Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Economia : Vendete l'oro agli italiani
Inviato da Redazione il 18/8/2007 9:41:58 (7044 letture)


Lettera aperta

al Presidente della Repubblica Italiana, on. Giorgio Napolitano
al Presidente del Consiglio dei Ministri, on. Romano Prodi
al Ministro di Economia e Finanze, on. Tommaso Padoa Schioppa







Egregi Onorevoli,

siamo un gruppo di Italiani che si interessano di Economia e Mercati. Ci incontriamo da cinque anni nel sito www.usemlab.com, dove discutiamo anche di teoria economica, pubblichiamo analisi, e seguiamo con crescente preoccupazione le vicende dell’economia mondiale.

Il recente riaffiorare del dibattito sull’idea di dismettere parte delle riserve auree del nostro Paese ci è apparso, purtroppo, questa volta più deciso del solito.

Abbiamo sempre dedicato un particolare interesse al mercato dell’oro, anche sulla base degli insegnamenti della Scuola Austriaca di Economia (dei maestri Mises, Rothbard e premio Nobel Hayek), la quale da sempre auspica il ritorno a una moneta onesta.

Di fronte alla idea di alienare le riserve auree del Paese ci sentiamo pertanto obbligati ad avanzare la proposta contenuta in questo documento, che intendiamo divulgare il più possibile.

Quando per esigenze particolari di cassa arriva il momento di vendere i gioielli di famiglia, ...


... è tradizione italiana fare in modo che rimangano in famiglia. Si cerca lo zio ricco, il cugino che ha fatto fortuna, il fratello che è stato più saggio, e si vende a loro.

E’ un po’ la versione italiana, famigliare, dell’americana convinzione che l’Oro appartenga al popolo, benché esso venga custodito nei forzieri della Banca Centrale.

Quindi perché non vendere agli Italiani l’Oro delle nostre riserve, se proprio lo si deve vendere?

Noi siamo convinti che se si dovesse addivenire ad una realizzazione del malaugurato proposito, l’operazione dovrebbe essere considerata alla stregua di tutte le altre privatizzazioni di patrimonio demaniale, messe in atto in questi anni, ed essere riservata agli Italiani!

Con in più la non trascurabile differenza che, essendo l’Oro alienabile in lotti molto piccoli accessibili a tutti, tale privatizzazione dovrebbe essere riservata al Popolo Italiano, agli Italiani Qualunque. Dovrebbero essere esclusi i soliti gruppi di potere economico che hanno fatto la parte del leone nelle privatizzazioni già avvenute. Basandoci sull'ammontare stimato di circa 2000 tonnellate, spetterebbe una oncia a ciascun Italiano.

Nella speranza di incontrare orecchie attente e cuori sensibili a questo accorato appello, distintamente vi salutiamo,

Firmato:

Lo Staff di USEMLAB

SCARICA QUI E DISTRIBUISCI IL PDF!






Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
cirocat
Inviato: 18/8/2007 10:30  Aggiornato: 18/8/2007 10:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/7/2007
Da:
Inviati: 157
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Fatto .
Come mai la petizione è in inglese e non in italiano?
mi sembra che siamo in pochi per adesso , sarà perchè appena cominciata,
forza ragazzi firmare , firmare come direbbe il Vasco "BASTA POCO".

fiammifero
Inviato: 18/8/2007 11:06  Aggiornato: 18/8/2007 11:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Mi sfugge il il nesso o
siamo in mancanza di idee?
perchè mai dovrei comprare una cosa che è già mia teoricamente?
qualcuno mi spieghi per favore,non ci arrivo proprio anche dopo aver letto questo

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Pendolo
Inviato: 18/8/2007 11:52  Aggiornato: 18/8/2007 11:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/11/2005
Da: Giu' al nord
Inviati: 100
 Re: Vendete l'oro agli italiani
In effetti è il "teoricamente" che ci frega. Mi sembra un'idea sensata,la ricchezza resterebbe in italia e tutti potrebbero acquistarne un po'.

Fesso si , ma con Nesquik
Mick
Inviato: 18/8/2007 11:56  Aggiornato: 18/8/2007 11:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/8/2006
Da: Dublin
Inviati: 46
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Citazione:
E’ un po’ la versione italiana, famigliare, dell’americana convinzione che l’Oro appartenga al popolo, benché esso venga custodito nei forzieri della Banca Centrale.
???????????????

Domanda: ma di chi è l'oro che vogliono vendere?

Ho una strana sensazione; come quando ti fregano la macchina e ti chiamano a casa per chiederti se la vuoi (ri) comprare...

Saluti
Mick!

"Se non mi preoccupo non sto tranquillo"
rumenta
Inviato: 18/8/2007 12:02  Aggiornato: 18/8/2007 12:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: Vendete l'oro agli italiani
fiammifero:

perchè mai dovrei comprare una cosa che è già mia teoricamente?

appunto, TEORICAMENTE anche le autostrade erano nostre, o telecom...... però non mi risulta di aver mai ricevuto una parte dei ricavi della loro vendita, anzi, dopo averne pagato la realizzazione con le tasse mi è pure toccato vederle svendere.... ooopppsss..... pardon, privatizzare per un tozzo di pane ai furbetti del quartierino ed ai compagni di merende.....
ma mi consolo pensando che tutto questo, ovviamente, è stato fatto per il nostro bene



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
hendrix
Inviato: 18/8/2007 12:13  Aggiornato: 18/8/2007 12:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1048
 Re: Vendete l'oro agli italiani
L'articolo che ha postato Fiammifero l' avevo letto quando era apparso su disinformazione

http://www.disinformazione.it/bufala_oro.htm

Quello che mi ha colpito è:
" con tutto l’oro della Banca d’Italia, non riusciamo nemmeno a pagare petrolio, gas, carbone ed elettricità per un anno! Che per il 2007 è previsto che si attesti intorno ai 45 miliardi di euro "
Le riserve auree ammontano a 38 miliardi di euro.

Un paragone niente male per capire come siamo messi.

==========

Attendo speranzoso un commento di Linucs che pare saperla lunga su
riserva monetaria e signoraggio, annessi e connessi.

Mick
Inviato: 18/8/2007 12:18  Aggiornato: 18/8/2007 12:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/8/2006
Da: Dublin
Inviati: 46
 Re: Vendete l'oro agli italiani
cito:..."anche le autostrade erano nostre, o telecom..."
e quindi diamo già per spacciato anche il nostro oro!!??!!!
perchè non andare a beccare e mandare in galera chi l'ha rubato!??!??!??
no?

"Se non mi preoccupo non sto tranquillo"
redna
Inviato: 18/8/2007 12:44  Aggiornato: 18/8/2007 12:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Qualcuno ha idea di dove è ubicato il nostro oro?(dello stato italiano)
Perchè sembra una domanda facile facile ma....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
arturo
Inviato: 18/8/2007 12:51  Aggiornato: 18/8/2007 12:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2007
Da:
Inviati: 265
 Re: Vendete l'oro agli italiani
ctz
Mi sembra un'idea sensata,la ricchezza resterebbe in italia e tutti potrebbero acquistarne un po'.

...per poi dilapidarla all'estero - dopo averla "cambiata" in "qualcosa"di "commerciabile"- in una favolosa crociera intorno al mondo ( per i più spendaccioni) o iin investimenti lucrosi in paesi emergenti ( per i più "smaliziati")

Nel complesso mi pare una proposta piuttosto risolutiva dal punto di vista dell'economia "reale" nazionale ed internazionale ...chissà perchè non ci hanno pensato prima...

Speriamo che ora, dopo aver letto la lettera, qualcuno, finalmente ! si risvegli dal torpore...


.

Aseptik
Inviato: 18/8/2007 14:02  Aggiornato: 18/8/2007 14:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/1/2007
Da: Messapia
Inviati: 139
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Perché non si vendono il Colosseo e la fontana di trevi?
Non è una buona idea?

La politica è l’arte cortese di ottenere voti dai poveri e finanziamenti dai ricchi, promettendo di difendere gli uni dagli altri.
Oscar Ameringer
manneron
Inviato: 18/8/2007 14:21  Aggiornato: 18/8/2007 14:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Vendete l'oro agli italiani
la proposta di usemlab è più che altro simbolica., a meno che non si decida di vendere a prezzo politico 1 oncia ogni italiano. calcolati anche ii bambini e pensionati ai minimi? lo stato (inteso come politica) in questo caso non ricaverebbe nulla ma lo stato come cittadini invece rienterebbe in possesso della sua ricchezza almeno in minima parte.
se la vendita non è a prezzo politico, non capisco cosa ci sia di differente dal comprarlo sul mercato. che ognuno si compri la sua oncia (31,1035g). comunque troppo pericoloso. poi si rischia che la gente prenda gusto a fare scambi commerciali in oro e si dimentichi la carta.
e anche io metto la mia parte per far notare l'assurdo:
è come se avessi un terreno che un altro custodisce per me e può decidere lui se è vendibile, e continuino a dire che è mio. Ma prendono per il culo?
qui c'è stata orocapione da parte della bce. e tra l'altro vorrei vederlo pure io dove si trova quell'oro lì, perchè qualche dubbio mi viene.

Pendolo
Inviato: 18/8/2007 14:32  Aggiornato: 18/8/2007 14:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/11/2005
Da: Giu' al nord
Inviati: 100
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Libero arbitrio.

Fesso si , ma con Nesquik
ptimolla
Inviato: 18/8/2007 15:52  Aggiornato: 18/8/2007 15:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/7/2006
Da: Taranto
Inviati: 353
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Il nostro debito pubblico ammonta a circa 1600 miliardi di euro e vendendo le riserve ne ricopriremmo solo 38 ...praticamente il nulla !

....Nuovo record assoluto per il debito delle Pubbliche Amministrazioni. Lo dicono i numeri contenuti nel supplemento del bollettino statistico di Bankitalia. A maggio, il deficit ha superato i 1.620 miliardi di euro

Nel 2006 il rapporto Dp/Pil era del 106,8%,e l'enorme drenaggio fiscale della finanziaria era in gran parte indirizzato a lenire questa percentuale.
Il problema di fondo pero' e' che in tutto il mondo il debito pubblico e' un un fatto "fisiologico" dell'economia degli stati.Tutti gli stati hanno un debito pubblico tra il 2 e 8% ...i soldi presi in prestito dallo stato vanno a coprire gli investimenti ,producono ricchezza ,producono servizi ...
e non c'e' nessun problema ,nessun allarmismo se gli stati vivono in una situazione di debito compreso in questa forbice percentuale.E'normale..e' fisiologico (pensate al debito pubblico della prima repubblica;cosa avrebbero dovuto fare Andreotti e Craxi a quei tempi??? Tagliarsi le vene in diretta a TG1??).

Allora a cosa serve buttare questa goccia d'acqua in un mare di debito??

L'oro rappresenta una forma di ricchezza primaria...una ricchezza pura...sono le monete ad essere una ricchezza fluttuante ,perche' vanno su e giu' in base ai tanti fattori di mercato,economia,e politica economica !

Ma l'oro e' la sostanza della ricchezza!
Il quantitivo fisso di oro sul pianeta ne e' la garanzia...se cascasse un meteorite d'oro dal diametro di 100 metri ,allora si rischierebbe un tracollo del valore dell'oro ,semplicemente perche' la quantita' disponibile aumenterebbe di colpo.

Ora,tutti gli stati nel corso dei secoli si sono tenuti "stretti stretti" la loro riserva di oro ,come garanzia di solvibilita', di ricchezza pura da usare in qualunque momento,di peso politico internazionale!
Il Pil ,l'economia ,la moneta di uno stato puo' vacillare/oscillare quanto vuole,ma la "sostanza" ,cioe' la riserva di oro,e' quella che ti fa sentire le spalle coperte in qualunque momento.

Il motivo per cui Bankitalia dovrebbe vendere la propria riserva ,non e' dunque ,quello di andare a coprire una fetta irrisoria di debito pubblico...
ma secondo me e' :SOLO UN TRASFERIMENTO DI RICCHEZZA PURA,DALL'ITALIA ALL'UNIONE EUROPEA !

Una specie di passaggio di consegne;si affievolisce la sovranita' nazionale e il peso politico nazionale,per dare SOSTANZA ad un'altra entita' statale....UE

Quindi,ridare l'oro agli ITAliani non ha come fine ultimo lo stesso fine che questi "signori" si sono prefissati ;se si facesse cio' il fine sarebbe quello di andrare a coprire un piccolissima fetta di debito pubblico ,,,,ma non e' questo !

L'allarmismo sul debito pubblico e' la solita panzana che viene usata per tosare le pecore e giustificare qualunque improvida manovra oscura ,del polipone finanziario che comanda il mondo!

ps:Signoraggio?! sempre un po' troppo lontano dalla mia vista ...per questo non mi pronuncio mai.

Legge di Murphy sulla ricerca
Una ricerca abbastanza lunga tendera' a confermare ogni teoria.


Legge di Maier
Se i dati non corrispondono alla teoria, vanno eliminati.
redna
Inviato: 18/8/2007 15:54  Aggiornato: 18/8/2007 15:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Vendete l'oro agli italiani
"Pochissimi capiranno il sistema e quelli che lo capiranno saranno occupati a far soldi.
Il pubblico probabilmente non capirà che è contro il suo interesse"

Jacob Rothschild

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
manneron
Inviato: 18/8/2007 16:34  Aggiornato: 18/8/2007 16:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Vendete l'oro agli italiani
preso da usemlab.
http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/economia/200708articoli/24278girata.asp
ma quale oro nostro, sta metà nei forzieri usa.

hendrix
Inviato: 18/8/2007 17:30  Aggiornato: 18/8/2007 17:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1048
 Re: Vendete l'oro agli italiani
_____Solo una piccola riflessione:

Ammettiamo pure che l' oro appartenente

alla nostra (?) Banca d' Italia venga venduto agli italiani,

ma alla fine è sempre ricchezza che si sposta ma all' interno del nostro paese,

e immagino che il PIL non si sia spostato di un centesimo ... o no ?!?

Paxtibi
Inviato: 18/8/2007 18:50  Aggiornato: 18/8/2007 18:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Vendete l'oro agli italiani
e immagino che il PIL non si sia spostato di un centesimo ... o no ?!?

Non è questione di PIL, ma della possibilità degli italiani di mettersi in tasca qualcosa che, a differenza dei soldi del monopoli, ha e continuerà ad avere un valore.

Ricordatevi la lezione argentina: in un caso simile, cosa è meglio possedere, una qualsiasi merce, dei beni durevoli, o dei mucchi di carta che improvvisamente non vuole più nessuno?

manneron
Inviato: 18/8/2007 18:54  Aggiornato: 18/8/2007 18:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Vendete l'oro agli italiani
prodi è un maestro delle svendite. l'oro per ora è leggermente in discesa a causa della mancanza di liquidità che spinge a vendere tutto quello che è in profitto. ma quando la crisi monterà veramente, cosa pensate che salirà di valore? prodi ha dietro gente che studia ragazzi, ovvero la goldman & sachs

rumenta
Inviato: 18/8/2007 19:06  Aggiornato: 18/8/2007 19:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Mick:

cito:..."anche le autostrade erano nostre, o telecom..."
e quindi diamo già per spacciato anche il nostro oro!!??!!!


hemmmm.... non crederai per caso che in italia ci sia qualcosa di "nostro" (o tuo)???
perchè se sì ti consiglio di andare a rileggerti ATTENTAMENTE la nostra costituzione.....

perchè non andare a beccare e mandare in galera chi l'ha rubato!??!??!??

hemmmmm..... ma non li hai appena votati e "democraticamente" eletti??

no?

la galera NON serve, NON bisogna fare prigionieri, questa volta.....



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
Redazione
Inviato: 18/8/2007 19:06  Aggiornato: 18/8/2007 19:09
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Salve, sono uno studente di economia di prima elementare, e volevo fare una domanda ai più esperti:

Se il nostro governo vuole vendere l’oro, significa che in cambio riceverà della moneta cartacea, giusto? (Mica venderà l’oro per dell’altro oro, no?)

Com’è allora che fino a ieri stampavano la famosa “carta straccia”, per poi farcela pagare “a peso d’oro”, e adesso di colpo sono addirittura disposti a cedere il proprio oro per averla?

Grazie a chi saprà darmi un spiegazione semplice e lineare, mentre sputo anticipatamente in un occhio a chi vorrà fare il saputello con me, senza mai spiegare niente come al solito.


°°°

PS: la Sezione di Economia ancora non è pronta, ma qui c'è gia un glossario, se potesse servire.

rumenta
Inviato: 18/8/2007 19:24  Aggiornato: 18/8/2007 19:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Redazione:

mentre sputo anticipatamente in un occhio a chi vorrà fare il saputello con me

occhio agli sputi..... negli occhi , che qui ci sono persone parecchio permalose..... e io ne so qualcosa

----------------------- EDIT -------------------

Com’è allora che fino a ieri stampavano la famosa “carta straccia”, per poi farcela pagare “a peso d’oro”, e adesso di colpo sono addirittura disposti a cedere il proprio oro per averla?

butto lì un'ipotesi.

in vista della crisi monetaria globale futura, della quale abbiamo visto le avvisaglie, con la scusa del debito pubblico distribuiranno l'oro (bene rifugio per eccellenza) ai soliti noti.....



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
Memoriae
Inviato: 18/8/2007 19:36  Aggiornato: 18/8/2007 19:36
So tutto
Iscritto: 18/8/2007
Da:
Inviati: 4
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Secondo me dietro sta letterina ci sta la fregatura . Se lo stato vende a me, semplice cittadino, l'oro delle casse chi mi dice che in seguito, magari dopo un consistente crack mondiale finanziario, lo stesso stato non me lo richieda indietro come fece il Mussolini tempo fa? E poi, parliamoci chiaro a me sta letterina dei signori che si interessano di marketing e di economia me suona moooolto strana Capisci ammè

manneron
Inviato: 18/8/2007 19:40  Aggiornato: 18/8/2007 19:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Vendete l'oro agli italiani
in realtà non serve a nulla vendere oro per avere carta straccia. basta stampare carta straccia con su scritto "buono del tesoro" e ti danno carta straccia coN stampato "EURO" e "EYPO", ovviamente con un piccolo interesse da restituire, ma piccolo, che dovrà essere restituto tramite tasse, così come l'intero importo. mentre se lasciamo che vendano l'oro agli amici finanzieri, ci daranno la carta straccia e non pretenderanno null'altro in cambio.
ho messo l'impermeabile ad agosto, fa caldo ma penso che piova fra poco.

manneron
Inviato: 18/8/2007 19:48  Aggiornato: 18/8/2007 19:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Vendete l'oro agli italiani
ah, mi ero dimenticato gli occhiali, si sa mai qualche schizzo in un occhio...
e ora che mi ricordo, se la bce stampasse questo danaro in cambio di oro, dovrebbe essere accreditato allo stato e non addebitato come coi buoni. ma se lo comprano altri, sarà pagato con denaro comunque a debito, perchè in origine emesso a debito verso lo stato, solo che chi se lo accaparra avrà oro e non carta straccia. se fossi la golman ci farei un pensierino. o lo hanno già fatto?

Redazione
Inviato: 18/8/2007 19:52  Aggiornato: 18/8/2007 19:53
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Vendete l'oro agli italiani
MANNERON: Allora non vogliono venderlo, l'oro, ma vogliono regalarlo. Precisione sui termini, please.

°°°

MEMORIAE: Se ti sei iscritto per postare i tuoi sospetti sulla letterina, temo proprio che tu abbia sbagliato di grosso. USEMLAB si leccherebbe i baffi per avere un potere che tu gli attribuisci, ma che certo lui non ha (e che certo non userebbe per ingannare "la gente", se l'avesse).

°°°

RUMENTA: Occhio alla gente permalosa, mi dici.

Sono loro che devono stare attenti a me. Qui di spazio per "professori senza parola" ce n'è sempre stato poco, e da oggi in poi ce ne sarà sempre di meno. .

hendrix
Inviato: 18/8/2007 19:58  Aggiornato: 18/8/2007 19:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1048
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Da un pò ho questa idea:

Le guerre si fanno per creare povertà e miseria, oltre a rubarsi le risorse del paese, ( mica perchè quello ti stà sulle palle o per esportare democrazia ), poi arriva il vincitore con la sua Banca ( oh! come sono buoni ) che ti presta tanto di quel denaro ( fogli di carta ) che la nazione perdente non potrà mai restituire, e ti frega per decenni solo con gli interessi.

Riflessione:

Chi ha prestato i soldi alla Germania dopo la disfatta della prima guerra mondiale, tanti da poterne fare un'altra subito dopo ?

Stamattina ho letto un interessantissimo articolo,
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=3648

che vi consiglio perchè, a mio modesto parere, è assai probabile che la STORIA almeno di tutto il novecento, sarebbe in parte da riscrivere ...

Che Hitler sia stato uno dei peggiori criminali della storia non c'è dubbio,
ma qualcosa di buono PER LA SUA NAZIONE e in quel particolare momento,
bisogna riconoscere che l'ha fatta.



manneron
Inviato: 18/8/2007 20:01  Aggiornato: 18/8/2007 20:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Vendete l'oro agli italiani
no, sbagliato, loro vendono l'oro sul mercato a prezzo di mercato attuale. poi se in caso di iperinflazione con 50 euro ti comperi un gelato, ma con 2 palline, mentre l'oro manterrà intatto il potere di acquisto, questo loro non lo possono prevedere. O no?
ma vediamo di spiegarci:
mettiamo che io lo voglia comprare, ma non ho un euro, ma abbia gli agganci giusti, leggi: banchieri amici.
vado dal banchiere e gli chiedo 40mld di euro. lui mi chiede garanzie almeno di facciata. e io le ho: le 2 tonnellate di oro che acquisto. sappiamo entrambi come sta andando l'economia. lui accetta e mi fa un prestito con un 6% di interesse fisso (mica sono cretino), perchè ho ottime garanzie. tra 1 anno se il valore dell'oro raddoppia, ovverosia quello della moneta si dimezza, già più di un terzo dell'oro è per me regalato. sarebbe interessante se al banchiere amico mio, offrissi invece titoli di un fondo di investimento(avendoli) che per ora va bene, ma poi fallisce e io mi tengo l'oro (tanto poi spartiamo col banchiere)

Memoriae
Inviato: 18/8/2007 20:05  Aggiornato: 18/8/2007 20:05
So tutto
Iscritto: 18/8/2007
Da:
Inviati: 4
 Re: Vendete l'oro agli italiani
credo che oggi la redazione sia nervosa. Non mi sono iscritto per parlare male della "letterina", ma per esprimere il mio pensiero in libertà. Se questo è peccato allora la tanto decantata libertà di espressione del vostro sito è solo pubblicità ingannevole. Credo che cancellerò la mia adesione a voi.

E' stato bello fino a che è durato.......

davlak
Inviato: 18/8/2007 20:47  Aggiornato: 18/8/2007 20:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/6/2006
Da:
Inviati: 678
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Autore: manneron Inviato: 18/8/2007 18:54:52
Citazione:

prodi è un maestro delle svendite. l'oro per ora è leggermente in discesa a causa della mancanza di liquidità che spinge a vendere tutto quello che è in profitto. ma quando la crisi monterà veramente, cosa pensate che salirà di valore? prodi ha dietro gente che studia ragazzi, ovvero la goldman & sachs

semplice, inappuntabile e lineare.
lo stavo appunto dicendo poco fà al bar del circolo...non mi volevano credere; dovrò farli registrare a LC.
btw: la stessa fine la farà l'Alitalia...mi ci gioco le @@

amici, oggi ero in spiaggia (una spiaggia popolare) e leggevo Gomorra di Roberto Saviano...la folla imbecille solitamente mi fa diventare reazionario, oggi invece mi sentivo sedàto...basta orecchiare per 5 minuti gli argomenti di conversazione di questo popolino educato a meteorine e viagra (per dirla alla Piero Ricca) per abbandonare ogni speranza di un futuro un pò più decente.
il contrasto tra le conversazioni della massa rincretinita e le pagine di Gomorra era talmente stridente da indurmi la convinzione che non vale proprio la pena di sbattersi.

scusate lo sfogo...sarà che l'estate sta finendo...mi passerà

«Proclamare il diritto all'uguaglianza in una società che ha bisogno di una massa di schiavi salariati vuol dire aver perso la testa» (F. Nietzsche)
Redazione
Inviato: 18/8/2007 20:50  Aggiornato: 18/8/2007 20:51
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Vendete l'oro agli italiani
MEMORIAE: Non so cosa tu intenda per "libertà di espressione", ma tu hai potuto postare il tuo pensiero, come io ho potuto dire che secondo me tu sbagliavi. Mica ti ho cancellato niente. Più libertà di così...

(Se invece hai creduto che la frase sui "professori senza parola" si riferisse a te, è evidente che non hai seguito gli ultimi sviluppi, ma non era certo rivolta a te).

manneron
Inviato: 18/8/2007 21:02  Aggiornato: 18/8/2007 21:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Vendete l'oro agli italiani
ah ma ce l'hai proprio con me? ma dici a me? stai parlado con me? eh?
(citazione da taxi driver)
"quelli sono ragazzi che studiano" o simile (citazione da prodi)

e poi vi è da cosiderare che secondo alcuni, il prezzo dell'oro è fortemente manipolato per restare basso, assieme ad una sottile opera di dissuasione all'acquisto da parte dei privati. la vendita invece è molto incentivata per i privati. basta notare quanti "compro oro pago contanti" ci sono in giro.

AH, MEMORIAE: non te la prendere.
io mi sono accorto adesso che si riferiva a me, figurati quanto gli bado. avevo risposto perchè mi ero fatto prenedere dall'argomento. Non è mica cattivo,è che si disegna così da solo (citazione da ... azzo non mi ricordo. sarà che stamattina sopra il mio paese hanno irrorato scie chimiche a tutto spiano e poi sembrava che piovesse e invece nulla, le nuvole si sono disperse. serviranno a cancellare la memoria pure)

Memoriae
Inviato: 18/8/2007 21:32  Aggiornato: 18/8/2007 21:32
So tutto
Iscritto: 18/8/2007
Da:
Inviati: 4
 Re: Vendete l'oro agli italiani
MEMORIAE: Non so cosa tu intenda per "libertà di espressione", ma tu hai potuto postare il tuo pensiero, come io ho potuto dire che secondo me tu sbagliavi. Mica ti ho cancellato niente. Più libertà di così...

E' vero, ho potuto postare il mio messaggio e tu hai potuto rimproverarmi del mio pensierino "malizioso". Ma confermo ancora il mio pensiero. Basta andare a dare un'occhiata al sito in questione per vedere di cosa tratta e quale "interesse intrinseco" si possa celare nella lettera la richiesta di vendere l'oro di stato al popolo. Un sito che si interessa di compravendita di oro e di strumenti finanziari (quegli stessi strumenti che stanno portando alla decadenza totale la finanza mondiale) scrive ai nostri disastrosi amministratori di stato chiedendo di vendere l'oro custodito nella banca centrale italiana, secondo te, quale interesse può avere? Forse pensano a noi poveri popolani? Forse pensano alla salvaguardia del tesoretto? non vogliono che tutto sto ben di dio cada in mano straniera con immense perdite per la finanza nostrana? Mah....
Comunque colgo l'occasione per ringraziarVi di essere arrivato tra Voi.
Prosit

manneron
Inviato: 18/8/2007 21:34  Aggiornato: 18/8/2007 21:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Vendete l'oro agli italiani
ma MEMORIAE: da dove hai preso l'idea che ti sei fatto del sito? a me non risulta proprio e sono anni che ci vado. non promuovono fondi e non vendono nulla che io sappia anche se non leggo tutto.
l'ultimo sito non mi piace molto, io ero affezionato a questo, ma comunque mi sembrano disinteressati
http://www.usemlab.com/html/home.php
certo, un difetto ce l'hanno: fanno previsioni che si verificano 3 anni dopo, o sono 3 anni avanti.

Linucs
Inviato: 18/8/2007 21:36  Aggiornato: 18/8/2007 21:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Lo sentite?

country roooads take me hooome to the plaaace I beloong!

Lo sentite anche voi, oppure è solo una mia impressione?

Mick
Inviato: 18/8/2007 21:43  Aggiornato: 18/8/2007 21:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/8/2006
Da: Dublin
Inviati: 46
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Rumenta:
la galera NON serve, NON bisogna fare prigionieri, questa volta.....

Te rasun...
...mi sapresti spiegare meglio cosa intendi quando ti riferisci alla Costituzione?
Grazie
CIAO

"Se non mi preoccupo non sto tranquillo"
manneron
Inviato: 18/8/2007 21:43  Aggiornato: 18/8/2007 21:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Vendete l'oro agli italiani
ehi lincus, che siamo diventati? una comunità di recupero?

manneron
Inviato: 18/8/2007 22:07  Aggiornato: 18/8/2007 22:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Vendete l'oro agli italiani
memoriae: vuoi uno interessato alla questione oro?
eccolo qui
http://www.jsmineset.com/
il mitico jim sinclair. capisco quasi un cazzo di come scrive, ma è simpatico

redna
Inviato: 18/8/2007 22:26  Aggiornato: 18/8/2007 22:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Vendete l'oro agli italiani
"La crisi economica viene creata dalle banche, che cercano di fare in modo che vi sia quanto meno possibile denaro in circolazione.
Ciò serve ad accrescere il loro potere, ed a indurre le persone ad avere uno stato d'animo depresso e assorbito dai problemi economici.
Una tale condizione assoggetta ancora di più gli individui al sistema.
...Oggi l'80% delle ricchezze del mondo sono in mano al 2% delle famiglie.

tratto da : Sistema Finanziario e Potere su www.disinformazione.it
---

Nell'80% delle ricchezze ci sarà anche il "nostro"oro?
E chi glielo leva dalle mani del
2% delle famiglie?(chiunque esse siano)

PS-Un saluto a Memoriae di ...buon proseguimento

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
fiammifero
Inviato: 18/8/2007 23:21  Aggiornato: 18/8/2007 23:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Sappiamo che siamo colonia USA,che Prodi è un ex Goldman Sachs,che la maggior parte dell'oro è già in America,che Putin è il nuovo zar della Russia che ha il 13% delle riserve di petrolio del mondo, il 32% del gas naturale del mondo, le più grandi riserve di carbone pari al 30% e la più grossa produzione mineraria di ferro del mondo equivalente a 101.400 Mt all’anno,che la Russia è il leader mondiale nella produzione di alluminio e di stagno, titanio, tantalio, niobio, e nelle attività minerarie di terre rare. La Russia possiede un terzo dei giacimenti d’oro del mondo, il 10,2% del platino e il 50% delle riserve di diamanti del mondo, ha il 20% della provvista del mondo di acqua disgelata, incontaminata, pura,che ha contrastato e sta contrastando l'egemonia americana sia in medio oriente che nell'america latina,quindi vendere l'oro agli italiani è fuori discussione,a Prodi non gli passa neanche per l'anticamera del cervello così come all'opposizione così culo e camicia
Altro che tesoretto e tesoro,si cerca,a mio parere,di fronteggiare ed fornire linfa ed incatenare l'Europa contro l'orso visto che cresce l'asse Mosca-Pechino, tenendo fuori gli Usa

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
rumenta
Inviato: 19/8/2007 3:55  Aggiornato: 19/8/2007 3:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Mick:

...mi sapresti spiegare meglio cosa intendi quando ti riferisci alla Costituzione?

te lo lascio in pm, per non tediare gli altri.
è una lettura commentata da Linucs che ho sempre ritenuto molto azzeccata.



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
redna
Inviato: 19/8/2007 11:15  Aggiornato: 19/8/2007 11:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Più che l'asse Mosca-Pechino ( e niente USA) oggi ci informano su www.peacereporter.net, che si è anche andati "oltre"...
Ora si sono unite tante persone e tante risorse...
Gli USA si sentono così isolati che bruciano anche la Deutche Bank?

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Pausania
Inviato: 19/8/2007 13:26  Aggiornato: 19/8/2007 13:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Massimo Citazione:
Se il nostro governo vuole vendere l’oro, significa che in cambio riceverà della moneta cartacea, giusto? (Mica venderà l’oro per dell’altro oro, no?)

Io non sono professore, ma prova a seguirmi lo stesso. Fin qui ci siamo. Oro in cambio di carta.


Citazione:
Com’è allora che fino a ieri stampavano la famosa “carta straccia”, per poi farcela pagare “a peso d’oro”, e adesso di colpo sono addirittura disposti a cedere il proprio oro per averla?

Il passaggio manca di un attore: a chi vendiamo l'oro? Poiché l'oro non verrà venduto al mercato di Porta Portese, ma verrà dato a certi soggetti.

Il gioco è questo:

Lo Stato ha l'oro. Il soggetto A ha carta straccia.
Lo Stato va dal soggetto A e gli dice: ti do il mio oro in cambio della tua carta.
Alla fine dello scambio il soggetto A possiede l'oro, lo Stato la carta.

Ora, considera che se il soggetto A è anche in grado di stampare carta, il gioco è a tutto vantaggio del soggetto A.

Quindi bisogna sapere a chi viene venduto l'oro.

Secondo me, sia chiaro. Poi se sbaglio ditemi.

redna
Inviato: 19/8/2007 14:10  Aggiornato: 19/8/2007 14:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Un momento...la moneta non è più legata all'oro.

Pertanto non è detto che il corrispettivo dell'oro debba essere per forza la moneta.

Lo stato italiano non ha comunque tutto l'oro (per stabilire lui stesso cosa farne) ma, una parte è alla Federal Reserve e un'altra alla Bri di Basilea.
Quindi ci sono già due soggetti che posseggono il "nostro"oro.
Ovviamente non sapremo,noi poveri cittadini, il perchè.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
starchild
Inviato: 19/8/2007 21:07  Aggiornato: 19/8/2007 21:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/1/2007
Da:
Inviati: 161
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Io so solo una cosa. Che il denaro attuale è solo virtuale, carta straccia appunto. Valuta che i banchieri creano dal nulla, o dal vuoto quantistico se preferite. L'oro non è più riferimento per il valore del denaro oggigiorno. Ed è appunto per questo giochetto virtuale che l'economia mondiale rischia il tracollo e noi a seguire.
Gli USA contano sul Dollaro mentre noi abbiamo l'Euro che potrebbe contrastare il Dollaro e infatti per questo gli USA sono preoccupati.
Ora, io non conosco questo sito che lancia la petizione ma ho dei dubbi sulla manovra e siccome non mastico molto di economia chiedo a chi ne sa più di me. C'è da fidarsi? Oppure è l'ennesima inc....a?
E poi che succederà se si arrivasse a tanto?
Io già vorrei che ci restituissero tutto quello che ci hanno rubato in questi anni, perché qui ci stiamo vendendo l'Italia e gli italiani.
Grazie

manneron
Inviato: 20/8/2007 0:10  Aggiornato: 20/8/2007 0:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Vendete l'oro agli italiani
vedi tu starchild:
uno degli esempi è semplice: mettiamo che tu possa fare una sola volta un salto nel tempo in avanti di 10 anni. cosa preferisci portarti dietro? 10.000 euro di carta o 640g di oro? e se gli anno fossero venti?

SENTIERO
Inviato: 20/8/2007 1:12  Aggiornato: 20/8/2007 1:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 24/4/2006
Da: ROMA
Inviati: 1110
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Forse vogliono impedire la possibile emissione di cartamoneta che non sia Euro.
Ovvero la proprieta' di oro da parte di una nazione, offrirebbe la possibilita' di stampare banconote e di immettere in circolazione sufficiente denaro per evitare crisi economiche devastanti.
Privare dell'oro tale nazione, sarebbe come oltrepassare il punto di non ritorno....dopodiche' qualsiasi politico arrivi, avrebbe "le mano" legate.

Sul fatto che svendere l'oro a qualche banca o impresa privata, sia oltre che un regalo anche inutile, siamo tutti d'accordo. Venderlo alla popolazione, sarebbe come sotterrare l'osso del cane....puo' sempre arrivare il momento in cui ti potrebbe servire.

La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele
servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha
dimenticato il dono

A.Einstein
manneron
Inviato: 20/8/2007 1:32  Aggiornato: 20/8/2007 1:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Vendete l'oro agli italiani
l'operazione sarebbe devastante per la grande finanza e correggo una delle mie precedenti affermazioni
formalmente si potrebbe comprare lo stesso quantitativo quando si vuole, ma
a oggi pochi sanno che tale acquisto è possibile senza pagare iva al contrario dell'argento. visco ultimamente ci ha aggiunto una postilla che non mi è chiara, perchè questi scrivono in un linguaggio assurdo.
se qualcuno me la spiega:
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Economia/2006/10_Ottobre/14/piano_visco.shtml
"INVERSIONE CONTABILE
La norma prevede l'applicazione del cosiddetto «reverse charge» o inversione contabile. In particolare si dispone che, in deroga alle regole ordinarie, al pagamento dell'imposta sia tenuto il cessionario, se è un soggetto passivo di imposta nel territorio italiano. Inoltre la fattura emessa del cedente senza addebito d'imposta deve essere integrata dal cessionario con l'indicazione dell'aliquota e della relativa imposta nell'apposito registro. Questa disposizione si applica oltre che all'oro da investimento, alle cessioni di immobili imponibili per opzione e alle prestazioni di servizi, compresa la prestazione di manodopera, rese nel settore edile da soggetti subappaltatori, anche alle operazioni alle cessioni di personal computer e dei loro componenti e accessori, e alle cessioni di apparecchiature terminali per il servizio pubblico radiomobile terrestre. A questa misura non è collegata alcune previsione di gettito, anche se la sua applicazione potrà avere effetti concreti in questo senso."

manneron
Inviato: 20/8/2007 1:43  Aggiornato: 20/8/2007 1:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Vendete l'oro agli italiani
ecco spiegato in un'immagine tutto il discorso in atto solo che non so come si fa a far apparire l'immagine senza il link sul blog.

http://www.jsmineset.com/cwsimages/inventory/55743_luckovich0812.jpg

Jim Sinclair’s Commentary

The Deutsche Bank building in New York City is on fire. Really. The rumor is that it has been caused by a derivative meltdown.

ecco come si collegano tutte le cose

mc
Inviato: 20/8/2007 11:46  Aggiornato: 20/8/2007 11:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Vendete l'oro agli italiani
BANCA CENTRALE EUROPEA (BCE)
Origini:
La Banca centrale europea (BCE) è stata istituita il 1º giugno 1998, ha il compito di mantenere la stabilità dei prezzi e di condurre una politica monetaria unica per tutta l'area dell'euro. La sua istituzione discende direttamente dal Trattato di Maastricht che la pone a cardine del sistema monetario europeo. La sua nascita è stata curata da un'istituzione transitoria, l'Istituto Monetario Europeo (IME), che ha coordinato l'iniziale e progressiva convergenza tra le differenti Banche centrali degli Stati membri.

Ruolo:
Obiettivo primario della BCE è mantenere la stabilità dei prezzi nell'Unione in modo da preservare il potere d'acquisto dell'euro. Questo presuppone che l'inflazione sia tenuta sotto stretto controllo.


La BCE mira dunque a garantire che la progressione annuale dei prezzi al consumo si mantenga al di sotto del 2%, e a tal riguardo:

· tiene sotto controllo la massa monetaria. L'inflazione può derivare, infatti, da un eccesso di massa monetaria rispetto all'offerta di beni e servizi;

· monitora le tendenze dei prezzi e valuta il rischio che ne deriva per la stabilità dei prezzi nell'area dell'euro.


Regolare la massa monetaria significa anche influenzare la struttura dei tassi di interesse in tutta l'area dell'euro.


La BCE, nello svolgimento di tali funzioni, è totalmente indipendente e non può sollecitare o accettare istruzioni da organismi esterni. Le istituzioni dell'Ue e i Governi degli Stati membri si impegnano a rispettare questo principio evitando di influenzare la BCE o le Banche centrali nazionali nell'assolvimento dei loro compiti.


La politica finanziaria viene indirizzata dall'Ecofin, ossia dalla riunione dei ministri dell'Economia e delle Finanze degli Stati membri. L'Ecofin dirige la politica monetaria in collaborazione con la BCE, armonizzando le politiche economiche comunitarie, in applicazione del Patto di Stabilità e crescita, e decidendo le eventuali sanzioni da applicare agli Stati membri che non rispettino i parametri stabiliti.


Questo e' quello che ho trovato sulla BCE...
"che ha coordinato l'iniziale e progressiva convergenza tra le differenti Banche centrali degli Stati membri.



Ma se leggo la lista degli azionisti di maggioranza delle banche centrali nazionali un brivido mi sale lungo la schiena (anzi, mi sa che scende e infila...):

I partecipanti al capitale della Banca d'Italia [modifica]
Lo Statuto della Banca Centrale all'art. 3 specifica le tipologie giuridiche dei soggetti che possono detenere quote del capitale sociale. Prima della revisione del 12 dicembre 2006, lo stesso articolo indicava che il pacchetto di controllo deve essere detenuto da soggetti pubblici.

La distribuzione delle quote è rimasta sostanzialmente invariata dal 1948 ad oggi, e gli unici cambiamenti sono stati dovuti alle acquisizioni e fusioni bancarie avvenute nel frattempo. Al 20 settembre 2005 l'elenco dei partecipanti risulta essere il seguente:

Partecipante Quote Voti
Banca Intesa S.p.A. 22,0% 50
UniCredito Italiano S.p.A. 11,0% 50
Sanpaolo IMI S.p.A. 8,3% 50
Banco di Sicilia S.p.A. 6,3% 42
Assicurazioni Generali S.p.A. 6,3% 42
Cassa di Risparmio in Bologna S.p.A. 6,2% 41
INPS 5,0% 34
Capitalia S.p.A. 4,8% 32
Banca Carige S.p.A. 4,0% 27
Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. 2,8% 21
Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. 2,5% 19
Cassa di Risparmio di Biella e Vercelli S.p.A. 2,1% 16
Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza S.p.A. 2,0% 16

L'elenco ufficiale si trova sul sito web della Banca ([2]). Si può vedere come il numero di voti non sia proporzionale al capitale detenuto, in modo da evitare lo strapotere di un singolo partecipante.
(da Wiki)

Che minchia c'e' di nostro (inteso come gestione del paese...)?
Il 5% dell'INPS?
Non so Voi, ma io ho un malore da S.p.A. ...

Se la presunzione che, poi, nel resto d'Europa per le banche centrali sia similarmente S.p.A.ssoso l'azionariato, come qui, si tratta di flussi di soldi pubblici rastrellati da privati che gestiscono un potere piu' sovrano, dei governi sovrani dei popoli sovrani. (ahhahaha ... che ridere ).

p.s.:
Era ora che se ne parlasse in home di questo cazpita di oro e della sua funzione... ...

pp.ss.:
Molto divertente (per chi non soffre d'ulcera) e', poi, cercarsi gli azionisti di maggioranza dei vari gruppi creditizi S.p.A. ... una sorpresa infinita ... un dedalo di intersezioni azionarie che farebbe impazzire arianna e farebbe morire di fame il minotauro.
(leggo del nuovo colosso Unicredit per esempio, in odor di p2...:
"Il gruppo detiene numerose partecipazioni anche importanti in varie società per azioni:
Generali
Mediobanca
Rcs
Banco Sabadell - 4,00% acquisito il 10 maggio 2007 [2]"
... sempre da Wiki Italia)

mc

Ashoka
Inviato: 20/8/2007 11:55  Aggiornato: 20/8/2007 11:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Vendete l'oro agli italiani

manneron
Inviato: 20/8/2007 12:02  Aggiornato: 20/8/2007 12:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Vendete l'oro agli italiani
il problema di cui soffre luogocomune, secondo me, è basto sull'assunzione che la madre di tutte le bugie sia l'11 settembre. Usemlab invece parte dal presupposto che la madre di tutte le bugie sia l'abbandono dell'oro come corrispettivo monetario e la seguente introduzione della schiavitù da pezzi di carta colorata prodotta ad libitum da pochi e che poi gli scompensi monetari diano origine a tutte le fantasiose soluzioni cospirative delle elites. per questo da noi la questione economica langue, ma non si può fare tutto ovviamente. a ognuno il suo campo specifico.

mc
Inviato: 20/8/2007 12:16  Aggiornato: 20/8/2007 12:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Vendete l'oro agli italiani
"La Banca di Italia e' un Istituto di Diritto Pubblico".

Suppongo che fosse la prima frase che ti premeva sottolineare, come se per magia, quella stessa frase fosse sufficiente a dirottare tutte le responsabilita' del caso nello stato (la hai gia' usata come argomentazione). E, sempre per magia, se ne dovrebbe dedurre che l'eliminazione del stato risolverebbe tutto...
Con la strana convinzione che eliminando l'esecutore e lasciando libero il mandante un crimine non possa essere perpretato con altri mezzi...
Come se il potere Finanziario non fosse il Potere Assoluto attuale.
Come se il Potere Politico stesse dietro il Potere economico, e non viceversa.
(e' questo quello che volevi sottolineare, o mi sbaglio?)

Lo Stato e' connivente (ed evidentemente lo e', allo "stato" attuale) solo se avalla le decisioni della finanza, mi sembra talmente banale come meccanismo che e' disarmante.



mc

starchild
Inviato: 20/8/2007 12:17  Aggiornato: 20/8/2007 12:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/1/2007
Da:
Inviati: 161
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Re: Vendete l'oro agli italiani
vedi tu starchild:
uno degli esempi è semplice: mettiamo che tu possa fare una sola volta un salto nel tempo in avanti di 10 anni. cosa preferisci portarti dietro? 10.000 euro di carta o 640g di oro? e se gli anno fossero venti?

---------------------------------------------------------------

Messa così è semplice la scelta, solo che chi mi dice cosa ci sarà fra 10 o 20 anni? E se l'oro che acquisto poi non posso rivenderlo ad un prezzo vantaggioso che me ne faccio? Lo mangio?
Ma quest'oro, poi, lo vendono o lo danno gratis (o a una cifra simbolica)? Perché io leggo vendere ma vendere significa che io debbo pagare l'oro con la valuta attuale, cioé l'Euro. Quindi dovrei comprare qualcosa che è dello Stato, cioè mia in teoria, a parecchi Euro e poi, dopo aver speso una fortuna, mi restano in mano pochi grammi di oro. Con questi che ci faccio? Li metto in cassaforte per tempi migliori? O li rivendo a qualche banco dei pegni?

La realtà è che il denaro costa mentre invece la carta su cui è stampato ha un costo che è ridicolo rispetto al valore assegnato. E la valuta dovrebbe essere emessa dallo Stato e non dalla banca d'Italia che invece ci carica interessi e profitti vari, su dei pezzi di carta, appunto.
Il denaro dovrebbe essere proprietà del cittadino, non della banca.
Lincoln l'aveva tentato con i Greenback ma poi l'hanno seccato, se ricordate

Se non erro sulle banconote c'è scritto - Valevole al portatore - ma provate a farvi dare il controvalore di 500 Euro di carta in oro. Scommetto che non ve lo daranno perché quei 500 Euro non hanno più da tempo il controvalore in oro, sono solo carta straccia; ed è qui il problema.

Ai tempi che furono la moneta era il valore dell'oro posseduto dallo Stato, cioè da noi. Chiunque poteva tramutarla in oro o viceversa. Ora non più perché l'inflazione ha lievitato e la quantità di denaro cartaceo emesso sorpassa la disponibilità in riserva aurea di un bel po'.
I miei 500 Euro corrispondono solo a qualche Euro di controvalore in oro (è un esempio per farmi capire) data l'inflazione gonfiata.
Quindi se lo compro lo pago più di quello che vale, ci rimetto.
E allora lo rivendo, magari alzando il prezzo, ma che ci guadagno su ciò che ho pagato prima? Una quisquilia.


Non so se mi sono spiegato, e comunque continuo a non vedere i vantaggi di questa idea. Sarà che sono ignorante?

rumenta
Inviato: 20/8/2007 12:20  Aggiornato: 20/8/2007 12:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: Vendete l'oro agli italiani
mc:

Che minchia c'e' di nostro (inteso come gestione del paese...)?
Il 5% dell'INPS?
Non so Voi, ma io ho un malore da S.p.A. ...

Se la presunzione che, poi, nel resto d'Europa le banche centrali sia similarmente S.p.A.ssoso l'azionariato, come qui, si tratta di flussi di soldi pubblici rastrellati da privati che gestiscono un potere piu' sovrano, dei governi sovrani dei popoli sovrani. (ahhahaha ... che ridere ).



ma come, osi mettere in discussione il ruolo "istituzionale" della banca d'italia, che fino a poco fa controllava la "trasparenza" () e correttezza del sistema bancario italiano, e conseguentemente della bce????

che non lo venga a sapere il tuo amico fassino, sennò vedi come s'incazza

se ti interessa leggere il suo sproloquio (4 risate, anche se amare, fanno sempre bene), qui trovi l'articolo originale e qui a metà circa lo stesso articolo commentato da linucs..... non lo posto tutto perchè magari a qualcuno non interessa e il post dal quale lo prendo è molto lungo.



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
rumenta
Inviato: 20/8/2007 12:44  Aggiornato: 20/8/2007 12:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: Vendete l'oro agli italiani
starchild:

Messa così è semplice la scelta, solo che chi mi dice cosa ci sarà fra 10 o 20 anni? E se l'oro che acquisto poi non posso rivenderlo ad un prezzo vantaggioso che me ne faccio? Lo mangio?

l'oro storicamente è IL bene rifugio.
se devi venderlo, allora vuol dire che sei proprio alla frutta, nel qual caso il problema non si pone, vendi e basta.
ma mi sa che tra 10 o 20 anni ne trarresti comunque un vantaggio, considerando che l'oro non ha quasi mai perso valore e, quando è successo, lo ha recuperato molto in fretta.

Ma quest'oro, poi, lo vendono o lo danno gratis (o a una cifra simbolica)?

ancora non si sa.

Perché io leggo vendere ma vendere significa che io debbo pagare l'oro con la valuta attuale, cioé l'Euro. Quindi dovrei comprare qualcosa che è dello Stato, cioè mia in teoria, a parecchi Euro e poi, dopo aver speso una fortuna, mi restano in mano pochi grammi di oro.

beh, non è che DEVI per forza comprarlo..... e comunque non credo che ci si porrà il problema, credo non sarà una vendita accessibile a tutti....

Con questi che ci faccio? Li metto in cassaforte per tempi migliori? O li rivendo a qualche banco dei pegni?

tienilo, per i periodi bui.

La realtà è che il denaro costa mentre invece la carta su cui è stampato ha un costo che è ridicolo rispetto al valore assegnato. E la valuta dovrebbe essere emessa dallo Stato e non dalla banca d'Italia che invece ci carica interessi e profitti vari, su dei pezzi di carta, appunto.
Il denaro dovrebbe essere proprietà del cittadino, non della banca.
Lincoln l'aveva tentato con i Greenback ma poi l'hanno seccato, se ricordate.
Se non erro sulle banconote c'è scritto - Valevole al portatore - ma provate a farvi dare il controvalore di 500 Euro di carta in oro. Scommetto che non ve lo daranno perché quei 500 Euro non hanno più da tempo il controvalore in oro, sono solo carta straccia; ed è qui il problema. Ai tempi che furono la moneta era il valore dell'oro posseduto dallo Stato, cioè da noi. Chiunque poteva tramutarla in oro o viceversa. Ora non più perché l'inflazione ha lievitato e la quantità di denaro cartaceo emesso sorpassa la disponibilità in riserva aurea di un bel po'.


la convertibilità aurea è stata abolita da parecchio tempo, e il suo rapporto con l'inflazione è diverso.

I miei 500 Euro corrispondono solo a qualche Euro di controvalore in oro (è un esempio per farmi capire) data l'inflazione gonfiata.
Quindi se lo compro lo pago più di quello che vale, ci rimetto.
E allora lo rivendo, magari alzando il prezzo, ma che ci guadagno su ciò che ho pagato prima? Una quisquilia.


il valore dell'oro è fissato dalle quotazioni di mercato.
se tu operi sul mercato con una moneta inflazionate ovviamente ti ritrovi a pagarlo di più, ma con l'euro forte rispetto al dollaro (l'oro è quotato in $) dovresti poterlo comprare bene.

Non so se mi sono spiegato, e comunque continuo a non vedere i vantaggi di questa idea. Sarà che sono ignorante?

possedere oro, imho, è sempre una scelta vincente.



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
mc
Inviato: 20/8/2007 12:57  Aggiornato: 20/8/2007 12:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Vendete l'oro agli italiani
"L'oro costituisce a volte parte di un investimento finanziario, data la stabilità del suo valore commerciale a lungo termine; proprio per questa stabilità la speculazione sull'oro diventa particolarmente appetibile quando la fiducia in una valuta viene meno e quando il valore di una valuta è soggetto ad iperinflazione. Il prezzo dell'oro è anche alla base di futures con cui si specula sul suo ipotizzato valore futuro. Dalla nomina di Bush a presidente degli USA il prezzo di un'oncia è passato da 200 dollari a 540 dollari. Il valore dell'oro è fortemente influenzato dall'offerta, motivo per cui la sua estrazione è ponderata attentamente: incrementarne la produzione significa spesso farne crollare il prezzo".

(wikipedia.it ...uso questo sito giusto per spronare a correggere se ci fossero indicate castronerie... )

Una scorsa ai grafici dal 1995 ad oggi...:
QUI.
Se non dovessero visualizzarsi il sito e' www.kitco.com ---> Historical Charts... (something about...) per scegliere gli anni che si vogliono per confrontare le "discese" in contemporanea con date "calde" della storia del globo... e le conseguenti risalite, che definiscono il metallo come bene di rifugio... ...

mc

Ashoka
Inviato: 20/8/2007 13:03  Aggiornato: 20/8/2007 13:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Vendete l'oro agli italiani
MCCitazione:
"La Banca di Italia e' un Istituto di Diritto Pubblico".

Suppongo che fosse la prima frase che ti premeva sottolineare, come se per magia, quella stessa frase fosse sufficiente a dirottare tutte le responsabilita' del caso nello stato (la hai gia' usata come argomentazione). E, sempre per magia, se ne dovrebbe dedurre che l'eliminazione del stato risolverebbe tutto...
(e' questo quello che volevi sottolineare, o mi sbaglio?)


Sbagli. Volevo sottolineare che la Banca d'Italia non è una Società per azioni in senso stretto ma un Istituto di diritto pubblico, appunto.

In quanto tale distribuisce gli utili in gran parte allo Stato

Citazione:
Se la presunzione che, poi, nel resto d'Europa per le banche centrali sia similarmente S.p.A.ssoso l'azionariato, come qui, si tratta di flussi di soldi pubblici rastrellati da privati che gestiscono un potere piu' sovrano, dei governi sovrani dei popoli sovrani. (ahhahaha ... che ridere ).


Infatti, dal conto economico di Bankitalia, ecco come finisce distribuito l'utile



670 milioni su 800 in tasse e



altri 133 devoluti allo Stato.

E' nel ruolo di “controllo dell'operato delle banche” che viene fuori il problema “dell'azionariato” in quanto il controllore ed i controllati sono strettamente imparentati. Ed infatti senti parlare di “iniezioni di liquidità” che non sono altro che prestiti concessi a banche e così via.

***

Starchild Citazione:
La realtà è che il denaro costa mentre invece la carta su cui è stampato ha un costo che è ridicolo rispetto al valore assegnato. E la valuta dovrebbe essere emessa dallo Stato e non dalla banca d'Italia che invece ci carica interessi e profitti vari, su dei pezzi di carta, appunto.
Il denaro dovrebbe essere proprietà del cittadino, non della banca.
Lincoln l'aveva tentato con i Greenback ma poi l'hanno seccato, se ricordate


Gli interessi vanno distribuiti allo Stato, come hai visto sopra. Il “denaro proprietà del cittadino” significa che quando ce l'hai in tasca è tuo non che è proprietà della collettività (lo Stato) che emette “quante banconote servono” (in parole povere, si stampa i soldi x finanziarsi le spese)

Il caro Lincoln ha stampato i Greenbacks x pagare le truppe ed i rifornimenti durante la Guerra Civile, in modo da non essere costretto a ricorrere a prestiti (a banche o cittadini) oppure a nuove tasse per finanziare le operazioni belliche. I cari “signoraggisti” poi evitano di dire che chi non accettava in pagamento i greenbacks veniva considerato “nemico dello Stato” e che le truppe si rifornivano requisendo provviste laddove passavano, rilasciando “in pagamento” certificati senza alcun valore. Ovviamente si tralascia di dire che se all'emissione il cambio era 1 a 1 con gli altri dollari metallici, dopo 5 anni il cambio era diventato 1 a 0,61

Citazione:
Ai tempi che furono la moneta era il valore dell'oro posseduto dallo Stato, cioè da noi.
Chiunque poteva tramutarla in oro o viceversa. Ora non più perché l'inflazione ha lievitato e la quantità di denaro cartaceo emesso sorpassa la disponibilità in riserva aurea di un bel po'.


Se l'oro è dello Stato non è tuo e viceversa.

Potevi “tramutare la carta in oro” quando quei pezzi di carta erano emessi da banche private (ohibò). Portavi la tua banconota (ricevuta di deposito) da 10 dollari e ti davano 10 dollari metallici (giustamente! Dopotutto li avevi depositati tu o ti avevano pagato x 10 dollari).

Peccato che ci fossero in giro più banconote che depositi di dollari per cui, ogni tanto, le banche fallivano. Allora, per tutelare i cittadini che vedevano persi i loro risparmi si è creata la “banca centrale” come banca delle banche, unica che poteva emettere queste banconote e presso cui sono finite le riserve d'oro. Ovvero si è creato un operatore istituzionale che agisse da supervisore e garante... alla faccia.

Ashoka

manneron
Inviato: 20/8/2007 13:19  Aggiornato: 20/8/2007 13:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Vendete l'oro agli italiani
no, è proprio un cambio di paradigma quello che dovresti fare starchild

"Ai tempi che furono la moneta era il valore dell'oro posseduto dallo Stato, cioè da noi. Chiunque poteva tramutarla in oro o viceversa." falso. pagabile a vista al portatore era solo un eufemismo. forse all'inizio, ai tempi della nota di banco poi banconota.
"Ora non più perché l'inflazione ha lievitato e la quantità di denaro cartaceo emesso sorpassa la disponibilità in riserva aurea di un bel po'." falso. per questo dicono che il prezzo dell'oro è manipolato. quante banconote corrispondono ad un grammo d'oro è puramente convenzionale, possiamo metterci d'accordo su qualsiasi livello di cambio adeguato agli scambi monetari.

"I miei 500 Euro corrispondono solo a qualche Euro di controvalore in oro (è un esempio per farmi capire) data l'inflazione gonfiata.
Quindi se lo compro lo pago più di quello che vale, ci rimetto." falso. inflazione gonfiata al 2%? non penso proprio. semmai tenuta bassa artificialmente. quindi lo paghi meno del valore reale. il 23/08/2002 l'oro stava a 310$ ora a 656$ per oncia. vedi tu se ci hanno rimesso. poi la conversione va fatta in euro. e li si vede che ci guadagnavi solo il 50% in 5 anni.

"E allora lo rivendo, magari alzando il prezzo, ma che ci guadagno su ciò che ho pagato prima? Una quisquilia." compra bot e guadagnati un favoloso 3% allora. o mettili in borsa, vedrai che guadagni enormi che farai. In questo periodo non ha senso comprare oro per poi rivenderlo. semmai vendi il tuo lavoro (che è una merce) per acquisire cartamoneta per poi rivenderla (dato che è una merce come le altre, ci hai mai pensato?) e acquisire oro, cioè valore stabile.

e da ultimo, l'oro non si rivaluta né si svaluta. 1g di oro resta un grammo di oro. è la moneta che gli gira intorno. è l'oro che dice quanto vale la moneta e non la moneta quanto vale l'oro. venderlo ora è comunque una svendita perchè ampiamente sottovalutato in termini monetari. inoltre l'oro che hai è tuo!! la casa che hai(se ce l'hai) non è tua: è della banca se hai un mutuo, e del comune al quale paghi l'affitto, pardon, ici. la casa è un bene ma anche un costo e devi lavorare per mantenerla ed è tassabile. possono dire quel che vogliono ma l'oro non è tassabile. quando ce l'hai, tanti saluti a tutti. possono tassarti su altre cose ma non sull'oro che hai e tanto meno sequestrartelo, a meno che non sia tanto cretino da metterlo in banca o da acquistare titoli di proprietà invece di oro fisico.

la moneta è svalutabile, cioè ne possono stampare in quantità infinite. l'oro non è svalutabile.

benitoche
Inviato: 20/8/2007 13:20  Aggiornato: 20/8/2007 13:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Auriti
«Inezie» autorevoli in materia di lavoro



Diceva Platone che gli errori maggiormente devianti sono quelli iniziali.
Come in artiglieria vale la regola per cui lo spostamento pur minimo della bocca da fuoco, in partenza, causa l'impossibilità che il proiettile centri l'obbiettivo, così, nella logica, l'errata valutazione delle premesse, determina errori irreparabili.
Ebbene, tutta la problematica in materia di lavoro è oggi permeata di fesserie o perché gli addetti ai lavori non hanno letto Platone o perché non hanno fatto servizio militare in artiglieria (ovvero, pur avendolo fatto, non hanno capito un «tubo»).
Dimostrerò ora la validità di questi principi soffermandomi a considerare i tre problemi più scottanti in materia di lavoro:
la conflittualità contrattuale, la disoccupazione, l'immigrazione.



1) La conflittualità contrattuale
L'equivoco di fondo che impedisce ogni possibilità di sostituire alla regola della «conflittualità» quella del «tener fede alla parola data», si basa sulla circostanza che tutta la dinamica dei contratti di lavoro risente ancora dell'equivoco della teoria del plusvalore di Marx.
Marx disse che il datore di lavoro «truffa» a danno del lavoratore il margine di profitto cioè il «reddito di capitale», ossia il «plusvalore».
E' sorto così il sindacato come strumento di rivoluzione per rivendicare nei confronti del datore di lavoro il «plusvalore» sotto forma di «aumento dei salari».
Poiché il salario non è «profitto», ma «costo», l'aumento dei salari non può causare distribuzione di profitto, ma solo «aumento dei costi», con il conseguente «aumento dei prezzi» e quindi della inflazione che causa la ulteriore necessità di aumentare i salari in una spirale senza fine.
Come il cane che si morde la coda.
La soluzione del problema sta nell'attribuire, sotto forma di reddito, il reddito e, sotto forma di salario, il salario.
Il reddito deve essere corrisposto al cittadino come tale senza il corrispettivo del lavoro (altrimenti sarebbe salario) e cioè nella qualità di proprietario e non di lavoratore.
La formula del «tutti proprietari» enunciata nella «Rerum Novarum» era concettualmente esatta.
Senonché il principio rimaneva relegato nella soffitta delle utopie, perché non poteva essere realizzato che togliendo ai ricchi per dare ai poveri.
Di qui la contrapposizione tra destra (tendenzialmente i più ricchi) e sinistra (tendenzialmente i più poveri), in una conflittualità cronica incomponibile.
Oggi, con la definizione del valore monetario come valore indotto, producibile senza altro costo che quello del simbolo, rendendo partecipe ogni cittadino della quota di reddito causato dall'emissione monetaria è possibile attribuire ad ognuno un «reddito di cittadinanza» come contenuto economico di un diritto sociale universale, superando l'antitesi fra destra e sinistra.
In altri termini, una volta dimostrato che la moneta ha valore per il semplice fatto che ci si è messi d'accordo che lo abbia, sarà possibile garantire ad ognuno nella qualità di «proprietario» un diritto della persona con contenuto patrimoniale.
Rafforzata così, una volta per sempre e definitivamente, la posizione del contraente più debole, il contratto di lavoro potrà tornare ad esistere sulla regola del «tener fede alla parola data» perché il lavoratore accetterà il contratto, non perché costretto dallo stato di necessità, ma perché lo ha liberamente voluto.
Egli potrà così accettare un contratto di lavoro anche per una lira al mese.
I contratti collettivi non avranno più ragione di esistere.
La concorrenza della mano d'opera straniera sotto pagata, sarebbe totalmente abolita perché finalmente il mercato tornerebbe ad operare nel rispetto dei fondamentali valori etici, giuridici ed economici di un diritto sociale universale.



2) La disoccupazione
La disoccupazione, così come concepita dai politologi contemporanei è un falso problema.
Il vero problema, infatti, non è la disoccupazione ma «la voglia dilavorare che non c'è più».
Nessun politico ha capito infatti che non stiamo vivendo in regime di «democrazia», ma, di «usurocrazia».
Quando gli economisti ed i politici alla ribalta, pretendono di analizzare le cause della disoccupazione sul principio della insopportabilità dei costi di produzione ignorando la circostanza che la Banca Centrale, all'atto dell'emissione carica il costo del
denaro del 200% prestando il dovuto, ossia addebitando alla collettività il denaro che ad essa dovrebbe essere accreditato, e che questo costo, già enorme di per sè, viene ulteriormente gravato degli interessi bancari e dei prelievi fiscali per raggiungere il
traguardo del 300%, si comprende perché meritano di essere giudicati per quello che sono: un conglomerato di presuntuosi imbecilli.
Per rendersi conto della validità di questi argomenti basti ricordare che quando la moneta era d'oro il portatore ne era il proprietario; con l`avvento dello Stato costituzionale e della moneta nominale ne è diventato inconsapevolmente il debitore.
Solo così si comprende perché «tutti gli usurai sono liberali anche se non tutti i liberali sono usurai», secondo l'intuizione poundiana.
I liberali «non usurai» potevano essere perdonati per la loro ingenuità quando gli eventi storici non avevano ancora evidenziato il trionfo clamoroso dell'usura: ormai non più.
Pretendere di sostenere la giustificazione razionale ed etica di questo regime spacciando sotto il titolo nobilissimo di «democrazia», «l'usurocrazia», trasforma l'ingenuo in «trombone» della politica.
Il vero scopo inconfessato della Rivoluzione Francese è stata la separazione della sovranità monetaria dalla sovranità politica per attribuirla alle soggettività strumentali delle Banche Centrali e trasformare i popoli da proprietari in debitori del loro denaro,
sostituendo alla moneta d'oro la moneta nominale,ossia alla moneta proprietà la moneta debito, ossia al «numero dell'Uomo», il «numero della bestia».
Una volta si lavorava per un profitto: la speranza di conseguirlo causava l'incentivo a lavorare.
Oggi chi più lavora più si indebita.
Ecco perché non solo passa la voglia di lavorare, ma addirittura viene la nausea del lavoro.
E' questa dunque la causa vera della disoccupazione: l'usura.



3) L'immigrazione
Il denaro per gli uomini è come l'acqua per i pesci.
In tempi di siccità i pesci abbandonano le zone asciutte e si rifugiano nelle pozzanghere d'acqua.
Su questa regola elementare, i banchieri dell'ottocento spostarono milioni di uomini dall'Europa all'America del Nord, creando rarità monetaria in Europa ed abbondanza di moneta-carta, di costo nullo, in America.
Oggi i padroni del denaro hanno creato rarità monetaria nelle cosiddette aree depresse - o, per meglio dire, che hanno deciso di deprimere - sicché, come i pesci, i popoli si spostano verso le aree con minore rarità monetaria.
Anche per questo problema dunque la soluzione è abolire l'usura, ossia fare di ogni popolo il proprietario della sua moneta in modo che ognuno possa rimanere in pace a casa sua.



Giacinto Auriti

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
Linucs
Inviato: 20/8/2007 13:37  Aggiornato: 20/8/2007 13:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Resto sempre più basito, e comincio a cogliere un forte senso di futilità.

Come Neo nella stazione del treno, che corre corre corre e si trova sempre nello stesso posto. Come nuotare nel fango. Come votare in democrazia.

Oggi i padroni del denaro hanno creato rarità monetaria nelle cosiddette aree depresse - o, per meglio dire, che hanno deciso di deprimere - sicché, come i pesci, i popoli si spostano verso le aree con minore rarità monetaria.

Certo. Strano che non vadano tutti nello Zimbabwe, dove la rarità monetaria è scomparsa da un pezzo.

PS: ancora non comprendo il senso della lettera nonché della petizione...

Ashoka
Inviato: 20/8/2007 13:39  Aggiornato: 20/8/2007 13:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Ora sarebbe bello che chi copincolla Auriti chiudesse il libro, lasciasse passare 10 minuti e provasse a ripetere “con parole sue” quello che ha letto, magari condensandolo in poche righe. Dopo provate a ragionare su quello che vi sembra di aver capito ed a verificare affermazioni come questa

Citazione:
Il vero scopo inconfessato della Rivoluzione Francese è stata la separazione della sovranità monetaria dalla sovranità politica per attribuirla alle soggettività strumentali delle Banche Centrali e trasformare i popoli da proprietari in debitori del loro denaro


Poi ci risentiamo.

Ashoka

manneron
Inviato: 20/8/2007 13:50  Aggiornato: 20/8/2007 13:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Vendete l'oro agli italiani
"PS: ancora non comprendo il senso della lettera nonché della petizione.."
riabituare la gente a usare l'oro e a capire che la cartamoneta è una truffa per renderli schiavi.

mc
Inviato: 20/8/2007 14:33  Aggiornato: 20/8/2007 14:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Citazione:
Infatti, dal conto economico di Bankitalia, ecco come finisce distribuito l'utile

E da cosa deriverebbe questo utile di 800 milioni?
Dall'emissione di carta-moneta o dagli interessi (sui titoli di Stato o cosa per loro...) legati all'emissioni?

Ma poi, il potere di controllare i tassi di interesse non sono l'equivalente di controllare l'intero mercato? Tutta l'economia?
Come fai ad equiparare quei due spicci che le BCN pagano agli Stati con l'immensa ricchezza che deriva dal controllo totale? (giusto la "mancia per il cameriere").

mc

Linucs
Inviato: 20/8/2007 14:38  Aggiornato: 20/8/2007 14:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Vendete l'oro agli italiani
riabituare la gente a usare l'oro e a capire che la cartamoneta è una truffa per renderli schiavi.

a) E per fare ciò è sufficiente mettere altro oro sul mercato?
b) E quale interesse avrebbe il governo in tale nobile impresa?

Ashoka
Inviato: 20/8/2007 14:45  Aggiornato: 20/8/2007 18:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Citazione:
E da cosa deriverebbe questo utile di 800 milioni?
Dall'emissione di carta-moneta o dagli interessi (sui titoli di Stato o cosa per loro...) legati all'emissioni?


Deriva in gran parte dagli interessi percepiti in quanto prestatore di ultima istanza (“le iniezioni di liquidità”) ovvero nell'emissione di carta moneta. Occhio che emissione di carta moneta non vuol dire acquisto di titoli di stato; anzi questo è proibito dal trattato di Maastricht.

Questo reddito monetario costituisce le entrate mentre le spese sono per il personale, i costi di produzione, le pensioni di Ciampi, Fazio e soci. La differenza costituisce gli 800 milioni che poi vengono tassati e divisi.

Bankitalia infatti non possiede che una piccola parte (circa il 5%) del debito pubblico italiano ed in gran parte deriva dal retaggio del passato (gli anni '70 in cui Bankitalia x legge doveva comprare i titoli di stato rimasti invenduti nelle aste)

Citazione:
Ma poi, il potere di controllare i tassi di interesse non sono l'equivalente di controllare l'intero mercato? Tutta l'economia?


Assolutamente sì, ma non nel senso che intendi tu credo (ovvero nel percepire un reddito monetario). Il potere di governare la politica monetaria, fissando il tasso di interesse a cui prestare alle banche e la riserva obbligatoria significa creare bolle speculative come quella appena scoppiata negli USA. Questo sebbene il ruolo della BCE e delle altre banche centrali sia quello di evitarle.

Questo non necessariamente mostra “un complotto di banchieri” per il controllo del mondo ma piuttosto segnala che il sistema è destinato a produrre da sé le crisi in quanto fallato.

Semplicemente non dovrebbe esistere “una politica monetaria” e la moneta dovrebbe essere strappata via dalle mani di chicchessia.

Ashoka

manneron
Inviato: 20/8/2007 14:45  Aggiornato: 20/8/2007 14:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Vendete l'oro agli italiani
a) E per fare ciò è sufficiente mettere altro oro sul mercato?
no, è necessario far propaganda all'oro.
b) E quale interesse avrebbe il governo in tale nobile impresa?
nessuno, ovviamente. per questo c'è la petizione. ma ci fate?

mc
Inviato: 20/8/2007 15:15  Aggiornato: 20/8/2007 15:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Citazione:
Bankitalia infatti non possiede che una piccola parte (circa il 5%) del debito pubblico italiano ed in gran parte deriva dal retaggio del passato (gli anni '70 in cui Bankitalia x legge doveva comprare i titoli di stato rimasti invenduti nelle aste)

Però la Banca d’Italia è dello Stato, quindi i suoi profitti rimangono allo Stato, o no?
No. In violazione dell’art. 3 del proprio statuto, Bankitalia è proprietà di banche private e assicurazioni private al 95%; solo il 5% è dell’Inps. In testa le Assicurazioni Generali col 44%. I profitti dovrebbero essere ‘girati’ quasi interamente allo Stato, ma non risultano come attivo in bilancio, perché vengono pareggiati mediante l’iscrizione al passivo del valore della moneta circolante (ciò vale anche per la BCE), come se la banca emittente fosse tenuta a cambiare la moneta in oro a richiesta del portatore, ma ciò non è più, dal 1929 circa. Quindi i profitti non vengono girati allo Stato.


(preso da qui... : http://www.ilconsapevole.it/articolo.php?id=8357)

Cercavo un articolo su disinformazione di un certo Benettazzo (o similar) che mi sembra definisse meglio il raggiro e la conseguente evasione fiscale totale degli introiti/uscite per le emissioni di moneta.

Come ti risulta, falsa?
( )
Perche' se fosse vera a questo punto crollerebbe tutto il discorso sull'esiguita' degli utili alle BCN.
Inoltre si tratterebbe di soldi in nero, dirottabili in qualsiasi porcheria vogliano.

Cartello o Cospirazione, non mi sembra ci sia moltissima differenza negli esiti finali, comunque, non credi?

ciao
mc

Ashoka
Inviato: 20/8/2007 15:49  Aggiornato: 20/8/2007 15:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Citazione:
Però la Banca d’Italia è dello Stato, quindi i suoi profitti rimangono allo Stato, o no?
No. In violazione dell’art. 3 del proprio statuto, Bankitalia è proprietà di banche private e assicurazioni private al 95%; solo il 5% è dell’Inps. In testa le Assicurazioni Generali col 44%. I profitti dovrebbero essere ‘girati’ quasi interamente allo Stato, ma non risultano come attivo in bilancio, perché vengono pareggiati mediante l’iscrizione al passivo del valore della moneta circolante (ciò vale anche per la BCE), come se la banca emittente fosse tenuta a cambiare la moneta in oro a richiesta del portatore, ma ciò non è più, dal 1929 circa. Quindi i profitti non vengono girati allo Stato.


Calma calma calma..

quello che ha scritto sta cosa fa una grossa confusione. Innanzitutto parla di “bilancio” e poi commenta lo Stato patrimoniale.

Lo Stato patrimoniale è un documento in cui, per farla semplice, vengono elencate nella voce PASSIVO le provenienze dei soldi e nella voce ATTIVO la loro destinazione.

Ad es. se prendi lo Stato patrimoniale di un'azienda in attivo troverai il valore degli stabilimenti, la cassa, gli investimenti azionari etc. mentre in passivo troverai il Patrimonio netto, l'utile, etc.

Il fatto che le banconote siano in “passivo” ed i titoli di debito in attivo significa proprio questo (provenienza e destinazione)

Attivo e passivo devono pareggiarsi.

Ma quello che intendiamo per “bilancio” ovvero una sommatoria di entrate ed uscite per cui si va ad avere un'utile o una perdita è il CONTO ECONOMICO ed è lì che vedi entrare il reddito monetario e come gli utili di Bankitalia vengano destinati allo Stato (ti ho postato prima degli screenshot)

Ashoka

mc
Inviato: 20/8/2007 16:26  Aggiornato: 20/8/2007 16:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Citazione:
quello che ha scritto sta cosa fa una grossa confusione. Innanzitutto parla di “bilancio” e poi commenta lo Stato patrimoniale.

Si. Infatti, attribuivo il risultante Conto Economico di BI come differenza tra attivi e passivi, gia' avendo decurtato il costo nominale delle banconote emesse (dichiarati come beni in uscita, appunto, "come se la banca emittente fosse tenuta a cambiare la moneta in oro a richiesta del portatore".

Se riesco a trovare cio' che avevo letto in precedenza... forse riesco a fare piu' chiarezza nelle mie idee.. sorry..

mc

redna
Inviato: 20/8/2007 17:08  Aggiornato: 20/8/2007 17:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Vendete l'oro agli italiani
cito dall'articolo:
Dovrebbero essere esclusi i soliti gruppi di potere economico che hanno fatto la parte del leone nelle privatizzazioni già avvenute.
---
Ma come, non sono italiani anche loro? Quindi anche a loro spetta l'oncia, altrimenti si discrimina...

Comunque se hanno fatto in passato la parte del leone, ora che fanno...
Si lasciano tirar via di mano le caramelle?
E poi, lo stato, che cosa ha mai dato al cittadino?
E ora chiediamo che dividano l'oro quando è il momento che devono tenerselo stretto, magari barattandolo con altri beni ?

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
manneron
Inviato: 20/8/2007 19:06  Aggiornato: 20/8/2007 19:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Vendete l'oro agli italiani
"Ma quello che intendiamo per “bilancio” ovvero una sommatoria di entrate ed uscite per cui si va ad avere un'utile o una perdita è il CONTO ECONOMICO ed è lì che vedi entrare il reddito monetario e come gli utili di Bankitalia vengano destinati allo Stato"

ecco, ora basta fare un semplice esempio con dei valori simbolici e magari si capisce meglio. senza che qualcuno posti tutto il bilancio di bankitalia o l'intera collezione dei libri di mises.

occhio al mazzucco, che dopo la conversione ad una religione sudamericana, ora si comporta come un lama peruviano.

Memoriae
Inviato: 20/8/2007 19:21  Aggiornato: 20/8/2007 19:21
So tutto
Iscritto: 18/8/2007
Da:
Inviati: 4
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Mettetela come volete, discutete, parlatene.... ma alla fine dei conti.... se lo Stato vende l'oro preparate i piattini e la fisarmonica da suonare in piazza e sperate che qualche banchiere, furbetto di quartierino, speculatore di borsa, ladro statale & affine, che avranno fatto incetta del "vostro" oro, vi allunghi una moneta per il tozzo di pane raffermo.

P.S. e speriamo che la moneta sia d'oro

Ribadisco..... ricordatevi di Mussolini in tempo di guerra

Prosit

redna
Inviato: 20/8/2007 19:27  Aggiornato: 20/8/2007 19:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Vendete l'oro agli italiani
citaz: Ribadisco...ricordatevi di Mussolini in tempo di guerra
---
Ma guarda che ora abbiamo la .........democccrazzzia????
Perchè ci ricordi qui tempi.....?

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Ashoka
Inviato: 20/8/2007 19:32  Aggiornato: 20/8/2007 19:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Ok ne faccio uno molto semplice. Mettiamo che io abbia un'azienda agricola con un campo e dei macchinari, tutti pagati con il mio capitale iniziale di 150mila euro (me ne rimangono 5000 in cassa). Lo stato patrimoniale potrebbe essere così:

Attivo

Campi 100000 euro
macchinari 45000 euro
cassa: 5000 euro

Totale attivo: 150000 euro

Passivo

Patrimonio netto (capitale): 150000 euro
Utile: 0 (è il primo anno non ho ancora prodotto nulla)

Totale passivo: 150000 euro

Dopo un anno produco 100 tonnellate di grano che vendo per un totale di 50000 euro. Nel farlo spendo, durante l'anno, 30000 euro di costi vari.

Queste informazioni le metto nel conto economico e calcolo l'utile, ovvero quanto rende la mia attività. Su questo pago le tasse (diciamo 50%). Viene fuori una cosa del genere:

Conto economico

Ricavi delle vendite: + 50000
Costi di produzione: - 30000

Utile prima delle imposte 20000

Imposte (50%): -10000

Utile netto: +10000

Quindi la rendita della mia attività è di 10000 euro e vado ad aggiornare lo Stato patrimoniale (lasciamo perdere gli ammortamenti):

Campi 100000 euro
macchinari 45000 euro
cassa: 15000 euro (aumentata di 10000 euro)

Totale attivo: 160000 euro

Passivo

Patrimonio netto (capitale): 150000 euro
Utile: 10000 euro

Totale passivo: 160000 euro

Come si vede il passivo è aumentato di 10000 euro (l'utile) e l'attivo (che deve essere pari al passivo) anche. Infatti quei soldi che ho incassato sono finiti in cassa.

La voce “utile” va a indicare la rendita della mia attività per quell'anno per cui, il prossimo anno, dovrò trasferire quei 10000 euro dalla voce utile a quella Patrimonio netto (capitale) e mettere alla voce “utile” la rendita per l'anno in corso.

***

Nel caso di Bankitalia le banconote sono al passivo e stanno in una voce simile a “patrimonio netto” mentre le rendite monetarie (gli interessi) sono registrate in conto economico anno per anno.

Quindi chi dice che le banconote dovrebbero essere in attivo e non in passivo nel bilancio etc. etc. fa solo confusione

Ashoka

Orwell84
Inviato: 20/8/2007 19:57  Aggiornato: 20/8/2007 19:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Non riesco ancora a capire l'utilità della petizione, ma ringrazio sentitamente i promotori perchè la discussione che ne è uscita è stata,almeno per me, illuminante.

*Minuto 3:55

manneron
Inviato: 20/8/2007 20:09  Aggiornato: 20/8/2007 20:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Vendete l'oro agli italiani
"Quindi chi dice che le banconote dovrebbero essere in attivo e non in passivo nel bilancio etc. etc. fa solo confusione"

mi sembra di aver capito cosa vuoi dire. solo che non ne sono convinto perchè capisco nulla di ragioneria e ho presente altri discorsi. devo andare a vedere cosa dicono alcuni personaggi sulla questione.
tipo miclavez. mi sembra strano che non lo sapessero.
http://www.youtube.com/results?search_query=miclavez&search=Search

Ashoka
Inviato: 20/8/2007 20:12  Aggiornato: 20/8/2007 20:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Beh se uno non ha studiato come si tengono i bilanci e la partita doppia non è proprio intuitivo...

Ashoka

Paxtibi
Inviato: 20/8/2007 20:13  Aggiornato: 20/8/2007 20:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Non riesco ancora a capire l'utilità della petizione, ma ringrazio sentitamente i promotori perchè la discussione che ne è uscita è stata,almeno per me, illuminante.

Ecco a cosa serviva la lettera!

manneron
Inviato: 20/8/2007 20:27  Aggiornato: 20/8/2007 20:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Vendete l'oro agli italiani
quanti, per curiosità, si sono andati a leggere il vecchio sito di usemlab che io considero veramente straordinario? ammesso che abbiate già finito di leggerlo.
http://www.usemlab.com/html/home.php

rumenta
Inviato: 20/8/2007 20:51  Aggiornato: 20/8/2007 20:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Memoriae:

Ribadisco..... ricordatevi di Mussolini in tempo di guerra

se ti riferisci al famoso "oro alla patria" non ci fu nulla di obbligatorio.....
ma a pensarci bene non hai tutti i torti nell'invitare ad esser cauti..... questi qua potrebbero espropriarti l'oro e basta.....



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
Linucs
Inviato: 21/8/2007 0:28  Aggiornato: 21/8/2007 0:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Vendete l'oro agli italiani
se ti riferisci al famoso "oro alla patria" non ci fu nulla di obbligatorio.....

Io al Patriota Duce Mussolini avrei dato volentieri l'oro.

E l'argento.

E l'aglio, e un paletto di frassino nel cuore, e una tanica di cherosene, ed un cerino, senza contare la corda. Almeno uno se lo toglieva dai coglioni con stile, e tempestivamente.

E' pur vero che una revolverata sarebbe stata più economica.

Alla peggio si poteva anticipare il capodanno cinese.



Ma ancora mi sfugge il senso misterioso della petizione.

rumenta
Inviato: 21/8/2007 10:09  Aggiornato: 21/8/2007 10:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Linucs:

se ti riferisci al famoso "oro alla patria" non ci fu nulla di obbligatorio.....

Io al Patriota Duce Mussolini avrei dato volentieri l'oro.

E l'argento.


saresti stato in ottima compagnia, considerando che l'hanno fatto in tanti, praticamente tutti.....

E l'aglio, e un paletto di frassino nel cuore, e una tanica di cherosene, ed un cerino, senza contare la corda. Almeno uno se lo toglieva dai coglioni con stile, e tempestivamente.

E' pur vero che una revolverata sarebbe stata più economica.


ci hanno provato, ma è andata male.
in compenso ci sono riusciti a fine guerra, quando però era troppo tardi.... o forse appena in tempo per non scoprire altarini imbarazzanti durante un pubblico processo....

Alla peggio si poteva anticipare il capodanno cinese.

a quello ci hanno pensato gli "alleati", offrendo un ricco spettacolo pirotecnico agli abitanti di numerose città tedesche ed italiane



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
redna
Inviato: 21/8/2007 11:59  Aggiornato: 21/8/2007 11:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Ma il famoso...oro alla patria...qualcuno sa che fine ha fatto?
Si è poi rivisto in circolazione?O è sparito nel nullla.
Va bene che non si sa nemmeno che fine hanno fatto le tangenti di enimont....e i soldi del banco ambrosiano....

PS-I gioielli della corona non risultano dello stato italiano.
Sono custoditi in italia ma non appartengono allo stato...
Per cui lo stato italiano non può ancora disporne

PPSS-la petizione è alquanto generica, diciamo...un compitino.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
rumenta
Inviato: 21/8/2007 12:54  Aggiornato: 21/8/2007 12:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: Vendete l'oro agli italiani
redna:

Ma il famoso...oro alla patria...qualcuno sa che fine ha fatto?
Si è poi rivisto in circolazione?O è sparito nel nullla.


dovrebbero averlo usato per finanziare la guerra, ma qualcuno dice che parte sia finita a dongo, insieme al fantomatico "tesoro" del duce.

Va bene che non si sa nemmeno che fine hanno fatto le tangenti di enimont....e i soldi del banco ambrosiano....

le tangenti enimont non saprei, ma è notizia di qualche giorno fa che i soldi del banco ambrosiano siano stati rintracciati alle cayman, diversi conti con centinaia di milioni di sterline.....



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
redna
Inviato: 21/8/2007 14:06  Aggiornato: 21/8/2007 14:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Vendete l'oro agli italiani
da cronologia.it
-la resa di roma-

Le SS il 20 settembre (43) si impadroniscono dell'intera riserva aurea custodita nella banca d'italia in Via Nazionale: 118 tonnellate di oro Badoglio prima di fuggire da roma, avrebbe tutto il tempo (dal 3 al9) per mettere in salvo l'oro della banca d'italia, ma non lo fa.
Ed è anche questo molto strano.
In compenso però mette al sicuro (2 gg.dopo) i suoi averi e i suoi denari in Svizzera.
:::::
Sarebbe interessante capire che fine potrebbero aver fatto ben 118 tonnellate di oro italiano.
E che strane strade abbiano intrapreso per andare in germania visto la situazione di guerra che c'era.
E se invece fossero state "intercettate"?
::::::
cito-....che i soldi del banco ambrosiano siano stati rintracciati alle cayman, diversi conti con centinaia di milioni di sterline...
----
Ovviamente dovevano essere in sterline i conti, visto che calvi lo hanno "sistemato" li.Ma gli intestatari si conosceranno mai?

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
mc
Inviato: 22/8/2007 13:16  Aggiornato: 22/8/2007 13:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Attivo
Campi
(Istituzione Bancaria) 100000 euro
macchinari
(le Zecche) 45000 euro
cassa
(il budget per coprire le spese di stampa) : 5000 euro

Totale attivo: 150000 euro

Passivo

Patrimonio netto
(capitale): 150000 euro
Utile: 0 (è il primo anno non ho ancora prodotto nulla)

Totale passivo: 150000 euro

Dopo un anno produco 100 tonnellate di grano
(1000 banconote da 100 euro) che vendo per un totale di 50000 (100000 euro+spese di produzione). Nel farlo spendo, durante l'anno, 30000 (5000, per tutte le peculiarita' antisofisticazione) euro di costi vari.


Il problema e' che sarebbero passive se avessi l'obbligo di accantonare oro per l'equivalente valore monetario, a garanzia per le eventuali richieste di chiusura conto di quelle nuove emissioni (e di quelle precedenti): ma la copertura non avviene. Quindi, il valore nominale e' l'unico che rimane a garanzia del possessore e rappresenta l'unica uscita (in passivo) per chi emette moneta. Il passivo, per quel che mi sembra, e' il solo costo di fabbricazione (quantifichiamolo in 5 euri), gli altri 100 per la banconota acquisita, sono indebiti... come anche gli interessi pagati, mi pare, sull'accantonamento aurifero di quegli "ammontare"... (ripeto per quel che ho capito...).

(... e se cosi' non e' ...ci rinuncio... ...poco male... )

mc

Ashoka
Inviato: 22/8/2007 13:41  Aggiornato: 22/8/2007 13:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Mc è ... la partita doppia che è fatta così...

quello che tu chiami "bilancio" ovvero la somma di entrate ed uscite in un anno che produce l'utile (l'odiato profitto) è il conto economico. Lì ci trovi appunto i costi di stampa delle banconote ed hanno il segno meno.

Lo Stato patrimoniale è un'altra cosa e indica appunto "il patrimonio" dell'impresa e ci trovi nella sezione "passivo" (ma chiamala provenienze) il "da dove arrivano i soldi" (ad es. ci trovi il capitale versato dai soci fondatori) mentre in "attivo" (ma chiamalo destinazioni) viene spiegato il "dove sono finiti i soldi".

Più di così non so che fare... per cercare di spiegartelo.

Ashoka

mc
Inviato: 22/8/2007 15:49  Aggiornato: 22/8/2007 16:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Citazione:
Più di così non so che fare... per cercare di spiegartelo.




ahahah...

(certo che, in effetti, sei molto paziente! gran pregio...)

alla tua

(quasi quanto io sia refrattario a comprendere il Mercato e le sue logiche... gran difetto (forse! ) )

ciao
mc

Ashoka
Inviato: 22/8/2007 16:47  Aggiornato: 22/8/2007 16:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Vendete l'oro agli italiani
Ma lì il mercato c'entra poco...

è ragioneria.. è una cavolo di convenzione per rappresentare le cose..


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA