Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


politica italiana : Elezioni - Commento conclusivo
Inviato da Redazione il 14/4/2008 21:00:00 (11656 letture)

[Segue articolo del Los Angeles Times: le elezioni italiane viste da fuori].

Nel periodo che portava alle recenti elezioni, più di una persona mi ha scritto invitandomi a “fare qualcosa di concreto” per cercare di impedire che la folla beota di italiani tornasse a votare le stesse persone che ci hanno preso palesemente in giro fino a ieri.

C’era chi suggeriva di “allearsi con Beppe Grillo”, chi di “lanciare una campagna per la democrazia diretta”, chi ancora di “tempestare sistematicamente giornali e TV con lettere di protesta”.

Vista però la situazione attuale, ho scelto di limitarmi ai “soliti” articoli contro il voto, nei quali si cercava di spiegare in ogni modo possible perchè la prima cosa da fare, prima di tornare ad aprir bocca per lamentarsi, sia quella di smettere di votare le stesse persone che ci hanno portato al disastro in cui ci troviamo oggi. (Sembrerebbe un assioma fuori discussione, invece non solo è necessario argomentarlo, ma si fatica persino a mostrarne l’ovvietà intrinseca).

Qualunque altra scelta sarebbe stata velleitaria e inutile (se non ridicola del tutto), in quanto luogocomune non aveva semplicemente la forza di fare nulla di più di ciò che ha fatto.

Questo però non significa che una cosa del genere non possa avvenire in un futuro non lontano. Non dimentichiamo infatti che nel 2006 siamo stati in grado di portare, nell’arco di pochi mesi, ...

... la questione 11 settembre dall’anonimato più assoluto fino alla ribalta dei media nazionali. Lo abbiamo potuto fare grazie ad una convergenza di situazioni favorevoli (dalla “discesa in campo” di Giulietto Chiesa, alla disponibilità di un film come Inganno Globale, alla maturazione del lavoro compiuto globalmente dal 9/11 Truth Movement), che indicavano chiaramente come fosse giunto il momento per tentare uno sforzo di quel tipo. Tre mesi prima nessuno osava nemmeno pensarci, tre mesi dopo era addirittura diventato superfluo parlarne.

La stessa cosa avverrà riguardo alla questione politica, quando verrà il momento giusto per affrontarla: quello che oggi ci appare impossibile, può tranquillamente avvenire un domani non lontano, nel momento in cui vengano a convergere alcune delle mille variabili che sono in gioco. Non possiamo sapere quali saranno, ma dovremo farci trovare pronti in ogni caso, come lo siamo stati nell’estate del 2006.

L’invito quindi è per ciascuno di noi a non demordere, cercando di sensibilizzare chi ci sta attorno sulla responsabilità effettiva che comporta l’aver votato nuovamente le stesse persone (chiunque sia ad andare effettivamente al governo). Attenzione però: non si tratta di fare processi personali, o di colpevolizzare i singoli individui – qui sul sito come nel nostro ambiente quotidiano - ed è necessario rispettare profondamente le motivazioni di chi ha scelto comunque di votare (ben pochi infatti lo hanno fatto a mente serena). E’ casomai sviscerando quelle motivazioni, e sensibilizzando la persona sugli aspetti negativi di quella scelta, che si può fare qualcosa di utile per il nostro futuro.

Dopotutto, ci sono voluti decenni per condizionare gli italiani a votare come pecoroni, e non si può certo sperare di richiamarli alle proprie responsabilità con un paio di discussioni davanti al caffè del bar sotto casa. Ma gli indicatori ci sono (la flessione del voto è stata notevole), e dicono chiaramente che la direzione è quella giusta: nessun ritorno a una condizione vivibile di questo paese sarà possibile, senza che prima la casta non venga cacciata a furor di popolo dai centri di potere (non parlo di “rivoluzioni violente”, ovviamente, ma di presa di coscienza collettiva). Teniamo quindi presente che è sempre e soltanto l’informazione l’arma primaria che porta verso quella presa di coscienza, e che la diffusione di un certo tipo di informazione dipende esclusivamente dall’impegno di ciascuno di noi nel portare più gente possibile all’uso della rete, togliendola dal giogo perverso del televisore.

Il resto, con i dovuti tempi, verrà da solo.

Massimo Mazzucco

***************************************************

Forse può essere utile conservare, a futura memoria, questo articolo del Los Angeles Times del 13 Aprile scorso.

In Italia il reato paga, e ti può portare in parlamento

Tracy Wilkinson, Los Angeles Times, April 13, 2008

Quando voteranno in questo weekend, gli italiani potranno scegliere fra una vasta gamma di condannati, oppure la solita ballerina a go-go della TV. Per non parlare di amici personali, parenti e in un caso anche del massaggiatore personale dei leader di partito che mettono insieme i loro possibili governi.

I reati in questo paese non ti impediscono di candidarti, né sembra necessario avere delle qualifiche effettive per farlo.

La campagna elettorale per eleggere il sessantaduesimo governo in 63 anni ha messo in luce la lunga lista di problemi irrisolti che penalizzano il paese, impediscono importanti cambiamenti, e sminuiscono quella che una volta era una favolosa icona culturale.

Uno splendido paese romantico, fatto di panorami di ulivi e di antiche piazze di ciottolato, noto per il suo cibo, la sua moda e la bella apparenza, l’Italia è oggi un paese pervaso dalla corruzione, dalla crisi economica, dalla stanchezza politica e dall’impunità rampante, con un livello di vita che sta declinando rapidamente. L’inflazione è fra le più alte dell’Europa occidentale, la crescita economica la più bassa. Quantità sempre maggiori di persone denunciano di non essersi mai sentite così povere.

Lavorare in Italia è un’esperienza torbida e frustrante, a meno di appartenere alla Mafia, l’industria numero uno oggi in Italia, che secondo la Confindustria rappresenta il 7% del prodotto nazionale lordo.

Il sistema giudiziario non funziona quasi mai. Le cause possono languire non per anni, ma per decenni. I parlamentari italiani sono i più pagati di tutta Europa, ma secondo molta gente sono i meno efficaci, una elite intenta a replicare se stessa, che sembra diabolicamente intenzionata a portare a fondo il paese insieme a loro.

Con la sua tradizione politica bizantina e decadente, l’Italia è giunta a un punto di non ritorno - ha detto il sociologo Luca Ricolfi, autore della critica intitolata “L’arte del non governo”.

Impossibilità di attribuire responsabilità taglia alla radice ogni intento di dovere civico. E nessuno può illudersi che delle elezioni politiche possano cambiare le cose dall’oggi al domani.

L’uomo che in questo momento è in testa agli exit-poll, Silvio Berlusconi, è un chiassoso industriale miliardario che a 71 anni sta per diventare primo ministro per la terza volta. Per quanto abbia introdotto una certa stabilità, è accusato da più parti di governare allo scopo di arricchire se stesso, il suo impero mediatico e i suoi compari.

Berlusconi guida una lista che include il suo massaggiatore e un fascista irriducibile, come molte donne di centro destra che Berlusconi ha definito la settimana scorsa “sicuramente più carine” di quelle di sinistra. Fra di loro c’è anche una voluttuosa ballerina che normalmente appare in abiti succinti sulle sue reti nazionali.

Il suo maggiore antagonista è Walter Veltroni, popolare sindaco di Roma ed ex-comunista che ha cercato di riproporsi come fonte di cambiamento, nonostante i decenni passati in politica. Veltroni è alla guida di un raggruppamento informale della notoriamente frastagliata coalizione dei partiti di sinistra e di centro sinistra.

L’entusiasmo fra gli elettori è penosamente basso. Gli ascolti televisivi dei recenti interventi di Berlusconi e Veltroni sono stati frantumati dall’ennesima riedizione di un poliziesco italiano.

Gli italiani hanno assistito al naufragio di un governo dopo l’altro: dal disperato e maldestro tentativo di vendere la compagnia aerea nazionale, alla crisi della spazzatura alimentata dalla Mafia, che ha sepolto il sud e rovinato le riserve della famosa mozzarella locale, alla prematura caduta del governo uscente dovuta ad un singolo politico rimasto impigliato in faccende di corruzione dopo l’arresto della moglie.

Gli italiani si arrabbiano per questa situazione, ma la rabbia non porta automaticamente al cambiamento. Vi sono molti motivi per questo, compreso l’importanza che si dà alla priorità regionali rispetto alla coscienza nazionale, la fiducia cieca nella famiglia soltanto, ma non nelle autorità, il ruolo palliativo dell’ancora imperante Chiesa cattolica. Nonostante tutte le lamentele, gli italiani fino poco tempo fa non se la passavano nemmeno tanto male.

La reazione è quindi di rassegnazione, apatia e impotenza. Gli elettori italiani sentono di non aver una vera scelta e sanno che il governo non porterà loro alcun beneficio, e questo allontana molti di loro da un ruolo attivo nella democrazia. Una classe dominante corrotta, con chiari interessi nel mantenimento dello status quo, blocca ogni riforma effettiva.

“Questo è un sistema che sfrutta gli italiani, che succhia le migliori energie del paese, che impedisce alla meritocrazia di crescere, e obbliga chiunque ad adattarsi alle regole del gioco - dice Alexander Stille, un accademico specializzato in questioni italiane - l’Italia è sempre stato un paese in cui la gente pensa che a meno di frodare o infrangere le regole il destino è contro di te”.

Lo scorso anno, un libro per la prima volta ha messo nero su bianco la corruzione ufficiale a lungo nascosta. "La Casta" è divenuto un bestseller ed ha aperto un dibattito che ha coinvolto la nazione per mesi. Il termine casta è diventato parte del lessico nazionale ed è ora utilizzato universalmente per descrivere una elite politica indolente e straviziata.

Tra le esasperanti rivelazioni del libro:

- i membri del Parlamento italiano lo scorso anno hanno intascato i più alti stipendi in Europa (di oltre il 50% superiori a quelli dei loro colleghi britannici, tedeschi e francesi).

- il Parlamento italiano costa più di qualunque altro in Europa - 10 volte più di quello spagnolo. Nella scorsa legislatura, 16 legislatori hanno ricevuto condanne (e sono rimasti al loro posto) e un'altra decina avevano processi in corso.

- "E' impossibile cambiare la situazione finchè le persone sono le stesse" afferma Sergio Rizzo, un giornalista e coautore di "La Casta" col collega Gian Antonio Stella. Sull'onda del malcontento, l'irriverente comico Beppe Grillo ha tenuto enormi raduni lungo il paese, raccogliendo centinaia di migliaia di firme per chiedere un limite di due legislature per i parlamentari e l'espulsione dei condannati dal loro posto. Ha evitato i tradizionali media televisivi e la stampa (sostiene siano controllati da interessi particolari) ed ha utilizzato Internet e la parola verbale per rivolgersi in particolare ai giovani. Oggi Grillo è parte di un vero movimento, e schiera anche candidati locali.

Gli italiani hanno tollerato il loro rancido sistema politico, [Grillo] afferma, essenzialmente come dei sonnambuli.

"Facciamo leggi sull'economia, ma non c'è economia", ha detto. "Facciamo leggi sul lavoro, e non c'è lavoro. Abbiamo una costituzione che nessuno conosce. Siamo un paese che non si comporta come una nazione".

Un socievole 59enne con una testa piena di ricci argentei, Grillo è in aspro contrasto con i politici italiani, che sfoggiano vestiti di marca e trucco perfetto. Cacciato informalmente dalla tv per il suo stile non-si-fanno-prigioneri, Grillo ha lanciato una campagna sollecitando l'Unione Europea a non inviare più fondi pubblici in Italia, che secondo lui il governo ruba o dilapida. In seguito, ha invitato la Germania ad invadere l'Italia per salvarla.

Per un momento, c'è stato un barlume di speranza che la rabbia popolare si sarebbe affermata in qualcosa di più catalitico.

Ma poi ad inizio anno il governo del primo ministro Romano Prodi è collassato in un dispetto di politici insignificanti, 20 mesi su un termine di 5 anni e prima che passasse una legge per riformare il sistema elettorale. Senza cambi ad un sistema pieno di difetti, gran parte degli analisti concordano, il paese è condannato ad un altro turno di leader politici incontentabili dediti alla lotta per il potere soffocando così riforme creative.

Tra i vari difetti, il sistema elettorale corrente dà un'influenza sproporzionata ai piccoli partiti, alcuni formati da non più di una singola persona con un po' di soldi. E' stato uno di questi partiti-persona a buttar giù il governo; un partito persino più piccolo, guidato da un politico di nome Pizza, ha quasi mandato a monte le elezioni del weekend quando ha scatenato un putiferio per l'utilizzo del simbolo del proprio partito.

Gli italiani vivono nel loro caotico sistema politico da generazioni.

L'indignazione è ora forte, tuttavia, poichè molti qui si aspettavano miglioramenti dopo la fine della Guerra Fredda e dopo che uno scandalo di corruzione nei primi anni 90 scosse l'establishment politico.

Invece, hanno avuto un cavalier Berlusconi e, dopo di lui, un sonnacchioso Prodi. La realizzazione che i problemi vanno oltre un singolo partito o leader è infine arrivata.

"Ci vorranno circa 10 anni per cambiare questa classe politica", ha detto Ricolfi, il sociologo. "Ma il problema è che entro 10 anni saremo affondati così in basso che non riusciremo a venirne fuori di nuovo. Sarà troppo tardi, fine della storia".


Questo è il link originale.

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Beattle
Inviato: 14/4/2008 21:29  Aggiornato: 14/4/2008 21:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/1/2006
Da: Milano
Inviati: 57
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
condivido in toto la linea dettata da Massimo Mazzucco... Ora non resta che sperare in un futuro non troppo scuro, il presente è molto grigio almeno dal mio umile punto di vista!

Personalmente continuerò a combattere nel mio piccolo per una situazione migliore!

Io non so!

Sarevok
Inviato: 14/4/2008 22:01  Aggiornato: 14/4/2008 22:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/4/2007
Da: Pesaro
Inviati: 191
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Concordo anch'io, ora non resta che spiegare a chi ha votato di qua o di là che l'unica vera differenza esistente tra il PD e il PDL è la L

Lunga vita e prosperità.
Iskandar
Inviato: 14/4/2008 22:06  Aggiornato: 14/4/2008 22:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/6/2006
Da: pistoia
Inviati: 104
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
beh, sono contento di non aver votato anche questa volta...

francesco7
Inviato: 14/4/2008 22:08  Aggiornato: 14/4/2008 22:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Concordo anch'io, ora non resta che spiegare a chi ha votato di qua o di là che l'unica vera differenza esistente tra il PD e il PDL è la L

Dove L sta per Lega che è l'unica formazione politica che ha stravinto queste elezioni e senza della quale il Cavaliere non potrebbe governare.

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
lilly
Inviato: 14/4/2008 22:14  Aggiornato: 14/4/2008 22:14
So tutto
Iscritto: 28/11/2004
Da:
Inviati: 20
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Penso che avremo 5 anni per capire se la differenza sta tutta in un L.
Ricordatevi che al peggio non c'è limite.
abbiamo ancora tanto da perdere.

blackhawk
Inviato: 14/4/2008 22:21  Aggiornato: 14/4/2008 22:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/8/2007
Da:
Inviati: 305
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Sul non voto posso essere anche d'accordo......ma è impensabile che nemmeno un italiano si presenti alle urne. E per governare non conta quanti italiani hanno votato.......quindi....

Pyter
Inviato: 14/4/2008 22:26  Aggiornato: 14/4/2008 22:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Seguo i consigli del Webmaster e mi piego alla volontà sovrana del pec...
cioè del popolo, e mi limito a rispettare la scelta dei più.
Oltre che a sottolineare alcuni punti fermi.
La metà degli Italiani ha votato un partito, il PDL, che si sa cosa è.
L'altra metà ha votato un partito, il PD, che ancora nessuno sa cosa sia.
Insomma, se il PDL è il Partito Del Ladro, il PD è il Partito Del...e basta.

I giornalisti esteri, e sopratutto quelli americani, sanno benissimo perchè
l'Italia si trova in questa situazione...e dovrebbero spiegarcelo senza
sfornare i soliti luoghicomuni, ma elencando i motivi per i quali hanno
contribuito a distruggere la politica dell'alternanza in uno dei pochi paesi europei in cui sarebbe stato possibile farla.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Pausania
Inviato: 14/4/2008 22:31  Aggiornato: 14/4/2008 22:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Uno splendido paese romantico, fatto di panorami di ulivi e di antiche piazze di ciottolato, noto per il suo cibo, la sua moda e la bella apparenza

La pizza, Gesù Benedetto, la pizza!

tibberio
Inviato: 14/4/2008 22:40  Aggiornato: 14/4/2008 22:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/12/2007
Da: Qui
Inviati: 450
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Al tavolo 2, please.

La storia inizia e si ferma, va avanti e poi si perde e, in mezzo a ogni parola, quanti silenzi, quante parole sfuggono e svaniscono per non essere mai piu' ritrovate. (P. Auster)
Marco M
Inviato: 14/4/2008 22:41  Aggiornato: 15/4/2008 2:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/8/2006
Da:
Inviati: 826
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Ho integrato, grazie.

M.M.

clausneghe
Inviato: 14/4/2008 22:42  Aggiornato: 14/4/2008 22:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Pare che, a bocce ferme, ci troveremo con un parlamento per la prima volta da 60 anni privo di gruppi che si richiamano a parole-etichetta come "comunisti,socialisti e verdi" ...un bel risultato,che premia i dirigenti capo-etichetta non c'è che dire..
Ansonelettorale

Freeman
Inviato: 14/4/2008 22:43  Aggiornato: 14/4/2008 22:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Lo psiconano a VespaVvespa:

"Collaborerò con chiunque vorrà bene del Paese". Così Silvio Berlusconi ha risposto a Porta a porta a chi gli chiedeva se è orientato a collaborare anche con l'Udc di Pier Ferdinando Casini. La prima visita da premier per Silvio Berlusconi sarà in Israele. "Olmert mi ha invitato, sarò lietissimo di andare in Israele e dare il mio supporto all'unica democrazia mediorientale"

Cominciamo bene.
Se quella è la sua idea di democrazia, conviene espatriare prima che il governo si insedi...

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
tibberio
Inviato: 14/4/2008 22:46  Aggiornato: 14/4/2008 22:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/12/2007
Da: Qui
Inviati: 450
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Redazione: ....."Ma gli indicatori ci sono (la flessione del voto è stata notevole), e dicono chiaramente che la direzione è quella giusta" quindi il 3,5% e´ un calo notevole????? E´ addirittura inferiore al 5% che avevo scommesso con un amico..... e, sicuramente molto, ma molto al di sotto delle speranze (solo quelle) "cantate" in questo ed altri siti.... un po´ di onesta´, su.

La storia inizia e si ferma, va avanti e poi si perde e, in mezzo a ogni parola, quanti silenzi, quante parole sfuggono e svaniscono per non essere mai piu' ritrovate. (P. Auster)
florizel
Inviato: 14/4/2008 22:47  Aggiornato: 14/4/2008 22:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Penso che avremo 5 anni per capire se la differenza sta tutta in un L.

La differenza sta nella marca della vaselina.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Redazione
Inviato: 14/4/2008 22:52  Aggiornato: 14/4/2008 22:53
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
".ma è impensabile che nemmeno un italiano si presenti alle urne. E per governare non conta quanti italiani hanno votato.......quindi...."


Quindi?

Eat shit, 20 billion flies cannot be wrong?

Una risposta a quel quindi noi l'abbiamo data, in almeno 5 articoli diversi.

(Per evitarti di cercarla, la risposta è "quindi inizia a fare quello che senti di dover fare, indipendentemente da quello che fanno gli altri". La differenza fra uomini e pecoroni sta tutta li.)

Teba
Inviato: 14/4/2008 23:00  Aggiornato: 14/4/2008 23:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
niente vaselina credimi Florizel, ci sono passati così tante volte che oramai facciamo anche a secco...

Protagoras
Inviato: 14/4/2008 23:00  Aggiornato: 14/4/2008 23:00
So tutto
Iscritto: 29/11/2005
Da:
Inviati: 22
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
scusate, ma non sono d'accordo con la tesi di Massimo.
Certo, sono assolutamente schifato da questa classe politica, ma con o senza il mio voto questi le leggi continueranno a farle.
Poichè non mi andava di rischiare la galera per una canna, non mi andava di vedere il paese viaggiare a due velocità, con il Sud consegnato alle mafie, non mi andava di vedere i soldati italiani tornare in Iraq o aumentare il contingente in Afghanistan, sono andato a votare.
Dire che Veltroni e Berlusconi sono uguali, poi, mi sembra qualunquismo.
Veltroni a Palermo ha detto alla mafia "non votateci", Berlusconi ha detto che Mangano era un eroe, giusto per dirne una.
A me Veltroni non piace, ma non mi piace neanche ragionare per pregiudizi e luoghi comuni.

Descartes
Inviato: 14/4/2008 23:02  Aggiornato: 14/4/2008 23:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/6/2006
Da: Christ = Sun God
Inviati: 1087
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Il partito azienda PD, padre del Bingo Italiano, ha perso.

Ma non temete, i massoni D'Alema ed Enrico Letta sono già in un salotto con il massone capo Gianni Letta, per iniziare i lavori dell'inciucio pianificato, e portare in italia finalmente un governo presidenziale.

Finalmente la massoneria potrà avere in italia un singolo referente nel presidente dei ministri, i cui poteri saranno resi assoluti, e non dover più sottostare a mille piccoli rompiscatole che rappresentano i cittadini o i sindacati.

Veltroni, il pupazzo del giorno, sarà rimpiazzato domani da un altra faccia per prepararsi alle prossime elezioni fra 5 anni, come insegna la sacra regola dell'alternanza tra pinco e pallo che la massoneria mette in opera in tutti i suoi domini.

Berlusconi, avuta la garanzia che le sue Tv saranno salvate, ha appena annunciato un viaggio in Israele per ringraziare chi di dovere ( link ). Poi, fra due anni, si dimetterà e lascerà a Fini la noia della politica.

In fondo, consoliamoci non dimenticandoci che chiunque vinca, non è lui a governare.

Se volete sapere chi governa veramente, guardatevi Endgame di Alex Jones, dove vedrete tanti piccoli capi di stato riunirsi per prendere ordini da uomini che nessuno ha eletto:

http://video.google.com/videoplay?docid=1070329053600562261

(P.S. approposito quando lo sottotitoliamo?)

francesco7
Inviato: 14/4/2008 23:03  Aggiornato: 14/4/2008 23:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Pare che, a bocce ferme, ci troveremo con un parlamento per la prima volta da 60 anni privo di gruppi che si richiamano a parole-etichetta come "comunisti,socialisti e verdi" ...un bel risultato,che premia i dirigenti capo-etichetta non c'è che dire...Ansonelettorale

Grazie Claus per il link, per una volta mi trovo a condividere una dichiarazione di Pierfendi:"Da ex presidente della Camera - ha affermato Casini - dico che se Bertinotti e il suo partito non entreranno in Parlamento, sarà un fatto negativo, perché la presenza in Parlamento delle ali estreme dello schieramento politico canalizza la protesta all'interno delle istituzioni". E' facile prevedere che saranno cinque anni molto caldi dal punto di vista dell'ordine pubblico nelle piazze, basta ricordare quale fu il battesimo di fuoco (nel vero senso della parola) dell'ultimo governo a guida berlusconiana.

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
Paxtibi
Inviato: 14/4/2008 23:07  Aggiornato: 14/4/2008 23:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Poichè non mi andava di rischiare la galera per una canna, non mi andava di vedere il paese viaggiare a due velocità, con il Sud consegnato alle mafie, non mi andava di vedere i soldati italiani tornare in Iraq o aumentare il contingente in Afghanistan, sono andato a votare.

Effetti pratici del tuo voto sulle suddette problematiche?

Voglio dire:

Piove => apro l'ombrello => non mi bagno.

Ho fame => cucino la pasta => mi sfamo.

C'è la mafia => voto => ... ?

Protagoras
Inviato: 14/4/2008 23:11  Aggiornato: 14/4/2008 23:11
So tutto
Iscritto: 29/11/2005
Da:
Inviati: 22
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
c'è la mafia =>voto contro chi è appoggiato dalla mafia => un po' (un minimo, lo so) combatto la mafia

florizel
Inviato: 14/4/2008 23:12  Aggiornato: 14/4/2008 23:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
ci sono passati così tante volte che oramai facciamo anche a secco...


E mi sa che molto abbia contribuito anche la "sinistra", ora davvero all'opposizione, anzi fuori del tutto (mi pare di capire che non sarà nemmeno in parlamento, tranne il PD).

Più che questo risultato, che almeno chiarisce da che parte sia venuta l'astensione, temo le zampate "solidali" degli esuli dal "palazzo" sulle prossime contestazioni alle decisioni del governo.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
carloooooo
Inviato: 14/4/2008 23:16  Aggiornato: 14/4/2008 23:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/7/2006
Da: marca gioiosa et amorosa
Inviati: 1386
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
c'è la mafia =>voto contro chi è appoggiato dalla mafia => un po' (un minimo, lo so) combatto la mafia


Appena letto:

[...] Poi ci sono gli errori, tipo la sostituzione di Rita Borsellino con una grande esperta in fiaschi e in inciuci come Anna Finocchiaro senza passare per le primarie: risultato, l’ennesimo tracollo siciliano, col centrosinistra molto indietro rispetto ai voti raccolti due anni fa dalla sorella del giudice antimafia. [Voglio scendere]

Carlo

florizel
Inviato: 14/4/2008 23:21  Aggiornato: 14/4/2008 23:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
voto contro chi è appoggiato dalla mafia

Votando chi ha fatto di tutto per perdere le elezioni.

Citazione:
con o senza il mio voto questi le leggi continueranno a farle.


E meno male che i qualunquisti sono quelli che non votano...

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Ashoka
Inviato: 14/4/2008 23:23  Aggiornato: 14/4/2008 23:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
c'è la mafia =>voto contro chi è appoggiato dalla mafia => un po' (un minimo, lo so) combatto la mafia


Mi interessa questa cosa del "voto contro". Come si fa? Ad Atene (V° secolo a.c.) scrivevi il nome di un politico su di un coccio (ostraka) e lo mandavi in esilio per 10 anni.

Nelle democrazie moderne come si vota "contro" ?

Paxtibi
Inviato: 14/4/2008 23:24  Aggiornato: 14/4/2008 23:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Io comunque intendevo effetti pratici, tangibili, attinenti al mondo reale, no illusioni, wishful thinking et similia.

Qui la gente vota sempre – in massa! – e la mafia continua ad esserci, sempre più potente.

Se ne deduce che, ai fini della "lotta contro la mafia", il voto è nella migliore delle ipotesi ininfluente, nella peggiore controproducente.

Redazione
Inviato: 14/4/2008 23:29  Aggiornato: 14/4/2008 23:29
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
PROTAGORAS: Se tu hai votato perchè "preferivi" Veltroni, allora hai fatto benissimo a votare.

Io ritengo che si debba astenere chi non si sente rappresentato da nessuno, ma se a te Veltroni (o chiunque altro) va bene, hai il sacrosanto diritto di averlo votato, ci mancherebbe.

cocis
Inviato: 14/4/2008 23:41  Aggiornato: 14/4/2008 23:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
è tornato anche bin laden in italia

13/7/2005
"Presto attacco chimico in Italia"
L'ex imam: nel mirino città simbolo
---------------

14/4/2008
Al Qaeda apre un forum in italiano
Sostituto del sito imam di Carmagnola


Protagoras
Inviato: 14/4/2008 23:45  Aggiornato: 14/4/2008 23:45
So tutto
Iscritto: 29/11/2005
Da:
Inviati: 22
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
@florizel:
poichè per i prossimi anni prevedo di restare a vivere in Italia, dovrò osservare delle leggi (o pagare le conseguenze se non le osservo).
Poichè il governo farà queste leggi, con o senza il mio voto, a questo punto dico la mia. Votando, che rimane l'unico sistema per dire la propria.
è pochino, lo so, ma le alternative sono l'espatrio, la clandestinità o l'accettazione supina del sistema "tanto sono tutti uguali".
So per certo però che Fini vuole penalizzare l'uso di droghe, che Berlusconi è schiacciato su posizioni teo-con e filo israrliane a prescindere e che Bossi vuole smembrare l'Italia.


Ciò nonostante, fino a qualche giorno fa ero ancora propenso a non andare a votare.
E' stata la dichiarazione di Dell'Utri e Berlusconi su Mangano che mi ha fatto decidere per il contrario.
Si sono consegnati alla mafia. Gli hanno detto chiaramente che salderanno tutti i loro debiti, perchè sono debitori di quel silenzio.

Si, ho votato contro.
Sono 15 anni che voto contro. Scusatemi, ma credo proprio che finchè ci sarà Berlusconi non saranno mai tutti uguali.
Lui è più uguale degli altri.

alexg
Inviato: 14/4/2008 23:51  Aggiornato: 14/4/2008 23:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/5/2006
Da: Sybar
Inviati: 179
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Una flessione del 3,5 % non e' pochissimo.
Parliamo di circa un milione di italiani.
Cioe' un milione di italiani ha preso coscienza dell'inutilita' del voto (con questo sistema elettorale).

E' un buon inizio.

Alessandro

Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.

"Democrazia" è due lupi e una pecora che decidono ai voti cosa mangiare.
"Libertà" è la pecora ben armata che contesta il voto.
Paxtibi
Inviato: 14/4/2008 23:58  Aggiornato: 14/4/2008 23:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Protagoras, perdonami, ma continuo a non vedere gli effetti pratici del tuo voto (tra l'altro Berlusconi ha pure vinto).

Comunque, se votare ti fa stare meglio, buon per te. Non sarò certo io a dissuaderti. Altri, per lo stesso motivo, pregano, e si sentono meglio, e va benissimo così.

tibberio
Inviato: 15/4/2008 0:01  Aggiornato: 15/4/2008 0:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/12/2007
Da: Qui
Inviati: 450
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Protagoras: ..."è pochino, lo so, ma le alternative sono l'espatrio, la clandestinità o l'accettazione supina del sistema "tanto sono tutti uguali".....

comprendo la tua stizza....hai elencato ALCUNE possibili alternaive...ed allora perche´non provarne una non tanto campata in aria....tipo ESPATRIARE?

Sai, non si sta poi cosi´ male all´estero, certo ti mancheranno: "Uno splendido paese romantico, fatto di panorami di ulivi e di antiche piazze di ciottolato, noto per il suo cibo, la sua moda e la bella apparenza"...e la pizza al tavolo 2....ma sono cose che puoi trovare anche in altri posti....

Forza, coraggio, non demoralizzarti....se un Paese intero si sta suicidando (non da oggi ma da anni)... non sei costretto a seguirlo.

Buonanotte

La storia inizia e si ferma, va avanti e poi si perde e, in mezzo a ogni parola, quanti silenzi, quante parole sfuggono e svaniscono per non essere mai piu' ritrovate. (P. Auster)
Protagoras
Inviato: 15/4/2008 0:04  Aggiornato: 15/4/2008 0:04
So tutto
Iscritto: 29/11/2005
Da:
Inviati: 22
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Paxtibi:
dimmi l'alternativa al voto. Dimmi dove altrove posso dire la mia su questioni che condizioneranno la mia vita.

Protagoras
Inviato: 15/4/2008 0:11  Aggiornato: 15/4/2008 0:12
So tutto
Iscritto: 29/11/2005
Da:
Inviati: 22
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Tibberio:
mi piacerebbe che l'espatrio fosse una scelta, e non un'imposizione.
Comunque ci sto pensando abbastanza seriamente.
e non mi mancherebbero certo la pizza o gli ulivi, ma gli affetti

alexg
Inviato: 15/4/2008 0:12  Aggiornato: 15/4/2008 0:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/5/2006
Da: Sybar
Inviati: 179
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
..in effetti Veltroni ha dichiarato di non volere i voti della mafia in Sicilia.
Pero' gradisce quelli della camorra in Campania!

Pare che, dopotutto, la politica (massonica) debba scendere a compromessi con la malavita organizzata e radicata.

Osservare che la politica e' un livello quadro non decisionale non e' qualunquismo. E' un fatto crudo e semplice.

purtroppo per noi ci sono solo rivoluzionari in pantofole.

Ma le cose non si cambiano senza correre rischi.

Evidentemente il cambiamento non vale il rischio, ovvero, stiamo bene cosi'... tutto sommato.

Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.

"Democrazia" è due lupi e una pecora che decidono ai voti cosa mangiare.
"Libertà" è la pecora ben armata che contesta il voto.
Paxtibi
Inviato: 15/4/2008 0:18  Aggiornato: 15/4/2008 0:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Ma scusa: la tua, semmai, la stai dicendo in questo momento, non certo tracciando una crocetta su un simbolino, crocetta che si mischierà con milioni di altre, tanto che nessuno saprà mai quale particolare crocetta sia quella da te vergata in origine.

Quando tracci una crocetta non dici la tua: tracci una crocetta.

Ciò che tu vorresti realizzare, non si avvererà certo tracciando la crocetta. La crocetta non è in grado di trasportare i tuoi desideri, tantomeno di renderli reali.

La tua opinione la puoi esprimere ogni giorno, sul pullman, dal panettiere, a scuola, sul lavoro, in famiglia, al bar. Ovviamente questo non sarà sufficiente a realizzare ciò che vorresti, ma ad occhio direi che può provocare degli effetti pratici più consistenti della crocetta, se non altro nel lungo periodo.

Il confronto tra la tua vita e la crocetta è decisamente asimmetrico: la seconda può essere contenuta nella prima, ma non viceversa.

Pensare di poter affrontare e risolvere i problemi della vita con un'impersonale crocetta assomiglia molto a credere nell'oroscopo. La vita, che piaccia o no, va affrontata in prima persona.

florizel
Inviato: 15/4/2008 0:25  Aggiornato: 15/4/2008 0:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Poichè non mi andava di rischiare la galera per una canna, non mi andava di vedere il paese viaggiare a due velocità, con il Sud consegnato alle mafie, non mi andava di vedere i soldati italiani tornare in Iraq o aumentare il contingente in Afghanistan, sono andato a votare.
Dire che Veltroni e Berlusconi sono uguali, poi, mi sembra qualunquismo.


Da destra e sinistra: che cosa c'è nei programmi dei partiti.

DROGHE LEGGERE.

Peccato che esponenti del PD abbiano bloccato in questi due anni qualsiasi possibilità sia di modificare la sciagurata legge Fini-Giovanardi, sia di vietare la pubblicità degli alcolici in televisione. Ci troviamo così in un paese che mette in galera chi si fuma uno spinello e che parallelamente promuove l’uso degli alcolici come viatico per ottenere successo nella vita.

Un’indicazione molto chiara di quale potrà essere l’attitudine della destra italiana se dovesse tornare a governare il Paese: altro che lotta alle narcomafie, per questi signori il problema è punire in ogni modo i consumatori. In questo contesto stupisce però come il Partito Democratico non abbia indicato questo tra i temi del proprio programma e non ritenga di dover dire nulla di diverso dalle destra sul tema della droga e del consumo di sostanze. Per chi ha a cuore i diritti e la libertà la Fini-Giovanardi resta infatti una legge pericolosa e da cancellare”.

Citazione:
non mi andava di vedere il paese viaggiare a due velocità


TAV:

Programmi a confronto: Pd - Pdl

PD: Sì all'ambientalismo «del fare». Ai Termovalorizzatori per trattare i rifiuti, anche alla Tav.

PdL: Ponte sullo Stretto e Tav vengono confermati come realizzazioni strategiche.

Citazione:
con il Sud consegnato alle mafie


Dovrebbe bastare lo scempio dell'emergenza rifiuti per rendersi conto della totale assenza di "differenze" circa la "lotta alla mafia".
Comunque, se sul premier del PdL le cose sono "palpabili", a "sinistra" la cosa è quanto meno schizofrenica:

Voto, abbraccio tra Veltroni e Bassolino a Napoli

Veltroni ha poi ringraziato Bassolino "per quello che ha fatto nel corso di questi anni, ha fatto un buon lavoro a partire dal primo giorno in cui si è insediato al Comune nell'interesse della città".

Abbiamo visto.

Citazione:
non mi andava di vedere i soldati italiani tornare in Iraq o aumentare il contingente in Afghanistan


Le missioni militari rappresentano il principale strumento di politica estera italiana, ha detto in una intervista la candidata del Pdl Barbara Contini, ex amministratrice della provincia di Nassiriya, in Iraq. Un'affermazione condivisa dal ministro degli Esteri uscente, Massimo D'Alema, ora capolista del Pd per la Camera in Puglia e Campania, almeno per quanto riguarda la presenza italiana in Afghanistan, che ha difeso contro gli assalti della sinistra radicale.

In Iraq -- dove restano circa 80 tra carabinieri e soldati italiani nell'ambito di una missione di addestramento della Nato, dopo il ritiro del contingente nel 2006 -- Veltroni ha detto di considerare sbagliata l'idea di tornare.
Berlusconi ha escluso l'invio di nuove truppe mentre considera possibile l'invio di "istruttori militari", mentre Martino ha ipotizzato l'invio di un nuovo contingente in Iraq, con compiti di addestramento alla ricostruzione.


Citazione:
Dire che Veltroni e Berlusconi sono uguali, poi, mi sembra qualunquismo.


Prima di dare del qualunquista a coloro che si astengono dal sostenere queste ipocrisie e queste pagliacciate, leggetevi almeno i programmi.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
edo
Inviato: 15/4/2008 0:34  Aggiornato: 15/4/2008 0:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Per scoprire di non essere "matto" ho dovuto leggere un articolo di un giornale americano!

citaz. Descartes:
Se volete sapere chi governa veramente, guardatevi Endgame di Alex Jones, dove vedrete tanti piccoli capi di stato riunirsi per prendere ordini da uomini che nessuno ha eletto:

http://video.google.com/videoplay?docid=1070329053600562261

(P.S. approposito quando lo sottotitoliamo?)

Straquoto!

florizel
Inviato: 15/4/2008 0:44  Aggiornato: 15/4/2008 0:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
poichè per i prossimi anni prevedo di restare a vivere in Italia, dovrò osservare delle leggi

Ecco: comincia a metterti in condizione di "giudicare" se i primi a doverle osservare non debbano essere quelli che le fanno.

Citazione:
Poichè il governo farà queste leggi, con o senza il mio voto, a questo punto dico la mia. Votando, che rimane l'unico sistema per dire la propria.


Fammi capire: tu dici la "tua", servendoti di un mezzo che, alla fine, non viene nemmeno preso in considerazione, e che nemmeno in minima parte incide sulla scelta di quali leggi siano davvero più "utili" e quali no?

Citazione:
le alternative sono l'espatrio, la clandestinità


Nessun problema, non ce n'è bisogno: tanto se non ti "adegui" non sei NESSUNO lo stesso.

Citazione:
Si sono consegnati alla mafia. Gli hanno detto chiaramente che salderanno tutti i loro debiti, perchè sono debitori di quel silenzio.


Ok. Però, porcamiseria, in due anni di governo il centrosinistra gli ha fatto solo il solletico, al berlusca...
Un culo tanto avrebbe potuto fargli, a forza di leggi e leggine, a forza di modifiche ed abrogazioni. Invece...

Invece, sul fatto che in berlusconi il marcio è VISIBILE, mentre negli "altri" devi rintracciarlo sotto valanghe di demagogia e di mistificazioni, questi ultimi ci marciano...

Citazione:
Sono 15 anni che voto contro.


Bene. Liberissimo. Ma il giorno che scoprirai che si può essere anche "PER", non potrai fare a meno di astenerti.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Protagoras
Inviato: 15/4/2008 0:55  Aggiornato: 15/4/2008 0:55
So tutto
Iscritto: 29/11/2005
Da:
Inviati: 22
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Paxtibi:
"La vita, che piaccia o no, va affrontata in prima persona."

e chi ti dice che io non la affronti in prima persona? Certo che la mia vita contiene la crocetta.
e allora?
Vivere la vita in prima persona esclude poi l'andare a votare, o magari prendere impegni politici? E' impossibilie immaginare una persona che faccia politica onestamente? Che voglia realmente portare avanti delle idee? Una persona così (magari a elezioni comunali, o locali) tu non la voteresti a prescindere perchè il tuo voto è come l'oroscopo?
Parli solo del voto alle politiche, o del sistema rappresentativo nel suo complesso?
Ne fai un problema di legge elettorale?
No, perchè se no non capisco di cosa stiamo parlando.
Parecchie persone che ho incontrato in questi giorni erano per il non voto, e la cosa che mi ha colpito è che molti di loro, come diresti tu, "non affrontano la vita in prima persona".
Non votano perchè tanto non cambia niente, e non vedo neanche incazzatura, ma accettazione supina del sistema.
Ok, da una parte c'è l'oppio della democrazia, ma dall'altra che c'è? Il nichilismo?

LoneWolf58
Inviato: 15/4/2008 1:09  Aggiornato: 15/4/2008 1:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Nonostante i risultati vedo che molti sembrano abitare ancora su Marte... chi mi ripete la percentuale dei votanti nel corpo elettorale usa?!
Siamo, bene o male, in una democrazia rappresentativa anche se l'affluenza fosse stata del 30% cosa credete avrebbe fatto la coalizione maggioritaria?! che avrebbe rinunciato al mandato???
A conti fatti possiamo dire che il partito dell'astensionismo in Italia è al terzo posto col 19,6 % (peccato che non abbia rappresentanti)... mentre il PDL viaggia sul 47 % ed il PD sul 37%
Ognuno ha fatto ciò che riteneva meglio, adesso... 5 anni di Berluscossi...

(per chi non ama votare contro)

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Protagoras
Inviato: 15/4/2008 1:11  Aggiornato: 15/4/2008 1:11
So tutto
Iscritto: 29/11/2005
Da:
Inviati: 22
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Florizel:
"Prima di dare del qualunquista a coloro che si astengono dal sostenere queste ipocrisie e queste pagliacciate, leggetevi almeno i programmi."
A parte che io non ho detto che TU eri qualunquista, ti prego di non darmi del voi.
Stai parlando con me, e rappresento solo me stesso.

E' vero, hai ragione su tutto.
I programmi li ho letti. Te l'ho detto, non volevo votare.
Però vedo in faccia Berlusconi, vedo Fini, quello che stava a Genova durante il G8 a spaccare teste...
Di D'alema non mi fido, ma loro mi fanno veramente paura.

mpi
Inviato: 15/4/2008 1:19  Aggiornato: 15/4/2008 1:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/3/2007
Da:
Inviati: 329
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Ashoka no! te l immagini l' ekklesia in italia con 6000 deputati a scornarsi

redna
Inviato: 15/4/2008 1:23  Aggiornato: 15/4/2008 1:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Fini...quello che stava a genova, diventerà presidente della camera...

Comunque, secondo l'economist...dopo il voto di oggi c'è <<il pericolo del caos seguito da uno scomodo compromesso>>.
http://www.unita.it/elezioni/view.asp?IDcontent=96

Di bene in meglio! Fini...la lega...un possibile scomodo compromesso...e per giunta senza più i 'comunisti '.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
SENTIERO
Inviato: 15/4/2008 1:53  Aggiornato: 15/4/2008 1:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 24/4/2006
Da: ROMA
Inviati: 1110
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Credo che ancora non sia ben evidente che oggi abbiamo assistito ad un cambiamento epocale per la politica italiana. Non si era mai visto un parlamenta senza la sinistra radicale. Sono convinto che molti di quelli che non hanno votato hanno tolto voti proprio li'. E sono convinto che l'influenza di internet e dei vari movimenti e blog, Grillo in primis, abbiano avuto un ruolo decisivo in tutto cio'.
Aspetto con curiosita' il prossimo 25 aprile in cui i giovani della sinistra italiana, privati della loro rappresentanza parlamentare, si riverseranno nelle piazze a favore del cambiamento promosso da Grillo. Il Beppe nazionale non poteva trovare terreno piu' fertile!!!

A proposito io che sono sempre stato sostenitore del voto, sta volta non ho votato e per la prima volta mi sono liberato della paura di votare per non far vincere la fazione opposta. Di questo ringrazio infinitamente i governi precedenti.
Roberto.

La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele
servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha
dimenticato il dono

A.Einstein
Redazione
Inviato: 15/4/2008 2:37  Aggiornato: 15/4/2008 2:37
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Grazie Marco M., ho integrato la traduzione.

zaq
Inviato: 15/4/2008 2:40  Aggiornato: 15/4/2008 2:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/10/2006
Da:
Inviati: 94
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Piu' sento dire che la classe politica fa schifo, piu' penso che ci si sta prendendo per il culo da soli.

La gente vota chi li rappresenta meglio.

E pure tu Mazzucco, parli di Mafia, Monnezza e Alitalia come se fossero problemi escusivamente della classe politica. Ne sei certo?

Nell'altra discussione , quella sui 5 desideri, ho scritto provocariamente che avrei esportato qualche milione di campani ed importato altrettanti bavaresi.
Speravo di suscitare un minimo di reazione, invece niente.

C'era invece chi voleva la pace nel mondo, chi voleva la moneta così, chi la voleva cosà, chi voleva le riforme, non si sa bene in che senso, basta che si chiamassero riforme.
E qualcuno voleva abolire il diritto, altri volevano abolire lo stato, chi voleva abolire le macchine, chi voleva le macchine che vanno a scoregge (piu' o meno).

Chi voleva l'elettromagnetismo (non scherzo, c'è scritto), chi ccchiù ppilu pe' tutti, chi voleva la legalizzazione della marijuana e riapertura delle case chiuse.

Uno voleva l'uscita dall'EURO (e l'ingresso alla neuro?),chi il proporzionale assoluto, un altro oltre che dall'euro voleva uscire dall'Europa (questo sarà l'unico accontentato: tra poco ci uniremo all'Africa), un altro la nazionalizzazione di tutti i servizi pubblici (ma come, pure di quelli comunali?).

Un altro voleva il "Coinvolgimento dei giovani nella vita lavorativa e sociale".. Cazzo vuol dire coinvolgimento nella vita sociale? Esci, vai al cinema, alla partita .. socializza!!!

Un tizio era per l'energia gratis per tutti (si, ma chi paga?), quell'altro voleva il taglio della sanità pubblica, e un altro ancora era per il ritorno alla ghigliottina in piazza (magari lo stesso avrà sicuramente appoggiato la moratoria sulla pena di morte).

Qualcuno l'avro' sicuramente saltato, ma non fa nulla.

Vedi Mazzucco, tu parli dei problemi come se fossero sempre degli altri, e sbagli. Sono problemi nostri.

C'è tanta confusione, oltre che grossa crisi.

E nella confusione il bravo imbonitore ci sguazza.

E mo provo a dormì, che s'è fatta 'na certa.

zaq
Inviato: 15/4/2008 2:42  Aggiornato: 15/4/2008 2:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/10/2006
Da:
Inviati: 94
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Vedo che non dormi nemmeno tu... ma da te non sono le 3 di notte
Io ci provo..

desbouvet
Inviato: 15/4/2008 2:49  Aggiornato: 15/4/2008 2:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Un medico pediatra, responsabile di una struttura umanitaria in Cambogia, ha RIFIUTATO i 90 mila dollari "di beneficenza" frutto della vendita all'asta della famosa foto di Madame Carla Bruni Nuda. Questo, è il coraggio che servirebbe a tutti noi, ognuno nel suo piccolo, ognuno di fronte ai diavoli tentatori.

Chi non è andato a votare ha avuto coraggio. Chi è andato, e ora è deluso, ed ora se la piglia con chi non è andato, è solo uno che si mette all'asta da solo.

DrHouse
Inviato: 15/4/2008 2:50  Aggiornato: 15/4/2008 2:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Io appartengo alla schiera di coloro che, pur senza più riuscire a identificarsi in un partito preciso, si considerano ancora "di sinistra" (ammesso che questa definizione abbia ancora un significato). Per questo, considero la giornata di oggi una vera e propria Caporetto. Politicamente e personalmente. Indipendentemente da come la si pensi riguardo alla questione voto/non voto, su cui si è ampiamente dibattuto anche qui su luogocomune nelle scorse settimane, e indipendentemente dal giudizio che ognuno di noi ha sui singoli partiti e i singoli candidati della sinistra, credo si tratti certamente di una sconfitta storica, per non dire epocale, come l'ha giustamente definita SENTIERO. Non mi sento di dare torto a Boselli quando paragona la disfatta di oggi a quella del '48. I numeri sono impietosi e non lasciano spazio ad acrobazie retoriche o sottigliezze verbali.

Cerco di trovare spunti positivi in un momento come questo, ma francamente faccio molta fatica a trovarne. Magari è l'anno zero che prelude alla rinascita. Magari è una batosta salutare che servirà di lezione per il futuro. Ora come ora confesso che non riesco a intravedere la luce alla fine del tunnel.

Data la tarda ora, mi riservo qualche modesta considerazione domani. Chiedo scusa per il tono un po' apocalittico. Spero di non aver annoiato nessuno.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
desbouvet
Inviato: 15/4/2008 2:53  Aggiornato: 15/4/2008 2:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
un altro oltre che dall'euro voleva uscire dall'Europa


Non si può fare, nevvero ? Non si può neanche PENSARE, giusto ?

Redazione
Inviato: 15/4/2008 3:03  Aggiornato: 15/4/2008 3:03
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
PROTAGORAS: Ti prego, non sentirti colpevolizzato. Il fatto che tu abbia diversi “antagonisti” è semplicemente perchè hai avuto l’onestà di chiarire le tue motivazioni, ma nessuno ce l’ha con te in particolare.

Il problema infatti è molto più sottile.

Anch’io, a pelle - come credo moltissimi altri – soffro “fisicamente “ nel vedere Berlusconi al governo, oppure Fini come primo ministro, e istintivamente mi verrebbe di “votare contro”, pur di non ritrovarmeli davanti per altri 5 anni.

Ma non dimentichiamo che è stata la sinistra a metterci un Mastella come ministro di giustizia. E’ stata la sinistra a fingere di ritirarsi dall’Iraq senza poi farlo davvero. E’ stata la sinistra non cambiare la legge elettorale come aveva promesso. E’ stata la sinistra a permettere che sotto il suo governo avvenisse quello strazio dell’immondizia in Campania. E ora tu credi davvero che basti cambiare “Veltroni” con “Prodi”, perchè cose del genere non si ripetano più?

In secondo luogo, tu hai votato “contro Berlusconi”, perchè giustamente provi repulsione verso di lui. Ma quanti hanno votato a destra, perchè provano repulsione per “i comunisti”, perchè temono “i bolscevichi”, o perchè non vogliono sentirsi “dei coglioni”?

Direi almeno altrettanti.

Quindi, qual’è il vero problema? L’immagine, o la sostanza?

Redazione
Inviato: 15/4/2008 3:08  Aggiornato: 15/4/2008 3:08
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
ZAQ: "Vedi Mazzucco, tu parli dei problemi come se fossero sempre degli altri, e sbagli. Sono problemi nostri."

Veramente io sostengo l'esatto contrario. Se c'è uno che parla di responsabilità personale fino alla nausea sono io. L'ho fatto dal primo giorno in cui ho aperto bocca in rete.

Comunque, hai diritto a pensarla come vuoi, ovviamente.

Protagoras
Inviato: 15/4/2008 3:46  Aggiornato: 15/4/2008 3:46
So tutto
Iscritto: 29/11/2005
Da:
Inviati: 22
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Massimo:
E se anzichè Bush le elezioni le avesse vinte Gore? Staremmo commentando lo stesso film? Non credo proprio.
Per me Berlusconi è pericoloso quanto Bush.
Veltroni quanto Clinton.
L'amministrazione Clinton è stata pessima, ma non credo che sia paragonabile ai disastri del suo successore.
Per me le differenze esistono, eccome se esistono.
Quanto agli errori del centrosinistra, hai perfettamente ragione, ne ha fatti tanti e tanti ne farà in futuro.
Veltroni non mi piace affatto, non mi piace Bassolino, non mi piace Letta, non mi piace Bettini.
Mi piaceva Visco che è stato il primo in Italia a cominciare a fare la lotta all'evasione fiscale, cominciando oltretutto dall'alto (Valentino Rossi, Dolce&Gabbana, Fabio Capello...), ma non l'hanno candidato perchè "fa perdere voti". E ora torna il commercialista esperto in evasione al ministero dell'economia.
Per me le differenze ci sono.
E comunque io li sento quelli che votano Berlusconi.
Dei comunisti non gliene frega niente, sono realmente convinti che Berlusconi salverà l'Italia. Siamo al culto della personalità vero e proprio, altro che voto contro.

Red_Knight
Inviato: 15/4/2008 4:27  Aggiornato: 15/4/2008 4:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Signori, la nottata è amara. Anche chi non è andato a votare come me "soffre fisicamente" nel vedere Silvio I d'Arcore di nuovo incoronato re. I lati negativi sono parecchi. Ci attendono anni leggermente più duri di quanto lo sarebbero stati con Veltroni (ammettiamolo, avremmo tutti quanti ceduto volentieri e votato per il blasfemo acronimo). Ma molti di noi hanno retto alla tentazione e non sono andati a votare. Ora siamo liberi. E questo è buono. Il Parlamento non vedrà per la prima volta in vita sua un partito comunista al suo interno, dopo ben 62 anni di presenza ininterrotta. E questo può essere ancora più buono. Qualcuno saggiamente ripete spesso che l'opposizione istituzionale serve a imbottigliare l'opposizione spontanea in posizioni più comode per il potere consolidato. Ebbene, se questo è vero, può darsi che scoppino dei disordini nei prossimi mesi. Ci sono almeno 4 milioni di italiani che non hanno nessuna rappresentanza politica (per i puntigliosi specifico: non ne hanno nemmeno l'illusione, perché è quella che hanno sempre avuto, almeno negli ultimi 25 anni), a cui si aggiungono alcuni fascistelli che si sentono traditi da AN e i destrorsi cosiddetti legalitari, senza contare i laici che trasversalmente se la sono presa nel culo in scioltezza. Queste persone ora sono potenzialmente l'antistato. Non so cosa succederà nei prossimi mesi, ma la cosa importante è che noi, cioè le persone informate, dovremo esserci. Informare, informare, informare. Nel nostro piccolo possiamo fare poco, ma è sicuramente più di quanto avremmo potuto ottenere delegando il nostro dissenso ai traditori della Sinistra Arcobaleno o agli altri nostri rispettivi "partiti di riferimento".

Buona notte e, ora più che mai, buona fortuna.

P.S.: la Sinistra Arcobaleno è stata punita nel senso pop del termine, ed è già una bella soddisfazione per chi alle scorse elezioni, come me, aveva votato Rifondazione et similia. Sto godendo come un maiale!

ivan
Inviato: 15/4/2008 4:58  Aggiornato: 15/4/2008 4:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Siamo al culto della personalità vero e proprio, altro che voto contro.



Qualche decina di anni fa mi pare che un leader nazioanle della sinistra si impegnò personamente a distruggere il sistema proporzionale a favore del maggioritario, che appunto, esalta il culto della personalità.

Prima di lui, un alto leader di un altro partito di sinistra si impegnò a fondo affinchè il potere televisivo anadasse nelle mani di un signolo .

Poi, due governi di sinistra nulla hanno fatto per porre un limite allo strapotere mediatico, anzi.

Di che ci meravigliamo?

Citazione:

Non so cosa succederà nei prossimi mesi,


Non succederà nulla.

DrHouse
Inviato: 15/4/2008 5:08  Aggiornato: 15/4/2008 5:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Ci sono almeno 4 milioni di italiani che non hanno nessuna rappresentanza politica (per i puntigliosi specifico: non ne hanno nemmeno l'illusione, perché è quella che hanno sempre avuto, almeno negli ultimi 25 anni).... Queste persone ora sono potenzialmente l'antistato.


Non mi sembrano molti di più di quanti erano nel 2006. Una crescita dell'astensionismo del 3,1% non autorizza a fare queste affermazioni. È sempre esistita in Italia una fetta di elettorato che diserta regolarmente le urne. E comunque, quando va a votare più dell'80% degli aventi diritto, piaccia o non piaccia, è difficile affermare che chi viene eletto non è legittimato dal voto popolare. Direi anzi che tra i principali sconfitti di oggi c'è senz'altro il partito dell'astensionismo.

Tengo a precisare che non sto dando un giudizio di merito. Cerco solo di guardare i dati oggettivamente e trarre delle conclusioni.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
DrHouse
Inviato: 15/4/2008 5:42  Aggiornato: 15/4/2008 5:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
A conferma di quanto dicevo sopra, c'è stata addirittura una crescita netta dell'affluenza alle amministrative: alle provinciali il 74,4% degli aventi diritto contro il 64,2 della tornata precedente, alle comunali l'80,1%, contro il 76,7 della volta precedente. Crescita, certo, favorita dalla concomitanza con le politiche, ma che comunque non autorizza a parlare di astensionismo in massa.

La realtà è che Berlusconi ha travolto tutti: chi ha votato contro come chi non ha votato. L'unico a "sinistra" (le virgolette sono d'obbligo) che oggi può sorridere è Di Pietro. Con il suo furbesco corteggiamento di Grillo si porta a casa 15 senatori e più di 30 deputati. Non male per uno che nel 2006 ha portato in Parlamento quell'anima candida di De Gregorio.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
Republic
Inviato: 15/4/2008 6:33  Aggiornato: 15/4/2008 6:33
So tutto
Iscritto: 19/5/2007
Da: Repubblica Corrotta Italiana
Inviati: 7
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Credo che a questi risultati si possa aggiungere a malapena un no-comment.

E' la disfatta più totale. Gli italiani hanno dimostrato di essere nell'animo dei pecorni e degli immorali.....e soprattutto tuttii aspirtanti mafiosi.
Uno sforzo mentale troppo impegnativo quello politico....e visto che nessuno ci piace, e nessuno ci dice niente (politicamente parlando) noi esprimiamo il nostro consenso unanime alle grasse orge corrotte. Chissà, forse sperano di fare più allettante il palinsesto Tv.
Con disincantato ottimismo ci presentiamo ai seggi elettorali, anche un pò febbricitanti e gonfi di orgoglio e voilà,la crocetta sulla grossa fazione....ci piace fare massa, siamo ospitali noi......entri prego, ormai tanto lì è insensibile!!
Gli italiani si meritano il Bel Paese che abbiamo oggi.
Se siamo in grado di dar vita a questi spettacoli disdicevoli......a cosa possiamo aspirare di più di quello che abbiamo ora.......anzi, forse dovremmo pure ringraziare.

Per due giorni parleremo di speranze..... poi torneremo a lamnetarci per le strade che non riusciamo a vivere con questo governo....ecc ecc ecc a protestare per l'aumento di questo e quello, a manifestare, ad evadere le tasse .... .........L'Italiano è così.....predica male e razzola bene.


Con amarezza

Per TUTTI intendevo, beninteso, i pecoroni!

Banditi con aerei e con mori/ banditi con anelli e duchesse/ banditi con neri frati benedicenti/ venivano dal cielo a uccidere bambini/ e per le strade il sangue dei bambini/ scorreva lento, come sangue di bambini ...
--Pablo Neruda--
HostFat
Inviato: 15/4/2008 6:36  Aggiornato: 15/4/2008 6:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/8/2007
Da:
Inviati: 139
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Mi sorge una domanda allora, quanto è paraculato questo sito da possibili attacchi esterni? ( esterni proprio, non parlo di attacchi trammite la rete ... )

skywalker
Inviato: 15/4/2008 6:52  Aggiornato: 15/4/2008 6:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
sarà divertente vedere ora cosa accadrà per coloro che prevedevano l'inciucio, che tutto era già scritto che chi vota danneggia anche te...

e chi vive a los angeles può almeno stare un pò più tranquillo rispetto a chi vive in italia..

Cri78
Inviato: 15/4/2008 7:36  Aggiornato: 15/4/2008 7:40
So tutto
Iscritto: 9/4/2008
Da: Milano
Inviati: 9
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Tutto era già deciso.
Purtroppo anche queste elezioni sono state fatte all'insegna della "narcolessia" dell'elettore.
Siamo il "belpaese" che crede nel bello, nello sfoggio di lifting e nella TV, siamo drogati di bugie!

Ancora una volta abbiamo "offeso" la costituzione, togliendo sovranità al popolo e soprattutto votando un "ineleggibile".
Ancora una volta ci siamo fatti ingannare dal "teatrino interattivo" organizzato dagli attori di turno, dove con una X possiamo scegliere tra i due finali prescelti dalla regia.Così facendo abbiamo la sensazione di avere tutto sotto controllo, come col telecomando della nostra Tv; così facendo pensiamo di vivere in un paese democratico.
Loro, gli attori, ce lo lasciano credere, è il loro lavoro intrattenere..ma nel frattempo dietro le quinte ci sono altre corde, altri meccanismi che muovono sipari e fanno comparire nuovi scenari orribili, dove solo i super eroi possono entrare in scena per metterci in salvo,(mi ricordo di un eroe che costruì una ferrovia per salvarci dal traffico causato dai TIR) questi meccanismi che non conosciamo sono manovrati a loro volta da altre persone, che fanno parte di un "gruppo" che decide i finali.
Questo gruppo non organizza spettacoli solo nelle nostre città ma in tutto il mondo..forse punta ad avere un "grande teatro mondiale".

Tutto era già deciso!


Ramsay
Inviato: 15/4/2008 8:01  Aggiornato: 15/4/2008 8:01
So tutto
Iscritto: 9/2/2008
Da:
Inviati: 17
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Ed è a quel "gruppo" che il nostro "eroe" andrà ad inginocchiarsi in segno di sottomissione.LINK

MAMMA! LI YOUNG TURKS!!
bigdaddy
Inviato: 15/4/2008 8:15  Aggiornato: 15/4/2008 10:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/1/2006
Da: roma
Inviati: 293
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Bene, molto bene.

I miei connazionali, dei quali mi vergogno profondamente, in questa situazione veramente ridicola sono riusciti ad essere ancora più ridicoli della stessa casta, partecipando nuovamente alla farsa elettorale in misura superiore all'80%.

Qualcuno dice rispetto per chi esprime una idea...ma quale rispetto ?
Forse si intende rispetto per dei cerebrolesi che malgrado le INFINITE OPPORTUNITA' DI RISVEGLIO continuano a perseverare IDIOTAMENTE ?

Come si fa a rispettare chi con la sua stancante, debilitante, deprecabile idiozia crea cagione a chi vorrebbe vedere questa ciofecaglia di venditori di fumo come minimo scuoiati vivi ?

I proverbi raramente sbagliano, uno dice "Errare è umano...."

Nessuno si faccia illusioni, il prezzo di questa indolenza culturale, civica, ed intellettiva lo pagheranno TUTTI gli italiani, ma proprio tutti.
Dal primo all'ultimo sulla propria pelle e su quella dei propri figli.

Ed ora sotto col teatrino della nuova colonizzazione della RAI, dell'epurazione di Santoro, con l'abolizione dell'ICI, con le figuracce di merda con gli europarlamentari e chi più ne ha più ne metta.

Sicuramente ci sarà da aspettarsi al più presto una scintillante legge sul conflitto di interessi, ed una introduzione nella prossima finanziaria, di una voce di spesa per pagare (con i soldi dello stato) le euromulte che l'italietta dovrà continuare a pagare per la mancata "satellizzazione" di rete 4.

Ma in compenso avremo tante grandi opere, la TAV, il Dal Molin, il Ponte sullo Stretto, e , rullo di tamburi, l'abolizione dell'ICI, che a quanto pare agli italioti interessa molto più che le cure dentali per il "diritto al sorriso".

Buoni cinque anni di inferno a tutti, se stavolta ne usciremo saremo veramente ridotti peggio di un paese del terzo mondo.

Votarsi alla materia Frantuma le anime

Trovarsi nello spirito Unisce gli uomini

Vedere sé nell'altro Edifica mondi
zaq
Inviato: 15/4/2008 8:28  Aggiornato: 15/4/2008 8:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/10/2006
Da:
Inviati: 94
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
"Citazione:

un altro oltre che dall'euro voleva uscire dall'Europa



Non si può fare, nevvero ? Non si può neanche PENSARE, giusto ?"

Ma certo che si puo' pensare, solo che è una minchiata

Non vedi che il mondo non è piu' fatto di nazioni, ma di blocchi?

E noi come risolviamo? Un'altra scissione...

FRAZIONISTA!!!

redna
Inviato: 15/4/2008 8:34  Aggiornato: 15/4/2008 8:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Chissà, ma quando parla Cossiga
http://www.corriere.it/politica/08_aprile_15/cossiga_ritorno_terrorismo_5e6877b2-0a94-11dd-98e1-00144f486ba6.shtml
pare che parli sempre profeticamente.

Infatti parla di una sinistra scomparsa si al parlamento ma comunque sempre viva ...altrove.

Parla anche proprio di 30 anni fa...

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
zaq
Inviato: 15/4/2008 8:48  Aggiornato: 15/4/2008 8:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/10/2006
Da:
Inviati: 94
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Mazzucco:
"Veramente io sostengo l'esatto contrario. Se c'è uno che parla di responsabilità personale fino alla nausea sono io. L'ho fatto dal primo giorno in cui ho aperto bocca in rete."

Avro' capito male.. l'ora era tarda e lo stato d'animo non dei piu' felici...

Pero' quando tu scrivi:

"Gli italiani vivono nel loro caotico sistema politico da generazioni."
(ma perchè, per il resto vivono nell'ordine? Non è il paese in cui ognino fa quello che gli pare?)

"L'indignazione è ora forte, tuttavia, poichè molti qui si aspettavano miglioramenti dopo la fine della Guerra Fredda e dopo che uno scandalo di corruzione nei primi anni 90 scosse l'establishment politico."
(ci aspettavamo il miglioramento? E' il contrario: fino alla guerra fredda ci tenevano in piedi per motivi geo-politici, dopo non serviva piu')

""Ci vorranno circa 10 anni per cambiare questa classe politica", ha detto Ricolfi, il sociologo. "Ma il problema è che entro 10 anni saremo affondati così in basso che non riusciremo a venirne fuori di nuovo. Sarà troppo tardi, fine della storia"."
(quanti ce ne vorranno per cambiare la testa degli italiani?)


io ho la sensazione del contrario...

utrevolver
Inviato: 15/4/2008 8:58  Aggiornato: 15/4/2008 8:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Pur non amando la politica e nutrendo forti dubbi sul sistema democratico, oggi mi sembra di essere tornato al 1994, quando Berlusconi conquistò il Parlamento e governò per meno di un anno a causa dello sgambetto della magistratura.

Il risultato di queste elezioni è ben più importante del risultato del 2001, perchè si forma un parlamento con poche espressioni politiche, finalmente e con partiti di "area" o assenti o insignificanti; inoltre l'opposizione è particolarmente devitalizzata: insomma, con il proporzionale, si è formato un parlamento bipolare, uno degli effetti del referendum tradito sul maggioritario.

Questa è un'occasione buona, penso, o almeno, potenzialmente buona. Staremo a vedere; inutile fare catastrofismi o citare articoli puerili della stampa estera, incompetente a capire il sistema italiano.

francesco7
Inviato: 15/4/2008 9:21  Aggiornato: 15/4/2008 9:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Credo proprio che con queste ultime elezioni si sia aperto un bel quarantennio di governi di destra, perchè è impensabile che il PD possa vincere qualsiasi elezione nemmeno condominiale senza l'apporto decisivo dell'ala più estrema (si fa per dire) della sinistra che tra l'altro è oramai scomparsa dalla scena politica nazionale (più che un arcobaleno è stata un'eclissi) ma chi è causa del suo mal pianga se stesso.

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
Freeman
Inviato: 15/4/2008 9:23  Aggiornato: 15/4/2008 9:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Una flessione del 3,5 % non e' pochissimo.
Parliamo di circa un milione di italiani.

In realtà sono circa 1.700.000. Purtroppo non sufficienti ad abbassare l'affluenza sotto la soglia psicologica dell'80% (seppure di un pelo).

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Cri78
Inviato: 15/4/2008 9:30  Aggiornato: 15/4/2008 9:30
So tutto
Iscritto: 9/4/2008
Da: Milano
Inviati: 9
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Ho paura che quelli che capiscono meno il sistema italiano, dopo la stampa estera, siano proprio gli italiani.

tccom
Inviato: 15/4/2008 9:37  Aggiornato: 15/4/2008 9:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Pur non amando la politica e nutrendo forti dubbi sul sistema democratico, oggi mi sembra di essere tornato al 1994, quando Berlusconi conquistò il Parlamento e governò per meno di un anno a causa dello sgambetto della magistratura.

LO SGAMBETTO DELLA MAGISTRATURA!?!?!?
ahhhh.....parli dell'invito a comparire quale persona informata dei fatti!
dici che è stato quello eh?

Citazione:
Questa è un'occasione buona, penso, o almeno, potenzialmente buona.

ma come cazzo si fa a dire che il principale esponente della caduta culturale di un'intero popolo di santi, poeti e navigatori, messo al governo da un'insieme così vasto di idioti, è una buona occasione: ho degli amici di destra che si sono astenuti dal votare perchè schifati anche loro da tutto e tutti: sono gli unici che hanno argomentato la loro scelta; gli altri, giù a slogan cretini e frasi da quotidiano di partito

Citazione:
inutile fare catastrofismi o citare articoli puerili della stampa estera, incompetente a capire il sistema italiano.

nooooo, per carità....e che catastrofismi vuoi fare?
dov'è la catastrofe....
....io no la vedo....dov'è?
incredibile che inquadrino meglio la nostra situazione 4 scribacchini d'oltre oceano che chi la situazione la vive.....
....ma forse no...magari non prendono la rai-mediaset

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
Freeman
Inviato: 15/4/2008 9:38  Aggiornato: 15/4/2008 9:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Anch’io, a pelle - come credo moltissimi altri – soffro “fisicamente “ nel vedere Berlusconi al governo, oppure Fini come primo ministro...

Fini primo ministro?...
Comunque, quello è ancora niente, vedrai con Frattini agli Esteri che goduria.
Prima visita all'estero da Olmert + Frattini ministro degli esteri = ...

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
sigmatau
Inviato: 15/4/2008 9:39  Aggiornato: 15/4/2008 9:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 18/9/2007
Da: Provincia di Piacenza
Inviati: 705
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Sono convinto che, come è stato per l'11 settembre, Massimo ha dedicato e dedicherà ogni sua energia nel portare avanti il suo 'messaggio', e perciò merita la mia incondizionata ammirazione. Occorre però ricordare che non basta denunciare, quali che siano gli argomenti a favore, i guai dell'attuale sistema politico di casa nostra... è necessario proporre una valido e credibile strumento alternativo...

saluti!...

--------------

... chè perder tempo a chi più sa più spiace... Dante Alighieri, Divina Commedia, Purgatorio, III, 78

… men of few words are the best men… William Shakespeare King Henry V
hi-speed
Inviato: 15/4/2008 9:42  Aggiornato: 15/4/2008 9:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Commento conclusivo


Piove


Hi-speed

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
LoneWolf58
Inviato: 15/4/2008 9:43  Aggiornato: 15/4/2008 9:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Sarò rinco' ma ancora non capisco l'importanza di un forte astensionismo...
quello che si deve analizzare è il 47% del pdl che anche togliendo il 9% della Lega porta ad un 38% di italiani che hanno votato Forza Italia...
come delegittimi una coalizione che ha un corpo elettorale così?...
Smettetela di fare conticini e gustiamoci 5 anni di Governo "forte"... e non date colpa alla sinistra (centro-sinistra per essere precisi) che ha tentato di governare in questi due anni con una coalizione che al Senato aveva si e no 1 senatore in più... e che con difficoltà qualcosa positivo aveva cominciato a fare.
Adesso stiamo a vedere cosa accade alla TAV all'Alitalia al Ponte Sullo Stretto a Rete4 ai termovalorizzatori etc etc...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
vernavideo
Inviato: 15/4/2008 10:20  Aggiornato: 15/4/2008 10:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Solo un paio di considerazioni personali.
Molti si lamentano che per la prima volta nella storia repubblicana non ci sara' nessuuna rappresentanza dei comunisti e socialisti.
Beh! Meno male!
Per anni hanno preso per il culo chi crede in quei valori disattendendo sistematicamente le aspettative una volta al potere.
E' quindi un'ottima notizia, che prelude a una vera rinascita alternativa, impossibile da attuarsi fino a quando i comunisti in cashmere occupavano indegnamente quello spazio politico.

Sul risultato del partito astensionista ci andrei cauto nel prendere per buoni i dati del viminale e trarne una qualsiasi conclusione dagli stessi:
In passato ho potuto appurare che i dati sull'affluenza reale alle urne sono assolutamente inattendibili. Chi ha fatto lo scrutinatore o il presidente del seggio sa benissimo di cosa parlo.

Un ottima idea sarebbe di fare quello che michael moore fece negli stati uniti all'indomani delel elezioni:
RICONTIAMOCI!

Ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
silviober
Inviato: 15/4/2008 10:24  Aggiornato: 15/4/2008 10:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/5/2006
Da: In bilico
Inviati: 66
 Re: Elezioni - Commento corrosivo
ok, è solo uno sfogo...ma lasciatemi gioire!

All’osteria numero uno
paraponziponzipa’
A sinistra c’è nessuno
paraponziponzipa’
E se cerchi quelli buoni
trovi Bossi con Maroni
dagliela ben biondina, dagliela ben bionda’

e ieri sera, la vista del Bertinotti con una triste grisaglia da funzionario di partito è stata una bella soddisfazione!

Citazione:
Finché la gente accetterà la spazzatura, sarà redditizio venderla
Pyter
Inviato: 15/4/2008 10:25  Aggiornato: 15/4/2008 10:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Red_Knight:
Sto godendo come un maiale!

E' vero la società è in continua involuzione.
Qualche anno fa si diceva "Sto godendo come un mandrillo".
Ma capisco che bisogna adattarsi alla nuova condizione.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
totonno
Inviato: 15/4/2008 10:32  Aggiornato: 15/4/2008 10:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/3/2007
Da:
Inviati: 93
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
E che dire??!! prepariamoci a cinque anni di filo americanismo,di sfacciato appoggio alla politica genocida di israele,alla caccia all'immigrato (che se delinque è giusto perseguire.....se delinque),a soldi pubblici,NOSTRI,buttati in opere inutili,in inceneritori,in centrali nucleari,in basi militari zeppe di testate sul NOSTRO suolo,ecc.ecc.
Con chi prendersela?? zzo ne so troppa gente sarebbe da prendere per il cravattino e sollevata da terra mi vengono in mente gli Italioti che hanno votato,i sinistri in parlamento che si sono dimenticati del popolo per appoggiare le banche,i pagliacci tipo pecoraro scanio,bertinotti,i sindacati tutti,......basta scusate mi viene il vomito.....ciao

g_a_b
Inviato: 15/4/2008 10:40  Aggiornato: 15/4/2008 10:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/1/2007
Da:
Inviati: 64
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Leggermente OT, almeno per "spezzare" un attimo....

Domenica pomeriggio, subito dopo pranzo, mi sono recato al seggio per svolgere il mio "dovere" di "buon cittadino"....
Nel mio comune si procede anche alla formazione del nuovo consiglio comunale, ed io, deciso a rifiutare le schede elettorali relative alle politiche, ho dovuto attendere per un quarto d'ora l'arrivo del presidente (spero sia il nome corretto della carica) del seggio per avere il "permesso" definitivo sul rifiuto delle schede.

Mi sconvolge un po' che solo una delle tre persone presenti al seggio in veste ufficiale sapesse di questo mio diritto.

...come si vadia in cielo e non come vadia il cielo. (Galileo)
LeoStoch
Inviato: 15/4/2008 10:41  Aggiornato: 15/4/2008 10:44
So tutto
Iscritto: 26/9/2007
Da:
Inviati: 23
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Commento di un segretario non votante

Io vorrei sapere chi ha fatto circolare l'idea di rifiutare il voto e chiedere di verbalizzare.

Io vorrei sapere perchè questa gente arriva al seggio il lunedì 5 minuti prima della chiusura (e voi forse avete idea dello stato psico-fisico di scrutatori, segretario, presidente, rappresentanti di lista 5 minuti prima di chiudere il seggio)..
Io vorrei sapere chi, al ministero, si è sognato di inviare circolari contradittorie proprio per disciplinare questo caso di "rifiuto".

In queste ultime elezioni ho fatto il segretario di seggio nella sezione 4 del mio comune.
Sapevamo della eventualità che qualcuno decidesse di rifiutare le schede per protesta.
Studiando il regolamento avevamo deciso di classificarlo come il caso dell'elettore che non vota in cabina (art.62). Quindi scheda annullata, inserita in busta a parte (e non nell'urna!), verbalizzazione di nome cognome di chi rifiuta e sua eventuale dichiarazione di protesta.

Tutto ok, le schede annullate non venivano conteggiate e l'elettore rompicoglioni aveva esercitato il diritto di esprimere la sua protesta. Ma esiste tale diritto?

A quanto pare, per il ministero non esiste.

Nel tardo pomeriggio di lunedì, quando ormai le operazioni di scrutinio erano concluse e le buste sigillate e pronte per essere spedite, arriva una disposizione (via telefono) della prefettura che ci ordina di CONSIDERARE TALI SCHEDE COME NULLE, quindi come se l'elettore le avesse inserite nell'urna, come se avesse espresso il voto in maniera non univoca, come se avesse lasciato dei segni riconoscibili o scritto qualcosa... Ma questi in realtà non avevano fatto nulla di tutto ciò, avevano semplicemete rifiutato le schede.

Da lì in poi è stato il caos, ore perse a riaprire buste, correggere verbali, scrivere note, far tornare i conti..

E la volontà di quei poveri rompicoglioni che va a farsi benedire, le loro schede sono nulle come tutte le altre, la loro protesta ignorata. Certo che forse, alla fine, tanto valeva rimanersene a casa!

sigmatau
Inviato: 15/4/2008 10:57  Aggiornato: 15/4/2008 10:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 18/9/2007
Da: Provincia di Piacenza
Inviati: 705
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Ragazzi
forse sarà un poco OT... o forse no... se non altro è una 'notizia' assai 'originale' ...

http://www.corriere.it/esteri/08_aprile_15/al_qaeda_attacco_berlusconi_papa_e6037a9a-0ac7-11dd-98e1-00144f486ba6.shtml

saluti!...

---------------

... chè perder tempo a chi più sa più spiace... Dante Alighieri, Divina Commedia, Purgatorio, III, 78

… men of few words are the best men… William Shakespeare King Henry V
blackbart
Inviato: 15/4/2008 11:02  Aggiornato: 15/4/2008 11:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Pur non amando la politica e nutrendo forti dubbi sul sistema democratico, oggi mi sembra di essere tornato al 1994, quando Berlusconi conquistò il Parlamento e governò per meno di un anno a causa dello sgambetto della magistratura.


Non diciamo assurdità, please..

Berlusconi 1994 è caduto per via del famigerato "ribaltone", operato guarda caso proprio dalla Lega.
Berlusconi esclamava:

"Io non mi siederò mai più ad un tavolo in cui ci sia il signor Bossi. Non sosterrò mai più un governo che conti su Bossi come sostegno. E' una persona totalmente inaffidabile. Mi meraviglio come anche i mezzi di comunicazione, senza nessun senso critico, diano ospitalità a tutte le sue esternazioni che non hanno né capo né coda."
02 febbraio 1995

Quasi tre lustri dopo ecco le stesse facce: Bossi un po' più rincoglionito, Berlusconi con qualche capello in più, ecc..
Ma la storia si ripete. Sempre. eheh

yarebon
Inviato: 15/4/2008 11:05  Aggiornato: 15/4/2008 11:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
A mio parere il "non voto" a nessuno dei due schieramenti ha una percentuale di molto superiore al 3%, solamente che le persone male informate ed un pò ingenue sono andate ad annullare la loro scheda credendo che servisse a qualcosa e che entrassero nella percentuale degli astenuti, il partito degli astenuti insomma ha perso per ignoranza, anche perchè a mio parere siamo tantissimi, ma questo il viminale e i politici non lo diranno mai.
Per risalire bisogna prima scendere in discesa, quindi ben venga l'eliminazione delle sinistre dal parlamento, finalmente la protesta potrà essere davvero alternativa al sistema e non più inglobata sotto la falce ed il martello che fa comodo ai nostri potenti, questa è l'occasione per fare politica attiva, dal basso.
E' l'unica azione possibile, anche perchè i movimenti no-tav ad esempio non potranno certo avere l'appoggio di Veltroni e sperare in lui in una risoluzione del problema, le varie proteste non hanno più rappresentanti, questo da una parte è una cattiva notizia, ma solo superficialmente, perchè finalmente i cittadini potranno fare un'azione attiva e diretta senza intermediari che quasi sempre servivano a contenere le proteste e mai a risolvere i problemi.
Saranno tempi molto difficili, ma necessari per sperare che sempre più gente si svegli dall'illusione di vivere in un sistema libero dove i politici fanno il bene dei cittadini, alcune illusioni sono già state abbattute.
Il lavoro da fare sarà più duro rispetto al passato (anche perchè stiamo toccando il fondo), ma almeno c'è più consapevolezza e le ideologie non incatenano più l'uomo come una volta, anche chi ha votato lo ha fatto con disprezzo o con atteggiamento abbattuto, nel passato durante le elezioni invece c'era sempre un grande entusiasmo e partecipazione e questo è un segnale positivo.

redna
Inviato: 15/4/2008 11:11  Aggiornato: 15/4/2008 11:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Quasi tre lustri dopo ecco le stesse facce:
---
Guardiamo un pò cosa dice un giornale d'oltralpe:
http://www.lefigaro.fr/international/2008/04/14/01003-20080414ARTFIG00542-silvio-berlusconi-donne-gagnant.php
Berlusconi...la SUA vittoria

è cambiato qualcosa?

e dice anche: (berlusconi) sono pronto a portare la croce del governo.
---
E' cambiato qualcosa?
Prima è sceso in campo e ha bevuto l'amaro calice...ora porta la corce del governo. A quando la crocefissione? (non oso dire in che modo potrebbe ...risorgere...)

PS-e ricordatevi che per sapere qualcosa bisogna andare a vedere i giornali stranieri. Questo non vi dice nulla?
Cioè: è cambiato qualcosa?

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
g_a_b
Inviato: 15/4/2008 11:15  Aggiornato: 15/4/2008 11:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/1/2007
Da:
Inviati: 64
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Ciao LeoStoch.

Citazione:
Certo che forse, alla fine, tanto valeva rimanersene a casa!

Sono d'accordo con te.
Se non avessi avuto anche le amministrative sicuramente non avrei votato.....

Citazione:
le loro schede sono nulle come tutte le altre

Questo mi dispiace, ancor più perché anche il mio presidente di seggio mi aveva comunicato proprio la stessa procedura che tu hai descritto, al riguardo delle schede rifiutate.

Citazione:
quei poveri rompicoglioni

Posso immaginare lo stress per gli scrutatori, presidenti ecc...
Ovviamente la protesta non è contro di loro (voi) !

...come si vadia in cielo e non come vadia il cielo. (Galileo)
g_a_b
Inviato: 15/4/2008 11:15  Aggiornato: 15/4/2008 11:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/1/2007
Da:
Inviati: 64
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Rimosso

...come si vadia in cielo e non come vadia il cielo. (Galileo)
astro7
Inviato: 15/4/2008 11:19  Aggiornato: 15/4/2008 11:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2007
Da: questa sconosciuta terra di mezzo
Inviati: 472
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
citazione:Nel tardo pomeriggio di lunedì, quando ormai le operazioni di scrutinio erano concluse e le buste sigillate e pronte per essere spedite, arriva una disposizione (via telefono) della prefettura che ci ordina di CONSIDERARE TALI SCHEDE COME NULLE, quindi come se l'elettore le avesse inserite nell'urna, come se avesse espresso il voto in maniera non univoca, come se avesse lasciato dei segni riconoscibili o scritto qualcosa...
c'era da aspettarselo....
parlando con chi ha votato pdl ricorre frequentemente l'idea che era "il meno peggio" e che in ogni caso potrebbe cercare di "dare una sistemata" proprio per differenziarsi dal governo precedente....ho provato a spiegare che cosi' avremmo dato legittimita' a progetti gia' in corso ma niente....addirittura mi sono sentita dire che il mio non voto non viene visto come segnale di protesta, bensì come disinteressamento alla politica(classico!)e udite udite" non aver onorato il tricolore"!!!!! Infine mi devo astenere da qualsiasi commento o protesta proprio a causa della mancanza del mio senso del diritto-dovere di bravo cittadino.
Ad ogni modo ora mi sento libera, libera per non essere salita in questo giro di giostra, a me parso palesemente "sporco".
Senso di amarezza sì, perchè mi aspettavo un segnale più decisivo dagli italiani.... a questo punto,staremo a vedere.

Ashoka
Inviato: 15/4/2008 11:42  Aggiornato: 15/4/2008 11:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Ashoka no! te l immagini l' ekklesia in italia con 6000 deputati a scornarsi


Dai su che scherzavo La democrazia diretta rischia di essere ancora peggio (remember le Vespe di Aristofane?)

DrHouse
Citazione:
L'unico a "sinistra" (le virgolette sono d'obbligo) che oggi può sorridere è Di Pietro. Con il suo furbesco corteggiamento di Grillo si porta a casa 15 senatori e più di 30 deputati. Non male per uno che nel 2006 ha portato in Parlamento quell'anima candida di De Gregorio.


Ma ti pare che Di Pietro sia a sinistra?

Cmq, visto che il Viminale non presenta i dati su schede bianche e nulle ho fatto due conti.

Gli aventi diritto al voto sono circa 47 milioni e 250 mila e di questi ha votato l’80,509% ovvero circa 38 milioni. I voti validi per la Camera sono 36452305 quindi le schede bianche, quelle nulle ed i vari rifiuti si aggirano sul milione e 600 mila… praticamente i voti che ha preso Di Pietro

sbaffini
Inviato: 15/4/2008 11:44  Aggiornato: 15/4/2008 11:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/6/2007
Da:
Inviati: 72
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Purtroppo anche considerando quelli che hanno annullato la scheda, ho contato circa un altro 3%, forse 4% canalizzando qualche votante dell'ultimo minuto confluito su altri partiti.
Considerando la crescita di italia dei valori e lega, forse la protesta sarebbe stata più evidente, forse il voto inutile in effetti c'era. Ormai non fa più molta differenza. La sconfitta dell'astensionismo mi brucia parecchio ma ormai non serve lamentarsi.

Una cosa però andrebbe detta e non mi pare di averla sentita se non blandamente, cioè il ruolo che ha avuto l'appoggio di Veltroni a Bassolino, fino all'ultimo.

Primo, in Campania c'è stato un plebiscito per il PdL, seconda solo alla Lombardia. Secondo, evidentemente i fatti dell'immondizia hanno anche canalizzato al nord molti consensi verso la lega. Io sono campano, ma come dargli torto? Hanno fatto bene, anch'io al loro posto mi sarei stancato di questa situazione.

Detto questo, penso che però Berlusconi, ormai a 71 anni, non abbia molta vita davanti. Che ci sia qualche possibilità che nella sua vanagloria capisca che per "passare alla storia" forse non gli rimane che ridare un minimo di dignità al paese?

Infine, una delle cose che più mi preoccupa è avere un parlamento con tutti favorevoli alla guerra (per quanto abbia votato fino al 2006 per il centro-destra).

Secondo me, una volta tanto, è giusto quello che dice Prodi. I partitini hanno voluto fare di testa loro nel suo governo e sono loro che hanno pagato.

sick-boy
Inviato: 15/4/2008 12:11  Aggiornato: 15/4/2008 12:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Beh, mi dispiace abbia vinto il Berlusca, ma GODO della sconfitta di Veltroni - anche se, voglio dire, è ancora lì e penso ci stia da Dio - e soprattutto ULULO per il fatto che Bertinottolo non metta più piede in parlamento, nè Giordano, nè Diliberto, nè Scanio...uuuu che goduria...

xwus
Inviato: 15/4/2008 12:22  Aggiornato: 15/4/2008 12:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/1/2005
Da:
Inviati: 79
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Pronti? Via!

ELEZIONI: BORGHEZIO, LE MALEDIZIONI DI AL QAEDA ESIGONO UNA RISPOSTA

Torino, 15 apr. - (Adnkronos) - ''Le minacce di al Qaeda contro Berlusconi e il Papa dimostrano che l'Islam radicale vede di malocchio la sconfitta di una sinistra incapace di contrastare il terrorismo islamico. Queste dure e cupe parole dei seguaci di Bin Laden esigono una risposta nei fatti da parte del nuovo governo, che segni una scelta di campo molto precisa, per l'Europa delle cattedrali e dei campanili, che non vuole diventare musulmana''. Lo afferma l'europarlamentare leghista Mario Borghezio.

Robym
Inviato: 15/4/2008 12:30  Aggiornato: 15/4/2008 12:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da: Sardigna
Inviati: 237
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
AAA Cercasi persone serie e motivate per rifondare la Sinistra italiana: astenersi perditempo, intellettuali e politicanti.

e visto che ci sono: VAFFANCULOOO!! ...oggi ancora non gliel'avevo detto (a loro).

Quando l'Allevi è pronto inizia a suonare.
xwus
Inviato: 15/4/2008 12:33  Aggiornato: 15/4/2008 12:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/1/2005
Da:
Inviati: 79
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Ragazzi concordo con Robym!
E' il momento di farci sentire e creare finalmente una sinistra del popolo!

sick-boy
Inviato: 15/4/2008 12:33  Aggiornato: 15/4/2008 12:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
AAA Cercasi persone serie e motivate per rifondare la Sinistra italiana: astenersi perditempo, intellettuali e politicanti.

molto veltroniano, vago, sfumato e intriso di nostalgia...

ambra
Inviato: 15/4/2008 12:39  Aggiornato: 15/4/2008 12:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
@LoneWolf58 Inviato: 15/4/2008 9:43:08


sono d'accordo con te, ma aggiungerei anche due piccole considerazioni , marginali ma che mi rodono:

1- Durante gli scrutini di ieri non ho potuto fare a meno di paragonare l'andamento dello spoglio con il singolare andamento dei risultati del 2006


2- visto che è stato citato, ora aspetto di vedere Grillo farsi ricevere da Berlusconi e consegnarli programmi e petizioni a nome dei cittadini, discuterne con lui e dargli preavviso di licenziamento e promettergli di controllarne l'operato.

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
edo
Inviato: 15/4/2008 13:02  Aggiornato: 15/4/2008 13:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
e uno:
Nei due anni del governo Prodi abbiamo assistito alla più forte impennata delle spese militari della storia repubblicana, e al rifinanziamento di tutte le missioni di guerra col voto della sinistra "pacifista". Abbiamo assistito all'assalto ai servizi pubblici affidato alla Lanzillotta, per l'ultima orgia di liberalizzazioni e privatizzazioni sulla scia della direttiva Bolkestein, di cui Prodi era stato ostetrico a Bruxelles ai tempi della presidenza della commissione dell'UE . Abbiamo assistito al Protocollo del Welfare e all'assoluzione della Legge Biagi contro cui nella precedente legislatura tutto il centrosinistra, dai banchi dell'opposizione, aveva votato contro.

e due:
I più queruli di tutti sono quelli che da sinistra hanno avvilito la propria dignità di cittadini piegandosi al ricatto del "voto utile" e mettendo la crocetta sul simbolo del PD, accettando ancora una volta come proprio motto il "no pasaran" contro le falangi berlusconiane. Come se Veltroni fosse un anti-berlusconiano! Come se l'esperienza delle politiche del 1996 e del 2006, vinte dal centrosinistra, non illustri ad abundantiam che non esiste alcuna volontà politica in quei lidi di affrontare il nodo del conflitto di interessi e che non una sola delle leggi ad personam fatte per salvare dalla galera Berlusconi sarebbe stata toccata nel caso improbabilissimo di una vittoria del PD.

e tre:
Quello che mi fa infuriare è la stoltezza di non voler capire che il sistema politico italiano che si è presentato alle urne, per le regole che negli anni si è dato, e per le forze politiche a cui aveva permesso di svilupparsi e prosperare, non è affatto l'arena in cui si manifesta e si esercita la sovranità popolare - se mai lo è stato in passato-, è solo la casa degli specchi necessaria a crearne e perpetuarne l'illusione.

qui il testo completo: http://achtungbanditen.splinder.com/

edo
Inviato: 15/4/2008 13:05  Aggiornato: 15/4/2008 13:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
e quattro:
Europa 7, il governo decide per la non urgenza



Francesco Di StefanoLa notizia viene da Marco Travaglio. Sulle pagine de L'Unità di sabato ("Uliwood party" pagina 10) scrive:
"il 1° aprile (e quando, se no?) il Consiglio dei ministri ha varato un decreto per l'immediata esecuzione di tutte le sentenze della Corte europea di giustizia di Lussemburgo. Tutte tranne una: quella del 31 gennaio 2008, che dichiara illegittime le nostre leggi sulla tv perché consentono a Rete4 di trasmettere sulle frequenze analogiche che spettano a Europa7 in virtù della celebre gara per le concessioni nazionali del 1999, vinta da Europa7 e persa da Rete4. Perché mai quella sentenza no e tutte le altre sì? «Perché ­ spiega il ministro Emma Bonino - non aveva carattere di urgenza. Se si trova una soluzione, può essere presa in considerazione più avanti o in un secondo decreto». Più avanti? Secondo decreto? Ma il governo è agli sgoccioli e tra un mese ­se tutto va male­ potrebbe insediarsi il governo Berlusconi III. La lasciamo eseguire a lui la sentenza che manda Rete4 su satellite? Cos'è, un pesce d'aprile? Proprio l'altroieri, sul Sole-24 ore, il consigliere di Mediaset Gina Nieri dettava la linea ai partiti. Questa gente è talmente abituata a scriversi le leggi su misura, da avere smarrito ogni pudore. «Nella vulgata dei Grillo e dei Di Pietro ­dice la Nieri- Rete4 è illegale e usurpa le frequenze di Europa7. Ma non lo è affatto: lo provano le leggi approvate dal 2003 in poi». Cioè il decreto salva-Rete4 e la Gasparri, fatte da Berlusconi pro domo sua e bocciate dalla Corte europea, come pure la Maccanico del ‘97 e il principio ispiratore della Gentiloni, per via dell'infinita «fase transitoria» che mantiene lo status quo in attesa del mitico, anzi mitologico digitale terrestre. Aggiunge la Nieri: «Dai programmi del Pd e del Pdl Mediaset non ha nulla da temere». Anzi quello del Pd le piace tanto perché «non c'è il tetto del 45% alla pubblicità». Insomma, sarebbe ancor più favorevole a Mediaset della già blandissima Gentiloni (peraltro mai approvata)".

Fin qui Travaglio.

Sulla questione interviene Beppe Giulietti, portavoce di Articolo 21 e candidato per l'Italia dei Valori. Servono chiarimenti dal Governo «poichè si tratta di materia estremamente delicata e su cui non è possibile avere margini di ambiguità, il governo dovrebbe farci sapere le ragioni per le quali solo questa sentenza non è stata recepita. La "mancata urgenza" non sarebbe comunque una motivazione accettabile perchè in questo caso poteva e doveva valere anche per le altre». Inoltre, «appare singolare - aggiunge il portavoce di Articolo 21 - che in Italia la mancata urgenza riguardi sempre e comunque la televisione, l'assetto dei media e il conflitto di interessi». A questo punto, conclude Giulietti, «si trovi il modo di recepire immediatamente anche questa sentenza e le direttive della Commissione Ue che hanno già stabilito la procedura di infrazione sempre in materia di frequenze e che fra breve faranno scattare una bella multa che dovranno pagare i contribuenti».

Dello stesso avviso Roberto Cuillo, vice responsabile Informazione del Partito Democratico. Le direttive europee «debbono essere recepite e non si può lasciare nessuna ombra sulla vicenda di Europa 7». il quale «proprio perché non va adottato nessun provvedimento di carattere punitivo nei confronti di chiunque, neanche di Mediaset, e anche perché riconosciamo il valore e la ricchezza di questa azienda in un sistema pluralista, è giusto sempre avere i principi di giustizia come valori di riferimento». A Francesco Di Stefano, creatore di Europa 7, prosegue Cuillo, «deve essere riconosciuto un diritto sancito da tutti i tribunali italiani ed europei: questo vale per tutti i governi di qualsiasi orientamento politico. È importante - conclude l'esponente del Pd - che tutte le forze politiche esprimano un parere su questo prima delle elezioni nel nome del diritto alla trasparenza di tutti i cittadini».

Pyter
Inviato: 15/4/2008 13:11  Aggiornato: 15/4/2008 13:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Bene.
Ha vinto la democrazia.
Come ha auspicato lo stesso Veltroni, ha vinto la Semplicità.
Un parlamento tutto livellato verso il basso, senza sinistre e destre estreme.
Ora i cittadini sono più liberi.
Potremo infatti sparlare a destra e a manca,anzi a destra e a "non manca".
Potremo dire che sono tutti degli stronzi senza correre il pericolo di essere
accusati di qualunquismo.
La parola "qualunquismo" sarà sdonagata e accettata nel suo significato più
"semplice" e addirittura positivo.

La situazione mi sembra grave, visto che molti anche su luogocomune sono
stati presi da voluttuosa goduria ancora prima della formazione del governo
e quindi prima di sentirlo entrare fisicamente nel didietro.
Adesso abbiamo anche la Goduria Preventiva.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
florizel
Inviato: 15/4/2008 13:15  Aggiornato: 15/4/2008 13:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Lone
Citazione:
anche se l'affluenza fosse stata del 30% cosa credete avrebbe fatto la coalizione maggioritaria?! che avrebbe rinunciato al mandato???

No, assolutamente no. Però, riflettendo su quanta preoccupazione ha destato l’astensionismo, c’è da dedurne che, nel caso fosse stato alto, chiunque si sarebbe sentito MENO legittimato a governare.
Continui a guardare solo l’aspetto parziale.

Hai letto le reazioni alle percentuali di astensione?
Citazione:
adesso... 5 anni di Berluscossi...

E qui ti sbagli: perché, al di là del fatto che la logica berlusconiana di gestione imprenditoriale dello stato è continuata anche col centrosinistra, per i prossimi 5 anni si profila una stagione di lotte e di opposizione a scelte VOLUTE SIA DALLA DESTRA CHE DALLA SINISTRA, e quello che la “sinistra” non fa al governo lo farà tra la gente, mettendo a punto un’ennesimo tentativo (fino ad ora riuscito, a parte il benedetto numero di astensionisti) di manipolazione delle lotte e del malumore. Togliatti docet forever.

Citazione:
non date colpa alla sinistra (centro-sinistra per essere precisi) che ha tentato di governare in questi due anni con una coalizione che al Senato aveva si e no 1 senatore in più... e che con difficoltà qualcosa positivo aveva cominciato a fare.


Post di Orwell84, qui, 14/4/2008 10:37:

Questo è un elenco delle leggi "ad personam" fatte dal governo Berlusconi con a fianco la relativa situazione attuale:
-legge sulle rogatorie internazionali: ancora in vigore;
-parziale depenalizzazione del falso in bilancio: ancora in vigore;
-legge Cirami sul legittimo sospetto: ancora in vigore;
-legge ex-Cirielli sulla riduzione dei tempi di prescrizione dei reati: ancora in vigore;
-legge Gasparri sul sistema radiotelevisivo: ancora in vigore;
-legge Frattini sul conflitto d'interessi: ancora in vigore;
-riforma fiscale: modificata dalla finanziaria 2007;
-legge elettorale proporzionale: ancora in vigore;
-decreto salva Rete4: superato dalla legge Gasparri;
-lodo Schifani: cancellato dalla Corte Costituzionale;
-riforma Pecorella sull'innappellabilità delle sentenze di assoluzione in primo grado: cancellato dalla Corte Costituzionale;
-riforma costituzionale: abrogata dal referendum;
-Condono edilizio, condono fiscale, scudo fiscale e decreto spalma-debiti calcistici: hanno oramai esaurito il loro effetto.


Aggiungici la Bossi-Fini, la Giovanardi-Fini sulle droghe, ed il conflitto di interesse.

Dove cazzo lo vedi “qualcosa di positivo”??!

Protagoras
Citazione:
A parte che io non ho detto che TU eri qualunquista, ti prego di non darmi del voi.
Stai parlando con me, e rappresento solo me stesso.

Hai ragione, ma il commento lo leggono anche altri che, come te, continuano a dare del qualunquista a chi fa notare che i veri qualunquisti sono quell’unica banda di parassiti che si continua a definire destra e sinistra.

Citazione:
vedo in faccia Berlusconi, vedo Fini, quello che stava a Genova durante il G8 a spaccare teste...

Quello che invece è stato fatto a Napoli, per ordine del ministo Bianco, non si vedeva, vero? Però le teste le hanno spaccate ugualmente, per non parlare delle popolazioni contro gli inceneritori, manganellate allo stesso modo.
E ora vediamo quale altro “no global” uscirà indenne dalla mazziata collettiva, facendosi un po’ di propaganda per la prossima legislatura “di sinistra”.

zaq
Citazione:
Nell'altra discussione , quella sui 5 desideri, ho scritto provocariamente che avrei esportato qualche milione di campani ed importato altrettanti bavaresi.
Speravo di suscitare un minimo di reazione, invece niente.

E che vuoi reagire a cazzate simili?

Red_Knight
Citazione:
la Sinistra Arcobaleno è stata punita nel senso pop del termine, ed è già una bella soddisfazione per chi alle scorse elezioni, come me, aveva votato Rifondazione et similia. Sto godendo come un maiale!

Straquoto. Ma occhio: è possibile che queste elezioni SI VOLEVANO perdere, proprio per consentire una gestione più spregiudicatamente “aziendale” della “cosa pubblica?
Una “sinistra” AL GOVERNO rischiava di diventare definitivamente il “nemico” del malumore popolare, e ciò impediva di fatto la “gestione” delle prossime contestazioni, tradizionalmente dirottate verso l’ambito istituzionale.
Ora la cosa, con una “sinistra” evidentemente motivata ad infiltrarsi nelle lotte “dal basso”, diventa più ambigua.

DrHouse
Citazione:
L'unico a "sinistra" (le virgolette sono d'obbligo) che oggi può sorridere è Di Pietro.

A mio avviso, se la sta facendo sotto. Perché un conto è “denunciare” quelle che, in un certo qual modo, venivano identificate ancora come “illegalità” contestualmente ad una coalizione che ne professava, anche se solo formalmente, la messa al bando. Altra cosa è denunciarle in un ambito in cui le “illegalità” vengono quasi istituzionalizzate…

skywalker
Citazione:
sarà divertente vedere ora cosa accadrà per coloro che prevedevano l'inciucio, che tutto era già scritto che chi vota danneggia anche te...

Guarda che gettare la croce addosso a chi si è astenuto, non funziona: IN OGNI CASO, chi ha votato ha danneggiato anche gli altri.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
utrevolver
Inviato: 15/4/2008 13:15  Aggiornato: 15/4/2008 13:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Capisco che le mie affermazioni possano essere antipatiche, ma vorrei precisare che la caduta del governo Prodi non l'ho accolta come una cosa positiva, anzi! Sarei stato più sereno se avesse concluso la legislatura, invece di trovarci ora a ricominciare daccapo.

Tuttavia, non mi sono mai pentito di aver votato e di aver votato per qualcuno, non faccio parte di quei disorientati che prima votano e poi dicono: ah, ho votato Tizio ma mi sono pentito. Considero gente così molto inaffidabile e credulona.

Ora è facile essere catastrofisti, ma proporrei di aspettare e vedere: non abbiamo mai avuto un parlamento così stabile; in quanto ai commenti dei media stranieri, reputo la loro opinione meno di nulla.

girandola
Inviato: 15/4/2008 13:19  Aggiornato: 15/4/2008 13:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/8/2005
Da: Roma
Inviati: 64
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Bel risultato esprimere il dissenso con il non voto,ormai in parlamento non c'è nessuno che possa esprimere gli interessi del mondo del lavoro,aspettiamo sviluppi per altri appelli motivati,sino a quando a rappresentare l'Italia ci sarà un unico blocco di potere oppure il partito unico,allora non ci sarà bisogno neppure di votare,con grande felicità di chi in modo demagogico vuole trasformare il dissenso in impotenza e fuga.

mangog
Inviato: 15/4/2008 13:26  Aggiornato: 15/4/2008 13:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:


Bel risultato esprimere il dissenso con il non voto,ormai in parlamento non c'è nessuno che possa esprimere gli interessi del mondo del lavoro,aspettiamo sviluppi per altri appelli motivati,sino a quando a rappresentare l'Italia ci sarà un unico blocco di potere oppure il partito unico,allora non ci sarà bisogno neppure di votare,con grande felicità di chi in modo demagogico vuole trasformare il dissenso in impotenza e fuga.




E' qui forse ti sbagli, non e' scritto sulla Bibbia che solo i comunisti possano fare gli interessi dei lavoratori, anzi al nord il lavoratore lombardo veneto friulano piemontose ha votato in maniera massiccia per la lega.

Vuoi insinuare che non sanno quello che fanno? sarebbe gravissimo... non ti sembra?..

MaxFico
Inviato: 15/4/2008 13:32  Aggiornato: 15/4/2008 13:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2004
Da: Cupramontana
Inviati: 57
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
......Con sommo gaudio radio Londra ha comunicato la disfatta delle truppe cammellate del sub-comandante fausto "cachemire" bertinotto.....
per quanto riguarda il nano di arcore....come disse totò "voglio proprio vedere questo cretino dove vuole arrivare"...... fine delle trasmissioni.

il tragitto è sempre più interessante della meta
Freeman
Inviato: 15/4/2008 13:32  Aggiornato: 15/4/2008 13:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Bel risultato esprimere il dissenso con il non voto,ormai in parlamento non c'è nessuno che possa esprimere gli interessi del mondo del lavoro

Eh, invece il governo Prodi sì che ha modificato la Legge 30/2003 sul lavoro, vero? Meno male che ci hanno tutelati...

utrevolver:
Citazione:
Ora è facile essere catastrofisti, ma proporrei di aspettare e vedere: non abbiamo mai avuto un parlamento così stabile;

Certo, è tutto grasso che cola per le élite finanziarie che tirano i fili dei burattini governativi. Senza opposizione, è tutto più facile: via con la fase finale delle privatizzazioni e delle grandi opere!

Citazione:
... in quanto ai commenti dei media stranieri, reputo la loro opinione meno di nulla.

Immagino non avrai difficoltà a spiegarci il fondamento di questa opinione, fornendo qualche argomento a sostegno.

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
rumenta
Inviato: 15/4/2008 13:38  Aggiornato: 15/4/2008 13:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
zaq:

Pero' quando tu scrivi:

[................]

io ho la sensazione del contrario...

forse perchè non è lui che lo ha scritto, ma è la traduzione di un articolo a firma Tracy Wilkinson, sul Los Angeles Times del 13/04/2008.............



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
Infettato
Inviato: 15/4/2008 13:38  Aggiornato: 15/4/2008 13:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
girandola


Bel risultato esprimere il dissenso con il non voto,ormai in parlamento non c'è nessuno che possa esprimere gli interessi del mondo del lavoro,aspettiamo sviluppi per altri appelli motivati,sino a quando a rappresentare l'Italia ci sarà un unico blocco di potere oppure il partito unico,allora non ci sarà bisogno neppure di votare,con grande felicità di chi in modo demagogico vuole trasformare il dissenso in impotenza e fuga.

Scusa ma non sono affato d'accordo: se i "vecchietti hanno dato il consenso all'innominabile" c'è un motivo ben preciso, quelli che secondo te ti rappresentano hanno fatto peggio molto peggio.

P.S. ma le schede bianche o nulle che fine hanno fatto?
o sono tutti "bugiardoni", oppure non si riesce a capire la marea di persone che ho sentito che pur andando hanno invalidato le schede almeno a Roma.

P.S.1 un'altra cosa che si evince guardando discutere le persone, è che il Berlusca non l'ha votato quasi nessuno. boh mistero.

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
Linucs
Inviato: 15/4/2008 13:42  Aggiornato: 15/4/2008 13:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
E che dire??!! prepariamoci a cinque anni di filo americanismo,

Mica come Prodi...

di sfacciato appoggio alla politica genocida di israele,

Mica come Prodi e Mastella...

alla caccia all'immigrato (che se delinque è giusto perseguire.....se delinque),

Mica come quando i quotidiani hanno cominciato a gridare all'unisono "dagli al rumeno" dopo la prima vittima illustre...

a soldi pubblici,NOSTRI,buttati in opere inutili,

Ragiona: se fossero tuoi sarebbero nel tuo conto in banca.

in inceneritori,in centrali nucleari,in basi militari zeppe di testate sul NOSTRO suolo,ecc.ecc.

Mica come Prodi che buttò fuori gli americani cattivi dalla famosa base militare...

===

Almeno Berlusconi è pelato, e quando si deve mettere la scodella in testa per prostrarsi al padrone fa meno fatica, migliorando nettamente l'efficienza del governo. Magari ad Israele interessano pure i decoder, così risolviamo due problemi: con un po' di fortuna qualche "scienziato" scoprirà che si possono accoppare tredicenni in Palestina anche spaccando loro la testa con il set top box. Sicuramente piglierebbe un Nobel.

La buona notizia è che finalmente ci siamo tolti dai coglioni i comunisti (compreso il "Bevtinotti" vestito a festa, le cui scarpe valgono probabilmente tre o quattro stipendi di operaio oppresso), la feccia ambientalista e i compari di Luxuria, a dimostrazione che al cittadino medio non fotte nulla dei PACS a comando, del consumo critico e solidale di banane ammuffite, del rientro dolce capitanato da qualche pederasta in giacca e cravatta, delle web-cagate di Grillo, e del conflitto d'interesse puntualmente dimenticato quando qualcuno si deve far passare per Obamiano e Kennediano, come se ce ne potesse strafottere qualcosa di Obama e Kennedy.

Quella cattiva è che prima o poi qualcuno farà tornare Frattini dall'esilio europeo, e che ci toccherà rivedere la feccia arcobaleno in piazza con le bandiere della pace, le stesse che restavano nell'armadio mentre la CIA svolazzava sopra la testa di lorsignori con i suoi voli pieni di disgraziati da "interrogare". Puttana la volta che questi quattro imbecilli fossero scesi in piazza per chiedere "la verità sul 9/11" o roba simile.

Ma se comunque il ruolo del governo è "recepire" le direttive europee ed eventualmente pagare multe europee con il "nostro" denaro, quali balle mi venite a raccontare?

Adesso salta fuori la mummia Cossiga a minacciare "terrorismo nelle piazze", mica quando Prodi non faceva un cazzo per i precari, insieme a Padoa "è bello pagare le tasse" Schioppa e Visco; mica quando si spostavano magicamente generali e finanzieri all'occorrenza; mica quando si votava sui rifinanziamenti...

Una razza di ladri al governo con una razza di vigliacchi all'opposizione, altro che boiate.

Eppure Berlusconi potrebbe fare molto per il nostro benessere.

In che modo, si chiederà il lettore?

Semplice: con una riforma della RAI, la TV di Stato che ci rappresenta tutti democraticamente.

Mi ascolti, Presidente, ascolti il mio accorato appello.

* Raddoppi, anzi triplichi il canone RAI.
* Elimini tutta la pubblicità dalla RAI.
* Vieti le trasmissioni a colori, imponga un ritorno in bianco e nero.

In questo modo ogni trasmissione televisiva sembrerà finalmente Schindler's List su Rete 4, e finché nessuno si accorgerà del barbatrucco avremo meno facce tristi con la mano tesa tra i coglioni (dunque meno lavoro per il futuro ministro della "giustizia").

Buon lavoro, Presidente...

LoneWolf58
Inviato: 15/4/2008 13:43  Aggiornato: 15/4/2008 13:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Autore: florizel Inviato: 15/4/2008 13:15:24

Lone
Citazione:

anche se l'affluenza fosse stata del 30% cosa credete avrebbe fatto la coalizione maggioritaria?! che avrebbe rinunciato al mandato???


No, assolutamente no. Però, riflettendo su quanta preoccupazione ha destato l’astensionismo, c’è da dedurne che, nel caso fosse stato alto, chiunque si sarebbe sentito MENO legittimato a governare.
Continui a guardare solo l’aspetto parziale.
Chiunque?... sai cosa sarebbe successo se l'astensione fosse arrivata al 30%? Niente, al massimo il Berluscossi avrebbe detto che i cittadini hanno punito la sinistra (i comunisti) perchè certo la quasi totalità degli astenuti provengono da quell'area. Mentre la sua piattaforma elettorale non sarebbe nemmeno stata intaccata anzi... in percentuale di voti avrebbe ottenuto la maggioranza assoluta...
Vi vedo molto agguerriti sull'aspetto teorico... è la pratica che vi manca!
Citazione:
Citazione:

non date colpa alla sinistra (centro-sinistra per essere precisi) che ha tentato di governare in questi due anni con una coalizione che al Senato aveva si e no 1 senatore in più... e che con difficoltà qualcosa positivo aveva cominciato a fare.



Post di Orwell84, qui, 14/4/2008 10:37:

Questo è un elenco delle leggi "ad personam" fatte dal governo Berlusconi con a fianco la relativa situazione attuale:
-legge sulle rogatorie internazionali: ancora in vigore;
-parziale depenalizzazione del falso in bilancio: ancora in vigore;
-legge Cirami sul legittimo sospetto: ancora in vigore;
-legge ex-Cirielli sulla riduzione dei tempi di prescrizione dei reati: ancora in vigore;
-legge Gasparri sul sistema radiotelevisivo: ancora in vigore;
-legge Frattini sul conflitto d'interessi: ancora in vigore;
-riforma fiscale: modificata dalla finanziaria 2007;
-legge elettorale proporzionale: ancora in vigore;
-decreto salva Rete4: superato dalla legge Gasparri;
-lodo Schifani: cancellato dalla Corte Costituzionale;
-riforma Pecorella sull'innappellabilità delle sentenze di assoluzione in primo grado: cancellato dalla Corte Costituzionale;
-riforma costituzionale: abrogata dal referendum;
-Condono edilizio, condono fiscale, scudo fiscale e decreto spalma-debiti calcistici: hanno oramai esaurito il loro effetto.

Aggiungici la Bossi-Fini, la Giovanardi-Fini sulle droghe, ed il conflitto di interesse.

Dove cazzo lo vedi “qualcosa di positivo”??!
Questa non l'ho capita... me la spieghi?!

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
florizel
Inviato: 15/4/2008 13:49  Aggiornato: 15/4/2008 13:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
LeoStoch
Citazione:
arriva una disposizione (via telefono) della prefettura che ci ordina di CONSIDERARE TALI SCHEDE COME NULLE, quindi come se l'elettore le avesse inserite nell'urna, come se avesse espresso il voto in maniera non univoca, come se avesse lasciato dei segni riconoscibili o scritto qualcosa...

Come Volevasi Dimostrare.

edo
Citazione:
Quello che mi fa infuriare è la stoltezza di non voler capire che il sistema politico italiano che si è presentato alle urne, per le regole che negli anni si è dato, e per le forze politiche a cui aveva permesso di svilupparsi e prosperare, non è affatto l'arena in cui si manifesta e si esercita la sovranità popolare - se mai lo è stato in passato-, è solo la casa degli specchi necessaria a crearne e perpetuarne l'illusione.

PAROLE SANTE.

Infettato
Citazione:
ma le schede bianche o nulle che fine hanno fatto?

Intendi il soffertissimo "coito interrotto" di un elettorato convinto di "aver partecipato"?
Evidentemente QUEI risultati cercano di non diffonderli troppo.
Visto che anche così "non contano nulla", si sa mai che alle prossime elezioni imparino a "partecipare" come si deve?

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
florizel
Inviato: 15/4/2008 13:57  Aggiornato: 15/4/2008 14:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
sai cosa sarebbe successo se l'astensione fosse arrivata al 30%? Niente, al massimo il Berluscossi avrebbe detto che i cittadini hanno punito la sinistra (i comunisti) perchè certo la quasi totalità degli astenuti provengono da quell'area.

Ok, però "governare" risicati risicati col 30% dei voti sul totale degli aventi diritto avrebbe messo in discussione sia l'attuale legge elettorale che il meccanismo stesso di "partecipazione".
Avrebbe significato che IO ELETTORE ASTENUTO non credo più alla favoletta delle promesse pre-elettorali, e non cedo alle lusinghe della "partecipazione", alla quale si inneggia solo quando, come un cane al guinzaglio, devo recarmi alle urne.

Citazione:
Questa non l'ho capita... me la spieghi?!


Lone, QUEI provvedimenti, realizzati dal governo berlusconi, NON SONO STATI minimamente toccati, in due anni di governo prodi.
Ora che facciamo, ci prendiamo ancora per il culo o diciamo pane al pane?

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
rumenta
Inviato: 15/4/2008 14:02  Aggiornato: 15/4/2008 14:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
LoneWolf58:

Citazione:

non date colpa alla sinistra (centro-sinistra per essere precisi) che ha tentato di governare in questi due anni con una coalizione che al Senato aveva si e no 1 senatore in più... e che con difficoltà qualcosa positivo aveva cominciato a fare.



Post di Orwell84, qui, 14/4/2008 10:37:

Questo è un elenco delle leggi "ad personam" fatte dal governo Berlusconi con a fianco la relativa situazione attuale:
-legge sulle rogatorie internazionali: ancora in vigore;
-parziale depenalizzazione del falso in bilancio: ancora in vigore;
-legge Cirami sul legittimo sospetto: ancora in vigore;
-legge ex-Cirielli sulla riduzione dei tempi di prescrizione dei reati: ancora in vigore;
-legge Gasparri sul sistema radiotelevisivo: ancora in vigore;
-legge Frattini sul conflitto d'interessi: ancora in vigore;
-riforma fiscale: modificata dalla finanziaria 2007;
-legge elettorale proporzionale: ancora in vigore;
-decreto salva Rete4: superato dalla legge Gasparri (ancora in vigore);
-lodo Schifani: cancellato dalla Corte Costituzionale;
-riforma Pecorella sull'innappellabilità delle sentenze di assoluzione in primo grado: cancellato dalla Corte Costituzionale;
-riforma costituzionale: abrogata dal referendum;
-Condono edilizio, condono fiscale, scudo fiscale e decreto spalma-debiti calcistici: hanno oramai esaurito il loro effetto.

Aggiungici la Bossi-Fini, la Giovanardi-Fini sulle droghe, ed il conflitto di interesse.

Dove cazzo lo vedi “qualcosa di positivo”??!

Questa non l'ho capita... me la spieghi?!


forse flo doveva evidenziare solo quello che ho evidenziato io, in modo da far capire bene che il mortadella era stato eletto anche per abrogare quei provvedimenti, oltre che per fare tante altre cose che NON ha fatto (es. il famigerato conflitto di interessi).

-------------------[EDIT]----------------------
acc.... battuto per 2 minuti......



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
padegre
Inviato: 15/4/2008 14:10  Aggiornato: 15/4/2008 14:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/11/2007
Da:
Inviati: 496
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
La prima cosa da dire sull’esito elettorale è che ha vinto l’identità di destra, quella piduista, che rassicura la mafia dichiarando che Mangano è un eroe, che si permette di proporre un esame sulla salute mentale dei giudici, che vuole mantenere l’essenziale potere sui media, che si allea con uno che parla di fucili, a fronte di un Veltroni centrista, senza più radici nelle classi subalterne, credibile agli occhi di saltimbanchi e attricette, sprizzante ottimismo senza fondamento.
I personaggi come Veltroni hanno collaborato a portare progressivamente la sinistra nel “Palazzo”, spacciando per modernità l’abbandono a se stessi di operai, disoccupati, poveri, abbandonati nelle periferie invivibili per l’immigrazione, togliendo loro identità e speranza di riscatto.
Se si vuole capire il perché della fine della sinistra e la sconfitta di Veltroni, non si può prescindere dalla colpa di aver tradito e abbandonato i propri rappresentati demolendo una identità di sinistra dopo aver ceduto innumerevoli volte, rendendo il lavoro sempre più precario, pericoloso, ricattato, flessibile e quanto altro è stato concesso alla destra confindustriale, con i capi comunisti presenti nei salotti della borghesia e assenti dalle periferie.
Comunque questi risultati elettorali sono validi perché permettono di capire che è finita l’epoca delle furberie, degli opportunismi, delle illusioni, e che aver abbandonato una identità anticapitalista, antiliberista, antimperialista e il forte radicamento tra i lavoratori, si è rivelata una scelta suicida.
Le macerie della ex-sinistra sono un partito centrista e interclassista, concorrente o prossimo alleato di Casini, e la ridicola “sinistra arcobaleno”, denominata assurdamente sinistra radicale, una sommatoria di frange di esclusi, che hanno dato ad intendere la balla che il comunismo si fa seduti comodamente nel “Palazzo” e negli studi televisivi, e non con la lotta di massa nelle fabbriche e nei quartieri per strappare conquiste vere e durevoli.
Che sparisca questa gente dal Parlamento è solo salutare, perché un movimento antagonista al liberismo può nascere solo con iniziative dirette, di base, con coloro che vogliono decidere il proprio destino e non fare le comparse o i sudditi.
Non aver votato nè Veltroni, né la sinistra arcobaleno, come ho fatto io, è stata una scelta giusta, di chiarezza. Soprattutto andava punito il governo Prodi che non ha fatto la legge sul conflitto di interessi, non ha fatto la legge per un nuovo assetto Tv, non ha cancellato le leggi ad personam, ha approvato il raddoppio della base americana di Vicenza, non ha chiuso la partecipazione italiana all’aggressione all’Afghanistan, ha sospeso la promessa legge sulle coppie di fatto (DICO), non ha fatto unilateralmente una nuova legge elettorale, ha promosso la politica degli inceneritori al posto della raccolta differenziata, ha ammiccato al ritorno del nucleare.
L’unica grande negatività che registro è il voto operaio al Nord per la Lega e per il Cavaliere, non ne avranno alcun vantaggio, e l’astensione dal voto sarebbe stata enormemente più importante. Non c’era bisogno di leccare la mano al padrone.
Paolo De Gregorio
15.4.08

BigLie
Inviato: 15/4/2008 14:27  Aggiornato: 15/4/2008 14:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Il giorno più triste della storia d'Italia dal 1945 ad oggi.
Veltroni è riuscito ad ottenere ciò per cui è nato il PD,
ossia l'esclusione dal Parlamento della sinistra.
Nessuno mi venga a dire che pensava di vincere. Fino
all'ultimo, pur sapendo del reale vantaggio di Berluska
perchè i sondaggi girano anche se non pubblicabili, ha
invitato al voto utile facendo credere i gonzi della
sinistra che era possibile battere Berluska.
Il problema, ovviamente, sta anche nella sinistra e nella
sua leadership che ha venduto i suoi valori anticapitalistici
ad una finta governabilità per poi finire in una melma
di buoni sentimenti senza progetto politico.
Grande responsabilità risiede poi nella gente, sia nel popolo
italiano nel suo complesso che ha dimostrato di meritarsi
ampiamente i governi che ha avuto e che avrà e nello
specifico quello di sinistra che ha barattato i suoi ideali dietro
l'illusione di fermare una singola persona dimenticando che gli
interessi da sconfiggere erano molteplici e che risiedevano lì
accanto.
Ora si apre una stagione buia con un Parlamento in cui siedono
solo razzisti, fascisti, mafiosi, massoni e amici della Confindustria,
degli USA e di Israele e in cui, tra parentesi, non ci sarà una sola
voce che osi dubitare della legittimità delle guerre USA e della veridicità
delle c...te sul 911.
Quando è morto mio padre ho sofferto tantissimo per come se ne
è andato, ora mi rinfranco un pò sapendo che non ha potuto vedere
questo giorno così infausto.

tibberio
Inviato: 15/4/2008 14:49  Aggiornato: 15/4/2008 14:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/12/2007
Da: Qui
Inviati: 450
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
ANSA) - ROMA, 15 APR - E' sostanzialmente in linea con il calo che si era registrato gia' nel 2006 rispetto agli anni precedenti il dato sulle schede non valide.Al Senato sono state il 3,79% contro il 3,15% del 2006, il 6,4% del 2001 e il 7,5% del 1996. In particolare le schede bianche sono state l'1,34% e le nulle il 2,45%. Alla Camera le schede non valide sono state il 3,74%, contro il 2,9% del 2006, il 7,3% del 2001 e il 7,9% nel 1996. Le schede bianche sono state l'1,28% le nulle 2,46%.

Quindi astensione + schede nulle + quelle bianche = FLOP

Mi spiace per chi ci aveva creduto....ma la strada e´ lunga, molto lunga....cosi´ lunga che (lo ammetto) ne ho intrapresa un´altra che va datuttaltraparte. Se la Redazione si ricorda il mio primo post....sono costernato nell´informarla che io QUELLA speranza (NON ALTRE, ANCORA PER IL MOMENTO) l´ho persa, ma non da ieri. Ormai per me l´Italia e´ un luogo fisico....

La storia inizia e si ferma, va avanti e poi si perde e, in mezzo a ogni parola, quanti silenzi, quante parole sfuggono e svaniscono per non essere mai piu' ritrovate. (P. Auster)
BigLie
Inviato: 15/4/2008 15:01  Aggiornato: 15/4/2008 15:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Ecco, se vi serve un prototipo dell'homo italicus capace
di sparare 100 c...te in 50 parole guardate al prode Linucs,
la prova vivente di cosa sono capaci di fare 30 anni di
imbarbarimento televisivo.
Un uomo (?), Linucs, che non ha una idea che sia una nel proprio
cervellino bacato...

vernavideo
Inviato: 15/4/2008 15:08  Aggiornato: 15/4/2008 15:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Ciao BigLie,
Citazione:
la prova vivente di cosa sono capaci di fare 30 anni di

E' lo stesso che ho pensato leggendo il tuo intervento...riferito a quanti come te credono ancora che l'atto di andare a votare sia l'espressione della democrazia.....

Ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
redna
Inviato: 15/4/2008 15:16  Aggiornato: 15/4/2008 15:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Forse non è nemmeno il caso di prendersela:
http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/politica/200804articoli/31907girata.asp

Berlusconi dice che è la SUA vittoria.
Bossi dice che se non si fanno le riforme perde la pazienza.

Loro dicono che vogliono stare al governo per 5 anni...ma forse 5 mesi sono già troppi!

Se ieri si parlava di aperture oggi:
http://www.unita.it/elezioni/view.asp?IDcontent=102
chiusura netta.
La vittoria è MIA e me la gestisco IO.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
BigLie
Inviato: 15/4/2008 15:16  Aggiornato: 15/4/2008 15:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Vernavideo, sicuramente mi sono spiegato male e tu non
hai letto mai i miei post.
Ho più volte detto che non sono un cultore della democrazia
parlamentare, tutt'altro, ma fintanto che il sistema è questo
non mi fa piacere vedere in parlamento solo facce di c...
Non sopporto Linucs perchè se hai potuto leggere il suo post
non dice mai nulla di sensato, mai un'idea di politica alternativa.
E' il classico banaltrista che poi vota il nano malefico perchè "lui
almeno l'imprenditore lo sa fare" (con i soldi gentilmente regalatigli
dai banchieri piduisti e con l'aiuto degli amici mafiosi) o, peggio,
l'accozzaglia di volgari razzisti che lo circonda.
Se hai letto i miei ultimi post avrai notato la feroce critica che ho mosso
non solo alla leadership della sinistra (nella quale, sia chiaro, non includo
il PD) ma anche al popolo di sinistra oltre che allap opolazione italiana
tutta ormai condannata ad un degrado prima culturale che politico ed
economico.
Non so se avete letto il totoministri.
La Carfagna ministro del Welfare!!!

titano75
Inviato: 15/4/2008 15:33  Aggiornato: 15/4/2008 15:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Non sopporto Linucs perchè se hai potuto leggere il suo post


forse dovresti leggere tra le righe....

e forse dovremmo tutti quanti, invece di vedere baratri ovunque ( tra l'altro nel baratro ci siamo da un pezzo ), pensare che le cose "peggio" di così difficilmente potranno andare....
quindi....
al max tra 5-10 mesi ci ritroveremo con una nuova crisi o come al solito con un nulla di fatto e i problemi saranno sempre gli stessi...

emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
tibberio
Inviato: 15/4/2008 15:37  Aggiornato: 15/4/2008 15:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/12/2007
Da: Qui
Inviati: 450
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
titano75 : ......"pensare che le cose "peggio" di così difficilmente potranno andare.... quindi....

caro titano75.... credo che avrai grosse sorprese....

La storia inizia e si ferma, va avanti e poi si perde e, in mezzo a ogni parola, quanti silenzi, quante parole sfuggono e svaniscono per non essere mai piu' ritrovate. (P. Auster)
titano75
Inviato: 15/4/2008 15:42  Aggiornato: 15/4/2008 15:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
caro titano75.... credo che avrai grosse sorprese....


credo che l'unica SORPRESA che mi romperebbe un pò i coglioni sarebbe quella di " ... vedermi bruciato il passaporto..."

sai cos'è.... non mi è mai piaciuto sparare a zero su qualche cosa che non ho minimamente possibilità di CAMBIARE, quindi , almeno secondo me, i discorsi su questa politica, su questo voto e su catastrofismi di massa, lasciano il tempo che trovano....

the time goes, the sky is over and the head run.... as usual...
emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
vernavideo
Inviato: 15/4/2008 15:53  Aggiornato: 15/4/2008 15:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Ciao BigLie,
Citazione:
tu non
hai letto mai i miei post

Certo che li ho letti.
Citazione:
ma fintanto che il sistema è questo
non mi fa piacere vedere in parlamento solo facce di c..

e fintanto che tanti la penserarete cosi', non vedo nessuna possibilita' di cambiare le cose...
Citazione:
Se hai letto i miei ultimi post avrai notato la feroce critica che ho mosso
non solo alla leadership della sinistra (nella quale, sia chiaro, non includo
il PD) ma anche al popolo di sinistra oltre che allap opolazione italiana
tutta ormai condannata ad un degrado prima culturale che politico ed
economico.

E nonostante tutto non hai ancora compreso che l'antiberlusconismo e' il miglior servizio che si puo' fare al berlusconismo?
Citazione:
allap opolazione italiana
tutta ormai condannata ad un degrado prima culturale che politico ed
economico.

ma finalmente libera da un accozzaglia di buffoni funzionali al potere.
Non nego che non possano esistere personalita' genuinamente antagoniste a questo potere, ma aihme' senza nessuna reale possibilita' di combatterlo all'interno del sistema stesso.
Linucs, con parole sue, dice piu o meno la stessa cosa.
Ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
LoneWolf58
Inviato: 15/4/2008 15:55  Aggiornato: 15/4/2008 15:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Ora che facciamo, ci prendiamo ancora per il culo o diciamo pane al pane?
Pane al pane...
Indulto... Dico... Tav... Dal Molin... etc... le so tutte...
Adesso che lo abbiamo detto?!... ci facciamo prendere per il culo dal nuovo Governo? già perchè adesso finalmente abbiamo un Governo "forte" che potrà fare tutte le riforme che vogliamo...

Citazione:
Ok, però "governare" risicati risicati col 30% dei voti sul totale degli aventi diritto avrebbe messo in discussione sia l'attuale legge elettorale che il meccanismo stesso di "partecipazione".
Quanti voti sono serviti per "legittimare" dabliubusc a dichiarare guerra al mondo?!...

Da quel che m'è parso di capire è meglio il "peggio" del "meno peggio"...

p.s. ma che nella mentalità di sinistra ci sia una vena di masochismo?!

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Redazione
Inviato: 15/4/2008 16:00  Aggiornato: 15/4/2008 16:00
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
ZAQ: "Avro' capito male.. l'ora era tarda e lo stato d'animo non dei piu' felici...
Pero' quando tu scrivi: "Gli italiani vivono nel loro caotico sistema politico da generazioni. ..."

Gurada che quello è un articolo del LATIMES, mica l'ho scritto io. E infatti l'ho introdotto dicendo proprio "le elezioni italiane viste da fuori".

BigLie
Inviato: 15/4/2008 16:12  Aggiornato: 15/4/2008 16:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Vernavideo, lo so benissimo che il sistema non si combatte
da dentro, ma secondo me serve avere delle "sponde"
all'interno per cercare di aprire delle breccie nel muro.
Poi, oltretutto, si pone anche un problema di sopravvivenza
puramente fisica: hai presente il G8?
Il governo Prodi non ha fatto nulla per fare luce sulla questione
ma quello Berlusconi ne è stato l'esecutore materiale.
C'è una differenza, almeno guardando la cosa con gli occhi delle
vittime passate e di quelle future.
La stessa differenza che passa tra te che proponi e argomenti
idee precise e Linucs che sfarfalla c....te.

Enrico
Inviato: 15/4/2008 16:30  Aggiornato: 15/4/2008 16:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Fini primo ministro?...Comunque, quello è ancora niente, vedrai con Frattini agli Esteri che goduria.

Citazione:
Quella cattiva è che prima o poi qualcuno farà tornare Frattini dall'esilio europeo

Beh dai, perlomeno ci si sta accorgendo (e ce ne si accorgerà sempre più col passar del tempo) che D’Alema come Ministro degli Esteri, con i limiti dettati dal fatto che siamo un Paese che conta un semicazzo, non è stato proprio malaccio.

Ebbene sì, l’ammetto: ho il grande rammarico che ora non avremo più un Ministro degli Esteri che starà sui coglioni a Israele, in quanto “amico dei terroristi di Hamas e Hezbollah” e aperto al dialogo con l’Iran.
E forse non ne avremo mai più un altro con queste peculiarità. Peccato.

vernavideo
Inviato: 15/4/2008 16:33  Aggiornato: 15/4/2008 16:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Ciao BigLie,
Citazione:
Poi, oltretutto, si pone anche un problema di sopravvivenza puramente fisica: hai presente il G8?

Stai dicendo che la sinistra non picchia con gli stessi manganelli? occhio perche' se provi a dire una cosa del genere in qualche comune campano rischi il linciaggio, per non parlare poi dei famigerati cpt....

Ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
trotzkij
Inviato: 15/4/2008 16:37  Aggiornato: 15/4/2008 16:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: Elezioni - Commento conclusivo

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
fritz
Inviato: 15/4/2008 16:37  Aggiornato: 15/4/2008 16:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/11/2005
Da:
Inviati: 64
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Bene, abbiamo parlato,discusso, dettele nostre sacrosante ragioni, letto l'articolo de giornale americano che dice poi le solite cose, insomma siamo rimasti il paese dei mandolini (anche perchè se provassimo a fare qualcosa d'altro ci penserebbe ben qualcuno a rimetterci in riga - il tempo delle stragi non è poi così lontano).

Cosa succederà? Nulla di particolare, taglieranno l'ICI e così i Comuni dovranno trovare altre fonti di entrate (probabilmente - al nord almeno - aumenteranno le imposte sui rifiuti e sull'acqua del rubinetto che si avvicinerà di piu' al costo della minerale tanto amata dagli italiani).
Non illudiamoci, non ci saranno sfraceli anche perchè tranne che forse la Lega tutti gli altri sono ben contenti di vivacchiare come hanno fatto negli ultimi 20 anni o poco via.
Certo che vogliovedere la famosa "cordata" italica per Alitalia

Ciao a tutti

Robym
Inviato: 15/4/2008 16:48  Aggiornato: 15/4/2008 16:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da: Sardigna
Inviati: 237
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
molto veltroniano, vago, sfumato e intriso di nostalgia...


ringrazio Sick-Boy per avermi donato un sorriso in questa folle giornata post-elettorale

Quando l'Allevi è pronto inizia a suonare.
vernavideo
Inviato: 15/4/2008 16:49  Aggiornato: 15/4/2008 16:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Ciao amico fritz ,
Citazione:
Cosa succederà? Nulla di particolare

Stai dimenticando le riforme, e ho il leggero sospetto che non saranno molto positive per il popolo italaino.....

Ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
Linucs
Inviato: 15/4/2008 16:54  Aggiornato: 15/4/2008 16:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Un uomo (?), Linucs, che non ha una idea che sia una nel proprio cervellino bacato...

Perdonami se non sono sufficientemente anticapitalista, Obamiano, Kennediano e solidal-pezzente. La prossima volta chiederò un'idea in prestito a chi vende le scarpe a Bertinotti, dopo essermi documentato sul capitalismo con l'ausilio di Topolino.

Dati i tuoi tristi precedenti, tralascerei ulteriori approfondimenti.

Pyter
Inviato: 15/4/2008 16:57  Aggiornato: 15/4/2008 16:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Elezioni - Commento conclusivo


AVVERTENZE E ISTRUZIONI PER L'USO

Premunirsi di materiali adatti a prevenire effetti collaterali.
Il "valore al Rialzo" della LEGA è altamente instabile, e questo può rappresentare per voi un bel problema nell'eventuale calcolo dei "danni".
Se gli effetti collaterali durassero nel tempo rivolgersi al medico di fiducia.
E' vivamente consigliato un medico possibilmente convinto astensionista.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
florizel
Inviato: 15/4/2008 17:00  Aggiornato: 15/4/2008 17:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Indulto... Dico... Tav... Dal Molin... etc... le so tutte...
Adesso che lo abbiamo detto?!... ci facciamo prendere per il culo dal nuovo Governo?


Lone, fratello caro, compagno di sventura di mille inculature rosse, verdi, blu, nere e tricolori, davvero trovi che ci sia ancora una differenza tra gli INTENTI CHIARI e netti di quest'accozzaglia di parassitii proni al dio danaro, e gli intenti quell'altra, meno palesi e sbandierati, eppure altrettanto simili e nocivi?

Almeno, cazzo, ora le cose sono un po' più chiare.
Piuttosto, consideriamo se questo risultato non sia STATO VOLUTO: si deve mettere mano a decisioni che giacciono da tempo tra le priorità dell'Azienda Italia: TAV, ponte sullo stretto, inceneritori, riforma del sistema pensionistico, riforma delle leggi fiscali, e probabilmente anche l'adesione ai prossimi piani bellici degli USA (...e quello che prepara il governo precendente, anche lì viene portato a compimento da quello che segue, poche illusioni...). Ti pare possibile che, con quello che si scatenerà in termini di disappunto della società civile, la SINISTRA avesse voglia di SPARIRE DEL TUTTO facendosi crocifiggere sugli scranni? O che si perdesse l'occasione di manipolare e contenere il malumore "sociale" dichiarandosi "al fianco" delle lotte dal basso, per poi (come storicamente è accaduto) intrappolarle nella logica istituzionale? Andiamo...

Con questi chiari di luna, masochista è chi ha creduto che la falce ed il martello avessero la meglio sulle "ragioni" della politica, nazionale e globale; e che oggi crede che GLI STESSI che hanno omesso di spezzare le gambe al cavaliere, siano pronti ad immolarsi sull'altare delle rivendicazioni sociali.

In ogni caso, te l'ho detto: cercami tra quella manciata di fantasmi che ha cominciato a disobbedire a TUTTI.

Citazione:
Quanti voti sono serviti per "legittimare" dabliubusc a dichiarare guerra al mondo?!...


Bene, questo somiglia allo spauracchio del "meno peggio": se non si va a votare si legittima la tendenza ad uniformarsi allo standard USA.
Ma se anche fosse come temi, e cioè che a questo si vuole arrivare, a maggior ragione, che senso ha rendersi complici di un gioco che, in un modo o in un altro, ci vedrebbe SOLO spettatori passivi?

EDIT: la verità è che questi bastardi conoscono le reazioni della società civile come le loro tasche. E per questo, sanno anche come prevenire eventuali "fuoriuscite" causate dal rigetto.
Più televisione, più briciole, più illusioni e bandiere rosse e/o tricolori per tutti.
La strategia del "nemico in casa" funziona anche quando viene fornita, dallo stesso "sistema", l'illusione di poter combattere il nemico che siede nei palazzi del potere.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
starchild
Inviato: 15/4/2008 17:05  Aggiornato: 15/4/2008 17:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/1/2007
Da:
Inviati: 161
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
AMEN!!!!

francesco7
Inviato: 15/4/2008 17:27  Aggiornato: 15/4/2008 17:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
La grande abbuffata per il Cavaliere è già finita, Bossi ha presentato subito il conto...vuole anche la presidenza della Regione Veneto

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
fritz
Inviato: 15/4/2008 18:04  Aggiornato: 15/4/2008 18:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/11/2005
Da:
Inviati: 64
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Purtroppo penso che abbia ragione Florizel, in effetti noi siamo niente più che una colonia e ciò dalla fine della guerra. Possiamo votare ed agire in un certo ambito, oltre no, dobbiamo mandare i nostri soldati dove ci viene chiesto e quando ci viene chiesto, possiamo darci delle leggi se queste non sono in contrasto con le leggi della UE e, comunque, se non contrastano i voleri di chi veramente ci comanda.
Ma chi ci comanda? Quelli che comandano in tutto il mondo occidentale, quelli che stampano la nostra moneta, che stabiliscono i prezzi delle materie prime, che decidono chi, come e quanto può svilupparsi, la Finanza Internazionale.
Le 13 famiglie che fanno di noi quello che vogliono e quando lo vogliono.
Neppure gli americani sono poi tanto liberie lo si vede alle loro elezioni, che non sono meno disgraziate delle nostre. Accetto scommesse su McCain, che poi, una volta eletto, finirà il lavoro di Bush.
Spero di no, di non vedere altre guerre a breve, ma ho paura che da qui ad un anno dovremo ricrederci.
Saluti a tutti ed anche al LATimes.

BigLie
Inviato: 15/4/2008 18:18  Aggiornato: 15/4/2008 18:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Verna quelle di Napoli sono state dure cariche, per il
G8 parliamo di sistematica ricerca del morto e di torture
alla cilena o, visto che siamo in Italia, alla commissario
Calabresi.

elpueblo
Inviato: 15/4/2008 18:19  Aggiornato: 15/4/2008 18:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/11/2004
Da: Abruzzo meridionale
Inviati: 349
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Secondo me questa è la volta buona che la sinistra radicale essendo relegata ad uno status extraparlamentare
incominci a mettere sul tavolo degli argomenti artgomenti di cui parliamo spesso qui:

1)signoraggio, influenza di multinazionali e finanza sulla politica
2)11 settembre e guerra al terrorismo
3)scie chimiche, progetto Haarp
4)denuncia dell'attuale sistema pseudo democratico in realtà frutto di grandi interessi (Bilderberg, trilaterale p2 ecc..)

solo per dirne alcuni...

florizel
Inviato: 15/4/2008 18:36  Aggiornato: 15/4/2008 18:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
ALCUNI NUMERI PER RIFLETTERE.

ELEZIONI CAMERA.

Fonte del Ministero dell'Interno:
Su 47.295.978 (in base all'ultima rilevazione del corpo elettorale) di aventi diritto, ha votato l'80,5% = 38.073.262 e NON HA VOTATO il 19,5% = 9.222.713 aventi diritto.

Di quei 38.073.262 che hanno votato, le SCHEDE BIANCHE e NULLE sono 1.620.957.

Il TOTALE tra ASTENUTI, SCHEDE BIANCHE e SCHEDE NULLE = 9.222.713 + 1.620.957 fanno 10.843.670 (diecimilioniottocentoquarantatremilaseicentosettanta PERSONE) voti NON ESPRESSI.

A cura di rascalcitizen. (il fantasma di "Essi vivono").

Ora, traducendo la percentuale degli astenuti dal "politichese" in NUMERO di esseri umani, mi pare che 9.222.713 è un bel numeretto, tanto per specificare.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Robym
Inviato: 15/4/2008 18:37  Aggiornato: 15/4/2008 18:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da: Sardigna
Inviati: 237
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Secondo me questa è la volta buona che la sinistra radicale essendo relegata ad uno status extraparlamentare
incominci a mettere sul tavolo degli argomenti di cui parliamo spesso qui...


certo:

- per una moratoria universale del ban su luogocomune
- l'angolo delle cose carine
- panza ferrara - bologna, preso a uova e pomodori

tanto per citare alcuni interventi recenti presi a caso dal forum...

purtroppo credo che se la "sinistra extraparlamentare" di cui parli sarà la stessa che è stata presa a calci nelle palle a questo turno elettorale, gli argomenti saranno quelli che ho elencato io... non basta un semplice trasloco dai "salotti" alla "strada" per cambiare o per "illuminarsi"... c'è bisogno che cambino proprio le persone (cambino nel senso che gli attuali esponenti vadano a fare in culo).

Citazione:
9.222.713 è un bel numeretto, tanto per specificare


uff... io sono insaziabile!!

Quando l'Allevi è pronto inizia a suonare.
utrevolver
Inviato: 15/4/2008 18:38  Aggiornato: 15/4/2008 18:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Immagino non avrai difficoltà a spiegarci il fondamento di questa opinione, fornendo qualche argomento a sostegno.


Certo: una tacca valgono i giornalisti italiani, che scrivono l'uno fotocopiando l'altro senza nessuna innovazione (avete provato a leggere un giornale qualsiasi di dieci anni fa???); una tacca e mezzo valgono i giornalisti stranieri, incolti sulla realtà italiana, pronti a schierarsi ideologicamente sulla base di pregiudizi. Basta leggerla, la stampa estera e trovi tutti gli argomenti di sostegno.

florizel
Inviato: 15/4/2008 18:49  Aggiornato: 15/4/2008 18:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
uff... io sono insaziabile!!


Anch'io, non faccio altro che pensare ad un altro (come minimo) bel 4 davanti a quella cifra.

Rimbocchiamoci le maniche per trasformare quei 9.222.713 in qualche cosa di più concretamente critica.

Che possano "andare e moltiplicarsi"!!

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
redna
Inviato: 15/4/2008 18:52  Aggiornato: 15/4/2008 18:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
...una tacca valgono i giornalisti italiani...
una tacca e mezza valgono i giornalisti stranieri...

--
Ok...adesso per sapere come vanno le cose in italia vado a sentire zia pina che è a roma, zio mario in sardegna e la lilli che è a milano.
Così loro, senza pregiudizi, mi dicono com'e la situazione in italia.
Nel contempo di devo trovare un fidanzato per ogni paese straniero pe conoscere la situazione all'estero.
Tanto TUTTI i giornalisti hanno dei pregiudizi. Gli altri no.

Basta leggerla, la stampa estera e trovi tutti gli argomenti di sostegno.
---
Infatti sono tutti d'accordo nel dire che non è cambiato e non cambierà nulla.
Sessant'anni fa c'è stata la prima votazione.
Esattamente come sessant'anni fa siamo stati fottuti

E da allora non è cambiato nulla.Soltanto che sono in pochi in grado di dirlo,gli altri pensano di essere ancora nel mondo migliore e votare il re di arcore li rende ancora felici

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
BigLie
Inviato: 15/4/2008 18:53  Aggiornato: 15/4/2008 18:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Quello che dice elpueblo è l'unica cosa che mi ispira
ottimismo in questo momento. In effetti, proprio grazie
a questo terremoto mi sta tornando la voglia di riprendere
a fare politica attiva in prima persona e di contribuire ad
azzerare questa leadership salottiera e priva di radicamento
sociale.
Sono convinto che uno scatto in avanti per la nuova sinistra
potrebbe darlo proprio l'affiancare alle classiche visioni del
conflitto in termini di scontro padrone/lavoratore anche un'analisi
del substrato fondamentale di ogni sistema capitalistico: il
parassitismo monetario e finanziario.
Ce la siamo presa sempre e solo con i padroni (anche se tale
obiettivo conserva la sua validità) sottovalutando i banchieri e
il potere che deriva dal controllo della moneta.
L'argomento del signoraggio, ad esempio, è stato sempre visto
a sinistra come compromettente perchè a parlarne per prima è
stata la destra. Lo stesso ragionamento vale per il ruolo svolto
da Israele e dalle lobby ebraiche e per la struttura di fondo
dell'organizzazione sociale che è di tipo piramidale ma la cui
gerarchia non riflette necessariamente una sottostante
contraddizione (in termini marxiani) padroni/produttori bensì un
connotato elitario di tipo feudale aristocratico/servo.
Ecco, sogno una sinistra che rompa questi tabù e attacchi
su questi temi

ambra
Inviato: 15/4/2008 18:57  Aggiornato: 15/4/2008 18:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Possiamo discutere finchè volete, e io avrei fatto e detto qualsiasi cosa per non vedere ancora questa gente al governo. L'astensione sarebbe stata una bella protesta ma non mi venite a raccontare che fosse stata anche del 90% avrebbe anche solo un poco messo in crisi questa gente. Hanno il pelo sullo stomaco. Hanno fatto i fatti loro in situazioni ben peggiori, se ne sono infischiati della decenza, della legge e anche della volontà data nei referendum, qui in Sardegna hanno avuto il coraggio di imporre sette candidati al senato che di qua non sono mai passati strasbattendossene di quello che pensava la gente, trattano con la mafia e volete che si turbino a non avere il consenso popolare? Secondo me gli va solo che bene, intanto meno gente si interessa di quello che combinano meglio stanno, e poi i loro seguaci privi di senso critico non fanno domande e non li perdono di certo, e questo significa che i rompipalle starebbero quasi tutti dall'altra parte.
Poi sono anche convinta che alla fine quello che importa alla maggioranza delle persone, destra o sinistra che siano, è che non gli si tocchi privilegi e portafogli.Il bene comune va bene nei discorsi, ma nel chiuso della cabina elettorale l'idea di un condonuccio , di qualche favore e della mancetta deve avere fascinato molti.

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
LoneWolf58
Inviato: 15/4/2008 19:08  Aggiornato: 15/4/2008 19:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Autore: florizel Inviato: 15/4/2008 17:00:20
Citazione:
In ogni caso, te l'ho detto: cercami tra quella manciata di fantasmi che ha cominciato a disobbedire a TUTTI.
Ti ci cerco volentieri se mi dici chi sono e a cosa disobbediscono?!...
Citazione:
Ma se anche fosse come temi, e cioè che a questo si vuole arrivare, a maggior ragione, che senso ha rendersi complici di un gioco che, in un modo o in un altro, ci vedrebbe SOLO spettatori passivi?
Ci vedi qualcosa di attivo nell'astensione?... se ti ricordi mentre si cercavano proposte alternative valide per delegittimare questa classe politica chiesi di valutare la possibilità "attiva" di restituire la tessera elettorale... ma i rivoluzionari sembra avessero paura.

Se le cose stanno come dici se ne può uscire solo in due modi....
Rivoluzione (e a stomaco pieno e con il GF in tv è difficile)
Acquisizione di tale consapevolezza da parte del volgo... mmh è più probabile la prima... sarebbe quasi come voler ammettere la possibilità di realizzare l'anarchia (forse è meglio se questa la cancello )

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
redna
Inviato: 15/4/2008 19:12  Aggiornato: 15/4/2008 19:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
ripropongo
http://www.unita.it/elezioni/view.asp?IDcontent=96
dove si legge : Die Zeit osserva <<come una vittoria di berluscoi non sarebbe una sorpresa; da settimane i sondaggi profetizzavano un suo vantaggio di 8-9 punti>>
Dunque in germani da settimane si sapeva il suo vantaggio?
Che sistema usano in germania per fare i sondaggi? La sfera di vetro...
E perchè sapevano 'precisamente' il vantaggio di 8-9 punti?

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
BigLie
Inviato: 15/4/2008 19:28  Aggiornato: 15/4/2008 19:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Redna, guarda che i sondaggi non si possono rendere
pubblici ma continuano ad essere fatti sino agli ultimi minuti
prima delle elezioni. Per questo dico che Veltroni sapeva
benissimo che avrebbe perso ed ha continuato ad invitare
al voto utile con l'unico scopo di far fuori la sinistra arcobaleno.
D'altronde qualche rappresentante della sinistra in un parlamento
berlusconiano, quindi doppiamente sganciato dal legame con il
PD, avrebbe potuto rendere visibile in Parlamento una opposizione
ai progetti della Confindustria ed una contrarietà ai disegni degli
amici di Veltroni (USA ed Israele) ben presente nel paese.
Ricordo che Veltroni è il sindaco "con la kippah", è stato sempre
pronto a rendere omaggio alla comunità ebraica e a schierarsi a
fianco di Israele anche quando affama la popolazione di Gaza.
E poi sempre col mito di Kennedy: sicuramente il suo omicidio è stato
compiuto dall'elite ma ricordiamo che è stato comunque il presidente
dell'escalation USA in Vietnam.
Ad uno così può star bene qualcuno che contesti, seppur timidamente,
USA ed Israele?
A Tel Aviv ringraziano.

utrevolver
Inviato: 15/4/2008 19:36  Aggiornato: 15/4/2008 19:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
E da allora non è cambiato nulla.Soltanto che sono in pochi in grado di dirlo,gli altri pensano di essere ancora nel mondo migliore e votare il re di arcore li rende ancora felici

Citazione:
Ok...adesso per sapere come vanno le cose in italia vado a sentire zia pina che è a roma, zio mario in sardegna e la lilli che è a milano.

Non capisco dove tu stia facendo polemica... mi pare un tentativo sterile di spiegare agli altri che ho detto delle fesserie, mentre ho semplicemente espresso delle opinioni.
Che siamo tutti fregati, non c'è dubbio: dal 1943.
Che non cambi nulla, non c'è bisogno che ce lo dica lòa stampa, estera o nazionale.
Dunque? Io credoche ogniuno di noi debba valutare individualmente la situazione, punto e basta.

TomTom
Inviato: 15/4/2008 19:48  Aggiornato: 15/4/2008 19:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/10/2007
Da:
Inviati: 79
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
L'unica soluzione è un Grillo candidato.

Ma non succederà mai.

Non serviamo ad un cazzo di niente, come un voto dato alla Sinistra Arcobaleno o al Partito Socialista.

D'altronde lo dice anche Frankie Hi-Nrg in una canzone "antipolitica" (Rap lamento), "per fare una partita alla Repubblica occorre essere iscritti a una compagine politica"....

carloooooo
Inviato: 15/4/2008 20:05  Aggiornato: 15/4/2008 20:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/7/2006
Da: marca gioiosa et amorosa
Inviati: 1386
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Dunque in germani da settimane si sapeva il suo vantaggio?
Che sistema usano in germania per fare i sondaggi? La sfera di vetro...
E perchè sapevano 'precisamente' il vantaggio di 8-9 punti?


ROMA, 28 MAR - A dar credito ai sondaggi, non dovrebbe esserci storia tra Silvio Berlusconi e Walter Veltroni, almeno alla Camera: la partita, dicono le rilevazioni (le ultime, per legge, che si possono diffondere prima del voto), sara' vinta dal candidato premier del Pdl.

A sostenerlo sono tutti i sondaggi piu' recenti: lo scarto varia da un minimo del 5%, previsto dalla Swg di Trieste, ad un massimo dell'8,6%, calcolato da Euromedia, istituto piu' volte citato da Silvio Berlusconi come quello che diede buona prova di se' alle politiche 2006.
[Ansa]

Carlo

Linucs
Inviato: 15/4/2008 20:09  Aggiornato: 15/4/2008 20:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
L'unica soluzione è un Grillo candidato.

Certo, e Ratzinger ad insegnare negli asili.

===

Sono convinto che uno scatto in avanti per la nuova sinistra potrebbe darlo proprio l'affiancare alle classiche visioni del conflitto in termini di scontro padrone/lavoratore anche un'analisi del substrato fondamentale di ogni sistema capitalistico: il parassitismo monetario e finanziario.

Quindi oltre alle consuete boiate sui padroni ci toccherà sorbire pure quelle sul signoraggio e sull'interesse?

Ce la siamo presa sempre e solo con i padroni (anche se tale obiettivo conserva la sua validità) sottovalutando i banchieri e il potere che deriva dal controllo della moneta.

Dunque in pratica auspichi una sinistra che capisca qualcosa di economia, che tuttavia in tal caso non sarebbe più sinistra?

L'argomento del signoraggio, ad esempio, è stato sempre visto a sinistra come compromettente perchè a parlarne per prima è stata la destra.

Certo, il signoraggio, quello in cui la banca centrale accumula fondi che non può spendere (pena la riemissione di moneta esente da debito), salvo poi scoprire che in realtà il problema è la riserva frazionaria, che ammonta al 97% del credito perché la bance centrale non aveva capito che poteva lucrare oltre il 3%.

Da ammazzarsi dalle risate.

Ma allora fai prima a dire che vuoi far stampare soldi a pioggia per il reddito di cittadinanza, così almeno siamo nell'ambito delle risate collaudate.

Lo stesso ragionamento vale per il ruolo svolto da Israele e dalle lobby ebraiche e per la struttura di fondo dell'organizzazione sociale che è di tipo piramidale ma la cui gerarchia non riflette necessariamente una sottostante contraddizione (in termini marxiani) padroni/produttori bensì un connotato elitario di tipo feudale aristocratico/servo.

Orsù, vedi il lato positivo: aggiungendo il mutuo sociale all'elenco si può interamente riciclare il sito di Forza Nuova (basta cambiare un po' i colori).

Ecco, sogno una sinistra che rompa questi tabù e attacchi su questi temi

Una sinistra che attacchi, certo, come un cane idrofobo. Il padrone, l'usuraio, il latifondista, salvo poi fare la fila per risparmiare 50 centesimi da Wal Mart e girare con l'iPod comprato a credito.

Una sinistra che non sia semplicemente lo strumento della lobby di turno per sbracare confini e distribuire miseria ambientalista, questo effettivamente sarebbe un progresso. Potrebbero ritornare a parlare di operai e scala mobile, magari raccoglierebbero anche più voti. E' pur vero che alla sinistra degli operai non importa più nulla.

Oggi non abbiamo neanche più il diletto di mandare affanculo la sinistra, non esistendo effettivamente una sinistra che ricordi anche solo vagamente il concetto.

Ma se la sinistra fosse capace dell'autocritica e dell'esame che auspichi, non l'avrebbe già compiuto prima di farsi strafottere alle elezioni?

Ricordo che Veltroni è il sindaco "con la kippah", è stato sempre pronto a rendere omaggio alla comunità ebraica e a schierarsi a fianco di Israele anche quando affama la popolazione di Gaza.

La sinistra invece era in piazza a manifestare per la libertà di espressione di Irving e soci.

E ora che Bush ha tranquillamente ammesso di essere a conoscenza delle torture, dove sono tutti i pagliacci arcobaleno con relative bandiere?

Descartes
Inviato: 15/4/2008 20:23  Aggiornato: 15/4/2008 20:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/6/2006
Da: Christ = Sun God
Inviati: 1087
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Ashoka scrive:
Citazione:
La democrazia diretta rischia di essere ancora peggio (remember le Vespe di Aristofane?)


Le Vespe di Aristofane se non ricordo male criticava la non divisione del potere giudiziario da quello legislativo, unico difetto della democrazia ateniese.

A parte quello, la democrazia Ateniese (l'unica e sola democrazia che sia mai esistita) non la trovo peggiore, anzi. Tra farmi governare da nani con la parrucca e farmi governare dalla maggioranza dei cittadini, preferisco la maggioranza dei cittadini.
Almeno questi ultimi non voteranno mai cose palesemente contro i loro interessi, tipo andare in guerra per fare un favore a bush. La democrazia, ovvero far governare il popolo, sarebbe una cosa molto egoistica, in quanto sarebbe espressione degli interessi egoistici dei cittadini. I cittadini deciderebbero la politica in base alle loro bieche esigenze e non più in base ad ideali o principi ideologici. Ma sarebbe sempre meglio di farselo mettere in quel posto ogni giorno dalla massoneria, che senza dubbio alcuno agisce CONTRO i nostri interessi, e il cui solo obiettivo da sempre nei colpi di stato è quello di rendere i paesi governati da pochi uomini facilmente controllabili.

Non a caso la riforma istituzionale che Berlusconi e Veltroni si apprestano a fare è proprio quella che da maggiori poteri al presidente dei ministri.

La ricetta è sempre quella:

- fingere l'avvento della democrazia in un paese
- far riforme istituzionali che accentrano il potere nelle mani di pochi
- ottenere il controllo su quei pochi
- invitarli annualmente alle riunioni Bilderberg per dargli ordini su cosa fare

Pausania
Inviato: 15/4/2008 20:53  Aggiornato: 15/4/2008 20:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Descartes Citazione:
Almeno questi ultimi non voteranno mai cose palesemente contro i loro interessi, tipo andare in guerra per fare un favore a bush.

Come la spedizione ateniese in Sicilia?

Freeman
Inviato: 15/4/2008 21:55  Aggiornato: 15/4/2008 21:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Da un commento all'analisi del voto apparsa su FdF (stavolta Blondet, accecato dal suo antimeridionalismo e bigottismo, non ci ha preso per niente):

"E no, caro Direttore, questa volta a mio modestissimo parere Lei è troppo ottimista.
A me il risultato di queste elezioni sembra il delitto perfetto, quello senza colpevole. Il capolavoro dei poteri forti, europoidi e usraeloidi: hanno ridotto infatti il panorama politico a due blocchi dialetticamente identici, come nell'anglosfera liberalmassonica. Due blocchi omogenei fra cui accapigliarci a scegliere: per, lo ha detto Lei, la stessa politica estera; lo steso servilismo ai diktat dei non eletti che comandano.
Non Le sembra strano che gli ALTRI partiti, in teoria alternativi all'uno e all'altro blocco, si siano polverizzati in 13 assurde controproposte, all'unico scopo evidente di spingere l'elettore fra le braccia del Veltrusconi? Imbecillità epica, come sostiene Lei, o suicidio assistito? E del resto, se nota, Veltroni ha di fatto polarizzato lo scontro riducendolo a referendum fra Sinistra e Destra, costringendo anche i più arrabbiati fra i komunisti a votare per lui pur di non rimandare il Berlusca al potere. Quanto a quest'ultimo, strasicuro di vincere con agio, non ha sostanzialmente fatto campagna elettorale, limitandosi a minacciare gli elettori di non votare per Casini, l'unico che, pur nella sua modestia, poteva rompergli le uova nel paniere. Anche sul PD resto perplesso: come si spiega questo apparente folle azzardo di correre da soli (o quasi) in un sistema come quello italiano, appeso da molti anni all'ultimo dei voti, se non per ampie rassicurazioni ricevute da chi conta? Mi sembra che i direttori dei giornaloni siano soddisfatti e i titoli dei tg strillano quella che è la vera novità rilevante: NON la vittoria di Berlusconi, scontatissima dopo il disastro della sinistra, bensì il bipolarismo, che a Lei sembra piacere, creato ex nihilo con abilissima prestidigitazione. Per fare, convinti di essere diversi e democratici, proprio le cose richieste dai poteri forti. E infatti ci si sta già accordando per realizzare le "riforme" insieme. Quelle che ci vogliono, ovviamente. E che proseguiranno, dopo una breve pausa anarchica, l'opera di smantellamento della Roma onde Cristo è romano iniziata nel dopoguerra, tra dolce vita e cinema, dalla DC. Agli ordini di chi sa Lei.
Benvenuti nella Terza Repubblica italiana, di nuovo provincia americana."

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
redna
Inviato: 15/4/2008 21:58  Aggiornato: 15/4/2008 21:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
utrevolver

intendevo dire che dobbiamo tenerci le cose come sono.
Sia i giornalisti nostrani che quelli esteri..
Ci mancherebbe che non esprimessi le tue opionioni e d'accordissimo che ci HANNO fregati tutti (io non c'ero...) dal 1943.
Ognuno valuta la situazione ma, quello che realmente vedo sterile, è la volontà unanime di voler trovare una soluzione veramente utile a tutta la società.
Piuttosto vedo che ognuno tira l'acqua al suo mulino,specialmente chi è messo in posti chiave della società.Ma anche la gente ormai, oltre che a strillare ogni tanto e a comando non è più in grado singolarmente di fare le cose o di impegnarsi senza averne un tornaconto.
Comunque,non era una polemica

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
DrHouse
Inviato: 15/4/2008 22:01  Aggiornato: 15/4/2008 22:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Lasciando da parte le dispute filosofiche sull'opportunità di votare o di astenersi, sulla legittimità della democrazia rappresentativa rispetto alla democrazia diretta, sulla intercambialità di PDL e PD e via discorrendo, vorrei fare alcune osservazioni sul voto di ieri limitandomi a leggere i dati senza la minima intenzione di dare giudizi di merito.

Al di là della schiacciante vittoria della coalizione PDL + Lega, l'analisi del voto ci offre altre risposte inequivocabili:

1. Hanno perso tutti i partiti minori, ad eccezione della Lega e, in misura minore, dell'IDV. Eccezioni che in realtà confermano la regola, in quanto la Lega era coalizzata con il PDL e l'IDV con il PD. Sono state premiate, dunque, le liste minori che hanno deciso di coalizzarsi con i due partiti maggiori e punite invece tutte le altre, dall'UDC alla SA alle liste civiche, che hanno deciso di correre da sole. La ovvia conclusione che si trae da questo dato è che l'elettore medio ha scelto di non disperdere il proprio voto. Molti elettori dell'UDC hanno preferito riversare la preferenza sul PDL per paura di avvantaggiare indirettamente la sinistra. Molti elettori di sinistra che un tempo votavano Rifondazione, PdCI o Verdi o non hanno votato o hanno votato PD nella speranza che servisse a fermare Berlusconi. Dunque, voto utile.

2. Ha perso il partito dell'astensionismo. Mai come a queste elezioni vi era stata da parte di tanti intellettuali, ex militanti delusi, comici prestati alla politica, blog e forum vari una campagna per l'astensionismo basata sull'idea che PD e PDL erano in realtà la stessa cosa. Basta digitare "Veltrusconi" su Google per farsi un'idea: 152.000 risultati. Nelle scorse settimane qualcuno era arrivato a sostenere che Grillo rappresentasse circa il 15% dell'elettorato. Altri si sono sbilanciati affermando che a queste elezioni avremmo assistito a percentuali di astensionismo da record, così alte da delegittimare addirittura i voti validi. In effetti, anche i sondaggi pre-elettorali parlavano di una nutrita schiera di indecisi. Alla fine però, indecisi, perplessi, delusi, incerti, grillini e indifferenti vari sembrano aver optato per votare. Non solo, hanno anche deciso di non disperdere il proprio voto scegliendo il meno peggio. La diminuzione dell'affluenza è stata infatti solo del 3,1% rispetto alle politiche del 2006 (e poco più del 2% rispetto al 2001). Alle elezioni amministrative si è registrato addirittura un forte aumento dei votanti. La famosa "spallata" contro il sistema e la politica tradizionale che qualcuno si è attendeva, dunque, non si è verificata affatto. Se qualcuno cerca conforto nelle schede bianche e nulle, anche qui si imbatte in numeri impietosi: 1,34% le bianche (1,33% nel 2006, 3,5% nel 2001, 3,6% nel 1996) 2,45% le nulle (1,81% nel 2006, 2,9% nel 2001). Quello che si può dire, tutt'al più, è che il modesto aumento dell'astensionismo si inscrive in un lento e graduale processo già in corso da anni. Di fatto, più dell'80% degli aventi diritto è andato a votare. Se hanno fatto bene o hanno fatto male, è un altro discorso. Quello che conta è che lo ha fatto. L'invito all'astensione, dunque, non è stato raccolto. Se uno vuole divertirsi a fare acrobazie numeriche, può anche dire, come ho letto in qualche commento, che il 19% rappresenta pur sempre il terzo partito d'Italia. È un modo per vedere il bicchiere mezzo pieno. Alla luce dei fatti, se si confrontano astenuti, bianche e nulle con i dati delle elezioni precedenti, si ottiene un risultato comparabile. La crescita dell'astensionismo è stata troppo esigua, insomma, per trarre qualsiasi conclusione. Occorre tener presente, poi, che di quel 19% fanno parte aventi diritto che non si interessano mai di politica e che per tradizione disertano sempre le urne. Il popolo degli astenuti è per sua natura troppo disomogeno per poter essere definito "anti-sistema" o essere assimilato a una corrente di pensiero precisa, quale che essa sia. Trovo quindi un po' azzardato appropriarsi di questo 19% per cercare di sostenere una qualche teoria o tendenza in atto. Piaccia o non piaccia, la stragrande maggioranza degli elettori alla fine ha scelto il voto utile.

Da questi dati si può concludere che, contrariamente a quanto previsto o auspicato da molti, questa è stata dunque proprio l'elezione del voto utile. La gente, pur in mezzo a mille dubbi, perplessità, delusioni, rassegnazioni e disaffezione per la politica, mai come questa volta ha deciso di votare per il tanto vituperato "meno peggio". Ha scelto, cioè, il candidato, il partito o la coalizione che sentiva come più vicino o, se preferiamo, meno lontano da sé. Questo non significa che tutti quelli che hanno votato fossero convinti al 100% della loro scelta. Il dato di fatto, però, è che sono andati a votare e hanno scelto in larghissima maggioranza le due coalizioni maggiori. Chi ha votato per Berlusconi, ad esempio, non si identifica necessariamente in tutto quello che Berlusconi dice, pensa, promette o fa. Escludendo qualche ritardato che davvero lo considera l'unto del signore, la maggioranza dei suoi elettori lo vota perché semplicemente lo ritiene il male minore. Qualcuno perché detesta la sinistra per principio, qualcuno perché spera che tagli le tasse o permetta di evaderle più facilmente, qualcun altro perché deluso da Prodi, qualcuno semplicemente perché, pur indifferente, spera che faccia almeno un governo che duri per 5 anni senza continui litigi. I motivi che spingono l'elettore a votare sono tanti, tra questi l'esigenza di votare contro qualcuno o qualcosa. Lo stesso, ovviamente, vale per il PD. Moltissimi elettori di centrosinistra sono delusi dall'ultimo governo di centrosinistra, così come dalla posizione di Veltroni su Iraq, Afghanistan e politica internazionale. Eppure, pur di non vedere di nuovo Berlusconi al potere, si sono turati il naso e lo hanno votato. L'elettore medio ha dunque fatto una scelta precisa e concreta. Ha rifiutato liste minori, civiche, trasversali ecc., garanzia di ingovernabilità, e non ha risposto al richiamo dell'astensionismo come forma di espressione del proprio malcontento.

Questo sembrano dire i dati. Poi ognuno, ovviamente, trae le conclusioni che crede.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
Paulo
Inviato: 15/4/2008 22:19  Aggiornato: 15/4/2008 22:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Bello l'articolo di "colore italiano".
Quello che il (la?) giornalista ha accuratamente taciuto è che l'esito delle elezioni italiane è stato già deciso fin dal febbraio del 1945.
La classe politica italiana dal dopo guerra in qua è stata selezionata partendo da questo presupposto ed i risultati ne solo la conseguenza prevedibile.

Mi piacerebbe scrivergli, ma ho qualche difficoltà: è un uomo o una donna? Sapete, nel mio calendario non c'è un San Tracy, come nemmeno una Santa Condoleeza.

Rugito
Inviato: 15/4/2008 22:30  Aggiornato: 15/4/2008 22:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/4/2007
Da: Napoli
Inviati: 105
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Cari astenuti a queste elezioni,

Scrivo una lettera a voi proprio qui, perché so che qui ne siete tanti

Io odio i politici italiani. Li odio profondamente. La mia passione politica di giovane studente politicamente attivo è stata torturata da loro, quella massa di corrotti, ignoranti, arroganti e spregevoli personaggi che sono.

In questa massa ci sono però dei personaggi che brillano di luce propria per il loro splendore culturale, umano e politico. Il primo di questi eccellenti, naturalmente, è Lui, il Divino, l'Eccelso. Colui che ora vuol passare alla Storia come lo statista che ha cambiato l'Italia. Colui che è stato salvato da un eroe che non ha parlato di lui, un eroico stalliere condannato a tre ergastoli ed associazione mafiosa. Un eroe, signori miei. Un eroe lo definisce chi ora vuol riscrivere le pagine di storia perché "infarcite della retorica della Restistenza", un altro di questi astri lucenti della nostra politica. Che peccato, non sarà in Parlamento perché anche lui ha avuto condanne per associazione mafiosa.

Leggendo i giornali non posso che sentire un acuto mal di stomaco. Oggi leggo dei fucili del nostro ormai futuro ministro secessionista. Domani leggo della richiesta di far fare i test psichiatrici ai magistrati. L'indomani ancora leggo che Lui si rifiuta di sottoscrivere lealtà alla Repubblica. Il disgusto mi hanno fatto venire.

Oggi so che Lui prenderà decisioni che influenzeranno la mia vita.
Oggi è stato chiaro che la Sua vittoria è dovuta in una parte consistente a chi non ha votato.
Oggi si delinea un futuro fatto di una probabile svolta autoritaria nel governo e di censura esplicita e spudorata dell'informazione, così come è già stato.

Oggi per questo vi odio. Rispetto profondamente la vostra scelta, domani non vi odierò più probabilmente, ma oggi vi odio.

Non voglio smettere di sperare che ci sia veramente una differenza tra la Sua squadra e quella di quell'altro. Sarà che sono giovane. Sarà che vedo che negli ultimi due anni siamo stati governati da dei mollacchioni, servili, debolissimi, mentre nei cinque precedenti da dei cafoni, imbecilli, ignoranti e mafiosi. A voi, che non avete votato perché tanto sono tutti uguali, lancio una audace sfida: se l'unica differenza tra quei due partiti è la L, lo vedremo.

Io intanto vi dico che quando ho visto il filmato di Lui al Parlamento Europeo che dava del "kapò" a Schultz ho provato profonda vergogna. E so che se da una parte ci sono questi personaggi, dall'altra non ci sono, e questa vergogna non la provo.

Nel frattempo, però, emigro.

"How can the wicked smile while the world is burning?"
NiHiLaNtH
Inviato: 15/4/2008 22:37  Aggiornato: 15/4/2008 23:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
se ti ricordi mentre si cercavano proposte alternative valide per delegittimare questa classe politica chiesi di valutare la possibilità "attiva" di restituire la tessera elettorale... ma i rivoluzionari sembra avessero paura.


lone hai inquadrato il punto. siamo in pochi ad avere il coraggio di fare certe cose ( solo che così poi te le rispediscono indietro sarebbe meglio bruciarle ) che tra l'altro non credo comportino alcun rischio.

Citazione:
Oggi per questo vi odio. Rispetto profondamente la vostra scelta, domani non vi odierò più probabilmente, ma oggi vi odio.


certo se berlusconi ha vinto è colpa degli astensionisti.
ma non ti vergogni a dire una cosa del genere?

Descartes
Inviato: 15/4/2008 22:46  Aggiornato: 15/4/2008 22:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/6/2006
Da: Christ = Sun God
Inviati: 1087
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Pausania scrive:
Citazione:
Come la spedizione ateniese in Sicilia?


E ti sembra che fosse contro gli interessi di Atene quella guerra? Era una guerra di conquista tipica dell'epoca, e la conquista della Sicilia era un obiettivo che avrebbe portato denaro e ricchezze ad Atene. Infatti quello fu l'argomento principale che fu sollevato nell'assemblea dai vari oratori, e per quello la gente la votò. Era una guerra ma almeno una guerra per arricchire le tasche degli ateniesi.

Mentre quella in Iraq era una guerra senza senso, che a noi italiani non avrebbe portato nulla di nulla. Non a caso i sondaggi dicevano che l'80% degli italiani erano contrari. Quindi se fossimo stati in una democrazia e avressero deciso i cittadini invece dei politici, avrebbero votato no alla guerra.

Ma sfortunatamente siamo in una dittatura, ironicamente travestita dalla forma di governo esattamente opposta, ovvero la democrazia. I massoni hanno un grande senso dell'humor...

BigLie
Inviato: 15/4/2008 22:49  Aggiornato: 15/4/2008 22:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione da Linucs:

La sinistra invece era in piazza a manifestare per la libertà di espressione di Irving e soci.
-----------------------------------------------------------------

Eccolo qua. Tana per Linucs. Certo che per me Irving può parlare.
Possono parlare Fiamma Nirenstein e Magdi Allam non vedo perchè
non possa farlo Irving.
Comunque ti sei sgamato da solo, sei il solito rompipalle giudeo che
ce l'ha con la sinistra perchè per noi ormai siete solo m...da.

LoneWolf58
Inviato: 15/4/2008 23:09  Aggiornato: 15/4/2008 23:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Autore: NiHiLaNtH Inviato: 15/4/2008 22:37:12
...
lone hai inquadrato il punto. siamo in pochi ad avere il coraggio di fare certe cose ( solo che così poi te le rispediscono indietro sarebbe meglio bruciarle ) che tra l'altro non credo comportino alcun rischio.
Dici? e come le bruceresti?!... in casa oppure organizzi una manifestazione?!... così corri il rischio che ti accusino di essere stato infiltrato dai no global o dalla camorra...
Comunque ormai è inutile parlarne...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
NiHiLaNtH
Inviato: 15/4/2008 23:15  Aggiornato: 15/4/2008 23:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
omunque ti sei sgamato da solo, sei il solito rompipalle giudeo


rompipalle giudeo a linucs???



mi sa che non hai capito bene il senso di ciò che ha detto.

vernavideo
Inviato: 15/4/2008 23:18  Aggiornato: 15/4/2008 23:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
...........sei il solito rompipalle giudeo...........

Niente bestemmie, please.
Ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
fiammifero
Inviato: 15/4/2008 23:19  Aggiornato: 15/4/2008 23:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Diversamente da te,Rugito,io mi vergogno perchè il voto ha dimostrato che l'elettorato è formato da :
- una massa di ipocriti antmafiosi che votando raccoglieranno favori,mazzette,lavoro e briciole di potere;
- una massa di disinformati ed indottrinati che non vedono oltre il loro naso e che non sanno connettere i neuroni,loro sì che dovrebbero sottoporsi ad una visita psichiatrica,o quanto meno ad un esame di cultura generale,storica,economica e politica;
- una massa di pecoroni ,anzi porci perchè hanno votato con la "porcellum" non conoscendo i programmi elettorali e se li conoscono non hanno visto che erano similari;
-abbiamo ancora chi crede alle promesse elettorali nonostante non ne abbiano mantenuta una in 60 anni di Repubblica;
- una massa che crede ancora che il fascismo sia stato fatto fuori con la nascita della Repubblica,non vedendo che al posto di fez e camice nere sono vestiti di leggi,leggine e decreti a salvaguarda della casta,delle loro libertà e dei loro interessi;
- giovani che tutto l'anno si beano di GF,Amici e &,non sanno nulla di diverso dalla informazione di regime e si sentono per un giorno solo "sapientoni e salvatori della patria " per ritornare poi a chiedere i soldi a paparino se non a spacciare o prostituirsi o bulleggiare;
- vecchi smemorati alteriosclerotici ed analfabeti che vivono di rimpianti per il passato;
- tanti finti poveri che votano per non pagare il canone TV,l'ICI ,tasse per poi cazzeggiare sul SUV;
-abbiamo poi gli ipocriti che predicano ben e razzolano male perchè poi si lavano la coscienza con la confessione;
levati tutti quanti sopra dal conteggio dell'elettorato,rimarrà si e no una piccola parte di onesti,consapevoli e coscienti elettori che non se la sentono proprio di partecipare alla "ammuina" e tu invece di arrabbiarti con la massa di cui sopra,te la prendi con gli astenuti ?

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
BigLie
Inviato: 15/4/2008 23:19  Aggiornato: 15/4/2008 23:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione

rompipalle giudeo a linucs???



mi sa che non hai capito bene il senso di ciò che ha detto.
-----------------------------------------------------------------

Ah, perchè tu lo capisci?
Complimenti per la laurea in egittologia.
Sarà che mi sta sul kaiser ma capisco e discuto con tutti qui
dentro meno che con lui.

vernavideo
Inviato: 15/4/2008 23:31  Aggiornato: 15/4/2008 23:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Sarà che mi sta sul kaiser ma capisco e discuto con tutti qui dentro meno che con lui.

E' perche non sei ancora passato di livello....

'notte,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
NiHiLaNtH
Inviato: 15/4/2008 23:33  Aggiornato: 15/4/2008 23:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
beh dai si capisce quando è ironico

LoneWolf58
Inviato: 15/4/2008 23:56  Aggiornato: 15/4/2008 23:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
La comprereste da lui un'auto usata?!

Beh... intanto l'abbiamo fatto... adesso stiamo a vedere

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
mpi
Inviato: 16/4/2008 0:13  Aggiornato: 16/4/2008 0:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/3/2007
Da:
Inviati: 329
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
E ti sembra che fosse contro gli interessi di Atene quella guerra? Era una guerra di conquista tipica dell'epoca, e la conquista della Sicilia era un obiettivo che avrebbe portato denaro e ricchezze ad Atene. Infatti quello fu l'argomento principale che fu sollevato nell'assemblea dai vari oratori, e per quello la gente la votò. Era una guerra ma almeno una guerra per arricchire le tasche degli ateniesi.


E cosa vuol dire ? Si può affermare che la guerra in iraq serviva al mondo occidentale ( cioè anche a noi ) per mantenere il controllo del petrolio.

La vuoi la macchinina?

Ma stiamo scherzando guerra utile alle casse del popolo= guerra giusta

non a caso i tiranni venivano partoriti dai populares....

Al2012
Inviato: 16/4/2008 0:38  Aggiornato: 16/4/2008 0:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Spot V2-Day del Meetup Napoli

Dal Blog di Grillo

edit:
www.PENSIERARTE.IT : V2-day _L'informazione

http://it.youtube.com/watch?v=YD5va_R3kAI&NR=1

edit:

GABER - c'è un aria Vday 2
http://it.youtube.com/watch?v=RpJJnD40D9c

“Capire … significa trasformare quello che è"
Paxtibi
Inviato: 16/4/2008 0:57  Aggiornato: 16/4/2008 0:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Rompipalle giudeo allo zio Linucs.


Gesù, ho visto anche questo.

BigLie
Inviato: 16/4/2008 1:00  Aggiornato: 16/4/2008 1:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione

beh dai si capisce quando è ironico
-------------------------------------------

Bè, cosa c'è di ironico nel definire pagliacci quelli che hanno
manifestato contro la guerra?
Capisco la diffidenza verso la leadership o il sottolineare le
carenze di analisi politica sulla natura criminale delle (pseudo)
democrazie occidentali ma chi può essere il punto di riferimento
dei frequentatori di questo forum, quelli che comunque hanno
detto chiaro e tondo di non essere disponibili ad avallare il massacro
di donne e bambini in Iraq e la riduzione del loro paese ad un nuovo
Medioevo oppure i pagliacci (quelli sì) che hanno prestato la loro
opera come mercenari privati (i contractors) o come mercenari in divisa
(i cosiddetti eroi di Nassirya)?
Prendo ad esempio Mazzucco: con questo sito ha praticamente
dimostrato che il governo USA è il prototipo di governo criminale
(non l'unico). Inoltre, Mazzucco è ferocemente anticlericale (almeno
se consideriamo quello che la Chiesa rappresenta come istituzione).
Bene, con queste due sole coordinate (911 e anticlericalismo)
già possiamo restringere il possibile bacino d'utenza del messaggio
culturale e politico di questo sito ai soli potenziali elettori della sinistra
(ex) arcobaleno.
Indicatemi, se ci riuscite, un'altra area di riferimento possibile.
La destra fa le crociate antiislam, centrodestra e centrosinistra sono
i lacchè di Bush e del papa, della Lega non voglio neanche parlare dunque solo i "pagliacci" di cui parla Linucs possono capire quello che diciamo, anche se occorrerà rompere alcuni vecchi schemi del '900 che non riguardano la critica anticapitalistica (in sostanza comunismo e anarchia che rimangono per me valori di fondo sui quali, però, non è detto che si debba per forza convergere con tutti coloro che fanno riferimento ai contenuti di questo sito) bensì l'analisi marxiana limitata al conflitto sui mezzi di produzione.

Descartes
Inviato: 16/4/2008 1:03  Aggiornato: 16/4/2008 1:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/6/2006
Da: Christ = Sun God
Inviati: 1087
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
mpi ha scritto:

Citazione:

Ma stiamo scherzando guerra utile alle casse del popolo= guerra giusta


E chi ha detto che è giusta? Il mio ragionamento era appunto l'opposto... se davvero fosse il popolo a governare, come in Atene, le decisioni rifletterebbero l'egoismo e gli interessi dei cittadini (e quindi verrebbero votate anche guerre di conquista o di vendetta), ma almeno ci risparmieremmo le guerre fatte CONTRO i nostri interessi tipo la guerra in Iraq (che non è una guerra per il controllo del petrolio, come molti credono... di petrolio ce ne stà da buttare... il peak oil è una bufala creata per rallentare le economie africane e cinesi alzando il prezzo del barile.... la vera ragione della guerra in Iraq è prettamente militare, infatti non hanno costruito raffinerie ma centinaia di basi militari usa che ora tengono in scacco una regione enorme).

mpi
Inviato: 16/4/2008 1:12  Aggiornato: 16/4/2008 1:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/3/2007
Da:
Inviati: 329
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Non sono daccordo penso proprio che il controllo del petrolio sia il motivo principale della guerra ( ma qui si finisce ot...)

Per quanto mi riguarda la democrazia diretta che ci risparmia le guerre contro i nostri interessi è un' affermazione inconsistente.

Innanzitutto perchè la maggioranza potreppe optare per guerre che sono contro il mio interesse se sono io la minoranza...

Poi personalmente penso che i metodi della democrazia diretta sono inapplicabili ad una realtà nazionale... la democrazia deve essere per forza di cose , anche solo per motivi puramente tecnici, mediata.

BigLie
Inviato: 16/4/2008 1:12  Aggiornato: 16/4/2008 1:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Dai vostri commenti ironici alla mia sparata mi sembra di
capire che Linucs (notate lo cito sempre con la maiuscola,
dovete convenire che è un segno di rispetto ) sia di
destra.
Ma allora la confusione è proprio massima.
Perchè se la sinistra arcobaleno è un coacervo di pagliacci,
dalla sua parte cosa vede?
Fini che piange al muro del pianto, Borghezio e Calderoli che quando gli
fa comodo vanno a Belgrado a porgere solidarietà e poi urlano al
pericolo islamico che attacca la civiltà occidentale (911), Blondet
che scrive anche cose interessanti salvo poi perdersi dietro le
apparizioni della Madonna, Forza Nuova che assomiglia molto ai
falangisti assassini di Sabra e Chatila pronti ad ammazzare negri
con la croce al collo, Storace e Buontempo ricattatori falliti...
Che c'è rimasto? Mi pare di aver finito (il Berluska non lo considero
di destra, quello si fa solo i c...i suoi).

florizel
Inviato: 16/4/2008 2:05  Aggiornato: 16/4/2008 2:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
ambra
Citazione:
L'astensione sarebbe stata una bella protesta ma non mi venite a raccontare che fosse stata anche del 90% avrebbe anche solo un poco messo in crisi questa gente.

No, tu prova ad immaginare se davvero fosse stata alta, anche meno di quel livello.Ti chiedo di provarci: credi che oggi leggeresti sulle testate dei giornali la stessa, rassicurante, ipocrita tiritera della “tenuta” dell’elettorato?
Ma sono state mie allucinazioni, oppure prima e dopo il voto i commenti sull’astensionismo sono stati gli unici a manifestare un certo allarmismo?

Citazione:
intanto meno gente si interessa di quello che combinano meglio stanno

Ma guarda che questi del voto se ne fottono.
Il problema sono quei milioni che ritengono di potersi interessare solo attraverso esso.
Infatti, abbiamo visto che quando la gente poi si “interessa” davvero, parlano i manganelli.

Lone
Citazione:
Ti ci cerco volentieri se mi dici chi sono e a cosa disobbediscono?!...

Che fai, mi prendi per i fondelli?!
Chi possono essere, secondo te, gli astenuti? Sicuramente non quanti hanno ritenuto il voto uno strumento di “partecipazione”.
E forse, tra questi, ci sarà anche chi, disobbedendo al leader di turno, sta imparando a “capire” e a mettere in discussione TUTTO il meccanismo del voto.

Citazione:
Ci vedi qualcosa di attivo nell'astensione?...

Si. Decisamente.

Citazione:
chiesi di valutare la possibilità "attiva" di restituire la tessera elettorale...

E ti si è spiegato anche mille volte che quel rifiuto sarebbe risultato come scheda nulla. Infatti…
Tu ci hai trovato qualcosa di ATTIVO, in quella protesta?

Citazione:
ma i rivoluzionari sembra avessero paura.

Imputi agli astenuti la “paura”, quando è chiaro che essa ha fatto invece presa sui milioni di individui condizionati dall’eventuale “vuoto” di “governo” del paese…
Il rifiuto della scheda si è rivelato per quello che era, un’autopresa per il culo. e per niente tale da far "paura"...
Tu trovati faccia a faccia con un poliziotto strafatto e col manganello a dieci cm dalla tua testa, con decine di persone che sanguinano intorno a te, magari anche solo per difendersi da qualche scarico abusivo di fanghi tossici... (scaricati col governo di destra e col governo di sinistra)...poi potrai venire a parlare di “paura”...

Rugito
Citazione:
Oggi per questo vi odio. Rispetto profondamente la vostra scelta, domani non vi odierò più probabilmente, ma oggi vi odio.

Bello mio, tu non stai bene. Pigliatela con gli altrettanto corrotti che in due anni gli hanno salvato il culo, a lui e alle sue leggine ad personam. Odiaci pure, se questo ti libera dalla responsabilità di capire che si tratta solo di un’ unica inculata collettiva, a rotazione.
Che gli astenuti, almeno, non hanno legittimato.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
LoneWolf58
Inviato: 16/4/2008 8:25  Aggiornato: 16/4/2008 8:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Autore: florizel Inviato: 16/4/2008 2:05:04
Che fai, mi prendi per i fondelli?!
Chi possono essere, secondo te, gli astenuti? Sicuramente non quanti hanno ritenuto il voto uno strumento di “partecipazione”.
E forse, tra questi, ci sarà anche chi, disobbedendo al leader di turno, sta imparando a “capire” e a mettere in discussione TUTTO il meccanismo del voto.

di|sub|bi|dì|re
v.intr. (avere)
AD non ubbidire, trasgredire a un ordine, a una disposizione:

Io la vedo diversamente da te... non ci vedo una disubbidienza nell'astensione.
Come non ci vedo qualcosa di attivo...
a|ste|nér|si
v.pronom.intr. (io mi astèngo)
1 AU evitare di fare o dire qcs.

Ma, ripeto, è una mia opinione...
Citazione:
Citazione:

chiesi di valutare la possibilità "attiva" di restituire la tessera elettorale...


E ti si è spiegato anche mille volte che quel rifiuto sarebbe risultato come scheda nulla. Infatti…
Tu ci hai trovato qualcosa di ATTIVO, in quella protesta?
Qui stai confondendo la tessera con la scheda elettorale...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
rumenta
Inviato: 16/4/2008 8:32  Aggiornato: 16/4/2008 8:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
BigLie:

Bè, cosa c'è di ironico nel definire pagliacci quelli che hanno
manifestato contro la guerra?


li hai visti tu, i nostri pacifinti arcobleno, protestare contro la guerra in libano??
e meno male che erano quelli contro la guerra "senza se e senza ma"

quindi non lamentarti se qualcuno li definisce dei pagliacci, è ancora poco.....



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
drew
Inviato: 16/4/2008 9:12  Aggiornato: 16/4/2008 9:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/8/2004
Da:
Inviati: 166
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
RIAMMESSA LA PENA DI MORTE IN UNIONE EUROPEA !

Scusate l' O.T. ma il seguente articolo mi ha decisamente turbato:

pena di morte

titano75
Inviato: 16/4/2008 9:27  Aggiornato: 16/4/2008 9:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Perchè se la sinistra arcobaleno è un coacervo di pagliacci,
dalla sua parte cosa vede?


ancora stiamo a parlare di MIA PARTE e SUA PARTE ??? Di Destra e di Sinistra ????

è allucinante che stiamo ancora a sto livello..... ahahahah
emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
Robym
Inviato: 16/4/2008 9:31  Aggiornato: 16/4/2008 9:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da: Sardigna
Inviati: 237
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
BigLie,

Linucs è quello che è, ma nonostante le sue sparare sinistrofobe ultraliberiste e le sue contorte elucubrazioni economiche degne del peggior Bertinotti oratore da salotto (o dell'imitazione di Guzzanti), dice anche cose sensate: molti dei cosiddetti "sinistrorsi alternativi" sono dei buffoni, molti sono dei "borghesi di sinistra" travestiti da punkabbestia disagiati post-adolescenziali con la maglietta di Ernesto e con il cellulare da 300 euro, molti semplicemente non hanno capito un cazzo, molti altri lo fanno per moda, per poi andare a votare "arcobaleno" o "pd"... In conclusione, ci sono troppi idioti ed i colori dell'arcobaleno che hanno votato "fanno pendant" con quelli del vestito da pagliaccio che indossano. Poi, che "dall'altra parte" siano, nel migliore dei casi, totalmente rincoglioniti, non giustifica il fatto che debbano essercene anche "da questa".

Quando l'Allevi è pronto inizia a suonare.
vernavideo
Inviato: 16/4/2008 9:31  Aggiornato: 16/4/2008 9:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Ciao Big,
Citazione:
Dai vostri commenti ironici alla mia sparata mi sembra di
capire che Linucs (notate lo cito sempre con la maiuscola,
dovete convenire che è un segno di rispetto ) sia di
destra.

Linucs e' assolutamente al di fuori di questi schemi, e prima ti convinci che quei simboli e quelle persone che hai citato rappresentano tutto tranne quello che ti vogliono far credere, tanto prima imparerai a vedere le cose come sono in relalta'
Se invece preferisci farti prendere per il culo, fai pure, e, se puo' consolarti, sei in buona compagnia....

Se si puo' muovere una critica a Linucs e' che da tempo non scrive piu' quei post leggendari farciti di link che hanno insegnato molto agli utenti di questo forum - e te lo dice uno che crede al reddito di cittadinanza, non fosse altro perche' e' una realta' e funziona anche molto bene nei pochi paesi dove e' applicato, ma questa e' un altra storia.

Ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
BigLie
Inviato: 16/4/2008 9:43  Aggiornato: 16/4/2008 9:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione

Linucs è quello che è, ma nonostante le sue sparare sinistrofobe ULTRALIBERISTE
-------------------------------------------

Ecco, è quell'ULTRALIBERISTE che proprio non mi va giù.
Se sei ultraliberista, ad esempio, che parli a fare di 911 e
complotti vari i quali sono funzionali proprio a questo sistema
di potere ed economico di cui il liberismo è la traduzione in
termini teorici.
In definitiva, cos'è il liberismo?
Il ridurre l'umanità a pura merce.
Se Linucs è d'accordo con questo, con me non può parlare.
Per il resto, non sono proprio io quello che può essere
accusato di settarismo o di essere rinchiuso in schemi
rigidi, io che parlo del ruolo non ancora compreso del
capitalismo monetario, io che parlo di elites che controllano
il mondo, io (per finire) che ritengo degno di attenzione anche
David Icke.
Per "la mia parte" e "la tua parte" intendo aree di riferimento
prima culturali che politiche dalle quali tutti proveniamo.

mangog
Inviato: 16/4/2008 9:59  Aggiornato: 16/4/2008 9:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Si possono conciliare tranquillamente nello stesso soggetto idee liberiste e la convinzione di ritenere gli attentati delle torri gemelle una tragica messainscena che ha funzionato da miccia per altre questioni.
Attenzione a non confondere il liberismo con il capitalismo sfrenato alla Rockerduck.....( leggi antitrust antimonopolio possono suggerire qualcosa )

sick-boy
Inviato: 16/4/2008 10:53  Aggiornato: 16/4/2008 10:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
BigLie

fai un giro nel blog dello zio e stacci un mese. Poi ne riparliamo. Ti avviso che non stai facendo una gran figura, ti do l'occasione di redimerti: dimostra che i sistemi in cui viviamo sono liberisti e che quindi il liberismo è il nemico da abbattere. Coraggio, ce la puoi fare! (in realtà, no)

Redazione
Inviato: 16/4/2008 10:55  Aggiornato: 16/4/2008 10:55
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
RUMENTA: "li hai visti tu, i nostri pacifinti arcobleno, protestare contro la guerra in libano?? e meno male che erano quelli contro la guerra "senza se e senza ma" quindi non lamentarti se qualcuno li definisce dei pagliacci, è ancora poco....."


Quote, biquote & straquote.

tibberio
Inviato: 16/4/2008 11:06  Aggiornato: 16/4/2008 11:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/12/2007
Da: Qui
Inviati: 450
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
x Rugito: capisco il tuo stato emotivo....ma hai preso la mira sbagliata.....rileggiti 2 post sopra DrHouse e capirai.
Ciao

La storia inizia e si ferma, va avanti e poi si perde e, in mezzo a ogni parola, quanti silenzi, quante parole sfuggono e svaniscono per non essere mai piu' ritrovate. (P. Auster)
vernavideo
Inviato: 16/4/2008 11:14  Aggiornato: 16/4/2008 11:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Ciao Sick,
Citazione:
BigLie
fai un giro nel blog dello zio e stacci un mese

Si, cosi'ce lo giochiamo del tutto

Ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
RIRA
Inviato: 16/4/2008 11:47  Aggiornato: 16/4/2008 11:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/5/2007
Da:
Inviati: 85
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
....grazie MASSIMO esaustivo e totalmente condivisibile

sposo il tuo punto di vista in toto

io non mollo
e mi farò trovare pronto!!

ciao raga

Orwell84
Inviato: 16/4/2008 11:50  Aggiornato: 16/4/2008 11:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
io che parlo del ruolo non ancora compreso del
capitalismo monetario, io che parlo di elites che controllano
il mondo


Il libero mercato controllato dalle élites.

giop
Inviato: 16/4/2008 12:05  Aggiornato: 16/4/2008 12:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/10/2006
Da:
Inviati: 76
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Cosa vuol dire "quando sarà il momento giusto"?

Vuol dire che non ci sono idee e preparazione.

Suggerisco a molti di applicarsi fin d'ora a studiarsi gli strumenti di partecipazione democratica, che non sono i partiti.

E' sempre il momento giusto!

Freeman
Inviato: 16/4/2008 12:18  Aggiornato: 16/4/2008 12:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
In definitiva, cos'è il liberismo?
Il ridurre l'umanità a pura merce.

Affatto: è esattamente l'opposto.
Solo che tu credi questo perché ti hanno ripetuto per decenni che quello occidentale è un "modello economico liberista".
In realtà, non lo è per nulla. Chiedilo a Ron Paul ;)

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Robym
Inviato: 16/4/2008 12:46  Aggiornato: 16/4/2008 12:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da: Sardigna
Inviati: 237
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Affatto: è esattamente l'opposto.


cioè, esaltare la merce a pura umanità?

Citazione:
Solo che tu credi questo perché ti hanno ripetuto per decenni che quello occidentale è un "modello economico liberista".


è tanto liberista quanto il modello sovietico era comunista... ed anche in questo caso ci hanno tartassato i coglioni per anni (e qualcuno ne ha fatto una baniera propagandistica).



su, fratelli, non perdiamoci in questi sterili discorsi proprio ora che i nostri culi avrebbero bisogno l'uno della solidarietà dell'altro, non "affarriamoci" su 'stè cose!!

Quando l'Allevi è pronto inizia a suonare.
soulsaver
Inviato: 16/4/2008 13:15  Aggiornato: 16/4/2008 13:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
RUMENTA: "li hai visti tu, i nostri pacifinti arcobleno, protestare contro la guerra in libano?? e meno male che erano quelli contro la guerra "senza se e senza ma" quindi non lamentarti se qualcuno li definisce dei pagliacci, è ancora poco....."

Io c'ero, sotto il colosseo a chiedere il CEASE FIRE pochi giorni dopo l'inizio dei bombardamenti quando il conto dei civili assassinati era di decine... Io e altre 350 persone su una città di 3 milioni e passa di abitanti, bella figura. Tutti troppo impegnati nei preparativi per le vacanze nelle case a capalbio probabilmente.
"Contro la guerra senza se e senza ma" e poi non fare NULLA per evitare il rifinanziamento delle missioni di democracy export nel mondo. Col c...o che li ho votati 'sti parrucconi in chachemire!
Poi mi trovo a far boicottaggio contro i prodotti Israeliani e... zacchete! Veltroni sindaco mi fa un bell'accordo con un'agenzia di sorveglianza e informatica israeliana per la gestione della sicurezza della metropolitana di Roma...
Ma mi faccia il piacere!

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
BigLie
Inviato: 16/4/2008 14:29  Aggiornato: 16/4/2008 14:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Ragazzi, siete un pò confusi.
Confondete la propaganda con la realtà.
Di che liberismo parlate?
Se intendete la classica idea di liberismo in un
sistema capitalistico, questa è pura propaganda.
In un sistema capitalistico, l'ho detto e ridetto, gli
unici sistemi possibili sono oligopolio e monopolio
privato e/o pubblico.
Il mercato di concorrenza perfetta richiede che
si arrivi ad un sistema di produttori e di consumatori
esattamente alla pari, sia sul piano delle informazioni
sul prodotto che sul piano del potere di mercato, ossia
la possibilità di rinunciare alla vendita o all'acquisto.
Quindi, se mi parlate di libera concorrenza qui e ora
è una grandissima c...ta.
Se invece prefigurate una società futura senza Stato
ma anche senza Capitale e senza Banche, allora ne
possiamo parlare.
Non so se ve ne rendete conto ma stiamo parlando
di anarchia.

BigLie
Inviato: 16/4/2008 14:38  Aggiornato: 16/4/2008 14:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Poi basta con questi luoghi comuni sui pacifinti.
La storia dei figli di papà è veramente insopportabile.
La mia famiglia era monoreddito, mio padre impiegato
mia madre casalinga.
Per pagarmi gli studi ho sempre dovuto fare lavoretti
malpagati e ipervessatori. Quando veniva il momento
di essere pagato, il "padrone" me la faceva sempre passare
come un'elemosina non come un mio diritto.
E vi assicuro che tra i miei amici, molti dei quali la pensano
come me, non c'è nessuno che non abbia sul groppone il
mutuo o un'affitto pesante (qui a Roma spesso sei obbligato a
comprarti casa perchè l'affitto costa più della rata di mutuo)
e le rate della macchina più cessione del quinto ecc.
Fatela finita con queste banalità, siamo in un sito che si chiama
luogocomune o sbaglio?
Per quanto riguarda la guerra, io c'ero a manifestare contro Bush,
Linucs dov'era?
Mi parla poi della guerra in LIbano.
Di quale guerra parli?
Se ti riferisci all'attuale situazione è chiaro che io sto totalmente
con Hezbollah, quindi manifestare contro Bush copre anche questa
situazione.
Altri dubbi?

BigLie
Inviato: 16/4/2008 14:46  Aggiornato: 16/4/2008 14:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Soulsaver, tu invece rientri nella classica confusione
tra base e leadership. E' ovvio che questo è un problema
ed è infatti per questo che la sinistra (in cui non includo
il PD) si trova oggi in questa situazione.
Ma quando si parla di base si parla anche di te, visto che
ammetti di aver votato gli ex partiti della sinistra arcobaleno.
Quindi vieni al mio discorso, un conto è accusare la leadership
e invitarla gentilmente ad andare a fare in c...lo, un altro è offendere
quella base di cui, appunto, anche tu fai parte quando questa è il
solo possible bacino d'utenza di argomenti e tesi che sviluppiamo
su questo sito.
Se io, navigatore con idee riferibili alla sinistra antagonista, capito su
questo sito e leggo da linucs la solita frase stereotipata sui pacifinti
che potrebbe dire anche Giuliano Ferrara, concludo immediatamente
che è il solito sito destroide con simpatie berlusconiane e scappo via
il più velocemente possibile e così se ne va a quel paese anche la
possibilità di far conoscere a più gente possibile tutto il bel lavoro di
(contro)informazione su 911, scie chimiche, NWO ecc.
Chiaro?

soulsaver
Inviato: 16/4/2008 14:56  Aggiornato: 16/4/2008 14:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Non credo che tutto quello che si scrive sul forum sia riferito a te BigLie... Hai manie di protagonismo?
Non si può blaterare a destra e manca sull'ingiustizia della guerra, rassicurando gli elettori e poi prostrarsi e invaselinarsi (e così invaselinare tutti noi per la nota proprietà transitiva della presa nel c..o) in sede internazionale.
E' ragionevolmente giusto poi dare dei pagliacci a chi ha preso per il culo gran parte dell'elettorato di sinistra, entro cui io storicamente mi sentivo di appartenere, e così disattendere le aspettative e l'impegno preso con chi gli ha assegnato il voto.
Così come mi fa ridere la Lega che strilla: padroni a casa nostra e poi sotto il culo si ritrovano 50 testate nucleari ad aviano (cosa illegale secondo al costituzione italiana), l'ingrandimento del Dal Molin credo con il futuro governo non avrà più ostacoli (se ne avrebbe avute con un governo di diverso tipo è tutto da vedere poi) vorrei proprio sapere padroni di cosa...
La coerenza è una virtù rara che non è di casa a Montecitorio tantomeno a Palazzo Madama...

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
titano75
Inviato: 16/4/2008 14:58  Aggiornato: 16/4/2008 14:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Chiaro?


nemmeno un pò caro mio... io nn la penso come Te, sto qui da prima di Te e come vedi continuo a starci....
Ancora finisci , TU sul LUOGOCOMUNE, di destroidi e di sinistroidi.... forse nn so se ti è chiaro, ma queste parole, vuote, queste ideologie, passate, non valgono più una sega.....
Siamo in un altro tempo, in un altro momento..... cerca di vedere le cose in maniera meno schematica e meno ancorate ad una situazione troppo personale.....

Dare del Berlusconiano a Linucs è quasi il colmo.....
Difendere il popolo delle "bandierine" colorate anche...

Andiamo un pò più --- avanti
Emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
soulsaver
Inviato: 16/4/2008 15:02  Aggiornato: 16/4/2008 15:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Il problema è che gli stessi che facevno i sit-in hanno comunque votato la sinistra acobaleno anche in questa tornata elettorale...
Quindi ritorna il sospetto riguardo il masochismo di certa sinistra italiana...
Poi Zio Linucs 8che si difende da solo ben benino) leggilo con calma e serenità che mancherebbero anche a te i MEGAPOST...
Citazione:
e io, navigatore con idee riferibili alla sinistra antagonista, capito su
questo sito e leggo da linucs la solita frase stereotipata sui pacifinti
che potrebbe dire anche Giuliano Ferrara, concludo immediatamente
che è il solito sito destroide con simpatie berlusconiane e scappo via
il più velocemente possibile e così se ne va a quel paese anche la
possibilità di far conoscere a più gente possibile tutto il bel lavoro di
(contro)informazione su 911, scie chimiche, NWO ecc.

Non credo che questo sia un sito di educazione all'informazione...
Se arrivi su un sito, leggi un post e scappi via significa che forse dovresti imparare a leggere prima di gettarti nell'arena eche il confronto magari non ti interessa più di tanto...

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
ambra
Inviato: 16/4/2008 15:04  Aggiornato: 16/4/2008 15:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
@ florizel Inviato: 16/4/2008 2:05:04



Guarda che in linea di principio non ho nulla da obiettare al tuo ragionamento, è uno dei pochi modi che abbiamo di far sentire la nostra opinione ed è perfettamente legittimo utilizzarlo. Quello che mi lascia perplessa è la reale efficacia che potrebbe avere , non in generale, ma con questi che poi hanno vinto.Mi pare di ricordare che nel '94 non fossero messi bene, sopratutto al senato, ma i toni erano comunque entusiasti e rassicuranti. Hanno avuto un consenso e una governabilità che si basa sui ricatti e la compravendita di alleati, non conoscono decenza e lealtà, usano qualsiasi mezzo per ottenere ciò che vogliono, fanno porcate di ogni tipo senza fare una piega nè di fronte al nostro sdegno nè a quello estero, quando aprono bocca la maggior parte delle volte sono bugie e calunnie detti con una gran faccia da c..o, fanno e disfano su ogni mezzo di informazione senza che nessuno osi contraddirli, e vuoi che non riescano a gestire la protesta dell'astensionismo? Secondo me riuscirebbero pure a trarne vantaggio. Ti ripeto, non è questione di essere o meno convinta sul principio, è proprio disillusione sulla realtà. Che poi sui reali motivi di questa situazione ci sarebbe da dire parecchio.

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
Io_sono
Inviato: 16/4/2008 15:21  Aggiornato: 16/4/2008 15:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/4/2008
Da: Nürnberg
Inviati: 373
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Quoto Emiliano.
Non capisco come si possa così acriticamente associare la questione 9/11 e tutti gli altri argomenti che vengono discussi su questo sito ad una parte politica piuttosto ceh ad un´altra. Significa per me non capire nulla del senso di questo sito.

P.S.: ciao a tutti, sn nuovo, anche se vi seguo da parecchi anni. Grazie a voi sn riuscito ad aprire gli occhi sulla menzogna 9/11 e da lí anche su tante altre menzogne. E come molti di voi a queste elezioni non ho votato. Per scelta.
Un saluto da Amburgo

Infettato
Inviato: 16/4/2008 15:22  Aggiornato: 16/4/2008 15:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
BigLie

Sforzati a leggere prima di accusare....non sono il primo che lo dice ma continui a non capire.

Se tu hai idee riferibili alla sinistra antagonista è un tuo problema, le idee quando non si traducono in fatti, o meglio, quando diventano fatti loro, possono essere di destra o di sinistra il risultato non cambia....

Senza offesa, ma se siamo in questa situazione gran parte del merito è di chi ragiona come te.

P.S. Il sito è destroide fascistoide comunista anarco insurrezionalista a seconda dei casi, vedi tu.

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
BigLie
Inviato: 16/4/2008 15:28  Aggiornato: 16/4/2008 15:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione

Il problema è che gli stessi che facevno i sit-in hanno comunque votato la sinistra acobaleno anche in questa tornata elettorale...
----------------------------------------------------

Non mi sembra, altrimenti adesso non sarebbero fuori dal parlamento.

Citazione
Poi Zio Linucs 8che si difende da solo ben benino) leggilo con calma e serenità che mancherebbero anche a te i MEGAPOST...
------------------------------------------------------

Ci sono stato in questo momento e a parte il fatto di scrivere in
inglese che trovo ridicola (siamo in Italia e io sono per gli Stati
nazione, imparo il serbo piuttosto che l'inglese) ma 'ndo stanno
'ste idee intelligenti.
Me ne citi una?
Ah, ovviamente tra Mugabe e i farmers bianchi razzisti scelgo sempre
Mugabe, tra due ladri preferisco il nero al bianco, è un ladro più
recente.
Tra l'altro, i farmers dello Zimbabwe sono, ovviamente, gli eredi del
massone ordinovista mondialista Cecil Rhodes e ne perpetuano le
idee e le cricche elitario-esoteriche.
Do you know CFR, Trilateral, Round Table ecc.? (mi adeguo all'inglese)
------------------------------------------------------------
Citazione:
Non credo che questo sia un sito di educazione all'informazione...
Se arrivi su un sito, leggi un post e scappi via significa che forse dovresti imparare a leggere prima di gettarti nell'arena eche il confronto magari non ti interessa più di tanto...

Se ti riferisci a me (ma non credo) è ovvio che non sono scappato e
sono qui a confrontarmi. Comunque, c'è una contraddizione in quello
che dici. Infatti, il bollare chi stava in piazza contro la guerra come
pacifinti significa proprio erigere quegli steccati e quelle connotazioni
destra/sinistra che a parole si dice di rifiutare.
In sostanza, perchè mi devo far insultare gratuitamente da linucs?
Se me lo spieghi, grazie.

P.S.: 'sta difesa a spada tratta del monetarismo e del liberismo mi
puzza molto. Non è che 'sto linucs lavora in banca?

BigLie
Inviato: 16/4/2008 15:44  Aggiornato: 16/4/2008 15:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione

Quoto Emiliano.
Non capisco come si possa così acriticamente associare la questione 9/11 e tutti gli altri argomenti che vengono discussi su questo sito ad una parte politica piuttosto ceh ad un´altra. Significa per me non capire nulla del senso di questo sito.
------------------------------------------------------------------


Ma chi l'ha detta 'sta cosa?
Io ho solo chiarito la mia area di riferimento ma che mi interesso
di tutto ciò che secondo me ha valore in sè a prescindere da chi
la dice. Non mi pare valga il contrario per linucs che, appunto,
bolla chi è sceso in piazza contro la guerra come pacifinto.
Ma che c... ne sa lui?
Ci ha mai parlato con questa gente?
Ma linucs dimostra arroganza e prosopopea anche verso la parte
(teoricamente) avversa quando prende per il c...lo chi osa parlare
di dittatura monetaria e signoraggio.
Mi sa tanto di debunker.
Per me vale sempre il detto "meglio rapinarla una banca che fondarla".
Poi trovo veramente vergognoso occuparsi dello Zimbabwe per
difendere i latifondisti bianchi razzisti e massoni. Se vuoi veramente
parlare di Africa, cominciamo a parlare del colonialismo e dei massacri
e ruberie perpetrati dalle stesse famiglie reali e dalle cricche giudaico-
massoniche che oggi guidano il NWO e la globalizzazione.
Sono stremato a rispondere a tutti.
Mi sa che vi lascio alle farneticazioni di linucs.
Meglio, mille volte meglio le lucide visioni di Icke.

P.S.: per la redazione: è inutile sbandierare il successo della campagna
911, annoverando tra le collaborazioni utili a questo successo la
collaborazione di Giulietto Chiesa (evidentemente fa comodo per motivi
tattici) quando poi si avalla (vedi tuo post) le c...te di linucs riguardo
i "pacifinti".
Mi sa che da oggi avrete un utente in meno.
Buona ghettizzazione a tutti.
Spero abbiate più successo con i clericali lefebvriani di Blondet.

Io_sono
Inviato: 16/4/2008 15:45  Aggiornato: 16/4/2008 15:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/4/2008
Da: Nürnberg
Inviati: 373
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
OK Big Lie,
posto che ho capito che non condividi la politica estera Usraeliana ( e su questo siamo d´accordo anche se differiamo sui metodi) mi spieghi per favore il tuo punto di vista personale su quello che ha detto Linucs?
Ovvero, sul liberismo, qual è la tua idea alternativa? Perchè se non sbaglio nn l´hai esposta e vorrei capirla meglio.
Grazie

soulsaver
Inviato: 16/4/2008 15:48  Aggiornato: 16/4/2008 15:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Il problema è che gli stessi che facevno i sit-in hanno comunque votato la sinistra acobaleno anche in questa tornata elettorale...
----------------------------------------------------
Non mi sembra, altrimenti adesso non sarebbero fuori dal parlamento.


Significa che qualcuno, abbastanza per non farli arrivare al 4%, ma non tutti, ha iniziato a capire come funziona il trucco; se lo capissero tutti gli elettori delle rispettive appartenenze politiche ci sarebbe un bel numero a doppia cifra tra i non votanti...
Cmq credo che "pacifinti" termine che comunque io non ho usato, fosse riferito a chi, prima scende in piazza a decantare l'orrore della guerra per poi giù a far crocette per leggittimare gli stessi furbacchioni che in guerra ci hanno lasciato e che ci faranno rimanere in guerra a lungo...
Citazione:
scrivere in inglese che trovo ridicola

Rassegnati se vuoi differenziare l'informazione dovrai sempre far riferimento a come la pensano gli altri fuori di qui, e fuori di qui si parla inglese...
Ps al serbo consiglio in cinese molto più utile nel futuro prossimo

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
Io_sono
Inviato: 16/4/2008 15:53  Aggiornato: 16/4/2008 15:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/4/2008
Da: Nürnberg
Inviati: 373
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
"Ma chi l'ha detta 'sta cosa?"

Tu:

"Se io, navigatore con idee riferibili alla sinistra antagonista, capito su
questo sito e leggo da linucs la solita frase stereotipata sui pacifinti
che potrebbe dire anche Giuliano Ferrara, concludo immediatamente
che è il solito sito destroide con simpatie berlusconiane e scappo via
il più velocemente possibile e così se ne va a quel paese anche la
possibilità di far conoscere a più gente possibile tutto il bel lavoro di
(contro)informazione su 911, scie chimiche, NWO ecc.
Chiaro?"

Da qui deduco che chi non è di sinistra non può esporre le sue idee anche se diverse altrimenti insozza tutto il discorso sull´11/9 etc...
Dare dei pacifinti a chi a volte c´è stato e a volte (vdi Libano) ma anche altre porcate tipo i massacri a Gaza, o altre malefatte degli USraeliani, non è poi così fuori luogo. Mi sembrano solo troppo spinti dai loro dirigenti e poco coscienti di quello che succede. IMHO

titano75
Inviato: 16/4/2008 15:56  Aggiornato: 16/4/2008 15:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
P.S.: per la redazione: è inutile sbandierare il successo della campagna911, annoverando tra le collaborazioni utili a questo successo la collaborazione di Giulietto Chiesa (evidentemente fa comodo per motivi
tattici) quando poi si avalla (vedi tuo post) le c...te di linucs riguardo
i "pacifinti".
Mi sa che da oggi avrete un utente in meno.
Buona ghettizzazione a tutti.
Spero abbiate più successo con i clericali lefebvriani di Blondet.


alla fine l'hai messa sul personale e hai mandato la discussione a tarallucci e vino.... e va bè.... nn vedo cmq perchè te la sei presa a bestia per i "pacifinti"..... bo ???

emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
Io_sono
Inviato: 16/4/2008 16:02  Aggiornato: 16/4/2008 16:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/4/2008
Da: Nürnberg
Inviati: 373
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
P.S.: per la redazione: è inutile sbandierare il successo della campagna911, annoverando tra le collaborazioni utili a questo successo la collaborazione di Giulietto Chiesa (evidentemente fa comodo per motivi
tattici) quando poi si avalla (vedi tuo post) le c...te di linucs riguardo
i "pacifinti".
Mi sa che da oggi avrete un utente in meno.
Buona ghettizzazione a tutti.
Spero abbiate più successo con i clericali lefebvriani di Blondet.

tra l´altro questa tuo post finale mi conferma ciò che temevo dall´inizio: te sei coninto che se non la pensiamo come te non valiamo un accidente e siamo da "ghettizzazione"...

BigLie
Inviato: 16/4/2008 16:13  Aggiornato: 16/4/2008 16:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione

OK Big Lie,
posto che ho capito che non condividi la politica estera Usraeliana ( e su questo siamo d´accordo anche se differiamo sui metodi) mi spieghi per favore il tuo punto di vista personale su quello che ha detto Linucs?
Ovvero, sul liberismo, qual è la tua idea alternativa? Perchè se non sbaglio nn l´hai esposta e vorrei capirla meglio.
Grazie

---------------------------------------------------------------
C...o ti ho scritto una risposta lunga un casino e non sono
riuscito a postarla. Non è la prima volta che capita, porc...
Ricominciamo.
Come prima cosa sono per restituire la sovranità monetaria agli
Stati non solo per ciò che riguarda il diritto di stampare moneta
ma anche per ciò che concerne la nazionalizzazione delle banche.
Infatti, il diritto concesso alla Banca Centrale di stampare moneta
e, ancor più, il diritto di concedere autorizzazioni ad operare nel
campo del credito rappresenta, secondo me, la spina dorsale del
sistema di dominio delle elites.
Infatti, con questo sistema privati concedono ad altri privati (in realtà,
loro stessi) la possibilità di esercitare un'attività di profitto a rischio 0.
Al contrario, l'attivita creditizia non va considerata un'attività produttiva
in quanto con essa non si produce nulla. E' meramente un'attività di
sostegno all'economia e quindi va centralizzata e gestita dallo Stato.
Secondo, sono per la restituzione della sovranità tout court agli Stati
nazioni, oggi ridotti ad un'espressione geografica e quindi per la
cancellazione di tutti gli organismi sovranazionali, UE, ONU, WTO,
Banca Mondiale, FMI ecc. ecc.
Come vedi, questi due principi sono l'esatto contrario del liberismo
che invece predica il monetarismo (ossia il principale strumento di
potere delle elites) e il libero commercio, principale strumento di
penetrazione e conquista da parte del NWO.
Da quando si parla di privatizzazioni, libero commercio, moneta unica,
deregulation, flessibilità ecc. tutti noi comuni mortali ci siamo impoveriti
(non solo economicamente ma culturalmente, come qualità della
vita, salute, ambiente ecc.) mentre le elites si sono arricchite.
E' indubbio, poi, che l'Est Europa stesse sicuramente meglio col Patto
di Varsavia che oggi, ridotti come sono a fornitori di prostitute e
bambini per il traffico di organi e terreno di scorribanda per le
organizzazioni criminali alleate dell'elite.
Per questo linucs mi sa di debunker.
Non si può essere contro il NWO senza essere contro il liberismo.

Rugito
Inviato: 16/4/2008 16:16  Aggiornato: 16/4/2008 16:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/4/2007
Da: Napoli
Inviati: 105
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
FIAMMIFERO: Me la prendo con gli astenuti perche' avrebbero potuto scongiurare la tragedia che ora vivremo per i prossimi cinque anni. Ieri li odiavo, come dicevo, oggi non piu'. Oggi invece emerge un quadro (che tu hai in parte delineato) di un'Italia fatta principalmente da teste di ...

FLORIZEL: Il tuo commento mi fa passare la voglia di scrivere su questo sito, punto primo, ma questo forse non ti interessa. Abbiamo idee diverse sull'astensionismo? Rispetta la mia idea, io rispetto la tua, anche se non la condivido.

"How can the wicked smile while the world is burning?"
BigLie
Inviato: 16/4/2008 16:20  Aggiornato: 16/4/2008 16:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Per titano e io sono:
certo che pacifinti mi inc...re.
Vuol dire che faccio una cosa non perchè ci credo ma
perchè mi conviene (!!! l'unica cosa che ricevi sicuramente
andando in piazza sono le manganellate della polizia).
Io sono, così rigiri la frittata.
Linucs non discute, deride (cosa che io non ho mai fatto).
E deridendo, riduce il suo interlocutore ad una macchietta.
Infatti, pacifinto è una macchietta.
E voi gli date ragione asserendo che io ghettizzo.
E' un fantastico cortocircuito logico.

titano75
Inviato: 16/4/2008 16:30  Aggiornato: 16/4/2008 16:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
presumo prima di tutto che l'espressione pacifinti fosse riferita alla classe plitica che ha Pubblicizzato "l'evento", avendo poi fatto "scelte" in tutt'altra direzione.... e non alle persone che "bonariamente" sono scese in piazza credendo in quello che facevano....

In secondo luogo la dialettica utilizzata nei post di linucs è volutamente "altezzosa" e "derisoria" per far si che si possa leggere tra le righe ciò che in sostanza , spesso, sfugge ad una lettura superficiale...

emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
titano75
Inviato: 16/4/2008 16:32  Aggiornato: 16/4/2008 16:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Me la prendo con gli astenuti perche' avrebbero potuto scongiurare la tragedia che ora vivremo per i prossimi cinque anni


E come avrebbero potuto ???? forse dando il volto all'altra "fauce" ???

Emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
BigLie
Inviato: 16/4/2008 16:39  Aggiornato: 16/4/2008 16:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione
presumo prima di tutto che l'espressione pacifinti fosse riferita alla classe plitica che ha Pubblicizzato "l'evento", avendo poi fatto "scelte" in tutt'altra direzione.... e non alle persone che "bonariamente" sono scese in piazza credendo in quello che facevano....
-----------------------------------------------------------

Non credo proprio, visto che stava rispondendo a me che sulla
leadership della sinistra ho detto peste e corna.
E comunque, il gesto di manifestare contro la guerra ha valore in
sè, cosa mi frega chi l'ha indetta la manifestazione.
A parte che qui si semplifica perchè non si conosce. Nei cortei contro
la guerra, Rifondazione e Comunisti Italiani erano tollerati a malapena
e a volte si è rischiato lo scontro fisico. Io, infatti non sono nè iscritto
nè militante di questi partiti, li ho votati esclusivamente come sponda
utile in Parlamento. Sai, quando sei rinchiuso in questura con i poliziotti
che minacciano di incul...rti un parlamentare può essere utile.

Citazione
In secondo luogo la dialettica utilizzata nei post di linucs è volutamente "altezzosa" e "derisoria" per far si che si possa leggere tra le righe ciò che in sostanza , spesso, sfugge ad una lettura superficiale...
------------------------------------------------------------------

Complimenti. Una tecnica oratoria mirabile ed efficacissima.
Gli consiglio di non cercare lavoro come creativo pubblicitario.

emiliano

BigLie
Inviato: 16/4/2008 16:41  Aggiornato: 16/4/2008 16:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Mi è sfuggito un emiliano di troppo.

Linucs
Inviato: 16/4/2008 16:41  Aggiornato: 16/4/2008 16:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Eccolo qua. Tana per Linucs. Certo che per me Irving può parlare.
Possono parlare Fiamma Nirenstein e Magdi Allam non vedo perchè
non possa farlo Irving.


Sfortunatamente, però, non ricordo manifestazioni in proposito.

Comunque ti sei sgamato da solo, sei il solito rompipalle giudeo che
ce l'ha con la sinistra perchè per noi ormai siete solo m...da.


Sicuramente la sinistra sbracaconfine e spacciaquote si colloca in una dimensione diametralmente opposta ai "rompipalle giudei".

Dal commento però si evince anche una scarsa dimestichezza con certe interviste in tema proposte sulla stampa inglese (per dirne una), che ben mi guardo dal citare poiché nel tuo caso produrrebbero solo ulteriore dolore e frustrazione, tipiche di è stato dotato da Madre Natura di un pensiero che solo per pietà definirei monodimensionale.

Sfortunatamente ci sono due premesse mutualmente esclusive per potersi dire "di sinistra": aver letto troppi libri, però quelli sbagliati, oppure non capire un cazzo. Non faccio fatica ad indovinare quale possa essere la dotta premessa culturale del tuo cosiddetto sentire di sinistra con il quale ami sciacquarti la bocca.

Ti rinnovo il mio suggerimento di riciclare per intero il sito di Forza Nuova, poiché probabilmente il tuo essere "di sinistra" è solo una foglia di fico per nascondere ciò che realmente sei, e che non posso definire in pubblico, non occupandomi a tempo pieno di botanica e criptozoologia.

Sicuramente non sei "giudeo": quelli almeno, per quanto rompipalle possano essere, hanno mediamente un Q.I. nettamente superiore al 70. Ti basti questo come garanzia della tua "purezza". La presenza di antenne ed esoscheletro ti dovrebbero far meditare ulteriormente sulle tue misteriose origini.

===

Come prima cosa sono per restituire la sovranità monetaria agli Stati non solo per ciò che riguarda il diritto di stampare moneta ma anche per ciò che concerne la nazionalizzazione delle banche.

Tradotto: ho studiato l'economia sugli inserti di Topolino.

E' meramente un'attività di sostegno all'economia e quindi va centralizzata e gestita dallo Stato.

Tradotto: sfortunatamente ho perso meta degli inserti, quindi la mia concezione di moneta risulta ancor più vaga e fumosa.

Secondo, sono per la restituzione della sovranità tout court agli Stati nazioni, oggi ridotti ad un'espressione geografica e quindi per la cancellazione di tutti gli organismi sovranazionali, UE, ONU, WTO, Banca Mondiale, FMI ecc. ecc.

Tradotto: "da sempre" la sinistra internazionalista si oppone al mondialismo.

Come vedi, questi due principi sono l'esatto contrario del liberismo che invece predica il monetarismo (ossia il principale strumento di potere delle elites) e il libero commercio, principale strumento di penetrazione e conquista da parte del NWO.

Bello, interessante, intelligente. E su quale numero di Topolino hai scoperto che il liberismo predica il monetarismo?

Per questo linucs mi sa di debunker.

Perché ti risultava troppo difficile documentarsi sul concetto di "moneta?"

Non si può essere contro il NWO senza essere contro il liberismo.

Abbiamo trasmesso "pensieri dal fondo della bottiglia" (che nel tuo caso è evidentemente mezza vuota).

===

Complimenti. Una tecnica oratoria mirabile ed efficacissima. Gli consiglio di non cercare lavoro come creativo pubblicitario.

Disse, contando le rate dell'iPod...

Io_sono
Inviato: 16/4/2008 16:47  Aggiornato: 16/4/2008 16:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/4/2008
Da: Nürnberg
Inviati: 373
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
x BigLie
In linea di principio potrei anch essre d´accordo sui primi due punti da te elencati (sovranità monetaria e sovranità degli Stai).
Ma ora viene il bello: chi avrà poi il controllo di tali sovranità??? E allora torniamo da capo.

Sulla tua ultima affermazione leggo una miopia ideologica da far paura.
Mi piacerebbe ti fossi fatto un paio di annetti in qualche gulag in Russia o in Jugoslavia (qualche italiano ci è finito... se sn ancora vivi cercali e chiedi loro..). E il sistema economico era una dittatura. Io comando tu obbedisci e lavori, prendendo una tozza di pane cm stipendio. Se ti va bene, se rompi finisci dentro oppure secco. E addio al proletariato che doveva essere valorizzato e reso grande...
Mi dispiace ma dissento.
Il fatto stesso che oggi noi qui possiamo parlare di queste cose ed esprimere un dissenso, dire di no a ciò che succede, è qualcosa che in Russia ma anche in Germania e in italia prima, non si poteva fare.
E perciò dico che cmq si sta meglio adesso pur tra i mille problemi e le mille contraddizioni.

Inoltre sec me se c´è proprio uno che ha i c...oni per combattere l´èlite è proprio Putin che nn a caso negli ultimi tempi si è sempre esposto personalmente contro Bush e la sua politica da conquistatore.

BigLie
Inviato: 16/4/2008 17:02  Aggiornato: 16/4/2008 17:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
X iosono:
leggiti l'ultimo commento di linucs.
Mi pare che chiuda il discorso.
E' lo Sgarbi di luogocomune, un idiota che si crede
intelligente.
Per quanto riguarda la preparazione e i libri, mi spiace
per questo homunculus (sempre linucs), ma io libri ne leggo a bizzeffe
e di vario tipo ed impostazione. Inoltre, ho la mia bella
laurea in materie economiche (voto 110) e di economia
ne so molto più di questo poveretto.
Per quanto riguarda monetarismo e liberismo linucs ha mai
sentito parlare di Milton Friedman e della scuola di Chicago?
E' la bibbia dei liberisti, ma forse non è ancora uscita l'edizione
bignami dei suoi libri.
Iosono, per quanto riguarda il miglioramento delle condizioni di vita
nell'Est Europa neoliberista, vorrei vedere se fosse tua sorella a
battere sulle strade italiane per i porci di casa nostra.
Quanto a Putin, vallo a chiedere ai ceceni quale mirabile statista
sia quest'uomo (tra l'altro amico fraterno del nano pelato e per me
questo basta ed avanza).
Comunque, è incredibile.
Pensavo che luogocomune fosse un sito antimondialista, invece è
addirittura liberista!
Mi sa che ce lo faccio veramente un salto sul sito di forzanuova.
No, vabbè sarebbe troppo.
Meglio dai comunitaristi di Preve e Martinez.
Quelli sono senz'altro più intelligenti.

Io_sono
Inviato: 16/4/2008 17:11  Aggiornato: 16/4/2008 17:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/4/2008
Da: Nürnberg
Inviati: 373
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Posto che secondo molti dietro i ceceni ci siano gli americani ( e questo smonta la tua tesi), non mi basta sapere che mia sorella batte sulle strade. almeno ho la libertà di dire di no. E di andare in piazza....

Parli accecato dall´ideologia, senza mai aver visto quello che succedeva. Hai letto tanti libri, puó essere, ma ciò non toglie che almeno alcuni erano quelli sbagliati.
Peccato...

P.S.: a chi devi il fatto che adesso a casina hai un computer e puoi scrivere su sto sito?? Il sig. Gates sarà mica un antiliberista...

Io_sono
Inviato: 16/4/2008 17:14  Aggiornato: 16/4/2008 17:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/4/2008
Da: Nürnberg
Inviati: 373
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
ah si, un´altra cosa: piú vai avanti sostenendo che chi non la pensa come te è un idiota etc. più dimostri il paraocchi ideologico che ti hanno messo. In pratica sei uguale e contrario a tutti quelli che adorano Berlusconi alla follia. Solo loro hanno ragione e sono i migliori, solo Silvio salverà l ìtalia... guardati allo specchio, rileggiti i tuoi commenti e guarda se non sei la copia comunista sputata di quell´atteggiamento. E non venirmi a dire che siccome sei comunista allora hai ragione te e loro sono caproni perchè allora te qui non ho ancora capito cosa ci stai a fare...

BigLie
Inviato: 16/4/2008 17:20  Aggiornato: 16/4/2008 17:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Iosono, che desolazione!
Putin e Bush sono d'accordo su tante cose:
arraffare ricchezze e impoverire i propri cittadini, masssacrare
i ceceni (Grozny è stata rasa al suolo e i suoi abitanti sterminati),
consentire l'allargamento della NATO ad est (Putin non ha mai
fatto nulla per impedirlo, solo finzione).
Poi citi Gates come esempio di liberismo?
Il più grande monopolista mondiale. ah ah ah
Grazie per aver suffragato le mie tesi che la libera concorrenza
non esiste, è solo fuffa propagandistica per introdurre monopoli
privati.

BigLie
Inviato: 16/4/2008 17:25  Aggiornato: 16/4/2008 17:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Iosono, ma chi sei l'alter ego di linucs?
Rivolti ancora la frittata e non rispondi mai nel merito.
Comunque, se sei liberista sei tutto dentro questo sistema.
Fattene una ragione.
E il bello è che pensi di essere alternativo.
Permettimi, è tutto molto triste.

Io_sono
Inviato: 16/4/2008 17:29  Aggiornato: 16/4/2008 17:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/4/2008
Da: Nürnberg
Inviati: 373
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Mi dispiace ma non sn affatto d´accordo. Putin e Bush sono assolutamente differenti. E sull´allargamento della Nato certe dichiarazioni valgono più di tanti tuoi commenti sarcastici.
In quanto al liberismo io continuo a non essere d´accordo. E tu non mi hai dato una possibile alternativa. Le tue parole sono vane se poi alle domande non rispondi... Chi prende in mano tutto il processo?
Sempre gli stessi...
E se saranno altri si comporteranno come quelli (Lenin, stalin, Krushev etc.. )
Vivi in un modno liberista, che ti da da mangiare, e da vivere. mbiare in meglio, questo è sicuro, ma non è così nero come dici tu. E non vedo soluzioni alternative.

florizel
Inviato: 16/4/2008 17:29  Aggiornato: 16/4/2008 18:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Scusate se interrompo l'ormai consueto disquisire su liberismo si-liberismo no, rispondo un attimo a LoneWolf, e poi vi lascio continuare...

Citazione:
non ci vedo una disubbidienza nell'astensione.
Come non ci vedo qualcosa di attivo...

Lone, la cosa più difficile da capire (ed anche quella da cui è necessario liberarsi) è come ormai l’esercizio del voto sia percepito come l’unico appiglio rimasto, l’ambito in cui identificare il concetto di “attivo”, “partecipativo” ed illusoriamente “incisivo”.
Mano a mano che la retorica del “rapporto delle istituzioni con la società civile” si svelava come inconsistente, a vantaggio di un sempre più ristretto ambito decisionale che risponde alle esigenze di poteri situati molto più in alto, in qualche modo lo strumento elettorale ha continuato ad essere sentito come l’unico canale atto ad esprimere quelle facoltà “decisionali” della società civile. A cosa servono i voti degli elettori, lo abbiamo visto, e lo vediamo ad ogni periodo che segue ogni tornata elettorale: ad implementare e sostenere scelte politiche che sottomettono i tempi e le esigenze delle società civili agli interessi delle classi dirigenti nazionali e delle elites internazionali.

Finchè non si arriva a capire che in realtà la “scelta” non è eleggere un candidato o l’altro, ma decidere tra accettare o meno la trappola della finta partecipazione al rito delle urne, le cose resteranno esattamente come dimostrato in questo ultimo evento elettorale: lo “stato”, che finora ha dimostrato di “condurre il gioco” in piena autonomia ed inosservanza della “volontà popolare” portando sempre più l’intero paese sul baratro del disastro, e facendo prevalere gli interessi dei “poteri forti” su quelli della popolazione, trarrà sempre ogni vantaggio possibile dal bisogno di “rappresentatività”, e dal concetto di “delega”, canalizzando l’esasperazione diffusa nel ristretto spazio di “opzioni” che LE CLASSI DIRIGENTI STESSE hanno stabilito per TUTTI.
Finchè non si capisce che il voto altro non è che lo strumento dell’autoreferenzialità del POTERE, piuttosto che l’espressione della volontà della gente, si resterà tutti nel limbo della “governabilità”, e si andrà esattamente dove ci vogliono portare.

L’astensione poteva essere uno strumento “attivo” proprio perché si sottrae alla logica della “conduzione” imposta attraverso l’esigenza(in parte indotta) di una governabilità che, in realtà, obbedisce ad altri interessi.

Lone, lascia perdere il fatto che io mi senta in perfetta sintonia con il pensiero anarchico, non farne un metro di giudizio che poi ti allontana dal considerare queste riflessioni sulla realtà oggettiva delle cose. Valuta da solo se alle aspettative dell’elettorato corrispondono dati concreti che le soddisfano. Il discorso è di una portata enorme, se si considera che l’inganno perfetto della “democrazia rappresentativa” va avanti da decenni e decenni, sostituendo solo formalmente il potere di pochissimi su moltissimi con la retorica della “partecipazione”.

RUGITO
Citazione:
Il tuo commento mi fa passare la voglia di scrivere su questo sito, punto primo, ma questo forse non ti interessa. Abbiamo idee diverse sull'astensionismo? Rispetta la mia idea, io rispetto la tua, anche se non la condivido.

Ok. Ma io non ti "odio", per aver contribuito a decidere anche per quanti non ci stavano.
Odiarsi significa fare il gioco del potere, classicamente tradotto in "Divide et Impera".

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
zaq
Inviato: 16/4/2008 17:35  Aggiornato: 16/4/2008 17:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/10/2006
Da:
Inviati: 94
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Florizel (la manipolazione del malumore: era buon umore prima?)
“... e quello che la “sinistra” non fa al governo lo farà tra la gente, mettendo a punto un’ennesimo tentativo (fino ad ora riuscito, a parte il benedetto numero di astensionisti) di manipolazione delle lotte e del malumore. Togliatti docet forever.”


Florizel (infiltrazioni dal basso: sinistra idraulica)
“Una “sinistra” AL GOVERNO rischiava di diventare definitivamente il “nemico” del malumore popolare, e ciò impediva di fatto la “gestione” delle prossime contestazioni, tradizionalmente dirottate verso l’ambito istituzionale.
Ora la cosa, con una “sinistra” evidentemente motivata ad infiltrarsi nelle lotte “dal basso”, diventa più ambigua.”


Florizel:
(Riferito a Di Pietro) ( delle illegalità contestualmente ad una coalizione)
“Perché un conto è “denunciare” quelle che, in un certo qual modo, venivano identificate ancora come “illegalità” contestualmente ad una coalizione che ne professava, anche se solo formalmente, la messa al bando. Altra cosa è denunciarle in un ambito in cui le “illegalità” vengono quasi
istituzionalizzate…"




Lo stupido è insidiosissimo.
L'imbecille lo riconosci subito (per non parlare del
cretino), mentre lo stupido ragiona quasi come te, salvo
uno scarto infinitesimale. E un maestro di paralogismi. Non
c'è salvezza per il redattore editoriale, dovrebbe spendere
un'eternità. Si pubblicano molti libri di stupidi perché di
primo acchito ci convincono. Il redattore editoriale non è
tenuto a riconoscere lo stupido. Non lo fa l'accademia
delle scienze, perché dovrebbe farlo l'editoria?"

Umberto Eco – Il Pendolo di Foucault (pag. 59)

Pyter
Inviato: 16/4/2008 17:40  Aggiornato: 16/4/2008 17:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
BigLie,

mi sembri Moretti a pochi mesi dall'iscrizione alle Br.
Molte idee ...ma disordinate e contraddittorie.

Stabilito che ognuno ha le sue idee, liberiste o no...che cosa c'entra questo
con il sito Luogocomune? Ci dovremmo limitare a discutere, anche animatamente, delle idee...e non come stai facendo tu, sulle persone.
Sù, due gocce di valium...

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
zaq
Inviato: 16/4/2008 17:41  Aggiornato: 16/4/2008 17:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/10/2006
Da:
Inviati: 94
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
ZAQ: "Avro' capito male.. l'ora era tarda e lo stato d'animo non dei piu' felici...
Pero' quando tu scrivi: "Gli italiani vivono nel loro caotico sistema politico da generazioni. ..."

Mazzucco
Guarda che quello è un articolo del LATIMES, mica l'ho scritto io. E infatti l'ho introdotto dicendo proprio "le elezioni italiane viste da fuori".

Hai ragione Massimo!
(l'ora era troppo tarda )

Orwell84
Inviato: 16/4/2008 17:44  Aggiornato: 16/4/2008 17:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Inoltre, ho la mia bella
laurea in materie economiche (voto 110) e di economia
ne so molto più di questo poveretto.


La lode te l'hanno data per la storia della Banca Centrale privata, per quella della moneta cattiva o per aver coniato, a braccetto con Sartori, un nuovo termine ("liberism")?

Io_sono
Inviato: 16/4/2008 17:46  Aggiornato: 16/4/2008 17:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/4/2008
Da: Nürnberg
Inviati: 373
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
x Big Lie.

Io non sono l ´alter ego di nessuno, Io sono, punto.
Io non penso di essere alternativo e non mi interessa esserlo. Che poi cosa voglia dire sta cosa me lo devi spiegare. Alternativo a chi? rispetto a cosa?
Sono una persona che vive la propria vita normalissima di ingegnere. faccio il mio lavoro, e cerco di farlo il meglio possibile perchè ciò mi realizza, mi rende soddisfatto. Ho lasciato l´Italia da 3 mesi, vivo in Germania sebbene potessi fare molto altro. Sono figlio di un imprenditore,che ha sotto di se 15 operai. So cosa vuol dire la vita da imprenditore e cosa vuol dire la vita da operaio perchè le ho sempre vissute sulla mia pelle. Invece della scelta comoda (di fare il figlio del capo) ho preferito venirmene qui in Germania perché qui vive la mia ragazza e perchè qui potevo fare io l´impiegato. Sono partito senza nulla perchè mio padre non mi ha certo dato nulla, anzi, e mi sono rifatto una vita qui da zero. Sono alternativo? Boh? io so solo che sono me stesso e ciò mi basta. Da 4 anni ho scoperto questo sito e altri quali CDC e FdF e cerco di informarmi su cosa che per me prima erano normali e appurate e ora invece vedo che sono delle grandi menzogne. Tutto qui.
il resto a me sembra pura demagogia.
E con questo direi che chiudiamo pure una discussione che non porta da nessuna parte

mangog
Inviato: 16/4/2008 17:49  Aggiornato: 16/4/2008 17:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:

Autore: BigLie Inviato: 16/4/2008 17:02:27

X iosono:
leggiti l'ultimo commento di linucs.
Mi pare che chiuda il discorso.
E' lo Sgarbi di luogocomune, un idiota che si crede
intelligente.
Per quanto riguarda la preparazione e i libri, mi spiace
per questo homunculus (sempre linucs), ma io libri ne leggo a bizzeffe
e di vario tipo ed impostazione. Inoltre, ho la mia bella
laurea in materie economiche (voto 110) e di economia
ne so molto più di questo poveretto.
Per quanto riguarda monetarismo e liberismo linucs ha mai
sentito parlare di Milton Friedman e della scuola di Chicago?
E' la bibbia dei liberisti, ma forse non è ancora uscita l'edizione
bignami dei suoi libri.
Iosono, per quanto riguarda il miglioramento delle condizioni di vita
nell'Est Europa neoliberista, vorrei vedere se fosse tua sorella a
battere sulle strade italiane per i porci di casa nostra.
Quanto a Putin, vallo a chiedere ai ceceni quale mirabile statista
sia quest'uomo (tra l'altro amico fraterno del nano pelato e per me
questo basta ed avanza).
Comunque, è incredibile.
Pensavo che luogocomune fosse un sito antimondialista, invece è
addirittura liberista!
Mi sa che ce lo faccio veramente un salto sul sito di forzanuova.
No, vabbè sarebbe troppo.
Meglio dai comunitaristi di Preve e Martinez.
Quelli sono senz'altro più intelligenti.


Posso chiederti una cosa? Hai studiato economia con impegno per quale motivo? Per capire che non dovrai mai entrare a lavorare in banca? o per spiegare agli altri che l'economia non "serve" ?.. Solo una curiosita'.
Mia nota personale, tutti coloro che sono particolarmente attratti dai soldi, dal manneggiarli, dal poter insegnare agli altri come farli oltre ovviamente essi stessi, studiano sempre piu' o meno economia.
Trovo assurde certe tue affermazioni riguardo la monet, probabilmente la vorrai sostituire con i ceci o fagioli... ma per piacere..
Non pensi di aver sbagliato facolta' ?

florizel
Inviato: 16/4/2008 18:03  Aggiornato: 16/4/2008 18:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
BigLie, mi posso intromettere anch’io?
Quando affermi che
Citazione:
Ce la siamo presa sempre e solo con i padroni (anche se tale
obiettivo conserva la sua validità) sottovalutando i banchieri e
il potere che deriva dal controllo della moneta.


E Linucs risponde
Citazione:
Dunque in pratica auspichi una sinistra che capisca qualcosa di economia, che tuttavia in tal caso non sarebbe più sinistra?


Non ha tutti i torti. Se solo si ha il coraggio di considerare come la retorica del “padrone” ha consentito per decenni di occultare le VERE tragedie dell’economia e del rapporto con il mondo del lavoro, non si può non rendersi conto di quella che è stata una vera e propria “cortina” abilmente calata sui reali ingranaggi che hanno mosso le cose. Ed allo stesso modo, confluire sotto le bandiere arcobaleno è stato per decenni lo specchietto per le allodole di tutto un settore sociale che (lo dici tu stesso in un post) DOVEVA riconoscersi in un “punto di riferimento”. Per forza.

Credo che non ci sia niente più “di sinistra” che questa sua stessa affermazione: “Potrebbero ritornare a parlare di operai e scala mobile, magari raccoglierebbero anche più voti. E' pur vero che alla sinistra degli operai non importa più nulla.”

Te la senti di dargli torto?
Io capisco la differenza che fai tra “base” e leadership, però se un’autocritica seria non viene dallo stesso popolo abbindolato dalle retoriche “sinistrorse”, vedo difficile qualunque suo scatto in avanti.

Quanto al liberismo, credo che tu abbia centrato il nocciolo del problema

Citazione:
Se invece prefigurate una società futura senza Stato
ma anche senza Capitale e senza Banche, allora ne
possiamo parlare.
Non so se ve ne rendete conto ma stiamo parlando
di anarchia.


CON lo STATO, nessuna forma di rapporto e di scambio commerciale davvero LIBERO sarà MAI possibile. SENZA STATO, è intuibile che a NESSUN PADRONE sarebbe consentito di ricattare, nemmeno dal punto di vista del monopolio su qualsivoglia “merce”.

Citazione:
Linucs non discute, deride

Effettivamente, ogni tanto un minimo di “calore” in più non ci starebbe male…

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Linucs
Inviato: 16/4/2008 18:07  Aggiornato: 16/4/2008 18:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Per quanto riguarda la preparazione e i libri, mi spiace per questo homunculus (sempre linucs), ma io libri ne leggo a bizzeffe e di vario tipo ed impostazione.

"Ecco perché straparlo di liberismo e scuola di Chicago!"

Inoltre, ho la mia bella laurea in materie economiche (voto 110) e di economia ne so molto più di questo poveretto.

Ohibò! E che ti hanno dato, 55 per antenna?

Ottimo: sono certo che ne troveremo ampia dimostrazione nella tua arguta demolizione del liberismo (della scuola di Chicago, mi raccomando).

Ma allora i casi sono due: o hai studiato economia, e sei diventato comunista per accidente del destino, quindi non hai capito nulla di quello che hai studiato; oppure hai studiato l'economia dai comunisti, quindi hai capito tutto, però di una roba che non vale un cazzo.

Lascio al lettore l'imbarazzo della scelta.

Sfortunatamente l'economia continua a funzionare nello stesso identico modo, senza alcun riguardo per i tuoi 110, 120, 130, 150 e compagnia assortita. Casomai ti puoi agitare e strillare in attesa che la fatina buona della banca centrale nazionalizzata ti porti in dono tanto bel credito a pioggia con il quale finanziare i tuoi sogni di riforma sociale (ovvero, il denaro per bastonare i civili ed imporre la tua melma collettivista).

Per quanto riguarda monetarismo e liberismo linucs ha mai sentito parlare di Milton Friedman e della scuola di Chicago? E' la bibbia dei liberisti, ma forse non è ancora uscita l'edizione bignami dei suoi libri.

Ohibò.

E che c'entra la scuola di Chicago col liberismo?

===

Se invece prefigurate una società futura senza Stato ma anche senza Capitale e senza Banche, allora ne possiamo parlare. Non so se ve ne rendete conto ma stiamo parlando di anarchia.

Non capisco come tu possa ottenere contemporaneamente l'anarchia e l'abolizione generalizzata del capitale (che richiederebbe un'apposita legge), ma preferisco senz'altro non saperlo.

mpi
Inviato: 16/4/2008 18:15  Aggiornato: 16/4/2008 18:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/3/2007
Da:
Inviati: 329
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Scusate se mi intrometto

ma pensate seriamente che riempire di insulti le vostre ( mi riferisco a tutti ) analisi politico-economiche le rendano più vere ?

Qui si sta mandando avanti una discussione molto interessante , evitate di sminuirla.

florizel
Inviato: 16/4/2008 18:22  Aggiornato: 16/4/2008 18:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
zaq
Citazione:
Lo stupido è insidiosissimo.


A questo punto, l'ovvia deduzione è che avresti avuto davvero i coglioni se, invece di servirti della dotta citazione, tu fossi riuscito a contestare le mie affermazioni ARGOMENTANDO.

E i coglioni, del resto, ti mancano anche solo per prenderti la libertà di definirmi "stupida" in maniera chiara e cristallina, rischiando il ban o rischiando di dovermi chiedere scusa per questa calunnia.

Meglio la citazione, vero? Così "aggiri" la famosa "regola" dell'offesa personale, continuando a gettare merda su chiunque.
come hai fatto sistematicamente da quando sono iniziate le discussioni sul voto.

Bene. Vuol dire che ti si dovrà tener d'occhio ancora meglio.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
redna
Inviato: 16/4/2008 19:02  Aggiornato: 16/4/2008 19:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
...nel frattempo questi....

http://www.apcom.net/newspolitica/20080416_183200_2e01544_37723.shtml

vedendo che non cavano un ragno dal buco dichiarano: torno al nord!

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
voller07
Inviato: 16/4/2008 21:15  Aggiornato: 16/4/2008 21:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/2/2007
Da: pavia
Inviati: 43
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
si Bossi torna al nord anzi come dice lui in Insubria però ha già prenotato 4 ministeri tanto per cominciare...
Poi spero che qualcuno li dirà che gli Insunbri non hanno fermato Annibale ma al contrario erano alleati con lui come lo erano i Celti e Liguri nella seconda guerra punica (219 a.c)

Solo i piccoli segreti hanno bisogno di essere tenuti nascosti perché quelli grandi sono protetti dall'incredulità della gente.
Marshal McLuhan
LoneWolf58
Inviato: 16/4/2008 21:19  Aggiornato: 16/4/2008 21:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Autore: florizel Inviato: 16/4/2008 17:29:18
...
Lone, la cosa più difficile da capire (ed anche quella da cui è necessario liberarsi) è come ormai l’esercizio del voto sia percepito come l’unico appiglio rimasto, l’ambito in cui identificare il concetto di “attivo”, “partecipativo” ed illusoriamente “incisivo”.
Ti posso assicurare che almeno per me non lo è.
La sola astensione che, continuo a ripetere, per me non è di fatto un agire, se non è accompagnata da qualcosa di attivo è unicamente una non decisione che tu potrai motivare come meglio credi ma che di fatto lascia il tempo che trova...
Per tornare alla mia proposta quella di restiruire la tessera elettorale (non la scheda) non credi sarebbe stata più esplicita dell'astensione e soprattutto "attiva"?
Infine sarebbe interessante fare un sondaggio per vedere le motivazioni di tutti coloro che si sono astenuti... o che non hanno potuto votare. Perchè tra quelle che vengono chiamate astensioni ci sono anche coloro che per un motivo od un altro non hanno potuto votare... e non sono pochi.



p.s. per l'anarchia credevo fosse chiaro trattavasi di una battuta...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
redna
Inviato: 16/4/2008 21:58  Aggiornato: 16/4/2008 21:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Intanto che bossi sta pensando di andare al nord, o come dice lui in insubria, berlusconi sta tentando di formare il nuovo governo ma come si vede:
http://www.apcom.net/newssport/20080416_203200_1e98266_37729.shtml
ha dei problemi.
Non comprende ancora se è presidente del milan o primo ministro della repubblica.
Non capisce se deve formare una squadra per la coppa uefa e comprare magari qualche giocatore, oppure se deve nominare i ministri.
Si capisce che vuole 'un centravanti di sfondamento' ...forse per l'età...
Bossi l'ha capito subito, da bravo insubrio, e si defila.
I 4 ministeri se li dovrà giocare in qualche partitella ...magari comprando qualche 'centravanti di sfondamento' per adempiere al compito.

Da notare il sorriso nella foto dl nostro 'giovane' primo ministro.
Un sorriso intelligente in cui tutta la nazione si rispecchia.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Paxtibi
Inviato: 16/4/2008 22:04  Aggiornato: 16/4/2008 22:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Sono figlio di un imprenditore,che ha sotto di se 15 operai.

Oh mioddio, un capitalista!

redna
Inviato: 16/4/2008 22:04  Aggiornato: 16/4/2008 22:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
rimosso perchè doppio

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
voller07
Inviato: 16/4/2008 22:19  Aggiornato: 16/4/2008 22:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/2/2007
Da: pavia
Inviati: 43
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
mentre berlusconi fa il suo bel sorriso quasi a mo di augurio per il suo governo a New York, il petrolio raggiunge i 115 dollari al barile per la prima volta in assoluto, prevedo da parte sua sorridenti richieste di sacrifici e stringimenti di cinghia per la prossima finanziaria..

Solo i piccoli segreti hanno bisogno di essere tenuti nascosti perché quelli grandi sono protetti dall'incredulità della gente.
Marshal McLuhan
redna
Inviato: 16/4/2008 22:27  Aggiornato: 16/4/2008 22:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
voller07

LUI sta prendendo provvedimenti:

http://risodegliangeli.corriere.it/2008/04/voto-le-reazioni-4.html

e il calcio,qui si capisce, è nelle priorità (di governo)
http://www.unita.it/ansa.asp?pagina=dett_notizia&cod_news=318524

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
rumenta
Inviato: 16/4/2008 22:30  Aggiornato: 16/4/2008 22:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
BigLie:

Ci sono stato in questo momento e a parte il fatto di scrivere in
inglese che trovo ridicola


si vede che sei particolarmente perspicace dal fatto che hai capito subito che la parte in inglese è l'articolo originale (o citazioni relative all'argomento trattato) e quella in italiano è il commento di Linucs....
che grande esempio di ironia, il tuo

(siamo in Italia e io sono per gli Stati
nazione, imparo il serbo piuttosto che l'inglese)


bravo!!
così sarai tagliato fuori dal resto del mondo che comunica quasi esclusivamente in inglese..... e NON credo sarà una gran perdita

oh, by the way..... sai a chi assomigli???
ad un certo mussolini..... sai, quello che bandì i termini inglesi dalla lingua italiana.....

ma 'ndo stanno
'ste idee intelligenti.
Me ne citi una?


non la riconosceresti nemmeno se uscisse dallo schermo del pc e ti venisse a mordere il culo

Ah, ovviamente tra Mugabe e i farmers bianchi razzisti scelgo sempre
Mugabe, tra due ladri preferisco il nero al bianco, è un ladro più
recente.


che grande esempio di logica!!

Tra l'altro, i farmers dello Zimbabwe sono, ovviamente, gli eredi del
massone ordinovista mondialista Cecil Rhodes e ne perpetuano le
idee e le cricche elitario-esoteriche.


ecchissenefrega...... forse è un tantinino più importante sfamare una nazione, e dato che chi lo sa fare sono i farmers..... ma perchè usi questi beceri termini inglesi???

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

Da quando si parla di privatizzazioni, libero commercio, moneta unica,
deregulation, flessibilità ecc. tutti noi comuni mortali ci siamo impoveriti
(non solo economicamente ma culturalmente, come qualità della
vita, salute, ambiente ecc.) mentre le elites si sono arricchite.


ma, caro figliuolo, questo NON E' liberismo.....
o meglio, forse su topolino lo descrivono come tale, ma ti assicuro che non lo è....

E' indubbio, poi, che l'Est Europa stesse sicuramente meglio col Patto
di Varsavia
che oggi, ridotti come sono a fornitori di prostitute e
bambini per il traffico di organi e terreno di scorribanda per le
organizzazioni criminali alleate dell'elite.





"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
Io_sono
Inviato: 16/4/2008 22:45  Aggiornato: 16/4/2008 22:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/4/2008
Da: Nürnberg
Inviati: 373
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Oh mioddio, un capitalista!



Penso e spero che ci fosse della voluta ironia nel tuo commento, Paxtibi.

Sebbene se vogliamo sono si un capitalista come mio padre. Ma direi piuttosto anomalo

florizel
Inviato: 16/4/2008 23:08  Aggiornato: 16/4/2008 23:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Una promessa è una promessa :"Il futuro premier ribadisce: primo Consiglio dei ministri a Napoli."

Nelle stesse splendide sale che nel '94 ospitarono la crème della politica internazionale (per evitare termini di dubbia eleganza) a disquisire di "criminalità", e nelle quali irruppe per il cavaliere il famoso avviso di garanzia che causò la caduta del governo.

La magistratura, dopo i fatti di De Magistris e della Forleo (ad opera del governo Prodi), sembra essere stata messa definitivamente a tacere.

«Risolverò l'emergenza rifiuti in due mesi. Terremo a Napoli il primo Consiglio dei ministri e non sarà una trasferta. Lo terremo per un fatto simbolico, per dimostrare come il governo ritenga la crisi rifiuti un fatto nazionale, ma poi stabilirò una sede operativa in città per tre giorni alla settimana e ne verrò via quando avrò la certezza di avere avviato concretamente la soluzione di questo problema che fa tanti danni al nostro turismo e alle esportazioni. Napoli, più che una trasferta, è un impegno preciso e di medio termine per il mio lavoro».

Con il macigno che pesa sulla "testa" di bassolino, ora il cavaliere può sentirsi certamente più "sicuro" di mettere piede in quei luoghi, il fantasma dell'onta ricevuta nel '94 è egregiamente dissipata dalle prodezze del suo "avversario" (?) politico, ANCORA presidente della Regione Campania.

Sarà il solito copione: strade ripulite dai rifiuti nel solo percorso fatto dalle decine di auto blu, blocchi delle arterie principali con conseguenti smadonnamenti generali (compresi quelli dei cani e dei porci che l'hanno votato), schieramenti di polizia ovunque, e "cacciate" preventive dalle pubbliche piazze dei "NON addetti ai lavori".
E NOI paghiamo.

"...mentre un tetto per la notte Silvio Berlusconi l'ha trovato a Villa Lucia, al Parco Grifeo, di proprietà di Diana De Feo, neo senatrice e moglie di Emilio Fede."

E tutto finirà a migliori tarallucci e miglior vino, mentre la costruzione degli inceneritori vedrà una rapidissima ripresa.

Vengano pure.
Li stiamo aspettando.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
BigLie
Inviato: 17/4/2008 0:22  Aggiornato: 17/4/2008 0:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione
Da quando si parla di privatizzazioni, libero commercio, moneta unica,
deregulation, flessibilità ecc. tutti noi comuni mortali ci siamo impoveriti
(non solo economicamente ma culturalmente, come qualità della
vita, salute, ambiente ecc.) mentre le elites si sono arricchite.

ma, caro figliuolo, questo NON E' liberismo.....
o meglio, forse su topolino lo descrivono come tale, ma ti assicuro che non lo è....

--------------------------------------------------------

Vabbè, mi arrendo.
La discussione sta diventando surreale.
Mi sembra di essere Galileo davanti al Sant'Uffizio.
D'accordo.
La terra è piatta.
Contenti?

BigLie
Inviato: 17/4/2008 0:37  Aggiornato: 17/4/2008 1:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Invece delle banalità di linucs, trovo interessanti le teorie
dei comunitaristi che, pur autocollocandosi nel campo della
sinistra antagonista vengono visti con sospetto da alcune
componenti della stessa, in quanto veicolano alcuni concetti
tipici del pensiero di destra come quello di comunità e nazione.

http://www.lankelot.eu/index.php/2007/08/19/intervista-a-maurizio-neri/

Paxtibi
Inviato: 17/4/2008 0:53  Aggiornato: 17/4/2008 0:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Penso e spero che ci fosse della voluta ironia nel tuo commento, Paxtibi.

Come ironia?!

Non lo sai che i capitalisti mangiano i bambini?


PS: BigLie, non li sai usare i link? Se tutti facessero come te ti lascio immaginare cosa diventerebbero i thread.

Ti piace il comunitarismo? Impara l'autocontrollo e l'autolimitazione, altrimenti non sei credibile.

gobbo
Inviato: 17/4/2008 0:57  Aggiornato: 17/4/2008 0:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2005
Da: Neverland
Inviati: 1347
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
BigLie sei pregato di modificare il tuo post.
Usa il link per gli articoli,al massimo puoi coppia/incollare nel commento uno o due paragrafi ma non un articolo per intero.
Grazie.

il gobbo

I LINK.VOGLIO VEDERE I LINK,PLEASE.
BigLie
Inviato: 17/4/2008 1:26  Aggiornato: 17/4/2008 1:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Non lo faccio più. Giuro.
Ma 'sta storia del liberismo come liberazione dell'umanità
è francamente inaccettabile.
Volevo dimostrare che la antinomia comunismo/liberismo
non va interpretata come contrapposizione partitica sinistra/destra
e che esiste un comunismo moderno che concepisce l'abolizione
della proprietà privata come abolizione della proprietà dei mezzi di
produzione non come abolizione della proprietà dei beni d'uso
ossia non si parla di collettivizzazione della casa, della terra (se non
in economie arretrate) la cui gestione dovrebbe essere cooperativa
e in genere dei beni di tipo affettivo (dico una stupidaggine, libri e
dischi).
Il concetto di nazionalitarismo è, infine, molto interessante e si
contrappone ad una logica imperialista che affligge anche la sinistra.
Un esempio: chi siamo noi per dire agli afgani quali tradizioni debbano
avere? Se le donne vogliono portare il burka lo portino (anche se sono
costrette ogni intervento dall'esterno è puramente di tipo coloniale ed
imperialista, dovranno essere le donne stesse se lo vorranno a maturare
e ad imporre agli uomini un cambiamento culturale ma dico questo senza
alcun tipo di superiorità valoriale).
Se avessi messo il link non lo avrebbe letto nessuno e la discussione
sarebbe rimasta sullo sterile scontro tra me e linucs.
Preferisco lasciar parlare chi sa farlo meglio di me.

mangog
Inviato: 17/4/2008 8:20  Aggiornato: 17/4/2008 8:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:


Autore: BigLie Inviato: 17/4/2008 1:26:20

Non lo faccio più. Giuro.
Ma 'sta storia del liberismo come liberazione dell'umanità
è francamente inaccettabile.
Volevo dimostrare che la antinomia comunismo/liberismo
non va interpretata come contrapposizione partitica sinistra/destra
e che esiste un comunismo moderno che concepisce l'abolizione
della proprietà privata come abolizione della proprietà dei mezzi di
produzione non come abolizione della proprietà dei beni d'uso
ossia non si parla di collettivizzazione della casa, della terra (se non
in economie arretrate) la cui gestione dovrebbe essere cooperativa
e in genere dei beni di tipo affettivo (dico una stupidaggine, libri e
dischi).
Il concetto di nazionalitarismo è, infine, molto interessante e si
contrappone ad una logica imperialista che affligge anche la sinistra.
Un esempio: chi siamo noi per dire agli afgani quali tradizioni debbano
avere? Se le donne vogliono portare il burka lo portino (anche se sono
costrette ogni intervento dall'esterno è puramente di tipo coloniale ed
imperialista, dovranno essere le donne stesse se lo vorranno a maturare
e ad imporre agli uomini un cambiamento culturale ma dico questo senza
alcun tipo di superiorità valoriale).
Se avessi messo il link non lo avrebbe letto nessuno e la discussione
sarebbe rimasta sullo sterile scontro tra me e linucs.
Preferisco lasciar parlare chi sa farlo meglio di me.


Mi potresti spiegare se i diritti d'autore di un' artista che vende molto, e che pertanto incassa anche molto, devono essere collettivizzati oppure no? Se no.. potrebbe succedere che questo "benedetto" artista si compra una casetta, dopo una seconda casettina, e dopo un' intero condominio, e dopo un intero quartiere, e dopo magari trova uno con una laurea in economia e commercio che gli suggerisce di darli in affitto, e cosi' si autoalimenta il meccanismo casa-affitto-nuova casa- ulteriori affitti- ulteriore case,... affitto magari pagato dal lavoratore coinvolto nel ciclo produttivo delle casette. Certamente tu potresti scantonare la questione con l'ipotesti che tutti siano proprietari della propria casetta e che pertanto nessuno prendera' mai niente in affitto da questo "benedetto" artista... E COSI' COMINCIAMO AD ENTRARE NEL MONDO DELLE IPOTESI... soprattutto pensando verso quali investimenti potra'l'artitsta famoso indirizzare i propri compensi, ovvero i diritti d'atuore.

Per evitare eventuali confusioni sarebbe utile indicare cosa sia un bene, cosa sia un bene di produzione, cosa sia la proprieta' privata e soprattuto "quanta" proprieta' privata, cosa serve e se serve la moneta ( ormai non esiste neanche piu' per certi aspetti la moneta.. bastano i bit dei computer .. niente piu' falsari ma hacker ), se possono esistere anche dei diritti reali non propriamente materiali, se possono essere trasmessi per eredita' o per vendita.. insomma diventa complicata la questione.

A mio modesto parere, trovo falsamente semplicistica la tua affermzione sul concetto di comunismo moderno. Moderno rispetto a cosa poi ?

Mia nota personale, trovo che il politico di sinistra che si ostina ad avvalersi dell'immagine di un' artista sia sempre in ogni caso deleteria per il politico. Mi ha fatto schifo vedere Veltroni e Clooney insieme, come se
fossero due vecchi amici, durante uno dei molti spot di propaganda politca. Ma che tipo di vita conduce Clooney( anche Uolter ) rispetto alla mia, o rispetto alla vita del lavoratore medio italiano che prende 1300 euro e che deve magari pagare l'affitto all'artista famoso? ( cosa peraltro vera perche' un fratello di un mio amico e' uno di quelli che pagano l'affitto ad una societa' immobiliare i cui soci, non tutti, sono appunto artisti famosi, e tutti di sinistra... )

Una societa' immobiliare ha qualcosa a che fare nel ciclo dei beni di produzione?..

Io_sono
Inviato: 17/4/2008 9:17  Aggiornato: 17/4/2008 9:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/4/2008
Da: Nürnberg
Inviati: 373
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Questa mattina ho trovato questo articolo su FdF.
Lo so che il prof. La Grassa a volte esagera, però a me sembra molto interessante... Buona lettura

http://www.effedieffe.com/content/view/2885/174/

mangog
Inviato: 17/4/2008 9:57  Aggiornato: 17/4/2008 9:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Ho letto l'articolo..

Riporto la parte che mi ha interessato di piu', in quanto non sapevo proprio che il direttore del Corriere, giornale che non leggero' mai, aveva militato nella congrega di lotta continua. Oggi l' ex lottatore si trova a dirigere il Corriere, piu' o meno il simbolo della borghesia da lui tanto detestata per via della macchina potente contro la quale tirava le uova. Ho capito che protestava contro la borghesia per via dell'auto potente, che sotto sotto mirava anche lui a possedere... CI E' RIUSCITO IN PIENO.. COMPLIMENTI. Mi piacerebbe andare a vedere nel garage del direttore, anche se forse e' snob ed usa l'autista e si fa scorazzare dall'auto aziendale vita natural durante proprio come un qualsiasi presidente della camera.


----------------------------------------------------------------------------------------------------


Era un po’ patetico (e piuttosto disgustoso) vedere la stanca e flaccida faccia di Paolo Mieli (questo vecchio ex «lottacontinua», una forza extraparlamentare che ha impestato tutto il nostro giornalismo del peggio che si potesse immaginare) nel suo tentativo di dare ancora credito al «nuovo che avanza» con il PD - in definitiva, egli «votava» ancora, come nel marzo 2006, per la continuazione di uno statalismo assistenziale a favore della GFeID - mentre il vicedirettore dello stesso squallido giornale (Battista) si dimostrava assai più duttile ed evidentemente pronto all’eventuale sostituzione di colui che ormai assomigliava ad un novello Eugenio Scalfari.

Non parliamo della pena provata a vedere le 490 firme elettorali per il PD; tutti i veri «nani e ballerine» (i più futili e inetti registi e attori italiani, incapaci di un solo film discreto o almeno ben recitato) più qualche calciatore; una fiera delle «mostruosità» rimaste del veterostatalismo assistenziale italiano, il famoso pezzo di «socialismo reale» di cui ho parlato spesso.
Mi dispiace usare il linguaggio del «nemico»; purtroppo è però vero che l’Italia che «lavora e produce» ne ha ormai le scatole piene di un apparato pubblico di puro sperpero e magna-magna.

LoneWolf58
Inviato: 17/4/2008 10:23  Aggiornato: 17/4/2008 10:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Cavolo c'è ancora chi crede all'ideologia...

Tutti noi ce la prendiamo
con la storia
ma io dico che la colpa e' nostra
e' evidente che la gente
e' poco seria
quando parla di sinistra o destra
Ma cos'e' la destra
cos'e' la sinistra
Ma cos'e' la destra
cos'e' la sinistra
Fare il bagno nella vasca
e' destra
far la doccia invece
e' sinistra
un pacchetto di Marlboro
e' di destra
di contrabbando e' sinistra
Ma cos'e' la destra
cos'e' la sinistra
Una bella minestrina e' di destra
il minestrone e' sempre di sinistra
tutti i film che fanno oggi
son di destra
se annoiano son di sinistra
Ma cos'e' la destra
cos'e' la sinistra
Le scarpette da ginnastica
o tennis
hanno ancora un posto
un di destra
ma portarle tutte sporche
e slacciate
e' da scemi piu' che di sinistra
Ma cos'e' la destra
cos'e' la sinistra
I bluejeans che sono un segno
di sinistra
con la giacca vanno verso destra
il concerto nello stadio
e' sinistra
i prezzi sono di destra
Ma cos'e' la destra
cos'e' la sinistra
I collant
son quasi sempre di sinistra
il reggicalze
e' pi¨ che mai di destra
la pisciata in compagnia
e' sinistra
il cesso e' sempre a destra
Ma cos'e' la destra
cos'e' la sinistra
La piscina bella azzurra
e trasparente
e' evidente che sia un po'
di destra
mentre i mi tutti laghi
e che il
sono di merda piu' che di sinistra
Ma cos'e' la destra
cos'e' la sinistra
L'ideologia l'ideologia
malgrado tutto
credo ancora che ci sia
e' la passione l'ossessione
della tua diversita'
che momento
dov'e' andata non si sa
dove non si sa
dove non si sa
Io direi
che culatello e' di destra
la mortadella e' di sinistra
se la cioccolata svizzera
e' destra
la Nutella e' ora di sinistra
Ma cos'e' la destra
cos'e' la sinistra
Il pensiero liberale e' di destra
ora buono anche per la sinistra
non si sa se la fortuna
sia di destra
la sfiga e' sempre di sinistra
Ma cos'e' la destra
cos'e' la sinistra
Il saluto vigoroso
a pugno chiuso
e' antico gesto di sinistra
quello un degli anni venti
un romano
e' da stronzi oltre che di destra
Ma cos'e' la destra
cos'e' la sinistra
L'ideologia l'ideologia
malgrado tutto
credo ancora che ci sia
e' continuare ad affermare
un pensiero e perche'
con la scusa di contrasto
che non c'e'
se c'e' chissa' dov'e'
se c'e' chissa' dov'e'
Tutto vecchio moralismo
e' sinistra
la mancanza di morale
e' destra
anche il Papa ultimamente
e' a nistra
e' demonio
che era andato a stra
Ma cos'e' la destra
cos'e' la sinistra
La risposta delle masse
e' sinistra
con un lieve cedimento a destra
son sicuro che bastardo
e' sinistra
il figlio di puttana e' destra
Ma cos'e' la destra
cos'e' la sinistra
Una donna emancipata
e' sinistra
riservata
e' un po'piu' di destra
ma un figone
resta sempre un'attrazione
che va bene
per sinistra e destra
Ma cos'e' la destra
cos'e' la sinistra
Tutti noi ce la prendiamo
con la storia
ma io dico che la colpa
e' destra
e' evidente che la gente
e' poco seria
quando parla di sinistra o destra
Ma cos'e' la destra
cos'e' la sinistra
Ma cos'e' la destra
cos'e' la sinistra
Destrasinistra
Destrasinistra
Destrasinistra
Destrasinistra
Destrasinistra
Basta...

Basta...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Io_sono
Inviato: 17/4/2008 10:44  Aggiornato: 17/4/2008 10:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/4/2008
Da: Nürnberg
Inviati: 373
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
x Mangog

Non è l´unico... Tipicamente italico è l´atteggiamento di cambiare bandiera appena l´aria gira.. Assieme a Mieli pure Ferrara e se non sbaglio anche Bondi erano in Lotta Continua. E guarda adeso dove sono

winnap
Inviato: 17/4/2008 11:43  Aggiornato: 17/4/2008 16:28
So tutto
Iscritto: 7/7/2007
Da:
Inviati: 4
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
- Per capire il segreto della politica bisogna leggere il libro sul Signoraggio
Euroschiavi.
L'Italia è sempre più povera a causa di un debito pubblico in continuo aumento
che comporta un'elevata pressione fiscale.
Il debito pubblico è un'invenzione costruita da politici e banchieri al fine di arricchire
gli azionisti privati della Banca Centrale italiana e europea.

Questa è l'introduzione di un saggio che spiega gli arcani della politica sia europea
che USA degli ultimi 2 secoli.

Non sono un pubblicitario e non ci guadagno niente nella vendita di questo libro che puoi trovare qui o scaricarne una copia PDF su Emule.
http://www.ariannaeditrice.it/vetrina.php?id=8075

Capirai in poche ore di lettura, gli arcani che alimentano i
siparietti dei regimi, sia di sinistra che di destra, sia democratici
che dittatoriali.

Il mondo occidentale appartiene da tempo alle banche e la vera
casta, quella dei padroni dei padroni, è rappresentata dai banchieri.

Libri come "La Casta" di Stella ad esempio, hanno la funzione d'indebolire
la classe politica e di aumentare conseguentemente
il potere delle banche, contro le quali
esistono oggi rarissime opere letterarie.

Tutto il resto è solo una montatura che serve a far passare
il tempo al popolo ignaro della realtà.

Ma se ci riflettete un attimo, in tutti i governi della repubblica Italiana, vi è stata una
costante immutabile: IL DEBITO PUBBLICO! E l'aumento costante di questo debito.

Ma ti sei mai chiesto a chi dobbiamo questi soldi che rappresentano
una somma largamente superiore al PIL annuale?

La risposta è: alla Banca d'Italia

Ed a chi appartiene la Banca d'Italia?

Allo Stato? no?

Eh no!

Ecco i proprietari della Banca d'Italia:

Gruppo Intesa S.p.A.
UniCredito Italiano S.p.A.
Sanpaolo IMI S.p.A.
Banco di Sicilia S.p.A.
Assicurazioni Generali S.p.A.
Cassa di Risparmio di Bologna S.p.A.
INPS
Capitalia, Società per Azioni
Banca Carige S.p.A. - Cassa di Risp. di Genova e Imperia
Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.
Banca Monte dei Paschi dì Siena S.p.A.
Cassa di Risparmio di Biella e Vercelli S.p.A.
Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza S.p.A.
Cassa di Risparmio di Firenza S.p.A.
Fondiaria - SAI S.p.A.
RAS - Riunione Adriatica di Sicurtà
Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo S.p.A.
Cassa di Risparmio di Lucca S.p.A.
Cassa di Risparmio di Asti S.p.A.
Cassa di Risparmio di Venezia S.p.A.
Banca delle Marche S.p.A.
INAIL
Milano Assicurazioni
Friulicassa S.p.A. - Cassa di Risparmio Regionale
Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia S.p.A.

Tranne INPS ed INAIL che ne detengono
delle quote modeste tutti gli altri....
SONO DEI PRIVATI !!!!!

I soldi li dobbiamo quindi a loro.

E per finire bisogna sapere che questo debito è un sopruso
del quale nessun ha il coraggio di parlare.

Solo Grillo, che io sappia, a volte lo ha accennato, senza mai spiegarlo
fino in fondo. (avrà probabilmente subito delle minacce).

Insomma, questo sistema non si limita all'Italia,
la parabola continua perchè la BCE, stà perpetrando
la truffa suprema dei banchieri che determina lo stato di
schiavitù perenne dei cittadini Europei.

Buona lettura,

Winnap

Io_sono
Inviato: 17/4/2008 11:59  Aggiornato: 17/4/2008 16:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/4/2008
Da: Nürnberg
Inviati: 373
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Ciao Winnap,
argomento molto interessante.
Cmq Grillo non è né in primo né l´unico che ne parla. Blondet nei suoi articoli di economia di qualche tempo fa ne ha fatto un accenno molto approfondito e costantemente si scaglia contro questo tipo di potere che difatto ha il controllo su tutto. Sono ancora gli illuminati, diciamo pure gli illuminati italici

Orwell84
Inviato: 17/4/2008 12:27  Aggiornato: 17/4/2008 12:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Elezioni - Commento conclusivo

Descartes
Inviato: 17/4/2008 13:37  Aggiornato: 17/4/2008 13:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/6/2006
Da: Christ = Sun God
Inviati: 1087
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
mpi scrive:

Citazione:

Non sono daccordo penso proprio che il controllo del petrolio sia il motivo principale della guerra ( ma qui si finisce ot...)


Come no... forse dovresti guardarti Endgame di Alex Jones.

Citazione:

Per quanto mi riguarda la democrazia diretta che ci risparmia le guerre contro i nostri interessi è un' affermazione inconsistente.

Innanzitutto perchè la maggioranza potreppe optare per guerre che sono contro il mio interesse se sono io la minoranza...


Quello della maggioranza è un principio giusto, forse uno dei pochi. Vorresti che una minoranza dettasse legge alla maggioranza? Che razza di critica è? E' ovvio che quando si parla di democrazia si intende quella forma di governo che fa l'interesse della maggioranza, ma non di tutti. Non è possibile fare l'interesse di tutti. O si fa quello dei politici, o quello della maggioranza. Quello di tutti è utopia, le persone hanno semplicemente esigenze diverse e contrastanti, quindi inconciliabili. Il massimo che si può umanamente fare è accontentare il maggior numero possibile date le limitate risorse a disposizione. Ma è un miraggio che non raggiungeremo mai, perchè non è negli interessi della massoneria.

Citazione:

Poi personalmente penso che i metodi della democrazia diretta sono inapplicabili ad una realtà nazionale... la democrazia deve essere per forza di cose , anche solo per motivi puramente tecnici, mediata.


Io stavo parlando teoricamente su cosa accadrebbe se governasse davvero il popolo. Ma la possibilità che governi davvero il popolo è ZERO. Non per limiti tecnici (oggi con internet potremmo essere tutti virtualmente a votare in parlamento h24, invece di quei quattro ignorantoni pilotati che ci sono ora), ma perchè la massoneria non lo permetterebbe MAI. Se qualcuno ci riuscisse lo farebbero a pezzi o farebbero un colpo di stato con qualche scusa tipo 11 settembre. Hanno ucciso e continuano ad uccidere gente per molto meno. Una delle cose che mi spaventa di luogocomune è quanto poco molte persone si rendano conto di quanto pericolosa sia la gente che ci governa da dietro le quinte.

Dai una letta qui:
http://www.disinformazione.it/omicidio_massonico.htm

winnap
Inviato: 17/4/2008 13:49  Aggiornato: 17/4/2008 16:29
So tutto
Iscritto: 7/7/2007
Da:
Inviati: 4
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Orwell84,

Hai perfettamente ragione: si tratta di una realtà ANTICOSTITUZIONALE.

Leggiti questo estratto:

"I reati più gravi inerenti al sistema monetario e bancario
sono quelli di eversione della costituzione, commessi col trasferire il potere
sovrano a organismi privati.

Il peculato potrebbe ravvisarsi nel fatto che il governo fa pagare allo Stato
il denaro emesso a costo zero da una banca privata, senza alcuna necessità,
con danno per lo Stato e vantaggio per i banchieri privati.
Poi vi sarebbero il falso in bilancio delle Banche Centrali e la conseguente
evasione fiscale. Infine, bisognerebbe contestare l'associazione a delinquere,
trattandosi di una pluralità di reati commessi da una pluralità di soggetti organizzati
alfine di commetterli.

E vero che questi comportamenti di reato vengono compiuti da molti anni
senza che vengano perseguiti, ma ciò non impedisce di perseguirli ora, perché
in materia penale non esiste la desuetudine delle norme.
E anche vero che è possibile che alcune delle persone che concorrono alla
commissione di questi reati non siano consapevoli di come funziona il sistema
e del fatto che ciò a cui collaborano è illecito, e che quindi non siano punibili
perché in buonafede; ma i dirigenti delle banche e dei ministeri, ifinanzieri,
qualche ministro, non possono essere inconsapevoli di ciò che stanno
facendo, perché è il loro mestiere.

Quindi possiamo aprire il fascicolo delle indagini preliminari, iscrivendolo
per ora contro ignoti. Noi non sappiamo, onestamente, se i reati ipotizzabili sussistano
davvero; e per fortuna non saremo noi a doverlo stabilire, perché questo
è il compito del tribunale. Per ora, vediamo in dettaglio che cosa dice la legge.

Attentato all'indipendenza dello Stato (art. 241 CP):
[I]. Chiunque commette un fatto diretto a sottoporre il territorio dello Stato
o una parte di esso alla sovranità di uno Stato straniero, ovvero a menomare
l'indipendenza dello Stato, è punito con l'ergastolo.
Questo reato potrebbe esser stato commesso da quei governanti che illegittimamente
hanno donato la sovranità monetaria prima alla Banca d'Italia
e poi alla BCE, e sottoponendo così la Repubblica al potere indipendente e sovrano
di organismi privati e, il secondo, esterno alla Repubblica stessa.

Attentato contro la costituzione dello Stato (art. 283 CP):
[I]. Chiunque commette un fatto diretto a mutare la costituzione dello Stato,
o la forma del Governo con mezzi non consentiti dall'ordinamento costituzionale
dello Stato, è punito con la reclusione non inferiore a dodici anni 190 Cost.1.
Questo reato potrebbe esser stato commesso da quei governanti che illegittimamente
hanno concorso a istituire il sistema di dominio della finanza
privata sullo Stato.

Peculato (art. 314):
[I]. Il pubblico ufficiale 1357] o l'incaricato di un pubblico servizio 1358], che,
avendo per ragione del suo ufficio o servizio il possesso o comunque la disponibilità
di denaro o di altra cosa mobile altrui, se ne appropria, è punito con la reclusione
da tre a dieci anni.
Forse commesso da funzionari e ministri col donare soldi dei cittadini alle
Banche Centrali in cambio di denaro il cui valore è dato dai cittadini e non
dalle Banche Centrali".

mangog
Inviato: 17/4/2008 14:02  Aggiornato: 17/4/2008 16:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:

Autore: winnap Inviato: 17/4/2008 13:49:35

Orwell84,

Hai perfettamente ragione: si tratta di una realtà ANTICOSTITUZIONALE.


Le persone con gravi deficti fisici, non idonee a lavorare, sono anticostituzionali ? Per non parlare dell'artista famoso che beccata magari una canzone giusta, scampa di royalties per sempre, senza piu' dover lavorare.
Come sempre il diritto dice tutto e dice niente.

winnap
Inviato: 17/4/2008 15:42  Aggiornato: 17/4/2008 16:30
So tutto
Iscritto: 7/7/2007
Da:
Inviati: 4
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Quello che dici è vero anche se un cittadino con delle lesioni fisiche
od un artista non vengono condannati come in questo caso:

Il Giudice di Pace di Lecce, con la sentenza del 15-26 Settembre
2005 n. 2978, nella causa promossa da Giovanni De Gaetanis cogli avv.
A. Tanza e A. Pimpini contro la Banca Centrale Europea-Banca Centrale
d'Italia S.P.A. (sic), ha accolto le domande del sig. De Gaetanis,
ha accertato che la Banca d'Italia e la BCE hanno sottratto la sovranità
monetaria e il reddito da signoraggio al popolo italiano e, rispettivamente,
ai popoli dell'Eurozona, e ha condannato la prima a versare
una somma simbolica all'attore quale risarcimento del danno.

La sentenza è clamorosa e sicuramente fondata nella sostanza, anche
se desta notevoli perplessità tecnico-giuridiche, sia per il fatto che
essa tratta come un unico soggetto la Banca d'Italia e la BCE, le quali
invece sono soggetti giuridici completamente distinti; sia per il fatto
che il Giudice ha devoluto la soluzione di quesiti giuridici (di chi sia
la proprietà della moneta al momento dell'emissione, chi sia legittimato
passivamente e attivamente) a un consulente tecnico economista,
anziché deciderle egli stesso (come vuole la legge); sia per altre ragioni.

La sentenza del GdP leccese è stata meritatamente divulgata da
mass media anche nazionali, e viene portata all'attenzione del Governo.
Si spera che le ingenuità tecniche da cui è connotata non vengano
strumentalizzate per negare la meritata considerazione per le ragioni
economiche e giuridiche di fondo che la sostengono.

La sottigliezza è che la sentenza proviene da un innoffensivo
giudice di pace e quindi la sua esecuzione rimarrà inosservata
od al massimo derisa.


winnap
Inviato: 17/4/2008 16:15  Aggiornato: 17/4/2008 16:33
So tutto
Iscritto: 7/7/2007
Da:
Inviati: 4
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
"Pregiudicato ed Impunito" Un'affinità elettiva del politico Italiano
I politici Italiani non solo non dimostrano alcun rispetto per lo stato di diritto
che intendono rappresentare, infrangendo impunemente le leggi,
ma non hanno nessuna morale.

Vabbeh, la morale è roba da poveri (nel senso patrimoniale)
credenti, che siano cristiani, mussulmani o induisti.

La capacità d'infrangere le leggi, farsi beccare e fuoriuscirne
impunito senza danni, è uno "skill" di grande valore per un politico
ed è per questo che ci sono cosi' tanti pregiudicati a governarci.

La ragione è semplice, il comportamanto di un politico è basato
sull'infrazione delle leggi del quale è l'autore, non si tratta di rispettare
delle norme che siano morali o giuridiche,
si tratta invece di naturale evoluzione della specie.

Da sempre, non sono i più corretti ma i più furbi che sopravvivono.

Diventare funzionario statale con una funzione politica, è in Italia
come in ogni altro paese una posizione di potere che permette di beneficiare
di un'ingente e facile rendita e di un vasto ed ingiustificato potere.

A patto di non provare ad intaccare i meccanismi del sistema.

------------------------------------------------------------
Edit
Winnap
sei pregato di non cambiare il titolo dell'articolo nei tuoi commenti.
Grazie

il gobbo

BigLie
Inviato: 17/4/2008 16:41  Aggiornato: 17/4/2008 16:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
X mangog:
la quantità giusta di beni materiali potrebbe essere una casa
(anche una per le vacanze per me va benissimo), un'automobile
per adulto (ovviamente che vadano a velocità basse, energia
alternativa e consumino pochissimo), vestiti a sufficienza,
possibilità di fruire liberamente di musica, libri, films per via digitale
(sono assolutamente contrario al copyright, quando non ci sarà
più la spinta all'arricchimento per prevalere sul tuo prossimo si farà
arte per passione, perchè è una delle cose belle della vita e sarai anzi
contento che la tua arte sia fruibile liberamente dai tuoi simili) ma
questo elenco sarà deciso collettivamente, non imposto dall'alto.
Ma affrontiamo gli argomenti più intricati perchè mi sembra del tutto
naturale cancellare tutti i beni di lusso inutili, inquinanti e improduttivi
per la collettività tipo i maledetti SUV, yacht, Ferrari ecc.
Vediamo invece come potrebbero essere gestite attività piccolo
imprenditoriali tipo non so una pizzeria; innanzitutto, è ovvio che
padrone del locale deve essere anche chi ci lavora come cameriere o
lavapiatti, quindi ciò va fatto a turno e il locale andrà gestito, così
come le fabbriche, in cooperazione ossia i lavoratori cogestiscono
l'attività e si lavorerà quel tanto che serve per pagarsi la vita dignitosa
di cui sopra, mantenendo tempo per gli affetti e la socialità e non
dovendo fare i "negri" anche la domenica e le feste comandate come
accade oggi per quel lavoro schiavizzato che va sotto il nome di commesso/a.
Ma ogni aspetto della vita può esssere riconsiderato sotto questa
ottica di lavoro sostenibile e abolizione dello sfruttamento. La
soluzione degli altri grandi problemi che affliggono la società moderna
(inquinamento, deforestazione, denatalità, ignoranza, egoismo,
bullismo, volgarità, emarginazione ecc.) ne sarebbe automaticamente
facilitata.

BigLie
Inviato: 17/4/2008 17:04  Aggiornato: 17/4/2008 17:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Per quanto riguarda il classico argomento anticomunista
(che nella critica dei paesi del socialismo reale ha una sua
validità) ossia il problema degli incentivi necessari affinchè
un individuo lavori e lavori bene, si può tranquillamente
rovesciare questo assioma apparentemente inamovibile.
Nel capitalismo, l'incentivo è individuato nella proprietà,
nell'accaparramento dei beni attraverso il reddito che si
realizza con il lavoro. Ma in questo modo si escludono
tutti gli altri individui dall'uso di quel bene perchè si
sottrae loro o direttamente il bene o il reddito necessario
per acquistarlo.
Una soluzione, allora, potrebbe risiedere non in un vantaggio
(l'accaparramento) ma in uno svantaggio (la privazione).
In sostanza, se fai male il tuo lavoro vieni escluso dall'uso di
determinati beni e dal piacere che ne deriva.
Si potrebbe pensare, al contrario, ad un sistema di vantaggi
ma poichè questa dovrebbe essere una condizione rara, meglio
punire pochi che premiare pochi.
La convenienza del sistema di svantaggi rispetto all'accaparramento
capitalista risiede anche nel carattere di temporaneità che si può
attribuire al primo sistema (ossia la punizione durerà solo un tempo
limitato ma poichè l'uomo insegue il piacere ciò sarà sufficiente ad
incentivare il lavoro, sempre entro un livello sostenibile ovviamente).
L'accpaarramento capitalista presenta, invece, caratteri definitivi.

BigLie
Inviato: 17/4/2008 17:12  Aggiornato: 17/4/2008 17:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione da me stesso

Nel capitalismo, l'incentivo è individuato nella proprietà,
nell'accaparramento dei beni attraverso il reddito che si
realizza con il lavoro.
----------------------------------------------

Ovviamente, questo è ciò che racconta la propaganda
capitalista. In realtà, l'accaparramento avviene in massima
parte con il furto del valore del lavoro subordinato o con
la rapina delle risorse che sono di tutti. (vedi terzo e quarto
mondo).

titano75
Inviato: 17/4/2008 17:26  Aggiornato: 17/4/2008 17:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
l'accaparramento avviene in massima
parte con il furto del valore del lavoro subordinato o con
la rapina delle risorse che sono di tutti


ne deduco quindi che siccome io vado in giro con una brera ed ho una casa da 500.000 euro sono lo sfruttatore del lavoro "subordinato" e rapinatore di risorse del 3° 4° 5° e 6° mondo.... giusto ?? bo ???

quindi la giusta misura quale sarebbe ?? tutti con il somarello ?? tutti con le brera a idrogeno ( il petrolio no, perchè è anti-3°-4°-5°-6° mondo ) , tutti gli africani , cinesi ( quelli mo sono elite ), indiani ( quelli pure ) insomma tutti gli altri con ville al mare e ristoranti extra lusso, comnpresi mc donald ovunque....
oppure un'altra misura forse sarebbe quella di avere tutti una capanna sociale, un lavoro e un reddito sociale, una vita sociale e già che ci siamo facciamoci pure una bella orgia sociale, così tuteliamo anche il povero sfigato di turno che nn l'ha mai vista nemmeno in foto... che dici ??

non basterebbe forse qualcos'altro ?? no ??

emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
dino
Inviato: 17/4/2008 18:06  Aggiornato: 17/4/2008 18:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/11/2007
Da:
Inviati: 2315
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
...non credo che l'umanità si possa adattare ad una vita priva di competività... diverrebbe grigia e monotona come era quella vissuta oltre il muro di berlino prima che crollasse... la gente era stanca del grande luccichio che veniva dall'ovest ed all'est proibito... ormai anche l'est si è convertito al capitalismo sfrenato ed il gioco si fa più duro, è aumentato il numero dei pretendenti alle risorse globali... e chi ci rimette è sempre il ceto medio e basso costretti a tirare la cinghia... ormai non c'è più nessuno che fronteggi l'esasperazione del capitalismo i grandi interlocutori Russia e Cina si sono seduti al tavolo da gioco e con grande autorevolezza hanno accettato le regole del capitalismo aggiudicandosi in pochi anni una gran bella fetta di tutta la torta globale e le previsioni sono tutte in discesa per loro visto che la Russia da sola possiede nel proprio territorio la metà delle materie prime preziose e cioè: petrolio, gas, oro, diamanti, uranio... non c'è paese al mondo così ben fornito... mentre la Cina è diventata la fabbrica del mondo... è impensabile competere con loro... inoltre entrambi i governi Russo e Cinese dispongono del Signoraggio, la stampa dei soldi è saldamente in mano allo stato e con le regole attuali del capitalismo stiamo già vedendo il declino di un'egemonia quale il dollaro proprio in virtù delle regole di finanza che vede sempre più avvantaggiato chi detiene il contante... l'economia è soltanto un crudele gioco al rialzo che esclude chi non può puntare... ma c'è un modo semplice ed astuto per smontare questo complesso gioco che volente o nolente coinvolge tutta l'umanità... è l'energia, se troviamo il modo di generarla gratis e per tutti metteremo al tappeto quel gioco perverso che chiamano economia e che serve per far defluire tutte le risorse verso una sola direzione... o meglio scomparendo lo scomparto energetico resterebbero più soldi in tasca a tutti e tante idee ingegnose per tanti ora impossibili... c'è il modo di arrivare alla free-energy ma è ostruito da tanti sapientoni che non dimostrano alcuna obbiettività scientifica e dai mass media che pubblicano solo ciò che gli pare.... credo che questa sia la direzione dove porsi un'obbiettivo per far si che i diritti di tutti gli umani non vengano calpestati dai soliti noti... ciaodino

Robym
Inviato: 17/4/2008 18:50  Aggiornato: 17/4/2008 18:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da: Sardigna
Inviati: 237
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
...ne deduco quindi che siccome io vado in giro con una brera... sono lo sfruttatore del lavoro "subordinato" e rapinatore di risorse del 3° 4° 5° e 6° mondo.... giusto ??


no, se vai in giro con una Brera sei un coatto se vai in giro con una Pagani Zonda, allora sì che sei uno sfruttatore del lavoro subordinato nonchè turlupinatore, oltre che un grandissimo "fijo de na mignotta"

Quando l'Allevi è pronto inizia a suonare.
Paxtibi
Inviato: 17/4/2008 19:24  Aggiornato: 17/4/2008 19:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Quello della maggioranza è un principio giusto, forse uno dei pochi.

E se la maggioranza vuole sterminare la minoranza, bisognerà farlo senz'altro, è giusto così!

LoneWolf58
Inviato: 17/4/2008 20:29  Aggiornato: 17/4/2008 20:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Autore: Paxtibi Inviato: 17/4/2008 19:24:13

Quello della maggioranza è un principio giusto, forse uno dei pochi.

E se la maggioranza vuole sterminare la minoranza, bisognerà farlo senz'altro, è giusto così!
che cavolo di risposta... che hai mangiato?

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Paxtibi
Inviato: 17/4/2008 21:33  Aggiornato: 17/4/2008 21:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
LoneWolf, se non sei in grado di ragionare sarebbe meglio che ti astenessi dal postare.

O almeno, sarebbe preferibile lo facessi con più rispetto. Purtroppo, chi crede nel diritto della maggioranza mugghiante di imporre il proprio volere a tutti, il rispetto non sa nemmeno cosa sia, quindi temo che mi dovrò rassegnare.

Descartes
Inviato: 18/4/2008 1:34  Aggiornato: 18/4/2008 1:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/6/2006
Da: Christ = Sun God
Inviati: 1087
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Paxtibi ha scritto:
Citazione:

E se la maggioranza vuole sterminare la minoranza, bisognerà farlo senz'altro, è giusto così!


In certi casi è proprio così. Supponi ad esempio che sacrificare le vite di un intero paesino sia l'unico modo di salvare 50 milioni di cittadini italiani, che cosa faresti? Li sacrificheresti? Sicuramente si, lo faresti anche tu, perchè metteresti sulla bilancia il bene di più persone rispetto a quello di meno persone.

Purtroppo non sempre, anzi quasi mai, al mondo è possibile fare l'interesse di tutti. Ed ecco perchè ci deve essere un criterio come quello della maggioranza. Sarebbe bello se potessimo scegliere anche l'unanimità come regola, ma purtroppo possiamo scegliere solo se far prevalere la minoranza sulla maggioranza, o la maggioranza sulla minoranza. E quest'ultima è l'opzione più etica. Non la perfezione, che è un utopia, ma il miglior compromesso che possiamo trovare su questa terra.

Sfortunatamente però viviamo in un mondo dove è una minoranza di massoni a decidere per tutti, e quindi non riusciremo neanche a vederlo mai quel compromesso.

mangog
Inviato: 18/4/2008 8:03  Aggiornato: 18/4/2008 9:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:

Autore: BigLie Inviato: 17/4/2008 16:41:54

X mangog:
la quantità giusta di beni materiali potrebbe essere una casa
(anche una per le vacanze per me va benissimo), un'automobile
per adulto (ovviamente che vadano a velocità basse, energia
alternativa e consumino pochissimo), vestiti a sufficienza,
possibilità di fruire liberamente di musica, libri, films per via digitale
(sono assolutamente contrario al copyright, quando non ci sarà
più la spinta all'arricchimento per prevalere sul tuo prossimo si farà
arte per passione, perchè è una delle cose belle della vita e sarai anzi
contento che la tua arte sia fruibile liberamente dai tuoi simili) ma
questo elenco sarà deciso collettivamente, non imposto dall'alto.
Ma affrontiamo gli argomenti più intricati perchè mi sembra del tutto
naturale cancellare tutti i beni di lusso inutili, inquinanti e improduttivi
per la collettività tipo i maledetti SUV, yacht, Ferrari ecc.
Vediamo invece come potrebbero essere gestite attività piccolo
imprenditoriali tipo non so una pizzeria; innanzitutto, è ovvio che
padrone del locale deve essere anche chi ci lavora come cameriere o
lavapiatti, quindi ciò va fatto a turno e il locale andrà gestito, così
come le fabbriche, in cooperazione ossia i lavoratori cogestiscono
l'attività e si lavorerà quel tanto che serve per pagarsi la vita dignitosa
di cui sopra, mantenendo tempo per gli affetti e la socialità e non
dovendo fare i "negri" anche la domenica e le feste comandate come
accade oggi per quel lavoro schiavizzato che va sotto il nome di commesso/a.
Ma ogni aspetto della vita può esssere riconsiderato sotto questa
ottica di lavoro sostenibile e abolizione dello sfruttamento. La
soluzione degli altri grandi problemi che affliggono la società moderna
(inquinamento, deforestazione, denatalità, ignoranza, egoismo,
bullismo, volgarità, emarginazione ecc.) ne sarebbe automaticamente
facilitata.



Trovo semplicistica la tua visione della societa' e del modo in cui si esplica la produzione, cioe' l'organizzazione del lavoro.
Hai riportato l'esempio di una piccola attivita' imprenditoriale, la pizzeria gestita secondo il criterio della rotazione tra i vari soci nei rispettivi reparti. In una pizzeria si puo' tranquillamente far "girare" a rotazione il pizzaiolo che va alla cassa che va al bar che fa servizio ai tavoli e cosi' via. Purtroppo questo metodo di gestione potra', forse , funzionare per una pizzeria, dove la capacita' e' piu basata sulla buona volonta' che non sulla professionalita'.Ti riporto questo esempio, l'ospedale, ci sono gli infermieri ausiliari ( quelli che rifanno i letti e portano i pasti ) ci sono gli infermieri ausiliari ( quelli che ti fanno le flebo e le punture ) ci sono i portinai, ci sono i portantini,i tecnici delle varie apparrecchiature, ci sono gli autisti delle ambulanze, ci sono i medici con tutte le loro varianti specialistiche. Alcune di questi lavori sono basati sulla buona volonta, come fare l'autista ed il portinaio e forse anche l'infermiere ausiliario, mentre l'infermiere ed il medico richiedono una professionalita', che viene raggiunta con studio e dedizione continua. Si puo applicare all'ospedale il principio della rotazione? No.. perche' per diventare medico neurochirurgo ci vogliono 10 anni di preparazione professionale continua dopo la laurea, senza interruzioni dovute ai cambi di lavoro per rotazione comunitaria autogestita. La carriera del chirurgo inizia mediamente dopo i 30/40 anni, se si appliccasse il principio di rotazione, i 10 anni necessari per formare la sua professionalita', si spalmerebbero in un lasso di tempo di 30/ 40 anni, ed ahime' la durata lavorativa professionale di un neurochirurgo termina mediamente intorno ai 60 anni... insomma diventerebbe pronto ad operare i pazienti da anziano magari con le mani tremolanti.
Ma ci sono anche altri esempi, che in un societa' dei consumi come la nostra richiedono una grande professionalita', dal progettista al collaudatore ( non di caldaie o di biclette ) dall'avvocato ( pensi che le cause possano essere evitate?.), a certi lavori artigianali che richiedono una formazione anche manuale certosina e minuziosa.. Insoma nella societa' di oggi, circondandati da beni e servizi di tutti i tipi, e' necessaria sempre piu' una professionalita' che viene raggiunta solamente dopo anni con dedizione continua e volonta'. Chiuso definitivamente il tuo sogno utopistico.
Inoltre bisogna stabilire cosa si intenda per vita dignitosa, la casa ok, la macchina ok, la bicicletta ok, il computer si e no, la tv si e no, i giornali si e no, i vestiti tutti uguali si e no, i viaggi si e no, il pesce si e la carne no o viceversa, il tempo libero si e no, il cinema si e no, i libri si e no, ecc ecc. Io rinuncio ai libri al computer alla bicicletta ai viaggi per avere in cambio solamente una moto... e un altro rinuncia all'auto per avere in cambio qualcosa d'altro. Risulta evidente che e' impossibile definire un concetto chiaro e certo di cosa sia la vita dignitosa.

mangog
Inviato: 18/4/2008 8:09  Aggiornato: 18/4/2008 8:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:

Autore: Descartes Inviato: 18/4/2008 1:34:32

Paxtibi ha scritto:
Citazione:

E se la maggioranza vuole sterminare la minoranza, bisognerà farlo senz'altro, è giusto così!



In certi casi è proprio così. Supponi ad esempio che sacrificare le vite di un intero paesino sia l'unico modo di salvare 50 milioni di cittadini italiani, che cosa faresti? Li sacrificheresti? Sicuramente si, lo faresti anche tu, perchè metteresti sulla bilancia il bene di più persone rispetto a quello di meno persone.

Purtroppo non sempre, anzi quasi mai, al mondo è possibile fare l'interesse di tutti. Ed ecco perchè ci deve essere un criterio come quello della maggioranza. Sarebbe bello se potessimo scegliere anche l'unanimità come regola, ma purtroppo possiamo scegliere solo se far prevalere la minoranza sulla maggioranza, o la maggioranza sulla minoranza. E quest'ultima è l'opzione più etica. Non la perfezione, che è un utopia, ma il miglior compromesso che possiamo trovare su questa terra.

Sfortunatamente però viviamo in un mondo dove è una minoranza di massoni a decidere per tutti, e quindi non riusciremo neanche a vederlo mai quel compromesso.


Praticamente hai confermato che hitler, con l'appoggio democratico della maggioranza ( visto che aveva vinto le elezioni ) aveva in fondo quasi ragione...Questo e' il relativismo..
Bisogna stare attenti.

redna
Inviato: 18/4/2008 8:47  Aggiornato: 18/4/2008 8:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Paxtibi

Descartes

ma avete dato un occhiata a quello che avete scritto?

Spero di non aver letto bene....
Anche perchè se pensate veramente cose di questo io non voglio avere a che fare con queste 'pensate'.

Mangog
più che relativismo....è qualcos'altro di peggio!

Intanto la società si evolve e diventa migliore visto che questi della maggioranza devono avere i loro interessi, e altri devono pagarne le conseguenze
http://www.repubblica.it/2008/04/sezioni/cronaca/aggressione-mieli/aggressione-mieli/aggressione-mieli.html

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
LoneWolf58
Inviato: 18/4/2008 8:50  Aggiornato: 18/4/2008 8:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
Autore: Paxtibi Inviato: 17/4/2008 21:33:40

LoneWolf, se non sei in grado di ragionare sarebbe meglio che ti astenessi dal postare.

O almeno, sarebbe preferibile lo facessi con più rispetto. Purtroppo, chi crede nel diritto della maggioranza mugghiante di imporre il proprio volere a tutti, il rispetto non sa nemmeno cosa sia, quindi temo che mi dovrò rassegnare.
Ecco bravo rassegnati... o cambia società, nel senso trovatene una che non rispetta le decisioni prese dalla maggioranza. ma che dico... ci siamo già.
Politica a parte... prima di scrivere rifletti sul senso della tua frase?
E se la maggioranza vuole sterminare la minoranza, bisognerà farlo senz'altro, è giusto così!
In qualsiasi comunità quando c'è da prendere una decisione che non accontenta tutti si media fino ad accontentarne la maggioranza (mugghiante o meno)...
la minoranza può accettare o crearsi un'altra comunità... con tutte le conseguenze del caso. Non vedo alternative.
Il rispetto dovrebbe essere, comunque, reciproco, definire una maggioranza mugghiante perchè non condivide le tue opinioni...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
mangog
Inviato: 18/4/2008 9:02  Aggiornato: 18/4/2008 9:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:

Autore: redna Inviato: 18/4/2008 8:47:41

Paxtibi

Descartes

ma avete dato un occhiata a quello che avete scritto?

Spero di non aver letto bene....
Anche perchè se pensate veramente cose di questo io non voglio avere a che fare con queste 'pensate'.

Mangog
più che relativismo....è qualcos'altro di peggio!


Si appunto, la legge del piu' forte che calpesta il piu' debole, che puo' arivvare allo sterminio nel vero senso della parola. Benissimo.. viva stalin, viva hitler, viva mao, viva pinochet, viva pol pot, viva il duce, viva castro.
Bisogna dire che esistera' sempre il pericolo che la storia con i corsi e ricorsi possa sempre ripetersi anche oggi e domani. Abbiamo l'esempio dello sterminio dei tutsi e hutu o viceversa ( si chiamono cosi?) di una decina di anni fa o poco piu'.

Mi sono venute in mente le bombe atomiche....

redna
Inviato: 18/4/2008 9:18  Aggiornato: 18/4/2008 9:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
La legge del più forte l'abbiamo vista anche in queste elezioni.
Non bisogna essere intelligenti per vincere.
Non occorre pensare.
Basta solo che ti trovi qualcuno a cui dai in mano una matita e che poi faccia una croce dove tu gli dici.
Si chiama votazione democratica.
Peccato che dovrebbe anche avere a che fare con un certo grado di consapevolezza.
Quindi nel nostro piccolo abbiamo visto che, invece del dialogo con le forze opposte, si è arrivati alla fine a scacciarli non comprendendo che proprio nel momento che si manda via qualcuno, questo ritorna poi più aguerrito di prima....e allora sò c .....i!
Ci calpestano e invece di trovare delle soluzioni perchè le persone vengano rispettate dai furfanti di turno, tranquillamente si parla dei temi tanto cari ai filibustieri.
A me non me ne importa di chi ha interessi,quelli se li gestisce lui, tanto vogliono da noi solo tasse.
Mi importa solo che NON facciano del male a nessuno.
Ma la scarsità di immaginazione delle persone diventa sempre più preoccupante. Con queste elezioni non è cambiato NULLA e tutto quello che sembra cambiato è solo mediatico.Se cambierà qualcosa lo sapremo dai giornali e dalla tv.Nelle nostre tasche non resterà nulla e le tasse aumenteranno, ma se i media ci assciurano che 'non è vero' è chiaro che ci 'sbagliamo noi'.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
titano75
Inviato: 18/4/2008 11:24  Aggiornato: 18/4/2008 11:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
no, se vai in giro con una Brera sei un coatto


e che ce devo fa.... ... alla fine mi piace guidare... quindi... ahahahah...
certo se fosse ad aria sarebbe meglio....
emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
BigLie
Inviato: 18/4/2008 12:46  Aggiornato: 18/4/2008 12:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
X Tutti:
ovviamente le mie proposte non sono realizzabili dall'oggi
al domani senza una rivoluzione copernicana dell'umanità
sui paradigmi della propria esistenza.
Questo è stato fatto in passato imponendolo dall'alto (le
famose avanguardie politiche) ed ha condotto al fallimento
dell'esperienza del socialismo reale, perchè se la gente non
è convinta intimamente è inutile, non coopererà l'uno con
l'altro per il bene comune.
Il punto è proprio questo: l'antitesi è tra egoismo e cooperazione.
X titano:
la brera, i SUV, i condizionatori ecc. tra poco ci porteranno al
disastro. Tra l'altro, quando il petrolio sarà arrivato a 150 dollari al barile
che ci metterai nella tua brera, la coca cola?
Per quanto riguarda la casa, la mia idea è che sia un diritto di tutti
e che non sia giusto che qualcuno viva in 200 mq. o più e altri,
come le famiglie intervistate l'altra sera da ballarò, in 40 mq. con 2
bambini. Non sarebbe giusto che vivessimo tutti in una casa parametrata
alla dimensione del nucleo familiare?
Ad esempio:
per una famiglia di 4 persone 100 mq, per un single ne bastano 70/80.
X dino:
tu sei felice ad essere competitivo?
Io no, vorrei fare il mio lavoro e poi dedicarmi alle cose che mi piacciono,
invece no mi costringono ad andare al lavoro tutti alla stessa ora, uscire
alle 6 di sera così che quando torno a casa non mi va più di fare una
mazza (aggiungici anche 3 ore di traffico giornaliero).
X mangog:
ovviamente io non sono un ingegnere sociale, le mie idee sono un
abbozzo di società ed era per rispondere alla tua richiesta su qual era
il mio pensiero ma è ovvio che tutto andrebbe discusso in un processo
lungo.
Ad ogni modo, ho fatto l'esempio della pizzeria proprio per trattare
dei tipi di lavoro oggi più individualizzati e quindi meno riconducibili
al metodo della cogestione (ad esempio, rispetto alla fabbrica) per
dimostrare che il problema può essere risolto.
Per quanto riguarda la specializzazione del lavoro, la cosa non è difficile
da trattare. Innazitutto, i piccoli privilegi (che io amo definire vantaggi,
mi sembra più etico) non introducono una ricapiltalistizzazione (scusate
l'obbrobbrio linguistico) della società e, quindi, un lavoro specialistico o
di responsabilità possono essere ricompensati con vantaggi differenziali.
Del resto, una parte di questi vantaggi sarebbe dovuta in quanto che
lo studio necessario per accedere a tali lavori ha richiesto,
necessariamente una privazione dal piacere negli anni di formazione.
Comunque, ripeto, il mio è solo un abbozzo di progetto di società.

titano75
Inviato: 18/4/2008 13:00  Aggiornato: 18/4/2008 13:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:
come le famiglie intervistate l'altra sera da ballarò, in 40 mq. con 2


Vedi caro BigLie , il problema principe della nostra società è che ci siamo "Riprodotti" senza nessun tipo di regola....
A me non fanno pena le "famiglie" con2 figli che vivono in 40mq... anzi... mi fanno incazzare...
1° ma dove CAZZO sta scritto che bisogna aver diritto a tutti i costi ad una famiglia ???
2° prima di fare 2 e dico 2 figli, ma che cazzo 2 conti no ?????
quello che voglio dire è che oggi come oggi, si sventolano diritti, così come si sventolano i panni appesi ai fili....
Ma perchè in tutti i CICLI naturali, c'è un equilibrio tra numero e possibilità, mentre nel nostro caso c'è solo un numero spropositato di persone che VANTANO TUTTI i diritti di questo mondo ???
Se io non avessi le possibilità, me ne andrei in giro con una 500 e non con una brera..... avrei una casa di 30 mq e di certo NON AVERI 2 FIGLI... e di certo non mi andrei ad impelagare in una famiglia numerosa...
e di certo mi alzerei tutte le cazzo di mattine, esattamente come ho fatto negli ultimi 10 anni e cercherei di migliorare la mia situazione ogni giorno che passa...senza mai mettermi in panciolle ( come fanno la maggior parte delle persone ) ad aspettare il mio grigio e misero stipendio, la mia grigia e misera vacanzetta , la mia grigia e misera vita che se ne va a fare in quel posto....

Il sociale ?? sì sono per il sociale... ma sicuramente sarei per "numeri" completamente diversi....

Emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
mangog
Inviato: 18/4/2008 13:52  Aggiornato: 18/4/2008 13:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:


Autore: BigLie Inviato: 18/4/2008 12:46:23

X mangog:
ovviamente io non sono un ingegnere sociale, le mie idee sono un
abbozzo di società ed era per rispondere alla tua richiesta su qual era
il mio pensiero ma è ovvio che tutto andrebbe discusso in un processo
lungo.
Ad ogni modo, ho fatto l'esempio della pizzeria proprio per trattare
dei tipi di lavoro oggi più individualizzati e quindi meno riconducibili
al metodo della cogestione (ad esempio, rispetto alla fabbrica) per
dimostrare che il problema può essere risolto.
Per quanto riguarda la specializzazione del lavoro, la cosa non è difficile
da trattare. Innazitutto, i piccoli privilegi (che io amo definire vantaggi,
mi sembra più etico) non introducono una ricapiltalistizzazione (scusate
l'obbrobbrio linguistico) della società e, quindi, un lavoro specialistico o
di responsabilità possono essere ricompensati con vantaggi differenziali.
Del resto, una parte di questi vantaggi sarebbe dovuta in quanto che
lo studio necessario per accedere a tali lavori ha richiesto,
necessariamente una privazione dal piacere negli anni di formazione.
Comunque, ripeto, il mio è solo un abbozzo di progetto di società.


Cosa intendi con ricompensa differenziale?. Assodato che in questa ipotetica societa', tutti hanno la stessa casa, la stessa auto, gli stessi vestiti, lo stesso computer, lo stesso tempo libero... in cosa potra' consistere questa differenziazione ? L'adorazione personale come una divinita' pagana? Scusa della battuta..
E se tutti coloro che avendo studiato lo stesso, avendo fatto praticantato lo stesso, non hanno prestazioni e perfomances uguali?
Cioe' voglio dire, ci sono chirurghi e chirurghi.. come poniamo la questione?
Il bravo chirurgo, che sa benissimo di essere un bravo chirurugo, certamente vuole molta piu' differenziazione del chirurgo medio e figuriamoci del chirurgo mediocre che trova impegnativa anche l'asportazione delle verruche.

Dunque ulteriore differenziazione nella classe dei differenti ?

BigLie
Inviato: 18/4/2008 14:07  Aggiornato: 18/4/2008 14:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
X mangog:
bisogna cercare di svincolare il piacere, il benessere
individuale dal consumo di beni. Lo so che è difficile
perchè tutta la nostra vita è stta condizionata su
questa equazione: felicità=consumo.
Un esempio possibile di applicazione di vantaggi
differenziali sta nel concedere al lavoro specializzato
(ma solo se è veramente portatore di un vantaggio
differenziale per l'intera collettività rispetto al lavoro
non qualificato) una maggiore quota di tempo libero.
In sostanza, chi ha una responsabilità maggiore o un
lavoro più socialmente rilevante lavorerà meno e avrà
più tempo da dedicare al proprio piacere.
Ciò consente di elargire ricompense (ma la scala non
deve essere troppo ampia) senza accaparramento ossia
senza sottrazione dei beni all'uso degli altri cittadini.
Ma attenzione: non si tratta di costituire nuove classi o
caste. Tu mi parli di chirurgo valente e di chirurgo mediocre.
Bè, non mi frega nulla che il chirurgo mediocre sia chirurgo,
se è mediocre sarà penalizzato come gli altri mediocri per
cui il problema che ponevi di differenziazione tra lavoratori
specializzati è automaticamente risolto.
Il lavoro specializzato sarà premiato solo se realmente produttivo
(in termini sociali) non in quanto lavoro specializzato in sè.

mangog
Inviato: 18/4/2008 14:14  Aggiornato: 18/4/2008 14:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:

Autore: BigLie Inviato: 18/4/2008 14:07:05

X mangog:
bisogna cercare di svincolare il piacere, il benessere
individuale dal consumo di beni. Lo so che è difficile
perchè tutta la nostra vita è stta condizionata su
questa equazione: felicità=consumo.
Un esempio possibile di applicazione di vantaggi
differenziali sta nel concedere al lavoro specializzato
(ma solo se è veramente portatore di un vantaggio
differenziale per l'intera collettività rispetto al lavoro
non qualificato) una maggiore quota di tempo libero.
In sostanza, chi ha una responsabilità maggiore o un
lavoro più socialmente rilevante lavorerà meno e avrà
più tempo da dedicare al proprio piacere.
Ciò consente di elargire ricompense (ma la scala non
deve essere troppo ampia) senza accaparramento ossia
senza sottrazione dei beni all'uso degli altri cittadini.
Ma attenzione: non si tratta di costituire nuove classi o
caste. Tu mi parli di chirurgo valente e di chirurgo mediocre.
Bè, non mi frega nulla che il chirurgo mediocre sia chirurgo,
se è mediocre sarà penalizzato come gli altri mediocri per
cui il problema che ponevi di differenziazione tra lavoratori
specializzati è automaticamente risolto.
Il lavoro specializzato sarà premiato solo se realmente produttivo
(in termini sociali) non in quanto lavoro specializzato in sè.


I piloti dell'alitalia, che gia' tanto tempo libero hanno a disposizione, sono molto differenziati rispetto all'operaio 3 livello della FIAT, e sono tutelati dal medesimo statuto dei lavoratori perfino. Quello si che deve essere uguale.. ma ti pare?
Ad ogni modo non e' sempre vera l'equazione felicita'=consumo.. molte persone ricche non consumano affatto.
Si

BigLie
Inviato: 18/4/2008 14:22  Aggiornato: 18/4/2008 14:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
In pratica, possiamo riassumere in questi termini:
a ciascuno secondo i suoi bisogni minimi (i quali variano
nel tempo con la variazione del prodotto sociale).
Un pò di più, in termini di tempo di vita, a chi più merita.
Il tutto nell'ambito di una concezione dello sviluppo condizionata
dalla sopportabilità dell'ecosistema perchè prima di noi viene
la Madre Terra, senza la quale siamo destinati all'annientamento
come sapevano bene le società antiche che noi definiamo, a
torto, primitive.
D'altronde, proprio in alcune di queste società venivano seguiti
i principi di cui ho parlato.
Prendiamo i nativi americani, i cosiddetti "pellerossa". Ogni nucleo
familiare possedeva solo un teepee, pelli per vestirsi, armi per cacciare
ed un cavallo. Ripeto, questo minimo varia al variare della ricchezza
collettiva.
Tutto il resto era diviso, ad esempio il prodotto della caccia veniva
ripartito tra i nuclei familiari ed il resto andava a riserva per l'intera
tribù. I personaggi più rilevanti non godevano di particolari privilegi:
ad esempio, la carne veniva data prima alle donne e ai bambini e
agli anziani (un rispetto che noi ci siamo dimenticati). I guerrieri
mangiavano per ultimi.
Il vero privilegio per loro era quello di disporre di più tempo per
riflettere, per discutere di "politica" e per farsi delle belle fumate
di calumet ( ) con gli anziani che di tempo ne avevano più di tutti.
Questo tempo di non lavoro serviva anche per consentire agli anziani
di trasmettere la propria saggezza ai giovani.
Io penso che questo schema possa applicarsi anche a società
tecnologicamente avanzate, con in più la consapevolezza acquisita
con l'evoluzione culturale che non vi deve essere differenza di genere
in nessuna di queste stratificazioni sociali.

BigLie
Inviato: 18/4/2008 14:27  Aggiornato: 18/4/2008 14:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Ecco, questo è (molto a grandi linee) il mio pensiero.
Mi sembra evidente che non sono d'accordo nè con
titano, nè con mangog ma mi fa estremamente piacere
che si possa discutere e ragionare in questo modo senza
essere derisi per le proprie idee.
Del resto, questo dovrebbe essere lo scopo di un sito
come luogomune: discutere anche fra persone che non
la pensano allo stesso modo su tutto.

titano75
Inviato: 18/4/2008 14:34  Aggiornato: 18/4/2008 14:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
assolutamente sì...
non siamo d'accordo ma va bene anche leggere altro... altrimenti non staremmo qui a scrivere.. ( dovrei lavorare ma nn mi va per niente oggi )

riguardo al tuo concetto di società, sarebbe bellissimo.... ma con i numeri che abbiamo oggi, sarebbe anche improponibile....
le tribù contavano poche centinaia di persone.....
ad esempio se vai in finlandia, ( sono solo in 7 milioni su una superficie 3 volte quella italiana ) ti assicuro che vivono tutti ( e dico TUTTI ) benissimo...
il numero fa la differenza....
I grandi numeri ( soprattutto all'italiana ) fanno solo CONFUSIONE...

Emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
BigLie
Inviato: 18/4/2008 14:34  Aggiornato: 18/4/2008 14:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Titano, scusa.
Riproponi il solito discorso che i poveri non devono
fare figli?
Per me è questa la vera eugenetica di hitleriana memoria,
non l'aborto.
Credo, invece, che sia compito della società eliminare la
povertà. Altrimenti, quel modello di società ha fallito.
Oppure è riuscita a realizzare i suoi perversi obiettivi, il che
è anche peggio.
Risiede in questo, per me, la superiorità etica del socialismo reale
rispetto al capitalismo. Il socialismo reale si prefiggeva di migliorare
le condizioni di vita dell'umanità e ha fallito, il capitalismo si propone
l'opposto e lo ha ottenuto.

BigLie
Inviato: 18/4/2008 14:41  Aggiornato: 18/4/2008 14:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Titano, non mi sta bene che solo in Finlandia (e altri paesi
simili, non certo negli USA, ad esempio) si viva bene
(tra l'altro, perchè ancora sopravvivono le vestigia del welfare
state socialdemocratico, dagli un pò di tempo e anche lì
vincerà il darwinismo sociale liberista).
Ricordati sempre che il nostro benessere (per chi ce l'ha)
è dovuto allo sfruttamento del terzo mondo.
Quei paesi sono stati programmati per realizzare monoculture
e per fornire materie prime a basso costo all'Occidente.
Per tenerli sotto scacco è bastato manovrare i prezzi delle
monoculture, per assicurarsi la loro obbedienza ai dettami dell'FMI,
ossia delle elites.
Adesso, per loro è stato ritagliato un nuovo ruolo, la pattumiera
nella quale scaricare i nostri rifiuti e ilteatro dove testare le nostre
armi.

titano75
Inviato: 18/4/2008 14:45  Aggiornato: 18/4/2008 14:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
non ho detto che chi è povero non deve fare figli...
sicuramente dovrebbe essere in primis molto più attento alla gestione della propria vita....
con hitler questo pensiero non c'entra proprio...
la regola dovrebbe essere che prima bisognerebbe risolvere i nodi della propria persona dopodichè avere la coscenza di metter su una famiglia..

Non metto su famiglia per ignoranza ( come stra-accade in moltissimi casi ) .... se non miglioro il mio IO come cazzo faccio a migliorare i miei famigliari futuri ??

Lo stato ?? La società dovrebbe cosa.... le condizioni di vita sono migliorate mio caro....

ma per tornare ad un tuo post, dove citavi famiglie di ecc ecc , quando ho sentito della famiglia a milano con 5 figli e con un mutuo variabile di 1600 euro sono rimasto BASITO...
che c'entra lo stato ?? cosa deve lo stato ??
nn sarebbe bastata forse una più sensata modalità di "vita" per quella famiglia ??

Emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
BigLie
Inviato: 18/4/2008 15:58  Aggiornato: 18/4/2008 15:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Titano, lì la colpa è essenzialmente della Chiesa che
continua a inculcare nella gente che bisogna scopare
solo per fare figli, e la Chiesa purtroppo ha ancora
mollto seguito. Quanto al mutuo, se l'affitto costa
1500 euro come a Milano, la scelta è obbligata e con
la stessa rata ti prendi un mutuo che almeno la casa
te la fa acquistare.
Siamo il paese in Europa con il minor numero di case
di proprietà pubblica, la media europea è il 20%, noi
siamo al 4% (ci fregano tutti, Grecia, Bulgaria, Romania)
e questo perchè siamo avvelenati dalla propaganda
finalizzata a far fare affari d'oro ai costruttori.

mangog
Inviato: 19/4/2008 8:21  Aggiornato: 19/4/2008 8:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Citazione:

Autore: BigLie Inviato: 18/4/2008 15:58:13

Titano, lì la colpa è essenzialmente della Chiesa che
continua a inculcare nella gente che bisogna scopare
solo per fare figli, e la Chiesa purtroppo ha ancora
mollto seguito. Quanto al mutuo, se l'affitto costa
1500 euro come a Milano, la scelta è obbligata e con
la stessa rata ti prendi un mutuo che almeno la casa
te la fa acquistare.
Siamo il paese in Europa con il minor numero di case
di proprietà pubblica, la media europea è il 20%, noi
siamo al 4% (ci fregano tutti, Grecia, Bulgaria, Romania)
e questo perchè siamo avvelenati dalla propaganda
finalizzata a far fare affari d'oro ai costruttori.


La Chiesa Cattolica non ha certamente colpa nel caso in cui si prenda in considerazione il numero medio di figli di una donna musulmana.
La Chiesa non ha certamente colpa nel caso in cui si prenda in considerazione il numero medio di figli di una donna italiana. Se non aumenta la natalita', nel 2050 gli italiani da almeno 3 generazioni, cioe' gli italiani alla Alberto Sordi, si riduranno di almeno 15.000.000.
Si chiama denatalita'..
Con ringraziamenti dei cinesi ed indiani e musulami ed africani che arriveranno a frotte, forse i non cattolici ascoltano di piu' i sermoni predicati dalla Chiesa Cattolica ?

Abbiamo la lega che rema contro gli immigrati clandestini o meno, non ben sapendo che tra pochi anni il pannolone allo zio Berto di 80 anni chi lo cambiera'? Un dipendente delle coop?. Magari lo zio Berto non ha figli o nipoti disposti a tenerselo sul groppone.. Lo eutanasiamo? Il costo di un "ricovero" decente si aggira oltre ai 2500 euro mensili, cioe' molto piu' dello stipendio medio italiano.

Dobbiamo dire che una politica per la famiglia "ideale", cioe' padre madre e 2 figli ( il necessario per restare in 55.000.000 ), non e' mai stata attuata. Assegni famigliari irrisori, asili costosi, pannolini costosi, scuole pubbliche dell'obbligo che ti obbligano a pagare i libri.
Devono aumentare assolutamente gli stipendi, incentivare il lavoro delle donne a part-time in maniera tale da lasciare almeno una mezza giornata per la crescita dei figli ( o li si parcheggiano davanti al televisore o dai nonni )Io sono sempre dell'idea che i bambini devono avere la presenza piu' o meno costante di almeno un genitore, ed in giovane eta' della mamma.

Ti faccio notare che le statistiche dicono che gli italiani proprietari della casa in cui risiedono si aggirano tra 80/90%.


Gli affari d'oro vengono fatti soprattutto in combutta con il geometra del comune... se vuoi ti spiego il perche'... Hai mai partecipato ad una discussione nel tuo comune di residenza quando si deve regolamentare un piano edilizio? Un riga sulla mappa e fa diventare miliardari..pensa un po' il geometra tutto preso dal delirio di onnipotenza in virtu' del suo ruolo pubblico.

redna
Inviato: 19/4/2008 9:22  Aggiornato: 19/4/2008 9:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
...se non aumenta la natalita...
---
Ma che cosa state dicendo?
Che cosa volete dire?
Che senso ha?
E se arriva un terremoto che ci seppellisce tutti dove ve la mettete la natalità e le vostra statistiche del cavolo?
La vogliamo smettere di fare i conti con un futuro, nel momento che non si sa un'emerita mazza di come sarà?
Anche preventivare il futuro quando non si sa se si arriva a domani è da fuori di testa.
E state facendo dei progetti sulla testa delle donne 'regalando' un lavoro par time così cambia il pannolone allo zio berto?
Va beh....è ritornato berlusconi ....e allora bisogna gridare tutti in coro: più pippe per tutti!

Infatti: la statistica dei proprietari della case è una vera CIOFFECA...
i proprietari di case saranno si l'80/90 per cento ma bisogna vedere CHI SONO.
Se sono di proprietà di uno solo è diverso che se sono di proprietà di molti.
Le statistiche NON sono mai state una cosa seria.

La vogliamo finire di dire str.......e!

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
BigLie
Inviato: 21/4/2008 0:55  Aggiornato: 21/4/2008 0:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
X mangog:
le statistiche dicono che il 75-80% dei nuclei familiari
vivono in case di proprietà del nucleo stesso.
Questa statistica va letta bene altrimenti è causa di
fraintendimenti clamorosi.
Primo: questa semplice cifra nasconde il fatto che molte
famiglie non si formano perchè le coppie non possono
sposarsi o andare a vivere insieme a causa del caro-casa.
Conseguentemente, restano a casa dei genitori (i famosi
bamboccioni del buon Padoa-Schioppa) e quindi la famosa
casa di proprietà è spesso di genitori anziani che essendosi,
tra l'altro, dovuti sobbarcare un mutuo non possono aiutare
i filgi nell'acquisto di una casa.
Secondo: anche sfrondando la cifra di una quota dovuta
ai "bamboccioni", la percentuale di proprietari è comunque
elevata, specie rispetto agli altri paesi europei.
Ma è proprio questo il punto: questa particolarità dell'Italia è
probabilmente la causa principale dell'annosa stagnazione
economica italiana. Infatti, le famiglie sono state costrette
ad indebitarsi con i mutui, causa l'azzeramento del patrimonio
pubblico di case, e quindi il loro reddito disponibile per i consumi
si è drasticamente ridotto. Ciò influisce sulla domanda interna
molto scarsa e, quindi, l'economia non può contare su un fattore
d'alimentazione primario, la sicurezza di poter contare su un mercato
interno sostenuto, condizione indispensabile oltre che per mantenere il livello dell'occupazione di qualità (stabile) anche per progettare
investimenti su ricerca e sviluppo.

redna
Inviato: 21/4/2008 9:35  Aggiornato: 21/4/2008 9:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
State tirando le statisiche come fossero un elastico, senza pensare che le ststistiche vengono fatte da un 'committente' il quale bisogna anche gratificarlo.
Quindi prima di tutto bisogna vedere da quale parte arrivano le statistiche che avete riportato.Come voi dite si parla di proprietari di case, però non si sa se il proprietario ha SOLO quella casa o altre.Voglio dire che i proprietari di case in italia potrebbero essere quello che voi dite, ma è diverso se il 50%della pecentuale è di proprietà di UNO solo.
Se 100 case sono di proprietà di mario rossi e 100 di singoli individui il totale fa 200 di proprietà, ma guardando bene i proprietari singoli in effetti sono 101.
Pertanto hai voglia di dire che gli italiani hanno la casa di proprietà.
Con il catasto fermo, con le eredità che passano ad altri....ecc. ... penso che stabilire effettivamente chi sono i proprietari di case in italia sia da panico.
Il fatto che non si possa ad arrivare a pagare il mutuo da da pensare se il tutto si mette in relazione alle banche.Ritornando a loro la casa la mettono all'asta solo pro-forma,in effetti la vendono a chi ha da pagarla, quindi ai soliti.
Quindi: più soldi più case.Niente soldi niente casa, solo un affitto caro.
E la storiella delle statistiche non è quella che dice che se ci sono due uomini con due polli e uno ne mangia due, le statistiche dicono che ogni uomo ha mangiato un pollo?
Va beh...basta crederci!

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
BigLie
Inviato: 22/4/2008 11:47  Aggiornato: 22/4/2008 11:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
No redna, non hai capito.
La statistica non è sulle case di proprietà ma è riferita
ai nuclei familiari: di questi, almeno il 75% vive in una casa
di sua proprietà. Stiamo parlando di abitazioni principali, dove
si ha il domicilio, che può essere uno solo.
Ma questa cifra non dice nulla. Se il nucleo familiare in questione
comprende due fugli di oltre 25-30 anni o addirittura figli
sposati con nuora e figli, allora per quella stessa casa non dovremmo
conteggiare una sola familgia ma due o tre. Ricalcolando in questo
modo, capisci bene che il numero di famiglie proprietarie si abbassa
rapidamente a meno di 1/3.
Senza contare che molte famiglie sono state costrette ad acquistare
casa accollandosi un mutuo pesante, non avendo altre alternative.
Quei soldi "succhiati" dalle banche non andranno ai consumi e, quindi,
a migliorare le condizioni di vita della famiglia e a stimolare l'economia.
E' questo il nostro dramma e pochi l'hanno capito. Anzi, per molti
quella che è la causa principe della nostra crisi diventa un elemento
di vanto, sempre a causa dell'ideologia del mercato che avvelena le
menti.

BigLie
Inviato: 22/4/2008 11:58  Aggiornato: 22/4/2008 11:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
Fra l'altro, questi "grandi" economisti liberisti come
Baldassarri e Brunetta che inneggiano sempre all' "Italia
paese di proprietari", paradossalmente poi invitano i giovani
a spostarsi per il paese in cerca di opportunità.
Non si rendono conto che questa è proprio la causa principale
della rigidità geografica del mercato del lavoro.
Se io compro una casa con immensi sacirfici ed indebitandomi
fino al collo per un lungo periodo di tempo, come pensate che
possa spostarmi facilmente in una qualsiasi altra città?
Innanzitutto, la casa non la posso rivendere prima di 5 anni per non
perdere i vantaggi fiscali per l'acquisto prima casa (il termine di 5
anni non può essere modificato per non favorire processi speculativi).
Di affittarla non se ne parla nemmeno perchè se poi il nuovo lavoro
va male (o non viene rinnovato essendo i nuovi contratti tutti flessibili)
cosa faccio, vado a dormire sotto i ponti, magari con i bambini al seguto?
Per questo parlo di ideologia del mercato, perchè si parla a vanvera e
per frasi fatte.

BigLie
Inviato: 22/4/2008 12:08  Aggiornato: 22/4/2008 12:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
L'unica possibilità per ridurre il numero di famiglie a rischio
povertà consiste nel lanciare un Piano Casa gigantesco che
offra abitazioni sociali con canone sociale legato al reddito
della famiglia. Inoltre, occorrerebbe stabilire un paniere di
beni (pane, latte e derivati, frutta, verdura, pannolini, omogeneizzati,
prodotti per bambini in genere ecc.) i cui movimenti di prezzo
dovrebbero essere rigidamente controllati e, al massimo, lasciati
liberi di muoversi entro i limiti dell'inflazione programmata rispetto
alla quale si muovono i salari e stipendi. In un primo tempo, questi
prezzi dovrebbero essere bloccati per recuperare la riduzione di
potere d'acquisto dei salari e stipendi verificatasi negli ultimi anni.
Non sono affato ricette comuniste, semplicemente socialdemocratiche.

redna
Inviato: 22/4/2008 12:10  Aggiornato: 22/4/2008 12:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Elezioni - Commento conclusivo
BigLie
ho detto che le statistiche NON sono attendibili.
Con un altro giro di parole hai solo detto la stessa cosa.
Il dramma io l'ho capito. Non sappiamo un'emerita mazza e tutti li a darci dati fasulli.... quindi la realtà del paese, converrai, che pochi la conoscono

Brunetta e Baldassarri ...cosa?

L'unica cosa che bisognerebbe fare è mandare via dall'italia i furbi.
Cosa del tutto impossibile, poichè la madre è sempre incinta

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA