Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


media : Lo sdegno da poche lire
Inviato da Redazione il 19/9/2007 9:50:00 (11316 letture)

Lo sdegno da poche lire è una delle migliori armi dei media “di sinistra” (curioso, ma per la seconda volta in 24 ore torniamo a parlare di “Repubblica”), i peggiori e più subdoli gatekeepres del sistema, che denunciano il palazzo in nomen populi, raccogliendo facili applausi, su piccoli eventi tanto vistosi quanto innocui per la preservazione dello satus quo.

Per i pecoroni dei “grandi numeri”, come sappiamo, basta lo stadio alla domenica: una bella caterva di legnate fra curva nord e curva sud, e anche per questa settimana la preservazione del potere è assicurata. Per gli intellettuali, ovvero le quattordici menti pensanti sopravvissute in qualche modo all’Olocausto della Ragione, ci vuole invece qualcosa di più sofisticato: e lo sdegno da poche lire è una delle armi usate con maggiore frequenza.

E‘ il caso, ad esempio, dello studente della Florida “taserato” ieri dai poliziotti, mentre poneva domande scomode a John Kerry. Ecco l’episodio, ripreso e messo in onda dalle TV locali.



(in coda un secondo video, meno traballante ma incompleto)

Allegando il video, ieri Repubblica titolava: “Studente fa domande scomode a Kerry - Arrestato e immobilizzato col Taser”.

Ma non è esattamente così. La percezione dell’evento è falsata, nel titolo di Repubblica (come in molti altri casi) ...

... da una sequenza logico-temporale decisamente incompleta, che secondo Repubblica sarebbe questa:

1 - Studente pone domande scomode.
2 - Kerry balbetta
3 - Studente arrestato, condotto fuori
4 - Studente urla “che ho fatto?”
5 - Studente taserato
6 – Sdegno

Ma rispetto ai fatti reali, verificabili dallo stesso video, mancano altrettanti piccoli ma fondamentali passaggi intermedi:

1 - Studente pone una domanda scomoda.
2 - Kerry balbetta
2B (manca) – Studente incalza, e nonostante l’avviso aggiunge altre domande a Kerry, che è così ben felice di “non riuscire” a rispondere alla prima.
3 - Studente arrestato, condotto fuori.
3B (manca) – Studente si dimena, cerca di divincolarsi dalla stretta dei poliziotti.
4 – Sempre dimenandosi, studente urla “che ho fatto?”
4B (manca) – Poliziotto lo avvisa che se non si lascia portare fuori verrà “taserato”.
5 - Studente taserato
5B (manca) – ... poichè ha continuato a dimenarsi, nonostante l’avviso.
6 – Commento: Sdegno
6B (manca) – Studente se l’è cercata.

Nell’abbandonarsi al facile sdegno, infatti, c'è un problema di cui nessuno tiene conto: nei rapporti con la polizia, in America, ci sono delle precise “regole di ingaggio”, che tutti conoscono, e che vanno rispettate nelo stesso interesse del cittadino. Faccio un esempio:

Io vivo a Los Angeles, in una delle classiche “villette a schiera” che si vedono in mille film. Un giorno sento un elicottero girare in circolo sopra la casa, e contemporaneamente sento arrivare voci concitate dal giardinetto che sta sul retro. Esco a vedere cosa succede, e mi trovo davanti un individuo con in mano la pistola, puntata verso il basso. C’è un istante che si congela nel tempo, nel quale ci guardiamo negli occhi e ciascuno di noi si domanda “Chi cazzo è questo qui?”. Nel frattempo noto che l’uomo tiene il dito fuori dalla “gabbia” del grilletto, appoggiato cioè sul lato della stessa, parellelo alla canna della pistola. A mia volta, tengo le mani bene in vista.

L’uomo alza l’altra mano e mi mostra un “badge” della polizia, mentre mi dice: “LAPD. Under cover. We’re chasing a suspect”. “Polizia di Los Angeles, in borghese. Stiamo inseguendo un ricercato”. Faccio due più due, calcolo l’elicottero, vedo che l’uomo ha un auricolare all’orecchio, e deduco che non stia mentendo. Ci rilassiamo tutti e due, gli dico “fate pure”, e rientro in casa chiudendo subito porte e finestre. Risulterà che stessero inseguendo un rapinatore, che pareva avesse scavalcato il muro di cinta posteriore, ma del quale a quel punto avevano perso le tracce.

Ora, nel momento in cui io sono uscito, se fossi stato armato, avrei potuto sparare tranquillamente in faccia al poliziotto in borghese, senza fare un solo giorno di prigione. In America infatti la regola è, per coloro che oltrepassano i limiti di una propietà privata, “First we shoot, then we ask questions”. Prima spariamo, poi facciamo le domande. A loro volta i poliziotti lo sanno, e sono particolarmente solleciti nel farti sapere chi sono e cosa fanno nel giardinetto di casa tua.

Se a mia volta invece avessi fatto una mossa repentina, o non avessi tenuto le mani bene in vista, era suo diritto puntarmi conto la pistola e ordinarmi di stendermi immediatamente a terra, a faccia in giù e con le braccia allargate sul terreno. Teoricamente, l’uomo che cercavano potevo anche essere io.

Non è certo il massimo della civiltà, ma queste sono le regole del gioco, e tutti le conoscono.

La stessa cosa vale per lo studente della Florida, che non poteva non sapere che in America NON ci si divincola quando la polizia ti tiene fermo, ti ammanetta o ti porta via. Se infatti tu fossi armato, potresti cercare di sparare a uno di loro, o accoltellarli, oppure potresti cercare di impadronirti della loro pistola, e quindi i poliziotti hanno tutto il diritto di ridurti al più presto all’impotenza fisica. Saranno dei fetenti finchè vuoi, ma di vite da spendere ne hanno una sola pure loro. E anche loro hanno figli da cui amano tornare a casa, la sera.

Ora, si può discutere sul fatto che sei poliziotti non riuscissero a ridurre all’impotenza lo studente senza bisogno di taserarlo, ma il ragazzo, visto nel video, non sembrava certo un anoressico, ed evidentemente, se hanno fatto ricorso al taser, è perchè non riuscivano ad ammanettarlo diversamente. Ma prima di usarlo lo hanno avvisato. Nel video si sente chiaramente.

Di fatto quindi lo studente ha sbagliato due volte: prima nell’ impedire a Kerry di (non) rispondere alla prima domanda, aggiungendone stupidamente altre, e offrendo così alla polizia un’ottima scusa per arrestarlo (poco prima lo avevano avvisato di tagliar corto, ma lui aveva continuato), e poi dimenandosi (resisting arrest), pur cosciente che in quel modo avrebbe obbligato i poliziotti a ridurlo all’impotenza con qualunque mezzo a disposizione.

E’ quindi sbagliato scrivere “Studente fa domande scomode a Kerry - Arrestato e immobilizzato col Taser”. Il titolo giusto doveva essere “Studente fa troppe domande a Kerry, e quindi viene arrestato. E siccome resiste all’arresto, viene pure taserato”. Ma a quel punto chi si “indignava” più?

Ancora una volta, quindi, è stata abilmente montata una notizia spostando l’attenzione su un falso problema, nel momento in cui quello vero - la mancata protesta di Kerry per le frodi elettorali – stava per venire a conoscenza del grande pubblico televisivo.

E’ facile, signori giornalisti, farci indignare col povero studentello disarmato che urla “don’t taser me, don’t taser me”. Perchè invece non indagate su quello che lo studente non è riuscito a sapere? Perchè John Kerry non ha protestato per le evidenti frodi elettorali dei repubblicani nel 2004?

Io la risposta credo di conoscerla, ma non ve la dico. E’ vostro compito quello di scoprirlo, e voi siete pure pagati per farlo.

Massimo Mazzucco


NOTA: Se si vuole contestare un grosso personaggio in pubblico, in America, questo è il modo di farsi portare via senza essere “taserato”, e facendo comunque sapere a tutti quello che pensi:





Questo invece è il modo di porre domande imbarazzanti a un big shot come Rumsfeld, senza nemmeno farsi portare via. (In realtà c’è un istante in cui la security cerca di intervenire – non lo si vede ma lo si capisce, ma McGovern reclama semplicemente “Siamo in America” - riferendosi alla libertà di espressione - mentre lo stesso Rumsfeld in qualche modo è costretto a farlo rimanere, pagando così il giusto prezzo che McGovern intendeva fargli pagare. Un imbarazzo prolungato.



Grande Ray. Riuscire a fischiare un “non sequitur” a Rumsfeld non è male.

M.M.


Un secondo video dello studente “taserato”



Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
LaoTzu
Inviato: 19/9/2007 10:04  Aggiornato: 19/9/2007 10:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: Lo sdegno da poche lire
Eh! Eh! Rido perchè per avere ventilato lo stesso concetto di Mazzucco sono stato quasi linciato dai luogocomunensi ... eh! eh! ah! ah!

Comunque la vera irritante notizia è proprio nell'intento didattico con il quale viene divulgata la medesima.

Mala tempora currunt sed peiora parantur!

P.S. Risposta per Redazzucco sotto (o sopra a seconda delle vs opzioni): "Eh! No a te ti rispettano! "

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
Redazione
Inviato: 19/9/2007 10:08  Aggiornato: 19/9/2007 10:08
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Lo sdegno da poche lire
Mi stai dicendo che questa volta le becchiamo in due?

giop
Inviato: 19/9/2007 10:20  Aggiornato: 19/9/2007 10:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/10/2006
Da:
Inviati: 76
 Re: Lo sdegno da poche lire
Stavolta non sono così daccordo, il ragazzo è stato inesperto ma non era armato e pur essendo robusto, i numerosi agenti, tra i quali ho visto uno di colore grosso come una montagna, potevano benissimo sollevarlo di peso e portarlo via.

Ma perchè non parli della seconda domanda che fa il ragazzo?

"E' vero che che lei fa parte dell'Ordine del teschio e delle ossa?"

Gli agenti, che erano già alle sue spalle, forse era già noto alla polizia, a quel punto sono intervenuti.

LoneWolf58
Inviato: 19/9/2007 10:23  Aggiornato: 19/9/2007 10:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Lo sdegno da poche lire
Beh in campagna elettorale... che dire... ci sono anche i c.d. agenti provocatori.
[edit]... magari in tre
ma io almeno ho la giustifacazione... sono militare

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
tccom
Inviato: 19/9/2007 10:27  Aggiornato: 19/9/2007 10:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/11/2005
Da: civitavecchia
Inviati: 903
 Re: Lo sdegno da poche lire
Penso di aver capito dove la redazione voleva andare a parare...e non mi tiro indietro:
Citazione:
Non è certo il massimo della civiltà, ma queste sono le regole del gioco, e tutti le conoscono.

penso sia la prima volta che in un'articolo di LC, leggo criticare chi si oppone ad una "regola del gioco" stupida e repressiva...non capisco benissimo l'inglese parlato, ma ad un certo punto il ragazzo dice: "lui ha parlato per 2 ore, ora parlo un pò io" che in un DIBATTITO, ci sta tutto....ovviamente non parla per due ore il ragazzo, ma dopo circa un minuto vinene cazziato e poi represso malamente. sapeva a cosa andava in contro? e che giustificazione è?
"non ti ribellare mai, lo sai a cosa vai in contro". Scusa Massimo, ma questa sembra un pò l'uscita di una mamma che intima ai figli di non andare ad una manifestazione o rischianon manganello e arresto
Citazione:
Di fatto quindi lo studente ha sbagliato due volte: prima nell’ impedire a Kerry di (non) rispondere alla prima domanda, aggiungendone stupidamente altre, e offrendo così alla polizia un’ottima scusa per arrestarlo (poco prima lo avevano avvisato di tagliar corto, ma lui aveva continuato), e poi dimenandosi (resisting arrest), pur cosciente che in quel modo avrebbe obbligato i poliziotti a ridurlo all’impotenza con qualunque mezzo a disposizione.

buono a saperlo: incalzare un'interlocutore negli USA ti rende passibile di arresto...rimpiango di esserci solo passato in quel paese di matti
Citazione:
Ancora una volta, quindi, è stata abilmente montata una notizia spostando l’attenzione su un falso problema, nel momento in cui quello vero - la mancata protesta di Kerry per le frodi elettorali – stava per venire a conoscenza del grande pubblico televisivo.

e su questo sono daccordo, ma te ne dico una: se lo studente avesse terminato la domanda o si fosse comportato come tu auspicavi, comunque la notizia della mancata risposta di kerry non avrebbe avuto copertura....di quanto sbaglio?
...
...
poco,molto poco

...gli Stati Uniti non ci hanno guadagnato nulla dall'11 settembre (c'è bisogno di dirlo?)...[].... Ragioniamo: chi ci guadagna quando piove? i produttori di ombrelli. Da questo si deduce che i produttori di ombrelli controllano la pioggia.
Santaruina
Inviato: 19/9/2007 10:27  Aggiornato: 19/9/2007 10:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Lo sdegno da poche lire
Il ragazzo non si è comportato in modo eccessivamente intelligente, ma resta il fatto che "le forze dell'ordine" sono intervenute per fermare uno che faceva domande.

Anche la reazione è umana: essere bloccati e sapere che il motivo è ingiusto scatena in noi quel briciolo di umanità che ancora ci resta, e istintivamente si cerca di divincolarsi.

Credo sia naturale.
Rimanere fermi e farsi portare docilmente via è un ammettere la propria colpevolezza, oppure avere una quantità infinita di sangue freddo e razionalità, ma è cosa assai rara.

Infine, come dice Giop, è stata l'allusione alla Skull and bones a provocare il tutto; la prima domanda non era così imbarazzante, ma unita alla seconda diviene scottante.

Blessed be

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
Redazione
Inviato: 19/9/2007 10:29  Aggiornato: 19/9/2007 10:33
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Lo sdegno da poche lire
GIOP: Ascolta con attenzione il video. Prima al ragazzo viene chiesto di tagliare corto (nel senso che fa una lunga introduzione alla sua domanda, non del tutto necessaria), e quando ha finito ne pone altre due (di cui l'ultima è sugli skull&bones), violando chiaramente la regola, che limita ogni studente a una sola domanda. E' questo che permette "tecnicamente" ai poliziotti di arrestarlo.

Se invece si fosse fermato dopo la prima domanda, se ne stava lì tranquillo, come Ray McGovern, a vedere Kerry che si arrampica sugli specchi.

per quello ho postato anche il video di McGovern.

°°°

SANTARUINA: "Anche la reazione è umana: essere bloccati e sapere che il motivo è ingiusto scatena in noi quel briciolo di umanità che ancora ci resta, e istintivamente si cerca di divincolarsi."

Non se vivi in America, fidati.

---

Aggiungo che a mio parere la domanda sugli skull&bones non era affatto pericolosa. kerry ha già risposto a quella domanda più volte, in normali talkshow, con grande disinvoltura.

Ashoka
Inviato: 19/9/2007 10:40  Aggiornato: 19/9/2007 10:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Allegando il video, ieri Repubblica titolava: “Studente fa domande scomode a Kerry - Arrestato e immobilizzato col Taser”.


In realtà la prima versione di Repubblica titolava...

Studente fa domande scomode a Kerry - Arrestato e immobilizzato col Laser..

ventilando l'uso del Taser, una potente pistola laser...

Ashoka

Santaruina
Inviato: 19/9/2007 10:42  Aggiornato: 19/9/2007 10:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Lo sdegno da poche lire
Aggiungo che a mio parere la domanda sugli skull&bones non era affatto pericolosa. kerry ha già risposto a quella domanda più volte, in normali talkshow, con grande disinvoltura.

Se non sbaglio ha sempre risposto: "Mi spiace ma di questo non posso parlare"

Comunque Massimo capisco cosa intendi, il fatto è che uno non può essere "arrestato" per una questione del genere.
E' un'assurdità che va rimarcata.
E se sono le regole del gioco, sono regole assurde, e va detto.


Blessed be

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
giop
Inviato: 19/9/2007 10:45  Aggiornato: 19/9/2007 10:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/10/2006
Da:
Inviati: 76
 Re: Lo sdegno da poche lire
Qualche altra informazione qui :
http://dicke.meetup.com/18/boards/view/viewthread?thread=3542281&pager.offset=0

Resto dell'idea che c'è modo e maniera per allontanare una persona indesiderata

I tecnicismi sono l'anticamera delle dittature

Redazione
Inviato: 19/9/2007 10:51  Aggiornato: 19/9/2007 10:57
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Lo sdegno da poche lire
GIOP: "Resto dell'idea che c'è modo e maniera per allontanare una persona indesiderata"

Non in America. Altrimenti mica scrivevo l'articolo.

L'ho fatto proprio per rimarcare i parametri diversi da applicare. Il lettore può anche non conoscerli, ma un giornalista degno di quel nome DEVE conoscerli. Altrimenti scriva di calcio anche lui.

Invece se ne sono approfittati, proprio perchè in Italia, come giustamente dicono tutti, "c'è modo e maniera per allontanare una persona indesiderata".

Da loro no. Sono macchine, non uomini, e rispondono a un semplice codice binario. Si, no. Buono, cattivo. Avanti, stop.

(Ricordate l'episodio dell'uccisione all'aeroporto di Miami, due o tre anni fa? parlammo proprio di questo)

Io ci ho messo tre anni a far capire a mia moglie che non è vero che "anche se non ti fermi del tutto allo stop, va bene lo stesso." Non è così. L'occhio elettronico di Robocop registra solo due posizioni, fermato e non fermato. Se si accende la seconda, prendi la multa anche se sei nel deserto del nevada.

Paxtibi
Inviato: 19/9/2007 10:53  Aggiornato: 19/9/2007 10:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Lo sdegno da poche lire
Il ragazzo sarà stato anche un po' fesso, ma è pur sempre un essere umano, non una bestia.

Redazione
Inviato: 19/9/2007 10:57  Aggiornato: 19/9/2007 10:57
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Lo sdegno da poche lire
PAX (ciao): vale la mia risposta sopra.

franco8
Inviato: 19/9/2007 11:01  Aggiornato: 19/9/2007 11:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/12/2005
Da:
Inviati: 1561
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:

...E’ vostro compito quello di scoprirlo, e voi siete pure pagati per farlo.

O è detto con ironia, o ci caschi pure tu..
I giornalisti sono pagati per farlo? O è più vero che sono pagati per NON farlo?
Scusate la domanda "stupida"... Ma. Come mai, il primo video fa tanto schifo? A meno che uno non sia ubriaco fradicio.. neanche a farlo apposta viene tanto traballante... mi pare.

.... ....io non mi definisco affatto volentieri ateo, non più di quanto io sia a-MickeyMouse.
..
(detto, fatto)
Vento
Inviato: 19/9/2007 11:04  Aggiornato: 19/9/2007 11:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/1/2007
Da: Napoli
Inviati: 112
 Re: Lo sdegno da poche lire
Massimo dici che il ragazzo poteva fare una sola domanda,
tu pensi che se si fosse prolungato in elogi ed ossequi l'avrebbero taserato?

a me sembra che è la democrazia della falsa partecipazione, le vere domande sono obsolete ed indegne di essere fatte anzi devi stare accorto che se sbagli un accento ti arrestano e c'è anche chi dice che hanno fatto bene...

non sono d'accordo , rimane un brutto segnale se ce n'era bisogno...

LaoTzu
Inviato: 19/9/2007 11:06  Aggiornato: 19/9/2007 11:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: Lo sdegno da poche lire
Vedi Massimo, niente, proprio non ci sentono questi inguaribili romantici

Eppure è semplice:

A - C'è una regola chiara e semplice per tutti;
B - Difesa armata (sott. : chi entra lo sparo e la legge è con me!);
C - Tu entri;
D - Io sparo;
C - Tu fesso (o morto! o entrambi);
E - Tu dici non è giusto secondo l'ideale di giustizia;
F - Sarà anche vero ma tu fesso e/o morto lo stesso!

Dai non è difficile.

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
gubbo
Inviato: 19/9/2007 11:06  Aggiornato: 19/9/2007 11:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/6/2006
Da: Un mondo ipocrita
Inviati: 634
 Re: Lo sdegno da poche lire
Ok massimo, ci vuoi dire che lo studente si sarebbe dovuto
preparare prima ed avrebbe dovuto seguire quello schema
in modo assolutamente fedele......insomma, come dici te, proprio uguale ad
una macchina. Se è così, e ti credo perchè te in america ci vivi,
permettimi di dire però che allora questi stati uniti tanto land of freedom
non sono.....lo so, ho scoperto l'acqua calda, ma è bene che
questi episodi si sappiano, per ricordarlo a qualcuno che vede
in questo paese sempre un modello da imitare.

"Io giudico l'uomo, nella sua coscienza, l'essere vivente più incosciente che popoli questa terra" ; dovrebbe essere mia ma non ne sono sicuro
cocis
Inviato: 19/9/2007 11:12  Aggiornato: 19/9/2007 11:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Lo sdegno da poche lire
in italia succede la stessa cosa quando i giornalisti cercano di fare delle domande a andreotti sul suo passato e condanna con la mafia .. vengono portati via dai poliziotti ...

Andrea_1940
Inviato: 19/9/2007 11:23  Aggiornato: 19/9/2007 11:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/6/2004
Da:
Inviati: 237
 Re: Lo sdegno da poche lire
Massimo, come detto in PM il nodo della questione non e' la reazione dello studente verso la polizia (negli USA non ci si divincola, no no no bambino cattivo) ma quanto succede prima.

Supponendo anche che il ragazzo utilizzi piu' tempo di quanto permesso, un moderatore (Kerry?) avrebbe potuto interromperlo.

Si e' detto che ha fatto tre domande quando ne era permessa solo una. Bene, lo stesso moderatore avrebbe potuto interromperlo quando stava toccando la seconda.

Se non si fosse fermato, il moderatore avrebbe potuto richiedere di azzittire il suo microfono.

Ma questo e' quello che dovrebbe succedere in un paese democratico, non negli USA.

Wintermute
Inviato: 19/9/2007 11:28  Aggiornato: 19/9/2007 11:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: aree riservate e protette
Inviati: 1096
 Re: Lo sdegno da poche lire
d'accordo, io capisco che sia stato arrestato e sparaflashato perchè si dimenava (anche in Italia se resisti all'arresto i Carabbi o chi per loro ti menano, e non sono proprio tanto gentili nemmeno qui) ma davveo non capisco perchè è stato arrestato.

voglio dire,

dopo aver posto la domanda
kerry balbetta
e lo studente incalza con altre domande.

ok, sicuramente il tipo voleva provocare, ma non mi sembra che porre domande, per quanto scomode siano, possa permettere un trattamento del genere...kerry poteva sparare una palla qualsiasi, dargli del buffone o del provocatore (come succede quotidianamente in Italia), insomma poteva reagire in diecimilamodi differenti (fargli togliere l'audio, sviare i discorsi, PNLizzare un po' la platea etc etc)...
ma perchè "chiamare i segugi" (alla Burns) ?

che cosa mi sfugge?

Salvo il mondo...
ma con quale estensione?
gio911
Inviato: 19/9/2007 11:29  Aggiornato: 19/9/2007 11:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/5/2006
Da: Gela
Inviati: 131
 Re: Lo sdegno da poche lire
Grazie Massimo per il chiarimento, perkè sinceramente nn sapevo di queste regole sul "chi va la" o sulla proprietà privata o su quello ke sono istruiti a fare i poliziotti in questi casi. L'avevo presa con sdegno.....

newentry
Inviato: 19/9/2007 11:29  Aggiornato: 19/9/2007 11:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/9/2007
Da:
Inviati: 37
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Di fatto quindi lo studente ha sbagliato due volte: prima nell’ impedire a Kerry di (non) rispondere alla prima domanda, aggiungendone stupidamente altre, e offrendo così alla polizia un’ottima scusa per arrestarlo (poco prima lo avevano avvisato di tagliar corto, ma lui aveva continuato), e poi dimenandosi (resisting arrest), pur cosciente che in quel modo avrebbe obbligato i poliziotti a ridurlo all’impotenza con qualunque mezzo a disposizione.


Sulla prima osservazione sono d'accordo , è un errore tattico nel senso che se stava zitto un attimo kerry non poteva far altro che accusare il colpo.
sulla seconda invece non lo sono affatto.
Se ho capito bene si sostiene che in america basta fare una domanda di troppo per essere arrestati, è assurdo.
E' vero che era stato decisa una sola domanda per ogni studente e che il ragazzo non ha rispettato questa regola , ma è altrettanto vero che non è un buon motivo per arrestarlo.
Come si fà a non vedere questa contraddizione enorme in un paese che si professa terra di libertà e dove in teorie dovrebbe regnare la democrazia?
Un arresto è lecito se c'è un pericolo per qualcuno , o se si viola una legge , e non crdo esista una legge americana che impone una sola domanda ad un politico , o sbaglio?
E' proprio li' l'errore , motivare l'arresto con il fatto che aveva posto piu' domande del dovuto; questo è illegale anche negli usa , forse vivendoci la sensazione percepita è un'altra , ma le regole stanno scritte nella costituzione , e la libertà di espressione e di fare domande ad un politico ,che oltretutto era li' proprio per un dibattito con gli studenti , nessuno la può togliere.
Il resto poi è venuto da sè , il soppruso dei poliziotti ha giustamente scatenato la rivolta dello studente che a quel punto ha legittimato l'uso della forza (anche se eccessiva in quanto non era armato e non rappresentava un pericolo per nessuno).
Scommetto infatti che l'accusa con cui è stato effettuato l'arresto non è "ha fatto piu' domande di quante ne erano concesse" , perchè nessuna legge democratica tollera una cosa simile.

Redazione
Inviato: 19/9/2007 11:36  Aggiornato: 19/9/2007 11:36
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Lo sdegno da poche lire
FRANCO: Citazione:
O è detto con ironia, o ci caschi pure tu..
No, nessuna ironia, io il motivo credo di conoscerlo molto bene. Se ci pensi sopra, chiunque può arrivarci: Ripercorri soltanto le prime tornate della primarie democratiche...

...

ANDREA: Citazione:
Supponendo anche che il ragazzo utilizzi piu' tempo di quanto permesso, un moderatore (Kerry?) avrebbe potuto interromperlo.
infatti ci ha provato. a un certo punto dice “vieni alla domanda”, o qualcosa del genere

Citazione:
Si e' detto che ha fatto tre domande quando ne era permessa solo una. Bene, lo stesso moderatore avrebbe potuto interromperlo quando stava toccando la seconda.
Infatti quelli accanto ci provano a dirglielo, ma lui alza la voce e va avanti lo stesso.

Lo ripeto, se si fosse fermato alla prima domanda, vinceva lui 10 a zero. Come McGovern

(Ragazzi, per me è molto tardi, purtroppo devo "ritirarmi nelle mie stanze". A stasera casomai).

giop
Inviato: 19/9/2007 11:39  Aggiornato: 19/9/2007 11:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/10/2006
Da:
Inviati: 76
 Re: Lo sdegno da poche lire
Va bene adesso è più chiaro, negli Stati Uniti siamo all'apoteosi del "robotismo sociale" non ne avevo dubbi, ma resto perplesso sul metodo dell'allontanamento.

un modo di pensare da computer " acceso o spento" mi conferma il fatto che siamo al livello più alto dell'oligarchia che si stà trasformando in dittatura

Giacula
Inviato: 19/9/2007 11:43  Aggiornato: 19/9/2007 11:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Lo sdegno da poche lire
Sono d'accordo con Mazzucco, per un semplice motivo: non bisogna sprecare occasioni simili. La gente si sarebbe potuta ricordare di un Kerry che balbetta imbarazzato e impotente di fronte a domande "serie" e mirate. Invece l'attenzione è finita tutta sulla censura attuata in america verso le voci discordanti...
Qualcuno obietterà che è già molto, che raramente emergono questi aspetti della "democratica" america. Ok, ma il molto non sempre è sufficiente.
Non è niente di nuovo, ma di cosa ci stupiamo? Che è stata tappata l'ennesima bocca??? Personalmente non sono stupito, anzi!

Mi viene in mente un paragone con l'11/9... quando il governo viene accusato di negligenza. Il male minore. Ora il sistema viene accusato di "censura". Il male minore.

Siamo in netto svantaggio, non si possono sprecare simili occasioni.

Saluti.

calmino
Inviato: 19/9/2007 11:43  Aggiornato: 19/9/2007 11:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/9/2006
Da: bionda Sardegna
Inviati: 79
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
- Allegando il video, ieri Repubblica titolava: “Studente fa domande scomode a Kerry - Arrestato e immobilizzato col Taser”.



In realtà la prima versione di Repubblica titolava...

Studente fa domande scomode a Kerry - Arrestato e immobilizzato col Laser..

ventilando l'uso del Taser, una potente pistola laser...

Ashoka-


penso che taser-laser sia un refuso dovuto al correttore automatico... a Repubblica gliene scappano, una volta scrissero Andar-al-Islam anziché Ansar-al-Islam, e faceva l'effetto del lapsus freudiano


Secoli e secoli di pensiero razionale e ancora siamo inclini all'atto di fede
skywalker
Inviato: 19/9/2007 11:47  Aggiornato: 19/9/2007 11:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 domanda per Massimo
per tu che vivi a L.A. :

che relazione c'è fra questo tipo di comportamenti delle forze dell'ordine
"Sono macchine, non uomini, e rispondono a un semplice codice binario. Si, no. Buono, cattivo. Avanti, stop."
e la facilità con cui anche i "cattivi" per piccoli reati arrivano ad uccidere (oltre che per il 3 condanne = ergastolo)?

mi sembra che questa grande intransigenza dei cops sia "compensata" dai criminali, grandi e piccoli, che pur di non essere beccati con le mani nel sacco hanno il grilletto molto facile..

io negli USA ci sono stato 1 volta per far scalo a Miami diretto in Costarica e solo per lo scalo ora loro hanno la mia foto e le mie impronte.. non verrò mai più da chi mi considera prima di ogni cosa un eventuale terrorista poi se tutto è ok un cittadino libero.. (unica eccezione la farò per San Francisco che tra l'altro proprio in questi giorni si "europeizza" ancor più estendendo il diritto alla salute anche ai meno abbienti in maniera gratuita).

ciao,
Marco Drudi

Andrea_1940
Inviato: 19/9/2007 11:51  Aggiornato: 19/9/2007 11:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/6/2004
Da:
Inviati: 237
 Re: Lo sdegno da poche lire
Massimo, non credo che al mondo esistano dei mixer senza il tasto "channel mute" o perlomeno il potenziometro del volume.
Ogni problema si puo' risolvere in tanti modi, qui si e' utilizzato un bazooka su un moscerino molto probabilmente con finalita' intimidatorie (del tipo puniscine uno per educarne cento).
Il ragazzo e' giovane e come tale ha commesso degli errori dovuti all'impeto ed all'idealismo. Il problema di fondo, comunque, rimane un altro.

newentry
Inviato: 19/9/2007 11:58  Aggiornato: 19/9/2007 11:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/9/2007
Da:
Inviati: 37
 Re: Lo sdegno da poche lire
ciao giacula , mi permetto di ribattere alle tue osservazioni perchè mi trovo in totale disaccordo con tè.
Penso che in america si sappia molto bene il perchè kerry non ha complicato la vita a bush , come del resto si sà molto bene che l'11 settembre non è come glielo hanno raccontato e come si sà molto bene che sull'iraq bush ha mentito spudoratamente ; i poteri ed i meccanismi delle lobby sono ben noti agli americani , il punto piuttosto è che nessuno si può piu' permetter il lusso di dirle queste cose senza essere perseguitato , i metodi fascisti utilizzati dai militari e dal governo funzionano molto bene , al punto che nessuno si permette piu' neppure di far notare che un arresto per troppe domande è antidemocratico e anticostituzionale.
E visto che gli usa si sono proclamati "difensori del mondo" e hanno deciso di bombardare chiunque non riconosca la loro autorità o chiunque faccia comodo alle loro elite finanziarie , forse i cittadini americani farebbero bene a far valere i loro diritti piuttosto che piangersi addosso dicendo che se non fanno come gli viene detto vengono arrestati o malmenati , perchè altrimenti diventa legittimo che altri paesi decidano di bombardare gli stati uniti per difendere le loro di democrazie.

LaoTzu
Inviato: 19/9/2007 12:02  Aggiornato: 19/9/2007 12:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: Lo sdegno da poche lire
Guarda newentry che quello non è un arresto per troppe domande:
è un tentativo di far rispettare la civile regola di una domanda a ciascuno seguito da arresto per resistenza a pubblico ufficiale (per dirla in italiota).

Morale young student ... but always cogli 1!

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
Willo
Inviato: 19/9/2007 12:06  Aggiornato: 19/9/2007 12:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/5/2007
Da: Olanda
Inviati: 62
 Re: Lo sdegno da poche lire
Se ieri ero sdegnato, come ci vogliono far sentire anche i giornalisti di repubblica, oggi, grazie all'esauriente articolo di Massimo, mi sento di nuovo risvegliato. Niente da dire.
Gli esempi da lui riportati sono grandi testimonianze di come ci si comporta in questi frangenti.
Peró mi chiedo, perché non hanno avuto lo stesso risalto nei grandi media dell'evento di l'altro ieri?
Non sará mai che lo studente sciocchino in realtá voleva proprio causare un putiferio del genere?
Se ne parla male, bene, erroneamente, ma almeno se ne parla...
Davvero non saprei...

LaoTzu
Inviato: 19/9/2007 12:14  Aggiornato: 19/9/2007 12:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: Lo sdegno da poche lire
Visto che Massimo si è ritirato nelle sue stanze (non si sa se precedentemente vuote o già abitate).

Rispondo io ... non credo Willo.

Dall'esame della realistica cogli1 reazione del giovane mi sembra di poter escludere che vi sia stato cinico calcolo per dare risalto alla denuncia di regale nudità.

Aò me so proprio appassionato a sta vicenda!

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
Enrico
Inviato: 19/9/2007 12:15  Aggiornato: 19/9/2007 12:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Lo sdegno da poche lire
Questo episodio dimostra ancora una volta, se mai ce ne fosse bisogno, quanto gli USA siano un Paese di merda.
Se per qualche domandina “scomoda” di troppo ci si ritrova circondati da energumeni in divisa, malmenati e arrestati non oso immaginare cosa potrebbe succedere a chi decidesse di fischiare o dare del buffone in faccia al Presidente da pochi metri di distanza. Se si fanno le proporzioni dovrebbe essere ucciso all’istante.

Dai consoliamoci, da noi in Italia si può fischiare Prodi o dare del buffone a Berlusconi e al massimo si rischia di essere denunciati (come è successo a Ricca nel secondo caso), ma di certo non si viene malmenati né tantomeno taserati.

Una magra consolazione, ma forse neanche tanto magra visto cosa succede in quel fottuto Paese al di là dell’Atlantico.

flombs
Inviato: 19/9/2007 12:17  Aggiornato: 19/9/2007 12:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/9/2006
Da: Nibiru
Inviati: 49
 Re: Lo sdegno da poche lire
Andrea_1940:
> (del tipo puniscine uno per educarne cento).

E mi pare che questo intento sia stato pienamente raggiunto: basti osservare il comportamento del migliaio di altri studenti presenti al "dibattito", una massa di pecoroni che non osano nemmeno belare mentre uno di loro viene portato via per la tosatura. Personalmente, mi sarei comportato in maniera "leggermente" diversa. Almeno mi taseravano per un buon motivo

Comunque trovo fuori luogo il confronto con finalità educative (come si fanno le domande in USA) con gli altri due video: credo che la differenza di trattamento riservata agli altri due soggetti sia dovuta non al loro comportamento, ma al loro status di parente di una vittima in un caso e di ex-agente CIA nell'altro. E' peraltro evidente che la calma dimostrata da quest'ultimo nel porre la sua domanda non possa essere richiesta a un ventenne che per la prima volta si trova di fronte ad un personaggio pubblico e ha la sua occasione per sbattergli in faccia il marcio che i giornalisti prezzolati fanno di tutto per nascondere dietro ai loro sorrisi di circostanza.

In ogni caso, chi avesse voglia di perdere tempo a testimoniare la propria solidarietà allo studente in questione può farlo attraverso il suo sito: http://www.theandrewmeyer.com/

PS: comunque l'articolo ha una sua utilità: ora so che se durante una partita di street-soccer nei sobborghi di LA il pallone dovesse superare la recinzione di una villetta a schiera...non mi offrirei come volontario per andarlo a recuperare.

Disapprovo quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a startene zitto.
persefone
Inviato: 19/9/2007 12:19  Aggiornato: 19/9/2007 12:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/8/2005
Da: Roma
Inviati: 43
 Re: Lo sdegno da poche lire
Non capisco come si possa giustificare una reazione/aggressione da parte di 4 o 5 agenti contro un solo cittadino solo perché fa domande scomode o troppe domande ad un dibattito. Saranno pure le regole e il ragazzo sarà stato troppo ingenuo o ignorante delle regole, ma solo l'idea che una persona che fa domande scomode, o ne fa troppe, possa essere arrestato è abominevole, è la negazione del concetto di libertà di cui tanto si straparla a proposito degli USA; è la forza fisica contro la libertà di parola o di opinione: inaccettabile per una società civile.

Poi sul fatto che Repubblica metta l'accento su un fatto per non farne notare un altro possiamo senz'altro essere d'accordo anzi è un fatto, purtroppo, fin troppo assodato.

"...deduco da una frase del Vangelo che è meglio un imbianchino di Le Corbusier" - F.B.
naima
Inviato: 19/9/2007 12:19  Aggiornato: 19/9/2007 12:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/10/2005
Da:
Inviati: 56
 Re: Lo sdegno da poche lire
Il signore che parla (Kerry?) balbetta, i poliziotti allora si avvicinano,Kerry risponde:" cosa ho fatto"?, poi, preso per il braccio, lo ritrae, viene bloccato a terra e taserato.........
Ho paura che stiamo diventando sempre più rincoglioniti
Non riconosciamo più la GRAVITA' DEI FATTI
Cosa succede ?

spettatore
Inviato: 19/9/2007 12:20  Aggiornato: 19/9/2007 12:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: Lo sdegno da poche lire
Ah....quelle belle siringone mentre si dibatteva del Kursk !!!!


Lo spettatore

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
LaoTzu
Inviato: 19/9/2007 12:25  Aggiornato: 19/9/2007 12:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:

Non riconosciamo più la GRAVITA' DEI FATTI
Cosa succede ?


Succede che se si vuole aprire un dibattito sulla giustezza e giustizia delle leggi, tradizioni giuridiche e giurisprudenziali, usi e costumi, americani ... sarebbe un discorso lunghissimo e alquanto inutile.

Certo il taser fa inorridire, come l'ammanettamento dietro la schiena a pancia a terra, ma ... ma ... finchè esisteranno dei poliziotti è molto bene che abbiano dei modus operandi ben definiti e conosciuti da tutti i cittadini e molte cose che appaiono inutilmente crudeli trovano giustificazione in milioni di episodi precedenti che hanno portato a configurare quelle procedure ...

I poliziotti sono lavoratori e la sicurezza del loro lavoro va garantita come quella di qualsiasi altro lavoratore.

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
Giacula
Inviato: 19/9/2007 12:28  Aggiornato: 19/9/2007 12:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Lo sdegno da poche lire
Fino ad un pò di tempo fa la pensavo esattamente come molti di voi. Ero molto idealista, quasi all'estremo. Nemmeno io tolleravo quei "metodi fascisti" troppo spesso impiegati. Usavo anche io parole come "antidemocratico", "anticostituzionale", "i propri diritti". Il punto è chiedersi DI COSA abbiamo bisogno... di "democrazia"? di "costituzione"? della libertà di poter infangere le regole in un dibattito fregandosene degli avvertimenti? No.

C'è bisogno di un nuovo cervello, di un nuovo modo di pensare. Di staccarsi da quei concetti falsi e tendenziosi di "democrazia", "costituzione" e "libertà". Essi non servono a niente se non sono supportate da un cervello maturo e PENSANTE.

Gli idealismi non sono altro che una gabbia in cui si tengono a bada alcune persone.

Saluti.

fefochip
Inviato: 19/9/2007 12:28  Aggiornato: 19/9/2007 12:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
siamo messi veramente male ....

quando le vittime diventano coloro che se la sono cercata ..... siamo messi veramente male.

innanzi tutto vorrei far capire come l'esempio riportato da redazione apparentemente in linea non c'entri assolutamente nulla.

stiamo in due contesti completamente diversi ...
in quello proposto da massimo l'agente è con una pistola in mano (situazione di imminente pericolo) io posso pure sparagli (bella l'america eh? da visitare ...un bel posto non c'è che dire) perchè sto nel mio domicilio ma lui si qualifica e spiega che non c'è l'ha con me sta cercando qualcun altro....
(ma se quel qualcun altro fosse tuo fratello ,tuo padre ,tuo figlio che SAI che non ha commesso nulla di male perchè eri presente al fatto ..... questo è un altro discorso ma già rende l'esempio un po piu calzante ....)
c'è un diritto inalienabile delle persone che è quello della critica .
senza questo diritto non si parla piu di libertà ma di dittatura.
ci sono delle regole per parlare?
benissimo :come mai in italia non abbiamo MAI visto scene del genere?
il massimo che abbiamo visto in una situazione del genere è stato recentemente quando uno ha deciso di criticare pesantemente emilio fede ...qualche spintone ..qualche sputo e il tutto proseguirà civilmente in un aula di tribunale e non con pestaggi in loco della polizia .
(un cavalletto in testa a berlusconi ? se fosse successo in america cosa succedeva gli sparavano e lo freddavano sul posto?)

NON ESISTE GIUSTIFICAZIONE MINIMA PER QUELLO CHE è STATO FATTO

i poliziotti erano diversi e potevano tranquillamente portare lontano e buttare fuori lo studente di peso senza infliggergli una cosa come il taser che è un abominio in se già da solo.
ma alcuni poliziotti si sa ragionano poco e tutto sommato quando hanno delle armi gli piace usarle e mi pare proprio che quello che dico è stato dimostrato in piu di un occasione (vi ricordate il video di sorveglianza in cui una ragazza accerchiata da vari poliziotti è stata pestata? almeno li il pudore c'era lo hanno fatto di nascosto)

le regole di "ingaggio" massimo ma che stai a dì? respira tre volte e ripensaci per favore .rifletti su a che punto siamo arrivati .

sdegno ?
vergogna io dico

e comunque al dilà di qualunque ragionamento razionale ,di ogni elucubrazione e equilibrismo linguistico personalmente ogni fibra del mio essere si ribella alla porcata che ho visto e nulla e nussuno mi potrà far cambiare idea perchè quello che mi viene è solo rabbia pura scaturente dall'anima .

comunque per come la vedo io se qualcuno mi fa del male per qualunque ragione non me ne frega nulla ...gli azzanno le carotidi fino a dissanguarlo

vergogna vergogna vergogna ...altro che sdegno

è sempre stato facile fare i forti con i deboli.... vergogna

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
LaoTzu
Inviato: 19/9/2007 12:30  Aggiornato: 19/9/2007 12:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: Lo sdegno da poche lire
Macchè fefo è una situazione identica ... sono entrambe procedure ovvie e conosciute da tutti! Diversa sarebbe una situazione di abuso e di violazione delle procedure ... ma in questo caso non ricorre ... OK!!?!?!?!?

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
shevek
Inviato: 19/9/2007 12:30  Aggiornato: 19/9/2007 12:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: Lo sdegno da poche lire
Salut y Liberta a todos...

Quoto Willo. Credo assai probabile che il ragazzo intendesse proprio arrivare a tutto questo, per costringere il sistema mediatico a parlare di lui. In effetti, è vero tutto ciò che dice Massimo, e di solito io mi comporto alla McGovern: capisco però che, dopo decine di cose passate sotto silenzio, la rabbia faccia sì che si preferisca far sapere che esistono domande scomode - indipendentemente dalla risposta - a quanta più gente possibile. Poi, se vuole, la gente le risposte sa trovarle da sola. Si tratta di una questione di tattica: a volte funziona il sistema McGovern, altre volte quello del ragazzo. Si tratta di capire cosa serve in quel momento.

Su una cosa sono d'accordo con Mazzucco: le regole legali vanno molto ben conosciute. Anche per poterle violare, quando serve, al meglio e, soprattutto, per poterle criticare. La tattica del ragazzo era volta a mostrare che, negli USA, è reato penale anche fare una domanda di troppo al potente di turno.


Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
Willo
Inviato: 19/9/2007 12:31  Aggiornato: 19/9/2007 12:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/5/2007
Da: Olanda
Inviati: 62
 Re: Lo sdegno da poche lire
Forse non c'era preterintenzionalitá nel comportamento del giovane, ma il risultato é comunque quello.
Ierisera mi sono visto il servizio della cnn che la dava come terza notizia. Non sono state menzionate le famose domande inopportune, peró il caso ha avuto un certo risalto. Il servizio é durato almeno 3 minuti se non piú.

E' un po' come il discorso delle manifestazioni violente o pacifiche. Le seconde non caga nessuno (scusate il termine) mentre le prime, anche se a volte mettono sotto cattiva luce certe buone intenzioni, almeno raggiungono un po' piu di gente.

Io prima dei fatti di genova del 2001 non sapevo nulla di quello che succedeva nel mondo. Facevo la mia vita e basta. Fu lí che incominciai a farmi quella fatidica domanda che i giornalisti dei grandi media sembrano si siano ormai dimenticati: Perché?

E da lí poi ho cercato di costruire il mio punto di vista. Ma senza le violenze e il morto, é poco probabile che mi incuriosissi a tal punto da incominciare ad informarmi su quello che stava succedendo.

naima
Inviato: 19/9/2007 12:32  Aggiornato: 19/9/2007 12:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/10/2005
Da:
Inviati: 56
 Re: Lo sdegno da poche lire
Flombs scrivi:
"basti osservare il comportamento del migliaio di altri studenti presenti al "dibattito", una massa di pecoroni che non osano nemmeno belare mentre uno di loro viene portato via per la tosatura."

Mi pareva di essere l'unico ad aver notato con disgusto l'indifferenza,terribile degli altri presenti in sala.Significa che la battaglia è già persa, ci hanno definitivamente piegato e possiamo tranquillamente smetterla allora di giocare con 11 settembre, inganni globali ecc,siamo già completamente asserviti.

LaoTzu
Inviato: 19/9/2007 12:34  Aggiornato: 19/9/2007 12:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: Lo sdegno da poche lire
In Italia la notizia viene diffusa solo con l'intento di mostrare ai cittadini:
"guardate come siamo migliori noi, dove i poliziotti sono più elastici (e arbitrari) visto che più meglio che siamo !?"


Gli altri pecoroni hanno semplicemente ritenuto che i poliziotti stessero agendo come da regolamento .... eddaiiiiiiiiiiiii!

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
fefochip
Inviato: 19/9/2007 12:36  Aggiornato: 19/9/2007 12:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Macchè fefo è una situazione identica ... sono entrambe procedure ovvie e conosciute da tutti! Diversa sarebbe una situazione di abuso e di violazione delle procedure ... ma in questo caso non ricorre ... OK!!?!?!?!?


ma certo bisogna essere abituati a queste "procedure" conosciute da "tutti" è giusto .
se c'è scritto a chiare lettere che se protesti c'è la purga e poi ti becchi la purga è colpa tua !

della vicenda quello che mi fa rabbrividire ancor di piu è la reazione delle persone ...probabilmente però ragazzi pure loro .

vi garantisco senza timore di sparate che se ci fossero stati 100 fefochip in quella sala le cose sarebbero andate diversamente ma ognuno di noi è diverso dall'altro ....

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
LaoTzu
Inviato: 19/9/2007 12:39  Aggiornato: 19/9/2007 12:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: Lo sdegno da poche lire
Ecchè sarebbe cambiato che avremmo avuto 100 taserizzati!

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
fefochip
Inviato: 19/9/2007 12:42  Aggiornato: 19/9/2007 12:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
le procedure ....ancora mi risuona sta parola .....

certo se rispetti le "procedure" non sei criticabile ... i poliziotti li non sono criticabili perchè non devono pensare devono .... applicare le "procedure"

ma cazzo di budda non riusciamo piu a riconoscere dove non c'è piu umanità ?

non riusciamo piu a riconoscere dove con tutte le cazzo di regole che vuoi si travalica un limite?

forse il ragazzo cercava propio questo come suggerito anche da altri ma questo non cambia di una virgola l'esempio osceno di libertà che abbiamo visto ...il punto a cui siamo arrivati ...


vergogna

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
LaoTzu
Inviato: 19/9/2007 12:44  Aggiornato: 19/9/2007 12:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: Lo sdegno da poche lire
Ecco se invece vogliamo parlare di giustezza delle procedure ... mettiamoci comodi.

Citazione:
ripetizione.
Succede che se si vuole aprire un dibattito sulla giustezza e giustizia delle leggi, tradizioni giuridiche e giurisprudenziali, usi e costumi, americani ... sarebbe un discorso lunghissimo e alquanto inutile.

Certo il taser fa inorridire, come l'ammanettamento dietro la schiena a pancia a terra, ma ... ma ... finchè esisteranno dei poliziotti è molto bene che abbiano dei modus operandi ben definiti e conosciuti da tutti i cittadini e molte cose che appaiono inutilmente crudeli trovano giustificazione in milioni di episodi precedenti che hanno portato a configurare quelle procedure ...

I poliziotti sono lavoratori e la sicurezza del loro lavoro va garantita come quella di qualsiasi altro lavoratore.

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
Paxtibi
Inviato: 19/9/2007 12:45  Aggiornato: 19/9/2007 12:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Lo sdegno da poche lire
i poliziotti erano diversi e potevano tranquillamente portare lontano e buttare fuori lo studente di peso senza infliggergli una cosa come il taser che è un abominio in se già da solo.

Su questo non ci piove. Mi pare assurdo prendere l'imprudenza e/o la stupidaggine del ragazzo come giustificazione per una reazione tanto sproporzionata.

Certo, il tizio se l'è cercata, ma non è mica detto che quello che doveva trovare fosse un elettroshock.

Allora anche i manifestanti al G8 di Genova se l'erano cercata.
______________________


I poliziotti sono lavoratori e la sicurezza del loro lavoro va garantita come quella di qualsiasi altro lavoratore.

Sarà per quello che in caso di rapina aspettano sempre che i rapinatori se ne siano andati...


LaoTzu
Inviato: 19/9/2007 12:50  Aggiornato: 19/9/2007 12:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:

Allora anche i manifestanti al G8 di Genova se l'erano cercata.


Vi prego non fraintendetemi ... alla luce degli accadimenti ... direi di si!

C'èrano diversi segnali nell'aria che facevano capire che qualcosa di esemplare sarebbe accaduto.

Poi i miei brividi e lo sdegno sull'accaduto sono gli stessi dei vostri.

Io non vado mai alle manifestazioni per mille motivi ... uno è pure questo.

Codardia? Bah!

Citazione:

I poliziotti sono lavoratori e la sicurezza del loro lavoro va garantita come quella di qualsiasi altro lavoratore.

Sarà per quello che in caso di rapina aspettano sempre che i rapinatori se ne siano andati...



Offendi la memoria di molti che ci hanno lasciato generosamente la pelle.

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
fefochip
Inviato: 19/9/2007 12:50  Aggiornato: 19/9/2007 12:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Ecco se invece vogliamo parlare di giustezza delle procedure ... mettiamoci comodi.


per me il discorso finisce prima di iniziare perche il fine NON giustifica i mezzi

e comunque non riuscirò mai a convincerti di come sia inumano quello che è successo perchè mentre a me mi parte dal profondo un grido dell'anima che si ribella si dibatte mi fa pulsare il cuore a 200 battiti a te non scuce un baffo

ti assicuro non voglio fare polemica ed è proprio per questo che o uno capisce perche sente dentro delle cose vedendo quel video o non può capire perche non sente proprio nulla ...a torto o a ragione

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
gen
Inviato: 19/9/2007 12:51  Aggiornato: 19/9/2007 12:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/11/2006
Da:
Inviati: 142
 Re: Lo sdegno da poche lire
Il ragazzo doveva stare calmo e fare la domanda, aspettare, eventualmente ribattare con altre. Se la regola è 1 domanda, prepalala bene. Detto questo mi sembra incivile ricorrere alla polizia per 2 domande troppo lunghe.
Anch'io inizialmente ho pensato "ma nessuno dice niente?". Eh, facile dirlo da qua, ma la sono negli USA, non si scherza con la polizia. Vale per tutte le situazioni non solo per una conferenza.
Scusate se divago, ma quest'estate sulla spiaggia a Barcelona tre ragazzotti USA hanno chiesto al bagnino se potevano bere alcolici sulla spiaggia, forse non si erano accorti delle decine di venditori ambulanti abusivi di alcolici che giravano intorno. Forse si portavana dietro il retaggio ordine e repressione in vigore negli States.
A me piace più com'è da noi, ma stiamo attenti a non mandare tutto in vacca per la libertà.

emiliano
Inviato: 19/9/2007 12:52  Aggiornato: 19/9/2007 12:52
So tutto
Iscritto: 4/4/2007
Da: Parigi
Inviati: 6
 Re: Lo sdegno da poche lire
E' un articolo che sembra un'arma a doppio taglio.

Pienamente d'accordo sulla questione (principale, è vero) del dirottare l'attenzione pubblica, eccetera eccetera. Probabilmente però, in questo caso, il "fine" sembra aver voluto giustificare i "mezzi" e, date le circostanze, il problema dei giovanotti trascinati via e sottoposti a scariche elettriche dopo essere stati immobilizzati a terra è stato un po' bistrattato, o meglio ancora adattato.
Il malcostume purtroppo è una melodia corale, un accordo di tante note.
E' difficile separare l'una dall'altra.

Giacula
Inviato: 19/9/2007 12:53  Aggiornato: 19/9/2007 12:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Lo sdegno da poche lire
Bisogna finirla con questi atteggiamenti idealistici fino all'estremo.
Sento dire: "NON ESISTE GIUSTIFICAZIONE MINIMA PER QUELLO CHE è STATO FATTO".. ma scherziamo? Le regole SI DEVONO rispettare. Lo studente è stato avvertito ma se ne è fregato altamente.

Ben vengano metodi fascisti nei riguardi di chi non rispetta le regole, SE E SOLO SE TALI REGOLE SONO GIUSTE E RISPETTOSE NEI RIGUARDI DEL POPOLO, ben vengano!!!

E in quel caso vigeva la regola, ACCETTATA dai partecipanti, di far parlare TUTTI con 1 DOMANDA. Mi sembra giusta e rispettosa verso tutti i partecipanti. Lui l'ha infranta, è stato avvertito, ha continuato ad infrangerla e per finire ha offerto resistenza all'allontanamento! Molto saggio da parte sua!

Le conseguenze sono state:
1) non ha portato nessun beneficio, anzi, alla causa che intendeva difendere
2) ci ha rimesso fisicamente.

Qui non si sta parlando di giustificare i poliziotti, perchè non è un caso di censura vera e propria! Ha parlato, nessuno lo ha censurato!
Il problema è che non ha avuto abbastanza lucidità, fredezza e, perchè no, intelligenza per starsene zitto e buono dopo la prima domanda.

Avrebbe vinto.
Avremmo vinto.

flombs
Inviato: 19/9/2007 12:56  Aggiornato: 19/9/2007 12:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/9/2006
Da: Nibiru
Inviati: 49
 Re: Lo sdegno da poche lire
LaoTzu:
Capisco che tu voglia sottolineare il concetto espresso da Massimo della certezza delle regole, procedure e pene previste per chi sgarra. Il problema è che queste regole sono evidentemente sbagliate in quanto contrarie ai principi di libertà e democrazia (ahahah) su cui pretendono di basarsi i nostri amichetti d'oltreoceano. A questo punto la questione è: stare al gioco e mostrare ai 1000 lobotomizzati in sala che Kerry non sa rispondere a una domanda vera, ma il resto del globo non ne saprà mai nulla; oppure rischiare il taser e dimostrare che in USA farebbero bene a re-importare un po' di democrazia, dando all'episodio una risonanza internazionale? Personalmente non credo che lo studente avesse previsto tutto questo, ma tra le due opzioni la seconda mi pare molto più efficace (e poi, che Kerry sia un fantoccio c'è ancora bisogno di dimostrarlo?), anche se ci ha rimesso salute e, speriamo temporaneamente, libertà.

Diversa la questione del trattamento riservato alla notizia dai media italioti: sicuramente tentano di far passare il messaggio "siamo più meglio noi", ma a mio avviso rischia di passare "se succede in America, LA PATRIA DELLA DEMOCRAZIA, figuriamoci qui". Non so, magari sbaglio.

In ogni caso, Fefochip, Naima ed io stiamo organizzando una spedizione per liberare Andrew Meyer. Partiamo stanotte con un gommone che ho testè provveduto a rubare a uno scafista cattivo e contiamo di raggiungere Alcatraz entro due o tre anni. Chi volesse aggiungersi...

Disapprovo quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a startene zitto.
fefochip
Inviato: 19/9/2007 13:00  Aggiornato: 19/9/2007 13:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
senti giacula ....
non sto scherzando neanche un po

Citazione:
Ben vengano metodi fascisti nei riguardi di chi non rispetta le regole, SE E SOLO SE TALI REGOLE SONO GIUSTE E RISPETTOSE NEI RIGUARDI DEL POPOLO, ben vengano!!!


aridanghete
i FINI NON GIUSTIFICANO I MEZZI fine della trasmissione
non esiste dibattito se non si dipana questo principio.

e poi chi dovrebbe sancire che "TALI REGOLE SONO GIUSTE E RISPETTOSE NEI RIGUARDI DEL POPOLO" ? tu ?
gli stessi che infliggono tali regole?

sono SICURO che se c'era un senatore o qualunque personaggio in vista non sarebbe finita cosi ....ma era solo uno studente coglioncello ..

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Giacula
Inviato: 19/9/2007 13:00  Aggiornato: 19/9/2007 13:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Allora anche i manifestanti al G8 di Genova se l'erano cercata.


"i manifestanti" mi sembra troppo generico.

Se ti riferisci a carlo giuliani direi decisamente si, se l'è cercata.
Se ti riferisci ai gruppi di donne, anziani, e altra gente innocente che sono stati malmenati senza motivo dai poliziotti, quei poliziotti e chi ha dato loro l'ordine dovrebbero essere tutti arrestati.

Discernere e non generalizzare...

Vivi
Inviato: 19/9/2007 13:01  Aggiornato: 19/9/2007 14:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/10/2004
Da: nord Italia
Inviati: 198
 Re: Lo sdegno da poche lire
"salvo" il fatto che lo studente (quel ragazzo ha solo 21 anni, non dimenticarti… ) non si doveva dimenare (? ma poi.. l’invito ad uscire non fa parte dalle “regole” della polizia? Persino alla scuola materna si insegna ai bambini che i dissapori non si risolvono con le mani, bensì con la PAROLA... allora.. cambiamo le "regole" anche per i piccoli.. I genitori che comprano i cellulari, comprerebbero anche un taser.. che vuoi che sia!).. il resto sia solo una questione di "fortuna".. non di "regole", non mi piace, NO !!!
M.M., da te non me l'aspettavo, hai bisogno di una vacanza

@ Giacula, ma cosa hai visto tu di Genova? Per favore.. per le forze dell’ordine erano tutti uguali, tutti colpevoli prima che iniziasse il casino (era già successo a Napoli, il ministro era Bianco xCS !).. e anche oggi l’atteggiamento non è cambiato

RiccardoII
Inviato: 19/9/2007 13:01  Aggiornato: 19/9/2007 13:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/10/2006
Da:
Inviati: 74
 Re: Lo sdegno da poche lire
Ho capito che ci sono delle regole ben precise, lì in America.

Ho capito che se il ragazzo finiva presto la sua domanda vinceva lui 10 a 0.

Ho capito che il ragazzo si è comportato irrazionalmente perchè avrebbe dovuto sapere che finiva arrestato e/o taserato.

Ho capito anche tutte le tue considerazioni logiche sul comportamento delle forze dell'ordine statunitensi. E fin qui non c'è niente da arguire, sono appunto delle considerazioni logiche che per me possono anche filare, così a prima vista.

Ma a scrivere che per te, Massimo, Repubblica ha deviato l'attenzione dalla questione più scottante (Kerry che non risponde alle domande scomode) su una cosa di minor importanza giornalistica, secondo me sbagli.

La questione più importante nell'articolo per me non sono tanto le mancate risposte di Kerry, bensì il mancato rispetto della persona fisica e della sua dignità. Sottolineo dignità. Non dico che l'allora mancata opposizione di Kerry ai tramacci delle primarie non sia importante. Sostengo che il mancato rispetto della persona fisica e della sua dignità sia un problema più serio, basilare.

vi invito a rileggere l'ottimo articolo di Pausania: Alzati! Alzati! Alzati!

Riccardo

fefochip
Inviato: 19/9/2007 13:05  Aggiornato: 19/9/2007 13:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
il problema dei giovanotti trascinati via e sottoposti a scariche elettriche dopo essere stati immobilizzati a terra è stato un po' bistrattato, o meglio ancora adattato.


si emiliano che tristezza.... che vergogna

in quanti erano 4 ?5? il ragazzo "armato" di libro, immobilizzato a terra e taserato ...
a me non va e non andrà giu MAI

ma nessuno non si accorge che se le regole vengono applicate senza umanità muore il principio per cui è nata una regola?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fiammifero
Inviato: 19/9/2007 13:09  Aggiornato: 19/9/2007 13:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Lo sdegno da poche lire
Morale: PENSA prima di parlare PENSA

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Giacula
Inviato: 19/9/2007 13:11  Aggiornato: 19/9/2007 13:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
e poi chi dovrebbe sancire che "TALI REGOLE SONO GIUSTE E RISPETTOSE NEI RIGUARDI DEL POPOLO" ? tu ?


1 domanda a testa è la regola, per far parlare tutti.

Qualcuno ha obiezioni che si tratti di una regola "giusta" e "rispettosa" nei riguardi del "popolo"?
(e in questo caso il "popolo" sono tutte le altre persone che dovevano parlare).

Saluti.

fefochip
Inviato: 19/9/2007 13:12  Aggiornato: 19/9/2007 13:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
in un estremo tentativo di usare la ragione (perche mi viene voglia di spaccare tutto e a chi non viene questa voglia c'è poco da spiegare)
vi racconto un aneddoto riguardante le regole (leggi) addirittura citato in vecchissimo telefilm "kung fu"

in un eremo il maestro dice agli studenti che i frutti dell'albero non vanno presi e chi vede altri farlo deve dirlo al maestro.
il fatto succede e un allievo dice al maestro che un altro ha preso un frutto dell'albero.
il colpevole spiega la maestro che effettivamente è lui il colpevole ma lo ha fatto perchè c'era un uccellino che moriva di fame e quindi ha preso quel frutto per dargli da mangiare .
l'altro si sente in colpa perchè lo ha denunciato ...

il maestro allora dice che è colpa sua perche non ha saputo spiegare agli allievi
il motivo di quella legge

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
ambra
Inviato: 19/9/2007 13:13  Aggiornato: 19/9/2007 13:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
Bè,è forse la prima volta, ma stavolta non sono d'accordo. Sono due vicende diverse. Il fatto che Kerry non abbia risposto e i giornali non ne abbiano dato risalto è un dato di fatto che però ha poco a che fare col resto. Dici che queste in America sono le regole? Forse, ma imposte, bisogna vedere se sono anche volute e condivise da tutti. Allora, siccome la regola in america è che se ammazzano un presidente o crollano delle torri si arresta la gente alla cavolo e non si fanno domande scomode, bisogna rispettarla e fare i bravi bambini? E poi cosa significa "questo è il modo di protestare"? Si conforma anche la protesta? Mi dispiace , ma faccio quante domande voglio, CHI ha stabilito che posso farne solo una? Puoi darmi della maleducata, puoi non rispondere, ma non mi ammanetti e mi pesti perchè mi hai detto di tacere e non l'ho fatto. Questo è il punto. Sarà una regola , ma è una regola da dittatura del terzo mondo. Da stato di polizia. Non è che domattina , siccome sono al governo di un paese, mi sveglio e decido che chiunque si vesta di viola deve essere arrestato. O che chiunque cerchi di indagare sulle azioni di un governo rappresenti un pericolo per la nazione e vada messo sotto chiave.Anche i dissidenti russi sapevano che protestando e diffondendo le menzogne del sistema sarebbero finiti morti o nel migliore dei casi in Siberia, in Cile sapevano che sarebbero spariti,in Italia sapevano che sarebbero finiti al confino o manganellati,era la regola , la conoscevano, ma non è che questo giustifichi certi crimini e chi queste "regole" le ha imposte.Per un'azione di polizia di questo genere deve esserci una obbiettiva situazione di pericolo, e la reazione deve essere sempre proporzionata . Non mi pare che porre domande insistenti o scomode sia da ritenersi così pericoloso. Quindi, come vedi, l'errore è a monte, il dibattersi e tutto ciò che ne è seguito,e usato come pretesto e giustificazione per azioni successive gravissime, è solo una conseguenza di una distorsione iniziale che non trova giustificazioni.Del resto, nesuna protesta e battaglia civile è mai andata avanti facendo i bravini e rispettando gli ordini. I giornalisti hanno sicuramente sbagliato nel maneggiare le notizie, potevano informarci di questo episodio e ANCHE del giochetto di Kerry, (mi spiace io Repubblica non l'ho neppure letto), ma questo non giustifica niente. E ti dirò , sentirti parlare con tanta tranquillità di gente che spara e poi fa domande, o di cittadini e forze dell'ordine che ormai si sono abituati ad interagire tra di loro e con regole non scritte come se fossero appena venuti fuori da una scuola per guerriglieri, mi fa parecchio impressione.
Magari si capisce un pò meglio come è che ogni tanto qualcuno non ha chiaro il confine tra vita normale e "regole" da telefilm e va fuori di matto, o al contrario si beve qualsiasi storia di fantapolitica gli si propini. E mi spiace. Che tu sia costretto a vivere in un posto del genere.

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
fefochip
Inviato: 19/9/2007 13:14  Aggiornato: 19/9/2007 13:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
1 domanda a testa è la regola, per far parlare tutti.


e chi non segue la regola taser?

è questo il punto e non la domanda a testa ...non sviamo

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
naima
Inviato: 19/9/2007 13:18  Aggiornato: 19/9/2007 13:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/10/2005
Da:
Inviati: 56
 Re: Lo sdegno da poche lire
Fefochip ,mi sembra di vivere in un altro mondo con te ,pensa che leggendo nei post di altri, frasi come" Le regole vanno rispettate" ,"il ragazzo ha sbagliato"mi sforzavo di capire l'ironia,mi dicevo che forse era un abile gioco di parole per poi colpire più a fondo e svelare l'abominevole intorno a noi.
No!Sono di un'altra "razza",non sentono,non vedono come dici tu dall'anima.
Ora capisco perchè riescono a trovare ragazzi che fregano vechietti con polizze truffaldine(tanto rispettano le regole).Potrebbero tranquillamente sparare a qualcuno sempre rispettando le regole.
Fefochip se vuoi per gioco potremmo creare delle regole io e te per farli lavorare e comportarsi come vogliamo noi,c'è da impegnarsi un po' ma vuoi mettere la soddisfazione,questi imbecilli si farebbero in quattro per farle rispettare.
Fefochip non ci resta che piangere.

vernavideo
Inviato: 19/9/2007 13:22  Aggiornato: 19/9/2007 13:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Lo sdegno da poche lire
E basta con tutte questi commenten!

Uno studentend - una domanden! kiaren?

Cosi' studenden imparato lezionen una volta per tutten!

Tschuess,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
fefochip
Inviato: 19/9/2007 13:22  Aggiornato: 19/9/2007 13:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Morale: PENSA prima di parlare PENSA


io direi che in questo caso il fulcro del problema sia da una parte che dall'altra
sia :PRIMA DI AGIRE PENSA

e nel caso che ribadisco io :POLIZIOTTO(soldato,ecc) prima di agire VAGLIA con la tua coscienza QUELLO che fai .

altrimenti non sei un uomo sei solo una macchina

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Freeman
Inviato: 19/9/2007 13:23  Aggiornato: 19/9/2007 13:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Questo invece è il modo di porre domande imbarazzanti a un big shot come Rumsfeld, senza nemmeno farsi portare via. (In realtà c’è un istante in cui la security cerca di intervenire – non lo si vede ma lo si capisce, ma McGovern reclama semplicemente “Siamo in America” - riferendosi alla libertà di espressione - mentre lo stesso Rumsfeld in qualche modo è costretto a farlo rimanere, pagando così il giusto prezzo che McGovern intendeva fargli pagare. Un imbarazzo prolungato.

Bella questa, non la conoscevo.
Come direbbero in USA... "score!"

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
fefochip
Inviato: 19/9/2007 13:23  Aggiornato: 19/9/2007 13:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
E basta con tutte questi commenten!


meno male che ci sono i giullari senza di loro perderemmo il contatto con un altro nostro lato umano

grazie verna per il sorriso

ciao
fefochip

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Giacula
Inviato: 19/9/2007 13:28  Aggiornato: 19/9/2007 13:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Lo sdegno da poche lire
PER fefochip:

Guarda era semplicemente la risposta alla tua frase:
Citazione:
e poi chi dovrebbe sancire che "TALI REGOLE SONO GIUSTE E RISPETTOSE NEI RIGUARDI DEL POPOLO" ? tu ?


quindi non sviare tu.

Citazione:
e chi non segue la regola taser?
è questo il punto e non la domanda a testa ...non sviamo


Chi non segue la regola viene prima avvertito.
Se non basta l'avvertimento viene allontanato.
Se allontanandolo da in escandescenze si ricorre ai metodi a disposizione delle forze dell'ordine.

Mi sembra che il discorso fili. Da come hai scritto tu sembrerebbe che "non ha seguito la regola" e quindi è stato "taserato". Ti perdi un pò di pezzi, perchè è stato prima avvertito, poi ri-avvertito, poi si è tentato di allontanarlo e ha fatto resistenza.

Il taser mi viene da dire che è esagerato, ma ricordiamoci che stiamo parlando di una cosa a cui non eravamo presenti. Molti dettagli possono sfuggire dai filmati.

Saluti.

redna
Inviato: 19/9/2007 13:30  Aggiornato: 19/9/2007 13:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
cito-
il maestro allora dice che è colpa sua perchè non ha saputo spiegare agli allievi il motivo di quella legge.
---
Se ne deduce,allora, che il posto di maestro che ricopriva non era adeguato.
Non si può essere maestrii e nel contempo non dare spiegazioni agli allievi.
Qualora si sappia di avere una colpa si capisce anche che non si è più nella posizione di prima.Lodevole attribuirsi una colpa, lodevole pagare per non essere stati all'altezza.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
flombs
Inviato: 19/9/2007 13:32  Aggiornato: 19/9/2007 13:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/9/2006
Da: Nibiru
Inviati: 49
 Re: Lo sdegno da poche lire
Turbonegro scrive:

-citazione-
Questo invece è il modo di porre domande imbarazzanti a un big shot come Rumsfeld, senza nemmeno farsi portare via. (In realtà c’è un istante in cui la security cerca di intervenire – non lo si vede ma lo si capisce, ma McGovern reclama semplicemente “Siamo in America” - riferendosi alla libertà di espressione - mentre lo stesso Rumsfeld in qualche modo è costretto a farlo rimanere, pagando così il giusto prezzo che McGovern intendeva fargli pagare. Un imbarazzo prolungato.

> Bella questa, non la conoscevo.
> Come direbbero in USA... "score!"


Esattamente ciò di cui si discute: non la conoscevi. Come non la conoscevo io. E se non la conosciamo noi figuriamoci i fruitori del mainstream. Un imbarazzo sconosciuto.

Insomma, più che uno score, una scoreggia. E per giunta silenziosa.

Disapprovo quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a startene zitto.
Linucs
Inviato: 19/9/2007 13:35  Aggiornato: 19/9/2007 13:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Lo sdegno da poche lire
Ora, nel momento in cui io sono uscito, se fossi stato armato, avrei potuto sparare tranquillamente in faccia al poliziotto in borghese, senza fare un solo giorno di prigione. In America infatti la regola è, per coloro che oltrepassano i limiti di una propietà privata, “First we shoot, then we ask questions”. Prima spariamo, poi facciamo le domande. A loro volta i poliziotti lo sanno, e sono particolarmente solleciti nel farti sapere chi sono e cosa fanno nel giardinetto di casa tua.

Tradotto: cittadino potenzialmente armato, sbirro educato.

RiccardoII
Inviato: 19/9/2007 13:36  Aggiornato: 19/9/2007 13:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/10/2006
Da:
Inviati: 74
 Re: Lo sdegno da poche lire
Giacula:

Citazione:
Ben vengano metodi fascisti nei riguardi di chi non rispetta le regole, SE E SOLO SE TALI REGOLE SONO GIUSTE E RISPETTOSE NEI RIGUARDI DEL POPOLO, ben vengano!!!


ma per favore... Ma perchè allora i poliziotti invece di usare il taser, arma costosa, non hanno usato il manganello, magari per usarlo come gioco erotico contro lo studente? oppure una bella mazza da baseball? o un coltello?

come dici? non è civile? non è giusto? non è RISPETTOSO NEI RIGUARDI DEL POPOLO?? ma non dir così... adesso solo perchè hai deciso tu che sodomizzare uno studente con un manganello non è rispettoso nei riguardi del popolo non si può impedire alla polizia di farlo, eh. CHI decide e in base a QUALI principi quali metodi siano o no rispettosi nei riguardi del popolo?

la polizia?

il patrioct act II?

le "circostanze"?

il popolo medesimo?

erano le domande di un mio compito di storia alle medie.


Riccardo

fefochip
Inviato: 19/9/2007 13:38  Aggiornato: 19/9/2007 13:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
X Giacula

ho premesso infatti che difficilmente su questo punto ci riesce a capire

tu continui ciecamente (a mio parere) sulla via della regola che se uno resiste all'arresto(ammesso che in quel contesto arrestare qualcuno sia leggittimo) il poliziotto lo può taserizzare ritenendo giusto il principio in se scorporato dal contesto .
io contestualizzo l'accadimento ossia una contestazione di un giovane (G I O V A N E) che poteva tranquillamente essere allontanato magari anche con la giusta dose di forza senza infliggergli un metodo inumano che ha mietuto non poche vittime tra l'altro.

ti ripeto io guardo quei filmati e mi rivoltano ...se a te non fanno ne caldo ne freddo purtroppo c'è poco da parlare.

l'alternativa è che disturbano profondamente anche te ma preferisci trincerarti dietro la ragione ,dietro le leggi ,le regole ,il rispetto per il popolo ...

in nome del popolo sono stati commessi efferati crimini come ben saprai ,come in nome di dio , quindi invocarli non serve per giustificare nulla

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Giacula
Inviato: 19/9/2007 13:38  Aggiornato: 19/9/2007 13:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
meno male che ci sono i giullari senza di loro perderemmo il contatto con un altro nostro lato umano

Complimenti per il rispetto che porti verso il tuo prossimo!
Si, una frase decisamente democratica, definire "giullari" chi non la pensa come te.

Ma stiamo uscendo fuori dall'argomento dell'articolo.

Comunque...
"Guai a voi, scribi e farisei ipocriti"

Saluti.

Paxtibi
Inviato: 19/9/2007 13:40  Aggiornato: 19/9/2007 13:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Lo sdegno da poche lire
Offendi la memoria di molti che ci hanno lasciato generosamente la pelle.

A parte il fatto che mi ricorda vagamente qualcosa... forse che mettere in dubbio la professionalità della polizia mi espone all'accusa di negazionismo?

Forse la libera espressione delle idee non è poi così libera ed anzi espone il portatore di idee non conformi al trattamento elettrico?

Il rischio di lasciarci la pelle fa parte del loro lavoro, se non gli piace se ne trovino un altro.
Poi il giorno che eviteranno una rapina o un'aggressione stappiamo insieme una bottiglia di champagne.

RiccardoII
Inviato: 19/9/2007 13:40  Aggiornato: 19/9/2007 13:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/10/2006
Da:
Inviati: 74
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Il taser mi viene da dire che è esagerato, ma ricordiamoci che stiamo parlando di una cosa a cui non eravamo presenti. Molti dettagli possono sfuggire dai filmati.


Giacula, leggitelo sto articolo: Alzati! Alzati! Alzati!

e guardati i filmati.

Riccardo

fefochip
Inviato: 19/9/2007 13:42  Aggiornato: 19/9/2007 13:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Se ne deduce,allora, che il posto di maestro che ricopriva non era adeguato.


la tua deduzione è esatta ma permettimi il termine superficiale

perche spero per te che avrai capito a cosa mi riferisco
che non è la colpa ma il senso delle regole ,perche vengono fatte e perche
bisogna vagliarle di volta in volta con coscienza e non applicarle con robotica perfezione

perche lo sdegno non risiede nel rispetto o no delle leggi ma nella nostra coscienza

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Paxtibi
Inviato: 19/9/2007 13:42  Aggiornato: 19/9/2007 13:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Lo sdegno da poche lire
Si, una frase decisamente democratica, definire "giullari" chi non la pensa come te.

Io gli darei una bella scarica di taser!

cherubino
Inviato: 19/9/2007 13:45  Aggiornato: 19/9/2007 14:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Lo sdegno da poche lire
Mi trovo controvoglia a criticare alcune posizioni del mazzucco massimo.
Quoto con piacere Fefochip.

Citazione:
Perchè invece non indagate su quello che lo studente non è riuscito a sapere?

I giornalisti italiani medi non solo non sanno l'inglese, e non si prendono la briga di tradurre quello che dice il tizio, ma non sanno neanche cos'è la Skull&Bones. Non sanno niente su Berlusconi e su Prodi, figuriamoci su Bush e Kerry. Il Redazzucco forse scambia con dolo quello che forse è solo palese ignoranza. Semmai è più grave, e meno comprensibile, che come dice Willo più su, nel servizio di tre minuti della CNN le domande del ragazzo non siano state menzionate.

Citazione:
evidentemente, se hanno fatto ricorso al taser, è perchè non riuscivano ad ammanettarlo diversamente

Mi dispiace che uno come Massimo sia arrivato a tollerare (sia pur per abitudine) questo livello di inciviltà. Questo "evidentemente" io non ce lo vedo proprio. Non capisco perchè uno debba essere arrestato se eccede il tempo che ha a disposizione, o anche se fa semplicemente domande scomode. Questa non è inciviltà: questa è follia pura. Ci sono altri mezzi per moderare un dibattito, senza arrivare ad ELIMINARE qualcuno. Qual è l'accusa per cui sarà processato? "Domanda scomoda troppo lunga"? Ma il ragazzo conosceva bene le regole del gioco: tramite facili mezzi (domande scomode a risposta ovvia, resistenza alla polizia) è riuscito benissimo a raggiungere il suo scopo iniziale (essere arrestato e taserato) e il suo scopo finale (far riflettere l'opinione pubblica mondiale sulla bellissima democrazia americana, sulla facilità con cui uno viene taserato e con l'occasione anche sull'integrità morale degli uomini politici fantocci e satanici di cui dispone). E in realtà c'è molto da riflettere. Da italiano, mi sdegno nel vedere queste cose: mutatis mutandis, pensate a uno come piero ricca, mentre ne dice di tutti i colori a mastella (tra l'altro neanche in un contesto di dibattito pubblico!), che viene arrestato e taserato. Io avrei paura a vivere in un Paese così. E che è, il ventennio fascista? Vergogna agli americani e alle loro fottutissime regole non scritte, siete la nuova Sodoma, e perirete malamente nelle fiamme della Geenna.

fefochip
Inviato: 19/9/2007 13:46  Aggiornato: 19/9/2007 13:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Complimenti per il rispetto che porti verso il tuo prossimo!


giacula fai un respiro conta fino a dieci e parla solo dopo

il mio commento verso stefano non è sarcastico e credo solo tu ne hai colto questo significato .

il mio commento era un sincero grazie per ricordarmi di non prendermi troppo sul serio .

vatti a fare una doccia fresca

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Giacula
Inviato: 19/9/2007 13:50  Aggiornato: 19/9/2007 13:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
tu continui ciecamente (a mio parere) sulla via della regola che se uno resiste all'arresto(ammesso che in quel contesto arrestare qualcuno sia leggittimo) il poliziotto lo può taserizzare ritenendo giusto il principio in se scorporato dal contesto

Mai detto o pensato.
Il mio pensiero è che IN QUEL CASO SPECIFICO, che è l'oggetto dell'articolo di Mazzucco, lo studente ha peccato di scarsa lucidità, freddezza e intelligenza.
Era in torto ed i poliziotti hanno fatto bene ad ALLONTANARLO, se puoi fare 1 sola domanda, se ne fai 2 manchi di rispetto a chi viene dopo di te. Questo è il mio pensiero.

Poi per risponderti più in generale, se uno resiste ad un arresto non ho mai detto di essere d'accordo che un poliziotto lo possa "taserizzare", te lo sei inventato tu!

Citazione:
l'alternativa è che disturbano profondamente anche te ma preferisci trincerarti dietro la ragione ,dietro le leggi ,le regole ,il rispetto per il popolo

Certo che mi disturbano. Ma mi disturba MOLTO MA MOLTO MA MOLTO MA MOLTO MA MOLTO di più il rammarico per l'occasione persa per assestare un DURO COLPO in faccia a quel sistema di merda.

Saluti.

Giacula
Inviato: 19/9/2007 13:55  Aggiornato: 19/9/2007 13:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Lo sdegno da poche lire
PER fefochip:

Citazione:
meno male che ci sono i giullari senza di loro perderemmo il contatto con un altro nostro lato umano


e questa frase? chi o cosa intendi per "i giullari"?

fefochip
Inviato: 19/9/2007 13:58  Aggiornato: 19/9/2007 14:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Certo che mi disturbano. Ma mi disturba MOLTO MA MOLTO MA MOLTO MA MOLTO MA MOLTO di più il rammarico per l'occasione persa per assestare un DURO COLPO in faccia a quel sistema di merda.


scusa ma quale occasione mancata?

non ci riesce mazzucco con i suoi video ,tarpley ,matrix con le trasmissioni a dare un "duro colpo" a quel "sistema di merda" e ci dovrebbe riuscire uno studente in un anonimo quanto ristretto ritrovo di persone?

per me ha fatto molto di piu cosi ,insistendo fino a farsi taserizzare per mostrare la brutalità di uno stato diventato da tempo ormai nemico del popolo e non al suo servizio e protezione .

cosa gliene frega di avere imbarazzo?
che la commissione 911 ha fatto qualcosa di diverso dopo l'intervento del tizio nel video di mazzucco?

certo ci accontentiamo di un po di "imbarazzo" di cheney ... siamo dei veri eroi

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fiammifero
Inviato: 19/9/2007 13:59  Aggiornato: 19/9/2007 13:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
io direi che in questo caso il fulcro del problema sia da una parte che dall'altra :PRIMA DI AGIRE PENSA


ma in che mondo vivi? sono pagati apposta per non pensare,sono esecutori di ordini !
Il ragazzo è o un'emerito cretino o è stato pagato per farlo ,fermo restando l'indignazione per l'episodio .

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
gen
Inviato: 19/9/2007 14:00  Aggiornato: 19/9/2007 14:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/11/2006
Da:
Inviati: 142
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Il fatto che Kerry non abbia risposto e i giornali non ne abbiano dato risalto è un dato di fatto che però ha poco a che fare col resto.

Io credo che questo sia fondamentale nella discussione proposta, l'attenzione è stata spostata su come mantenre l'ordine pubblico, sia per colpa del giornale sia per colpa dello studente. Lo studente voleva risposte a domande legittime, avrebbe potuto fermarsi dopo la prima domanda e chiedere il permesso ai compagni di fare altre domande. Bisogna entrare nella testa di coloro che pensano "ecco, è arrivato il complottista!" Per loro la gente che fa domanda "strane" sono solo rompiballe, e se arriva la polizia che se lo porta via meglio. Credo che molti studenti in quell'aula pensassero a questo modo. Se fossi stato il giornalista avrei scritto che non è comune che vengano poste queste domande, che negli USA c'è molta gente che contesta i democratici per la loro scarsa opposizione al regime di Bush, che non è un caso se poi saltano fuori "estremisti di sinistra" che rovinano le elezioni ai democratici.
E poi sento dire che le regole non importano, che non c'è umanità nell'agire dei poliziotti, che se tutti avessero rispettato le regole in Chile, in Italia, in URSS. Siamo in un'aula universitaria e non scomoderei paragoni del genere, ogni dibattitto ha la sua sede, in quell'aula non si discuteva il modus operandi del dibattito (una domanda a testa). Se io fossi stato il successivo, dopo lo studente, e avessi perso la possibilità di fare la domanda per i casini creatisi me la sarei presa più con lo studente che con la pula, ma non perché sono fascista e ammetto i metodi da scagnozzi, perché so che quello è il modo di agire della pula e io non ho il potere di cambiarlo in quel momento. Se prima non si mette a nudo la violenza del sistema (attraverso domande scomode) non si possono deligittimare coloro che sono preposti a mantenere quel sistema. Dimentichiamo sempre che abbiamo a che fare con il popolo, e che per far passare dei messaggi bisogna sapere come comunicarli.

In Italia non sarebbe successo, come in tutta Europa; da noi la polizia non ha metodi così violenti, perché il sistema è di per sè meno violento. Ma noi in Europa viviamo in un paradiso per i giovani libertini, noi andiamo in giro a sbevazzare e divertirci (dico noi, perché lo faccio); in giro vuol dire per le strade... non è così in giro per il mondo. Per cui dico scegliamo il modo giusto per farci sentire, la rabbia e l'irrazionalità sono funzionali a chi vuol tenere le bocche cucite, un dialogo fra incazzati raramente sarà chiaro a chi ascolta e a noi dovrebbe interessare più chi ascolta che coloro che detengono il potere.

redna
Inviato: 19/9/2007 14:02  Aggiornato: 19/9/2007 14:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
ti rispondo in due parole.
Bisognerebbe trovare delle persone con determinate qualità morali per determinate professioni, altrimenti gli errori raddoppiano...
Pertanto chi da la possibilità di fare questo a certe persone, chi fa le leggi, chi avvalla certi comportamenti, sbaglia.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Fab978
Inviato: 19/9/2007 14:02  Aggiornato: 19/9/2007 14:02
So tutto
Iscritto: 24/5/2006
Da:
Inviati: 15
 Re: Lo sdegno da poche lire
Articolo spazzatura, in mia opinione.

In prima istanza, non si capisce perché lo studente sarebbe dovuto essere ARRESTATO per aver posto delle domande a Kerry. E' lì il problema, le regole di ingaggio vanno a farsi friggere quando a commettere un illecito sono prima i poliziotti. L'arresto deve seguire ad un reato, e far domande, anche negli Stati Uniti, non è reato.

Il cittadino ha tutto il diritto di ribellarsi ad un sopruso del genere, perché si tratta di abuso di potere bello e buono.

Ed il taser... è indegno che una "democrazia" avalli l'utilizzo di uno strumento del genere.

Sono schifato nel profondo della mia anima. Ancor più da chi giustifica azioni del genere.

cherubino
Inviato: 19/9/2007 14:04  Aggiornato: 19/9/2007 14:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Lo sdegno da poche lire
Fab978:
Citazione:
Ed il taser... è indegno che una "democrazia" avalli l'utilizzo di uno strumento del genere.

Questo la dice lunga sul tipo di "democrazia" che questa gente vigliacca esporta nei paesi del Terzo Mondo...
EDIT: 10, 100, 1000 imbecilli che si fanno taserare per finire sui giornali e convincere i nonni che il piano Marshall è finito.

Fab978
Inviato: 19/9/2007 14:05  Aggiornato: 19/9/2007 14:05
So tutto
Iscritto: 24/5/2006
Da:
Inviati: 15
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:

violando chiaramente la regola, che limita ogni studente a una sola domanda. E' questo che permette "tecnicamente" ai poliziotti di arrestarlo.


Ma cos'è, uno scherzo? I poliziotti non possono arrestare se non chi commette dei reati!

redna
Inviato: 19/9/2007 14:07  Aggiornato: 19/9/2007 14:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
Magari la esportasse solo nei paesi del terzo mondo.
Non si ferma li.
E noi? Siamo forse terzo mondo?
E il medio-oriente?
Ma d'altra parte, nemmeno a casa loro sanno ormai che pesci pigliare...

edit-
ma sti nonni quando capiranno che l'america che conoscevano è affondata come il titanic...

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
gen
Inviato: 19/9/2007 14:08  Aggiornato: 19/9/2007 14:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/11/2006
Da:
Inviati: 142
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Sono schifato nel profondo della mia anima. Ancor più da chi giustifica azioni del genere.

Lo studente è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, non perché faceva domande, là non vogliono permettere a nessun persona-qualunque di resistere alla polizia, devi fare come dicono loro, poi si ragiona.
Qui non si sta giustifacando un bel niente, stiamo solo ragionando sul fatto che alla fine quest'azione che poteva mettere in luce l'imbarazzo di Kerry verso certi temi e la difficoltà del centrosinistra (chiamiamolo così) a rappresentare la sua parte, non ha portato a nessun risultato. Vogliamo parlare di questo o vogliamo continuare a dar ragione a Repubblica?

fefochip
Inviato: 19/9/2007 14:08  Aggiornato: 19/9/2007 14:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
e questa frase? chi o cosa intendi per "i giullari"?


aridanghete

allora proprio vuoi fare discorsi di lana caprina ...
prima cosa vai a leggerti la definizione di "giullare" in italiano ,la sua etimologia ...non ho scelto quel terminea a caso .
se avessi usato "buffone" sarei statolo stesso criticato perchè le connotazioni sono negative .

forse la parola piu giusta sarebbe stata "satiri" ma il resto del post era particolarmente caricato quindi piu da comicità che da satira.

comunque spiego qui una volta per tutte e non ci ritorniamo piu su perche a proposito di regole è off topic che con quel post intendevo dire:

grazie vernavideo per la tue parole che mi hanno regalato un sorriso e mi sostengono .infatti è fin troppo chiara l'allusione al regime tedesco e all'implicito disaccordo dell'autore del post che nutre sulla vicenda ...
(io almeno ho letto in questo modo e solo vernavideo può smentirmi visto che lui sa cosa voleva dire con quella battuta)

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
cherubino
Inviato: 19/9/2007 14:08  Aggiornato: 19/9/2007 14:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
E noi? Siamo forse terzo mondo?

No, ma siamo il paese più nuclearizzato d'Europa, grazie a loro!

ambra
Inviato: 19/9/2007 14:11  Aggiornato: 19/9/2007 14:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
Pensavo, se non sbaglio in questo stesso forum è stata data solidarietà, giustamente, a Ricca. Casino ne ha, anche in questo caso giustamente, fatto, e già abbiamo trovato indecente che venisse portato in caserma, o che a dei ragazzi venissero portati via dei manifesti di protesta. Pensa se adesso il capo del governo decide che la regola è che uno come Ricca vada arrrestato e torturato. Eco perchè trovo un pò incongruente questo discorso.Bell'americanata! No, giratela come vi pare, ma il ragazzo è stato arrestato perchè aveva insistito a parlare, tutto il resto è contorno.Per quanto riguarda il poliziotto, state tranquilli che se esco in giardino e trovo uno armato non sto a guardare se ha il dito dentro o fuori la gabbia del grilletto, sono già morta prima di infarto. In alternativa, se mi trova in giornata "buona" ,posso anche tentare di impedirgli di essere abile a creare futuri cretini che gli somiglino, ma anche in questo caso non credo che starei li a valutare i dettagli. Per fortuna, non ho tutta questa familiarità con le armi e la violenza.

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
newentry
Inviato: 19/9/2007 14:12  Aggiornato: 19/9/2007 14:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/9/2007
Da:
Inviati: 37
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:

Guarda newentry che quello non è un arresto per troppe domande:
è un tentativo di far rispettare la civile regola di una domanda a ciascuno seguito da arresto per resistenza a pubblico ufficiale (per dirla in italiota).
Morale young student ... but always cogli 1!


laotzu
la frase per cui sono stati arrestati perchè ha fatto troppe domande è scritta nell'articolo , non è farina del mio sacco , comunque....

a me sembra un cane che si morde la coda , il ragazzo che tu con tanta leggerezza definisci un coglione è stato placcato violentemente prima che opponesse resistenza , solo perchè continuava a parlare.
tu sostieni che a quel punto doveva buttarsi a terra e divaricare le natiche? mi sembra assurdo , tu che fai se uno per strada ti aggredisce fisicamente senza un valido motivo? ti difendi o gli chiedi di darti il resto?
non c'era nessun valido motivo per picchiare quel ragazzo che non ha fatto altro che difendersi.
Il fatto che siano stati dei poliziotti a picchiarlo senza motivo e a scatenare la sua reazione a parer mio è ancora piu' grave , in quanto dovrebbero essere proprio loro a garantire la pace e la tranquillità civile e a dare il buon esempio.
Come minimo siamo di fronte ad un abuso di potere , senza entrare nel merito delle domande a cui onestamente a nessuno dei presenti in quell'aula è fregato una benemerita ceppa , loro , gli americani lo sanno molto bene che le lobby sono trasversali ma hanno una paura fottuta anche solo a prlarne di questi argomenti , ed il perchè lo abbiamo visto in quel filmato.
Ma dopo tutto che cosa ci si puo' aspettare da un paese che ha di fatto legalizzato la tortura fisica fino alla morte come mezzo di interrogatorio a persone rapite e rinchiuse senza neppure un'accusa formale ma solo per un sospetto o per eliminare personaggi scomodi?

cherubino
Inviato: 19/9/2007 14:12  Aggiornato: 19/9/2007 14:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Lo sdegno da poche lire
gen:
Citazione:
devi fare come dicono loro, poi si ragiona

Il problema è proprio questo. In paesi civili, prima si ragiona, e poi forse si fa come dicono loro.
Citazione:
alla fine quest'azione che poteva mettere in luce l'imbarazzo di Kerry verso certi temi e la difficoltà del centrosinistra (chiamiamolo così) a rappresentare la sua parte

Sinceramente non penso che al giovane elettrizzato interessasse fare propaganda PRO REPUBBLICANI per rieleggere G.W.... e neanche alla maggior parte di noi che scriviamo.
Citazione:
vogliamo continuare a dar ragione a Repubblica?

Ripeto, Repubblica non sa neanche chi sia John Kerry.

fefochip
Inviato: 19/9/2007 14:15  Aggiornato: 19/9/2007 14:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
L'arresto deve seguire ad un reato, e far domande, anche negli Stati Uniti, non è reato.


ma sai non conosco bene le leggi americane ma come è noto se ti fermano per strada in macchina per una violazione del codice della strada ti puntano le pistole in faccia ...paese che vai ...

io sinceramente vorrei portare la discussione oltre a questo concetto ossia se lo studente abbia o meno infranto qualche regola ..perchè in OGNI caso quello che è successo è una vergogna e il fatto che i poliziotti abbiano violato qualche regola di ingaggio oppure no dal mio punto di vista sposta di poco la questione che va contestualizzata .

se siamo arrivati a punire con il taser chi non vuole smettere di parlare (facendone una legge) siamo messi ovviamente male... ma se troviamo dei sostenitori che dicono che se c'erano quelle leggi (o regole) (1 domanda e 1 risposta o amenità del genere) allora si è agito bene in quel caso allora siamo fritti .. panati...

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
redna
Inviato: 19/9/2007 14:17  Aggiornato: 19/9/2007 14:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
cito-
...il ragazzo è stato arrestato perchè aveva insistito a aparlare.
---
Se stava zitto per perchè stava zitto, parlava e quindi non doveva...
Cioè diciamola tutta, dovevano arrestarlo..
Avevano deciso e sapevano che potevano farlo.
Ora se l'ha fatto apposta ci sarà una ragione.
Se i poliziotti lo hanno arrestato ingiustamente ci sarà una ragione.
Ma noi per quanto ci schieriamo sia da una parte che dall'altra dovremo vedere il tutto come se fosse successo a noi.

Un tutore dell'ordine che agisce in questo modo rimane ancora tutore dell'ordine o solo il tutore del potere?
Il ragazzo non aveva turbato nessun ordine pubblico.
Solo un rappresentate del potere.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
fefochip
Inviato: 19/9/2007 14:20  Aggiornato: 19/9/2007 14:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
....là non vogliono permettere a nessun persona-qualunque di resistere alla polizia, devi fare come dicono loro, poi si ragiona.


e questo è proprio uno degli argomenti nocciolo della questione.

mi fa schifo un paese del genere .. voglio averci il meno possibile a che fare ...mi fa paura perche scatena in me il peggio che può esistere ...

un bel principio del cazzo ...
prima obbedisci e poi ne parliamo

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
gen
Inviato: 19/9/2007 14:23  Aggiornato: 19/9/2007 14:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/11/2006
Da:
Inviati: 142
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
vogliamo continuare a dar ragione a Repubblica?

Citazione:
Ripeto, Repubblica non sa neanche chi sia John Kerry.

Repubblica sa chi è Kerry.
Il giovane non voleva fare propagande pro repubblicani, voleva mettere in evidenza l'inadeguatezza della politica democratica nel fare opposizione al regime di Bush.
In quasi nessun paese civile si ragiona con la polizia, noi non faremo mai i poliziotti perché siamo fatti così, prima ragioniamo e poi agiamo secondo ciò che ci sembra giusto. Il poliziotto rispetta delle procedure e poi, la sera, ci pensa e giudica il proprio operato, forse. Finché non ci mettiamo in testa che dobbiamo interagire con persone del genere non ne saltiamo fuori. Sono le stesse persone che sono in grado di agire di fronte ad una rapina o a un qualsiasi altro crimine.

fefochip
Inviato: 19/9/2007 14:25  Aggiornato: 19/9/2007 14:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Il ragazzo non aveva turbato nessun ordine pubblico.
Solo un rappresentate del potere.


e in tutte le dittature che si rispettino turbare il potere costituito è reato ben piu grave di turbare il popolo ...

perchè se rubano dei soldi in una banca arrivano con dieci volanti della polizia ma se rubano a casa mia arriva (forse) qualcuno un po scocciato?

perche in banca ci sono i soldi di tutti risponderebbe il potere

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 19/9/2007 14:27  Aggiornato: 19/9/2007 14:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Il poliziotto rispetta delle procedure e poi, la sera, ci pensa e giudica il proprio operato, forse. Finché non ci mettiamo in testa che dobbiamo interagire con persone del genere non ne saltiamo fuori.


in altre parole dobbiamo farci una ragione di avere a che fare con degli automi?

Citazione:
Sono le stesse persone che sono in grado di agire di fronte ad una rapina o a un qualsiasi altro crimine.


davvero sei sicuro di questo?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
redna
Inviato: 19/9/2007 14:28  Aggiornato: 19/9/2007 14:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
...là non volgiono permettere a nessuna persona-qualunque di resistere alla polizia,
---
Vogliono che la polizia abbia potere.
Solo così i potenti sono al sicuro.
Non importa che cosa fanno per ottenere questo a tuti i cittadini.
Pertanto l'addestramento "deve essere robotico".
Non chiedersi mai moralmente, eseguire quello che è imposto (legge o non legge che sia) dai superiori.
La propaganda ha portato in guerra interi popoli....ora sono bazzeccole...
---
In banca malgrado ci siano i soldi di tutti non ne risponde il potere.
Piuttosto si è preso qualcosa "di cui si nutre"il potere .Cioè tutti i nostri soldi, dei quali si impossessa come e quando gli pare.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
fefochip
Inviato: 19/9/2007 14:29  Aggiornato: 19/9/2007 14:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Ma dopo tutto che cosa ci si puo' aspettare da un paese che ha di fatto legalizzato la tortura fisica fino alla morte come mezzo di interrogatorio a persone rapite e rinchiuse senza neppure un'accusa formale ma solo per un sospetto o per eliminare personaggi scomodi?


hai tristemente ragione

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Giacula
Inviato: 19/9/2007 14:29  Aggiornato: 19/9/2007 14:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
se siamo arrivati a punire con il taser chi non vuole smettere di parlare (facendone una legge) siamo messi ovviamente male

Ma come fai ad aver compreso una cosa del genere dai commenti lasciati in questo topic??
Boh... eppure mi sembra chiaro che il tizio non è stato punito con il taser perchè non voleva smettere di parlare, ma perchè ha resistito con la forza e PIU' VOLTE ai poliziotti che volevano inizialmente solo allontanarlo. Non arrestarlo, ma allontanarlo.Qui nessuno hai mai espresso pareri favorevoli all'uso indiscriminato della violenza solo per non permettere ad una persona di continuare a parlare.

redna
Inviato: 19/9/2007 14:34  Aggiornato: 19/9/2007 14:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
Perchè i poliziotti volevano allontanarlo?

Lui voleva delle riposte e in cambio gli altri volevano allontanarlo?

Qualcuno voleva che questo succedesse...

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
fefochip
Inviato: 19/9/2007 14:40  Aggiornato: 19/9/2007 14:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Ma come fai ad aver compreso una cosa del genere dai commenti lasciati in questo topic??


giacula perchè invece di usare il metodo piu usat ..ISSIMO dai denbunker ossia prendere un pezzetino di una frase da un discorso per usarlo a tuo uso e consumo non la pianti?

il "siamo" è chiaramente rivolto all'umanità piu allargata in particolare agli americani che sembrano adottare questo metodo .

quello che aveva in animo la polizia non importa a nessuno quello che contano sono i comportamenti.

in una società civile si potrebbe punire solamente qualcuno per i comportamenti e non per quello che dice o perche dice qualcosa .
chi è andato dal ragazzo mettendogli le mani addosso è stata la polizia che ha agito in un escalation di violenza brutale e fuori luogo .

stava anche a kerry placare gli animi e rispondere invece di lasciar pestare e taserare il malcapitato.

perchè non è intervenuto?

ma che cazzo di rappresentante del popolo è?
(oltre tutto si è cosi dimostrato un pessimo politico)

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
newentry
Inviato: 19/9/2007 14:42  Aggiornato: 19/9/2007 14:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/9/2007
Da:
Inviati: 37
 Re: Lo sdegno da poche lire
Sostenere che quel ragazzo abbia una qualche colpa è come affermare che sia giusto che esista guantanamo con le sue "regole" perchè sono loro ad essere islamici , oppure volendo generalizzare ancora di piu' sarebbe come dire sono loro che sono negri , non noi che siamo razzisti.
Il principio è lo stesso , l'applicazione è a discrezione soggettiva.

Giacula
Inviato: 19/9/2007 14:49  Aggiornato: 19/9/2007 14:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
-citazione-
Certo che mi disturbano. Ma mi disturba MOLTO MA MOLTO MA MOLTO MA MOLTO MA MOLTO di più il rammarico per l'occasione persa per assestare un DURO COLPO in faccia a quel sistema di merda.

scusa ma quale occasione mancata?

L'occasione di poter far traballare la finta sicurezza che ostentano tutte quelle persone. Ci sarebbe stato un altro video che sarebbe girato su internet che avrebbe mostrato la faccia di Kerry impallidire e vergognarsi di non poter rispondere alla domanda del ragazzo! Certo è solo una goccia, ma buttiamocela questa goccia. Altrimenti non c'è speranza che diventi un mare.

Citazione:

per me ha fatto molto di piu cosi ,insistendo fino a farsi taserizzare per mostrare la brutalità di uno stato diventato da tempo ormai nemico del popolo e non al suo servizio e protezione.

Niente di nuovo. Persino mia nonna mi risponderebbe "e che non lo sapevi?".
Che obiettivi ha raggiunto? Ha aggiunto solamente una prova alla miriade di prove che continuamente abbiamo sulla brutalità e sul sistema degli states.
Ecco. E ora? A che punto siamo? Lo stesso di prima.

Citazione:

cosa gliene frega di avere imbarazzo?
che la commissione 911 ha fatto qualcosa di diverso dopo l'intervento del tizio nel video di mazzucco?

A lui personalmente credo niente. Il sistema che hanno messo in piedi, fatto di menzogne, falsità e ipocrisia subirebbe però una piccola scossa.

gen
Inviato: 19/9/2007 14:51  Aggiornato: 19/9/2007 14:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/11/2006
Da:
Inviati: 142
 Re: Lo sdegno da poche lire
Mi sa che ci sono grossi fraintendimenti. Essere islamici non è punibile per legge, essere negri neppure, a Guantanamo non si finisce solo per il fatto di essere islamici, c'è una accumulazione di fattori che fanno si che ci vai a finire. Guantanamo è illegale. L'arresto senza imputazione per il solo fatto di essere negro è illegale. L'arresto per resistenza a pubblico ufficiale è legale. Il fatto che fosse presente Kerry ha elevato la tensione delle forze dell'ordine a cui è stato ordinato di non transigere. Se avesse parlato un professore non ci sarebbe stata la polizia a farlo smettere. Mi sembra che molti di voi vogliano per forza vedere realizzato un modo ideale qui e subito, senza tener presente la realtà.

fefochip
Inviato: 19/9/2007 14:51  Aggiornato: 19/9/2007 14:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Qui nessuno hai mai espresso pareri favorevoli all'uso indiscriminato della violenza solo per non permettere ad una persona di continuare a parlare.


beh sai mi pareva che il titolo del tread fosse :"Lo sdegno da poche lire"

mi pareva che l'articolo di massimo dicesse che lo studente se l'è cercata
perche doveva sapere le regole di "ingaggio" (violente e senza discussioni)

in un dibattito politico o quello che era (sino a prova contraria gli era stata data la parola e non mi pare di aver visto mai nessun politico taserizzato perche eccedeva dal suo "tempo massimo" )

mi pareva invece che proprio è stata usata tutta la violenza necessaria per tappargli la bocca .... probabilmente se continuava gli sparavano ...

perchè di cosa parlavamo?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Giacula
Inviato: 19/9/2007 14:54  Aggiornato: 19/9/2007 14:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Perchè i poliziotti volevano allontanarlo?
Lui voleva delle riposte e in cambio gli altri volevano allontanarlo?
Qualcuno voleva che questo succedesse...

Lui doveva agire intelligentemente. Sparare una domanda mirata e incisiva, visto che aveva avuto il tempo di preparasela! Così facendo ha solo dato un pretesto al sistema per tappargli la bocca...

newentry
Inviato: 19/9/2007 14:56  Aggiornato: 19/9/2007 14:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/9/2007
Da:
Inviati: 37
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Guantanamo è illegale


appunto , come è illegale l'aggressione dei poliziotti al ragazzo, ma purtroppo quel popolo è talmente abituato all'illegalità che ormai neppure la distinguono piu'!

ambra
Inviato: 19/9/2007 14:57  Aggiornato: 19/9/2007 14:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
-gen

Vorrei che prendessi in considerazione tutto ciò che ho detto , non solo una parte.
Non ho mai detto che l'attenzione andasse spostata da una parte piuttosto che dall'altra, ho detto chiaramente che niente impediva che i due argomenti venissero affrontati parallelamente.
Detto questo, la volontà politica dei giornalisti di nascondere le difficoltà di Kerry, non giustificano in nessun modo questo episodio.
Non sono entrata nel merito se il ragazzo abbia fatto bene o meno a usare l'insistenza come forma di protesta, sono affari suoi che l'abbia ritenuta più o meno efficace, o se invece l'ha fatto perchè è solo strafottente e maleducato (ma anche strafottenza e maleducazione non sono crimini perseguibiili con l'arresto).
Per quanto, da una parte critichiamo i giornalisti "in ginocchio" che fanno domandine facili facili e non mettono alle strette i politici intervistati, dall'altra giustifichiamo che se uno prova a comportarsi come noi auspichiamo venga punito.
Hai detto tu stesso che , probabilmente, sarebbero stati gli stessi altri studenti a protestare . Bene.Si è impedito al ragazzo di parlare e agli altri studenti di decidere se gli andasse bene farlo continuare o se ne avessero abbastanza visto che la "regola", in teoria, avrebbe dovuto tutelare proprio loro.Dici che te la saresti presa con lo studente per non averti lasciato spazio: avresti avuto tutto il diritto di farlo.Tu, non la polizia.
Se poi qualcuno ritiene rompiballe chi fa domande "strane", scusa ma il problema è suo, non di chi fa le domande.Con questo modo di ragionare noi non dovremmo essere qui, visto che siamo ill corrispettivo, amplificato, di quel "rompiballe complottista" che fa domande "strane" e che dovrebbe preoccuparsi di cosa passa nella testa di chi ascolta. Quindi, se la polizia ci chiude e ci picchia tutti va bene?
Nemmeno ho mai fatto un parallelo tra la situazione cilena o russa e questo episodio, se non per mettere in evidenza come , a mio parere, non basta il solo fatto di stabilire un comportamento come regola, specie se "non scritta" , a farne una regola buona o accettabile.(d'altra parte non vedo nemmeno tanta differenza , visto che in tutti i casi sono persone che sono state maltrattate per avere messo in discussione chi stava al potere, proprio come ha fatto questo ragazzo). Per il solo fatto che questo tipo di regole non sono discusse o condivise, ma sono vere e proprie forme di coercizione che cadono dall'alto, da chi ha il potere verso chi lo subisce. E mi pare quanto meno originale affermare che bisogna, per dogma, accettare qualsiasi regola ci venga imposta, solo perchè imposta come tale, e permettere che la polizia faccia uso di violenza senza vero e giustificato motivo.
Sono contenta che non ti turbi che in america il sistema sia,"solamente", più violento, scusa ma la cosa a me da un filo di inquietudine,per un'infinità di mtivi, non ultimo il fatto che viviamo di modelli importati pari pari dagli states, che insieme alla democrazia esportano anche tutto il resto. E non posso metterlo in discussione?
Sui ragazzi americani che non possono andare in giro per strada a divertirsi e sbevazzare, poi, non sarei così sicura.
Io posso anche seguirti quando dici

-scegliamo il modo giusto per farci sentire, la rabbia e l'irrazionalità sono funzionali a chi vuol tenere le bocche cucite, un dialogo fra incazzati raramente sarà chiaro a chi ascolta e a noi dovrebbe interessare più chi ascolta che coloro che detengono il potere.

Può anche essere vero, ma questo è un problema che attiene a chi deve trovare il modo di farsi sentire, e che al più risulterà inefficace, non deve essere qualcun altro a stabilire con la violenza le modalità del dialogo.

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
gubbo
Inviato: 19/9/2007 14:57  Aggiornato: 19/9/2007 15:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/6/2006
Da: Un mondo ipocrita
Inviati: 634
 Re: Lo sdegno da poche lire
Volevo segnalare un altro video in cui si
vede quello che è successo dopo che il
ragazzo è stato allontanato.
C'è qualcuno che riesce a capire cosa
si dicono?
Mi sembra che il ragazzo chieda le motivazioni dell'arresto,
adducendo che stava solamente facendo le sue domande.
Poi ancora, il ragazzo chiede di domandare alle persone presenti
perchè lo abbiano arrestato ed una ragazza gli risponde qualcosa....
.....e lui ringrazia

ecco il link: http://www.youtube.com/watch?v=V8ndctwAJmU

"Io giudico l'uomo, nella sua coscienza, l'essere vivente più incosciente che popoli questa terra" ; dovrebbe essere mia ma non ne sono sicuro
fefochip
Inviato: 19/9/2007 14:59  Aggiornato: 19/9/2007 14:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
L'arresto per resistenza a pubblico ufficiale è legale



e aridanghete il cane che si morde la coda ....

questo nell'ottica di uno stato di polizia è normale cosi non dovrebbe essere in un paese libero dove solo se commetti un reato o sei pericoloso per qualcuno vieni arrestato ..non perchè vuoi continuare a fare domande scomode.

Citazione:
Mi sembra che molti di voi vogliano per forza vedere realizzato un modo ideale qui e subito, senza tener presente la realtà.


veramente IO (non so gli altri) vorrei che fosse messo a verbale ,che fosse ben chiaro a tutti anche da questo accadimento che negli "states" il divario tra realtà e idealità è cosi incolmabile che non vedo luce e non solo ...

che le cose sono cosi confuse che anche un gran personaggio come "mazzucco" sia caduto nella trappola del "se l'è cercato" , "regole di ingaggio" e via dicendo

ma siamo tutti umani e chissà magari neanche io li avrei mosso un dito ma non possiamo saperlo .

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
epicureo99
Inviato: 19/9/2007 15:00  Aggiornato: 19/9/2007 15:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/1/2005
Da: Bonastre
Inviati: 150
 Re: Lo sdegno da poche lire
Che quelli di repubblica sono dei buffoni mi sembra ormai accertato e non stiamo a discutere su questo....

Io credo che effettivamente le regole, viste da qua, sono assurde e ridicole, peró nel momento in cui sono conosciute e "accettate" bisogna dargli un occhio, dunque lo studente la taserata alla fine se la poteva anche risparmiare....

Io il problema lo vedo nella presenza massiccia della polizia al lato del microfono.....non mi sembra che favorisce il clima di dialogo.....non vedo perché proprio al lato del microfono....cioé lo vedo.....peró non mi sembra sia giusto...
Posso capire al lato di Kerry per evitare aggrssioni, o nelle vicinanze del microfono per fare quello che hanno fatto....peró mi sembra veramente intimidatorio parlare con 4 poliziotti giusto alle spalle.....

o no?

Cuando la violencia es esclusiva del estado, tod@s somos terroristas
Giacula
Inviato: 19/9/2007 15:07  Aggiornato: 19/9/2007 15:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:

citazione da me-
Qui nessuno hai mai espresso pareri favorevoli all'uso indiscriminato della violenza solo per non permettere ad una persona di continuare a parlare.

Vediamo le tue risposte:

Citazione:

beh sai mi pareva che il titolo del tread fosse :"Lo sdegno da poche lire"

e allora??? Scusa ma a questa tua frase non so rispondere.
Non so se sei più stupido/a o più debunker.
Citazione:

mi pareva che l'articolo di massimo dicesse che lo studente se l'è cercata
perche doveva sapere le regole di "ingaggio" (violente e senza discussioni)

e allora??? Dire lo studente se l'è cercata non significa "la violenza è giustificata"!!!
No, mi sa che sei più stupido.
Citazione:

in un dibattito politico o quello che era (sino a prova contraria gli era stata data la parola e non mi pare di aver visto mai nessun politico taserizzato perche eccedeva dal suo "tempo massimo")

e allora??? frasi sconclusionate e sensa senso. No, mi sa che sei più debunker.
Citazione:

mi pareva invece che proprio è stata usata tutta la violenza necessaria per tappargli la bocca .... probabilmente se continuava gli sparavano ...
perchè di cosa parlavamo?

Guarda che quando hanno usato il taser lui la bocca l'aveva chiusa già da un pezzo! Aveva già detto tutto...
No, sei sia debunker che stupido.

Saluti, bello/a.

gen
Inviato: 19/9/2007 15:14  Aggiornato: 19/9/2007 15:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/11/2006
Da:
Inviati: 142
 Re: Lo sdegno da poche lire
x Ambra & Co.
Prima di tutto volevo sapere se avete più o meno di trent'anni per capire se sono arrivato alla menopausa rivoluzionaria.
I poliziotti hanno sbagliato ad arrestarlo, hanno sbagliato ad allontanarlo perché non faceva nulla di male. Sono d'accordo. I poliziotti ti fanno cadere le cose addosso, perché la legge cade dall'alto. Ho assistito ad un furto ed ho fatto da testimone, però non avevo nessuna voglia di essere presente a tutte le sedute del processo, però se non ci vado devo pagare una multa, non è giusto, dico, la deposizione l'ho già fatta, non cambierà. Però la legge vuole che io sia sempre presente, altrimenti mi multa. Non è giusto. Però devo acettare, se no il sistema non funziona.
A me non piace USA, a me piace più Europa, però dico che non dobbiamo mettere in mezzo la polizia nelgi scontri con il potere, il potere lo fa, noi dobbiamo distinguerci. Se tu riesci a far capire al poliziotto che non sei aggressivo contro di lui, lui probabilmente non ti dà fastidio più di tanto. Il potere sa che il poliziotto o è fascista o comunque nella maggior parte dei casi non gli frega niente delle tue cause. Per questo dico, Repubblica sa chi è Kerry, il poliziotto potrebbe non saperlo. Il poliziotto è un cattivo ignorante, il politico un cattivo con coscienza. Allora Repubblica doveva dire "La pula mena lo studente davanti a Kerry che non fa un cazzo per evitarlo!" Forse questo è un buon compromesso fra la mia e la tua posizione.

Qui nessuno ci bastona perché siamo protetti dallo schermo, ma anche se si potessero inviare scosse attraverso la tastiera, non lo faremmo, perché ci parliamo e accettiamo questa forma di comunicare, nessuno è preposto al controllo. La redazione può controllare e se vai fuori dalle regole che ci siamo dati ti cancella il post. E' così, solo che nel mondo reale con la pula è più violento e meno giusto.

fefochip
Inviato: 19/9/2007 15:15  Aggiornato: 19/9/2007 15:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Non so se sei più stupido/a o più debunker.

dilemma

Citazione:
No, mi sa che sei più stupido.


ti sei quasi convinto ....


Citazione:
e allora??? frasi sconclusionate e sensa senso. No, mi sa che sei più debunker.


per un "complottista" evidentemente dare del "debunker" è un offesa enorme

Citazione:
Guarda che quando hanno usato il taser lui la bocca l'aveva chiusa già da un pezzo! Aveva già detto tutto...

sicuramente se lo dici tu



Citazione:
No, sei sia debunker che stupido.


beh una degna conclusione

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
florizel
Inviato: 19/9/2007 15:15  Aggiornato: 19/9/2007 15:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Lo sdegno da poche lire
RedazzuccoCitazione:
Sono macchine, non uomini, e rispondono a un semplice codice binario.


Io sono del parere che il ragazzo fosse cosciente di quelle “regole”, ed anche del fatto che solo enfatizzando gli eventi potesse riuscire ad attirare l’attenzione su una procedura ritenuta “normale”, ed accettata in quanto tale.

Tra l’altro, Massimo, il paragone con le domande a Giuliani ed a Rumsfeld non regge: lì si trattava di un dibattito su di un tema delicatissimo e di grande attualità, di fronte al quale la classe dirigente aveva tutto l’interesse strumentale, e fittizio, di mostrare volontà di fare chiarezza. L’incontro degli studenti con Kerry non ha la stessa rilevanza politica, e le stesse conseguenze in termini di giudizio della società civile. Poteva acquisirlo, se Kerry avesse risposto a quelle domande. E dati i precedenti, fatta la prima domanda, nessuno può garantire che Kerry avesse risposto, e nemmeno che al ragazzo fosse lasciata l’opportunità di farne altre, dato il tema scottante su cui, come specifica Santaruina, Kerry ha risposto sempre evasivamente. E dato, soprattutto, che era permessa una sola domanda.

Citazione:
Se si vuole contestare un grosso personaggio in pubblico, in America, questo è il modo di farsi portare via senza essere “taserato”, e facendo comunque sapere a tutti quello che pensi


Cioè, la differenza che sottolinei è che si può evitare di farsi portar via senza essere taserato?
A questo punto, si sposta l’attenzione solo sull’uso del taser, non sul fatto di essere portati via; quello che rimane è che ANCHE chi ha posto domande scomode a Giuliani è stato portato via. Anche senza taser.

Lao TsuCitazione:
Rido perchè per avere ventilato lo stesso concetto di Mazzucco sono stato quasi linciato dai luogocomunensi ...


Peccato che tu non abbia esposto le cose allo stesso modo di Mazzucco, bensì con l’ironia di chi le accetta, piuttosto che analizzarle.

Citazione:
se si vuole aprire un dibattito sulla giustezza e giustizia delle leggi, tradizioni giuridiche e giurisprudenziali, usi e costumi, americani ... sarebbe un discorso lunghissimo e alquanto inutile.


Quando hai stabilito l’inutilità della cosa, dal momento che sugli usi e costumi delle leggi e della giustizia statunitense se ne parla praticamente ogni giorno, su questo sito?

Citazione:
I poliziotti sono lavoratori


A Genova e a Napoli hanno lavorato bene, pare. E anche riguardo ai fatti di Piazza Alimonda pare che sia passata, per qualche periodo, la logica del “Carlo Giuliani se l’è andata a cercare”.

Citazione:
finchè esisteranno dei poliziotti è molto bene che abbiano dei modus operandi ben definiti e conosciuti da tutti i cittadini e molte cose che appaiono inutilmente crudeli trovano giustificazione in milioni di episodi precedenti che hanno portato a configurare quelle procedure ...


Qui sembra di sentir parlare Rutelli, quando propugna le banche del DNA ove mai si dovesse incastrare un malvivente. Peccato che poi ci viene mai spiegato perché i sistemi di controllo e di repressione vengono utilizzati esclusivamente, o anche, sulla società civile.

"Propongo allora che si crei anche in Italia, come in America, una banca del Dna. Servirà a facilitare il compito delle forze dell'ordine, a diminuire i reati e ad individuare con più facilità i colpevoli come, ad esempio, in Gran Bretagna dove l'identificazione dei criminali è praticamente raddoppiata passando dal 30 al 58%»".

GiopCitazione:
I tecnicismi sono l'anticamera delle dittature bufalesca


E una garanzia per ogni democrazia.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
ambra
Inviato: 19/9/2007 15:16  Aggiornato: 19/9/2007 15:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
-Giacula

No, sei sia debunker che stupido.

Saluti, bello/a.


Non mi sembra che l'insulto sia un argomento edificante,






e allora??? Dire lo studente se l'è cercata non significa "la violenza è giustificata"!!!


e nemmeno giocare con le parole

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
vernavideo
Inviato: 19/9/2007 15:18  Aggiornato: 19/9/2007 15:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:

prima cosa vai a leggerti la definizione di "giullare" in italiano


Giullare?, Giullare?
Cosa kazzo essere giullare?
Kosa ke serve per divertire, Ja?
Bah! kuesti italianen! solo pesare a spaketti und mandolinen!

Konte Giacula, tu konosci recola ke impone non sparare kazzaten prima di totalizzaren 500 posten, fero?

Nein?

Tu scoprire molto presto konseguenza, ja!

Ordine Kameraten, Ordine!
Uno studenten, una domanden!

Aufiedersen,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
mc
Inviato: 19/9/2007 15:21  Aggiornato: 19/9/2007 15:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
E’ quindi sbagliato scrivere “Studente fa domande scomode a Kerry - Arrestato e immobilizzato col Taser”. Il titolo giusto doveva essere “Studente fa troppe domande a Kerry, e quindi viene arrestato. E siccome resiste all’arresto, viene pure taserato”.

Ma a quel punto chi si “indignava” più?

Ogni persona con un po' di buon senso.

Massimo: ma che minchia dici??!

Capito che e' una questione di sicurezza personale dell'agente essere aggressivo. D'accordo che meglio essere zelanti che morti ammazzati.
Ma, questo cosa a che fare con quella situazione???
Stava solo parlando in una scuola ed e' solo un ragazzo (che poteva anche essere alto 2.20 m con un peso di 2 quintali e mezzo... il contesto non cambia...).

Quindi, tu dici, che avrebbe dovuto sapere che sarebbe stato arrestato:
MA PERCHE'??? Perche' ha maleducatamente rivolto un numero troppo alto di domande a un senatore???


Mi vien voglia di spararti con un Taser... per questo articolo...
... "...per la mia cultura e' naturale..." e poi perche' "siccome sono un violento, ed e' risaputo che reagisco esageratamente agli articoli insensati, te ne devi fare una ragione e beccarti la "scossa"... zzzzzz...zzz...".



mc

redna
Inviato: 19/9/2007 15:28  Aggiornato: 19/9/2007 15:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
giacula
forse volevi dire qualcosa altro, non "intelligentemente".
Un cittadino ha dei diritti come ad esempio fare delle domande a delle persone.
Ora se parlava con l'ortolano pensi che a qualcuno fregasse qualcosa?
Pensi che i poliziotti lo avrebbeo immobilizzato?
Ora non si possono più rivolgere domande ai rappresentanti del potere?
Bisogna prima prepararsele intellegentemente e poi farle?
Cioè che non è intelligente, furbo, rapido è fottuto?
Ma anche quello è un cittadino che ha dei diritti.

Non è stato dato alcun pretesto di tappargli la bocca.Il pretesto se lo sono inventati perchè i poliziotti sapevano di far piacere a qualcuno.
E un piacere si paga bene.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
florizel
Inviato: 19/9/2007 15:28  Aggiornato: 19/9/2007 15:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Lo sdegno da poche lire
GiaculaCitazione:
Le regole SI DEVONO rispettare.


QUALI regole? Quelle belle e confezionate dagli stessi a cui non conviene che vengano poste loro certe domande? Quelle di una democrazia che circoscrive dibattiti e riflessioni PUBBLICHE nei tempi e nelle modalità che le consentono di sottrarsi al giudizio ed all'accusa?

Pensa al milione di vittime che ha fatto l'11 settembre, e poi ai milioni di morti e di affamati di ogni guerra dei potenti, e poi vieni a raccontarci SE quelle "regole" "SONO GIUSTE E RISPETTOSE NEI RIGUARDI DEL POPOLO".

Tu dici:

Citazione:
Avremmo vinto.


"Avremmo vinto" CHI, scusa? Con quale presunzione ci si arroga il diritto al plurale quando si ritiene criticabile ed attaccabile il comportamento del ragazzo e non quello di chi ha stabilito quelle "regole"?

Citazione:
Se ti riferisci a carlo giuliani direi decisamente si, se l'è cercata.


Ora che hai sparato la tua sentenza, potresti chiederti come mai NON SE L'E' CERCATA MAI l'ultras allo stadio, munito di bottiglie incendiarie, o perchè mai è successo che sull'asfalto con un colpo di pistola nel cranio, statisticamente, ci sono rimasti più manifestanti che veri criminali?

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Giacula
Inviato: 19/9/2007 15:31  Aggiornato: 19/9/2007 15:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:

Giullare?, Giullare?
Cosa kazzo essere giullare?
Kosa ke serve per divertire, Ja?
Bah! kuesti italianen! solo pesare a spaketti und mandolinen!

Konte Giacula, tu konosci recola ke impone non sparare kazzaten prima di totalizzaren 500 posten, fero?

Nein?

Tu scoprire molto presto konseguenza, ja!

Ordine Kameraten, Ordine!
Uno studenten, una domanden!

Aufiedersen,
Stefano


Simpatico (per fefochip: questa, è satira: una presa in giro spiritosa. Definire "giullare" chi non la pensa come te è invece solamente immaturità), però dove sono le risposte a tutto ciò che ho scritto?

fefochip
Inviato: 19/9/2007 15:33  Aggiornato: 19/9/2007 15:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
ma anche se si potessero inviare scosse attraverso la tastiera, non lo faremmo, perché ci parliamo e accettiamo questa forma di comunicare,


davvero se avessi un bel bottone rosso a fianco del tasto "enter" sulla tastiera con cui taserare il tuo interlocutore non lo useresti di tantISSIMO in tantISSIMO ?

questo è un altro argomento lo so però comunque avere un arma crea l'occasione di usarla ....

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 19/9/2007 15:35  Aggiornato: 19/9/2007 15:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
X Giacula
non riesci proprio a pensare prima di scrivere?

non lo vedi che da una posizione non condivisibile stai passando in una posizione grottesca e ridicola pure per chi poteva pensarla come te?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
ELFLACO
Inviato: 19/9/2007 15:42  Aggiornato: 19/9/2007 15:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Lo sdegno da poche lire
Non è che forse l'ha fatto a posta per farsi teserare e così far più scalpore.

No?

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
fefochip
Inviato: 19/9/2007 15:48  Aggiornato: 19/9/2007 15:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Non è che forse l'ha fatto a posta per farsi teserare e così far più scalpore.


questa potrebbe essere un ipotesi come un altra avvalorata da quello che ci ha spiegato massimo che in usa si sa che i poliziotti ragionano con il codice binario.

però è pur vero che per come ho ampiamente argomentato ormai l'intenzionalità di farsi usare metodi bruti (io non sono proprio convinto che uno si cerca il taser ....avete sentito il tono della richiesta di aiuto del ragazzo ,le urla ecc ...apriamo gli occhi e soprattutto il cuore please quando guardiamo il video che NON è un video tagliato o girato dalla bbc altrimenti non sarebbe mai andato in onda...) non sposta di una vrgola il fatto che hanno palesemente esagerato trasformandosi da tutori dell'ordine in tutori dei potenti .

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
ambra
Inviato: 19/9/2007 15:48  Aggiornato: 19/9/2007 15:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
-gen


43 , 4 figli, incensurata, e allora?

Io magari non avrei agito come quel ragazzo ,non lo so, ma questo non significa che lui non avesse diritto di farlo.

SE pensi che hanno sbagliato ad arrestarlo, se pensi che non faceva nulla di male, poi però non puoi fare dei distinguo. I politici hanno il potere e te lo fanno cadere dall'alto e tutto quello che vuoi, e qui nessuno se l'è presa con i poliziotti in quanto tali o ha difeso il potere. Intanto in uno stato di diritto non devi ingraziarti nessuno, nè far capire a nessun poliziotto che sei più o meno aggressivo in modo che "non ti dia fastidio più di tanto" ,che già da sola è una frase preoccupante.Ma non mi raccontare la storia che si eseguono ordini e che questo ci libera dalle responsabilità , perchè non l'accetto . Questo è un atteggiamento che ha sdoganato qualsiasi schifezza, ed è lo stesso atteggiamento che riportiamo tutti giorni nella vita quotidiana e che fa danni enormi.Sullo stesso principio vado da un poliziotto e gli dico entra in una scuola di notte e pesta la gente che dorme e piazza in giro armi e prove finte. E lo fa? E' un ordine. E' con questo alibi che si sono difesi dalle accuse i soldati nazisti, è con questa scusa che un soldato ha sganciato una bomba atomica su una popolazione civile inerme, su questo principio tiri giù le case con le bombe a gente che nemmeno conosci e che non ti ha fatto niente.Sullo stesso principio poi i ragazzini nel branco fanno qualsiasi cosa, lo hanno costretto, sono le cattive compagnie. No, la responsabilità è di ciascuno, se fai qualcosa ne rispondi, e allora se un poliziotto (tra l'altro mi pare ingeneroso definirli inconsapevoli e ignoranti)vede che gli chiedono di fare qualcosa di sbagliato non lo fa.Certo, magari paga. Come hanno pagato i soldati tedeschi che si sono rifiutati di eseguire gli ordini, o quelli che non hanno voluto uccidere o sganciare bombe o semplicemnte quelli che hanno rinunciato ad un lavoro sicuro per non essere costretti a compiere azioni che non approvavano, a dimostrazione del fatto che la capacità di discernimento esiste in ognuno di noi. E così come se mio figlio fa qualcosa di sbagliato non mi sogno nemmeno di dare la colpa alle cattive compagnie ma lo metto di fronte alla sua responsabilità, allo stesso modo penso che sia non solo lecito ma proprio doveroso denunciare certi comportamenti.

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
Giacula
Inviato: 19/9/2007 15:49  Aggiornato: 19/9/2007 15:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Lo sdegno da poche lire
per FLORIZEL:

Ti rispondo a tutto.

Citazione:

Giacula-citazione-

Le regole SI DEVONO rispettare.



QUALI regole? Quelle belle e confezionate dagli stessi a cui non conviene che vengano poste loro certe domande? Quelle di una democrazia che circoscrive dibattiti e riflessioni PUBBLICHE nei tempi e nelle modalità che le consentono di sottrarsi al giudizio ed all'accusa?

La regola era una e semplice: 1 domanda a testa e che non portasse via troppo tempo. Se il tizio avesse rispettato questa semplice regola, avremmo visto Kerry balbettare spaurito nel tentativo di difendersi. Invece ha preferito fare domande a raffica, contrario alle regole.
E all'entourage di Kerry non pareva vero che gli venisse servita un'occasione simile per allontanare uno che faceva domande scomode! Ci voleva più intelligenza e freddezza.

Citazione:

Pensa al milione di vittime che ha fatto l'11 settembre, e poi ai milioni di morti e di affamati di ogni guerra dei potenti, e poi vieni a raccontarci SE quelle "regole" "SONO GIUSTE E RISPETTOSE NEI RIGUARDI DEL POPOLO".

Ehy ehy, il mio è un concetto. Non ho detto che le regole che attualmente sono in vigore sono giuste e rispettose nei confronti del popolo, anzi! Ma quella a cui doveva attenersi quel tizio era una regola GIUSTA e RISPETTOSA nei confronti suoi e nei confronti di tutti gli altri partecipanti come lui al dibattito. Ha infranto quella semplice regola, ed ha fornito il pretesto per essere allontanato.

Citazione:

Tu dici:

-citazione-
Avremmo vinto.

"Avremmo vinto" CHI, scusa? Con quale presunzione ci si arroga il diritto al plurale quando si ritiene criticabile ed attaccabile il comportamento del ragazzo e non quello di chi ha stabilito quelle "regole"?

Domanda più che lecita se non ci fosse una cosa non vera nella tua frase.
Per "regole" in quel caso intendo la regola di porre 1 domanda a testa. Punto. Perchè dovrei ritenere criticabile e attaccabile il comportamento di chi ha stabilito questa regola? Mi sembra addirittura democratica!
Credo che tu mi abbia frainteso sulla parola "regole". Io mi riferivo a quell'unica e semplice regola che il tizio doveva rispettare per ottenere qualcosa.


E il plurale, quell' "Avremmo" vinto si riferisce a tutti "noi" che speriamo ogni giorno che la verità possa uscire finalmente fuori. A tutti noi che desideriamo vengano svelate le menzogne propinateci da anni.

fefochip
Inviato: 19/9/2007 15:55  Aggiornato: 19/9/2007 15:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
madòò 43 anni e 4 figli ....io 37 e neanche uno ...

figli a parte (nel senso che non li ho ) sono allineato e compatto ai tuoi pensieri

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Giacula
Inviato: 19/9/2007 15:56  Aggiornato: 19/9/2007 15:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:

X Giacula
non riesci proprio a pensare prima di scrivere?

non lo vedi che da una posizione non condivisibile stai passando in una posizione grottesca e ridicola pure per chi poteva pensarla come te?


Motiva le tue affermazioni.

Ma che ci perdo tempo a fare con te... è un film già visto!

Invece di pretendere di sapere che sto passando "da una posizione non condivisibile a una posizione grottesca e ridicola", motiva la tua affermazione.

Ma non lo farai... e se lo farai scriverai frasi slegate da ogni discorso affrontato...

E' un film già visto.

BlSabbatH
Inviato: 19/9/2007 15:57  Aggiornato: 19/9/2007 15:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/9/2005
Da: Bergamo
Inviati: 837
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Da loro no. Sono macchine, non uomini, e rispondono a un semplice codice binario. Si, no. Buono, cattivo. Avanti, stop.

è una mentalità simile quella dell'urss, obsoleta. Ed è per questo che non mi convincerò mai a fare il coast to coast

-- Under capitalism, man exploits man. Under communism, it's just the opposite. -- J.K. Galbraith
fefochip
Inviato: 19/9/2007 16:00  Aggiornato: 19/9/2007 16:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
A tutti noi che desideriamo vengano svelate le menzogne propinateci da anni.

e secondo te chi si è bevuto queste menzogne ?
quelli che non fanno domande e tirano avanti o quelli che contro la propria tranquillità fanno domande?


altro argomento tra me e te :

seguendo il tuo ragionamento visto che mi hai dato dello stupido e le regole del forum sono abbastanza chiare in merito dovresti essere prontamente "taserato"

sarebbe un bel gesto il tuo di auto editare le tue parole invece che aspettare il che moderatore di turno lo faccia non credi?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
newentry
Inviato: 19/9/2007 16:03  Aggiornato: 19/9/2007 16:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/9/2007
Da:
Inviati: 37
 Re: Lo sdegno da poche lire
non sò se ridere o piangere.
la regola era 1 domanda per ogni studente
la regola è stata infranta quindi....
..è giusto usare la violenza.

ma ci pensate se a porta a porta usassero gli stessi metodi? ma le risate

da li' ad abolire la libertà di espressione il passo è breve .
Perchè non gli hanno sparato direttamente allora ? anzi , potevano sgozzarlo alla nicola berg visto che c'erano no?

ma avete visto come nessuno dei presenti abbia reagito a quell'episodio? completamente fatti! , neppure la mafia siciliana riesce a spaventare tanto

redna
Inviato: 19/9/2007 16:03  Aggiornato: 19/9/2007 16:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
cito-
Ma non lo farai...e se lo farai scriverai frasi slegate da ogni discorso affrontato...
---
Questa è pura e semplice .....arroganza!

Già in altri post lo hai dimostrato ma è il momento di dirti di darti una regolata.

Ne abbiamo visto anche noi di film.
Ma pare che a te i film americani abbiano fatto un effetto strano.

edit-
non sono un moderatore del forum, ma questo modo non mi piace proprio....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
ambra
Inviato: 19/9/2007 16:03  Aggiornato: 19/9/2007 16:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
[/color]-GIACULA

[color=009900]La regola era una e semplice: 1 domanda a testa e che non portasse via troppo tempo. Se il tizio avesse rispettato questa semplice regola, avremmo visto Kerry balbettare spaurito nel tentativo di difendersi. Invece ha preferito fare domande a raffica, contrario alle regole.
E all'entourage di Kerry non pareva vero che gli venisse servita un'occasione simile per allontanare uno che faceva domande scomode! Ci voleva più intelligenza e freddezza.


Va bene, è stato stupido, poco pronto , poco furbo, un grandissimo cafone. La sua azione non è stata efficace.
Quindi?
continuo a chiedere: questo può giustificare quello che è successo?
Gli altri lo avrebbero fischiato, coperto di insulti, che ne so. Ma quello che è accaduto rientra nella reazione ai crimini, a una rapina, non alla stupudità (da dimostrare).

Se gli diceva le parolacce lo fucilavano?

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
ambra
Inviato: 19/9/2007 16:09  Aggiornato: 19/9/2007 16:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
-fefochip


Tsè, dilettante....

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
newentry
Inviato: 19/9/2007 16:09  Aggiornato: 19/9/2007 16:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/9/2007
Da:
Inviati: 37
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Nell’abbandonarsi al facile sdegno, infatti, c'è un problema di cui nessuno tiene conto: nei rapporti con la polizia, in America, ci sono delle precise “regole di ingaggio”, che tutti conoscono, e che vanno rispettate nelo stesso interesse del cittadino.


che diavolo c'entrano le regole di ingaggio , mica stavano facendo una guerra o combattendo dei criminali , erano solo delle persone che parlavano tra di loro diamine! possibile che voi americani vediate il pericolo ovunque? viene mai il dubbio che il pericolo sia lo stesso modo di pensare americano?

florizel
Inviato: 19/9/2007 16:11  Aggiornato: 19/9/2007 16:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
La regola era una e semplice: 1 domanda a testa e che non portasse via troppo tempo. Se il tizio avesse rispettato questa semplice regola, avremmo visto Kerry balbettare spaurito nel tentativo di difendersi. Invece ha preferito fare domande a raffica, contrario alle regole.


Ti ripropongo la stessa domanda, che sembra sfuggirti: CHI stabilisce quelle regole, e PERCHE' doverle accettare SE implicano la riduzione della portata della domanda? E delle relative risposte?

Siamo sicuri che Kerry avesse poi balbettato, piuttosto che ragionare circa le solite spiegazioni da quattro soldi che ha sempre dato?
E che il ragazzo non ne fosse consapevole? E che in realtà volesse dimostrare proprio quali siano i metodi con cui il sistema difende se stesso?

Il problema qui è che il fatto dimostra che proprio rispettando quelle regole ci si adegua ad una realtà costruita ad arte affinchè il marcio non venga fuori.
Il video sulle domande che i parenti delle vittime dell'11 settembre pongono a Giuliani la dice lunga: l'uso del taser NON C'E' stato, ma la gente è stata portata via ugualmente. Le "regole" erano state accettate ed ampiamente rispettate. Allora, qual'eè, in realtà, il problema?

Citazione:
Ma quella a cui doveva attenersi quel tizio era una regola GIUSTA e RISPETTOSA nei confronti suoi e nei confronti di tutti gli altri partecipanti come lui al dibattito.


Cioè, tu stai affermando che chiedere a Kerry, o a chi per lui, di quale sarto si serve per il suo look, o perchè non ha contestato gli esiti elettorali che hanno portato Bush alla presidenza degli USA, o che ci facesse nella lista degli Skulls and Bones, ha la stessa portata emotiva, la stessa valenza politica, e che le tre domande devono rispettare gli stessi tempi?! Non vedi in questo un tentativo di ridimensionamento delle domande ed un arma utile a limitare riflessioni più dettagliate?

Citazione:
Perchè dovrei ritenere criticabile e attaccabile il comportamento di chi ha stabilito questa regola? Mi sembra addirittura democratica!


Ed hai ragione. Infatti, è su quel principio che assomma tutto allo stesso livello di mediocrità che si basa quella democrazia.

Citazione:
quell' "Avremmo" vinto si riferisce a tutti "noi" che speriamo ogni giorno che la verità possa uscire finalmente fuori. A tutti noi che desideriamo vengano svelate le menzogne propinateci da anni.


Ma se arrivi ad adeguarti alle stesse regole che la verità la nascondono sistematicamente, stai fresco.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
fefochip
Inviato: 19/9/2007 16:12  Aggiornato: 19/9/2007 16:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Ma che ci perdo tempo a fare con te... è un film già visto!


si già visto non sai quante volte da me.

Citazione:
Invece di pretendere di sapere che sto passando "da una posizione non condivisibile a una posizione grottesca e ridicola", motiva la tua affermazione.


ti rispondo anche se sinceramente è come spiegare a qualcuno una barzelletta.

diciamo in sostanza che la tua posizione è che il ragazzo se l'è cercata perchè ha infranto delle leggi per quanto ingiuste .
ok è una posizione condivisibile (non da me) che comunque non esacerba tutti gli argomenti della vicenda.

la tua posizione è quindi critica e non condivisa ampiamente dalle persone sul forum che mi pare stiano esprimendosi in maniera differente.

a questo punto sei quindi in una posizione criticabile ma lecita ....
ma quando mi dai dello stupido passi per cosi dire dalla parte del torto
perchè la metti sul personale .

inoltre non capisci la 1 battuta di vernavideo e la fraintendi a tuo uso e consumo cercando di ergerti a paladino degli altri difendendolo da me che lo ho chiamato "giullare" .

vernavideo poi negli stessi toni da giullare (mi pare che a questo punto si è capito che non c'è nulla di offensivo nel termine) ti dice "scherzando" che c'è una regola di non sparare cazzate se non si è arrivati a un certo numero di post .

tu invece di offenderti (mantenedo la tua linea di "capitore di poche cose") gli dici che è spiritoso ma non capisci l'intrinseca critica "scherzando" nei tuoi confronti .

insomma ti stai coprendo di ridicolo smetti finche sei in tempo e dammi retta rimuovi gli insulti veri prima che qualcuno sia costretto a farlo

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
soulsaver
Inviato: 19/9/2007 16:12  Aggiornato: 19/9/2007 16:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Giacula: Simpatico (per fefochip: questa, è satira: una presa in giro spiritosa. Definire "giullare" chi non la pensa come te è invece solamente immaturità)

Si Prega di premere il bottone Sarcasm ON prima di iniziare una discussione.
Giacula non riesci proprio a capire che il giullare non era destinato a te ma al nostro amico teutonico che era riuscito a raffreddare gli animi con unpost divertente ed intelligente... A ROMA SE DICE... ma che c'hai la coda de paja?

Ben trovata Florizel

Quoto Fefo in gran parte dei suoi interventi, l'attaccarsi all'allontanamento per il non rispetto della "civile regola" (come è stata definita da giacula credo, se mi fossi sbagliato edito immediatamente) della singola domanda è quantomeno singolare...

In nessuna maniera è giustificabile la REPRESSIONE, perchè amici miei di questo si tratta, del giovane studente che chiaramente non conosceva le "procedure", era solo convinto del suo diritto di parola e di poter criticare liberamente il potente che aveva a portata di mano.
Mi sembra che la "giustezza" della proporzione della reazione dovrebbe essere il tema principale della discussione... ma mi sembra che siamo gia da un pezzo OT...

Le procedure le procedure... che paura che mi fanno le procedure, proprio per le procedure decine di americani guarda caso neri vengono assassinati nei loro giardini con telecomandi e portafogli in mano.

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
Giacula
Inviato: 19/9/2007 16:14  Aggiornato: 19/9/2007 16:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Lo sdegno da poche lire
X NEWENTRY:

Citazione:
non sò se ridere o piangere.
la regola era 1 domanda per ogni studente
la regola è stata infranta quindi....
..è giusto usare la violenza.


Scusa ma la frase "..è giusto usare la violenza." dove l'hai presa?
Nessuno in questo topic la ha mai nè pronunciata nè fatta intendere.

soulsaver
Inviato: 19/9/2007 16:18  Aggiornato: 19/9/2007 16:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
tu konosci recola ke impone non sparare kazzaten prima di totalizzaren 500 posten, fero?

Mica male... tra 79 post posso iniziare a dire cazzate, e non è poco.

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
LoneWolf58
Inviato: 19/9/2007 16:19  Aggiornato: 19/9/2007 16:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
che diavolo c'entrano le regole di ingaggio
come! sono fondamentali in ogni momento le regole di ingaggio... se una bella ragazza ti fa l'occhiolino e te in risposta le palpi il.... se poi ricevi una sberla vuol dire che hai sbagliato regole di ingaggio. Scherzi a parte in determinate situazioni sono vitali, la cosa importante è che siano note che siano rispettate e che chiunque non le rispetti venga punito.
Non conosco le intenzioni del ragazzo, e credo neanche voi le sappiate, ma dal filmato l'intento provocatorio mi è parso evidente. L'errore è stato prima del politico, cavolo non è stato in grado di zittire uno studente?! poi del poliziotto che invece di mediare si è attivato (alla robo-cop). Ma giusto o sbagliato che sia al momento dell'attivazione entrano in balle le regole di ingaggio e si devono rispettare, qui il ragazzo ha sbagliato non adeguandosi alla nuova situazione e l'escalation successiva è, purtroppo, giustificata.

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
florizel
Inviato: 19/9/2007 16:23  Aggiornato: 19/9/2007 16:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Le procedure le procedure... che paura che mi fanno le procedure, proprio per le procedure decine di americani guarda caso neri vengono assassinati nei loro giardini con telecomandi e portafogli in mano.


Bene, soulsaver, hai centrato il punto: sono le procedure che stanno sostituendosi alla repressione. Mi spiego: per il potere non è "funzionale" mostrarsi eccessivamente repressivo. Non quando ha il compito di incarnare la "democrazia". Allora, ecco che arrivano le regole e le procedure a limitare i danni di un'apparente libertà di espressione senza la quale non ci sarebbe "democrazia".
Nel caso di Andrew Mayer, il rispetto di quelle regole era tutt'uno con l'obbedienza a quei criteri di repressione e alle modalità con cui si cerca di arginare il dibattito.

L'errore, credo, è ritenere che "regole" e "repressione" siano due aspetti ben scissi tra loro, e differenti l'uno dall'altro.

Grazie per il "ben trovata".

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
fefochip
Inviato: 19/9/2007 16:24  Aggiornato: 19/9/2007 16:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
comunque non fossilizziamoci su taser si taser no che mi pare ampiamente dibattutto ma un aspetto che riguarda la sostanza di quello che diceva il ragazzo .
cosa stava dicendo di cosi scomodo?
io non me la cavo benissimo con l'inglese ma che domande particolari aveva fatto?
perchè ripeto come accennato in un altro post
kerry ha fatto una figura penosa da politico ma evidentemente per accettarla ha preferito il silenzio e lo "scandalo" che intervenire e dire una cosa del tipo :
"ok adesso basta ora rispondo alle domande"

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
redna
Inviato: 19/9/2007 16:29  Aggiornato: 19/9/2007 16:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
LoneWolf58
ma secondo te il ragazzo sapeva le regole di ingaggio che avevano i poliziotti?
Se si fanno delle domande, come persone normali a questo mondo, dobbiamo sapere anche le regole di ingaggio dei poliziotti?
Altro che totalitarismo.
Ho capito perchè la democrazia viene esportata.
Per tirarsela fuori dai piedi e fare in modo che i poliziotti siano cani fedeli da guardia del potere.

PS-sta attento a palpare una ragazza perchè ti fa l'occhiolino...potresti trovarti delle sorprese...

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
mc
Inviato: 19/9/2007 16:44  Aggiornato: 19/9/2007 17:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Nell’abbandonarsi al facile sdegno, infatti, c'è un problema di cui nessuno tiene conto: nei rapporti con la polizia, in America, ci sono delle precise “regole di ingaggio”, che tutti conoscono, e che vanno rispettate nelo stesso interesse del cittadino.

- 1000 punti.

Citazione:
La stessa cosa vale per lo studente della Florida, che non poteva non sapere che in America NON ci si divincola quando la polizia ti tiene fermo, ti ammanetta o ti porta via. Se infatti tu fossi armato, potresti cercare di sparare a uno di loro, o accoltellarli, oppure potresti cercare di impadronirti della loro pistola, e quindi i poliziotti hanno tutto il diritto di ridurti al più presto all’impotenza fisica. Saranno dei fetenti finchè vuoi, ma di vite da spendere ne hanno una sola pure loro. E anche loro hanno figli da cui amano tornare a casa, la sera.

- 3000 punti.

Citazione:
E’ quindi sbagliato scrivere “Studente fa domande scomode a Kerry - Arrestato e immobilizzato col Taser”. Il titolo giusto doveva essere “Studente fa troppe domande a Kerry, e quindi viene arrestato. E siccome resiste all’arresto, viene pure taserato”. Ma a quel punto chi si “indignava” più?

- 2000 punti.

Citazione:
Ora, si può discutere sul fatto che sei poliziotti non riuscissero a ridurre all’impotenza lo studente senza bisogno di taserarlo, ma il ragazzo, visto nel video, non sembrava certo un anoressico, ed evidentemente, se hanno fatto ricorso al taser, è perchè non riuscivano ad ammanettarlo diversamente. Ma prima di usarlo lo hanno avvisato. Nel video si sente chiaramente.

- 1000 punti... (ma dopo aver cercato di immobilizzarlo e arrestarlo PERCHE' AVEVA FATTO PIU' DOMANDE DEL PATTUITO!!!... Per cui senza nessun diritto al procedere...).

Citazione:
Ancora una volta, quindi, è stata abilmente montata una notizia spostando l’attenzione su un falso problema, nel momento in cui quello vero - la mancata protesta di Kerry per le frodi elettorali – stava per venire a conoscenza del grande pubblico televisivo.

-120000 punti.
Questa dovrebbe essere la chiusa... dai!?
Se mi permetti, il "falso problema" lo dichiari tu che hai accettato tacitamente quelle regole che tanto sembri giustificare, quelle che chiami di ingaggio, nemmeno fossero in Iraq!
Per cui, per persone non terrorizzate a morte (oh scusa "non sensibili al rispetto delle regole nello stesso interesse del cittadino!") quello e' un intervento degno del peggiore sbirro, del peggiore momento, della peggiore squadraccia del ventennio. Regole di ingaggio fasciste. Puoi fare tutti gli esempi di questo mondo, cosi' rimangono.

(devi decurtare anche il -50000 punti dell'articolo su Chavez... nel mio tacquino personale... ... e tutto sommato sei ancora in attivo... oggi, direi, Attivissimo ... ).

mc

ambra
Inviato: 19/9/2007 16:46  Aggiornato: 19/9/2007 16:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
LoneWolf58

[color=009900]Scherzi a parte in determinate situazioni sono vitali,

Era una situazione "vitale"?


la cosa importante è che siano note che siano rispettate e che chiunque non le rispetti venga punito.


Ma il signor "chiunque" era d'accordo che venissero imposte certe regole? E siamo sicuri che gli erano note?

Non conosco le intenzioni del ragazzo, e credo neanche voi le sappiate, ma dal filmato l'intento provocatorio mi è parso evidente.
Posso provocare in tanti modi. Se ti provoco con un fucile spianato magari capisco anche che tu mi "punisca" con la violenza, ma se ti provoco a parole.......




L'errore è stato prima del politico, cavolo non è stato in grado di zittire uno studente?!

Qui era già il momento di fermarsi, gli altri poi mi sembrano già di troppo.

Mi pare che ci sia una certa idea che se una violenza ti viene fatta da chicchessia devi reagire, se una violenza anche gratuita, anche ingiustificata, viene compiuta da una Autorità, allora va senz'altro subita e si va per le spicce con le giustificazioni.

Mi pare poi che qui potrebbe entrare anche il fattore "servo vostro", per cui per citare Hugo, c'è chi pagherebbe per vendersi. Magari non avevano nemmeno ricevuto ordini precisi in questo senso , ma erano a loro volta convinti che quello fosse il loro dovere e soggiogati dal dover "difendere" una autorità più grande di loro. Come è successo questa estate quando delle forze dell'ordine di scorta ad un politico che rientrava dalle vacanze (in questo caso è inutile fare nomi), non hanno trovato niente di meglio che fare spostare un'ambulanza con i medici che prestavano soccorso a dei feriti in un bruttto incidente stradale per far passare tranquilamente in corsia di soccorso la "carovana". Posto che comunque il politico in questione avrebbe potuto forse evitare tutto questo, è stata comunque l'eccessiva "solerzia" dei poliziotti a portare ad un'azione di questo gebere.

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
Pyter
Inviato: 19/9/2007 16:58  Aggiornato: 19/9/2007 16:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Lo sdegno da poche lire
Nonostante tutti i commenti che ho letto non mi è chiara ancora una cosa...

Negli USA fare due domande invece che una contravviene ad una regola precisa, cioè ad una LEGGE?

solo se fosse così l'articolo sarebbe sensato e giusto nella sua impostazione.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
AlexMai
Inviato: 19/9/2007 16:59  Aggiornato: 19/9/2007 17:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/9/2005
Da: Roma
Inviati: 74
 Re: Lo sdegno da poche lire
Ho rivisto la scena, nel secondo filmato. I poliziotti scattano nel momento in cui parla dei Bones.
In primo luogo: Kerry aveva risposto alla domanda nei talk-show solo perchè non potevano non fargliela e non poteva non rispondere. Ben diverso sarebbe stato fare quella stessa domanda in una conferenza. Proprio come nel talk-show la domanda era preparata, probabilmente i poliziotti erano stati preavvertiti di quali avrebbero potuto essere gli argomenti pericolosi...
In secondo luogo: io non avrei chiesto se era un bonesman, ma "Onorevole Kerry, quando gli S&B hanno deciso di candidare due loro membri per la Presidenza, lei e W eravate presenti? O ve l'hanno solo fatto sapere?"
In questo modo, Kerry avrebbe dovuto rispondere ANCHE della mancata contestazione...

Alessandro
www.alexmai.it
mc
Inviato: 19/9/2007 17:03  Aggiornato: 19/9/2007 17:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
Qualcuno di noi tempo fa scriveva...:

Citazione:
E quello che ormai in America è un’ abitudine - la gente sbuffa e si lamenta, ma poi dice “comunque è meglio così, almeno siamo protetti” - sta purtroppo diventando accettabile anche da noi.
Ma la vera tragedia è che, grazie a questo meccanismo mentale, stiamo diventando disposti a rinunciare anche a buona fetta dei nostri diritti civili, sempre in cambio di quel pò di “sicurezza” aggiuntiva.


Una "taserata" a chi indovina chi e' questo saggio personaggio...




p.s.: E per la cronaca questa e' una chiusa (sempre del Nostro):
Vengono in mente, profetiche come non mai, le parole di Benjamin Franklin, uno dei padri fondatori della nazione americana: “Tutti coloro che sono disposti a rinunciare ad una parte dei loro diritti civili, in cambio di un temporaneo comfort, non meritano nè il comfort nè i diritti civili.”

mc

soulsaver
Inviato: 19/9/2007 17:04  Aggiornato: 19/9/2007 17:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Flo: Allora, ecco che arrivano le regole e le procedure a limitare i danni di un'apparente libertà di espressione senza la quale non ci sarebbe "democrazia".

Il problema sarà sempre più incentrato su questo aspetto nel futuro...
La dittatura trasferirà sempre di più le responsabilità della repressione di cui dovrebbe naturalmente farsi carico, lui e l'esecutivo al suo comando, frastagliando, dividendo la repressione in una miriade di procedure, piccole regole giustificabili nel miraggio del bene comune: la sicurezza e la democrazia di cui si farà solo alfiere.

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
ambra
Inviato: 19/9/2007 17:06  Aggiornato: 19/9/2007 17:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
-AlexMai


Anche io ho notato un certo "tempismo", sono scattati subito, in silenzio e in sincrono, non si sono praticamente nemmeno consultati





[/color]-pyter
[color=009900]Nonostante tutti i commenti che ho letto non mi è chiara ancora una cosa...

Negli USA fare due domande invece che una contravviene ad una regola precisa, cioè ad una LEGGE?

solo se fosse così l'articolo sarebbe sensato e giusto nella sua impostazione.


Breve, chiaro, efficace. Quoto


Vado, ciao a tutti

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
gen
Inviato: 19/9/2007 17:09  Aggiornato: 19/9/2007 17:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/11/2006
Da:
Inviati: 142
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Questo è un atteggiamento che ha sdoganato qualsiasi schifezza, ed è lo stesso atteggiamento che riportiamo tutti giorni nella vita quotidiana e che fa danni enormi.Sullo stesso principio vado da un poliziotto e gli dico entra in una scuola di notte e pesta la gente che dorme e piazza in giro armi e prove finte. E lo fa? E' un ordine.

Forse penso troppo al caso concreto e poco al principio, sta di fatto che dobbiamo ricordarci che siamo in un aula, non stiamo giudicando direttamente dei soldati che hanno commesso crimini, se siamo d'accordo di avere un corpo di polizia di stato, dobbiamo necessariamente riconoscere che chi si arruola non l apensa come noi. Si mette subito nell'ordine delle idee di obbedire agli ordini. A livello militare la disciplina è portata al massimo, altrimenti non funziona. Hanno pagatao anche i soldati nazisti che hanno obbedito, così come hanno pagato quelli italiani, francesi, inglesi e USA. Fortunatamente con un figlio non è necessario ricorrere a metodi da caserma. L'agire dei poliziotti è stato legittimato dalla presenza di Kerry, il quale è il vero colpevole, solo su di lui vanno concentrate le critiche, lui porta con sé la responsabilità di pensare per quei pulotti. Lui sa che da quel casino ci avrebbe guadagnato, secondo me il poliziotto non credeva di essere nel torto (un agitatore o comunista non merita molto rispetto), Kerry lo sapeva e ha taciuto, in tutti i sensi. Se non è consapevole è un pezzente e non merita di stare dove sta, se loè è un pezzente e non merita di stare dove sta.
Sai non credo che la pensiamo molto diversamente, forse io vado troppo sul pratico, del tipo ok, ma come avremmo dovuto fare in quella situazione.
Un auto si scontra con il ciclista e poi va a sbattere contro un muretto fracassando il muso, la bicilcetta è distrutta. I due conducenti sono illesi. L'automobilista scende dall'auto e guardandola dice:"E adesso come la mettiamo?" Il ciclista risponde: "Mah, io me la metto in spalla, tu fai quello che ti pare!". Così per sdrammatizzare...

soulsaver
Inviato: 19/9/2007 17:11  Aggiornato: 19/9/2007 17:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: Lo sdegno da poche lire
La cosa più patetica è che il processo della rarefazione dello spazio "legale" in cui si possono muovere i cittadini (americani nel caso) avviene sotto gli occhi di tutti loro che, atterriti e terrorizzati, accetteranno qualsiasi repressione purchè leggittimata da una "procedura" che per il 99% delle volte è stata redatta per parare il culo alla elìte di turno, non a garantire sicurezza e democrazia.

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
yarebon
Inviato: 19/9/2007 17:11  Aggiornato: 19/9/2007 17:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Lo sdegno da poche lire
ok, se forse il ragazzo fosse stato meno indisponente non avrebbe avuto la scossa elettrica, ma se ragioniamo così allora giustifichiamo ogni barbarie.
Capisco Massimo che tu parli di occasione perduta, ma nel migliore dei casi il ragazzo sarebbe finito in prigione, quindi non è certo lui da biasimare.
Indipendentemente dal comportamento del ragazzo, egli era indifeso e disarmato ed ha subito violenza, c'è da criticare le forze dell'ordine, non certo il ragazzo che ha posto domande molto scomode.
C'erano tanti esempi da fare per mostrare la disinformazione del giornale "la repubblica", secondo me hai scelto quello sbagliato, per quanto la notizia possa essere imprecisa il fatto rimane grave.
E' inammissibile che una persona debba starsi attenta a come parlare, altrimenti nel migliore dei casi viene portata in carcere.

Giacula
Inviato: 19/9/2007 17:13  Aggiornato: 19/9/2007 17:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:

Nonostante tutti i commenti che ho letto non mi è chiara ancora una cosa...

Negli USA fare due domande invece che una contravviene ad una regola precisa, cioè ad una LEGGE?

solo se fosse così l'articolo sarebbe sensato e giusto nella sua impostazione.


Il problema di una o due domande è legato al fatto, in quello specifico caso, di fornire un pretesto per allontanarti se te ne esci con domande scomode.
Le domande del tizio erano scomodissime, loro hanno visto che si prolungava troppo ed hanno preso la palla al balzo per allontanarlo. In più la sua reazione ha contribuito a farli sentire in diritto di allontanarlo.

Se le domande in qualche modo avessero lodato delle qualità di kerry, lo avrebbero lasciato parlare tranquillamente.

Saluti.

francesco7
Inviato: 19/9/2007 17:14  Aggiornato: 19/9/2007 17:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
E’ quindi sbagliato scrivere “Studente fa domande scomode a Kerry - Arrestato e immobilizzato col Taser”. Il titolo giusto doveva essere “Studente fa troppe domande a Kerry, e quindi viene arrestato. E siccome resiste all’arresto, viene pure taserato”. Ma a quel punto chi si “indignava” più?

Prendo atto che negli Stati Uniti d'America faro di democrazia per tutto il mondo occidentale se uno studente di 21 anni fa troppe domande ad un uomo politico viene arrestato e se resiste all'arresto viene pure taserato.
A quando i GULAG?

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
mc
Inviato: 19/9/2007 17:15  Aggiornato: 19/9/2007 17:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Negli USA fare due domande invece che una contravviene ad una regola precisa, cioè ad una LEGGE?

...solo se fosse così l'articolo sarebbe sensato e giusto nella sua impostazione.


Ma no!... Nemmeno in quel caso.
E' come dire che sei fai una discriminazione razziale che osserva una legge che discrimina la razza, sei nel giusto perche' segui una legge...




AH.... ... Ho CAPITO! Sono su Candid Camera!!?

Dai, adesso vi ho scoperto, quindi potete smetteterla tutti ... d'accordo...?

mc ( )

Rickard
Inviato: 19/9/2007 17:21  Aggiornato: 19/9/2007 17:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Lo sdegno da poche lire
Ora, premetto che, essendo arrivato con l'articolo già contenente 155 post non l'ho seguito del tutto, ho solo leggiucchiato qua e là a caso.
Non dilungo ancora la questione sul taser, sui metodi e sul cognonazzo-che-se-l'é-cercata poiché dopo 155 post è alquanto improbabile dire qualsosa che non sia già stato detto.
L'unica cosa che trovo curiosa, per non dire divertente, è il fatto che nell'articolo di Mazzucco siano più volte riportati e ricordati concetti quali:

In America funziona così

In America non funziona così

In America si spara e poi si domanda (fico, come John Wayne)

In America ti fanno le multe anche nel deserto del Nevada

E così via.
Il punto non è che ora dico le solite due scontate cazzate sarcastiche sulla libertà, sul fatto che "Là" le cose vanno così o cosà o altro.
Il punto è che, se sosteniamo che i giornali ne parlano e ne danno lettura in modo da far apparire noi migliori e/o in un paese migliore lo stesso articolo finisce almeno in parte per far apparire noi migliori e/o in un paese migliore.
Ragionevolmente è così, infatti se prima avevo poca voglia di andare negli USA ora non ne ho nessuna! Se là i cognonazzi si beccano le taserate se ci vado mi ammazzano a suon di elettrocuzione.
Non mi soffermo sui motivi del perché in quel paese funzioni così o se il ragazzo se la sia cercata, non è questo il punto e non si tratta nemmeno di affermazioni interessanti, sennò l'intera discussione finisce per essere composta da post che riflettono solo opinioni personali limitate all'evento e influenzate dal clima che attornia l'evento stesso, clima che mira appunto a infiammare gli animi proprio per impedire un ragionamento razionale.
Effettivamente non ne può venire fuori nemmeno una critica costruttiva o un qualche tipo di arricchimento se il concetto è che:

Secondo me hanno fatto male perché c'è la libertà/la democrazia/reazione spropositata/il taser è brutto e non godi poi tanto se ti schioppano 10000 volts addosso
Oppure:
Secondo me il ragazzo è stato troppo coglione/insistente/ha opposto resistenza e Là non si fa/se l'è andata a cercare e poi Là le cose funzionano così e tutti lo sanno

Che dire... Bene o Male l'importante è che se ne parli.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
flombs
Inviato: 19/9/2007 17:21  Aggiornato: 19/9/2007 17:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/9/2006
Da: Nibiru
Inviati: 49
 Re: Lo sdegno da poche lire

Disapprovo quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a startene zitto.
fefochip
Inviato: 19/9/2007 17:26  Aggiornato: 19/9/2007 17:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
i simpson espogono chiaramente quello che intendevo in un mio post

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
cocis
Inviato: 19/9/2007 17:27  Aggiornato: 19/9/2007 17:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Lo sdegno da poche lire
come in italia si cerca di mettere a tacere chi ha firmato al V-DAY ..

http://www.repubblica.it/2007/09/sezioni/politica/grillo-v-day-lista/ciampi-su-grillo/ciampi-su-grillo.html



Citazione:

"Va avanti a colpi di insulti personali, accuse terribili, male parole", ha esordito il direttore del Tg2 in chiusura della pagina dedicata all'antipolitica nell'edizione delle 13. "E' il fenomeno Beppe Grillo, non a caso esploso con un colossale 'vaffa' con molti destinatari. Neoqualunquismo hanno detto in tanti, forse anche per esorcizzare il pericolo. Ma cosa accaddrebbe - si è poi chiesto Mazza - se un giorno all'improvviso un pazzo, uno squilibrato sentendo quelle accuse premesse il grilletto? Cosa succederebbe se la farsa si trasformasse in tragedia?"



Pyter
Inviato: 19/9/2007 17:31  Aggiornato: 19/9/2007 17:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Lo sdegno da poche lire
E' come dire che sei fai una discriminazione razziale che osserva una legge che discrimina la razza, sei nel giusto perche' segui una legge...


Forse confondi ciò che è giusto con ciò che è legge

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
skywalker
Inviato: 19/9/2007 17:34  Aggiornato: 19/9/2007 17:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 x massimo
per tu che vivi a L.A. :

che relazione c'è fra questo tipo di comportamenti delle forze dell'ordine
"Sono macchine, non uomini, e rispondono a un semplice codice binario. Si, no. Buono, cattivo. Avanti, stop."
e la facilità con cui anche i "cattivi" per piccoli reati arrivano ad uccidere (oltre che per il 3 condanne = ergastolo)?

mi sembra che questa grande intransigenza dei cops sia "compensata" dai criminali, grandi e piccoli, che pur di non essere beccati con le mani nel sacco hanno il grilletto molto facile..

io negli USA ci sono stato 1 volta per far scalo a Miami diretto in Costarica e solo per lo scalo ora loro hanno la mia foto e le mie impronte.. non verrò mai più da chi mi considera prima di ogni cosa un eventuale terrorista poi se tutto è ok un cittadino libero.. (unica eccezione la farò per San Francisco che tra l'altro proprio in questi giorni si "europeizza" ancor più estendendo il diritto alla salute anche ai meno abbienti in maniera gratuita).

ciao,
Marco Drudi

fefochip
Inviato: 19/9/2007 17:35  Aggiornato: 19/9/2007 17:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Forse confondi ciò che è giusto con ciò che è legge


già l'aneddoto di "kung fu" dovrebbe essere illuminante

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 19/9/2007 17:37  Aggiornato: 19/9/2007 17:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: x massimo
Citazione:
solo per lo scalo ora loro hanno la mia foto e le mie impronte



ma ti prego! davvero ti hanno preso le impronte ?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 19/9/2007 18:13  Aggiornato: 19/9/2007 18:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: x massimo
riguardando il video da un altra angolazione a me è sembrato che all'inizio i ragazzi non avessero capito la gravità della situazione .
il gesto del ragazzo contestatore è stato preso probabilmente come una ragazzata e molti avranno pensato che era un "ganzo" o la solita "testa calda" (per altri) perche probabilmente lo conoscevano nei lati "ribelli" ....ci sono stati degli applausi come a dire che quello che diceva era "sentito" e poi ho visto dei sorrisi ...almeno una ragazza e un ragazzo stavano sorridendo (anche altri ma non si capisce bene data la qualità dei video) solo dopo si è capito che i poliziotti non scherzavano affatto , pochi hanno cercato di reagire , molti hanno
fatto foto e riprese per testimoniare il fatto probabilmente ...

che vergogna
che vergogna
che vergogna

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
cirocat
Inviato: 19/9/2007 18:28  Aggiornato: 19/9/2007 18:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/7/2007
Da:
Inviati: 157
 Re: Lo sdegno da poche lire
Massimo, meriteresti una taserata, ma come c’è un giovane ,in america, che finalmente tira fuori le @@ , viene arrestato con violenza senza commettere alcun reato e tu fai le pulci al giornalismo italiano su una notizia del genere????? Come se il punto centrale fossero i nostri giornalisti che invece ormai sono solo una cozzaglia di imbonitori per dementi (salvo qualche raro esempio), e il raccapriccio maggiore è per quel tuo “le regole del gioco tutti le conoscono”, che mi sa tanto di assuefazione a quella che sembra una dittatura più che una democrazia visto che uno non può neanche dilungarsi un attimo a fare domande.


Ma forse bastava solo dirgli “ Sei giovane , stai calmo, poi ti passerà e ti abituerai anche tu, come tutti gli altri , a prenderlo in culo”.


Un saluten al cameraten.


naima
Inviato: 19/9/2007 18:36  Aggiornato: 19/9/2007 18:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/10/2005
Da:
Inviati: 56
 Re: Lo sdegno da poche lire
Provo soddisfazione che anche un ex ministro di Reagan trovi sconvolgente il fatto e NON parli di “regole d'ingaggio”(sic)
Queste persone sanno chi FA le regole e chi le deve rispettare (non certamente quella ricca ereditiera americana morta qualche giorno fa ,che inquisita per evasione fiscale disse: “le tasse le pagano i disgraziati”)(quelli che supinamente dicono :le regole vanno rispettate)
dice Roberts:
The question we should all ask is why did a United States Senator just stand there while Gestapo goons violated the constitutional rights of a student participating in a public event, brutalized him in full view of everyone, and then took him off to jail on phony charges? “
E anche:
How long before Kerry himself or some other senator will be dragged from his podium and tasered?
l'articolo completo di Paul Craig Roberts

fefochip
Inviato: 19/9/2007 18:42  Aggiornato: 19/9/2007 20:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Massimo, meriteresti una taserata....

probabilmente massimo è stato troppo in USA e si è dimenticato dell'italia .
non che non succedano queste cose in italia ma almeno nessuno di "non allineato" ha il coraggio di dire che la vittima se l'è cercata ....

probabilmente l'abitudine fa da padrona e guardare da lontano le cose fa si di vederle nella loro interezza senza perdersi nell'"ambiente" che ormai un americano lo sa che i poliziotti ragionano in "binario" a favore del potere e non delle persone (katrina vi ricorda nulla?)

noi sicuramente abbiamo altre aberrazioni a cui ci siamo abituati e che invece ci fanno vedere come perfettamente normali certe cose ....

a proposito di regole di ingaggio ....non sono le stesse con cui chi ha ammazzato Calipari l'ha fatta franca?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
trotzkij
Inviato: 19/9/2007 19:08  Aggiornato: 19/9/2007 19:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: Lo sdegno da poche lire
Come si dice:
uomo avvertito...

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
Pyter
Inviato: 19/9/2007 19:18  Aggiornato: 19/9/2007 19:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Lo sdegno da poche lire
M.M.
Quello dell’11 settembre è un problema di importanza enorme, che ci riguarda tutti molto più da vicino di quanto possiamo credere. Riguarda, in ultima analisi, due modi contrapposti di concepire la vita su questo pianeta: quello della violenza, della prevaricazione, del sopruso da parte del più forte, da un lato, e quello della convivenza pacifica, nel rispetto della dignità e dei diritti di ogni singolo essere umano, dall’altro.


Devo dire che sono estremamente frastornato.
E in questi modi opposti di concepire la vita, da che parte sta lo studente e da quale i poliziotti?

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Vivi
Inviato: 19/9/2007 19:37  Aggiornato: 19/9/2007 19:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/10/2004
Da: nord Italia
Inviati: 198
 Re: Lo sdegno da poche lire
Per chi vuole guardare.. qualche altro filmato, qualcuno più chiaro rispetto al primo clip allegato con l’articolo

1 - University of Florida student Tasered at Kerry forum

2 - UF student Tasered at Kerry forum (new, complete)

3 - UF Student Tasered at John Kerry Q & A

4 - UF Student tasered at John Kerry Speech

Ci sono una marea di clip .. e comunque, in USA, perché i ragazzi (non.. gli “adulti”) - è evidente - non "capiscono"?

5 - The Huffingtonpost

6 - UCLA Student Tasered by Police in Library

clausneghe
Inviato: 19/9/2007 19:39  Aggiornato: 19/9/2007 19:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Lo sdegno da poche lire
Buonasera a tutti

Il video dello studente taserato nella "terra dei liberi" lo avevo già visto l'altro ieri su Etleboro...

Video che mi ha provocato una indignazione profonda mista ad amarezza

Non tanto per gli uomini (e la donna ) nero vestiti che fanno quel lavoro da cani azzannatori ,quanto per l'indifferenza e il nessun aiuto avuto dai compagni di studio che non hanno osato reagire nemmeno quando le urla del ragazzo taserato si facevano insopportabili

Se questa è l'America migliore,siamo a posto...

Una nazione fatta di gente del genere,intendo i poliziotti,gli studenti pecora,il popolo bue e il Kerry di turno,dietro all'angolo non può che essere attesa dalla rovina...

Una considerazione: la nostra democrazia fà schifo,è vero,però per dire,un Piero Ricca può ancora dilettarmi con le sue interviste "agressive" senza ,per ora ,rischiare la scarica elettrica trasmessa dal rampino conficcato nella pelle

LoneWolf58
Inviato: 19/9/2007 19:43  Aggiornato: 19/9/2007 19:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
a proposito di regole di ingaggio ....non sono le stesse con cui chi ha ammazzato Calipari l'ha fatta franca?
Se vuoi sapere come la penso?! purtroppo si... perchè in quel caso chi ha sparato non era il responsabile dell'accaduto. La responsabilità deve essere data alla catena di comando che non ha avvertito Calipari e la sua scorta che c'era il posto di blocco... il posto di blocco che stava transitando un veicolo sotto copertura... etc...
Poi vediamo di non confondere regole di ingaggio con abusi vari... (vedi Cermis)
oops... in effetti sono un po OT

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
soulsaver
Inviato: 19/9/2007 19:43  Aggiornato: 19/9/2007 19:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
probabilmente massimo è stato troppo in USA

Il discorso è che in USA, vieni nutrito 24\7 con trasmissioni quali COPS o MOST AMAZING EVENTS, con decine di inseguimenti, arresti, microspacciatori inseguiti con mute di polizziotti ed elicotteri; a questi aggiungere l'allarme costante della democrazia americana messa a rischio da beduini, messicani, antisionisti, comunisti e chi più ne ha più ne metta...
Chiaramente si ha la percezione che il pericolo sia fuori la porta di casa, per questo gran parte degli americani sono armati fino ai denti (è un loro diritto costituzionale). Allora è assolutamente naturale per loro considerare che le regole, le famose procedure siano li per garantire la loro sicurezza e libertà; che ingenui questi americani...

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
rekit
Inviato: 19/9/2007 19:44  Aggiornato: 19/9/2007 19:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Lo sdegno da poche lire
stavo accingendomi a scrivere un OT, ma poi ci ho ripensato.....
sai,......le regole......
non vorrei ricevere 80000 volt.......


ma che cazzo vi siete inalati oggi?

redna
Inviato: 19/9/2007 20:19  Aggiornato: 19/9/2007 20:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
cito-
...che ingenui questi americani.
---
Magari lo fossero genuinamente.
E lasciassero stare gli altri che non si sentonon tali.
Le decine di inseguimenti, truculenze, inseguimenti, microspacciatori...ce le propinano anche nelle TV del bel paese.
E anche noi come loro a sbarrar gli occhi sulle "finte" che si vedono...
Poi anche la corea, il vietnam, l'afghanistan, l'iraq diventano finte...
Anche se li il taser non lo usano...e a guantanamo neanche.

Ma il guaio è che si trascinano molti dietro il loro inganno.


Se si rendessero conto che il vero pericolo sono loro e il loro perverso modo di concepire la vita, il mondo rifiorirebbe.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Arcadia
Inviato: 19/9/2007 20:57  Aggiornato: 19/9/2007 20:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/5/2007
Da:
Inviati: 122
 Re: Lo sdegno da poche lire
@ Naima
Grazie per aver segnalato l'articolo.

citazione: "Ancora una volta, quindi, è stata abilmente montata una notizia spostando l’attenzione su un falso problema, nel momento in cui quello vero - la mancata protesta di Kerry per le frodi elettorali – stava per venire a conoscenza del grande pubblico televisivo".

Non sono d'accordo sul "falso problema". E' un problema ed e' anche un problema serio che riflette, piu' in generale, un sistema inaccettabile.

In realta', in tutta la faccenda io ci vedo tre problemi fondamentali

- il problema di una pena sproporzionata (che avrebbero fatto al ragazzo, se avesse tirato a Kerry un treppiede?!);

- il problema di un senatore-quasi-presidente che non solo non vuole rispondere a una domanda di importanza cruciale, ma che non ferma i poliziotti (c'era forse un accordo con loro, fatto prima della conferenza, per portare fuori chi poneva domande fastidiose?), secondo me, arrecando un danno alla propria immagine;

- il problema della polizia che agisce come un sol uomo contro un solo ragazzo (sara' anche stato grande e grosso, ma tutti quei poliziotti non erano da meno). Non bastava semplicemente portarlo fuori, non bastava arrestarlo, bisognava usare su di lui un'arma che, in alcuni casi di insufficienza cardiaca, puo' uccidere? Ma quali "regole" possono umanamente giustificare una cosa del genere, anche se il ragazzo avesse insultato il senatore?

In ogni caso, anche solo sbatterlo fuori sarebbe stato anti-democratico, tutto il resto e' fascismo puro. E questo, secondo me, e' il "vero" problema, del quale i tre elencati sono le manifestazioni esteriori.

ambra
Inviato: 19/9/2007 21:01  Aggiornato: 19/9/2007 21:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
America, terra di democrazia e libertà, dove appena negli anni '60 un bianco e una nera che si sposano vengono processati e condannati perchè formano un legame "contrario alla legge di Dio" e "contronatura", e costretti ad espatriare per non marcire in carcere, dove negli stessi anni un nero poteva andare in una scuola di bianchi solo sotto scorta, gli immigrati venivano tenuti in quarantena, una domestica nera non poteva salire in auto con la PADRONA bianca. i neri non potevano avere gli stessi stipendi dei colleghi bianchi nè essere risarciti allo stesso modo in caso di morte o incidente, appena l'anno scorso le bambine nere di uno scuolabus hanno dovuto alzarsi e cedere il posto alle "amichette" bianche, dove i neri nell'esercito sono sempre stati "carne da macello" , dove gli stessi neri occupano l'invidiabile posizione del primato nella popolazione carceraria (non quella a pagamento, però) a parità di crimini, dove al cinema è ancora tabù mostrare una bianca che ha rapporti con un nero (non il contrario), e posso andare avanti ore.
Questi atteggiamenti li consideriamo, noi italiani civili, sbagliati e aberranti, eppure sono frutto di "regole" , scritte o meno, spesso addirittura di leggi. Quindi che si deve fare? Continuare a subirle?Fare i bravini? L'atteggiamento provocatorio di questo ragazzo è niente , di fronte alla provocazione di una domestica nera che si è finalmente rifiutata di cedere il posto in autobus, eppure non mi pare che nessuno oggi possa affermare che sarebbe stato giusto picchiarla e arrestarla perchè non ha seguito le regole di ingaggio.

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
redna
Inviato: 19/9/2007 21:26  Aggiornato: 19/9/2007 21:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
Di fronte al problema del trucco che c'è stato in ben due elezioni (vedi caso sempre del dabliù)trucco del quale bisogna starne alla larga se non si vuole pagarla cara, che cosa si può dire di un ragazzo malmenato?
Forse si, allora, si può dire che se l'è cercata.
Solo se si mette tutto nell'ottica "americana".
Lui sapeva (era americano)che non doveva porre "quelle domande" perchè erano pericolose per tutti?.Doveva anche sapere le regole di ingaggio dei poliziotti?E poi che bisogna sapere in USA?
E ogni volta che si apre bocca, sta manfrina?

Ma se l'avesse saputo, per l'età che ha, non sarebbe stato li in quel momento...e a ragione avrebbe dovuto essere lontano da quella terra.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
newentry
Inviato: 19/9/2007 21:37  Aggiornato: 19/9/2007 21:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/9/2007
Da:
Inviati: 37
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:

1 - Studente pone una domanda scomoda.
2 - Kerry balbetta
2B (manca) – Studente incalza, e nonostante l’avviso aggiunge altre domande a Kerry, che è così ben felice di “non riuscire” a rispondere alla prima.
3 - Studente arrestato, condotto fuori.
3B (manca) – Studente si dimena, cerca di divincolarsi dalla stretta dei poliziotti.
4 – Sempre dimenandosi, studente urla “che ho fatto?”
4B (manca) – Poliziotto lo avvisa che se non si lascia portare fuori verrà “taserato”.
5 - Studente taserato
5B (manca) – ... poichè ha continuato a dimenarsi, nonostante l’avviso.
6 – Commento: Sdegno
6B (manca) – Studente se l’è cercata


dunque :
1 - Studente pone una domanda scomoda.
2 - Kerry balbetta
2B Studente incalza, e nonostante l’avviso aggiunge altre domande a Kerry, che è così ben felice di “non riuscire” a rispondere alla prima.
2C Poliziotto prende studente per un braccio piegandoglielo dietro la schiena , urla di dolore
3B Studente si dimena, cerca di divincolarsi dalla stretta dei poliziotti.
4 – Sempre dimenandosi, studente urla “che ho fatto?”
4A Studente ormai a terra a faccia in giu' ammanettato con 4 poliziotti sopra
4B Poliziotto lo avvisa che se non si lascia portare fuori verrà “taserato”.
5 - Studente taserato
morale?

Teba
Inviato: 19/9/2007 21:41  Aggiornato: 19/9/2007 21:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Lo sdegno da poche lire
Il ragazzo si è fatto prendere troppo dalle domande che voleva fare, esagerata l'azione della polizia; ma se il ragazzo avesse fatto una singola e semplice domanda con tono pacato e avesse apettato in silenzio la risposta di Kerry...sarebbe stata una goduria, anche perchè Kerry aveva cominciato a balbettare insicuro.

Invece di sparare una freccia ben mirata, il ragazzo ne ha sparate troppe senza calma, dando pretesto per essere cacciato.

ciau

Gustav
Inviato: 19/9/2007 21:56  Aggiornato: 19/9/2007 21:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/9/2006
Da: Pisa
Inviati: 80
 Re: Lo sdegno da poche lire
Ma come, si difende l'operato della polizia in un caso simile? Solo perché c'è stato uno nella massa dei "new-pecorons" che ha avuto il coraggio di fare delle "vere" domande? Qui si parla di regole, di ingaggio, di polizia. ma dico, stiamo scherzando? Ma cosa è diventata l'America? Ma non era la patria della democrazia? Che tristezza...

"Non sempre chi ti butta la cacca addosso lo fa per farti del male, non sempre chi ti tira fuori della cacca lo fa per farti del bene, ma soprattutto, quando sei nella cacca fino al collo, stà zitto!"
naima
Inviato: 19/9/2007 21:58  Aggiornato: 19/9/2007 21:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/10/2005
Da:
Inviati: 56
 Re: Lo sdegno da poche lire
Leggendo i post devo confessare che ho provato un intima disperazione. Era mia convinzione che tra 7000 iscritti ed il responsabile del sito, ci fosse una maggiore consapevolezza, che alcune questioni fondamentali fossero già state metabolizzate da tempo. Accorgersi che la maggioranza vive in uno stato di sottomissione al potere che detta le sue regole e che molti si ergono perfino a difensori di queste regole avendo perso il contatto con la propria libera umanità. Questa disperazione cresce oltremodo pensando che la stragrande maggioranza della popolazione segue le isole dei famosi o altra demente brodaglia televisiva.
Dove troveremo la forza necessaria a incidere se siamo servi nel profondo?
Pensare di cambiare qualcosa in meglio è folle .Quando dei servi inconsapevoli si assumeranno qualche responsabilità?Perché continuare a parlare di 11 settembre cercare la verità,quando tutto questo non è niente altro che soddisfazione del proprio Io, gratificato dal aver trovato qualche incongruenza in quello che il potere ha detto,continuando ad essere “liberi” fino a quando qualche poliziotto non vi intimerà di non farlo più e non lo faremo più, perché bisogna rispettare le regole.
Lo capite perché sono indifferenti alle ricerche che svelano i loro loschi piani?Lo capite perché ci lasciano scrivere, organizzare dibattiti ,“svelare la verità”.Perché non contiamo nulla e siamo i loro servi e loro lo sanno,ci riconoscono e ci lasciano fare. Qualcuno più bravo, verrà in seguito cooptato nella struttura di potere magari quando si accorgerà come tutti vilmente rinunciamo alla nostra libertà e disprezzerà questa attitudine negli altri
Penso che a questo punto sia assolutamente inutile continuare a scrivere e partecipare ciao a tutti e a tutti auguri di cuore

cherubino
Inviato: 19/9/2007 22:04  Aggiornato: 19/9/2007 22:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Lo sdegno da poche lire
18/9/2007 (15:10)
Studente fa domande scomode a Kerry, viene percosso e arrestato
Gli agenti hanno bloccato il ragazzo con una pistola a scariche elettriche
GAINESVILLE
Una domanda troppo lunga e, probabilmente anche scomoda, al senatore John Kerry è costata l'arresto ad uno studente 21enne della Florida. Andrew Meyer, questo è il nome del ragazzo, è stato allontanato dal microfono dopo aver chiesto all'ultimo sfidante democratico alle presidenziali americane perchè aveva accettato la vittoria di Bush senza contestare l'esito del voto. Gli agenti hanno cercato di portare il giovane fuori dalla sala, senza però riuscirci. Per risolvere la situazione hanno usato un pistola a scariche elettriche che lo ha stordito.

Incredulo per la reazione, il giovane ha continuato a gridare: «Che cosa ho fatto?Aiuto aiuto». Ma le sue richieste non hanno fermato la polizia che, alla fine, è riuscita a portarlo fuori dalla zona dove si stava svolgendo il dibattito.

La scena è stata ripresa da alcuni ragazzi con i cellulari ed è finita subito su Internet: suYoutube il filmato è apparso immediatamente tra i più visti. Anche FoxNews e la Cnn hanno dato ampio risalto a tutta la vicenda.

LA STAMPA

Come vedete, il problema non è Repubblica.
Qualsiasi giornale scriverà sempre e solo la stessa cosa.

bandit
Inviato: 19/9/2007 22:09  Aggiornato: 19/9/2007 22:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Lo sdegno da poche lire
"Questi atteggiamenti li consideriamo, noi italiani civili,..."
+++++++++++++
chi ??!

[TASR +4.99% for the day]

cherubino
Inviato: 19/9/2007 22:18  Aggiornato: 19/9/2007 22:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Lo sdegno da poche lire

Redazione
Inviato: 19/9/2007 23:10  Aggiornato: 19/9/2007 23:16
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Lo sdegno da poche lire
Torno ora dalle mie stanze (abitate, Lao-Tzu, abitate; sono sposato con Attivissimo, non lo sapevi?) e mi ritrovo in un horror di preconcetti e di banalità ripetuti all’infinito.

Amici, ognuno ha diritto alle sue opinioni, ma gli articoli bisogna leggerli DAVVERO, non basta guardare le parole. E questo vale anche per i post.

In questo caso sono addirittura obbligato a serializzare le risposte, altrimenti non finisco più:

RISPOSTA 1 - Il ragazzo NON è stato arrestato per aver posto due domande di troppo, MA per aver prima ignorato i richiami, e poi resistito alle forze dell’ordine che lo portavano fuori. Ho scritto chiaramente nell’articolo che il problema sta nella falsata sequenza logico-temporale. Ma voi gli articoli non li leggete veramente, li scorrete soltanto, frettolosi di andare subito a postare quello che già avete deciso di voler dire.

RISPOSTA n. 2 - Le forze dell’ordine lo portavano fuori perchè aveva “disturbato” la conferenza, nel senso che non aveva osservato le richieste di a) tagliare corto, b) limitarsi a una sola domanda, e c) alla seconda richiesta di tacere si è messo a urlare. Esattamente come avviene nel filmato di Giuliani, alla fine di Inganno Globale: PRIMA Tom Kean dice “chi continua a disturbare verrò rimosso dall’aula”, e solo DOPO che quello continua a urlare viene rimosso.

RISPOSTA N, 3. Il ragazzo viene taserizzato solo DOPO che è stato avvisato di stare fermo. Per quel che ne sanno i poliziotti, potrebbe anche essere armato.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

skywalker (tu non c’entri con quanto detto sopra)Citazione:
che relazione c'è fra questo tipo di comportamenti delle forze dell'ordine "Sono macchine, non uomini, e rispondono a un semplice codice binario. Si, no. Buono, cattivo. Avanti, stop." e la facilità con cui anche i "cattivi" per piccoli reati arrivano ad uccidere (oltre che per il 3 condanne = ergastolo)? mi sembra che questa grande intransigenza dei cops sia "compensata" dai criminali, grandi e piccoli, che pur di non essere beccati con le mani nel sacco hanno il grilletto molto facile..
La relazione è diretta, e totale. Avviene proprio per quello.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Andrea_1940Citazione:
Dai consoliamoci, da noi in Italia si può fischiare Prodi o dare del buffone a Berlusconi e al massimo si rischia di essere denunciati (come è successo a Ricca nel secondo caso), ma di certo non si viene malmenati né tantomeno taserati.
RISPOSTA 1 + 2

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

persefoneCitazione:
Non capisco come si possa giustificare una reazione/aggressione da parte di 4 o 5 agenti contro un solo cittadino solo perché fa domande scomode o troppe domande ad un dibattito.
RISPOSTA 1 + 2

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

spettatoreCitazione:
Ah....quelle belle siringone mentre si dibatteva del Kursk !!!!
ah ah ah ah ah aha ah!!!!!!!

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

fefochipCitazione:
come mai in italia non abbiamo MAI visto scene del genere?
Perchè noi SIAMO un paese civile, nonostante tutto. Gli italiani a Nassirya non ammazzavano nessuno.

Citazione:
Le regole di "ingaggio" massimo ma che stai a dì? respira tre volte e ripensaci per favore .rifletti su a che punto siamo arrivati .
Se le regole sono quelle, posso riflettere finchè vuoi, ma temo che rimangano le stesse.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

shevekCitazione:
Su una cosa sono d'accordo con Mazzucco: le regole legali vanno molto ben conosciute.
Ti avanza un caffè... Conosciute non vuol dire condivise.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

fefochipCitazione:
vi garantisco senza timore di sparate che se ci fossero stati 100 fefochip in quella sala le cose sarebbero andate diversamente ma ognuno di noi è diverso dall'altro ...
Per fortuna non c’erano. Tirarne fuori di galera 100 in una volta non è facile per nessuno.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

PaxtibiCitazione:
Certo, il tizio se l'è cercata, ma non è mica detto che quello che doveva trovare fosse un elettroshock.
RISPOSTA n. 3

Quando ti dicono “O stai fermo o ti taserizzo” e tu ti metti ad agitarti il doppio, mentre urli “perchè lo fate? Perchè mi taserizzate?” tu cosa deduci? O quello è scemo, oppure se la cerca. Decidi tu.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

RiccardoIICitazione:
Ma a scrivere che per te, Massimo, Repubblica ha deviato l'attenzione dalla questione più scottante (Kerry che non risponde alle domande scomode) su una cosa di minor importanza giornalistica, secondo me sbagli. La questione più importante nell'articolo per me non sono tanto le mancate risposte di Kerry, bensì il mancato rispetto della persona fisica e della sua dignità. Sottolineo dignità.
Questo è quello che l’articolo ti ha fatto credere, ed è proprio quello che volevo sottolineare. Può darsi che mi sbagli, naturalmente, ma quella è la mia opinione.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

fefochipCitazione:
e nel caso che ribadisco io :POLIZIOTTO(soldato,ecc) prima di agire VAGLIA con la tua coscienza QUELLO che fai. altrimenti non sei un uomo sei solo una macchina
E io che ho detto?

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

cherubinoCitazione:
Mi dispiace che uno come Massimo sia arrivato a tollerare (sia pur per abitudine) questo livello di inciviltà.
Tollerare? Se dipendesse da me, le cose non starebbero certo così.

Citazione:
Questo "evidentemente" io non ce lo vedo proprio. Non capisco perchè uno debba essere arrestato se eccede il tempo che ha a disposizione, o anche se fa semplicemente domande scomode.
RISPOSTA n. 1

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

fefochipCitazione:
certo ci accontentiamo di un po di "imbarazzo" di cheney ... siamo dei veri eroi
Che dici, meglio non fare niente del tutto? Perchè a questo punto chiudo LC a vado anch’io a passeggio, ogni tanto.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Fab978Citazione:
Articolo spazzatura, in mia opinione. In prima istanza, non si capisce perché lo studente sarebbe dovuto essere ARRESTATO per aver posto delle domande a Kerry.
RISPOSTA n. 1

Sei liberissimo di definire spazzatura un qualunque mio articolo, ma prima perfavore leggili.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Se ho saltato qualcuno scusate, ma alla fine le obiezioni erano sembre le stesse, e lo sarebbero state pure le mie risposte: io non ho nè condiviso nè giustificatio niente. Ho solo SPIEGATO come funzionano le cose in un paese ovviamente molto DIVERSO dal nostro, e finchè continuerete ad analizzare il caso con i NOSTRI parametri non se ne uscirà mai.

Paulo
Inviato: 19/9/2007 23:45  Aggiornato: 19/9/2007 23:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Re: Lo sdegno da poche lire
Ma sì, Massimo, è giusto, doveroso, sacrosanto dimostrare che non si è becchi quando si ha la fama di becchi.
Meglio sarebbe - ne converrai - non avere proprio la fama di becchi.
Kerry, comunque, è stato diffamato ed ad arte.
Ma dai! La sceneggiata la fanno mica solo a Napoli. Anche in Florida, perché no?
Chi è, piuttosto, questo Andrew Meyer?
A Kerry è stato affibiato il concetto che "non si sa da che parte sta". Forse non era vero, ma se lo è lasciato cucire addosso molto bene. Ora gli viene rimproverato che non abbia fatto nulla per l'impeachment di Bush e nemmeno per contestare i risultati della sconfitta elettorale. Se volevano screditarlo questa era la via. Ora il sospetto che faccia arrestare i contestatori politici assai difficilmente se lo scrollerà di dosso.
Tant'è.

Rickard
Inviato: 19/9/2007 23:45  Aggiornato: 19/9/2007 23:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Lo sdegno da poche lire
Ohibò, torno anch'io nella mia umida e buia stanzetta e, dopo aver rimirato il poster di Attivissimo (come ti invidio Mazzucco tu che l'hai sposato! ) Rivado al forum e vedo che la situazione è sempre la stessa: la questione vitale sembra essere sempre quel cazzo di taser e il cognonazzo che si fa trascinare via urlando.
Senza dilungarsi in filosofeggamenti e astrazioni riguardanti democrazia, libertà e altri concetti troppo elevati per essere applicati a questo episodio alla fine mi sembra che tutto questo parlarne svii l'attenzione e le energie da altri temi più importanti (non c'è bisogno che qualcuno mi faccia notare la mia apparente auto-contraddizione in quanto ne sto parlando anch'io adesso)
Comunque sia è quantomeno interessante come a un fatto apparentemente evidente e hiaro come questo possano essere date così tante interpretazioni e letture.
Se siete in vena di tali "pippe mentali" guardatevi il film Rashomon di Akira Kurosawa che è sicuramente più interessante di questo filmato traballante.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
fefochip
Inviato: 19/9/2007 23:51  Aggiornato: 19/9/2007 23:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
rispondo solo per quanto mi riguarda le mie citazioni

Citazione:
Perchè noi SIAMO un paese civile, nonostante tutto. Gli italiani a Nassirya non ammazzavano nessuno.


stai facendo un paragone completamente fuori luogo ed è inutile ficcare del sarcasmo in un paragone che non si regge in piedi visto che paragoni quello che succede in ambito civile con quello che succede in guerra ... se devi parlare di nassiria allora dovremmo parlare di quello che succede in iraq stupri ,torture,bambini ammazzati,fosforo bianco ,ecc,ecc

quindi non ci sto con il paragone

Citazione:
Per fortuna non c’erano. Tirarne fuori di galera 100 in una volta non è facile per nessuno.


se 100 non sono abbastanza allora 1000 allora 10000 ...un milione ....voglio vedere come metti in galera o riduci al silenzio un milione di persone ....gandi docet ....

Citazione:
E io che ho detto?


a me sembrava dall'articolo che davi per scontato che i poliziotti sono cosi quindi il ragazzo se l'è cercata perche sapeva degli automi assetati di violenza


Citazione:
Che dici, meglio non fare niente del tutto? Perchè a questo punto chiudo LC a vado anch’io a passeggio, ogni tanto.


tu fai quello che ritieni giusto ma non credere che sei l'unico che capisce come si portano avanti certe battaglie ...prova a pensare che a un certo punto alzare la voce è l'unico modo per farsi ascoltare....la storia lo insegna come dici anche tu non sono i popoli a dover temere i potenti ma i potenti a dover temere il popolo.

comunque come sunto di tutto mi slego completamente dall'idea che leggendo il tuo articolo ci si può fare della vicenda .
il ragazzo non se lo è meritato ...che fosse inevitabile con questo stato sociale di polizia questo è un altro discorso ma che in un paese civile possano accadere queste cose significa solo una cosa ...non c'è piu libertà da un pezzo indi per cui vergogna tre volte

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 19/9/2007 23:54  Aggiornato: 19/9/2007 23:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Kerry, comunque, è stato diffamato ed ad arte.


quelllo che dici potrebbe anche essere vero ...però è anche vero che li ci stava pure lui e non è intervenuto quindi si è diffamato da solo.

pensa che occasione d'oro avrebbe avuto nel "salvare" il ragazzo dalla polizia rispondendogli ...quindi la tua obiezione l'avevo scartata a priori per questo motivo

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 19/9/2007 23:59  Aggiornato: 19/9/2007 23:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Se siete in vena di tali "pippe mentali" ....


queste tue parole sono solo spazzatura buttata in faccia a chi ha un po di empatia ...
è facile dire che ci sono cose piu importanti ....è di un qualunquismo che fa schifo
ti potrei elencare decine di "cose" piu importanti di cui mi occupo anche io direttamente ma non per queste in un dibattito tra le persone uso come una spada gli "argomenti piu importanti"

comunque siamo alle solite puoi sempre non scrivere qui e romperti i coglioni con le solite cose perche sono piu importanti

ma per favore ...

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Paulo
Inviato: 20/9/2007 0:10  Aggiornato: 20/9/2007 0:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
benissimo :come mai in Italia non abbiamo MAI visto scene del genere?


La risposta è semplice: la Polizia Italiana non è dotata di apparecchiature tanto sofisticate.
Leggi l'interrogazione parlamentare presentata dall'On. Caveri il 2 marzo 1988 che si riferisce ai fatti avvenuti il 10 di febbraio del 1988 alla posta centrale di Trieste. Tale Samo Pahor, che resisteva all'ordine di allontanarsi impartitogli dal pubblico ufficiale e si tratteneva allo sportello spostale impedendone l'accesso agli altri utenti, è stato allontanato a forza trascinandolo per i piedi sul pavimento. Il tutto sotto le telecamere della televisione di stato slovena, non certo casualmente presente all'evento.

Linucs
Inviato: 20/9/2007 0:15  Aggiornato: 20/9/2007 0:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Lo sdegno da poche lire
Questi atteggiamenti li consideriamo, noi italiani civili, sbagliati e aberranti, eppure sono frutto di "regole" , scritte o meno, spesso addirittura di leggi. Quindi che si deve fare? Continuare a subirle?Fare i bravini? L'atteggiamento provocatorio di questo ragazzo è niente , di fronte alla provocazione di una domestica nera che si è finalmente rifiutata di cedere il posto in autobus, eppure non mi pare che nessuno oggi possa affermare che sarebbe stato giusto picchiarla e arrestarla perchè non ha seguito le regole di ingaggio.

La penserai in un altro modo quando qualche altro studente s'incazzerà lievemente dopo essere stato scavalcato da qualche messicano appena sbarcato dal fiume grazie a qualche "quota" che è pur sempre una legge razziale, solo che in questo caso facciamo finta che sia "civile". Quello sarà uno studente razzista da rieducare.

Notare come nell'immaginario cattivo "l'americano incivile" corrisponda all'americano "pallido", con tutte le conseguenze del caso, che probabilmente tornano utili a qualcuno.

Prima o poi bisognerà mettere ordine in questa palude di retorica.

Andrea_1940
Inviato: 20/9/2007 0:32  Aggiornato: 20/9/2007 0:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/6/2004
Da:
Inviati: 237
 Re: Lo sdegno da poche lire
Massimo, mai detto quello che hai riportato come mia citazione.

Di sapere come funzionano le cose negli States non mi interessa visto il disgusto che provo nel vedere questa barbarie - e leggendo alcuni interventi in questo forum mi sembra di non essere solo.

Io credo che il nodo centrale sia la moderazione di un dibattito. In un paese presunto democratico non si allontana fisicamente una persona perche' eccede il proprio timeslot o quota di domande - vi immaginate a "Porta a Porta" tutti taserizzati?

Certo il giovane, per quanto potesse dire cose sacrosante, ha peccato di impeto. Allo stesso tempo Kerry, in questo frangente, non si e' di certo dimostrato all'altezza. Nel video che hai postato, Rumsfeld seppur con l'aiuto di un moderatore che ha fatto il suo lavoro e seppur con un'argomentazione a dir poco ridicola se ne esce relativamente meglio (=nessun taserizzato).

Andrea

PS: la tua risposta e' troppo lunga. Dovresti sapere come funzionano le cose negli States, essere allontanato ed, in caso di mancata collaborazione, taserizzato per bene

ambra
Inviato: 20/9/2007 0:32  Aggiornato: 20/9/2007 0:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
Linucs


Notare come nell'immaginario cattivo "l'americano incivile" corrisponda all'americano "pallido", con tutte le conseguenze del caso, che probabilmente tornano utili a qualcuno.

Visto che ti riferisci ad un mio intervento, ti pregherei di non attribuire a ciò che ho detto intenti che non ho mai avuto. L'esempio nasceva da un lungo dibattito nel pomeriggio in cui ci si è confrontati su diverse posizioni , generalmente sempre con rispetto e anche simpatia, ed era volto a spiegare ciò che ha trovato d'accordo alcuni di noi, cioè come anche il razzismo legale fosse fatto di leggi e regole che in teoria si sarebbbe dovute rispettare e che sono state rotte proprio da atteggiamenti provocatori e "poco rispettosi" delle regole e dell'ordine costituito, a dimostrazione che legale o regolare non significa giusto.

Se poi di grazia volessi spiegare il resto del tuo intervento te ne sarei grata, perchè non ho capito bene.Ma , per favore, non attribuirmi pensieri e idee che non ho , nè cosa mi può fare o meno cambiare modo di pensare, perchè non mi conosci e perchè i razzismi non trovano spazio nella mia vita, nemmeno e sopratutto quando c'è di mezzo la convenienza.

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
Rickard
Inviato: 20/9/2007 0:37  Aggiornato: 20/9/2007 0:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
queste tue parole sono solo spazzatura buttata in faccia a chi ha un po di empatia ...
è facile dire che ci sono cose piu importanti ....è di un qualunquismo che fa schifo
ti potrei elencare decine di "cose" piu importanti di cui mi occupo anche io direttamente ma non per queste in un dibattito tra le persone uso come una spada gli "argomenti piu importanti"

comunque siamo alle solite puoi sempre non scrivere qui e romperti i coglioni con le solite cose perche sono piu importanti

ma per favore ...


Per favore lo dico io.
Ho scritto "pippe mentali" usando le virgolette per un motivo. Suvvia. Sarcasmo ON e non prendiamo tutto alla lettera facendo finta di non vedere un chiaro intento ironico che può non essere condiviso o giudicato scadente ma che resta un intento ironico, senza il bisogno del solito se non ti va bene vattene da qui che è un pò ciò che mi hai detto tu.
Tu parli di empatia, ma mica ho detto che ci ho goduto a vedere il filmato col ragazzo taserato o che dovevano massacrarlo di botte o altro.
Empatia... ma che intendi per "Empatia"? Calarsi nei panni del ragazzo? è solo un'approssimazione, io non mi sono mai (fortunatamente) beccato un colpo di taser da delle guardie, più che immaginarmi che sia brutto (che è un'ovvietà) non posso fare.
Poi scusa, il mio è un qualunquismo (che palle 'sta parola usurata di questi giorni) che fa schifo mentre i post che sostanziamente dibattono su quanto sia brutto il taser e il comportamento della polizia no? quelle sono alte riflessioni ideologiche-empatiche?
Poi, tanto per mettere i cosiddetti "puntini sugli I" io ho detto che mi sembra che tutto ciò svii l'attenzione generale da temi più importanti di quelli di un episodio che bene o male verrà presto gettato nel dimenticatoio, una frase che implica che sia una mia opinione, non ho detto smettiamola di parlare di queste cazzate perché bisogna stabilire se le zebre sono nere a strisce bianche o bianche a strisce nere
Per esempio le domande che il ragazzo ha fatto a Kerry e che sono rimaste senza risposta mi sembra una cosa già più interessante sulla quale deviare così tante energie.
Tanto, empatia o no, questo non è il primo caso di presunta spropositatezza di reazione della polizia americana nei confronti di un individuo che fa tanto scalpore, e non sarà l'ultimo

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
yarebon
Inviato: 20/9/2007 0:56  Aggiornato: 20/9/2007 0:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Lo sdegno da poche lire
tu dici linucs che l'americano cattivo corrisponde al viso pallido? e ci credo sono loro la maggioranza dominante, l'elite dominante in America sonop i wasp e non certo lo zio tom. In America e visto che ho conoscenti e parenti lì, ti dico che il razzismo è anche peggiore del periodo anni 60, dai bianchi vengono visti come noi vediamo qui gli zingari, non ce dialogo, c'è un apartheid culturale.
Nei tg americani sembra che gli stupri e gli omicidi siano tutti fatti dai neri (tranne i serial killer, visto che sono intelligenti sono sempre bianchi), non è un caso che la maggioranza della popolazione carceraria americana sia nera, poi se per te tutto questo avviene perchè i visi pallidi ce li vogliono mostrare come cattivi....

fefochip
Inviato: 20/9/2007 1:04  Aggiornato: 20/9/2007 1:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Tanto, empatia o no, questo non è il primo caso di presunta spropositatezza di reazione della polizia americana nei confronti di un individuo che fa tanto scalpore, e non sarà l'ultimo


a parte il termine "presunta" mi trovi d'accordo ma sai c'è sempre la prima volta ...o la goccia che fa trabboccare il vaso ....
come ha scritto qualcuno prima tutto un movimento è iniziato con una "negra" che non si è voluta alzare sull'autobus ...

qualcuno prima o poi non si romperà il cazzo?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
florizel
Inviato: 20/9/2007 1:12  Aggiornato: 20/9/2007 1:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Perchè noi SIAMO un paese civile, nonostante tutto.


Beh, Redazzucco, definire l'Italia dei misteri e delle stragi, della corruzione e della politica come mestiere, dei manganelli e dei proiettili vaganti, definirla "civile" solo perchè non si fa uso del taser, mi pare una pericolosa deriva.

Citazione:
Gli italiani a Nassirya non ammazzavano nessuno.


"Annichiliscilo, Luca!"

E Calipari docet.

fefochipCitazione:
qualcuno prima o poi non si romperà il cazzo?


Condivido, ed aggiungo che per romperselo, magari se lo sono già rotto. Il punto è riuscire a rendersene conto e a comunicarselo.
MA, le procedure...

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
ambra
Inviato: 20/9/2007 1:16  Aggiornato: 20/9/2007 1:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
Sarebbe bene se ogni tanto ci si ricordasse che se qualcuno, ogni tanto, anzichè agire consideratamente e valutando bene i propri interessi, non avesse provocato, scompigliato, preso botte e perso molto,magari anche in maniera poco "furba" ,d'impulso e senza pesare i pro e i contro, forse noi oggi, comunque la pensiamo, non potremmo essere qui a discutere.

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
ambra
Inviato: 20/9/2007 1:32  Aggiornato: 20/9/2007 1:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
florizel

definire l'Italia dei misteri e delle stragi, della corruzione e della politica come mestiere, dei manganelli e dei proiettili vaganti, definirla "civile" solo perchè non si fa uso del taser, mi pare una pericolosa deriva.


perdonami ma comincio a essere seriamente convinta che, nonostante tutto ciò che dici sia verissimo ( ma non è che non condividiamo questi guai con nessun altro ) siamo comunque ancora un paese civile, più civile di tanti altri, che ha anche del buono, e non mi riferisco solo al mancato uso del taser, e che non deve invidiare altri messi molto peggio. Magari potremmo piantarla di dare sempre adddosso a tutto e tutti a prescindere , e farci forti di quanto abbiamo di buono per combattere ed eliminare ciò che non va.

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
Rickard
Inviato: 20/9/2007 1:33  Aggiornato: 20/9/2007 1:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
a parte il termine "presunta" mi trovi d'accordo ma sai c'è sempre la prima volta ...o la goccia che fa trabboccare il vaso ....
come ha scritto qualcuno prima tutto un movimento è iniziato con una "negra" che non si è voluta alzare sull'autobus ...

qualcuno prima o poi non si romperà il cazzo?


Vabbé, presunta poiché dalla sola visione di un filmato non voglio permettermi di "infammarmi" e negare a priori il beneficio del dubbio, sennò va a finire che nella nostra "superiorità morale" ci scordiamo che bisogna partire dal presupposto di innocenza fino a prova contraria.

Ora, a parte che è fin troppo sintetico dire che il movimento degli anni cinquanta è tutto iniziato con una negra che non si è voluta alzare sull'autobus i tempi sono cambiati, oggi siamo nell'era dove questi fatti li sai in tutto il mondo dopo 5 minuti grazie alla rete e grazie (o per colpa) ai media tali fatti vengono rigirati, interpretati, sfalsati, sfasati, esacerbati e così via...
Trovo quantomeno utopistica (per non dire romantica) l'ipotesi che un giorno ci sarà un'altra "negra" che, rifiutandosi di sottostare ad una becera ingiustizia, darà il via ad un movimento "come ai vecchi tempi."
I tempi cambiano, i movimenti pure, nei modi e nei tempi.
Nella fattispecie questo fatto del tazered-boy almeno per ora rispecchia tutti i parametri del tipico caso che:
- Si verifica
- Ottiene grazie a rete e media straordinaria visibilità (nel bene e nel male)
- Il fatto in sé viene dalla rete e dai media ripensato, storpiato e interpretato in mille maniere.
- L'effetto fuoco-di-paglia (ossai, tanta luce per poco tempo) tenendo fede al suo nome si esaurisce e il fatto finisce nella migliore delle ipotesi a far parte di una lista, più o meno lunga, di misfatti e soprusi, e magari verrà citato nel prossimo caso di violenza, vera o presunta.

Non voglio fare il cinico o darmi le arie di quello che conosce come va il mondo, semplicemente basta la mia memoria, con tutte le sue imperfezioni e lacune, a ricordare tanti altri tristi esempi simili a questo (e il "negro" pestato dalla polizia, e Los Angeles nel 1992 e così via) che lì per lì sembrava che dovessero decretare la fine del sistema, la (come l'hai chiamata tu) goccia che fa traboccare il vaso e così via. Ma così non è stato, e francamente non credo che sarà nemmeno stavolta, spero di sbagliarmi, ma la penso così.
Intendevo proprio questo parlando di energie sviate: infiammarsi ed indignarsi per un simile fatto sperando che questa sia "la volta buona" che stavolta questa cazzo di goccia faccia davvero traboccare il cazzo di vaso.
Per me tale attesa risulta inutile, in quanto il sistema stesso provvede a far sì che il vaso non trabocchi mai abbastanza da rompersi (il sistema, a differenza della maggior parte delle persone, sa imparare la lezione dagli errori passati)

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
Pausania
Inviato: 20/9/2007 1:46  Aggiornato: 20/9/2007 1:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Lo sdegno da poche lire
Quindi per tirare le somme

1. non fare casino, non alzare la voce e non disturbare le conferenze.
2.quando chiami il 911 per un qualunque grave motivo e ti dicono che l'operatore è impegnato, adesso sai che si sta grattando ad una pallosissima conferenza.
3.Se ti minacciano col taser, taci: altrimenti ti sparano con un pistola vera.
4.Se ti minacciano con un pistola vera: taci, o ti ammazzano
5.Se ti minacciano: taci.
6.Se fai casino, lascia che ti portino via.
7.Non andare a fare casino, che tanto di portano via
8.Gira sempre armato: è l'unico modo essere sicuro che gli sbirri ti lascino in pace (Virginia Tech docet).
9.Comprati un taser: la prossima volta che uno sbirro fa il galletto, gli pianti 50000 volt su per il culo.
10.Tieni una pistola carica vicino all'ingresso posteriore. Se senti casino esci e ammazza il tipo che è nel tuo giardino: se hai culo è un poliziotto che giocava a Miami Vice e allora ti rifarai di quella volta che ti aveva taserato quando eri al college.

L'unica domanda che rimane senza risposta è questa: com'è che non c'è una volta che prendano quelli armati veramente, e si scatenano sempre contro quelli che sono disarmati? E' un bel mistero.


Citazione:
Quando ti dicono “O stai fermo o ti taserizzo” e tu ti metti ad agitarti il doppio, mentre urli “perchè lo fate? Perchè mi taserizzate?” tu cosa deduci? O quello è scemo, oppure se la cerca. Decidi tu.

Oppure fa resistenza non violenta contro atti fascisti e magari ha anche le palle di prendersi 50000 volt in corpo solo per non voler abbassare la testa.

ambra
Inviato: 20/9/2007 1:47  Aggiornato: 20/9/2007 1:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
Rick


In tendevo proprio questo aprlando di energie sviate: infiammarsi ed indignarsi per un simile fatto sperando che questa sia "la volta buona"

forse hai ragione, ma non pensi che indignarsi sia comunque un esercizio positivo, in ogni caso migliore dell'indifferenza e della rassegnazione?



Trovo quantomeno utopistica (per non dire romantica) l'ipotesi che un giorno ci sarà un'altra "negra" che, rifiutandosi di sottostare ad una becera ingiustizia, darà il via ad un movimento "come ai vecchi tempi."


Può essere.Ma a volte basta un matto , da solo, a mettere in moto le cose. O a fermare un carro armato .Dagli una possibilità.

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
ambra
Inviato: 20/9/2007 1:55  Aggiornato: 20/9/2007 1:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
Pausania

11. Se proprio devi protestare per il trattamento ricordati sempre di dire grazie e per favore e non alzare la voce, che è da maleducati e non va bene


Ok , mi sa che a quest'ora sto sverionando.......


'notte

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
florizel
Inviato: 20/9/2007 2:18  Aggiornato: 20/9/2007 2:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Conosciute non vuol dire condivise.


Ma nemmeno accettate, se quelle regole sono pensate per impedire che la repressione si dimostri ingiustificata.

Quel ragazzo ha mostrato la loro funzione, quella di essersi sostituite all'atto repressivo tout-court.

Citazione:
Quando ti dicono “O stai fermo o ti taserizzo” e tu ti metti ad agitarti il doppio, mentre urli “perchè lo fate? Perchè mi taserizzate?” tu cosa deduci?


Che il ragazzo ha molto più fegato di quanti considerano quella procedura "normale". E che, evidentemente, se fosse stato fermo lo avrebbero portato via senza l'uso del taser, ed avrebbe dovuto rinunciare a tentare di scuotere l'opinione pubblica circa i metodi fascisti della "democrazia" statunitense.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
soulsaver
Inviato: 20/9/2007 2:30  Aggiornato: 20/9/2007 2:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
10.Tieni una pistola carica vicino all'ingresso posteriore. Se senti casino esci e ammazza il tipo che è nel tuo giardino: se hai culo è un poliziotto che giocava a Miami Vice e allora ti rifarai di quella volta che ti aveva taserato quando eri al college.
Citazione:
Oppure fa resistenza non violenta contro atti fascisti e magari ha anche le palle di prendersi 50000 volt in corpo solo per non voler abbassare la testa.

In gran spolvero Pausania...
Complimenti per il sunto e per i commenti conclusivi...

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
vittmax
Inviato: 20/9/2007 5:15  Aggiornato: 20/9/2007 5:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da: perugia
Inviati: 48
 Re: Lo sdegno da poche lire
da quanto ho capito dal video , lo studente non è certo stato arrestato per aver posto due domande ma per aver continuato a disturbare e dopo linvito a calmarsi ha dato in escandecenza divincoandosi in maniera alquanto violenta e facendo notevole resistenza quindi non le domande ma il comportamento tenuto ha provocato la reazione.
sarebbe potuto succedere anche da noi .

"Il potere te lo danno le bugie.Grandi bugie per convincere il mondo a parteggiare per te.
Se riesci a far accettare a tutti, quello che in cuor loro sanno essere falso,
li tieni per le palle."

DAL FILM "SIN CITY"
Redazione
Inviato: 20/9/2007 7:50  Aggiornato: 20/9/2007 7:53
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Lo sdegno da poche lire
FEFOCHIP: LA mia frase non era affatto sarcastica. I soldati italiani NON ammazzano i civili disarmati, come invece fanno gli americani.

°°°

PAUSANIA: "Oppure fa resistenza non violenta contro atti fascisti e magari ha anche le palle di prendersi 50000 volt in corpo solo per non voler abbassare la testa."

Io credevo che la resistenza non-violenta fosse quella dove ti fai portare via a peso morto. Tipo Gandhi. E comunque, se il ragazzo aveva le palle va benissimo, ma conferma in pieno il fatto che se l'è cercata.

Ripeto, io non ho DIFESO un sistema, io ho cercato di SPIEGARLO, perchè è stato presentato nell'ottica deformata dei NOSTRI parametri.

°°°

Molto saggio, a mio parere, quello che ha citato Rashomon. Citazione da Oscar. (Sposti il punto di vista...)

mc
Inviato: 20/9/2007 9:12  Aggiornato: 20/9/2007 10:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
@Massimo:
Citazione:
Ripeto, io non ho DIFESO un sistema, io ho cercato di SPIEGARLO, perchè è stato presentato nell'ottica deformata dei NOSTRI parametri.


L'hai anche accettato, a quanto pare: questo basta per muoverti delle critiche.

Ti sei dimenticato di rispondere a qualcuno a cui non puoi non rispondere. La ri-citazione e' questa (c'e' sempre in palio la "taserata" per chi ne indovina l'autore:
E quello che ormai in America è un’ abitudine - la gente sbuffa e si lamenta, ma poi dice “comunque è meglio così, almeno siamo protetti” - sta purtroppo diventando accettabile anche da noi.
Ma la vera tragedia è che, grazie a questo meccanismo mentale, stiamo diventando disposti a rinunciare anche a buona fetta dei nostri diritti civili, sempre in cambio di quel pò di “sicurezza” aggiuntiva.
...
Vengono in mente, profetiche come non mai, le parole di Benjamin Franklin, uno dei padri fondatori della nazione americana: “Tutti coloro che sono disposti a rinunciare ad una parte dei loro diritti civili, in cambio di un temporaneo comfort, non meritano nè il comfort nè i diritti civili.”



___________________

@Pyter
Citazione:
Forse confondi ciò che è giusto con ciò che è legge

Sicuro che sono io che confondo "giusto e legge"?

Non mi pare.
Se giustificassi l'intervento dei poliziotti del video come un intervento in "difesa" di una legge, starei confondendo giustizia e legge.
Ma non e' il tuo auspicio questo?
Infatti dici "solo se fosse così l'articolo sarebbe sensato e giusto nella sua impostazione". Cioe': se ci fosse un legge che vietasse di "parlare" ai giovani studenti e che desse ai poliziotti l'autorizzazione ad intervenire come han fatto, l'articolo, che pone l'attenzione sulla "ribellione" della vittima, sarebbe sensato.
Oppure ho inteso male...

ciao

mc

persefone
Inviato: 20/9/2007 9:15  Aggiornato: 20/9/2007 9:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/8/2005
Da: Roma
Inviati: 43
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Amici, ognuno ha diritto alle sue opinioni, ma gli articoli bisogna leggerli DAVVERO, non basta guardare le parole. E questo vale anche per i post.
Dunque se alcune persone non la pensano come te è perché hanno letto male l'articolo?! Sono scioccata...sono anni che seguo questo forum trovandomi quasi sempre in accordo con le cose che hai detto, ma stavolta pare che non solo tu stia vivendo con l'Attivissimo, assorbendone modi e pensieri, ma che le tue stanze siano abitate anche da Vespa, Costanzo, Fede e la redazione al completo di Studio Aperto!

Citazione:
RISPOSTA 1 - Il ragazzo NON è stato arrestato per aver posto due domande di troppo, MA per aver prima ignorato i richiami, e poi resistito alle forze dell’ordine che lo portavano fuori. Ho scritto chiaramente nell’articolo che il problema sta nella falsata sequenza logico-temporale. Ma voi gli articoli non li leggete veramente, li scorrete soltanto, frettolosi di andare subito a postare quello che già avete deciso di voler dire.
Una persona NON può essere arrestata per aver ignorato i richiami di tacere: stiamo parlando di parole contro aggressione fisica, non è un metodo da paese civile, ma soprattutto non si può ignorare che una persona venga arrestata quando pone domande scomode, o ne fa troppe! Possibile che nei tuoi interventi non sia stata spesa una parola di sdegno verso certe regole, che sono la negazione del primo emendamento della nazione che le applica, ma solo una prona rassegnazione a regole così repressive?

Citazione:
RISPOSTA n. 2 - Le forze dell’ordine lo portavano fuori perchè aveva “disturbato” la conferenza, nel senso che non aveva osservato le richieste di a) tagliare corto, b) limitarsi a una sola domanda, e c) alla seconda richiesta di tacere si è messo a urlare. Esattamente come avviene nel filmato di Giuliani, alla fine di Inganno Globale: PRIMA Tom Kean dice “chi continua a disturbare verrò rimosso dall’aula”, e solo DOPO che quello continua a urlare viene rimosso.
Se un'autorità dice che chi continua a disturbare una conferenza viene rimosso dall'aula potrebbe essere lecito, ma se il disturbo viene identificato con domande scomode, ripetute e incalzanti alle quali non gli conviene rispondere è ancora lecito? E poi non pare minimamente assurdo che siano dei poliziotti, armati, ad arbitrare un dibattito?

Citazione:
RISPOSTA N, 3. Il ragazzo viene taserizzato solo DOPO che è stato avvisato di stare fermo. Per quel che ne sanno i poliziotti, potrebbe anche essere armato.
Nulla da dire sul fatto che i poliziotti stessero effettivamente facendo il lavoro di agenti di un regime repressivo, il fatto che lo si giustifichi è la cosa che mi suscita sorpresa. La sorpresa che questi mezzi vengano giustificati su queste pagine è quella che mi pesa di più, ma magari questo è solo un mio problema.

"...deduco da una frase del Vangelo che è meglio un imbianchino di Le Corbusier" - F.B.
LaoTzu
Inviato: 20/9/2007 10:06  Aggiornato: 20/9/2007 10:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: Lo sdegno da poche lire
Il taser fa schifo è una cosa orrenda, infame e pericolosissima! (facilissimo l'arresto cardiaco).

Bisognerebbe bandirlo, il suo utilizzo non è giustificato o giustificabile da nessuna motivazione di "sicurezza lavorativa dei poliziotti"!
Ok Ci siamo!

In Italia ho visto che all'ingresso dello stadio un carbiniere l'aveva!
Ora non so se sia un suo acquisto ebay o sotto sotto (alla maniera italica) l'hanno adottato. (Qualcuno vuole indagare?).

Un poliziotto dovrebbe essere prima un uomo e poi un poliziotto.
Ok Ci siamo!

Episodi di vita vissuta ... (antichi).
Tanto tempo fa, quando ero giovane come il Kerryboy, mentre rientravamo in caserma (a quei tempi c'era la leva obbligatoria), un cretino del gruppo (non mancano mai) si mise a "battere la stecca" ad un carabiniere di guarda in altana, poca cosa direste voi, ma i carabinieri si sa' so' permalosi (ebbrezza da poteruncolo), in pochi secondi ci ritroviamo davanti 5 o 6 carabinierazzi con 3 cani incazzati come libanesi, che ci invitavano "gentilmente a seguirli", cosa pensate facemmo?

Qualche mese dopo ... passa una camionetta ... il solito buontempone del gruppo si mette a cantare in dialetto (proprio non manca mai eh!) "i carabinieri teste di ..." la camionetta inchioda fa marcia indietro, salta giù un giovin caramba, mitraglietta in pugno, che grida: "fermi o sparo!" (sapevamo dentro di noi che non l'avrebbe fatto) ... eppure cosa pensate facemmo?

Morale: The Kerryboy has been a coglions! o un eroe se ha stato apposta!

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
newentry
Inviato: 20/9/2007 10:27  Aggiornato: 20/9/2007 10:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/9/2007
Da:
Inviati: 37
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:

E comunque, se il ragazzo aveva le palle va benissimo, ma conferma in pieno il fatto che se l'è cercata.
Ripeto, io non ho DIFESO un sistema, io ho cercato di SPIEGARLO, perchè è stato presentato nell'ottica deformata dei NOSTRI parametri.


L' ottica deformata mi sembra quella dell'autore dell'articolo e ancora prima quella della "giustizia " americana.
E' inutile giocare con le parole per cercare di arrampicarsi sugli specchi ; il concetto è sempre quello.
DIRE CHE SE L'E' CERCATA VUOL DIRE GIUSTIFICARE IL COMPORTAMENTO DEGLI AGENTI E QUINDI DIFENDERE IL SISTEMA.

bye

LaoTzu
Inviato: 20/9/2007 10:31  Aggiornato: 20/9/2007 10:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:

E' inutile giocare con le parole per cercare di arrampicarsi sugli specchi ; il concetto è sempre quello.
DIRE CHE SE L'E' CERCATA VUOL DIRE GIUSTIFICARE IL COMPORTAMENTO DEGLI AGENTI E QUINDI DIFENDERE IL SISTEMA.


Aridrangheta! Se sai che il fuoco brucia e ci metti la mano ... te l'hai cercata ... la questione del perchè il fuoco brucia è un altro discorso ... lungo ... lunghissimo ... e qualsiasi sia la spiegazione chi ci mette il dito è ...!

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
Paxtibi
Inviato: 20/9/2007 10:47  Aggiornato: 20/9/2007 10:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Lo sdegno da poche lire
lo studente non è certo stato arrestato per aver posto due domande ma per aver continuato a disturbare e dopo linvito a calmarsi ha dato in escandecenza divincoandosi in maniera alquanto violenta e facendo notevole resistenza

E così facendo avrebbe minacciato l'incolumità degli agenti? Manco fosse Bruce Lee...
Avesse sferrato un pugno immagino che sarebbe stato quindi legittimo sparargli in testa sette o otto proiettili come a De Menezes.

A questo punto tanto vale distribuire i taser nelle scuole, per calmare gli studenti irrequieti che disturbano le lezioni.

Le regole vanno rispettate, giusto?

«Beeehheeee! Beeheeheeee!»


soulsaver
Inviato: 20/9/2007 10:57  Aggiornato: 20/9/2007 10:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Redazzucco: Io credevo che la resistenza non-violenta fosse quella dove ti fai portare via a peso morto. Tipo Gandhi. E comunque, se il ragazzo aveva le palle va benissimo, ma conferma in pieno il fatto che se l'è cercata.

L'articolo riguarda la deformazione dell'informazione e dell'uso strumentale che ne è stato fatto quando è stata riportata dai media italiani, però alla fine la discussione, come era logico, si è spostata sui fatti, un giovane è stato allontanato, immobilizzato e taserato per aver posto delle domande scomode ad un potente.
Poi siamo entrati nel contesto della leggitimità dell'operato della polizia e la strategia dello studente per avere visibilità, provocare o semplicemente delle risposte...
Citazione:
Ripeto, io non ho DIFESO un sistema, io ho cercato di SPIEGARLO, perchè è stato presentato nell'ottica deformata dei NOSTRI parametri.

Spiegandoci questo sistema, risiedendo negli stati uniti sarai costretto anche a conviverci... Il tuo "se l'è cercata" mi fa arrivare ad una conclusione.
In breve: ragazzi negli states le regole sono così, se qulcuno in divisa ti dice di far qualcosa (e non stiamo parlando di metter giù un'arma che minaccia la vita di qualcuno) per stupido, insensato ed ingiustificabile sia il motivo della sua richiesta ti conviene UBBIDIRE subito, non importa se questo è contro la tua natura pacifica (il ragazzo non minacciava nessuno fisicamente) e mina le tue libertà costituzionali.
Gli states sono una terra in cui se provi a ribellarti, giusto o sbagliato il motivo della tua protesta, verrai comunque messo in condizione di non nuocere.
Insomma un sistema fascista, in cui la repressione per il reato di opinione viene facilmente camuffato nelle famose "Procedure"; di queste poi, ne inventeranno sempre di nuove per ampliare il proprio range di azione repressiva... Massimo ma sei proprio sicuro di voler vivere negli states???
Citazione:
Pax: A questo punto tanto vale distribuire i taser nelle scuole, per calmare gli studenti irrequieti che disturbano le lezioni.
Per gli studenti irrequieti ci sono sempre le droghe che il medico di famiglia daccordo con lo psicologo prescriverà al tuo pargolo irrequieto, per abituarlo da subito ad essere buono, calmo, mansueto e rispettoso delle regole...

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
vernavideo
Inviato: 20/9/2007 11:19  Aggiornato: 20/9/2007 11:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Lo sdegno da poche lire
Guttenhaben Kameraten
Citazione:
- Fefochip
stai facendo un paragone completamente fuori luogo ed è inutile ficcare del sarcasmo in un paragone che non si regge in piedi visto che paragoni quello che succede in ambito civile con quello che succede in guerra ... se devi parlare di nassiria allora dovremmo parlare di quello che succede in iraq stupri ,torture,bambini ammazzati,fosforo bianco ,ecc,ecc

Fefo, Secondo me qui ti sbagli. Il resto del mondo 'occidentale' non e' meglio degli usa e getta. Pensa solo alla repressione contro le proteste anti giotto.
Non vorrai mica sostenere che i pulotti di quel di bolzanetto fossero migliori dei roboaccoppatori co 'i raybans?

Citazione:
-MM
io non ho DIFESO un sistema

Questo non e' del tutto vero. Devo citare la frase dove giustifichi l'intervento dicendo: "Saranno dei fetenti finchè vuoi, ma di vite da spendere ne hanno una sola pure loro. E anche loro hanno figli da cui amano tornare a casa, la sera."

Questo e + o - lo stesso argomento usato per convincere il popolo americano che l'introduzione del teser e' cosa buona e giusta.

In fondo e' questo che la maggior parte degli utenti ti recrimina: anziche' scrivere un articolo denuncia su un evidente emergenza autoritaria su scala planetaria, vai a fare le scarpe all' unico articolo che si possa salvare dal resto dell' immondizia pubblicata dal giornale dei furbetti.

Tra l'altro, la notizia e' stata riportata dai maggiori organi di disinformazione usa con, sostanzialmente, gli stessi 'tagli' apportati da repubblica delle banane. Anche la cnn ignora le 'regole di ingaggio'?

Casomai sarebbe da chiedersi il perche' di questa sospetta risonanza della gran cazza mediatica...

P.S.
Hai toppato, c@zzo, per una volta ammettilo! ma che ti costa? solo una volta, dai!

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
newentry
Inviato: 20/9/2007 11:22  Aggiornato: 20/9/2007 11:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/9/2007
Da:
Inviati: 37
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Aridrangheta! Se sai che il fuoco brucia e ci metti la mano ... te l'hai cercata ... la questione del perchè il fuoco brucia è un altro discorso ... lungo ... lunghissimo ... e qualsiasi sia la spiegazione chi ci mette il dito è ...!


finisci la frase , intendi che è coglione? perchè se è cosi' c'è un problema di fondo che forse dovresti valutare meglio.
Chi ci rimette in prima persona per combattere un sistema sbagliato è un coglione o è uno da ammirare?
E se proprio vogliamo ragionare ermeticamente e dire che qualcuno se l'è cercata , chi se l'è cercata , il ragazzo che voleva porre altre domande o il poliziotto che ha usato violenza senza motivo?

Mi sembra di intuire una giustificazione del comportamento degli agenti dalle tue parole se cosi' non è dillo chiaramente.
Io resto convinto che hanno sbagliato gli agenti , anche considerando le regole decise , chi gli dà l'autorità per l'uso della forza a fronte di un uso delle parole? non ti rendi conto che è illegale perfino in america quello che hanno fatto? si comportano come se fossero in vigore le leggi marziali , ma cosi' non è , o almeno non ancora!!
E' falso dire che le regole sono cosi' , chi le ha decise , la costituzione americana dice altre cose , garantisce il diritto di parola a chiunque , e l'uso della violenza deve essere proporzionato e limitato al minimo , qui è stato decisamente sproporzionato e non necessario.
E poi non fate finta di non aver letto , quando il ragazzo è stato teserato era già a faccia in giu' , ammanettato e con 4 agenti sopra , che cavolo doveva fare , ringraziarli? cosa vuol dire non si è fatto portare fuori? Il tuo ragionamento non è molto diverso dalle solite risposte che dà il sistema ogni volta che avviene qualche prepotenza da parte delle forze dell'ordine.

yarebon
Inviato: 20/9/2007 11:32  Aggiornato: 20/9/2007 11:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Lo sdegno da poche lire
Massimo capisco che non approvi il comportamento dei poliziotti, mi sembra chiaro, ma noi non critichiamo questo del tuo articolo (almeno io personalmente), ma il fatto che per te per far arrivare un messaggio sui grandi media od altro, bisogna rispettare le regole e questo vorrebbe dire piegare il capo e stare zitti se non si è interpellati, ecco questo è un comportamento che non capisco.
Le più grandi rivoluzioni culturali non ci sono state per rispetto delle regole, non ci sono state grazie alla moderazione.
Dare la colpa al ragazzo vuol dire comunque anche se indirettamente giustificare i poliziotti ed il loro operato.
Ciò che hanno fatto quei poliziotti va contro la libertà e la dignità dell'uomo, quindi quelle regole non sono da rispettare, indipendentemente dal fatto che il ragazzo sia stato fin troppo intraprendente, non è lui il problema. Se vediamo lui come coglione, allora è meglio che smettiamo di discutere, perchè anche nell'11 settembre, il concetto di libertà e dignità personale è uno dei temi fondamentali. Se usiamo le loro regole, non siamo così diversi da quei poliziotti e neanche da chi fa leggi liberticide come il patrioct act. A questo punto chiamare cretino il ragazzo e poi parlare del problema libertà dopo l'11 settembre, vuol dire essere abbastanza ipocriti.
Se ragioniamo così allora dovremo piegarci anche alle varie mafie, perchè è da stupidi ribellarsi alla mafia, perchè si viene uccisi. Non è forse una forma di pensiero tipica dei potenti questa qui?

LaoTzu
Inviato: 20/9/2007 11:50  Aggiornato: 20/9/2007 11:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:

finisci la frase , intendi che è coglione? perchè se è cosi' c'è un problema di fondo che forse dovresti valutare meglio.
Chi ci rimette in prima persona per combattere un sistema sbagliato è un coglione o è uno da ammirare?


Già detto è coglione se ha stato senza premeditazione è un EROE! se ha stato apposta per far girare l'evento.

Adesso però basta, potete anche auto-tesarizzarvi le gonadi, sul fatto, che ne io ne altrettanto sicuramente Massimo approviamo l'uso della violenza contro inermi.

Piuttosto servirebbe un nuovo articolo di Massimo su questo continuo gioco a "non capire" luogocomunista, sembrate veramente poco elastici.

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
redna
Inviato: 20/9/2007 11:55  Aggiornato: 20/9/2007 11:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
vernavideo
kameraten, braven kameraten
tu si diren cosen interessanten....

cito-casomai sarebbe da chiedersi il perchè di questa sospetta risonanza della gran ...mediatica...

A parte i media, anche fra noi( sul sito) suscita molto interesse sta faccenda...
E sarebbe da chiedersi il perchè visto che,alla fine, rimaniamo sempre nella nostra italietta...e al di la dell'altantico non ci chiedono mai il nostro parere per nessun argomento.

PS- lao-tzu
cito-...sembrate veramente poco elastici...
---
Con elastici intendi dire che approviamo le regole di ingaggio?
Sono elastici i poliziotti?
Le regole sono elastiche solo per chi le fa.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
mc
Inviato: 20/9/2007 12:00  Aggiornato: 20/9/2007 12:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
Con tutto il rispetto Lao Tzu i tuoi esempi (come in precedenza e nell'altro forum) non "c'azzeccano" pressoche' niente... solo quando si parla di forze dell'ordine, forse... (e nemmeno perche' i caramba sono un corpo militare, non propriamente poliziotti di citta').

In cosa intravedi le analogie con lo sfotto' di cui ti rammarichi: nell'aver provato a dire in un meeting pubblico una qualsiasi cosa? Quello non credo si possa definire propriamente una presa in giro delle forze dell'ordine.

Il ragazzo "giocava pure in casa" ... gliela si potra' perdonare un minimo di padronanza e di sicurezza nel cercare di affermare quello che pensa, o fa tutto parte della sua coglionaggine?

In una situazione rischiosa, pericolosa, tesa, forse potrei anche passare sopra i miei diritti. In una situazione come quella del video non e' sostenibile quello che scrivete: non esistono attenuanti per il pestaggio-tortura, nemmeno qualora egli risultasse un provocatore patentato. Nemmeno fossero 1000 anni che il comportamento delle F.d'O. risultasse questo.

Trovo, personalmente, patetico*(1) il punto di vista che si cerca di proporre. E' una opinione personale, ovviamente.

*(1) : patetico... lo e' l'atto di ritenere un approccio da idiota quello di chi non si lascia "terrorizzare" da una consuetudine di violenza.

Teorie Benpensanti che sinceramente non mi aspettavo di leggere cosi' diffusamente...

mc

LaoTzu
Inviato: 20/9/2007 12:06  Aggiornato: 20/9/2007 12:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: Lo sdegno da poche lire
Basta MC ti prego! il punto non è la legittimità morale! è ...

Ma che ripetiamo a fare.

P.S. Anche gli esempi, validi per l'età paragonabile, stavano solo per l'opportunità o meno di sfidare chi ti sovrasta (a meno che tu non lo faccia apposta per far girare il video).

P.P.S. I caramba sono oltre che un corpo militare un corpo di polizia, strano che tu non lo sappia

Citazione:

Con elastici intendi dire che approviamo le regole di ingaggio?


Con poco elastici intendo che non siete disposti ad analizzare i fatti sotto diversi punti di vista, appena vedete un manganello: AHHHH! BRUTTO! CATTIVO! CATTIVO! NAZISTA! poi magari è di un appassionato autoerotista che se lo vuole solo pacificamente ******* in ****!!

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
newentry
Inviato: 20/9/2007 12:25  Aggiornato: 20/9/2007 12:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/9/2007
Da:
Inviati: 37
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:

Adesso però basta, potete anche auto-tesarizzarvi le gonadi, sul fatto, che ne io ne altrettanto sicuramente Massimo approviamo l'uso della violenza contro inermi.
Piuttosto servirebbe un nuovo articolo di Massimo su questo continuo gioco a "non capire" luogocomunista, sembrate veramente poco elastici.
Con poco elastici intendo che non siete disposti ad analizzare i fatti sotto diversi punti di vista, appena vedete un manganello: AHHHH! BRUTTO! CATTIVO! CATTIVO! NAZISTA! poi magari è di un appassionato autoerotista che se lo vuole solo pacificamente ******* in ****!!


se non te la senti puoi anche non rispondere , però l'articolo non l'ho mica scrito io!
sul fatto che non approvi l'uso della forza su inermi , scusami , ma in base a quello che scrivi ho forti dubbi!Se poi scrivi una cosa e pensi il contrario non è colpa mia!
sul fatto di non capire rinvio l'accusa al mittente , sei tu che non capisci che con le tue idee sostieni il comportamento degli agenti.
riguardo al manganello , forse frequenti le amicizie sbagliate , io se vedo vedo un manganello agitato mi preoccupop che mi possa finire sulla testa , non nelle natiche di chi lo agita.

ciao

vernavideo
Inviato: 20/9/2007 12:29  Aggiornato: 20/9/2007 12:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Lo sdegno da poche lire
Gutenhaben, kamerated redna

Brafo kameraten! einen iscritten, einen domanden! cosi' molto giusto, Ja!

Citazione:
A parte i media, anche fra noi( sul sito) suscita molto interesse sta faccenda....


E' la classiken pagliuzzen per non fare federe la traven che ti stanno mettendo su per il kulen! Funzionaren perfektamenten! (anche tra non sgamoni....)

Per quanto riguarda la stampa, probabilmente, visto che grazie a ziotube ormai la frittata era fatta, meglio nel caso far risaltare la vicenda (cosi' i gomblottisti non possono accusarci di collusione con il potere), tanto la trafen e' ben piantaten!

Ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
LaoTzu
Inviato: 20/9/2007 12:35  Aggiornato: 20/9/2007 12:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: Lo sdegno da poche lire
A newentry! "Ma pensa un pò come te pare!"

Chiudiamola con "Riso amaro"


Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
fefochip
Inviato: 20/9/2007 12:45  Aggiornato: 20/9/2007 12:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Fefo, Secondo me qui ti sbagli. Il resto del mondo 'occidentale' non e' meglio degli usa e getta.

aspetta verna non facciamo confusione

io innanzi tutto non ho detto questo .
mi sono limitato a dire che il paragone non ci azzecca perchè un conto è una zona di guerra un conto è una zona di pace ...i metodi non sono gli stessi ,le libertà non sono le stesse (coprifuoco?) addirittura da noi ci sono due codici ,quello militare e quello civile non che essi si applichino a zone ma a persone il che concettualmente per quello che volevo esprimere è la stessa cosa ossia discernere tra una situazione di guerra e una di pace ...poi se qualcuno ad arte (vedi bush &co. con patrioct act ecc) confonde le cose questo è un altro paio di maniche ma allora bisogna far chiarezza su questo punto.

comunque massimo stesso ci spiega come in america è "normale" un certo comportamento delle forze dell'ordine e io contesto questo perche nell'esempio fin qui abbondantemente dibattutto ci rendiamo tutti conto di come gli usa di fatto siano uno stato di polizia dove non succede niente di grave finchè qualcuno non sta buonino

Citazione:
Questo non e' del tutto vero. Devo citare la frase dove giustifichi l'intervento dicendo: "Saranno dei fetenti finchè vuoi, ma di vite da spendere ne hanno una sola pure loro. E anche loro hanno figli da cui amano tornare a casa, la sera."


si, questa sorta di "pure loro tengono famigghia" di fatto è un tentativo di giustificare un comportamento umanizzando dei robocop che però in altre occasioni ragionano in binario. o sono persone con una coscienza (che usano per loro vantaggio a corrente alternata) o sono automi ...tertium non datur

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Andrea_1940
Inviato: 20/9/2007 12:45  Aggiornato: 20/9/2007 12:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/6/2004
Da:
Inviati: 237
 Re: Lo sdegno da poche lire
Massimo, mancavo da diverso tempo e sono tornato a "farvi visita". Ho colto l'occasione per segnalarti i video di youtube che erano menzionati dalla CNN. Tu ne hai scritto un articolo dando priorita' al giudicare il modo di presentare gli accadimenti da parte della stampa italiana di "sinistra" ed al fatto che tecnicamente secondo le regole di "ingaggio" lo studente se l'e' andata a cercare.
Un po' come dire che nel '37 gli ebrei che osavano girare in Germania senza stella di David sul petto se la andavano a cercare: secondo la legislazione del tempo tecnicamente corretto, ma il punto centrale rimane se imporre ad una categoria di persone di portare dei distintivi sia giusto o meno.
Un po' come dire che a Guantanamo Bay i presunti terroristi che si ribellano se la vanno a cercare: tecnicamente corretto, ma il punto centrale e' se sia giusto che tali persone vengano private di ogni diritto oltretutto senza passare per un regolare processo.
Dissertare sull'applicazione delle regole viene dopo aver valutato se il diritto delle persone e' stato rispettato.
E' vero tu non hai difeso un sistema ma implicitamente lo hai fatto lo stesso. Selezionare l'argomento in discussione e' tutto, credo tu lo sappia bene.

Paxtibi
Inviato: 20/9/2007 12:45  Aggiornato: 20/9/2007 12:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Lo sdegno da poche lire
Secondo me qui ti sbagli. Il resto del mondo 'occidentale' non e' meglio degli usa e getta.

Solo il mondo occidentale? Diciamo pure il resto del mondo.

Casomai sarebbe da chiedersi il perche' di questa sospetta risonanza della gran cazza mediatica...

Probabilmente perché utile per mostrare quanto è cattivo il "mondo occidentale."
Il solito copione.

mc
Inviato: 20/9/2007 12:46  Aggiornato: 20/9/2007 12:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Con poco elastici intendo che non siete disposti ad analizzare i fatti sotto diversi punti di vista, appena vedete un manganello: AHHHH! BRUTTO! CATTIVO! CATTIVO! NAZISTA! poi magari è di un appassionato autoerotista....


Parlare di "ELASTICITA'" mentre si e' presi a manganellate, questo ti farebbe onore LaoTzu. Non queste accuse squallide di poca imparzialita' e di preconcettualita'.


mc

fefochip
Inviato: 20/9/2007 12:57  Aggiornato: 20/9/2007 12:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Piuttosto servirebbe un nuovo articolo di Massimo su questo continuo gioco a "non capire" luogocomunista, sembrate veramente poco elastici.


io non la vedo cosi .
molti qui hanno criticato l'articolo di massimo e credo che lo stimino come me a prescindere da tale (marginale )articolo .
detto questo non mi sembra corretto ne da parte tua ne da parte di massimo dire che chi non si allinea non ha capito l'articolo "che va letto fino alla fine" .
non c'è nessun gioco a non capirsi io credo ma solo la voglia da entrambe le parti (come in tutti i forum) di argomentare le proprie ragioni con la differenza che massimo (a mio parere) non può portare molti argomenti perchè ha inboccato una strada decisamente perdente ...arrampicarsi sugli specchi non risolverà la questione

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
mc
Inviato: 20/9/2007 12:57  Aggiornato: 20/9/2007 12:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Basta MC ti prego! il punto non è la legittimità morale! è ...

Ma che ripetiamo a fare.

Io la smetto pure, ma se reiteri i tuoi concetti, che, detto per inciso, mi fanno cagare (parlo esclusivamente di questo 3d...), mi sento spinto (ho una coscienza anche se non sembra) a rispondere con il mio SDEGNO... Nonostante il suddetto sia giudicato "da poche lire" per chissa' quale "americano" motivo.

mc

hi-speed
Inviato: 20/9/2007 13:05  Aggiornato: 21/9/2007 11:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Lo sdegno da poche lire
Si potrebbero avere gli articoli od i video dove:

a) Giuliani ha risposto alle domande serie del ragazzo
b) Rumsfeld ha risposto seriamente sulle questioni espresse da McGovern
c) Kerry ha risposto seriamente alle domande dello studente

In particolare, se ci sono, in un tribunale.

Altrimenti lo sdegno da un centesimo lo provo prima per i politici con la faccia da sedere, poi per i poliziotti che sono gli unici a tenere famiglia.

Hi-speed

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
vernavideo
Inviato: 20/9/2007 13:06  Aggiornato: 20/9/2007 13:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Lo sdegno da poche lire
Ciao fefo
Citazione:
.. addirittura da noi ci sono due codici ,quello militare e quello civile non che essi si applichino a zone ma a persone il che concettualmente per quello che volevo esprimere è la stessa cosa ossia discernere tra una situazione di guerra e una di pace ...


Guarda che a genova (in periodo di pace) hanno bastonato selvaggemente persone pacifiche.
Hanno ucciso un ragazzo per tentare di inscenare una protesta violenta. Ma fidati oppure chiedi ad altre persone che hanno assistito a quella maledetta manifestazione: quelli caricati e quelli pestati alla diaz, non avevano neanche sforato stupide regole tipo uno studenten, una domanden.
Ho citato genova, ma sai benissimo che cariche della polizia assolutamente ingiustificate e simili episodi di violenza gratuita non sono certo (in proporzione) minori di quelle che suggedono negli usa e getta. chissa se anche li bastonano le vecchiette che si oppongono ad un progetto che come unico fine abbia l'arricchimento di membri del governo (leggi vilnius)
Hai gia' dimenticato la storia del ragazzo autistico bastonato a morte?

Capisco il campanilismo, ma cosi' fai il giooco di repubblica delle banane....


Dai che ci arrivi...
Ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
mc
Inviato: 20/9/2007 13:06  Aggiornato: 20/9/2007 13:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
molti qui hanno criticato l'articolo di massimo e credo che lo stimino come me a prescindere da tale (marginale )articolo .


Si e' vero, Fede, ma e' anche vero che con altri 10 articoli cosi' " ...... " (metteteci un po' quello che vi pare) la stima si trasforma presto in nostalgia...



mc

vernavideo
Inviato: 20/9/2007 13:08  Aggiornato: 20/9/2007 13:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Lo sdegno da poche lire
Ciao Pax
Citazione:

Solo il mondo occidentale? Diciamo pure il resto del mondo.


Diciamo allora tutto il mondo meno il lussemburgo.....

Contento per le elezioni?

ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
LoneWolf58
Inviato: 20/9/2007 13:21  Aggiornato: 20/9/2007 13:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Lo sdegno da poche lire
A dimostrazione del fatto che ognuno di noi vede o legge o capisce che vuole... io do la mia interpretazione...
1) regole - esistono e vanno rispettate;
2) regole - non mi piacciono e non le rispetto... quindi consapevolmente ne devo accettare le conseguenze;
3) informazione - dovrebbe dare la corretta sequenza dei fatti per consentire di comprendere la vicenda.
Come si fa a cambiare delle regole che non piacciono? a saperlo... la storia insegna che di solito chi le cambia lo fa per metterne altre a lui più gradite, ma il resto della popolazione?
Il caso in esame, inoltre, mostra l'incapacità di un politico di tenere a bada uno studente... l'incapacità di alcuni poliziotti di saper intervenire adeguatamente... la non volontà dello studente di adeguarsi.
Quindi se la sono cercata... che poi lo studente sia stata la vittima inconsapevole... staremo a vedere. Per me no.

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
newentry
Inviato: 20/9/2007 13:47  Aggiornato: 20/9/2007 13:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/9/2007
Da:
Inviati: 37
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
A newentry! "Ma pensa un pò come te pare!"


Cosè me la sono cercata anche io?
Per fortuna non decidi tu cosa gli altri possono o non possono pensare
e per fortuna che non hai un teaser pronto all'uso a disposizione.

Citazione:

Io la smetto pure, ma se reiteri i tuoi concetti, che, detto per inciso, mi fanno cagare (parlo esclusivamente di questo 3d...), mi sento spinto (ho una coscienza anche se non sembra) a rispondere con il mio SDEGNO... Nonostante il suddetto sia giudicato "da poche lire" per chissa' quale "americano" motivo

quoto

Dire "'lo studente se l'è cercata" è veramente patetico , perchè chi ci vieta allora di dire i palestinesi se la sono cercata , o gli iracheni o i prossimi iraniani? Certe persone capiscono solo quando le cose capitano a loro in prima persona.

redna
Inviato: 20/9/2007 13:52  Aggiornato: 20/9/2007 13:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
lao-tzu
cito-con poco elastici intendo che non siete disposti ad analizzare i fatti sotto diversi punti di vista,
---
Forse ti stai dimenticando che chi doveva analizzare i fatti sotto un diverso punto erano i poliziotti quando dovevano intervenire.
Ora stiamo solo facendo quello che loro non hanno fatto.E hanno scuscitato diverso casino.
Se il poliziotto fosse una persona addetta alla pubblica sicurezza, e come tale si comporta, questo non sarebbe successo.
Sia che fosse stato dell'america o del burundi.

cito.
...appena vedete un maganello:AHHHH.....
---
Mi vuoi dire se esiste motivo di vedere un manganello in una società civile se non quando quancuno turba l'ordine pubblico?
Quando i manganelli si vedono troppo spesso non solo non rientrano più quale deterrente per l'ordine pubblico, ma invece insospettiscono perchè allora il poliziotto non è più quel funzionario statale che
"ti potrebbe proteggere" bensì l'alleato fedele di chi comanda.

Per quanto riguarda certi personaggi che hai descritto, se cerchi nei posti di comando,ho l'impressione che non ne saresti deluso.

vernavideo
ma noi gurdaren sia pagliuzzen che traven
Ja!

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
florizel
Inviato: 20/9/2007 14:57  Aggiornato: 20/9/2007 14:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
E’ quindi sbagliato scrivere “Studente fa domande scomode a Kerry - Arrestato e immobilizzato col Taser”. Il titolo giusto doveva essere “Studente fa troppe domande a Kerry, e quindi viene arrestato. E siccome resiste all’arresto, viene pure taserato”. Ma a quel punto chi si “indignava” più?


Il titolo giusto sarebbe stato “Studente fa troppe domande SCOMODE a Kerry con QUATTRO agenti alle spalle (che chissà perché erano proprio lì) , sfora col RIDOTTISSIMO tempo concessogli e dimostra quale sia l’atmosfera vigente durante una conferenza universitaria.”

Citazione:
Ancora una volta, quindi, è stata abilmente montata una notizia spostando l’attenzione su un falso problema, nel momento in cui quello vero - la mancata protesta di Kerry per le frodi elettorali – stava per venire a conoscenza del grande pubblico televisivo.


Un bravo giornalista ha il dovere di saper interpretare i fatti: evitando di limitarsi alla considerazione circa la violazione delle procedure e delle regole, sarebbe stato doveroso chiedersi PERCHE’ il ragazzo abbia comunque esposto le cose secondo quelle modalità, pur essendo a conoscenza delle procedure di controllo dell’ordine, come ogni buon cittadino americano sembra dover fare.

E’ possibile che insieme all’attenzione sulle domande abbia voluto anche attirarla sulla totale impossibilità di formularle, date le modalità con cui quella conferenza veniva condotta?

Citazione:
io non ho DIFESO un sistema, io ho cercato di SPIEGARLO, perchè è stato presentato nell'ottica deformata dei NOSTRI parametri.


Però qui si sta dibattendo proprio in merito a ciò che Repubblica avrebbe omesso, cioè i criteri di controllo e gestione dell’ordine pubblico.

Con l’esempio dell’agente nel cortile di casa paragonato al comportamento che avrebbe dovuto mantenere lo studente, si ha l’impressione che si stia affermando che solo attenendosi a quelle procedure si evita di correre il rischio di autodanneggiamento, mentre sappiamo che accettare la gestione della “sicurezza pubblica” significa accettare una menzogna colossale, grazie alla quale, dal microcosmo di ogni individuo fino ai grandi eventi internazionali (compreso l’11/9) un intero sistema, costituito anche di istituzioni-ombra, domina su interi popoli, politicamente ed economicamente.

Qui c’è un interessante articolo sulla Skulls and Bones.

"Ma lo studio del funzionamento di questo genere di club e associazioni private è interessante soprattutto per meglio comprendere i meccanismi del privilegio di classe che agiscono nella vita concreta del sistema scolastico e universitario statunitense.
Se infatti Yale ha la sua Skull and Bones, altre istituzioni accademiche non sono da meno: a Harvard ad esempio c'è il Porcellian Club, a Princeton l'Ivy Club. Otto università d'élite americane fanno parte della «Ivy League», e insieme ad altri istituti meno noti alimentano un meccanismo di selezione sociale straordinariamente efficiente nel riprodurre la topografia delle classi sociali, in un paese che si rifiuta di ammetterne il potere e la stessa esistenza."


rednaCitazione:
Quando i manganelli si vedono troppo spesso (…) insospettiscono perchè allora il poliziotto non è più quel funzionario statale che
"ti potrebbe proteggere" bensì l'alleato fedele di chi comanda.


Anche quando NON si vedono.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
nike
Inviato: 20/9/2007 15:09  Aggiornato: 20/9/2007 15:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/3/2006
Da:
Inviati: 845
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
MM: Non è certo il massimo della civiltà, ma queste sono le regole del gioco, e tutti le conoscono.


[...]As Spider-Man and his uncle said, "With great power comes great responsibility."

That doesn't apply just to cartoon superheroes……………
[...]




The independent florida
Alligator



Shocked
Using Taser on student was out of line

By Editorial Staff

We are in utter disbelief about the events at Sen. John Kerry's speech Monday afternoon. It doesn't matter if we agree with Andrew Meyer's opinions, if he should have been led away from a microphone at the speech or even if he should have been arrested.
We do not believe University Police Department officers should have used a Taser on a student who was not seriously endangering another person.

We've seen video of the incident - it's all over the Internet - and nothing leads us to believe this student should have been Tasered, especially in an auditorium full of students and a U.S. senator.

Some will say this incident could have been prevented if Meyer had allowed UPD to escort him out of the auditorium. Some will say it could have been prevented if Kerry hadn't allowed Meyer to ask his question once the Q&A portion of the forum was over.

We aren't here to debate whether Meyer should have been arrested or even asked to leave, but Meyer was unarmed and he wasn't threatening to harm anyone. Annoying students, maybe. Some audience members cheered when police attempted to lead Meyer away from the microphone.

But some also screamed for the police to stop when officers began Tasering him.

In November 2006, a student was Tasered by University of California-Los Angeles police in an event that sparked outrage from people around the nation. The student was asked to show his student ID in a library computer lab. When he didn't, police started to drag him out of the building. His resistance led to the officers using a Taser on him.

It's impossible UPD didn't know about that event. It's impossible it wouldn't have affected UPD's rules regarding the use of Tasers.

And now UF can expect backlash similar to what UCLA experienced. We wouldn't be surprised if this doesn't attract lawsuits and bad publicity. Potential students might think, "Go to UF, get Tasered? No, thank you."

Tasers can be an extremely useful tool for police officers, but like anything that could cause pain, it's a tool that must be used sparingly, only when absolutely necessary. As Spider-Man and his uncle said, "With great power comes great responsibility."

That doesn't apply just to cartoon superheroes.

What does this mean for Accent, which sponsored Kerry's speech? If an event with Kerry - with his longwinded statements and a monotone voice that is enough to lull us to sleep - warrants a police unit and sparks the biggest controversy, what does this mean for already-controversial speakers such as Dr. Jack Kevorkian, who is scheduled to speak next month? The speech has students riled up and there's still a month before Kevorkian comes. Will Accent bring in attack dogs and tear gas to keep protestors at bay? We're sure it won't come to that, but no one expected this either.

One thing we do know is Accent cannot censor itself because of this event. It cannot forbid future Q&A segments with speakers. It cannot fear backlash. Accent is not at fault for Monday's events --- we cannot stress that enough.

UPD's actions are inexcusable and out of line. It owes an apology not just to Andrew Meyer, but also to all of UF. We must be able to trust those who are supposed to protect us. We should not have to fear them.


The Indipendent Florida Alligator

Citazione:
Quelli che creano sono duri di cuore. Nietzsche, Friedrich. Così parlò Zarathustra: II, Dei compassionevoli
fefochip
Inviato: 20/9/2007 15:12  Aggiornato: 20/9/2007 15:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
http://www.cnn.com/2007/US/09/19/cnnu.tase/index.html

qui sono io che non capisco una ceppa di inglese o qui si parla di "sospensione"
o comunque spostamento a ruolo amministrativo?

edit:sono stato preceduto

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
SMU
Inviato: 20/9/2007 15:24  Aggiornato: 20/9/2007 15:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/1/2007
Da:
Inviati: 158
 Re: Lo sdegno da poche lire
citazione :"Il taser mi viene da dire che è esagerato, ma ricordiamoci che stiamo parlando di una cosa a cui non eravamo presenti. Molti dettagli possono sfuggire dai filmati".

...ecco, innanzitutto, a me fa strano che due poliziotti (una donna ed un uomo) siano appostati lì dietro, proprio dietro a chi si trova con l'asta e il microfono in mano...per la serie, il primo che toppa ce lo pappiamo...

...bhe il ragazzo poteva essere anche più educato e rispettoso, e lasciare che l'interlocutore rispondesse, ma non direi che se l'è cercata (dalle mie parti si dice "giochi di mani, giochi da villani")...direi più che altro che forse la risposta non aveva senso, o meglio, mi spiego...cosa vi aspettate che potesse rispondere Kerry? qualcosa tipo "ah sì ci sono stati brogli ed io faccio parte degli Skull&Bones!"...il ragazzo, a mio parere, incalza Kerry solo per affermare qualcosa che magari qualcuno (forse tutti) lì in mezzo non sapeva (per me ad esempio il fatto Skull &Bones /Kerry è una novità, eppure leggo luogocomune e tanta stampa di controinformazione)...diciamolo, è come il tizio che nell'altro video afferma "facciamo domande serie...facciamo domande serie...il governo americano ha finanziato Al Queda", mica lascia rispondere l'interlocutore, semplicemente è incazzato nero perchè di frote ad una mega presa in giro vede che la gente che lo circonda è del tutto "ignorante"...non vuole risposte, perchè lui ne è certo...vuole diffondere un'idea, gridarla a squarciagola, anche a costo di una notte in gattabuia (anche due, tre, boh!)...
...torniamo al video...
...insomma, i due poliziotti lì dietro capiscono il motivo della loro presenza lì (proprio accanto all'asta) e tentano gentilmente di allontanare il ragazzo (l'uomo a destra tiene bene la presa, la donna a sinistra è meno convinta)... per cui il ragazzo sfugge facilmente a lei e poco dopo, con un'abile mossa d'anguilla, sfugge alla presa più serrata dell'uomo e si divincola, alzando le braccia al cielo come per dire "sono disarmato", "non faccio nulla di male", "stringo in mano la bibbia" (lo so che non è una bibbia, ma sembra un predicatore)...e intanto si vede un altro poliziotto sulla destra che punta un oggetto (il Taser?) contro il ragazzo intimandogli di fermarsi...il ragazzo spaventato si ferma...il poliziotto col Taser ripone l'arma nella fondina...entra in scena l'energumeno (Forrest Witthaker?) che da solo, un po' sollevandolo, un po' spingendolo, riesce a condurre il ragazzo in fondo alla sala, mentre il poliziotto bianco, la poliziotta e il poliziotto che prima aveva cacciato il Taser seguono...
...una volta in fondo alla sala Forrest Witthaker si lascia sfuggire il ragazzo che tenta una nuova sortita, prima di essere velocemente immobilizzato a terra dai tre poliziotti maschi proprio sotto ad un cameramen con una telecamera su treppiedi (sarebbe bello vedere le sue immagini, magari avremmo migliori dettagli)...la poliziotta gira intorno senza saper cosa fare e poi entra in scena un sesto poliziotto...si vedono due poliziotti dietro che immobilizzano le gambe (uno addirittura si lancia a tuffo col proprio corpo sulle cosce del ragazzo), tre avanti che immobilizzano le mani...poi da dietro arriva il settimo agente (una poliziotta)..e in faccia al ragazzo la prima poliziotta (quella che era vicino all'asta sin dall'inizio) che punta il dito contro il ragazzo e lo minaccia..."cattivone adesso uso il taser!"...e lui "no non lo fare"...e lei "sì ora lo uso"...e lui"no non lo fare"...e nessuno che riesce a mettergli delle manette...e più gli danno addosso e lui più si dimena..e lei che continua a minacciare (non so a voi, ma a me questa poliziotta ricorda molto quella famosa di Abougraib, quella psicopatica che usava l'elettroshok sui prigionieri) ad un certo punto non sapendo che fare caccia il taser (o forse l'ha già cacciato) e lo usa sul ragazzo che caccia un mezzo urlo, mezzo pianto e si lascia portare via.....

...a buon intenditor, poche parole...
ambra
Inviato: 20/9/2007 15:45  Aggiornato: 20/9/2007 15:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
Nè sono mai andata ad una assemblea con i polizotti a moderare il dibattito, alla brutta ci pensano gli altri a farti capire che hai sfranto ed è il momento che ti dilegui. A questo punto puoi seguire il suggerimento o affrontare a muso duro il malumore generale, ma in questo caso fischi e insulti sono più che sufficienti per venirne a capo. Diverso , sopratutto in america,il caso di quelli che non si notano mai e non protestano mai e non fanno casino e che ogni tanto per farsi valere imbracciano un fucile e la chiudono lì. Mai sentito di uno di questi che era un disturbatore alle assemblee, di solito vengono descritti come bravi ragazzi semi invisibili.
Ma per favore,chiunque fra noi ha patrecipato ad una assemblea, una riunione, un convegno, una riunione di condominio, un dibatito,un qualsiasi evento dove si discutesse. Non credo che siamo sempre stati educati e ligi alla regola domandina-rispostina. Diamine, io dovrei essere morta fulminata da un pezzo!
Del resto si chiama PASSIONE politica, non "giochiamo all'intervistatore perbenista", e come ogni passione è fatta di impeto , di coraggio civile e dal mettersi in gioco, non di tiepida partecipazione.
Essere insistente e pressante e anche pedante può essere esteticamente sgradevole e sicuramente poco corretto, ma non può certo essere definito un pericolo e le cose incivili sono ben altre.

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
Pyter
Inviato: 20/9/2007 15:48  Aggiornato: 20/9/2007 15:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Lo sdegno da poche lire
AMBRA
Sarebbe bene se ogni tanto ci si ricordasse che se qualcuno, ogni tanto, anzichè agire consideratamente e valutando bene i propri interessi, non avesse provocato, scompigliato, preso botte e perso molto,magari anche in maniera poco "furba" ,d'impulso e senza pesare i pro e i contro, forse noi oggi, comunque la pensiamo, non potremmo essere qui a discutere.

PAROLE SANTE

Proporrei, per i non furbi,che per rispetto chiamerei "diversamente intelligenti", una nuova regola, una pena di almeno due anni.
Una da passare in carcere e uno a seguire un corso di riabilitazione
intitolato "Introduzione all'utilità di essere furbi negli STATES",
diretto da Vanna Marchi.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
fefochip
Inviato: 20/9/2007 15:50  Aggiornato: 20/9/2007 15:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lo sdegno da poche lire
comunque a proposito di "cercarsela" riporto il post di massimo (il secondo di questo lungo tread)

Citazione:
Mi stai dicendo che questa volta le becchiamo in due?


(riferito al primo post)

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Giacula
Inviato: 20/9/2007 16:04  Aggiornato: 20/9/2007 16:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Lo sdegno da poche lire
Mazzucco chiudi il post, per favore!!!

LaoTzu
Inviato: 20/9/2007 16:06  Aggiornato: 20/9/2007 16:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: Lo sdegno da poche lire
Mi permetto una clonazione di post ... che alla mia reputazione di gombloddisda senza macchia e senza paura ci tengo!

Vabbè ho capito Mc stai invecchiando e ti stai imborghesendo, non posso più usare un linguaggio superficiale, allegorico e ironico e prendermi la licenza di considerare, di un evento, solo il punto di vista marginale e irriverente (*) se ce n'è un altro più evidente e indignante

Dovevo premettere:

"Che immagini orribili, che mondo ignobile, che democrazia di cartapesta, è inammissibile che si possa trattare un giovane (**) in quel modo, perdippiù davanti agli occhi di un politico che si guarda bene dall'intervenire e dal frenare quelle bestie assetate, vostrodio sarebbe bastato un solo cenno, che schifo anche i suoi amici studenti, mi hanno ricordato le mandrie di bisonti che si facevano decimare senza muovere uno zoccolo ... certo il ragazzo è stato quanto meno IMPREVIDENTE! ...


(*) In un ambiente diciamo non conservatore come LC.
(**) Coglionazzo!


la prolissità e la retorica non fanno per me Mc!

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
Andrea_1940
Inviato: 20/9/2007 16:15  Aggiornato: 20/9/2007 16:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/6/2004
Da:
Inviati: 237
 Re: Lo sdegno da poche lire
Autore: Giacula Inviato: 20/9/2007 16:04:35

Mazzucco chiudi il post, per favore!!!


Perche' chiudere il post? e perche' non, per esempio, una taserata per chi continua a postare?

vernavideo
Inviato: 20/9/2007 16:18  Aggiornato: 20/9/2007 16:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/3/2006
Da: Lussemburgo
Inviati: 1200
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Mazzucco chiudi il post, per favore!!!


Ma anvedi questo....

Piuttosto propongo una bella votazione democratica e nel pieno rispetto delle regole per bannare il conte giacula.

Einen iscritten, einen voten, Kiaren?

Comincio io
Vernavideo: pollice verso!

ciao,
Stefano

Ogni critica circostanziata e tecnicamente pertinente sarà utile a tutti per capire meglio i termini della questione
redna
Inviato: 20/9/2007 16:40  Aggiornato: 20/9/2007 16:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
Il conte giacula mi sembra quel personaggio che perchè è scontento del mondo prima fa una carneficina poi si suicida.

Non sarebbe meglio fare un suicidio, e lasciare gli altri a vivere in pace?
E in più invoca anche la redazione che gli dia una mano.(una giaculatoria?)
Per cui dico: che si banni da solo.

Einen iscritten, einen voten, kiarissimen....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
cirocat
Inviato: 20/9/2007 16:44  Aggiornato: 20/9/2007 16:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/7/2007
Da:
Inviati: 157
 Re: Lo sdegno da poche lire
FINALMENTE HO CAPITO, l'articolo te lo ha scritto il tuo sposo e tu ci hai messo solo la firma e noi ci siamo cascati come polli.

Solo un dubbio, se lui è l'ATTIVISSIMO chi è il PASSIVISSIMO.......

LaoTzu
Inviato: 20/9/2007 16:46  Aggiornato: 20/9/2007 16:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: Lo sdegno da poche lire
Beh! ci siamo divertiti adesso passate a leggere la notiziola che dà cocis nel thread : "il sandalo estivo" ...

Rullino le trombe ... squillino i tamburi ... cercatevi una grotta! ... profonda

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
redna
Inviato: 20/9/2007 16:53  Aggiornato: 20/9/2007 16:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
lao-tzu
ci stai depistando?
cerchi di sviare l'attenzione?
O sei quello che ha scommesso per un crollo prima del 21-9?

Qui si stava parlando di altro, e visto ci sono alcuni che implorano di finirla, anche sagacemente si stava discutendo....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
mc
Inviato: 20/9/2007 17:00  Aggiornato: 20/9/2007 17:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
... e senza paura!

Ma se ti si avvicina un caramba e ti guarda male ti caghi addosso!?

Citazione:
la prolissità e la retorica non fanno per me Mc!

Neanche la ragionevolezza, ognitanto .


mc

LaoTzu
Inviato: 20/9/2007 17:05  Aggiornato: 20/9/2007 17:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:

-citazione-
... e senza paura!
Ma se ti si avvicina un caramba e ti guarda male ti caghi addosso!?


Eh! no! conosci solo metà della storia ... l'altra metà rivela troppo.
(Mi serviva solo un esempio concreto).

Citazione:

-citazione-

la prolissità e la retorica non fanno per me Mc!

Neanche la ragionevolezza, ognitanto .

mc


Ragionevolezza!? ..... Comprate oro!

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
mc
Inviato: 20/9/2007 17:21  Aggiornato: 20/9/2007 17:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Eh! no! conosci solo metà della storia ... l'altra metà rivela troppo.
(Mi serviva solo un esempio concreto).


...se..se... ok.

mc

SMU
Inviato: 20/9/2007 17:22  Aggiornato: 20/9/2007 17:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/1/2007
Da:
Inviati: 158
 Re: Lo sdegno da poche lire
da http://web.infinito.it/utenti/i/interface/NLW.html

Uno degli strumenti piú efficaci, in uso ormai da anni in molte forze di polizia, è il Taser, una pistola in grado impartire, attraverso elettrodi e cavi lanciati a 5-6 metri di distanza, una scarica elettrica ad alto voltaggio e basso amperaggio in grado di bloccare una persona. L’effetto dura solo qualche minuto e non crea lesioni di alcun tipo. Il termine Taser è un marchio depositato della Taser International, Inc. ed è l’acronimo di Thomas A. Swift’s Electronic Rifle, dove Tom Swift è il nome del personaggio di un fumetto. Questo termine è usato per riferirsi a dei dispositivi classificati come armi da difesa "meno che letali" che fanno uso dell’elettricità per far contrarre i muscoli del soggetto colpito. Furono inventati nel 1969 da Jack Cover ma i modelli piú efficaci sono stati progettati a partire dal 1998. Amnesty International lamenta che dal 2001 siano morte 142 persone colpite dai Taser, di contro Taser International afferma che i Taser non hanno mai causato decessi. I medici legali dichiarano che i Taser sono stati una delle cause che hanno contribuito alla morte di 10 persone (le altre cause concorrenti sono state, ad esempio, l’assunzione di un grosso quantitativo di droga e l’eccessivo sforzo fatto per resistere all’arresto).

...a buon intenditor, poche parole...
Orwell84
Inviato: 20/9/2007 17:42  Aggiornato: 20/9/2007 17:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Lo sdegno da poche lire
Tuttavia sembra che questi fessi siano sempre di più negli States...

*Man Attacked By Police At City Council

David Snyder was put in jail after David Snyder was ejected from a budget meeting Friday night, before being taken to the ground outside by a Roseland police officer.

The melee started because David Snyder protested after being given only one minute to speak by council member Charlie Shields. After a heated argument, laced with profanities, Shields kicked Snyder from the meeting.

Snyder slowly walked from the meeting, escorted by Officer Jack Tiller. When he got into the lobby, turned and said something to Tiller who appears to shove Snyder who falls hard into the glass door and outside.

NewsCenter 16's camera then shows David Snyder on the ground outside the town hall with Officer Tiller on top of Snyder. There are calls for Snyder to stop resisting as the officer pounds Snyder's head.

David Snyder was then taken to the hospital to be checked out before being taken to jail.

Giacula
Inviato: 20/9/2007 17:56  Aggiornato: 20/9/2007 17:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:

-citazione-

Mazzucco chiudi il post, per favore!!!

Ma anvedi questo....

Piuttosto propongo una bella votazione democratica e nel pieno rispetto delle regole per bannare il conte giacula.

Einen iscritten, einen voten, Kiaren?

Comincio io
Vernavideo: pollice verso!

ciao,
Stefano

Sempre pronti a dichiararsi paladini della democrazia eh?!!

"Chiudi il post" era per far notare che ormai ogni nuovo commento non aggiunge più nulla, in quanto nessuno a quanto pare è disposto a mettersi minimamente in discussione, nessuno vuole cedere di un solo millimetro... si ristagna, la discussione non fa passi avanti.

Allora che facciamo? Andiamo avanti con altri 100000 commenti del tipo "ho ragione io, il ragazzo ha esagerato", "no ho ragione io, i poliziotti hanno esagerato", "no ho ragione io, il ragazzo ha esagerato", "no..." etc

Saluti.

redna
Inviato: 20/9/2007 18:10  Aggiornato: 20/9/2007 18:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
cito-
sempre pronti a dichiararsi paladini della democrazia eh!!
---
Veramente stavamo CRITICANDO l'emblema stesso della democrazia cioè gli USA.
E il loro modo di agire su cittadini disarmati e inermi (e spaventati).

Invece di vedere se qualcuno cede di qualche millimetro, se la discussione ristagna, se non si fanno passi avanti per altri 10000 post è il caso di leggere il post dove si parla di cosa è il taser e di quante vittime ha fatto...
Non si tratta di aver ragione ma soprattutto di vedere con mente aperta se il comportamento di chi è delegato di porteggerci diventi,all'improvviso, il nostro esecutore (con il beneplacito della legge).
Non mi pare che questo abbia poco valore.Perchè anche se l'azione di svolge negli USA sappiamo che noi agli USA "ci hanno" legati.
E questo è inquetante.

edit-
su repubblica/esteri
scariche con taser in video per i soldati americani in iraq
un modo per dimostrare il priprio coraggio e sfidare la paura
l'ultimo passaempo...
---
ognuno si diverta alla sua maniera...ma che giochino fra loro.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
newentry
Inviato: 20/9/2007 19:17  Aggiornato: 20/9/2007 19:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/9/2007
Da:
Inviati: 37
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Lo sdegno da poche lire è una delle migliori armi dei media “di sinistra” ...., i peggiori e più subdoli gatekeepres del sistema, che denunciano il palazzo in nomen populi, raccogliendo facili applausi, su piccoli eventi tanto vistosi quanto innocui per la preservazione dello satus quo


ok per i subdoli gatekeepres del sistema , ma forse si è sbagliato esempio , qui non si tratta di piccoli eventi , l'uso della forza per sedare una discussione verbale è un mezzo efficace per raggiungere il controllo delle masse , e non può essere paragonato ad una notiziuola gonfiata e riproposta centinaia di volte come siamo ormai abituai a vedere in tv come ad esempio ...la franzoni colpevole o innocente ....e altre storie simili ; tantè che ,a parte qui, se ne è' parlato veramente poco.
Anche la mafia usa lo stesso metodo con grande successo , la violenza contro le idee.
La democrazia in fondo è tutta li' ,poter discutere e decidere insieme (senza scannarsi,) le soluzioni migliori ai problemi della società.
Se si toglie al popolo la possibilità di comunicare le proprie idee e magari si truccano le elezioni con una macchinetta elettronica, si è sottomessi alla volontà della "casta" governante, in balia delle volontà di pochi ricchi e potenti.
Non condivido l'idea di definire "da poche lire" lo sdegno verso questi fatti , che rappresentano invece un segnale della perdita dei diritti civili ed umani , a cui siamo ormai tristemente abituati.
Viene da chiedersi cosa debbano fare questi media ; se danno la notizia è per preservare lo status quo , se non la danno è per mettere a tacere il tutto , un singolare ragionameto questo.
Ad averne di "piccoli eventi tanto vistosi" come questo , in italia non è che si discute molto della perdita di diritti negli states , piuttosto vengono ancora visti come i salvatori della patria dalla stragrande maggioranza delle persone.
La tortura , li campi di concentramento , la pena di morte , le guerre ingiustificate con milioni di civili uccisi , la sistematica soppressione dei diritti civili ed umani , tutto questo non viene quasi mai discusso in italia , se non in canali a visibilità limitata come ad esempio un blog su internet , che rispetto alla tv è poca cosa in termini di potenza di diffusione della notizia.

Pausania
Inviato: 20/9/2007 19:28  Aggiornato: 20/9/2007 19:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Lo sdegno da poche lire
Un dubbio si aggira per il mio cervello... ma da quando è che "le regole" che i cittadini devono seguire sono quelle stabilite dalle procedure delle forze di polizia?

Stiamo dicendo che in teoria la polizia non ha questo potere, in pratica ce l'ha, perché la polizia è armata e il cittadino no. Cioè la legge del più forte.

Poi uno si stupisce che in America la gente voglia andare in giro armata. E te credo, scusa.

shm
Inviato: 20/9/2007 19:38  Aggiornato: 20/9/2007 19:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/8/2007
Da: perugia
Inviati: 1802
 Re: Lo sdegno da poche lire
http://www.repubblica.it/2007/09/sezioni/esteri/taser-soldati-usa/taser-soldati-usa/taser-soldati-usa.html

Curiosamente si riporta anche qui lo studente... che ha fatto domande scomode

“Se un ebreo ortodosso mi considera "immondo" o mi saluta per primo per non dover essere costretto a rispondere al mio saluto, la cosa non preoccupa più di tanto.” (John)
9/11 anomalies
Orwell84
Inviato: 20/9/2007 20:13  Aggiornato: 20/9/2007 20:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Un dubbio si aggira per il mio cervello... ma da quando è che "le regole" che i cittadini devono seguire sono quelle stabilite dalle procedure delle forze di polizia?


Ora non esagererei... i cittadini... casomai alcuni cittadini.

Qui non vedo nè taser nè Dredd in erba:

http://it.youtube.com/watch?v=r0SKjlM3LTU

redna
Inviato: 20/9/2007 20:26  Aggiornato: 20/9/2007 20:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
cito-
Ora non esagerare...i cittadini...casomai alcuni cittadini
---
Ancora meglio.
La grande democrazia da esportazione distingue la popolazione fra :
- cittadini
- alcuni cittadini

e oviamente ci sono regole e procedure diverse.
Sarebbe interessante sapere di volta in volta come fanno a stabilire il cittadino da alcuni cittadini.

Per questo si renderebbe necessario venire a conoscenza delle procedure delle forze di polizia.Amenochè non ne esistano di specifiche e allora ognuno fa come c...o gli pare-di volta in volta,compreso l'uso -a discrezione-del taser.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
LoneWolf58
Inviato: 20/9/2007 20:59  Aggiornato: 20/9/2007 20:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Qui non vedo nè taser nè Dredd in erba:
non vorrei fare del qualunquismo ma una bella taserata li in mezzo non mi sarebbe dispiaciuta...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
manneron
Inviato: 21/9/2007 1:57  Aggiornato: 21/9/2007 2:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Lo sdegno da poche lire
sinceramente non capisco lo sdegno di molti.
se sono un agente e mi mettono a controllare un dibattito, non sono tenuto a sapere se chi fa domande dice cose che mettono o no in imbarazzo l'intervistato. Il mio controllo è puramente formale e riguarda atteggiamenti ostili, esagitati, insulti.
Se mi trovo davanti un esagitato che parla a raffica e fa più domande facendo di fatto una semiconferenza e non lascia rispondere, se quando gli chiedo di fermarsi continua ad urlare, se cerco di prenderlo e si divincola in tutti i modi, che cazzo devo fare? Io sono un agente e tu mi devi rispettare. se dico calmati ti devi calmare e io ti porto fuori con calma, poi farai il tuo esposto e vedremo se ho sbagliato, altrimenti ti calmo io, perchè è il mio dovere.
Poi sul fatto che la funzione della polizia sia quella di proteggere le istituzioni dai cittadini e controllare i medesimi, ormai mi sembra cosa assodata. Ma non mi sembra questo il caso. Mi sembra più che altro il caso di un esibizionista.

LaoTzu
Inviato: 21/9/2007 9:17  Aggiornato: 21/9/2007 9:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: Lo sdegno da poche lire
Ben detto manneron! ... e mò ripartono 264.000 commenti

Taserizziamo gli esibizionisti!

SILVIOOOOOOOOO!

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
redna
Inviato: 21/9/2007 11:35  Aggiornato: 21/9/2007 11:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
manneron

guarda che gli agenti sono addetti all'ordine pubblico, non devono immischiarsi nei dibattiti.
Per quello se la vedono tra loro.
Tra gli intervistati e gli intervistatori.
Ci sono delle persone che possono allontarnare anche gli esagitati senza che ci sia il polizotto con il taser.
Se c'è il poliziotto col taser è perchè c'è n politico, non perchè c'è un esagitato...
La differenza è notevole....

PS-vorrei vedere chi non si divincola....siamo uomini o caporali?

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
alexbell64
Inviato: 21/9/2007 12:53  Aggiornato: 21/9/2007 12:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/9/2007
Da:
Inviati: 238
 Re: Lo sdegno da poche lire
Salve, fresco d'iscrizione, questo è il mio primo commento su questo Sito...prima di tutto, saluto tutti, dalla Redazione a tutti gli intervenuti.
Fatti i doverosi convenevoli, vorrei aggiungere il mio modesto parere a quelli vostri, senza peraltro ripetere commenti ed idee che siano già state espresse dagli altri.
Premettendo che sono molto più vicino e in accordo con fefochip e ambra che con Giacula, senza voler entrare nella diatriba, dico solo una cosa: sono contento, per quanto questa nostra Italia possa sembrare (ed essere) incasinata, raffazzonata e approssimativa, di vivere qui, e non invidio nemmeno un pò i cittadini che vivono sotto alla bandiera a stelle e strisce.
Credo che siano sempre meno ogni giorno le persone convinte che quel Paese aldilà dell'Atlantico sia il paradiso che vuole ostinatamente autodipingersi,, riempiendosi continuamente la bocca, in primis ad opera del suo presidente (scritto volutamente con l'iniziale minuscola) di parole come "Democrazia", "Libertà" "Diritti".
Quello che mi rammarica è il vedere che le contraddizioni e le bugie del Sistema Americano hanno convinto anche parecchi italiani, che non mancano di ammirare e sentirsi in condizione d'inferiorità nei confronti degli USA.
Spero si sveglino presto, ma giustamente, come faceva osservare fefo, certe cose o si capiscono d'accito, o non si capiscono....o, forse, non si "sentono".
Alex
Alex

Giacula
Inviato: 21/9/2007 13:23  Aggiornato: 21/9/2007 13:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:

Credo che siano sempre meno ogni giorno le persone convinte che quel Paese aldilà dell'Atlantico sia il paradiso che vuole ostinatamente autodipingersi,, riempiendosi continuamente la bocca, in primis ad opera del suo presidente (scritto volutamente con l'iniziale minuscola) di parole come "Democrazia", "Libertà" "Diritti".
Quello che mi rammarica è il vedere che le contraddizioni e le bugie del Sistema Americano hanno convinto anche parecchi italiani, che non mancano di ammirare e sentirsi in condizione d'inferiorità nei confronti degli USA.

Secondo me solo bambini e ottusi potrebbero vedere gli USA come un paradiso, talmente sono le dimostrazioni che ogni giorno ci vengono fornite da Bush&Co. Esempi di "Democrazia", "Libertà" e "Diritti", se presenti in qualche parte del pianeta, non possono certo essere ricercati negli USA.

Ma come te sono fiducioso, noto sempre più persone che finalmente spengono la televisione, chiudono i giornali, e accendono la propria mente.

Saluti

Paxtibi
Inviato: 21/9/2007 13:28  Aggiornato: 21/9/2007 13:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Lo sdegno da poche lire
Io sono un agente e tu mi devi rispettare. se dico calmati ti devi calmare e io ti porto fuori con calma, poi farai il tuo esposto e vedremo se ho sbagliato, altrimenti ti calmo io, perchè è il mio dovere.

Vorrei raccontarti un breve aneddoto. Anni fa, complice la strada bagnata e una certa distrazione, mi capitò di tamponare una macchina con due ragazzi a bordo. Non fu un incidente grave, la loro vettura ne risultò leggermente danneggiata e loro se la cavarono con un po' di spavento, la mia invece si autodistrusse e io me la cavai con una gran labbrata sul volante.

Quando uscii fuori, il padre dei ragazzi, che era in un'altra vettura più avanti, mi aggredì fuori di sé e mi prese per il collo. Un po' confuso, non reagii, ma cominciai a scusarmi e a parlargli con molta calma, facendogli presente che, per fortuna, nessuno s'era fatto niente (a parte il mio macinino) e che avremmo dovuto essere contenti di questo. Dopo pochi minuti il signore in questione si era calmato, si scusò a sua volta e ci salutammo con un sorriso.

Non è una gran storia, è solo il racconto di come si risolvono i problemi tra persone civili, di come è facile vincere la rabbia ed evitare la violenza con un po' di semplice buon senso e comprensione, con la consapevolezza che di fronte hai sempre un uomo come te e non una bestia.

Il comportamento degli agenti in questione, invece, non è umano. Semplicemente, di fronte ad una persona che aveva perso il controllo, si sono comportati da bestie.
Non sono stati in grado né di valutare la gravità della situazione, né di agire in maniera adeguata.

Considerato che ritardati simili vanno in giro armati, dovremmo sentirci tutti ben poco tranquilli.

florizel
Inviato: 21/9/2007 13:37  Aggiornato: 21/9/2007 13:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Lo sdegno da poche lire
alexbell64Citazione:
sono contento, per quanto questa nostra Italia possa sembrare (ed essere) incasinata, raffazzonata e approssimativa, di vivere qui, e non invidio nemmeno un pò i cittadini che vivono sotto alla bandiera a stelle e strisce.


Credo che un ragionamento del genere sia l'esatto risultato di una politica della quotidianianità spicciola, quella che esaltando i demeriti degli altri regimi si para il culo riuscendo (ahinoi!) sistematicamente a celare dietro apparenti garanzie orrori come Ustica, strategia della tensione, stragi, assoluzioni dei responsabili per le morti di Porto Marghera, strage del Cermis, G8 e GF, morti per mano poliziotta come Federico Aldovrandi, ecc. ecc.

In ogni caso, se volessimo cominciare a "lamentarci", potremmo considerare se l'uso del tonfa sia legale o meno:

"En passant, è interessante notare come l'articolo 11 dello stesso DPR stabilisca nel dettaglio le caratteristiche per i manganelli impiegabili in ordine pubblico. Le prescrizioni contenute in tale articolo portano a ritenere quanto meno dubbio che l'uso dei nuovi manganelli "tonfa" possa ritenersi ammesso in base allo stesso Decreto invocato da Mantovano al fine di escludere l'uso di proiettili diversi da quelli ordinari:

"Art. 11. Sfollagente.
1. Lo sfollagente in dotazione ordinaria di reparto deve essere in gomma o materiale sintetico, cilindrico, internamente cavo, con impugnatura scanalata, anello in lamierino con doppia campanella, moschettone e cinturino di cuoio fissato all'attacco o alla base dell'impugnatura, diametro di cm 3 e lunghezza compresa tra cm 40 e cm 60."
I "tonfa" risultano essere tutt'altro che cavi (cfr. http://www.sociologia.unical.it/solidarieta/Rassegna_stampa/22_11%5C21_11%20Il%20messagero1.pdf ) e, in base all'articolo 11, sembrerebbe doversi concludere che il loro impiego sia illegale."


Citazione:
Credo che siano sempre meno ogni giorno le persone convinte che quel Paese aldilà dell'Atlantico sia il paradiso che vuole ostinatamente autodipingersi,, riempiendosi continuamente la bocca, in primis ad opera del suo presidente (scritto volutamente con l'iniziale minuscola) di parole come "Democrazia", "Libertà" "Diritti".


Anche su questo, non abbiamo di che lamentarci: la proposta per l'istituzione delle banche del DNA si basa esattamente sulla presunta difesa di democrazia, libertà, diritti:

" “Propongo allora - ha detto l’ex radicale - che si crei anche in Italia, come in America, una banca del Dna”; la quale, ha inoltre specificato il membro del futuro Pd “servirà a facilitare il compito delle forze dell’ordine, a diminuire i reati e ad individuare con più facilità i colpevoli come, ad esempio, in Gran Bretagna dove l’identificazione dei criminali è praticamente raddoppiata passando dal 30 al 58%”. Non può però passare inosservata la proposta di Rutelli che si è improvvisamente scoperto “paladino intransigente della giustizia”, come non può passare inosservato il fatto che sono stati diversi i politici del centrosinistra che appoggiano la strada della linea dura intrapresa da questo governo. "

Citazione:
fresco d'iscrizione, questo è il mio primo commento su questo Sito


Ti conviene armarti di sangue freddo e buona volontà, allora...
Benvenuto tra noi.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
florizel
Inviato: 21/9/2007 13:52  Aggiornato: 21/9/2007 13:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
sul fatto che la funzione della polizia sia quella di proteggere le istituzioni dai cittadini e controllare i medesimi, ormai mi sembra cosa assodata.


Le istituzioni dai cittadini. E controllare i medesimi.

Allora, lo stato NON siamo noi.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
alexbell64
Inviato: 21/9/2007 13:54  Aggiornato: 21/9/2007 13:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/9/2007
Da:
Inviati: 238
 Re: Lo sdegno da poche lire
Io sono un agente e tu mi devi rispettare. se dico calmati ti devi calmare e io ti porto fuori con calma, poi farai il tuo esposto e vedremo se ho sbagliato, altrimenti ti calmo io, perchè è il mio dovere.

E questo contempla aggredire "L'esagitato" in 3 o 4, dargli una scossa elettrica che, in molti casi, ha provocato l'arresto cardiaco e, magari, una bella scarica di manganellate o calci per contorno?
Ha ragione fefochip: ci sono cose che si capiscono e cose che non si capiscono perchè non si sentono. Inutile cecare di spiegarle e di provare a far riflettere, per alcune persone esistono solo i manualetti dei regolamenti e vedono il Mondo soltanto attraverso quelli, in maniera molto simile al Tackleberry di Scuola di Polizia.
E questi sono, notoriamente, le persone preferite per l'arruolamento nei corpi di Polizia.
Quanto scritto qualifica immediatamente l'autore.
Alex

Stampede
Inviato: 21/9/2007 16:30  Aggiornato: 21/9/2007 16:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/11/2006
Da:
Inviati: 53
 Re: Lo sdegno da poche lire
Qui c'è il filmato sottotitolato, tutta un'altra storia:

http://it.youtube.com/watch?v=SJaBasc_0uQ

Teba
Inviato: 21/9/2007 16:42  Aggiornato: 21/9/2007 16:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Lo sdegno da poche lire
Io sono uno studente degli USA, nella mia nazione gli agenti di polizia sono dei robot senza mezze misure che ti prendono a manganellate al primo sbuffo.

COSA VOGLIO FARE: fare domande scomode a Kerry che oggi viene nella mia scuola, voglio proprio vedere cosa mi risponde.

PROBLEMA: ci sono agenti in aula; ho una sola domanda da fare; immagino che Kerry cerchi di sviare da ciò che voglio chiedere, gli agenti obbediscono come robot a lui.

Come fare?

Soluzione A: parto citando autore e titolo di un libro che reggo in mano dicendo che parla delle famigerate elezioni e dico al primo agente che mi si avvicina che lui (kerry) sta parlando da parecchio e che io ho diritto a qualche minuto. Faccio la mia domanda, continuo a descrivere la vicenda del libro, dico che ho ancora due domande da fare, non aspetto la risposta e tocco argomenti ancora più critici cito di Clinton e del "blowjob" che ha subito...

soluzione B:
Faccio il bel sorrisino da circostanza, dico "Buongiorno", e calmo calmo faccio una domanda inattesa , un fulmine a ciel sereno, che fa cadere le palle a Kerry il quale si trova per lo meno imbarazzato e in difficoltà. Sento come mi risponde.

Per quale soluzione opto?

(la reazione degli agenti è veramente troppo anche perchè viene teaserato dopo essere stato immobilizzato..)


Ciao


florizel
Inviato: 21/9/2007 16:54  Aggiornato: 21/9/2007 16:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Lo sdegno da poche lire
Grazie per quel video, Stampede.

Se la traduzione è esatta, le cose sono chiarissime:

1 - si è tentato di bloccare lo studente ben prima che scadesse il suo tempo per la domanda;

2 - non si è tenuto conto dell'esigenza di informare prima di porre la domanda;

3 - si è fatto ricorso al taser quando lo studente era già stato immobilizzato;

4 - alcuni studenti hanno espresso stupore che lo si stesse taserando;

5 - Kerry, nonostante avesse affermato di voler rispondere a quelle domande non ha fatto nulla per fermare gli agenti.

E non so se si è fatto caso all'espressione idiota di qualche agente che perfino "sorrideva" durante l'operazione, quando il ragazzo era già steso sul pavimento.

Forse stava pensando che anche lui "tiene famiglia"?

ps: come primo post, è stato utilissimo.
Benvenuto anche a te.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
florizel
Inviato: 21/9/2007 17:06  Aggiornato: 21/9/2007 17:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
nella mia nazione gli agenti di polizia sono dei robot senza mezze misure che ti prendono a manganellate al primo sbuffo.


Ok, Teba: è possibile, dico per ipotesi, che il ragazzo sapesse fin dal principio che rischiava di essere fermato fin dall'inizio della sua domanda?

Il video mostra chiaramente che si è tentato di farlo.

E' possibile che lo studente si sia sentito isolato di fronte ad una situazione di totale passività generale, e proprio per questo ha ritenuto che enfatizzare il suo intervento potesse suscitare delle reazioni?

Quante volte capita, a noi, che parlando di 11/9 o di scie chimiche durante pubbliche conferenze, il primo grosso macigno da superare sia la totale conformazione ai canoni informativi "ufficiali"?

Insomma, io non starei a meditare circa l'inosservanza dello studente delle regole, e se essa si sia rivelata efficace o meno; ragionerei piuttosto sulle ragioni che eventualmente lo hanno portato ad infrangerle.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Teba
Inviato: 21/9/2007 17:31  Aggiornato: 21/9/2007 17:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Lo sdegno da poche lire
@florizel: si, è vero anche quello che dici tu, vero.

Io dico solo, forse per come sono fatto io, che proprio per paura di beccarmele dopo la prima domanda mi sarei fermato e avrei fatto sentire a tutti cosa rispondeva Kerry.

A proposito beccatevi questa:
http://pinoscaccia.splinder.com/post/13946381

Vivi
Inviato: 21/9/2007 18:37  Aggiornato: 21/9/2007 18:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/10/2004
Da: nord Italia
Inviati: 198
 Re: Lo sdegno da poche lire
Corriere: Polizia dalla scarica facile, polemica negli Usa
La protesta di Amnesty chiede una limitazione nell'uso di quel tipo di arma
Sul banco degli imputati il taser, la pistola elettrica che gli agenti utilizzano con troppa disinvoltura. Il caso di un abuso nell'Ohio

La Reppublica: Scariche con il taser in video per i soldati americani in Iraq
Un modo per dimostrare il proprio coraggio e sfidare la paura
Gurda i VIDEO

Ohio Taser Incident Caught on Tape

Woman Taser Incident: Ohio Officer Investigated

WARREN, Ohio (AP) - There's another high-profile Taser case.
This one involves a police video released in Warren, Ohio, yesterday. It's from Patrolman Richard Kovach's police cruiser and city administrators say it shows him jolting 38-year-old Heidi Gill at least twice: both before and after she was handcuffed. It shows her falling face-first onto the pavement and being knocked unconscious.
The officer's report says the woman had kicked out a rear window in his cruiser and had tried to crawl into the front seat. She was being transferred to another police car when she was Tasered.
Officer Kovach has been put on administrative leave while the September 2nd incident is investigated.

The woman says she was left with bruises and impaired vision.

©2007 Associated Press. All rights reserved

florizel
Inviato: 21/9/2007 19:27  Aggiornato: 21/9/2007 19:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Lo sdegno da poche lire
Viene presentato dalla società produttrice come un modo per "difendere te stesso e la tua famiglia dalla distanza", o come un valido strumento per le forze dell'ordine in grado di salvare vite, impedire ferite e ridurre i costi.

Gli scenari descritti in questo articolo non sono poi così lontani dalla realtà per come si va prefigurando...

Con una sola differenza: i "robot" ce li hanno già, sono quelli che "pure loro amano tornare a casa dai figli, la sera".

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
ambra
Inviato: 21/9/2007 19:48  Aggiornato: 21/9/2007 19:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
A me non è nemmeno sembrato che questo ragazo facesse poi questo gran casino

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
redna
Inviato: 21/9/2007 20:28  Aggiornato: 21/9/2007 20:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
cito-
Con una sola differenza: i "robot" ce li hanno già, sono quelli che"pure loro amano tornare a casa dai figli, la sera".
---
Pure i gerarchi nazisti tornavano a casa la sera dai loro cari.
Dopo aver dato ordine di sterminare o di cremare molte persone.
Avevano attenzioni anche verso i "loro" animali e li nutrivano adeguatamente.
Questo significa che oltre sessantanni fa si era già fatta esperienza di questo tipo di individui.
Dove siamo andati a finire tutti non è un mistero.
Dove vorrebbero portare gli USA il mondo anche.
Pertanto sopportare certi atteggiamenti delle persone addette alla protezione dei cittadini e non dire nulla, o addirittura avvallarle, mi suona come bisogno che arrivi "l'uomo forte" se non addirittura il "super-uomo" che ora,all'americano è diventato robo-cop.
I desideri a volte prendono forma.
Si sono portati negli USA ex-nazisti e a ragione.Hanno portato avanti gli USA come non mai.
In cambio hanno capito che dopo che si taserizza qualcuno, se si prende a amanganellate, se hai la legge dalla tua parte e premi il grilletto facilmente, alla fine, dopo una giornata così faticosa, si ama tornare a casa la sera con i figli.Dar da mangiare al gatto, portar fuori il cane.
Qualcuno piange, i dispera, ha la vita rovinata...
Come sessantanni fa, 600 anni fa, 6000 anni fa.
Quando si dice progresso....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
LoneWolf58
Inviato: 21/9/2007 20:40  Aggiornato: 21/9/2007 20:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Quando si dice progresso....
tecnologico... solamente tecnologico. A livello sociale siamo ancora all'età della pietra.

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
manneron
Inviato: 21/9/2007 21:36  Aggiornato: 21/9/2007 21:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Lo sdegno da poche lire
"Ha ragione fefochip: ci sono cose che si capiscono e cose che non si capiscono perchè non si sentono. "

puoi dirla come ti pare, ma a sbagliare è stato kerry che non ha chiesto agli agenti di lasciarlo continuare, ma gli agenti, con un esagitato davanti, un politico di fama sul palco e la paura che sto tizio possa fare qualche atto strano, gli intimano di smetterla. questo è sufficiente. se un carabiniere ti afferra e ti dice di seguirlo e tu cerchi di divincolarti, che risultato pensi di ottenere?
a) scappi dalla presa e siccome sei scappato una volta non ti può più toccare
b) il carabiniere ti chiede scusa
c) hai offeso la sua dignità di pubblico ufficiale e ti fa un culo come una casa perchè devi imparare il rispetto?

Qualcuno non ha chiaro che se reagisci le possibilità sono solo 2
a) sei disposto a tutto per scappare e gli spacchi tu il culo
b) ti spaccano il culo loro
alternative ZEROOOOOO!

Rickard
Inviato: 21/9/2007 23:48  Aggiornato: 21/9/2007 23:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Lo sdegno da poche lire
Pazzesco il video della donna che, già ammanettata, viene ripetutamente colpita col taser...
Se sul video dello studente coglionazzo si può dibattere quanto si vuole, ma qui non credo che, ragionevolmente, ci sia molto da dire...

Una cosa va detta però: è vero che il poliziotto (che è una perfetta rappresentazione dello stereotipo del poliziotto becero e maltrattatore) ha colpito la donna col taser, ma è inutile prendersela col taser.
Il taser in sé è solo uno strumento, sono le persone ad utilizzarlo, non credo che individui come il poliziotto del video si fermerebbero solo perché senza taser, ora non intendo certamente che il taser va bene perché tanto dei figli di puttana simili ci sarebbero comunque, dico solo che levare di mezzo il taser può rappresentare un progresso, ma non la soluzione.
Se non avesse avuto il taser avrebbe usato il manganello e se enon avesse avuto neanche il manganello l'avrebbe riempita di botte (lui omone grande e grosso e lei donna ammanettata...)
Finché ci saranno simili individui (ossia sempre) tali episodi si verificheranno.
L'aspetto veramente negativo della cosa è che in america tale spiacevole comportamento viene facilitato in quanto quasiasi stronzo può mettere le mani su di una pericolosa pistola elettrica come il taser (che secondo amnesty ha già fatto 230 morti e 70 solo quest'anno)

Forse parte della soluzione sta nell'usare la rete che rende di dominio mondiale tali episodi in modo che la gente sappia, almeno le autorità sono costrette a prendere provvedimenti contro queste cose e col tempo potrebbero diminuire rispetto a un passato nel quale nessuno ne parlava ma i morti e i maltrattati erano molto più numerosi.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
soulsaver
Inviato: 22/9/2007 8:20  Aggiornato: 22/9/2007 8:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: Lo sdegno da poche lire
Ben arrivato e grazie Stampede, vedendo il video completo di sottotitoli risulta ancora più sproporzionata la reazione della polizia...

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
redna
Inviato: 22/9/2007 8:35  Aggiornato: 22/9/2007 8:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
manneron

allora, secondo te ha sbagliato kerry perchè non ha chiesto agli agenti di lasciarlo continuare. Resta sempre il fatto che il tutto allora è soggettivo. E'il potente che fa il bello e brutto.Dice se può continuare a parlare, dice se devono arrestare il ragazzo e, magari,indica anche come le devono trattare...Infischiandone,ovviamente, della legge...sempre perchè la legge è lui!

Ok....ma allora siamo arrivati ben oltre la legge della jungla.
Siamo arrivati alla legge del più potente, che, mi pare di capire, è molto peggiore e chissà perchè comincia anche a fare dei morti...con i sistemi autorizzati,vedi caso,sempre dal potere...
Anche per una sola persona trattata in questa maniera bisognerebbe iniziare una solllevazione popolare. E invece.....

Diceva Shakespeare che anche se si cambiasse nome alla rosa profumerebbe lo stesso...
Anche se si cambiasse nome ai poliziotti resterebbero,comunque, i cani fedeli solo al signorotto di turno.
E i cittadini pensano che siano li per loro...per la loro incolumità.

Il resto, stabilire se il ragazzo si muoveva, era esagitato, o faceva solo domande, è il caso di relegarlo nella sezione:pere mentali.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Teba
Inviato: 22/9/2007 18:30  Aggiornato: 22/9/2007 18:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Lo sdegno da poche lire

florizel
Inviato: 22/9/2007 19:28  Aggiornato: 22/9/2007 19:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Lo sdegno da poche lire
Grazie, Teba.

Qui, la notizia riportata da un'agenzia italiana.

"Faceva una sosta a tutte le fermate d'autobus, e aveva in mano una mappa. Stava solo cercando di tornare a casa".

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
goldstein
Inviato: 23/9/2007 16:31  Aggiornato: 23/9/2007 16:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Lo sdegno da poche lire
L'opinione di due tra i volti più noti di FOX e CNN.

Glenn Beck ha dichiarato, "Per me, i video dei Taserati sono come le patatine. Uno tira l'altro," e Bill O'Reilly ha annunciato che "chiunque comprerà qualcosa da BillOReilly.com riceverà un bumper sticker [quelle pecette che gli Americani mettono un pò dappertutto, specie sulle macchine] con la scritta "Don't taze me, bro! [Cioè quello che urlava il ragazzo prima di venire taserato.]

Il video dei due personaggi in questione è a questo link.
Considerato che il Taser è tutto tranne che un'arma non letale, Glenn Beck non può che risultare una specie di amante degli snuff movies... agghiacciante.
Da notare anche la scritta in sovraimpressione: "SHOCK AND AWESOME", una citazione della tecnica impiegata per il bombardamento dell'Iraq, "colpisci e terrorizza", dove l'"AWE" - terrorizza - è diventato AWESOME, "favoloso."

kirillov81
Inviato: 23/9/2007 23:51  Aggiornato: 23/9/2007 23:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2007
Da: Milano
Inviati: 451
 Re: Lo sdegno da poche lire
Massimo risponde:
Citazione:
Non se vivi in America, fidati.

Questo articolo è interessante da un punto di vista sociologico, perché commenta un episodio perfetto per illustrare la diversa mentalità del cittadino italiano non solo rispetto a quello americano, ma rispetto anche a moltri altri cittadini d'Europa. Gli americani hanno un approccio simile a quello tedesco nei confronti delle regole e della legge. Certamente un po' formalistico e legalistico, ma non per questo sempre controproducente. Sarà che i tedeschi e gli svizzeri mancano dell'italica fantasia napoletana, ma poi nella vita di tutti i giorni ci si evita una lunghissima serie di problematiche, dalla più banale come l'impossibilità in Italia di mettersi in fila senza dover difendere il tuo posto da chi immancabilmente si inserisce di lato e poi piano piano ti "rusa" il posto, fino agli episodi più assurdi come i lavandini e i motorini gettati dagli spalti negli stadi.
La prima volta che sono stato in USA (1988) uno spettatore della mia fila ad una partita di baseball si è permesso di lanciare un aereoplanino di carta. La polizia ha visto il volo dell'oggetto, ma non sapendo esattamente chi fosse stato a lanciarlo, ha espulso dallo stadio 4 o 5 persone (l'aereo di carta poteva colpire qualcuno ad un occhio). Uno di questi 5 che si lamentava ad alta voce, gridando "this is a power abuse", è stato immobilizzato a terra e ammanettato (ai tempi i tasers non esistevano).
Magari una volta ti va male e rientri nel gruppetto di quei 5 espulsi, ma tante altre volte non correrai il rischio di beccarti un aereoplanino nell'occhio (da noi non si correrebbe il rischio di beccarsi un lavandino in testa o una coltellata).

Ut Veritas Patefiat
mc
Inviato: 24/9/2007 10:15  Aggiornato: 24/9/2007 12:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
La prima volta che sono stato in USA (1988) uno spettatore della mia fila ad una partita di baseball si è permesso di lanciare un aereoplanino di carta .... Magari una volta ti va male e rientri nel gruppetto di quei 5 espulsi, ma tante altre volte non correrai il rischio di beccarti un aereoplanino nell'occhio (da noi non si correrebbe il rischio di beccarsi un lavandino in testa o una coltellata).


Le tue argomentazioni sono ... imbarazzanti.

"Meglio una vita da pecora che un aereoplanino nell'occhio".
Bee-eel punto di vista, niente da dire.
Statisticamente, inoltre, e' pure una cazzata sostenerlo:
il rapporto tra incidenti gravi e presenze allo stadio e' talmente irrilevante che non credo raggiungerebbe l'uno per cento del coinvolgimento di cittadini tifosi (forze d'ordine comprese).
Il 100% delle volte che rinunci ai tuoi diritti (acconsentendo alla prevaricazione per "legge") contrapposta all'evitare una cosi' esigua probabilita' di rischio incidente: un ottima scelta!

(Lo trovo un comportamento ridicolo, almeno, tanto quanto e' passivo).

mc

LaoTzu
Inviato: 24/9/2007 10:22  Aggiornato: 24/9/2007 10:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: Lo sdegno da poche lire
Chiedi a chi ha avuto un bengala nell'occhio se è abbastanza ridicolo.

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
mc
Inviato: 24/9/2007 11:35  Aggiornato: 24/9/2007 16:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Chiedi a chi ha avuto un bengala nell'occhio se è abbastanza ridicolo.

Abbe'... allora perche' nn fuciliamo tutti i produttori di bengala del mondo, e arrestiamo i negozianti dei suddetti prodotti, perche' e' quello che si chiede di fare con le richieste (o in accordo col farle) di insasprimento repressivo.

La tua banale (demagogica) osservazione non tiene conto dei pochi incidenti del genere avvenuti nel corso degli anni, e del rapporto tra questi e l'altissimo numero di partecipanti a manifestazioni sportive ed in genere.
Non solo: non tiene conto della ben piu' ampia prevaricazione "regalata" anche a quella porzione di persone civili che mai si e' macchiata di un'incivilta'. La repressione preventiva operata su vasta scala e' ridicola. E accettarla e' come accettare, da democratico, il fascismo.

mc

florizel
Inviato: 24/9/2007 11:49  Aggiornato: 24/9/2007 11:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Lo sdegno da poche lire
Lao TsuCitazione:
Chiedi a chi ha avuto un bengala nell'occhio se è abbastanza ridicolo.


Chiediti se ad essere "fermati" sono i veri responsabili delle violenze o chi non ne ha commesse. Allo stadio, come al G8 di Genova ed al GF di Napoli.
E fai due conti.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
rogwaters
Inviato: 24/9/2007 11:59  Aggiornato: 24/9/2007 11:59
So tutto
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 11
 Re: Lo sdegno da poche lire
ma è possibile generalizzare ogni volta?
la sciura di Brescia, se non ricordo male, si è presa un bengala nell'occhio e tu le diresti che siccome al g8 sono stati picchiati i manifestanti deve accettare il fatto come inevitabile?
è come il caso della donna con le manette sopra, infatti il poliziotto e sotto inchiesta.
quello con lo studente invece è stato messo sottoinchiesta da Repubblica.....

florizel
Inviato: 24/9/2007 12:20  Aggiornato: 24/9/2007 12:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Lo sdegno da poche lire
rogwatersCitazione:
la sciura di Brescia, se non ricordo male, si è presa un bengala nell'occhio e tu le diresti che siccome al g8 sono stati picchiati i manifestanti deve accettare il fatto come inevitabile?


Forse non mi sono spiegata abbastanza, o forse non hai capito cosa intendevo: cercavo di spiegare proprio che le forze dell'ordine spesso e volentieri non fermano i veri responsabili della violenza, ma approfittano della stessa per esercitare un "controllo" più generalizzato.

Rispondevo a Lao Tsu, che evidentemente generalizzava, prendendo in esame l'uso della repressione nel caso di incidenti simili. Il che, se permetti, sembrava esattamente una generalizzazione, appunto.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
rogwaters
Inviato: 24/9/2007 12:44  Aggiornato: 24/9/2007 12:44
So tutto
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 11
 Re: Lo sdegno da poche lire
no era chiaro,
solo che poi se si parte con la tiritera...

LaoTzu
Inviato: 24/9/2007 12:44  Aggiornato: 24/9/2007 12:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Prefettura di Ku stato di Chu provincia di Henan o forse Gouyang in Anhui o forse ...
Inviati: 672
 Re: Lo sdegno da poche lire
Florizel è un osso duro

Citazione:
Leggiamo:
Il Potere è OGNI Potere. Delegittimarlo implica la pratica libertaria di cogliere e rifiutare ciò che di opposto e speculare genera da se stesso. Non farlo implica alimentarlo.


Mi tocca ripetermi nelle citazioni:

Ognuno (ogni cosa) è utile per ciò che può dare è inutile per ciò che non può dare, un cavallo e utile per correre veloci ma non serve a prendere i topi, se mi serve qualcosa che prenda i topi, scelgo un gatto.


Significa che è decisamente ingenuo cercare di avere il bene senza male e viceversa.

Il potere politico non è il male assoluto (che non esiste), come la sua assenza non è il bene assoluto (e potrebbe pure rivelarsi molto peggio!).

Buttare via il gatto perchè fa continuamente la cacca (nella sua natura come per il potere espletare fuori dal vaso), potrebbe causare l'invasione di topi, che oltre a fare più cacca (e dappertutto) si rosicano pure i pullover di cachemire

Sto quieto a non far nulla, arriva la primavera e l'erba cresce rigogliosa.
FOTO
florizel
Inviato: 24/9/2007 13:09  Aggiornato: 24/9/2007 13:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Lo sdegno da poche lire
rogwatersCitazione:
solo che poi se si parte con la tiritera...


No, guarda, quella che definisci “tiritera” è stato contemplato come uno degli esperimenti di “controllo delle piazze” più riusciti, da parte del potere statuale, prima degli accadimenti dell’11 settembre.

Lao TsuCitazione:
Ognuno (ogni cosa) è utile per ciò che può dare è inutile per ciò che non può dare


Ora applica questa tua massima alle forze dell’ordine, al braccio armato dello stato. Fatti una lista dei morti innocenti (incluse le personalità istituzionali sulle cui morti gravano ancora pesanti interrogativi), di vittime per mano armata “legalizzata”, fai due conti sui rapporti tra criminalità ed istituzioni, e chiediti COSA sia utile e a CHI.

Mc afferma una cosa importante:

"Il 100% delle volte che rinunci ai tuoi diritti (acconsentendo alla prevaricazione per "legge") contrapposta all'evitare una cosi' esigua probabilita' di rischio incidente: un ottima scelta!"

Ora, non riuscire a comprendere che col pretesto della “sicurezza” si stanno mettendo in atto i più sottili metodi di controllo e di repressione generalizzata significa accettare solo il “male”.

Fermo restando che l’invasione di topi è funzionalmente “prodotta” da chi ha tutto l’interesse a voler giustificare l’intervento dei gatti.

"...cogliere e rifiutare ciò che di opposto e speculare genera da se stesso".

Il "male" e la "cura", ad esempio.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Paxtibi
Inviato: 24/9/2007 13:17  Aggiornato: 24/9/2007 13:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Lo sdegno da poche lire
Buttare via il gatto perchè fa continuamente la cacca (nella sua natura come per il potere espletare fuori dal vaso), potrebbe causare l'invasione di topi, che oltre a fare più cacca (e dappertutto) si rosicano pure i pullover di cachemire

Sì, ma se scopri che il gatto i topi non li caccia ma li fa entrare in dispensa, forse è meglio farne a meno e comprare delle trappole, che sono più economiche del kitekat.

rogwaters
Inviato: 24/9/2007 13:23  Aggiornato: 24/9/2007 13:23
So tutto
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 11
 Re: Lo sdegno da poche lire
florizel -citazione-

Ora, non riuscire a comprendere che col pretesto della “sicurezza” si stanno mettendo in atto i più sottili metodi di controllo e di repressione generalizzata significa accettare solo il “male”.

Fermo restando che l’invasione di topi è funzionalmente “prodotta” da chi ha tutto l’interesse a voler giustificare l’intervento dei gatti.
-citazione-


ok ma allora con che criteri e in che occasioni puoi esercitare la sicurezza senza correre questo rischio?
e quando il male esiste davvero e non è prodotto?

redna
Inviato: 24/9/2007 13:27  Aggiornato: 24/9/2007 13:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
cito-
Significa che è decisamente ingenuo cercare di avere il bene senza male e viceversa:
--
Queste sono tue conclusioni.
E anche il fatto che ogni cosa è utile per ciò che può dare e inutile per ciò che non può dare, mi suono del tutto nazi-fascista.
Il fatto che il cavallo faccia il cavallo e il topo solo il topo, è dato dall "natura" di ogni essere.
Pertanto non rimane altro che fare quello per cui si è stati fatti.
Disquisire se poi c'è in questo il male o il bene, questo
si mi sembra ingenuo.
Lo sappiamo tutti che la natura umana non può discernere qual'è il vero male e il vero bene, ovvere il male assoluto e il bene assoluto.

cito-
Il potere politico non è il male assluto (che non esiste)...
---
Cioè se le cose non sono "alla nostra portata" allora non esistono?

Il potere politico ce lo facciamo noi.I politici sono uomini che sono stati messi a governare da chi è più in basso.Prima erano in basso anche loro.
Conoscono quindi le cose.Sanno quello che devono fare e dovrebbero essere riconoscenti, almeno,che sono stati messi li...e tutti li pagano...
Chiediamoci piuttosto che cosa fanno per il popolo:
-qualcuno ha visto leggi a favore del popolo?
-le leggi vergogna sono state concellate?
-Il risparmio è al sicuro,o invece ci mangiano anche quello?
-abbiamo la vita migliore,una morale migliore, le famiglie sono solidali ?

In compenso abbiamo più poliziotti e più "sicurezza".
Ovviamente per quelli che comandano .Perchè sanno che un giorno,come è successo diverse volte nella storia, il popolo non ce l fa più e li caccia tutti.
Stiamo arrivando,col rincaro del grano, allla frase :"beh se non hanno pane che mangino le brioches".

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
sick-boy
Inviato: 24/9/2007 13:28  Aggiornato: 24/9/2007 13:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Lo sdegno da poche lire
Lao, Pax, Flo...carissimi....io ho la febbre alta e faccio un pò fatica: di grazia, non potreste continuare la discussione nello stesso 3d di prima? OVvero, vi siete spostati in un altro 3d a parlare delle stesse cose!! (magari il problema è il mio commento nell'altro 3d...solitamente i miei commenti puzzano....)

florizel
Inviato: 24/9/2007 13:43  Aggiornato: 24/9/2007 13:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
con che criteri e in che occasioni puoi esercitare la sicurezza senza correre questo rischio?


La domanda da porsi è un'altra, a mio avviso: la "sicurezza" è il presupposto, o la conseguenza?

Una volta che ci si mette al lavoro su questa domanda, le risposte fluiscono...

Sarà riduttivo, detto così, ma tutto ci dice che il potere non solo ha fallito nel far fronte all'ipotesi che l'individuo produca essenzialmente il "male", ma che esso stesso lo incarna e lo riproduce.

Citazione:
e quando il male esiste davvero e non è prodotto?


Il male esiste, ma al di là dei "benefattori" istituzionali pare non ci sia spazio per intervenire su di esso.
Prova ad organizzarti per debellarlo, vedi se non ti arrestano.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
florizel
Inviato: 24/9/2007 13:49  Aggiornato: 24/9/2007 13:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Lo sdegno da poche lire
sick-boyCitazione:
vi siete spostati in un altro 3d a parlare delle stesse cose!!


E che ci vuoi fare, si sta arrivando "al sodo". Ed in entrambi i thread viene invocato a gran voce l'intervento della "giustizia", visto che ci si sta cristallizzando sulla natura essenzialmente pecorona degli individui.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
sick-boy
Inviato: 24/9/2007 13:57  Aggiornato: 24/9/2007 13:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/10/2006
Da: Leith
Inviati: 2710
 Re: Lo sdegno da poche lire
E che ci vuoi fare, si sta arrivando "al sodo". Ed in entrambi i thread viene invocato a gran voce l'intervento della "giustizia", visto che ci si sta cristallizzando sulla natura essenzialmente pecorona degli individui.

Te ne do atto. E' rincuorante constatare come ogni discussione di natura anche minimamente politica porti alla fine a questo "sodo". Libertà e responsabilità vs libertà limitata e delega. E, almeno nel mondo delle idee, la prima vince sempre.

Il discorso di Lao su cavalli, gatti e topi è perfettamente sensata, ma nulla vieterebbe ad un grubbo di indvidui di costituirsi in forma statale in una società anarchica: se son contenti così..

redna
Inviato: 24/9/2007 14:25  Aggiornato: 24/9/2007 14:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
Vedo che si sta facendo un bel calderone, e la discussione su cani cavalli e cacca di gatti pare, anche, sensata...

Disgustata, auguro buon proseguimento....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
florizel
Inviato: 24/9/2007 14:55  Aggiornato: 24/9/2007 14:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Libertà e responsabilità vs libertà limitata e delega. E, almeno nel mondo delle idee, la prima vince sempre.


Nell'epoca del "tutto e subito", le idee sono un'opzione troppo "immateriale".

"Lo stato ci trasforma in eterni bambini, bloccati in un continuo presente, fuori dalla storia, schiavi di ogni tentazione che prometta la soddisfazione di qualsiasi desiderio immediato. Quello che chiamiamo consumismo, insomma, e che non si limita al mondo materiale ma permea ormai anche la sfera dei sentimenti."

ps: siamo apparentemente OT.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
kirillov81
Inviato: 26/9/2007 10:35  Aggiornato: 26/9/2007 10:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2007
Da: Milano
Inviati: 451
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Le tue argomentazioni sono ... imbarazzanti. "Meglio una vita da pecora che un aereoplanino nell'occhio".

Marco, stacca la spina della chitarra elettrica e cerca di ragionare un poco al di là dell'ideologia libertario-anarchica di cui sei prigioniero.
Volgarmente si crede che i tedeschi siano portatori di una mentalità massificata e intruppata, ma è esattamente il contrario (anzi, io dico che hanno una mentalità eccessivamente individualista di matrice protestante). Il tedesco, da bravo egoista individualista quale è, ha capito che il suo individualismo può essere preservato solo in base all'accettazione e al rispetto scrupoloso di alcuni limiti; altrimenti una libertà senza regole coincide necessariamente con la legge della jungla, legge che prima o poi si rivolge contro ogni capo branco, che finisce divorato dalla bestia di turno. Tu che strepiti tanto per la difesa di presunti diritti, che coincidono invece con la libertà di prevaricazione, saresti il primo a ribellarti alla tua stessa legge della jungla, quando la polizia non ti difendesse da chi ti volesse spaccare la testa allo stadio, venire a rubare in casa tua pestandoti e violentando tua moglie o magari semplicemente tentasse di passarti davanti in fila allo sportello delle poste.
Citazione:
il rapporto tra incidenti gravi e presenze allo stadio [...]

Già, già meglio qualche morto ogni tanto, piuttosto che l'oppressione del polizziotto-proletario, strumento plagiato del potere. Cercate di ragionare! Pretendere un rispetto serio e severo delle regole, non significa automaticamente concedere abuso di potere alle forze dell'ordine. L'anarchia è una contraddizione logica, prima che un'impossibiltà pratica.

Ut Veritas Patefiat
mc
Inviato: 26/9/2007 11:15  Aggiornato: 26/9/2007 11:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Tu che strepiti tanto per la difesa di presunti diritti, che coincidono invece con la libertà di prevaricazione, saresti il primo a ribellarti alla tua stessa legge della jungla, quando la polizia non ti difendesse da chi ti volesse spaccare la testa allo stadio, venire a rubare in casa tua pestandoti e violentando tua moglie o magari semplicemente tentasse di passarti davanti in fila allo sportello delle poste.




Se si limitasse ad evitare violenze e pestaggi, sarei d'accordo con le forze dell'ordine.
Cazzo, ma lo hai visto il video? Violenze e pestaggi sono quella manciata di omuncoli in divisa che li fanno. Che cavolo c'entra il discorso della protezione?

Citazione:
Pretendere un rispetto serio e severo delle regole, non significa automaticamente concedere abuso di potere alle forze dell'ordine.

E allora non rinforzare le fila di chi non si "sdegna" pesantemente per quello che e' successo in Florida, e invece di zuccherare la pillola, guarda e giudica il fatto: e' di quello che si sta parlando.
Esser liberi di porre domande scomode non e' Anarchia, mio caro e lanoso amico.
Evitare un pestaggio non e' anarchico, e' civile'.

Non e' stato evitato. Giusitificare quel pestaggio e' incivile ed e' "concedere abuso di potere alle forze dell'ordine".

Citazione:
Già, già meglio qualche morto ogni tanto

Ti vorrei proporre il mio punto di vista su questa ipocrisia di cui ti fai paladino:
Gli scontri allo stadio sono pericolosi. La tua soluzione e' pestare preventivamente i tifosi scalmanati?
Ma allora, con lo stesso ragionamento, anche chi ha preso multe non dovrebbe guidare. Anche guidare e' pericoloso. Potenzialmente e' causa di morte 400 volte tanto di piu' che i teppisti armati allo stadio. Non mi sembra che ad ogni incidente mortale per le strade si vada nella direzione di picchiare selvaggiamente chi di loro riprenda un autoveicolo.

Anche gli ospedali portano morte, i medici ogni tanto sbagliano:
mandiamo le teste di cuoio a stanare quegli sporchi assassini e li impicchiamo?
Sarebbe assurdo...assurdo come immobilizzare uno studente "armato di informazioni scottanti" in una scuola, in un dibattitto pubblico consistente proprio nel porre domande degli studenti all'ospite di turno.

mc

florizel
Inviato: 26/9/2007 11:19  Aggiornato: 26/9/2007 11:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Lo sdegno da poche lire
krillov81Citazione:
Marco, stacca la spina della chitarra elettrica e cerca di ragionare un poco al di là dell'ideologia libertario-anarchica di cui sei prigioniero.


Guarda che forse la spina tu devi attaccarla: mc non si rifà assolutamente ad una visione libertaria o anarchica, nemmeno un po'. Tutt'altro.
Se rileggi meglio lo comprenderai da te.

Senza scomodare i tedeschi, è sufficiente capire che l'anarchismo non implica che non ci siano regole da rispettare. Il punto è che quelle regole non sarebbero stabilite da una classe elitaria che le impone a tutti indistintamente.
Nè rappresenterebbero lo strumento atto a definire gli individui talmente pecoroni da esigere un governo e da giustificare la repressione di cui l'articolo parla.

Per quanto riguarda l'operato delle forze dell'ordine, i casi di impunità dei reati e delle violenze sono quasi equivalenti a quelli in cui la violenza è stata esercitata dalle stesse.

Dal post di mc si deduce che è strumentale riportare il caso delle violenze allo stadio per giustificare un controllo ed una repressione che si esprimono in àmbiti del tutto diverso da quello.
Cosa ben diversa da quello che ne hai dedotto te.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
mc
Inviato: 26/9/2007 11:23  Aggiornato: 26/9/2007 11:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
In realta' sembra una difesa nei miei confronti, ma e' solo un post di puntualizzazione:
mc NON E' ANARCHICO (non offendiamo gli anarchici)!!!



mc

Paxtibi
Inviato: 26/9/2007 11:29  Aggiornato: 26/9/2007 11:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Lo sdegno da poche lire
L'anarchia è una contraddizione logica, prima che un'impossibiltà pratica.

Amen, fratel kirillov, amen e alleluja!

Questo posto si sta riempiendo di depositari della verità assoluta.

kirillov81
Inviato: 26/9/2007 13:06  Aggiornato: 26/9/2007 13:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2007
Da: Milano
Inviati: 451
 Re: Lo sdegno da poche lire
Alla fine, facendo i debiti distinguo, vedrai che siamo più d'accordo di quanto sembri a prima vista.
mc:
Citazione:
E allora non rinforzare le fila di chi non si "sdegna" pesantemente per quello che e' successo in Florida, e invece di zuccherare la pillola, guarda e giudica il fatto: e' di quello che si sta parlando. Esser liberi di porre domande scomode non e' Anarchia [...]. Evitare un pestaggio non e' anarchico, e' civile'.

1) Concordo con te nel ritenere molto esagerata ed esecrabile la reazione della polizia americana (usare il taser in quel caso lo trovo veramente un abuso di potere), 2) concordo con Massimo però quando ne indica la ragione non nel fatto che lo studente abbia rivolto domande scomode, ma nel fatto che non si sia attenuto alle regole che la mentalità americana e le regole scritte e non scritte di quel paese prevedono in quei casi (coglie nel segno Massimo quando porta l'esempio dell'ex funzionario statale che fa domande scomode a Rumsfeld). Il fatto che il punto 1 corrisponda ad un eccesso, dipende però, ed è questo che Massimo ha sottolineato, non solo da una constatazione oggettiva, ma anche dall'interpretazione che le diverse mentalità culturali implicano. In America, come in Germania o in Svizzera (tanto per fare i soliti esempi), l'ambito appropriato per fare storie e questionare non è quello in cui ti trovi di fronte la polizia nell'esercizio delle proprie funzioni. Oltre un certo limite non è permesso discutere e si deve accettare la decisione del poliziotto. Dopodiché se la decisione del poliziotto ha oggettivamente leso i tuoi diritti, in sede legale stai sicuro che troverai chi ti ascolta. Si può essere d'accordo o no con questa impostazione generale. In Italia è ad esempio tutto il contrario: chiunque si sente in diritto di contrapporsi in modo automaticamente prevenuto, anche violento e immediato alle forze dell'ordine, non avendo speranza che vi siano altre sedi per vedere rispettati i propri diritti fino in fondo (se non dopo secoli e infinite traversie burocratiche).
Citazione:
Gli scontri allo stadio sono pericolosi. La tua soluzione e' pestare preventivamente i tifosi scalmanati?

Ovviamente no. La soluzione è fare funzionare le cose con un po' di sana severità nei controlli preventivi e soprattutto nella certezza della pena a posteriori. Le cose iniziano a funzionare male però se già si parte con l'idea che il tifoso debba essere per forza "scalmanato" nel senso italico (devastatore e teppista). Lì bisogna reprimere, senza scuse o sconti.
Perché ad esempio dobbiamo accettare di subire la violenza ideologica di chi fa entrare i clandestini in Italia, che poi regolarmente scappano, andando a formare le bande che regolarmente (non saltuariamente) fanno rapine in villa? Lì ci vogliono leggi non demagogiche e rispetto di quanto si è stabilito. Io sono di Milano e ti assicuro che interi quartieri (zona viale Monza, via Padova) sono completamente fuori controllo. Se ci passi alle 21 di sera trovi un italiano su 50 e di quei 50 immigrati stai sicuro che almeno i 2 terzi sono irregolari. Poi dal non curarsi delle irregolarità con i permessi di soggiorno, si passa al non poter più controllare la criminalità che ne proviene. E ciò va a danno di tutti, anche di tutti quei poveretti di immigrati (e sono sicuramente la maggioranza) che sono onesti e che lavorano dall'altra parte del mondo, avendo lasciato le famiglie a casa loro. Assurdo!

Ut Veritas Patefiat
kirillov81
Inviato: 26/9/2007 14:03  Aggiornato: 26/9/2007 14:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2007
Da: Milano
Inviati: 451
 Re: Lo sdegno da poche lire
florizel: Citazione:
Senza scomodare i tedeschi, è sufficiente capire che l'anarchismo non implica che non ci siano regole da rispettare. Il punto è che quelle regole non sarebbero stabilite da una classe elitaria che le impone a tutti indistintamente. Nè rappresenterebbero lo strumento atto a definire gli individui talmente pecoroni da esigere un governo e da giustificare la repressione di cui l'articolo parla.

Pura utopia irrealizzabile e irrealizzata. Un governo, cioè una classe (necessariamente elitaria nel numero) di persone professioniste nell'amministrare il bene comune, ci vuole. Oppure credi alle falsità dell'uomo "naturalmente innocente" di Voltaire o alle farneticazioni comuniste di un futuro stato dell'umanità, dopo la dittatura del proletariato (piccolo particolare!), in cui non ci sarà più bisogno di alcuna dirigenza per la società?
Poi, se le parole hanno un senso, an-archia significa "senza principio" regolatore, cioè senza regole. Spiegami come faresti a regolare l'anarchia.
florizel:Citazione:
Per quanto riguarda l'operato delle forze dell'ordine, i casi di impunità dei reati e delle violenze sono quasi equivalenti a quelli in cui la violenza è stata esercitata dalle stesse.

Di solito questo accade proprio nei paesi dove neanche la polizia si sente tutelata e supportata da una certezza del diritto (vedi ad es. Colombia o Brasile: conosco da vicino quanto là accade "normalmente"). Se tu, a tuo rischio e pericolo, arresti i criminali che poi dopo tre giorni sono nuovamente liberi di delinquere, incominci a pensare di farti giustizia da solo e nel dubbio pesti forte e senza criterio (quando puoi, cioè pesti i piccoli criminali e ti sottometti, da piccolo poliziotto, ai grandi criminali).
Ale

Ut Veritas Patefiat
mc
Inviato: 26/9/2007 14:45  Aggiornato: 26/9/2007 14:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
concordo con Massimo però quando ne indica la ragione non nel fatto che lo studente abbia rivolto domande scomode, ma nel fatto che non si sia attenuto alle regole che la mentalità americana e le regole scritte e non scritte di quel paese prevedono in quei casi (coglie nel segno Massimo quando porta l'esempio dell'ex funzionario statale che fa domande scomode a Rumsfeld).
...
Oltre un certo limite non è permesso discutere e si deve accettare la decisione del poliziotto.

Oltre quel limite non si vedono piu' le prevaricazioni, anche le peggiori e le piu' brutali, e si incominciano pure a giustificare, in nome della percezione dei propri diritti (non in "nome dei propri diritti"), percezione dovuta alle conseguenze di un terrorismo psicologico subito incessantemente ad opera dei media.

Citazione:
In Italia è ad esempio tutto il contrario: chiunque si sente in diritto di contrapporsi in modo automaticamente prevenuto, anche violento e immediato alle forze dell'ordine, non avendo speranza che vi siano altre sedi per vedere rispettati i propri diritti fino in fondo (se non dopo secoli e infinite traversie burocratiche).

Per come la vedo io questo e' un motivo ancora piu' pesante, che addirittura nobilita' il "cattivo" comportamento, quello critico e contrario, quando vien fatto in Italia.


....
Citazione:
Poi dal non curarsi delle irregolarità con i permessi di soggiorno, si passa al non poter più controllare la criminalità che ne proviene.
...
E ciò va a danno di tutti, anche di tutti quei poveretti di immigrati (e sono sicuramente la maggioranza) che sono onesti e che lavorano dall'altra parte del mondo, avendo lasciato le famiglie a casa loro.


La schedatura, la detenzione forzata in fragranza di clandestinita', presunzione di colpevolezza per tutti indiscriminatamente, mancanza di diritti... meno male che gli eviti i danni, cosi'!

Non delinquono in quanto clandestini stranieri, quindi, secondo qualche benpensante, perche' geneticamente predisposti al crimine.
Non delinquono perche' son cattivi di natura (almeno non tutti).
Delinquono soprattutto:
1) perche' si inseriscono in strutture criminali, profondamente italiane o controllate nel nostro paese. 2) perche' da latitante (per clandestinita') hai poche possibilita' di scelta. 3) perche' e' questo il messaggio che deve venir fuori : Extracomunitario = Problemi del Paese (hai vinto il premio "Facile Propaganda 2007", che vince colui il quale faccia faticare meno la macchina propagandistica, aderendo subito ai loro dettami opinionistici ).

La repressione non risolve nulla riguardo la criminalita' gia' presente sul territorio, che e' la base che assorbe i nuovi arrivi nel paese. Finche' ci sara' questa base, il flusso migratorio e' facile preda delle organizzazioni. Bloccare i flussi e' praticamente impossibile, meglio sarebbe bloccare la clandestinita', fornendo un accesso ai diritti per chiunque se lo meriti, senza pregiudizi basati su esempi presi in una situazione degenerata come quella attuale.

Se invece di restringerli sempre di piu', i diritti si allargassero si fornirebbero piu' mezzi per rifiutare una "carriera" criminale, per poter perseguire il proprio sogno di integrazione e di tranquillita' (per chi ne ha voglia!).

mc

redna
Inviato: 26/9/2007 14:58  Aggiornato: 26/9/2007 14:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
cito-
Poi, se le parole hanno un senso, an-archia significa "senza principio" regolatore, cioè senza regole.
---
Questo lo dici tu.Potrebbe anche significare:
an = senza
archia, da ark, arch = contenitore, scatola.
Allora il significato è facile da capire.Il potere classifica, mette di qua e di la, e chi non è inscatolato, contenuto nel binario canonico del potere diventa un pericolo.
Sono d'accordo che le parole hanno un senso.
Confucio dceva che: "quando le parole perdono il loro significato, le persone perdono la propria libertà".

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
kirillov81
Inviato: 26/9/2007 17:58  Aggiornato: 26/9/2007 17:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2007
Da: Milano
Inviati: 451
 Re: Lo sdegno da poche lire
mc:Citazione:
Oltre quel limite non si vedono piu' le prevaricazioni, anche le peggiori e le piu' brutali, e si incominciano pure a giustificare [...]

Non ho detto che chi si trovi di fronte ad un poliziotto con cui non è d'accordo, debba dimenticarsi della sua diversità di opinione; ho detto che se non sei d'accordo ci puoi discutere fino ad un certo punto e se poi ritieni di avere ragione fino in fondo e addirittura di avere subito un abuso, ti rivolgi ai tribunali. Se tutto funziona e il tribunale (in tempi ragionevoli) trova colpevole il poliziotto di abuso, tu ottieni giustizia. Ma se tu pretendi, come in Italia, di contrapporti sempre e comunque senza limiti all'autorità di polizia, rendi impossibile il lavoro del poliziotto e questo lo porta di conseguenza ad essere violento per farsi rispettare. E poi siamo onesti, in Italia i caramba o la polizia ti possono beccare a commettere qualsiasi irregolarità nella guida e subito il tipico italiano si mette a protestare polemicamente o a cercare scuse assurde. Mai uno che dica: "Sì ha ragione, ho preso il rosso, non perché ho la mamma morente, ma perché mi ero stufato di aspettare".
Citazione:
Per come la vedo io questo e' un motivo ancora piu' pesante, che addirittura nobilita' il "cattivo" comportamento, quello critico e contrario, quando vien fatto in Italia.

Ma neanche per sogno. Questo vuol dire entrare in un circolo vizioso. Bisogna pretendere che le cose funzionino e che chi attende legittimamente giustizia l'ottenga, senza sentirsi giustificato a diventare "cattivo".
Citazione:
Delinquono soprattutto:
1) perche' si inseriscono in strutture criminali, profondamente italiane o controllate nel nostro paese. 2) perche' da latitante (per clandestinita') hai poche possibilita' di scelta. 3) perche' e' questo il messaggio che deve venir fuori : Extracomunitario = Problemi del Paese (hai vinto il premio "Facile Propaganda 2007", che vince colui il quale faccia faticare meno la macchina propagandistica, aderendo subito ai loro dettami opinionistici ).
La repressione non risolve nulla riguardo la criminalita' gia' presente sul territorio, che e' la base che assorbe i nuovi arrivi nel paese. Finche' ci sara' questa base, il flusso migratorio e' facile preda delle organizzazioni. Bloccare i flussi e' praticamente impossibile, meglio sarebbe bloccare la clandestinita', fornendo un accesso ai diritti per chiunque se lo meriti, senza pregiudizi basati su esempi presi in una situazione degenerata come quella attuale.

Questo è un misto di logica scadente, utopia, demagogia e ideologia.
1) Per stroncare le organizzazioni criminali italiane cosa fai? Usi le regole o no? Se le usi per combattere queste organizzazioni, le usi anche per regolare l'immigrazione. Ma la realtà è che qui non si usano né nel primo né nel secondo caso.
2) La repressione non risolve nulla? Allora liberalizziamo il furto e l'omicidio, seguendo coerentemente la stessa logica con cui quei demoni dei radicali vogliono legalizzare le droghe o la prostituzione. Così sì che risolverai i problemi!
3) I flussi non sono un movimento spontaneo e comunque chissà perché in altri paesi europei ci riescono benissimo a regolare i flussi. Infatti tutti gli zingari rumeni vengono in italia, valli a trovare in Austria!
4) Utopia e domagogia delle demagogie utopiche: prendi uno che a casa sua è un delinquente incallito, lo porti in Italia, gli dai qualunque diritto, per il solo fatto che ci ha preferito come meta turistica, e lui diventa automaticamente onesto; andando a sgobbare onestamente come non ha mai neanche pensato un secondo di fare in vita sua. Ridicolo! Tu pensi che tutti i deliquenti che ci ritroviamo tra gli extracomunitari, siano tali solo perché sono clandestini? L'Italia è piena di clandestini che fanno di tutto per uscire da quella situazione lavorando onestamente e con grandi sacrifici. Bisogna fare in modo che vi sia un filtro funzionante. Non: dentro tutti, a tutti i diritti; bensì: dentro chi non ha precedenti e che si guadagnerà onestamente da vivere.
Ale

Ut Veritas Patefiat
kirillov81
Inviato: 26/9/2007 19:59  Aggiornato: 26/9/2007 19:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2007
Da: Milano
Inviati: 451
 Re: Lo sdegno da poche lire
redna:Citazione:
Questo lo dici tu.Potrebbe anche significare:
an = senza
archia, da ark, arch = contenitore, scatola.

Non so da dove tu abbia tratto questa strampalata etimologia, ma ti assicuro che la parola è di origine greca e non ebraica. E in greco arché significa "principio", "causa prima" (in filosofia è ben noto che i pensatori presocratici si interrogavano su cosa fosse l'arché della realtà) oppure "governo", "potere", "autorità". Su questo proprio non ci piove.

Ut Veritas Patefiat
mc
Inviato: 27/9/2007 8:37  Aggiornato: 27/9/2007 8:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Tu pensi che tutti i deliquenti che ci ritroviamo tra gli extracomunitari, siano tali solo perché sono clandestini?

Tanto quanto tu pensi che tutti gli extracomunitari sono tutti criminali.

Citazione:
Bisogna fare in modo che vi sia un filtro funzionante. Non: dentro tutti, a tutti i diritti; bensì: dentro chi non ha precedenti e che si guadagnerà onestamente da vivere.

Si. Come in discoteca: "Solo bella ggente".

Citazione:
prendi uno che a casa sua è un delinquente incallito, lo porti in Italia, gli dai qualunque diritto, per il solo fatto che ci ha preferito come meta turistica, e lui diventa automaticamente onesto

Ma e' propagandaaaaaa!!! Basta. Ci manca solo di venire a leggerle qui queste stronzate da Tg4 o Lucignolo...!

Ognuno e' un caso a se'. Questo la Tv non te lo dira' mai, perche' deve poterti convincere che i veri nemici sono tutti tranne quello che lo sono davvero.
Sono persone, ognuna con la propria storia.

Al prossimo raduno KKK facci un pensierino su ...

mc

mc
Inviato: 27/9/2007 8:42  Aggiornato: 27/9/2007 8:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Se tutto funziona e il tribunale (in tempi ragionevoli) trova colpevole il poliziotto di abuso, tu ottieni giustizia.

Ma non ottieni il tuo diritto ad esprimerti quando lo ritieni necessario, opportuno, o semplicemente divertente.
La burocratizzazione per imbrigliare i diritti: Complimenti per l'argomento.

Ciao
mc

kirillov81
Inviato: 27/9/2007 9:30  Aggiornato: 27/9/2007 9:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2007
Da: Milano
Inviati: 451
 Re: Lo sdegno da poche lire
mc:Citazione:
Tanto quanto tu pensi che tutti gli extracomunitari sono tutti criminali.

Se vuoi discutere con un minimo di spirito costruttivo e non solo per fare il bastian contrario a tutti i costi, almeno non attribuirmi cose che non ho mai detto né tantomeno pensato. Basterebbe analizzare a livello grammaticale la mia frase che hai citato: "tutti i deliquenti che ci troviamo tra gli extracomunitari", significa proprio che non tutti gli extracomunitari sono delinquenti. E tanto per chiarire con esempi pratici, avendo tre figlie e lavorando in due, siamo costretti, oltre all'intervento costante dei nonni, ad avere un tata, che è salvadoregna. Oltre a ciò nella ditta in cui lavoro abbiamo diversi extracomunitari. Dunque conosco il problema da vicino e ti assicuro che non considero gli extracomunitari dei delinquenti. Anche mia moglie, ungherese, lo era, fino a qualche anno fa. E prima di mia moglie sono stato per 4 anni con una colombiana (aiutandola in tutte le trafile burocratiche per il permesso di soggiorno e varie altre cose). Mio fratello si sposa a giorni con una brasiliana. Ti prego dunque di smetterla con la pura polemica, altrimenti è del tutto inutile intrattenere dialogo con te.
Citazione:
Sono persone, ognuna con la propria storia.

Appunto, dunque bisogna essere in grado di discriminare il buono dal cattivo, senza fare imbarcate indifferenziate, che poi si rivelano inevitabilmente come un problema sociale, che si aggiunge ai nostri.
Ciao
Ale

Ut Veritas Patefiat
kirillov81
Inviato: 27/9/2007 9:52  Aggiornato: 27/9/2007 9:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2007
Da: Milano
Inviati: 451
 Re: Lo sdegno da poche lire
mc:Citazione:
Ma non ottieni il tuo diritto ad esprimerti quando lo ritieni necessario, opportuno, o semplicemente divertente.

Un tale diritto non esiste né può esistere, perché è una contraddizione. Ci sono ambiti appropriati a seconda del tipo di espressione che si vuole manifestare. Non puoi dire qualsiasi cosa in qualunque situazione né tutto quello che pensi ogni volta che ti va. Questo è proprio il tipo di libertà senza limiti, che corrisponderebbe all'impossibilità pratica di vivere in società. Utopia.
Ciao
Ale

Ut Veritas Patefiat
redna
Inviato: 27/9/2007 10:53  Aggiornato: 27/9/2007 10:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
kirillov81
dare, a chi da altre interpretazioni circa una parola, della strampalata etimologia la dice lunga su quello che scrivi.
Non è il caso che mi assicuri.E'il caso che tu veda che le cose potrebbero essere diverse da quelle che tu scrivi.
Le parole hanno delle origini diverse da quello che pensi.
Anche il un docente lo sa.E se ne guarda bene dall'affermare,pontificare, assicurare che è tutto vero.
Se fosse stato tutto vero, e le parole avessero avuto il giusto significato questo mondo sarebbe un paradiso.
E questo te lo assiicuro io.

PS-sbaglio o i tuoi post hanno aria di omelia???

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
mc
Inviato: 27/9/2007 11:16  Aggiornato: 27/9/2007 11:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
almeno non attribuirmi cose che non ho mai detto né tantomeno pensato

Ti invito a rileggere i tuoi post, costruttivamente, scoprirai che non ti attribuisco cose non dette "TANTO QUANTO" non lo abbia fatto tu:
Tu lo hai fatto?
Dal fatto che tu ti sia prodigato in una risposta, sembra di si...
In poche parole :
Io non penso che tutti gli extracomunitari meritino accoglienza, e avevo capito che tu non ritieni tutti gli extracounitari dei delinquenti... almeno quanto io non pensi "che tutti gli extracomunitari meritino accoglienza".

Ora e' piu' chiaro?

Citazione:
Appunto, dunque bisogna essere in grado di discriminare il buono dal cattivo, senza fare imbarcate indifferenziate, che poi si rivelano inevitabilmente come un problema sociale, che si aggiunge ai nostri.

Di nuovo un invito a rileggere (anche tra le righe) con quanto astio parli della situazione immigrazione:
Direi al limite del generalizzante.

Per cui quel "senza fare imbarcate indifferenziate" era un po' fuori luogo rivolto a cio' che scrivo... secondo me.

Detto cio', sono contento che tu abbia aggiustato il tiro: dal "proclama leghista" al "manifesto cristiano centrista", c'e' una bella differenza.

p.s.: la pura polemica e' funzionale a capirci meglio. .

mc

kirillov81
Inviato: 27/9/2007 11:18  Aggiornato: 27/9/2007 11:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2007
Da: Milano
Inviati: 451
 Re: Lo sdegno da poche lire
redna:Citazione:
Le parole hanno delle origini diverse da quello che pensi.

Ogni scienza e ogni sapere hanno contenuti oggettivi, che non dipendono dall'opinione soggettiva, ma che trovano riscontro nella realtà (altrimenti gli aerei non volerebbero e noi non potremmo neanche tentare di argomentare contro la verità ufficiale sul 9/11). Anche l'etimologia ha le sue regole e il suo riferimento oggettivo (costituito dalla storia dello sviluppo delle varie lingue), non essendo una sorta di arte poetica, in cui si possa attribuire un significato completamente arbitrario alle radici lemmatiche. Chissenefrega se io sono un professore o no; va giudicata la verità delle mie opinioni rispetto alle tue e se tu sei in grado di supportare le tue solo in base al principio che hai il diritto di dare alle parole il significato che ti pare, fai pure. Non pretendere però di avere ragione sul piano oggettivo. Se invece puoi mostrare dati oggettivi, in base ai quali sia almeno possibile un'altra etimologia, io sarò il primo ad essere interessato al tuo discorso.
Ciao
Ale

Ut Veritas Patefiat
kirillov81
Inviato: 27/9/2007 11:22  Aggiornato: 27/9/2007 11:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2007
Da: Milano
Inviati: 451
 Re: Lo sdegno da poche lire
mc:Citazione:
p.s.: la pura polemica e' funzionale a capirci meglio.

Sì, è per questo che alla fine mi sei pure simpatico.
Alla prossima discussione.
Ale

Ut Veritas Patefiat
redna
Inviato: 27/9/2007 11:59  Aggiornato: 27/9/2007 11:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
fratello kirillov81 (in senso lato...)
Chissnefrega se io sono professore o no...
Qualcuno se ne frega.Cioè se si pontifica che si è professore allora c'è un senso.Un professore fa un mestiere e argomenta per quello che sa altrimenti farebbe un altro mestiere
E il significato, lo ripeto, potrebbe essere duplice, triplice...non monolitico-granitico.
Ti faccio l'esempio più banale: sappiamo che le piramidi non sono tombe.Eppure c'è ancora chi le ritiene tali.Malgrado sia l'archeologia ufficale che non, dica il contrario.
Allora non potrebbe essere,sempre ragionando sulle parole, che ritenere la traduzione unica, sola, veritiera non sia, perchè si è sempre fatto così e ve bene così????
La controinformazione potrebbe essere anche questa,perchè altrimenti non sarebbe controinformazione.

PS-prima che qualcuno mettesse delle regole, ovviamente, non c'erano.Qualcuno le ha messe.Ma non è detto che siano giuste, che vadano bene a tutti, che portino la società a vivere pacificamente.

Alleluja!.....confucio l'aveva detto....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
kirillov81
Inviato: 27/9/2007 12:45  Aggiornato: 27/9/2007 12:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2007
Da: Milano
Inviati: 451
 Re: Lo sdegno da poche lire
redna: Citazione:
E il significato, lo ripeto, potrebbe essere duplice, triplice...non monolitico-granitico. [...] La controinformazione potrebbe essere anche questa,perchè altrimenti non sarebbe controinformazione.

Sono quei "potrebbe essere" da soli a rendere del tutto arbitraria e fantasiosa la tua opinione. Anche quanto asserisce Attivissimo potrebbe essere vero, ma ci sarà pure un modo di controllare se la semplice possibilità logica corrisponde alla realtà o no. E questo modo è quello di argomentare portando prove. Da quello che ne so io (che ho fatto il liceo classico), ma non sono poi diventato un filologo di professione, l'etimologia di quella parola è greca; tanto è vero, e questo te lo posso dire da prof. di filosofia, che l'uso è attestatissimo nella filosofia greca. Non ho mai sentito che vi possa essere un'alternativa a questa etimologia che provenga da altre lingue, ma se tu hai a disposizione altre conoscenze, semplicemente parlacene. Altrimenti, tutto ciò che non è in sé contraddittorio è logicamente possibile, ma non è detto che sia vero di fatto. E' logicamente possibile che io, mentre ti scrivo, mi trasformi istantaneamente in un cammello (non è in sé contraddittorio), ma non basta questa possibilità logica, per poter affermare che io sono realmente diventato un cammello; così come non è sufficiente dire che "potrebbe esserci" un altro significato etimologico, per sostenere che effettivamente c'è. Alla fine non è difficile: basta argomentare con qualche prova... La contro-informazione non è vera solo perché è contro, ma lo è eventualmente quando dimostri con prove che l'altra informazione è falsa.
Ciao
Ale

Ut Veritas Patefiat
redna
Inviato: 27/9/2007 13:47  Aggiornato: 27/9/2007 13:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
cito-
E questo modo è quello di argomentare portando prove.
---
Sembra di essere in un'aula di tribunle.

cito-
Altrimenti tutto ciò che non è in se contraddittorio è logicamente possbile, ma non è detto che sia vero di fato.
---
Cioè quello che dicono tutti è vero.E'accettato che abbiano all'inizio portato prove.Ma non non le ho mai viste, allora.

Il resto del post non mi è chiaro.
Dal cammello, agli argomenti contro...

Finisco dicendo :se si pensa di essere nel giusto non occorre trovare unas platea per affermarlo.
Cose che il potere, sia politico, che religioso e anche scientifico hanno sempre fatto.
Lo ri-ripeto: qualora tutto quello che è stato dimostrato si fosse ritenuto vero, le parole veramente avessero avuto il significato che è stato dato, il mondo sarebbe un paradiso.
Se vuoi le prove di questo basta guardare il resoconto settimanale dei morti nelle varie guerre che ci sono nel mondo su peacereporter.
Tutte le religioni predicano la pace e la fratellanza.
Lo stato ripudia la guerra nella costituzione, e manda l'esercito per le "missioni di pace".
Le parole hanno un significato dopo tutti questi morti?

PS- per quanto riguarda arbitrario e fantasioso.
Potrei dire la stessa cosa per te.
Tu ti fidi di quello che ti hanno sempre insegnato.Per te è una fede.
Io guardo , scruto e valuto.
Il monocolore, il monoteismo , il pensiero unico non lo auguro a nessuno.Arbitrario e fantasioso lo sei a tua insaputa (ma hai l'"insegnamento" ufficiale dalla tua parte, e ti senti al sicuro)

Alleluja, alleluja

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
ambra
Inviato: 27/9/2007 14:08  Aggiornato: 27/9/2007 14:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
kirillov81





Magari una volta ti va male e rientri nel gruppetto di quei 5 espulsi, ma tante altre volte non correrai il rischio di beccarti un aereoplanino nell'occhio (da noi non si correrebbe il rischio di beccarsi un lavandino in testa o una coltellata).


Senza entrare nel senso del ragionamento, anche tecnicamente non ha senso, visto che negli usa , nonostante questi "metodi", le coltellate così come le sparatorie non se le fanno mancare. Magari non saltano le file, (e non ne sarei così sicura visto la deriva imperante verso la prepotenza) ma saltano le vite.
In secondo luogo, in mancanza di prove è molto più amorale un innocente in carcere che un colpevole fuori. Sul tuo stesso principio fecero bene i tedeschi a prenderne qualche centinaio a caso alle fosse ardeatine, visto che non saltavano fuori i colpevoli; facevano bene a massacrare le famiglie nelle loro case, visto che in qualcuna ci doveva per forza essere un partigiano; fa bene il governo israeliano a tirare giu le case in palestina, visto che ci deve essere qualcuno di quelli che si fa saltare , e fa bene l'america a fare le guerre preventive, un terrorista da qualche parte ci deve essere. E' la stessa legge. Mi spiace ma non esiste nessun principio al mondo, degno di chiamarsi in qualche modo morale, per cui io innocente debba pagare per il crimine di un altro.

Si chiamano rappresaglia e vendetta , non giustizia. Vuoi farlo abbi il coraggio almeno di chiamarle col loro nome.

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
kirillov81
Inviato: 27/9/2007 14:44  Aggiornato: 27/9/2007 14:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2007
Da: Milano
Inviati: 451
 Re: Lo sdegno da poche lire
redna:Citazione:
Sembra di essere in un'aula di tribunle.

Già è vero, nessuno è obbligato a ragionare, basta dare fiato alla propria bocca e poi andare a mettere una bella crocetta sulla scheda elettorale. Vedrai che tutto funzionerà meglio.
Citazione:
Finisco dicendo :se si pensa di essere nel giusto non occorre trovare unas platea per affermarlo.

1) Scusa ma se tu, come stai facendo, controbatti alle mie affermazioni perché le ritieni false, vuol dire che ritieni di essere tu nel vero e dunque di fronte alla platea ci stai tu quanto ci sto io.
2) La vera platea è la tua coscienza. Se sei contento di pensare di avere ragione in base ad un assurdo dubbio assoluto (= tutto ciò che è insegnato e imparato può essere falso, dunque tutto è falso), affari tuoi alla fine (anche se mi dispiace che si possa ragionare così).
3) Stare di fronte a una platea può avere anche altri scopi: a) mettersi in discussione, perché se salta fuori qualcuno che porta ragioni migliori delle tue, potrai aderire alle sue idee, scoprendo così verità che prima credevi solo di sapere, ma che non sapevi; b) per un cristiano parlare agli altri della verità ha anche una valenza caritativa, poiché si desidera condividere il bene con gli altri e la verità è sempre un bene.
Citazione:
PS- per quanto riguarda arbitrario e fantasioso.
Potrei dire la stessa cosa per te. Tu ti fidi di quello che ti hanno sempre insegnato.

No, mi dispiace. In base alla discussione che abbiamo condotto non puoi dire la stessa cosa di me. Perché io argomento, portandoti ad esempio i testi di Aristotele che ho letto in lingua originale e in cui quel termine è usato; mentre tu ti limiti solo a ripetere che tutto può essere falso, dunque quello che mi hanno insegnato è falso (che è un ragionamento logicamente errato).
Ciao
Ale

Ut Veritas Patefiat
ambra
Inviato: 27/9/2007 14:52  Aggiornato: 27/9/2007 14:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
intendevo nel merito del ragionamento

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
kirillov81
Inviato: 27/9/2007 15:22  Aggiornato: 27/9/2007 15:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2007
Da: Milano
Inviati: 451
 Re: Lo sdegno da poche lire
ambra:Citazione:
In secondo luogo, in mancanza di prove è molto più amorale un innocente in carcere che un colpevole fuori.

Dipende dalla sproporzione tra la gravità del reato e l'ingiustizia. Se sul piatto della bilancia stanno da una parte la perdita di un occhio e dall'altra l'espulsione dalla stadio di 5 sospetti, di cui uno solo è il colpevole, io ritengo un male minore l'espulsione di quei 5. Esattamente come se per impedire che negli stadi italiani ci sia gente che scaraventa motorini o lavandini, che lanci razzi, che accoltelli, ecc. è necessario un controllo più stretto della polizia sulle tifoserie, io ritengo un male minore un maggior controllo (perquisizioni, schedature, ecc.).
Citazione:
Si chiamano rappresaglia e vendetta , non giustizia.

Rappresaglia e vendetta implicano che chi le commette usi il criterio "occhio per occhio, dente per dente", se tu mi hai ammazzato un soldato, io ti ammazzo dei civili (in questo caso addirittura aumentando il numero di civili assassinati, rispetto ai soldati).
Tra parentesi: i veri vigliacchi sono i comunisti che hanno fatto l'attentato e che poi non si sono presentati, sapendo già in anticipo di quella legge di guerra (che tra l'altro non usavano solo i tedeschi, ma tutti i cari alleati). In più, sempre tra parentesi, ci sono fondati dubbi per ritenere che i comunisti abbiano fatto l'attentato proprio per provocare la reazione tedesca, in quanto in carcere in quel momento (guarda caso!) c'erano molti capi di fazioni partigiane diverse dalle comuniste e che hai comunisti in prospettiva davano fastidio.
Ciao
Ale

Ut Veritas Patefiat
redna
Inviato: 27/9/2007 15:44  Aggiornato: 27/9/2007 15:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
fratello kirillov81 (sempre in senso lato...)
ho visto dove stai portando la discussione.

Tieniti pure le tue idee di cattolico.

Io non ne voglio sapere.

Penso sempre che confucio abbia ragione.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
mc
Inviato: 27/9/2007 15:50  Aggiornato: 27/9/2007 15:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
i veri vigliacchi sono i comunisti


Che barba.
Sei un ricettacolo di luoghicomuni.
Nell'immensa casistica della seconda guerra mondiale, riesci a scovare la vera (ed unica, sembrerebbe) chiave di lettura dei fatti partigiani senza un minimo dubbio (dopotutto ti "hanno insegnato cosi'", dici...). "Tutta colpa dei comunisti: anche le rappresaglie naziste!" ... mi pare ovvio.
Adesso, devi collegare a questa sfilza di improbabili punti di vista precotti, e del tutto fuori dal contesto dell'articolo che staremmo commentando, anche la condanna all'aborto: che "assassina la vita di un essere vivente per i capricci comportamentali dissoluti di peccatori incalliti".
Con questo dovresti aver terminato le argomentazioni e dovremmo poter tornare a parlare di :
FASCISTI CHE PICCHIANO SENZA MOTIVO UN RAGAZZO DISARMATO E INNOCUO IN UNA ASSEMBLEA SCOLASTICA.

p.s.:
Secondo me, sei pronto per fondare un circolo giovani tutto tuo.
Nel tuo quartiere di Milano, con un po' di propaganda alla Emilio Fede e un po' di programma Leganordista, qualche consenso dovresti raccattarlo.
Poi, con il mai passato di moda anti-comunismo, che e' piu' consono al film "Ghost Busters" di qualche anno fa che all'attualita' (nella vita reale non quella virtuale dei media), vedrai: diventerai un vero leader.


mc

kirillov81
Inviato: 27/9/2007 16:01  Aggiornato: 27/9/2007 16:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2007
Da: Milano
Inviati: 451
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
ho visto dove stai portando la discussione. Tieniti pure le tue idee di cattolico.
Però, sei acuto, dato che il mio avatar è un frate cattolico con tanto di aureola (per inciso si tratta di San Tommaso d'Aquino). (detto con la stessa simpatica ironia con cui tu continui a darmi del "fratello in senso lato").
Dio ti ha creato libero, vai in pace!
Ciao
Ale

Ut Veritas Patefiat
kirillov81
Inviato: 27/9/2007 16:07  Aggiornato: 27/9/2007 16:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2007
Da: Milano
Inviati: 451
 Re: Lo sdegno da poche lire
mc, dai che puoi fare di meglio. Non c'è una cosa che hai detto che corrisponda alle mie parole... Ma si fa solo della sana polemica, vero?
Hasta la victoria, siempre compan^ero!
Ale

Ut Veritas Patefiat
redna
Inviato: 27/9/2007 16:13  Aggiornato: 27/9/2007 16:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Lo sdegno da poche lire
cito-
Dio ti ha creato libero, vai in pace!
---
Sono acuto.
Dio ha creato anche te e quindi cerca che la tua intelligenza possa evolvere.
Così alla fine, diventerai anche libero!

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
mc
Inviato: 27/9/2007 16:43  Aggiornato: 27/9/2007 16:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
mc, dai che puoi fare di meglio. Non c'è una cosa che hai detto che corrisponda alle mie parole


Infatti commentavo, piu' che altro, le intenzioni delle "tue parole".

Citazione:
Ma si fa solo della sana polemica, vero?

Ebbe' : ... sta a te capire quando dico sul serio o faccio solo "pura polemica"?
Io di solito mi sforzo di leggere tra le righe, e per, deformazione professionale, mi diletto anche a scrivere tra le righe: in quello che scrivo c'e' la risposta a quello che mi chiedi.

ciao

Hasta siempre (ti sei giocato la leadership del circolo GFI con quel saluto! ).

mc

kirillov81
Inviato: 27/9/2007 16:54  Aggiornato: 27/9/2007 16:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2007
Da: Milano
Inviati: 451
 Re: Lo sdegno da poche lire
mc:Citazione:
per, deformazione professionale, mi diletto anche a scrivere tra le righe
A proposito, quand'è che mi regali due biglietti per uno dei tuoi concerti (così li rivendo subito per comprarmi qualche buon testo anticomunista)?
ciao
Ale

Ut Veritas Patefiat
ambra
Inviato: 27/9/2007 17:15  Aggiornato: 27/9/2007 17:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
kirillov81





I tuoi argomenti, oltre che fuori luogo, mi sembrano anche poco sensati. E sul principio del sacrificio degli innocenti mi dispiace ma non ti posso seguire. Chiaramente sarebbe interessante riprendere l'argomento se ad esssere messo dentro innocente fossi tu. Facciamo che siccome qualche prete è pedofilo arrestiamo tutti i preti? Vista la frequenza del fenomeno, c'è da farci un pensiero. E licenziare tutti gli insegnanti? Del resto , fra maltrattamenti occasionali, abusi sugli studenti e corruzione, il pericolo per le giovani menti mi pare tangibile.
E ora scandalizzati pure, ma io trovo inammissibili anche schedature preventive e archivi di dna.
Fino a che non commetto un crimine nessuno ha diritto di trattarmi da delinquente.
Nel piatto della bilancia io vedo da una parte la dignità e il rispetto delle persone,e quindi la giustizia , dall'altra la repressione facile che costa meno fatica che cercare il vero colpevole e consente di suscitare paura ed esercitare controllo sociale.
(già che ci siamo, è inaccettabile che io paghi migliaia di forze dell'ordine tutte le domeniche per permettere a delle squadre di calcio, private, di svolgere in tranquillità le loro partite per i loro guadagni. Il servizio d'ordine se lo pagassero loro. Non mi pare di vedere le discoteche o i cinema presidiate dai carabinieri casomai a qualcuno venisse in mente ti rompere un bicchiere in testa a qualcun altro).

poi: rappresaglia e vendetta implicano solo il "te la faccio pagare perchè sono nella posizione di farlo", non mi pare che gli si possa attribuire nessuna regola di comportamento.Garantito anche che non siano assimilabili alla giustizia e non portino giovamenti, come ci dimostra ogni giorno la vendetta delle condanne a morte che tutto portano tranne che calino i crimini (vedi usa).Tra l'altro il tuo esempio si contraddice, visto che "occhio per occhio, dente per dente" implicherebbe proprio una equità fra torto subìto e reazione, cosa che non esiste nè per qualità nè per quantità nell'esempio che hai riportato.
Infine, sui fondati dubbi circa la resistenza e gli avvenimenti a essa correlati forse è il caso che ti informi un pò meglio , ma per favore, evita di insultare i "vigliacchi", comunisti , cattolici e quant'altro, grazie ai quali tu ora puoi stare qui a pontificare.

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
mc
Inviato: 27/9/2007 17:24  Aggiornato: 27/9/2007 17:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
A proposito, quand'è che mi regali due biglietti per uno dei tuoi concerti (così li rivendo subito per comprarmi qualche buon testo anticomunista)?

Oltre alle altre tue strane convinzioni, c'e' anche questa:
Mc il chitarrista che suona dal vivo.

In effetti e' fantasiosa come le altre. .

mc

kirillov81
Inviato: 27/9/2007 17:41  Aggiornato: 27/9/2007 17:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2007
Da: Milano
Inviati: 451
 Re: Lo sdegno da poche lire
ambra:Citazione:
Infine, sui fondati dubbi circa la resistenza e gli avvenimenti a essa correlati forse è il caso che ti informi un pò meglio , ma per favore, evita di insultare i "vigliacchi", comunisti , cattolici e quant'altro, grazie ai quali tu ora puoi stare qui a pontificare.

Se la vuoi mettere su questo piano, io sto qui grazie al fatto che la mia bisnonna moscovita è potuta scappare in tempo dalla Russia, dove la sua famiglia è stata sterminata dai tuoi amici comunisti. Dovresti poi parlare un po' con mia moglie, che, essendo ungherese, fino ai vent'anni è stata sotto il tacco sovietico. Inoltre, probabilmente, io sto qui perché i tuoi partigiani rossi non sono riusciti a fare la rivoluzione e a fare entrare Tito in Italia.
Ma forse, ripensandoci, hai ragione, dimenticavo che quanto accaduto in Russia non è stato fatto da veri comunisti, il vero comunismo non si è ancora realizzato!
Ciao
Ale

Ut Veritas Patefiat
kirillov81
Inviato: 27/9/2007 20:29  Aggiornato: 27/9/2007 20:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2007
Da: Milano
Inviati: 451
 Re: Lo sdegno da poche lire
mc:Citazione:
Mc il chitarrista che suona dal vivo.In effetti e' fantasiosa
Acc! Non posso più accusarti di suonare rock satanico!
Mi era parso di capire che tu fossi musicista, leggendo tempo fa i posts di presentazione di alcuni utenti (là dove si vedeono anche le foto).
ciao
Ale

Ut Veritas Patefiat
kirillov81
Inviato: 28/9/2007 9:32  Aggiornato: 28/9/2007 9:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2007
Da: Milano
Inviati: 451
 Re: Lo sdegno da poche lire
mc:Citazione:
Adesso, devi collegare a questa sfilza di improbabili punti di vista precotti, e del tutto fuori dal contesto dell'articolo che staremmo commentando, anche la condanna all'aborto: che "assassina la vita di un essere vivente per i capricci comportamentali dissoluti di peccatori incalliti". Con questo dovresti aver terminato le argomentazioni e dovremmo poter tornare a parlare di : FASCISTI CHE PICCHIANO SENZA MOTIVO UN RAGAZZO DISARMATO E INNOCUO IN UNA ASSEMBLEA SCOLASTICA.
Bravissimo, ti accontento: voi abortisti siete una massa di ipocriti e incoerenti senza coscienza, pronti a scandalizzarvi per qualsiasi abuso (commesso naturalmente da "FASCISTI" e mai da comunisti), per la pena di morte comminata ai peggiori criminali (ho appena sentito blaterare quel demonio di Pannella a tale proposito al parlamento europeo, fino a perdere la voce), per le sofferenze igiuste di qualsiasi animaletto maltrattato dall'uomo, per la povera natura violentata dal progresso capitalista e poi siete complici del peggior sterminio e del peggior crimine mai concepito contro l'umanità, contro la parte dell'umanità più innocente che possa esservi.
Se Dio non esistesse, questo orrendo crimine basterebbe a chiamarlo all'esistenza, per fare giustizia almeno nell'altro mondo.
Ale

Ut Veritas Patefiat
mc
Inviato: 28/9/2007 10:32  Aggiornato: 28/9/2007 10:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
per la pena di morte comminata ai peggiori criminali

Fino a qualche anno fa, aziende religiose importanti come la Chiesa Cattolica Srl, facevano marketing sull'approvazione di concetti come la pena di morte, la guerra... e' cambiato tutto, come per il limbo, o e' sempre cosi'?
Quando non riuscirete a convincere piu' nessuno verra' smentito ufficialmente anche l'antiabortismo, e accantonato come il Limbo?

Ora pero' di che parliamo?
Ho un idea, perche' non parliamo dell'argomento del 3d, eh?

mc

ambra
Inviato: 28/9/2007 16:03  Aggiornato: 28/9/2007 16:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
@kirillov81

Se la vuoi mettere su questo piano, io sto qui grazie al fatto che la mia bisnonna moscovita è potuta scappare in tempo dalla Russia, dove la sua famiglia è stata sterminata dai tuoi amici comunisti. Dovresti poi parlare un po' con mia moglie, che, essendo ungherese, fino ai vent'anni è stata sotto il tacco sovietico. Inoltre, probabilmente, io sto qui perché i tuoi partigiani rossi non sono riusciti a fare la rivoluzione e a fare entrare Tito in Italia.
Ma forse, ripensandoci, hai ragione, dimenticavo che quanto accaduto in Russia non è stato fatto da veri comunisti, il vero comunismo non si è ancora realizzato!



Visto che fai finta di non capire te lo spiego in maniera elementare: tu sei QUI in Italia e ti è permesso straparlare su un sito internet perchè qualcuno è morto per permettertelo, visto che fino ad allora la censura era la norma, così come la punizione per la dissidenza,e col cavolo che ti potevi portare la moglie dall'Ungheria o dalla Russia o dal tetto del mondo. La fissa dei colori politici, poi, ce l'hai da solo, visto che i partigiani "rossi" combattevano insieme a quelli cattolici , ai disertori fascisti e anche a quelli senza colore.Da un laureato in filosofia mi aspetterei una maggiore conoscenza critica della storia, un pò più complessa di quanto si scriva sui libri delle medie .
Chi siano i miei amici non ti è dato sapere, anzi, come ho detto altre volte sono cattolica convinta, e convinta tra le altre cose che proprio dai cattolici debba arrivare per prima e più forte la critica e il dissenso verso comportamenti e "affari" sbagliati. In compenso non ho nemici da giudicare col paraocchi e la menzogna, come invece evidentemente capita a te, nè provo intolleranza o il bisogno di assoggettare alle mie esigenze religiose o politiche chi la pensa diversamente da me.
Non credo nemmeno a questa tua famiglia multietnica, per esperienza la multiculturalità porta tolleranza e grande apertura mentale, e non mi sembra proprio il tuo caso.
E comunque , fra tanto pontificare, hai accuratamente evitato di rispondere.

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
ambra
Inviato: 28/9/2007 16:07  Aggiornato: 28/9/2007 16:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
@mc
Ho un idea, perche' non parliamo dell'argomento del 3d, eh?

Chiedo scusa, posso essere qui solo ogni tanto e non mi piacciono i sospesi.
Vedrò di evitare discorsi non strettamente inerenti.
Grazie

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
mc
Inviato: 28/9/2007 16:33  Aggiornato: 28/9/2007 16:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lo sdegno da poche lire
Citazione:
Vedrò di evitare discorsi non strettamente inerenti.

No Ambra...
La censura degli OT e' solo per i credenti che fanno proselitismo sul blog. .
Un OT in maniera sporadica non credo possa far male alla discussione.
DEGLI OT sistematici e funzionali a veicolare dottrina e indottrinamento, quelli si, sono scorretti (anche i secondi fini propagandistici... tipo parlare male dei "clandestini" per attaccare l'Islam e/o per alimentare pregiudizi di tipo razzial-religioso, per esempio... ).
Per capirci. Se segui l'OT e continui OT e' un conto. Se passi dal parlare di un pestaggio a parlare di dio come al catechismo... ...e' diverso.

Per inciso, non sono collaboratore del sito e parlo solo in mia vece, per cui sei liberissima di mandarmi a quel paese (semmai ti riprendessi in OT) e/o di continuare tutti gli OT che ti aggradano.
Le regole del Blog sono ben chiarite nei disclaimer vari presenti un po' ovunque, quelle sono le VERE regole del sito...

(Ovviamente, e lo dico a te perche' lui lo sa gia', vale anche per Kirillov18 ... ma lascia che glielo meni un po' almeno... )

mc

franco8
Inviato: 28/9/2007 16:46  Aggiornato: 28/9/2007 16:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/12/2005
Da:
Inviati: 1561
 Re: Lo sdegno da poche lire
Però... Pure voi!... Ma dddai!
andargli appresso così!...

.... ....io non mi definisco affatto volentieri ateo, non più di quanto io sia a-MickeyMouse.
..
(detto, fatto)
ambra
Inviato: 28/9/2007 16:58  Aggiornato: 28/9/2007 16:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
@mc

Grazie, in ogni caso mi sarei scusata comunque, non mi piace sfrangere.

Però, dimmi, cosa ti fa pensare che non mi sentirei libera di mandarti a quel paese, qualora lo ritenessi giusto, se anche tu non parlassi "in tua vece"?

SCHERZO!!!!

Perdono, just a little moment of idiozy in mezz' of a day of m....

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
ambra
Inviato: 28/9/2007 17:02  Aggiornato: 28/9/2007 17:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2006
Da: cagliari
Inviati: 246
 Re: Lo sdegno da poche lire
@franco8

Hai proprio ragione , bisognerebbe essere forti e trattenersi dal rispondere

Va bè, torno a immergermi nella day di cui sopra, buona giornata a tutti

ambra
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Saludi e Trigu!
bandit
Inviato: 28/9/2007 22:26  Aggiornato: 29/9/2007 20:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 1649
 Re: Lo sdegno da poche lire
"2) La repressione non risolve nulla? Allora liberalizziamo il furto e l'omicidio, seguendo coerentemente la stessa logica con cui quei demoni dei radicali vogliono legalizzare le droghe o la prostituzione. Così sì che risolverai i problemi!"
++++++++++++++++++
no comment

kirillov81
Inviato: 29/9/2007 1:16  Aggiornato: 29/9/2007 1:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2007
Da: Milano
Inviati: 451
 Re: Lo sdegno da poche lire
ambra:Citazione:
E sul principio del sacrificio degli innocenti mi dispiace ma non ti posso seguire. Chiaramente sarebbe interessante riprendere l'argomento se ad esssere messo dentro innocente fossi tu. Facciamo che siccome qualche prete è pedofilo arrestiamo tutti i preti? Vista la frequenza del fenomeno, c'è da farci un pensiero. E licenziare tutti gli insegnanti?
ambra, in realtà ti ho già risposto, ma tu sei partita in quarta generalizzando quanto io continuavo a mantenere riferito a quel caso particolare che ho vissuto come testimone. Continuo a sostenere che è molto meglio avere espluso qualche individuo in più ("qualche individuo" non tutto lo stadio, ovviamente) dallo stadio, piuttosto che rischiare l'incolumità fisica di qualcun'altro. E non si tratta di "un sacrificio di innocenti", i sacrifici di innocenti sono ben altri (vedi aborto). Qui si tratta di capire che talvolta si può anche rinunciare a qualcuno dei propri diritti individuali, senza immediatamente starnazzare come delle papere ferite, per il bene comune, dato che il bene comune non coincide sempre con quello individuale. E bada bene che ho detto "talvolta". Il poliziotto che rischia la pelle per combattere la criminalità con onestà (e ci sarà pure un poliziotto non fascista e picchiatore), ha già accettato implicitamente la possibilità di un suo sacrificio individuale, assolutamente non commisurato alla paga che piglia, per il bene della nazione. Eroi come Borsellino e Falcone non hanno sacrificato solo la loro vita nel momento della loro morte violenta, ma tanta parte della vita privata che in tutti quegli anni hanno vissuto sempre in pericolo. Allora, se esistono uomini del genere, non mi sembra di prospettare l'assurdo quando sostengo che, dato che viviamo di fatto tutti insieme, dovremmo anche non sentirci offesi, umiliati, oppressi da poteri fascisti se in certi casi pieghiamo questa esigenza alla soddisfazione immediata e senza eccezioni dei nostri diritti individuali, ad un esigenza collettiva superiore (oh mamma ho usato il termine "collettivo"). Esattamente come rinunciamo a passare con il verde, che è un nostro sacrosanto diritto, se dall'altra parte giunge un'ambulanza a sirene spiegate.
Ciao
Ale

Ut Veritas Patefiat
Fabrysound
Inviato: 8/10/2007 4:18  Aggiornato: 8/10/2007 4:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/8/2006
Da: dal Delta Del Pò
Inviati: 76
 Re: Lo sdegno da poche lire
Un saluto a tutti non sono molto bravo a scrivere ma voglio postare un mio pensiero cercando di non andare troppo OT e di non scrivere troppe cose inutili.

Ho letto un bel po’ di post e mi sembra che qualcosa non torni, gli USA ormai semplicemente non esistono più e mi spiace ma noi non siamo diversi i poliziotti sia americani che italiani per me sono la stessa cosa, perdonatemi il detto ma tutto mondo è paese. Se io devo rispettare le regole le devono rispettare anche loro. Che poi da noi ancora i poliziotti non abbiano il Taser penso sia una questione di tempo, in america mi sembra che usavano o usano lo spray accecante al peperoncino forse avevano bisogno di qualcosa di più “efficace”, sono in progetto armi per tenere sotto controllo le masse di protesta con Raggi del dolore che usano le microonde, a quando il loro inserimento in servizio attivo? Il ragazzo che ha fatto le domande a Kerry è stato arrestato perché si è ribellato era necessario usare il Taser? Se in Usa passano con il rosso violano pur sempre una regola gli tolgono i punti o gli taserizzano? Non so forse è sempre stato cosi e allora non cera internet quindi i video non circolavano e non si era a conoscenza di tante cose. Il problema sinceramente è il fatto che una volta ti avrebbero portato fuori magari dandoti anche un calcio nel di dietro ora ti taserizzano e domani? Il modus operandi sembra sempre quello sono i mezzi che si evolvono, sembra perfino che noi stiamo ad analizzare il capello in questo caso ma ci sfugge tutto il contorno. Io dico ce ne fossero un milione di quei ragazzi che hanno la forza di dire qualcosa anche sbagliando e non seguendo le regole o i modi giusti per porre le domande. Ora il problema che ci poniamo è come è stata posta la notizia dai giornali, per come la vedo io è gia tanto che ne abbiano parlato e l’importante sembra, per chi ha scritto la notizia, che quello che legge inizi a pensare “cavolo li non scherzano mica” . Mi sarebbe piaciuto però sapere come avrebbe risposto Kerry alla domanda sui teschi e ossa al quale ha fatto parte e magari sarebbe stato bello se un altro studente avesse ripreso la domanda del ragazzo di prima allora si che cera da ridere. In conclusione penso che negli Usa e a ruota l’inghilterra stiano arrivando ad un punto di non ritorno e la scusa è sempre quella l’undici settembre. Solo mettendo i tasselli giusti nei posti giusti si riesce a fare un quadro generale secondo il mio modesto pensiero, se i poliziotti gli insegnano ad agire da robot ci sarà un motivo e qual è il motivo?

Ho letto un bell’articolo QUI e voglio citare queste frasi (se è gia stato postato chiedo scusa)

“Nei "10 semplici passi" delineati da Wolf, i paesi si trasformano da società libere in società repressive oltrepassando certi punti fissi, e Wolf espone brillantemente il modo in cui gli Stati Uniti stanno seguendo un simile percorso e procedendo in modo piuttosto lineare. Ad ogni modo lei mette a confronto e commenta come l'America stia seguendo la stessa strada intrapresa dalla Germania nel periodo precedente la Seconda Guerra Mondiale. I 10 passi sono:

1 - Invocare una minaccia esterna ed interna

2 - Instaurare prigioni segrete

3 - Sviluppare una forza paramilitare

4 - Sorvegliare i normali cittadini

5 - Infiltrare le organizzazioni civili

6 - Detenere e rilasciare arbitrariamente i cittadini

7 - Prendere di mira individui chiave

8 - Limitare la libertà di stampa

9 - Etichettare il criticismo sotto "spionaggio" ed il dissenso sotto "tradimento"

10 - Sovvertire il principio di legalità”

Alla guerra rispondiamo con la guerra
Alla guerra su tutti i fronti con la guerra su tutti i fronti
Alla repressione armata con la guerriglia
Mordi e fuggi!
Niente resterà impunito!
Tutto il potere al popolo che si ribella!
Dusty
Inviato: 18/10/2007 11:33  Aggiornato: 18/10/2007 11:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Lo sdegno da poche lire
Taserato perché non depone la telecamera

Roma - I taser, pistole da elettroshock portatile con la nomea di strumento di tortura, finiscono ancora una volta al centro della discussione. L'ennesimo episodio di uso improprio e apparentemente immotivato ha coinvolto un cittadino residente a Portland, Oregon, che si è visto rifilare in successione una scarica di elettricità ad alto voltaggio e una sventagliata di pallottole a salve da parte degli agenti di polizia, impegnati in una perquisizione non autorizzata della proprietà attigua a quella dell'uomo.

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
florizel
Inviato: 15/11/2007 22:41  Aggiornato: 15/11/2007 22:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Lo sdegno da poche lire
Polacco ucciso dalla polizia canadese con una pistola laser.

"Robert Dziekanski, 40 anni, di nazionalità polacca, è morto il 14 ottobre scorso dopo essere stato raggiunto da almeno due scariche elettriche. La polizia sostiene di essere stata obbligata a intervenire perché l'uomo, al momento del controllo, era apparso molto agitato."

"Tutto risale a un mese fa: era il 14 ottobre quando Dziekanski arriva al check-in dell’aeroporto. È trafelato, parlotta tra sé e sé, suda. Tutto qui. Ma per gli agenti della polizia è troppo: prima gli chiedono se va tutto bene e poi azionano il taser, la pistola che hanno in dotazione e che provoca un a scarica elettrica piuttosto potente. Abbastanza per uccidere."

CANADA: MUORE IMMIGRATO COLPITO DA TASER; VIDEO SHOCK

"L'uomo, non parlava inglese, e' morto pochi minuti dopo essere stato investito dalla scossa elettrica mentre aspettava i soccorsi."

"uomo ucciso dalla polizia con una scarica da 50mila volt"

"Ora la British Columbia Civil Liberties Association ha presentato due esposti formali contro la polizia canadese a cavallo, accusata di aver distorto i fatti e di aver deliberatamente nascosto finora il video della morte di Dziekanski. Ma la polizia invita l’opinione pubblica a non tirare troppo presto le conclusioni: “E’ solo una delle prove e uno dei possibili punti di vista, quello di una persona in particolare”, ha dichiarato alla Cbc, tv nazionale canadese, il caporale Dale Carr, portavoce del corpo di polizia, “Se gli agenti hanno agito in questo modo ci sarà certamente stato un motivo”."

Si può immaginare quale possa essere, per il caporale Carr, quei "motivi".

La sicurezza, prima di tutto.

E nessuno venga a raccontare che l'hanno avvisato di starsene calmo, prima di colpirlo. E nemmeno che avesse importanti "domande" che il suo comportamento gli ha impedito di porre...

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA