Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


opinione : Cinico sarà lei!
Inviato da Redazione il 21/1/2009 19:50:00 (5237 letture)

Mamma mia, quante “penne arruffate” si aggirano nel nostro cortile, dopo aver buttato là due frasi talmente banali e scontate, che in realtà nessuno è nemmeno in grado di confutarle.

Uno dice “l’acqua calda brucia”, e di colpo saltano fuori quelli che sentono un bisogno impellente di far sapere al mondo che non sono stati loro a scaldarla. Benissimo – ti viene da rispondere - se non sei stato tu, perchè ti scaldi tanto?

Le parole che sembrano scatenare queste ire profonde sono le seguenti: il cinico nichilista non si rende conto di essere lui stesso un freno al cambiamento, poichè nel dire “tanto non cambia nulla” rinuncia lui per primo a fare qualcosa per quel cambiamento.

A me sembra talmente ovvio da rischiare l’espulsione per ridondanza aggravata. Ma vediamo di controllare bene il significato delle parole, prima di procedere:

CINICO: agg. e s. m. [f. -a; pl. m. -ci]

1 che, chi mostra disprezzo o insensibilità per ogni valore e sentimento umano: comportamento, gesto cinico.

2 (filos.) seguace di una scuola di ispirazione socratica che propugnava la drastica riduzione dei bisogni, l'indifferenza verso i beni esteriori, il rifiuto di ogni convenzione sociale
§ cinicamente avv. in modo cinico, beffardo.


NICHILISMO: s. m.

1 nel significato più generale, atteggiamento o dottrina che nega in modo radicale determinati sistemi di valori: il nichilismo di Nietzsche.

2 nichilismo russo, la dottrina di un movimento rivoluzionario sorto in Russia nel secondo Ottocento, che, portando a estreme conseguenze l'individualismo anarchico, si proponeva di distruggere l'ordinamento politico e sociale esistente.


Abbiamo quindi, in senso molto ampio, la descrizione di un individuo che rifiuta il sistema sociale in cui vive, e ritiene inutile cercare di modificarlo dal suo interno – ovvero, di “migliorarlo” – perchè è il sistema stesso ad essere sbagliato.

Essendo questo il “cinico nichilista”, non sembrerebbe azzardato sostenere che costui faccia da freno al miglioramento della società. Lo dice perfino la garzantina, senza bisogno di scomodare mostri sacri come il Devoto–Oli. Ma poi, al di là dei dizionari, è questo l’uso comune dei termini descritti, il che rende appunto la mia frase talmente ovvia da apparire ridondante.

E invece, apriti cielo! Dici una cosa del genere, e subito senti volteggiare in cielo aquile e aquilotti con l’occhio iniettato di sangue, che protestano e proclamano pubblicamente la propria innocenza.

Ma scusa, caro amico: se ti riconosci in quella categoria, non puoi protestare, perchè tu stesso ammetti di “negare in modo radicale determinati sistemi di valori”. Se invece non ti riconosci, perchè ti agiti tanto?

Il problema, secondo costoro, è che “non è vero che io non faccio niente, nel mio piccolo mi do da fare. Posso però criticare, oppure no?” Certo che puoi – dico io – se critichi, e nel frattempo ti dai da fare, non sei più un cinico nichilista, ma uno che porta avanti la cosiddetta “critica costruttiva”. Perchè agitarti quindi? (Pensa, a me piace addirittura pensare di appartenere a quella categoria).

Se invece critichi ma non ti dai da fare, “perchè tanto non cambia nulla” (riferito al sistema, che ritieni non modificabile dal suo interno), ricadi in quella categoria, e non prendertela con me se non sono in grado di far cambiare le pagine dei dizionari.

E per favore evita di portarmene altri, con definizioni o sfumature più o meno diverse, perchè sappiamo tutti che quello è il senso comune dei termini usati, al di là di qualunque acrobazia semantica ci si voglia inventare.

Tutto qui. (Smile: You’re on Candid Camera!)

Massimo Mazzucco

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
yarebon
Inviato: 21/1/2009 20:21  Aggiornato: 21/1/2009 20:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:
CINICO: agg. e s. m. [f. -a; pl. m. -ci] 1 che, chi mostra disprezzo o insensibilità per ogni valore e sentimento umano: comportamento, gesto cinico.


e ci credo che molti utenti me compreso non si ritrovano in questi aggettivi, qui non è questione di coda di paglia, ma purtroppo tu in modo furbo, hai prevenuto i molti interventi critici alla tua opinione che sapevi sarebbero venuti (con Obama non cambia nulla) parlando di cinici e nichilisti semplicemente perchè Obama a molti non entusiasma come vedo succede ad esempio a te (strano che invece quando parlavi di elezioni italiane il nichilista sembravi tu).
Naturalmente si discute di idee e personalmente non mi sento offeso a queste tue dichiarazioni, però semplicemente questo articolo lo trovo un pò una presa in giro e molto superficiale (forse è così, finisce con candid camera eeh).
Coloro che pensano che il sistema non può cambiare dall'interno non sono affatto cinici e nichilisti e ci sono millenni di storia umana a dimostrare che non esiste un potere buono o un governo buono e che i cambiamenti realmente positivi non vengono mai imposti dall'alto.
Non è forse ora di smetterla di aspettare un messia o un uomo buono che ci apra qualche spiraglio?
Mazzucco tu sei il caso più evidente di come se fossi stato dentro il sistema non avresti potuto fare queste dichiarazioni sull'11 settembre e parlare liberamente di questa verità, il sistema non ammette opinioni differenti ed è flessibile solo per il proprio tornaconto e andargli contro vuol dire essere eliminato o inglobato in esso.
La realtà sull'11 settembre o almeno alcuni spiragli sono venuti dalla gente comune e non verranno certo da Obama o da altri.
Il sistema non può essere cambiato, ma ciò non deve portare ad un atteggiamento nichilista, ma di rifiuto è lo stesso discorso che si applica alle elezioni, solo che in quel caso tu hai applicato il due pesi e due misure, cioè è inutile votare in Italia, mentre in America non lo è.
Per te l'11 settembre è stata un'anomalia, per me una deriva prevedibile del potere e del sistema, che da millenni sfrutta ed uccide i suoi servi.

Redazione
Inviato: 21/1/2009 20:24  Aggiornato: 21/1/2009 20:24
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
YAREBON: "Coloro che pensano che il sistema non può cambiare dall'interno non sono affatto cinici e nichilisti"

In questo caso posso passarti l'indirizzo della Garzanti, così provi a chiedergli se possono cambiare la definizione dei termini.

Mica li ho postati perchè non sapevo dove metterli.

Redazione
Inviato: 21/1/2009 20:31  Aggiornato: 21/1/2009 20:32
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
Pensa che curioso, Yarebon: dopo anni di esperienza quotidiana su questo sito mi sono profondamente convinto che il 99,99 per cento delle "discordie" nasca ESCLUSIVAMENTE da una diversa interpretazione dei termini del linguaggio.

Ti prego di credermi, perchè mentre l'articolo era scherzoso, questa è una delle affermazioni più serie e convinte che io possa fare.

Il problema è ESCLUSIVAMENTE nel linguaggio. (Ad esempio, il sionista dice di "volere la pace", ma come ben sappiamo intende una cosa molto diversa da tutti gli altri).

Redazione
Inviato: 21/1/2009 20:39  Aggiornato: 21/1/2009 20:41
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
P.S. Ho riletto con calma il tuo post, e ho trovato proprio la dimostrazione di quanto dicevo: io non ho mai sostenuto "che non serva a nulla votare in Italia", come tu scrivi.

Il quel caso sarei infatti un nichilista, che non crede nel sistema.

Mentre io dico di rifiutarsi di votare gente da cui non ti senti rappresentato, obbligando in qualche modo la classe politica a migliorare.

In questo modo confermo di credere nel sistema.

(Smile?)

Descartes
Inviato: 21/1/2009 20:41  Aggiornato: 21/1/2009 20:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/6/2006
Da: Christ = Sun God
Inviati: 1087
 Re: Cinico sarà lei!
Io invece sono d'accordo con quanto dice Massimo riguardo al criticare e al non fare nulla di concreto.

Se si è così intelligenti da capire che questi politici non ci rappresentano, si deve avere il coraggio di fondare una lobby.

Dimenticate i partiti, ormai esistono solo "partiti unici" che vanno da destra a sinistra.

Il modo moderno di fare politica è la Lobby. Una Lobby non è altro che un gruppo di persone che vuole ottenere una certa legge o una certa politica, e che mettendosi insieme e pagando una quota di partecipazione annua usa questo budget per pagare regolarmente i politici o per fare propaganda.

Creiamo una Lobby "Luogocomune", che spinge per l'approvazione di certe leggi che consideriamo giuste, e otterremo sicuramente molti più risultati che denunciando gli errori dei politici a vuoto, visto che neanche ci stanno a sentire.

Redazione
Inviato: 21/1/2009 20:43  Aggiornato: 21/1/2009 20:43
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
Creiamo una lobby, se proprio vogliamo, ma non chiamiamola "luogocomune".

Luogocomune è nato come spazio di libero scambio di dee, e tale deve rimanere.

Infettato
Inviato: 21/1/2009 20:49  Aggiornato: 21/1/2009 20:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Cinico sarà lei!
Il problema, secondo costoro, è che “non è vero che io non faccio niente, nel mio piccolo mi do da fare. Posso però criticare, oppure no?” Certo che puoi – dico io – se critichi, e nel frattempo ti dai da fare, non sei più un cinico nichilista, ma uno che porta avanti la cosiddetta “critica costruttiva”.

Mi sfugge questo darsi da fare, in cosa consiste nel concreto?

Forse è stupida come domanda, ma eventualmente la risposta potrebbe essere utile per capire un pochino meglio.

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
Pyter
Inviato: 21/1/2009 21:06  Aggiornato: 21/1/2009 21:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Cinico sarà lei!
Sono d'accordo sul fatto che il problema stia nel linguaggio.
Il linguaggio che permette ad un politico di dire quattro cose diverse contemporaneamente con una frase semplice e alla portata di tutti, di modo che tutti capiscano quello che vogliono capire.
Il linguaggio: quello che fa sì che se un tempo ci volevano 50 post per permettere a due persone di iniziare a capirsi,
adesso fa in modo che ci vogliano 50 articoli.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
peppe75
Inviato: 21/1/2009 21:15  Aggiornato: 21/1/2009 21:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/10/2006
Da: London
Inviati: 399
 Re: Cinico sarà lei!
come sempre Descartes centra il punto. che si fa ?

e comunque per favore basta co sta storia...

Redazione
Inviato: 21/1/2009 21:18  Aggiornato: 21/1/2009 21:36
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
INFETTATO: "Mi sfugge questo darsi da fare, in cosa consiste nel concreto?"

Nulla e tutto, in realtà. Mica c'è un manuale, nè ritengo certo di poterlo scrivere io.

Si tratta semplicente di un atteggiamento interiore, che ti porta a comportarti in ciascuna situazione in un certo modo piuttosto che in un altro.

Se hai la possibilità di avere una falsa fattura magari la rifiuti.

Se senti raccontare una cosa non vera cerchi di correggerla.

Se senti di avere sbagliato magari calpesti il tuo orgoglio, e lo riconosci.

Se La Repubblica ti offre di lavorare per loro, ma tu sai che per farlo dovrai mentire, rifiuti.

Se tu sai che un candidato compirà delle azioni criminali nel tuo nome, rinunci al "far valere la tua voce" e non lo voti.

Eccetera eccetera eccetera,

Una volta assunto quell'atteggiamento interiore, è lui a dettarti il comportamento in ogni situazione, finchè arrivi a poterti guardare tranquillamente allo specchio tutti i giorni.

Se tutti facessero così, stai tranquillo che buona parte dei problemi sarebbe già risolta.

Come diceva Bob Kennedy, "pochi sono grandi abbastanza da poter cambiare il corso della storia. Ma ciascuno di noi può cambiare una piccola parte delle cose, e con la somma di tutte quelle azioni verrà scritta la storia di questa generazione".

(Mentre è evidente che l'atteggiamento nichilista ti porta a fottertene di tutto, ad accettare fatture false, a votare i criminali, a farti pagare per mentire, prolungando in quel modo i problemi di tutti gli altri).

Redazione
Inviato: 21/1/2009 21:26  Aggiornato: 21/1/2009 21:37
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
PEPPE: "e comunque per favore basta co sta storia.."

Io lo ritengo importante. Anzi, è la radice del problema.

Se per te non lo è, nessuno ti obbliga a leggere questi articoli. Mica sono gli unici.

gnaffetto
Inviato: 21/1/2009 21:50  Aggiornato: 21/1/2009 22:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/1/2008
Da:
Inviati: 336
 Re: Cinico sarà lei!
prendo tre concetti con una fava...

Citazione:
Mentre io dico di rifiutarsi di votare gente da cui non ti senti rappresentato, obbligando in qualche modo la classe politica a migliorare.


Citazione:
Il problema è ESCLUSIVAMENTE nel linguaggio. (Ad esempio, il sionista dice di "volere la pace", ma come ben sappiamo intende una cosa molto diversa da tutti gli altri).


anche le azioni possono venire interpretate in maniera diversa. tipico è lo scopo del nostro tipo di voto. questo viene strumentalizzato dai partiti... vedi gli astenuti al referendum.

per fare un po' di chiarezza, ho realizzata mesi fa' una tabella con i 6 modi di votare e le 6 interpretazioni (discutibili):

http://votaggio.uuuq.com/filosofia.html

poi:
Citazione:
Creiamo una Lobby "Luogocomune", che spinge per l'approvazione di certe leggi che consideriamo giuste


Citazione:
Luogocomune è nato come spazio di libero scambio di dee, e tale deve rimanere.


forse esiste un punto di incontro...
l'idea potrebbe essere quella di realizzare uno spazio "neutro" dove la gente puo' esprimersi con una votazione (e con anche proposte da mettere ai voti). questa non sarebbe vincolante ne dovrebbe essere seguita da azioni politiche ma sarebbe "solamente" un dato oggettivo. (ho varie idee innovative...)

questa è l'idea calata in una struttura informatica che avevo pensato per le recenti elezioni (con la scannerizzazione del voto annullato e relativa pubblicazione su internet... cioe' un passo verso il voto non piu' segreto)


http://votaggio.uuuq.com/

se interessati si puo' aprire un post sul forum di luogocomune..

ps: il servizio hosting dove avevo la demo è andato fuori servizio proprio mentre scrivevo questo commento .. quello che linko è un sito fatto al volo (manca la demo del database, forum e blog...)

EDITED:
il test è qua' : http://gnaffetto.byethost5.com/votaggio/

yarebon
Inviato: 21/1/2009 21:51  Aggiornato: 21/1/2009 21:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:
dopo anni di esperienza quotidiana su questo sito mi sono profondamente convinto che il 99,99 per cento delle "discordie" nasca ESCLUSIVAMENTE da una diversa interpretazione dei termini del linguaggio.


ed è vero, soprattutto in internet dove non vi è il contatto faccia a faccia, il linguaggio è un mezzo straordinario ma pur sempre limitato e per quanto ricco non potrà mai cogliere tutte le sfumature della realtà, anche per questo racchiudere una categoria di persone dentro un aggettivo per quanto comodo e necessario in alcuni casi, non rispecchia la realtà.
Ad esempio io non credo che tramite il sistema si possa migliorare il mondo, ma non per questo mi sento disfattista o nichilista, il problema per me è l'uomo, se non si cambia l'uomo è inutile sperare nel sistema, anche perchè il sistema è nato per preservare il potere di pochi, il sistema di per se è gerarchico ed esclude i pensatori liberi e gli uomini puri, perchè ti porta a compromessi e a relazioni gerarchiche.
Tu Mazzucco non potrai mai arrivare a fare il presidente degli Stati Uniti, perchè pur credendo nel sistema, scherzi del destino, ne sveli i meccanismi marci che ne sono alla base.
Forse ci dimentichiamo da chi è stato finanziato Obama e se lo dimentica anche Descartes quando scherzosamente o meno dice di fondare una lobby che di per se richiede compromessi che inevitabilmente portano a deformare le aspirazioni iniziali, visto che per formare una lobby bisognerebbe stare sempre con il naso tappato.
La più grande cospirazione della storia è stata far credere agli uomini che ci sia bisogno di un sistema autoritario, accentratore e gerarchico per mandare avanti le cose o creare una civiltà, perchè homo homini lupis (uno dei più grandi danni fatti da certo materialismo e darwinismo).
Riguardo le elezioni italiane, forse non lo hai voluto, ma inevitabilmente il tuo invito a non votare era un invito anti-sistema, era un rifiuto al loro gioco!
L'11 settembre è qualcosa di insito dentro il sistema, finchè i rapporti saranno fondati su base gerarchica ed in base al potere (ciò che vuole il sistema) i problemi non si risolveranno.
C'è tutta la storia umana che dimostra come ogni sistema che deleghi ad un potente dei progetti è marcio fino al midollo, perchè l'uomo saggio e corretto non vorrà mai gestire il potere, ma condividerlo!
Se parlate di iniziative pratiche le uniche proposte serie a mio parere sarebbero tante piccole organizzazioni con schema e relazioni a rete, con nessuna che prevalga.
A questo punto tanto vale elogiare Grillo e compagni che essendo dentro il sistema non possono infatti andare oltre (parlare assiduamente di 11 settembre, di scie chimiche ecc. e si fermano a denunciare piccoli fatti di malapolitica e mala economia)

Redazione
Inviato: 21/1/2009 22:04  Aggiornato: 21/1/2009 22:05
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
YAREBON: "Riguardo le elezioni italiane, forse non lo hai voluto, ma inevitabilmente il tuo invito a non votare era un invito anti-sistema, era un rifiuto al loro gioco!"

"Inevitabilmente" no. Se soltanto si leggessero gli articoli, invece di guardarli, per poi correre a postare quello che si è già deciso di scrivere, scopri che l'unica cosa inevitabile era comprendere chiaramente quello che dicevo.

Sono gli altri, che hanno deciso che io "inviti a non votare e basta", a perpetuare questa cazzata.

Esattamente come ripetono che io veda in Obama il salvatore dell'umanità, salvo poi chiedergli di mostrarmi una sola frase in cui l'abbia detto, per vederli sparire di colpo.

Ma il giorno dopo ricominciano daccapo, come se non fosse successo niente.

In tutto questo non c'è nulla di inevitabile, credimi. Basterebbe un pò più di impegno da parte di ciascuno.

Ciao

***

Per il resto, intervisto Tarpley venerdì.

schatten
Inviato: 21/1/2009 23:07  Aggiornato: 21/1/2009 23:07
So tutto
Iscritto: 14/1/2008
Da:
Inviati: 21
 Re: Cinico sarà lei!
a giudicare da quanto sta avvenendo in un noto blog collettivo, sembra che quest'anno il cinismo vada per la maggiore.

yarebon
Inviato: 21/1/2009 23:21  Aggiornato: 21/1/2009 23:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:
Se soltanto si leggessero gli articoli, invece di guardarli, per poi correre a postare quello che si è già deciso di scrivere, scopri che l'unica cosa inevitabile era comprendere chiaramente quello che dicevo.


guarda che il tuo ragionamento sulle elezioni italiane l'ho capito, li leggo molto bene i tuoi articoli, sinteticamente per te in Italia non vi erano sostanziali differenze, mentre se avesse vinto Bush la differenza ci sarebbe stata eccome, anche per la magiore influenza dell'America nello scenario geopolitico mondiale (detto in estrema sintesi), ciò non toglie che involontariamente e senza che tu l'abbia voluto,il tuo invito era comunque anti-sistema, perchè nel sistema attuale lo strumento del voto è uno degli strumenti cardine, non ci troviamo d'accordo su questo punto ma va bene lo stesso.
Ma vorrei farti capire bene il mio pensiero, tu affermi che Obama è diverso da Bush, assolutamente si su questo sono d'accordo, non sono così "cinico" da non ammetterlo, ma non tieni conto di un fatto di cui tu sai bene l'esistenza, ma fai finta di non vedere,le lobby e i mass-media. Mi spiego meglio:
il successo di Obama non è dovuto al fatto che la gente si sia stancata della politica neo-cons o perchè il sistema abbia funzionato, ma perchè dopo 8 anni di potere repubblicano le lobby ed i mass-media hanno deciso di appoggiare Obama, la gente era stanca di Bush già da parecchi anni, senza l'appoggio delle lobby e dei media che fino a pochi anni fa appoggiavano Bush, Obama non avrebbe vinto le elezioni!
Questo è il sistema che dovremmo appoggiare? Quello che per due mandati ha deciso di truccare le elezioni americane avvantaggiando Bush e che ora ha deciso (visto la diversa svolta geopolitica mondiale) di non appoggiarlo più, semplicemente per necessità e cambiamento di immagine?
Andiamo sai benissimo come funzionano le elezioni e le campagne elettorali, a me pare palese che le elite americane da sempre propongano cicli di potere repubblicano intervallati da cicli di potere democratico e che inevitabilmente portano a privilegiare gli interessi delle lobby.
Ripeto sai da chi è stato finanziato Obama? Si? e per te naturalmente conta poco perchè gli potrebbe fare qualche scherzetto ai suoi finanziatori e che comunque il potere che ha gli permette di avere una qualche indipendenza! Ma siamo nel mondo del mago di Oz e di John Wayne? La realtànon è forse un bel pò differente?
Sappiamo benissimo che se gli Stati Uniti non avessero avuto la recessione economica e se il mondo non stesse andando verso la fine dell'unipolarismo americano, Obama non sarebbe stato preso neanche in considerazione.
E' un canditato che avvantaggia l'America deturpata da crisi economica, guerre infinite, guantanamo varie ecc. ecc.
Obama è solamente un candidato di immagine per dare una parvenza di novità e faccia pulita, una delle più grandi operazioni di pubblicità dell'America verso i suoi cittadini e verso l'estero.
E' un concetto abbastanza semplice che senza media e lobby Obama non sarebbe mai esistito come candidato eppure tu sembri dimenticarlo, guardando il risultato Obama come miglioramento delle cose, quanto in realtà è una scelta strategica.
Dove libertà di scelta in tutto questo? Questo sarebbe il sistema che dovremmo difendere ed appoggiare?

Infettato
Inviato: 21/1/2009 23:45  Aggiornato: 21/1/2009 23:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Cinico sarà lei!
@Massimo grazie per la risposta, senza entrare troppo nello specifico "Obama" o altro tanto leggendo yarebon non ho molto altro da aggiungere, più che altro rimango ancora in attesa...espongo invece un altro punto di vista.

Ho capito e sono d'accordo con il tuo scritto, a questo punto tornando all'articolo, la strada da percorrere a mio avviso comprende anche leggere le “penne arruffate”, confrontare le stesse con il mondo reale, vedere i riscontri nel tempo.

Non so’ quali sono le “penne arruffate”, ma qui ho letto diversi articoli in tempi non sospetti che poi nel reale….si sono avuti riscontri, tipo “Se scoppia la bolla immobiliare” tanto per prenderne uno, dove di “arruffato” c’era soltanto qualche mio commento e poco più.

Per cambiare occorre innanzitutto tentare di capire.

Chiunque crede di far bene nel proprio io, salvo poi accorgersi che non è sempre così, le intenzioni possono essere buone, ma le azioni corrispondenti delle volte fanno pensare diversamente.

Roberto

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
Davide71
Inviato: 22/1/2009 0:30  Aggiornato: 22/1/2009 0:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Cinico sarà lei!
Ciao a tutti:

Citazione:
Pensa che curioso, Yarebon: dopo anni di esperienza quotidiana su questo sito mi sono profondamente convinto che il 99,99 per cento delle "discordie" nasca ESCLUSIVAMENTE da una diversa interpretazione dei termini del linguaggio.


Da incorniciare. Vale la pena di vivere tutta una vita solo per capire questo.

Per quanto riguarda le tue affermazioni sul cinico nichilista io non trovo nulla di sbagliato in quello che dici.

Dissento però su coloro che pensano che i cambiamenti partano dal basso. Essi partono tutti dall'alto, ma non é affatto detto che il Presidente Obama sia "l'alto". Non é senza significato il simbolo della piramide che campeggia sul dollaro, nella quale la vetta non é accessibile dal basso.
Chissà, magari é proprio Massimo a essere l'alto da cui inizierà il cambiamento nascosto dalla coltre dell'anonimato; come i superiori incogniti dei rosacroce. Il nome stesso potrebbe essere profetico...

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Redazione
Inviato: 22/1/2009 0:49  Aggiornato: 22/1/2009 0:50
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
INFETTATO: "Chiunque crede di far bene nel proprio io, salvo poi accorgersi che non è sempre così, le intenzioni possono essere buone, ma le azioni corrispondenti delle volte fanno pensare diversamente."

Infatti, propro a questo servono le critiche, se prese in senso costruttivo. Se invece lasci che l'orgoglio prenda il sopravvento ....

***

DAVIDE: "magari é proprio Massimo a essere l'alto da cui inizierà il cambiamento..."

Davide, permettimi di dirlo con tutta l'eleganza che ho in corpo: se io sono l'alto, voi siete letteralmente c-h-i-a-v-a-t-i.

Il basso sono tutti, eccetto una miliardesima frazione di privilegiati, che mantengono i propri privilegi solo grazie al disfattismo di chi pensa di non poterli mai abbattere.

Poi un giorno scopri - nuovamente, perchè è chiaro che dalla storia non si impara nulla - che il re è nudo.

Descartes
Inviato: 22/1/2009 1:00  Aggiornato: 22/1/2009 1:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/6/2006
Da: Christ = Sun God
Inviati: 1087
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:

Autore: gnaffetto Inviato: 21/1/2009 21:50:02

l'idea potrebbe essere quella di realizzare uno spazio "neutro" dove la gente puo' esprimersi con una votazione

EDITED:
il test è qua' : http://gnaffetto.byethost5.com/votaggio/


Si, è la direzione giusta. Ma se si volesse creare un sistema di voto per la nostra Lobby dovrebbe essere un tantino più sicuro. Ad esempio prevedere che il voto di ognuno sia pubblico e firmato con la firma digitale, in modo che nessuno possa cambiarlo.

Davide71
Inviato: 22/1/2009 1:15  Aggiornato: 22/1/2009 1:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Cinico sarà lei!
Che barba! Voi americani ne fate sempre una questione di conto corrente. Come se la maggior parte di quelli che hanno fatto la storia del pensiero fossero stati dei ricconi!

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Protagoras
Inviato: 22/1/2009 2:53  Aggiornato: 22/1/2009 2:53
So tutto
Iscritto: 29/11/2005
Da:
Inviati: 22
 Re: Cinico sarà lei!
Massimo, perdonami ma non capisco qualche cosa.
intrvengo pochissimo nel forum, l'ultima volta fu proprio dopo le elezioni italiane, in genere mi limito a leggere i tuoi articoli o quelli che proponi, e i commenti degli altri utenti, basta aspettare un po' e qualcuno fa la domanda che avrei voluto fare io, o dà la risposta che cercavo.

Dopo le elezioni italiane sentii la necessità di intervenire proprio perchè vedevo un atteggiamento cinico e nichilista da parte di molti utenti del forum, e volli rivendicare la mia scelta di andare a votare turandomi tutti gli orifizi possibili perchè avevo molta paura del governo che si prospettava. Votai per quello che mi sembrava il cane da guardia più ostinato, una delle poche voci critiche che si udiva, e lasciamo stare la strumentalizzazione della critica e magari la sua organicità al sistema.
Ancora tra parentesi, Di Pietro (perchè di lui parliamo) è forse l'unico che fa opposizione vera. Non sempre, non abbastanza, non sempre in buona fede, ma almeno raccoglie firme contro il Lodo Alfano, prova a cambiare le cose.
Rivendicai quello che sentii come un dovere, un dire NO all'attuale presidente del consiglio, non ad una intera classe politica, che si meritava mille no, ma ad una persona che è scesa in politica per i motivi, per me, più sbagliati.
Per dire NO a tanti fascisti (lo posso dire o prendono le generalità anche a me come è successo oggi all'università a Roma?) la cui salita al potere avrebbe portato a episodi come quello dei vigili urbani di Parma che picchiano e insultano un ragazzo di colore, alla criminalizzazione dello straniero, del Rom, alla strumentalizzazione sulla sicurezza, ai roghi di Ponticelli, alle aggressioni fasciste-macchèfascistesòragazzate.
Almeno queste cose, col governo Prodi, succedevano di meno. E non credo neanche ci fossero meno reati, anzi.
La storia di questi sette mesi la conosciamo tutti.
Mi sentii in dovere di intervenire perchè molti sul forum dieggiavano il gregge di pecoroni che andava a votare, complici, vittime e benzina del sistema, e tutte le argomentazioni che conosci meglio di me, e non leggevo nessuno nelle cui posizioni identificarmi.
E la tua posizione, se non ricordo male, era proprio per il non-voto (non in generale, in quella tornata però si. O sbaglio? Può essere, l'età avanza)

chi non ha votato in Italia è cinico e nichilista perchè ha permesso a mafiosi e fascisti di stare al governo?

Ancora: Barnard è cinico e nichilista? O è necessaria, comunque, una voce critica e dissenziente, almeno per evitare il culto della personalità e il fascismo?
Si può pretendere fattura, parlare con gli amici dei fatti e non delle menzogne, chiedere scusa, non lavorare a Repubblica, non votare il ladrone e contemporaneamente stare molto, ma molto attento, a quello che fa Obama?

Sull'11 settembre, per esempio.
Ha sospeso il processo ai 5 imputati di Guantanamo. Mi piacerebbe trasparenza in quello che succederà in quel processo, o cosa ne sarà.
Sul sito della casa bianca una delle parole d'ordine è proprio trasparenza.
Bene.
Ma io sono più tranquillo se in giro ci sono persone che non si fidano di Obama e di quello che dice. gli fanno le pulci. Lo braccano. Gli stanno col fiato sul collo.
Mi dicono una conseguenza di quell'azione alla quale non avrei pensato, o un beneficiario insospettabile.
Mi svelano un retroscena.

Spero di riuscire a distinguere il fatto dalla calunnia, ma questo è il rischio che si corre a informarsi da sè.

E

credo che Obama sia l'ennesima marionetta, e spero che i fatti mi smentiscano.
Credo che continuerò a sbugiardare le menzogne e a chiedere fattura non perchè cambierà il sistema, ma solo perchè ho introiettato un sistema di valori e mi posso guardare allo specchio (uso parole tue).
Credo che più che i cinici e i nichilisti, il problema siano gli ottimisti e i simpaticoni che nemmeno conoscono Luogocomune, vedono solo la tv, votano il mafioso, rimpiangono Mussolini, si fanno fare i lavori alla casa senza fattura (grazie anche al governo Berlusconi che ha eliminato una delle poche cose buone del governo Prodi, cioè la detraibilità dei lavori ecocompatibli), si fanno raccomndare per andare a lavorare a Repubblica.

quello che voglio dire, forse, è che si può essere cinici su Obama ma non esserlo nella vita di tutti i giorni.

Scusa la lungaggine.

p.s.
ma se, mettiamo, uno scrive di scienze, o di teatro, o di cultura per Repubblica, dovrebbe licenziarsi?

Halo1367
Inviato: 22/1/2009 6:27  Aggiornato: 22/1/2009 6:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: Bengodi
Inviati: 174
 Re: Cinico sarà lei!
Se definisco me stesso cinico-nichilista probabilmente vado vicino al vero.

Ideologicamente.

In quanto dopo un percorso personale fatto di 45 anni di fiducia mal riposta ( con grande attivismo personale fatto anche di incarichi di “prestigio”), non mi è sembrato così scandaloso comunicare a me stesso: basta, non farti prendere più per il naso. Sono tutti uguali. Anzi, più sono vicini a te e meno accetti il meccanismo da lobby che prima o poi stravolge, diciamo, le attese promesse.

Che fare, a quel punto, se non “vivere” intensamente e rabbiosamente questo nichilismo a cui sei stato spinto da prove dei fatti di ANNI?

E’ da imbecilli viverci dentro con la stessa convinzione con cui prima “odiavi” il qualunquismo?

A me sembra proprio di no.

Se una convinzione nasce da approfondimenti (culturali e di esperienza) di anni sia il diretto interessato sia gli “altri” devono semplicemente accettare come plausibile la cosa...

Detto questo, devo aggiungere che a volte adoro smentire me stesso e accogliere con gioia letture ed interpretazioni di questo tipo: http://www.repubblica.it/2009/01/sezioni/esteri/obama-presidenza/obama-presidenza/obama-presidenza.html.

Anche se 1) si tratta pur sempre de “la Repubblica” e 2) si tratta pur sempre di promesse...

Ma, perdio, vuoi Massimo che non si colga la bellezza di una speranza del genere anche da parte di un nichilista?
Primi passi da speranza? Bene, benissimo.
I prossimi? Sempre meglio?
Bene. Sono qui pronto a buttare nel cesso in mio nichilismo.
E tornare attivista come e più di una volta.
In questo mare magnum di fascismo imperante e richiesto dal basso e sollecitato dall’alto, è possibile altro (che so una economia solidale rispetto umano niente più soprusi imperialisti ecc. ecc)?

Bene datemi questo e butterò nel cesso il nichilismo.
Saranno operazioni vere e non di facciata?
So per certo che il mio nichilismo sparirà.

Ma fino ad allora, prima dei fatti, il mio pessimismo me lo tengo caro.

Mi prendano pure per il culo, ma NON con la mia collaborazione.

A qualcun altro il compito di sorprendermi.

"Voi lasciatemi battere e controllare la moneta di una nazione e a me non interesserà chi ne faccia le leggi".
Nathan Rothschild, 1791
Redazione
Inviato: 22/1/2009 6:34  Aggiornato: 22/1/2009 7:55
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
PROTAGORAS: Le tue domande sono molte, e spesso poste in modo scorretto, per cui preferisco risponderti per concetti. Parto dalla fine (“ma se, mettiamo, uno scrive di scienze, o di teatro, o di cultura per Repubblica, dovrebbe licenziarsi?”), perchè è la summa di tutto il tuo discorso:

Nessuno DEVE niente. Io non comando. Io non dico agli altri cosa devono fare. Io sto ancora cercando la MIA strada, figuriamoci se ho la presunzione di indicare quella degli altri.

La lista di cose che hai ricordato (licenziarsi, fatture, ecc. ) appartiene alla risposta a chi mi a chiesto cosa fare in concreto, ed è a sua volta la mia personale risposta, fatta di esempi qualunque, che nessuno è obbligato a condividere.

Riguardo al tema del cinismo invece, io ho espresso un concetto molto semplice. Il cinico nichilista, PER DEFINIZIONE, è colui che non crede al sistema, e finisce per rallentarne inevitabilmente ogni possibile trasformazione. Credo che nemmeno Aristotele saprebbe confutare questo ragionamento. (Comunque per divertimento, possiamo anche provarci).

A questo punto sei TU che devi riconoscerti o meno con questa categoria, non sono io che devo dirti COSA FARE per entrarci o per uscirci.

Se ti riconosci, sappi almeno che con il tuo atteggiamento freni ogni eventuale sforzo di miglioramento.

Se non ti riconosci, non è un problema che ti riguarda.

F - I - N - E.

Tutto questo non ha nulla a che vedere con l’attività critica, che si distingue dal nichilismo per essere COSTRUTTIVA. Come vedi, la pratico io stesso dal mattino alla sera, senza per questo sentirmi un freno al progresso. Anzi, a volte mi illudo pure di dare una mano.

°°°

Provo a dirlo usando i tuoi termini:

Se con Obama non cambia niente "perchè è un venduto" è una cosa, se con Obama non cambia niente "perchè tanto è tutto una merda, è il sistema che è marcio", è un'altra.

Nel primo caso siamo qui per discuterne (venerdì intervisto Tarpley), nel secondo caso ti dico "vai e inventa un altro sistema, e quando l'hai trovato vieni a dirci come funziona". Non stare qui a menare il torrone, facendo perdere tempo a chi lavora per migliorare QUESTO.

A me pare una posizione più che legittima.

°°°

In ultimo, riguardo al voto Italia/America. Fra le ultime elezioni italiane e le ultime elezioni americane c’è una grossa differenza (oltre a tante altre): nelle prime noi VOTAVAMO, nelle seconde no.

Ecco perchè nel primo caso invitavo esplicitamente a non votare (i candidati in cui non ti riconosci - sia chiaro - NON a “non votare e basta”), mentre nelle seconde sono stato a guardare, come tutti noi, e mi limito a commentarle.

Mica ho un blog americano, sul quale si discute cosa sia meglio fare alle urne.

Se poi vogliamo andare fino in fondo, ti dico anche che io qui ho votato, ma non per Obama. Ho votato per un candidato in cui mi riconosco in pieno, perchè credo che il sistema, se usato correttamente, possa funzionare eccome.

Se in Italia ci fosse un candidato in cui mi riconosco, lo voterei con lo stesso entusiasmo.

Se al parlamento di Washington ci fossero 428 Cinthya McKinney - per fare un esempio - stai tranquillo che il cambiamento lo vedi in venti minuti, non in venti anni.

La democrazia funziona, dobbiamo solo imparare ad usarla.

Halo1367
Inviato: 22/1/2009 7:05  Aggiornato: 22/1/2009 7:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: Bengodi
Inviati: 174
 Re: Cinico sarà lei!
Tutto bene Massimo, ma per la precisione tu hai appena risposto a Protagoras e non ad Halo.

Solo per la precisione e (joke) perchè rispondo solo di ciò che dico...

"Voi lasciatemi battere e controllare la moneta di una nazione e a me non interesserà chi ne faccia le leggi".
Nathan Rothschild, 1791
snoopy
Inviato: 22/1/2009 7:17  Aggiornato: 22/1/2009 7:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/6/2006
Da: phuket - thailandia
Inviati: 106
 Re: Cinico sarà lei!
GRANDE Massimo !!!

sei il piu' grande di tutti , ed un giorno la storia se ne accorgera' ;

non dare retta ai soliti " gufi tristi " , continua nella tua opera , peraltro faticosa , di farci vedere quello che cercano di tenerci nascosto



SNOOPY

Io so tutti questi nomi e so tutti i fatti ...
Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.

P.P. Pasolini

http://www.corriere.it/speciali/pasolini/ioso.html
Dusty
Inviato: 22/1/2009 7:37  Aggiornato: 22/1/2009 7:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:
La democrazia funziona, dobbiamo solo imparare ad usarla.

Infatti la democrazia funziona benissimo.

Semplicemente i suoi scopi sono ben diversi da quelli noti ai più.

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
Redazione
Inviato: 22/1/2009 7:54  Aggiornato: 22/1/2009 7:58
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
Scusa Halo, ho corretto.


***

DUSTY: "Semplicemente i suoi scopi sono ben diversi da quelli noti ai più."

Anche Internet era stato inventato con scopi ben diversi, ma alla fine gli è tornato al culo.

Non è lo scopo che conta, è l'uso che fai del potenziale.

Uno può anche darti una Ferrari convinto di farti andare fuori strada, ma se tu impari a guidarla non ti prende più nessuno.

Dusty
Inviato: 22/1/2009 8:10  Aggiornato: 22/1/2009 8:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:
Non è lo scopo che conta, è l'uso che fai del potenziale.

Riuscire a farti credere questo è la loro più grande vittoria.

La democrazia è il sistema perfetto per tenere mansueti e silenziosi i cittadini, facendo loro credere di possedere un potere di scelta che in realtà non hanno e non hanno mai avuto.

Per dirla con le parole di Gianluca Freda, ben più bravo a me ad esprimersi:

La democrazia è il pretesto che ha reso invisibile il potere, liberandolo dalla responsabilità delle proprie scelte e consentendogli di operare dietro un muro di sicurezza. Il trucco è quello di scaricare sul popolo la colpa delle scelte sciagurate. Far credere al popolo, attraverso una serie di accorgimenti fittizi, che esso sia la causa della propria stessa rovina. Ogni nuova tassazione, ogni provvedimento lesivo della sicurezza economica e lavorativa dei cittadini viene fatto passare, grazie all’invenzione del teatrino democratico, per una scelta imputabile alle sue stesse vittime, anche se sarebbe fin troppo semplice smascherare l’inganno. Con la “democrazia” al suo culmine, nessun lavoratore incolpava più il governo della propria fame: incolpava gli altri lavoratori che quel governo avevano “eletto”, un po’ anche se stesso per non aver saputo esprimere attraverso il voto una scelta migliore. La democrazia è l’arma finale con cui il potere è riuscito non solo a scongiurare ogni rischio di rappresaglia, ma anche a frantumare le schiere dei potenziali nemici. Li ha resi litigiosi e infuriati con i propri compagni, li ha costretti a rinfacciarsi in eterno errori mai commessi e scelte mai compiute, ha trasfigurato il sopruso trasformandolo in senso di colpa collettivo e in inimicizia perenne tra le schiere dei ribelli. La democrazia è un capolavoro di strategia. L’arma con cui i tiranni possono impoverire e uccidere restando nell’ombra, accusando della malversazione coloro che la subiscono.

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
Redazione
Inviato: 22/1/2009 8:14  Aggiornato: 22/1/2009 8:18
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
Anche Freda non ha capito che è seduto su una Ferrari.

Digli di provare a farla funzionare, prima di sentenziare a 10 lire a parola.

E' proprio quello il nichilismo più deleterio: "Tanto non funziona, perchè c'è il trucco".

COMINCIA a farla andare, DIMOSTRAMI che ci hai provato davvero, ad aprire il gas. E poi caso mai apri anche la bocca.

Cazzo, invece gli danno la Ferrari, loro ci mettono dentro il gasolio per risparmiare, e poi si lamentano che non va.

Dusty
Inviato: 22/1/2009 8:37  Aggiornato: 22/1/2009 8:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Cinico sarà lei!
Anche Internet era stato inventato con scopi ben diversi, ma alla fine gli è tornato al culo.
Ti sbagli, Internet è nato ed è stato progettato per un solo scopo: quello della comunicazione.

I concetti che si volevano sfruttare erano quelli dell'uso della commutazione di pacchetto al posto della commutazione di circuito (al tempo unica tecnologia usata) e la possibilità di trovare percorsi alternativi di comunicazione all'interrompersi di alcune linee di trasmissione.

Quindi non c'è nulla che sia "scappato di mano": quello era lo scopo a suo tempo, ed è quello che sta facendo egregiamente adesso, sebbende dispiegato su ben più larga scala.

Allo stesso modo la democrazia sta svolgendo perfettamente il suo, di scopo: permettere ad una minoranza di persone di vivere alla grande alle spalle di coloro che lavorano e far pensare a costoro che ogni problema sia dovuto all'aver tracciato su di un pezzo di carta, nella posizione sbagliata, una crocetta una volta ogni X anni della loro vita.

Dusty

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
Redazione
Inviato: 22/1/2009 8:47  Aggiornato: 22/1/2009 8:47
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
DUSTY: E' verissimo che Internet è stato inventato per "trasmettere pacchetti", ma erano quelli dei MILITARI, i pacchetti, non quelli del movimento 9/11.

Se questo non è un tornare al culo, dimmelo tu cos'è.

Noto infatti che quando ti fa comodo tu utilizzi lo "scopo ufficiale" dell'oggetto (comunicare), quando invece ti fa comodo utilizzi le "intenzioni politiche" dell'oggetto (fottere la gente).

I don't think so.

O "comunicazione" equivale a "governo del popolo" (scopo ufficiale), oppure "segreti militari" equivale a "fottere la gente" (scopo politico).

In questa equazione, nel primo caso gli è tornata al culo.

Nel secondo sta a noi decidere se ci piace o meno (perchè magari scopri che alla fine ci piace, e allora cade ogni discorso).

hendrix
Inviato: 22/1/2009 8:47  Aggiornato: 22/1/2009 8:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1048
 Re: Cinico sarà lei!

Paolo69
Inviato: 22/1/2009 9:15  Aggiornato: 22/1/2009 9:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/7/2004
Da:
Inviati: 1173
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:
Luogocomune è nato come spazio di libero scambio di dee, e tale deve rimanere.


questo dovrebbe proibire di dare del cinico a qualcuno solo perchè la pensa in modo diverso dal tuo , infatti le offese(e penso che molti la ritengano tale) sono vietate , qui si giudicano i fatti non le persone!

Citazione:
Il cinico nichilista, PER DEFINIZIONE, è colui che non crede al sistema, e finisce per rallentarne inevitabilmente ogni possibile trasformazione


appunto , conosco un certo mazzucco che non crede al sistema , alla versione ufficiale che ci ha "spiegazioni e documentato" i fatti sull'11 settembre , ma non per questo lo ritengo un cinico , ma uno che ragiona con la sua testa.

Citazione:
Se con Obama non cambia niente "perchè è un venduto" è una cosa, se con Obama non cambia niente "perchè tanto è tutto una merda, è il sistema che è marcio", è un'altra.


la differenza è molto sottile e probabilmente la vedi solo tu.
se obama è un venduto allora il sistema è marcio , proprio perchè solo in un sistema marcio ci si può permettere di eleggere un presidente degli usa venduto , qui si gioca con le parole!

Ritengo che il problema sia tutto in un discorso di fiucia riposta da parte degli utenti nella redazione.
E' da qui che arriva la scottatura , se io non stimo una persona non me ne frega nulla che questa mi definisca un cinico , se invece ho stima per questa persona e la stessa mi "offende" allora ci rimango molto male.
per quanto rigurda le definizioni dei dizionari , credo che lascino il tempo che trovano perchè poi bisogna fare i conti con quello che le persone recepiscono , che non sempre è quello che letteralemnte si dice.
io posso dire ad una persona "sei un intelligentone" e questa recepire scherno , e al contraio posso dire "sei un gran cazzone" e questa recepire stima.
come si vede il senso letterario non sempre ha senso.

peppe75
Inviato: 22/1/2009 9:29  Aggiornato: 22/1/2009 9:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/10/2006
Da: London
Inviati: 399
 Re: Cinico sarà lei!
@Redazione

Io lo ritengo importante. Anzi, è la radice del problema.

Anche io lo ritenevo importante quando si è cominciato a parlarne, ed anche io nel mio piccolo ho cercato di stimolare la discussione in questo senso, però credo che la cosa ci abbia un po' preso la mano?

Infondo uno spazio di discussione comune è efficace solo se ci sono punti di vista ed atteggiamenti diversi, che male c'è? Infondo tutta sta storia del cinismo e del qualunquismo mi pare fortemente ancorata alle toto previsioni su cosa Obama farà o dirà o penserà o bombarderà, il che non mi sembra abbia un gran senso.

Ormai le squadre in campo sono schierate, ora bisogna solo aspettare e vedere quale sarà autorizzata a far partire gli sfottò

Alberto
Inviato: 22/1/2009 10:08  Aggiornato: 22/1/2009 10:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/4/2007
Da:
Inviati: 113
 Re: Cinico sarà lei!
sarò conciso..

Quindi se non cambia mai niente...
perchè tutto dovrebbe peggiorare?
e se non va sempre verso il peggio.....
allora c'è spazio anche al poterlo migliorare.

Siamo onesti, se scriviamo su queste pagine lo dobbiamo a quell'epifania che è stata l'11Settembre e le guerre senza logica successive..

Quando ci privavano della moneta nazionale dove eravamo?
Quando stabiliscono che il Trattato di Lisbona in Italia viene accettato automaticamente senza che gli italiani possano esprimere il loro parere dove siamo?
ecc...ecc...
si potrebbe andare avanti per ore
e l'unica soluzione è quella usata da Massimo:
fare, nel piccolo o nel grande quello che si può.

Lui fa, i più leggono...altrimenti perchè noi italiani veniamo così trattati dai nostri governanti? ci sarà una nostra colpa no?

mi verrebbe da dire...
forse a furia di proteste in tutta l'America han deciso che era ora di tirare un pò il freno?...
forse se la metà dei newyorkesi pensa che l'11Settembre sia un autoattentato avran pensato...bhe farli proprio fessi non si può?

yarebon
Inviato: 22/1/2009 10:31  Aggiornato: 22/1/2009 10:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Cinico sarà lei!
ok che faccio messaggi un pò lunghi Massimo ma non hai risposto alle ultime domande, come si fa a difendere un sistema i cui candidati sono scelti da lobby e media e Obama non fa nessuna differenza da questo punto di vista, anzi serve proprio per dare un'immagine pulita dell'america all'estero? Capisci che con questo sistema al potere ci vanno persone inevitabilmente compromesse? ( perchè a me sembra che voi fate finta di non vedere queste cose)
Come si fa a difendere il sistema che nelle due precedenti elezioni ha permesso elezioni truccate mentre in quest'ultimo ha preferito non farlo semplicemente perchè dopo due mandati repubblicani e una situazione geopolitica mondiale in cui i neocons sono diventati abbastanza ingombranti, si è decisi di dare un'illusione di cambiamento.
Davvero credete che con un cambio di governo e di immagine le cose possano cambiare?
Auguri e beati voi, vorrei tanto vivere nel vostro mondo, dove il terrorismo di stato è un'anomalia e dove il sistema in se è buono, mentre gli uomini sono cattivi e malvagi.
Gli uomini che veramente vogliono cambiare le cose sono quelli che vanno contro la realtà dei fatti, coloro che vedono oltre e non accettano il sistema attuale delle cose.
A chi piace il sistema sotto sotto piace lo status quo attuale, lo vorrebbe solo un pò diverso e magari trovarsi un pò più in alto, ma così gli errori passati ritorneranno.
Finchè i legami tra uomini saranno legami di potere la situazione non cambierà, ma se per voi basta un partito politico e una lobby, crogiolatevi in questa illusione e attenzione alla bestia che può inghiottirvi e mangiarvi

Redazione
Inviato: 22/1/2009 10:37  Aggiornato: 22/1/2009 10:44
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
PAOLO69:

Ma perchè di dovresti offendere, Paolo?

Tu sei una persona che “crede che non cambierà mai nulla perchè è il sistema ad essere marcio”?

Se sì, sappi che “cinico“ non è mai stato una offesa in ogni caso. Era addirittura una scuola di pensiero filosofica, in Grecia.

Se non sei fra quelli, perchè ti tormenti?

***

PEPPE: La squadra che fa partire gli sfottò si è già autorizzata da sola, se è solo per quello, e non è certo la "mia". Ma come hai visto nessuno è stato represso, nè censurato. Ho risposto con la stessa misura, ma tutto è rimasto in termini civili.

Comunque provo orrore all'idea che per i prossimi quattro anni dovremo veder comparire ogni 5 minuti dei post che dicono "hai visto che non cambia niente? E' già da due giorni alla presidenza e ancora non ha fatto buttare giù il muro di Israele."

Qui sembra quasi che sia più importante far vedere che avevi ragione, piuttosto che vedere di ragionare.

Redazione
Inviato: 22/1/2009 10:39  Aggiornato: 22/1/2009 10:45
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
YAREBON: "ok che faccio messaggi un pò lunghi Massimo ma non hai risposto alle ultime domande, come si fa a difendere un sistema i cui candidati sono scelti da lobby e media e Obama non fa nessuna differenza da questo punto di vista, anzi serve proprio per dare un'immagine pulita dell'america all'estero?"

Scusa, mi era sfuggita la domanda.

Che siano SCELTI da lobby e media lo dici tu.

Io ho già scritto un intero articolo per spiegare che secondo me le cose non stanno così. (Non devi essere d'accordo con me, ovviamente, ma non posso rispondere alla tua domanda, perchè non concordo con la premessa).

sick-boy
Inviato: 22/1/2009 10:52  Aggiornato: 22/1/2009 13:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Cinico sarà lei!
Anche Freda non ha capito che è seduto su una Ferrari.

Digli di provare a farla funzionare, prima di sentenziare a 10 lire a parola.

E' proprio quello il nichilismo più deleterio: "Tanto non funziona, perchè c'è il trucco".

COMINCIA a farla andare, DIMOSTRAMI che ci hai provato davvero, ad aprire il gas. E poi caso mai apri anche la bocca.

Cazzo, invece gli danno la Ferrari, loro ci mettono dentro il gasolio per risparmiare, e poi si lamentano che non va.


Ciao Massimo. Potrei a mia volta chiederti di dimostrarti che questa e una ferrari, e non un gatto delle nevi con le persone usate come cingoli.

Su Obama non hai mai scritto quelle esatte parole, ma ne hai spese di entusiastiche per il cambiamento che ha rappresentato il fatto che la gente lo abbia votato. O sbaglio?

In quello stesso cambiamento io vedo invece il massimo pericolo, masse ormai totalmente rincoglionite da votare con un entusiasmo senza pari uno che non ha ancora detto cosa fara' in pratica e che nel discorso inaugurale ha toccato proprio TUTTI i temi caldi e TUTTI in maniera prevedibile, come da analisi sul potere (Si perche`, senza offesa, mentre tu chiami questo schifo "una ferrari", qualcuno qui sta cercando di costruire un impianto teorico decente per leggere il sistema): ha toccato l'ambientalismo, il terrorismo, l'odio; ha citato la crisi per abbinarla a discorsi irrazionali e appartenenti al passato; ha parlato di Nuova Era, come se il potere, in questi anni in cui il suo scarpone sulle nostre facce si vedeva di piu, fosse cambiato sotto banco, per farci accompagnare da una messia laico e fortemente etico in un nuovo mondo di pace e prosperita'. E ormai tutti si bevono queste fregnacce.

Si, non cambia niente perche` c`e` il trucco, e qualunque cosa sia cambiata fin qui, ha dato luogo a mutamenti estetici. Se il trucco non si vuole vedere, liberissimi; ma non si pretenda di dare dei cinici (sulla base della definizione da te data ma anche del contesto ) piu di quanto si sia disposti ad accettare di prendersi del sofista.

6463
Inviato: 22/1/2009 10:56  Aggiornato: 22/1/2009 10:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/2/2007
Da:
Inviati: 38
 Re: Cinico sarà lei!
Questo è uno stralcio del discorso di Obama:

"I cinici non riescono a capire che la terra e’ franata sotto i loro piedi – che gli argomenti politici stantii che ci
logorano da tempo non valgono piu’. Oggi non ci chiediamo se c’e’ troppo Stato o troppo poco Stato, ma ci
chiediamo se la macchina dello Stato funziona – se aiuta le famiglie a trovare un lavoro retribuito in
maniera dignitosa, a curarsi sopportando costi contenuti, ad avere una pensione dignitosa. Ogni qual volta
la risposta e’ affermativa, abbiamo intenzione di continuare sulla stessa strada. Quando invece la risposta e’
negativa e’ nostra intenzione porre fine ai programmi pubblici che non funzionano."

da come la metti tu, il cinico sembra essere LUI.

CiEmme
Inviato: 22/1/2009 11:20  Aggiornato: 22/1/2009 11:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: Cinico sarà lei!
Ad un certo punto della nostra storia, ci furono apparati dello stato che proposero di lasciare la Sicilia alla mafia.

La loro teoria era che bisognava mettere la mafia nella posizione di doversi occupare del popolo, non riscuotere solo tasse (il pizzo) e accise (gioco, prostituzione, ecc.). Secondo costoro, ad un certo punto la mafia stessa si sarebbe ritirata perche' diventare uno stato l'avrebbe fatta capitolare a cercare un accordo.

Questo, secondo me, e' cinismo nel vero senso della parola.

Quello di cui parlate qui e' solo accidia o ignavia fondate sull'arte di arrangiarsi.

Tipicamente Eye-talian.

Una bussola non dispensa dal remare.
Paolo69
Inviato: 22/1/2009 11:55  Aggiornato: 22/1/2009 13:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/7/2004
Da:
Inviati: 1173
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:
Ma perchè di dovresti offendere, Paolo?

non mi offendo perchè mi chiami cinico , ma perchè mi dici che rallento la trasformazione
Citazione:
Il cinico nichilista, PER DEFINIZIONE, è colui che non crede al sistema, e finisce per rallentarne inevitabilmente ogni possibile trasformazione


uno si può offendere se un'altro dà un giudizio negativo sulla sua persona e che non ritiene essere tale.
ok per la definizione di cinico da vocabolario e per la radice filosofica , ma perchè ci devi aggiungere "....e finisce per rallentarne inevitabilmente ogni possibile trasformazione" ? questo è il giudizio negativo di cui parlo, ed è un TUO giudizio , che infatti non trovi su nessun dizionario!

Citazione:
Tu sei una persona che “crede che non cambierà mai nulla perchè è il sistema ad essere marcio”?

è vero che penso che il sistema sia marcio nel profondo , ma NON è vero che penso che non cambierà mai nulla. Perchè associ inevitabilmente le due cose? guarda , addirittura io penso addirittura che analizzare e contestare il sistema marcio possa far cambiare le cose.

Anche tu fai lo stesso con l'11 settempbre , pensi che la versione ufficiale , quind il sistema , sia marcia , falsa , ma non per questo io credo che tu rallentiil cambiamento , anzi , in un certo senso sproni al cambiamento!

Se qualcuno dicesse "non me ne importa nulla di questo e quell'altro argomento perchè tanto è tutto marcio" potrei darti ragione , ma qui in molti dicono "contesto questa o quest'altra interpretazione dei fatti perchè sò che è tutto marcio" che è tutt'altra cosa.

non mi offende sentirmi chiamare cinico , mi offende sentirmi dire che siccome sono cinico voglio che le cose non cambino e anzi in parte sono la causa del non cambiamento.

Dimmi che sono riuscito a spiegarmi.

Tollani
Inviato: 22/1/2009 11:57  Aggiornato: 22/1/2009 11:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/1/2009
Da: NowhereLand
Inviati: 212
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:
"Non urlate tanto sul cinismo! Il cinismo non sta nelle parole che descrivono la realtà ma nella realtà stessa" (Lenin)

Io non mi sento offeso nell'essere giudicato cinico, proprio perchè cinico riesco a fare qualcosa che credo (spero) vada nella direzione """giusta""".

Se io riesco a far vedere a qualcuno che Obama è arrivato li' (anche se non soprattutto) grazie alle varie lobies (le solite), questo permette a lui (ed a me, grazie al contraddittorio) di vedere le cose sotto una luce migliore... io magari capisco che le intenzioni di Obama sono migliori di come le avevo cinicamente guardate e lui capisce che non è il nuovo messia per un mondo migliore, giudicando meglio le sue azioni.

Trovo stucchevole parlare del cinico come di qualcuno che non fa' niente, perchè tanto non cambia mai niente (quello è menefreghista tutt'al piu'), anzi, proprio il suo cinismo gli permette (illusione...???!!?!?!) di non ricadere sempre nel medesimo errore, tanto da farlo non andare a votare se chi dovrebbe rappresentarl non lo rappresenta per niente, ad es.

Io spero che Barack Hussein Obama possa essere il via ad un mondo migliore, ma le premesse sono scarsine, anzi mi fanno avere piu' paura, perchè se dietro di lui la macchina che muove il tutto è sempre la stessa, il disegno è piu' subdolo e di maggiore difficoltà di comprensione.

Come detto ieri, Obama nel suo discorso di insediamento ha già mollato i piu' deboli (non ci sono i soldi per la riforma della sanità) a favore dei piu' ricchi (soldi andati a banche e finanziarie), con il nostro Uolter Ueltroni che ha già trovato la scappatoia di giustificarlo, dicendo che un politico serio è colui che fà delle promesse e poi onestamente ammette di non poterle mantenere, svicolando da una seria critica del fatto che i piu' deboli la prendono sempre...

Marco

Il coraggio intellettuale della verità e la pratica politica sono due cose inconciliabili in Italia. Pier Paolo Pasolini
Protagoras
Inviato: 22/1/2009 11:57  Aggiornato: 22/1/2009 11:57
So tutto
Iscritto: 29/11/2005
Da:
Inviati: 22
 Re: Cinico sarà lei!
Massimo, grazie della risposta.
Sono d'accordo con te praticamente su tutto, anche se non capisco diove le mie domande sono state scorrette e mi dispiace che non hai colto l'ironia dell'ultima domanda (c'era uno smiley apposta, ma fa niente).
All'epoca non mi era sembrato che ti scandalizzassi tanto per il nichilismo imperante, infatti la parola "nichilismo" l'ho usata io per rispondere a paxtibi che paragonava la democrazia rappresentativa alla religione.
La mia risposta fu "da una parte c'è l'oppio della democrazia, ma dall'altra il nichilismo", o una cosa del genere.
Mi fa piacere che ora prendi nettamente posizione contro questo atteggiamento.
A conti fatto sono convinto di aver fatto la cosa giusta andando a votare per chi ho votato.

Grazie ancora del tempo che mi hai concesso, ci risentiamo alle prossime elezioni

Davide71
Inviato: 22/1/2009 12:31  Aggiornato: 22/1/2009 12:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Cinico sarà lei!
Ciao a tutti:

Citazione:
La democrazia è il pretesto che ha reso invisibile il potere, liberandolo dalla responsabilità delle proprie scelte e consentendogli di operare dietro un muro di sicurezza. Il trucco è quello di scaricare sul popolo la colpa delle scelte sciagurate. Far credere al popolo, attraverso una serie di accorgimenti fittizi, che esso sia la causa della propria stessa rovina. Ogni nuova tassazione, ogni provvedimento lesivo della sicurezza economica e lavorativa dei cittadini viene fatto passare, grazie all’invenzione del teatrino democratico, per una scelta imputabile alle sue stesse vittime, anche se sarebbe fin troppo semplice smascherare l’inganno. [...].


Ma chi é costui? Uno scrittore di fantascienza?
Secondo me il problema degli uomini d'oggi é che essi vedono sempre il male fuori di se stesso e mai dentro. Da un punto di vista psicologico sono degli alienati. Se la democrazia é un teatrino, la ragione é semplicemente che a nessuno gliene frega niente di interessarsi di politica se non per guadagnarci sopra. Il popolo di cui parla Freda é fatto di gente che, quando entra in politica, prima "sistema" se stesso, poi la sua famiglia, poi gli amici e poi, se rimane qualcosa, fa gli interessi della gente. Questo perché la gente é CINICA e NICHILISTA. La gente comincia a muoversi soltanto quando viene toccata nel proprio. Se i potenti sono come li descrive Freda é semplicemente perché sono fatti della stessa pasta di chi governano.
Come fanno i governanti ad agire nell'ombra? Semplice: approfittano del fatto che nessuno gliene frega niente di occuparsi della cosa pubblica. Se a qualcuno gliene fregasse qualcosa si scoprirebbe chi fa cosa e come. Freda é convinto che tutti vengono minacciati e impauriti. Balle! Pigliano una montagna di soldi per stare zitti!
La cosa più pazzesca di questo pezzo é che egli pensa che qualcuno si assuma la responsabilità di alcunché. Ma in che mondo vive? Nessuno si piglia mai la colpa di niente! Quando ci renderemo conto che la democrazia è l'unico sistema per governare una massa di cinici, nichilisti e alienati, incapaci di prendersi la responsabilità delle loro azioni sarà sempre troppo tardi.

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Pyter
Inviato: 22/1/2009 12:47  Aggiornato: 22/1/2009 12:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Cinico sarà lei!
Davide71:
Se i potenti sono come li descrive Freda é semplicemente perché sono fatti della stessa pasta di chi governano.



LA PASTA CHE CI PROTEGGE.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
kiko76
Inviato: 22/1/2009 12:50  Aggiornato: 22/1/2009 12:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/1/2009
Da: Cagliari
Inviati: 59
 Re: Cinico sarà lei!
Alla fine è successo…dopo aver letto una discreta quantità di commenti su vari argomenti, scrivo il mio primo post su Luogocomune, per cui approfitto per salutare tutti gli iscritti e, last but not least, saluto Max/Redazione.
Il mio vuole essere un metacommento nel senso che Massimo “c’azzecca” quando scrive che “…mi sono profondamente convinto che il 99,99 per cento delle "discordie" nasca ESCLUSIVAMENTE da una diversa interpretazione dei termini del linguaggio.” Infatti, storpiando un pochino il pensiero di un grande scienziato, dico che il modo migliore per non capirsi consiste nel comunicare, e questo, ovviamente, fatta salva la buona fede dei dialoganti che però - troppo spesso - manca, e allora…
buondì

menphisx
Inviato: 22/1/2009 12:54  Aggiornato: 22/1/2009 12:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2008
Da: Everywhere
Inviati: 463
 Re: Cinico sarà lei!
"Se i potenti sono come li descrive Freda é semplicemente perché sono fatti della stessa pasta di chi governano."

Quoto !

"La cosa più pazzesca di questo pezzo é che egli pensa che qualcuno si assuma la responsabilità di alcunché. Ma in che mondo vive? Nessuno si piglia mai la colpa di niente!"

Quoto !


« Tramuta tutto in ciò che è veramente: l’Astratto, lo Spirito, il Nagual. Non c’è stregoneria, né il male, né il diavolo. C’è solo la percezione. »
Don Juan Matus
Paxtibi
Inviato: 22/1/2009 12:59  Aggiornato: 22/1/2009 12:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Cinico sarà lei!
Se i potenti sono come li descrive Freda é semplicemente perché sono fatti della stessa pasta di chi governano.

Allora perché farli governare?

A rigor di logica, meglio un cinico e nichilista senza esercito, che uno con l'esercito più potente del mondo ai suoi ordini.

menphisx
Inviato: 22/1/2009 13:06  Aggiornato: 22/1/2009 13:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2008
Da: Everywhere
Inviati: 463
 Re: Cinico sarà lei!
Riguardo quello che ha detto davide, più che CINICI ed NICHILISTI, le persone sono EGOISTE.

« Tramuta tutto in ciò che è veramente: l’Astratto, lo Spirito, il Nagual. Non c’è stregoneria, né il male, né il diavolo. C’è solo la percezione. »
Don Juan Matus
Descartes
Inviato: 22/1/2009 13:12  Aggiornato: 22/1/2009 13:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/6/2006
Da: Christ = Sun God
Inviati: 1087
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:

Autore: Dusty Inviato: 22/1/2009 8:10:02

La democrazia è il sistema perfetto per tenere mansueti e silenziosi i cittadini, facendo loro credere di possedere un potere di scelta che in realtà non hanno e non hanno mai avuto.



Esattamente Dusty. Ma ricordo che qui si parla purtroppo di quella invenzione massonica chiamata "Democrazia Rappresentativa", non della vera democrazia. La vera democrazia, quella diretta di Atene, non c'entra nulla. Il nome "democrazia", governo del popolo, è stato ripreso solo per motivi di propaganda.

La truffa della Democrazia Rappresentativa si basa sui seguenti inganni:

INGANNO 1 - Invece dei potenti al governo ci vanno i rappresentanti del popolo. Falso in quanto per la campagna elettorale è necessaria una enorme quantità di soldi e l'appoggio dei media, il che significa che al governo ci arrivano solo i rappresentanti dei potenti che dispongono di questi mezzi. La campagna elettorale con i suoi costi immensi imposti dalla necessità di far conoscere le proprie proposte è un filtro imprescindibile e che taglia fuori tutti coloro che non hanno appoggi finanziari e da ricche lobby, il che traduce istantaneamente la democrazia in plutocrazia. La storia delle democrazie rappresentative ha dimostrato infatti che i governi non rappresentano quasi mai gli interessi del popolo. In italia la maggioranza degli italiani era contraria alla partecipazione alla guerra in iraq al fianco degli USA, eppure il governo ha comunque votato per andare in guerra.

INGANNO 2 - I rappresentanti devono rispettare le loro promesse elettorali, altrimenti la volta successiva non li voterà nessuno. Falso. La costituzione specifica appositamente che il mandato degli elettori non è imperativo, il che non obbliga l'eletto a rispettare alcuna promessa. Inoltre le loro promesse elettorali sono sempre vaghe e non riportano mai il testo reale delle leggi che approveranno, e quindi è facile fare leggi che sembrano apparentemente soddisfare le promesse elettorali e che invece cambiano tutto per non cambiare nulla. Pergiunta essendo la promessa elettorale fatta in passato, è sempre possibile dire che le condizioni sono cambiate e che ora non è più possibile mantenere quelle promesse per causa di forza maggiore. Infine anche se un rappresentante si scredita, è sempre facile per i potenti presentare alle successive elezioni un nuovo pupazzo.

INGANNO 3 - I rappresentanti sono sicuramente più capaci e culturalmente preparati della media dei cittadini, e per questo vengono mandati a governare. Falso, non vi è nessun criterio o esame che un rappresentante deve superare. Non deve neanche essere laureato, come testimoniano il numero consistente di non laureati nei parlamenti. Nel 90% dei casi il rappresentante non ha alcuna competenza tecnica per decidere sulle questioni su cui vota, siano essere di economia, medicina, biologia, ingegneria industriale ed energetica, edilizia, strategia militare, pedagogia, etc. Per questo vengono chiamate a dare un parere in parlamento delle commissioni tecniche, che invece di essere composte da membri estratti a sorte in modo neutrale tra i maggiori esperti del campo e tra i docenti universitari del settore, vengono di solito imposti dai gruppi di potere in palese conflitto di interesse.

INGANNO 4 - I rappresentanti hanno comunque a cuore gli interessi e i reali problemi del loro paese. Falso. I politici hanno a cuore solamente la raccolta di fondi e contributi economici dalle Lobby, ed il loro lavoro quotidiano consiste prevalentemente nel porre sul piatto dei problemi che richiedono come soluzione leggi che spingono le varie Lobby a competere tra loro per pagarli in cambio di voti e leggi che assecondano i loro interessi. Più problemi creano, più leggi propongono per risolvere problemi, più soldi le varie lobby gli verseranno per andare nell'una o nell'altra direzione. Paradossalmente è interesse del politico che i problemi non vengano risolti realmente o ci siano sempre nuovi problemi in modo da stimolare il mercato dei finanziamenti lobbistici ed incassare soldi ad ogni votazione, in quanto in un paese perfetto e dove tutto funziona non ci sarebbe interesse per la politica e nessuno gli verserebbe un soldo.

Concludo con una citazione che ben sintetizza tutta l'assurdità della Democrazia Rappresentativa:

“La politica è l’arte cortese di ottenere voti dai poveri e finanziamenti dai ricchi, promettendo di difendere gli uni dagli altri.” - Oscar Ameringer (1870-1943)

Il vero disastro è che non si è mai discusso seriamente della vera democrazia, quella diretta Ateniese, perchè è interesse delle elite che la gente non sappia neanche che una cosa del genere esista. Con alcune rare eccezioni opportunamente passate sotto silenzio da tutti i media (si veda il caso di SenatorOnLine), nessun politico ha mai neanche proposto di impegnarsi a votare in accordo con la volontà degli elettori che lui dovrebbe in teoria rappresentare, dimostrando che non si tratta di rappresentanti ma di fatto di regnanti cammuffati come tali per dare alle masse l'illusione della "sovranità popolare" che di fatto non c'è. Nelle democrazie rappresentative il popolo non ha mai deciso nulla e non deciderà mai nulla, perchè è così che si ritiene giusto nelle alte logge del potere, dove testi di propaganda per l'oligarchia illuminata, da La Repubblica di Platone fino al Leviatano di Hobbes la fanno da padrone.

Cassandra
Inviato: 22/1/2009 13:19  Aggiornato: 22/1/2009 13:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Cinico sarà lei!
NON NICHILISTA = Io non voto perché credo sì nel sistema, ma tutti quelli che oggi si presentano sono delle teste di caxxo.

NICHILISTA = Io non voto perché non credo nel sistema e tutti quelli che sempre si presenteranno nei secoli saranno sempre delle teste di caxxo.

Capita la differenza? Massimo scrive troppo...



.

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
Orwell84
Inviato: 22/1/2009 13:25  Aggiornato: 22/1/2009 13:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Cinico sarà lei!
Il problema, secondo costoro, è che “non è vero che io non faccio niente, nel mio piccolo mi do da fare. Posso però criticare, oppure no?” Certo che puoi – dico io – se critichi, e nel frattempo ti dai da fare, non sei più un cinico nichilista, ma uno che porta avanti la cosiddetta “critica costruttiva”. Perchè agitarti quindi? (Pensa, a me piace addirittura pensare di appartenere a quella categoria).

Se invece critichi ma non ti dai da fare, “perchè tanto non cambia nulla” (riferito al sistema, che ritieni non modificabile dal suo interno), ricadi in quella categoria, e non prendertela con me se non sono in grado di far cambiare le pagine dei dizionari.



No, il problema è che la discriminante fra chi critica il Cristo Obama e chi lo sostiene è solo ed esclusivamente una "X" messa su una scheda ogni 4 anni.

Che poi qui dentro il discorso mi pare più incentrato sul fatto che molti si sono uniti a quel tripudio di applausi, canzoni, attori hollywoodiani che annuiscono con la bottiglia di champagne alla mano ed il sorriso di circostanza e si sono beccati le critiche di chi non comprende tutto questo giubilo, memore anche del fatto che l'ultima volta che i democratici sono andati al potere sull'Europa si sono riversate tonnellate di uranio impoverito.

Paxtibi
Inviato: 22/1/2009 13:28  Aggiornato: 22/1/2009 13:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Cinico sarà lei!
Cassandra, penso che dovresti cambiare le due definizioni in "credente" e "non credente".

Dato che di atto di fede si tratta.

peppe75
Inviato: 22/1/2009 13:30  Aggiornato: 22/1/2009 13:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/10/2006
Da: London
Inviati: 399
 Re: Cinico sarà lei!
Redazione scrive:
Comunque provo orrore all'idea che per i prossimi quattro anni dovremo veder comparire ogni 5 minuti dei post che dicono "hai visto che non cambia niente? E' già da due giorni alla presidenza e ancora non ha fatto buttare giù il muro di Israele."

Anche io! per questo il mio commento a cui hai risposto un po' stizzito.

Se c'è gente della "mia" squadra che sfotte da adesso, peggio per loro, rischiano di dover cambiare username per l'imbarazzo in seguito.

redna
Inviato: 22/1/2009 13:31  Aggiornato: 22/1/2009 13:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:
Che poi qui dentro il discorso mi pare più incentrato sul fatto che molti si sono uniti a quel tripudio di applausi, canzoni, attori hollywoodiani che annuiscono con la bottiglia di champagne alla mano ed il sorriso di circostanza e si sono beccati le critiche di chi non comprende tutto questo giubilo, memore anche del fatto che l'ultima volta che i democratici sono andati al potere sull'Europa si sono riversate tonnellate di uranio impoverito.


memori anche della sudditanza dell'europa nei confronti degli USA.
Memori anche delle basi militari USA e delle armi militari USA.
Memori che non sanno come fare gli europei a cambiare questo stato di cose; memori che stanno rincoglionendo sempre di più.

====
Saul Alinsky: Il potere non è solo quello che possiedi realmente, ma quello che i nemici pensano tu abbia.

******

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
lamblia
Inviato: 22/1/2009 13:45  Aggiornato: 22/1/2009 13:47
So tutto
Iscritto: 12/3/2007
Da:
Inviati: 11
 Re: Cinico sarà lei!
La vita comporta una serie di compromessi.

Infatti:

Quando sono con la mia compagna evito accuratamente di togliermi le caccolette dagli interstizi tra le dita dei piedi, passatempo che, invece, coltivo con estrema soddisfazione in sua assenza.

Da ciò ne consegue:

Che mi è possibile associarmi con qualcuno che non è "completamente" in sintonia con i miei desideri, per esempio con chi desideri la risoluzione pacifica del problema palestinese, anche se non condivido la sua idea che tutti coloro che negano che i rosacroce siano i mandanti occulti di tutte le nefandezze mondiali siano una massa di deficienti o che le scie chimiche non siano altro che arabeschi prodotti dagli storni.

Da ciò ne consegue:

Che se cercheremo di mettere insieme quello che ci unisce e non quello che ci rende differenti (ed eviteremo di pensare di essere gli unici ad aver capito tutto) potremo fare massa comune (qualcuno dice lobby) e ottenere un qualche risultato.

Da ciò ne consegue:

Che esercitare un’intransigenza eccessiva sul possesso della verità e della purezza, ci porta solo ad un’esistenza da monadi isolate e diventare facile preda di chi si organizza per esercitare il potere.

Da ciò ne consegue:

Che è possibile che nascano anche associazioni "contronatura" al solo scopo di raggiungere un obiettivo condiviso.

Da ciò ne consegue:

Che anche se per entrare a far parte dell’agone politico bisogna comunque associarsi con alcune lobby, questo non prescinde che, una volta eletti, si possa fare (anche) qualche cosa giusta o “migliore”.

Da ciò ne consegue:

Che affermare l’universalità e la potenza assoluta del diavolo che governa le nostre vite equivale ad affermare la nostra impotenza, mentre ci dovremmo ricordare che loro sono pochi e noi siamo molti e che loro sono uomini come noi.

Quindi:

Esserci e mettersi insieme (anche a costo di compromessi, fino al limite della propria integrità fondamentale) è il primo passo per il miglioramento, astenersi e criticare in solitudine favorisce inequivocabilmente la persistenza dell’attuale.

Augh!

PS SUI CONTRIBUTI ELETTORALI DI OBAMA - Ho lavorato per più di venti anni in una azienda americana e a me risulta (Massimo pls. conferma) che spesso le più grandi contribuiscono sia alle campagne dei repubblicani che a quelle dei democratici (anche se poi parteggiano per uno dei due) per...pararsi il culo.

Tollani
Inviato: 22/1/2009 13:48  Aggiornato: 22/1/2009 13:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/1/2009
Da: NowhereLand
Inviati: 212
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:
memore anche del fatto che l'ultima volta che i democratici sono andati al potere sull'Europa si sono riversate tonnellate di uranio impoverito.


Questo è il punto... il repubblicano USA vive il mondo come una continua frontiera, cerca sempre di spingere i propri confini un po' piu' in là, cosi' che questo gli garantisca il proprio status quo, con nuovi introiti o nuovi controlli (questo negli ultimi 8 esasperato dal fatto che al potere c'erano i neocons, ancora piu' spietati e spregiudicati dei semplici repubblicani, tnato da usare Al-Qaeda come scusa per tornare a controllare il mercato dell'eroina, che i talebani stavano pian piano smantellando). Negli 8 anni di Clinton, abbiamo visto come i democratici, invece, tendano a rafforzare i propri confini (non geograficamente, visto che nessuno puo' pensare di attaccarli, se non con temperini e spray al pepe ) ma crecando di rafforzare il proprio "potere contrattuale" sull'esistente (es. semplice i dazi) cosi' da rendere forte il proprio sistema produttivo/operativo, a discapito dei partners tradizionali che dipendono per (alcune) materie prime da loro (ma non solo, basti pensare alla tecnologia... alle armi). Un'altro esempio è la diffusione mondiale che gli OGM (in stragrande maggioranza USA) hanno avuto, forzatamente, nel periodo di Clinton... Ora, se Obama sistemerà il castello di carte (false) che Bush & Co. ci hanno venduto negli ultimi anni, sarà bellissimo, ma questo lo pagheremo sempre e comunque noi, in un modo o nell'altro, proni per il semplice fatto che lui è meglio di quello che c'era prima. Quindi, l'unica differenza, secondo me, è che avremo la vaselina...

Marco

Il coraggio intellettuale della verità e la pratica politica sono due cose inconciliabili in Italia. Pier Paolo Pasolini
Tollani
Inviato: 22/1/2009 13:59  Aggiornato: 22/1/2009 13:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/1/2009
Da: NowhereLand
Inviati: 212
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:
PS SUI CONTRIBUTI ELETTORALI DI OBAMA - Ho lavorato per più di venti anni in una azienda americana e a me risulta (Massimo pls. conferma) che spesso le più grandi contribuiscono sia alle campagne dei repubblicani che a quelle dei democratici (anche se poi parteggiano per uno dei due) per...pararsi il culo.


Perfetto... parteggiano per entrambe, aiutando maggiormente chi prediligono vinca. In questo l'articolo di Barnard http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=53
è perfetto. Ma questo vuole dire che se lobbies di potere e grandi industrie (farmaceutiche, tabacco, armi, etc. etc.) hanno finanziato maggiormente Obama del suo rivale, vuol dire che si stanno preparando (che ingenuo, si sono già preparate) a spostare il tiro. Ma sempre loro sono al comando...

Marco

Il coraggio intellettuale della verità e la pratica politica sono due cose inconciliabili in Italia. Pier Paolo Pasolini
lalonde
Inviato: 22/1/2009 14:14  Aggiornato: 22/1/2009 14:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2005
Da:
Inviati: 294
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:
Perfetto... parteggiano per entrambe


Quindi non parteggiano affatto.
Appoggiano una struttura di potere per garantirne almeno la conservazione.

redna
Inviato: 22/1/2009 14:17  Aggiornato: 22/1/2009 14:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Cinico sarà lei!
Esserci e mettersi insieme (anche a costo di compromessi, fino al limite della propria integrità fondamentale) è il primo passo per il miglioramento, astenersi e criticare in solitudine favorisce inequivocabilmente la persistenza dell’attuale.
=====

i miglioramenti prima devono essere individuali. Poi la società, per forza di cose ne trarrà beneficio. Viceversa non cambia nulla.
Criticare in solitudine equivale ad essere in minoranza? una minoranza, in qualsiasi caso, ci sarà sempre.


Citazione:
PS SUI CONTRIBUTI ELETTORALI DI OBAMA - Ho lavorato per più di venti anni in una azienda americana e a me risulta (Massimo pls. conferma) che spesso le più grandi contribuiscono sia alle campagne dei repubblicani che a quelle dei democratici (anche se poi parteggiano per uno dei due) per...pararsi il culo.


prima danno i soldi a tutti e due. Poi li danno 'mirati' a uno solo.
Ho lavorato anch'io....

===

Citazione:
Quindi non parteggiano affatto. Appoggiano una struttura di potere per garantirne almeno la conservazione.

Parteggiano per quello che al potere garantisce loro i profitti e non gli si mettono contro. Meglio pagare qualcuno che rimetterci in altra maniera.


Citazione:
Quindi, l'unica differenza, secondo me, è che avremo la vaselina...


intanto a suon di cantanti, balli e champagne hanno già cominciato.
Non è ancora vaselina ma poco ci manca.

****
Stanley Kubrick: Le superpotenze si comportano da gangster, ed i paesi piccoli da prostitute.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Davide71
Inviato: 22/1/2009 15:19  Aggiornato: 22/1/2009 15:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:
“La politica è l’arte cortese di ottenere voti dai poveri e finanziamenti dai ricchi, promettendo di difendere gli uni dagli altri.” - Oscar Ameringer (1870-1943)


DESCARTES, sei troppo un grande.
Bisognerebbe obbligare i professori a mettere questa frase su tutte le aule di Università, le sedi dei partiti politici e quelle dei sindacati.

Che la democrazia sia un'illusione sono perfettamente d'accordo. Ma i latini dicevano: "populus vult decipi"

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
tibberio
Inviato: 22/1/2009 16:15  Aggiornato: 22/1/2009 16:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/12/2007
Da: Qui
Inviati: 450
 Re: Cinico sarà lei!
Quest'uomo e' una miniera! Da comedonchisciotte.org:

Cossiga: "Obama nero e idealista? Macché: caffelatte e cinico"

L’ex presidente della Repubblica Cossiga non ha gradito il discorso d’insediamento: il nuovo capo degli Usa nasconde la sua vera identità. Perciò piace tanto al Pd

Presidente emerito Francesco Cossiga, ha seguito l’incoronazione? Tutti avevamo i lucciconi agli occhi, tranne quel cuore di pietra del direttore del «Giornale», naturale. Dice d’averci provato...
«Sono diverso dal suo direttore».

Davvero? E perché mai?
«Lui scrive d’avercela messa tutta, a emozionarsi per Obama. Io non ci ho messo nulla».

Cuore di pietra sarda. Come fa?
«Già sapevo che Barack è un grande retore, di quel tipo di retorica capace in 18 minuti di dire di tutto, senza dire nulla».

Eppure certe suggestioni...
«Suggestioni, appunto. Dice di essere Lincoln, e Luther King...».

La retorica vive di licenza.
«Anche di decenza. Martin Luther King era afro-americano».

Obama pure.
«Macché! Lui imbroglia gli afro-americani... È figlio di una ricca americana che si è presa uno sfizio con un ricco nero, che l’ha abbandonata. Questa la storia».

Resta simbolo di riscatto, «tutto è possibile, ognuno ce la può fare».
«Si fa credere povero, ed è stato allevato nelle scuole up dell’Illinois, nei college di lusso. E la villa comprata a poco prezzo nella miglior zona di Chicago... In Italia...».

Di Pietro gli salterebbe al collo?
«Starebbe zitto, perché è un potente vero. Ha dietro l’establishment finanziario e industriale».

Ma il Pd è in festa.
«Perché lo credono negro e di sinistra, proveniente da un ceto disagiato. Guai se sapessero la verità. Non è neppure nero, se lo guarda bene: è color caffelatte».

Non dica «abbronzato», per carità.
«Caffelatte più latte che caffè».

Ma allora chi è il vero Obama?
«Un cinico vero: credo non creda in nulla. Ma il più grande cinico è colui che riesce a far credere nei valori nei quali lui stesso non crede. È un arabo-americano, che non dimenticherà mai la religione d’origine, l’islam. Un accanito nemico di Israele, che cercherà di accontentare soprattutto i suoi amici finanzieri e industriali, facendo pagare la crisi all’Europa. E che se non si metterà d’accordo con Hamas finirà con il deludere tutti. Gli dò un consiglio: ricordi che nella storia chi si è messo contro gli ebrei e Israele è finito male».

Detto proprio da lei, l’«amerikano» con il cappa.
«Adesso mi capisce! Lo sono stato per tutta la vita, e sono senza patria... Spero solo che l’Europa, abbandonata la Gran Bretagna al destino della sua colonia, diventi potenza militare e stringa alleanza d’acciaio con la Russia di Putin».

Lo scenario di Otto von Bismarck: guardare a Oriente.
«Di Bismarck e di Berlusconi, naturalmente. Mai frescaccia fu peggiore del “burro e cannoni”: ci vogliono prima i cannoni, per poter prendere agli altri il burro».

Guerrafondaio e cinico.
«E invece ho votato no alla guerra in Iraq e in Afghanistan, e se riprovano a mandare altre truppe farò da solo il filibustering».

Non le piaceva neppure Bush jr.
«Con lui non sono mai stato tenero. Una volta in Senato dissi che “è junior e si vede“, poi me lo fecero togliere dai resoconti... Altra cosa da suo papà, il più signore di tutti».

Dei presidenti che ha conosciuto, chi altro metterebbe tra i «buoni»?
«Reagan era un grande presidente e dimostrava meno di quello che era. Lo ospitai anche a Castelporziano. Clinton il più determinato».

Tra i presidenti «cattivi»?
«Jimmy Carter, cui rifiutai il boicottaggio alle Olimpiadi di Mosca nell’80. Non la prese bene».

E il presidente...
«La smetta di dare a tutti del presidente! Presidente è uno soltanto: Uòlter! Obama Hussein Veltroni».

Presidente di che?
«Non so, non lo sa neppure lui».

Ci risiamo... Ne ha notizie.
«Un amico del Pd, un vero ex comunista, l’ha visto salterellare da una tv all’altra. Ha coniato già lo slogan: non vinceremo le Europee, però abbiamo Casa Bianca».

Cattiverie. Lui lavora al Pd.
«Mi dicono che era sotto la lampada Uva, fabbricazione napoletana, quando s’è scottato. Quindi ha messo su la crema autoabbronzante e ha telefonato con il groppo in gola: “Barack vai avanti tu - gli ha detto - io non sono disponibile, per ora. Tutta colpa di Tonino e Rosetta”».

Roberto Scafuri
iFonte: www.ilgiornale.it
21.01.2009

La storia inizia e si ferma, va avanti e poi si perde e, in mezzo a ogni parola, quanti silenzi, quante parole sfuggono e svaniscono per non essere mai piu' ritrovate. (P. Auster)
redna
Inviato: 22/1/2009 16:23  Aggiornato: 22/1/2009 16:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:
Bisognerebbe obbligare i professori a mettere questa frase su tutte le aule di Università, le sedi dei partiti politici e quelle dei sindacati.


allora la gente (come dice Brunetta)....capisce!
E se capisce s'incazza!
quindi è MEGLIO non mettere nulla.


Citazione:
Che la democrazia sia un'illusione sono perfettamente d'accordo.

è un'illusione di cui tutti si illudono., consapevolmente.
L'illusionista intanto gode i frutti e i proventi di tale illusione.

fin che la barca va,
lasciala andare,
fin che la barca va,
tu non remare.


C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
peppe75
Inviato: 22/1/2009 17:10  Aggiornato: 22/1/2009 17:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/10/2006
Da: London
Inviati: 399
 Re: Cinico sarà lei!
Davide71 dice:

DESCARTES, sei troppo un grande.

quoto, fondiamo una lobby!

figura
Inviato: 22/1/2009 17:50  Aggiornato: 22/1/2009 17:50
So tutto
Iscritto: 6/2/2008
Da:
Inviati: 22
 Re: Cinico sarà lei!
Al di là del torto e della ragione,
voglio andare nel personale.

Avete rotto le palle "nichilisti-cinici".

Le cose cambiano sia in peggio che in meglio.
Basta solo volerlo.
Il problema è che voi siete degli scansafatiche segaioli depressi.
Lo dimostra il fatto che se aveste fatto un solo lavoro vi sareste resi conto che il sistema non è solo quello che credete che sia, ma è una cosa complessa che può dare molti stimoli e rendere felici le persone.

Voi siete tristi e mettete tristezza.
Schifate la vita e le infinite sorprese che regala.
Siete gente che non ha la forza, gente debole.
Siete dei perdenti.

Per giusti o sbagliati che siano i "valori" rendono "l'uomo" tale.

saluti

Homero
Inviato: 22/1/2009 18:21  Aggiornato: 22/1/2009 18:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/4/2007
Da:
Inviati: 466
 Re: Cinico sarà lei!
cavolo massimo, ma non lo sai che alle persone non piace sentirsi dire la verità?
io ero un cinico nichilista, ma proprio ora, in questo periodo storico in cui tutto sembra andare a p*****e, mi sono "riscoperto" ottimista e sentimentale

il fatto è che passare da una condizione di " non mi fido - voglio approfondire- mi stanno prendendo per i fondellli" ,a " lo sapevo - il Sistema controlla ogni cosa - il mondo è rovinato" ci vuole davvero poco...
molto più difficile è, dopo un avvenimento storico come quello dell' 11 settembre 2001, riuscire ad avere ancora fiducia in chi ci governa e in quelli che ci governeranno
il problema è che a qualcuno dobbiamo pur dare la nostra fiducia, dobbiamo pur sperare in un cambiamento. Io sono convinto che Obama non significhi cambiamento, ma non per questo mi faccio le pippe pensando all' Apocalisse prossima ventura
pensate a cosa è successo in Spagna con Zapatero...ok, tra qualche anno verrà fuori che non son state tutte rose e fiori, ma a quando uno Zapatero in Italia? o in Inghilterra?
il cambiamento, a ragione Massimo, viene dall' atteggiamento critico, ma positivo che ognuno di noi assume quando colui, o coloro che abbiamo votato sale al potere, non dal lamentarsi come bambini perchè ci sono state rubate le caramelle sotto il naso
ricordate: colui che detiene il potere deve aver "paura" del popolo, non viceversa...
quindi ora, caro Obama, vediamo cosa saprai fare...altrimenti

Redazione
Inviato: 22/1/2009 18:32  Aggiornato: 22/1/2009 18:51
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
Dio che noia.

Scusate se non rispondo più a nessuno, ma non ne posso più di scrivere le stesse cose.

Orwell84
Inviato: 22/1/2009 19:05  Aggiornato: 22/1/2009 19:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Cinico sarà lei!
Le cose cambiano sia in peggio che in meglio.
Basta solo volerlo.
Il problema è che voi siete degli scansafatiche segaioli depressi.
Lo dimostra il fatto che se aveste fatto un solo lavoro vi sareste resi conto che il sistema non è solo quello che credete che sia, ma è una cosa complessa che può dare molti stimoli e rendere felici le persone.

Voi siete tristi e mettete tristezza.
Schifate la vita e le infinite sorprese che regala.
Siete gente che non ha la forza, gente debole.
Siete dei perdenti.


Ma chi sono poi questo "voi"?
Cos'è sta discussione, i due minuti d'odio orwelliani?

- - - - -

pensate a cosa è successo in Spagna con Zapatero...ok, tra qualche anno verrà fuori che non son state tutte rose e fiori, ma a quando uno Zapatero in Italia? o in Inghilterra?

Un disastro economico. Sono riusciti a superare in discesa persino l'Italia. Tra l'altro lo scrivi proprio un paio di giorni dopo che S&P ha tagliato di un notch il rating sovrano della Spagna.
Però manco per il cazzo che qualcuno si sia degnato di parlare della copertura mediatica e dell'appoggio incondizionato che ha ricevuto per le sue manovre economiche che hanno peggiorato la situazione.
L'avesse fatto Berlusconi c'erano già i pecoroni in strada a belare.

ricordate: colui che detiene il potere deve aver "paura" del popolo, non viceversa...

Bolzaneto docet.

quindi ora, caro Obama, vediamo cosa saprai fare...altrimenti

Altrimenti cosa?

Pausania
Inviato: 22/1/2009 19:39  Aggiornato: 22/1/2009 19:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:
Voi siete tristi e mettete tristezza.
Schifate la vita e le infinite sorprese che regala.
Siete gente che non ha la forza, gente debole.
Siete dei perdenti.

Sembra un corso per diventare venditori del Kirby.

Redazione
Inviato: 22/1/2009 19:42  Aggiornato: 22/1/2009 19:42
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
ciao KIKO, benvenuto.

Redazione
Inviato: 22/1/2009 19:44  Aggiornato: 22/1/2009 23:11
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
PROTAGORAS: Intendevo dire che le tue domande erano poste in modo scorretto rispetto al problema (per cui rispondere sarebbe stato inutile), non che fossero "scorrette" nel senso di colpi bassi..

Ad esempio, quando mi chiedi se uno che lavora alla pagina del teatro di repubblica deve licenziarsi, poni la questione in modo scorretto: non è la pagina per cui lavori a determinare la tua scelta, ma il principio mentire / non mentire.

kataclisma
Inviato: 22/1/2009 20:08  Aggiornato: 22/1/2009 20:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/12/2008
Da:
Inviati: 325
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:
YAREBON: "Coloro che pensano che il sistema non può cambiare dall'interno non sono affatto cinici e nichilisti"
Mazzucco: In questo caso posso passarti l'indirizzo della Garzanti, così provi a chiedergli se possono cambiare la definizione dei termini.


Permettimi di dissentire, con questa affermazione che sembra quasi un giochino verbale di quelli che descrivi in quel famoso articolo su come difendersi nelle discussioni
Affermare che il sistema non può cambiare dal' interno non significa necessariamente qualcosa che andrebbe in contrasto con la definizione del garzanti che hai portato ad esempio:
Citazione:
[CINICO: agg. e s. m. [f. -a; pl. m. -ci]

1 che, chi mostra disprezzo o insensibilità per OGNI valore e sentimento umano: comportamento, gesto cinico.

2 (filos.) seguace di una scuola di ispirazione socratica che propugnava la drastica riduzione dei bisogni, l'indifferenza verso i beni esteriori, il rifiuto di ogni convenzione sociale
§ cinicamente avv. in modo cinico, beffardo.


E questo semplicemente perchè non escude TUTTE le possibilità, ovvero affermare che il sistema non può essere cambiato dall' interno e magari che nessun politico in questo sistema possa cambiare le cose, non significa affermare che il sistema non possa essere cambiato in altro modo e quindi non è un atteggiamento che disprezza OGNI valore e sentimento umano, come recita la definizione.
Tuttalpiù potresti definire una affermazione di questo tipo un po' superficiale poichè generalizza senza tener conto di tante variabili e possibilità, ma certamente non coincide assolutamente con la definizione di cinico che tu stesso hai riportato.

E' preferibile essere ottimisti e avere torto, piuttosto che pessimisti e aver ragione.
Einstein
Linucs
Inviato: 22/1/2009 21:48  Aggiornato: 22/1/2009 21:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Cinico sarà lei!
Al di là del torto e della ragione, voglio andare nel personale.

そうですか。 それなら、あなたのお母さんが毎日犬をやる。 しかし、なぜ。僕は知らない。 糞野郎。 よく分かりますか。

Avete rotto le palle "nichilisti-cinici".

Le cose cambiano sia in peggio che in meglio. Basta solo volerlo. Il problema è che voi siete degli scansafatiche segaioli depressi. Lo dimostra il fatto che se aveste fatto un solo lavoro

...grasse risate in sala...

vi sareste resi conto che il sistema non è solo quello che credete che sia, ma è una cosa complessa

...che tuttavia il governo è in grado di gestire sapientemente...

che può dare molti stimoli e rendere felici le persone.

Infatti vediamo quanto sei felice: sprizzi gioia e serenità da ogni poro.

Voi siete tristi e mettete tristezza. Schifate la vita e le infinite sorprese che regala. Siete gente che non ha la forza, gente debole. Siete dei perdenti.

Perdente, semmai, sarà chi propone di istituzionalizzare il furto sistematico del lavoro altrui per riformare la società in virtù delle proprie povere seghe mentali.

Qui gli unici a schifare la vita sono quelli che hanno bisogno di votare in branco come bestie affinché la società cali sulle loro porche teste le demenziali regole e regolette senza le quali probabilmente sarebbero ancora a dondolarsi da qualche ramo. Il tuo pensiero, così sapientemente espresso, altro non è che la trasposizione di una pisciata sull'albero fatta per fare dispetto a non si sa bene chi, se non ai fantasmi che albergano lieti nella tua fantasia.

E prima di parlare del "lavoro", cortesemente, sciacquati la bocca con un revolver.

Madre Natura e Padre Darwin ringraziano.

figura
Inviato: 22/1/2009 22:31  Aggiornato: 22/1/2009 23:07
So tutto
Iscritto: 6/2/2008
Da:
Inviati: 22
 Re: Cinico sarà lei!
RIMOSSO

M.M.

Infettato
Inviato: 22/1/2009 22:57  Aggiornato: 22/1/2009 23:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Cinico sarà lei!
RIMOSSO

Al prossimo insulto sarai sospeso

M.M.

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
Redazione
Inviato: 22/1/2009 23:09  Aggiornato: 22/1/2009 23:15
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
KATAKLISMA: Scusami, ma non ho voglia di giocare al "piccolo filosofo".

Ho detto quello che volevo dire nel modo più chiaro possibile.

Chi è d'accordo è d'accordo, chi non lo è va benissimo lo stesso.

Nessuno sarà mai espulso per la sua posizione su QUALUNQUE argomento trattato. Questo però non lo rende immune da critiche, per lo stesso identico principio.

Almeno questo dovrebbe essere chiaro.

Redazione
Inviato: 22/1/2009 23:53  Aggiornato: 22/1/2009 23:55
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
Riporto anche qui la risposta a REDNA che ho messo altrove, perchè non ricordo più dove mi avesse posto al questione.

***

REDNA: E' verissimo che io ci ho fatto su due articoli, ma mica mi divertivo. Quando mi ritrovo costretto a fare una introduzione di trenta paragrafi (articolo "Il silenzio di Obama") solo per diradare il malinteso sul "cambia tutto - non cambia niente", non è che io saltelli proprio per la felicità.

E' chiaro che c'è un problema che va risolto, e quel problema non nasce certo da me. Nasce dal manicheismo imperante, acritico e controproducente, che cerco di combattere.

Renditi conto che io non posso nemmeno più fare un articolo dove scrivo che Obama è andato a fare la pipì, senza che saltino fuori i soliti corvi da cortile che iniziano a gracchiare "tanto non cambia niente, tanto non cambia niente".

Idem con Craxi. Lo nomini appena, e arriva subito la triplice bordata di "cinghialone, ladro e puttaniere".

Cazzo, qui siamo all'ora di catechismo ormai, non è più luogocomune. Facciamo che passarci in giro il libretto della dottrina, così ognuno recita il suo versetto preferito, e poi torniamo tutti a casa a guardare la TV.

Redazione
Inviato: 23/1/2009 0:07  Aggiornato: 23/1/2009 0:07
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
Guardate come è semplice, volendo, risolvere questo melodramma infinito (al posto di "utente" ciascuno metta il proprio nick):

UTENTE: Tu ritieni che sia possibile migliorare il sistema dal suo interno?

Se la risposta è si, non ricadi nella categoria in oggetto.

Se la risposta è no, spiegami cosa fai qui.

FINE

kataclisma
Inviato: 23/1/2009 0:13  Aggiornato: 23/1/2009 0:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/12/2008
Da:
Inviati: 325
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:
KATAKLISMA: Scusami, ma non ho voglia di giocare al "piccolo filosofo".

Ho detto quello che volevo dire nel modo più chiaro possibile.

Chi è d'accordo è d'accordo, chi non lo è va benissimo lo stesso.

Nessuno sarà mai espulso per la sua posizione su QUALUNQUE argomento trattato. Questo però non lo rende immune da critiche, per lo stesso identico principio.


Capisco che il mio post poteva sembrare solo un esercizio di retorica, ma non era così, era espresso un concetto e non solo polemica, a mio modesto parere meritava una risposta migliore.
Ma daltronde capisco anche che ci si può stufare di un certo modo di ragionare, ostruzionista fino a se stesso e pessimista o complottista, solo che a volte poi si corre il rischio di fare di tutta l'erba un fascio.

E' preferibile essere ottimisti e avere torto, piuttosto che pessimisti e aver ragione.
Einstein
Redazione
Inviato: 23/1/2009 0:24  Aggiornato: 23/1/2009 0:24
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
KATAKLISMA: non ho detto che tu abbia scritto una stupidaggine. Sono io che non ne posso più di arzigogolare all'infinito, su un concetto così semplice da poterlo condensare nelle tre righe che vedi poco più sopra.

kataclisma
Inviato: 23/1/2009 0:31  Aggiornato: 23/1/2009 0:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/12/2008
Da:
Inviati: 325
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:
KATAKLISMA: non ho detto che tu abbia scritto una stupidaggine. Sono io che non ne posso più di arzigogolare all'infinito, su un concetto così semplice da poterlo condensare nelle tre righe che vedi poco più sopra.

E infatti io non stavo arzigogolando su quello, ma non c'è problema, ognuno ha le sue idee. L'unico peccato che a volte per vari motivi non si riesca ad avere uno scambio costruttivo...

E' preferibile essere ottimisti e avere torto, piuttosto che pessimisti e aver ragione.
Einstein
Redazione
Inviato: 23/1/2009 0:43  Aggiornato: 23/1/2009 0:57
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
Ok, dammi un attimo...

Redazione
Inviato: 23/1/2009 0:50  Aggiornato: 23/1/2009 0:57
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
KATAKLISMA: Citazione:
affermare che il sistema non può essere cambiato dall' interno e magari che nessun politico in questo sistema possa cambiare le cose, non significa affermare che il sistema non possa essere cambiato in altro modo e quindi non è un atteggiamento che disprezza OGNI valore e sentimento umano, come recita la definizione.
I due valori non sono antitetici, nel senso che uno esclude l'altro, ma complementari, nel senso che si sovrappongono.

Non a caso accanto a cinico ho aggiunto "nichilista", perchè giustamente il primo termine non basta.

Citazione:
Tuttalpiù potresti definire una affermazione di questo tipo un po' superficiale poichè generalizza senza tener conto di tante variabili e possibilità, ma certamente non coincide assolutamente con la definizione di cinico che tu stesso hai riportato.
Come ho detto, la somma dei due vorrebbe escludere le valenze non in comune, e lasciare in vista soltanto quelle condivise.

Molti animali vivono in Siberia, e molti animali nel mondo hanno il pelo bianco. Ma in Siberia con il pelo bianco (cinico + nichilista) trovi solo l'orso polare.

Se però tu conosci un termine migliore per descrivere l'atteggiamento di cui parlo, non ho nessun problema ad adottarlo.

("Cinilista?" )

vincenzo
Inviato: 23/1/2009 1:10  Aggiornato: 23/1/2009 1:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/6/2004
Da: u-oy-topos middle Oceania
Inviati: 1304
 Re: Cinico sarà lei!



autore

Citazione:
Tu ritieni che sia possibile migliorare il sistema dal suo interno?

Se la risposta è si, non ricadi nella categoria in oggetto.

Se la risposta è no, spiegami cosa fai qui.


Ma perché, luogocomune rientra nel sistema?

1 - Non fanno caso, costoro, che quando in Internet compare qualcosa di veramente scottante, scompare nell’arco di pochi minuti? Se invece qualcosa ci rimane per sempre – e pure in bella vista - vuole dire che lì da nascondere c’è ben poco.
Redazione
Inviato: 23/1/2009 2:16  Aggiornato: 23/1/2009 2:41
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
VINCENZO: "Ma perché, luogocomune rientra nel sistema?"

Ovvio. Visto che "il sistema" è l'unico che c'è, non vedo dove altro possa stare.

Non è che ce n'è un altro, che qualcuno tiene nascosto in tasca, per farci la sorpresa a Natale. L'uomo ha creato "questo" sistema, e ha quindi il dovere di migliorarlo.

E' questo che a mio parere rende ridicoli i "nemici del sistema" tout court. Sarebbe come essere "nemici della vita", o "nemici dell'umanità", o "nemici del mondo".

Perchè, tu ne hai un altro dove andare ad abitare? - ti viene da chiedergli.

Come vedi, puoi giraci intorno finchè vuoi, ma torni sempre al punto di partenza: nichilismo distruttivo contro critica costruttiva.

E il paradosso è che mi si vorrebbe contestare il diritto di combattere il primo.

Dusty
Inviato: 23/1/2009 3:36  Aggiornato: 23/1/2009 3:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Cinico sarà lei!
@redazione:
Citazione:
DUSTY: E' verissimo che Internet è stato inventato per "trasmettere pacchetti", ma erano quelli dei MILITARI, i pacchetti, non quelli del movimento 9/11.

Se questo non è un tornare al culo, dimmelo tu cos'è.

Prima di dirmi che gli è "tornato al culo" mi dovresti dire quali sarebbero state secondo te, le intenzioni di chi ha "rilasciato" internet. Vuoi forse sostenere che è stato fatto per "controllare le masse"?
Nei fatti semplicemente la tecnologia era ormai sufficientemente matura per poter cominciare a parlare di tecnologie di comunicazione a commutazione di pacchetto ed il suo utilizzo era già iniziato (prima di Internet c'era Itapac, ad esempio), il fatto che sia stata utilizzata una tecnologia sviluppata in ambito militare ha forse accorciato i tempi di sviluppo ma non avrebbe cambiato probabilmente l'esito.
Infatti i militari in realtà hanno solo rilasciato una specifica, l'implementazione è stata poi lasciata al mercato, che l'ha migliorata e sviluppata come ogni altra tecnologia.

Citazione:
Noto infatti che quando ti fa comodo tu utilizzi lo "scopo ufficiale" dell'oggetto (comunicare), quando invece ti fa comodo utilizzi le "intenzioni politiche" dell'oggetto (fottere la gente).

A parte che dovresti spiegarmi, nel caso di internet, quali sarebbero lo "scopo ufficiale" e "lo scopo ufficioso", io non uso affatto le cose per come mi fanno comodo: sostengo semplicemente che internet e democrazia sono due strumenti pensati per risolvere certi problemi (la comunicazione ed il governare il popolo pensando che sia lui a farlo) , e che sono riusciti magnificamente nell'intento.

A sostegno di quello che dico ti posso portare una infinità di prove, e solo su LC ne puoi trovare in copiosa quantità.

Citazione:
Anche Freda non ha capito che è seduto su una Ferrari.

Che sia una Ferrari non ho dubbi: ho proprio cominciato il discorso dicendo che la democrazia funziona benissimo.

Il problema è: che te ne fai di una Ferrari se devi arare un campo?

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
Redazione
Inviato: 23/1/2009 7:15  Aggiornato: 23/1/2009 7:15
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
A me non risulta che sia mai avvenuto questo “rilascio di Internet”.

Al massimo i militari avranno rilasciato alcune tecnologie, quando Internet ancora non esisteva. Io ricordo ad esempio che nel ’90 usavo i primi modem a 1200 kbs, per trasmettere le sceneggiature dall’Italia agli USA, ma dovevo collegarmi direttamente da telefono a telefono, perchè Internet non esisteva ancora.

E’ quindi molto più probabile che Internet sia cresciuto da solo, sulla base dell’invenzione dei militari, senza che loro ce lo abbiano mai consegnato “chiavi in mano”, come suggerisci tu.

Ma tutta questa discussione è assolutamente inutile, perchè al massimo invalida un esempio che ho portato io, e non la mia tesi di fondo.

Che rimane questa: la democrazia è uno strumento che contiene il potenziale per arrivare a governare un paese in maniera relativamente utile (alla gente, intendo, e non ai governanti), indipendentemente dai motivi per cui “ci è stata rilasciata”.

E non capisco nemmeno il parallelo dell’aratro, a questo punto, perchè lo scopo “della Ferrari” è quello di far funzionare un paese nel miglior modo possibile, non di scavarsi una fossa lunga e stretta.

Dusty
Inviato: 23/1/2009 8:03  Aggiornato: 23/1/2009 8:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:
Che rimane questa: la democrazia è uno strumento che contiene il potenziale per arrivare a governare un paese in maniera relativamente utile (alla gente, intendo, e non ai governanti)

Questa è una asserzione molto forte con due importante punti all'interno:
* chi lo dice che la democrazia è utile per le persone come forma di governo? Centinaia di anni di storia in vari paesi del mondo paiono indicare esattamente l'opposto
* cosa intendi per "governare un paese" e perchè andrebbe fatto?

Perchè, sai com'è, visto che la democrazia implica che altri prendano decisioni in mia vece e poi me le impongano con la forza, come minimo me le devi motivare ben bene e non sono certo io che subisco le arbitrarie imposizioni altrui che ti devo spiegare perchè non mi serve.

Citazione:
perchè lo scopo “della Ferrari” è quello di far funzionare un paese nel miglior modo possibile

Anche qui risulterebbe interessante conoscere il significato di "far funzionare un paese nel miglior modo possibile"

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
LoneWolf58
Inviato: 23/1/2009 8:48  Aggiornato: 23/1/2009 8:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:
quando Internet ancora non esisteva

FidoNet

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Redazione
Inviato: 23/1/2009 9:41  Aggiornato: 23/1/2009 9:44
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
DUSTY: " chi lo dice che la democrazia è utile per le persone come forma di governo? "

Nessuno, che mi risulti. Io ho detto che contiene il potenziale per farlo, ma quella è un'altra cosa.

"Anche qui risulterebbe interessante conoscere il significato di "far funzionare un paese nel miglior modo possibile"

Risulterebbe interessante, ma io non sono in grado di spiegartelo. Pensa, non sono nemmeno in grado di spiegare il significato di "nichilista", che è un semplice attributo, figuriamoci una frase complicata come quella.

Al massimo, se vuoi, ti posso prestare la mia garzantina.

redna
Inviato: 23/1/2009 9:47  Aggiornato: 23/1/2009 10:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:
REDNA: E' verissimo che io ci ho fatto su due articoli, ma mica mi divertivo. Quando mi ritrovo costretto a fare una introduzione di trenta paragrafi (articolo "Il silenzio di Obama") solo per diradare il malinteso sul "cambia tutto - non cambia niente", non è che io saltelli proprio per la felicità.


la cosa si stga protraendo. Già con il metodi simoncini e le scarpette rosse del papa è stato così.
Senza dubbio non è divertente scrivere gli articoli ma a volte sembra proprio di perdere tempo nel rispondere perchè ci sono discussioni che sembrano fatte fra sordi

.Citazione:
Cazzo, qui siamo all'ora di catechismo ormai, non è più luogocomune. Facciamo che passarci in giro il libretto della dottrina, così ognuno recita il suo versetto preferito, e poi torniamo tutti a casa a guardare la TV.

Le cose sono in pò migliorate, anni fa sembrava proprio di essere nell'ora di catechismo a volte.
Ci vorrebbe l'impegno di molti per risolvere le cose.Mi pare che si faccia a gare nello stancare le persone invece che trovare il bandolo della matassa o per trovare dei punti in comune su cui discutere.

Seguo con attenzione la discussione con Dusty.

PS-rimane il fatto,sono stati aperti anche dei forum, che si sente come il web abbia molteplici scopi, dichiarati o meno. E ci si interroga....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Paolo69
Inviato: 23/1/2009 10:50  Aggiornato: 23/1/2009 10:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/7/2004
Da:
Inviati: 1173
 Re: Cinico sarà lei!
Mazzucco dice :
Citazione:

Chi controlla i media oggi controlla il mondo, e se non ci fosse Internet molto probabilmente non sapremmo nemmeno che l'11 settembre forse non è andato come ci dicono che sia andato.

Quella che si può scambiare per molteplicità di voci, sparse e frammentate su tutto il territorio nazionale, è soltanto la replica infinita di uno stesso schema ben preciso, che risponde ovunque alle stesse regole di mercato

siamo convinti che di fronte a versioni ufficiali come quella dell'undici settembre, che non reggono ad un esame appena dignitoso

riteniamo i veri nemici della democrazia proprio coloro che ci accusano di queste cose, poichè nel farlo evitano di guardare in faccia certe scomode realtà

quattro terroristi che si trasformano in acrobati dell'aria

il gas naturale di cui è ricco l'Afghanistan, e il petrolio, che abbonda, come è noto, in Iraq. Con di mezzo l'Iran, a fare da richiamo fin troppo invitante per non doverne accarezzare almeno in sogno una possibile conquista.

MA ALLORA ERA TUTTO PREVISTO SIN DALL'INIZIO?

la menzogna più grande del XXI secolo?

si può parlare di attentato contro gli Stati Uniti se questo attentato viene perpetrato da coloro che hanno giurato di difendere Patria, Bandiera e Costituzione?

Guerra è facilmente traducibile nel Vocabolario Americano come guadagni per gli Stati Uniti: la guerra è il più grande affare americano, un affare da 80 miliardi di dollari l’anno.

Nel caso della giornata numero 11 del mese di settembre abbiamo una storia fatta di tante piccole bugie che compongono una verità. Falsa.



se questo non è essere cinici e nichilisti ditemi voi cos'è!

Infettato
Inviato: 23/1/2009 11:53  Aggiornato: 23/1/2009 11:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Cinico sarà lei!
Senza dubbio non è divertente scrivere gli articoli ma a volte sembra proprio di perdere tempo nel rispondere perchè ci sono discussioni che sembrano fatte fra sordi

Ossia, se non si è d'accordo si diventa automaticamente sordi?

Le cose sono in pò migliorate, anni fa sembrava proprio di essere nell'ora di catechismo a volte.

O forse c'erano solamente più punti in comune.

Ci vorrebbe l'impegno di molti per risolvere le cose.

Risolvere che cosa?

Mi pare che si faccia a gare nello stancare le persone invece che trovare il bandolo della matassa o per trovare dei punti in comune su cui discutere.

Se i punti sono comuni la discussione non c'è "ora di catechismo", se invece la pensiamo in modo diverso su un argomento possiamo ragionarci, volendo, se poi dopo aver ragionato e discusso le posizioni rimangono identiche o cambiano, non vedo qual'è il problema.

Roberto

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
kataclisma
Inviato: 23/1/2009 18:22  Aggiornato: 23/1/2009 18:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/12/2008
Da:
Inviati: 325
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:
Mazzucco:Se però tu conosci un termine migliore per descrivere l'atteggiamento di cui parlo, non ho nessun problema ad adottarlo.

L'importante è intendersi sui termini, non mi premeva una discussione linguistica, volevo solo approfondire la questione, sottilineando che chi crede che il sistema non possa essere cambiato dall' interno, non necessariamente sta abbassando le armi con atteggiamento nichilista, nè sta facendo di tutti gli uomini un fascio con superficiale cinismo.
Si può pensare che il sistema sia marcio ma non per questo pensare che lo sia tutto il genere umano.
Quello che mi domando, (e in questo caso mi interesserebbe una risposta in particolare da Mazzucco ma comunque da chi come lui sostiene determinate teorie "complottiste" e allo stesso tempo invece ripone speranze in Obama), è: come è possibile immaginare che un sistema di potere nel quale sia stato possibile organizzare e coprire un false flag come quello dell' 11/9, non riesca ad impedire a chiunque anche all' uomo migliore del mondo, non tanto e non solo di entrare in tale sistema, ma quantomeno di operare in modo da mettere anche minimamente loro i bastoni tra le ruote, una volta che sia riuscito a raggiungere un ruolo che teoricamente glielo permetterebbe?

E' preferibile essere ottimisti e avere torto, piuttosto che pessimisti e aver ragione.
Einstein
Redazione
Inviato: 23/1/2009 21:31  Aggiornato: 23/1/2009 21:31
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Cinico sarà lei!
REDNA: "Seguo con attenzione la discussione con Dusty."

Quale "discussione"?

Io dico A, lui risponde B. Io gli faccio notare che B non è A, e lui mi risponde "sì, però vuoi mettere C"?

Quella non è una discussione, è un tentativo fallito di Dusty di portare a passeggio il mazzucco.

redna
Inviato: 24/1/2009 10:59  Aggiornato: 24/1/2009 10:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Cinico sarà lei!
Citazione:
Quale "discussione"?

va beh....qualche post con Dusty. Ma in effetti stava cominciando un discorso interessante...


Citazione:
Io dico A, lui risponde B. Io gli faccio notare che B non è A, e lui mi risponde "sì, però vuoi mettere C"?

non so perchè...ma mi ricorda tanto una battaglia navale...

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
florizel
Inviato: 27/1/2009 11:55  Aggiornato: 27/1/2009 12:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Cinico sarà lei!
Redazzucco
Citazione:
io dico di rifiutarsi di votare gente da cui non ti senti rappresentato, obbligando in qualche modo la classe politica a migliorare.


Massimo, stai quindi affermando che forse è il caso di NON VOTARE affatto, e di non votare MAI…
Condivido yarebon, che centra il nucleo del discorso con un’affermazione che dovrebbe aver convinto, ormai, anche te dell’inutilità del tentativo di voler a tutti i costi cambiare le cose “dall’interno”: ”ci sono millenni di storia umana a dimostrare che non esiste un potere buono o un governo buono e che i cambiamenti realmente positivi non vengono mai imposti dall'alto.”

Ci sono esempi che si possono citare circa “cambiamenti” (in meglio, naturalmente) che si siano verificati per “buona volontà” ed onestà di intenti di quella “brava gente” rinchiusa nei suoi palazzi?
Ci sono esempi concreti, a tua memoria, circa l’evoluzione in positivo di un progetto, di una politica, di una serie di iniziative degli stati e dei governi democraticamente eletti nel corso della storia, che NON siano andati in direzione di camuffare una repressione ed un controllo affinché TUTTO rimanesse esattamente com’è?

Garzanti o non Garzanti (forse è anche arrivato il momento di rivedere l’interpretazione di certi termini, con la stessa audacia usata per svelare il grande inganno globale…) nichilismo è continuare a girare a vuoto alimentando un meccanismo studiato per creare la percezione del cambiamento affinché non cambi proprio nulla.
Purtroppo, la propaganda ha imposto anche il concetto secondo cui al di fuori dei confini del sistema non esistono altre strade per “cambiare”…

Tomasi da Lampedusa ( e non cito precisamente un "nichilista"...) nel suo “Il Gattopardo” ha orwellianamente anticipato i tempi di una riflessione ancora attuale: "affinchè tutto cambi, nulla deve cambiare".

Citazione:
La democrazia funziona, dobbiamo solo imparare ad usarla.

O è la “democrazia” che ha molto bene imparato ad usare noi?

“Sappiamo che riformare, come ha scritto con tanta eloquenza l'autore del Gattopardo, altro non è se non cambiare quello che è necessario perché non cambi nulla.”

“In altri termini: il fatto che la democrazia possa essere definita con grande precisione non significa che funzioni nella realtà (...)A costo di raffreddare questi entusiasmi, dirò che le realtà brutali del mondo in cui viviamo rendono ridicolo questo quadro idilliaco, e che, in un modo o nell'altro, finiremo per ritrovarci con un corpo autoritario dissimulato sotto i più begli ornamenti della democrazia.

E così, il diritto di voto, espressione di una volontà politica, è nel contempo un atto di rinunzia a quella stessa volontà, in quanto l'elettore la delega ad un candidato. Almeno per una parte della popolazione, l'atto di votare è una forma di rinunzia temporanea ad un'azione politica personale, tenuta in sordina sino alle elezioni successive, momento in cui i meccanismi di delega torneranno al punto di partenza, per riattivare lo stesso processo. Questa rinuncia può costituire, per la minoranza eletta, il primo passo di un meccanismo che, nonostante le vane speranze degli elettori spesso autorizza a perseguire obiettivi che non hanno nulla di democratico e che possono costituire un'autentica offesa alla legge.”


“La democrazia è l’arma finale con cui il potere è riuscito non solo a scongiurare ogni rischio di rappresaglia, ma anche a frantumare le schiere dei potenziali nemici. Li ha resi litigiosi e infuriati con i propri compagni, li ha costretti a rinfacciarsi in eterno errori mai commessi e scelte mai compiute, ha trasfigurato il sopruso trasformandolo in senso di colpa collettivo e in inimicizia perenne tra le schiere dei ribelli. La democrazia è un capolavoro di strategia. L’arma con cui i tiranni possono impoverire e uccidere restando nell’ombra, accusando della malversazione coloro che la subiscono.”

Massimo, l’errore che si continua a fare è ritenere il “sistema” come riflesso ed espressione della “nostra” volontà. E’ esattamente qui il grande inganno di una “democrazia” pianificata negli stessi ambiti che prima di ora chiamavamo “dittature” o “regimi”. E’ la stessa “democrazia” che conduce dritti dritti a sfiancare ogni tentativo di vero ribaltamento facendo ritenere che dipenda tutto da noi, e che al di fuori di essa impera solo il nichilismo.

Tanto per citare un esempio di famosi "nichilisti":

- Vanzetti: io volevo solo parlare di giustizia, signor Fuller.
- Katzmann: Ma la giustizia non fa forse parte di un sistema di potere? In definitiva, in questa situazione, lei, come uomo di potere, concederebbe la grazia?
- Vanzetti: io ho solo sollecitato un atto di giustizia, ma voi mi avete spiegato una volta in più che il sistema si basa sulla forza e la violenza.


Purtroppo, grazie a subdole operazioni di condizionamento che rispondono alla necessità di tenerci sotto controllo, loro sono riusciti nel loro intento: definire cinici e nichilisti coloro che hanno abbandonato ogni inutile zavorra, è un altro modo di mandarli sulla sedia elettrica.

E spiace profondamente (ma non stupisce), che a farlo siano anche proprio coloro che a loro volta sono imbrigliati in un gioco di specchi che, forse, nemmeno vedono.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA