Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Economia : Salta il piano "salvatutto", Wall Street in picchiata
Inviato da Redazione il 29/9/2008 21:50:00 (10243 letture)

La vicenda di questo mancato “bailout” (salvataggio) del sistema finanziario va necessariamente letta nel più ampio quadro delle elezioni presidenziali in corso, ed è mia forte convinzione che si sia trattato in realtà di una gigantesca trappola messa a punto e orchestrata nell’ombra da Barack Obama a discapito di John McCain.

Partito come proposta di legge dal tavolo di Bush, il progetto originario non conteneva sufficienti garanzie da parte di Wall Street nei confronti di Main Street (“la gente” in senso lato), e i democratici non hanno mancato di farlo notare. In altre parole, il progetto Bush voleva “regalare” 700 miliardi di dollari agli istituti finanziari in difficoltà, ma non prevedeva nè una supervisione bipartisan del governo, nè un eventuale beneficio per il cittadino, che si sarebbe comunque dovuto addossare la futura inflazione, ma non avrebbe avuto alcun vantaggio in caso di effettivo recupero economico.

I democratici avevano chiaramente il coltello dalla parte del manico, in quanto, da un lato, possono tranquillamente addossare le colpe del disastro al gioverno repubblicano, ...


... e dall’altro controllano la maggioranza al Senato e alla Camera (e quindi di fatto controllano tutte le commissioni parlamentari, compreso quella sull’economia. Questo è il motivo per cui Harry Reid, capo della maggioranza al Senato, e Nancy Pelosi, capo della maggioranza alla Camera, parlano ufficialmente di fronte alle telecamere).

Di contro, c’è da tenere presente che tutti i membri della Camera, e circa il 30% dei senatori, vanno incontro alla rielezione il prossimo novembre (i deputati vengono rieletti ogni 2 anni, i senatori ogni 6): tutti costoro sono quindi, prima di tutto, preoccupati di non diventare attaccabili dai loro rispettivi sfidanti, a livello locale. I democratici quindi hanno profondamente modificato l’accordo iniziale, introducendo la supervisione bipartisan, ed un eventuale recupero finanziario per il governo, nel caso di successo dell’operazione: questo ha fatto storcere la bocca a molti deputati repubblicani, che già sono contari per natura agli interventi governativi di questo tipo.

Naturale quindi che si siano rifiutati di firmare, trovando anche il supporto - curiosamente generoso e “bipartisan”, in questo caso – di alcuni democratici.

In questo modo la crisi economica potrà essere interamentre addossata al governo uscente, ed in più Obama potrà accusare McCain di non essere riuscito a mettere d’accordo i “suoi” repubblicani, mostrando quindi di non avere le qualità di leader necessarie per diventare presidente.

Con questo trappolone i democratici si sono costruiti una situazione in cui non potevano perdere: se la legge fosse passata, il merito era loro; se fosse stata silurata, la colpa è dei repubblicani. E farò molta fatica a convincermi che dietro tutto questo non ci sia una stretegia mirata ed intelligente da parte di Barack Obama e dei suoi attendenti.

Massimo Mazzucco

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Silver
Inviato: 29/9/2008 22:07  Aggiornato: 29/9/2008 22:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2005
Da: Torino
Inviati: 615
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Ho appena letto la notizia su ansa.it

Spero almeno che domani la benzina costi un p' meno, visto il - 10% di oggi.

Chissà chi farà la parte del leone adesso che tutto andrà giù giù giù...


Per l'Americano medio sarà una bella batosta.
Per noi lo sarà. Ma speriamo un po' meno...

redna
Inviato: 29/9/2008 22:10  Aggiornato: 29/9/2008 22:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=5063


il titolo di questo articolo è significativo: impiccali più in alto!


Citazione:
Sette anni dopo l’11 settembre, assistiamo ad un altro, più grande e ancor più godibile crollo, quello della piramide finanziaria americana. Ci sono voluti circa vent’anni per costruirla; ma il suo crollo ha richiesto solo poche settimane. Lasciamo da parte le chiacchiere ipocrite: è uno spettacolo meraviglioso, senza se e senza ma. I mercati azionari americani vivevano il loro boom durante i bombardamenti di Baghdad e Belgrado, prosperavano mentre derubavano Mosca e strizzavano sudore da Pechino. Quando le cose andavano bene, avevano un sacco di soldi per invadere l’Iraq, minacciare l’Iran e strangolare la Palestina. In parole povere, quando andava bene per loro, andava male per noi. Che ora assaggino un po’ della loro medicina!


Ma non credo che sia la volta buona che capiscono qualcosa.

Ma è indiscutibile: è una meraviglia, senza se e senza ma, questo momento.


Citazione:
Che i soldati americani vengano richiamati dalle guerre inutili e dalle remote basi sparse in tutto il mondo: il vero nemico si trova all’interno del loro paese.


Saranno in grado di capirlo, stavolta?

Citazione:
C’è un bene di assai maggior valore che potrete ottenere in cambio di quelli perduti: la vostra libertà e la vostra indipendenza. La distruzione del dollaro significa che la vostra economia sarà al sicuro. Il crollo della Piramide vi renderà liberi!



....poi ho guardato chi ha scritto l'articolo.
E te pareva!

edit
Roma, 17:58
CRISI MUTUI: DOMANI RIUNIONE COMITATO STABILITA'
Nuova riunione del comitato per la salvaguardia della stabilita' finanziaria domani mattina al ministero dell'Economia. L'incontro, il terzo dall'inizio del mese, servira' a fare il punto sulla crisi finanziaria internazionale e sulle sue ricadute sul sistema italiano.

La salvaguardia della stabilità finanziaria è data dai mutui.
Cioè da quelli che sono presi per il collo per pagare


ri-edit
Senza cadere nella paranoia di chi vede cospirazioni ad ogni angolo, si può affermare che l’innegabile gravità della crisi sia stata volutamente enfatizzata da Paulson e soci per spingere nella direzione dell’intervento pubblico che, per le ragioni esposte sopra, rischia di essere utilizzato in modo “disinvolto” per aiutare qualche banca “amica” e lasciar affondare le altre. Dice ancora Bush:“[…] Il mio istinto iniziale era di lasciar fare al mercato, almeno fino a quando i miei esperti mi hanno spiegato la gravità del problema. Così ho deciso di agire in modo chiaro…” Evidentemente, gli spin doctors della Casa Bianca hanno fatto un buon lavoro…


fonte: altrenotizie.org

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
loris
Inviato: 29/9/2008 22:20  Aggiornato: 29/9/2008 22:20
So tutto
Iscritto: 14/2/2008
Da:
Inviati: 22
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
LO SOSPETTAVO....

l'america ha un debito di un triglione di dollari, dicendo che avrebbe dato 700 miliardi di dollari per aiutare l'economia secondo mè è stata una bufala a prescindere....


troppi troppi soldi....può essere che lo abbiano fatto solo per fal calmare le acque per la riapertura delle borse

tibberio
Inviato: 29/9/2008 22:25  Aggiornato: 29/9/2008 22:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/12/2007
Da: Qui
Inviati: 450
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
morto un piano...se ne fa un altro.

ho consigliato a mio padre di non vendere la casetta in montagna con annesso piccolo appezzamento di terreno incolto....presto diventera´ un bellissimo orto....

La storia inizia e si ferma, va avanti e poi si perde e, in mezzo a ogni parola, quanti silenzi, quante parole sfuggono e svaniscono per non essere mai piu' ritrovate. (P. Auster)
Descartes
Inviato: 29/9/2008 22:44  Aggiornato: 30/9/2008 0:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/6/2006
Da: Christ = Sun God
Inviati: 1087
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
- La catastrofe avviene guardacaso il 29 Settembre 2008, ovvero nella festa ebraica chiamata Rosh haShana. La letteratura rabbinica e la liturgia descrivono Rosh haShana come "Il Giorno del giudizio"

- Uno dei politici del congresso, Barney Frank, parla alla Fox in diretta dopo la Pelosi e dice chiaramente: "per chi sa di numerologia, faccio notare che il numero di persone che mancavano al quorum e che si sono opposte è 13"


Orwell84
Inviato: 29/9/2008 23:07  Aggiornato: 29/9/2008 23:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Beh direi che ai taxpayers statunitensi forse va meglio rispetto a quelli *russi, anche loro schiavi della deregulation e del libero mercato cattivo, rappresentato dal capitalista Putin che ordina alla banca centrale russa di prestare fondi all'intero sistema finanziario. Stranamente anche in Russia, dall'altra parte del globo, pare che la banca centrale causi gli stessi effetti collaterali che provoca negli USA. Forse dovremmo chiedere alla Palin, che a suo dire ha una posizione privilegiata sull'europa orientale.

La catastrofe avviene guardacaso il 29 Settembre 2008, ovvero nella festa ebraica chiamata Rosh haShana. La letteratura rabbinica e la liturgia descrivono Rosh haShana come "Il Giorno del giudizio"

É anche la data di nascita di Von Mises.
Non trascurerei quindi che possa essere stato il frutto delle oscure trame della lobby anarcocapitalista, che in un'economia di libero mercato agisce indisturbata a danno dei più deboli.

aeremita
Inviato: 29/9/2008 23:18  Aggiornato: 29/9/2008 23:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/12/2007
Da: Dolceacqua
Inviati: 211
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
tibberio: ho consigliato a mio padre di non vendere la casetta in montagna con annesso piccolo appezzamento di terreno incolto....presto diventera´ un bellissimo orto....

visto che la metti cosi', mi permetto di darti un consiglio su come investire veramente sicuro: compra miele all'ingrosso. Non deperisce mai. E' una merce di scambio perfetta. E poi fa bene a grandi e piccini.

Redazione
Inviato: 29/9/2008 23:19  Aggiornato: 29/9/2008 23:19
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Il 29 settembre è il giorno in cui Badoglio firmò l’armistizio con gli americani.

Vuole dire che la crisi significa la resa della nostra Banca Centrale?

Il 29 settembre l’Oman entrò nella Lega Araba.

Significa che le ragioni della crisi vanno cercate nel Golfo Persico?

Il 29 settembre è nato Nicola di Bari.

Significa che il mondo dell’economia è tutto una canzonetta?

Taniello
Inviato: 29/9/2008 23:25  Aggiornato: 29/9/2008 23:25
So tutto
Iscritto: 1/9/2008
Da:
Inviati: 25
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Hanno bocciato il piano per masochismo liberistico (il rischio è il succo degli investimenti, adesso paghiamone le conseguenze)? O prevedono già come speculare sul disastro imminente? La lobby che produce gli scatoloni per gli impiegati licenziati? Quale oscuro disegno dietro tutto questo?

aeremita
Inviato: 29/9/2008 23:31  Aggiornato: 29/9/2008 23:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/12/2007
Da: Dolceacqua
Inviati: 211
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Scusate la domanda: ma chi si e' opposto a questo piano, cosa vuole? vuole un altro piano, e' a favore del crollo dei mercati? E' stato solo un autogol e domani votano di nuovo e il piano passa...

Teba
Inviato: 29/9/2008 23:47  Aggiornato: 29/9/2008 23:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Citazione:

Il 29 settembre è il giorno in cui Badoglio firmò l’armistizio con gli americani.

Vuole dire che la crisi significa la resa della nostra Banca Centrale?

Il 29 settembre l’Oman entrò nella Lega Araba.

Significa che le ragioni della crisi vanno cercate nel Golfo Persico?

Il 29 settembre è nato Nicola di Bari.

Significa che il mondo dell’economia è tutto una canzonetta?


...vogliamo dimenticarci che oggi è il compleanno del nostro carissimo presidente Silvio Berlusconi?

che vorra dire quindi?

Orwell84
Inviato: 29/9/2008 23:47  Aggiornato: 29/9/2008 23:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Scusate la domanda: ma chi si e' opposto a questo piano, cosa vuole? vuole un altro piano, e' a favore del crollo dei mercati? E' stato solo un autogol e domani votano di nuovo e il piano passa...

Il Congresso.
Ovvero quella cosa di cui puntualmente ci si dimentica quando si tratta di parlare delle malefatte dell'amministrazione Bush.
In ogni caso quel piano era una follia, quindi non averlo approvato non è stato un autogol.

vernavideo
Inviato: 29/9/2008 23:56  Aggiornato: 29/9/2008 23:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Ciao aeremita,
Citazione:
Scusate la domanda: ma chi si e' opposto a questo piano, cosa vuole? vuole un altro piano, e' a favore del crollo dei mercati? E' stato solo un autogol e domani votano di nuovo e il piano passa...


Ma perche' c'e' qualcuno che veramente possa credere che regalare $700bn ai ladri che hanno causato questa crisi avrebbe veramente risolto questa crisi?
Il piano paulson, anche se mitigato dalle modifiche apportate, avrebbe solo posticipato la crisi, con in piu' un debito aumentato inutilmente di $700bn.

Ciao Massimo,

Citazione:
Il 29 settembre è il giorno in cui Badoglio firmò l’armistizio con gli americani

Vuole dire che la crisi significa la resa della nostra Banca Centrale?........


Sara', ma intanto il dow ha perso 777 punti dopo che hanno affossato un piano da $700bn.

Per fortuna che non sono supertizioso......

'notte,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
carloooooo
Inviato: 30/9/2008 0:04  Aggiornato: 30/9/2008 0:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/7/2006
Da: marca gioiosa et amorosa
Inviati: 1386
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
A prescindere dalle cospirazioni, leggevo l'articolo del Corriere a proposito:

Il segretario al Tesoro ribadisce quindi la necessità di agire e di farlo rapidamente. «Abbiamo bisogno di un piano che funzioni» e ne «abbiamo bisogno il più presto possibile» ha concluso Paulson.

Ma nessuna nuova votazione si potrà tenere alla Camera prima di giovedì. Mercoledì il Congresso osserva la festa ebraica di Roshashana e i lavori parlamentari erano in ogni caso sospesi.


Cioè, fatemi capire, il Congresso è in ferie perché c'è una festività ebraica? Io propongo la sospensione delle attività parlamentari in Italia il giorno di San Patrizio. Anzi, festa nazionale così andiamo tutti a ubriacarci assieme.


Santaruina
Inviato: 30/9/2008 0:26  Aggiornato: 30/9/2008 0:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
1 - 2 - 3 Panico!

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
Redazione
Inviato: 30/9/2008 0:36  Aggiornato: 30/9/2008 0:36
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
L'articolo è stato inserito a questo punto dei commenti.

Sottolineo che quella contenuta nell'articolo è una mia interpretazione personale, e che nessuno ufficialmente propone questa particolare lettura degli eventi in corso.

Paxtibi
Inviato: 30/9/2008 0:37  Aggiornato: 30/9/2008 0:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Da La via della schiavitù, di Friedrich von Hayek:


Lestaat
Inviato: 30/9/2008 0:59  Aggiornato: 30/9/2008 0:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Mediaticamente parlando Massimo hai ragione, un bel colpo dei democratici, non so quanto voluto e pianificato, ma un gran bel colpo.
Nella realtà è fallito un piano che non aveva nulla di "salvataggio", 700 miliardi.........e che ci fai?
La Fed, dal giorno del crollo Leheman ad oggi ha immesso liquidità per quasi 2000 miliardi di dollari senza riuscire a tenere in piedi NULLA.
Quei 700 son due spicci, solo propaganda.

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
BRASA
Inviato: 30/9/2008 7:57  Aggiornato: 30/9/2008 7:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2005
Da: 1600 Pennsylvania Avenue NW Washington, DC 20500
Inviati: 442
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
redna?!?!
Citazione:
Sette anni dopo l’11 settembre, assistiamo ad un altro, più grande e ancor più godibile crollo

..godibile?!?!

Citazione:
Ma è indiscutibile: è una meraviglia, senza se e senza ma, questo momento.

perchè pensi che saranno i banchieri a smenarci?!
siamo apposto!

Citazione:
Che i soldati americani vengano richiamati dalle guerre inutili e dalle remote basi sparse in tutto il mondo: il vero nemico si trova all’interno del loro paese.

Saranno in grado di capirlo, stavolta?

eh si ci vogliono proprio i battaglioni in giro per le strade...
ma non ti preoccupare, se continua così vedrai che ci arrivano (da quanto ormai lo stanno programmando?)

ispirazione e visione sono in se stesse il fine ed il risultato
Teba
Inviato: 30/9/2008 9:14  Aggiornato: 30/9/2008 9:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...

hendrix
Inviato: 30/9/2008 9:16  Aggiornato: 30/9/2008 9:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1048
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Molti di noi seguono da anni siti come disinformazione, come don chisciotte e effedieffe e previsioni di quello che sta accadendo le hanno lette abbondantemente da Benetazzo e Blondet.
Di quest'ultimo, datato 6 giugno 2008, lessi questo: Sta per scoppiare la bolla derivati
http://www.effedieffe.com/content/view/3464/179/
per chi è abbonato lo legga per intero.
Io vado a memoria e scrisse che, in tutto il mondo, la differenza tra economia reale e denaro generato dalla cosiddetta finanza creativa ha un rapporto come 1 a 10/12 volte. Si parla di cifre superiori ai 500 trilioni di dollari. Il pil americano è intorno ai 15 trilioni.
In una situazione del genere non era difficile capire che tutto il sistema era destinato al collasso, per cui non credo che "si sia trattato in realtà di una gigantesca trappola messa a punto e orchestrata nell’ombra da Barack Obama a discapito di John McCain".
Altro discorso è che, vista la mala parata della situazione economica, i 13 voltagabbana repubblicani si siano parati il culo per le prossime nominations come si fa in tutto il resto del mondo, credo.
Ad ogni modo penso che Marcello Pamio ci abbia visto giusto:
Crack bancari: crisi del Sistema o fallimento controllato?
http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=21196

hendrix
Inviato: 30/9/2008 9:34  Aggiornato: 30/9/2008 9:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1048
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Ieri, sfruguliando in rete, ho trovato questo:
http://www.signoraggio.it/index2.htm

Al cellulare pubblicato in questa pagina web: +393388158280 oggi sabato 27 settembre 2008 alle ore 13:35 mi sono arrivati 2 sms:

sms n.1: *s# informazione riservata : venerdì 3 ottobre ci sarà un "crollo" al dow jones superiore al 10% ...... sei pronto ad acchiappare lo scoop ? un servo pentito di igb

risposta mia: chiamami con skype: joh.condor

sms n.2: no sono già esposto ti posso dire che c'entra il sanpaolo imi che chiederà il salvataggio a bankitalia niente di più addio

considerazioni mie: eh! eh! eh! non aspettavo altro! ben venga il crollo delle banche, spazziamole via! Quindi amici, io svuoterò il conto lunedì mattina!! buona crisi monetaria a tutti!
Lunedì 29 settembre 2008 ore 08:40 ho svuotato il conto, ho lasciato il necessario per pagare le spese di fine mese, 20 euro.
Citt.Sovr. Giovanni Sandi

edo
Inviato: 30/9/2008 9:40  Aggiornato: 30/9/2008 9:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...

javaseth
Inviato: 30/9/2008 10:04  Aggiornato: 30/9/2008 10:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/3/2006
Da:
Inviati: 1182
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
@Redazione
Citazione:

Il 29 settembre è il giorno in cui Badoglio firmò l’armistizio con gli americani.

Vuole dire che la crisi significa la resa della nostra Banca Centrale?


Capo, credo che Descartes si riferisse al famoso detto di Wall Street buy on Rosh Hashanah and sell on Yom Kippur (ma ho anche trovato il contrario, sell on Rosh Hashanah and buy on Yom Kippur, quindi non saprei qual'è il detto corretto)

Avevo tempo fa letto qualcosa su internet di un tizio che sviluppava software per previsioni finanziarie che aveva dimostrato, dati statistici alla mano, quanto questo detto fosse esatto. Non riesco più a trovare il link, se lo trovo lo posto.

BTW, non ho un calendario lunare perpetuo per controllare, però il timing dei crolli di borsa sembra concentrarsi nel periodo relativo a queste due festività....

http://en.wikipedia.org/wiki/Stock_market_crash

Wall Street Crash of 1929....

[...]

These declines fed investor anxiety and events soon came to a head. October 24 (known as Black Thursday) was the first in a number of increasingly shocking market drops. This was followed swiftly by Black Monday on October 28 and Black Tuesday on October 29.

The Crash of 1987

[...]

The crash on October 19, 1987, a date that is also known as Black Monday, was the climactic culmination of a market decline that had begun five days before on October 14th. The DJIA fell 3.81 percent on October 14, followed by another 4.60 percent drop on Friday October 16th. But this was nothing compared to what lay ahead when markets opened on the subsequent Monday. On Black Monday, the Dow Jones Industrials Average plummeted 508 points, losing 22.6% of its value in one day. The S&P 500 dropped 20.4%, falling from 282.7 to 225.06.

Ciao
-javaseth

"..io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come serpenti e semplici come colombe"
redna
Inviato: 30/9/2008 10:06  Aggiornato: 30/9/2008 10:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=5066





Citazione:
Centinaia di manifestanti hanno protestato contro la proposta di un piano di salvataggio da $ 700 miliardi per l’industria finanziaria e le banche, eppure i notiziari nazionali americani non hanno detto nulla! Perché no? Sembra strano che nessuno dei grandi nomi della notizia come ABC, CNN, CBS, NBC ecc, che hanno tutti una presenza a New York City, non abbia voluto dare un’occhiata. Nonostante una tale protesta avvenisse nel loro cortile, i maggiori notiziari hanno scelto di non dire nulla al popolo americano. Sono inciampato per caso su questa notizia su Internet. È qualcosa di molto indicativo dello stato patetico della situazione giornalistica oggi negli Usa.

Comunque, nel caso non ne aveste sentito parlare, ho raccolto per voi una manciata di video, che vi metto qui sotto, delle proteste del 25 settembre a Wall Street.

Guardate cosa i media NON vi mostrano!

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
BRASA
Inviato: 30/9/2008 10:18  Aggiornato: 30/9/2008 10:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2005
Da: 1600 Pennsylvania Avenue NW Washington, DC 20500
Inviati: 442
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
chiedo un parere dato che io sono un asino in materia:
quando una banca fallisce, c'è la corsa agli sportelli per ritirare i soldi prima che essi non ci siano più, giusto?
ma quando una persona ha un debito con la banca?
voglio dire.. lui di soldi nel conto non ne ha, quindi cosa ci smena?!
scusate la stupidità della domanda..

ispirazione e visione sono in se stesse il fine ed il risultato
peppe75
Inviato: 30/9/2008 10:32  Aggiornato: 30/9/2008 10:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/10/2006
Da: London
Inviati: 399
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Dall'articolo
"si sia trattato in realtà di una gigantesca trappola messa a punto e orchestrata nell’ombra da Barack Obama a discapito di John McCain".

e' un po' di giorni che lo penso ma l'articolo lo conferma definitavamente, la redazione ha perso ogni senso della realta' ed e' entrata in crisi mistica.

ma quanto costa questa nuova droga "Obama" ne voglio comprare un po' anche io.

SpikeZ
Inviato: 30/9/2008 11:20  Aggiornato: 30/9/2008 11:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/9/2007
Da: Karalis
Inviati: 341
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Dovremmo aspettarci gommoni carichi di americani che sbarcano sulle nostre coste? uhuhuh

alsecret7
Inviato: 30/9/2008 11:42  Aggiornato: 30/9/2008 11:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
quello che preoccupa me non e il crollo di wal street ma quel sciagurato di busch provochi qualche attentato per conquistare i il favore dei cittadini l 11 settebre insegna io mi preoccupo di questo spero di no ma io sono pessimista il potere deve rimanere in mano loro

ilberneri
Inviato: 30/9/2008 12:19  Aggiornato: 30/9/2008 12:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/3/2006
Da: Coimbra
Inviati: 238
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
gommoni di ritorno verso Cuba

"l'utopia esiste, è radicata nello spirito degli uomini.Credo che sempre di più il capitalismo le sue logiche appaiano inutili.Il mio cervello,il mio sapere,i miei desideri non hanno più bisogno di un padrone:io, individuo lavoro nella mia autonomia
cocis
Inviato: 30/9/2008 12:51  Aggiornato: 30/9/2008 12:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...



nennox
Inviato: 30/9/2008 12:51  Aggiornato: 30/9/2008 12:51
So tutto
Iscritto: 1/6/2004
Da:
Inviati: 7
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Citazione:
Autore: hendrix Inviato: 30/9/2008 9:34:37
Ieri, sfruguliando in rete, ho trovato questo: http://www.signoraggio.it/index2.htm
Al cellulare pubblicato in questa pagina web: +393388158280 oggi sabato 27 settembre 2008 alle ore 13:35 mi sono arrivati 2 sms:
sms n.1: *s# informazione riservata : venerdì 3 ottobre ci sarà un "crollo" al dow jones superiore al 10% ...... sei pronto ad acchiappare lo scoop ? un servo pentito di igb
risposta mia: chiamami con skype: joh.condor
sms n.2: no sono già esposto ti posso dire che c'entra il sanpaolo imi che chiederà il salvataggio a bankitalia niente di più addio


In verità credo che a new york del crollo della sanpaolo imi (che credo non esista più in quanto fusa con intesa) importi poco, e i due sms non possono essere collegati.

redna
Inviato: 30/9/2008 12:57  Aggiornato: 30/9/2008 12:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Citazione:
redna?!?!
Citazione:
Sette anni dopo l’11 settembre, assistiamo ad un altro, più grande e ancor più godibile crollo

..godibile?!?!

Citazione:
Ma è indiscutibile: è una meraviglia, senza se e senza ma, questo momento.

perchè pensi che saranno i banchieri a smenarci?!
siamo apposto!




BRASA
penso che NON hai capito il senso di quello che ho scritto.
Prima di tutto riportavo UN ARTICOLO scritto e non l'avevo scritto io (casomai non te ne fossi accorto)
pertanto il termine GODIBILE NON è mio (giusto per puntualizzare).
Ora riportare un articolo significa anche SCRIVERLO?

Citazione:
Che i soldati americani vengano richiamati dalle guerre inutili e dalle remote basi sparse in tutto il mondo: il vero nemico si trova all’interno del loro paese.

Saranno in grado di capirlo, stavolta?

eh si ci vogliono proprio i battaglioni in giro per le strade...
ma non ti preoccupare, se continua così vedrai che ci arrivano (da quanto ormai lo stanno programmando?)


qui non riesco a capire se parli degli USA o dell'Italia?
L'articolo comunque parlava solo degli USA.

PS- che i soldati vengano richiamati dalla guerre sarebbe una bella cosa, e anche che si accorgessero che il nemico è al loro interno sarebbe, comunque, sempre una news veramente interessante.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
vincenzo
Inviato: 30/9/2008 13:20  Aggiornato: 30/9/2008 13:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/6/2004
Da: u-oy-topos middle Oceania
Inviati: 1304
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Citazione:
che credo non esista più in quanto fusa con intesa


Eh già, si chiama intesa sanpaolo e chi ha scritto il messaggio non lo sapeva. Ehm, girano tante di quelle vaccate che siamo sommersi di cacca da tutti i lati. Poveri noi.

1 - Non fanno caso, costoro, che quando in Internet compare qualcosa di veramente scottante, scompare nell’arco di pochi minuti? Se invece qualcosa ci rimane per sempre – e pure in bella vista - vuole dire che lì da nascondere c’è ben poco.
Vivi
Inviato: 30/9/2008 13:26  Aggiornato: 30/9/2008 13:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/10/2004
Da: nord Italia
Inviati: 198
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
elamadonna...
Citazione:
..., ed è mia forte convinzione che si sia trattato in realtà di una gigantesca trappola messa a punto e orchestrata nell’ombra da Barack Obama a discapito di John McCain.

... lo stupido è colui che oltre a far del male al prossimo, reca grande danno anche a se stesso.

Questa tipologia di situazioni paradossali, Wall Street vs Main Street, apparentemente senza via d’uscita, sono note come Double Bind (Doppio Vincolo) sono state descritte formalmente negli anni ’50 da GREGORY BATESON nell’ambito dello studio delle sindromi schizofreniche.

Santaruina
Inviato: 30/9/2008 14:04  Aggiornato: 30/9/2008 14:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Sono passati circa 8 anni da quando ebbi modo di leggere "Il Denaro, sterco del demonio" di Massimo Fini.
In quel libro, col suo stile e la sua visione del mondo, condivisibile o meno, Massimo Fini spiegava con lucidità l'assurdità di fondo dell'evolversi dell'economia mondiale, puntando il dito in particolar modo sulla sempre maggiore distanza tra l'economia reale e l'economia fittizia che in quegli anni iniziava ad espandersi.

Fini non era un veggente, e non occorreva esserlo per comprendere, semplicemente usando il buon senso, che tale sistema sarebbe giunto al collasso.
Era questione di tempo.

Negli anni a seguire diversi analisti indipendenti hanno descritto la gravità della situazione, ed il punto a cui si sarebbe arrivati.

Qualcuno ricordava Benettazzo, ad esempio, che due anni fa aveva scritto un libro che letto oggi pare una cronaca minuto per minuto di quello che sta accadendo.

E senza andare lontano, per dare pane la pane e vino al vino, mentre tutti gli economisti tessevano le lodi dell'espansione degli indici delle borse e suggerivano prodotti finanziari più oscuri di un testo di alchimia di Zosimo di Bisanzio, la scuola Austrica, in totale solitudine, descriveva alla perfezione la radice malata di fondo del sistema.

Ora sembra che i più insigni economisti stiano cadendo dalle nuvole, il panico si diffonde e si cercano le colpe in eventi contingenti, mentre l'origine di quel che accade risale a molti anni or sono.

Stupirsi ora è come meravigliarsi di un masso che ci piomba sul tetto dopo che è rotolato giù per la montagna per giorni.
E magari se qualcuno lo indicava col dito lo si tacciava di catastrofismo.

Chi aveva previsto che il masso avrebbe sfondato il tetto non era un veggente, ma solamente uno che osservava la montagna mentre tutti gli altri facevano baldoria in casa.

Blessed be

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
vernavideo
Inviato: 30/9/2008 14:39  Aggiornato: 30/9/2008 14:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Ciao Santa,
Figurati che ancora ci sono persone convinte che regalare 700 miliardi di dollari alle banche possa risolvere la situazione....

Ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
desbouvet
Inviato: 30/9/2008 15:39  Aggiornato: 30/9/2008 15:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Sono rimasto interdetto dalla replica ironica al contributo di DESCARTES, sulla data del 29 settembre. E' una data assai importante, significativa, nella mappa dei segni esoterici. Spigolare Badoglio e Nicola di Bari dalla pagina di wikipedia riferita al giorno, non è abbastanza per capire. Ogni tanto certe cose andrebbero prese sul serio, cribbio (sì, anche Berlusconi è nato il 29 settembre).

hendrix
Inviato: 30/9/2008 15:42  Aggiornato: 30/9/2008 15:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1048
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
30 settembre 2008
La fine del secolo americano

... il quartiere generale della Lehman Brothers era a Manhattan, dove occupava tre piani della torre nord nel World Trade Center. Quel fatidico 11 settembre 2001, tra le 2.974 vittime dell’attentato terroristico, ci fu anche un suo dipendente. Una sola persona, contro le 295 vittime della Cantor Fitzgerald e le 175 della Aon Corporation, altre società che avevano sede nello stesso edificio. Pare che quel giorno, per pura casualità, molti manager fossero assenti.
http://etleboro.blogspot.com/

Ma guarda un pò...

peonia
Inviato: 30/9/2008 15:53  Aggiornato: 30/9/2008 15:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
"ed è mia forte convinzione che si sia trattato in realtà di una gigantesca trappola messa a punto e orchestrata nell’ombra da Barack Obama a discapito di John McCain."


Se, come credo da sempre, deve vincere Obama, e con lui deve cambiare un SISTEMA FINANZIARIO INIQUO, deve crollare tutto...non ci sono altre possibilità....
dopo, dopo tutto, si potrà ricostruire un Nuovo Mondo Possibile...

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
alsecret7
Inviato: 30/9/2008 18:49  Aggiornato: 30/9/2008 18:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
io pero spero vivamente che il governo non approvi il piano di salvataggio di questa economia corrotta mondiale perche il popolo del mondo aun occsione per non farsi piu dominare da questa gentaglia che vuole solo dominarci con il nulla e fare guerre per dominare il pianeta e loro lo sanno quindi faranno di tutto per falo passare altrimenti per loro e finita e un occasione che il mondo non perdere per ricominciare da zero sembra utopia ma non lo e

Stella
Inviato: 30/9/2008 19:24  Aggiornato: 30/9/2008 19:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/6/2007
Da:
Inviati: 88
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Chi sta finanziando Obama

Goldman Sachs $691,930
University of California $611,207
Citigroup Inc $448,599
JPMorgan Chase & Co $442,919
Harvard University $435,769
Google Inc $420,174
UBS AG $404,750
National Amusements Inc $389,140
Microsoft Corp $377,235
Lehman Brothers $370,524
Sidley Austin LLP $350,302
Moveon.org $347,463
Skadden, Arps et al $340,264
Time Warner $338,527
Wilmerhale Llp $335,398
Morgan Stanley $318,070
Latham & Watkins $297,400
Jones Day $289,476
University of Chicago $278,885
Stanford University $276,038


Chi sta finanziando John McCain

1. Merrill Lynch $230,310
2. Citigroup Inc. $219,551
3. Blank Rome LLP $189,226
4. Greenberg Traurig LLP $157,487
5. AT&T Inc. $153,005
6. Goldman Sachs $139,520
7. Morgan Stanley $136,651
8. JPMorgan Chase & Co. $129,400
9. Credit Suisse Group $110,725
10. Lehman Brothers $96,050

rekit
Inviato: 30/9/2008 19:41  Aggiornato: 30/9/2008 19:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
quindi?

cosa dovremmo dedurre dall'elenco dei finanziatori?
oltre al fatto di capire che dalle cifre riportate possono finanziare si e no i banchetti alle conventions?

lo chiedo senza malizia...solo non colgo il nesso.

peppe75
Inviato: 30/9/2008 20:13  Aggiornato: 30/9/2008 20:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/10/2006
Da: London
Inviati: 399
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
@reikit
molto semplice reikit, i finanziatori sono gli stessi....
ora fai 2 piu 2 e spiegalo alla redazione

Stella
Inviato: 30/9/2008 20:16  Aggiornato: 30/9/2008 20:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/6/2007
Da:
Inviati: 88
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Che per esempio GS, e non solo, ha dato più soldi a Obama che a Mc Cain, poi guarda che non sono 600 $.

Goldman Sachs ha destinato ai democratici il 73% dei quasi 3,7 milioni di contributi; Citigroup il 61% di 3 milioni e Morgan Chase il 64% di 2,5.

slump
Inviato: 30/9/2008 20:57  Aggiornato: 30/9/2008 20:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/6/2006
Da:
Inviati: 199
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Altro che Obama! Lo sapete che il momento di crisi attuale è dovuto ad un minimo delle macchie solari? No? Leggete qui:

Link solare

Peccato che Mandeville prevedesse il top della crisi nel 2006/2007 e una ripresa nel 2008...

Si potrebbe consultare anche Toni Binarelli!

"In powerful rain, they laid down their heads to die"
(My Dying Bride)
Mande
Inviato: 30/9/2008 21:06  Aggiornato: 30/9/2008 21:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/1/2008
Da: Cologna veneta
Inviati: 1301
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Stella
Citazione:

Che per esempio GS, e non solo, ha dato più soldi a Obama che a Mc Cain,


Più che altro direi che i gruppi bancari finanziano entrambe le fazioni per avere la certezza di non perdere in ogni caso. E' successo in ogni guerra figuriamoci se non lo fanno in una normale elezione.

Nonostante ciò qualcuno ha perso la scommessa...

Chi sta finanziando Obama

Goldman Sachs $691,930
JPMorgan Chase & Co $442,919
Lehman Brothers $370,524
Morgan Stanley $318,070

Chi sta finanziando John McCain

6. Goldman Sachs $139,520
7. Morgan Stanley $136,651
8. JPMorgan Chase & Co. $129,400
10. Lehman Brothers $96,050

rekit
Inviato: 30/9/2008 21:11  Aggiornato: 30/9/2008 21:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
cit:
@reikit
molto semplice reikit, i finanziatori sono gli stessi....
ora fai 2 piu 2 e spiegalo alla redazione

...................
2+2= finanzio per ottenere qualche cosa in cambio, mica per ideologia...

finanziando entrambi....e di motivi potrei inventarmene 1000 (dei democratici mi piace questa proposta e dei repubblicani quest'altra....ad esempio) qualche cosa prima o poi torna indietro....non mi sembra questa gran stranezza...specialmente negli states.

cosa centri la redazione non lo capisco...

poi:
tot. $ per obama circa 7 milioni di $ piu o meno come un mese di spot su un qualunque network importante......se quelli sono i soli finanziamenti in gioco mi sembrano pochini....

comunque, ripeto, zero malizia o sarcasmo nella mia frase...solo continuo a non cogliere

personalmente credo negli USA stiano riproponendo la stessa manfrina messa in atto per l'Alitalia...un tira e molla che sembri non portare a nulla...fino all'ultimo momento...che ancora deve arrivare.

Mande
Inviato: 30/9/2008 21:24  Aggiornato: 30/9/2008 21:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/1/2008
Da: Cologna veneta
Inviati: 1301
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
BRASA
Citazione:

quando una banca fallisce, c'è la corsa agli sportelli per ritirare i soldi prima che essi non ci siano più, giusto?
ma quando una persona ha un debito con la banca?
voglio dire.. lui di soldi nel conto non ne ha, quindi cosa ci smena?!
scusate la stupidità della domanda..

Una domanda non è mai stupida.

Spero invece la mia risposta sia all'altezza della tua domanda

In primo luogo hai invertito i fattori. La corsa agli sportelli può causare il fallimento di una banca ma quando una banca è fallita correre agli sportelli non serve a nulla. Le porte sono già chiuse

E se una persona ha un debito con la banca?

Qui viene il bello.
In America c'è un precedente legale interessantissimo del quale però al momento non ritrovo il link. Te lo racconto un po' a braccio per quel che ricordo...
Una persona aveva contratto un mutuo per l'acquisto di una abitazione. Dopo un certo periodo però non riusciva più a pagare le rate e la banca cercò di espropriarlo della casa. L'Americano ricorse al giudice che vietò alla banca di prendergli l'abitazione. Che cosa era successo?

Le banche soprattutto negli USA avevano cominciato a prenderci gusto nel rivendere i mutui spezzettandoli e inserendoli in altre obbligazioni diciamo "miste" (praticamente i mutui sub-prime) ma nei vari passaggi era stata smarrita l'ipoteca fatta sull'immobile. Smarrita l'ipoteca che era praticamente la garanzia sulla quale la banca gli aveva fatto il prestito la banca diventava creditore semplice e non poteva più pignorare la casa.
Se ritrovo l'articolo te lo linko...

Comunque in generale morto il creditore ovvero fallita la persona giuridica "banca" si aprono due vie:

-Qualcuno diventa erede ovvero acquisisce la banca fallita come ha fatto JP Morgan con Bear Stearn. In questo caso il tuo debito rimane solo che verso un'altra banca.
-La banca viene lasciata fallire dunque i creditori della banca perdono tutto insieme coi debitori. Ai creditori spariscono i depositi mentre a te sparisce il debito

Ovvio dunque che o attraverso svendite oppure nazionalizzazioni cercheranno sempre di mantenere vivi sia i crediti che i debiti...

La moneta alla fine è debito.

[EDIT]
Eccoti il link promesso...
Il debito ipotecario subprime
Citazione:

Pochi giorni orsono la Deutsche Bank ha subito un rude colpo quando un giudice dell'Ohio (USA) ha emesso una sentenza in cui dichiara che la banca non ha il diritto legale di pignorare 14 case i cui proprietari non erano riusciti a rispettare le scadenze di rimborso del mutuo.

Spero buon pro ti faccia

Redazione
Inviato: 30/9/2008 22:02  Aggiornato: 30/9/2008 22:19
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
DESBOUVET: "Sono rimasto interdetto dalla replica ironica al contributo di DESCARTES, sulla data del 29 settembre. "

L'ironia è dovuta al fatto che lunedì non è successo nulla di particolare, non al fatto che io non creda alla valenza numerologica di certi eventi.

Io la prendo in considerazione per eventi importanti, come il 9/11, dove la scelta della data è chiaramente non casuale.

Ma l'unico fatto importante accaduto il 29 settembre è stato il rifiuto della firma da parte dei repubblicani, che era ampiamente previsto. Per quello ho pensato a Nicola di Bari.

***

BEPPE ("Crisi mistica...")

Io ho suggerito che Obama abbia orchestrato il fallimento dell'accordo, non che abbia inventato lui la crisi finanziaria.

Sul fatto invece che io "sia convinto che cambia qualcosa davvero" (fra repubblicani e democratici) permettimi di non risponderti, ma ho già scritto 3 articoli in proposito.

Redazione
Inviato: 30/9/2008 22:18  Aggiornato: 30/9/2008 22:18
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Il commento di Michael Moore


Let me cut to the chase. The biggest robbery in the history of this country is taking place as you read this. Though no guns are being used, 300 million hostages are being taken. Make no mistake about it: After stealing a half trillion dollars to line the pockets of their war-profiteering backers for the past five years, after lining the pockets of their fellow oilmen to the tune of over a hundred billion dollars in just the last two years, Bush and his cronies -- who must soon vacate the White House -- are looting the U.S. Treasury of every dollar they can grab. They are swiping as much of the silverware as they can on their way out the door.

No matter what they say, no matter how many scare words they use, they are up to their old tricks of creating fear and confusion in order to make and keep themselves and the upper one percent filthy rich. Just read the first four paragraphs of the lead story in last Monday's New York Times and you can see what the real deal is:


"Even as policy makers worked on details of a $700 billion bailout of the financial industry, Wall Street began looking for ways to profit from it.

"Financial firms were lobbying to have all manner of troubled investments covered, not just those related to mortgages.

"At the same time, investment firms were jockeying to oversee all the assets that Treasury plans to take off the books of financial institutions, a role that could earn them hundreds of millions of dollars a year in fees.

"Nobody wants to be left out of Treasury's proposal to buy up bad assets of financial institutions."

Unbelievable. Wall Street and its backers created this mess and now they are going to clean up like bandits. Even Rudy Giuliani is lobbying for his firm to be hired (and paid) to "consult" in the bailout.

The problem is, nobody truly knows what this "collapse" is all about. Even Treasury Secretary Paulson admitted he doesn't know the exact amount that is needed (he just picked the $700 billion number out of his head!). The head of the congressional budget office said he can't figure it out nor can he explain it to anyone.

And yet, they are screeching about how the end is near! Panic! Recession! The Great Depression! Y2K! Bird flu! Killer bees! We must pass the bailout bill today!! The sky is falling! The sky is falling!

Falling for whom? NOTHING in this "bailout" package will lower the price of the gas you have to put in your car to get to work. NOTHING in this bill will protect you from losing your home. NOTHING in this bill will give you health insurance.

Health insurance? Mike, why are you bringing this up? What's this got to do with the Wall Street collapse?

It has everything to do with it. This so-called "collapse" was triggered by the massive defaulting and foreclosures going on with people's home mortgages. Do you know why so many Americans are losing their homes? To hear the Republicans describe it, it's because too many working class idiots were given mortgages that they really couldn't afford. Here's the truth: The number one cause of people declaring bankruptcy is because of medical bills. Let me state this simply: If we had had universal health coverage, this mortgage "crisis" may never have happened.

This bailout's mission is to protect the obscene amount of wealth that has been accumulated in the last eight years. It's to protect the top shareholders who own and control corporate America. It's to make sure their yachts and mansions and "way of life" go uninterrupted while the rest of America suffers and struggles to pay the bills. Let the rich suffer for once. Let them pay for the bailout. We are spending 400 million dollars a day on the war in Iraq. Let them end the war immediately and save us all another half-trillion dollars!

I have to stop writing this and you have to stop reading it. They are staging a financial coup this morning in our country. They are hoping Congress will act fast before they stop to think, before we have a chance to stop them ourselves. So stop reading this and do something -- NOW! Here's what you can do immediately:

1. Call or e-mail Senator Obama. Tell him he does not need to be sitting there trying to help prop up Bush and Cheney and the mess they've made. Tell him we know he has the smarts to slow this thing down and figure out what's the best route to take. Tell him the rich have to pay for whatever help is offered. Use the leverage we have now to insist on a moratorium on home foreclosures, to insist on a move to universal health coverage, and tell him that we the people need to be in charge of the economic decisions that affect our lives, not the barons of Wall Street.

2. Take to the streets. Participate in one of the hundreds of quickly-called demonstrations that are taking place all over the country (especially those near Wall Street and DC).

3. Call your Representative in Congress and your Senators. (click here to find their phone numbers). Tell them what you told Senator Obama.

When you screw up in life, there is hell to pay. Each and every one of you reading this knows that basic lesson and has paid the consequences of your actions at some point. In this great democracy, we cannot let there be one set of rules for the vast majority of hard-working citizens, and another set of rules for the elite, who, when they screw up, are handed one more gift on a silver platter. No more! Not again!

LoBeso
Inviato: 30/9/2008 23:00  Aggiornato: 30/9/2008 23:00
So tutto
Iscritto: 28/8/2008
Da:
Inviati: 2
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
La strategia win-win prevede che entrambe le parti traggano un vantaggio (non "o vinci, o vinci").

part_time
Inviato: 30/9/2008 23:14  Aggiornato: 30/9/2008 23:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/9/2008
Da:
Inviati: 227
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Posso permettermi di metter giù delle mie conclusioni riguardo tutto ciò che ho letto, visto, compreso sia su questo sito che da altri mezzi d'informazione (libri, dvd, altri forum)?

Parto del presupposto di considerare come veritiera la "faccenda" del "Nuovo Ordine Mondiale" alias "Nuovo Secolo Americano":

Lunedi prossimo, 6 ottobre, il Congresso voterà la sua fiducia o meno al Piano di Salvataggio di Bush.
Quindi sono le due le prospettive: SI oppure No

Se vince il NO, si prospetta una CRISI economico-finanziaria profonda, devastante, catastrofica sia per gli USA che per il mondo intero: borse a picco, altri fallimenti a catena...panico, gente per le strade.... in forse anche le imminenti elezioni
Gli USA in ginocchio sui ceci, deboli, con l'affanno....mentre dall'altra parte dell'oceano l'Europa guarda con disprezzo e superiorità l'altra sponda.
Quale ghiotta occasione: gli americani , già con la schiena curvata dal peso dei debiti e della crisi, sono un facile bersaglio ora....e l'occasione è irripetibile...ci pensa l'Iran a dare il colpo di grazia! Attacchiamo il popolo che adora il Dio Dollaro! Attacchiamo le sue navi nel Golfo Persico e , perchè no, anche dentro il suo territorio!
Ma gli Americani sono patriottici e guai a schernirli! Adesso vi facciamo vedere noi! E via con una nuova, ennesima e sempre devastante guerra, che farà ben presto tabula rasa in Medio Oriente (nella Seconda Guerra Mondiale son "bastate"due atomiche, nella Terza...quante?) dimenticare la crisi e rendere ancora una volta il popolo americano superiore a tutti! Una nuova rinascita, un Nuovo Ordine Mondiale! E tutto questo grazie a Bush e ai repubblicani! Ora si che si può votare!

Se vince il SI, si stabilizza, almeno per il breve periodo, la situazione economico-finanziaria del Paese Usa, si da quel minimo di fiducia al popolo americano....si può tornare tranquillamente alla campagna per le elezioni del 4 novembre.....ma è indubbio che, a meno di qualche coniglio nel cappello, chi ne gioverà da tutto questo sarà Obama....il prossimo Presidente (Democratico e Nero!) Americano!
Ma allora...il Nuovo Ordine Mondiale, tutta quella fatica di Prescott Bush e famiglia...che è dal 1930 che si stanno facendo un mazzo tanto....una guerra mondiale, banche di qua, banche di la, e metti questo a capo di questa, compra qui e vendi la, 11/9 , Patriotic Act ecc ecc.... Se dovesse vincere il SI...ecco... qualcosa non mi tornerebbe, mi sembrerebbe da idioti non aver approfittato della situazione attuale....insomma...non starebbe in piedi nulla delle teorie del "NUOVO ORDINE MONDIALE".....

A voi ulteriori commenti.....

Mammona dormiva. E la Bestia risorta si diffuse sulla terra e i suoi seguaci divennero legione. E annunciarono i tempi e sacrificarono il raccolto nel fuoco, con l’astuzia delle volpi. Ed edificarono un nuovo mondo a propria immagine come promesso dall...
Redazione
Inviato: 30/9/2008 23:29  Aggiornato: 30/9/2008 23:29
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
LoBeso: "La strategia win-win prevede che entrambe le parti traggano un vantaggio (non "o vinci, o vinci"). "

Avevi ragione, ho controllato, e mi sono accorto che usavo il termine in modo sbagliato. (Ho corretto l'articolo).

Grazie.

LoBeso
Inviato: 1/10/2008 0:42  Aggiornato: 1/10/2008 0:42
So tutto
Iscritto: 28/8/2008
Da:
Inviati: 2
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
No problem.
Vi leggo spesso e non essendo molto "nelle" materie trattate se riesco a dare un contributo di qualunque tipo sono contento.

ElwoodBlue
Inviato: 1/10/2008 2:11  Aggiornato: 1/10/2008 2:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/4/2008
Da:
Inviati: 426
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Fra le tante CAZZATE che è capitato di leggere o di sentire in giro in questo periodo (oltre a quelle che scrivo qui io, chiaro) per me è stata particolarmente significativa quella che critica il piano salvabanche parlando di un "piano socialista".

A mio avviso invece è il sogno sfrenato del capitalismo.


Basta con tutte queste storie del compra, vendi, competi, vinci, perdi, scala, crolla, quota!
Basta prendere i soldi dei contribuenti e infilarli nel sistema per remunerare gli investitori.

Era talmente tanto semplice che mi stupisco che nessuno ci abbia pensato prima.

BRASA
Inviato: 1/10/2008 9:37  Aggiornato: 1/10/2008 9:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2005
Da: 1600 Pennsylvania Avenue NW Washington, DC 20500
Inviati: 442
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Citazione:
Comunque in generale morto il creditore ovvero fallita la persona giuridica "banca" si aprono due vie:
-Qualcuno diventa erede ovvero acquisisce la banca fallita come ha fatto JP Morgan con Bear Stearn. In questo caso il tuo debito rimane solo che verso un'altra banca.
-La banca viene lasciata fallire dunque i creditori della banca perdono tutto insieme coi debitori. Ai creditori spariscono i depositi mentre a te sparisce il debito

Grazie mande.
Risposta molto esaustiva e anche il link è interessante!
Certo, se la banca prendesse la seconda via che hai citato sarebbe come Natale per molta gente.. eh eh eh
Grazie ancora,
alla tua !

ispirazione e visione sono in se stesse il fine ed il risultato
Cassandra
Inviato: 1/10/2008 11:09  Aggiornato: 1/10/2008 11:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Redazzucco,
non ricordo dove e quando (qualche giorno fa) ho letto un articolo di qualche personaggio attendibile che descriveva questa crisi come progettata contro Obama. In pratica, sapendo che lui avrebbe vinto, si faceva in modo di creargli una patata bollente che gli scoppierà nelle mani, e che alla fine darà la colpa di tutto al presidente "nero".
Sembrava anch'essa un'analisi assai plausibile.
Tutto ciò per dire che la situazione è tale che, da qualsiasi punto di vista la guardi, chi vince e chi perde cambiano posto con facilità.

(Sono d'accordo con chi ha detto che finirà come Alitalia: no, no e no, e alla fine firmeranno)

PS Santaruina, che dè la Scuola Austrica?

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
Redazione
Inviato: 1/10/2008 11:30  Aggiornato: 1/10/2008 11:30
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
CASANDRA: "In pratica, sapendo che lui avrebbe vinto, si faceva in modo di creargli una patata bollente che gli scoppierà nelle mani, e che alla fine darà la colpa di tutto al presidente "nero".

Boh, sinceramente non vedo la logica. Se già "sanno che ha vinto", a che serve dargli la colpa?

tanto lui risponde che la crisi è nata sotto Bush, e non riesci nemmeno a dargli torto.

La crisi invece è SERVITA a Obama, semplicemente, per capovolgere in una sola settimana i sondaggi negativi. Prima stava sotto di 2-3 punti, ora è sopra di 5 o 6.

Della serie "cui prodest?", come al solito.

rumenta
Inviato: 1/10/2008 11:31  Aggiornato: 1/10/2008 11:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Cassandra:

che dè la Scuola Austrica?

non sono santa, ma questa è la scuola austriaca.

buona lettura



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
gudarian
Inviato: 1/10/2008 11:47  Aggiornato: 1/10/2008 11:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Essendo un piano che non avrebbe risolto il problema finanziario ma solo posticipato il grande botto spostandolo nel pieno del periodo presidenziale del nuovo presidente, la patata bollente sarebbe rimasta nelle mani, probabilmente di obama. Quindi i repubblicani hanno cercato di rendere la vita difficile al nuovo candidato democratico ma hanno dovuto fare i conti anche con i loro elettori, non propensi a pagare i debiti degli altri, da qui la relativa retromarcia.

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
AutminRic
Inviato: 1/10/2008 11:56  Aggiornato: 1/10/2008 11:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/11/2005
Da:
Inviati: 163
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Comunque in generale morto il creditore ovvero fallita la persona giuridica "banca" si aprono due vie:
-Qualcuno diventa erede ovvero acquisisce la banca fallita come ha fatto JP Morgan con Bear Stearn. In questo caso il tuo debito rimane solo che verso un'altra banca.
-La banca viene lasciata fallire dunque i creditori della banca perdono tutto insieme coi debitori. Ai creditori spariscono i depositi mentre a te sparisce il debito

-----
-----


Non credo proprio sia così.

Quando una società fallisce viene nominato un curatore fallimentare che tipicamente si occupa di monetizzare le attività (e quindi riscuotere i crediti).

Non credo possa essere diverso neanche per le banche, neanche in America.

lalonde
Inviato: 1/10/2008 12:28  Aggiornato: 1/10/2008 12:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2005
Da:
Inviati: 294
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Il piano è saltato a mio parere per mettere in una condizione di sicura vittoria chi scriverà le prossime regole.
Tutti e due i candidati non sembrano avere le idee molto chiare in campo economico, e, grazie al panico che si è creato, credo che appoggieranno qualsiasi cosa purchè gli si prometta un mandato relativamente tranquillo dal punto di vista economico.

Buffo come l'economia sia di primaria importanza e la maggior parte degli esponenti politici di rilievo ne sappia veramente poco.

Ubik
Inviato: 1/10/2008 12:39  Aggiornato: 1/10/2008 12:39
So tutto
Iscritto: 17/7/2008
Da: Profondo Nord
Inviati: 28
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Citazione:
sms n.2: no sono già esposto ti posso dire che c'entra il sanpaolo imi che chiederà il salvataggio a bankitalia niente di più addio


Notizia di qualche minuto fa: Fonte Il sole 24 ore

Fuori dalle contrattazione anche UniCredit (-8%) e Intesa SanPaolo (-6,6%) che non riescono entrambe a rientrare in contrattazione.



Data la mia ignoranza in materia vorrei chiedere a a qualcuno piu esperto:
è semplicemente l'eco della crisi progettata a tavolino che sta arrivando in Europa o cos'altro ?

Io che ho i miei risparmi depositati in Intesa come dovrei comportarmi ?
Inizio a caricare i fucili , o no ?

Paxtibi
Inviato: 1/10/2008 12:47  Aggiornato: 1/10/2008 12:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
tanto lui risponde che la crisi è nata sotto Bush, e non riesci nemmeno a dargli torto.

La crisi invece è SERVITA a Obama, semplicemente, per capovolgere in una sola settimana i sondaggi negativi. Prima stava sotto di 2-3 punti, ora è sopra di 5 o 6.

Della serie "cui prodest?", come al solito.


Questa ipotesi presuppone che la crisi fosse evitabile, ma non è così. Si poteva forse rimandarla ancora per un po', come sta cercando di fare Bush con i decreti salvabanche, rendendone però gli sviluppi ancor più disastrosi. E, naturalmente, la crisi non è "nata sotto Bush" – lui al limite ne ha accelerato l'arrivo con la sua mostruosa spesa militare – ma molto, molto prima.

Avevamo scritto dello schema di ponzi anni e anni fa. Era il maggio del 2002. Cosa faceva il signor Ponzi? Garantiva il 50% di rendimento agli investitori pagandolo con le quote dei nuovi partecipanti al sistema. Nel primo periodo va bene, riesci a pagare il 50% ai primi investitori, che ti fanno pubblicità e portano altri clienti.

Nel secondo periodo va ancora meglio, i clienti continuano ad aumentare, portano tanti soldi, e puoi pagare il 50% ai clienti già dentro con le quote dei nuovi entranti. Presto o tardi però la quantità di interessi da pagare diventa talmente elevata che non è più sostenibile dai nuovi partecipanti al sistema. Lo schema collassa su se stesso.

Idem con il sistema bancario a riserva frazionale. Solo che ci vuole più tempo. Trentasette anni dall'ultimo default degli stati uniti d'america avvenuto nel 1971 quando Nixon sospese la convertibilità in oro dei propri dollari. La grande piramide rovesciata, dopo quasi 4 decenni, è arrivata l'anno scorso al massimo peso sostenibile. E ha cominciato a cedere.

(La Grande Piramide Rovesciata)

rumenta
Inviato: 1/10/2008 12:55  Aggiornato: 1/10/2008 12:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Ubik:

Io che ho i miei risparmi depositati in Intesa come dovrei comportarmi ?
Inizio a caricare i fucili , o no ?


ritirali.
tanto, per quel che ti fruttano di "interessi" puoi tranquillamente tenerli sotto il materasso.....

e se fanno storie, chiama il 112 e denunciali per insolvenza..... vedrai che i soldi saltano fuori come per magia

i fucili caricali per il dopo, se mai ci si arrivasse, perché sarai uno dei pochi con del contante in tasca



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
gudarian
Inviato: 1/10/2008 14:00  Aggiornato: 1/10/2008 14:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Non dimenticate che il piano è stato elaborato dai repubblicani (la combriccola di bush, in primis il suo ministro del tesoro).

Non vedo come obama potesse metterci becco e quindi organizzare il trappolone che in realtà era teso verso di lui. Gli effetti del piano (disastrosi) per la popolazione si vedranno tra qualche mese, quando dovranno essere aumentate le tasse e arriverà l'onda inflattiva.

E' stato il congresso, a maggioranza democratica, più frange preoccupate di repubblicani per vie delle prossime elezioni, ha disinnescare il problema.

Il prossimo piano, per essere accettato dai democratici, che si sentono già al governo, dovrà contenere (o far finta di contenere) anche qualche concessione al popolino, permettendo ad obama di sbandierare il nuovo piano come una sua vittoria rispetto a quello originariamente proposto dai repubblicani.

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
Paxtibi
Inviato: 1/10/2008 14:10  Aggiornato: 1/10/2008 14:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
A mio avviso invece è il sogno sfrenato del capitalismo.

Basta con tutte queste storie del compra, vendi, competi, vinci, perdi, scala, crolla, quota!
Basta prendere i soldi dei contribuenti e infilarli nel sistema per remunerare gli investitori.


Ecco un altro grande esperto di economia:

"prendere i soldi dei contribuenti" = "capitalismo"

Perché si voglia per forza commentare cose di cui non si conosce nulla rimane per me un mistero insondabile.

ultimo
Inviato: 1/10/2008 14:30  Aggiornato: 1/10/2008 14:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/3/2008
Da:
Inviati: 76
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
BRASA

Citazione:
quando una banca fallisce, c'è la corsa agli sportelli per ritirare i soldi prima che essi non ci siano più, giusto? ma quando una persona ha un debito con la banca? voglio dire.. lui di soldi nel conto non ne ha, quindi cosa ci smena?! scusate la stupidità della domanda..



La corsa agli sportelli la dovresti fare ora se prorpio devi e comunque:

- CREDITI: fino a 103.000 euro di deposito in c/c sei coperto perchè esiste il Fondo Interbancario a garanzia. Se ne hai di più ti conviene ripartirli in vari c/c dell'importo massimo di 103.000 euro o per il breve periodo investirli in BOT altrimenti il buon vecchio materasso.

- DEBITI: se hai un mutuo con la banca o un altro tipo di debito funziona come per le altre s.p.a. : o vengono acquistate da un'altra Società (probabilmente da una Banca) nel qual caso il tuo debito passa alla nuova Società o falliscono nel vero senso della parola e portano i libri in tribunale. A questo punto la palla passa al curatore fallimentare che fa il suo bell'inventario e prima di chiudere la baracca regola le posizioni attivie e passive. Generalmente i crediti vengono ceduti per ricavare liquidità e pagare i debiti.

In entrambe i casi avrai sempre un creditore a cui dovrai ridare i soldi, non si scappa.

Scenario diverso sarebbe la crisi strutturale del settore cioè il fallimento dell'intero settore bancario (italiano) che avrebbe come conseguenza che nessuna banca potrebbe essere acquistata da altre banche perchè tutte fallite. A questo punto o interviene il Tesoro o altre banche estere come è già accaduto per le due Banche in Belgio.
Questo scenario, per ora, appare difficile a realizzarsi, ma che qualche Istituto di credito ci rimetta le penne non è da escludere: basti pensare che Unicredit vale oggi la metà (40 billion contro 80) di quanto valeva all'inizio dell'anno e sono due giorni che fatica ad aprire in borsa.

Spero di essere stato chiaro

BRASA
Inviato: 1/10/2008 14:36  Aggiornato: 1/10/2008 14:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2005
Da: 1600 Pennsylvania Avenue NW Washington, DC 20500
Inviati: 442
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
autminric e ultimo
grazie delle vostre risposte!

ispirazione e visione sono in se stesse il fine ed il risultato
ohmygod
Inviato: 1/10/2008 14:47  Aggiornato: 1/10/2008 14:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO A NAPOLI
"NON CONSENTIRO' ATTACCHI ALLE NOSTRE BANCHE"
"Non consentiro' attacchi speculativi sulle nostre banche e non accettero' che i cittadini italiani perdano neanche un euro dei loro depositi". Lo ha detto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

Attacchi speculativi sulle nostre banche!!

IN ITALIA DEPOSITI GARANTITI FINO A 103MILA EURO
I depositi dei correntisti delle banche iscritte al Fondo interbancario di garanzia sono coperti, in caso di fallimento, fino a 103mila euro per conto. Lo spiega all'Agi il presidente dell'Adusbef, Elio Lannutti. "Bisogna sfatare la favola secondo la quale il Fondo interbancario di garanzia garantirebbe il risparmio di tutti i correntisti - afferma Lannutti - se uno ha in banca 20mila euro e' garantito, se ne ha 200mila e' garantito, appunto, solo per 103mila euro". "Mi auguro che Unicredit si riprenda in borsa e non continui il tracollo che l'ha portata a perdere due terzi della propria capitalizzazione da giugno 2008 - prosegue Lannutti - ma nel malaugurato caso che fallisca una banca come Unicredit, che ha 10-12 milioni di correntisti, ci si chiede che capienza possa avere il Fondo interbancario di garanzia". I pronti contro termine, spiega ancora Lanutti, non sono garantiti, mentre i titoli di stato, preferibilmente a scadenza non troppo lunga, costituiscono ancora un investimento relativamente sicuro. Per i depositi titoli, che sono separati dai bilanci delle banche, valgono invece le normative fallimentari. A rischio anche i risparmi di chi ha investito in obbligazioni bancarie, soprattutto quelle rilasciate dalle grandi banche d'affari, ora nell'occhio del ciclone. Le responsabilita', per il presidente dell'Adusbef, sono delle agenzie di rating e degli istituti di credito che hanno diretto i risparmiatori verso investimenti poco sicuri.
"Le banche hanno allontanato i risparmiatori dai titoli di stato, che sono relativamente sicuri, spingendoli ad acquistare obbligazioni a rischio di banche d'affari come la Goldman Sachs - prosegue Lannutti - sto facendo un dossier con piu' di 200 mail di persone che sono state convinte ad investire su obbligazioni come quelle della Lehman Brothers, e i loro risparmi sono andati in fumo". "Faremo causa all'Abi e forse anche alla Banca d'Italia e alla Consob - annuncia poi Lannutti - sul sito 'Patti chiari' venivano considerati a rischio i Btp italiani ultradecennali, e alcuni risparmiatori sono stati spinti a dismetterli". In conclusione, afferma Lannutti, nella fase attuale la forma d'investimento da ritenere piu' sicura sono i titoli di stato". "Noi consigliamo i Btp a scadenza non troppo larga, fino al 2015, garantiscono rendimenti anche del 4,5%" conclude Lanutti.


http://www.agi.it/news/notizie/200810011304-cro-rt11043-art.html

Orwell84
Inviato: 1/10/2008 14:54  Aggiornato: 1/10/2008 14:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
"NON CONSENTIRO' ATTACCHI ALLE NOSTRE BANCHE"
"Non consentiro' attacchi speculativi sulle nostre banche e non accettero' che i cittadini italiani perdano neanche un euro dei loro depositi". Lo ha detto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.


Ci mancava il cazzaro della situazione.

Unicredit e il dramma della crisi. Cosa si nasconde dietro l'affondo del titolo?

Santaruina
Inviato: 1/10/2008 17:32  Aggiornato: 1/10/2008 17:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
"Mi auguro che Unicredit si riprenda in borsa e non continui il tracollo che l'ha portata a perdere due terzi della propria capitalizzazione da giugno 2008 - prosegue Lannutti - ma nel malaugurato caso che fallisca una banca come Unicredit, che ha 10-12 milioni di correntisti, ci si chiede che capienza possa avere il Fondo interbancario di garanzia"

Il punto è proprio questo.

Il fatto che si parli di questi fondi di garanzia indica solo che si sta cercando di contenere il panico della gente.

Se iniziano le corse agli sportelli la situazione precipita immediatamente, e tali rassicurazioni servono solo ad evitare scenari del genere.

Blessed be

p.s.: Cassandra: Scuola Austriaca. Era un refuso.

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
Ubik
Inviato: 1/10/2008 18:57  Aggiornato: 1/10/2008 18:57
So tutto
Iscritto: 17/7/2008
Da: Profondo Nord
Inviati: 28
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Un paio di dubbi:

se la crisi non era evitabile, come sostenuto dalla teoria del ciclo economico austriaco, quali saranno le conseguenze ?

Si coglierò al volo l'occasione per modificare gli assetti internazionali lasciando morire l'economia americana o molto piu probabilmente saremo inondati di dollai-carta igienica ?

e se la crisi fosse stata invece " organizzata ", qual'è lo scopo di tutto cio ? Si vuole riorganizzare il sistema economico mondiale o accentrare i poteri a poche banche di " fiducia " dei governanti ?

In linea di massimo brancolo nel buio e vorrei sapere se sia effettivamente tutelato nel caso la mia banca fallisse.

Grazie per le risposte

peppe75
Inviato: 1/10/2008 20:11  Aggiornato: 1/10/2008 20:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/10/2006
Da: London
Inviati: 399
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
io sto considerando di ritirare i soldi dal conto ma ho cmq l'impressione che mi ritroverei in mano un mucchio di carta straccia da smaltire. e parlo di sterline qui..

ho torto ?

Redazione
Inviato: 1/10/2008 21:26  Aggiornato: 1/10/2008 21:26
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
UBIK: "In linea di massimo brancolo nel buio"

Immagino sia solo un refuso ...

Descartes
Inviato: 1/10/2008 22:11  Aggiornato: 1/10/2008 22:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/6/2006
Da: Christ = Sun God
Inviati: 1087
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Citazione:

Autore: peppe75 Inviato: 1/10/2008 20:11:18

io sto considerando di ritirare i soldi dal conto ma ho cmq l'impressione che mi ritroverei in mano un mucchio di carta straccia da smaltire. e parlo di sterline qui..

ho torto ?


La crisi sarà deflattiva (è l'intera bolla planetaria dei derivati che si sta sgonfiando un fallimento per volta). La massa monetaria si ridurrà. Quindi il valore di ogni moneta aumenterà. Mentre il valore di qualsiasi altra cosa crollerà.

Ma questo non significa che a breve termine le banche centrali di alcuni paesi non decidano di pompare denaro nel sistema. Nel '29 non lo fecero e lasciarono deflazionare, ma ora la situazione è diversa.

Se tenteranno la carta dell'iperinflazione, per un periodo ci potrà essere quindi aumento della massa monetaria ed una svalutazione della moneta. Ma alla lunga la crisi è deflattiva.

In generale la regola è sempre lei:

Inflazione = compra oro
Deflazione = compra denaro liquido

DrHouse
Inviato: 1/10/2008 22:19  Aggiornato: 1/10/2008 22:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Citazione:
Quindi il valore di ogni moneta aumenterà. Mentre il valore di qualsiasi altra cosa crollerà.
Allora io che non possiedo nulla posso stare tranquillo?

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
_gaia_
Inviato: 1/10/2008 22:22  Aggiornato: 1/10/2008 22:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/2/2006
Da:
Inviati: 1460
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Citazione:
se la crisi fosse stata invece " organizzata ", qual'è lo scopo di tutto cio ? Si vuole riorganizzare il sistema economico mondiale o accentrare i poteri a poche banche di " fiducia " dei governanti ?

Mi pare un'ottima domanda. Da inesperta del settore, leggo i vari contributi, qui e altrove, e cerco di mettere insieme i pezzi del puzzle sparpagliati qui e là, ma non è semplice. Che sia stato pianificato perché avvenisse, con questi ritmi e queste modalità, mi sembra ormai più che un legittimo sospetto..
Mi torna in mente sempre più insistentemente una lettera del 'buon' Samuele ScudoRosso risalente a inizio giugno:
Samuel Rothschild e i privilegi dei banchieri
Lettera segnalatmi dall'ottimo Felice Capretta, che per chi non lo sapesse ha messo in piedi un blog di news niente male:
Informazione Scorretta ( )

Orwell84
Inviato: 1/10/2008 22:42  Aggiornato: 1/10/2008 22:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Premetto che non conosco bene i meccanismi di voto della Camera dei Rappresentanti, ma i principali artefici della bocciatura sono i Repubblicani (133 contrari, il 66%), visto che il 60% dei democratici ha votato a favore del Piano.

Linucs
Inviato: 2/10/2008 13:35  Aggiornato: 2/10/2008 13:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Perché si voglia per forza commentare cose di cui non si conosce nulla rimane per me un mistero insondabile.

"Cosa vuoi, che ci mettiamo a leggere la propaganda capitalista? Meglio contare gli aborigeni!"

GgCc
Inviato: 2/10/2008 14:51  Aggiornato: 2/10/2008 14:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/7/2005
Da:
Inviati: 170
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Massimo, siamo d'accordo che il piano d'intervento non risolve i problemi a monte... ma il bello, adesso, è che la " sana" Europa si trova nei guai. Oggi sul sito ComeDonchisciotte è apparso un articolo di Blondet in cui si afferma: lo Stato irlandese sta correndo in soccorso delle banche, ma la BCE non vuole ( il " libero mercato" ne verrebbe danneggiato); la UBS ( mamma mia) sta fallendo e la soluzione per salvarla è all'Alitalia ( quello che è utilizzabile si salva, il resto al popolo bue...); che le iniezioni di denaro fatte dalla Federal Reserve non servono a nulla, anzi peggiorano la situazione; le banche, con queste iniezioni di liquidità, corrono a speculare, non a salvare il salvabile. Visto il tutto con l'occhio da storico vien da dire: modello economico globale stile Cile di Pinochet con comportamenti schizofrenici ( realtà versus immaginazione) con attacchi stile " scimmia" ( quella dei drogati)... Se ho dimenticato qualcosa aggiungilo tu... Intanto secondo Benettazzo, il nostro broker veggente, ci sono anche tre grossi gruppi bancari italiani in una brutta condizione... Si mette male...

cocis
Inviato: 2/10/2008 22:43  Aggiornato: 2/10/2008 22:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
sono tutti contenti li..


Redazione
Inviato: 2/10/2008 23:47  Aggiornato: 2/10/2008 23:48
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
GgCg: Io lo dico da una vita che la ricchezza basata sui numeri non è una ricchezza, ma fino a ieri venivo trattato come un povero demente che non capisce una mazza.

Oggi i grandi soloni tacciono.

Mande
Inviato: 3/10/2008 0:03  Aggiornato: 3/10/2008 0:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/1/2008
Da: Cologna veneta
Inviati: 1301
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Zitto zitto senza che se ne accorga nessuno...

Il senato Usa approva il piano Paulson con maggioranza schiacciante

Citazione:

In una notte che restera' storica, il Senato ha approvato con una schiacciante maggioranza, 75 voti favorevoli e 24 contrari, il pacchetto di aiuti da 700 miliardi di dollari per stabilizzare il sistema finanziario americano. Un messaggio forte dunque, che aumenta le pressioni sui deputati ad approvare questo progetto quando arrivera' alla loro Camera, non piu' tardi di venerdi'.


Ma alla camera passerà?
Citazione:

Dopo le conseguenze in Borsa del voto negativo di lunedi' e dopo che 1.300 miliardi di dollari di risparmi sono andati in fumo, ieri sono giunte in Congresso migliaia di lettere a favore del piano di aiuti e non contro: "Abbiamo avuto messaggi chiari dalle nostre basi elettorali: i concessionari auto, i piccoli costruttori, i negozianti, tutti soffrono per la difficoltà di avere accesso al credito e chiedono azione" ha dichiarato Jon Kyl, Senatore dell'Arizona poco prima del voto di ieri notte. Anche l'AARP, l'associazione dei pensionati americani, che raccoglie 40 milioni di associati ha preso una posizione netta:" i risparmi dei pensionati stanno sparendo, si ha paura per il destino dei conti in banca. Chiediamo un'azione decisa per proteggere i nostri 40 milioni di membri" ha dichiarato il Presidente dell'AARP Bob Novelli. Che ha poi aggiunto: "almeno 110.000 membri hanno inviato email ai loro deputati e senatori chiedendo loro di fare qualcosa per questa crisi". Nuove pressioni dunque, che potrebbero fare la differenza.

Giusto ieri solo lettere di protesta...
Oggi solo a favore...
Come voteranno i deputati in attesa di rielezione?
La coerenza non ha mai ottenuto un posto in politica.

E i nostri paladini candidati presidente?
Avranno ovviamente due posizioni differenti.
Uno è di "destra" e l'altro di "sinistra".
Citazione:

Prima del voto, il dibattito era proseguito per molte ore. Fra gli altri, Barack Obama aveva pronunciato un discorso appassionato: "Questa non e' soltanto una crisi di Wall Street – diceva chiamando a raccolta i democratici – e' una crisi americana ed e' l'economia americana che ha bisogno di un piano di aiuti…non pretendo che avremo una soluzione facile o priva di costi…ma dobbiamo approvare questo piano nell'interesse della Nazione". John McCain invece non ha parlato. Poco prima, in campagna elettorale si era limitato a dire: "se il progetto di legge finanziario fallira' di nuovo in Congresso l'attuale crisi si trasformera' in un disastro" aveva detto implorando i suoi compagni di partito, soprattutto alla Camera, di votare per il Paese.

Tutti e due votano in aula a favore

Se neanche in economia hanno posizioni differenti?

Mande
Inviato: 3/10/2008 0:24  Aggiornato: 3/10/2008 0:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/1/2008
Da: Cologna veneta
Inviati: 1301
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Ultimo
Citazione:

- CREDITI: fino a 103.000 euro di deposito in c/c sei coperto perchè esiste il Fondo Interbancario a garanzia. Se ne hai di più ti conviene ripartirli in vari c/c dell'importo massimo di 103.000 euro o per il breve periodo investirli in BOT altrimenti il buon vecchio materasso.

- DEBITI: se hai un mutuo con la banca o un altro tipo di debito funziona come per le altre s.p.a. : o vengono acquistate da un'altra Società (probabilmente da una Banca) nel qual caso il tuo debito passa alla nuova Società o falliscono nel vero senso della parola e portano i libri in tribunale. A questo punto la palla passa al curatore fallimentare che fa il suo bell'inventario e prima di chiudere la baracca regola le posizioni attivie e passive. Generalmente i crediti vengono ceduti per ricavare liquidità e pagare i debiti.

In entrambe i casi avrai sempre un creditore a cui dovrai ridare i soldi, non si scappa.

Scenario diverso sarebbe la crisi strutturale del settore cioè il fallimento dell'intero settore bancario (italiano) che avrebbe come conseguenza che nessuna banca potrebbe essere acquistata da altre banche perchè tutte fallite. A questo punto o interviene il Tesoro o altre banche estere come è già accaduto per le due Banche in Belgio.
Questo scenario, per ora, appare difficile a realizzarsi, ma che qualche Istituto di credito ci rimetta le penne non è da escludere: basti pensare che Unicredit vale oggi la metà (40 billion contro 80) di quanto valeva all'inizio dell'anno e sono due giorni che fatica ad aprire in borsa.


E' ovvio che se un eventuale curatore fallimentare riesce a vendere la banca rimangono in piedi debiti e crediti. Io parlavo di azzeramento solo quando anche questa ultima via non fosse percorribile.

In caso di fallimento però non è vero che "Generalmente i crediti vengono ceduti per ricavare liquidità e pagare i debiti". Questa procedura deve essere autorizzata dai creditori poiché chiunque acquisti questi "asset" non lo farà al valore pieno ovviamente ma ad una percentuale. Si comportano cioè in maniera simile alle società di recupero crediti alle quali i comuni vendono imposte non riscosse al 20% del valore e se vengono recuperati sono tutto guadagno per le società altrimenti sono perdite.

A questo punto però sorge un'ovvia domanda...

Ma se l'ipotesi che i crediti possano cancellarsi assieme ai debiti sottostanti è remota perché esiste il fondo interbancario che tu stesso citi?

Se non esiste questa possibilità a qual pro assicurare i conti correnti dal rischio insolvenza della banca?

Se qualsiasi banca insolvente fosse automaticamente venduta o nazionalizzata non avrebbe alcun senso avere un fondo di garanzia. Sarebbero tutti soldi buttati in una assicurazione totalmente inutile. I crediti delle persone verrebbero garantiti dall'acquirente privato o pubblico che sia.

Piccola domandina ulteriore?

I crediti che Chavez (per conto del Venezula) vantava presso Lehman Brothers li ha riscossi? Li potrà riscuotere in futuro?
I crediti che Lehman Brothers vantava presso i suoi debitori non è riuscita a riscuoterli ed ora che non esiste più? Pensi che il curatore fallimentare riuscirà da solo a fare quello che un'intera azienda di migliaia di dipendenti non ha saputo fare?

Paxtibi
Inviato: 3/10/2008 0:24  Aggiornato: 3/10/2008 0:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Se neanche in economia hanno posizioni differenti?

Be', scusa Mande, ma uno è bianco e l'altro nero, cosa vuoi, non ti basta?


redna
Inviato: 3/10/2008 9:32  Aggiornato: 3/10/2008 9:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
da quel poco che si legge su effedieffe, si vede un'orchestrazione tipo quella del titanic:


Citazione:
l Piano Paulson di salvataggio di Wall Street è stato approvato, finalmente. Il Congresso ha detto sì. Piccolo particolare: il piano originario era di 3 pagine. Quello attuale, di 400. Tutte quelle pagine in più contengono - così si vanta il Congresso - provvidenze e aiuti a Main Street, ossia all’americano comune alle prese con la recessione, il mutuo e il pignoramento della casa. Per far digerire all’americano medio il prelievo, tratto dalle sue tasche, che va a vantaggio di Wall Street. Cosa c’è nelle 400 pagine? Per esempio: l’abolizione di una imposta del 39% sulle - tenetevi forte - frecce di legno per bambini. Certo una industria strategica, che cosi viene liberata da un peso che la soffocava. In particolare, si tratta dell’azienda «Rose City Archery», con sede a Myrtle Point, Oregon, produttrice di frecce-giocattolo; le sue pene sono state ascoltate dai senatori


certo che si va a parare sulle frecce di legno per bambini la crisi è VERAMENTE seria!
L'americano medio è alla prese con il mutuo, la recessione, e anche il pignoramento della casa. Ma quando sa che è stata abolita la tassa al 39% sulle frecce di legno per bambini capirà che finalmente i suoi problemi sono stato del tutto risolti.


Paxtibi:


Citazione:
Se neanche in economia hanno posizioni differenti?

Be', scusa Mande, ma uno è bianco e l'altro nero, cosa vuoi, non ti basta?


E sono proprio queste le differenze sostanziali!
Alla stessa maniera che le feccette per bambini stanno alla crisi.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
GgCc
Inviato: 3/10/2008 11:18  Aggiornato: 3/10/2008 11:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/7/2005
Da:
Inviati: 170
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
Ecco a voi una notizia fresca fresca: l'America in crisi, senza dire niente, insieme con il Canada ed il Messico, tira fuori dal cappello... l'Amero... Questa notizia l'ho trovata su WhatReallyHappened. Il link è questo http://halturnershow.blogspot.com/2008/10/us-ships-800-billion-ameros-to-china.html... E non lo dicono ai cittadini sia americani, che canadesi o messicani... Per giunta c'è sempre quella strana " esercitazione" dell'esercito americano... Il pesce andato a male puzza sempre dalla testa. Quello che stà succedendo in America non vi ricorda un pò quel vecchio telefilm di Cameron chiamato " Dark Angel"? A me sembra proprio di sì.

ultimo
Inviato: 6/10/2008 14:40  Aggiornato: 6/10/2008 14:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/3/2008
Da:
Inviati: 76
 Re: Salta il piano "salvatutto", Wall Street in...
MANDE
Citazione:
E' ovvio che se un eventuale curatore fallimentare riesce a vendere la banca rimangono in piedi debiti e crediti. Io parlavo di azzeramento solo quando anche questa ultima via non fosse percorribile.



Ma la via del fallimento è sempre percorribile, la banca perde liquidità non debiti e crediti. Il problema che tutti i c/c di una banca sono debiti della banca verso i clienti immediatamente esigibili dai clienti, mentre i prestiti concessi dalle banche hanno scadenze molto più lunghe. Ecco perchè esiste un fondo a garanzia. La banca non tiene in ogni momento il capitale necessario per liquidare tutti i debiti immediatamente esigibili.


Citazione:
In caso di fallimento però non è vero che "Generalmente i crediti vengono ceduti per ricavare liquidità e pagare i debiti". Questa procedura deve essere autorizzata dai creditori poiché chiunque acquisti questi "asset" non lo farà al valore pieno ovviamente ma ad una percentuale. Si comportano cioè in maniera simile alle società di recupero crediti alle quali i comuni vendono imposte non riscosse al 20% del valore e se vengono recuperati sono tutto guadagno per le società altrimenti sono perdite.




Se una banca prima di fallire viene venduta, tu puoi rinegoziare le tue condizioni con la nuova società che ha acquistato anche i tuoi crediti e debiti oppure liquidare e farti liquidare e chiudere tutte le tue posizioni. In caso nessuno acquisti la banca e la salvi, questa fallisce e tu non autorizzi un bel niente perchè è un tribunale che decide. il credito nei tuoi confronti viene ceduto. Il "prezzo" al quale vengono venduti questi crediti è stabilito in base alla solvibilità del credito stesso. Un mutuo viene ceduto anche al 100% perchè ha un immobile in garanzia e frutta interessi.
E' un pò complicato spiegare le procedure fallimentari in poche righe e comunque chi rimane penalizzato generalmente sono i creditori di una società che fallisce perchè chiaramente se una società è fallita ha certi problemucci.

Citazione:
I crediti che Chavez (per conto del Venezula) vantava presso Lehman Brothers li ha riscossi? Li potrà riscuotere in futuro?


vedi sopra, se recupererà qualcosa sarà una minima parte e solo dopo che il curatore avrà monetizzato i crediti.

Citazione:
I crediti che Lehman Brothers vantava presso i suoi debitori non è riuscita a riscuoterli ed ora che non esiste più? Pensi che il curatore fallimentare riuscirà da solo a fare quello che un'intera azienda di migliaia di dipendenti non ha saputo fare?


non li riscuoterà, ma verranno ceduti per far cassa e pagare parte dei debiti (secondo un ordine stabilito dalla legge)
Il curatore non deve fare nulla di straordinario, ma liquidare conti... vendere quel che c'è a patrimonio e pagare i debiti che riesce a pagare, poi è finita. Non so se è chiaro che una volta che interviente il curatore, la società è già spacciata, rimane solo da chiudere le posizioni ancora aperte.


Tutto quanto sopra è difficile da spiegare dettagliatamente nei casi specifici odierni perchè ricchi di una quantità di variabili che a volte neanche la legge prevede perchè in alcuni casi non sono stati nemmeno ipotizzati prima che accadessero.


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA