Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Energia e Ambiente : Eppur funziona
Inviato da Redazione il 3/2/2008 3:30:00 (10058 letture)

Durante la peste del ‘500 Nostradamus si aggirava per villaggi e città dicendo a tutti i dottori di lavarsi le mani e di sterilizzare il loro ferri, perchè erano loro stessi a diffondere il contagio, ma venne schernito, offeso e umiliato, e fu costretto a vagare per anni per sfuggire alla pessima reputazione che i saggi del tempo erano riusciti a cucirgli addosso. Oggi tutti sappiamo che aveva perfettamente ragione.

Nel 1600 Galileo disse che era la terra a girare intorno al sole, e non viceversa. Fu schernito, offeso, umiliato, e fu costretto a ritrattare pubblicamente le proprie affermazioni. Oggi tutti sappiamo che aveva perfettamente ragione.

Circa un secolo fa Nikola Tesla sosteneva che fosse possibile trasmettere ingenti quantità di energia attraverso l’etere – senza bisogno delle costose e ingombranti linee elettriche - ma fu deriso ed emarginato dalla comunità scientifica del tempo, e finì la propria vita in povertà e solitudine. Oggi chi conosce i suoi lavori sa che aveva perfettamente ragione.

Nel 1989 gli scienziati Fleischmann e Pons sostennero che fosse possibile produrre discrete quantità di energia a costo irrisorio - oltre che assolutamente “pulita” – inducendo la semplice fusione fra atomi di deuterio. Sono stati derisi, offesi ed emarginati dalla comunità scientifica, senza mai vedere la propria idea sviluppata nè tantomeno realizzata. Un esperimento voluto dall’ENEA di Carlo Rubbia, qualche anno fa, ha dimostrato che Fleischmann e Pons avevano perfettamente ragione (v. video).



FUSIONE FREDDA: UNA REALTA' DA NON FARSI SFUGGIRE
Intervista al Prof. Emilio Del Giudice
di Roy Virgilio

Fusione Fredda. Un nome che evoca un senso di vana speranza, di occasione mancata. La possibilità di ottenere abbondante energia pulita a basso costo rivelatasi invece tutto un errore di valutazione. Questo è quanto percepito dalle persone comuni ...

... e anche dagli scienziati comuni. Ma allora l’annuncio fatto nel lontano 1989 è rimasto solo un utopia?

Sembrerebbe proprio di si, non mi risulta che nessuno di noi possa acquistare batterie a fusione fredda, la TV non ne parla, i giornali neppure. Quindi non esiste. Mi sembra ovvio.

Eppure, cercando bene, qualcuno ne parla. Qualcuno scrive, qualcuno studia, altri sperimentano. Vi è un mondo silenzioso che, a macchia di leopardo, pervade il globo e ci offre nuove teorie scientifiche, utilizza procedimenti innovativi e, soprattutto, mostra incredibili risultati.

Ma vi è un'altro mondo, quello accademico, che ignora questi accadimenti, queste scoperte perché non previste dal paradigma dominante e quindi non spiegabili. Ma neppure approfondisce o riesce a smentire con dati concreti queste conquiste.

Così sono andato ad intervistare un abitante del mondo silenzioso, il Professore Emilio Del Giudice dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Milano, una delle menti coraggiose che qui in Italia ha reso possibile la descrizione scientifica del fenomeno. E ha reso un pò meno silenzioso questo mondo sconosciuto ai più.

Ci farà capire a che punto è veramente oggi la comprensione del fenomeno Fusione Fredda che, per dirla in due parole, altro non è che un meccanismo che la natura utilizza per sedurre due nuclei e farli fondere insieme. Utilizzando pochissima energia e liberandone tanta. Una moltiplicazione che fa pensare ad un vero miracolo. Ma, sembra, che non siamo ancora pronti ad accettare tanta abbondanza.

L'intervista

Roy Virgilio: Io, come tante altre persone, sto cercando di portare un’informazione onesta e trasparente sulla realtà odierna della fusione fredda poiché sembra che l’opinione comune, anche a volte di professori universitari, sia rimasta a pochi mesi dopo l’annuncio di Fleischmann e Pons, come se tutto si fosse fermato lì punto e basta. Quasi nessuno è consapevole degli enormi passi avanti che sono stati ottenuti, e proprio in Italia, grazie a Lei e al pool del Prof. Giuliano Preparata. Potrebbe raccontarci brevemente cosa è stato effettivamente dimostrato e capito?

Emilio Del Giudice: Si può ritenere assodato che il fenomeno fisico della Fusione Fredda che avviene in celle elettrolitiche adoperando il metodo di Fleischmann e Pons o varianti come quelle suggerite da Giuliano Preparata e come replicata dal nostro gruppo all’ENEA di Frascati, esiste, è provato e nelle sue linee essenziali è conforme a quella che è la predizione teorica.

Quello che non è ancora risolto pienamente è il problema della captazione dell’energia prodotta da utilizzarsi per usi pratici, cioè l’ingegnerizzazione. C’è da comprendere che mentre l’energia, poniamo di origine chimica o meccanica, è un’energia che viene prodotta lentamente e quindi si diffonde in senso termodinamico, ovvero viene emessa in forma di calore, l’energia della fusione fredda è emessa in modo molto veloce, inizialmente in forma di un’eccitazione elettromagnetica che poi man mano degrada in termini di frequenza e una parte di essa viene assorbita dalla materia circostante sottoforma di calore. Però una parte cospicua vola via in forma di radiazioni.

Per cui bisognerebbe, per esempio, mettere queste celle all’interno di cavità riflettenti o utilizzare comunque metodi per rendere disponibile tutta questa energia. C’è una serie di problemi tecnici da risolvere che riguardano la velocità di questi processi, per cui prima che uno si possa fare la doccia usando acqua riscaldata con la F.F. qualche problema tecnologico richiede di essere risolto.

Semmai ancora non è chiaro se esistono anche altre vie alternative (al metodo Fleischmann e Pons), perché differenti ricercatori in giro per il mondo hanno ottenuto energie in eccesso seguendo strade diverse. Quindi ci possono essere più modi per ottenere l’effetto, che sono da vagliare più approfonditamente.

Roy: Si riferisce anche all’esperimento di Mizuno e Ohomori (vedi box) effettuato con tungsteno e acqua normale? Questa configurazione molto economica è stata replicata e anche implementata qui in Italia dai ricercatori Iorio-Cirillo che proprio su Progettomeg.it seguiamo oramai da 2 anni.

E.D.G.: No. Dobbiamo specificare che una cosa è la fusione fredda e una cosa sono le trasmutazioni nucleari a debole energia, come quelle ottenute dai giapponesi. Sono capitoli interessanti però parliamo di due cose diverse. Certo si sono aperte molte strade, ognuna delle quali ha il valore che ha, c’è quella che vale di più, quella che vale di meno, io non sono competente in tutti questi campi, qualche strada l’ho capita, qualcun’altra no.

Roy: Quindi, tornando al sodo, si può dire che la natura nucleare della fusione fredda è stata dimostrata in modo scientifico e univoco? Ed anche l’eccesso di energia?

E.D.G.: Il fatto che si tratta di un fenomeno nucleare è anche provato dal fatto che simultaneamente alla produzione di energia c’è anche produzione di nuclei di elio. Siccome all’inizio c’era il deuterio, il fatto che il deuterio si consumi e al suo posto venga rilevato elio vuol dire che c’è una trasmutazione nucleare, ovvero che due nuclei di deuterio si fondono insieme dando luogo a un nucleo di elio. Se poi, come abbiamo fatto noi a Frascati, si misura il numero di nuclei di elio prodotti e sapendo che per ogni nucleo di elio creato c’è una quantità di energia che si sprigiona, cosa che si può calcolare con una semplice moltiplicazione, otteniamo un’energia che è 10 volte più grande di quella che misuravamo nel calorimetro. Ciò vuol dire che l’energia veramente prodotta è 10 volte maggiore di quella che uno è davvero capace di misurare! Ecco qui che il grosso di questa energia non è stato catturato. D’altra parte noi non avevamo fatto particolari sforzi per captarla, a noi interessava vedere se questa energia si produceva o no, dopodiché, adesso che siamo convinti che il fenomeno esiste, tutta la pratica va in mano agli ingegneri che troveranno dei modi intelligenti ed astuti per non perdere neanche un goccio di tutta questa energia.

Roy: Quindi a livello scientifico le cose sono chiare e definite?

E. D. G.: La parte di scienza pura è abbastanza capita, almeno questo è il mio punto di vista, che poi la comunità scientifica nel suo insieme l’abbia capita… purtroppo questo non è vero. Si tratta ancora di minoranze perché anche nelle scienze esistono i partiti. E il partito di maggioranza, di grande maggioranza, è un partito nelle cui concettualizzazioni questa possibilità evidentemente non rientra, non è contemplata.

Roy: Sembra proprio sia così! Giusto in questi giorni è uscito un articolo su il Giorno in cui si parla del progetto I.T.E.R. (l’International Thermonuclear Experimental Reactor) e dove si accenna alla F.F. come se fosse ancora un’abbaglio, e danno dei tempi di 40 – 50 anni per la realizzazione di questo progetto. Le ho portato una copia da leggere...

E.D.G.: Quando avevo 15 anni, ai tempi della famosa macchina Zeta, dicevano 10 anni, poi ogni progresso aumentavano sempre di altri 10. (n.d.I. nel frattempo Del Giudice legge l'articolo...) Ah, interessante! Vedo che l’articolo cita Maurizio Samuelli che è il direttore dell’unità Fusione Nucleare dell’Enea da cui dipende anche la Fusione Fredda!

(n.d.I a questo punto il Prof. effettua una telefonata a una sua collega che lavora sotto la direzione di Samuelli e le fa notare che, se da un lato Samuelli fa lavorare scienziati sul fenomeno Fusione Fredda, dall'altra dichiara ai giornali che la F.F. è un abbaglio… aggiungo io, con che spirito si portano avanti certi studi se non ci si crede? C’è un po’ di confusione? Si vogliono buttare via soldi o ci sono degli interessi superiori in gioco?)

Roy: Come abbiamo visto per la fusione calda e tante altre tecnologie incerte si investono un sacco di soldi ma di che cifre parliamo per un’implementazione pratica della F.F.?

E.D.G.: La quantità è molto limitata, è questione di qualche miliardo delle vecchie lire, a esagerare 10 miliardi, cioè possiamo dire che quello che serve è la quarta parte di una tangente media o, se vogliamo metterla su un altro piano, può valere un centrattacco brasiliano! Anche in un regime di crisi economica sono soldi che si possono trovare.

Roy: Ma non avete bisogno di fare ancora esperimenti per completare il quadro scientifico?

E.D.G.: Noi no, ne hanno bisogno gli ingegneri. Ma noi siamo a disposizione per qualsiasi aiuto o consiglio di cui possano aver bisogno. A livello scientifico siamo pronti, come ho già detto manca solo l’ingegnerizzazione del prodotto.

Roy: Per fortuna sembra che, anche se in sordina, alcune grosse multinazionali quali la Mitshubishi Heavy Industry, la Pirelli Labs, la ST Microelectronic stiano in qualche modo investendo in questa tecnologia, soprattutto per quanto riguarda la possibilità di eliminazione delle scorie radioattive. E’ forse la volta buona per un’utilizzazione concreta del fenomeno?

E.D.G.: e chi lo sa! Io per quanto riguarda le scorie so poco e non so esprimere un giudizio. Ma non mi pare che ci siano investimenti per quanto riguarda generatori di energia, questo proprio non mi risulta. All’epoca, quando era vivo G. Preparata, è vero che la Pirelli Labs manifestò interesse, ma è altrettanto vero che poi si tirò indietro. Tra la Pirelli e Preparata ci fu un accordo ma la Pirelli non mantenne gli impegni che aveva preso e non finanziò la ricerca.

Roy: Le ho fatto questa domanda perché alcuni scienziati italiani e le aziende citate prima, stanno ricevendo uno stanziamento di alcuni milioni di euro per portare avanti questa ricerca, proprio per l’eliminazione delle scorie radioattive.

E.D.G.: Sì, però questo è un altro aspetto, anzi paradossalmente io lo vedo un po’ pericoloso. Se solo si sparge la voce che il problema delle scorie radioattive è risolubile, anche se poi non lo è, si dirà - oh, bene, allora possiamo fare nuove centrali! - Non vorrei che fosse una furbata di alcuni scienziati della F.F. che pensano: forse se ci presentiamo come gente servizievole che aiuta quelli della fissione nucleare a togliere via le immondizie, che è poi l’ostacolo maggiore alla diffusione del nucleare, magari… e quello che poi si ottiene è che il loro nome viene speso solo per dire -Sì, il problema è in via di soluzione- e quindi via a costruire centrali. Poi si dirà: - ah il problema non è stato ancora risolto…- però intanto le centrali sono state costruite! Questa può essere una malignità, come può essere che non è vero niente, d’altro canto debbo ammettere che io di questo metodo per ripulire le scorie non ne so niente, e quindi non sono preparato per dare giudizi.

Roy: Mi fa paura ultimamente, sentire parlare in TV di un ritorno al nucleare classico o al carbone per procurarsi un’energia che sembra sempre più indispensabile. Allora mi viene da chiederLe se c’è qualcosa che noi tutti possiamo fare per accelerare lo sviluppo della fusione fredda a discapito di questi metodi che ci portano verso la morte invece che verso l’abbondanza e la pace. Cosa può fare l’uomo comune?

E.D.G.: Esprimere interesse per questa prospettiva, non farla cadere nel silenzio. Chiedere che i problemi eventualmente aperti vengano chiarificati e che quelli che sono contrari, anziché dare per scontato che non è vero niente, argomentino, spieghino con chiarezza e in contraddittorio. Che vengano argomentate le ragioni per cui questa forma di energia non possa funzionare, evitando possibilmente le contumelie e le accuse e basandosi su dati di fatto. Quello che possono fare l’uomo e la donna comune è esigere che questo accada e che nessuno possa invocare il principio di autorità. Che tutti, soprattutto quelli che sanno, raccontino nel modo più chiaro e meno misterioso possibile le ragioni dei pro e contro. Dopodiché, data la piccola quantità di denaro richiesto… Io capisco che quando si tratta di imprese che devono erogare dei finanziamenti ci devono pensare 50 volte, però questo principio di precauzione finanziaria si attenua con il diminuire della cifra richiesta, quindi se la cifra richiesta è modesta…

Roy: Dato che la cifra da investire non è proibitiva, secondo Lei c’è un motivo concreto per cui non si finanzia la fusione fredda?

E.D.G.: adesso siamo in un periodo di crisi generale in cui le industrie non si pongono più, in nessuna parte del mondo, obiettivi produttivi. Tutti giocano a Monopoli, vendono e comprano aziende. L’arricchimento mediante speculazione ha preso il posto dell’arricchimento produttivo. L’investimento produttivo per bene che vada rende il 10-15 % l’anno, un investimento finanziario se le va male la porta al lastrico ma se le va bene le permette di triplicare il suo patrimonio e noi purtroppo adesso viviamo in un epoca in cui non prevale il produttore ma prevale lo speculatore e il consumatore. E nessuno dei due ha bisogno di scienza. Non c’è nessuna industria che fa della programmazione di lungo periodo, tutti partono dall’idea di Keynes che sei mesi è un lungo periodo e quindi nelle grandi Corporation gli amministratori delegati vengono licenziati se entro 6 mesi non raggiungono gli obiettivi previsti. Anche il Venture Capital non è disposto ad aspettare anni. Lui ti dice: io ti presto il denaro, tu entro sei mesi mi fai guadagnare il 25 % E quale ricerca scientifica ti può garantire un risultato così entro 6 mesi? Ci vogliono ben più di 6 mesi! Questa è la ragione per cui nell’economia ultra liberale di oggi è difficile che ci sia vera innovazione.

Roy: Secondo Lei avendo a disposizione dei fondi adeguati e avendo lì degli ingegneri a lavorare, di che tempi si può parlare per arrivare ad un prodotto commerciale?

E.D.G.: è difficile a dirsi, non molto comunque e certamente molto meno di quelli che servono nella prospettiva ITER. Si può parlare di massimo 5-10 anni e poi molto dipende dall’intensità dei fondi. Se uno dà 5 lire a 5 persone ovviamente gli sviluppi vanno avanti lentamente, se invece uno da una cifra non enorme ma che so, 5 miliardi delle vecchie lire a un team di 30 persone tutte giovani forti e robuste, allora i risultati si vedranno!

Roy: Grazie professore per averci dedicato il suo tempo e per la sua franchezza, da parte mia farò in modo che queste preziose informazioni arrivino a più persone possibili.

Roy Virgilio

Progetto M.E.G.

(Grazie a Kirghiso per la segnalazione)

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Thibault
Inviato: 3/2/2008 4:37  Aggiornato: 3/2/2008 4:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Un mondo folle
Inviati: 343
 Re: Eppur funziona
Citazione:
Esprimere interesse per questa prospettiva, non farla cadere nel silenzio. Chiedere che i problemi eventualmente aperti vengano chiarificati e che quelli che sono contrari, anziché dare per scontato che non è vero niente, argomentino, spieghino con chiarezza e in contraddittorio. Che vengano argomentate le ragioni per cui questa forma di energia non possa funzionare, evitando possibilmente le contumelie e le accuse e basandosi su dati di fatto. Quello che possono fare l’uomo e la donna comune è esigere che questo accada e che nessuno possa invocare il principio di autorità. Che tutti, soprattutto quelli che sanno, raccontino nel modo più chiaro e meno misterioso possibile le ragioni dei pro e contro.

Mi ricorda qualcosa...
Tornado in tema, premesso hce della fusione fredda ne so praticamente na ceppa (più in la di quella calda non vado) mi sembra che per quanto incoraggianti e potenzialmente rivoluzionari siano questi esperimenti (dire al medio oriente e al loro gestore al di là dell'Atlantico, così come alla Russia "tenetevi petrolio e gas noi andiamo avanti a barrette di cioccolato...) rimanga il problema della radioattività, ossia quello che rende l'attuale enrgia atomica non pulita. Poi anche l'altro esperimento... poter trasmutare la materia al di là del rischio di una speculazione di portata mondiale (l'oro prodotto in quantità industriali e quindi che non vale più niente) sarebbe un bussines mica male...

E' una tranquilla notte di regime
ziomao
Inviato: 3/2/2008 10:58  Aggiornato: 3/2/2008 10:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/10/2005
Da:
Inviati: 339
 Re: Eppur funziona
La fusione fredda e' l'ennesima dimostrazione di come le vere rivoluzioni scientifiche procedano per scoperte sperimentali fortuite.

Putroppo la scienza non e' tesa al naturale miglioramento continuativo, come pensava quel povero logorroico di Popper, ma rientra in quei giochi di potere che comandano la societa'.

Oggi la fusione fredda ha scombinato le carte in tavola, non solo dal punto di vista pratico ma anche da quello teorico mandando in pensione numerose teorie quali la fisica quantistica e quella relativistica.

Era logico aspettarsi unaccoglienza "fredda" per non dire gelida da parte dei baronati scientifici...


Un libro consigliatissimo :
FUSIONE FREDDA
MODERNA STORIA D'INQUISIZIONE E D'ALCHIMIA
di Roberto Germano
Bibliopolis, Edizioni di Filosofia e Scienze

Halo1367
Inviato: 3/2/2008 11:19  Aggiornato: 3/2/2008 11:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: Bengodi
Inviati: 174
 Re: Eppur funziona
Nulla di sorprendente!

Le grandi innovazioni tecnologiche diventano "accettate" ed usabili solo quando interessa (perchè non danneggia) le 3 o 4 multinazionali che contano. Mi sembra ovvio e orribile.

Interessante, nel filmato, l'accenno ai già avvenuti impieghi militari della fusione fredda. Sembrebbe utile approfondire prima di dare per scontato.

Richiesta per Mazzucco.

Non esiste richiesta più irritante di quella che ti richiede (altro!) lavoro.
Ma permettimi di farlo ugualmente.
Tempo fà avevi accennato ad una sezione specifica sul lavoro di Nikola Tesla. Progetto arenato o cosa altro?

"Voi lasciatemi battere e controllare la moneta di una nazione e a me non interesserà chi ne faccia le leggi".
Nathan Rothschild, 1791
shm
Inviato: 3/2/2008 11:27  Aggiornato: 3/2/2008 11:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/8/2007
Da: perugia
Inviati: 1802
 Re: Eppur funziona
negli anni '40 Ford aveva brevettato un'automobile fatta con derivati di canapa... Andava con etanolo di canapa...

Poi venne vietata

“Se un ebreo ortodosso mi considera "immondo" o mi saluta per primo per non dover essere costretto a rispondere al mio saluto, la cosa non preoccupa più di tanto.” (John)
9/11 anomalies
rekit
Inviato: 3/2/2008 11:37  Aggiornato: 3/2/2008 11:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Eppur funziona
Saro' paranoico, ma mi spiegate perche' quando c'e' di mezzo un mistero (chiamiamolo cosi...) e salta fuori il nome di qualche stato, mai una volta che siano chesso'...nuova zelanda e portorico, o canada e danimarca......no! sempre USA e Israele....

Pyter
Inviato: 3/2/2008 11:49  Aggiornato: 3/2/2008 12:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Eppur funziona
Autore: rekit Inviato: 3/2/2008 11:37:14

Saro' paranoico, ma mi spiegate perche' quando c'e' di mezzo un mistero (chiamiamolo cosi...) e salta fuori il nome di qualche stato, mai una volta che siano chesso'...nuova zelanda e portorico, o canada e danimarca......no! sempre USA e Israele....


Non siamo noi che gli diamo importanza...sono loro che se la prendono.
Fare gli stronzi per loro è una missione.
Magari un giorno che decideranno di farsi i cazzi loro potrei impegnarmi
a cambiare idea.

ps
E poi cosa c'entra questo con la fusione fredda

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
alberto78
Inviato: 3/2/2008 11:52  Aggiornato: 3/2/2008 11:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2007
Da: miLano
Inviati: 81
 Re: Eppur funziona
Documentario molto interessante sull'argomento:

The war against cold fusion
(audio inglese)

"Non credere a niente o credere a tutto, sono qualità estreme che non valgono nulla." P. Bayle
BlSabbatH
Inviato: 3/2/2008 12:05  Aggiornato: 3/2/2008 12:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/9/2005
Da: Bergamo
Inviati: 837
 Re: Eppur funziona
le prove di fusione fredda documentate su progettoMEG sono molto interessanti e soprattutto condotte in modo scientifico da gente preparata.. mi preoccupa però la carenza di dispositivi di rilevazione e di adeguate protezioni anti-radiazioni!

edit: volendo si può creare del plasma con un semplice forno a microonde..

-- Under capitalism, man exploits man. Under communism, it's just the opposite. -- J.K. Galbraith
shm
Inviato: 3/2/2008 12:06  Aggiornato: 3/2/2008 12:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/8/2007
Da: perugia
Inviati: 1802
 Re: Eppur funziona
Rekit lo fanno apposta no?!

Lo fanno perchè sanno che c'è qualche paranoico antisemita-negazionista-comunista-antiamericano che si farà una domanda simile!!!

“Se un ebreo ortodosso mi considera "immondo" o mi saluta per primo per non dover essere costretto a rispondere al mio saluto, la cosa non preoccupa più di tanto.” (John)
9/11 anomalies
Robym
Inviato: 3/2/2008 12:07  Aggiornato: 3/2/2008 12:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da: Sardigna
Inviati: 237
 Re: Eppur funziona
Cronache dal futuro,
Anno 2101:

"Nei primi anni del nuovo millennio Massimo Mazzucco dimostrava come i fatti dell'11 settembre 2001 negli USA fossero un'immensa montatura, una delle più grande cospirazione della storia. Fu deriso, offeso e trattato come un paranoico schizofrenico. Oggi tutti sappiamo che aveva perfettamente ragione."

E' e sarà sempre la stessa storia.

Quando l'Allevi è pronto inizia a suonare.
blackbart
Inviato: 3/2/2008 12:14  Aggiornato: 3/2/2008 12:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Eppur funziona
Un conto è dire che la fusione fredda E' una reazione nucleare - e non chimica come alcuni ipotizzarono - e metterla nel culo a tutti quei giornalisti che negli anni '80 la introdussero come "una delle più grandi scoperte del secolo" per poi liquidarla come "bufala" non appena si presentarono le prime difficoltà sperimentali.
Ancora oggi è facile sentire qualche "esperto" affermare che la fusione fredda fosse un trucchetto inventato dai due prestigiatori Fleischmann e Pons! Ma è del 2002 un ulteriore conferma scientifica da parte di Rubbia e dell'ENEA!

Un altro conto è presentare la fusione fredda come un metodo per produrre energia "free", di free a questo mondo non c'è nulla, e in modo "pulito", poichè si tratta comunque di reazione nucleare con ampia emissione di particelle letali.

Ad ogni modo la fusione fredda è stata più volte (precauzionalmente?) insabbiata dalle lobby legate alla "fusione calda" o alla fissione: sembra una cosa terribile - e in effetti lo è - ma in ambito scientifico è più comune di quello che noi potremmo pensare. A volte ci sono grandi interessi economici, altre volte basta solo qualche mania di protagonismo da parte dei baroni locali. In questo caso forse entrambe le cose.

Da quello che fin'ora ho letto non mi pare che la FF permetta di produrre energia in modo "economico", almeno tenendo conto della densità energetica rispetto ad altri sistemi alternativi e al costo del "setup", però il fatto che sia stata ostacolata aspramente mi fa pensare che sul lungo termine potrebbe riservare qualche bella sorpresa anche in tal senso.

Insomma.. la FF esiste.. ma è davvero il Santo Graal dela produzione energetica?

rekit
Inviato: 3/2/2008 12:30  Aggiornato: 3/2/2008 12:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Eppur funziona
cit:
Insomma.. la FF esiste.. ma è davvero il Santo Graal dela produzione energetica?
...................

Non ne so' molto sull'argomento, ma una cosa e' sicura:
con petrolio e carbone stiamo ammazzando il pianeta!
se questo non e' un buon motivo per almeno prendere in considerazione di studiare delle alternative, non so quale altro motivo potrebbe esserlo....

chris71
Inviato: 3/2/2008 12:34  Aggiornato: 3/2/2008 12:35
So tutto
Iscritto: 7/12/2007
Da:
Inviati: 24
 Instabilità e Nuovo Ordine Mondiale
Mi pare logico che i Paladini del Nuovo Ordine Mondiale si preoccupino di oscurare qualsiasi risultato che possa svelare l'esistenza di una fonte energetica a basso costo e a tutti disponibile (incluso ai paesi poveri che oggi come oggi sono sotto il giogo delle potenze che controllano la produzione di energia).
E a dire il vero l'instabilità politica che ne conseguirebbe a livello planetario non può non preoccupare, sebbene possa essere vista come un'instabilità necessaria prima di un nuovo ordine mondiale che però non sarebbe affatto quello dei paladini di cui dicevo

Ellroy82
Inviato: 3/2/2008 12:44  Aggiornato: 3/2/2008 12:44
So tutto
Iscritto: 28/1/2008
Da:
Inviati: 19
 Re: Eppur funziona
In realtà mi chiedo: da una parte si può spiegare il mancato interesse sulla F.F. da parte di organismi pubblici-governativi per occulti motivi di interessi economici in ballo che non devono essere toccati (tutti ci possiamo fare un'idea di quali siano...) ; ma com'è possibile, se questa scoperta può davvero portare a soluzioni energetiche incredibili senza molto investimento, che grandi aziende private non vogliano investirci sopra?

rekit
Inviato: 3/2/2008 13:02  Aggiornato: 3/2/2008 13:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Eppur funziona
cit:
In realtà mi chiedo: da una parte si può spiegare il mancato interesse sulla F.F. da parte di organismi pubblici-governativi per occulti motivi di interessi economici in ballo che non devono essere toccati (tutti ci possiamo fare un'idea di quali siano...) ; ma com'è possibile, se questa scoperta può davvero portare a soluzioni energetiche incredibili senza molto investimento, che grandi aziende private non vogliano investirci sopra?
............

Non so', azzardo una risposta.
Magari qualcuno che non fa parte degli organi pubblici-governativi ha messo le mani su qualche brevetto o qualcosa del genere ostacolandone il libero utilizzo da parte di chiunque?

ci sono notizie a riguardo?

blackbart
Inviato: 3/2/2008 13:35  Aggiornato: 3/2/2008 13:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Eppur funziona
Citazione:
con petrolio e carbone stiamo ammazzando il pianeta!
se questo non e' un buon motivo per almeno prendere in considerazione di studiare delle alternative, non so quale altro motivo potrebbe esserlo....


Certamente.. ma di alternative valide e collaudate per produrre energia in modo pulito già ce ne sono!

rekit
Inviato: 3/2/2008 14:04  Aggiornato: 3/2/2008 14:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Eppur funziona
cit:
Certamente.. ma di alternative valide e collaudate per produrre energia in modo pulito già ce ne sono!
..........

tipo?

ahmbar
Inviato: 3/2/2008 14:21  Aggiornato: 3/2/2008 14:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: Eppur funziona
@Ellroy82@
Citazione:
In realtà mi chiedo: da una parte si può spiegare il mancato interesse sulla F.F. da parte di organismi pubblici-governativi per occulti motivi di interessi economici in ballo che non devono essere toccati (tutti ci possiamo fare un'idea di quali siano...) ; ma com'è possibile, se questa scoperta può davvero portare a soluzioni energetiche incredibili senza molto investimento, che grandi aziende private non vogliano investirci sopra?


I problemi per qualunque energia che non preveda grossi guadagni per le multinazionali sono e saranno sempre presenti, a meno di non cambiare lo stesso tavolo da gioco:

negli anni '30 Ford non progetto' solo un motore che funzionava con olio di canapa, come gia' ricordato da SHM, ma TUTTA la vettura era composta di canapa, carrozzeria, ruote e motore compresi (pensate solo a quando fate un incidente, anziche inveire con l'altro autista, si festeggia perche' ci sono delle briciole da poter utilizzare )

Grazie all'interessamento di 3 "benefattori dell'umanita" Rockfeller (petrolio) Dupont (fibre sintetiche) e Hearts (monopolista della stampa che produceva la carta dai suoi possedimenti boschivi) la canapa, nemico mortale per i guadagni futuri per tutti e tre gli industriali, divenne illegale grazie ad una feroce campagna stampa orchestrata sui giornali di Hearst, con buona pace anche delle scoperte in campo medicinale della pianta, che hanno dovuto attendere altre decine di anni (unica pianta conosciuta che offre significativi miglioramenti nei casi di asma e glaucoma) per poter essere conosciute dai piu'

era il lonyano 1976 quando anche la sbertucciata Fiat produsse un'auto che funzionava ad idrogeno, ma ne ho scoperto l'esistenza solo nel 2002 grazie ad uno spettacolo di Beppe Grillo

E sono davvero curioso di saperne di piu' su di un'altra forma di energia in cui mi sono imbattuto mentre facevo le mie ricerche sui cerchi nel grano, l'energia orgonica L'energia ipotizzata da Tesla , di cui mai avevo sentito parlare (e dato che il Food and drug amministration per 10 anni cancello' ogni scritto, libro o riferimento a questa energia, non mi stupisce affatto)

Secondo Wilhelm Reich e' l'energia che permea tutta la natura

Col passare del tempo il Dr. Reich dimostrò che la radiazione orgonica era la stessa energia che il Sole emana e che l'aver portato a incandescenza la provetta di sabbia aveva nuovamente forzato il rilascio di questa energia dallo stato materiale. Venne spinto a questa conclusione esclusivamente dai fatti, ammettendo di aver dovuto superare una grossa riluttanza emotiva, come scienziato.

Successivi esperimenti mostrarono che questa onni-presente energia veniva ripulsa dagli oggetti metallici e assorbita dai materiali organici. Così, costruendo un contenitore costituito da strati alternati di materiale organico (lana) e metallo, Reich scoprì che poteva accumulare un campo più concentrato di orgone. Chiamò questi contenitori “accumulatori di orgone”, successivamente questi ebbero un ruolo primario nei suoi esperimenti.
Fu anche capace di dimostrare e misurare l'orgone con un termometro e un elettroscopio e anche con un contatore Geiger.

Ciò che lo sbalordì fu però il fatto che per oltre duemila anni la presenza di questa energia orgonica era stata ignorata ed esclusa dalle discussioni ogni qualvolta uno studente o ricercatore aveva tentato di descrivere ciò che aveva visto e scoperto.

Chi era Wilhelm Reich

Quanti freni questi farabutti (e non solo quelli citati) hanno messo al progresso dell'umanita' per il loro schifoso interesse

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
Descartes
Inviato: 3/2/2008 14:42  Aggiornato: 3/2/2008 14:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/6/2006
Da: Christ = Sun God
Inviati: 1087
 Re: Eppur funziona
Ma è stata spiegata scientificamente o solo provata? Ovvero, come fanno questi atomi a fondersi senza aver bisogno dell'enorme temperatura e quindi energia cinetica che produce gli urti della fusione calda? Qualcuno sa spiegarmelo?

Al2012
Inviato: 3/2/2008 15:46  Aggiornato: 3/2/2008 15:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Eppur funziona
E’ sempre la stessa “logica” del controllo e rafforzamento del “Potere”.

La chiave è nella frase che Henry Kissinger pronunciò negli anni '70, mentre nasceva la CGIAR :

«Chi controlla il petrolio controlla il Paese; chi controlla il cibo, controlla la popolazione».

Che nell’ottica globale suona: “Chi controlla le fonti energetiche controlla le nazioni, chi controlla le fonti alimentari (acqua compresa) controlla i popoli.”

Per il momento “il sistema di controllo” ha una falla, cioè Internet, ovvero libera informazione, informazione che viaggia su una rete di collegamenti locali, bi-direzionali ….

Sulla rete esiste un continuo scambio di informazioni, che viaggiano “quasi” istantaneamente, in modo simile a come avviene nella “vita” ……

“Capire … significa trasformare quello che è"
kirghiso
Inviato: 3/2/2008 16:43  Aggiornato: 3/2/2008 18:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/1/2007
Da: chissà?
Inviati: 145
 Re: Eppur funziona
Per quanto riguarda la pericolosità per l'ambiente "elitario" sarebbe interessante leggere la storia del dr. Eugene Mallove ad esempio qui e qui con la partecipazione straordinaria di John Deutch, conoscete chi è no?

Per quanto riguarda la pericolsità per l'ambiente "nostrano": "I processi di fusione convenzionali producono radiazioni di breve vita media che possono essere confinate all’interno dei reattori. La fusione fredda non produce affatto radiazioni pericolose" nè scorie quindi.

E' anche interessante leggere un po' di storia in generale sulla fusione fredda.

Da notare il dietrofront sull'argomento fatto da parte del DOE.

Aprendo una parentesi, quindi prendetela per tale, sul media "ufficiale" History Channel qualche tempo fa (avevo ancora Sky) trattarono l'argomento intervistando tra l'altro un' apparente ex componente dell'uffico brevetti americano (tenuto in incognito) che dichiarava che venivano sottoposti a pressione per rifiutare il brevetto a "privati" sulla FF, mentre la voce del cronista diceva che nel frattempo il MIT ne faceva approvare alcuni di suoi.

Comunque mentre all'ENEA pare continuino a "giocare" sulla FF (perchè hanno spostato lo sviluppo del progetto da chi lo aveva realizzato, l'equipe di del Giudice, a quella di Violante?) leggete della presentazione fatta al Power-Gen '95 (esposizione delle industrie energetiche) ad Anaheim, da Clean Energy Technologies, Inc. (CETI) di un un reattore a fusione fredda da 1 kilowatt, da notare il rapporto fra energia in ingresso e quella in uscita, il famoso rapporto 1 a 1000.


p.s. qui trovate il risultato definitivo prodotto dall'ENEA e qui il rapporto tecnico 41.

p.p.s. in riferimento a eventuali biomasse "pulite" consiglio di leggere questo articolo.

Lestaat
Inviato: 3/2/2008 16:57  Aggiornato: 3/2/2008 16:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/7/2005
Da: Perugia
Inviati: 1774
 Re: Eppur funziona
@Descartes
Posso solo dirti in parole molto barbare e povere il principio.
Tra l'altro approfitto per dire una cosa a ziomao:
le teorie quantistica e relativistica, in quanto tali, producono modelli di analisi. Una teoria non è la descrizione della realtà ma solo di alcuni aspetti di essa, quindi sia la prima che la seconda restano perfettamente valide nell'analisi dei relativi aspetti della fisica delle particelle.
(tutti sempre con queste posizioni così assolutiste quando si parla di scienza, lol, non esiste ancora e forse mai esisterà una teoria omnicomprensiva che spiega esattamente la realtà, soltanto molte teorie che vengono utilizzare per modellizzare ed analizzare parti di essa)
Cmq.
Descartes, il principio è che l'energia necessaria ad eccitare la particelle atomiche varia a seconda della "struttura" degli orbitali degli atomi interessati.
(Es. un elettrone di un orbitale d si eccita con meno energia di uno in un orbitale s completo)
Seguendo questo principio si procede a "scambiare" (ignoro la modalità) tali particelle con quelle del deuterio ed è la semplice struttura elettronica che spinge i nuclei a fondersi.
Non so dirti molto altro, nè se questa sia soltanto UNA delle diverse strade di cui parla anche l'intervista del post. Mi dispiace ma è tutto quello che so, spero sia un inizio.

In nomine libertatis vincula edificamus.
In nomine veritatis mendacia efferimus.
Polidoro
Inviato: 3/2/2008 17:52  Aggiornato: 3/2/2008 17:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/4/2005
Da:
Inviati: 488
 Re: Eppur funziona
Murdered Inventors ? Inventori Assassinati ?

Qualche morto c'è: Dr. Eugene Mallove ? Un caso ?

Free-Energy Battery Inventor Killed at Airport? Altro caso (recente).

Altri morti ... in altri campi... David Kelly: un suicidio di Stato?

Ricordate il "Il caso dei microbiologi scomparsi ?

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuovi orizzonti ma nell'avere nuovi occhi." Marcel Proust
liberoman
Inviato: 3/2/2008 18:09  Aggiornato: 3/2/2008 18:09
So tutto
Iscritto: 22/1/2008
Da:
Inviati: 16
 Re: Eppur funziona
Eppur funziona ma tanto si dipende da petrolio e gas ed il cerchio di chiude !

_gaia_
Inviato: 3/2/2008 19:50  Aggiornato: 3/2/2008 20:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/2/2006
Da:
Inviati: 1460
 Re: Eppur funziona
Sul funzionamento della FF ho trovato queste pagine:

-> Spiegazione base del fenomeno

-> La prima arma a fusione fredda
(questa è da mettere nel forum "Come desidera il manifestante: ben cotto o solo una scaldatina?" !)

-> Breve storia della FF

Anche Report ne aveva parlato, intervistando il prof. Preparata, il quale fece una serie di dichiarazioni interessantissime, almeno per chi voglia capire come funziona davvero il mondo dell'enstablishment scientifico:
-> Report sulla FF

E qui, sempre in tema di "baroni della scienza", un breve articolo presente nell'inchiesta di RaiNews24:
-> "Visto, non si stampi": perchè le riviste non hanno pubblicato il rapporto 41

Ora, sinceramente non ho capito molto bene come funzioni la cosa; a sentire il prof. Del Giudice e gli altri ricercatori coinvolti, sembra proprio che la conoscenza di base sia assodata e che manca solo l'ingegnerizzazione del tutto.

Se qualcuno avesse altre info sulla spiegazione teorica data alla FF, gliene sarei grata (l'ultima ipotesi se non erro è proprio di Preparata, basata sull'elettrodinamica quantistica, materia non molto "elementare").

EDIT: qualcosa anche qui:
-> L'insabbiamento della FF
.

shevek
Inviato: 3/2/2008 20:45  Aggiornato: 3/2/2008 20:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: Eppur funziona
Salut y Libertad a todos...

"Comunicazione di Servizio", per così dire. Sarà il fatto che faccio di frequente il correttore di bozze, ma mi è venuto sotto l'occhio il seguente passaggio:

Citazione:
Giusto in questi giorni (mettere data e link)...


evidentemente una nota in fase di redazione che poi l'autore ha dimenticato poi di inserire. Niente di male, è successo anche a me una volta...


Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
Polidoro
Inviato: 3/2/2008 23:56  Aggiornato: 3/2/2008 23:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/4/2005
Da:
Inviati: 488
 Re: Eppur funziona
La FF dovrebbe essere parte delle "Trasmutazioni a debole energia". Qui parla di Trasmutazioni + Trasmutazioni Biologiche + Fusione Fredda.

Fusione o Illusione [Illusione insinuava il Time !] Qui: Fusione Fredda


"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuovi orizzonti ma nell'avere nuovi occhi." Marcel Proust
ziomao
Inviato: 4/2/2008 0:36  Aggiornato: 4/2/2008 0:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/10/2005
Da:
Inviati: 339
 Re: Eppur funziona
Lestaat
Citazione:
e teorie quantistica e relativistica, in quanto tali, producono modelli di analisi. Una teoria non è la descrizione della realtà ma solo di alcuni aspetti di essa, quindi sia la prima che la seconda restano perfettamente valide nell'analisi dei relativi aspetti della fisica delle particelle.
(tutti sempre con queste posizioni così assolutiste quando si parla di scienza, lol, non esiste ancora e forse mai esisterà una teoria omnicomprensiva che spiega esattamente la realtà, soltanto molte teorie che vengono utilizzare per modellizzare ed analizzare parti di essa)


D'accordissimo con quanto hai scritto, quoto al 100%.

intendevo dire che ha mandato in pensione la fisica quantistica e relativistica quando applicate ai fenomeni di interazione atomica; mi ricordo che fu' proprio Preparata a creare la teoria delle interazioni a bassa energia che spiegava gli effetti di fusione fredda oltre che inglobare piu' elegantemente i risultati della meccanica quantistica e relativistica ( sempre a livello di interazioni atomiche e struttura dei materiali )

Per la teoria omnicomprensiva... il graal della fisica !
speriamo che rimanga irraggiungibile; chissa' quali danni potrebbero combinare.

Ciao
Mao

Cassandra
Inviato: 4/2/2008 0:56  Aggiornato: 4/2/2008 4:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Eppur funziona
OT.
Olla in questo momento sui Rai1, Speciale TG1 su Lady D.
Verso la fine, si parla dei "complottisti": scie chimiche, 11 settembre, Marilyn Monroe, viaggio sulla Luna, per finire trionfalmente coi Protocolli dei Savi di Sion.
In questo momento parla un debunker.

In conclusione, però, si insinua apertamente da parte degli esperti presenti che la morte di Lady D sia frutto di un complotto (tra essi una dottoressa che sostiene come la monarchia inglese sia il più grande potere mondiale perchè controllata dalla Massoneria! :O )

La sensazione? Sempre quella, anche se so che forse non siete d'accordo: Olla è decisamente un complottista, ma sta ancora pagando pegno per quella trasmissione sul Pentagono...

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
SMU
Inviato: 4/2/2008 9:33  Aggiornato: 4/2/2008 9:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/1/2007
Da:
Inviati: 158
 Re: Eppur funziona
La fusione fredda l'ha realizzata un mio amico , Domenico Cirillo, assieme ad un professore, dott. Iorio, in uno scantinato di Caserta, con pochi semplici strumenti. Ne parlò anche Rainews24 in una sua inchiesta.

...a buon intenditor, poche parole...

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA