Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


opinione : Buone feste a tutti
Inviato da Redazione il 18/12/2008 7:04:59 (12948 letture)

di Marco Cedolin

In questi giorni di metà dicembre, con i cieli plumbei solcati da nuvoloni neri che si fronteggiano con furia belluina, i corsi d'acqua in piena che borbottano minacciosi e le montagne infiocchettate di neve come mai prima d'ora in questo periodo, lo "spirito natalizio" sembra permeare ogni cosa, fino a penetrare le nostre anime aride d'inguaribili pessimisti.

Il Presidente degli Stati Uniti G. W. Bush, recatosi in terra d'Iraq per un saluto di commiato da porgere alla colonia in occasione della scadenza del suo mandato, ha finalmente portato alla luce quelle armi di distruzione di massa che per tanti anni hanno albergato solamente nella sua fantasia ed in quella di pochi suoi fedelissimi. Si trattava di un paio di scarpe numero 42 che sibilando sinistramente sono sfrecciate poco sopra la sua testa, senza che nessun missile patriot riuscisse preventivamente ad intercettarle. Scarpe provenienti certo dall'arsenale segreto di Saddam, che un giornalista iracheno addestratosi a lungo nei campi di Al Quaeda nell’attesa del momento propizio, gli ha lanciato contro con destrezza, apostrofandolo contemporaneamente come "cane" fra lo stupore degli astanti, provocando un certo risentimento fra tutti i quattro zampe che hanno dimostrato di non gradire affatto il paragone.

In Italia il PD di Veltroni somiglia sempre più alla vecchia Democrazia Cristiana durante il periodo di tangentopoli. Il numero degli inquisiti continua a salire ogni giorno di più e gli scandali si susseguono uno dopo l'altro senza soluzione di continuità. Veltroni, ormai drammaticamente a corto di fantasia, inveisce contro la magistratura che avrebbe preso di mira il suo partito, pronunciando le stesse frasi che Berlusconi ripete ormai da quasi 15 anni. Tutti si affannano a discutere della "questione morale", ma non si comprende bene come il ladrocinio qualora praticato all'ombra di un partito cessi di essere "furto" per trasformarsi semplicemente in un'azione moralmente discutibile.

Le elezioni in Abruzzo hanno decretato il crollo del PD, che dopo gli scandali si è manifestato molto più vicino ai penitenziari che non agli elettori. Nonostante lo scontato successo del PDL i veri vincitori sono risultati l'astensione, che ha portato un abruzzese su due a disertare le urne e Antonio Di Pietro, ...


... al quale ormai basta fare opposizione poco e male per raccogliere a piene mani voti dal partito ombra di Veltroni che non riesce a fare neppure questo.

Silvio Berlusconi si è appropriato della filosofia Unieuro e simile ad un venditore di lavatrici e televisori esorta gli italiani ad essere ottimisti e spendere a più non posso nei regali di Natale. L'importante è sostenere i consumi, smentendo le cassandre e fugando i fantasmi della recessione. Ora che la social card di Tremonti ha risolto i problemi relativi alla spesa alimentare delle famiglie si può osare di più, va bene anche un alberello acquistato a credito o un TV al plasma preso a rate con il rimborso a partire da aprile 2009. Va bene anche l'abbonamento a SKY di "Pasquale" o un cucciolo robot che riesca a deliziare i bimbi senza sporcare in casa. Natale viene una volta l'anno ed ogni cittadino è chiamato a fare la sua parte di buon consumatore che contribuisce a far girare l'economia, senza dare troppa importanza al fatto che anche volendo applicarsi mancherebbero i danari, come fanno i soliti pessimisti.

Nel mondo non si vendono più auto, probabilmente perché nel corso dell'ultimo secolo se ne sono vendute troppe e molte persone hanno iniziato a prendere coscienza del fatto che il mantenimento del "parco auto" (con relative tasse, gabelle, multe e riparazioni) ha un peso insostenibile all'interno del bilancio famigliare.

Dagli Stati Uniti all'Europa tutti i magnati dell'auto che per un secolo hanno accumulato fortune miliardarie all’interno dei propri forzieri, lamentano il crollo delle vendite e domandano l'appoggio statale che li aiuti a socializzare le perdite che, a differenza degli utili, aspirano a condividere con il resto della collettività.

In Italia proprio Walter Veltroni risulta essere in prima fila fra coloro che esortano il governo ad aiutare economicamente la Fiat, sulla falsariga di quanto sta avvenendo con le industrie automobilistiche delle altre nazioni. Esortazioni del tutto superflue dal momento che gli aiuti di fatto sono già stati stanziati, in quanto la Fiat proprio in questi giorni ha deciso che i propri stabilimenti resteranno chiusi per un mese intero, scaricando in questo modo sulla collettività (attraverso la cassa integrazione) l'onere degli stipendi dei propri dipendenti.

In Irlanda è scoppiato il caso del maiale alla diossina che ha tenuto banco per molti giorni sulle pagine dei giornali, e sta prendendo corpo anche l’ipotesi che la UE pretenda di ripetere il referendum che ha bocciato il trattato di Lisbona, probabilmente ad oltranza fino al momento in cui vinceranno i SI, ma di questo i giornali hanno parlato molto meno.

In Italia Freccia Rossa ha inaugurato l’era del TAV “taroccato” riuscendo perfino a peggiorare (chiunque avrebbe giurato che sarebbe stato impossibile) la drammatica condizione dei pendolari e dimostrando che al peggio davvero non c’è fine.

Negli Stati Uniti la FED ha tagliato il tasso di sconto (ora è compreso fra 0 e 0,25%) probabilmente per l’ultima volta, dal momento che a partire dalla prossima manovra le banche dovranno provvedere a pagare chi prende soldi a prestito.

Sempre negli USA gli agenti immobiliari hanno iniziato a noleggiare dei pullman per portare i propri clienti a visitare le case espropriate ai proprietari schiacciati dai debiti, e davvero lo spirito del Natale fatica a manifestarsi all’interno di questi tour ai quali i proprietari rovinati sono costretti ad assistere loro malgrado.

Nonostante tutto, siamo ormai giunti alla settimana prenatalizia, deputata allo shopping per antonomasia, in quei giorni dell’anno durante i quali anche il più cinico degli animi non può fare a meno di aprirsi verso gli altri e trasudare bontà, comprensione, amore verso il prossimo.

Cammineremo fra le vie dei centri cittadini barbaglianti di luci, fra abeti che sfavillano intarsiati di lampadine, luminarie iridescenti che baluginano abbarbicate sopra le nostre teste, stelle comete, Babbi Natale e pacchetti regalo che occhieggiano in ogni dove, accattivanti, rassicuranti, a trasudare serenità e letizia, a dimostrarci che i mutamenti climatici e la crisi economica sono soltanto fantasie da disfattisti.

I nostri sguardi si specchieranno dentro all’allettevole cornice delle vetrine, per inebriarsi di luci e colori, le musichette natalizie ci delizieranno riportandoci a quando eravamo bambini ed aprivamo i regali sotto l’albero con il visetto giocondo che si arrubinava tutto per l’emozione. Intorno a noi trepiderà un alluciolio così sfolgorante, gioioso, perfetto da farci sentire in colpa, noi ed il nostro inguaribile pessimismo che ci impedisce di consumare come dovremmo.

Buone feste a tutti, naturalmente.

Marco Cedolin

http://ilcorrosivo.blogspot.com/
http://marcocedolin.blogspot.com/

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
plauto
Inviato: 18/12/2008 8:48  Aggiornato: 18/12/2008 8:48
So tutto
Iscritto: 2/7/2007
Da:
Inviati: 13
 Re: Buone feste a tutti
Vorrei dire una cosa riguarda alla "bufera giudiziaria" sul PD: io penso che ci sia poco da fidarsi della magistratura, che fa i suoi giochi per i suoi tornaconti.
Si noti la tempistica ad orologeria di queste indagini: quando il Pd ha proposto la commissione di dialogo sulla riforma della giustizia con Berlusconi, ecco subito che i magistrati si giocano la carta di mettere Veltroni al muro, con questi arresti che erano nell'aria da tempo, ma fatti scattare ora

A gennaio, inoltre, ed i tempi del processo si sono accelerati in maniera stranamente esponenziale, è attesa la sentenza (scontata) del caso Mills: ci sarà una condanna quasi certa per Berlusconi, ammesso che la Consulta non giudichi costituzionale il Lodo Alfano - cosa che non mi auguro, peraltro.

In 2 mesi, insomma, potremmo trovarci il presidente del consiglio ed il maggior partito d'opposizione "silurati".
Ecco, nessuno soffrirà del siluramento di PD e PDL, due facce della borghesia dominante.

Ma perchè questo sta avvenendo ? Penso che non accada per caso.
Secondo me i giudici sono gli "anticipatori" di un piano ben preciso dei poteri forti italiani: indurre i due poli a fondersi per un momento di "unità nazionale".
E per questo che Prodi è stato fatto fuori.

Quindi la magistratura dovrebbe dare la stura a questo Termidoro, aizzando le masse contro la "politica corrotta".
Seguirebbero tumulti, piazze agitate, probabili scontri, Di Pietro il caudillo che aizza le masse...
Poi arriverebbe, che so io, un Montezemolo, un Draghi, o un loro burattino politico, che imporrà i sacrifici che imporrà..

Notate che Bossi, che è uno zotico ignorante ma non scemo, ha già capito

cocis
Inviato: 18/12/2008 9:22  Aggiornato: 18/12/2008 9:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Buone feste a tutti
buone feste ...
e pagate i regali alla cassa con l'ottimismo

Io_sono
Inviato: 18/12/2008 9:23  Aggiornato: 18/12/2008 9:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/4/2008
Da: Nürnberg
Inviati: 373
 Re: Buone feste a tutti
No, semplicemente sono TUTTI una manica di corrotti.
Punto.

Sulle conseguenze Blondet descriveva questa situazione come la Weimar de noatri .
Che mi sembra calzi a pennello.

Se mettiamo insieme, crisi economica, crisi politica e crisi sociale, vedi te cosa diavolo può venir fuori. Non mi stupirei forse di vedere Di Pietro primo ministro...
E allora, salute!
Ai cani e all´eroe iracheno

Sandman
Inviato: 18/12/2008 10:14  Aggiornato: 18/12/2008 10:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 29/5/2006
Da:
Inviati: 666
 Re: Buone feste a tutti
x Io_sono:

Blondet ha anche affermato in quell'articolo che ci potrebbe essere una alleanza tra Bossi e Di Pietro,e penso che non ci sia bisogno di commentare una cosa del genere.

Io_sono
Inviato: 18/12/2008 10:22  Aggiornato: 18/12/2008 10:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/4/2008
Da: Nürnberg
Inviati: 373
 Re: Buone feste a tutti
Io l´ho letta come presa in giro. In generale, l´articolo mi sembrava più sarcastico che realmente convinto.
Di fatto sono i due rompi-schieramento delle rispettive parti.
Di Pietro al Nord non avrebbe mai tanto appeal e viceversa la Lega al sud. Non dimenticando che sono entrambi giustizialisti, e Di Pietro è un bel fascistello.

Però il fatto che chi ci guadagna attualmente sono loro mi sembra lampante.

cloud
Inviato: 18/12/2008 13:19  Aggiornato: 18/12/2008 13:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/10/2008
Da:
Inviati: 77
 Re: Buone feste a tutti
se andate alla cassa con il sorriso stampato c'è il 3 x 2

Linucs
Inviato: 18/12/2008 13:48  Aggiornato: 18/12/2008 13:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Buone feste a tutti
In questi giorni di metà dicembre, con i cieli plumbei solcati da nuvoloni neri che si fronteggiano con furia belluina, i corsi d'acqua in piena che borbottano minacciosi e le montagne infiocchettate di neve come mai prima d'ora in questo periodo,

...per via del global warming...

lo "spirito natalizio" sembra permeare ogni cosa, fino a penetrare le nostre anime aride d'inguaribili pessimisti.

Comincia...

Nel mondo non si vendono più auto, probabilmente perché nel corso dell'ultimo secolo se ne sono vendute troppe e molte persone hanno iniziato a prendere coscienza del fatto che il mantenimento del "parco auto" (con relative tasse, gabelle, multe e riparazioni) ha un peso insostenibile all'interno del bilancio famigliare.

Notare come il peso sia del tutto artificiale: tasse, gabelle, multe, e solo in ultimo "riparazioni". E assicurazioni, andrebbe aggiunto, che sono un cartello. Allora per aiutare l'automobilista in difficoltà sarà sufficiente eliminare tasse e gabelle in modo da liberare risorse per le riparazioni e l'assicurazione obbligatoria.

Notare poi la spiegazione fantasiosa ed altamente retorica: la famiglia Rossi non acquista l'auto non perché abbia finito i soldi, bensì perché attinge dall'esperienza secolare.

Dagli Stati Uniti all'Europa tutti i magnati dell'auto che per un secolo hanno accumulato fortune miliardarie all’interno dei propri forzieri,

E se le hanno accumulate, dove sono adesso? Se non ci sono, non le hanno accumulate. Quindi le hanno spese. Come e dove?

lamentano il crollo delle vendite e domandano l'appoggio statale che li aiuti a socializzare le perdite che, a differenza degli utili, aspirano a condividere con il resto della collettività.

Esattamente come qualsiasi altro fruitore di servizio pubblico. Solo che loro domandano ed aspirano, mentre i finanzieri cattivi hanno già avuto il loro denaro. Allora bisognerebbe decidere se socializzare le perdite o licenziare in massa: probabilmente la soluzione dovrebbe essere pigliare gli stessi soldi e creare nuovi posti di lavoro altamente ecologici (stessa spesa di denaro rubato e sottratto al contribuente in difficoltà di cui sopra, però in questo caso si dice "investimento", nel senso che poi ruberanno ugualmente ma per altri motivi solidali).

In Italia proprio Walter Veltroni risulta essere in prima fila fra coloro che esortano il governo ad aiutare economicamente la Fiat, sulla falsariga di quanto sta avvenendo con le industrie automobilistiche delle altre nazioni.

Secondo la dottrina per cui le imprese fallimentari non devono fallire bensì ricevere aiuti statali, così come sancito dall'ideologia neoliberista del capitalismo. Il fatto che lo dica anche Veltroni non è fonte di stupore. Stupirebbe semmai il contrario.

Esortazioni del tutto superflue dal momento che gli aiuti di fatto sono già stati stanziati, in quanto la Fiat proprio in questi giorni ha deciso che i propri stabilimenti resteranno chiusi per un mese intero, scaricando in questo modo sulla collettività (attraverso la cassa integrazione) l'onere degli stipendi dei propri dipendenti.

Notare come ieri si parlava di "tutela del lavoratore" mentre oggi si parla di "scarico sulla collettività": se l'avesse detto Berlusconi avremmo udito il grido "Berlusconi attacca la cassa integrazione e duemila anni di conquiste sociali!"

Sempre negli USA gli agenti immobiliari hanno iniziato a noleggiare dei pullman per portare i propri clienti a visitare le case espropriate ai proprietari schiacciati dai debiti, e davvero lo spirito del Natale fatica a manifestarsi all’interno di questi tour ai quali i proprietari rovinati sono costretti ad assistere loro malgrado.

E dove hanno preso i soldi questi altri clienti? Sono forse esenti dalla crisi per qualche motivo?

Nonostante tutto, siamo ormai giunti alla settimana prenatalizia, deputata allo shopping per antonomasia, in quei giorni dell’anno durante i quali anche il più cinico degli animi non può fare a meno di aprirsi verso gli altri e trasudare bontà, comprensione, amore verso il prossimo.

Coraggio: al terzo zingaro che ti si attacca alla caviglia ti passa subito.

redna
Inviato: 18/12/2008 14:01  Aggiornato: 18/12/2008 14:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Buone feste a tutti
http://www.unita.it/index.php?section=news&idNotizia=74361

DISOCCUPAZIONE al 6,1% nel terzo trimestre 2008

Citazione:
Emerge un quadro di deterioramento del mercato del lavoro, spiega l'Istat, si riduce il ritmo di crescita dell'occupazione a cui si associa un ulteriore allargamento della disoccupazione.


Buone feste?!

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
peppe75
Inviato: 18/12/2008 14:10  Aggiornato: 18/12/2008 14:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/10/2006
Da: London
Inviati: 399
 Re: Buone feste a tutti
dall'articolo:
noi ed il nostro inguaribile pessimismo che ci impedisce di consumare come dovremmo.

c'e' anche da dire che l'80% delle cose in vetrina sono solo robaccia...

Hiei2
Inviato: 18/12/2008 14:58  Aggiornato: 18/12/2008 14:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2008
Da:
Inviati: 133
 Re: Buone feste a tutti
Citazione:
Coraggio: al terzo zingaro che ti si attacca alla caviglia ti passa subito.

Perchè tu non guardi il lato positivo delle cose: con l'aria che tira potresti trovare molti più italiani ad attaccartisi alla caviglia.

Il trionfo della libera concorrenza!

Linucs
Inviato: 18/12/2008 15:22  Aggiornato: 18/12/2008 15:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Buone feste a tutti
Perchè tu non guardi il lato positivo delle cose: con l'aria che tira potresti trovare molti più italiani ad attaccartisi alla caviglia.

"Ecco perché l'Evoluzione ci ha dato due caviglie! Intelligent Design!"

Hiei2
Inviato: 18/12/2008 15:51  Aggiornato: 18/12/2008 15:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2008
Da:
Inviati: 133
 Re: Buone feste a tutti
Occhio che vai a impantanarti in qualche discussione religiosa così, si potrebbe ribattere che Dio, avendo fatto l'uomo con due caviglie abbia deciso di creare di conseguenza oltre all'italiano anche lo zingaro, che quindi devi rispettare in quanto parte della creazione di cui tu piccolo mortale non sei in grado di cogliere tutti i significati.

Non ne esci più...

mangog
Inviato: 18/12/2008 15:52  Aggiornato: 18/12/2008 15:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Buone feste a tutti
Citazione:


Autore: Linucs Inviato: 18/12/2008 13:48:31


Sempre negli USA gli agenti immobiliari hanno iniziato a noleggiare dei pullman per portare i propri clienti a visitare le case espropriate ai proprietari schiacciati dai debiti, e davvero lo spirito del Natale fatica a manifestarsi all’interno di questi tour ai quali i proprietari rovinati sono costretti ad assistere loro malgrado.

E dove hanno preso i soldi questi altri clienti? Sono forse esenti dalla crisi per qualche motivo?


Io mi sono chiesto-: se il "povero" americano si e' fatto il mutuo (molte volte stratosferico..e non capisco perche'), i soldi sono passati semplicemente di mano.. dalla banca alle imprese che hanno fatto la casetta e a sua volte ritornati in banca.
Dunque per i bilanci dell' ipotetica banca.. il risultato finanziario e' indefferente.. o no? a meno che l'impresa i soldi proprio in banca non li abbia messi.. e cosi' il conto non torna. Qualcuno se li tiene sotto il materasso ?

Paxtibi
Inviato: 18/12/2008 16:49  Aggiornato: 18/12/2008 16:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Buone feste a tutti
se il "povero" americano si e' fatto il mutuo (molte volte stratosferico..e non capisco perche')

Perché?

All lenders – banks, independent mortgage companies, etc. – were told that they needed to pay close attention to "such laws and regulations as the Equal Credit Opportunity Act (Regulation B), the Fair Housing Act, the Home Mortgage Disclosure Act (Regulation C), and the Community Reinvestment Act." A "conscientious [bank] Board will recognize the potential liability associated with noncompliance . . ." Ah, the subtle power of suggestion.

The Fed instructed lenders to ignore traditional measures of creditworthiness when it came to "minority and low-income consumers." Traditional underwriting standards were said to contain "arbitrary or unreasonable measures of creditworthiness." "Special standards" that "are appropriate to the economic culture of urban, lower-income, and non-traditional consumers" were urged. For example, traditional underwriting standards take into consideration such things as age, location, and condition of a house, but these should be abandoned when it comes to sub-prime borrowers, said the Fed.

Traditional ratios of mortgage payments to monthly income can also be ignored, said the Fed. And besides, "the secondary market [i.e., Fannie Mae and Freddie Mac] is willing to consider ratios above the standard" ones for other borrowers. "Lack of credit history" should not be a factor either. "Successful participation in credit counseling" was said to be an adequate substitute.

Lenders were repeatedly urged to "work with special secondary mortgage market programs" such as those administered by Fannie and Freddie. Lenders were told to "be aware that Fannie Mae and Freddie Mac have issued statements to the effect that they understand urban areas require different appraisal methods." If a sub-prime borrower has a property appraisal problem, then the Fed or Fannie Mae could help to find "another experienced appraiser" who would presumably see to it that the property was "correctly" reappraised so that the sub-prime loan could be made. Yours truly was always under the impression that shopping around for "the right" appraiser who would give you the number you wanted (for a fee) was fraudulent and illegal. Silly me.

In sum, the Fed’s policy of housing market socialism (endorsed and supplemented by numerous federal laws and regulations), combined with the boom-and-bust cycle that it created, has been an unmitigated economic catastrophe for the entire world.

(How Crackpot Egalitarianism Caused the Sub-Prime Mortgage Crisis, by Thomas J. DiLorenzo)

marcocedol
Inviato: 18/12/2008 17:18  Aggiornato: 18/12/2008 17:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Buone feste a tutti
Va bene essere bastardi dentro, ma potrei chiedervi gentilmente (Linucs e altri) di smettere con i discorsi sulle caviglie, dal momento che è proprio grazie ad una caviglia (non so se addentata da uno zingaro o da un italiano) che mi trovo da 10 giorni costretto a letto con la sola compagnia di ghiaccio e bende?

Siate buoni...è Natale

hendrix
Inviato: 18/12/2008 19:43  Aggiornato: 18/12/2008 19:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1048
 Re: Buone feste a tutti


Va bene essere bastardi dentro,
va bene ...

hendrix
Inviato: 18/12/2008 20:10  Aggiornato: 18/12/2008 20:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1048
 Re: Buone feste a tutti

Curioso86
Inviato: 18/12/2008 21:16  Aggiornato: 18/12/2008 21:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da: La terra che non c'è...Sicilia
Inviati: 162
 Re: Buone feste a tutti
Peccato che abbia scansato quel bel 42 di scarpa certo che se glielavesse buttato qualche giocatre di NBA lo avrebbe sicuramento preso. Be almeno capisce che la gente lo vuole gonfiare di botte, a quel giornalista dovrebbero fargli un elogio speciale.

Il mio sogno è che i miei quattro bambini possano vivere un giorno in una nazione dove non saranno giudicati dal colore della loro pelle ma dal contenuto del loro carattere.
Se un uomo non ha ancora scoperto qualcosa per cui morire non ha ancora inizi...
Requiem
Inviato: 18/12/2008 21:16  Aggiornato: 18/12/2008 21:16
So tutto
Iscritto: 7/11/2008
Da: Sempre in viaggio
Inviati: 23
 Re: Buone feste a tutti
Almeno qui non ci stiamo scannando, sarà l'aria natalizia o forse quel leggero odore di fogna che da fastidio indipendentemente a tutti?


shevek
Inviato: 18/12/2008 23:12  Aggiornato: 18/12/2008 23:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: Buone feste a tutti
Salut y Libertad a todos...


Tornerei un attimo sull'oggetto volante ben identificato che Bush ha schivato. Da oramai ex-presidente, dopo aver ammesso che la guerra in Iraq è stata un tragico errore cui è stato condotto dal suo entourage che gli ha bellamente impasticcato il cervello di false informazioni, se ne uscito con la prima battuta intelligente della sua carriera di presidente: "mi è sembrato un numero 42". Devo dire, mi ha fatto ridere. Il potere fa decisamente male alle persone comuni (come era lui, scelto perché perfetto burattino) ed abbandonarlo, a quanto pare, fa bene.

Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
vincenzo
Inviato: 18/12/2008 23:56  Aggiornato: 18/12/2008 23:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/6/2004
Da: u-oy-topos middle Oceania
Inviati: 1304
 Re: Buone feste a tutti
Citazione:
Devo dire, mi ha fatto ridere. Il potere fa decisamente male alle persone comuni (come era lui, scelto perché perfetto burattino) ed abbandonarlo, a quanto pare, fa bene


Effettivamente, ultimamente è diventato un "simpatico umorista"

"Ho rinunciato ai principi dell'economia di mercato - ha detto in una intervista all'emittente americana Cnn - per salvare il sistema dell'economia di mercato".link

1 - Non fanno caso, costoro, che quando in Internet compare qualcosa di veramente scottante, scompare nell’arco di pochi minuti? Se invece qualcosa ci rimane per sempre – e pure in bella vista - vuole dire che lì da nascondere c’è ben poco.
vincenzo
Inviato: 19/12/2008 4:06  Aggiornato: 19/12/2008 4:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/6/2004
Da: u-oy-topos middle Oceania
Inviati: 1304
 Re: Buone feste a tutti
Altro che ironia:

Con una risata Berlusconi dice anche che con la decisione della Fed di portare il tasso di interesse prossimo allo zero "in questo momento il capitale non conta niente, siamo al comunismo". "E' un paradosso - aggiunge - il capitale soffre l'inflazione e non ha nessuna possibità di rendimento". Per Berlusconi, quindi, "bisogna investire il capitale non depositandolo nelle banche ma nelle aziende".

link

1 - Non fanno caso, costoro, che quando in Internet compare qualcosa di veramente scottante, scompare nell’arco di pochi minuti? Se invece qualcosa ci rimane per sempre – e pure in bella vista - vuole dire che lì da nascondere c’è ben poco.
totonno
Inviato: 19/12/2008 11:32  Aggiornato: 19/12/2008 11:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/3/2007
Da:
Inviati: 93
 Re: Buone feste a tutti
Per cominciare un invito a "Plauto" che dice di non fidarsi della magistratura , ma perchè di Bassolino ti puoi fidare??? e poi finiamola con il sospetto ad ogni costo , le indagini sugli esponenti del PD saranno anche innescate a dovere ma è certo che tali esponenti puliti non lo sono!!!!
Le elezioni in Abbruzzo hanno finalmente decretato la sfiducia degli italiani verso i delinquenti che ci governano , quelli che fanno opposizione , quelli che chiaccherano e basta , i legaioli , le nuove Democrazie Cristiane ecc. ecc.
Speriamo che alle prossime politiche il 90% degli aventi diritto diserti le urne e allora , forse , le merdacce che siedono in parlamento capiranno che è l'ora di sparire.
Nel frattempo propongo un raduno , sotto il parlamento , di lanciatori di scarpe vecchie , possibilmente anti infortunistiche , da tirare a chiuque abbia l'aria del parlamentare naturalmente le facce note saranno le prime.
Auguri a tutti .

dr_julius
Inviato: 19/12/2008 22:41  Aggiornato: 19/12/2008 22:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Buone feste a tutti
Ehi quanti ragionamenti...
Ma non è più semplice dire che chi ruba, truffa e maninpasticcia NON DEVE nè essere candidato nè tantomeno eletto?!?
Chiedere onestà è UTOPIA?!?

Toglieteci le liste bloccate, bastardoni... Te lo dò io il trattato di Lisbona!!!

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA