Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Commenti Liberi : Commenti liberi
Inviato da Redazione il 19/4/2008 8:25:37 (3486 letture)

.



Commenti liberi sulle notizie più recenti.


.

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
ivan
Inviato: 19/4/2008 8:49  Aggiornato: 19/4/2008 8:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Commenti liberi
Lapsus:

http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/politica/200804articoli/32045girata.asp

Foto:

http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/esteri/berlusconi-mima/1.html


Mi dev'essere sfuggita la notizie con le scuse alla giornalista .

Mi sono pure sfuggite le filippiche moralizzatrici in merito e in difesa della libertà di pensiero.

redna
Inviato: 19/4/2008 9:32  Aggiornato: 19/4/2008 9:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Redazione
Inviato: 19/4/2008 9:40  Aggiornato: 19/4/2008 9:40
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Commenti liberi
ragazzi, guardate che potete anche SCRIVERE UN COMMENTO di vostro pugno, oltre a linkare articoli.

Voglio dire... esprimere opinioni, elaborarle, svilupparle, argomentarle, proporle, dibatterle ...

Quello che fate va benissimo, sia chiaro, ma non bisogna necessariamente limitarsi a quello. Tutto qui.

spettatore
Inviato: 19/4/2008 10:31  Aggiornato: 19/4/2008 10:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: Commenti liberi
"Quando IO e MIO si ritirano dalla coscienza dell'uomo, il lavoro di Dio è compiuto."


Lo spettatore

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
manneron
Inviato: 19/4/2008 12:12  Aggiornato: 19/4/2008 12:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Commenti liberi
http://www.repubblica.it/2008/02/sezioni/esteri/putin-discorso-tv/putin-vita-privata/putin-vita-privata.html
"Più tardi, la cronista è scoppiata in lacrime:
"Ho visto il gesto del vostro presidente e so che scherza sempre. So che il
gesto non avrà alcuna conseguenza". La Melikova è stata perfino confortata
da un addetto all'informazione del governo russo: "Il monito di Putin contro
le intrusioni nella vita privata non riguardava lei, ma tutta la stampa". "

1) Sono convinto che berlusconi non lo abbia fatto a posta ma intendesse schezare, ma è proprio questo il punto: non gli viene in mente che i giornalisti in russia muoiono come mosche, va a braccio, non ci pensa. in altre parole è fuori di testa completamente.
2) ma chi cazzo lo ha nominato presidente del consiglio: fino alla chiamata di napolitano e alla votazione chi gli da il diritto di comportarsi da presidente del consiglio?
3) perchè a tutti sembra normale che si comporti da presidente del consiglio quando non lo è ancora e nessuno dice che ciò che fa è assolutamente assurdo e arbitrario? perchè napolitano non interviene?

http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=255968
"È iniziata con un Michele Santoro dai toni quasi ecumenici. Poi ha
imboccato
la solita via, quella dell’insulto."
1) perchè a me la trasmissione di santoro è sembrata normalissima e qui si stupiscono tutti?
2) non ho mai riso tanto come nel finale di vauro che vorrei come presidente della repubblica o almeno senatore a vita

"E dopo aver superato indenne le solite ovvietà bofonchiate dal professor
Giovanni Sartori sul Berlusconi controllore indiscusso di tutti i media ..."
ma sono pazzi completamente? almeno "il giornale di famiglia berlusconi " dovrebbe starsene zitto, ma invece i lettori ci credono pure?
Se le cose vanno avanti così a me sta pure bene che si spari a raffica sia da una parte che dall'altra ma qui ho l'impressione che tra 15gg vengano fatti fuori una quantità di giornalisti oppositori da far paura.
Azzo speriamo che muoia testa d'asfalto e in un incidente frontale con topo gigio o siamo fottuti completamente.

Luiggio
Inviato: 19/4/2008 12:50  Aggiornato: 19/4/2008 13:07
So tutto
Iscritto: 15/4/2008
Da:
Inviati: 22
 Re: Commenti liberi
Ho conosciuto i ragazzi del meetup di Messina di Beppe Grillo e stanno organizzando una conferenza sull'informazione, siccome cercano idee ho pensato che voi avreste potuto dare qualche buon consiglio.

Quello che ho pensato per una parte della conferenza è questo:

Mandare in onda il filmato dell'intervista di Pallante andata in onda su Raitre:

http://it.youtube.com/watch?v=PkcWBOJkhXA

Poi leggere la lettera che ha scritto sui tagli ricevuti (che è stata pubblicata anche sul sito di Grillo).

http://www.beppegrillo.it/2008/02/taglia_e_cuci.html

Poi mandare mandare in onda parti del filmato in cui Luttazzi parla di tecniche di regime tra cui appunto quelle usate per questo filmato (io avevo visto la conferenza di Luttazzi mesi prima del filmato e vedendolo già mi erano venuti parecchi sospetti).

http://www.youtube.com/watch?v=D36gh71ARZ8

Poi sentire un'intervista si Montanari sui danni degli inceneritori (ce ne sono tante) e poi mandare il video di Veronesi che da Fazio parla di rischi zero (se si trova).

Proiettare spezzoni di quelle puntate in cui Vespa loda gli inceneritori.
Proiettare l'intervista di Montanari a porta a porta (di cui si è parlato anche su questo sito) e alla fine far vedere la differenza con cui si prostra Vespa davanti ai potenti di turno.

Ecco ho finito:P

Luiggio
Inviato: 19/4/2008 13:16  Aggiornato: 19/4/2008 13:16
So tutto
Iscritto: 15/4/2008
Da:
Inviati: 22
 Re: Commenti liberi
Un altro argomento che mi piacerebbe affrontare sarebbe il fatto che Lombardo e Andò sono stati arrestati assieme nel periodo di tangentopoli, dice wikipedia che formavano un comitato d'affari, poi sono stati rilasciati perchè questo comitato non era un associazione a delinquere
Avevano molti interessi in comune però visto che i soldi se li sono spartiti, il fatto che Andò alle ultime elezioni dopo anni lontani dalla politica sia riapparso per scrivere il programma della Finocchiaro a me è parso strano, o normale, in fondo siamo in Italia.
Leggere poi che Leonardo Messina aveva dichiarato, dopo l'uccisione di Borsellino, che la mafia era stata avvicinata dalla massoneria per creare un partito indipendentista che doveva anche contattare la Lega nord (cosa a cui pare che Riina fosse contrario) mi ha fatto venire più di qualche dubbio.

Ecco sono stato molto leggero ma penso che si sia capito cosa voglio dire no?
Mi piacerebbe avere altre tessere del mosaico.

olah
Inviato: 19/4/2008 14:22  Aggiornato: 19/4/2008 14:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/5/2007
Da: ValSusa
Inviati: 100
 Re: Commenti liberi
Una piovosa sera di aprile, nel corso del quotidiano viaggio in treno lungo la Val Susa, mi sono imbattuto in un articolo del Time su Amindolara - a generally well-run and corruption-free local government -, piccolo paese della Calabria che, per qualche "straordinario" motivo, invece di deturpare le proprie coste e soffocare tra i rifiuti, ha deciso di salvaguardare il paesaggio, promuovere un turismo intelligente, riciclare il 100% dei rifiuti.

Se vivessimo in un paese sano, Amindolara non dovrebbe fare notizia, sarebbe solo uno dei tanti paesotti della Calabria. Ad ogni modo, ci sono molte realtà in Italia di cui essere fieri, per cui mi domando e dico: perché si fa così poco per proporre alla nazione, oltre che al mondo, il meglio che abbiamo, almeno come esempio da imitare? I nostri media ci mostrano quasi solo il peggio, per proporre soluzioni ancora peggiori, come gli inceneritori.

Sono nato e cresciuto in una valle con una forte identità regionale, ma mi piace sentirmi anche calabrese quando leggo di Amindolara, o siciliano quando mi parlano di Torraca come primo paese con illuminazione a Led (Report, RAI 3), o veneto quando so di 100 operai di Pedavena che rifiutano i soldi di una multinazionale che vuole chiudere la fabbrica di birra (produttiva ma concorrente), convincono l'intero paese a sostenerli e con 5 autobus e un corteo di automobili vanno tutti a Milano per chiedere e ottenere il diritto di continuare a fare il proprio mestiere. Quando le persone agiscono per il meglio, possono essere fiere di far parte dello stesso popolo.

Si dedicano fiumi di terabyte a denunciare, giustamente, il peggio del nostro paese, ma senza esempi positivi l'opinione che un popolo ha di sé è sbilanciata e deprimente e induce inevitabilmente al separatismo o alla rassegnazione.

Non stupiscono le spinte separatiste se non c'è traccia d'orgoglio per ciò che c'è di buono nel nostro paese, se ci vendiamo la nazione per un cellulare, una tassa in meno, un aumento di stipendio, per la sensazione che oltre l'orizzonte di uno sguardo miope nulla abbia valore.

Perché in Italia c'è così poca attenzione per gli esempi positivi?
Un piccolo spunto di riflessione...


Riferimenti:

La galleria fotografica su Amendolara nel sito di Time Magazine

L'articolo su Amindolara

Report GoodNews

Linucs
Inviato: 19/4/2008 14:27  Aggiornato: 19/4/2008 14:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Commenti liberi
"Quando IO e MIO si ritirano dalla coscienza dell'uomo, il lavoro di Dio è compiuto."

Anche perché, essendo tutti morti di fame, il paradiso è finalmente pieno di anime.

===

1) Sono convinto che berlusconi non lo abbia fatto a posta ma intendesse schezare, ma è proprio questo il punto: non gli viene in mente che i giornalisti in russia muoiono come mosche, va a braccio, non ci pensa. in altre parole è fuori di testa completamente.

Muoiono come mosche, ma stranamente ricordo che si sia levata una tenue protesta solo in un caso particolare, e sospetto fortemente che il lettore medio sia in grado di fare più di 10 nomi in fila. Evidentemente, come i morti sul lavoro, i giornalisti morti in Russia vanno e vengono con le mode.

Fortunatamente in Bielorussia, Uzbekistan e compagnia assortita i giornalisti svolgono il loro coraggioso ruolo di "oppositori" senza incontrare alcun problema.

Ma allora mi chiedo: com'è che in Russia i giornalisti muoiono come mosche e non interessa un cazzo a nessuno, mentre per il Tibet si organizzano ampie manifestazioni, pur senza menzionare che anche il regime cinese dovrebbe logicamente accoppare un'altrettanto robusta rata di giornalisti, dei quali però non ho mai il privilegio di sentir parlare?

E' un gran mistero: anche l'idiozia di Berlusconi, prono ad abbandonarsi a tali coglionate in pubblico, fa nascere domande misteriose.

2) ma chi cazzo lo ha nominato presidente del consiglio: fino alla chiamata di napolitano e alla votazione chi gli da il diritto di comportarsi da presidente del consiglio?

Non solo. Consideriamo anche le potenziali conseguenze diplomatiche: "Berluzconi zpara per Putin e non zpara mai per noi! Oy!" - inviati centomila "militari" italiani in Libano il giorno dopo.

3) perchè a tutti sembra normale che si comporti da presidente del consiglio quando non lo è ancora e nessuno dice che ciò che fa è assolutamente assurdo e arbitrario? perchè napolitano non interviene?

Forse si vergogna ancora per la sparata sull'Ungheria, oppure non ha trovato un appiglio per cazziare Berlusconi e contemporaneamente promuovere qualche nuovo trattato europeo. Un po' come i morti sul lavoro di cui sopra. Il fatto che Berlusconi si comporti da babbeo non stupisce, poiché è un fatto prevedibile; stupisce invece che qualcuno guardi a Napolitano come se fosse effettivamente un'autorità, un "garante" di qualcosa. L'unica cosa di cui è garante è la firma solenne di trattati in Parlamento senza passare per alcun referendum, il resto sono solo sogni da educazione civica di bassa lega.

Se le cose vanno avanti così a me sta pure bene che si spari a raffica sia da una parte che dall'altra ma qui ho l'impressione che tra 15gg vengano fatti fuori una quantità di giornalisti oppositori da far paura.

Mi pare eccessivo elevare ad "oppositori" certi personaggi. Casomai saranno "oppositori" quelli che finiscono accoppati in Russia dal cattivo Putin (lo zar dagli occhi di ghiaccio, che vende le armi agli iraniani, che odiano l'occidente, ànche-lùi-òdia, eccetera).

Se Santoro vuole definirsi "oppositore" gli raccomando prima un seminario in Cina per aggiornarsi rapidamente sul significato delle parole, e magari farsi passare quell'aria da profugo bastonato (cominci a dire, ad esempio, quanto denaro incassa per fare l'oppositore col canone RAI).

TomTom
Inviato: 19/4/2008 14:43  Aggiornato: 19/4/2008 14:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/10/2007
Da:
Inviati: 79
 Re: Commenti liberi
Ho sentito che il V2day tratterà di informazione, un argomento tanto caro a Grillo e che è più importante di quanto molti si immaginino.

Pero quando si tratta quest'argomento io mi sento in parte di disssentire col Grillo Nazionale.

E' vero che i giornalisti sono spesso incompetenti e si occupano di temi fondamentali con un ottica ridicola e parziale ( vedi servizi recenti che parlavano bene della bomba atomica solo perchè sembra creare barriere coralline...... ).

Ma sono assolutamente contrario all'ottica di Grillo secondo cui le televisioni dovrebbero estinguersi.
Sono milioni gli anziani, i disabili e i bambini che hanno fatto della tele un amica senza la quale sarebbe più triste la loro vita.

E poi mi pare che Grillo abbia una visione "tutta l'erba in un fascio" dato che non ha mai difeso ( che io mi ricordi ) qualche programma televisivo.
Secondo me ci sono programmi splendidi in TV che hanno fatto tantissimo per quegli italiani che vogliono Verità e Giustizia.
Cito i 2 programmi televisvi che Grillo dovrebbe difendere a spada tratta:
1) Le iene: un programma tutt'altro che sottomesso al sistema (vedi parlamentari cocainomani).
2) Striscia la noitizia: un termometro dei nostri problemi che fa più giustizia del Ministero apposito
E ce ne sono altri ( Report, I Simpson, Matrix a volte, Annozero...)

Le iene se ne sbattono di tutto, nel giro di cinque giorni hanno mostrato come al ministero dell'ambiente non si faccia la differenziata e al ministero dell'economia si lavori in nero
Dovremmo distinguere chiaramente ciò che vogliamo da ciò che non vogliamo.
Dire: l'informazione è una merda è troppo semplice!

PS: Grillo ha criticato Mentana ma gli amici di questo sito sanno ciò che ha fatto Mentana sull'11/9. E' stato l'unico (insieme a report) a parlare di complotto e lo ha fatto sulla TV di Berlusconi!

redna
Inviato: 19/4/2008 16:08  Aggiornato: 19/4/2008 16:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi
Che berlusconi si sia abbandonato(indisturbato del resto) a coglionate palteali anche ora, dovrebbe far nascere quantomeno il sospetto che non intende fare assolutamente qualcosa di diverso della volta scorsa.
Pertanto non farà una minchia!
Cioè: le sparate (vedi mitraglietta con putin...)saranno sempre all'ordine del giorno e i giornalisti (proni) dovranno subito raccontatare all'entusiasta pubblico che l'ha votato le gesta eroiche...degne da libri di storia; i gossip di vario genere (tira in ballo che vorrebbe essere come Sarkozy... e Putin dice che gli piacciono le donne) ; le lettere che la consorte affiderà a repubblica, degno quotidiano della nostra epoca retta da cotante personcine, perchè non è una casalinga di voghera e quindi non può parlare con il marito come fanno tutte.
Non aspettiamoci altro.
D'altra parte a nessuno,stampa compresa, è venuto in mente che la villa di berlusconi in sardegna è una villa privata e quando si dovrebbe parlare di politica che riguarda l'intera nazione l'unico posto è roma e il parlamento?
Come mai si fanno accordi con putn prima di essere eletti?
Questo forse ha a che fare con il rialzo in borsa dei titoli delle aziende del futuro giovane presidente del consiglio?
L'accordo con la russia per la fornitura del gas me lo volete spiegare con chi l'ha fatto?
In parlamento non ci sono più i comunisti ma arriva dalla russia quello doc, del KGB e va ad omaggiare il reuccio (e non ancora,nemmeno incoronato)
E non è detto che lo sarà!

---
A proposito di candidature del Pdl:
http://espresso.repubblica.it/dettaglio/Tutti-i-santi-di-Silvio/2018607/18
Gira e rigira...poisi torna al solito punto:conflitto di interesse.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Luiggio
Inviato: 19/4/2008 16:25  Aggiornato: 19/4/2008 16:25
So tutto
Iscritto: 15/4/2008
Da:
Inviati: 22
 Re: Commenti liberi
Ecco il video sul sito di La7 di Berlusconi che fa il simpatico scherzo della mitraglietta!

http://www.la7.it/news/dettaglio_video.asp?id_video=11679&cat=politica

shm
Inviato: 19/4/2008 16:42  Aggiornato: 19/4/2008 16:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/8/2007
Da: perugia
Inviati: 1802
 Re: Commenti liberi
http://www.fabiopiselli.blogspot.com/

questo recita la richiesta di rinvio a giudizio contro Salvatore Stefio, che avrebbe arruolato i tre contractors italiani rapiti in Iraq, fra i quali Fabrizio Quattrocchi, ucciso dai suoi sequestratori durante la prigionia. Stefio è ritenuto il presunto responsabile dell'arruolamento dei suoi colleghi italiani in favore di uno stato estero, nella fattispecie gli USA e la Gran Bretagna. Non commento la natura delle accuse ma mi permetto di esprimere alcune mie considerazioni rispetto alla situazione italiana concernente i c.d. contractors inviati in zone belliche, riferendomi ad alcune mie esperienze.
Ricordo quando ho ricevuto l'invito per "addestrare" degli operatori privati desiderosi di recarsi in Iraq e altrove, alcuni di questi già ex militari, inseriti nel circuito della "sicurezza" privata italiana, guardie giurate e buttafuori di locali da ballo. Poco dopo ho rinunciato all'incarico proprio per il tipo di atteggiamento che ho rilevato negli allievi, assolutamente non coscienti dei rischi e delle attività che avrebbero dovuto affrontare in teatro operativo, fanatizzati e indrottinati dai corsi che avevano frequentato in Italia, costosissimi, presso le c.d. accademie della sicurezza o presso le scuole per body guards, nei quali hanno imparato delle tecniche di tiro dinamico, di scorta e di sicurezza, spesso spacciata anche come "intelligence"; convinti così di poter affrontare un vero e proprio incarico operativo in teatro. Molto più spesso desiderosi di potersi fregiare delle migliaia di foto da scattare in quei luoghi, per poi vantarsi di esserci stati, in teatro bellico. Diverso è per coloro che effettivamente hanno delle competenze e delle attitudini che proprio grazie alla loro presenza in teatro protranno sviluppare e acquisire ulteriori competenze a maggiori incarichi. Mentre per la massa degli operatori sarà solo una sorta di sfruttamento della frustrazione, a basso costo, nella speranza che non ci lascino la pelle, per essere immediatamente esclusi dai circuiti seri, che immediatamente ne rilevano l'incompetenza, ritrovandosi a girovagare abbandonati per le strade "belliche" in attesa dell'aereo per il ritorno in Italia, dove potranno raccontare di essere reduci dell'Iraq ed imbonire qualche altro frustrato in cerca di gloria.
Questo purtroppo è ciò che in gran parte accade nel nostro paese.
Io ho incontrato soggetti che non erano mai stati in zone operative ma che si erano presentati con accessori tecnici e strumenti che nemmeno le forze speciali hanno, spendendo un sacco di soldi per portarsi dietro quegli strumenti militari che sconsiglio di usare in zone operative, perchè alzano il profilo di visibilità e ti fanno vendere dal primo tassista abusivo che incontri ad un qualsiasi gruppo in cerca di stranieri da barattare, specialmente in Iraq.
Nel caso di quattro italiani rapiti, di cui uno ucciso, il copione è lo stesso. Alcuni avevano qualche esperienza militare alle spalle e qualche incarico precedente, altri provenivano dalle palestre o dalle discoteche senza la minima preparazione tecnica-operativa per simili impieghi, soprattutto psicologica per affrontare le attività di sicurezza in determinati territori. Anche se è la stessa condizione di molti soldati americani, provenienti da veloci corsi basici e spediti in guerra, la differenza consiste nei mezzi e nel supporto che compensa la poca esperienza da acquisire sul campo, coadiuvati dai sottufficiali anziani con numerosi turni di servizio alle spalle e da un sistema d'intelligence militare che ne previene i rischi.
Quegli italiani sono stati invitati a recarsi in zona per fare numero e credito al fine di permettere ad una società di inserirsi nel circuito dei sub-sub-sub-contractors, quelli formati dalla carne da macello, quelli a basso costo utili per fare sicurezza fissa ai cantieri o agli uffici, i primi a morire per bombe o per rapimento, quelli da inviare in giro con le auto per attirarsi il fuoco nemico o le bombe improvvisate disseminate lungo le strade che non hanno esperienza per riconoscerle.
Diversamente dagli ex operatori delle forze speciali, dagli specialisti info-operatori, dagli specializzati e specialisti, dagli esperti e coordinati consulenti militari, che pur strutturati in società private hanno il contratto direttamente dalla forza armata, e non da una serie di sub appaltatori, autorizzati ad interagire con i reparti militari sul campo e con l'intelligence, in grado di comprendere termini e strumenti operativi, prima di tutto codici radio e topografia, per i quali non basta un walkie talkie ed una mappa, ma preparazione congiunta e coordinata, quotidiana con il quadrato ufficiali impegnati sul campo che si fidano e riconoscono le loro competenze.
In Italia sono tantissimi coloro che non vedono l'ora di entrare in qualche struttura di sicurezza, d'indossare distintivi e pecette varie per fregiarsi di un ruolo, di atteggiarsi a "rambo" senza comprendere il rischio di farlo. Così come sono molti gli operatori delle FF.PP. e dell FF.AA. che fanno il doppio lavoro.
Nella mia esperienza qualcosa di cambiato l'ho vista, meno fanatismo e più presunta consapevolezza della coscienza della sicurezza, la scuola israeliana ha offerto un miglioramento agli italiani che l'hanno frequentata, i quali, a loro volta hanno aperto delle proprie scuole e collaborano con queste, nelle quali almeno il tipico petto gonfio del rambo della domenica è stato sostituito da istruzioni più qualificate nella gestione dello stress e nella comprensione del tipo di lavoro da svolgere, offrendo una immagine meno "ignorante" ed apparentemente più qualificata.
Ma sono pochi questi soggetti rispetto ai tanti "fai da te" che grazie a qualche amicizia s'inseriscono in circuiti di elevato livello professionale dai quali saranno immediatamente esclusi o usati come strumento a perdere.
Chiunque desideri operare in teatri operativi di elevato rischio sappia prima parlare l'inglese, ol il tedesco, o il francese, o l'arabo, sappia acquisire competenze tecniche specifiche o le abbia già conseguite dai brevetti militari per migliorarle con altre competenze e conoscenze.
Stefio è "colpevole" di essere stato inserito nel circuito italiano della rincorsa all'incarico americano, offrendo requisiti presunti e colmati da soggetti incompetenti per quel tipo di azione, fosse solo per la non conoscenza della lingua inglese da parte degli operatori chiamati o "arruolati" in favore di uno stato estero, dal quale nulla avrebbero compreso, il quale, appena compreso che questi non comprendevano i loro ordini, li hanno presumibilmente invitati "to take a walk" quindi finiti nelle mani dei sequestratori che hanno ucciso quello che sembrava il più pericoloso o semplicemente quello da sacrificare per mandare un messaggio. Fabrizio Quattrocchi ha affrontato la morte con dignità e con il coraggio della coscienza di morire, forse come in molti non sapremmo fare, questo lo rende meritevole di stima per il modo in cui è morto, ma personalmente soffro nel vedere ancora una volta gente mandato allo sbaraglio in zone ad elevato rischio senza un effettivo incarico precontrattato, senza condizioni di sicurezza e di copertura pre-programmate, anche laddove avrebbero dovuto lasciarlo il paese, da fare con tutte le condizioni di sicurezza e secondo procedure ben studiate al fine di non fare quella fine.
Rispetto agli incarichi che gli hanno commissionato, alle armi di cui disponevano, è bastato che l'incarico principale fosse stato delegato ad una società accreditata direttamente dalle forze in teatro, la quale subappaltando ha delegato la delega per essere autorizzati a portare armi a Stefio e gli altri.
Non mi permetto di sindacare il loro operato, ma mi permetto di evidenziare che fin troppe volte dei soggetti inesperti sono proeittati in zone ove l'esperienza fa la differenza fra la vita e la morte. La sicurezza privata italiana deve crescere, qualificarsi, formarsi, sdoganarsi dalla frustrazione per competere con le numerosissime società straniere, pregne di specialisti policompetenti, per tutelare i quali, i vertici subappaltano i lavori "obbligatori", parte del contratto ma meno qualificanti, ai numerosissimi operatori improvvisati o desiderosi di inserirsi in quell'ambiente, nel quale se sopravvivano bene, altrimenti saranno facilmente rimpiazzabili.
Questa è la vera guerra e non solo quella in cui dovrebbero operare...
Fabio Piselli

“Se un ebreo ortodosso mi considera "immondo" o mi saluta per primo per non dover essere costretto a rispondere al mio saluto, la cosa non preoccupa più di tanto.” (John)
9/11 anomalies
nike
Inviato: 19/4/2008 17:00  Aggiornato: 19/4/2008 17:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: Commenti liberi
Citazione:
Tom Tom: Secondo me ci sono programmi splendidi in TV che hanno fatto tantissimo per quegli italiani che vogliono Verità e Giustizia.
Cito i 2 programmi televisvi che Grillo dovrebbe difendere a spada tratta:
1) Le iene: un programma tutt'altro che sottomesso al sistema (vedi parlamentari cocainomani).
2) Striscia la noitizia: un termometro dei nostri problemi che fa più giustizia del Ministero apposito
E ce ne sono altri ( Report, I Simpson, Matrix a volte, Annozero...)


Parliamone  : consiglierei , così a caldo, di preferire, se proprio si deve guardare la televisione, “South Park”, unica cosa guardabile; su MTV. Il resto va guardato e ascoltato con fortissimo “spirito critico”

Mentana certamente non è stupido(clicca solo su Mentana per fare veloce..) , da ascoltare: chissà se nel segreto dell’urna ha poi voato PD? Mah. Comunque…

Citazione:
Le iene se ne sbattono di tutto
Le Iene sono una delle tante foglie di fico di Berlusconi, come lo è Striscia la Notizia. Geniali nel loro genere, ma se credi che quella sia informazione politica, c’è qualcosa che non torna, facci caso.

P.S. Su Grillo sorvolo a piè pari , con salto mortale carpiato, altrimenti qua mi bannano, ci sono gerarchi, emh ..gerarchie dappertutto.

Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
manneron
Inviato: 19/4/2008 17:01  Aggiornato: 19/4/2008 17:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Commenti liberi
in effetti ho notato la vetrata con vista panoramica credo che fosse della villa di berlusconi. sembrava stesse in una sala creata ad hoc per le conferenze pubbliche. sono anni che si costruisce dimore come se fossero luoghi istituzionali. berlusconi sta trattando per i cazzi propri e come se l'italia fosse cosa sua senza alcun mandato istituzionale con veltroni che non fa una piega.
Putin dice: "mi è noto che certa stampa dice che i politici vivono in una casa di vetro ..."


redna
Inviato: 19/4/2008 17:22  Aggiornato: 19/4/2008 17:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi
...berlusconi sta trattando per i cazzi propri...
---
Ma va?
Cosa fa di diverso della volta scorsa, e senza che nessuno si permetta di dire nulla, per giunta...
Ma oltre a veltroni e compagnia bella, mi pare che,anche la stampa, non è che noti quello che sta facendo.
Perchè c'è qualcosa che non torna?


Putin dice: mi è noto...
---
Dunque...Putin? quello dl KGB?
E perchè non appena la sinistra italiana è uscita dal governa si è precipitato nella casa di vetro dell'amico ....? (...per dire...)
L'indicazione è chiara: certa stampa dice che i politici vivono in una casa di vetro.
Si potrebbe anche capire che sarebbe meglio per i politici che facessero le cose 'sufficientemente' nascosti?
Ma,si capisce, che è solo un consiglio (ina casa dell'amico...per giunta) ...per il momento.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Teba
Inviato: 19/4/2008 18:09  Aggiornato: 19/4/2008 18:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Commenti liberi
Le Iene e Striscia la notizia?....

Secondo me fungono un pò da mossa Kansas City.

TomTom
Inviato: 19/4/2008 19:10  Aggiornato: 19/4/2008 19:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/10/2007
Da:
Inviati: 79
 Re: Commenti liberi
Se qualcuno avesse ascoltato Striscia e le Iene.........

1) Hanno Detto:
Ci sono carceri pronte qua e là in tutta Italia.

Risultato: l'indulto! Geniale!

2) Hanno detto:
Ci sono discariche pronte quà e là e non aperte.

Risultato: l'emergenza rifiuti! Geniale!

3) Hanno detto:
Ci sono ospedali che sono stalle.

Risultato: Il boom dei casi di morti accidentali o legate ad incompetenza! Geniale!

4) Hanno detto:
Ci sono case chiuse in pieno centro città piene di malavita straniera che con una mezza retata arresteresti 100 persone

Risultato: Boom dei clandestini criminali! Geniale!

5)Hanno detto:
Ci sono ladri, landruncoli, maghi, maghette, pedofili, dottorini evasori......... dietro ogni angolo.

Risultato: Non ne prendono nessuno


Continuamo ad ascoltare l'Istat e pensare che l'1% del PIL è il vero problema.

dr_julius
Inviato: 19/4/2008 19:27  Aggiornato: 19/4/2008 19:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Commenti liberi - Idee chiare
Qualcuno con le idee chiare

Per fortuna sul pianeta non sono (ancora) tutti impazziti.
C'è chi sostiene che il dollaro è quasi "carta straccia", che i Paesi occidentali incassano più soldi dalle tasse sui derivati del petrolio dei Paesi produttori.
Titolo del giornalista: "Il petrolio costa troppo poco".


****

Israele, contestualmente, si prepara.

Truppe regolari siriane si ammassano al confine, guerriglieri Hezbollah si dicono pronti a fronteggiare il nemico, mentre Hamas è nuovamente impegnato in scontri armati con l’esercito israeliano.

Esempi:
Siria pronta per la guerra con Israele
Colpa di Hamas l'offensiva su Gaza
Tentativo di Carter
Autobomba alla frontiera Gaza-Israele

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
Protagoras
Inviato: 19/4/2008 19:27  Aggiornato: 19/4/2008 19:27
So tutto
Iscritto: 29/11/2005
Da:
Inviati: 22
 Re: Commenti liberi
olah:

mi piace sentirmi anche calabrese quando leggo di Amindolara, o siciliano quando mi parlano di Torraca come primo paese con illuminazione a Led

Torraca è in Campania, giusto per la precisione.
E non ci crederai, ma il sindaco è (almeno qualche tempo fa era) dell'UDEUR di Mastella.

Pyter
Inviato: 19/4/2008 19:40  Aggiornato: 19/4/2008 19:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Commenti liberi
Sembra che ci sia nell'aria l'ipotesi di una sentenza europea tipo quella "Bosman" del calcio, applicata però questa volta ai politici. Una sentenza rivoluzionaria perchè permetterebbe anche ai parlamentari la possibilità di andare a "giocare" all'estero a causa dell'apertura delle frontiere
e l'avanzare del libero mercato.Gli inglesi, che sono sempre all'avanguardia nel campo delle quotazioni, hanno già diramato una toto-tabella con le valutazioni dei principali uomini politici di ogni nazione europea.
L'Italia come al solito non godrebbe di ottime personalità.
Gordon Brown, da solo, vale molto e per comprarlo ci vorrebbe Berlusconi, Veltroni,Fini e il prestito di Bossi, il quale , vista la sua inutilità in Inghilterra, sarebbe destinato a fare molta panchina, oppure ad essere dato in prestito alla Romania o all'Albania, dove si dice abbia molti sostenitori. Oltretutto lì Bossi avrebbe la possibilità di fermare l'emorragia di campioni che entrano poi clandestinamente in Italia.Sarebbero così tutti contenti, italiani del nord e del sud (isole comprese) e inglesi. Un pò meno i rumeni.
Zapatero per l'Italia è fuori mercato, perchè è in "possesso del proprio cartellino" e per adesso non c'è nessuna Lobby che abbia la possibilità di comprarlo. Mugabe, che ha interrotto le trattative con la Gran Bretagna, ha ripiegato sul mercato italiano richiedendo i servigi di Mastella come responsabile della giustizia dello Zimbabwe.
In cambio Mugabe si è detto disponibile a venire in Italia come consulente strategico in caso di sommosse popolari.Un'abile mossa, visto che in Italia i Neri sono considerati generalmente buoni e altruisti. L'alternativa a Mugabe sembra essere Dabliu Bush, nel caso vincesse Hillary oppure Obama. Un grosso colpo di mercato, ma soltanto dal punto di vista della popolarità, un pò come Beckam, tutto chiacchere e distintivo.
Bush è una sicurezza in difesa, ma Mugabe è un genio imprevedibile, uno di quelli che può risolvere la partita senza grossi problemi.Da non sottovalutare le prestazioni fisiche.Sarà una bella lotta tra i due per meritarsi i favori dell'elite della politica italiana.
L'unico alla portata delle Lobby italiane sembra essere Sarkozy, di cui i francesi sembrano voler disfarsi. Sarkozy sarebbe perfetto per il parlamento italiano, in cui avrebbe piena possibilità di esprimere il proprio talento
dividendosi tra il dovere politico e la frequentazione dei salotti snob a caccia di conquiste assieme al compagno Bertinotti, per il quale quasi tutti i paesi europei hanno fatto un versamento enorme di denaro per far sì che non venga venduto e resti per sempre nella penisola italica.

Arrisentirci quando verrò a conoscenza della cosa in maniera più approfondita.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
XXPIBIXX
Inviato: 19/4/2008 19:46  Aggiornato: 19/4/2008 19:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/5/2006
Da:
Inviati: 41
 Re: Commenti liberi
L’eurocrazia reintroduce la pena di morte. In segreto.



In nessun Pese europeo è ormai in vigore la pena capitale. Ma ora, tutti stanno per introdurla senza saperlo - o senza dirlo - semplicemente per il fatto di ratificare il Trattato di Lisbona, la cosiddetta costituzione europea. Lo segnala Helga Zepp-Larouche (la moglie di Lyndon), messa a sua volta sull’avviso da un insigne gruppo di giuristi tedeschi ed austriaci (1).

Uno di loro, il professor Albrecht Schachtschneider, uno dei quattro giuristi che stilarono uno storico esposto contro il Trattato di Maastricht, ha spiegato come la pena di morta venga reintrodotta alla chetichella. Non è citata nel testo del trattato, ma in una nota di una nota a piè di pagina.

Proprio così: chi accetta il Trattato di Lisbona accetta con ciò anche la Carta dell’Unione Europea. La quale proclama: la pena di morte è abolita, ma poi rimanda ad una nota a piè di pagina, in cui si legge: «Eccetto che in caso di guerra, di disordini, di insurrezione» (war, riots, upheaval). La cosa è di estrema gravità giuridica.

Un intero super-diritto penale speciale viene affermato in una nota, senza alcuna definizione dei reati da punire con la pena suprema. Chi decide che i «disordini» eventuali hanno raggiunto un’intensità tale da far sospendere l’abrogazione della pena di morte? Quali tribunali la irrogheranno? Tribunali speciali, appositamente allestiti per l’emergenza? E quando una serie di proteste di massa comincerà a venire giudicata come «insurrezione», passibile di morte?

Ed anche la menzione del caso di guerra, che potrebbe sembrare accettabile (molti Paesi mantengono la pena suprema nel diritto di guerra), assume invece una terribile ambiguità nel contesto del Trattato di Lisbona.

Difatti, per la Clausola di Solidarietà, ogni nazione europea è tenuta a partecipare ad azioni militari quando si tratti di lottare contro «azioni terroristiche» in qualunque altra nazione. Ovviamente, nota Helga Zepp, il concetto di «azione terroristica» è molto indefinito, colmabile a piacere dei significati più opportuni. Chi ha il potere di definire un atto «terroristico»?

Quello almeno lo sappiamo: Israele. Il popolo eletto ha il potere di definire «terroristici» gli atti di autodifesa del popolo palestinese come dei libanesi sciiti (Hezbollah) o addirittura designare interi stati (Siria, Iraq, Iran) come «terroristi», e la definizione di Israele viene immediatamente adottata dai servi noachici europei.

Come noto, Sion cerca continuamente di ampliare la latitudine della fattispecie delittuosa: i proclami dell’imam di Carmagnola sono «complicità in terrorismo» per i vari ministri dell’Interno, e sono costati al patetico personaggio l’espulsione con decreto di polizia, extra-giudiziale: gli è andata ancora bene, col Trattato di Lisbona rischiava la testa. Ma noi, sotto il Trattato, ci resteremo.

La critica ad Israele per le atrocità contro i palestinesi è - come ha sancito l’esimio giurista delle note-spese truccate, Napolitano - puro e semplice «antisemitismo». Dunque già quasi «complicità in terrorismo». Ancora uno sforzo (del «grande amico di Israele», il Salame) e rischiamo tutti di finire impiccati: a piè di pagina. Ossia in qualche scantinato del Viminale, o della Corte Europea? Non si sa.

Il testo del Trattato di Lisbona viene ratificato di nascosto dai parlamenti nazionali, senza discussione pubblica nè dibattito aperto. In Germania, dice Zepp-LaRouche, il testo non è stato nemmeno pubblicato (e non vorrei sbagliare, nemmeno in Italia). Del resto, così com’è, è incomprensibile per i non addetti ai lavori.

Per comprenderlo, bisogna integrarlo passo passo con la Costituzione europea defunta - quella che fu bocciata per referendum da Francia e Olanda nel 2005 - perchè ad essa fa riferimento Lisbona. E in che modo?

Con un trucco ben noto al sistema parlamentare-leguleio italiano: la inserzione. Il trattato di Lisbona è tutto un seguito di espressioni come: «Articolo 5, punto 9, sotto-sezione 2 - la parola A è sostituita dalla parola B». E ciò per 400 volte. Solo dopo che uno studente di legge di Lipsia s’è accollato la fatica, e l’ha postata su siti web, il governo tedesco ha messo in circolazione il testo.

Alcuni giuristi, fra cui il citato Schachtschneider, e il professor Hans Klecatsky, uno degli estensori della costituzione austriaca, hanno dunque esaminato il lavoro di taglia-e-cuci burocratico. Hanno ritrovato la pena di morte per «disordini» a piè di pagina, e molto di più.

Soprattutto, il definitivo esautoramento dei parlamenti: di quello europeo, il solo corpo elettivo della UE, e a maggior ragione dei parlamenti nazionali, chiamati solo a ratificare senza discutere ciò che decidono la Commissione e il Consiglio. Anche e soprattutto in caso di «guerra, disordini, insurrezioni» e «atti di terrorismo»: basta che uno Stato, un ministro Frattini qualunque (2), proclami che è in corso un «atto di terrorismo» (i quali, come sappiamo, possono esesre provocati «false flag»), e tutti i Paesi si trovano in guerra, senza diritto di esenzione nè di veto.

E’ comicamente significativo che l’onnipotente Commissione si arroghi la decisione su tutto, tranne che sulla «politica estera e sulla sicurezza»: a decidere quelle per noi ci pensa la NATO. Ossia Us-raele. Che abbiamo visto come decide e definisce i «terroristi»: domani, non potremo più rifiutarci a partecipare alla prossima invasione per il bene di Sion.

Ripetiamo: tutto ciò sta passando alla chetichella, di nascosto dai cittadini. Zitti zitti piano piano. La prova viene da uno scoop del Daily Mail irlandese (3).

L’Irlanda è il solo, ultimo Paese, in cui il Trattato di Lisbona sarà sottoposto a referendum popolare, perchè così prevede la Costituzione irlandese (che poi sarà abolita). Il giornale è venuto in possesso di un memorandum al governo britannico, in cui la diplomatica britannica Elizabeth Green rende noto il risultato di un suo incontro dietro le quinte con Dan Mulhall (direttore generale al ministero Esteri irlandese per la UE): costui assicurava i britannici che il governo irlandese si impegna in una campagna di disinformazione attiva dei suoi cittadini, «concentrando l’informazione sui benefici generali della adesione alla UE più che sul trattato di Lisbona in sè».

Nessuna pubblicazione, sordina alla «libera» stampa (che «liberamente» accetta di tacere). Il governo irlandese ha persino chiesto alla Commissione di Bruxelles di «moderare il tono o ritardare ogni annuncio» che possa essere «controproducente», nel senso di svegliare gli elettori alla realtà. Il governo irlandese ha anche deciso la data del referendum, il 29 maggio, «ma ne ritarderà l’annuncio in modo da tenere il campo del No all’oscuro» fino all’ultimo, sicchè non abbia tempo di preparare una campagna d’informazione efficace.

Non credo che questo atteggiamento abbia avuto mai un precedente: mai nella storia un governo eletto, che esercita la sovranità del popolo per sua delega, deve aver venduto la sovranità ad una burocrazia trans-nazionale e irresponsabile in questo modo surrettizio. E’ chiaramente una situazione che può giustificare «disordini» e «insurrezioni» da parte dei popoli traditi. Ma come abbiamo visto, l’eurocrazia si è premunita con nota a piè di pagina.

La rivolta contro l’oligarchia non eletta è diventata delitto di Stato, gli oppositori alla vendita sono nemici di Stato, i soli contro cui si applica amcora la pena capitale. Lesa maestà del Mostro Freddo. Il Mostro Freddo è ormai sicuro del fatto suo.

La ratifica del Trattato di Lisbona è ancora incompleta, ma già gli oligarchi non-eletti di Bruxelles hanno deciso di come dotare il futuro presidente della UE (già deciso anche quello: deve essere Tony Blair) dei simboli di «status» che gli competono (4). Barroso gli ha dato una «residenza ufficiale tipo Casa Bianca», uno staff personale di 22 persone, e avrà anche un jet presidenziale tipo Air Force One.


1) Helga Zepp Larouche, «Demand a referendum on EU Lisbon Treaty», EIR 7 marzo 2008. Vede anche: «Death penalty in Europe: only for enemies of the state», Brussels Journal, 13 aprile 2008.
2) Yrsa Stenius, ombdusman per la stampa in Svezia, sta già cercando di incriminare i blog che a suo giudizio «vanno troppo oltre»: su Internet, s’è lagnata la signora, «ciascuno può scrivere ciò che gli salta in testa, e io temo che questa tendenza possa contagiare i grandi media» (sic).
3) «The Treaty Con - Leaked e-mail reveals government plans to hoodkwind voters», Irish Daily Mail, 14 aprile 2008.
4) Bruno Waterfield, «Palace, jet and staff of 22 for the next European president», Telegraph, 14 aprile 2008.

TomTom
Inviato: 19/4/2008 21:29  Aggiornato: 19/4/2008 21:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/10/2007
Da:
Inviati: 79
 Re: Commenti liberi
Per Nike:

Le iene non fanno politica?

Dipende dai punti di vista.


Consigliatissimo:

http://it.youtube.com/watch?v=IPSyz5KVSiU





Qualcuno vuole mandar via i pregiudicati?
Giustissimo

E gli ignoranti che hanno votato per la guerra in Afrankeinstein?

desbouvet
Inviato: 20/4/2008 3:06  Aggiornato: 20/4/2008 3:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Commenti liberi
@ TomTom

Striscia il servo, altro che la notizia. Mentana è un professionista della manipolazione. Uno dei migliori. (Cribbio).

Pyter
Inviato: 20/4/2008 10:03  Aggiornato: 20/4/2008 10:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Commenti liberi
Non penso che Israele c'entri molto con la pena di morte e il trattato di Lisbona.
War - riots - upheaval, diventerebbero allora:
RAW - STOIR - LAVAEHPU, che sono parole senza senso perchè gli ebrei
come si sa, scrivono da destra a sinistra.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
redna
Inviato: 20/4/2008 10:37  Aggiornato: 20/4/2008 12:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi
La lega cala le carte
http://www.apcom.net/newsesteri/20080420_092700_23a453b_37937.shtml
....ci vogliono uomini di polso e bisogna anche riempire le celle...
Con una sola frase fa contenta anche AN che si vanta di avere uomini di polso e questo lo dimostra manganellando a destra e a manca, non comprendendo che essere di polso vuol dire far funzionare il cervello e non l'arma che hai in mano. Dice anche che le celle sono vuole e occorre riepirle.
Chi è che paga quelli che sono dentro e il personale addetto?Archimede pitagorico o will cojote?
Gli stupri che si susseguono ogni giorno non è che servano per tener nascosto il fatto che il parlamento è tutto maschile (come da sempre vuole la destra) mentre in spagna di donne ministro ce ne sono a iosa?
E, ringrazio tutte le donne che hanno votato destra.
E che hanno avuto quello che si meritavano.Essere usate solo in quella maniera, da prendere quando e come ti piace,uno stupro continuo,pubblicitario consumistico e che continua...
Molte donne hanno votato lega perchè promettevano maggior sicurezza quando invece la sicurezza la dovevano averla GIA' e se non l'avevano PRETENDERLA come diritto e non pensare che il primo furbetto che passa te la possa 'fare al momento'Quando si è ignoranti pero.....

PS-Castelli dice che gli stupri sono fatti da clandestini .E'interessante notare che si sa subito da chi sono stati fatti.La lega preventiva insomma.

Castelli torna sul tema anche in questo articolo:
http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/politica/200804articoli/32066girata.asp
dice: in italia pochi sono in galera.
E'vero, ce ne sono molti in parlamento che dovrebbero essere dentro.
E anche futuro giovane presidente del consiglio ...mi pare che....

edit-
http://www.corriere.it/politica/08_aprile_20/di_pietro_intervista_2c3f21c6-0ea6-11dd-b370-00144f486ba6.shtml
Di Pietro dice per quanto riguarda la sicurezza: ...è stato proprio il Cavaliere fra il 2001 e 2006 a creare insicurezza....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
dr_julius
Inviato: 20/4/2008 12:35  Aggiornato: 20/4/2008 12:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Commenti liberi
Il New York Times denuncia: il Pentagono influenza l'informazione Link

Informazione manipolata per mettere la politica dell'Amministrazione Bush su terrorismo e Iraq in buona luce di fronte all'opinione pubblica: questa l'accusa che il New York Times rivolge oggi al Pentagono.
Il Pentagono risponde affermando che ci si preoccupava semplicemente di dare agli analisti notizie accurate.
Alcuni commentatori - scrive il giornale - avevano anche stretti rapporti con societa' direttamente implicate nello sforzo bellico, ma assai raramente chi ascoltava veniva informato di questo non secondario particolare.


Qualcosa inizia a cambiare? Almeno se ne parla?

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
olah
Inviato: 20/4/2008 13:04  Aggiornato: 20/4/2008 13:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/5/2007
Da: ValSusa
Inviati: 100
 Re: Commenti liberi
Citazione:
Torraca è in Campania, giusto per la precisione.


Ops! Grazie per la correzione.

Citazione:
E non ci crederai, ma il sindaco è (almeno qualche tempo fa era) dell'UDEUR di Mastella.


Qualunqua sia l'etichetta politica appesa al collo dei sindaci di questi paeselli, il significato del mio commento rimane invariato: se non si valorizzano i buoni esempi (indipendentemente dall'appartenenza politica o territoriale) e si vede solo il peggio, questa nazione è destinata a sfaldarsi irrimediabilmente.

Pyter
Inviato: 20/4/2008 13:09  Aggiornato: 20/4/2008 13:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Commenti liberi
dr_julius:
Qualcosa inizia a cambiare? Almeno se ne parla?


No. E' solo propaganda elettorale contro Bush...e quindi a favore di...

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
_gaia_
Inviato: 20/4/2008 17:14  Aggiornato: 20/4/2008 17:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/2/2006
Da:
Inviati: 1460
 Re: Commenti liberi
Boh. Provo a ripostarlo qui. A me pare piuttosto interessante.

Podgorica-Germania, serve un...

Ecco una di quelle notizie che in Italia i giornali proprio non vogliono dirci. Eppure, riguarda l'Italia. Riguarda noi.
Pensate che... se nei giorni scorsi vi foste trovati/e a sfogliare qualche quotidiano di un qualunque Paese situato dall'altra parte dell'Adriatico (...), avreste trovato questa storia sulle prime pagine. In Montenegro e Kosovo addirittura in prima pagina.
E tutti gridano allo scandalo. In nove nazioni, e non so quanti milioni di abitanti.
E si parla di Italia.
E in Italia... silenzio!!!
Bene. Vuol dire che la raccontiamo qui.
(...)


---

E anche

Ospedali calabresi: per l’Antimafia, omicidi. Ma per i medici è colpa della tv.

Da tre anni, l’ospedale di Vibo Valentia conquista ciclicamente le cronache nazionali per le morti sospette. In realtà, leggendo le dinamiche e le responsabilità ricostruite dall’autorità giudiziaria, si tratterebbe di veri e propri omicidi.
(...)
La sanità è il buco nero della Calabria, è il segno più evidente del degrado, è la metafora dello scambio politico-mafioso (...)


eccetera eccetera..

tibberio
Inviato: 21/4/2008 18:03  Aggiornato: 21/4/2008 18:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/12/2007
Da: Qui
Inviati: 450
 Re: Commenti liberi
come si dice? Il lupo perde il pelo...

http://www.effedieffe.com/content/section/2937/200/

La storia inizia e si ferma, va avanti e poi si perde e, in mezzo a ogni parola, quanti silenzi, quante parole sfuggono e svaniscono per non essere mai piu' ritrovate. (P. Auster)
Tato_p2p
Inviato: 22/4/2008 11:40  Aggiornato: 22/4/2008 11:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/10/2006
Da: da qui a là.
Inviati: 211
 Re: Commenti liberi
allarmante quanto scritto da XXPIBIXX...

"...oggi la malattia fa passi da gigante!"
"Quella è la medicina!"
"Vabbè, diciamo che camminano di pari passo, dottore..." -dal film "La matassa" -
goldstein
Inviato: 22/4/2008 23:56  Aggiornato: 22/4/2008 23:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Commenti liberi

dr_julius
Inviato: 23/4/2008 2:36  Aggiornato: 23/4/2008 2:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Commenti liberi
@Goldstein
mi hai battuto sul tempo!!

Si dice, tra l'altro, che:
"Nelle due ore di registrazione, Al Zawahiri attacca l’Iran anche per il supporto concesso agli Stati Uniti nel 2001, in occasione dell’invasione dell’Afghanistan che ha portato al rovesciamento del regime dei talebani"
Mi sembra di ricordare che in realtà NON ci fu un supporto iraniano all'invasione dell'Afghanistan. Anzi ricordo che Herat (in Afghanistan occidentale e quindi al confine iraniano) fu presa solo dopo la caduta di Kabul. O sbaglio?

Per consentire l'invasione, l'Afghanistan fu dapprima bombardato, poi bombardato, poi bombeggiato, poi cannoneggiato e infine fu dapprima la "Alleanza del Nord" a bonificare via terra, da Mazir Sharif a Kabul. Poi, ma solo poi, arrivarono i marines... (Riepilogo, Wiki English)

Al Qaeda farà la guerra all'Iran che Bush non è (ancora) riuscito ad iniziare?!?

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
redna
Inviato: 23/4/2008 11:12  Aggiornato: 23/4/2008 11:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi
La UE ha già dato un'occhiata e ha così concluso
http://www.apcom.net/newspolitica/20080423_084500_3ac2188_38134.shtml

Anche prima che si formi il nuovo governo dobbiamo già ringraziare sia berlusconi che la lega.
La UE ha già visto l'aria che tira e mette le mani avanti.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Pyter
Inviato: 23/4/2008 18:10  Aggiornato: 23/4/2008 18:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Commenti liberi
NON SANNO PIU'COSA INVENTARSI PER PRENDERSELA CON GLI...
...asiatiCINESI.

(ANSA) - ROMA, 23 APR - Alle prossime Olimpiadi di Pechino gli atleti asiatici avranno una chance in piu' di farla franca ai controlli antidoping. Ricercatori del Karolinska Institute di Stoccolma hanno infatti scoperto che gli atleti asiatici presentano, con piu' frequenza, una variante genetica che maschera l'uso del testosterone, uno dei prodotti vietati. Con una variante diversa dello stesso gene, invece, si puo' correre il rischio di essere accusati ingiustamente di doping.

LINK

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
hi-speed
Inviato: 23/4/2008 20:04  Aggiornato: 23/4/2008 20:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Commenti liberi
Vorrei sapere se ci prendono per il culo veramente, si divertono a terrorizzarci o se c'è la possibilità che si avveri veramente.

link

E da cosa dipende? Non mi sembra "sui livelli argentini" la maggioranza del popolo americano.

Hi-speed
PZ: forse perchè non vogliono spegnere quattro lampadine a Las Vegas?

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
florizel
Inviato: 24/4/2008 16:28  Aggiornato: 24/4/2008 16:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Commenti liberi - La "svolta" di Bologna, le frontiere, e la Bossi-Fini.
Manganello ai vigili.

“Sotto le due torri Pd e Udc sposano la linea dura: manganello e spray al peperoncino ai vigili urbani (…) Oggetto dell'intesa sono i mezzi per contrastare la criminalità, l'argomento che continua a tenere banco nella campagna elettorale della capitale e negli interventi di Silvio Berlusconi."

Giustamente, l'opposizione si "adegua" al trend interventista del cavaliere...

“…il premier in pectore ha promesso "misure immediate". Tra queste "chiudere le frontiere", fare di Roma "un distretto con poteri speciali" e strumenti per arginare "il lassismo di certi magistrati, per cui le forze dell'ordine catturano le persone e se le vedono il giorno dopo per strada". Più tardi il Cavaliere ha persino ipotizzato di "ricontrattare il trattato di Schengen" per poter bloccare gli ingressi di stranieri anche se appartenenti all'Unione europea.”

"Il nostro governo applicherà con fermezza la legge Bossi-Fini per espellere chi non è in regola, potenzierà i Cpt, aprirà una trattativa con la Romania per concordare una deroga alla normativa dell'Ue e filtrare i flussi degli immigrati" e stringerà "accordi con i paesi da cui partono i flussi". Lo ha detto il premier in pectore Silvio Berlusconi in diretta su 'Radio Radio' parlando della questione sicurezza. "Prodi e Veltroni sono stati d'accordo nel non applicare la Bossi-Fini che impone di espellere l'immigrato clandestino che non ha un contratto di lavoro regolare. Non solo. Prodi non ha mosso un dito quando il primo gennaio 2007 si sono aperte le frontiere con la Romania: lui poteva negoziare una moratoria per ridurre la libertà dell'ingresso come hanno fatto tutti i maggiori paesi europea ma non l'ha fatto".

Saranno contenti i leghisti. Contenti e "fessi".

Nauseante.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
redna
Inviato: 24/4/2008 16:58  Aggiornato: 24/4/2008 17:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi - La "svolta" di Bologna, le frontiere, e la Bossi-Fini.
Saranno contenti i leghisti. Contenti e "fessi".
---
Io direi solo fessi.

Se guardiamo bene, prima che il governo venga varato, i problemi che sono prioritari, si vede che non cambiano di granchè dagli altri governi:
http://www.apcom.net/newsesteri/20080424_163900_1d6f18a_38232.shtml

Non c'è nulla di nuovo sotto il sole.
E si era capito da come hanno votato, del resto.


intanto il prossimo governo deve anche vedersela con questo 'problemino'

http://www.apcom.net/newscronaca/20080424_164600_1e2af64_38234.shtml

che non mi sembra marginale (anche se del sud....per dire...)

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
florizel
Inviato: 24/4/2008 21:13  Aggiornato: 24/4/2008 21:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Commenti liberi - Saviano ad Annozero.
Stasera, Roberto Saviano, autore di "gomorra", è ospite di Santoro ad Annozero.

Credo che sia da non perdere.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
redna
Inviato: 28/4/2008 21:18  Aggiornato: 28/4/2008 21:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Commenti liberi - Saviano ad Annozero.
http://www.apcom.net/newspolitica/20080428_201001_4a14645_38506.shtml

(notare il volto di fini, un volto in cui si rispecchia l'intera AN con lo sfondo del sol dell'avvenire un pò inquietante...a dire il vero)


http://www.noreporter.org/dettaglioArticolo.asp?id=10875
e questa 'coincidenza'....come la mettiamo?

PS-se è questo il nuovo che avanza.....aiuto

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA