Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


11 settembre : Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Inviato da Redazione il 28/6/2008 8:30:00 (10398 letture)

Finchè si tratta di complottisti “smandrappati” come noi, nessuno si preoccupa più di tanto di dare il giusto peso alle nostre proteste, ma quando a lamentare le bugie dell’undici settembre è una senatrice americana – e pure repubblicana – la cosa si fa davvero grave.

Non capita tutti i giorni di sentire un personaggio del genere parlare – addirittura – di “prove inconfutabili” sulle demolizioni delle Torri gemelle, e quello che è accaduto al senato dell’Arizona lo scorso 10 giugno può significare soltanto due cose: o il morbo di Ashcroft sta dilagando in maniera ormai incontrollabile, andando a colpire anche le anziane signore perbene, oppure qualcosa di decisamente serio sta per accadere sul palcoscenico politico americano.



Segue la traduzione dell’intervento completo.

“Chiedo che i miei commenti di oltre 200 parole siano messi a verbale.

Colleghi, vorrei presentarvi un ospite molto particolare, che oggi è accompagnato da molti dei suoi migliori amici. Lassù in galleria, abbiamo un numero consistente di membri del Movimento per la verità sull'11 settembre, persone che chiedono una nuova indagine indipendente sugli attacchi dell'11 settembre 2001. In particolare, vorrei presentarvi una persona molto, molto coraggiosa, ...



... di nome Blair Gadsby. Chiedo ai ragazzi che sono venuti con Blair di aiutarlo ad alzarsi, mentre vi parlo brevemente di Lui. Blair è molto debole, perchè digiuna da più di 2 settimane, per richiamare l'attenzione sulla causa del Movimento per la verità sull'11 settembre.

Oggi è il sedicesimo giorno di digiuno per Blair, che ha trascorso questi giorni davanti all'ufficio del Senatore John McCain, pregandolo di prendere visione di nuove prove relative ai crimini dell'11 settembre.

Abbiamo una persona che sta sacrificando i propri bisogni e desideri personali per chiedere con coraggio al mondo intero di prendere atto, di porre domande, di informarsi invece di mettere la loro vita in mano a qualche spezzone del telegiornale, di pensare con la propria testa, in modo critico e consapevole.

Blair è un educatore, e questo è, secondo me, ciò che fanno i grandi educatori. Migliaia di persone in tutto il paese, ed in realtà di tutto il mondo, stanno seguendo in Internet gli sviluppi di questo sciopero della fame, qui a Phoenix. Voglio che Blair sappia che io sono la sua più grande ammiratrice, e che le brave persone di tutto il mondo ammirano il suo coraggio e la sua determinazione. Vi prego di dare un caloroso benvenuto a Blair Gadsby e alla sezione di Phoenix del Movimento per la verità sull’11 settembre.

Il mese scorso ho iniziato ad esporre pubblicamente i miei dubbi sull'attentato dell’11 settembre 2001, che ha causato il crollo delle Torri Gemelle del World Trade Center, e dell'edificio numero 7. Se avete seguito la copertura mediatica da quando ho iniziato a parlare apertamente, avrete notato come sia stata feroce ed irrazionale nei miei confronti. I mezzi di informazione hanno lavorato sodo per cercare di far sembrare sciocco anche solo dubitare del Rapporto della Commissione sull’11 settembre, nonostante lo abbiano fatto alcuni degli stessi autori, inclusi i due co-presidenti della Commissione, i signori Hamilton e Kean.

In realtà, il Rapporto della Commissione sull’11 settembre rappresenta una semplice teoria: la teoria che il fuoco e il danno causato dall'impatto di 2 aerei abbia fatto crollare i 3 edifici. Questa teoria non spiega però nessuna delle caratteristiche delle demolizioni a cui abbiamo assistito quel giorno, e che possiamo osservare anche oggi, grazie a centinaia di video. Non spiega come, in quattro casi su quattro, nessun codice di dirottamento sia stato trasmesso dagli aerei di linea sequestrati, nè come, in quattro casi su quattro, nessun caccia sia riuscito ad affiancare uno qualsiasi degli aerei di linea dirottati.

Gli ufficiali militari che hanno mentito al Congresso sulla loro incapacità di proteggere l'America sarebbero stati mandati a giudizio da alcuni dei Commissari, ma a questi Commissari fu detto che non avevano l’autorità per farlo.

Gli eventi di quel giorno sono stati un crimine atroce contro la nostra nazione e contro i nostri cittadini, e il senso di giustizia che esiste in ciascuno di noi impone di sapere che cosa sia realmente accaduto, e come i responsabili verranno trovati e puniti. Le teorie e le ipotesi non finiranno mai, fino a quando non vi sarà un'indagine approfondita e trasparente, libera da conflitti di interessi.

Tra le molte teorie che si possono trovare in Internet ce n'è una che spicca su tutte le altre. E' inattaccabile, supportata da prove inconfutabili, e sostenuta da centinaia di studiosi, architetti, ingegneri e altri professionisti che hanno l'istruzione, la formazione e l'esperienza per sapere di che cosa stiano parlando. Questa teoria sostiene che siano state delle demolizioni con esplosivi a far crollare le Torri Gemelle e l'edificio 7.

Ho messo un foglio su ciascuna delle vostre scrivanie, in una cartelletta gialla, con la foto di una delle torri che comincia a crollare. Vorrei che deste un'occhiata alla foto, perfavore. Notate le travi d'acciaio che vengono sparate fuori della costruzione, e le enormi nuvole di polvere, che sono in realtà cemento polverizzato. Un edificio che crolla non si polverizza nella caduta.

Immaginate di far cadere un blocco di cemento da un'altezza di circa 10 metri, o anche di più. Secondo voi si polverizza? No. Tuttavia, il cemento delle tre torri è esploso in una polvere che ha ricoperto tutta Manhattan. Potete vedere la polvere che comincia a formarsi molto prima che il blocco superiore sia crollato di pochi piani. Guardate la foto, e chiedetevi "è questo un edificio che crolla, o un edificio che esplode?"



Un edificio che crolla può lanciare lateralmente le proprie travi in acciaio fino a 200 metri? Un edificio che è appena all'inizio del crollo può veramente sparare il proprio contenuto verso l'esterno in una massiccia nuvola di polvere? Che cosa vedete in quella foto? Io vedo un'esplosione. E lo stesso fanno milioni di altre persone che esigono una vera e propria inchiesta.

Più importante della semplice osservazione di una foto, è il fatto che ingegneri, architetti e scienziati abbiano analizzato le macerie di Ground Zero ed altri aspetti degli edifici, riscontrando la presenza di almeno 15 diverse caratteristiche tipiche delle esplosioni. Queste 15 caratteristiche sono anch'esse elencate sul foglio che vi ho consegnato.

Nonostante gli attacchi vergognosi dei media sulla mia sanità mentale, sulla mia intelligenza e sul mio patriottismo, il 95% delle telefonate e delle e-mail giunte al mio ufficio sono state di sostegno alla mia richiesta di una nuova inchiesta. Sono rimasta stupita, veramente, nel vedere come la stragrande maggioranza del pubblico rifiuti la versione ufficiale dei fatti, non solo quella della Commissione sull’11 settembre, ma anche quelle di FEMA e NIST (il nostro Istituto Nazionale della Scienza e della Tecnologia).

Io credevo che esprimere scetticismo sulla versione ufficiale dell’11 settembre sarebbe stato dannoso per un parlamentare, ma devo constatare che invece è esattamente il contrario. La gente vuole che i propri leader si alzino in piedi e si uniscano di fronte a qualcosa che non sembra giusto. "La verità vi renderà liberi". Blair Gadsby ed i miei ospiti di oggi vogliono la verità su quanto accaduto l'11 settembre. Gli americani vogliono la verità sull'11 settembre, vogliono una nuova inchiesta indipendente, e la voglio anch’io.

Ho fornito a ciascuno di voi un DVD dal titolo "Collasso Improbabile". Sono fiduciosa che lo guarderete con una mente aperta e che anche voi studierete alcuni dei meravigliosi e ben documentati articoli su Internet. Nel foglio ho incluso un elenco dei siti web più credibili.

Non dovete sposare ogni singola teoria sull'11 settembre. Ve ne sono alcune che dovrebbero anzi essere respinte con decisione.

Ma se vi convincerete - come ne sono convinti questi scienziati, architetti e ingegneri - che gli edifici siano stati demoliti con degli esplosivi, dovrete anche concordare sul fatto che sia necessaria una nuova inchiesta.

Non ho preconcetti su chi possa essere stato, e non punto il dito contro nessuno. Ma credo che il peggior attacco nella storia americana, avvenuto sul suolo degli Stati Uniti, meriti la migliore inchiesta possibile, e questo non accadrà fino a quando persone come noi non cominceranno a farsi sentire.

Le famiglie delle quasi tremila persone che morirono l'11 settembre, e le famiglie di coloro che sono stati avvelenati e sono morti a causa dei residui tossici dispersi nell'aria nelle settimane successive, durante le operazioni di rimozione, meritano di sapere come siano morti i loro cari.

Se qualcun altro è stato coinvolto nella pianificazione e nell'attuazione dell'attentato, deve essere portato davanti a un tribunale.

Vi chiedo di studiare il materiale che vi ho fornito e poi di unirvi a me nella richiesta per una nuova inchiesta indipendente."

(Traduzione di fabster64 per luogocomune.net)

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Redazione
Inviato: 28/6/2008 8:41  Aggiornato: 28/6/2008 8:41
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Per il doppiaggio ho utilizzato una voce sintetica (è il meglio che offra per ora la tecnologia TTS). Che ne dite del risultato?

LoneWolf58
Inviato: 28/6/2008 8:55  Aggiornato: 28/6/2008 8:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Io credo sia meglio lasciare l'audio originale e sottotitolare...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Redazione
Inviato: 28/6/2008 9:06  Aggiornato: 28/6/2008 9:06
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
LONEWOLF: "Io credo sia meglio lasciare l'audio originale e sottotitolare..."

Certo, ma sottotitolare 10 minuti significa 1/2 giornata di lavoro, questo in mezz'ora te la cavi.

Vivi
Inviato: 28/6/2008 9:17  Aggiornato: 28/6/2008 9:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/10/2004
Da: nord Italia
Inviati: 198
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
"... è accaduto al senato dell’Arizona lo scorso 10 luglio... "

LoneWolf58
Inviato: 28/6/2008 9:21  Aggiornato: 28/6/2008 9:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Redazione: "..in mezz'ora te la cavi"
Se è solo per questo... passami l'indirizzo di questa TTS che la voce non è male

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Redazione
Inviato: 28/6/2008 9:22  Aggiornato: 28/6/2008 9:22
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Oooops, grazie.

(Aldo Giovanni e Giacomo: "Vabbè, ho sbagliato soltanto di un mese, non è che ho sbagliato Marzo con Novembre!")

Al2012
Inviato: 28/6/2008 9:47  Aggiornato: 28/6/2008 9:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
GRAZIE !! Blair Gadsby

Grazie anche alla senatrice

C’ è sempre più “Fermento” ………… o è solo un mia impressione ???

La traduzione automatica, se corretta, è accettabile, a mio avviso da preferire rispetto ai sottotitoli


“Capire … significa trasformare quello che è"
rekit
Inviato: 28/6/2008 9:49  Aggiornato: 28/6/2008 9:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
ho la sensazione che con l'avvicinarsi delle elezioni e con l'uscita di scena di Hillary, possa cominciare una reazione a catena da parte dei media e dei politici (solo alcuni) nel voler portare a galla quello che ormai solo stupidi fanatici cercano ancora di negare e nascondere.....state pronti alla prossima fase, quella del "l'ho sempre saputo che e' stato un'inside job".....


comunque la voce del video e' decisamente quella di Crispina di Elio e le storie tese!

cantor
Inviato: 28/6/2008 10:32  Aggiornato: 28/6/2008 10:32
So tutto
Iscritto: 22/6/2006
Da:
Inviati: 9
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
rekit ha detto.....state pronti alla prossima fase, quella del "l'ho sempre saputo che e' stato un'inside job".....

un estratto di Roberto Quaglia, che forse conoscete già:

BIAS DI CONFERMA
DI ROBERTO QUAGLIA

Basta che lei si metta a gridare in faccia a tutti la verità. Nessuno ci crede e tutti la prendono per pazzo!
Luigi Pirandello

L’individuo è handicappato ritrovandosi faccia a faccia con una cospirazione tanto mostruosa che egli non la può credere vera.
J. Edgar Hoover (fondatore e capo dell’FBI per mezzo secolo)

Se devi dire una bugia, sparala grossa.
Detto popolare


L’aspetto davvero notevole di questa faccenda è che nonostante tutti i dati siano di pubblico dominio su Internet, che appaiano in tutto il mondo libri su libri sull’argomento, non succede niente. Cosa intendo dire con non succede niente? Beh, il backstage ci sta mostrando un altro tipo di film rispetto a quello ufficiale, un film di quelli del genere in cui alla fine ci pensa Clint Eastwood – l’unico individuo al mondo che ha capito tutto, per questo braccato invano dalle mele marce dei servizi segreti – a sventare il perfido complotto e a fare giustizia costringendo il falso ed abusivo presidente degli Stati Uniti a suicidarsi, dopo che le poche mele marce degli altrimenti onesti servizi segreti sono tutte morte nei soliti modi stupidi in cui muoiono i cattivi nei film americani. Invece, ad aver capito tutto non è un uomo solo, ma un’intera metacomunità su Internet, all’interno della quale l’informazione circola, si affina e delinea un disegno sempre più definito e coerente, che viene messo per iscritto e condiviso. E tutto ciò, anziché scatenare una rivolta globale contro i cospiratori, non produce reazioni di alcun genere, da nessuna delle parti. I buoni cittadini dell’impero americano continuano a brucare dai teleschermi televisivi le loro razioni quotidiane di pseudo-informazioni giornalistiche, i milioni di girovaghi di Internet non capitano mai sulle pagine dove potrebbero cogliere una visione meno naif del mondo in cui esistono e se ci capitano non ci fanno caso più di tanto, mentre la diabolica intelligence che ha pianificato tutto quanto – gente notoriamente spietata – non si cura affatto di questa circolazione di agghiaccianti segreti, non cerca di chiudere i server che su Internet ospitano questi dati (beh, qualcuno in effetti ha avuto piccoli problemi...) , non cerca di uccidere o comunque dissuadere chi diffonde queste informazioni pericolose... (a parte qualche trascurabile eccezione, che i media coerentemente trascurano). Questa sì che è fantascienza. Ma forse... forse... qualche spiegazione anche a questo c’è.

Come sostiene anche Gore Vidal in un suo celebre saggio sull’11 settembre, più una bugia è grossa, più facilmente essa verrà creduta... se l’opzione di non crederci è sufficientemente dolorosa. In ciò non vi è nulla di magico. La nostra psiche è strutturata in modo da credere ciò che ad essa conviene credere. Le verità dolorose vengono di norma negate dalla mente. Rispetto ad accogliere una verità troppo dolorosa, non è infrequente che una mente preferisca addirittura rifugiarsi nella follia – è così che chiamiamo la negazione della realtà rispetto ad ogni evidenza.

Il popolo americano è rimasto profondamente traumatizzato dagli eventi dell’11 settembre 2001. Il solo fatto di prendere in considerazione l’idea che nell’organizzazione di un avvenimento così atroce possa esserci stato lo zampino dello stesso Presidente degli Stati Uniti d’America, assieme a quello dei più alti funzionari delle agenzie preposte alla difesa del paese, è impensabilmente doloroso per l’americano medio. E questo, chi ha messo su la faccenda, lo sa benissimo. Non importa quanto la verità circoli, sino a quando essa non verrà mostrata in televisione all’interno di un telegiornale credibile la maggioranza degli americani non la prenderà neanche in considerazione. È come se il fruttivendolo vi dicesse che vostra madre ha tramato di ammazzarvi e pretendesse di darvene tutte le prove: non lo prendereste neppure in considerazione, un po’ perché è il fruttivendolo, ma soprattutto perché l’eventualità che abbia ragione sarebbe troppo dolorosa per voi. Se invece ve lo annunciassero al TG1...

È noto che parecchi genitori di assassini non credano alla colpevolezza dei loro figli neppure di fronte ad un’evidenza palese. La mente umana rifiuta ipotesi di realtà che comportino un dolore eccessivo.

Questo discorso non vale solo per tutti gli americani, ma per tutti noi. Ci piaccia o no, il modo in cui è strutturata la nostra mente è quello che è. La nostra mente è pronta a tutto pur di proteggersi da interpretazioni della realtà che essa non è pronta ad affrontare, conservando anche contro ogni logica una visione familiare e rassicurante della cose. La mente umana giunge sistematicamente alle conclusioni alle quali ha convenienza a giungere.
In gergo psicologico si chiama bias di conferma (confirmation bias) ed è un fenomeno intellettualmente fastidioso al quale, come detto, tutti noi siamo per natura soggetti.

Con il termine bias si indica un errore di pensiero di tipo pregiudiziale. Il bias di conferma è un errore che la nostra mente compie ogni volta che ci giungono dati che confermano oppure non confermano le nostre credenze. In un caso le informazioni vengono lasciate entrare e conservate, nell’altro, come si suol dire, esse entrano da un orecchio ed escono dall’altro.

La nostra mente prende atto dei dati che riceve in modo selettivo, notando e sopravvalutando le informazioni che confermano le nostre credenze ed ignorando o sottovalutando le informazioni che le contraddicono. Siamo tutti soggetti a tale fenomeno, ma alcuni (anzi parecchi) di noi lo sono in misura maggiore di altri, e possono giungere, occasionalmente o sistematicamente, a negare addirittura l’evidenza.

Per questo motivo i cospiratori dell’11 settembre hanno assai poco da temere dall’emergere della (presunta) verità. Il grosso della popolazione del mondo ha in testa una storia ben precisa, condivisa da tutti, e si tratta del film America Under Attack. La maggioranza della gente non abbandonerà mai questa tutto sommato comoda convinzione, a meno che non riceva l’input da un soggetto al quale riconosca un’autorità alla quale non può resistere (la Televisione, un Genitore, un-Individuo-nel-quale-si-abbia-fede). Quando ciò avvenisse, assisteremmo ad un altro tipo di bias cognitivo, a modo suo ancora più affascinante: l’hindsight bias, ovvero l’errore del giudizio retrospettivo. L’hindsight bias è la tendenza delle persone a credere, erroneamente, che sarebbero state in grado di prevedere un evento correttamente, una volta che l’evento è ormai noto. Il giorno ipotetico in cui la CNN ed i vari telegiornali benedicessero con la loro autorità una versione alternativa della storia dell’11 settembre e dintorni, tutti gli individui sino a quel momento ancorati alla precedente versione dei fatti compirebbero istantaneamente il magico salto di paradigma, iniziando immediatamente a ristrutturare i propri ricordi per adattarli alla nuova realtà. Comincerebbero a ricordare di avere avuto sospetti fin da subito, e ben presto inizierebbero a borbottare cose come: Ve l’avevo detto io!

L’hindsight bias modifica i nostri ricordi per adattarli alle contingenze cognitive del presente. È un fenomeno comune che, a piccole dosi, accade tutti i giorni, mentre, a grandi dosi, lo si osserva in politica ogni volta che un’opinione (o un’ideologia) viene mutata in un’altra: tutti (o quasi) coloro che credevano a quell’opinione (o a quell’ideologia), magicamente non solo mutano la propria opinione (o ideologia), ma anche il ricordo che essi hanno di ciò che in passato hanno pensato. E’ così che spesso ad esempio accade che i fascisti non siano mai stati fascisti ed i comunisti non siano mai stati comunisti, per menzionare due grandi esempi storici che ci toccano da vicino. Il bello (o il brutto) è che di solito l’inganno è soprattutto autoinganno. C’è buona fede a chi incorre nell’errore del giudizio retrospettivo. Poiché questa psicopatia è comune, viene accettata come norma. Ed è per questo che le migliaia di giornalisti che in tutto il mondo oggi censurano e dileggiano e volentieri insultano chi ha preso coscienza del grande inganno dell’11 settembre, nel giorno in cui il vento cambierà pretenderanno di impartirci con ipocrita saccenza quelle stesse lezioni alle quali oggi essi sono sordi.

Freeman
Inviato: 28/6/2008 11:05  Aggiornato: 28/6/2008 11:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Giusto per completezza, ne avevamo già parlato nei forum di LC, qui.

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Jimbo72
Inviato: 28/6/2008 11:09  Aggiornato: 28/6/2008 11:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
"Che ne dite del risultato?"

Direi ... " Minchia !" ma fino al senato di uno stato ne parlano.

Ma quoterei l'ultimo commento purtroppo.. sono nella fase depressa.

E se vedo che , ormai é scontato che la guerra in Iraq era basata su presupposti falsi ma , lo stesso nessuno fa niente, come possiamo pretendere che emerga la verità ?
Nessuno Stato ha cominciato proteste forti contro gli USA.
E ora solo degli Stati sovrani (se ce ne fossero ancora) potrebbero cominciare lotte contro questa manica di falsi e assassini che l'hanno fatto l' 11/9.
Ci racconteranno la favola per 10 anni , poi saranno diventate "teorie" come per JFK.
E se dopo 40 anni si dimostra che JFK é stato ucciso da elementi della CIA cosa cambia? I responsabili sono morti e mettiamo tutto nel dimenticatoio (Pearl Harbour docet) .
Penso che siamo agli sgoccioli per poter sperare che ci sia una ondata di protesta per quanto é successo.
Dopo sarà solo buona per l'ennesima puntata di "Enigma"...

" Ti ricordi l' 11/9 ? Sembra che sia stato Cheney come per Ustica magari non era tutto chiaro, ma anche Emaneula Orlandi sembra che ci sia in mezzo il Vaticano e ... SCOOP! anche per Cesare sembra che Bruto non centri nulla"

Solo gossip di storia diventerà




Ok vado a farmi un filetto alla griglia che magari torno ottimista.

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
theMatrix
Inviato: 28/6/2008 12:01  Aggiornato: 28/6/2008 12:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/4/2007
Da:
Inviati: 86
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
La voce sintetica non è male, xò preferisco quella umana.

A meno che sia più comodo e veloce inserire quella artificiale.

schottolo
Inviato: 28/6/2008 13:06  Aggiornato: 28/6/2008 13:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/7/2007
Da:
Inviati: 772
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Qualcuno ha anche sentito la notizia dei 665.000 dollari erogati dal governo ad una ditta di traslochi il 22 giugno 2001 ?

http://current.com/items/89037966_huge_9_11_update_suspected_israeli_espionage_front_company_got_665_000_in_federal_funding

Freeman
Inviato: 28/6/2008 13:11  Aggiornato: 28/6/2008 13:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Anche gli "smandrappati" autori di Loose Change non si rassegnano, a quanto pare:

ESPLOSIONI NEL WT7 ANTECEDENTI AL CROLLO DELLE TORRI GEMELLE
...
Quello che questo signore confessa, in una eccezionale intervista fatta agli autori di Loose Change (il più importante documentario sul tema) è di aver sentito molteplici esplosioni all’interno del WT7, prima del crollo dei due grattacieli. Rimasto bloccato all’interno, proprio a causa delle esplosioni, verrà portato in salvo solo molte ore più tardi. Nell’uscire dall’edificio, testimonia all’inspiegabile devastazione della lobby, nonché alla presenza di molti corpi riversi al suolo (sui quali fu costretto a camminare). Queste rivelazioni andranno in onda il prossimo 6 luglio sulla BBC e faranno parte del prossimo documentario degli autori di Loose Change.


Chissà i difensori dell'indifendibile, bufalissimo & emuli assortiti, cosa ne pensano dell'ennesimo MATTONE lanciato contro la c.d. "V.U."

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
wells
Inviato: 28/6/2008 14:19  Aggiornato: 28/6/2008 14:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/9/2006
Da:
Inviati: 467
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
La senatrice (che non vedo nominata, mi pare) si chiama Karen Johnson.
Gli argomenti contro sono sempre gli stessi:

«gli attacchi vergognosi dei media sulla mia sanità mentale,
sulla mia intelligenza e sul mio patriottismo»...

Ciò sembrerebbe presupporre che personaggi come, che so, Wolfowitz,
o Ashcroft, Rumsfeld ecc., siano mentalmente sanissimi, intelligentissimi, patriottissimi ecc.



Paul Wolfowitz

«Qualcuno saprebbe provare a spiegare perchè l'articolo si intitola “Cronaca di un'epifania” quando poi è datato 25 gennaio 2008?» (John)
deadbeef
Inviato: 28/6/2008 14:22  Aggiornato: 28/6/2008 14:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/12/2007
Da:
Inviati: 59
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
chissà che ne pensano i vari crono911 etc. di quest'intervento nel senato USA

Freeman
Inviato: 28/6/2008 16:08  Aggiornato: 28/6/2008 16:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Citazione:
Autore: schottolo Inviato: 28/6/2008 13:06:12

Qualcuno ha anche sentito la notizia dei 665.000 dollari erogati dal governo ad una ditta di traslochi il 22 giugno 2001 ?

http://current.com/items/89037966_huge_9_11_update_suspected_israeli_espionage_front_company_got_665_000_in_federal_funding

Sì, il solito Blondet.

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
schottolo
Inviato: 28/6/2008 18:56  Aggiornato: 28/6/2008 18:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/7/2007
Da:
Inviati: 772
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Aveva ragione quello, ci sono talmente tante prove del complotto che ormai si è perso il conto.. infatti gli insabbiatori sono sempre più molesti.

schottolo
Inviato: 28/6/2008 19:27  Aggiornato: 28/6/2008 19:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/7/2007
Da:
Inviati: 772
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Citazione:
Ciò sembrerebbe presupporre che personaggi come, che so, Wolfowitz, o Ashcroft, Rumsfeld ecc., siano mentalmente sanissimi, intelligentissimi, patriottissimi ecc.


Infatti colui che è stato incaricato a protezione della nazione americana ha saputo dimostrare di essere un uomo molto patriottico..


Rumsfeld :

"Questo è quello che stavo per dire. Questo Presidente è vittima del suo successo. Non abbiamo avuto più un attacco in cinque anni. In questa società la percezione della minaccia è così bassa che non c'è da stupirsi che i modelli di comportamento riflettano un assetto da bassa minaccia. Lo stesso in Europa, c'è una percezione di bassa minaccia. .
La correzione a ciò, ritengo, passi per un attacco. Quando si verificherà, allora ognuno sarà caricato per un altro [ non si capisce ] ed è una vergogna che noi non si abbia la maturità di riconoscere la serietà delle minacce.. la loro letalità... la carneficina che può essere imposta alla nostra società è così reale, attuale e seria, che sapete come noi lo si abbia compreso, ma la società, più ci si allontana dall'11 settembre, meno... sempre meno...

http://prisonplanet.com/audio/160508clip1.mp3


Fang
Inviato: 28/6/2008 20:52  Aggiornato: 28/6/2008 20:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/11/2007
Da:
Inviati: 80
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Domanda :

come mai in Italia di questo intervento non ne è stata data notizia ? )io almeno non l'ho sentita)
Stiamo diventando (o lo siamo già) più realisti del re ?
Ho l'impressione che fra 20 anni (spero meno) negli USA òa verità ufficiale sull'11 settembre sarà solo un brutto ricordo e qui in Italia faremo ancora vedere i video di "sempervivum" Bin Laden.

Redazione
Inviato: 28/6/2008 21:03  Aggiornato: 28/6/2008 21:06
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
DEADBEEF: "chissà che ne pensano i vari crono911 etc. di quest'intervento nel senato USA "

Che la senatrice Johnson non ha le credenziali per saper distinguere un crollo da una demolizione. Ovvio. (Loro invece le hanno, altrettanto ovviamente )

***

FANG: "come mai in Italia di questo intervento non ne è stata data notizia ? "

Nemmeno in America è stata data, se la cosa ti può consolare.

Ma preparati per settembre, sento che sarà un mese "storico"

Paulo
Inviato: 28/6/2008 21:23  Aggiornato: 28/6/2008 21:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Non ho trovato nulla nel merito sul famoso sito di Paolo Attivissimo.
Sarebbe stata un'occasione propizia per una delle sue.

Redazione
Inviato: 28/6/2008 21:25  Aggiornato: 28/6/2008 21:25
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Attivissimo ormai ha capito che gli conviene stare alla larga dall'11 settembre.

Si sta lentamente defilando, in attesa del crack finale, mentre ha lasciato indietro i suoi fedelissimi a prendere le botte.

Paulo
Inviato: 28/6/2008 21:39  Aggiornato: 28/6/2008 21:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Non posso dirlo perché non l'ho seguito che molto sommariamente, ma ho avuto anch'io la stessa impressione.
Argomenti sempre più di retroguardia, insignificanti, "di stile".
Recita se stesso.

shm
Inviato: 28/6/2008 22:09  Aggiornato: 28/6/2008 22:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/8/2007
Da: perugia
Inviati: 1802
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
redazione:

"Si sta lentamente defilando, in attesa del crack finale, mentre ha lasciato indietro i suoi fedelissimi a prendere le botte."

...mi ritorna in mente il titolo che Attivissimo ha dato ad un suo post sul fake-blog "undicisettembre":
"il PNAC ha fatto crack"

...che inevitabilmente mi ha suggerito un post su "fakeblogdebunker":
"...il crack fa male!!!"

...spero di pubblicarlo presto!


“Se un ebreo ortodosso mi considera "immondo" o mi saluta per primo per non dover essere costretto a rispondere al mio saluto, la cosa non preoccupa più di tanto.” (John)
9/11 anomalies
starchild
Inviato: 28/6/2008 22:39  Aggiornato: 28/6/2008 22:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/1/2007
Da:
Inviati: 161
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Cantor: rekit ha detto.....state pronti alla prossima fase, quella del "l'ho sempre saputo che e' stato un'inside job"..... un estratto di Roberto Quaglia, che forse conoscete già: BIAS DI CONFERMA DI ROBERTO QUAGLIA
----------------------
Condivido quest'analisi ma ciò non giustifica la manipolazione della verità: altrimenti se ci riferiamo a tutti i nostri archetipi mentali e psicologici come giustificazione per le nostre azioni significa che abdichiamo a quello che abbiamo nel cranio, cioè un ammasso di cellule nervose che ci rendono pensanti e in grado di dedurre, immaginare, criticare e ragionare sui fatti. Spero vivamente che questo sia un primo piccolo passo per rischiarare la via. Solo, mi chiedo: la senatrice in questione è repubblicana; perchè i democratici non hanno fatto loro questa sortita? C'entra forse con le elezioni prossime? o sono io troppo sospettoso?

Redazione
Inviato: 29/6/2008 0:00  Aggiornato: 29/6/2008 0:02
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
STARCHILD: "mi chiedo: la senatrice in questione è repubblicana; perchè i democratici non hanno fatto loro questa sortita? "

Perchè lei è una repubblicana doc, onesta e leale.

La vera domanda, in ogni caso, è "perchè NESSUN ALTRO abbia fatto questa sortita", repubblicano o democratico che sia. Evidentemente ci vuole ancora troppo coraggio per uscire dal guscio, e aspettano tutti che lo faccia qualcun altro (idem per i media, io credo).

fefochip
Inviato: 29/6/2008 0:05  Aggiornato: 29/6/2008 0:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Citazione:
Attivissimo ormai ha capito che gli conviene stare alla larga dall'11 settembre
Si sta lentamente defilando, in attesa del crack finale, mentre ha lasciato indietro i suoi fedelissimi a prendere le botte


già .....
aggiungo qualche pensiero in libertà ....
vedo già una scenetta in un fututo piu o meno prossimo in cui uno dei suoi fedelissimi perplesso dalle recenti dichiarazioni di personaggi sempre piu autorevoli chiederà al suo guru "ma non dici niente ? perche sei sempre stato pro versione ufficiale e adesso sembri qausi ritrattare?"
risposta
"beh io non ho mai detto che nella faccenda dell'11 settembre tutto era chiaro ...ho sempre cercato di separare il grano dall'oglio"



il discorso del bias di conferma è una cosa che ho sempre preso in considerazione per giudicare qualcosa in maniera obbiettiva .
prima di esprimere il mio giudizio mi sono sempre posto la domanda se quel particolare giudizio fosse favorevole a me in qualche maniera o in qualche tornaconto psicologico.
detto questo

autocritica beffarda on

c'è chi ad un attenta analisi della propria coscienza potrebbe valutare la sua posizione "complottista" come un modo per sentirsi "diverso" dalla massa ...per essere acuto e compiacersi delle proprie capacità di aver scoperto una verità nascosta che gli altri ignorano.
per fare una citazione come nel film "fight club" in cui tiler durden chiede a edward norton se gli piace il suo essere acuto nel aver coniato l'espressione "amico porzione singola".
insomma qualcuno di noi potrebbe essere mosso (in maniera del tutto incoscia piu o meno) dal desiderio di essere qualcuno in questo modo ,di sentirsi intelligente ,alternativo ..... pieno di contenuti.

poi c'è la figura del debunker che ironicamente in questa ottica assume delle tinte ancora piu ridicole .
il debunker si sente piu furbo dei furbi ...piu intelligente degli intelligenti ,piu razionale e dotato di chi dice di esserlo (in questo caso dei "complottisti")


conclusioni della storiella
in questa ottica se noi siamo i fessi loro sono fessi al quadrato.

autocritica beffarda off

se non altro ormai la posizione idiota che prova a confutare in toto qualunque posizione "complottista" appellandosi al fatto che all'inizio del movimento erano "quattro smandruppati" a credere al complotto ora sono veramente rimasti gli scemi aggrappati a questa posizione assurda e ormai anacronistica.
lo stesso dicasi per il tentativo di appiccicare l'idea di "antiamericanismo" ai critici della versione ufficiale del 11 settembre.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
SpikeZ
Inviato: 29/6/2008 0:23  Aggiornato: 29/6/2008 0:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/9/2007
Da: Karalis
Inviati: 341
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Non credo che Massimo abbia usato un traduttore automatico :P
Ha usato un software di simulatore vocale, del genere Loquendo. Praticamente scrivi un testo, o ne incolli uno, e premendo su play il software lo legge. Dopodiche' esporti il file in formato audio.

P.s.: Massimo la simulazione vocale va bene, solo occhio ai volumi; dovresti tenere piu' basso il volume della voce originale o si confonde con quella simulata. Comunque e' una dritta questo metodo, risparmi una fracca di tempo come hai detto tu stesso.

LoneWolf58
Inviato: 29/6/2008 0:27  Aggiornato: 29/6/2008 0:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Che si risparmi tempo non ho dubbi... ma la voce originale coi sottotitoli per me è di maggiore impatto.

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
fefochip
Inviato: 29/6/2008 1:42  Aggiornato: 29/6/2008 1:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
chiedo autorizzazione al webmaster di predenere il primo debunker che capita e impiccarlo per le palle sul pennone piu alto di luogo comune ,di poterlo ricoprire di sputi e insulti , rotolarlo nella pece e poi nelle piume di galline zoppe.

si lo so sarebbe un atto non civile ,perche di qua e perche di là .
perche bisogna vincere il dibattito con la forza della ragione ,con i fatti alla mano ,con la razionalità....

ma le mie palle chi me le ripaga?
chi mi ripaga le palle crinate a forza di stronzate promosse da questi loschi figuri?
perche mai dovrei avere pietà ,compassione ,comprensione o un minimo di tolleranza verso chi mi prende per il culo da anni?

si lo so sono domande oziose mi rispondo da solo
passi dalla parte del torto
cosi fai il loro gioco ecc ....

ma almeno posso pensare dirgli un sacco di parolacce e bestemmie le piu truci e turpi che io conosca?
posso scrivere di pensarlo o no?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
cirocat
Inviato: 29/6/2008 4:24  Aggiornato: 29/6/2008 4:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/7/2007
Da:
Inviati: 157
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Ritengo la voce sintetica utile, così i debunker non potranno attaccarsi a frasi del tipo," e che ne so di cosa ha detto la tal senatrice ,mica so leggere".

Gil
Inviato: 29/6/2008 7:05  Aggiornato: 29/6/2008 7:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/5/2006
Da:
Inviati: 80
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Umh interessante..e che sia repubblicana è sicuramente a ns vantaggio.
Mi piace anche come glielo ha presentato, ovvero come si farebbe a dei bambini di 10 anni: "figlioli, guardate che un edificio che crolla non lancia tonnellate di travi d'acciaio come fossero palle da golf" "guardate che c'è mezzo mondo professionale che da degli idioti sia ai sostenitori della vs ufficiale che ai loro lacchè professionisti" "guardate che un edificio che cade NON si polverizza come fosse un castello di sabbia"

AHAH, un mito.
Certo bisognerà vedere se qualcuno dei suoi (spero numerosi) ascoltatori avrà orecchie per sentire. Allora qualcosina potrebbe anche svilupparsi..altrimenti rimango piuttosto scettico sulle possibilità (e poi quando scoprono che è tutta responsabilità di neocons&mossad che fanno? Giustiziano Bush&co?

Redazione
Inviato: 29/6/2008 9:39  Aggiornato: 29/6/2008 9:47
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Confermo quello che ha detto SpikeZ: la "lettura vocale" è automatica, ma la traduzione è manuale. (La voce è proprio "Paola", di Loquendo).

Redazione
Inviato: 29/6/2008 9:43  Aggiornato: 29/6/2008 9:48
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
FEFOCHIP: "perche mai dovrei avere pietà ,compassione ,comprensione o un minimo di tolleranza verso chi mi prende per il culo da anni?"

Sei proprio sicuro che prendano per il culo te, e non loro stessi?

In ogni caso, non dovresti avere nè compassione nè tolleranza verso di loro, ma dovresti ringraziarli: ricorda infatti che noi non scriviamo su LC per "convincere" i debunkers (i quali non sono convincibili per definizione), ma per mostrare a chi ci legge quanto deboli siano le loro argomentazioni.

Benvengano quindi, e quando le sparano più grosse del solito rallegrati, invece di soffrire: non sei solo tu a leggere quelle stupidaggini.

edo
Inviato: 29/6/2008 11:46  Aggiornato: 29/6/2008 17:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
citaz. fefochip:
già .....
aggiungo qualche pensiero in libertà ....
vedo già una scenetta in un fututo piu o meno prossimo in cui uno dei suoi fedelissimi perplesso dalle recenti dichiarazioni di personaggi sempre piu autorevoli chiederà al suo guru "ma non dici niente ? perche sei sempre stato pro versione ufficiale e adesso sembri qausi ritrattare?"
risposta
"beh io non ho mai detto che nella faccenda dell'11 settembre tutto era chiaro ...ho sempre cercato di separare il grano dall'oglio"


Si chiama "loglio", detto anche "zizzania" lolium temulentum (se non ricordo male). E poi Attivissimo ha detto (nella seconda puntata di "matrix"), che non aveva alcun dubbio sulla versione ufficiale.
Segue domanda di Mentana e risposte di Attivissimo:

Mentana a matrix, al termine della discussione rivolge la seguente domanda ad Attivissimo: secondo lei c’è una prova schiacciante per ciascuno degli aspetti fondamentali dell’11 settembre, ovvero:
il buco nella difesa aerea,
l’attacco alle torri,
il crollo delle torri e della famosa torre n°7,
l’attacco al pentagono,
e il volo con gli eroi, il volo che è andato a precipitare in una zona disabitata,
su questo, le tesi ufficiali sono corroborate da un apparato probatorio sufficiente?

Attivissimo: sufficiente e massiccio; credo che più che altro la prova schiacciante non sia una specifica cosa, uno specifico evento quanto un metodo di lavoro, un metodo di approcciare la questione; se noi valutiamo la massa d’informazioni che abbiamo: i filmati, le mappe, le fotocopie, le registrazioni, e vediamo se sono coerenti non troviamo problemi di coerenza; quindi chi fa indagini di complotto, deve trovare dei buchi, finora questi buchi sono: errori d’interpretazione, spesso manipolazioni, accostamenti piuttosto astuti ma scorretti.

Sono felice del fatto che la massa critica, nei confronti della menzogna 11 sett., cresca.
Il fatto che questa bugia venga scoperta è fondamentale per determinare il percorso civile umano.

Ho trovato molto interessante anche l'articolo di Blondet citato da schottolo.

p.s. preferisco la voce ai sottotitoli, (complimenti a "paola" ).

Blade1960
Inviato: 29/6/2008 20:58  Aggiornato: 29/6/2008 20:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2006
Da:
Inviati: 264
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Potemkin,Marco555...ma dove siete finiti ,dove cazzo siete finiti !

Redazione
Inviato: 29/6/2008 21:45  Aggiornato: 29/6/2008 21:45
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Stanno nell'altro thread. Qui piove troppo forte per loro.

SoulTrance
Inviato: 30/6/2008 0:57  Aggiornato: 30/6/2008 0:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: somewhere
Inviati: 93
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Massimo mi spiace deluderti, ma è sempre piu attivissimo nella radio rtsi e per l'11 settembre ha in programma:

"11 settembre 2008. Lugano, Auditorio dell'Università della Svizzera Italiana, ore 18. Conferenza pubblica sulle teorie cospirazioniste riguardanti l'11/9. Ingresso libero. Relatori: Paolo Attivissimo insieme ad esperti dei settori tecnici relativi agli attentati. Maggiori dettagli verranno pubblicati a breve. Per informazioni: micinque@gmail.com."

www.disinformatico.info.

nel mentre la televisione svizzera vien a dire che non ci sono ancora elementi per poter anche solo supporre qualcosa... il che dice tutto... vabbee..

ElwoodBlue
Inviato: 30/6/2008 15:34  Aggiornato: 30/6/2008 15:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/4/2008
Da:
Inviati: 426
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Citazione:
otemkin,Marco555...ma dove siete finiti ,dove cazzo siete finiti !

Invitarli in PM non sarebbe una cattiva idea...

Bella questa tecnica per rendere comprensibili i video anche a noi che l'inglese lo mastichiamo poco.

Massimo e pierpaolo, voi che di videi e di tenniche sapete tutto e di più, perché non valutate come fare per trasmettere la traduzione solo su un canale (per esempio il dx) lasciando l'audio originale sull'altro canale?

In questo modo si avrebbe un bell'effetto di traduzione simultanea, senza perdere l'enfasi del discorso originale.

e con una semplice regolazione del cursore del balance si ottengono i volumi che si preferiscono!

Thank you! (Grazie)

tccom
Inviato: 30/6/2008 16:19  Aggiornato: 30/6/2008 16:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Citazione:
ma le mie palle chi me le ripaga? chi mi ripaga le palle crinate a forza di stronzate promosse da questi loschi figuri? perche mai dovrei avere pietà ,compassione ,comprensione o un minimo di tolleranza verso chi mi prende per il culo da anni?

AMEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEENNNN!!!!

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
mc
Inviato: 30/6/2008 18:26  Aggiornato: 30/6/2008 18:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Non e' per niente male la voce. Ovvio che ne perde l'intonazione, ma e' molto accettabile!!

Chissa' che con un plug-in di Pitch Shifting si possa correggerne anche l'intonazione... (qua e la', facendo pochi interventi dove proprio la cosa risulta essere fastidiosa...).

ottima soluzione per lavori sbrigativi...
Complimenti.

mc

shm
Inviato: 30/6/2008 20:43  Aggiornato: 30/6/2008 20:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/8/2007
Da: perugia
Inviati: 1802
 Re: Il Morbo di Ashcroft arriva in parlamento
Fefochip:

"...chiedo autorizzazione al webmaster di predenere il primo debunker che capita e impiccarlo per le palle sul pennone piu alto di luogo comune ,di poterlo ricoprire di sputi e insulti , rotolarlo nella pece e poi nelle piume di galline zoppe."


C'è un modo molto più semplice per terminarli tutti...
Qualcuno talvolta ironicamente mi ha suggerito una 44!
(...calci nel culo, s'intenda!)

PS:
Andrei a verificare anche sui "disturbatori" di Verres...

“Se un ebreo ortodosso mi considera "immondo" o mi saluta per primo per non dover essere costretto a rispondere al mio saluto, la cosa non preoccupa più di tanto.” (John)
9/11 anomalies

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA