Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


media : Anno Zero delle libertà
Inviato da Redazione il 16/4/2009 18:40:00 (7105 letture)

di Marco Cedolin

Non sono mai stato un grande estimatore di Michele Santoro, né ho mai considerato le trasmissioni da lui condotte nel corso della sua carriera un esempio da seguire in termini di analisi critica ed obiettiva. Santoro ha sempre fatto giornalismo partendo da un’appartenenza politica ben definita, così come altri in Italia lo hanno fatto e continuano a farlo ispirandosi a posizioni politiche molto differenti, penso a Bruno Vespa, quando non diametralmente opposte, come Emilio Fede.

A prescindere dal livello qualitativo dell’informazione esperita da parte dei vari soggetti, la pluralità di pensiero (che in Italia è sempre stata molto scarsa) dovrebbe stare alla base di qualunque sistema mediatico abbia l’ambizione di considerarsi “libero” e di qualunque formazione politica consideri la “libertà” un valore fondante della propria identità.

Proprio per questa ragione si fatica a comprendere la veemenza con la quale ministri e uomini politici del “popolo delle libertà” si ostinano ad accanirsi contro la trasmissione “Anno Zero” di Santoro, domandandone la chiusura ogni qualvolta all’interno di essa vengono trattati argomenti scottanti, partendo da un’angolazione di lettura differente dalla loro.

Anno Zero non rappresenta sicuramente il punto di arrivo della “buona informazione”, però bisogna riconoscere alla trasmissione di Santoro il merito di avere ricoperto negli ultimi anni il ruolo dell’unica voce dissonante (in comproprietà con Report della Gabanelli che però ha un format totalmente differente) all’interno di un panorama di giornalismo televisivo assolutamente appiattito sulla logica del totale servilismo nei confronti del PDL e del PD. Non è infatti un caso che unicamente nell’ambito di Anno Zero si siano potuti apprezzare servizi e dibattiti sull'argomento rifiuti, sul massacro di Gaza e sulla tragedia del terremoto in Abruzzo, che andassero oltre la cortina di disinformazione portata avanti da tutti coloro che fanno “giornalismo” in televisione.

L’ostinazione a voler cantare fuori dal coro sembra essere costata cara tanto a Santoro quanto al vignettista Vauro, ...

... in quanto il direttore generale Rai, Mauro Masi, dando seguito all’indignazione espressa da Gianfranco Fini e Silvio Berlusconi in merito alla puntata dedicata al terremoto in Abruzzo, ha deciso di prendere provvedimenti.

Vauro sarà sospeso, a causa di una sua vignetta giudicata "gravemente lesiva dei sentimenti di pietà dei defunti e in contrasto con i doveri e la missione del servizio pubblico".

Santoro nella prossima puntata (quella di domani) dovrà in qualche modo condurre una trasmissione che metta in luce le qualità magicali del governo e di Guido Bertolaso, nell’avere gestito al meglio la catastrofe, smentendo di fatto i servizi mandati in onda nella puntata precedente. Il tutto ovviamente al fine di “riequilibrare” (tacitare sarebbe stato senza dubbio più corretto) il servizio informativo.

Ciò che più stupisce di questa vicenda è come proprio nell’ambito di una tragedia come il terremoto d’Abruzzo, durante la quale è emersa in maniera adamantina la dicotomia fra l'informazione imbavagliata dei grandi media, condita di luoghi comuni, servizi pilotati, assoluta mancanza di senso critico, passerelle politiche e battute di pessimo gusto del Cavaliere e l’informazione libera proposta sul web, dove si sono potute suggere le uniche “notizie” degne di questo nome, con relativi approfondimenti, si sia ritenuto di dover calare la scure della censura proprio nei confronti della sola trasmissione che abbia tentato di avvicinare i due mondi. Uno fatto di plastica e preconfezionato, all’indirizzo di teleutenti che si vorrebbero acritici e supini, l’altro fatto dalla gente e per la gente che vorrebbe capire e comprendere i termini di una tragedia di siffatte proporzioni.

Costringere il conduttore di Anno Zero a mandare in onda una puntata nella quale dovrà dire esattamente quello che in TV dicono tutti gli altri, oltre a manifestarsi come una coercizione assolutamente priva di senso, rappresenta solamente un puerile tentativo di ribadire quale distanza siderale separi ormai l’informazione della TV, dalle persone che i giornalisti televisivi avrebbero la pretesa d’informare pur senza essere in grado di farlo. E a questo riguardo, se si nutrisse la velleità di riequilibrare realmente il servizio informativo, non basterebbero 100 puntate di trasmissioni come Anno Zero, per ottenere qualche risultato in termini di credibilità.

Marco Cedolin

http://ilcorrosivo.blogspot.com/
http://marcocedolin.blogspot.com/

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Lezik85
Inviato: 16/4/2009 19:30  Aggiornato: 16/4/2009 23:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Anno Zero delle libertà
Perchè ci si dovrebbe indignare di fronte alle vignette di Vauro e non quando il nostro presidente del consiglio girando per le tendopoli dell'Aquila rilascia un simile commento:" Fate finta che siete ad un campeggio!". IO mi vergogno di questa frase, a me fa schifo...fa schifo il suo lessico, la sua persona, le sue compagnie, qualsiasi cosa abbia a che fare con berlusconi. Detto questo bisogna riconoscere che ad anno zero non c'è solo Santoro ma giornalisti di gran calibro come Sandro Ruotolo. E non vorrei dimenticare Travaglio che nel suo intervento dell'ultima puntata ha messo a nudo le falle del sistema edilizio, citando anche le malefatte dell'Impregilo (cosa che qualsiasi altro tg si è guardata bene dal fare); nel suo resoconto è stata eloquente l'espressione sul finale dove avrebbe voluto sputare in faccia ai criminali che concepiscono tali strutture precarie.

clausneghe
Inviato: 16/4/2009 19:54  Aggiornato: 16/4/2009 20:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Anno Zero delle libertà
Santoro è tra le voci blandamente dissonanti presenti nel coro della televisione di regime, ed è un piccolo miracolo che ci sia questa voce, poichè nessuno può sputare troppo a lungo nel piatto dove comunque si mangia..
Certo, ai grigi burocrati tipo il neo direttore Masi (no Diego ) pare troppo anche Santoro, soprattutto perchè è la Voce del Padrone a dare le misure...
Penso invece che in Anno Zero sia emersa solo una parte, quella meno imbarazzante, su responsabilità e manipolazioni reticenti di pezzi dello Stato riguardo alla vicenda terremoto e conseguenze.
Non so, non avendo visto la puntata, perchè come è noto io la Tv l'ho gettata nel cesso un decennio fà , se Santoro ha parlato dei numerosissimi clandestini stipati in nero nelle cantine dei bravi Aquilani e colà sepolti e dimenticati, non esistevano ufficialmente da vivi figuriamoci da morti...e i padroni marsicani si guardano bene dal denunciarsi..
Oppure si è forse accennato nella trasmissione alla situazione relativa al famoso acceleratore situato nel cuore del gran Sasso
che fa scontrare i quark e vuotare le nostre tasche?
Ha avuto qualche danno o no? Ci sono pericoli per la gente?
Ho come l'impressione che questo disastro abbia fatto più danni di quello che vogliono farci credere ed è per questo che colpiscono un Santoro per colpirne cento.
Assieme al grande Vauro che tanto se ne fotte della tv...
I giornalisti sono avvertiti

LoneWolf58
Inviato: 16/4/2009 20:10  Aggiornato: 16/4/2009 20:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Anno Zero delle libertà
Citazione:
colpiscono un Santoro per colpirne cento.
100?!... non sapevo ci fossero così tanti giornalisti "non allineati" in Italia...
Quello che mi preoccupa è la mancata reazione delle persone...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
florizel
Inviato: 16/4/2009 20:11  Aggiornato: 16/4/2009 20:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Anno Zero delle libertà
NON DISTURBATE IL MANOVRATORE…

"Quel che è accaduto è peggio dell’editto bulgaro, una condizione umiliante per chi vuole comunque fare, con tutti i limiti del caso, un giornalismo di denuncia e vicino alla controinformazione. La puntata “riparatrice”, quindi allineata al potere ufficiale, è un’imposizione inaccettabile per chiunque si ponga come obiettivo costante quello di fare informazione."

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
florizel
Inviato: 16/4/2009 20:27  Aggiornato: 16/4/2009 20:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Anno Zero delle libertà
Claus
Citazione:
Ho come l'impressione che questo disastro abbia fatto più danni di quello che vogliono farci credere ed è per questo che colpiscono un Santoro per colpirne cento.

Non solo: per il sistema politico e le strategie di "controllo" dell'opinione pubblica di cui si è fornito, "sparare" su Santoro ed Annozero costituisce anche la garanzia di "incanalamento idealistico" di gran parte di quei settori sociali (e politici) cui oggi manca un "referente".

Da questo punto di vista, lo stesso Santoro, oggi, dovrebbe coerentemente riflettere sulla sua "appartenza" a quell'ambito politico che tutto sommato l'ha lasciato solo.

Intanto, sospendere Vauro sa tanto d'avvertimento.
Stile mafioso, naturalmente.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Stria
Inviato: 16/4/2009 20:49  Aggiornato: 16/4/2009 20:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/5/2008
Da:
Inviati: 46
 Re: Anno Zero delle libertà
Peccato per Vauro,una volta indovinati i veri lineamenti della figura di gasparri....accidenti!


ivan
Inviato: 16/4/2009 22:15  Aggiornato: 16/4/2009 22:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Anno Zero delle libertà
Questo e' un paese che ha paura della satira.

Forse perchè è nella satira che spesso si ritrova la verità dei fatti di una data epoca.

Adesso è toccato a Vauro.

Precedente illustre è stato Dario Fo, cacciato per le sue battute.

Poi in tempi piu' recenti è toccato a Beppe Grillo.

Sorte infelice è toccata pure a Benigni, reo di lesa maestà: è inutile far finta di niente ma Benigni è cambiato dopo le aggressioni subite, non è lo stesso Benigni di prima; ricordo con amarezza la scena in cui Baudo difendnedo Benigni disse "Ma come si permenette a trattare così Benigni il poeta ! Farò scudo con il mio corpo per difendere Benigni".

E' un paese triste il nostro ... un Ministero degli Interni che sorvegliava con ossessione un poeta come De Andrè e che fu poi incapace a evitare che il medesimo finisse nelle mani dell'anonima sequestri.

Un paese che non ha piu' un giornale graffiante di satira politica, un paese dove bisogna rivolgersi alla stampa estera per repsiare un pò di aria di libertà di stampa, un paese dove le TV è meglio non guardarle, dove è meglio seguire un TG in francese o in inglese o in spagnolo se si vuole avere un minimo di oggettività sulle cose che accadono nel mondo.

La Guzzanti ha fatto un film: link video Viva Zapatero (mitica la scena con i leader dell'opposizione).

Viva zapatero non ha avuto molto spazio nelle TV, anni fa fu tramesso in semiclandenistà su Sky.

Fortuna che c'è Youtube ed è possibile rivedere le scene, le situazioni che ancora oggi si ripetono (vedi il discorso di Colombo) .

Aseptik
Inviato: 16/4/2009 22:26  Aggiornato: 16/4/2009 22:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/1/2007
Da: Messapia
Inviati: 139
 Re: Anno Zero delle libertà
Premetto che non sono contro Berlusconi, a me fanno tutti schifo questi politici insipienti.


http://googleads.g.doubleclick.net/pagead/imgad?id=CIaQkMzPyYPTuQEQrAIY7wEyCPJHchuAKa0Y


La politica è l’arte cortese di ottenere voti dai poveri e finanziamenti dai ricchi, promettendo di difendere gli uni dagli altri.
Oscar Ameringer
totonno
Inviato: 16/4/2009 22:38  Aggiornato: 16/4/2009 22:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/3/2007
Da:
Inviati: 93
 Re: Anno Zero delle libertà
Io sinceramente non sò cosa sia successo,non ho visto le vignette incriminate
( vedo solo ora quella nell'articolo ),non ho letteo o sentito le dichiarazioni del Kippa Fini piuttosto che quelle del Berlusconi , semplicemente perchè non guardo la televisione e non compro i giornali delle serve di partito scritti dai finti giornalisti che altro non sono che scribacchini da strapazzo. Io di questa gente faccio volentieri a meno , come faccio volentieri a meno di Santoro e dei suoi ospiti fssi e non,specialmente di quell'esere indegno che risponde al nome di Travaglio. Cè un solo modo per azzittarli tutti questi lecca piedi da quattro soldi...... SPEGNERE LA TV. NON COMPRARE I GIORNALI !!!!!!!!!!!!!!!!

ivan
Inviato: 16/4/2009 22:39  Aggiornato: 16/4/2009 22:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Anno Zero delle libertà
Calda calda dal sito di Grillo: l'autocontrollo nella produzione delle merci fa un altro passo avanti, ecco l'autocensura nella produzione della merce "informazione", hai visto mai ...

link

foto 1-14

Manca la 15-esima:

link 15-esima

Conviene salvarla, qui sarà come le foto di Trotsky.

Dice Dario Fo:
link

Citazione:


Vietare la satira è la malattia di un Paese in decadenza»

...

Oltre all’offesa c’è l’accusa di faziosità
«Cioè l’elemento fondamentale della satira. Si deve solo gloriare, osannare. Ma anche presso i romani la satira era pericolosa. Chi faceva satira doveva portare un nome greco, un vestito greco, doveva andare in una città greca. Insomma la satira si può fare all’estero, non si può parlare di quello che avviene da noi».

Diceva, si spara ad uno per avvisare gli altri...
«È un paese in declino quello in cui si vieta la satira. La cosa peggiore è che produce autocensura, così si fa un bel brodo calmo e guai a chi mette un po’ di peperoncino».

...

In tempi più recenti, con Franca Rame, foste i primi censurati Rai.
«Ci tagliarono le battute sui morti sul lavoro, poi quelle sulla mafia perché si minava il buon nome della Sicilia. Poi quelle sulla tendenza dei padroni al paternalismo sindacale. Ma di mestiere non facciamo i mimi. Eravamo ridotti al silenzio e ce ne siamo andati».

Un deputato Pd, Giacomelli, dice che il primato delle battute malriuscite in Tv ce l’ha Berlusconi
«Lui è l’unico che può essere triviale, irriverente, disumano con i malati, volgare con le donne e le ministre. Gli altri devono tacere».




...

ian
Inviato: 16/4/2009 22:54  Aggiornato: 16/4/2009 22:54
So tutto
Iscritto: 6/11/2008
Da:
Inviati: 10
 Re: Anno Zero delle libertà
joseph goebbels non poteva sognare di meglio!

Lezik85
Inviato: 16/4/2009 23:56  Aggiornato: 17/4/2009 0:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Anno Zero delle libertà
Citazione:
Un paese che non ha piu' un giornale graffiante di satira politica


Già se pensi che prima c'era il Male, dove scriveva anche Jacopo Fo. Lo stesso Luttezzi infatti rivela:«Oggi è quasi impossibile pensare che all'epoca esistesse un settimanale satirico come Il male, veramente all'avanguardia, avanti di 50 anni, insomma divertentissimo»

Citazione:
Io di questa gente faccio volentieri a meno , come faccio volentieri a meno di Santoro e dei suoi ospiti fssi e non,specialmente di quell'esere indegno che risponde al nome di Travaglio. Cè un solo modo per azzittarli tutti questi lecca piedi da quattro soldi...... SPEGNERE LA TV


Essere indegno perchè fa il suo lavoro? Non fare di tutta l'erba un fascio, in tv ci sono programmi ancora decenti se pensi anche a Report. Victor Hugo diceva che c'era gente disposta a vendersi per farsi comprare, bene alcuni giornalisti però hanno mantenuto la loro dignità. Per i giornali che ancora sono degni di essere chiamati così ci sono il Manifesto, la Voce del Ribelle, Micromega

Citazione:
Gli altri devono tacere


Parole vere. A quanto pare credo sia l'indole degli italiani, il sottostare...l'essere servitori. D'altro canto ce lo insegna anche la storia. Dopo l'impero romano siamo stati sempre sotto la mercee degli altri paesi europei, ed abbiamo imparato a "servire" senza parlare. Nemmeno sussurrare.

peonia
Inviato: 17/4/2009 0:20  Aggiornato: 17/4/2009 0:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Anno Zero delle libertà
Questa sera ho trasgredito.....ho visto Annozero!
Non avendo visto la puntata precedente non posso confrontarle ,ma quella di stasera non mi e' sembrata affatto diversa nei toni dalle altre, ne' intendo riparatrice....e comunque Vauro c'e' stato comunque con le sue vignette, presentate da una tizia-sostituto che non conosco.
Una cosa che mi ha dato fastidio e' che Ruotolo, in primis, e poi anche la tipa (che ora mi sfugge come si chiami, campionessa di scherma)....hanno voluto far leva sul lato emotivo, chiedendo ad un genitore di parlare del figlio studente morto e, l'altra, la stessa domanda ad una studentessa che ha perso il fidanzato, sempre studente....
Comunque su Facebook ci sono state moltissime adesioni pro Annozero....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Kingu
Inviato: 17/4/2009 0:27  Aggiornato: 17/4/2009 0:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/11/2008
Da: Treblinka
Inviati: 302
 Re: Anno Zero delle libertà
piu passano gli anni e piu i microfurti, gli abusi sottili (passati inosservati nel tempo grazie ai nostri concittadini pecore compiacenti) si accumulano, formando il disastro perpetuo che abbiamo sotto gli occhi. se qualcuno entrasse in casa e rubasse un solo oggetto alla volta probabilmente non me ne renderei conto, salvo accorgermene quando ormai è troppo tardi e non ci sono piu tracce e il ladro se la spassa lontano. io vedo l'italia cosi: porci che sono stati ingrassati dalle pecore. sono proprio curioso di vedere il paese tra 10 anni. la libertà di stampa, di espressione, individuale, di idee è troppo importante per permettere queste prepotenze.

masmarupor
Inviato: 17/4/2009 1:40  Aggiornato: 17/4/2009 1:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/1/2006
Da: treviso
Inviati: 64
 Re: Anno Zero delle libertà
Questo è un uso criminoso della tv pubblica!!
santoro si contenga cribbio!....
la S.Guzzanti ha fatto un bel numero inscenando un processo
al maledetto vignettista (che ricorda la vigna ed il vino) accusando santoro
di parlare sempre fuori dal COLON!
anche travaglio ha fatto un bel numero
citando testate giornalistiche, sembrava un cinegiornale del fascio
spassossissimo anche travaglio comico stasera...

ECCO IL CRIMINE, SMASCHERARE LE PANZANE DEI POLITICI & GIORNALISTI PENNIVENDOLI!!!

http://www.annozero.rai.it
http://www.donbairo.com/relazione-giuliani/teoria-giuliani.pdf
http://www.byoblu.com
http://miskappa.blogspot.com/

travaglio risponde alle critiche dei politici sciacalli su annozero
http://www.youtube.com/watch?v=a7Yt0n8kPlo
spezzone demagistris annozero
http://www.youtube.com/watch?v=HeYwr2w5j0Y
poi berlusconi chiede che non ci siano “visite” dei suoi colleghi nelle zone colpite…
certo vuol avere tutta la scena x sé
e il mass media si producono in santini melensi ed ossequiosi tutti…
tutti tranne una trasmissione…annozero!

ci sono persone che sanno tutto...
e purtoppo e tutto quello he sanno!!!
O.Wilde
masmarupor.blogspot
Red_Knight
Inviato: 17/4/2009 2:57  Aggiornato: 17/4/2009 2:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Anno Zero delle libertà
Credo sia chiaro a tutti che la situazione è destinata a peggiorare. Facciamo qualcosa, o emigriamo? Tertium non datur.

masmarupor
Inviato: 17/4/2009 4:01  Aggiornato: 17/4/2009 4:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/1/2006
Da: treviso
Inviati: 64
 Re: Anno Zero delle libertà
scusate la confusione ma e un po di gg che ho le farfalle nella testa e nella pancia.
questa storia del terremoto mi ha fatto veramente girare le p...e per i motivi che sicuramente
qui tutti conoscete (almeno potenzialmente) il lecchinismo mediatico in questi gg
ha raggiunto delle vette altissime, l'osigeno a queste altitudini comincia ad essere rarefatto ed il cervello non funziona più tanto bene.
annozero sarà pure aria viziata, ma almeno respirabile!
amici di LC datemi ossigeno grazie!

ci sono persone che sanno tutto...
e purtoppo e tutto quello he sanno!!!
O.Wilde
masmarupor.blogspot
baciccio
Inviato: 17/4/2009 7:08  Aggiornato: 17/4/2009 7:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/1/2006
Da: Genova
Inviati: 536
 Re: Anno Zero delle libertà
Citazione:

colpiscono un Santoro per colpirne cento.

100?!... non sapevo ci fossero così tanti giornalisti "non allineati" in Italia...
Quello che mi preoccupa è la mancata reazione delle persone...

Quale reazione potrebbe mai esserci se le sole "reazioni possibili" sono quelle dei capi di redazione dei quotidiani nazionali. Che possibilità ho io di interagire, per esempio, con il direttore del "Il Secolo XIX ? Le lettere al direttore? Suvvia! La cosiddetta opinione pubblica è il prodotto dell'attività dei quotidiani nazionali e regionali.

ivan
Inviato: 17/4/2009 7:29  Aggiornato: 17/4/2009 7:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Anno Zero delle libertà
Il video della Guzzanti su Vauro: link video .

LoneWolf58
Inviato: 17/4/2009 8:43  Aggiornato: 17/4/2009 8:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Anno Zero delle libertà
Citazione:
Autore: baciccio Inviato: 17/4/2009 7:08:41
...
Quale reazione potrebbe mai esserci...
Intorno a te... le persone di cosa parlano? che dicono??... parlavo di questo tipo di reazione. Io ne vedo poca o niente...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Io_sono
Inviato: 17/4/2009 8:59  Aggiornato: 17/4/2009 8:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/4/2008
Da: Nürnberg
Inviati: 373
 Re: Anno Zero delle libertà
Posto che io la puntata non l´ho vista, sono però stato ragguagliato da amici.

Da quel che ho capito la puntata in se non é stata più "cruda" di altre, anzi. Ciò che ha lasciato perplessi alcuni (sempre per quel che mi è stato riferito) è che Santoro e compagnia avrebbero attaccato in modo esagerato i vari volontari di PC, CR etc etc che pure erano lì a farsi il culo, kostenlos, mentre il buon Santoro se ne stava nel suo salottino politico a cianciare.

Per il resto, accuse a Impregilo, Bertolaccio e Berluscoso non è niente di nuovo sotto il sole, visto che anche alcuni giornali avevano pubblicato tutto ciò (giustamente, non sto difendendo nessuno, anzi...).

Leggendo su altri forum si ipotizza che sto mezzo bavaglio sia una rappresaglia a freddo, per la puntata su Gaza...
Perchè altrimenti non mi spiego perchè dovrebbe suscitare sto polverone proprio ora e proprio quella puntata quando in realtà ne ha fatte altre in cui, mi sembra di capire, era stato molto ma molto più incisivo.

Per il resto sono emigrato da un annetto e emzzo per cui tali problemi non mi riguardano più, Deo gratias...

Gargoyle
Inviato: 17/4/2009 9:21  Aggiornato: 17/4/2009 9:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/4/2005
Da: Roma
Inviati: 421
 Re: Anno Zero delle libertà
il problema di annozero è stato semplicemente quello di dire una piccola verità in un mare di omissioni errori e menzogne...il governo ha deciso di adottare la finta, e credo, desueta tattica del "tutto apposto, state tranquilli e vedrete come vi sistemo tutto"...
il problema è che la gente ci crede davvero...
la gente si fida della politica, crede nelle promesse di chi hanno votato, ma poi puntualmente rimane delusa e allora aspetta la prossima promessa....tant'è che la reazione della gente, quella che posso vedere intorno a me è la rassegnazione e l'idea di dire "ma tanto io non lo voto è un nano un pazzo un "ducetto" ma vedrai alle prossime elezioni!!!"

vedrai cosa??? che tanto ci si fida di altri che verranno al posto di questo governo....ma perché scusate dal 1946 ad oggi realmente la politica quant'è progredita???zero...e la gente è rimasta ancorata a quello...allo zero di promesse mai mantenute...
la gente si doveva incazzare dopo aver visto quella puntata di annozero perché in quel programma emergeva un pò più di critica nei confronti di una macchina dei soccorsi che si è mossa in tempo solo per arrivare prima delle telecamere...e altrove dove l'occhio di vetro sicuramente non sarebbe andato per mancanza di "riprese superiori ai 20 minuti", la macchina dei soccorsi si è improvvisamente inceppata....ma la gente questo non lo sa, la tv non lo dice, perciò non esiste, però poi quando santoro lo fa semplicemente notare scatta una sorta di caccia alle streghe per "riparare a ciò che aveva fatto".
ma la gente non si chiede riparare cosa??? una verità non si può ritrattare specialmente quando è documentata con video audio e testimonianze sul luogo, cosa che era stata fatta l'altra settimana...allora la domanda è, ma l'attenzione critica della gente che fine ha fatto???non si chiede dove santoro abbia pescato quelle immagini quelle testimonianze, quelle mancanze???e allora come farà mai a ritrattare una verità di una mancanza da parte della "spettacolare macchina dei soccorsi"???
in italia ci si può permettere di punire tacitare e denigrare un giornalista che prova a spolverare un pò le bugie per farle vedere perché la gente non si indigna non si incazza non si fa sentire....aspetta solo il voto, e questo mi spaventa ancor di più di questa specie di editto bulgaro...

L'illusione è la gramigna più tenace della coscienza collettiva: la storia insegna, ma non ha scolari. A. GRAMSCI
CiEmme
Inviato: 17/4/2009 9:31  Aggiornato: 17/4/2009 9:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: Anno Zero delle libertà
La battuta sull'aumento di cubatura ...si nei cimiteri.... non e' satira, e' stronzaggine punto.

Ammiro le batture di Vauro, ma anche l'uomo piu corretto a volte sbaglia e questa battuta e' sbagliata.... non si coglie l'opportunita' di fare satira sul dolore di chi ci ha rimesso i cari. No, non si fa e basta. Senno' sono giuste e lecite le passerelle, le domande stupide a chi sta dormendo in macchina, il giornalismo del tutto va bene....

Che poi Berlosconi vada massacrato con la satira, e' un altro conto che ci sta tutto.

^-^-^-^-^-^-^-^

A me risulta che le strutture portanti dell'opsedale dell'Aquila erano sottodimensionate per la zona sismica rossa in cui si trovavano. In sede di collaudo fu fatto notare e fu fatto fare un preventivo di consolidamento ad una ditta ingegneristica (mi pare fosse tedesca) ma poi la ASL non ebbe i soldi per incamiciare con ferro e cemento ogni pilastro.....e fu piu' facile declassare ad arancione la zona.

La casa dello studente fu rialzata di un piano. Ferro e cemento. Per questo e' schiattata*. Troppo peso sopra.

Queste sono cose note ad ogni abitante dell'Aquila. Possibile che nessun giornalista, compresi quelli di Anno Zero, non abbiano fatto queste semplici domande?

EDIT: Prima che qualcuno fraintende a piacimento: Per questo e' schiattata = Ritengo sia questo il motivo per cui...

Una bussola non dispensa dal remare.
CiEmme
Inviato: 17/4/2009 9:36  Aggiornato: 17/4/2009 9:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: Anno Zero delle libertà
Citaz di Io_sono:

Per il resto sono emigrato da un annetto e emzzo per cui tali problemi non mi riguardano più, Deo gratias

Se non capisci che i problemi in Italia dipendono da questo tuo atteggiamento....

Una bussola non dispensa dal remare.
Lezik85
Inviato: 17/4/2009 9:57  Aggiornato: 17/4/2009 10:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Anno Zero delle libertà
Citazione:
La battuta sull'aumento di cubatura ...si nei cimiteri.... non e' satira, e' stronzaggine punto.


Ti faccio rispondere da un maestro su cosa sia la satira satira ed altro

Citazione:
Queste sono cose note ad ogni abitante dell'Aquila. Possibile che nessun giornalista, compresi quelli di Anno Zero, non abbiano fatto queste semplici domande?


Io me la prenderei con i giornalisti regionali che non hanno portato alla luce il fatto, non credere che anno zero sia onniscente. Infatti, nonostante avessimo avvertito le scosse da molti mesi già solo nel tardo febbraio i media si sono interessati timidamente alla cosa. Perchè? Perchè le autorità competenti (incompetenti) ripetevano la litania di stare tranquilli e il problema non è diventato nazionale. Da questo punto di "problema nazionale", comunque, l'Impregilo (causa primaria del crollo) era sempre stata criticata per le sue zone oscure nella trasmissione, da quando si è scoperto che era invischiata nella costruzione del ponte sullo stretto (la mafia aveva già messo le mani sul progetto), dallo scandalo monnezza e sull'autostrada in Libia. Infatti sul sito della società fino a poco tempo fa risultava l'ospedale come opera di vanto tra le costruzioni realizzate e poi dopo il crollo...puf...sparito dal sito.

Citazione:
Citazione:
Ammiro le batture di Vauro, ma anche l'uomo piu corretto a volte sbaglia e questa battuta e' sbagliata.... non si coglie l'opportunita' di fare satira sul dolore di chi ci ha rimesso i cari.


E da chi li perderà in futuro se si lascia passare tale piano criminale come il piano casa? Era questo il senso.

Io_sono
Inviato: 17/4/2009 10:27  Aggiornato: 17/4/2009 10:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/4/2008
Da: Nürnberg
Inviati: 373
 Re: Anno Zero delle libertà
Citazione:
Se non capisci che i problemi in Italia dipendono da questo tuo atteggiamento....


Cosa dovrei fare?
Oltre che informare facendo girare questi articoli, oltre che parlare con i miei amici quando torno a casa, sinceramente faccio fatica a capire cos´altro potrei fare.

La mia famiglia vive tutt´ora in Italia, così come i miei amici, ma c´è una mentalità da cambiare e quella non la cambi dall´oggi al domani.
Sono riuscito a far leggere a mio padre Blondet e le sue denunce. Qualcosa passa, ma mio padre ha passato metà della sua vita facendo politica (a livello locale). Difficile togliergli dalla testa certe idee... Per quanto sia diventato più accorto, non è che una goccia in un mare di menefreghismo, mafia, e berlusconismo dilagante (per inciso, mio padre odia il berlusca...)

Citazione:
E da chi li perderà in futuro se si lascia passare tale piano criminale come il piano casa? Era questo il senso.


Si, beh, sti cazzi... Posto che l´idea di base del piano casa a me non spiace (non ho letto il testo nei suoi contenuti specifici ma se il concetto è:"tiriamo giù tutto quello che non è a norma e ricostruiamolo a norma, ma veramente a norma, non all´italiana" a me non spiace affatto), in ogni caso non mi piace che si rida sulle disgrazie altrui. Anche se il riferimento è al futuro, i richiami ad un avvenimento recentissimo mi sembrano eccessivi.

Gargoyle
Inviato: 17/4/2009 10:31  Aggiornato: 17/4/2009 10:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/4/2005
Da: Roma
Inviati: 421
 Re: Anno Zero delle libertà
a volte qualcuno le fa le inchieste sulle cose che non funzionano e anche sul "pre" sisma qualcuno si era fatto sentire, o meglio ci aveva provato...ma lì niente, nessuno si è scandalizzato, nessuno si è chiesto se potesse fare "una inchiesta riparatrice".........
qui il link....

ma niente...se non lo dice la televisione tutto questo non esiste...

L'illusione è la gramigna più tenace della coscienza collettiva: la storia insegna, ma non ha scolari. A. GRAMSCI
skyline
Inviato: 17/4/2009 10:34  Aggiornato: 17/4/2009 10:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/4/2009
Da:
Inviati: 36
 Re: Anno Zero delle libertà
da qualche giorno ho iniziato a visitare il sito de "il Giornale", lo consiglio vivamente, leggete le notizie in prima pagina ed i relativi commenti; vi renderete conto di quanto in basso possa cadere il giornalismo. i commenti talvolta sono surreali, traspare inoltre una visione limitata della realtà, o totalmente distorta.

Stefo
Inviato: 17/4/2009 10:38  Aggiornato: 17/4/2009 10:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2009
Da: Roma
Inviati: 324
 Re: Anno Zero delle libertà
No, l'idea del piano casa è:"aggiungiamo altra roba a quello che c'è, così poi rivendiamo, guadagniamo più soldi e dell'ambiente ce ne strafottiamo"

Io_sono
Inviato: 17/4/2009 10:43  Aggiornato: 17/4/2009 10:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/4/2008
Da: Nürnberg
Inviati: 373
 Re: Anno Zero delle libertà
Citazione:
No, l'idea del piano casa è:"aggiungiamo altra roba a quello che c'è, così poi rivendiamo, guadagniamo più soldi e dell'ambiente ce ne strafottiamo"


Stefo, sicuro che sia così?
Io altrove non avevo letto proprio questo... E altrove non è certamente il sito del Giornale o cacate simili.

fefochip
Inviato: 17/4/2009 11:04  Aggiornato: 17/4/2009 11:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Anno Zero delle libertà
personalemente non mi hanno fatto ridere le vignette di Vauro tranne l'ultima di berlusconi invece che mi ha fatto schiattare.
vi dirò che l'aumento di cubature non mi è piaciuta davvero.... ma sono strasicuro che la stessa vignetta riproposta in tempi diversi non avrebbe suscitato tanto scalpore.
anche i tempi sono essenziali per la satira ...una cosa che fa ridere oggi può non fa ridere domani e viceversa.

ora io credo però che per Vauro che fa satira farsi sospendere è un gran colpo ....
fare satira vuol dire graffiare ,essere scomodo irriverente e anche stronzo magari.
potrebbe essere proprio il giusto coronamento .
se non avesse perso un lavoro (che non dubito riuscirà a ritrovare immediatamente da altre parti) a mio avviso per un vignettista satirico è il massimo farsi cacciare perche vuol dire che stai supreando quel limite che il potente mette a disposizione sempre in bilico tra la propria di convenienza (ricordiamoci che la satira tuttosommato è sempre alla fine pro "regime") con il ruolo che noi idientificheremmo di "gatekeeper" e quella che se si permette di dargli carta bianca poi se ne fanno le spese (un regime non può mai permettersi di dare liberta vera di parola e pensiero).

c'è chi ha parlato di libertà di stampa e opinione ...
vorrei dire che a mio parere è inutile proprio parlarne perche nel momento in cui si censura la satira è OVVIO che la libertà di dire cose serie è morta da parecchio .
d'altronde come molti sottolineano ormai le tv e i giornali sono ormai tutti compatti e coerenti nel riproporre le notizie.

non ricordo dove ho letto ...probabilmente nei soliti aforismi che mettiamo come firma che recitava piu o meno così:

il giornalismo vero è scomodo il resto è propaganda di regime

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
CiEmme
Inviato: 17/4/2009 11:24  Aggiornato: 17/4/2009 11:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: Anno Zero delle libertà
Spero che redazione metta presto un articolo sul "Fraintendimento a Piacere".

Mai pensato che il piano casa del Berlosconi sia esente da critica. Mai pensato di appoggiarlo. EDIT: mai pensato di censurare la satira. Chiaro?

Che per criticare tale piano si faccia satira sui morti (quelli veri) e' sciacallaggine punto

Satira mi sta benissimo. Ma quando la satira, quella vera che Vauro normalmente produce, scade al livello di chi pone domande stupide a chi sta a dormire in macchina o di chi impedisce il passaggio ad una ambulanza pur di attrarre attenzione visto che con quel che dice non ci riesce (ad attrarre attenzione), non e' piu difendibile.

Se e' sciacallaggine la passerella dei politici (e per me lo e'), anche la satira puo' cadere nella sciacallaggine (e quella satira e' stata speculazione sui morti veri).

Certo, se si continua a dire "Rifarei tutto" allora e' certo che con Vauro e Santoro, Berlusconi restera' presdelcons a lungo, ma proprio a lungo.

Se la volete capire, bene. Se non volete, allora fraintendete a piacere.

EDIT: non e' che Vauro non sbaglia mai? Se l'obiettivo della satira e' quella di far sorridere con la vignetta mentre si addita la fetenzia, beh, almeno nella prima parte, quella battuta non fa ridere ma semplicemente capta l'attenzione al pari di chi si mette talmente in mezzo che ferma l'ambulanza. Hai sbagliato, ammettilo e volta pagina per avere l'opportunita' di essere ancora + feroce. La litania della censura non attacca piu'. Una "sberla" e' merce che viaggia... a volte si da...a volte si prende (e questa volta e' meritata, caro Vauro).

Una bussola non dispensa dal remare.
Lezik85
Inviato: 17/4/2009 12:06  Aggiornato: 17/4/2009 12:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Anno Zero delle libertà
Citazione:
Si, beh, sti cazzi... Posto che l´idea di base del piano casa a me non spiace (non ho letto il testo nei suoi contenuti specifici ma se il concetto è:"tiriamo giù tutto quello che non è a norma e ricostruiamolo a norma, ma veramente a norma, non all´italiana" a me non spiace affatto), in ogni caso non mi piace che si rida sulle disgrazie altrui.


E con quali soldi si ricostruisce? Se pensi che la maggior parte degli italiani sta sprofondando oltre la soglia della povertà, grazie anche ad esosi mutui contratti con le banche, come fa a ricostruire una casa da zero? Fa un ulteriore mutuo?

Citazione:
Se la volete capire, bene. Se non volete, allora fraintendete a piacere.


Mi dispiace per te ma la satira è così, dura e spietata (come spiega anche Fo dal video linkato prima); ti mette davanti alla realtà senza paraventi.

tccom
Inviato: 17/4/2009 12:10  Aggiornato: 17/4/2009 12:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Anno Zero delle libertà
Citazione:
Che per criticare tale piano si faccia satira sui morti (quelli veri) e' sciacallaggine punto

anche l'ovvio a volte ha bisogno di essere sottolineato:
la satira espressa dala vignetta incriminata, non era nei confronti dei morti; piuttosto di un probabile provvedimento di legge tanto più inutli quanto più si conviene che...ci sono altre priorità

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
CiEmme
Inviato: 17/4/2009 12:14  Aggiornato: 17/4/2009 12:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: Anno Zero delle libertà
Citaz:

la satira espressa dala vignetta incriminata, non era nei confronti dei morti

Ma va? Ci mancava pure che era nei confronti dei morti!!!

Una bussola non dispensa dal remare.
rekit
Inviato: 17/4/2009 12:17  Aggiornato: 17/4/2009 12:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Anno Zero delle libertà
premetto che seguo Annozero tutte le settimane e quest'anno non mi sono perso ne un a polemica, ne una puntata.
Trovo Annozero l'unica trasmissione televisiva degna di essere guardata e siccome mi reputo una persona intelligente me ne sbatto allegramente le balle se a volte i toni sono eccesivi o se Santoro eccede in egocentrismo.
Annozero per inciso e' l'unica trasmissione che ha affrontato temi come la massoneria, il caso De Magistris, il conflitto Israelo-Palestinese, le banche, la scuola, l'immigrazione presentando fatti, dati e testimonianze e non solo opinioni come invece viene fatto sempre da altri programmi (escluso report)
In questa settimana di commenti in internet riguardo ad Annozero, oltre che rimanere disgustato dall'ignoranza abissale della maggior parte degli italiani (elettori di centro destra, maggiormente) su i temi sopracitati, ho notato questo tipo di introduzione ai commenti:
1) ho visto Annozero anche se non mi piace Santoro....
un po'come dire: mi son visto la finale mondiale di biliardo anche se tale sport mi fa schifo.......GENIALE! quindi l'hai gurdata solo per poi criticarla?!?
2) Non ho visto Annozero ma........
ma....UN CAZZO! se non hai visto Annozero almeno taci!
3) Non voglio pagare il canone per Santoro e Annozero!
e infatti non lo paghi! quindi va a fan culo o altrimenti informati!!!

Ripeto, lo scandalo non e'Annozero o Santoro, e probabilmente nemmeno tutta la faccenda terremoto, lo scandalo sta' nell'incredibile ignoranza della gente che ormai vede tutto in funzione di bianco/nero, destra/sinistra, inter/milan.

florizel
Inviato: 17/4/2009 12:28  Aggiornato: 17/4/2009 12:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Anno Zero delle libertà
ivan
Citazione:
Questo e' un paese che ha paura della satira.

Questo è un paese in cui il Potere ha particolarmente paura della satira.

In tutte le altre “democrazie” occidentali, il totalitarismo di fondo che le unisce sa di non poter fare a meno di piccoli spazi di “libera espressione” , se vuole sopravvivere sa di dover lasciare degli apparenti sbocchi di critica sociale.
In Italia, è il ruolo del mezzo televisivo (strumento principale di propaganda e di incanalamento dell’opinione pubblica) che si conferma come centrale. La stessa vignetta, se fosse stata semplicemente pubblicata su una testata “di parte” non avrebbe destato lo stesso scalpore, perché non avrebbe IRROTTO in un panorama “informativo” monotematico e accondiscendente con il regime di turno.

Sarebbe stata tollerata, appunto, come di parte; destinata a risvegliare riflessioni presso un pubblico già tendenzialmente avvezzo a riflessioni “critiche”.

Non è da tralasciare il fatto che quel tipo di satira, piuttosto che limitarsi a rappresentare umoristicamente un dato fatto, spinge ad “interpretarlo”.

Nella fattispecie della vignetta di Vauro, è stato arguto sottolineare la distanza che passa tra i proclami del governo berlusconi circa il “piano casa” e la triste realtà di un paese dove le abitazioni crollano come scatole di pastafrolla.

Onestamente, la sensazione che si sia preso di mira il vignettista per NON chiudere definitivamente “Annozero”, è stata confermata dai fatti: a parte un’iniziale arringa di Santoro (al quale va riconosciuto il “piccolo” merito di uscire ogni tanto dal seminato e dal prestabilito, ed in proporzione al NULLA dilagante è davvero il MINIMO), le posizioni circa le critiche espresse nella trasmissione precedente sono risultate “ammorbidite”; si poteva difendere il ruolo della satira di Vauro solo denunciando la distanza siderale tra i fatti per come ci vengono raccontati e la loro realtà: le colpe di Impregilo, i 13 miliardi di euro spesi per l’acquisto dei cacciabombardieri, la resa verso la lega in relazione al progetto di accorpamento di elezioni e referendum, la “memoria” degli altri eventi sismici e la relazione che intercorre tra quelli e quest’ultimo in Abruzzo, le REALI carenze della PC, ed il divario tra la sua propaganda autocelebrativa e le autentiche condizioni degli sfollati.
Poteva ricordare come fossero certe “battute” del premier lesive della dignità dei VIVI ed anche dei LORO morti, piuttosto che un certo giornalismo che tenta di riscattarsi dall’ottimismo del “va tutto bene”, costi quel che costi, anche la VITA UMANA.

In questo senso, Vauro ha fatto del “giornalismo” migliore anche di quello di Santoro.
Confermandosi come l’agnello sacrificabile, il capro espiatorio vittima di un linguaggio mediatico che assomiglia sempre più a quello dei codici mafiosi.

Un linguaggio che non risparmia nemmeno i giornalisti “scomodi”: chi ricorda le perquisizioni in casa (IN CASA!) dei due giornalisti de L’Espresso,
Di Feo e Fittipaldi? Tanto per citarne una…

Vauro: «Rifarei tutto, offende i morti chi fa palcoscenico sulle macerie»

Come dargli torto?

tccom
Citazione:
la satira espressa dala vignetta incriminata, non era nei confronti dei morti; piuttosto di un probabile provvedimento di legge tanto più inutli quanto più si conviene che...ci sono altre priorità

Straquoto, tccom (ciao!).

E' stato questo che ha dato fastidio al regime: scassargli i coglioni in merito ad un altro dei suoi "affari di stato", che sono sempre gli affari di impreditori e speculatori.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
CiEmme
Inviato: 17/4/2009 12:36  Aggiornato: 17/4/2009 12:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: Anno Zero delle libertà
Citaz:

ti mette davanti alla realtà senza paraventi.

Infatti. La satira dovrebbe togliere ogni sorta di paravento sulla verita' di quei morti ma senza sfruttare l'emozione per quei morti "ancora caldi" per aumentare l'attenzione.

Vauro insiste che "Rifarebbe tutto", tentando in tale maniera di buttarla nella caciara della censura.

Sbagliata la vignetta.

Sbagliato prendersela con la censura di regime (in questo caso, non mi pare si possa parlare di censura).

Con questo modo di fare, va avanti Berlosconi. Piagnucolare contro un regime e ammettere mai di essere andati un po' oltre, porta da nessuna parte.

Se la volete capire bene. Se non volete, allora fraintendete a piacere

Una bussola non dispensa dal remare.
LoneWolf58
Inviato: 17/4/2009 12:42  Aggiornato: 17/4/2009 12:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Anno Zero delle libertà
Citazione:
Infatti. La satira dovrebbe togliere ogni sorta di paravento sulla verita' di quei morti ma senza sfruttare l'emozione per quei morti "ancora caldi" per aumentare l'attenzione.
Ma dai!... come il TG1?
Citazione:
Sbagliata la vignetta.
Non per me...
Citazione:
Sbagliato prendersela con la censura di regime (in questo caso, non mi pare si possa parlare di censura).
Infatti la censura è preventiva... questo è un "editto"...
Citazione:
Con questo modo di fare, va avanti Berlosconi.
e dov'è il problema se la "maggioranza" in Italia lo vuole, che sia...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
tccom
Inviato: 17/4/2009 12:43  Aggiornato: 17/4/2009 12:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Anno Zero delle libertà
scusa tanto, ma
Citazione:
Che per criticare tale piano si faccia satira sui morti (quelli veri) e' sciacallaggine punto

Citazione:
la satira espressa dala vignetta incriminata, non era nei confronti dei morti Ma va? Ci mancava pure che era nei confronti dei morti!!!


mi dici cosa mi è sfuggito, please?
o meglio, cos'è che ha turbato il tuo senso del pudore e della decenza...
non lo capisco;
se siamo d'accordo sul fatto che non è satira sui morti, qual'è il problema?
di decenza?
non scherziamo....

edit: il problema non sarà mica "è triste far ridere con le disgrazie altrui"?
io non ho riso a quella vignetta...tu?

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
CiEmme
Inviato: 17/4/2009 12:51  Aggiornato: 17/4/2009 13:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: Anno Zero delle libertà
Offende i morti chi fa palcoscenico sulle macerie.

La gente comune queste cose le capisce e sa bene chi fa palcoscenico.

Sa bene anche il cattivo gusto* di una vignetta.

Vauro chiedesse scusa agli Aquilani e tornasse a massacrare Berlosconi con le sue attente vignette da un Anno Zero ancora + agguerrito.

Ad esempio, chiedessero un po' - i giornalisti di annozero - come mai nessuno degli sfollati sia stato mandato nelle strutture Abruzzesi degli interni.

Venissero un po' a vedere quante iniezioni di cemento liquido espansivo sono state fatte nei muri a pietra dell'Abruzzo del terremoto del 7 e 11 maggio 1984.

Venissero a vedere come i tetti sono stati rifatti in legno e di cemento armato sia solo il cordolo di coronamento.

Venissero a vedere come si sia ripartiti dalle fondamenta per consolidare le volte a botte delle case in pietra.

Venissero a vedere come le strutture ricettive del PNALM siano rimaste tutte vuote a Pasqua e TUTTE le prenotazioni dei campi scuola siano state cancellate per l'inutile allarmismo (non viaggiate in Abruzzo).....

...e Vauro sfrutta i morti quasi non ci fosse altro di cui parlare.



...gia' gli albergatori della costa fremono per le prenotazioni estive....

EDIT: prima che interviene tccom preciso che la questione di decenza sottintesa al termine "catttivo gusto' e' riferita allla tipologia del giornalismo. Per tipologia intendo l'opportunismo (da corpi ancora caldi)che caratterizza questa sola vignetta.

Una bussola non dispensa dal remare.
CiEmme
Inviato: 17/4/2009 12:56  Aggiornato: 17/4/2009 12:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: Anno Zero delle libertà
tccom.

Non ti scusare, mi scuso io.

Ma mi pare che dai post successivi dovrebbe risultare chiaro che non intendevo "sui morti" ma "sfruttando l'emozione di quei morti ancora caldi".

Ho sbagliato il "sui".

Una bussola non dispensa dal remare.
Infettato
Inviato: 17/4/2009 12:57  Aggiornato: 17/4/2009 12:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Anno Zero delle libertà
Sarebbe interessante sapere cosa ne pensano i parenti.....
Per come la vedo io è una satira veritiera purtroppo, non è uno scherzo, e non è solo per il problema terremoto la tizia della protezione civile lo ha spiegato chiaramente.....

Potrebbe anche essere una speculazione....di Vauro, ma i veri speculatori sono altri, sono gli stessi che non hanno fatto un cazzo per contenere gli effetti del terremoto e ora continueranno a speculare sui disastri.
La vignetta incriminata spiega fin troppo bene.....
Roberto

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
baciccio
Inviato: 17/4/2009 13:05  Aggiornato: 17/4/2009 13:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/1/2006
Da: Genova
Inviati: 536
 Re: Anno Zero delle libertà
utore: LoneWolf58 Inviato: 17/4/2009 8:43:33

Citazione:

Autore: baciccio Inviato: 17/4/2009 7:08:41
...
Quale reazione potrebbe mai esserci...

Intorno a te... le persone di cosa parlano? che dicono??... parlavo di questo tipo di reazione. Io ne vedo poca o niente...

Hai centrato in pieno! Della questione inerente al trehad non una parola,- almeno nel mio ambiente operaio-. Avevo frainteso quanto volevi dire. Non è un argomento che faccia senzazione.

dardo
Inviato: 17/4/2009 13:09  Aggiornato: 17/4/2009 13:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/7/2007
Da:
Inviati: 44
 Re: Anno Zero delle libertà
ciao a tutti...
era tempo che non scrivevo e ormai non resisto più.
per chi critica la vignetta: ma quando le vignette colpiscono le morti bianche? quelli nn sono morti?, sulla Palestina e su tanti altri argomenti?
sarebbe interessante sapere cosa ne pensa chi a perso qualcuno, ma chi li intervista? e se li intervistano dite che riporteranno ciò che dice?
di vergognoso c'è cosa scrive il giornale e tanti altri allineati a loro....
di vergognoso ci sono le costruzioni, di vergognoso ci sono tutti i politici italiani che vedono il terremoto come un affare.
discutiamo su ciò e incazziamoci.... cerchiamo di far usare il cervello alle persone.
ma poi ci si lamenta di santoro???? e tutti gli altri sono giusti?
io sono meravigliato di come sia ancora in televisione e ciò mi fa pensare.
infine per chi dice che è fazioso???
cosa vuol dire fazioso?? quando doveva criticare la sinistra lo ha fatto?
la sinistra sembra essere il meno peggio giusto? quindi ha avuto meno critiche. Mi sembra che il ragionamento fila....
invece di fare processi diretti per lo sciacallaggio facciamolo ai costruttori, a corrotti...
avete sentito dei camion che rimuovevano le macerie, le tritavano... quelle della casa dello studente. Come mai questa fretta? chi ha detto loro di fare ciò? perchè non è gia in gabbia?
come definire chi cerca di nascondere le prove dopo che sono morti dei ragazzi?
dico di più: se avessi la possibilità andrei li a dare una mano alla popolazione ma nn darò un centesimo per la ricostruzione a meno che non vedo costruttori in galera. altrimenti mettiamo i nostri soldi direttamente nei conti di impregilo, almeno abbiamo la trasparenza, finalmente facciamo gli idioti con la consapevolezza di esserlo.

florizel
Inviato: 17/4/2009 13:12  Aggiornato: 17/4/2009 13:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Anno Zero delle libertà
CiEmme
Citazione:
La satira dovrebbe togliere ogni sorta di paravento sulla verita' di quei morti ma senza sfruttare l'emozione per quei morti "ancora caldi" per aumentare l'attenzione.

Scusa se insisto, ma la vignetta l'attenzione voleva aumentarla sulle PRIORITA' stabilite dal governo, in un momento in cui MOLTI MILIARDI spesi per il piano casa potrebbero essere utilizzati invece per ricostruire in Abruzzo.

A mio avviso, la stessa cosa, detta apertamente, non avrebbe suscitato la stessa ira per il semplice fatto che avrebbe lasciato ambiti di dibattimento demagogico che una vignetta non permette.
Fermo restando che DAVVERO si voleva colpire Vauro, e non la trasmissione in sè...

Quanto all'emozione: onestamente, fa schifo che si imputi a Vauro di cavalcare l'emotività, quando le TV ci hanno martoriati tutti con le immagini delle FINTE lacrime del premier tra le bare, i proclami di un governo che spende miliardi altrove (cacciabombardieri e referendum) piuttosto che concentrarsi sulle disgrazie degli abruzzesi OGGI (come di altri terremotati in passato), e dell'aumento dei disoccupati domani.

La censura viene imposta non solo con l'intimidazione di un vignettista, ma anche con la parzialità di una "informazione" carente ed asservita.

Citazione:
Vauro chiedesse scusa agli Aquilani e tornasse a massacrare Berlosconi con le sue attente vignette da un Anno Zero ancora + agguerrito.

Se dici questo, vuol dire solo che non hai colto il senso della vignetta:



Intanto, la DURA realtà è che berlusconi ha a che fare con l'aumento di cubatura NON delle case che intende costruire, ma con "PURTROPPO" quella che ospiterà le vittime di un'edilizia ASSASSINA ed IRRESPONSABILE.

Come dicevo prima, è la capacità INTERPRETATIVA della satira il punto dolente che non piace a chi fa delle sue affermazione il DOGMA e l'ASSIOMA.

Concordo con te quando elenchi le tante cose che si sarebbero potute denunciare. Ma non sarà che colpire Vauro ha significato voler prevenire altre scomode inchieste giornalistiche?

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
blackhawk
Inviato: 17/4/2009 14:07  Aggiornato: 17/4/2009 14:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/8/2007
Da:
Inviati: 305
 Re: Anno Zero delle libertà
La satire, entro certi limiti, è anche divertente. Quella di Vauro, però, è stata indecentemente offensiva verso le vittime e i loro parenti.
So bene che l'obbiettivo non era quello di offendere i morti ma, se ti esprimi in un certo modo, il risultato è quello. Dovrebbe avere la decenza di chiedere scusa e ritirarsi da una tv pubblica.

La puntata di ieri sera(se escludiamo il teatrino finale assurdo di quella cicciona della Guzzanti) seppur critica è stata condotta correttamente, dando anche modo alla protezione civile di replicare alle accuse (secondo meingiuste) che le venivano rivolte.

Lezik85
Inviato: 17/4/2009 14:29  Aggiornato: 17/4/2009 14:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Anno Zero delle libertà
Citazione:
La satire, entro certi limiti, è anche divertente


La satira non ha limiti, se glieli poni non è più satira. Il riso scatenato dalla satira è uno di quelli che scatta quando si comprende la natura del problema trattato. Di fatto non si ride dei morti e nemmeno dei sentimenti dei parenti, ma si cerca di far capire, attraverso un forte impatto, il rischio che si corre se si lascia passare inosservata una politica irresponsabile. E chi ci rimetterà sarà sempre la povera gente. Ripeto, perchè nessuno ha provato vergogna quando il premier ha detto:" Fate finta di essere ad un campeggio" mentre passeggiava per le tendopoli?
Il vero grazie comunque dovrebbe andare non alla protezione civile ma ai Vigili del Fuoco, loro sono i veri eroi.

P.S. non offendere la Guzzanti che oltre ad essere brava come artista è anche una bella donna.

Citazione:
Ma non sarà che colpire Vauro ha significato voler prevenire altre scomode inchieste giornalistiche?


Infatti la campagna contro Vauro è solo uno specchio per le allodole

marcocedol
Inviato: 17/4/2009 15:06  Aggiornato: 17/4/2009 15:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Anno Zero delle libertà
A me la vignetta di Vauro è piaciuta, avendola interpretata nella stessa maniera di Flo ed altri che hanno commentato. Comprendo comunque come alcune persone possano averla trovata offensiva, dal momento che la sensibilità è qualcosa di soggettivo e molto personale.

Quello che non comprendo è il metro di giudizio usato da mamma Rai che ha punito Vauro sospendendolo, per una satira giudicata lesiva dei sentimenti dei parenti delle vittime, mentre ha accettato di buon grado il fatto che i mostri del TG1 (non per satira ma seriamente) facessero sciacallaggio urlando con soddisfazione "Ascolti Record" ed enumerando per 2 minuti buoni il successi di ascolto del TG1 durante il terremoto.

L'impressione che i sentimenti di chi ha perso i propri cari diventino importanti solamente quando servono per colpire un "nemico giurato" è davvero molto forte.

Pispax
Inviato: 17/4/2009 15:19  Aggiornato: 17/4/2009 15:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Anno Zero delle libertà
La vignetta di Vauro è GENIALE.
Solo che una settimana di informazione tutta uniformemente tarata con l'indicatore della commozione al massimo (c'è stato anche un articolo qui su LC) ce l'ha fatta sembrare fuori luogo.

Con tutti il rispetto per i morti l'idea di vivere in un paese dove se qualcuno starnutisce un po' più forte da qualche parte c'è una parete che si crepa fa un po' rabbrividire.

N.B. Se vivessimo in un altro paese, un paese più inerte sismicamente e magari un po' meno bello, il piano-casa sarebbe stato assolutamente ineccepibile. L'idea di utilizzare una somma tutto sommato piccola per mobilitare la capacità di spesa di una gran mole di investimenti è corretta.
Però non qui, e non ora.

Vauro è stato cacciato per la vignetta di Berlusconi Nerone.
QUELLA era davvero in controtendenza rispetto al disegno del Berlusconi Buono e Interventista che tutti ci stavano propinando.



La geniale vignetta della cubatura a me sembra solo il pretesto più facile.
(Ne ho le prove. Se riguardate su Youtube lo spezzone di trasmissione dove Vauro presenta le vignette quando è apparsa quella della cubatura la regia riprende Mario Giordano con la faccia indignata. Ecco, se lui s'indigna - Giordano è la cartina di tornasole della banalità - allora il pretesto è buono).

Per il resto io considero Santoro un emerito imbecille.
La sua informazione è scorretta e partigiana e tende a illuminare solo un lato degli aspetti che tratta, cioè il lato che interessa a lui.
Aspetto a gloria che vengano momenti migliori, con un giornalismo meno imbavagliato e meno di regime, così da poter chiedere che venga cacciato a pedate.


Però per il momento è l'unico che fa DAVVERO giornalismo e quindi me lo tengo ben stretto.
Oggi nessuno è più Santoriano di me.

Inter caecos regnat luscus

blackhawk
Inviato: 17/4/2009 15:40  Aggiornato: 17/4/2009 15:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/8/2007
Da:
Inviati: 305
 Re: Anno Zero delle libertà
"La satira non ha limiti, se glieli poni non è più satira. Il riso scatenato dalla satira è uno di quelli che scatta quando si comprende la natura del problema trattato"

Non sono d'accordo...qualsiasi cosa deve avere un limite che è quello di non arrecare danno agli altri. Quando ci sono di mezzo dei morti le parole vanno misurate altrimenti, anche se quello non è il tuo scopo, passi da coglione.


"Il vero grazie comunque dovrebbe andare non alla protezione civile ma ai Vigili del Fuoco, loro sono i veri eroi."

Certo i Vigili del Fuoco sono sempre in prima linea, ma mi sembra che abbiano fatto tutti un buon lavoro le persone impegnate nei soccorsi.

"P.S. non offendere la Guzzanti che oltre ad essere brava come artista è anche una bella donna."

Che è la tua donna?
Scherzi a parte, venti chili fa non dispiaceva nemmeno a me.

complo
Inviato: 17/4/2009 15:51  Aggiornato: 17/4/2009 15:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Anno Zero delle libertà
La RAI e il suo fresco neo presidente non si sono risparmiati l'ennesima figura di servi del potere.
Patetico che non siano riusciti a citare UN SOLO FATTO CONCRETO sul quale Santoro avrebbe dovuto "rettificare" (e non potevano in quanto nella scorsa puntata sono stati citati SOLO ED ESCLUSIVAMENTE EPISODI VERI E VERIFICABILI), lasciando invece campo a tutto ciò che è soggettivo: il "clima", il "tono", lo "squilibrio".
Talmente ridicolo e pretestuoso era l'attacco a Santoro che, come avevo facilmente predetto, la puntata di "scuse" ha sparato cannonate ben più micidiali di quella precedente.

Altrettanto patetica e ridicola la sospensione di Vauro per una vignetta di humor nero come altre CENTOMILA (basti pensare a tutte quelle sulle morti bianche , sui morti in Palestina, in Irak etc etc etc etc).

Sconvolgente vedere come anche un alto prelato di L'Aquila abbia il cervello talmente lavato dall' informazione di "regime" che a precisa domanda NON CITI la vignetta con le bare ma quella con Berlusconi.

Esilarante che la stragrande maggioranza di giornalisti e intellettuali di centrodestra (incluso il direttore de Il Giornale stesso! Incluso Giuliano Ferrara! Incluso Facci!) ritengano fuori luogo aver sospeso Vauro.
Masi viene trattato per quello che è (un utile servo sciocco) persino da chi gli ha commissionato la sospensione.


Premesso questo e dichiarato tutto il mio disprezzo per questa torma di leccapiedi del potente di turno, resta inteso che Santoro può benissimo essere criticato e che lo humor nero può benissimo essere considerato fuori luogo.
Entrambe le cose possono esser fatte senza censure COMICHE ed imbarazzanti in primo luogo per chi le fa.............

mc
Inviato: 17/4/2009 15:58  Aggiornato: 17/4/2009 16:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Anno Zero delle libertà
Al nano gli girano le balline per il fatto che per far passare per una "grande idea" la cazzata delle costruzioni (aumento cubature, appunto) ha sprecato soldi (utilizzare quello spazio televisivo per pubblicita' sarebbe stato di gran lunga piu' remunerativo!) e fatica (invece di andare dai quei pezzenti di abruzzesi poteva starsene in costa smeralda a grattarsele le balline invece che farsele attorcinare da Vauro), mentre con una vignetta, da Oscar delle vignette, Vauro ha definitivamente demolito ogni possibile "sdoganamento" di quella cazzata.

La profondita' dei riferimenti e' chiara e non va mai, nemmeno per sfiorararla, contro la dignita' del dolore dei sopravissuti ed il rispetto per le vittime. In quel caso, "usate" si, ma come massimo riferimento (la Vita persa) in opposizione alla futilita' della grandissima "pensata di governo" sulla possibilita' di far ripartire l'economia con l'edilizia (tra l'altro agevolando le costruzione senza mai menzionare i controlli ... per esempio sui materiali usati...). Piu' che una vignetta, una pietra tombale sulla vicenda.

Ecco perche' sono saltati sullo scranno, secondo me.
Settimane di propaganda mediatica costosissima vanitficate in pochi secondi da una vignetta.

... a tutti i Vauri del mondo (ce ne fossero il triplo!!!)

mc

Red_Knight
Inviato: 17/4/2009 16:03  Aggiornato: 17/4/2009 16:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Anno Zero delle libertà
@blackhawk
Come dice l'eccelso Daniele Luttazzi, la satira fa quel cazzo che le pare. Altrimenti, se dovesse avere dei limiti, a chi spetterebbe porglieli? Sono morte 300 persone e un presidente ha sparato cazzate su campeggio e niù tàun - e questo, sì, è stato veramente offensivo nei confronti dei vivi e dei morti. E' dovere di un vignettista satirico riportare il senso critico a livelli accettabili, proprio per rispetto di quei morti e di quelli che, probabilmente, purtroppo verranno alla prossima scossa. La satira è questo, che piaccia o non piaccia.

Puoi star tranquillo che ai miei occhi Vauro da coglione non ci passa per niente.

blackhawk
Inviato: 17/4/2009 16:17  Aggiornato: 17/4/2009 16:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/8/2007
Da:
Inviati: 305
 Re: Anno Zero delle libertà
"Come dice l'eccelso Daniele Luttazzi, la satira fa quel cazzo che le pare. Altrimenti, se dovesse avere dei limiti, a chi spetterebbe porglieli?"

Se le cose stanno cosi, allora farebbero bene a proibirla e stop. Nessuno ha il privilegio di fare quel cazzo che gli pare e non si capisce perchè lo debba avere la satira...

Gargoyle
Inviato: 17/4/2009 16:29  Aggiornato: 17/4/2009 16:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/4/2005
Da: Roma
Inviati: 421
 Re: Anno Zero delle libertà
veramente la cassazione si è espressa a favore della satira stessa...

« È quella manifestazione di pensiero talora di altissimo livello che nei tempi si è addossata il compito di castigare ridendo mores, ovvero di indicare alla pubblica opinione aspetti criticabili o esecrabili di persone, al fine di ottenere, mediante il riso suscitato, un esito finale di carattere etico, correttivo cioè verso il bene. »
(Prima sezione penale della Corte di Cassazione, sentenza n. 9246/2006)

e vauro ha fatto ne più ne meno questo.......poi sicuramente ha fatto incazzare qualcuno come è giusto che sia...

L'illusione è la gramigna più tenace della coscienza collettiva: la storia insegna, ma non ha scolari. A. GRAMSCI
Pispax
Inviato: 17/4/2009 16:35  Aggiornato: 17/4/2009 16:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Anno Zero delle libertà
Per chi non ha visto la trasmissione di riparazione ecco il bell'intervento di Marco Travaglio.
Vale la pena di spenderci 6 minuti e mezzo.

http://www.youtube.com/watch?v=7KU_NgocQCE&feature=player_embedded

Oltretutto pare rispondere con precisione a una serie di questioni poste qui.


EDIT
P.S. Come cazzo si fa a postare i video?

Pispax
Inviato: 17/4/2009 16:55  Aggiornato: 17/4/2009 16:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Anno Zero delle libertà
@blackhawk
Citazione:
Se le cose stanno cosi, allora farebbero bene a proibirla e stop. Nessuno ha il privilegio di fare quel cazzo che gli pare e non si capisce perchè lo debba avere la satira...

Non vorrei sottolineare l'ovvio ma le cose stanno esattamente al contrario.
TUTTI dovremmo poter pensare e dire quello che più ci garba, con davvero pochissimi limiti.
Quelli più bravi a vedere lontano e a raccontare le cose dovrebbero essere pagati per questa loro dote, con il teorico nome di "giornalisti".
Quelli più bravi a vedere i punti deboli della propaganda dei potenti dovrebbero essere pagati per questa loro dote, con il generico nome di "esponenti della satira".
Grillo con questa semplice dote (saper ricordare le cose, saper vedere alcune incoerenze con l'oggi e saperle sintetizzare in una frase divertente) per esempio ci ha fatto i soldi.
La satira era proibita ai tempi del fascismo, con grotteschi effetti tipo proibire la canzonetta "Maramao perché sei morto" solo perché qualcuno ci aveva visto una correlazione con Mussolini.

Oggi come allora la guerra non si muove sulla libertà di parola. Si combatte sulla libertà di pensiero.

Molto semplicemente se uno controlla le forme e i modi della tua informazione controlla il tuo pensiero.
Quello che dopo dici e voti è solo la conseguenza.

Di questi tempi la satira è necessaria come non mai.

fefochip
Inviato: 17/4/2009 17:12  Aggiornato: 17/4/2009 17:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Anno Zero delle libertà
Citazione:
Per il resto io considero Santoro un emerito imbecille. La sua informazione è scorretta e partigiana e tende a illuminare solo un lato degli aspetti che tratta, cioè il lato che interessa a lui.


non voglio difednere santoro ma pispax ....
mi sai citare un solo giornalista tv che illumina aspetti di vicende che non gli interessano?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 17/4/2009 17:16  Aggiornato: 17/4/2009 17:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Anno Zero delle libertà
Citazione:
Se le cose stanno cosi, allora farebbero bene a proibirla e stop. Nessuno ha il privilegio di fare quel cazzo che gli pare e non si capisce perchè lo debba avere la satira...


se arrivi a negare il diritto di dire le cose che pensi per scherzo pensa un po che fine fa il tuo diritto di dirle sul serio .....

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
florizel
Inviato: 17/4/2009 17:29  Aggiornato: 17/4/2009 17:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Anno Zero delle libertà
Gargoyle, dalla sentenza della corte di cassazione leggo:

"...mediante il riso suscitato, un esito finale di carattere etico, correttivo cioè verso il bene."

Carattere ETICO.

Non so quante sentenze egualmente "etiche" siano venute fuori da quella sede preposta a giudicare cosa sia bene e cosa sia male; però devo dire che l'aggettivo ETICO è quanto mai azzeccato.

Parola strausata a seconda dei casi e delle convenienze.

Torna il discorso sulla necessità di dare il giusto valore alle parole in relazione all'elemento UMANO.

Il paradosso, in tutto questo, è che i bacchettoni e i moralisti sono esattamente coloro che oggi vorrebbero spacciare come atto di civiltà solo quello che (secondo gli attuali lorsignori di turno agli scranni di montecitorio) si sta facendo si che propagandisticamente "appaia" come tale, ma non è.

Quelli che sanno essere lungimiranti e sottili, acuti e poco inclini ad unirsi all'unanime gioco delle parti, come Vauro in questo caso, vengono semplicemente fatti fuori.
Pagando, a volte, anche al posto di altri che lo meriterebbero più direttamente.

PS: comunque, Vauro tornerà da Santoro già da giovedì prossimo.
Il riscatto, a mio avviso, è di Santoro. Non del vignettista.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Pispax
Inviato: 17/4/2009 17:34  Aggiornato: 17/4/2009 17:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Anno Zero delle libertà
@fefochip

Citazione:
mi sai citare un solo giornalista tv che illumina aspetti di vicende che non gli interessano?

Ma proprio nessuno!
E' per questo che difendo Santoro più che posso.

E' il Re Orbo nel regno dei Ciechi. Pur con tutti i suoi numerosi difetti e un'onestà intellettuale non esattamente adamantina, è l'unico che possa garantire un minimo di diffusione* a idee fuori dal coro.
Nei tempi del Pensiero Unico è un risultato non da poco.
Gli altri "giornalisti" hanno da tempo capito la parata e stabilito che è meglio per loro chiudere entrambi gli occhi.


*http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/cronaca/sisma-aquila-7/audience-santoro/audience-santoro.html
Purtroppo la Gabbanelli questi dati non li ha.

EDIT
"interessano" per come la vedo io in questo caso ha proprio un valore economico.
Ho sbagliato a usare il verbo: era meglio se mettevo "aver convenienza"

mc
Inviato: 17/4/2009 17:37  Aggiornato: 17/4/2009 17:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Anno Zero delle libertà
Citazione:
Il paradosso, in tutto questo, è che i bacchettoni e i moralisti sono esattamente coloro che oggi vorrebbero spacciare come atto di civiltà solo quello che (secondo gli attuali lorsignori di turno agli scranni di montecitorio) si sta facendo si che propagandisticamente "appaia" come tale, ma non è.



...parli di prostituzione e regolamentazione???

mc ( )

Pispax
Inviato: 17/4/2009 17:41  Aggiornato: 17/4/2009 17:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Anno Zero delle libertà
@florizel
Citazione:
Il riscatto, a mio avviso, è di Santoro. Non del vignettista.


Nel senso che ha dovuto pagarlo lui?
Chissà dove ha trovato tutte quelle banconote di piccolo taglio.

In ogni caso sul fatto che Vauro giovedì prossimo ci sarà io per dirlo aspetterei la prossima puntata.
Non è certo che abbia riportato una notizia reale o si sia limitato a fare una semplice forzatura.


ULTIMORA.
Un altro coglionazzo, stavolta dell'UDC, critica pesantemente Santoro e Vauro perché ritiene che la serie di vignette "La Via Crucis del Precario" sia offensiva per il Cristo stesso e per tutti i Cristiani.
Che dire.
Non so chi sia, ma spero becchino presto anche lui in compagnia di coca e puttane, come il suo collega di partito. Scusate ma mi sento trasportato molto oltre lo schifo.

complo
Inviato: 17/4/2009 17:50  Aggiornato: 17/4/2009 17:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Anno Zero delle libertà
Guardatevi questo video per capire che televisione sia quella che vorrebbe censurare Santoro e Vauro.

Domenica In...chinata

florizel
Inviato: 17/4/2009 17:51  Aggiornato: 17/4/2009 17:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Anno Zero delle libertà
Citazione:
...parli di prostituzione e regolamentazione???

Parlo di Vauro Senesi e di chi l'ha accusato di aver mancato di senso della civiltà e di rispetto per i defunti.

Tu di che parli, invece?

Pispax
Citazione:
Nel senso che ha dovuto pagarlo lui? Chissà dove ha trovato tutte quelle banconote di piccolo taglio.

No. Nel senso che Vauro è stato, a mio avviso un TRAMITE.
Come già affermato poco sopra, si è colpito Vauro per avvertire Santoro e chiunque altro si metta in testa di voler fare un minimo di informazione decente.
Altro che banconote di piccolo taglio: se il ritorno di Vauro ad Annozero, come dicevo, rappresenta il riscatto di Santoro, dopo l'ultima trasmissione dai toni ben più morbidi, il prezzo da pagare consiste nell'essersi lasciato tacitare.

Citazione:
Un altro coglionazzo, stavolta dell'UDC, critica pesantemente Santoro e Vauro perché ritiene che la serie di vignette "La Via Crucis del Precario" sia offensiva per il Cristo stesso e per tutti i Cristiani.

Ce l'aspettavamo tutti, dopo le vignette di ieri.

Ormai è un fatto: punta i riflettori su un minimo dettaglio, e l'attenzione pubblica sarà dirottata dal problema principale...

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
mc
Inviato: 17/4/2009 18:02  Aggiornato: 17/4/2009 18:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Anno Zero delle libertà
Citazione:
Tu di che parli, invece?

No, no... scusa... anch'io di quello...

Pero', sai, "bacchettoni", "moralisti", "civilta'", "etica" ... ritrovo dei passaggi in comune... compreso "l'apparire" dei concetti che non "sono tali"...
Ma mi sbagliavo...

mc

CiEmme
Inviato: 17/4/2009 18:15  Aggiornato: 17/4/2009 18:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: Anno Zero delle libertà
Citaz da Lonewolf:

e dov'è il problema se la "maggioranza" in Italia lo vuole, che sia...

Questo e' esattamente il punto.

Come fare perche' la "maggioranza" dell'Italia si svegli.

Secondo me, molte persone, della vignetta di Vauro hanno recepito piu' l'offesa ai morti che il cazzottone al regime.

Insistere con arroganza sulla validita' e intenzione della vignetta porta voti e sostegno al "moralizzatore" di turno.

Piagnucolare contro il regime e la censura quando la si e' fatta fuori dal vaso...beh, francamente, mi pare che la gente lo capisca bene.

Poi, se vogliamo dire che ammettere significa ammettere di essersi comportati come il TG1 ...ed addurre che, proprio per questo motivo non si puo' fare...beh...ma allora...ditelo.

Una bussola non dispensa dal remare.
LoneWolf58
Inviato: 17/4/2009 18:24  Aggiornato: 17/4/2009 18:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Anno Zero delle libertà
Citazione:
Come fare perche' la "maggioranza" dell'Italia si svegli.
Come s'è svegliata l'Italia dal fascismo?!

Ergo, non rimane che sedersi sulla riva del fiume...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
florizel
Inviato: 17/4/2009 18:37  Aggiornato: 17/4/2009 18:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Anno Zero delle libertà
Citazione:
"bacchettoni", "moralisti", "civilta'", "etica" ... ritrovo dei passaggi in comune... compreso "l'apparire" dei concetti che non "sono tali"...


Pispax ha affermato che "Oggi come allora la guerra non
si muove sulla libertà di parola. Si combatte sulla libertà di pensiero.


La vicenda di Vauro, anzi degli attacchi alla libertà di pensiero più in generale, ci dice che la guerra OGGI si muove cambiando il senso stesso delle parole.

Non tutti riescono a sottrarsi a questo gioco dialettico, chiamando le cose con il loro nome, e restituendo alle parole il loro vero senso.
Qualcuno lo fa, e quando lo fa risulta scomodo.

Esempio:


"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
blackhawk
Inviato: 17/4/2009 18:41  Aggiornato: 17/4/2009 18:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/8/2007
Da:
Inviati: 305
 Re: Anno Zero delle libertà
"Come s'è svegliata l'Italia dal fascismo?!

Ergo, non rimane che sedersi sulla riva del fiume..."

Quando l'Italia tradì il Fascismo si addormentò e mai più si svegliò!

blackhawk
Inviato: 17/4/2009 18:48  Aggiornato: 17/4/2009 18:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/8/2007
Da:
Inviati: 305
 Re: Anno Zero delle libertà
"TUTTI dovremmo poter pensare e dire quello che più ci garba, con davvero pochissimi limiti."

Le persone maggiorenni e non minorate devono rispondere di quello che dicono. Se io ti do del "pezzo di merda" tu hai tutto il diritto di denunciarmi perche ti sto offendendo. Stando al tuo discorso, invece, potrei benissimo farlo. Sarebbe questa le democrazia? Meglio la dittatura allora....cazzo!

"Molto semplicemente se uno controlla le forme e i modi della tua informazione controlla il tuo pensiero."

Non sono d'accordo: la lingua Italiana è abbastanza ricca da parmettere ad ognuno di esprimere le proprie idee senza: offendere, ingiuriare e diffamare.

ivan
Inviato: 17/4/2009 18:57  Aggiornato: 17/4/2009 19:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Anno Zero delle libertà
Una battuta, una vignetta, uno spettacolo, un'articolo di satira politica possono piacere e possono anche non piacere, anzi, piacciano ad alcuni e ad altri no, e questo è una cosa piu' che normale.

Il punto non è se la vignetta piace a tutti o meno; il punto non è dire se la frecciata satirica è stata un pugno al regime o una semplice cosa di cattivo gusto (non è certo una filippica satiritica che sposta l'elettorato o che può creare chissà quali conseguenze).

Il punto è piu' semplice banale: c'è un clima di intolleranza che non ne vuole sapere di sparire una volta per tutte, che non si affievolisce, ma che, anzi, riprende sempre piu' vigore.

E questo clima di intolleranza poi genera le situazioni che da sempre vediamo: Fo, Grillo, Luttazzi, Vauro cacciati "ieri" per aver fatto un pò di satira, alla faccia, mi si passi il termine, della libertà di parola, di espressione e di pensiero.

In questo clima poi al grande pubblico viene negata la visione degli spettacoli dei medesimi artisti; ad esempio, leggiamo sul sito della Guzzanti : "I sui ultimi film, Viva Zapatero e Le ragioni dell’aragosta, sono stati accolti alla mostra internazione del cinema di Venezia con la standing ovation del pubblico rispettivamente di 15 e 8 minuti e hanno ricevuto bellissime critiche della stampa italiana e internazionale e molti premi e riconoscimenti ..."

Avremo mai il piacere di vedere "Viva Zapatero" o "Le ragioni dell’aragosta" o gli spettacolo di Grillo in prima serata in TV ? No, non l'avremo mai, perchè non si premia la capacità artistica, si premia la fedeltà ad una data corrente politica in quel momento dominante. E questo è semplicemente deleterio per il paese, che non cresce culturalmente, che perde l'abitudine al contradditorio, che perde l'abitudine di ridere di se stesso e che al contempo perde la capacità di mettersi in discussione e quindi di migliorare e progredire.

Eravamo il paese di Pirandello le cui storie fanno tutt'ora ridere, i cui racconti sono dei classici della letteratura mondiale, e siamo diventati il paese in cui ai nostri migliori artisti contemporanei viene negato l'accesso alle TV , questo è il vero disastro.

Ma anche questo ormai è superato: due click su Youtube e posso vedere ogni spettacolo di Grillo o della Guzzanti o di Dario Fo o di migliaia di altri artisti professionisti o improvvisati.

I loro palinsesti televisivi censurati all'inverosimile per paura che il potente di turno si dispiaccia, i loro TG e i loro servizi pieni di disinformazione e despistaggi, i loro giornali non piu' prestigiosi e che non falliscono solo perchè Pantalone suo malgrado li mantiene, bè, tutto questo se lo tenessero caro perchè i tempi sono cambiati.

Redazione
Inviato: 17/4/2009 19:46  Aggiornato: 17/4/2009 19:47
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Anno Zero delle libertà
Citazione:
IO_SONO: Per il resto sono emigrato da un annetto e emzzo per cui tali problemi non mi riguardano più, Deo gratias

CIEMME: Se non capisci che i problemi in Italia dipendono da questo tuo atteggiamento....


Stavo per rispondere la stessa cosa. Se io (che sto all’estero) ragionassi in quel modo, luogocomune non sarebbe mai nemmeno esistito.

***

MC: “Tu di che parli, invece?!

Ah ah ah ! Mi sa che questa ormai ce la trasciniamo fino al 2012.

bodj
Inviato: 17/4/2009 21:31  Aggiornato: 17/4/2009 21:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/3/2008
Da: Germany
Inviati: 79
 Re: Anno Zero delle libertà
Citazione:

IO_SONO: Per il resto sono emigrato da un annetto e emzzo per cui tali problemi non mi riguardano più, Deo gratias


Scusate se rispondendo a IO_SONO vado OT. Ti consiglierei di leggere e ascoltare qualche intervista dei seguenti autori:

Author: Petra Reski "Mafia. Von Paten, Pizzerien und falschen Priestern."
Petra Reski, Autorin und ZEIT-Mitarbeiterin, liest unter Polizeischutz
Petra Reski lebt seit zwanzig Jahren in Italien. Aufgrund ihrer langjährigen Recherchen und ihrer Insiderkenntnisse gilt die Journalistin als Spezialistin in Sachen Mafia. Petra Reski kennt die Strukturen der kriminellen Organisation aus erster Hand: Sie hat an geheimen Orten mit abtrünnigen Mafiosi gesprochen, sie hat mafiose Verstrickungen von Priestern aufgedeckt und war Gast auf der Hochzeit des wohl spektakulärsten Mafia-Verteidigers Siziliens.

You Tube Video: Petra-Reski-Deutschland-ist-Rückzugsraum-für-Mafia
http://www.zeit.de/2008/49/Italienische-Mafia

http://www.libri.de/shop/action/productDetails/7400953/petra_reski_mafia_3426274663.html

http://www.youtube.com/watch?v=4z0QS5RSp8M

--------------

Roberto Saviano on EURONEWS TV
“Gomorrha”-Autor Roberto Saviano lebt mit täglicher Angst
Die Macht der organisierten Kriminalität betrifft heute vor allem Europa. In der italienischen Wirtschaft hat sie sich in den 90er Jahren breitgemacht. Heute sind auch die deutsche, die englische oder die spanische Wirtschaft zutiefst von der organisierten Kriminalität infiziert, ohne daß die Regierungen das gegenüber ihren Bürgern zugeben. Europa bezahlt heute den höchsten Preis für die wirtschaftlichen Verflechtungen der italienischen Mafia. Und es wird sich der sozialen Konsequenzen erst bewußt werden, wenn es zu spät ist, wie in Italien.

Gomorrha Reise in das Reich der Camorra.

http://de.euronews.net/2009/02/04/roberto-saviano-living-with-the-threat-of-death/

http://www.libri.de/shop/action/productDetails/6552557/roberto_saviano_gomorrha_3446209492.html

-----------------------

Jürgen Roth Mafialand Deutschland
http://www.libri.de/shop/action/productDetails/8021846/juergen_roth_mafialand_deutschland_3821856327.html

---------------------------------

Come puoi vedere se tu non ti occupi della Storia TUA PRESENTE poi quella bussa alla porta tua...

ivan
Inviato: 17/4/2009 22:14  Aggiornato: 17/4/2009 22:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Anno Zero delle libertà
Mentre nel belpaese ormai anche la satirà politica è tabu', altrove ... link video indiano

clausneghe
Inviato: 17/4/2009 22:33  Aggiornato: 17/4/2009 22:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Anno Zero delle libertà
Tutti gli italioti benpensanti si indignano per Vauro e il suo cinismo ma nessuno di questi coglioni si indigna per un esecutivo che alla chetichella ha dato la conferma, proprio all'indomani del disastroso terremoto, per l'acquisto di 113 bombardieri d'assalto F35 alla "modica" somma di 13,2 miliardi di Euro suscettibili peraltro di ulteriori aumenti...

Grosso modo la somma che metterebbe a posto il disastro.

Ma Loro preferiscono pensare a macchine volanti in grado di guarda caso produrre quasi gli stessi effetti del terremoto...Gaza sventrata l'avete presente?
Piuttosto di fare mea culpa e ravvedersi, usando questi soldi destinati al mercato della morte , per riparare o ricostruire le opere lesionate o distrutte dal sisma.
Questa per me è l'ennesima dimostrazione di come Loro, questi cialtroni delinquenti ,e mi riferisco ai governanti e a tutto il codazzo che ci marcia, quando possono scegliere tra il Bene e il Male scelgono sempre il Male.

gunny5
Inviato: 17/4/2009 23:46  Aggiornato: 17/4/2009 23:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/6/2006
Da:
Inviati: 55
 Re: Anno Zero delle libertà
Citazione:

Citazione:

"Come dice l'eccelso Daniele Luttazzi, la satira fa quel cazzo che le pare. Altrimenti, se dovesse avere dei limiti, a chi spetterebbe porglieli?"

Se le cose stanno cosi, allora farebbero bene a proibirla e stop. Nessuno ha il privilegio di fare quel cazzo che gli pare e non si capisce perchè lo debba avere la satira...


Blackhawk, il verbo utilizzato da Luttazzi, "fare", e da intendersi come "dire"...

E la libertà di parola è sancita dalla Costituzione (art. 21 "Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.")...

Ergo, la satira dovrebbe essere libera di dire quel cazzo che le pare, esattamente come dovremmo esserlo tutti noi...

Purtroppo, la realtà è leggermente simile a come la vedi tu...

Stria
Inviato: 18/4/2009 0:37  Aggiornato: 18/4/2009 0:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/5/2008
Da:
Inviati: 46
 Re: Anno Zero delle libertà
Citazione:
Se io ti do del "pezzo di merda" tu hai tutto il diritto di denunciarmi perche ti sto offendendo


Le persone maggiorenni e non minorate devono rispondere di quello che dicono



Scusami black,ho invertito le frasi apposta per farti notare che una persona come sostieni maggiorenne e non minorata non darebbe mai del "pezzo di merda" senza averne motivo.
Altrimenti il principio di essere maggiorenni e non minorati non esiste a priori.
Non so se hai capito cosa voglio dire,poi se la mettiamo sul fatto che una persona usa verbalmente atteggiamenti scurrili perchè è un modo proprio di comunicare è altra cosa.
Vedi Sgarbi tanto per fare un esempio.

Red_Knight
Inviato: 18/4/2009 0:48  Aggiornato: 18/4/2009 0:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Anno Zero delle libertà
@blackhawk
Citazione:
Le persone maggiorenni e non minorate devono rispondere di quello che dicono. Se io ti do del "pezzo di merda" tu hai tutto il diritto di denunciarmi perche ti sto offendendo. Stando al tuo discorso, invece, potrei benissimo farlo. Sarebbe questa le democrazia? Meglio la dittatura allora....cazzo!


Infatti puoi farlo, e la democrazia è proprio questa. Posso denunciarti per danni morali se tu mi umili di fronte a qualcuno, il che presuppone che le tue ingiurie siano immotivate e che abbiano come scopo semplicemente ferirmi. Se io ti do un ceffone e tu mi dai del pezzo di merda, nessuno può dirti che hai torto (nel caso dei nostri politici, qualsiasi bestemmia nei loro confronti sarebbe motivata). In secondo luogo, probabilmente ti sfugge la differenza tra me, per esempio, che non sono nessuno, e un personaggio pubblico come un politico. Se non ci fosse questa fondamentale diffenza, sarebbero proibiti anche gli slogan alle manifestazioni, che invece cadono giustamente nella definizione del diritto di critica. In terzo luogo, c'è differenza tra un comunicato ufficiale o un discorso, dove se io do dello stronzo a qualcuno sono un cafone, e una vignetta o in generale un'opera d'arte, non trovi?
Ad Atene 2500 anni fa c'erano già arrivati, noi siamo nel 2009...

Non sono d'accordo: la lingua Italiana è abbastanza ricca da parmettere ad ognuno di esprimere le proprie idee senza: offendere, ingiuriare e diffamare.

E lo è abbastanza da permettere a ognuno di noi di comunicare con pochi vocaboli la propria rabbia. Lo sai che la Cassazione ha recentemente stabilito che si può tranquillamente mandare a fare in culo chi ci pare senza conseguenze?

Redazione
Inviato: 18/4/2009 1:28  Aggiornato: 18/4/2009 1:28
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Anno Zero delle libertà
Torno a ricordare che non sempre seguo tutti i thread, per cui se è necessario un mio intervento - di tipo "disciplinare" o altro - dovete avvisarmi in PM.

Grazie

M.M.

vincenzo
Inviato: 18/4/2009 1:42  Aggiornato: 18/4/2009 1:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/6/2004
Da: u-oy-topos middle Oceania
Inviati: 1304
 Re: Anno Zero delle libertà
Citazione:
Torno a ricordare che non sempre seguo tutti i thread, per cui se è necessario un mio intervento - di tipo "disciplinare" o altro - dovete avvisarmi in PM


Espellere, almeno per una settimana, mc

1 - Non fanno caso, costoro, che quando in Internet compare qualcosa di veramente scottante, scompare nell’arco di pochi minuti? Se invece qualcosa ci rimane per sempre – e pure in bella vista - vuole dire che lì da nascondere c’è ben poco.
CiEmme
Inviato: 20/4/2009 17:03  Aggiornato: 20/4/2009 17:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: Anno Zero delle libertà
clausneghe:

Tutti gli italioti benpensanti si indignano per Vauro e il suo cinismo ma nessuno di questi coglioni si indigna per un esecutivo che alla chetichella ha dato la conferma, proprio all'indomani del disastroso terremoto, per l'acquisto di 113 bombardieri d'assalto F35 alla "modica" somma di 13,2 miliardi di Euro suscettibili peraltro di ulteriori


Data cosi, la notizia e' data per fuorviare, secondo la migliore tradizione pennivendola.

...l'Italia partecipa allo sviluppo dell F-35 dal 2002, contribuendo in denaro e con tecnologia sviluppata da nostre aziende.

Che ne abbiano ordinati 113 non lo so. Il numero mi pare altino. Diciamo al massimo 3?

^-^-^-^-^-^-^-

Indignarsi per Vauro significa vedere in quelle bare che lui ha disegnato ed utilizzato per far ridere gli Italiani con una indovinata vignetta sull'operato (esecrabile) del Governo, il corpo martoriato di un bimbo di cinque mesi.

Per me, la vignetta e' accettabile, ma il tempismo proprio no.

Trasformare a honest mistake in una questione di principio, significa farla fuori dal vaso....e perdere credibilita'. Proprio come chi non da tutta la notizia (vedi sopra).

Una bussola non dispensa dal remare.
Maggiolino
Inviato: 23/4/2009 1:02  Aggiornato: 23/4/2009 1:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 384
 Re: Anno Zero delle libertà
Facciamo 113 da qui al 2026...

Cmq Vauro è tornato... chissà cosa succederà stasera..

Chemtrails! Il futuro è già iniziato
Ciao
Maggiolino
Redazione
Inviato: 23/4/2009 3:42  Aggiornato: 23/4/2009 3:43
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Anno Zero delle libertà
Accordingly, Italy has dropped plans to buy its first of two early examples of the F-35 in the third lot of the programme's low-rate initial production phase. The purchase of a planned second F-35 in LRIP lot 4 is also now unlikely

Questo aìvveniva circa sei mesi fa, ora non so.

http://www.flightglobal.com/articles/2008/10/18/317602/italy-alters-role-in-f-35-programme.html

nel frattempo Obama ha definitivamente chiuso il progetto F-20, che "sanguinava" ormai da troppi anni.

florizel
Inviato: 23/4/2009 11:21  Aggiornato: 23/4/2009 11:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Anno Zero delle libertà
F-35, ultimo sì al caccia miliardario .

"La commissione Difesa della camera ha già dato parere favorevole all'acquisizione del caccia e quella del senato lo farà entro il 16 aprile. Nel budget 2009 del ministero della difesa è già previsto uno stanziamento di 47 milioni di euro per l'F-35.

E' solo un piccolo anticipo: per partecipare al programma, infatti, l'Italia si è impegnata a versare oltre un miliardo di euro. Ma sono ancora spiccioli di fronte alla spesa che il parlamento sta per approvare: 12,9 miliardi di euro per l'acquisto di 131 caccia, più 605 milioni per le strutture di assemblaggio e manutenzione. Complessivamente ben 14,5 miliardi di euro. Saranno pagati a rate di circa un miliardo l'anno tra il 2009 e il 2026.

Ma, come avviene per tutti i sistemi d'arma, il caccia verrà a costare più del previsto e, una volta prodotto, dovrà essere ulteriormente ammodernato. È quindi certo che l'esborso totale di denaro pubblico sarà molto maggiore di quello preventivato."


Pasqua: il terremoto, gli aiuti e i caccia F35.

"Datemi un aereo, ciascuno di voi un aereo, uno dei vostri aerei da bombardamento. Perché col costo di questi due velivoli di morte, si potrebbero risanare tutti i lebbrosi del mondo... Non credete che sia questa una bella occasione ‘per fare qualche cosa?’ Due bombardieri! E si avrebbero tutte le medicine necessarie per guarirli! Il problema non ne sarebbe ugualmente risolto? Lo so. Ma datemi intanto due aerei: e vedrete come si schiarirebbe. E quale speranza nascerebbe allora in milioni di poveri cuori che non saranno soltanto quelli dei lebbrosi…!".

Scoppia caso del caccia F-35.

"In realta', la scelta italiana in favore dell'F-35 fu sancita inizialmente dal governo di centrosinistra guidato da Massimo D'Alema con la sottoscrizione di un memorandum d'intesa al Pentagono. Opzione poi confermata successivamente sia da Berlusconi sia da Prodi. "

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
audisio
Inviato: 23/4/2009 14:51  Aggiornato: 23/4/2009 14:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Anno Zero delle libertà
Ragazzi, a proposito di F35, a margine della notizia che i prodigiosi
sistemi informativi NATO al riguardo sono stati inopinatamente
violati dai cinesi, è stata diffuso da tutti i media l'ammontare del
budget USA per il progetto, così pianamente, senza il minimo commento
che avrebbe dovuto essere di indignazione totale:

300 MILIARDI DI DOLLARI!!!

Se non è immorale questo, cosa può esserlo???

redna
Inviato: 23/4/2009 15:05  Aggiornato: 23/4/2009 15:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Anno Zero delle libertà
http://www.adnkronos.com/IGN/Politica/?id=3.0.3240234215


Roma, 22 apr. (Adnkronos) - Il vignettista Vauro, dopo la sospensione che ha riguardato la puntata della scorsa settimana di 'Annozero', potra' riprendere la collaborazione con il programma nel rispetto degli obblighi e delle condizioni contrattuali. E' quanto apprende l'ADNKRONOS in ambienti Rai. Nessun provvedimento disciplinare e' stato preso nel consiglio di oggi nei confronti di Michele Santoro ma un mandato al direttore generale Mauro Masi per un incontro con il conduttore di 'Annozero', nel quale gli verranno illustrati i risultati della dettagliata relazione portata oggi in Cda dallo stesso direttore generale e apprezzata dal consiglio. E' quanto e' emerso dalla riunione del Cda Rai, tenutasi oggi a Viale Mazzini.

Tanto rumore per nulla, insomma!

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA