Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


politica italiana : Perchè sto con Beppe Grillo
Inviato da clausneghe il 27/2/2008 9:10:00 (13887 letture)

di Claudio Negrioli

Seguo Beppe Grillo sin da quando smise i panni del testimonial dello Yogurt e iniziò a parlare tra i denti sulle magagne schifose del regime, che in qualche modo pur lo nutriva, come da antica consuetudine riservata ai giullari di corte.

Ebbi modo di vederlo e sentirlo più volte, e in una occasione - era il 1996 mi pare - addirittura scambiai qualche frase con lui che, solo soletto, sembrava un barbuto alternativo da parcheggio, e distribuiva, prima di salire sul palco, manifestini per la libertà di informazione, in cambio di mille lire.

Ho sempre ammirato in quest'uomo, che pur non è esente da colpe e sbagli, per la corrosiva dialettica condita dall'aspro accento ligure elevato dal tono penetrante e acuto della sua voce, che se un grillo umano avesse voce non potrebbe essere diversa.

Nato come comico, Grillo è un giullare che a forza di irridere e scoprire quasi per gioco le malefatte del regime democratico italiano che ci governa da oltre 60 anni, prima o poi si è inevitabilmente imbattuto nelle sofferenze, ingiustizie e morti causate da quella che ora, con voce cambiata in minaccia stridente chiama La Casta.

Grazie al potere speciale che gli deriva dal suo status, può dire anzi strillare verità - o almeno pezzi di essa – che, dette da uno qualsiasi di noi, ci porterebbero dritto in prigione.

Appoggio e condivido la sua dichiarazione per il NON voto, e invito gli amici a fare altrettanto.

In alternativa, propongo il sabotaggio della farsa elettorale del 13 aprile 2008, magari pretendendo l'applicazione certosina del regolamento elettorale che prevede un metodo astensivo che garantisce di essere percentuale votante - quindi non delegante - ma consente di non far attribuire il proprio non-voto al partito di maggioranza.

E` infatti facoltà dell'elettore di recarsi al seggio e, una volta fatto vidimare il certificato elettorale, ...

... avvalersi del diritto di rifiutare la scheda, assicurandosi di far mettere il tutto a verbale.

E' inoltre possibile allegare, in calce al verbale, una breve dichiarazione in cui l'elettore può esprimere le motivazioni del suo rifiuto (es. “nessuno degli schieramenti qui riportati mi rappresenta”).

Oltre a complicare e rallentare le operazioni di voto e scrutinio, ciò rende obbligatorio compilare per ogni scheda rifiutata un apposito verbale, e rende inattribuibile il voto, in quanto la legge consente solo l'attribuzione delle schede contenute nell'urna al momento dell'apertura della stessa. In questo modo si crea una discrepanza tra la percentuale dei votanti e voti attribuibili, e teoricamente, se la quantità di schede rifiutate raggiungesse la quota di voti necessaria per l'attribuzione di un seggio, tale seggio non potrebbe più essere attribuito.

Altra buona mossa sarebbe invalidare la scheda con scritte a pennarello tipo: No guerra, no scie chimiche, no haarp, no signoraggio, no Nwo, no chip e così via, le voci non mancano.

In questo caso si otterrebbe la scheda nulla ma l'effetto del bombardamento a colpi di lapis colpirebbe soprattutto i quasi innocenti scrutatori, che sono l'ultima ruota del carro elettorale, come sappiamo.

Bene, non importa come, fate voi, ma raggiungere lo scopo giustifica i mezzi ... non è mai stato imperativo come ora, per chi vuole opporsi davvero alla soffocante Casta che con i suoi sgherri azzeccagarbugli e bravacci servi ci imprigiona sfrutta deruba imbroglia e alla fine ci manganella pure..

Lo scopo ovviamente è far saltare questo bubbone che impesta la nostra povera Italia.

Il sabotaggio elettorale, seguito due settimane dopo, a botta ancora calda, da un oceanico V-Day 2 - che come previsto si terrà il 25 aprile, simbolico giorno della Liberazione - potrebbe davvero far crollare il gigante con i piedi d'argilla in modo spettacolare ma, si spera, incruento.

Quindi, pur con i dovuti distinguo e dopo aver votato la sinistra alternativa, che mi ha deluso e tradito, ora sto con Beppe Grillo e il suo movimento, che vedo come l'unica Cosa nuova in grado di incidere profondamente anche grazie a nuovi modi di inter-comunicare sulla poli - tica , ovvero etica del cittadino... questo ricordiamolo è il vero significato della parola Politica tanto travisato da coloro che se ne sono impossessati con l'arte e con l'inganno.

Claudio Negrioli (Clausneghe)

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
spettatore
Inviato: 27/2/2008 9:32  Aggiornato: 27/2/2008 9:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
".....perchè la lontananza è l'unica vendetta, è l'unico perdono....."

Giorgio Gaber da "Io se fossi Dio".


Lo spettatore

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
ErwinThule
Inviato: 27/2/2008 10:09  Aggiornato: 27/2/2008 10:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/2/2008
Da: Carrara
Inviati: 66
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Per "inquadrare correttamente " il signor grillo beppe si legga attentamente questo link:

http://www.thule-toscana.com/Documenti/attualit%E0/Erwin_contro_Beppe_Grillo/Erwin_contro_Beppe_Grillo.htm

Tenere ben presente che tale grillo si rivolge ( umilmente) a tanto MASTELLA!
In più SEGNALA i miei posts CONTRO il mastella stesso!

In parole povere come si chiama questa operazione?

.... non è onorevole,mai!

E...dovremmo aver fiducia in uno che umilmente chiede a Mastella aiuto?

Robym
Inviato: 27/2/2008 10:12  Aggiornato: 27/2/2008 10:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da: Sardigna
Inviati: 237
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Ciao,
anche io, come te, ho sempre votato per la cosiddetta "sinistra" cosiddetta "alternativa" (i due "cosiddetta" sono importanti) ed è inutile stare e dire quanto sia stata cocente la mia delusione in seguito al loro non-operato. Ho anche messo un autografo al V-Day del settembre scorso e diciamo che Grillo è piuttosto bravo nel farsi "notare" (cosa che non guasta mai in questi casi): questo però non significa che creda ciecamente in lui... credo piuttosto che la sua battaglia sia un buon inizio ma che bisognerebbe comunque andare oltre e non fossilizzarsi o affidarsi totalmente a lui ed al suo movimento (che, pur con i riconoscimenti che merita, non è esente da pecche).
Detto questo, sono daccordo sul non-voto... purtroppo non riesco a trovare la forza (il coraggio?) per andare nuovamente a votare... dunque salterò questo turno per poi eventualmente ripresentarmi al prossimo, se sarà il caso di farlo naturalmente.

Ciao

Quando l'Allevi è pronto inizia a suonare.
Cassandra
Inviato: 27/2/2008 10:14  Aggiornato: 27/2/2008 10:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Claus, pur condividendo tutto il resto rimango scettica sull'arzigogolare sistemi complicati per non votare.
Se non voglio votare, non ci vado e basta. Dal bruciare schede in piazza, all'incasinare verbali e seggi, al metterci dentro la fetta di salame, mi sembra la ribellione disperata di quello che, in fondo in fondo, ancora ci crede.
Un po' come il tipo lasciato dalla ragazza che per dimostrare il suo disinteresse, anziché andarsene al mare con gli amici, si indebita per comprarsi la moto e andare a fare svroom svroom sotto la di lei casa. Un fesso, in poche parole.
Se riteniamo che il sistema non funziona, non ci rappresenta, ci fa schifo, perché accettarne le regole e parteciparvi comunque? Perché dare ancora credito ad un sistema elettorale che fa acqua da tutte le parti?

Io non partecipo più a questa farsa. Non avallo questo sistema dandogli ancora credibilità. Se e quando cambierà qualcosa (dubito) sarò la prima in fila al seggio.

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
Rugito
Inviato: 27/2/2008 10:29  Aggiornato: 27/2/2008 10:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/4/2007
Da: Napoli
Inviati: 105
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
CASSANDRA: Dall'ultima frase che hai scritto si intende che tu non sei contro il sistema di democrazia rappresentativa, basata sul suffragio universale, ma sei contro QUESTI politici. E quale modo migliore, allora, per mostrare il proprio dissenso, di andare fino all'urna, facendo la fila e incasinando il seggio? Non votare è un atto di indifferenza, di disinteresse, che è molto diverso dal dissenso, a mio modo di vedere.

"How can the wicked smile while the world is burning?"
LoneWolf58
Inviato: 27/2/2008 10:49  Aggiornato: 27/2/2008 10:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
E...dovremmo aver fiducia in uno che umilmente chiede a Mastella aiuto?
Qui si sta equivocando... che c'entra aver fiducia di Grillo col valutare le sue proposte e, magari, riconoscerle valide?!...
Citazione:
Se non voglio votare, non ci vado e basta. Dal bruciare schede in piazza, all'incasinare verbali e seggi, al metterci dentro la fetta di salame, mi sembra la ribellione disperata di quello che, in fondo in fondo, ancora ci crede.
Libera di fare ciò che ritieni più giusto. Io, invece, lo vedo come segnale forte alla classe politica... se veramente è possibile (me lo devo ancora studiare) è un sistema che non potrà esser passato per la solita "disaffezione alla politica"...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
BlSabbatH
Inviato: 27/2/2008 10:53  Aggiornato: 27/2/2008 10:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/9/2005
Da: Bergamo
Inviati: 837
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
Lo scopo ovviamente è far saltare questo bubbone che impesta la nostra povera Italia.

a morte i Romanov!
Citazione:
ora sto con Beppe Grillo e il suo movimento, che vedo come l'unica Cosa nuova

ovvero un nuovo movimento politico, che è l'unica via praticabile per un cambiamento.
Ma non voleva distruggere politica&politici?
E la storia si ripete, alla faccia di chi dice che gli avvenimenti non sono ciclici..

-- Under capitalism, man exploits man. Under communism, it's just the opposite. -- J.K. Galbraith
CiEmme
Inviato: 27/2/2008 11:14  Aggiornato: 27/2/2008 11:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Figuriamoci se il non voto, il voto di protesta, la fetta di salame o quant'altro gli fa un baffo a questi. Figuriamoci se non lo sanno che fanno schifo.

Se fossero corretti, farebbero programmi con un senso:

A: certezza della pena B: garantismo!
A: Sanita' e istruzione private B: stato sociale
A: niente immigrazione B: immigrazione garantita
A: responsabilita' eletto/elettore B: status quo
A: riduziONE dei parlamentari B: riduzioncina dei parlamentari

E via di seguito, con chiarezza .

Ma loro lo sanno e quindi fanno programmi fumosi, non si capisce bene quello che vogliono fare e, in sostanza, si lasciano campo libero per tutto quello che vorranno fare.

Figuriamoci se non lo sanno che fanno schifo.

Glielo dobbiamo ancora mandare a dire?

Dobbiamo solo trovare il modo di far crescere chi e' veramente innovativo. Ma non succede, nessuno si affaccia con un approccio chiaro e certo. Perche'?

Una bussola non dispensa dal remare.
Lestaat
Inviato: 27/2/2008 11:22  Aggiornato: 27/2/2008 11:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
".....perchè la lontananza è l'unica vendetta, è l'unico perdono....."

Giorgio Gaber da "Io se fossi Dio".


Lo spettatore


Però dice anche

"...ma io se fossi Dio,
di fronte a tanta deficienza
non avrei certo la superstizione della democrazia!"

Eh.

Sarei proprio contento ci fosse un astensione galattica, che ne so, un bel 60% di astenuti...così vi accorgerete di quanto sia inutile sia l'astensione che il votare.
Il potere non lascia aperte strade percorribili che portano al suo annientamento, quelle sono tutte sbarrate con la forza, e solo con la forza si riaprono.

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
Sarevok
Inviato: 27/2/2008 11:23  Aggiornato: 27/2/2008 11:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/4/2007
Da: Pesaro
Inviati: 191
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Genialeeeeee, questa soluzione per sabotare le elezioni è una manna dal cielo. Avevo intenzione di mettere scheda bianca in urna ma temevo che avrebbero attribuito il voto alla maggioranza coi soliti trucchi!

Se ci fosse davvero tanta gente a farlo sarebbe fantastico, per una volta fregheremmo con l'astuzia (legale) quella masnada che ci ha sempre infinocchiato con furbate (illegali)! Sarebbe poetica giustizia!

Credo proprio che mi darò da fare per diffondere questa soluzione a quanta più gente possibile.

Lunga vita e prosperità.
LeoStoch
Inviato: 27/2/2008 11:24  Aggiornato: 27/2/2008 11:24
So tutto
Iscritto: 26/9/2007
Da:
Inviati: 23
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Cerco aiuto:
è la prima volta che mi capita, quest'anno non voglio votare.

O meglio, il messaggio che voglio lanciare è: nessun partito oggi mi rappresenta.
Quindi pensavo che per lanciare questo segnale fosse necessario far alzare la percentuale degli astenuti, cioè di quelli che non sono proprio andati alle urne... giusto?

Ecco, qual'è il sistema migliore per uno - come me - che vuole lanciare questo messaggio?
se sto a casa quali sono gli effetti indesiderati che ottengo?

insomma, non mi è chiaro il discorso sulla "percentuale votante - ma non delegante"

grazie, Butters.

CiEmme
Inviato: 27/2/2008 11:57  Aggiornato: 27/2/2008 11:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Il potere non lascia aperte strade percorribili che portano al suo annientamento, quelle sono tutte sbarrate con la forza, e solo con la forza si riaprono.

Immagino tu intenda riaprire le strade con la forza delle idee.

Ma le idee non si fanno strada. Come avranno fatto a sbarrare la strada alle idee??

Una bussola non dispensa dal remare.
skywalker
Inviato: 27/2/2008 11:59  Aggiornato: 27/2/2008 11:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
"..ma raggiungere lo scopo giustifica i mezzi.."

anche GWBush la pensa allo stesso modo.. il fine giustifica i mezzi...

Quando Grillo mi parlava di energie alternative, mi portava con i suo spettacoli in giro per il mondo a vedere cosa si fa all'estero per salvare l'ambiente..era propositivo, mi diceva UN ALTRO MONDO E' POSSIBILE.. lo apprezzavo.. ora che si è messo al livello degli altri beh mi sembra che sia alla canna del gas.. ogni giorno ce l'ha con qualunque cosa, con chiunque.. tutti fanno schifo e solo le liste civiche (tra l'altro non ne vedo nemmeno una a 40 giorni dal voto) possono salvarci... se provi a scrivere un post nel quale nessuno della CASTA (oggi è tutta colpa della casta politica..perchè di caste ce ne sono a migliaia) viene insultato significa che fai parte di quella CASTA..

e il silenzio assordante sul 9/11? e i dubbi su Casaleggio evidenziati anche dal sito www.disinformazione.it?

non mi sono mai invaghito di nessun politico e di certo non mi invaghisco di un beppe grillo.. piuttosto trovo molto più costruttivo Piero Ricca e i suoi gruppi di "Qui Milano Libera"..

ovviamente in molti non saranno d'accordo con me ma fa nulla.. questa è ciò che penso.. ovviamente Claus questo non è un attacco a te.. ognuno è libero di seguire chi più gli piace..

Ciao,
Marco

Silver
Inviato: 27/2/2008 12:06  Aggiornato: 27/2/2008 12:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2005
Da: Torino
Inviati: 615
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Io continuerò a votare Luogocomune.

Almeno spero che qualche scrutinatore diventi un nuovo membro di LC.

Credo che scrivere un sito che ci rappresenti, sia un modo per comunicare più chiaro che il non voto.

Forse qualche pesce piccolo può accorgersi di questo tipo di comunicazione e fare qualcosina...

Davide71
Inviato: 27/2/2008 12:08  Aggiornato: 27/2/2008 12:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Ciao a tutti, vorrei ricordare che non é certo mettendo una crocetta su di un simbolo che si fa politica, e anche non mettendola.
Non solo, ma non é affatto vero che la politica oggi sia più corrotta di 20 o 30 anni fa, anzi secondo me lo é meno. Primo perché oggi l'informazione é più libera. [Sì! Lo é! Non fosse anche che é più difficile da controllare.] Secondo perché oggi sono finiti i soldi!
Io non dico che i politici siano diventati migliori, solo che li beccano con più facilità...
Oltretutto oggi la situazione italiana é talmente disastrosa che quasi sicuramente chiunque avrà la maggioranza nel prossimo governo si metterà d'accordo con la controparte, ufficialmente o sottobanco.
L'han persino detto...
Purtroppo il caro Beppe Grillo non sa cosa lo aspetta nel mettersi in politica:
1) [se vince] trasformerà il paese in una orribile dittatura;
molte delle sue idee sono applicabili solo in un regime di tipo comunista, per es. la programmazione nazionale dei trasporti per risparmiare carburante.
2) [se non vince] si accoderà a tutti gli altri st*** partiti con tante buone intenzioni;
vedi Pannella, Di Pietro e persino Bossi...
3) lo fanno fuori !!!
Caro Beppe Grillo, non farti fregare. Sappi che oggi chi governa il paese fa bene attenzione a non mostrarsi in pubblico (e questo dal 24 giugno 1717), e le democrazie sono nate appunto per mettere al governo "teste di legno" di chi governa veramente.
Fidati, quelli non sono cretini, se fanno così é perché in un mondo come questo é l'unica soluzione possibile.
D'altronde, finora stavi andando bene! Non rovinare tutto...

Infine ricordo una delle frasi memorabili di Beppe Grillo, e così chiudo il cerchio: "Si fa politica ogni giorno, anche solo facendo la spesa".

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
epicureo99
Inviato: 27/2/2008 12:47  Aggiornato: 27/2/2008 12:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/1/2005
Da: Bonastre
Inviati: 150
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Vorrei per prima cosa rispondere a Erwinthule:

Non si può colpevolizzare il fatto di lasciare libertà di espressione nel sito.
Io onestamente non sono più molto sicuro di quello che mi insegnarono a scuola riguardo all'olocausto, questo soprattutto dopo l'11/9.
Sono sempre i vincitori a scrivere la storia e mi sembra onestamente che ogni volta che qualcuno si azzarda a criticare qualsiasi comportamento degli ebrei viene accusato di essere negazionista, nazista e razzista.
E mi trovo completamente d'accordo con l'affermazione che gli ebrei del terzo millennio non siano molto differenti dalle SS, o per lo meno di quello che si racconta furono, senza per questo sentirmi razzista.
Meno con le altre affermazioni, non sono sicuramente dalla parte di Hitler però quello che si dice sia successo non può servire di scusa agli ebrei per fare quello che vogliono con altri popoli vita antural durante.

Citando gli Ska-P "Quien podìa imaginar que David fuese Golia"
"Chi poteva immaginare che David era Golia"

Purtroppo vado di fretta e non ho ancora letto la parte su mastella....a dopo per questo.




Poi devo ammettere che purtroppo anche io faccio parte della schiera degli ex-votanti della sinistra alternativa, quella dei senza se e senza ma, quella che voleva riportare a casa i soldati e non quella che espelle l'unico che ha avuto le palle di dire no al rifinanziamento delle missioni.

Personalmente appoggerei Beppe Grillo proprio perchè non si espone in prima persona.
Ha fatto la cosa più intelligente che potesse fare, non cadere nella trappola di presentarsi personalmente (sarebbe stato facilmente attaccato e affondato) ma di stimolare la partecipazione popolare.
Se queste liste verrano create forse ci troveremmo davanti a qualcosa di nuovo, altrimenti vuol dire che realmente a nessuno glie ne frega più di tanto e ci meritiamo quello che abbiamo.

Trovandomi all'estero non potrò mettere in pratica l'idea di Claudio per rallentare il processo di voto e magari fare un po' di casino e creare una discussione all'interno del seggio per convincere la gente a fare lo stesso. Non è che il viaggio mi costi molto caro però assolutamente non spendo una lira per andare ad appoggiare il sistema.
Però l'idea di metterlo in difficoltà attraverso le sue stesse norme mi piace, la prossima volta lo farò cmq.

Cuando la violencia es esclusiva del estado, tod@s somos terroristas
Lestaat
Inviato: 27/2/2008 12:51  Aggiornato: 27/2/2008 12:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
@CiEmme

"Immagino tu intenda riaprire le strade con la forza delle idee."

E immagini male.
Primo perchè non intendo fare assolutamente nulla perchè pregno della codardia dall'aspetto idealista e pacifista di cui tutti siamo schiavi, secondo perchè non parlo affatto della forza delle idee, ma della forza punto.
O vogliamo ancora credere che il popolo possa riappropriarsi della propria libertà con le idee?
Beh, mi dispiace ma quelle non hanno MAI vinto senza passare alle vie di fatto, appunto perchè "il potere non lascia strade percorribili (democraticamente percorribili) che portino al suo annientamento, sono tutte sbarrate con la forza e solo con la forza si riaprono"

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
Pyter
Inviato: 27/2/2008 12:54  Aggiornato: 27/2/2008 12:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
14 aprile : Elezioni
25 aprile : Vday 2

Vorrei ingenuamente far notare che, visti i precedenti,non sarebbe meglio
anticipare il Vday 2?
Cioè prima protestare e poi eventualmente,se la cosa non ha successo,
prendersela in culo?
O dobbiamo sempre prima prendercela in culo e poi protestare?

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Fab978
Inviato: 27/2/2008 13:03  Aggiornato: 27/2/2008 13:03
So tutto
Iscritto: 24/5/2006
Da:
Inviati: 15
 Regolamento elettorale
Si possono avere precisi riferimenti al regolamento elettorale nei punti in cui sancisce quanto enunciato dall'articolo? Dove reperire questo "documento elettorale"?

florizel
Inviato: 27/2/2008 13:11  Aggiornato: 27/2/2008 13:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Lone

Citazione:
se veramente è possibile (me lo devo ancora studiare) è un sistema che non potrà esser passato per la solita "disaffezione alla politica"...


Ma non vi accorgete che anche il concetto di “disaffezione alla politica” esprime una preoccupazione della “casta”? E che dimostrarle che non è così è un altro modo di cedere alla sua logica?

A questi qui non interessa che si voti a destra o a sinistra, né che si voti scheda bianca o nulla: alle classi dirigenti interessa esclusivamente che il cittadino si rechi alle urne, convalidando il meccanismo rappresentativo che OGGI offre la “scelta” tra un farabutto dichiaratamente tale e l’altro, e domani la offrirà ad un’altra tipologia di “candidati” che, in prospettiva, non saranno gli elettori a scegliere di mandare nei luoghi preposti, in ogni caso.

Fermo restando che la POLITICA (quella che governa attualmente l’Italia) ha tutto il tempo ed il modo di piazzare gli uomini “giusti” anche nelle tanto acclamate liste civiche.
Forse (e dico FORSE) un “ricambio” potrebbe solo garantire che meno ladri occupino le poltrone del palazzo per i loro porci affari, ma questo non garantisce automaticamente che vengano poi fatte scelte coerenti con gli assunti iniziali.

E dato che il progetto di Grillo aderisce perfettamente alle attuali regole democratiche, riesce difficile ipotizzare che si arrivi a tagliare fuori, da qui alle prossime elezioni, tutti i personaggi “chiave” dell’attuale banda di ladri e parassiti.; con quale criterio si impedirebbe, ad esempio, che il clientelismo elettorale, i voti di scambio, le promesse di posti di lavoro ed i favoritismi in cambio di voti continuino a mietere vittime?

Vedo il tutto semplicemente come un processo politico che intende trainare l’elettorato da un momento di evidente sfacelo ad una “normalizzazione” che scongiuri la messa in discussione del sistema elettorale in toto. E’ questo che il “miraggio Grillo” rischia di impedire: che si prenda coscienza del fatto che è esattamente il sistema rappresentativo ad impedire ai cittadini di “partecipare”…Proporre di “sorvolare” a queste elezioni in prospettiva delle prossime, consente SOLO alla società civile di dare sfogo ad una rabbia che prende sempre più piede, difficile da gestire senza ricorrere a metodi repressivi più "disinibiti", che richiede quindi di essere dirottata, ancora una volta, verso la deriva della “democrazia rappresentativa”.

Claus

Citazione:
Grazie al potere speciale che gli deriva dal suo status, può dire anzi strillare verità - o almeno pezzi di essa – che, dette da uno qualsiasi di noi, ci porterebbero dritto in prigione.


E questo, Claus, che cosa ci dice? Non è forse un ennesimo modo di “sostituirsi” al disagio della società civile, ancor più subdolo perché sa parlare il suo linguaggio e sfruttare strumentalmente il senso di ingiustizia provato? Cosa farebbe Grillo SE un cittadino qualsiasi finisse in tribunale per aver detto ESATTAMENTE le stesse identiche cose che lui si sollazza nel dire davanti a decine di telecamere?
Una sola domanda: perché Grillo permette alla “gente comune” di scrivere sul suo blog e MAI, dico MAI, ha invitato chicchessia a salire su di un palco ad esprimere direttamente il suo disagio?

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Infettato
Inviato: 27/2/2008 13:16  Aggiornato: 27/2/2008 13:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Pyter

Vorrei ingenuamente far notare che, visti i precedenti,non sarebbe meglio anticipare il Vday 2?

No, se si riuscisse a proporre una idea univoca per tutti coloro che la pensano come la "maggioranza degli italiani", prendo in prestito una frase ricorrente..

In alternativa, propongo il sabotaggio della farsa elettorale del 13 aprile 2008, magari pretendendo l'applicazione certosina del regolamento elettorale che prevede un metodo astensivo che garantisce di essere percentuale votante - quindi non delegante - ma consente di non far attribuire il proprio non-voto al partito di maggioranza.

Dopodiche è più facile che

Il sabotaggio elettorale, seguito due settimane dopo, a botta ancora calda, da un oceanico V-Day 2 - che come previsto si terrà il 25 aprile, simbolico giorno della Liberazione - potrebbe davvero far crollare il gigante con i piedi d'argilla in modo spettacolare ma, si spera, incruento

L'opzione di Lestaat è plausibile (quasi sicuramente) sempre che le condizioni di delegittimazione dei "governanti" saranno adeguate....
nulla vieta che, anche chi "ci è caduto" nel farsi rappresentare possa in corsa ripensarci...IMHO (non si aspetta altro).

Ricapitolando, per chi la pensa come noi (e non sono tanti ma tantissimi) credo sia importante "presentare" una scelta univoca...


Due parole anche per Grillo, chi mi legge conosce il mio pensiero "diffidente" ma quello che di buono propone non si può buttare...

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
Skabrego
Inviato: 27/2/2008 13:26  Aggiornato: 27/2/2008 13:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/12/2006
Da:
Inviati: 178
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
rispondo a Epicureo.
Fai bene a non credere a quello che ti hanno insegnato a scuola sulla shoah...perchè fu molto peggio di come te la raccontano e coinvolse tutti quelli che stavano sul cazzo ai capoccia (dagli zingari agli omosessuali, dai socialdemocratici agli anarchici, passando dagli handicappati fino ai testimoni di geova).
Sinceramente non ho mai conosciuto una persona così miope da giustificare le azioni d'Israele con fatti di 60 anni fa, se tu hai incontrato persone del genere mi dispiace molto.
Però generalizzare non mi sembra astuto: è sciocco pensare che negli anni '40 tutti i tedeschi andassero a caccia di ebrei la notte, tanto come pensare la stessa cosa degli ebrei oggi...gli stereotipi non aiutano mai a capire le situazioni.


Non mi fido di Beppe Grillo, non è quel modello da seguire che molti credono, ha i suoi scheletri nell'armadio e ormai si sta chiudendo nel suo personaggio fatto di urla affannate e pugni sul tavolo.
Credo che abbia aiutato a diffondere molte idee...ma facendo pagare il biglietto.
Non penso che possa candidare delle "Liste Grillo" senza perdere la sua credibilità, votando Grillo o chi per lui diamo vita all'ennesimo gruppo che parteciperà alla spartizione della torta.
Immagino già lo scenario: Grillo e Sinistra Arcobaleno che condividono quasi tutto in parlamento...che sia addirittura un'abile mossa per recuperare i voti dei tanti delusi dalla sinistra e "riciclarli" in modo utile?

ErwinThule
Inviato: 27/2/2008 13:36  Aggiornato: 27/2/2008 14:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/2/2008
Da: Carrara
Inviati: 66
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
“E...dovremmo aver fiducia in uno che umilmente chiede a Mastella aiuto?”

Qui si sta equivocando... che c'entra aver fiducia di Grillo col valutare le sue proposte e, magari, riconoscerle valide?!...
LoneWolf58
@@@

Qualunque cosa dica un simile personaggio viene offuscato ed inibito dal comportamento della persona stessa!
Come si può MALEDIRE in continuazione il Mastella( e Grillo lo fa da sempre) e poi chiederne umilmente l’AIUTO?

O era “fuori” prima o lo è ora!

Le sue proposte nascondono altro…per esempio la conservazione del sistema cancerogeno dei partiti.

florizel
Inviato: 27/2/2008 13:37  Aggiornato: 27/2/2008 13:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
LeoStoch

Citazione:
il messaggio che voglio lanciare è: nessun partito oggi mi rappresenta.
Quindi pensavo che per lanciare questo segnale fosse necessario far alzare la percentuale degli astenuti, cioè di quelli che non sono proprio andati alle urne... giusto?

Ecco, qual'è il sistema migliore per uno - come me - che vuole lanciare questo messaggio?


Rifiutare l'attuale classe politica e disertare le urne non credo siano automaticamente la stessa cosa. Le domande cruciali da porsi sono semmai altre: può, un partito, rappresentare un gruppo o un settore sociale senza sostituirsi ad essi? E l'attuale sistema democratico rappresentativo garantisce che un partito possa rispondere degli "obblighi" verso i suoi sostenitori?

Lestaat
Citazione:
Il potere non lascia aperte strade percorribili che portano al suo annientamento, quelle sono tutte sbarrate con la forza, e solo con la forza si riaprono.

Quoto. Nonostante il termine "forza" abbia infinite declinazioni.

CIEmme
Citazione:
Come avranno fatto a sbarrare la strada alle idee??


Bellissima domanda, di enorme importanza. Praticamente, si tratta di indagare sul concetto stesso di "politica" e di "stato", nella loro più intima accezione.

Intanto, l'hanno fatto sostituendosi a chi quelle idee le esprimeva...

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
LoneWolf58
Inviato: 27/2/2008 13:41  Aggiornato: 27/2/2008 13:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
Le sue proposte nascondono altro…per esempio la conservazione del sistema cancerogeno dei partiti.
Bello... un processo alle intenzioni... a quando la condanna?
Io valuto, mi auguro col mio di cervello, e poi decido... non perchè lo dice un Grillo o un Erwin ma perchè ho valutato le idee/tesi/proposte e le ho ritenute valide (finora non quelle di Erwin)...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
florizel
Inviato: 27/2/2008 13:51  Aggiornato: 27/2/2008 13:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
epicureo99

Citazione:
Personalmente appoggerei Beppe Grillo proprio perchè non si espone in prima persona.
Ha fatto la cosa più intelligente che potesse fare, non cadere nella trappola di presentarsi personalmente (sarebbe stato facilmente attaccato e affondato) ma di stimolare la partecipazione popolare


Ha fatto la cosa più intelligente anche dal punto di vista del sistema.
A parte che non potrebbe candidarsi in quanto condannato per "omicidio colposo" (ma pare che in carcere nemmeno ci sia stato), e farlo equivarrebbe ad invalidare la sua stessa proposta circa un "Parlamento pulito"; a parte questo, se si candidasse perderebbe la possibilità di funzionare da "elemento di garanzia" in quanto politicamente "incorruttibile e disinteressato".

Medita un attimo su quanto subdoli meccanismi consente questa situazione...

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
ErwinThule
Inviato: 27/2/2008 13:53  Aggiornato: 27/2/2008 18:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/2/2008
Da: Carrara
Inviati: 66
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
POST RIMOSSO

Spiacente, ma una cosa è citare Grillo in relazione al tuo problema, un'altra è venire qui a fare progaganda a tuo favore sul caso in questione.

Per fare questo hai già il tuo sito.

Sei avvisato a non portare più fuori tema le discussioni.

Massimo Mazzucco

Tato_p2p
Inviato: 27/2/2008 14:05  Aggiornato: 27/2/2008 14:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/10/2006
Da: da qui a là.
Inviati: 211
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
La stessa proposta la feci più volte su queste pagine, quindi a me sta più che bene.
Quello che penso, inoltre, è che per prima cosa è necessario essere compatti.
Qualunque sia la mia scelta di singolo diventa nulla di fronte al resto della massa.
Quindi che sia un falo' delle schede, che sia andare a prendere il sole o rifiutare la scheda, a me sta bene, purchè ci siano molti altri. Basta mettersi d'accordo.
Magari non cambia una cippa, ma è comunque un inizio. Si parte in pochi, si diffonde la voce tra amici e parenti e col tempo ci si ritrova in molti, un po' come con il 9/11. Forse sono ottimista, forse serve maggior presa di coscenza, forse è ancora presto, ma è sicuramente un inizio. Se poi un personaggio in vista come Grillo si fa portavoce della cosa è necessario ricordarsi che comunque sara una nostra azione basata su nostri pensieri.
Credo che Grillo in questo momento sia un problema secondario, di cui comunque tener conto e tenere d'occhio, ma scartare a priori un idea, mi pare stupido.

Saluti.

M.B.

"...oggi la malattia fa passi da gigante!"
"Quella è la medicina!"
"Vabbè, diciamo che camminano di pari passo, dottore..." -dal film "La matassa" -
epicureo99
Inviato: 27/2/2008 14:10  Aggiornato: 27/2/2008 14:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/1/2005
Da: Bonastre
Inviati: 150
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Ciao Skabrego!

Generalizzare credo sia la cosa più stupida in assoluto.
Già ho vissuto sulla mia pelle il fatto di essere additato all'estero come votante di Berlusconi solo perchè sono italiano.....non commetterò lo stesso errore verso gli altri.
Non ho conosciuto molti ebrei in vita mia e le poche esperienze che ho avuto non sono state niente male, ma naturalmente parlando di ebrei, parlo della politica estera, parlo dell'amministrazione e dei suoi affiliati.
Mi riferisco a cose come la recente demonizzazione della lista di professori sionisti all'università, che in teoria doveva valere come la lista dei professori cattolici, o biondi, o barbuti......
Da quello che ho letto risultavano professori che erano per lo stessa ammissione sionisti......e ammissione non è un termine giusto, sottintende qualcosa da farsi perdonare.....che cose succede? si sentono in colpa per sentirsi sionisti? se mi mettessero in una lista di anarchici confermerei in pieno.

Credo che a Grillo si possa dare una opportunità proprio perchè non c'è bisogno di doversi fidare di lui.
Tutti hanno scheletri nell'armadio e Grillo certamente non ne è esente, però propone qualcosa di nuovo, qualcosa che dovrebbe rianimare la gente e spronarla a partecipare alle decisioni pubbliche. Potrebbe funzionare, probabilmente non lo farà, però per chi crede che sia cmq giusto recarsi alle urne credo sia una buona alternativa alla fetta di mortadella nella scheda.....per lo meno nelle amministrative

Cuando la violencia es esclusiva del estado, tod@s somos terroristas
sick-boy
Inviato: 27/2/2008 14:20  Aggiornato: 27/2/2008 14:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Erwin Thule,

non capisco molto il senso delle tue critiche. O meglio, segnali alcuni scivoloni, ma detto da uno che porta quel nick (e che firma con quel link), ad uno come me che ricorda bene le orgini del nazismo e i libri di Giorgio Galli, la cosa fa rabbrividire e ridere (gli scivoloni della thule sono un pelino più...come dire...estremi). Non voglio essere buonista e non mi sognerei mai di non leggere i tuoi intreventi, ma se davvero Beppe Grillo ti fa paura (o schifo, o ti sta semplicemente sulle palle) potresti semplicemente appoggiarlo pubblicamente, con effetti ben più disastrosi. Non te la prendere, ma benchè non mi preoccupi assolutamente il ritorno di Fascismo o Nazismo nelle modalità del passato, mi secca molto come certe cose siano dure a morire e fingano di avere pari legittimità (ma forse sarebbe meglio dire <innocecenza) in una discussione politica.

La critica più corretta che si può fare a Grillo è, IMHO, la mancanza di una pars costruens che non ricorra al sistema partitico; senza contare che, come già segnalato, le sue idee si potrebbbero applicare solo in regimi pianificatori durissimi.

Volendo fare un discorso più pragmatico segnalo un ottimo articolo di Carlo Gambescia:

Link

[...]
La forma-partito

Ci siamo limitati a indicare solo due punti. Probabilmente Grillo, sottovaluta questi aspetti, perché crede che il politico possa essere superato, nei fatti, dalla pura e semplice partecipazione collettiva. Forse ritiene che le società, possano autoperpetuarsi e rinnovarsi, per vie interne senza alcun bisogno del comando e del conflitto politici In realtà, la partecipazione diretta è importante nelle prime fasi, ma in quelle successive allo "stato nascente", ogni movimento collettivo, se vuole durare e soprattutto incidere “politicamente”, deve strutturarsi istituzionalmente in forme di rappresentanza, tra le quali va ricordata la moderna forma-partito. Perché delle due l'una: o il movimento riesce a strutturarsi in partito, o il potere politico dominante si impossessa del movimento, seguendo strategie di repressione o captazione riformista. Consideriamo valida la forma-partito, perché resta ancora oggi, la migliore “forma” di rappresentanza e partecipazione politica comunemente accettata da tutti. E comunque adatta a contenere quella derive plebiscitarie, spesso implicite nell’uso eccessivo della democrazia diretta. Di qui però, una volta scelta la forma-partito, la necessità per Grillo, di accettare alcune sfide “politiche” (nel senso della “costanti” di cui sopra), capaci di fare la differenza nei contenuti, tra il “Partito Grillista” e gli altri partiti.

Vediamo quali:

a) individuazione e "trattamento" del nemico.
b) organizzazione sul territorio secondo una precisa catena di comando.
c) definizione del proprio programma, partendo da una visione globale della società che si auspica.

Il nemico

Grillo designa come nemico interno l’intera classe politica: la "casta" Si tratta di una scelta moralmente giustificata, ma poco produttiva sul piano della politica reale: quello dei rapporti di forza, cui si deve sottostare, per riuscire ad “agguantare” il potere. Dal momento che di regola, una classe politica ostracizzata, come del resto oggi sta accadendo, appena viene attaccata, reagisce subito, per farla breve, “remando contro” il nuovo arrivato. Invece le “costanti” del politico, ferma restando la scelta del nemico (la "casta"), imporrebbero un altro comportamento, soprattutto se inizialmente si è forza politica di minoranza: quello di blandire e dividere il nemico, per poi “spegnerlo” senza tanti complimenti, appena i rapporti di forza iniziano a cambiare. Naturalmente sempre in termini di lotta politica democratica.
Quanto al nemico esterno, Grillo non lo ha ancora indicato, se non nella veste di alcune lobbies economiche internazionali. In realtà, la lotta politica, implica sempre l’indicazione della bandiera politica avversaria (anche quando eventualmente si nasconda dietro un disegno apparentemente economico...). Altrimenti resta il rischio che il nemico esterno ci sia indicato da altri: in genere, come accade, da chi è più forte di noi. Si pensi, ad esempio, alle attuali spedizioni militari europee, in conto terzi, per favorire una globalizzazione economica che danneggia, in primis, proprio l’Europa.

Organizzazione e programma

Quanto all’organizzazione, questa è sempre in funzione del nemico (esterno e interno). Di qui la necessità di puntare su un’organizzazione coesa e capace di competere adeguatamente con l’avversario, soprattutto in termini di catena di comando e rapidità di decisione. Sotto questo aspetto la blogosfera può giocare un ruolo importante come veicolo comunicativo e di collegamento. Tenendo però presente che una classe dirigente alternativa può formarsi solo sul campo: confliggendo e/o cooperando, sempre democraticamente, con altre forze politiche. E soprattutto, laddove possibile, amministrando. La blogosfera, spesso enfatizzata da Grillo, può perciò avere un ruolo informativo, di dibattito e anche di veloce collegamento, ma l’esperienza politica sul campo resta insostituibile.
Quanto al programma, crediamo si debba puntare, come prerequisito ideologico, su un’idea globale di società. Nel caso di Grillo, così attento alla questione ecologica, si pensi solo alll'importante ruolo programmatico che potrebbe giocare l'idea di società della decrescita, che qui ci limitiamo a indicare come modello (per alcuni aspetti programmatici, concreti, rinviamo all'interessante post di Carlo Bertani http://carlobertani.blogspot.com/2008/01/storia-di-lucidatori-di-sedie.html). Del resto si tratta di un'idea, quella di decrescita, già molto apprezzata dallo stesso Grillo. Alla quale andrebbe però conessa la critica sistematica del "Signoraggio sulla moneta", oggi imposto dai poteri bancari e finanzari Di qui però la necessità di puntare su una trasformazione generale, diremmo forte, che possa auspicabilmente riguardare non solo l’Italia, ma l’Europa nel suo insieme, riallacciandosi appunto alla visione geopolitica, già ricordata di un blocco economico autocentrato (probabilmente, come già ricordato, escludendo la Gran Bretagna…).
...

blackbart
Inviato: 27/2/2008 14:34  Aggiornato: 27/2/2008 14:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
ErwinThule:

chi ti manda?

Cassandra
Inviato: 27/2/2008 14:58  Aggiornato: 27/2/2008 14:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Sta storiella che chi non va a votare è "qualunquista" e "disimpegnato" è una favoletta che ci propinano, vi pregherei di non farla vangelo. Serve a pungere sul vivo l'elettore di sinistra deluso, che tutt'altro che qualunquista corre al seggio per non doversi vergognare.

A me non me ne frega na mazza di come mi definiscono i giornali. Mi occupo di politica da quando avevo 15 anni, se vogliono chiamarmi qualunquista chissene. Non è con questi mezzucci che mi costringeranno ad andare a votare.
Se la scelta è tra Riina e Provenzano che devo fare, votarne uno perché sennò sono qualunquista?

Per quanto riguarda l'altra storiella del "tanto anche se non voti non cambia niente", è sbagliata anche quella. Io non è che non voto nella sciocca speranza di cambiare qualcosa.

Non voto perché non voglio più essere complice. Esiste pure una coscienza, ahò.

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
epicureo99
Inviato: 27/2/2008 15:21  Aggiornato: 27/2/2008 18:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/1/2005
Da: Bonastre
Inviati: 150
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
RIMOSSO

VEDI SOPRA

M.M.

Cuando la violencia es esclusiva del estado, tod@s somos terroristas
CiEmme
Inviato: 27/2/2008 16:33  Aggiornato: 27/2/2008 16:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:

In realtà, la lotta politica, implica sempre l’indicazione della bandiera politica avversaria (anche quando eventualmente si nasconda dietro un disegno apparentemente economico...). Altrimenti resta il rischio che il nemico esterno ci sia indicato da altri: in genere, come accade, da chi è più forte di noi. Si pensi, ad esempio, alle attuali spedizioni militari europee, in conto terzi, per favorire una globalizzazione economica che danneggia, in primis, proprio l’Europa.

La globalizzazione economica danneggia, in primis, proprio l'Europa...???? Ma che dice questo scienziato.

Scusate, ma c'e' un limite alle puttanate che si possono dire, oltre il quale schpontaneo sorge l'insulto all'autore (che non e' sick-boy).

Una bussola non dispensa dal remare.
skywalker
Inviato: 27/2/2008 17:15  Aggiornato: 27/2/2008 17:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
florizel per omicidio colposo "semplice" come quello di grillo nessuno va in carcere..

skywalker
Inviato: 27/2/2008 17:19  Aggiornato: 27/2/2008 18:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
RIMOSSO

VEDI SOPRA

M.M.

Fabrizio70
Inviato: 27/2/2008 17:23  Aggiornato: 27/2/2008 17:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
Si possono avere precisi riferimenti al regolamento elettorale nei punti in cui sancisce quanto enunciato dall'articolo? Dove reperire questo "documento elettorale"?


Ciao Fab978 , ottimo quesito....

Le leggi elettorali sono molte e si basano sul D.P.R. 30 marzo 1957, n° 361 e successive modifiche

http://www.camera.it/cost_reg_funz/667/668/copertina.asp

Citazione:

Le norme fondamentali sul sistema di elezione della Camera sono contenute nel testo unico del 30 marzo 1957, n. 361 che ha subito nel tempo numerose modifiche. Fra esse, in particolare, quelle introdotte dalla legge del 21 dicembre 2005, n. 270, che ha innovato il sistema per la elezione dei deputati riformulando numerosi articoli del testo originario e dal decreto-legge 8 marzo 2006, n. 75, convertito, con modificazioni, dalla legge 20 marzo 2006, n. 121.
Il regolamento di attuazione della legge n. 277 del 1993 è stato adottato con D.P.R. n. 14 del 1994.
In mancanza di una codificazione ufficiale, si riporta il testo unico nella versione curata dal Servizio Studi della Camera, che comprende le modifiche successive fino a quelle della legge 21 dicembre 2005, n. 270.


Un'altra fonte é il ministero dell'interno :
LINK

Prendendo in esame il testo aggiornato non trovo nulla che faccia riferimento diretto alla situazione , l'unico articolo pertinente che ho trovato é questo:

Citazione:

Art. 62
Se l'elettore non vota entro la cabina, il presidente dell'Ufficio deve ritirare le schede, dichiarandone la nullità e l'elettore non è più ammesso al voto.


Soltanto in questa situazione non si rischia nulla , non essendo previste pene accessorie (non ho trovato altri riferimenti ma non sono un avvocato), quindi piuttosto che rischiare un battibecco con il presidente del seggio e relativa denuncia di turbamento delle elezioni secondo me é questo il sistema da adottare , negli altri casi :

Citazione:

Art. 99
Chiunque con qualsiasi mezzo impedisce o turba una riunione di propaganda elettorale, sia pubblica che privata, è punito con la reclusione da uno a tre anni e con la multa da lire 600.000 a lire 3.000.000.

Se l'impedimento proviene da un pubblico ufficiale, la pena è della reclusione da due a cinque anni.

Art. 100
Chiunque, con minacce o con atti di violenza, turba il regolare svolgimento delle adunanze elettorali, impedisce il libero esercizio del diritto di voto o in qualunque modo altera il risultato della votazione, è punito con la reclusione da due a cinque anni e con la multa da lire 600.000 a lire 4.000.000.

Chiunque forma falsamente, in tutto o in parte, le schede o altri atti dal presente testo unico destinati alle operazioni elettorali o altera uno di tali atti veri, o sostituisce, sopprime o distrugge in tutto o in parte uno degli atti medesimi è punito con la reclusione da uno a sei anni. E' punito con la stessa pena chiunque fa scientemente uso degli atti falsificati, alterati o sostituiti, anche se non ha concorso alla consumazione del fatto. Se il fatto è commesso da chi appartiene all'ufficio elettorale, la pena è della reclusione da due a otto anni e della multa da 1.000 euro a 2.000 euro.

Chiunque commette uno dei reati previsti dai Capi III e IV del Titolo VII del Libro secondo del codice penale aventi ad oggetto l'autenticazione delle sottoscrizioni di liste di elettori o di candidati ovvero forma falsamente, in tutto o in parte, liste di elettori o di candidati, e' punito con la pena dell'ammenda da 500 euro a 2.000 euro.

Art. 101
Nei casi indicati negli artt. 97 e 100, primo comma, se siasi usata violenza o minaccia, se siasi esercitata pressione, se siansi cagionati disordini, mediante uso di armi o da persone travisate o da più persone riunite o con scritto anonimo, o in modo simbolico, o a nome di categorie, gruppi di persone, associazioni o comitati esistenti o supposti, la pena è aumentata e sarà, in ogni caso, non inferiore a tre anni.

Se la violenza o la minaccia è fatta da più di cinque persone riunite, mediante uso di armi, anche soltanto da parte di una di esse, ovvero da più di dieci persone, pur senza uso di armi, la pena è della reclusione da tre a quindici anni e della multa sino a lire 4.000.000, salva l'applicazione, quando vi sia concorso di reati, delle relative norme del Codice penale.

Art. 102
Chiunque, senza averne diritto, durante le operazioni elettorali, s'introduce nella sala dell'Ufficio di sezione o nell'aula dell'Ufficio centrale, è punito con l'arresto sino a tre mesi e con la ammenda sino a lire 4.000.000.

Chiunque, nelle sale anzidette, con segni palesi di approvazione o disapprovazione, od in qualunque modo cagiona disordini, qualora richiamato all'ordine dal presidente non obbedisca, è punito con l'arresto fino a tre mesi e con l'ammenda fino a lire 400.000.

[omiss]

Art. 109
L'elettore che contravviene alla disposizione contenuta nel secondo comma dell'art. 43 od a quella di cui al quarto comma dell'art. 79, è tratto in arresto ed è punito con la reclusione da un mese ad un anno. L'arma è confiscata.

Art. 110
L'elettore che non riconsegna una scheda o la matita è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da lire 200.000 a lire 600.000.

[Con uguale ammenda viene punito il presidente che non distacca l'appendice dalla scheda] [*].


NOTE:
[*] Il comma deve intendersi abrogato. Infatti, l'appendice sulle schede di votazione è stata espressamente abolita dall'art. 5 della legge 23 aprile 1976, n. 136.

[omiss]

Art. 113
Le condanne per reati elettorali, ove venga dal Giudice applicata la pena della reclusione, producono sempre la sospensione dal diritto elettorale e l'interdizione dai pubblici uffici.

Se la condanna colpisce il candidato, la privazione dal diritto elettorale e di eleggibilità è pronunziata per un tempo non minore di cinque anni e non superiore a dieci.

Il Giudice può ordinare, in ogni caso, la pubblicazione della sentenza di condanna.

Resta sempre salva l'applicazione delle maggiori pene stabilite nel Codice penale e in altre leggi per i reati non previsti dal presente testo unico.



Avevo pensato di non restituire la scheda ma può costare anche 300 euro, ed il ricorso chissà quanto

Claus hai altre fonti ?

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
skywalker
Inviato: 27/2/2008 17:36  Aggiornato: 27/2/2008 17:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
purtroppo o per fortuna, a seconda del vostro punto di vista, molti "dissidenti" o delusi di sinistra alla fine andranno alle urne.. si tureranno il naso, vomiteranno all'uscita dal seggio, ci andranno convintamente.. alla fine in molti andranno.. ne sono convinto.. l'antiberlusconismo in chi pensa e dice di essere di sinistra è un elemento cardine.. anche se i proprio rappresentanti politici (o presunti tali) vogliano dimenticare..

chi in questi anni ha votato a sinistra è nella maggioranza dei casi un acerrimo oppositore di Berlusconi..

tra questi molti attualmente indecisi di csx propenderanno per Veltroni e si arriverà ad un sostanziale pareggio.. casini ago della bilancia alla camera e senatori a vita decisivi al senato..


beppe grillo non si candiderà mai direttamente perchè perderebbe.. semplicemente. e lui a perdere non ci sta..

questa volta predica il non voto come la volta precedente predicava di votare per i partiti senza condannati.. ora che veltroni e di pietro hanno fatto le "liste pulite" ovviamente deve cambiare bersaglio altrimenti i seguaci della Chiesa di Grillology potrebbero avere un sussulto..

skywalker
Inviato: 27/2/2008 17:45  Aggiornato: 27/2/2008 17:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
..è anche interessante notare come Berlusconi in queste settimane lancia la sua macchina propagandistica a tutta raffica..

Panorama gratuito insieme a TV Sorrisi e Canzoni; Su CHI uscirà un bellissimo servizio sulla nuova famiglia di Fini con la sua compagna che passeggia gaia e spensierata ai giardinetti... su Canale 5 il generosissimo Paolo Del Debbio paragona la prostituzione in strada al Gay Pride (parole di questa mattina)..

HAVEADREAM
Inviato: 27/2/2008 17:52  Aggiornato: 27/2/2008 17:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2005
Da:
Inviati: 209
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Buonasera a tutti.
Io dico la mia:

Personalmente condivido il post di Claudio Negrioli.
Certamente Grillo non sarà Mosè e nemmeno il Messia, ma francamente se finora molti di noi hanno creduto nella Sinistra per andare alle urne e ritrovarci Prodi prima e Veltroni poi, beh...io tanti problemi non me li creerei, onestamente.
Grillo è una forma di "protesta", discutibile quanto volete, ma non si può certamente dire che fa parte del coro. Punto.
Pigliamolo così com'è, con tutti i suoi difetti: d'altro canto chi non ne ha, nel suo piccolo?

Almeno secondo me.

skywalker
Inviato: 27/2/2008 18:13  Aggiornato: 27/2/2008 18:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
tra la proposta di Grillo e la proposta di Veltroni io scelgo il secondo.. almeno per un'altra volta voglio illudermi e continuare a credere.. non nella politica ma nell'uomo..

blackbart
Inviato: 27/2/2008 18:20  Aggiornato: 27/2/2008 18:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Grillo ha forse le sue lobby che lo sostengono ma, volendo giudicare con obiettività quello che propone, l'unica vera differenza tra lui e la maggiorparte delle persone oneste è che lui ha la visibilità per dire quello che pensa.
Oltretutto, se vivessimo in un paese civile, le idee di Grillo sarebbero semplicemente delle ovvietà che non scandalizzerebbero nessuno.

epicureo99
Inviato: 27/2/2008 18:31  Aggiornato: 27/2/2008 18:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/1/2005
Da: Bonastre
Inviati: 150
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
PARZIALMENTE RIMOSSO

VEDI SOPRA

M.M.


Per skywalker...
Non mi sembra che i due schieramenti abbiano fatto molto nella direzione di "pulire" le liste dai condannati....
Mi sembra a sinistra sono state fatte una trentina di deroghe e a destra non valgono i processi politici.....e vista la concezione di processo politico per berlusconi credo che le eccezioni saranno ancora di più.
Non presentandosi Grillo alle nazionali invita al non voto, mi sembra logico da parte sua e quoto HAVEADREAM nelle considerazioni su Beppe.

Cuando la violencia es esclusiva del estado, tod@s somos terroristas
skywalker
Inviato: 27/2/2008 18:38  Aggiornato: 27/2/2008 18:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
epicure le liste pulite si riferiscono ai condannati.. per il numero di legislature quella è l'altra prposta di grillo che comunque è tutta tranne che democratica e meritocratica.. perchè si permette il ricambio ma di certo non garantisce la qualità.. ovviamente..

EDIT
beppe grillo non si candida solo perchè prenderebbe meno della lega nord

PARZIALMENTE RIMOSSO

VEDI SOPRA

M.M.

Redazione
Inviato: 27/2/2008 18:50  Aggiornato: 27/2/2008 18:51
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
AL DI LA' DEI POST INIZIALI CHE RIGUARDAVANO GRILLO, LA DISCUSSIONE SUGLI EBREI ERA TOTALMENTE FUORI LUOGO, ED E' STATA RIMOSSA.

GLI UTENTI SONO INVITATI AD ATTENERSI ALLE REGOLE DEL SITO

SE POSSIAMO PERMETTERCI LA LIBERTA' CHE ABBIAMO SU LC, E' PROPRIO GRAZIE AL RISPETTO DI QUELLE REGOLE.

M.M.

skywalker
Inviato: 27/2/2008 18:54  Aggiornato: 27/2/2008 18:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
ok

epicureo99
Inviato: 27/2/2008 19:00  Aggiornato: 27/2/2008 19:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/1/2005
Da: Bonastre
Inviati: 150
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Mi sembra giusto, cercavo solo di spiegarmi e alla fine la cosa si è allungata!

Cuando la violencia es esclusiva del estado, tod@s somos terroristas
Redazione
Inviato: 27/2/2008 19:14  Aggiornato: 27/2/2008 19:15
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo

Redazione
Inviato: 27/2/2008 19:20  Aggiornato: 27/2/2008 19:20
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
EPICUREO: C'è un PM per te

epicureo99
Inviato: 27/2/2008 19:29  Aggiornato: 27/2/2008 19:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/1/2005
Da: Bonastre
Inviati: 150
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
questo è un bene o un male?

cos'è un PM?

Cuando la violencia es esclusiva del estado, tod@s somos terroristas
Rickard
Inviato: 27/2/2008 19:30  Aggiornato: 27/2/2008 19:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Mmmmhhh... Ma lasciando perdere le chiacchere tipo "Grillo è gatekeeper" "Grillo non è gatekeeper" qual è la cosa giusta (o la cosa meno sbagliata) da fare per il 13 aprile?

A tentare di mettere a verbale il proprio non-voto c'è da rischiarsi di beccarsi pure la denuncia, multa e ricorso, ossia un sacco di soldi buttati e piccola lezioncina che il sistema elargisce gratuitamente (per lui) a chi se ne esce con bislacche idee di cambiare le cose

Non votare e basta non si è ancora capito se è un bene, un male, indifferenza o altro.

Sulle liste civiche grilline anch'io ho qualche dubbio, cambaire il sistema dal suo interno è una tattica che non ha mai riscosso grandi successi.

C'è la lista civica del "Io non voto"

Altrimenti qualcuno ha proposto (anche in thread precedenti) gesti plateali come ritrovarsi in grandi gruppi e bruciare la propria scheda elettorale... Magari non funziona ai fini delle elezioni ma un messaggio lo manda (salvo poi essere tacciati di qualunquismo e antipolitica dal Riotta id turno)

Dopo tanto odio, prevaricazione e soprusi... che fare?

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
LoneWolf58
Inviato: 27/2/2008 19:50  Aggiornato: 27/2/2008 19:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
Altrimenti qualcuno ha proposto (anche in thread precedenti) gesti plateali come ritrovarsi in grandi gruppi e bruciare la propria scheda elettorale... Magari non funziona ai fini delle elezioni ma un messaggio lo manda (salvo poi essere tacciati di qualunquismo e antipolitica dal Riotta id turno)
Naturalmente invitando le tv estere perchè credo che le nazionali siano col filtro... (azz... a volte mi sorprendo con le mie battute)...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
clausneghe
Inviato: 27/2/2008 19:51  Aggiornato: 27/2/2008 19:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Buona sera a tutti i lettori..
Innanzi tutto mi scuso per il fatto che sto rispondendo solo ora,ma il mio tempo al p.c. è solo quello libero,serale o festivo
Grazie a tutti per l'interesse e i commenti.
Preciso alcune cose: B.Grillo non è un Santone da seguire acriticamente,ha i suoi peccati che conosciamo,non è perfetto.
Tuttavia rimane egli , con il movimento dei met-up che è ampio,come
l'unico "attore" in grado in questo momento politico di bloccare con un reset la farsa elettorale cui andiamo incontro. Nessuno parla di dare il potere a Beppe che in un attimo diventerebbe,dico io, come Masaniello che invitato dal nemico Borbone fece lo sbaglio di sedere a tavola con colui che lo avvelenò procurandogli un delirio che lo invalidò mentalmente
eliminando lui e il suo movimento popolare.
ps. chiudo qui per il momento...
A tra poco e intanto vi allego il Link della Legge in questione.

Andate in fondo, art. 104 comma 5 e leggete papale papale

Come beffarli

<<Il segretario dell'Ufficio elettorale che rifiuta di inserire nel processo verbale o di allegarvi proteste o reclami di elettori è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa sino a lire 4.000.000. >>

O no?

LoneWolf58
Inviato: 27/2/2008 20:01  Aggiornato: 27/2/2008 20:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
O no?

Si ma comunque si deve organizzare la cosa in modo da non compromettere il regolare svolgimento delle elezioni... e, soprattutto, evitare le provocazioni.
C'è poco più di un mese a disposizione... mica tanto

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
florizel
Inviato: 27/2/2008 20:03  Aggiornato: 27/2/2008 20:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
skywalker

Citazione:
per omicidio colposo "semplice" come quello di grillo nessuno va in carcere..


Ohibò…non lo sapevo mica… Grazie per la rettifica.

Citazione:
l'antiberlusconismo in chi pensa e dice di essere di sinistra è un elemento cardine..


Questo è un punto difficile da comprendere e giustificare, me ne rendo conto ogni volta che parlo con le persone durante i presidi pro-astensionismo.
Votare per evitare il “pericolo” Berlusconi deve essere frustante, per l’elettorato di sinistra…
Però non si capisce come non ci si renda conto che ciò che Berlusconi incarna, ha continuato a verificarsi anche con il cs al governo. Si ha la sensazione che questa posizione sia il riflesso di una politica della “sinistra storica” ai tempi della DC, improntata essenzialmente sulla propaganda dell’avversario da scalzare.

Intanto, la caccia al candidato continua.

Roberto Saviano, conteso da Bertinotti e Veltroni, non si fa “comprare”.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Infettato
Inviato: 27/2/2008 20:03  Aggiornato: 27/2/2008 20:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Ciao Claudio

Si il testo è chiarissimo, però ho paura che qualche cavillo per rovinarci lo trovano....se invece hai letto tutte le leggi che regolano il voto e non hai trovato nulla mi fido sulla parola...

Il panico è assicurato, credo che nessuno dei segretari degli uffici elettorali conosca questi articoli, immagino le risate....

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
dr_julius
Inviato: 27/2/2008 20:06  Aggiornato: 27/2/2008 20:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:

Il segretario dell'Ufficio elettorale che rifiuta di inserire nel processo verbale o di allegarvi proteste o reclami di elettori è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa sino a lire 4.000.000.


Questo tuttavia riguarda proteste o reclami di elettori nell'operazione di voto.
Non so se sia applicabile all'atto di "rifiutare la scheda" (che è diverso da un reclamo rivolto al segretario del seggio).
Tuttavia so per certo, per averlo anche attuato -senza difficoltà- che è possibile rifiutare la scheda in caso di referendum. Si può in caso di più quesiti referendari anche accettare la scheda per alcuni quesiti e non per altri.
Però lì c'é il quorum.

La mia opinione per l'argomento più generale oggetto dell'articolo, è concorde con chi dice che la politica si fà tutti i giorni, che "il partito del non-voto" può fare poco, che la "rivoluzione" si fà con la forza (e aggiungo che in Italia non siamo mai stati veramente capaci di rivoluzioni autonome).

Mi sembra che si possa uscirne politicamente solo cercando di votare i meno incoerenti possibile. Ricandidare Ilona Staler, o fare una nuova "LegaNord" sarebbe abbastanza clamoroso e sicuramente darebbe più fastidio che "abbattere" l'affluenza dei votanti!
Uscirne non politicamente? Boh!?

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
Fabrizio70
Inviato: 27/2/2008 21:13  Aggiornato: 27/2/2008 21:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
Questo tuttavia riguarda proteste o reclami di elettori nell'operazione di voto.


Giusto , bisogna trovare quindi un "reclamo" da fare che possa essere messo a verbale.Ipoteticamente parlando l'assenza di candidati idonei "potrebbe" essere un reclamo , fà parte delle operazioni di voto la scelta dei candidati da parte dei partiti , ma é un pensiero soggettivo di una persona comune ed un giudice potrebbe pensarla diversamente.

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
redna
Inviato: 27/2/2008 21:49  Aggiornato: 27/2/2008 21:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
..il guaio è che non si indigna più nessuno....


http://paolofranceschetti.blogspot.com/2008/02/la-repubblica-del-ricatto.html

e si va a votare per quella repubblica descritta li sopra.

da notare....è la menzogna che permette il ricatto.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
clausneghe
Inviato: 27/2/2008 22:00  Aggiornato: 27/2/2008 22:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Ragazzi,ricordo che è solo una proposta da vagliare..
Puo essere valida ma solo se sostenuta da un largo agire ,milioni o almeno migliaia di "individui elettorali" consapevoli di rompere i maroni ma con la fotocopia dell'art 104 in mano...da sventolare sotto il naso dei tutori, che ahiloro, esendo farina del loro sacco non possono allegramente disconoscere...Che fanno,ci bastonano per farci votare?
Funzionerebbe come un gigantesco hackeraggio dove con milioni di mail si bloccano i siti.. quì si tratterebbe di fare uscire la tecnica dai pc ed applicarla sul campo...per vedere l'effetto che fà
Preciso che sotto il profilo morale l'azione sarebbe più che giustificata dal momento che LORO ci hanno mandato in tutta fretta al voto senza nemmeno cambiare la legge elettorale, che è incostituzionale perchè non lascia scegliere il candidato al cittadino come sarebbe suo diritto, che è stato oscurato dai partiti.
Non è vero che non possiamo scardinare il sistema,perlomeno quello elettorale,basta provarci e per rifare il verso: Sì, si può fare
Ricordarsi inoltre che LORO non sono invincibili e sono guardati a vista dall'opinione pubblica europea e mondiale,anche.
L'Italia è tante volte stata fucina di nuove tecniche e nuovi pensieri,anche in ambito di diritto,riconosciamolo..
Insomma,fare una ostruzione pacifica e inoppugnabile dal punto di vista formale, potrebbe dare ottimi risultati, alternativi ,sicuramente superiori e meno dolorosi di quelli che potrebbero derivare da un, seppur largo, impiego di picche e forconi, forse sani ma dal gusto medioevale..

Pausania
Inviato: 27/2/2008 22:16  Aggiornato: 27/2/2008 22:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Su questa storia del riconsegnare la scheda senza votare, non ho mai visto traccia. Sono stato parecchie volte segretario di seggio e non ho mai visto una tale possibilità, intesa come "diritto" dell'elettore. Forse in qualche piega del regolamento è prevista questa possibilità (è previsto anche il diluvio universale, se è per questo), ma vorrei che mi venisse indicato precisamente quale.

Esiste la possibilità di farsi cambiare la scheda nel caso in cui questa sia "deteriorata", questo sì..

Tutte le proteste e i reclami da mettere a verbale riguardano solo la validità delle operazioni. Ogni reclamo va inteso come una denuncia di irregolarità di varia natura, dal punto di vista strettamente tecnico.

Non c'è nessuno spazio nel verbale per scrivere l'opinione politica dell'elettore, qualunque essa sia, anzi, esprimere qualsiasi opinione o fare propaganda nel seggio e nelle sue adiacenze è vietato dalla legge ed è sanzionato sia pecuniariamente che (mi pare) con la reclusione.

Inoltre questa mossa, avendo l'evidente intento di intralciare e rallentare le operazioni di voto, è di per sè illegale e può costare cara, sia al portafoglio che alla fedina penale.

Spero che a nessuno venga in mente di fare sul serio una cosa del genere...

Blade1960
Inviato: 27/2/2008 22:23  Aggiornato: 27/2/2008 22:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2006
Da:
Inviati: 264
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Ciao a tutti
Ricordo un periodo in cui PCI-PSI-DC all'apparenza si odiavano ,si insultavano,ci prendevano per il culo,da allora ne e' passata di acqua sotto i ponti e continuano anzi continuiamo a farci prendere per il culo, gia' qualcuno dice che in caso di pareggio si puo' fare un governo di larghe intese....ma va?.La storia si ripete sempre ,sto di qua' sto di la' ma a tavola si siedono sempre gli stessi,rinnovamento,giovani,donne,facce nuove ....zero,solo chiacchiere e doppiopetto e un pelo sullo stomaco lungo cosi' ma soprattutto una grande faccia da culo hanno questi <<signori>>.
Io sto' con Beppe Grillo perche' ho la speranza che il suo dargli addosso
grazie a siti come il suo e LC e forse altri ,ci hanno aperto un bel po' gli occhi come sull'undici settembre.
L a mia paura e' che anche se nessuno andasse a votare ci direbbero che sono stati milioni gli italiani alle urne visto che esiste anche una casta dei media e che avra' vinto tizio o caio se sara' vero non lo sapremo mai in pratica se la cantano e se la suonano come pare a loro,credo proprio che questa mandria di parassiti non ce li scrolleremo mai di dosso aime'.

kost
Inviato: 27/2/2008 22:26  Aggiornato: 27/2/2008 22:26
So tutto
Iscritto: 14/2/2008
Da: Monselice (PD)
Inviati: 2
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Salve a tutti.
Il blog di Beppe Grillo è stata la mia prima fonte di "disinformazione" prima di scoprire questo sito e altri. Cmq se da una parte sono favorevole a ciò che fa Grillo perchè riesce a smuovere anche alcune persone che solitamente non si smuovono dalle proprie posizioni (parlo per esperienza personale ), dall'altra parte condivido ciò ke si dice in questo articolo:
http://www.disinformazione.it/lettera_paolo_barnard.htm
in particolare il fatto che una buona parte della gente prende le idee di Grillo (o cmq di altre persone di spicco) come preconfezionate, senza prendersi la briga di rifletterci per farsene di proprie e secondo me questo è un male grave quasi quanto l'indifferenza.
Il problema quindi è: come riuscire a far riflettere le persone che non vogliono farlo??
Si accettano suggerimenti...

clausneghe
Inviato: 27/2/2008 22:57  Aggiornato: 27/2/2008 23:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Pausania ,stavolta hai toppato per troppo slancio,direi o forse non ti sei preso la briga di leggere tutto e soprattutto i link...
Guarda bene sotto...apri il link e leggi la legge..
per capirci meglio: E' vero che se vado io solo o con un pò di facinorosi
mi attiro multe e magari manette per disturbo,questo è chiaro..
Ma se a fare la stessa cosa nel medesimo momento sono in 250000 persone il discorso cambia,o no? Ti ricordo che al V-Day eravamo in mezzo milione e in tre ore furono raccolte 400.000 firme con tanto di formalità burocratiche e coda per espletarle..significa niente questo?
Guarda che il regime non lo abbatti mica a colpi di tastiera,nevvero?
La tastiera serve anche per prepararsi e uscire organizzati,,altrimenti perchè pensi che qualcuno stia prendendo contromisure per la Rete?
Ciao

cocis
Inviato: 27/2/2008 22:57  Aggiornato: 27/2/2008 22:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
http://www.youtube.com/watch?v=JrfMb4Y7goE

votate questo buffone .. mi raccomando..

gaetano
Inviato: 27/2/2008 23:17  Aggiornato: 27/2/2008 23:17
So tutto
Iscritto: 15/11/2007
Da: milano
Inviati: 23
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Peccato per la casaleggio associati, che gestisce la sua immagine. Informatevi un po' su questa società.

cocis
Inviato: 27/2/2008 23:23  Aggiornato: 27/2/2008 23:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo

clausneghe
Inviato: 27/2/2008 23:25  Aggiornato: 27/2/2008 23:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citz.<<Si accettano suggerimenti... >>
Uno può essere quello di consigliare al buon Barnard autore di questo articolo vecchiotto,che sarebbe meglio per lui ,più che criticare Grillo e chi lo ascolta, di risolvere i suoi problemi con la affidabilissima Rai e la Gabanelli ,che lo hanno cacciato e abbandonato in malo modo in guai giudiziari mica da poco.

dr_julius
Inviato: 27/2/2008 23:40  Aggiornato: 27/2/2008 23:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Penso che Pausania abbia ragione sulle normative elettorali.
Ma al di là di questo approccio allo tentare di rifiutare la scheda, si può organizzare comunque una astensione massiva (o un annullo massivo di schede). Sulle schede bianche ho maggiore diffidenza.
Tuttavia ripeto che IMHO non smuoverebbe la situazione. I politici dei "gruppi dirigenti" non si impressionerebbero per niente, forse non lo sapremmo neanche, forse è già successo negli anni scorsi...

Invece votare, a sorpresa, per un partito che loro pensano minuscolo... beh gli romperebbe ben bene le uova nel paniere... certo, potrebbe non bastare a determinare la politica e non illudiamoci in tal senso (ci vorrebbe la conquista della maggioranza parlamentare).. comunque sfilare qualche scranno parlamentare a lorsignori, creerebbe a loro difficoltà considerevoli... almeno per problemi di dissidi e di equilibri interni alla coalizione del vincitore.

Li potrebbe almeno un pochino preoccupare.

Sì, perché comunque tra un anno c'è il referendum e, se passa la modifica alla legge elettorale, ...viene male non tornare a votare... la piazza si rivolterebbe.

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
SENTIERO
Inviato: 27/2/2008 23:49  Aggiornato: 27/2/2008 23:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 24/4/2006
Da: ROMA
Inviati: 1110
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Mi complimento con clausneghe

Se fosse possibile realizzare il progetto in massa, credo che farebbe notizia.
Con il tipo di sistema elettorale, verrebbero a mancare dei deputati o dei senatori e i media non potrebbero occultare la notizia.

Inoltre sarebbe l'uovo di Colombo, in quanto unirebbe le posizioni di quelli che pensano che non votare e' la soluzione migliore, con quelli che pensano che votare e' sempre giusto.

Vale la pena approfondire la questione.

La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele
servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha
dimenticato il dono

A.Einstein
marcocedol
Inviato: 28/2/2008 0:03  Aggiornato: 28/2/2008 0:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Ciao Claus,
complimenti per l'ottimo articolo che è servito da spunto per confrontare le idee e le posizioni di ciascuno.

Personalmente non vado a votare perchè sono contrario alla democrazia rappresentativa e mai mi sognerei di delegare in bianco qualcuno a rappresentarmi.

Beppe Grillo sicuramente ha molti meriti, insieme ad alcuni limiti e qualche ombra del tipo di quelle citate nell'articolo di disinformazione. E'stato bravo ad intercettare una parte del malessere esistente nel paese, credo dovrà essere anche più bravo se intenderà convogliare tale malessere in qualcosa di positivo.

Ciò che più mi stupisce è il fatto che in Italia tutti si lamentino dei partiti politici ma alla fine siano comunque disposti a votarli pur sapendo come andrà a finire. E dal giorno dopo le elezioni nuovamente una sequela di recriminazioni e piagnistei.
Forse sarebbe ora d'iniziare ad unirsi superando i particolarismi per creare qualcosa di nuovo, laddove invece il potere ci vuole divisi ed eternamente succubi...già forse sarebbe ora.

clausneghe
Inviato: 28/2/2008 0:07  Aggiornato: 28/2/2008 0:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Ecco il comunicato Grilliano n° 3 fresco fresco capita a fagiuolo.. tra il serio e il faceto...come sempre..

Le liste civiche si stanno formando. Le prime sono a Pescara, Roma e Vicenza per le comunali. E in Friuli Venezia Giulia e Sicilia per le regionali. Le banche straniere vendono i nostri titoli di Stato. Le nostre esportazioni diminuiscono. Il debito pubblico aumenta, 1626 miliardi di euro. I costi dello Stato aumentano. Le promesse elettorali sono meno tasse e più lavoro. Avremo più tasse e meno lavoro. Il Paese è una risorsa per i politici e per la loro burocrazia di massa. Una rendita a vita con le tasse dei cittadini. Stanno divorando l’Italia. Non è vero che la classe politica è tutta uguale. Ma i pochi galantuomini che ne fanno parte la legittimano. Non si può votare il meno peggio. Non si deve perdere la speranza di un meglio. Chi vota il meno peggio legittima il peggio. Le elezioni sono anticostituzionali. Non possiamo scegliere il candidato. E nessun giornale ne parla. Nessuna televisione lo grida. Si ripete: non possiamo scegliere il candidato. Due persone stanno scegliendo i nomi dell’80% di deputati e senatori. Stanno scrivendo la Camera e il Senato. Si chiamano Veltrusconi. Sono la stessa persona, lo stesso partito, lo stesso programma, gli stessi ministri. Beppe Grillo è stato a Napoli il 23 febbraio per il Munnezza Day. Conferenza stampa con 120 giornalisti. Molte testate internazionali. 30.000 persone in Piazza Dante. Chi vuole sapere cosa è stato detto da oncologi, esperti ambientali e dell’energia deve imparare la lingua inglese o tedesca. Leggere il Die Zeit o The Herald Tribune. Il Corriere e la Repubblica gli hanno dedicato un quadratino della dimensione di un francobollo. L’informazione italiana è sotto controllo. E’ propaganda di guerra contro il popolo italiano. Tutto quello che non sapete è vero. Non leggete i giornali. Non guardate la televisione. Pensate con la vostra testa. Alzate la vostra testa.
Per un nuovo Rinascimento. V-day 25 aprile.


ps...grazie e ciao Sentiero Un saluto a Marco Cedolin che si becca un quoto al 100%...Marco..sabotiamoli..sai che divertimento?

poi: Sono ignorante e lo confesso...qualcuno mi spiega il significato di
IMHO che non l'ho mai capito? grazie

pps: Massimo, complimenti per la troppo ben riuscita foto ritocco che siccome è firmata Luogocomune presumo sia opera tua..adesso ti saltano addosso i cattivissimo a urlare che sei sempre il solito taroccatore

LoneWolf58
Inviato: 28/2/2008 0:18  Aggiornato: 28/2/2008 0:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
poi: Sono ignorante e lo confesso...qualcuno mi spiega il significato di
Cavolo Claus neanche il motore di ricerca sai usare
IMHO=In My Humble Opinion / In My Honest Opinion

Confessa la verità... chissà a cosa hai pensato?!

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
clausneghe
Inviato: 28/2/2008 0:29  Aggiornato: 28/2/2008 0:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Grazie Lone finalmente capisco!! ma non è piu semplice parlare come si mangia? basta mica dire "secondo me".. ah, ste contaminazioni di neo-lingua..

epicureo99
Inviato: 28/2/2008 7:18  Aggiornato: 28/2/2008 7:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/1/2005
Da: Bonastre
Inviati: 150
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Vediamo vediamo se si organizza qualcosa di concreto posso anche tornare a casa per non votare!!!

Convincetemi ragazzi, boicottiamo le elezioni!!

Cuando la violencia es esclusiva del estado, tod@s somos terroristas
skywalker
Inviato: 28/2/2008 8:55  Aggiornato: 28/2/2008 8:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
il male dell'italia che ha contagiato come il cancro tutti ma proprio tutti i partiti è Berlusconi.. lui è arrivato a gamba tesa in politica dopo mani pulite.. ormai sappiamo che è stato fatto per evitare tutti i guai giudiziari che poi con le leggi ad personam ha evitato..
ha fatto il buono e il cattivo tempo, ha condizionato e dettato tutti i tempi.. merito suo, per carità, se è stato in grado di farsi seguire da quei pecoroni dell'altra sponda.. ha fatto marketing con la politica e moltissimi sono stati i cittadini che l'hanno seguito come un guru..

nel csx non c'è stata una classe politica in grado di disinnescare quel losco figuro e questa è la condizione in cui siamo oggi.. infati si parla di crollo della politica negli ultimi 15 anni.. cioè da quando è arrivato berlusconi..

Pausania
Inviato: 28/2/2008 9:12  Aggiornato: 28/2/2008 9:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
Pausania ,stavolta hai toppato per troppo slancio,direi o forse non ti sei preso la briga di leggere tutto e soprattutto i link...
Guarda bene sotto...apri il link e leggi la legge..

Il link l'ho letto, i regolamenti me li sono già letti tutti e di verbali ne ho scritti di mio pugno un discreto numero.

Il comma in questione dice che il segretario deve riportare a verbale le proteste e i reclami ma, come ho già detto, questi devono essere relativi alle procedure di voto. Se tu vedi qualcosa che non va nel voto o nello scrutinio, allora se lo segnali c'è l'obbligo di riportarlo.

Ma non c'è nessun obbligo a scrivere nel verbale le tue idee, né quelle di nessun altro. Semplicemente non è previsto, mi pare naturale.


Citazione:
per capirci meglio: E' vero che se vado io solo o con un pò di facinorosi
mi attiro multe e magari manette per disturbo,questo è chiaro..
Ma se a fare la stessa cosa nel medesimo momento sono in 250000 persone il discorso cambia,o no?

Dunque, in Italia ci sono 60.670 sezioni elettorali. 250000 persone distribuite su tutto il territorio nazionale fa 4 elettori per seggio. Cosa potranno mai fare?

Tra l'altro credo che questa sia una questione posta male: infatti l'elettore che prenda la tessera ma non entri in cabina e non voti, credo non sarà mai considerato un "votante" perché appunto non ha votato, quindi tutto il discorso cade. Bisognerebbe che qualcuno controllasse il regolamento per vedere cosa si deve fare in questo caso. Personalmente non mi ricordo cosa succede in questo caso, perché è talmente assurdo che uno si presenti, ritiri la scheda e poi non voti che è una possibilità che non mi è nemmeno passata per la testa.


Citazione:
Ti ricordo che al V-Day eravamo in mezzo milione e in tre ore furono raccolte 400.000 firme con tanto di formalità burocratiche e coda per espletarle..significa niente questo?

Significa che 400000 persone hanno firmato una legge di iniziativa popolare. Quindi?


Citazione:
Guarda che il regime non lo abbatti mica a colpi di tastiera,nevvero?

Ma nemmeno pagando le multe con le monete da 2 centesimi.


Citazione:
La tastiera serve anche per prepararsi e uscire organizzati,,altrimenti perchè pensi che qualcuno stia prendendo contromisure per la Rete?

Perché altrimenti i terroristi arabi mettono su un blog su splinder e fanno le liste di obiettivi da attaccare e poi le passano a Repubblica

idefix
Inviato: 28/2/2008 10:30  Aggiornato: 28/2/2008 10:30
So tutto
Iscritto: 12/9/2005
Da:
Inviati: 4
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Scusate, ma qualcuno sa dove trovare il testo della legge elettorale in cui è scritto che è mio diritto prendere la scheda e non applicare il voto , facendolo mettere a verbale ?
Grazie a tutti

Citazione:
ce vò pazienza, ce vò molta pazienza
(Ascanio Celestini)
CiEmme
Inviato: 28/2/2008 10:52  Aggiornato: 28/2/2008 10:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Un voto (o non voto) che abbia un minimo di rilevanza deve avere i numeri. Se a rifiutare la scheda di camera o senato (se ne puo' rifiutare solo una, altrimenti se ci si fa registrare e poi non si ritira nessuna delle due schede si incappa al 100% nella turbativa del seggio elettorale) siamo quattro gatti sparsi per i tanti seggi d'Italia facciamo solo ridere.

Trovo che il non voto abbia il vantaggio di includere quelli che non votano per indifferenza o perche' scazzati....e non presenta rischi tipo accusa di turbativa del voto o addirittura tentativo di broglio. E' da tenere presente che non tutti i presidenti di seggio reagiranno alla stessa maniera. Quello che - a scanso di equivoci - chiama i Carabinieri ci sara' sicuramente. E altrettanto sicuramente, la consorteria di cleptocrati che ci governa sapra' utilizzare l'episodio a suo vantaggio.

Una bussola non dispensa dal remare.
idefix
Inviato: 28/2/2008 11:32  Aggiornato: 28/2/2008 11:32
So tutto
Iscritto: 12/9/2005
Da:
Inviati: 4
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Ho trovato questo articolo.
Dategli una letta prima di prendere decisioni affrettate.

Ossequi a tutti
http://www.riforme.info/noschede2008/19-rifiuto-schede/117-noschede-rifnorm

Citazione:
ce vò pazienza, ce vò molta pazienza
(Ascanio Celestini)
etrnlchild
Inviato: 28/2/2008 12:54  Aggiornato: 28/2/2008 12:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Ho letto i vari interventi e vengo alla mia idea.

L' unica cosa che, a mio avviso, (IMHO ) fa paura alla casta o in qualche modo smuove qualcosa e' l' aggregazione in massa di individui.
Se qualche milione di persone si riversasse per strada standosene, ad esempio, in perfetto silenzio, sarebbe molto piu' eloquente di tante altre azioni o parole.
Credo che la possente macchina del popolo deve marciare in maniera indipendente dalla macchina dello stato, manovrata da quattro pagliacci.
Anche io pensavo come Pyter che un V-day2 prima delle elezione sarebbe stato molto piu' efficace al livello di messaggio alla casta, ma considerando che non si puo' o non si vuole fare bisogna eventualmente utilizzare quell' evento del 25 Aprile, indipendentemente dalle motivazioni di chi lo organizza per farne un evento di aggregazione popolare che in qualche modo dissente dall' attuale modo di governare e di condurre le elezioni.
Mi sembra l' unico modo per dare un volto di massa all' astensione del 13 Aprile.
Un modo per dire quanti sono quelli che NON sono andati alle urne il 13 perche' disapprovano il sistema, quanti sono quelli che non vogliono sottostare a delle regole nelle quali non si riconoscono e con le quali non si sentono di partecipare al gioco.
Non dobbiamo dare l' opportunita' alla macchina stato di schiacciare il singolo, con azioni da kamikaze isolato di nome Mario Rossi, presso il seggio elettorale.

Bisogna creare un gigante fisico, unito, una mente collettiva di nome Popolo e cognome Italiano.
E' un evento che andrebbe sfruttato per quello che puo' rappresentare: un momento di aggregazione e partecipazione fisica, ripeto fisica ed in questo vedo una forza pacifica e allo stesso tempo potente, l' unico modo per partecipare e sentirsi partecipi. Senza il timore di venir annientati dalla burocrazia assassina.

Al momento mi pare l' unica azione che puo' avere un effetto sia su noi stessi che su chi e' altro da noi.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
Infettato
Inviato: 28/2/2008 12:59  Aggiornato: 28/2/2008 12:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
idefix

Ho trovato questo articolo

"Da più parti arriva la richiesta di un riscontro di legge puntuale circa la possibilità di non ritirare o restituire le schede elettorali, con conseguente verbalizzazione dei motivi del rifiuto o della restituzione."

Notare "da più parti"

L'articolo conferma la fattibilità con le dovute cautele

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
_gaia_
Inviato: 28/2/2008 13:22  Aggiornato: 28/2/2008 13:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/2/2006
Da:
Inviati: 1460
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Per quanto mi riguarda quoto i commenti di Florizel e di Cassandra, in particolare il suo secondo:
Citazione:
Sta storiella che chi non va a votare è "qualunquista" e "disimpegnato" è una favoletta che ci propinano, vi pregherei di non farla vangelo. Serve a pungere sul vivo l'elettore di sinistra deluso, che tutt'altro che qualunquista corre al seggio per non doversi vergognare.
(...)
Se la scelta è tra Riina e Provenzano che devo fare, votarne uno perché sennò sono qualunquista?
(...)
Non voto perché non voglio più essere complice. Esiste pure una coscienza, ahò.

Condivido del tutto anche queste riflessioni di Florizel:
Citazione:
alle classi dirigenti interessa esclusivamente che il cittadino si rechi alle urne, convalidando il meccanismo rappresentativo (...)
Vedo il tutto semplicemente come un processo politico che intende trainare l’elettorato da un momento di evidente sfacelo ad una “normalizzazione” che scongiuri la messa in discussione del sistema elettorale in toto. (...)

Poi c'è sempre quella faccenda della Casaleggio e di.....
Ma è una lunga storia, e non tutti vogliono ascoltarla.

redna
Inviato: 28/2/2008 14:06  Aggiornato: 28/2/2008 14:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Oltre a ritenere che Pausania ha perfettamente ragione, nessuno tiene conto che il voto in nord italia è diverso dal voto del sud italia?
L'italia è grande e quello che si pensa al nord non sempre è valido per il sud...
Quello che a volte sembra così facile, poi a conti fatti è incredibilmente difficile.
Ok iniziative... ma quando si vota non è il caso di fare la banda bassotti.
E quando c'è di mezzo (il quel periodo,per il normale svolgimento delle votazioni)la digos, l'esercito e chissà chi altro....fare gli eroi 'non paga assolutamente'.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
etrnlchild
Inviato: 28/2/2008 14:17  Aggiornato: 28/2/2008 14:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
L'italia è grande e quello che si pensa al nord non sempre è valido per il sud...

mmmh...chissa' se percepiamo la puzza di cacca allo stesso modo, almeno quello.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
abbidubbi
Inviato: 28/2/2008 14:27  Aggiornato: 28/2/2008 14:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 31/8/2005
Da: roma
Inviati: 671
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Tre cittadini ricorrono contro la legge elettorale vigente


E' incostituzionale e viola la Convenzione europea dei diritti dell'uomo.

Elezioni del 13/13 aprile: ricorso al Tar. Oggi (18-2-08) tre cittadini elettori, gli avvocati Aldo Bozzi, del foro di Milano, Giuseppe Bozzi, del foro di Roma e Giuseppe Porqueddu, del foro di Brescia hanno proposto ricorso al Tar del Lazio, impugnando i decreti del Presidente della Repubblica con i quali sono state convocati i comizi per l'elezione della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica, nella parte in cui danno attuazione alle norme della legge Calderoli che appaiono in più stridente contrasto con i diritti dei cittadini fondamentali dei cittadini e le prerogative costituzionali del Presidente della Repubblica.

I ricorrenti, sulla scia dei rilievi mossi dalla Corte Costituzionale con la sentenza n. 15 del 2008 (ammissiva del referendum elettorale), chiedono che il Tar sollevi la questione di costituzionalità della legge Calderoli con riferimento a tre punti critici:

1) Le liste bloccate che privano l'elettore della possibilità di scegliere le persone che dovrebbero rappresentarlo in Parlamento;

2) L'attribuzione di un premio di maggioranza non subordinato al raggiungimento di alcuna soglia minima;

3) L'indicazione sulla scheda elettorale del candidato premier.

L'impossibilità per gli elettori di scegliere i candidati cambia la natura del Parlamento perché trasforma tutti gli eletti, anziché in rappresentanti del popolo in rappresentanti dei partiti o dei capi politici che li hanno selezionati, comprimendo il principio costituzionale della rappresentativita e della libertà dei parlamentari, che devono esercitare le loro funzioni senza vincolo di mandato. Essa inoltre viola la Convenzione Europea dei diritti dell'uomo (articolo 3 del Protocollo I).

L'attribuzione di un premio di maggioranza, svincolato da ogni soglia minima, altera profondamente la composizione della rappresentanza. Entrambi i sistemi, sia il premio di maggioranza, sia le liste bloccate sono stati adoperati dal fascismo, con la legge Acerbo del 1924 e con la successiva legge del 1928, per espropriare il corpo elettorale della possibilità di compiere delle scelte libere e mortificare il parlamento.
L'indicazione sulla scheda del capo della coalizione candidato alla carico di premier pregiudica le funzioni e la libertà del Capo dello Stato a cui la Costituzione attribuisce il compito di nominare il Presidente del Consiglio dei Ministri.

da qui


domandina niubba: e se invece di tre fossero mooooooooooooolti di più?

Io sto mentendo. (Eubulide, V secolo a.C.)
Pausania
Inviato: 28/2/2008 14:30  Aggiornato: 28/2/2008 14:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
Notare "da più parti"

L'articolo conferma la fattibilità con le dovute cautele

Infettato, secondo me la cosa potrebbe andare a finire così:

a) presidente di seggio preso alla sprovvista: si riprende la scheda, fa scrivere a verbale che il tizio non ha votato e riporta quello che vuole il tizio. Quindi fa notare che il numero di schede consegnate è superiore di uno al numero di votanti. (tempo perso: 15 minuti, salvo consultazioni)

b) presidente di seggio che sa della cosa in anticipo: si riprende la scheda al volo, a verbale fa scrivere due boiate e fa presente che il numero di schede usate è inferiore di uno al numero di votanti (tempo perso: 30 secondi)

c) presidente di seggio che sa della cosa in anticipo, ma stronzo: si riprende al volo la scheda e intima all'elettore di allontanarsi dal seggio per lasciar procedere le operazioni. Se l'elettore non se ne va, il presidente, che in quel momento è di fatto anche il comandante delle forze di PS presenti, fa portare via dagli agenti il rompipalle e che se la sbrighi con l'agente di polizia giudiziaria responsabile. Poi sul verbale fa scrivere che l'elettore X ha riconsegnato la scheda senza votare e che, ai sensi dell'articolo y (divieto di fare propaganda politica nel seggio), articolo z (intralcio alle operazioni di scrutinio), e poiché l'elettore non si è tolto dalle balle quando gli è stato detto, è stata fatta intervenire la forza di PS per permettere l'ordinato svolgimento dei comizi elettorali.

Fa inoltre notare che il numero di schede usate è inferiore di uno al numero di votanti.

(tempo perso: dai 2 ai 7 minuti)

Come si può notare, in ogni caso l'elettore spaccaballe risulterà sempre non votante, quindi cade il principio su cui si fonderebbe la protesta.

Noto inoltre con ironia l'italico feticismo per la carta bollata, cui anche codesti facinorosi si affidano. Feticismo del verbale, quale strumento miracoloso e terribile, come i libri delle streghe. Saranno i ricordi dei tempi trascorsi sui banchi di scuola, dove su un registro stava scritta la vita e la morte del povero studente. Chissà?

goldstein
Inviato: 28/2/2008 15:26  Aggiornato: 28/2/2008 15:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo



Atlantideo
Inviato: 28/2/2008 15:39  Aggiornato: 28/2/2008 15:39
So tutto
Iscritto: 26/2/2008
Da:
Inviati: 1
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Anch'io avevo pensato di proporre a tutti quelli che vorrebbero astenersi dal voto o votare nullo, perchè schifati di questa classe politica, di invalidare le schede elettorali con un messaggio, però dal contenuto molto chiaro: RIVOLUZIONE.
Se tutti scrivessero questa chiara parola e il numero di tali schede nulle fosse superiore ad ogni aspettativa, il messaggio chiaro ai politici parassiti e trasformisti sarebbe questo: non giocate più con il popolo perchè non ci sarebbero altre elezioni con voi sul pulpito.
E' un messaggio diretto, programmatico, trasversale ad ogni colore politico, romantico: un gesto alla "V per Vendetta".
Non andiamo semplicemente a votare: andiamo in battaglia.

redna
Inviato: 28/2/2008 15:47  Aggiornato: 28/2/2008 15:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Atlantideo

se il messaggio: non giocate più con il popolo perchè non ci sarebbero altre elezioni con voi sul pulpito...fosse recepito, sai che cosa importerebbe a quelli che stanno al potere.?
Sarà pure diretto,programmatico, trasversale e anche romantico ma le cose resterebbere esattamente come prima.
Semprechè col voto cambia qualcosa.
Ma siccome l'interesse che cambi qualcosa è del votante.....il votato rimane sempre tale,pagato, riverito e col potere in mano...quindi?

Non andiamo semplicemente a votare: andiamo in battaglia.
---
Ti prendono subito.Lascia perdere.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
padegre
Inviato: 28/2/2008 15:55  Aggiornato: 28/2/2008 15:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/11/2007
Da:
Inviati: 496
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
sto valutando se votare Montanri. Che ne dite?

Infettato
Inviato: 28/2/2008 16:14  Aggiornato: 28/2/2008 16:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
secondo me la cosa potrebbe andare a finire così:....
Fa inoltre notare che il numero di schede usate è inferiore di uno al numero di votanti.

Certo, se così fosse oltre ad essere inutile c'è il rischio che sia anche dannoso per chi lo persegue, difatti le ipotesi che hai suggerito questo significano, è un dubbio non di poco conto.

Noto inoltre con ironia l'italico feticismo per la carta bollata, cui anche codesti facinorosi si affidano....

Il marchio a vita...un'altra delle conseguenze, questa al limite è quella minore almeno credo.

Comunque rimane sempre aperta la discussione sul cercare insieme una strada, che possa essere condivisa e intrapresa da tutti..che per ora rimane il non voto, personalmente sono disposto a qualsiasi altra ipotesi percorribile, nel caso fosse una scelta univoca e sopratutto "visibile" avrebbe sicuramente più probabilità di successo, anche se il tempo e non solo è dalla loro.

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
skywalker
Inviato: 28/2/2008 16:39  Aggiornato: 28/2/2008 16:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
per coloro che non intendono andare a votare o non esprimere nessuna preferenza credo che la cosa migliore da fare sia annullare la scheda..

mettersi d'accordo su cosa scrivere.. perchè qualsiasi cosa viene scritta verrà verbalizzata e quindi oltre ad adempire al proprio "dovere" (?) si rallenterà anche la macchina burocratica..

per esempio si potrebbe scrivere www.luogocomune.net

lasciare la scheda bianca è rischioso.. non si sa mai che venga taroccata!!!

almeno si sfrutta l'occasione per pubblicizzare il sito.. magari qualche scrutatore viene a visitare al sito e ci "torna utile" in futuro..

magari dal 15 aprile si mette in prima pagina un sondaggio su come si è arrivati al sito e si mette anche la voce "tramite elezioni"..

Pyter
Inviato: 28/2/2008 16:40  Aggiornato: 28/2/2008 16:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Non capisco perchè il Vday 2 non si possa organizzare il 7 aprile.
E' la giornata mondiale della salute e gli Italiani possono quindi
assentarsi dal lavoro senza bisogno di certificato medico.

Ma capisco la tattica grillifera...un'idea rivoluzionaria per creare
panico all'interno della Casta ...un'idea provocatoria e anticonservatrice,
un sovvertimento delle tradizioni e uno sgarbo alla Chiesa...
...è come se prima si festeggiasse la Pasqua della Resurrezione...e poi la domenica delle Palme...
...geniale...

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
skywalker
Inviato: 28/2/2008 17:24  Aggiornato: 28/2/2008 17:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
io pyter penso invece che quella data passa e deve passare sopra ad ogni cosa.. per quella data sono morte migliaia di persone, le quali hanno dato la vita affinchè l'italia fosse libera..

e stavolta non c'entra la politica perchè il 25 aprile non è politico ma fa parte della cultura di una nazione, è la sua data di nascita, come in francia il 14 luglio, il 12 ottobre per la Spagna e negli USA il 4 luglio..

Avrebbe potuto spostarlo (aveva deciso prima lui la data rispetto alle elezioni) ma non lo farà..

poi l'ultima sua perla "Tutto quello che non sapete è vero!" è il top.. peccato che il nostro nuovo Messia non abbia mai parlato apertamente di 11 settembre e sul web si trovano link nei quali sembra che chi ha chiesto insistentemente al Magnifico di parlarne sia stato bannato e non può più postare..

questa si che è libertà!

e poi chiede aiuto a Mastella invece di sporgere regolare denuncia alle autorità competenti.. questi è la meritocrazia grilliana!!!


EDIT

A quaranta giorni dal voto le liste civiche non si vedono.. tranne quella per la regione sicilia presentata oggi e capeggiata da Sonia Alfano

Red_Knight
Inviato: 28/2/2008 17:28  Aggiornato: 28/2/2008 17:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
1) L'immagine di Veltrusconi è splendida!
2) Giusto per fare chiarezza, un omicidio colposo semplice non pregiudica l'ammissione nelle forze armate, in polizia, ai concorsi per dipendenti statali etc. Un eventuale legge sul parlamento pulito verosimilmente includerebbe nella definizione di reato "discriminante" il solito "non colposo".
3) Ammesso che l'idea di rifiutare la scheda sia corretta e praticabile, quante persone si possono riuscire a convincere a lavarsi, vestirsi e uscire di casa per NON fare una cosa? Mi sembra molto più percorribile l'idea di manifestare il giorno delle elezioni bruciando silenziosamente e pacificamente i certificati elettorali (come fece Gandhi in Sudafrica con i documenti speciali per i neri). Tanto qualunque cosa facciamo il 14 aprile verrà incoronato il nostro Romolo Augusto, che sia Walter o che sia Silvio. Cerchiamo di gettare le basi per un'azione sociale seria alla prossima buffonata, per questa volta siamo colti troppo di sorpresa (pensavamo che Prodo sarebbe durato un po' di più...).

Detto ciò, ricordo un po' a tutti (pro-Grillo e anti-Grillo, pro-voto straordinariamente astensionisti, anti-voto per principio, pro-anti-voto e anti-anti-voto) che il voto è semplicemente un diritto, siamo liberissimi tutti di usufruirne o meno. Non deve necessariamente essere strumento di salvezza. Basta che abbia un'utlità, non deve per forza contribuire al futuro della civiltà umana in senso positivo. Siccome stavolta non ce l'ha, personalmente ritengo più proficuo manifestare in piazza, così come in una situazione magari ancora più farsesca potrei tuttavia andare a votare per l'intramontabile "meno peggio". Tutto è relativo. L'unica domanda da porsi è "cui prodest", le questioni di principio mi sembrano fuori luogo. Se Grillo si candidasse, che esso sia un bastardo simulatore o che sia un sant'uomo in buona fede, non occorrerebbe saperlo per votare o meno: stiamo per non votare, dovremmo semplicemente fare un bilancio dei pro e contro, che per me suona più o meno in questo modo (partendo dal presupposto che più in basso di così non si può cadere):
se voto Grillo (o un eventuale homo novus che spunta prima del 13 aprile) che succede?
Ipotesi migliore: qualcosina cambia in meglio;
ipotesi peggiore: non cambia nulla (siamo d'accordo credo sul fatto che se anche si rivelasse un buffone, non sarebbe un calo rispetto alla situazione attuale).
Se voto Veltrusconi (l'uno o l'altro) che succede?
Ipotesi migliore: non cambia nulla e mi sento tradito e insoddisfatto;
ipotesi peggiore: non cambia nulla e mi sento additare dalla "parte avversa" come complice di questo (futuro) governo di merda.
Se non voto affatto che succede?
Ipotesi migliore: do un segnale forte alla casta;
Ipotesi peggiore: non cambia assolutamente nulla ma almeno non ho messo alcuna firma (e quindi sto a posto con la coscienza) e ho risparmiato glucidi preziosi e battiti cardiaci (nonché circa 15 minuti di vita) per recarmi al seggio.

Se siete d'accordo con la mia impostazione, non ci sarà bisogno di studiare Teoria dei Giochi per decidere cosa fare, visto che il primo caso per ora non è praticabile.

CiEmme
Inviato: 28/2/2008 17:34  Aggiornato: 28/2/2008 17:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Non dite che sono complottisita...

Non si puo' far altro che NON andare a votare. Per queste ragioni:

- se scriviamo una parola concordata in rete e questa appare a Roma, Milano, Napoli, New York e Rio de Janeiro, ci identificano subito e ..cosa ci possono fare? Non lo so, pero' mi da fastidio lo stesso..

- se non ritiriamo una delle due schede, in qualche seggio qualcuno finisce al gabbio. Il presidente di seggio premuroso si trova sempre. Soprattutto perche' questa storia della riconsegna scheda si sta facendo strada e se ne sente parlare molto. Questa trappola non e' segreta e, quindi, c'e' sempre il furbega che si prepara per la controtrappola (furbega = furbo che ti frega). Un arresto per "turbativa di seggio" fa comodo trasversalmente.

- se non votiamo, ed il numero fosse alto, beh, sarebbe altro che V-Day. Pero, i nostri cleptocrati, sai che ridere!!! Hanno sempre detto tutti che se ne fregano della piazza.

Allora? Allora mi sono ragionato addosso e non ho piu' forze nelle idee.... ....

Una bussola non dispensa dal remare.
Red_Knight
Inviato: 28/2/2008 17:40  Aggiornato: 28/2/2008 17:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
skywalker:
Ammesso che il V2Day, sul quale personalmente non mi sono ancora fatto un'opinione, sia cosa buona e giusta, mi sembra allora romantico e giusto piazzarlo in quello che tu reputi il "compleanno" della nazione. Siamo noi ad attribuire un significato ai simboli, no? Anche se personalmente credo sarebbe più utile farlo prima delle elezioni... Per quanto riguarda l'11 settembre:
1) in una dichiarazione (non ricordo sul suo blog o da altre parti, ma giuro di averla letta) ha detto apertamente che la versione ufficiale è evidentemente sospetta (o forse anche falsa, non ricordo) è che in Internet c'è un mucchio di gente che ha trattato con dovizia l'argomento e che ci si deve e ci si può informare al riguardo (il che mi sembra sufficiente per parlare di correttezza);
2) se Beppe Grillo fosse la persona onesta che molti credono sia (non dico che non lo sia, dico che non lo so) e tu fossi lui, parleresti di 11 settembre?

skywalker
Inviato: 28/2/2008 17:45  Aggiornato: 28/2/2008 17:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
"il voto è semplicemente un diritto, siamo liberissimi tutti di usufruirne o meno."

il voto a dire la verità è un diritto e un dovere.. infatti se non ci si presenta ai seggi si può essere chiamati dal sindaco per giustificare l'assenza.. non lo si fa ma la costituzione lo dice chiaramente: "Il voto è personale ed eguale, libero e segreto. Il suo esercizio è dovere civico."

abbidubbi
Inviato: 28/2/2008 17:47  Aggiornato: 28/2/2008 17:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 31/8/2005
Da: roma
Inviati: 671
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
1) L'immagine di Veltrusconi è splendida!


E' meravigliosa e vale più di mille parole. La sto stampando per appiccicarla in ogniddove.

Io sto mentendo. (Eubulide, V secolo a.C.)
Red_Knight
Inviato: 28/2/2008 17:55  Aggiornato: 28/2/2008 17:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Se il sindaco mi chiamasse per l'astensione giustificherei senza problemi. E' dovere civico nella Repubblica di Platone, ma non siamo in una polis greca di 30mila anime. E' vietato non votare? E' per fare un favore a qualcuno e quindi sarebbe egoistico non praticarlo? No, è per tentare di portare un mio delegato in parlamento affinché protesti contro i tentativi, magari giustificati, di ledere un mio interesse, magari pure iniquo, per esempio. E' nel mio interesse, nessuno si lamenterà se mi farò volontariamente scavalcare dalla consultazione altrui. Anche andare a scuola è dovere civico, ma mi assentavo quando volevo (e giustificavo) e non credo di aver leso nessuno nell'aver rinunciato a diverse lezioni.

EDIT:
qualcuno ha una versione a risoluzione più alta della foto di Veltrusconi? Mi piace proprio...

skywalker
Inviato: 28/2/2008 18:00  Aggiornato: 28/2/2008 18:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
io se fossi in lui ne parlerei.. mi informerei bene e ne parlerei..

visto che prima che si buttasse in politica ci faceva scoprire e conoscere un sacco di cose non vedo perchè questa dovrebbe occultata.. come perlatro il signoraggio..

l'unica pagina sull'11 settembre è quella scritta da Giulietto Chiesa

http://www.beppegrillo.it/2006/05/911_senza_verit_1.html

il tutto dopo che matrix aveva dato il via alle puntate sull'argomento.. come dire.. se ne parla Mentana io chi sono?? e prontamente spunta la lettera di Chiesa.. mah..

il 25 aprile Red non ha un valore per ogni singolo cittadino.. sono le fondamenta e la data di Nascita dell'Italia.. e dire che è la liberazione dai giornalisti è una fregnaccia macroscopica.. ovviamente questa è la mia idea..

Red_Knight
Inviato: 28/2/2008 18:34  Aggiornato: 28/2/2008 18:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
skywalker:
perché sai meglio di me che parlarne equivarrebbe a pregiudicarsi la possibilità di essere ascoltati ancora. Sai come la pensano le persone, anche le più aperte, sull'11 settembre. E sul signoraggio idem. Ma ad ogni modo, probabile che in realtà Beppe Grillo sia un piccolo Darth Vader. Travaglio se ne fotte allegramente dell'11 settembre (qualcuno pensa che sia un gatekeeper), ed è pure cattolico (che per me è il peggior peccato mortale) ciò non toglie che quando parla dalla sua bocca escano solo verità. Il problema non sono le persone ma i contenuti, e credo che Beppe Grillo se anche fosse molto peggio di quanto lo reputi tu - parere, il tuo, comunque assolutamente legittimo - resterebbe un buon "contenitore".
Per quanto riguarda il 25 aprile - che è solo una data che ti invito a prendere per tale, sebbene condivida i tuoi stessi sentimenti riguardo le vicende che essa evoca - cosa vuoi dire, che essendo "giorno sacro della Patria" dovremmo astenerci da ogni attività? Facciamo come gli ebrei di sabato? Se Beppe Grillo vuol fare il V2-Day il 25 aprile è proprio per il valore simbolico di questa data, e non vedo alcuna mancanza di rispetto. L'altro V-Day era l'8 settembre, sempre per il valore simbolico... ma anche se fosse per altri motivi, finché non si bestemmia contro i caduti della Resistenza, e non credo che stiamo parlando di questo, per me il 25 aprile ognuno può fare quello che gli pare, compreso il torneo nazionale di bridge.

desbouvet
Inviato: 28/2/2008 18:44  Aggiornato: 28/2/2008 18:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Ma che viviamo in un incantesimo ve ne accorgete o no ?!
Stiamo qui a dibattere sul come declamare il dissenso in cabina elettorale... sui rischi e i controrischi... Ma lo Stato siamo Noi, se riteniamo questi Pagliacci dei Truffatori, dei Rapinatori della nostra Sovranità, perchè mai dovremmo insinuarci nelle pieghe del Sistema che li foraggia, elaborando questa o quell'altra forma di dissenso "democratico" ?

Il ricatto del Sistema si esprime in due punti: uno, il monopolio dell'informazione, due, il monopolio della forza. Per via del secondo, noi, Stato, non possiamo, non abbiamo la possibilità, di annullare queste elezioni Non Sovrane coon le armi... Per via del monopolio Non Sovrano dell'informazione, invece, qualunque annullamento della singola scheda viene annullato a sua volta dal fatto che i mezzi Non Sovrani di informazione non daranno mai il conto delle schede NULLE...

Per cui, visto che non abbiamo le armi in cantina, e visto che votare nullo è una forma di salvezza spirituale, ma non materiale... l'unica soluzione per smettere una buona volta DI CADERE NEI LORO GIOCHI, è:

----stare a casa----

è un incantesimo, è un'iillusione, lo stato siamo noi, loro sono degli usurpatori; la sovranità del popolo, a questo giro, non ha voglia, non ha interesse, non ha lo stomaco per "eleggere" chicchessia; la sovranità del popolo a questo giro li manda a cagare

mc
Inviato: 28/2/2008 18:49  Aggiornato: 28/2/2008 18:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Complimenti desbouvet, mi avessi fatto un discorso cosi' due anni fa (magari me lo hai fatto !) non avrei perso tempo in cabina.
Quest'anno, nel dopo Prodi, e' troppo facile convincermi.

Ottime osservazioni e ben espresse.

p.s.:
Le armi in cantina ce le si possono mettere.
E la salvezza spirituale e' concretamente materiale quando supporta, nell'ideologico, il proprio operato.

mc

florizel
Inviato: 28/2/2008 19:12  Aggiornato: 28/2/2008 19:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Pensieri sparsi.

redna
Citazione:
L'italia è grande e quello che si pensa al nord non sempre è valido per il sud...


...chissà perchè, ma la prima cosa che mi viene in mente sono i rifuti delle industrie del nord mandati allegramente al sud. E non credo che la responsabilità sia esattamente dell'elettorato...

Citazione:
nessuno tiene conto che il voto in nord italia è diverso dal voto del sud italia?


Epperò ci si trova nella situazione paradossale che i voti del nord fottono anche il sud, e viceversa.

Pausania

Citazione:
l'italico feticismo per la carta bollata, cui anche codesti facinorosi si affidano.


Credo che anche questo rientri tra le convinzioni indotte circa l'identificazione con lo stato: è come se un gesto di rifuto non "certificato" dalla cosa che si intende rifiutare, non fosse abbastanza legittimo.

Infettato

Citazione:
sono disposto a qualsiasi altra ipotesi percorribile, nel caso fosse una scelta univoca e sopratutto "visibile" avrebbe sicuramente più probabilità di successo, anche se il tempo e non solo è dalla loro.


Parlare con le persone è "visibile". Informare è "visibile". Suscitare interrogativi e promuovere momenti di dibattito è visibile. Oltre all'effetto concreto delle percentuali di astenuti.
Ragazzi, comunque se corriamo dietro ai tempi della "casta", in qualche modo ne restiamo alla mercè.
Se per ora l'importante è non dare legittimità a questi parassiti, non significa che si sia definitivamente scongiurato il rischio che in futuro si riesca a fare lo stesso: il potere ha strumenti persuasivi inimaginabili, e credo che solo una discussione profonda e continua, non impantanata alla situazione contingente, può riuscire a determinare un efficace riflessione.

Visto che è piaciuto tanto a Pausania e a Redazzucco, lo lascio a chi volesse servirsene...


"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Infettato
Inviato: 28/2/2008 19:34  Aggiornato: 28/2/2008 19:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Parlare con le persone è "visibile". Informare è "visibile". Suscitare interrogativi e promuovere momenti di dibattito è visibile. Oltre all'effetto concreto delle percentuali di astenuti.

Ciao Flo, questo è fuori dubbio, mi sono espresso così

sono disposto a qualsiasi altra ipotesi percorribile, nel caso fosse una scelta univoca e sopratutto "visibile" avrebbe sicuramente più probabilità di successo, anche se il tempo e non solo è dalla loro.

esclusivamente perchè credo che la maggioranza delle persone ha INIZIATO
a scoprire "l'inganno".
Pur non avendo fonti di informazione "alternative", io quando mi sono iscritto, ho avuto delle discussioni su questo stesso argomento, il non voto che avevo espresso credevo di essere "solo" o uno dei pochissimi, magari "cadevo dalle nuvole" su molti argomenti, ma alcune idee sono ben chiare, non c'è disinformazione che possa imprigionarle.

E' per questo che, mi metto un attimo nei panni di quell'io disinformato, ecco la mia richiesta di visibilità, e comunque non è scritto da nessuna parte che le iniziative debbano partire esclusivamente dal Grillo, anzi lc potrebbe essere promotore....

solo per precisare

edit: quasi quasi mi faccio fare una maglietta anzi almeno due

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
skywalker
Inviato: 28/2/2008 19:40  Aggiornato: 28/2/2008 19:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
red ma travaglio fa il mestiere di giornalista politico non fa il "predicatore".. fa il suo mestiere ovvero il giornalista e credo più che degnamente!

Grillo divenne un ottimo contenitore quando si metteva in contrapposizione alla maggior parte parlando di ecologia, sviluppo sostenibile, fonti alternative, truffe telefoniche, campagne per il risparmio energetico, etc in pratica facendo concrete proposte che garantivano una maggior qualità di vita e una conservazione dell'ambiente.. da 2 anni a questa parte è passato ad un attacco sistematico di qualsiasi cosa!!! è evidente.. qualsiasi cosa per lui non va bene e ci deve essere una rivoluzione.. per tutto.. ovviamente senza proporre granchè in fin dei conti.. perchè le tre regoline del primo V Day sono condivisibili ma non risolvono il nostro problema.. si è buttato in campo politico da esterno (senza quindi volersi impegnare) criticando e facendo un pò di populismo.. la maggior parte dei problemi che evidenzia li sappiamo già, chi gira nella rete li sa senza che grillo li racconti o scriva sul blog.. che la maggior parte dei politici scalda la sedia lo sappiamo, che bruciare la monezza non è una buona cosa la sappiamo, che in tv si fanno i giochetti e si informa male lo sappiamo.. nn sapevamo del puntino rosso sul televisore, delle macchine a idrogeno e di tante altre cose.. ma tirarsi dietro la gente con l'ecologia e l'ambiente è faticoso e difficile.. parlando della politica che funziona male si fa man bassa di pubblico..

io rivorrei quel grillo.. e sono pronto a tornare ad ascoltarlo senza pregiudizi..

induscitibili invece sono i meet up che hanno trovato una piattaforma ottima ma della quale grillo è responsabile solo in parte.. ha il merito di aver agito come ottimo collante tra la società civile..

florizel
Inviato: 28/2/2008 19:47  Aggiornato: 28/2/2008 19:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Infettato

Citazione:
il non voto che avevo espresso credevo di essere "solo" o uno dei pochissimi, magari "cadevo dalle nuvole" su molti argomenti, ma alcune idee sono ben chiare, non c'è disinformazione che possa imprigionarle.


Conoscendoti, posso immaginare che la tua scelta sia scaturita da una riflessione non facile, e questo vale anche per tutti quelli che ancora vivono il "voto" come una sorta di possibilità di partecipazione...ed in effetti ho mancato di specificare che ci si dovrebbe rendere "visibili" alle persone, alla gente comune, non certo alle "autorità", aggiungendo che fichè ci si predispone a rispondere alla cosidetta "casta" finalizzando ad essa ogni azione, si sottraggono tempo ed energia a cose più concrete.

caspita, lo sai che quella delle magliette è una buona idea?!

Un abbraccio.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Infettato
Inviato: 28/2/2008 19:54  Aggiornato: 28/2/2008 19:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
caspita, lo sai che quella delle magliette è una buona idea?!

Io fossi in te depositerei anche i diritti d'autore..

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
Red_Knight
Inviato: 28/2/2008 20:07  Aggiornato: 28/2/2008 20:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
skywalker:
direi che siamo sostanzialmente d'accordo, solo che io vedo meno problemi di quanti ne vedi tu.

Comunque, si organizza qualcosa per il 13 aprile noi di Luogocomune ognuno nella propria città?

clausneghe
Inviato: 28/2/2008 20:43  Aggiornato: 28/2/2008 20:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Ciao Florizel carissima..
Ti prendo in parola e lo posto sul mio Blog il tuo efficacissimo spot
che metterò a fianco dell'altrettanta efficace foto-ritocco del Veltrusconi
Un bacio ,Claus

clausneghe
Inviato: 28/2/2008 20:54  Aggiornato: 28/2/2008 20:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Cassandra,ciao
Capisco e comprendo il tuo "scazzo" per le votazioni,dove tu non vuoi più partecipare a questa farsa.

Restiamo così: Se il movimento escogita qualcosa che possa inceppare la commedia senza troppi rischi e con sicuro effetto dirompente,vale la pena partecipare..un pò come accadde a Causescu in Romania quando parlando ad una manifestazione coloro che credeva il suo pubblico pronto ad applaudirlo di colpo esibì il "pollice verso" che fu l'inizio della sua fine, a prescindere dai successivi sviluppi non proprio positivi.
Se viceversa non si trova un modo giusto per sabotare,va bene,ce ne stiamo tutti a casa, senza illusioni sul fatto che questo faccia danno,a loro,però.

redna
Inviato: 28/2/2008 21:00  Aggiornato: 28/2/2008 21:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Non esiste voto utile
http://www.movimentozero.org/mz/index.php?option=com_content&task=view&id=294&Itemid=7

Leggere fra le righe deve essere la nuova pratica del cittadino che resiste alla Grande Truffa

---
edit: finchè pensiamo al voto, altri approffittano della crisi e brindano...
http://espresso.repubblica.it/dettaglio/I-nuovi-ricchi/1996287&ref=hpstr1

a loro va bene più che mai una situazione così.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
elcosta
Inviato: 28/2/2008 21:17  Aggiornato: 28/2/2008 21:17
So tutto
Iscritto: 7/1/2006
Da: Mile End
Inviati: 20
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Stare a casa no, è da indifferenti.
Votare normalmente no, nessuno mi rappresenta degnamente.
Scheda bianca no, ti fottono quelli del seggio.
Annullare la scheda con un bel "stronzi!" no, sarei qualunquista.
Piantare il casino descritto da Clausneghe no, mi arrestano!!
Cosa faccio?
Mi do fuoco al seggio?

...i'm forever blowing bubbles...
totonno
Inviato: 28/2/2008 22:08  Aggiornato: 28/2/2008 22:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/3/2007
Da:
Inviati: 93
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Claudio Negrioli ma ti pare che la signora pensionata,settantacinquenne,con pensione minima,il problema di dover comprare da mangiare per cena,la luce,il gas,la monnezza,l'affitto,e non me ne vengono più,va al seggio e si mette a discutere con gli scrutinatori,e rifiuta la scheda pretendendo di far mettere a verbale la sua "indignata decisione"?
Ma siamo seri la signora, e credo tutti noi, è incazzata come una belva,non ne può più di vedere sti buffoni che promettono,si impegnano,fanno contratti con gli italiani,vanno in giro in pullman. Ma vogliamo dare un messaggio semplice una buona volta?
La domanda che ci pone la signora è:"Come faccio a dire che mi fanno schifo tutti quanti?"
La risposta è:"Prenda un bel pennarello indelebile;ritiri la scheda,e scriva sulla stessa quello che pensa."
Se vogliamo farla scientifica allora dobbiamo consigliare di,con lo stesso pennarello,barrare tutti i simboli presenti sulla scheda e scrivere sulla stessa ANNULLATA.
Ciao fratelli e speriamo di essere in tanti

elcosta
Inviato: 28/2/2008 22:24  Aggiornato: 28/2/2008 22:24
So tutto
Iscritto: 7/1/2006
Da: Mile End
Inviati: 20
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
la settantacinquenne con la minima probabilmente non vede l'ora di credere all'ennesima bugia che la illuderà per qualche mese.
poi si ri-incazzerà per poi dimenticarsene ancora.
e ancora.
e ancora.
sono sessant'anni che qui funziona così.

...i'm forever blowing bubbles...
florizel
Inviato: 28/2/2008 22:48  Aggiornato: 28/2/2008 22:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Infettato
Citazione:
Io fossi in te depositerei anche i diritti d'autore..


Mi hai messo un tarlo, ora...

Claus
Citazione:
Ti prendo in parola e lo posto sul mio Blog il tuo efficacissimo spot


Eh, ma mi paghi i diritti, però... (scherzo, l'ho regalato alla "causa"... )

Citazione:
Se il movimento escogita qualcosa che possa inceppare la commedia senza troppi rischi e con sicuro effetto dirompente,vale la pena partecipare..


Beh, secondo me vale la pena di partecipare comunque, e farlo significa, per una volta, capire che assumersi una responsabilità ANCHE personale ed individuale fotte anche chi continua a dirci che "da soli" non arriviamo a nulla, e chi propaganda lo sminuimento del potenziale dei singoli se non sono "massa".
Fino al paradosso che qui nessuno si muove se non ha la garanzia che a farlo siano molti altri...capito che trappola?

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
blackbart
Inviato: 29/2/2008 0:08  Aggiornato: 29/2/2008 0:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Non votare vuol dire arrendersi.
Però è la prima volta che sono in dubbio: chi è il peggiore da votare???
Cioè voglio qualcuno che faccia proprio schifo! Che ci dia la certezza di essere DAVVERO un paese di merda. Senza se e senza ma.
Un tempo almeno c'era Berlusconi che prometteva bene ma ora sta perdendo colpi!

Bah.. mi sa che anche stavolta nella scheda metterò la solita buccia di salame (mangiatevi anche questa).. e farò una coraggiosa scritta di denuncia sociale sulle pareti del cessetto elettorale: se ti piace la figa, tira una riga!


* colta citazione

LoneWolf58
Inviato: 29/2/2008 0:16  Aggiornato: 29/2/2008 0:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
Autore: elcosta Inviato: 28/2/2008 21:17:47

Stare a casa no, è da indifferenti.
Votare normalmente no, nessuno mi rappresenta degnamente.
Scheda bianca no, ti fottono quelli del seggio.
Annullare la scheda con un bel "stronzi!" no, sarei qualunquista.
Piantare il casino descritto da Clausneghe no, mi arrestano!!
Cosa faccio?
Mi do fuoco al seggio?
Con quello che costa la benzina????

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
titusnefasto
Inviato: 29/2/2008 0:51  Aggiornato: 29/2/2008 0:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2004
Da: daumpa
Inviati: 417
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
è il dopo votononvoto che mi spaventa.
il castelluccio se lo sono ben architettato con un'ottima difesa antiintrusione e siamo noi con il nostro assensodissenso i fornitori dell'ottimo materiale difensivo.
personalmente un estremo voto sono disposto a darlo.
contronatura ma voterò.

Paxtibi
Inviato: 29/2/2008 1:26  Aggiornato: 29/2/2008 1:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
La speranza dell'elettore, in un'immagine sola.


skywalker
Inviato: 29/2/2008 6:27  Aggiornato: 29/2/2008 6:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
x elcosta
"sono sessant'anni che qui funziona così."

questa è come quando grillo dice che dall'8 settembre di sessant'anni fa non è cambiato niente.. ipocrisia e ignoranza vincono sempre, anzi spesso, sul buon senso!!!!

elcosta niente di personale ma mi sembra veramente esagerato.. anzi + che esagerato non giusto e corretto..

CiEmme
Inviato: 29/2/2008 10:10  Aggiornato: 29/2/2008 10:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
titusnefasto
Citazione:

contronatura ma voterò.

Sicuro che non li fara' godere lo stesso????

Una bussola non dispensa dal remare.
santommaso
Inviato: 29/2/2008 12:32  Aggiornato: 29/2/2008 12:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/12/2005
Da:
Inviati: 66
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Quando si è stabilita la data del voto si è voluto accorpare le elezioni amministrative e le politiche con la giustificazione di contenere i costi e fare un'unica tornata elettorale.
La cdl in un primo momento ha espresso parere contrario ma poi si è subito ricreduta.
Mi sembrava strano che non avessero capito il giochino.
Votando separatamente, avremmo avuto una buona affluenza per le amministrative e un forte rischio di astensione alle politiche.
Si perchè molte persone alle amministrative hanno un amico che si candida o comunque un conoscente.Votando tutti insieme vai a votare l'amico o il conoscente e sei costretto a votare anche per le politiche, poi se annulli la scheda che gliene importa ai padroni del paese.
Sarebbe interessante sapere se posso scegliere di votare solo per le amministrative e rifiutare la scheda per le politiche.

elcosta
Inviato: 29/2/2008 15:36  Aggiornato: 29/2/2008 15:36
So tutto
Iscritto: 7/1/2006
Da: Mile End
Inviati: 20
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
Con quello che costa la benzina????


LoneWolf mi meraviglio!!! Ovviamente la ciuccio da un Ciao parcheggiato lì vicino...

Citazione:
elcosta niente di personale ma mi sembra veramente esagerato.. anzi + che esagerato non giusto e corretto..


Sarà... ma i'ano mi brucia più o meno come bruciava a mio nonno negli anni 50 e a mio padre nei 70... forse la vaselina è migliore, ma quello che ti ficcano dentro si è un po' ingrandito.

...i'm forever blowing bubbles...
Red_Knight
Inviato: 29/2/2008 17:46  Aggiornato: 29/2/2008 17:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Paxtibi:
La tua battuta e la vignetta accostati non potevano essere più azzeccati!

Allora nessuno ha un'immagine di Silver Veltrusconi a risoluzione più alta?

skywalker
Inviato: 29/2/2008 17:50  Aggiornato: 29/2/2008 17:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
elcosta la differenza tra tuo nonno e tuo padre e la nostra situazione attuale è che loro, come dici te, l'hanno preso ma forse coscenti di dare un futuro migliore ai loro figli e nipoti mentre noi questo non possiamo dirlo..

sarebbe inutile credo elencare tutte le migliorie che ci sono state in italia dal 50 a oggi.. a volte se prenderlo serve a migliorare le cose lo "sforzo" lo si fa perchè nessuno ti regala niente ma prenderlo gratis è dannoso per chi lo prende e chi verrà

blackbart
Inviato: 29/2/2008 18:03  Aggiornato: 29/2/2008 18:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
sarebbe inutile credo elencare tutte le migliorie che ci sono state in italia dal 50 a oggi.. a volte se prenderlo serve a migliorare le cose lo "sforzo" lo si fa perchè nessuno ti regala niente ma prenderlo gratis è dannoso per chi lo prende e chi verrà


Le cosiddette "migliorie" elargite dai lungimiranti governi del passato le stiamo pagando noi adesso.

elcosta
Inviato: 29/2/2008 19:19  Aggiornato: 29/2/2008 19:19
So tutto
Iscritto: 7/1/2006
Da: Mile End
Inviati: 20
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
skywalker, guarda che stiamo parlando di politica non di tecnologia...

Da Leone a Tanassi a Craxi a Mastella... non vedo i miglioramenti!

la famosa settantacinquenne con la minima di cui si parlava che ne sa di signoraggio, haarp o debunkers? che gli frega delle nanoparticelle o dei derivati finanziari? a lei interessa arrivare alla fine del mese senza dover mangiare pane e latte dal giorno 25 al 31! e se qualche stronzo (fatalità sempre i soliti...) in tv gli promette "un pollo al giorno" lei ci crede e lo vota visto che l'alternativa la farebbe stare troppo male.

ma forse hai ragione, i nostri genitori avevano almeno l'illusione di darci un futuro migliore...

Love.

...i'm forever blowing bubbles...
clausneghe
Inviato: 29/2/2008 19:35  Aggiornato: 29/2/2008 19:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
perchè la lontananza è l'unica vendetta, è l'unico perdono....."


Grandi parole, Valter

Red_Knight
Inviato: 29/2/2008 19:46  Aggiornato: 29/2/2008 19:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Intanto nella mia e-mail oggi ho trovato questa (il testo nell'originale è formattato):

A TUTTI GLI ITALIANI PER IL BENE DELLA NAZIONE, DI SINISTRA, DI CENTRO E DI DESTRA, RICCHI E POVERI, ELETTORI CONVINTI E NON, PER UNA VERA DEMOCRAZIA
Quando nel corso degli umani eventi si rende necessario ad un popolo sciogliere i vincoli politici che lo avevano legato ai propri dipendenti e rappresentanti, e a cercare all'interno della propria società gli uomini più onesti e capaci di cui ha bisogno per fronteggiare sfavorevoli circostanze economiche, sociali e storiche, un giusto rispetto per l'opinione pubblica richiede che esso renda note le cause che lo costringono a tale Azione. Noi riteniamo che le seguenti verità siano di per se stesse evidenti; che tutti i Cittadini Italiani sono uguali di fronte alla Legge, che essi sono dotati dallo Stato di alcune istituzioni democratiche indispensabili e sacre, che fra queste sono il Parlamento, la Magistratura e gli organi di Informazione; che allo scopo di garantire la giusta condotta e il corretto funzionamento di queste istituzioni, sono creati fra gli uomini i governanti, i quali derivano i loro giusti poteri dal consenso dei governati e debbono agire secondo la Legge e la Costituzione; che ogni qual volta una qualsiasi classe politica tenda a usurpare od ostacolare tali organi di Democrazia perseguendo meschini interessi personali o disegni criminosi, o non si mostri all'altezza del sacro compito che le è stato affidato, è Diritto del Popolo congedarla e giudicarla secondo Giustizia, e creare un nuovo governo che ponga le sue fondamenta su reali bisogni e desideri della Nazione, e organizzi i suoi poteri nella forma che al popolo sembri più probabile possa apportare sicurezza e felicità. La prudenza, anzi, imporrà che i partiti politici fondati da lungo tempo e dimostratisi equi e capaci nell'amministrazione della cosa pubblica non andrebbero condannati per motivi futili e transitori; e di conseguenza ogni esperienza ha dimostrato che gli Italiani sono più disposti a soffrire, finché i mali sono sopportabili, che a cercare novità congedando i dipendenti ai quali sono abituati. Ma quando una lunga serie di abusi e di usurpazioni, che perseguono invariabilmente lo stesso obiettivo, evince il disegno di portare il popolo alla rovina totale, è loro diritto e dovere rovesciare tale governo e affidare la loro sicurezza futura a dei nuovi guardiani. Tale è stata la paziente sopportazione di questa Nazione; e tale è oggi la necessità che la costringe a sfiduciare i loro precedenti uomini di governo e ad eleggerne di nuovi. La storia degli attuali parlamentari, di ogni parte politica, è una storia di completa incapacità, crimine e corruzione, aventi come risultato diretto l'aver stabilito un parassitismo perpetuo alle spalle di questa Nazione dopo averla precipitata nella rovina. Per comprovarlo, sottoponiamo i fatti seguenti a un mondo sincero.

1) Essi hanno rifiutato di approvare leggi sanissime e necessarie al pubblico bene, talvolta da loro sbandierate e promesse.
2) Hanno ignorato ripetutamente le legittime richieste del popolo per dedicarsi alla formulazione di leggi del tutto inutili, quando non dannose.
3) Hanno incoraggiato il crimine, reso impunibili i delinquenti, scarcerato i condannati per reati gravissimi, addirittura posizionato pregiudicati in commissione antimafia.
4) Hanno mentito ai loro elettori sul programma di governo prima, dopo e durante la campagna elettorale, facendo promesse che sapevano benissimo di non potere o non voler mantenere.
5) Essi hanno imposto la realizzazione di opere inutili e costose alle popolazioni e ai loro rappresentanti locali, senza averli consultati prima né ascoltati dopo.
6) Essi hanno emanato provvedimenti impopolari arrivando ad approfittare dell'assenza in aula di alcuni loro colleghi pur di emanarli.
7) Hanno ostacolato la magistratura con ogni mezzo, rifiutando di sottoporsi alla Giustizia quando da essa richiesto.
8) Hanno fatto ostruzionismo all'amministrazione della giustizia promulgando leggi intese a indebolire il potere giudiziario.
9) Hanno reso i giornalisti e gli operatori mediatici dipendenti solo dal loro arbitrio per il conseguimento e la conservazione del posto di lavoro, e per l'ammontare e il pagamento degli stipendi.
10) Hanno istituito una quantità di uffici nuovi, e stipendiato sciami di collaboratori a spese della comunità.
11) Hanno violato la Costituzione, mandando le nostre truppe a combattere in guerre straniere senza alcun rispetto per le nostre Forze Armate né per i diritti degli altri popoli liberi.
12) Hanno dimostrato inettitudine in tutti i campi dell'azione politica, senza risolvere i problemi del Paese in nessun modo, né frenando il moltiplicarsi degli stessi.
13) Si sono accordati fra di loro per assoggettare la nostra economia e la nostra società ai loro personali interessi e a quelli dei loro compari:
a) gonfiando i loro stessi stipendi, pensioni, indennizzi, rimborsi e privilegi, mentre la Nazione sta dando il sangue per uscire dalla crisi economica;
b) rifiutando le dimissioni farsesche dei loro colleghi indegni;
c) intrallazzando con i poteri forti a danno dell'immagine del Paese;
d) imponendo tasse altissime e ingiustificate agli indigenti senza tagliare gli sprechi e diminuendole ai gruppi di potere che li finanziano.
e) privando del lavoro e della speranza i nostri giovani con l'introduzione del precariato perpetuo;
f) promulgando leggi ad personam mirate a favorire personaggi vicini al governo, quando non membri del governo stesso;
g) facendo uso criminoso delle forze di polizia a danno di pacifici manifestanti, in svariate occasioni;
h) intralciando le inchieste sulle loro malefatte;
i) distruggendo l'Informazione e avanzando pretese liberticide sulla stessa Internet.


Essi hanno abdicato al loro incarico qui, dopo il clamoroso fallimento del Governo Prodi, sancito definitivamente dalla defezione del suo più indegno esponente, tentando di scrollarsi di dosso le loro colpe con una campagna elettorale farsesca, e ricorrendo a finte elezioni per perpetuare il loro gioco ai nostri danni con una parvenza di legittimità.
Essi hanno continuato a dimostrarsi insensibili nei confronti delle legittime richieste di trasparenza e onestà del popolo.
Essi stanno tramando, in questo stesso momento, un nuovo modo di fare i propri interessi senza dover rendere conto a nessuno con giochini di voto e alleanza ignobili.
Essi hanno costretto i nostri concittadini indigenti a infrangere la legge pur di poter mangiare continuando a ignorare i bisogni del Paese.
A ogni momento mentre durava questa apprensione noi abbiamo chiesto, nei termini più umili, che fossero riparati i torti fattici; alle nostre ripetute petizioni non si è risposto se non con rinnovate ingiustizie. Un parlamento, il cui carattere si distingue così per tutte quelle azioni con cui si può definire una cleptocrazia, non è adatto a governare un popolo libero.
E d'altra parte non abbiamo mancato di riguardo ai pochi fra loro onesti. Di tanto in tanto li abbiamo avvisati dei tentativi fatti dai loro colleghi di prendere decisioni illiberali. Abbiamo ricordato ad essi le circostanze del nostro malessere e della nostra preoccupazione per queste cose. Abbiamo fatto appello al loro innato senso di giustizia e alla loro magnanimità, e li abbiamo scongiurati per i valori da tutti condivisi della Libertà e della Legalità che facessero cadere il governo o lo obbligassero a correggere la sua condotta, nei limiti delle loro possibilità.
Anch'essi sono stati sordi alla voce della giustizia, alla voce del loro elettorato. Noi dobbiamo, perciò, rassegnarci alla necessità che denuncia la nostra Azione, e dobbiamo considerarli, come consideriamo gli altri politici, colpevoli, se non di ingiustizia, di inettitudine. Entrambi gli schieramenti e tutti i partiti si sono dimostrati di nessun merito e pari colpe, senza alcuna eccezione, nonostante la farsa dell'alternanza Sinistra-Destra.

Noi dunque, Cittadini di buona volontà aventi a cuore il bene supremo della Nazione, facendo appello all'Italia tutta per la rettitudine delle nostre intenzioni, solennemente pubblichiamo e dichiariamo, in Nome e con l’Autorità del Popolo Sovrano, che i senatori e i deputati tutti, insieme ai membri del Consiglio dei Ministri, sono privati del loro mandato; che sono da sottoporsi al Giudizio della Magistratura qualora essa lo ritenga doveroso e necessario, e che ogni privilegio derivato dalle cariche occupate è da considerarsi nullo; che, viste le loro colpe politiche, sono interdetti per sempre dall'esercitare cariche pubbliche; che i partiti politici ai quali appartengono siano sciolti e ne sia vietata la ricostituzione; che si tengano libere elezioni per un governo provvisorio e un'Assemblea Costituente, che detti sacre norme atte a impedire che si ripresenti una sì tragica situazione. E a sostegno di questa Dichiarazione, con ferma fiducia nella Democrazia, ci promettiamo reciprocamente di

BOICOTTARE LE ELEZIONI DEL 13 APRILE, INCOSTITUZIONALI E LESIVE DELLA NOSTRA DIGNITA' DI CITTADINI LIBERI.

IL GIORNO DELLE ELEZIONI, NON REGALARE AI NOSTRI AGUZZINI LA LEGITTIMITA' COL TUO VOTO!
STAVOLTA NON C'E' IL MENO PEGGIO.
FA' CHE GLI USURPATORI NON SIEDANO LI' PER TUA COLPA!


E la lista di persone che l'hanno fatta girare è molto lunga. Sarà un buon segno? Ho controllato e non ha a che vedere con Grillo... è molto aderente al testo vero della Dichiarazione d'Indipendenza, cerca di essere identica e sostituire solo i sostantivi e gli aggettivi...
A Cagliari (gente che ha fatto girare questa) c'è chi sta proponendo di manifestare il 13 aprile, anche se non ho ancora ben capito in che modo. E che si proponga qualcosa a Cagliari è cosa rara. Nel resto d'Italia che succede?

clausneghe
Inviato: 29/2/2008 19:51  Aggiornato: 29/2/2008 19:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
Credo proprio che mi darò da fare per diffondere questa soluzione a quanta più gente possibile.

Grazie Sarevok
Lo faremo o non lo faremo...vedremo
L'importante è in qualche modo frenargli la ruota a questa gente...la Casta tutta quanta voglio dire...metteteci dentro un pò tutti quellli che volete,hai voglia

clausneghe
Inviato: 29/2/2008 19:59  Aggiornato: 29/2/2008 19:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
Ma le idee non si fanno strada. Come avranno fatto a sbarrare la strada alle idee??

Che vuoi dire esattamente Ciemme?

A me pare che le idee invece si fanno strada, eccome, nelle menti degli uomini..

E non esiste nessuna sbarra in grado di contenerle,per fortuna e per ora...forse
Ciao

clausneghe
Inviato: 29/2/2008 20:21  Aggiornato: 29/2/2008 23:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
ovviamente Claus questo non è un attacco a te.. ognuno è libero di seguire chi più gli piace..


Certo,Marco... niente di personale

Tutti la pensano allo stesso modo perchè altrimenti non ci sarebbe sopravvivenza, in questo mondo di menta..
,voglio dire riguardo al fine mezzi ecc...La differenza è che Bush &c usano bombe e veleni, noi vorremmo provare con qualcosa di diverso ma non meno efficace per arrivare allo scopo che è appunto incidere il bubbone prima che diventi peste nera ,per la NOSTRA sopravvivenza
Riguardo a Piero Ricca che seguo da tempo e del quale sono informato anche sulle vicende che lo hanno diviso da Grillo avrei più di una riserva da esprimere...
Egli si è proposto con il berretto in mano al dottor Di Pietro esimio difensore dell'ordine costituito e rafforzato da cavilli manette e se occorre (occorre sempre) manganelli..ve lo siete dimenticato?
Egli, per come intende la legalità è pronto a sbattervi in galera con la prospettiva di finire come il povero Ado Bianzino,per dire,se solo coltivate un vegetale per fumarvelo o bervelo,ricordatelo.
Inoltre sento poco il Ricca parlare di altro che non siano le squallide beghe e imbrogli di palazzo..si è bravo,glie le canta sul muso l'ho visto e sentito,ci mancherebbe..
Ma non è completo ancora, Piero ..troppo irruente..in politica farebbe la fine di Frà Dolcino,credo.
E si vorrebbe consegnare in cambio di giacca e cravatta, come d'obbligo,e una entrata sicura,perchè no,così fan tutti
Bene faccia pure..io stò a guardare e passo oltre, però

Redazione
Inviato: 29/2/2008 20:48  Aggiornato: 29/2/2008 20:49
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
RED_KNIGHT: "Allora nessuno ha un'immagine di Silver Veltrusconi a risoluzione più alta?"

L'ho fatta io, quello è l'originale.

Purtroppo non sono riuscito a trovare una sola foto di Veltroni di dimensioni decenti (di Berlusconi ne trovi a bizzeffe, ovviamente).

clausneghe
Inviato: 29/2/2008 21:03  Aggiornato: 29/2/2008 21:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
Purtroppo non sono riuscito a trovare una sola foto di Veltroni di dimensioni decenti (di Berlusconi ne trovi a bizzeffe

Eh..eh.. la differenza,Silvio fà la differenza..difatti la capoccia è sua..che poi a sua volta sia di altri,questo lascio a voi deciderlo..

Paxtibi
Inviato: 29/2/2008 21:05  Aggiornato: 29/2/2008 21:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Idea: si potrebbero raccogliere i certificati elettorali, farne cartapesta, e modellarci un grosso simbolo fallico da piazzare davanti al pappamento, con la scritta: pappatevi questo!

Si potrebbe così manifestare rendendo omaggio alla proverbiale creatività italica: una critica costruttiva, insomma.

clausneghe
Inviato: 29/2/2008 21:19  Aggiornato: 29/2/2008 21:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Caspita,mi era sfuggito..
Citazione:
Dunque, in Italia ci sono 60.670 sezioni elettorali. 250000 persone distribuite su tutto il territorio nazionale fa 4 elettori per seggio. Cosa potranno mai fare?

Pausania..intendevo 250.000 tutti nello stesso posto,magari o in POCHI posti..che ne dici?
Ah già,è vero, abbiamo i seggi rigorosamente stanziali..per cui ..no non si può..però magari nelle grandi città ci sono anche grandi seggi,pare...

clausneghe
Inviato: 29/2/2008 21:25  Aggiornato: 29/2/2008 21:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
Autore: Paxtibi Inviato: 29/2/2008 21:05:23

Idea: si potrebbero raccogliere i certificati elettorali, farne cartapesta, e modellarci un grosso simbolo fallico da piazzare davanti al pappamento, con la scritta: pappatevi questo!

Si potrebbe così manifestare rendendo omaggio alla proverbiale creatività italica: una critica costruttiva, in


Pax..siamo un pò in ritardo,Viareggio è passato

Però non male l'idea...penso che comunque si papperebbero anche quello senza batter ciglio,o meglio natica..che lì ce ne sono di esperti,eh..eh

clausneghe
Inviato: 29/2/2008 21:55  Aggiornato: 29/2/2008 21:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Un Video carino e moolto in tema...guardatelo,please..ne vale la ..
magari qlc lo ha gà visto ma altri no,sicuramente

http://www.mytv.it/Clip.aspx?key=9ADA2A64EF873E5E

titusnefasto
Inviato: 29/2/2008 22:04  Aggiornato: 29/2/2008 22:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2004
Da: daumpa
Inviati: 417
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
Sicuro che non li fara' godere lo stesso????


non cerco la sicurezza del loro non esito godereccio.
godranno eccome, anche con una percentuale altissima di nonvoto o astensionismo.
quello che vedo e ho visto nella esistente legge elettorale è quello che si avvicina di più ad un colpo di stato e sono convinto che l'astensione o l'annullo
delle schede spiani loro la strada.
quelli che si presenta al di fuori delle due principali coaliz. sono ben consci di questo.
nei giorni che seguiranno le elezioni e dopo aver constatato che quello che penso sono tutte fregnacce, metterò a disposizione di tutti un martello e mi lascerò battere in qualsiasi parte del corpo.

Red_Knight
Inviato: 29/2/2008 22:04  Aggiornato: 29/2/2008 22:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Massimo, non avevo capito che fosse tua, i miei complimenti! Se riesci a ottenere una gigantografia mi raccomando postala... certo che di capolavori così dovresti realizzarne una serie intera!

Infettato
Inviato: 29/2/2008 23:14  Aggiornato: 29/2/2008 23:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Una delle interviste andata ad Anno Zero
edit: so' arivato co na' r sola se no e erore
E' vecchia non è quella andata in onda ieri, per chi non ha visto dico che merita...

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
Halo1367
Inviato: 29/2/2008 23:20  Aggiornato: 29/2/2008 23:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: Bengodi
Inviati: 174
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
La foto accanto al titolo sarà pure a bassa risoluzione ma è davvero efficace. Tanto che Casini (lo sapevi Massimo che il leader UDC era tuo lettore?) oggi ha invitato i suoi a non cadere"nella trappola di Veltrusconi".

Che simpatia!

E per inciso che coerenza quando ha indicato in Berlusconi un politico che persegue soprattutto i propri interessi personali!
Ma da dove viene questo? Gli italiani hanno notoriamente la memoria corta, ma questo mi sembra troppo.

O è gelosia nei confronti di chi (Berlusconi) nel dopo voto gli scipperà il promesso sposo (Veltroni)?

"Voi lasciatemi battere e controllare la moneta di una nazione e a me non interesserà chi ne faccia le leggi".
Nathan Rothschild, 1791
florizel
Inviato: 1/3/2008 0:01  Aggiornato: 1/3/2008 0:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
titusnefasto
Citazione:
quello che vedo e ho visto nella esistente legge elettorale è quello che si avvicina di più ad un colpo di stato e sono convinto che l'astensione o l'annullo delle schede spiani loro la strada.


Credo che tu stia sottovalutando che invece hanno bisogno esattamente di tenere in piedi il meccanismo della "partecipazione politica" elettorale, per "normalizzare" le cose.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
titusnefasto
Inviato: 1/3/2008 0:37  Aggiornato: 1/3/2008 0:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2004
Da: daumpa
Inviati: 417
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
florizel:

Citazione:
Credo che tu stia sottovalutando che invece hanno bisogno esattamente di tenere in piedi il meccanismo della "partecipazione politica" elettorale, per "normalizzare" le cose.


non riesco a digerire il fatto che conservino un briciolo di etica professionale.
nell'era del disfacimento dell'economia mondiale ci vedo solo arraffamento di potere con tutto ciò che ne consegue.
per questo sono convinto che il miglior attacco è quello portato dall'interno.
una troiata di voto estremo per un cavallo.

blackbart
Inviato: 1/3/2008 0:41  Aggiornato: 1/3/2008 0:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Florizel:
Citazione:
hanno bisogno esattamente di tenere in piedi il meccanismo della "partecipazione politica" elettorale, per "normalizzare" le cose.


Si.. ma nemmeno bisogna sottovalutare il fatto (comunque non è una buona ragione per votare il peggio o il meno peggio!) che in Italia ci sono circa 200.000 eletti: deputati e senatori, sindaci, presidenti di provincia e regione, assessori, consiglieri comunali, provinciali, regionali, ... ecc.. ecc...
Più tutta quella coorte di segretari, sotto-segretari, consulenti, porta-borse, autisti, guardie del corpo che ogni personaggio (dal ministro al sindaco) si portano dietro.

Insomma: uno sterminato esercito di parassiti politici.

E per uno che viene eletto ce ne sono altri 5 o 10 che ci hanno tentato.
E per ogni candidato ci sono almeno dieci, venti, cento, mille elettori: lui stesso (me pare il minimo!), i familiari, i conoscenti, i compagni di partito, i gregari e tutti quelli che ritengono di ottenere qualcosa di tangibile in cambio di un misero voto.. attenzione: non ideologie ma più semplicemente un posto di lavoro per il figlio, un avanzamento di carriera o una autorizzazione per qualcosa. Destra, sinistra, centro.. le parole non significano nulla. Qui stiamo parlando di una struttura piramidale, capillare e ramificata nel territorio. Che da e riceve. Che scambia favori. E che rovina l'Italia perchè è solo parassitismo improduttivo.

Fatti i debiti conti ci saranno sempre almeno un 5 o 10 milioni di elettori sicuri: per loro non andare a votare significherebbe darsi una martellata sulle palle.
Pochi? Forse.. ma tanto basta a tenere in piedi il sistema democratico.

In altre parole l'attuale sistema è strutturato per rimanere in piedi da solo. Tolte la rivoluzioni, che storicamente fanno danni (a parte quelle pacifiche e plutocratiche di Soros), l'unica soluzione è ridurre progressivamente il peso della burocrazia e aumentare la trasparenza e la meritocrazia al fine di evitare questo "spudorato conflitto di interesse" tra chi vota e chi è eletto.
A quel punto, forse, si potrà proseguire su questa strada e scegliere nuove forme di aggregazione.. si spera più libere.

Non andare a votare sarà pure una inevitabile conseguenza della attuale situazione (io stesso non riuscirei a votare!) ma non serve assolutamente a nulla; anzi in mancanza di contromisure rafforza il regime perchè saranno i parassiti a "decidere per noi".
E se proprio le cose si mettessero male gli basterebbe taroccare i dati sulle affluenze. Abbiamo visto anche di peggio..

Paxtibi
Inviato: 1/3/2008 1:06  Aggiornato: 1/3/2008 1:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Non andare a votare sarà pure una inevitabile conseguenza della attuale situazione (io stesso non riuscirei a votare!) ma non serve assolutamente a nulla; anzi in mancanza di contromisure rafforza il regime perchè saranno i parassiti a "decidere per noi".

Beh, ma quelli già "decidono per noi." Ammesso che il non voto sia inutile, non vedo dove sia il rafforzamento del regime.

E se proprio le cose si mettessero male gli basterebbe taroccare i dati sulle affluenze. Abbiamo visto anche di peggio..

Se è per quello possono anche taroccare direttamente i voti, per avere comunque il risultato che più gli fa comodo. Pensi di aver qualche possibilità di impedirlo?

Ma poi: cosa credete di "decidere," votando? Il vostro voto, il voto di ognuno, è irrilevante: uno su svariati milioni non fa nessuna differenza. È un voto, niente di più. Proprio come il voto di un qualsiasi cerebroleso, o di un mafioso, o di un infanticida. Non decide niente.

Nessuno di noi decide niente.

dr_julius
Inviato: 1/3/2008 1:11  Aggiornato: 1/3/2008 1:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Paxtibi ha detto: Citazione:
Nessuno di noi decide niente.

quoto, ma con postilla:
"Nessuno di noi decide niente da solo".

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
Paxtibi
Inviato: 1/3/2008 1:28  Aggiornato: 1/3/2008 1:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
"Nessuno di noi decide niente da solo".

Al di là della retorica, cosa intendi dire?

Ramsay
Inviato: 1/3/2008 7:18  Aggiornato: 1/3/2008 7:18
So tutto
Iscritto: 9/2/2008
Da:
Inviati: 17
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Intervengo solo per dire che chi parla/pensa ancora di votare 'il meno peggio' o è un deficiente mentale oppure un 'cliente'!
Non c'è un 'meno peggio', neanche al fotofinish lo si scorge. Sarebbero RIDICOLI se non fossero una REALE MINACCIA per il Popolo Italiano.

La scelta è tra prendere le armi o non andare a votare.
Ora fate voi.

MAMMA! LI YOUNG TURKS!!
blackbart
Inviato: 1/3/2008 9:43  Aggiornato: 1/3/2008 9:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Paxtibi:

Non sto sostenendo l'utilità del voto ma l'inutilità del non voto.
Ovvero il non voto è una conseguenza collaterale di un certo modo di interpretare le cose ma non è un punto di partenza nè una soluzione.
Anzi il non voto è uguale al voto. Con il voto deleghi il potere a qualcuno, con il non voto deleghi ad altri persino la scelta. Quindi è persino peggio!

Citazione:
Ammesso che il non voto sia inutile, non vedo dove sia il rafforzamento del regime.


Sta nel fatto che per te il non voto è giustamente un non legittimare le ruberie, per il regime l'astensione è interpretata come un assenso.
Ma la situazione non è simmetrica perchè tu non hai il potere di imporre la tua visione delle cose. Ma lo Stato sì, quindi ha "ragione" lui.
Ovvero il non voto permette a milioni di clientes di spartirsi la torta al 100% e dirti pure che sei d'accordo.

Citazione:
Se è per quello possono anche taroccare direttamente i voti, per avere comunque il risultato che più gli fa comodo. Pensi di aver qualche possibilità di impedirlo?


Si può impedire e credo sia possibile farlo pacificamente.
Ma come al solito ci siamo impantanati nella solita contrapposizione voto/non voto.

Citazione:
Ma poi: cosa credete di "decidere," votando? Il vostro voto, il voto di ognuno, è irrilevante: uno su svariati milioni non fa nessuna differenza. È un voto, niente di più. Proprio come il voto di un qualsiasi cerebroleso, o di un mafioso, o di un infanticida. Non decide niente.


Al contrario: una somma di voti decide. Eccome se decide.
(purtroppo)

Quello che voglio dire è che la soluzione ai problemi dell'italia (quasi unici nel mondo "occidentale") è un qualcosa di molto più complesso della semplice logica binaria voto/non voto.
La casta politica secondo me non esiste. Per essere più preciso: sfuma in un' oceano di clientelismi e scambi di favori tanto da rendere impossibile distinguere nettamente tra chi impone il potere e tra chi lo subisce.

Paxtibi
Inviato: 1/3/2008 11:42  Aggiornato: 1/3/2008 11:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Sta nel fatto che per te il non voto è giustamente un non legittimare le ruberie, per il regime l'astensione è interpretata come un assenso.

Per il regime anche il voto è un assenso.

Ovvero il non voto permette a milioni di clientes di spartirsi la torta al 100% e dirti pure che sei d'accordo.

Anche il voto.

Si può impedire e credo sia possibile farlo pacificamente.

Come?

Ma come al solito ci siamo impantanati nella solita contrapposizione voto/non voto.

Per carità, ho raggiunto la pace dei sensi.

Al contrario: una somma di voti decide. Eccome se decide.

Che cosa, la maschera che indosserà il regime?

Quello che voglio dire è che la soluzione ai problemi dell'italia (quasi unici nel mondo "occidentale") è un qualcosa di molto più complesso della semplice logica binaria voto/non voto.

Certamente. Ma allora cosa ne discutiamo a fare. Come dicevo, votare è inutile.

La casta politica secondo me non esiste. Per essere più preciso: sfuma in un' oceano di clientelismi e scambi di favori tanto da rendere impossibile distinguere nettamente tra chi impone il potere e tra chi lo subisce.

Se tutti godessimo di qualche favore non staremmo a lamentarci, evidentemente quindi un confine tra le caste c'è.

skywalker
Inviato: 1/3/2008 12:22  Aggiornato: 1/3/2008 12:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Piero Ricca ad Annozero giovedi sera, nella fase finale della puntata, ha detto una cosa per me molto significativa:

"La vera casta è la nostra indifferenza"

http://it.youtube.com/watch?v=khz-9QmnsK8

what about now?

LoneWolf58
Inviato: 1/3/2008 12:41  Aggiornato: 1/3/2008 12:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
Autore: skywalker Inviato: 1/3/2008 12:22:48

Piero Ricca ad Annozero giovedi sera, nella fase finale della puntata, ha detto una cosa per me molto significativa:

"La vera casta è la nostra indifferenza"
e non solo quella... anche il nostro comportamento...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
blackbart
Inviato: 1/3/2008 12:43  Aggiornato: 1/3/2008 12:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Paxtibi:

Citazione:
Come dicevo, votare è inutile.


Secondo me più che inutile è anti-etico..

Citazione:
Se tutti godessimo di qualche favore non staremmo a lamentarci, evidentemente quindi un confine tra le caste c'è.


Certo. Ma una buona percentuale di elettori riceve favori (fosse pure un modesto impiego per se stesso o un familiare), gli altri si limitano a non votare.
Come in un circolo vizioso il clientelismo si alimenta di se stesso, trovando nella burocrazia e nello statalismo il terreno fertile in cui crescere.

Quindi capisco (e condivido) chi per idee o semplicemente per la "qualità" dei politici attuali non vuole andare a votare ma al tempo stesso capisco le ragioni di chi, pragmaticamente, non scarta la possibilità di appoggiare in futuro persone in grado di portare avanti una battaglia.

Battaglie pratiche: l'abolizione delle province e la riduzione dell'immenso apparato burocratico comuni-province-regioni che succhia immense quantità di denaro solo per mantenere se stesso, limite alla rieleggibilità delle cariche, maggiore trasparenza al fine di capire se il politico ha fatto ciò per cui è stato votato, appalti puliti, esilio politico definitivo di chiunque si sia macchiato di corruzione o abuso di potere, ecc...
Insomma serve una riduzione progressiva della macchina pubblica: in assenza di questo processo rimarrà sempre un bias di elettorato-cliente in grado di sostenere il sistema.

Purtroppo al giorno d'oggi c'è solo una overdose di statalismo sia nella cosiddetta sinistra che nella cosiddetta destra "liberale".
Per questo motivo ho scritto che reputo il non voto una conseguenza ma non una soluzione perchè non offre nulla di propositivo rispetto allo stato attuale delle cose.

Paxtibi
Inviato: 1/3/2008 12:59  Aggiornato: 1/3/2008 12:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Insomma serve una riduzione progressiva della macchina pubblica

Rimango comunque scettico sulla effettiva possibilità di realizzare questo obiettivo all'interno del meccanismo democratico, che è fatto apposta per evitare tale eventualità.

Tanto più in Italia, che è solo una colonia priva di vero potere decisionale.

sick-boy
Inviato: 1/3/2008 14:08  Aggiornato: 1/3/2008 14:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Rimango comunque scettico sulla effettiva possibilità di realizzare questo obiettivo all'interno del meccanismo democratico, che è fatto apposta per evitare tale eventualità.

Io, finchè ci sono le bombe atomiche, rimango scettico punto.

blackbart
Inviato: 1/3/2008 15:34  Aggiornato: 1/3/2008 15:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Paxtibi:

Citazione:
Rimango comunque scettico sulla effettiva possibilità di realizzare questo obiettivo all'interno del meccanismo democratico, che è fatto apposta per evitare tale eventualità.


E' certo un obiettivo che pare impossibile.
In Italia il sistema è talmente degenerato da non essere nemmeno più una democrazia: lo dimostra il sistema elettorale nel quale i voti possono venire deviati verso il candidato scelto dal partito o l'informazione oramai oscurata dalla censura.
Il secondo aspetto è forse il più grave perchè manca quel sistema di feedback (ovvero trasparenza e controllo del potere politico da parte dei cittadini) che dovrebbe essere alla base di ogni democrazia e società civile in generale.
Anche qui una bella cura potrebbe essere quella di svincolare i media dal potere politico, per esempio iniziando a eliminare i finanziamenti pubblici ai giornali. Ma anche su questo versante, attualmente, non vedo politici interessati.

redna
Inviato: 1/3/2008 15:55  Aggiornato: 1/3/2008 16:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Tanto più in Italia, che è solo una colonia priva di vero potere decisionale.
---
E' proprio questo il punto.
Una persona che si ritiene almeno un pochino intelligenti come fa ad andare alle urne pensando che il suo voto sia un voto che conta a tutti gli effetti.
Il voto di queste votazioni è come il voto delle votazioni precedenti...fino ad arrivare alla PRIMA votazione (che sappiamo come è andata a finire...)
Vedo solo un popolo di rassegnati. Gente che vive alla giornata e non si indigna più nemmeno quando sento lo psiconano (come lo chiama Grillo)che spara cavolate sia sulla legge che rigaurda l'aborto e sia sul nucleare.
Per quanto riguarda l'aborto vorrà tenersi i voti dei fanatici cattolici o dei gruppi all'interno del vaticano....ma per quanto riguarda il nucleare è completamente fuori perchè è stato fatto un referendum e gli italiani si sono espressi con il NO al nucleare.
Pertanto tutto è funzionale ad altri poteri e il voto serve solo per coprire le loro nefandezze.

PS- guardando qui:
http://www.beppegrillo.it/2008/02/elezioni_politi.html
ci mancherebbe solo che, alla fine, il voto fosse anche invalidato...ipotesi da non scartare

edit-leggo in un commento:
il programma nucleare del nuovo governo berluscono verà affidato a gabriella carlucci.
...
entro il 2013 in italia 5 centrali nucleari progettate dalla carlucci, cicchitto e bondi.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Infettato
Inviato: 1/3/2008 17:52  Aggiornato: 1/3/2008 17:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
blackbart tu dici:

Certo. Ma una buona percentuale di elettori riceve favori (fosse pure un modesto impiego per se stesso o un familiare), gli altri si limitano a non votare.

Come un milione di impieghi promessi?

Non credo sia una limitazione, almeno per me.

video 1

video 2

video 3

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
blackbart
Inviato: 1/3/2008 18:07  Aggiornato: 1/3/2008 18:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Infettato:

Citazione:
Come un milione di impieghi promessi?


No. Sono solo cagate nazional-populiste per abbindolare il gregge.
Per scambio di favori mi riferisco a cose più tangibili, per lo più legate alla micro-realtà locale dove il politico (non esagero) sa quali famiglie lo voteranno e perchè.. realtà in cui c'è un contatto personale tra il cliente e il padrone.

Altrimenti perchè certi politici inguardabili (Mastella ma non solo) vengono sempre rieletti? Perchè possono comprare (letteralmente) i propri voti.
Anzi.. più c'è crisi occupazionale e più loro acquistano potere.. perchè un conto è l'ideologia, un'altro è avere un posto di lavoro che ti garantisce la pagnotta da portare a casa.

Ad ogni modo basta riflettere sui numeri relativi al baraccone burocratico italico per capire che la politica è in grado di controllare più o meno direttamente almeno un milione di posti di lavoro e quindi diversi milioni di voti (sono 200.000 solo gli eletti!)

Infettato
Inviato: 1/3/2008 19:09  Aggiornato: 1/3/2008 19:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
No. Sono solo cagate nazional-populiste per abbindolare il gregge.

Il gregge è anche bello grosso sembra...

Per scambio di favori mi riferisco a cose più tangibili, per lo più legate alla micro-realtà locale dove il politico (non esagero) sa quali famiglie lo voteranno e perchè.. realtà in cui c'è un contatto personale tra il cliente e il padrone.

Lo scambio di favori, o il voto comprato, comunque si voglia chiamarlo è solo esclusivamente per pochissime famiglie, e non è rilevante almeno credo, per incrementare la media dei votanti, mentre il gregge è evidentemente la parte maggiore dei votanti.

E' anche vero che, ogni pupazzetto che si "candida" magari con una lista, si porta dietro un bel numero di parenti amici e qualche coglione che chissà per quale motivo. esempio

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
blackbart
Inviato: 1/3/2008 22:56  Aggiornato: 1/3/2008 22:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Infettato:

Citazione:
Lo scambio di favori, o il voto comprato, comunque si voglia chiamarlo è solo esclusivamente per pochissime famiglie,


Scusa.. ma vivi in Italia?
I casi sono due: o vivi in Germania oppure sei MOOOLTO più italiano di me!

Citazione:
e non è rilevante almeno credo, per incrementare la media dei votanti, mentre il gregge è evidentemente la parte maggiore dei votanti.


E' vero che il gregge è la parte maggioritaria dei votanti.. sono d'accordo.. ma non è possibile trascurare quanti traggono vantaggi diretti dal parassitismo e indirettamente da tutta la maglia di amicizie e conoscenze legate ai vari politici.

florizel
Inviato: 2/3/2008 1:34  Aggiornato: 2/3/2008 1:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
blackbart
Citazione:
Non votare vuol dire arrendersi.


Trovo una contraddizione tra questa affermazione e quest'altra

Citazione:
In altre parole l'attuale sistema è strutturato per rimanere in piedi da solo.


Se NON votare vuol dire arrendersi, ciò presupporrebbe che, il voto, qualcosa potrebbe ancora cambiarlo. Se però il sistema è in grado di reggersi da solo, allora non è vero che è il voto a legittimarlo. In effetti, votando si va a legittimare NON un governo o l'altro, ma il RITO del voto, solamente quello. Che si va a fare, le belle statuine un due tre? Non sarebbe quindi arrivato il momento di dare una bella spinta per dimostrare che quella del voto è solo una farsa? Come dice Pax, che serve solo a determinare che maschera porterà, stavolta, il regime?

Poi, che il non voto sia una conseguenza collaterale o meno dell'attuale situazione, nulla toglie che possa trasformarsi in altro. Una cosa sola è certa: se si continua a votare, non lo si saprà mai.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
blackbart
Inviato: 2/3/2008 10:15  Aggiornato: 2/3/2008 10:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Florizel:
Citazione:
Trovo una contraddizione tra questa affermazione e quest'altra


Trovi una contraddizione perchè la mia frase

Non votare vuol dire arrendersi

l'hai presa da un mio post palesemente ironico.

Infatti nello stesso post e in quelli successivi ho ripetuto più volte che non potrei votare neanche se volessi perchè non riesco a capire non già chi sia il meno peggio ma chi sia il peggio.

Citazione:
Se NON votare vuol dire arrendersi, ciò presupporrebbe che, il voto, qualcosa potrebbe ancora cambiarlo.


Il non voto da solo è certamente inutile. Perchè in primo in luogo è una non azione e in secondo luogo per un altro motivo.

Citazione:
Se però il sistema è in grado di reggersi da solo, allora non è vero che è il voto a legittimarlo.


Nella risposta che ti ho dato e anche nello scambio di post tra me, Paxtibi e Infettato sostenevo cose diverse: il voto legittima il sistema.. certo.. ma ci sarà sempre un bias di elettorato sicuro. Volendo quantificare diciamo che al massimo l'astensione potrebbe arrivare al 70-80%.
Immaginare che nessuno vada a votare sarebbe come immaginare che i politici si riducano lo stipendio e girino con gli autobus pubblici..

Citazione:
In effetti, votando si va a legittimare NON un governo o l'altro, ma il RITO del voto, solamente quello.


Questo lo dici tu. Ne conosco di persone che hanno tutto l'interesse a mandare quel politico alla regione, alla provincia o addirittura a Roma.
Per la maggiorparte delle persone votare sarà anche un rito ma non per tutti. Te l'assicuro.

Citazione:
Non sarebbe quindi arrivato il momento di dare una bella spinta per dimostrare che quella del voto è solo una farsa?


La "spinta" cos'è? Andarsene al mare il giorno delle elezioni con la certezza di aver fatto qualcosa di "figo"?
Oppure si hanno soluzioni un po' più concrete?

redna
Inviato: 2/3/2008 10:39  Aggiornato: 2/3/2008 10:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Soluzioni un pò più concrete?

Bisogna stabilire chi ha il coltello dalla parte del manico.Poi se pppo ffa....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
redna
Inviato: 2/3/2008 10:39  Aggiornato: 2/3/2008 10:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
(rimosso perchè doppio)

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
dr_julius
Inviato: 2/3/2008 11:35  Aggiornato: 2/3/2008 11:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Paxtibi: Citazione:
"Nessuno di noi decide niente da solo".
Al di là della retorica, cosa intendi dire?


Il discorso sarebbe molto lungo e impegnativo, credo. Tenterò una sintetica analisi, anche se non posseggo una formazione culturale specifica.
Perché da soli non si decide niente? Ovviamente perché in democrazia dovrebbe essere determinante la volontà della maggioranza. Quindi il singolo a poco vale.
Ci si organizza, normalmente, in partiti che hanno un progetto politico in una direzione piuttosto che un'altra.
E' un po' insito nella definizione di politica, che io definisco grossolanamente come l'attività per decidere sulla distribuzione delle risorse materiali e immateriali, perseguendo di conseguenza l'interesse di un soggetto politico (tipicamente un gruppo di persone, il partito). La conquista e il mantenimento del potere sarebbero quindi un mezzo per l'attività politica e non un fine di per sé.
Questo definire i concetti sembra pedante e scontato, ma non lo è del tutto. Ad esempio, Max Weber sosteneva che la politica sia aspirazione al potere e monopolio legittimo dell'uso della forza. E non sono del tutto d'accordo.

Tornando con tutt'e due i piedi dentro l'argomento del thread, uno dei problemi in Italia è capire in Italia quali interessi una fazione politica difenda e sostenga. "A quali elettori si rivolga" direbbero gli analisti politici. Il flusso di questo thread invece si è molto concentrato su "quali politici, quale persone si candidano alla guida della collettività". Perché? Perché abbiamo difficoltà a capire cosa propongono di fare questi 'signori', perché i progetti politici delle due parti (che si dicono contrapposte) sono talmente simili da rendere imbarazzante trovare differenze. Perché ciascuno di noi, che può avere interessi personali differenti e contrapposti, non sa in realtà quale partito possa esprimete i suoi propri legittimi interessi. Questa difficoltà si riassume bene simbolicamente nell'immagine del candidato "Veltrusconi". E anche noti osservatori politici si dichiarano apertamente in imbarazzo nel capire quali interessi sostengano i singoli partiti, o almeno i maggiori di essi [*1*].
L'imbarazzo è accentuato dalla scarsa presentabilità di queste persone come candidati alla guida del paese, dalla legge elettorale che presenta le liste bloccate e dalla percepita "scarsa credibilità della politica".
In poche parole, quello che percepiamo come cittadini è che i politici rappresentano (tutti) sé stessi e i loro propri peculiari interessi. Ma non per questo bisogna rassegnarsi. Un nuovo mondo è possibile[*2*].

Beppe Grillo: contrariamente a quanto i main-stream della informazione hanno cercato di inculcare nella opinione delle masse, la proposta di Beppe Grillo non è anti-politica, ma è proposta politica, nel senso autentico del termine.
E' infatti proposta politica quella di limitare il numero di legislature per ogni persona, così come quella di pretendere la non candidatura di persone non specchiate nella moralità (magari perché indagati o condannati per reati contro il patrimonio della collettività). Nulla impedisce ai partiti esistenti di soddisfare autonomamente queste condizioni, ma Grillo e i suoi sostenitori pretendono di costringere i partiti a seguire queste ovvie regole, dato che spontaneamente non lo fanno. Si pretende un rinnnovamento. E non è anti-politica e qualunquismo:
"Non è vero che la classe politica è tutta uguale. Ma i pochi galantuomini che ne fanno parte la legittimano. Non si può votare il meno peggio. Non si deve perdere la speranza di un meglio. Chi vota il meno peggio legittima il peggio. Le elezioni sono anticostituzionali. Non possiamo scegliere il candidato" [*3*].

Il cuore del problema mi sembra questo: come costringere i politici a seguire delle regole (diverse dal "fare ciò che gli pare per perseguire interessi personali", cioè il mandato di agire senza regole).
E qui bisogna già iniziare a fare politica, bisgna inizare a contarsi. Occorre ad esempio decidere se le regole che abbiamo vadano bene o meno, se occorra solo farle applicare o se ne occorrano di nuove.
La "rivoluzione", o "tirare fuori i fucili dalla cantina" non può essere una soluzione a queste decisioni. Possiamo anche defenestrare tutti i politici e sotto-politici, arrestare il saccheggio delle risorse della collettività, ma DOPO? Dopo che si fà? Andiamo alla democrazia diretta? Votiamo tutti ogni volta per ogni decisione del governo?
Dovremmo comunque darci delle regole e dei criteri per farle rispettare. Quindi si potrebbe pensare di fare pulizia, ma poi come mandiamo avanti le decisioni collettive?

Ritengo che il maggiore dei nostri problemi oggi, sia legato al fatto che abbiamo ancora molte regole valide, MA MAI RISPETTATE. Potremmo ad esempio iniziare con applicare meglio quelle regole che già abbiamo.
E potremmo iniziare a non accettare che certuni modifichino le leggi ad personam. La legge deve essere uguale per tutti. Alcuni non possono essere "più uguali di altri". Altrimenti non siamo più un paese democratico[*4*].
C'è urgentemente da risolvere una profonda crisi della magistratura [*5*].
Siccome stiamo iniziando a svegliarci, vogliono sempre più imbavagliare la stampa, anche in quei pochi margini residuali di voci libere [*6*]
Abbiamo visto come molte volte anche le volontà espresse direttamente dai votanti siano state disattese (esempio: il referendum sul finanziamento pubblico ai partiti, il ministero della Agricoltura e Foreste di fatto mai abolito, l'assalto al risultato contro le centrali nucleari, ...)

C'è ancora in Italia un profondo problema, nei partiti e nel Paese: la questione morale. Qualcuno, già nel 1980, diceva che «La questione morale esiste da tempo, ma ormai essa è diventata la questione politica prima ed essenziale perché dalla sua soluzione dipende la ripresa di fiducia nelle istituzioni, la effettiva governabilità del paese e la tenuta del regime democratico.». Dopo 28 anni non abbiamo fatto grandi passi in avanti, mi pare.
La stessa persona, nei comizi e nelle interviste, parlava di un ruolo importante della politica, dicendo: "Noi siamo convinti che il mondo, anche questo terribile, intricato mondo di oggi può essere conosciuto, interpretato, trasformato, e messo al servizio dell'uomo, del suo benessere, della sua felicità. La lotta per questo obiettivo è una prova che può riempire degnamente una vita.". Di questa frase temo che la maggioranza dei politici italiani attuali, strumentalizzerebbero soprattutto la parte di "riempire una vita", nel senso di tenere il sedere ben incollato sulla poltrona, e... trascurando allegramente le parole "lotta" e "degnamente"...

Siamo in uno stallo politico, dove per mancata selezione della qualità della classe politica e dirigente del Paese, alla fine hanno prevalso i "poteri forti", le mafie, le lobbies, accontentandosi di offrirci un blando mascheramento del valzer di facciata, sempre con le stesse persone. Cambiare la scenografia, ma mantenere musicisti ballerini e.. la musica non cambia.

La via d'uscita dallo stallo politico è quella di IMPORRE il RISPETTO delle REGOLE, di rigettare la improponibilità di molti candidati, (anche se per motivi diversi).
Chi ritiene di farlo con la rivoluzione potrebbe avere ragione, ma deve anche spiegare come imporre tale rispetto.
Chi propone di deligittimare il rito elettorale potrebbe avere ragione, ma occorre anche un modo per staccare il sedere di certuni dalle poltrone.
Chi propone di votare per partiti con dei valori potrebbe avere ragione, ma occorre essere in tanti e trovare candidati di specchiata credibilità.

E qualunque via si scelga, nessuno decide niente, da solo.
Le riforme non bastano, ci vuole un Paese che le voglia portare avanti_[*7*]. Da solo, nessuno può fare niente.


Spero di non aver annoiato e di non essere stato retorico.



note:
1 Sui programmi elettorali: editoriale1, editoriale2
2 Nuovo mondo: Luttazzi
3 Comunicato politico di B.Grillo: Comunicato
4 Perché l'Italia non è un paese democratico
5 Crisi della magistratura: contro De Magistris
6 Nient'altro che la verità
7 Altan: vignetta

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
fiammifero
Inviato: 2/3/2008 12:51  Aggiornato: 2/3/2008 12:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
La via d'uscita dallo stallo politico è quella di IMPORRE il RISPETTO delle REGOLE, di rigettare la improponibilità di molti candidati, (anche se per motivi diversi).


guarda che i politici rispettano alla lettera gli art.67 e 68 della Costituzione Italiana

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Infettato
Inviato: 2/3/2008 14:34  Aggiornato: 2/3/2008 14:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Le riforme non bastano, ci vuole un Paese che le voglia portare avanti_[*7*]. Da solo, nessuno può fare niente.

Lo sapremo presto

Chi propone di deligittimare il rito elettorale potrebbe avere ragione, ma occorre anche un modo per staccare il sedere di certuni dalle poltrone.

Dipende dal Paese

Chi ritiene di farlo con la rivoluzione potrebbe avere ragione, ma deve anche spiegare come imporre tale rispetto.

Più rivoluzionario di così...

non necessariamente per rivoluzione si intende armarsi di forcone...

Spero di non aver annoiato e di non essere stato retorico.

dr_julius ma scherzi!

Hai toccato i punti base della situazione attuale ben argomentandoli...

io ho riespresso la mia sinteticamente, altrimenti c'è il rischio che
alcuni possano annoiarsi.

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
clausneghe
Inviato: 2/3/2008 14:40  Aggiornato: 2/3/2008 14:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Bravo dottor Julius
Quoto il tuo "pamplet" che confesso ho letto a grandi linee,non avendo il tempo,devo scappare a vedermi le Super-Bike che è l'unico interesse che ho e che concedo alla tv,purtroppo..
Dopo lo leggo meglio,magari.
Ciao, Claudio

florizel
Inviato: 2/3/2008 16:15  Aggiornato: 2/3/2008 16:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
blackbart
Citazione:
Il non voto da solo è certamente inutile.


Sicuramente, però in questo caso, in assenza di altre forme di dissenso, è necessario chiedersi a cosa serve votare, se non a legittimarne il rito.

Citazione:
Perchè in primo in luogo è una non azione e in secondo luogo per un altro motivo.


Dal punto di vista del sistema, invece E' un'azione, poichè, se il voto NULLA determina, è l'azione che viene utile ad ammantare di "democrazia" ciò che invece è un regime.

Citazione:
ma ci sarà sempre un bias di elettorato sicuro. Volendo quantificare diciamo che al massimo l'astensione potrebbe arrivare al 70-80%.

Magari. me lo auguro di tutto cuore. Ma credo che le percentuali siano molto più basse. Il che, per dirla con cassandra, non impedisce di fare richiamo alla "coscienza": se ognuno facesse i conti con questa, piuttosto che col ricatto dei "numeri", saremmo già a buon punto.

Citazione:
La "spinta" cos'è? Andarsene al mare il giorno delle elezioni con la certezza di aver fatto qualcosa di "figo"?


Per favore, rispiarmati queste ovvietà da due soldi. Non credo che un pensionato da 500 euro al mese che avesse deciso di non andare più a votare, o un disoccupato, o un vicentino, o un valsusino, lo facciano per sentirsi "fighi". Stai ridimensionando la faccenda come se si trattasse di posizioni intellettual-chic, piuttosto che di evidente rifiuto di continuare a subire.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
blackbart
Inviato: 2/3/2008 17:59  Aggiornato: 2/3/2008 17:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Florizel:

Citazione:
Sicuramente, però in questo caso, in assenza di altre forme di dissenso, è necessario chiedersi a cosa serve votare, se non a legittimarne il rito.


Adesso oppure in generale?

Citazione:
Dal punto di vista del sistema, invece E' un'azione, poichè, se il voto NULLA determina, è l'azione che viene utile ad ammantare di "democrazia" ciò che invece è un regime.


Punti di vista. Per me il non voto è una non azione perchè, essendo scelta contemplata dall'attuale ordinamento democratico, non rappresenta una opposizione allo stesso.

Citazione:
Non credo che un pensionato da 500 euro al mese che avesse deciso di non andare più a votare, o un disoccupato, o un vicentino, o un valsusino, lo facciano per sentirsi "fighi".


No. Però di sicuro molti lo fanno per motivi diversi dai tuoi.

In primo luogo il vicentino che vuole opporsi alla base USA di Vicenza (e non il vicentino che invece è contento che si ampli la base USA di Vicenza) non si limita a non votare ma manifesta la sua contrarietà scendendo in piazza.
In secondo luogo essere contrari alle decine e decine di basi USA, o pretendere che lo stato elargisca una pensione più dignitosa, non significa non votare. Magari alcuni votano, altri no.
Quindi stai facendo confusione.

Inoltre non votare perchè schifati dall'attuale scenario politico non significa necessariamente rifiutare il sistema democratico. Anzi il non voto, nella situazione attuale, è una possibile scelta democratica poichè non sono state rispettate le regole del gioco.

clausneghe
Inviato: 2/3/2008 18:16  Aggiornato: 2/3/2008 18:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
Anzi il non voto, nella situazione attuale, è una possibile scelta democratica poichè non sono state rispettate le regole del gioco.


Su questo concordo in pieno Blackbart.Ciao

florizel
Inviato: 2/3/2008 23:27  Aggiornato: 2/3/2008 23:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Sicuramente, però in questo caso, in assenza di altre forme di dissenso, è necessario chiedersi a cosa serve votare, se non a legittimarne il rito.

Citazione:
Adesso oppure in generale?


Perché, ritieni che “adesso” sia un momento del tutto scollegato dal processo che ha condotto fin qui?

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
blackbart
Inviato: 2/3/2008 23:41  Aggiornato: 2/3/2008 23:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Florizel:

Citazione:
Perché, ritieni che “adesso” sia un momento del tutto scollegato dal processo che ha condotto fin qui?


Nel tuo caso credo di no però hai lo stesso posto una domanda:

è necessario chiedersi a cosa serve votare

E quindi ti ho chiesto a mia volta:

Adesso (cioè con l'attuale sistema politico) oppure in generale (cioè a prescindere da qualsiasi forma di governo democratico)?

florizel
Inviato: 2/3/2008 23:53  Aggiornato: 2/3/2008 23:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
Adesso (cioè con l'attuale sistema politico) oppure in generale (cioè a prescindere da qualsiasi forma di governo democratico)?


Blackbart, non ci prendiamo in giro: se si arriva a capire che l'attuale momento non sia scollegato dal processo che lo ha causato, è quanto minimo plausibile ritenere che il "governo democratico" di cui si va cianciando sia una gran boiata.

Del resto, sei un vecchio utente, sai come la pensa ognuno di noi, qui.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Linucs
Inviato: 3/3/2008 0:26  Aggiornato: 3/3/2008 0:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Oppure si hanno soluzioni un po' più concrete?

Domanda: devono essere anche legali e/o conformi alla più elementare normativa riguardo i cosiddetti diritti umani?

blackbart
Inviato: 3/3/2008 0:31  Aggiornato: 3/3/2008 0:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Florizel:

Citazione:
Blackbart, non ci prendiamo in giro: se si arriva a capire che l'attuale momento non sia scollegato dal processo che lo ha causato,


E tu hai capito il processo che lo ha causato?

Citazione:
è quanto minimo plausibile ritenere che il "governo democratico" di cui si va cianciando sia una gran boiata.


A me una vera boiata pare il regime attuale con una campagna elettorale che sembra fatta da.. anzi no.. è fatta da malati mentali impasticcati (verrebbe quasi da ridere se fossero parodie d Crozza o di Albanese).

Ma ritengo anche che sia una boiata pensare di svegliarsi dall'oggi al domani in un mondo diverso.
Tanto più che non ho capito quale sia l'iter:
scartata una transizione democratica (orrore!) e appurato che il non voto da solo serve a ben poco, credo che l'unica possibilità sia che cinquanta milioni di italiani vengano folgorati dallo Spirito Santo (anche se di questi tempi di poca fede vedo più probabile un "incidente" atomico o, al limite, una sana manganellata sulla testa).

Poi se vuoi proseguire con toni da radical-chic che non ammettono dubbi è un conto.. ma io preferisco ragionare in modo realistico separando ciò che mi piacerebbe (ovvero vivere in un anarchico paese dei balocchi dove tutti si vogliono bene) dallo schifo del sistema attuale nel quale, mio malgrado, mi trovo impelagato. Capisci ora? Il problema non è "cosa" ma come.

blackbart
Inviato: 3/3/2008 0:40  Aggiornato: 3/3/2008 0:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Domanda: devono essere anche legali e/o conformi alla più elementare normativa riguardo i cosiddetti diritti umani?

Magari una breve vacanza a Guantanamo con sedute di fistfucking waterboarding la pagherei volentieri a certi personaggi.. ma purtroppo sono solo sogni porno-anarchici..

florizel
Inviato: 3/3/2008 0:44  Aggiornato: 3/3/2008 0:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
blackbart
Citazione:
Ma ritengo anche che sia una boiata pensare di svegliarsi dall'oggi al domani in un mondo diverso.


Certo che è una boiata. Ma se vai a votare è sicuro che ti risvegli con questo anche domani. Se non ci vai, FORSE un primo segnale che qualcosa stia accadendo, è capace che lo si dia.

Per il resto, credo che le facili etichettature vadano applicate a chi non ammette dubbi sul fatto che votare serva a qualcosa.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
skywalker
Inviato: 3/3/2008 10:31  Aggiornato: 3/3/2008 10:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
votare o non votare sarà inutile finchè il paese e quindi noi stessi non cambiamo.. in meglio ovviamente. se tutto quello che ci capita lo guardo indifferenti, con timore che qualcuno venga a colpire il nostro giardinetto allora nulla cambierà e sempre più ci sarà polarizzazione tra "potenti" e "plebaglia"..

al momento noi italiani non siamo un popolo civile e il paese che abbiamo sotto gli occhi e tra le mani è il risultato dell'opera di molti politici ma soprattutto del nostro menefreghismo più estremo..

..ovviamente finchè non ci toccano la nostra casta, il nostro angolino, il giardino che ogni giorno curiamo nonostante nelle falde scorra cromo esavalente e affianco a noi brucino qualsiasi materiale possibile..

..i peggio di tutti poi sono coloro che credono che brandendo armi si possa modificare questa circolo vizioso..


ahmbar
Inviato: 3/3/2008 12:41  Aggiornato: 3/3/2008 12:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Ho letto ieri sera il programma di
PER il bene comune, la lista di Stefano Montanari
Programma di governo "alternativo"

Condivido quasi in toto gli obbiettivi, che sono tutti quelli indicati da grillo
posto qui il volantino di presentazione


Lista civica nazionale di cittadini mai eletti in parlamento


Una lista di cittadini comuni, cittadini come te, me, lui,
cittadini che vivono come viviamo noi,
usano il bus, l’auto propria, il treno,
cittadini che conoscono i nostri problemi di tutti i giorni,
cosa ci aspettiamo da chi ci vuole governare,
cittadini che hanno i nostri stessi interessi da difendere!
Sono tanti, troppi, i partiti fotocopia che da oltre un decennio hanno mal governato il paese.
L'Italia, settima potenza economica del mondo, non riesce a garantire condizioni di vita dignitose per i suoi
cittadini; i ricchi sono diventati più ricchi, mentre un numero sempre maggiore di famiglie entrano
nell'altissimo numero di famiglie povere.
I dati ufficiali parlano di 12 milioni di italiani sotto la soglia di povertà.
Ciò, a nostro giudizio, è dovuto a due peculiarità nazionali:
- l'enorme sviluppo su tutto il territorio della criminalità organizzata, che oltre al danno morale produce il
doppio dell'evasione fiscale europea e mette in ginocchio le attività imprenditoriali "pulite";
- la trasformazione di tutti gli attuali partiti in macchine organizzative, in cui mancano democrazia e
trasparenza. Si mangiano il denaro pubblico, senza obbligo di rendere conto sul suo utilizzo, e con questo
fiume di denaro si garantiscono una vita agiata e alimentano le proprie clientele elettorali, imprenditoriali e
finanziarie.
Sì, fanno proprio gli arroganti ed i prepotenti con i nostri soldi e con il nostro voto!!!
Tutti sanno che ciò di cui è stato accusato Mastella, è pratica quotidiana di tutti gli attuali partiti.
Tali comportamenti, oltre ad essere incostituzionali, impediscono al paese di utilizzare le sue migliori energie
morali ed intellettuali, poiché ci fanno restare ancorati a meccanismi clientelari, e costringono
amministratori e parlamentari a fare scelte a danno dei cittadini, volute da speculatori immobiliari o gruppi
finanziari "amici" (CIP 6, Turbogas, Inceneritori, sgravi fiscali a Banche e Assicurazioni).
A parole, tutti i partiti dicono da anni di voler cambiare (lo diranno anche in questa campagna elettorale, con
tutta la potenza che hanno in RAI e che gli amici della grande finanza hanno nelle altre TV, Radio e giornali),
ma, come ha rilevato la Corte dei Conti, da "Mani pulite" ad oggi la situazione è addirittura peggiorata.
Noi non cadremo in vecchi o nuovi inganni retorici, dando il nostro voto a chi dice di essere il meno peggio
degli altri, e nemmeno abboccheremo alla protesta del "non voto" a cui portare chi ha capito come stanno le
cose nella politica italiana, facendo così la gioia dei "Veltrusconi", che vogliono spartirsi l'Italia.
Abbiamo già dato!!!
QUESTA VOLTA è possibile, possiamo votare in modo diverso, e usare il nostro voto…
“PER IL BENE COMUNE”
una lista di cittadini come noi, solo un po’ più stanchi di noi di aspettare “qualcuno”.
Questa volta, noi che non abbiamo altri interessi da difendere se non quelli elementari del vivere in modo
decoroso, di lavorare, di avere una casa, di salvaguardare la salute nostra e dei nostri figli, questa volta
abbiamo una possibilità unica, forse l’ultima che ci verrà concessa, di votare persone come noi, persone, in
sostanza, che sanno bene cosa ci aspettiamo da chi ci vuole governare, cosa sarebbe giusto fare e soprattutto
come è giusto essere.
www.perilbenecomune.net
ilbenecomune.blogspot.com

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
Orwell84
Inviato: 3/3/2008 13:22  Aggiornato: 3/3/2008 13:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
Lista civica nazionale di cittadini mai eletti in parlamento
[...]
www.perilbenecomune.net
ilbenecomune.blogspot.com


Prenditi anche tu una parte di refurtiva pubblica!

Massimo se ti serve una foto di Veltroni di dimensioni accettabili eccone due, una *photoshoppata e una ancora "*integra"

Freeman
Inviato: 3/3/2008 14:36  Aggiornato: 3/3/2008 14:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
PERLA dai TG RAI di oggi (TUTTI, eh, nel caso a qualcuno venga il dubbio che non si abbeverano tutti alla stessa fonte):

"Casini conia il termine Veltrusconi".

Conia?... Ah, già, per loro la rete non esiste.

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
ahmbar
Inviato: 3/3/2008 19:16  Aggiornato: 3/3/2008 19:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Orwell, magari andra' a puttane, come sempre succede, ma chi si candida prende questi impegni


L'Eletto s'impegna:


* Ad agire conformemente alla legge e nell'esercizio delle sue funzioni a perseguire l'interesse generale e non il proprio interesse personale diretto o indiretto, o l'interesse particolare di persone o di gruppi di persone allo scopo di ottenere un interesse personale diretto o indiretto.
* A rispettare, per l'intera legislatura, il mandato ricevuto dagli elettori. Coloro i quali, nel corso del mandato, non condividano più il percorso politico si impegnano a dimettersi dalla carica elettiva.
* A garantire un esercizio diligente, trasparente e motivato delle proprie funzioni, rispettando le competenze e le prerogative di qualsiasi altro dipendente pubblico.
* A non esercitare le proprie funzioni o ad utilizzare le prerogative legate alla sua carica nell'interesse particolare di individui o di gruppi di individui allo scopo di ottenere un interesse personale diretto o indiretto.
* A non prendere parte a qualsiasi delibera o votazione che abbia come oggetto un interesse personale diretto o indiretto.
* A non esercitare altri incarichi politici che gli impediscano di ottemperare al proprio mandato .
* Nell'esercizio delle sue competenze discrezionali, a desistere dal concedersi un vantaggio personale diretto o indiretto, o dal concedere un vantaggio a una persona o a un gruppo di persone, allo scopo di ottenere un vantaggio personale diretto o indiretto. Integra alla sua decisione una motivazione circostanziata che riprenda l'insieme degli elementi che hanno determinato la sua decisione.
* Nell'esercizio delle sue funzioni, ad astenersi da qualsiasi tipo di comportamento di corruzione attiva o passiva quale definito nella regolamentazione penale nazionale o internazionale vigente.
* Nell'esercizio delle sue funzioni, ad astenersi da qualsiasi azione il cui obiettivo consista nell'utilizzare a scopi personali diretti o indiretti fondi e/o sovvenzioni pubbliche.
* Ad impedire ogni reclutamento di personale amministrativo basato su principi che non siano il riconoscimento dei meriti e delle competenze professionali.


La lista "Per il bene comune" si impegna a versare, tramite il proprio legale rappresentante, il 50% dell'eventuale rimborso pubblico elettorale alla ricerca, alla divulgazione e ad iniziative per la difesa della salute.

Ogni Candidato nelle liste elettorali della Lista Civica "Per il bene Comune" incoraggia qualsiasi provvedimento volto a favorire la diffusione del presente Codice e la sensibilizzazione ai principi in esso enunciati, dichiara altresì di aver compreso l'insieme delle disposizioni e sottoscrive in ogni sua parte il Codice stesso.




Cosi come ha un progetto per ridare ai cittadini la prima scelta per valutare la bonta' dei programmi, prevede anche di incentivare la democrazia diretta, fornendo prima possibile un accesso ad internet piu' diffuso per permettere ai cittadini di esprimere il proprio parere, nonche' introdurre nella costituzione anche il referendum propositivo

Le idee sono ottime, il programma pure, e a giudicare da come hanno cercato di impedire loro di presentarsi alle elezioni, estremamente preoccupante per la casta
Impegno degli eletti

Io daro' loro anima e corpo, e se, in caso di successo, verro' deluso come al solito, la mia coscienza almeno sara' tranquilla

Non votare ERA la mia scelta, ora invito tutti a leggere e diffondere il programma

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
blackbart
Inviato: 3/3/2008 19:28  Aggiornato: 3/3/2008 19:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
La lista "Per il bene comune" si impegna a versare, tramite il proprio legale rappresentante, il 50% dell'eventuale rimborso pubblico elettorale alla ricerca, alla divulgazione e ad iniziative per la difesa della salute.


La lista "per il bene comune" (virgolette d'obbligo!) si limita a intascarsi "solo" la metà del malloppo fiscale provvedendo a distribuire la restante refurtiva ad amici e conoscenti.

Tradotto: nel referendum del 1993 il 70% dei cittadini italiani (90% sul 77% di votanti!) ha già votato l'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti!

Citazione:
prevede anche di incentivare la democrazia diretta


Ho visto..

clausneghe
Inviato: 3/3/2008 19:36  Aggiornato: 3/3/2008 19:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
Non votare ERA la mia scelta, ora invito tutti a leggere e diffondere il programma

Mi pare che Grillo dica di NON votare alle politiche..tu ovviamente ti riferisci alle amministrative incorporate,vero?

Non crediate cmq che le liste "bollate" Beppe siano immmarcescibili e imputrescenti...
Potrbbero dare una risposta a breve,ma non risolvere il problema,che è di sistema.

blackbart
Inviato: 3/3/2008 21:29  Aggiornato: 3/3/2008 21:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
Mi pare che Grillo dica di NON votare alle politiche..tu ovviamente ti riferisci alle amministrative incorporate,vero?

Non crediate cmq che le liste "bollate" Beppe siano immmarcescibili e imputrescenti...
Potrbbero dare una risposta a breve,ma non risolvere il problema,che è di sistema.


Volendo dare a Grillo quel che è di Grillo, mi pare abbia idee specifiche per quanto riguarda il finanziamento pubblico ai partiti.
E poi IN OGNI CASO c'è stato un referendum che lo ha abrogato: chi vuole spartirsi la refurtiva anzichè impegnarsi a farla restituire, già parte con il piede sbagliato. O comunque della democrazia diretta non gliene può fregare di meno.

Infine, a parte il nome, non so cosa centri Grillo con questa misteriosa "lista civica".

ahmbar
Inviato: 3/3/2008 21:32  Aggiornato: 3/3/2008 21:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
L'invito di Grillo a non votare era riferito alla assoluta mancanza di differenze nei programmi e alla straprovata disonesta' della casta, la lista di Stefano Montanari e' diversa, nei fini e nei protagonisti (almeno negli intenti)

Prima di criticare, potreste almeno leggere quanto hanno in programma

# Partecipazione dei cittadini e rapporto elettori-eletti
# Norme per la trasparenza e la partecipazione dei cittadini ai bilanci comunali
# Referendum anche propositivi sui temi prioritari, compresi la politica internazionale e i temi economici-finanziari.
# Legge di responsabilità politica, con verifica periodica del mantenimento delle promesse elettorali e possibilità di perdita della carica se queste non vengono mantenute.
# Utilizzo delle nuove tecnologie per consultazioni popolari consultive: internet, telefonia mobile, digitale terrestre.

Riduzione dei costi della politica attraverso:


* abolizione di grandi e piccoli privilegi di cui godono parlamentari, ex parlamentari, consiglieri regionali, comunali e componenti di tutte le strutture periferiche di governo;
* abolizione dei doppi e plurimi incarichi politici con relative retribuzioni;
* riduzione del numero di ministeri, di assessorati, di commissioni e soppressione di strutture parassite;
* riduzione del numero di parlamentari, sottosegretari, vicepresidenti, consiglieri regionali, ...
* adeguamento del trattamento pensionistico dei parlamentari e dei consiglieri regionali a quello di tutti gli altri cittadini;
* revisione del meccanismo di attribuzione, ai partiti, dei contributi per le spese elettorali sulla base degli effettivi votanti e non sul numero degli elettori iscritti nelle liste elettorali;
* abolizione delle Province e delle Circoscrizioni e realizzazione delle aree metropolitane
* costituzione di una Commissione Nazionale per la valutazione sull'utilità ed economicità delle opere pubbliche;
Ciò avrebbe il duplice effetto di ridurre il peso fiscale sui cittadini e di riportare la politica al suo ruolo costituzionale di servizio, restituirle dignità e credibilità, ridare fiducia a quanti si sono allontanati da essa.



Se poi non manterranno quanto si impegnano a fare (come e' certamente possibile) allora mi arrendero', ma i loro obbiettivi in tema di energia, ambiente, lavoro, casa, istruzione, politica e sanita' sono esattamente quelli che vorrei io
(e credo la stragrande maggioranza di chi frequenta questo sito)

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
Orwell84
Inviato: 3/3/2008 22:24  Aggiornato: 3/3/2008 22:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
L'Eletto s'impegna:

[...]

la mia coscienza almeno sara' tranquilla


Kyrie eleison.

clausneghe
Inviato: 6/3/2008 23:47  Aggiornato: 6/3/2008 23:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Fresco fresco e in tema posto il Comunicato Grilliano n° 4
- - - - - -- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Le differenze tra PD e PDL non esistono. Le elezioni politiche del 13 e 14 aprile non esistono. E’ scenografia. Cartapesta di manifesti e studi televisivi di servi. Sono voti a perdere. Non votare alle politiche è la risposta a questo regime. E’ l’unica arma democratica rimasta. Sonia Alfano è candidata per le nostre liste alle regionali in Sicilia. Ha ricevuto numerose lettere intimidatorie. Nessuna solidarietà dai partiti. Segni eccellenti, significa che è una persona onesta. Il 15 marzo Beppe Grillo è a Roma per sostenere Serenetta Monti, candidata a sindaco di Roma per le liste civiche. La diffusione della conoscenza è fondamentale. L’organizzazione delle persone in comitati e in liste civiche è democrazia. Conoscenza, organizzazione, liste civiche locali. E’ l’epidemia della Rete: Sicilia, Friuli Venezia Giulia, Treviso, Roma, Vicenza, Pozzuoli, Pescara, Fiumicino, Massa, Pisa, Viterbo. Le parole d’ordine del regime: controinformazione, Tav, basi militari, inceneritori, debiti, morti sul lavoro. Il potere da solo non esiste. E’ creato da noi. Il futuro esiste. I nostri figli esistono. Il nostro impegno DEVE esistere. Fuori i cialtroni e i buffoni di corte dalla cosa pubblica. Fuori tutti. Impegno civile, denuncia civile, sostegno alle persone oneste. Chi mente fuori. I prescritti fuori. I condannati fuori. Gli incapaci fuori. Gridatelo quando parlano nelle piazze: FUORI! Accompagnateli ai loro pullman e alle loro auto blu. Gli italiani onesti si riprendano il Paese. Impegno civile, denuncia, informazione. La vostra vita è adesso. E’ una sola. Avanti con ottimismo verso la catastrofe (la loro

goozmer
Inviato: 7/3/2008 15:48  Aggiornato: 7/3/2008 15:48
So tutto
Iscritto: 3/9/2004
Da:
Inviati: 7
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Io penso di votare il PD a queste elezioni, mi sembra che comunque sia composto da gente competente e, seppure mi sento in generale più a sinistra, penso che possa essere un buon compromesso storico.
Poi è inutile che ce la contiamo su: la politica è un lavoro, il cui scopo è dirigere ed amministrare il paese.
Grillo e la sinistra "radicale" sono i migliori a urlare, gridare, fare battaglie... ma non li vedo in grado di gestire una macchina burocratica come quella statale.
E' come in aziende dove bisogna promuovere un dipendente perchè diventi manager. Non sempre il migliore a fare il lavoro, quello con la maggiori competenze tecniche, teoriche, valoriali ecc., sarà per forza il miglior manager!
Quindi, non bastano le idee e le battaglie... per dirigere l'Italia serve un gruppo di persone con buon carisma e ottime doti gestionali.
Io continuerò a seguire le battaglie di Grillo con interesse e simpatia, lo ritengo un elemento di contraddittorio fondamentale per ill nostro paese. Ma per dirigere l'Italia ci vuole ben altro... non votare vuol dire avere altri 5 anni di l di Berlusca, Bossi e Fini.
Io non ci sto e continuo a votare la sinistra (anche se il governo Prodi, eccetto che per la lotta all'evasione, ha deluso anche me).

BigLie
Inviato: 7/3/2008 16:01  Aggiornato: 7/3/2008 16:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 331
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Queste elezioni sanciscono definitivamente la nascita di
uno Stato liberticida e antidemocratico.
La legge "porcata" di Calderoli era già porca di suo ma con le eliminazioni
delle coalizioni hanno realizzato il capolavoro.
Infatti, se con le due coalizioni il premio di maggioranza alla coalizione di
maggioranza relativa corrispondeva, praticamente, all'assegnazione alla coalizione di maggioranza assoluta, ora le cose sono radicalmente
cambiate.
Paradossalmente, può accadere che il partito di maggioranza relativa
abbia anche solo il 20% dei voti e si cuccherebbe lo stesso il premio.
Allucinante!
Neanche in Uzbekistan hanno mai pensato una cosa simile!
E in questo caso Veltroni e Berlusconi sono pienamente d'accordo
perchè l'importante è eliminare qualsiasi voce di dissenso e,
soprattutto, portare a pieno cpmpimento il Piano di Rinascita
Democratica di Licio Gelli che sognava per l'Italia una copia del regime
liberticida americano.
Non a caso, Uolter ha imbarcato nella sua missione anche i radicali, da
sempre agenti operativi degli USA e di Israele in territorio italiano.
E noi tutti zitti, in fila come pecore a votare questa ignobile farsa!
E' proprio vero, ogni popolo ha il governo che si merita.

gafirm
Inviato: 8/3/2008 9:26  Aggiornato: 8/3/2008 9:26
So tutto
Iscritto: 14/12/2005
Da:
Inviati: 5
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Ma sì bravi, rincosegniamo il Paese per 5 anni a Berlusconi, "tanto sono tutti uguali".

Personalmente di rivedere il nano mafioso tutti i giorni al telegiornale, di continuare a farci vergognare all'estero di essere italiani, nn ne ho proprio voglia.

Io voto convintamente l'Idv.

Ad altri lascio pensare di poter rovesciare le cose con il V-Day

Gabriele - Malmoe, Svezia

blackbart
Inviato: 8/3/2008 11:26  Aggiornato: 8/3/2008 11:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
Ma sì bravi, rincosegniamo il Paese per 5 anni a Berlusconi, "tanto sono tutti uguali".


In effetti dopo aver messo Mastella alla Giustizia, esiliato gli ultimi magistrati dissenzienti e sommerso Napoli di rifiuti, questi qui hanno dimostrato di essere pure peggio.
Nel frattempo Berlusconi non ha nemmeno avuto bisogno di essere al Governo per favorire i propri interessi (tra cui il mantenimento della "TV pirata" Rete4)

Infettato
Inviato: 14/3/2008 12:31  Aggiornato: 14/3/2008 12:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
Halo1367
Inviato: 16/3/2008 10:23  Aggiornato: 16/3/2008 11:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: Bengodi
Inviati: 174
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Da tempo ho la certezza che le opinioni di ognuno di noi interessino poco agli altri. Anche qui su LC.
Badate bene, "opinoni" generiche.
Interessano, invece, ipotesi e fatti.
Ipotesi cioè suffragate, nel loro divenire, da fatti.

E allora segnalo una opinione che nasce da una ipotesi (simile a quelle che tutti noi facciamo) e diventa "fatto".

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=4406


Aggiungo una sola mia postilla. Di quelle che, facendo parte delle opinioni personali, interessano poco.
Noi tutti leggiamo e scriviamo su LC (altri milioni di persone fanno altrettanto altrove) per cercare o proporre "denunce" di fatti e/o persone che riteniamo rilevanti. Che ritieniamo meritevoli di appartenere al nostro ed altrui modo di conoscere/sentire/essere.
Spesso urliamo e sentiamo altri urlare (magari sottovoce, non importa) cose che diventano subito importanti per altri.
Non sono più "luogocomune" e sono diventate "patrimoniocomune".

Ecco, forse, anche nel momento di decidere se votare o meno, se votare questo e quello, la mia speranza è che si decida per l'ipotesi che più di ogni altra risulti come una denuncia.
Si ritiene che un 30% di non votanti sia una denuncia?
Si segua la propria convinzione (esiste un vero "movimento" in cui riconoscersi in questo caso?)
Si ritiene che l'Arcobaleno svincolato dai lacci e laccioni della governabilità sia una garanzia per la denuncia sociale che ha dato ottimi risultati (col PCI) in passato?
Si batta quella strada.

Certo è che, siccome concordo totalmente con Carlo Bertani che ho più sopra linkato, ho davvero poca fiducia che possiamo scegliere qualche cosa di "davvero" utile.
Ma questo appartiene al campo delle opinioni personali che non interessano, giustamente, nessuno.


Quello che è certo è che la squadra (o la orrenda marmellata) è già sul campo di gioco.
E' un pezzo che ci gioca...
E ancora per molto ci giocherà...

N.B.: quel "ci" sta anche per "noi".
P.S.: cito due amici (quasi) per caso. Blackbart e Skywalker.
Come si fa a scegliere fra due cariche intellettuali così "morali" e rispettabili e così diverse? Che il mondo presente e futuro sia un Caos ingovernabile mi addolora anche pensando a persone come Black e Sky.

"Voi lasciatemi battere e controllare la moneta di una nazione e a me non interesserà chi ne faccia le leggi".
Nathan Rothschild, 1791
clausneghe
Inviato: 16/3/2008 11:11  Aggiornato: 16/3/2008 11:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
Aggiungo una sola mia postilla. Di quelle che, facendo parte delle opinioni personali, interessano poco.


Ciao Halo

Non è affatto vero che interessano poco,almeno a me..Le tue considerazioni sono sensate e originali spec. per quel "patrimonio comune"..
Poi, premesso che votare o non votare NON cambierà di colpo la situazione che è tragica e ahimè lo diventerà ancor più nel prossimo futuro,resta il fatto di provare una inversione delle cose che parta dal fatto di non più legittimare questa classe politica, con il nostro partecipare al rito pecorale dell'elezione farsa.
Se,ipotizziamo,si trovassero con meno del 50% nelle urne,si porrebbe per LORO subito un problema quanto meno morale di legittimità che anche se non automaticamente invalidante li colloccherebbe sotto una pessima luce agli occhi di una opinione pubblica europea e mondiale.

A seguire un potente e pacifico oltre che telematico evento con risonanza globale quale sarà il V-day2 del 25 aprile,dovrebbe far loro mollare la presa,almeno per la vergogna...

Dopo di chè,le persone di buona volontà si metteranno a raccogliere i cocci di questo Paese così a lungo parassitato per poi rimettere in ordine
la nostra casa comune...

Insomma,snobbare in massa queste elezioni,potrebbe dare il via alla
nostra RI-Evoluzione,quì ed ora.

ps. Ringrazio tutti coloro che hanno arricchito questo articolo con commenti e link devo dire di grande qualità.
Un grazie particolare a Cocis, Infettato e altri che mi sfuggono (dovrei rileggermi tutto) per aver postato Video interessanti e in tema

clausneghe

loris
Inviato: 18/3/2008 16:29  Aggiornato: 18/3/2008 16:29
So tutto
Iscritto: 14/2/2008
Da:
Inviati: 22
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
promuoverò il tuo articolo...è una grande oppartunità quella di bloccare il voto

Infettato
Inviato: 20/3/2008 12:56  Aggiornato: 20/3/2008 12:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Ecco che anche Napolitano lancia l'allarme...sarà un buon segno?

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
Al2012
Inviato: 1/4/2008 16:02  Aggiornato: 1/4/2008 16:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Infondo Beppe Grillo è solo un “dito che indica la luna”

Beppe Grillo a Palermo - 29 marzo 2008


1

2

3

4

5

6

7

“Capire … significa trasformare quello che è"
nike
Inviato: 1/4/2008 17:13  Aggiornato: 1/4/2008 17:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Perchè farsi le seghe mentali, rimanete a casa.Andate al mare, in montagna. In bici su i colli o al lago.
--

Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
Pyter
Inviato: 1/4/2008 17:42  Aggiornato: 1/4/2008 17:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Già programmato.
In bici, a pochi metri dal mare...poi in montagna (solo 700 metri però), sui colli
e poi passo anche a fianco di un lago, sempre in bici.
Che vuoi...c'è tutto qua...sò fortunato.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Orwell84
Inviato: 1/4/2008 17:45  Aggiornato: 1/4/2008 17:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
Perchè farsi le seghe mentali, rimanete a casa.Andate al mare, in montagna. In bici su i colli o al lago.


Infatti.
Per una volta che possiamo controllare dove sono i ladri accendendo semplicemente la tv mi pare che possiamo permetterci il lusso di lasciare casa incustodita senza nemmeno troppi pensieri per la testa.

mangog
Inviato: 23/4/2008 18:00  Aggiornato: 23/4/2008 18:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Riporto da Panorama.


Beppe Grillo... fallito come comico in TV si e' ampiamente rifatto come macchina per fare soldi e tenerseli.




Il suo blog l'ha aperto nel gennaio del 2005. Nel 2008 il settimanale statunitense Times ha promosso il suo sito fra i 25 più influenti del globo. E grazie ad esso, Beppe Grillo è riuscito a raggiungere una media di 200 mila persone al giorno, portando avanti le sue battaglie.

Ma ha anche praticamente raddoppiato il suo reddito, dichiarando nel 2006 un imponibile di oltre 4.200.000 euro, 20 volte quelle del presidente del Consiglio uscente. A queste contraddizioni il numero di Panorama in edicola il 24 aprile dedica un servizio, studiando l'impero economico di Grillo.

Voi cosa ne pensate? Siete sostenitori delle cause portate avanti dal comico genovese, o ne criticate scopi e modi? Fateci sapere la vostra opinione...


--------------------------------------------------------------------------------
panorama.it

etrnlchild
Inviato: 24/4/2008 8:51  Aggiornato: 24/4/2008 8:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
Citazione:
dichiarando nel 2006 un imponibile di oltre 4.200.000 euro, 20 volte quelle del presidente del Consiglio uscente.

Beh, un barbone in confronto al presidente del consiglio entrante...

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
mangog
Inviato: 3/5/2008 8:46  Aggiornato: 3/5/2008 8:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2857
 Re: Perchè sto con Beppe Grillo
http://magazine.libero.it/tecnologia/generali/ne7995.phtml

Riporto solo una parte dell'articolo, quella che fa capire tutto.
Grillo che guadagnava gia' milioni di euro dal 2005, prima del boom degli ultimi 2- 3 ann che porteranno di sicuro guadagni ancora piu' consistentii, chiedeva l'elemosina ai propri fans.

Leggete


I grillini però non hanno gradito e si sono rivoltati. Perché se il blog è un mezzo per comunicare liberamente, non ci si deve aspettare solo complimenti. «Grillo, questa è una cazzata - ha scritto nel blog del comico Davide R.-. Tanto la mafia già sa tutto senza bisogno di elenchi pubblici. NOI possiamo sapere qualche cosa di più. Forse ti dà fastidio che ora si sappia che hai dichiarato quattro milioni di euro?». Stesso tono anche per Meri C. : «Grillo, ma che ca... dici? Era il più grande atto di democrazia mai visto in Italia. Credi che per individuare le loro vittime i rapitori vadano a consultare il sito dell'Agenzia? Se arrivate a questo punto siete proprio una fogna a ciel sereno». Qualcuno lamenta di essere stato censurato: «Ho scritto solo che Grillo è diventato una macchina per fare soldi alla faccia dei suoi sostenitori. Che c'è dicevo di male? È soltanto la verità». Qualcun altro è più arrabbiato: «Resta il fatto che il padrone guadagna oltre 4 milioni di euro all'anno e i grillini (suoi schiavi) pagano pure i V-Day!». Nedestranesinistra rincara: Ci vuole un minimo di coerenza. Se il problema principale dell'Italia è l'evasione fiscale, non ci si può tirare indietro davanti a queste politiche, per quanto invasive e sgradevoli. I conti dell'Italia non si sistemano facendo soltanto proteste vuote (e per fortuna che ci sono)in piazza!». Gianneddu Giannella va a rivangare quando Beppe Grillo chiedeva i soldi ai suoi fan lamentando miseria: «IO RIMANDEREI TUTTI VOI AL POST DI GRILLO DEL 21/2/08 TITOLO: Si può dare di più: "Io non ho mai chiesto niente a nessuno. Però ho sei figli, tutti a carico, e un V day alle spalle. Da quando si è saputo che a Bologna ci ho rimesso 80.000 euro ho perso il rispetto dei miei concittadini. Che figura ci faccio in giro? Sono la vergogna di Genova. Nessuno mi fa più un prestito e quando mia moglie mi manda a comprare il latte devo pagare in contanti! Se la libertà non ha prezzo, un V day comunque mi costa un casino. I miei parenti mi vogliono internare, non mi riconoscono più. Mettetevi una mano sul portafoglio e comprate il dvd del V day per finanziare il prossimo V Day del 25 aprile sulla libera informazione, la più importante. Chi vuole può riceverlo gratis (gratis, una parola che mi fa rabbirividire), ma dovrà fare i conti con la sua coscienza e con mio fratello. Che diventa matto! Beppe Grillo"».



Ah ah ah... mi viene da ridere e da piangere constatare che basta essere un Grillo qualsiasi, che dice tutto ed il contrario di tutto con offese e volgarita' da cretino ( perche' chiamare psiconano Berlusconi sta stufando ), per diventare milionario in euro. SONO INVIDIOSO. Aveva ragione Daniele Luttazzi quando ha scritto che non aveva mai visto un politico farsi pagare da coloro che vanno ai comizi. GRILLO CI E' RIUSCITO IN PIENO ORA POTRA' COMPRARSI L'ENNESIMO YACHT E L'ENNESIMA FERRARI l'ENNESIMA MEGA VILLA, DOPO AVER PAGATO DEI CONDONI MAGARI.

Siamo sicuri che non siano ancora piu' alti i guadagni di Grillo? Per essere furbo lo e' di certo, dunque ipotizzare che i soldi incassati da lui o societa' fiduciare all'estero puo' essere realistico al 100%.


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA