Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


11 settembre : 11 SETTEMBRE: SI AVVICINA IL MOMENTO DELLA VERITA'
Inviato da Redazione il 15/6/2004 23:28:48 (2862 letture)

11 SETTEMBRE: SI AVVICINA IL MOMENTO DELLA VERITÀ



Grazie all'Associazione dei Parenti delle Vittime




15.06.04 - Con la imminente conclusione dei lavori della Commissione
Indipendente sull’11 Settembre, l’argomento in America sta lentamente
tornando in primo piano, e rischia di far sentire il suo peso
direttamente sulle elezioni di Novembre. Nessuno si aspetta ovviamente
che la commissione riveli quello che viene descritto proprio
nell’articolo precedente, ma di certo pare che andrà ben oltre i
confini di sicurezza che il rapporto ufficiale aveva tracciato,
l’estate scorsa, insabbiando praticamente il tutto in una poltiglia
senza sapore nè colore (tutti i link in coda). Qui invece siamo
davanti ad una commissione fortemente voluta dall’associazione
familiari, i quali – insoddisfatti proprio dai risultati soporiferi
della precedente - non hanno nulla da perdere nell’insistere
perchè la verità venga a galla, mentre hanno perso troppo
per accettare supinamente che ciò non avvenga. E le loro voci,
proprio alla vigilia del rapporto conclusivo, si stanno facendo sentire
forti e chiare su tutta la stampa nazionale:



''I
want to see a clear timeline. What time did the FAA officially know a
hijacking was taking place? What time did the president understand ...









...this was a hijacking? Why was there
a delay in scrambling fighter jets?'' said Mindy Kleinberg, whose
husband, Alan, was killed in the collapse of the World Trade Center.





“Vogli vedere una cronologia
precisa [di quella giornata]. A che ora esattamemnte la Federal
Aviation Authorithy ha saputo che era in corso un sequestro [del volo
AA-77]? A che ora esattamente il presidente si è reso
conto  che si trattava di un sequestro? Perchè c’è
stato quel ritardo nel far alzare i caccia [della difesa aerea]”? ha
detto Mindy Kleinberg, il cui marito Alan è rimasto ucciso nel
crollo delle Torri.





L’associazione, fra altre mille cose, vuole anche sapere come mai il
comandante delle forze congiunte di esercito, marina e aviazione (Joint
Chief of Staff), il generale Meyers, che depone giovedì, non sia
stato notificato degli attacchi alle Torri se non dopo che il Pentagono
era stato colpito.



Insomma, ci sono quei 50 minuti di ritardo che ballano, e che
cominciano davvero a diventare ingombranti sulla strada che porta alla
Casa Bianca in autunno. Soprattutto per Cheney, che sotto il suo ghigno
da mastino d'allevamento credeva di essersela cavata, tre anni fa, con
la puerile scusa che “tanto, anche se si alzavano, i jet non sarebber
mai arrivati in tempo”. Peccato infatti che, con il presidente isolato
nei cieli d’America (proprio da lui, che a Washington non lo voleva a
nessun costo) ed impossibilitato quindi al comando effettivo, il
respondabile di tutte queste decisioni, in quelle ore, fosse proprio
lui.



Ovviamente, questo modo di richiedere la verità, da parte dei
familiari delle vittime, è l'unico che essi  possano
trovare oggi, in un’America ancora fortemente divisa. Ma in
realtà questi interrogativi, per chi ne sa di più,
sottendono chiaramente una manchevolezza di ben altro genere: una cosa
è essere particolarmente distratti ai comandi, un'altra è
permettere coscientemente che qualcosa accaada. I familiari di certo
hanno capito tutto, e da tempo, ma dirlo apertamente in pubblico
equivarrebbe a farsi travolgere da un’ondata di sdegno che li
metterebbe di colpo dalla parte del torto.  



Non aspettiamoci quindi che la commissione sfiori nemmeno da lontano la
verità vera di quel giorno, ma di certo, con una nazione che
ancora non ha smesso del tutto di tremare dalla fifa, qualcose di utile
potrebbe davvero portarlo.



Massimo Mazzucco



Alla pagina riassuntiva dell'11 Settembre trovi:



LE IMPROBABILI STRATEGIE E I FOLLI PERCORSI DEL TERZO E QUARTO AEREO

Con una spiegazione dettagliata del meccanismo della mancata difesa aerea



LA MADRE DI TUTTE LE BUGIE DA OGGI PORTA I SIGILLI DI STATO (a fondo pagina)

Il rapporto ufficiale del 2002, con una analisi della tecnica letteraria di insabbiamento



E tutti gli altri articoli correlati, a partire dal fondamentale

IL SEGRETO DEL PENTAGONO



Appena possibile saranno completate anche le sezioni mancanti.






Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
andrea748
Inviato: 16/6/2004 9:47  Aggiornato: 16/6/2004 9:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2004
Da: Roma
Inviati: 265
 Re: 11 SETTEMBRE: SI AVVICINA IL MOMENTO DELLA VERITA'
Questa storia mi da alla testa. Anche in America, si hanno situazioni come le nostre. vedi Ustica, vedi P.zza Fontana etc etc. Abbiamo l'ennesima Associazione dei parenti delle vittime che chiede di fare luce su una questione abbastanza spinosa. Leggittima, naturalmente, la richiesta. Ora voglio farvi 2 domande: 1) cosa succede se vengono confermate tutte le incongruenze sui voli di quella giornata? 2) chi pagherà per queste stragi di stato? Non voglio pensare al terremoto istituzionale che ci sarebbe se emergessero realmente tutte le colpe del governo U.s.a.. Ma la cosa che mi preoccupa maggiormente è un'altra: ci sarà qualcuno che avrà il coraggio di pubblicare le vicende di queste persone e i risultati di questa indagine? Aiutatemi a capire, perchè io un idea ce l'ho e non mi piace.

"Se qualcuno parla come un idiota e si comporta come un idiota, non fatevi ingannare: è un idiota."

"Non condivido le cose che dici ma difenderò sino alla morte il tuo diritto di dirle"
maxgallo
Inviato: 16/6/2004 9:51  Aggiornato: 16/6/2004 9:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/5/2004
Da: Prov. Pescara
Inviati: 2078
 Re: 11 SETTEMBRE: SI AVVICINA IL MOMENTO DELLA VERITA'
Tra quelli che hanno "fame " di verità, non dimentichiamo le persone (pompieri e volontari) che quel giorno, e non solo, hanno lavorato nella zona dei World Trade Center e che si sono respirati i migliori cocktails di veleni di questo mondo. Tutto questo ovviamente nascosto dalle autorita' americane che hanno saputo mentire anche a loro, in merito alla composizione dei "fumi" sprigionati dalle macerie delle Torri. Cosi' come è stato per Hiroshima e Nagasaki (dove si muore ancora oggi a distanza di 60 anni), sarà per quelle persone che, sopravvissute alla catastrofe dell' 11 settembre, dovranno fare i conti con malattie di ogni genere alle vie respiratorie che sta mietendo altre vittime a distanza di 3 anni. [ Modificato da maxcantagallo Attivo 16/6/2004 11:11 ]

"Il brutto della vita è che gli idioti sono pieni di loro e gli intelligenti sono pieni di dubbi"

vincenzo
Inviato: 16/6/2004 11:41  Aggiornato: 16/6/2004 11:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/6/2004
Da: u-oy-topos middle Oceania
Inviati: 1304
 Re: 11 SETTEMBRE: SI AVVICINA IL MOMENTO DELLA VERITA'
io non credo che la "verità vera" verrà mai fuori. Al massimo si ammetterà che c'è stato qualche "sbaglio" e pagherà il fesso di turno (io credo potrebbe essere anche l'imperatore giorgio II). Così i VERI colpevoli si laveranno le mani e tutta la faccenda sarà risolta. Sinceramente non credo che ci sarà un caos istituzionale, d'altronde gli USA non sono nuovi a queste cose. La figura del presidente USA alla fin fine è stata sempre quella di fare da capro espiatorio in qualsiasi vicenda, tanto è vero che "i presidenti americani si dimenticano presto" come affermava un pò di tempo fa in un'intervista Gore Vidal.Se ci pensate quando un presidente americano finisce il proprio mandato non se ne sa più nulla.....rimangono nella penombra! Qualcuno pagherà ma non sarà un caos...almeno credo ma spero in tutt'altro vincenzo [ Modificato da vincenzo Attivo 16/6/2004 11:47 ]

1 - Non fanno caso, costoro, che quando in Internet compare qualcosa di veramente scottante, scompare nell’arco di pochi minuti? Se invece qualcosa ci rimane per sempre – e pure in bella vista - vuole dire che lì da nascondere c’è ben poco.
Redazione
Inviato: 16/6/2004 12:39  Aggiornato: 16/6/2004 12:39
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: 11 SETTEMBRE: SI AVVICINA IL MOMENTO DELLA VERITA'
Tempo rilancio, grazie

mc
Inviato: 16/6/2004 13:29  Aggiornato: 16/6/2004 13:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: 11 SETTEMBRE: SI AVVICINA IL MOMENTO DELLA VERITA'
Vedo e Rilancio una Tobin Tax + una pretesa di regolamentazione sui conflitti d'interesse su scala mondiale e un'abolizione del WTO + cultura per tutti. ... il piatto piange. mc EHEHEHE... Credevo di rispondere ad una provocazione del WebMaster che incitava a fare un rilancio, usando una metafora pokeristica, affinche' la verita' potesse "venir fuori". Quindi "ho visto" e "ho rilanciato" proponendo una Tobin Tax che finanzi un mega processo di acculturizzazione di massa che almeno nei popoli occidentali (...i cosidetti "civili superiori"...pfuuui!) possa 'prendere piede' e portando l'esempio, possa incarnare davvero la civilta' fantastica tanto sbandierata ipocritamente e possa diventare il traino per le nuove civilta' emergenti (parlo di quelle orientali prima che possano essere rovinate del tutto dall'ultraliberismo di un capitalismo in mano ai criminali). Quindi ipotizzavo la svolta con il cancellamento dei "circoli" per ricchi come il WTO, mezzo con cui si sono decise e finanziate tutte le piu' grosse atrocita' dalla sua fondazione ad oggi. Ed infine, appunto, proponevo l'unica cosa in cui si puo' trovare la verita' : nella conoscenza. La cultura e' conoscenza. Quindi, per la proprieta' transitiva: la cultura e' verita'. saluti. mc [ Modificato da mc Attivo 17/6/2004 14:01 ] [ Modificato da mc Attivo 17/6/2004 14:09 ]

Redazione
Inviato: 16/6/2004 21:07  Aggiornato: 16/6/2004 21:07
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: 11 SETTEMBRE: SI AVVICINA IL MOMENTO DELLA VERITA'
Forse l’ambiguità sta proprio nella frase che noi usiamo come punto fermo: “la verità verrà fuori”. Possiamo dire, ad esempio, che la verità di Dallas “è venuta fuori”, oggi? E da che anno, mese e giorno sarebbe successo, esattamente? Se intervisti oggi un campione della popolazione americana, avrai che circa il 65-70% di loro è convinto che Kennedy non sia stato ucciso dal solo Oswald. Dieci anni fa era il 40 per cento. E il 26 Novembre del 1962, a tre giorni dall’attentato, era probabilmente lo 0,02 della popolazione americana (suo fratello, sua moglie e tutti quelli che hanno partecipato all’assassinio, più o meno). Allora, possiamo dire che è venuta fuori, oggi, o bisognerà aspettare fino a che non ci sarà più un solo rincitrullito convinto che sia stato Oswald per dirlo? E così è per l’11 Settembre. Quella verità, per molti di noi, è venuta fuori col libro di Meyssan. Venerdì prossimo in tutta America apre il film di Michael Moore (sto preparando l’art. col trailer), e di sicuro lì ci saranno migliaia di persone per cui “verrà fuori” in quel momento. E ci vorranno gli anni perchè man mano venga fuori ai milioni e milioni di persone che per ora vivono nella nuvola dorata. Sembrerebbe quasi di concludere che la verità stia “dentro” ciascuno di noi, a questo punto. (Lo sapevo, il filosofo dovevo fare io, il filosofo!!!) Massimo [ Modificato da Redazione Attivo 16/6/2004 20:12 ]

SWE
Inviato: 16/6/2004 22:52  Aggiornato: 16/6/2004 22:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 744
 Re: 11 SETTEMBRE: SI AVVICINA IL MOMENTO DELLA VERITA'

L’importante non è tanto conoscere la verità quanto l'aver dimostrato che ciò che abbiamo di fronte è indiscutibilmente una menzogna emanuela

TheCrystalShip
Inviato: 19/6/2004 4:32  Aggiornato: 19/6/2004 4:32
So tutto
Iscritto: 18/6/2004
Da:
Inviati: 3
 Re: 11 SETTEMBRE: SI AVVICINA IL MOMENTO DELLA VERITA'
11/09/01 Salve sono nuovo.. e vorrei dare una mia interpretazione ai fatti dell’undici settembre..per ragionarci insieme, per poter capire ancora meglio, quello che è successo La tesi del governo Americano implicato in qualche maniera nel disastro, l’appoggio in pieno, ma la mia interpretazione ai fatti, è un pochino diversa dalla vostra. Non credo che sia stato il governo ad architettare il tutto, qualcosina si, ma non tutto. Mi riferisco al fatto che il responsabile di quello che è successo c’è, Al Qaeda si è presa la paternità degli attentati, i piloti suicidi ci sono, e non penso che in qualche maniera un governo possa esporsi in maniera così plateale al punto di poter creare ciò che è successo. Però, in qualche maniera, subito dopo gli attentati, è venuto fuori che l’intelligence qualcosa sospettava, che c’era il sentore che sarebbe successo qualcosa..e secondo me, sapevano benissimo cosa. Ma il governo deve per forza di cose uscirne pulito, e allora quale miglior modo se non quello di rimanere in finestra (la reazione del presidente nella scuola è la riprova più palese secondo me.. ha provato a recitare, lo stupore “forzato”..ma già sapevano..(art. Il clamoroso doppio autogol di G.W.Bush).. i caccia che non si alzano in volo…la libertà di movimento degli aeri dirottati…tutto porta allo stesso discorso.. (rimaniamo a guardare, ormai siamo in ballo.. più danni ci sono, più siamo giustificati a fare tutto quello che vogliamo).. Ma perché non approfittarne ? perché non creare la causa bellica..? la storia insegna..(i romani erano maestri in questo). Un atto terroristico comporta una reazione limitata nel proprio paese.. e qui entra in gioco il “pentagono”.. struttura militare.. chi può dire qualcosa? Io stesso saputo del pentagono ho subito pensato.. è guerra! (ecco il qualcosina architettato dal governo, che sposa in pieno gli articoli di Massimo). ..cosi il cerchio si chiude, il governo è pulito… i terroristi sono gli artefici (materiali)… la guerra è giustificata (almeno quella in Afghanistan.. in Iraq tutta altra storia).. un po’ di colpa all’intelligence…(ma non troppa).. e tanti… ma tanti soldi che girano.. Questa secondo me la colpa del governo Americano, responsabile quanto Al qaeda per tutto per ciò che è successo. Complimenti per il sito.

Redazione
Inviato: 19/6/2004 15:38  Aggiornato: 19/6/2004 15:38
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: 11 SETTEMBRE: SI AVVICINA IL MOMENTO DELLA VERITA'
TheCrystalShip: Il tuo discorso non farebbe una grinza, in teoria. Ma in pratica cozza con alcuni fatti che forse non conosci ancora bene: ad esempio, il fatto che il giorno 10 ci fosse sul tavolo di Bush un piano d’attacco militare per l’Afghanistan, pronto da essere firmato al suo ritorno. Qui non è più approfittare dell’occasione propizia, questa è chiaroveggenza bella e buona! E poi, comunque, tutta la faccenda degli aerei (sezione 6 dei capi d’accusa) è troppo plateale:nel momento in cui Cheney non alza un solo jet per 33 minuti, mentre da più parti arrivano richieste sempre più allarmate in quel senso, indica chiaramente che fosse previsto che non lo facesse. E poi c’è un problema enorme, anzi, IL PROBLEMA: siccome è chiaro che nel Pentagono ci è entrato un missile, quello da dove è partito? Da una grotta dell’Afghanistan non credo proprio! Vedi, perchè il problema Pentagono è FONDAMENTALE? Perchè una volta stabilito quello, tutto il resto diventa una conseguenza obbligata. Comunque, io sto preparando una “superpagina”, dove cercherò di riassumere quella che è la teoria alternativa più diffusa (fra i cospirazionisti), per quello che i dati a disposizione permettono di immaginare. Ti dico subito, però, che temo proprio che nessun arabo sia mai salito su quegli aerei, e che il sequestro sia avvenuto in maniera MOLTO diversa da quelli classici. (Non solo sulle liste passeggeri non figurava un solo nome arabo, ma non ti sei mai chiesto come mai, nonostante tutti i dubbi che girano sulla vera identità dei “19 terroristi” , l’FBI non ci abbia mai mostrato le immagini dei video della security degli altri 18 che si imbarcavano? Non mi diranno mica che i video degli aeroporti quella mattina gli hanno cancellati, no? E dove sono, allora, le immagini? Perchè ci continuano a far vedere sempre e soltanto quella di Mohammed Attà (presa chissà dove e quando,e che fra l’altro mostra due timing diversi nel fotogramma), ma degli altri nulla? Guarda, non vedo l’ora di compilare questa benedetta pagina, perchè ce ne sono talmente tante che quando le vedrai tu stesso ti darai la risposta da solo. A presto Massimo

Redazione
Inviato: 19/6/2004 15:48  Aggiornato: 19/6/2004 15:48
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: 11 SETTEMBRE: SI AVVICINA IL MOMENTO DELLA VERITA'
mc: Anche se in ritrardo, “ti vedo” la cultura = conoscenza = verità, e ti rilancio con un giochino: Definisci: intelligenza, informazione, conoscenza, cultura, in modo che ovviamente nessuna definizione pesti i calli all’altra. (Poi sta a me parlare).

Paolo69
Inviato: 15/7/2004 14:14  Aggiornato: 15/7/2004 14:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/7/2004
Da:
Inviati: 1173
 Re: 11 SETTEMBRE: SI AVVICINA IL MOMENTO DELLA VERITA'
Bush e Bin Laden amici per la pelle! Bin Laden e tutta la sua famiglia hanno fatto affari per molti anni prima dell 11-9-01. E addirittura anche dopo per almeno 2 mesi , almeno cosi' risulta da documenti e atti ufficiali. Lo stesso Bin Laden ha ricevuto una valanga di armi e soldi dagli usa ai tempi della guerra fredda per combattere contro i russi. Questi credo siano fatti assodati e a conoscenza di molti. E chi potevano scegliere per rilanciare l'economia americana se non Bin , anche perchè ormai la guerra fredda era finita e tutte quelle armi in mano a Bin non avevano piu' un senso. Inoltre lo stesso premier iracheno Allawi è una vecchia conoscenza della cia che lo ha già usato in passato per i suoi sporchi giochi. Si avvicina il momento della verità? Mah , non credo, anche perchè la verità è sempre stata alla portata di chi la avesse voluta vedere. Credo piuttosto sia un discorso di coscienza e di responsabilità; nel senso che tutti noi e /ma soprattutto tutti gli americani dovrebbero farsi carico ed accettare il fatto di far parte di un sistema corrotto , malvagio ed ingiusto. Questo avviamente cozza con la mentalità dell'americano comune infarcito di buoni propositi e di favolette sulla libertà e l'uguaglianza. Ce lo vedete un americano che rinnega i suoi stessi valori , quelli su cui è fondata l'america? America , il paese delle libertà , gia , libertà di essere presi per il culo senza rendersene conto , di essere sfruttati fino all'ultimo anno di età senza nessun diritto di pensione o di schiattare fuori di un ospedale perchè non si ha l'assicurazione e libertà di morire da eroi(illusi). Ci vorrebbe una nuova coscienza popolare.Ma si sa , non è affatto semplice ammettere i propri errori.Non lo è per il singolo , figuriamoci per un popolo intero. Paolo


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA