Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Commenti Liberi : Commenti liberi
Inviato da Redazione il 2/9/2008 7:47:33 (3795 letture)

Commenti liberi sulle notizie più recenti




.

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Redazione
Inviato: 2/9/2008 7:49  Aggiornato: 2/9/2008 7:49
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Commenti liberi
Chiedo scusa, ma non sono riuscito a scrivere nuovi articoli.

Sto lavorando a una presentazione importante, che sarà pubblicata domani.

(NON riguarda l'undici settembre ).

Pyter
Inviato: 2/9/2008 11:31  Aggiornato: 2/9/2008 11:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Commenti liberi
Quando gli scienziati hanno deciso di sperimentare la creazione di un buco
nero avevano davanti a loro due possibilità:
Farlo prima dell'11 settembre oppure dopo.
Perchè hanno scelto di farlo prima? Perchè se la cosa andasse male
moriremo subito senza soffrire.
Se invece andasse bene moriremo in preda alle convulsioni con annesse atroci
sofferenze dopo aver sentito il discorso commemorativo di Bush per
le vittime dell'attacco di guerra delle twin towers.
Io sono d'accordo con loro.

N.B.
Questa notizia, anche se me la sono inventata, non l'ho presa dal TG1.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Taniello
Inviato: 2/9/2008 13:56  Aggiornato: 2/9/2008 13:56
So tutto
Iscritto: 1/9/2008
Da:
Inviati: 25
 Re: Commenti liberi
Ciao, vorrei condividere con voi la sgradevole sensazione di vivere in un Paese dove, prendendo spunto dai prevedibilissimi "incidenti" della prima giornata di campionato, la giustizia e la sua applicazione sono un'opinione.
Qualche volta venduta come Tolleranza zero contro alcuni soggetti "deboli", qualche altra trascurata se a fare i "cattivi" sono sempre i soliti noti, ultras o intrallazieri di turno.

Saluti

Nieuport
Inviato: 2/9/2008 14:07  Aggiornato: 2/9/2008 14:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/12/2007
Da: Firenze
Inviati: 189
 Re: Commenti liberi
Cari amici,
siccome non sono particolarmente esperto sulle questioni dell?11/9, faccio un commento che forse è pleonastico e, come suol dirsi, scopro l?acqua calda. In tal caso avvertitemi e scusatemi.
Ho comprato il libro ufficiale Pentagon 9/11 pubblicato nel 2007 dall?Historical Office dell?Office of the Secretary of Defense. Bel libro, belle foto, niente di nuovo, andrebbe letto tutto con atten zione.
Ma la sola cosa che vorrei commentare è che appare una foto del cosiddetto ?punch out? hole, ossia dell?ultimo buco fatto da ciò che ha colpito il Pentagono, nella zona che il libro chiama ?A-E Drive?.
In questa foto si vede un pneumatico, chiaramente un pneumatico del carrello anteriore di un aereo come potrebbe essere un Boeing 757,perfettamente intatto e gonfio.
Ora, la mia domanda è questa: come è possibile che ci sia stato un urto così forte da polverizzare un aereo, e far volatizzare la sua coda, le sue ali e le sue enormi turbine, ma che una parte così delicata come un pneumatico anteriore, protetto solo da un naso di fibra di vetro e da pannelli di alluminio, riesca a sfondare diverse cerchia di mura senza vaporizzarsi, ma addirittura rimanendo gonfio?
Sbaglio qualcosa nel notare questa incongruenza, oppure arrivo buon ultimo?
Cordiali saluti
Nieuport

redna
Inviato: 2/9/2008 14:13  Aggiornato: 12/3/2014 15:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi
Commento rimosso su richiesta di OvoItalia.

M.M.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
SMU
Inviato: 2/9/2008 14:14  Aggiornato: 2/9/2008 14:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/1/2007
Da:
Inviati: 158
 Re: Commenti liberi
ciao,
mi associo all'amico Taniello nello sconcerto per l'episodio dei veri terroristi, mascherati da tifosi, resisi protagonisti degli scempi di domenica...

L'immagine di queste bestie che se ne andavano per la stazione Termini impugnando ogni sorta di arma da offesa , sotto gli occhi di poliziotti in tenuta antisommossa praticamente spettatori inermi di questo vergognoso spettacolo, dà tutto il senso della pochezza di quelle belle parole tipo "sicurezza" o "tolleranza zero" sventolate da questi 4 buffoni che si fanno chiamare politici e che ci governano...

...risulta impossibile non associare quelle immagini a quelle dei manifestanti pacifici di Genova pestati a sangue o degli immigrati trattati come bestie nei lager per stranieri...

...vergogna!!!

...a buon intenditor, poche parole...
florizel
Inviato: 2/9/2008 14:41  Aggiornato: 2/9/2008 14:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Commenti liberi
Taniello
Citazione:
vorrei condividere con voi la sgradevole sensazione di vivere in un Paese dove, prendendo spunto dai prevedibilissimi "incidenti" della prima giornata di campionato, la giustizia e la sua applicazione sono un'opinione.

E credo che tu sia arrivato nel posto giusto... Benvenuto.

SMU
Citazione:
L'immagine di queste bestie che se ne andavano per la stazione Termini impugnando ogni sorta di arma da offesa , sotto gli occhi di poliziotti in tenuta antisommossa praticamente spettatori inermi di questo vergognoso spettacolo

No, guarda, ti stai sbagliando... Le bestie sono queste:









Perciò i poliziotti restavano inermi.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Pyter
Inviato: 2/9/2008 14:49  Aggiornato: 2/9/2008 14:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Commenti liberi
Gli uffici dove gli uomini di Silvio Berlusconi provano a riscrivere la storia

Non è il caso di sganasciarsi dal ridere. Aspettiamo cosa combinano e poi giudicheremo con pacatezza.


grazie alla fortissima sponsorizzazione dell'ex assistente personale del Cavaliere e attuale parlamentare Deborah Bergamini

Deborah? ecco, ve lo dicevo. Una cosa la sappiamo già di certo:
prima è nata la Gallina e poi l'Ovo.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
redna
Inviato: 2/9/2008 15:20  Aggiornato: 2/9/2008 15:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi
Cavaliere senza Rete

Quando in campagna elettorale un giornalista gli chiese come pensava di utilizzare la Rete per aumentare i consensi, Silvio Berlusconi rispose con una sincerità disarmante: "Io sono un vecchio signore che scrive ancora con la penna e questo mezzo non lo conosco". In effetti, da uomo legato alla vecchia tivù, il Cavaliere e il suo più stretto entourage non si sono mai mostrati troppo interessati a presidiare i nuovi media: in Mediaset, ad esempio, si ridacchia delle profezie secondo cui il Web ucciderà il broadcasting tradizionale e si investe pochissimo su Internet. Tutto il contrario di quello che hanno fatto i grandi editori all'estero, da Rupert Murdoch all'inglese Bbc.

Ma anche in politica il fondatore di Forza Italia non ha creduto finora nella comunicazione on line, nonostante negli Usa Barack Obama abbia mostrato come un sito ben fatto possa essere uno strumento formidabile per diffondere un'immagine e raccogliere fondi. Come mai? "Obama ha 25 anni in meno del nostro premier, il che ha un suo peso in termini di approccio culturale al tema", ha spiegato con un intervento in Rete Antonio Palmieri, deputato berlusconiano e, al contrario del suo leader, attento da sempre alle potenzialità del Web. Ed è proprio Palmieri l'uomo al quale il presidente del Consiglio ha affidato, un po' distrattamente, il compito di non lasciare a Grillo e Di Pietro le praterie della Rete. A Palmieri, che ha definito Internet "il Viagra della politica", si deve sia il sito storico di Forza Italia sia il recentissimo Governoberlusconi.it, il cui scopo è quello di esaltare l'attività dell'esecutivo e di rintuzzare eventuali critiche al premier. Entrambi i siti sono lontanissimi dai modelli più avanzati di Web 2.0 e hanno un'interattività assai scarsa. Ma anche questa, a quanto pare, è stata una scelta, così come la decisione di non fare blog e di non dialogare attraverso social network tipo Facebook: il modello di comunicazione resta anche in Rete quello unidirezionale e 'televisivo' con cui Berlusconi ha fatto fortuna e che, secondo il premier, è tuttora il più efficace in un paese poco alfabetizzato sull'on line.


Alessandro Gilioli
Fonte: L'Espresso
Link: http://espresso.repubblica.it/dettaglio//2038995/&print=true
29.08.2008

....la comunicazione unidirezional e televisiva gli serve. Dove andrebbe a trovarsi altrimenti le ministre?
la Carfagna era unidirezionale e televisiva per questo ha fatto il ministro delle pari opportunità e noi la paghiamo anche...
E poi Berlusconi ha fatto fortuna così.... e non cambia...e l'on line è poco alfabetizzato, anzi il paese sull'on line è poco alfabetizzato. Dasse un occhiata fuori, ogni tanto....
Ma la sua fortuna, che deriva da questo, si capisce che non la vuole perdere...e nemmeno le veline, le letterine e le figurine....
Sul web si ritira un sospiro di sollievo


C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
ectobius
Inviato: 2/9/2008 15:45  Aggiornato: 2/9/2008 15:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/1/2007
Da:
Inviati: 205
 Re: Commenti liberi
Alcune sere fa, in prima serata e sulla rete tre (anche questo è importante), hanno trasmesso un documentario sui balilla assemblato da spezzoni di film “LUCE”. Ebbene si trattava di un vero e proprio spot pubblicitario, entusiasta delle opere del fascismo: dall’opera maternità e infanzia alla politica per lo sport, alle colonie marine... insomma tutto un panegirico, una vera e propria apologia del fascismo. Ed anche le immagini di mussolini erano state scelte tra le meno comiche: mai presentato con le smorfie dal balcone o con torso nudo alla trebbiatura o al mare.
Beh, io non l’ho retto, ma proprio ieri ho incontrato un amico entusiasta non solo del programma, ma patrocinatore convinto di un governo forte e decisionista alla mussolini...
Mi ha spaventato!

Red_Knight
Inviato: 2/9/2008 16:16  Aggiornato: 2/9/2008 16:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Commenti liberi
Ectobus: Su Rai Tre qualche mese fa hanno dato un documentario su vita, opere, miracoli e cazzi vari di casa Savoia e, guarda un po', non una parola sulla vergognosa fuga a Brindisi. Non una parola. Si vede che la terza rete è piena di vecchietti nostalgici...

A proposito di televisione, ieri, in - credo, non ricordo l'ora - seconda serata su La7 c'era un appassionato Piroso che commemorava la vicenda di Enzo Tortora, citando i giudici che si erano accaniti contro di lui. Fra i quali c'era la Forleo. Ora, non sono abbastanza informato sui fatti per dire se ci sono state calunnie, e non ho idea del quanto, come, perché e se Enzo Tortora è stato un martire o se i magistrati avevano delle motivazioni serie o erano in malafede, ma il tono della trasmissione era, palesemente, "dagli al giudice!".

Faurio
Inviato: 2/9/2008 17:11  Aggiornato: 2/9/2008 17:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/4/2005
Da: Lombardia
Inviati: 36
 Re: Commenti liberi
Credo che il Duce abbia fatto molte cose giuste e alcune sbagliate. Non bisogna per forza schierarsi a sx e tapparsi le orecchie e gli occhi al solo sentirlo nominare, bisogna avere il coraggio di guardare e riflettere su quanto esposto cercando nel possibile di non farsi traviare dal taglio più o meno di parte che il giornalista da al pezzo.
Non mi sembra che sotto il Duce sia stato tutto negativo, possiamo citare per esempio le bonifiche in Sardegna e nel Lazio dove addirittura i costi furono inferiori a quanto stanziato, evidentemente una cosa improponibile al giorno d'oggi.
Credo che il Duce fosse animato da una sincera volontà di migliorare l'Italia così come lo stesso impegno lo misero altri politici del dopoguerra.
Oggi a spingere noi e la ns. classe politica abbiamo solo la sincera volontà di fottere il prossimo.
Vergognamoci di come siamo oggi non di come eravamo ieri.

Saluti
Faurio

redna
Inviato: 2/9/2008 17:23  Aggiornato: 2/9/2008 17:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi
Vergognamoci di come siamo oggi non di come eravamo ieri.


....ma l'oggi è anche il proseguo di quello che è stato fatto ieri.
E a volte non se ne vede nemmeno la differenza.
Pare l'oggi una fotocopia di ieri....e quando guardo chi c'è in parlamento allora dico che è una fotocopia venuta anche male.

Comunque mi vergogno di come siamo oggi perchè la lezioni l'abbiamo avuta e non l'abbiamo nemmeno imparata. Se il fascismo non ce lo tiravano via dai piedi sarebbe ancora qui più bello e superbo che pria.
Infatti ce lo hanno tolto dai piedi ed è rientrato di soppiatto in parlamento.
E si crede anche immortale


C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
3mind
Inviato: 2/9/2008 17:41  Aggiornato: 2/9/2008 17:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/5/2008
Da: Terminus
Inviati: 32
 Re: Commenti liberi
Vi segnalo un articolo di politica estera che vale la pena leggere:

E' finito l'unipolarismo USA(?)

"Il vero valore di un uomo non è determinato dal possesso, supposto o reale, della Verità, ma piuttosto dal suo sincero impegno a cercarla." - Gotthold Lessing
audisio
Inviato: 2/9/2008 17:45  Aggiornato: 2/9/2008 17:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Commenti liberi
Cara redna, purtroppo il guaio del nostro paese
è proprio questo mito del Duce che non accenna
a passare.
Anche quelli che negli anni '70 stavano a sinistra, spesso
cercavano in realtà un altro Duce come hanno poi dimostrato
i vari Ferrara, Liguori, Bondi, Pecorella, Mughini e ci metto
anche il buon Sofri e la sua adorazione per Bettino Craxi.
Io e altri come me ce la siamo scrollati di dosso la mitologia
dell'URSS in cui siamo stati educati ma questi qui invece
ancora credono che i treni arrivavano in orario.
Ma se hanno mandato i nostri soldati nel terribile inverno
russo con le ciocie mentre i russi con l'anello al naso avevano
sci ai piedi e tute da neve caldissime.
Ma se avevamo una flotta aerea ancora largamente composta
da bimotori.
Ma se avevamo dei presunti carri armati, in realtà autoblindo con
cannoncino fatte di compensato.
Ecc. ecc. ecc.
E questo solo sul piano dell'efficienza e della serietà, senza entrare
nel piano dei diritti umani, della libertà, dei crimini di guerra che a
molti sembra non interessino molto.

audisio
Inviato: 2/9/2008 17:47  Aggiornato: 2/9/2008 17:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Commenti liberi
Dimenticavo il succo del discorso.
E quindi, ovviamente, questa massa di italioti in perenne
ricerca del Duce, alla fine l'ha trovato.
Anche se, in effetti, rispetto al Duce vero questo sembra
una caricatura.

ectobius
Inviato: 2/9/2008 18:05  Aggiornato: 2/9/2008 18:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/1/2007
Da:
Inviati: 205
 Re: Commenti liberi
CITAZIONE:

Credo che il Duce abbia fatto molte cose giuste e alcune sbagliate...

Oh, perbacco... molto di giusto e poco di sbagliato... Evviva il fascio!
E anche tu mi spaventi.

CITAZIONE:

... ma se avevamo dei presunti carri armati, in realtà autoblindo con
cannoncino fatte di compensato...

... E indovina un po’ chi ci ha guadagnato?... Non lo sai?... Gli Agnelli, che o erano degli imbecilli per non sapere che razza di carri si costruivano altrove, o (come credo) piuttosto dei criminali di guerra.

3mind
Inviato: 2/9/2008 18:17  Aggiornato: 2/9/2008 18:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/5/2008
Da: Terminus
Inviati: 32
 Re: Commenti liberi
Anch'io ho visto il documentario sul fascismo, penso si intitolasse "Dalla culla al moschetto", e a dire il vero mi è sembrato piuttosto imparziale.

Citazione:
Faurio:
Non bisogna per forza schierarsi a sx e tapparsi le orecchie e gli occhi al solo sentirlo nominare, bisogna avere il coraggio di guardare e riflettere su quanto esposto cercando nel possibile di non farsi traviare dal taglio più o meno di parte che il giornalista da al pezzo.


Sono perfettamente d'accordo! Se uno conosce almeno un po' di storia del fascismo (ma basta anche solo un po' di intelligenza), può facilmente capire che l'apparente ordine sociale che è stato illustrato nel documentario è sì efficiente ma a tutto scapito di qualsiasi libertà individuale. Che poi è una delle caratteristiche fondamentali del totalitarismo: l'annullamento dell'individuo!

Citazione:
ectobius:
... proprio ieri ho incontrato un amico entusiasta non solo del programma, ma patrocinatore convinto di un governo forte e decisionista alla mussolini...
Mi ha spaventato!


Chiedi a questo tuo amico se sarebbe pronto per partire in una guerra per la patria decisa dal suo amato "governo forte". Oppure se sarebbe disposto a indottrinare suo figlio in stile militare e farlo diventare un balilla!!


Quando si parla di questi argomenti mi piace sempre citare questa frase:
"Qualsiasi società che sacrifica un po’ di libertà per una maggiore sicurezza non si merita nessuna delle due cose e le perde entrambe." – Benjamin Franklin

"Il vero valore di un uomo non è determinato dal possesso, supposto o reale, della Verità, ma piuttosto dal suo sincero impegno a cercarla." - Gotthold Lessing
ElwoodBlue
Inviato: 3/9/2008 1:14  Aggiornato: 3/9/2008 1:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/4/2008
Da:
Inviati: 426
 Re: Commenti liberi
Faurio, scusa, ma lo faccio per il tuo bene.

Citazione:
Credo che il Duce abbia fatto molte cose giuste e alcune sbagliate.

Ecco, visto che siamo sotto la doccia, la vedi quella saponetta laggiù nell'angolo? POTRESTI RACCOGLIERLA?

MA COME SAREBBE A DIRE "DOV'E'"? e' LAGGIU', IN BASSO!
Ecco, ci sei quasi. Chinati un po' di più...

ElwoodBlue
Inviato: 3/9/2008 1:20  Aggiornato: 3/9/2008 1:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/4/2008
Da:
Inviati: 426
 Re: Commenti liberi
(AVVERTENZA: QUESTO POST CONTIENE LINGUAGGIO VOLGARE)
Se il linguaggio volgare vi turba saltatelo.

audisio, te spesso ti bizzarristi e io mai mi presi cura di infierire.
Ma ora davvero non ce la faccio.

Citazione:
Anche quelli che negli anni '70 stavano a sinistra, spesso cercavano in realtà un altro Duce come hanno poi dimostrato i vari Ferrara, Liguori, Bondi, Pecorella, Mughini e ci metto anche il buon Sofri e la sua adorazione per ettino Craxi.


MUGHINI??????
MA CHI CAZZO SE LO INCULA MUGHINI????

Faurio
Inviato: 3/9/2008 14:32  Aggiornato: 3/9/2008 14:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/4/2005
Da: Lombardia
Inviati: 36
 Re: Commenti liberi
Ognuno è libero di pensarla come meglio crede, ognuno ha le proprie idee ed è giusto rispettare quelle altrui. Non ho intenzione di fare sterili polemiche perchè oltre che a mandarci reciprocamente a quel paese resteremmo tutti delle ns. idee solo un più astiosi nei confronti degli altri.
Ho già discusso altre volte su quale sistema politico di governo sarebbe meglio adottare e francamente non credo ce ne sia uno migliore di un altro.
Il punto è e deve solo essere la persona.
Una società composta di persone di merda sarà una società di merda come è l'italia.
Se voi non vi sentite persone di merda fate una bella riflessione a riguardo.......
Io credo di non brillare come essere umano, vedo e tollero tanta di quella merda intorno a me che non posso non definirmi complice.
Se fossi un vero uomo con sani principi dovrei lottare per questi fino in fondo invece come tutti gli altri italiani chino la testa, penso alla pagnotta e tiro avanti.
Tutti voi siete lo stesso salvo rarissime eccezioni.
Incazzatevi pure ma è un dato di fatto altrimenti forse la situazione italiana dovrebbe essere migliore.
Siamo solo italiani, baffi neri e mandolino.

Per quanto riguarda i crimini di guerra, troppe cose accaddero da entrambe le parti ma solo una parte fu giudicata, quella perdente. Stiamo zitti che è meglio.

saluti
Faurio

Sertes
Inviato: 3/9/2008 15:00  Aggiornato: 3/9/2008 15:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Commenti liberi
(Attenzione questo post cita linguaggio volgare)

Citazione:

Ecco, visto che siamo sotto la doccia, la vedi quella saponetta laggiù nell'angolo? POTRESTI RACCOGLIERLA?

MA COME SAREBBE A DIRE "DOV'E'"? e' LAGGIU', IN BASSO!
Ecco, ci sei quasi. Chinati un po' di più...




Citazione:

MUGHINI??????
MA CHI CAZZO SE LO INCULA MUGHINI????




Ehi, hai un problema con noi gay?!?
.
.
.
.
Scherzo eh! Ottime risposte, di tanto in tanto ci vuole qualcuno a turno che risponda per le rime a ste cazzate che escono nei forum!

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Pyter
Inviato: 3/9/2008 15:10  Aggiornato: 3/9/2008 15:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Commenti liberi
sertes:
Scherzo eh! Ottime risposte, di tanto in tanto ci vuole qualcuno a turno che risponda per le rime a ste cazzate che escono nei forum!

Si, ma come sono fatti i turni? Come faccio a sapere quando mi tocca?
Per Mughini i turni come sono organizzati?

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Teba
Inviato: 4/9/2008 11:59  Aggiornato: 4/9/2008 11:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Commenti liberi
volevo segnalare un articolo di infowars su nonno Paul:

McCain attempting to win backing of Ron Paul

cosa non si fà per un pugno di voti...

redna
Inviato: 4/9/2008 13:27  Aggiornato: 4/9/2008 13:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi
http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/cronaca/base-vicenza-tar/molin-stop/molin-stop.html


VICENZA - Più che i comitati e i cortei, più che i ricorsi al Tar e i preannunciati blitz alla Mostra del cinema di Venezia, poterono un ufficio tecnico comunale e una leggina regionale. Che obbligano l'esercito americano a cancellare il contestatissimo ampliamento della caserma Ederle, le famigerate 215 villette da tre, quattro e cinque stanze da costruire a ridosso dell'aeroporto Dal Molin.

E a ripensarne uno meno ampio e più frazionato, piccoli insediamenti intorno a Vicenza sul modello della base Nato di Aviano. Il progetto originale, infatti, avrebbe obbligato il comune di Quinto Vicentino, 5.383 abitanti a nord-est del capoluogo, a bloccare ogni nuova costruzione per i prossimi dieci anni, in base al regolamento urbanistico della regione Veneto governata da Giancarlo Galan, proconsole di Berlusconi e ultrà della prima ora della base americana.
Da qui il passo indietro volontario dell'esercito a stelle e strisce.

"Quinto è morto", sentenzia l'ingegner Kambiz Razzaghi, il responsabile dell'ampliamento della Ederle che ha annunciato il passo indietro sull'edizione online del quotidiano Stars and Stripes, il giornale dell'Us Army per i soldati stanziati in Europa e nel Pacifico.

....qualcosa mi dice che no gli danno le 215 villette li ma altrove...

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
florizel
Inviato: 4/9/2008 14:24  Aggiornato: 4/9/2008 14:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Commenti liberi
ATTENZIONE, QUESTO POST DIMOSTRA LA VOLGARITA' DI ALCUNI EFFETTI DELLA POLITICA.

Citazione:
MA CHI CAZZO SE LO INCULA MUGHINI????

Condivisibile. Però devi ammettere che se è vero che il berlusca avrebbe preso tanti voti, ed anche da settori insospettabili, i vari Ferrara, Liguori, Bondi, Pecorella e Sofri c'entrano qualcosa. Eccome.
Almeno nel senso che si è fatto in modo che gli inculati siano sempre gli stessi.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
audisio
Inviato: 4/9/2008 14:58  Aggiornato: 4/9/2008 14:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Commenti liberi
Elwood, non ti inc.azzare.
Lo so che adesso fa il giullare, come peraltro molti in
Tv e fuori, ma ti posso assicurare che è stato direttore
di Lotta Continua come, peraltro, il buon "straccio"
Liguori.
Lo so che può sembrare assurdo ma è così.
Da rivoluzionario a cicisbeo di casa Agnelli.
Ma mica è l'unico.
Potrei citare Ripa di Meana (sì hai capito bene, il marito
della contessa più p...na d'Italia) spedito dal PCI a Praga
per evitargli l'arresto essendo a capo della struttura militare
del PCI.
Ho già accennato a Pecorella, l'avvocato n.1 del Berluska,
negli anni '70 fondatore di Soccorso Rosso, la struttura legale
che difendeva gratuitamente i militanti delle BR, Prima Linea, ecc.
Sofri stesso è poi passato nelle fila del PSI craxiano insieme ai vari
Boato, Deaglio ecc., tutti componenti del direttivo di LC.
Insomma, se non l'avete capito, l'Italia è un paese di voltagabbana,
la categoria che odio di più in assoluto.
Preferisco uno s.tronzo coerente ad uno s.tronzo opportunista.

audisio
Inviato: 4/9/2008 15:04  Aggiornato: 4/9/2008 15:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Commenti liberi
Ma poi, scusa Elwood,
"MA CHE C.AZZO C'ENTRA MUGHINI"
lo dico io.
Nel senso che io stavo parlando dell'eterno desiderio
di un Duce che sopravvive nell'inconscio del popolo
italiano e tu ti inc.azzi solo perchè ho citato il nome
di Mughini.
E che è!!!

ElwoodBlue
Inviato: 4/9/2008 18:46  Aggiornato: 4/9/2008 18:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/4/2008
Da:
Inviati: 426
 Re: Commenti liberi
No audisio, scusami tu.

Ti garantisco che non ero arrabbiato, ANZI.

Quando mi arrabbio (cioè mai) divento mortalmente serio e terribilmente noioso.

Diciamo che era solo una, ehm.., pittoresca protesta per aver dato un ruolo politico a una persona che di fatto vive e prospera solo per la sua fede calcistica.

Se avessi pensato che potevi prendermi sul serio (io per esempio non lo faccio mai) ci avrei messo uno smile.

SCUSA DI NUOVO!

audisio
Inviato: 4/9/2008 19:31  Aggiornato: 4/9/2008 19:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Commenti liberi
Elwood, nessun problema.
Purtroppo, il ruolo politico a questo pagliaccio non
gliel'ho dato io ma l'ha avuto lui 30 anni fa.
E ciò conferma che questo è il paese di Pulcinella.

SoulTrance
Inviato: 5/9/2008 14:09  Aggiornato: 5/9/2008 14:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: somewhere
Inviati: 93
 Re: Commenti liberi
PRESIDENZIALI USA
A Lugano (Canton Ticino, Svizzera) il congresso dei Repubblicani europei

SEATTLE - Si terrà dal 19 al 21 settembre a Lugano il congresso dei "Republicans Abroad" europei, in vista delle elezioni presidenziali americane: una cinquantina di membri del Partito repubblicano in posizioni dirigenziali sono attesi sulle rive del Ceresio.

Il congresso si tiene ogni anno in un paese diverso, ha detto oggi all´ATS Robert Gebhardt, presidente dei Repubblicani USA in Svizzera. In tali incontri si raccolgono fondi e si discute della campagna elettorale. Si vogliono inoltre incitare gli americani all´estero ad andare a votare. Oltre che membri del partito residenti in Europa, Gebhardt si aspetta l´arrivo di rappresentanti dall´Asia e dagli Stati Uniti. Ospite d´onore sarà James "Jim" Nicholson, segretario per i Veterani nel governo di George W. Bush negli anni 2005-2007, che dovrebbe tenere un discorso.



Poveri Noi avremo a pochi minuti da casa il congresso Europeo dei Repubblicani...

Qualche info in merito a James "Jim" Nicholson? Segretario dei Veterani non che ex console usa al Vaticano, dove proprio qui, ha ricevuto la grazia di Giovanni Paolo II per l'invasione dell'Iraq e la lotta mondiale anti terrorismo..

Che dire, Paolo Attivissimo avra finalmente la possibilità di provare orgasmi multipli presenziando alla convention dei suoi Idoli

Fonte To.ch

redna
Inviato: 5/9/2008 15:07  Aggiornato: 5/9/2008 15:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi
audisio
Elwood, nessun problema.
Purtroppo, il ruolo politico a questo pagliaccio non
gliel'ho dato io ma l'ha avuto lui 30 anni fa.
E ciò conferma che questo è il paese di Pulcinella.

.....30 e passa anni fa il personaggio in questione stava già tramando.
E'stato proprio nel 78 che si sono consolidate la sue fortune.
Non vi dice nulla?


fonte: fondazionecipriani.it
...già nel 1977 veniva intervistato ....e dichiarava....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
baciccio
Inviato: 5/9/2008 16:35  Aggiornato: 6/9/2008 1:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/1/2006
Da: Genova
Inviati: 536
 Re: Commenti liberi
Il Giornale on line di Maurizio Blondet, ha coraggiosamente modificato il proprio statuto : sarà accessibile solo agli abbonati. E' una soluzione che io condivido, e, come già ho fatto in passato, suggerirei che Luogocomune - constatato che i versamenti volontari sono poca cosa- consentisse l'accesso al sito ai soli abbonati.
Ecco come, oggi, 5 settembre 2008, Effedieffe annuncia il cambiamento.



FABIO DE FINA Da oggi il giornale on-line, diretto da Maurizio Blondet, passa dall’accesso libero e gratuito all’ingresso riservato agli abbonati.

Precisando che l’idea del giornale a pagamento è stata più volte sollecitata da un buon numero di lettori proponiamo 50,00 euro all’anno [0,13 centesimi al giorno; 0,91 centesimi alla settimana] per un abbonamento ordinario; 100,00 euro all’anno per un abbonamento sostenitore [0,27 centesimi al giorno]; 200,00 euro all’anno per un abbonamento benemerito [0,41 centesimi al giorno]; 365,00 euro all'anno per l’abbonamento benefattore [1,00 euro al giorno]

Sostenerci economicamente non significa solo accedere al giornale on-line, di cui rimarrà comunque l’ingresso alla home page ed alla libreria Ritorno al reale, ma significa anche permetterci di stampare nuovi libri, di ristampare libri esauriti, di arricchire notevolmente la nostra libreria con l’acquisto, alle migliori condizioni, di testi di cui condividiamo il contenuto, di organizzare convegni, di retribuire i collaboratori, etc.

Ciò potrà rappresentare una svolta per l’unica informazione libera da ogni condizionamento politico, non asservita ai poteri forti (si pensi, per esempio, alla recente, globale, manipolazione dei media italiani sulla guerra in Georgia: solo Blondet - e quindi EFFEDIEFFE - ha fornito la vera chiave interpretativa dei fatti).

EFFEDIEFFE è più che un giornale; assieme ai lettori è una comunità, con un programma morale, politico, sociale, economico; se in una qualunque città medio piccola ci fossero una decina di associati ad EFFEDIEFFE già avremmo, organizzata, la più numerosa forza sul posto (anche a seguito della totale perdità di credibilità di tutti i partiti politici) con tutte le conseguenze positive che ciò potrebbe rappresentare per la rinascita e la riscossa del nostro popolo.


Fabio de Fina









MAURIZIO BLONDET Concordo con il progetto di EFFEDIEFFE di mettere il sito a disposizione solo di lettori abbonati.

Con qualche preoccupazione, è ovvio, perchè la gratuità è stata fino ad oggi la forza di internet e della sua potenza informativa.

Ma da quattro anni diamo informazioni gratis, ricevendone ringraziamenti ma anche insulti - è il caso di dirlo - più che “gratuiti”, soprattutto nella sezione “commenti”, che tra l’altro prolifera e rischia di diventare ingovernabile.

In quattro anni, questo è diventato un vero, gravoso e duro lavoro, frutto di qualità professionali preziose, ma non retribuite, che impegna a tempo pieno più persone, specialmente i bravissimi redattori e gestori del sito.

Dunque, se i nostri migliori lettori non saranno sensibili al nostro appello, senza abbonati e sostenitori questo sito dovrà presto, se non chiudere, ridurre di molto la sua presenza: non più informazioni quotidiane, non più commenti, scarse prospettive di sviluppo.
E’ inevitabile.

Quanto a me, ciò che mi attira di più è la possibilità di selezionare lettori motivati. Escludendo la quantità, rilevante, di interlocutori casuali che petulanti, disinformati, superficiali, litigiosi, malevoli entrano ogni giorno nel nostro orticello per sporcarlo, per scrivere sui muri e per orinare sopra la nostra fatica.

Questi di sicuro non si abboneranno.
Saremo almeno più calmi.


Maurizio Blondet

SoulTrance
Inviato: 5/9/2008 18:12  Aggiornato: 5/9/2008 18:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: somewhere
Inviati: 93
 Re: Commenti liberi
Il Giornale on line di Maurizio Blondet, ha coraggiosamente modificato il proprio statuto : sarà accessibile solo agli abbonati.

-----

Moralmente parlando, vedendo il notevole lavoro che un sito web puo portare ai gestori, posso capire questo cambiamento.... pero...

Ora che conosco i contenuti, che ho allargato i miei orizzonti e mi interessano queste cose, potrei anche pensarci di pagare 50 euro all'anno, in definitiva poca cosa rispetto ad un abbondamento di un quotidiano classico, ma mi fa tornare alla memoria, tanti tanti anni fa, quando son entrato la prima volta su luogocomune, come quanto leggevo lo reputavo una assurda costruzione visionaria farcita da fesserie al limite della pazzia, per poi, dopo qualche mese, tornare per curiosita e spinto da "non ho mai capito cosa", prendendo il tempo di voler Capire come mai delle persone facevano con tanta forza e passione una informazione alternativa, in modo totalmente gratuito e LIBERO!

Sono SICURISSIMO, che se a quel tempo mi fossi trovato un sito web a pagamente NON avrei MAI piu fatto ritorno, e quindi non avrei MAI potuto aprire gli occhi per cosi capire che i pazzi visionari erano i media Mainstream e non MM e colleghi....

Questo per dire, Non trovo per niente efficace questa scelta di rendere dei siti di contro informazione a pagamento, proprio perche escluderebbe la possibilita a tante persone scettiche di capire, conoscere e poi partecipare al sito stesso..

Ragion per cui, Il Giornale on line di Maurizio Blondet putroppo entrera per me nel dimenticatoio, dato che apprezzo alcuni articoli ma non apprezzo molto l'insieme stesso del suo Sito e modo di far notizie.

Non nego che MI SPIACE e non Poco, Luogocomune lo sostengo comprando i Libri e i DVD, cercando nel mio piccolo di comunicare con MM notizie che potrebbero interessargli e spammando in ogni dove link e librerie dove comprare i lavori da lui creati. Non da ultimo cliccando giornalmente sui banner pubblicitari, anche se son pochi centesimi, se tutti lo facessero potrebbe portar dentro qualche decina di dollari al giorno, poca cosa okkey, ma perlomeno è meglio di niente.

L'informazione deve essere libera, e Blondet nel suo fanatismo non mi piace al punto di farmi sborsare 50 o 100 euro all'anno.

Una brutta notizia per il Free Internet World.

padegre
Inviato: 5/9/2008 20:27  Aggiornato: 5/9/2008 20:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/11/2007
Da:
Inviati: 496
 Re: Commenti liberi
- USA: i pazzi al potere -
dii Paolo De Gregorio, 5 settembre 2008

“la guerra in Iraq è un compito affidato da DIO agli americani”.
Questa una delle tante farneticanti affermazioni del “pitt-bull col rossetto”, come graziosamente si autodefinisce Sarah Palin, candidata repubblicana alla vice presidenza degli Usa.
Apprendiamo dunque che Dio è guerrafondaio e che vi è una persona che ha ricevuto direttamente questo messaggio.
Altro che lacrime della Madonnina di Civitavecchia o qualche sciancato che si solleva dalla sedia a rotelle a Lourdes, qui siamo al filo diretto col Padreterno, che però appare un tipo del tutto diverso da quello che credono i cristiani, e se la cristianissima Palin non è stata subito cacciata da tutte le chiese del pianeta per le sue affermazioni,vuol dire che la religione cristiana,da dogmatica e tradizionalista, diventa una succursale del Pentagono, che ormai ha bisogno dell’intervento divino per vincere le sue sporche guerre.
Certo, pensando ai severissimi corvacci neri della Conferenza Episcopale Italiana, che se la prendono contro le coppie di fatto, contro la pillola, contro l’aborto, contro l’eutanasia, non vediamo neppure una parola spesa contro questa pazza scatenata che rivisita il ruolo di Dio per adattarlo alla esigenza dei guerrafondai americani che cercano di vincere le elezioni con l’eresia, la bestemmia, l’inganno, la oscena arroganza di tirare Dio dalla propria parte e comunicare questo alla gente come una “verità”.
Evocare questo fanatismo blasfemo per legare Dio e la guerra santa contro il terrorismo (leggi petrolio), è una operazione oscura che va a pescare negli archetipi più primitivi delle persone, e le persone sane di mente dovrebbero dedurre facilmente che questi pazzi messi al potere fabbricherebbero solo nemici e guerre.
Voglio ricordare, con dispiacere, che è stata scelta una donna per compiere questa operazione emozionale e fanatica, col preciso scopo di attirare l’elettorato femminile frustrato dalla bocciatura della Clinton, sapendo che molte donne si fanno coinvolgere dalla emozionalità religiosa e retorica e non dalla razionalità dei programmi. E in politica ogni ricorso alle emozioni è fatto per fregarti.
Certo dovrebbe fare veramente paura una nazione così forte militarmente e così prepotente, e convinta di avere Dio dalla sua parte. Se questa accoppiata, Mc Cain Palin andrà al potere, per l’Europa sarebbe urgentissimo liberarsi dell’abbraccio di questi pazzi scatenati sciogliendo la Nato e revocando ogni permesso per basi militari straniere nel nostro vecchio, ma più saggio Continente.
Un solo aneddoto sull’arzillo 72enne Mc Cain: sostiene di poter trovare e catturare Bin Laden, naturalmente lo ha giurato, e questo ci deve bastare, ma è solo un uomo in cerca di rivincita, poiché il suo “eroismo” in guerra, quella contro il Vietnam, è consistito nel farsi abbattere con il proprio aereo mentre bombardava civili, la guerra l’ha perduta, e il suo desiderio di una “VITTORIA” prima di crepare è incontenibile e infinitamente pericoloso. (Paolo De Gregorio)

Al2012
Inviato: 5/9/2008 21:48  Aggiornato: 5/9/2008 21:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Commenti liberi
“Sante parole”

Ogni tipo di religione o fede dovrebbe sconfessare questi sotterfugi fatti sotto lecita divina.

Chi professa queste parole dovrebbe essere “scomunicato”.

Ma la chiesa a ben altri problemi da affrontare …….



“Capire … significa trasformare quello che è"
florizel
Inviato: 5/9/2008 23:59  Aggiornato: 6/9/2008 0:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Commenti liberi - 11 settembre su RAI3
Poco fa, a "Pianeta", su RAI3, servizio sull'11 settembre.

Intervistati Giulietto Chiesa e Massimo Polidoro.

A parte l'aver inserito l'argomento tra altri che trattano tutt'altre tematiche, lo stupore circa le "spiegazioni" di Polidoro sul crollo delle torri e sul foro al Pentagono: roba di cui perfino i debunker si vergognerebbero.

Spero che qualcuno riesca a recuperare il video della puntata.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Redazione
Inviato: 6/9/2008 0:03  Aggiornato: 6/9/2008 0:03
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Commenti liberi - 11 settembre su RAI3
Grazie Flo per la segnaladtzja.

florizel
Inviato: 19/9/2008 19:58  Aggiornato: 19/9/2008 21:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Commenti liberi - Kosovo 9 anni dopo.
Chiedo scusa se riporto su questo thread, non ho trovato altri spazi dove postare la notizia di un programma su guerra e narcotraffico.
Lo ha realizzato Riccardo Iacona, partendo dalla guerra nei Balcani fino ad arrivare a quella in Afghanistan; stasera su rai3:

La Guerra infinita - Kosovo nove anni dopo.

"...in questi nove anni il Kosovo è diventato la porta principale di ingresso della droga nel nostro Paese e in tutta Europa e, sempre nonostante la presenza della Nato e delle Nazioni Unite, il Kosovo si è trasformato in una piccola Colombia, un Narcostato nel cuore dell’Europa."

Il 26 settembre altro servizio, sull'Afghanistan.

A parte posizioni, interpretazioni e punti di vista discutibili, forse il programma offre qualche interessante spunto per eventuali discussioni a venire.

Segnalo su Comedonchisciotte un'intervista che Iacona ha rilasciato a "Liberazione", e questo articolo, dell'ottobre 2007.

"Kavasic sa che nella capitale del Kosovo albanese circolano ancora decine di migliaia di armi, quasi quattrocentomila in tutto il Kosovo secondo le stime più accreditate, in mano agli ex guerriglieri dell’Uck, la formazione indipendentista, i cui leader si sono quasi tutti riciclati nel contrabbando di sigarette e eroina proveniente dalla Turchia...
...
...il Kosovo è oggi il buco nero dell’Europa".

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA