voi, la responsabilità non me la prendo!
Ma allora perchè dovrei fidarmi di quello che fino ad un minuto prima è stato sostenuto anche così tanto al di là delle evidenze?!)

Redazione
Inviato: 5/7/2009 19:17  Aggiornato: 5/7/2009 20:50
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
DORIAN: le regole aggiornate sono quelle che ho postato insieme all'amnistia.

NESSUN commento contro la mia persona, fra le altre cose (nè tantomeno insinuazioni o provocazioni, quindi).

Sei stato sospeso, così avrai tutto il tempo di leggertele con calma.

Redazione
Inviato: 5/7/2009 19:24  Aggiornato: 5/7/2009 20:23
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
ALGORITMO: Sei stato espulso. A te non sto nemmeno a spiegare niente, tanto è chiaro che hai già capito tutto.

Se pensavate che la tregua dovesse valere solo per me avete sbagliato di grosso.

Da oggi chi ha meno di 30 post LEGITTIMI non potrà commentare negli articoli su Simoncini. Così evitate di reiscrivervi continuamente con un nick diverso. (Salutami html5, a proposito).

vulcan
Inviato: 5/7/2009 20:52  Aggiornato: 5/7/2009 21:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
---PER MASSIMO

Citazione:
VULCAN: "se ho realizzato una coltura di cellule tumorali in laboratorio controllando che nella coltura non ci sia la candida, posso poi inoculare in un organismo vivente queste cellule anticipatamente controllando e ricontrollando in laboratorio la sua assenza."

redazione-- Non credo che sia la stessa cosa. Scusami quindi, ma fino a prova contraria non mi risulta che si possa dimostrare l'assenza del fungo da un tumore IN VIVO.


La stessa cosa di che?

Scusa Massimo, ma a questo punto non capisco dove tu voglia arrivare.

Dimostrare l’assenza di un fungo su di un tumore in vivo è semplicemente cercare di dimostrare che la candida c’è e non trovarla!
Si chiama esame istologico, e viene fatto in modo sistematico su ogni tumore per biopsia, da quelli della pelle a quelli più profondi del cervello come il maledetto glioblastoma!

- Si può cercare una candida nel tumore in vivo’ SI

- Ma si può cercare anche dopo un intervento di ablazione chirurgica o su una metastectomia sullo stesso tessuto tumorale? SI, mica scappa! E’ esattamente quello che si dovrebbe provare per iniziare la verifica dell’ipotesi fungina ; la presenza costante e sistematica della candida in lesioni tumorali precoci.

- Esiste la possibilità di verificare la presenza della candida in una coltura di cellule tumorali isolate da una massa neoplastica? SI!

- Esiste la possibilità di determinare la nascita in laboratorio su un tessuto normale di un tessuto neoplastico privo di candida?SI!

- Esiste la possibilità di inoculare questo tessuto neoplastico, con sicurezza “ free candida” in un organismo vivente e determinare l’insorgenza di un tumore?SI!

Ma vorrei dire;

si sostiene che no, non possiamo verificare la presenza della candida in un tessuto tumorale vivo, però a questo punto pretendiamo di basarci sul semplice aspetto macroscopico e bianco di un tumore( che forse è semplice ischemia di massa) ... per suggerire che "forse si" si tratta di candida!


Infine,

mi dispiace Massimo

Ma devo ripeterti la domanda per la terza volta.

Non pretendo una risposta a tutti i costi , ma se tu non conosci questa risposta è sufficiente che mi dica < non conosco la risposta> .
Simoncini ne aveva comunque una!


la mia domanda (che ripropongo nella sua interezza) si riferisce alla possibilità di originare un tumore in assenza di candida, che non è affatto una questione marginale rispetto all’ipotesi fungina! .. dunque chiedo in generale...specie ai sostenitori della teoria unica;


come spiegate, se è vera l’ipotesi fungina che un tumore possa essere ottenuto in completa assenza di candida ed utilizzando elementi etiologici che invece Dr. Simoncini classifica come semplici concause??

aspetto una risposta ..quando vuoi..

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
skully
Inviato: 5/7/2009 20:55  Aggiornato: 5/7/2009 20:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/12/2006
Da:
Inviati: 148
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Intervengo per la prima volta su un thread dedicato alla medicina, e al cancro in particolare, per condividere alcune riflessioni che ho fatto in materia. Premetto che non sono medico e molte delle cose che so sul cancro le ho apprese qui seguendo le lunghe discussioni sull'argomento.

Dunque, provo innanzitutto a ricapitolare:
da una parte abbiamo la MU che propende per una causa multifattoriale all'origine della malattia abbastanza indefinita e cura i malati sostanzialmente con asportazione chirurgica, quando possibile, o con chemioterapia. Le tabelle di sopravvivenza le abbiamo viste e per la maggioranza dei tipi di tumore sono molto basse.
Dall'altra parte abbiamo una serie di persone (simoncini e hamer quelli a me più noti) che ritengono di aver trovato sia l'origine che la cura della malattia. Nel caso di simoncini l'ipotesi della candida e l'uso del bicarbonato. Esistono inoltre numerose pratiche differenti fra loro che hanno portato a delle guarigioni.

Sulla base di quello che ho letto su questo forum, restringendo il campo a simoncini, rimango abbastanza scettico sulla validità della sua teoria per molti dei dubbi espressi da altri utenti prima di me, però accetto il fatto che alcune persone siano effettivamente guarite applicando le terapie di simoncini, così come accetto che altre persone siano guarite applicando altre terapie basate su altre teorie.
E qui si ritorna al problema di come le cure più disparate, basate su teorie discordanti fra loro possano produrre benefici ai pazienti.

L'idea che a me è balzata per la mente è la seguente:
ma non è che tutto questo è soltanto un applicazione massiccia ed inconsapevole dell'effetto placebo?
Mi spiego meglio: la medicina riconosce come scientificamente provato l'effetto placebo ma ne ignora la causa. Si sa soltanto che se una persona viene convinta che un farmaco è efficacie questo diventa veramente efficacie, anche se è solo zucchero.
Quindi se qualcuno, prendiamo il caso di simoncini, è convinto di poter curare il cancro per un motivo X, trasmette questa convinzione ad un paziente e gli dice di applicare una procedura Y, questa persona credendo che sia efficacie attinge a qualcosa di sconosciuto nel suo sistema immunitario che gli permette di sconfiggere il cancro.

Questa prospettiva può apparire un po' semplicistica ma farebbe collimare tante cose che appaiono scollegate fra di loro, come tutte le molteplici cure alternative e le remissioni spontanee documentate nella letteratura medica. Inoltre prende spunto da un fenomeno (l'effetto placebo) riconosciuto ma non ancora spiegato dalla MU, il cui reale potere rimane abbastanza inesplorato.

La mia domanda per concludere è:
ma non è che si sta guardando nella direzione sbagliata e non si sta indagando approfonditamente su qualcosa che è potenzialmente l'unica vera cura contro il cancro e non solo, e cioè il rapporto fra mente e corpo e al modo in cui attingere risorse dal nosto sistema immunitario?

Redazione
Inviato: 5/7/2009 21:12  Aggiornato: 5/7/2009 21:22
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
VULCAN: "come spiegate, se è vera l’ipotesi fungina che un tumore possa essere ottenuto in completa assenza di candida ed utilizzando elementi etiologici che invece Dr. Simoncini classifica come semplici concause??"

Veramente la mia mancanza di risposta è dovuta alla non certezza della tua premessa.

E’ come se io dicessi: se è vero che Berlusconi è vergine, come si può accusarlo di andare a letto con le minorenni? Prima di provare a rispondere, vediamo se è davvero vergine, no?

Ecco perchè ti chiedevo ripetutamente dove sta la dimostrazione dell’assenza di candida in un tumore.

Tu continui a dirmi che “è possibile” averla, ma questo non dimostra che esistano tumori senza fungo. Qualcuno ha fatto questo test, o è solo "possibile" farlo?

Perchè è chiaro che se esistesse la dimostrazione, sarei il primo a girare la domanda a Simoncini.

Redazione
Inviato: 5/7/2009 21:19  Aggiornato: 5/7/2009 21:19
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
SKULLY:"la medicina riconosce come scientificamente provato l'effetto placebo ma ne ignora la causa. Si sa soltanto che se una persona viene convinta che un farmaco è efficacie questo diventa veramente efficacie, anche se è solo zucchero."

Il mio cane di 16 anni aveva un tumore al fegato grosso come una patata. Il veterinario l’ha dato per spacciato, e manco voleva operarlo. Io l’ho guarito con la cartilagine di squalo, ma non ho mai fatto nessun tentativo di “convincere il mio cane che la medicina funzionasse”. E' guarito senza saperlo.

Più in generale, direi che quella dell’effetto placebo è una spiegazione che fatica molto ad essere presa seriamente, quando hai di fronte malati terminali MANDATI A CASA A MORIRE.

Comunque, c’è un modo molto semplice per saperlo: basta che da oggi gli oncologi, quando prescrivono la chemio ad un malato di cancro, gli dicano che quella è una medicina meravigliosa. Così vediamo se guariscono o no.

traejuwr
Inviato: 5/7/2009 21:26  Aggiornato: 5/7/2009 21:28
So tutto
Iscritto: 5/7/2009
Da:
Inviati: 4
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Spiacente, ma il tuo post è stato rimosso.

I "nuovi iscritti" devono prima raggiungere 30 post legittimi altrove, prima di postare su Simoncini.

M.M.

Redazione
Inviato: 5/7/2009 21:32  Aggiornato: 5/7/2009 21:35
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
AVVISO: Ripeto, per chiarezza: visto il classico giochino delle "revolving doors" che stanno facendo tutti questi "nuovi iscritti" che di colpo si interessano di medicina, nessuno di loro potrà postare nei thread su Simoncini senza prima aver raggiunto 30 post legittimi altrove. (Per legittimo si intende sensato ed appropriato, e non chiaramente inutile).

Se proprio sente la necessità impellente di farci sapere qualcosa, mi mandi il messaggio che vuole postare in PM.

Chi invece ha meno di 30 post, ma aveva già postato su Simoncini in precedenza, può continuare a farlo.


Vediamo se così si riesce a discutere finalmente di medicina.

traejuwr
Inviato: 5/7/2009 21:45  Aggiornato: 5/7/2009 21:59
So tutto
Iscritto: 5/7/2009
Da:
Inviati: 4
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
RIMOSSO

M.M.

Lezik85
Inviato: 5/7/2009 21:54  Aggiornato: 5/7/2009 21:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
vulcan

Citazione:
come lo sono, ci si potrebbe aspettare che l’alcalinizzazione di una massa tumorale potrebbe determinare freno alla crescita o regressione del tumore solido


C'è una cosa che non mi torna però, Warburg assume che il cancro può essere curato con sostanze particolarmente acide (acido ascorbico ad esempio); come ciò si può coniugare alla acidosi causata dal tumore?

Per quanto ho letto, comunque, dalle sue teorie non si evince nessun riferimento a basicità o acidità di tumori.

vulcan
Inviato: 5/7/2009 22:01  Aggiornato: 5/7/2009 22:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
-----------per MASSIMO

Continuo a non capire il senso del tuo discorso...mi sembra un giro di parole.

Allora mi do io una risposta ;

“Ho isolato delle cellule di un tessuto normale dell’organismo umano, le ho sottoposte ad uno stress biologico con virus e radiazioni ( elementi che dr. Simoncini considera solo concause!), mi sono accuratamente assicurato con le tecniche adeguate che la coltura da me trattata , è assolutamente libera da candida….

… ho inoculate queste stese cellule in un essere umano provocandone un cancro..

(tutto questo si può fare)

Cosa ne deduco?

Ne deduco che un tumore si può originare in assenza della candida, dunque l’ipotesi fungina di Tullio Simoncini come causa unica del cancro è assolutamente infondata!!!

Le basi teoriche cadono … e rimangono le testimonianze che però hanno un valore diverso non dimostrando che alla base del tumore trattato vi è la candida!

Non c’è bisogno di girare la domanda a Simoncini, ne conosco la risposta,

lui nel 2006 a questa obiezione rispondeva cosi:

Citazione:
Dr Simoncini 2006 dal tread LA CURA PER IL CANCRO; E SE FOSSE VERO? [A mio avviso le risultanze in vitro vanno benissimo per il laboratorio, ma non hanno nulla a che fare con i tumori di pazienti in carne ed ossa. Difatti per questo motivo l’oncologia naviga ancora nel buio.]


Secondo Dr, simoncini il laboratorio non è attendibile…perchè lo è solo quando conviene?!

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
Redazione
Inviato: 5/7/2009 22:05  Aggiornato: 5/7/2009 22:07
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
LEZIK (anche VULCAN e altri): Quello che non capisco, e che ho già cercato di spiegare prima, è perchè si cerchi un modo "logico" di negare la validità dell'ipotesi fungina, invece di cercare di capirne i punti favorevoli, almeno in misura parziale.

Voglio dire, mettiamo pure che non TUTTI i tumori siano causati da Candida: vogliamo cercare intanto di capire PERCHE' quelli che guariscono sono guariti col bicarbonato?

C'è tutta una storia, dietro all'ipotesi fungina, che risale ad oltre un secolo fa, e non se l'è inventata certo Simoncini. Ora, solo perchè Simoncini ha detto che TUTTI i tumori sono causati da fungo stiamo qui a cercare di invalidare la sua asserzione, ma intanto dimentichiamo la conferma, almeno parziale, che le sue guarigioni apporterebbero a quell' ipotesi.

vulcan
Inviato: 5/7/2009 22:07  Aggiornato: 5/7/2009 22:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
skully,

apprezzo la tua buona volontà ma per la prima volta in assoluto su questo portale in questo tread si affronta il tema Simoncini restringendo il campo a pochi elementi.. senza aggiungere altri minestroni tipo..

.. MU, sopravvivenza chemio, hamer etc ect

che in altri tempi ne siamo usciti "pazzi"
meglio non alzare il tiro ...

In quanto al placebo, se bastasse quello non avremmo bisogno di altro, ma solo di aadestrare bene ad esempio elflaco a propinare bene la pillola..

Però possiamo provare a fabbricare tavolette di placebo mettendoci in società...

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
Redazione
Inviato: 5/7/2009 22:10  Aggiornato: 5/7/2009 22:11
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
VULCAN: Ora sei tu a "trascurare" di rispondermi. Ti ripeto la domanda:

Tu continui a dirmi che “è possibile” averla [la prova della mancanza di fungo nel tumore], ma questo non dimostra che esistano tumori senza fungo. Qualcuno ha fatto questo test, o è solo "possibile" farlo?

Se non mi rispondi chiaramente, è ovvio che "giriamo in tondo".

skully
Inviato: 5/7/2009 22:16  Aggiornato: 5/7/2009 22:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/12/2006
Da:
Inviati: 148
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Comunque, c’è un modo molto semplice per saperlo: basta che da oggi gli oncologi, quando prescrivono la chemio ad un malato di cancro, gli dicano che quella è una medicina meravigliosa. Così vediamo se guariscono o no.


Questo non è vero, non basta dire a qualcuno che una cosa funziona, è necessario che quella persona sia convinta che quel qualcosa funfiona. Ed è molto difficile convincere qualcuno che non arriva da marte che la chemio è una medicina meravigliosa.

Citazione:
Più in generale, direi che quella dell’effetto placebo è una spiegazione che fatica molto ad essere presa seriamente, quando hai di fronte malati terminali MANDATI A CASA A MORIRE.


Molte persone mandate a casa a morire sono poi guarite, senza chemio o terapie alternative. Si chiamano remissioni spontanee e cosa le inneschi è tuttora ignoto.

Citazione:
Il mio cane di 16 anni aveva un tumore al fegato grosso come una patata. Il veterinario l’ha dato per spacciato, e manco voleva operarlo. Io l’ho guarito con la cartilagine di squalo, ma non ho mai fatto nessun tentativo di “convincere il mio cane che la medicina funzionasse”. E' guarito senza saperlo


Non conosco la situazione del tuo cane, ed è difficile ribattere a qualcosa che non si conosce.
Hai dei dati accessibili riguardanti la sperimantazione di terapie alternative su animali?

Redazione
Inviato: 5/7/2009 22:23  Aggiornato: 5/7/2009 22:48
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
SKULLY: "Ed è molto difficile convincere qualcuno che non arriva da marte che la chemio è una medicina meravigliosa."

Quindi tu credi che la gente muoia perchè "sa già" che la chemio non funziona? (Sarebbe l' "effetto schifabo", l'opposto del placebo ).

Citazione:
"Molte persone mandate a casa a morire sono poi guarite, senza chemio o terapie alternative. Si chiamano remissioni spontanee e cosa le inneschi è tuttora ignoto."
Mi piacerebbe conoscerne mezza.

Oppure mi piacerebbe capire perchè tutti parlino di queste remissioni spontanee di terminali, ma poi non se ne trovi mezzo da cui farselo raccontare.

Citazione:
Hai dei dati accessibili riguardanti la sperimantazione di terapie alternative su animali?
Non esistono sperimentazioni sulla cartilagine di squalo, nè su animali nè su umani. In compenso la MU ha confermato più volte la capacità antiangiogenica della cartilagine, e stanno correndo tutti come matti - di nascosto - per cercare di replicarla in laboratorio e brevettarla.

(Se ti interessa la storia del mio cane e della cartilagine, la trovi qui: ma sono solo informazioni di tipo annedottico).

Lezik85
Inviato: 5/7/2009 22:27  Aggiornato: 5/7/2009 22:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
...invece di cercare di capirne i punti favorevoli, almeno in misura parziale


Una volta validata l'ipotesi fungina avrebbe tutti i punti favorevoli di questo mondo, perchè finalmente vedremmo in volto il nemico e sapremmo, di conseguenza, quali strategie adottare per debellarlo una volta per tutte.

Sono anch'io convinto che il bicarbonato qualcosa debba pur causare, visto che ci sono i guariti grazie ad un trattamento con lo stesso.

Ci terrei a sottolineare comunque che se la candida non la si trova in tutti i tumori, non significa necessariamente che non li causi.

Come detto prima da vulcan bisogna trovare l'anello di congiunzione assolutamente tra la terza e la seconda ipotesi

Citazione:
...Perché il ragionamento lineare o il “teorema come premessa teorica è ; il bicarbonato agisce sulla lesione neoplastica …la candida è sensibile al bicarbonato, il cancro è prodotto dalla candida.

Redazione
Inviato: 5/7/2009 22:32  Aggiornato: 5/7/2009 22:33
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
LEZIK:"Perché il ragionamento lineare o il “teorema come premessa teorica è ; il bicarbonato agisce sulla lesione neoplastica …la candida è sensibile al bicarbonato, il cancro è prodotto dalla candida."

in effetti, è un tipo di conferma "a posteriori", non valida in un corretto ragionamento logico. E la fallacia di "negazione dell'antecedente", tipo "Io ho urlato, e subito dopo è caduto il Muro di Berlino. Quindi io ho fatto crollare il Muro di Berlino".

Però cazzo, se urli una volta e cade il muro, poi urli di nuovo e ne cade un altro....

vulcan
Inviato: 5/7/2009 22:35  Aggiornato: 5/7/2009 22:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
LEZIK (anche VULCAN e altri): Quello che non capisco, e che ho già cercato di spiegare prima, è perchè si cerchi un modo "logico" di negare la validità dell'ipotesi fungina, invece di cercare di capirne i punti favorevoli, almeno in misura parziale.


D’accordo, la tua osservazione è interessante;

il fatto è che in questo tread secondo la mia tendenza sono stato io a spostare la bilancia verso l’aspetto teorico di base poiché personalmente ho sempre dato molta importanza a questo elemento (e meno alle testimonianze ) che è a mio parere la chiave del problema in generale .

Le testimonianza dicono solo due cose

1 che qualcuno aveva un tumore (presumibilmente)

2 che è guarito con il bicarbonato ( presumibilmente)

( il presumibilmente è d’obbligo in termini scientifici)

Ora, al di là di queste due semplici considerazioni e partendo da questo punto cosa diavolo posso dire e pensare per sostenere o smentire l’ipotesi fungina? Che è il tema del TRead!!!

Al Massimo posso dire.. si, il bicarbonato ha una azione lesiva sulla candida quindi forse quel tumore era dato da una candida..mi sembra molto poco in termini scientifici, ed io intendo ragionare solo in questo senso.

Allora scusatemi, questa non è né medicina né biologia.. è solo impressione, ipotesi, probabilità, possibilità..

Dunque… per riuscire a capirci qualcosa di più torno alle premesse teoriche, ecco perché si cerca di "negare in modo logico l’ipotesi fungina." come dice massimo...si torna a ritroso alla premessa.

Non abbiamo altri elementi a disposizione!

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 5/7/2009 22:37  Aggiornato: 5/7/2009 22:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
massimo----Voglio dire, mettiamo pure che non TUTTI i tumori siano causati da Candida: vogliamo cercare intanto di capire PERCHE' quelli che guariscono sono guariti col bicarbonato?è…] ma intanto dimentichiamo la conferma, almeno parziale, che le sue guarigioni apporterebbero a quell' ipotesi.


Domanda interessante ma non esiste possibilità di risposta!
Almeno su questo portale.
Si possono solo fare acrobazie mentali, fantasiose ipotesi dei meccanismi di azione, il contrario e il contrario di tutto.. ma che non conducono a niente …!

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
Redazione
Inviato: 5/7/2009 22:39  Aggiornato: 5/7/2009 22:39
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
VULCAN: Infatti, è da tempo che vado dicendo che secondo me il nostro ruolo è finito.

Da qui di "dimostrato scientificamente" uscirà sempre molto poco.

(Se però mi rispondevi a quella domanduzza....)

Redazione
Inviato: 5/7/2009 22:44  Aggiornato: 5/7/2009 22:49
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
VULCAN: "il fatto è che in questo tread secondo la mia tendenza sono stato io a spostare la bilancia verso l’aspetto teorico di base poiché personalmente ho sempre dato molta importanza a questo elemento (e meno alle testimonianze ) che è a mio parere la chiave del problema in generale"

hai fatto benissimo. Anzi, se proprio ti avanza del tempo, potresti cercare le eventuali connessioni fra Simoncini e l'ipotesi fungina come è stata espressa in passato. Come dicevo, non è certo una teoria che Simoncini si è inventato dalla sera alla mattina.

Non te lo chiedo per risparmiarmi la fatica, ma semplicemente perchè tu sapresti vedere collegamenti di tipo scientifico che a me invece probabilmente sfuggirebbero. Se vuoi ti procuro i link, e facciamo il lavoro insieme.

vulcan
Inviato: 5/7/2009 22:49  Aggiornato: 5/7/2009 22:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Però cazzo, se urli una volta e cade il muro, poi urli di nuovo e ne cade un altro....


Questo può aumentare il sospetto, ma oltre il sospettto non si và, e poi Massimo, c'è anche il fatto che tu(noi) siamo concentrati sul fatto che la candida è sensibile al bicarbonato... quindi ...

... però che ne sappiamo di fatto, di quali e altri possibili meccanismi il bic potrebbe essere dotato?

E poi se urli e cade un muro, e poi urli e ne cade un'altro...
e urli e ne cade un'altro ancora ...

...c'è la possibiltà che tua moglie ti faccia un cazziatone!

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 5/7/2009 22:54  Aggiornato: 5/7/2009 22:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Anzi, se proprio ti avanza del tempo, potresti cercare le eventuali connessioni fra Simoncini e l'ipotesi fungina come è stata espressa in passato. Come dicevo, non è certo una teoria che Simoncini si è inventato dalla sera alla mattina.

Non te lo chiedo per risparmiarmi la fatica, ma semplicemente perchè tu sapresti vedere collegamenti di tipo scientifico che a me invece probabilmente sfuggirebbero. Se vuoi ti procuro i link, e facciamo il lavoro insieme.


Bastardo!!

alla fine vince sempre tu!

O lo fai per distrarre " l'avversario" con una finta cavalleria ?

ok vada per i link

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 5/7/2009 22:57  Aggiornato: 5/7/2009 22:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
VULCAN: Infatti, è da tempo che vado dicendo che secondo me il nostro ruolo è finito


bè si credo che tu abbia ragione... veramente...

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
skully
Inviato: 5/7/2009 22:57  Aggiornato: 5/7/2009 22:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/12/2006
Da:
Inviati: 148
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
X vulcan

Apprezzo molto la tua opera di divulgazione. Io non vorrei fare confusione, cercavo solo di vedere e considerare il problema da una prospettiva differente.
Sicuramente non intendo che basta prendere acqua e zucchero darlo ad un malato terminale e abbiamo trovato la cura. Io dicevo che esiste un fenomeno osservabile di cui si ignora la causa ma lo si ritiene legato al sistema immunitario, che se non sbaglio è un sistema che la medicina non conosce perfettamente. Mi chiedevo se questo fenomeno possa venire associato alle guarigioni legate a terapie alternative varie, alle remissioni spontanee o anche a quelli che vengono chiamati miracoli. Le percentuali assai basse di questi casi mi fanno pensare che il meccanismo di autoguarigione non sia così semplice da innescare e per quello chiedevo se non si sta indagando dalla parte sbagliata.

Redazione:
Citazione:
Oppure mi piacerebbe capire perchè tutti parlino di queste remissioni spontanee di terminali, ma poi non se ne trovi mezzo da cui farselo raccontare.


ho trovato questo sito: http://www.lookfordiagnosis.com/cases.php?term=Regressione+Spontanea+Della+Neoplasia&lang=5&filter=cancro

usando remissione spontanea neoplasia come filtro ne riporta 410, usando cancro ne riporta 41. te ne metto due come esempio così da poterne valutare l'attendibilità.

Complete spontaneous remission of non-small-cell lung cancer: a case report.Cafferata MA, Chiaramondia M, Monetti F, Ardizzoni A.
Department of Medical Oncology A, Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro, Largo R. Benzi 10, 16132 Genova, Italy.

Spontaneous remission (SR) of cancer is a rare event, particularly in lung cancer. We report the case of a 68-year-old man, who came to our attention with a diagnosis of poorly differentiated pulmonary adenocarcinoma and, in absence of any active therapy, underwent a durable complete SR. Our case supports the rare occurrence of SR in non-small-cell lung cancer (NSCLC).

PMID: 15246199 [PubMed - indexed for MEDLINE]



Spontaneous regression of metastatic malignant melanoma of the parotid gland and neck lymph nodes: a case report and a review of the literature.King M, Spooner D, Rowlands DC.
Queen Elizabeth Centre for the Treatment of Cancer, University Hospitals Birmingham NHS Trust, UK.

We report the case history of a patient with complete spontaneous regression of metastatic cutaneous melanoma with parotid and neck lymph node metastases. Complete spontaneous regression of metastatic melanoma is very rare, with an estimated incidence of 0.22%-0.27%. We review the literature on this subject. Elucidation of the process of spontaneous regression may offer the possibility of improved methods of treating and preventing cancer.

PMID: 11824888 [PubMed - indexed for MEDLINE]

Lezik85
Inviato: 5/7/2009 22:57  Aggiornato: 5/7/2009 22:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Però cazzo, se urli una volta e cade il muro, poi urli di nuovo e ne cade un altro....


Se dipendesse da me li farei cadere tutti i muri

Citazione:
vogliamo cercare intanto di capire PERCHE' quelli che guariscono sono guariti col bicarbonato?


La domanda da cento milioni di dollari. Purtroppo al momento, è il fatidico quesito che ci riporta direttamente alla casella del Via.

effeviemme
Inviato: 5/7/2009 23:21  Aggiornato: 5/7/2009 23:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/6/2006
Da:
Inviati: 698
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
@ Vulcan

Mi è passato per la testa questa riflessione e vorrei esporla, da profano e con
la speranza di riuscire a farmi capire e che non offenda alcuno,

-il dott. Simoncini considera la candida la causa scatenante del cancro, ed alcuni
pazienti testimoniano l'efficacia della cura per mezzo di bicarbonato

-la MU sostiene la multifattorialità dell'origine del cancro, ed alcune tipologie
di questo vengono guarite con la chirurgia, quindi con "terapia" differente

-il cancro si può originare, come stavi spiegando, anche da cellule "stressate"
ed assolutamente prive di candida ( che poi è "imbarazzante" sperimentare
impiantandole a pazienti sani )

Sarebbe assurdo ipotizzare l'eventualità che il tessuto tumorale si impianti
di preferenza in zone dell'organismo in cui sia già presente una colonia
di candida, che prima dell'insorgenza del tumore non c'è motivo di cercare?
o che, per motivi ancora non conosciuti, il bicarbonato che distrugge la candida
(che anche la MU ha riscontrato, anche se non nella totalità dei casi )possa avere una certa efficacia anche su altre "componenti dell'organismo"
( passami il termine profano, per favore) non ancora sperimentate?
cioè, non è possibile che nelle prove in vitro possa mancare il concorso di un
"qualchecosa" che invece nell'organismo umano c'è durante l'insorgenza?

é un garbuglio ma spero si capisca.

ciao
fvm

Ognuno sta solo sul cuor della terra trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera - S. Quasimodo.
danaos
Inviato: 6/7/2009 0:40  Aggiornato: 6/7/2009 0:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/4/2009
Da:
Inviati: 97
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Quindi tu credi che la gente muoia perchè "sa già" che la chemio non funziona? (Sarebbe l' "effetto schifabo", l'opposto del placebo ).


Si chiamerebbe effetto nocebo...

vulcan
Inviato: 6/7/2009 1:39  Aggiornato: 6/7/2009 1:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
é un garbuglio ma spero si capisca.


ciao fvm

non è affato un garbuglio, si capisce bene cosa intendi e le tue osservazioni mi sembrano pertinenti.

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 6/7/2009 1:47  Aggiornato: 6/7/2009 1:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
skully---------Apprezzo molto la tua opera di divulgazione. Io non vorrei fare confusione, cercavo solo di vedere e considerare il problema da una prospettiva differente.


Si certo...anzi mi scuso se magari hai avuto l'impressione di ....

più che altro in tempi non lontani ho sempre sostenuto che bisognerebbe concentrasi sull'argomento specifico...al contrario succedeva che mentre qualcuno cercava ( come me) di affrontare un aspetto, qualcuno poi sovrapponeva argomenti che niente avevano a che fare in termini concettuali
disperdendo e confondendo l'argomento.

Comunque questa è la mia sensazione, poi ognuno giustamente scrive quello che gli viene di scrivere...

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
ELFLACO
Inviato: 6/7/2009 1:48  Aggiornato: 6/7/2009 1:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Ora, al di là di queste due semplici considerazioni e partendo da questo punto cosa diavolo posso dire e pensare per sostenere o smentire l’ipotesi fungina? Che è il tema del TRead!!!

Al Massimo posso dire.. si, il bicarbonato ha una azione lesiva sulla candida quindi forse quel tumore era dato da una candida..mi sembra molto poco in termini scientifici, ed io intendo ragionare solo in questo senso.

Allora scusatemi, questa non è né medicina né biologia.. è solo impressione, ipotesi, probabilità, possibilità.. Dunque… per riuscire a capirci qualcosa di più torno alle premesse teoriche, ecco perché si cerca di "negare in modo logico l’ipotesi fungina." come dice massimo...si torna a ritroso alla premessa.

Non abbiamo altri elementi a disposizione!


Sono molto d'accordo con questo.

Ma,mi domando ancora una volta ,basta cercare la candida nei tumori per confutare la teoria di Simoncini??

1-la candida c'è sempre dentro ai tumori(simoncini ha ragione,forse)
La candida arriva prima o dopo ??

2-La candida non c'è mai dentro ai tumori(ha torto)

3-la candida a volte c'è dentro ai tumori (????)

In quale percentuale dei casi la si trova?? 10%, 50%, 98%,2%??
Perchè a volte la si trova? arriva prima o arriva dopo??

Se arriva prima ha la propietà di provocare crescite neoplastiche??

Ha la propietà di "cambiare " il terreno per far si che si producano le crescite neoplastiche.

Come si fa ,teoricamente ,a provare se la candida può provocare il cancro?

Secondo me la cosa più importante che si dovrebbe cercar di provare è se la candida è capace di provocare crescite neoplastiche, per poter dare qualche validità scientifica ,al meno in partenza,alla teoria fungina.



Citazione:
Le testimonianza dicono solo due cose

1 che qualcuno aveva un tumore (presumibilmente)

2 che è guarito con il bicarbonato ( presumibilmente)

( il presumibilmente è d’obbligo in termini scientifici)


Sarà d'obbligo in termini scientifici ma quando posso mettere qualche paletto di realtà nella mia riflessione non la buterei via.

Il cancro c'era!!!! poi se vuoi presumi tutti gli altri punti.

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
Lezik85
Inviato: 6/7/2009 2:58  Aggiornato: 6/7/2009 3:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Come si fa ,teoricamente ,a provare se la candida può provocare il cancro?


Questa domanda mi ha dato da pensare...Penso seriamente che la candida possa essere classificato come un agente biologico.

Riflettevo sul fatto che c'è anche un altro miceto in grado di causare tumore, l'Aspergillus flavus. Ebbene, se la candida si comportasse come promoter di danni genetici come le aflatossine rilasciate dall'aspergillus (le quali attaccano specificatamente il fegato causando epatocarcinoma)? E se la candida, una volta diventato agente patogeno e potenzialmente cancerogeno, fosse in grado di iniziare i tumori solo in quelle regioni del corpo che hanno alterazione della flora batterica? (pelle, bocca, apparato gastro-intestinale, apparato uro-genitale)

Ciò spiegherebbe perchè non è sempre presente nei tumori.

Redazione
Inviato: 6/7/2009 8:31  Aggiornato: 6/7/2009 8:33
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
VULCAN: mentre mi procuro i link, ti rifaccio ancora la domanda (è chiaro che la risposta mi interessa MOLTO):

Hai detto più volte che “è possibile” avere la prova della mancanza di fungo nel tumore. Qualcuno ha fatto questo test, che ti risulti, o lo dici solo a livello teorico?

Redazione
Inviato: 6/7/2009 8:37  Aggiornato: 6/7/2009 8:37
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Mi scuso con l'utente "traejuwr" per avergli cancellato il post. Non mi ero accorto che aveva già postato una volta, prima che decretassi la nuova regola.

Può quindi tornare a postare.

abiurath
Inviato: 6/7/2009 9:08  Aggiornato: 6/7/2009 10:03
So tutto
Iscritto: 30/6/2009
Da:
Inviati: 2
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
RIMOSSO.

Sei stato anche espulso.

(Che noia).

M.M.

vulcan
Inviato: 6/7/2009 9:38  Aggiornato: 6/7/2009 9:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
abiurath---Vulcan, ho letto che sei un medico, come fai a non scartare l'ipotesi fungina, è chiaramente strampalata! Basta avere un po' di esperienza in laborartorio per vedere che le affermazioni di Simoncini (nel discorso dell'ipotesi fungina) sono tutte false! Mi meraviglio :|


Presumo che tu non abbia lettio niente di me .. vista la tua affermazione...

E' dal 2006 che vado dicendo che la teoria unica del tunore di simoncini non può essere fondata per ... etc etc ...

.... questo non toglie il fatto che la candida possa essere lei stessa agente di qualche tumore, in questo senso esistono valutazioni interenti il ruolo della candida nell'apparato urogenitale...

altra questione è il bicarbonato e la sua possibile azione su una lesione neoplastica..su questo esistono delle testimonianze che andrebbero verificate in termini scientifici, a quel punto si dovrebbe capire l'azione del bic.

Ti ho seintetizzato 3 anni di post..

quindi in pratica..

arrivo tu dopo tre anni a farci la lezioncina da professore esprimendo giudizi sugli altri e non sei neanche documentato su che cazzo scrive la gente.

buona lezione

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
Redazione
Inviato: 6/7/2009 10:05  Aggiornato: 6/7/2009 10:08
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
VULCAN: Non avresti nemmeno dovuto rispondergli. Ha due post soltanto, e non ha postato prima nel thread (stavolta ho controllato).

Inoltre non ha saputo resistere alla solita tentazione di dire che Simoncini mente (è stato espulso).

Devo dire che uno dei titoli più belli mai escogitati per un romanzo, a mio parere, è "La prevalenza del cretino", di Fruttero e Lucentini.

Redazione
Inviato: 6/7/2009 10:06  Aggiornato: 6/7/2009 10:07
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
VULCAN: Quante volte dovrò ripeterti la mia domanda, prima di avere una risposta?

tiburon
Inviato: 6/7/2009 10:59  Aggiornato: 6/7/2009 10:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/11/2007
Da:
Inviati: 150
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
chiedo venia... già che rivendichiamo risposte e visto l'ottimo sviluppo del thread, se qualcuno sa:

-il medico che si è curato con il bicarbonato come sta?

-la sua permanenza nell'albo presuppone la sua non radiazione: come si differenzierebbe la posizione sua da quella del Simoncini?

e -premesso che le due domande precedenti abbiano risposta benevola- come si spiegherebbe lui la guarigione col bicarbonato, visto che molti dei presenti -più preparati del sottoscritto- in linea teorica si mostrerebbero scettici sulle premesse?

se qualcuno sa...

Alla cortesia

Redazione
Inviato: 6/7/2009 11:17  Aggiornato: 6/7/2009 11:18
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
"-il medico che si è curato con il bicarbonato come sta?"

gli ho parlato la settimana scorsa, e stava bene.

"-la sua permanenza nell'albo presuppone la sua non radiazione: come si differenzierebbe la posizione sua da quella del Simoncini?"

Non comprendo la domanda, e comunque sono domande da rivolgere a lui. O forse a quelli che controllano l'albo.

"e -premesso che le due domande precedenti abbiano risposta benevola- come si spiegherebbe lui la guarigione col bicarbonato, visto che molti dei presenti -più preparati del sottoscritto- in linea teorica si mostrerebbero scettici sulle premesse? "

Anche qui non comprendo la domanda (sarà l'ora tarda), ma la sua intervista è stata pubblicata. Quello che aveva da dire l'ha detto.

danaos
Inviato: 6/7/2009 12:20  Aggiornato: 6/7/2009 12:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/4/2009
Da:
Inviati: 97
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Devo dire che uno dei titoli più belli mai escogitati per un romanzo, a mio parere, è "La prevalenza del cretino", di Fruttero e Lucentini.


Non è un romanzo

nicoforca
Inviato: 6/7/2009 13:16  Aggiornato: 6/7/2009 13:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/4/2007
Da:
Inviati: 161
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
UNA DOMANDA AI BOTANICI
Nel mondo botanico, patologie fungine e cancro non sono SINONIMI?

newblackcl
Inviato: 6/7/2009 14:42  Aggiornato: 6/7/2009 14:42
So tutto
Iscritto: 1/6/2006
Da:
Inviati: 13
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
La risposta è SI e NO (non sono un botanico ma un fisico della materia)
Ovvero per le rose il fungo spesso ha nome di cancro: esempio il cancro bruno delle rose è dovuto ad un fungo.
Il pomodoro no.
Ma è un discorso linguistico, anche il cancro è un discorso linguistico infatti il termine "cancro" è una generalizzazione sbagliata, in medicina ognuno ha un nome, una tipologia ed una descrizione.
Per mostrare un altro esempio in linguistica "sei un cancro!" significa che tu sei una persona che rompe il cazzo (ad esempio), ma tu non sei una neoplasia (a meno di un bebè appena partorito) oppure non sei un cazzo se lo rompi e le metonimie si sprecano tra le fitte reti della semantica.

Comunque proprio oggi ho incontrato 3 persone in ospedale che per un lungo trattamento antibiotico sono affette da candidemia...saranno presto tutte morte :( Sapendo che hanno la candida del sangue mi aspetto incredibili metastasi...Ah, per la cronaca, ci sono persone che hanno candidemia da 30-40 anni, quindi hanno enormi quantità di candida nel corpo e nel sangue, stranamente non hanno tumori...ma certo! Se la candida è il cancro basterà avere la candida nel sangue per avere il cancro!

Ragazzi, se qualcuno vuole vedere di PERSONA la candida e una cellula tumorale al microscopio, batta un colpo...

Merlino
Inviato: 6/7/2009 14:45  Aggiornato: 6/7/2009 14:45
So tutto
Iscritto: 27/4/2007
Da: roma
Inviati: 25
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Nel filmato Simoncini afferma che nel corpo umano il tumore è sempre accompagnato dalla candida (a prescindere dal nesso causale). Ho capito bene? E' vero?

grazie

Redazione
Inviato: 6/7/2009 14:53  Aggiornato: 6/7/2009 15:03
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
newblackcl: "Se la candida è il cancro basterà avere la candida nel sangue per avere il cancro!"

Non capisco di cosa tu stia parlando. Nessuno ha mai fatto quella affermazione.

"Ragazzi, se qualcuno vuole vedere di PERSONA la candida e una cellula tumorale al microscopio, batta un colpo.."

A me piacerebbe sapere se e come sia possibile dimostrare che in certi tumori non c'è il fungo.

L'ho chiesto anche a Vulcan, già 4 o 5 volte.

°°°

MERLINO: "Nel filmato Simoncini afferma che nel corpo umano il tumore è sempre accompagnato dalla candida (a prescindere dal nesso causale). Ho capito bene?"

Nel filmato Simoncini dice: "Se si entra nel corpo umano e si raggiunge un organo colpito dal cancro, si può vedere che le escrescenze (LUMPS = NODULI) sono sempre bianche. A volte sono coperte di sangue, o dalla reazione di difesa, ma in tutti gli esami post-mortem gli scienziati trovano le escrescenze bianche, le masse bianche, che sono i funghi."

Poi con l'endoscopio mostra una pleura, un tumore ai bronchi e uno al colon, tutti con le escrescenze biancastre. Sullo schermo infine passano altre immagini di tumori con "noduli" bianchi: vescica, fegato, polmone, tiroide, esofago, pancreas e rene.

Naturalmente che quella "roba bianca" sia fungo (o meglio, colonia e tessuto canceroso insieme, come sostiene lui) nessuno dai filmati può confermarlo. Però il denominatore comune sembra esserci.

newblackcl
Inviato: 6/7/2009 15:24  Aggiornato: 6/7/2009 15:24
So tutto
Iscritto: 1/6/2006
Da:
Inviati: 13
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Forse manca una premessa, la candida è nel corpo umano, in tutti i corpi umani, fa parte della flora microbica dell'uomo.
Ci siamo? Quindi l'uomo, poverino, nasce con il tumore.
A parte gli scherzi posso spappolare un tumore in miliardi di pezzi e non trovare la candida ma un genio può dire, che ne sai che non c'è in uno altro dei miliardi di pezzi che non hai osservato? Ci può essere come può esserci bugs banny, tonio cartonio, Hernan Crespo e Carlo V d'Asburgo, può esserci tutto, non lo so.

La descrizione del tumore da parte di Simoncini è talmente dilettantistica da lasciare stupefatti: non si capisce nemmeno se per lui il tumore è la candida o la candidosi, di logica visto che il tumore non può essere la candida deve essere la candidosi. La candidosi è un'infezione da candida non ha i comportamenti delle neoplasie. Allora Simoncini dice che in realtà il tumore è la reazione del nostro corpo che avviluppa con la carne la candida (o candidosi). Non c'è candidosi dentro il tumore ma a volte è all'esterno! Al massimo all'esterno! Questo è dimostrabile aprendo una qualsiasi neoplasia.
Ma l'assurdo non finisce qua, per lui la candidosi che raggiunge il sangue per una biopsia diventa una metastasi!! Quindi chi ha una candidemia (candida dappertutto anche nel sangue) dovrebbe avere milioni di metastasi!
La situazione peggiora anche perché in questo modo vengono deligittimate le analisi su biopsie, quindi sul tumore, perché provocano metastasi: ovvero non si può sbugiardare Simoncini perché si è degli assassini e se uno gli chiede "hai visto che nelle biopsie spesso non c'é candida" lui risponde "non faccio biopsie provocano metastasi...".

Meno male che siamo venuti io e abi della sapienza io non oso immaginare se questo topic fosse stato letto da altri cosa sarebbe successo. Io non ho la voglia di censurare nulla, anzi, se Simoncini vuole può rispondermi e prendermi per il culo quanto vuole.
Ah Massimo, io come abi e molti altri stavamo con Zero e con altre ricerche...sta cosa de Simoncini non ha ne capo ne coda.
Lui finirà male e mi dispiace perché sembra simpatico e magari è anche in buona fede...uffa...

Merlino
Inviato: 6/7/2009 15:52  Aggiornato: 9/7/2009 13:51
So tutto
Iscritto: 27/4/2007
Da: roma
Inviati: 25
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
newblackcl,

da profano mi aiuti a capire meglio

Non c'è candidosi dentro il tumore ma a volte è all'esterno!

dici "a volte" dunque in certi casi non vi sono traccie?
Se invece troviamo sempra la candida o la candidosi ma solo esternamente forse il tumore può avere "mangiato" il resto?

Ci siamo? Quindi l'uomo, poverino, nasce con il tumore.

Perchè non potrebbe? Magari sono latenti e dei "traumi", degli "squilibri" possono scatenare qualcosa che ancora non capiamo.

grazie

Redazione
Inviato: 6/7/2009 15:53  Aggiornato: 6/7/2009 16:03
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
NEWBLACK: "La descrizione del tumore da parte di Simoncini è talmente dilettantistica da lasciare stupefatti"

Concordo con te, almeno in una certa misura.

In ogni caso, preferisco la sua descrizione, dilettantesca ma sensata, che quelle forbite dei cosiddetti professionisti, impeccabili nella forma, ma brutalmente ridicole nella loro insensatezza di fondo.

Ogni volta che sento che "il cancro sono cento malattie diverse" fatico decisamente a rimanere serio.

***

"Quindi l'uomo, poverino, nasce con il tumore."

Continui a ripetere questa equivalenza, candida = tumore, che nessuno ha mai affermato.

Lo stesso Simoncini dice, nel filmato, che la candida IN CERTE CONDIZIONI può provocare un tumore. Non dice che "la candida è il tumore".

"Ma l'assurdo non finisce qua, per lui la candidosi che raggiunge il sangue per una biopsia diventa una metastasi!!"

Anche questa è una affermazione imprecisa, ma a questo punto sono stufo di correggerti. Se vuoi sapere cosa dice davvero Simoncini, puoi sempre riguardare il filmato.

Come abbiamo detto spesso altrove, è molto facile (credere di) avere ragione, quando cambi le premesse a tuo piacimento.

danaos
Inviato: 6/7/2009 16:04  Aggiornato: 6/7/2009 16:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/4/2009
Da:
Inviati: 97
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Lo stesso Simoncini dice, nel filmato, che la candida IN CERTE CONDIZIONI può provocare un tumore.


Allora alla teoria di Simoncini manca qualsiasi vantaggio sulla teoria cosiddetta ufficiale, visto che alla domanda "che cosa causa il tumore" non sa come rispondere. Chissà, magari occorre la candida più l'impazzimento cellulare.

newblackcl
Inviato: 6/7/2009 16:22  Aggiornato: 6/7/2009 16:34
So tutto
Iscritto: 1/6/2006
Da:
Inviati: 13
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
La Candida vive normalmente come commensale in moltissimi
distretti dell’organismo umano sotto forma di lievito (un microrganismo
formato da un'unica cellula). Per commensale si intende un organismo (in
questo caso il fungo) che vive in stretta relazione con un altro
organismo (il corpo umano) e che trae beneficio da esso senza che il
corpo umano stesso abbia né benefici né svantaggi. Se non è patogena
, è sempre sotto forma di lievito, sia a 37° C, che è la temperatura del
corpo umano, sia a temperatura ambiente. Quando diventa patogena,
emette delle estroflessioni dalla sua membrana e diventa un’ Ifa
(presenta cioè delle ramificazioni o dei filamenti filiformi che si allungano al
loro apice); essa, ha la capacità di “appendersi” ai tessuti sottostanti, e
diventa un opportunista, cioè approfitta di una situazione di
immunodepressione per proliferare in maniera esagerata e provocare la
malattia candidosica. In questo caso viene definita anche parassita, cioè
un organismo che vive sopra o dentro un ospite e da cui trae benefici
senza dare nessun utile contributo in cambio, od addirittura provocando
anche danno all’ospite. In alcuni organi interni, sempre come
opportunista, la candida può anche ancorarsi sotto forma di micelio (cioè
un insieme diife), che è sinonimo di muffa.


Tutte queste, in particolare Candida albicans, fanno parte della
 normale flora microbica dell’uomo e si ritrovano sulle superfici mucose 
sane della cavità orale, della vagina, del tratto gastrointestinale e dell’area
 rettale. Fino all’80% della popolazione può presentare colonizzazione di
 queste sedi in assenza di malattia. Al contrario, il microrganismo viene
 ritrovato raramente sulla cute umana normale, ad eccezione di alcune 
aree chiamate intertiginose, cioè quelle superfici cutanee giustapposte 
come le ascelle o l’inguine. In certe condizioni, per esempio quando le 
mucose sono danneggiate per infiammazioni secondarie alla 
chemioterapia o quando vengono contaminati cateteri endovenosi o 
siringhe, questi microrganismi raggiungono il torrente sanguigno e 
vengono portati ad organi come il polmone, la milza, il fegato, i reni, il 
cuore, il cervello ed il bulbo oculare. In tutte queste sedi, la Candida può 
provocare infezioni. Le lesioni della cute possono presentarsi nel 10-30%
 dei pazienti che hanno infezioni disseminate. La candidosi ( o candidasi ) 
è la più frequente micosi (infezione da funghi) umana e costituisce uno 
dei problemi più importanti del soggetto immunocompromesso. Le 
conseguenze della candidiasi sono infezioni alla mucosa orale (il 
mughetto, caratteristica nei bambini), vulvovaginiti, eritema, fissurazioni 
simili alle ragadi; la malattia tende a diventare cronica e la sua diffusione 
nel sangue può provocare patologie gravi, come endocarditi, ascessi 
polmonari e cerebrali, meningiti, frequentemente causa di morte nei 
soggetti immunodepressi. La terapia farmacologica prevede l'utilizzo di 
antimicotici locali e generali. Le condizioni sottostanti che fanno sì che 
Candida, da normale commensale, si trasformi in parassita opportunista, 
sono tutte quelle situazioni che determinano un immunosoppressione del
 soggetto, e quindi un deficit della funzione del sistema immunitario:
 Cause meccaniche : traumi od occlusioni; ustioni; utilizzi di cateteri 
intravascolari od urinari. Farmaci : terapie antibiotiche, soprattutto per
 lunghi periodi e con antibiotici ad ampio spettro; contraccettivi 
estroprogestinici, che alterano la normale flora batterica vaginale; farmaci
 immunosoppressori utilizzati come terapia antirigetto nei pazienti 
trapiantati; abuso di droghe endovenose. AIDS ; malattie 
autoimmunitarie (Lupus, Artrite reumatoide, sindrome di Sjiogren ed 
altre); malattie endocrine (ipoparatiroidismo, iposurrenalismo, 
ipotiroidismo); diabete mellito; carenze vitaminiche; gravidanza; nascita 
prematura. situazioni di carattere Fisiologico : infanzia, vecchiaia, 
gravidanza, mestruazioni.



Questi lunghi quote servono per dare un quadro generale, ora rispondo nello specifico.
La candida è presente di rado nelle neoplasie in forma di candidosi.
Ovviamente la candida è importante nel nostro corpo nella digestione degli zuccheri mediante fermentazione, quindi presumo che in altri casi (soprattutto nelle zone tipiche cavo orale, vagina e pene) sia presente più spesso. Generalmente gli studi scientifici danno una percentuale di oscillazione molto vasta, ma sempre bassa, di presenza di candida nelle neoplasie.

Ora scusatemi ma voglio diventare cattivo. Massimo è un ottimo fotografo e un discreto regista, quindi tranquillamente può sbagliare su un argomento del genere, non me la prendo con Simoncini ha voluto provare qualcosa che sentiva e non gli è andata bene (fermo restando che sugli effetti del bicarbonato nelle neoplasie non so nulla).
Ma ragazzi, voi medici che cazzo di argomenti avete usato! TUTTI! Ma cristo iddio la risposta non doveva essere sul lato clinico ma scientifico e doveva essere secca, critica, formata, logica!
Che cazzo!
Noi affidiamo a voi le nostre cure, siete intervenuti a decine nessuno ha parlato della struttura della candida e del tumore! Chiunque qui senza grandi conoscenze scientifiche avrebbe dato ragione a Simoncini che almeno dava una spiegazione!
Che DELUSIONE! Vulcan essendo un vecchio utente probabilmente si è comportato così per mediare...spero, gli altri nessuna scusa! Detrattori e non avete mostrato delle lacune clamorose.
Recenti sondaggi hanno mostrato che l'oncologia è considerata corretta da poco più di metà della popolazione, la fisica da più del 90%, sono cosi pecoroni i cittadini o è qualcuno a non avere la minima preparazione ed applicare a caso le cose scritte dai manuali? Come pollame da batteria, senza il minimo senso critico. Un certo premio nobel della fisica ha detto che non esiste tanta differenza tra un medico ed un infermiere...non lo so, ci saranno tanti medici straordinari, io ne ho visti tanti con la porche venire a dare l'esame di fisica all'università, non rispondere nulla, uscire con 30 grazie a un barone.
L'ho anche denunciato questo fatto, ho anche vinto, c'è stato anche l'indulto...

vulcan
Inviato: 6/7/2009 16:38  Aggiornato: 6/7/2009 16:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
newblackcl ---Quindi l'uomo, poverino, nasce con il tumore.


A proposito di questo concetto vi ripropongo un post scritto nel 2006 durante il contraddittorio con il DR. Simoncini ...

Post 417. Del tread ; La cura per il cancro e se fosse vero?
2 La bomba ad orologeria

[Simoncini ha sempre sostenuto che [ La candida è comunque presente nell’organismo come germe saprofita e quindi la relazione tra agente ed ospite esiste sempre .. in secondo luogo lui afferma che all’interno delle lesioni neoplastiche la candida è sempre riscontrabile o comunque nell’organismo ..

la sua presenza non è secondaria ad un indebolimento delle difese immunitarie bensi essa è primaria ed in questo caso agirebbe come un vero parassita. Cioè, madre natura ci avrebbe dotato anche di una piccola “bomba ad orologeria” che al momento opportuno ci produce il cancro.

Simoncini dice: ..<gli anatomopatologi, nella loro funzione descrittiva possono non penso abbiano preso, globalmente, dei granchi. Il problema è l’interpretazione dei dati descrittivi, che a mio avviso è fallace>

Il Dr. Simoncini in pratica sostiene che gli anatomopatologi confondono una massa ad esempio broncogena che in realtà è un agglomerato di candida e flogosi come proliferazione neoplastica nel senso tradizionale. Ciò solo in linea teorica .. a meno che egli non abbia anche una esperienza diretta e consolidata di anatomia e istologia patologica avendo potuto verificare di mano sua, questa affermazione.

Simoncini afferma anche che la confusione nascerebbe per il fatto che ogni tessuto reagendo autonomamente ed in modo peculiare riprodurrebbe una reazione tissutale “diversa “ dall’altra… non determinando quindi una lesione istologica Unica… come ragionevolmente ci si dovrebbe aspettare .

Questo assunto determina anche come conseguenza ulteriore che per
la prima volta ci si trova di fronte ad una malattia infettiva ( il cancro non esisterebbe come tale) capace di determinare lesioni multiformi irriconoscibili agli istopatologici…

mentre tutti gli altri agenti infettivi … come ad esempio brucella, bacillo di koch, sifilide, herpes, e cosi via dicendo determinano una lesione istologica unica in qualsiasi tessuto all’interno dell’organismo!]

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 6/7/2009 16:50  Aggiornato: 6/7/2009 16:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
newblackc----Detrattori e non avete mostrato delle lacune clamorose.


Nel contraddittorio Simoncini fin dal 2006 sostiene che ;

1. Non è vero che la candida è un germe saprofita capace di agire in modo
patologico soprattutto per una abbassamento delle difese immunitarie

2. Andrebbe riscritta gran parte della anatomia patologica macroscopica
e microscopica poichp gli esami standard degli anatomopatologi sono errati

3. andrebbe riscritta parte della infettivologia e parassitologia

4. Andrebbe riscritta la parte della farmacologia antifungina

5. andrebbe cancellata tutta la biologia molecolare con le sue astrusità

6. Andrebbe riscritta gran parte della biochimica

7. andrebbe rivista gran parte della genetica del cancro

8. Andrebbe riscritta parte della epidemiologia

9. Andrebbe rivisitata e riscritta tutta la tossicologia relativa … i tossici non
producono tumore bensi agiscono da concausa alla candida




Quando dico a Simoncini .. guarda che gli anatomopatologi non vedono la candida .. e un tumore è fatto di ...

lui risponde : i dati anatomopatologici sono errati.. loro non vedono un belin!


c'è poco da mediare..


"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 6/7/2009 16:57  Aggiornato: 6/7/2009 17:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
PER MASSIMO

Citazione:
VULCAN: mentre mi procuro i link, ti rifaccio ancora la domanda (è chiaro che la risposta mi interessa MOLTO): Hai detto più volte che “è possibile” avere la prova della mancanza di fungo nel tumore. Qualcuno ha fatto questo test, che ti risulti, o lo dici solo a livello teorico? A me piacerebbe sapere se e come sia possibile dimostrare che in certi tumori non c'è il fungo.

L'ho chiesto anche a Vulcan, già 4 o 5 volte.


Ciao Max .. non capisco se ti è sfuggito qualche mio precedente post perché credo di aver risposto.. almeno 4 volte comunque, se non ho capito male ,
si vuole saper e … se è possibile provare l’assenza della candida in un tumore solido e se questo è solo una mia estrapolazione teorica o qualcosa di pratico!

Citazione:
redazione --- A me piacerebbe sapere se e come sia possibile dimostrare che in certi tumori non c'è il fungo.


A. Si può testare l’assenza o la presenza della candida in una lesione tumorale. Non si tratta di una mia teorizzazione poiché sistematicamente gli anatomopatologici eseguonoogni volta l’esame istologico del tessuto neoplastico; se c’è la candida, attraverso l’esame istologico con il microscopio si vede! Non ha le dimensioni di un atomo!!! Già questo sarebbe sufficiente a dimostrare che ;

in certi tumori non c’è il fungo!

come chiedi tu.

In altre parole non ci sarebbe verosimilmente necessità di eseguire test sofisticati e ulteriori.

B SE tu intendi se sia stata fatta in pratica un test per escludere la presenza di candida nei tumori solidi.. e con questa intenzionalità allora rispondo .. che no nessuno ha mai fatto uno studio simile, a quanto mi risulti, ed è il primo passo che si dovrebbe perseguire per iniziare ad avere una idea.

C Non in teoria ma in pratica ci sono tre strumenti. Esame istologico-test colturale-narcatori biochimici o del DNA

Ma non risulta in letteratura scientifica, che siano state mai identificate colonie fungine in aree tumorali precoci !

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 6/7/2009 17:17  Aggiornato: 6/7/2009 17:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
newblackcl ---- Noi affidiamo a voi le nostre cure, siete intervenuti a decine nessuno ha parlato della struttura della candida e del tumore!


Non so se ho capito la “critica” … tuttavia

Simoncini rovescia i dati tecnici usando un linguaggio da medico. ma contestandone al medesimo tempo “l’alfabeto”.. in un certo senso questo aspetto “costringe” a percorsi più tortuosi…

.. a meno che non si vada alla contrapposizione pura che credimi è stato in passato anche percorsa
[tu sei un cretino.. no sei tu un cretino etc ] .. ma questo fatto non porta a nulla.

Se noi diciamo a Simoncini per “riportarlo alla ragione”ma la candida è un saprofita lui risponde:


Citazione:
simoncini 2006 La cura per il cancro, e se fosse vero?---

Questo è un modo di interpretare dei fatti in maniera irrazionale, cioè : degli ipotetici fattori inizianti e promuoventi (avvolti ancora nell’ipotesi del mistero) dovrebbero essere all’origine di un fenomeno, il tumore, in cui poi si innescherebbero delle aggressioni fungine opportunistiche (che sono elementi certi). Credo che sia più ragionevole ancorare l’incerto al certo che il contrario. Il resto, cioè l’interpretazione, può rientrare nell’ambito dell’opinabile.


Se invece gli facciamo notare che l’aspetto del tumore è differente da sede a sede e che quantomeno si dovrebbe avere una unità elementare anatomo istologica, allora lui replica in questo modo :

Citazione:
Simoncini 2006 La cura per il cancro, e se fosse vero?

le reazioni sono differenti in funzione del tessuto invaso. Secondo perché, a mio avviso è condizionata da preconcetti; cioè se vede le colonie bianche nei tumori, cosa che capita quasi sempre in quelle di certe dimensioni, le interpreta come opportunistiche, cosa che potrebbe essere falsa. Nella mia esperienza ad esempio, sempre e invariabilmente ho visto le colonie bianche nei tumori (ho anche dei filmati).

Se uno guarda una Tac di un fegato con lesioni neoplastiche, l’immagine evidenzia qualcosa di indiretto, non reale; al contrario al tavolo operatorio queste appaiono quasi sempre bianche. E così nella pleura, nel peritoneo, nello stomaco ecc. Le neoplasie in cui è possibile vederle direttamente e facilmente sono quelle delle mucose visibili (bocca, palato ecc), dove le masse (di dimensioni significative) sono sempre bianche o commiste di bianco.



"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
newblackcl
Inviato: 6/7/2009 17:23  Aggiornato: 6/7/2009 17:25
So tutto
Iscritto: 1/6/2006
Da:
Inviati: 13
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Esempio veloce e scientifico per levarsi di torno l'ultima affermazione di Simoncini. Il Neo è il simbolo delle Neo-plasie (nuove formazioni), il neo (nuovo) è un tumore ed è (spesso) nero.
Punto.
I tumori non sono di natura fungina e bianchi.

vulcan
Inviato: 6/7/2009 17:25  Aggiornato: 6/7/2009 17:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
elflaco---Come si fa ,teoricamente ,a provare se la candida può provocare il cancro?


Dobbiamo basarci solo su i presupposti teorici che sono dati scientifici.. il fatto è che Simoncini sostiene che questi dati sono errati.. e io "mi chiedo".. ma come si fa a saper se leggo un trattato cosa è vero e cosa e falso?

-- chi ha il filtro?

IN pratica per provare teoricamente se la candida può provocare il cancro si può anche fare cosi..

scrivere decine e centinaia e migliaia di post ,, in decine e decine di tread inventati da massimo, bisticciarsi, mordersi
e anche ridere di noi stessi ...

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
tiburon
Inviato: 6/7/2009 17:33  Aggiornato: 6/7/2009 17:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/11/2007
Da:
Inviati: 150
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Vulcan, my friend,LA faccina a chiusura del post precedente (6/7/2009 17:17) è impagabile.


ELFLACO
Inviato: 6/7/2009 19:30  Aggiornato: 6/7/2009 19:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
x Vulcan

La risposta a Massimo l'ho capita ,trovare la candida è molto facile e va bene.
In questo modo sapiamo che la candida in alcuni tumori c'è ed in alcuni no.

Bella scoperta!! ( aquesto punto della storia doveva essere già chiaro , ma va bene)

Citazione:
Se uno guarda una Tac di un fegato con lesioni neoplastiche, l’immagine evidenzia qualcosa di indiretto, non reale; al contrario al tavolo operatorio queste appaiono quasi sempre bianche. E così nella pleura, nel peritoneo, nello stomaco ecc. Le neoplasie in cui è possibile vederle direttamente e facilmente sono quelle delle mucose visibili (bocca, palato ecc), dove le masse (di dimensioni significative) sono sempre bianche o commiste di bianco.


Cosa c'è che non va in questo???

Fatemi un'ipotesi,Perchè sono bianche???

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
nicoforca
Inviato: 6/7/2009 20:47  Aggiornato: 6/7/2009 20:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/4/2007
Da:
Inviati: 161
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Volevo sapere da un botanico se è vero che le patologie fungine delle piante sono considerate dei tumori o cancro delle piante
Grazie

Lezik85
Inviato: 6/7/2009 21:29  Aggiornato: 6/7/2009 21:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Volevo sapere da un botanico se è vero che le patologie fungine delle piante sono considerate dei tumori o cancro delle piante


Non tutte. Alcuni parassiti fungini provocano "semplici" malattie a livello di foglie, rami e frutti.

Mentre di cancri documentati e causati da funghi sono il cancro del castagno e il cancro del cipresso, dove il parassita attacca perlopiù organi legnosi (fusto e radici).

vulcan
Inviato: 6/7/2009 21:37  Aggiornato: 6/7/2009 21:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
elflaco---Fatemi un'ipotesi,Perchè sono bianche???


La neoplasia è frutto di moltiplicazione celllulare...la moltiplicazione richiede ossigeno.. l'ossigeno è trasportato dal sangue...

.. molti tumori realizano nuovi vasi per potersi accrescere ma spesso la crescita è sovradimensionata rispetto alla capacità di ossigenzanione per cui il tessuto va in ipossia...

ipossia = scarsa circolazione di sangue = bianco..
fino alla ischemiia del tessuto tumorale su stesso che va incontro a necrosi e colliquazione ...

numerose lesioni neoplastiche presentano aree necrotico colliquative frutto della ischemia,, espressione della impossibilità di un parallellismo-equilibrio come in un tessuto normale tra crescita ed ossigenazione.

Liquame biancastro facendo a fette un tumore..

cin cin

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 6/7/2009 21:42  Aggiornato: 6/7/2009 21:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Volevo sapere da un botanico se è vero che le patologie fungine delle piante sono considerate dei tumori o cancro delle piante


IO non penso che esista un parallelismo tra il mondo vegetale e quelo animale.. molti dati biologici già all'interno del mondo animale se trasportati da una specie all'altra perdono valore...

.. sarebbe curioso capire più che altro cosa si definisce "cancro" nel mondo vegetale.. poichè al dilà del termine , bisognerebbe conoscerne il contenuto...

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
Lezik85
Inviato: 6/7/2009 21:43  Aggiornato: 6/7/2009 21:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Forse manca una premessa, la candida è nel corpo umano, in tutti i corpi umani, fa parte della flora microbica dell'uomo.


Ne fa parte finchè non diventa parassita...

Citazione:
A proposito di questo concetto vi ripropongo un post scritto nel 2006 durante il contraddittorio con il DR. Simoncini ...

Post 417. Del tread ; La cura per il cancro e se fosse vero? 2 La bomba ad orologeria


Sai vulcan, a proposito del concetto di bomba ad orologeria, c'era sempre il mio professore di immunologia che si chiedeva semmai fossimo stati (o in un futuro saremmo stati) contagiati da un virus (o altro agente patogeno) ad orolegeria che iniettato in una determinata generazione, avrebbe manifestato la sua natura offensiva determinate generazioni dopo. Una sorta di controllo della popolazione o nel peggiore dei casi un'arma batteriologica. Chissà se si trattava solo di fantaimmunologia...

Lezik85
Inviato: 6/7/2009 21:53  Aggiornato: 6/7/2009 22:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
sarebbe curioso capire più che altro cosa si definisce "cancro" nel mondo vegetale


Rudimentalmente, il cancro provoca nella pianta gravi danni a livello di organi fondamentali (portandoli alla necrosi) e trattamenti chimici sono inefficaci (diversamente lo sarebbero se il parassita causerebbe malattie a livello di rami, frutti o foglie). Infatti la difesa più opportuna consigliata nei cancri di cipressi o castagni è l'abbattimento delle piante infettate.

Dipende da quali organi sono attaccati e la gravità che ne consegue (per la pianta stessa e per le altre).

vulcan
Inviato: 6/7/2009 21:56  Aggiornato: 6/7/2009 21:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Lezik85---Sai vulcan, a proposito del concetto di bomba ad orologeria, c'era sempre il mio professore di immunologia che si chiedeva semmai fossimo stati (o in un futuro saremmo stati) contagiati da un virus (o altro agente patogeno) ad orolegeria che iniettato in una determinata generazione, avrebbe manifestato la sua natura offensiva determinate generazioni dopo. Una sorta di controllo della popolazione o nel peggiore dei casi un'arma batteriologica. Chissà se si trattava solo di fantaimmunologia...


In effetti non mi sembra una cosa strampalata.. sai quale sarebbe il “mio sogno scientifico” rispetto al cancro..?

Attraverso la manipolazione del DNA Sintetizzare dei Killers biologici a partire dai linfociti e granulociti..
In modo da avere delle supercell capaci di sorvegliare il corpo umano come le ronde della lega!

E poi mettere a punto dei super anticorpi come missili intercontinentali, capaci di precipitare sull’ignaro bersaglio!

Fantaimmunologia ? Forse…

intanto però si stanno mettendo a punto farmaci di natura biologica … che rispetto ad esempio ad un chemioterapico attuale saranno armi mirati e discriminanti tra cellula normale e patologica..

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 6/7/2009 21:59  Aggiornato: 6/7/2009 22:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Lezik85---cancro provoca nella pianta gravi danni a


Esite un parallelismo o qualcosa di paragonabile al cancro dell'essere umano?

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
Lezik85
Inviato: 6/7/2009 22:12  Aggiornato: 6/7/2009 22:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Esite un parallelismo o qualcosa di paragonabile al cancro dell'essere umano?


Il cancro del castagno non credo, poichè sembra più simile ad una infezione necrotizzante. Infatti Il patogeno penetra nell’ospite da ferite (la necrosi avvolge tutta la circonferenza dell’organo colpito e la parte distale di questo va incontro a rapido disseccamento).

Forse il cancro del cipresso dove la malattia si manifesta con la formazione, lungo il fusto o branche principali, di cancri che emettono abbondante resina (potrebbe ciò far riferimento alle secrezioni delle masse tumorali). Ma ho i miei dubbi a riguardo.

Spero che nessuno mai colleghi le due cose comunque perchè per questi due tipi di "cancro" si prevede l'eliminazione delle piante infettate
Raramente si procede attraverso processi chimici.

vulcan
Inviato: 6/7/2009 22:24  Aggiornato: 6/7/2009 22:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Lezik85 Spero che nessuno mai colleghi le due cose comunque perchè per questi due tipi di "cancro" si prevede l'eliminazione delle piante infettate


Ho fatto questa domanda per curiosità perchè poco più su qualcuno ha associato in una domanda il fungo e il cancro vegetale...

.. comunque un parallelismo esiste ( rispetto alla citazione che ho inserito )
...la MU agirebbe ( secondo una certa veduta delle cose) eliminando i casi tumorali!

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
Redazione
Inviato: 6/7/2009 23:06  Aggiornato: 6/7/2009 23:29
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
NEWBLACK: "Esempio veloce e scientifico per levarsi di torno l'ultima affermazione di Simoncini. Il Neo è il simbolo delle Neo-plasie (nuove formazioni), il neo (nuovo) è un tumore ed è (spesso) nero. Punto. I tumori non sono di natura fungina e bianchi."

Forse dovresti informarti meglio, prima di tornare a scrivere altre stupidaggini (è la quarta consecutiva, per la cronaca): Simoncini sostiene, nel caso dei tumori alla pelle, che il fungo stia SOTTO la crosta scura, fra il tumore vero e proprio e l’epitelio.

(Altrimenti sarebbe "un coglione" che non si era mai accorto che i melanoma sono neri, e aspettava te per scoprirlo).

E per fortuna il tuo era un "esempio scientifico". Chissà quelli alla cazzo di cane.

***

VULCAN: At last! Grazie per la risposta, anche se deludente.

“se c’è la candida, attraverso l’esame istologico con il microscopio si vede! Non ha le dimensioni di un atomo!!! Già questo sarebbe sufficiente a dimostrare che ; in certi tumori non c’è il fungo!”

Io direi che il termine “dimostrare” possiamo lasciarlo a casa, per ora.

Tu hai mai sentito un anatomopatologo uscire da una autopsia dicendo “non c’era la candida”?

Anche la Commissione 11 Settembre “non ha trovato prove di una cospirazione nel 9/11”. Vuol dire che è stato bin Laden, giusto?

E ieri sera mia moglie ha cercato gli occhiali dappertutto, ma non li ha trovati. Questo vuol dire chiaramente che li hanno rubati, no?

Sia chiaro, non dico tutto questo in difesa della tesi Simoncini. Lo dico prima di tutto in difesa della Logica. Per gli stessi motivi, infatti, la sua rimane una teoria non dimostrata (ma da lì a “dimostrare” il contrario ce ne passa!).

Esattamente come mi ritrovo a dover difendere il termine "scientifico" dagli abusi di newblack.

Redazione
Inviato: 6/7/2009 23:12  Aggiornato: 6/7/2009 23:34
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
VULCAN: "intanto però si stanno mettendo a punto farmaci di natura biologica … che rispetto ad esempio ad un chemioterapico attuale saranno armi mirati e discriminanti tra cellula normale e patologica."

Sempre secondo la "logica" di prima, questo significa chiaramente che hanno ragione, giusto? (Non significa che lì ci sono soldi milioni di volte più grassi da mungere, noooo....).

Vulcan, io non sono medico, ma nel fare il film mi sono "ciucciato" 5-ore-5 di documentario HI-TECH sulla nuova ricerca genetica. Stai tranquillo che se lì dentro c'è per caso qualcuno che ha ragione, ce ne sono almeno venti che hanno torto marcio.

Nel senso che ho sentito tutto e il contrario di tutto, e quindi... il nulla più assoluto. Ognuno racconta quello che fa comodo a lui, pur di portare soldi al suo mulino.

Il problema è che in tutto questo si è ormai diffusa questa nuova favola oncologica, per cui "arriveremo ad avere una cura personalizzata per ogni malato".

Non bastavano "100 malattie" al posto di una sola, naturalmente.

***

Immagino tu ti riferisca a questo, giusto?


vulcan
Inviato: 7/7/2009 0:16  Aggiornato: 7/7/2009 0:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
PER MASSIMO


ti sei perso qualche mio post del passato e del presente ?

Citazione:
Redazione--Tu hai mai sentito un anatomopatologo uscire da una autopsia dicendo “non c’era la candida”?


Io no, e semmai mi aspetterei il contrario,( nella realtà dell’ipotesi fungina) tutte le volte che un anatomopatologo mette sotto il microscopio un pezzo tumorale…

CAZZO C'è SEMPRE LA CANDIDA QUA!!

Tuttavia …

Su questo non mi accontento… e, sono d’accordo ; ho infatti sempre detto che andrebbe eseguito anche una ricerca mirata e sistematica su lesioni tumorali solide , (per dimostrare) una ricerca della candida ( l’ho sempre sostenuto) per verificare e dimostrare una prima correlazione statistica, base di lavoro per una eventuale Legame tra e tra .
Ci sono le tecniche.

Quindi tu hai fatto la domanda sbagliata all’unica persona sbagliata
tra 9009 iscritti +70.
Complimenti lei ha battuto il record alla rovescia!

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 7/7/2009 0:26  Aggiornato: 7/7/2009 0:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
redazione...Sempre secondo la "logica" di prima, questo significa chiaramente che hanno ragione, giusto? (Non significa che lì ci sono soldi milioni di volte più grassi da mungere, noooo....).


Non intendevo affatto quelllo, la mia era solo una osservazione esclusivamente scientifica..;
se il DNA ci consente di raggiungere degli obiettivi, in qualsiasi campo intendo e non necessariamente sul cancro .. più farmacologicamente sofisticati...ben venga...

.. l'altro aspetto del mungere è una questione che esiste e nessuno la nega.. abbiamo affrontato la questione in altro tread... quello che non penso è che necessariamente venga messa a punto un atrategia economica mondiale a tavolino per ...

semmai , il denaro si infila là dove cèè da realizzare l'affare ...

perche se estremizzaiamo il ragionamento .. allora il progresso, di qualsiasi tipo , in qualsiasi settore dovrebbe immobilizzarsii perchè soggetto al mungere!

Che facciamo?

Se le terapie energetiche alternative esistono e diventano una realtà scientifica... poichè qualcuno ci farà grandi affari le dobbiamo bocciare ?

Non è più logico pensare che queste tecnologia appartengono alla collettività ed hanno comunque un valore scientifico intrinseco da difendere?

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
Redazione
Inviato: 7/7/2009 1:10  Aggiornato: 7/7/2009 1:20
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
VULCAN:Citazione:
"Quindi tu hai fatto la domanda sbagliata all’unica persona sbagliata. "
Potevi dirmelo subito, così evitavo di fartela 5 volte.

A parte gli scherzi, vorrei essere certo di una cosa: a quel che ti risulta, non è mai stato dimostrato che in tutti i tumori ci sia il fungo, e non è mai stato dimostrato che in alcuni casi non ci sia. Giusto?

Che poi uno “presuma”, "pensi che si possa dimostrare”, "gli sembri ovvio", sono tutti discorsi diversi. Di fatto, non esistono dimostrazioni, nè in un senso nè nell'altro, se ho capito bene.

Citazione:
"perche se estremizzaiamo il ragionamento .. allora il progresso, di qualsiasi tipo , in qualsiasi settore dovrebbe immobilizzarsii perchè soggetto al mungere! Che facciamo?"
Non lo so, “che facciamo”. So solo che nel mondo della medicina non dormono di notte pur di inventarsi un modo nuovo di mungere la gente. Se poi tu vuoi "estremizzare" in quel modo, il piano inclinato è tutto tuo.

Citazione:
Se le terapie energetiche alternative esistono e diventano una realtà scientifica... poichè qualcuno ci farà grandi affari le dobbiamo bocciare ?
Mai detto questo. Soprattutto se le terapie funzionano.

Il problema nasce quando vogliono miliardi di dollari da investire in terapie che ancora non sappiamo se funzionano.

E visto che questa gente in 100 anni non è riuscita a capire una mazza del cancro, non capisco perchè bisognerebbe fidarsi.

Redazione
Inviato: 7/7/2009 1:19  Aggiornato: 7/7/2009 1:19
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
VULCAN: "ti sei perso qualche mio post del passato e del presente ?"

Sicuramente. Solo gesucristo riuscirebbe a leggerli tutti.

vulcan
Inviato: 7/7/2009 9:06  Aggiornato: 7/7/2009 9:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
a quel che ti risulta, non è mai stato dimostrato che in tutti i tumori ci sia il fungo, e non è mai stato dimostrato che in alcuni casi non ci sia. Giusto?


Giusto!

Citazione:
Che poi uno “presuma”, "pensi che si possa dimostrare”, "gli sembri ovvio", sono tutti discorsi diversi. Di fatto, non esistono dimostrazioni, nè in un senso nè nell'altro, se ho capito bene.


Più o meno.. SI

esistono infatti solo dati indiretti...

perchè quando io dico:...

... l'anatomia patoogica non trova la candida sulla lesione tumorale in modo costante e sistematico .. vi è anche d dire che se una cosa non la vai a cercare potresti anche non vederla..

.. da qui la necessità di pianificare un lavoro di ..

[io penso che i dati indiretti possono-potrebbero considerarsi " sufficenti" per la maggior parte di biologi e medici,ma una parere autorevole in merito potrebbe essere quello di una anatomopatologo a cui sottoporre il seguente quesito:

quando un istopatologo esamina il referto bioptico di una lesione tumorale sia essa eptica, polmonare o di altra sede, cosi come il liquido pleurico di un versamento da mesotelioma, o materiale cerebrale di una neoplasia, con la tecnica standard di esame istologico applicata in questi casi lo stesso esaminatore se vi fosse la presenza di candida, sarebbe in grado di rivelarla?

Non essendoci nessun anatomopatologo in LC mi adopererò per raccogliere questo tipo di informazione tecnica direttamente alla fonte più competente]

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
edo
Inviato: 7/7/2009 9:36  Aggiornato: 7/7/2009 9:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Non essendoci nessun anatomopatologo in LC mi adopererò per raccogliere questo tipo di informazione tecnica direttamente alla fonte più competente]

Grazie infinite Vulcan.
Considerato che il sistema ufficiale esclude "sistematicamente" l'ipotesi -candida- l'unica strada che rimane è quella di rivolgersi a persone amiche operanti nello specifico che hai indicato.
Ci proverò anch'io, spero che anche altri utenti possano farlo... si tratterà di dati che non avranno il valore dell'ufficialità, ma visto come vengono (spesso) ottenuti i dati "ufficiali"... è probabile che ciò che riusciremo ad avere sarà più reale... del Re.

vulcan
Inviato: 7/7/2009 10:35  Aggiornato: 7/7/2009 10:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
VULCAN: "ti sei perso qualche mio post del passato e del presente ?" redazione---Sicuramente. Solo gesucristo riuscirebbe a leggerli tutti.


Ti ricordi ? Nel 2005 mi hai chiesto; perchè hai scelto il nome vulcan?

adesso lo sai!

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
danaos
Inviato: 7/7/2009 11:50  Aggiornato: 7/7/2009 11:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/4/2009
Da:
Inviati: 97
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Ci riprovo: in cosa la teoria di Simoncini sarebbe migliore della spiegazione ufficiale? A quanto pare si rimprovera a quest'ultima una certa ignoranza riguardo il meccanismo causale ("non è una malattia sola, sono 100 diverse"), cosa peraltro non vera, se solo si avesse le palle per andare oltre la superficiale ironia e il sarcasmo inconcludente e ci si mettesse a studiare.
Viene fuori, però che la rivoluzionaria teoria di Simoncini ("il cancro è un fungo") messa alle strette dall'evidenza empirica, si ritrova altrettanto in difficoltà: abbiamo appena scoperto infatti che il fungo è al massimo una condizione necessaria, ma non sufficiente, visto che la candida ce l'hanno tutti senza per questo avere il cancro. Perché? Mistero.
Anche per dire che è una condizione necessaria bisogna poi fare violenza alla proprioa ragione, visto che all'obiezione "ma la candida non si trova nei tessuti tumorali", si risponde "eh vabbeh, ma questo non vuol dire che non ci sia".

Allora riepilogando, il titolo del nuovo libro di Simoncini potrebbe essere "il cancro è un fungo invisibile, ma anche qualcos'altro che non so spiegare". Sottotitolo: "ma voi prendete il bicarbonato, fidatevi e basta".

newblackcl
Inviato: 7/7/2009 18:50  Aggiornato: 7/7/2009 18:50
So tutto
Iscritto: 1/6/2006
Da:
Inviati: 13
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Che pazienza che ci vuole.
Mi sono sorbito altre 20 pagine di teoria Simonciniana, anche quella sui nei, ragazzi qua è peggio che prima. Chiunque si sia levato un neo se ne può accorgere.

Comunque cerco di fare qualche ragionamento, mi sono rotto le palle di rappresentare la scienza ufficiale.

Il problema principale della medicina è di natura linguistica: a differenza di altre scienze si è preso in prestito dal greco o dal latino termini secondari coniugandoli in Italiano per creare un linguaggio settoriale che non si contaminato dalla lingua. Oppure si sono presi nobilissimi termini della codificazione aristotelica e\o della scienza della catalogazione mediolatina.
Questo ha provocato due cose:
1. Totale lontananza dei cittadini dal linguaggio scientifico medico.
2. Simoncini e molti molti altri.
Ovvero pochissimi medici hanno una educazione sperimentale e la medicina Europea è ancora incredibilmente ancorata alla tradizione umanistica tardorinascimentale che cura per consecutio e per "mi suona questa cosa!"
Il motivo del successo di Simoncini è proprio questo, il linguaggio medico e la sua impostazione umanistica lo portano a creare teorie per mezzo del logos e non del metodo scientifico (che, per carità, ha le sue enormi pecche ma è meglio dei sofismi di Protagora.

Io dopo essermi laurato in Fisica e specializzato in struttura della materia ho preso una laurea in Linguistica e semiotica (inciso, potevo imparare tutto a casa, l'università fa schifo, non valgo niente di più di un bravo autodidatta), proprio per non fare teorie per "linguaggio" e per distinguere la lingua dal fenomeno e questo, vi assicuro, è durissimo, anche oggi non ci riesco.
Simoncini invece è un Medico che si è laureato in Filosofia, il mio opposto, la linguistica e la fisica descrivono la Filosofia e la Medicina applicano per analogia (la prima divisione tra scienza e medicina è appunto natura descrittiva ed analogica).

L'errore incredibile ed iniziale di Simoncini è proprio questo, aver dato un'interpretazione non di un fenomeno (non ci sono analisi strutturali di nulla nel suo lavoro) ma aver solo ribaltato il significato di due PAROLE!!! Lui ha ribaltato il significato della parola cancro con quella fungo (tipico della filosofia, capace di avere 892 lemmi per essere quando in realtà l'essere è solo una parola) disinteressandosi della struttura della materia delle due cose!! Come se le parole esistessero e non fossero solo una rappresentazione di immaginari o realtà umane. Invece per confermare la sua tesi serve un lavoro descrittivo della struttura dei tumore e delle candide che non collimano affatto, il resto è solo poesia...

ELFLACO
Inviato: 7/7/2009 19:28  Aggiornato: 7/7/2009 19:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
xDanaos

Citazione:
Viene fuori, però che la rivoluzionaria teoria di Simoncini ("il cancro è un fungo") messa alle strette dall'evidenza empirica, si ritrova altrettanto in difficoltà: abbiamo appena scoperto infatti che il fungo è al massimo una condizione necessaria, ma non sufficiente, visto che la candida ce l'hanno tutti senza per questo avere il cancro. Perché? Mistero.


Ti consiglio di trovare dei testi sulla virulenza dei finghi ,in particolare ella Candida Albicans e così riuscirai a develare il Mistero,come ho fatto io.

Ma devi leggere tanto ,ma tanto.

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
edo
Inviato: 7/7/2009 21:26  Aggiornato: 7/7/2009 21:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
anatomopatologo a cui sottoporre il seguente quesito:

quando un istopatologo esamina il referto bioptico di una lesione tumorale sia essa eptica, polmonare o di altra sede, cosi come il liquido pleurico di un versamento da mesotelioma, o materiale cerebrale di una neoplasia, con la tecnica standard di esame istologico applicata in questi casi lo stesso esaminatore se vi fosse la presenza di candida, sarebbe in grado di rivelarla?


la sopracitata domanda di Vulcan ha ricevuto questa risposta:

Normalmente la tecnica per l'identificazione di infezioni (batteriche o micotiche come è appunto la candidosi) si basano sull'utilizzo di campi di coltura (ossia gel contenenti tutti i fattori adatti alla crescita degli agenti batterici o micotici) su cui il versamento pleurico, addominale, il materiale prelevato con un tampone faringeo, vaginale, rettale, nasale viene depositato e si controlla dopo 3, 5, 7, 10 o anche 15 giorni per vedere se in quei materiali c'è stata la crescita delle colonie del germe (batterio o micete) eventualmente presente nel liquido o nel materiale che si è prelevato (appunto nasale, vaginale etc....).
Questa metodica normalmente la esegue il microbiologo.
Quando si fa un esame citologico di un liquido presunto tumorale o un esame istologico di un pezzo operatorio sospetto per tumore la procedura è diversa.
Il liquido che si vuole studiare viene trattato in modo da selezionare le cellule eventualmente presenti, queste vengono fissate in genere con formalina e poi colorate e guardate al microscopio, se c'è un germe non si vede, se le cellule sono degenerate in senso maligno si.
Il pezzo operatorio viene fissato, congelato, tagliato, colorato e guardato in fettine sottilissime al microscopio.
Se eventualmente ci sono dei germi (miceti o batteri o virus) non si vedono, anzi le manipolazioni che subisce il pezzo sicuramente li distrugge.

Da ciò deduco (se sbaglio mi corigerete), che nel tessuto canceroso la candida non si trova perchè non la si cerca.

ELFLACO
Inviato: 8/7/2009 0:05  Aggiornato: 8/7/2009 0:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
Da ciò deduco (se sbaglio mi corigerete), che nel tessuto canceroso la candida non si trova perchè non la si cerca.


Secondo me un pò è anche per questo.
Quando fai la richiesta di esame istologico devi compilare un modulo prestampato dove devi scrivere tutti i dati del paziente,cosa stai mandando al laboratorio cosa stai cercando ,da quale parte del corpo del paziente hai prelevato il campione.
L'anatomopatologo guarda atraverso il microscopio e cerca quello che gli hai chiesto di cercare.
Le ife ,ad esempio ,già a 40x si possono vedere(se sei bravo!) ma possono essere confuse con altre cose.
Se invece stai cercando infesioni fungine bisogna fare le colture per essere sicuro.Addiritura ci sono delle colture specifiche per certe specie di funghi.

Ma ,cmq,se guardi a fresco a più di 100x e c'è una colonia di candida la vedi subito.

Da quello che ho letto in giro.

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
Redazione
Inviato: 8/7/2009 0:09  Aggiornato: 8/7/2009 0:09
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
NEWBLACK: "L'errore incredibile ed iniziale di Simoncini è proprio questo, aver dato un'interpretazione non di un fenomeno (non ci sono analisi strutturali di nulla nel suo lavoro) ma aver solo ribaltato il significato di due PAROLE!!!"

E' pazzesco, se ci pensi.

Chi l'avrebbe mai immaginato che bastasse ribaltare due parole per curare la gente dal cancro?

newblackcl
Inviato: 8/7/2009 0:29  Aggiornato: 8/7/2009 0:29
So tutto
Iscritto: 1/6/2006
Da:
Inviati: 13
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Su questo non sono informato.
Se ci sono delle guarigioni prodigiose per il bicarbonato possono essere dovute a moltissimi fattori.
Nella storia della scienza spesso qualcuno ha scoperto una grande cosa credendo di scoprirne un'altra altrettanto grande.
Colombo pensava di aver fatto il giro del mondo ed essere approdato in India, invece...

vulcan
Inviato: 8/7/2009 1:54  Aggiornato: 8/7/2009 1:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
newblackcl-------Invece per confermare la sua tesi serve un lavoro descrittivo della struttura dei tumore e delle candide che non collimano affatto, il resto è solo poesia...


Per newblackcl

Lettera ad un “amico”di scienza

Quando la prima volta Simoncini attraverso fefochip nel 2006, presentò la tesi unica del cancro, ponendo al centro la candida e la terapia con bicarbonato,( tread, la cura per il cancro; e se fosse vero?) ... provocò su questo portale un piccolo terremoto ed uno schieramento su due fronti opposti; le due famose squadre, quella azzurra e quella gialla.

In prima battuta, per chi è abituato a ragionare per schemi legittimi giustamente da lungo tempo consolidati, medico-biologici o scientifici in generale ( me compreso) la reazione spontanea fu quella di rigetto!
Rigetto per una tesi che disconosce gran parte della conoscenza medica ribaltando i termini del problema cancro .

Dunque,capisco perfettamente la tua reazione sia in termini razionali che emotivi; in termini razionali so bene quanto la conoscenza scientifica ci possa guidare nelle scelte concettuali e professionali ,so quanto valga dentro di noi come consolidata convinzione e guida ciò che abbiamo acquisito faticosamente nel tempo , ma so anche come “uomo di scienza “ quanto la convinzione scientifica possa essere non solo temporanea ma spesso radicalmente “controversa” .

Personalmente in medicina considero le mia diagnosi fino a prova contraria prudentemente solo temporanea, tutte le diagnosi devono essere temporanee, tutte le idee e i concetti devono sempre possedere per sicurezza intrinseca della scienza stessa il pregio d’essere virtualmente temporanee, propriamente, per non confonderle mai con il dogma di fede tipico della religione, e far si che essendo libere da tale virtuale catena possono evolversi se devono evolversi.

Poiché se è vero che la materia è nell’universo un elemento “instabile ed inconsistente”… figuriamoci il nostro pensiero!

Dunque, ho cercato di pormi di fronte a questa “sfida scientifica “ sufficientemente aperto di mente, tanto da potermi consentire di vedere e recepire ciò che la razionalità mi avrebbe potuto suggerire .

Questa riflessione sulla convinzione scientifica, permette “ a cascata” un buon atteggiamento emotivo che consente un minore condizionamento e una minore resistenza e/o rigetto a porre in discussione le legittime conoscenze su cui ci basiamo tutti i giorni.

Porre in discussione, come equivalenza di ; considerare vere le idee scientifiche su cui ci formiamo, ma non cristallizzate nel tempo tanto da non essere suscettibili di cambiamento!

… in fieri …

In definitiva, se per un attimo torniamo indietro a rivedere con mente libera, i passaggi concettuali su cui basiamo la nostra “scienza”, spesso vi troviamo delle lacune, spesso riscontriamo passaggi troppo temerari o a volte discutibili, altre volte ancora, inconsapevolmente confondiamo ciò che è oggettivo da ciò che potrebbe esserlo ma che ancora non è , dando cosi un valore eccessivo ad aspetti che invece in taluni casi sono esclusivamente in evoluzione e discussione.

Questo accadimento è in realtà molto più frequente di quanto pensiamo, specie in metodologie come quella medica, che scienza non è affatto in senso proprio del termine e che considera consolidate ,a volte con troppa sicurezza apprendimenti ancora a venire.

A complicare ulteriormente questa questione “spinosa” , come se non bastasse, sono state portate avanti da più parti, tutta una serie di contestazioni ( anche legittime e spesso molto condivisibili) che concernono il sistema in cui opera la stessa medicina scientifica, che oltremodo, arrocca a se il privilegio di essere considerata ( a mio parere legittimamente ) medicina ufficiale!

Non si può che essere ingenui, anche come uomini di scienza nel pensare che tale sistema non sfrutti minimamente la stessa conoscenza scientifica per fini a volte non propriamente nobili che niente hanno a che fare con la scienza stessa! E’ in questo modo che l’uomo di scienza in questa società contemporanea viene spesso “derubato” della sua onestà intellettuale!

E di questo, egli dovrebbe sentirsi offeso! … Mentre invece a volte …

L’analisi del sistema, infine , consente anche di rendersi conto che la stessa conoscenza, che già per sua intrinseca natura se collocata al posto “giusto” determina “potere”, viene spesso “blindata” all’accesso , quasi come se si dovesse accedere ad un santuario!

A tal proposito ,qualcuno che si riconoscerà, sosteneva nel 2006 durante un contraddittorio dei concetti che io condivido ;

<lei mi conferma che un qualunque medico, nelle condizioni di Simoncini, potrebbe semplicemente presentare il proprio lavoro ad una rivista medica "che conta", e se fosse ritenuto valido verrebbe sicuramente pubblicato?... […]risponda onestamente se la cosa è DAVVERO possibile, nel mondo di oggi, senza bisogno di essere raccomandati, ammanicati, presentati, o direttamente benedetti da qualcuno che conta. (Si parte ovviamente dal presupposto che il nostro "simoncini" di turno qualcosa in saccoccia da mostrare ce l’abbia!)>. >

Dunque, in relazione a questa serie complessiva di considerazioni , vorrei comunicare “all’amico di scienza” le convinzioni maturate in merito a questa faccenda e che non rappresentano affatto, convincimenti spregiudicatamente favorevoli alla teoria unica del cancro, come è a tutti noto in questo portale ( anzi) bensì …

… certezze sul fatto che la convinzione teorica di ognuno ( compreso la mia) è sempre idea sospesa nel pensiero e per questo motivo, non può rappresentare essa stessa condizione aprioristica in casi di dubbia evidenza, come nel caso specifico della ipotesi fungina del Dr. Simoncini che considero comunque persona scientificamente onesta. Trattasi di fatto di una ipotesi corredata da tutta una serie di elementi controversi e discutibili che richiederebbero a mio avviso approfondimento adeguato.

La medicina come metodologia applicata all’uomo , infatti (ma anche tutte le vere scienze) non procede e non può procedere per teorizzazioni blindate e fine a se stesse (se non nelle fasi preliminari di ogni ulteriore passaggio) ma nel momento successivo necessita...

.... di calarsi obbligatoriamente nella RICERCA DELLE EVIDENZE!

Per questo sarebbe auspicabile un lavoro descrittivo e finalizzato dei tumori e delle loro lesioni a distanza (MTS)
( come sperato da Simoncini ) da effettuarsi specialmente nelle fasi preliminari, ma anche di un lavoro di rapporto statistico che possa essere una base di eventuale, e dico eventuale correlazione epidemiologica tra candida e cancro.

Spero, di aver espresso dei concetti scientificamente condivisibili per un “amico di scienza” ma anche per il comune lettore.

vulcan

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
vulcan
Inviato: 8/7/2009 1:55  Aggiornato: 8/7/2009 1:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Citazione:
edo---Il pezzo operatorio viene fissato, congelato, tagliato....


ottimo lavoro Edo.. grazie!

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
Redazione
Inviato: 8/7/2009 2:04  Aggiornato: 8/7/2009 2:09
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
NEWBLACK: "Su questo non sono informato."

Io sì. In prima persona.

"Se ci sono delle guarigioni prodigiose per il bicarbonato possono essere dovute a moltissimi fattori".

Prese singolarmente, forse. Ma la statistica è una scienza, non è una opinione, e oltre certi numeri comincia a diventare imbarazzante parlare di "casualità".

"Nella storia della scienza spesso qualcuno ha scoperto una grande cosa credendo di scoprirne un'altra altrettanto grande".

Sicuramente. Purchè la gente guarisca dal cancro, va benissimo che Simoncini abbia scoperto la cura per l'insonnia.

Gerson cercava di curarsi i mal di testa, e ha scoperto come curare il cancro (però non l'ha chiamato "cura per il mal di testa" ).

Ciao

Redazione
Inviato: 8/7/2009 2:11  Aggiornato: 8/7/2009 2:11
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
VULCAN: Tempo rilancio

Lezik85
Inviato: 8/7/2009 2:24  Aggiornato: 8/7/2009 2:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Complimenti vulcan per la lettera. Estremamente condivisibile in tutti i punti. Di certo hai centrato il problema quando dici che:

Citazione:
La medicina come metodologia applicata all’uomo , infatti (ma anche tutte le vere scienze) non procede e non può procedere per teorizzazioni blindate e fine a se stesse.


Arroganza? Esclusività della loro posizione? Una sfida alla loro persona? Davvero non capisco a cosa un'arroccamento simile su convinzioni, ormai saldate nelle menti, possa giovare alla popolazione.

Ma non è evidente? Ogni voce fuori dal coro è liquidata con un "è impossibile" o nel peggiore dei casi "sei un criminale se pensi in questo modo". Abbiamo perso anche la facoltà di concedere il beneficio del dubbio?

Il vocabolario della lingua italiana, al significato "ricerca" espone che:

Citazione:
ricérca [ri'ʧerka]

1. atto, effetto del ricercare

2. indagine volta a raccogliere nuovi documenti, prove, ad accertare una situazione, ecc.


Indagare e raccogliere. Non pietrificarsi. Secondo me, ci si aspetta sempre un qualcosa di eclatante alla cura dei grandi problemi...d'altronde tutti si aspettano quasta eccezionale e complessa scoperta, altrimenti la delusione nella scoperta di una cura minimamente lineare, per una malattia che ogni anno decima milioni di persone, sarebbe immane. A volte l'umanità è "dignitosamente" curiosa...

Soprattutto sarebbe di grande aiuto se più persone come te sarebbero in grado di:

Citazione:
porsi di fronte a questa “sfida scientifica “ sufficientemente aperti di mente.

edo
Inviato: 8/7/2009 9:00  Aggiornato: 8/7/2009 9:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Per Massimo: a che punto è il dvd?

Redazione
Inviato: 8/7/2009 12:45  Aggiornato: 8/7/2009 12:45
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
a che punto è il dvd?

Ho dovuto rifare il master in double-layer, perchè la durata eccessiva (oltre 2 ore) mi aveva obbligato ad una compressione troppo forte sul supporto normale, e la qualità ne aveva risentito. Ora invece col double layer la qualità è intatta. (Traduzione: le spedizioni inizieranno fra non prima di una settimana).

Merlino
Inviato: 9/7/2009 14:24  Aggiornato: 9/7/2009 14:28
So tutto
Iscritto: 27/4/2007
Da: roma
Inviati: 25
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
Redazione/Vulcano

Naturalmente che quella "roba bianca" sia fungo (o meglio, colonia e tessuto canceroso insieme, come sostiene lui) nessuno dai filmati può confermarlo. Però il denominatore comune sembra esserci.

Mi sembra questo il punto di partenza su cui è indispensabile fare luce. Leggendo inoltre che il fungo difficilmente viene cercato nel corso di una biopsia, molte ipotesi rimangono aperte.
Il chiedersi perché cellule cancerogene possono essere ricreate in vitro senza la presenza di candida è una domanda pertinente ma poiché Simoncini individua nel corpo umano un ambiente in qualche modo non replicabile in laboratorio dovremmo forse capire prima se quest'ultima affermazione è veritiera/plausibile.
Ma con questi mega computer non si riesca a fare una simulazione prendendo come ambiente di ricerca l'uomo invece di cavie o altro?
grazie

giggi76
Inviato: 11/7/2009 20:18  Aggiornato: 11/7/2009 20:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/8/2006
Da:
Inviati: 90
 Re: Tullio Simoncini - L'ipotesi fungina
"Per gli stessi motivi, infatti, la sua rimane una teoria non dimostrata"

e che aspetta a dimostrarla?


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA