Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Iraq : SADDAM DOVREBBE TORNARE IL LIBERTA'
Inviato da Redazione il 15/6/2004 7:42:24 (2339 letture)






SADDAM DOVREBBE TORNARE IL LIBERTA’





15.06.04 - Le contraddizioni scatenate dall’arbitrarietà con cui
gli americani hanno affrontato le ultime due guerre stanno tornando ad
esplodergli in faccia una dopo l’altra.



Secondo la Terza Convenzione di Ginevra, sotto la quale gli americani
hanno voluto a tutti i costi “catalogare” il prigioniero iracheno
Hussein Saddam (link in coda), il 1° di Luglio di quest’anno,
cioè fra tre  settimane circa, quest’ultimo dovrebbe essere
rimesso in piena libertà.



Il 30 Giugno è infatti la data prevista per il passaggio formale

dei poteri dall’esercito di occupazione ad un governo provvisorio, e
rappresenta quindi anche la data della cessazione ufficiale delle
ostilità fra le due nazioni. Ma la Terza Convenzione, che ha
fatto così tanto comodo agli americani per non “essere
obbligati“ a torturare l’uomo più cattivo dell’Universo (toccava magari chiedergli dove avesse nascosto quelle maledette
ADM) dice anche che allo scadere delle
ostilità...

 ... tutti i prigionieri arrestati dall’esercito di occupazione
devono essere liberati, a meno che non li si sia formalmente
incriminati di qualcosa entro quella data. Ma gli Stati Uniti non
avevano nessuna intenzione di incriminare Saddam, perchè questo
significa ritrovarsi in tribunale uno che ti confessa davanti al mondo
che tutte le armi che lui abbia mai avuto gliele ha vendute Rumsfeld.
Preferivano invece di gran lunga mollare il sacco di pulci ai beduini
locali, facendo così nel contempo il ”bel gesto democratico” di
rispettare l’autorità irachena. E invece ora gli tocca
inventarsi qualcosa dalla sera alla mattina, per evitare che la
semplice consegna del prigioniero nelle mani delle autorità
locali diventi un’ennesima violazione della Convenzione stessa.





Non che questi ci facciano troppo caso ormai, nè peraltro esiste
più alcun organo internazionale che abbia un minimo di
rispettabilità per “richiamarli” in alcun modo.





Abbiamo però davanti agli occhi questo paradosso inaccettabile:
da una parte, metà dei carcerati di Abu Ghrab sono ancora dentro
(eh sì, ce ne stavano già dimenticando), nonostante gli
americani stessi abbiano ammesso che “il 70-90%” per cento di loro sono
innocenti (il che significa 99,99), e che non hanno avuto diritto
nemmeno alla protezione della Convenzione di Topolino, mentre la “causa
prima” di tutti questi mali viaggia con la scorta e l’aria condizionata
sotto la protezione della Terza di Ginevra.





E non mi sembra che – tanto per tornare sul discorso della nostra
grandiosa sinistra all' "opposizione" – da questa accozzaglia di
ipocriti ed opportunisti sia giunta una sola voce che voglia ricordare
al nostro presidente, che tanto tiene all’alleanza con gli americani,
la situazione di brutale ingiustizia che perdura in Iraq anche per
causa nostra. 





Ma ora basta con ’ste stronzate, ragazzi, c’è da correre tutti a
Capalbio e ornare il paesino a festa per il fine-settimana: “Abbiamo
vinto, compagni, abbiamo vinto!”





Massimo Mazzucco



VEDI ANCHE:







SADDAM È UFFICIALMENTE “PRIGIONIERO DI GUERRA”. Di colpo gli USA si ricordano della Convenzione di Ginevra.


La "furbata" di allora che mette oggi in difficoltà il governo americano.









IL MINISTRO MARTINO ANNUNCIA: “Processo a Saddam, l’Italia ci sarà”


Clamoroso capovolgimento dei termini, dopo Nassirya, in una ipotesi surreale in cui sia l'Italia ad essere invasa dalla Russia.







NO, NON E' UN SOSIA. IL TRUCCO E' UN ALTRO


Qualche riflessione sulla cattura di Saddam, che avevamo previsto proprio qualche giorno prima.








IL BUIO DEGLI EROI


Un punto di vista "diverso" sulla strage di Nassirya








Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
tommy79
Inviato: 15/6/2004 9:46  Aggiornato: 15/6/2004 9:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/6/2004
Da:
Inviati: 1131
 Re: SADDAM DOVREBBE TORNARE IL LIBERTA'
Ciao Massimo, io credo che sui crimini di Saddam non ci sia molto da inventare... Basta pensare all'eccidio con i gas dei Kurdi e dei numerosi crimini di guerra contro il suo popolo. Il problema è, come giustamente tu dici, che le armi chimiche a Saddam le hanno vendute proprio gli Americani e, quindi, processarlo per questo vorrebbe dire proprio "tirarsi la zappa sui piedi". E' un grattacapo di difficile soluzione...davvero!

vincenzo
Inviato: 15/6/2004 10:13  Aggiornato: 15/6/2004 10:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/6/2004
Da: u-oy-topos middle Oceania
Inviati: 1304
 Re: SADDAM DOVREBBE TORNARE IL LIBERTA'
possono sempre prendere un sosia e processarlo!!! credo che tutta la faccenda passerà inosservata ai più....l'impero mass-mediatico ne parlerà poco e male e tutto cadrà nel buco nero di orwelliana memoria e, per dirla con noam chomsky, sarà "fabbricato il consenso". Anche noi probabilmente ne parleremo per un pò ma poi non avendo sufficienti dati a disposizioni saremo costretti a rimandare la vrità fra qualche decennio!!! Almeno credo. vincenzo

1 - Non fanno caso, costoro, che quando in Internet compare qualcosa di veramente scottante, scompare nell’arco di pochi minuti? Se invece qualcosa ci rimane per sempre – e pure in bella vista - vuole dire che lì da nascondere c’è ben poco.
andrea748
Inviato: 15/6/2004 10:17  Aggiornato: 15/6/2004 10:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2004
Da: Roma
Inviati: 265
 Re: SADDAM DOVREBBE TORNARE IL LIBERTA'
Non credo ci sia molto da aggiungere sulle contraddizioni in termini che gli americano continuamente ci proprinano. Il problema è la disinformazione. Io ho appreso questa notizia qui, non dai giornali, non dalla tv e la cosa mi infastidisce. Spero che tutti coloro che hanno fatto campagna elettorale contro la guerra in Iraq, abbiano la stessa capacità di caratterizzarsi su questa battaglia contro la scarcerazione di Saddam Hussein. Come ho gia espresso in altri post, io sono di sinistra e mi piacerebbe non essere in quel paese con dei miei concittadini, però la classica strumentalizzazione mi infastidisce. E' giusto manifestare contro la guerrà, è ancora più giusto manifestare contro una guerra che non è proprio nostra, ma è altrettanto corretto protestare contro una cosa simile. Questo per quanto riguarda le critiche politiche interne. Per quanto riguarda i maggiori esportastori di democrazia mi sembra inutile aggiugere altro. Saddam Hussein come Bin Laden, sono personaggi creati dagli americani e che ora gli si sono rivoltati contro. Non ci scordiamo che del massacro dei Kurdi non si è preoccupato nessuno, perchè Saddam Hussein stava combattendo l'Iran. E non ci scordiamo neanche che Bin Laden è stato foraggiato quando c'erano da combattere i Russi in Afganistan. Senza poi pensare che in Sud America di porcate del genere ce ne sono state altrettante, cosi come in Cina, in Pakistan, in India e cosi potrei continuare all'infinito. Dopodichè vi immaginate che figura barbina processare un criminale di guerra, anzi uno accusato di crimini contro l'umanità, e scoprire che quei crimini li ha commessi coi tuoi soldi???? Meditate gente....

"Se qualcuno parla come un idiota e si comporta come un idiota, non fatevi ingannare: è un idiota."

"Non condivido le cose che dici ma difenderò sino alla morte il tuo diritto di dirle"
Redazione
Inviato: 15/6/2004 11:16  Aggiornato: 15/6/2004 11:16
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: SADDAM DOVREBBE TORNARE IL LIBERTA'
Andrea: gli americani secondo me hanno fatto tesoro della lezione che gli ha impartito Milosevic. Hanno voluto fare di un solo uomo il "cattivo" di un' intera, intricatissima situazione etnico-politico-religiosa che si trascina da secoli"? E lui ha scelto di fare il difensore di sè stesso, e da quel giorno non ne senti più parlare. Però lui non è stato ancora condannato, mentre la nostra cara Carla del Ponte ha dovuto fare le valigie e alzare vergognosamente i tacchi, dopo che il suo castello di accuse è stato spazzato da Milosevic come la casetta dei tre porcellini. Massimo

andrea748
Inviato: 15/6/2004 11:30  Aggiornato: 15/6/2004 11:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2004
Da: Roma
Inviati: 265
 Re: SADDAM DOVREBBE TORNARE IL LIBERTA'
E' vero, mi ero dimenticato di quel personaggio e soprattutto di quell'episodio. Insomma, come sempre, ed è questa la mia vera paura, tutto finirà in un qualche scaffale di un qualche archivio che nessuno consulterà mai. La storia del nostro paese ne è piena.

"Se qualcuno parla come un idiota e si comporta come un idiota, non fatevi ingannare: è un idiota."

"Non condivido le cose che dici ma difenderò sino alla morte il tuo diritto di dirle"
andrea748
Inviato: 15/6/2004 12:07  Aggiornato: 15/6/2004 12:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2004
Da: Roma
Inviati: 265
 Re: SADDAM DOVREBBE TORNARE IL LIBERTA'
Giusto per info. ANSA IRAQ, SADDAM CONSEGNATO AL NUOVO GOVERNO ENTRO 2 SETTIMANE DUBAI - Il primo ministro iracheno Iyad Allawi ha dichiarato che l'ex dittatore Saddam Hussein verra' consegnato al nuovo governo iracheno per essere processato entro due settimane. Allawi ha detto che ''Saddam e gli altri verranno consegnati al governo iracheno'' in dichiarazioni rese alla tv satellitare qatariota Al Jazira precisando che i processi avranno inizio ''quanto prima''. ''Tutti gli attuali detenuti senza alcuna eccezione verranno consegnati alle autorita' irachene e la consegna avverra' entro le prossime due settimane''. Saddam Hussein e' stato catturato da militari americani nel dicembre scorso nei pressi della sua citta' natale di Tikrit e da allora e' in mani americane, detenuto come prigioniero di guerra in una localita' sconosciuta. Gli americani hanno accettato di consegnare sia lui sia altri funzionari da loro detenuti agli iracheni per essere da loro processati una volta che a Baghdad un governo sovrano avra' costituito un tribunale speciale in grado di condurre un processo equo dopo il 30 giugno. Il tribunale, secondo quanto ha detto un suo responsabile Salem Chalabi, prevede di incriminare i complici di Saddam entro la fine di quest'anno e spera che essi testimonieranno contro di lui durante il loro processo, che durera' parecchi mesi. Funzionari hanno sottolineato che i collaboratori e i complici di Saddam verranno processati prima del Rais. Il loro processo potrebbe aiutare il tribunale a provare l'affermazione secondo cui Saddam e' responsabile di crimini contro l'umanita'. 15/06/2004 11:07 P.s. Scusate la mancanza. [ Modificato da andrea748 Attivo 15/6/2004 13:13 ]

"Se qualcuno parla come un idiota e si comporta come un idiota, non fatevi ingannare: è un idiota."

"Non condivido le cose che dici ma difenderò sino alla morte il tuo diritto di dirle"
arukimurakami
Inviato: 15/6/2004 13:54  Aggiornato: 15/6/2004 13:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2004
Da:
Inviati: 406
 Re: SADDAM DOVREBBE TORNARE IL LIBERTA'
caro amico massimo controinformazionista, mi pento solo adesso di non averti parlato dei miei pensieri prima di questa pubblica notizia. io sapevo già da tempo che saddam sarebbe stato rilasciato, magari ti avrei dato un buono spunto per dei nuovi articoli. ti dico perchè lo sapevo: saddam significa controllo. non sono d'accordo quando dici che se avrebbero tenuto saddam in cella prima o poi avrebbe confessato gli inghippi di rumsfeld: quelli li si conosce già da tempo! saddam significa controllo perchè prima di tutto rende uno stato tendenzialmente e semplicemente arabo uno stato politicamente competitivo. Saddam al potere significa controllo perchè ha avuto ed avrà rapporti segreti con le multinazionali americane di armi e lo stato maggiore americano. saddam significa controllo, cazzo, perchè crea tensioni che l'america in un secondo momento potrà lenire (ricordi la frase ease his pain? l'america è nata per lenire il dolore dei "poveri" mediorientali). saddam significa controllo perchè lui è il demonio, e se esiste il demonio significa anche che eistono i santi e gli angeli a stelle e strisce... deogratias. america salvaci dal male! ad maiora.

l'unica cosa certa è il dubbio...
Redazione
Inviato: 15/6/2004 14:11  Aggiornato: 15/6/2004 14:11
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: SADDAM DOVREBBE TORNARE IL LIBERTA'
Andrea: quello che hai inserito ha tutta l'aria di essere un'Ansa, ma se non ti spiace, quando hai un momento, aggiungi anche la fonte. Grazie.


Arukimurakami: "Lo sapevi da tempo" in senso "divinatorio", cioè che te lo sentivi (un pò come la sorellina dell'ostaggio) o in senso tecnico (hai cioè dei "canali privilegiati"?)

In ogni caso, io la controinformazione non so cosa sia, ed è una parola che rifiuto per questo sito. L'accettarla infatti equivarrebbe a convalidare l'"altra" come informazione vera. Mentre noi
interpretiamo i fatti esattamente come lo fanno i giornalisti del Corriere, i quali sono obbligati, come tutti, ad attingere alle stesse fonti primarie, emittenti o agenzie stampa che siano.

Quindi, se proprio fosse necessario ricorrere ad una definizione, io preferisco di gran lunga "libera informazione". Nel senso che qui nessuno condiziona dall'esterno ciò che scriviamo.

Massimo

[ Modificato da Redazione Attivo 15/6/2004 13:12 ]

SWE
Inviato: 15/6/2004 17:17  Aggiornato: 15/6/2004 17:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 744
 Re: A proposito di MISTERI ...

... terrorismo e "varie"... due domande per Massimo sull’11/9 ( so che non è questo il contesto giusto ma leggendo alcuni interventi mi sono tornate in mente...) La prima e l’ultima in ordine di tempo ( tralascio tutte le altre intermedie…) 1 -Perché - se nessuno ha mai rivendicato ( attenzione : non inneggiato, gioito, approvato …) l’attentato alle Torri dell’ 11/9 - questo è stato immediatamente attribuito a “certo” Bin Laden apparso all’improvviso come un misirizzi alla ribalta della cronaca mondiale immortalato in un video artigianale ? Una organizzazione terroristica delle dimensioni di AlQaeda, interessata a dimostrare le propria potenza e micidiale capacità distruttiva doveva pur averlo uno straccio di marchio, se tanto le “nostrane, caserecce e squattrinate” ( ?!?! ) Br si erano preoccupate, a suo tempo, di dotarsi della tristemente famosa stella cerchiata a cinque punte ! Seppur con un rudimentale ciclostile ed ad un ancor più rudimentale simbolo, ci “tenevano” ad apporre la loro firma INCONFONDIBILE ed a rivendicare la paternità degli attentati… Un “logo” è una garanzia : lo sanno tutti all’infuori del “principe del male” ? 2 - Com’è mai non si sa più niente del terremoto scatenato pochi mesi fa dalle rivelazioni di Richard Clarke ex capo dell'antiterrorismo - confermate anche da George Tenet - che accusavano la Casa Bianca di aver sottovalutato la “minaccia Bin Laden” ( ma che ne hanno così attestato, implicitamente, l’esistenza e la pericolosità … ) ? emanuela
[ Modificato da SWE Attivo 15/6/2004 16:32 ]

Redazione
Inviato: 15/6/2004 20:23  Aggiornato: 15/6/2004 20:23
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: A proposito di MISTERI ...
Due domandine da niente, Emanuela, semplicemente l’Alfa e l’Omega. Ti preannuncio che appena riesco a finire le pagine mancanti della sezione 9/11 vorrei aprire uno spazio apposito in cui tutte le domande (almeno quelle che ce l’hanno) trovino una risposta. Ma anche volendo dartene una qui (anche se ti ricordo che tu stessa mi hai insegnato – eh eh - che i commenti agli articoli dovrebbero essere sempre attinenti al tema), in realtà le tue sono due domande “vuote”, in un certo senso. Vuote, perchè la prima non fa che “aprire” l’intero discorso sul 9/11: e già, perchè si è dimenticato di rivendicare? E la seconda perchè non riesce assolutamente a chiuderlo come dovrebbe: e già, che ne è successo di tutte quelle accuse? Il problema è semplicemente enorme, grande tanto quanto l’attuale situazione politica mondiale che ne è stata determinata. Ripeto infatti, a costo di diventare pedante, che capire al meglio delle nostre possibilità i fatti dell’11 settembre è INDISPENSABILE, perchè da lì origina poi ogni ragionamento politico che riguardi la storia dei nostri giorni . Ci risentiamo quindi nello spazio adatto, appena c’è. (Lo sai che mi sta venendo una specie di idea folle: se la partecipazione continua a crescere così, ad un certo punto arriviamo ad avere abbastanza persone interessate – ed interessanti – da poter costituire una specie di “giuria popolare”. Poi invitiamo sul sito una persona che difende la tesi ufficiale - qualcuno serio e preparato c’è - e poi facciamo un vero e proprio processo, che dura tipo una o due settimane, con accuse e contro accuse, finchè alla fine la giuria si riunisce e da il verdetto. Che ne dici?) Massimo

DIVA
Inviato: 15/6/2004 21:53  Aggiornato: 15/6/2004 21:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2004
Da:
Inviati: 530
 Re: SADDAM DOVREBBE TORNARE IL LIBERTA'
massimo, mi sono presa la pena (pena e' la parola piu' appropriata) di andarmi a leggere la nuova risoluzione dell'ONU. Quello che ne ho dedotto e' che la forza multinazionale resta sotto comando statunitense che a sua volta collabora con il Comitato di Sicurezza ( sempre loro) che usera' "tutti i mezzi necessari " per combattere il terrorismo (leggi: sta guerra non finira' mai) incluso l 'arresto dei sospetti (mi ricorda pinochet). Tradotto l'ONU non avra' nessun ruolo in Iraq..no forse uno si : collaborera' e avalllera' la formazione di questo governo collaborazionista con le forze occupanti, il cui principale compito sara' sciogliere i gruppi armati della resistenza e quindi consentire gli affari multinazionali dell'USA. Sintesi : per garantire gli interessi di USA & Company e' stato "democraticamente " deciso che il nuovo governo iracheno sara' preseduto da Allawi, gia' uomo della CIA, con l'avallo dell'ONU, quindi sara' cosa gradita anche alle sinistre europee. Naturalmente in tutto cio' il popolo iracheno e' stato democraticamente ignorato. Allora commento il tuo fondo sul rilascio di Sadamm...entro il 30 giugno : a questo punto potrebbe anche essere suicidato...lui ora e' il niente piu' assoluto (ma lo era gia' prima della guerra preventiva..ecco perche' l'america non ha alibi)...Dimmi che mi sto sbagliando diva

andrea748
Inviato: 21/6/2004 10:31  Aggiornato: 21/6/2004 10:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2004
Da: Roma
Inviati: 265
 Re: SADDAM DOVREBBE TORNARE IL LIBERTA'
Tanto per gradire come sempre!!!! SADDAM, PER PRESIDENTE TRIBUNALE IRACHENO RISCHIA PENA MORTE LONDRA - L'ex presidente iracheno Saddam Hussein potrebbe essere condannato alla pena di morte se riconosciuto colpevole di crimini di guerra. Lo ha detto Salem Chalabi, presidente del tribunale iracheno che lo processera', intervistato per telefono dalla Bbc. Secondo Chalabi, Saddam potrebbe essere messo a morte se il nuovo governo provvisorio iracheno, dopo il passaggio dei poteri il 30 giugno prossimo, revochera' la moratoria sulla pena capitale decretata dall'amministratore Usa in Iraq, Paul Bremer. ''Lo statuto del tribunale dice che chiunque sia riconosciuto colpevole dei reati di omicidio o stupro riceve quello che la legge irachena prevede'', ha dichiarato Chalabi. ''Se la sospensione imposta dall'ambasciatore Bremer viene revocata, c' e' la possibilita' che venga imposta la pena di morte'', ha aggiunto. Chalabi - che non si e' mostrato alle telecamere per motivi di sicurezza e si sposta di frequente per non essere raggiunto dalla guerriglia - ha sottolineato che il tribunale da lui presieduto spera di poter emettere ordini d'arresto contro l'ex rais e altri gerarchi del deposto regime, e di poterli prendere in custodia nel giro di qualche settimana o mese. Egli ha precisato che il tribunale per i crimini di guerra sta ancora formando i suoi giudici e mettendo mano a un programma per la protezione dei testimoni. 21/06/2004 09:50 © Copyright ANSA Tutti i diritti riservati

"Se qualcuno parla come un idiota e si comporta come un idiota, non fatevi ingannare: è un idiota."

"Non condivido le cose che dici ma difenderò sino alla morte il tuo diritto di dirle"
arukimurakami
Inviato: 22/6/2004 13:31  Aggiornato: 22/6/2004 13:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2004
Da:
Inviati: 406
 Re: SADDAM DOVREBBE TORNARE IL LIBERTA'
ciao massimo non so dirti se ho canali privilegiati, leggo tutto. leggo sempre, da internet dal dentista, dal giornale del vicino un pò come mel gibson nel film "ipotesi di reato". poi metto tutto insieme. non ho un amico che è cugino di saddam, ma diciamo che qualcosa scappa sempre dai giornali di "informazione" e poi se dico che tu sei controinformazionista lo dico scherzosamente. in effetti lo stesso ammettere che l'informazione esista e cosa sia o cosa non sia è un concetto talmente filosofico che non mi sento di affrontare in questa sede. sicuramente ci sono di mezzo notizie alcuni che le dicono in un modo altri in un altro e sicuramente mi è capitato di visitare siti che danno le tue stesse notizie in un'ottica diversa allora loro sarebbero contro-contro-informazionisti oppure visto che sono due negazioni fanno una vera informazione. io fossi in te mi terrei stretto l'appellativo giocoso di contro-informazionista. ti farebbe sentire anticonformista rispetto alle cose che tu (e nemmeno io) non condividi?... a parte il paradosso logico-sintattico se prefereisci non ti chiamerò più amico controinformazionista. ma solo "amico" che legge molto... una domanda: come aumentare la visibilità di questo sito? io ti ho procurato almeno altri tre assidui frequentatori, ma come alzare il tiro? newsletter? vabbè non è compito mio. saluti

l'unica cosa certa è il dubbio...
Redazione
Inviato: 22/6/2004 19:46  Aggiornato: 22/6/2004 19:46
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: SADDAM DOVREBBE TORNARE IL LIBERTA'
Sì, la mia reazione è stata leggeremnte sopra le righe, scusami. Io purtroppo quel termine lo detesto, ed ho spiegato il perchè, ma era chiaro che il tuo non fosse un tono provocatorio, ma solo amichevole. Come alzare.....? Grazie per i tre, se già ognuno facesse quello che hai fatto tu, 170 X 3 =..... newsletter? Mi sto proprio organizzando in quel senso. Calcola che faccio quasi tutto da solo, da una parte, e che non sono certo un webmaster di professione dall'altra. (E che devo pure lavorare dalla terza!) A presto Massimo


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA