Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


terrorismo : Terrorismo virtuale
Inviato da Ashoka il 6/8/2007 3:00:00 (8573 letture)

di Ashoka

8 Agosto 1997 - Lord British, sovrano assoluto di Britannia era nel cortile del suo castello quando venne investito da un muro di fiamme e morì carbonizzato.

Un attacco virtuale al potere costituito? Un atto di terrorismo cibernetico? Macché, una burla di un ventenne americano, nickname Rainz, che aveva voluto testare la presunta invulnerabilità del personaggio virtuale di Richard Garriott, il creatore di Ultima Online, il capostipite dei giochi di ruolo su Internet.

Ma erano altri tempi, Al Qaeda non esisteva ancora ed il terrorismo internazionale esisteva solo nei film d'azione e nei best seller di Tom Clancy.

Poi c'è stato l'11 Settembre ed è cambiato tutto.

Ora la minaccia si nasconde ovunque, anche nei posti più incredibili, acqua ossigenata e farina sono considerati ingredienti per esplosivi ed i giochi online sono diventati... campi di addestramento per terroristi!

Ce lo rivela Natalie O'Brien in un articolo del giornale “The Australian”:

”La bomba ha colpito il quartier generale della ABC (australiana), distruggendo tutto eccetto una torre di trasmissione digitale. La forza dell'esplosione non ha lasciato altro che un cratere. Solo qualche settimana prima un gruppo di terroristi ...

... aveva pilotato un elicottero contro l'edificio della Nissan, creando un inferno che ha causato due morti. Quindi un gruppo militante armato ha forzato l'ingresso in un negozio di abbigliamento americano ed ha sparato a diversi clienti prima di collocare una bomba all'esterno di un negozio della Rebook.

La campagna di terrorismo, che è stata condotta negli scorsi sei mesi, ha lasciato una scia di morti e di feriti, ed ha causato centinaia di migliaia di dollari di danni. I terroristi appartengono ad un gruppo militante che ha lo scopo di spodestare il governo. Ma non saranno mai arrestati o accusati dei loro crimini perché li hanno commessi al di là della portata delle agenzie mondiali di polizia, nel mondo virtuale conosciuto come Second Life.


Sembra la descrizione di una zona di guerra, con decine di morti e feriti, edifici distrutti, danni incalcolabili e terroristi che riescono a sfuggire alla mano della legge perché si rifugiano in un modo a sé stante, ovvero Internet.

Ma nessuno è morto o è rimasto ferito, nessun edificio è andato distrutto e nessuno ha subito danni per centinaia di migliaia di dollari. Si parla, infatti, di avatar ed edifici virtuali, così come le “armi” sono dei giocattoli (non si può sparare) e servon solo per far scena.

Per rimettere le cose a posto è bastato riavviare il software.

La notizia è stata ripresa anche in Italia da Libero.it e dal Corriere

Gli atti di terrorismo sono accompagnati da una crescente diffusione di armi nella realtà virtuale: è possibile acquistare fucili d’assalto, come il Kalashnikov, o pistole e mettere a punto ordigni esplosivi rudimentali. Attualmente vivrebbero nel mondo alternativo quasi otto milioni di persone e tra loro si nasconderebbero figure pericolose. Una recente inchiesta ha accertato la presenza di cellule jihadiste e due di queste hanno iniziato a fare opera di proselitismo e propaganda. Ora ci si chiede: come fermare la guerra virtuale?

“Terroristi virtuali” che fanno opera di propaganda e proselitismo.. Ma come?

Ce lo spiega l'analista di intelligence Roderick Jones:

Possono caricare su Second Life dei video in streaming e costruire facilmente uno scenario in cui un esperto terrorista mostra come assemblare bombe utilizzando il suo avatar per rispondere alle domande durante la proiezione del video...

Immagino già l'esperto terrorista, con l'avatar da massaia che mostra, mattarello alla mano, come fabbricare bombe con farina di Chapatti ed acqua ossigenata.

... usando la potenzialità di un'organizzazione decentralizzata il costruttore di bombe ed i suoi allievi possono poi diffondersi in tutto il globo ed usare gli strumenti di traduzione istantanea per parlare una varietà di linguaggi..

Ed anche babelfish diventa uno strumento nelle mani di Al Qaeda!

..Ma quello che è probabilmente lo strumento più utile a disposizione di questi gruppi radicali è la possibilità di trasferire denaro virtuale tra avatar che poi può essere trasformato in denaro reale. La moneta di Second Life, ovvero i Lindens (approssimativamente il camio è 270 Linden per 1$ USA) può essere acquistata tramite carta di credito in un paese ed accreditata ad un avatar per poi trasferirla ad un avatar co-cospiratore in un altro paese. Quest'ultimo poi può convertire i Linden in denaro reale..

Un minaccia terribile, davvero, che però può essere facilmente sgominata leggendosi i termini di servizio di Second Life:

Privacy Policy
Linden Lab può (e tu l'autorizzi a) fornire ogni informazione su di te alle agenzie di polizia o a funzionari governativi, come Linden Lab, nella sua sola discrezione, crede necessario o appropriato per indagare o risolvere possibili problemi o inchieste o come in altri casi richiesti dalla legge

Infatti Second Life, contrariamente a quanto scritto dalla O'Brien, non sfugge alle leggi “del mondo reale,” come si è visto pochi giorni fa, quando è stato vietato il gioco d'azzardo all'interno del gioco.

Quindi per scovare i “terroristi virtuali” basta chiederne i dati alla Linden Lab, per poi scoprire, magari, che gli emuli virtuali di Bin Laden ed Al Zawahiri non erano altro che ragazzini brufolosi dell'Idaho oppure che si tratta, semplicemente, di una trovata pubblicitaria di Linden Lab per risollevare un Second Life in difficoltà.

Ma scorrendo le righe dell'articolo del giornale australiano si sprofonda ulteriormente nel ridicolo.

Si apprende infatti che, dopo tutta la retorica strappalacrime dei cadaveri virtuali e degli edifici demoliti dalla bomba jihadista, in realtà non c'è stata nessuna bomba virtuale ma si è trattato di “un errore del computer che [la ABC] è stata in grado di correggere in un paio d'ore. Tuttavia [la ABC] sta prendendo in considerazione sul serio la possibilità di un attacco terroristico”.

Un errore software? E il fronte militante jihadista per spodestare il governo (quale poi?) che fine ha fatto?

Non finisce qui! Infatti Kevin Zuccato, capo dell'Australian High Tech Crime Centre di Camberra, durante il suo intervento ad una Convention sulla sicurezza a Sidney, ha rivelato nuovi ed inquietanti sviluppi...

I terroristi possono esercitarsi in giochi come World of Warcraft in un ambiente simulato, usando armi che sono identiche a quelle reali

Ecco un esempio del “training dei terroristi” su World of Warcraft:



Secondo Kevin Zuccato dobbiamo temere attacchi suicidi di Jihadisti che cavalcano Draghi neri brandendo asce magiche e lanciando incantesimi?

Ashoka

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
ptimolla
Inviato: 6/8/2007 6:04  Aggiornato: 6/8/2007 6:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/7/2006
Da: Taranto
Inviati: 353
 Re: Terrorismo virtuale
Vojo vede' il video di world of warcraft...un si vede !

Cmq farina e fertilizzanti fosfati solidi ,possono davvero comporre ordigni....insomma ordigni..diciamo bombette natalizie!
Ma sti al-qaedisti oltre a vivere nelle caverne insieme agli orsi,non c'hanno manco i soldi per comprare 2 raudi ???

che poi ,sui giornali diventerebbero sicuramente delle minuke!

Pensate se decidessero di fare un attacco in un campo sportivo,a colpi di michette,rosette e sfilatini !...oppure col pane di Altamura o di Matera (circonferenza da 35 cm in su)....sarebbe una strage!

Legge di Murphy sulla ricerca
Una ricerca abbastanza lunga tendera' a confermare ogni teoria.


Legge di Maier
Se i dati non corrispondono alla teoria, vanno eliminati.
Opossum
Inviato: 6/8/2007 8:47  Aggiornato: 6/8/2007 8:47
So tutto
Iscritto: 30/7/2007
Da:
Inviati: 10
 Re: Terrorismo virtuale
il pane di altamura che passa i 5 giorni a casa mia viene classificato come arma bellica!!! Prova a lanciarlo, lascia di quei crateri...

Cmq io a World of Warcraft ho giocato per un po' di tempo, a parte creare dipendenza mi fa sbellicare che si allenano con armi reali !!!!

Me lo vedo un terrorista con uno spadone a 2 mani che si avventa contro un poliziotto, oppure con un arco o un fucile caricato a sassetti, tipo guerre di secessione....

Non fanno più manco i terroristi de na volta.... aspetta solo che lo viene a sapere Rumsfeld...

"Se ad un Dio si deve questo mondo, non ci terrei ad essere quel Dio: l'infelicità che vi regna mi strazierebbe il cuore."
(Schopenhauer)

http://sabbhe.altervista.org
cocis
Inviato: 6/8/2007 8:59  Aggiornato: 6/8/2007 8:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Terrorismo virtuale
voglio prorpio vedere il drago di bin laden ...

Sarevok
Inviato: 6/8/2007 9:50  Aggiornato: 6/8/2007 9:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/4/2007
Da: Pesaro
Inviati: 191
 Re: Terrorismo virtuale
Io capisco l'informazione di regime e le false flag...ma questa è idiozia!

Lunga vita e prosperità.
Kolza
Inviato: 6/8/2007 10:35  Aggiornato: 6/8/2007 10:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: MMMMMMonza
Inviati: 916
 Re: Terrorismo virtuale
Citazione:
Kevin Zuccato, capo dell'Australian High Tech Crime Centre di Camberra

Bella notizia... a livello delle presentazioni del nostro amico JB...

K

PS A dopo il commento serio... prima devo raccogliere Halfilfe, Doom e Red Alert!

Sertes
Inviato: 6/8/2007 10:36  Aggiornato: 6/8/2007 10:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Terrorismo virtuale
Per adesso ancora niente draghi, ma accidenti in Italia quanti Troll !!

E maghi, tanti maghi, da quelli che fanno esplodere batterie UPS da cui scaturisce un crollo, agli illusionisti che ti fanno vedere un aereo nel video del pentagono (appiccicandolo sulla gif)!

Il bardo poi è il migliore di tutti, se la suona e se la canta tutta da solo! Ma mai una canzone sulle pozze di metallo fuso.

Quindi stiamo in guardia, è vero che questa guerra la si combatte anche su Internet

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
hi-speed
Inviato: 6/8/2007 11:06  Aggiornato: 6/8/2007 11:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Terrorismo virtuale
Linden Lab

Bin Laden (mi avanza una L)

Hi-speed

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
Freeman
Inviato: 6/8/2007 11:09  Aggiornato: 6/8/2007 11:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Terrorismo virtuale
Citazione:
“I terroristi possono esercitarsi in giochi come World of Warcraft in un ambiente simulato, usando armi che sono identiche a quelle reali”

Qui l'incompetenza è così palese che se fossi il capo di questo tizio lo licenzierei in tronco (o forse lo promuoverei, come i poliziotti britannici del caso De Menezes).
Va bene fare disinformazione, ma questo cretino dimostra di non aver mai visto World of Warcraft (per gli aficionados, WoW); avesse tirato in ballo un titolo FPS (First Person Shooter), avrei capito, tipo Raibow Six ed emuli vari, F.E.A.R., HalfLife2 e, anche e soprattutto, se parliamo di armi vere simulate, udite udite, America's Army.
Ma parlare di "simulazioni di terrorimo" in un gioco fantasy, tirato in ballo probabilmente solo perché è il più popolare di tutti (con 9 milioni di abbonamenti al momento), travalica qualsiasi bufala.
Dov'è l'antibufala? Mai che ci sia, quando serve davvero...

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
cirocat
Inviato: 6/8/2007 11:23  Aggiornato: 6/8/2007 11:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/7/2007
Da:
Inviati: 157
 Re: Terrorismo virtuale
Anno 2013 , 11 settembre , apertura dei tg : <ATTACCHI TERRORISTICI SU SCALA MONDIALE, ALLA CASA BIANCA LE MORTI DA ANTRACE NON SI CONTANO,
IL PENTAGONO DEFINITIVAMENTE RASO AL SUOLO, UN CRATERE AL POSTO DEL VATICANO, IL CREMLINO IN FIAMME, ELISABETTA CANALIS TORNA CON BOBO VIERI, NUOVE LEGGI SARANNO PRESTO EMANATE CONTRO QUESTI ATTACCHI CHE SI PRESUME SIANO DA RICONDURSI , PROBABILMENTE , CERTO,O COMUNQUE LEGATE, E MOLTO VICINO ALLE NUOVE CELLULE DI AL KAEIDA.
Previsioni del tempo, bè ormai lo sapete cielo sereno su tutta Italia a parte la solita patina bianca
diffusa dagli aeroplani con le loro normalissime scie.
Naturalmente le notizie dell’apertura provengono dal mondo virtuale second life.>



Nel frattempo la gente cerca un qualsiasi rifugio antiatomico,la borsa è crollata , il prezzo del petrolio,secondo voi cosa fa?, e verranno emanate più dure e repressive leggi per salvarci dai
terroristi che ormai pare siano davvero dappertutto.

ROBA DA RIMPIANGERE I BEI TEMPI DEL PACMAN.

Kolza
Inviato: 6/8/2007 12:42  Aggiornato: 6/8/2007 12:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: MMMMMMonza
Inviati: 916
 Re: Terrorismo virtuale
Ragazzi, ecco cosa mancava!
L'ultima canzone di Irene Grandi: Bruci la città!

Citazione:
Bruci la città
e crolli il grattacielo


Più terrorismo di così...

Wintermute
Inviato: 6/8/2007 12:42  Aggiornato: 6/8/2007 12:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: aree riservate e protette
Inviati: 1096
 Re: Terrorismo virtuale
...su second life non è possibile uccidere avatar o distruggere oggetti non di tua proprietà.

il giornalista ha perso l'ennesima occasione di star zitto.

tra l'altro mi chiedo: come fanno i giornalisti ad informarsi? leggono un'ansa e morta li, o si vanno a documentare? bastano meno di 10 secondi di Google per trovare tutto. sempre.
leggi, regolamenti, video, TUTTO! come fanno ad uscirsene con certe sparate? come fanno ad essere così approssimativi, grossolani, faciloni per non dire rinco****niti ? che gentaglia, meno male si auto-estingueranno.

Salvo il mondo...
ma con quale estensione?
Thibault
Inviato: 6/8/2007 13:06  Aggiornato: 6/8/2007 13:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Un mondo folle
Inviati: 343
 Re: Terrorismo virtuale
Strano che non si menzioni al satanismo visto che si parla di internet e di giochi di ruolo...
Ho sempre trovato tra il comico e il grottesco articoli come questo che parlano di una cosa sconosciuta sia a chi scrive che a chi legge... Chissa perché poi la gente si fa un'idea negativa di certe cose.
P.S. Se fai un gioco ambientato per esempio nella seconda guerra mondiale lo trovo difficile non andare in giro armati

Citazione:
“I terroristi possono esercitarsi in giochi come World of Warcraft in un ambiente simulato, usando armi che sono identiche a quelle reali”


Ma ha mai visto le armi e le armature di wow? Okkio che il prossimo attacco terroristico sarà a carnevale con i terroristi vestiti da mucche...

E' una tranquilla notte di regime
Dusty
Inviato: 6/8/2007 13:13  Aggiornato: 6/8/2007 13:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Terrorismo virtuale
Citazione:
che gentaglia, meno male si auto-estingueranno.

Fintanto che ci saranno le sovvenzioni statali a pagargli lo stipendio dubito fortemente che si estingueranno...

Qui nel post in cui ne ha parlato il Beppe:
http://www.beppegrillo.it/2006/01/editoria_di_sta_1.html

Anche Report se ne è occupata, non ho il link sottomano ma questo è un sunto del loro servizio:

Lo stato finanzia l'editoria per circa 700 milioni di euro all'anno. A chi, come, e soprattutto a che titolo vengono spesi questi soldi?
Poiché in Italia si legge poco e nessun giornale riesce a vivere di sole vendite, nel 1981 fu approvata una legge, pensata proprio per dare sostegno ai giornali di idee, come i giornali di partito, penalizzati dal mercato e non sorretti dalla pubblicità e allegati.
Ma nell'inchiesta di Bernardo Iovene scopriamo che in realtà i giornali considerati di partito oggi in tutto prendono il 5% degli stanziamenti. E allora il restante 95% a chi va? I lettori dei quotidiani non lo sanno, mentre lo sanno bene gli editori, che incassano corposi contributi su spese telefoniche, elettriche e costo della carta.
Una fetta di finanziamenti va poi a una galassia di giornali che hanno ottenuto l'accesso ai finanziamenti grazie alla firma di due deputati, spesso di schieramento opposto, che hanno dichiarato l'appartenenza della testata a un movimento politico. Come il Giornale d'Italia, 'Organo del movimento unitario pensionati uomini vivi', che gira parte dei suoi contributi alla Lega. Ma non sono i soli, ci sono anche le Tv locali, per esempio Teleoggi, con i soldi pubblici ha "ringraziato" l'ex ministro Gasparri per l'attenzione dimostrata.
Anche Radio Padania e Radio Maria incassano.
E anche il quotidiano "Sportsman, Cavalli e Corse".
Alla fine della fiera i giornali prendono un sacco di soldi ma i giornalisti precari e sottopagati sono sempre di più.

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
shevek
Inviato: 6/8/2007 13:16  Aggiornato: 6/8/2007 13:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: Terrorismo virtuale
Salut y Libertad Ashoka!


Dici:Citazione:
Secondo Kevin Zuccato dobbiamo temere attacchi suicidi di Jihadisti che cavalcano Draghi neri brandendo asce magiche e lanciando incantesimi?


Beh, in fin dei conti, nella VU sull'11/9 gli attentatori suicidi già sospendono abbondantemente le leggi della fisica... Se credi alla VU puoi credere a qualunque cosa: anche che con acqua, farina e ammoniaca puoi costruire terribili esplosivi (magari con la recita dell'opportuna formula magica).


Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
LoneWolf58
Inviato: 6/8/2007 13:27  Aggiornato: 6/8/2007 13:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Terrorismo virtuale
Citazione:
“I terroristi possono esercitarsi in giochi come World of Warcraft in un ambiente simulato, usando armi che sono identiche a quelle reali”
Meglio sarebbe usare un COD o un CS se non America's Army... gli orchi sono troppo intelligenti per farsi esplodere
A quando le tasse sulla seconda casa (in second life)
Vabbeh, archiviamo l'ennesima demonizzazione di internet e video giochi... e tiremm innanz...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
goldstein
Inviato: 6/8/2007 14:13  Aggiornato: 6/8/2007 14:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Terrorismo virtuale
Qualche commento da Slashdot:

Li combattiamo nella seconda vita per non doverli combattere nella prima.

Spero davvero che usino WoW come campo d'addestramento. E' l'unico modo per vincere questa "guerra al terrore". I terroristi saranno spiazzati dalle differenti leggi della fisica vigenti nel mondo reale.
Posso già immaginarlo... un terrorista vede un aereo, salta su un uccello pensando che abbia le stesse abilità del Netherdrake in WoW e prova a volare per intercettare l'aereo e farlo schiantare con la sua palla di fuoco di 12° livello. O meglio, potrebbero anche lavorare nelle miniere d'oro per sovvertire le malvagie economie occidentali.

Questo significa che Second Life e WoW sono diventate organizzazioni coinvolte coi terroristi.
Questo significa che chiunque si iscriva a Second Life o Wow ora potrebbe avere collegamenti col terrorismo.
Di conseguenza: tutti su Second Life e Wow sono soggetti a intercettazioni arbitrarie, congelamento dei beni, investigazioni del DHS, etc.
(sarcasmo stupido? spaventosa realtà Orwelliana? o assurda teoria della cospirazione? Decidi tu.)

Spiacente, signore. Questo è puro terrore. La logica e la ragione sono nella stanza accanto.

Quando l'FBI è venuta per i troll,
sono rimasto zitto.
non ero un troll.
Quando hanno preso gli orchi,
sono rimasto zitto;
non ero un orco.
Quando sono venuti per gli elfi scuri,
non ho parlato;
non ero un elfo scuro.
Quando sono arrivati per me,
non c'era più nessuno che potesse difendermi.

Ed io che pensavo si allenassero in quei piccoli camion (Powell ce li ha mostrati) in Iraq. Mi sbagliavo. Usano i tubi. (è un riferimento a questo, n.d.t.)

Ecco dove nascondevano le armi di distruzione di massa.. ad Ironforge! (la città dei nani, nascosta sotto una montagna, n.d.t.)

La SLLA non è una vera organizzazione "terroristica." E' un gruppo di persone poco divertenti che credono che fare esplodere replicatori di immagini vicino ad edifici in SL significhi qualche sorta di rivoluzione giacobina. Parlo seriamente. Guardate al loro white paper.
E per quanto riguarda terorristi reali: francamente, spero che stiano facendo pratica in Second Life. Perchè con tutti gli altri modi che esistono più duri da tracciare che potrebbero usare per comunicare informazioni - canali irc, forum nascosti e criptati, instant messaging personalizzati, etc - sceglierebbero così un programma pubblico nel quale chiunque può accedere ad ogni cosa e la comapgnia registra religiosamente qualunque chat che passa nel loro network, e parla esplicitamente di disciplinare le persone sulla base dell'analisi delle registrazioni delle chat.

Ecco perchè gli attentati di Londra e Glasgow dell'altra settimana sono falliti così miseramente.
Pensavano che le loro magie di detonazione e protezione dal fuoco avrebbero funzionato anche fuori dal gioco.

Quando si parlò di criminalizzare le persone per il sesso virtuale negli ambienti virtuali, una delle risposte che vennero dette per mostrare quanto è un'idea ridicola, fu proprio quella di far notare che allora dovremmo criminalizzare i giocatori di WoW per l'omicidio virtuale...

cocis
Inviato: 6/8/2007 14:51  Aggiornato: 6/8/2007 14:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Terrorismo virtuale
ho letto sul giornale di oggi che è passata la legge di bush sulle intercettazioni telefoniche .. ora bush può spiare qualsiasi persona senza autorizzazione ..e d'ora in poi i turisti che vogliono andare in usa dovranno chiedere il visto e dire anticipatamente le città che vogliono visitare ... peggio della vecchia unione sovietica..

mc
Inviato: 6/8/2007 14:55  Aggiornato: 6/8/2007 14:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Terrorismo virtuale
Guarda che gl'USA la esportano la democrazia, mica la usano in patria.

Ma cosa credevi!?

mc

ptimolla
Inviato: 6/8/2007 14:55  Aggiornato: 6/8/2007 14:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/7/2006
Da: Taranto
Inviati: 353
 Re: Terrorismo virtuale
Turbonegro
Citazione:
avesse tirato in ballo un titolo FPS (First Person Shooter), avrei capito, tipo Raibow Six ed emuli vari, F.E.A.R., HalfLife2


Hemm...Half Life 2 e' l'ultimo videogioco che questi figuri possono prendere in considerazione...

Parla di un futuro ipotetico in cui una mente suprema "comanda e controlla" tutti ;i cittadini sono tutti "immatricolati" e vengono controllati ovunque dai "combine" (poliziotti) e da macchinette volanti che ti individuano ,ti fotografano,e comunicano la tua posizione.

I terrestri e i vortigaunt sono associati nella resistenza ,in questo mondo infernale senza liberta',
e Gordon Freeman e la fighissima Alix sono i nostri paladini che rovesceranno quest' Ordine...(i nostri mitici terroristi,liberatori!).

Ora,prendere in considerazione un videogame del genere potrebbe aprire le menti troppi cervelli in letargo ;potrebbe far capire che il potere ci "governa e ci controlla" con tutti i mezzi possibili ,

--comprese milionate di telecamere sparse ovunque nelle zone pubbliche,
--telefoni che non hanno mai un solo orecchio dall'altra parte ad ascoltarti
--organi di polizia che devono intimidire e farti gustare ad ogni momento la "potenza" della forza della legge
--ordine sociale tenuto sotto controllo con il semplice concetto che se vuoi vivere(o meglio sopravvivere) devi prendere a tuo modello un pecorone sempre pronto alla tosa
--informazione continua e martellante che deve persuaderti a tenere sempre la giusta inquadratura (... la voce femminile che parla al megafono a City 17)

Insomma,i media non dovrebbero mai parlare di Half Life 2...troppo realistico !

Concludo con una affermazione-domanda...avete mai sentito o letto che le Sofware House sono costrette a mettere sul mercato ogni tot mesi,almeno un videogame guerra o in cui si usano comunque armi vere,in quanto le industrie di armi hanno tutto l'interesse che tutti sappiano cosa sia un MP5,un M1 o un Thompson ?
A me pare di averlo letto su una rivista di videogiochi!

Legge di Murphy sulla ricerca
Una ricerca abbastanza lunga tendera' a confermare ogni teoria.


Legge di Maier
Se i dati non corrispondono alla teoria, vanno eliminati.
Ashoka
Inviato: 6/8/2007 16:21  Aggiornato: 6/8/2007 16:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Terrorismo virtuale
E la disinformatja continua...

TGCOM: Second Life, è allarme terrorismo


Lo scenario è di fantasia ma l'allarme è reale. Dietro gli ultimi attentati su "Second Life" (un attacco nucleare, esplosioni di autobomba in una metropoli), potrebbero nascondersi veri terroristi. Per ora sarebbero soltanto simulazioni virtuali ma presto - sostengono gli esperti - gli estremisti, che usano il popolare sito per reclutare nuovi membri, potrebbero entrare in azione anche nella vita reale.

L'errore sul server che ha distrutto l'ABC tower ora è diventato un attacco nucleare simulato!

Ma non sarebbero tanti immaginari gli autori di alcuni attentati che hanno insaguinato - sul web - la città di Londra. Gli esperti inglesi indagano su un presunto gruppo terroristico, un certo "Esercito di liberazione di Second Life". Fanatici di internet o estremisti pronti ad entrare in azione? [/i]

Ragazzini brufolosi dell'Idaho o pubblicità gratis per Second Life?

I responsabili della realtà virtuale negano di aver trovato tracce di azioni terroristiche ma non escludono che alcuni movimenti possano essere "sospetti".Per non ci sono prove ma il dubbio degli investigatori è che queste cellule potrebbero presto "mettere in pratica" le simulazioni sul web

Ah ecco non ci sono prove!

Di sicuro stanno usando "Second Life", dove è possibile fare affari, comprare o vendere armi, costruire bombe, per creare su internet una comunità di terroristi.


Detta così sembra che su Second Life sia possibile comprare e vendere armi reali, costruire bombe reali e creare attraverso internet una comunità di terroristi reale

LA STAMPA: I terroristi sbarcano su Second Life

Secondo i timori di polizie e servizi segreti di diversi paesi, le organizzazioni del terrorismo islamico potrebbero usare il sempre più frequentato mondo virtuale di internet per reclutare adepti e compiere attentati virtuali a scopo propagandistico.

potrebbero...

Secondo il Sunday Times, i responsabili dell’antiterrorismo temono inoltre che Second Life possa essere usato per trasferimenti di soldi e comunicazioni in codice tre membri di gruppi estremisti.

Fornendo generalità e comunicando su canali pubblici.. geniale!

Kevin Zuccato, capo del Servizio contro i crimini Hi-tech del governo australiano, afferma che gli aspiranti terroristi potrebbero provare ad utilizzare le loro tecniche nel mondo virtuale, per poi portarle in quello reale. «Dobbiamo iniziare a pensare a vivere, lavorare e proteggere due mondi e due realtà», ha affermato a una conferenza sulla sicurezza a Sydney.

Gli orchi stanno arrivando! Alleanza è ora di proteggere due mondi!

Le stesse preoccupazioni vengono espresse da Europol, l’agenzia delle polizie europee, per la quale la natura stessa di Second Life facilita i trasferimenti di fondi a livello internazionale, in un modo assai difficile da intercettare, grazie all’anonimato degli 8,5 milioni di membri che appaiono come Avatar, loro versioni virtuali: attualmente sono già al lavoro per l’Europol consulenti per la sicurezza che valutano i rischi presentati dal mondo virtuale in termini di frodi e terrorismo.

Infatti per trasferire i fondi devono utilizzare carte di credito e conti correnti fornendo tutte le informazioni private del caso. Più anonimi di così!

In teoria, i traffici di denaro (1 milione di dollari al giorno cambiati nella moneta ’locale detta Linden, come l’azienda che ha inventato il sito) su Second Life possono essere monitorati, rintracciando la posizione fisica del computer (attraverso il cosiddetto indirizzo IP), ma in pratica anche questa può essere celata.

E come li trasferisce i fondi il “terrorista”? Usando paypal/carte di credito, etc. oppure infilando i biglietti da 100 dollari nel lettore DVD?

Ma qualche paragrafo più avanti

John Zdanowski, responsabile finanziario della Linden, dice che tutte le transazioni finanziarie vengono monitorate e finora nulla ha fatto scattare una richiesta di intervento a polizia o Fbi

Ovvero finora c'ha raccontato di "terroristi anonimi" e "transazioni anonime" ma in realtà è tutto monitorato.

Ma per alcuni dietro ci possono essere veri estremisti che fanno le prove a fini di proselitismo: Rohan Gunaratna, esperto di terrorismo di un centro studi a Singapore, dice al Sunday Times che negli ultimi tre mesi, almeno 12 jihadisti si sono registrati su Second Life, dagli Usa e dall’Europa.

Alcuni hanno assunto nomi che non destano sospetti, ma c’è stato un ’Irhabi007’ (terrorista007 in arabo).


Peccato che questo Irhabi007 non giocasse a Second Life... ma fosse, secondo l'Economist

un instancabile “webmaster” per diversi siti estremisti .. che “entrava nei computer, per esempio quello dell'Arkansas Highway and Transportation Department per distribuire file video con le dichiarazioni di Abu Musab al-Zarqawi

e che insegnava ai suoi compagni cyber-jihadisti come proteggere il loro anonimato online

Allora vi iscrivete a Second Life mettendo il vostro nome e cognome, oppure con nick come Terrorista69 che fa simpatico, e poi iniziate a fare proselitismo in piazza, attirando l'attenzione.

Ashoka

goldstein
Inviato: 6/8/2007 16:33  Aggiornato: 6/8/2007 17:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: Terrorismo virtuale
Citazione:

Allora vi iscrivete a Second Life mettendo il vostro nome e cognome, oppure con nick come Terrorista69 che fa simpatico, e poi iniziate a fare proselitismo in piazza, attirando l'attenzione.


E questo "Terrorista007 col nick che si ispirava a James Bond", e che prima di essere arrestato voleva fondare youbombit.com per fare concorrenza a YouTube (non me le sono inventate io, purtroppo) sarebbe anche la fonte dei presunti 45 medici pronti a colpire l'occidente... alcuni avrebbero voluto attaccare - qiu è forte l'ispirazione dei videogames - la base di una portaerei... ovviamente erano le solite "informazioni trovate nel pc" che questa gente si sarebbe scambiata allegramente via email, incurante dei vari Echelon, Carnivore.. grazie ai loro potenti incantesimi di invisibilità.
Leggete sia l'articolo dell'Economist che del Times Online, quest'ultimo da manuale della propaganda, dove alla fine hanno sfacciatamente (per chi ha strumenti per capire) o subdolamente (per chi si è bevuto la parte sul terrore online e non sa cosa siano questi giochini) infilato una parte sulle telecamere di sorveglianza biometriche...
Do the math.

EDIT: Dopo l'immancabile TGCOM arriva anche PcFacile, che ha come payoff: Tutti i Segreti di Internet.
Perlomeno con la "War on Terror" ti ci fai anche delle grasse risate.

La paura più volte presagita ora sembra possa diventare realtà: cellule terroristiche islamiche potrebbero utilizzare il mondo virtuale di Second Life come base di reclutamento fedeli, luogo dove compiere attentati virtuali e "via libera" per lo scambio di denari.

La notizia arriva da un'articolo apparso ieri sul Times Online dove i maggiori esponenti dell'anti crimine ipotizzano l'utilizzo di Second Life da parte di questi gruppi.

Lo stesso Kevin Zuccato del Governo Australiano si dice preoccupato del fatto che le tecniche illecite e terroristiche utilizzate nel mondo virtuale sono presto riproponibili nel mondo reale e che quindi non solo la realtà vissuta quotidianamente va protetta ma anche quella virtuale. [Te capì? n.d.r.]
Anche l'Europol è al lavoro: è costante la supervisione della realtà virtuale di Second Life.

rumenta
Inviato: 6/8/2007 18:44  Aggiornato: 6/8/2007 18:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2006
Da: Repubblica di Genova
Inviati: 801
 Re: Terrorismo virtuale
mc:

Guarda che gl'USA la esportano la democrazia, mica la usano in patria.

no, non è che non la usino, è solo che ne hanno esportata tanta che non ne è rimasta più da loro.....



"La verità dev'essere brutale, violenta, armata ed arrabbiata. Altrimenti soccombe."
mc
Inviato: 6/8/2007 19:16  Aggiornato: 6/8/2007 19:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Terrorismo virtuale
Citazione:
no, non è che non la usino, è solo che ne hanno esportata tanta che non ne è rimasta più da loro.....

Speriamo finiscano le scorte presto!

mc

rekit
Inviato: 6/8/2007 21:05  Aggiornato: 6/8/2007 21:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Terrorismo virtuale
ma che cazzo e'?


tra germania grecia e second life quello che e' chiaro che i media sono passati ad una fase successiva....
quella della presa per il culo all'utente senza proprio minimante preoccuparsi nel cadere nell'assoluto ridicolo.

sara' che e' agosto e tutti i giornalisti che di solito ci informano sono in vacanza, e che al loro posto ci sono momentaneamente forze fresche e vogliose di contribuire al mondo dell'infomazione....


pero' qualcuno per fortuna che sa fare il suo mestiere e' rimasto al lavoro!!!!

tie'! beccativi questa!!!!!!

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2007/08_Agosto/06/armi_militari_americani_iraq.shtml

redna
Inviato: 6/8/2007 21:28  Aggiornato: 6/8/2007 21:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Terrorismo virtuale
....magari leggere su www.kelebek.splinder.com un'intervista al capo della resistenza irakena ci aiuterà a ritrovarare l'aderenza alla realtà, seppur triste?
Loro non vanno in vacanza...per molto tempo ancora
Noi ci andiamo ancora, ma per quanto?

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Thibault
Inviato: 7/8/2007 1:28  Aggiornato: 7/8/2007 1:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Un mondo folle
Inviati: 343
 Re: Terrorismo virtuale
Citazione:
Il Pentagono ha perso la tracce di 190mila mitra Ak 47 e pistole consegnate alle forze irachene nel 2004 ed il 2005.


Ma perchè gli americani consegnano Kalashnikov anzichè m16? Le industrie americane cosa ci guadagnano?

E' una tranquilla notte di regime
fiammifero
Inviato: 7/8/2007 1:30  Aggiornato: 7/8/2007 1:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Terrorismo virtuale
Second life nasce come un "vorrei ma non posso" ma si sta rivelando un "processo alle intenzioni" dove i politici comprano la loro isola , nascono missioni dei gesuiti (e solo questo la dice lunga),quindi .....
A proposito di nemici dei ragni c'e una vespa parasitioda di ragni insidiosissima, detta "vespa manipulatrice" (Hymenoepimecis sp. Fam. Ichneumonidae). La larva di questa vespa, dopo aver cresciuto all'interno del ragno (Plesiometa argyra, Fam. Araneidae), lo induce a costruire una tela completamente differente da quella normale, poi fa la muta e il bozzolo rimane sospeso da questa tela che lo protegge.

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
lamefarmer
Inviato: 7/8/2007 2:39  Aggiornato: 7/8/2007 2:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/9/2005
Da: vacu°u(m)
Inviati: 334
 Re: Terrorismo virtuale
Citazione:
[...] detta "vespa manipulatrice" [...]


hahaha
.. e a tempo perso fa pure il conduttore ?

Ognuno parla di se stesso, sempre e comunque
lupetto197
Inviato: 7/8/2007 6:02  Aggiornato: 7/8/2007 6:02
So tutto
Iscritto: 13/6/2007
Da:
Inviati: 13
 Re: Terrorismo virtuale
salve ragazzi ho trovato questo documentario..e' incredibile non ci volevo credere si chiama zeigeist forse lo avete gia visto..e' in iinglese purtroppo non so comme mettere i sottotitoli su un video se uno ha la compiacenza di farlo..questo se vi interessa ovviamente il sito e' questo
http://www.brasschecktv.com/page/130.html

Zeitgeist

The greatest "unspin" movie of all time


Demolishing the myths
that are destroying our world

This is a long one.

Nearly two hours and it could be tightened up significantly, but from the point of view of content and clarity this is one of the finest expository films ever made.

And it's needed desperately now.

People who are big fans of organized religion, especially US-based Fascist-style Christianity, will be offended by Section One

If you insist that 9-11 was the work of men in caves, you'll find Section Two annoying because will demolish your fantasies.

Section Three will stretch your brain, especially if you've never given thought to how money is created.

If money is oxygen to modern life (and it is), then not understanding who controls the money supply and what they do with that control is near suicidal.

I honestly don't know if there's time for us, but one thing is for certain: if we don't wake up and wake up fast, we're heading down a slippery slope. This movie is a spectacular wake up call.

Because of the demand, there are lots of streaming problems with this one, but it's well worth the wait.

vale letteralmenete la pena di vederlo ciao

cirocat
Inviato: 7/8/2007 9:40  Aggiornato: 7/8/2007 9:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/7/2007
Da:
Inviati: 157
 Re: Terrorismo virtuale
Ashoka, buon commento,smontata, punto per punto, la macchina ufficiale della pseudoinformazione,ma soprattutto grazie per il link a tgcom dove ho potuto leggere (e di conseguenza scapparci una risata) dei 12 guerrieri di Allah,che in quanto guerrieri avranno sicuramente intenzioni bellicose,nessun problema ,noi da contrapporre 12 mercenari ben armati e ben addestrati
magari con un po’ d’esperienza (leggi Irak) li si trova sempre.

GAME OVER


spettatore
Inviato: 7/8/2007 19:39  Aggiornato: 7/8/2007 19:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: Terrorismo virtuale
GRANDE LUPETTO 197 !!!!!!!
Ottimo video da sottotitolare in italiano al più presto. Anche se non si conosce l'inglese vale la pena di vederlo almeno per la prima e la terza parte e soprattutto per il dialogo tra un giornalista ed uno dei Rockfeller: illuminante! Pensate un pò: ben 11 mesi prima del settembre 2001, questo Rockfeller parlava di un grande evento, di invasione di Afghanistan ed Iraq, della stampa che avrebbe fatto sembrare la guerra al terrorismo una cosa reale e poi finiva dicendo che l'obbiettivo finale sarà di microcippare la popolazione mondiale!!!!!!!
Per chi suona la campana?


Lo spettatore

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
Ashoka
Inviato: 8/8/2007 0:57  Aggiornato: 8/8/2007 0:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: Terrorismo virtuale
E anche l'Unità ripeta la stessa litania...


La guerra santa sbarca su Second Life

Anche i movimenti jihaddisti stanno tentando di mettere piede sulla realtà virtuale di Second Life? Secondo i timori di polizie e servizi segreti di diversi paesi, le organizzazioni del terrorismo islamico potrebbero usare il sempre più frequentato mondo virtuale di internet per reclutare adepti e compiere attentati virtuali a scopo propagandistico.
[..]
Kevin Zuccato, capo del Servizio contro i crimini Hi-tech del governo australiano, afferma che gli aspiranti terroristi potrebbero provare ad utilizzare le loro tecniche nel mondo virtuale, per poi portarle in quello reale. «Dobbiamo iniziare a pensare a vivere, lavorare e proteggere due mondi e due realtà»
[..]
Le stesse preoccupazioni vengono espresse da Europol, l'agenzia delle polizie europee, per la quale la natura stessa di Second Life facilita i trasferimenti di fondi a livello internazionale, in un modo assai difficile da intercettare, grazie all'anonimato degli 8,5 milioni di membri che appaiono come avatar, loro versioni virtuali: attualmente sono già al lavoro per l'Europol consulenti per la sicurezza che valutano i rischi presentati dal mondo virtuale in termini di frodi e terrorismo.
[..]
Gli attentati su Second Life, intanto, sono già un fatto: di recente è stata presa di mira la sede della Australian broadcasting corporation, una tv australiana, ufficialmente da teenager ossessionati da internet che si sono dati il nome di Esercito di liberazione di Second Life.
[..]
Rohan Gunaratna, esperto di terrorismo di un centro studi a Singapore, dice al Sunday Times che negli ultimi tre mesi, almeno 12 jihadisti si sono registrati su Second Life, dagli Usa e dall'Europa. Alcuni hanno assunto nomi che non destano sospetti, ma c'è stato un 'Irhabi007' (terrorista007 in arabo).


Le stesse identiche bufale...ovviamente tradotte paro paro dal Times, senza verifica.

Ashoka

Freeman
Inviato: 9/8/2007 12:54  Aggiornato: 9/8/2007 19:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Terrorismo virtuale
A proposito di terroristi virtuali:

MANIPOLATI DIGITALMENTE I VIDEO DI AL-QAEDA

DI PAUL JOSEPH WATSON
Prison Planet

Un esperto analista informatico ha fornito la prova che i cosiddetti filmati di Al-Qaeda sono digitalmente falsificati ed ha inoltre denunciato senza volerlo un sorprendente dettaglio che indica chiaramente che un’organizzazione affiliata al Pentagono è la responsabile diretta del rilascio dei video.

"Neal Krawetz, un ricercatore nonché consulente per la sicurezza informatica, ha fornito oggi un’interessante presentazione alla conferenza BlackHat sulla sicurezza di Las Vegas, riguardo l’analisi delle fotografie digitali e delle immagini video alla ricerca di alterazioni o miglioramenti" (da Wired News).

"Impiegando un programma da lui scritto ( e fornito alla conferenza in CD-ROM), Krawetz è riuscito ad ottenere i tabulati delle tabelle di quantizzazione di un file JPEG (il che indica la compressione dell’immagine) e a determinare il mezzo finale con cui è stata creata l’immagine – cioé il tipo e il modello della camera in caso di immagine originale o la versione del Photoshop impiegata per alterare e ri-salvare l’immagine".

Ma la scoperta più significativa di Krawetz è giunta grazie all’analisi di un dettaglio contenuto in un video di Ayman al-Zawahiri del 2006.

Grazie alla sua analisi Krawetz ha potuto giungere alla conclusione che il logo AS-SAHAB (il supposto ramo informativo di Al-Qaeda) e il logo INTELCENTER (un’organizzazione privata di servizi informativi, con sede negli Stati Uniti, che "monitorizza l’attività terroristica") sono stati entrambi aggiunti al video nello stesso istante (cioè insieme).

E questo indica chiaramente che la stessa INTELCENTER ha prodotto direttamente la registrazione o quanto meno l’ha manipolata prima del suo rilascio.


fonte: Prison PLanet / comeDonChisciotte

EDIT: azz, edo lo aveva già segnalato qui, vabbé, repetita juvant...
ar-EDIT: su Wired hanno postato degli aggiornamenti in calce all'articolo, nei quali l'autore smentisce se stesso: i due loghi non avrebbero uguali "livelli di errore", in pratica non è dimostrabile che siano stait aggiunti allo stesso momento.
amen

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
AteNa
Inviato: 10/8/2007 0:49  Aggiornato: 10/8/2007 0:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/8/2006
Da: IT (sob.)
Inviati: 283
 Re: Terrorismo virtuale
E poi c'era la marmotta che con la cioccolata minacciava i 7 nani..

"Tu diventi responsabile per sempre di quello che hai addomesticato." - Antoine de Saint-Exupéry
Freeman
Inviato: 12/8/2007 17:03  Aggiornato: 12/8/2007 17:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Terrorismo virtuale
Almanacco, 13 agosto 2006.

Editoriale di Panebianco.

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
McOrion
Inviato: 3/3/2011 17:13  Aggiornato: 3/3/2011 17:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/2/2010
Da: Etna
Inviati: 97
 Re: Terrorismo virtuale
Arrivo con solo quattro anni di ritardo ma è bello vedere che qualcuno ancora rammenti Ultima Online e quell'episodio che per noi ragazzini fu così clamoroso

Un saluto da McOrion, Cronache di Britannia per chi all'epoca leggeva The Games Machine.


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA